Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : Che fine hanno fatto i passeggeri?
Inviato da Redazione il 8/12/2006 9:05:18 (27359 letture)

Alex Jones riporta su infowars che ieri è morta, in circostanze ancora da chiarire, la figlia di Charles Burlingame, il pilota della American Airlines che stava ai comandi di AA77, il volo che secondo la versione ufficiale ha colpito il Pentagono.

In effetti, se c'è ancora una "frontiera" che rimane ampiamente inesplorata, nell'indagine collettiva della rete sull'undici settembre, è la risposta alla domanda che viene a tutti naturale porsi: "se gli aerei non erano dei Boeing, che fine hanno fatto passeggeri ed equipaggio?"

Come al solito, l'ostacolo maggiore da superare non sta "là fuori", ma nel metodo deduttivo che noi tutti usiamo per ragionare, e che ci permette, partendo da una premessa certa, di raggiungere una conclusione altrettanto certa. In questo caso noi partiamo dal presupposto che, ad esempio, "il volo UA 175 ha colpito la Torre Sud", oppure che "AA77 ha colpito il Pentagono", e quindi, di fronte al sospetto che quegli aerei non fossero dei Boeing di linea, viene automatico domandarsi "ma allora i passeggeri che fine hanno fatto?"

Ma chi l'ha detto, invece, che quei "passeggeri" siano mai partiti? E chi l'ha detto soprattutto...

… che quegli aerei siano mai partiti? Abbiamo qualche cosa che ce lo provi con certezza? Certo - uno pensa - i familiari delle vittime, no?

Non necessariamente: qualcuno li conosce, i familiari della vittime dei 4 voli? Io ne conosco molto pochi: di certo mi sento di dire che Helen Mariani quel giorno ha perso il marito sul volo UA175, oppure che la mamma di Mark Bingham il figlio lo ha perduto sul volo uA93, caduto in Pennsylvania.

Ma tutto ciò che costoro sanno, in verità, è che il loro caro quel mattino è andato all'aeroporto per imbarcarsi per quei voli. Che sia salito su quell'aereo non possono dirlo di certo. Chi ci dice infatti che al momento di salire sulla navetta che lo portava all'aereo, questa non abbia svoltato dalla parte sbagliata, e sia entrata in un vecchio hangar in disuso, dove lo attendeva qualcosa di molto diverso dalla solita hostess sorridente? Non a caso tornano alla mente notizie di una strano cambiamento all'ultimo momento del gate di partenza di un volo da Boston, che aveva generato fra i passeggeri una improvvisa confusione. (Beato, probabilmente, che nella confusione non ce l'ha fatta a salire sull'aereo).

Sappiamo inoltre che le famose telefonate dal cielo non possomo mai esserci state, poichè tecnicamente impossibili - non a caso i parenti delle vittime hanno raccontato di aver parlato con loro tramite dei centralinisti del numero di emergenza, o della stessa FBI, ma mai direttamente.

D'accordo - dirò allora lo scettico - ma la telefonata della hostess di American 11 c'è stata.

Certo che c'è stata, o almeno, noi la abbiamo sentita, e sembra pure decisamente vera. O almeno, vere sembrano essere le reazioni del personale a terra che la riceve, e che reagisce in maniera davvero difficile da imitare con degli attori. Ma chi chiamava era davvero Amy Sweeney? E se lo era, chiamava davvero dal Boeing della American "dirottato"?

Una volta sequestrata una persona, messala su un altro aereo, e portatala in alto mare - di fronte alla minaccia di essere buttata in pasto agli squali, come hanno fatto per dieci anni coi desaparecidos - è davvero così difficile obbligarla a telefonare e dire "Sono la numero cinque del volo American 11, siamo stati dirottati… in prima classe è stato accoltellato un passeggero, i terroristi erano seduti ai posti numero tale…" e poi, come se fossimo in un filmaccio di serie C, "mio Dio vedo dell'acqua, e vedo dei grattacieli…"?

O avremmo invece finalmente anche una spiegazione decente per un dialogo così altamente improbabile, ma altrettanto reale e - guarda caso, questo si - messo a disposizione di tutti, per intero, e sin dall'inizio? (Chissà perchè per sentire dei pezzettini della presunta colluttazione nella cabina di UA93 abbiamo dovuto aspettare il processo Massaoui, mentre la telefonata della Sweeney ci perseguita fin dal 12 settembre di quell'anno?)

Teoricamente, quindi, le liste passeggeri/equipaggio potevano anche rispecchiare pienamente la verità, senza che nessuno di quegli aerei dovesse per forza essere decollato da uno solo degli aeroporti.

D'altro canto, esiste un ragionamente che impone che i 4 aerei dovessero necessariamente essere telecomandati: mentre è evidente che quei quattro beduini non sarebbero mai stati in grado di guidarli in quel modo, nessun pilota civile porterebbe mai volontariamente un suo aereo a schiantarsi contro una delle Torri Gemelle, o contro un qualunque altro bersaglio civile (persino sotto minaccia di morte, sceglierebbe - lui sì, in quel caso - di abbatterlo piuttosto su una zona disabitata).

E' altrettanto chiaro che i beduini su quegli aerei non ci sono mai saliti, altrimenti i loro video agli imbarchi li conosceremmo tutti a memoria. (Chi mai rinuncerebbe, dal punto di vista della psy-op, al poderoso effetto che si ottiene nel passare e ripassare all'infinito delle immagini in cui lo spettatore fa automaticamente l'associazione arabo=terrorista? Sai che libidine, per uno come Aschcroft, avere del materiale simile a disposizione? Te lo farebbe proiettare anche quando dormi. Invece, niente). E' doppiamente chiaro che quei video non sono mai esistiti, e che quindi nessun arabo è mai salito su quegli aerei.

La cosa è anche confermata dal fatto che sulle liste passeggeri, diramate alle agenzie poco dopo gli attentati, non comparisse un solo nome arabo.

Nè compare un solo nome arabo, volendo, fra quelli delle famose analisi del DNA che avrebbero portato all'identificazone dei resti di "tutti" i passeggeri a bordo e di "tutte" le vittime che lavoravano nel Pentagono, "meno cinque".

Ma come si fa a stabire che tutti i resti non identificati appartengano a cinque persone, e non a otto, a tre, oppure a trentadue? Se anche ci si trovasse con 5 "firme genetiche" che non corrispondono a nessuno - il che escluderebbe se non altro che i terroristi fossero di meno, ma non che fossero di più - sarebbe prima necessario "fare la spunta" di tutti gli altri resti identificati con il nome sulla lista passeggeri.

Jones… Jones. Anderson… Anderson. Ok, Chi avanza?

Ma la American Airlines ha diramato una lista con 56 nomi, mentre sulla lista dell'Istituto Militare di Patologia ne risultano indentificati 58!







Robert e Zandra Ploger sono i nomi delle due persone che sarebbero state identificate, ma che secondo la American sull'aereo non sono mai salite (Attivissimo direbbe che, siccome il Pentagono è molto vicino all'aeroporto di Dulles, forse loro sono venuti a piedi). Dov'è quindi il margine di cinque, che ci permetterebbe almeno di riconoscere gli alias con cui i dirottatori si sarebbero imbarcati? Mettendo a confronto queste due liste, risulta che i dirottatori sul Volo 77 non erano cinque, ma "meno due".

E' il caso qui di ricordare che le liste passeggeri non sono delle opinioni, ma dei documenti ufficiali, necessariamente precisi, che risultano da un controllo incrociato fra prenotati e partenti effettivi: chi ha viaggiato in aereo saprà che una volta seduti i passeggeri vengono tutti contati, e se per caso la cifra non corrisponde a quelli che risultano aver fatto il check-in l'aereo non parte. Se ce ne sono in eccesso, ognuno deve tirare fuori il biglietto e dimostrare che non si è infilato a bordo a sbafo. Se invece ne mancano bisogna scendere tutti, le valigie vengono scaricate sull'asfalto, e ciascuno riconosce la propria, che solo allora viene ricaricata nel vano bagagli. (Altrimenti chiunque può fare il check-in con una valigia piena di dinamite, e poi andare a sedersi sulla terrazza dell'aeroporto a godersi lo spettacolo di un aereo che esplode in volo).

In conclusione: Anche se le liste passeggeri non fossero in gran parte inventate - come si sospetta - questo non significa che i passeggeri siano morti per forza su quegli aerei, nè quindi che quegli aerei debbano necessariamente essere partiti.

In ogni caso, i presunti dirottatori arabi su quegli aerei non ci debbono mai essere saliti.

(Tutto questo puzza fortemente di un complotto, non credete?)

Massimo Mazzucco

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Stefano
Inviato: 8/12/2006 10:29  Aggiornato: 8/12/2006 10:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/8/2004
Da:
Inviati: 344
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
A titolo di opzione sul tavolo, mi permetto di osservare che un pilota di linea, in teoria, potrebbe anche essere convinto a fare quello che abbiamo visto in tv. Ad es. ricattandolo. Si è scoperto (o si "è fatto scoprire") che il pilota X ha un cancro terminale, la famiglia magari ha grossi problemi economici da brava middle-class americana... Tu fai quello che ti dico, e alla signora e ai pupi arriva un bell'assegno governativo, magari sotto forma di rimborso per le vittime di attentati terroristici. Beh, se non lo fai e ti riveli moralmente più pretenzioso di quanto risulta dalla scheda personale in nostro possessso, crepi lo stesso, e con te pupi, moglietta, mamma e papà. Ok? In fondo, tu, che ci perdi?

Più d'una persona dovrà pur essere stata minacciata, vellicata, pagata in questa storia, no?Cominciamo dunque dai piloti (o dai copiloti).

Chi erano? Che caratteristiche di profilo avevano? Il turno che assegnava loro gli aerei dei crash era automatico, o stranamente cambiato in modo da far finire quel giorno e a quell'ora proprio loro ai comandi di quegli aerei (il che varrebbe come indizio in caso si individuasse una variazione anomale, ma in caso contrario potrebbe anche significare che qualunque aereo partito nel medesimo orario poteva andar bene per l'operazione; però allora i piloti mentalmente hijackati dovevano quantomeno garantire di essere in servizio di decollo nel medesimo orario). Ma soprattutto: come stanno le famiglie, e i loro conti in banca? Movimenti di denaro correlati a familiari o amici, potrebbero anche in questo caso essere indizio solo in caso positivo: ai familiari potrebbe esemplicemente esserer stata garantita la vita e l'immunità da accuse di riciclaggio e spaccio, ad es.

Per il resto i ragionamento di Massimo non fa una grinza.

Quello che a me interessa però è la struttura operativa che ha potuto organizzare il tutto, dando per scontato che non tutto l'esecutivo USA e tutte le struttre operative possano essere composti di membri di Spectre. Probabilmente sono bastate poche unità ai posti giusti, cioè molto alti e con grande discrezionalità.

Ciao,

Stefano

Pellico
Inviato: 8/12/2006 11:33  Aggiornato: 8/12/2006 11:33
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da: zena
Inviati: 19
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
belin che botta di articolo! :D

combinazione giusto ieri sera un amico mio mi da sto link . me lo butta li su msn senza dirmi nulla..e stamattina trovo per coincidenza sto fantastico articolo di max
bho.. io ve lo riporto mi sembra pertinente.
ma sicuramente lo conoscete gia':
http://xoomer.alice.it/911_subito/aerei_oltre_limiti.htm

(vabe'.. cmq sul pentagono e' evidente che non c'e' finito un 757 telecomandato..ma questo tizio dice che anche se fosse non sarebbe stato possibile pilotarlo dalla cabina)

saluti

TARO
Inviato: 8/12/2006 11:37  Aggiornato: 8/12/2006 13:06
So tutto
Iscritto: 6/6/2006
Da: Firenze
Inviati: 14
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Complimenti per la nuova sezione 11 settembre.
Il filmato "la verità di cristallo" affronta i punti chiave nei tempi e modi giusti, tanto da far sorgere ragionevoli dubbi in chi queste cose non le ha mai seguite, strumentale quindi per l'approdondimento nella sezione stessa. Ben fatto, parlo dopo aver diffuso il filmato e averne verificato il feedback. Bel lavoro.

Riguardo a questo post, la strada dei passeggeri scomparsi si avvicina ai limiti del possibile rispetto le strade da battere per arrivare alla "verità". Non saprei, abbiamo visto in fondo come tutto sia possibile. Anche però che i dirottatori in realtà potrebbero aver fatto proprio niente se non netraulizzare l'equipaggio, quindi lasciar fare il tutto ai computer che gestiscono gli aerei oggi giorno. D'altronde i piloti si occupano del decollo e dell'atterraggio, il resto è tutto automatizzato. In pratica forse i dirottatori oltre ai trincetti si erano portati pure un piano di volo da inserire nei computer di bordo, per poi rimanere a osservare pregando Halla l'arrivo della morte. (parlo dei due aerei del pentagono... hm, dicevo delle torri, risveglio peso stamani)

Redazione
Inviato: 8/12/2006 12:01  Aggiornato: 8/12/2006 12:01
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
STEFANO: Mi sa che tu hai visto un pò troppe volte "L'amico americano" (anch'io, se è solo per quello), ma trovarne quattro su quattro in quelle condizioni diventa dura. E soprattutto, non è assolutamemte necessario, visto che l'aereo lo puoi "hijacckare" elettronicamente. Così eviti due rischi enormi: 1) che quello cambi idea all'ultimo momento, e 2) che sbagli la mira.

ELFLACO
Inviato: 8/12/2006 13:20  Aggiornato: 8/12/2006 13:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Citazione:
Ma come si fa a stabire che tutti i resti non identificati appartengano a cinque persone, e non a otto, a tre, oppure a trentadue? Se anche ci si trovasse con 5 "firme genetiche" che non corrispondono a nessuno - il che escluderebbe se non altro che i terroristi fossero di meno, ma non che fossero di più - sarebbe prima necessario "fare la spunta" di tutti gli altri resti identificati con il nome sulla lista passeggeri.


Penso proprio che sia andata così per quei 5 campioni senza identificazione ,però ,appunto ,come hanno fatto ad identificare i resti di Robert e Zandra Ploger??
Con cosa hanno fatto il confronto?
Come facevano a sapere con cosa confrontare quei campioni di tessuto??

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Mr_Neville
Inviato: 8/12/2006 15:49  Aggiornato: 8/12/2006 15:49
So tutto
Iscritto: 10/8/2006
Da: between San Diego and Bologna
Inviati: 18
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Citazione:
(Attivissimo direbbe che, siccome il Pentagono è molto vicino all'aeroporto di Dulles, forse loro sono venuti a piedi)


jejejejeje...

Massimo...sei un Mito!

Fabrizio70
Inviato: 8/12/2006 19:10  Aggiornato: 8/12/2006 19:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
La lista ufficiale non vale una cippa , non ricordo di aver visto le foto contrassegnate con il numero di campione prelevato , di solito si marca il luogo di prelievo e si scatta una foto , nelle foto del processo si vedono solo alcuni dei resti umani , ma non tutti in numero sufficiente per il numero delle vittime.

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
NeurOmar
Inviato: 8/12/2006 19:13  Aggiornato: 8/12/2006 19:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2006
Da: Milano
Inviati: 101
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
A proposito di aerei guidati elettronicamenti in un libro di Blondet :" Israele,Usa,il terrorismo islamico" si ipotizza che sia stata utilizzata una tecnologia areonautica già in uso nel 2001 che consenta di teleguidare da una centralina fino a 7 od 8 aerei contemporaneamente in cui siano installati degli apparecchi appositi per la ricezione dei segnali, farli schiantare al suolo o dirottarli dove si desiderasse...Basterebbe scrivere le cordinate e le varie tempistiche et voilà!

Quest' alta tecnologia avionica era fornita da una ditta californiana a capo della quale stava un rabbino, tale Dov Zacheim, che nel 2001 era fra l'altro il responsabile della contabilità del pentagono...chiaramente il suo ambiente è quello dei neo con.

Purtroppo non ricordo il sito della ditta....

_gaia_
Inviato: 8/12/2006 19:34  Aggiornato: 8/12/2006 19:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/2/2006
Da:
Inviati: 1460
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Citazione:
Purtroppo non ricordo il sito della ditta....

Forse è questa: System Planning Corporation

Per saperne di più:
Wikipedia: System Planning Corporation
Wikipedia: Dov Zakheim


PS: bell'articolo

NeurOmar
Inviato: 8/12/2006 19:46  Aggiornato: 8/12/2006 19:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2006
Da: Milano
Inviati: 101
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
ottimo

Bimbodeoro
Inviato: 8/12/2006 21:51  Aggiornato: 8/12/2006 21:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
In riferimento al post di Elflaco:
Come dire.........: "Hanno avuto un gran culo".
Che fine hanno fatto ii passeggieri?
Probabilmente sono con Bin Laden............

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
SirPaint
Inviato: 8/12/2006 21:57  Aggiornato: 8/12/2006 21:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Dai registri ufficiali AA11 e AA77 non sono decollati la mattina del 9 11.

Dai libroni dei piloti e della sicurezza sociale:

FLIGHT 11

John Alexander Ogonowski, pilot, apparently STILL ALIVE.

Thomas Francis McGuinness Jr, copilot, apparently STILL ALIVE.

N 334AA Serial 22332

Registration: Cancelled/ plane destroyed on 1/14/2002



FLIGHT 77

Charles Frank Burlingame, pilot, DECEASED as of September 11, 2001.

David Michael Charlebois, copilot, apparently STILL ALIVE.

N 644AA Serial 24602

Registration: Cancelled/ plane destroyed on 1/14/2002



FLIGHT 93

Jason Matthew Dahl, pilot, apparently STILL ALIVE.

Leroy Wilton Homer Jr, copilot, apparently STILL ALIVE.

N 591UA Serial 28142

Registration: Valid/ PLANE STILL ABLE TO FLY.



FLIGHT 175

Victor Saracini, pilot, DECEASED as of September 11, 2001

Michael Horrocks, copilot, DECEASED as of September 11, 2001

N 612UA Serial 21873

Registration: Valid/ PLANE STILL ABLE TO FLY.

Saluti SirPaint

P.S. scusate l'OT; ma è necessaria la pubblicità dell'Accenture?

No Plane!
Dr-Jackal
Inviato: 8/12/2006 22:53  Aggiornato: 8/12/2006 22:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Cioè, Sir Paint... ma... ma 5 piloti su 8 sarebbero ancora vivi?
Ma, se è vera, è una notizia clamorosa come i dirottatori ancora vivi!

Ma dove l'hai trovata questa notizia? Fonte? Fonte? Fonte?

Paxtibi
Inviato: 8/12/2006 23:08  Aggiornato: 8/12/2006 23:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Ma dove l'hai trovata questa notizia?


A DIALOGUE WITH GERARD HOLMGREN

The Social Security Death Index is the registry of all US Social Security numbers which belong to persons who are deceased. In order to EXIST in the US, one needs must have a Social Security number. Without it you cannot bank, cash checks, be employed, attend school, drive etc etc. EVERY SINGLE THING you do in the US is tied in to your Social Security number. Now, when someone dies, the SS number is "retired" and a note is made in the SSDI. The overwhelming majority of persons supposed to have died on September 11, 2001 do NOT appear in the SSDI. Therefore, it does not appear as if they are actually dead. Many of them do not appear to even have existed prior to September 11, 2001. Large numbers of them appear to have active Social Security numbers by which I mean to say that the numbers appear to still be in use.

Redazione
Inviato: 8/12/2006 23:44  Aggiornato: 8/12/2006 23:50
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
PAXTIBI: L'ho fatta anch'io quella ricerca sul database, e confermo la bassissima percentuale di "morti" da 9/11. Putroppo il fatto che un numero di SS non sia stato cancellato non significa necessariamente che uno sia ancora vivo.

E' presumibile, ma non dimostrabile.

Più in generale: mentre la lista dei passeggeri può essere fittizia, quella dergli equipaggi deve necessariamente essere vera. Non si può rischiare che un Ogonowsky ti spunti un bel giorno dal nulla e dica "cucù"! Quindi immagino che "abbiano preso le loro precauzioni", in un modo o nell'altro. O li hanno fatti fuori, o erano d'accordo. Per cui dire "it's apparently still alive" significa ben poco, in questo caso.

***************

SIRPAINT: "P.S. scusate l'OT; ma è necessaria la pubblicità dell'Accenture?"

Se mi dici che cos'è, posso provare a risponderti.

Tuttle
Inviato: 8/12/2006 23:53  Aggiornato: 8/4/2009 22:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
...

SirPaint
Inviato: 9/12/2006 0:06  Aggiornato: 9/12/2006 0:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
ciao MM

prova a cercare con google "Accenture elezioni" e inorriderai.

ciao Giovanni SirPaint

No Plane!
Piero79
Inviato: 9/12/2006 0:06  Aggiornato: 9/12/2006 0:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 781
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Citazione:
P.S. scusate l'OT; ma è necessaria la pubblicità dell'Accenture?


Me lo sono chiesto anch'io...

Citazione:
Se mi dici che cos'è, posso provare a risponderti.


il banner pubblicitario sotto quello di Luogocomune...

(Accenture è la multinazionale dell'informatica responsabile del voto elettronico e dei relativi brogli elettorali negli USA, in Italia...)

Redazione
Inviato: 9/12/2006 0:48  Aggiornato: 9/12/2006 0:49
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
ACCENTURE: Capito. Purtroppo "adsense" significa che i banner - che variano di volta in volta - sono "sensibili" al contenuto della pagina. ma sanno al massimo riconoscere il "contenuto", appunto, e non la posizione politica.

Adsense è l'unica forma di sostentamento reale che ha per ora il sito, e per quanto non basti mimamente a sopperire al fatto che non possa andare a lavorare, mi rimane assolutamente indispensabile. Se non altro paga il costo del server. Nessuno è obbligato a guardarle, quelle pubblicità, ne tanto meno a cliccarle. Ma senza quelle luogocomune sarebbe già scomparso da un pezzo.

bandit
Inviato: 9/12/2006 13:23  Aggiornato: 9/12/2006 13:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
scusate se proseguo un momento con l'OT.
ho fatto la ricerca indicata da Sirpaint e ho cliccato il primo link uscito. si legge un articolo su Disinformazione.it di Carlo Bertani:

"Già, ma chi è Accenture? Accenture è il nuovo nome di Andersen, la società che avrebbe dovuto controllare i conti di Enron, sospettata d’essere stata la “cassaforte” da svuotare per finanziare l’elezione di Bush nel 2000, e finita in un crack finanziario apocalittico!"
++++++++++
queste sono cose false.
lo scrivo qui perchè su disinformazione mi pare che non si possa commentare, e mi piace che chi legge qui ne sappia qualcosa in più.

la società che ha controllato i conti di Enron si chiama Arthur Andersen ed era una società di revisione dei conti. dopo i fatti Enron, Arthur Andersen è stata smembrata.

Andersen consulting è nata tanti anni fa da uno spin off di Arthur Andersen. Si è occupata, evidentemente, di consulenza. Le due aziende hanno operato in modo separato. Andersen consulting ha cambiato nome in Accenture proprio a seguito di un litigio con la Arthur, conclusosi prima del fatto Enron. La consulting non ha avuto nulla a che vedere con la revisione dei conti di Enron.

non capisco come si riesca a scrivere cose FALSE e avere il coraggio di pretendere di sostituire i media mainstream nella loro vacatio informativa.

ambra
Inviato: 9/12/2006 15:09  Aggiornato: 9/12/2006 15:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Salve.
Scusate, come si conciliano le telefonate fatte tramite operatore del 911 o dell'fbi con l'affermazione che non si era capito subito che erano dirottamenti?

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
dr_julius
Inviato: 9/12/2006 15:37  Aggiornato: 9/12/2006 15:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
dunque dunque...

abbiamo presunti dirottatori non a bordo, piloti forse non morti, aerei forse pilotabili, passeggeri in numero variabile...

pensa che scoop intervistare uno dei morti! o scoprire che sono identità virtuali (=non corrispondenti a persone fisicamente esistite) !

Per far un grande complotto con meno persone, basta inventare quelle che mancano

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
javaseth
Inviato: 9/12/2006 16:25  Aggiornato: 9/12/2006 17:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Citazione:
O avremmo invece finalmente anche una spiegazione decente per un dialogo così altamente improbabile, ma altrettanto reale e - guarda caso, questo si - messo a disposizione di tutti, per intero, e sin dall'inizio?


No, non è vero, per intero no.

Una parte è stata editata.

Infatti, dalla trascrizione del public hearing del 27 Gennaio 2004 si sente Kean (il presidente della 9-11 Commission) che, prima di rendere pubblica la telefonata, afferma:

Da qui

MR. KEAN: We will now hear the recordings from the two phone calls. The first phone call was placed from Betty Ong aboard the Flight 11 to Ms. Gonzalez. We'll hear the entire four and a half minutes that was recorded on that call. The second phone call was placed by Nydia Gonzalez to the American Airlines operations center to report the call from Mrs. Ong and to relay the Center information Mrs. Ong was providing.

You may hear a momentary blank on the tape. The Commission edited a very small portion in order to protect one family member from unnecessary pain. The second phone call we will hear was approximately 20 minutes in duration. Due to time constraints the Commission has selected four minutes from that particular call.


Io credo che la parte editata sia quella dove la Ong da i numeri di poltrona dei "terroristi"

Infatti secondo il Boston Globe:

Ong said the four hijackers had come from first-class seats: 2A, 2B, 9A, and 9B. She said the wounded passenger was in seat 10B.

Ma io nelle trascrizioni non trovo la parte dove lei direbbe i posti occupati dai dirottatori.

Il problema, a mio avviso, sarebbe che la Ong starebbe praticamente dicendo che Daniel Lewin (seduto nel sedile 9b) è un terrorista.

Dopo questo taglia e cuci invece Lewin diventa ufficialmente la prima vittima del 9-11, sgozzato da Satam Al Suqami.

Lewin però era un ex-miltare israeliano, e faceva parte del corpo d'elite più famoso al mondo per la gestione dei dirottamenti aerei, il Sayerat Matkal.

Sarà stato il suo karma, ma io lo trovo estremamente fantozziano come modo di morire.

Secondo me Lewin stava partecipando ad una esercitazione, cosi come anche la Ong.

Poi l'esercitazione ha switchato a real_mode, ma non nel senso che quell'aereo ha poi colpito la prima torre.

Il volo 11 infatti continuava ad essere rilevato sugli schermi radar anche dopo il suo presunto impatto.

Un'altra cosa strana è che la Ong si sbaglia sul numero del volo

MALE VOICE: Which flight are you on?

BETTY ONG: Flight 12.


e solo dopo corregge..


FEMALE VOICE: This is Operations. What flight number are we talking about?

MALE VOICE: Flight 12.

FEMALE VOICE: Flight 12? Okay. I’m getting . . .

BETTY ONG: No. We’re on Flight 11 right now. This is Flight 11.

MALE VOICE: It’s Flight 11, I’m sorry Nydia.

BETTY ONG: Boston to Los Angeles.

MALE VOICE: Yes.


Ciao
-javaseth

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
dr_julius
Inviato: 9/12/2006 23:25  Aggiornato: 9/12/2006 23:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
-citazione-
Il volo 11 infatti continuava ad essere rilevato sugli schermi radar anche dopo il suo presunto impatto.


Se ho capito bene, l'aereo schiantato era ancora sui radar?!?
Mi sembra un dettaglio NON DA POCO.
E' documentabile??
Non sarebbe una "fumantissima pistola"?

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
mamyblu
Inviato: 10/12/2006 8:57  Aggiornato: 10/12/2006 8:57
So tutto
Iscritto: 19/7/2006
Da: piombino
Inviati: 1
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Ho la sensazione che ormai la verita' verra fuori,se verra,tra alcuni decenni.Considera che non sappiamo ancora chi ha ucciso Kennedy,o chi ha abbattuo l'aereo di Ustica...ma la lista e' lunga.Sta di fatto che in USA sono molti che danno per certa una versione diversa da quella ufficiale su molti eventi(vedi lo sbarco sulla luna),e da lato questa attitudine a versioni diverse rinforza le versioni di stato.

SirPaint
Inviato: 10/12/2006 9:51  Aggiornato: 10/12/2006 9:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Bel colpo, Dr Julius.

Mi ero perso questa chicca preziosa!

Bob Marley direbbe "No plane, no strike, No plane no strike".

Una tessera per il Club NoPlane?

ciao
Giovanni SiPaint

No Plane!
javaseth
Inviato: 10/12/2006 10:26  Aggiornato: 10/12/2006 10:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Citazione:
Se ho capito bene, l'aereo schiantato era ancora sui radar?!?
Mi sembra un dettaglio NON DA POCO.
E' documentabile??


Beh, se vuoi chiamare documento quella vergogna del rapporto della commissione 9-11...

http://www.google.it/search?hl=it&q=phantom+flight+11&btnG=Cerca

Ciao
-javaseth

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
Redazione
Inviato: 10/12/2006 11:26  Aggiornato: 10/12/2006 11:26
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
La "sopravvivenza" di AA11 è stata in tutta probabilità un'invenzione di Cheney per far deviare i due caccia che si erano alzati da Langley e rischiavano di intercettare AA77. Tant'è vero che "non si è mai saputo da chi sia partito quell'ordine".

Redazione
Inviato: 10/12/2006 11:29  Aggiornato: 10/12/2006 11:29
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Ciao MAMYBLU, e benvenuto/a: "Considera che non sappiamo ancora chi ha ucciso Kennedy,o chi ha abbattuo l'aereo di Ustica."

Certo che lo sappiamo. Nessuno te lo dirà mai ufficialmente, ma chi si informa certe cose riesce a saperle.

Redazione
Inviato: 10/12/2006 11:33  Aggiornato: 10/12/2006 11:33
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
SirPaint: Vedo che la teoria del no-plane, che tanto ti è cara, ultimamente è un pò passata di moda. Mi spieghi esattamente se prevede - almeno come la intendi tu - la proiezione di un ologramma AL posto degli aerei, o DAL posto degli aerei?

Cioè: sono oggetti volanti che "proiettano" le apparenze di un Boeing, o le apparenze vengono proiettate LA DOVE dovrebbero esserci i Boeing?

and_zen
Inviato: 10/12/2006 21:45  Aggiornato: 10/12/2006 21:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/7/2006
Da: Venezia
Inviati: 45
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Sul libro di Eric Laurent del 2004 "LA VERITA' NASCOSTA SULL'11 SETTEMBRE" AL CAP. 4 pag. 102 si trova a proposito di esercitazioni precedenti al 9/11:" Per elaborare lo scenario di crisi , il Pentagono si rivolge a un certo numero di esperti. Uno di loro, Charles Burlingame, di 52 anni, era ex pilota della Marina, soprannominato Chic dai parenti e dagli amici. Burlingame sosteneva che la manovra bpiù difficile per un pilota è l'appontaggio in una notte buia. Dopo aver pilotato per otto anni un F4, era andato in pensione, continuando però a collaborare con il ministero della Difesa nell'elaborazione di alcune "strategie antiterroristiche". In particolare, si era occupato a lungo dell'eventualità che un aereo di linea fosse dirottato e colpisse il Pentagono. Il primo studio risale al 1993 ed era stato commissionato dall' ufficio del Pentagono che si occupava di operazioni speciali e di conflitti a bassa intensità.
Charles Burlingame non era solo un esperto. Dal 1989 era comndante di bordo nella compagnia American Airlines. La mattina dell'11 settembre, pilotava il Boeing 767, l'aereo dirottato alle 9,24, che si è schiantato alle 9,38... sul Pentagono."

Non so che dire: trovo la cosa assurda.

Andrea Zennaro.

IL MATTINO HA L'ORO IN BOCCA.
Redazione
Inviato: 11/12/2006 0:27  Aggiornato: 11/12/2006 0:27
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Ciao and_zen: Assurda? Tutt'altro. Se guardi bene nella lista passeggeri di AA77 c'era più gente che avrebbe tanto desiderato finire "undercover" che non nell'apposita fila allo sportello della CIA.

A partire da Barbara Olson: sai che libidine, per una come lei, cambiare identità e diventare davvero una spia, "come nei film"?

javaseth
Inviato: 11/12/2006 9:44  Aggiornato: 11/12/2006 9:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Citazione:
La "sopravvivenza" di AA11 è stata in tutta probabilità un'invenzione di Cheney per far deviare i due caccia che si erano alzati da Langley e rischiavano di intercettare AA77


Maybe, ma diciamo pure che noi non lo sappiamo.

Quel giorno daltronde di confusione ce ne è stata parecchia, tanto che la stessa United aveva dato il volo 93 come atterrato a Cleverland.

Se poi ammettiamo l'ipotesi dello scambio di aerei (e tutto porta a pensare che sia successo questo) potrebbe essere benissimo che AA11 fosse ancora in giro e che qualche controllore lo abbia visto.

Poi come questo sia diventato, nel rapporto della commissione, un "falso" blip e di come Cheney ne abbia approfittato per manipolare la timeline è un'altra cosa.

Comunque, sono solo speculazioni in libertà.

Ma per quanto riguarda Lewin, il suo seat number, quello dei dirottatori, e la telefonata della Ong, diciamo che c'è poco da speculare.

La parte editata della telefonata è quella dove la Ong dice che Lewin sta sgozzando (o sparando) a un passeggero di prima classe. Mi ci gioco le palle.

Ciao
-javaseth

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
francesco7
Inviato: 11/12/2006 10:46  Aggiornato: 11/12/2006 10:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Citazione:
Lewin però era un ex-miltare israeliano, e faceva parte del corpo d'elite più famoso al mondo per la gestione dei dirottamenti aerei, il Sayerat Matkal.

Citazione:
Charles Burlingame...in particolare, si era occupato a lungo dell'eventualità che un aereo di linea fosse dirottato e colpisse il Pentagono. Il primo studio risale al 1993 ed era stato commissionato dall' ufficio del Pentagono che si occupava di operazioni speciali e di conflitti a bassa intensità.

Ma quante coincidenze....sarebbe come se un giorno un povero diavolo, spinto dalla disperazione, decidesse di rapinare una banca e dopo esservi entrato, con sua grande sorpresa, invece di trovare gli impiegati si accorgesse che al loro posto ci sono dei banditi col viso coperto da passamontagna e con dei mitra spianati contro di lui....

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
Beta
Inviato: 11/12/2006 16:12  Aggiornato: 11/12/2006 16:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/7/2005
Da:
Inviati: 230
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Ottimo articolo, Massimo: con questo, abbiamo davanti quasi il quadro completo. Quello che stupisce sempre un po', dall'Italia, è la nebbiosità di certe circostanze che da noi sarebbe stata subito notata (spero).
Ossia, com'è possibile che nessuno ritenga "strana", inspiegabile cioè, la mancata costituzione di un'associazione che riunisca i familiari dei passeggeri e degli equipaggi?

A parte questo, sarebbe molto interessante andare a scavare nelle biografie dei nomi dei presunti dirottatori.

A questo punto, non credo che abbiano sorteggiato dei nomi arabi a caso. Molti di loro erano figli di ambasciatori o importanti personaggi sauditi. Probabilmente, anche qui i nomi sono stati scelti e preparati con cura: azzardo (al 50%) che si sia trattato in qualche modo di persone disposte a vedere il loro nome implicato e pubblicizzato. Altrimenti, credo che avrebbero protestato in maniera ben più vigorosa di quanto hanno fatto.

O forse, l'unica sarebbe di andare a cercarli e vedere che cosa ne esce fuori...

MarcoBZ
Inviato: 12/12/2006 12:32  Aggiornato: 12/12/2006 12:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/9/2005
Da: Bolzano - Alto Adige - Italy
Inviati: 192
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Bell´articolo Massimo,

nulla da eccepire, solo una domanda peró.
In questa immagine compare in basso una intestazione di ricezione fax e mi sembra di riconoscere la data 12.09.1992
Ma stiamo parlando dei voli del 9.11.2001. O sono io che non ho capito un tubo ? Saluti e complimenti come sempre.
Ah, libro + Cd é gia stato aggiunto alla lista dei regali a parenti e amici.
ciao.

Gli eventi si stanno susseguendo così rapidamente che è quasi impossibile per noi compilare, assorbire, analizzare, e distillare la mole di informazioni. - Gerald Clemente
hi-speed
Inviato: 12/12/2006 12:48  Aggiornato: 12/12/2006 12:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Pure il fax

Dopo varie foto scattate in orari diversi, date diverse ed i video con date sovrapposte andiam bene.

Hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
MarcoBZ
Inviato: 12/12/2006 14:14  Aggiornato: 12/12/2006 14:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/9/2005
Da: Bolzano - Alto Adige - Italy
Inviati: 192
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
oh ragazzi, non é che intendevo far polemica...
é che veramente mi ha colpito subito la data sfasata...
molto probabilmente é solo l´orologio di sistema del fax che é impostato male!

Purtroppo chi é in malafede approfitta di queste distrazioni o errori di forma per ridicolizzare le nostre argomentazioni.

Gli eventi si stanno susseguendo così rapidamente che è quasi impossibile per noi compilare, assorbire, analizzare, e distillare la mole di informazioni. - Gerald Clemente
consuelo
Inviato: 12/12/2006 16:17  Aggiornato: 12/12/2006 16:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/5/2005
Da:
Inviati: 130
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
@beta
da qualche parte ho letto (sicuramente in un blog americano tra quelli che consulto ogni giorno) che Jimmy Walter avrebbe l'intenzione di mettersi alla ricerca dei presunti dirottatori "sopravvissuti" nel medioriente. sarà interessante conoscerne gli esiti. un giornalista americano si è dichiarato disposto ad accompagnarlo e non sarà il solo.

PikeBishop
Inviato: 12/12/2006 16:28  Aggiornato: 12/12/2006 16:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Citazione:
molto probabilmente é solo l´orologio di sistema del fax che é impostato male!

Oppure e' il solito trucco per far sapere a quelli che sanno che la lista "has been taken good care of" e' che e' molto meglio non indagare piu' oltre se non si vuole scatenare l'intervento degli "heavies" ovvero codice 92

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
and_zen
Inviato: 12/12/2007 21:56  Aggiornato: 13/12/2007 1:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/7/2006
Da: Venezia
Inviati: 45
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Scrivo qui perché non trovo una discussione più appropriata. Qualche mese fa ho visto un intervista a Marisa Berenson, l'attrice di Barry Lyndon, la cui sorella Berry era su uno dei due aerei che si sono schiantati nelle Torri. Lei diceva che qualche tempo dopo l'11 settembre, guardando la tv, ha visto su un telegiornale, dove mostravano alcuni oggetti personali trovati a ground zero, l'anello della sorella: ora, mi domando, su quell'immenso marasma di macerie com'è possibile trovare un anello proveniente dall'interno di uno degli aerei? Poi, com'è possibile che questo venga ripreso dalle telecamere televisive e mostrato in tv? Ed in più chiedo se c'è un qualche sito dove si possa trovare l'elenco degli oggetti personali e dei resti umani trovati a ground zero: mi sorge il dubbio che, se come si pensa, quegli aerei passeggeri fossero stati sostituiti da aerei teleguidati usati durante le esercitazioni, allora gli oggetti personali, sequestrati in precedenza alle vittime, ignare, in un luogo segreto, sarebbero poi stati sparpagliati a ground zero in modo da essere facilmente recuperati (come il famoso passaporto).

IL MATTINO HA L'ORO IN BOCCA.
Redazione
Inviato: 12/12/2007 22:18  Aggiornato: 12/12/2007 22:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Mi stupisce infatti che non abbiano trovato il passaporto, di Berry Berenson.

Purtroppo l'elenco dei resti umani di Ground Zero sta a Fresh Kills, la discarica di immondizia nel N.J. dove Giuliani ha fatto gettare tutto quello che si trovava il più in fretta possibile.

Nasdro
Inviato: 18/7/2015 22:20  Aggiornato: 21/7/2015 23:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/3/2009
Da:
Inviati: 74
 Re: Che fine hanno fatto i passeggeri?
Finalmente ho capito. Non riuscivo a spiegarmi il perché di questo.

A quanto pare Theodore Olson ha cercato la sua nuova compagna misurandola col righello.

Non soddisfatto, è poi passato al timbro vocale.
È stato piuttosto certosino, direi.

Ma il capolavoro delle curiosità, tra equpaggio e passeggeri, è il volo 77.


EDIT: ho sostituito il filmato del secondo link con un articolo. Mi sono accorto in un secondo momento che la seconda parte è farcita con una delle scemenze di September Clues.

Le polpette avvelenate non mi sono mai piaciute.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA