Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : Litvinenko: una morte misteriosa
Inviato da Redazione il 27/11/2006 12:27:53 (5630 letture)

Cordiali amici, nel segnalarvi questo articolo breve di D. J. Angrisani vorrei esprimervi il motivo della mia maggiore preoccupazione: le condizioni insane del sistema d'informazione europeo in generale e italiano in particolare, peggiorate in maniera esponenziale dall'11 settembre 2001. Ciò che non torna infatti, qui da noi, è soprattutto l'unanimità dei nostri "liberi" media nell'abbracciare una tesi grave attingendo a un'unica fonte, senza la minima analisi contestuale (non dico inchiesta, giacché come mostra l'articolo di sotto basterebbe guardarsi un po' intorno per avere i primi dubbi), prestandosi ai più scoperti dei giochi politici anche se essi ci sono di danno; nonché i toni urlati ed esasperati che hanno accompagnato in questi mesi la "campagna di Russia" dei media occidentali (ad es. qui da noi, riportare in virgolettato frasi mai dette da Putin contro l'Italia).

Saluti,

Stefano Serafini

Litvinenko: una morte misteriosa

di Daniel John Angrisani

E così anche Walter Litvinenko, padre dell'ex agente dell'Fsb morto l'altro ieri a Londra, ha accusato il Cremlino di aver organizzato l'assassinio di suo figlio. L’unica cosa che sembra al momento sicura è che il materiale chimico usato per avvelenare l'ex spia russa ...

... sia il famigerato polonio-210. Un materialmente talmente radioattivo che persino l'autopsia del corpo di Litvinenko è stata rimandata sino a quando non saranno prese misure tali da garantire la sicurezza dei medici dell'obitorio. Nel frattempo da Gerusalemme è rimbalzata la notizia che Leonid Nevzin, ex amministratore delegato della Yukos, attualmente residente in Israele dove si è rifugiato per evitare l'arresto come il suo ex presidente, Mikhail Khodorkovsky, avrebbe rivelato al quotidiano israeliano/ Ha'aretz/ di aver incontrato l'ex agente dell'Fsb Alexander Litvinenko, morto giovedì a Londra, e di avergli passato delle informazioni riservate "potenzialmente pericolose per l'attuale dirigenza russa".

L'SVR (servizi segreti esteri russi) dal canto loro hanno affermato che non è nel loro interesse mettere a repentaglio le relazioni con la Gran Bretagna per via di Litvinenko (che, stando alle parole del portavoce, per loro "non contava nulla"). Ed anche alcuni commentatori russi indipendenti hanno dato in parte credito all'SVR, così come molta della stampa russa ha parlato apertamente di una mossa ordita dall'ex magnate Boris Berezovsky per screditare il presidente russo Vladimir Putin, proprio mentre quest’ultimo si trovava in Finlandia a trattare un accordo strategico con l'Unione Europea. Che, tra le altre cose, non si è potuto firmare anche a causa degli strascichi di questo incidente. La stampa occidentale invece, tranne qualche voce dubbiosa, sembra aver deciso di credere alla storia dell'assassinio politico ordito dal Cremlino. Un esempio di questa presa di posizione acritica è dato dal sito internet del /Corriere della Sera/ che pubblica le accuse di Nevzin in prima pagina, senza fare alcun riferimento, o quasi, alla difesa dei russi.

A prescindere dalla partigianeria delle fonti di informazioni citate, proviamo però un attimo ad analizzare la questione punto per punto. Che interesse avrebbe il Cremlino a mettere in gioco le proprie relazioni diplomatiche con Londra e con l'Occidente, a poche settimane di distanza dal barbaro omicidio della giornalista Anna Politkovskaya? Si direbbe nessuno, anche perchè il “braccio armato” del Cremlino, ovvero la /Gazprom/ diretta dal fido alleato di Putin, nonché suo probabile erede, Medvedev, sta espandendo i suoi affari in Europa. Proprio di questi giorni è la firma di un accordo tra Eni e Gazprom che permetterà a quest'ultima di vendere direttamente il gas in Italia. Considerando che, come si è visto chiaramente, la Russia ha un interesse strategico a far si che la Gazprom si espanda in Occidente per far si che esso dipenda energeticamente sempre più dalla Russia, che senso avrebbe darsi le picconate sulle scarpe e rischiare di far saltare tutto con l'assassinio di Litvinenko? Ancora una volta nessuno. Da qui i principali dubbi su tutta la faccenda.

Ancora: che tipo di informazioni potrebbe aver avuto Litvinenko tali da "far tremare l'attuale dirigenza russa"? Stiamo parlando di una persona che nel 2000 è scappata via dalla Russia assieme al suo protettore, Boris Berezovsky, affermando che Putin aveva organizzato gli attentati del 1999 per salire al potere con una specie di colpo di Stato, e poi avrebbe dato la colpa ai ceceni. Che altro tipo di informazioni pericolose potrebbe avere una persona del genere, dopo aver fatto accuse così gravi? E poi, se, come afferma l'ex ad di Yukos, Nevzin, il motivo fossero state le informazioni riservate da lui fornite a Litvinenko, allora sarebbe stato un colpo completamente fallito, visto che lo stesso Nevzin ha affermato di aver fornito tutte le informazioni a Scotland Yard ed ha detto di volerle rendere pubbliche. Se l'obiettivo era quello di far sparire nel nulla queste fantomatiche informazioni si è ottenuto esattamente il contrario. Inoltre Nevzin è molto vicino ai servizi segreti israeliani e, in quanto ad affidabilità delle informazioni fornite, il Mossad non è da tempo meglio dei servizi segreti russi.

Ma ci sono anche altre domande: chi è Boris Berezovsky? Stiamo parlando dell'oligarca più potente dell'epoca Eltsin, colui che tra il 1996 ed il 1999 ha di fatto gestito le sorti del Paese alla corte di Tatiana Eltsina (la figlia dell'ex presidente Eltsin) come una sorta di Rasputin dei nostri giorni. Non c'era nulla in quel periodo che non passasse prima dalle mani di Berezovksy, tangenti comprese. E' stato lo stesso Berezovsky ad organizzare l'ascesa di Putin al Cremlino nel 1999 per evitare la vittoria dei comunisti alle elezioni presidenziali dell'anno successivo. E' stato sempre Berezovsky, la sera della trionfale elezione di Putin al Cremlino il 26 marzo 2000, ad annunciare trionfante la "vittoria degli oligarchi" dinanzi agli astanti di una cena convocata ad hoc. Peccato che avesse fatto male i suoi conti. Appena asceso al Cremlino, Putin ha infatti intrapreso una vera e propria guerra contro gli oligarchi dell'epoca Eltsin, a suo dire colpevoli di aver dilapidato le risorse del Paese ed averlo ridotto alla bancarotta (accusa abbastanza plausibile a dire la verità). Così sono stati costretti all'esilio personaggi come Gusinsky e lo stesso Berezovsky. Ed è poi stato arrestato chi, come Khodorkovksy, non si era arreso agli ukaze presidenziali. Da allora Berezovsky non fa altro che affermare che Putin è un dittatore e che presto sarà cacciato via dalla "protesta popolare". Peccato che Putin sia ancora, di gran lunga, l'uomo più popolare della Russia. Qualcuno dovrebbe spiegare a Misha Berezovsky che gli errori si pagano a caro prezzo.

Sia chiaro che non si vuole affermare che non ci sia la mano del Cremlino dietro questo assassinio, ma ci sono troppe cose che non quadrano per credere alla versione dell’"assassinio politico" senza porsi tante, troppe domande. E offrendo in cambio troppe, convenienti risposte.

Daniel J. Angrisani - da Altrenotizie.org

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Redazione
Inviato: 27/11/2006 12:36  Aggiornato: 27/11/2006 12:36
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Chiedo scusa, c'è un errore nella formattazione, correggo subito.

M.M.

francesco7
Inviato: 27/11/2006 13:18  Aggiornato: 27/11/2006 13:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
A proposito della morte misteriosa di Litvinenko vi consiglio di leggere l'articolo odierno di Blondet. Litvinenko=Commissione Mitrokhin
Marini=Telekom Serbia

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
NeurOmar
Inviato: 27/11/2006 14:50  Aggiornato: 27/11/2006 14:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2006
Da: Milano
Inviati: 101
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
In effetti è strano un modo cosi' chiassoso e dispendioso per uccidere una singola persona...Polonio radioattivo??

Nella mia ignoranza mi sembra da idioti scomodare una sostanza del genere, puo' essere che chi ha usato il polonio lo abbia fatto con lo scopo di fare piu' rumore possibile...Certo che è davvero complicato farsi un'idea verosimile delle cose che accadono in questo mondo...richiede troppotroppo tempo...la maggior parte della gente non ne ha abbastanza, anche volendo, per stare dietro ai mille guazzabugli.

cocis
Inviato: 27/11/2006 15:14  Aggiornato: 30/11/2006 15:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa

javaseth
Inviato: 27/11/2006 15:41  Aggiornato: 27/11/2006 15:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Citazione:
In effetti è strano un modo cosi' chiassoso e dispendioso per uccidere una singola persona...Polonio radioattivo??


Beh, a $69.00, proprio dispendioso non direi...

http://www.unitednuclear.com/isotopes.htm

Ciao
-javaseth

P.S. Ma come mi fa ridere sta storiaaaa....erano anni!

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
solenero
Inviato: 27/11/2006 17:36  Aggiornato: 27/11/2006 17:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/7/2004
Da: Valle Seriana Superiore
Inviati: 846
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Ammesso e non concesso che Putin sia l'effettivo mandante, rimango sempre stupito dal sistema di due pesi e due misure che viene adottato sistematicamente dai mainstream, a secondo di chi devono mettere sul patibolo o su di un piedistallo.

Se Putin ne fa fuori uno è un atto illegale, deplorevole e degno della più barbara repressione.

Se a farlo è Sharon (Olmert attualmente), è necessaario e indispensabile.

Ma restando nello specifico del caso in analisi, è singolare che per l'omicidio si sia adoperata una sostanza che agisce nell'arco di qualche settimana, dando alla vittima tutto il tempo necessario (abbondantementenecessario, oserei) per dare sfogo alle sue denunce.

...mah...

Lentamente, inesorabilmente, la sabbia del tempo ricopre la mente.
- Frankie hi-nrg MC -
Refrattario
Inviato: 27/11/2006 17:52  Aggiornato: 27/11/2006 17:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/7/2004
Da: Limbo
Inviati: 115
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
più che far clamore mi sembra che si voglia mandare una specie di messaggio

p.s. così ad occhio credo che con 69 dollari ti porti a casa meno di 1 milionesimo di grammo di polonio 210

winston
Inviato: 27/11/2006 18:49  Aggiornato: 27/11/2006 18:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/10/2005
Da: Eurasia
Inviati: 392
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
..Nelle community di intelligenz si mormora di un inizio...
.Magari prossimamente la kriptonite.

.Certo con lo stronzio sarebbe stato più facile: abbondante in natura, lo si ricava dalla stronzianite.
.Con i giacimenti più importanti proprio in Inghilterra.

.Però poco si addice ad una spy-story... Perchè non si presta al sommerso: nonostante la radioattività (in fisica come nella vita) i pezzi più grossi sono quelli che meglio galleggiano.

"Chi controlla il presente controlla il passato, chi controlla il passato controlla il futuro" Orwell, 1984
nonno
Inviato: 27/11/2006 19:10  Aggiornato: 27/11/2006 19:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/7/2006
Da:
Inviati: 183
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
L'omicidio Litvinenko a me non sembra altro che un'ulteriore tassello della strategia di assedio europea-americana contro la Russia, finalizzata ad abbattere Putin con l'ennesiama rivoluzione colorata teleguidata dagli USA,.riportare la Russia all'epoca Eltsiniana con un governo corotto ed incapace e le risorse nazionali saccheggiate dagli oligarchi e dalla mafia russo ebraica in collaborazione con USA e paesi europei.
Davvero difficile credere che Anna Politkovskaja sia stata uccisa da Putin. Lo stesso proprietario della Novaya Gazeta, Alexander Lebedev, ha scritto che "Chiunque abbia sparato alla Politkovskayla miirava ai suoi avversari" e che "la Politkovskaya era così nota come oppositrice del regime, che è troppo facile sospettare coloro che criticava". Gorbaciov compropietario della Novaya Gazeta si è espresso in termini analoghi in un'intervista a la Repubblica di qualche tempo fa.
Ed è proprio la mancanza di qualsiasi prova che punti verso Putin per la responsabilità dell'omicidio della giornalista che può aver portato il mafioso russo-ebreo preferito da Israele Berezovsky ed i suoi compagni di merende americani ad eliminare Litvinenko. Un meccanismo elementare da dare in pasto ad una stampa occidentale ingenua, o più probabilmente in malafede: Litvinenko era un accusatore di Puntin (aveva addossato al presidente russo anche la responsabilità dell11/9 e gli attentati di Al Qaeda). Litvinenko diceva di avere le prove che putin è il mandante dell'omicidio Politkovskaya. Litvinenko viene ucciso (naturalmente prima di aver esposta anche una sola di queste prove) e naturalmente per la stampa occidentale questa è la prova che vi è Puntin dietro l'omocidio della Politkovskaya.Putin ha ucciso Litvinenko per tappargli la bocca. Chi dubiterebbe ora che la Politkovskaya è stata uccisa da Puntin?

goldstein
Inviato: 27/11/2006 19:35  Aggiornato: 27/11/2006 19:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Da ComeDonChisciotte:

Il ministro russo dello Sviluppo economico e del Commercio, Guerman Gref, ha dichiarato che nel 2007 sarà operativa la borsa del petrolio russo, all'interno della quale saranno negoziati tutti i prodotti petroliferi, nero su bianco.
Il progetto di Putin è quello di creare una borsa dell'energia basata su un sistema di massima trasparenza che determini il prezzo del petrolio sul loro valore reale di mercato, considerando che attualmente il corso del petrolio russo viene fissato virtualmente, senza tener conto delle quotazioni borsiste reali.


Mi sà che le morti misteriose andranno avanti per un pò.

zuldan
Inviato: 27/11/2006 19:46  Aggiornato: 27/11/2006 19:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/7/2006
Da: 4 angoli
Inviati: 115
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Alla fine il movente è sempre quello:denaro e potere.
Solo che la Russia non è l'Afghanistan o l'Iraq,e per potere controllare le sue risorse naturali,devono sostituire Putin con un loro uomo.
Siamo solo all'inizio.


nichilista
Inviato: 27/11/2006 21:08  Aggiornato: 27/11/2006 21:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
ma è definitivo che sia stato il polonio a uccidere Litvinenko?

fino a qualche giorno fa si parlava di tallio( un persticida inodore ed insapore in grado di uccidere un uomo in dosi irrisorie) molto amato nel circolo delle spie( almeno quelle cinematografiche)

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
Paxtibi
Inviato: 27/11/2006 21:57  Aggiornato: 27/11/2006 22:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Polonium 210 found at Berezovsky’s office

Last updated: November 27 2006 21:07

Traces of the radioactive substance believed to have killed an former Russian spy in London last week have been found in an office belonging to Boris Berezovsky, the former oligarch, and several other locations in the capital, it emerged on Monday.



(Edit: prima avevo postato la notizia sbagliata...)

claudio3
Inviato: 28/11/2006 0:44  Aggiornato: 28/11/2006 0:44
So tutto
Iscritto: 24/9/2006
Da:
Inviati: 10
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Per Nonno:

Qualche settimana fa avrei messo entrambe le mani sul fuoco affermando che i mandanti dell’omicidio Politkovskaya alloggiavano al Cremlino, oggi non sono più così sicuro.. Anch’io lessi l’intervista rilasciata do Gorbaciov e ne rimasi abbastanza colpito, ma non al punto da rivedere le mie idee. D’altro canto l’uccisione della Politkovskaya mi aveva addolorato profondamente.
Venendo al “caso Litvinenko”, se si esclude l’opzione ufficiale bisogna necessariamente fare alcune considerazioni:
1. La sua uccisione c’entra poco o nulla con quella della Politkovskaya, e il fatto che l’ex Kgb accusasse Putin dell’omicidio finirebbe clamorosamente per porlo sul banco degli imputati anziché suo difensore!
2. Litvinenko sarebbe stato tradito dal suo protettore Berezovsky ed usato come mina antiPutin tra le maggiori sedie europee.
3. Le dichiarazioni di Litv. - rilasciate a quanto pare sul punto di morte – sono false e costruite a tavolino da chi voleva ch’egli dicesse proprio certe cose contro il Cremlino. Ma a questo punto anche il padre di Litv., che rilascia le stesse dichiarazioni del figlio, si troverebbe a recitare un ruolo impostogli o è semplicemente in balia degli eventi e della disperazione di un padre ?

Orwell84
Inviato: 28/11/2006 9:59  Aggiornato: 28/11/2006 9:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Fonte: *corriere.it


L'idea delle foto pubblicata su tutti i giornali è stata di Lord Bell of Belgravia, che prima di essere nominato Pari del Regno era noto solo come Tim Bell e pianificò la campagna che portò al potere Margaret Thatcher nel 1979. Il lord guida la Bell Pottinger Communications, che ha tra i suoi clienti Boris Berezovskij. E sta curando anche questa spy story

nonno
Inviato: 28/11/2006 10:14  Aggiornato: 28/11/2006 10:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/7/2006
Da:
Inviati: 183
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Claudio io non penso che la Politkovskaya fosse poi coì pura e genuina.
Da EFFEDIEFFE:
"Dalla Russia, una preziosa amica ci manda una preziosa lista dei premi che l'eroica giornalista, pianta da tutto l'Occidente liberale e democratico, aveva ricevuto da organizzazioni occidentali tra il 2001 e il 2005.
Premio Walter Hamnius (Berlino), motivazione: «Per il coraggio civile», 30.000 euro;
Premio annuale OCSE «Per il giornalismo e la democrazia», motivazione: «Per le pubblicazioni sullo stato dei diritti umani in Cecenia», 20.000 dollari USA;
Premio A. Sakharov (fondato da Peter Vinsom) «Il giornalismo come azione», 5000 dollari USA;
Premio «Global Award for Human Rights Journalism» (Amnesty International, Londra), 12.000 sterline inglesi;
Premio Artiom Borovik (fondato dalla compagnia televisiva CBS, si consegna a New York), 10.000 dollari USA;
Premio «Lettres Internationales» (Francia), motivazione: «Per il libro reportage», pubblicato in lingua francese, dal titolo «Cecenia - vergogna della Russia», 50 000 еurо;
Premio «Libertà di stampa» («Reporters sans frontières», si consegna a Parigi), 7. 600 еurо;
Premio Wolph Palme (Stoccolma), motivazione: «Per i risultati ottenuti nella lotta per la pace», 50.000 dollari USA;
Premio «Per la libertà e il futuro della stampa» (Leipzig), 30.000 еurо;
Premio «Eroe dell'Europa» (giornale Time), motivazione: «Per il coraggio», compenso ignoto;
Premio «Per il coraggio nel giornalismo» (Fondo internazionale femminile per la stampa), motivazione: «Per i reportages sulla guerra in Cecenia», compenso ignoto (intorno ai 15.000 еurо).
La lista può essere incompleta: contempla solo i premi di cui si è avuta notizia certa dai media russi.
Nell'insieme, da queste fondazioni occidentali, la giornalista ha ricevuto 117 mila euro, più 85 mila dollari, più 15 mila sterline (pari a 21.500 euro).
In Russia farebbero 7 milioni di rubli: una bella somma, in un Paese dove la paga minima è di 1.100 rubli mensili (32 euro), un insegnante guadagna tra i 50 e i 140 dollari al mese, e un chirurgo 400 dollari.
In provincia, con 3 milioni di rubli si compra un appartamento di tre-quattro locali.
Che dire?
Sicuramente la Politkovskaya avrebbe criticato Putin e la repressione in Cecenia anche gratis.
Resta il fatto che l'eroica giornalista (parlandone da viva, come si dice) è stata sistematicamente promossa, esaltata e ben finanziata da «fondazioni» e gruppi privati occidentali di un certo tipo: significativo il premio «Artiom Borovik», che si finge russo ma è invece promosso dalla rete televisiva americana CBS.
Siamo sicuri che la giornalista era in perfetta buona fede, non un omologo dell'agente Betulla.
Ma l'elenco dimostra che essa era manipolata, e spiega ancor meglio il giro di vite che Putin ha stretto contro le cosiddette «organizzazioni non governative» che in Russia operano per «la democrazia», «i diritti umani» e il «libero mercato».
Queste ONG sono, molto semplicemente, agenzie straniere d'influenza e di sovversione.
Già nel 2004 la Komsomolskaya Pravda, in una sua inchiesta, aveva identificato una quarantina di associazioni russe non-profit, di volontariato, nate «spontaneamente» dalla cosiddetta società civile, che altrettanto «spontaneamente» erano finanziate dal National Endowment for Democracy (NED): questa istituzione americana, che si proclama «indipendente» e proclama di agire per «rafforzare le strutture democratiche in tutto il mondo attraverso azioni non governative», è in realtà un braccio del potere americano."
Prima l'hanno usata per screditare Putin poi l'hanno uccisa il giorno del compleanno del presidente russo. Un esempio di avvertimento mafioso

spock
Inviato: 28/11/2006 10:44  Aggiornato: 28/11/2006 10:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da:
Inviati: 63
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Citazione:
In effetti è strano un modo cosi' chiassoso e dispendioso per uccidere una singola persona...Polonio radioattivo??


E' stata la prima cosa che mi ha fatto riflettere.
Ho sentito in TV che la sostanza in questione è prodotta in pochissimi laboratori al mondo e per una quantità massima di 100g all'anno.

La domanda sorge spontanea...
Perchè usare una sostanza così "tracciabile"?

E' come se ci avessero voluto lasciare la firma e questo è un tantinello strano in una vicenda di spie.

obender71
Inviato: 28/11/2006 10:49  Aggiornato: 28/11/2006 10:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2004
Da:
Inviati: 68
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Qualcuno su un altro forum ha scritto questo divertente e arguto commento:

Citazione:
Re: Litvinenko

E'tutto troppo evidente, al punto che si possono tranquillamente dare almeno due interpretazioni opposte. Alla faccia del pensiero manicheo, e dei principi dell'analisi logica dei semplici fatti, riesco a vedere due interpretazioni opposte e reciprocamente esclusive. Prima ipotesi: Putin (o un suo amico) hanno deciso di mandare un segnale "forte" (eufemismo) e hanno deciso di accoppare un loro fuoriuscito fastidioso (o pericoloso) in modo da dare un esempio sulla mai defunta potenza dell'FSB e della Russia tutta. Seconda ipotesi: Qualcuno molto ma molto nemico di Putin, alla viglia di un importante vertice economico ha deciso di inviare una bomba mediatica sul Cremlino. Ossia ha agito con l'intenzione di distruggere la statura internazionale di Putin. Spunti di riflessione:

(Anti-Putin) - la firma sull'attentato e la sua vittima sono assolutamente riconducibili a Putin, praticamente a nessun altro; - è molto difficile credere adesso al grido di innocenza di Putin; - Lo abbiamo sempre saputo che le migliaia (o i milioni di milioni ) di sicari del KGB non potevano essersi spontaneamente reimpiegati in massa nell'agricoltura preindustriale. - Con un bel marchio così sull'omicidio, un agente in odor di tradimento ci penserà due volte prima di...

(Pro-Putin) - Putin, che già non è l'uomo in cima agli inviti alle "corti" occidentali, si è visto arrivare un ICBM diplomatico sulla capoccia, con testata carica di materiale biologico classficabile come "Cambronne/1" - Sono circa 40 anni che i servizi non accoppano agenti nemici, traditori e/o transfughi in località estere. E'un gentleman agreement che è servito fondamentalmente ad evitare fiumi di sangue (ai tempi della guerra fredda) o imbarazzanti situazioni (oggi). Ovvio che, da agreement, il primo che fa come gli pare autorizza gli altri a comportarsi in modo analogo. - Se Litvinenko stava per spifferare qualcosa di terribile, forse era meglio un omicidio istantaneo, magari cammuffato da incidente, anzichè dargli il tempo di raccontare un sacco di cose. - Se invece non sapeva nulla, o aveva già detto tutto, non c'era proprio alcun bisogno di accopparlo in quel modo plateale. - Se infine aveva già detto qualcosa che, novello Cassandra (Cassandro?), aveva lasciato indifferenti gli organi competenti, non c'è niente di meglio di un bel mistero come questo per rivalutarne l'attendibilità.

Mah... aspettiamo l'evoluzione delle indagini. Personalmente, scommetterei che Putin in persona non è coinvolto. Magari, con poca probabilità però, lo è qualcuno che gli voleva fare un favore, in questo caso di sicuro appartenente alla categoria degli "stupidi volenterosi" così ben descritta da Napoleone. Però, sempre secondo il mio parere, in questo casino è molto più probabilmente regista e/o attore qualcuno che non ha la foto di Putin sopra al suo comodino, ma piuttosto una sua effige in forma di bambolina piena di spilli e spiaccicata sotto una gamba dello stesso comodino.


Ecco.

ptimolla
Inviato: 28/11/2006 14:35  Aggiornato: 28/11/2006 14:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/7/2006
Da: Taranto
Inviati: 353
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
A me pare che
il caso Litvinenko,
il caso Politkovskaya,
i problemi con la Georgia e le "provocazioni" che causarono lo scatto d'ira del presidente russo al Consiglio europeo in Finlandia
di fronte alle critiche sulle violazioni dei diritti umani nel suo Paese....

facciano tutti parte di un quadretto studiato ad arte per convincere tutti che Putin e' il diavolo e la Russia e' cattiva!

FORSE CI CERCA UNA GIUSTIFICAZIONE PER TENER SU IL PATTO ATLANTICO,nell'odierno congresso NATO di Riga?!

Legge di Murphy sulla ricerca
Una ricerca abbastanza lunga tendera' a confermare ogni teoria.


Legge di Maier
Se i dati non corrispondono alla teoria, vanno eliminati.
pinco99
Inviato: 28/11/2006 17:38  Aggiornato: 28/11/2006 17:38
So tutto
Iscritto: 4/6/2006
Da:
Inviati: 28
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
resunti brogli, Indagato Deaglio per diffusione notizie false

ROMA, 28 novembre (Reuters) - Il direttore del settimanale Il Diario, che ha pubblicato un dvd in cui si ipotizzano brogli sulle schede bianche alle elezioni politiche dello scorso aprile, è indagato dalla procura di Roma per diffusione di notizie false e tendenziose tese a turbare l'ordine pubblico. Lo hanno riferito oggi fonti giudiziarie. Deaglio e Beppe Cremagnani, che con il primo ha firmato il servizio, sono stati sentiti oggi dai magistrati che indagano sulla vicenda. "Mi sembra una cosa da anni Sessanta", ha commentato a caldo Deaglio, uscendo dal Palazzo di giustizia di Roma. ((Redazione General News Roma +3906 85224380, fax +3906 8540860, italy.online@news.reuters.com))

17:36-28/11

nichilista
Inviato: 28/11/2006 21:03  Aggiornato: 28/11/2006 21:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
"FORSE CI CERCA UNA GIUSTIFICAZIONE PER TENER SU IL PATTO ATLANTICO,nell'odierno congresso NATO di Riga?!2

ma non si voleva fino a qualche anno fa adirittura inglobare la russia in questo vetusto istituto di difesa anticomunista che è la nato con il progetto di allargamento a est?

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
Paxtibi
Inviato: 29/11/2006 0:21  Aggiornato: 29/11/2006 0:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Tanto per avere un quadro più completo, di cosa si sta occupando Putin ultimamente?...


La Russia Comincia La Consegna Di Sistemi Missilistici Antiaerei All'Iran

Il ministro della Difesa Russo Sergei Ivanov ha difeso il contratto per 29 sistemi missilistici firmato in dicembre l'anno scorso, dicendo che il Tor-M1 serve solamente a scopo difensivo.

ITAR-TASS riporta che i missili saranno dispiegati attorno ai siti nucleari iraniani, incluso l'ancora incompleto reattore nucleare di costruzione russa a Bushehr.



"Uh-ho!"

ptimolla
Inviato: 29/11/2006 2:43  Aggiornato: 29/11/2006 2:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/7/2006
Da: Taranto
Inviati: 353
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Guardate un po' sta roba:

http://italy.indymedia.org/news/2006/05/1077034.php


In questi giorni, un deputato inglese al Parlamento Europeo Gerard Batten ha presentato una petizione perché sia promossa dal Parlamento Europeo un’ inchiesta pubblica su uno sconcertante documento in suo possesso. Il documento dichiara che un residente del collegio elettorale del suddetto deputato, tale Alexander Litvinienko ex tenente Colonnello del KGB e poi dell’ FSB, che anni addietro aveva ricevuto asilo politico e cittadinanza inglese in quanto disertore, si era rivolto a lui per raccontargli che, al momento di fuggire dalla Russia, parlando al suo superiore Generale Trofimov aveva ricevuto da questi l’avvertimento di non avvicinarsi all’Italia perché paese pieno di spie sovietiche.Il Generale così avvertiva “ Non andare in Italia, ci sono molti agenti del KGB tra i politici; Romano Prodi è il nostro uomo lì”.
Il deputato Barrett non ha raccolto molte firme per ottenere la Public Inquiry : infatti mancano sorprendentemente le firme di tutto il gruppo di centrodestra italiano che non sembra aver colto l’ importanza del fatto.
Roberto Fiore in contatto con il parlamentare inglese ha appreso che l’ inchiesta nei confronti di Prodi sembra destinata a riservare ulteriori sorprese nelle prossime settimane.
In questo contesto vanno forse riviste le ramificazioni che Prodi aveva con Mosca attraverso Nomisma nella preparazione di quadri sovietici in joint venture con l’ Istituto Plehanov (sezione economica del Kgb) e le posizioni che il Presidente del Consiglio ebbe a favore dei settori golpisti che nel 91 cercarono di strappare il potere militarmente dalle mani di Gorbachev: queste simpatie emergono chiaramente in un’ inquietante intervista sul Corriere dell’ agosto del 1991.
Qualora questa inchiesta pubblica dovesse avere luogo, sarà interessante conoscere la spiegazione che Prodi dovrà dare sulla questione della famosa seduta spiritica in cui il nostro vide spuntare o fece spuntare il nome di Gradoli come chiave per il ritrovamento di Aldo Moro.


e questo e' il video di Batten:

http://www.youtube.com/watch?v=fHJhsIOY0zU


Qualcuno di buona volonta' mi faccia capire un po' di cose ...comincio a essere confuso!

Non e' che Prodi prima era il "mortadella" ed ora e' il "polonio 210".

Legge di Murphy sulla ricerca
Una ricerca abbastanza lunga tendera' a confermare ogni teoria.


Legge di Maier
Se i dati non corrispondono alla teoria, vanno eliminati.
nichilista
Inviato: 29/11/2006 11:19  Aggiornato: 29/11/2006 11:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa



ecco, ora sono inquieto e sbigottito veramente

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
claudio3
Inviato: 29/11/2006 12:28  Aggiornato: 29/11/2006 12:28
So tutto
Iscritto: 24/9/2006
Da:
Inviati: 10
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
nonno

Mi spiace nonno ma su questo piano non ti seguo. E’ davvero poco dignitoso fare calcoli di questo tipo, soprattutto dopo che una donna ha pagato con la vita !
L’elenco che riporti non dimostra assolutamente nulla ! Eccetto che nella Russia odierna sia molto difficile campare. Cerchiamo di non cadere nella brace dell’ideologia. Spero il vaccino del Novecento sia ancora disponibile..
Riguardo al richiamo dell’agente “Betulla”.. lo trovo di cattivo gusto e davvero poco adeguato, per cortesia rimaniamo sul terreno della ragionevolezza.

p.s. Questa difficoltà nel criticare il regime di Putin mi infastidisce e mi indigna.
"Queste ONG sono, molto semplicemente, agenzie straniere d'influenza e di sovversione". Questa è una frase che davvero faccio fatica a decifrare !

claudio3
Inviato: 29/11/2006 12:37  Aggiornato: 29/11/2006 12:37
So tutto
Iscritto: 24/9/2006
Da:
Inviati: 10
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
In questi giorni, un pallonaro al Parlamento di Pallonia, un certo Dicko Chappellate ha presentato una petizione perché sia promossa dal Parlamento Europeo un’ inchiesta pubblica su uno sconcertante documento in suo possesso. Il documento dichiara che un residente del collegio elettorale del suddetto Dicko, tale Guardo Incielo ex tenente Colonnello del KGB e poi dell’ FSB, che anni addietro aveva ricevuto asilo politico e cittadinanza pallonara in quanto disertore, si era rivolto a lui per raccontargli che, al momento di fuggire dalla Russia, parlando al suo superiore Generale Chicchessiosky aveva ricevuto da questi l’avvertimento di non avvicinarsi all’Italia perché paese in cui gli asini volano. Il Generale così avvertiva “ Non andare in Italia, ci sono molti asini che volano, potresti anche tu iniziare a vederne qualcuno!”.

fiammifero
Inviato: 29/11/2006 14:00  Aggiornato: 29/11/2006 14:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Ci stanno prendendo gusto?

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
nichilista
Inviato: 29/11/2006 14:17  Aggiornato: 29/11/2006 14:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
tra il video dell'europarlamentare e questo:

"Litvinenko, pista italiana: «Avvelenato da Scaramella»"


http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=61405


più che la russia, pare che sia l'italia a non poter stare tranquilla in questi giorni tra bogli , malori da premier , malori da finanziaria e malori da polonio.


pare poi che sto Litvinenko parli più da morto di quanto non parlasse già da vivo.

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
nichilista
Inviato: 29/11/2006 20:43  Aggiornato: 29/11/2006 20:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
come sono sfuggevoli e mutevoli le notizie questi giorni.

cambio di tendenza :

tracce di poloniosono state rinvenute nell'albergo dove ha soggiornato lex fsb,
di fatto scagionando il povero prezzemolino italiano sgaramella, dato che l'avvelenamento a questo punto sarebbe avvenuto precedentemente all'incontro al sushi bar.

certo , resta il fatto che il nostro "47" sovietico da morto non finisce di accusare nessuno.
domani un parente sosterrà che è stato ucciso da ratzingher?

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
_gaia_
Inviato: 29/11/2006 22:20  Aggiornato: 29/11/2006 22:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/2/2006
Da:
Inviati: 1460
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa

Thibault
Inviato: 29/11/2006 22:47  Aggiornato: 29/11/2006 22:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Un mondo folle
Inviati: 343
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa

E' una tranquilla notte di regime
DirectJack
Inviato: 29/11/2006 23:45  Aggiornato: 29/11/2006 23:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/10/2006
Da: mmi tregua!
Inviati: 44
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Citazione:
una mossa ordita dall'ex magnate Boris Berezovsky per screditare il presidente russo Vladimir Putin


Che culo 'sto Putin! Per screditarlo gli fanno fuori tutti gli oppositori che ha in casa (leggi Anna Politkovskaja) e anche quelli all'estero (leggi Litvinenko).

Scherzi a parte, provo a fare l'azzeccagarbugli del diavolo, solo per tentare di esprimere la difficoltà, da parte mia, di riuscire a prendere posizione leggendo questo tipo di notizie:

[quoto dall'articolo di Daniel J. Angrisani, qui sopra riportato]
Citazione:
Che interesse avrebbe il Cremlino a mettere in gioco le proprie relazioni diplomatiche con Londra e con l'Occidente, a poche settimane di distanza dal barbaro omicidio della giornalista Anna Politkovskaya?


Dipende da quale altro eventuale "fastidio" si riesce ad evitare, si sceglie sempre il male minore.

Citazione:
la Russia ha un interesse strategico a far si che la Gazprom si espanda in Occidente per far si che esso dipenda energeticamente sempre più dalla Russia, che senso avrebbe darsi le picconate sulle scarpe e rischiare di far saltare tutto con l'assassinio di Litvinenko?


L'interesse non è solo da parte della Russia, che vende, ma è anche dalla parte di chi compra. Nessuno si può permettere di rinunciare alla fornitura di gas russo e quindi il Cremlino potrebbe aver valutato poco dannoso un eventuale slittamento dell'accordo. Non si blocca un progetto simile per la morte di una ex-spia di un altro Paese.

Citazione:
Se l'obiettivo era quello di far sparire nel nulla queste fantomatiche informazioni si è ottenuto esattamente il contrario.

Un avvertimento in grande stile per qualcuno meno reperibile di Litvinenko ma con informazioni più pericolose?



...ho come l'impressione che anche questa volta dovrò imparare a convivere con i miei dubbi...

Il mondo è diviso in due. Chi ha la pistola carica e chi scava.
nichilista
Inviato: 30/11/2006 1:08  Aggiornato: 30/11/2006 15:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
il mio agente segreto preferito ( e non solo da me a quanto pare) oltre a parlare da postumo rilascia anche interviste .

eccone una della repubblica- che smentisce le dichiarazioni dell'europarlamentare riguardo a prodi e le sue minacce a litvinenko e ritrare la commisione Mitrokhin in un'altra e nuova ottica-
dal titolo

E Litvinenko raccontò"volevano sapere di prodi"


link





EDIT

"http://www.opinione.it/pages.php?dir=naz&act=art&edi=258&id_art=4948&aa=2006


W la repubblica "




brrrrrrrr ! l'opinione.it brrrr!

quando leggo il nome di Brunetta mi si accappona la pelle

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
Vincent51
Inviato: 30/11/2006 10:22  Aggiornato: 30/11/2006 10:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 29/7/2006
Da: Barcelona
Inviati: 326
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
C'è un articolo interessante anche su Corriere.it di oggi (abbiate pietà...)

<<Così la Mitrokhin indagava su Prodi>>

"Indagini capillari su Romano Prodi, Alfonso Pecoraro Scanio e Antonio Bassolino. Era questa l'attività affidata nel febbraio scorso dal presidente della commissione Mitrokhin, il forzista Paolo Guzzanti, al consulente Mario Scaramella."

"All’inizio dello scorso anno l’indagine avviata dalla Procura di Napoli su un traffico di materiale bellico e radioattivo che vedeva coinvolto proprio Scaramella è stata trasferita a Roma per competenza. Ma è rimasta praticamente ferma."

"Poco dopo Scaramella gli chiede se ha «dettagli dell’incontro col Capo» e Guzzanti racconta: «La notizia ha avuto un forte impatto... quando vado da lui gli dico le cose a voce ma contemporaneamente gli metto sotto il naso un appunto scritto in cui ci sono le stesse cose... Io gli ho detto che il problema di questa faccenda è se poi andiamo a processo è una cosa che dobbiamo dimostrare ciò che diciamo e lui sorprendendomi un po’ ha detto: "Beh, un momento, intanto li costringiamo a difendersi". L’ho trovata una reazione estremamente positiva. È chiaro che se tu... lui oggi sta in Sardegna e poi c’ha una giornata terribile, poi stasera deve cenare con Bossi, quindi oggi non riesco amettergli il sale sulla coda...». "

Articolo Completo Qui

Scenari inquietanti da "Spy Story de noantri"...

javaseth
Inviato: 30/11/2006 10:36  Aggiornato: 30/11/2006 10:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
NeurOmar
Inviato: 30/11/2006 14:00  Aggiornato: 30/11/2006 14:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2006
Da: Milano
Inviati: 101
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Io rinuncio a capirci qualcosa sulla dinamica della morte di Litvinenko, la mia sensazione è che la manovra sia a danno di Putin.

Blondet continua ad ipotizzare il mossad:

http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=1612¶metro=esteri

Vista in ottica piu' lontana e semplificando molto l'unico risultato visibile da tutti è un ulteriore tassello a completare il puzzle della paranoia collettiva in cui ci vogliono soffocare.

In un periodo di riscoperto allarme nucleare si manda in scena un omiciodio al polonio radiattivo, mossa apparentemente idiota se non vista nell'ottica dell'operazione lanciata l'11 settembre. Chiaro che le motivazioni saranno anche piu' complesse ma male certo non fa a chi preme per svolte autoritarie che svolazino per londra onde radiattive di cui la stampa puo' parlare per settimane.

cocis
Inviato: 30/11/2006 17:47  Aggiornato: 30/11/2006 17:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Citazione:
Frattanto però il San Francisco Chronicle del 28 novembre ha scoperto che il polonio 210 si può comprare su internet.
Lo vende una ditta americana, la «United Nuclear Scientific Equipment & Supplies» di Sandia Park (N.M.) che fornisce materiali di questo genere per scopi legittimi (il polonio serve come antistatico).

Wayne Madsen informa infatti che Berezovsky, l’oligarca russo-ebreo, pagatore di Litvinenko e con tracce di polonio nell’ufficio, ha un socio in affari dal nome noto: Neil Bush, fratello dell’attuale presidente USA

cherubino
Inviato: 30/11/2006 18:08  Aggiornato: 30/11/2006 18:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Citazione:
Beh, a $69.00, proprio dispendioso non direi...


e che roba è questa.......?
"stai cercando un po' di uranio? clicca qui!"
mi dite se è uno scherzo oppure no?
pazzesco.

nichilista
Inviato: 30/11/2006 18:15  Aggiornato: 30/11/2006 18:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
il sito dice anche:



You would need about 15,000 of our Polonium-210 needle sourcesat a total cost of about $1 million - to have a toxic amount.

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
ehcsztein
Inviato: 3/12/2006 19:17  Aggiornato: 4/12/2006 13:58
So tutto
Iscritto: 14/8/2006
Da:
Inviati: 3
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
...scusate ma davvero non l'ho capito...: PERCHé Scaramella si trova a Londra? E' formalmente indagato in Italia, e un contatore geiger per misurarne la radioattività penso sia possìbile reperirlo pure nel Nostro Paese... "tenerlo in osservazione" mi pare equivalga a "sottrarlo all'autorità giudiziaria italiana" da parte di un Paese, la Gran Bretagna, che in questa faccenda, francamente, "pùzza" molto più di Putin e del Fsb...

francesco7
Inviato: 7/12/2006 10:55  Aggiornato: 7/12/2006 10:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Autore: ehcsztein Inviato: 3/12/2006 19:17:15

...scusate ma davvero non l'ho capito...: PERCHé Scaramella si trova a Londra? E' formalmente indagato in Italia, e un contatore geiger per misurarne la radioattività penso sia possìbile reperirlo pure nel Nostro Paese... "tenerlo in osservazione" mi pare equivalga a "sottrarlo all'autorità giudiziaria italiana" da parte di un Paese, la Gran Bretagna, che in questa faccenda, francamente, "pùzza" molto più di Putin e del Fsb...

Beh, leggendo questa intervista al colonnello Gordievskij, la "fonte" del faccendiere Scaramella, si capisce benissimo come quest'uomo sia protetto dai servizi segreti britannici....<<quando capii che Guzzanti non me lo avrebbe tolto dai piedi e le pressioni su Prodi si fecero ancor più intollerabili, decisi di rivolgermi formalmente al controspionaggio inglese, l'Mi6. Raccontai cosa stava accadendo. Spiegai chi era questo buffone di Scaramella e che cosa pretendeva di farmi dire. L'Mi6 diede immediatamente corso alla mia denuncia, informandone il Foreign Office e il Sismi, cui venne chiesto che le attività di disturbo di Scaramella cessassero immediatamente. Ancora una volta, da persona abituata ad avere a che fare con persone serie, immaginavo di averci messo un punto a questa storia. Mi sbagliavo. Non molto tempo dopo i miei colloqui con l'Mi6, incontrai il mio amico Vladimir Bukovskij. Come sapete anche lui ha rapporti con Guzzanti per la "Mitrokhin" ed è stato contattato nel tempo da Scaramella. Bene, sapete che cosa mi viene a dire Vladimir? 'Ho saputo da Guzzanti e Scaramella che ti sei lamentato con l'Mi6....>>. LINK

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
PikeBishop
Inviato: 24/1/2007 17:18  Aggiornato: 24/1/2007 17:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Litvinenko: una morte misteriosa
Ieri sera accendo la TV e per puro sbaglio mi sintonizzo su ITV (canale commerciale britannico che non raggiunge lo schifume di Canale 5, ma s'impegna) e mi appare il faccione rubicondo di Guzzanti padre!!!
C'e' anche un reporter al di fuori delle carceri romane dove e' detenuto Scaramella.

Potete senza dubbio immaginare lo stupore, percio' ascolto per un paio di minuti cio' che si sta dicendo.

Cio' che emerge dal servizio di ITV news e' che, dopo il filmato in cui Litvinenko accusa Prodi di essere un agente del KGB (e qui le spie russe ricevono nel mio immaginario un colpo basso terribile: Mortadella non me lo vedo in "L'Uomo che Venne dal Freddo" al posto di Richard Burton), Scaramella e' stato arrestato per "aver mentito", fatto risibile in Italia, il reporte fa notare, dove tutti mentono ed e' difficile finire in galera.
Si dice anche che le possibilita' per Scaramella di essere "liquidato" in carcere sono maggiori che per la strada.

In soldoni ci stanno dicendo che tutta la storia e' un tentativo del KGB di coprire Prodi e che Prodi vuole sbarazzarsi del Cattedratico(?) Scaramella (e non di Guzzanti che e' troppo scemo?).

Potenza dell'informazione di Mr Murdoch!!! Poi i complottisti saremmo noi......

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA