Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


politica italiana : Dieci poliziotti per tre sovversivi
Inviato da Redazione il 29/11/2006 7:50:06 (10253 letture)

di Claudio Gianvincenzi, Fulvio Venanzini, Ambra Giordani

In Italia – ed invero in gran parte dell'Occidente che si fregia di essere civiltà illuminata – la libertà di espressione sussiste soltanto previa autorizzazione. Dire la propria è lecito solo se viene accordato il permesso dall'alto. Insomma, c'è sì libertà di pensiero, ma basta che te lo tieni per te. Questa non è democrazia: è cripto-dittatura camuffata.

Ieri Claudio, Fulvio ed Ambra, tre semplici cittadini qualunque, lo abbiamo constatato sulla nostra pelle.

Venuti a conoscenza che il 27 novembre Giulio Andreotti avrebbe presentato un libro all'Università Lumsa di Roma, avevamo deciso di organizzare un sit-in di protesta ed informazione contro il Disonorevole Prescritto a Vita - per l'occasione abbiamo anche aperto un blog al fine di raccogliere documentazione, articoli e materiale vario sul Senatore. L'idea era quella di distribuire davanti alla sede della conferenza copie della sentenza emessa dal tribunale di Palermo il 2 maggio 2003 che certifica i rapporti tra Andreotti e Cosa Nostra intercorsi fino al 1980.

Così ieri mattina, con un pacco di volantini ciascuno, ci siamo messi a svolgere il compito che sarebbe spettato ai media ufficiali, …


… i quali invece hanno occultato la verità – tutti ricorderanno la puntata di Porta a Porta in cui venne mendacemente sancita l'innocenza di Andreotti – facendo passare per assoluzione quella che invece è una prescrizione per un reato "concretamente ravvisabile".

Abbiamo fatto libera e gratuita informazione "dal basso".

Eravamo solo in tre – perché si sa, da casa sono tutti rivoluzionari – ed a titolo assolutamente individuale ed indipendente, mossi da coscienza civile ed indignazione, abbiamo iniziato a dare l'estratto di un documento pubblico agli studenti di un Ateneo privato cattolico e destrorso, ai docenti, ai passanti, agli ecclesiastici che in quell'università sono di casa.

A parte qualche sberleffo e qualche ghigno arrogante da parte dei soliti che chiudono gli occhi per partito preso e sono convinti di averli più aperti degli altri, ci hanno stupito la curiosità e l'interesse di coloro ai quali avevamo consegnato il volantino e a giudicare dagli sguardi di sorpresa di molti che via via si facevano cupi durante la lettura abbiamo avuto la conferma del valore dell'informazione: quasi nessuno lì sapeva la realtà dei fatti; quasi tutti ignoravano i legami comprovati tra Andreotti e la mafia ed i suoi ripetuti incontri con i boss.

In molti di loro qualcosa si sarà mosso, o forse no, ma di certo ora saranno in possesso di ulteriori elementi per affinare gli strumenti critici e formulare una personale opinione, non già campata per aria, bensì basata su fattori concreti. "Carta canta".

Agli organizzatori dell'incontro però la nostra iniziativa non deve essere andata molto a genio, considerando che dopo neanche quaranta minuti hanno chiamato le guardie ed in poco tempo ci siamo ritrovati circondati da una decina tra carabinieri e poliziotti in borghese.

Dieci (forse dodici) rappresentanti delle forze dell'ordine per tre manifestanti: un record.

Dopo aver esaminato attentamente il contenuto dei fogli da noi distribuiti, consultandosi ripetutamente tra loro, ed aver avuto la cocente delusione che non eravamo imputabili di calunnia o diffamazione essendo quello un documento pubblico giudiziario, ci hanno intimato di cessare quella che era una "manifestazione non autorizzata", sequestrandoci (anzi, "acquisendoci") i cinque cartelli su cui avevamo riportato passi salienti della sentenza.

Dopodiché siamo stati portati in commissariato e denunciati per violazione dell'articolo 18 del codice penale (per cui sono previsti fino ad un massimo di sei mesi di reclusione, che contiamo di evitare sulla base del comma che rende non punibile chi non oppone resistenza o comunque per archiviazione del caso - giacché per noi nemmeno ci sarebbe l'indulto).

Firmare il verbale sotto la voce "L'INDAGATO/A" è stata per noi l'ennesima dimostrazione delle insanabili storture dello Stivale: un repubblicofago amico della mafia viene eletto Senatore a Vita ed invitato a pubblici eventi in luoghi deputati all'istruzione, all'educazione ed alla formazione, mentre chi ne contesta le collusioni mafiose viene arrestato poiché l'esercizio di un suo sacrosanto diritto non è consentito senza il beneplacito delle autorità.

Dunque indagati per antimafia e per abuso di libertà d'espressione, a quanto pare ed andando a stringere.
Rimane un dubbio: in una città con un così alto tasso di criminalità impunita, uomini, tempo e mezzi per un volantinaggio contro un potente corrotto si trovano sempre.

Ci tenevamo a segnalare questo spaccato di vita politico-burocratica nazional-popolare.

Ringraziando anticipatamente per la preziosa attenzione dedicataci, inviamo i più cordiali saluti densi di stima ed ammirazione.

Claudio Gianvincenzi, Fulvio Venanzini, Ambra Giordani


**********

Questo il testo del volantino che i tre distribuivano ai passanti.



**********

QUI potete vedere/scaricare una rassegna stampa in PDF con i commenti dell'epoca alla sentenza di "assoluzione" (Repubblica e Manifesto) .

**********

QUI potete vedere/scaricare il fascicolo completo in PDF (ca 160 pagg.) della


ESPOSIZIONE INTRODUTTIVA DEL PUBBLICO MINISTERO
nel processo penale n. 3538/94 N.R., instaurato nei confronti di

Giulio ANDREOTTI

nato a Roma il 14.1.1919, per il reato di cui all'art. 416 C.P. (fino al 28.9.1982),
e per il reato di cui all'art. 416 bis c.p. (dal 29.9.1982 in poi).

[Questo è l'indice]

CAPITOLO 1

L'OGGETTO DELLA PROVA.

CAPITOLO 2

LE FONTI DI PROVA. LE DICHIARAZIONI DEI COLLABORATORI DI GIUSTIZIA.

CAPITOLO 3

I RISCONTRI DELLE DICHIARAZIONI DI FRANCESCO MARINO MANNOIA

CAPITOLO 4

I RISCONTRI DELLE DICHIARAZIONI DI BALDASSARE DI MAGGIO. L'INCONTRO DEL 1987.

CAPITOLO 5

I RAPPORTI TRA ANDREOTTI E I CUGINI SALVO.

CAPITOLO 6

I RAPPORTI TRA CLAUDIO VITALONE ED I CUGINI SALVO.

CAPITOLO 7

I RAPPORTI TRA COSA NOSTRA ED ESPONENTI DELLA CORRENTE ANDREOTTIANA NELLE PROVINCE DI ENNA, TRAPANI, CATANIA E CALTANISSETTA.

CAPITOLO 8

I RAPPORTI TRA ANDREOTTI ED ALTRI ESPONENTI MAFIOSI

CAPITOLO 9

I RAPPORTI TRA ANDREOTTI, IL GIUDICE FALCONE E IL PRESIDENTE CARNEVALE. I TENTATIVI DI AGGIUSTAMENTO DEL MAXIPROCESSO. PREMESSA.

CAPITOLO 10

I RAPPORTI TRA CARNEVALE, VITALONE ED ANDREOTTI. LE FONTI DI PROVA.

CAPITOLO 11

L' INTRECCIO SEQUESTRO MORO-PECORELLI-DALLA CHIESA. PREMESSA.


[Questo è il primo paragrafo]
PARAGRAFO 1

RAPPORTI TRA ANDREOTTI E COSA NOSTRA. Elenco dei principali fatti che verranno dimostrati in dibattimento.

Oggetto di questo processo è la dimostrazione della responsabilità dell'imputato Giulio ANDREOTTI in ordine ai reati contestatigli di partecipazione all'associazione mafiosa Cosa Nostra.

Attraverso prove testimoniali, documentali e reali l'Accusa dimostrerà che il sen. ANDREOTTI ha avuto rapporti di complicità con l'organizzazione mafiosa Cosa Nostra, e che tali rapporti si sono costituiti e sviluppati nel tempo attraverso i seguenti principali fatti:

1.nel 1968 - subito dopo le elezioni politiche - l'on. Salvo LIMA aderisce alla corrente di ANDREOTTI, che grazie al nuovo contributo si trasforma da semplice corrente laziale (2% circa degli aderenti al partito della DC) in corrente di rilievo nazionale (10% circa), determinante per gli equilibri interni della DC(1);

2.in quel periodo Salvo LIMA - figlio dell'uomo d'onore Vincenzo LIMA - è uno dei politici più fortemente appoggiati da Cosa Nostra (in particolare da Stefano BONTATE), ed è legatissimo ai cugini SALVO, dei quali è il principale candidato(2) ;

3.nel 1976, dopo LIMA, ANDREOTTI accetta un accordo con Vito CIANCIMINO, legatissimo ai Corleonesi. Il patto viene stipulato a Palazzo Chigi, in un incontro cui partecipano ANDREOTTI, Salvo LIMA, Vito CIANCIMINO, Mario D'ACQUISTO, Giovanni MATTA(3). CIANCIMINO viene anche finanziato dalla corrente andreottiana (tramite Gaetano CALTAGIRONE) e a Palermo LIMA gli paga le tessere(4) ; questo accordo, in forme più o meno palesi, dura certamente fino al congresso regionale della DC di Agrigento del 1983(5)

4.i rapporti tra ANDREOTTI e gli esponenti di Cosa Nostra dei quali l'on. LIMA è già espressione si intensificano, e diventano diretti, nel periodo 1978-1979, quando si verificano delle situazioni gravemente critiche, che inducono ANDREOTTI a servirsi di Cosa Nostra;

5.la prima di tali situazioni è il sequestro MORO. In una prima fase della vicenda, per input di Salvo LIMA e dei cugini SALVO, BONTATE si attiva per favorire la liberazione di MORO, ed a tal fine incarica BUSCETTA di contattare le BR(6) Poi arriva il contrordine(7). Il motivo del contrordine si può individuare nel contenuto dei documenti scritti da MORO durante il sequestro: documenti in cui MORO attacca pesantemente ANDREOTTI con rivelazioni che in parte saranno rinvenute soltanto 12 anni dopo il sequestro (nel covo di via Montenevoso a Milano nell'ottobre 1990);

6.nel periodo compreso tra il dicembre 1978 ed il gennaio 1979, il Gen. DALLA CHIESA cerca di acquisire informazioni nel circuito carcerario anche sugli scritti di MORO(8) ed ha contatti con PECORELLI(9) , il quale è pure interessato allo stesso argomento;

7.PECORELLI viene a conoscenza di parti omesse del memoriale MORO, e dall'ottobre del 1978 sulla rivista OP intensifica gli attacchi contro ANDREOTTI e VITALONE (scandali ITALCASSE, SINDONA etc(10).);

8.VITALONE cerca di indurlo a cessare gli attacchi (cena alla Famiglia piemontese(11) ed EVANGELISTI gli offre denaro (subito 30 milioni datigli da Gaetano CALTAGIRONE) per non fargli pubblicare il numero di OP con la copertina dedicata agli assegni del Presidente(12);

9.il 20 marzo 1979 PECORELLI viene ucciso a Roma da Massimo CARMINATI, un killer neofascista incaricato da Danilo ABBRUCIATI (esponente della banda della Magliana ed uomo di Pippo CALO'), e da Michelangelo LA BARBERA (uomo d'onore della famiglia di Boccadifalco, a quell'epoca assai vicino anche a Stefano BONTATE). L'omicidio è stato commissionato a Cosa Nostra dai cugini SALVO per conto di ANDREOTTI(13) ed agli uomini della banda della Magliana da Claudio VITALONE(14);

10.nello stesso periodo del 1979, presumibilmente per gli stessi motivi che determinano l'omicidio di PECORELLI (segreti di MORO riguardanti ANDREOTTI), Stefano BONTATE - "per ragioni legate a questioni che riguardavano ambienti politici cui lo stesso BONTATE era vicino" - matura il disegno di eliminare DALLA CHIESA, attribuendo il delitto alle BR; viene incaricato BUSCETTA di contattare le BR, ma queste rifiutano(15) ;

11.in quello stesso periodo (1978-1979) si verificano altri fatti significativi;

12.tra la fine del 1978 e il 1979 ANDREOTTI incontra in USA SINDONA, benchè questi sia già latitante per la magistratura italiana(16);

13.sempre verso la fine del 1978 ANDREOTTI - utilizzando come tramite EVANGELISTI (allora Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio) - fa ripetute pressioni sulla Banca d'Italia (in particolare su Mario SARCINELLI, allora Capo della Viglianza), in favore di SINDONA(17);

14.sempre tra il 1978 ed il 1979 ANDREOTTI incontra ben 10 volte (25 luglio 1978; 1o settembre 1978; 5 ottobre 1978; 15 dicembre 1978; 8 gennaio 1979; 23 febbraio 1979; 22 marzo 1979; 26 giugno 1979; 5 settembre 1979; 21 maggio 1980) il difensore di Michele SINDONA, avv. Rodolfo GUZZI, mostrandosi più che disponibile a tutte le iniziative volte a favorire lo stesso SINDONA, sia per il salvataggio finanziario, sia per evitargli l'estradizione. A favore di SINDONA si muove, d'intesa con ANDREOTTI, anche Licio GELLI(18);

15.nel 1979 nasce in Sicilia il caso MATTARELLA. Il presidente della Regione Siciliana, fino ad allora partecipe di equilibri politici con LIMA e lo stesso CIANCIMINO, comincia ad andare concretamente contro gli interessi di Cosa Nostra(19);

16.nella primavera-estate del 1979 (sicuramente dopo l'omicidio di Michele REINA, commesso a Palermo il 9 marzo 1979) ANDREOTTI - in una riunione svoltasi in una riserva di caccia con Stefano BONTATE, Salvo LIMA, i cugini SALVO - viene informato del nuovo corso della politica di MATTARELLA. Prende tempo, e BONTATE commenterà: Staremo a vedere(20);

17. sempre nella primavera-estate del 1979 (tra il 1 o maggio ed il 31 agosto) - a riprova dell'intensità dei rapporti che ormai lo legano a Cosa Nostra - ANDREOTTI ha a Catania un incontro con Benedetto SANTAPAOLA, cui partecipa l'on. LIMA(21);

17.verso la fine di ottobre del 1979 MATTARELLA - insistendo nella sua linea politica che lo ha ormai contrapposto agli interessi di Cosa Nostra e dei suoi referenti politici - ha un incontro con Virginio ROGNONI (allora Ministro dell'Interno) per manifestargli le gravi preoccupazioni che gli derivavano dall'interno del suo stesso partito; al suo capo di gabinetto, dott.ssa Maria Grazia TRIZZINO, riferisce: "Se dovesse succedere qualcosa di molto grave per la mia persona, si ricordi questo incontro con il Ministro ROGNONI, perchè a questo incontro è da ricollegare quanto di grave mi potrà accadere(22)";

18.proprio nello stesso periodo, si era infatti consolidato il rapporto di alleanza tra gli andreottiani e CIANCIMINO; CIANCIMINO - per input dei Corleonesi - aderisce alla corrente andreottiana(23);

19.il 6 gennaio 1980 viene ucciso a Palermo Piersanti MATTARELLA. L'omicidio - secondo quanto riconosciuto dalla recente sentenza della Corte di Assise di Palermo -è deliberato dalla Commissione; sono d'accordo, anche se non formalmente partecipi della decisione, i cugini SALVO(24);

20.pochi mesi dopo, ANDREOTTI ritorna in Sicilia e - in una villetta alla periferia di Palermo - incontra BONTATE, LIMA, i cugini SALVO. ANDREOTTI protesta per l'omicidio ma - quando BONTATE lo minaccia di ritirare il sostegno elettorale di Cosa Nostra alla sua corrente politica - accetta la situazione(25);

21.ANDREOTTI - dopo aver pensato di poter utilizzare Cosa Nostra per i suoi fini di potere, e dopo le vicende del sequestro MORO, di SINDONA e di PECORELLI - non può più ritrarsi dal patto criminoso con l'organizzazione mafiosa, ma è anzi costretto a consolidarlo;

22.infatti, anche dopo l'omicidio MATTARELLA, permangono intensi i suoi rapporti personali e politici non soltanto con l'on. LIMA, ma anche con i cugini SALVO;

23.ANDREOTTI ha sempre negato - contro ogni evidenza - di conoscere i SALVO; e ciò ben si comprende, poichè questi rapporti rappresentano un riscontro non soltanto dei suoi rapporti con Cosa Nostra, ma anche del suo possibile coinvolgimento in gravissimi fatti specifici quali gli omicidi di PECORELLI e del gen. DALLA CHIESA;

24.i rapporti tra ANDREOTTI e i cugini SALVO saranno invece inconfutabilmente provati mediante fotografie, e numerose testimonianze(26). Così come saranno inconfutabilmente provati i rapporti intrattenuti con i cugini SALVO dal sen. Claudio VITALONE, coinvolto infatti nell'omicidio PECORELLI(27);

25.il 3 settembre 1982 viene ucciso a Palermo il gen. DALLA CHIESA. Il Generale - in un colloquio avuto con ANDREOTTI il 5 aprile 1982, e sempre incredibilmente negato da ANDREOTTI - aveva chiaramente detto a quest'ultimo che che non avrebbe avuto riguardi per quella parte di elettorato alla quale attingevano i suoi grandi elettori(28); e successivamente aveva definito la corrente andreottiana a Palermo la famiglia politica più inquinata del luogo, aggiungendo che gli andreottiani c'erano dentro fino al collo(29);

26.dopo la presa del potere in Cosa Nostra da parte dei Corleonesi, i rapporti tra ANDREOTTI e Cosa Nostra diventano più difficili(30); ma - quando la corrente andreottiana non si impegna a sufficienza contro il maxi-processo, e soprattutto quando viene approvata la legge MANCINO-VIOLANTE del 17 febbraio 1987, che sostanzialmente preclude la possibilità della scarcerazione degli uomini d'onore detenuti - Cosa Nostra reagisce in occasione delle elezioni politiche del 16 giugno 1979 pilotando i consensi elettorali a favore del P.S.I.(31);

27.la posizione di LIMA e di Ignazio SALVO - che sono sopravvissuti alla guerra di mafia del 1981-82 proprio perchè utilizzati dai Corleonesi quali tramiti con ANDREOTTI - si fa pericolosissima. ANDREOTTI è costretto ad incontrarsi con RIINA, sia per salvare la vita a LIMA, sia per non compromettere il potere della sua corrente;

28.l'incontro con RIINA, LIMA ed Ignazio SALVO avviene a Palermo nell'autunno del 1987(32); in quel periodo, e precisamente il 20 settembre 1987, ANDREOTTI si trova a Palermo per partecipare alla Festa dell'Amicizia, e nella sua giornata c'è un vuoto di circa 4 ore (dall'ora di pranzo al tardo pomeriggio) in cui nessuno, neppure il suo abituale personale di scorta, sa dove egli sia andato(33);

29.nel 1987 inizia l'opera di sgretolamento del maxi-processo con una lunga serie di provvedimenti della Prima Sezione Penale della Corte di Cassazione basati su una tecnica di valutazione delle prove (e soprattutto delle dichiarazioni dei pentiti) "che apprezzava atomisticamente ogni singolo indizio, e concludeva per ciascuno che di per sè non era idoneo a confortare le circostanze che intendeva provare, nè; a contribuire ad una valutazione di attendibilità del complesso indiziario(34)";

30.nel maggio-giugno 1991 il Presidente CARNEVALE designa, per la trattazione in Cassazione del maxi-processo, un collegio che - secondo le previsioni dello stesso CARNEVALE - non potrà che annullare le condanne(35);

31.questo disegno fallisce per iniziativa del Presidente BRANCACCIO che - nell'ottobre 1991 - designa come Presidente del collegio il dott. Arnaldo VALENTE, il quale determina la conferma delle condanne, senza che gli altri componenti del collegio - come dirà lo stesso CARNEVALE - abbiano il coraggio di mettersi contro;

32.a riprova delle dichiarazioni dei collaboranti sulla esistenza di un canale politico diretto a condizionare l'esito del maxi-processo in senso favorevole a Cosa Nostra, canale politico costituito dall'on. LIMA, Ignazio SALVO, ANDREOTTI, CARNEVALE, si dimostreranno i rapporti tra ANDREOTTI e CARNEVALE - attuati per tramite di Claudio VITALONE (e sempre negati dagli interessati) - attraverso prove fotografiche, documentali e testimonianze(36);

33.il 30 gennaio 1992, quando la Cassazione conferma le condanne del maxi-processo, RIINA impazzisce(37); si scatena la vendetta di Cosa Nostra contro i politici che hanno tradito(38);

34.il 12 marzo 1992 viene ucciso a Palermo Salvo LIMA;

35.nell'estate del 1992, dopo la strage di Capaci, BRUSCA e BAGARELLA concepiscono un attentato contro ANDREOTTI, appunto perchè - dopo avere usato Cosa Nostra - ha tradito(39);

36.il 17 settembre 1992 viene ucciso a Santa Flavia Ignazio SALVO.

Nella presente esposizione introduttiva si indicheranno dunque i mezzi di prova, attraverso i quali l'Accusa dimostrerà i fatti che precedono, anche e soprattutto al fine di sottoporre al Tribunale gli elementi necessari per valutare la ammissibilità, e la pertinenza al thema decidendum:

dei collaboranti, testimoni, imputati di reato connesso, ufficiali di polizia giudiziaria, consulenti dei quali si chiederà l'ammissione;

dei verbali di altri procedimenti, delle sentenze, dei documenti e delle intercettazioni ambientali e telefoniche di cui si chiederà l'acquisizione.

Nella esposizione verranno quindi illustrati i mezzi di prova riguardanti:

1.L'origine e il fondamento del patto di scambio tra ANDREOTTI e Cosa Nostra;

2.i fatti risultanti dalle convergenti dichiarazioni di ben 26 collaboratori di giustizia ed imputati di reato connesso, già appartenuti non soltanto a Cosa Nostra, ma anche ad altre organizzazioni criminali di tipo mafioso (`Ndrangheta, Sacra Corona Unita, Banda della Magliana, ecc.), e precisamente di: Leonardo MESSINA, Gaspare MUTOLO, Giuseppe MARCHESE, Francesco MARINO MANNOIA, Tommaso BUSCETTA, Baldassare DI MAGGIO, Mario Santo DI MATTEO, Gioacchino LA BARBERA, Salvatore CANCEMI, Gioacchino PENNINO, Vincenzo MARSALA, Antonino CALDERONE, Giovanni DRAGO, Giuseppe PULVIRENTI, Rosario SPATOLA, Bartolomeo ADDOLORATO, Paolo SEVERINO, Vito CIANCIMINO (Cosa Nostra); Antonio MAMMOLITI (`Ndrangheta calabrese); Orlando GALATI GIORDANO, Gaetano COSTA (mafia e `Ndrangheta messinese); Marino PULITO, Salvatore ANNACONDIA (`Ndrangheta pugliese e Sacra Corona Unita); Antonio MANCINI, Fabiola MORETTI, Maurizio ABBATINO (Banda della Magliana);

3.I riscontri delle dichiarazioni di Francesco MARINO MANNOIA, concernenti gli incontri di ANDREOTTI con Stefano BONTATE, i cugini SALVO ed altri esponenti di Cosa Nostra avvenuti nel 1979 e nel 1980, con specifico riferimento:

ai luoghi degli incontri;

alla motivazione degli incontri, determinata dal caso MATTARELLA;

4.I riscontri delle dichiarazioni di Baldassare DI MAGGIO concernenti l'incontro tra ANDREOTTI, LIMA, Ignazio SALVO e RIINA avvenuto nel 1987, con specifico riferimento:

al luogo dell'incontro;

alla possibilità dell'incontro;

alla motivazione dell'incontro, susseguente alle elezioni politiche del 1987;

5.I rapporti tra ANDREOTTI ed i cugini Antonino ed Ignazio SALVO;

6.I rapporti tra Claudio VITALONE ed i cugini SALVO;

7.I rapporti tra Cosa Nostra e i principali esponenti della corrente andreottiana nelle province di Enna, Trapani, Catania e Caltanissetta;

8.I rapporti di ANDREOTTI con esponenti mafiosi di Mazara del Vallo, ed in particolare il suo incontro con Andrea MANCIARACINA;

9.L'incontro tra ANDREOTTI e Benedetto SANTAPAOLA avvenuto a Catania nel 1979;

10.Un intervento di Stefano BONTATE nei confronti di Mommo PIROMALLI per fare un favore ad un industriale amico di ANDREOTTI;

11.I tentativi di aggiustamento del maxi-processo, con specifico riferimento:

alla gestione del maxi-processo in Cassazione;

al monitoraggio ministeriale delle sentenze della Prima Sezione penale della Corte di Cassazione, ed alle intuizioni del Giudice FALCONE;

alla ricostruzione finale di una vicenda, certamente lacerante dal punto di vista istituzionale, in cui la posta in gioco era costituita dall'esito della lotta mortale intrapresa dal Giudice FALCONE e dagli altri magistrati del pool antimafia di Palermo contro Cosa Nostra;

12.I rapporti tra CARNEVALE, VITALONE e ANDREOTTI;

13.L' intreccio sequestro MORO-omicidio PECORELLI-omicidio DALLA CHIESA, con specifico riferimento:

agli attacchi di PECORELLI contro ANDREOTTI e VITALONE;

all' affare ITALCASSE;

agli assegni del Presidente;

al memoriale MORO ed ai rapporti tra PECORELLI e DALLA CHIESA;

al ruolo di Tommaso BUSCETTA durante il sequestro MORO;

ai rapporti tra ANDREOTTI e il Generale DALLA CHIESA;

14.I rapporti tra Cosa Nostra, Michele SINDONA, Giulio ANDREOTTI, Licio GELLI e Massoneria deviata.

(1) Il fatto risulta da documenti, ed è stato ammesso dallo stesso ANDREOTTI nel suo interrogatorio del 14 dicembre 1993.

(2) V. tra i collaboranti BUSCETTA, MARINO MANNOIA, MUTOLO, PENNINO, CANCEMI; tra i testi Mario FASINO, Attilio RUFFINI, Vito DI MAGGIO, Francesco FILIPPAZZO, Francesco MANIGLIA etc.

(3) V. in particolare dichiarazioni di D'ACQUISTO e di CIANCIMINO.

(4) V. dich. CIANCIMINO e PENNINO.

(5) Teste D'ACQUISTO, dich. PENNINO.

(6) V.BUSCETTA, MARINO MANNOIA.

(7) Ancora BUSCETTA, MARINO MANNOIA, M.llo INCANDELA - al quale ne parlano Francis TURATELLO ed il camorrista Luigi BOSSO -, il teste Giuseppe MESSINA - al quale ne parla Flavio CARBONI.

(8) Testi M.llo INCANDELA, Col. Angelo TATEO.

(9) Documenti, agenda PECORELLI, testi Franca MANGIAVACCA, Egidio CARENINI etc.

(10) V. documenti, numeri di OP, testimonianze di collaboratori di PECORELLI.

(11) Testi Walter BONINO, Carlo Adriano TESTI, Gen. Donato LO PRETE.

(12) Testi EVANGELISTI, CALTAGIRONE, collaboratori di PECORELLI, etc.

(13) BUSCETTA.

(14) ABBATINO, MANCINI, MORETTI.

(15) V. BUSCETTA, MARINO MANNOIA.

(16) V. teste Edward G. HOLIDAY, agente del FBI che lo apprende dalla segretaria di ANDREOTTI in USA, Della GRATTON.

(17) V. testi SARCINELLI, Avv. Rodolfo GUZZI, diario BAFFI, atti della Commissione parlamentare d'inchiesta sul caso SINDONA.

(18) Teste GUZZI.

(19) V. BUSCETTA, MARINO MANNOIA.

(20) MARINO MANNOIA.

(21) L'episodio viene riferito da un imprenditore alberghiero, Vito DI MAGGIO, il quale conosceva benissimo l'on. LIMA per averne frequentato la casa nella sua giovinezza.

(22) Testi TRIZZINO, Sergio MATTARELLA, Irma CHIAZZESE.

(23) V. Gioacchino PENNINO.

(24) MARINO MANNOIA.

(25) MARINO MANNOIA.

(26) Tra gli altri, CALABRO', DE MARTINO, CIANCIMINO, FASINO, RUFFINI, SANGIORGI, IACOVONI, ACCORDINO, FORLEO, CANINO, CULICCHIA, PAZIENZA, FILIPPAZZO.

(27) V. testi SBARDELLA, PALMA, SCOTTO, EVANGELISTI, DI PIERRI, BENEDETTI, PAZIENZA, CONTE.

(28) V. diario.

(29) V. teste Fernando DALLA CHIESA.

(30) MARINO MANNOIA.

(31) V. tra i collaboranti MARINO MANNOIA, CANCEMI, DI MAGGIO, PENNINO, DRAGO, e tra i testi lo stesso MARTELLI.

(32) Baldassare DI MAGGIO.

(33) V. testimonianze degli uomini di scorta, nonchè di Luca DANESE, Giuseppe CIARRAPICO, Francesco VULCANO.

(34) V. testimonianze dei magistrati incricati del c.d. monitoraggio delle sentenze della Prima sezione. (35) V. dichiarazioni del Presidente Antonio BRANCACCIO, e dei magistrati di Cassazione Paolino DELL'ANNO, Umberto FELICIANGELI, Francesco PINTUS. (36) Vittorio SBARDELLA, Giuseppe CIARRAPICO, Tito BAIARDI, Mario ALMERIGHI, Claudio LO CURTO. (37) CANCEMI. (38) CANCEMI, DI MATTEO, LA BARBERA. (39) LA BARBERA.



Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
spettatore
Inviato: 29/11/2006 8:17  Aggiornato: 29/11/2006 8:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Coraggio ragazzi, "...addà passà a nuttata!"
Iniziativa lodevole ed ammirabile quale vera informazione dal basso ma la prossima volta nominate un legale e tenetelo a debita distanza, cosicchè può osservare il tutto e presentarsi al commissariato subito dopo il fermo (capisciammè! ).


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
Pausania
Inviato: 29/11/2006 8:53  Aggiornato: 29/11/2006 8:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Mentre cerco di trattenere i conati di vomito per questa vicenda, vorrei sapere cosa punisce l'articolo 18 del codice penale.

Ho cercato in rete ma mi da una cosa che non c'entra niente.

E' una curiosità per sapermi regolare in futuro

chopperman
Inviato: 29/11/2006 9:10  Aggiornato: 29/11/2006 9:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/9/2005
Da: PLONKER CITY
Inviati: 269
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Coraggio ragazzi, il sottoscritto ne sà qualcosa dell'ingiustizia sociale, ne ho spesi parecchi di soldi, ma non dobbiamo arrenderci mai!
Continuate così a dimostrare e parlare, pacificamente. Prendete nota del consiglio di Spettatore io l'ho imparato a mie spese....



--- That smell ---

cocis
Inviato: 29/11/2006 9:12  Aggiornato: 29/11/2006 9:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
anche sul sito di beppe grillo successe la stessa cosa



http://www.beppegrillo.it/2006/06/una_lezione_di.html

VELENO
Inviato: 29/11/2006 9:17  Aggiornato: 29/11/2006 9:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 73
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
E pensare che hai tempi della sentenza definitiva (che, se ricordo bene è avvenuta ben 22anni e 6 mesi dai fatti....e la prescrizione si applica dopo 22 anni) ci fu una serata "riparatoria" a "porta a porta" con il titolo ASSOLTO che capeggiava a lettere cubitali alle spalle dei presenti, mentre i noti garantisti inneggiavano alla malafede dei giudici (vuoi mai dire!!!) e continuavano a "screditare" i vari collaboratori di giustizia...cmq ottima iniziativa, conclusasi con i soliti risvolti...anche ricca ci provo tempo fa con le stesse conseguenze...
Saluti
Veleno

emi
Inviato: 29/11/2006 9:36  Aggiornato: 29/11/2006 9:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/12/2005
Da: la mia nuova casa
Inviati: 112
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
@ Pausania:
Credo che sia l'art. 18 della Costituzione che cita:

Art. 18.
I cittadini hanno diritto di associarsi liberamente, senza autorizzazione, per fini che non sono vietati ai singoli dalla legge penale.
Sono proibite le associazioni segrete e quelle che perseguono, anche indirettamente, scopi politici mediante organizzazioni di carattere militare.

preso da il sito del Quirinale

O forse ci vogliono far intendere che associarsi per diffondere informazioni corrette è "vietato ai singoli dalla legge penale"

"Lascia accesa la luce, altrimenti non ci vedo mentre dormo!"
bunter24
Inviato: 29/11/2006 9:45  Aggiornato: 29/11/2006 9:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/9/2005
Da: Nebbiosa pianura padana
Inviati: 150
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Ragazzi avete da parte mia qualcosa che non vale tanti soldi.. ma per me è importante.. il mio rispetto.
Grandi..
... grazie


"Prima o poi arriva l'ora in cui bisogna prendere una posizione che non è né sicura, né conveniente, né popolare: ma bisogna prenderla, perchè è giusta."
Martin Luther King
shevek
Inviato: 29/11/2006 9:46  Aggiornato: 29/11/2006 9:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Salut y Libertad a todos!


Come si può notare dal link al sito di Beppe Grillo citato in precedenza, la cosa non è affatto nuova: il divino Giulio è attualmente atto di un meccanismo propagandistico volto a presentarlo come "assolto". D'altronde, è interessante la logica che c'è dietro questo meccanismo: il potente è tale perché in grado di evitare le conseguenze delle leggi che emana (per gli altri). Non conta che sia stato riconosciuto colpevole: conta che non finisca in galera e/o sia escluso dai meccanismi della vita politica che gli garantiscano il potere. Le forme in cui ciò avviene è secondaria - si è "assolti" se si resta potenti, il resto è fuffa.

In ogni caso, la cosa va affrontata: la migliore forma di solidarietà verso i tre romani è diffondere il più possibile le notizie che volantinavano e far diventare il loro processo un caso politico.


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
Thibault
Inviato: 29/11/2006 10:11  Aggiornato: 29/11/2006 10:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Un mondo folle
Inviati: 343
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Se ti può consolare mio padre è stato processato circa 40 anni fa "per aver gridato ripetutamente e inopportunamente viva l'Italia"

E' una tranquilla notte di regime
Linucs
Inviato: 29/11/2006 10:35  Aggiornato: 29/11/2006 10:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
...mentre chi ne contesta le collusioni mafiose viene arrestato poiché l'esercizio di un suo sacrosanto diritto non è consentito senza il beneplacito delle autorità.

Mi sembra del tutto ovvio, visto che il "sacrosanto" diritto è "sacrosanto" in quanto "garantito dall'autorità", che ci rappresenta tutti. No?

LoneWolf58
Inviato: 29/11/2006 11:00  Aggiornato: 29/11/2006 11:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Che dire... l'accaduto si commenta da solo.
La prox volta oltre all'avvocato a portata di mano... un opertatore che registri tutto con telecamera... in modo che poi i fatti non possano venire travisati...
Certo che viene proprio da vomitare...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Ashoka
Inviato: 29/11/2006 11:11  Aggiornato: 29/11/2006 11:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Citazione:
La prox volta oltre all'avvocato a portata di mano... un opertatore che registri tutto con telecamera... in modo che poi i fatti non possano venire travisati...


O magari su un videofonino e poi lo pubblichi su google video...

Ah no scusate è vero...

Il videofonino serve solo per riprendere violenze e poi pubblicarle su google video quindi, per la nostra tutela, vanno vietati.

Ashoka

orkid
Inviato: 29/11/2006 11:24  Aggiornato: 29/11/2006 11:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/2/2006
Da: La Beverly Hills italiana
Inviati: 786
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
eh si...

Riprendere le proprie gare in autostrada alla valentino rossi è un reato gravissimo "a cui il legislatore deve mettere mano".

Produrre moto che vanno a 300 kmh che cos'è???


Autodidatta Bonsai


"Quando l'uomo comune capisce diventa saggio, quando il saggio capisce diventa un uomo comune."
Santaruina
Inviato: 29/11/2006 11:29  Aggiornato: 29/11/2006 11:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Complimenti ai tre ragazzi per la loro iniziativa.

Certo che essere prelevati dalle forze dell'ordine per il semplice fatto che si diffondono degli atti giudiziari...

Viva la democrazia, e tutti i suoi alti rappresentanti, collusi con le mafie ma solo un po'.

Blessed be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
miradio
Inviato: 29/11/2006 11:43  Aggiornato: 29/11/2006 11:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2004
Da:
Inviati: 513
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Sinceramente non vedo dove stia la notizia....
Faceva più clamore forse il fatto che non vi avessero portati in commissariato o che vi avessero lasciati liberi di manifestare.

Scherza coi fanti ma lascia stare i santi...il problema è che in iTalia sono tutti santi RAtzinger, Andreotti, Dell'Utri, Berlusconi, Prodi, D'Alema e compagnia brutta, chi tocca muore (Deaglio docet mi pare)

Scherzi a parte mi unisco al rispetto e all'ammirazione per aver avuto l'ardire di uscire dall'immobilismo e aver trasformato l'indignazione in qualcosa di concreto. Un saluto

"...che il gregge si trasformi in branco... È questo l’incubo dei potenti"
(Ernst Junger)
bandit
Inviato: 29/11/2006 11:52  Aggiornato: 29/11/2006 11:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
"eh si...
Riprendere le proprie gare in autostrada alla valentino rossi è un reato gravissimo "a cui il legislatore deve mettere mano".
Produrre moto che vanno a 300 kmh che cos'è???"
++++++++++
un reato, chiaramente, come anche il solo pensiero di produrle o anche il solo pensiero del pensiero di produrle.

sorry per l'OT. il tema non ha bisogno di commenti.

Linucs
Inviato: 29/11/2006 13:03  Aggiornato: 29/11/2006 13:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Produrre moto che vanno a 300 kmh che cos'è???

Io penso che sia lecito, purché le possano acquistare solo i Rappresentanti della Legge.

tccom
Inviato: 29/11/2006 13:05  Aggiornato: 29/11/2006 13:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Citazione:
Ragazzi avete da parte mia qualcosa che non vale tanti soldi.. ma per me è importante.. il mio rispetto.
Grandi..
... grazie


quoto
...e stampo...hai visto mai

OT: ieri sera parlavo con un'amico e gli spiegavo un pò il signoraggio e la questione monetaria...non mi ricordo come è venuto fuori il discorso 9/11...quando gli ho detto hanno fatto tutto da soli, mi fa: <<ma chi l'americani? questa è nuova...ma allora so matti>>
morale: ne deve passa de acqua sotto i ponti

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
Grata
Inviato: 29/11/2006 15:15  Aggiornato: 29/11/2006 15:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2005
Da: Italia
Inviati: 176
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Linkati sul mio Blog !!!

Spero nelle attenuanti generiche !




Ecco perchè Andreotti è colpevole

lambda1976
Inviato: 29/11/2006 15:23  Aggiornato: 29/11/2006 15:23
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 3
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Scusate ma se in Italia non possiamo nemmeno distribuire una Sentenza che è un documento pubblico altrimenti chiamano la polizia, che cavolo possiamo fare?
Questo significa che non c'è speranza, che qualsiasi cosa si faccia circa l'informazione (11 settembre, la faccenda di Deaglio, i pregiudicati in parlamento, il signoraggio ecc.) questo viene subito soppresso.
Le manifestazioni pacifiche non portano mai a niente (vedi quella per l'Iraq) e l'informazione deve essere sempre "polically correct".
Allora dico io, a che serve a noi essere informati davvero e cercare di informare gli altri, se tutto questo viene continuamente soppresso?
Alla luce di questa situazione io penso che più mi informo DAVVERO e più mi rattristisco.
Cosa possiamo fare?
Suggeritemelo perchè sono davvero demoralizzato.

Paxtibi
Inviato: 29/11/2006 15:39  Aggiornato: 29/11/2006 15:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Cosa possiamo fare?

Votare sempre per il meno peggio, ovviamente.

tccom
Inviato: 29/11/2006 15:52  Aggiornato: 29/11/2006 15:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
ciao lambda...

mi dispiace, ma i suggerimenti non sei l'unico a cercarli

Citazione:
Allora dico io, a che serve a noi essere informati davvero e cercare di informare gli altri, se tutto questo viene continuamente soppresso?

non possono sempre trovarti...non possono essere ovunque...in casa ancora non mi ci possono entrare (a meno che non sei sospettato di terrorismo o di possedere armi/droghe); quindi ogni volta che qualcuno mi viene a trovare...un pippone glielo somministro:11/9, signoraggio, scie chimiche, , andreotti, stragi di stato, brogli elettorali, e chi più ne ha più ne metta...

ciao e non demordere

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
Infettato
Inviato: 29/11/2006 16:07  Aggiornato: 29/11/2006 16:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Sicuro?
Io prima votavo per il meno peggio,perchè pensavo esistesse,ma obbiettivamente ora mi rimane difficile trovarlo, infatti non voto.

Almeno, penso di non aver votato!!

Se puoi dare qualche suggerimento concreto si può analizzare!
Nel caso fosse veramente "meno peggio" sarò ben lieto di ricredermi.

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
Paxtibi
Inviato: 29/11/2006 16:13  Aggiornato: 29/11/2006 16:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Stavo scherzando...

lambda1976
Inviato: 29/11/2006 16:18  Aggiornato: 29/11/2006 16:18
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 3
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
non demordo ma sai...ho alti e bassi...

orkid
Inviato: 29/11/2006 16:21  Aggiornato: 29/11/2006 16:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/2/2006
Da: La Beverly Hills italiana
Inviati: 786
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Penso che se non avessero fatto capannello proprio dove c'era un incontro con Il Divo Giulio, probabilmente sarebbe venuto solo un vigile urbano, e un pò di informazione l'avrebbero fatta lo stesso... sicuramente meno efficace ma senza poliziotti in borghese...

Non che sia meno preoccupante...


Autodidatta Bonsai


"Quando l'uomo comune capisce diventa saggio, quando il saggio capisce diventa un uomo comune."
zuldan
Inviato: 29/11/2006 16:24  Aggiornato: 29/11/2006 16:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/7/2006
Da: 4 angoli
Inviati: 115
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Articolo 18

Art. 18.

I promotori di una riunione in luogo pubblico o aperto al pubblico devono darne avviso, almeno tre giorni prima, al Questore.

E’ considerata pubblica anche una riunione, che, sebbene indetta in forma privata, tuttavia per il luogo in cui sarà tenuta, o per il numero delle persone che dovranno intervenirvi, o per lo scopo o l'oggetto di essa, ha carattere di riunione non privata.

I contravventori sono puniti con l'arresto fino a sei mesi e con l'ammenda da lire 200.000 a 800.000 (1).

Con le stesse pene sono puniti coloro che nelle riunioni predette prendono la parola (23).

Il Questore, nel caso di omesso avviso ovvero per ragioni di ordine pubblico, di moralità o di sanità pubblica, può impedire che la riunione abbia luogo e può, per le stesse ragioni, prescrivere modalità di tempo e di luogo alla riunione.

I contravventori al divieto o alle prescrizioni dell'autorità sono puniti con l'arresto fino a un anno e con l'ammenda da lire 400.000 a 800.000 (1).

Con le stesse pene sono puniti coloro che nelle predette riunioni prendono la parola.

Non è punibile chi, prima dell'ingiunzione dell'autorità o per obbedire ad essa, si ritira dalla riunione.

Le disposizioni di questo articolo non si applicano alle riunioni elettorali (4).

grazieAmbra, Fulvio,Claudio.

Che grande "democrazia".

lambda1976
Inviato: 29/11/2006 16:31  Aggiornato: 29/11/2006 16:31
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 3
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Io ero certo che tu stessi screrzando.
Comunque ci sono delle persone che si espongono pubblicamente qui in Italia e non credo che facciano ciò per gloria o per soldi ma per spirito civico e di rispetto per gli altri (vedi lo stesso Massimo o Deaglio - che comunque di soldi col dvd ne ha incassati anche molti - oppure questi ragazzi che hanno distribuito la Sentenza su Andreotti).
Il problema di tutto secondo me sono i mass-media, che già il fatto che si chiamano "mass" dovrebbe farci venire qualche dubbio su quanto "media" siano....
Io la tv non la guardo quasi mai, ormai mi limito a guardare Report, un pò Anno Zero, qualche documentario naturalistico di raitre e Mazzucco a Matrix
Tutto il resto l'ho bandito dalla mia testa e dai miei occhi; mi affido ad internet per informarmi (anche se però guardi il tv su corriere.it o repubblica.it è come se tu guardassi tg5 o tg1 perchè dicono le stesse identiche notizie).
Non ci possiamo organizzare e costituire una ong che operi sull'informazione corretta? Come facciamo a comprarci una frequenza televisiva che trasmetta a livello nazionale?
Come ha fatto Silvio?...vabbè questo lo sappiamo...
Ma come ha fatto LA7?

Ashoka
Inviato: 29/11/2006 17:12  Aggiornato: 29/11/2006 17:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Tccom.... mamma mia che link...

Scrive Bruno Tarquini: «“Siamo seduti su una polveriera” ha annunciato, dall'alto della sua competenza, l'economista Paolo Savona; e non può certamente sostenersi che non ci si renda conto, già da oggi, di quali potrebbero essere gli effetti di una sua eventuale esplosione. L'emissione della “moneta del popolo”, già utile nell'attuale situazione per contrastare la rarità monetaria, arbitrariamente scelta dalle autorità finanziarie per la soddisfazione della loro sete di dominio, in caso di crisi sarebbe anche decisamente necessaria».

Effettivamente c'è troppa rarità di moneta e si rischia una pesante deflazione.. nessuno riesce ad ottenere credito... Rumsfeld non aveva perso 2300000000000 dollari.

Bisognerebbe stampare più soldi! E darli allo Stato perché li spenda! Come a Weimar nel '23

Ashoka

Wolfgang
Inviato: 29/11/2006 17:41  Aggiornato: 29/11/2006 17:41
So tutto
Iscritto: 2/11/2006
Da:
Inviati: 26
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Se aveste fatto cartelli con su scritto "W Andreotti" probabilmente assieme ai dieci poliziotti veniva pure lui a salutare.

E pensare che lo volevano fare pure presidente del Senato...

Inoltre si pagano pure dieci o dodici poliziotti per fare da mastini ad un senatore a vita in odore di mafia invece che mandarli a vedere chi delinque seriamente.

ciau

ClaudioG
Inviato: 29/11/2006 19:03  Aggiornato: 29/11/2006 19:03
So tutto
Iscritto: 29/11/2006
Da:
Inviati: 1
 Grazie
Un grazie di cuore da parte mia, di Fulvio e di Ambra alla redazione ed a tutti voi per la solidarietà espressa nei nostri confronti.

Claudio

illupodeicieli
Inviato: 29/11/2006 19:27  Aggiornato: 29/11/2006 19:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: Grazie
è brutto dover avere a che fare con la legge, con un certo "tipo " di funzionari, e sopratutto quando sai che "non hai fatto niente di male" e vieni trattato da criminale. anch'io ne so qualcosa e so cosa significa.i migliori auguri.

Marco M
Inviato: 29/11/2006 19:43  Aggiornato: 29/11/2006 19:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/8/2006
Da:
Inviati: 826
 Re: Grazie
Ho riportato anch'io la storia. Spero la riporti chiunque può farlo sul proprio sito-blog, in vista della puntata di Vespa e dei numerosi articoli che i grandi giornali sicuramente faranno su questa vicenda...

Fateci sapere come si evolve.

Pausania
Inviato: 29/11/2006 20:27  Aggiornato: 29/11/2006 20:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Grazie
Anch'io ho riportato la storia nel mio blog (per quel che possono contare i miei tre lettori ).

Però ho aggiunto anche la morale alla storia originale, indispensabile ogniqualvolta si raccontino favole tipo Cappuccetto Rosso, Biancaneve, la Costituzione della Repubblica Italiana e la polizia che ci protegge

Linucs
Inviato: 30/11/2006 1:36  Aggiornato: 30/11/2006 1:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Grazie
ieri sera parlavo con un'amico e gli spiegavo un pò il signoraggio e la questione monetaria...

Reciterò per lui il Sutra della Pietà Universale... non oso immaginare.

Badombe> 28 giorni, 6 ore, 42 minuti, 12 secondi.

Nigthmare
Inviato: 30/11/2006 22:56  Aggiornato: 30/11/2006 22:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/6/2006
Da:
Inviati: 73
 Re: Grazie
Solidarietà dal sottoscritto ai tre pericolosissimi eversivi (magari incrimineranno anche me per apologia di reato?!)

saul
Inviato: 1/12/2006 17:04  Aggiornato: 1/12/2006 17:04
So tutto
Iscritto: 11/9/2005
Da:
Inviati: 27
 Re: Grazie
Solo una precisazione: l'ateneo in questione non è la lumsa, bensì L'Università Europea di Roma, con sede in via degli Aldobrandeschi n°190 dove quotidianamente mi reco a studiare. Ora vi chiedo se voi siete andato veramente alla Lumsa o vi siete sbagliati adesso nello specificare il nome dell'Ateneo.

girandola
Inviato: 1/12/2006 17:59  Aggiornato: 1/12/2006 17:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/8/2005
Da: Roma
Inviati: 64
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Tutto da rifare. La Corte di Cassazione di Milano ha annullato le condanne a Previti, Squillante e Pacifico. Il processo per la vicenda Sme, secondo la Cassazione, non doveva essere fatto a Milano ma a Perugia. Certa la prescrizione.
Questa è ormai l'Italia dei prescritti,è l'Italia della vergogna dove i primi a vergognarsi dovrebbero essere proprio gli Italiani che fanno presto a dimenticare.

girandola
Inviato: 1/12/2006 18:29  Aggiornato: 1/12/2006 18:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/8/2005
Da: Roma
Inviati: 64
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Anche a me due energumeni agenti in borghese stavano per rovinarmi la vita quando ero giovane,ma non si presentarono neppure al processo,e per quello che mi hanno detto ,erano soliti a farlo,chissà quanti ragazzi avranno rovinato con la complicità di uno stato che gli forniva uno stipendio ed il potere,per fortuna se pur con tanti problemi,c'è ancora una magistratura libera.

florizel
Inviato: 2/12/2006 1:23  Aggiornato: 2/12/2006 1:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Un grande abbraccio di solidarietà ad Ambra, Claudio e Fulvio.
E niente di cui meravigliarsi, ragazzi. Incazzarsi, si, tantissimo, perchè questa è la dimostrazione che quando azioni del genere non sono politicamente fruibili, o manipolabili, la nostra "civile democrazia" è pronta a mettere mano ad articoli ed articoletti vari.

E proprio per non smentirsi (altrimenti, che democrazia sarebbe?!) ospita nei suoi "palazzi" indagati e consumatori di cocaina, arresta un "rappresentante" del movimento No-Global per associazione sovversiva e poi lo ospita nelle aule di Montecitorio, dove il suddetto afferma candidamente (tra svariate uscite e sbalorditive iniquità) di aver piantato semi di maijuana nelle fioriere della cortile della Camera dei deputati.

I cosiddetti "cani sciolti", invece, danno molto più fastidio.

Raccolgo l'invito di postare ovunque questa notizia, e concordo con Shevek: questo dovrebbe diventare un caso nazionale.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
BRASA
Inviato: 2/12/2006 19:21  Aggiornato: 2/12/2006 19:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2005
Da: 1600 Pennsylvania Avenue NW Washington, DC 20500
Inviati: 442
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
dovreste vergognarvi:
simpatizzare per individui che sono stati arrestati da Forze Dell'Ordine..
sono sicuro che se si vanno a spulciare per benino tutti gli articoli del Nostro Codice Penale si riesce a trovare un appiglio per imputare voi tutti e apporre la parola 'fine' a queste ignobili dimostrazioni di complice appoggio all'anarcoinsurrezionalismo.

ispirazione e visione sono in se stesse il fine ed il risultato
Freeman
Inviato: 3/12/2006 10:07  Aggiornato: 3/12/2006 10:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Citazione:
sono sicuro che se si vanno a spulciare per benino tutti gli articoli del Nostro Codice Penale si riesce a trovare un appiglio per imputare voi tutti

Così arricchiamo il nostro curriculum per la candidatura al senato :D

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
fiammifero
Inviato: 3/12/2006 10:22  Aggiornato: 3/12/2006 10:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
Ma l'art. 18 non può essere raggirato facendo su una piazza una piccola dimostrazione,magari sparpagliati sulla piazza tanto da non sembrare assemblamento,corteo,organizzazione,diciamo più un gioco ai quattro cantoni con tanto di cartelli?

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
seguro
Inviato: 3/12/2006 11:50  Aggiornato: 3/12/2006 11:50
So tutto
Iscritto: 26/5/2006
Da: roma
Inviati: 30
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
GRANDI TUTTA LA MIA STIMA ED APPOGGIO!!!!!!!!!!!!

Seguro
iowa
Inviato: 4/12/2006 14:22  Aggiornato: 4/12/2006 14:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da:
Inviati: 63
 Re: Dieci poliziotti per tre sovversivi
per far sentire il noistro appoggio ai tre ''manifestanti'' potrenmmo inviare tutti una mail di protesta per far sentire oltra al nostro appoggio morale anche la nostra voce
di gente informata sui fatti...

qualcuno di abbastanza all'avanguardia a da prorpormi a chi scrivere???

magari mettiamo l'indirizzo mail nel forum così tutti possono mandare la loro mail...


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA