Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : Il veleno della malafede
Inviato da Redazione il 20/12/2006 5:18:38 (17639 letture)

Con la rabbia tipica di chi non si rassegna a qualcosa di più grande di lui, Attivissimo e company stano portando avanti la loro velenosa "smear campaign" contro la verità sull'undici settembre anche sulle pagine delle recensioni del libro/DVD "Inganno Globale" di Macroedizioni.

Questa è la risposta che ho mandato oggi, e che su Macroedizioni comparirà più tardi per motivi di impaginazione. Sono concetti generali, naturalmente (non sono certo sceso a rispondere nel dettaglio), per cui mi sembrava giusto riproporli anche qui, per chi è interessato all'argomento. M.M.

°°°

Sono Massimo Mazzucco, autore del libro e del film in questione, e responsabile del sito luogocomune.net, dove per tre anni sono stati elaborati e discussi i materiali sull'undici settembre che vi trovate presentati.

Devo dire che non sono affatto stupito dalla "caterva" di commenti negativi che compaiono in questa colonna, poichè in realtà si tratta, in tutta probabilità, delle solite tre o quattro persone che ci combattono da anni, e che hanno scoperto che basta ogni volta firmarsi con un nome diverso, per sembrare di essere una moltitudine.

Sia chiaro, c'è anche chi ha portato critiche serie e costruttive, ma nella maggioranza dei casi riconosciamo con grande facilità lo stile di chi da sempre ci combatte, velenoso e meschino insieme, …


… ne riconosciamo le argomentazioni, tanto vuote di contenuto quanto appariscenti nella forma, e ne riconosciamo soprattutto la completa mancanza di desiderio di verità, alla quale si sostituisce una ormai cieca "caccia all'uomo" nei confronti della mia persona. Come se "uccidendo il messaggero" se ne potesse andare anche un problema che è grande ormai quanto il mondo intero.

Su luogocomune siamo oltre seimila iscritti, di cui la grande maggioranza concorda con la tesi dell'autoattentato: potremmo seppellire questa colonna di "recensioni favorevoli" in qualunque momento, ma ho chiesto io stesso agli iscritti di non farlo, proprio perchè potessero risaltare maggiormente i tentativi disperati di coloro che si ostinano a non accettare ciò che è - a presa visione dei fatti - palese per chiunque si ponga di fronte al problema con un minimo di onestà intellettuale.

In realtà è il loro livore la prova migliore che Inganno Globale abbia toccato un nervo scoperto: è il nervo del benpensante, del quieto vivere, del non porsi mai problemi, del fingere di non vedere, di accettare supinamente uno status quo solo perchè costerebbe troppa fatica abbandonare certe convinzioni, grazie alle quali la responsabilità di informarsi non ricade su ciascuno di noi, ma sui mezzi di comunicazione di massa: se "lo dice la TV" vuole dire che è così, e amen.

E così comodo non dover pensare in proprio, ammettiamolo.

Ma è proprio di questo che spesso si approfitta chi ci governa non nel nostro interesse ma nel proprio, come nel caso, sempre più evidente, dell'amministrazione Bush: ci hanno rifilato una bugia dietro l'altra, senza pudore e senza interruzione, sin dal giorno in cui l'ex-governatore del Texas si è insediato alla Casa Bianca, in una elezione vinta a sua volta in maniera tutt'altro che trasparente. Però, per qualche strano motivo, dovremmo credere ciecamente proprio all' evento-cardine che fa da "contenitore" a tutte queste bugie.

Teniamo infatti presente che fino ad oggi sono morte, in conseguenza dell'undici settembre, non solo le tremila persone intrappolate nelle Torri Gemelle, ma oltre seicentocinquantamila civili nel solo Iraq, e almeno centocinquantamila in Afghanistan. Sono più di tutti morti italiani nella Seconda Guerra Mondiale.

Di fronte a tali cifre, io ritengo che sia semplicemente obbligatorio, per ciascuno di noi, informarsi a fondo sui fatti che hanno dato origine a questa carneficina ingiustificata e ingiustificabile. Mentre c'è qualcuno che in cuor suo vuole difendere queste azioni - perchè evidentemente "gli fanno comodo", in maniera egoistica - e fa di tutto perchè il pubblico non si informi di persona, e si fidi di quanto gli hanno raccontato le TV.

***

Potrei infatti rispondere con tranquillità a ciascuna delle obiezioni qui presentate su Inganno Globale, ma finirei per fare solo un gran regalo ai nostri avversari, la cui tattica preferita è proprio quella di sollevare un polverone infinito su ciascun dettaglio della vicenda, con il chiaro intento di far perdere, a chi segue la discussione, il senso reale di quello che si sta dibattendo. Non è inoltre questo il luogo adatto per una discussione che si è già ampiamente svolta sui nostri siti, e con risultati decisamente poco confortanti per chi si ostina a difendere la versione ufficiale. Sui forum di luogocomune dedicati all'argomento ne troverete ampia traccia, mentre nella "Sezione 11 settembre" dello stesso sito - che proprio in questi giorni è in fase di totale rinnovamento - troverete tutto quello che serve a sostentare le affermazioni fatte da libro e film.

Voglio solo dare un esempio di quanto in malafede siano le affermazioni fatte da chi ci attacca: in mille modi diversi, ma sempre con la stessa voce, si sostiene ormai dovunque che io "non presenti le fonti" per le affermazione in contenute in Inganno Globale.

Ebbene, chi ha visto il film sa che nei titoli di coda appare, ben visibile, questa dicitura: "Tutto quanto affermato in questo film è ampiamente supportato dai riferimenti alle fonti che troverete nella apposita pagina di luogocomune.net, sito di cui l'autore del film è responsabile." Mentre nelle pagine iniziali del libro troverete scritto: "Questo lavoro è basato esclusivamente su notizie riportate nel tempo dai maggiori quotidiani e catene televisive mondiali (New York Times, Washington Post, CNN, Time Magazine, BBC, ecc.). I riferimenti alle singole fonti sono quindi reperibili direttamente su una apposita pagina del sito luogocomune.net (del quale l'autore di questo libro è anche il responsabile), nella forma di “link” che portano direttamente ai relativi articoli."

E questa è la pagina suddetta: http://luogocomune.net/site/modules/911/index.php?filename=911/7-Misc/sources/sources.html (Oppure andate nella "Sezione 11 settembre" di luogocomune.net, e in fondo al menù principale troverete il link "Le fonti").

Se i nostri "critici" non sono in malafede, quindi, sono davvero molto distratti.

***

Aggiungo - so che l'Editore mi ammazzerà per questo, ma di fronte a certe basse insinuazioni va detto - che questa è tutto meno che una "operazione per fare soldi": mentre il prezzo di copertina di libro+DVD è stato volutamente limitato alla necessità di ricoprire i costi di produzione e distribuzione, il film è liberamente scaricabile dalla rete, sempre dalle nostre pagine, per chi non potesse permettersi di acquistarlo. A tanto è giunta la nostra cupidigia.

Concludo con un suggerimento, se mi è permesso: la prossima volta che qualcuno vi dice che quelle raccontate da chi contesta la versione ufficiale "sono tutte balle", chiedetegli perfavore se per caso abbia lui/lei una risposta valida ai seguenti punti irrisolti sull'undici settembre (sono solo i più importanti fra quelli denunciati da "Inganno Globale"). Ma soprattutto, chiedetegli di darvi una risposta per TUTTE queste domande, invece di prenderne un paio qui e là, inventarsi una argomentazione qualunque su di esse, e fingere di dimenticarsi completamente di tutte le altre.

Dopodichè le conclusioni sarete perfettamente in grado di trarle da soli.

Grazie per l'attenzione.

Massimo Mazzucco


Qui trovate i punti principali della critica alla versione ufficiale che emergono dal libro/film Inganno Globale:
http://luogocomune.net/site/modules/911/index.php?filename=911/0-Intro/puntpart/puntpart.html

(Oppure andate nella "Sezione 11 settembre" di luogocomune.net, e aprite la pagina "Un punto di partenza" nel capitolo "Introduzione").

°°°

Aggiungo, per il lettori di luogocomune, che nella FAQ Sez. 9/11 è stato anche insertito una paragrafo intitolato "chi è Paolo Attivissimo".

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
music-band
Inviato: 20/12/2006 7:32  Aggiornato: 20/12/2006 7:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Il veleno della malafede
I Senza Vergogna

La memoria è importante, poichè, come recitò il Mago Merlino in un vecchio film (Excalibur di John Boorman): “La maledizione degli uomini è che essi dimenticano”.

Dimenticare può essere un crimine quanto il tacere ed è per questo che mi rifiuto di tacere, e mi rifiuto di cancellare la memoria. Allo stesso modo in cui mi ribello, con tutte le mie forze, ad essere definito “complottista”, ad essere relegato in un “ghetto” , chiuso in una “categoria” che qualcuno si è arrogato il diritto di definire “malsana”; non voglio dimenticare tutti quei nomi, reali e fittizzi, che stanno gettando tonnellate di fango e immondizia sulla memoria e su chi, rinuncia a tutte le piccole comodità e aspirazioni personali e quotidiane, esponendosi alla derisione, per dedicare il suo essere alla ricerca della verità.
Ciò a cui sto assistendo sul sito “Macrolibrarsi”, e mi riferisco alla calunniosa, vigliacca e indecente sfilza di commenti mirati ad insultare e denigrare non solo l'opera, ma la persona di Massimo Mazzucco; è quanto di più indegno scaturisce dal cuore degli uomini. Il punto più basso è raggiunto da quei personaggi, che allo stesso modo del fondamentalista religioso che giustifica i propri omicidi legittimandoli in nome del suo Dio, gridano vergogna in nome del rispetto per le 3000 vittime dell'11 settembre. Tentando di seppellire la ricerca della verità sotto l'infamante accusa del facile guadagno, ai danni della memoria, dei morti e degli ingenui; e tutte queste ignominie, sono state scritte quando il libro e il film ancora non erano stati pubblicati: da persone quindi, che dell'opera filmica ne hanno usufruito gratuitamente, visto che tra proiezioni di volontari e internet, è in circolazione da parecchio tempo.

Come spesso accade, non tutte le voci che vomitano veleno hanno il coraggio di firmarsi per nome e cognome scritti integralmente, e con molta probabilità, alcuni di quei nomi sono pure fittizzi, visto che “concetti e sintassi” sono identici nella forma a quelli di personaggi già noti, alcuni dei quali hanno avuto ampio spazio e risalto proprio su questo sito.
Ma i nomi, reali o fittizzi che siano, apparsi con la bandiera dell'accusa e della calunnia su Macrolibrarsi, vanno ad aggiungersi ad una lista già lunga, fatta non soltanto di un arrogante quanto falsa e blasfema presa di posizione indignata, ma anche di un'omertà ingiusta e pericolosa quanto il pericolo stesso che sta correndo l'intera umanità, di scivolare in un baratro ben peggiore di quello che trascinò il mondo nella seconda guerra mondiale.

A tutti gli “scandalizzati” che gridano “vergogna” in nome delle tremila vittime, ricordo che le “vittime innocenti” legate agli eventi di quel giorno, sono ormai più di centomila, ed hanno tutte gli stessi volti delle vostre famiglie e dei vostri figli; una “vittima innocente” non ha religione, nazionalità, casta o altro. Chiunque può diventarlo andando ad allungare l'ormai innumerabile lista degli innocenti che hanno pagato lo stupido egoismo della storia umana.
Ricordo inoltre, se ce ne fosse bisogno, che la lettera (resa pubblica) fatta pervenire il 26 gennaio del 1998 a Bill Clinton e firmata dall'elite del gruppo neoconservative (responsabile anche del documento definito PNAC), è un documento che comprova l'inesistenza di qualsiasi legame tra la guerra in Iraq e il caso 11 settembre; episodio ancora più eclatante del mancato ritrovamento delle armi di distruzione di massa.
Ai soliti “indignati”, ricordo anche che molti parenti delle vittime dell'11 settembre stanno lottando da sei anni chiedendo risposte ad un'amministrazione che ha aggiunto al già grande dolore per la perdita dei propri cari, il peso dell'umiliazione ignorandoli (complici anche i media) e ostacolandoli in tutti i modi, adesso descritti e documentati nel film: “Press For Truth”, fortemente voluto da quelle stesse coraggiose persone a cui è stato sottratto tanto brutalmente il diritto alla propria felicità e al proprio amore. Andate ad urlare vergogna anche a questi nuovi orfani; Sputategli in faccia le vostre sentenze, accusateli di voler approfittare di facili guadagni, se ne avete il coraggio. Seppellite anche l'ultima briciola di dignità, se una briciola vi è rimasta.

Perchè, come scrisse il mai troppo citato Italo Calvino:

“...L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio.”

L'ignoranza, consapevole quando serve per giustificare i propri comportamenti, o inconsapevole quando è vittima della propaganda e della propria pigrizia, è certamente comoda e meno rischiosa.
E' lunga la lista di nomi reali o fittizzi che deve essere ricordata e mai cancellata quando anche un barlume di verità, verrà a galla illuminando quella zona grigia in cui sguazzano oggi, i giudici in terra del bene e del male. Gli ipocriti, gli arroganti, i senza vergogna.
Non dimenticherò quei nomi, così come non posso sopprimere le grida disperate di tutti gli innocenti che sento provenire dal profondo del mio essere e che mi investono come una furia tutte le volte che qualcuno, con troppa superficialità, o calcolata ferocia, bestemmia sulla loro sorte. Ma probabilmente, ciò che più si dovrebbe fare seguendo un saggio consiglio; è imparare a riconoscere ciò che non è inferno, per dargli spazio e farlo durare.

music-band
Inviato: 20/12/2006 7:33  Aggiornato: 20/12/2006 18:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Il veleno della malafede
BLOBMACROVERGOGNA

Andrea F:

"Inganno Globale" è proprio il titolo giusto per questo film patacca: un vero e proprio inganno nei confronti di tutte le persone che lo guarderanno”

Omar Veron (Torino):

“Una vera e propria patacca. Un Inganno Globale, una vera e propria presa per i fondelli molto fuorviante... si mente spudoratamente sulle telefonate fatte dai 4 aerei. Disinformazione più totale... Vengono presentate delle prove in modo distorto, ed altre completamente nascoste al fine di condizionare e distorcere l'opinione pubblica. Vengono fatte domande in modo tendenzioso senza riportare la spiegazione ufficiale che chiarisce i punti sospetti e toglie quell'alone di mistero che viene creato ad arte”

Stefania Ceccuzzi (Firenze):

“Devo dire che è un documentario interessante, ma per tanti aspetti molto poco veritiero... Tirando le somme, questo film farà anche venire dei dubbi, ma le teorie dell'autore mi sembrano sballate e prive di fondamento”

Alice Capezzuoli (Vienna):

“Film ingannevole, rivolto a quelle persone che dell'11 settembre conoscono poco o nulla e quindi sono più propense a credere alle sciocchezze dell'autore. La mancanza di fonti documentate e di opinioni di esperti (ingegneri, architetti) e una nutrita presenza di filosofi e teologi rendono il tutto ancora più inverosimile. Davvero dovremmo credere ad un filosofo quando anche il celebre architetto Renzo Piano ha affermato che la versione ufficiale è corretta?”

Francesco Losurdo (Cagliari):

“Uno dei peggiori film del secolo. Non solo è un copia e incolla di spezzoni di altri film, ma è pieno di informazioni del tutto false o ingannevoli.”

Davide Ferri (Viareggio):

“Non mi piace, mi sa tanto di lavoro superficiale. Il filmato si contraddice troppe volte e non presenta conclusioni attendibili. Quando afferma che sul pentagono non è caduto nessun aereo e poi dice che i motori ritrovati sul posto non sono di un boeing tocca davvero il fondo. Giudizio ampiamente negativo”

alexander crown (roma):

“il documentario da solo è un inganno globale. non male per una persona che crede che la terra sia piatta e che gli ufo sono fra noi!”

Francesco d'Amati:

“Non ho tempo nè capacità di verificare tutto quanto è riportato nella Verità Ufficiale. Nemmeno in questo filmato. Il quale è completamente privo di precisi riferimenti e fonti. L'unico riferimento è l'autore di cui peraltro non si sa assolutamente nulla se eccetto la passata professione: un regista. Con tutto rispetto, non mi sembra pertanto abbia le basi per sostenere un lavoro di ricerca di questo tipo. E' vero che il filmato si presenta neutrale, ma attenzione: la neutralità è spesso un velo per nascondere faziosità e ipocrisie ben maggiori di quelle dichiarate. Sconsigliato”

Sara Bernardi (Nizza):

“Voto minimo. Questo documentario è solamente un tentativo di far colpo sulla gente con dati falsificati e teorie sballate... Questo DVD sarebbe da vendere come film di fantascienza, pretendere di farlo passare per uno studio serio è ridicolo”

Alessandro R:

“Soldi buttati via. E'come la vecchia storia che l'uomo non è mai andato sulla luna: una marea di interpretazioni errate e teorie sballate create per far colpo sugli ingenui. Se davvero questo Mazzucco crede in quello che dice, dovrebbe andare a presentare le sue teorie di fronte alla comunità scientifica mondiale, e non a persone che per il 99% dei casi dell'11 settembre non hanno che ricordi sfuocati e sono quindi maggiormente manipolabili. Voto finale: 1, ma se ci fosse avrei messo zero: questo film è un'ottima trovata per fare soldi facili, ma sulla pelle (o meglio sul cervello) di tante persone che potrebbero credere ciecamente a tutte le teorie sballate di Massimo Mazzucco & co. Spero che il più presto possibile programmi televisivi seri, come ad esempio SuperQuark (quindi con scienziati seri, non con teologi e "intellettuali" di dubbia provenienza) si occupino di smontare pubblicamente tutte queste "teorie", il cui unico scopo è quello di portare soldi in tasca dei loro divulgatori senza scrupoli, che non si vergognano di prendere in giro la gente e di gettare fango sulla memoria delle quasi tremila vittime di quella immane tragedia che è stata l'11 settembre”

Giordano Castelli:

“Le affermazioni dell'autore sono non solo fuorvianti, contraddittorie e spesso campate per aria, ma vere e proprie travisazioni della realtà. Il foro piccolo in facciata al Pentagono, le Torri cadute senza danneggaiare gli altri edifici e altre amenità del genere sono affermazioni che negano l'evidenza tragica del 9/11. Mi auguro che chi leggerà questo libro e vedrà questo dvd saprà regolarsi utilizzando proprio il buon senso, che l'autore auspica come criterio di valutazione, per valutare da solo il livello, davvero basso, delle affermazioni contenute. Dati tecnici errati, affermazioni dogmatiche che non hanno alcun supporto teorico, palesi forzature prive di alcuna pezza di supporto farciscono il lavoro e lo rendono un esempio di come NON si dovrebbbe fare un'inchiesta... Mi dispiace perché un'altra buona occasione per fare un passo verso la verità, qualunque essa sia, é andato perduto. Con rammarico”

Marco Mattietto (Mirano):

“Voto 0 Accozzaglia di rifritture americane in parte già smentite in italia ed all'estero. Da notare solo il servizio di traduzione di materiale già dimostrato essere falso, contraddittorio, incompleto ma atto a creare una teoria sufficiente a creare dubbi. Sui dubbi si sono costruiti i più grandi successi editoriali...ed i più grandi falsi della storia... Infine per quanto si possa dire di essere supra partes ancora vige l'uso di contrapposizioni nette (e/o insulti a chi sostiene l'ufficiale nel sito del produttore di Inganno Globale, luogocomune.net)per descrivere l'ufficiale, mentre esiste un mondo quello del debunking ignorato da lettori (pochi pregiudizi), editori (pochi guadagni) e stampa (notizie non sensazionalistiche) e media (mazzucco 5 volte a matrix, debunker 1 sola). Ergo, il solito codice da vinci che fa incavolare gli esperti del settore ma accontenta tutti i facinorosi a cui basta un dubbio per il castello di carte che già aveva in mente realizzato”

Elisa Pacini:

“Questo film è ingannatorio: sono un'ingegnere (laureanda) e so bene qual'è il comportamento dell'acciaio alle alte temperature, e non è quello che dice l'autore Massimo Mazzucco. Solo questo basterebbe per stroncare questo documentario... Gentile Giorgio Rosso, gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?) e il suo ragionamento non ha senso. Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia. E'lo stesso ragionamento che ha fatto lei. Saluti”





BLOBMEMORIA

Paolo Attivissimo:

“le principali ipotesi di complotto si basano su informazioni scorrette e incomplete e sulla superficiale approssimazione, incompetenza e talvolta vera e propria malizia manipolativa dei loro sostenitori... Il quadro piuttosto squallido che emerge dalle indagini è quello di un gruppo di "guru" del complottismo che specula sulle emozioni e sulla fiducia delle persone, informandole in modo tendenzioso ma seducente, per vendere libri, DVD e conferenze in un fiorente business del complottismo. C'è anche chi usa il complottismo per sentirsi importante e venerato da un gruppo di seguaci, o per perseguire fini politici. Le tecniche di persuasione usate sono molto efficaci e sono già state viste in moltissimi altri contesti: paranormale, ufologia, negazione dello sbarco sulla Luna, medicine alternative, "scie chimiche" e altre ipotesi di complotto sui grandi eventi storici”

BLOBAGGIORNAMENTO

Francesco M:

In effetti ha ragione la signora Elisa Pacini, il comportamento dell'acciaio non è quello che dice Massimo Mazzucco: basta cercare sui siti universitari di ingegneria o su siti di metallurgia per scoprirlo! All'inizio (Inganno Globale l'ho visto il mese scorso) anch'io ho creduto alle teorie presentate dal documentario, ma poi mi è bastato fare una semplice ricerca per smentire tutto! Ringrazio la signora Pacini per avermi fatto notare questo "piccolo" particolare. Ovviamente voto minimo, questo film è pura disinformazione, che mira a fregare le persone che come me non sanno nulla di ingegneria, mi sono davvero sentito preso in giro

luca masucci (opera):

boh

ulfton
Inviato: 20/12/2006 8:39  Aggiornato: 20/12/2006 8:39
So tutto
Iscritto: 13/5/2005
Da: Inglewood
Inviati: 24
 Re: Il veleno della malafede
Hai il sostegno e l'apprezzamento di tutti noi, Massimo.

Hai il sostengo di chi cerca la verità, che è la cosa più importante, e che va ben aldilà dei commenti da "chiattillo"(1) di Paolo Attivissimo e co.

Sii sempre dalla parte della tua coscienza
Un abbraccio


(1) francesismo partenopeo per indicare persona particolarmente spocchiosa e facente parte dell'alta borghesia. Detestabile.Tutt'altro che di natura politica, questo commento.Chi è napoletano, lo ben sa.

"...and you will know that my name is the Lord, when I lay my vengeance upon thee." (Ezechiele, 25 17)
il mio blog
spadrillas
Inviato: 20/12/2006 8:48  Aggiornato: 20/12/2006 8:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/9/2006
Da: vivo tra u.s.a.e afghanistan
Inviati: 35
 Re: Il veleno della malafede
BRAVO MASSIMO.

il resto sarebbe un di+.

Domanda per chi non crede nella versione ufficiale.

VI rendete conto di quanto un uomo può prendere per il C.U.L.O. l'intero pianeta senza che nessun governo e l'opinione pubblica dica una parola su di lui ma anzi lo si lasci fare col pensiero di"tanto a noi non ci tocca"????(ed è ciò che pensano i falsi-perbenisti, moralisti,e coloro che non hanno mai lottato per ottenere nulla nella loro intera vita.)

ah dimenticavo, l'uomo in questione si chiama BUSH...negate ancora il fatto che abbia preso in giro il mondo intero???

...ora girate lo sguardo dall'altra parte come avete sempre fatto,conigli...

edo
Inviato: 20/12/2006 8:55  Aggiornato: 20/12/2006 8:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Il veleno della malafede
complimenti a Massimo ed a music-band

mi dispiace per il gruppo di detrattori ciechi, è triste osservare l'ostinazione con la quale tengono chiusi i propri occhi ma è la loro condizione. Anche se delude il fatto che questo modo d'agire condiziona penosamente e prevalentemente questa nostra (umana) parte di realtà.

cocis
Inviato: 20/12/2006 9:03  Aggiornato: 20/12/2006 9:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
falsi ingengeri che si spacciano pe tale ...


Citazione:
il peggiore film della storia..




NO COMMENT

ho aggiunto anche io un commento..

orkid
Inviato: 20/12/2006 9:06  Aggiornato: 20/12/2006 9:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/2/2006
Da: La Beverly Hills italiana
Inviati: 786
 Re: Il veleno della malafede
mi viene il vomito.

Non ci sono altre parole per commentare.

"la mia vendetta sarà grassa, grassa"


Autodidatta Bonsai


"Quando l'uomo comune capisce diventa saggio, quando il saggio capisce diventa un uomo comune."
prozak
Inviato: 20/12/2006 9:11  Aggiornato: 20/12/2006 9:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/6/2006
Da: Italia
Inviati: 48
 Re: Il veleno della malafede
Non dimenticare che il gruppo di detrattori è alla fine un gruppo ristretto e non solo come numero ma anche di intelletto...a loro piace fare i camerieri di poteri forti che alla sera gli rimboccano le coperte e li fanno dormire sonni tranquilli...a loro piace così, che qualcuno si prenda cura di loro, pensi per loro, scaricandoli dalla responsabilità di essere attori di primo piano nella costruzione di una storia che sia più vicina all'uomo di buona volontà...un saluto a tutti.
Andrea

cocis
Inviato: 20/12/2006 9:14  Aggiornato: 20/12/2006 9:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
sono un ingengere laureando .. e l'acciaio non si comporta come detto nel film ..ma come nella versione ufficiale..



Bacco
Inviato: 20/12/2006 9:17  Aggiornato: 20/12/2006 9:17
So tutto
Iscritto: 21/6/2004
Da: Lugo (RA)
Inviati: 30
 Re: Il veleno della malafede
Niente da dire... gran bella risposta e naturalmente hai tutto il mio appoggio.
Sto' notando che quest' argomento a livello mediatico è in uno "stallo" veramente imbarazzante.
Molto probabilmente se all'interno degli USA e precisamente a livello politico non si muovono, tutta questa storia verrà "dimenticata" come è successo con JFK.

Complimenti a tutti per l'ottimo lavoro.

Buondì e buone feste, Andrea.

cocis
Inviato: 20/12/2006 9:19  Aggiornato: 20/12/2006 9:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Soldi buttati via. E'come la vecchia storia che l'uomo non è mai andato sulla luna: una marea di interpretazioni errate e teorie sballate create per far colpo sugli ingenui



tccom
Inviato: 20/12/2006 9:27  Aggiornato: 20/12/2006 9:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Elisa Pacini:

“Questo film è ingannatorio: sono un'ingegnere (laureanda) e so bene qual'è il comportamento dell'acciaio alle alte temperature, e non è quello che dice l'autore Massimo Mazzucco. Solo questo basterebbe per stroncare questo documentario... Gentile Giorgio Rosso, gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?) e il suo ragionamento non ha senso. Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia. E'lo stesso ragionamento che ha fatto lei. Saluti”


questa poveraccia mi fa prticolarmente incazzare perchè parla anche a nome della categoria di cui faccio parte...

l'ultima parte, quella dell'ombrello, è stupenda...
la metto nella firma

....spero di vederlo il coperchio che cade dalla pentola

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
spadrillas
Inviato: 20/12/2006 9:32  Aggiornato: 20/12/2006 9:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/9/2006
Da: vivo tra u.s.a.e afghanistan
Inviati: 35
 Re: Il veleno della malafede
QUIZ DI NATALE
indovina se è..

...BUGIA o VERITA'....
analizzare la seguente frase

"ecco come potete vedere da queste foto scattate dal satellite, si notano chiaramente i container con le armi di distruzione di massa, ecco vedete sono qui...e qui!"

(invito a rispondere tutti, anche i falsi perbenisti, i moralisti e gli ottimisti.)

spadrillas
Inviato: 20/12/2006 9:55  Aggiornato: 20/12/2006 9:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/9/2006
Da: vivo tra u.s.a.e afghanistan
Inviati: 35
 Re: Il veleno della malafede
ahh... invito a rispondere anche l'antibufale di nome ATTIVISSIMO...

cocis
Inviato: 20/12/2006 10:08  Aggiornato: 20/12/2006 10:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Autore: spadrillas Inviato: 20/12/2006 9:32:32

QUIZ DI NATALE
indovina se è..

...BUGIA o VERITA'....
analizzare la seguente frase

"ecco come potete vedere da queste foto scattate dal satellite, si notano chiaramente i container con le armi di distruzione di massa, ecco vedete sono qui...e qui!"

(invito a rispondere tutti, anche i falsi perbenisti, i moralisti e gli ottimisti.)


incredibile.. ho trovato bin laden


bin laden casa bianca


PaoloAtti
Inviato: 20/12/2006 10:17  Aggiornato: 20/12/2006 10:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da:
Inviati: 452
 Re: Il veleno della malafede
>… ne riconosciamo le argomentazioni, tanto vuote di contenuto quanto appariscenti nella forma, e ne riconosciamo soprattutto la completa mancanza di desiderio di verità, alla quale si sostituisce una ormai cieca "caccia all'uomo" nei confronti della mia persona. Come se "uccidendo il messaggero" se ne potesse andare anche un problema che è grande ormai quanto il mondo intero.

Massimo, non fare il martire.

Non c'è assolutamente nessun intento di "uccidere" nessun messaggero, men che meno te. Sarebbe fatica sprecata. Ci pensi tu da solo ogni volta che tagli e manipoli le dichiarazioni dei testimoni e nascondi le foto che sbugiardano le tue teorie. Lo fai ogni volta che in Inganno Globale dici una cosa e poi l'esatto suo contrario poco più avanti. Lo fai ogni volta che nascondi le foto dei rottami al Pentagono e le immagini dei crolli per non far vedere che stanno ancora bruciando quando dici che sono spente.

Il complottismo è finito. Jones e Fetzer litigano e parlano di WTC demolito con le microonde e i laser spaziali. Tu e Chiesa, invece di fondare insieme un movimento per la verità italiano, litigate per rubarvi i riflettori. Che bella ricerca della verità.

I vostri risultati in cinque anni? ZERO. Il vuoto pneumatico. Neanche un addetto ai lavori che vi dia ragione. Non avete neanche una teoria unica sulla quale siete d'accordo. Avete soltanto "dubbi" e "domande".

Tu che vivi negli USA, perché non ti schiodi e fai una richiesta FOIA, come fa Scott Bingham? Costa poco, qualche bigliettone. E Scott ottiene risultati. Il video integrale del Doubletree (140 mega), per esempio.

Perché non fai un salto a Washington a vedere se davvero c'è la "collinetta" davanti al Pentagono? Paura di scoprire che non c'è?

No, tu non fai queste cose: non fai nulla di quello che ti potrebbe portare verso vere scoperte. Tu preferisci fare i tuoi film. Che sono poi dei copiaincolla della roba altrui. L'abbinamento casa Milosevic-facciata Pentagono l'hai rubato da Loose Change. Il video di Ernie Stuhl l'hai rubato a Wisnewski della WDR. La lista è lunga.

Sappiamo entrambi cosa succederà sulla scena complottista da qui a settembre 2007. Vuoi tenere all'oscuro i tuoi seguaci fino ad allora, così passano ancora qualche mese senza sconforto, o devo essere io quello che comunica la triste notizia?

La festa è finita. Ricordati di spegnere le luci quando esci.

cocis
Inviato: 20/12/2006 10:22  Aggiornato: 20/12/2006 10:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Autore: PaoloAtti Inviato: 20/12/2006 10:17:52

>… ne riconosciamo le argomentazioni, tanto vuote di contenuto quanto appariscenti nella forma, e ne riconosciamo soprattutto la completa mancanza di desiderio di verità, alla quale si sostituisce una ormai cieca "caccia all'uomo" nei confronti della mia persona. Come se "uccidendo il messaggero" se ne potesse andare anche un problema che è grande ormai quanto il mondo intero.

Massimo, non fare il martire.

Non c'è assolutamente nessun intento di "uccidere" nessun messaggero, men che meno te. Sarebbe fatica sprecata. Ci pensi tu da solo ogni volta che tagli e manipoli le dichiarazioni dei testimoni e nascondi le foto che sbugiardano le tue teorie. Lo fai ogni volta che in Inganno Globale dici una cosa e poi l'esatto suo contrario poco più avanti. Lo fai ogni volta che nascondi le foto dei rottami al Pentagono e le immagini dei crolli per non far vedere che stanno ancora bruciando quando dici che sono spente.

Il complottismo è finito. Jones e Fetzer litigano e parlano di WTC demolito con le microonde e i laser spaziali. Tu e Chiesa, invece di fondare insieme un movimento per la verità italiano, litigate per rubarvi i riflettori. Che bella ricerca della verità.

I vostri risultati in cinque anni? ZERO. Il vuoto pneumatico. Neanche un addetto ai lavori che vi dia ragione. Non avete neanche una teoria unica sulla quale siete d'accordo. Avete soltanto "dubbi" e "domande".

Tu che vivi negli USA, perché non ti schiodi e fai una richiesta FOIA, come fa Scott Bingham? Costa poco, qualche bigliettone. E Scott ottiene risultati. Il video integrale del Doubletree (140 mega), per esempio.

Perché non fai un salto a Washington a vedere se davvero c'è la "collinetta" davanti al Pentagono? Paura di scoprire che non c'è?

No, tu non fai queste cose: non fai nulla di quello che ti potrebbe portare verso vere scoperte. Tu preferisci fare i tuoi film. Che sono poi dei copiaincolla della roba altrui. L'abbinamento casa Milosevic-facciata Pentagono l'hai rubato da Loose Change. Il video di Ernie Stuhl l'hai rubato a Wisnewski della WDR. La lista è lunga.

Sappiamo entrambi cosa succederà sulla scena complottista da qui a settembre 2007. Vuoi tenere all'oscuro i tuoi seguaci fino ad allora, così passano ancora qualche mese senza sconforto, o devo essere io quello che comunica la triste notizia?

La festa è finita. Ricordati di spegnere le luci quando esci.



zakheim
Inviato: 20/12/2006 10:23  Aggiornato: 20/12/2006 10:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2006
Da:
Inviati: 123
 Re: Il veleno della malafede
Non riconoscete lo stesso stile velenoso e acido nel commento di PaoloAtti con certi altri commenti ?

Citazione:
I vostri risultati in cinque anni? ZERO.


Sondaggio NY Times: l'84% degli Americani non crede nella versione ufficiale


Sondaggio Scripps Howard: un terzo degli americani crede all'inside job


Sondaggio Zogby 2004: metà NewYorkesi sostengono che il Governo sia stato complice negli attacchi
[quelli come te dicevano, bè ma sono i NewYorkesi, è un sondaggio che non rappresenta nulla poichè "sono stati direttamente toccati dalla tragedia", allora dopo ne hanno fatto un altro e certe bocche si sono tappate come per magia...]

Sondaggio Zogby: oltre 70 milioni di Americani vogliono una nuova investigazione sull'11 Settembre


Il rappresentante del piu' numeroso gruppo di familiari delle vittime sostiene che il Governo sia stato complice degli attacchi. Dice al conduttore radiofonico Alex Jones che "l'insabbiamento ha dell'incredibile."


Zero, ottantaquattro per cento, siamo lì dai........
Per il resto non vali neanche il bisogno di una risposta, complottismo, seguaci... continua a vivere nel tuo mondo beato (o forse no visto il tuo livore, sembri un Bill O'Reilly italiota) e tanti saluti a te, alle tue variegate fallacie, alle armi di distruzioni di massa, agli esplosivi liquidi e alle bufale che fai finta di non vedere.

"Nel frattempo, compiti a casa: scoprite come campa Griffin. Voglio fare anch'io il suo mestiere, qualunque esso sia." P.A.
sick-boy
Inviato: 20/12/2006 10:35  Aggiornato: 20/12/2006 10:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Il veleno della malafede
Io ho appena scoperto che Mazzuccone (cioè tu) è stato premiato a Venezia (non alla sagra del pesce di Sorrento) per il film Romance nell'86. Tanto basta per stracciare in mille pezzi il cappello introduttivo di attivissimo nel suo blog, quello che dipinge Massimo come un signor nessuno...cacchio hai preso un premio a VENEZIA sei leggermente più figo di loro solo per questo (senza contare il tuo lavoro degli ultimi 3 anni).
Poi leggo fotografo di moda...deve essere questo che li ha fatti imbestiare. Tu a far foto a delle strafiche mentre paolo si fustiga da solo (ricordo quando insistette nel dire "sono brutto" varie volte).

Mi rendo conto che non ti dovrei giudicare per questo (anzi non dovrei farlo proprio), ma il dubbio del ciarlatano è subdolo per chi non è abbastanza sicuro di se stesso da giudicare "autonomamente".

Beh con Venezia direi che la discussione neppure si può aprire (chissà che premi ha vinto Attivissimo)

spadrillas
Inviato: 20/12/2006 10:37  Aggiornato: 20/12/2006 10:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/9/2006
Da: vivo tra u.s.a.e afghanistan
Inviati: 35
 Re: Il veleno della malafede
xPaoloAtti

...si ma almeno potevi rispondere al mio quiz Natalizio.....alla fine la risposta è facile!

sick-boy
Inviato: 20/12/2006 10:38  Aggiornato: 20/12/2006 10:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Alice Capezzuoli (Vienna):

“Film ingannevole, rivolto a quelle persone che dell'11 settembre conoscono poco o nulla e quindi sono più propense a credere alle sciocchezze dell'autore. La mancanza di fonti documentate e di opinioni di esperti (ingegneri, architetti) e una nutrita presenza di filosofi e teologi rendono il tutto ancora più inverosimile. Davvero dovremmo credere ad un filosofo quando anche il celebre architetto Renzo Piano ha affermato che la versione ufficiale è corretta?”


che pena questa persona...

LoneWolf58
Inviato: 20/12/2006 10:44  Aggiornato: 20/12/2006 10:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Il veleno della malafede
x Atti...
gradirei almeno una definizione di...
... addetto ai lavori ...??!!

Ho sentito interviste a piloti Alitalia confermare la difficoltà, se non l'impossibilità, della manovra di approccio al Pentagono... e dato l'ambiente e il fatto di lavorare anche su tratte internazionali, per un pilota, una tale dichiarazione deve essere costata non poco

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
cocis
Inviato: 20/12/2006 10:46  Aggiornato: 20/12/2006 10:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Il veleno della malafede
bush che cerca bin laden


kalpoterni
Inviato: 20/12/2006 10:58  Aggiornato: 20/12/2006 10:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/10/2006
Da:
Inviati: 217
 Re: Il veleno della malafede
Mazzucco,se vai a Washington per vedere se esiste la collina,fai un salto al pentagono e vedi se riesci a farti dare una "borsata" di video sul boeing polverizzatosi nello schianto del 11/9.

Ashoka
Inviato: 20/12/2006 11:04  Aggiornato: 20/12/2006 11:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Massimo, non fare il martire.

Non c'è assolutamente nessun intento di "uccidere" nessun messaggero, men che meno te. Sarebbe fatica sprecata.


Infatti se si uccidesse il messaggero, nella tua logica, si dimostrerebbero vere le sue teorie, no?

Citazione:
Mettiamola così. In situazioni realmente cospiratorie ha da temere per la propria incolumità soltanto chi si avvicina davvero alla verità che i cospiratori vogliono tenere nascosta.

Ergo, se i sostenitori di teorie di complotto sono tutti ancora vivi e vegeti e liberi di parlare, vuol dire che sono molto lontani dall'aver scoperto qualcosa di significativo. La loro esistenza in vita è la miglior prova del fatto che stanno inseguendo fantasie.


Questo l'hai scritto tu qui

Per il resto....

Un vecchio proverbio dice che la gallina che canta è quella che ha fatto l'uovo.

Citazione:
Sappiamo entrambi cosa succederà sulla scena complottista da qui a settembre 2007. Vuoi tenere all'oscuro i tuoi seguaci fino ad allora, così passano ancora qualche mese senza sconforto, o devo essere io quello che comunica la triste notizia?


Mi ricordi tanto alcuni bambini dell'asilo quando avevo 3 anni

Se per te il massimo dell'attivismo per la ricerca della verità è dare qualche bigliettone al governo per farti pubblicare su FOIA dei video...

***

Citazione:
questa poveraccia mi fa particolarmente incazzare perchè parla anche a nome della categoria di cui faccio parte...


Dai Tccom non ti incavolare.. magari è una gestionale..... come me .-) (però tecnologia dei materiali e fisica tecnica nel mio piano di studi c'erano)

Marco

Hammer
Inviato: 20/12/2006 11:08  Aggiornato: 20/12/2006 11:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da:
Inviati: 66
 Re: Il veleno della malafede
Massimo,
per favore, siamo seri.

Vuoi proibirci di scrivere quello che pensiamo?

Vuoi proibirci di mettere in guardia i lettori che il materiale che troveranno è quantomeno "discutibile"?

Vuoi proibirci di suggerire alla gente che se vogliono leggere del materiale serio è meglio che conservino i loro 11,5 euro?

Dai.... poi siamo noi quelli che fanno censura!

fgr
Inviato: 20/12/2006 11:12  Aggiornato: 20/12/2006 11:12
So tutto
Iscritto: 10/4/2006
Da: vicino Cosenza
Inviati: 6
 Re: Il veleno della malafede
personalmente racchiudo Attivissimo e moooolti altri come lui e in generale tutta la casta dei "potenti" con una citazione di Upton Sinclair: «E' difficile convincere un uomo a capire qualcosa quando il suo stipendio dipende dal non capire».
E' un ciarlatano salariato per fare disinformazione...

Hammer
Inviato: 20/12/2006 11:21  Aggiornato: 20/12/2006 11:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da:
Inviati: 66
 Re: Il veleno della malafede
«E' difficile convincere un uomo a capire qualcosa quando il suo stipendio dipende dal non capire».

Complimenti a fgr per l'autorete.

Fin a prova contraria qui si sta discutendo di un libro e di un dvd che MM *vende* e non credo che sia a prezzo di costo.
La frase di fgr è un bellissimo boomerang, visto che Massimo vende libri e dvd e noi no.

PS:
chiedo ai moderatori se è lecito che si dia del ciarlatano a chicchessia come ha fatto il sopracitato fgr.

roberto55
Inviato: 20/12/2006 11:21  Aggiornato: 20/12/2006 11:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/9/2006
Da:
Inviati: 327
 Re: Il veleno della malafede
Ecco… se c’è qualcosa che DETESTO è quando partono polemiche personali e INUTILI come questa.

Massimo: non potevi glissare e lasciar perdere la disputa sui commenti al tuo libro?

Paolo: non potevi lasciar perdere ed evitare di rilanciare?

Fate ognuno il vostro lavoro, portate avanti ognuno le vostre teorie e la cosa si limiti a questo.
E’ mai possibile che ogni tanto dobbiate cominciare a mazzolarvi tra di voi come burattini di un teatro dei pupi?

Ognuno di noi, lettori, è in grado di farsi le sue opinioni… semplicemente leggendo i vostri lavori, semplicemente paragonandoli tra loro, semplicemente auspicando un minimo di fair play, almeno tra voi due.

C’è qualcosa di più grande in ballo, no?... un po’ più grande delle vostre ruggini.
O sbaglio?...

roberto

P.S. I moderatori dovrebbero spostare questo thread nella sezione “Polemiche personali tra iscritti”.
Pane al pane e vino al vino.

Nell' avatar: Hans Hartung, Composition T49. Frammento.
music-band
Inviato: 20/12/2006 11:22  Aggiornato: 20/12/2006 11:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Vuoi proibirci di scrivere quello che pensiamo?


Ci mancherebbe... Blob Memoria, per non dimenticare ciò che scrivete

noreprez
Inviato: 20/12/2006 11:25  Aggiornato: 20/12/2006 11:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
bravo paolo, parole sante, che sottoscrivo in toto!

music-band
Inviato: 20/12/2006 11:28  Aggiornato: 20/12/2006 11:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Massimo: non potevi glissare e lasciar perdere la disputa sui commenti al tuo libro?


Citazione:
Paolo: non potevi lasciar perdere ed evitare di rilanciare?


Roberto55, potevi evitare di dire la tua?

Credo di no, infatti l'hai detta...

noreprez
Inviato: 20/12/2006 11:30  Aggiornato: 20/12/2006 11:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
roberto, non potevi starti zitto?eh! non vedi che li disturbi?

music-band
Inviato: 20/12/2006 11:33  Aggiornato: 20/12/2006 11:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
PS:chiedo ai moderatori se è lecito che si dia del ciarlatano a chicchessia come ha fatto il sopracitato fgr


Paolo Attivissimo lo ha appena fatto, tu lo fai continuamente, che facciamo? Cancelliamo tutto e poi litighiamo sulla censura?

Citazione:
P.S.I moderatori dovrebbero spostare questo thread nella sezione “Polemiche personali tra iscritti”.
Pane al pane e vino al vino


Questo non è un Thread del forum, trattasi della pagina principale "sezione notizie", C'è altro?

erchedem
Inviato: 20/12/2006 11:34  Aggiornato: 20/12/2006 11:34
So tutto
Iscritto: 12/12/2006
Da:
Inviati: 18
 Re: Il veleno della malafede
....forse il sig. in questione è...leggermente... invidioso e stizzito dal fatto di non avere, lui, per primo individuato la bufala dell'11 settembre...e quindi si comporta di conseguenza: …ehh! quando brucia, brucia! Sarei più per l’indifferenza (che brucia ancora di più) A tal proposito si adatta bene una frase che spesso compare nel Suo sito: “ Non metterti …..”
Incanalerei questa “energia” (del Suo sfogo) in cose più importanti e degne.
Non ci sono “solo” 6000 persone “di fianco” a Lei.
Rispettosamente ed affettuosamente
erchedem

LoneWolf58
Inviato: 20/12/2006 11:44  Aggiornato: 20/12/2006 11:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Il veleno della malafede
Mi vien voglia di scrivere solo per poter eliminare quel "so tutto" da sopra l'avatar che comincia a
x Hammer
non vedo cosa ci sia di male a dare del ciarlatano a qualcuno... forse poco elegante o educato ma tant'è se la discussione si anima qualche parolina di troppo ci può anche scappare (senza esagerare però).
Anche perchè chi si è beccato il ciarlatano ha dato del ladro a qualcun'altro se non erro... quindi

Per quanto riguarda la vendita di DVD... questa polemica non la capisco??!! A parte il fatto che con 12 euro non so nemmeno cosa si possa comperare e comunque non credo che nessuno obblighi all'acquisto o almeno non me ne sono accorto... ma poi ai fini del 9/11 che c'azzecca?!
o è il solito sistema per fuorviare l'attenzione dall'argomento centrale (9/11 appunto)...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
spadrillas
Inviato: 20/12/2006 11:44  Aggiornato: 20/12/2006 11:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/9/2006
Da: vivo tra u.s.a.e afghanistan
Inviati: 35
 Re: Il veleno della malafede
QUIZ DI NATALE
indovina se è..

...BUGIA o VERITA'....
analizzare la seguente frase

"ecco come potete vedere da queste foto scattate dal satellite, si notano chiaramente i container con le armi di distruzione di massa, ecco vedete sono qui...e qui!"

(invito a rispondere tutti, anche i falsi perbenisti, i moralisti e gli ottimisti.)
ahh... invito a rispondere anche l'antibufale di nome ATTIVISSIMO...

...allora,nessuno che ha il coraggio di rispodere al quiz??

Hammer
Inviato: 20/12/2006 11:46  Aggiornato: 20/12/2006 11:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da:
Inviati: 66
 Re: Il veleno della malafede
X LoneWolf:

quella sul prezzo non era assolutamente una polemica: Massimo fa BENE a vendere il suo lavoro.

Semplicemente mi sembrava assurdo che Paolo venga tacciato di parzialità perchè ci guadagna... quando qui invece chi ci guadagna (giustamente e legittimamente) è Massimo.

Chiedo scusa per il malinteso.

X Musc-band:
Ok, non sono d'accordo ma va bene.

Ghilgamesh
Inviato: 20/12/2006 11:48  Aggiornato: 20/12/2006 11:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Il veleno della malafede
"Fin a prova contraria qui si sta discutendo di un libro e di un dvd che MM *vende* e non credo che sia a prezzo di costo."

Ecco l'ennesimo ciarlatano (Redazione si può dare del ciarlatano a un ciarlatano? )

Hammer almeno, non credo di chiedere troppo, potevi leggere l'articolo iniziale prima di scrivere boiate immani.

"...film è liberamente scaricabile dalla rete, sempre dalle nostre pagine"

Questa è presa dall'articolo di Mazzucco, quindi o sei in malafede, o non sai leggere! Nel primo caso amen, nel secondo, ritengo difficile tu possa discettare su temperature di fusione dell'acciaio quando non hai basi di italiano.

Un saluto

cocis
Inviato: 20/12/2006 11:49  Aggiornato: 20/12/2006 11:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Autore: LoneWolf58 Inviato: 20/12/2006 11:44:08

Mi vien voglia di scrivere solo per poter eliminare quel "so tutto" da sopra l'avatar che comincia a
x Hammer
non vedo cosa ci sia di male a dare del ciarlatano a qualcuno... forse poco elegante o educato ma tant'è se la discussione si anima qualche parolina di troppo ci può anche scappare (senza esagerare però).
Anche perchè chi si è beccato il ciarlatano ha dato del ladro a qualcun'altro se non erro... quindi

Per quanto riguarda la vendita di DVD... questa polemica non la capisco??!! A parte il fatto che con 12 euro non so nemmeno cosa si possa comperare e comunque non credo che nessuno obblighi all'acquisto o almeno non me ne sono accorto... ma poi ai fini del 9/11 che c'azzecca?!
o è il solito sistema per fuorviare l'attenzione dall'argomento centrale (9/11 appunto)...



il film CARS costa 22€

roberto55
Inviato: 20/12/2006 11:51  Aggiornato: 20/12/2006 11:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/9/2006
Da:
Inviati: 327
 Re: Il veleno della malafede
Per Spadrillas.

Citazione:
....BUGIA o VERITA'....
analizzare la seguente frase

"ecco come potete vedere da queste foto scattate dal satellite, si notano chiaramente i container con le armi di distruzione di massa, ecco vedete sono qui...e qui!"...


Ci provo io, va… tanto per stemperare.

Se ho capito bene, chiedi cosa c’è che non va nella frase che citi.
Giusto?...

Be’… direi che è una frase senza senso.

Un container è un contenitore CHIUSO per sua stessa definizione.
E’ piuttosto improbabile che una foto satellitare di un contenitore chiuso ne riveli il contenuto.

Era questo?...
Ho vinto?...

Sorriso.
roberto

Nell' avatar: Hans Hartung, Composition T49. Frammento.
Hammer
Inviato: 20/12/2006 11:52  Aggiornato: 20/12/2006 11:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da:
Inviati: 66
 Re: Il veleno della malafede
Ghilgamesh,
siccome si sta parlando di ciò che è stato scritto sul sito di Macroedizioni direi che l'argomento principale è l'edizione in commercio.

E comunque RIBADISCO che la mia non era una polemica.

Per il resto non raccolgo le tue provocazioni.

Ciao

Enrico
Inviato: 20/12/2006 11:53  Aggiornato: 20/12/2006 11:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Sappiamo entrambi cosa succederà sulla scena complottista da qui a settembre 2007. Vuoi tenere all'oscuro i tuoi seguaci fino ad allora, così passano ancora qualche mese senza sconforto, o devo essere io quello che comunica la triste notizia?



Che cazzo deve succedere da qui a settembre 2007 sulla scena complottista? Qualcuno me lo spiega? Thanks

LoneWolf58
Inviato: 20/12/2006 11:53  Aggiornato: 20/12/2006 11:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Il veleno della malafede
O.T.
Ma dai "spadrillas" e smettila... ma non le vedi... sono nel container in basso a sinistra... non li vedi tutti quei volatili con l'aviaria... pronti ad essere lanciati verso i paesi occidentali... e che diamine!!

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
noreprez
Inviato: 20/12/2006 11:56  Aggiornato: 20/12/2006 11:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
paolo, spiegaci cosa succederà...(come disse lino banfi, mi hai messo la pulce nell'orecchiola)

Freeman
Inviato: 20/12/2006 11:56  Aggiornato: 20/12/2006 11:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Il veleno della malafede
Una postilla sul fatto che MM venda il CD: scusate, ma tanto per citare l'esimia ingegnera laureanda di prima, ma il fatto che chi produce ombrelli li venda per guadagnarci, implica che gli ombrelli non sinao in grado di assolvere la loro funzione?
Voglio dire, ammesso e non concesso che MM guadagni qualcosina dalla vendita dei DVD (a quel prezzo?? con la versione "compressa" scaricabile liberamente??), questo implica automaticamente che tutto il contenuto sia inaffidabile?
Allora perché non diciamo lo stesso dei tanti autori di libri di storia? loro sì, che scrivono libri per guadagnare...
Ecco la malafede e l'evidenza della polemica strumentale, dell'attacco personale, livoroso e senza basi.
Ci vorrebbe l'ecografia del fegato di PA & co :D

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
spadrillas
Inviato: 20/12/2006 12:00  Aggiornato: 20/12/2006 12:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/9/2006
Da: vivo tra u.s.a.e afghanistan
Inviati: 35
 Re: Il veleno della malafede
x roberto55

non era proprio questo,ma ti mando comunque il premio a casa...

venghino signore e signori,si vince sempreeee!!!

Hammer
Inviato: 20/12/2006 12:01  Aggiornato: 20/12/2006 12:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da:
Inviati: 66
 Re: Il veleno della malafede
In che lingua ve lo devo dire che non era un'accusa e nemmeno una polemica?

Qualcuno ha accusato Paolo di lucrare sulla sua attività: ho solo risposto che MM vende libri e noi no.

E' tanto difficile da capire?

LoneWolf58
Inviato: 20/12/2006 12:02  Aggiornato: 20/12/2006 12:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Il veleno della malafede
è vero...
anch'io voglio sapere cosa accadrà a settembre 2007...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
spadrillas
Inviato: 20/12/2006 12:16  Aggiornato: 20/12/2006 12:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/9/2006
Da: vivo tra u.s.a.e afghanistan
Inviati: 35
 Re: Il veleno della malafede
io lo sò...

a Settembre del 2007.............Nevicherà!!!e saremo tutti spacciati....ah ah ah!!!!

e Attivissimo se la riderà perchè era già pronto con le catene da neve in macchina....
e noi che non gli abbiamo dato retta.....

Marco M
Inviato: 20/12/2006 12:17  Aggiornato: 20/12/2006 12:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/8/2006
Da:
Inviati: 826
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
I Senza Vergogna

Riporto quanto scritto nel thread di ieri di music-band, che può così essere chiuso.

Condivido tutto, non ci dimenticheremo di loro quando (se) un giorno verrà fuori la verità.
Proprio ieri ho letto quei commenti su Macrolibrarsi.

Aggiungo.


Vittorio Zucconi, Repubblica:
Io non difendo nessuna tesi ufficiale, nè inseguo le farfalle spacciate per "ragionevoli dubbi". Se invece di perdere tempo per arrampicarsi sugli specchi del loro anti americanismo, questi neo biscardoni dell'11 settembre dedicassero un po' di tempo a investigare la storia dei dieci aerei che avrebbero dovuto esplodere con misteriosi e improbabili cocktail di aranciata e dentifrici, forse renderebbero un servizio migliore alla causa della verità.

Pierluigi Battista, Corriere della Sera:

Il rifiuto di Tony Blair di istituire una commissione d'inchiesta sugli attentati di Londra non è solo un trasparente messaggio politico ma anche una lezione culturale
[...]
Al complottismo che ribalta i ruoli e permette la larvata innocentizzazione dei massacratori veri e la rude colpevolizzazione di chi ne ha subìto l'azione criminale, Blair ha meritoriamente posto la parola fine.
[...]
Il sottofondo ideologico della mitologia complottista si è rivelato in forme clamorose negli Stati Uniti non appena spenta l'emozione collettiva dell'11 settembre

---
PAtti & Co., ma la domanda di spadrillas non la debunkiamo?
---

GIà che ci sono, butto lì anche questa:

Afghanistan: Bin Laden nel mirino dei francesi ma gli Usa dissero stop

In Afghanistan, in un paio di occasioni i tiratori scelti delle forze speciali francesi avrebbero inquadrato nei loro mirini Osama bin-Laden ma dai superiori statunitensi non sarebbe arrivata l'autorizzazione a procedere, e quindi il n. 1 del terrorismo mondiale la fece franca. E' quanto sostiene un documentario di due giornalisti francesi, Emmanuel Razavi e Eric de Lavarene, dal titolo "Bin Laden, i difetti di una caccia all'uomo".

Le autorita' militari francesi hanno smentito la ricostruzione proposta nel documentario, che sara' mandato in onda il prossimo mese di marzo da una tv via cavo. La fonte delle informazioni riportate da Razavi e de Lavarene sono state fornite da un militare anonimo che racconta come nel 2003 e nel 2004 il "principe del male" fosse finito nei mirini dei tiratori scelti francesi. "Ho Bin Laden", segnalo' un cecchino. Ma passarono diverse ore prima che la richiesta di autorizzazione a far fuoco arrivasse all'ufficiale Usa autorizzato a prendere la decisione. E cosi' non se ne fece niente. Dei 1.900 soldati francesi in Afghanistan, dal 2003 duecento uomini delle truppe speciali sotto comando Usa operano lungo il confine con il Pakistan.

fgr
Inviato: 20/12/2006 12:23  Aggiornato: 20/12/2006 12:36
So tutto
Iscritto: 10/4/2006
Da: vicino Cosenza
Inviati: 6
 Re: Il veleno della malafede
@Hammer: non è un'offesa dare del ciarlatano a un giornalista, volevo semplicemente dire che, appunto, a un giornalista pagato dai colossi dei mass media è inutili spiegarli una qualsiasi cosa, in quanto viene pagato dalle corporation dell'informazione...

p.s. è datti una calmata.. altri hanno capito il senso della mia affermazione!

Pausania
Inviato: 20/12/2006 12:27  Aggiornato: 20/12/2006 12:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Il veleno della malafede
Sono sempre l'ultimo a sapere le cose.

Potevate dirmelo che oggi c'era la gara di rutti...

LoneWolf58
Inviato: 20/12/2006 12:28  Aggiornato: 20/12/2006 12:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Il veleno della malafede
mah!... forse vittorio zucconi (che sia colpa del cognome) non ha afferrato il concetto di "ragionevole dubbio"...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Det.Conan
Inviato: 20/12/2006 12:43  Aggiornato: 20/12/2006 12:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
chiedo ai moderatori se è lecito che si dia del ciarlatano a chicchessia come ha fatto il sopracitato fgr.


Io direi di si quando ci sono dei precedenti come questo!!!!

http://luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=2269&forum=5&post_id=51100#forumpost51100

DOMANDA:D.: Esistono prove che l’Iraq intenda usare le sue armi per altro che la deterrenza e la difesa?

P.A:le "prove" che l'Iraq intende usare le sue armi per altro che la deterrenza e la difesa, assenti secondo l'appello, sono state fornite a marzo 2003 dal lancio di missili contro il Kuwait (nazione non belligerante e già invasa una volta dall'Iraq).

DOMANDA:D.: L’Iraq è oggi una minaccia per la pace nel mondo maggiore di dieci anni fa?
R: No

P.A:questa è una opinione soggettiva.

DOMANDA:D: Quante risoluzioni delle Nazioni Unite Israele ha violato fino al 1992?
R: Oltre 65;

D: Su quante risoluzioni delle Nazioni Unite a proposito di Israele l’America ha posto il veto fra il 1972 e il 1990?
R: più di 30.

P.A:verificare questo conteggio è complicatissimo. Se qualcuno vuole cimentarsi, si accomodi.

CI HO MESSO 2 SECONDI SU GOOGLE!!!SI SI,PROPRIO DIFFICILISSIMO!!!AHHH AHH AHHH

http://www.politicaonline.net/forum/showthread.php?t=284292.



DOMANDA:D.: Quante testate nucleari possiede l’Iraq?
R: 0.

P.A:l'appello dichiara che l'Iraq non possiede testate nucleari. Sarebbe interessante sapere come siano arrivati a questa certezza due attivisti statunitensi, quando i migliori servizi segreti del mondo ancora non sanno nulla di certo.

AHHH AHHH AH AH UAHHH UAHHHH UAHHHH

Ecco a voi il soggetto nella sua grande autorevolezza!

Ciao


spadrillas
Inviato: 20/12/2006 12:49  Aggiornato: 20/12/2006 12:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/9/2006
Da: vivo tra u.s.a.e afghanistan
Inviati: 35
 Re: Il veleno della malafede
mi ha chiamato g.w.BUSH e mi ha chiesto di dire a tutti, per cortesia di moderare i tonni.

(ma non è facile... )

Wintermute
Inviato: 20/12/2006 12:56  Aggiornato: 20/12/2006 12:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
: spadrillas
mi ha chiamato g.w.BUSH e mi ha chiesto di dire a tutti, per cortesia di moderare i tonni.


yum! adoro il tonno crudo!
o a limite senz'olio, basso in sale e...
ovviamente, a basso contenuto di polonio (che trovo particolarmente indigesto)

dite che è OT?
bhè, nella cacofonia non si noterà

Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
Abulafia
Inviato: 20/12/2006 13:09  Aggiornato: 20/12/2006 13:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: Il veleno della malafede
Buongiorno,
per come è stato scritto e per quell'ultima goccia che l'ha provocato, cioè i commenti-fotocopia di sprezzo su Macrolibrarsi.it, l'articolo di oggi mi sembra da leggersi come il chiarimento in pubblico di una persona che, in qualità di pubblico responsabile sia del sito che del materiale venduto, ha subito un pubblico attacco personale.

Poichè non leggo alcun appello alle armi nè invito a risolvere la news in uno scontro tra fazioni, mi piacerebbe che l'andazzo dei commenti non evolvesse in dialoghi inutili (ed infantili) di reciproco sarcasmo tra eventuali cavalier serventi.
Non è obiettivo nè priorità di LC, a quanto m'è dato di conoscere in tanti mesi, occuparsi di 11/9 meramente in funzione anti-Attivissimo.

Andiamo avanti...

...Ars adeo latet arte sua...
spadrillas
Inviato: 20/12/2006 13:24  Aggiornato: 20/12/2006 13:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/9/2006
Da: vivo tra u.s.a.e afghanistan
Inviati: 35
 Re: Il veleno della malafede
NUOVO SONDAGGIO..sulla buonafede e la malafede:

Secondo voi BUSH è in buonafede?

si o no?


Redazione
Inviato: 20/12/2006 13:32  Aggiornato: 20/12/2006 13:32
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il veleno della malafede
ABULAFIA: Siamo GIA' avanti. E' quello che "je rode".

°°°

ROBERTO55: "Massimo: non potevi glissare e lasciar perdere la disputa sui commenti al tuo libro?"

Certo. Potevo anche non fare questo sito, se è solo per quello. Ma ho scelto di farlo, e di combattere per qualche cosa, di cui il mio articolo fa parte integrante.

Non puoi avere luogocomune e poi pretendere che non difenda ciò che facciamo sul sito. Difenderei anche te e il tuo lavoro svolto qui sopra nello stesso indentico modo.

°°°

Che succede nel 2007? Boh, chiedetelo a chi ne ha parlato, io ne so quanto voi. (Forse finalmente il NIST ci farà sapere come è crollato il WTC7?)

°°°

A chi mi ha chiesto se si possa dare del ciarlatano a un altro.

Quando un utente sceglie sistematicamente la menzogna e la calunnia fra di noi, si mette automaticamente fuori dalle regole stesse che dovrebbero proteggerlo. Nel caso particolare inoltre Attivissimo sa molto bene che non potrebbe mai essere bannato - non chiederebbe di meglio, in realtà - e il suo approfittarsi di questa particolare situazione per giocare impunemente fuori dalle regole non fa che confermare la natura edificante e cristallina della sua persona.

E' peraltro davvero molto astuto come detective. Mi domando infatti come abbia fatto a scoprire che io ho preso il filmato di Stuhl dalla WDR. Mah, questa proprio non mi lascia dormire.


Dr-Jackal
Inviato: 20/12/2006 13:43  Aggiornato: 20/12/2006 13:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Il veleno della malafede
La maggior parte dei commenti negativi su Inganno Globale sono stati scritti con lo stesso stile, lo stesso tono e dicendo le stesse cose, che poi sono le solite stupidaggini che aleggiano sempre nel blog di attivissimo.
Curioso...
Hammer deve averci perso delle ore a scriverli tutti, onore al merito per la fatica che ha fatto.


Citazione:
Il complottismo è finito.

AHAHAHAHAHAHAH! Ti piacerebbe!
Purtroppo per te, un desiderio non fa una realtà. E la realtà è che ormai quelli che credono ciecamente alla versione ufficiale dei fatti diminuiscono ogni giorno di più.
O forse anche i sondaggi fatti in America sono stati manipolati da qualche lurido complottista? No, perchè dicono che in vantaggio sono quelli che non credono alla VU, e di parecchio anche.


Citazione:
tagli e manipoli le dichiarazioni dei testimoni

Vuoi dire come hai fatto tu quando hai accuratamente CENSURATO tutte le testimonianze che al Pentagono parlavano di qualcosa di molto diverso da un 757?


Citazione:
nascondi le foto dei rottami al Pentagono

AHAHAHAHAHAHAH, no, qui c'è un equivoco: le foto dei rottami al Pentagono ci sono eccome, solo che i rottami sono così piccoli che a una prima occhiata manco si vedono.
Ricordi? Anche tu hai dovuto indicarli con le tue belle freccette rosse, nella tua cosiddetta "indagine antibufala", altrimenti non si vedevano nemmeno.


Citazione:
Neanche un addetto ai lavori che vi dia ragione.

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH! Oddio, basta ti prego! Ancora con la storia dell' "Io ho dalla mia l'intera comunità scientifica e voi complottisti invece nessuno"??? Ancora con questa vaccata?
Guarda, ti metto il primo esempio che mi è capitato sotto mano, giusto perchè non ho voglia di cercarne altri o di ripeterti i nomi dei soliti esperti: Jim Heikkila, Specialista in guerra elettronica, intercettazione, elaborazione segnali strategici e sistemi di archiviazione dati, spiega perchè non è possibile che le telefonate siano state fatte dal volo UA-93 e perchè è impossibile, per ragioni tecniche, che la manovra al Pentagono sia stata fatta da un Boeing 757.
Che gli vuoi dire a questo? Che non può parlare perchè magari è buddista e crede che Budda si sia fatto una gita in Calabria?


Citazione:
Non avete neanche una teoria unica sulla quale siete d'accordo.

Sbagliato. Possiamo avere idee diverse sui dettagli (thermite o tritolo? caccia o global hawk?), ma la teoria generale su cui tutti qui (a parte te e i tuoi seguaci, ovviamente) sono d'accordo, è che il governo USA ha mentito spudoratamente sull'intera faccenda, e che con ogni probabilità l'attentato se l'è fatto da solo.


Citazione:
Sappiamo entrambi cosa succederà sulla scena complottista da qui a settembre 2007. Vuoi tenere all'oscuro i tuoi seguaci fino ad allora, così passano ancora qualche mese senza sconforto, o devo essere io quello che comunica la triste notizia?

Allora... Primo: "seguace" lo dici ai fessi che si bevono ogni puttanata che dici e che crederebbero anche che l'acqua è asciutta se gli convenisse.
Qui la situazione non è come sul tuo blog: non ci sono guru e seguaci, contrariamente a quello che ti piace ripetere in continuazione.
Avrai sicuramente notato, infatti, visto che a quanto pare fate i turni a spiare ciò che succede qui, che a volte capita che uno o più utenti litighino con Mazzucco se non sono d'accordo su quello che dice.
O questo ti è sfuggito?
No, perchè capita spesso che ti sfuggano dettagli che ti smentiscono. Solo quelli però. Quelli che ti danno ragione invece li metti sotto i riflettori.
Qui l'atmosfera servile e viscida che c'è sul tuo blog non c'è, fortunatamente.
Secondo: Se davvero credi che qualcuno qui si sia spaventato per questa tua uscita "drammatica" e apocalittica, mi sa che hai toppato. Non può succedere NULLA che cancelli tutto il materiale e le centinaia di prove accumulate in 5 anni di lavoro. Nulla.
Dai, Attivissimo, diccelo tu cosa succederà di qui a settembre 2007, ti prego. Illuminaci. Cosa accadrà? Spunteranno fuori altri 4 fotogrammi sfocati dello schianto al Pentagono in cui non si vede una fava di niente?
Sto già tremando...


Con questi interventi grondanti di rabbia e veleno stai perdendo anche quell'infima briciola di credibilità che ti rimaneva. Ogni frase (monotona, già sentita e ripetitiva) è un autogol, e il tono con cui le dici non fa che peggiorare il tutto.
Ti converrebbe davvero tenere la bocca chiusa, lo dico per te.

LoneWolf58
Inviato: 20/12/2006 13:48  Aggiornato: 20/12/2006 13:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Il veleno della malafede
"Mi domando infatti come abbia fatto a scoprire che io ho preso il filmato di Stuhl dalla WDR. Mah, questa proprio non mi lascia dormire."

Credo ci toccherà portarti le arance... o preferisci le sigarette???

Io, invece, vorrei ancora sapere cosa intendeva per...
addetti ai lavori...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Ashoka
Inviato: 20/12/2006 13:57  Aggiornato: 20/12/2006 14:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Il veleno della malafede
Dal manuale del perfetto debunker in malafede

- Se si presenta una teoria fantasiosa sostenere che sia condivisa da tutti i complottisti e poi criticarla. Spesso sono stati i complottisti i primi ad escluderla..

- Sostenere che non esiste una teoria unica del movimento ma tante e frammentate ipotesi che spesso vengono cambiate quando si trovano degli errori che le falsificano. Presentare la cosa come una grave pecca del movimento complottista. In realtà è la descrizione del metodo scientifico

- se chi si critica non è un tecnico far notare la cosa ed affermare quindi che i complottisti sono “filosofi che si fingono ingegneri”, lasciando presumere che tutti gli ingegneri appoggiano la tesi ufficiale

- se si parla di un tecnico, evidenziare tutti i possibili legami che questo ha con extraterrestri ed altre affermazioni fantasiose, in modo da screditarlo. Presumere poi che il suo curriculum sia fallace e che la sua voce, nel campo accademico, sia isolata. In questo modo sembrerà che l'unico tecnico a cui i complottisti fanno riferimento è un pazzo visionario mentre il resto degli accademici è ben allineato sulla versione ufficiale

- mostrare l'esempio di un tecnico, sia esso pilota, ingegnere, architetto, che appoggia la versione ufficiale, e confrontarlo con le tesi esposte in precedenza. L'intervento viene presentato come “uno dei tanti che potrebbero essere citati”. Poco importa se le sue affermazioni sono delle boutade senza senso (vedi Renzo Piano che parla di kerosene che brucia a 2000 gradi e scioglie l'acciaio...ah gli architetti!) o se vengono fatte delle ipotesi che non corrispondono alla versione ufficiale.

- Confezionare un articolo di confronto anche se le informazioni che si contestano sono vecchie di anni, o non c'entrano nulla (vedi la pappardella sui parenti di Bin Laden rimpatriati nei giorni seguenti e presentata come “la madre di tutte le teorie del complotto) e reiterare il procedimento sino alla nausea

Ecco ad esempio un commento dell'ultimo articolo del blog della premiata ditta Martello/Baronetto/DJ Sinclair, dove questa tecnica si evidenzia per bene.

Ashoka

Al2012
Inviato: 20/12/2006 14:03  Aggiornato: 20/12/2006 14:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Il veleno della malafede
BRAVO MASSIMO.

Sono con te, e con tutti quelli come te.


BRAVO.

“Capire … significa trasformare quello che è"
fritz
Inviato: 20/12/2006 14:06  Aggiornato: 20/12/2006 14:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/11/2005
Da:
Inviati: 64
 Re: Il veleno della malafede
Su internet c'è un sito che si chiama Pagine Bianche, è un sito di ricerca pubblica di numeri di telefono a partire da nome cognome e località.
Orbene se fate una piccola indagine risulta che nessuno dei nomi indicati con la relativa località apparenegli elenchi della telecom.
Strano no?!!!

zuldan
Inviato: 20/12/2006 14:16  Aggiornato: 20/12/2006 14:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/7/2006
Da: 4 angoli
Inviati: 115
 Re: Il veleno della malafede
Elisa Pacini
Citazione:
Gentile Giorgio Rosso, gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)


Gli U.S.A intesi come popolo, sicuramente,non ci hanno guadagnato,ma con le guerre successive,
di cui, guardacaso l'11/9 è stato l'innesco,non hanno forse fatto affari d'oro,i fabbricanti d'armi o, tra gli altri l'Hullyburton in cui il vecchio Cheney aveva qualche interessuccio?

Questo è quanto ci ha guadagnato il popolo americano

Pausania
Inviato: 20/12/2006 14:21  Aggiornato: 20/12/2006 14:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Dai, Attivissimo, diccelo tu cosa succederà di qui a settembre 2007, ti prego. Illuminaci. Cosa accadrà?

Attivissimo farà un docu-film sui fatti dell'11 settembre e verrá messo in concorso a Venezia, solo che perderà sonoramente perchè, secondo al giuria, c'è un limite alle puttanate persino nei film di fantascienza

Dr-Jackal
Inviato: 20/12/2006 14:25  Aggiornato: 20/12/2006 14:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
perderà sonoramente perchè, secondo al giuria, c'è un limite alle puttanate persino nei film di fantascienza

BWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!

carloooooo
Inviato: 20/12/2006 14:29  Aggiornato: 20/12/2006 14:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/7/2006
Da: marca gioiosa et amorosa
Inviati: 1386
 Re: Il veleno della malafede
Ashoka,

Citazione:
Sostenere che non esiste una teoria unica del movimento ma tante e frammentate ipotesi che spesso vengono cambiate quando si trovano degli errori che le falsificano. Presentare la cosa come una grave pecca del movimento complottista. In realtà è la descrizione del metodo scientifico.




Cazzo, è proprio vero!

(Due esami di Epistemologia e doveva arrivare un ingigniere a dirmelo. Era proprio meglio se andavo a lavorare. )

Carlo

roberto55
Inviato: 20/12/2006 14:39  Aggiornato: 20/12/2006 14:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/9/2006
Da:
Inviati: 327
 Re: Il veleno della malafede
Massimo dice:

Citazione:
ROBERTO55: "Massimo: non potevi glissare e lasciar perdere la disputa sui commenti al tuo libro?"

Certo. Potevo anche non fare questo sito, se è solo per quello. Ma ho scelto di farlo, e di combattere per qualche cosa, di cui il mio articolo fa parte integrante.

Non puoi avere luogocomune e poi pretendere che non difenda ciò che facciamo sul sito. Difenderei anche te e il tuo lavoro svolto qui sopra nello stesso indentico modo.


Tutto giusto quel che sostieni, Massimo.
E son d'accordo con te quando dici che per le proprie idee bisogna combattere.

Io dico solo, nel mio piccolo, che le polemiche soltanto personali non “aggiungono”.
Sottraggono.
E sarebbero sempre, secondo me, da evitare. Da parte di tutti.

La chiarezza e la luminosità di un lavoro – di chiunque sia questo lavoro – parlano da sole, quando parlano.

Ciao, Massimo.

Sorriso.
roberto

Nell' avatar: Hans Hartung, Composition T49. Frammento.
tccom
Inviato: 20/12/2006 14:41  Aggiornato: 20/12/2006 14:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Il veleno della malafede
@Ash
Citazione:
Dai Tccom non ti incavolare.. magari è una gestionale..... come me .-) (però tecnologia dei materiali e fisica tecnica nel mio piano di studi c'erano)


ah ecco....può darsi....
sei un gestionale?
allora...declassato! da prof a...marco

Cmq non posso non incazzarmi..."sono una laureanda in ingegneria e quindi..." e quindi una fava!
mah!

ciao marco
ps: mi dici un getionale che ci fa con tecnologia dei materiali e fisica tecnica ne piano di studi?
io sono un'informatico e appena ho scoperto che si poteva ho accanntao scienze delle costruzioni (due lezioni e due dormite!)
ciao
Antonio

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
Jimbo72
Inviato: 20/12/2006 14:44  Aggiornato: 20/12/2006 14:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede


Come dice il saggio cinese "Siediti in riva al fiume e aspetta che passi il cadavere del tuo nemico".

Attento Attivissimo che quando crollerà il castello di menzogne costruito in questi anni una delle persone che verranno travolte sarai proprio tu con tutta l'ostinazione che hai messo . E neanche la radio svizzera avrà piu' il coraggio di intervistarti.


"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
tccom
Inviato: 20/12/2006 14:45  Aggiornato: 20/12/2006 14:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Il veleno della malafede
@Pausania
Citazione:
Sono sempre l'ultimo a sapere le cose.

Potevate dirmelo che oggi c'era la gara di rutti...






grazie
ps: BUUUURRRRPP!!!!

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
Kolza
Inviato: 20/12/2006 14:46  Aggiornato: 20/12/2006 14:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: MMMMMMonza
Inviati: 916
 Re: Il veleno della malafede
Se penso che:
- Robert Faurisson (prof. accademico di Storia) è messo sotto accusa in tutti i modi in Francia per il suo revisionismo (non negazionismo) sull'Olocausto
- Peter Duesberg (maggior virologo al mondo) e Kary Mullis (Premio Nobel per la Chimica) sono ostracizzati per le loro prese di posizione sull'AIDS
- Giuliano Preparata è morto senza aver vinto il Nobel (a cui fu candidato più volte) per aver avallato la fusione fredda
(chiudo qui la lista con i primi nomi che mi sono venuti in mente)

e davanti a fatti (non pugnette, come direbbe l'assessore di Zelig) c'è uno sparasentenze dal profilo lombrosiano, quasi quasi prendo la mia laurea e la butto via Tanto a che serve se c'è un Quisling che "distrugge" il lavoro di analisi di LC.net???
Meglio arruolarsi negli Uomini in Nero, tanto lì si ha sempre ragione...

Saludos
Kolza

tccom
Inviato: 20/12/2006 14:49  Aggiornato: 20/12/2006 14:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Il veleno della malafede
ATTENZIONE:
vorrei fondare un...
MOVIMENTO PER LA VERITA' SUL SETTEMBRE 2007

cosa succederà da qui a settembre 2007?

chi è il depositario della verità sul settembre 2007?

e soprattutto...perchè Paolo se la tira e lascia noi
gomblottishti fessi nell'ignoranza?

e ancora...quanti...'MBUTI da qui a settembre 2007?

tutto questo su...RIEDUCHESCIONAL CHANNEL

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
zakheim
Inviato: 20/12/2006 15:01  Aggiornato: 20/12/2006 15:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2006
Da:
Inviati: 123
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Tutto giusto quel che sostieni, Massimo.
E son d'accordo con te quando dici che per le proprie idee bisogna combattere.

Io dico solo, nel mio piccolo, che le polemiche soltanto personali non “aggiungono”.


Roberto55: allora non hai capito, o fai finta, per rimettere su il solito disco rotto... è difesa del proprio lavoro e non polemica, punto.
O sei d'accordo con Mazzucco o puoi parlare di polemica, lascia in pace la logica per favore.

"Nel frattempo, compiti a casa: scoprite come campa Griffin. Voglio fare anch'io il suo mestiere, qualunque esso sia." P.A.
Jimbo72
Inviato: 20/12/2006 15:02  Aggiornato: 20/12/2006 15:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Ma come ??

Non sapete cosa succede nel settembre 2007 ??

Attivissimo , noto agente CIA, é già informato che ci sarà il secondo 11/09 per poter fare la guerra all'Iran...
Bomba sporca al polonio cosi' ci mettiamo anche Putin in mezzo?


"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Wintermute
Inviato: 20/12/2006 15:03  Aggiornato: 20/12/2006 15:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Su internet c'è un sito che si chiama Pagine Bianche, è un sito di ricerca pubblica di numeri di telefono a partire da nome cognome e località.
Orbene se fate una piccola indagine risulta che nessuno dei nomi indicati con la relativa località apparenegli elenchi della telecom.
Strano no?!!



è vero!
dopo un rapido controllo (non solo su pbianche) è emerso che
tali persone non esistono!!!
grande fritz! ottimo colpo!


Tcom: aderisco al movimento!

sapevatelo! su rieduchescional ciannel!

finalmente risolveremo il mistero del numero di 'Mbuti da qui a li!


Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
noreprez
Inviato: 20/12/2006 15:10  Aggiornato: 20/12/2006 15:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
beh! complimenti per la coerenza jackal!

Citazione:


Allora... Primo: "seguace" lo dici ai fessi che si bevono ogni puttanata che dici e che crederebbero anche che l'acqua è asciutta se gli convenisse.



poi ti lamenti dei commenti GRONDANTI DI RABBIA.. ...

e per di più, condisci i tuoi post con risolini isterici stile: "AHAHAHAHAHAHAHAH"

controbatti punto per punto, senza sfottere gli altri..

"vorrei proporre la chicca....l'acciao non è fuso perchè le temperature non erano elevatissime e non hanno neanche raggiunto i 1000 °c"

dopo....

"abbiamo trovato alle fondamenta pozze di acciaio fuso, ancora dopo 2-3 giorni"...

eh sì, finche c'è la coerenza...

tccom
Inviato: 20/12/2006 15:10  Aggiornato: 20/12/2006 15:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Il veleno della malafede
il
MOVIMENTO PER LA VERITA' SUL SETTEMBRE 2007
conta già due iscritti: tccom e winter

venghino siori e siori!
sapremo la verità

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
tccom
Inviato: 20/12/2006 15:14  Aggiornato: 20/12/2006 15:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Il veleno della malafede
@noreprez
Citazione:
"vorrei proporre la chicca....l'acciao non è fuso perchè le temperature non erano elevatissime e non hanno neanche raggiunto i 1000 °c"

in quanti te lo dobbiamo spiegare che, per quanto ti sbatta per terra, degli incendi al kerosene non possono far arrivare l'acciaio a temperature di 1000 gradi?
le esplosioni di termite (maybe) si....seguendo la vostra logica i boing andavano a termite

risolto il mistero dell'11/9

hai preso due aspetti diversi e li hai mischiati...tattica formalmente scorretta del debunker a cui si accennava poco più su

ciao

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
Dr-Jackal
Inviato: 20/12/2006 15:16  Aggiornato: 20/12/2006 15:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Il veleno della malafede
Noreprez scusa se non ti rispondo ma non ho tempo per i trolletti con troppo tempo libero e limitate capacità di comprensione di ciò che leggono, al momento.

Ripassa più tardi.

Enrico
Inviato: 20/12/2006 15:17  Aggiornato: 20/12/2006 15:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Il veleno della malafede
Se Attivissimo non ci dice entro breve che cazzo succederà da qui a settembre 2007, lo si potrebbe denunciare per dichiarazioni eversive volte a turbare l’ordine e la quiete pubblica (un po’ come Deaglio per capirci).

Sentiro’ in merito il mio avvocato. Però mi sa che ciò che ha detto rientra anche nella casistica della tentata strage preannunciata.

Attivissimo ti conviene chiarire subito, perché non ti basteranno neanche migliaia di traduzioni (fatte poi da un madrelingua, mica cazzi) a pagarci i danni morali e psicologici derivanti dalle tue dichiarazioni da armageddon.

Te capì?


P.S. Mi iscrivo anch'io (insieme al mio avvocato) al Movimento per la Verità sul Settembre 2007.

Pausania
Inviato: 20/12/2006 15:17  Aggiornato: 20/12/2006 15:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Il veleno della malafede
BOOOOOOOOOOOOOOOOOORP

Ho vinto io...

noreprez
Inviato: 20/12/2006 15:18  Aggiornato: 20/12/2006 15:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
mamma mia...addirittura, vedo già turbe di fanatici rivoltare i cassonetti quì a Milano... enrico..sii serio e per favore, diamoci TUTTI una regolata..

noreprez
Inviato: 20/12/2006 15:19  Aggiornato: 20/12/2006 15:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
e chi mi dice, jackal, che il troll non sia tu?...
debbo dire che il concetto viene usato elasticamente, a seconda delle circostanze e delle opinioni del singolo.

Enrico
Inviato: 20/12/2006 15:25  Aggiornato: 20/12/2006 15:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
enrico..sii serio e per favore, diamoci TUTTI una regolata..


Vabbè dai mi sono dimenticato le icone, ma perchè non si capiva che parlavo sul serio????

Pausania
Inviato: 20/12/2006 15:25  Aggiornato: 20/12/2006 15:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
debbo dire che il concetto viene usato elasticamente, a seconda delle circostanze e delle opinioni del singolo.

E a chi vorresti applicarlo? A categorie di persone in generale e a prescindere da quello che fa e dice?

Oh bella!

noreprez
Inviato: 20/12/2006 15:29  Aggiornato: 20/12/2006 15:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
certo, la categoria dei rompi palle, quella rimane intatta! mentre, se uno vi viene incontro, allora va bene. Se invece un utente si permette di contraddirvi; allora il range varia da: DEBUNKER o TROLL.

essendo stato un grande fans di David Gnomo da piccolo, non c'è bisogno che mi diciate che cos'è il suddetto mostriciattolo..

tccom
Inviato: 20/12/2006 15:34  Aggiornato: 20/12/2006 15:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Il veleno della malafede
MOVIMENTO PER LA VERITA' SUL SETTEMBRE 2007

Aggiornamento:
iscritti 4...aggiunti Enrico e Pausania perchè ha fatto il rutto più maestoso
Noreprez posso iscrivere anche te?
o se hai corsie preferenziali con Paolo, potresti fungere da infiltrato?
grazie

ps: acnhe Cocis è dei nostri!!!!

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
cocis
Inviato: 20/12/2006 15:34  Aggiornato: 20/12/2006 15:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Il veleno della malafede
cosa succederà nel 2007 ?

bo..

forse un altro 11 settembre per bombardare l'iran ...
visto che ha decisodi passare all'€ ...

e magari attivissimo è già stato informato così da prepararsi in tempo a sostenere la nuova verià ufficiale..

iran petrolio in € 1

iran petrolio in € 2

Dr-Jackal
Inviato: 20/12/2006 15:36  Aggiornato: 20/12/2006 15:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
e chi mi dice, jackal, che il troll non sia tu?

Sempre più geniali, 'sti trolletti.
Comunque, per evitare equivoci di questo genere, c'è una definizione ben precisa di "troll".
Noterai che la maggior parte dei comportamenti lì elencati li incarni perfettamente. Chiaro sintomo di trollaggine.

noreprez
Inviato: 20/12/2006 15:40  Aggiornato: 20/12/2006 15:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
nella quale, rientri pienamente

Tubo
Inviato: 20/12/2006 15:41  Aggiornato: 20/12/2006 15:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Il veleno della malafede
Su dai non scannatevi cosi', c'è sempre l'inquietante profezia di Attivissimo da scoprire!
Che sia a conoscenza di qualche filmatino "rivelatore" sul Pentagon ?

Ciao, ora me ne torno sull'Apollo, dovreste vedere che visuale da lassù, e come si vedeva bene il 757 che volava verso il Pentagono!!
Ho fatto pure delle foto.
Le volete vedere?

Aspettate il 2007, a voi la scelta del mese!

Dr-Jackal
Inviato: 20/12/2006 15:47  Aggiornato: 20/12/2006 15:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
nella quale, rientri pienamente

Sempre più divertente, anche se ormai è chiaro che sei alla frutta. Niente uccide di più un troll che non litigare con lui!

Ora sparisci che devo fare una seduta spiritica per scrutare nel futuro e scoprire cosa ci riserverà il settembre 2007...

UncasO
Inviato: 20/12/2006 15:54  Aggiornato: 20/12/2006 15:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/7/2005
Da: ss11 "Rivoltana"
Inviati: 267
 Re: Il veleno della malafede
Leggendo i commenti su macrolibrarsi anche io ho notato una sospetta uniformità nello stile e nei contenuti delle recensioni negative.

Non sarebbe possibile per l'amministratore del sito risalire all'origine dei messaggi per verificare che non provengano dagli stessi indirizzi? Giusto per essere sicuri.

Non vorrei mai morire per le mie idee, perchè potrebbero essere sbagliate.
Bertrand Russell
lonegunmen
Inviato: 20/12/2006 16:07  Aggiornato: 20/12/2006 16:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/10/2006
Da:
Inviati: 36
 Re: Il veleno della malafede
Attivissimo parla di Scott Bingham e dell filmato di 140MB del doubletree che lui gentilmente ospita sul suo sito e che viene linkato direttamente da FLIGHT77.INFO...chiedo quindi ad Attivissimo visto che avrà sicuramente avuto modo di visionare almeno una volta il filmato se può rispondere alla domanda che si pone giustamente lo stesso Scott Bingham ovvero cos'e' quella cosa che passa sopra il pentagono da dx a sx alle 9:23:44 quindi dieci minuti prima dell'impatto????? posso sbagliare ma non mi sembra che altri velivoli avessero sorvolato il pentagono poco prima dell'impatto....almeno così si dice nella VU....posso assicurarti che non si tratta sicuramente di Dick Dastardly e lo squadrone avvoltoi....



saluti a tutti

LONEGUNMEN

SirEdward
Inviato: 20/12/2006 16:23  Aggiornato: 20/12/2006 16:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Sono Massimo Mazzucco, autore del libro e del film in questione, e responsabile del sito luogocomune.net, dove per tre anni sono stati elaborati e discussi i materiali sull'undici settembre che vi trovate presentati.

Devo dire che non sono affatto stupito dalla "caterva" di commenti negativi che compaiono in questa colonna, poichè in realtà si tratta, in tutta probabilità, delle solite tre o quattro persone che ci combattono da anni, e che hanno scoperto che basta ogni volta firmarsi con un nome diverso, per sembrare di essere una moltitudine.

Sia chiaro, c'è anche chi ha portato critiche serie e costruttive, ma nella maggioranza dei casi riconosciamo con grande facilità lo stile di chi da sempre ci combatte, velenoso e meschino insieme, …

… ne riconosciamo le argomentazioni, tanto vuote di contenuto quanto appariscenti nella forma, e ne riconosciamo soprattutto la completa mancanza di desiderio di verità, alla quale si sostituisce una ormai cieca "caccia all'uomo" nei confronti della mia persona. Come se "uccidendo il messaggero" se ne potesse andare anche un problema che è grande ormai quanto il mondo intero.


Ok. Pappardellone mediatico e stimolo nei lettori a favore della sindrome da complotto autoritario contro di te, contro di noi, contro tutti e contro la libertà.

Dopo il Marketing (perché di questo si tratta finora), ricordando che finora lo spazio nei media è stato dato più ai sostenitori di teorie alternative che agli altri e che i libri li vendono più i sostenitori delle teorie alternative che gli altri,, andiamo avanti.

Citazione:
Su luogocomune siamo oltre seimila iscritti, di cui la grande maggioranza concorda con la tesi dell'autoattentato:


Per forza, gli altri finiscono cacciati o abbandonano per le continue contumelie rivolte loro da alcuni utenti scalmanati troppo spesso non redarguiti a dovere.

...Oltre che per la noia di ripetere sempre gli stessi discorsi a chi, in fondo, non vuole ascoltare una idea diversa da quelle sostenute dalle teorie alternative.

EDIT

A proposito. Quanti sono, fra i seimila iscritti, quelli che non partecipano alle discussioni sull'11 Settembre? Quanti quelli che non vi partecipano più? Quanti gli utenti inattivi che hanno abbandonato il sito?

FINE EDIT

Citazione:
potremmo seppellire questa colonna di "recensioni favorevoli" in qualunque momento, ma ho chiesto io stesso agli iscritti di non farlo, proprio perchè potessero risaltare maggiormente i tentativi disperati di coloro che si ostinano a non accettare ciò che è - a presa visione dei fatti - palese per chiunque si ponga di fronte al problema con un minimo di onestà intellettuale.


Scusami, ma è scorretto dare per scontata la correttezza del proprio punto di vista sull'argomento del contendere.

Se fosse vero che è la cosa è tanto scontata che basta un po' di onestà intellettuale non ci sarebbero tutti questi problemi, e tu saresti ben felice di rovesciare su chi non la pensa come te tonnellate e tonnellate di spiegazioni tecniche firmate da esperti in giro per il mondo alle quali nessuno saprebbe rispondere.

Invece la verità è diversa: la verità è che le contestazioni diventano più accese proprio nel momento in cui si vanno a discutere le parole degli esperti che sostengono le teorie altenrative.

A proposito di onestà intellettuale, faccio notare che sarebbe molto più facile, per qualcuno in malafede, affondare il colpo sui punti debolissimi come la recente nuova discussione sugli ologrammi al WTC (che per la sua assurdità ha diviso addirittura il fronte compatto dello zoccolo duro di LC).

Eppure le polemiche maggiori non si sono concentrate lì. I messaggi più duri arrivano in altri momenti, su altri argomenti, molto molto molto più difficili e pericolosi da trattare.

Citazione:
In realtà è il loro livore la prova migliore che Inganno Globale abbia toccato un nervo scoperto: è il nervo del benpensante, del quieto vivere, del non porsi mai problemi, del fingere di non vedere, di accettare supinamente uno status quo solo perchè costerebbe troppa fatica abbandonare certe convinzioni, grazie alle quali la responsabilità di informarsi non ricade su ciascuno di noi, ma sui mezzi di comunicazione di massa: se "lo dice la TV" vuole dire che è così, e amen. E così comodo non dover pensare in proprio, ammettiamolo.


Stai attento quando compi queste generalizzazioni...

Ad esempio, io non guardo quasi mai la TV perché la trovo piena di disonestà (non solo intellettuale) e comportamenti ipocriti e/o volgari
E, anche se non ci crederai, sono spesso una persona "contro" il benpensare e l'omologazione.

Ti ricordo inoltre che se fosse vero che il movimento di chi si oppone a te come a chiunque altro dica quello che dici tu si basasse sulla volontà di nascondere, di non vedere, di non avere problemi, di non mettersi in discussione, non ci sarebbe una presenza così costante e così composta su LC. (nonostante tutto, rispetto alla media della gente che commenta solo per livore saresti fortunatissimo ad avere un Paolo Attivissimo, te lo assicuro).

Ti faccio sempre il mio esempio. Guarda le discussioni a cui ho partecipato: scoprirai che se davvero non volessi farmi dei problemi non continuerei a venire qui a discutere e a ottenere risposte aspre. Me ne starei a farmi i cavoli miei e magari aprirei un mio sito per spalare merda su LC ricopiando a pappagallo qualunque cosa possa tornarmi utile allo scopo, condendo il tutto con una robusta dose di insulti ed espressioni triviali scritte in caratteri maiuscoli.

Citazione:
Ma è proprio di questo che spesso si approfitta chi ci governa non nel nostro interesse ma nel proprio, come nel caso, sempre più evidente, dell'amministrazione Bush: ci hanno rifilato una bugia dietro l'altra, senza pudore e senza interruzione, sin dal giorno in cui l'ex-governatore del Texas si è insediato alla Casa Bianca, in una elezione vinta a sua volta in maniera tutt'altro che trasparente.


Ma che c'entra adesso Bush con le diatribe tutte italiane fra sostenitori di teorie alternative e "debunkers"?

Citazione:
Però, per qualche strano motivo, dovremmo credere ciecamente proprio all' evento-cardine che fa da "contenitore" a tutte queste bugie.


Il problema è la mancanza di motivazione per NON crederci.

Citazione:
Teniamo infatti presente che fino ad oggi sono morte, in conseguenza dell'undici settembre, non solo le tremila persone intrappolate nelle Torri Gemelle, ma oltre seicentocinquantamila civili nel solo Iraq, e almeno centocinquantamila in Afghanistan. Sono più di tutti morti italiani nella Seconda Guerra Mondiale.


Pertinente con il resto del discorso. La domanda è un'altra, è sempre stata quella e quella rimarrà: perché dovremmo credere all'autoattentato? Dobbiamo crederci perché sono morte più di 800.000 persone? O perché Bush è un pallonaro?

Scusa, ma queste motivazioni da sole non provano alcun autoattentato. Così si fa solo leva sugli umori viscerali della gente. Si tratta di un metodo populista, prettamente propagandistico. La ricerca della verità, la giustizia e l'oinestà intellettuale sono altra cosa.

E infatti...

Citazione:
Di fronte a tali cifre, io ritengo che sia semplicemente obbligatorio, per ciascuno di noi, informarsi a fondo sui fatti che hanno dato origine a questa carneficina ingiustificata e ingiustificabile. Mentre c'è qualcuno che in cuor suo vuole difendere queste azioni - perchè evidentemente "gli fanno comodo", in maniera egoistica - e fa di tutto perchè il pubblico non si informi di persona, e si fidi di quanto gli hanno raccontato le TV.


Parla per qualcun altro. Io, e non solo io, lotto proprio perché alle persone sia detta la verità, tutta la verità, nient'altro che la verità (dica lo giuro...). Quelli che danno più fastidio sono proprio quelli che ci guadagnano in potere, soldi, popolarità o qualsiasi tipo di combinazione fra queste, quelli che preferiscono raccontare balle.

Però ammetto che hai detto una cosa interessantissima: "chi fa di tutto perché il pubblico non si informi di persona".

Magari le persone andassero davvero ad informarsi di persona! Che lo facciano! Qui non si fa che ripeterlo, e le richieste di Paolo Attivissimo sono quasi tutte del tipo: "mi dici DOVE hai trovato questa informazione?" "Mi passi il link?" "Mi citi la fonte?".

E ti ricordi la mia ultima diatriba con Pier, quando esortavo le persone ad andare DA SOLE a guardarsi il materiale?

Ad esempio, qual'è la fonte della famosa cronologia comparata dei quattro voli ancora presente nella sezione undicisettembre nonostante ti sia stato chiesto da dove venisse e tu non abbia saputo rispondere?

Pubblica il materiale e permetti alla pubblico di INFORMARSI DI PERSONA!

Massimo, nessuno ti dice che devi smettere di parlare e che non si deve parlare di questi argoimenti (questa sarebbe davvero una "pruderie" ipocrita). Qui tutti ti stanno dicendo di completare il tuo lavoro, di essere rigoroso e di non scappare alle critiche.

...e invece...

Citazione:


Potrei infatti rispondere con tranquillità a ciascuna delle obiezioni qui presentate su Inganno Globale, ma finirei per fare solo un gran regalo ai nostri avversari, la cui tattica preferita è proprio quella di sollevare un polverone infinito su ciascun dettaglio della vicenda, con il chiaro intento di far perdere, a chi segue la discussione, il senso reale di quello che si sta dibattendo.


Quindi invece di rispondere alle obbiezioni accusi chi obbietta di essere in malafede e di voler solo alzare il polverone...

Ma scusa, rispondi in separata sede, piazza degli articolo, dei link, delle spiegazioni approfondite da un'altra parte, dei riferimenti, dei rimandi, delle note.

PERMETTI AL PUBBLICO DI INFORMARSI DI PEROSNA!

Perché mai il pubblico dovrebbe credere a te e non a "chi cerca di alzare il polverone"? Perché dovrebbe credere che tu "potresti rispondere con tranquillità, se solo volessi", piuttosto che credere che tu non sei in grado di rispondere alle domande critiche? Solo sulla base della tua autorità? Solo perché sei uno "importante" o "la redazione" o "chi gestisce il sito" o "il creatore del film"?

L'ho già detto e ripetuto: L'autorità non fa la verità. I fatti fanno la verità.E LC dice di lottare proprio contro l'autorità come fonte di potere e di verità (tu stesso poche righe fa hai parlato di chi vuole mettere a tacere, ignorare le cose perché le ha dette la TV, non ascoltare, dire sì perché lo dice Bush). LC è un movimento che dal basso lotta contro le menzogne del potere.

Come puoi fare tuo questo ideale e al tempo stesso RIFIUTARTI di "rispondere con tranquillità" alle critiche e nasconderti proprio dietro il velo di autorità che vorresti squarciare?


Citazione:
Non è inoltre questo il luogo adatto per una discussione che si è già ampiamente svolta sui nostri siti, e con risultati decisamente poco confortanti per chi si ostina a difendere la versione ufficiale. Sui forum di luogocomune dedicati all'argomento ne troverete ampia traccia, mentre nella "Sezione 11 settembre" dello stesso sito - che proprio in questi giorni


in questi MESI, ormai, e sempre tralasciando i punti più contesi.

Citazione:
è in fase di totale rinnovamento - troverete tutto quello che serve a sostentare le affermazioni fatte da libro e film.


Pubblicità.

Citazione:
Voglio solo dare un esempio di quanto in malafede siano le affermazioni fatte da chi ci attacca: in mille modi diversi, ma sempre con la stessa voce, si sostiene ormai dovunque che io "non presenti le fonti" per le affermazione in contenute in Inganno Globale.

Ebbene, chi ha visto il film sa che nei titoli di coda appare, ben visibile, questa dicitura: "Tutto quanto affermato in questo film è ampiamente supportato dai riferimenti alle fonti che troverete nella apposita pagina di luogocomune.net, sito di cui l'autore del film è responsabile." Mentre nelle pagine iniziali del libro troverete scritto: "Questo lavoro è basato esclusivamente su notizie riportate nel tempo dai maggiori quotidiani e catene televisive mondiali (New York Times, Washington Post, CNN, Time Magazine, BBC, ecc.). I riferimenti alle singole fonti sono quindi reperibili direttamente su una apposita pagina del sito luogocomune.net (del quale l'autore di questo libro è anche il responsabile), nella forma di “link” che portano direttamente ai relativi articoli."


Ho fatto un film che dice che la terra è cubica. Le fonti di quello che dico sono in coda al film, e in testa c'è scritto che tutto quello che dico è confermato nel mio sito, dal quale potete accedere ai documenti.

Per prima cosa bisogna vedere se quel viene detto è vero e confermato dalle fonti.

E non sempre è così: scusa se torno sulla cronologia ma per esempio in quel caso tu linki un sito della CNN che dà orari DIVERSI da quelli che hai scritto tu.

Citazione:
E questa è la pagina suddetta: http://luogocomune.net/site/modules/911/index.php?filename=911/7-Misc/sources/sources.html (Oppure andate nella "Sezione 11 settembre" di luogocomune.net, e in fondo al menù principale troverete il link "Le fonti").


Pubblicità.


Citazione:
Se i nostri "critici" non sono in malafede, quindi, sono davvero molto distratti.


Anche tu non scherzi, però. Alcune di quelle sviste ti sono state comunicate da mesi!

***

Citazione:
Aggiungo - so che l'Editore mi ammazzerà per questo, ma di fronte a certe basse insinuazioni va detto - che questa è tutto meno che una "operazione per fare soldi": mentre il prezzo di copertina di libro+DVD è stato volutamente limitato alla necessità di ricoprire i costi di produzione e distribuzione, il film è liberamente scaricabile dalla rete, sempre dalle nostre pagine, per chi non potesse permettersi di acquistarlo. A tanto è giunta la nostra cupidigia.

Concludo con un suggerimento, se mi è permesso: la prossima volta che qualcuno vi dice che quelle raccontate da chi contesta la versione ufficiale "sono tutte balle", chiedetegli perfavore se per caso abbia lui/lei una risposta valida ai seguenti punti irrisolti sull'undici settembre (sono solo i più importanti fra quelli denunciati da "Inganno Globale"). Ma soprattutto, chiedetegli di darvi una risposta per TUTTE queste domande, invece di prenderne un paio qui e là, inventarsi una argomentazione qualunque su di esse, e fingere di dimenticarsi completamente di tutte le altre.

Dopodichè le conclusioni sarete perfettamente in grado di trarle da soli.


Scusa, ma "il ruolo di un critico è quello di denunciare gli errori e ele bugie e di fare domande, non di dare risposte"

Questa massima gira di frequente su LC. A parte la sconsiderata facilità di criticare rispetto a dare corpo ad una teoria strutturata (che pure è vero), ti vorrei far notare che sono proprio i sostenitori di teorie altenrative a nascondersi dietro questa frase ogni volta che mancano loro le prove di qualche affermazione un po' "esagerata".

Esempio:

Dove è finito il vero aa77?

Risposta, invariabile dopo la critica sul fatto che anche se fosse stato Godzilla a farlo sparire non ce n'è nemmeno una prova:

"Io faccio domande e mostro le debolezze della VU, è compito degli altri indagare"

Oppure...

Ma chi guidava gli aerei sulle torri?

"Non lo so, ma non i terroristi".

Ecco, io allora ti domando di:

" dar[e] una risposta per TUTTE [le] domande, invece di prenderne un paio qui e là, inventar[ti] una argomentazione qualunque su di esse, e fingere di dimenticar[ti] completamente di tutte le altre.

Citazione:
Grazie per l'attenzione.

Massimo Mazzucco


Prego

SirEdward


Qui trovate i punti principali della critica alla versione ufficiale che emergono dal libro/film Inganno Globale:
http://luogocomune.net/site/modules/911/index.php?filename=911/0-Intro/puntpart/puntpart.html

(Oppure andate nella "Sezione 11 settembre" di luogocomune.net, e aprite la pagina "Un punto di partenza" nel capitolo "Introduzione").

Dr-Jackal
Inviato: 20/12/2006 16:31  Aggiornato: 20/12/2006 16:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Il veleno della malafede
Pubblicità...?

Prima chiedono per mesi le fonti di ogni sillaba, e poi quando gli viene dato un link con tutte le fonti che chiedono, loro che dicono?

Pubblicità.

Io non ho parole...

gubbo
Inviato: 20/12/2006 16:33  Aggiornato: 20/12/2006 16:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: Il veleno della malafede
E intanto il signorino Bush : link

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
Pausania
Inviato: 20/12/2006 16:34  Aggiornato: 20/12/2006 16:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Il veleno della malafede
BOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOORP

SirEdward
Inviato: 20/12/2006 16:37  Aggiornato: 20/12/2006 16:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Ciao Jackal.

Grazie per aver letto del mio intervento solo quello che ti faceva più comodo.

Il punto sul quale mi soffermavo è proprio che non sempre le fonti di Mazzucco sono precise o vere. E che troppo spesso fanno anche fatica a essere aggiornate.

E altrettanto spesso sono le stesse fonti su cui si basa MM a non essere attendibili (ma questo non l'ho detto, te ne do atto).

SirEdward
Inviato: 20/12/2006 16:37  Aggiornato: 20/12/2006 16:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Quote Pausania:

BOOOOOOOOOOOOOO [...] OORP

la mano davanti, quando si rutta!

Tubo
Inviato: 20/12/2006 16:40  Aggiornato: 20/12/2006 16:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Il veleno della malafede
SirEdward tu per caso sai cosa succederà a settembre 2007 ?

Fabrizio70
Inviato: 20/12/2006 16:43  Aggiornato: 20/12/2006 16:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Il veleno della malafede
Pausania che hai anticipato il pranzo di natale ?



Citazione:
Sappiamo entrambi cosa succederà sulla scena complottista da qui a settembre 2007. Vuoi tenere all'oscuro i tuoi seguaci fino ad allora, così passano ancora qualche mese senza sconforto, o devo essere io quello che comunica la triste notizia?


Poi dice che non lavora per la CIA

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Det.Conan
Inviato: 20/12/2006 16:43  Aggiornato: 20/12/2006 22:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Il veleno della malafede
AUTORIMOSSO

Tuttle
Inviato: 20/12/2006 16:45  Aggiornato: 20/12/2006 16:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
E ti ricordi la mia ultima diatriba con Pier, quando esortavo le persone ad andare DA SOLE a guardarsi il materiale?


Bellissimo esempio. E ti devo ringraziare per la pubblicità. Sai cosa ha comportato questo fatto?
430 documenti scaricati in meno di due mesi.
Una media di 300 visite alla settima allo studio in italiano e circa il doppio per quello in inglese. Una media di 30 minuti a visita e circa 200 email di affettuoso appoggio, stima e incoraggiamento al mio lavoro. 17 colleghi e professionisti del settore cinematografico e audiovisivo che appoggiano totalmente lo studio. 8 proposte di pubblicazione. Una trentina di link da altri siti. Proposte di migliorie nella traduzione. Proposte di ampliamento in altri studi.


Dall'altra parte ci sei tu, Paolo, John battista e mother...

Direi che questo è più di un segnale che dici?

Pubblicità? A si? Allora dimmi dove devo andare ad incassare che mi sono perso il conto corrente.


Ciao Sir.

Pier Paolo

Dr-Jackal
Inviato: 20/12/2006 16:48  Aggiornato: 20/12/2006 16:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Il veleno della malafede
Ciao, SirEdward.

Mi spieghi lo scopo di questo tuo lungo e noiosissimo intervento (infarcito delle solite banali idiozie che ripeti ad ogni occasione)?

Voglio dire, cosa speri di ottenere, a parte rendere manifesta la tua ignoranza in materia e il fatto che ormai ti sei convinto della tua idea e non ti schiodi da lì neanche a spararti?

Pensi che qualcuno qui diventerà debunker dopo aver letto il tuo intervento?

Pensi di aver detto qualcosa che chiunque qui non sapesse già?

Davvero non capisco il fine della tua filippica, ma se lo fai solo per divertirti allora continua pure. Io due risate me le sto già facendo, e anche volendo non ho proprio tanto tempo da dedicarti oggi.

Pausania
Inviato: 20/12/2006 16:52  Aggiornato: 20/12/2006 16:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Il veleno della malafede
Allora Sir, nessuno ti ha obbligato a partecipare alla gara di rutti. Hai avuto il tuo momento e ti ho battuto. Inutile che tiri fuori regole che non esistono, mano o non mano hai perso.

SirEdward
Inviato: 20/12/2006 17:05  Aggiornato: 20/12/2006 17:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Bellissimo esempio.


Sono contento per te.

nichilista
Inviato: 20/12/2006 17:08  Aggiornato: 20/12/2006 17:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: Il veleno della malafede
Sono contento per te.





premio bugia più maestosa al cavalier. edoardo

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
Wintermute
Inviato: 20/12/2006 17:08  Aggiornato: 20/12/2006 17:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Allora Sir, nessuno ti ha obbligato a partecipare alla gara di rutti. Hai avuto il tuo momento e ti ho battuto. Inutile che tiri fuori regole che non esistono, mano o non mano hai perso.



e allora dillo che mi vuoi far morire oggi!


Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
SirEdward
Inviato: 20/12/2006 17:10  Aggiornato: 20/12/2006 17:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Sono contento per te.





premio bugia più maestosa al cavalier. edoardo


No, no. è vero.

Mi chiedevo solo se mostra le immagini in alta qualità o quelle in bassa qualità con le rigone gialle...

Tuttle
Inviato: 20/12/2006 17:13  Aggiornato: 20/12/2006 17:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Mi chiedevo solo se mostra le immagini in alta qualità o quelle in bassa qualità con le rigone gialle...




Allora deciditi fratello! Prima dici di andare a vedersi i documenti originali. E io ti dico che se li sono scaricati 400 volte. Poi però me la meni con le immagini di bassa qualità e allora ti devo risputtanare perché quelli sono porzioni di frame alla stessa qualità e dimensione dei file originali. Il fatto che li vedi più piccoli è perché sono porzioni di frame. Lo vedi che non ci capisci niente di immagini? Sei streordinerio.

Ciao.

Pier Paolo

nichilista
Inviato: 20/12/2006 17:14  Aggiornato: 20/12/2006 17:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: Il veleno della malafede
a questo se vuole ti risponderà lui.(EDIT: già fatto)

mi chiedevo invece : nel tuo studio/controanalisi approfondito sul suo lavoro( lo avrai fatto no, visto che è il tuo cavallo di battaglia?) mostri tutto l'operato di pier o solo quei tre fotogrammi con i 2 frammentini "fuori sincrono"?

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
beppi
Inviato: 20/12/2006 17:26  Aggiornato: 20/12/2006 17:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/10/2006
Da:
Inviati: 49
 Re: Il veleno della malafede
ci siamo sempre tutti fino a quando non ne sapremo di più. Grazie ancora Massimo per il tuo lavoro

rekit
Inviato: 20/12/2006 17:30  Aggiornato: 20/12/2006 17:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Il veleno della malafede
B(5X) O(842X) (...) R(7X) P(9X)!!!!!!

e ho messo pure la mano davanti

HO VINTO QUALCHECCOSA?

EDITATPER MOTIVI DI ORDINE PUBBLICO E DISTURBO ALLA QUIETE PUBBLICA

Pausania
Inviato: 20/12/2006 17:31  Aggiornato: 20/12/2006 17:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Il veleno della malafede
rekit, non hai vinto niente, perché è anche necessario non allargare la pagina oltre i confini dell'universo

Edita va....

Wintermute
Inviato: 20/12/2006 17:46  Aggiornato: 20/12/2006 17:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: Il veleno della malafede
rekit
Citazione:
BBBBOOO[..]OOOORRR[...]RRPP[...]PP!!!!!!

e ho messo pure la mano davanti

HO VINTO QUALCHECCOSA?


aaarggghhh!

buffer overflow!

Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
rekit
Inviato: 20/12/2006 18:00  Aggiornato: 20/12/2006 18:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Il veleno della malafede
tornando seri (dopo il mega rutto col quale mi auto dichiaro vincitore della gara),
primo,voglio sapere cosa succede nel 2007!
secondo, credo che stare a scannarsi con i piccoli fans di Attivissimo serva veramente a poco.
si invita sempre alla calma e a non nutrire i troll e poi li si invita a cena?
lasciamogli scrivere le loro cazzate e chi vivra' vedra'.....

Gil
Inviato: 20/12/2006 18:03  Aggiornato: 20/12/2006 18:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/5/2006
Da:
Inviati: 80
 Re: Il veleno della malafede
Ho dato uno sguardo ai commenti che avete riportato nei primi post...ne o letti due.
In uno una laureanda in ingegneria si vantava di sapere quali fossero i comportamenti dell'acciaio ad alte temperature -_-"
Ammesso e non concesso che quello fosse un commento "falsificato", siamo proprio messi male ad ingegneri..

bye

PS: gli altri non li ho letti, non ne vale la pena.

nichilista
Inviato: 20/12/2006 18:12  Aggiornato: 20/12/2006 18:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: Il veleno della malafede
per la storia dell fatidico e risolutivo settembre dell A.D. 2007 può esserci qualche relazione col rilascio dei filmati delle telecamere dello sheraton hotel che danno sul pentagon?
cercando su internet ho trovato poco.
(dipendesse poi tutto da cosa ha colpito il pentagono...)

per quanto riguarda la polemica sulla non richiesta da parte di mazzucco dei filmati precedenti, mi pare che judical watch abbia dovuto intentare una causa contro l'fbi per ottenerli se non dico una cazzata.
mi pare non sia un procedimento 'si semplice.

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
Manthrax
Inviato: 20/12/2006 18:13  Aggiornato: 20/12/2006 18:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/9/2005
Da: Somewhere Far Beyond..
Inviati: 556
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:

P.A:l'appello dichiara che l'Iraq non possiede testate nucleari. Sarebbe interessante sapere come siano arrivati a questa certezza due attivisti statunitensi, quando i migliori servizi segreti del mondo ancora non sanno nulla di certo.


Occhio a dire certe cose.. I lettori tendono a notare certe contraddizioni, specialmente se dopo mesi a parlare dei "servizi segreti più bacati del mondo" per giustificare la "teoria dell'incompetenza" di colpo ti diventano "i migliori servizi segreti del mondo"..

Citazione:

Sappiamo entrambi cosa succederà sulla scena complottista da qui a settembre 2007.


Ecco.
Ca**o Paolo! Ti avevo detto di stare zitto. Ora li hai fatti tutti incuriosire e va a finire che ci tocca scoprire il nostro asso nella manica.

Ma dimmi te..

Non è giornata vero per essere furbi oggi?

Turn to the light, don't be frightened of the shadows it creates..
Manthrax
Inviato: 20/12/2006 18:14  Aggiornato: 20/12/2006 18:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/9/2005
Da: Somewhere Far Beyond..
Inviati: 556
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
per la storia dell fatidico e risolutivo settembre dell A.D. 2007 può esserci qualche relazione col rilascio dei filmati delle telecamere dello sheraton hotel che danno sul pentagon?


No, non c'entra niente..

Non potete immaginare.. Ed è meglio così..

Turn to the light, don't be frightened of the shadows it creates..
SirEdward
Inviato: 20/12/2006 18:16  Aggiornato: 20/12/2006 18:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Il fatto che li vedi più piccoli è perché sono porzioni di frame. Lo vedi che non ci capisci niente di immagini? Sei streordinerio.


Dai Pier! Ancora questa storiella. Sta diventando stancante

Per controllare i particolari io quelle immagini le ho guardate a tutto schermo. Le tue non sono abbastanza grandi (Strano. In genere basta dire al player di andare a schermo intero), c'è poco da fare.

... o meglio...

Qualcosa ci sarebbe...

Togliere i rigoni gialli e mostrare tutti i fotogrammi incriminati alla massima qualità e dimensione possibile (sì, anche il 928).

Le immagini che postai qui su LC erano di qualità scadente rispetto al filmato, ma erano tagliati come le tue immagini e occupavano un'area quadrupla (ogni lato il doppio). E nonostante la scarsa qualità si vedeva molto di quello che c'era da vedere.

Non bisogna essere dei geni o degli "esperti" per rendersi conto che i rigoni gialli impediscono di cogliere, anche a quella dimensione, proprio i dettagli che sono differenti...

Ci vuole solo un minimo di buon senso.

Tra l'altro sono un parto della seconda versione del tuo lavoro, nella prima le parentesi bianche permettevano un confronto minimo... adesso la possibilità è sparita...

Per chi mi chiede se ho preparato un lavoro... Sì: ho postato le immagini almeno un paio di volte qui su LC. E per la critica che muovevo a Pier erano più che sufficienti. Ma se non bastano, scaricate i filmati, e fate il fermoimmagine sui fotogrammi alle maggiori dimensioni possibli.

Ma adesso basta, che se no si va troppo OT. La discussione è già stata sviscerata...

Se vi interessa, il materiale è qui su LC. Andate e guardate (e se vi va, dopo potete pure ringraziare Pier).

Marco M
Inviato: 20/12/2006 18:18  Aggiornato: 20/12/2006 18:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/8/2006
Da:
Inviati: 826
 Re: Il veleno della malafede
Siamo in trepidante attesa delle centurie di NostrAttivissimus.

Nel frattempo, alle 16:34 una violenta scossa mi ha fatto cadere dalla sedia. Ad una prima indagine, la scossa risulta provenire dal centro Europa, ho un vago sospetto sul colpevole, sappia che i miei avvocati lo braccheranno.

Al2012
Inviato: 20/12/2006 18:18  Aggiornato: 20/12/2006 18:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Il veleno della malafede
Ho appena chiamato “La Feltrinelli” di Genova è arrivato IG, domani vado ha comprarlo (della serie 1 euro per Massimo, se ti incontro a Zena ti offro un caffè)

In merito alla lettera di Massimo pensavo di mandarla in allegato (con i vari link) a più e-mail possibile, ad amici conoscenti, fare partire un specie di catena di S’Antonio, qualcosa del genere.

Inserendo qualche riga iniziale tipo:

<< Sveglia, è ora di aprire gli occhi per comprendere meglio quello che ti circonda.

La verità, la democrazia, la libertà sono dei diritti, è come tali vanno difesi e mantenuti vivi, e per farlo bene occorre PATERCIPAZIONE come diceva e dice ancora il caro Giorgio Gaber

Sveglia, partecipa inviando l’allegato a più gente che puoi, NON VINCI NIENTE, NON DIVENTI FAMOSO, …… ma : La libertà non sta sopra un albero…ecc.. >>

Ho il consenso??

Cosa ne pensate ??

Il periodo delle feste è indicato per questo messaggio oppure si corre il rischi di rovinare le Feste e di ottenere un rigetto ??

Non ho letto tutti gli interventi, se è un doppione …… va bene lo stesso

Ciao

Auguri Massimo,

sono con te.

“Capire … significa trasformare quello che è"
SirEdward
Inviato: 20/12/2006 18:19  Aggiornato: 20/12/2006 18:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
tornando seri (dopo il mega rutto col quale mi auto dichiaro vincitore della gara),
primo,voglio sapere cosa succede nel 2007!
secondo, credo che stare a scannarsi con i piccoli fans di Attivissimo serva veramente a poco.


Purtroppo sì.


Citazione:
si invita sempre alla calma e a non nutrire i troll e poi li si invita a cena?
lasciamogli scrivere le loro cazzate e chi vivra' vedra'.....


Peccato, speravo proprio che questa storia di dare del troll a chiunque non sia d'accordo, o a chiunque non risponda con un "BOOOORP" e una faccina fosse finita...

music-band
Inviato: 20/12/2006 18:20  Aggiornato: 20/12/2006 18:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Il veleno della malafede
Aggiornato Il BLOB

Tuttle
Inviato: 20/12/2006 18:22  Aggiornato: 20/12/2006 18:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Il veleno della malafede
Hai ragione Sir.

Hai stancato.

gubbo
Inviato: 20/12/2006 18:26  Aggiornato: 20/12/2006 18:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: Il veleno della malafede
citazione Aggiornato Il BLOB

nemeno luca masucci di opera esiste nelle pagine bianche

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
SirEdward
Inviato: 20/12/2006 18:27  Aggiornato: 20/12/2006 18:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Hai ragione Sir.

Hai stancato.


siamo in due, allora.

rekit
Inviato: 20/12/2006 18:31  Aggiornato: 20/12/2006 18:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Il veleno della malafede
citazione:
Peccato, speravo proprio che questa storia di dare del troll a chiunque non sia d'accordo, o a chiunque non risponda con un "BOOOORP" e una faccina fosse finita...
.............
scusa sir, puoi riscriverlo in italiano?

noreprez
Inviato: 20/12/2006 18:45  Aggiornato: 20/12/2006 18:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
tempo inutile edward, cosa ci stai a perdere tempo con gente che ti risponde a rutti e faccine quando la metti alle strette?! oltre a divertirsi così- ognuno fa ciò che può dietro la tastiera- in tutti i settori, anche nelle religioni, tutti partono bene, rivendicando le libertà di pensiero e di parola.
Poi, quando diventano grandi ed importanti, si organizzano nel negarla agli altri..

spock
Inviato: 20/12/2006 18:51  Aggiornato: 20/12/2006 18:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da:
Inviati: 63
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
“Questo film è ingannatorio: sono un'ingegnere (laureanda) e so bene qual'è il comportamento dell'acciaio alle alte temperature, e non è quello che dice l'autore Massimo Mazzucco. Solo questo basterebbe per stroncare questo documentario... Gentile Giorgio Rosso, gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?) e il suo ragionamento non ha senso. Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia. E'lo stesso ragionamento che ha fatto lei. Saluti”


Questa è da riportare come esempio alla voce "disonestà intellettuale".


Identifica gli USA con l'amministrazione Bush... non ci spreco nemmeno le parole...
Quella dell'"ingegnere laureando" poi è da piazzista di aspirapolvere.

Alcune sono talmente puerili che mi viene da pensare che se le sia fatte Mazzucco da solo.



P.S.
Complimenti e Buone Feste a tutto luogocomune.net!
E' sempre un piacere leggervi...

noreprez
Inviato: 20/12/2006 18:54  Aggiornato: 20/12/2006 18:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
x spock

1- secondo te è da attribuire all' amministrazione Bush il crollo del WTC e delle Twin Towers?

(rispondimi sinceramente, o anche altri se vogliono)

Tubo
Inviato: 20/12/2006 18:56  Aggiornato: 22/12/2006 14:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Il veleno della malafede
Autorimosso!!!

Jimbo72
Inviato: 20/12/2006 18:57  Aggiornato: 20/12/2006 18:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Neo

ma ci sei o ci fai??

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Al2012
Inviato: 20/12/2006 18:58  Aggiornato: 20/12/2006 18:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Il veleno della malafede
Caro Sir.

Cervello e occhi e orecchi, non sono prerogative di pochi individui, (per esempio Tu e Massimo) molta gente li possiede.

Il fatto che in tanti siti giri una contro informazione una ragione ci deve pur essere.

Non è solo LC, non è solo Massimo.

Sempre più gente cerca la verità, non aspetta il tuo invito, e neanche quello di Massimo.

E’ qualcuno ha bisogno della sveglia, ma prima o poi trova il proprio cervello e lo usa come meglio può.

“Capire … significa trasformare quello che è"
noreprez
Inviato: 20/12/2006 19:00  Aggiornato: 20/12/2006 19:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
rispondimi jimbo, poi ti diro perchè.

è da ritenersi VOLONTARIAMENTE colpevole l'amministrazione Bush, per gli attentati dell'11 settembre?

Tubo
Inviato: 20/12/2006 19:02  Aggiornato: 20/12/2006 19:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Il veleno della malafede
Noto in alcuni una certa confusione...
sarà forse questa la causa delle inesattezze propugnate?

noreprez
Inviato: 20/12/2006 19:03  Aggiornato: 20/12/2006 19:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
rispondi tu, tubo..è da ritenersi VOLONTARIAMENTE colpevole,l'amministrazione bush per gli attentati dell'11 Settembre?

Tubo
Inviato: 20/12/2006 19:05  Aggiornato: 20/12/2006 19:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Il veleno della malafede
Tubo non può rispondere, da quando l'hanno fatto Papa non si pronuncia su certe cose...
E poi scusa, che centra Tubo ?
Non stavi parlando con Spock?

E tu perchè non dici la tua?
Ciao.

Enrico
Inviato: 20/12/2006 19:06  Aggiornato: 20/12/2006 19:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
rispondi tu, tubo..è da ritenersi VOLONTARIAMENTE colpevole,l'amministrazione bush per gli attentati dell'11 Settembre?


Rispondo io: SI'! Punto.

Jimbo72
Inviato: 20/12/2006 19:07  Aggiornato: 20/12/2006 19:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Secondo la mia opinione

percio' che ho letto e visto ( e non solo su LC) certamente.

Uno che ti dichiara il giorno dopo che "Non verranno accettate teorie della cospirazione per l'attentato" lo chiamo uno che mette le mani avanti.
Una amministrazione che due gg dopo ti dà i colpevoli con nome cognome e foto senza un minimo di indagine (in quei tempi come hanno fatto?) se permetti la chiamo come minimo complice.

Una amministrazione seria IMHO avrebbe detto "Non sappiamo chi sia stato ora facciamo le indagini e poi vediamo" non "E' stato Bin Laden (Tenet se non sbaglio, il giorno stesso) e quindi bombardiamo l'Afghanistan , per poi metterci come presidente un consulente di una multinazionale.
Prima si indaga poi si agisce insegnano in Europa , solo nel Texas Far West si dice "prima si spara poi si chiede".

Puo' bastare?

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
noreprez
Inviato: 20/12/2006 19:07  Aggiornato: 20/12/2006 19:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
ho fatto la domanda, aspetto le risposte, eppoi dirò la mia.

ritenete Bush e i suoi accoliti, responsabili degli attentati dell' 11 Settembre?

noreprez
Inviato: 20/12/2006 19:08  Aggiornato: 20/12/2006 19:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
ok, bene enrico..bene jimbo

2- chi l'ha votato Bush?

spock
Inviato: 20/12/2006 19:08  Aggiornato: 20/12/2006 19:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da:
Inviati: 63
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
x spock

1- secondo te è da attribuire all' amministrazione Bush il crollo del WTC e delle Twin Towers?

(rispondimi sinceramente, o anche altri se vogliono)


Premetto che personalmente non ho la pretesa di avere la verità in tasca...

Il mio umilissimo parere è che quel giorno i militari si sono calati le braghe per assicurarsi decenni di prosperità.
E quelli dei militari e dell'industria bellica erano solo una parvenza di un incredibile connubio di interessi.
Questo è stato il mio pensiero sin da quel maledetto giorno e non certo per la frequentazione di luogocomune.

Ciao


P.S.
Per rispondere con precisione...
Non ritengo l'amministrazione Bush (in toto) l'unica responsabile, ma complice sì.

Tuttle
Inviato: 20/12/2006 19:10  Aggiornato: 20/12/2006 19:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Il veleno della malafede
Scusate l'OT....ma come mai il documento di flight77.info da 140MB è linkato al server di attivissimo?


noreprez
Inviato: 20/12/2006 19:10  Aggiornato: 20/12/2006 19:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
diciamo allora un colpo di stato militare, con un "governo fantoccio" con a capo Bush, ho capito bene spock?

Jimbo72
Inviato: 20/12/2006 19:11  Aggiornato: 20/12/2006 19:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Neo

Ti aspetti che rispondo "il popolo americano" ??

Chi pensi che decida i candidati alle presidenziali ?
Chi li finanzia o sbaglio ?

PS Sto cercando di rimanere calmo

PPS SI hai capito bene e lo hanno anche scritto prima di farlo...

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Tubo
Inviato: 20/12/2006 19:11  Aggiornato: 20/12/2006 19:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
ho fatto la domanda, aspetto le risposte, eppoi dirò la mia. ritenete Bush e i suoi accoliti, responsabili degli attentati dell' 11 Settembre?


Certo che ce ne vuole di coraggio...

Di la tua e basta, no ?

Ah, Tubo ha parlato, mi ha detto che secondo lui sono stati gli alieni di tipo Nordico, quelli che risiedono a Clavius, Moon.

pierone
Inviato: 20/12/2006 19:15  Aggiornato: 20/12/2006 19:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 299
 Re: Il veleno della malafede
"4.1. 1
Acciaio Martin-Siemens

Qualunque procedimento di produzione di acciaio da ghisa d'altoforno consiste nell'asportare dalla ghisa il carbonio in eccesso e le altre impurità presenti. Una delle difficoltà principali è rappresentata dall'alto punto di fusione dell'acciaio, circa 1370 °C, che rende necessario il ricorso a combustibili e forni speciali. Il problema fu risolto con il forno Martin-Siemens, così detto perché all'originario forno Martin, inventato nel 1856, fu aggiunto nel 1864 il sistema Siemens di recupero del calore, che consente il preriscaldamento del gas combustibile e dell'aria di alimentazione. Nel preriscaldamento a recupero di calore, i gas di scarico vengono inviati in una serie di camere di rigenerazione, in cui cedono la maggior parte del calore a una massa di mattoni refrattari. Il flusso che attraversa il forno viene quindi invertito: gas combustibile e aria di alimentazione vengono fatti passare attraverso le stesse camere, dove vengono riscaldati dai mattoni. Con questo metodo, nei forni Martin-Siemens è possibile raggiungere temperature intorno a 1650 °C e produrre circa cento tonnellate di acciaio in undici ore.

Il forno vero e proprio consiste in un crogiolo di forma rettangolare rivestito di mattoni refrattari, che misura circa 6 metri per 10, chiuso da un tetto posto a circa 2,5 m di altezza. Una serie di aperture si affaccia su un piano di lavoro posto di fronte al letto di fusione; sia il piano sia il letto di fusione sono sopraelevati e lo spazio sotto il letto è occupato dalle camere di rigenerazione.

Il forno viene caricato con ghisa d'altoforno (fusa o in lingotti), rottami d'acciaio e minerale di ferro, che forniscono un ulteriore apporto di ossigeno. Per rendere più fluide le scorie solitamente si aggiungono calcare, come fondente, e fluorite. Anche se le proporzioni possono variare entro limiti ampi, una tipica carica può essere composta da circa 57 t di rottami di acciaio, 11 t di ghisa d'altoforno fredda, 45 t di ghisa d'altoforno fusa, 11 t di calcare, 900 kg di minerale di ferro e 230 kg di fluorite. Una volta caricato, il forno viene acceso e le fiamme sul letto di fusione invertono la direzione ogni volta che si attiva il processo di recupero del calore.

Chimicamente l'azione di un forno Martin-Siemens consiste nella riduzione per ossidazione del contenuto di carbonio nella carica, e nell'eliminazione delle impurità come silicio, fosforo, manganese e zolfo, che si combinano con il calcare formando le scorie. Queste reazioni hanno inizio quando il metallo raggiunge la temperatura di fusione e proseguono, con la temperatura del forno mantenuta tra 1540 °C e 1650 °C, per il numero di ore necessario a far abbassare il contenuto di carbonio nel metallo fuso fino al valore richiesto. A questo punto l'acciaio fuso viene colato in una siviera che lo trasporta alle lingottiere, grosse forme di ghisa nelle quali avviene la colata definitiva. Si ottengono così i lingotti, a sezione quadrata o rettangolare (se sono destinati alla laminazione) oppure rotonda, esagonale o ottagonale (se sono destinati alla fucinatura). Anche le dimensioni dei lingotti variano sensibilmente secondo la destinazione, da un minimo di 180 kg a un massimo di oltre 5 t. Una più recente tecnologia siderurgica elimina il passaggio attraverso la fase di lingotto, e quindi semplifica di molto le fasi successive, prevedendo la 'colata continua', con la quale si ottengono direttamente lastre di spessore minore di 5 cm."

Noto sito complottista


Enrico
Inviato: 20/12/2006 19:15  Aggiornato: 20/12/2006 19:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Il veleno della malafede
Noreprez, ora ti faccio io una domanda: Chi ha vinto i Campionati Mondiali di calcio 2006?

Aspetto la tua risposta, poi ti dirò la mia.

noreprez
Inviato: 20/12/2006 19:17  Aggiornato: 20/12/2006 19:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
se i canditati fossero proposti dalle grandi famiglie industriali, e dai banchieri, il popolo bue dovrebbe reagire tu che ne dici?....te lo dice uno che di colpi di stato se ne intende.. mentre invece solo su internet ce ne siamo accorti, anche in america!..si fanno le ricerche indipendenti e dopo si indicono simposi e vendite di films o dvd....mai nessuno che si rivolga alla magistratura (dimostrando così, lo stesso senso dello stato di chi è soggetto della ricerca)


riassuntino, sino adesso ci sono 2 grandi filoni:

- golpe militare
- golpe politico-finanziario

+ un mega filone, quello degli "illuminati che fanno le corna", il quale riunisce gli altri due.
tutti d'accordo: militari e politici-industriali


ho indovinato?

Tubo
Inviato: 20/12/2006 19:19  Aggiornato: 20/12/2006 19:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Il veleno della malafede
E quindi ?

Qual'è la tua opinione?

noreprez
Inviato: 20/12/2006 19:19  Aggiornato: 20/12/2006 19:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
pfui! sin troppo scontato risponderti...io cannavaro con la coppa me lo son visto in tv..al contrario, no ho visto Bush o Condolcezza Rice forniti di razzi nel culo abbattere il WTC....

Enrico
Inviato: 20/12/2006 19:19  Aggiornato: 20/12/2006 19:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
....te lo dice uno che di colpi di stato se ne intende


Noreprez, mi fai un riassuntino in bella copia su come si fanno? perchè ne avrei in mente un paio.....poi ti faccio sapere.

noreprez
Inviato: 20/12/2006 19:20  Aggiornato: 20/12/2006 19:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
tubo? ehm...le domande le ho fatte io, non pretendo che tu mi risponda ma..

rispondere con un'altra domanda, questa è bella

spock
Inviato: 20/12/2006 19:21  Aggiornato: 20/12/2006 19:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da:
Inviati: 63
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
diciamo allora un colpo di stato militare, con un "governo fantoccio" con a capo Bush, ho capito bene spock?


Se per "governo fantoccio" intendi uno che risponde ad interessi particolari prima che a quelli della collettività...
Non è un po' anche il caso dei nostri governi?

Quello che penso è che gli interessi in gioco sono stati talmente tanti che vedo il 9/11 come il frutto "naturale" di un sistema malato.

Per te invece sarebbe un inaccettabile aberrazione di un sistema ideale.

noreprez
Inviato: 20/12/2006 19:22  Aggiornato: 20/12/2006 19:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
come la stragrande maggioranza del forum ormai sa, io sono un rumeno poverello, che come un pirila da giovane è andato in strada ad urlare "Jos Ceausescu! Jos Tirani!" salvo poi accorgermi che si trattava di un colpo di stato, e ho mandato tutti affanculo..

Tubo
Inviato: 20/12/2006 19:23  Aggiornato: 20/12/2006 19:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Il veleno della malafede
Il bello pero' è che non rispondi!
Di' la tua così è tutto più chiaro, no ?
Che domande stai facendo poi??

E che cosa vuol dire il WTC e le TT?

E i razzi nel culo?

Boh!

Jimbo72
Inviato: 20/12/2006 19:23  Aggiornato: 20/12/2006 19:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Nero

Stavo per scrivere la stessa cosa di sotto..

Ma tu chi sei ?? Un ex brigatista che "di colpi di stato se ne intende"??

Forse il popolo bue, se non legge e guarda solo la CNN che ti dice "Guerra al terrore" " E' stato ATTA" fidati che la rivoluzione non la fa. Altro che magistratura!
Quando e' la stessa magistratura che fa rieleggere un presidente del genere come puoi fidarti?
Cmq si penso che sia un colpo di stato finanziario-militare. Cioe' quelli che finanziano le campagne presidenziali.

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Ashoka
Inviato: 20/12/2006 19:27  Aggiornato: 20/12/2006 19:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Il veleno della malafede
Ragazzi calma
Non si risponde ai provocatori..

Ashoka

kabir
Inviato: 20/12/2006 19:30  Aggiornato: 20/12/2006 19:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/6/2006
Da:
Inviati: 40
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
vorrei proporre la chicca....l'acciao non è fuso perchè le temperature non erano elevatissime e non hanno neanche raggiunto i 1000 °c"

Citazione:
dopo...."abbiamo trovato alle fondamenta pozze di acciaio fuso, ancora dopo 2-3 giorni"...eh sì, finche c'è la coerenza...


Ora io IG l'ho visto qualche mese fa ma se non sbaglio il discorso va interpretato in maniera logica.
Sostenere che la temperatura prodotta dal cherosene non può aver sciolto l'acciaio quando la struttura stava bruciando non vuol dire che dopo il crollo l'acciaio non abbia potuto fondere per l'altissima temperatura provocata dall'esplosione.
Cioè punti deboli Nelle Tesi di chi crede al Complotto ce ne sono molte e per questo che nessuno crede di avere la verità in tasca e sta cercando risposte.
Ma se la critica su IG e tutto il lavoro si riduce a riportare pezzi a caso del lavoro decontestualizzarli e analizzarli a culo allora forse i DeBunker di questo sito è meglio che facciano ben altro:)))
Noreprez Attivissimo e soci Imparate da Sir edward che pur non appoggiando muove critiche costruttive e non puerili cazzabbbole.
Prima di debunkare le NOSTRE TEORIE, provate a rispondere a domande che aspettano risposte da anni........
.....Così le nostre ( ai vostri occhi Deboli e inconsistenti) teorie non avranno Modo di essere formulate.
Saluti.

Il fatto che gli uomini non imparino molto dalla storia è la lezione più importante che la storia ci insegna. www.chaplon.splinder.com
Jimbo72
Inviato: 20/12/2006 19:30  Aggiornato: 20/12/2006 19:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Ora capisco

allora te ne intendi perché c'è stato in Romania...
Da noi l'hanno fatto nel 45 si chiamava Resistenza.. ci siamo passati prima.
I Francesi ancora prima
anche i Russi ne sanno qualcosa.
Per gli americani questa cosa non é ancora successa di rivoltarsi al loro stesso Presidente-Re , a questa fase ,che in Europa c'é già stata, non ci sono ancora arrivati.
Peccato che qualche libro ne parla.

Ma non manca molto secondo me.
Sperem
Magari lo appendono per i piedi a un distributore ... No già fatto.

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Tubo
Inviato: 20/12/2006 19:31  Aggiornato: 20/12/2006 19:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Il veleno della malafede
Allora...
Esempio pratico per i più inesperti:
Noreprez, se vivi a Milano, sicuramente conoscerai il Pirellone, che è il grattacielo più alto d'Italia con i suoi miserrimi 127 metri.
Oltretutto è anche molto sottile.
Ora, vai sotto al Pirellone immagina che un boeing ci si schianti contro e dopo un'ra vederlo collassare su se stesso.
Prova.
Prova e vedrai come neanche lontanamente la tua immaginazione potrebbe immaginare una dinamica di crollo simile.

Le TT erano alte 3 volte e mezzo il Pirelli e larghe il doppio ( da un lato, 6 volte dall'altro)
, il WTC 7 era alto 10 piani più del Pirelli .

Non vuoi riflettere sui dati ingenieristici e fisici?

Fai una prova con l'immaginazione, mettiti sotto al Grattacielo in Stazione Centrale e sappimi dire che impressioni ne ricavi.

bandit
Inviato: 20/12/2006 19:33  Aggiornato: 20/12/2006 19:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Il veleno della malafede
"Per gli americani questa cosa non é ancora successa di rivoltarsi al loro stesso Presidente-Re , a questa fase ,che in Europa c'é già stata, non ci sono ancora arrivati."
+++++
forse la speranza di diventare come noi non gli basta ?

noreprez
Inviato: 20/12/2006 19:34  Aggiornato: 20/12/2006 19:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
jimbo, chi sono l'ho scritto nel messaggio prima di questo


allora vediamo di analizzare le ipotesi: se si fosse trattato di un golpe militare, gli stessi avrebbero avuto dei validi motivi per rovesciare, o perlomeno cambiare la politica dell'amministrazione vigente.

1- bush ha ridotto le spese militari prima del 2001?

2- bush era inviso alle sfere gerarchiche dell'esercito causa lo stato di arretratezza degli equipaggiamenti? dei mezzi?

3- era inviso per la politica estera troppo morbida??? ma non era un'estremista?...

4- o per la politica interna?

Det.Conan
Inviato: 20/12/2006 19:37  Aggiornato: 20/12/2006 19:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Il veleno della malafede
Il trollazzamento dilaga
Attivissimo ha vinto di nuovo.
Ma quale pensate sia il suo scopo?

Mumble...me ne torno a vedere i cartoni animati

noreprez
Inviato: 20/12/2006 19:37  Aggiornato: 20/12/2006 19:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
il pirellone non cadrebbe colpito da un Boeing???.. e perchè mai?...se ha riportato danni quando è stato colpito da quel bimotorino, figurati con un aereo di quelle dimensioni..

noreprez
Inviato: 20/12/2006 19:38  Aggiornato: 20/12/2006 19:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:

Il trollazzamento dilaga
Attivissimo ha vinto di nuovo.
Ma quale pensate sia il suo scopo?

Mumble...me ne torno a vedere i cartoni animati



per discutere con te, cosa dovrebbe fare uno per non meritarsi del troll?

Jimbo72
Inviato: 20/12/2006 19:41  Aggiornato: 20/12/2006 19:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
hai dimenticato tra le ipotesi

5-Abbiamo bisogno di petrolio.

x Bandit

hai ragione , loro sono troppo avanti, mica si accontentano di essere come noi... hanno già il macDonalds che se ne fanno della fiorentina..

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
noreprez
Inviato: 20/12/2006 19:43  Aggiornato: 20/12/2006 19:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
quanti barili di greggio sono usciti dall'irak dall'aprile del 2003??

poi gentilmente, mi potresti dire quali sono i paesi che compongono l'OPEC, ovvero l'organismo che stabilisce ogni anno: le quote, le modalita di vendita, e il prezzo del petrolio?

Tubo
Inviato: 20/12/2006 19:46  Aggiornato: 20/12/2006 19:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Il veleno della malafede
Noreprez, se non leggi bene i post e non rifletti sulle parole io ci posso fare ben poco.
Il bimotorino che citi infatti era un Cessna del cazzo, e ha sfasciato i vetri di due piani (neanche tutti). E comunque se non conosci la differenza tra le TT e il Pirelli io non so che dirti.
Il mio era un esempio per facilitarti la comprensione dell'inspiegabile fenomeno del collasso su se stesse di 2 torri colpite in modo diverso , e che per giunta sono crollate quasi a tempo di caduta libera.

Oltretutto il WTC 7 non è stato colpito da un amato cazzo e bruciava molto meno del WTC 6.

Passo e chiudo.

bandit
Inviato: 20/12/2006 19:46  Aggiornato: 20/12/2006 19:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Il veleno della malafede
"come la stragrande maggioranza del forum ormai sa, io sono un rumeno poverello, che come un pirila da giovane è andato in strada ad urlare "Jos Ceausescu! Jos Tirani!""
++++++
chiedo scusa per l'OT: solo botta e risposta.
vorrei chiedere a noreprez: come succede che a un certo momento si smette di avere paura e si urla in piazza, in un contesto come quello ? voglio dire, fai una bella scommessa, che se il tiranno non crolla alla sveltina, ti fanno il mazzo tanto, giusto ?
se il tuo vicino non urla come te e anzi ti segnala alla guardia poco distante...

noreprez
Inviato: 20/12/2006 19:46  Aggiornato: 20/12/2006 19:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
cazzo e chiudo!

Jimbo72
Inviato: 20/12/2006 19:47  Aggiornato: 20/12/2006 19:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Quelle erano le intenzioni Nero...
peccato che mi sa che tra Bush e CENEI manco a Risiko saprebbero vincere. Penso che gli sia andata male semplicemente. Hanno detto "Noi siamo i migliori, che ci vuole a fare una guerricciola e spazzare via Afghanista e Iraq?"...
Sembra che ce ne voglia...
Si lo so chi compone l'Opec ma non gli bastava, volevano di piu' .
IMHO naturalmente.

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Tubo
Inviato: 20/12/2006 19:49  Aggiornato: 20/12/2006 19:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Il veleno della malafede
AVVISO

La discussione si è trasformata in "Chi vuol essere milionario"!!

Ragazzi, non c'è neanche bisogno dell'aiuto del pubblico, fate con google, sai mai che il domandante non vi sgama!!!


noreprez
Inviato: 20/12/2006 19:50  Aggiornato: 20/12/2006 19:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
bandit! a me il mazzo me lo hanno fatto eccome! prima mi son preso le botte dalla securitate nel dicembre di quell'anno. solo che in mezzo a noi mattacchioni c'erano anche i soldati vestiti da civili..

e poi nell'aprile dell'anno successivo, dai minatori nella famosa "minereada" noi studenti ci siamo accordi che quelli del governo democratico erano gli stessi ministri di Ceausescu. Allora siamo andati a manifestare a Piata Universitatii...mamma mia che botte!...me le ricordo ancora adesso!...

BRASA
Inviato: 20/12/2006 19:52  Aggiornato: 20/12/2006 19:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2005
Da: 1600 Pennsylvania Avenue NW Washington, DC 20500
Inviati: 442
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Kolza
Se penso che:
- Robert Faurisson (prof. accademico di Storia) è messo sotto accusa in tutti i modi in Francia per il suo revisionismo (non negazionismo) sull'Olocausto
- Peter Duesberg (maggior virologo al mondo) e Kary Mullis (Premio Nobel per la Chimica) sono ostracizzati per le loro prese di posizione sull'AIDS
- Giuliano Preparata è morto senza aver vinto il Nobel (a cui fu candidato più volte) per aver avallato la fusione fredda
(chiudo qui la lista con i primi nomi che mi sono venuti in mente)

...ti sei chiesto finalmente se è ora o no di prendere provvedimenti per la tua testolina da curare?
tutti così i complottisti dovrebbero fare...
..secondo me soffrite di alterazione della percezione grave, pensate di vivere in una realtà in completa antitesi con il mondo, e siete dei pericoli pubblici. ai quali un giorno (se Iddio lo vorrà) si dovrà porre rimedio..

(mi scuso per l'avatar)

ispirazione e visione sono in se stesse il fine ed il risultato
Jimbo72
Inviato: 20/12/2006 19:55  Aggiornato: 20/12/2006 19:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Nore

Con l'unica differenza suolle botte ( che anche durante Mussolini volavano) che se lo fai negli USA sei considerato Terrorista quindi niente manganello.
Se ti va bene c'é guantanamo, se ti va male puoi scegliere tra l'Egitto o la Giordania che , si dice , le sappiano dare in modi , diciamo piu' fantasiosi..
Sai anche il manganello e' superato.
Loro sono troppoo avanti.

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Kolza
Inviato: 20/12/2006 19:56  Aggiornato: 20/12/2006 19:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: MMMMMMonza
Inviati: 916
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
si fanno le ricerche indipendenti e dopo si indicono simposi e vendite di films o dvd....mai nessuno che si rivolga alla magistratura (dimostrando così, lo stesso senso dello stato di chi è soggetto della ricerca)


Negli USA la magistratura inquirente è elettiva, pertanto dubito che agli elettori (i cittadini) interessino i complotti planetari se poi ti rubano l'auto sotto casa. La magistratura giudicante è generalmente nominativa, nel senso che i massimi vertici politici (dello Stato o Federali) provvedono a nominare i giudici a seconda dei loro requisiti (che debbono essere oltre un certo standard).
Pertanto, sia in un caso che nell'altro, i magistrati sono dissuasi (la vicenda di Jim Garrison, interpretato ottimamente da Kevin Costner in JFK è un chiaro esempio) dall'intraprendere indagini di un certo peso... meglio concentrarsi (ma non troppo) sulla Mafia in stile Sopranos, piuttosto che su quella che ammazza i propri Presidenti...

Saludos
Kolza

@BRASA
Ma lo sai che la famiglia Bush ha profondi interessi nella Eli Lily (l'azienda produttrice del Prozac)?
Nel mio caso servirebbe la macchina antimutanti del gen. Straker (quello di Xmen), ma dubito che riusciranno ad inventarla

noreprez
Inviato: 20/12/2006 19:59  Aggiornato: 20/12/2006 19:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
però siamo entrati nel balordone più completo, ho fatto delle domande e siamo arrivati a parlare di nonno Nicolae...scusatemi, ma non preferisco continuare a parlare di 11 Settembre anche perchè ogni volta che mi tornano i ricordi, rimango sconvolto..e non voglio tediarvi oltre...

BRASA
Inviato: 20/12/2006 20:04  Aggiornato: 20/12/2006 20:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2005
Da: 1600 Pennsylvania Avenue NW Washington, DC 20500
Inviati: 442
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
kolza
Ma lo sai che la famiglia Bush ha profondi interessi nella Eli Lily (l'azienda produttrice del Prozac)?

avete visto? vedono cospirazioni dappertutto!!

ispirazione e visione sono in se stesse il fine ed il risultato
Jimbo72
Inviato: 20/12/2006 20:07  Aggiornato: 20/12/2006 20:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Vedi Nore

Quando si pongono domande e si pretendono risposte , non si sa mai dove si va a finire.
Era logico che parlando di un dittatore si arrivasse ad un altro, volevi sapere chi era implicato , ora pensa al potere che aveva nonno Nicolae e quanto ne ha Bush e comincia pure a preoccuparti.

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Sertes
Inviato: 20/12/2006 20:10  Aggiornato: 20/12/2006 20:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Il veleno della malafede
L'articolo in fondo in fondo non fa altro che riproporre l'antico ed eterno dilemma:

"E' peggio il terrorista di stato o l'agente psy-op che lo copre?"

Quando verrà il giorno io direi di appenderli qui:



...magari a Settembre 2007!!

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Det.Conan
Inviato: 20/12/2006 20:10  Aggiornato: 20/12/2006 20:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
per discutere con te, cosa dovrebbe fare uno per non meritarsi del troll?


Forse non autonominarsi troll quando io non ho fatto alcun nome?

noreprez
Inviato: 20/12/2006 20:10  Aggiornato: 20/12/2006 20:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
no jimbo, no...non è la stessa cosa, non puoi capire, come anch'io non ci riuscirei se fossi nato in occidente. non ti puoi neanche immaginare quello che abbiamo patito. lo pseudo-dittatore che tu nomini, se non gradito, al prossimo giro scende..

NeurOmar
Inviato: 20/12/2006 20:11  Aggiornato: 20/12/2006 20:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2006
Da: Milano
Inviati: 101
 Re: Il veleno della malafede
Brasa...povero piccolo...prima di consigliare psicofarmaci agli altri forse dovresti pensare alle tue amnesie, a tutti quei fatterelli che cerchi di rimuovere...tipo...il crollo dell'edificio numero 7...

Jimbo72
Inviato: 20/12/2006 20:13  Aggiornato: 20/12/2006 20:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Si lo so

No posso capire cose che non ho vissuto , ma ti ripeto, immagina una Romania sotto Nicolae di 350 milioni di abitanti e con una potenza economica e militare come quella USA. Cosa succederebbe secondo la tua esperienza diretta?



PS per la foto sotto Ma perché rovinare un'opera d'arte cosi'

Ma basta una palo dell luce del Pentagono ...

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Tubo
Inviato: 20/12/2006 20:16  Aggiornato: 20/12/2006 20:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
no jimbo, no...non è la stessa cosa, non puoi capire, come anch'io non ci riuscirei se fossi nato in occidente. non ti puoi neanche immaginare quello che abbiamo patito. lo pseudo-dittatore che tu nomini, se non gradito, al prossimo giro scende..


noreprez, infatti nessuno vuole dirti nulla, effettivamente quello che avete avuto ( pur conoscendolo solo via scritta-orale) è stato pesante.
Però non si può generalizzare.
Ciò che è stato il9.11 rimane e anche se in USA non si installerà presto una sorta di dittatura camuffata poco cambia.
Ciao

LoneWolf58
Inviato: 20/12/2006 20:32  Aggiornato: 20/12/2006 20:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Il veleno della malafede
O.T.
Come spesso capita ad un certo punto del discorso...
scusatemi ma qual'era l'argomento?!

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Det.Conan
Inviato: 20/12/2006 20:34  Aggiornato: 20/12/2006 20:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Il veleno della malafede
scusate l'OT ma forse non mi funzionano i pm.

Tubo,l'hai letto?

Jimbo72
Inviato: 20/12/2006 20:39  Aggiornato: 20/12/2006 20:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Si mi sa che siamo andati OT

L'argomento mi sa che era questo :

Da Macrolibrarsi :

Giorgio G. Rosso
Risposte dell'editore alle accuse poste al libro+dvd, "11 settembre 2001. Inganno Globale"
In seguito alla pubblicazione del libro Inganno Globale e del DVD allegato, frutto dell'eccezionale lavoro di raccolta documentaria di Massimo Mazzucco il sito Macrolibrarsi sta ricevendo molte recensioni negative, di cui diverse con insulti personali. Come editore del libro + video ho ritenuto opportuno intervenire.

Viviamo in un'epoca fortunata, dove disponiamo di più informazioni di quanto sia mai successo prima, per quel che sappiamo. Eppure abbiamo anche la prova che, con grande frequenza, le informazioni che riceviamo sono manipolate. E talvolta può persino apparire che chi manipola più di ogni altri le informazioni sono i governi.
Lo stato di guerra, miseria e ignoranza da cui è afflitta una parte sempre più grande dell'umanità potrebbe far pensare che i governi non operano per il bene dei popoli che rappresentano o per il bene dell'umanità nel suo complesso. Alcune delle loro più grandi bugie sono note ormai a tutti.
Chiunque studia la storia scopre facilmente che molto spesso il terrorismo è stato ed è uno strumento utilizzato dai servizi segreti dei paesi più potenti per insanguinare i popoli sottoposti, suscitare le reazioni attese e in questo modo ottenere i propri scopi.

David Icke descrive molto bene in tanti suoi scritti questa tecnica, che egli definisce Problem-Reaction-Solution. In breve si crea artificialmente un problema, che avrà come conseguenza una reazione più o meno pilotata, che porterà al gradimento della soluzione desiderata, ma che senza il problema non sarebbe mai stata accettata.

I Paesi occidentali, come quelli orientali sono maestri in queste orrende messinscene compiute ovunque al fine di sottomettere colonie e ribelli.
Divide et impera è la tecnica vecchia come il mondo con cui sottomettere e tiranneggiare indisturbati. Tra i due litiganti il terzo gode.

Chi era abbastanza grande negli anni 70 in Italia è stato testimone di questo terrorismo teleguidato contro gli interessi che dichiarava di rappresentare. E siamo stati tante volte testimoni delle dichiarazioni dei potenti che poco tempo dopo gli attentati già ci indicavano responsabili e mandanti. Che poi regolarmente si sono dimostrati falsi.

Oggi, forse più ancora di ieri, non sono i popoli che indicano a Parlamenti e Governi come agire. I Parlamenti e i Governi, i Presidenti e i Dittatori, salvo rarissime e brevi eccezioni fino ad oggi, eseguono gli ordini dei banchieri, dei petrolieri e dei fabbricanti d'armi. E operano di conseguenza, nell'interesse di banchieri, petrolieri e fabbricanti d'armi.

Se invece di ascoltare le notizie come se fossero vere, provassimo a vederle sotto questa luce, non sarebbe difficile comprendere meglio ciò che accade. Gli scandali, i finti conflitti tra destre e sinistre, cristiani e musulmani, conservatori e progressisti, israeliani e palestinesi sono tutte sceneggiate per distrarci da questo grande problema che si cela dietro a tutto il resto.

Personalmente fin dal primo momento non ho creduto alla versione ufficiale dell'11 settembre.
Non posso credere che la nazione più potente militarmente della storia conosciuta dell'umanità possa essere attaccata da un gruppo di arabi malconci, senza che trovino la benché minima difficoltà a portare a termine il loro piano.
Non posso credere che un aereo di linea si schianti volutamente contro il Pentagono, il Quartier Generale dell'Armata USA, senza trovare nessun contrasto.
E poi tutte le conseguenze che ne seguono: l'Afghanistan invaso immediatamente senza nessuna prova. L'Iraq invaso in base a menzogne. L'Afghanistan riportato alla miseria e alla produzione massiccia di droga. La Palestina occupata e distrutta. L'Iraq ridotto in miseria e squallore per decenni. Il mondo di nuovo diviso in due dopo il breve periodo di pace conseguente al crollo del Muro di Berlino e dell'URSS.

Chi odia la pace? Chi detesta la civiltà? A chi giova la guerra e il terrorismo, chi è che gode e si arrichisce sulla guerra? Chi sta facendo i più grandi profitti?
Banchieri, petrolieri e fabbricanti d'armi. Guarda caso gran parte del Governo USA, ma anche di tanti altri Stati, proviene da questi settori o è abituato ad eseguirne gli ordini. Guardate i bilanci di banche, aziende petrolifere e fabbriche d'armi dopo il 2001 e scoprirete a chi giova tutto ciò.

David Icke è un giornalista piuttosto famoso nel mondo, che fin dal primo momento ha contestato la versione ufficiale dell'11 settembre e noi ne abbiamo pubblicato i libri come Alice nel Paese delle Meraviglie e il Disastro delle Torri Gemelle.
Sicuramente non è in grado, come Mazzucco, di documentare ogni cosa che scrive, ma il quadro complessivo è verosimile. Molto più verosimile del racconto di aerei dirottati che viaggiano indisturbati per ore, di un aereo che attacca indisturbato il Pentagono, di un terzo grattacielo immenso che crolla nel pomeriggio per qualche piccolo incendio e così via.

Perché? A chi giova tutto questo? Se sono stati i musulmani, non si aspettavano la reazione del Governo Americano, che già prima dell'11 settembre predicava la guerra preventiva?
Possibile che non suoni neanche un po' strano che l'attacco dell'11 settembre era quanto di meglio potesse accadere per permettere di riprendere la corsa folle agli armamenti, per poter riprendere la politica coloniale e impossessarsi o dominare nell'area più ricca di petrolio del mondo e al tempo stesso giustificare qualunque azione violenta, in ogni parte del mondo. Era necessario un nemico per poter agire in libertà e il nemico è arrivato immancabile e puntuale, servito su un piatto d'argento. E il nemico ha permesso di aumentare ogni controllo sul popolo americano, indebolire ogni forma di opposizione, instaurare un regime semi dittatoriale dove è consentito imprigionare e torturare senza nessuna garanzia. E gradualmente estendere tutto ciò a tutto il mondo.

Queste riflessioni, che non sono necessariamente, vere, ma come ho detto, mi sembrano verosimili in base alle informazioni di cui dispongo e che ho raccolto in una vita di letture, mi hanno guidato verso il lavoro di Massimo Mazzucco.

Non conoscevo Massimo Mazzucco fino a pochi mesi fa, quando un collega mi ha indicato che c'era la possibilità di diventare gli editori italiani del suo lavoro.
Ho visionato il suo video, seguito alcune trasmissioni di Matrix e di Report, assistito a un convegno a Bologna.

Icke e Mazzucco non erano soli. C'era un ampio movimento in USA e nel mondo che contestava la versione ufficiale. Si diceva che un terzo degli americani e la maggioranza degli abitanti di New York avesse dubbi al riguardo. Si diceva che molti parenti delle vittime fossero convinti che la verità fosse diversa (Anche in Italia con Ustica e con le stragi del terrorismo, con l'uccisione di Ilaria Alpi e tanti altri omicidi eccellenti avviene lo stesso, i parenti delle vittime, le persone che seguono con più attenzione e interesse le indagini denunciano ogni tipo di inganno e di maniolazione: non vi sembra una strana coincidenza?).

Sono decine di milioni, forse centinaia di milioni, coloro che avendo avuto la possibilità di informarsi e di approfondire l'argomento non hanno creduto a ciò che ha raccontato il Governo USA riguardo all'11 settembre 2001.

Bisogna credere senza dubbi a chi ha vinto le elezioni da Presidente degli USA compiendo brogli elettorali? A chi ha mentito al mondo intero per invadere Iraq? A chi in pochi anni ha contribuito in maniera decisiva a riportare l'intera umanità ai tempi delle Crociate?
Ci sarà di sicuro qualcuna/o che prenderà una singola mia frase o qualcuno dei libri che abbiamo pubblicato e denigrando quel singolo aspetto marginale cercherà di denigrare tutto questo.
Spero che chi legge abbia il discernimento per comprendere che questo stile, questo modo di attaccare le persone e i particolari, invece di affrontare gli argomenti è un modo di procedere manipolatorio.

Massimo Mazzucco ha scritto un libro intero, corredato dalle immagini del documentario, per esporre le tesi di chi ritiene che la storia proposta da TV e giornali sia manipolata. Attaccarlo personalmente o su singoli particolari non è utile a chi vuole ricercare la verità. Lui, e noi insieme a lui, vogliamo mettere a disposizione un altro punto di vista. Non siamo fondamentalisti islamici, estremisti di sinistra, amici dei terroristi. Vorremmo non avere nessuna etichetta, non crediamo di avere l'unica verità, né di essere i buoni contro i cattivi. Ci sforziamo di condividere dubbi e studi, ricerche e riflessioni amare e poco gradevoli. Dall'esame delle contraddizioni e dei limiti che sicuramente sono presenti nel libro + video di Mazzucco potranno emergere nuove informazioni e conoscenze che consentiranno di avere maggiori elementi di comprensione per tutti, riguardo a questo evento che ha segnato così profondamente questi anni.
Giorgio Gustavo Rosso

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Tubo
Inviato: 20/12/2006 20:43  Aggiornato: 20/12/2006 20:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Il veleno della malafede
OT.
No Det.Conan, non mi è arrivato nulla...

LoneWolf58
Inviato: 20/12/2006 20:45  Aggiornato: 20/12/2006 20:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Il veleno della malafede
Bellissima.. parole pacate e veritiere.
Adesso la stampo e me la incornicio...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Jimbo72
Inviato: 20/12/2006 21:02  Aggiornato: 20/12/2006 21:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Io invece

la stampo e me la tengo in tasca che se incontro Attivissimo in giro per Lugano glie la consegno di persona e gli chiedo cosa ne penssa...

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Kirbmarc
Inviato: 20/12/2006 21:34  Aggiornato: 20/12/2006 21:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/5/2006
Da: Arkadia-spazio profondo
Inviati: 1665
 Re: Il veleno della malafede
@Jimbo: dirà "Icke? Quello dei rettiliani? Letto e debunkato."
Citazione:
MOVIMENTO PER LA VERITA' SUL SETTEMBRE 2007

La so! La so! Esce la nuova analisi del NIST sul crollo del WTC7!
(Ho vinto qualcosa?)

Jimbo72
Inviato: 20/12/2006 21:41  Aggiornato: 20/12/2006 21:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
e gli diro'

"Nooo un editore!!! che non la pensa come te" ...

Azz unâltra analisi a correggere gli errori precedenti?
Che facciamo la catena di Sant'Antonio' piu' ne sgarri e piu' ne rifaccio finché non ci si stufa ?

Boia chi molla allora

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
edo
Inviato: 20/12/2006 22:13  Aggiornato: 20/12/2006 22:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Il veleno della malafede
in bocca al lupo!
anche se Attivissimo più che lupo mi pare una volpe e purtroppo per lui, si sta avvicinando il giorno della caccia.

Redazione
Inviato: 20/12/2006 22:13  Aggiornato: 20/12/2006 22:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il veleno della malafede
Beh, anche se il thread non è proprio uno di quelli di cui vantarsi, devo dire che sono contento che ci sia stato. Uno sfogo generale di oltre 200 post, che è riuscito comunque a contenersi entro limiti accettabili, ci voleva proprio.

Leggiucchiando qua e là, ho visto ricorrere la faccenda di una presunta contraddizione in IG sulle temperature dell'acciaio: Citazione:
vorrei proporre la chicca....l'acciao non è fuso perchè le temperature non erano elevatissime e non hanno neanche raggiunto i 1000 °c". dopo...."abbiamo trovato alle fondamenta pozze di acciaio fuso, ancora dopo 2-3 giorni"...eh sì, finche c'è la coerenza...
Qualcuno gentilmente mi vuole spiegare dove starebbe la contraddizione? (Non sto scherzando, davvero non la vedo).

Grazie.

Kirbmarc
Inviato: 20/12/2006 22:17  Aggiornato: 20/12/2006 22:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/5/2006
Da: Arkadia-spazio profondo
Inviati: 1665
 Re: Il veleno della malafede
Ciao Massimo,ci metti a conoscienza del famoso "evento che accadrebbe nel settembre 2007" e che tu e Attivissimo (stando a quello che dice lui) "dovreste sapere molto bene" (è la nuova relazione del NIST sul WTC7,no? )

Redazione
Inviato: 20/12/2006 22:35  Aggiornato: 20/12/2006 22:35
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il veleno della malafede
"stando a quello che dice lui", appunto.

E' tutto lì il dramma, per chi non l'avesse ancora capito.

clausneghe
Inviato: 20/12/2006 23:12  Aggiornato: 20/12/2006 23:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Il veleno della malafede
Scusate,forse sono OT,ma non ho letto tutti i troppi post,anche perchè a un certo momento mi è balzata agli occhi una connessione alquanto strana ma non troppo tra tre o quattro personaggi che già mi "odoravano"in modo particolare,e cioè,per fare i nomi del simpatico quartetto,che invito a snobbare per palese spirito" contro " a priori e non propositivo,trattasi di Hammer,Noreprez,Roberto55 e naturalmente PaoloAtti... Che facciano parte dello stesso Team? E in quale squadra giocano?.....Noi lo sappiamo, vero mascherine? Cmq. Massimo hai tutta la mia solidarietà e ammirazione...

Segue a ruota Musicband...

p.s.(che non stà per pubblica sicurezza)
ne ho "scovato un'altro... SirEwards ?

Blade1960
Inviato: 20/12/2006 23:37  Aggiornato: 20/12/2006 23:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: Il veleno della malafede
belin che articolo Massimo,che botta che gli hai dato(se la meritano)ste rumente,vista l'incazzatura con la quale scrivono he he abbiamo fatto centro
NON PERMETTIAMOGLI DI INSABBIARE

I miei complimentoni :)))

Linucs
Inviato: 20/12/2006 23:39  Aggiornato: 20/12/2006 23:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Il veleno della malafede
I vostri risultati in cinque anni? ZERO. Il vuoto pneumatico.
[...]
La festa è finita. Ricordati di spegnere le luci quando esci.

Al pari della caccia a Bin Laden, tanto cara ai segaioli collettivisti che si autogratificano con la collezione di aeroplanini militari rubati al contribuente. Solo che Mr. Mazzucco è in credito di 100.000 (o 600.000) iracheni morti, al contrario dei pagliacci federali.

Visto che sei in vena di fare debunking con le Leggi della Fisica, giusto per restare in tema, comincia a spiegare gli esplosivi liquidi ottenuti mescolando il Gatorade scaduto con il piscio di cane randagio. Oppure la bombarola di Amman, catturata tre giorni dopo con ancora la cintura esplosiva addosso: spiegaci come ha fatto a cagare puntualmente al mattino senza esplodere con tutta la tazza del cesso. A questo serve la Fisica, a risolvere problemi pratici: tazze del cesso. Cominciate da quelle, poi andate avanti a spiegarci quanto le WMD di Saddam fossero pericolose, magari con traduzione dei commenti di Olmert e soci ed annessa cartolina di Haifa con vista sull'oleodotto sempre presente nelle seghe mentali di una certa mafia russa, che è tanto russa quanto io sono australiano.

E prima di spegnere la luce, ti dispiace spiegare ai presenti, anche con l'aiuto dei tuoi validi collaboratori-comparse, com'è che l'autobomba islamica lascia un cratere di due metri, al contrario dell'autobomba classica? Dove cazzo la parcheggia, l'arabo cattivo, forse nel parcheggio interrato con tripla rampa d'accesso tipico dei deserti del Kafiristan?

Questa è la seconda volta che te lo chiedo, a te o ai tuoi delegati.

Dalla terza volta in poi mi prenderò il disturbo di farvi passare per deficienti ogni volta che scrivete una parola, con nostra somma gioia e sollazzo. Soprattutto il prossimo che tira fuori l'antiamericanismo, magari ci mettiamo lì a fare due conti, Bill of Rights alla mano.

Cristodundio, bisognerebbe riesumare McCarthy per fare un po' di pulizia dei russi strategicamente piazzati in quella povera e disgraziata "Unione."

A chi invece tira fuori l'antisemitismo ogni due minuti, nulla: per quei quattro pirla ho un bel capitolo a parte, vediamo se vi passa la voglia di giocare al lotto.

E dall'altro lato, cortesemente, vediamo di lasciar fuori le lucertole del cazzo di David Icke, gli ologrammi dei miei stivali e i laser orbitali dei miei coglioni. Già tira un'aria di merda senza infilarci dentro l'esoterismo demente da quattro soldi, buono solo per pulirsi il culo.

Orwell84
Inviato: 20/12/2006 23:44  Aggiornato: 20/12/2006 23:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
In realtà è il loro livore la prova migliore che Inganno Globale abbia toccato un nervo scoperto: è il nervo del benpensante, del quieto vivere, del non porsi mai problemi, del fingere di non vedere, di accettare supinamente uno status quo solo perchè costerebbe troppa fatica abbandonare certe convinzioni, grazie alle quali la responsabilità di informarsi non ricade su ciascuno di noi, ma sui mezzi di comunicazione di massa: se "lo dice la TV" vuole dire che è così, e amen.


Ah quanta saggezza in queste parole...

I miei complimenti a tutti gli utenti di questo forum che dedicano il loro tempo a questo argomento che seguo con estremo interesse.

"Ricordati dunque che, se credi che le cose che sono per natura in uno stato di schiavitù siano libere e che le cose che ti sono estranee siano tue, sarai ostacolato nell'agire, ti troverai in uno stato di tristezza e di inquietudine, e rimprovererai dio e gli uomini. Se al contratio pensi che sia tuo solo ciò che è tuo, e che ciò che ti è estraneo - come in effetti è - ti sia estraneo, nessuno potrà più esercitare alcuna costrizione su di te, nessuno potrà più ostacolarti, non muoverai più rimproveri a nessuno, non accuserai più nessuno, non farai più nulla contro la tua volontà, nessuno ti danneggerà, non avrai più nemici, perché non subirai più alcun danno". [massima 3 del "Manuale" di Epitteto]

Blade1960
Inviato: 20/12/2006 23:47  Aggiornato: 20/12/2006 23:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: Il veleno della malafede
Bush-il cannocchiale-i tappiiiiii he he he he he ha ha aaaaaaaaaaaaaa
E' FANTASTICAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!

kabir
Inviato: 20/12/2006 23:50  Aggiornato: 20/12/2006 23:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/6/2006
Da:
Inviati: 40
 Re: Il veleno della malafede
Lincus forse per le persone che leggono questo sito da parecchio metà delle cose che hai detto potevano sembrare comprensibili ma a me sembri Il Classico Emule Di SGARBI arrabbiato a Buona Domenica.
Il torpiloquio e dei collegamenti non spiegati era tutto quello che mancava a questo thread!!!
Grazie:)

Il fatto che gli uomini non imparino molto dalla storia è la lezione più importante che la storia ci insegna. www.chaplon.splinder.com
Linucs
Inviato: 21/12/2006 0:06  Aggiornato: 21/12/2006 0:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Il veleno della malafede
Lincus forse per le persone che leggono questo sito da parecchio metà delle cose che hai detto potevano sembrare comprensibili ma a me sembri Il Classico Emule Di SGARBI arrabbiato a Buona Domenica.

Quello che "sembro" a te è assolutamente irrilevante nonché soggettivo, anche perché esprimi psicofuffa pura e distillata, oltretutto intrisa di maiuscole antropocratiche.

Mi spiego meglio: ciò che sto cercando di esprimere, con parole piuttosto perentorie, è che se un rotolo di carta igienica avesse un'opinione la riterrei più vincolante di quella da te appena espressa.

Qui si dovrebbe aprire un altro thread per decidere se l'autocoscienza del rotolo in questione sia inferiore o superiore a quella di un libro di Attivissimo che spiega come scrivere una letterina col software libero, ma una cosa è certa: il rotolo ha tre veli ed è più notevolmente morbido, ergo il suo valore marginale è soggettivamente più elevato a meno che uno non sia masochista, il che tra l'altro spiega molte cose.

Il torpiloquio e dei collegamenti non spiegati era tutto quello che mancava a questo thread!!!

Il "torpiloquio" sarà semmai prodotto della mente intorpidita dagli editoriali di Zucconi e soci assortiti, come il compare Magdi Allam, che già a nominarlo si sente arietta fresca d'occidente, con la libertà di parola e di stampa e di tutto il resto.

Se vuoi farti spiegare i collegamenti comincia a leggere i giornali. Per spiegare il collegamento tra i neocon e le pedate nel culo, però, non c'è neanche bisogno del giornale, bastano Totti e un paio di scarpe buone.

Ora dai un taglio alle psicocazzate e rispondi alle domande, oppure torna nella tua tana.

fiammifero
Inviato: 21/12/2006 0:16  Aggiornato: 21/12/2006 0:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Il veleno della malafede
Non aprile il link se si ha la coda di paglia,se si è sensibili al turpiloquio vignetta n° 76

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
clausneghe
Inviato: 21/12/2006 0:19  Aggiornato: 21/12/2006 0:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Il veleno della malafede
Kabir....eccone un'altro..

Inconsapevole ed ingenuo o fresco rinforzo smaliziato....

Misteromisterioso direbbe il Sufi...

Ashoka
Inviato: 21/12/2006 0:21  Aggiornato: 21/12/2006 0:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Il veleno della malafede
Calma tutti e due

Kabir lo conosco... semplicemente a volte è difficile leggere i tuoi commenti se non si conosce da dove originano.

X Kabir prova a cercare le parole chiave sul blog di linucs (xiaodongpeople.blogspot.com) ed avrai i link che cercavi per capire il suo post

Ashoka

Kirbmarc
Inviato: 21/12/2006 0:44  Aggiornato: 21/12/2006 0:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/5/2006
Da: Arkadia-spazio profondo
Inviati: 1665
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
E' tutto lì il dramma, per chi non l'avesse ancora capito.

Capisco,Paoloatti lavora in solitario.Questo dpiega molte cose.

Kirbmarc
Inviato: 21/12/2006 0:56  Aggiornato: 21/12/2006 0:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/5/2006
Da: Arkadia-spazio profondo
Inviati: 1665
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Alice Capezzuoli (Vienna):“Film ingannevole, rivolto a quelle persone che dell'11 settembre conoscono poco o nulla e quindi sono più propense a credere alle sciocchezze dell'autore. La mancanza di fonti documentate e di opinioni di esperti (ingegneri, architetti) e una nutrita presenza di filosofi e teologi rendono il tutto ancora più inverosimile. Davvero dovremmo credere ad un filosofo quando anche il celebre architetto Renzo Piano ha affermato che la versione ufficiale è corretta?”
:

Augh augh augh,questa perla l'avevo persa...Bello il commento di Piano,talmente sconclusionato da far sembrare competente anche Biscardi...

vulcan
Inviato: 21/12/2006 0:58  Aggiornato: 21/12/2006 0:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Il veleno della malafede
M.M. la rabbia tipica di chi non si rassegna
----------------------------------------------------------

Trovo particolarmente divertente osservare un serpente che si agita dalla coda una volta che gli hai schiacciato la testa….

… e le ragioni possono essere veramente tante sia da un punto di vista intellettuale che psicologico.

E’ evidente che la mancanza di rassegnazione degli “altri”, ai quali evidentemente “ i complottasti” non chiedono una semplice accettazione passiva sulla questione 9/11 è motivata ed anche in modo rilevante dalla necessità distruttiva pura e semplice nei confronti del lavoro altrui.

Questo fatto emerge chiaro e palese!

Necessità distruttiva travestita da discorsi o atteggiamenti in apparenza lineari , ma che nascondono al contrario finalità ben diverse mirate solo a contrastare o fare subdoli sgambetti, come se la verità potesse scaturire dall’affondamento della nave mazzucchiana.

Se poi inganno globale contiene delle contraddizioni cio è anche possibile … esse fondano semmai la propria esistenza sulle profonde e radicali contraddizioni (ormai arcinote) della versione ufficiale.

Noi complottisti, cinquantenni incazzati e giovani in crescita, complessivamente cittadini del mondo presi per il c**o aspetteremo dunque con devozione il carteggio della “verità vera firmata
” P. Attivissimo… se ne ha una…

Magari un bel film dal titolo; l’inganno di inganno globale.
Ho già prenotato il biglietto.

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Tato
Inviato: 21/12/2006 3:36  Aggiornato: 21/12/2006 3:36
So tutto
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 30
 Re: Il veleno della malafede
Ciao a tutti.Allora,premetto che,anche se ho all'attivo pochissimi messaggi,non sono assolutamente uno "nuovo".Conosco il sito da tanto tempo e preferisco leggervi senza intervenire.Oggi,però,non sono riuscito a starmi fermo,a rimanere a guardare.La prima cosa che salta in mente è che,al di là di quello che succede in questo forum in cui si tende a volte a ghettizzare colui che la pensa diversamente,la tendenza delle persone che sposano la teoria ufficiale è quella dell'offesa personale.L'abbiamo sentito a Matrix ed in altre occasioni nelle quali il modo di confutare le teorie alternative non è stato quello giusto di parlare dei fatti in concreto,ma è quello di screditare l'interlocutore.E via,quindi,con i "siete solo comunisti","non è possibile perchè... è assurdo" (questa è veramente grandiosa).Ed altre frasi del genere.Vorrei rispondere a chi afferma che chi è a favore delle teorie alternative è un antiamericano che in America c'è gente che avversa profondamente la teoria ufficiale... mi si deve spiegare come può quindi un americano essere un antiamericano... chi è contro la politica di Bush non vuol dire che odi l'America... anzi io proprio perchè la amo sono contro di lui... Attivissimo ci chiede di uniformare le nostre teorie sull'11 settembre,io credo che il problema non sia questo.Non credo che si debba per forza uniformare queste teorie.Chi è contro la verità ufficiale va in cerca di teorie più o meno valide,FERMO RESTANDO,PERO',CHE LA GENTE CHE LA PENSA COSI' HA COME IDEA PRINCIPALE L'AVVERSIONE VERSO LA VERITA' PROPINATACI DAL GOVERNO BUSH (non dagli americani,da Bush).Le altre cose sono sfaccettature.Dimostriamo prima (o meglio,facciamo accettare) che la teoria ufficiale è falsa,poi del resto se ne parla in seguito.Io credo che il grande male del nostro secolo siano i media.Quello che è successo negli Stati Uniti dimostra come il pensiero della gente sia manipolato dai media.Io personalmente,se non fosse esistito internet non avrei saputo molte cose dell'11 settembre.Ed io ero un grande "tifoso" di Bush... quando vedevo in televisione la faccia di Bin Laden (che stranamente già l'11 settembre si sospettasse che fosse l'attentatore) riuscivo a stento a trattenermi... La gente sente delle notizie frammentarie,le assimila e le "digerisce".Se queste notizie venissero date tutte insieme risulterebbe molto più difficile confutarle.Dare la singola notizia che Rumsfeld ha deciso di cambiare le procedure antidirottamento equivale farle perdere importanza,se questa notizia,però,venisse data con le tante altre che ci sono,forse risulterebbe più sospetta...

LoneWolf58
Inviato: 21/12/2006 9:03  Aggiornato: 21/12/2006 9:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Il veleno della malafede
Io aggiungo solo un pensiero... piccolo... e poi chiudo (almeno qui )

Ma se la V.U. è così palese e inattaccabile... perchè ve la prendete così tanto?! Lasciateci giocare con le nostre elucubrazioni cerebrali.
Il problema è che la V.U. non è risultata essere un dogma e più passa il tempo, più persone se ne rendono conto e cominciano a porsi delle domande.
Non credo che Inganno Globale sia il portatore della verità assoluta ma certo evidenzia molte contraddizioni nella V.U. che richiedono una risposta certa e non dei no comment oppure giustificazioni assurde...
Se non vi sta bene rimettetevi i paraocchi e... panta rei (non so se c'azzecca ma mi piaceva e l'ho messa )
(azz... i pensieri erano tre )

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Henry62
Inviato: 21/12/2006 9:28  Aggiornato: 21/12/2006 9:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2006
Da:
Inviati: 908
 Re: Il veleno della malafede
Buongiorno a tutti,
non entro nel merito delle opinioni di ciascuno, ma Vi chiederi la cortesia di leggere questo thread e, se volete, lasciare il Vostro contributo.

http://luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=2872&start=0#forumpost68309

Cordilai saluti e Buone Feste a tutti

noreprez
Inviato: 21/12/2006 9:29  Aggiornato: 21/12/2006 9:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
qualcuno mi spiega che vuol dire stò "antropocratico"?

Redazione
Inviato: 21/12/2006 9:39  Aggiornato: 21/12/2006 9:39
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il veleno della malafede
CLAUSNEGHE: MI spiace doverti riprendere, ma qui non si fanno liste di "buoni" e "cattivi". Ognuno ragiona per sè, e se certi ragionamenti si assomigliano non significa che le persone che li esprimono siano a loro volta assimilabili fra di loro (se no la nostra filosofia va a puttane, scusa!)

°°°°°°°°°°

TUTTI. Ho chiesto sinceramente di spiegarmi la contraddizione dell'acciaio in IG, a chiunque ne abbia parlato. Giuro, sarò imbecille ma davvero non riesco a vederla.

noreprez
Inviato: 21/12/2006 9:52  Aggiornato: 21/12/2006 9:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
io l'ho detto massimo, ma può darsi che abbia inteso male. Vediamo, se ho capito: avete detto che alle TT non si sono sviluppate temperature talmente elevate per far fondere l'acciaio.?

Ashoka
Inviato: 21/12/2006 10:33  Aggiornato: 21/12/2006 10:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
io l'ho detto massimo, ma può darsi che abbia inteso male. Vediamo, se ho capito: avete detto che alle TT non si sono sviluppate temperature talmente elevate per far fondere l'acciaio.?


Non esattamente. Si è detto che le temperature ed il calore sviluppati da un incendio di kerosene e di mobilio d'ufficio non sono sufficienti a fondere l'acciaio e che quindi l'acciaio fuso è stato causato da qualcos'altro.

roberto55
Inviato: 21/12/2006 10:38  Aggiornato: 21/12/2006 10:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/9/2006
Da:
Inviati: 327
 Re: Il veleno della malafede
Massimo chiede:

Citazione:
TUTTI. Ho chiesto sinceramente di spiegarmi la contraddizione dell'acciaio in IG, a chiunque ne abbia parlato. Giuro, sarò imbecille ma davvero non riesco a vederla.


E’ un passaggio che ricordo anch’io ma che ora non trovo più.
Chi l’aveva scritto dev’essersi accorto dell’errore concettuale e deve averlo cancellato.

Senza dare addosso a nessuno, mi sembra di ricordare che fosse stato proprio Sir Edward… e lo dico perché la cosa mi aveva sorpreso alquanto, data la grande preparazione di Sir sull’11 settembre.

In pratica si voleva sottolineare che vi fosse contraddizione tra il sostenere che l’acciaio delle Torri non potesse essersi fuso per il calore degli incendi da cherosene e l’affermare, poi, che tra le macerie questo acciaio fuso fosse stato invece trovato.

Questo ragionamento, però, trova logica solo all’interno di chi si pone nei confronti dell’11 settembre secondo un’ottica “ufficialista”.

Per un “non ufficialista” questa non è certo una contraddizione.

Il “non ufficialista” pensa che le Torri siano state demolite con potenti esplosivi, con la termite… dunque per lui tutto il ragionamento fila.
L’acciaio delle Torri non si è fuso per gli incendi (punto 1); le Torri sono state demolite con potenti esplosivi che ne hanno fuso l’acciaio, da cui le pozze (punto 2).

Tutto assurdo per l’ufficialista.
Tutto logico per il “complottista”.

Chi aveva scritto quella frase (Sir Edward?...) aveva forse per un attimo confuso tra loro le due posizioni.
Niente di grave: può capitare, nel bailamme di una discussione a tratti convulsa.

roberto

Nell' avatar: Hans Hartung, Composition T49. Frammento.
tccom
Inviato: 21/12/2006 10:44  Aggiornato: 21/12/2006 10:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Il veleno della malafede
@Ashoka
Citazione:
Non esattamente. Si è detto che le temperature ed il calore sviluppati da un incendio di kerosene e di mobilio d'ufficio non sono sufficienti a fondere l'acciaio e che quindi l'acciaio fuso è stato causato da qualcos'altro.


grazie collega....come al solito hai espresso il mio concetto con parole più comprensibili

@LINUCS "ZIO" SIFU: quoto totalmente!!!!
ed è un mezzo evento (togliti il costume da socialista )

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
Linucs
Inviato: 21/12/2006 10:54  Aggiornato: 21/12/2006 10:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Il veleno della malafede
qualcuno mi spiega che vuol dire stò "antropocratico"?

Frank il coniglio> Sei sicuro di volerlo sapere?

(orrore)


Pausania
Inviato: 21/12/2006 11:12  Aggiornato: 21/12/2006 11:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
In pratica si voleva sottolineare che vi fosse contraddizione tra il sostenere che l’acciaio delle Torri non potesse essersi fuso per il calore degli incendi da cherosene e l’affermare, poi, che tra le macerie questo acciaio fuso fosse stato invece trovato.

Non mi frega niente di chi ha scritto quella frase (fosse anche Gesù Cristo in persona). L'unica cosa che mi interessa è che dimostra la più totale deficienza di materia cerebrale che la letteratura medica occidentale abbia mai registrato in millenni di storia. In altre parole: distillato stupidità con purezza del 95% (praticamente introvabile in natura).

Che cosa vogliano dimostrare certe persone, se non sono in grado nemmeno di comprendere un semplice ragionamento; se non sono state in grado - alla scuola elementare - di acquisire le capacità minime richieste (lettura e comprensione di un testo)? Ditemelo: che cosa volgiono dimostrare?!?

@ Linucs: invece di minacciare queste cose, perché non le fai, una buona volta? Invece di prendertela con tutti i criptosocialisti che trovi qui, prenditela con le persone che hanno veramente rotto il cazzo. Magari fallo in modo che le persone in questione, dato quello che dicevo poco sopra, in qualche modo riescano a capire quello che dici. Fai uno sforzo.

Vedrai che la tua popolarità in LC aumenterà in maniera esponenziale, e forse qualcuno tra noi ti dirà persino "grazie". E' Natale: se fai questo gesto di buona volontà, sai a Foxman quanto gli rode il culo?

noreprez
Inviato: 21/12/2006 11:15  Aggiornato: 21/12/2006 11:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2006
Da:
Inviati: 418
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:

Non esattamente. Si è detto che le temperature ed il calore sviluppati da un incendio di kerosene e di mobilio d'ufficio non sono sufficienti a fondere l'acciaio e che quindi l'acciaio fuso è stato causato da qualcos'altro


grazie, ora ho capito, ma allora l'acciaio si è fuso o no? vale a dire: la struttura delle torri si è sciolta tipo panetto di burro?


ho trovato poi qualcosa sul antropocratismo:

"Come rivoluzione culturale, in ambito economico tale progetto propone una serie di idee incentrate sulla introduzione del reddito di cittadinanza, ossia una somma mensile versata a ogni cittadino, tale da rendergli meno pesante la sopravvivenza, in accordo al diritto alla vita."

"Il progetto antropocratico prevede anche una rivoluzione del settore giuridico e quello culturale, con l’internettizzazione dei processi (che è già in atto) e con la partecipazione diretta del cittadino sia in fase di proposta che di approvazione delle leggi da un lato e con l’abolizione dei titoli dell’altro, sostituendo i curricula ai titoli e inviando a un processo di privatizzazione il settore culturale e quello sanitario, dall’altro."

AHHHHHHAHAHHA!!

LINUCS non me lo potevi dì prima?!? stè cose le ho già provate!

Ashoka
Inviato: 21/12/2006 12:26  Aggiornato: 21/12/2006 12:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
grazie, ora ho capito, ma allora l'acciaio si è fuso o no? vale a dire: la struttura delle torri si è sciolta tipo panetto di burro?


Gli unici a parlare di acciaio e piani sciolti dall'incendio sono stati Chris Wise, ingegnere strutturale del MIT, Mark Loiseaux della Controlled Demolitions Inc (2).... e Renzo Piano.

(1) ”E' stato l'incendio ad uccidere gli edifici. Non c'è niente sulla Terra che avrebbe potuto sopravvivere a quelle temperature con tutto quel carburante che bruciava. Le colonne si sarebbero sciolte, i piani si sarebbero sciolti ed alla fine sarebbero collassati uno sopra l'altro.”

(2) [i].il calore degli incendi ha ammorbidito le colonne d'acciaio “come una caramella si scioglie al sole”


(3)"Quando ha capito che le torri sarebbero crollate?<<Dopo un minuto. Era scontato. Vede, l'acciaio fonde a mille gradi e un impatto di quel tipo, un aereo carico di carburante scagliato a quattrocento all'ora, scatena un calore di duemila gradi.>>."

Affermazioni di tre che sostengono la versione ufficiale, ingegneri ed architetti.. quindi dovremmo fidarci, no? Anche se dicono sciocchezze.

Chi ha criticato queste affermazioni è stato prima bollato come “complottista” ma poi, quando la versione ufficiale è piano piano cambiata, l'argomento è stato rovesciato. In Popular Mechanics questa critica è stata decontestualizzata ed è diventata:

Mito. “L'acciao non fonde che a 1500 gradi ma il jet fuel brucia ad una temperatura inferiore e quindi non può aver sciolto l'acciaio. Se l'acciaio non s'è sciolto allora gli edifici non possono essere crollati spontaneamente”

Risposta: “Non serve che l'acciaio si sciolga ma già a 600° perde metà delle sue caratteristiche di resistenza.. etc. etc.”

Ed è così continuamente, per ogni cosa.

****
Non posso però stare a spiegarti per filo e per segno tutte le cose, specialmente quando c'è una sezione apposita...proprio a te poi che qualche post fa dicevi

Citazione:
tempo inutile edward, cosa ci stai a perdere tempo con gente che ti risponde a rutti e faccine quando la metti alle strette?! oltre a divertirsi così- ognuno fa ciò che può dietro la tastiera- in tutti i settori, anche nelle religioni, tutti partono bene, rivendicando le libertà di pensiero e di parola.
Poi, quando diventano grandi ed importanti, si organizzano nel negarla agli altri..


e proponevi quella “contraddizione” che tale non era..

Cmq ad una tua domanda di n mila post fa voglio rispondere perché è interessante:

Citazione:
1- bush ha ridotto le spese militari prima del 2001?


Alle elezioni del 2000 Bush di era ripromesso di ridurre spese militari e tasse. Non a casa la prima versione del Quadriennal review 2001 (una sorta di piano quadriennale sulle spese militari) si riproponeva proprio di fare questo.. Dopo l'11 Settembre ne è stata confezionata una versione totalmente diversa. (quadriennal review.. piano quinquennale.. bah! Governo Federale..)

Ashoka

hi-speed
Inviato: 21/12/2006 12:35  Aggiornato: 21/12/2006 12:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Il veleno della malafede
Adesso mi salvo in pdf alcuni commenti ed almeno un paio dovrebbero essere allegati al libro!

Mi sovviene il ricordo della mail famosa di Asile.org che ricevetti il 17 aprile 2002.
Se non sbaglio l’invio “planetario” iniziò ai primi di marzo 2002 (forse il 20.3.2002)
Allora è bello rileggersi i commenti di Topone del 23.3.2002

qui

2002-060
2002-062 aggiornamento del 26.3.2002

Se volete leggerne altri

1
(scorrere giù con il mouse)


2

ed aprile 2002
qui

2002-088
2002-090
2002-094

maggio 2002
Boeing al Pentagono, nuove "prove"

Luglio 2002
Antibufala: l'aereo sul Pentagono, il libro che “spiega” il complotto ora anche in italiano

Agosto 2002
Il Boeing sul Pentagono: le foto dei frammenti d'aereo ci sono eccome

e poi passate a settembre (uscì il libro di Meyssan)

Antibufala: programma TV sulla teoria che nessun Boeing è caduto sul Pentagono
Boeing fantasma contro il Pentagono: il programma TV
Antibufala: appunti sull'11 settembre

e la sua prima antibufala Pentagono

Citazione di Topone
“In attesa di maggiore documentazione, personalmente applico la Legge di Carl Sagan: "affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie”

Ne cito una ad esempio:
Marzo 2002
Da “Il vero complotto è Asile.org”
Se le congetture di Asile.org sono fondate, che fine avrebbe fatto allora il volo 77 della American Airlines, e soprattutto dove sono finiti tutti i passeggeri (64 persone equipaggio compreso; la lista ufficiale è presso http://www.cnn.com/SPECIALS/2001/trade.center/victims/AA77.victims.html).

Avrà mai contato il numero delle vittime riportate dal sito suddetto?

Clarence.com doveva smentire l’affermazione fatta con: ricontrordine compagni la rapida verifica ha appurato che non si tratta di una bufala ma i ciula sono altri. Ed adesso Topone sarebbe in altre faccende affaccendato (solo informatica) e molti non avrebbero perso tempo leggendolo.

Hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
trotzkij
Inviato: 21/12/2006 13:07  Aggiornato: 21/12/2006 13:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Il veleno della malafede
> In realtà è il loro livore la prova migliore che Inganno Globale abbia toccato un nervo scoperto: è il nervo del benpensante, del quieto vivere, del non porsi mai problemi, del fingere di non vedere, di accettare supinamente uno status quo solo perchè costerebbe troppa fatica abbandonare certe convinzioni, grazie alle quali la responsabilità di informarsi non ricade su ciascuno di noi, ma sui mezzi di comunicazione di massa: se "lo dice la TV" vuole dire che è così, e amen.

No, caro Massimo, il problema di Attivissimo e company non è il quieto vivere quietamente, Se lo fosse accetterebbero la verità lampante.
No, il loro non è un atteggiamento ma un compito, una funzione, un ruolo ben preciso. Come i cani pastori che devono mantenere la massa ovina coesa e compatta, per facilitarne il viaggio verso la mungitura, la tosatura e il macello per conto e a favore del padrone/predone di turno. Qundi è inutle, secondo me, ospitare anche solo gli iinterventi; si facciano ospitare da ultrasionisti e guerrafondai come mentana e minoli; ma ci lascino in pace qui, in uno dei pochi luoghi dove non possiamo essere infastiditi dalle trombe e trombette della guerra permanente voluta da lorsignori e scagnozzi al seguito.
Perciò cerca di usare, caro Massimo, la mano pesante ogni tanto, in modo mirato e chirurgico, a volte é proprio necessario.

saluti
Alessandro Lattanzio

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
Bimbodeoro
Inviato: 21/12/2006 14:37  Aggiornato: 21/12/2006 14:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: Il veleno della malafede
SETTEMBRE 2007
Tutti uniti contro gli alieni (o erano complottisti), il primo UFO scende sulla Casa Bianca, il portavoce alieno rivela:" A colpire il Pentagono nel 2001 è stata una ostra navetta camuffata da Boening, voi non avete ancora la tecnolgia adeguata, ma presto sarete illuminati............"

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
SirEdward
Inviato: 21/12/2006 14:55  Aggiornato: 21/12/2006 14:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:


Ashoka:

Affermazioni di tre che sostengono la versione ufficiale, ingegneri ed architetti.. quindi dovremmo fidarci, no? Anche se dicono sciocchezze.


E se invece gli "esperti" sono da parte "alternativa", dovremmo fidarci? O dovremmo controllare ANCHE le loro affermazioni senza lasciarci sedurre dalle conclusioni sensazionali?

Citazione:


Trotzkij

No, caro Massimo, il problema di Attivissimo e company non è il quieto vivere quietamente, Se lo fosse accetterebbero la verità lampante.
No, il loro non è un atteggiamento ma un compito, una funzione, un ruolo ben preciso. Come i cani pastori che devono mantenere la massa ovina coesa e compatta, per facilitarne il viaggio verso la mungitura, la tosatura e il macello per conto e a favore del padrone/predone di turno. Qundi è inutle, secondo me, ospitare anche solo gli iinterventi; si facciano ospitare da ultrasionisti e guerrafondai come mentana e minoli; ma ci lascino in pace qui, in uno dei pochi luoghi dove non possiamo essere infastiditi dalle trombe e trombette della guerra permanente voluta da lorsignori e scagnozzi al seguito.
Perciò cerca di usare, caro Massimo, la mano pesante ogni tanto, in modo mirato e chirurgico, a volte é proprio necessario.


Sento puzza di voglia di censura... Senza rancore, Trotzkij, ma -questo- è il primo passo verso il fanatismo, l'estremismo e i regimi.

Jimbo72
Inviato: 21/12/2006 15:54  Aggiornato: 21/12/2006 15:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Solo una cosa Sir

e il fatto che il sito di Attivissimo abbia messo l'obbligo di iscrizione per il forum 11/09 come lo chiami ? Un inizio di regime ?
Che non parli piu' nei blog ma ne abbia fatto sezione a parte?
Ah già ma lui lo fa per evitare spam e insulti , qui diventa censura...

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
franco8
Inviato: 21/12/2006 15:56  Aggiornato: 21/12/2006 15:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/12/2005
Da:
Inviati: 1561
 Re: Il veleno della malafede
@Pausania

Quello della gara di rutti è un colpo di genio da passare agli annali.
Ho ancora i brividi!!

Citazione:

@ Linucs: invece di minacciare queste cose, perché non le fai, una buona volta?


Forse è inutile chiedere a Linucs di fare degli sforzi...
nel senso che sceglie coscientemente di esprimersi (o non-esprimersi ) come si esprime.

D'altra parte si rifà con delle uscite bellissime:
Citazione:

Il "torpiloquio" sarà semmai prodotto della mente intorpidita dagli editoriali di Zucconi e soci assortiti, come il compare Magdi Allam, che già a nominarlo si sente arietta fresca d'occidente, con la libertà di parola e di stampa e di tutto il resto.


Malgrado io non condivida il 90% di quel che dice, e che esageri nei modi e nei termini anche quando dice cose giuste (e poi lo trovo uniforme, monotonoe ripetitivo) ... se non ci fosse bisognerebbe inventarlo.

Riguardo a tutto il resto ho poco da aggiungere... Direi di non dimenticare di certe domande:
Citazione:

Chi odia la pace? Chi detesta la civiltà? A chi giova la guerra e il terrorismo, chi è che gode e si arrichisce sulla guerra? Chi sta facendo i più grandi profitti?...


Banali auguri di buon Natale a tutti i soci "gomblottisti"...

.... ....io non mi definisco affatto volentieri ateo, non più di quanto io sia a-MickeyMouse.
..
(detto, fatto)
sygno
Inviato: 21/12/2006 16:02  Aggiornato: 21/12/2006 16:02
So tutto
Iscritto: 5/10/2006
Da: Darkwood
Inviati: 11
 Re: Il veleno della malafede
Buongiorno a tutti
La versione ufficiale è lì, appesa ad un muro come un enorme puzzle e tutti da lontano possono vedere l’immagine di quello che è successo.
Qualcuno però si accorge che c’è qualcosa che non va e si avvicina, nota che ci sono dei pezzi incastrati a forza, alcuni proprio non sono nemmeno uguali alla loro forma e quindi dubita. Lo fa notare ad altri che si avvicinano per guardare.
Altri invece, preferiscono stare fermi, dicono che è inutile avvicinarsi l’immagine è chiara, chi se ne frega se il pezzo non torna è l’immagine che conta.
Quelli che si sono avvicinati rispondono che i puzzle non si fanno così. Quello che deve incastrarsi perfettamente sono i pezzi che formano l’immagine e non il contrario….

Io mi sono avvicinato a Luogocomune ed ho osservato.
Non penso che Massimo sia un guru o un santone e quindi non mi ritengo, ne ritengo gli altri membri del sito, suoi accoliti.
Massimo è una di quelle persone che ha invitato gli altri a guardare il puzzle da vicino e ha dato uno spazio dove discutere dei propri dubbi.
Dubbi che sono la sostanziale differenza tra quelli che non credono alla VU e quelli che ci credono. Questi ultimi dubbi non ne hanno, per loro è tutto chiaro e se tu ne hai sei tu che devi rispondere e non viceversa.
Caro il mio complottista il pezzo del puzzle non ti sembra incastrato per bene? Allora spiegami perché l’avrebbero messo proprio lì….

Io non so se è stato Bush, Bin Laden o gli ufo a far cadere le torri quello che so è che la VU non mi convince perché sembra un puzzle fatto per far risultare l’immagine che si voleva ottenere e non quella che si doveva ottenere unendo i pezzi in maniera corretta.

Per giudicare esiste anche una cosa che si chiama logica, se un esperto come Piano mi dice che le torri sono crollate perché c’erano incendi da 2000 gradi posso fare due cose:
1) Credergli sempre e comunque perché lo dice un esperto.
2) Alla luce di quello che ho visto chiedergli come mai se c’erano incendi da 2000gradi, tali da far diventare l’acciaio molle come il burro, le persone ai piani inferiori sono riuscite a scappare e quelle ai piani superiori sventolavano fazzoletti per farsi notare, non avrebbero dovuto cuocersi visto che si trovavano in una fornace ?

Nell’attesa che qualcuno, esperto e non, risponda al punto 2 auguro a tutti buone feste !!

Roberto

P.s. c’era anche un punto 3) Fregarsene e continuare a vivere tanto non ci riguarda….ma chi la pensa così non frequenta questo sito !!

Tuttle
Inviato: 21/12/2006 16:11  Aggiornato: 21/12/2006 16:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Sento puzza di voglia di censura... Senza rancore, Trotzkij, ma -questo- è il primo passo verso il fanatismo, l'estremismo e i regimi.


La stessa censura che Paolo ha messo in vigore nel vostro Blog? Quella che vi ha permesso di sparare minchiate senza contraddittorio? La stessa che vi fa strafingere di essere esperti sotto falso nome e spacciare enormi quantità di errori e leggerezze senza alcuna possibilità di venire ripresi dall'interno? La stessa che vi permette tutti i giorni di diffamare qualcuno senza che questo possa difendersi? La stessa che vi ha permesso di spacciare il mio sputtanamento a Willson come vostra decisione di rimozione presa insieme agli utenti attenti di attivissimo? MA PER FAVORE!!!!

Guarda con che stile avete preso l'analisi del doubletree. Scott sta ancora rippando il DVD...mezzo mondo sta analizzando i video e voi avete dileguato la cosa nel tempo di una scoreggia e timbrato il tutto come "non si vede niente" e tanti saluti. E voi sareste gli esperti? LA VERITA'??? Analisi? Ma de che? Ma chi? Ma per favore!

Io se fossi stato un moderatore ti avrei già bannato da tempo (questo te lo posso assicurare) per il semplice fatto che non porti nulla alle discussioni che non sia una tediosissima missione volta inesorabilmente a sbugiardare il prossimo a qualunque costo. Voi non fate ricerca fate sbugiardamento postumo alle ricerche altrui. VERGOGNA!

Saluti.

clausneghe
Inviato: 21/12/2006 18:27  Aggiornato: 21/12/2006 18:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
CLAUSNEGHE: MI spiace doverti riprendere, ma qui non si fanno liste di "buoni" e "cattivi". Ognuno ragiona per sè, e se certi ragionamenti si assomigliano non significa che le persone che li esprimono siano a loro volta assimilabili fra di loro (se no la nostra filosofia va a puttane, scusa!)


OBBEDISCO e mi fermo...

Mettere le erbe somiglianti nello stesso fascio mi è venuto spontaneo....

Se era un'associazione sbagliata,tanto meglio....Qualcuno si è sentito offeso?

Bimbodeoro
Inviato: 21/12/2006 19:59  Aggiornato: 21/12/2006 19:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: Il veleno della malafede
Pier non ti inc@$$@r€ con questi non la devi prendere sul serio, altrimenti ti viene l'ulcera, buttala sul ridere che è meglio.

Ciao.

P.S.: se ci sarà una pubblicazione del tuo lavoro sulle cam del Pentagono, faccelo sapere che sarà un altro dei regali che mi farò.

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
Redazione
Inviato: 21/12/2006 20:43  Aggiornato: 21/12/2006 20:45
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il veleno della malafede
Nonostante il suo intervento poco "logocomense" (d'accordissimo con la prima parte del tuo discorso, sulla mungitura, un pò meno sulla seconda) , vorrei dare un grande saluto a Alex Lattanzio, autore di uno dei siti "storici" italiani - http://www.aurora03.da.ru - fra i primi ad avermi aperto gli occhi su certe verità nascoste di importanza assoluta.

Credo che Lattanzio abbia anche scritto un libro sul 9/11, di cui mi piacerebbe sapere qualcosa di più da lui.

Ciao Alex, e grazie per tutto il lavoro che hai fatto fino ad oggi.

Massimo

trotzkij
Inviato: 21/12/2006 21:03  Aggiornato: 21/12/2006 21:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Il veleno della malafede
Ciao Massimo,
grazie per l'accoglienza.
Il libro dovrebbe uscire tra gennaio e febbraio.
Sì in effetti sono poco 'diplomatico', di cose poco gradevoli ne ho viste tante, e francamente mi sono stancato di essere 'diplomatico', soprattutto quando ciò è palesemente inutile.
Io ormai sto collezionando quasi tutti i libri usciti in italiano sull'11 settembre, potresti sempre utilizzare per il tuo sito quelli che ho indicato sul mio, mi sembra che ti manchi questa parte per la tua sezione sul 911.
Complimenti per il tuo, il dvd e soprattutto complimenti per il loro ....prezzo! Abbordabile, ma come hai fatto?

Saluti
Alessandro Lattanzio

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
SirEdward
Inviato: 21/12/2006 21:07  Aggiornato: 21/12/2006 21:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
La stessa censura che Paolo ha messo in vigore nel vostro Blog? Quella che vi ha permesso di sparare minchiate senza contraddittorio?


"vostro" è un termine un po' esagerato. Il blog è di chi ha voglia di contribuire. Se hai voglia, mettiti in contatto. Non è affatto un circolo chiuso.

E non c'è alcuna censura. è come tutti i siti nei quali non c'è la possibilità di fare commenti, come quasi tutti i siti degli utenti di LC sull'11 Settembre. Merito a te che hai aperto un forum (anche se ridondante con questo).

Non per forza ci deve essere la possibilità di scrivere commenti. Altrimenti anche Steven Jones fa censura. Il suo celeberrimo articolo non può essere commentato...

Sul blog di Attivissimo vengono aperti, di quando in quando, degli spazi a commento libero sull'11 Settembre. E spesso sono frequentati da utenti di LC. Ricordo Nichilista che ha portato avanti un lunghissimo dibattito, per esempio.

E poi tutte le volte che ci sono novità interessanti qui se ne parla e qui compaiono i commenti degli autori o di chi la pensa come loro, perché questo forum è più ampio e così non si devono ripetere sempre le stesse cose (come purtroppo capita. Vero?).

Non inventiamo censure dove non esistono, dài. Se fosse davvero censura nessuno verrebbe qui su LC a discutere.

Citazione:
La stessa che vi fa strafingere di essere esperti sotto falso nome e spacciare enormi quantità di errori e leggerezze senza alcuna possibilità di venire ripresi dall'interno?


Mai detto di essere un esperto. Anzi, proprio il fatto di ammettere candidamente di non esserlo è una delle mie carte più forti, perché i miei ragionamenti non sono mai basati su qualche mia presunta autorità.

Altri invece degli esperti lo sono davvero, proprio come tu sei un esperto di video e modellazione 3D. Dovrebbero negare di esserlo?

Non ho ancora visto nessuno fingere di essere chi non è, per conto mio.

Citazione:
La stessa che vi permette tutti i giorni di diffamare qualcuno senza che questo possa difendersi?


Io non esagererei con le parole. Nessuno diffama. Fatti un giro fra i siti "alternativi" (sostenitori di teorie) e vedi chi è che diffama.

Citazione:
La stessa che vi ha permesso di spacciare il mio sputtanamento a Willson come vostra decisione di rimozione presa insieme agli utenti attenti di attivissimo? MA PER FAVORE!!!!


Ma scusa, se è vero quello che dici, allora è vero che Paolo dà ascolto alle idee non in linea con il sito e corregge gli errori. Non era di questo che ti lamentavi? O vuoi che nessuno mai dica niente?

Il problema non è parlare o stare zitti, è correggere o no gli errori. Se dici così vuol dire che Paolo lo fa.

Citazione:
Guarda con che stile avete preso l'analisi del doubletree. Scott sta ancora rippando il DVD...mezzo mondo sta analizzando i video e voi avete dileguato la cosa nel tempo di una scoreggia e timbrato il tutto come "non si vede niente" e tanti saluti. E voi sareste gli esperti? LA VERITA'??? Analisi? Ma de che? Ma chi? Ma per favore!


Mai detto di essere esperto. Scusa, ma perché ti arrabbi? Vai e dimostra. è il tuo campo.

Citazione:
Io se fossi stato un moderatore ti avrei già bannato da tempo (questo te lo posso assicurare)


Il liberalismo che muoveva la tua indignazione poco fa che fine ha fatto?

Citazione:
per il semplice fatto che non porti nulla alle discussioni che non sia una tediosissima missione volta inesorabilmente a sbugiardare il prossimo a qualunque costo.


Non vorrei essere troppo duro, ma ti sei mai accorto che tra gli utenti di LC in linea con il sito ci sono persone che non portano nulla alla discussione se non un po' di frustrazione contro chi non la pensa come loro?

Ammesso che quel moto velenoso di profondo astio verso di me che hai appena reso pubblico fosse vero (e non lo è), dovresti bannare anche tutti loro, no? O loro vanno bene perché incensano te o MM?

Sono fortunato che tu non sia un moderatore.

Citazione:
Voi non fate ricerca fate sbugiardamento postumo alle ricerche altrui. VERGOGNA!

Saluti.


...

(mi piacerebbe commentare o rispondere anche a questa, ma... davvero, sarebbe semplicemente un modo per abbassare ancora di più il livello del discorso. Troppo, decisamente.

D'altra parte non potevo cancellare la parte finale del messaggio di Pier (non fosse per il fatto che non lo faccio mai))


Redazione
Inviato: 21/12/2006 21:13  Aggiornato: 21/12/2006 21:16
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il veleno della malafede
PIER: Se tu fossi un moderatore, non lo saresti di certo su questo sito.

Nessuno può arrogarsi il diritto di decidere, secondo dei parametri personali, quale post sia "interessante" e quale no. Quello che a te annoia a morte per altri può essere oro colato, e viceversa. Se un utente ti annoia, prima di tutto comincia a non perdere tempo a discutere con lui.

°°°

SirEdward: Permettimi, ma accusare pubblicamente qualcuno di "rubare", quando è palese che non sia quello il caso, E' diffamazione.

Il vocabolario non l'ho inventato io.

Jimbo72
Inviato: 21/12/2006 21:19  Aggiornato: 21/12/2006 21:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Ciao Sir

solo un paio di puntini sulle I...

A) Chi ha cominciato a sentire puzza di censura sei tu un po' di post piu' in basso , quindi cerchiamo di essere almeno coerenti e non scrivere dopo "non inventiamo censure dove non esistono" Almeno qui su LC tutti possono scrivere.
B) Sono mesi che Attivissimo ha scritto a chiare lettere che non farà piu' articoli sui bolg di Attivissimo.net riguardanti l'11/9 .é
C) Per gli interessati c' la sezione 11 Settembre blogspot (che non é Attivissimo.net) che prima NON era commentabile. Scopro oggi che c'e una recensione di IG con tanto di forum aperti ma prima non era cosi' ma in tutti i casi Paolo Attivissimo sono mesi che ha chiuso il discorso 11/9 ai commenti liberi spiegandone anche le motivazioni. Poi si è aggiornato con blog spot.

Quindi non fare tanto il liberista parlando di forum aperti tanto quanto LC per favore.

Grazie

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Redazione
Inviato: 21/12/2006 21:21  Aggiornato: 21/12/2006 21:23
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il veleno della malafede
ALEX LATTANZIO: "Complimenti per il tuo, il dvd e soprattutto complimenti per il loro ....prezzo! Abbordabile, ma come hai fatto?"

Non lo sapevi che io faccio tutto questo per arricchirmi sulla pelle delle vittime delle Torri Gemelle?

(Il DVD è "veramente" regalato. Tutto qui il trucco.)

Jimbo72
Inviato: 21/12/2006 21:48  Aggiornato: 21/12/2006 22:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Ciao a tutti

Ho appena scoperto che e' appena arrivata la terza recensione di IG... Si passa da Attivissimo... per andare su 11/9 blogspot (visto che PA non gradisce commenti sull'11/9 sui suoi blog) dove in prima pagina troviamo il "famoso" John che ci porta a Crono911.org (fiuuu) e troviamo la recensione con forum aperti.

Mi permetto di segnalare la prima chicca vista l'ironia totale della recensione e che qui si parla di malafede:

Nella parte 3 si legge :

Minuto 01 e 10 secondi.

Voce narrante:
“I dirottatori risultano essere quindici sauditi e quattro egiziani, di cui due giorni dopo l'FBI fornisce al mondo nome, cognome e fotografia”

L'affermazione serve a far apparire sospetto che l'FBI sia riuscita in 48 ore a procurarsi dati anagrafici e fotografie dei dirottatori.

Ma in realtà c'è ben poco di strano in ciò: i dirottatori hanno dichiarato i propri nomi e cognomi al momento di acquistare i biglietti di volo, e i medesimi sono stati annotati in fase di check-in e registrati sulle liste di imbarco. Le assistenti di volo, come si evince dalla lettura del citato Rapporto della Commissione di Inchiesta, hanno riferito telefonicamente i numeri dei posti occupati dai dirottatori. Nelle liste passeggeri, peraltro, quelli dei dirottatori sono gli unici nomi arabi.
Persino il più mediocre degli inquirenti aveva a disposizione elementi a sufficienza per risalire ai nomi e cognomi dei dirottatori in mezz'ora, altro che 48 ore.
A quel punto, bastava verificare quei nomi e cognomi negli archivi del Servizio Immigrazione, per tirare fuori le schede relative al rilascio del visto di ingresso per gli USA con tanto di foto appiccicata sopra. Per non parlare dei vari documenti di identità e patenti di guida che i terroristi avevano chiesto e ottenuto nel loro periodo di soggiorno in USA. Una discreta raccolta di questi documenti è contenuta nella Appendice A, pag. 171, della monografia Terrorist Travel acquisita agli atti della Commissione di Inchiesta e liberamente scaricabile. Niente di trascendentale, quindi. Possibile che il regista non se ne sia accorto, nelle sue "approfondite ricerche"?
Foto Visa di Atta
A sinistra, il Visto di ingresso (VISA) di Atta, capo dei 19 terroristi, rilasciato dalle autorità statunitensi.

Ma non è tutto. Infatti, è falso che l'FBI abbia rilasciato "al mondo" le fotografie dei dirottatori, appena due giorni dopo gli attentati. L'FBI ha rilasciato le fotografie il 27 settembre del 2001, con un comunicato ufficiale, nel quale peraltro le identità anagrafiche non sono ancora stabilite con certezza. Non due giorni, quindi, ma oltre due settimane. E in quello stesso giorno, 27 settembre, nomi e foto sono pubblicati dai media, come CBS News.

Invece, il 14 settembre precedente, l'FBI aveva rilasciato solo una lista di nomi e cognomi, peraltro imprecisi, anche in questo caso con un comunicato ufficiale. Tre giorni dopo, non due. Solo nomi e cognomi imprecisi, niente foto.

Ma che ricerche ha mai fatto questo regista? Nemmeno Wikipedia (note 36 e 38) ha consultato, visto che pure lì c'è scritto!
Peraltro, se avesse letto almeno quella (Wikipedia) avrebbe scoperto che i dirottatori non erano quindici sauditi e quattro egiziani. Di egiziani, infatti, ce n'era solo uno."

Premetto che cio' che scrivo lo riscrivo sul loro forum appena mi arriva la conferma d'iscrizione.

Ma fatemi capire.... cioè era scontato che i dirottatori fossero gli arabi? Che essendosi registrati al check in come arabi era scontato che fossero loro i dirottatori in modo che "Persino il più mediocre degli inquirenti aveva a disposizione elementi a sufficienza per risalire ai nomi e cognomi dei dirottatori in mezz'ora"

Cioe' si sono registrati con nome cognome "piacere sono arabo quindi dirottatore??"

E fortuna che danno dell'antisemita a Blondet spesso e volentieri molti giornali...

Questo si chiama razzismo messo nero su bianco !

Bravo John, cominci bene.

Ora continuo la lettura ma già basta l'ironia della prima vignetta del sito per capire dove si va a finire, ma almeno si fermassero all'ironia.



Bye


EDIT PS Seconda chicca poi smetto che non voglio annoiarvi e riservarvi la lettura della comica che si legge..:

Punto 7
7. La difesa aerea

Minuto 03 e 45 secondi in poi.

Il narratore descrive l'efficienza delle procedure di intercettazione dei caccia militari nei confronti di aerei civili fuori rotta, citando le decine di casi risolti positivamente nello stesso 2001, prima dell'11 settembre.

Il film evita accuratamente di precisare che sui quattro velivoli dirottati l'11 settembre furono spenti i transponder, ossia quegli apparati che consentono di individuare con esattezza l'identità e la posizione di un aereo (funzionamento transponder) in mezzo a centinaia di altri velivoli. Una simile evenienza non si era mai verificata in precedenza. (IG EVITA ACCURATAMENTE).

ma prosegui e ...

citando IG

Punto 8
Minuto 04 e 35 secondi.

Il film descrive cronologicamente gli eventi di quella mattina, e in particolare rotte e vicende degli aerei dirottati. Dopo aver citato gli orari di decollo degli aerei (non precisissimi, la differenza è di circa un minuto rispetto a quelli reali, la cosa è ininfluente ma in ogni caso stona con le famose “approfondite ricerche” di cui il regista si fa vanto) afferma:

“Nel frattempo il primo aereo ha staccato il transponder, che per i controllori di volo significa dirottamento, e ha compiuto un'improvvisa virata a sinistra. Subito dopo anche il secondo aereo stacca il transponder ...

Bello evidenziato in giallo...

Ma su IG e' stato evitato accuratamente 'sto transponder o no???


"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Orwell84
Inviato: 21/12/2006 22:01  Aggiornato: 21/12/2006 22:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Persino il più mediocre degli inquirenti aveva a disposizione elementi a sufficienza per risalire ai nomi e cognomi dei dirottatori in mezz'ora, altro che 48 ore.

[...]

Invece, il 14 settembre precedente, l'FBI aveva rilasciato solo una lista di nomi e cognomi, peraltro imprecisi, anche in questo caso con un comunicato ufficiale. Tre giorni dopo, non due. Solo nomi e cognomi imprecisi, niente foto.


Jimbo non riesco a capire se sono due discorsi della stessa persona o il primo sia di questo fantomatico John e il secondo tuo.

Jimbo72
Inviato: 21/12/2006 22:07  Aggiornato: 21/12/2006 22:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Scusa hai ragione

dovri cambiatre il carattere delle citazioni.
No e' lo stesso John che scrive , io solo copio e incollo che basta e avanza... Dopo la citazione ricomincio da "Cioe' si sono presentati...

Tutto il resto e' scritto sul sito.

ora vado a imparare come mettere almeno il grassetto per le citazioni..

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Orwell84
Inviato: 21/12/2006 22:11  Aggiornato: 21/12/2006 22:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Jimbo72


Figurati! É che mi ero perso!

Jimbo72
Inviato: 21/12/2006 23:09  Aggiornato: 21/12/2006 23:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Bom

basta... ne ho letto la metà e sembra scritto da un sedicenne...

PA MODE ON "

Letto e debunkato

PA MODE OFF"

Buonanotte

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
manneron
Inviato: 21/12/2006 23:57  Aggiornato: 21/12/2006 23:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Il veleno della malafede
peccato che non li seppelliamo. mi prudeva il mouse. ma neanche un colpettino? li graziamo così e basta come se fossero esseri inutili di cui non curarsi? come se non avessero importanza come esseri umani? suvvia, un po' di rispetto per il fatto che sono uomini pure loro. diamogli un colpettino... mi meraviglio della disumanità di mazzucco.

SirEdward
Inviato: 22/12/2006 4:10  Aggiornato: 22/12/2006 4:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
SirEdward: Permettimi, ma accusare pubblicamente qualcuno di "rubare", quando è palese che non sia quello il caso, E' diffamazione.


Scusa, ma quando avrei accusato qualcuno di rubare?

SirEdward
Inviato: 22/12/2006 4:13  Aggiornato: 22/12/2006 4:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Chi ha cominciato a sentire puzza di censura sei tu un po' di post piu' in basso , quindi cerchiamo di essere almeno coerenti e non scrivere dopo "non inventiamo censure dove non esistono" Almeno qui su LC tutti possono scrivere.


No, Jimbo. Ho risposto ad un commento dell'utente trotzkij e successivamente ad un commento di Pier.

dài, basta con le polemiche anche su quello che non viene detto.

Redazione
Inviato: 22/12/2006 7:31  Aggiornato: 22/12/2006 7:35
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il veleno della malafede
SIR: Non mi riferivo a te, ma ad Attivissimo. Questo il passaggio, dal tuo ultimo intervento lungo:

" La stessa che vi permette tutti i giorni di diffamare qualcuno senza che questo possa difendersi? "

"Io non esagererei con le parole. Nessuno diffama."

(Non so a chi tu stessi rispondendo).

Naturalmente, da quel "vi" tu ti potresti tranquillamente dissociare, ma mi rendo conto che sarebbe chiedere troppo.

Jimbo72
Inviato: 22/12/2006 8:20  Aggiornato: 22/12/2006 8:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il veleno della malafede
Certo

infatti rispondevi a trozky cosi' :

"Sento puzza di voglia di censura... Senza rancore, Trotzkij, ma -questo- è il primo passo verso il fanatismo, l'estremismo e i regimi."

Quindi la polemica la faccio sul fatto che tu qui senti puzza di censura , mentre quando vaghi sul sito di Attivissimo appoggiavi il fatto che non facesse piu' blog sull'11/09, che poi e' diventato 11/09 blog spot e , ultimo trasloco, 911Crono .
Ma tutto cio' naturalmente per evitare spam e insulti. Li'
Qui rimane invece "puzza di censura".

Eh la coerenza

Buon Natale

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
SirEdward
Inviato: 22/12/2006 12:08  Aggiornato: 22/12/2006 12:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Certo, rispondevo così a questo intervento di Trotzkij...

Citazione:
No, caro Massimo, il problema di Attivissimo e company non è il quieto vivere quietamente, Se lo fosse accetterebbero la verità lampante.
No, il loro non è un atteggiamento ma un compito, una funzione, un ruolo ben preciso. Come i cani pastori che devono mantenere la massa ovina coesa e compatta, per facilitarne il viaggio verso la mungitura, la tosatura e il macello per conto e a favore del padrone/predone di turno. Qundi è inutle, secondo me, ospitare anche solo gli iinterventi; si facciano ospitare da ultrasionisti e guerrafondai come mentana e minoli; ma ci lascino in pace qui, in uno dei pochi luoghi dove non possiamo essere infastiditi dalle trombe e trombette della guerra permanente voluta da lorsignori e scagnozzi al seguito.
Perciò cerca di usare, caro Massimo, la mano pesante ogni tanto, in modo mirato e chirurgico, a volte é proprio necessario.


Jimbo, dài, smettila di cercare di rigirare la realtà come ti piace. è sintomo di malafede nei miei confronti.

moiria78
Inviato: 22/12/2006 12:24  Aggiornato: 22/12/2006 12:24
So tutto
Iscritto: 14/8/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Il veleno della malafede
L'essere meschini può valere anche per Lei, Sig. Mazzucco.

Le 4-5 persone che si firmano con nomi diversi per sembrare molti di più... bhè, può benissimo essere una tecnica adottata anche tra i cospirazionisti.

A proposito... Tra i 6000 iscritti a Luogo Comune ci sono anche io. Ho chiesto e richiesto di essere cancellato dalla newsletter di luogo comune (a cui non ho assolutamente fornito l'adesione), finora senza risultato, vedremo lunedì prossimo.

...Sottolineo che non ho mai visto una newsletter senza una opzione "unscribe"...

Ho anche scritto alla redazione di rimuovermi da questa community, ma il fatto che io sia ancora qui a scrivere dimostra che la mia richiesta non sia stata soddisfatta.

... E già, sennò poi mica Don Mazzucco può scrivere che in LuogoComune si è in 6000... Occorrerebbe scrivere 5999!!

Orwell84
Inviato: 22/12/2006 12:50  Aggiornato: 22/12/2006 12:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
E già, sennò poi mica Don Mazzucco può scrivere che in LuogoComune si è in 6000... Occorrerebbe scrivere 5999!!


6264, per l'esattezza

wells
Inviato: 22/12/2006 13:33  Aggiornato: 22/12/2006 14:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/9/2006
Da:
Inviati: 467
 Re: Il veleno della malafede
I vostri risultati in cinque anni? ZERO. Il vuoto pneumatico.

Dice qui Attivissimo.
Ma se questo non è un risultato…

Questo rapido confronto smentisce quindi l'accusa complottista secondo la quale non c'è nulla davanti alla scia. I pixel cambiano in blocco. Qualcosa, senza ombra di dubbio, c'è. Determinare che cosa sia di preciso, tuttavia, è un'operazione molto rischiosa.
Bisogna infatti ricordare che l'oggetto di cui si discute occupa soltanto una ventina di pixel. Dire che quello è sicuramente un Boeing 757 della American Airlines sarebbe un'interpretazione assolutamente imprudente. Sta di fatto che c'è decisamente un oggetto di fronte alla scia.


__________

In buona sostanza, neppure Attivissimo ha il coraggio (la faccia tosta) di affermare che esiste un Boeing 757. E questa sembrerebbe una prova di onestà intellettuale.
Ma la conseguenza qual è?
Se non c’è Boeing 757 non ci sono rottami di un Boeing 757, non c’è un foro causato da un Boeing 757, non c’è equipaggio, non ci sono passeggeri, non ci sono telefonate. Niente.
Questa ammissione di Attivissimo, o questa declassificazione da Boeing a oggetto, vale più di 200 mila chiacchiere.
E vale anche a stabilire un principio, che dovrebbe ispirare le ricerche di qui in avanti (vista anche la situazione di obiettivo stallo): meglio un ricerca rigorosa, che porti a risultati definitivi su punti specifici, che non lavori generici, basati su presupposti vaghi, in grande parte indimostrabili.

«Qualcuno saprebbe provare a spiegare perchè l'articolo si intitola “Cronaca di un'epifania” quando poi è datato 25 gennaio 2008?» (John)
Linucs
Inviato: 22/12/2006 14:06  Aggiornato: 22/12/2006 14:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Il veleno della malafede
(orbene, mi adeguo alla psicofuffa)

Ho anche scritto alla redazione di rimuovermi da questa community, ma il fatto che io sia ancora qui a scrivere dimostra che la mia richiesta non sia stata soddisfatta.

Anch'io ricevo sempre l'infausta newsletter, ma non ne ho mai letto il contenuto: applico infatti le tecniche di gisting, skimming ed interactive bungabadombing che mi consentono di scorrere molto rapidamente il testo senza capire cosa ci sia scritto dentro.

Non solo: scrivo libri sull'open source e vesto come Alfio Bardolla per le foto in copertina. Sarà un effetto collaterale?

...mi ricorda vagamente... qualcosa...

moiria78
Inviato: 22/12/2006 14:21  Aggiornato: 22/12/2006 14:21
So tutto
Iscritto: 14/8/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Il veleno della malafede
Non ho la più pallida idea di cosa siano queste tecniche nè chi sia Alfio Bardolla.

Per la newsletter è questione di principio. Ricevo già un sacco di spam e non è una mail in più il lunedì mattina che mi cambia la vita.

Ma è questione di serietà.

Ovvio che posso ignorarla ma da ogni newsletter - anche quella del tafanus - che si rispetti è possibile rimuoversi.

Il fatto di doverla subire a prescindere la rende quasi (sottolineo quasi) uguale a una forma di spam. Quasi perchè a differenza dello spam ho deciso io, di iscrivermi a Luogo Comune. Però un sito SERIO rispetta anche la tua volontà di non farne parte a nessun livello.

Potete cancellarmi da questo sito, per favore?

O dovete per forza esibire dei numeri forti per sentirvi forti?

Anche se quei numeri non rispettano in toto la realtà?

E, alla luce di quanto sopra, credete che io sia più o meno convinto della buona fede del lavoro?

Ashoka
Inviato: 22/12/2006 14:29  Aggiornato: 22/12/2006 14:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Il veleno della malafede
Mamma mia quanto risentimento...

hai un tuo profilo utente e, se ricevi le mail, evidentemente è perché hai abilitato l'opzione "consenti agli amministratori di inviarti email"

Prova a disabilitarla

Cancellandoti perderemmo tutti i tuoi simpatici commenti Io in ogni caso non posso

Ashoka

Paxtibi
Inviato: 22/12/2006 14:34  Aggiornato: 22/12/2006 14:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Il veleno della malafede
O moiria78: macchittevòle!!!


moiria78
Inviato: 22/12/2006 15:00  Aggiornato: 22/12/2006 15:00
So tutto
Iscritto: 14/8/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Il veleno della malafede
Grazie per il consiglio Ashoka, ho provveduto, adesso vedremo.

Per l'espulsione dal sito. Tu non lo puoi fare ma qualcuno più in alto... molto più in alto di te può!

Leggere sotto la cortese replica dell'Altissimo a Attivissimo (fà pure rima...):

____

PAOLOATTI: La prossima volta che scrivi qualcosa di falso su di me verrai esplulso dal sito. Se non sei capace a discutere senza lanciare continuamente palate di merda sulla gente stai a casa tua. Non sto scherzando, o impari a verificare prima di lanciare accuse gratuite, o vai da un'altra parte a seminare il tuo veleno.

Hai rotto i coglioni a mezzo mondo per le fonti della cronologia, questa estate, e non avevi nemmeno visto che stavano indicate nella sezione 9/11 fin dall'inizio.

Ora contiui a rompere i coglioni con la storia delle fonti, quando la pagina è stata pubblicata da più di un mese.
Cerca nella nuova sezione 9/11 e vedrai che la trovi.

Te lo ripeto, alla prossima scorrettezza la pubblicità alla tua intelligenza vai a farla da un'altra parte.

Anche allo schifo c'è un limite.

___


Oh Altissimo, puoi espellermi dal sito come con Attivissimo (peraltro non l'hai ancora fatto...)? Grazie.

franco8
Inviato: 22/12/2006 15:07  Aggiornato: 22/12/2006 15:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/12/2005
Da:
Inviati: 1561
 Re: Il veleno della malafede
Beh.. questo chiude praticamente la gara di rutti.
Record da guiness dei primati... Imbattibile.

.... ....io non mi definisco affatto volentieri ateo, non più di quanto io sia a-MickeyMouse.
..
(detto, fatto)
SirEdward
Inviato: 22/12/2006 15:07  Aggiornato: 22/12/2006 15:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
6264, per l'esattezza


Già, ma quanti attivi?

IN questa discussione (250-300 commenti) sono intervenuti circa 60 iscritti (direi circa 50 "alternativi"). Voglio far finta che siano tutti pro-Mazzucco e moltiplicare per 10 il numero degli intervenuti per avere un'idea dei sostenitori di teorie alternative sull'11 Settembre in questo sito.

Per dieci? ma che dico per dieci, per venti!

1200.

Sono circa un quinto del totale iscritti.E sono stato molto generoso nel calcolo.

Quindi la prossima volta che ci si fa forti del numero di iscritti a LC, ci si ricordi di questi calcoli. Così... per evitare di fare propaganda interpretando creativamente i dati.

tccom
Inviato: 22/12/2006 15:46  Aggiornato: 22/12/2006 15:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Il veleno della malafede
BOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOROROOROROORRRRP

AHH!

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
Thibault
Inviato: 22/12/2006 16:15  Aggiornato: 22/12/2006 16:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Un mondo folle
Inviati: 343
 Re: Il veleno della malafede
Cosa succederà Settembre 2007:
Previsti regali per i nati della seconda e terza decade della vergine e per i nati nella prima decade della bilancia. Dopo un paio di mesi di rallentamento dell'industria, le grandi aziende riprenderanno la produzione ai livelli pre Luglio-Agosto.
In linea generale previsti nuovi incontri e il ritorno di vecchie conoscenze (specie in ambito scolastico)
Finito il momento buono dell'inter (luglio e agosto sono passati)

Tornando a cose un po più serie.
Riguardo alle torri gemelle, è ovvio che essendo cadute qualcosa deve aver fatto cedere le colonne d'acciaio. Però visto che non può essere stato il kerosene, visto che produce temperature molto più basse, ed è esploso in gran parte fuori dalle torri (vedi le grosse palle di fuoco al momento dell'impatto)
Inoltre fino al momento del crollo c'erano persone vive dove si sarebbero dovute sviluppare (secondo la versione ufficiale) le temperature che avrebbero fuso le colonne.
Le pozze d'acciaio fuso di più di 2000 gradi non possono essere evidentemente causate dal crollo (un oggetto per andare in fiamme a causa di una caduta deve cadere dalla stratosfera) Inoltre le colonne non possono essere crollate per un semplice cedimento strutturale dato che le TT erano progettate per reggere l'impatto di un aereo e che le dinamiche dei crolli non sono compatibili con un semplice collasso. Quindi qualcosa deve aver compromesso le colonne d'acciaio in un periodo di tempo pressocchè istantaneo, e sprigionando una notevole quantità di calore. Quindi per questo ragionamento (che per motivi di tempo è incompleto di molti altri fattori quali cemento che si trasforma in sabbia ecc.) risulta logico stabilire che sono stati usati degli esplosivi. Questa teoria è l'unica al momento conosciuta che coincida con tutto quello che è stato rilevato su quel giorno.
P.S. Questo non è per mettersi a parlare su un singolo punto della vicenda, ma per chiarire sul fatto che in Inganno Globale MM si contraddice dicendo che prima non c'era abbastanza calore e che poi c'erano pozze di acciaio fuso.
Benchè mi reputi una persona intelligente non penso che questo ragionamento sia troppo complicato, e se non si è in malafede e non ci si arriva probabilemtne fare il cacciatore di bufale non è proprio il mestiere adatto.

E' una tranquilla notte di regime
freemind
Inviato: 22/12/2006 17:22  Aggiornato: 22/12/2006 17:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/6/2004
Da:
Inviati: 380
 Re: Il veleno della malafede
Egregio SirEdward, egregio Paolo Attivissimo.
Intervengo nella simpatica chiacchierata per porre una domanda:
Visto che sulla base delle “prove” da voi, mi par di capire, ritenute valide, si è attaccato prima l’Afghanistan dei Talebani e poi l’Irak di Saddam Hussein, provocando due vere e proprie carneficine, sareste in grado di dimostrare tali prove della colpevolezza dei 19 arabi dirottatiori, dei Talebani e di Saddam Hussein in un eventuale processo a loro carico? Perché se non ci si riesce, vedete, posto che dev’essere provata la colpevolezza “al di là di ogni ragionevole dubbio”, verrà AUTOMATICAMENTE provata la colpevolezza SENZA OMBRA DI DUBBIO dell’amministrazione Bush per le carneficine di cui sopra. Tutto ciò non è irrilevante nella nostra discussione. Perché, vorrei spiegare, non è possibile ribaltare l’onere della prova. In questa discussione, invece, si è assistito proprio a questo tentativo. Ed invece l’onere della prova spetta (da che mondo è mondo) all’accusa e l’accusa è, fin dall’11 settembre pomeriggio, la parte da voi difesa: la tesi ufficiale dell’amministrazione Bush. Son qui, convicetemi. Oltre ogni ragionevole dubbio. I diciannove presunti dirottatori dovranno uscire dalla vostra requisitoria come inequivocabilmente colpevoli. Altrimenti, anche solo un’ombra di incertezza, non potrà che essere una prova schiacciante della colpevolezza di Bush. E della vostra superficialità.
Al contrario io non sono sicuro di alcuna verità, non potete accusarmi di dogmatismo. Non sono complottista, non sono anti americano, non sono anti semita. Sono pronto ad accettare la vostra tesi se sarà sufficientemente convincente. OLTRE OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO. Provate voi, invece di impegnarvi solo a debunkare eventuali, presunti, pazzi visionari complottisti, a dimostrare come è andata esattamente. A prova di debunking. ed io vi crederò.

Noi non ci realizziamo mai. Siamo due abissi: un pozzo che fissa il cielo - FERNANDO PESSOA
soleluna
Inviato: 22/12/2006 17:22  Aggiornato: 22/12/2006 17:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2005
Da: orbita di Anarres
Inviati: 1309
 Re: Il veleno della malafede
SirEdward

Il fatto di non intervenire non vuol dire che si sia trasparenti o peggio, come insinui, inesistenti.

Per la proprietà transitiva anche farlo non vuol dire schierarsi su bianco o nero, ci sono infiniti colori nell'arcobaleno.

Libera-mente
Pat

"perche' ballate e vi fate l'acconciatura, visto che qua e' impossibile anche comprare da mangiare?"
"perche' magari oggi e' l'ultimo giorno che viviamo, e vogliamo amarlo quanto piu' possibile"
Grozny
Orwell84
Inviato: 22/12/2006 18:16  Aggiornato: 22/12/2006 18:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
P.S. Questo non è per mettersi a parlare su un singolo punto della vicenda, ma per chiarire sul fatto che in Inganno Globale MM si contraddice dicendo che prima non c'era abbastanza calore e che poi c'erano pozze di acciaio fuso.
Benchè mi reputi una persona intelligente non penso che questo ragionamento sia troppo complicato, .


No effettivamente il ragionamento è semplicissimo, il problema è che parte da una superficiale analisi del problema. La parola termite ti dice nulla? Essendo una miscela incendiaria necessita di un innesco, non di enorme calore e oltre alla semplice reazione chimica si ha un enorme sviluppo di calore tale da portare alla fusione il ferro. Aggiungerei...

...e se non si è in malafede e non ci si arriva probabilemtne fare il cacciatore di bufale non è proprio il mestiere adatto

cocis
Inviato: 22/12/2006 18:34  Aggiornato: 22/12/2006 18:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Autore: moiria78 Inviato: 22/12/2006 15:00:53

Grazie per il consiglio Ashoka, ho provveduto, adesso vedremo.

Per l'espulsione dal sito. Tu non lo puoi fare ma qualcuno più in alto... molto più in alto di te può!

Leggere sotto la cortese replica dell'Altissimo a Attivissimo (fà pure rima...):

____

PAOLOATTI: La prossima volta che scrivi qualcosa di falso su di me verrai esplulso dal sito. Se non sei capace a discutere senza lanciare continuamente palate di merda sulla gente stai a casa tua. Non sto scherzando, o impari a verificare prima di lanciare accuse gratuite, o vai da un'altra parte a seminare il tuo veleno.

Hai rotto i coglioni a mezzo mondo per le fonti della cronologia, questa estate, e non avevi nemmeno visto che stavano indicate nella sezione 9/11 fin dall'inizio.

Ora contiui a rompere i coglioni con la storia delle fonti, quando la pagina è stata pubblicata da più di un mese.
Cerca nella nuova sezione 9/11 e vedrai che la trovi.

Te lo ripeto, alla prossima scorrettezza la pubblicità alla tua intelligenza vai a farla da un'altra parte.

Anche allo schifo c'è un limite.

___


Oh Altissimo, puoi espellermi dal sito come con Attivissimo (peraltro non l'hai ancora fatto...)? Grazie.


se attivissimo se ne va fuori dalle palle sarebbe anche ora..
lui e bush hanno rotto le scatole ormai...

Orwell84
Inviato: 22/12/2006 18:46  Aggiornato: 22/12/2006 18:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Sir Edward

Già, ma quanti attivi?


E quanti passivi?
Dai fate outing...

SirEdward
Inviato: 22/12/2006 19:24  Aggiornato: 22/12/2006 19:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
SirEdward

Il fatto di non intervenire non vuol dire che si sia trasparenti o peggio, come insinui, inesistenti.

Per la proprietà transitiva anche farlo non vuol dire schierarsi su bianco o nero, ci sono infiniti colori nell'arcobaleno.

Libera-mente
Pat


Dici bene. Per questo ho calcolato come utenti interessati un numero VENTI volte superiore a quello delle persone che hanno realmente partecipato alla discussione.


Citazione:
Egregio SirEdward, egregio Paolo Attivissimo.
Intervengo nella simpatica chiacchierata per porre una domanda:
Visto che sulla base delle “prove” da voi, mi par di capire, ritenute valide, si è attaccato prima l’Afghanistan dei Talebani e poi l’Irak di Saddam Hussein, provocando due vere e proprie carneficine, sareste in grado di dimostrare tali prove della colpevolezza dei 19 arabi dirottatiori, dei Talebani e di Saddam Hussein in un eventuale processo a loro carico? Perché se non ci si riesce, vedete, posto che dev’essere provata la colpevolezza “al di là di ogni ragionevole dubbio”, verrà AUTOMATICAMENTE provata la colpevolezza SENZA OMBRA DI DUBBIO dell’amministrazione Bush per le carneficine di cui sopra.


C'è una incomprensione di fondo. Ti parlo di me (potrei fare lo stesso discorso anche di altri che conosco, ma non mi pare il caso di decidere da solo quello che pensano senza consultarli)

Qui non si tratta di definire se Bush è stronzo. Né in realtà si tratta di giudicare il governo americano, che comunque di cacchiate ne fa e ne continua a fare.

Si tratta di stabilire se le torri erano minate o no. Se gli aerei erano guidati da esseri umani (e nel caso da chi) o no, se aa77 è finito sul Pentagono o no.

A me del governo americano non me ne frega nulla, e anzi, prima si toglie di mezzo G.W. e meglio è.

L'ho detto e l'ho ripetutto ormai tante volte. Difendere la teoria ufficiale del crollo delle torri, per esempio, non significa affatto difendere Bush né affermare che è un santo e nemmeno dire che non sapeva nulla di nulla dell'11 Settembre. Significa dire che le torri sono crollate spontaneamente.

Non esistono due schieramenti, non esiste solo il bianco e il nero, e non è necessario per forza essere d'accordo su tutto o non essere d'accordo su nulla.

è questo che mi colpisce. Sembra che se dici che nelle teorie alternative ci sono errori o che alcune di esse sono delle putt***** esagerate allora stai difendendo Bush. No! Sto solo dicendo che ci sono degli errori e che alcune di esse sono delle follie.

Lo faccio per la verità (sembra uno scherzo, ma non lo è). Pensa ad una teoria alternativa che è chiaramente e assolutamente fuori di testa. Chessò, gli ologrammi al WTC o la mini-bomba atomica. Ebbene, per ognuna di queste pazzie c'è gente che l'ha creata e sotenuta, che ci ha creduto e ci crede ancora. E per ognuna di esse si è perso e si continua a perdere del tempo per cercare di mostrare una via al buon senso a qualcuno che non vuole vedere.

Succede quando è facilissimo distinguere fra assurdità e realtà, figurati cosa può succedere quando i discorsi si fanno più complessi (molto più complessi) o quando le persone che discutono hanno delle competenze ridotte.

A questo punto io dico: l'unico modo per dirimere una discussione è fissare delle regole che vadano bene ad entrambi, sottoporre le argomentazioni a queste regole e vedere cosa succede.

Io spero che il metodo di analisi logico-scientifica possa essere un buon esempio di regolamento.
Si prendono le varie ipotesi, si sottopongono ad una analisi scientifica e si vede cosa resta.

E' ovvio che se in una discussione del genere compaiono degli errori palesi, questi devono essere corretti al più presto. altrimenti che indagine scientifica è?

Ecco... tutto qui.

Citazione:
Tutto ciò non è irrilevante nella nostra discussione. Perché, vorrei spiegare, non è possibile ribaltare l’onere della prova. In questa discussione, invece, si è assistito proprio a questo tentativo. Ed invece l’onere della prova spetta (da che mondo è mondo) all’accusa e l’accusa è, fin dall’11 settembre pomeriggio, la parte da voi difesa: la tesi ufficiale dell’amministrazione Bush.


L'onere della prova spetta sempre a chi AFFERMA qualcosa. Se l'amministrazione Bush afferma qualcosa, deve portare le prove. E le ha portate. Sono giuste? Sono sbagliate? Si vaglino le prove e si veda.

Ma a questo punto la palla passa a chi AFFERMA che quelle prove sono false. Che DEVE, perché la propria posizione sia credibile e abbia forza, dimostrare gli errori.

E a quel punto chi ancora non è d'accordo può cercare errori in quest'ultimo processo probatorio.

E infatti succede così. I sostenitori di teorie alternative dicono "gli USA mentono!" e a loro viene chiesto "perché?". A quel punto presentano delle prove (quando le presentatano) e queste prove vengono analizzate e discusse.

Ma è ovvio che se vuoi dimostrare che le torri siano state demolite, per esempio, non basta dire "non sapete spiegare questo, quindi sono state demolite". E' necessario trovare la dimostrazione POSITIVA di questa accusa.

Citazione:
Son qui, convicetemi. Oltre ogni ragionevole dubbio. I diciannove presunti dirottatori dovranno uscire dalla vostra requisitoria come inequivocabilmente colpevoli. Altrimenti, anche solo un’ombra di incertezza, non potrà che essere una prova schiacciante della colpevolezza di Bush. E della vostra superficialità.


Come sopra. Se non sai dimostrare che i 19 arabi erano quelli "ufficiali", semplicemente non lo sai dimostrare. E basta.

Per fare un passo avanti devi riuscire a dimostrare questo fatto, cioè che i 19 arabi non sono quelli "ufficiali". A quel punto hai dimostrato che l'amministrazione americana ha mentito. E basta.

Hai forse dimostrato che non c'erano dirottatori a bordo dei voli? No. Per fare questo devi fare un altro passo e dimostrare che non c'erano dirottatori di alcun genere sui voli (è un esempio, ma puoi metterci qualsiasi altra alternativa).

Hai a questo punto dimostrato che è colpa dell'amministrazione americana? Non ancora. Devi ancora dimostrare che era l'amministrazione americana che ha ordito questo malefico piano.

Ma anche se tu riuscissi a fare tutto questo, non avresti comunque dimostrato, per esempio, che le torri sono state demolite.

Capisci? Non è semplice come la fai tu, purtroppo. E ognuno di questi passaggi è e deve essere sottoposto alla verifica di altre persone, soprattutto se non la pensano come te. Tutto questo deve essere a prova di errore.

A questo punto, sono davvero i debunkers che devono dimostrare che i 19 arabi fossero lì sopra, o sono i sostenitori di teorie alternative che devono dimostrare tutte le cose che ti ho appena elencato. Secondo me la seconda, perché sono i sostenitori di teorie alternative, non i debunkers, a fare affermazioni spericolatamente sorprendenti.

Citazione:
Al contrario io non sono sicuro di alcuna verità, non potete accusarmi di dogmatismo. Non sono complottista, non sono anti americano, non sono anti semita. Sono pronto ad accettare la vostra tesi se sarà sufficientemente convincente. OLTRE OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO.


è giusto. Fai così anche con le tesi alternative. Tratta entrambe le possibilità con lo stesso metro di giudizio, e io sarò già contento.

Citazione:
Provate voi, invece di impegnarvi solo a debunkare eventuali, presunti, pazzi visionari complottisti, a dimostrare come è andata esattamente. A prova di debunking. ed io vi crederò.


mi ricollego a quanto ho detot sopra: sono i sostenitori di teorie alternative a fare affermazioni, non i debunkers. Spetta quindi ai sostenitori di teorie alternative provare quello che dicono. Quando e se i debunkers faranno affermazioni (e le fanno), starà a loro. Semplicemente è molto più semplice dimosrare, che so, che il foro al Pentagono non è troppo piccolo o che i carrelli non sono a discesa automatica piuttosto che dimostrare che Bush ha ordito e messo in atto un mega-autoattentato supersegreto e tecnologicamente esagerato (ma condendolo con errori grossolani) per potersi permettere di fare i cavoli suoi e truffare gli americani.

fiammifero
Inviato: 22/12/2006 19:39  Aggiornato: 22/12/2006 19:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Dici bene. Per questo ho calcolato come utenti interessati un numero VENTI volte superiore a quello delle persone che hanno realmente partecipato alla discussione.


aggiungici anche un paio di migliaia che si sono rotti gli zibidei a rispondere a degli imbecilli che non hanno meglio da fare che non rompere le scatole invece di firmare una petizione per chiedere risposte alle incongruenze evidenti della verità ufficiale

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
rekit
Inviato: 22/12/2006 19:51  Aggiornato: 22/12/2006 19:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Il veleno della malafede
siredward scrive:

L'onere della prova spetta sempre a chi AFFERMA qualcosa. Se l'amministrazione Bush afferma qualcosa, deve portare le prove. E le ha portate. Sono giuste? Sono sbagliate? Si vaglino le prove e si veda.

Ma a questo punto la palla passa a chi AFFERMA che quelle prove sono false. Che DEVE, perché la propria posizione sia credibile e abbia forza, dimostrare gli errori.

E a quel punto chi ancora non è d'accordo può cercare errori in quest'ultimo processo probatorio.

E infatti succede così. I sostenitori di teorie alternative dicono "gli USA mentono!" e a loro viene chiesto "perché?". A quel punto presentano delle prove (quando le presentatano) e queste prove vengono analizzate e discusse.

Ma è ovvio che se vuoi dimostrare che le torri siano state demolite, per esempio, non basta dire "non sapete spiegare questo, quindi sono state demolite". E' necessario trovare la dimostrazione POSITIVA di questa accusa.
..............................................................

giusto, ed infatti e' quello che si sta' facendo.
c'e' un piccolo dettaglio che ti sfugge pero'.......ogni giorno crepano centinaia di iraqeni o afgani.......
ma a te questo non importa probabilmente, a te interessa sputtanare mazzucco.......
e se ancora non hai chiaro il quadretto, mantre bush perde le elezioni e la sua popolarita' e' al minimo storico e mentre un numero enorme di americani vogliono una nuova inchiesta sul 11 settembre, giorgino decide di inviare nuove truppe in iraq....per proteggere le nostre liberta'....ma va a ciapa' i rat!......svegliaaaaa!

SirEdward
Inviato: 22/12/2006 20:38  Aggiornato: 22/12/2006 20:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:


fiammifero wrote:

aggiungici anche un paio di migliaia che si sono rotti gli zibidei a rispondere a degli imbecilli che non hanno meglio da fare che non rompere le scatole invece di firmare una petizione per chiedere risposte alle incongruenze evidenti della verità ufficiale


Che devo dirti, fiammifero... spero che arrivi presto il giorno in cui anche tu ti romperai gli zi(e?)bedei.

Nel frattempo, perché non firmi anche tu la petizione?

Torniamo seri

Citazione:


rekit wrote:

giusto, ed infatti e' quello che si sta' facendo.
c'e' un piccolo dettaglio che ti sfugge pero'.......ogni giorno crepano centinaia di iraqeni o afgani.......
ma a te questo non importa probabilmente, a te interessa sputtanare mazzucco.......


Ma neanche per idea. Probabilmente mi interessano di più gli afghani di quanto interessino a chi, di fronte ad evidenti errori, non ha il coraggio di ammettere l'errore, e passa il tempo a difendere posizioni indifendibili piuttosto che a ricercare la verità.

Perché perdere tempo a stampare e difendere libri pieni di inesattezze invece che cercare di trovare accuse che reggano l'impatto di qualunque debunker?

Citazione:
e se ancora non hai chiaro il quadretto, mantre bush perde le elezioni e la sua popolarita' e' al minimo storico e mentre un numero enorme di americani vogliono una nuova inchiesta sul 11 settembre, giorgino decide di inviare nuove truppe in iraq....per proteggere le nostre liberta'....ma va a ciapa' i rat!......svegliaaaaa!


scusa, ma se la popolarità di Bush scende io non posso essere altro che contento. Pochi post fa ho detto che non bisogna cadere nella tentazione di considerare pro-bush chiunque difenda le posizioni ufficiali del governo americano, semplicemente perché la questione è troppo complessa per essere sbrigativamente ridotta a due fazioni. Rinnovo l'invito anche a te.

rekit
Inviato: 22/12/2006 21:25  Aggiornato: 22/12/2006 21:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Il veleno della malafede
siredward, ok rientriamo nei toni giusti.
a me di paoloattivissimo e mazzucco onestamente non importa assolutamente niente e le fazioni le ho trovate e non le ho create.
qui non e' un juve-inter.
io vedo 2 palazzi venire giu con una dinamica assurda e un terzo venir giu senza nessuna motivazione accettabile (o forse tu ne hai una?)vedo un buco nel pentagono dove dovrebbe esserci una voragine......vedo poi che tutto procede secondo i "loro" piani, inesorabilmente, cosa dovrei pensare scusa? chiamami pazzo visionario, fazioso o come ti pare....ma almeno ammetti che c'e' qualcosa che puzza o sono proprio pazzo?

freemind
Inviato: 22/12/2006 23:16  Aggiornato: 22/12/2006 23:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/6/2004
Da:
Inviati: 380
 Re: Il veleno della malafede
Eh, no, sir Edward carissimo. L'onere della prova spetta a chi, in un processo, sostiene l'accusa. In questo processo lei e Attivissimo avete scelto, DOPO AVER VAGLIATO I FATTI, di sostenere le ragioni dell'accusa. Non vi biasimo per questo, era legittimo. Ora, poiché in nome di quei fatti gravi è stato compiuto un crimine, io vi chiedo di corroborare con prove certe le accuse ai 19 dirottatori presunti. DOVETE VOI DIMOSTRARE che erano proprio loro, VOI DOVETE DIMOSTRARE CHE c'era un Boeing al Pentagono e VOI DOVETE DIMOSTRARE che le Torri sono cadute per gli impatti e/o gli incendi. Io devo solo rimanere in attesa che siate convincenti. Se non lo sarete (mi rivolgo a voi come unici rappresentanti in questa discussione, ovviamente, ma analoga e più pressante domanda andrebbe rivolta a Bush, Rumsfeld, Cheney, Rice, Blair, Berlusconi, D'Alema e co. che hanno votato a favore dell'aggressione all'Afghanistan) allora occorrerà procedere contro chi ha realizzato ed appoggiato i bombardamenti e le carneficine in Afghanistan ed Iran, perché, per conseguenza diretta, tali interventi erano e sono criminali.
A voi la parola, dunque.

Noi non ci realizziamo mai. Siamo due abissi: un pozzo che fissa il cielo - FERNANDO PESSOA
SirEdward
Inviato: 22/12/2006 23:17  Aggiornato: 22/12/2006 23:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:

qui non e' un juve-inter.


quoto.

Citazione:
io vedo 2 palazzi venire giu con una dinamica assurda e un terzo venir giu senza nessuna motivazione accettabile (o forse tu ne hai una?)vedo un buco nel pentagono dove dovrebbe esserci una voragine......


Io la vedo diversamente. Vedo due palazzi che crollano in un modo che a me sembra possibile, soprattutto perché non so e nessuno mi ha mai detto come sarebbero douti crollare, e per motivi che mi sembrano invece molto più sensati (ancora, non sono un tecnico, ma di danni ce ne erano in quelle torri), vedo un terzo palazzo che crolla dopo essere anche lui stato danneggiato pesantemente e dopo aver preso fuoco, mentre i pompieri che ci dovevano entrare cercavano di evitare perché lo sentivano scricchiolare. Sicuramente vedo un crollo abbastanza particolare, ma non mi pare impossibile in senso stretto, anche perché ha cominciato a cedere secondi prima di andare giù del tutto.

La verità per questi temi è che nessuno di noi ha mai visto palazzi crollare né per un motivo né per l'altro. Ci sembrano tutte demolizioni perché sono le uniche immagini di palazzi che crollano che abbiamo sotto gli occhi.

Al Pentagon vedo una voragine abbastanza ampia da accogliere un 757, un esperto che definisce compatibili i danni. Sicuramente vedo una cosa che non ho mai visto, ma in fin dei conti, cosa doveva succedere al Pentagono? Dove arebbe dovuto essere il foro, e quanto grande? e al Boeing? Che l'aereo rimanesse intero a quelle velocità è comunque impossibile.

Citazione:
vedo poi che tutto procede secondo i "loro" piani, inesorabilmente, cosa dovrei pensare scusa? chiamami pazzo visionario, fazioso o come ti pare....ma almeno ammetti che c'e' qualcosa che puzza o sono proprio pazzo?


Qui mi fermo. Io le questioni geopolitiche non le sopporto proprio perché non ho abbastanza conoscenze da deinire quali prove sono valide e quali no, e potrebbe essere vero tutto e il contrario di tutto.

freemind
Inviato: 22/12/2006 23:39  Aggiornato: 22/12/2006 23:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/6/2004
Da:
Inviati: 380
 Re: Il veleno della malafede
Caro Sir Edward, la cito perché ciò che lei dice va approfondito:

"Al Pentagon vedo una voragine abbastanza ampia da accogliere un 757, un esperto che definisce compatibili i danni"

Ecco, il confine fra le nostre posizioni passa proprio per questa affermazione. Visto ciò che gli Stati Uniti hanno realizzato DOPO, come conseguenza di quell'evento, che la voragine sia ampia abbastanza (Secondo lei) o no (secondo altri) è del tutto IRRILEVANTE. L'unica cosa rilevante sarebbe stata la PROVA INEQUIVOCABILE che lì è entrato un Boeing e non un Boeing qualunque, ma QUEL Boeing, alla cui guida c'era, SENZA OMBRA DI DUBBIO, QUEL DIROTTATORE. Se questo non è in grado di provarlo, allora si possono alimentare TUTTE le ILLAZIONI POSSIBILI. Perché in nome dell'assunto che lei ritiene "Possibile" è stato commesso un crimine abominevole. Debunkate le menzogne della Casa Bianca, please, perché altrimenti non mi resta che accomunarvi a loro. Il crimine dell'11 settembre, "SUPPOSTO" diventa NULLA a paragone di quelli successivi, "CERTI" realizzati da Bush e compari come reazione a quei fatti. Il complottismo è tirare conseguenze dogmatiche da affermazioni apodittiche. Come ad esempio affermare che Mohamed Atta e soci HANNO SICURAMENTE realizzato i fatti dell'11 settembre. Questo è complottismo. Mi convinca del contrario ed io diventerò il più tenace sostenitore della tesi sua e di Attivissimo. Le prove inequivocabili non le avevano viste d'altronde anche Berlusca e D'Alema?

Noi non ci realizziamo mai. Siamo due abissi: un pozzo che fissa il cielo - FERNANDO PESSOA
GreatGig
Inviato: 23/12/2006 0:14  Aggiornato: 23/12/2006 0:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/10/2006
Da: Napoli
Inviati: 77
 Re: Il veleno della malafede
SirEdward Citazione:
IN questa discussione (250-300 commenti) sono intervenuti circa 60 iscritti (direi circa 50 "alternativi"). Voglio far finta che siano tutti pro-Mazzucco e moltiplicare per 10 il numero degli intervenuti per avere un'idea dei sostenitori di teorie alternative sull'11 Settembre in questo sito.


Questa discussione non mi piace affatto, batti becchi, questioni personali, lotta fra fazioni, off topic, sfoghi...
Poi questi calcoli volti a "contare" gli utenti di Lc, come se contasse qualcosa. Come se un utente più attivo contasse di più di uno poco attivo perché fa un post sarcastico su Attivissimo, come se il numero dei sostenitori di una tesi la avvalorasse o meno. Calcoli vaghi e inutili come vaghe e inutili sono le 2 righe della laureanda ingegnere. Aria fritta.

In Italia le persone che non si pongono affatto il problema sull'11 settembre sono la stragrande maggioranza, è quello il vero problema.

"Qualcuno era comunista perché credeva di poter essere vivo e felice solo se lo erano anche gli altri."
Redazione
Inviato: 23/12/2006 0:51  Aggiornato: 23/12/2006 1:02
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Ho chiesto e richiesto di essere cancellato dalla newsletter di luogo comune (a cui non ho assolutamente fornito l'adesione), finora senza risultato, vedremo lunedì prossimo....Sottolineo che non ho mai visto una newsletter senza una opzione "unscribe"...


Nelle opzioni del "profilo personale" trovi "permetti al webmaster di mandare messaggi alla tua email?", e puoi scegliere "si" o "no".

Imparare a leggere, prima di cimentarsi nello scrivere, sarebbe buona regola per tutti.


Citazione:
Ho anche scritto alla redazione di rimuovermi da questa community, ma il fatto che io sia ancora qui a scrivere dimostra che la mia richiesta non sia stata soddisfatta.


Ho già spiegato, un centinaio di volte soltanto, che rimuovendo un utente scompaiono automaticamente anche tutti i post che ha lasciato sul sito fin dall'inizio. Basta evitare di venire sul sito, e nessuno saprà nemmeno più che esisti.

Per quel che riguarda il presunto "vanto" sul numero effettivo degli iscritti:

a) che frequentino o meno, quel numero significa prima di tutto che almeno seimila persone un certo giorno hanno deciso che valesse la pena di iscriversi al sito. Questo vale ancora di più per coloro che si iscrivono pur essendo in disaccordo con certe idee di fondo, poichè significa che apprezzano comunque lo spazio che diamo alle idee di tutti. Mentre

b) quello che conta davvero sono le visite uniche giornaliere, che sono in continua crescita e che superano spesso le 30.000 unità, mentre le pagine lette mensilmente da tempo si sono attestate oltre la cifra di 1.000.000.

A me, detto sinceramente, basta e avanza per ripagare il lavoro mio e di tutti coloro che contribuiscono al sito.

PS: Esiste un apposito thread, nei forum, dedicato alla gestione di luogocomune. Anche se questo, ancora una volta, comporta prima la umile arte del saper leggere.


M.M.

marcocedol
Inviato: 23/12/2006 4:16  Aggiornato: 23/12/2006 4:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Il veleno della malafede
Ritengo vergognoso che un ottimo lavoro serio ed argomentato come quello di Massimo venga insozzato qui come sulle pagine di Macro da una schiera di "cloni" gestiti da qualcuno che non possiede neppure la proprietà di linguaggio sufficiente per dare l'illusione che si tratti d'individui diversi fra loro.

La replica di attivissimo poi è di uno squallore unico, così carica di rabbia, così banale, così prevedibile, così ipocrita nel fingersi paladino di quella verità ufficiale alla quale dopo minima informazione (e sottolineo minima) non crederebbe neppure un bimbo di 5 anni.

Buone feste a tutti.
1 dei 6000

SirEdward
Inviato: 23/12/2006 13:27  Aggiornato: 23/12/2006 13:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:


Greatgig

Questa discussione non mi piace affatto, batti becchi, questioni personali, lotta fra fazioni, off topic, sfoghi...
Poi questi calcoli volti a "contare" gli utenti di Lc, come se contasse qualcosa. Come se un utente più attivo contasse di più di uno poco attivo perché fa un post sarcastico su Attivissimo, come se il numero dei sostenitori di una tesi la avvalorasse o meno. Calcoli vaghi e inutili come vaghe e inutili sono le 2 righe della laureanda ingegnere. Aria fritta.


Perdonami, ma gli utenti di LC non sono 6.000, perché molti non sono più attivi e molti non lo sono mai stati, gli utenti che intervengono in certe discussioni sono ancora meno, quelli assidui, che compiono davvero qualche ricerca attiva e non si limitano a leggere (comportamento comunque legittimo) sono ancora meno.

Ho fatto un calcolo visibilmente approssimativo, ma ho moltiplicato per 20 il numero dei partecipanti a questa discussione, contando fra i filo-lC anche me e altri in disaccordo. Che devo fare di più?

Quelli che adesso mi dicono "ah, ma ci sono anche io nonostante non legga", sono già considerati in quei 1140 utenti che credo seguano la discussione senza intervenire.

Ne ho contati pochi, rispetto ai 60 attivi?

C'è poi da dire che non sono io che conto gli utenti di LC per sminuirli, ma sono proprio alcuni degli utenti di LC che "si contano" da soli per dimostrare quanto sono forti ("siamo 6000!", no "6215!", etc.). Il discorso sul numero degli iscritti che non conta niente dovrebbe valere anche per loro, giusto? Eppure nessuno si alza mai a lamentarsi con loro del fatto che il numero degli iscritti conta poco e di lasciar perdere.

Io l'ho fatto, perché mi sembrava una cosa importante da sottolineare (sarà che questo argomento viene usato come maglio anche contro di me? Può essere).

Per quanto riguarda la laureanda ingegnere, infine, forse avrà scritto una frase inutile (non lo so, non l'ho letta a fondo), ma quella frase è l'espressione di qualcuno che ha detto come la pensa, e potrebbe pure essere inutile ai fini della discussione, ma sicuramente non si può impedirle di parlare.

é un po' come tutti i messaggi di questa discussione pieni di rutti e faccine, o di parecchi commenii deliranti che saltano fuori ogni tanto in questo forum (come in tutti i forum, del resto).

Se la laureanda ingegnera stimola astio e rimprovero, non dovrebbero avere lo stesso trattamento gli utenti di LC di cui ho parlato prima?

Citazione:


Freemind

Ecco, il confine fra le nostre posizioni passa proprio per questa affermazione. Visto ciò che gli Stati Uniti hanno realizzato DOPO, come conseguenza di quell'evento, che la voragine sia ampia abbastanza (Secondo lei) o no (secondo altri) è del tutto IRRILEVANTE. L'unica cosa rilevante sarebbe stata la PROVA INEQUIVOCABILE che lì è entrato un Boeing e non un Boeing qualunque, ma QUEL Boeing, alla cui guida c'era, SENZA OMBRA DI DUBBIO, QUEL DIROTTATORE. Se questo non è in grado di provarlo, allora si possono alimentare TUTTE le ILLAZIONI POSSIBILI.


Certo che in mancanza di una prova "decisiva" puoi fare le illazioni che vuoi.

Ma sono solo illazioni. E una illazione non è, per sua natura, provata, né può essere messa sullo stesso piano di qualcos con almeno qualche prova.

Fra le teorie sull'11 Settembre sicuramente la teoria del 757 è ancora la più forte, non fosse altro che per l'assurdità di schiantare due aerei a NY e invece farne sparire uno e sostituirlo per Washington. Ma a parte quello ci sono i danni e i resti.

Fra le teorie ugualmente interessanti, anche se ancora parecchio lacunose, c'è quella dell'aereo clone (che se fosse un 757 non si capisce perché non quello vero) o di un liner appena più piccolo (sempre il problema di perchè non quello vero e della gestione dei danni, meno compatibili con un 737 piuttosto che con un 757).

Se si scende, invece, si cominciano a trovare le idiozie sostenute solo dall'incompetenza (in senso stretto relativo agli argomenti trattati) di chi le sostiene come il missile cruise, il global Hawk, il camion bomba, etc. (per dire, anche io mi sono reso conto dell'assurdità del cruise quando ho letto la differenza fra i danni da esplosione e quelli presenti al Pentagono),

é sui dati che si possono costruire delle teorie, non su quello che ci piacerebbe vedere accaduto perché stimola la nostra fantasia o la nostra indignazione.

Puoi vedere anche tu la differente forza di queste teorie, giusto?

Quando emerse la teoria ampiamente provocatoria delle mucche volanti il motivo era proprio questo, dimostrare che senza rifarsi alla realtà e ad un approccio critico si possono evocare le teorie volutamente più assurde e trovarle comunque validate dall'idea che "tutte le ipotesi sono ugualmente valide". Non è vero, perché se lo è, appunto, si chiede la dimostrazione dell'assenza di mucche volanti.

Eppure questa provocazione ammessa e palesemente estrema provoca più arrabbiature che riflessioni. è un peccato, perché non si dice che non ci possano essere ipotesi alternative, ma che le ipotesi alternative devono essere fondate sui dati e sui fatti, non su fumosi strani calcoli o sul giudizio estetico delle persone (chiu si ricorda il "guardate, è evidente che il foro è troppo piccolo" di Meyssan).

Citazione:
Perché in nome dell'assunto che lei ritiene "Possibile" è stato commesso un crimine abominevole. Debunkate le menzogne della Casa Bianca, please, perché altrimenti non mi resta che accomunarvi a loro. Il crimine dell'11 settembre, "SUPPOSTO" diventa NULLA a paragone di quelli successivi, "CERTI" realizzati da Bush e compari come reazione a quei fatti. Il complottismo è tirare conseguenze dogmatiche da affermazioni apodittiche. Come ad esempio affermare che Mohamed Atta e soci HANNO SICURAMENTE realizzato i fatti dell'11 settembre. Questo è complottismo. Mi convinca del contrario ed io diventerò il più tenace sostenitore della tesi sua e di Attivissimo. Le prove inequivocabili non le avevano viste d'altronde anche Berlusca e D'Alema?


Ma è proprio per pemettere che i veri atti della Casa Bianca siano messi in luce che è necessario affrontare criticamente i problemi!

Se si volesse davvero difendere il governo americano sarebbe molto più facile gettare benzina sul fuoco di ipotesi particolarmente ed evidentemente assurde, come il missile cruise, le bombe atomiche al WTC, i POD sotto gli aerei e altre amenità.

Non si farebbe altro che rafforzare la posizione del governo americano, e indebolire la posizione degli oppositori, tanto fanatici da vedere POD sotto gli aerei quando è PALESE che non è così.

Ridere delle teorie alternative è finora anche troppo facile, per via di alcune cose che sono state dette.

Ma questo non è il modo giusto di affrontare la questione.

Il modo giusto è cercare di fare in modo che la discussione si indirizzi verso un'analisi critica, verso elementi reali e risultati interessanti, verso una definizione di quello che è successo davvero, piuttosto che di quello che a qualcuno piacerebbe che fosse successo.

Per il resto, io non credo che il governo americano abbia inscenato un autoattentato, e quindi non ho nessun bisogno né motivo di mettermi io personalmente a cercare prove di autoattentati. E' evidente che se qualcuno avrà voglia di fare questa ricerca e affermerà di aver trovato qualcosa, sarà necessario ascoltarlo e sentire se quel che dice è giusto. Ma fino a quel momento, non mi sento in dovere di trovare bugie nelle parti dell VU che non credo le contenga.

GreatGig
Inviato: 23/12/2006 14:25  Aggiornato: 23/12/2006 14:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/10/2006
Da: Napoli
Inviati: 77
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
é un po' come tutti i messaggi di questa discussione pieni di rutti e faccine, o di parecchi commenii deliranti che saltano fuori ogni tanto in questo forum (come in tutti i forum, del resto).

Se la laureanda ingegnera stimola astio e rimprovero, non dovrebbero avere lo stesso trattamento gli utenti di LC di cui ho parlato prima?


Ma leggi quello che scrivo?
Ho detto che la discussione non mi piace affatto, né da parte degli "assidui" di Lc né da parte di quelli come te che hanno idee diverse sull'11/9.
Io non modero questo sito, ma avrei cancellato tutti i messaggi con i rutti, senza neanche preavviso.
Così come le evidenti provocazioni di Attivissimo e soci.
Questa lotta di fazioni scredita tutto il movimento di ricerca della verità su quei fatti.
Non avrei postato proprio l'articolo, a dirla tutta, fossi stato in Mazzucco.

Così come credo sia inutile insultare te, Attivissimo o quant'altri, è inutile e provocatorio venire qui a fare i tuoi calcoli sugli iscritti. Mazzucco ti ha già risposto benissimo al riguardo.

"Qualcuno era comunista perché credeva di poter essere vivo e felice solo se lo erano anche gli altri."
Kirbmarc
Inviato: 23/12/2006 15:02  Aggiornato: 23/12/2006 15:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/5/2006
Da: Arkadia-spazio profondo
Inviati: 1665
 Re: Il veleno della malafede
@Sir Edward:
Ripartiamo da zero.
Abbiamo un crimine (11/9),dunque dobbiamo trovare il colpevole.
Un metodo solitasmente fruttuoso è quellodella ricerca di tre elementi: movente,metodo,opportunità.
Prendiamo dapprima l'indiziato numero 1:
Osama Bin Laden e la presunta Al-Qaeda.
Il Movente: presunto "odio contro l'America e l'Occidente". Un movente irrazionale,semplicistico ed anche leggermente contraddittorio (Osama era statoaiutato dagli USA in Afganistan). Inoltre l'indiziato, contrariamente alla prassi comune dei terroristi, non ha inizialmente rivendicato l'attentato (Perchè?) e lo ha fatto in seguito,con un presunto video "segreto" ritrovato in circostanze che fanno ritenere che tanto segreto non dovesse rimanere, e sulla cui autenticità ci sono gravi e fondati dubbi (Perchè Bin Laden in questo video sembra avere un naso diverso dal solito?)
Metodo: Forti dubbi anche qui, in quanto il presunto indiziato avrebbe agito tramite dei dirottatori sostanzialmente poco preparati (Vedi Hanjour),tramite un "piano"he presentava varie lacune (tant'è che diversi dei dirottatori furono fermati ai controlli, oi inpiegabilmente vennero fatti proseguire). La dinamica dei fatti inoltre pone dei forti dubbi sul reale andamento dei fatti (Torri crolate molto velocemente, tracce di aereo al Pentagono molto vaghe e scarsamente consistenti fra loro, liste passeggeri anomale, con molti nomi "variabili" o irreperibili, prove fin troppo esplicite delle intenzioni dei dirottatori seminate un pò ovunque, ecc..)
Opportunità: molti dei dirottatori erano sorvegliati,la notizia del presunto dirottamento era nell'aria da diverso tempo nelle varie agenzie federali americane, e soprattutto i ritardi e i nuovi protocolli (come anche le simulazioni di dirottamenti)
sembrano inspiegabilmente "favorire" (nel giorno stesso dell'Attentato) lo svolgimento dello stesso.
Prendendo ora in esame queste prove , questa catasta documentale (i link sono sparsi nelle varie discussioni), mi sembrano quantomeno vaghe.
Eppure ,la sicurezza del Governo Federale Americano è stata taleche sull base di queste prove si sono scatenate ben due guerre, e si sono fatte passare leggi che limitano (per non dire abbattono) le libertà personali, si è inagurata l'era della "Guerra al Terrorismo".
Il tutto con la massima celerità.
Non ti sembra tutto questo un filino "sospetto"?
Sulla base di queste prove, tu condannaresti l'Indiziato Bin Laden come colpevole oltre ogni ragionevole dubbio?

Det.Conan
Inviato: 23/12/2006 15:12  Aggiornato: 23/12/2006 15:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Il veleno della malafede
Senti Kirbmarc,senza offesa ma ti rendi conto di cosa stai dicendo??
Queste domande ed altre sono state poste innumerevoli volte a codesti "personaggi" e ci sono sempre state le solite risposte.
E' inutile solo chiedere.Davvero lascia stare.Inoltre molti hanno una propensione per il linguaggio contorto e/o sofista o come lo vuoi chiamare tu.
Perche'(non so tu)si parte dal presupposto che queste persone vogliano discutere seriamente e senza pregiudizi quando ormai qui dentro tutti hanno capito come stanno veramente le cose riguardo le loro intenzioni.
Quindi lascia stare davvero...

P.S:condivido in toto comunque.

Kirbmarc
Inviato: 23/12/2006 15:18  Aggiornato: 23/12/2006 15:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/5/2006
Da: Arkadia-spazio profondo
Inviati: 1665
 Re: Il veleno della malafede
@Det. Conan: La mia è solo una domandina semplice semplice...innocente (un test d'intelligenza per meglio definrla ).

Det.Conan
Inviato: 23/12/2006 15:23  Aggiornato: 23/12/2006 15:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Il veleno della malafede
Allora ecco la mia domandina:

"Il bufalaro cosa dice sul Gatorade e sugli Ipod esplosivi?Leggenda metropolitana?"

Dai su,in palio c'e' la marmotta che incarta la cioccolata sotto l'albero di Natale

Pausania
Inviato: 23/12/2006 15:32  Aggiornato: 23/12/2006 15:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Il veleno della malafede
GreatGig, ti spiego alcune cosine, visto che sei nuovo Citazione:
Ma leggi quello che scrivo?

No, non lo leggono, non gli interessa e anzi, lo ignorano volutamente ed ostentatamente. Prima lo capisci meglio è.

Citazione:
Ho detto che la discussione non mi piace affatto, né da parte degli "assidui" di Lc né da parte di quelli come te che hanno idee diverse sull'11/9.

Pensa...

Citazione:
o non modero questo sito, ma avrei cancellato tutti i messaggi con i rutti, senza neanche preavviso.

Insomma, avresti cancellato il thread intero

Citazione:
Così come le evidenti provocazioni di Attivissimo e soci.

Erano qui? Hanno scritto qualcosa?

Citazione:
Questa lotta di fazioni scredita tutto il movimento di ricerca della verità su quei fatti.

Giusto! Facciamo un comitato, decidiamo una buona volta cosa dire e smettiamola con le discussioni.

Citazione:
Non avrei postato proprio l'articolo, a dirla tutta, fossi stato in Mazzucco.

Scusa, ma ti pare che prima lo scrive e poi non lo pubblica sul suo sito? Pensi sia matto?

Fabrizio70
Inviato: 23/12/2006 15:44  Aggiornato: 23/12/2006 15:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Il veleno della malafede
Inutile fare domande.....

http://luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=2874&forum=3&post_id=68773#forumpost68773

Pier69 Inviato il: 22/12/2006 14:33

Citazione:


Ma ora dici tu SirEdoardo. Ora rispondi tu.

Nella cam1 vedi AA77?
Nella cam1 l'oggetto ha le dimensioni di un B757?
Nella cam2 vedi AA77?
Nella cam2 l'oggetto ha le dimensioni di un B757?

Ora non si accettano ne il caso, ne mucche volanti o altre stronzate.

Rispondi.

Saluti.

Pier Paolo


SirEdward Inviato il: 22/12/2006 14:59

Citazione:

-citazione-
Nella cam1 vedi AA77?

No. Vedo un mucchio di pixel che potrebbero esserlo.


-citazione-
Nella cam1 l'oggetto ha le dimensioni di un B757?

Nessuna risposta.


-citazione-
Nella cam2 vedi AA77?
Nella cam2 l'oggetto ha le dimensioni di un B757?

Vale quanto detto prima.


-citazione-

Ora non si accettano ne il caso, ne mucche volanti o altre stronzate.

Ti ho preso in parola, come vedi.


Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
SirEdward
Inviato: 23/12/2006 15:56  Aggiornato: 23/12/2006 16:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Ma leggi quello che scrivo?


Sì, e tu stesso parli di numeri come se i numeri contassero davvero nelle discussioni:

Citazione:
In Italia le persone che non si pongono affatto il problema sull'11 settembre sono la stragrande maggioranza, è quello il vero problema.


EDIT

nel senso che, per quel che mi riguarda, se la gente si deve interessare all'undici settembre leggendo il libro di Massimo, è meglio che non se ne interessi. Prima dati certi, poi diffusione. Se tantissime persone si occupassero di questa roba, ma dicendo inesattezze...

SirEdward
Inviato: 23/12/2006 16:02  Aggiornato: 23/12/2006 16:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Sulla base di queste prove, tu condannaresti l'Indiziato Bin Laden come colpevole oltre ogni ragionevole dubbio?


Ciao Kirbmarc. Io non ho mai detto che Bush sia innocente o che all'interno degli USA non si sapesse cosa stava per succedere, o addirittura che possano essersi pagati da soli i terroristi.

Perché non ne ho alcuna prova.

Ma se gli americani c'entrano qualcosa, non ci sono in mezzo con finti aerei, torri demolite, aerei sostiruiti, grandi trucchi finanziari, finti piloti, finti arabi, finti Osama.

Tu parli di movente, metodo, opportunità. Io, e più o meno tutti qua dentro, del movente possiamo e potremo dire sempre poco se non che poteva esistere, in generale, un interessa.

Dell'opportunità si può parlare, e magari viene fuori qualcosa di interessante, ma ancora una volta sono discorsi molto fumosi e poco fattuali.

Io parlo sul metodo, e non sono affatto d'accordo con tutto quello che hai appena detto a proposito di danni, eventi, coincidenze e via discorrendo. I motivi ormai sono noti.

Sulla base di queste prove, pensi davvero che il mio scopo sia difendere Bush o Bin Laden o chissa chi?

Kirbmarc
Inviato: 23/12/2006 16:21  Aggiornato: 23/12/2006 16:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/5/2006
Da: Arkadia-spazio profondo
Inviati: 1665
 Re: Il veleno della malafede
Della due l'una, Sir Edward. O sei convinto che sia stato Bin Laden o no.
Se sì,è inutile dire "ma non approvo la politica di Bush e non posso dire che l'autoattentato non c'è stato", sa di ipocrita.
Se no, allora non capisco il tuo ostinato interesse a "debunkare" (non a discutere,rivedere ma proprio a non considerare, vedi le tue risposte etc.)
OGNI ipotesi di complotto.
Sir,basta ambiguità.
Risposta semplice: sì o no?

SirEdward
Inviato: 23/12/2006 16:27  Aggiornato: 23/12/2006 16:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Kirbmarc, ok

La mia posizione:

Non c'è stato alcun "complotto", al massimo qualcuno sapeva che OBL preparava casini e ha pensato bene di "lasciar correre"

Questo è il massimo che concedo all'"alternativo".

Ma niente finti aerei o torri minate o roba simile.

Det.Conan
Inviato: 23/12/2006 16:36  Aggiornato: 23/12/2006 16:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Il veleno della malafede
Kirbmarc,la prossima volta ascoltami.
La marmotta sta ancora aspettando

Kirbmarc
Inviato: 23/12/2006 16:37  Aggiornato: 23/12/2006 16:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/5/2006
Da: Arkadia-spazio profondo
Inviati: 1665
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Non c'è stato alcun "complotto", al massimo qualcuno sapeva che OBL preparava casini e ha pensato bene di "lasciar correre"

E tecnicamente, a casa mia questa si chiama contraddizione.
Vabbè Sir,ci samo capiti: per te un autoattentato è "impossibile per definizione".
Nemmeno l'ombra di un dubbio ti può sfiorare, tant'èn che in alcuni pixel sfocati tu riesci, grazie ai tuoi preconcetti, a vedere a tutti i costi AA77 "o qualcosa che potrebbe esserlo".
Di solito questo atteggiamento viene definito fede cieca, e di solito chi lo pratica ha alcuni hobby divertenti, come i falò all'alba.
Non capisco proprio perchè resti qui.
Tifavi per caso Inter?
Adios.

Det.Conan
Inviato: 23/12/2006 16:42  Aggiornato: 23/12/2006 16:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Non capisco proprio perchè resti qui.


Scherzi,vero?
Cioe',dobbiamo parlare chiaro o il sottinteso si capisce?

Kirbmarc
Inviato: 23/12/2006 16:46  Aggiornato: 23/12/2006 16:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/5/2006
Da: Arkadia-spazio profondo
Inviati: 1665
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Scherzi,vero?

C'è Babbo Pasquale alla mia finestra che dice di no.

SirEdward
Inviato: 23/12/2006 16:48  Aggiornato: 23/12/2006 16:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
E tecnicamente, a casa mia questa si chiama contraddizione.
Vabbè Sir,ci samo capiti: per te un autoattentato è "impossibile per definizione".
Nemmeno l'ombra di un dubbio ti può sfiorare, tant'èn che in alcuni pixel sfocati tu riesci, grazie ai tuoi preconcetti, a vedere a tutti i costi AA77 "o qualcosa che potrebbe esserlo".
Di solito questo atteggiamento viene definito fede cieca, e di solito chi lo pratica ha alcuni hobby divertenti, come i falò all'alba.
Non capisco proprio perchè resti qui.
Tifavi per caso Inter?
Adios.


bambinate a parte. L'ombra del dubbio mi ha sfiorato. Ha mai sfiorato invece chi sosteneva il lavoro di Meyssan, ad esempio, o i POD? o robe simili? (sempre esempi estremi, per capirci)

Ha mai sfiorato te, che mi giudichi solo sulla base di quello che TU credi a proposito delle teorie alternative. Sono io che riesco lo stesso a vedere aa77 o sei tu che non riusciresti a vederlo in alcun caso?

E la realtà, invece, qual'è?

P.S.

no, non sono interista. Per la verità non mi piace il calcio. Troppo marcio, troppe bugie, troppa malafede, troppo fanatismo.

Kirbmarc
Inviato: 23/12/2006 16:51  Aggiornato: 23/12/2006 16:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/5/2006
Da: Arkadia-spazio profondo
Inviati: 1665
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
bambinate a parte

Ok,fine degli scherzi.Il mio obiettivo era dimostrarmi come questa discussione sia inutile.
CVD.
Citazione:
no, non sono interista. Per la verità non mi piace il calcio. Troppo marcio, troppe bugie, troppa malafede, troppo fanatismo.


Tuttle
Inviato: 23/12/2006 16:52  Aggiornato: 23/12/2006 16:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Per la verità non mi piace il calcio. Troppo marcio, troppe bugie, troppa malafede, troppo fanatismo.


Sostituisci calcio con Debunk....a me torna tutto!


SirEdward
Inviato: 23/12/2006 17:05  Aggiornato: 23/12/2006 17:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
...

Tuttle
Inviato: 23/12/2006 17:08  Aggiornato: 23/12/2006 17:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Il veleno della malafede
Sir queste sono parole tue:

"D'altra parte non potevo cancellare la parte finale del messaggio di Pier (non fosse per il fatto che non lo faccio mai"

Vedo che hai ceduto....eh eh.


Senti Sir...ma tu di cosa ti occupi nella vita?

javaseth
Inviato: 23/12/2006 17:12  Aggiornato: 23/12/2006 17:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:

Senti Sir.

Ma tu di cosa ti occupi?


Secondo te?...

Ciao
-javaseth

EDIT Domandina da mille euro....secondo voi, chi è il "capo"?

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
Tuttle
Inviato: 23/12/2006 17:15  Aggiornato: 23/12/2006 17:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Secondo te?...



Giuro che non ne ho idea...

Lo chiedo perché ho notato il reiterarsi della precisazione su qualsiasi argomento di "non sono un esperto, non ne so molto, sono ignorante in materia, scusate se dico una fesseria...etc etc..."

Quindi visto queste oneste precisazioni mi chiedevo...

Qual'è il tuo campo? Pura curiosità.

Ciao

Pier

Tuttle
Inviato: 23/12/2006 17:16  Aggiornato: 23/12/2006 17:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Domandina da mille euro....secondo voi, chi è il "capo"?


Ti mando un PM con le coordinate bancarie...


zakheim
Inviato: 23/12/2006 17:17  Aggiornato: 23/12/2006 17:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2006
Da:
Inviati: 123
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Non c'è stato alcun "complotto", al massimo qualcuno sapeva che OBL preparava casini


Ancora non hai capito che quelli che chiami casini erano un complotto?
Quindi la tua frase riveduta e corretta sarebbe: "Non c'è stato alcun "complotto", al massimo qualcuno sapeva che OBL preparava un "complotto." Facce ride...
Ma fai finta, perchè è la regola parlare di complotti solo per denigrare le opinioni altrui, è quello che fanno l'informazione ufficiale ed i suoi coscienti o meno servetti.

PS: Dov'era Osama l'11 Settembre 2001, Sir ?

"Nel frattempo, compiti a casa: scoprite come campa Griffin. Voglio fare anch'io il suo mestiere, qualunque esso sia." P.A.
SirEdward
Inviato: 23/12/2006 17:21  Aggiornato: 23/12/2006 17:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Sir queste sono parole tue:

"D'altra parte non potevo cancellare la parte finale del messaggio di Pier (non fosse per il fatto che non lo faccio mai"

Vedo che hai ceduto....eh eh.


Senti Sir...ma tu di cosa ti occupi nella vita?


Pier, ma mi sei impazzito? Di cosa stai parlando?

Ah, nella vita sono disoccupato e cerco lavoro. Ho studiato lingue.

Non posso certo spacciarmi per quello che non sono. Anche perché in fin dei conti essere esperti non mette al riparo da errori.

javaseth
Inviato: 23/12/2006 17:26  Aggiornato: 23/12/2006 17:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
PS: Dov'era Osama l'11 Settembre 2001, Sir ?


E come mai non viene ricercato per gli attentati dell'11 settembre, Sir?

Ciao
-javaseth

PP. SS. Sir si occupa, almeno per questa settimana, di Disinformatia, ed è anche bravo, non c'è che dire.

Ma non è "il capo"

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
Det.Conan
Inviato: 23/12/2006 17:30  Aggiornato: 23/12/2006 17:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Ma non è il capo


Quello dovrebbe essere John Battista.
Se non siamo complottisti,altrimenti si sale sempre piu' in alto

javaseth
Inviato: 23/12/2006 17:35  Aggiornato: 23/12/2006 17:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Quello dovrebbe essere John Battista.


Un sindacalista della Pola che fa il figo sui forum dei pischelli? Non scherziamo...

Mi deludi, Detective....

Ciao
-javaseth

P.S. Come sta il mio angelo?

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
Det.Conan
Inviato: 23/12/2006 17:44  Aggiornato: 23/12/2006 17:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Il veleno della malafede
Parlavo del capo apparente
Una cosa e' certa.Le riviste con cui collaborava(?) Henry sono il massimo dell'affidabilita' nonche' dell'onesta' intellettuale.

Jon,ma come,nessuno ti ha avvertito della burocrazia elefantiaca dell'FBI?

Citazione:
Mi deludi, Detective....


No.Un vero detective usa anch'egli la disinformatio

Citazione:
Come sta il mio angelo?


In ottime mani

GreatGig
Inviato: 23/12/2006 19:02  Aggiornato: 23/12/2006 19:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/10/2006
Da: Napoli
Inviati: 77
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
-citazione-

o non modero questo sito, ma avrei cancellato tutti i messaggi con i rutti, senza neanche preavviso.


Insomma, avresti cancellato il thread intero

-citazione-

Così come le evidenti provocazioni di Attivissimo e soci.


Erano qui? Hanno scritto qualcosa?

-citazione-

Questa lotta di fazioni scredita tutto il movimento di ricerca della verità su quei fatti.


Giusto! Facciamo un comitato, decidiamo una buona volta cosa dire e smettiamola con le discussioni.

-citazione-

Non avrei postato proprio l'articolo, a dirla tutta, fossi stato in Mazzucco.


Scusa, ma ti pare che prima lo scrive e poi non lo pubblica sul suo sito? Pensi sia matto?


Uff, cerco di spiegarmi meglio anche con te.

Fossi stato in Massimo, non avrei postato l'articolo in home page come notizia, visto che un thread lungo e pieno di batti e ribatti era ampiamente prevedibile, così come già esistono vari thread nel forum che altro non sono se non scontro di fazioni.
Io, da "nuovo" lettore di Lc, sono disgustato da questo tipo di discussioni, non se ne cava nulla, e sono sempre le più lunghe e noiose da leggere.
Sono thread in cui si può parteggiare per gli uni o gli altri, ma mai capire qualcosa.

Io vorrei tarpare le ali della discussione? Ma suvvia, c'avete il chiodo fisso con me, forse.
Questa ti pare un discussione? No seriamente...?
Ottimi livelli di discussione si raggiungono altrove molto spesso qui su Lc. E quando accade, di norma, Attivissimo e soci non compaiono.
Fare un thread di 300 risposte battibeccando con questo e quello per me significa stare al loro gioco.

Infine sì, i post con i rutti andrebbero cancellati, secondo me. Questo intero thread si potrebbe ridurre agevolmente a meno di una 50ina di post, volendo.

"Qualcuno era comunista perché credeva di poter essere vivo e felice solo se lo erano anche gli altri."
Redazione
Inviato: 23/12/2006 19:51  Aggiornato: 23/12/2006 19:52
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il veleno della malafede
A tutti quelli che con Sir Edward e con quelli come lui "ci provano", con lodevole e infinita pazienza, dico questo:

Ma non lo avete ancora capito che siccome il mio libro è inesatto, allora l'undici settembre non è stato un autoattentato?

Non lo avete ancora capito che prima ci vogliono le informazioni esatte, e soltanto dopo si può parlare di autoattentato, e che quindi ciò non avverrà MAI, perchè ci sarà SEMPRE qualcosa di inesatto?

Pensateci bene, non è così difficile fare questa diagnosi, dopotutto.

Redazione
Inviato: 23/12/2006 19:55  Aggiornato: 23/12/2006 19:55
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il veleno della malafede
GreatGig: ti ringrazio, ma fa tutto parte della terapia. Siamo qui per questo, in realtà.

neurone
Inviato: 23/12/2006 20:11  Aggiornato: 23/12/2006 20:11
So tutto
Iscritto: 27/5/2004
Da:
Inviati: 18
 Re: Il veleno della malafede
Leggo e frequento questo sito ormai da "anni".
Ho sempre scritto poco, preferisco "assimilare" le informazioni che leggo.
Evito anche di postare forse perchè non mi ritengo in grado di aggiungere niente di nuovo o forse perchè ho sempre preferito un confronto faccia a faccia.
E penso che come me siano in molti a farlo.

E' inutile ripetere le solite cose infinite volte; non servirà a niente se non ad alzare un inutile polverone.
Un esempio lampante è questa discussione. Non porta nè porterà a niente di nuovo. Non il messaggio di Massimo ma il proseguio che ne è venuto fuori.
Massimo ha tutto il diritto di replicare come più gli piace ad un giudizio di Attivissimo. Ma non doveva dare la replica a questi personaggi. Per quello c'è il forum che, mi pare, sia libero a tutti. E non mi pare sia così da altre parti.

Ciao.

SirEdward
Inviato: 23/12/2006 20:22  Aggiornato: 23/12/2006 20:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/6/2006
Da:
Inviati: 611
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Ma non lo avete ancora capito che siccome il mio libro è inesatto, allora l'undici settembre non è stato un autoattentato?


Ancora? Mi sa che ancora non sono riuscito a spiegarmi bene:


Siccome il tuo libro è inesatto, potrebbe pure essere un complotto, ma le prove non sono in quel libro.


E se non sono in quel libro, summa delle tue idee, dove sono? Per quale motivo accusi l'esistenza di un complotto, se non puoi provarlo?

E se quel libro lo hai scritto tu, perché non ci hai messo le prove giuste e inconfutabili, invece degli errori?

Come minimo hai sprecato una grande possibilità di essere inattaccabile.

(in questo caso, inoltre, stai vendendo un libro inesatto, ma questa è un'altra questione, più qualità-prezzo)

Tuttle
Inviato: 23/12/2006 21:32  Aggiornato: 23/12/2006 22:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Il veleno della malafede
Scusa Massimo ma sono stati pubblicati due dossier molto pesanti sia su LC che sul film, e un thread intero sul libro.

A mio avviso ci sarebbero addirittura gli estremi per querelare un po di persone, ma visto che non leggo tue prese di posizione in merito, mi chiedo dove sia la giusta via e se sia il caso sempre e comunque di tacere la giusta reazione. Io credo che tu sia in buona fede, credo solo che a volte tu sia un po distratto (e sovraccarico) nella ricerca dei dati più specifici e tecnici e magari non trovi il tempo per leggere lo stesso forum che contiene in diversi thread dati molto più corretti di quelli che trovo in IG e che infatti non hanno mai attirato la famiglia Attivissimo. Visto che tu per primo hai chiesto GIUSTAMENTE, compreso al sottoscritto, di non cedere al facile scempio dello scontro personale ma di stare sempre al dibattito pubblico sul proprio operato, forse sarebbe il caso di replicare seriamente.

Ti sono solidale dal punto di vista umano e lo sono sinceramente, perché immagino cosa significhi ritrovarsi circondati da accuse pubbliche e ripetute su diversi siti, ma se taci su così gravi insinuazioni lasci spazio a fortissime speculazioni e alimenti dubbi che tali accuse siano in parte fondate.

Di seguito per farsi un idea della gravità delle accuse (e cito solo le conclusioni dei ragionamenti di debunk che dovresti smentire) ne riassumo solo alcune spuntate fuori negli ultimi due giorni:


++++++++++++++++++++++++++++++++++++

Analisi sul film "Inganno Globale", che rappresenta un concentrato delle teorie cospirazioniste che da qualche tempo dilagano anche in Italia, alimentando una campagna di disinformazione che cerca di allontanare la gente dalla verità.
Il progetto Crono911 non è stato concepito per confutare queste fantasie senza alcun fondamento, ma in qualche caso faremo eccezione, ed Inganno Globale è una di queste eccezioni.

La tecnica è subdola e sofisticata.

Il regista sta abilmente suggerendo nella mente dello spettatore...

Non dimentichiamo che il "bersaglio" del film è lo spettatore medio...

..e ora pensa che i media gli abbiano mentito, è consapevole... di non sapere nulla..

Con un paio di abili mosse il regista ha incrinato le convinzioni dello spettatore medio e adesso ha campo libero per inculcargli ciò che vuole.

la tecnica utilizzata accompagna alla disinformazione sottile e sistematica...

Crediamo che ci siano già tanti elementi, in questi primi tre minuti e mezzo di film, per capire che non stiamo parlando di sviste ed errori, ma di vera e propria disinformazione.

Siamo quindi in presenza di una menzogna bella e buona, e in questo caso non c'è nessuna scusante che tenga...

Inganno Globale, ovviamente, non cita quasi mai le fonti da cui trae le proprie affermazioni.

Il regista condisce questa affermazione parlando di ordini e contro-ordini che avrebbero tenuto i caccia a terra. Si tratta di un'affermazione priva di qualsiasi fondamento e riscontro.

...il regista preferisce ingannare lo spettatore.

...al regista non interessa dire la verità, e nemmeno porre legittime domande: gli basta trarre in inganno lo spettatore.

Anche in questo caso, il regista fa finta che esse non esistano, preferendo citare una sola fonte generica e difficilissima, se non impossibile, da verificare.

E dopo questa interminabile sequenza di inganni e menzogne, ora fa il suo affondo, certo di aver ormai conquistato la credulità dello spettatore poco informato.

Ma le acrobazie di quest'uomo non finiscono qui.

Ecco che il regista torna a sfoderare le sue armi più sottili.

Ma al regista importa poco: in 15 minuti di video è ormai certo di aver ridotto a poltiglia le capacità logiche dello spettatore (anche perchè uno che resta lucido dopo un quarto d'ora di questa tortura, difficilmente va oltre nella visione) e di averlo trasformato in un aspirante cospirazionista, pronto a credere a tutto ciò che il film vorrà comunicargli.

Si può essere più scorretti? Certo che sì. Il regista infatti non ha finito di stupirci... ma di una cosa siamo certi: le testimonianze le ha lette...

Evidentemente il suo scopo è solo quello di ingolfare il cervello dello spettatore..

Il regista ha davvero uno strano senso delle misure... o una straordinaria faccia tosta nel mentire.

Il trucchetto è di facile presa, idoneo a ingannare lo spettatore che non si intende di motori aeronautici (ossia il 99 % della gente) ma di certo non un esperto.

Certo è che il regista è così sicuro del fatto che ormai lo spettatore è predisposto a credere a qualsiasi cosa, che non bada più a mantenere il minimo livello di coerenza, nemmeno con le sue stesse affermazioni !.

Siamo in presenza di un altro palese inganno nei confronti dello spettatore.

Infastidiscono non poco questi giochetti, vero? Come può, un film che vuole essere una "ricerca della verità", ridursi a questi piccoli mezzucci per ingannare gli spettatori?

Come al solito, dopo aver imbrogliato lo spettatore con dati senza senso e con trucchetti degni del peggior prestigiatore, il regista sbologna la sua teoria...

Il regista ha compiuto un cammino lungo, ha iniziato raccontando una "versione ufficiale" che è del tutto diversa da quella reale, ha poi proseguito con una serie di dati e fatti inventati o collocati in contesti diversi da quelli originari, ha portato lo spettatore a dubitare sia degli enti ufficiali che dei mass media...

..L'approccio è cauto, per non scuotere troppo lo spettatore: "sono emersi svariati indizi che puntano... in quella direzione".

E' però un approccio idoneo a stimolare l'interesse senza provocare indesiderate reazioni di rigetto.

Si può essere così cinici da utilizzare in questo modo le dichiarazioni di Frank De Martini, senza alcun rispetto nè per l'uomo nè per le circostanze della sua morte?
Vedremo più avanti che il regista farà di peggio...

Ancora una volta, quindi, il regista ha ingannato gli spettatori, perchè Barnett ha detto esattamente il contrario di ciò che il film vuol farci credere!

Questa persona non sa cosa dice, non sa di cosa parla, prima dice una cosa e poi dice l'esatto contrario di quella stessa cosa!!!

Un contorsionismo incredibile, che riesce però a ottenere tre risultati: il primo è quello di confondere totalmente lo spettatore poco attento e preparato sull'argomento, il secondo è quello di portare lo scettico a disquisire di argomenti (pozze d'acciaio fuso) che stanno decisamente a valle rispetto ad affermazioni prive di qualsiasi fondamento, il terzo è quello di fornire un bel raccontino pre-confezionato a chi intende farsi portavoce delle teorie cospirazioniste..

Un film che appare tagliato su misura delle dicerie che possono circolare tra le poltrone di un barbiere di periferia, non poteva che finire con un chiacchiericcio da barberia.

Lo scopo del film è proprio quello di fornire una massa di dati, per soverchiare le capacità logiche dello spettatore che non sia un esperto della materia.

Ed è così che il film raggiunge i suoi scopi: insinuare il dubbio o addirittura convincere lo spettatore che il Governo americano, o parte di esso, abbia posto in essere il più grande complotto di tutti i tempi, uccidendo alcune migliaia di concittadini per bieche manovre di potere.

Noi pensiamo che questo genere di disinformazione sia pericolosa, nel momento in cui cerca di convincere la gente che le istituzioni (governo, servizi investigativi, sistema giudiziario) e l'informazione democratica (mass media) sono artefici o complici degli atti di terrorismo e che le organizzazioni terroristiche (come Al Qaeda) non esistono o non costituiscono una minaccia reale. Questa inversione di ruoli è pericolosa, perchè mina la fiducia del cittadino nelle istituzioni, ne compromette quella collaborazione indispensabile per garantire la sicurezza, e quindi, in ultima analisi, rende più difficile il lavoro di prevenzione e di tutela che gli operatori professionali, a tutti i livelli, sono chiamati a svolgere proprio in difesa del cittadino.

Luogocomune colta a manipolare le fonti per "sincronizzare" i voli

E' indubbio che manipolare le fonti in questo modo è ben poco compatibile con l'asserita "ricerca della verità" che Luogocomune vanta di portare avanti. Quello che lascia perplessi è invece il tentativo di farla franca con una bugia dopo aver offerto a tutti un modo semplicissimo di smascherarla.


++++++++++++++++++++

Io penso che qualsiasi Avvocato su tali accuse ci farebbe una fortuna. Magari ci potresti finanziare un altro film...

Ciao Massimo.

Pier Paolo

Det.Conan
Inviato: 23/12/2006 21:43  Aggiornato: 23/12/2006 21:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Il veleno della malafede
Citazione:
Noi pensiamo che questo genere di disinformazione sia pericolosa, nel momento in cui cerca di convincere la gente che le istituzioni (governo, servizi investigativi, sistema giudiziario) e l'informazione democratica (mass media) sono artefici o complici degli atti di terrorismo e che le organizzazioni terroristiche (come Al Qaeda) non esistono o non costituiscono una minaccia reale. Questa inversione di ruoli è pericolosa, perchè mina la fiducia del cittadino nelle istituzioni, ne compromette quella collaborazione indispensabile per garantire la sicurezza, e quindi, in ultima analisi, rende più difficile il lavoro di prevenzione e di tutela che gli operatori professionali, a tutti i livelli, sono chiamati a svolgere proprio in difesa del cittadino.


La maschera e' stata tolta da queste parole.Ora tutto e' chiaro.Luce e' stata fatta.Ecco a voi signori lo scopo di codesta gente.La nostra civilta' e' sotto attacco,dobbiamo difenderci e chi non ci crede e' complice del nemico.Non c'e' niente da aggiungere.Massimo potresti mettere questa perla di Battista in home sempre aggiornata con sotto la dicitura:"cosa vogliono/devono ottenere i debunker".Poi i mandanti occulti o palesi lasciamoli decidere al lettore.Finalmente il mare di menzogne e' libero di fluire.Puro "scontro di civilta'" e "vittoria sul nemico",leggasi "neocon" e "imperialismo di beceri lecca###o del padrone".Ora vi prego quindi a chi legge di evitare perfino di "sperare" nella buonafede di costoro.Grazie

Pausania
Inviato: 23/12/2006 21:47  Aggiornato: 23/12/2006 21:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Il veleno della malafede
Pier, ma che cazzo dici? Non li denuncia e quindi hanno ragione?

Ahò, è come dire che i giudici di Palermo ancora vivi sono mafiosi.

Dai, non lasciarti andare... non abbassarti al livello delle persone che sappiamo....

Redazione
Inviato: 23/12/2006 22:00  Aggiornato: 23/12/2006 22:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il veleno della malafede
Ti ringrazio Pier, ma mentre tu scrivevi questo lungo post, io ne ho scritto uno forse ancora più lungo, nell'apposto forum, proprio in risposta a queste calunnie.

Lo trovi QUI, al #197.

In ogni caso, non mi dispiace mettere (relativamente) a rischio la mia "reputazione", se in cambio si svolge un ampio dibattito sugli argomento che tratto. Fanno tenerezza infatti i debunker, che sostengono che noi "non abbiamo ottenuto niente", quando tre anni fai in Italia nessuno manco sospettava che il 9/11 fosse stato un autoattentato, e oggi la gente ti guarda quasi annoiata quando glielo dici.

Davvero un brutto fallimento, è stato. (Pensa se ci andava bene, cosa succedeva!)

Tuttle
Inviato: 23/12/2006 22:03  Aggiornato: 23/12/2006 22:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Il veleno della malafede
Ciao Massimo. Ho visto adesso il post.

Stavamo scrivendo in contemporanea.

Io comunque non istigavo alla querela, ma esattamente a quello che hai appena iniziato a fare.

Quindi speriamo ne nasca un dibattito serio.

Pausania, certe volte è meglio che prima di tirar fuori la spada tu legga bene i contenuti. Sennò poi risulti un po pallosetto.

Ciao.

Pier Paolo

Det.Conan
Inviato: 23/12/2006 22:05  Aggiornato: 23/12/2006 22:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Il veleno della malafede
Redazione,la mettiamo in home quella frase di Battista?
Spiega tutto da sola!
Grazie.

Paxtibi
Inviato: 23/12/2006 23:11  Aggiornato: 23/12/2006 23:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Il veleno della malafede
quando tre anni fai in Italia nessuno manco sospettava che il 9/11 fosse stato un autoattentato, e oggi la gente ti guarda quasi annoiata quando glielo dici.

In Grecia la trasmissione con Fetzer non ha suscitato alcuna reazione negativa, nessuno è saltato su gridando all'eresia.

Il mondo è grande e di amici i neocon ne hanno sempre meno. I debunker che infestano il sito sono già stati scavalcati dalla storia, è assolutamente inutile continuare a confrontarsi con loro, una perdita di tempo ormai fuori luogo, perché non ce la possiamo permettere.

Linucs
Inviato: 24/12/2006 2:14  Aggiornato: 24/12/2006 2:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Il veleno della malafede
Da piegarsi dalle risate:

Noi pensiamo che questo genere di disinformazione sia pericolosa, nel momento in cui cerca di convincere la gente che le istituzioni (governo, servizi investigativi, sistema giudiziario) e l'informazione democratica (mass media) sono artefici o complici degli atti di terrorismo e che le organizzazioni terroristiche (come Al Qaeda) non esistono o non costituiscono una minaccia reale. Questa inversione di ruoli è pericolosa, perchè mina la fiducia del cittadino nelle istituzioni, ne compromette quella collaborazione indispensabile per garantire la sicurezza, e quindi, in ultima analisi, rende più difficile il lavoro di prevenzione e di tutela che gli operatori professionali, a tutti i livelli, sono chiamati a svolgere proprio in difesa del cittadino.

Domanda! Dovremmo bere queste stronzate con la cannuccia, oppure direttamente dalla bottiglia?

Non vorrei ritrovarmi a bere in un modo poco consono alla garanzia di una coesione sociale ben radicata sul territorio, interferendo quindi nell'opera quotidiana di tutela operata dalle istituzioni e dall'informazione democratica, garantita dalla Bibbia Civile e dalla Stella Polare, col filo a piombo e il grande oriente, e tutto il resto delle cazzate.

PS: com'è finita la caccia a binladìn, il feroce saladìn?

Linucs
Inviato: 24/12/2006 2:23  Aggiornato: 24/12/2006 2:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Il veleno della malafede
La maschera e' stata tolta da queste parole.Ora tutto e' chiaro.Luce e' stata fatta.Ecco a voi signori lo scopo di codesta gente. La nostra civilta' e' sotto attacco,dobbiamo difenderci e chi non ci crede e' complice del nemico.

Parole preziose. Ma il nemico, ahimé, consiste proprio nell'orda di leccaculo al seguito - per dirne una - di alcuni "russi" strategicamente piazzati. Prima ce li leviamo dai coglioni, meglio è.

Wintermute
Inviato: 27/12/2006 18:47  Aggiornato: 27/12/2006 18:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: Il veleno della malafede
avviso per tutti quelli invischiati nel
Movimento per la verità sul sett.2007:

è pronta la patch:

(cos'è quell'azzurrino? ma lo specchio! che ovvio...)


Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
sagada
Inviato: 4/1/2007 2:15  Aggiornato: 4/1/2007 2:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2006
Da:
Inviati: 114
 Re: Il veleno della malafede
Due amici americani si incontrano. Uno fa all'altro: "Per chi voterai alle prossime elezioni ? Per i Democratici o per i Repubblicani?".
"Votero' per i Democratici. Mio bisnonno era democratico, mio nonno era democratico, mio padre era democratico e cosi' anche io sono democratico!".
"Ma che discorsi sono questi?! E se tuo bisnonno fosse stato un farabutto, tuo nonno un farabutto, tuo padre un farabutto, allora tu cosa saresti?".
L'altro ci pensa un attimo, colpito dal ragionamento dell'amico. Poi ammette: "Beh, credo che allora sarei repubblicano!".

-"Pillola azzurra: fine della storia, domani ti sveglierai in camera tua e crederai a quello che vorrai; pillola rossa: resti nel paese delle meraviglie e vedrai quant'è profonda la tana del bianconiglio" .
ursus
Inviato: 11/1/2007 14:36  Aggiornato: 11/1/2007 14:36
So tutto
Iscritto: 9/1/2007
Da:
Inviati: 5
 Re: Il veleno della malafede
Sono assolutamente convinto del complotto,ho letto anche i commenti di tutti quei frollocconi che si firmano con nome e cognome, addirittura una che dice di essere un'ingegnere che sa' precisamente come si comporta l'acciaio ad alte temperature....dillo anche a noi,io ci lavoro tutto il giorno con l'acciaio sono un metalmeccanico gioia,e tutti i giorni c'e' un'ingegnere che mi dice che certe cose sono possibili perche' lo dicono le sue formule...ma la realta' e' ben diversa cara.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA