Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


palestina : I morti di Gaza
Inviato da Pausania il 10/11/2006 10:27:28 (8646 letture)

di Giorgio Mattiuzzo

Il palco della commedia umana che comunemente viene chiamato informazione non può che rappresentare un dramma alla volta; così, se lo Stato A invade lo Stato B e lo Stato C, benché i conflitti siano due, il telegiornale non può che limitarsi a parlare di uno solo. Anche perché altrimenti lo Stato A fa la figura del cattivo, e questo non è bello.

Se per esempio Israele invade il Libano, va bene parlarne, però non si può parlare anche di quello che succede nella Striscia di Gaza: la gente si annoia. E poi Israele si è ritirata da Gaza, quindi a rigor di logica non ci sono problemi...

...ma poi, un giorno di novembre si legge questo titolone su uno dei più autorevoli giornali italiani: Tank all'attacco, è strage nella Striscia. Hamas e Fatah annunciano attentati in Israele.

In pratica l'esercito israeliano (che alcune fonti confidenziali dicono abbia invaso e occupi la Striscia di Gaza da prima dell'estate, anche se la notizia non è confermata) ha preso a cannonate una città nel nord della Striscia, uccidendo 19 persone, tutti civili, e ferendone almeno 50. Pare che si sia trattato di un errore: infatti la versione ufficiale della Forza di Difesa Israeliana è che loro avevano mirato “500 metri più in là di dove avevano colpito”. Quello che davvero il portavoce dell'esercito non riesce a spiegarsi è la causa: certamente qualcosa ai sistemi di puntamento, o di allineamento, o tutte due; o forse è colpa del radar. Chi lo sa?

Pare che le bombe israeliane dovessero servire a fermare il lancio di razzi Qassam diretti a Israele. Forse le basi di lancio di questi ordigni sono come quelle dei Katiuscia libanesi: scorrazzano indisturbati in giro per il medio oriente, alla ricerca di un assembramento di civili – come per esempio un quartiere popolare o un mercato – e poi, quando sono sicuri che almeno tre elicotteri Apache israeliani li stanno inquadrano con quindici diversi sistemi di puntamento, iniziano a fare fuoco e quindi l'esercito israeliano è costretto a intervenire, producendo i fastidiosi effetti collarali che abbiamo imparato a riconoscere: prurito, sonnolenza e decine di morti civili.

D'altronde è anche vero che Israele sta ancora cercando il soldato rapito dai Palestinesi a giugno, dopo che Israele – in silenzio, senza che il mondo se ne accorgesse, complici quei frignoni di Libanesi – aveva invaso nuovamente la Striscia, ucciso decine di civili e rapiti altri due. E questo dà un po' da pensare, in effetti: se non sanno dove il povero soldato sia di preciso, come fanno ad essere sicuri che bombardando la Striscia non lo uccidono?

Dunque pare che il ritiro da Gaza fosse una finta, tanto che qualcuno è andato a fare un po' di conti all'anagrafe palestinese, accorgendosi che all'appello mancano un bel po' di persone, uccise dall'esercito che si era ritirato e che – senza che i giornali di tutto il mondo se ne avvedessero – era ritornato.

Secondo uno studio di Physicians for Human Rights tra il 27 giugno e il 28 ottobre 2006 la Forza di Difesa Israeliana ha ucciso 247 Palestinesi nella Striscia di Gaza, il 63 percento dei quali civili, di cui un terzo minorenni.

Non c'è molto da stupirsi se poi Hamas e Fatah ordinano una ripresa degli attacchi suicidi contro Israele. Il portavoce del governo di Hamas ha detto: “Dopo questa operazione barbarica, Israele ha dimostrato di non essere uno stato umano. E' uno stato che crede nell'omicidio, e quindi è uno stato che dovrebbe smettere di esistere”.
“La reazione sta per arrivare. Israele prepari le bare e i sacchi neri”, così aizza la folla un leader di Hamas.

Anche se la cosa più disgustosa è il pensiero inevitabile che Israele stia cercando a tutti i costi proprio questo. Avere altri cadaveri da buttare sul tavolo della Road Map.


Giorgio Mattiuzzo (Pausania)

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
cocis
Inviato: 10/11/2006 10:52  Aggiornato: 10/11/2006 10:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: I morti di Gaza
prima o dopo israele dovrfà pagare per tutti i crimini che ha commesso..


gubbo
Inviato: 10/11/2006 10:56  Aggiornato: 10/11/2006 10:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: I morti di Gaza
Stavo aspettando un articolo su questa notizia.......quello che mi fa più schifo, più dell'azione assassina di israele, è che nessuno ha alzato la voce contro i colpevoli.....tremendo

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
Thibault
Inviato: 10/11/2006 11:27  Aggiornato: 10/11/2006 11:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Un mondo folle
Inviati: 343
 Re: I morti di Gaza
Un portavoce del governo israeliano si è detto rammaricato dell'accaduto (poverini non volevano) ha però aggiunto che non sarebbe serio promettere che una cosa del genere non riaccada dato che un altro errore può sempre capitare, dato che devono fermare il lancio dei pericolosissimi razzi Qassam.
Ma certa gente crede davvero alle strxxxte che dice? Poi i cattivi sono i palestinesi che compiono attacchi suicidi...
Trovo ormai deprimente (la rabbia e il disgusto ormai perdurano da troppo tempo) che il resto del mondo consideri normale e accettabile il comportamento di israele.
P.S. Una serie TV di fantascienza che ha molto successo in america (Battlestar Galactica) l'ho trovata interessante, dato che i "buoni" compivano attacchi suicidi e di terrorismo contro gli occupanti cattivi, che reagivano con carceri che ricordavano Guantanamo, soprattutto una scena in cui i prigionieri vi vengono trasferiti, incappucciati e legati mani e piedi in fila indiana.
P.P.S. Ancora più OT sul forum anzichè sci chimiche ci sono schie chimiche ah sti complottisti che sbagliano pure a scrivere

E' una tranquilla notte di regime
gubbo
Inviato: 10/11/2006 11:37  Aggiornato: 10/11/2006 11:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: I morti di Gaza
E' veramente scandaloso infatti l'atteggiamento internazionale.....purtroppo è come se l'attentato l'avessero fatto gli stati uniti, e chi gli dice niente
i civili muoiono, i colpevoli si conoscono e nessuno viene punito.....se non fa schifo sta roba

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
Mnz86
Inviato: 10/11/2006 11:39  Aggiornato: 10/11/2006 11:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/7/2005
Da: BS
Inviati: 246
 Re: I morti di Gaza
dall'intervista a D'Alema sull'unità online:

«Quello che è accaduto a Beit Hanun è il tragico sbocco di una politica, di una scelta sbagliata che fonda la sicurezza di Israele sull´uso estremo della forza. C´è chi di fronte a questa tragedia parla di errore. Come un errore!», dice D´Alema riferendosi evidentemente alla giustificazione del primo ministro israeliano Olmert. Non un errore, ma il frutto di una scelta premeditata. «A Beit Hanun - dice D´Alema - sono morti 8 bambini in un colpo solo e questo ha fatto notizia ma giorno dopo giorno ne sono morti 57 di bambini palestinesi, nell´indifferenza pressoché totale dell´opinione pubblica internazionale». «Bisogna intervenire rafforzando chi in Israele si oppone a questa politica militare. L´Europa deve chiedere a Israele di fermarsi. E dall´altra parte occorre che la Comunità internazionale intervenga perché i palestinesi costituiscano un governo di unità nazionale. Poi attivare un meccanismo che passi attraverso una risoluzione del Consiglio di Sicurezza che riprenda la Road Map». Per D'Alema, bisogna imporre un cessate il fuoco, chiedere la restituzione dei prigionieri, da una parte e dall´altra, inviare una forza di osservatori internazionali e indicare le tappe accelerate di un negoziato.

http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=60958

sorvolando sul "rafforzando chi in Israele si oppone a questa politica militare", così come sull' "intervenire perchè i palestinesi costituiscano un governo di unità nazionale", che evidentemente non tengono conto della pericolosa arma della democrazia che in quella regione funziona sia da una parte che dall'altra.. mi sembra già qualcosa. d'altra parte c'è una grande timidezza quando bisogna auspicare manovre concrete che cozzino con gli interessi(?) di Israele.. comportamento -come è noto- antisemita.

Certo io manderei soldati ONU a fare da scudo umano sperando che non ripetano la grande performance di Srebrenica. ma è meglio di niente.

gubbo
Inviato: 10/11/2006 11:48  Aggiornato: 10/11/2006 11:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: I morti di Gaza
Tra l'altro D'Alema ha fatto affermazioni nelle quali auspica un cambiamento di rotta nella politica internazionale in Afghanistan.......sbaglio o c'è un legame con il cambiamento di rotta al governo usa dopo le recenti elezioni di mid-term?

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
Pausania
Inviato: 10/11/2006 11:49  Aggiornato: 10/11/2006 11:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: I morti di Gaza
interviene il ministro degli esteri Massimo D'Alema secondo il quale "in questo momento è fondamentale un'iniziativa internazionale per sbloccare la situazione palestinese".

D'Alema è un tipo creativo che si sa adattare alle situazioni, come per esempio con l'Afghanistan:

Il ministro degli Esteri D'Alema chiede un ripensamento sull'azione militare italiana in Afghanistan: "Ci vuole un forte rilancio dell'azione internazionale, forse anche un ripensamento delle linee di azione, potenziando gli aspetti politici, economici ed umanitari, dato che sul piano meramente militare è difficile trovare una soluzione alla crisi in atto". [...]

[Riguardo alla questione palestinese ha detto] alla luce del recentissimo raid a Gaza in cui hanno perso la vita 18 civili: "Non si può più continuare ad assistere a quanto accade nei Territori palestinesi: occorre una forte iniziativa internazionale".

"Sono favorevole ad una risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per una tregua, una risoluzione che impegni le parti ad avviare il negoziato per dare concretezza all'ipotesi dei due stati di cui parla anche la road-map, ed una risoluzione che consenta il dispiegamento nella regione di un numero congruo di osservatori internazionali a garanzia della tregua".


Non so voi, ma io sentivo la mancanza di una risoluzione dell'Onu in Medioriente.

Del tipo di quella per il Libano, tanto per dire

gubbo
Inviato: 10/11/2006 11:50  Aggiornato: 10/11/2006 11:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: I morti di Gaza
.....appunto.....

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
lamefarmer
Inviato: 10/11/2006 11:57  Aggiornato: 10/11/2006 12:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/9/2005
Da: vacu°u(m)
Inviati: 334
 Re: I morti di Gaza
Per quanto non sia certo da giustificare Israele, credo sia necessario ricordare che in realtà non parliamo di un popolo, ma di un manipolo di oligarghi che ne controllano il destino.
Stessa cosa vale per i palestinesi, che si trovano (ma guarda un po') la scelta: o martirizzarsi o martirizzarsi.
Da un lato c'é la giustifica (che in ambito psichiatrico prende forma nella "profezia autoavverante") dell'attacante che dice prima "mi dovevo difendere", poi "visto! visto! sono tutti pazzi estremisti invasati!", dall'altra c'é il disperato senza più nulla da perdere che tirava a campare fino quando non ha iniziato a pensare: "o crepo per il mio dio, o crepo a vuoto per mano del mio nemico".

A chi giova tutto questo?
All'israeliano medio che deve poi convivere nella realtà araba, con figli e moglie? Al palestinese che perde anche l'ultimo brandello di civiltà a favore di una risposta estrema?
A noi che siamo chiamati a dover scegliere tra il "brutale israele" e "il miserabile palestinese"?

In realtà é una strategia che fa comodo ai potenti leader ricchi dell'una e dell'altra fazione.
Viene imbrutalito un popolo e ridotto alla schiuavitù mentale il resto. E viene persino influenzata pesantemente tutta la cultura estera, come se la brutalità diventasse l'infezione mentale necessaria a controllare il mondo intero.

E infatti c'é una componente che corre assieme alla notizia, una componente che non cessa mai di essere presente: la spettacolarizzazione.
Cioé rendere la notizia nota se ha effetto sicuro presso il pubblico, se colpisce, se scandalizza. Ma solo in determinati momenti.
Quelli necessari a costruire un consenso o un dissenso entro binari prestabiliti.

Ognuno parla di se stesso, sempre e comunque
Lestaat
Inviato: 10/11/2006 12:01  Aggiornato: 10/11/2006 12:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: I morti di Gaza
Pausania
Citazione:
Non so voi, ma io sentivo la mancanza di una risoluzione dell'Onu in Medioriente.

Del tipo di quella per il Libano, tanto per dire


AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
Scusate, so che l'argomento non si presterebbe allo scherzo ma il tono di Pausania m'ha fatto sbellicare...

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
Pandora
Inviato: 10/11/2006 12:02  Aggiornato: 10/11/2006 12:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/11/2005
Da: fra 45°15'N, 9°00'E e 45°10'N, 9°15'E
Inviati: 338
 Re: I morti di Gaza
Pausania:Citazione:
Non so voi, ma io sentivo la mancanza di una risoluzione dell'Onu in Medioriente.
Del tipo di quella per il Libano, tanto per dire


O, se vogliamo indagare in tempi un po' più lontani basta guardare qui...

La pura e semplice verita' è raramente pura e non è mai semplice.
gubbo
Inviato: 10/11/2006 12:06  Aggiornato: 10/11/2006 12:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: I morti di Gaza
Ottimo intervento lamefarmer.
Il punto è che a rimetterci sono i poveracci, che in palestina non mancano.
Sia Hamas che Il governo israeliano sono indifendibili, come indifendibile è la stampa....ogni strage di bambini viene spettacolarizzata, vengono mostrate immagini di dolore e sangue innocente, ma non vengono fatte analisi sul fatto.....non gliene frega a nessuno del perchè, del come fermare queste terribili azioni di violenza, e a me tutto questo da il voltastomaco

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
Pausania
Inviato: 10/11/2006 12:10  Aggiornato: 10/11/2006 12:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: I morti di Gaza
Lamefarmer, hai perfettamente ragione, ed era questo che intendevo alla fine dell'articolo.

(Per inciso: chi sa perchè i leader di Hamas & C. non danno il buon esempio e si fanno saltare in aria per primi?)

Come sempre, ahimé, le mura del palazzo poggiano le loro fondamenta sui cadaveri delle persone...

ivanvox
Inviato: 10/11/2006 12:11  Aggiornato: 10/11/2006 12:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2006
Da:
Inviati: 269
 Re: I morti di Gaza
le ragioni (e i torti) non sono da una sola parte ma:

...Avere altri cadaveri da buttare sul tavolo della Road Map....

trovo sia terribilmente vero.

lamefarmer
Inviato: 10/11/2006 12:13  Aggiornato: 10/11/2006 12:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/9/2005
Da: vacu°u(m)
Inviati: 334
 Re: I morti di Gaza
Riprendo quanto precedentemente scritto, perché non mi riesce di aggiungere nulla...

A questo proposito (cioé dell'informazione controllata) consiglio di guardare "incantesimi" di Grillo. A un certo punto dice che le notizie battute dai maggiori media, in Europa, sono tradotte da un unico istituto (privato) fondato da un ebreo, ex agente del Mossad.

Ognuno parla di se stesso, sempre e comunque
gubbo
Inviato: 10/11/2006 12:15  Aggiornato: 10/11/2006 12:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: I morti di Gaza
questo spiega molte cose

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
artax
Inviato: 10/11/2006 12:21  Aggiornato: 10/11/2006 12:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2006
Da:
Inviati: 41
 Re: I morti di Gaza
Che schifo!!!!! Vedete com'è facile far passare un Paese assassino in un semplice Paese innocuo.....basta storpiare la realtà...anzi basta non far sapere al mondo quello che capita davvero!!!!

Marco M
Inviato: 10/11/2006 12:29  Aggiornato: 10/11/2006 12:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/8/2006
Da:
Inviati: 826
 Re: I morti di Gaza
A proposito degli errori di Israele, nuova inchiesta di quei rompipalle di Rainews24 (non ce la fanno proprio ad attenersi alla linea editoriale Rai, ovvero niente inchieste) sulle armi usate da Israele in Libano (probabilmente usate per errore: le hanno confuse con le pistole ad acqua).

gubbo
Inviato: 10/11/2006 12:34  Aggiornato: 10/11/2006 12:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: I morti di Gaza
israele ha ammesso candidamente di aver usato armi al fosforo questa estate in libano....e guarda un pò le stesse usate dagli americani in iraq

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
Al-Qamar
Inviato: 10/11/2006 12:43  Aggiornato: 10/11/2006 12:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: I morti di Gaza
"E' stato un errore tecnico e potrebbe accadere di nuovo"

... e nessuno, dico N E S S U N O ha avuto da ridire nulla in risposta a questa assurda affermazione di Olmert?! Ma come sarebbe a dire " ... e potrebbe accadere di nuovo"?
Possibile che negli stessi giorni in cui si dibatte sulla sentenza su Saddam Haussein, accusato della strage di 149 civili (mentre solo a Falluja gli americani hanno "sciolto" con il fosforo bianco circa 30.000 civili, per lo più donne e bambini),dopo la strage delle donne colpite alle spalle dai colpi sparati dai carriarmati israeliani mentre cercavano di fuggire, colpevoli solo di aver manifestato il loro dissenso e la loro rabbia con grida e lacrime, dopo la strage di Qana dove più di 50 corpi fra donne e bambini sono stati estratti dalle macerie di un edificio dove si erano rifugiati, dopo che si accusa l'ex ditattore iracheno di aver usato armi non convenzionali... ecc.. ecc.. nessuno ha la coerenza di dire che le stragi perpetrate da Israele sono stragi causate da puri atti terroristici! Ma soprattutto, N E S S U N O si indigna a tale affermazione? E' normale dire che accadrà di nuovo?
Si che è normale, poiché non si è trattato di un errore tecnico, ma di un atto voluto, mirato, centrato e colpito: atto terroristico.
Poiché di questo si tratta: A T T A C C H I T E R R O R I S T I C I col silenzio-assenzo dell'Onu, beninteso.

L'Onu su è limitata a "condannare" Israele bacchettandola mentre le "strizzava l'occhiolino" come a dire: " scusami, ma proprio lo devo fare... mi dispiace.. ma stavolta ti becchi il cazziatone. In futuro stai attenta, guardati bene attorno, che non ci siano telecamere e così potremo dire che è stata colpita una postazione di terroristi di Al Fatah,o di Al Aqsa, o dei comuni terroristi jihadisti fondamentalisti islamisti (tanto è così che parlano, basta avere un "isti" alla fine di ogni sostantivo e la gente ha paura!)
... insomma, chiunque..
ma l'importante è che la gente creda questo, (come abbiamo sempre fatto, del resto) altrimenti siamo nella merda!"

Nessuna sanzione economica o minaccia di una eventuale sanzione a suo carico, nessuno Stato che prenda in maniera forte e decisa e senza discussioni le distanze dai modi efferrati, sleali, impari e anti-democratici di Israele, nessun disappunto alcuno dalla Comunità Internazionale.
Insomma, nessun vuoto attorno ad Israele, né politico né economico.

"E' stato un errore tecnico... e potrebbe accadere di nuovo"
... e il silenzio impera.

Salam alaykoum
florizel
Inviato: 10/11/2006 13:07  Aggiornato: 10/11/2006 13:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: I morti di Gaza
E guarda un po'...

M.O., polizia Israele pone stato d'allerta al massimo livello

Un'occhiata a questo thread, per tentare di trovare il bandolo di una matassa che si vuole sempre più ingarbugliare:

Hamas stravince, quindi Israele vince.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
florizel
Inviato: 10/11/2006 13:18  Aggiornato: 10/11/2006 13:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: I morti di Gaza
Marco MCitazione:
sulle armi usate da Israele in Libano

E mentre D'Alema fa la sua brava parte, "L'Unità" gli regge lo specchio, pubblicando un articolo teso a dimostrare l'utilità di ONU e sue diramazioni:

Israele fa ricorso ad armi «nuove o inconsuete» nella Striscia di Gaza, probabilmente con frammenti di carbonio e polvere di tungsteno. Le conferme arrivano da più parti, nonostante le smentite da parte di Gerusalemme. A denunciarlo è stata Karen Koning Abu Zayd, commissario generale dell'Unrwa, l'organismo delle nazioni Unite per l'assistenza ai palestinesi..

Ma finchè questo orrore veniva denunciato da altre fonti, probabilmente non aveva la stessa valenza di "ufficialità".

Secondo Alsaka i corpi presentavano «ustioni di 4 grado fino alle ossa». Inoltre, continua il dottore, «abbiamo riscontrato che il fegato è completamente distrutto e l´intestino è totalmente lacerato e ustionato, i polmoni sono ustionati e così via. Non ci sono frammenti dei proiettili, abbiamo trovato anche che il fegato è ridotto a pezzi e il pezzo più grande è di circa 2 o 3 millimetri». Tutti gli organi interni sono ridotti così. «A questo possiamo aggiungere che le ossa stesse erano completamente ustionate e non c´è alcuna possibilità di rinnovare i tessuti e ricostruire questi arti»..

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
kraken71
Inviato: 10/11/2006 13:29  Aggiornato: 10/11/2006 13:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 36
 Re: I morti di Gaza
"(ANSA) -TEL AVIV, 10 NOV- Un guasto al radar di una postazione dell'artiglieria israeliana e' all'origine del bombardamento sulla citta' palestinese di Beit Hanun. Lo ha appurato un'indagine delle Forze armate, secondo quanto scrive la stampa israeliana. In seguito al guasto il computer che stabilisce la traiettoria dei proiettili ha ricevuto dati inesatti. Il bombardamento di Beit Hanun ha provocato la morte di 19 persone, fra cui donne e bambini, e il ferimento di decine di altre persone...."

Io voglio i nomi. Ma non quelli degli autori. Quelli si conoscono già, tanto sono sempre gli stessi. Io voglio i nomi di quelli che ancora guardano un telegiornale e ne traggono "informazioni", quelli che sfogliano quotidiani leggicchiando i titoloni quà e là assumendo l'aria "informata" di chi oramai sa abbastanza da poter dedicarsi poi alle notizie sportive. Io voglio i nomi di quelli che aprono portali e portali di notizie "sparaflashate" su internet e se le bevono come latte a colazione. Io li voglio questi nomi.....

gubbo
Inviato: 10/11/2006 13:45  Aggiornato: 10/11/2006 13:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: I morti di Gaza
Non basterebbe un libro come la bibbia a contenere tutti sti nomi

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
Kirbmarc
Inviato: 10/11/2006 14:09  Aggiornato: 10/11/2006 14:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/5/2006
Da: Arkadia-spazio profondo
Inviati: 1665
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
. Io voglio i nomi di quelli che ancora guardano un telegiornale e ne traggono "informazioni", quelli che sfogliano quotidiani leggicchiando i titoloni quà e là assumendo l'aria "informata" di chi oramai sa abbastanza da poter dedicarsi poi alle notizie sportive. Io voglio i nomi di quelli che aprono portali e portali di notizie "sparaflashate" su internet e se le bevono come latte a colazione. Io li voglio questi nomi.....

Vai all'anagrafe.

Santaruina
Inviato: 10/11/2006 14:25  Aggiornato: 10/11/2006 14:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: I morti di Gaza
.




Eterna vergogna al governo criminale israeliano.



.

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
tccom
Inviato: 10/11/2006 14:29  Aggiornato: 10/11/2006 14:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
le ragioni (e i torti) non sono da una sola parte ma:


questa è la minchiata dietro cui l'italica politica si nasconde per "non scontentare l'alleato"...bella minchiata

Citazione:
Non so voi, ma io sentivo la mancanza di una risoluzione dell'Onu in Medioriente.


io sentivo la mancanza dell'ultima massima di Dalema...grazie massimo.

Mi rendo conto che lo zio si arrabbierà tantissimo, ma io oggi mi vergongno più del solito di essere italiano...
...anzi di essere governato da sta masse de stronzi che non hanno il coraggio di prendere una pur minuscola misura per dissociarsi dall'ennesimo omicidio a sangue freddo degli israeliani

incredibile!

è come se ogni sera mi sedessi a tavola con manson o con ted bunny e dialogando...

A:"ciao ted, come è andata oggi"
T:"mah! ho ammazzato uno per sbaglio...quasi..."
A:"mannaggia! eh va beh...capita che vuoi fare"

fanculo tutti

il buon cocis sostiene che questa gente pagherà prima o poi
...mi dispiace cocis...secondo me ti sbagli

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
Det.Conan
Inviato: 10/11/2006 14:33  Aggiornato: 10/11/2006 14:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: I morti di Gaza
Domandina:

Perche' non c'e' mai un articolo in home sui crimini cinesi con tanto di indignazione corale e mandate a quel paese?

Grazie.

Pausania
Inviato: 10/11/2006 14:35  Aggiornato: 10/11/2006 14:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: I morti di Gaza
...perchè nessuno lo scrive?!?

e se nessuno lo scrive, invece di lamentarti, perché non lo scrivi tu?

gubbo
Inviato: 10/11/2006 14:38  Aggiornato: 10/11/2006 14:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: I morti di Gaza
non pagheranno sicuramente in questa di vita......in un'altra spero proprio di si ed anche di brutto

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
Det.Conan
Inviato: 10/11/2006 14:44  Aggiornato: 10/11/2006 14:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: I morti di Gaza
Pausania,perche' tu non lo hai mai scritto?

Bel modo corretto di rispondere,grazie.

Pausania
Inviato: 10/11/2006 15:00  Aggiornato: 10/11/2006 15:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
Pausania,perche' tu non lo hai mai scritto?

Bel modo corretto di rispondere,grazie.


Penso di avere la possibilitá di decidere su cosa scrivere gli articoli... come credo di avere la possibilitá di dedicarmi ed approfondire le tematiche che preferisco.

In piú, applicando il tuo ragionamento, dovrei scrivere cento articoli al giorno, tanti quante sono le dittature al mondo.

Perché scrivere sulla Cina, ma non sul lilbero stato di Ptreihijfdiosaj? Sono forse i cinesi migliori degli altri?

Per quanto riguarda la mia risposta, ho solo adottato lo stesso tono della domanda, inutilmente provocatoria e fastidiosamente maleducata... cosí almeno adesso sai anche tu quello che ho provato io a leggere la domanda.

Forgil
Inviato: 10/11/2006 15:06  Aggiornato: 10/11/2006 15:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/8/2006
Da: Villa Bacilla
Inviati: 211
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
Il portavoce del governo di Hamas ha detto: “Dopo questa operazione barbarica, Israele ha dimostrato di non essere uno stato umano."

Ma no che non è umano,è lo Stato di Dio!!Vogliamo negargli il diritto di ammazzare qualche centinaio di infedeli che sporcano il suo sacro suolo?

"Le uniche idee a cui abbiamo diritto sono quelle che mettiamo in pratica" informazione alternativa peacereporter
zuldan
Inviato: 10/11/2006 15:13  Aggiornato: 10/11/2006 15:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/7/2006
Da: 4 angoli
Inviati: 115
 Re: I morti di Gaza
"A volte l'estrema risorsa puo' anche essere l'unica risorsa". E' il commento del viceministro della Difesa israeliano Ephraim Sneh che, in un'intervista concessa al quotidiano 'Jerusalem Post', ha giustificato l'eventuale ricorso alla forza di Israele contro i programmi nucleari iraniani. Finora e' la dichiarazione piu' forte in questo senso da parte di un dirigente politico dello Stato ebraico.

Il 13 novembre Olmert incontrerà G. Bush: chissà
che ca..o si diranno?

Le cannonate sui palestinesi,sono la fase più visibile di un piano ,che prevede come risultato finale ,la ghettizzazione e la diaspora(già avvenuta in parte) del popolo palestinese,attraverso la distruzione dell'economia,delle risorse agricole,la requisizione dei pozzi d'acqua,la distruzione delle abitazioni e delle infrastrutture.
Non so se Hamas sia o no infiltrata dagli israeliani ,
però mi viene da fare una considerazione:ammettendo pure le differenze oggettive,storiche territoriali ecc...ecc...
Come mai ezbollah, riesce praticamente a "battere"l'esercito israeliano, e hamas invece spara solo dei missili che sembrano petardi o al lato opposto manda a morire dei ragazzi in attentati
di cui nessuno,pur capendo la rabbia e il senso di impotenza dei palestinesi,capisce l'utilità,se non quella per il governo israeliano,di additarli come pazzi terroristi,e rendere ancora più terribili le condizioni di vita del popolo palestinese?
Dai territori occupati.

Det.Conan
Inviato: 10/11/2006 15:13  Aggiornato: 10/11/2006 15:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: I morti di Gaza
Pausania,
credo che la Cina nel mondo(credo) conti un poco di piu' dello stato di Ajddhhdjjxn o sbaglio?

Non sara' mica insieme all'America e alla Russia lo stato piu' potente del mondo?

La mia era una domanda legittima rivolta a tutti.Volevo solo informarmi,ma visto che sembro esserti antipatico tu hai risposto in modo provocatorio e insultando.

Rileggi bene la tua risposta.Ho solo chiesto e tu non sai fare altro che rispondere male.

Grazie.

lamefarmer
Inviato: 10/11/2006 15:15  Aggiornato: 10/11/2006 15:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/9/2005
Da: vacu°u(m)
Inviati: 334
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
...del come fermare queste terribili azioni di violenza...


Io non ho soluzioni. Ma la cosa tragica é che non ci sono soluzioni. La soluzione utopica é di riportare l'informazione verso livelli più allineati alla realtà, e associare un etica e una politica che spinga verso la crescita, culturale e critica.

Non c'é un punto di partenza prestabilito. Ad esempio in Chapas sono nate per reazione alla guerra a bassa intensità perdurante, ottimi esempi di democrazia dal basso.

In genere noto che deve consistere un mix di realtà sociale, culturale e territoriale, associata a una forma di pressione esterna presente da tempo perché nasca o/e prenda piede una idea nuova (concorrente). L'azione sociale antimafiosa é nata in contrasto alla mafia (prima la mafia "non esisteva").

In germania é nato il concetto di "economia sostenibile" in risposta al degrado ambientale. Nella società civile si diffondono concetti opposti alla economia positiva e sempre crescente, e al dispotismo isolante dell'idea di proprietà (esercitare il diritto alla proprietà significa fare esercizio egoistico) in risposta alla insopportabile pressione economica e sociale esercitata dalle multinazionali (ad esempio i Gas o la rinuncia volontaria del consumo superfluo).

Tuttavia tutto questo é solo una riproposizione storica di fatti che periodicamente mutano pelle ma non sostanza. L'ultimo paragrafo di questo articolo del Todeschini riassume bene il concetto...

Ognuno parla di se stesso, sempre e comunque
gubbo
Inviato: 10/11/2006 15:28  Aggiornato: 10/11/2006 15:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: I morti di Gaza
La soluzione utopica é di riportare l'informazione verso livelli più allineati alla realtà, e associare un etica e una politica che spinga verso la crescita, culturale e critica.

è sicuramente una soluzione utopica se la si riferisce alla stampa mainstream......ma per fortuna esiste internet, dove il controllo non può essere fatto, ed è su questa forza che si deve puntare.....il fatto che sempre più gente si informa in rete e non dalle solite fonti è un trend incoraggiante......anche se ce n'è di strada da fare

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
vernavideo
Inviato: 10/11/2006 15:38  Aggiornato: 10/11/2006 15:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: I morti di Gaza
Jet israeliani contro nave tedesca



Stampa di Berlino rivela: raffiche in mare. E Israele è costretta ad ammettere.
Caccia di Tel Aviv sorvolano e sparano raffiche contro una imbarcazione militare della Germania che pattugliava le coste del Libano. «Solo un incidente», minimizza Israele. Ma i voli israeliani continuano a violare la tregua libanese. [continua]


French troops almost fired at Israel jets

PARIS (Reuters) - French peacekeeping troops in Lebanon recently came within two seconds of firing missiles at Israeli fighter jets that approached as if to attack them, French Defense Minister Michele Alliot-Marie said.

Speaking to the lower house of parliament on Wednesday night, she said it was the latest in a string of incidents in which Israeli warplanes had "adopted a hostile attitude" to French and German forces and added it was "not tolerable".

"A catastrophe was narrowly avoided by our troops," Alliot-Marie said, according to a transcript of her comments. A foreign ministry spokesman said the events occurred on October 31.


French Foreign Minister Philippe Douste-Blazy summoned Israel's ambassador in Paris and told him Israel should ensure such incidents did not happen again, the foreign ministry said.

Israeli F-15s descended rapidly and then rose quickly as if they were dropping bombs or firing at the French ground forces, which are part of U.N. peacekeeping force UNIFIL, she said.

"In legitimate defense, our soldiers removed the covers from the missile battery and were two seconds away from firing at the planes that were threatening them," she said.

Israeli jets have often flown over Lebanon since a 34-day war with Hezbollah guerrillas ended on August 14.

Israeli ambassador Daniel Shek said the flights were reconnaissance operations designed to counter Hezbollah efforts to rearm and re-establish itself in southern Lebanon and he denied the jets had deliberately targeted French troops. Continued...

____________________

Prima o poi qualcuno li fermera.....speriamo..

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
gubbo
Inviato: 10/11/2006 15:57  Aggiornato: 10/11/2006 15:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: I morti di Gaza
.....ma quanti incidenti.......

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
zuldan
Inviato: 10/11/2006 15:58  Aggiornato: 11/11/2006 14:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/7/2006
Da: 4 angoli
Inviati: 115
 Re: I morti di Gaza
C'è un nuovo, interessante articolo di Blondet,sulle connessioni tra ebrei americani "democratici",
lo stato di Israele e...Nancy Pelosi.
A chi interessa...link

targaryen
Inviato: 10/11/2006 16:21  Aggiornato: 10/11/2006 16:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/10/2006
Da: Trono di Spade
Inviati: 213
 Re: I morti di Gaza
Se io ammazzo qualcuno,per qualsiasi motivo,anche accidentalmente,minimo vado in galera(e comunque esco per l'indulto...).gli israeliani/americani in tutte le loro guerre(palestina,libano,iraq,afghanistan....)quando uccidono per sbaglio,si limitano a comunicarlo,quando lo comunicano.ma sono io lo scemo o c'e' qualcosa che non va?ma a termini di legge questo massacro di innocenti e' perseguibile?chi sbaglia paga.o no?e' una cosa talmente scontata che e' impossibile non domandarselo........per favore qualcuno mi dice per cortesia se sti' assassini sono coperti da qualche legge creata ad hoc per i loro omicidi?perche' se non hanno tale legge chiunque e' al governo di qualunque paese,sindaci compresi,magistrati,insomma chiunque rappresenta il popolo,la giustizia,le religioni,il papa,i buddhisti,l'onu,l'unicef,la lipu, ..........sanno e tacciono.si,perche' lo ammettono continuamente che uccidono persone innocenti.per favore qualcuno mi risponda riguardo alle leggi copri omicidio.punto e basta.

Mai accettare di diventare Primo Cavaliere
gubbo
Inviato: 10/11/2006 16:31  Aggiornato: 10/11/2006 16:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: I morti di Gaza
me lo sono chiesto anche io.....e mi sono risposto che forse vengono considerate vittime di guerra e quindi i responsabili vengono puniti (se lo vengono) all'interno delle forze armate, che ne so da tribunali militari?
La solita boiata insomma, l'ennesimo insulto alla vita umana

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
Lestaat
Inviato: 10/11/2006 16:49  Aggiornato: 10/11/2006 16:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: I morti di Gaza
I problemi sono due.
1- In stato di guerra la legge è quella militare, e la popolazione nemica è appunto "nemica" e quindi non coperta dalle leggi normali.
2- Nessuno ha dichiarato guerr a nessun altro...
l'ultima volta che è capitato è stato Saddam Hussein dopo l'annessione del Kuwait.

Non credo che gli possa fregare di meno di leggi internazionali o del tribunale dell'aia. Li ci finiscono i generali, mica chi ce li manda.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
gubbo
Inviato: 10/11/2006 17:00  Aggiornato: 10/11/2006 17:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: I morti di Gaza
E' proprio questo il bello (anzi il brutto), che non c'è nessuna guerra ufficiale.....
possono fare quello che vogliono insomma e nessuno si oppone.....
ma c'è qualche modo per farsi sentire su questi temi?

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
simone81
Inviato: 10/11/2006 17:48  Aggiornato: 10/11/2006 17:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/8/2006
Da:
Inviati: 33
 Re: I morti di Gaza
Facciamo prima ha contare quelli che non leggono la spazzatura che ce scritto nei giornali......Il foglio ha le mani sporche di sangue, G.Ferrara si deve vergognare di esistere, come Feltri, Del pietro, e quelli che giustificano questi atti di terrorrismo......VERGOGNA !!!

felice
Inviato: 10/11/2006 19:09  Aggiornato: 10/11/2006 19:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2006
Da: Parma
Inviati: 759
 Re: I morti di Gaza
Per come conosco d'alema, la sua tempestiva uscita manifesta la volontà di prendere il posto di prodi e sa che gli usa contano...
fe

Solo col governo di sinistra possono passare SORDIDE e SILENTI le riforme di destra. Il SOLE é storto! Sento di navigare su una nave tarmata. Le tarme sono tante che la nave sulla quale viaggio é destinata a risolversi consumata nel fuoco delle GUERRE.
Refrattario
Inviato: 10/11/2006 20:38  Aggiornato: 10/11/2006 20:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/7/2004
Da: Limbo
Inviati: 115
 Re: I morti di Gaza
Anche il papa ha fatto pervenire al governo israeliano la sua condanna all'ennesima starge di innocennti.... scusate troppo banale ... alla manifestazione del gay pride a Gerusalemme

Linucs
Inviato: 10/11/2006 20:56  Aggiornato: 10/11/2006 20:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: I morti di Gaza
Discussione dotta ed interessante, ma inutile: tutti conosciamo esattamente il motivo per cui Israle (lo stato-pitbull idrofobo) può fare quello che vuole, e tutti sappiamo esattamente da dove bisogna partire, se non per impedirgli di azzannare la faccia dei bambini nelle culle, almeno per guadagnare il diritto di picchiarlo gentilmente - quasi simbolicamente - col giornale, che rispetto alla situazione attuale sarebbe già un miglioramento.

Non potendo fare di meglio, prossimamente mi esibirò nell'ennesimo sputtanamento dei fottuti santini del Culto della Scodella: con un po' di fortuna, possiamo almeno ridere del pitbull (per quanto ancora, non si sa).

Concludo con un moderato vaffanculo ad Israele - che in quanto pitbull demente è da ritenersi quasi incapace di intendere e di volere - ma con un solenne vaffanculo ai suoi leccaculo strategicamente sparsi tra USA ed Europa.

chopperman
Inviato: 10/11/2006 22:44  Aggiornato: 10/11/2006 22:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/9/2005
Da: PLONKER CITY
Inviati: 269
 Re: I morti di Gaza
Un paio di settimane l'antipasto era servito e nessuno se ne accorto tra i media ufficiali.
Fonte

Con una mossa spaventosa ma attesa da un po’ di tempo, il primo ministro Ehud Olmert ha portato il partito Israel Betenu nella sua coalizione di governo. [...] Il professor Ze’ev Sternhell della Hebrew University, autorevole accademico israeliano esperto di fascismo e totalitarismo, è stato citato dal quotidiano Scotsman per aver definito Lieberman “forse il politico più pericoloso nella storia dello stato di Israele.”

Le premesse ci sono tutte, questo giustifica solo non capire che da un parte c'è gente semplice e civile dall'altra ci sono dei pezzenti che si dividono il malloppo a suon di bombe e di morti.
A tal fine la religione serve come diversivo per i veri interessi che ci sono dietro, solo per citarne uno: l'america finanzia con soldi pubblici Israele che a sua volta acquista armi-tecnologia militare dall' industria u.s.a.
Cerchiamo di riflettere su l'odio com'è alimentato, anche dai vari lavaggi del cervello con l'uso della parola "dio".

Ps: Dall'altra parte invece giocano a fare i martiri con la vita degli altri però. Perchè se da noi piersilvio non va in Iraq là Mohamed non và a suicidarsi per la causa!

florizel
Inviato: 10/11/2006 23:15  Aggiornato: 10/11/2006 23:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: I morti di Gaza
choppermanCitazione:
l'america finanzia con soldi pubblici Israele che a sua volta acquista armi-tecnologia militare dall' industria u.s.a.

E l'Italia, per non smentirsi mai, emula...

"L'8 per mille dato dagli italiani per l'arte andato in gran parte per la guerra in Iraq"

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
targaryen
Inviato: 11/11/2006 0:53  Aggiornato: 11/11/2006 0:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/10/2006
Da: Trono di Spade
Inviati: 213
 Re: I morti di Gaza
gli ebrei a chi hanno dichiarato guerra?allo stato palestinese?ma dai...lo stato palestinese in teoria esiste,vedi stessa lingua,cultura,religione, e sopratutto tutti i morti "volontari" ed involontari per tale causa.in realta' no.quindi senza dichiarazione di guerra che cazzo di codice penale militare di guerra e' in vigore?chi "sbaglia" fa carriera? mi sa di si..........ma l'ebreo specchi a casa ne ha?dico a tutti gli ebrei del mondo: ma vi guardate ogni tanto allo specchio?noi gentili i nostri mea culpa,anche quando non e' stato necessario(mai ah ah ah ah....)li abbiamo cantati e ricantati e strapagati(la terra che state insanguinando l'avete guadagnata con 6 milioni di litri di sangue...),ma cazzo voi mai,mai!anzi,andate fieri degli "errori".e' proprio vero ragazzi:IL MALE HA VINTO.
ps: massimo e redazione sarebbe interessante sapere le leggi militari in vigore a sion,ma non so dove cercare.se avete un minutino libero e provaste a cercare qualcosa ve ne saremmo grati,come sempre del resto.buona notte.

Mai accettare di diventare Primo Cavaliere
florizel
Inviato: 11/11/2006 2:00  Aggiornato: 11/11/2006 2:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
ma l'ebreo specchi a casa ne ha?dico a tutti gli ebrei del mondo: ma vi guardate ogni tanto allo specchio?

Ciao, targaryen.
Sarebbe opportuno, come già è stato fatto notare in altri thread relativi al conflitto israelo-palestinese, distinguere tra "sionismo" ed "ebraismo".
Per farla breve, distinguere tra chi, strumentalizzando la storia di un popolo che ha subito delle persecuzioni, si macchia degli stessi orrori e crimini subiti da quel popolo in quanto "istituzione" riconosciuta da altre, e chi invece ne subisce gli effetti;
allo stesso modo, anche qualche "non ebreo" dovrebbe guardarsi nello specchio, anzi nella coscienza. E non per questo, di fronte a qualche faccia di casa nostra, dovremmo compiere anche noi "governati" lo stesso esercizio di autocritica.

Ciao.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
astro
Inviato: 11/11/2006 2:25  Aggiornato: 11/11/2006 2:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da:
Inviati: 233
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
Sarebbe opportuno, come già è stato fatto notare in altri thread relativi al conflitto israelo-palestinese, distinguere tra "sionismo" ed "ebraismo".


Più semplicemente sarebbe opportuno non generalizzare.

E' come se vedendo l'ennesimo clip che sta facendo il giro del mondo sull'ennesimo pestaggio della polizia di Los Angeles qualcuno scrivesse
"abitanti di Los Angeles avete specchi a casa?"
"abitanti di Los Angeles dove siete?"
"abitanti di Los Angeles perchè tacete?"


Sto già facendo del becero vittimismo?

---

Tornando in argomento, mezzo chilometro d'errore di mira si commenta da sè.

La vera notizia è che adesso neanche si preoccupano di renderle plausibili, le palle.

benitoche
Inviato: 11/11/2006 6:05  Aggiornato: 11/11/2006 6:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: I morti di Gaza
Salve a tutti
Innanzitutto un poliziotto è responsabile unico e solo di un pestaggio,la gente della sua città non ha nessuna responsabilità.
Un governo che agisce in malo modo invece rende colpevole l'intero popolo,in quanto rapresentante del popolo stesso.
Non si è forse accusato l'intero popolo germanico del nazismo,non ha forse patito tutto il popolo Iraqeno per Saddam,quando si parla di ebrei però il discorso cambia,diventiamo tutti dei simpatizzanti Sionisti e ci affrettiamo a ripetere :
perfavore scindete Ebraismo da Sionismo.

Vediamo un pò quale ebreo possiamo salvare allora:
eliminiamo subito la maggioranza degli ebrei Israeliani in quanto fautori di un governo guerrafondaio.

l'Israeliano che vota a sinistra e poi manda il figlio al fronte?Vattene da Israele come ci sei arrivato,stronzo.

quello che manifesta per la pace?utopisti, sono eccezioni che confermano regole.

Quelli del Naturè Karta? Voltagabbana di professione ,i primi a spingere per la conquista dei Territori nel 60 ,oggi tentano solo di salvare gli ebrei iraniani.

Chi ci rimane?Qualche rabbino raccoglitore di olive?vaffanculo mettetevi tu e il Papa fra i carriarmati e la popolazione Paletinese ,se veramente volete fare qualcosa.

Basta, gli Israeliani-ebrei sono tutti colpevoli.
Chi ci rimane ? Gli ebrei in giro per il mondo.
Chi salviamo? Il Gad Lerner di turno ?Sono tutti filosionisti,io un ebreo che parla bene dei Palestinesi in televisione non lo ,mai sentito ,anzi.
Esiste qualche scrittore che a suo rischio e pericolo dice:
'La guerra in Iraq è stata fatta solo per aumentare l' influenza ebraica in Medioriente,l'intero Stato Maggiore in Iraq è Israeliano'
ma parliamo di vere mosche bianche .
Vogliamo salvare gli ebrei banchieri,o i grandi industriali ,o gli holliwudiani,tutti che donano la 'decima' allo stato Israeliano guerrafondaio.
Cade Bush e come dice Blondet il numero di seggi per la lobby ebraica aumenta,...qualcuno esce sempre vincitore.
E qui che facciamo?t Il primo che parla male degli ebrei lo tacciamo di antisemitismo,come è successo a me.
Ma guardatevi voi allo specchio,sionisti mancati pronti a difendere un popolo guerrafondaio,e a parlare di 'reazione eccessiva'. Ma al contempo ben attenti a far uscire un articolo quando la situazione lo richiede,stile TG1.
L'unica cosa piacevole è notare l'interessamanto di tanti nuovi utenti,ma i 'vecchi' dove sono?
Dovrebbero essere loro a portare avanti la discussione,ma si defilano.
Il Medioriente è da sempre il fulcro delle guerre,ma Luogocomune sembra non accorgersene.
Complimenti anche su internet tutto è ben celato da forum sull'Olocausto ,a quelli su la differenza tra Ebraismo e Sionismo,ottimo lavoro di copertura,raffinato direi

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
bandit
Inviato: 11/11/2006 10:16  Aggiornato: 11/11/2006 10:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: I morti di Gaza
senza sottintesi e implicazioni, solo per domandare (a chi vuol rispondere): per voi veramente non si tratta di incidente - per quanto rimarrebbe un incidente inaccettabile - ma di una deliberata azione mirata di proposito ad ammazzare civili innocenti ?

Paxtibi
Inviato: 11/11/2006 12:08  Aggiornato: 11/11/2006 12:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: I morti di Gaza
Un governo che agisce in malo modo invece rende colpevole l'intero popolo,in quanto rapresentante del popolo stesso.

Quindi, se io ti presto la vanga per dissodare il campo, e tu la usi per spaccare la testa al tuo vicino, anch'io sono colpevole come te?


florizel
Inviato: 11/11/2006 13:43  Aggiornato: 11/11/2006 13:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: I morti di Gaza
benitocheCitazione:
Innanzitutto un poliziotto è responsabile unico e solo di un pestaggio,la gente della sua città non ha nessuna responsabilità.

Eppure, quando il poliziotto "sbaglia", riceve la solidarietà dell'istituzione che rappresenta,e che a sua volta "rappresenta" il cittadino, altro che "unico responsabile" del pestaggio...Genova, Napoli, le stragi di stato,e l'ultima "novità" dell'8 per mille utilizzato per spese militari, tutto questo dimostra che le istituzioni coinvolgono le società civili a forza.Citazione:
quando si parla di ebrei però il discorso cambia,diventiamo tutti dei simpatizzanti Sionisti

Credo che questa osservazione non stia in piedi, per le stesse ragioni che dovrebbero portare a dubitare della natura delle organizzazioni palestinesi come Hamas, o quanto meno delle loro contaminazioni.
Che si possa distinguere tra sionismo ed ebraismo lo ammetti anche te affermando
Citazione:
Esiste qualche scrittore che a suo rischio e pericolo

A suo rischio e pericolo, per me, significa che laddove un ebreo tenta di riscattare la sua identità culturale dall'uso che se ne fa, è immediatamente messo in condizione di doversi difendere da chi lo rappresenterebbe.
Ti lascio due link da "spulciare", spero ne trarrai le tue conclusioni.

Gideon Levy.

GILAD ATZMON .

Citazione:
Ma guardatevi voi allo specchio,sionisti mancati pronti a difendere un popolo guerrafondaio,e a parlare di 'reazione eccessiva'.

benitoche, quello che stai chiedendo credo abbia impegnato un po' tutti a riflettere non solo sul popolo ebraico, ma sull'assurda condizione di dover essere rappresentati da uno stato, da TUTTI gli stati.
Allo stesso modo, secondo te, dovremmo quindi sentirci tutti colpevoli quando uno stronzo spara addosso al "nemico" gridando "ANNICHILISCILO!" (te la ricordi la battaglia dei ponti?)...
Citazione:
Il Medioriente è da sempre il fulcro delle guerre,ma Luogocomune sembra non accorgersene.

Il "fulcro" delle guerre è dove lo decidono poteri che vanno ben oltre la politica degli Stati, a loro volta emanazioni di quei Poteri.
Quanto all'accusa ad LC, basterebbe davvero che cercassi nell'archivio tutti i thread sull'argomento, per renderti conto che nessuno è escluso dalle critiche.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
florizel
Inviato: 11/11/2006 13:52  Aggiornato: 11/11/2006 13:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: I morti di Gaza
banditCitazione:
per voi veramente non si tratta di incidente - per quanto rimarrebbe un incidente inaccettabile - ma di una deliberata azione mirata di proposito ad ammazzare civili innocenti ?

Ciao, bandit.
Per me, è più che "mirata".
I cosiddetti "errori" non esistono, se solo pensiamo ai capitali spesi in armi sofisticatissime e in addestramenti militari. Se a tutto questi aggiungi gli scopi della politica sionista, la verità è lì, sotto i nostri occhi.
Parlano per essa gli "incidenti" nei Balcani, credo che ai media non convenisse informare circa gli spostamenti dei civili in fuga dalle bombe, e quanto quelle fughe "disturbassero" le azioni militari su quel territorio.
Gli incidenti, semplicemente, NON ESISTONO.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
PikeBishop
Inviato: 11/11/2006 13:52  Aggiornato: 11/11/2006 13:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
dovremmo quindi sentirci tutti colpevoli quando uno stronzo spara addosso al "nemico" gridando "ANNICHILISCILO!"

Se avesse urlato "AMMAZZALO!" mi sarei sentito un po' piu' partecipe per una lingua che avrei potuto avere in comune, ma uno che usa una parola simile (esiste?) in un conflitto a fuoco e' cosi' dissociato mentalmente che mi rende molto piu' facile allegramente il dissociarmi da lui e da quelli come lui . Un'esercito di Alieni. Italiani di sicuro no, Americani non ancora, imbecilli sempre e comunque, comandante!

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
florizel
Inviato: 11/11/2006 14:00  Aggiornato: 11/11/2006 14:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
Se avesse urlato "AMMAZZALO!" mi sarei sentito un po' piu' partecipe per una lingua che avrei potuto avere in comune

Ovviamente, Pike, mi riferivo al tristissimo episodio, sintomatico dell'esaltazione di chi si sente "tutelato" dalla bandiera sotto la quale crede di rappresentare il popolo italiano.
E' chiaro che la stessa indignazione vale anche quando i grilletti vengono premuti tacendo.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
PikeBishop
Inviato: 11/11/2006 14:18  Aggiornato: 11/11/2006 14:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
sintomatico dell'esaltazione di chi si sente "tutelato" dalla bandiera sotto la quale crede di rappresentare il popolo italiano

No, quello si sentiva tutelato dal fatto di essere al riparo di una mitragliatrice che braccava un uomo ferito e probabilmente a corto di munizioni. Se no' urlava: "A capora', e chicceloffafa' de mori' per sta' bbandiera di mmerda? E lascialo sta', nun vedi che c'ha fretta?" (frase veramente personalmente sentita in un posto di blocco dei carabinieri di fronte a possibili - o certi - casini in arrivo).

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
spettatore
Inviato: 11/11/2006 14:20  Aggiornato: 11/11/2006 14:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: I morti di Gaza
@ benitoche:

sai che un vecchio utente di LC, avendo esaurito le parole per esprimere il suo sdegno, ha pensato e posto in essere una ritorsione nei confronti dello stato sionista di Israele? Ha stampato e fascicolato un piccolo dossier sui vergognosi soprusi che subiscono i contadini palestinesi, cui vengono sottratte le terre in maniera arbitraria per impiantarvi, molto spesso, piantagioni di agrumi in particolare arance e pompelmi. Forte delle argomentazioni contenute in quel piccolo dossier, si è poi recato in sette rivendite (medio-piccole) di ortofrutta di cinque paesini di provincia, esortando i rivenditori a non acquistare i prodotti israeliani, per i motivi contenuti nel fascicoletto, ed optare per i prodotti siciliani.
Risultato: cinque rivenditori su sette non hanno più sui loro banchi agrumi israeliani da oramai due anni. Certo questo non farà crollare l'economia di Israele, ma volete mettere la soddisfazione !!!!!!


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
Enrico
Inviato: 11/11/2006 14:50  Aggiornato: 11/11/2006 14:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: I morti di Gaza
Simone81
Citazione:
Facciamo prima ha contare quelli che non leggono .....


Appunto.......

chopperman
Inviato: 11/11/2006 17:49  Aggiornato: 11/11/2006 17:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/9/2005
Da: PLONKER CITY
Inviati: 269
 Re: I morti di Gaza
Un po' di letture per districarsi in questa diatriba.

LE RAGIONI DI UN CONFLITTO
INTERVISTA A WARSCHAWSKI
LA VIOLENZA FONDATRICE
IL MIO SCIOPERO DELLA FAME
PERCHE' LA PACE NON PAGA

p:"84 anni fa, la Dichiarazione di Balfour apriva la strada alla colonizzazione della Palestina"
[i]ppss:PERCHE' GLI USA SONO UN POTENZA...

targaryen
Inviato: 11/11/2006 19:21  Aggiornato: 11/11/2006 19:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/10/2006
Da: Trono di Spade
Inviati: 213
 Re: I morti di Gaza
ciao benitoche e floziel(giusto?).sottoscrivo a piene parole lo scritto di benito,e comunque anche se e' discutibile,non e' lontano dalla verita' 500 metri.............per esperienza personale quei pochi ebrei che ho conosciuto,lo dico alla ebrea,sono dei goym.........ogni cazzo di rivoluzione ha emancipato gli emarginati.......guarda caso loro sono sempre stati emarginati ed hanno lo zampino in ogni rivoluzione...quindi 2 + 2 fa 4.certo discutibile,ma sempre a meno di 500 metri dalla verita'.se poi c'e' qualche "innocente" ebreo pacificatore/povero/14000 euro annui/utilitaria euro -1,ed'e' matematicamente impossibile,ma andando contro la matematica dichiarando guerra a pitagora & co.,arrivo al dunque,orbene suddetto ebreo e' tranquillamente tacciabile di essere piu' falso di un qualunque manufatto cinese con su scritto made in italy certo.e comunque sempre meno di 500 metri dalla verita'.vedi i vari cambiamenti di cognome fatti nei secoli dei secoli,vedi il nobile che battezza il suo curatore di affari,donandogli titoli nobiliari, vedi l'attaccamento per il potere ed il denaro,vedi nel corso della storia quanti sovrani di ogni popolo e religione li hanno perseguitati.ora dico io,ma almeno uno di questi sovrani aveva ragione?uno.dico uno.vedi le lobby,vedi i media/stampa/tv che controllano,vedi gli organi preposti alla difesa dell'ebraicita',vedi che sono andati in argentina a rapire una cattivissima gestapo e non riescono a trovare un soldato rapito di fianco casa loro,vedi ecc.ecc.ecc. se loro sbagliano di 500 metri ma non succede niente,a parte qualche bambino morto,qualunque cosa noi diciamo,entro i 500 metri dal nostro obiettivo,e' vera al 100 per 100.discutibile certo,ma sempre a meno di 500 metri dalla verita'.fate mente locale sulle vostre conoscenze(di persone) ?coscher? e poi fateci sapere.........poi c'e' sempre il problema della rappresentanza.......bel problema.se qualcuno conosce un popolo piu' tradizionale/religioso/intrallazzato/lobbystico/organizzato che lo dica subito.quindi piu' unito di loro abbiamo solo i testicoli...........non hanno bisogno di rappresentanti,si rappresentano da se'.discutibile certo,ma sempre nei 500 m......se poi qualcuno vuole fare dei distinguo, be,sappiate che fate il loro gioco,perche' ora che arriveremo a capo di qualcosa,siria ed iran saranno gia in mani loro.penso abbiamo cose piu importanti da scrivere che dei distinguo,discutibile certo,ma 500 m.......se poi qualcuno vorra' criticare questo TEMA scritto di botto,e' ben accetto,ma sappiate che fate il loro gioco ah ahahahah

Mai accettare di diventare Primo Cavaliere
targaryen
Inviato: 11/11/2006 20:08  Aggiornato: 11/11/2006 20:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/10/2006
Da: Trono di Spade
Inviati: 213
 Re: I morti di Gaza
carissimi leggetevi l'ultima ROUTERS ed inorridite.l'america a imposto il suo veto alla condanna di israele per i 500 metri di margine di errore.poveri noi............

Mai accettare di diventare Primo Cavaliere
Marco M
Inviato: 11/11/2006 20:23  Aggiornato: 11/11/2006 20:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/8/2006
Da:
Inviati: 826
 Re: I morti di Gaza
Ecco su cosa hanno posto il veto gli USA (immagini forti)
video

Pseudemio
Inviato: 11/11/2006 21:00  Aggiornato: 11/11/2006 21:00
So tutto
Iscritto: 4/10/2006
Da: Terùn City
Inviati: 10
 Re: I morti di Gaza
Qualcuno sa come si è svolta la votazione nel dettaglio, cioè favorevoli e contrari?

Sembrerebbe che voglia fare leva sui sentimenti della gente, ma ribadisco ugualmente quanto dice il filmato linkato da Marco: Ricordatevi che quelli lì potrebbero essere i nostri bambini.
Non riuscirò mai a spiegarmi come la faccia la gente a digerire simili atrocità senza neanche mostrare un minimo segno di disapprovazione.

Mi è venuto in mente il massacro di Jenin di un pugno di anni fà, dopo l'inizio di quest'ultima entifada

Pausania
Inviato: 11/11/2006 21:39  Aggiornato: 11/11/2006 21:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: I morti di Gaza
Come nell'autobus, poiché l'ingresso è pubblico, qualcuno approfitta di tale libertà per infastidire con i propri odori corporali l'utenza, lo stesso accade in Luogocomune: alcuni, scambiando la libertà di parola che qui vige, si sentono autorizzati a dare libero sfogo alle proprie frustrazioni (invero alimentate ad arte anzichennò).

Citazione:
un poliziotto è responsabile unico e solo di un pestaggio,la gente della sua città non ha nessuna responsabilità.

Chiaro e limpido, mi sembra. Se mister Manganello si sfoga sul mio concittadino inerme, io di certo non sono responsabile per quel pestaggio. Ma....

Citazione:
Un governo che agisce in malo modo invece rende colpevole l'intero popolo,in quanto rapresentante del popolo stesso.

Questo, non occorre nemmeno sottolinearlo, perché l'entità collettiva chiamata popolo ha, con una mente e con un cuore, deciso il proprio governo, attraverso libere elezioni.

Anche se qui bisognerebbe spiegare come il poliziotto, che è emanazione del governo, che è emanazione del popolo, non renda responsabile il popolo che è anche il governo, e che forma, insieme al poliziotto, lo Stato. Perché, come è noto, lo Stato siamo noi (come anche la Storia).

Quindi il popolo è responsabile per le azioni del poliziotto, oppure il popolo non è responsabile delle azioni del proprio governo. Nel primo caso, democrazia trionfa, nel secondo un po' meno.

Citazione:
Vediamo un pò quale ebreo possiamo salvare allora [...] gli Israeliani-ebrei sono tutti colpevoli [...] Gli ebrei in giro per il mondo [...] sono tutti filosionisti [...]


A questo punto ci si domanda per quale motivo queste cose non vengano scritte su carta, di modo che, dopo aver bevuto un caffè e fumata una sigaretta, non se ne possa fare l'uso più acconcio. O – in alternativa - perché, se costretti a sentire queste cose, non si venga pagati cento euro all'ora, come ogni terapista di questo mondo...

Citazione:
Ma guardatevi voi allo specchio,sionisti mancati


Di solito l'insulto denota mancanza di argomenti, ma in questo caso, non so perché?, sento odore di provocatore.

Citazione:
per esperienza personale quei pochi ebrei che ho conosciuto,lo dico alla ebrea,sono dei goym.........ogni cazzo di rivoluzione ha emancipato gli emarginati.......guarda caso loro sono sempre stati emarginati ed hanno lo zampino in ogni rivoluzione...quindi 2 + 2 fa 4.


Qui bisogna tornare alle elementari, quando – forse oggi non si usa più – ci insegnavano a leggere e a scrivere. Ricordate? La frase di base consta di soggetto, verbo e complementi. L'errore più frequente è l'anacoluto: ”nell'anacoluto il costrutto sintattico è privo di coerenza e di accordo logico-grammaticale tra gli elementi dello stesso periodo.”

Il risultato, come nel caso appena presentato, è che il periodo risulta privo di senso, cioè non esprime un pensiero coerente, ma solo dei pezzi di frasi slegati tra loro, dai quali non si può ricavare un beato nulla di utile.

Citazione:
vedi nel corso della storia quanti sovrani di ogni popolo e religione li hanno perseguitati.ora dico io,ma almeno uno di questi sovrani aveva ragione?uno.dico uno.


Ecco, qui mi sento di dire di no. Se i sovrani di un tempo sono come i governi di oggi, sicuramente avevano torto, per principio. Anzi, non erano nemmeno stati eletti, quindi erano per forza di cose peggiori dei governi di oggi.

Citazione:
e poi qualcuno vorra' criticare questo TEMA scritto di botto,e' ben accetto


In realtà il problema sono quei criminali di insegnanti che hanno rilasciato la lincenza elementare in evidente mancanza dei requisiti minimi necessari.

D'altronde, continuo a non togliermi dalla mente certe immagini, di certi teppisti che, per strada, lanciano sassi alla polizia, poi si dileguano, poi la polizia prende a manganellate i passanti a caso, e poi si rivedono i teppisti di prima che chiaccherano amabilmente con i poliziotti.

E' davvero un pensiero strano che, ogni volta che leggo certe frasi, mi viene alla mente. Qualcuno sa dirmi il perché?

Magari qualcuno che si dedica costantemente ad informare correttamente le persone?

cocis
Inviato: 11/11/2006 21:52  Aggiornato: 11/11/2006 21:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: I morti di Gaza
http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_2027026696.html

USA DICONO NO A RISOLUZIONE ONU PER CONDANNARE ATTACCO ISRAELE

di bene in meglio...

targaryen
Inviato: 11/11/2006 23:30  Aggiornato: 11/11/2006 23:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/10/2006
Da: Trono di Spade
Inviati: 213
 Re: I morti di Gaza
cara pausania,volevo solo dirti che invece di fare il pappagallo citando le nostre scritture, commentandole con sufficenza,non so a quale titolo,magari era meglio provare a capire un paio di cosette:
a me piace scrivere come se stessi parlando,e mi piace anche scrivere in modo non dico ironico, ma che mi diverte.questo anacoluto che vanti di conoscere,magari, se mi impegnassi a inserire invece che 7/8 puntini,uno solo con maiuscola che segue(esempio.Ciao.),svanirebbe.... penso.oppure dovrei dividere il tutto per paragrafi non so,dimmi tu.per sovrani,intendo faraoni,imperatori,papi,re e regine,politici vari,storici vari,ecc ecc....non l'ho specificato, ma se sei erudita di storia o religione in generale come lo sei per l'anocolculo ci dovevi arrivare.io non ti do dell'ignorante come tu hai fatto capire di pensare nei miei confronti,sono educato io.avro' scritto 5/6 volte e' discutibile.discutibile al mio paese significa che se ne puo'discutere.e la discussione al mio paese,come a tutti,piace che sia costruttiva.oltre ad averci insegnato cos'e' l'anocolculo non mi sembra tu abbia discusso alcunche'.accetto le critiche altrui,se no manco scriverei,pero' la tua critica mi sembra un po' "stasera non so che fare,ma si dai facciamo passare per ignoranti e collaborazionisti e provocatori sti tipi qua".potrei fare la stessa cosa,chiunque puo' essere discutibile,contro chiunque si possono fare illazioni,anche a te che pari dragonball,sempre dall' alto di una nuvoletta.ma non lo faro'.sono educato io.e rispetto sia chi scrive, sia chi legge.prova magari a rispondere ai miei quesiti,discutibili e molto terra terra,magari posso cambiare idea,magari no,comunque se ne discute in modo costruttivo.avrai visto sicuramente il filmato dei "500 metri di margine",e lo sai che e' uno dei tanti filmati dove missili dotati di cervello sbagliano.......chi ha dato ordine ai missili di partire e' una persona che gli elettori hanno votato.e qui affrontiamo il problema della rappresentanza.il popolo elegge un sanguinario,quindi sono tutti e due responsabili(vedi la germania di adolfo).il re e' un sanguinario,il popolo e' innocente,non c'e' l'ha messo lui al comando,ma il mitico diritto divino.molto terra terra.e' semplice.potevi scriverlo tu,ma era meglio fare polemica sterile quanto un gay che vuole partorire.....ci sarebbe tanto altro da scrivere,ma mi sembra di aver scritto abbastanza.spero tu voglia intavolare una discussione costruttiva stavolta,perche senno' il provocatore sei tu cara...........

Mai accettare di diventare Primo Cavaliere
targaryen
Inviato: 11/11/2006 23:55  Aggiornato: 11/11/2006 23:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/10/2006
Da: Trono di Spade
Inviati: 213
 Re: I morti di Gaza
cocis,ti ricordi il video gioco "road rush"?

Mai accettare di diventare Primo Cavaliere
Pausania
Inviato: 12/11/2006 0:32  Aggiornato: 12/11/2006 0:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
cara pausania [...] senno' il provocatore sei tu cara

Ho come l'impressione che tu non abbia letto con attenzione l'articolo....

Citazione:
prova magari a rispondere ai miei quesiti,discutibili e molto terra terra,magari posso cambiare idea,magari no,comunque se ne discute in modo costruttivo.avrai visto sicuramente il filmato dei "500 metri di margine",e lo sai che e' uno dei tanti filmati dove missili dotati di cervello sbagliano

Decisamente, non hai letto bene l'articolo...

Citazione:
chi ha dato ordine ai missili di partire e' una persona che gli elettori hanno votato.e qui affrontiamo il problema della rappresentanza.il popolo elegge un sanguinario,quindi sono tutti e due responsabili(vedi la germania di adolfo).il re e' un sanguinario,il popolo e' innocente,non c'e' l'ha messo lui al comando,ma il mitico diritto divino.molto terra terra.e' semplice.potevi scriverlo tu

Andremmo vagamente fuori tema, comunque per lo stesso principio tu sei un assassino perché i soldati italiani a Baghdad hanno fatto saltare in aria un'ambulanza con un donna incinta dentro. Io un pochino mi vergognerei

florizel
Inviato: 12/11/2006 1:22  Aggiornato: 12/11/2006 1:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
per esperienza personale quei pochi ebrei che ho conosciuto,lo dico alla ebrea,sono dei goym

Quindi, gli "ariani" che hanno salvato la pelle ad ebrei durante le persecuzioni, sarebbero in realtà dei filosionisti?
Citazione:
ogni cazzo di rivoluzione ha emancipato gli emarginati.......guarda caso loro sono sempre stati emarginati ed hanno lo zampino in ogni rivoluzione

No. Ogni cazzo di rivoluzione è stata sempre sopraffatta dalla politica degli stati, e non riesco nemmeno a capire che c'entrano i sionisti con le rivoluzioni, a meno che tu stia affermando che lo stato israeliano sarebbe pronto a sparare addosso ai "suoi" stessi cittadini, pur di bloccare qualunque processo di presa di coscienza.
E' accaduto, ed accade tuttora. Come è accaduto a Rachel Corrie, eppure, lei non era ebrea.
E' accaduto agli
anarchici contro il muro, agli ebrei ortodossi, a qualche giornalista troppo ficcanaso...
Citazione:
sappiate che fate il loro gioco ah ahahahah

Mah...si potrebbe pensare lo stesso di te, che spingeresti ad accettare il sionismo come parte inscindibile della cultura ebraica, per cui chi difenderebbe quest'ultima in quanto "cultura" si troverebbe obbligato ad accettare anche il sionismo...
Citazione:
chi ha dato ordine ai missili di partire e' una persona che gli elettori hanno votato.e qui affrontiamo il problema della rappresentanza.il popolo elegge un sanguinario,quindi sono tutti e due responsabili

Su questo si potrebbe ancora discutere, ma ci sarebbe comunque da chiarire se votando non si siano riconosciuti nella politica sionista, piuttosto che nella loro cultura ebraica.
Per favore, se credi che le due cose coincidano facci capire DOVE, COME e QUANDO è cominciato.
Altrimenti, c'è sempre l'archivio di LC da spulciare.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Max_Piano
Inviato: 12/11/2006 1:52  Aggiornato: 12/11/2006 2:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
Non si è forse accusato l'intero popolo germanico del nazismo,non ha forse patito tutto il popolo Iraqeno per Saddam,quando si parla di ebrei però il discorso cambia,diventiamo tutti dei simpatizzanti Sionisti e ci affrettiamo a ripetere :
perfavore scindete Ebraismo da Sionismo.


Però abbiamo scisso gli italiani dal fascismo: come sia successo rimane per me un gran mistero visto che quello che è avvenuto in Africa e Slovenia non è stato da meno di quanto hanno fatto i nazisti (qualcuno 'sto gas lo avrò usato, no?)

- ma che idea! -

Poichè oltre al panzone pelato, fatto penzolare a testa in giù, non siamo stati capaci di processare altri idioti delinquenti

(qui sta la morale)

potremmo appendere per le palle i simpatizzanti fascisti di oggi - così per simpatia e senso estetico.
La rappresentazione catartica ci esonererà finalmente dal senso di colpa collettivo che ci impone, almeno due volte l'anno (tre se bisestile), di ricordare i sette milioni di ebrei gasati dal nazi(fasci)smo.

In compenso potremo gasare con l'iprite avanzata anche quelli - sicuramente sono comunisti atei ed ebrei sionisti - che non hanno versato l'otto per mille alla chiesa cattolica

Citazione:
chi ha dato ordine ai missili di partire e' una persona che gli elettori hanno votato.e qui affrontiamo il problema della rappresentanza.il popolo elegge un sanguinario,quindi sono tutti e due responsabili


perchè colpevoli di aver organizzato "missioni umanitarie armate" all'estero - che quasi vien da rimpiangere la trasparenza WYSIWYG del balordo duce.

florizel
Inviato: 12/11/2006 2:09  Aggiornato: 12/11/2006 2:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: I morti di Gaza
Max_PianoCitazione:
Però abbiamo scisso gli italiani dal fascismo: come sia successo rimane per me un gran mistero

Durante il fascismo, ci pensava il panzone pelatone a "tenere uniti" gli italiani, A FORZA.
Allo stesso modo, ci fotte -tutti uniti- la "democrazia".
Strana la vita, eh?
Max_PianoCitazione:
Poi penseremo anche a quelli - sicuramente sono comunisti atei ed ebrei sionisti - che non hanno versato l'otto per mille alla chiesa cattolica.

I quali, ovviamente, l'avevano versato allo "stato" per altre faccende.
Spero che la tua affermazione, non molto chiara, a dire il vero, sia ironica...
Perchè, in caso contrario, dimostrerebbe che ha ragione targaryen, e che "lo stato siamo noi".
Come gli ebrei sparsi sparsi per il mondo che si rifiutano di vivere in israele, cittadini sionisti pure loro. A FORZA.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Max_Piano
Inviato: 12/11/2006 2:23  Aggiornato: 12/11/2006 2:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
Allo stesso modo, ci fotte -tutti uniti- la "democrazia".


In mancanza del manganello, quello che ci fotte, è la memoria corta:
in pratica siamo l'unico popolo certificato come autofottente.

florizel
Inviato: 12/11/2006 2:31  Aggiornato: 12/11/2006 2:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
In mancanza del manganello, quello che ci fotte, è la memoria corta:
in pratica siamo l'unico popolo certificato come autofottente.

Strano. Sembrano fottuti tutti i popoli del mondo che hanno uno "stato", anche se non son dovuti passare per le mani dell'esaltato di turno.
Strano, ancora, che alla "memoria corta" venga poi da pensarci sempre lontano dai periodi elettorali.
Forse funziona così anche in israele?

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Marco M
Inviato: 12/11/2006 3:00  Aggiornato: 12/11/2006 3:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/8/2006
Da:
Inviati: 826
 Re: I morti di Gaza
"Il veto americano e' molto soddisfacente". Cosi' il portavoce del governo israeliano, Avi Pazner, ha commentato il ricorso al veto da parte degli Usa, che ha impedito al Consiglio di sicurezza dell'Onu di adottare una risoluzione di condanna per Israele dopo la strage di Beit Hanun.

***CENSORED***

Intanto Olmerd è in viaggio verso Washington.

florizel
Inviato: 12/11/2006 3:08  Aggiornato: 12/11/2006 3:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: I morti di Gaza
Già, Marco M.
CENSORED.
Perchè somiglia tanto alla storiella dell'oste che dice bene del suo vino...e verrebbe da dirne tante, e di tutti i colori...
L'ONU, come al solito, fa lo gnorri, uscendosene pulito pulito. Se qualcuno avesse (ancora) dubbi sulla sua funzione, sarebbe il caso di toglierseli tutti. O di approfondirli, meglio ancora.

Ed anche Abu Mazen,che a quanto pare non ha ancora rinnovato il suo archivio di ovvietà e di demagogie:

"Ho buone notizie per il nostro popolo - ha detto il presidente palestinese, rivolgendosi a una folla di migliaia di persone che si erano radunate davanti alla Muqata, il suo quartier generale, per commemorare il secondo anniversario della morte di Yasser Arafat - e queste sono che abbiamo compiuto grandi progressi sulla strada per la formazione di un governo di unità nazionale che ponga fine all'assedio e apra gli orizzonti per una soluzione politica che ponga fine all'occupazione israeliana".

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Max_Piano
Inviato: 12/11/2006 8:57  Aggiornato: 12/11/2006 8:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
Strano. Sembrano fottuti tutti i popoli del mondo che hanno uno "stato", anche se non son dovuti passare per le mani dell'esaltato di turno.


E chi lo stato non ce l'ha viene quindi fottuto dallo stato degli altri: il topic, appunto, lo dimostra.

Citazione:
Strano, ancora, che alla "memoria corta" venga poi da pensarci sempre lontano dai periodi elettorali.


E' perchè sono argomenti scabrosi: è più facile negare o revisionare che ricordare come siano andate per davvero le cose.
Sembra che la memoria corta stia diventando una piaga sociale: colpisce tutti, anche fuori dai periodi elettorali.

Citazione:
Forse funziona così anche in israele?


Direi proprio di no!

Enrico
Inviato: 12/11/2006 11:26  Aggiornato: 12/11/2006 11:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: I morti di Gaza
12 nov 10:27 Medio Oriente: Moussa, "Veto Usa pone fine processo di pace"
IL CAIRO - Il veto e' incomprensibile. Ci dice che il processo di pace e' completamente terminato". Lo ha detto il segretario generale della Lega Araba, Amr Moussa, riferendosi al veto posto ieri dagli Usa a una bozza di risoluzione Onu che condannava Israele per l'uccisione di 19 civili a Beit Hanoun, nella Striscia di Gaza.

12 nov 08:34 Iran: "Rappresaglia immediata se attaccati da Israele"
TEHERAN (Iran) - Il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Mohammad Ali Hosseini, ha dichiarato che la rappresaglia iraniana contro Israele in caso di attacco militare ''avverrebbe in meno di un secondo, non dubitatene''. La dichiarazione di Ali Hosseini segue quella del vice ministro della Difesa israeliano, Efraim Sneh, che aveva parlato nei giorni scorsi della possibilita' di un attacco alla Repubblica islamica come ''ultimo rimedio'' per impedirle di dotarsi di armi atomiche.

12 nov 07:12 Nucleare: Sneh, "Ultimo rimedio opzione militare contro Iran"
GERUSALEMME - ''L'opzione militare e' considerata come l'ultimo rimedio'' per impedire che l'Iran si doti della bomba nucleare. Lo ha detto il vice ministro della Difesa israeliano, Ephraim Sneh intervenendo alla radio publica.

12 nov 08:01 Medio Oriente: Rice, "Siria paese pericoloso"
GERUSALEMME -''La Siria e' un paese pericoloso che si comporta pericolosamente". Lo ha detto il segretario di stato americano Condoleezza Rice in un'intervista pubblicata dal quotidiano israeliano "Maariv". Gli Stati Uniti, ha precisato la Rice, sono preoccupati che armi destinate agli sciiti libanesi di Hezbollah transitano attraverso il territorio siriano.


www.corriere.it


P.S. E adesso li voglio proprio vedere all'opera i Democratici..........dalla panchina al campo di gioco.........

Linucs
Inviato: 12/11/2006 12:27  Aggiornato: 12/11/2006 12:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: I morti di Gaza
A tal fine la religione serve come diversivo per i veri interessi che ci sono dietro,

Così come la religione laica ed umanista serve come diversivo per ben altri interessi, che nulla hanno a che fare con la tolleranza e l'integrazione?

solo per citarne uno: l'america finanzia con soldi pubblici Israele che a sua volta acquista armi-tecnologia militare dall' industria u.s.a.

Quindi alla fine si tratta di un sussidio degli USA alle proprie industrie, il che ci conferma la necessità di chiudere il rubinetto dei soldi al cane idrofobo comunemente detto "Israele". Ma dato che il contribuente americano medio è rincoglionito dalla favoletta del servizio pubblico e della redistribuzione, parte del denaro verrà sempre e comunque redistribuito sotto forma di bombe destinate all'arabo di turno, o alla costruzione di qualche carcere in cui tenere qualche "cittadino" sotto sequestro per 3 anni senza processo. Ma ne vale sicuramente la pena, in cambio della scuola pubblica e federale che produce un genio dietro l'altro...

===

Non si è forse accusato l'intero popolo germanico del nazismo

Sorge spontanea la domanda: poiché anche i tedeschi nati 20 anni fa sono colpevoli del nazismo, si tratta di una colpa che si eredita a livello genetico di padre in figlio, oppure si eredita con la semplice cittadinanza? In questo caso sarebbero colpevoli anche tutti i vari "migranti" turchi e quant'altro, ma solitamente non vengono inclusi nella lista dei colpevoli. Da ciò si evince che... "però noi non siamo razzisti..."



===

Quindi, se io ti presto la vanga per dissodare il campo, e tu la usi per spaccare la testa al tuo vicino, anch'io sono colpevole come te?

No, ma se il governo ruba i tuoi soldi per comprare una vanga e spaccare la testa al tuo vicino, sei diventato socio per azioni del massacro. Però in cambio puoi godere dei servizi pubblici (compresa la connessione alla rete elettrica dei genitali di qualche sventurato in Somalia, o l'educazione sessuale precode di qualche bambina nei Balcani grazie agli assistenti sociali dell'ONU).

===

Se avesse urlato "AMMAZZALO!" mi sarei sentito un po' piu' partecipe per una lingua che avrei potuto avere in comune, ma uno che usa una parola simile (esiste?) in un conflitto a fuoco e' cosi' dissociato mentalmente che mi rende molto piu' facile allegramente il dissociarmi da lui e da quelli come lui. Un'esercito di Alieni.

Non è vero, le persone sono tutte uguali...

===

Risultato: cinque rivenditori su sette non hanno più sui loro banchi agrumi israeliani da oramai due anni. Certo questo non farà crollare l'economia di Israele, ma volete mettere la soddisfazione !!!!!!

Anche molestare Scopus e Checkpoint in sede di offerta regala una discreta soddisfazione...

===

Come nell'autobus, poiché l'ingresso è pubblico, qualcuno approfitta di tale libertà per infastidire con i propri odori corporali l'utenza,

Io no capisce di tue parole siniora siniore prego dai moneta!

===

Qui bisogna tornare alle elementari, quando - forse oggi non si usa più - ci insegnavano a leggere e a scrivere. Ricordate? La frase di base consta di soggetto, verbo e complementi.

...e mediatori culturali...

===

potremmo appendere per le palle i simpatizzanti fascisti di oggi - così per simpatia e senso estetico.

Mi hai fatto venire in mente un'ideona...

La rappresentazione catartica ci esonererà finalmente dal senso di colpa collettivo che ci impone, almeno due volte l'anno (tre se bisestile), di ricordare i sette milioni di ebrei gasati dal nazi(fasci)smo.

Dodici, dodici milioni, compresi quelli del 1919. Anzi 18, perché già contiamo quelli che vorrebbe sterminare l'iraniano cattivo: tutto fa brodo.

Il fatto curioso è che lo stesso senso di colpa viene rifilato pure agli americani, non si capisce bene a che titolo. A proposito, qualcuno ha letto le interviste razziste di Foxman?

florizel
Inviato: 12/11/2006 12:31  Aggiornato: 12/11/2006 12:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
E' perchè sono argomenti scabrosi: è più facile negare o revisionare che ricordare come siano andate per davvero le cose.
Sembra che la memoria corta stia diventando una piaga sociale: colpisce tutti, anche fuori dai periodi elettorali.

Infatti, Israele sembrerebbe costituire l'esempio più lampante di quanto il Potere riesca a strumentalizzare anche la memoria di un popolo.
Allo stesso modo, viene strumentalizzato l'antifascismo, chiamato continuamente in causa per occultare le pecche della democrazia.
Citazione:
Direi proprio di no!

Quindi, stai affermando, come targaryen, che il popolo ebraico è perfettamente consapevole dell’uso che il “suo” governo fa delle vicissitudini e della memoria di quel popolo.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Linucs
Inviato: 12/11/2006 12:42  Aggiornato: 12/11/2006 12:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: I morti di Gaza
Quindi, stai affermando, come targaryen, che il popolo ebraico è perfettamente consapevole dell’uso che il “suo” governo fa delle vicissitudini e della memoria di quel popolo.

Ne è consapevole chiunque non sia un deficiente o un ritardato mentale, solo che alcuni sono d'accordo ed altri no. L'opinione di quelli che non sono d'accordo raramente viene pubblicata da qualche "quotidiano progressista" (magari con azionista Rothschild e soci).

targaryen
Inviato: 12/11/2006 13:26  Aggiornato: 12/11/2006 13:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/10/2006
Da: Trono di Spade
Inviati: 213
 Re: I morti di Gaza
allora:per pausania.
evidentemente,o pensavi una cosa scrivendo il contrario(na specie di sindrome alla franzoni...),oppure io leggo il tuo scritto ma capisco il contrario.il punto e' quando ti decidi a spogliarti dell'abito di professoressa,o di dragon ball,e magari spiegarti meglio.due scritti,due incomprensibili attacchi platonici.perche i tuoi scritti non vedo come possano interessare chi legge.per favore spiegati meglio,o, si spieghi meglio per favore,accenda il cervello e scriva qualcosa che prova ad avere un senso.io ci ho provato,probabilmente non ci sono riuscito,chi lo sa?......
per florizel:
secondo me e' vera sia la mia "teoria" che la tua.altrimenti sarebbe difficile spiegare l'ascesa al potere giudaica dall'alba dei tempi fino ad oggi.gli zingari sono rimasti zingari.ed hanno avuto le loro persecuzioni.oppure gli italiani sono emigrati dappertutto,ma di potere non ne hanno.e ce ne sarebbero altri di esempi cosi,evidentemente il potere non era il loro obiettivo.o sono stati poco furbi,al contrario di giuda.
penso che fra cultura ebraica e sionismo esista un confine ridottissimo...riuscire a scinderle e' una bella impresa.magari ci riesce LA GRAN MAESTRA D'ORIENTE GRAN RETTRICE DI STA CIPPA pausania chi sa.....
sono due dimensioni dove e' facile trovar rifugio,sono interscambiabili,chiunque puo' saltarci dentro a convenienza(A: SIONISTA!!! B: non e' vero difendo la cultura ebraica. A: SEI SOLO UN CULTUROSO EBRAICO B: non e' vero.sono un infiammatissimo sionista.).
per gli ariani che hanno salvato ebrei,accusati di filosionismo,posso solo dire che vengono celebrati da eroi,quando invece c'e' gente che salva vite ogni giorno in ogni dove,gratis o sottopagati,e non se ne parla.quindi il potere usa,si sa,solo le situazioni ad effetto...per poterci speculare sopra.questi ariani fanno semplicemente parte del gioco.filosionisti?non penso.buon apetito.

Mai accettare di diventare Primo Cavaliere
targaryen
Inviato: 12/11/2006 13:28  Aggiornato: 12/11/2006 13:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/10/2006
Da: Trono di Spade
Inviati: 213
 Re: I morti di Gaza
bella Linucs.

Mai accettare di diventare Primo Cavaliere
Pausania
Inviato: 12/11/2006 13:28  Aggiornato: 12/11/2006 13:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: I morti di Gaza
Perdonerete la lunghezza dell'intervento, ma forse ne vale la pena.

How Israel put Gaza civilians in firing line

Israeli military commanders drastically reduced the 'safety' margins that separate artillery targets from the built-up civilian areas of Gaza earlier this year, despite being warned that the new policy risked increasing Palestinian civilian deaths and injuries, The Observer can reveal.

In poche parole, dall'inizio di quest'anno, i comandanti dell'esercito israeliano hanno ridotto drasticamente i margini di sicurezza nei bombardamenti di Gaza.

the Israeli Defence Force reduced the so-called 'safety range' in Gaza from a 300-metre separation from built-up areas to just 100 metres - within the kill radius of its 155mm high-explosive shells, generally regarded as being between 50 and 150 metres.

Adesso il margine di sicurezza è di cento metri, mentre il raggio d'azione dei proiettili da 155 millimetri varia dai 50 ai 150 metri.

Disclosure of the new shelling policy, which went largely unnoted at the time, has emerged in international outcry over the latest artillery incident by Israeli gunners shelling Gaza - the killing of 19 members of an extended family in the Gaza town of Beit Hanoun. It was the highest Palestinian civilian toll in a single incident since the current conflict erupted in September 2000.

Tradotto: nessuno se n'era accorto (chissà come mai? Ricordo titoloni a 25 colonne riguardo a questa nuova politica) quando è avvenuto, finché Israele, dopo mesi e mesi che uccide Palestinesi a Gaza, l'ha fatta troppo grossa... anche per i giornali e le televisioni.

The revelation follows reports that the shelling of Gaza has continued despite the recent recognition by senior Israeli military officers, including the head of the IDF's Southern Command, that indirect artillery fire (ie, firing without seeing the target) was largely pointless in countering Palestinian rocket fire.

Dunque, i militari israeliani sanno benissimo che bombardare a caso - 'ndo cojo cojo - non serve a fermare il lancio di razzi Qassam. Quindi le cose sono due: o sono deficienti o non bombardano a caso, ma per uccidere civili e lasciare impuniti i missilari di Hamas.

Lt Col Ron Ben Yishai, defence correspondent of the newspaper Yediot Aharonot. 'Artillery is a weapon system designed to "cover" territory and not hit specific targets, particularly when it is used as "preventative fire" at territories rather than a specified target,' he wrote last week.

Un tenente colonnello israeliano ci spiega che il fuoco di artiglieria (tipo quello del massacro) serve per coprire ampi territori, ma non obiettivi precisi: cioè serve ad ammazzare quanti più nemici possibile, o distruggere tutto quello che c'è nel raggio d'azione delle bombe. Ma forse questo non l'hanno spiegato ai suoi colleghi dell'IDF

These facts are well known to IDF officials, particularly after the recent Lebanon war when about 130,000 artillery shells were fired. Now it is clear that the effectiveness of this weapon against Hizbollah fighters was marginal, while the economic cost was astronomical and reached millions of dollars.

No mi sono sbagliato, lo sanno bene. Lo sapevano anche in Libano.

Eppure continuano a farlo? Chissà come mai?

Pausania
Inviato: 12/11/2006 13:35  Aggiornato: 12/11/2006 13:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
evidentemente,o pensavi una cosa scrivendo il contrario(na specie di sindrome alla franzoni...),oppure io leggo il tuo scritto ma capisco il contrario.il punto e' quando ti decidi a spogliarti dell'abito di professoressa,o di dragon ball,e magari spiegarti meglio.due scritti,due incomprensibili attacchi platonici.perche i tuoi scritti non vedo come possano interessare chi legge.per favore spiegati meglio,o, si spieghi meglio per favore,accenda il cervello e scriva qualcosa che prova ad avere un senso.io ci ho provato,probabilmente non ci sono riuscito,chi lo sa?......


Eh?!?!?

Comunque, ci terrei che ti rivolgessi a me con il genere che mi si addice, quello maschile, grazie.

targaryen
Inviato: 12/11/2006 14:23  Aggiornato: 12/11/2006 14:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/10/2006
Da: Trono di Spade
Inviati: 213
 Re: I morti di Gaza
pausania e' femminile scusa.....caro pausania voglio dirti che hai scritto una cosa molto interessante.finalmente.e comunque pretendere,visti i pochi soldi spesi in armamenti,che gli israeliani,viste le poche fabbriche di armi che li armano,si risparmino nello sparare(un edificio da abbattere:20 missili con uranio arricchito,che parsimonia eh?) e' un utopia.speriamo che arrivino gli extraterrestri a fare giustizia.....sparando con parsimonia eguale su chi merita di essere punito.lancio il toto punizione:chi,tra i vari ET/PREDATOR/ALIENS/COCOON,si devono inchiappettare perche' meritevole di punizione?(e' solo per alleggerire una situazione veramente di mmerda:con i cari democratici americani adesso la siria e l'iran sono i prossimi obiettivi:gli extraterrestri sono l'unica speranza....)

Mai accettare di diventare Primo Cavaliere
Max_Piano
Inviato: 12/11/2006 14:29  Aggiornato: 12/11/2006 14:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
Quindi, stai affermando, come targaryen, che il popolo ebraico è perfettamente consapevole dell’uso che il “suo” governo fa delle vicissitudini e della memoria di quel popolo.


Si tratta al contrario di un singolare esempio di simmetria!

Israele giustifica le proprie imprese militari con la memoria degli otto milioni di vittime dell'olocausto - che noi tutti dobbiamo onorare la terza domenica di ogni mese con liturgie laiche e profondi sensi di colpa.

Noialtri italiani, invece, non avendo avuto processi catartici - neppure "alla Norimberga" - non proviamo alcun fastidio nel dimenticare la costituzione e censurare (dai libri di storia intendo) le nefandezze commesse dai governi del passato: ci lanciamo quindi in stravaganti "missioni umanitarie armate" all'estero (finanziate, fra l'altro, con l'otto per mille).

Tuttavia le due situazioni speculari si fondono poi in un solo paradosso (chiamato "Libano" o "striscia di Gaza") che risulta accentuato, nel caso dell'italia, dall'aggetivo "umanitario".

_gaia_
Inviato: 12/11/2006 15:45  Aggiornato: 12/11/2006 15:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/2/2006
Da:
Inviati: 1460
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
pausania e' femminile scusa.....



Pausania, scrittore greco

(Comunque i post di Pausania a me paiono molto chiari. Così, en passant.)

Pausania
Inviato: 12/11/2006 16:14  Aggiornato: 12/11/2006 16:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: I morti di Gaza
Non solo, un re di Sparta si chiamava Pausania.

Più virile di così

targaryen
Inviato: 12/11/2006 16:56  Aggiornato: 12/11/2006 16:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/10/2006
Da: Trono di Spade
Inviati: 213
 Re: I morti di Gaza
chiedo scusa.speriamo che gli extra terrestri non leggano gli ultimi 2 scritti vostri,se no sono fritto.....che figur'e mme

Mai accettare di diventare Primo Cavaliere
astro
Inviato: 12/11/2006 18:39  Aggiornato: 12/11/2006 18:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da:
Inviati: 233
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
Autore: bandit Inviato: 11/11/2006 10:16:06

senza sottintesi e implicazioni, solo per domandare (a chi vuol rispondere): per voi veramente non si tratta di incidente - per quanto rimarrebbe un incidente inaccettabile - ma di una deliberata azione mirata di proposito ad ammazzare civili innocenti ?


Prima considerazione: una caratteristica degli incidenti, oltre all'involontarietà, è la sporadicità.

A Gaza situazioni del genere sono tutt'altro che sporadiche, case, scuole, infrastrutture sono obiettivo quotidiano di carri armati, buldozer ed artiglieria. Civili innocenti muoino a ritmi mostruosi e ormai fa notizia solo se ne muoiono più di dieci in una volta sotto gli occhi di una telecamera, altrimenti è routine.

Allora, magari proprio questo è un incidente, magari proprio questo è una fatalità, ma è difficile crederlo quando va a incastrarsi in una strategia ben definita, che viene conseguita, prima che militarmente, tramite l'assedio a cui e sottoposta Gaza e i suoi abitanti.

Meglio di me può descriverti la situazione attuale (che suppongo ti sia ben nota) la Dr.essa Mona El-Farra, in questo articolo: http://www.infopal.it/testidet.php?id=3098

Qualcuno qui tra i commenti ha usato la parola terrorismo per descrivere le azioni militari israeliane: credo sia l'unica definizione calzante, visto che la parola disperazionismo non è stata ancora coniata.

La domanda a questo punto dovrebbe essere: qual'è lo scopo?


---


Sperando che queste mie parole non abbiano seguito...

immaginate se ogni volta che si parla della politica estera o della politica militare USA si dovesse ricominciare a discutere di quanto sono cattivi tutti gli americani e di quanto sono colpevoli in sè e di quante colpe storiche hanno a partire dagli indiani d'america, e subito dopo la consueta tiritera iniziare una discussione sulle colpe individuali e sulle colpe collettive, il tutto condito da curiosi inviti a far distinguo tra americani e "repubblicani"... ma quanto vi rompereste i cosiddetti?


Firmato:
una mosca bianca probabilmente falsa

bandit
Inviato: 12/11/2006 18:59  Aggiornato: 12/11/2006 18:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: I morti di Gaza
ringrazio Florizel e Astro per le risposte.
non replico a mia volta solo perchè stavolta volevo davvero e soltanto capire come altri si pongono di fronte a quel quesito, senza mettermi in mezzo.

Pausania
Inviato: 12/11/2006 19:45  Aggiornato: 12/11/2006 19:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: I morti di Gaza
Bandit, quando hanno ordine di sparare a 100 metri da un obiettivo civile, sapendo che il raggio d'azione della bomba è 150 metri e sapendo che non serve a niente per fermare i razzi Qassam, che devo pensare, che sbagliano?

Oppure che lo fanno apposta, e che il fine non è distruggere le postazioni di lancio, ma terrorizzare i Palestinesi per generazioni?

florizel
Inviato: 12/11/2006 20:17  Aggiornato: 12/11/2006 21:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: I morti di Gaza

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Pandora
Inviato: 12/11/2006 21:05  Aggiornato: 12/11/2006 21:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/11/2005
Da: fra 45°15'N, 9°00'E e 45°10'N, 9°15'E
Inviati: 338
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
pausania e' femminile scusa.....

Citazione:
Pausania, scrittore greco

Citazione:
Non solo, un re di Sparta si chiamava Pausania.


targaryen, è vero che spesso il nick confonde le idee, ma un nick è un differente nome che si utilizza in sostituzione di chi scrive, e non necessariamente deve essere maschile per un uomo o femminile per una donna...

Pandora (alisas Marco)

La pura e semplice verita' è raramente pura e non è mai semplice.
benitoche
Inviato: 12/11/2006 21:38  Aggiornato: 12/11/2006 21:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: I morti di Gaza
Salve
Signori vogliamo perfavore essere logici.
Se qualcuno vive in uno stato per definizione Sionista, può non esserlo?
L'Ebraismo considera eretico Israele senza il Messia,ma bene e allora che cazzo ci state a fare?
Andatevene da Israele come dice Aldeminejadh;a vivere in Europa.
Perchè chi dice di non essere Sionista continua ad operare ,anche da pacifista,in uno Stato Israele Sionista per definizione
E' assurdo
Vattene no,se ritieni eretico,sionista guerrafondaio e illeggittimo il tuo paese ;
o mi stai prendendo per i fondelli?
Se resti, l'unica soluzione è lo Sterminio del popolo Palestinese,questo lo sai,e quindi perchè cazzo resti?
Signori,quì quello che non capite è che la grande saggezza ebraica dei Patriarchi è molto lontana dall'ebraismo odierno,Dio è da tempo che li ha abbandonati,ed oggi ciò che rimane è solo una religione di Stato,
L'ebraismo dello Stato quello Sionista,tant'è che oggi il potere è in mano al Likud partito ortodosso di estrema destra,più logico di così:
Rabbini di destra estrema,quindi Ebraismo=Sionismo

PS
Max Piano l'esposizione dei cadaveri fascisti fù un atto indegno persino per un popolo antropofago,il fatto che tu lo prenda da esempio ti mette alla pari dei torturatori di AbuGraib.Capisco che da Trollsionista quale sei ,volevi stuzzicarmi ma l'unica cosa che hai potuto fare è farmi comprendere il male che c'è in tè.
Per me non esiste destra e sinistra,quello è solo il metodo per prendere in giro gli sciocchi
Benito [mussolini],Che [Guevara],questo nome l'ho scelto propio perchè i trollsionisti come te non avessero nessun motivo di critica ,e per comprendere che dove gli estremi si uniscono,tutto ha un senso.
Qundo ci sei arrivato fammi un fischio ,fino ad allora ti prego non intervenire prendendo spunto dai miei post
Grazie

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
bandit
Inviato: 12/11/2006 22:09  Aggiornato: 12/11/2006 22:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: I morti di Gaza
"Se qualcuno vive in uno stato per definizione Sionista, può non esserlo?
L'Ebraismo considera eretico Israele senza il Messia,ma bene e allora che cazzo ci state a fare?
Andatevene da Israele come dice Aldeminejadh;a vivere in Europa."
++++++++++
subito dopo i 18 anni, immagino. valigie pronte.
oppure dopo il compleanno gli si da un paio di annetti di riflessione e arriviamo a 20. in ogni caso bisogna agire prima di metter sù famiglia se no poi le cose si complicano. ancora meglio, prima di trovar lavoro. sperando che non vi siano famigliari da assistere, se no tocca prendere sù pure loro.
poi toccherà trovare uno stato che si comporti in maniera coerente con i propri ideali, e lì mi sa che sono cavolacci.

florizel
Inviato: 12/11/2006 23:35  Aggiornato: 12/11/2006 23:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: I morti di Gaza
benitocheCitazione:
Perchè chi dice di non essere Sionista continua ad operare ,anche da pacifista,in uno Stato Israele Sionista per definizione

Ciao, benitoche.
Ovviamente, meglio prendere le distanze da un certo "pacifismo" di facciata, messo lì solo a testimoniare che anche in israele la democrazia è talmente "democratica" da lasciarsi criticare, "funzionalmente" ad israele, chiaramente...roba che vediamo anche in casa nostra, e di cui conosciamo bene i risvolti...
Ma quest'unica spiegazione non basta, perchè allora la stessa cosa si dovrebbe dire per gli stessi stati uniti d'america, fondati sullo sterminio progettato e sistematico dei nativi;
o per i bianchi in Sudafrica, che vivono lì per aver messo in ginocchio l'intera popolazione indigena.

In linea di principio, son d'accordo con te: smettere di vivere lì, andarsene, sarebbe il modo più eloquente che esiste per dissentire con il sionismo.
Quello che non riesco ad accettare è che due popoli con una terra in comune (storicamente e culturalmente parlando, e risalendo all'origine) siano ostacolati dallo stato e dal Potere nella loro possibile scelta di convivenza.
Per me, personalmente, NON ESISTE la teoria "due popoli, due stati": esitono solo "due popoli".
L'elemento su cui israele fonda la sua orrorifica politica, è la continua e reiterata possibilità di esistenza dello stato palestinese, legittimando il quale israele perderebbe gran parte delle sue argomentazioni. Quelle che lo tengono in piedi, politicamente, di fronte all’opinione pubblica mondiale.Questo lo sanno anche i dirigenti palestinesi, ed allo stesso modo il popolo palestinese dovrebbe lasciare quella terra per non fare il loro gioco.
E' mai possibile tutto ciò? E sarebbe giusto che fossero i popoli, a dover cedere?

Citazione:
Signori,quì quello che non capite è che la grande saggezza ebraica dei Patriarchi è molto lontana dall'ebraismo odierno,Dio è da tempo che li ha abbandonati,ed oggi ciò che rimane è solo una religione di Stato

Su questo, son d’accordo con te.
Ed anche sul resto.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
florizel
Inviato: 12/11/2006 23:38  Aggiornato: 12/11/2006 23:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: I morti di Gaza
banditCitazione:
ringrazio Florizel e Astro per le risposte.
non replico a mia volta solo perchè stavolta volevo davvero e soltanto capire come altri si pongono di fronte a quel quesito, senza mettermi in mezzo.

Prego, bandit.
Nonostante non la si pensi allo stesso modo, sei la prova vivente che è possibile discutere senza prendersi per i fondelli.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Lestaat
Inviato: 12/11/2006 23:39  Aggiornato: 12/11/2006 23:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: I morti di Gaza
caro benitoche...
perdonami ma temo tu abbia un o' troppa confusione in quella testa.
1. Sebbene lo stato di Israele si stia comportando da ormai decenni seguendo quell'idea distorta di sionismo non è uno stato sionista, al contrario, si tratta di democrazia, tra l'altro di una democrazia come noi in occidente non ce la sognamo nemmeno (lungi da me l'idea di trovarla una buona organizzazione statale, ma così dicendo intendo che è una democrazia molto più vicina al concetto stesso che esprime il termine)
2. Parli di ebraismo come i tg parlano di Islam. Non è così. Ovviamente. Quella israeliana è una società con gli stessi problemi della nostra, dove tra l'altro tu vivi, consumi, mangi e dormi, sule spalle e sulla pelle dei campesinos sudamericani che sfornano le tonnellate di carne che mangi, dai bambini del sud-est asiatico che ti cuciono i vestiti...ecc...ecc...
Così come tu continui a vivere qui, nella bella e "pulita" italia come qualsiasi altro paese occidentale, gli Israeliani continuano a vivere laggiù.
3. Il likud non è il partito di estrema destra. Al contrario, è forse la formazione politica (di destra) più moderata in Israele.
4. Citazione:
non esiste destra e sinistra..
e poi prosegui con Citazione:
...gli estremi..
...ma allora esistono o no sti estremi? Sono etichette o dipingono e descrivono differenze ideologiche?

Comprendo la voglia che hai di qualificarti in quanto individuo senza avere delle etichette senza senso addosso, ma quelle etichette oggi HANNO un senso, perchè sono le persone che glielo hanno dato. Non sono un semplice esercizio linguistico. L'esposizione dei cadaveri fascisti fu la valvola di sfogo di ventanni in cui quella che sembrava essere una meravigliosa illusione per molti si è dimostrata una disfatta. Gran parte di quelli che erano in quella piazza quel giorno a sputare e inveire contro il "re" morto, non solo erano molto probabilmente, gli stessi che strillavano con orgoglio "viva il duce" quando pontifiava dalla finestra, ma sono anche gli stessi che per vent'anni sono stati spinti a credere che "la conquista, l'onore, la patria, l'orgoglio" fossero i valori primari della vita, e l'onore in battaglia era un vanto, e la conquista un giusto fine, una massa di persone insomma, una semplice massa di persone che non agisce come un individuo, ma come pecora. E' e sarà sempre così. E' sempre stato così. E la dimostrazione che è solo la natura della massa che controlla certi eventi sta proprio in una frase da te usata..Citazione:
...i trollsionisti...

Dai etichette, semplifichi....come tutti.
Conosco MaxPiano da un po' ormai e posso dire con certezza che quel nomignolo è quanto di più lontano dalla persona che è, eppure nel tuo ragonamente sembrerebbe tutto filare.
Io sono il primo a creder in quello che viene definito il "complotto giudaico massonico" eppure devo anche confrontarmi cn quella che è la realtà delle persone che vivono quella vita, e devo obbligatoriamente rendermi conto che mentre io mi infilo un paio di scarpe comprate al mercato a 15 euro, c'è un minorenne da qalche parte che le cuce magari anche incatenato, e non posso certo permettermi il lusso di semplificare se devo giudicare il popolo israeliano. E' ingiusto. Sono dei maledetti egocentrici, razzisti? Forse molti, magari la maggior parte, alcuni no...ma le persone sono un altra cosa, noi disinfettiamo forse i treni dove sidono le prostitute?, beh io no...ma qalcunaltro si.
Anche io detesto l'ipocrisia dei "progressisti" israeliani, ma noi non abbiamo forse Prodi?, non abbiamo forse quel bel sorriso idiota di lerner?, o D'alema?
Che a me o te piaccia o meno, sono loro che prendono le decisioni per conto nostro.
Quindi occhio quando si etichetta, sempre, percè magari un giorno qualcuno potrebbe dirti che ti odia e che meriti di morire perchè il TUO esercito gli ha ammazzato il fratello.

Lestaat

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
florizel
Inviato: 13/11/2006 11:50  Aggiornato: 13/11/2006 11:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: I morti di Gaza
Ahmadinejad attacca di nuovo Israele
"Presto ne vedremo la distruzione"


Ieri Teheran aveva ammonito che sarebbe "distruttiva" e "arriverebbe nel giro di un secondo" la reazione a un eventuale attacco di Israele contro gli impianti atomici iraniani. Olmert dal canto suo, in un'intervista al quotidiano The Washington Post, ha affermato che la Repubblica Islamica non è intenzionata ad accettare alcun compromesso in materia nucleare, "a meno che non abbia fondate ragioni per avere paura", e quindi "è il momento di fare sì che l'Iran cominci ad averne". Olmert ha anche ricordato che il suo Paese ha "diverse opzioni a disposizione".

Scaramucce "diplomatiche"?
O si sta preparando il terreno a qualcos'altro di spaventoso?

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
goldstein
Inviato: 13/11/2006 12:48  Aggiornato: 13/11/2006 12:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: I morti di Gaza
Su GlobalResearch ci sono foto dell'ultimo massacro.

Questa l'introduzione di Chossudovsky: (a proposito, uno dei suoi ultimi articoli è su CDC)

Portiamo all'attenzione dei lettori di Global Research l'evidenza fotografica dei massacri di Israele a Gaza.
Mentre la maggior parte di queste immagini sono relative al recente massacro nel villaggio di Beit Hanoun e al tragico periodo successivo l'evento, alcune sono di periodi precedenti inclusi i massacri di Luglio.
I Media occidentali sono stati coinvolti in un insabbiamento criminale. "Subito dopo che i fatti furono noti, l'intero coro di professionisti delle scuse, finti ignoranti, facce tristi e inventori di pretesti, un coro che è sempre pronto in simili casi, hanno iniziato la loro opera febbricitante." (Uri Avnery)
Chi sono le persone che stanno commettendo atrocità ? Chi sono le vittime di queste atrocità ?
L'intelligence britannica indubbiamente a braccetto con la controparte Israeliana ha contribuito tempestivamente a capovolgere la realtà.
Le vittime sono presentati come gli aggressori. Gli aggressori sono le vittime.
I massacro hanno avuto luogo l'8 Novembre. Il 9, il Capo dell'MI5, la Signora Eliza Manning ham-Buller in un discorso approvato dal governo del Primo Ministro Tony Blair, ha avvertito:
"I miei ufficiali e la polizia stanno lavorando per lottare contro qualcosa come 200 network, per un totale di 1600 individui non identificati attivamente coinvolti nel pianificare atti terroristici in patria ed oltremare. E ce ne saranno molti di cui non siamo a conoscenza, inoltre... Uccidere se stessi e degli altri è una possibilità affascinante per alcuni cittadini. La minaccia è seria, sta crescendo e sarà con noi per una generazione. E' una campagna sostenuta. Cerca di abbattere la nostra volontà a resistere... Sono i giovani ad essere gli obiettivi, cresciuti, radicalizzati, avviati ad un percorso che velocemente e spaventosamente potrebbe terminare in un omicidio di massa dei loro concittadin inglesi - o la loro morte prematura in un attacco suicida su un campo da battaglia straniero."
Sempre il 9 Novembre, il Segretario agli Esteri Margaret Beckett ha mandato un messaggio simile in un discorso al Royal United Service Institute. Mentre sottolineava che "le comunità Musulmane in questo paese no hanno chiesto ai terroristi di agire in loro nome," la velata implicazione è che i terroristi sono Musulmani.
La mattina seguente, il 10 Novembre, la demonizzazione di Musulmani ed Arabi è arrivata a pieno regime. I tabloids inglesi erano tappezzati di immagini di sospetti terroristi di Al Qaeda. Secondo il Daily Teleghraph, citando il Capo dell'MI5, "Militanti islamici collegati ad Al Qaeda stavano reclutando adolescenti per mettere a punto attacchi suicidi ed utilizzeranno armi chimiche, biologiche o nucleari se ne avranno l'occasione." Si è dato brevemente atto deI massacri di Beit Hanoun e poi sono stati messi da parte.
Siamo vicini nel dolore al popolo Palestinese.
Chiediamo che i Governi Nazionali di tutto il mondo prendano posizione in relazione ai crimini contro l'umanità commessi dal governo e dall'esercito Israeliano.


Qui le foto

Tra i media a cui fa riferimento il Prof. Chossudovsky segnalo la gloriosa CNN, che presumibilmente su richiesta telefonica ha modificato la versione originale del suo articolo sul veto Statunitense.
Le dichiarazioni dei Palestinesi sono state rimpiazzate con alcune più gradite e democratiche.. quelle di John Bolton.

targaryen
Inviato: 13/11/2006 18:22  Aggiornato: 13/11/2006 18:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/10/2006
Da: Trono di Spade
Inviati: 213
 Re: I morti di Gaza
scusate per gli pseudomini,mi manca solo di beccare un trans....senza offesa per nessuno,tanto i trans si offendono gia guardandosi allo specchio.caro/cara/caroa floziel, quello che scrivi sul confine tra/pessimismo e fastidio/sionismo e culturismo ebraico/ penso sia solo una goccia in un mare di contraddizioni/diversita'/deviazioni della cultura/religione/sistema di vita/visione del mondo dei suddetti culturisti.lo so,mo e' veramente un casino da sbrogliare, e sono poche le persone ad aver una conoscenza a tutto campo di tutta sta pappardella.l'unica cosa che posso dire e che purtoppo tutte le peggior teorie inspirate dal sionismo piu' marcio si stanno avverando.mentre le pecorelle fuxia da te citate sono molto lontane da quello che sta accadendo.purtroppo.e parlo di quasi un secolo di tempo circa,nel quale sappiamo bene i passi da gigante che hanno fatto sti culturisti israeliani(tanti muscoli,poco cervello sano,molto cervello in poltiglia) verso, appunto,il dominio del mondo.il cosiddetto governo mondiale=globalizzazione.purtroppo come afferma lestaat,in un modo o nell'altro,siamo tutti dentro in questo processo.volentieri o no.(scusa lestaat,e' solo una mia deduzione da una parte del tuo scritto...).quindi la spiegazione da dare agli "articoli" da te citati e' semplicemente che sono solo parole al vento.apprezzabili certo,ci mancherebbe.ma lontano km e km dalla verita'.ciao.

Mai accettare di diventare Primo Cavaliere
Pausania
Inviato: 13/11/2006 20:35  Aggiornato: 13/11/2006 21:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: I morti di Gaza
Israel holding 710 Palestinians under administrative detention

Some 710 Palestinians are being held in Israeli jails under administrative detention without trial, the Knesset Legislative Committee said Monday.

Deputy State Prosecutor Shai Nitzan said the detainees are being held as a preventative action, to keep them from committing future crimes.


Tradotto alla buona: Israele ha imprigionato 710 Palestinesi senza alcun motivo e senza processo, solo per impedirgli di commettere crimini in futuro.

targaryen
Inviato: 13/11/2006 20:59  Aggiornato: 13/11/2006 20:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/10/2006
Da: Trono di Spade
Inviati: 213
 Re: I morti di Gaza
pausania,avevo scritto una miliardata di roba,ma ho perso tutto per una disconnesione del mio pc lavazza,porco giuda.....quindi scazzato come non mai ti dico solo che non ho piu' la forza di replicare e scrivere qualcosa.d' altronde che cazzo dovrei commentare quanto tu dici e' avvenuto?qualcuno direbbe "sono senza parole".io invece sto vomitando il pankreas dal nervoso per il mio pc cappuccino e per quanto tu riferisci.a domani.

Mai accettare di diventare Primo Cavaliere
chopperman
Inviato: 13/11/2006 22:23  Aggiornato: 13/11/2006 22:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/9/2005
Da: PLONKER CITY
Inviati: 269
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
Linucs
Così come la religione laica ed umanista serve come diversivo per ben altri interessi, che nulla hanno a che fare con la tolleranza e l'integrazione?

Esatto deviano ed è una religione,appunto.
Forse la religione del denaro laica ed umanista .... (above all)

florizel
Inviato: 13/11/2006 22:33  Aggiornato: 13/11/2006 22:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: I morti di Gaza
targaryenCitazione:
e' veramente un casino da sbrogliare, e sono poche le persone ad aver una conoscenza a tutto campo di tutta sta pappardella.

Che le pappardelle vengano sistematicamente ed ulteriormente ingarbugliate, credo sia emblematico di un "lavoro" che si compie, al di sotto della superficie visibile, da più di un secolo, come condivisibilmente dici.
Non so, il rifiuto, e lo sdegno, di credere che tutto sia irrimediabilmente deciso dai culturisti israeliani credo venga naturale a molti, così come a te, anche di fronte ad una notizia come quella postata da Pausania.
Interi popoli nella stessa morsa.

Non so esattamente a chi ti riferisci, con "pecorelle fuxia", e nel caso fossero i dirigenti palestinesi, ti anticipo che li ritengo a loro volta abbastanza responsabili, o nella migliore delle ipotesi "compartecipi" di una situazione che ha condotto i palestinesi allo sbando, ed all'immobilismo quasi totale.
Citazione:
caro/cara/caroa floziel

Rigorosamente "donna", targaryen.
Per la cronaca e per gli utenti poco attenti.
Ciao.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
targaryen
Inviato: 13/11/2006 23:16  Aggiornato: 13/11/2006 23:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/10/2006
Da: Trono di Spade
Inviati: 213
 Re: I morti di Gaza
rispondo subito:ciao cara florizel,ho frainteso ancora lo pseudonimo aha ha.veramente al prossimo becco un trans...
per pecorelle fuxia intendevo qualcosa tipo: mosca bianca,pecora nera, ecc...nel senso che e' piu' facile trovare personalita',aspetti,teorie,fatti,morti,ecc..molto "diabolici" riguardo al sionismo,che non invece l'articolo impostato dal caro pausania.scrivo un po' contorto ma si capisce.capisco....
che poi il caos sia orchestrato ad arte,e' piu' che sicuro.ma ribadisco, come ho gia' scritto,che il mondo adesso si sta muovendo nella direzione sbagliata.si sta avverando tutto o quasi del disegno sionista/mondialista/massone piu' tremendo.e a quanto pare senza pause od interruzioni.l'articolo citato da pausania e' molto interessante,ma da quel che accade,sembra la copia della pubblicita' dell'acqua lete."c'e' nessunoooo?".purtroppo siamo impotenti davanti al genocidio perpretato dai culturisti.ed uno dei motivi principali per cui cio' accade e' che loro sono dappertutto.sono tra noi.te la vedi una guerra tra israele e l'italia?gli ebrei italiani(sempre prima ebrei,poi italiani...) da che parte starebbero?moltiplica questa domanda per tutti i paesi del mondo(intendo anche comuni e frazioni..) ed eccoti servita la situazione odierna.liberta' di uccidere per israele.se poi ci aggiungi una milionata di avvocati,giornalisti,cartacei e video,lobbies,multinazionali,petrolieri,gioiellieri(nonbigiotteria,ma diamanti...), eccoti servita la situazione attuale:caos volontariamente ed involontariamente(perche' il caos si alimenta anche da solo...) creato per confondere/lavare/insultare/manomettere/saturare i cervelli di ognuno di noi.gli italiani vanno tutti a scuola e certi lavori li fanno solo gli immigrati clandestini e non.questa formuletta gli ebrei l'hanno "attuata" mentre eravamo noi a fare i lavori che oggi non facciamo piu' perche impegati a studiare ed a costruirci un futuro migliore.quindi partono con un bel vantaggio nell'occupare i posti chiave che fanno girare il mondo come piace a loro.
non mi riferivo affatto ai dirigenti palestinesi....c'e' di peggio in giro, dopo quello che ho scritto.........
ciao donna

Mai accettare di diventare Primo Cavaliere
astro
Inviato: 14/11/2006 4:51  Aggiornato: 14/11/2006 4:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da:
Inviati: 233
 Re: I morti di Gaza
Ci ho pensato, prima di rispondere...

Citazione:
te la vedi una guerra tra israele e l'italia?gli ebrei italiani(sempre prima ebrei,poi italiani...) da che parte starebbero?


Sono convinto che l'esercito degli italiani ebrei a vario titolo giocherebbe un ruolo strategico determinante in questo ipotetico conflitto, potendo contare sull'incredibile potenza di un'armata di addirittura 30.000 (trentamila) unità, arruolando uomini donne vecchi e bambini nonchè obiettori di coscienza.

Per i poco avvezzi all'ironia: in Italia ci sono scarsi 30000 ebrei in totale (e secondo certe statistiche, fanno tutti gli oncologi, chi segue il 3d "la cura per il cancro etc" sa a cosa mi riferisco)

targaryen
Inviato: 14/11/2006 21:45  Aggiornato: 14/11/2006 21:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/10/2006
Da: Trono di Spade
Inviati: 213
 Re: I morti di Gaza
per i poco avvezzi al disastro: iraq,afghanistan,striscia di gaza,libano.i media nazionali tacciono,o addirittura mentono spudoratamente.nonche' fanno passare per vittime gli aguzzini.a parte qualche piccola inchiesta in seconda serata,non vedo altro "controcorrente".quindi gia' un esercito in mano c'e' l'hanno.e guarda che basta un colonnello,o generale al posto giusto, e l'esercito obbedisce.ed e' ampiamente dimostrato che la massa non conta un cazzo,ma pochi "illuminati" contano e come.basta essere al posto giusto.fatti un giro su effedieffe.com ASTRO,poi mi dici.e per i poco avvezzi al complotto,calcolatemi quanti sono nel mondo.grazie.

Mai accettare di diventare Primo Cavaliere
chopperman
Inviato: 15/11/2006 18:24  Aggiornato: 15/11/2006 18:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/9/2005
Da: PLONKER CITY
Inviati: 269
 Re: I morti di Gaza
Web-quiz su luogocomune:
chi saranno i polli che dovranno mandare o aumentare i propri soldati per conto degli israeliani\americani a continuare il presidio afghano e iracheno, visto la scarsità di risultati,ottenuti fino ad oggi?

E se in primavera ci sarà la guerra in Iran? Quale continente avrà l'obbligo di continuare l'azione invansiva?

Kirbmarc
Inviato: 15/11/2006 18:49  Aggiornato: 15/11/2006 18:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/5/2006
Da: Arkadia-spazio profondo
Inviati: 1665
 Re: I morti di Gaza
Citazione:
chi saranno i polli che dovranno mandare o aumentare i propri soldati per conto degli israeliani\americani a continuare il presidio afghano e iracheno, visto la scarsità di risultati,ottenuti fino ad oggi?

Io do tre opzioni:
a) Gli europei (fra cui i "pacifici" Italiani)
B) Gli alieni
C) Gli uomini di Neandetral
Fate un pò voi...

Pausania
Inviato: 15/11/2006 21:19  Aggiornato: 15/11/2006 21:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: I morti di Gaza
]Germany Resists Pressure to Fight

t has become something of a well-known refrain when it comes to the NATO mission in Afghanistan: Secretary General Jaap de Hoop Scheffer challenges all countries involved in Afghanistan to make more troops available for the unsettled southern part of the country; Germany feels the pressure; Germany insists that it is doing all it can in the relatively quiet north.

L'Onu chiedi ai Paesi coinvolti un maggior impegno nel sud dell'Afghanistan, cioè dove i terroristi estremisti alqaedisti continuano a comandare come prima della guerra, e la Germania, all'italiana, ha fatto il classico gesto dell'ombrello.

Una di meno dalla lista quindi

benitoche
Inviato: 16/11/2006 17:15  Aggiornato: 16/11/2006 17:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: I morti di Gaza
Salve chopperman
Sempre notevoli i tuoi interventi,grazie
Io non credo che i risultati siano stati scarsi;forse dal punto di vista del controllo del territorio,ma sii pur certo che l'obbiettivo è stato centrato in pieno
Il punto su chi andrà a proseguire le guerre già iniziate, è di scarso interesse per i burattinai, da non dimenticare c'è il fatto che spesso hanno abbandonato al propio destino chi li aiutava [vedi i curdi Iraqeni]
Il fatto è che non importa molto che fine facciano Afganistan e Iraq,l'importante era eliminare Bin Laden ,e Saddam.
Nulla importava dopo l' 11-9 che Saddam e Osama fossero acerrimi nemici ,se entrambi odiano gli ebrei e sovvenzionano la resistenza Palestinese,sono collegati.
Molte organizzazioni e nazioni del mondo arabo sono nemiche di Israele ,ipso facto per gli ebrei sono tutte collegate[se si è paranoici, ovviamente]
Se si condividono queste opinioni è facile mutare la guerra al terrorismo in attacco contro l'iran.
Come il presidente del PNAC ha già affermato:
Entro la fine del mandato Bush ci sarà l'attacco all'Iran.
Propabilmente come anche tu dici il 21-03-2007,[o meglio la notte del 20,visto che il giorno ebraico inizia al tramonto]secondo le migliori credenze provenienti dll'ebraismo.
Vedi startguerra Iraq
Nulla importerà più ad Israele di possibili guerre civili per riassettare la situazione in Iraq ed Afghanistan,il nuovo fronte deve spostarsi in Iran.
Basti guardare come abbiano subito 'ordinato' agli Italiani di posizionarsi al confine con il Libano,e viceversa se ne siano fregati del disinteressamento,degli italiani stessi, per l' invio di ulteriori contingenti nelle vecchie zone di guerra.
Tutto ciò dimostra ,se c'è ne fosse ancora bisogno,che nulla hanno di che spartire queste guerre con l'esportazione della democrazia,è per questo poco importa se,dopo che le nazioni occupanti se ne saranno andate questi paesi ripiomberanno in qualche dittatura,L'importante è che non sia antisionista

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
chopperman
Inviato: 16/11/2006 23:43  Aggiornato: 16/11/2006 23:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/9/2005
Da: PLONKER CITY
Inviati: 269
 Re: I morti di Gaza
Salve benitoche,
Citazione:
Il fatto è che non importa molto che fine facciano Afganistan e Iraq,l'importante era eliminare Bin Laden ,e Saddam.

Posso aggiungere che importa solo in che mani finisca il petrolio non tanto quei due,erano solo ostacoli per programmi ben strutturati.

Citazione:
Nulla importava dopo l' 11-9 che Saddam e Osama fossero acerrimi nemici ,se entrambi odiano gli ebrei e sovvenzionano la resistenza Palestinese,sono collegati.
Molte organizzazioni e nazioni del mondo arabo sono nemiche di Israele ,ipso facto per gli ebrei sono tutte collegate[se si è paranoici, ovviamente]

Quindi??
Citazione:
Se si condividono queste opinioni è facile mutare la guerra al terrorismo in attacco contro l'iran.


Se si condividono anche,ed è sempre più triste, tutti quegli interessi maggiori per pochi, e briciole per le formiche che fanno tutto il lavoro. In più aggiungo solo per cronaca che c'è una coalizione tra cui il nostro paese già pronta a prendere in mano la situazione. Per conto di chi? I soliti noti. Ma non è solo la poltica Israeliana colpevole di crimini mostruosi ma è la connivenza a determinare il risultato finale.La tragedia di Beit Hanun è grave e non sarà nemmeno l'ultima perchè la guerra è il motore dell'economia, secondo gli amici degli amici dei nostri amici.

Citazione:
Nulla importerà più ad Israele di possibili guerre civili per riassettare la situazione in Iraq ed Afghanistan,il nuovo fronte deve spostarsi in Iran.
Basti guardare come abbiano subito 'ordinato' agli Italiani di posizionarsi al confine con il Libano,e viceversa se ne siano fregati del disinteressamento,degli italiani stessi, per l' invio di ulteriori contingenti nelle vecchie zone di guerra.


ed infatti...
Rainews24
Citazione:
Basti guardare come abbiano subito 'ordinato' agli Italiani di posizionarsi al confine con il Libano,e viceversa se ne siano fregati del disinteressamento,degli italiani stessi, per l' invio di ulteriori contingenti nelle vecchie zone di guerra.


Non avevano bisogno di ordinarglielo, i cani sanno come comportarsi se il padrone li ha addestrati bene...

Ps: Volevo scrivere altro avevo un ragionamento in testa e leggendo il tuo post,mi è passato di mente... vado a letto? .......Forse.......


PPSS: Linucs sai chi c'è al tg2? il tuo caro amico Stiglitz....


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA