Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


politica italiana : Prodi riporta l'Italia in piazza
Inviato da marcocedol il 3/12/2006 22:30:27 (9461 letture)

Il BLOB dei commenti di Musicband

di Marco Cedolin

Che fossero uno o due milioni di persone poco importa, la realtà incontrovertibile è quella che la manifestazione indetta a Roma dalla Casa delle Libertà sabato 2 dicembre ha portato in piazza tanta gente, tanta quanto nessuna macchina organizzativa (ancorché perfetta) riuscirebbe a portarne in mancanza di un malcontento profondo e generalizzato nel paese.

Scegliere di limitarsi ad ironizzare sull’identità di coloro che hanno sfilato a Roma o peggio ancora trincerarsi dietro un fragile alibi affermando che queste persone sfilavano senza una piattaforma politica, significa isolarsi dalla realtà del Paese collocandosi in una posizione miope infarcita solamente di autoreferenzialità.

Se c’è una cosa che fin dal momento della sua entrata in politica ha sempre contraddistinto Berlusconi questa è stata l’estrema “artificiosità” che connaturava il suo partito. Forza Italia, già nel nome così simile ad una pubblicità sportiva, ...

... è nata dal nulla raccogliendo a piene mani fra le macerie di tangentopoli vecchi uomini politici che attendevano di essere riciclati ai quali affiancare schiere di manager votati alla costruzione del “partito azienda”.

Proprio la dimensione di azienda con schiere di dipendenti manager retribuiti e milioni di teledipendenti votanti ha sempre contraddistinto Forza Italia come un partito “di plastica” privo di un’ideologia che non fosse semplice appiattimento sul modello consumistico occidentale e indissolubilmente legato a Silvio Berlusconi, mentore supremo che prometteva di risolvere tramite la formula dello “Stato Azienda” tutti i problemi che il Paese si trascina appresso da sempre.

Il centrosinistra, con o senza Romano Prodi, ha sempre tentato d’incarnare l’esatta antitesi del berlusconismo, uno schieramento ricco d’ideologia, vicino alla gente, attento al “sociale” con una classe dirigente di grossa esperienza politica e un elettorato che oltre ad una base molto “sensibile” al clientelismo indotto dalla gestione di molte amministrazioni comunali, esprimeva il “sentire” di una fascia consistente e variegata della popolazione impegnata nel sociale, mediamente informata e generalmente ben disposta ad essere parte attiva nella vita politica del Paese.

Non a caso durante tutto il quinquennio del governo Berlusconi questo stridente contrasto si esplicitava con chiarezza adamantina proprio nelle piazze. I cortei, le manifestazioni, gli scioperi del centrosinistra erano momenti di aggregazione partecipata viva e vitale ai quali facevano da contraltare le asettiche “convention” berlusconiane che al di là della debolezza dei numeri lasciavano in bocca il gusto amaro dell’artefatto, dell’happening costruito a tavolino con l’ausilio di dipendenti compiacenti “usati” per sventolare tante bandierine.

Il governo di Romano Prodi, che ha trovato il consenso elettorale proprio attraverso questa realtà, in soli 6 mesi è riuscito a provocare un tale terremoto in grado di sovvertire tutti i punti fermi che da più di un decennio caratterizzavano la vita politica e sociale italiana.

Le scellerate scelte operate dal governo (in larga parte antitetiche ai contenuti del programma elettorale) in questi mesi partendo dall’indulto, passando per l’Afghanistan e il Libano per culminare nella “vorace” manovra finanziaria, hanno messo in crisi tutti gli equilibri consolidati, rivelando una maggioranza di centrosinistra del tutto scollata dal proprio elettorato.
La gente di centrosinistra, quella impegnata nel sociale ed incline a “partecipare” ha continuato a sfilare e scendere in piazza, dimostrando coerenza ed attaccamento alle proprie idee, ma ha dovuto farlo contro il proprio governo, isolata ed osteggiata da quelle stesse persone che dalla piazza avevano tratto la linfa vitale per il proprio successo.

Ogni sciopero ed ogni manifestazione di sinistra in questi ultimi mesi, fosse essa contro la guerra o contro il precariato, per i diritti dei lavoratori o in difesa del popolo palestinese è stata “boicottata” dai vertici dei partiti e dai sindacati, con la risultante di ottenere un “soffocamento” della forma di protesta che più di ogni altra da sempre caratterizza il popolo di sinistra. L’esiguità del numero di partecipanti, i molteplici casi di manifestazioni abortite dall’alto prima ancora che nascessero, gli strascichi polemici conseguenti ad ogni manifestazione e ad ogni corteo sono stati il comune denominatore di un governo di centrosinistra che ha deciso di rinchiudersi nei palazzi del potere diffidando il proprio elettorato dal portare fra la gente quella “dimensione critica” che lo aveva condotto al potere.

In queste piazze vuote, dinanzi ai balconi senza più bandiere della pace, fra le tante riforme (legge 30 e miglioramento della situazione delle famiglie su tutte) disattese e disimpegni militari mai attuati è arrivato come un ciclone il popolo di Berlusconi. Non più qualche migliaio di manager in giacca e cravatta dotati di una bandierina per l’occasione, ma centinaia, tante centinaia di migliaia di persone che hanno scelto di recarsi a Roma determinate a far sentire la propria voce.

La novità è proprio questa, e sarebbe uno sbaglio enorme non coglierla, l’eterogeneità di coloro che sabato hanno riempito le vie di Roma. Non solo liberi professionisti, manager e commercianti ma anche operai, dipendenti pubblici, precari, studenti, pensionati, casalinghe. Non pretoriani con intonse bandierine inamidate ma una moltitudine colorata, ricca di striscioni, cartelloni, caricature, ironia, che ha scoperto il piacere di socializzare, stare insieme, manifestare. Quel piacere che alla gente di sinistra oggi è interdetto pena essere classificati come estremisti e disfattisti.

Il popolo di Berlusconi è sicuramente infarcito di retorica, incline all’egoismo, molto teledipendente e scarsamente acculturato politicamente ma oggi è costituito da gente vera che per la prima volta sta scoprendo come si possano riempire le piazze per manifestare le proprie idee e come sia incredibilmente bello ritrovarsi in tanti, tantissimi a farlo.

Prodi e Fassino che ribadiscono come la manifestazione di sabato non abbia cambiato di una virgola la loro finanziaria rifiutano di capire come il loro governo abbia cambiato di molto l’Italia e la sinistra che non può permettersi di restare appiattita sulla linea di un governo che ha scelto di compiacere solo il capitale ed i grandi interessi, impoverendo sempre più tutte le classi sociali ad iniziare da chi povero già lo è. Senza questa consapevolezza e le opportune reazioni sarà proprio la sinistra a diventare la nuova “Forza Italia” destinata a rimanere alla finestra imbalsamata nella sua immobilità.

Marco Cedolin

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
rekit
Inviato: 3/12/2006 22:46  Aggiornato: 3/12/2006 22:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
straquoto tutto l'articolo.

anche se in verita' vedere personaggi in giacca e caravatta lamentarsi di essere rimasti in mutande continua a lasciarmi quantomeno basito.

fiammifero
Inviato: 3/12/2006 23:15  Aggiornato: 3/12/2006 23:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Il popolo di Berlusconi è sicuramente infarcito di retorica, incline all’egoismo, molto teledipendente e scarsamente acculturato politicamente ma oggi è costituito da gente vera che per la prima volta sta scoprendo come si possano riempire le piazze per manifestare le proprie idee e come sia incredibilmente bello ritrovarsi in tanti, tantissimi a farlo.

Guardate come cambia la frase sopra citata:
Il popolo è sicuramente infarcito di retorica, incline all’egoismo, molto teledipendente e scarsamente acculturato politicamente ma oggi è costituito da gente vera che per la prima volta sta scoprendo come si possano riempire le piazze per manifestare le proprie idee e come sia incredibilmente bello ritrovarsi in tanti, tantissimi a farlo.
Come direbbe Cornacchione " Silvio ha lasciato il suo Alter-Ego a Montecitorio

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
fantozzi
Inviato: 3/12/2006 23:23  Aggiornato: 3/12/2006 23:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/12/2005
Da: non da qui
Inviati: 154
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Un brutto articolo che parla di brutta gente teledrogata,illusa che la politica risolva i loro problemi.
2 milioni?
Ma nessuno lo ha sputato in faccia?
Sto scrivendo e cancelando,scrivendo e cancelando,mi e impossibile trovare le parole....

il problema dell'umanita e che gli stupidi sono strasiguri di sè,mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi.
-bertrand russell-
nonno
Inviato: 3/12/2006 23:45  Aggiornato: 3/12/2006 23:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/7/2006
Da:
Inviati: 183
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Questo Governo è una catastrofe ed in pochi mesi ha disilluso anche il più ottimista degli elettori di sinistra e di centro sinistra. E sfido chiunque a provare che questo Governo è "un pò meno peggio del precedente" .questa è stata una frase ricorrente con la quale alle ultime elezioni tanti sinistri, io compreso, hanno tentato di vincere la nausea e votare il liberismo-atlantsismo-goldmansachismo di Prodi-Bonino-Rutelli-Mastrella-Craxi. Magari appigliandosi alla speranza che nei partitini sedicenti "sinistra radicale" fosse rimasto qualche politico "con le palle" e con qualche valore, pronto a correggere almeno lievemente a sinistra la linea di un Governo inevitabilmente liberista.
Ma sono rimasti tutti delusi.
E a questo schifo bisognsa reagire proprio riscoprendo "il piacere di socializzare, stare insieme, manifestare. Quel piacere che alla gente di sinistra oggi è interdetto pena essere classificati come estremisti e disfattisti."
Ma dubito che questo piacere c'entri qualcosa con la manifestazine di Roma della CDL. Se si vuole trovare qualche motivo per sperare si guardi ai dirigenti fiom che in spregio alle direttive dei capi della CGIL che avevano decretato "nessuna protesta contro il Governo amico" sono scesi in piazza a favore di chi lavora. Si guardi ai 200.000 e passa che hanno protestato contro la precarietà (quella di centro-sinistra e quella di centro-destra) a Roma. Si guardi ai 20.000 che hanno manifestato a favore della Palestina nonostante il "killeraggio mediatico" promosso tanto da Bertinotti quanto da Fini, tanto dai radilali liberali per Israele quanto dalla "sinistra per israele". Si guardi agli oltre 20.000 che hanno manifestato a Vicenza per ridare all'Italia uno straccio di sovranità nazionale, sovranità svenduta tanto dai governi centrosinistri che centrodestri. Ma non poniamo fiducia a chi va in piazza a gridare "meno tasse più tagli", a chi sfila insieme ai camerati di forza nuova, a chi protesta contro un Governo "tropo di sinistra, troppo poco filo-americano, troppo amico di hezbollah!!".
Ha poco senso manifestare insieme al centrosinistra quando al Governo c'è Berlusconi e manifestare insieme al centrodestra quando al Governo c'è Prodi. Diciamocelo una vlta per tutti: fanno schifo entrambi, l'uno non è la soluzione all'altro e vicevera. Manifestiamo per dei principi sacrosanti, come hanno fatto a Vicenza, come hanno fatto i precari a roma. Principi che non sono ne di centrodestra ne di centrosinistra

roberto55
Inviato: 3/12/2006 23:46  Aggiornato: 4/12/2006 0:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/9/2006
Da:
Inviati: 327
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Non so a voi… ma a me la manifestazione a Roma di ieri ha ricordato il 14 ottobre 1980, la famigerata marcia dei 40.000 a Torino.
Il simbolo della disfatta del movimento sindacale e della sinistra, dopo 35 giornate di sciopero contro la ristrutturazione e i licenziamenti voluti dalla nuova dirigenza Fiat.

E non si trattò di una semplice sconfitta sindacale, ma di una capitolazione culturale: fu la fine di una stagione e l’inizio dei devastanti anni ‘80.
Il neoliberismo come protagonista unico delle politiche economiche e sociali.

Non vorrei che la manifestazione di ieri suonasse come un campanello d’allarme simile: non antisindacale, in questo caso, ma di sconfitta dei vari movimenti spontanei sorti in questi anni: dai comitati no-Tav ai variegati gruppi del pacifismo, dell’ambientalismo, della nonviolenza… della protesta contro il precariato, contro le nuove povertà...

Non so a voi, ma c’è qualcosa nell’aria che mi preoccupa… come un specie di “grande normalizzazione” che sta per colpirci…

roberto

Nell' avatar: Hans Hartung, Composition T49. Frammento.
ptimolla
Inviato: 4/12/2006 3:35  Aggiornato: 4/12/2006 3:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/7/2006
Da: Taranto
Inviati: 353
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Non quoto affatto il post..

Gran parte della gente che e' scesa in piazza ,sono persone che non sanno cosa sono le tasse,perche' si pagano le tasse,cosa sono le imposte...oppure non le pagano entrambe...e a volte sono anche imprenditori che non vogliono pagare ne' l'une ne' l'altre ,ne' i contributi !

Se avessero la benche' minima nozione ,capirebbero che per fare
la salerno-reggio c.
bisogna paga'!!!

per aggiornare i contratti di lavoro degli statali bisogna paga'...

per finanziare la sanita',l'istruzione e gli altri servizi bisogna paga'...

per fare il cuneo fiscale che dovrebbe avvantaggiare le imprese con + di 50 operai(e consentire di mantenere i posti di lavoro) bisogna paga'..

per colmare il buco di interessi causato dal debito pubblico bisogna paga'...ect ect..

Se qualcuno che ha governato per 5 anni e che ha avuto 2 possibilita' per fare le grandi cose che prometteva...

portare ricchezza,prosperita' e benessere agli italiani ,avesse avuto la diligenza del buon padre di famiglia,a quest'ora magari saremmo nella m..da uguale ,

ma avremmo almeno la testa fuori per respirare !!!
Invece siamo sotto e ci stiamo affogando.

Quindi in definitiva ,
invece di dire sempre che era meglio se votavo quell'altro(tanto lo sappiamo tutti che i politici fanno schifo tutti..) e stessimo un buoni per consentire a chi sta tentando di realizzare un progetto di 5 anni....FAREMMO UNA SANTA COSA!

Quando il mandato sara' finito,si tirano le somme:
hai fatto bene? Ok,meriti di essere rieletto!
Hai fatto male?Ok,vai a raccogliere le cicorie nei campi per altri 5 anni!

Fare una manifestazione per una finanziaria che ancora non e' entrata in vigore e' una manifestazione da Ko...oni!

PERKE' NON AVETE MANIFESTATO CONTRO LA LEGGE BIAGI,QUALKE ANNO FA'?

Eppure e' stato con quello che ci hanno tolto i soldi,
il diritto al lavoro,
il diritto di sposarci,
il diritto di avere dei figli,
il diritto di vivere tranquillamente(senza avere il problema di come pagare la rata o la bolletta..)

e a qualcuno hanno tolto pure la vita !!!
Visto che il precariato ha portato un'impennata di MORTI BIANCHE dovute all'incompetenza del personale lavorante nelle aziende + pericolose,in cui si richiede una certa esperienza.(ILVA di Taranto ad es.)

Legge di Murphy sulla ricerca
Una ricerca abbastanza lunga tendera' a confermare ogni teoria.


Legge di Maier
Se i dati non corrispondono alla teoria, vanno eliminati.
Alfione
Inviato: 4/12/2006 9:13  Aggiornato: 4/12/2006 9:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/6/2006
Da:
Inviati: 39
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Guardando solo per qualche secondo il Cavaliere che delirava davanti al "suo" popolo ho confermato ancora una volta che non è un caso se il fascismo è andato al potere ed è durato 20 anni .... con un popolo così bovino! Ogni volta che sento quell'individuo mi vergogno di essere italiano !

Gli italiani hanno la memoria davvero molto corta. Ricordate il clima di appena un'anno fa? Una consistente maggioranza (sopra il 60%) ne aveva piene le scatole del governo di centro-destra. Grazie alla fantasia malata di Tremonti ci stavamo allegramente avvicinando ad una situazione sudamericana dopo 4 anni spesi a difendere soprattutto gli interessi della premiata ditta Silvio e figli e amici.

Adesso, improvvisamente, vediamo una manifestazione in cui la gente delira per un Capo che non è arrivato da Marte con delle idee meravigliose ........ ma che abbiamo già visto all'opera (o meglio all'operetta) per 5 anni.
Ma ........ no ....... poverino ..... non lo hanno lasciato governare. Ma come? Con la maggioranza parlamentare che aveva?
Ma siamo tutti diventati dementi?

No, io non mi rassegno al qualunquismo che vuole Prodi e B. accomunati in un unico giudizio. Penso che forse c'è ancora un piccolo spiraglio per sperare di essere governati da persone responsabili che taglino le ali estreme dello schieramento politico, altrimenti nel giro di 2-3 anni saremo ridotti come l'Argentina, ed allora voglio vedere quegli stessi demenziali operai, dipendenti pubblici, precari, studenti, pensionati, casalinghe andare in piazza contro il Berluscon-Peron.

Buona notte e ........ buona fortuna

tccom
Inviato: 4/12/2006 9:16  Aggiornato: 4/12/2006 9:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
@ptimolla,
Citazione:
Gran parte della gente che e' scesa in piazza ,sono persone che non sanno cosa sono le tasse,perche' si pagano le tasse,cosa sono le imposte


non è detto...potrebbe essere gente che sa cosa sono e NO N LE VUOLE PAGARE. Potrebbe essere gente interessata alla sanità pubblica solo quando ne potrebbero aver bisogno; potrebbe essere gente a cui no frega una cippa del contratto degli statali, perchè "tanto sono tutti dei fancazzisti" o al massimo non sono loro parenti o amici...

la verità è che questa gente non ha la minima idea di cosa vuol dire vivere in una società....è gente che persegue esclusivamente il proprio interesse e senza la minima idea di cosa sia un principio etico e morale...
la gente di sinistra è diversa secondo me...il problema è che a non essere diversa, è la gente che la rappresenta...

...molto più simile a quei fessi che hann omanifestato ieri, che alla loro "base"...e da persona di sinistra, la cosa mi fa alquanto incazzare
...quanto gli darei fuoco volentieri

ps: e cmq alla luce di letture sul signoraggio, la riserva frazionaria e le altre zozzerie monentarie, mi sono stupito di fronte al pensiero, che ho avuto, che in fondo la "politica del buffo" su cui si fonda l'idea economica di questa ridicola "destra", sia preferibile alla politica del..."DEBITO PUBBLICO da risanare". Che sembra tanto l'unica cosa che interessa a sta gentaccia che governa ora

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 9:57  Aggiornato: 4/12/2006 9:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Che questo governo abbia fatto già diversi errori è indubbio.
Ma mi chiedo se qualcuno di noi ha letto il testo della finanziaria? Si? No? O l'avete tutti visto alla tivù che ci aumentano le tasse? Il fatto è che l'Italia è stata (ed è ancora) ad un passo dal fallimento e ed è altrettanto indubbio che gli ultimi cinque anni sono stati quanto mai determinanti per arrivare alla situazione odierna. Dunque è quasi ovvio che un governo che voglia fare gli interessi del paese si deve mettere a fare i conti con una situazione difficile e fare una finanziaria seria. Detto questo è ovvio che bisognerebbe riformare tutto il sistema, bandire l'illegalità e la corruzione. Certo questo governo non è tutto composto da individui degni di stima e dubito che riuscirà a raggiungere tale obiettivo. Ma penso che qualche passetto lo farà, penso che i prossimi mesi saranno all'insegna di qualche riformuccia, di un pochino più di impegno verso il paese. Basterebbe anche un po', visto che siamo reduci dall'armata brancaleone. Dobbiamo però essere consapevoli di quello che succede, giustamente critici verso gli errori ma pronti a recepire i problemi e accettare le soluzioni razionali. Fidiamoci di meno della propaganda, fidiamoci meno della tivù, assumiamoci la nostra parte di responsabilità (siamo stati "noi" a portare al governo l'incompetenza e il malaffare fatta coalizione). Cerchiamo di rensponsabilizzarci perchè altrimenti è utopico sperare che l'attuale classe di governo lo faccia per noi, con tutta la buona volontà c'è il richio che si rinunci a fare sul serio.
L'alternativa è quella che abbiamo visto ieri in piazza. Preferisco non commentare l'attacco collettivo di demenza che ha portato tutta quella gente in piazza ad esaltare i portatore di libertà. La libertà di delinquere, di rubare, di evadere, di corrompere, di arricchirsi, di mentire.....
Cerchiamo di essere critici ma onesti, cerchiamo di essere la guida severa di questo governo, non il braccio populista del nano. Per carità un po' di ragione in questo paese!

Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 10:00  Aggiornato: 4/12/2006 10:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Certo che la convinzione della "gente di sinistra" di stare sempre dalla parte giusta è davvero impressionante...

Poveri noi!

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 10:05  Aggiornato: 4/12/2006 10:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
pax, "giusta" è un parolone, conosco le magagne di prodi, non approvo le privatizzazioni sfrenate. Ma questa la si può definire dialettica politica. La cosa è ben diversa da ciò che rappresenta il centro destra italiano e berlusconi in particolare. Cavolo abbiamo avuto 5 anni per appurarlo. Per capire quali sono le priorità di questo individuo, quali le tattiche, e i mezzi. Se non lo capisci è inutile che parliamo di massimi sistemi in questo sito.

Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 10:08  Aggiornato: 4/12/2006 10:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Cavolo abbiamo avuto 5 anni per appurarlo. Per capire quali sono le priorità di questo individuo, quali le tattiche, e i mezzi. Se non lo capisci è inutile che parliamo di massimi sistemi in questo sito.

Benissimo: aspettiamo altri cinque anni e vediamo se capisci anche tu quali sono le priorità di Prodi.

Chissà che non serva a farvi togliere i paraocchi una volta per tutte.

cocis
Inviato: 4/12/2006 10:23  Aggiornato: 4/12/2006 10:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
prodi orami vive nel mondo dei sogni...

ilberneri
Inviato: 4/12/2006 10:27  Aggiornato: 4/12/2006 10:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/3/2006
Da: Coimbra
Inviati: 238
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
La piazza degli altri/1

"Le scorciatoie attraverso le vie giudiziarie, le scorciatoie attraverso i colpi di piazza, le scorciatoie attraverso i colpi di pistola non fanno parte di una democrazia"
(Silvio Berlusconi, dopo la grande manifestazione della Cgil con 3 milioni di lavoratori contro la riforma dell'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, 26 marzo 2002)

"Tre milioni di lavoratori sono scesi in piazza contro la finanziaria? Io penso a quei 20 milioni di lavoratori che sono rimasti a casa"
(Silvio Berlusconi, 15 ottobre 1994)

(4 dicembre 2006)


tra l'altro nel 2002 e 94 si era scioperato o sbaglio?
messaggio ben diverso da farsi una gita pagata a roma il sabato ......

"l'utopia esiste, è radicata nello spirito degli uomini.Credo che sempre di più il capitalismo le sue logiche appaiano inutili.Il mio cervello,il mio sapere,i miei desideri non hanno più bisogno di un padrone:io, individuo lavoro nella mia autonomia
NeurOmar
Inviato: 4/12/2006 10:30  Aggiornato: 4/12/2006 10:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2006
Da: Milano
Inviati: 101
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Qui si parla di un governo che per la questione palestinese predica la equidistanza ma all'atto pratico ha accordi militari con Israele. A parte che l'equidistanza in questo caso vuol dire complicità con uno stato che fa del crimine e del soppruso la sua normale condotta...Chi a destra temeva a derive tropo a sinistra di questo governo puo' dormire sogni tranquilli.

Piu' gente si decide a superare i vecchi schemi mentali destra/ sinistra meglio è, mi sembra che ormai questo tipo di competizione sia solo una maschera che fa comodo mostrare agli elettori.

Sarebbe bello vedere manifestazioni non ingabbiate dai colori politici, in una finzione di democrazia manifestare con una bandiera di rifondazione o forza Italia ha poco senso.Tutto questo non fa altro che alimentare l'illusione di una democrazia che se ancora esiste si occupa soltando di problematiche marginali, ingabbiata nelle decisioni piu' importanti dai poteri economici e sovranazionali..vedi il WTO.

Mi viene in mente una canzonetta di Gaber ..ma cos'è la destra? cos'è la sinistra?...

Alfione
Inviato: 4/12/2006 10:39  Aggiornato: 4/12/2006 10:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/6/2006
Da:
Inviati: 39
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Di quali paraocchi stai parlando, Paxtibi ?

Il più grande paraocchi che conosco è quello di chi inneggia al Grande Comunicatore dalla testa colorata e non vuole sapere come ha fatto i soldi.
Tu che frequenti un sito come questo (sia sempre santificato il Mazzucco) sicuramente ti sarai informato di come ha fondato il suo impero e da chi è stato finanziato.
Pur di non farmi governare da un tale individuo sarei disposto a ricorrere a tutti i mezzi, ed è l'unica persona contro il quale combatterei fino alla morte. Forse riuscirei a digerire il suo cagnolino Fini come capo del governo, ma non lui.

Ricordiamoci sempre del motto del suo modello di riferimento, la Sig.ra Tatcher: "Non esiste una società, ma un insieme di uomini, donne e famiglie".
Se questo è il modello di convivenza che la maggioranza degli italiani vuole, è meglio sfasciare tutto, costi quel che costi !

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 10:42  Aggiornato: 4/12/2006 10:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
leggetevi travaglio, non è necessario essere dalla parte di prodi per capire di che pasta sia e che cosa sia Berlusconi. Questo affrontare lo schifo di berlusconi banalizzandolo e derubricandolo a normale amministrazione all'italiana è vergognoso. E ancora più vergognoso è rispondere nominando le magange presunte e non del concorrente. Io non vi sto dicendo di essere per forza di sinistra, vi sto dicendo che se non vedete cosa sia la destra italiana siete un pochetto scarsi come complottisti. Anzi comincio a pensare che tutto questo complottismo (di cui condivido tutto) sia pericoloso perchè comodo per distogliere l'attenzione e deviare lo spirito critico verso qualcosa di lontano dai problemi italiani. Ecco spiegato come mai matrix abbia il permesso di parlarne. Diciamo che per i tonti c'è cogne e per la gente con più sale in zucca c'è l'11 settembre. Tutto però fa brodo al fine di evitare di far pensare e parlare criticamente della situazione italiana, dei processi ai potenti, delle leggi incostituzionali, delle amicizie e complotti politico-mafiosi. Bah!

Redazione
Inviato: 4/12/2006 10:50  Aggiornato: 4/12/2006 10:50
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Mi riallaccio al post di NeurOmar, e mi domando: una volta che abbiamo capito - e non ditemi a questo punto che non l'abbiamo capito! - che quello del governo è solo un teatrino, in cui cambia la maschera ma chi muove i fili è sempre lo stesso, com'è che ricadiamo ogni volta della diatriba - perquanto educata, ci mancherebbe - della contrapposizione destra-sinistra?

Dov'è che questo "era meglio" questo di quello, scusate?

Come si può stabilire cosa sia "meglio", quando è chiaro che ci viene tolto in partenza il novanta per cento dei beni che produciamo, e che veniamo regolarmente tenuti sul baratro dell'indigenza da un (nemmeno tanto) sofisticato gioco di inflazione - aumento dei prezzi - cazzocompagnisciopero - aumento dei salari - nuova inflazione, per lasciarci ad arrabattare con il restante dieci da dividere fra tutti?

E' chiaro che finchè noi continueremo a discutere se era "meglio" il centro-destra o il centro-sinistra, avrà perfettamente ragione chi ce lo ficca regolarmente dove non batte il sole. Anzi, fa benissimo a farlo, a questo punto.

Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 10:51  Aggiornato: 4/12/2006 10:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Forse riuscirei a digerire il suo cagnolino Fini come capo del governo, ma non lui.



vi sto dicendo che se non vedete cosa sia la destra italiana siete un pochetto scarsi come complottisti.

E io ti sto dicendo che se non vedi cos'è la sinistra italiana ti dev'essere caduta una grossa fetta di mortadella sugli occhi.

lesath
Inviato: 4/12/2006 10:51  Aggiornato: 4/12/2006 10:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/9/2005
Da:
Inviati: 62
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Al di là di ogni visione di parte, quelli di Prodi sono gli unici governi che mi hanno portato soldi...

La legge contro l'usura hanno permesso a milioni di italiani di rinegoziare il mutuo precedentemente stipulato a tassi di usura.

Quest'anno finalmente c'è un governo che dà assegni famigliari a famiglie numerose, la prima volta dopo 60 anni di politica "verso la famiglia" che in realtà non portavano nulla !

Tra me e mia moglie la finanziaria, con riduzione di irpef e assegni famigliari, ci porterà quasi 500 € all'anno.

Berlusca ha tagliato fondi alle regioni, tutto oggi si paga di più per colpa sua.

Quelle persone che hanno manifestato sabato i conti in tasca se li sono fatti ?

---------------------------------
Siamo già tra di voi. Guardatevi bene intorno e ci vedrete.
sick-boy
Inviato: 4/12/2006 10:52  Aggiornato: 4/12/2006 10:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Al di là di tutto....per anni nel nostro paese ha governato il più ricco...fa da ridere..

- "chi è il vostro capo?"

"ehm...quello che ha più soldi.."

- "e come li ha fatti??"

"ehm...boh.."

- "ma...vendeva delle cose almeno?"

"più o meno...vendeva eidola".

alexg
Inviato: 4/12/2006 10:56  Aggiornato: 4/12/2006 10:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/5/2006
Da: Sybar
Inviati: 179
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Amici miei, leggendo i commenti mi stupisco di trovare qualcuno che ancora crede che votando possiamo cambiare l'italia.
Mi stupisco di leggere commenti da "tifosi" di una ideologia o dell'altra.
Io, purtroppo, non vedo una via d'uscita.
"Interessi forti" ci mettono gli uni contro gli altri fino a dimenticare da dove veniamo, indicandoci una strada che non e' nel nostro interesse, nostro di noi cittadini italiani.
Non esiste un governo che agisce come "il buon padre di famiglia".
Dimostratemi il contrario, se credete.
Ma non chiedetemi un atto di fede.
Io vedo tre schieramenti:
1) gli italiani tutti;
2) poteri forti internazionali;
3) la classe governante agli ordini del punto 2) ma pagata dal punto 1).
Sabato 2 non e' successo niente... e' stata solo organizzata una valvola di sfogo.
Io non ho soluzioni al nostro problema.

Saluti

Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.

"Democrazia" è due lupi e una pecora che decidono ai voti cosa mangiare.
"Libertà" è la pecora ben armata che contesta il voto.
NiHiLaNtH
Inviato: 4/12/2006 11:00  Aggiornato: 4/12/2006 11:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Questi qui sono indottrinati quasi allo stesso livello dei coglioni di destra. Spero proprio che prodi vi lasci tutti in mutande.

PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 11:01  Aggiornato: 4/12/2006 11:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Ognuno ha i suoi paraocchi alfione, e riprendere l'altra parte perche' ha una pagliuzza (si fa per dire) in un occhio non giustifica il non vedere la trave che c'e' dalla parte di quelli tanto buonini.

E' la "Forca Logica": vuoi andare nella padella o nella brace?
Il paraocchi piu' grande ce l'hanno quelli che stanno a discutere della padella o della brace senza vedere chi se li sta divorando.

Le adunate oceaniche del "popolo/pollo" (analogia nata quando si era ribattezzato "servire il Popolo" con il piu' acconcio "Servire il Pollo") di sinistra contro "Il bandanato" erano cosi' diverse da queste?
Il "Pollo" ha sempre ragione in quanto tale?
O magari i sinistrosi vanno alle manifestazioni perche' vogliono usufruire a gratis di tutti i supposti privilegi che lo stato elargisce (cosi' dicononci i lor signori, bonta' loro) grazie alla refurtiva fiscale? Un po' come ringraziare il brigante perche' ci lascia indossare le scarpe usate del nobile che viaggia nella stessa nostra carrozza dopo avere fregato democraticamente tutto a tutti. Contenti, eh?

E poi, a proposito di manifestazioni, il treno gratis e il rimborso spese (una quindicina di anni fa 15.000 lirette con cui potevi andare a mangiare in qualche ristorantuccio carino e romantico "de Roma" con una delegata sindacale con cui avevi fatto conoscenza all'andata, sperando nella felice conclusione in un vagone cuccette vuoto al ritorno, visto che la maggior parte dei poveretti manifestanti si fermavano a Roma per il week-end - cosi' ho anche spiegato perche' le manifestazioni sono spesso il venerdi') non e' che magari contribuiscono a trovarla, quella milionata di persone sempre pronte a protestare contro la finanziaria, di qualsiasi parte politica sia?

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
sick-boy
Inviato: 4/12/2006 11:02  Aggiornato: 4/12/2006 11:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Qui un ottimo articolo

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 11:05  Aggiornato: 4/12/2006 11:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
PAX lasciamo perdere per un attimo la sinistra ( che a mio avviso almeno un po' lavora, che permetterà alla mia famiglia di ricevere nuovamente gli assegni familiari dopo anni, che sta facendo una buona ridistribuzione delle tasse, che non si permette di delegittimare altri poteri dello stato, vedi magistratura, che non controlla tutti i media, che non fa leggi ad personam, che non fa condoni, che, speriamo, cercherà di arginare un po' il fenomeno evasione e, cosa ancora più importante, trsmette una cultura anti evasione antitetca alle parole del nano, che, aldilà delle considerazioni geopolitiche di sicuro non può essere più neocon dei forzisti...ecc)
io parlo di accorgersi della destra...tutto qui. Se però invece di prendere in esame l'oggetto del mio discorso ti metti a rispondere come un babino di 5 anni che dice "vabbè ma anche il tuo è brutto nà na na na nà" e fa la linguaccia, allora lascia perdere e datti all'ippica. Anzi facciamolo tutti. Non c'è abbastanza sensibilità e realismo politico per essere utili al mondo. Possiamo aver capito il complotto dell'11 settembre. Ma è solo grazie a chi in america non sta a sentire i tg e ragiona con la sua testa delle magagne del suo governo. Noi non impariamo mai.

PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 11:07  Aggiornato: 4/12/2006 11:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Se però invece di prendere in esame l'oggetto del mio discorso ti metti a rispondere come un mabino di 5 anni che dice "vabbè ma anche il tuo è brutto nà na na na nà" e fa la linguaccia, allora lascia perdere e datti all'ippica.

No, all'ippica si diano tutti quelli che scommettendo sull'uno o sull'altro pensano di avere vantaggi, mentre il banco (la banca) vince inesorabilmente: chi e' il bambino dunque?

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 11:10  Aggiornato: 4/12/2006 11:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Sono stupito dal livello del dibattito!

Redazione
Inviato: 4/12/2006 11:12  Aggiornato: 4/12/2006 11:12
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
ALEXG: "Io non ho soluzioni al nostro problema".

Io sì. Ma non posso proporla perchè è troppo semplice per venire presa seriamente.

Krya
Inviato: 4/12/2006 11:12  Aggiornato: 4/12/2006 11:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/8/2005
Da: Toscana
Inviati: 438
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Che brutto leggere ultimamente, mi rendo conto che i danni che questo Paese ha subito sono gravissimi se non irrimediabili, la parola d’ordine è “slegato dalla realtà”, si usa ormai per tutto, và bene sempre, ma quale realtà la mia la tua quella dei videogame dove non si muore mai, quella dei reality dove si simula la fame e la gente ci piange anche pensando a quanto soffrono poverelli, quella di un’attore ex premier che recita svenimenti con tempismi fantastici, quella di un faccendiere con 5 volte una dose mortale di Polonio in corpo che prende il cappuccino ma in punto mortis dirà i nomi di tutta la rete di spie sovietici, magari sono compreso anch’io forse, tanto sarà vero perché come può mentire un morituro, quella di un Guzzanti che lo vuole morto a tutti i costi così magari salva il didietro e può anche piangerci sopra, quella della gente reale portata a Roma con 6 treni di 1° , 3.300 pullman gran turismo e 4 aerei, con cestino a base di prosciutto di Parma e bibite a scelta e che protestano perché forse pagheranno le tasse forse, quella del Fini che senza casco sfila sulla moto a braccio alzato salutando O.N., quella di chi come noi scrive una cifra criticando questo e quello, ponendoci un mare di domande tutte lecite e liquidando tutto poi con, tanto non cambio nulla sono tutti corrotti e figli di…
Certo che sono corrotti e figli di… ma io che nell’amministrare ci vivo, intanto vi chiedo che priorizzo le strade o le scuole?, attenti perché come fai fai uno lo scontenti sempre, l’altro del resto non ringrazia, ed è giusto, ha avuto quanto doveva nulla di più, potremmo scontentare tutti già che ci siamo, nessuno decide tanto si sbaglia sempre, e siamo corrotti sempre ed anche incompetenti e un po’ sadici perché no?.

Certo che è gente reale vera, anche quella delle saghe paesane lo è, amano il cinghiale e le parpardelle, però la gente delle saghe sa perché è lì, molti di quelli intervistati erano alla ricerca della De Filippi e fieri di mostrare le mutande antiTasse, fieri dell’insulto triviale momento di liberazione di un popolo oppresso da una dittatura “democristiana” dura e spietata senza cuore né testa, del resto i valori sono scomparsi e le idee anche, attenti non dico che non vanno considerati, ma cerco di capirne le specificità ed il lavoro non è da poco, certo sono passati i tempi delle ore passate in treno per essere convintamene alla manifestazione x o y rischiando spesso di persona ma l’impegno era l’impegno, non importa quanto poi sia servito, ha comunque formato una cultura.

Cultura antitetica dall’attuale dell’apparire e non essere, o peggio non avere consapevolezze.
Scrivo cose assolutamente criticabile ne sono pienamente cosciente, ma ho imparato anche questo, dire le cose che penso anche se sono scomode, criticando pur adoperandomi, non solo chi ho avverso ma anche chi non riconosco più di tanto, vero il mio “voto” è stato dettato dalla logica del meno peggio e questo per molti è già una gravissima prova di deficienza.

Mi sono anche scocciato della critica al comunismo italiano, associato sempre a crimini di altri, l’Italia non è mai stata la Cina né l’URSS né la Corea, sia chiaro una volta per tutte, non è una cosa di poca rilevanza, il comunismo in Italia non ha mai prodotto derive autoritarie né leggi razziali né ha cercato colonie né ha dichiarato guerre, non mi ha portato via familiari, non si è mai reso complice di genocidi ed è stato sempre una garanzia di democraticità, con tutti i suoi angoli bui e accordi dal dopoguerra ad ora, ma ha impedite più volte, forse con solo la sua esistenza più che volontà reale, che cambiassero epocalmente situazioni non certo sui binari della libertà, vero ha salvato Andreotti e questo può essere considerato un crimine verso l’intelligenza, ma anche volendo non riesco a vergognarmi del mio passato, perché vivo in Italia e non in Corea ed intelligenza vorrebbe che fossero giudicate le idee non le loro aberrazioni storiche e geopolitiche, ma forse basta dire di essere, per esserlo veramente o l’essere è il prodotto di quanto viene fatto? , perché se così è non si salva nessuno nemmeno chi resta immobile in quanto complice passivo del sopruso.

Comunque ora non esiste più, non ha più diritto e ragione di esistenza in Italia ma non lo stesso accade per altri, ma tra poco l’appiattimento e la perdita di valori renderà quanto scritto cosa assolutamente irrilevante ed inutile, quasi un reperto archeologico ormai incapibile per le generazioni futuri del codice a barre e del grande fratello.

Tornando un giorno da Roma in treno, ultimamente, ho incontrato un vero matto, che ha iniziato a dirmi “Dottò la vita è tutto un film… dottò ma chi sono gli attori?... dottò sono prigionieri in quella scatola” è andato avanti per un poco, a rifletterci inizio a dubitare della sua insanità mentale.

Riccardo

Ci sono crimini peggiori del bruciare libri, uno di questi è non leggerli. (brodsky)
lesath
Inviato: 4/12/2006 11:14  Aggiornato: 4/12/2006 11:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/9/2005
Da:
Inviati: 62
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Paxtibi: Sono stupito dal livello del dibattito!


e allora alzalo tu il livello del dibattito.

Rispondi alla semplice domanda: cosa ha fatto il governo Berlusconi per l'Italia negli ultimi 5 anni ?

E non rispondere la patente a punti !

---------------------------------
Siamo già tra di voi. Guardatevi bene intorno e ci vedrete.
WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 11:15  Aggiornato: 4/12/2006 11:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Ho capito che siamo assoggettati dai poteri forti. Ho capito che anche a sinistra sono portatove di tali poteri. Ma se vogliamo pensare che le cose possano cambiare bisogna votare per i corruttori, piduisti, quartopoteristi, mafiosetti? Tutti valori che favoriscono il tramonto della speranza che il parlamento rappresenti il popolo e il bene del paese. O la parte che, pur inquinata, perlomeno non fa di questi valori il fondamento della sua attività politica? Insomma vogliamo i poco coraggiosi infarciti di complici (sinistra) o direttamente i carnefici (destra)? Se poi si dice che è la stessa cosa, allora spariamoci!
Non è mai la stessa cosa. Che poi la politica non sia perfetta, che il mondo non lo sia non è una novità no?

Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 11:18  Aggiornato: 4/12/2006 11:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Rispondi alla semplice domanda: cosa ha fatto il governo Berlusconi per l'Italia negli ultimi 5 anni ?

Ha rubato e ucciso. Quindi?

...

Il signore ha l'aria trasognata, disse il portiere di notte. – Non sono il tipo, disse Pierrot. Ma spesso mi capita di pensare a niente. – È già meglio che non pensare affatto, disse il portiere di notte.
Raymond Queneau

PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 11:19  Aggiornato: 4/12/2006 11:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
cosa ha fatto il governo Berlusconi per l'Italia negli ultimi 5 anni ?

Non chiederti cosa possa fare il governo per te, ma cosa possa tu fare per il governo (dare via il culo ai banchieri, qualsiasi governo fantoccio ci mettano su).

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 11:22  Aggiornato: 4/12/2006 11:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Redazzucco

Citazione:
non posso proporla perchè è troppo semplice per venire presa seriamente.

Proponila, io la prendero' seriamente, lo juro!

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Redazione
Inviato: 4/12/2006 11:23  Aggiornato: 4/12/2006 11:23
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
KRYA. Resto sempre affascinato dai tuoi post, contemporaneamente densi di vita quotidiana e di alta filosofia.

Mi permetto di aggiungere solo una variabile al tuo teorema apparentemente già risolto: è davvero il mondo che "peggiora", o siamo noi che, crescendo, ne acquistiamo man mano consapevolezza?

Visto che la natura umana pare essere una costante universale, e che il mondo in cui ciascuna epoca vive è necessariamente una sua espressione, non sarà il punto di vista che si sposta, man mano che ciascuno di noi "cresce"?

lesath
Inviato: 4/12/2006 11:24  Aggiornato: 4/12/2006 11:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/9/2005
Da:
Inviati: 62
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Ho capito che siamo assoggettati dai poteri forti. Ho capito che anche a sinistra sono portatove di tali poteri. Ma se vogliamo pensare che le cose possano cambiare bisogna votare per i corruttori, piduisti, quartopoteristi, mafiosetti? Tutti valori che favoriscono il tramonto della speranza che il parlamento rappresenti il popolo e il bene del paese o la parte che, pur inquinata, perlomeno non fa di questi valori il fondamento della sua attività politica? Insomma vogliamo i poco coraggiosi infarciti di complici (sinistra) o direttamente i carnefici (destra)? Se poi si dice che è la stessa cosa, allora spariamoci!
Non è mai la stessa cosa. Che poi la politica non sia perfetta, che il mondo non lo sia non è una novità no?


Certo che no. E poi purtroppo in Italia non esiste uno con il coraggio di fare piazza pulita di tutto e di tutti e capace di mettere su uno stato sul modello nord-europeo.

Questo è quello che mi fa impazzire ! Perchè l'Italia non può essere come la Francia, Belgio, Olanda, Germania ? Non lo capisco !
Perchè in Italia le medicine devono costare il triplo che in Francia (anche quelle prodotte in Italia) ?
Perchè per tutti i prodotti per l'infanzia l'IVA non può essere al 5% come in altri Paesi europei ?
O avere una riduzione progressiva dell'IRPEF per ogni figlio fino arrivare al 50% per il 3° figlio ?
Perchè le la percentuale dei part-time in Italia non può essere ai valori dei paesi europei ?

---------------------------------
Siamo già tra di voi. Guardatevi bene intorno e ci vedrete.
NiHiLaNtH
Inviato: 4/12/2006 11:26  Aggiornato: 4/12/2006 11:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Se poi si dice che è la stessa cosa, allora spariamoci!


Cercare altri modi per cambiare le cose no, troppo difficile vero? Troppo sforzo mentale eh?

Redazione
Inviato: 4/12/2006 11:27  Aggiornato: 4/12/2006 11:28
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
PIKE: "Proponila, io la prendero' seriamente, lo juro!"

Ne riparliamo alle prossime elezioni. Ora non è decisamente il momento.

Noi siamo come le belle attrici che la danno al produttore e poi si lamentano perchè questo le relega in ruoli marginali.

Prova per una volta a non dargliela, e vedrai se non farà scrivere apposta per te un ruolo da Oscar.

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 11:29  Aggiornato: 4/12/2006 11:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
come siamo semplicisti pax. (non ti offendere, mi riferisco alla risposta)

Cmq il fatto stesso che in italia ci sia sempre meno senso dello stato è già una conseguenza infausta.
Che poi ci abbia mandato in iraq, che abbia bloccato i processi suoi e di amici, che abbia fatto leggi come la depenalizzazione del falso in bilancio (in italia va tutto male, le aziende faliiscono, i furbetti, ecc e quella legge è proprio fatta apposta), che abbia amministrato l'italia in un modo che nemmeno uno scimpanzè con la rabbia avrebbe potuto fare di peggio. Che abbia fatto aumentareil divario tra i ricchi e i poveri, che ci abbia quasi fatto uscire dall'europa, che abbia abbassato il livello democratico del paese (informazione, delegittimazione della magistratura, istigazione ad evadere ed ad essere il più furbo), che abbia convinto te e molta altra gente pur intelligente che una cosa vale l'altra. Sono tutti fattori che possiamo trascurare. L'importante è condannare l'altra parte che (pur potendo idealmente fare di meglio) sta mettendo delle pezze al paese. NO, non dobbiamo permetterglielo! Quel mortadella non può permettersi di tassare i ricchi, non può permettersi di metterci le tasse, il nostro motto è "ognuno si faccia gli affari suoi". Questa è la nostra idea di stato. Prodi vuole solo affamarci perchè è un sadico cattivo cattivo.

Qualcuno vuole approfondire la faccenda scaramella, mitrokin e la fabbricazione di dossier falsi sul conto di prodi? E' un buon esempio della tattica usata da Berlusconi per deviare il discorso e confondere le acque.

PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 11:30  Aggiornato: 4/12/2006 11:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
capace di mettere su uno stato sul modello nord-europeo.
Friggin' Hell, No!
E poi noi siamo piu' avanti: loro stanno mettendo su uno stato sul modello italiano.

L'erba del vicino e' uno degli argomenti preferiti da questi mentecatti: emigra e capirai. Auguri.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 11:33  Aggiornato: 4/12/2006 11:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Prova per una volta a non dargliela, e vedrai se non farà scrivere apposta per te un ruolo da Oscar.

Un dubbio a questo punto mi ha attanagliato, Capitano: ma dopo l'Oscar gliela danno?

Comunque aspettero' armato di entusiasmo come una molla carica che i tempi siano maturi, sempre fedele, tuo Pike.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 11:37  Aggiornato: 4/12/2006 11:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Cercare altri modi per cambiare le cose no, troppo difficile vero? Troppo sforzo mentale eh?


altri modi? l'unico modo è la conoscenza. Ma questo poi si deve tradurre nel votare qualcuno (magari un candidato migliore degli attuali , perchè la consapevolezza obbliga ad avere dei politici migliori). Sempre al voto si finisce. E non ci sarà mai la perfezione candidata alle politiche. Quindi arriva uno come voi e mi dice, tanto è sempre la stessa cosa, stesso burattinai, non c'è niente da fare. Bene....
O vuoi fare la rivoluzione?

Poi voglio sottolineare che non bisogna per forza appoggiare questa coalizione di governo per essere critici verso la destra. Io qui sembro un sostenitore sfegatato del centro sinistra, ma vi assicuro che ho una rabbia enorme per come vengono affrontate (e non ) certe cose, ho una gran rabbia per il fatto di dover sempre vedere certe schifezze (vedi indulto, mastella, ecc) ma ciò è ben diverso dalla coalizione degli xenofobi catto-criminali che abbiamo dall'altra parte. O NO???????

TAZMIN
Inviato: 4/12/2006 11:39  Aggiornato: 4/12/2006 11:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2004
Da:
Inviati: 56
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
A me questo autore comincia un po a dare nei nervi!
Scusate..ma mis embra un pochino troppo critico contro il governo;
non che Prodi&co non se le meritino, tuttavia, dobbiamo ricordarci da dove veniamo...5 anni di governo berlusconi..dove dobbiamo andare e con che cosa..cioè..con un apese malridotto!
Se a questo volgiamo aggiungere il fatto diosannare una manifestazione fatta da gente perlopiù eoista, che non vuole lo stato, le tasse, ma solo fare i cazzi suoi..bè..
mi sembra che si vada verso il ridicolo..
L'opposizione è giusto che protesti,
è giusto criticare la finanziaria x alcune imposte..ma andiamo a vedere nel complesso la manovra..
così
vedremo che non è male come qualcuno dice..anzi..
e tuttavia, sarebbe bello dare tutto a tutti.!
E' vero anche che è una manovra timida..ma rappresenta pur sempre un inversione di tendenza dopo il tremontismo..
E basta con questo disfattismo..
critiche sì..ma farci del male..nooo!

sick-boy
Inviato: 4/12/2006 11:39  Aggiornato: 4/12/2006 11:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Certo che sono corrotti e figli di… ma io che nell’amministrare ci vivo, intanto vi chiedo che priorizzo le strade o le scuole?
-----------------------------------------------------------------
straquoto: anche ponendo che i veri "padroni del mondo" siano altri, in ogni caso e destra e sinistra sono contrapposte nel modo di amministrare e distribuire le risorse. Mastrolindo, ad esempio, ha buttato via 12 miliardi di euro per abassare le tasse al ceto medio in maniera non sufficiente nè per essere percepita, nè per rilanciare i consumi: bella cazzata!

Il governuccio di sinistra, sempre a titolo di esempio, ha riformato il titolo V della Costituzione in maniera idiota, moltiplicando la spesa pubblica per l'amministrazione.

Il popolo manco si rende conto generalmente. Quindi va bene dire che "fanno tutti schifo", ma siccome non fanno schifo uguale giudichiamo CASO PER CASO.
--------------------------------------------------------
intelligenza vorrebbe che fossero giudicate le idee non le loro aberrazioni storiche e geopolitiche
----------------------------------------------------------

Ma è un idea diffusa tra gli intellettuali già a partire dalla fine dell'800 quella secondo cui un idea non esiste se non nella sua concretizzazione storica. Concordo con la tua difesa del PCI, ma quando si parla di comunismo bisogna avere in ogni caso BEN presente URss e Repubblica popolare Cinese

Max_Piano
Inviato: 4/12/2006 11:41  Aggiornato: 4/12/2006 11:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Il popolo di Berlusconi è sicuramente infarcito di retorica, incline all’egoismo, molto teledipendente e scarsamente acculturato politicamente ma oggi è costituito da gente vera che per la prima volta sta scoprendo come si possano riempire le piazze per manifestare le proprie idee e come sia incredibilmente bello ritrovarsi in tanti, tantissimi a farlo.


Un conto è manifestare le prorie idee (purchè le si abbia), un'altro è andare in piazza senza obiettivi protestando insieme a un vecchio demagogo populista il cui unico e reale rammarico è solo quello di non essere più sul tronetto a mangiarsi quello che resta della torta.

sick-boy
Inviato: 4/12/2006 11:41  Aggiornato: 4/12/2006 11:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Ne riparliamo alle prossime elezioni. Ora non è decisamente il momento.

Noi siamo come le belle attrici che la danno al produttore e poi si lamentano perchè questo le relega in ruoli marginali.

Prova per una volta a non dargliela, e vedrai se non farà scrivere apposta per te un ruolo da Oscar

Non si lancia il sasso e poi si toglie la mano (vedi anche la "nuovissima sezione undicisettembre" )

PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 11:43  Aggiornato: 4/12/2006 11:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Sempre al voto si finisce.

Ricordati che devi morire. Ma andarsi a cospargere di olio e distendersi sulla graticola muniti di Diavolina (marchio registrato) e fiammiferi dopo avere tagliato la legna e spalato il carbone per la brace, mi sembra un po' eccessivo.
Citazione:
O vuoi fare la rivoluzione?

Si. La rivoluzione comincia da dentro il nostro cervello. Non pensare a loro e puf! si dileguano. Facile.
Ma vedo che e' una magia difficile per troppe persone.....

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Krya
Inviato: 4/12/2006 11:44  Aggiornato: 4/12/2006 11:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/8/2005
Da: Toscana
Inviati: 438
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Massimo il problema nasce quando, ti viene offerta e tu la rifiuti,non diamo per scontato le cose del mondo.

Un difetto del tuo addendum è il concetto di crescita su questo dovremmo discutere.

Un' abbraccio

Riccardo

Ci sono crimini peggiori del bruciare libri, uno di questi è non leggerli. (brodsky)
francesco7
Inviato: 4/12/2006 11:44  Aggiornato: 4/12/2006 11:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Spero che qualcuno abbia visto l'intervista di Serena Dandini a Marco Travaglio ieri sera su Rai Tre per la presentazione del suo nuovo libro. Tra le altre cose si è parlato di bufale (quelle che Paolo Atti è così bravo a smacherare), come quelle sulla pandemia inventata dell'aviaria che ha fruttato profitti miliardari alle case farmaceutiche, come quelle sul traffico di uranio con il Niger da parte del regime di Saddam Hussein inventate dai nostri solerti servizi segreti, come quelle sulle presunte tangenti nell'affare Telecom Serbia svelate da uno stuntman de noantri tale Igor Marini, come quelle che indicano Prodi e Pecoraro Scanio come ex agenti del Kgb, come quelle sul milione di posti di lavoro promessi in campagna elettorale, come quelle sull'abolizione dell'ICI da parte del portatore nano di conflitti d'interesse, come quelle che lo stesso ha sparato sul palco nella manifestazione del 2 dicembre, del tipo:"La sinistra vuole dividere il Nord dal Sud!". Cos'è più grave: bruciare le bandiere italiane col fascio littorio o fischiare l'inno italiano? Se stiamo dialogando su questo forum è perchè a noi interessa sapere tutto sui processi a Berlusconi (anche solo per il fatto che per 5 anni è stato il nostro presidente del consiglio) ed invece, durante tutti questi anni dalla TV abbiamo saputo nei minimi particolari quante gocce di sangue c'erano sui pantaloni del pigiama della madre del piccolo Samuele, quante stanze avesse la villetta dei Lorenzi....questa è pura e semplice disinformazione, quella che noi stessi cerchiamo di combattere su questo sito.

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
brain
Inviato: 4/12/2006 11:48  Aggiornato: 4/12/2006 11:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/1/2006
Da:
Inviati: 135
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Visto che la natura umana pare essere una costante universale, 
e che il mondo in cui ciascuna epoca vive è necessariamente una sua espressione,
 non sarà il punto di vista che si sposta, man mano che ciascuno di noi "cresce"?


Quoto al 100%!

Forse sopravvalutiamo noi stessi! Pensiamo di essere migliori, ma alla fine siamo anche peggio di quanto ci si possa aspettare!
Destra , sinistra che importa ... tanto questo sarà il sistema paese!
Purtroppo non vedo soluzione perchè ritengo che è lo stesso "uomo" ad essere malato!

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 11:51  Aggiornato: 4/12/2006 11:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
ecco, questo è il punto TAZMIN.
Qui con il pretesto che il governo non è perfetto si legittima una coalizione che ci ha rovinati, si legittima e si apprezzano, ma sopratutto si condividono slogan vuoti e falsi.
Non si capisce che si può essere critici ma in modo onesto e costruttivo. Si crede ancora alle parole del nano e non si vedono gli orrori che si porta con se, non si vedono le ingenuità e l'ignoranza che porta quella povera gente (quella in buona fede) a credere al duce tascabile. Non si vedono le incredibili somiglianze col piano di rinascita democratica. Qui molti sono solo chiacchere e distintivo. Si fregiano di essere portatori di verità, ti dicono che il mondo è in mano alle banche e ai banchieri. Hanno scoperto l'acqua calda. La democrazia è malformata certo,e lo si grida (giustamente) ai quattro venti. Però non si accorgono che molto più concretamente essa sta morendo di cancro metastatico (mediastatico). Mentre loro si preoccupano della menomazione, non vedono che c'è anche di peggio e che non si possono chiudere gli occhi perchè tanto se guarisce il cancro ci ritroviamo sempre con un diversamente abile. Che facciamo? lo sopprimiamo il paziente? Cosa proponete? Scegliamo un leader autoritario ma illuminato che ci riporti sulla retta via, ci sleghi dal potere americano e delle banche, e ci conduca verso un paese migliore? Sicuri che poi non si degenera verso....vediamo un po'.... il fascismo????

PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 11:53  Aggiornato: 4/12/2006 11:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Se stiamo dialogando su questo forum è perchè a noi interessa sapere tutto sui processi a Berlusconi

Non ne posso piu', staccategli i fili e cade come una marionetta: i fili sono tutto l'interesse che gli dimostrate. Non ho bisogno di passare la mia vita a dimostrare che l'olio di ricino e le manganellate fanno venire lo stress, meglio occuparsi di come NON VENIRE MANGANELLATI.
Citazione:
(anche solo per il fatto che per 5 anni è stato il nostro presidente del consiglio)
E' doveroso, dunque.
Citazione:
questa è pura e semplice disinformazione, quella che noi stessi cerchiamo di combattere su questo sito.
A me sembrava che si volesse informare, su questo sito.....

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
TAZMIN
Inviato: 4/12/2006 11:54  Aggiornato: 4/12/2006 11:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2004
Da:
Inviati: 56
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Per dirla alla Ratzinger,
ame sembra che qui si stai facendo molto RELATIVISMO POLITICO

e cazzo..
..è vero che tutto è migliorabile..
quidi..figuriamoci il governo Prodi..
ma ora fare di tutta l erba un fascio!
Ma qualcuno l ha letta la finanziaria..?
E comunque..vogliamo far passare questo momento delicato e vdere se il motore entra a pieno regime..oppure continua ad andare al minimo..?
A quel punto le critiche sarebbero piu che giustficate..

ilberneri
Inviato: 4/12/2006 11:54  Aggiornato: 4/12/2006 11:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/3/2006
Da: Coimbra
Inviati: 238
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
si warp,
c'è indubbiamente una differenza enorme
e nessuno parla mai abbastanza del legame
mafia - dell'utri - berlusconi.

dovrebbe bastare questo invece la gente.....

mah

"l'utopia esiste, è radicata nello spirito degli uomini.Credo che sempre di più il capitalismo le sue logiche appaiano inutili.Il mio cervello,il mio sapere,i miei desideri non hanno più bisogno di un padrone:io, individuo lavoro nella mia autonomia
WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 11:56  Aggiornato: 4/12/2006 11:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
La rivoluzione comincia da dentro il nostro cervello. Non pensare a loro e puf! si dileguano. Facile


Per molti basta avere la consapevolezza per stare a posto con la coscienza. Ci si sente in gamba, superiori e si manda il mondo verso lo schifo tanto criticato ancora più velocemnete. Complimenti

PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 11:59  Aggiornato: 4/12/2006 11:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Che facciamo? lo sopprimiamo il paziente?

Lasciamolo crepare senza dover sborsare i soldi per la ricerca sul cancro che vanno a favore dei soliti noti, direi piuttosto.
Citazione:
Sicuri che poi non si degenera verso....vediamo un po'.... il fascismo????
Non ho ben chiara la differenza, a parte che il fascismo e' piu' WYSIWYG.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
NiHiLaNtH
Inviato: 4/12/2006 11:59  Aggiornato: 4/12/2006 12:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
altri modi? l'unico modo è la conoscenza. Ma questo poi si deve tradurre nel votare qualcuno
Ne sei così sicuro? Hai mai cercato altre alternative? Sicuramente no, perchè sai che se vuoi realmente cambiare le cose devi essere pronto a rischiare anche la vita se necessario.

Citazione:
Qui con il pretesto che il governo non è perfetto si legittima una coalizione che ci ha rovinati, si legittima e si apprezzano, ma sopratutto si condividono slogan vuoti e falsi.


Guarda che qui nessuno difende berlusconi.

Ashoka
Inviato: 4/12/2006 12:00  Aggiornato: 4/12/2006 12:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Certo che sono corrotti e figli di… ma io che nell’amministrare ci vivo, intanto vi chiedo che priorizzo le strade o le scuole?, attenti perché come fai fai uno lo scontenti sempre, l’altro del resto non ringrazia, ed è giusto, ha avuto quanto doveva nulla di più, potremmo scontentare tutti già che ci siamo, nessuno decide tanto si sbaglia sempre, e siamo corrotti sempre ed anche incompetenti e un po’ sadici perché no?.


Casualmente qualcuno non viene scontentato mai... (e non sono strade e scuole!)

UNIFIL-“Leonte” - Dettagli su alcuni degli oneri finanziari, come indicato negli atti parlamentari:
a.da inizio operazione “Leonte” a dicembre 2006 (decreto-legge n. 253 del 28.08.2006): € 219.461.619, di cui:
(1)per le attività del Ministero della Difesa (“Leonte”): 186.956.748 per oneri vari (2.496 u. nei mesi di settembre e ottobre, 2.680 u. nel mese di novembre e 2.450 u. nel mese di dicembre), di cui:
(a)186.881.868 per il Contingente militare;
(b)74.880 per corsi di introduzione alla lingua ed alla cultura araba a favore del personale del Contingente militare;
(2)30.000.000 per le attività gestite dal Ministero degli Affari Esteri (interventi di cooperazione allo sviluppo);
(3)64.871 per il Consigliere diplomatico del Comandante italiano dell’operazione;
2.2.440.000 per il potenziamento e l’adeguamento infrastrutturale della base logistica ONU di Brindisi, anche in relazione allo svolgimento degli interventi previsti dalla disposizione di legge.


220 milioni in 4 mesi.. fatevi i conti quanto costerà all'anno (Date un'occhiata poi al resto delle missioni in giro x il mondo ed ai loro costi)

Ovviamente tutto questo in aggiunta alla spesa per la difesa

Lo stato di previsione del ministero della Difesa prevede, per il prossimo anno, stanziamenti pari a 12.437,3 milioni di euro, così suddivisi: 8.940 per il personale, 1.940 per l’esercizio e 1.557,3 milioni di euro per l’investimento. Le percentuali sul totale sono, rispettivamente, pari a: 71,9, 15,6 e 12, 5%. L’incremento del bilancio sull’anno scorso è pari al 2,7%, peraltro quasi completamente eroso dall’inflazione, mentre l’incidenza sul PIL dovrebbe attestarsi sui livelli di quest’anno.

Quello che, quindi, a prima vista potrebbe apparire, nonostante l’interruzione nella spirale dei tagli di spesa in valore assoluto, come un provvedimento deludente, si modifica con l’aggiunta di ulteriori elementi. All’interno della stessa Legge finanziaria sono, infatti, inseriti due articoli (113 e 187) piuttosto importanti. Nel primo si prevede l’istituzione di un fondo per la realizzazione di programmi di investimento, con una dotazione di 1.700 milioni di euro per il 2007, 1.550 per il 2008 e 1.200 per il 2009. Nel secondo si istituisce un ulteriore fondo, per le spese di funzionamento, che potrà contare su di una dotazione di 400 milioni di euro per il 2007 e altri 500 per ciascuno degli anni 2008 e 2009.
[..]
Sempre nell’articolo 187, per ciascuno degli anni dal 2007 al 2009, è autorizzata la spesa di 20 milioni di euro da destinare ad un programma straordinario di edilizia per alloggi del personale volontario. Tutti i fondi sono da iscrivere nello stato di previsione del ministero della Difesa. Alla luce di questi ulteriori elementi, i dati si modificano in maniera significativa perché la funzione Difesa passa a 14.537,3 milioni di euro


Un incremento quindi di oltre 2 miliardi di euro o del 20% rispetto all'anno scorso.. (sempre senza contare le missioni all'estero)

Come concludeva il capitolo sulla Difesa del programma dell'Unione...

L'Unione si impegna, nell'ambito della cooperazione europea,
a sostenere una politica che consenta la riduzione
delle spese per armamenti.


***

Lesath
Citazione:
Rispondi alla semplice domanda: cosa ha fatto il governo Berlusconi per l'Italia negli ultimi 5 anni ?


Mi piacerebbe poterti rispondere... niente... ma purtroppo ha fatto tanto...ma proprio tanto... ma taaaaaaaanto.

magari non avesse fatto niente!

Il problema è “che cosa c'entra?”

E' un ragionamento speculare al

L'intervento militare in Iraq ha causato la morte di centinaia di migliaia di persone (R: eh ma Saddam?)
Gli interventi militari di Israele nella striscia di Gaza ed in Libano ha causato la distruzione di ponti, centrali, strade, case, e la morte di moltissime persone (R: eh ma i Nazisti?)

...e così via.

Si riesce a discutere di politica italiana senza dividersi in (giustifico Tizio perché sono contro Caio?)

Per poter criticare questo governo bisogna prima avere presentato un disclaimer con tutte le magagne di Berlusconi, con critica feroce al suo operato ed a quello che rappresenta o altrimenti si viene identificati come “criptoforzisti”?

Ashoka

P.S. Basta con questo manicheismo..

BRASA
Inviato: 4/12/2006 12:01  Aggiornato: 4/12/2006 12:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2005
Da: 1600 Pennsylvania Avenue NW Washington, DC 20500
Inviati: 442
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
PAX:
Citazione:
Benissimo: aspettiamo altri cinque anni e vediamo se capisci anche tu quali sono le priorità di Prodi.
Chissà che non serva a farvi togliere i paraocchi una volta per tutte.

ah aha ha! non ti facevo così fiducioso...
e guarda che piega ha preso il di-battito...

dimmi un pò pax:ma come fai a solo paragonare l'ulivo alla casa delle libertà? secondo me l'anticristo berlusconiano ti tiene sotto libro paga!!


ispirazione e visione sono in se stesse il fine ed il risultato
PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 12:01  Aggiornato: 4/12/2006 12:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Ci si sente in gamba, superiori e si manda il mondo verso lo schifo tanto criticato ancora più velocemnete. Complimenti

Grazie
Ad altri invece basta parlare male del nano.

E' meglio essere positivi.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 12:03  Aggiornato: 4/12/2006 12:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
@Ilberneri
Purtroppo molti fanno fatica a capire cosa sia la mafia. Fanno fatica a capire che cosa sia la mentalità mafiosa. La trovano normale, perchè fa parte di loro. Oppure la giustificano e ne sminuiscono la gravità perchè tanto il mondo è corrotto. E' come il cane che si morde la coda. Il mondo è fatto male, dunque perchè andare a condannare chi non rispetta le leggi, gli altri, le regole democratiche. Ecco, ti presento l'embrione del pensiero mafioso.

titano75
Inviato: 4/12/2006 12:04  Aggiornato: 4/12/2006 12:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Sinceramente mi sono accorto della manifestazione a Roma solo per la gran confusione di traffico ,che nella nostra città è già a livelli assurdi....
Detto ciò,nn voglio cadere nel qualunquismo ne mettermi a dire era meglio, ( meglio... ahah il solito punto di vista .. non credo ne al meglio ne al peggio ) la destra,la sinistra,il comunismo,il fascismo....francamente penso che con i tempi che corrono , il concetto è già di per sè antico e completamente fuori tema....
Cosa dire di tutto ciò che si sente, tra finanziarie assurde e malori altrettanto assurdi, tra finte lacrime e falsi buonismi....
Oggi come oggi l'assurdo è normale ed il normale è passato come paradossale o insensato...
Sarò un pò Off Topic, ma già mi sembra incredibile che un poveraccio oramai , non è nemmeno libero di chiedere di morire sebbene ridotto a vegetale

( no per cultura la vita va protetta... la vita ??? va protetta??? ma di cosa stiamo parlando ??? la natura già da tempo aveva deciso..ma... )

ad esempio e quindi magari di smetterla di pesare su una sanità pubblica che tra l'altro è diventata più un ricovero di parassiti che di persone realmente bisognose di cure....Questo potrebbe essere incredibile...
Incredibile è anche la nostra realtà pensionistica, dove ormai , l'inps , potrebbe rappresentare più un associazione a delinquere che un reale ente sociale, chi ha mai chiesto poi questo tipo di socialità ancora nn lo so .... anche questo è incredibile..

Qualcuno prima commentava la necessità del...BISOGNA pagà....mmmmm certo bisognerebbe pagare, se prima di tutto si vedessero dei reali risultati pagando...insomma chi di voi pagherebbe qualche cosa senza avere nessun tipo di ritorno , ne materiale ne sociale ??? penso nessuno...è per lo stesso motivo che chi può, non paga....Certo anche questo è assurdo, ma pensateci bene, alla fine è lo stesso stato che fa finta di chiederci di pagare qualche cosa e poi fa di tutto per non farci pagare...o far pagare solo qualcuno....
Siamo alle solite...Piazza o non piazza la situazione è allucinante da tutti i punti di vista, economici,sociali,morali.. e chi più ne ha più ne metta....
Il problema forse risiede negli uomini e basta...fortunatamente oggi possiamo scegliere....certo certo...
ESSERE CONSAPEVOLI OPPURE NO....
altro nn penso si possa fare...
Quindi nord-europa, centro europa, medio-oriente,asia, americhe..... i problemi si chiamano solo in maniera diversa .... la solfa è sempre la stessa... potere e benessere per pochi....altro che chiacchiere...
Se le cose non andassero così, forse semplicemente non saremmo umani....

Avrò sicuramente detto una serie di banalità e stupidagini...ma alla fine va bene così...è solo l'ennesimo punto di vista... che nn farà altro che alimentare una piazza virtuale..
Certo perchè fisicamente di scendere in piazza nn me ne può fregare di meno ne per le tasse ne per la pace ....

Emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 12:05  Aggiornato: 4/12/2006 12:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
La mafia e' il sistema di controllo del governo in aree dove la favoletta democratica non e' vendibile.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
TAZMIN
Inviato: 4/12/2006 12:07  Aggiornato: 4/12/2006 12:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2004
Da:
Inviati: 56
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Se non siamo noistessi ai primi a credrci..
figuriamoci se ci crederanno coloro che hanno come ideale la non-politica della cdl!
Pensiamoci..
anche perchè un govero debole non potrà mai fare cose forti..
..e quindi..una reale politica sociale..
Adios

fiammifero
Inviato: 4/12/2006 12:10  Aggiornato: 4/12/2006 12:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Centro destra,centro sinistra,non è un caso che si sta profilando il partito unico,anzi il Piatto Unico ?

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Santaruina
Inviato: 4/12/2006 12:11  Aggiornato: 4/12/2006 12:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Basta con questo manicheismo..

Il vecchio Mani aveva visto giusto, era un gran furbacchione.
Quando il cervello umano vuole riposarsi dipinge ogni cosa di due colori, ciò che non è nero è bianco.

"O di qua o di là", pensiero bushiano per antonomasia, triste conclusione di 2.000 di evoluzione del pensiero "occidentale".

Così "noi siamo i buoni perchè gli altri sono peggio", e se dico che la coca cola ha un colore scuro divengo qualunquista perchè non specifico che in realtà il caffè è ancora più nero.

And so on, migliaia di soldati, di "nostri ragazzi" in giro per il mondo a portare la pace, padoani schioppiani con dolore prelevano i nostri spiccioli per distribuirli agli amici, parassiti senza anima ci succhiano il sangue ma noi non lo si può far notare, perchè gli altri sono peggio.

Quanto è nera questa notte.

Blessed be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
spinox
Inviato: 4/12/2006 12:13  Aggiornato: 4/12/2006 12:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/1/2006
Da:
Inviati: 262
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
berlusconi nano e prodi mortadella?
sicuro, ma ci stiamo scordando una cosa:
in sicilia, contro cuffaro, non c'era dell'utri, ma la borsellino.
ed ha vinto cuffaro.

guardate, lo riscrivo.
in un caso recente, non si trattava di scegliere tra la merda e la diarrea ma tra la merda e, non dico il salmone, ma almeno il riso scondito.
ed ha vinto la merda.

mi autocito dai forum: "che cazzo vorra' di'?"

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 12:15  Aggiornato: 4/12/2006 12:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
santaurina è proprio l'opposto!
Non si coglie la pericolosità e l'aberrazione del berlusconismo perchè si dice che tanto l'altra parte è altrettanto losca. Questa è proprio la tattica usata da Berlusconi. Non potendo mettere fine alle "dicerie" sul suo conto tenta in ogni modo di screditare e demonizzare la sinistra. Crea dossier falsi sul conto di prodi, crea lo spauracchio delle sinistre affamate dei nostri soldi. E ci riesce a quanto sembra.
Siamo proprio senza speranza.

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 12:18  Aggiornato: 4/12/2006 12:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Spinox, io ero sceso con rita express, ero fiducioso questa volta. Ci credevo, pensavo che la gente avesse capito. Invece la gente non capisce, la gente assimila (anche senza volerlo) il messaggio che la mafia o non esiste o è ovunque. Si ostina a giustificare il misfatto con altri misfatti, come se avesse senso.
Credo che non ci sia niente da fare.
La verità è che la mafia la vogliamo! Ci piace!

NiHiLaNtH
Inviato: 4/12/2006 12:20  Aggiornato: 4/12/2006 12:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Mi sa che i massoni hanno ragione a chiamarvi esseri inferiori, sacchi di carne etc...

tccom
Inviato: 4/12/2006 12:21  Aggiornato: 4/12/2006 12:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
ma noi non lo si può far notare, perchè gli altri sono peggio.


ciao Santa,
io sono daccordo con te in tutto e per tutto...
...ma in questo tred si sta parlando di un'altra cosa...c'è gente che sta discutendo della situazione ad un livello più basso, meno "allargato".
Un utente di cui non ricordo il nik (mi scuserà) portaqva la sua testimonianza diretta, sostenendo che, essendo cambiato il governo e con le nuove politiche, gli verranno tolti 500 euro in meno all'anno.

E' ovvio quasi a tutti quelli che frequentano LC che allarghi lo sguardo vedi Bankestein, vedi chi ci deruba davvero e chi ci ha tolto ogni punto di confronto con un'alternativa migliore...ma non è di questo che stanno/stiamo discutendo...

quindi il solito coretto di "non capite una mazza siete proprio dei fessi prodi berlusconi non cambia niente sveglia poveracci la gente di sinistra ha sempre ragione"
...francamente mi sembra inutile e a volte fastidioso

ciao

EDIT:
commenti come questo
Citazione:
Mi sa che i massoni hanno ragione a chiamarvi esseri inferiori, sacchi di carne etc...

servono solo a chi li scrive
...complimenti per l'apporto

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 12:23  Aggiornato: 4/12/2006 12:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
quoto tccom!

NeurOmar
Inviato: 4/12/2006 12:29  Aggiornato: 4/12/2006 12:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2006
Da: Milano
Inviati: 101
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
AlexG:

"Io vedo tre schieramenti:
1) gli italiani tutti;
2) poteri forti internazionali;
3) la classe governante agli ordini del punto 2) ma pagata dal punto 1).
Sabato 2 non e' successo niente... e' stata solo organizzata una valvola di sfogo."

Mi associo in pieno!! complimenti per la chiarezza e la sinteticità.

Io ho l'impressione che per migliorare le cose sia necessario un completo cambio di mentalità che puo' partire soltanto dal basso. Si puo' scegliere ad esempio di non tenere i propri soldi in certe banche, cercando soluzioni alternative...

Si potrebbe evitare di ingabbiare la nostra vita sociale nell'industria del divertimentificio e purificarla dove è possibile dalla corrompente azione del dio denaro: evitare di andare in discoteche che mi chiedono 10 euro per un cocktail e 20 di ingresso, non tanto per i soldi quanto per il concetto in se...non c'è bisogno di pagare e relegare la nostra socialità nei non luoghi a pagamento, perchè a quel punto divetiamo solo un ingranaggio dell' industria culturale e perdiamo la coscienza di cio' che è reale e cosa non l è. Riscoprire i parchi, le piazze, rifiutare di infrattarsi in locali dove pago una birra 5 euro ma prenderla al supermercato e perchè no berla seduto in una panchina di una piazza...che tristezza i pub di Milano con tanti piccoli gruppetti uno sconosciuto all'altro, quante solitudini...ricordiamoci che gli spazi pubblici sono nostri di diritto.
Riscoprire il confronto spontaneo dell'Agorà in contrapposizione alla vita virtuale dei grandi centri commerciali.

Saranno piccole cose, ma se non ci rendiamo conto che non c'è bisogno della mediazione del denaro nelle nostre relazioni saremo sempre ingabbiati e facilmente manipolabili.

Possono sembrare cose astratte, ma è proprio nelle piccole cose che siamo prigionieri. Forse riflettere tutti, me compreso
su cosa davvero ci rende impotenti puo' essere piu' utile di un voto per mortadella

Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 12:29  Aggiornato: 4/12/2006 12:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
commenti come questo
-citazione-
Mi sa che i massoni hanno ragione a chiamarvi esseri inferiori, sacchi di carne etc...

servono solo a chi li scrive


Posso anche essere d'accordo, ma prenditela con chi accende gli animi dando del bambino o del berlusconiano a chi non riverisce il governo. Poi giù a piangere quando volano i vaffanculo, mi raccomando.

Che due palle.

Ashoka
Inviato: 4/12/2006 12:32  Aggiornato: 4/12/2006 12:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
icuro, ma ci stiamo scordando una cosa:
in sicilia, contro cuffaro, non c'era dell'utri, ma la borsellino.
ed ha vinto cuffaro.


Questo dovrebbe farti riflettere su concetti come “volere della maggioranza”, “responsabilità collettiva”, etc. etc. ... o questi valgono solo quando si tratta di sdoganare nuove missioni “di pace”, nuove colpevolizzazioni dell'Occidente cattivo, e così via?

Citazione:
guardate, lo riscrivo.
in un caso recente, non si trattava di scegliere tra la merda e la diarrea ma tra la merda e, non dico il salmone, ma almeno il riso scondito.
ed ha vinto la merda.


Qui in Piemonte invece era Ghigo contro la Bresso. Ha vinto quest'ultima e parte di coloro che l'avevano votata fiduciosi (come dice sempre un mio conoscente... “in teoria la sinistra tutela gli interessi dei più deboli quindi devo votare loro”..) si ritrovano ora con 800 euro al mese di stipendio e la necessità di cambiare la macchina perché con quella vecchia non possono più circolare

francesco7
Inviato: 4/12/2006 12:32  Aggiornato: 4/12/2006 12:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Non si coglie la pericolosità e l'aberrazione del berlusconismo perchè si dice che tanto l'altra parte è altrettanto losca. Questa è proprio la tattica usata da Berlusconi. Non potendo mettere fine alle "dicerie" sul suo conto tenta in ogni modo di screditare e demonizzare la sinistra. Crea dossier falsi sul conto di prodi, crea lo spauracchio delle sinistre affamate dei nostri soldi. E ci riesce a quanto sembra.

In Italia si tollera tutto. Con la mafia bisogna convivere, con gli evasori bisogna convivere, con le raccomandazioni bisogna convivere, con i pregiudicati che siedono in Parlamento bisogna convivere, con i governi che condonano tutto (tanto è fesso chi rispetta la legge) bisogna convivere. Cosa me ne può fregare se vengono tagliati i fondi agli enti locali, l'importante è pagare meno tasse. Difendiamo la nostra libertà e se possibile appropriamoci anche di quella del nostro prossimo.

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 12:33  Aggiornato: 4/12/2006 12:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Invece la gente non capisce


Il Purple Sage maledisse e s'inalbero' alquanto furioso e grido' a voce alta "una malattia sui maledetti Illuminati di Bavaria: che il loro seme possa non mettere radici. Possano le loro mani tremare, i loro occhi spegnersi e le loro colonne vertebrali arrotolarsi, si', veramente come sulle schiene di lumache e possano gli orifizi vaginale delle loro donne essere intasati con pagliette Brillo. Perche' hanno peccato contro Dio e la Natura, hanno fatto della vita una prigione e hanno rubato il verde dall'erna ed il blu dal cielo".
E cosi' dicendo, con smorfie e lamenti, il Purple Sage lascio' il mondo degli uomini e delle donne e si ritiro' nel deserto in disperazione e pesante incazzatura.

Ma l'High Chaparral rise e disse ai fedeli erisiani "nostro fratello si tormenta per nulla, perche' anche i maligni Illuminati sono pedine del Piano Divino di Nostra Signora".

Mordecai Malignatus, KNS, Il libro delle contraddizioni, Liber 555.
Da Illuminatus!

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Max_Piano
Inviato: 4/12/2006 12:36  Aggiornato: 4/12/2006 12:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
in sicilia, contro cuffaro, non c'era dell'utri, ma la borsellino. ed ha vinto cuffaro.
mi autocito dai forum:
"che cazzo vorra' di'?"


Che meritiamo chi ci governa?

Cassandra
Inviato: 4/12/2006 12:38  Aggiornato: 4/12/2006 12:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Vi faccio notare che la manifestazione di sabato è stata trasmessa in diretta su tre canali: RAI2, Canale5 e La Sette.

Nei cinque anni precedenti, le manifestazioni di segno opposto ricevevano copertura NULLA e si negava la diretta anche su RAI3.
Così, tanto per riflettere.

Per il resto, ha ragione quel "qualunquista" di mio marito:
la destra serve la mafia
la sinistra serve le banche.

PS Il commento massonico è davvero disgustoso. Complimenti all'autore. (faccina che vomita)

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 12:40  Aggiornato: 4/12/2006 12:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
pax....non ti dico di riverire il governo. Non lo faccio nemmeno io. Solo ti invito ad osservare ciò che è la destra italiana senza usare la premessa che tanto è tutto un magna magan e cose del genere.

Ashoka
Inviato: 4/12/2006 12:41  Aggiornato: 4/12/2006 12:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Tccom Citazione:
E' ovvio quasi a tutti quelli che frequentano LC che allarghi lo sguardo vedi Bankestein, vedi chi ci deruba davvero e chi ci ha tolto ogni punto di confronto con un'alternativa migliore...ma non è di questo che stanno/stiamo discutendo...


Non si dicuterà di questo ma, ad esempio, il decreto Bersani, per colpire gli evasori fiscali ha introdotto una norma per cui ogni attività deve avere un conto in banca dedicato sul quale versare tutti gli importi superiori ad una certa cifra.

D: se tu “evadi” significa che la tua prestazione professionale o non l'hai registrata proprio o l'hai registrata “a meno”. L'avere il conto in banca dedicato non ti impedisce di evadere. Quindi, cui prodest?

Conto in banca = costo di gestione = soldi depositati da prestare e così via...

Ed ecco che il decreto Bersani diventa un bel regalo x le banche (oltre le varie implicazioni “fasciste” di controllo)

Ashoka

NiHiLaNtH
Inviato: 4/12/2006 12:42  Aggiornato: 4/12/2006 12:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Grazie!!

PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 12:44  Aggiornato: 4/12/2006 12:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Per il resto, ha ragione quel "qualunquista" di mio marito:la destra serve la mafia
la sinistra serve le banche.

Complimenti a tuo marito. Per rafforzare, un corollario: Gli interessi della mafia e quelli delle banche coincidono: la destra serve per cuccare consensi di quelli che sono opposti a quelli di sinistra, la sinistra serve per cuccare i consensi di quelli che sono opposti alla destra, cosi' sono tutti contenti, cornuti e mazziati.

PS
La mafia e le banche non sono allo stesso livello. La mafia e' al livello del governo, una forma di governo e ultimamente di controllo.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
NeurOmar
Inviato: 4/12/2006 12:45  Aggiornato: 4/12/2006 12:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2006
Da: Milano
Inviati: 101
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Probabile che quella folla che ha invaso Roma abbia riscoperto seppure con una certa ingenuità la piacevole sensazione di essere attore piu' che spettatore, tanto piu' che in genere chi vota destra è poco abituato al concetto di corteo.
Non è forse quello che ci manca? Se concepisco la mia vita come un qualcosa da comprare non posso che essere spettatore, sto comprando un biglietto...nell'immenso show in cui viviamo non facciamo altro che comprare biglietti per cose che in realtà ci appartengono. Come si puo' cambiare anche soltanto piccola parte delle cose se ci releghiamo al ruolo di spettatori?
Non voglio semplificare le cose...i problemi non si risolvono mai facilmente, ma qui si tratta di mettersi nelle condizioni di pensare di poterli fronteggiare iniziando a riguadagnarci gli spazi pubblici, unico terreno fertile per la creazione di una coscienza collettiva. Che ne pensate?

Ashoka
Inviato: 4/12/2006 12:48  Aggiornato: 4/12/2006 12:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
pax....non ti dico di riverire il governo. Non lo faccio nemmeno io. Solo ti invito ad osservare ciò che è la destra italiana senza usare la premessa che tanto è tutto un magna magan e cose del genere.


Pax, ci toccherà usare il disclaimer in ogni intervento...

Ashoka

DISCLAIMER: Ricordatevi sempre chi è Silvio Berlusconi

PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 12:49  Aggiornato: 4/12/2006 12:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
qui si tratta di mettersi nelle condizioni di pensare di poterli fronteggiare iniziando a riguadagnarci gli spazi pubblici, unico terreno fertile per la creazione di una coscienza collettiva.

Basta che non ci facciano su un reality-show!

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 12:49  Aggiornato: 4/12/2006 13:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Voglio fare una domanda ai disfattisti (si può dire o è un'offesa come qualunquisti?) consci che non cambia mai nulla.
Ma tra la cdl e l'unione chi avreste preferito al governo? Non intendo dire sapere chi avreste votato perchè so che molti di voi reputano inutile votare (un po' come un soccorritore dopo lo tsunami che reputa inutile dare una mano perchè tanto i bisognosi sono troppi).
Intendo chiedervi: Sarebbe stato meglio avere ancora la cdl? Sarebbe stata davvero la stessa cosa?
In questi 5 anni le cose sono davvero andate nel solito modo? Non notate nessun peggioramento (economico e sociale)? Siete davvero convinti che è inutile avere una preferenza?
Rispondete sinceramente

tccom
Inviato: 4/12/2006 12:52  Aggiornato: 4/12/2006 12:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
commenti come questo
-citazione-
Mi sa che i massoni hanno ragione a chiamarvi esseri inferiori, sacchi di carne etc...

servono solo a chi li scrive

Posso anche essere d'accordo, ma prenditela con chi accende gli animi dando del bambino o del berlusconiano a chi non riverisce il governo. Poi giù a piangere quando volano i vaffanculo, mi raccomando.

Che due palle.


ciao Pax,
forse ho letto male il susseguirsi dei post, ma di quello di cui parli tu non ce n'è proprio traccia...
e tra parentesi, qui no piange proprio nessuno, è che dopo un pò uno si rompe le palle di doversi risentire la solita pippa di commenti sbeffeggianti e saccenti.
A scanso di equivoci, lo ripeto a te come lo detto a Santa: io sono daccordo con voi, la penso come voi, ma fai discutere di politica "terra terra" chi vuole farlo.
Devo, come al solito lodare il Professò (Ashoka) che si collega a quello che ho detto con un commento costruttivo che riporta le tesi su cui siamo daccordo (lo ri-ripeto), agganciandolo IN PRATICA a quello che stanno acendo i nostri amati

Citazione:
Non si dicuterà di questo ma, ad esempio, il decreto Bersani, per colpire gli evasori fiscali ha introdotto una norma per cui ogni attività deve avere un conto in banca dedicato sul quale versare tutti gli importi superiori ad una certa cifra.

D: se tu “evadi” significa che la tua prestazione professionale o non l'hai registrata proprio o l'hai registrata “a meno”. L'avere il conto in banca dedicato non ti impedisce di evadere. Quindi, cui prodest?

Conto in banca = costo di gestione = soldi depositati da prestare e così via...

Ed ecco che il decreto Bersani diventa un bel regalo x le banche (oltre le varie implicazioni “fasciste” di controllo)


e facendolo digerire a chi ne è a digiuno molto più facilemente di quanto possa fare un commento sbeffeggiante.
Se informare è la nostra "missione" (passami il termine ti prego), questo mi sembra ilmodo più costruttivo; poi se le priorità sono altre...
E comunque, professò:
QUOTO!

ciao

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
Enrico
Inviato: 4/12/2006 12:53  Aggiornato: 4/12/2006 12:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Non sono d’accordo con il taglio dell’articolo di Cedolin che mi sembra recitare il ruolo di quinta colonna inconsapevole della CDL, ormai ex CDL.
Le 700-800mila persone che sono sfilate a Roma lo hanno fatto solo per vedere e sentire (stra)parlare il Messia. Quando arriverà il momento per il Messia di farsi da parte tutta questa gente ritornerà nell’alveo del non voto e del disinteresse totale verso la politica, esattamente come prima della venuta del Messia, anzi più di prima.

A volte la minestra che ci sorbiamo può sembrare sempre la stessa e cioè indigesta, ma non ci accorgiamo invece della differenza degli ingredienti utilizzati. Io preferisco qualche goccia di guttalax al polonio 210, perché col guttalax ti accorgi quasi subito degli effetti, passi un po’ di tempo al cesso e poi più o meno ti rimetti in sesto; col polonio invece non ti accorgi di nulla fino al momento in cui è già troppo tardi per sopravvivere.

Io comunque da oggi in poi mi siedo sulla riva del fiume, mi metto due belle spesse fette di mortadella sugli occhi, ogni tanto ne stacco un po’ per farmi un bel panino; quando non ce ne sarà più sono sicuro che all’improvviso vedrò passare il cadavere galleggiante del Messia e subito dietro una bella Balena Bianca sguizzante e veloce come un’anguilla.

E ricomincerò di nuovo a sorbirmi l’ennesima minestra al guttalax……….

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 12:57  Aggiornato: 4/12/2006 12:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
pike, la mafia è uno strumento di controllo certo.
Ma non è esattamente un tipo di governo.
La mafia è uno stile di vita che si sposa con valori come la legge del più forte, del più furbo, l'assenza di regole uguali per tutti, la prepotenza, la forza bruta e in antitesi il ricatto sottile, la mafia è il credere che l'unca giustizia sia quella propria, che le regole ci siano per fregarti e per fare gli affari di qualcuno, non per il bene comune. La mafia è proprio la CAUSA del malfunzionamento di un paese e di un governo qualsiasi, non ne è solo un alleato.
Per mafia naturalmente intendo non solo Cosa Nostra, ma il concetto generale.
Parola di siciliano furioso.

Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 13:03  Aggiornato: 4/12/2006 13:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
forse ho letto male il susseguirsi dei post, ma di quello di cui parli tu non ce n'è proprio traccia...

Rileggi.

è che dopo un pò uno si rompe le palle di doversi risentire la solita pippa di commenti sbeffeggianti e saccenti.

E io mi sono rotto le palle di sentirmi dare del qualunquista, disfattista, berlusconiano e – udite udite! – del disinformato, quando basterebbe aver letto qualche thread in più in questo stesso sito per rendersi conto di quanto sballate siano queste accuse.

La pazienza ha un limite, la mia è finita.
Buona giornata.

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 13:05  Aggiornato: 4/12/2006 13:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
sbeffeggiato?

Ashoka
Inviato: 4/12/2006 13:07  Aggiornato: 4/12/2006 13:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Voglio fare una domanda ai disfattisti
(per questa affermazione contiamo 1)Citazione:
(si può dire o è un'offesa come quelunquisti?) consci che non cambia mai nulla.


A me Quelunquista piace.. come definizione!



Ma tra la cdl e l'unione chi avreste preferito al governo. Non intendo dire sapere chi avreste votato perchè so che molti di voi reputano inutile votare

La domanda è mal posta. Forse volevi chiedere: “Che ore sono?”

Citazione:
(un po' come un soccorritore dopo lo tsunami che reputa inutila dare una mano perchè tanto i bisognosi sono troppi)
.(per questa affermazione contiamo 2)

Citazione:
Intendo chiedervi: Sarebbe stato meglio avere ancora la cdl? Sarebbe stata davvero la stessa cosa?


La risposta è dentro di te epperò è sbagliata

Citazione:
In questi 5 anni le cose sono davvero andate nel solito modo?


La seconda che hai detto

Citazione:
Non notate nessun peggioramento (economico e sociale)?


c'è molta crisi, stiamo miagolando nel buio a dentoni.

Citazione:
Siete davvero convinti che è inutile avere una preferenza?


E' un gran mistero.

Citazione:
Rispondete sinceramente


Come mai? Dove quando nel mondo? Dove? Chi? Perché? Quando?

Ashoka

***

Il fatto che tu ponga queste domande a me, pax, etc. vuol dire che non hai mai letto (o letto poco) i nostri post oppure che li hai letti con sufficienza.

Per la (1) Disfattista lo diceva Hitler ai suoi generali che gli prospettavano una sconfitta militare
Per la (2) Se la tua affermazione è vera aggiungo un corollario. Votare è come dare 50 euro ad una ONG di Soros per aiutare le vittime dello Tsunami.



DISCLAIMER: Ricordatevi sempre chi è Silvio Berlusconi

NeurOmar
Inviato: 4/12/2006 13:09  Aggiornato: 4/12/2006 13:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2006
Da: Milano
Inviati: 101
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Warpengine:
"Intendo chiedervi: Sarebbe stato meglio avere ancora la cdl? Sarebbe stata davvero la stessa cosa?
In questi 5 anni le cose sono davvero andate nel solito modo? Non notate nessun peggioramento (economico e sociale)? Siete davvero convinti che è inutile avere una preferenza?
Rispondete sinceramente"

Guarda, sono daccordo con te che sia stpido generalizzare, una parte non è uguale all'altra, le differenze ci sono, non ti dico che non vado a votare perchè alla fine ci vado ogni volta, seppur turandomi il naso.

Pero'penso che il voto sia addirittura controproducente nella misura in cui ci abitua a pensare che le soluzioni siano in mano della politica e non in quelle dei grandi interessi economici e nelle azioni quotidiane, anche le piu' banali, di noi cittadini

fiammifero
Inviato: 4/12/2006 13:10  Aggiornato: 4/12/2006 13:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Accipicchia WarpEngine ,hai appena descritto il Governo e non te ne sei accorto!
L'unica differenza,o forse ti sei incartato è : l'assenza di regole uguali per tutti, dovedi dire che ci sono regole uguali per tutti ma ci sono uguali più uguali

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Pausania
Inviato: 4/12/2006 13:16  Aggiornato: 4/12/2006 13:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Voglio fare una domanda ai disfattisti (si può dire o è un'offesa come qualunquisti?) consci che non cambia mai nulla.

No, perché?!? Mi ricorda i bei tempi andati, quando si avevano i pantaloni corti anche d'inverno e ci si vestiva di nero perché smagrisce...

Citazione:
Ma tra la cdl e l'unione chi avreste preferito al governo? Non intendo dire sapere chi avreste votato perchè so che molti di voi reputano inutile votare (un po' come un soccorritore dopo lo tsunami che reputa inutile dare una mano perchè tanto i bisognosi sono troppi).
Intendo chiedervi: Sarebbe stato meglio avere ancora la cdl? Sarebbe stata davvero la stessa cosa?

Eistono un milione di possibilitá oltre a quelle descritte. Alcune sono rischiose, altre utopistiche, altre impraticabili.

Ma almeno una cosa non me la possono portare via, destra o sinistra: la consapevolezza che mi stanno prendendo per il naso, che mi stanno rubando il frutto del mio lavoro, che sono assassini e della peggior specie: quelli che non hanno nemmeno il coraggio di premere il grilletto, ma pagano altri per farlo lontano dai loro occhi.

Forse questa è l'unica e l'ultima linea di resistenza, ma almeno questa non può crollare, perché dipende solo da me.

E se l'unica opzione rimasta è quella di gridare assassino a Prodi e Berlusconi, che hanno invaso Paesi stranieri e firmano accordi militari con altri Stati che hanno massacrato migliaia e migliaia di bambini, ebbene io grideró fossi anche l'ultimo uomo a farlo, anche se mi prenderanno per pazzo o per disfattista o per pacifista. Non mi interessa molto onestamente

E se qualcuno si sente bene ad aver votato questo o quello, se pensa che un assassino di destra sia migliore di un assassino di sinistra, per me non c'é nessun problema. Libero di fare e pensare quello che vuole.

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 13:18  Aggiornato: 4/12/2006 13:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Grazie Ashoka. Ecco Pax questo vuol dire essere sbeffeggiati.
Ashoka ti rispetto, ma se davvero essere così arguti e informati conduce a ragionare (non parlo necessariamente di te) come mio nonno e tutti i siciliani analfabeti che dicono sempre " il governo è ladro, non cambia mai niente, dobbiamo fare da soli" allora che senso ha darci da fare a capire? E sopratutto quale è il fine?
Non nego che ci sono ottimi motivi per diffidare dell'attuale governo. Ma, secondo la mia sensibilità, il fatto che molti non abbiamo un minimo di indignazione per lo stato di salute della democrazia italiana (ad un livello basso per carità, ad altri livelli sono tutte malate), per lo stato di salute della società civile italiana e dei valori democratici. Il fatto che non ci si spaventi per la capacità di berlusconi &co di condizionare le masse a tutti i livelli, di mentire spudoratamente (a livello basso, a tutti i livelli mentono tutti per carità), di far diventare vera una cosa a furia di ripeterla e mandarla su tutti i canali informativi. Questo mi fa rabbrividire.
Per il resto, io non sono un oratore, sono un aspirante ingegnere, non so argomentare e far valere il mio pensiero. Ma so ancora indignarmi e arrabbiarmi.
Voi? Credete in qualcosa?

yarebon
Inviato: 4/12/2006 13:39  Aggiornato: 4/12/2006 13:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
warpengine secondo me il discorso "sarebbe stato meglio avere la CDL altri 5 anni?" è abbastanza fuorviante e da l'illusione che siamo noi cittadini a scegliere le linee politiche.
Per farti capire meglio cosa voglio dire, prendo come esempio un paese a noi distante, ma abbastanza conosciuto, così l'esempio è chiaro:
democratici e repubblicani, all'apparenza schieramenti opposti, in realtà molti loro esponenti concordano sia sull'intervento iracheno che sulle politiche economiche. Gore e Bush hanno differenze solo apparenti da dare in pasto al pubblico illuso.
Tu però dirai "ma cavolo meglio un kerry che un Bush" ed è qui che il ragionamento è sbagliato. Kerry è stato un'avversario costruito per non vincere. In tempi di guerra negli Usa si decide di mettere i repubblicani al potere, mentre in tempi di tranquillità in politica estera l'opinione pubblica e le elite dietro le quinte, appoggiano i democratici. Gli opinionisti decidono loro cosa far votare alla gente e chi mettere al governo. Ora toccava alla sinistra.
Con questo voglio dirti che se nel caso la sinistra fosse andata al potere nel 2001 a posto di Berlusconi, avremmo avuto lo stesso i soldati a Nassyria, avremmo avuto gli stessi debiti e gli stessi conti in rosso, l'unica cosa diversa sarebbe stato Berlusconi che non si sarebbe potuto fare leggi ad personam, ma la situazione politica ed economica italiana, non è scelta né da Prodi e né da Berlusconi ed è da illusi crederlo nei nostri tempi attuali di unione europea, dove oramai la sovranità nazionale è quasi del tutta scomparsa.
Cosa abbiamo guadagnato dalla perdità di Berlusconi al governo? Un pò d'immagine all'estero, anche perchè per molte democrazie europee Berlusconi è un personaggio scomodo ed ingombrante che in un certo senso rompe l'incantesimo dell'occidente pulito e democratico, ma niente di più, nel concreto Prodi e Berlusconi sono realmente la stessa cosa, Berlusconi ha in più il fatto che fa guadagnare anche la sua banda di pidduini e mafiosi e cerca di spartirsi la torta con i suoi amici (lo fa anche Prodi, ma i suoi amici sono più politically correct), anche per questo da molti non è ben visto.
I nostri problemi ci vengono da chi dirige le marionette prodi e berlusconi.

PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 13:39  Aggiornato: 4/12/2006 13:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
se davvero essere così arguti e informati conduce a ragionare ...come mio nonno e tutti i siciliani analfabeti che dicono sempre " il governo è ladro, non cambia mai niente, dobbiamo fare da soli" allora che senso ha darci da fare a capire?

Risposta abbastanza agevole: tuo nonno e tutti i siciliani analfabeti erano riusciti (in un modo o nell'altro) a non avere il cervello colonizzato dalla Scuola Pubblica Obbligatoria (che, essendo obbligatoria, il che fa pensare ai Gulag, e' sempre di Regime) come abbiamo avuto noi. Il darci da fare a capire puo' solo servire a decolonizzarci il cervello e a capire verita' che, se non sei stato ammaestrato a non vederle, sono evidenti anche ai siciliani analfabeti, i quali, a parte l'essere analfabeti ed in questo non diversi dai trentini analfabeti, non sono necessariamente anche stupidi.
Di "colti" instupiditi o stupidi in partenza, sai quanti ne conosco, invece?

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 13:41  Aggiornato: 4/12/2006 13:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Fiammifero. Penso che tu debba riguardare esattamente ciò che ha fatto il centrodestra. Leggerti la storia di Berlusconi e leggere molto Travaglio. Non ti offendere

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 13:43  Aggiornato: 4/12/2006 13:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Pike, peccato che quel pensiero è alla base della MAFIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ma che te lo dico a fare.

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 13:45  Aggiornato: 4/12/2006 13:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Basta. Ho la nausea. Godetevi le vostre (giuste, per carità) convinzioni e avanti così. Io me ne vado appena possibile dall'italia. Che tristezza essere italiano (e siciliano).

Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 13:47  Aggiornato: 4/12/2006 13:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
come mio nonno e tutti i siciliani analfabeti che dicono sempre " il governo è ladro, non cambia mai niente, dobbiamo fare da soli"

Io darei più retta a tuo nonno e in generale a chi ha svariate decine di anni di esperienza di vita più di te sulle spalle.

Un altro bel risultato del ministero della formattazione pubblica, quello di far credere agli sbarbati di essere più furbi dei loro padri, perché c'è scritto sul pezzo di carta.

Ma davvero credete che dieci, venti, cinquant'anni siano nulla, che non ti lascino niente?
Quei vecchi che tanto disprezzi sono la voce della saggezza, e in questo mondo al contrario sono considerati poveri dementi.
Come un tale Tiresia, se la memoria non m'inganna...

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 13:53  Aggiornato: 4/12/2006 13:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
yarebon.
Sono d'accordo, ma per fare un ragionamento di questo tipo bisogna partire dalla consapevolezza della vera natura della politca di bush. Bisogna capirne le peculiarità. Giusto? Perchè in italia siamo tutti ciechi da una parte e criticissimi dall'altra? Non vedo onestà intellettuale, coerenza, logica, buonsenso. Vedo solo malafede e duepesismo. Se si fosse tra persone coerenti, e consapevoli io sarei il primo a partecipare ad una discussione critica sul centrosinistra. Ma ci voglio certi presupposti.
Se tutta questa passione politica fosse genuina non avremmo avuto berlusconi. Lotteremmo per la libertà di stampa. Avremmo anche una sinistra degna di questo nome. Io non ce la faccio più.

PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 13:53  Aggiornato: 4/12/2006 13:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
peccato che quel pensiero è alla base della MAFIA!

Certamente, e ' la base della mafia quando le persone in questione ritengono che la mafia sia il male minore, proprio come tu ritieni la cosca sinistra un male minore rispetto alla cosca destra.
Citazione:
Ma che te lo dico a fare.

Me lo chiedo anch'io, tanto non capiremo mai, noi disfattisti. E il solo fatto di tirarci fuori non vuol dire che non siamo responsabili IN QUANTO ITALIANI (o Inglesi) dell'uccisione di bambini che erano comunque colpevoli in quanto IRAQUENI.
Bene ho novita' per te: non sono italiano, e neanche inglese. Mi hanno comprato al mercato come una vacca o un toro, e non mi sento certo responsabile per quello che fanno loro e neanche devo fare MUUUUUU quando mi dicono di andare a votare perche' se no, oltre che disfattista sono anche mafioso.
In tutta amicizia, gavte la nata (togli il tappo) e, non piu' propulso dai gas di scarico scendi a parlare con altre bestie come noi.
E poi dicono che non bisogna incazzarsi......

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
spinox
Inviato: 4/12/2006 13:54  Aggiornato: 4/12/2006 13:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/1/2006
Da:
Inviati: 262
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
PAUSANIA - vado un poco OT, ma voglio dire questo:
non mi risulta che prodi o berlusconi (o bush, o hitler, o stalin) abbiano mai massacrato un bambino.

aspetta eh! intendo dire: con le LORO MANI.

non capisco perche', se un generale assassino manda a sterminare un villaggio inerme, allora l'aguzzino e' solo il generale e non ANCHE il pilota del bombardiere.
io, anzi, direi SOPRATTUTTO il pilota.
senza i soldati di carne, il generale rimane a giocare con i soldatini di plastica.

per non parlare di quello che, ultima ruota del carro, pulisce "onestamente" i cessi della fabbrica delle bombe. con i cessi intasati, non e' che si puo' andare avanti a fare bombe all'infinito...
ma, evidentemente, l'onesto pulisci-cessi "tiene famiglia".
(mhh, dove l'ho sentita questa?)

tccom
Inviato: 4/12/2006 13:54  Aggiornato: 4/12/2006 13:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Io darei più retta a tuo nonno e in generale a chi ha svariate decine di anni di esperienza di vita più di te sulle spalle.

verissimo...
com'è vero che mettersi nei panni di un siciliano che ha visto ri-vincere cuffaro sulla sorella di borsellino a quanto pare è impresa ardua.
Non cambiava niente?
nel piccolo penso che sarebbe cambiato parecchio

warpengine....hai tutta la mia solidarietà...ma a quanto prare ai siciliani va bene così

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
fiammifero
Inviato: 4/12/2006 13:54  Aggiornato: 4/12/2006 13:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Fiammifero. Penso che tu debba riguardare esattamente ciò che ha fatto il centrodestra. Leggerti la storia di Berlusconi e leggere molto Travaglio. Non ti offendere

Non mi offendo,siamo qui proprio per ragionare ed apprendere gli uni dagli altri
Io oltre ad essermi letto travaglio,visto il governo di centro-destra-quello di centro-sinistra,quello di Craxi,quello democristiano,vedo che dal 1945 non è cambiato niente,solo i faccioni,mentre Andreotti è sempre lì. Sono vecchietta mica rincoglionita ancora,la lana e la seta la sò distinguere e qui vedo solo nylon che muove marionette

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 13:55  Aggiornato: 4/12/2006 13:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
o darei più retta a tuo nonno e in generale a chi ha svariate decine di anni di esperienza di vita più di te sulle spalle.


Si ma il ragionamento sbarra la via all'assenza giustificata di regole. Non per nulla i siciliani che ragionano così (non sono mica solo i vecchi) sono quelli che evadono, che fanno i furbi, che si affidano agli amici, che sono prepotenti, che dicono che la mafia è una cosa positiva.

Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 13:56  Aggiornato: 4/12/2006 13:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Io me ne vado appena possibile dall'italia. Che tristezza essere italiano (e siciliano).

Vuoi ridere? Io me ne sono andato 15 anni fa e da allora vivo in Grecia.

Qui la destra al governo è guidata da Constantinos Karamanlis – nipote dell'ex primo ministro e due volte presidente – mentre la sinistra da Georgios Papandreou, figlio del grande demagogo Andreas, anche lui ex premier.

Insomma, una questione di famiglia. Non so se mi spiego.

Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 13:59  Aggiornato: 4/12/2006 13:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
per non parlare di quello che, ultima ruota del carro, pulisce "onestamente" i cessi della fabbrica delle bombe.

Stai cercando di dire che lui e il generale hanno le stesse colpe?



E poi il "qualunquista" sarei io!

roberto55
Inviato: 4/12/2006 14:00  Aggiornato: 4/12/2006 14:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/9/2006
Da:
Inviati: 327
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Avendo capito, nel susseguirsi dei post, che destra e sinistra per molti di voi pari son…

… io mi dichiaro contento di aver votato per la sinistra.

Sarà perché son vecchio, sarà perché da giovane militavo in Lotta Continua e ci credevo, sarà perché continuo a crederci ancora, sarà perché una lunga storia non può esser liquidata così…

… ma io mi sento rappresentato solo da un governo che contenga la sinistra al suo interno.

Poi… mi potrò anche domandare che razza di politica economica stia facendo questa sinistra, mi potrò domandare se il Patto di Stabilità debba essere per forza il feticcio al quale sacrificare ogni risorsa disponibile, mi potrò chiedere che specie di politica redistributiva sia quella che aumenta l’Irpef di un misero 2 per cento a chi dispone di ricchezze che da sole sfamerebbero un intero Stato africano per un anno…

E mi potrò anche chiedere perché, nell’attuale coalizione, pesa di più il frignare di Mastella di qualsiasi altra voce, mi potrò chiedere perché ce ne andiamo via dall’Iraq ma non dall’Afghanistan e perché ci siamo infilati nella trappola libanese, mi potrò chiedere perché non ci si è ancora incamminati verso l’abrogazione della legge 30, perché la riforma del sistema televisivo è stata affidata ad un disegno di legge dai tempi imprecisati anziché ad un decreto…

Mi potrò fare mille domande senza trovare una risposta decente.

Ma io, tra destra e sinistra, categorie della storia tuttora valide, rivendico la mia appartenenza alla sinistra… e distinguo bene… e ci vedo bene… e non getto tutto in un tombino, anche se non condivido quasi per nulla quel che questa “sinistra” sta facendo ora.

roberto

Nell' avatar: Hans Hartung, Composition T49. Frammento.
Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 14:03  Aggiornato: 4/12/2006 14:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
… ma io mi sento rappresentato solo da un governo che contenga la sinistra al suo interno.

Io non mi sento rappresentato da alcun governo, però mi devo subire le loro decisioni, imposte con la forza.

Qualcuno mi spiega la differenza con la mafia?

PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 14:03  Aggiornato: 4/12/2006 14:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Si ma il ragionamento sbarra la via all'assenza giustificata di regole.


A parte il fatto che e' sempre stata la destra a parlare di regole (come i ladri parlano sempre di onesta'), l'assenza di regole e' SEMPRE giustificata.

L'estetica indirizza i comportamente in maniera molto piu' incisiva che la giurisprudenza e la lista di regole e' appesa, di solito, all'interno della porta della baracca del campo di concentramento, salvo che con due sigarette ti compri qualsiasi cosa.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 14:06  Aggiornato: 4/12/2006 14:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
la mafia non intende rappresentarti come statuto, ma rappresentare se stessa. Il governo (in una democrazia funzionante, con contropoteri funzionanti, con un opinione pubblica attenta,) dovrebbe rappresentare perlomeno i suoi elettori (quindi non tutti ma la maggioranza del paese) e dovrebbe fare l'interesse della collettività. Ciò non avviene, ma la responsabilità è nostra. Che non sappiamo distinguere tra lecito e illecito, che premiamo il attraente e furbo, che non vogliamo stare attenti alla cosa pubblica perchè non è roba che ci tocca e perchè è tutto un magna magna..ecc

bandit
Inviato: 4/12/2006 14:07  Aggiornato: 4/12/2006 14:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"Ma io, tra destra e sinistra, categorie della storia tuttora valide, rivendico la mia appartenenza alla sinistra… e distinguo bene… e ci vedo bene… e non getto tutto in un tombino, anche se non condivido quasi per nulla quel che questa “sinistra” sta facendo ora."
++++++++++++++++
Roberto, speriamo che non ti leggano se no capiscono che possono veramente fare tutto quello che gli pare che tanto l'elettore in cabina ripete sempre e comunque lo stesso gesto.

Ashoka
Inviato: 4/12/2006 14:12  Aggiornato: 4/12/2006 14:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Sono d'accordo, ma per fare un ragionamento di questo tipo bisogna partire dalla consapevolezza della vera natura della politca di bush. Bisogna capirne le peculiarità. Giusto? Perchè in italia siamo tutti ciechi da una parte e criticissimi dall'altra?


Non saprei.. chiedilo a SWE, Spinox e soci o a Lesath che scrive

Rispondi alla semplice domanda: cosa ha fatto il governo Berlusconi per l'Italia negli ultimi 5 anni ?

Citazione:
Non vedo onestà intellettuale, coerenza, logica, buonsenso. Vedo solo malafede e duepesismo. Se si fosse tra persone coerenti, e consapevoli io sarei il primo a partecipare ad una discussione critica sul centrosinistra. Ma ci voglio certi presupposti.


Ma se per te

Citazione:
Per molti basta avere la consapevolezza per stare a posto con la coscienza. Ci si sente in gamba, superiori e si manda il mondo verso lo schifo tanto criticato ancora più velocemnete.


Citazione:
l'unico modo è la conoscenza. Ma questo poi si deve tradurre nel votare qualcuno (magari un candidato migliore degli attuali , perchè la consapevolezza obbliga ad avere dei politici migliori). Sempre al voto si finisce. E non ci sarà mai la perfezione candidata alle politiche.


Non ci può essere dialogo per il semplice motivo che tu hai già deciso qual è il mio pensiero (Son tutti uguali non serve il voto) ed hai anche deciso di escludere a priori tutte le opzioni che non comportano il votare qualcuno (“questo poi si dve tradurre nel votare qualcuno”)

Il problema è che non è vero che io la penso in quel modo (ma dopotutto non hai letto quasi niente di quanto ho scritto sul sito, nonostante sia molto, o non avresti fatto le affermazioni di qualche post fa)


Citazione:
Se tutta questa passione politica fosse genuina non avremmo avuto berlusconi. Lotteremmo per la libertà di stampa. Avremmo anche una sinistra degna di questo nome. Io non ce la faccio più.


La libertà di stampa c'è... sono i giornalisti che mancano.

Ashoka

PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 14:12  Aggiornato: 4/12/2006 14:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Il governo (in una democrazia funzionante, con contropoteri funzionanti, con un opinione pubblica attenta,) dovrebbe rappresentare perlomeno i suoi elettori (quindi non tutti ma la maggioranza del paese) e dovrebbe fare l'interessa della collettività. Ciò non avviene, ma la responsabilità è nostra.

Amen
Circoscriviamo, non celiamoci nella folla come un pesce nel banco: la colpa e' TUA.
Mettiti un cilicio e comincia a flagellarti.
Non dimenticare, mentre ti flagelli, di baciare le pagine aperte del Libro Sacro della Santa Educazione Civica.

E poi parlano male di chi crede alla befana.....

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 14:13  Aggiornato: 4/12/2006 14:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Il governo (in una democrazia funzionante, con contropoteri funzionanti, con un opinione pubblica attenta,) dovrebbe rappresentare perlomeno i suoi elettori (quindi non tutti ma la maggioranza del paese) e dovrebbe fare l'interesse della collettività.

L'interesse della collettività non so cosa sia, ma se intendi il bene di tutti è evidente che non potrà mai farlo in quanto rappresenta solo una parte seppur maggioritaria (ma di quanto poi?) della popolazione. Quindi anche qui nessuna differenza con la mafia. Qualcuno ci guadagna a discapito degli altri.

NeurOmar
Inviato: 4/12/2006 14:14  Aggiornato: 4/12/2006 14:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2006
Da: Milano
Inviati: 101
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
WarpEngine:
"Se tutta questa passione politica fosse genuina non avremmo avuto berlusconi. Lotteremmo per la libertà di stampa. Avremmo anche una sinistra degna di questo nome. Io non ce la faccio più."

Non so se sia cosi' semplice...la libertà di stampa immagino dipenda da chi mette i soldi per accaparrarsi i canali di informazione..non dalla politica.

Dammi pure dell'estremista ma se mi parli di sinistra degna di questo nome io in Europa non la vedo, dovrei voltarmi e guardare al Venezuela...In occidente la vera sinistra è totalmente esclusa da qualsiasi gioco, gli ha da tempo mangiato il terreno sotto i piedi l'ultracapitalismo, che ormai è parte del nostro DNA.

spinox
Inviato: 4/12/2006 14:16  Aggiornato: 4/12/2006 14:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/1/2006
Da:
Inviati: 262
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
PAXTIBI - usi un computer per postare, vero?
beh, se si rompe non lo puoi piu' usare.

e questo succede sia nel caso che:
1) si fondi la scheda madre;
2) salti via quel piccolo pezzetino di plastica con scritto sopra "on".

se mi fossi antipatico, e ti volessi rompere il computer per impedirti di postare, per me sarebbe piu' facile:

a) prendere il tuo computer, apirlo, collegare la 380 alla scheda madre invece della 220, fondere la scheda madre;
b) passare distrattamente e mollare un colpo di martello sul piccolo pezzettino di plastica con scritto sopra "on"?

(tradotto: non si tratta di stesse colpe ma di stesso risultato.

la fine dei massacri di bambini la ottieni sia se:
1) il generale diventa pacifista
sia se
2) nessuno pulisce piu' i cessi della fabbrica di bombe.

considero piu' alla mia portata smettere di pulire i cessi che convincere che la guerra non e' cosa buona e giusta chi con la guerra ci campa. saluti, spinox).

Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 14:17  Aggiornato: 4/12/2006 14:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Dammi pure dell'estremista ma se mi parli di sinistra degna di questo nome io in Europa non la vedo, dovrei voltarmi e guardare al Venezuela..

Cioè la "vera sinistra" prevede la leadership di un demagogo in divisa?

Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 14:18  Aggiornato: 4/12/2006 14:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Spinox, ma di lavoro fai il sondaggista?

PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 14:19  Aggiornato: 4/12/2006 14:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
rivendico la mia appartenenza alla sinistra…

Tanto per non dare adito a dubbi, io rivendico la mia appartenenza a me stesso, anche se non sono neanche uno schiavo, ma solo una risorsa umana (meno male che non sono ancora inumano) venduta e comprata al mercato del lavoro.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
nike
Inviato: 4/12/2006 14:19  Aggiornato: 4/12/2006 14:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Cedolin:
La novità è proprio questa, e sarebbe uno sbaglio enorme non coglierla, l’eterogeneità di coloro che sabato hanno riempito le vie di Roma. Non solo liberi professionisti, manager e commercianti ma anche operai, dipendenti pubblici, precari, studenti, pensionati, casalinghe. Non pretoriani con intonse bandierine inamidate ma una moltitudine colorata, ricca di striscioni, cartelloni, caricature, ironia, che ha scoperto il piacere di socializzare, stare insieme, manifestare. Quel piacere che alla gente di sinistra oggi è interdetto pena essere classificati come estremisti e disfattisti.


Come dire: Non sottovalutiamo. (fa male alla salute leggere Il Manifesto )

Chi scende in piazza con e per Berlusconi merita solo 50 anni di peste e carestia; questo articolo è un articolo da nostalgici comunisti timorosi che gli venga tolta la piazza, terrorizzati da questo “nuovo popolo” che protesta..

Bah..

Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
BRASA
Inviato: 4/12/2006 14:20  Aggiornato: 4/12/2006 14:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2005
Da: 1600 Pennsylvania Avenue NW Washington, DC 20500
Inviati: 442
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
spinox:
Citazione:
PAXTIBI - usi un computer per postare, vero?
beh, se si rompe non lo puoi piu' usare.

e questo succede sia nel caso che:
1) si fondi la scheda madre;
2) salti via quel piccolo pezzetino di plastica con scritto sopra "on".

se mi fossi antipatico, e ti volessi rompere il computer per impedirti di postare, per me sarebbe piu' facile:

a) prendere il tuo computer, apirlo, collegare la 380 alla scheda madre invece della 220, fonderla;
b) passare distrattamente e mollare un colpo di martello sul pezzetto di plastica con scritto "on"?

è una minaccia?

ispirazione e visione sono in se stesse il fine ed il risultato
PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 14:23  Aggiornato: 4/12/2006 14:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
la "vera sinistra" prevede la leadership di un demagogo in divisa?

Direi di si, ora come ora. E' un trucco del potere per il controllo nei luoghi dove il "vero capitalismo" ha esagerato. Un po' di disciplina e il circo ricomincia con una bella social-democrazia, seguita da un golpe, seguito da.....

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
NeurOmar
Inviato: 4/12/2006 14:24  Aggiornato: 4/12/2006 14:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2006
Da: Milano
Inviati: 101
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Roberto55:

"E mi potrò anche chiedere perché, nell’attuale coalizione, pesa di più il frignare di Mastella di qualsiasi altra voce, mi potrò chiedere perché ce ne andiamo via dall’Iraq ma non dall’Afghanistan e perché ci siamo infilati nella trappola libanese, mi potrò chiedere perché non ci si è ancora incamminati verso l’abrogazione della legge 30, perché la riforma del sistema televisivo è stata affidata ad un disegno di legge dai tempi imprecisati anziché ad un decreto…

Mi potrò fare mille domande senza trovare una risposta decente.

Ma io, tra destra e sinistra, categorie della storia tuttora valide, rivendico la mia appartenenza alla sinistra… e distinguo bene… e ci vedo bene… e non getto tutto in un tombino, anche se non condivido quasi per nulla quel che questa “sinistra” sta facendo ora.

E mi potrò anche chiedere perchè l'inter abbia speso miliardi per giocatori come Seedorf, Roberto Carlos, Pirlo e altri per poi lasciarseli sfuggire in un modo cosi' stupido, mi potro' anche chiedere come è possibile buttare uno scudetto all'ultima giornata il 5 Maggio, ma io fra Milan e inter scegliero' sempre l'inter, non posso buttare anni di tifo in un tombino

Un po' come allo stadio....un po' come le magliette del Che

spinox
Inviato: 4/12/2006 14:32  Aggiornato: 4/12/2006 14:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/1/2006
Da:
Inviati: 262
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
PAXTIBI - "Spinox, ma di lavoro fai il sondaggista?"

no, lavoravo a tempo indeterminato, senza sporcarmi le mani, in una fabbrica che faceva condotte idrauliche, componenti per la meccanica e, tra le altre cose, bossoli per armi leggere.

l'ho affanculata. ora mi sporco le mani precariamente a tempo determinato.

chiamami stronzo, ne hai licenza.

NeurOmar
Inviato: 4/12/2006 14:39  Aggiornato: 4/12/2006 14:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2006
Da: Milano
Inviati: 101
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
la "vera sinistra" prevede la leadership di un demagogo in divisa?

Non lo so...davvero, il discorso è molto piu' dificile di quanto sembra...diciamo che in un paese come il Venezuela direttamente proiettato nelle fauci dell'imperialismo economico USA forse è proprio necessario un demagogo in divisa. Non sarà uno stinco di santo ma questo demagogo è l'unico politico ad avere espresso il dubbio che l'11 settembre sia un autoattentato, l'unico ad avere rotto le relazioni diplomatiche con Israele dopo l'aggressione al Libano...
Come vedi non è tutto cosi' semplice.

Hai visto reeazioni del genere nei paesi Europei? eppure Francia e Germania sono un po' piu' forti del Venezuela...

A parte questo di destra o sinistra non mi curo piu', solo mi fa rdere se si parla di sinistra immaginare che esista ancora in occidente.

PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 14:40  Aggiornato: 4/12/2006 14:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Spinox
Tanto di cappello a uno che vuole (e puo') scegliere di non produrre qualcosa che crede che non sia etico produrre.

I bossoli per armi leggere pero', fra l'altro, vengono usati dalla Milizia dell'Illinois, da Linucs per la sua Gatling ed il suo Revolver, e da me per il mio FAL ed il mio Revolver. Non mi paiono cattivi per definizione, mi sbagliero', ma sono cose ben diverse da vere armi da guerra.

Tanto di cappello, comunque. Ma se non puoi permetterti di lasciare, sei cattivo?

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Krya
Inviato: 4/12/2006 14:45  Aggiornato: 4/12/2006 14:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/8/2005
Da: Toscana
Inviati: 438
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Il cielo è sicuramente blu, almeno io lo vedo blu virato un po’ al celeste, oltre, si dice, è nero nero e senza ossigeno, quindi se qualcuno mi chiede di che colore è il cielo ed io dico blu in teoria ho ragione, invece ho torto perché nella sua accezione globale il cielo è nero, però solo pochi hanno realmente visto il cielo nero nero quindi mi devo fidare affidandomi al potere della conoscenza altrui, onestamente non ho problemi ad ammettere che il cielo sia nero nero ma se permettete passo tutta la mia vita sotto un cielo che vedo blu ed è con questo cielo che devo fare i conti.
Capisco che un pensiero ripetuto è una grande scocciatura per chi deve ripeterlo, ma nemmeno si può umanamente pretendere che un qualsiasi utente si legga 4000 post prima di dire “ma tu pensi che il cielo sia nero, apperò” come del resto non si può pretendere che tutti credano che il cielo è nero solo perché alcuni ne sono convinti, pur riconoscendo validità di tesi, del resto io sono di coccio e quindi uso i vetri alla finestra perché passi la mia luce blu, domandandomi come mai illumina dal momento che in realtà se è nera non dovrebbe illuminare per niente.

Riccardo

Ps.

Non sono impazzito tranquilli, so che è una teoria scientificamente smontabile in due parole, ma non è un’intervento scientifico.

Ci sono crimini peggiori del bruciare libri, uno di questi è non leggerli. (brodsky)
Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 14:45  Aggiornato: 4/12/2006 14:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
chiamami stronzo, ne hai licenza.

Tu mi tenti, ma non ne vedo la ragione, almeno in questo caso: è una tua scelta, vuol dire che preferisci la situazione attuale a quella precedente. Anch'io ho mollato il mio posto da 3000 euri + fringe benefits e la mia carriera in pubblicità per sopravvivere con lavori occasionali, e sono più contento così. Se tu non lo sei, se ti sei pentito, non devi far altro che ritornare sulle tue decisioni.

Ma qui stavamo parlando di ciò che non puoi scegliere, di quello che ci viene imposto.

Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 14:48  Aggiornato: 4/12/2006 14:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Capisco che un pensiero ripetuto è una grande scocciatura per chi deve ripeterlo, ma nemmeno si può umanamente pretendere che un qualsiasi utente si legga 4000 post prima di dire “ma tu pensi che il cielo sia nero, apperò”

Nessuno pretende niente, certo sarebbe meglio usare i post per argomentare delle idee e non per accusare gli altri di disfattismo.

Pausania
Inviato: 4/12/2006 14:54  Aggiornato: 4/12/2006 14:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Krya, non si tratta di dibattere se il cielo sia nero o blu. Si tratta di capire che il cielo non esiste, è solo una costruzione che il nostro cervello elabora dai dati che vengono inviati dai nostri sensi...

Non è questione di piegare il cucchiaio, quanto di capire che il cucchiaio non esiste.

spinox
Inviato: 4/12/2006 14:58  Aggiornato: 4/12/2006 14:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/1/2006
Da:
Inviati: 262
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
PAXTIBI - "Ma qui stavamo parlando di ciò che non puoi scegliere, di quello che ci viene imposto."

no, qui stavamo parlando di qual'e' il modo migliore per far finire le guerre.
io ne ho proposto uno.
tu, quando incontrerai il generale per dirgli che si sbaglia, e' brutto ed e' cattivo, fammi un fischio che magari in due siamo piu' persuasivi.

PIKEBISHOP - "Ma se non puoi permetterti di lasciare, sei cattivo?".

la favola dei buoni e cattivi e' tanto che non fa piu' addormentare nessuno.
il concetto "permetterti" va definito.
cosa si mette su un piatto e cosa sull'altro della bilancia?
il rischio di non avere uno stipendio sicuro?
il rischio che la moglie non voglia piu' scopare?
il rischio della galera? della vita?
o siamo tutti schiavi o siamo tutti liberi. ma anche di questo abbiamo gia' parlato, epoche fa'.
se siamo tutti liberi, nessuno puo' imporci niente che non vogliamo. NIENTE.

Krya
Inviato: 4/12/2006 15:03  Aggiornato: 4/12/2006 15:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/8/2005
Da: Toscana
Inviati: 438
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Pax concordo pienamente sull'errore di alcuni che accusano di disfattismo, il problema è che non vedo neanche il suo contrario, comunque una cosa voleva aggiungerla, l'uso della moneta elettronica era nata come una misura antielusione, infatti collateralmente a questa, vengono ridefinite le spese e gli orpelli bancari perchè non diventi onerosa, perchè criticare và bene ma almeno critichiamo a ragione veduta,
Questo che significa?
significa che rimane traccia di ogni transazione utente/professionista con la possibilità della verifica, certamente ci sono 1000 modi di eluderla, pensiamo però che ora si paga il dentista con un'assegno (pagarlo in contanti pura follia) autointestato, potremmo dire... e chi impedisce di continuare, nessuno se non fosse che la fattura la scarichi con allegato la ricevuta del pagamento elettronico, quindi se si vuole regalare soldi continuiamo ad usare assegni e contante, tanto di banca ci passiamo ugualmente.

E' chiaro che ha fatto alzare gli scudi, strano però che non li ha fatti alzare a me che sono quello che paga e non quello che riscuote.


Riccardo

Ci sono crimini peggiori del bruciare libri, uno di questi è non leggerli. (brodsky)
Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 15:03  Aggiornato: 4/12/2006 15:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
no, qui stavamo parlando di qual'e' il modo migliore per far finire le guerre.

Beata ingenuità!

Cassandra
Inviato: 4/12/2006 15:04  Aggiornato: 4/12/2006 15:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
paxtibi,
andrea pazienza si sta rivoltando nella tomba a leggere quel che gli tocca "firmare" col tuo avatar!!!
Cassandra (ex pubblicitaria pure lei-SPQP)

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 15:07  Aggiornato: 4/12/2006 15:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
andrea pazienza si sta rivoltando nella tomba a leggere quel che gli tocca "firmare" col tuo avatar!!!

Ne sei sicura? Io dico di no.


PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 15:12  Aggiornato: 4/12/2006 15:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
se siamo tutti liberi, nessuno puo' imporci niente che non vogliamo. NIENTE.

Uno di quei "siciliani ignoranti" di cui si e' gia' detto (cioe' un saggio) usava dirmi qualcosa come "e' facili fottiri co u' pisci adduru" (scusino i siciliani se non somiglia al siciliano vero). Parole sante.
Nessuno puo' imporci niente nel paese dei balocchi. Se io lascio il mio impiego sono destinato alla rovina che significa vivere come un animale , cosa di cui personalmente non mi potrebbe fregare di meno, ma soprattutto mia figlia verrebbe accolta in una di quelle belle "istituzioni" in cui, se va bene si esce con lo sfintere non piu' intatto.
Libero eh?
Che fai, prendi anche per il culo?
Per difendere la mia famiglia dalla poverta', dallo squallore e dalla violenza che ne segue sono disposto a distruggere chiunque. Per non vendere loro mi posso ben vendere io.
I perbenisti col culo parato (della serie, un piatto di minestra lo trovano sempre) siano ben avvisati di starmi alla larga se le cose mi vanno a ramengo.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
rekit
Inviato: 4/12/2006 15:13  Aggiornato: 4/12/2006 15:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
sono intervenuto per primo in questo thread ma dopo avervi letto mi sembra di capire che il nodo del dibattito e':
era meglio quando si stava peggio o si sta meglio ora che si sta peggio?
certo, la politica interna conta e incide sul nostro vivere quotidiano....ma.....
non c'e' mica in ballo la creazione di un nuovo ordine mondiale?
non sono mica tutti daccordo? neocons, democratici, destra, sinistra,arabi, occidentali.....?
no fatemi capire bene altrimenti mi sembra che ad ogni articolo a furia di scrivere e controbattere a post altrui ognuno si costruisca un'idea diversa ogni volta circoscritta all'argomento in questione che cozza duramente con le opinioni e le idee espresse per altri articoli.
se c'e' un piano per dominare il mondo da parte dei potenti della terra (e questo dopo mesi di letture di LC mi sembra sia chiaro e accettato da tutti) e prodi o qualunque altro leader politico al potere in questo momento non lo accennano nemmeno per noi complottisti dovrebbe essere gia una condizione sufficiente per bollarlo come "cattivo" no?
poi se si vuol parlare di irpef parliamo di irpef.....

spinox
Inviato: 4/12/2006 15:22  Aggiornato: 4/12/2006 15:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/1/2006
Da:
Inviati: 262
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
PIKEBISHOP - "Per difendere la mia famiglia dalla poverta', dallo squallore e dalla violenza che ne segue sono disposto a distruggere chiunque. Per non vendere loro mi posso ben vendere io."

e' ESATTAMENTE quello che intendevo.

PikeBishop
Inviato: 4/12/2006 15:25  Aggiornato: 4/12/2006 15:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Be' la tua scala di valori e' parecchio diversa dalla mia, spinox. Io pago i miei debiti esponendomi personalmente, non esponendo chi dipende da me.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
BlSabbatH
Inviato: 4/12/2006 15:30  Aggiornato: 4/12/2006 15:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/9/2005
Da: Bergamo
Inviati: 837
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
l'articolo parla di due milioni di persone scese in piazza.. fossero anche 5 milioni o 10 milioni di persone.. che differenza fa? uno si preoccuperebbe davvero se l'italia avesse un sistema mediatico pluralista.. ma viste le condizioni, non ci si dovrebbe nemmeno meravigliare dell'affluenza di cotanti telezobies aizzati dallo spauracchio delle tasse.. con 5 anni di berlusconismo il popolo italiano s'è impoverito.. forse non economicamente (ed ho i miei dubbi) ma culturalmente di sicuro si.. l'ignoranza facilita il controllo, il superlavoro e la brama d'acquisti fanno da quadretto al totalitarismo light.. e noi stiam qua a parlarne, piccola elite di infelici

-- Under capitalism, man exploits man. Under communism, it's just the opposite. -- J.K. Galbraith
Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 15:35  Aggiornato: 4/12/2006 15:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
cotanti telezobies aizzati dallo spauracchio delle tasse.

In pratica, sub-umani, giusto?

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 15:37  Aggiornato: 4/12/2006 15:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
pax....basta, torniamo a parlare di undici settembre così siamo tutti d'accordo. Gli affari italiani sono troppo vicini, non riusciamo proprio a vedere ad un centimetro dal nostro naso, ma vediamo benissimo ciò che da noi è molto distante, è più COMODO.

Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 15:39  Aggiornato: 4/12/2006 15:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Perché nessuno risponde alle mie domande?
________________________


torniamo a parlare di undici settembre così siamo tutti d'accordo

Illuso!

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 15:47  Aggiornato: 4/12/2006 15:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Poi cmq voglio risponderti pax:

le ipotesi sono due:

o tonti, creduloni e ignoranti (si quasi subumani), ma almeno in buona fede.

o gente che vuol continuare a fare ciò che vuole, evadere, fare il furbo, falsificare i bilanci, avere la dittatura dell'informazione, i mafiosi, i ladri in giacca e cravatta. Gente normodotata ma in malafede.

Scegli tu.

marcocedol
Inviato: 4/12/2006 15:54  Aggiornato: 4/12/2006 15:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Devo confessare di essermi divertito molto. E’ interessante prendere coscienza del fatto che la lingua italiana rappresenti per molte persone l’equivalente di una palestra di arti marziali dove dare sfoggio alla libera interpretazione delle parole altrui.
Venire definito quinta colonna della cdl o disfattista ha ingenerato in me un moto di genuina ilarità, soffocato purtroppo ben presto dalla consapevolezza che per molte persone è ancora lontano anni luce nel tempo il miraggio di potere leggere in maniera oggettiva la realtà che ci circonda.

Da quando scrivo, anche in questo sito, ho sempre sostenuto di detestare la politica dei partiti e considerare destra e sinistra due ideologie strumentali ormai svuotate di qualsiasi contenuto avessero avuto in passato, detestabili in egual misura poiché anacronistiche ed inesistenti nel 2006. Questo è il mio punto di vista, opinabile finchè volete ma rispettabile con un poco di sforzo come quello che ostento io nel rispettare i seguaci di prodi e di berlusconi senza assegnare loro nomignoli o peggio ancora insulti.

Che l’articolo ad alcuni sia piaciuto e ad altri no è cosa naturale, oltretutto positiva, in quanto si tratta di un articolo che ingenera discussione e confronto. Scrivere riguardo alle malefatte di berlusconi sui siti di sinistra o contro gli immigrati su quelli di destra crea sicuramente grande condivisione nei lettori ma risulta a mio avviso esercizio assai squallido e altrettanto privo di senso.
Proprio perché Luogo Comune è una piazza di confronto e discussione nella quale rapportarsi spogliati dei dogma e dei paraocchi che abbondano nella nostra società, speravo che il contraddittorio sarebbe stato sgravato dalle ideologie preconfezionate e dalle pesanti dosi di autoreferenzialità dalle quali siamo circondati quando sorseggiamo un caffè nel bar.

Ciò che più mi colpisce è l’arroganza (lo dico senza offesa) di molte persone che si sentono depositarie della verità e pensano di trovarsi dalla parte della giustizia (divina?) perché tutto quello che pensano loro, che fanno loro, in cui credono loro deve diventare per forza di cose una realtà incontrovertibile ed inattaccabile.

Quelli che fanno il mio lavoro sono persone oneste mentre gli altri evadono le tasse.
(Mai sfiorato il problema che una convinzione del genere condurrebbe alla guerra civile? Gli operai cassaintegrati che fanno un doppio lavoro in nero sono forse migliori del commerciante che non batte lo scontrino?)

Il ladro di sinistra è sempre meglio del ladro di destra perché…è di sinistra.
(se iniziamo a fare distinzioni fra il ladro “simpatico” e quello che ci sta sul culo finiremo per dire che il furto “amico” è un bene)

Quelli di destra hanno viaggio e colazione pagati per andare a manifestare.
(La cgil, rifondazione e tutto il resto della sinistra da sempre paga viaggi e pranzi per portare i propri accoliti alle manifestazioni senza che nessuno si sia mai scandalizzato)

Una tassa di sinistra la pago volentieri, una di destra no!
(Una tassa in più è sempre una tassa in più e se sei povero ti mette con il culo per terra.)

Il paese è in bancarotta a causa dello sfacelo creato da berlusconi.
(ma quando berlusconi diceva la stessa cosa erano cazzate.)

La destra lavora per la mafia, la sinistra per le banche.
(ma se le banche come qualcuno ha già fatto notare sono parte integrante della cupola mafiosa!)

Quelli di centrodestra che sono razzisti, guerrafondai, egoisti, filoamericani, (tutte ideologie che personalmente detesto) sono dei coglioni perché applaudono il nano di Arcore che predica razzismo, guerra, egoismo e filoamericanismo. Quelli di sinistra che vogliono la pace, la redistribuzione del reddito, la tolleranza, i diritti per i popoli oppressi sono persone intelligenti quando applaudono il mortadella che predica la guerra, il razzismo, l’egoismo ed il filoamericanismo.

Sento parlare dei processi di berlusconi e del suo passato mafioso, sento consigli a “leggere Travaglio”.
Giusto pensare di berlusconi il peggio possibile ma come dimenticare che nel governo di centrosinistra ci sono personaggi come prodi (scandali nomisma) visco (pregiudicato per abusi edilizi) mastella (parlavamo di mafia?) d’alema (banca 121) e l’elenco diventerebbe assai lungo, soprattutto se al riguardo provaste a leggere le pagine di quello stesso Travaglio che citate come esempio. Travaglio quando parla della sinistra non va più bene?

Il succo di tutti questi ragionamenti porta ad un livello di autoreferenzialità simile al concetto di “razza eletta” ben poco democratico. NOI siamo il giusto, noi siamo la verità, noi abbiamo tutti i diritti, noi sappiamo agire per il vostro bene!
E gli altri, gli anarchici che non vanno a votare, quelli che hanno spirito critico, quelli che bollano questo governo illuminato come replicante della cdl, quelli che non vedono davvero alcuna differenza fra il mortadella ed il nano e si permettono di fare notare agli elettori di sinistra che con il governo prodi la sinistra oltre alla dignità delle proprie idee sta perdendo anche la piazza, tutti quinta colonna della cdl, tutti disfattisti, tutti persone che scrivono cose cattive (ricordate quando berlusconi criticava chi cantava canzoni cattive?) tutti cerberi che non vogliono lasciare a questo governo il tempo di lavorare…..ma non le diceva berlusconi queste parole?

Suvvia, un minimo di coerenza e rispetto per la propria intelligenza, non siamo ridicoli!

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 16:18  Aggiornato: 4/12/2006 16:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Marco...
Ma mica bisogna essere di sinistra per indignarsi.
Mica bisogna essere di destra per criticare la scelta (e l'esistenza stessa) di un Mastella come ministro.
Il punto è che QUESTA destra ha come SPINA DORSALE, come fine politico, come caratteristica primaria tutti questi sani principi e usanze. La sinistra, in un paese come questo, di certo non può che essere anch'essa caratterizzata da collusione e corruzione. La differenza è che l'ideale di sinistra non è costruito attorno al malaffare, allo scarso senso dello stato, alla xenofobia, ma sono effetti COLLATERALI del concretizzarsi nella realtà fatta di persone di ben altre idee e ideali.
In un ambiente inquinato come quello italiano è ovvio che sia impossibile trovare il puro di cuore. Non si confondano però i principi, le idee, con i difetti.
La destra non è AFFETTA da tali problemi, la destra ne è l'incarnazione.
Sono il fine e i mezzi che usa. Non solo uno o l'altro.

Poi per il resto, sono solo luoghi comuni. Io le tasse le pago, pago anche quelle ingiuste ma pretendo che chi mi rappresenta faccia in modo che siano equamente distribuite.
Berlusconi diceva che il paese era in banca rotta? Bene facciamo un confronto?
Cosa ha fatto per risolvere la situazione?
Travaglio mi va bene solo quando parla male della destra? No Travaglio mi piace sopratutto perchè riporta i fatti, indipendentemente di chi li compie. Questo mi ispira fiducia e mi toglie ogni dubbio sul fatto che sia fazioso e falso. L'unico modo però di apprezzare Travaglio è quello di considerare grave e riprovevole l'atto di infrangere la legge, sopratutto se hai il potere di scamparla. Questo è il presupposto per capirci.

Qui la situazione è questa:
chi è di destra guarda alle magagne della sinistra, senza accorgersi di niente dall'altra parte, dimostrando faziosità, incoerenza e ipocrisia.
chi è di sinistra è tentato di fare lo stesso (e molti sicuramente lo fanno), ma la grande differenza è che c'è qualcuno che crede in quello che dice e non si indigna a comando, per cui si indigna anche quando vede mastella, quando passa l'indulto, ecc.
C'è anche qualcuno che non è di sinistra ma che riesce a capire cosa sia la destra in italia oggi, e non per questo diventa di sinistra. Non è tutto bianco e nero.
Ma cmq la scala di grigi la vogliamo decidere o dipende dallo schieramento politico?

Marco essere superpartes non vuol dire mettere tutti allo stesso livello, vuol dire non farsi influenzare. Se lo sei, sono sicuro che sai ben vedere le aberrazioni di questa destra. Al di là dei poteri forti internazionali, parlando terra terra, facendo finta per un momento che la democrazia non sia solo una facciata. Tornando a vedere le cose nella loro connotazione concreta nell'ambito della vita democratica di un paese. Sono sicuro che sai di cosa parlo. Travaglio evidentemente lo leggi anche tu.

chopperman
Inviato: 4/12/2006 16:37  Aggiornato: 4/12/2006 16:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/9/2005
Da: PLONKER CITY
Inviati: 269
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
no sò voi... ma a me basta pensare al Britannia.
Ciao

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 16:48  Aggiornato: 4/12/2006 16:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Ora vado a studiare! Ma probabilmente sono troppo nervoso e deluso per combinare qualcosa...

bandit
Inviato: 4/12/2006 16:52  Aggiornato: 4/12/2006 16:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"la verità è che questa gente non ha la minima idea di cosa vuol dire vivere in una società....è gente che persegue esclusivamente il proprio interesse e senza la minima idea di cosa sia un principio etico e morale...
la gente di sinistra è diversa secondo me..."
++++++++
certo, deve essere un problema genetico ma forse conta anche l'alimentazione.

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 16:55  Aggiornato: 4/12/2006 16:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
contano gli ideali....sai alla base del pensiero di alcuni ci sono ancora idee ingenue come la giustizia e l'uguaglianza...

bandit
Inviato: 4/12/2006 16:57  Aggiornato: 4/12/2006 16:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
appunto

Enrico
Inviato: 4/12/2006 17:00  Aggiornato: 4/12/2006 17:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Venire definito quinta colonna della cdl o disfattista ha ingenerato in me un moto di genuina ilarità, soffocato purtroppo ben presto dalla consapevolezza che per molte persone è ancora lontano anni luce nel tempo il miraggio di potere leggere in maniera oggettiva la realtà che ci circonda.

Citazione:
Suvvia, un minimo di coerenza e rispetto per la propria intelligenza, non siamo ridicoli!


Appunto, il discorso vale anche per l’autore dell’articolo che ponendosi su un piedistallo comodo comodo sentenzia che “destra” e “sinistra” in fin dei conti sono la stessa cosa e che propongono l’identica minestra. Facendo così una bella predichetta da bar, anche se ben scritta e raccontata.

Mi ripeto, ritengo anch’io che la minestra possa essere a prima vista la stessa da sempre ma sono gli ingredienti ad essere diversi a seconda di chi li mette nella pentola, così come lo è il sapore finale. Se uno mette il guttalax si differenzia da chi invece mette il polonio 210.
E fa’ meno male uno che mette la vasellina rispetto a chi ti infila una trave bella ruvida.

Purtroppo questo è il panorama della realtà che ci circonda e non sarà certo chi si pone su un bel piedistallo a sproloquiare contro tutto e tutti a cambiarlo in meglio. Forse l’autore dell’articolo non se ne rende conto o finge di non rendersene conto, ma anche lui è complice a pieno titolo di questa realtà. Come tutti coloro che vantandosi di non votare si ritengono in diritto di considerarsi al di fuori e al di sopra del mondo circostante posizionandosi comodi comodi su un bel piedistallo. E lo dico io che per anni e anni non sono mai andato a votare.

Siamo tutti complici!!!

francesco7
Inviato: 4/12/2006 17:04  Aggiornato: 4/12/2006 17:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
contano gli ideali....sai alla base del pensiero di alcuni ci sono ancora idee ingenue come la giustizia e l'uguaglianza...

Tipo quella frase che si vede scritta nei tribunali: La legge è uguale per tutti. Qualcuno di fronte a quella frase ribattè davanti al giudice:" Ma ci sono alcuni che sono più uguali degli altri!". Che fine ha fatto la giustizia se dopo 11 anni di processo SME ci si sente dire dalla Corte di Cassazione che era tutto uno scherzo, il processo doveva svolgersi a Perugia?

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
Pausania
Inviato: 4/12/2006 17:06  Aggiornato: 4/12/2006 17:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
orse l’autore dell’articolo non se ne rende conto o finge di non rendersene conto, ma anche lui è complice a pieno titolo di questa realtà. Come tutti coloro che vantandosi di non votare si ritengono in diritto di considerarsi al di fuori e al di sopra del mondo circostante posizionandosi comodi comodi su un bel piedistallo. E lo dico io che per anni e anni non sono mai andato a votare.

Siamo tutti complici!!!

Ottimo e abbondante. Fra cinque post arriverà qualcuno a dirmi che io sono anche più colpevole di altri, di cosa? Di tutto, è chiaro!

Capisco che il problema sia chi si sente superiore, ed effettivamente io ho questa colpa, quella di sentirmi superiore a gente che non ha mai fatto niente in vita sua, che sono parassiti inutili, che non conoscono altra esistenza se non quella di ciondolare con lo sguardo perso nel vuoto tra i corridoi del Parlamento.

Che ci volete fare? Sono fatto così.

Devo ancora decidere la prossima volta chi delegherò a fare i miei interessi: la mafia o il Beilderberg? Annoso problema

Krya
Inviato: 4/12/2006 17:09  Aggiornato: 4/12/2006 17:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/8/2005
Da: Toscana
Inviati: 438
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Caro Marco, l'articolo condivisibile o meno era interessante e ricco di spunti, il post è assolutamente autoreferenziale, ponendoti quasi come arbitro di due "presupposti schieramenti" che comunque hanno entrambi paternità e diritto di esistenza, non basta dare un colpo alla botte ed uno al cerchio per vantare imparziali certezze, hai aperto molti fronti ed ognuno sulla base della sua "intelligenza" ha detto la sua, proprio perchè esiste una trasversalità che è sempre stata la forza di LC.

Riccardo

Ci sono crimini peggiori del bruciare libri, uno di questi è non leggerli. (brodsky)
Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 17:10  Aggiornato: 4/12/2006 17:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
ome tutti coloro che vantandosi di non votare si ritengono in diritto di considerarsi al di fuori e al di sopra del mondo circostante posizionandosi comodi comodi su un bel piedistallo.

Ma chi si chiama fuori, non operare una scelta che si considera inesistente vuol dire considerarsi al di sopra degli altri???
Ma perché non provi ad avere più rispetto per le idee altrui, tu e tutti quelli come te che "chi vota a destra è un sub-umano o un delinquente", ma fatevi un bell'esame di coscienza, anzi, una bella autocritica come andava di moda una volta.

Incredibile: "il popolo di sinistra" decide di essere depositario della verità assoluta, e chi non è d'accordo ha torto a prescindere, avete già deciso che più della metà della popolazione non è degna di essere ascoltata, perché è gretta, stupida e senza ideali.

Non vi rendete neanche conto dell'enormità di quanto andate sostenendo.

francesco7
Inviato: 4/12/2006 17:11  Aggiornato: 4/12/2006 17:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
citazione
- Qui la situazione è questa:
chi è di destra guarda alle magagne della sinistra, senza accorgersi di niente dall'altra parte, dimostrando faziosità, incoerenza e ipocrisia.
chi è di sinistra è tentato di fare lo stesso (e molti sicuramente lo fanno), ma la grande differenza è che c'è qualcuno che crede in quello che dice e non si indigna a comando, per cui si indigna anche quando vede mastella, quando passa l'indulto, ecc.

Straquoto in pieno. Non ho mai sentito nessuno di destra (a parte Vittorio Feltri) indignarsi per tutte le leggi ad personam varate dal governo Berlusconi, a differenza di coloro che votano per il centro-sinistra che molto spesso sono i più grandi critici dell'operato del governo che hanno contribuito ad eleggere. In questo credo che ci sia una differenza sostanziale.

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
bandit
Inviato: 4/12/2006 17:11  Aggiornato: 4/12/2006 17:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"Siamo tutti complici!!!"
++++++++
allora sù, spartiamoci il grasso bottino

bandit
Inviato: 4/12/2006 17:13  Aggiornato: 4/12/2006 17:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"Incredibile: "il popolo di sinistra" decide di essere depositario della verità assoluta..."
+++++++++
purtroppo, non è per niente incredibile
ed è così da...

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 17:24  Aggiornato: 4/12/2006 17:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
siete voi che continuate a dire che il popolo di sinistra si sente depositario e bla bla bla.
Io dico (e molti altri) diciamo solo che vale l'opposto. Questo centro destra è quello che è. Capito questo non invito nessuno ad essere di sinistra. Si puo essere di destra e capire.
Ma se la volete mettere su questo piano vuol dire che non avete capito il punto della discussione. E' lo stesso principio per cui Travaglio viene apostrofato come comunista. E' il precetto berlusconiano, chiunque lo attacchi, chiuqnue lo critichi è uno sporco comunista, non uno a cui sta a cuore la democrazia....(che non c'entra proprio niente con il comunismo!!!)

zuldan
Inviato: 4/12/2006 17:27  Aggiornato: 4/12/2006 17:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/7/2006
Da: 4 angoli
Inviati: 115
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
AUDIZIONE DI ROMANO PRODI PRESSO LA COMMISSIONE MORO – 10 GIUGNO 1981

* PRESIDENTE: Debbo richiamare la sua attenzione sul fatto che la Commissione assume le sue dichiarazioni in sede di testimonianza formale e sulle conseguenti responsabilità in cui ella può incorrere, anche in relazione al dovere della Commissione di comunicare all’Autorità giudiziaria eventuali dichiarazioni reticenti o false (…)
* ROMANO PRODI: Ripeto quanto ho già scritto nella mia lettera. In un giorno di pioggia in campagna, con bambini e con le persone che penso vedrete successivamente, perchè sono tutte qui, si faceva il cosiddetto «gioco del piattino» (…) Uscirono Bolsena, Viterbo e Gradoli. Naturalmente, nessuno ci ha badato; poi, in un atlante, abbiamo visto che esiste il paese di Gradoli. Abbiamo chiesto se qualcuno ne sapeva qualcosa e, visto che nessuno ne sapeva niente, ho ritenuto mio dovere, anche a costo di sembrare ridicolo, come mi sento in questo momento, di riferire la cosa (…)
* CORALLO: Per farla sentire meno ridicolo, dato che questa sensazione è un po’ comune a tutti … Mi scusi, professore, vorrei dirle che la scrupolosità della Commissione parte da un’ipotesi che dobbiamo accertare essere inesistente, e cioè - non credo molto agli spiriti - se ci possa essere stato qualcuno capace di ispirarli (…) Chi partecipò attivamente al gioco? Voi eravate tanti, però un ditino sul piattino chi lo metteva?
* ROMANO PRODI: A turno tutti: c’erano 5 bambini; era una cosa buffa. Non crediamo alla atmosfera degli spiriti e che ci fosse un medium. Io le dico: tutti; anch’io ho messo il dito nel piattino (…)


Va da sé che Paolo Guzzanti e Francesco Cossiga siano politicamente più inclini a fare passare la tesi dell’omicidio deciso e pilotato dai servizi segreti dell’Est, in contrapposizione all’altra ipotesi prevalente, ovvero che la segnalazione della parola “Gradoli” alle forze dell’ordine rappresentasse un doppio avvertimento a Mario Moretti, figura di terrorista controversa e più volte descritta come infiltrato vicino ai servizi segreti italiani. Il primo: che il covo di via Gradoli era ormai “bruciato”. Il secondo: che la questione doveva essere chiusa il più presto possibile con l’assassinio di Aldo Moro e il tramonto del progetto che voleva un “Governo della non sfiducia”, inviso agli Stati Uniti in quanto sorretto, tra gli altri, dal Partito Comunista.

Forse è un po' OT...
Però che Vecchia volpe questo Prodi.

bandit
Inviato: 4/12/2006 17:31  Aggiornato: 4/12/2006 17:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Warp, guarda che qui anche Berlusconi si becca critiche tutt'altro che leggere.

comunque secondo me il punto si riduce ad una domanda: qual'è il punto di rottura. perchè è chiaro che non ti aspetti che il tuo eletto faccia al 100% quello che tu vorresti. sei disponibile ad accettare "qualche" compromesso. dopo di chè inizi a contarli e a pesarli. passa che si fanno lo stipendio a 10 volte quello medio ? passa che rimettono i delinquenti per la strada ? e così via. c'è si o no un punto in cui uno dice adesso basta, o comunque passa tutto perchè c'è sempre la pericolosa alternativa dell'altra parte che sarebbe il "più peggio" ? in buona parte credo che la risposta sia già stata data.

francesco7
Inviato: 4/12/2006 17:32  Aggiornato: 4/12/2006 17:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Autore: bandit Inviato: 4/12/2006 17:13:46

"Incredibile: "il popolo di sinistra" decide di essere depositario della verità assoluta..."
+++++++++
purtroppo, non è per niente incredibile
ed è così da...

Unto e bisunto. "Io unto del Signore? Non ho mai pronunciato questa sciocchezza" (9-3-2004). "Io sono l'unto del Signore, c'è qualcosa di divino nell'essere scelto dalla gente. E sarebbe grave che qualcuno che è stato scelto dalla gente, l'unto del Signore, possa pensare di tradire il mandato dei cittadini" (25-11-1994). LINK

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
francesco7
Inviato: 4/12/2006 17:35  Aggiornato: 4/12/2006 17:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Sarà un caso che Berlusconi si sente male sempre nel mese di novembre? Forse Dio esiste veramente...

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
tccom
Inviato: 4/12/2006 17:36  Aggiornato: 4/12/2006 17:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
certo, deve essere un problema genetico ma forse conta anche l'alimentazione.


ola Bandit!
anche tu entri a far parte del gruppo "argomentiamo le nostre tesi"?
welcome!
quando dico "la gente di sinistra è secondo me diversa" dico quello che ho sperimentato personalmente.
Premesso che, trovare qualcuno di FI, AN e via dicendo prima delle elezioni e tutt'ora è impresa disperata, ogni volta che ho parlato con qualcuno ho avuto a che fare con incarnazioni del "chi si fa li cazzi sua campa cent'anni e meglio degli altri" oppure "rubbo io tanto lo fanno tutti"...
ben altra cosa è parlare con..."fascisti seri"...gente alla Ramingo per intenderci.

Spero di essere stato più chiaro

ribadisco: PRODI e l'accozaglia banchista mi fa schifo!

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 17:42  Aggiornato: 4/12/2006 17:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Unto e bisunto. "Io unto del Signore? etc...

"Tell me something I don't know", ovvero: lo vedi che entri in automatico, si critica la sinistra e ZAP! ecco subito la stessa critica rivolta a destra. Ma rispondi alla critica, piuttosto! Che senso ha?
Davvero credi che io non conosca le malefatte del Berlusca, che non abbia letto anch'io Travaglio, magari prima di te? A cosa mi serve la tua risposta, se non a ribadire la mia tesi, che sono tutti uguali, è solo un'illusione, un meccanismo di controllo mentale di massa? Cosa credi che studino al Tavistock Institute?

Wintermute
Inviato: 4/12/2006 18:05  Aggiornato: 4/12/2006 18:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
mah, a costo di sembrar pressapochista vi dico la mia:

vi hanno programmati per bene:
il fatto stesso di star qui a discutere di dx e sx è IMHO, al giorno d'oggi, totalmente inutile.
si può fare in un contesto storico, al massimo...

i signori che ci governano, hanno solo deciso di che colore avere il cappellino e giocano la partita...

*SONO TUTTI UGUALI*
quando si tratta di magnà sono tutti equivalenti.

e te ne accorgi quando vedi un importante esponente della dx (non "centro-dx",ma proprio dx, di quelli che gli manca l'olio di ricino in tasca)
andare amabilmente a pranzo con un importante esponente del centro-sx ("ne ho viste cose che voi umani...")
oppure quando un player politico di una fazione, salta alla fazione opposta così, perchè gli andava...

e poi, ricordate sempre:
http://www.youtube.com/watch?v=_vO4w0tjDTg



personalmente: non vedo tutto questo "sfacelo" del nuovo governo, anzi, vedo tantissssssima PNL e varie tecniche per destabilizzare la maggiornaza e sminuire un lavoro -percarità, per ora aldilà dall'esser perfetto- che è appena iniziato...
un simpatico giochino:
chiedete "quali nuove tasse?"
a chi se ne lamenta (o meglio, a chi è stato programmato a lamantarsene)...
...c'è da morir dal ridere!
l'hanno fatto i giornalisti della rai all'adunanza del berluscone...
(ovviamente nessuno sa rispondere)
che risate!

Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
orkid
Inviato: 4/12/2006 18:26  Aggiornato: 4/12/2006 18:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/2/2006
Da: La Beverly Hills italiana
Inviati: 786
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Personalmente non seguo più i telegiornali da un bel po'... neanche il mio tanto caro tg3...

L'altro giorno però, sfiga vuole, sono capitato sulla terza rete, e intervistavano un partecipante alla manifestazione:

D.: Che lavoro fa?
R.: Ehhh.. faccio il fotografo...eeehh ... si 'nsomma cio 'no studio fotografico.... come dire... matrimonialista?
D.: Perchè è qui oggi?
R.: ... (si guarda in giro sorridendo... - voglio il 50 e 50 -) Sono qui ... per NON pagare le tasse!!!
D.: ...Ma scusi lei rilascia sempre le ricevute fiscali?
R.: SI... Sempre!!! (sorrisone )

MAVVACCAGARE VA!!!



Autodidatta Bonsai


"Quando l'uomo comune capisce diventa saggio, quando il saggio capisce diventa un uomo comune."
WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 18:27  Aggiornato: 4/12/2006 18:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
il punto di rottura consisterà nel constatare che ci sono individui che accrescono potere personale al di fuori delle regole democratiche, non si seguono le regole, o le si cambia in modo scorretto, quando si prevarica gli altri enti, quando si abusa del potere, si concentra nelle proprie mani l'informazione,quando si fanno leggi per tornaconto personale (profitto o evitare di andare in galera), quando il pensiero dominante è la logica del più forte o del più furbo, quando si scenderà a patti con la malavita (o la si rappresenterà in parlamento), quando si comincierà a fare di tutto, dal mentire spudoratamente su ogni cosa, al condizionare i servizi segreti al monitorare e costruire flasi dossier, pur di vincere ed avere consenso, ecc...
Tutto il resto è dialettica politica, differenza di visioni e differenza di ideologia. Tutte cose legittime.

E ti assicuro che sono molto vicino al punto di rottura. Ma questo non cambia i miei valori e le mie convinzioni. E non cambia l'idea che ho della destra...dovrebbe essere ovvio

Wintermute
Inviato: 4/12/2006 18:48  Aggiornato: 4/12/2006 18:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza

Pitura Freska
(come sarebbe, "chi sono?" )

Album: Na Bruta Banda
Year: 1991
Title: Na Bruta Banda

No voemo segregassion
el sistema crea solo disperassion
no podemo star senpre siti
n'laltri sonemo e no femo i banditi.
Ma cuei che ne comanda
li se senpre na bruta banda

e piu' che ndemo vanti
de cantargheo no saremo mai stanchi.
Se na regola, no se un comento
che li te sfruta fin dal svessamento
pal ben de tuti no li move un passo
lori al nostro posto li faria un colasso.
Ma cuei che ne comanda
li se senpre na bruta banda
e piu' che ndemo vanti
de cantargheo no saremo mai stanchi.
A far trufe li se i piu' scaltri
lori varda senpre le scarsee dei altri
e magagne li le ciama sfighe
varda lori come che li se la ride.

Li fa presto a incantar la gente
co la va mal li fa finta de niente
li va in serca dei marsiani
e cua in tera li ne fa viver da cani.
Ma cuei che ne comanda
li se senpre na bruta banda
e piu' che ndemo vanti
de cantargheo no saremo mai stanchi.


Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
Robym
Inviato: 4/12/2006 19:00  Aggiornato: 4/12/2006 19:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: Sardigna
Inviati: 237
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
mi chiedo una sola cosa: ma quanti sono gli evasori fiscali in Italia? no, perchè alla manifestazione ce n'erano parecchi ed ho perso il conto...

Quando l'Allevi è pronto inizia a suonare.
marcocedol
Inviato: 4/12/2006 19:01  Aggiornato: 4/12/2006 19:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Lungi da me l'idea di mettermi su un piedistallo a dispensare perle di saggezza, me ne mancano sia la volontà che le capacità.

Affermare che oggi concetti come destra e sinistra (a meno che si faccia un'analisi storica) sono a mio avviso anacronistici ed alieni al contesto sociale cui apparteniamo non significa che io voglia pormi come arbitro, di cosa poi?
Io come tutti voi cerco di riflettere e darmi delle risposte che molte, troppe volte purtroppo non trovo.

Nel mio articolo, bello o brutto che sia, cerco di analizzare la nostra contemporaneità fatta di un milione di persone che sfilano a Roma per la cdl e gruppi di 30.000 disfattisti che, come me, marciano contro il TAV o la costruzione di una nuova caserma, o i diritti dei palestinesi fra i mugugni ed il boicottaggio del governo.
Nel mio articolo, pur non essendo io di sinistra, parlo con il massimo rispetto del popolo di sinistra, quello vero che crede in qualcosa e non agisce per clientelismo.
Non ho parole di elogio per il popolo di centrodestra con il quale condivido ben poche idee, però affermo che non si tratta più di una presenza "di plastica". Si tratta di persone vere nel senso che ragionano con la loro testa e la loro cultura (criticabile quanto si voglia) anzichè manager pagati come avveniva nel passato.
Pongo l'accento proprio sul fatto che qualche anno fa il milione sarebbe stato del centrosinistra ed i 30.000 sarebbero appartenuti a berlusconi.
Se questo non vi sembra motivo di un'approfondita discussione ben venga ma non pensiate mi ponga su un piedistallo solamente perchè amo mettere in evidenza quella che ritengo essere una novità sulla quale a mio modesto parere tutti si dovrebbe riflettere.

Non mi preme giudicare la sinistra nè la destra ma penso che il contraddittorio fra le persone debba andare al di là della fede politica di ciascuno (quando c'è) altrimenti si finisce (come qualcuno ha sottolineato ironizzando) per scendere al livello della rivalità calcistica, dove la palla nella porta dell'inter non è mai è entrata ma in quell'altra si anche quando era fuori di mezzo metro. Oppure i tifosi dell'inter sono tutti brutti e cattivi e pure un pò fascisti....

Mi piace leggere Travaglio, come noto con piacere a molti in questo sito, come mi piace leggere Luogocomune in quanto ricettacolo di una pluralità d'idee e pensieri.

Ritengo che far finta che un milione di persone sabato non siano scese in piazza o liquidare tutto con "chi se ne frega" tanto sono tutti minchioni prezzolati, evasori fiscali e quant'altro non renda un buon servizio proprio allo spirito di questo sito e alla stessa gente di sinistra.

nichilista
Inviato: 4/12/2006 19:06  Aggiornato: 4/12/2006 19:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"D.: Che lavoro fa?
R.: Ehhh.. faccio il fotografo...eeehh ... si 'nsomma cio 'no studio fotografico.... come dire... matrimonialista?
D.: Perchè è qui oggi?
R.: ... (si guarda in giro sorridendo... - voglio il 50 e 50 -) Sono qui ... per NON pagare le tasse!!!
D.: ...Ma scusi lei rilascia sempre le ricevute fiscali?
R.: SI... Sempre!!! (sorrisone )"



sempre sul tg3 ( che questa volta si è un po' travestito da tg4 c'è da dire) :
la giornalista inviata per documentare gli umori interni alla manifestazione, inquadra tra la folla una ragazza in giubottone e BOXER ( esteticamente le donavano posso dire) e decide intervistarla spinta dalla curiosità:

d:come mai stai in mutande?
r: perchè con quesssta finanziaria ci hanno messso in mutande! cioè con ste tassse.
d: si ma qual'è la tassa che più ti tocca , quella che ritieni sia la più grave?
r: ma...io...io non lo so, io so sstudentesssa.ssono piccola per quesste cosse[avrà avuto 25 anni]
però ho letto sul giornale di sti...67 tassse e ho deciso che non era giusssto.


solo un simpatico siparietto

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
fiammifero
Inviato: 4/12/2006 19:35  Aggiornato: 4/12/2006 19:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Apriamo il vaso di pandora:
Tenuto conto che Il Vaticano,gli USA,l' ONU,la UE e loro diramazioni sono il tetto e
che il governo è uguale a fatti ,(non a idee,denominazioni doc, colori,) a leggi ,decreti tasse e gabelli:
quali fatti sono di sinistra?
quali fatti sono di destra?
quali fatti sono di centro?
Le banche a che punto cardinale appartengono?
Analizzato concretamente e non ideologicamente il tutto, il popolo mi risulta sempre e comunque a
Avete tutto il tempo necessario per riflettere,fino alle prossime elezioni se ci si arriva

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
lalonde
Inviato: 4/12/2006 19:39  Aggiornato: 4/12/2006 19:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 294
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Personalmente sono completamente d'accordo con l'autore dell'articolo quando parla dell'anacronismo di destra e sinistra e, aggiungerei l'anacronismo della stessa idea di
partito politico.

Fino a quando non vedrò 30 milioni di persone marciare pacificamente attraverso tutta l'Italia senza l'ombra di alcuna bandiera sarò certo di vivere in uno stato fascista con
delle pecore come concittadini.(E' il mio punto di vista e non intendo offendere nessuno, semplicemente non sopporto le bandiere e le ideologie)

Ciao a tutti

Ps: Aspetto solamente il governo tecnico prossimo venturo per emigrare.

Ashoka
Inviato: 4/12/2006 19:47  Aggiornato: 4/12/2006 19:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Quali sarebbero questi valori della "sinistra" e quali quelli della "destra"?

Io guardo da fuori

Ashoka



DISCLAIMER: Ricordatevi sempre chi è Silvio Berlusconi

sick-boy
Inviato: 4/12/2006 20:02  Aggiornato: 4/12/2006 20:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Con questo voglio dirti che se nel caso la sinistra fosse andata al potere nel 2001 a posto di Berlusconi, avremmo avuto lo stesso i soldati a Nassyria, avremmo avuto gli stessi debiti e gli stessi conti in rosso

mi pare una sciocchezza. Con Francia e Germania contro dubito che l'italia sarebbe andata in iraq. Inoltre cambia l'amministrazione, e a destra sembrano più dilettanti.

Per tutti quelli che (a ragione beninteso) si indignano dei soldi alla difesa, degli accordi militari "con stati che massacrano milioni di persone"....beh il mondo non è un bel posto e certe cose s' hanno da fà. E' vero che la stragrande maggioranza dei governanti sono degli assassini ("ma come, non solo quegli occidentali??" no; "non solo quelli di destra?" no; "non solo i nwoer??" no-oo!) ma come pensate che ci arrivino al potere?? E se non ci fossero loro ci sarebbe qualcuno di migliore? Se non ci fosse Putin...Abramovich sarebbe meglio?

Il fatto è che il potere non è in mano a costoro (mmm...a Putin si) e se vogliono conquistarselo o fare si che venga loro consegnato devono scendere a compromessi morali tutt'altro che leggeri.
Berlusconi se l'è conquistato (non era servo di nessuno lui) facendo per 30 anni accordi con chiunque e utilizzando le sue televisioni.

A mortadella l hanno dato i suoi amici banchieri, a cui ha garantito i soliti favori.

Però non è tutto uguale, in ogni scelta entrano in gioco diverse persone, con interessi diversi, potere e carisma diversi....insomma se vogliamo la democrazia dobbiamo valutare caso per caso, farci delle idee caso per caso e protestare caso per caso.

Dire che la politica italiana è "la notte in cui tutte le vacche sono nere" vuol dire semplicemente pigliarselo in culo messi non proprio a novanta, più verso i 45, ma pigliarselo

sick-boy
Inviato: 4/12/2006 20:07  Aggiornato: 4/12/2006 20:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Il governo (in una democrazia funzionante, con contropoteri funzionanti, con un opinione pubblica attenta,) dovrebbe rappresentare perlomeno i suoi elettori (quindi non tutti ma la maggioranza del paese)


non è vero. Governo e parlamento rappresentano tutti i cittadini

Mick
Inviato: 4/12/2006 20:10  Aggiornato: 4/12/2006 20:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/8/2006
Da: Dublin
Inviati: 46
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Ps: Aspetto solamente il governo tecnico prossimo venturo per emigrare.


... un consiglio: prima ti decidi meglio è per Te, non apsettare potrebbero fare una melina molto lunga!!

Una domanda: ma quale valore aggiunto ha l'essere comunista, fascista, democristiano, ecc, per amministrare un Paese ???; non è solo un fatto di etichetta, il seguire una bandiera e quindi anche con il rischio di perdersi in ideologie lontane dalla realtà...???
Penso che sia come dire che se sono tifoso della Juve, del Milan, o se mi ispiro ad una grande squadra del passato, sono più bravo a giocare a calcio .... !!!! personalmente credo che non centri nulla per quale squadra Io tifi, ma valgono solo le mie capacità, le mie idee, la mia attitudine a capire il gioco, ad impostarlo, ecc, ecc !!!

Trasferito in politica ... non sarebbe meglio vedere dei "politici" che parlano di programmi concreti sull'ambiente, di economia, di vita sociale, ecc ... conoscendo almeno un po' della materia... ??? così Noi potremmo votare il programma migliore basato sulla realtà...
PROGRAMMI, FATTI, PRINCIPI MORALI non ideologie, non bandiere!!!!

Smettiamola di fare i DonCamillo e Peppone... It' over!!!! (almeno quelli erano "genuini").

...mi sa che ho fatto un gran casino e non mi sono spiegato ... ... capitemi non sono bravo a scivere !!

Saluti a tutti !!!
Mick!

"Se non mi preoccupo non sto tranquillo"
bandit
Inviato: 4/12/2006 20:20  Aggiornato: 4/12/2006 20:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"E ti assicuro che sono molto vicino al punto di rottura. "
++++++
quindi non dovrebbe sorprenderti più di tanto il fatto che altri lo abbiano già superato

"Ma questo non cambia i miei valori e le mie convinzioni."
++++++
e perchè dovrebbe: al contrario, dovrebbero essere i tuoi valori e convinzioni a determinare il punto di rottura.

SWE
Inviato: 4/12/2006 20:30  Aggiornato: 4/12/2006 20:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Ciao, Marco

Credo che accanto alla tua legittima rappresentazione sia utile leggere anche quest'altra della quale riporto la fondamentale (a mio avviso) parte conclusiva


Il resto del Paese, che non era a scalmanarsi in quella piazza, avrà voltato la testa per dire a chi governa (e verso il quale non ha tremendi verdetti di condanna, se non altro perché la famosa legge finanziaria non la conosce ancora nessuno): «Ci dite una parola? Quanto è difficile la situazione? Quanto è dura la rimonta? Quanto è lungo il periodo difficile? Quanto è grave (o è stato grave) il rischio?».

E anche: «Si potrebbe essere rassicurati da poche voci chiare?»

Abbiamo capito tutti che questo governo, serio e impegnato in una missione drammatica, ha giurato che mai e poi mai si abbandonerà a spettacoli come il «Berlusconi show» del 2 dicembre, che mai praticherà il governo «liberale degli affari propri» coperto dal grande spettacolo virtuale e impacchettato nella bandiera.

L´abbiamo capito e apprezzato. Ma il contrario dello spettacolo non è il silenzio.

C´è una piazza piena di italiani desiderosi di partecipare. Chiedono che cosa devono fare. E in cambio di che cosa. Avranno risposte oneste, vere e di buon senso, lo sanno. Ma hanno diritto di averle, quelle risposte, e le aspettano.

L´altra Italia, quella civile, europea, democratica non ruba bandiere, microfoni, scena e invenzioni virtuali. Sa che ognuno deve fare la sua parte e che il grande lamento è imbarazzante. Ma, a intervalli ragionevoli, questa Italia deve avere una voce.


em.

bandit
Inviato: 4/12/2006 20:36  Aggiornato: 4/12/2006 20:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"se non altro perché la famosa legge finanziaria non la conosce ancora nessuno): "
+++++++++
infatti, sono 2 mesi che dicono tutto e il contrario di tutto (vedi tassa sui suv e incentivi rottamazione), da veri - e seri, anzi, serissimi - professionisti.

"Ci dite una parola? Quanto è difficile la situazione? Quanto è dura la rimonta? Quanto è lungo il periodo difficile? Quanto è grave (o è stato grave) il rischio?"
+++++++++
quando ho letto ho iniziato a sorridere; quando ho letto la fonte, bella risata di gusto. ci voleva !

nike
Inviato: 4/12/2006 21:16  Aggiornato: 4/12/2006 21:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza

Incredibile: "il popolo di sinistra" decide di essere depositario della verità assoluta, e chi non è d'accordo ha torto a prescindere, avete già deciso che più della metà della popolazione non è degna di essere ascoltata, perché è gretta, stupida e senza ideali.

Non vi rendete neanche conto dell'enormità di quanto andate sostenendo.


Personalmente me ne rendo perfettamente conto di quello vado sostenendo...
Nell’articolo invece quello che si va sostenendo e che salta agli occhi è la nostalgia della piazza, delle belle manifestazioni, che paiono appartenere storicamente solo alla sinistra storica, (altrimenti non sono manifestazioni) ;
è arrivato come un ciclone il popolo di Berlusconi
.. La novità è proprio questa, e sarebbe uno sbaglio enorme non coglierla, l’eterogeneità di coloro che sabato hanno riempito le vie di Roma.
Senza questa consapevolezza e le opportune reazioni sarà proprio la sinistra a diventare la nuova “Forza Italia” destinata a rimanere alla finestra imbalsamata nella sua immobilità.


Non c’è spazio nell’articolo per comprendere qualcosa di diverso da quello che è scritto..E cioè che la sinistra è imbalsamata: ma per favore..!

Che fossero uno o due milioni di persone poco importa, la realtà incontrovertibile è quella che la manifestazione indetta a Roma dalla Casa delle Libertà sabato 2 dicembre ha portato in piazza tanta gente, tanta quanto nessuna macchina organizzativa..

Ma pensa un po’!

Personalmente “questo nuovo popolo” non mi cambia una virgola. (…) oltre a darmi solo un senso di nausea e vomito che( per la gioia dei scriventi nel blog, era svanito per un attimo dopo il cambio di governo..( )

---------

Ma attenzione: qualcuno ha ricordato la canzone di Gaber..?

dice:

Cos’è la destra e cos’è la sinistra
Giorgio Gaber 1984


Tutti noi ce la prendiamo con la storia
ma io dico che la colpa è nostra,
è evidente che la gente è poco seria
quando parla di sinistra o destra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...
Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

Fare il bagno nella vasca è di destra
far la doccia invece è di sinistra,
un pacchetto di Marlboro è di destra
di contrabbando è di sinistra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...
Una bella minestrina è di destra
il minestrone è sempre di sinistra,
quasi tutte le canzoni son di destra
se annoiano son di sinistra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...
Le scarpette da ginnastica o da tennis
hanno ancora un gusto un po' di destra,
ma portarle tutte sporche e un po' slacciate
è da scemi più che di sinistra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

I blue-jeans che sono un segno di sinistra
con la giacca vanno verso destra,
il concerto dello stadio è di sinistra
mentre i prezzi sono un po' di destra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...
La patata per natura è di sinistra
spappolata nel purè è di destra,
la corsia del sorpasso è a sinistra
ma durante le elezioni è a destra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...
La piscina bella azzurra e trasparente
è evidente che sia un po' di destra,
mentre i fiumi, tutti i laghi e anche il mare
son di merda più che sinistra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...
L'ideologia, l'ideologia
malgrado tutto credo ancora che ci sia,
è la passione, l'ossessione della tua diversità
che al momento dove è andata non si sa
dove non si sa
dove non si sa.

Io direi che il culatello è di destra
la mortadella è di sinistra,
quasi sempre il mal di testa è di destra
la colite invece è di sinistra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...
La tangente per natura è di destra
col permesso di chi sta a sinistra,
non si sa se la fortuna sia di destra
ma la sfiga è sempre di sinistra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...
Il saluto vigoroso a pugno chiuso
è un antico gesto di sinistra,
quello un po' degli anni '20, un po' romano
è da stronzi oltre che di destra.
Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

L'ideologia, l'ideologia
non so se è un mito del passato o un'isteria,
è il continuare ad affermare un pensiero e il suo perché
con la scusa di un contrasto che non c'è
se c'è chissà dov'è
se c'è chissà dov'è.

Canticchiar con la chitarra è di sinistra
con il karaoke è di destra,
i collant sono quasi sempre di sinistra
il reggicalze è più che mai di destra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...
La risposta delle masse è di sinistra
col destino di spostarsi a destra,
son sicuro che il bastardo è di sinistra
mentre il figlio di puttana è a destra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...
Una donna emancipata è di sinistra
riservata è già un po' più di destra,
ma un figone resta sempre un'attrazione
che va bene per sinistra e destra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...
Tutti noi ce la prendiamo con la storia
ma io dico che la colpa è nostra,
è evidente che la gente è poco seria
quando parla di sinistra o destra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...
Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

Destra-sinistra
Destra-sinistra
Destra-sinistra

Basta!


( )


Il governo Berlusconi ci ha defraudato della capacità critica e del senso della politica, ha cristallizzato e calcato su questa diversità tra destra e sinistra ..e il popolo bue ha fatto il suo gioco!
Berlusconi ha dato dei “coglioni” agli italiani, “sviene” in tv come le prime donne , annuncia di essere allettato da unmal di schiena..
e poi come un vero divo fa l’ingresso trionfale al meeting degli industriali a Vicenza..Ci allieta con mandolini, chitarre e bandane ..Parla a Strasburgo di Kapò e di noi italiani tutto “pizza e mandolino”..
Lavorare poco è di destra.. lavorare tanto è di sinistra.., fare almeno quattro vacanze l’anno è di destra.., non avere i soldi per farle.. è di sinistra..
Il messaggio è chiaro: ruba , ruba , ruba, ruba, ruba…sfrutta, sfrutta , sfrutta…
La professionalità? Fai un calendario e sei un professionista e opinionista…
La cultura? Se hai amici influenti non serve..
La politica? Diventa telegenico ed è fatta…
--------------

Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
Linucs
Inviato: 4/12/2006 21:20  Aggiornato: 4/12/2006 21:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Un brutto articolo che parla di brutta gente teledrogata,illusa che la politica risolva i loro problemi.

Gli altri, invece, sono tutti furrrbi...

===

Gran parte della gente che e' scesa in piazza ,sono persone che non sanno cosa sono le tasse,perche' si pagano le tasse,cosa sono le imposte...

Meno male, altrimenti saremmo sull'orlo del golpe.

oppure non le pagano entrambe...e a volte sono anche imprenditori che non vogliono pagare ne' l'une ne' l'altre ,ne' i contributi !

Mamma mia che orrore!

Se avessero la benche' minima nozione ,capirebbero che per fare la salerno-reggio c. bisogna paga'!!!

Sottointeso: il governo. Ma chi ha deciso che la Salerno-Reggio serve, mentre la Roma-Portorotonduccio no?

per aggiornare i contratti di lavoro degli statali bisogna paga'...

Sottointeso: il governo, per un servizio solitamente non richiesto.

per finanziare la sanita',l'istruzione e gli altri servizi bisogna paga'...

Anche per mangiare "bisogna paga'", eppure il governo non provvede e il barbone continua a morire di fame. Casualmente, "bisogna paga'" solo per tutto ciò che serve a ricattare o indottrinare il buon cittadino.

per fare il cuneo fiscale che dovrebbe avvantaggiare le imprese con + di 50 operai(e consentire di mantenere i posti di lavoro) bisogna paga'..

E per quale motivo io dovrei pagare per avvantaggiare le imprese?

per colmare il buco di interessi causato dal debito pubblico bisogna paga'...ect ect..

Il debito pubblico causato da cosa?

Se qualcuno che ha governato per 5 anni e che ha avuto 2 possibilita' per fare le grandi cose che prometteva... portare ricchezza,prosperita' e benessere agli italiani ,avesse avuto la diligenza del buon padre di famiglia,a quest'ora magari saremmo nella m..da uguale, ma avremmo almeno la testa fuori per respirare !!! Invece siamo sotto e ci stiamo affogando.

Fortunatamente, poco sopra avevamo letto:

Un brutto articolo che parla di brutta gente teledrogata,illusa che la politica risolva i loro problemi.

Strano!

Quindi in definitiva , invece di dire sempre che era meglio se votavo quell'altro(tanto lo sappiamo tutti che i politici fanno schifo tutti..) e stessimo un buoni per consentire a chi sta tentando di realizzare un progetto di 5 anni....FAREMMO UNA SANTA COSA!

Un "progetto?" Tentando? E chi gliel'ha chiesto? Ho già i miei di progetti, senza aver tra i coglioni quelli di Prodi e soci, per poi leggere sul giornale che "i giovani hanno paura di impegnarsi e hanno la sindrome di Peter Pan", al che ti dovrebbe venir voglia di sparare su una folla di psicologi d'accatto con la proverbiale Gatling, e PikeBishop che tiene il nastro.

Quando il mandato sara' finito,si tirano le somme: hai fatto bene? Ok,meriti di essere rieletto! Hai fatto male?Ok,vai a raccogliere le cicorie nei campi per altri 5 anni!

Veramente, per quanto ne so, vanno all'opposizione con lauto stipendio. Notevole incentivo a "fare meglio", vero?

Fare una manifestazione per una finanziaria che ancora non e' entrata in vigore e' una manifestazione da Ko...oni!

Eh certo: loro sono sempre coglioni, gli altri invece...

PERKE' NON AVETE MANIFESTATO CONTRO LA LEGGE BIAGI,QUALKE ANNO FA'?

Forse erano troppo occupati a leccare il culo a qualche lobby ben piazzata.

Eppure e' stato con quello che ci hanno tolto i soldi,

Hai appena detto che "bisogna paga'", quindi perché ti lamenti?

il diritto al lavoro,

Non è un diritto, poiché implica un dovere all'assunzione.

il diritto di sposarci,

Questo poi.

il diritto di avere dei figli,

Neanche questo è un diritto.

il diritto di vivere tranquillamente(senza avere il problema di come pagare la rata o la bolletta..)

Questo invece li riassume tutti, ovvero il diritto a non essere rapinato a mano armata, legalmente. Ma è molto meglio tirare in ballo i fantasiosi diritti civili inventati al momento: ogni giorno ne nasce uno nuovo, e la rapina continua indisturbata.

e a qualcuno hanno tolto pure la vita !!!

Sarà stato un evasore, se lo meritava.

Visto che il precariato ha portato un'impennata di MORTI BIANCHE dovute all'incompetenza del personale lavorante nelle aziende + pericolose,in cui si richiede una certa esperienza.(ILVA di Taranto ad es.)

Ma quale incompetenza? Il lavoro è un diritto, soprattutto per chi fa "i lavori che noi non vogliamo fare". Oppure il lavoro è conseguenza della competenza? E' un gran mistero...

===

Guardando solo per qualche secondo il Cavaliere che delirava davanti al "suo" popolo ho confermato ancora una volta che non è un caso se il fascismo è andato al potere ed è durato 20 anni .... con un popolo così bovino! Ogni volta che sento quell'individuo mi vergogno di essere italiano!

Emigra: vai in Africa. Poi torna indietro a nuoto, e sarai contento di riottenere la cittadinanza.

Grazie alla fantasia malata di Tremonti ci stavamo allegramente avvicinando ad una situazione sudamericana dopo 4 anni spesi a difendere soprattutto gli interessi della premiata ditta Silvio e figli e amici.

Per non parlare delle lievi spese sostenute per giocare alla piccola lotta al terrorismo, nonché per far pascolare militari per "liberare gli arabi oppressi" (chi se ne fotte?) o per "difendere Israele che è nostro dovere" (nuovamente, chi se ne fotte?)

Adesso, improvvisamente, vediamo una manifestazione in cui la gente delira per un Capo che non è arrivato da Marte con delle idee meravigliose ........ ma che abbiamo già visto all'opera (o meglio all'operetta) per 5 anni.

Ci si chiede come abbia fatto a farsi rieleggere. Se è vero che gli elettori sono dementi, segue che anche Prodi sia il prodotto di un elettorato demente.

Ma siamo tutti diventati dementi?

Evidentemente sì. Ma questo non ci impedisce di votare: ti piace la democrazia? Paghi anche tu il prezzo della demenza collettiva.

No, io non mi rassegno al qualunquismo che vuole Prodi e B. accomunati in un unico giudizio.

Infatti il caso Berlusconi è ben più grave, se non altro perché spaccia la favola del "libero mercato" mentre spaccia decoder e spedire militari a respirare uranio (attività cara anche ai progressisti).

Penso che forse c'è ancora un piccolo spiraglio per sperare di essere governati

Il sogno di ogni bambino...

da persone responsabili che taglino le ali estreme dello schieramento politico, altrimenti nel giro di 2-3 anni saremo ridotti come l'Argentina, ed allora voglio vedere quegli stessi demenziali operai, dipendenti pubblici, precari, studenti, pensionati, casalinghe andare in piazza contro il Berluscon-Peron.

Non hai calcolato la parte in cui i migranti del mondo ci salvano recando in dono nuove culture, permettendo la redenzione dell'Europa Cattiva. Stai parlando delle piccinerie di un refuso dell'umanità fortunatamente in via d'estinzione, con buona pace di Peccei e soci: evviva!

===

non è detto...potrebbe essere gente che sa cosa sono e NO N LE VUOLE PAGARE.

Che bastardi! Io vorrei tanto pagare un po' di più per ottenere più servizi.

Potrebbe essere gente interessata alla sanità pubblica solo quando ne potrebbero aver bisogno; potrebbe essere gente a cui no frega una cippa del contratto degli statali, perchè "tanto sono tutti dei fancazzisti" o al massimo non sono loro parenti o amici...

Fammi la cortesia di non venirmi a spacciare queste facezie: prima si tagliano le spese inutili e dementi, ad esempio le missioni di pace in Kafiristan, dopo mi verrai a raccontare la favoletta dei servizi e degli statali che lavorano per noi e per la collettività (basta fare un giro in Comune per averne la prova.)

la verità è che questa gente non ha la minima idea di cosa vuol dire vivere in una società...

Al contrario di chi sdogana il furto e l'omicidio?

è gente che persegue esclusivamente il proprio interesse e senza la minima idea di cosa sia un principio etico e morale...

Tipo "non rubare" e "non ammazzare?"

la gente di sinistra è diversa secondo me...

Veramente no: siamo tutti uguali. Non è così?

il problema è che a non essere diversa, è la gente che la rappresenta...

Ooops. Allora basterà votare nuovamente finché esce la combinazione giusta.

...molto più simile a quei fessi che hann omanifestato ieri, che alla loro "base"...e da persona di sinistra, la cosa mi fa alquanto incazzare

Loro, loro sì che sono fessi, gli altri invece... Loro sono egoisti, invece le persone di sinistra non vanno a manifestare per avere più soldi in tasca, giammai: chiedono più servizi per i poveri del mondo, mica per loro.

...quanto gli darei fuoco volentieri

Bravo, come gli skinhead con gli zingari: uguale. Per fortuna le persone di sinistra sono diverse.

ps: e cmq alla luce di letture sul signoraggio, la riserva frazionaria e le altre zozzerie monentarie

Per carità lascia perdere...

===

L'alternativa è quella che abbiamo visto ieri in piazza. Preferisco non commentare l'attacco collettivo di demenza che ha portato tutta quella gente in piazza ad esaltare i portatore di libertà. La libertà di delinquere, di rubare, di evadere, di corrompere, di arricchirsi, di mentire...

La libertà di rubare, quindi delinquere, è già legalizzata e sdoganata anche con il degno aiuto delle "persone di sinistra". La libertà di evadere è sacrosanta se la somma risultante a fine mese è inferiore, per dirne una, all'affitto: nulla ti è dovuto, né a te né alla società dei miei coglioni. Sempre ammesso che uno sia "libero di evadere" qualcosa che viene rubato in busta.

Propongo un esperimento: versate per intero agli operai il loro salario, e soltanto dopo andate a chieder loro un assegno pari all'ammontare delle tasse, in modo che abbiano ben chiaro il costo dei "servizi": provate, vediamo se queste "persone di sinistra" sono tanto diverse, oppure se capiscono la differenza tra un ospedale e lo spedir Fini a farsi fotografare con una scodella in testa.

Anzi, due esperimenti: facciamo scrivere a ciascuno, sul proprio modulo, come impiegare le proprie tasse. Vediamo quanti scrivono "ospedali" e quanti scrivono "spese di rappresentanza per spedire Prodi in Cina."

Per quanto riguarda il mentire, basta ascoltare le puttanate di qualsiasi economista "di sinistra" a giustificazione del furto, della redistribuzione, dell'inflazione o quant'altro: argomento che probabilmente conviene evitare con cura.

===

Per capire quali sono le priorità di questo individuo, quali le tattiche, e i mezzi.

Arricchirsi, insieme ai suoi soci.

Quelle di Prodi: arricchirsi, insieme a Goldman Sachs ed altri soci.

Si chiama "governo."

===

Ricordiamoci sempre del motto del suo modello di riferimento, la Sig.ra Tatcher: "Non esiste una società, ma un insieme di uomini, donne e famiglie". Se questo è il modello di convivenza che la maggioranza degli italiani vuole, è meglio sfasciare tutto, costi quel che costi!

Orsù, sentiamo il tuo gran modello di convivenza, con l'organismo sociale e tutto il resto.

===

Non c'è abbastanza sensibilità e realismo politico per essere utili al mondo.

Perché per essere utili al mondo (e chi se ne frega?) occorre il realismo politico. Ora vado a controllare se il mio panettiere ce l'ha, altrimenti lo sgrido.

===

Rispondi alla semplice domanda: cosa ha fatto il governo Berlusconi per l'Italia negli ultimi 5 anni?

Ha leccato il culo ai soliti noti, evitandoci una pericolosa accusa di antisemitismo. Ti pare poco? Scusa eh!

(dehe!)

===

Questo è quello che mi fa impazzire ! Perchè l'Italia non può essere come la Francia, Belgio, Olanda, Germania ? Non lo capisco!

E' un miracolo: prima l'Europa fa schifo e bisogna chiamare i rinforzi dalla Badombia per redimerla. Poi l'Europa è un faro di progresso, e gli unici stronzi siamo noialtri qua in Italia. A volte mi viene un vago sospetto...

Perchè per tutti i prodotti per l'infanzia l'IVA non può essere al 5% come in altri Paesi europei ?

L'IVA sui prodotti per l'infanzia non dovrebbe neanche esistere.

O avere una riduzione progressiva dell'IRPEF per ogni figlio fino arrivare al 50% per il 3° figlio?

Perché mai? Vuoi le scuole e gli ospedali? "Bisogna paga'".

Perchè le la percentuale dei part-time in Italia non può essere ai valori dei paesi europei?

Europa, salvaci tu...

===

A me questo autore comincia un po a dare nei nervi! Scusate..ma mis embra un pochino troppo critico contro il governo;

MALEDETTO CEDOLIN, E' STATO TROPPO CRITICO CONTRO IL GOVERNO!

Per fortuna me l'hai fatto notare.

CEDOLIN, NON DEVI ESSERE TROPPO CRITICO CONTRO IL GOVERNO, PERCHÉ SIAMO TUTTI NOI.

Capito?

(ora che gliel'ho spiegato bene, l'avrà sicuramente capito!)

non che Prodi&co non se le meritino, tuttavia, dobbiamo ricordarci da dove veniamo...5 anni di governo berlusconi..dove dobbiamo andare e con che cosa..cioè..con un apese malridotto!

Buona questa! Prova a raccontarla ai migranti nei CPT. "Ricordate da dove venite, e zitti." Stesso ragionamento, uguale uguale.

Se a questo volgiamo aggiungere il fatto diosannare una manifestazione fatta da gente perlopiù eoista, che non vuole lo stato, le tasse, ma solo fare i cazzi suoi..bè..

Egoista, che non vuole lo stato, le tasse...

Embé?

mi sembra che si vada verso il ridicolo..

L'hai appena raggiunto. Hai ulteriori argomenti per traghettarci dal ridicolo al faceto?

===

Certo che sono corrotti e figli di… ma io che nell’amministrare ci vivo, intanto vi chiedo che priorizzo le strade o le scuole?

Prima tagli le missione di pace del cazzo, poi ti poni il problema.

===

Un conto è manifestare le prorie idee (purchè le si abbia), un'altro è andare in piazza senza obiettivi protestando insieme a un vecchio demagogo populista il cui unico e reale rammarico è solo quello di non essere più sul tronetto a mangiarsi quello che resta della torta.

Gli altri invece, vanno in piazza con gli obiettivi...

Ad esempio, avere più soldi in tasca, l'aumento: ma questo non è egoismo, nevvero?

===

Un difetto del tuo addendum è il concetto di crescita su questo dovremmo discutere.

"Crescita?"

===

Purtroppo non vedo soluzione perchè ritengo che è lo stesso "uomo" ad essere malato!

Accoppiamoli tutti col gas, per ristabilire l'equilibrio naturale ed ecologico di Gaia La Madre Terra!

===

Cosa proponete? Scegliamo un leader autoritario ma illuminato che ci riporti sulla retta via, ci sleghi dal potere americano e delle banche, e ci conduca verso un paese migliore? Sicuri che poi non si degenera verso....vediamo un po'.... il fascismo????

Ovviamente siamo chiamati a scegliere tra la socialdemocrazia ed il fascismo (ma che strano!)

E tu cosa preferisti, uno scappellotto, oppure il nazismo?

Che grande indovinello, frutto della coscienza politica che ci rende utili al mondo.

===

Per molti basta avere la consapevolezza per stare a posto con la coscienza. Ci si sente in gamba, superiori e si manda il mondo verso lo schifo tanto criticato ancora più velocemnete.

Ci si sente quasi ambientalisti radical-pezzenti.

===

Difendiamo la nostra libertà e se possibile appropriamoci anche di quella del nostro prossimo.

Ma di che cazzo stai parlando?

===

Voglio fare una domanda ai disfattisti (si può dire o è un'offesa come qualunquisti?) consci che non cambia mai nulla. Ma tra la cdl e l'unione chi avreste preferito al governo?

Gli Arturiani, e Bellia.

Rispondete sinceramente

Forse fai finta di non capire.

===

Grazie Ashoka. Ecco Pax questo vuol dire essere sbeffeggiati. Ashoka ti rispetto, ma se davvero essere così arguti e informati conduce a ragionare (non parlo necessariamente di te) come mio nonno e tutti i siciliani analfabeti che dicono sempre " il governo è ladro, non cambia mai niente, dobbiamo fare da soli" allora che senso ha darci da fare a capire?

Il governo ruba per definizione, inevitabilmente.

Che non cambi mai niente è falso, infatti la situazione tende a peggiorare.

Quando si tratta di pagare l'affitto, non noto alcuna mano tesa in aiuto da parte del governo, ergo per definizione mi tocca "fare da solo".

Altre domande?

===

Basta. Ho la nausea. Godetevi le vostre (giuste, per carità) convinzioni e avanti così. Io me ne vado appena possibile dall'italia. Che tristezza essere italiano (e siciliano).

Anche tu: emigra in Africa. Oppure impara a vergognarti solo a titolo personale.

===

la mafia non intende rappresentarti come statuto, ma rappresentare se stessa. Il governo (in una democrazia funzionante, con contropoteri funzionanti, con un opinione pubblica attenta,) dovrebbe rappresentare perlomeno i suoi elettori (quindi non tutti ma la maggioranza del paese) e dovrebbe fare l'interesse della collettività.

A spese della collettività, sulla pelle della collettività. Logico.

===

no, lavoravo a tempo indeterminato, senza sporcarmi le mani, in una fabbrica che faceva condotte idrauliche, componenti per la meccanica e, tra le altre cose, bossoli per armi leggere. l'ho affanculata. ora mi sporco le mani precariamente a tempo determinato.

Ma come: "le armi leggere servono alle forze dell'ordine per garantire l'ordine pubblico con il monopolio sulla violenza, mica a fare la guerra."

===

Fino a quando non vedrò 30 milioni di persone marciare pacificamente attraverso tutta l'Italia senza l'ombra di alcuna bandiera sarò certo di vivere in uno stato fascista con delle pecore come concittadini.

Marciare è gratis. Se marci e paghi, a lorsignori va bene ugualmente.

snapdozier
Inviato: 4/12/2006 21:22  Aggiornato: 4/12/2006 21:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/2/2006
Da: Vicenza
Inviati: 75
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Ti quoto al 100%

Citazione:
quello che conosci non è ancora conoscenza
Redazione
Inviato: 4/12/2006 21:26  Aggiornato: 4/12/2006 21:41
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
ENRICO: Rispondo a te, ma anche a tutti quelli che in qualche modo "ce l'hanno con l'Autore": se Marco Cedolin si mette su un piedestallo, io allora salirei perennemente in cima all'Everest, da queste parti!

Quante volte lo abbiamo detto che l'articolo su LC è solo il primo di una - si spera lunga e interessante - serie di commenti? Perchè mai non deve essere estremo, allora? Perchè mai non deve essere provocatorio, o autoreferenziale, o criptico, o autoironico, o gotico, o salamadonna che cosa? Mica siamo al Corriere della Sera, che appena ti sbilanci di un millimetro ti passano a fil di spada.

Detto poi da uno che gli articoli su LC li scrive, la cosa è ancora più stupefacente!

Chettefrega se sale sul piedestallo o scende giù in cantina, scusa? Se non ti quadra quello che dice un autore, benvenga, siamo qui apposta a discutere. Se no, per fare solo degli articoli che "vanno bene a tutti" stavamo a casa, no?

*************

PS: Come scrive giustamente Emanuela (dirigendosi a Marco): Citazione:
"Credo che accanto alla tua legittima rappresentazione sia utile leggere anche quest'altra...

Redazione
Inviato: 4/12/2006 21:30  Aggiornato: 4/12/2006 21:37
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
BANDIT, WARP, ALTRI: Non per insistere, ma... (auto)Citazione:
una volta che abbiamo capito - e non ditemi che non l'abbiamo ancora capito! - che quello del governo è solo un teatrino, in cui cambia la maschera ma chi muove i fili è sempre lo stesso, com'è che ricadiamo ogni volta della diatriba - perquanto educata, ci mancherebbe - della contrapposizione destra-sinistra?

Dov'è che questo "era meglio" questo di quello, scusate?

Come si può stabilire cosa sia "meglio", quando è chiaro che ci viene tolto in partenza il novanta per cento dei beni che produciamo, e che veniamo regolarmente tenuti sul baratro dell'indigenza da un (nemmeno tanto) sofisticato gioco di inflazione - aumento dei prezzi - cazzocompagnisciopero - aumento dei salari - nuova inflazione, per lasciarci ad arrabattare con il restante dieci da dividere fra tutti?


Forse detto da REKIT suona meglio: Citazione:
se c'e' un piano per dominare il mondo da parte dei potenti della terra (e questo dopo mesi di letture di LC mi sembra sia chiaro e accettato da tutti) e prodi o qualunque altro leader politico al potere in questo momento non lo accennano nemmeno per noi complottisti dovrebbe essere gia una condizione sufficiente per bollarlo come "cattivo" no?
poi se si vuol parlare di irpef parliamo di irpef.....

WarpEngine
Inviato: 4/12/2006 21:49  Aggiornato: 4/12/2006 21:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Il vostro non afferrare mi ha aperto gli occhi.
Ho capito tutto.

Paxtibi
Inviato: 4/12/2006 22:23  Aggiornato: 4/12/2006 22:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Ti sarai mica fatto un giro sul forum psichedelico, eh?

nonno
Inviato: 4/12/2006 22:23  Aggiornato: 4/12/2006 22:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/7/2006
Da:
Inviati: 183
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Gaber diceva anche: " Noi italiani la dittatura di destra non la vogliamo e non vogliamo nemmeno la dittatura di sinistra. Ma la dittatura di centro: quella si che va bene!".
Come dargli torto?
E' più che giusto dire che nell'ambito dello scontro Prodi Berlusconi parlare di destra e sinistra è totalmente anacronistico e che non ha senso utilizzatre le stesse categorie politiche e ideologiche ch seservivano 20 anni fa per descrivero lo scontro tra PCI e DC per riferirsi allo scontro Unione-CDL. Ma questo secondo me non significa che non si possano descrivere le loro politiche collocandole a destra o a sinistra. Il fatto che il 100% dei partiti italiani faccia politiche di di stampo liberal-liberista in linea con i diktat della UE significa semplicemente che tutti partiti italiani stanno convergendo verso posizioni di destra e non che non ha più senso parlare di destra o sinistra. in questo senso si che sono tutti uguali, ma ciò non perchè nel 2006 destra e sinistra sono identiche ma semplicemente perchè da quasi venti anni in Italia la sinistra non esiste più.
Non penso abbiano molto senso discorsi del tipo:"ma quale valore aggiunto ha l'essere comunista, fascista, democristiano, ecc, per amministrare un Paese ???; non è solo un fatto di etichetta, il seguire una bandiera e quindi anche con il rischio di perdersi in ideologie lontane dalla realtà...???".
Proprio ieri si è votato in venezuela e per un elettore venezuelano non riccoi fatto che sia stato rieletto un politico come Chavez che si "etichetta" come uomo di sinistra significa la possibilità di poter mangiare, di poter mandare i figli a scuola, di poter godere dell'assistenza sanitaria. Cose di cui non potrebbe usufruire se fosse stato eletto un politico come Rosales che si etichetta come liberale. Stessa cosa dicasi per un elettore dell' Ecuador che può segliere tra la sovranità nazionale con il centro-sinistro Correa o il protettorato americano con Noboa.E stessa cosa dicasi per Bielorussia, Russia, Messico eccetera. si prenda atto che in nei vari paesi europei a differenza che nel rresto del mondo esiste un unico partito, esattamente come in America, e che le differenze tra i vari partiti (possono essere 2, 30, 100 non cambia) sono di pura un facciata, son solo un modo per far credere alla gente di poter davvero scegliere tra varie alternative. Ma lo schiacciamento di tutti i partiti europei verso destra (o verso il centro-destra) non è equivalente a dire che destra e sinista sono semplici etichette.

bandit
Inviato: 4/12/2006 22:37  Aggiornato: 4/12/2006 22:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"Il fatto che il 100% dei partiti italiani faccia politiche di di stampo liberal-liberista"
+++++++++
eccola che è arrivata, eravamo in pensiero

music-band
Inviato: 4/12/2006 22:47  Aggiornato: 4/12/2006 22:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
BLOBPOLITIKDESTRASINISTRA


Fantozzi:
Un brutto articolo che parla di brutta gente teledrogata

Rekit:
vedere personaggi in giacca e caravatta lamentarsi di essere rimasti in mutande continua a lasciarmi quantomeno basito

Nonno:
sovranità svenduta tanto dai governi centrosinistri che centrodestri

Roberto55:
Non so a voi, ma c’è qualcosa nell’aria che mi preoccupa...

Ptimolla:
per aggiornare i contratti di lavoro degli statali bisogna paga'...

Roberto55:
Non so a voi, ma c’è qualcosa nell’aria che mi preoccupa...

Ptimolla:
per finanziare la sanita',l'istruzione e gli altri servizi bisogna paga'...

Alfione:
Ma siamo tutti diventati dementi?

Tccom:
non è detto...

Alfione:
Guardando solo per qualche secondo il Cavaliere

Tccom:
...quanto gli darei fuoco volentieri

Warpengine:
è quasi ovvio che un governo che voglia fare gli interessi del paese si deve mettere a fare i conti con una situazione difficile e fare una finanziaria seria

Paxtibi:
Certo che la convinzione della "gente di sinistra" di stare sempre dalla parte giusta è davvero impressionante...

Warpengine:
Ma questa la si può definire dialettica politica

Paxtibi:
Benissimo: aspettiamo altri cinque anni e vediamo se capisci anche tu quali sono le priorità di Prodi


Iberneri:
tra l'altro nel 2002 e 94 si era scioperato o sbaglio?

Neuromar:
Chi a destra temeva a derive tropo a sinistra di questo governo puo' dormire sogni tranquilli

Paxtibi:
Chissà che non serva a farvi togliere i paraocchi una volta per tutte

Alfione:
Di quali paraocchi stai parlando?

Warpengine:
Io non vi sto dicendo di essere per forza di sinistra... Anzi comincio a pensare che tutto questo complottismo sia pericoloso

Redazione:
com'è che ricadiamo ogni volta della diatriba destra-sinistra?

Warpengine:
se non vedete cosa sia la destra italiana siete un pochetto scarsi come complottisti

Paxtibi:
se non vedi cos'è la sinistra italiana ti dev'essere caduta una grossa fetta di mortadella sugli occhi

Lesath:
quelli di Prodi sono gli unici governi che mi hanno portato soldi

Sick-boy:
e come li ha fatti??

Alexg:
Mi stupisco di leggere commenti da "tifosi"

Nihilanth:
Questi qui sono indottrinati quasi allo stesso livello dei coglioni di destra

Pikebishop:
Ognuno ha i suoi paraocchi

Warpengine:
lasciamo perdere per un attimo la sinistra

Paxtibi:
Sono stupito dal livello del dibattito!

Krya:
mi rendo conto che i danni che questo Paese ha subito sono gravissimi se non irrimediabili

Lesath:
cosa ha fatto il governo Berlusconi per l'Italia negli ultimi 5 anni ?

Lesath:
Perchè l'Italia non può essere come la Francia, Belgio, Olanda, Germania ?

Redazione:
Prova per una volta a non dargliela

Pikebishop:
ma dopo l'Oscar gliela danno?

Warpengine:
il nostro motto è "ognuno si faccia gli affari suoi"

Warpengine:
Io qui sembro un sostenitore sfegatato del centro sinistra

Tazmin:
E basta con questo disfattismo..

Sick-boy:
Non si lancia il sasso e poi si toglie la mano

Krya:
non diamo per scontato le cose del mondo

Brain:
Forse sopravvalutiamo noi stessi!

Warpengine:
ma sopratutto si condividono slogan

Pikebishop:
Non ne posso piu', staccategli i fili e cade come una marionetta

Tazmin:
Per dirla alla Ratzinger

Warpengine:
Ci si sente in gamba

Pikebishop:
Non ho ben chiara la differenza

Nihilanth:
Guarda che qui nessuno difende berlusconi

Ashoka:
Il problema è “che cosa c'entra?”

Warpengine:
Ecco, ti presento l'embrione del pensiero mafioso


Titano75:
Avrò sicuramente detto una serie di banalità e stupidagini

Santaruina:
Quando il cervello umano vuole riposarsi dipinge ogni cosa di due colori

Spinox:
n un caso recente, non si trattava di scegliere tra la merda e la diarrea

Nihilanth:
Mi sa che i massoni hanno ragione a chiamarvi esseri inferiori

Paxtibi:
Poi giù a piangere quando volano i vaffanculo

Francesco7:
In Italia si tollera tutto

Cassandra:
Per il resto, ha ragione quel "qualunquista" di mio marito

Warpengine:
Voglio fare una domanda ai disfattisti

Fiammifero:
forse ti sei incartato

Paxtibi:
Io darei più retta a tuo nonno

Roberto55:
io mi dichiaro contento di aver votato per la sinistra

Warpengine:
la mafia non intende rappresentarti come statuto

Spinox:
usi un computer per postare, vero?

Paxtibi:
ma di lavoro fai il sondaggista?

Spinox:
chiamami stronzo, ne hai licenza

Paxtibi:
Tu mi tenti

klango
Inviato: 4/12/2006 23:12  Aggiornato: 4/12/2006 23:12
So tutto
Iscritto: 15/9/2006
Da:
Inviati: 4
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
In effetti tanti hanno sfilato.
Ohibò, qualche anno fa chi sfilava era un manutengolo dei nulla facenti, oggi sono i battaglioni della libertà..
Va bene, il sunto è : l'Italia ( cribbio, ci tengo ! ) è in un mare di guai.
Mi guardo intorno, chi vedo che crede nella nazione, nel popolo ?
NESSUNO, tra i nostri amici politici!
Bah, sono un pochino deluso da noi stessi, da noi italiani.

dr_julius
Inviato: 4/12/2006 23:47  Aggiornato: 4/12/2006 23:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
@roberto55

E' una sinistra molto "sinistra"!

Ma la destra sarebbe peggio...

+++++++++++++++

@NeurOmar

Bella l'incitazione per la riscoperta della piazza antica, della vera vita sociale dell'agora'. Della bella vita "provinciale"?


I paesi.


L'unica vera struttura sociale in Italia che ci ha salvato dalla miseria (dopo i monasteri).

Perché i paesi?

Perché il paese ci impedisce di essere tante solitudini, ci insegna a stare insieme, ci costringe a convivere, ci permette di vivere con meno $oldi, ci stimola ad aiutarsi (e gli aiutati ad essere riconoscenti)... oggi come oggi ci basterebbe solo CONTROLLARE GLI SPRECHI COME SI FAREBBE IN UNA PICCOLA COMUNITA' per stare già meglio.




La mia proposta è: torniamo ai paesi e... aboliamo la TV!!





P.S.: una domanda: come mai i grandi esempi di nazioni che si citano in questo sito sono spesso la Germania, la Francia e mai la Spagna?

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
ptimolla
Inviato: 5/12/2006 0:21  Aggiornato: 5/12/2006 0:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/7/2006
Da: Taranto
Inviati: 353
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Berlusca ha fallito 2 volte !!!

Anche chi e' di sinistra avrebbe voluto che mantenesse le sue promesse;
non l'ha fatto !

Ora fatevi venire qualche nuova idea:
ad esempio "la cambiale con gli Italiani" (invece del contratto con gli italiani.)

Cercatevi anche un nuovo leader;
Vi do una dritta in proposito....vi consigli
SCHIFANI !!!


Legge di Murphy sulla ricerca
Una ricerca abbastanza lunga tendera' a confermare ogni teoria.


Legge di Maier
Se i dati non corrispondono alla teoria, vanno eliminati.
Enrico
Inviato: 5/12/2006 1:26  Aggiornato: 5/12/2006 1:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Ciao Massimo, io non ce l’ho affatto con Marco Cedolin ma mi riferivo esclusivamente ai toni dell’articolo e al fatto che mettere tutto e tutti nello stesso calderone ponendosi un po’ al di fuori e al di sopra di questo panorama politico che ci circonda potrà essere autoconsolante e autoassolutorio individualmente, ma non sposta di una virgola la realtà che ci circonda e men che meno può sperare di cambiarla in positivo. Ripeto, questo tipo di atteggiamento un tempo mi trovava tra i suoi più fedeli estimatori, quando appunto per anni ho praticato coscientemente l’astensione, dandovi piena valenza politica.

La mia era quindi una critica generale a un certo tipo di comportamento che non è assolto dal “reato di complicità” con questa situazione politica che ci troviamo intorno (che non è certo nuova), ed era ovvio che partissi dall’autore dell’articolo che nel caso specifico è Cedolin, ma sarebbe valso per chiunque altro avesse scritto le stesse parole.

Quindi ribadisco che non condivido il senso dell’articolo ma siamo tutti qui a commentarlo, ognuno a suo modo, realizzando perciò in pieno l’obiettivo e l’essenza di Luogocomune.

Mi sembra che tutti insieme stiamo facendo bene la nostra parte, no?

nichilista
Inviato: 5/12/2006 2:34  Aggiornato: 5/12/2006 2:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"Non so a voi… ma a me la manifestazione a Roma di ieri ha ricordato il 14 ottobre 1980, la famigerata marcia dei 40.000 a Torino.
Il simbolo della disfatta del movimento sindacale e della sinistra, dopo 35 giornate di sciopero contro la ristrutturazione e i licenziamenti voluti dalla nuova dirigenza Fiat.

E non si trattò di una semplice sconfitta sindacale, ma di una capitolazione culturale: fu la fine di una stagione e l’inizio dei devastanti anni ‘80.
Il neoliberismo come protagonista unico delle politiche economiche e sociali.

Non vorrei che la manifestazione di ieri suonasse come un campanello d’allarme simile: non antisindacale, in questo caso, ma di sconfitta dei vari movimenti spontanei sorti in questi anni: dai comitati no-Tav ai variegati gruppi del pacifismo, dell’ambientalismo, della nonviolenza… della protesta contro il precariato, contro le nuove povertà...

Non so a voi, ma c’è qualcosa nell’aria che mi preoccupa… come un specie di “grande normalizzazione” che sta per colpirci…

roberto"




mi sento di quotare appieno questo primo post di roberto55.
aggiungo che dopo anni (più di cinque , direi 10-15) di fancazzismo governativo, riforme strutturali dimenticate e manovre economiche "ipocrite" e cieche sul lungo periodo è arrivata la resa dei conti.
l'operazione della FINANZIARIA non poteva che essere invasiva e senza anestesia.
ne va del futuro:
o crescita responsabile o argentina
perchè ciò che dei governi passati ( e forse anche di quello presente, si spera il contrario)è stato criminale, non sono i gesti compiutu, ma quelli incompiuti e non considerati.

e il primo passo che possiamo fare noi è smettere di guardarci indietro , anche solo per sputare.
si è agli sgoccioli

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
nichilista
Inviato: 5/12/2006 3:21  Aggiornato: 31/1/2007 2:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Il fenomeno “ Berlusconi ”, il quale riesce a raccogliere attorno a se una marea di sostenitori e proseliti e portare in piazza una marea di folla inneggiante il suo nome ,non può certo essere spiegato con l’ignoranza delle persone di una certa parte politica .

Bisogna legare questo fenomeno anche al crollo dei valori, ed in particolare di quelli comunista e socialista, tra seconda metà degli ottanta al culmine dei giorni nostri ,dove oramai servono solo a farcire le bocche di retorica anacronistica di certi politici, in un senso o nell’altro.
Tali valori oltre che a dare un senso a chi li sosteneva , modellava per contrasto e forniva ragione di esistere chi vi si opponeva.
Morti i valori morte le identità[politiche]

ed ecco che si vanno a creare delle lacune interiori che in pochi modi possono essere riempite:

1) anzitutto col culto della personalità , che porta le masse ad identificare il partito ( leggete anche nemico) con la figura del suo leader, e non con le sue idee , ma solo con la sua caratura, il suo carattere, la forza dell’estetica svuotata di contenuto .
2) il riecheggio di un nemico che si è perso nel tempo. A tutti piace sentire risuonare nei comizi le parole comunisti,fascisti ,socialisti( la prima va per la maggiore) pensando di poter affrontare ( o all’opposto identificarsi con )il cadavere di un passato che fu certo pesante ma anche significativo.
3) con l’abbraccio di nuove utopie: sparito il fascino dell’universo tinto di rosso( per qualcuno colore della passione per qualcuno dei litri di sangue) utopistico e egualitario, in un mondo dove dell’identità individuale e del diverso si è fatta per anni una campagna di accettazione al limite dell’inverosimile, ecco spuntare il fantasma dell’anarco-liberismo e della sua rinterpretazione storica.Un altro orizzonte difficile da scrutare e dai contorni poco precisi.
4)poi c’è l’estrema scelta: quella chiamata” sono tutti uguali” da molti definita semplicemente qualunquista. Dalla poca efficacia sociale e politica ( un non voto non ha mai cambiato nulla) ma dalla grossa espressività sociale.
L’espressione di un’insoddisfazione e di un vuoto che da indolenza e pura frustrazione può divenire base trampolino per una rivolta.

Ma attenzione: se è vero che dal basso sono spesso partite le grida di dolore di chi voleva cambiare, queste sono sempre state utilizzate da chi il potere non l'ha mai avuto completamente in pugno ma comunque l'ha sempre lambito da vicino, per mutare a proprio favore ciò che senza l’ausilio della folla non avrebbe potuto ottenere.
Quindi un cambiamento del vertice forse si, ma mai dal basso.
Quello che è in basso viene usato solo per metterci i piedi


Quindi attenzione a queste manifestazioni “ di cravatte, pensionati ,camice verdi e analfabeti”

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
marcocedol
Inviato: 5/12/2006 4:10  Aggiornato: 5/12/2006 4:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Ho letto in molti commenti l'auspicio ad obiettivi di crescita e sviluppo quale traguardo salvifico per il nostro futuro.
Del tutto in sintonia con il pensiero di Latouche penso che i concetti di crescita e sviluppo abbiano un contenuto di violenza inaudito e non siano destinati a portarci da nessuna parte.

Ciao Emanuela,

ho letto le parole che hai postato, senza dubbio utili ad aumentare l'angolazione delle riflessioni.
Permettimi due sole considerazioni:
la prima riguarda l'affermazione secondo la quale nessuno ancora conosce la legge finanziaria.
Personalmente ho scritto un articolo sulla finanziaria dopo avere letto la prima bozza della stessa, presentata agli italiani con un certo ritardo a causa dello sciopero dei giornalisti, nè più nè meno di come ho fatto lo scorso anno con la finanziaria Tremonti, quando scrissi "questa finanziaria è come un sacco vuoto" che certamente ricordi.
Sicuramente durante più di un mese la finanziaria ha subito molte mutazioni (certo più di quella dello scorso anno) ma alcune basi sulle quali ragionare, prima fra tutte l'entità della stessa, sono parse chiare fin dalle prime battute.
Non bastano le mutazioni della tassa sui SUV diventata aumento del bollo auto, un leggero ridimensionamento dei tagli alle pubbliche amministrazioni, qualche aggiustamento qua e là in funzione di proteste o richieste di prebende per affermare che "la finanziaria non la conosce ancora nessuno".
Senza dubbio quando sarà definitiva (ammesso che una finanziaria possa essere definitiva) si potrà scriverne ed emettere verdetti o spellarsi le mani con applausi, in maniera più circostanziata, ma da qui ad affermare che non la conosce nessuno......
Non ero a Roma ad osannare Berlusconi e rispondere uhm..boh...ehh? alle domande dei cronisti ma neppure scrivo su repubblica facendo finta che la dominante di una finanziaria siano le tabelline dell'irpef.
L'aumento dei ticket sanitari, l'aumento dei bolli auto, la tassa sulle ricette mediche, il ripristino della tassa di sucessione, i nuovi sovrapprezzi sui pedaggi autostradali, la tassa di soggiorno, le addizionali comunali e la tassa di scopo (attraverso le quali i comuni dovrebbero recuperare i tagli dei finanziamenti statali) la truffa del TFR già programmata da berlusconi ed aggravata da prodi che indirizzerà parte del tfr dei dipendenti presso l'INPS in un Fondo Infrastrutture destinato a finanziare il TAV e tante altre belle grandi opere, non fanno parte delle mie fasi rem ma di quella che fino ad oggi è la finanziaria e non sono destinate a far piangere i ricchi, come qualche manifesto evocava,(quelli possono permettersele) ma i poveri per i quali i conti non tornavano già prima.

La seconda considerazione riguarda il concetto secondo il quale in Italia "ognuno deve fare la sua parte".
E' un concetto vecchio, stantio, usurato, raccapricciante, credimi.
Non si può fare più di un anno di campagna elettorale urlando che "le famiglie italiane non arrivano a fine mese" costruirsi credito contestando il lavoro precario, condannare le missioni militari all'estero, per poi salire al governo e dire:
Ognuno deve fare la sua parte, gli italiani (quelli che non arrivavano a fine mese) devono tirarsi su le maniche, occorre fare uno sforzo, questo è un periodo difficile!
Queste litanie le sentiamo da tempo inenarrabile, appartenevano al bestiario dei Dini, dei Visco, del Prodi che ci traghettava con il sorriso in Europa, sono state per 5 anni il leit motiv di Berlusconi e adesso si pretende che il popolo di quelli che non arrivano più a fine mese aumenti il suo indebitamento mensile perchè Prodi e Visco gli chiedono uno sforzo per la rimonta?????
Ma neppure uno che ai cronisti risponde a monosillabi esplicitando a malapena il suo nome potrebbe credere ancora una volta (l'ennesima) a una simile corbelleria.
Errare humanum est, perseverare autem diabolicum!

Un abbraccio
Marco

sagada
Inviato: 5/12/2006 6:19  Aggiornato: 5/12/2006 6:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2006
Da:
Inviati: 114
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
la sinistra sta attuando il suo piano x renderci tutti uguali..visto che nn possiamo diventare tutti ricchi tenta di farci diventare tutti poveri

-"Pillola azzurra: fine della storia, domani ti sveglierai in camera tua e crederai a quello che vorrai; pillola rossa: resti nel paese delle meraviglie e vedrai quant'è profonda la tana del bianconiglio" .
bandit
Inviato: 5/12/2006 7:49  Aggiornato: 5/12/2006 8:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"l'operazione della FINANZIARIA non poteva che essere invasiva e senza anestesia."
++++++++++
già, e infatti lo dicevano già bello chiaro nel programma e in campagna elettorale (mica potevano dir balle, no ?), gli elettori hanno votato consapevolemente e adesso affrontano i sacrifici con convinzione e spirito stoico.
ma per caso finanziaria dura vuol dire anche segare spese e "certi servizi" ?

e per fortuna quando il governo rischia di sbagliarsi ci sono senatori a vita come la Montalcini che dicono "allora io non la voto", e zac ! in due giorni si fanno le modifiche necessarie, ancora una volta per il bene degli italiani, salvati per una volta non da un rappresentante eletto ma da uno "nominato". a volte è anche questione di fortuna. ma del resto anche la nomina è prevista nella Costituzione, quindi alla fine possiamo dire di avere un sistema perfetto.

comunque la differenza si vede, dai, un governo di sinistra cerca di far pagare soprattutto i ricchi:

"Pensioni d'oro. Salta il contributo di solidarietà pari al 3% sulle pensioni che superano il limite di cinquemila euro mensili. Lo prevede un emendamento del relatore alla Finanziaria."

SWE
Inviato: 5/12/2006 9:18  Aggiornato: 5/12/2006 9:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Marco,

Citazione:
Del tutto in sintonia con il pensiero di Latouche penso che i concetti di crescita e sviluppo abbiano un contenuto di violenza inaudito e non siano destinati a portarci da nessuna parte


Sono PERFETTAMENTE d’accordo con te, su questo ( Tra l’altro Serge Latouche
è proprio bello… ! Mi è capitato d’ incontrarlo di persona e ne sono subito caduta perdutamente innamorata… Ahhhhhhhh… mai fidarsi dei giudizi “donneschi” : la superficialità femminile è smisurata. ahahah ! )


Sul resto invece avrei qualcosina da dire ma adesso non molto tempo a disposizione….

A più tardi.
em.

Ps solo una considerazione generale : il livello a cui è portato a discutere di politica l'italiano medio è quello che ci/gli viene "insegnato" da Vespa e dai suoi ospiti a Porta a Porta...tutte le sante sere dal lunedì al giovedì...

NeurOmar
Inviato: 5/12/2006 10:03  Aggiornato: 5/12/2006 10:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2006
Da: Milano
Inviati: 101
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Fino ad adesso si è parlato molto di destra e di sinistra, spesso considerandole due categorie astratte in contrapposizione l'una contro l'altra, cosa che come hanno fatto notare molti penso sia un po' semplicistica e datata...siamo nel 2006! Probabile che siamo alle soglie di cambiamenti epocali, basta osservare quanto della nostra privacy venga mangiato dalle nuove tecnoloie senza che si alzi un reale dibattito a riguardo. Sepre piu' persone hanno ormai il sospetto che la politica sia soltanto un teatrino di facciata, che dietro siano altri a muovere i fili...Anche in Italia viene fuori che

TUTTI I POLITICI E I PERSONAGGI INFLUENTI SONO SPIATI E RICATTABILI!!

Una classe politica ricattabile è tenuta per le palle, perde qualsiasi credibilità, qualsiasi margine di manovra concreto.

Ormai ci siamo convinti di chi possa esserci dietro l'11 Settembre, non possiamo essere cosi' ingenui da pensare che molti politici non sappiano. La situazione è drammatica perchè le opinioni pubblcihe sono addormentate.


Ma a me della destra e della sinistra in questo momento non me ne puo' fregare di meno!!

Tifoso
Inviato: 5/12/2006 10:16  Aggiornato: 5/12/2006 10:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Academia Chute Boxe
Inviati: 780
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
il livello a cui è portato a discutere di politica l'italiano medio è quello che ci/gli viene "insegnato" da Vespa e dai suoi ospiti a Porta a Porta...tutte le sante sere dal lunedì al giovedì...


Infatti spesso mi sono stupidamente chiesto perchè non riuscissi a "vedere" e a distinguere l'intelligenza quando osservavo in televisione un politico che rilasciava la sua bella dichiarazione leggendo la scaletta.
Non uno mi aveva convinto, mentre di persone che ti colpiscono per modo di organizzare il discorso, spirito critico ed acume ce ne sono molte ( anche qui ). Ma nei talk show e nei comizi, i politici non riescono ad esprimere questa intelligenza nascosta come invece possono fare dei professori universitari durante una conferenza o un dibattito.
E' grave, il politico fa rappresentanza di qualcuno, si mette in mostra e fino all'anno scorso era eletto direttamente dagli italiani, ma quelli nel "catalogo" non mi danno l'impressione di avere la stoffa per mettere su un programma nemmeno se si associano per unire i cervelli e le idee.
E' come un sistema multilevel alla cui base ci siamo noi con un piano superiore di interfaccia banale di cui i protagonisti sono i politici stile "Porta a porta/Ballarò/Carta Straccia/Iceberg/Matrix/giornali/comizi/manifestazioni/telegiornali", ma di cui non vediamo i piani soprastanti nè chi li gestisce ma cerchiamo di intuirlo quando escono nuove normative e nuove tasse.

Ciao.

? ?
tccom
Inviato: 5/12/2006 10:19  Aggiornato: 5/12/2006 10:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
non è detto...potrebbe essere gente che sa cosa sono e NO N LE VUOLE PAGARE.

Che bastardi! Io vorrei tanto pagare un po' di più per ottenere più servizi.


io vorrei pagare quello che pago e avere i servizi che mi promettono...anzi vorrei pagare di meno (tanto lo sappiamo tutti) e avere i servizi che mi promettono

Citazione:

Potrebbe essere gente interessata alla sanità pubblica solo quando ne potrebbero aver bisogno; potrebbe essere gente a cui no frega una cippa del contratto degli statali, perchè "tanto sono tutti dei fancazzisti" o al massimo non sono loro parenti o amici...

Fammi la cortesia di non venirmi a spacciare queste facezie: prima si tagliano le spese inutili e dementi, ad esempio le missioni di pace in Kafiristan, dopo mi verrai a raccontare la favoletta dei servizi e degli statali che lavorano per noi e per la collettività (basta fare un giro in Comune per averne la prova.)


il quanlunquismo da te non lo accetto zio...tagliamo le spese inutili? va benissimo...le missioni di guerra non ci servono? va benissimo...lo statale non fa un cazzo tutto il giorno? qualunquismo.

Citazione:

la verità è che questa gente non ha la minima idea di cosa vuol dire vivere in una società...

Al contrario di chi sdogana il furto e l'omicidio?

hanno solo l'idea della società che fa comodo a loro...ma che c'entrava con quello che ho detto io? mi riferivo ad altra gente.

Citazione:

è gente che persegue esclusivamente il proprio interesse e senza la minima idea di cosa sia un principio etico e morale...

Tipo "non rubare" e "non ammazzare?"

tipo non cercare l'assistenzialismo solo quando ti serve...giusto?

Citazione:

la gente di sinistra è diversa secondo me...

Veramente no: siamo tutti uguali. Non è così?

nei diritti e nei doveri...e basta fortunatamente...ma sapevi anche questo.

Citazione:

il problema è che a non essere diversa, è la gente che la rappresenta...

Ooops. Allora basterà votare nuovamente finché esce la combinazione giusta.

tentativi già fatti a quanto pare senza successo

Citazione:

...molto più simile a quei fessi che hann omanifestato ieri, che alla loro "base"...e da persona di sinistra, la cosa mi fa alquanto incazzare

Loro, loro sì che sono fessi, gli altri invece... Loro sono egoisti, invece le persone di sinistra non vanno a manifestare per avere più soldi in tasca, giammai: chiedono più servizi per i poveri del mondo, mica per loro.

io penso che tu ad una manifestazione non ci sia mai stato...nè di destra nè di sinistra...e da quello che dici si sente

Citazione:

...quanto gli darei fuoco volentieri

Bravo, come gli skinhead con gli zingari: uguale. Per fortuna le persone di sinistra sono diverse.

ma io ho un valido motivo!
lo skinhead no!
e comunque detto da uno sempre con il machete o con il gantlin o come cazzo si chiama la mitragliatrice di cui Pike dovrebbe tenere il nastro...fa un pò sorridere!
tu puoi fare il cattivone e io no?!??! ah!

cmq, come ha detto qualcuno più su a qualcun'altro poco attento, se avessi letto qualcuno dei miei post, sapresti benissimo qual'è il significato delle parole....ma il linucs-show, perderebbe la maggior parte del suo valore comico.

Citazione:

ps: e cmq alla luce di letture sul signoraggio, la riserva frazionaria e le altre zozzerie monentarie

Per carità lascia perdere...

e lasciamo perdere

PS: per tornare in topic, mettiamola così: dopo aver realizzato che alla fine votare uno o l'altro non cambiava una mazza, ho optato (ho finito il malox) per quello che mi faceva sentire meno male...triste? molto, ma in quell'occasione me la sono sentita così...chissa la prossima

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
NeurOmar
Inviato: 5/12/2006 10:23  Aggiornato: 5/12/2006 10:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2006
Da: Milano
Inviati: 101
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Un breve video che pone un po' di domande:

http://video.google.com/videoplay?docid=5630847029464102694

Ciao

Infettato
Inviato: 5/12/2006 10:59  Aggiornato: 5/12/2006 10:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
WarpEngine:
Voglio fare una domanda ai disfattisti (si può dire o è un'offesa come qualunquisti?) consci che non cambia mai nulla.
Ma tra la cdl e l'unione chi avreste preferito al governo? Non intendo dire sapere chi avreste votato perchè so che molti di voi reputano inutile votare (un po' come un soccorritore dopo lo tsunami che reputa inutile dare una mano perchè tanto i bisognosi sono troppi).
Intendo chiedervi: Sarebbe stato meglio avere ancora la cdl? Sarebbe stata davvero la stessa cosa?
In questi 5 anni le cose sono davvero andate nel solito modo? Non notate nessun peggioramento (economico e sociale)? Siete davvero convinti che è inutile avere una preferenza?
Rispondete sinceramente



Scusa il ritardo, nelle scorse come già ho scritto non ho votato,nelle precedenti la mia "preferenza" è andata per il centrodestra e più precesamente per Fini.
Tornando alla domanda che hai fatto, se prima ho dato il voto a quello che ritenevo il meno peggio, questa volta non l'ho voluto dare la mia è una forma di protesta per entrambi i poli.


Ti sembrerà strano ma io sono contento che abbia vinto Prodi.
E' ancora presto per giudicare questo governo, le tasse sono contento di pagarle (escluso il canone rai),ma in cambio esigo i servizi esigo le famose riforme strutturali, per questo aspetto prima di sentenziare.
Non condivido la becera strumentalizzazione dellla manifestazione di protesta, un'ulteriore sacrificio lo dobbiamo fare tutti (uno in più uno in meno),poi tireremo le somme.
Se non fanno troppi danni spero che possano anche concludere per intero la legislatura, in questo modo si potrà fare un confronto.Per questo motivo credo che la vincita del centrosinistra possa comunque fare bene a tutti anche alle persone poco acculturate come me.
In sostanza credo che le coalizioni non cambieranno di molto, spero che a cambiare siano gli italiani (vedi citazione Cuffaro Borsellino come sono finite le preferenze).
La speranza che qualche nuova realtà al di fuori dei poli possa nascere, è già concreta a Roma almeno a livello comunale vedi il Gramiccioli di turno (anche se è un po' troppo impulsivo) molte idee sono condivisibili http://www.delfinoweb.org/, certo è ancora troppo piccola è una goccia nel mare di voti, ma è grazie a loro che sono venuto a conoscenza di molte realtà compreso lc.
Su alcuni commenti precedenti ho sentito che qualcosa si muove.
Bene, sono in trepida attesa di dare la mia preferenza.

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
tccom
Inviato: 5/12/2006 11:36  Aggiornato: 5/12/2006 11:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
ciao Infettato,
Citazione:
Ti sembrerà strano ma io sono contento che abbia vinto Prodi.
E' ancora presto per giudicare questo governo, le tasse sono contento di pagarle (escluso il canone rai),ma in cambio esigo i servizi esigo le famose riforme strutturali, per questo aspetto prima di sentenziare.
Non condivido la becera strumentalizzazione dellla manifestazione di protesta, un'ulteriore sacrificio lo dobbiamo fare tutti (uno in più uno in meno),poi tireremo le somme.
Se non fanno troppi danni spero che possano anche concludere per intero la legislatura, in questo modo si potrà fare un confronto.Per questo motivo credo che la vincita del centrosinistra possa comunque fare bene a tutti anche alle persone poco acculturate come me.

Mi permetto di spiegarti la posizione di quelli che chiami "disfattisti", in cui mi metto anche io al 99% (che poi ti spiego).
Secondo la teoria disfattista (che poi non è una teoria), votare l'uno o l'altro, non produrrà sostanziali differenze;
nel senso che entrambi gli schieramenti politici fanno riferimento, e devono fare rapporto, a poteri più grandi di loro (figuriamoci di noi poveracci) che en condizionano, quindi, le scelte politiche.
Quando un disfattista si sente dire che si devono fare i sacrifici perchè il debito pubblico è enorme, il disfattista SA (perchè se l'è chiesto tempo addietro) che il debito pubblico di cui sopra, è un'invenzione (cerca signoraggio qui su LC o su google) con cui i nostri governanti, ahimè A PRESCINDERE DALLA LORO COLLOCAZIONE, girano i nostri soldi ad un ristretto gruppo di banchieri che li paga...ed è per questo che tu dai il 43% del tuo stipendio e in servizi sociali te ne torna il 3% (forse).
E questa è il fondo dell'iceberg, il problema dei problemi se riesci ad allargare la veduta. Se riesci ad allargare, hai individuato l'elitè che controlla il pianeta e che ormai è dappertutto: ONU, UE, e via dicendo.

Ovviamente, poi, nel piccolo la realtà di ognuno può cambiare a causa delle scelte politiche delle formazioni, ma il cambio è minimo e microscopico rispetto a quello che potrebbe essere.
Spesso su LC è capitato di parlare di Cuba....c'è chi la difende e chi no e una dele obiezioni sempre sbattute in faccia (ciao Zio!) a chi la difendeva era: "allora perchè scappano con i barconi verso miami?"...risposta perchè hanno un termine di paragone...

...se noi avessimo un termine di paragone, se il mondo "civile/occidentale" l'avrebbe...la fuga somiglierebbe all'esodo durante le glaciazioni...

ma non ce l'abbiamo...grazie a questi signori

che senso ha, quindi, votare?

il restante 1% di cui ti dicevo, è la speranza che ci si affranchi...qualche faccia ogni tanto questa speranza me l'ha infusa

ciao

ps: Gramiccioli l'ho sentito a Roma all'anteprima di Inganno Globale...ha testualmente detto che il campo nomadi non lo vuole a torbella monaca (mi pare), lo mettessero a pomezia!!
come se spostare un problema di 10 km equivalesse a risoverlo;
sul presidente del movimento, poi, è meglio soprassedere...di una banalità demagogica sconcertante

...

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
SWE
Inviato: 5/12/2006 12:20  Aggiornato: 5/12/2006 12:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
NeurOmar

Citazione:
Fino ad adesso si è parlato molto di destra e di sinistra [....] Ma a me della destra e della sinistra in questo momento non me ne puo' fregare di meno!!


e manco a me....

è IL CENTRO quello che mi preoccupa !!!!

tccom
Inviato: 5/12/2006 12:39  Aggiornato: 5/12/2006 12:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
è IL CENTRO quello che mi preoccupa !!!!

quoto!

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
Ashoka
Inviato: 5/12/2006 13:00  Aggiornato: 5/12/2006 13:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Secondo la teoria disfattista (che poi non è una teoria), votare l'uno o l'altro, non produrrà sostanziali differenze;
nel senso che entrambi gli schieramenti politici fanno riferimento, e devono fare rapporto, a poteri più grandi di loro (figuriamoci di noi poveracci) che en condizionano, quindi, le scelte politiche.
Quando un disfattista si sente dire che si devono fare i sacrifici perchè il debito pubblico è enorme, il disfattista SA (perchè se l'è chiesto tempo addietro) che il debito pubblico di cui sopra, è un'invenzione (cerca signoraggio qui su LC o su google) con cui i nostri governanti, ahimè A PRESCINDERE DALLA LORO COLLOCAZIONE, girano i nostri soldi ad un ristretto gruppo di banchieri che li paga...ed è per questo che tu dai il 43% del tuo stipendio e in servizi sociali te ne torna il 3% (forse).


Tccom... Tccom.... Ancora con sta cavolata per cui i poveri politici sono vittime innocenti del grasso banchiere.... della truffa del signoraggio che ha fatto sì che le banconote le stampi un istituto privato e non lo Stato (che siamo noi) e così via...

Poveri governanti! Se solo potessero stamparsi i soldi da soli per pagare le spese! Niente tasse! Niente debito pubblico! Tante cariole piene di carta x comprarsi il burro!

Guarda quanto erano ricchi i Serbi nel 1993, quando la banca nazionale serba stampava per lo stato queste ricche banconote

.

Ma non è giusto dire che tutta quella cartaccia non servisse a nulla.. a qualcosa serviva!


"© AdsD der Friedrich-Ebert-Stiftung"

A scaldare la stufa.

Ashoka

tccom
Inviato: 5/12/2006 13:29  Aggiornato: 5/12/2006 13:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Tccom... Tccom.... Ancora con sta cavolata per cui i poveri politici sono vittime innocenti del grasso banchiere.... della truffa del signoraggio che ha fatto sì che le banconote le stampi un istituto privato e non lo Stato (che siamo noi) e così via...

VITTIME?
e chi l'ha mai detto??
io ho detto COMPLICI, prof! e non vittime

dei aver letto male


EDIT: è ovvio poi che la situazione serba fosse dovuta anche ad altri fattori...come la nostra no?
magari alle scelte sbagliate dei governanti...anche in politica monetaria

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
Infettato
Inviato: 5/12/2006 13:48  Aggiornato: 5/12/2006 13:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
tccom ti ringrazio per la spiegazione, ma la citazione non è la mia,mi sono dimenticato di scrivere citazione o cambiare colore (per dire il vero non ne sono capace).

citazione
Mi permetto di spiegarti la posizione di quelli che chiami "disfattisti"

Comunque è un commento di warpengine sul quale ho risposto.

Venendo a noi:E' vero, per me il debito pubblico è reale, non conosco il meccanismo per cui

citazione

è un'invenzione (cerca signoraggio qui su LC o su google)

questa mia grave lacuna dovrò per forza colmare, vedi anche "Nuovo ordine mondiale" se ho capito bene.


citazione

Spesso su LC è capitato di parlare di Cuba....c'è chi la difende e chi no e una dele obiezioni sempre sbattute in faccia (ciao Zio!) a chi la difendeva era: "allora perchè scappano con i barconi verso miami?"...risposta perchè hanno un termine di paragone...

...se noi avessimo un termine di paragone, se il mondo "civile/occidentale" l'avrebbe...la fuga somiglierebbe all'esodo durante le glaciazioni...



Ma, non ne sono troppo convinto, no pensandoci bene forse si.(Bennato l'isola che non c'è)
Cuba!? non ci sono mai stato,mi basta ascoltare i commenti delle performance sessuali dei "compagni" per mettermi sottosopra lo stomaco, a parte gli effetti, sulle cause c'è tanto da discutere.
Sempre da ignorante oppure da male informato ma Castro quanti soldi ha??

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
tccom
Inviato: 5/12/2006 13:52  Aggiornato: 5/12/2006 13:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Sempre da ignorante oppure da male informato ma Castro quanti soldi ha??

sicuramente più di noi...sicuramente meno di quanto dica la propaganda americana
non ne ho idea
cmq avevo preso cuba solo come esempio, per la cosa del termine di paragone
ciao

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
titano75
Inviato: 5/12/2006 14:48  Aggiornato: 5/12/2006 14:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Sentite , io non lo so perchè, ma la domanda è...... Ma perchè Noi dobbiamo rivendicare dei diritti??? Tipo il diritto al lavoro , alla famiglia,alla casa, a tutto questo...
Insomma perchè ??? Dov'è scritto , a parte le tre o quattro cazzate della nostra costituzione, tra l'altro forse anche un pò attempata, chi l'ha detto che una società deve funzionare così ????

Se in passato il cavernicolo nn fosse stato autosufficiente, sarebbe semplicemente morto di fame, giusto?? o se la sarebbe presa con la cattiva foresta che nn gli forniva il cibo...Cazzo è il suo diritto alla vita dov'è??? insomma aveva il diritto di vivere, di sfornare 4 o 5 parassiti inutili , che avrebbero contribuito ad affamare ancor prima se stesso no ????
Ecco...partendo da questo esempio scellerato , forse dovremmo fare un pò tutti marcia indietro...Il nostro diritto ??? vaffanculo nn c'è diritto...Qui l'unica cosa che possiamo cercare di ottenere, è una vita idonea alle personali possibilità senza tanti piagnistei...Vogliamo tutti 10.000 Euro al mese??? Vogliamo tutti arrivare a fine mese tranquilli ???? Certo certo...IO vorrei l'immortalità..ahah... peccato che se TUTTI e dico TUTTI avessero le medesime possibilità , saremmo forse ancora più snaturati di quanto già siamo...
Ma vi rendete conto o no che siamo più di quanti serviamo, me compreso...Ci rendiamo conto o no che ci siamo arrogati il diritto di dire che c'è una carta dei diritti UMANI... la carta dei diritti UMANI ??!!! EH??? E quali sarebbero questi diritti...Perchè la vita in genere per la nostra concezione è diventata un diritto al di sopra della natura stessa... Perchè tutti hanno un diritto sebbene non si riesca nemmeno a provvedere a se stessi??? Insomma se qualcuno viene qua e mi dice, ho una famiglia e non riesco ad arrivare a fine mese...embhè ??? chi se ne frega...problemi tuoi e del tuo egoismo, non sono io il cattivone egoista che ti chiude la porta in faccia, sei TU l'egoista che ti sei voluto accollare a tutti i costi alla società tutta fregandotene, del fatto che non potevi sostentare ne te ne la tua famiglia...Questo è l'egoismo, coprirsi indistintamente dietro dei diritti, dei buonismi istituzionali....
Vediamole le cose in faccia, diamo dei nomi veri alle situazioni... Sinistra , Destra Centro.....ahahah la sera ognuno a pensare ai cazzi proprio, tra una pizza, un centro sociale e birra e magari anche qualche troietta dell'est...tanto chi se ne frega dei diritti in quel caso.....

Per favore, facciamoci tutti un esame di coscienza prima di asserire corbellerie del tipo, io ho diritto alla casa, al lavoro, alla famiglia alla sanità, alla politica, al voto......
Diciamo semplicemente che, chi ne ha voglia, si ciucci le menate delle pensioni, delle tasse delle finanziarie di Badombe dei Rom...di quello che volete...
Ma basta con le ipocrisie.....questa è una giungla nel vero senso della parola,l'unica cosa che si può fare , è dare il massimo per poter viverci...e se a qualcuno va male....Pazienza..tanto la vita finisce per tutti, per una volta usciamo dai soliti schemi, nn basiamoci completamente su questa puzzetta di tempo che viviamo....E anche se fosse l'unica cosa che possiamo "sentire", allora siamo meno egoisti...Egoismo nn vuol dire che siccome c'è la sanità pubblica il nostro paese è meno egoista di quello americano...non è così....non è l'elemosina verso il prossimo a non farci egoisti....Dico proviamo a pensare veramente , come ha detto Linucs, se un operaio avesse interamente la sua busta paga, voglio vedere, se i soldi che versa hanno la voce pubblica sanità o sindacato o INPS.... certo certo....

L'illusione è la nostra arma migliore...
Emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
Infettato
Inviato: 5/12/2006 16:09  Aggiornato: 5/12/2006 16:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
titano75:
Meritocrazia non assistenzialismo!!
Su questo nulla da obbiettare anzi... ma sulla seguente affermazione non ho parole!!

citazione

Ma vi rendete conto o no che siamo più di quanti serviamo, me compreso...Ci rendiamo conto o no che ci siamo arrogati il diritto di dire che c'è una carta dei diritti UMANI... la carta dei diritti UMANI ??!!! EH??? E quali sarebbero questi diritti...Perchè la vita in genere per la nostra concezione è diventata un diritto al di sopra della natura stessa... Perchè tutti hanno un diritto sebbene non si riesca nemmeno a provvedere a se stessi??? Insomma se qualcuno viene qua e mi dice, ho una famiglia e non riesco ad arrivare a fine mese...embhè ??? chi se ne frega...problemi tuoi e del tuo egoismo, non sono io il cattivone egoista che ti chiude la porta in faccia, sei TU l'egoista che ti sei voluto accollare a tutti i costi alla società tutta fregandotene, del fatto che non potevi sostentare ne te ne la tua famiglia...

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
titano75
Inviato: 5/12/2006 16:37  Aggiornato: 5/12/2006 16:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Mi sono sentito di affermare una cosa del genere nel senso...
Perchè deve esistere un diritto alla famiglia?? insomma se già da solo non riuscissi ad arrivare a fine mese, perchè il mio ottuso egoismo mi porta comunque a mettere in piedi una famiglia e poi lamentarmi???

Sembra una cattiveria, ma non lo è....
Bisognerebbe essere consci delle reali possibilità di ognuno di noi...

dovremmo approfondire il discorso...
io non mi sento pervaso da un senso di buonismo ne di falsa ipocrisia...se ce la fai bene così...altrimenti forse hai sbagliato vita e secolo...;)
le regole sono quelle del potere.... o così o così....è solo l'espressione più nera di noi stessi...noi , dico tutta l'umanità, è arteficie di questo presente...
Solo che ancora siamo lì a pensare alla destra alla sinistra al centro, ai diritti...
Il diritto già di per se prevede un controllore che guarda caso si chiama potere...
quindi ???
emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
Infettato
Inviato: 5/12/2006 16:54  Aggiornato: 5/12/2006 16:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Ok Emiliano, detto così il concetto fila probabilmente avevo interpretato male nel post precedente.

Personalmente mi sento fortunato,nel senso che almeno fino ad ora sono riuscito a "crescere" due bambini insieme a mia moglie senza problemi, ma non per questo non guardo gli interessi della collettività compresi quelli dei miei figli.

Il discorso diventa lungo... a domani.
Roberto

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
seguro
Inviato: 5/12/2006 18:28  Aggiornato: 5/12/2006 18:28
So tutto
Iscritto: 26/5/2006
Da: roma
Inviati: 30
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Ma stiamo scherzando??!!Sabato a Roma c'è stata una manifestazione indetta da MAFIOSI ,PREGIUDICATI,CONDANNATI IN VIA DEFINITIVA,e milioni di Italioti sono scesi in piazza contro altri MAFIOSI,PREGIUDICATI,ecc.ecc.!!!!!!!!!!!!!
Siamo giunti dunque alla follia totale??? Ma cosa cazzo aspettiamo a mandarli a casa o in galera tutti tutti tutti???

Seguro
WarpEngine
Inviato: 5/12/2006 22:12  Aggiornato: 5/12/2006 22:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
...

Paxtibi
Inviato: 5/12/2006 22:18  Aggiornato: 5/12/2006 22:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Ma sai, l'amore per il nano è cieco, anche qui (pur inconscio).

Finiti un po' presto gli argomenti, mi pare...

Su, torna nella tua cameretta a studiare, torna quando sarai cresciuto.

WarpEngine
Inviato: 5/12/2006 22:36  Aggiornato: 5/12/2006 22:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 87
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
pax ... non ho più parole, ti accontento.
Vergognati!

Ashoka
Inviato: 5/12/2006 22:46  Aggiornato: 5/12/2006 22:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Beh Warpengine Pax non è sicuramente il più conciliante qua dentro..

...però in questo thread tu stesso hai chiamato me, Paxtibi, etc.

disfattisti
qualunquisti
amanti del nano (inconsciamente)

La cosa in sé è stancante oltre che fastidiosa....

When the facts are against you, argue the law. When the law is against you, argue the facts. When both the facts and the law are against you, call the other person names!

Ashoka

Redazione
Inviato: 5/12/2006 23:11  Aggiornato: 5/12/2006 23:12
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
NEUROMAR: ehm ehm....

(E' pure sottotitolato "in italiano")

pseudoTale
Inviato: 6/12/2006 0:12  Aggiornato: 6/12/2006 0:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
CEDOLIN: Il popolo di Berlusconi (...) oggi è costituito da GENTE VERA che per la prima volta sta scoprendo come si possano riempire le piazze per manifestare le proprie idee e come sia INCREDIBILMENTE BELLO ritrovarsi in TANTI, TANTISSIMI a farlo.

...e fooorza itaaaaliaaaa e siamo taaantiiiissiiimiiiii!

Max_Piano
Inviato: 6/12/2006 1:17  Aggiornato: 6/12/2006 1:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Il popolo di Berlusconi (...) oggi è costituito da GENTE VERA che per la prima volta sta scoprendo come si possano riempire le piazze per manifestare le proprie idee e come sia INCREDIBILMENTE BELLO ritrovarsi in TANTI, TANTISSIMI a farlo.


A me invece inquieta - perchè è un film già visto - milioni (?) di persone che si incontrano in piazza per idolatrare un leader politico: forse è questa l'unica "novità".

Wolfgang
Inviato: 6/12/2006 1:19  Aggiornato: 6/12/2006 1:19
So tutto
Iscritto: 2/11/2006
Da:
Inviati: 26
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Le manifestazioni sono segno di civiltà, e a parte che i dati tra organizzatori e questura variano di circa il 200%...Anche se fossero in 2.2 milioni a Roma gli altri 58 milioni di persone sono state a casa...(Luogo Comune spesso usato dai forzisti)
Se poi si scende in pazza per manifestare il proprio sdegno nel dover pagar le tasse allora resto allibito.
In quasi tutti ( se non in tutti) i paesi occidentali si pagano le tasse e poi si critica il governo. Qui chi non paga critica, sapendo che tanto cercherà di farla franca...Bello il popolo di Berlusconi, e poi i suoi alleati danno proprio un bell esempio di coerenza politica.
Certo non si può dire che la sinistra sia coerente, tra laici, baciapile e gente che per la pace brucia i manichini dei soldati del proprio paese, proprio come...lasciamo perdere.
Io vorrei solo questo porco di un paese libero da chi scende in politica per fare i propri affari e poter decidere di votare a destra senza il timore di mettere al timone della nazione un premier che giustifica l'evasione fiscale (magari perchè la pratica) che depenalizza il falso in bilancio (mentre negli States mi pare sia stato fatto il contrario), che giudica la magistartura un organo nelle mani di qualche potere superiore, e che faccia la lotta al comunismo intecciando rapporti personali con un ex spia del KGB, ora presidente russo, e affittando per lui un attracco a Porto Cervo fino al 2029...
Per me può portare 20 milioni di persone in piazza ma a uno così non lascerei maiil portafogli (ormai vuoto dopo gli scorsi 5 anni).
Magari la scommessa è sbagliata, ma preferisco se mi si prospetta un periodo di sacrifici, piuttosto che il paese di Bengodi svenduto ai primi 10 che chiamano da Mastrota.

marcocedol
Inviato: 6/12/2006 2:35  Aggiornato: 6/12/2006 2:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
CEDOLIN: Il popolo di Berlusconi (...) oggi è costituito da GENTE VERA che per la prima volta sta scoprendo come si possano riempire le piazze per manifestare le proprie idee e come sia INCREDIBILMENTE BELLO ritrovarsi in TANTI, TANTISSIMI a farlo.
Citazione:

...e fooorza itaaaaliaaaa e siamo taaantiiiissiiimiiiii!


Pseudo,
quella italiana è una lingua bellissima ma lo diventa ancora di più quando si evita di fingere "analfabetismo" estrapolando parti di frasi in maniera avulsa dal contesto e mettendo in maiuscolo ciò che maiuscolo non era.

Mi pare di averlo già spiegato, ma lo rispiego volentieri in quanto repetita iuvant. Il concetto di gente vera non è un'esaltazione di coloro che sono scesi a Roma a manifestare (come si potrebbe evincere dalla tua estrapolazione, oltretutto in maiuscolo) ma fa da contraltare alla mia affermazione precedente secondo la quale forza italia fosse sempre stato un partito di plastica. Il milione di persone che hanno sfilato a Roma potranno essere anche pazzi furiosi, tutti evasori (come la fervida fantasia di alcuni mi sembra immagini) teledrogati, reazionari, ma sono sicuramente gente vera nel senso che non si trattava di dipendenti mediaset (come accadeva nelle convention) ma di vecchi, giovani, famiglie che protestavano contro la finanziaria ed inneggiavano a berlusconi perchè gli andava di farlo e questo a prescindere dal fatto che a te e ad altri piaccia o meno è un dato di fatto incontrovertibile a meno che non s'intenda asserire che fossero ipnotizzati!

La constatazione di come sia incredibilmente bello ritrovarsi in tanti, tantissimi a manifestare le proprie idee (anche se ti è sfuggito sempre minuscolo) si riferisce all'euforia e al piacere che si prova SEMPRE quando ci si trova a condividere con altri il proprio pensiero e la propria protesta!
Noi in Valle di Susa nelle lotte contro il TAV l'abbiamo provato, così come l'hanno provato i pacifisti quando ancora sfilavano, così come l'hanno provato i cittadini di Scanzano che combattevano il deposito di scorie nucleari, così come l'hanno provato coloro che manifestavano in difesa dell'art.18, così come presumo (nell'articolo) lo abbiano provato i manifestanti di centrodestra che (molti dei quali per la prima volta) sfilavano sabato a Roma.
La mia presunzione deriva dal fatto che nonostante essi siano profondamente diversi da voi di sinistra, da me e da chissà quante altre persone, restano comunque delle creature appartenenti al genere umano ( a meno che la sinistra per l'occasione intenda fare proprie le teorie di Goebbles) e in quanto tali soggette all'euforia e al piacere cui facevo riferimento prima.

Che fossero tanti,tantissimi (sempre e solo minuscolo) non devo certo dirlo io in quanto basta non essere ciechi o impossibilitati a fare di conto per averne preso coscienza semplicemente guardando un teleschermo.

Si può prendere atto della novità con inquietudine come ha fatto Max Piano, o pensare che a berlusconi non andrebbe lasciato il portafoglio anche se portasse in piazza 20 milioni di persone come dice Wolfang, ma non fare finta che ciò che non ci piace non sia mai accaduto.

Un ultimo inciso, ho notato che alcune persone di sinistra fra quelle che hanno scritto nei commenti pensano che chiunque "si permetta" di contestare la finanziaria vada additato come persona che non vuole pagare le tasse e che articoli come il mio oltre che brutti (ben venga in quanto solo il qualunquismo può piacere a tutti) siano troppo critici nei confronti del governo, fino al punto da dare sui nervi.
Bene a costoro voglio ricordare che MOLTI milioni di persone in Italia, una buona parte di sinistra, stanno contestando questa finanziaria disastrosa e che il sottoscritto continuerà a DARE SUI NERVI, come ha dato sui nervi per 5 anni ai seguaci di forza italia, an, lega e udc e lo farà con il medesimo gusto

pseudoTale
Inviato: 6/12/2006 9:13  Aggiornato: 6/12/2006 9:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
CEDOLIN: l'euforia e al piacere che si prova SEMPRE quando ci si trova a condividere con altri il proprio pensiero e la propria protesta!

infattti. ricordo ancora l'euforia e il piacere in Piazza Venezia...
un'euforia e un piacere... oceanici.

"così come presumo (nell'articolo) lo abbiano provato i manifestanti di centrodestra che (molti dei quali per la prima volta) sfilavano sabato a Roma."

ma se son dieci anni che sfilano, sbandierano, cantano gli inni, scandiscono il nome del capo...
fanno benissimo, per carità.
è una cosa così incredibilmente bella!

"restano comunque delle creature appartenenti al genere umano"

possono non piacere, però.
o il fatto che fossero tantissimi li rende incredibilmente belli di default?

"non fare finta che ciò che non ci piace non sia mai accaduto."

e chi fa finta?
certo è che la mia vita procede come prima.
la tua è cambiata?

"Un ultimo inciso, ho notato che alcune persone di sinistra fra quelle che hanno scritto nei commenti pensano che chiunque "si permetta" di contestare la finanziaria vada additato come persona che non vuole pagare le tasse "

Un ultimo inciso anche per me.
ho notato che dici "voi di sinistra" a tutti quelli che "si permettono" di criticare il tuo articolo.
ti faccio notare che anche questo è un "tic" tipicamente berlusconiano che non ti si addice.
io, per esempio, sono dell'UDEUR

francesco7
Inviato: 6/12/2006 10:15  Aggiornato: 6/12/2006 10:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Berlusconi mi ha promesso un alto incarico internazionale: Il consulente della Mitrokhin elenca al telefono i premi
per il suo lavoro. I silenzi del Sismi che sapeva tutto.
Gli avversari politici se non si possono sconfiggere tramite libere elezioni, si cerca di distruggerli attraverso la costruzione di falsi dossier, ma d'altra parte non è forse la stessa cosa che ha fatto la sinistra con quelle accuse infamanti che dicono che Berlusconi abbia avuto in casa uno stalliere capoclan della mafia, o quelle che dicono che Berlusconi abbia pagato un giudice per aggiustare un processo a suo favore, o quelle che dicono che Berlusconi abbia pagato dei finanzieri (uno poi diventato deputato) perchè chiudessero un occhio sui registri contabili....tutte accuse false messe in piazza dai soliti giudici comunisti che vogliono distruggere la reputazione di un imprenditore sceso in campo per salvare l'Italia dalla terribile prospettiva di consegnare il paese ad una classe politica depositaria di una cultura e di una ideologia che ha causato solo fame, miseria e morte.

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
Enrico
Inviato: 6/12/2006 10:51  Aggiornato: 6/12/2006 10:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Cedolin citazioni:

Nel mio articolo, pur non essendo io di sinistra, parlo con il massimo rispetto del popolo di sinistra, quello vero che crede in qualcosa e non agisce per clientelismo.

Non ho parole di elogio per il popolo di centrodestra con il quale condivido ben poche idee, però affermo che non si tratta più di una presenza "di plastica". Si tratta di persone vere nel senso che ragionano con la loro testa e la loro cultura (criticabile quanto si voglia) anzichè manager pagati come avveniva nel passato.

…articoli come il mio oltre che brutti (ben venga in quanto solo il qualunquismo può piacere a tutti) siano troppo critici nei confronti del governo, fino al punto da dare sui nervi.
Bene a costoro voglio ricordare che MOLTI milioni di persone in Italia, una buona parte di sinistra, stanno contestando questa finanziaria disastrosa e che il sottoscritto continuerà a DARE SUI NERVI, come ha dato sui nervi per 5 anni ai seguaci di forza italia, an, lega e udc e lo farà con il medesimo gusto.


Abbiamo scoperto quindi che Cedolin nel suo DNA è democristiano e cerchiobottista; Marco tranquillo, un altro po’ di pazienza che tra breve ritorna la Balena Bianca e così ricominci a votare……

marcocedol
Inviato: 6/12/2006 10:57  Aggiornato: 6/12/2006 10:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
infattti. ricordo ancora l'euforia e il piacere in Piazza Venezia...


Pseudo, per quanto io sia vecchio ti assicuro che le prime euforie che ricordo risalgono ai tempi della lotta contro il nucleare

Citazione:
ma se son dieci anni che sfilano, sbandierano, cantano gli inni, scandiscono il nome del capo...


Personalmente io quelli di forza italia sfilare in massa non li avevo mai visti, al massimo qualche prezzolato dentro un palasport.

Citazione:
possono non piacere, però.

Citazione:
o il fatto che fossero tantissimi li rende incredibilmente belli di default?


Il fatto che fossero tantissimi li rende semplicemente tantissimi e lungi da me dissertare su quanto possano o meno piacere.

Citazione:
certo è che la mia vita procede come prima.

Citazione:
la tua è cambiata?


No, solite battaglie di sempre con l'uniriscossioni e poi in coda alla coop...

Citazione:
ho notato che dici "voi di sinistra" a tutti quelli che "si permettono" di criticare il tuo articolo.

Citazione:
ti faccio notare che anche questo è un "tic" tipicamente berlusconiano che non ti si addice.


Non è un tic, nè tanto meno berlusconiano, ammesso che anche i tic siano schierati politicamente, semplicemente la "pigrizia" che spesso mi porta a scrivere (erroneamente) sinistra anzichè centrosinistra. Ma voi che credete nei partiti e nelle coalizioni, nomi più corti mai vero?

marcocedol
Inviato: 6/12/2006 11:03  Aggiornato: 6/12/2006 11:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Enrico,
tu si che hai veramente capito tutto
Una delle cose più divertenti che conosca è quando gli altri cercano a tutti i costi di chiuderti dentro un'etichetta, perchè le "marche" le loro marche li accompagnano fin da bambini e ora che sono adulti costituiscono un alveo all'interno del quale trovare sicurezze

pseudoTale
Inviato: 6/12/2006 11:20  Aggiornato: 6/12/2006 11:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"Pseudo, per quanto io sia vecchio ti assicuro che le prime euforie che ricordo risalgono ai tempi della lotta contro il nucleare..."

credo che tu abbia capito cosa intendevo.

"Personalmente io quelli di forza italia sfilare in massa non li avevo mai visti"

ricordi male.
forse è per questo che hai scritto un articolo che poteva essere d'attualità dieci anni fa ma che oggi suona un po' pretestuoso.
non credo che ci sia più un polemista che tira fuori la faccenda del partito "di plastica" da almeno un decennio. forse dovresti aggiornarti.
il "popolo" di centrodestra è vivo, vegeto, fiero e scalciante da quel dì.
stupisce il tuo stupore.

"Il fatto che fossero tantissimi li rende semplicemente tantissimi"

diversamente non avrebbero vinto le elezioni due volte su quattro, dal '94 ad oggi, ti pare?
o credi anche tu alla tesi del broglio dell'amico deaglio?

"Ma voi che credete nei partiti e nelle coalizioni, nomi più corti mai vero?"

io l'unica cosa che credo è che a pausa pranzo probabilmente mi farò fare un panino al supermercato.
che 'sta finanziaria mi ha veramente lasciato in mutande...

Redazione
Inviato: 6/12/2006 12:28  Aggiornato: 6/12/2006 12:28
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
.
.
Il BLOB dei commenti di Musicband

(Chiedo scusa all'autore, mi sono un pò incasinato nel montaggio)

Linucs
Inviato: 6/12/2006 12:31  Aggiornato: 6/12/2006 12:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza


"Perché indossi quello stupido costume da socialista?"

franco8
Inviato: 6/12/2006 12:47  Aggiornato: 6/12/2006 12:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/12/2005
Da:
Inviati: 1561
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Il BLOB dei commenti di Musicband




eccezionale!

.... ....io non mi definisco affatto volentieri ateo, non più di quanto io sia a-MickeyMouse.
..
(detto, fatto)
marcocedol
Inviato: 6/12/2006 13:10  Aggiornato: 6/12/2006 13:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Pseudo,
posso anche comprendere cosa intendevi ma fare parallelismi con il ventennio credo sia veramente fantascienza, come continuo a ripetere fino alla nausea siamo nel 2006!

Riguardo al partito di plastica e al popolo di centrodestra abbiamo semplicemente punti di vista diversi, NON RICORDO MALE!
Di cosa tirano fuori i polemisti e gli scribacchini da talk show sinceramente mi frega assai poco e in quanto "all'aggiornarmi" ti ho già pregato una volta di non offendere, come io non offendo te dicendoti che di politica italiana capisci davvero assai poco.
L'unica cosa che stupisce davvero è il tuo cercare ogni volta lo scontro verbale, davvero non ti riesce di argomentare il tuo punto di vista senza dare titoli (vedi non aggiornato) al tuo interlocutore?
O cerchi di far si che per rispetto di Massimo e del sito sia costretto a non risponderti più come l'altra volta, così potrai affermare che hai perso parte della stima che riponevi in me?

Il fatto che abbiano vinto 2 volte le elezioni cosa c'entra con lo scendere in piazza in tantissimi? Ci sei o ci fai?
Io ho sostenuto, sostengo e sosterrò che la gente di centrodestra non è avvezza a scendere in massa in corteo per la strada, anche se tu sei convinto di avere visto 10 anni di mega manifestazioni con centinaia di migliaia di forzitalioti che sfilavano. Il tantissimi è riferito a questo, non certo a coloro che hanno messo la crocetta sulla scheda elettorale, che quelli erano tantissimi lo sapevamo si da 10 anni!

carloooooo
Inviato: 6/12/2006 13:19  Aggiornato: 6/12/2006 13:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/7/2006
Da: marca gioiosa et amorosa
Inviati: 1386
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Il BLOB dei commenti di Musicband




Geniale.

marcocedol
Inviato: 6/12/2006 13:23  Aggiornato: 6/12/2006 13:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Il BLOB dei commenti di Musicband


Insieme allo splendido contraddittorio di Linucs ritengo sia stata la vera chicca di questo forum di commenti

SWE
Inviato: 6/12/2006 14:06  Aggiornato: 6/12/2006 14:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Portare in piazza gente”vera” con la succulenta prospettiva di protestare “veramente” contro le TASSE non è impresa difficile QUI in Italia, dal momento che l’evasione fiscale è una delle attività più diffuse ( e redditizie) alla quale si dedicano con grande impegno e altrettanto successo cittadini di destra, di sinistra, di centro, centrosinistra, centrodestra… compresi gli astensionisti “a vario titolo”

Direi un giochetto da ragazzi

Io mi sono meravigliata che fossero così in pochi

In ogni caso il “vero” obiettivo della manifestazione era quello di confermare - sfruttandone abilmente la prevedibile oceanica partecipazione trasversale dato “ l’argomento del contendere”(… si fa per dire !) - quale fosse il “vero” leader della Cdl.

Ps Marco, tu dici :

“Insieme allo splendido contraddittorio di Linucs”

dopo aver sostenuto che

“ quella italiana è una lingua bellissima ma lo diventa ancora di più quando si evita di fingere "analfabetismo" estrapolando parti di frasi in maniera avulsa dal contesto”

Mi sembra ci sia una leggera contraddizione :
tu ritieni che l’estrapolare " parti di frasi in maniera avulsa dal contesto" in alcuni dia origine ad uno “ splendido contraddittorio” ed in altri no ?

Ma forse ho capito male…

emanuela

tccom
Inviato: 6/12/2006 14:31  Aggiornato: 6/12/2006 14:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Mi sembra ci sia una leggera contraddizione :
tu ritieni che l’estrapolare " parti di frasi in maniera avulsa dal contesto" in alcuni dia origine ad uno “ splendido contraddittorio” ed in altri no

eh eh...touchè!

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
marcocedol
Inviato: 6/12/2006 14:35  Aggiornato: 6/12/2006 14:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
No Emanuela, sono io che mi sono spiegato male.
Giudico quello di Linucs uno splendido contraddittorio, concernente gli altri commenti e non l'articolo, perchè infarcito di satira farsesca ed ironica, come lui sa fare davvero molto bene.

Quando ho parlato di estrapolazioni avulse dal contesto rispondevo a Pseudo che commentava non un mio commento ma una parte seria del mio articolo, stravolgendone, anche tramite le maiuscole, il senso originario.

Una cosa sono la satira, le boutade, l'ironia, un'altra dileggiare il lavoro di qualcun altro facendo parallelismi infelici con l'inno di forza italia.

pseudoTale
Inviato: 6/12/2006 14:46  Aggiornato: 6/12/2006 14:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
swe, non hai capito male...

sono i famosi "due pesi e due misure".

a cui vanno aggiunte le due palle così che mi sono fatto io a vederlo sempre insorgere come un rivoltoso sunnita, a causa di terribili epiteti del calibro di "NON AGGIORNATO".

franco8
Inviato: 6/12/2006 14:53  Aggiornato: 6/12/2006 14:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/12/2005
Da:
Inviati: 1561
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
come lui sa fare davvero molto bene.

Diciamola tutta:
l'unica cosa che fa.

.... ....io non mi definisco affatto volentieri ateo, non più di quanto io sia a-MickeyMouse.
..
(detto, fatto)
pseudoTale
Inviato: 6/12/2006 14:53  Aggiornato: 6/12/2006 14:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"Una cosa sono la satira, le boutade, l'ironia, un'altra dileggiare il lavoro di qualcun altro facendo parallelismi infelici con l'inno di forza italia."

senti, senti...
direi che questa è la terza chicca del forum.

marcocedol
Inviato: 6/12/2006 15:09  Aggiornato: 6/12/2006 15:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
No Pseudo, non sono i famosi due pesi e due misure ma la famosa differenza fra chi, come linucs sa come e su cosa fare ironia e chi come te non ne è assolutamente capace.

Se non vuoi farti due palle contro un sunnita che insorge, la qualifica di "non aggiornato" la prossima volta tienitela per te e impara a rispettare le idee altrui anche quando diverse dalle tue senza attribuirle a mancati aggiornamenti, GRAZIE!

Paxtibi
Inviato: 6/12/2006 15:09  Aggiornato: 6/12/2006 15:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Vedo che da queste parti i post densi di contenuti continuano ad abbondare.
Se non altro sono fonte di pressoché inesauribile ilarità, che di questi tempi è sempre ben accetta.


bandit
Inviato: 6/12/2006 15:42  Aggiornato: 6/12/2006 21:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Rimosso
[certe volte sono troppo pirla!]

pseudoTale
Inviato: 6/12/2006 16:13  Aggiornato: 6/12/2006 16:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"No Pseudo, non sono i famosi due pesi e due misure ma la famosa differenza fra chi, come linucs sa come e su cosa fare ironia e chi come te non ne è assolutamente capace."

ah già, la famosa differenza tra satira buona e satira cattiva: la quarta chicca.

... e intanto - puntuali come il Natale - arrivano le truppe d'assalto...

SWE
Inviato: 6/12/2006 16:32  Aggiornato: 6/12/2006 16:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Tornando all’articolo, vorrei aggiungere una piccolissimissimissima considerazione a proposito della manifestazione di sabato scorso

In questo caso sono stati i partiti (della Cdl) "a portare in piazza" la gente
Nel caso della manifestazione del 14 settembre 2002 a S. Giovanni ( con una partecipazione altrettanto elevata) è stata la gente "a portare in piazza" i partiti…

Mi rendo conto dell’irrilevante obiezione ma, chissà perché ? mi dà l’idea non trattarsi solo di un banale “giochetto di parole “…o forse che cambiando l'ordine degli addendi il risultato non cambia ?

****

Citazione:
..chi come linucs sa come e su cosa fare ironia


o sarcasmo ? ( che non ha niente a che vedere con l'intelligente "vis comica"...)

Citazione:
Giudico quello di Linucs uno splendido contraddittorio…perchè infarcito di satira farsesca ed ironica, come lui sa fare davvero molto bene


Che sia “infarcito” sono completamente d’accordo
Che di un contraddittorio farsesco – stante la situazione reale già di per sé abbondantemente grottesca – se ne abbia un ulteriore bisogno sono d’accordo…molto molto meno, a dir la verità…

Ma sai, si tratta di punti di vista...o di come uno sa raccontare più o meno bene le barzellette

em.

Kirbmarc
Inviato: 6/12/2006 16:51  Aggiornato: 6/12/2006 16:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/5/2006
Da: Arkadia-spazio profondo
Inviati: 1665
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
L'ASINO DI BURIDANO VA ALLE URNE.
La conoscete la storiella dell'asino di Buridano?
L'asino di Buridano era dotato della facoltà,rara fra gli altri asini,di scegliere un'azione rispetto all'altra.
Aveva davanti due covoni di fieno, e sapeva di potere mangiarne soltanto uno,nel frattempo l'altro sarebbe marcito.
Morì di fame perchè,avendone davanti due, e non riuscendo a scegliere (erano uguali) li lasciò marcire.
La storiella sembra cretina,ma proviamo a capire perchè ci sembra cretina.
Semplicemente perchè l'asino aveva davanti due alternative (A o B) che gli sembravano assolute, o A o B, non c'è scampo.
Sefosse stato più furbo,avrebbe capito che in realtà si era creato un problema da solo, distinguendo due elementi equivalenti, e tentando disperatamente di capire quale dei due fosse il migliore (nessuno,ovviamente).
Immaginiamo che l'asino debba scegliere chi votare.
Si spacca il cervello cercando di capire quale dei due schieramenti sia migliore...e intanto muore di fame.
Se solo fosse stato un pò più furbo,avrebbe capito subito che l'alternativa era inesistente, e avrebbe risparmiato tempo cercando un'altra soluzione.
Ma l'asinpo non è dsolo razionale, è anche "tifoso".
E sceglie il mucchio A o il mucchio B, come se uno avesse delle differenze sostanziali (che in realtà vede solo lui) dall'altro.
Cerchiamo di non morire di fame, piuttosto.

marcocedol
Inviato: 6/12/2006 19:02  Aggiornato: 6/12/2006 19:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Tornando all’articolo, vorrei aggiungere una piccolissimissimissima considerazione a proposito della manifestazione di sabato scorso

In questo caso sono stati i partiti (della Cdl) "a portare in piazza" la gente…
Nel caso della manifestazione del 14 settembre 2002 a S. Giovanni ( con una partecipazione altrettanto elevata) è stata la gente "a portare in piazza" i partiti…
Mi rendo conto dell’irrilevante obiezione ma, chissà perché ? mi dà l’idea non trattarsi solo di un banale “giochetto di parole “…o forse che cambiando l'ordine degli addendi il risultato non cambia ?

Emanuela,
la tua osservazione secondo me è tutt'altro che irrilevante e la condivido pienamente, anche se forse sabato non sono stati "solo" i partiti della cdl a portare la gente in piazza
Proprio in virtù di questo ragionamento nell'articolo ho fatto una descrizione del popolo di centrosinistra ben diversa (e certo più positiva) rispetto a quello di centrodestra. Io ho affermato che le due coalizioni sono uguali identiche, non certo i componenti dei due elettorati.

Senza dubbio l'ironia di Linucs è ricca di sarcasmo e anche molto malignetta, ma altrettanto arguta e sinceramente mi piace.
Se ce ne sia o meno bisogno questo dipende effettivamente dai punti di vista, non saprei veramente di cosa ci sia bisogno in questo momento.

pseudoTale
Inviato: 6/12/2006 20:02  Aggiornato: 6/12/2006 20:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
CEDOLIN: "Se ce ne sia o meno bisogno questo dipende effettivamente dai punti di vista".

quindi posso continuare - se ricapiterà l'occasione - a fare ironia sui tuoi scritti (magari illudendomi che da qualche punto di vista possa sentirsene il bisogno) o sarebbe meglio di no?

marcocedol
Inviato: 6/12/2006 20:53  Aggiornato: 6/12/2006 20:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
quindi posso continuare - se ricapiterà l'occasione - a fare ironia sui tuoi scritti (magari illudendomi che da qualche punto di vista possa sentirsene il bisogno) o sarebbe meglio di no?


Certo Pseudo,
ma ti pare che sarei mai disposto a rinunciare al dileggio di cui mi fai dono?

bandit
Inviato: 6/12/2006 20:56  Aggiornato: 6/12/2006 21:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Repubblica:

"BERTINOTTI: C'E' CHI VUOLE DEPOTENZIARE COSTITUZIONE

...Oggi, infatti, si assiste al "prevalere di una cultura, divenuta egemonica, in base alla quale non c'e' nulla al di fuori del mercato". Ne consegue, sottolinea Bertinotti, "che anche la Costituzione deve essere depotenziata a favore di regole e procedure che consentano al mercato di espandersi anche in quei terreni che non gli sono propri, come la politica". Insomma, per il presidente della Camera "prevale oggi una rinascita della vocazione totalizzante del capitale", che ha come effetto quello di produrre "la dilatazione delle diseguaglianze"."
+++++++++++
...mmhh...

Bimbodeoro
Inviato: 6/12/2006 22:45  Aggiornato: 6/12/2006 22:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Nella mia decennale vita di elettore ho sempre votato a destra (non so se è stato un bene), ma nell'ultima tornata elettorale ho deciso di dare fiducia ai DS,soprattutto perchè non mi era piaciuta la politica estera del centro destra, porca zozza, ho fatto una delle più grandi ca$$@t€.........per di più sono libero professionista.

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
SWE
Inviato: 6/12/2006 23:50  Aggiornato: 6/12/2006 23:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
ho fatto una delle più grandi ca$$@t€.........per di più sono libero professionista.

...e quindi adesso ti tocca pagare le tasse ?

Max_Piano
Inviato: 7/12/2006 0:33  Aggiornato: 7/12/2006 0:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
...e quindi adesso ti tocca pagare le tasse ?


Poprio vero che è un regime...

spinox
Inviato: 7/12/2006 0:40  Aggiornato: 7/12/2006 0:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/1/2006
Da:
Inviati: 262
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
mah, a me l'intervento di linucs e' stato utile.
ho appreso che, per farlo contento, mi sarei dovuto licenziare dalla fabbrica che stampava i 740, le autentiche armi di distruzione di massa.
e poi, in fondo, che senso ha "licenziarsi"?
cosa l'hanno inventati a fare i contratti di lavoro?
ben venga il rapporto fiduciario e consensuale tra imprenditore e lavoratore.

marcocedol
Inviato: 7/12/2006 5:15  Aggiornato: 7/12/2006 5:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Ehm ehm...."fare pagare le tasse a tutti" (nobile proposito) è un concetto un poco diverso da "fare pagare a tutti più tasse" (proposito assai meno nobile)

yarebon
Inviato: 7/12/2006 9:35  Aggiornato: 7/12/2006 9:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
un pò di saggezza indù presa dal libro sacro Visnu Purana non guasta:

"I capi che regneranno sulla Terra saranno dei violenti; s'impadroniranno dei beni dei loro soggetti. Prevarrà la casta dei servi. Breve sarà la loro vita, insaziabili i loro desideri; conosceranno appena la pietà. Coloro che posseggono abbandoneranno agricoltura e commercio, vivranno passando allo stato dei servi o esercitando professioni varie. I capi, sotto pretesti fiscali, deruberanno e spoglieranno i loro sudditi e distruggeranno la proprietà dei privati. La sanità morale e la legge diminuiranno di giorno in giorno, il mondo sarà totalmente pervertito e l'empietà prevarrà fra gli uomini..."

SWE
Inviato: 7/12/2006 10:23  Aggiornato: 7/12/2006 10:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
"fare pagare a tutti quelli che non lo fanno più tasse"...

....proposito nobilissimo

(scusami se mi sono permessa di aggiungere una precisazione che evidentemente ti era sfuggita... )

titano75
Inviato: 7/12/2006 10:45  Aggiornato: 7/12/2006 10:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
fare pagare a tutti QUELLI CHE NON LO FANNO più tasse..... mmmmmmmm..

Il problema secondo forse sta nel fatto, che il dipendente cmq se la prende sempre in quel posto, non può nemmeno scegliere come e quanto pagare, il libero professionista da sempre può attuare una politica personale del "pago quello che posso" che spesso si traduce nel non pago nulla....
Ok senza generalizzare più di tanto mah il dubbio è.....
Ma cosa cazzo dovrei pagare ???? Questo purtroppo è il dilemma che potrebbe bloccare il libero professionista che pensa....
Io sono un libero professionista, io tutti i mesi mi levo dei soldi e mi auto-finanzio la MIA pensione, quindi il primo pensiero è....perchè dovrei ulteriori soldi all'inps???
Secondo quesito, mi pagano solo quando lavoro,anche perchè nello sfigatissimo caso in cui ( tiè ) mi faccio male non becco una lira...quindi mi AUTO-FInanzio la mia SALUTE ( e il mio stipendio )....domanda, perchè con i MIEI soldi dovrei finanziare la sanità pubblica, tra l'altro MAI usata, ( PAGO DA SEMPRE QUELLO CHE CONSUMO COME PRIVATO ) per vedere poi ( ho accompagnato un mio amico al pronto soccorso ) almeno una decina di zingari, usufruire di una struttura pubblica????
Terzo quesito....perchè il libero professionista , visto che nella maggior parte dei casi ( non stiamo parlando di categorie IMPRENDITORIALI ) , hanno DOVUTO ricorrere alla libera professione, imbarcandosi anche i rischi che ne conseguono, a fronte di una totale e fallimentare gestione della ricchezza pubblica, non può pagare effettivamente quello che CONSUMA E USA ????
... Infondo grazie alle categorie di partita IVA si può dedurre che tipo di guadagno e che tipo di reddito puoi avere quindi si potrebbero ripartire dei pagamenti minimi a seconda delle categorie e flagellare meno anche chi è assunto regolarmante con busta paga. ( ormai le voci aliquote in generale fanno paura.......è assurdo vedere questo spreco nei confronti di chi il culo se lo fa veramente)
E non meno importante non dimentichiamoci è che grazie a tutto questo nero ( l'economia sommersa del nostro paese ) contribuisci a far sopravvivere classi come quelle artigianali, della piccola impresa, ecc ecc ecc....Con meno soldi e più tasse per tutti, forse vedremmo il nostro teatrino sociale molto meno colorato di quanto lo viediamo ora ( ed è già più che grigio) grazie anche al sommerso...
Insomma mi sembra che la soluzione paghiamo di più , lasciando il sistema invariato..... ci affami solo di più tutti e non porti a nulla....

Emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
Ashoka
Inviato: 7/12/2006 11:00  Aggiornato: 7/12/2006 11:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"fare pagare a tutti quelli che non lo fanno più tasse"...


Citazione:
....proposito nobilissimo


Compresi quelli che hanno un reddito minore agli 800 euro annui!! Ladri!

* Il Caro Tommy P. Schioppa recentemente da Fazio ha dichiarato che le tasse bisogna pagarle sul reddito e non sul risparmio...

..traducendo...

...prima paghi e poi, se ce la fai, arrivi alla fine del mese.

Ripostando una domanda fatta tempo fa: è giusto che prima si paghino le tasse e poi si veda se alla fine del mese ci arrivi o no?

Pseudotale m'ha risposto che è giusto dare calci in culo a tutti.. quindi lo prendo xun sì? E voialtri?

Ashoka

P.S. Perché questo governo equo e solidale non ha aumentato l'aliquota per i redditi > 150K euro dal 43 al 45?

Max_Piano
Inviato: 7/12/2006 11:00  Aggiornato: 7/12/2006 11:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Immagino non sia sfuggita la notizia

Visco: "Entrate fiscali, +37 miliardi"

Non è che siano bruscolini...

Ad ogni modo se c'è un problema più grave del dover pagare le tasse è che molti, che pure approvano i sussidi alla ricerca, alle imprese, alla scuola, ecc... non le pagano.

Ho sentito una giovane intervistata al Berlu-comizio, presumibilmente studentessa/laureata/ricercatrice che era così drogata di Berlu-social-liberismo da farneticare slogan paradossali del tipo
"Vogliamo meno tasse e più sussidi alla ricerca!"
(e io voglio anche del cioccolato, una sorpesa e un giuoco)

Il problema, così rientriamo in topic, è che Berlusconi si atteggia a Re Mida della situazione: non si capisce dove vorrebbe prendere i soldi per aumentare i sussidi di qui e di là.

Credo che voler migliorare i servizi che lo stato elargisce al cittadino sia un nobile intento e ancora più nobile voler ridurre le tasse: le due cose insieme è invece solo una puttanata demagogica.

Mille volte meglio avessi visto sfilare una manifestazione contro la scuola pubblica e contro la sanità per tutti e contro il dover pagare le forze di polizia.
Invece usando i miei occhiali speciali a raggi-X ho visto commercianti che vorrebbero continuare ad evadere le tasse e avere i poilceman, pagati non sappiamo bene da chi, a piantonargli il negozio.

Volendo infine fare un discorso di low-politic ho la certezza che Berlusconi, politicamente parlando (come persona gli auguro di vivere altri cent'anni ovviamente), è morto e sepolto. Se ne è accorto Casini e se ne è accorto persino Bossi che a nemmeno una settimana dal comizio (a cui invece ha partecipato) avrebbe esclamato "per il (social)federalismo faremmo accordi persino con la sinistra" (il che la dice lunga sull'ottimismo che regna nel Polo)

titano75
Inviato: 7/12/2006 11:15  Aggiornato: 7/12/2006 11:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
non solo caro Max, completamente d'accordo con ciò che hai detto,
ma sinceramente si dovrebbero rivedere alcune situazioni...
Insomma credo in uno stato sociale...ma forse non siamo nell'epoca giusta e soprattutto non così....
Sociale da Noi è diventato un pretesto per farsi i cazzi propri, comprendosi dietro la scusa è " UN MIO DIRITTO ".....
Dovrebbe cambiare il sistema.......e NOI al momento DOVREMMO SMETTERE ANCORA DI PIU' DI BUTTARE AL CESSO I NOSTRI SOLDI.....

emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
Krya
Inviato: 7/12/2006 12:45  Aggiornato: 7/12/2006 12:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/8/2005
Da: Toscana
Inviati: 438
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Caro Titano, prega e prega tanto che tu non debba mai avere bisogno di cure particolari, il problema non è pagare quello che usi, il problema è che quello che usi sia di qualità.
Tu credi di finanziarti di essere autosufficente, ma basta una cosa da nulla che sò un rene policistico bilaterale e poi voglio vedere come fai a finanziarti 230 € un giorno si ed uno no per il resto della vita rimanente, vero a quel punto il diritto a non pagare le tasse viene sostituito dal tuo diritto alla salute ed a vivere... perchè sarebbe immorale lasciare chi non ha mai pagato le tasse morire, o forse NO, magari in fondo hanno messo in conto anche questo, del resto perchè non autofinanziarsi anche la morte, potrebbe essere un'idea.

Riccardo

Ci sono crimini peggiori del bruciare libri, uno di questi è non leggerli. (brodsky)
bandit
Inviato: 7/12/2006 13:10  Aggiornato: 7/12/2006 13:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"Caro Titano, prega e prega tanto che tu non debba mai avere bisogno di cure particolari"
++++++++++
a parte che forme mutualistiche sono possibili anche su base volontaria e non necessariamente statale, comunque tutte le volte che si parla di tasse e spesa pubblica si va a finire sulla sanità. benissimo, teniamo pure la sanità pubblica, ma tutte le altre fesserie cortesemente le vogliamo segare sì o no ? per dirne una: lo stato deve finanziare i ballerini della scala e le bande di paese perchè fanno parte della "nostra cultura" ?

bandit
Inviato: 7/12/2006 14:03  Aggiornato: 7/12/2006 14:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Repubblica:
"Epifani e Angeletti contestati a Mirafiori
"Guglielmo, non è la nostra Finanziaria"
Per i leader di Cgil e Uil assemblea difficile nello storico stabilimento Fiat. Gli operai contro una scelta a loro dire arrendevole rispetto al governo. "Abbiamo scioperato con Berlusconi facciamolo pure ora"
+++++++++++
saranno anche loro di cattivo umore perchè
"...adesso gli tocca pagare le tasse " ?

titano75
Inviato: 7/12/2006 14:32  Aggiornato: 7/12/2006 14:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
ciao Krya,
purtroppo non riesco molto bene a pregare....Io credo che minimamente, riesca ad essere auto-sufficiente , nel senso che se non altro, non me la meno con tutele di diritti e stronzate varie...
Infondo ho sempre pensato questo sia per me che per i miei cari....ossia, la mia vita è e spero sia un bel passaggio, breve , molto breve e se come dici tu avessi un rene policistico bilaterale ....bhè pazienza
in natura, ossia naturalmente sarei comunque crepato....
Per questa nostra tendenza a far si che la vita, ovviamente solo la nostra , sia al di sopra di tutte le tutele, siamo diventati 6-7-8 miliardi nemmeno lo so più.....
Come in tutte le cose servirebbe un equilibrio, prima di tutto personale e morale, quindi una volta effettuato questo processo, potremmo riprovare a parlare realmente di tutele..
La vita é importante.... ma non al di sopra della natura stessa.... se dovessi pensare di passare una vita di trasfusioni o controlli bhè...
Vaffanculo.... questa non è vita..non meniamocela con moralismi assurdi...
Torno a ripetere dovremmo essere molti di meno e vivere tutti ( i molto meno ) molto meglio..... Tra l'altro ho ragionato alla stessa maniera quando mio padre malato di tumore, ha perseguito le sue cure in maniera privata...e bene così...perchè se fosse stato l'ennesimo personaggio troppo egoista da non mettersi da parte e pesare su una collettività... allora ciccia ....quindi....per me almeno è così...ma è solo la mia miserrima opinione... Dal resto se continuiamo a pensare che la famiglia , il lavoro , la casa , ecc ecc siano tutti diritti acquisiti...non faremo ancora molta strada...
Vogliamo un diritto??? Sì ??? Bene allora ci devono essere REGOLE serie..altrimenti perdiamo solo tempo, tutto funziona troppo alla carlona e il menefreghismo personale è diventata la nostra ombra...

Emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
marcocedol
Inviato: 8/12/2006 3:02  Aggiornato: 8/12/2006 3:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Ripostando una domanda fatta tempo fa: è giusto che prima si paghino le tasse e poi si veda se alla fine del mese ci arrivi o no?

Ashoka,
premesso il fatto che le tasse in un sistema "sano" dovrebbero in larga parte essere redistribuite agli stessi cittadini sotto forma di servizi e solo in piccola parte venire dissipate per il perseguimento di altri scopi, cosa che assolutamente oggi non avviene, provo a rispondere alla tua domanda.

Il fatto che un cittadino sia tenuto a pagare delle tasse dovrebbe partire dal presupposto che questo cittadino arrivi a fine mese, oltretutto con una certa "larghezza" indispensabile perchè egli possa pagarle.
Un sistema fiscale che pretenda il pagamento di una tassazione a prescindere dal fatto che un cittadino arrivi o no a fine mese, sarà inevitabilmente destinato a fallire miseramente perchè nessun cittadino sarà in grado d'indebitarsi in eterno e sommerso dai debiti un bel giorno non potrà più pagare il tributo e nemmeno arrivare a fine mese.
Una tassazione sconsiderata, allorquando in aperta distonia con le possibilità economiche che il sistema lavoro (dipendente e autonomo) offre ai cittadini può avere qualche effimero riscontro solo nel breve periodo, mentre a medio termine produce effetti disastrosi sia per le finanze del cittadino (strangolato dalla pressione) che per quelle del fisco il quale continuerà ad incassare ogni anno di meno (in virtù del diminuito numero di occupati e dell'aumentata evasione fiscale) e dovrà ogni anno aumentare la pressione, con la conseguenza di ritrovarsi ancora meno soldi in tasca.

A grandi linee si tratta della stessa spirale perversa che stiamo sperimentando in Italia da una decina di anni a questa parte, una spirale che sta traghettandoci a grande velocità verso traguardi ambiti quali l'Argentina.
Siccome sono certo che qualcuno porrà l'accento sull'argomento, esorterei tutti a non lasciarsi trarre in inganno dai tanto pubblicizzati 37 miliardi di euro in più delle previsioni incassati dallo stato quest'anno, a prescindere dal fatto che il merito (merito?) di questa risultante sia da attribuire al centrodestra o al centrosinistra.
A parte le perplessità concernenti la competenza di previsioni che sforano di 37 miliardi, la natura di quella che viene presentata come una felice sorpresa alligna solo e semplicemente in un'operazione di feroce vessazione a cui è stato sottoposto il cittadino negli ultimi mesi. Mesi nei quali la politica ha dato alle società di recupero crediti strumenti e poteri tali da supportare una vera e propria campagna terroristica nei confronti di coloro che avevano cartelle esattoriali pendenti.
Il fermi amministrativi delle autovetture e le ipoteche sulle prime case sono arrivate a pioggia, senza neppure un avvertimento preventivo, sulla testa di tutti coloro che avevano multe, bolli auto, cartelle dell'inps o quant'altro da pagare. Si badi bene che la maggior parte di costoro non erano ricchi industriali o professionisti superpagati ma poveracci che dovevano scegliere mensilmente se pagare una rata di cartella o arrivare a quella fine del mese cui alludeva Ashoka.
Questo anno, in virtù della violenza subita, chi è riuscito a pagare lo ha fatto indebitandosi, chi non ci è riuscito ha devoluto allo stato la casa o la macchina, mentre i professionisti dell'evasione continuano indisturbati a non pagare nulla perchè i loro beni sono intestati a persone di comodo.
Le case e le macchine finiscono! E le finanziarie non fanno credito quando non ne hai i presupposti!
Ne consegue che questi 37 miliardi (ammesso che siano reali) rappresentano il canto del cigno di un sistema idiota che ha appena tagliato l'ultimo albero dell'isola di Pasqua.

pseudoTale
Inviato: 8/12/2006 9:49  Aggiornato: 8/12/2006 9:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
BANDIT: "Teniamo pure la sanità pubblica."

troppo buono.

"ma tutte le altre fesserie cortesemente le vogliamo segare sì o no?"

no.

"lo stato deve finanziare i ballerini della scala e le bande di paese perchè fanno parte della "nostra cultura" ?"

sì.

TITANO75: "Ma cosa cazzo dovrei pagare ?"

fai uno sforzo: guardati intorno.

"la sanità pubblica, tra l'altro MAI usata, ( PAGO DA SEMPRE QUELLO CHE CONSUMO COME PRIVATO )"

quindi, essendo che io non la uso, non la voglio pagare.
che se la paghino quelli che la usano!
così smette di essere pubblica, diventa anch'essa privata e la posso usare anch'io!

"( ho accompagnato un mio amico al pronto soccorso )"

cuore d'oro: è amico di uno sfigato che è andato al pronto soccorso pubblico.
lui, se sviene per strada e arriva l'ambulanza, c'ha al collo un cartello con su scritto: "portatemi a un pronto soccorso privato: non voglio gravare sulla collettività!"

" per vedere poi almeno una decina di zingari, usufruire di una struttura pubblica?"

capisci lo smacco?
roba da non pagare più le tasse, signora mia!

"i liberi professionisti hanno DOVUTO ricorrere alla libera professione, imbarcandosi anche i rischi che ne conseguono, a fronte di una totale e fallimentare gestione della ricchezza pubblica"

io ho DOVUTO diventare libero professionista perché al mio datore di lavoro conveniva così.
ergo, per una totale e brillante gestione della ricchezza privata.
che figo il mio datore di lavoro, eh?

"perché i liberi professionisti non possono pagare effettivamente quello che CONSUMANO E USANO ????"

e perché non vanno a vivere tutti in un determinato quartiere della città e poi provvedono - a spese loro - a circondarlo di mura altissime e insormontabili?

TITANO75: "Insomma credo in uno stato sociale...ma forse non siamo nell'epoca giusta e soprattutto non così...."

cazzo! crede in uno stato sociale!!!
pensa te se non ci credeva...

ASHOKA: "Pseudotale m'ha risposto che è giusto dare calci in culo a tutti..."

quel cattivone di Pseudotale conferma.

sarebbe cosa buona e giusta pagare meno, ma pagare tutti.
cos'è, ashoka, che non ti torna in questo terribile slogan bolscevico?

SWE
Inviato: 8/12/2006 10:32  Aggiornato: 8/12/2006 10:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Siccome sono certo che qualcuno porrà l'accento sull'argomento, esorterei tutti a non lasciarsi trarre in inganno dai tanto pubblicizzati 37 miliardi di euro in più delle previsioni incassati dallo stato quest'anno, a prescindere dal fatto che il merito (merito?) di questa risultante sia da attribuire al centrodestra o al centrosinistra


Scusa, Marco, ma mi sembra di sentir parlare TREMONTI !

Citazione:
Il fermi amministrativi delle autovetture e le ipoteche sulle prime case sono arrivate a pioggia, senza neppure un avvertimento preventivo, sulla testa di tutti coloro che avevano multe, bolli auto, cartelle dell'inps o quant'altro da pagare. Si badi bene che la maggior parte di costoro non erano ricchi industriali o professionisti superpagati ma poveracci che dovevano scegliere mensilmente se pagare una rata di cartella o arrivare a quella fine del mese cui alludeva Ashoka.


Ma tu questa affermazione sulla base di quali dati la deduci ?

Io so di gente, per niente “poveraccia” ! che HA DOVUTO pagare ciò che per anni aveva evitato di sborsare confidando nei condoni e che adesso è fortemente – diciamo - inviperita ( tanto per non essere costretta ad usare le tanto “simpatiche” @@%% ## !) perchè deve mettere mano al portafoglio !
Così come so di “veri poveracci” per i quali la pressione fiscale non è assolutamente aumentata e ai quali non sono stati imposti fermi amministrativi di autovetture o ipoteche su prime case o altro
Se poi ci sono “poveracci” che gestiscono le loro entrate da “poveracci” come se fossero “ricchi industriali o professionisti superpagati “ spendendo al di là delle loro possibilità.. beh, il problema è tutto loro
Poi non capisco : PRIMA la colpa che non si arrivasse a fine mese era dell’euro. ADESSO è delle tasse
Forse bisognerebbe mettersi d’accordo su cosa e su come si intende l' “ arrivare a fine mese” considerando anche quello che si spende “durante” il mese…

Ashoka
Inviato: 8/12/2006 12:03  Aggiornato: 8/12/2006 12:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
sarebbe cosa buona e giusta pagare meno, ma pagare tutti.
cos'è, ashoka, che non ti torna in questo terribile slogan bolscevico?


La cosa stonata in quello slogan è, sempre ammettendo che sia giusto pagare, che non corrisponde alla verità effettuale.. Se entrano più soldi non si abbassano le tasse ma si aumentano le spese

Infatti...

4. Per ciascuno degli anni 2007, 2008 e 2009, le maggiori entrate rispetto alle previsioni derivanti dalla normativa vigente sono interamente utilizzate per la riduzione del saldo netto da finanziare

Q.E.D.

Poi magari vorranno spiegarmi “lor signori dei calci in culo x avere lo stato sociale”...

perché questo aumento del 20% delle spese per la funzione difesa.. (circa 2,3 mil. euro)?

***

SWE Citazione:
Se poi ci sono “poveracci” che gestiscono le loro entrate da “poveracci” come se fossero “ricchi industriali o professionisti superpagati “ spendendo al di là delle loro possibilità.. beh, il problema è tutto loro
Poi non capisco : PRIMA la colpa che non si arrivasse a fine mese era dell’euro. ADESSO è delle tasse
Forse bisognerebbe mettersi d’accordo su cosa e su come si intende l' “ arrivare a fine mese” considerando anche quello che si spende “durante” il mese…


Affitto appartamento a Torino (monolocale): dai 300 ai 400 euro mensili
spese di vitto (8 euro al giorno?): 240 euro mensili

Poi ci sono le spese di riscaldamento, la luce, il telefono (è un ricco industriali o professionista chi paga il telefono?). La tv la concediamo? Internet no! E' da ricchi.

Facciamo 80 euro al mese per queste spese? Siamo arrivati dai 620 euro ai 720 euro

Vediamo una ricca pensione di 700 euro* (con tredicesima!) che non basta ad arrivare alla fine del mese...
Dal sito di Repubblica vedo che pagherò di IRPEF 468 euro invece dei 613 euro.. dell'anno scorso..

Bene sono147 euro in meno! ... Ma perché devo proprio pagare?

Se fossi stato lavoratore dipendente? Avrei pagato con lo stesso “reddito” 332 euro *
Se fossi stato autonomo? 1083 euro!!! *

no coniuge, no figli a carico (tutti i valori sono diminuiti)

Ashoka

bandit
Inviato: 8/12/2006 13:24  Aggiornato: 8/12/2006 14:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"BANDIT: Teniamo pure la sanità pubblica.
Pseudo: troppo buono"
++++++++++++
grazie amico, però adesso mi devi anche tu un favore.

comunque era solo una ipotesi per fare qualche ragionamento.

"bandit: lo stato deve finanziare i ballerini della scala e le bande di paese perchè fanno parte della "nostra cultura" ?
Pseudo: sì."
+++++++++++++
ma perchè vuoi prendere i miei soldi per pagarci una cosa che a me non interessa ?
se proprio non me li vuoi ridare (mica tutti sono buoni come me), non sarebbe meglio usarli
ancora per la sanità, o su quella ormai non servono più altri soldi ?
la sanità non è prioritaria finchè ottimi servizi sanitari non sono garantiti per tutti ? dovremmo essere già over the top, visto che ci permettiamo certi altri tipi di spesa...

"bandit: ma tutte le altre fesserie cortesemente le vogliamo segare sì o no?
Pseudo: no."
++++++++++++
appunto...se vorresti elaborare, cortesemente. (già l'esempio della scala va benissimo, se non rispondi a monosillabi).

Linucs
Inviato: 8/12/2006 14:34  Aggiornato: 8/12/2006 14:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
io vorrei pagare quello che pago e avere i servizi che mi promettono...anzi vorrei pagare di meno (tanto lo sappiamo tutti) e avere i servizi che mi promettono

Cioè tu vuoi pagare prima, per ottenere poi, forse, un servizio, senza alcuna garanzia sulla qualità del servizio e senza alcuna garanzia sull'impiego effettivo del tuo denaro? Allora bisognerà proprio emendare il modulo per la dichiarazione dei redditi, in modo che ciascuno possa almeno indicare la propria destinazione preferita dei fondi: scriveremo tutti "sanità", migliorando il servizio e boicottando la guerra. Sì?

il quanlunquismo da te non lo accetto zio...tagliamo le spese inutili? va benissimo...le missioni di guerra non ci servono? va benissimo...lo statale non fa un cazzo tutto il giorno? qualunquismo.

Ma io non ho detto questo: ti ho invitato ad andare a verificare. C'è qualche motivo per cui non dovresti verificare?

Quando avrai scoperto che solo lo 0.1% degli statali non fa un cazzo, potrai invitarli ad andare cordialmente fuori dai coglioni. Certo è che un servizio pagato obbligatoriamente, in anticipo, si presti ben poco a storie strappalacrime di efficienza a favore del cittadino, soprattutto se si tratta di un servizio utile come "far compilare inutili moduli al contribuente perché lo dice la legge 543/54bis".

hanno solo l'idea della società che fa comodo a loro...ma che c'entrava con quello che ho detto io? mi riferivo ad altra gente.

Perché, tu che idea hai della società? Una che "fa scomodo" solo a te?

tipo non cercare l'assistenzialismo solo quando ti serve...giusto?

Ricorda che stiamo parlando dei seguaci del nano distributore di decoder e sussidi, quindi il fatto che siano ipocriti e cripto-statalisti non mi pare una gran sorpresa. Lo è ancora meno, per dirne una, il sussidio dell'attuale governo ai televisori per guardare la pay tv del nano.

Dico "nano" perché si tratta di uno dei pochi casi in cui possiamo utilizzare un termine poco politically correct senza veder insorgere buonisti e pacifisti. Guardate, posso scrivere nano, nano ballerino mille volte senza che nessuno dica nulla. Nano!

nei diritti e nei doveri...e basta fortunatamente...ma sapevi anche questo.

Falso: la tutela delle minoranze implica una disparità dei diritti, come già sai.

tentativi già fatti a quanto pare senza successo

Dunque votare nel sistema bipolare non ha senso?

io penso che tu ad una manifestazione non ci sia mai stato...nè di destra nè di sinistra...e da quello che dici si sente

Ovviamente: giammai mi sorprenderai a sostenere la sinistra nemica di Israele o la destra che si scaglia rabbiosa contro i migranti, che sono il nostro futuro. Come vedi non ho scelta.

ma io ho un valido motivo! lo skinhead no!

Questa è da mettere in cornice: tu hai un valido motivo per dar fuoco alle persone in piazza, lo skinhead no. Dunque tu sei migliore dello skinhead, pur facendo le stesse cose dall'altro della "cultura di sinistra?"

e comunque detto da uno sempre con il machete o con il gantlin o come cazzo si chiama la mitragliatrice di cui Pike dovrebbe tenere il nastro...fa un pò sorridere!

Quindi sei uguale allo skinhead, e pure a me. Complimenti.

cmq, come ha detto qualcuno più su a qualcun'altro poco attento, se avessi letto qualcuno dei miei post, sapresti benissimo qual'è il significato delle parole....ma il linucs-show, perderebbe la maggior parte del suo valore comico.

Ci sono più significati di "dar fuoco con un valido motivo?"

PS: per tornare in topic, mettiamola così: dopo aver realizzato che alla fine votare uno o l'altro non cambiava una mazza, ho optato (ho finito il malox) per quello che mi faceva sentire meno male...triste?

Il complottista potrebbe osservare che il ruolo di Berlusconi fosse consegnare il "paese" alla sinistra al servizio delle banche e della finanza, per fare "le riforme del neoliberismo estremo".

===

E' ancora presto per giudicare questo governo, le tasse sono contento di pagarle (escluso il canone rai),ma in cambio esigo i servizi esigo le famose riforme strutturali, per questo aspetto prima di sentenziare.

Non capisco: perché non vuoi pagare il canone RAI? L'informazione pubblica è un diritto di tutti. E' pur vero che bisognerebbe ideare più trasmissioni in lingua per non discriminare nessuno.

Non condivido la becera strumentalizzazione dellla manifestazione di protesta, un'ulteriore sacrificio lo dobbiamo fare tutti (uno in più uno in meno),poi tireremo le somme.

Per sacrificio solitamente si intende un atto volontario.

Se non fanno troppi danni spero che possano anche concludere per intero la legislatura, in questo modo si potrà fare un confronto.Per questo motivo credo che la vincita del centrosinistra possa comunque fare bene a tutti anche alle persone poco acculturate come me.

Momenti Kodak.

===

Per me può portare 20 milioni di persone in piazza ma a uno così non lascerei maiil portafogli (ormai vuoto dopo gli scorsi 5 anni).

Agli altri, invece...

===

"restano comunque delle creature appartenenti al genere umano"

possono non piacere, però. o il fatto che fossero tantissimi li rende incredibilmente belli di default?

Non saprei: con i cittadini del mondo succede proprio così: sono belli in quanto tali, e ogni piccola categoria merita la sua piccola fiction per farci sapere quanto è bella.

===

Abbiamo scoperto quindi che Cedolin nel suo DNA è democristiano e cerchiobottista;

Almeno non propone di sostenere la dottrina demente del comunismo col pugno di ferro.

===

tu ritieni che l’estrapolare " parti di frasi in maniera avulsa dal contesto" in alcuni dia origine ad uno “ splendido contraddittorio” ed in altri no ?

E' un gran mistero. Tu ritieni che proporre commenti a livello da portineria del condominio (ovvero: psicofuffa) sia un pulpito dal quale predicare?

===

Diciamola tutta: l'unica cosa che fa.

Doppio pulpito: bingo.

===

ho appreso che, per farlo contento, mi sarei dovuto licenziare dalla fabbrica che stampava i 740, le autentiche armi di distruzione di massa.

Il giorno in cui apprenderai qualcosa ne daranno notizia al TG delle 20. Ad esempio:

e poi, in fondo, che senso ha "licenziarsi"? cosa l'hanno inventati a fare i contratti di lavoro? ben venga il rapporto fiduciario e consensuale tra imprenditore e lavoratore.

E chi ti ha mai detto di non stipulare contratti, o testolina piena di pensieri arruffati?

A proposito: due parole sul contratto sociale fiduciario e consensuale non le vuoi aggiungere?

===

Io sono un libero professionista, io tutti i mesi mi levo dei soldi e mi auto-finanzio la MIA pensione, quindi il primo pensiero è....perchè dovrei ulteriori soldi all'inps???

Perché devono pagare le pensioni di oggi.

Secondo quesito, mi pagano solo quando lavoro,anche perchè nello sfigatissimo caso in cui ( tiè ) mi faccio male non becco una lira...quindi mi AUTO-FInanzio la mia SALUTE ( e il mio stipendio )....domanda, perchè con i MIEI soldi dovrei finanziare la sanità pubblica, tra l'altro MAI usata, ( PAGO DA SEMPRE QUELLO CHE CONSUMO COME PRIVATO ) per vedere poi ( ho accompagnato un mio amico al pronto soccorso ) almeno una decina di zingari, usufruire di una struttura pubblica????

Ottima domanda, ma prima di seppellire la sanità pubblica suggerirei di seppellire le missioni di pace dei leccaculo filo-scodella e terzomondisti, oltre al campo di rieducazione permanente detto scuola pubblica obbligatoria.

Ti ricordo inoltre che gli "zingari" fanno i lavori che tu non vuoi fare, quindi perché ti lamenti? Pensa se fossi costretto a leggere un libro sui mezzi pubblici invece di ascoltare della buona musica etnica: sarei ancora un buon cittadino responsabile, siniora siniore?

===

Ho sentito una giovane intervistata al Berlu-comizio, presumibilmente studentessa/laureata/ricercatrice che era così drogata di Berlu-social-liberismo da farneticare slogan paradossali del tipo "Vogliamo meno tasse e più sussidi alla ricerca!"

Enunciato di per sé ineccepibile: sarebbe sufficiente utilizzare per la ricerca il denaro che attualmente viene speso in "missioni di pace", "funerali di Stati", "parate per la giornata delle forze armate", "pascolo di Ciampi e Napolitano", eccetera.

===

Tu credi di finanziarti di essere autosufficente, ma basta una cosa da nulla che sò un rene policistico bilaterale e poi voglio vedere come fai a finanziarti 230 € un giorno si ed uno no per il resto della vita rimanente, vero a quel punto il diritto a non pagare le tasse viene sostituito dal tuo diritto alla salute ed a vivere...

Se il diritto alla salute è una priorità, dobbiamo dunque ritenere ogni "parata delle forze armate" o "cerimonia di Napolitano" come denaro sottratto a tale priorità, quindi un incentivo alla morte.

E' giusto che chi necessita di 230 euro al giorno debba crepare per far pascolare Napolitano e soci?

I casi sono tre:

a) Il diritto alla salute ha priorità ma la sanità fa acqua, quindi ogni altra iniziativa è denaro sottratto al doveroso miglioramento della sanità, dunque le missioni di pace e le cerimonie sono atti contro la salute del cittadino, ergo non è vero che "lo Stato siamo noi". In questo caso, voglio vedere sul 740 la crocetta "voglio destinare tutta la refurtiva fiscale alla sanità", cosa che stranamente non avviene. Come faccio a contribuire alla sanità se il denaro finisce in Iraq?

b) Il diritto alla salute ha priorità e la sanità è perfetta, quindi avanzano soldi per le stronzate: chiedetelo ai malati e sentite se confermano, e chiedete al contribuente se le stronzate cerimoniose sono più importanti della salute e dell'affitto, nell'ordine.

c) Il diritto alla salute non ha priorità, ma viene invocato quando si tratta di distribuire soldi agli amici, agli amici degli amici e forse, se ne avanzano, al cittadino, in modo da poter sempre promettere un vago "miglioramento" durante la prossima campagna elettorale (ovviamente il "miglioramento" è subordinato ai soliti "obblighi internazionali" - sottoscritti da chi?)

Qualcuno, per alzata di mano, mi venga a spiegare perché è possibile sacrificare una giornata di dialisi per un malato a favore della "liberazione degli iracheni dal regime di Saddam", della quale non importa un cazzo a nessuno, ancora meno agli iracheni che muoiono come mosche.

===

in natura, ossia naturalmente sarei comunque crepato.... Per questa nostra tendenza a far si che la vita, ovviamente solo la nostra , sia al di sopra di tutte le tutele, siamo diventati 6-7-8 miliardi nemmeno lo so più.....

Ecco che l'apparente difesa della libertà si trasforma in ambientalismo terzomondista radical-pezzente con piroetta sul controllo demografico. Ho una notizia per te: se in Europa c'è il calo demografico che ci "impone" di "accogliere" i "migranti", perché ti lamenti che siamo troppi?

(indovina?)

Vogliamo un diritto??? Sì ??? Bene allora ci devono essere REGOLE serie..altrimenti perdiamo solo tempo, tutto funziona troppo alla carlona e il menefreghismo personale è diventata la nostra ombra...

Quali regole?

===

premesso il fatto che le tasse in un sistema "sano" dovrebbero in larga parte essere redistribuite agli stessi cittadini sotto forma di servizi e solo in piccola parte venire dissipate per il perseguimento di altri scopi, cosa che assolutamente oggi non avviene, provo a rispondere alla tua domanda.

Ma non è scritto da nessuna parte che venga redistribuito agli stessi cittadini, anzi è altamente probabile che venga distribuito a "cittadini" dall'altra parte del "paese". Altrimenti non ci sarebbe tanto accanimento sulla cosiddetta unità nazionale, la cui unica conseguenza pratica è l'aumento del raggio di distribuzione della refurtiva fiscale, oltre ovviamente al controllo centrale.

Ovviamente qualcuno salterà fuori dicendo che è lo stesso ragionamento della Lega, al che citerò i soliti articoli sulla Scozia, e la favola finirà lì.

Il fatto che un cittadino sia tenuto a pagare delle tasse dovrebbe partire dal presupposto che questo cittadino arrivi a fine mese, oltretutto con una certa "larghezza" indispensabile perchè egli possa pagarle.

E questo dev'essere valutato dal cittadino, o dal governo?

Le case e le macchine finiscono!

Visto che ci siamo:

'The real power, the power we have to fight for night and day, is not power over things, but over men.' He paused, and for a moment assumed again his air of a schoolmaster questioning a promising pupil: 'How does one man assert his power over another, Winston?'

Winston thought. 'By making him suffer,' he said.

'Exactly. By making him suffer. Obedience is not enough. Unless he is suffering, how can you be sure that he is obeying your will and not his own? Power is in inflicting pain and humiliation. Power is in tearing human minds to pieces and putting them together again in new shapes of your own choosing. Do you begin to see, then, what kind of world we are creating? It is the exact opposite of the stupid hedonistic Utopias that the old reformers imagined. A world of fear and treachery is torment, a world of trampling and being trampled upon, a world which will grow not less but more merciless as it refines itself. Progress in our world will be progress towards more pain. The old civilizations claimed that they were founded on love or justice. Ours is founded upon hatred. In our world there will be no emotions except fear, rage, triumph, and self-abasement. Everything else we shall destroy everything. Already we are breaking down the habits of thought which have survived from before the Revolution. We have cut the links between child and parent, and between man and man, and between man and woman. No one dares trust a wife or a child or a friend any longer. But in the future there will be no wives and no friends. Children will be taken from their mothers at birth, as one takes eggs from a hen. The sex instinct will be eradicated. Procreation will be an annual formality like the renewal of a ration card. We shall abolish the orgasm. Our neurologists are at work upon it now. There will be no loyalty, except loyalty towards the Party. There will be no love, except the love of Big Brother. There will be no laughter, except the laugh of triumph over a defeated enemy. There will be no art, no literature, no science. When we are omnipotent we shall have no more need of science. There will be no distinction between beauty and ugliness. There will be no curiosity, no enjoyment of the process of life. All competing pleasures will be destroyed. But always -- do not forget this, Winston -- always there will be the intoxication of power, constantly increasing and constantly growing subtler. Always, at every moment, there will be the thrill of victory, the sensation of trampling on an enemy who is helpless. If you want a picture of the future, imagine a boot stamping on a human face -- for ever.'

Vi ricorda nulla?

Ora scusate, devo andare a girare un video divertente per Google.

Enrico
Inviato: 8/12/2006 14:56  Aggiornato: 8/12/2006 14:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Almeno non propone di sostenere la dottrina demente del comunismo col pugno di ferro..

Oggi invece abbiamo scoperto che anche Linucs è un democristiano……dai Linucs e dillo che non vuoi ammettere che il tuo sogno da sempre è avere una libreta che ti consegna Fidel in persona.

nike
Inviato: 8/12/2006 16:35  Aggiornato: 8/12/2006 16:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
ctz:
[...Oggi invece abbiamo scoperto che anche Linucs è un democristiano……dai Linucs e dillo che non vuoi ammettere che il tuo sogno da sempre è avere una libreta che ti consegna Fidel in persona....]

Non toccatemi Linucs.. Linucs è geniale, Linucs mi cambia l'umore della giornata..--
Unico problema: è un anarcocapitalista (... )

Sempre se l'intento sia quello di "etichettarlo "(... )

Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
marcocedol
Inviato: 8/12/2006 16:36  Aggiornato: 8/12/2006 16:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Ma tu questa affermazione sulla base di quali dati la deduci ?


Emanuela,
queste affermazioni le deduco dai casi concreti che conosco per via diretta o indiretta, dal momento che in tivvù o sui giornali (compresi quelli di sinistra) tranne il caso del titolare di rimessa per autoveicoli sequestrati che si è sparato in testa davanti al tribunale di Torino perchè il comune da 2 anni evitava di pagarlo, non se ne vede traccia.

Posso parlarti del caso personale mio e di 30 miei colleghi che abbiamo visto l'azienda per cui lavoravamo, tirando fuori per farlo tanti begli euro dal nostro portafoglio, fallire con in tasca i nostri ultimi 2 (due) anni di lavoro, ritrovandoci come premio anzichè la cassa integrazione una bella collezione di cartelle esattoriali con annessi fermi dell'auto ed ipoteche sulla casa. Se un industriale criminale (con la connivenza dello stato che gli permette di farlo) ha pensato di destinare i NOSTRI soldi all'acquisto della sua barchetta mi spieghi dall'alto della tua onniscienza con quali denari avremmo dovuto pagare le cartelle dell'inps? Rubando nelle case dei cittadini perbene? Attingendo al famoso fondo istituito dal centrosinistra per tutelare i lavoratori autonomi oggetto di truffe da parte degli imprenditori? Vincendoli al bingo o tentando la fortuna con il gioco d'azzardo che il centrosinistra sta legalizzando molto più di quanto non abbia fatto il nano? Stamparli in cantina con la tintura all'olio di volpe? O andarli a chiedere ai cassaintegrati che almeno un minimo (poco) di tutela l'hanno sempre avuta?

Poi posso citarti il caso di lavoratori interinali, operai, disoccupati, cassaintegrati, pensionati con pensioni più basse di tanti altri (si anche loro come te devono vivere, mangiare, respirare, qualche volta addirittura prendere la vechia panda per portare i genitori anziani a fare visite ed esami) messi in ginocchio da una multa di 500 euro comminata perchè la loro panda sfrecciava alla folle velocità di 70kmh. A loro nessuna banchetta o finanziaria, neppure quelle che con la connivenza dello stato lavorano a strozzo, prestava soldi, per cui la multa si è estrogenata, per effetto dello strozzo di stato (non fingere di non sapere quali siano gli interessi che i nostri buoni governanti applicano sulle cartelle esattoriali) e adesso si sono ritrovati immersi fino al collo in quel liquido scuro e maleodorante, ma hanno pagato il buon visco, portando al banco dei pegni le cosucce della vecchia nonna, chiedendo ai parenti un prestito che mai potranno restituire o ipotecando la stamberga in cui vivono.

Di casi come questi, con relativa documentazione ne conosco a centinaia, così tanti che quando troverò il tempo magari ci scriverò un bel libro nel quale raccontare il rapporto (non molto in sintonia con quei valori costituzionali che la sinistra si fregia di difendere) dello Stato con le agenzie di recupero crediti ed il cittadino che naturalmente è l'unico colpevole dell'intera questione perchè ha fatto il passo più lungo della gamba.

L'Italia non è composta solo da dipendenti statali e persone che gravitano nell'ambito della politica (ligi al pagamento di tasse, multe e gabelle senza mai fare il passo più lungo della gamba) e imprenditori truffaldini, lavoratori autonomi che vivono come vip, operai disgraziati che si danno alla pazza gioia (tutti a confidare nei condoni del buon ministro di turno) in mezzo c'è tanta gente, ci sono tante situazioni, tanti drammi che basterebbe iniziare a contarli tutti come fossero pecore per addormentarsi e vivere incubi di ogni tipo.
Puoi anche dire che il problema non ti riguarda (o è tutto loro) ma la cosa credo faccia torto alla persona intelligente e sensibile che conosco.

Mai pensato che la colpa del "non arrivare a fine mese" possa essere sia dell'euro che delle tasse che di un altro centinaio di cosette?

bandit
Inviato: 8/12/2006 16:51  Aggiornato: 8/12/2006 16:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"ll caso del titolare di rimessa per autoveicoli sequestrati che si è sparato in testa davanti al tribunale di Torino perchè il comune da 2 anni evitava di pagarlo"
++++++++
potrei sbagliare ma mi pareva di aver letto che alla base vi fosse una moratoria nei rimborsi stabilita dal governo

Linucs
Inviato: 8/12/2006 16:56  Aggiornato: 8/12/2006 16:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Oggi invece abbiamo scoperto che anche Linucs è un democristiano……dai Linucs e dillo che non vuoi ammettere che il tuo sogno da sempre è avere una libreta che ti consegna Fidel in persona.

Sarebbe un'ottima occasione per girare il secondo video divertente della giornata.

marcocedol
Inviato: 8/12/2006 17:00  Aggiornato: 8/12/2006 17:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
potrei sbagliare ma mi pareva di aver letto che alla base vi fosse una moratoria nei rimborsi stabilita dal governo


Il ritardo era cronico ma sembra sia stato ulteriormente procastinato da una moratoria contenuta nel decreto Visco/Bersani.

A questo riguardo mi preme puntualizzare che il Comune di Torino (amministrato dal ds Sergio Chiamparino) ed il Toroc ente che ha gestito le Olimpiadi (il cui consiglio di amministrazione raggruppa altri ds e personaggi estremamente vicini alla famiglia agnelli) devono ancora procedere (dopo quasi un anno) al pagamento degli straordinari spettanti ai vigili del fuoco, del corrispettivo dovuto a molte imprese di costruzione che sono nel frattempo fallite con le conseguenze che si possono facilmente immaginare, di premi e prebende promesse e mai devolute ai volontari olimpici.

SWE
Inviato: 8/12/2006 17:14  Aggiornato: 8/12/2006 17:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Scusa, Marco

e secondo te, questo elenco di "anomalie ( o normalità !) tutte italiane" sarebbero da imputare alla finanziaria e al governo Prodi ?

ma li hai visti e sentiti "i manifestanti " di sabato scorso ?

la cui unica preoccupazione era quella di NON poter più evadere troppo allegramente le tasse come gli era stato concesso finora ( quasi ce ne fosse stato ulteriore bisogno, vista la tendenza italiana già abbastanza diffusa in questo "settore" !) ?

Quincannon
Inviato: 8/12/2006 17:15  Aggiornato: 8/12/2006 17:15
So tutto
Iscritto: 4/12/2006
Da:
Inviati: 17
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Questa è la prima volta che scrivo in questo contesto anche se già da molto tempo seguo
gli scambi di opinioni che vi si susseguono.

Sono vagamente sconcertato dalle posizioni di alcuni scriventi,che ritengo però non debbano risiedere nel nostro Bel Paese o almeno ne siano assenti da più di cinque anni.

Certamente questo stato di lontananza li ha tenuti all’oscuro di quanto è avvenuto nel breve ma intenso momento politico trascorso.

Sono convinto che, documentandosi anche sommariamente, soprattutto dando un’occhiata alla stampa estera, potranno rendersi conto di quali gravissimi e forse irreparabili danni il passato governo ha provocato.
Non sta comunque a me ricordare gli eventi trascorsi e le conseguenze che ne sono derivate e che oggi tutta la nazione sconta.
Ma dove stava Cedolin quando ha scritto il suo “pezzo”? Crede veramente che come scrive: ” Il popolo di Berlusconi…… sta scoprendo come si possano riempire le piazze per manifestare le proprie idee e come sia incredibilmente bello ritrovarsi in tanti, tantissimi a farlo”?

Dietro quella moltitudine non c’è assolutamente niente. Il vuoto.

Ma la cosa grave è che il vuoto,
quello vero sta nelle parole, molte invero, e nei concetti, pochi e confusi, che a quella folla sono stati proposti.


E allora perché si dovrebbe modificare una legge finanziaria, legge fatta per il futuro, quando proprio l’opposizione, la “piazza”, e i suoi esponenti più rappresentativi non hanno oggi argomentazioni apprezzabili, non possiedono quegli strumenti dialettici, politici, programmatici e propositivi che avrebbero dovuto sfoderare nei cinque lunghi anni di governo che hanno avuto legittimamente a disposizione.

E poi su quel palco…..gli uomini e le" idee" che essi esprimono.

"Mac, sei mai stato innamorato?"
"No: ho fatto il barista tutta la vita."
marcocedol
Inviato: 8/12/2006 17:23  Aggiornato: 8/12/2006 17:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
No Emanuela, assolutamente no!
Mai mi sognerei di attribuire alla finanziaria o al governo Prodi le cose di cui abbiamo discusso, che oltretutto sono in larga parte antecedenti all'insediamento stesso del nuovo governo.

Il mio articolo che certo avrai letto con attenzione, non affrontava infatti i contenuti della finanziaria che semmai avevo "toccato" in articoli precedenti, nè tantomeno incensava i manifestanti della cdl ma si limitava a prendere coscienza del loro numero, invitando anche gli "appassionati" di centrosinistra a fare altrettanto.
La dominante non era "quanto sono belli i sostenitori di berlusconi" bensì "fate attenzione perchè con una finanziaria criminale, ottusa e distruttiva come questa prodi oltre al consenso nel paese rischia di far perdere al centrosinistra pure la capacità di riempire le piazze (se non contro di lui) lasciando consequenzialmente spazio alla concorrenza"

Ritengo siano concetti neutri da morire e privi di ogni esaltazione di coloro che hanno sfilato sabato, li ho visti molto bene e ho tratto pure le mie considerazioni che però non hanno nessuna attinenza con l'articolo.

marcocedol
Inviato: 8/12/2006 17:45  Aggiornato: 8/12/2006 17:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Sono vagamente sconcertato dalle posizioni di alcuni scriventi,che ritengo però non debbano risiedere nel nostro Bel Paese o almeno ne siano assenti da più di cinque anni.

Citazione:
Ma dove stava Cedolin quando ha scritto il suo “pezzo”? Crede veramente che come scrive: ” Il popolo di Berlusconi…… sta scoprendo come si possano riempire le piazze per manifestare le proprie idee e come sia incredibilmente bello ritrovarsi in tanti, tantissimi a farlo”?


Quincannon,
ti posso assicurare (anche con la documentazione necessaria) che Cedolin stava qui, dentro i confini del Bel Paese quando ha scritto l'articolo, così come sta qui, in Italia da una quarantina di anni, senza essersi mai assentato per più di un mese.
Il fatto di stare QUI non mi da però assolutamente altro potere, se non quello di scrivere in italiano corrente, per far si che chi legge comprenda se non tutto almeno una piccola percentuale del senso di un articolo.
Ho già spiegato dettagliatamente in un post precedente la frase da te estrapolata e se guardi un poco più in alto avrai anche tu svelato l'arcano.

Citazione:
Sono convinto che, documentandosi anche sommariamente, soprattutto dando un’occhiata alla stampa estera, potranno rendersi conto di quali gravissimi e forse irreparabili danni il passato governo ha provocato.


Se ti fossi documentato tu, anche solo sommariamente, leggendo oltre alla stampa estera anche l'internet italiano (o forse sei tu a risiedere all'estero?) ti renderesti conto che il sottoscritto negli anni passati non solo si è documentato sui danni del governo Berlusconi ma ha anche scritto almeno un centinaio di articoli finalizzati a documentare chi, come te l'internet italiano evidentemente non lo legge.

Citazione:
E allora perché si dovrebbe modificare una legge finanziaria, legge fatta per il futuro, quando proprio l’opposizione, la “piazza”, e i suoi esponenti più rappresentativi non hanno oggi argomentazioni apprezzabili, non possiedono quegli strumenti dialettici, politici, programmatici e propositivi che avrebbero dovuto sfoderare nei cinque lunghi anni di governo che hanno avuto legittimamente a disposizione.


La legge finanziaria non si dovrebbe modificare ma rifare completamente daccapo! E non in virtù dell'opposizione di piazza, bensì recuperando un minimo di coerenza con il programma elettorale che ha portato questi signori al governo.
In quanto al futuro....lo vedo irrimediabilmente triste per tutti

bandit
Inviato: 8/12/2006 17:45  Aggiornato: 8/12/2006 17:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"Dietro quella moltitudine non c’è assolutamente niente. Il vuoto."
++++++++
invece dietro quelle di sinistra c'è il pieno.

SWE
Inviato: 8/12/2006 18:00  Aggiornato: 8/12/2006 18:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
No Emanuela, assolutamente no!Mai mi sognerei di attribuire alla finanziaria o al governo Prodi le cose di cui abbiamo discusso, che oltretutto sono in larga parte antecedenti all'insediamento stesso del nuovo governo.


E questo lo credo, Marco

ma qui si stava commentando il tuo articolo nel quale hai una esposto una panoramica a dir poco catastrofica dei provvedimenti presi in campo finanziario dal nuovo governo ( ammiccando, non poco, alla berlusconiana iniziativa di “scendere in piazza” a pagamento …)

Ora, che questi altri NON siano delle mammolette nessuno lo mette in dubbio ma che i danni provocati dalla finanza creativa di Tremonti siano fuori discussione questo, penso, lo ammetterai senza difficoltà ( anche perché mi pare di ricordare che tu lo abbia già fatto su Tribù, se non sbaglio…)

E che in qualche modo si tenti di rimettere in sesto il paese credo sia augurabile

Tu credi che questa NON sia la ricetta giusta.

Può darsi.

Io aspetto a pronunciarmi

Di certo nella ricetta precedente c’era dentro una quantità di polonio 210 tale da avvelenare tutto il paese !

marcocedol
Inviato: 8/12/2006 18:19  Aggiornato: 8/12/2006 18:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Emanuela,
Io credo che la finanziaria di Visco e Padoa Schioppa sia l'esatta replica di quella di Tremonti elevata al cubo e pertanto non la considero un rimedio bensì un grosso problema.

Stessi tagli nei finanziamenti agli enti locali (non li contestavate come me me lo scorso anno quando li "creò" Tremonti?) quantitativamente molto più elevati.
Stessi finanziamenti alle missioni di pace/guerra (non li contestavate come me lo scorso anno?).
Stesso aumento delle spese militari (non le contestavate come me lo scorso anno?) anche in questo caso elevate quantitativamente.
Stesse cazzate assolutamente inadeguate per fingere di sovvenzionare le persone più deboli ed incentivare la vendita di apparecchi inutili quali decoder o tv al plasma (non le contestavate come me lo scorso anno?)
Più una ridda di tasse (non tutte definitive) quali ticket assortiti, incremento dei bolli auto, addizionali comunali, tasse di scopo, tassa di soggiorno, ecc. ecc. ecc. che neppure Tremonti si era sognato d'inserire perchè consapevole che lo avremmo scuoiato vivo.

La c'era il polonio ma qui l'uranio e non quello impoverito

nonno
Inviato: 8/12/2006 18:19  Aggiornato: 8/12/2006 18:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/7/2006
Da:
Inviati: 183
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"Io aspetto a pronunciarmi"
A Mirafiori oggi 2000 operai si sono già pronunciati. Operai talmente stupidi da non aver proprio capito che questa finanziaria è stata fatta a favore loro.

paddock
Inviato: 8/12/2006 18:36  Aggiornato: 8/12/2006 18:36
So tutto
Iscritto: 10/3/2006
Da: rimini
Inviati: 3
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
hai perfettamente ragione caro Paxtibi, ma se non sei un no global di qualche centro sociale allora per loro vuol dire che non ti interessi di niente del "sociale" di politica e quindi non meriti neanche di poter manifestare visto che non hai idee degne di considerazione.

Enrico
Inviato: 8/12/2006 18:45  Aggiornato: 8/12/2006 18:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Unico problema: è un anarcocapitalista


Allora oltre a essere un democristiano Linucs è anche un berlusconiano doc.

Dai Linucs continua con i video che forse quelli ti vengono bene……….

Linucs
Inviato: 8/12/2006 18:51  Aggiornato: 8/12/2006 18:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Sono convinto che, documentandosi anche sommariamente, soprattutto dando un’occhiata alla stampa estera, potranno rendersi conto di quali gravissimi e forse irreparabili danni il passato governo ha provocato.

Quindi: il governo ha facoltà di causare danni irrimediabili ed inevitabili anche se compresi in tempo.

Non sta comunque a me ricordare gli eventi trascorsi e le conseguenze che ne sono derivate e che oggi tutta la nazione sconta.

Quindi: i danni causati dal governo gravano su ciascun cittadino, anche chi aveva compreso in tempo.

Dietro quella moltitudine non c’è assolutamente niente. Il vuoto. Ma la cosa grave è che il vuoto, quello vero sta nelle parole, molte invero, e nei concetti, pochi e confusi, che a quella folla sono stati proposti.

Quindi: non solo il governo ha facoltà di creare danni irrimediabili e socializzare il costo della stupidità sulle spalle di tutti i cosiddetti "cittadini", ma è lecito che queste decisioni vengano prese con la legittimità che deriva dal voto di un branco di deficienti in mutande (o col fischietto e il tamburello, a seconda della parte politica).

La soluzione, immagino, sarà votare ancora, però votare bene e con coscienza per ottenere un'altra finanziaria orientata al futuro, eccetera, magari con l'aiuto di grandi economisti dal doppio o triplo cognome (ai quali sfugge tra l'altro il complesso concetto di bolla immobiliare e no mutuo, no bisogno di un muratore ogni 5 abitanti).

E allora perché si dovrebbe modificare una legge finanziaria, legge fatta per il futuro,

Correggi: fatta ipotecando il futuro del contribuente, poiché la finanziaria si occupa essenzialmente del destino della refurtiva fiscale, destino che non può che divergere dalla volontà del suddetto contribuente.

quando proprio l’opposizione, la “piazza”, e i suoi esponenti più rappresentativi non hanno oggi argomentazioni apprezzabili, non possiedono quegli strumenti dialettici, politici, programmatici e propositivi che avrebbero dovuto sfoderare nei cinque lunghi anni di governo che hanno avuto legittimamente a disposizione.

Al contrario degli altri, i cui apprezzabili strumenti dialettici, politici, programmatici e programmatici si sono visti, però solo in campagna elettorale, interamente devoluta a cantare le lodi dei "PACS"[0] e ricordarci il conflitto d'interessi del nano (prontamente risolto con un altro bel finanziamento alla pay tv.) Lo strumento dialettico era essenzialmente quello proposto da Fassino: Berlusconi respira, quindi sta facendo uno spot elettorale. Altissima dialettica politica, con sommo sfoggio di cultura e sensibilità sociale. Lo strumento dialettico di scorta era sbatterci in faccia "Luxuria" ogni due minuti circa (certo, sempre meglio di Fassino: qualcuno per favore gli dia qualcosa da mangiare.)

E poi su quel palco…..gli uomini e le" idee" che essi esprimono.

Idee che sono legittime quanto le tue, perché tutte le culture si equivalgono e tutte le idee vanno accettate senza discriminazioni e senza giudizi o pregiudizi, nell'interesse della convivenza civile e della coesione sociale. Non era così la favoletta?


[0] Il primo che si troverà a pagare alimenti dopo un mese di semplice convivenza, stile UK, vincerà una bambolina.

===

In quanto al futuro....lo vedo irrimediabilmente triste per tutti

Dove "tutti" non include ovviamente Prodi, il nano e Padoa Schioppa o Bersani con il suo fottuto bancomat.

===

invece dietro quelle di sinistra c'è il pieno.

Purtroppo è vero. Ma il pieno di cosa? (ohibò)

===

Allora oltre a essere un democristiano Linucs è anche un berlusconiano doc.

Certo: spaccio decoder dalla mattina alla sera.

Dai Linucs continua con i video che forse quelli ti vengono bene……….

Visto che hai dei seri problemi con la lettura, forse effettivamente è più indicato il video.

Enrico
Inviato: 8/12/2006 19:04  Aggiornato: 8/12/2006 19:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Certo: spaccio decoder dalla mattina alla sera.


Mah, pensavo qualcos'altro; mi sono sbagliato evidentemente.....

Citazione:
Visto che hai dei seri problemi con la lettura, forse effettivamente è più indicato il video.


Falli col telefonino però, sono quelli che ti vengono meglio.

SWE
Inviato: 8/12/2006 19:50  Aggiornato: 8/12/2006 20:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
AVVISO AGLI UTENTI

Facciamo l'opera buona : Diamo cibo a Linucs !

Se no come fa a scrivere i papielli se non si mangia i commenti altrui ?

Eppoi noi come facciamo senza le sue perle di saggezza ?

ORRORE ! una eventualità del genere sarebbe catastrofica ...

soprattutto per la SATIRA che verrebbe irrimediabilmente privata di cotanta "arguzia"...privilegio concesso a tutti i luogocomunensi ( iscritti e non ) i quali ne possono godere gratuitamente ad intervalli regolari ma frequenti traendone grande beneficio...

Linucs
Inviato: 8/12/2006 19:58  Aggiornato: 8/12/2006 19:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
ORRORE ! non voglio NEANCHE pensarla una catastrofica eventualità del genere ...

Quale, quella di smettere di scrivere psicofuffa da portinaia inebetita?

SWE
Inviato: 8/12/2006 20:07  Aggiornato: 8/12/2006 20:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Quale, quella di smettere di scrivere psicofuffa da portinaia inebetita?


Hai fatto il ruttino ?
Ti senti meglio adesso ?

Linucs
Inviato: 8/12/2006 20:18  Aggiornato: 8/12/2006 20:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Hai fatto il ruttino ? Ti senti meglio adesso ?

Mi sentirei meglio se tu non lasciassi sempre il secchio nell'ascensore, e se l'acre tanfo del collettivismo non mi molestasse le narici con nauseante assiduità.

reby
Inviato: 8/12/2006 20:42  Aggiornato: 8/12/2006 20:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/8/2006
Da:
Inviati: 135
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
ciao a tutti,

faccio una premessa, sono una lavoratrice flessibile perché sembra che usare il termine disoccupato sia disdicevole, non è disdicevole, è vergognoso per chi con la legge 30 ha permesso che il popolo non avesse più le basi per vivere, perché non si mangia ad intermittenza, non si paga le bollette a progetto, è vergognoso che non solo il centro-sinistra non abbia allora mosso un dito contro, ma è veramente ipocrita da parte del centro sinistra, dopo che i suoi tentacoli cgil, cisl e uil hanno posto la firma sulla biagi ci abbiano fatto anche una campagna elettorale, autoproclamandosi difensori dei più deboli, sbandierando la tutela delle famiglie che non arrivano a fine mese ed i precari come primario obiettivo di questo governo....prima di scoprire questo colossale debito da coprire.
Non capisco una cosa:
ma la destra approvava i bilanci/finanziaria all'oscuro della sinistra?
Cioè, la sinistra non aveva accesso agli stessi documenti? Guardacaso si accorge del debito proprio dopo aver vinto le elezioni...come se fino a ieri dormissero ..
Riguardo a questo debito, inoltre, chi lo ha causato, solo berlusconi in 5 anni?
ammappate...andate più spesso ai consigli comunali di tutti i colori e vi accorgerete di quanti soldi spendono in vere e proprie minchiate per favorire l'amichetto di tizio, di caio, di sempronnio etc...
QUesto debito, perché deve tapparlo chi non arrivava a fine mese prima delle elezioni?
Mo ci arriva a fine mese? Hanno aumentato gli stipendi e dato un sussidio di disoccupazione ed io non me ne sono accorta?
Perché questo debito, che ricordo sussiste perché dobbiamo sottostare a Maastricht, perché non lo paga chi Maastricht e l'Europa l'ha voluta, truccando i conti e spalmando i tg di bugie profetizzando benefici a go go per tutti da quest'europa???
Chi ha avuto benefici da questa europa?
Il precario? L'operaio? Il disoccupato?
L'autonomo?
Perché, come si evince e non smentisce lo stesso prodi nell'intervista delle Iene del 24 ottobre (stranamente sparita dal web mentre tutti gli altri filmati ci sono) non si è detto che tutte le società, come tav, mose che sono finte società private ma in realtà campano con soldi pubblici, vanno ad incrementare questo debito, allora nascosto perché altrimenti non saremmo rientrati nei parametri di Maastricht???

In campagna elettorale ho sentito promettere che il precariato deve finire, sembrava al primo punto dell'ordine del giorno di questo governo, insieme al ritiro immediato dall'Iraq, dove per immediato si intendeva primo atto di questo governo una volta insediatosi.
Si è pensato invece, ai poveri carcerati che morivano di caldo tutti ammassati..e allora via con l'indulto, per scarcerare i compagni di merenda facendo finta di far del bene ai più "deboli"...ah peccato che poi nessuno ha pensato all'ondata di vendetta degli indultati nei confronti di chi in galera ce li ha mandati causando altro spargimento di sangue.
Bella risposta al bisogno di sicurezza e certezza della pena.
Poi si pensa ai poveri immigrati, e si da il via a libera tutti, mi chiedo dove sia un briciolo di senso di responsabilità, in un paese dove non c'è lavoro causa globalizzazione che porta le fabbriche in cina a che ci servono tanti immigrati? Tutti badanti?!?!
Poi è subentrato il problema delle intercettazioni, poi i tagli (guardacaso mai alle pensioni stratosferiche di dirigenti di enti pubblici, non delle pensioni regalate per clientelismo, ragazzi, basta guardarsi report ogni tanto) poi le infrastrutture,...fatto stà che i precari si sono osati a dire in piazza "Weh...ti abbiamo votato ricordati di noi..."
Mammamia che brutta mossa..non l'avessero mai fatto..contestano il governo....ma come osano questi vili???!!!!!
Magari questi disoccupati, me compresa devono pagarsi il ticket, bel modo di preservare i poveri, questo perché si possa continuare a non utilizzare dentro agli ospedali macchinari già comprati al modico prezzo di 100MILA euro ma lasciati giacere nella polvere (fonte: sempre report).

Chi si ostina a difendere questo governo o è cieco, o ha il culo parato, perché se scendesse nel mondo dei comuni mortali, fatto di nessuna certezza, né di uno stipendio fisso garantito ogni mese, né di una pensione, allora sarebbe pregato di non arrogarsi il diritto di pontificare su tutti gli altri soggetti che compongono questo paese come avesse la verità in tasca.
Per educazione almeno e rispetto di coloro che non credono e non beneficiano di questo splendido governo dei poveri, castigatore dei ricchi.
Chi è andato a manifestare a Roma potrà non conoscere tutta la finanziaria nella sua interezza, ma rappresenta un piccolo spezzone della stessa che lo sta soffocando, almeno ne conoscono un pezzo, loro malgrado, cosa che il popolo di sinistra, e tra l'altro non tutto (come gli stessi operai della fiat hanno dimostrato contestando Epifani ed Angeletti) ignora completamente, vuoi per ignoranza, vuoi per tornaconto personale, vuoi perché per loro fortuna non li tocca.
Questo governo è semplicemente ipocrita, doppiogiochista e criminale.
Com'è che si manifestava contro la guerra in Iraq e le missioni all'estero e questo governo (tanto tanto indebitato) aumenta a dismisura le spese militari?
Dove sono i pacifinti?
A parte il governo che è cambiato, sono cambiati tutti i pacifinti trasformatisi ormai in guerrafondai veri?
Se sì, come le spese militari dimostrano, allora evitate di insultare l'intelligenza altrui facendo finta di essere inorriditi dalla guerra, IPOCRITI!!!!!
Se si è contro la guerra, LO SI E' SEMPRE, sia che comandi Berlusconi, sia che comandi Prodi.
Peccato che con Prodi nessuno più scenda in piazza e se lo fa venga ricoperto di miserie!!!

Enrico
Inviato: 8/12/2006 22:14  Aggiornato: 8/12/2006 22:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Ciao Reby, hai fatto un’analisi spietata del governo Prodi e su alcune cose che hai detto concordo in pieno. Posso solo dirti questo: e cioè consigliarti di votare per la coalizione di destra al prossimo round elettorale sperando che questa riuscirà a risolvere i problemi che hai enunciato, a differenza del governo di centrosinistra in carica da quasi 7 mesi.

Io comunque il mio giudizio finale sul governo Prodi lo darò tra 4 anni, sempre che non cada prima. Adesso lo ritengo prematuro.

Linucs
Inviato: 8/12/2006 22:21  Aggiornato: 8/12/2006 22:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
...stranamente sparita dal web mentre tutti gli altri filmati ci sono...

Sarà forse questa?

Tutti badanti?!?!

Non dimenticare i muratori... e i primari di medicina che popolano le fiction di Amato...

Quincannon
Inviato: 8/12/2006 22:29  Aggiornato: 8/12/2006 22:29
So tutto
Iscritto: 4/12/2006
Da:
Inviati: 17
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Cedolin,

le valutazioni da me fatte si sono ovviamente basate dalla lettura del tuo scritto, e se il
prenderne in esame un modesto frammento è certamente un’ operazione non propriamente corretta dal punto di vista analitico , ciò è motivato dal fatto che quel piccolo periodo individua a mio avviso una parte sostanziale del tuo pensiero.

Non credo di dovere documentarmi circa la tua produzione di articoli su stampa o su web, che come dici – e ci credo – è copiosa, per potere esprimere quello che penso in merito. Del tuo articolo ho preso una piccola parte ma ti assicuro che, anche per l’ottimo italiano usato, ne ho compreso tutto il senso incluso l’apprezzabile intento didattico che ti attribuisci.

Certo documentarsi per comprendere è il primo passo da compiere per capire ma poi una posizione si dovrà adottare.

Questo passaggio è difficoltoso soprattuto se si intende avere una convinzione ferma ma critica.

E allora si cerca l’interlocutore più affine al proprio pensiero politico e con questo si attiva un dialogo per trovare un punto d’incontro. Ma bisogna a mio parere dichiararsi e dire da che parte si sta soprattutto in quegli ambiti veri e concreti dove si tocca la realtà delle situazioni e rimane poco spazio per gli esercizi di stile.

Insomma più partecipazione alla vita sociale fuori dai salotti della rete o del palazzo. Non rimane molto tempo ancora.

"Mac, sei mai stato innamorato?"
"No: ho fatto il barista tutta la vita."
bandit
Inviato: 8/12/2006 22:36  Aggiornato: 8/12/2006 22:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"Io aspetto a pronunciarmi"
"Io comunque il mio giudizio finale sul governo Prodi lo darò tra 4 anni"
++++++
immagino che anche quando governava il Berlusca abbiate sperimentato la stessa astinenza da giudizio.

forse si può usare anche con la fidanzata: se la becchi mentre ti cornifica, nessun problema, valuteremo tutto con calma tra qualche anno.

Piero79
Inviato: 8/12/2006 22:53  Aggiornato: 8/12/2006 22:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 781
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Posso solo dirti questo: e cioè consigliarti di votare per la coalizione di destra al prossimo round elettorale sperando che questa riuscirà a risolvere i problemi che hai enunciato, a differenza del governo di centrosinistra in carica da quasi 7 mesi.



io posso solo sognare di vedere le urne "elettorali" deserte, finalmente consapevoli dell'immondo teatrino.

Enrico
Inviato: 8/12/2006 23:09  Aggiornato: 8/12/2006 23:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
io posso solo sognare di vedere le urne "elettorali" deserte, finalmente consapevoli dell'immondo teatrino.


Tanto un governo lo fanno lo stesso, anche se vanno a votare solo "loro".

Enrico
Inviato: 8/12/2006 23:13  Aggiornato: 8/12/2006 23:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
immagino che anche quando governava il Berlusca abbiate sperimentato la stessa astinenza da giudizio.


Se è per quello l'avevo già "pregiudicato"!!

Citazione:
forse si può usare anche con la fidanzata: se la becchi mentre ti cornifica, nessun problema, valuteremo tutto con calma tra qualche anno.


Ma non esiste un fidanzamento di legislatura quinquennale. E al massimo nel frattempo si rende pan per focaccia.....

reby
Inviato: 8/12/2006 23:43  Aggiornato: 8/12/2006 23:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/8/2006
Da:
Inviati: 135
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Ciao Enrico,

ben lungi da me credere che la destra che ha promulgato la biagi possa risolvere i problemi dei precari.
Ma ben lungi da me farmi prendere ancora per i fondelli ILLUDENDOMI O concedendo fiducia incondizionata alla sinistra che, a differenza della destra, si è sempre autoproclamata scudo protettore dei più deboli.
Per questo la definisco ipocrita, la destra non si è mai proclamata portatrice degli interessi di disoccupati, poveri, universitari e della classe più debole in genere, la sinistra SI (perciò non posso rimproverare niente alla destra, non mi ha nutrito di false speranze, ma nemmeno mi faceva pagare bolli e ticket che non posso permettermi), ma ciò che più mi infastidisce è che ancora pretende di far credere di essere tale, di essere portavoce dei più deboli, quando, nella pratica fa l'esatto contrario (ad es bolli auto che colpiscono le auto più vecchie, scusi sig. Prodi se non ho i soldi per comprarne una nuova, sà com'è storia di ordinario precariato), fa la finta tonta e dice di non essere capita, dando poi dei pazzi a chi non capisce l'operato benefico per tutti.
Almeno chiedo rispetto da lor signori per l'intelligenza di chi non vuole essere preso per i fondelli.
Tutto qui, chiedo semplice onestà e trasparenza.
Quando vogliono operare veloci veloci riescono a farlo, l'indulto infatti non era previsto nel programma, ma voilà...in soli due mesi ..fatto.
Come mai non si opera con tanta rapidità nell'estirpare il disagio e la fame causata dal precariato?
Mi pare fosse questa la loro intenzione esternata nel programma elettorale, sono loro promesse, non mie esternazioni personali.
Basta far scattare uno scandaletto come le intercettazioni per mettere fine ai controlli che permettono di mandare in galera i pezzi grossi, loro sì grossi evasori.
Da una parte questo governo vuole combattere l'evasione, ma se si intercetta il Gavio di turno fermi, si bastonano i finanzieri che hanno ficcato il naso dove non dovevano, si devono evidentemente occupare di chi non batte uno scontrino e basta.

Di elementi ne ha dati già abbastanza per stilare un giudizio più che completo in solil 6 mesi, non oso pensare di questo passo in 4 anni cosa ne sarà rimasto di questo paese.

I sacrifici è ora che incomincino a farli loro, a chi percepisce pensioni da 5mila euro in su, da chi percepisce stipendi da funzionari di 10mila euro in su, allora forse questo governo potrà essere un minimo credibile, ma di frottole ne ho le palle piene.

Ciao linucs,
si quello è il video incriminato.
Ti spiego, le iene aggiornano il loro sito con i servizi dell'ultima puntata in circa una settimana, quando è stato mandato in onda quel servizio ci ha messo ben 21 giorni, ma guardacaso quel servizio mancava.
Poi è passato su google video, nel quale è rimasto visibile per 3/4 giorni poi, dice che non è più disponibile (ma si vede che era presente, a dispetto di tutti i brutti video che lasciano, guardacaso quello non c'è, e vogliono far credere che internet non la controllano, quando e se ne hanno la forza)
Poi pare sia passato a yahoo..non sò se c'è ancora, tu l'hai preso da edonkey?
Mi dà pagina non disponibile..cmq guardalo e fammi sapere

Ne approfitto per aggiungere due cose:
- ma la sinistra non protestava contro i tagli della destra?
e se la destra ha tagliato tanto la spesa pubblica (cmq molto meno di questa finanziaria) come diavolo ha fatto a indebitarsi tanto?!?!?!?

- ma la sinistra non protestava quando Tremonti ha regalato soldi pubblici alla scuola privata?
Mo che governano loro, perché non glieli tolgono a favore della pubblica anziché AUMENTARE i fondi a quella privata?

SWE
Inviato: 9/12/2006 13:23  Aggiornato: 9/12/2006 14:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Marco

Io credo che qualunque manovra finanziaria, in qualunque paese con qualunque governo sia sempre fonte di critiche, malcontenti e settarismi

Se poi questo paese si chiama Italia, paese tragicamente geniale, dove accanto a periodi di invidiabili rinascite è possibile precipitare in anomalie come quella berlusconiana che per 5 anni ha permesso ai Dell’Utri ai Calderoli ai Castelli ai Borghezio ai Bossi, ai Gasparri agli Schifani ai Previti e… compagnia cantando di appropriarsi della cosa pubblica per farne sfacciatamente ! cosa privata, penso non sia impresa facile innestare di colpo la marcia e partire in quarta

In ogni caso ammesso ( e non completamente concesso, secondo me) che siano “tutti uguali” come tu affermi, non è certamente uguale il corpo elettorale che ob torto collo ha dato fiducia all'attuale compagine cosa questa che tu stesso hai riconosciuto in un tuo precedente commento

E a mio avviso sarà proprio da questo fronte che verranno le più serie critiche e sarà proprio questo il fronte dal quale il governo dovrà guardarsi e dal quale sarà fermamente sollecitato a dare altrettante serie risposte

spinox
Inviato: 10/12/2006 17:44  Aggiornato: 10/12/2006 17:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/1/2006
Da:
Inviati: 262
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
LINUCS - "Il giorno in cui apprenderai qualcosa ne daranno notizia al TG delle 20. E chi ti ha mai detto di non stipulare contratti, o testolina piena di pensieri arruffati?"

stipuliamoli i contratti, ben vengano.
un pensiero arruffato si fa strada a fatica, sgomitando:
"mhh, chi li fara' rispettare?"

il gatling del vescovo pike?
se c'ho preso, dammene subito conferma, o sommo correttore di bozze altrui, che avverto le redazioni dei tg.
se non c'ho preso, sara' per la prossima volta.

bandit
Inviato: 10/12/2006 18:55  Aggiornato: 10/12/2006 18:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Repubblica:
"Il premier al Motor Show contestato da una quarantina di persone: "Buffone, mortadella". Confusione, poi il Professore entra negli uffici. "Ero atteso da propagandisti...""
++++++++++
eh...povero Presidente...

PikeBishop
Inviato: 10/12/2006 23:06  Aggiornato: 10/12/2006 23:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
"mhh, chi li fara' rispettare?
il gatling del vescovo pike?"


La Gatling e' di Linucs, io faccio solo l'attendente al nastro. Vescovo a chi?????

PS
Risposta errata.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 10/12/2006 23:10  Aggiornato: 10/12/2006 23:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
povero Presidente...

Presidente de che?

Ma da quando il nano e' stato Presidente (di tutto) ora sono tutti Presidenti?

Puoi chiamare "Er Mortazzaaa" Presidente solo se fai parte del Consiglio dei Ministri, altrimenti lo chiami "Onolevole"(con accento cinese) o "Cicciolino Onorevole" quando mostri una mammella nei pressi del Parlamento.

E Basta......

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Linucs
Inviato: 11/12/2006 0:00  Aggiornato: 11/12/2006 0:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"mhh, chi li fara' rispettare?"

Le D.R.O.

se c'ho preso, dammene subito conferma, o sommo correttore di bozze altrui, che avverto le redazioni dei tg.

Non c'hai preso, ma dato che non sostieni apertamente le teorie del Bellia rientri comunque tra i miei fratelli nell'umanità.

spinox
Inviato: 11/12/2006 0:35  Aggiornato: 11/12/2006 0:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/1/2006
Da:
Inviati: 262
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
eh?
chi?
orsu', fratelli maggiori, non tenetemi sulle spine!
nessuno nasce imparato, insegnatemi!

tccom
Inviato: 11/12/2006 11:30  Aggiornato: 11/12/2006 11:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
@Linucs,
ciao zio...perdonami ma il weekend è stato indaffarato
vai

Citazione:
io vorrei pagare quello che pago e avere i servizi che mi promettono...anzi vorrei pagare di meno (tanto lo sappiamo tutti) e avere i servizi che mi promettono

Cioè tu vuoi pagare prima, per ottenere poi, forse, un servizio, senza alcuna garanzia sulla qualità del servizio e senza alcuna garanzia sull'impiego effettivo del tuo denaro? Allora bisognerà proprio emendare il modulo per la dichiarazione dei redditi, in modo che ciascuno possa almeno indicare la propria destinazione preferita dei fondi: scriveremo tutti "sanità", migliorando il servizio e boicottando la guerra. Sì?

l'italiano non è banale, ma, questo era semplice: io vorrei pagare quello che pago e avere i servizi che mi promettono, anzi, liu vorrei pagare meno.

Citazione:
il quanlunquismo da te non lo accetto zio...tagliamo le spese inutili? va benissimo...le missioni di guerra non ci servono? va benissimo...lo statale non fa un cazzo tutto il giorno? qualunquismo.

Ma io non ho detto questo: ti ho invitato ad andare a verificare. C'è qualche motivo per cui non dovresti verificare?

Quando avrai scoperto che solo lo 0.1% degli statali non fa un cazzo, potrai invitarli ad andare cordialmente fuori dai coglioni. Certo è che un servizio pagato obbligatoriamente, in anticipo, si presti ben poco a storie strappalacrime di efficienza a favore del cittadino, soprattutto se si tratta di un servizio utile come "far compilare inutili moduli al contribuente perché lo dice la legge 543/54bis".


ma tu avevi scritto: dopo mi verrai a raccontare la favoletta dei servizi e degli statali che lavorano per noi e per la collettività (basta fare un giro in Comune per averne la prova.); dalla frase in grassetto cosa dovrei capire....che se vado in comune realizzo che gli statali non lavorano per me? e che ne so che sta facendo l'impiegato in quel momento? posso al massimo realizzare se lavora o no.Quindi....

Citazione:
hanno solo l'idea della società che fa comodo a loro...ma che c'entrava con quello che ho detto io? mi riferivo ad altra gente.

Perché, tu che idea hai della società? Una che "fa scomodo" solo a te?

questo è gratutito....lo lasciamo stare
questi sono i commenti che danno a SWE ragione marcia

Citazione:
tipo non cercare l'assistenzialismo solo quando ti serve...giusto?

Ricorda che stiamo parlando dei seguaci del nano distributore di decoder e sussidi, quindi il fatto che siano ipocriti e cripto-statalisti non mi pare una gran sorpresa.

beh, ma io un pò mi sorprendo quando me li si vuol far passare come il popolo delle libertà! libertà de che? di "fare un pò quello che cazzo ci pare" come diceva il geniale Guzzanti (figlio, ovviamente). Mi sorprendo...ma in effetti non dovrei

Citazione:

Lo è ancora meno, per dirne una, il sussidio dell'attuale governo ai televisori per guardare la pay tv del nano.

Mah....che ti devo dire...sarà stato un pezzo della contropartita per l'indulto...tristezza

Citazione:
nei diritti e nei doveri...e basta fortunatamente...ma sapevi anche questo.

Falso: la tutela delle minoranze implica una disparità dei diritti, come già sai.

Non sono d'accordo: una partita a pallone si fa i due...se uno non ha le scarpe gliele presto così può giocare anche lui...a me la cosa non disturba affatto. Adesso abbiamo gli stessi diritti, cioè la possibilità di giocare tutti e due. E' un esempio ma penso che renda bene l'idea;
E' ovvio che qualcuno potrebbe usare questa logica per invertire la situazione...ma non è sbagliata la logica, piuttosto l'uso storpiato che se ne fa. Secondo me. annosa questione...

Citazione:
tentativi già fatti a quanto pare senza successo

Dunque votare nel sistema bipolare non ha senso?

no...non ce l'ha

Citazione:
ma io ho un valido motivo! lo skinhead no!

Questa è da mettere in cornice: tu hai un valido motivo per dar fuoco alle persone in piazza, lo skinhead no. Dunque tu sei migliore dello skinhead, pur facendo le stesse cose dall'altro della "cultura di sinistra?"

è chiaro!
la mia era una sottile critica alla mancanza celebrale della casta politica da te citata...ma che capisci solo la tua di ironia, zì ? Cmq per la cronaca non ho neanche mai fatto a botte in vita mia...

Citazione:
Quindi sei uguale allo skinhead, e pure a me. Complimenti.

Oddio! per la proprietà transitiva, sei uno skinhead!
me lo dicevi prima non intavolavo nessuna discussione con te...addio

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
Krya
Inviato: 11/12/2006 12:01  Aggiornato: 11/12/2006 12:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/8/2005
Da: Toscana
Inviati: 438
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Mi rendo conto di quanto sia sempre più difficile continuare a discutere, dal momento che ormai siamo entrati in una Babele di idee e convinzioni molte slegato dal reale ed alcune troppo legate dal fatto ed accaduto personale, serve soprattutto alla destra parlare di sinistra come serve alla sinistra parlare della destra, per nascondere il fatto evidente che sono sparite entrambe, rivendicando gli errori altrui cerchiamo prova della nostra identità, visto che questo processo, il più facile umanamente, è fallito appena guardato dentro al nostro sentire.
Questo porta inevitabilmente ad alcune considerazioni, non sempre negative, una di queste parte proprio, ovviamente parlo del mio percorso personale, con l’analisi della sparizione dei valori che fino a poco fa erano anche un mio riferimento collettivo, questo se da una parte ha tolto lo spirito di branco, tanto caro al genere umano, ha però accentuato un rapporto più personale con la cosa pubblica, se ci pensate non molto tempo indietro erano le idee a scontrarsi, e in questo frangente le collocazioni destra. centro, sinistra avevano una loro esistenziale ragione di vita.
Oggi non è più così, siamo scesi sull’avversario con nome e cognome, un’altra tacca sul modello made in USA, si combatte con le guerre ad personam e si governa con le leggi ad personam, di più l’ad persoman è diventato il collante per unire questa e quella formazione, tutti contro il “nano” tutti contro “mortadella” operazione fantastica che nasconde dietro un nome ed un volto malefatte ed inganni.
Onestamente dobbiamo dire che anni di media drogati servivano proprio a questo, ed è qui che chi non si è assuefatto deve doverosamente dare voce senza distinzione di mano cercando, per quanto possibile, di essere ambidestri o ambisinistri, e fare quanto può.
Io continuo a lavorare nell’”amministrare” come già scritto prima, perché mi sento consapevole che ognuno può avere un ruolo, ho anche la consapevolezza delle mie possibilità minime, ma se così non fosse, smettiamo di scrivere perché il paziente è morto.
Il mondo è questo, non importa quanto ci piaccia o meno, e non importa quanto lo legittimiamo o meno in ogni caso, mi sembra che gli interventi siano incontrovertibili, lo subiamo, con le tasse, gli apparati statali declinati fino alle circoscrizioni e chi più ne ha più ne metta.
Tirarsi fuori idealmente da questo è come cercare di camminare per strada senza consumare le suole, la strada la calpesti che tu lo voglia o meno (vero si calpesta anche altra roba ma non è questo l’ambito) pertanto il tuttocontrismo, equivalente a dare calci al selciato, oltre al livello alto di bile ed agli alluci rotti non credo porti a molto di più.
La discussione convinta, l’analisi fredda delle cose, credo abbiano molto più impatto di qualche urlo o presa di posizione a priori, di troppo impersonale si muore ma si muore anche di troppo personale, ed è criminale non accorgersi di quanto è stato fatto e non fatto finora, come è criminale accettare supinamente quanto viene fatto oggi, per questo mi è piaciuta la contestazione degli operai FIAT, contestazione fatta ai propri rappresentanti sindacali, attenti non è poca cosa, questo significa che il paziente non è ancora morto ed ha la febbre, e significa anche che siamo lontanissimi dai finti svenimenti e le stand ovation che il passato recente ci aveva abituato.

Riccardo

Ci sono crimini peggiori del bruciare libri, uno di questi è non leggerli. (brodsky)
Paxtibi
Inviato: 11/12/2006 12:18  Aggiornato: 11/12/2006 12:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Ed ecco che, constatata l'inadeguatezza delle consuete etichette, l'infinità creatività italiana ne inventa di nuove: il tuttocontrismo.

Qualsiasi cosa pur di bollare chi non la pensa come te ed evitare il confronto sulle idee.

Continuate, continuate pure a fare il gioco di chi ci vuole divisi e nemici, complimenti vivissimi.

Krya
Inviato: 11/12/2006 12:57  Aggiornato: 11/12/2006 12:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/8/2005
Da: Toscana
Inviati: 438
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Ed ecco che, constatata l'inadeguatezza delle consuete etichette, l'infinità creatività italiana ne inventa di nuove: il tuttocontrismo.


Pax non è da te decontestualizzare una parola per farne un nuovo altare sacrificale.

Citazione:
Qualsiasi cosa pur di bollare chi non la pensa come te ed evitare il confronto sulle idee.


Hai letto questo in quello che ho scritto?

Se hai letto questo sei alla paranoia pura.

Citazione:
Continuate, continuate pure a fare il gioco di chi ci vuole divisi e nemici, complimenti vivissimi.


Si mi rendo conto che hai visto solo quello che volevi vedere, ma non letto.

Con affetto.

Riccardo

Ci sono crimini peggiori del bruciare libri, uno di questi è non leggerli. (brodsky)
Paxtibi
Inviato: 11/12/2006 13:13  Aggiornato: 11/12/2006 13:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Pax non è da te decontestualizzare una parola per farne un nuovo altare sacrificale.

Certo, perché "contestualizzato" il termine tuttocontrismo acquista tutto un altro significato, per esempio tu spiegavi che equivale a prendere a calci il selciato.
Ma mi vuoi pigliare per il sellino?

Se hai letto questo sei alla paranoia pura.

Ma davvero non riesci a discutere senza dare dei nomi agli altri? Vuoi che ti chiami io "amministratore di soldi rubati", ovvero ricettatore? Non ci metto niente...

Si mi rendo conto che hai visto solo quello che volevi vedere, ma non letto.

Scremato il tutto dai ghirigori più o meno questo rimane.

SWE
Inviato: 11/12/2006 13:50  Aggiornato: 11/12/2006 14:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Qualsiasi cosa pur di bollare chi non la pensa come te ed evitare il confronto sulle idee.


Di quali " idee" parli, Pax ?
Perchè se ti riferisci alle tue, scremato il tutto dai ghirigori, poco rimane dei tuoi 4000 e passa interventi...

Ps non mi ero aggiornata.. QUASI 5000 !

Linucs
Inviato: 11/12/2006 13:55  Aggiornato: 11/12/2006 13:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Scremato il tutto dai ghirigori più o meno questo rimane.

Ma basta! Se non hai la sensibilità politica torna a giocare nel tuo orticello, cosa stai qui a discutere di temi più grandi di te? Se non hai rispetto per la cosa pubblica vai a fare il teppista da stadio con i tuoi amici! Oh ziocanarino anzi ziocantante, il disagio giovanile deriva da un eccesso di proprietà privata nelle città, ecco perché i pargoli imbrattano i muri, ed è anche colpa tua.

Paxtibi
Inviato: 11/12/2006 14:36  Aggiornato: 11/12/2006 14:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Siete cattivi e mi fate piangere!

Vergogna!


Infettato
Inviato: 11/12/2006 14:56  Aggiornato: 11/12/2006 14:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
===

E' ancora presto per giudicare questo governo, le tasse sono contento di pagarle (escluso il canone rai),ma in cambio esigo i servizi esigo le famose riforme strutturali, per questo aspetto prima di sentenziare.

Non capisco: perché non vuoi pagare il canone RAI? L'informazione pubblica è un diritto di tutti. E' pur vero che bisognerebbe ideare più trasmissioni in lingua per non discriminare nessuno.

Non condivido la becera strumentalizzazione dellla manifestazione di protesta, un'ulteriore sacrificio lo dobbiamo fare tutti (uno in più uno in meno),poi tireremo le somme.

Per sacrificio solitamente si intende un atto volontario.

Se non fanno troppi danni spero che possano anche concludere per intero la legislatura, in questo modo si potrà fare un confronto.Per questo motivo credo che la vincita del centrosinistra possa comunque fare bene a tutti anche alle persone poco acculturate come me.

Momenti Kodak.

===
Il canone rai non lo voglio pagare perchè i contratti faraonici dei vari Sanroro Ventura e compagnia bella sono già pagati dalla pubblicità. Per cui il resto dei soldi che viente ingiustamente chiesto ai cittadini in quali tasche finisce?
Le televisioni del nano o di altri privati vanno avanti senza canone di conseguenza...


E' vero per sacrificio si intende un atto volontario, mettiamola in questo modo: sono un lavoratore dipendente, ma volendo potrei diventare un libero professionista e quindi avere la possibilità di (non è una conseguenza ma una possibilità) evadere le tasse.

Il nostro è il paese dei furbi

Linucs, l'ultima, attenzione a fotografare tutte le stronzate che dico, ci potresti riempire grandi album.

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
tccom
Inviato: 11/12/2006 15:16  Aggiornato: 11/12/2006 15:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Sono stupito dal livello del dibattito!

Citazione:
Continuate, continuate pure a fare il gioco di chi ci vuole divisi e nemici, complimenti vivissimi.

Citazione:
Siete cattivi e mi fate piangere!

Vergogna!


mmm...

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
SWE
Inviato: 11/12/2006 15:28  Aggiornato: 11/12/2006 15:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
cvd La discussione desinat in piscem…grazie all’intervento”mirato” delle truppe cammellate

Paxtibi
Inviato: 11/12/2006 15:41  Aggiornato: 11/12/2006 15:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
truppe cammellate

Niente da fare, non sapete discutere senza aggredire gli altri.

Che brutto vizio, ahimé!

solenero
Inviato: 11/12/2006 15:58  Aggiornato: 11/12/2006 15:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/7/2004
Da: Valle Seriana Superiore
Inviati: 846
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Dopo i primi 30 commenti non son più andato avanti, magari li leggerò più tardi con più calma.

destra, sinistra, centro... Vedo che c'è chi crede ancora che vi siano differenze.

Qualcuno più su (molto più su) ha detto che nessuno parla mai abbastanza del legame mafia - dell'utri - berlusconi. Invece del legame prodi - draghi - glodman sachs ne parlano tutti, he?

Io ovunque mi volto non vedo che cazzi a mazzi che voglion che stramazzi. Ma solo dopo aver raggiunto l'età pensionabile.

Lentamente, inesorabilmente, la sabbia del tempo ricopre la mente.
- Frankie hi-nrg MC -
SWE
Inviato: 11/12/2006 17:25  Aggiornato: 11/12/2006 17:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
truppe cammellate ...
Niente da fare, non sapete discutere senza aggredire gli altri.

Che brutto vizio, ahimé!


Capperi ! questa sì che è una notizia …

Le truppe cammellate sono state aggredite ? ?
Dove ? quando ? come ?
Ci sono stati morti ? Feriti? Contusi ?

Linucs
Inviato: 11/12/2006 17:40  Aggiornato: 11/12/2006 17:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
cvd La discussione desinat in piscem…grazie all’intervento”mirato” delle truppe cammellate

Perdonaci tutti se abbiamo interrotto il tuo dotto ed eloquente disquisire, in cui tra un accenno alla psicofuffa e un altro alle chiacchere da portineria ci suggerivi velatamente di sciropparci i figli di puttana stipendiati da Goldman Sachs per poi giudicarli serenamente con il voto democratico.

Che io vi mandi affanculo non è un mistero: ciò che mi stupisce è che non lo facciano i comunisti, ampiamente coglionati dalle balle del "loro" (virgolette d'obbligo) governo.

Forse i comunisti si sono estinti, e sono rimaste solo le utili comparse di Goldman Sachs e soci. Almeno i comunisti di una volta s'incazzavano senza essere radiocomandati dal sindacato di turno.

Capperi ! questa sì che è una notizia …
Le truppe cammellate sono state aggredite ? ?
Dove ? quando ? come ?
Ci sono stati morti ? Feriti? Contusi ?


Il secchio, perdio! Il secchio!

Kirbmarc
Inviato: 11/12/2006 17:50  Aggiornato: 11/12/2006 17:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/5/2006
Da: Arkadia-spazio profondo
Inviati: 1665
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Forse i comunisti si sono estinti, e sono rimaste solo le utili comparse di Goldman Sachs e soci. Almeno i comunisti di una volta s'incazzavano senza essere radiocomandati dal sindacato di turno.

Mica tutti, c'erano gli yesmen anche una volta.
Concordo sul fatto che i comunisti si siano estinti (se poi sono mai esisite persone ideologizzate e in grado lo stesso di ribellarsi, o se questi ultimi -Pasolini,here are you? Ma anche molti altri- non siano stati "silurati" dai comunisti fedeli a Mosca, e si siano uniti all'ideologia inizialmente solo perchè alternativa al "sistema del ..." che c'era prima, lo lascio agli attenti lettori...)

SWE
Inviato: 11/12/2006 18:13  Aggiornato: 12/12/2006 11:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
Il secchio, perdio! Il secchio!


"A che piano dotto' ? Seminterrato, come al solito ?
Ah....e il secchio con la sua monnezza, dotto', non lo porti in ascensore...(sottovoce).... mi sentirei meglio se tu non lasciassi sempre il secchio nell'ascensore, e se l'acre tanfo del collettivismo non mi molestasse le narici con nauseante assiduità ( citaz. Linucs 8/12/2006 20:18, vers. I]

bandit
Inviato: 11/12/2006 18:19  Aggiornato: 11/12/2006 18:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"A che piano dotto' ? Seminterrato, come al solito ?
Ah....e il secchio con la sua monnezza, dotto', non lo porti in ascensore"
++++++++
continua pure così che ti fanno senatrice a vita

SWE
Inviato: 11/12/2006 20:49  Aggiornato: 11/12/2006 20:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Citazione:
continua pure così che ti fanno senatrice a vita


Che io vi mandi affanculo non è un mistero ( citaz. Linucs 2175; 11/12/2006 (17:40), ver.II)

bandit
Inviato: 11/12/2006 20:55  Aggiornato: 11/12/2006 20:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"Che io vi mandi affanculo non è un mistero"
++++++
procederemo senz'altro

bandit
Inviato: 12/12/2006 9:18  Aggiornato: 12/12/2006 9:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Repubblica:
"Polizia e carabinieri hanno battuto la Brianza alla ricerca di Abdel Fami Marzouk
Il pregiudicato tunisino è sospettato di aver ucciso moglie, figlio, suocera e una vicina
Il ricercato, con precedenti per spaccio e rapina, è uscito di carcere grazie all'indulto"
++++++
da mettere sul conto pure questa.
in questo caso come noto la maggioranza fu allargata e chiunque votò quel provvedimento dovrebbe avvertire una certa sensazione. ammesso che abbia una coscienza.

bandit
Inviato: 12/12/2006 23:18  Aggiornato: 12/12/2006 23:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
correzione: a quanto pare il colpevole non è il marito, quindi questo episodio va cancellato dal conto riferito all'indulto (che rimane comunque tutt'altro che leggero).

Significative le parole di Mastella, rilasciate questa mattina quando ancora si riteneva che il marito fosse il responsabile della strage:

"Quando si vara un provvedimento come l'indulto bisogna sapere che ci saranno quelli che escono che sono buoni e quelli che escono che non lo sono affatto".
+++++++++
pertanto...

pseudoTale
Inviato: 13/12/2006 0:58  Aggiornato: 13/12/2006 0:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
pertanto, bandit, hai perso una buona occasione per non speculare a vanvera su questo miserabile modo di fare giornalismo e sensazionalismo sulla pelle altrui.

sarà per la prossima...

bandit
Inviato: 13/12/2006 10:06  Aggiornato: 13/12/2006 10:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"pertanto, bandit, hai perso una buona occasione per non speculare a vanvera su questo miserabile modo di fare giornalismo e sensazionalismo sulla pelle altrui."
++++++++
cosa c'è che non va, Pseudo ?
ho letto una notizia, l'ho commentata.
la notizia era falsa - mica è colpa mia - ho rettificato il commento. [abitudine che sembra non molto diffusa (tipo quando Blondet fa previsioni e le manca e poi sta zitto, piccola nota a lato)].
mi sento un po'...come dire dire, pizzicato gratuitamente..non che la cosa sia una problema, ma sinceramente da te non me lo sarei aspettato. nè questo nè il tuo commento precedente, in quella forma (poi rimasto mi pare senza risposta).

pseudoTale
Inviato: 13/12/2006 22:58  Aggiornato: 13/12/2006 22:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
cosa c'è che non va?

c'è che su LC mi ero abituato a un altro livello di reattività critica rispetto a certi odiosissimi meccanismi giornalistici.

ultimamente noto che anche qui tutto fa un po' brodo (vedi anche Linucs che, sull'altro canale, brandisce come un'arma un grottesco articolo dell'autorevolissimo Daily Mail).

vero che hai rettificato il commento (chapeau!)
vero anche che Blondet non lo avrebbe fatto neanche sotto tortura (anche perché diversamente dovrebbe scrivere più rettifiche che commenti).

ti avrei più che volentieri risparmiato il "pizzico" se non fosse che dopo la rettifica hai rilanciato come se nulla fosse.
come dire: sì è vero, ho dato credito a una zozzeria per gettar merda su un provvedimento che non mi è piaciuto, ma ora sentite qua cosa ha detto Mastella...

e cosa vuoi che dica Mastella, pora stella?

a volte mi sembra che 'sti baluba di personaggi li usiamo un po' come dei paraventi.
ma sotto sotto non SIAMO poi così diversi da loro.

bandit
Inviato: 13/12/2006 23:20  Aggiornato: 13/12/2006 23:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"ti avrei più che volentieri risparmiato il "pizzico" se non fosse che dopo la rettifica hai rilanciato come se nulla fosse.
come dire: sì è vero, ho dato credito a una zozzeria per gettar merda su un provvedimento che non mi è piaciuto, ma ora sentite qua cosa ha detto Mastella..."
+++++++
eh eh caro Pseudo !
il provvedimento la M addosso se la tira da solo, sia nel principio che nei fatti.
la notizia che riportavo, poi rivelatasi non corretta, avrebbe solo aggiunto un caso in più - che ovviamente, per gravità, si sarebbe distinto dagli altri già verificatisi.
fin qui quindi non è che rilancio: rettifico la news e rimane tutto il resto.
dopo di chè mica è colpa mia se il Mastella fornisce altra materia prima. dato che il suo commento si prestava, a mio avviso, ad essere almeno evidenziato, avrei dovuto rinunciare a farlo perchè la notizia di prima era inconsistente ?

"a volte mi sembra che 'sti baluba di personaggi li usiamo un po' come dei paraventi.
ma sotto sotto non SIAMO poi così diversi da loro"
++++++++
allora o becchiamo tutti i loro gettoni o se ne vanno pure loro a lavorare
[qualunquistic mood=ON !! ]

bandit
Inviato: 14/12/2006 17:40  Aggiornato: 14/12/2006 17:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"Linea dura della Conferenza dei Rettori che polemizza contro la manovra
Sospesi gli inviti ai ministri per le manifestazioni organizzate dagli atenei
Finanziaria, l'Università chiude le porte
"Non ospiteremo membri del governo"
Il presidente della Crui, Trombetti: "Dietro questa risposta una amarezza infinita""
(Repubblica)
+++++++++++
speriamo che almeno questa sia vera, se no mi becco un altro cazziatone

bandit
Inviato: 15/12/2006 0:01  Aggiornato: 15/12/2006 0:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
sempre Repubblica:
"Novità nella finanziaria:
mini stangata sulle revisioni [auto]
L'importo dell'aumento non è stato ancora deciso nel dettaglio,
ma si sa che dovrà fruttare allo Stato almeno 50 milioni di euro"
+++++++++
ma bene ! avanti pure !

Enrico
Inviato: 15/12/2006 1:08  Aggiornato: 15/12/2006 1:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Allora facciamo una cosa: aspettiamo il testo definitivo della Finanziaria una volta che sarà approvata. E subito dopo cominciamo seriamente a commentarla perchè finora si sta (stra)parlando solo di cose che cambiano di giorno in giorno, che non sono in vigore e che non è detto lo saranno.

Oggi per esempio è ritornato in Finanziaria il contributo del 3% per le pensioni superiori ai 5000€ mensili, la settimana scorsa invece era stato tolto dopo che era stato introdotto qualche giorno prima. Quindi rilassiamoci e aspettiamo ancora un paio di settimane scarse, e poi ci diamo dentro.

P.S. Bandit, take it easy!!.......Erba docet.....

pseudoTale
Inviato: 15/12/2006 8:59  Aggiornato: 15/12/2006 9:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"eh eh caro Pseudo !
il provvedimento la M addosso se la tira da solo"

quindi perché tanta fretta di tirargli addosso pure la spazzatura?

"la notizia che riportavo, poi rivelatasi non corretta, avrebbe solo aggiunto un caso in più - che ovviamente, per gravità, si sarebbe distinto dagli altri già verificatisi".

vedo che il "rivelatasi non corretta" lo metti per inciso.
io penso invece che proprio quella sia la notizia che aggiunge un caso in più che si distingue per gravità.
ma io sto parlando di civiltà dell'informazione.
tu di mastella.

"mica è colpa mia se il Mastella fornisce altra materia prima. dato che il suo commento si prestava, a mio avviso, ad essere almeno evidenziato, avrei dovuto rinunciare a farlo perchè la notizia di prima era inconsistente ? "

ricapitolando.
non rinunceresti mai a evidenziare una stupida ovvietà detta da mastella ma rinunci tranquillamente a spendere due parole sul fatto che la notizia sbattuta in prima pagina(TunisinoUscitoGrazieall'Indulto massacra tutti!!!) fosse - diciamo così - inconsistente.

bah.
contento tu.

bandit
Inviato: 15/12/2006 10:20  Aggiornato: 15/12/2006 10:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"Allora facciamo una cosa: aspettiamo il testo definitivo della Finanziaria una volta che sarà approvata. E subito dopo cominciamo seriamente a commentarla perchè finora si sta (stra)parlando solo di cose che cambiano di giorno in giorno, che non sono in vigore e che non è detto lo saranno."
+++++++++
all right.
però anche continuare a fare e poi disfare e poi rifare e poi non si sa, è una roba che comunica qualcosa sulla "professionalità", chiarezza di idee ecc. di lorsignori. e non è che sia esattamente una figata quando cambi la macchina non riuscire a sapere quanto cazzo dovrai pagare.
magari comunque nel frattempo si possono commentare altre robe in cui il governo si esprime (vedi es. l'articolo di oggi di Ashoka).

"P.S. Bandit, take it easy!!.......Erba docet....."
+++++++
got no problem here bro, faccio solo un po' di cherry picking, tra un click e l'altro...

dovrei forse anche ricordare che in tema di liberalizzazioni ho scritto non so quanti post in difesa di questo governo [peccato che poi quando prendono paura calano le braghe, ma è altra storia]

take it easy anche tu su "Erba docet"...che se ti esprimi troppo presto potresti vedere i colpevoli, una volta giudicati, andarsene fuori con il prossimo indulto.

più tardi rispondo a Pseudo.

bandit
Inviato: 15/12/2006 23:52  Aggiornato: 15/12/2006 23:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"quindi perché tanta fretta di tirargli addosso pure la spazzatura?"
++++++++
ma non ho nessuna fretta, Pseudo.
se vuoi il modo più corretto di procedere sarebbe stato quello di iniziare il commento con un "se questa storia verrà confermata...ecc."
benissimo. (anche se probabilmente bisognerebbe utilizzare quasi sempre una forma simile).

"vedo che il "rivelatasi non corretta" lo metti per inciso.
io penso invece che proprio quella sia la notizia che aggiunge un caso in più che si distingue per gravità.
ma io sto parlando di civiltà dell'informazione.
tu di mastella."
+++++++++++
infatti. il topic che interessa a te è più che legittimo e probabilmente ti seguirei anche su gran parte di ciò che vorresti dire, immagino, ma qui si parlava di governo e volevo aggiungere qualcosa su quello.

"non rinunceresti mai a evidenziare una stupida ovvietà detta da mastella ma rinunci tranquillamente a spendere due parole sul fatto che la notizia sbattuta in prima pagina(TunisinoUscitoGrazieall'Indulto massacra tutti!!!) fosse - diciamo così - inconsistente."
+++++++++
come sopra.

su bande e ballerini dici più nulla ?

pseudoTale
Inviato: 16/12/2006 10:20  Aggiornato: 16/12/2006 10:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"(anche se probabilmente bisognerebbe utilizzare quasi sempre una forma simile)"

sicché - dato che bisognerebbe utilizzarla quasi sempre - non utilizziamola quasi mai.
non fa una piega.

"qui si parlava di governo"

nel caso ti fosse sfuggito, anche nel titolo di cronaca che hai così sagacemente segnalato alla nostra attenzione, si parlava di governo (ce lo hai segnalato apposta).
infatti la notizia non era "sono state massacrate due donne e un bambino".
la notizia era "è stato un Tunisino Uscito per l'Indulto" (Borghezio avrebbe detto: "troppo bello per essere vero").

quindi: si accusa il padre di aver ucciso la moglie e il figlio per gettar merda sul governo.
inevitabile che quando poi la notizia si rivela "inconsistente", si cominci ad avvertir un leggero fetor di Sciacallaggio.
non ne convieni?

ma veniamo infine alla questione che più di tutte ti sta a cuore: le BANDE e i BALLERINI.

l'altra sera a ballarò ho visto un servizio che il maroni, presente in studio, ha poi definito "grottesco".
si accostava lo sfarzo dell'allestimento della prima della scala con il disagio salariale degli operai.
bè, il maroni mi ha rubato le parole di bocca.

vedi, bandit, io vivo a milano.
alla scala ci sono andato una volta sola, quan l'eri piscinin.
probabilmente non ci andrò mai più in vita mia.
ma mi piace sapere che c'è la scala, così mondiale, maestosa, immutabile e fuori dal tempo.

poi, bandit, vicino a milano c'è un paesino che si chiama Affori.
ad Affori c'è la Banda di Affori (nientepopodimenoche).
i dischi della Banda di Affori io non me li compro di certo.
e quando passa la banda non mi metto di certo a ballare come morso da tarantola.
ma mi piace sapere che c'è la Banda di Affori, così paesana, sfigata, immutabile e fuori dal tempo.

credo che le cose immutabili e fuori dal tempo siano tali perché esprimono qualcosa della terra e della gente che ci ha vissuto, che ci vive e che - si sperà - ci vivrà.
e mi piace che cose di questo tipo non siano "sponsored by Chacharel o D&G o Banca Intesa (o Ristorante Aragostella, dove se magna bene e la vita è bella)".
mi piace pensare che le città e i paesi siano ancora in grado di esprimere qualcosa da soli, senza bussare a denari da questo o quel mercante.
e finché esisterà almeno lo straccio dell'idea che le nostre città e i nostri paesi siano in fondo Comunità Di Persone, ritengo giusto che lo stato e le amministrazioni locali spendano i soldi pubblici per sovvenzionare la musica e l'arte che appartengono alla storia di quelle comunità.

non pretendo che tu sia d'accordo.
la volta scorsa ero stato così laconico perché non c'era molto da discutere.

infatti...

1. ora tu mi dirai che alla scala non ci vai e che le bande di paese ti fanno cagare e quindi non vuoi che si usino i tuoi soldi per finanziarle.
2. io - rivendicando la sana genuinità dei sempliciotti - ti risponderò che le bande di paese mi inteneriscono, lo sfarzo della Prima alla Scala mi inorgoglisce e che quando l'Italia vince i mondiali mi commuovo.
3. tu, infine, mi darai del coglione.
4. io - con tutta probabilità - ti darò ragione.

come vedi, fine della discussione.

bandit
Inviato: 16/12/2006 15:55  Aggiornato: 16/12/2006 17:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"sicché - dato che bisognerebbe utilizzarla quasi sempre - non utilizziamola quasi mai.
non fa una piega."
+++++++
orsù, Pseudo. in generale credo che un giornalista quando vi sono incertezze dovrebbe fare larghissimo uso di forme dubitative,
e mettere ben in chiaro, quando fa commenti, che essi perdono valore nel caso un presupposto non si riveli reale.
quanto a me, ho mancato in questo col mio copia incolla ? va bene, cercherò di ricordarlo.

"quindi: si accusa il padre di aver ucciso la moglie e il figlio per gettar merda sul governo.
inevitabile che quando poi la notizia si rivela "inconsistente", si cominci ad avvertir un leggero fetor di Sciacallaggio.
non ne convieni?"
+++++++++
in parte, ma essendo la fonte una testata non lontana dal governo, ma viene piuttosto da pensare alla ricerca della notizia-effetto, sensazionalismo ecc. con poca cura per le conseguenze.

"vedi, bandit, io vivo a milano."
+++++++
lo sapevo ! la città dove per prima cosa ti chiedono che lavoro fai ! giusto ?

"credo che le cose immutabili e fuori dal tempo siano tali perché esprimono qualcosa della terra e della gente che ci ha vissuto, che ci vive e che - si sperà - ci vivrà."
+++++++
va bene, o meglio andrebbe bene, se quelle cose non fossero tenute in vita con l'obbligo (di pagare per esse).

"mi piace pensare che le città e i paesi siano ancora in grado di esprimere qualcosa da soli, senza bussare a denari da questo o quel mercante."
+++++++++++
in effetti in molti casi non bussano dai mercanti (di fatto bussano pure da loro, come fanno con tutti gli altri, ma non nel senso che intendi tu con questa frase); però non sono sicuro del fatto che la soluzione alternativa applicata possa chiamarsi "esprimere qualcosa da soli". ma non mi pare sia questo il punto.

ora entriamo nel vivo.

"ora tu mi dirai che alla scala non ci vai e che le bande di paese ti fanno cagare e quindi non vuoi che si usino i tuoi soldi per finanziarle."
+++++++++++
potrei dirti quello.
oppure potrei dirti che piacciono anche a me, ma non trovo giustificati stipendi da rockstar per i ballerini, e che io vorrei pagare ma pagherei 1/10 di quello che pago ora, ma purtroppo non posso decidere nemmeno quanto pagare.
ma soprattutto ti direi che, deciso che una cifra X del mio reddito deve essere destinata al finanziamento di servizi essenziali, non mi pare accettabile avere da un lato le note carenze della sanità pubblica, e dall'altro versare il mio X ai nostri amici ballerini per potere essere (taluni) orgogliosi dello sfarzo della prima alla scala. pagata anche coi soldi di quelli (probabilmente, talaltri) che devono aspettare 8 mesi per fare un esame urgente. si può immaginare che il criterio di scelta individuale in casi simili produrrebbe risultati differenti.

"non pretendo che tu sia d'accordo."
+++++++++++
beh, diciamo che non ne hai bisogno, appunto perchè non mi è data scelta pur trattandosi di soldi miei.
anche io non pretendo che tu sia d'accordo con le mie preferenze, ma la differenza è che io non pretendo nemmeno di usare i tuoi soldi
per le mie soddisfazioni.

"io - rivendicando la sana genuinità dei sempliciotti - ti risponderò che le bande di paese mi inteneriscono, lo sfarzo della Prima alla Scala mi inorgoglisce e che quando l'Italia vince i mondiali mi commuovo.
tu, infine, mi darai del coglione."
++++++++++++
e perchè mai ?
hai il sacrosanto diritto di avere i tuoi desideri, piaceri e preferenze. ne hai dato una breve descrizione, non mi sogno nemmeno di metterla in discussione.
il confine lo superi quando, per finanziare i beni che interessano a te, pretendi di usare i soldi di chi ha altri desideri, legittimi tanto quanto i tuoi (e forse anche di più, come abbiamo visto, se vogliamo applicare il criterio della reale necessità di un servizio). nella misura in cui riesci a farlo, sei tutt'altro che coglione. si può dire forse che non sembra ti interessi molto rispettare la volontà degli altri, quando hai i mezzi per rendere la cosa indifferente. vuoi definire tu questa caratteristica, se ti ci riconosci ?

pseudoTale
Inviato: 16/12/2006 19:27  Aggiornato: 16/12/2006 19:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
ERRATA CORRIGE

infatti...

1. ora tu mi dirai che alla scala non ci vai e che le bande di paese ti fanno cagare e quindi non vuoi che si usino i tuoi soldi per finanziarle.
2. io - rivendicando la sana genuinità dei sempliciotti - ti risponderò che le bande di paese mi inteneriscono, lo sfarzo della Prima alla Scala mi inorgoglisce e che quando l'Italia vince i mondiali mi commuovo.
3. tu, infine, mi dirai che non sembro uno a cui interessi molto rispettare la volontà degli altri e mi chiederai di definire questa caratteristica.
4. io la definirò "prepotenza?", ma avrò tutta l'aria di non crederci molto né di riconoscermici granchè.

come vedi, fine di una discussione che si poteva anche non fare.

bandit
Inviato: 16/12/2006 21:15  Aggiornato: 16/12/2006 21:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"come vedi, fine di una discussione che si poteva anche non fare."
+++++++
come credi. io invece non l'ho trovata e non la trovo inutile.

"1. ora tu mi dirai che alla scala non ci vai e che le bande di paese ti fanno cagare e quindi non vuoi che si usino i tuoi soldi per finanziarle."
++++++++
veramente da quello che ho detto si dovrebbe capire che non è un problema del tipo "sì perchè mi piacciono / no perchè mi fanno cagare".
la mia risposta non dipende dalle mie preferenze personali. se questo non chiaro, ho sbagliato qualcosa.

"4. io la definirò "prepotenza?", ma avrò tutta l'aria di non crederci molto né di riconoscermici granchè."
++++++++++
se non ci credi e non ti ci riconosci, puoi dare una definizione diversa o anche nessuna: è un invito a riflettere su un comportamento o piuttosto su un modo di pensare.

pseudoTale
Inviato: 17/12/2006 14:09  Aggiornato: 17/12/2006 14:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Io sono gioiosamente ateo e maltollero il potere statuale.
Diffido assai di chi viene in nome di qualcuno o di qualcosa.
Fose per questo, per una sorta di inconscia esigenza compensativa, credo da sempre all’esistenza di una roba chiamata collettività, Popolo (non quello sovrano, il popolo e basta).

Credo che per fare un popolo occorre mischiare insieme una quantità di vite, di emozioni, di sofferenza e di tempo.
Quando cotanto mischiamento avviene (a prescindere da come e perché questo accada), inevitabilmente, produce un’identità collettiva che è fatta di colori e sapori, parole e musica.

Io mi sto riferendo a questo processo “socio-geologico”, lungo un paio d secoli, che ha determinato - tra l’altro- un’identità collettiva nella quale io mi riconosco e nella quale riconosco sia la scala di milano che la banda di affori.

Tu, dal canto tuo, mi rispondi parlandomi della tua trentina d’anni, dei tuoi soldi, delle tue preferenze e chiedi a me perché io voglia costringerti a fare cose che non vuoi fare.
Io non voglio costringerti a fare una fava di niente.
E dei tuoi soldi non so che farmene.
Ti ho solo informato dell’esistenza di qualcosa che esula da te e da me, dai tuoi e dai miei soldi.

Mi sembra, a questo punto, sufficientemente chiaro che io sto parlando di NOI e tu stai parlando di IO.
Io parlo di Collettività, tu di Individuo.
Sono punti di vista diversi, rispettabilissimi, ma piuttosto inconciliabili.
Per questo mi sono dimostrato da subito scettico sull’utilità del confronto.
So come la pensi, ti leggo sempre con interesse.
Resta il fatto che – come ti dicevo – io mi riconosco in un’identità collettiva e accetto che a volte un’identità collettiva possa andare a detrimento di un’identità individuale.
Tu no (fatta eccezione per la Sanità perché – come dire – accà nisciun’è fesso).

Se intendi, infine, farmi notare la contraddizione tra la mia diffidenza nei confronti del Potere Statale e la mia accondiscendenza nei confronti dell’Identità Collettiva che a quel potere offre il collante ideologico, ti rispondo come segue:
io odio l’Autorità, ma rispetto profondamente l’Autorevolezza.
E credo che – nella fattispecie – tu stia confondendo l’imposizione autoritaria di un Culto (Scala o Banda di paese che sia) con l’Autorevolezza di fenomeni sociali che esistono e vengono accettati dalla collettività (che infatti non è mai scesa in piazza per reclamare la chiusura della Scala o l’abrogazione per decreto della Banda di Affori) perché, in qualche modo, ne fanno parte.

Tu non vuoi?
Mi spiace. Ma credo non basti.

SWE
Inviato: 17/12/2006 16:49  Aggiornato: 17/12/2006 17:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Dopo aver letto quest’ ultimo intervento di PseudoTale ( di cui condivido il contenuto anche nelle virgole ) …adesso” io, speriamo che me la cavo ! ” penserà qualcuno...

Paxtibi
Inviato: 17/12/2006 18:11  Aggiornato: 17/12/2006 18:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
fenomeni sociali che esistono e vengono accettati dalla collettività

Io non accetto nulla di tutto ciò, soprattutto l'idea della collettività quale organismo sociale la trovo ributtante e disumana, ne deduco che io non faccio parte della collettività.

Allora perché sono obbligato con la forza a finanziarla, perché tu che l'apprezzi ne possa godere?
Non mi sembra equo.

Linucs
Inviato: 17/12/2006 18:47  Aggiornato: 17/12/2006 18:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
quindi: si accusa il padre di aver ucciso la moglie e il figlio per gettar merda sul governo. inevitabile che quando poi la notizia si rivela "inconsistente", si cominci ad avvertir un leggero fetor di Sciacallaggio. non ne convieni?

Assolutamente. E' anche singolare il fatto che la cronaca pulluli di "padri assassini" e "madri infelici costrette ad accoppare il pargolo dalla depressione", al che ci viene il sospetto che ci sia sì sciacallaggio, ma a molteplici livelli. Resta il fatto che l'indulto va giudicato in quanto tale - o è giusto, oppure non lo è - perché nessuno ci dice che dall'altra parte della città qualche "tunisino" non abbia ad esempio salvato un pargolo che stava per finire sotto un camion, solo che ovviamente non lo sapremo mai.

Quindi, non dobbiamo lasciarci influenzare dalla gretta propaganda che vuole i tunisini tutti assassini assetati di sangue, ma cortesemente farei anche a meno della propaganda opposta che vuole i migranti tutti in fila per farci del bene, altruisti e benevoli, tutti in coda per fare i lavori che noi non vogliamo fare (l'imprenditore, per dirne una.) Probabilmente si potrebbe smettere di parlare della "comunità degli immigrati" ed altre facezie, giudicando ciascuno per la propria condotta - se non è troppo disturbo.

si accostava lo sfarzo dell'allestimento della prima della scala con il disagio salariale degli operai.

E' grottesco perché il concetto risulta grottesco in sé, oppure perché l'ha detto Maroni? Si tratta di stabilire se sarebbe risultato meno grottesco in bocca a Bertinotti.

bè, il maroni mi ha rubato le parole di bocca.

ma mi piace sapere che c'è la scala, così mondiale, maestosa, immutabile e fuori dal tempo.

E fin qui ci siamo. Motivo per cui probabilmente preferiresti avere meno missioni di pace e di solidarietà, e più soldi per la Scala.

ma mi piace sapere che c'è la Banda di Affori, così paesana, sfigata, immutabile e fuori dal tempo.

E fin qui ci siamo: abbiamo offerte per due generi di domande, e ciascuno trova la propria. Quindi?

credo che le cose immutabili e fuori dal tempo siano tali perché esprimono qualcosa della terra e della gente che ci ha vissuto, che ci vive e che - si sperà - ci vivrà.

Ottimo.

e mi piace che cose di questo tipo non siano "sponsored by Chacharel o D&G o Banca Intesa (o Ristorante Aragostella, dove se magna bene e la vita è bella)".

Certo: molto meglio che siano frutto del furto e della rapina a mano armata, o col manganello, applicati alla gente di cui sopra.

mi piace pensare che le città e i paesi siano ancora in grado di esprimere qualcosa da soli, senza bussare a denari da questo o quel mercante.

Segue dunque che questo o quel mercante non facciano parte delle genti. Piuttosto che vedere l'aiola con scritto "Verde curato da Banca Usura" preferisco vedere un pezzo di terra morto stecchito, sapendo però che i nostri rappresentanti democratici viaggiano in Cina per scarrozzare gli imprenditori, o "liberano" gli iracheni oppressi. I mercanti non li vogliamo mica, il contributo ha valore solo se viene prelevato a forza per un bene comune. Allora chiunque dovrebbe essere autorizzato a derubarti nei vicoli, purché lo faccia per mantenere la nonna malata: proviamo, vediamo se lo denunci oppure se lo perdoni in quanto appartenente alla gente.

e finché esisterà almeno lo straccio dell'idea che le nostre città e i nostri paesi siano in fondo Comunità Di Persone, ritengo giusto che lo stato e le amministrazioni locali spendano i soldi pubblici per sovvenzionare la musica e l'arte che appartengono alla storia di quelle comunità.

Certo, tralasciando il fatto che i soldi pubblici non esistono, casomai esisterà la refurtiva fiscale. Ma se lo Stato e le amministrazioni locali possono spendere "soldi pubblici" per sovvenzionare la musica della comunità, seguono alcune brevi considerazioni:

* Alla comunità non interessa la propria musica abbastanza da sostenerla.

* Ti trovi in perfetto accordi con Maroni, in quanto ciascuna comunità dovrebbe spendere i propri soldi pubblici per sovvenzionare la propria musica, il che nega istantaneamente la redistribuzione a lunga distanza. A meno che ciascuna comunità non debba sostenere la cultura delle altre, e non si vede quale interesse dovrebbe avere nel farlo. E se lo avesse, lo farebbe senza necessità di vedersi mostrare il manganello, quindi evidentemente non ce l'ha.

A proposito: qualcuno ha chiesto agli operai la loro opinione? Così vediamo se sono soggetti alle stesse critiche di Maroni.

1. ora tu mi dirai che alla scala non ci vai e che le bande di paese ti fanno cagare e quindi non vuoi che si usino i tuoi soldi per finanziarle.

C'è una lieve sfumatura che apparentemente ti sfugge, ovvero il metodo con il quale i soldi vengono acquisiti.

Ti potrei rispondere, ad esempio, che ritengo più utili per la collettività (la gente) gli ospedali rispetto alle bande, quindi non sei autorizzato a sbattere via soldi in bande finché la sanità non funziona come cristo comanda. Non si capisce bene in base a quale misteriosa valutazione (fatta da chi?) la banda ha precedenza sull'ospedale, o la liberazione degli arabi cattivi da se stessi ha priorità rispetto alla manutenzione delle strade usate dalla gente.

Orsù, qualcuno si alzi e dichiari pubblicamente di preferire il finanziamento della banda piuttosto che della Scala o dell'ospedale. Rinnovo quindi la proposta: ciascuno specifichi sulla propria dichiarazione dei redditi le percentuali da dedicare a questo o quel settore bisognoso di sovvenzioni. Proviamo a votare col portafogli, vediamo cosa resta delle auto blu e dello stipendio di Napolitano, altre utili entità sovvenzionate dai soliti noti.

2. io - rivendicando la sana genuinità dei sempliciotti - ti risponderò che le bande di paese mi inteneriscono, lo sfarzo della Prima alla Scala mi inorgoglisce e che quando l'Italia vince i mondiali mi commuovo.

Ottimo. Ma nulla di ciò ti autorizza a rubare. Potrai anzi confrontare l'entusiasmo per la vittoria dei mondiali con quello per i discorsi di Napolitano, che ci rappresenta tutti. Fai un po' il confronto e vedi cosa ne pensa la gente dei rappresentanti democratici.

come vedi, fine della discussione.

Infatti:

Io sono gioiosamente ateo e maltollero il potere statuale. Diffido assai di chi viene in nome di qualcuno o di qualcosa.

Compreso quindi il nome del popolo e della collettività.

Riesci ad essere ateo anche se circondato da mille fedi differenti: qualcuno ti obbliga a sovvenzionarle?

Se sì, sei stato coglionato.

Se no, vale anche per il resto della cultura.

Fose per questo, per una sorta di inconscia esigenza compensativa, credo da sempre all'esistenza di una roba chiamata collettività, Popolo (non quello sovrano, il popolo e basta).

La collettività, che per definizione non può che essere l'insieme di individui.

Credo che per fare un popolo occorre mischiare insieme una quantità di vite, di emozioni, di sofferenza e di tempo.

Perché? Si possono anche creare artificialmente, per decreto. Nulla di più facile (dicono.)

Quando cotanto mischiamento avviene (a prescindere da come e perché questo accada), inevitabilmente, produce un'identità collettiva che è fatta di colori e sapori, parole e musica.

Identità alla quale ciascuno è libero di aderire o meno, altrimenti avremmo discriminazione.

Io mi sto riferendo a questo processo "socio-geologico", lungo un paio d secoli, che ha determinato - tra l'altro- un'identità collettiva nella quale io mi riconosco e nella quale riconosco sia la scala di milano che la banda di affori.

E' una bella cosa, e sei libero di riconoscerti in ciò che ti pare meglio. Ti gireranno quindi i coglioni quando salta fuori qualcuno a dire che, in virtù di ciò in cui ti riconosci, sei colpevole di qualcosa. E' corretto?

Tu, dal canto tuo, mi rispondi parlandomi della tua trentina d'anni, dei tuoi soldi, delle tue preferenze e chiedi a me perché io voglia costringerti a fare cose che non vuoi fare.

Che bastardo, eh?

Io non voglio costringerti a fare una fava di niente. E dei tuoi soldi non so che farmene.

Salvo poi saltar fuori con i soldi pubblici che sovvenzionano qualcosa. Da dove credi che vengano, forse dalla fatina buona del frigo?

Ti ho solo informato dell'esistenza di qualcosa che esula da te e da me, dai tuoi e dai miei soldi.

Falso: non esula perché è sovvenzionata. Potrai dire che la cultura esula, ma non la banda, in quanto la banda riceve denaro mentre la cultura è conoscenza condivisa, eccetera.

Mi sembra, a questo punto, sufficientemente chiaro che io sto parlando di NOI e tu stai parlando di IO.

Ma noi non esiste, infatti non siete d'accordo e non condividete una cultura. "Noi" esiste in base alla cooperazione volontaria, non al manganello utilizzato per distribuire favori.

Io parlo di Collettività, tu di Individuo.

L'avevamo sospettato.

Sono punti di vista diversi, rispettabilissimi, ma piuttosto inconciliabili.

Motivo per cui non si può parlare di "Collettività" come se fosse una cosa sola. Quante "Collettività" esistono, dunque?

Per questo mi sono dimostrato da subito scettico sull'utilità del confronto.

Infatti, anche perché il furto è obbligatorio, non c'è nulla da dibattere o decidere. Però possiamo ancora dire che l'erba è verde, almeno quello non è vietato dalla "Collettività."

Resta il fatto che - come ti dicevo - io mi riconosco in un'identità collettiva e accetto che a volte un'identità collettiva possa andare a detrimento di un'identità individuale.

Bene: dicesi libera associazione. Lui non si riconosce, o si riconosce in un'altra collettività. Ma se non ha scelta allora non è necessario che si riconosca: è obbligato e basta.

Tu no (fatta eccezione per la Sanità perché - come dire - accà nisciun'è fesso).

Quindi possiamo mantenere la sanità pubblica ed abbattere tutto il resto? Sarebbe già un inizio, dove si firma?

Se intendi, infine, farmi notare la contraddizione tra la mia diffidenza nei confronti del Potere Statale e la mia accondiscendenza nei confronti dell'Identità Collettiva che a quel potere offre il collante ideologico, ti rispondo come segue:

Leggiamo:

io odio l'Autorità, ma rispetto profondamente l'Autorevolezza.

Che implica un riconoscimento anziché un'imposizione, il che nega al volo la favoletta dei soldi pubblici, sequestrati e non ottenuti con una transazione volontaria.

E credo che - nella fattispecie - tu stia confondendo l'imposizione autoritaria di un Culto (Scala o Banda di paese che sia) con l'Autorevolezza di fenomeni sociali che esistono e vengono accettati dalla collettività (che infatti non è mai scesa in piazza per reclamare la chiusura della Scala o l'abrogazione per decreto della Banda di Affori) perché, in qualche modo, ne fanno parte.

Sono assolutamente d'accordo! Per questo dico: versate agli operai il loro intero stipendio, in modo che leggano bene la cifra. Poi, e solo poi, andate a chiedere il versamento del contributo. Vediamo gli operai si riconoscono nelle attività della collettività o meno: si chiama esperimento pratico.

Tu non vuoi? Mi spiace. Ma credo non basti.

Peccato che...

Badombe> Diffido assai di chi viene in nome di qualcuno o di qualcosa...

Quindi il suo non volere conta meno di quello della collettività, e con questo abbiamo sdoganato il governo del branco oltre allo stupro di gruppo. Però è autorevole: allora cambia tutto, si sa infatti che l'autorevolezza dell'amministrazione locale e dello Stato deriva dall'autorevolezza della cultura condivisa, eccetera. Mi pare ovvio: mica può derivare dal babbeo in divisa che bussa alla porta presentando il conto...

Visto che ci siamo, mi spieghi come posso dedicare i miei contributi alla Scala anziché al foraggiamento di imbecilli in divisa sparsi per il mondo? Così lo faccio subito, e ci guadagno pure qualche ricco concerto. In questo modo mi potrò finalmente riconoscere nel mio piccolo sottoinsieme di collettività.

Non vedo perché dovremmo penalizzare la Scala o la Banda di Affori quando si può recuperare ben altro tagliando spese ben più inutili. Ad esempio, i figli di puttana in giacca e cravatta che vedo ogni volta che accendo la TV pubblica, quella che non fa pubblicità e richiede il canone per non abbassarsi a far concorrenza a quella dei mercanti... ah, questi mercanti... gli unici al di fuori della collettività.

===

Ennesimo sbuffo di psicofuffa, oltretutto di carattere squisitamente gregario:

Dopo aver letto quest' ultimo intervento di PseudoTale (di cui condivido il contenuto anche nelle virgole)...adesso" io, speriamo che me la cavo ! " penserà qualcuno...

Non temere: lo pensiamo ogni volta che ti immaginiamo in cabina a votare.

SWE
Inviato: 17/12/2006 19:28  Aggiornato: 17/12/2006 19:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Come qualmente Gargantua mangiò sei pellegrini in insalata.

L'argomento richiede che raccontiamo ciò che occorse a sei pellegrini i quali venivano da San Sebastiano presso Nantes e, per paura dei nemici, s'erano nascosti per passarvi la notte, sopra uno strato di gambi di piselli, tra i cavoli e le lattughe dell'orto. Gargantua sentendosi un po' di riscaldo domandò se gli si poteva trovare delle lattughe per fargli un'insalata.

E sentendo che ve n'erano e le più belle e grandi del paese, ché erano vaste come alberi di prugne e di noci, volle andare a coglierne lui stesso e ne prese una manata, con dentro i sei pellegrini, i quali avevano sì gran paura da non osar né parlare e nemmeno tossire

I pellegrini così ingoiati scansarono il meglio che poterono le mole de' suoi denti, e pensavano che egli li avesse messi in qualche profonda fossa di prigione; e quando Gargantua bevve la gran sorsata credettero di annegare nella sua bocca, e il torrente del vino li travolse fin quasi nell'abisso del suo stomaco; tuttavia saltando coi loro bordoni come fanno i michelotti poterono ricoverarsi alle falde dei denti.

"Com exurgerent homines in nos, forte vivos deglutissent nos, cioè quando fummo mangiati in insalata conditi col sale, cum irasceretur furor eorum in nos, forsitan aqua absorbuisset nos, cioè quando bevve la gran sorsata; torrentem pertransivit anima nostra; cioè quando passarono il gran canale; forsitan pertransisset anima nostra aquam intolerabilem, cioè della sua urina colla quale ci aveva tagliata la strada. Benedictus Dominus, qui non dedit nos in captionem dentibus eorum.

Anima nostra sicut passer erepta est de laqueo venantium, cioè quando cademmo nella buca; laqueus contritus est cioè da Fournillier, et nos liberati sumus. Adjutorium nostrum etc".

Linucs
Inviato: 17/12/2006 21:17  Aggiornato: 17/12/2006 21:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Se avessi un centesimo per ogni tonnellata di fuffa...

bandit
Inviato: 17/12/2006 22:00  Aggiornato: 17/12/2006 22:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"Io sono gioiosamente ateo e maltollero il potere statuale.
Diffido assai di chi viene in nome di qualcuno o di qualcosa.
Fose per questo, per una sorta di inconscia esigenza compensativa, credo da sempre all’esistenza di una roba chiamata collettività, Popolo (non quello sovrano, il popolo e basta)."
+++++++
nulla da eccepire

"Credo che per fare un popolo occorre mischiare insieme una quantità di vite, di emozioni, di sofferenza e di tempo.
Quando cotanto mischiamento avviene (a prescindere da come e perché questo accada), inevitabilmente, produce un’identità collettiva che è fatta di colori e sapori, parole e musica."
++++++
anche qui

"Io mi sto riferendo a questo processo “socio-geologico”, lungo un paio d secoli, che ha determinato - tra l’altro- un’identità collettiva nella quale io mi riconosco"
+++++++
ok

"e nella quale riconosco sia la scala di milano che la banda di affori. "
+++++++
ma la scala è dentro la tua - personale - idea di identità collettiva o la cosa deve valere per tutti ?
come possiamo sapere se "ci indovini", quando definisci il contenuto di questa identità collettiva ?
esisterebbe la scala così com'è oggi, se non fosse finanziata via tasse ?
se no, ha senso che una roba imposta venga considerata come la spontanea espressione di una identità collettiva ?
o forse questo "spontanea", che ho aggiunto io, è irrilevante ?

"Tu, dal canto tuo, mi rispondi parlandomi della tua trentina d’anni, dei tuoi soldi, delle tue preferenze e chiedi a me perché io voglia costringerti a fare cose che non vuoi fare.
Io non voglio costringerti a fare una fava di niente."
++++++++
sì, però non giriamoci attorno. il punto è: giustificare o meno il fatto che il finanziamento di cose come la scala ecc. sia imposto.
passando sopra sia alle volontà individuali sia alle necessità dei "servizi essenziali".

"Io parlo di Collettività, tu di Individuo.
Sono punti di vista diversi, rispettabilissimi, ma piuttosto inconciliabili."
+++++++++
il punto mi pare proprio quello di considerare se l'unica "conciliazione" possibile sia quella operante, ovvero quella di imporre all'individuo decisioni prese da un ente terzo (pur quando trattisi di impiegare quella parte dei suoi soldi da non destinarsi alla copertura dei "servizi essenziali"), decisioni in qualche modo ricondotte (?) alla "volontà collettiva". e, comunque, di domandarci quanto di tale forma organizzativa corrisponda al nostro senso di giustizia.

"So come la pensi, ti leggo sempre con interesse."
+++++++++
ringrazio e ricambio. (salvo sul "so come la pensi": appunto su quello ho voluto martellare un po' ! ).

"Se intendi, infine, farmi notare la contraddizione tra la mia diffidenza nei confronti del Potere Statale e la mia accondiscendenza nei confronti dell’Identità Collettiva che a quel potere offre il collante ideologico, ti rispondo come segue:
io odio l’Autorità, ma rispetto profondamente l’Autorevolezza.
E credo che – nella fattispecie – tu stia confondendo l’imposizione autoritaria di un Culto (Scala o Banda di paese che sia) con l’Autorevolezza di fenomeni sociali che esistono e vengono accettati dalla collettività (che infatti non è mai scesa in piazza per reclamare la chiusura della Scala o l’abrogazione per decreto della Banda di Affori) perché, in qualche modo, ne fanno parte."
++++++++
certo che la gente non scende in piazza. sono sicuro che non te lo devo spiegare io il perchè [pensa che non ci vado nemmeno io..].[più facilmente, poi, si verificano proteste perchè, metti caso, "la sanità non va" - cosa che in qualche modo qualcosa ci dice]. non mi pare che tanto basti a dichiarare la cosa "accettata" e chiudere la questione. o meglio, accettata non vuol dire voluta e desiderata. facciamogli scegliere dove vogliono che vadano i loro soldi, ai "membri della collettività" poi potremo trarre qualche conclusione. se la scelta spontanea dovesse ricalcare quella imposta, perfetto. salvo il fatto che allora l'imposizione si rivelerebbe inutile.
giusta la differenza tra autorità e autorevolezza. ancora una volta, però, la seconda non ha bisogno della forza, mentre con la prima i "fenomeni sociali" perdono genuineità. se sei convinto di avere autorevolezza, non dovresti avere problemi ad abbandonare l'autorità e a ritenerla non ncessaria.

"Tu non vuoi?
Mi spiace. Ma credo non basti."
+++++++
eh, grazie, lo sapevo già quanto valgono le scelte individuali qui e oggi. (salvo lamentarsi del dannatissimo libero mercato, ma non mi riferisco a te in questo caso). se la mia volontà non basta, è proprio perchè è l'autorità che entra in gioco...

fiammifero
Inviato: 18/12/2006 0:05  Aggiornato: 18/12/2006 0:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
Scusate se mi intrometto,ma le priorità dell'Italia,dell'italiano medio,del poveraccio quali sono?
Vuoi vedere che sono state invertite le priorità a bell'apposta!
Di solito alla Scala bisogna stare in religioso silenzio e non sono ammessi i brontolii dello stomaco che langue per fame,la tosse da tisico o bronchitico curato male

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
bandit
Inviato: 18/12/2006 0:19  Aggiornato: 18/12/2006 0:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Prodi riporta l'Italia in piazza
"Scusate se mi intrometto"
++++++++
ci mancherebbe !
ma adesso Pseudo ti dirà che se hai problemi a stare in silenzio puoi sempre andare a vedere la banda di Affori...

nichilista
Inviato: 18/12/2006 0:23  Aggiornato: 18/12/2006 0:27