Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


opinione : L’invenzione dell’acqua calda
Inviato da Redazione il 1/7/2007 10:30:00 (14599 letture)

Si dice “inventare l’acqua calda” per indicare la “scoperta” di qualcosa che esiste da sempre. Ma in realtà anche l’acqua calda è stata “inventata”, poichè essa in natura si presenta - a parte i rari casi di fonti termali, o di zone vulcaniche - sempre a temperatura ambiente, e non “calda” di per sè. Chi ha “inventato” quel proverbio, quindi, ha commesso per primo l’errore di dare per scontato qualcosa che non lo è affatto. Finchè qualcuno non pensò ad avvicinare in qualche modo l’acqua al fuoco, l’acqua calda come “ovvietà” non era mai esistita.

Così dicasi per tantissime altre cose, che tutti diamo per scontate, ma che fino ad un certo giorno della storia dell’umanità non lo erano affatto.

Una delle più sorprendenti è forse il fatto che la lettura silenziosa, ovvero “mentale”, esiste da meno di duemila anni. Fino al trecento circa dopo Cristo “leggere” significava “enunciare le parole a voce alta”. Nessuno aveva pensato che era possibile “farle risuonare nel cervello”, tenendo la bocca chiusa, per ottenere lo stesso identico risultato, se non addirittura uno migliore.

Uno dei primi casi riportati dalla storia è quello di Costantino, che ricevette sul campo una lettera che gli annunciava la morte della madre, ...

... e la lesse - a quanto riferirono i generali presenti alla scena – “muovendo la bocca, ma senza che uscisse alcun suono”.

Un altro classico esempio è quello di Sant’Agostino, che nelle “Confessioni” descrive meravigliato come Sant’Ambrogio (che in realtà era un laicissimo avvocato del Foro milanese), fosse in grado di leggere “senza fare rumore con la bocca”.

(A questo punto è chiaro che la “Biblioteca di Alessandria” dovesse assomigliare più a un mercato rionale che a un luogo di riflessione e di cultura. O forse era solo un luogo in cui si “raccoglievano” i testi più importanti dell’epoca).

Un altro elemento che noi diamo per scontato, nel nostro quotidiano, è la “regola della prospettiva” nelle arti grafiche (pittura, disegno, incisione, ecc.). Lo impariamo addirittura a scuola, che per ogni immagine del mondo reale esiste un “punto di fuga”, collocabile idealmente all’infinito, verso il quale devono convergere tutte le linee che cerchiamo di rappresentare nelle due dimensioni del disegno.

Ma cui furono giorni in cui questa regola non era affatto conosciuta. La prospettiva infatti è una scoperta che risale al Rinascimento, e viene attribuita al Masaccio, con una certa “quota di partecipazione” del Brunelleschi. Prima di allora la tela era uno spazio selvaggio, vuoto in ogni senso, nel quale non esistevano regole, principi o linee ideali sulle quali “appoggiare” la propria visione del mondo reale.

Forse si spiega così quel senso di acuto mal di pancia che può coglierci nel guardare troppo a lungo, ad esempio, un quadro di Giotto, che non ebbe la fortuna di vivere i tempi del Rinascimento.



La notiza della “scoperta della prospettiva” si sparse in un lampo in tutta Europa, e giunse fino a Bruxelles, dove un giovane pittore italiano, Pier Della Francesca, si era a recato per studiare da vicino l’arte dei pittori fiamminghi. Pare che alla notizia il giovane sia saltato su una carrozza alla volta di Firenze, impaziente di apprendere questa nuova tecnica rivoluzionaria.

Sarebbe nato così, pare, il quadro “La Città Ideale” di Pier della Francesca.



(Conclusione: non diamo luogocomune per scontato. Ci furono giorni in cui non esisteva, e potrebbero anche tornare giorni in cui non esisterà più. Dipende da tutti noi.)

Massimo Mazzucco

Voto: 2.00 (2 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
epicureo99
Inviato: 1/7/2007 11:05  Aggiornato: 1/7/2007 11:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/1/2005
Da: Bonastre
Inviati: 150
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Io la scoperta dell'acqua calda l'ho sempre intesa non come la scoperta di qualcosa che è sempre esisto ma come la scoperta di qualcosa che era già stato scoperto e da parecchio tempo.

Per esempio, possiamo dire che l'altro ieri l'ansa ha "scoperto l'acqua calda" facendo illazioni e fornendo da quanto ne so io nuova documentazione sulla morte di JFK, dicendo che Oswald non potè ucciderlo da solo e che probabilmente c'è qualcosa'altro sotto...

http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_155519535.html

Rimpiango quei tempi in cui luogocomune non esisteva e non c'erano tanti contagiati dal morbo di ashcroft, quando si poteva dormire sereni convinti di fare missioni di "pace" per giuste cause, quando si poteva evitare di pensare e fidarsi del telegiornale!

Un ulteriore e infinito grazie ancora a Massimo e a tutti coloro che hanno dato il loro contributo per la crescita di questo sito che adesso che esiste non credo smetterà di farlo, esattamente come l'acqua calda!

Cuando la violencia es esclusiva del estado, tod@s somos terroristas
Redazione
Inviato: 1/7/2007 11:12  Aggiornato: 1/7/2007 11:13
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
EPICUREO: “questo sito che adesso che esiste non credo smetterà di farlo”

Purtroppo non ne sono così sicuro: giuro che la frase finale mi venuta dopo, e non ho certo scritto l’articolo per arrivare a quella conclusione. Ma, come tu sai, dovendo star dietro al sito dal mattino alla sera, è da tempo che non posso più permettermi di lavorare, e con i DVD “ci si arricchisce” solo nelle frecciate velenose dei debunkers.

Il mese scorso sono riuscito a pagare il server per un pelo, ma già per settembre non sono più in grado di garantirlo.

Evidentemente tutti pensano che le donazioni le facciano gli altri, e così alle fine non le fa quasi nessuno.

clausneghe
Inviato: 1/7/2007 11:13  Aggiornato: 1/7/2007 11:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Ciao, Massimo...alla tua

è una minaccia neanche tanto velata?

Ovviamente nulla è scontato,eterno e statico...nemmeno noi lo siamo..

Viviamo il "quì ed ora",accontentiamoci

Ma le nostre opere ci sopravvivono,nel bene e nel male..

E come è accaduto per la tela di Pier della Francesca la speranza è

che rimanga almeno il ricordo documentato di questo esperimento

meraviglioso nel campo della comunicazione inter-personale che

è (stato?) Luogocomune, un luogo virtuale dove è possibile inter-agire con altre "essenze" umane.

Così come l'avvento della prospettiva ha rivoluzionato il modo di raffigurare tramite dipinto, Internet ha rivoluzionato il modo di comunicare tra le persone che finalmente giocano un ruolo attivo in materia di informazione e non solo,potendo liberarsi dal giogo della spesso falsa e non disinteressata informazione di regime impostaci fin'ora in modo passivo dai media .

Comunque vada a finire voglio esprimere il mio Grazie a Luogocomune

Claus N.

Redazione
Inviato: 1/7/2007 11:18  Aggiornato: 1/7/2007 11:18
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
CLAUSNEGHE: Come ho detto varie volte, finchè sarò in grado di manterere in qualche modo la famiglia non abbandonerò mai questo sito. E io non sono come Veltroni, che si rimangia facilmente la parola.

Ma non sono un nababbo, e il sito necessita (anche) della mia costante presenza per rimanere quello che è.

Pausania
Inviato: 1/7/2007 12:00  Aggiornato: 1/7/2007 12:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Ciao Clausneghe

Citazione:
è una minaccia neanche tanto velata?

Credo di interpretare correttamente il pensiero di Massimo dicendoti che di certo non è una minaccia, ma una considerazione lucida dei dati di fatto. Se Massimo dovesse chiudere baracca, non sarebbe un dispetto fatto agli utenti, ma credo sarebbe una grande sofferenza per Massimo, prima ancora che per tutti noi.


Citazione:
Ma le nostre opere ci sopravvivono,nel bene e nel male..E come è accaduto per la tela di Pier della Francesca la speranza è che rimanga almeno il ricordo documentato di questo esperimento meraviglioso nel campo della comunicazione inter-personale che è (stato?) Luogocomune, un luogo virtuale dove è possibile inter-agire con altre "essenze" umane.

Per fortuna nostra le opere di Pier della Francesca non hanno avuto bisogno né di bollette né di energia elettrica per sopravvivere al proprio creatore. Sfortunatamente per noi, Luogocomune ha bisogno di soldi per le bollette che gli forniscono elettricità. Il che significa che è molto più probabile che l'autore sopravviva alla propria opera, che non il contrario.

epicureo99
Inviato: 1/7/2007 12:17  Aggiornato: 1/7/2007 12:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/1/2005
Da: Bonastre
Inviati: 150
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Bhè...effettivamente ci sono dei problemi che io (in quanto epicureo!) non stavo tenendo in considerazione...
E neanche posso dire dire di essere fra i più assidui frequentatori della parte del sito dedicata alle donazioni....

Però meglio ricordarci periodicamente che questo sito non è manna dal cielo e ha bisogno di aiuto per smouvere un po' tutti che scrivere un articolo alla fine del mese dicendo che si chiude.

Già so che non è divertente e che sembra di mendicare però si può sperare che in un lasso di tempo si crei una maggiore sensibilità! Io per esempio già da questa volta prometto che cercherò di essere più costante!
E' anche vero che per esempio non ho la più pallida idea di quanto possa costare tenere su un sito meraviglioso come questo! Forse pubblicare mensilmente quali sono stati (o saranno per quello successivo) i costi cosicchè nessuno si dimentichi...

Le vili questioni di denaro a cui purtroppo bisogna cmq far fronte! e mi rendo perfettamente conto che oltre a tutto il lavoro che ci stai mettendo non è giusto che sia tu ad accollarti tutte le spese.

O magari potremmo chiedere qualche sponsorizzazione in cambio di rendere meno radicali le nostre posizioni, avvicinarci un po' più alle versioni ufficiali, l'aiuto di qualche partito......

Se lasciamo fallire un sito come questo siamo una banda di mentecatti altrochè.....

Un sito che ha insegnato a distinguere a me, come credo a molte altre persone, pagine come quelle di repubblica ora on-line dove la prima notizia è "ovviamente" il terribile attacco terroristico con ben 5 feriti, una macchina che arriva addosso a un aereoporto già in fiamme e non esplode.....strano che non abbiano trovato un corano mezzo bruciacchiato sul cruscotto! mentre più in basso si trovano gli ennesimi danni collaterali, da quanto dice il titolo.....anche se poi leggendo l'articolo 45 sono solo i corpi ritrovati....i morti dovrebbero essere almeno 65 tra i civili....più altri 62 talebani, che in quanto talebani forzatamente guerrieri accaniti contro l'occidente.......

In un conteggio ottimistico siamo dunque 127 a 0

Chi difenderà il male dal bene?

Cuando la violencia es esclusiva del estado, tod@s somos terroristas
lx_alfo_xl
Inviato: 1/7/2007 12:30  Aggiornato: 1/7/2007 12:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/9/2006
Da:
Inviati: 93
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
@epicureo99
Citazione:
Io la scoperta dell'acqua calda l'ho sempre intesa non come la scoperta di qualcosa che è sempre esisto ma come la scoperta di qualcosa che era già stato scoperto e da parecchio tempo.


Condivido pienamente!

vincenzo
Inviato: 1/7/2007 13:46  Aggiornato: 1/7/2007 13:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/6/2004
Da: u-oy-topos middle Oceania
Inviati: 1304
 Re: L’invenzione dell’acqua calda

1 - Non fanno caso, costoro, che quando in Internet compare qualcosa di veramente scottante, scompare nell’arco di pochi minuti? Se invece qualcosa ci rimane per sempre – e pure in bella vista - vuole dire che lì da nascondere c’è ben poco.
Al2012
Inviato: 1/7/2007 14:02  Aggiornato: 1/7/2007 14:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
<<Il mese scorso sono riuscito a pagare il server per un pelo, ma già per settembre non sono più in grado di garantirlo.

Evidentemente tutti pensano che le donazioni le facciano gli altri, e così alle fine non le fa quasi nessuno.>>

Vorrei aiutare economicamente il sito, anche con poco, (purtroppo economicamente non sono ben messo, essendo da tre anni disoccupato) ma penso che se si partecipa in tanti si può raccogliere una cifra che almeno sia sufficiente a coprire le spese di un servizio utile, del resto se compro un quotidiano pago l’edicolante e l’editore.

Non ho idea delle spese che devi sostenere per pagare il server, e di quanto sia necessario per sostenerti. Ma sono sicuro che con l’aiuto di molti si può arrivare ad una cifra utile per sostenere uno spazio di informazione libero.

Volevo chiedere che mezzi si possono utilizzare per poter versare dei soldi (anche pochi), io appartengo alla specie che è rimasta all’era dei versamenti con bollettino postale, per me PayPal è qualcosa di oscuro, non utilizzo la rete per fare acquisti, non sono pratico di queste cose.

So che clikando sui Google Adsense, qualcosa entra, poco, troppo poco, e il più delle volte non ci penso, e anche in questo caso quanto tempo devo restare sullo spazio pubblicitario per poter essere utile economicamente ?
Mi rendo conto che questo tipo di sovvenzione può essere ridicolo….

Ma oltre al PayPal, Come si può fare ??

Io ho un conto corrente postale …..



“Capire … significa trasformare quello che è"
Calvero
Inviato: 1/7/2007 15:22  Aggiornato: 1/7/2007 15:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L’invenzione dell’acqua calda ..per me
Caro Massimo. Ho acquistato il tuo DVD, e ne ho fatto acquistare ad altri.. nel nostro piccolo io come altri sono sicuro che facciamo la nostra parte; ma in quanto questo un "luogocomune" ti chiedo cortesemente: permettimi di essere "banale". Sicuramente non per una forma di giustificazione, e tanto meno per sentirmi il poverello della situazione. Ma credo che il mio intervento potrebbe essere di sprono.. lo spero di cuore..

Vivo dividendo una casetta in affito con i miei, che fa parte di un villaggio che fu costruito per i terremotati del "76 qui in Friuli. Più precisamente ho trasformato la cantina in una sorta di Taverna dove vivo per arrancarmi sulle spese. Ho uno stipendio di 1000 euro al mese, un mutuo sulle spalle (e non per la casa ma per essermi dato la possibilità di arredarmi la mia "caverna" e sistemare un po' la macchina); rilevanti spese di benzina per il mio lavoro in fabbrica ove l'ambiente di lavoro sembra più che altro utile a coltivare i tumori (Acciaieria). Mi concedo due uscite in pizzeria al mese, Due uscite al Cinema. Non posseggo Nulla tranne che la macchina (Finchè dura! 300.000 Km, poi non so come farò); mio padre si porta via 800 euro di pensione dopo 35 anni che si è fatto il culo onestamentre per uno Stato di Merda. Nonostante questi stratosferici vizi mensili: con Bolli, bollette, assicuazioni.. non riesco a mettere via neanche 10 Euro. Finisco puntualmente sotto. Perchè di fatto molti giovani anche se prendono meno di me (per -me- intendo quelli del mio standard) magari hanno le spalle coperte dalla famiglia.

Conscio del fatto che molti vivono in condizioni peggiori delle mie, io ti garantisco 10 Euro al mese. E' la mia parola, se può contare, sino a che sarà possibile.
E credo che se tutti lo farebbero non sarebbe poco.
Ma perchè (..ipotizzo eh) non instituisci una sorta di associazione dove il nostro supporto può essere più costante?
Non so, magari ho detto una bagianata, ma magari qualcuno che ha idee più pragmatiche delle mie, può essere utile alla Causa.

Sperando di non essere apparso un martire (per l'amor di Dio sia mai!) confido nella giusta chiave di lettura per questo Post. Anche perchè io sto bene e sono felice di condividere questa esistenza con chi amo e chi no.
Spero che molti imparino a scoprire l'acqua calda. E' ora che gli intellettualoidi e i ben pensanti paghino lo scotto della loro ignoranza vestita in Frac (come recitava una canzone).

Vostro
Giulio

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Seppuku
Inviato: 1/7/2007 16:13  Aggiornato: 1/7/2007 16:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/9/2006
Da:
Inviati: 35
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
...ci provo (è molto difficile, vedi internet) a tenermi lontano dai vari strumenti di controllo, il dvd ce l'ho già, non ho e non avrò mai la carta di credito quindi mi chiedo come fare per poter contribuire?!?!?

Al2012
Inviato: 1/7/2007 16:18  Aggiornato: 1/7/2007 16:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Come già accennato da epicureo99, sarebbe utile creare un finestra sul sito in cui indicare i costi e le entrate o quanto occorre raccogliere entro un certo periodo, in modo da RICORDARE a tutti, compreso lo scrivente, che si deve fare qualcosa anche economicamente per aiutare un sito di informazione libero ed indipendente. Ognuno poi darà quello che potrà in base alle sue possibilità, questo è ovvio, ma penso che sia utile ricordare che ci sono delle scadenze di pagamento a cui fare fronte....

“Capire … significa trasformare quello che è"
Tubo
Inviato: 1/7/2007 17:04  Aggiornato: 1/7/2007 17:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Ma molto più semplicemente aggiungere uno spazio pubblicitario in più?

Keevan
Inviato: 1/7/2007 17:48  Aggiornato: 1/7/2007 17:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/10/2005
Da:
Inviati: 126
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Per chi come me Paypal non sa come funzioni, non ci sarebbe la possibilità di fare un bonifico bancario?

kalpoterni
Inviato: 1/7/2007 17:58  Aggiornato: 1/7/2007 17:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/10/2006
Da:
Inviati: 217
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Stesso "problema" di sepukku,non ho nessuna carta di credito (e finche posso ne farò a meno) sono però disposto nel mio piccolo a contribuire....te la butto li Mazzucco,apri un c/c postale qua in Italia,cosi da poter usare il vaglia postale,o altrimenti indica come può fare chi non ha la carta di credito.

PathFinder
Inviato: 1/7/2007 19:54  Aggiornato: 1/7/2007 19:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/2/2005
Da: Napoli
Inviati: 248
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Luogo...comunisti

Ma vi si sono intrecciate le dita alla Fantozzi.

Anche chi non può sostenere direttamente il sito può sempre perdere un paio di minuti cliccando sugli adsense di goggle.

Non è molto ma sempre meglio di niente.....e sopratutto è gratis.

Comunque se Massimo manda in PM i dati, che sò, di PayPal qualcuno, che sò me, può mandare qualcosa.

Siamo più di seimila iscritti. Se ognuno mandasse anche un solo euro hai voglia a pagare il server.

Ai miei tempi con la colletta ci si alzava bei soldi.

Gioventù bruciata.

Non è la via che è difficile, è il difficile che è la via.
freemarcel
Inviato: 1/7/2007 20:01  Aggiornato: 1/7/2007 20:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/7/2005
Da:
Inviati: 34
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
prova di collegamento. Un saluto a tutti!
Marcello

"Libertà non è star sopra un albero, non è neanche il volo di un moscone, libertà non è una spazio libero. Libertà è partecipazione" Grande Gaber!
Dusty
Inviato: 1/7/2007 20:29  Aggiornato: 1/7/2007 20:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Qualcuno chiedeva come fare un versamento con carta di credito: il link è in alto a sinistra.
Citazione:
Per chi come me Paypal non sa come funzioni, non ci sarebbe la possibilità di fare un bonifico bancario?

Si, chi è interessato scriva alla redazione: adm[at]luogocomune.net

Siccome non tutti si possono permettere di contribuire economicamente, ricordo inoltre che tra i vari modi per aiutare LC c'è quello di scrivere un articolo di proprio pugno, per esempio commentando una notizia o affrontando un argomento nuovo magari poco dibattuto o a cui è stato dato poco risalto.

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
winston
Inviato: 1/7/2007 21:59  Aggiornato: 1/7/2007 22:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/10/2005
Da: Eurasia
Inviati: 392
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.

.Se stupisce l’acqua calda, scontata oggi, ma non prima di un lungo processo evolutivo (fuoco, argilla, coccio...) ancora di più meravigliano le idee rivoluzionarie che solo aspettavano una pensata:

-la staffa da attaccare alla sella, arrivata solo nel XIII secolo, e con essa la cavalleria...
--Senza: ogni passo un sobbalzo!
-A tavola la forchetta che arriva nel Mille: quanto tempo a mangiare con le mani,
-Nel basket-ball, il cesto bucato: dopo 30 anni di scala a pioli per recuperare la palla ad ogni canestro!
-Il riscaldamento in macchina: qualcuno si sarà chiesto perchè nei film anni 30 invernali sono tutti incappottati e intirizziti nell’abitacolo... Si aspettava quello che pensasse a sfruttare il calore del radiatore!

Venendo al busillis..., perchè non trarre spunto da un aneddoto consumistico? Dal brainstorming che portò ad aumentare consumo e vendite di dentifricio allargando il buco del tubetto...: magari basterebbe rendere
la tag “aiuta il sito” meno discreta e più vistosa...

"Chi controlla il presente controlla il passato, chi controlla il passato controlla il futuro" Orwell, 1984
Pausania
Inviato: 1/7/2007 22:05  Aggiornato: 1/7/2007 22:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Citazione:
ricordo inoltre che tra i vari modi per aiutare LC c'è quello di scrivere un articolo di proprio pugno

Tra gli altri c'è anche quello di procurare un grafico al sito che abbia voglia di darci un mano a dare un mano di bianco al sito. Sicuramente tra tutti coloro che leggono LC qualcuno conosce l'amico bravo in queste cose, non occorre che sia devoto alla causa, basta che sia gratis ( )

Tubo
Inviato: 2/7/2007 2:56  Aggiornato: 2/7/2007 2:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
A mio modesto avviso sarebbe opportuno, date le richieste di denaro, pubblicare i costi che il sito affronta e ai quali deve far fronte mensilmente.

Tutto bello chiaro e documentato.

Poi fare una lista delle diverse opzioni che permettono la donazione.

Fare anche una lista degli introiti mensili derivanti da google ( documentati) e ipotizzare quelli che deriverebbero da un eventuale ulteriore spazio pubblicitario.

Tubo
Inviato: 2/7/2007 3:28  Aggiornato: 2/7/2007 3:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Tornando all'argomento lettura:

Una delle più sorprendenti è forse il fatto che la lettura silenziosa, ovvero “mentale”, esiste da meno di duemila anni. Fino al trecento circa dopo Cristo “leggere” significava “enunciare le parole a voce alta”.
Nessuno aveva pensato che era possibile “farle risuonare nel cervello”, tenendo la bocca chiusa, per ottenere lo stesso identico risultato, se non addirittura uno migliore.




Qunidi l'azione precede il pensiero!


soleluna
Inviato: 2/7/2007 8:30  Aggiornato: 2/7/2007 8:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2005
Da: orbita di Anarres
Inviati: 1309
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Tubo

La fiducia sia con noi

"perche' ballate e vi fate l'acconciatura, visto che qua e' impossibile anche comprare da mangiare?"
"perche' magari oggi e' l'ultimo giorno che viviamo, e vogliamo amarlo quanto piu' possibile"
Grozny
LaoTzu
Inviato: 2/7/2007 9:12  Aggiornato: 2/7/2007 9:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Guardate che si sta aspettando che qualcuno lanci la proposta di una sorta di tessera o abbonamento annuale di: "Luogocomunista VIP" ...

Con tutte le implicazioni del caso ...

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
goldstein
Inviato: 2/7/2007 9:44  Aggiornato: 2/7/2007 10:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Calvero/Alfredo: nessuno vuole che facciate gli eroi.
Non ha senso che chi ha problemi economici venga aiutato da chi ha problemi economici [e per giunta pure seri]... quando si dice che "si crede che ci penserà sempre qualcun altro" non ci si riferisce certo a chi ha già dei problemi egli stesso...

Il punto è che ormai i siti di informazione indipendente cominciano ad avere anche in Italia (dove c'è un ritardo di alcuni anni dagli Stati Uniti) una significativa quantità di lettori, ma davvero una piccolissima percentuale da una mano in senso economico o a livello di contenuti, eppure ci sarebbero molti di più che potrebbero permetterselo... è di questi che si parla. Di tutti quelli che potrebbero risparmiare l'acquisto di un DVD, che leggendo questi siti (e ne conosco molti) risparmiano ora sull'acquisto dei quotidiani, così come di chi potrebbe sottrarre qualche ora al suo tempo libero e scrivere o trascrivere qualcosa.
Nel video di Grillo linkato in Home c'è perfino una tizia del meetup che si lamenta di come siano molte meno di quanto avrebbe potuto pensare le persone a dare una mano...
Sono anche cose che fanno riflettere sul fatto che forse i "grandi giornali" con i loro potenti mezzi riusciranno a mantenere l'egemonia anche in Internet, visto che dall'altra parte non c'è un giro rilevante di mezzi umani, ancor meno economici, e quei pochi che ci lavorano sopra sottraendo il tempo a tutto il resto si devono pure sorbire critiche di ogni tipo magari da lupi travestiti d'agnello che non fanno niente ma vorrebbero tutto ed ogni particolare, spesso compreso in modo sbagliato, è buono per cercare di attaccare e distruggere.
Ad ogni modo questo è fisiologico per vari motivi e seppur ci possa essere qualcuno che legittimamente si fa venir pensato "Ok, ma a me chi me lo fa fare?", io - e parlo anche per molti altri che sono razionali e non istintivi - sono abituato a non dare peso alle cose inutili quindi personalmente faccio quello che mi sembra giusto senza curarmene e passo avanti a questo genere di atteggiamenti, e seppur quanto detto poco sopra, mi da comunque molta speranza vedere che c'è gente che, nella società in cui viviamo ora, si da da fare per delle idee - che si possono condividere o meno - senza volere nulla in cambio, anzi...
Io nell'ambiente lavorativo della "vita reale" non ho mai conosciuto nessuno che lavora gratis. Forse chi critica ogni singola moneta che potrebbe (dovrebbe) girare in questi canali per retribuire le persone, come sarebbe giusto, da chi scrive qui a chi traduce per altri siti, ne conosce molti ed egli stesso lavora gratis... purtroppo gira molta ipocrisia e chiusura mentale anche nei nostri buoni quartieri, basti vedere oltreoceano quanta gente critica Alex Jones perchè fa pagare alcuni dei servizi che offre.
Purtroppo quello che appare "diverso" e non immediatamente comprensibile annebbia la razionalità umana sempre e comunque...

Citazione:
Guardate che si sta aspettando che qualcuno lanci la proposta di una sorta di tessera o abbonamento annuale di: "Luogocomunista VIP" ...


Non che ci sarebbe qualcosa di male, e altri siti come Prison Planet o italiani e di altri campi come treddi.com fanno questo tipo di politiche, tuttavia non è al momento nelle nostre intenzioni.

spettatore
Inviato: 2/7/2007 10:05  Aggiornato: 2/7/2007 10:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Se continuare ad incontrarsi su LC significa donare qualche euro si può anche fare. Ognuno decida come è meglio per sè e la redazione ci faccia sapere come.


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
LaoTzu
Inviato: 2/7/2007 10:17  Aggiornato: 2/7/2007 10:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
E poi c'è il fattore: "in certi ambienti per essere simpatici bisogna essere poveri in canna ..."

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
goldstein
Inviato: 2/7/2007 10:19  Aggiornato: 2/7/2007 10:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Citazione:
E poi c'è il fattore: "in certi ambienti per essere simpatici bisogna essere poveri in canna ..."


Questo è tutto quello che hai da replicare al mio messaggio?
Va bene.
Ti basti sapere che io non sono povero, altrimenti sarebbe stato ben difficile sacrificare il mio tempo per dare una mano a questo ed altri siti, ed era un concetto già spiegato nel precedente messaggio.
Magari la prossima volta potresti provare un'argomentazione un pò più seria che le ultime due, se permetti, le trovo piuttosto sciocche, ed ad un'altra fotocopia mi risparmierò di replicare.

LaoTzu
Inviato: 2/7/2007 10:34  Aggiornato: 2/7/2007 10:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Ti ringrazio per lo sciocco, è un modello al quale tendo con risoluta determinazione.
Ti volevo solo far notare Gold Stein (come potrebbe mai essere povero uno che sceglie nick del genere!? ... E non mi riferisco certo al significato letterale) che il mio ruolo è prezioso, un sito di liberi pensatori anticonformisti, dove ad ogni intervento si attiva solo la claque non è il massimo.
E' mio dovere mostrare al "mondo" che qui c'è reale libertà, "non vorrei mai far parte di un'associazione che accettasse fra i suoi iscritti uno come me G.Marx" ed è pure mio dovere compiere fino in fondo il mio ruolo di insinuatore di dubbi.

Anzi mi propongo per una medaglia ...

Toh! mi è venuta un'idea ... con tutti i creativi che ci sono qui ... perchè non facciamo un pò di merchandising gombloddisda !?

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
goldstein
Inviato: 2/7/2007 11:41  Aggiornato: 2/7/2007 11:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Non ti ho dato dello sciocco, rileggi bene, mi riferivo molto chiaramente alle tue due ultime argomentazioni, e credo che dovrebbero essere più intelligenti (anche questa nuova dell'interpretazione del nick devo farti notare che non mi sembra esattamente geniale, non ti offendere) se vuoi rappresentare quello che ti proponi di fare, ma sta a te.

Al2012
Inviato: 2/7/2007 12:48  Aggiornato: 2/7/2007 12:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Ciao goldstein

Non voglio fare l’eroe.

Dalle parole di Massimo mi sono sentito, giustamente, chiamato in causa e ho sentito il desiderio di dare il mio contributo.

Non conoscendo PayPal (come tanti altri) ho chiesto se si poteva fare altrimenti.

In merito agli “Google Adsense” vorrei sapere se è determinante il tempo di attivazione hai fini economici?

Ho raccolto i suggerimenti, quelli di segno positivo ……

E’ vero potevo evitare di “piagnucolare”, ma quando si vive un certo disagio si sente la necessità di appoggiarsi alla spalla di qualche amico, tanto per sfogarsi …..

cito Lao Tzu

<<E poi c'è il fattore: "in certi ambienti per essere simpatici bisogna essere poveri in canna ...">>

<<Ti ringrazio per lo sciocco, è un modello al quale tendo con risoluta determinazione.>>

<< che il mio ruolo è prezioso, un sito di liberi pensatori anticonformisti, dove ad ogni intervento si attiva solo la claque non è il massimo.>>

<< ed è pure mio dovere compiere fino in fondo il mio ruolo di insinuatore di dubbi.>>

<< Anzi mi propongo per una medaglia…..>>

Non potendo guardarsi negli occhi è importante ricevere certi messaggi, per comprendere meglio con chi si a che fare.

Ti ringrazio per avermi dato la possibilità di comprenderti meglio.

“Capire … significa trasformare quello che è"
LaoTzu
Inviato: 2/7/2007 12:59  Aggiornato: 2/7/2007 12:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Al2012 spero tu mi abbia capito veramente,


Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
AutminRic
Inviato: 2/7/2007 13:40  Aggiornato: 2/7/2007 13:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/11/2005
Da:
Inviati: 163
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Leggere un quotidiano o ascoltare un notiziario ormai mi provocano un fastidio fisico.

Così ho quasi del tutto rinunciato.

Luogocomune mi pare un ottimo investimento alternativo.



E poi non sciopera mai, come il Giornale e Libero...

nike
Inviato: 2/7/2007 15:25  Aggiornato: 2/7/2007 15:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Citazione:
Luogocomune mi pare un ottimo investimento alternativo.



Come mai c'è Beppe Grillo in home page? Ci stiamo arrampicando su gli specchi? Vi siete resi conto della frequentazione decisamente fascista del sito.... probabilmente.....?

Ciao.

Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
goldstein
Inviato: 2/7/2007 15:52  Aggiornato: 2/7/2007 15:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Ciao nike.
Dov'è esattamente il problema ?
Se puoi spiegati, che almeno io non ho capito nulla.

Keevan
Inviato: 2/7/2007 16:33  Aggiornato: 2/7/2007 16:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/10/2005
Da:
Inviati: 126
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
x Dusty
Citazione:
Per chi come me Paypal non sa come funzioni, non ci sarebbe la possibilità di fare un bonifico bancario?

Citazione:
Si, chi è interessato scriva alla redazione: adm[at]luogocomune.net



grazie x la risposta, vi contatterò

ma non sarebbe il caso di scriverlo da qualche parte, il fatto che contattandovi per email è possibile trovare altre forme di pagamento?
giusto una nota, così da tenere aperte + porte.


Keevan

AutminRic
Inviato: 2/7/2007 18:21  Aggiornato: 2/7/2007 18:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/11/2005
Da:
Inviati: 163
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Re: L’invenzione dell’acqua calda

Ciao nike.
Dov'è esattamente il problema ?
Se puoi spiegati, che almeno io non ho capito nulla.

-----

Ehm, neanch'io.... Nike.
Qualcosa non andava nel mio commento?

cherubino
Inviato: 2/7/2007 23:52  Aggiornato: 2/7/2007 23:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Per me sarebbe buono che i gestori del sito rendessero note in una apposita sezione del sito stesso sia le uscite che le entrate, in modo da avere un indice reale di quanto si necessita e di quanto no. A quel punto si potrebbe dividere equamente la spesa. Se io do 10 euro e altri 9 non danno niente perchè "10 euro è assai", a quel punto è meglio che tutti danno 1 euro e passa la paura. La tassa è un sentimento. E' il significato stesso del crescere comune.

E in fondo, il luogo comune è una res publica: un affare di tutti, che serve a tutti e che cresce con tutti..

ps: apprezzo Mazzucco per essersi sempre sforzato di far vedere le cose "in prospettiva". Le visioni piatte le lasciamo ai giornalisti asserviti al potere e al contropotere, che ogni giorno scoprono l'acqua calda e ce la propinano come elisir miracoloso.

soleluna
Inviato: 2/7/2007 23:59  Aggiornato: 2/7/2007 23:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2005
Da: orbita di Anarres
Inviati: 1309
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Cherubino

Citazione:
La tassa è un sentimento


Qui si partecipa volontariamente e lo stesso si fa nel contribuire, chi mettendo a disposizione tempo e capacità, chi danaro, chi nulla.

Meno che mai credo ci si sogna di livellare un contributo unificato (orrore solo a scriverlo), chi vuole da e lo fa nella misura in cui può.

La tassa è un sentimento.... speriamo non ti abbia letto qualche politico, potrebbe adottarlo come nuovo mantra

libera-mente
Pat

"perche' ballate e vi fate l'acconciatura, visto che qua e' impossibile anche comprare da mangiare?"
"perche' magari oggi e' l'ultimo giorno che viviamo, e vogliamo amarlo quanto piu' possibile"
Grozny
mase
Inviato: 3/7/2007 15:11  Aggiornato: 3/7/2007 15:11
So tutto
Iscritto: 8/9/2005
Da:
Inviati: 3
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Giusto perché siamo su Luogocomune... per la precisione la prospettiva era ampiamente conosciuta nell'antica Grecia e nel mondo Romano.
Brunelleschi e Alberti rileggendo attentamente il "De architectura" di Vitruvio (tradotto poi da Poggio Bracciolini alcuni anni dopo) trovarono la quadratura del cerchio che era già nell'aria da tempo. Vedi appunto gli affreschi giotteschi di cui sopra, per i quali si parla di "prospettiva intuitiva".

Certo l'operazione che fercero gli umanisti non fu da poco perché non era illustrata alla perfezione in Vitruvio, nel senso che non essendo centrale nella dissertazione, era menzionata tra le righe.
Un po' come noi parlassimo di viaggi e accennassimo varie volte all'aereo, descrivendo alcune cose che lo riguardano, così en-passant, pensate cosa dovrebbero dedurre eventuali lettori che non ne avessero mai visto uno.

Gli affreschi pompeiani hanno un tipo di prospettiva come quella di Giotto. Se però trovate gli affreschi del cosidetto "Studiolo di Augusto" sul palatino potrete vedere un perfetto esempio di prospettiva centrale.

Calvero
Inviato: 3/7/2007 16:55  Aggiornato: 3/7/2007 16:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Sono consapevole di quello che dici Goldstein.

Concordo e credo così di essermi dato da fare.. perchè a volte (bontà tua credermi, perchè non mi appartiene questa forma-mentis) mettere in piazza i propri panni è un gesto che ci dice che siamo persone fondamentalmente genuine e se magari questo ha potuto muovere qualche scintilla, ne sono certamente fiero. E genuinamente fiero! Mi è piaciuto Mazzucco e in maniera personale ho dato il mio apprezzamento.
Quindi come dici tu, niente eroi, ma un pò di coerenza a chi crede nella filosofia di questo Sito.

Concorderei come altri in una trasparenza delle entrate/uscite. Ovviamente in una certa e dovuta misura. Non troverei invece giusta la totale trasparenza, perchè le responsabilità non sono cosa da poco, ed è giusto per chi le detiene rispettare una sua chiamiamola "privacy professionale".

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
theMatrix
Inviato: 4/7/2007 0:45  Aggiornato: 4/7/2007 0:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/4/2007
Da:
Inviati: 86
 Re: L’invenzione dell’acqua calda


Luogocomune non può morireee! Io avrei un'altra proposta: nel peggiore dei casi si potrebbe usare il blog gratuito offerto da MSN (ribadisco, nel peggiore dei casi!!!). Sarà lento e non offre tutti gli strumenti di questo sito, ma chissà... intanto propongo. AUGURI, ne abbiamo tutti bisogno.
Se dovesse capitare per disgrazia che il sito chiuda, be'.... è stato bello e mi manchereteee!


crochet
Inviato: 4/7/2007 17:46  Aggiornato: 4/7/2007 17:46
So tutto
Iscritto: 12/9/2005
Da: Piemonte
Inviati: 17
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Nel mio piccolo ed in base alle mie possibilità finanziarie, un piccolo contributo ho pensato bene di farlo arrivare a Luogocomune, se tutti facciamo così, ecco che Massimo Mazzucco salva "capra e cavoli" per noi.
Non credete?

cherubino
Inviato: 4/7/2007 21:22  Aggiornato: 4/7/2007 21:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Io insisto sull'avere un registro chiaro, non per mancanza di fiducia, ma per avere un'idea generale e anche una sorta di riscontro.

Anglagard
Inviato: 5/7/2007 9:20  Aggiornato: 5/7/2007 9:20
So tutto
Iscritto: 19/5/2006
Da:
Inviati: 15
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
Penso che se Massimo vorrà rendere i conti pubblici sarà solo una sua scelta, ma non è da questo che devono partire i nostri contributi ( sia come donazioni che come interventi ). Se il sito necessita di 1000€ e ne vengono donati 1500€ io per quel poco che penso di conoscere (se si può definire conoscersi il solo leggersi via commenti internet ) Massimo, sono sicuro che il + li userebbe per migliorare il sito o lavorare magari su altro materiale (tipo un nuovo DVD ), quindi per me chiedere i conti a qualcuno è come non avere fiducia. Sarebbe altresì interessante, visto che qualcuno parlava di giornali, fare presente che noi tutti già paghiamo una tassa per mantenere l' informazione ufficiale, ma di quella non chiediamo i conti, sarebbe davvero "democratico" poter decidere NOI a chi donare quella tassa per avere una "libera" informazione e così vedere i vari ferrara et similia doversi battere per sopravvivere.
Nel mio piccolo, potendolo fare senza grossi sacrifici, sto cercando di capire come funzionano 'sti pagamenti online, al limite se risulto più duro io della tastiera chiederò una guida passo passo ai più esperti, questa è una probabile richiesta d'aiuto se non si era capito

tommasso
Inviato: 8/7/2007 14:49  Aggiornato: 8/7/2007 14:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2006
Da: ZENA
Inviati: 722
 Re: L’invenzione dell’acqua calda
non avendo neanche io Paypal (e anche avendolo non avrei soldi da dare) volevo chiedervi se è veramente utile cliccare i google adsense e come funzionano (più link, uno solo al giorno, uno per pubblicità ecc.)

salud!

"I nostri nemici sono creativi e pieni di risorse, e lo siamo anche noi. Loro non smettono mai di pensare a nuovi modi per danneggiare il nostro paese e la nostra gente, e nemmeno noi." 5 agosto 2004 G.W.Bush

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA