Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


media : La trasgressione per il corriere della sera
Inviato da Redazione il 15/10/2006 17:21:27 (21387 letture)

In una discussione su osceno e censura, un utente ha postato un interessante link ad una "collezione", proposta dal Corriere della Sera, di immagini pubblicitarie del passato, intitolata "40 anni di pubblicità shock". Anzi, "choc". (Forse perchè la "k" non fa parte del nostro alfabeto, ed è quindi troppo trasgressiva?)

Vediamo le immagini una per una, nell'ordine in cui sono state proposte. Questa è la prima, che regge anche il titolo della collezione:





E' una famosa foto della altrettanto famosa campagna Benetton degli anni '80.



A meglio guardare però, il prete non è un normale "prete", ma un bellissmo ragazzo (non lo si vede in faccia, ma si capisce chiaramente che ha più le fattezze di un fotomodello che non quelle del nostro parroco di campagna), mentre lei è addirittura una specie di Ingrid Bergman, perfetta nella sua apparente assenza di trucco, che ci appare "costretta" in quegli abiti dal fatto stesso che le suore siano quasi sembre bruttine e poco attraenti.

Viene quindi da domandarsi: questo bacio è "trasgressivo" perchè, come tutti sappiamo, "i preti e le suore non si baciano", o perchè QUESTO PRETE E QUESTA SUORA non possono fare a meno di farlo, da tanto belli sono l'uno agli occhi dell'altra?

In altre parole, chi ha realizzato l'immagine non ha voluto - o saputo - andare fino in fondo, mostrandoci un vero parroco e una vera suora baciarsi, ma li ha talmente idealizzati dal punto di vista estetico che suggerisce - stiamo sempre parlando a livello subliminale, sia chiaro -che il bacio avvenga secondo le regole dell'attuale società: i belli sono fatti per stare insieme.

Il vero "scandalo" di questa foto non starebbe quindi nel "violare" i correnti canoni sociali (nei quali "preti e suore non si baciano"), ma nel confermare subliminalmente i canoni correnti di "bellezza", puramente estetica e superficiale, che contraddistinguono proprio i tempi più recenti.

Questa pubblicità quindi, apparentemente trasgressiva, è in realtà una esaltazione e una conferma, assolutamente conservatrice, dei parametri vigenti del sistema stesso che finge di contestare.

Come diceva Moravia, "il ruolo sociale dell'artista è quello di essere antisociale".




Bio mio, che povertà! In questa pubblicità infatti l'unica "trasgressione" che si riesce a intravvedere sta nell'approfittare nella consonanza fra le parole Dio e Bio, replicandola poi all'infinito "per maggiore effetto". Ma una banalità ripetuta all'infinito non diventerà mai un concetto intelligente. La quantità non è mai stata la qualità.





Qui sinceramente la "trasgressione" non si riesce nemmeno a individuare. A meno che non si consideri "trasgressivo" l'essere onesti, e mettere davvero, in un prodotto a base di erbe, "molte erbe e poco alcool".





Questa pubblicità gioca sul doppio significato del termine "leggerezza", confrontandone quello metaforico delle notizie "pesanti" (che sicuramemte circolavano in quel periodo - come in ogni altro d'altronde), con la effettiva "leggerezza" che si vorrebbe attribuire al vino pubblicizzato.

Sai che scandalo.





Questa è l'unica vera immagine di valore "storico" della collezione, e meriterebbe un discorso a parte, che va ben oltre le ambizioni di questo articolo. Fu la prima della nota serie Benetton (*), e lo "scandalo" che provocò indicò ai suoi realizzatori di aver trovato una nuova gallina dalle uova d'oro: il "finto blasfemo".

A ben guardare infatti, l'immagine propone una doppia "trasgressione": quella religiosa vera e propria, che sta, secondo il Cristianesimo, nell'utilizzo blasfemo del Verbo Divino, e la sua sovrapposizione ad un culo provocante, in quanto seminudo.

Per distinguere bene le due componenti trasgressive, basta domandarsi che effetto avrebbe fatto una simile immagine, nella quale però la modella vestisse dei normalissimi jeans lunghi fino alla caviglia.

Probabilmente nullo.

Il trucco sta quindi nell'aver sfruttato la doppia valenza trasgressiva, dando l'impressione di una unica "trasgressione inaccettabile", mentre è solo l'effetto moltiplicatore della seconda (il culo seminudo) a dare forza apparente alla prima (l'uso blasfemo del testo sacro).

Ancora una volta vediamo che il vero "valore" che emerge dal messaggio pubblicitario è quello puramente estetico e superficiale del "bel culetto", cioà nulla in realtà di così trasgressivo, ma casomai una conferma, del tutto conservatrice anch'essa, dei canoni estetici imperanti in quegli anni.

(*Nota curiosa: l'immagine pubblicitaria che vedete sopra fu anche il primo rullino fotografico mai caricato come assistente fotografo dal sottoscritto).




L'ambiguità di questo messaggio sta nel fatto che la scritta "io godo" è apposta dalla donna (che tiene in mano il rossetto), ma è destinata a restare attribuita all'uomo, una volta che lei si sarà allontanata.

Per il prossimo passante cioè sarà l'uomo a dichiarare ciò che invece noi sappiamo essere riferito alla donna. Ma lo sappiamo soltanto noi. E il fatto che l'immagine si trovi al centro di una ben poco ambigua "V" lascia pochi dubbi sulla vera "trasgressività" del messaggio: assolutamente nullo.

Di nuovo, la trasgressione è solo una conferma dei valori imperanti.




Qui davvero si fatica a capire la scelta del Corriere, il quale naturalmente non si è sbilanciato ad apporre un solo commento alle immagini, come se la trasgressione fosse evidente già da sola.

L'unica cosa che può venire in mente è che oggi siamo così abituati al concetto di "cibo sano", che potremmo aver dimenticato quanto fosse "trasgressivo" un messaggo del genere venti o trenta anni fa.

Ma in quel caso non si tratterebbe di una "trasgressione" - che per definizione è fine a se stessa - ma del preannuncio di un importante passo in avanti  (la presa di coscienza dell'importanza dell'alimentazione) che l'umanità ha compiuto negli ultimi decenni.

Progredire non è trasgredire.





Tra le palle, e "tra le palle". Tutto qui.

Che tristezza (sia la pubblicità, che la scelta del Corriere).




Tariffe così basse che si rischia di far ridere persino la Gioconda. Mamma mia, che brivido! Roba da restarci secchi.





Pacco, e "pacco". Di male in peggio. Almeno nella foto dell'Ikea le "palle" che si vedevano erano "le altre", quelle di plastica.

Questa pubblicità infatti avrebbe potuto assumere una qualche dignità trasgressiva se si fosse visto, ad esempio, un uomo che tiene un vero pacco da spedire proprio davanti ai pantaloni. Allora l'ambiguità avrebbe giocato un minimo di ruolo nel messaggio, ma così...





Birra = fallo = uomo + penetrare = donna oggetto. Una vera rivoluzione del messaggio.

Qui al massimo la trasgressione - ma sarebbe del tutto inconscia, in questo caso - sta nel fatto che la donna è "esotica", quindi = vacanze libertine a Cuba, quindi = peccato.

Un vero autogol moralista, insomma, in ciascun caso.





Morbido e "morbido", gustoso e "gustoso", verde bianco e rosso ovunque....  L' "Italia dei valori"?



Come abbiamo visto, una galleria della trasgressione davvero terrificante.

Peccato che non si possano denunciare certi giornali per falso ideologico.

Massimo Mazzucco

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Satirus
Inviato: 15/10/2006 17:26  Aggiornato: 15/10/2006 18:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/4/2006
Da: Luogocomune
Inviati: 511
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
RIMOSSO PERCHE' NON ATTINENTE.

SATIRUS: alla prossima discussione che disturbi, IN QUALUNQUE MODO, verrai sospeso senza ulteriore preavviso.

LA REDAZIONE

XSD
Inviato: 15/10/2006 17:45  Aggiornato: 15/10/2006 17:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2006
Da: Roma
Inviati: 279
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
Beh quella della verdura è shockante....anzi chocante.

francesco7
Inviato: 15/10/2006 17:47  Aggiornato: 15/10/2006 18:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
RIMOSSO PERCHE' NON ATTINENTE

LA REDAZIONE

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
Abulafia
Inviato: 15/10/2006 17:51  Aggiornato: 15/10/2006 17:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
La trasgressione auspicata in manifesti simili (intesi come messaggi che raggiungono un ampio numero di lettori), dovrebbe stare nell'invogliare chi si trova di fronte a pensieri che vadano oltre il sentire comune, nel senso di porsi come assedianti di un'idea preconcetta che abbiamo incamerato senza troppo pensarci... quasi per osmosi. Ciò implica l'uso del cervello: la trasgressione dovrebbe instradare su un pensiero sensazionale, forte e violento che attacchi un'abitudine per verificarne la stabilità, cioè la sua liceità a risiedere in noi come dato scontato.

Qui però non vedo nulla di simile, anzi: invece di rappresentare una linea di partenza molte di queste immagini sono un traguardo prefissato. Soprattutto quella del "pacco". Non dà alcuna libertà interpretativa al lettore, ma lo lega alla visione del fotografo: a parte l'istinto, ne viene stimolato solo il senso del ridicolo. "Volgare" è il risultato del fallimento della forma nel tentativo d'esporre una sostanza (un'idea, in questo caso).
Stessa cosa quella della modella esotica. Le altre invece sono molto deboli: manca il "colpo di genio"... di fatti la trasgressione ritengo sia mezzo tanto esclusivo nella sua sottigliezza da risultare esemplare nel solo uso da parte di pochi.

...Ars adeo latet arte sua...
cavaliere
Inviato: 15/10/2006 18:12  Aggiornato: 15/10/2006 18:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/3/2006
Da: Napoli
Inviati: 95
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
RIMOSSO PERCHE' NON ATTINENTE

LA REDAZIONE

Nel tempo dell'inganno universale (e globale), dire la verità (di cristallo) è un atto rivoluzionario. G. Orwell
fiammifero
Inviato: 15/10/2006 18:34  Aggiornato: 15/10/2006 18:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
Questa è una prima forma di publicità per le lupanare nell'antica Roma LINK (attenzione solo per adulti peccaminosi) .
Non ricordo dove l'ho letto ma pare che siano sparite con l'avvento del Cristianesimo

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
taz
Inviato: 15/10/2006 18:35  Aggiornato: 15/10/2006 18:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 58
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
RIMOSSO PERCHE' NON ATTINENTE

LA REDAZIONE

Paxtibi
Inviato: 15/10/2006 18:44  Aggiornato: 15/10/2006 18:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
RIMOSSO PERCHE' NON ATTINENTE

LA REDAZIONE

Paxtibi
Inviato: 15/10/2006 18:46  Aggiornato: 15/10/2006 18:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
(*Nota curiosa: l'immagine pubblicitaria che vedete sopra fu anche il primo rullino fotografico mai caricato come assistente fotografo dal sottoscritto).

Davvero?!? Sei nella storia della pubblicità!


Redazione
Inviato: 15/10/2006 18:56  Aggiornato: 15/10/2006 18:56
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
ATTENZIONE: Mi sono stufato di fare lo spazzino comunale: o voi attenete alle regole, oppure dopo non lamentatevi se "perdo" i vostri preziosi post.

PER LE CAZZATE CI SONO I FORUM, IN HOMEPAGE SI DISCUTE DI COSE SERIE, E CI SI ATTIENE AL CONTENUTO DELL'ARTICOLO.

Redazione
Inviato: 15/10/2006 18:59  Aggiornato: 15/10/2006 18:59
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
PAX: Più che altro, sono "dietro" alla storia della pubblicità.

Max_Piano
Inviato: 15/10/2006 19:06  Aggiornato: 15/10/2006 19:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
Citazione:
Più che altro, sono "dietro" alla storia della pubblicità.


Considerando i soggetti ti invidio...

Skafloc
Inviato: 15/10/2006 20:35  Aggiornato: 15/10/2006 20:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/3/2006
Da: ROMA
Inviati: 188
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
La foto del "pacco" era visibile fino a un anno fa dalla supestrada della Malpensa, in cima ad un enorme cartello sovrastante una società di spedizioni, appunto. La prima volta che me lo hanno descritto non ci ho voluto credere fino a che non lo ho visto. Altro che scioccante. E' solo cattivo gusto, umorismo di bassa lega, il film di Pierino dove la battuta è data da una scureggia o da una parolaccia.
Per il resto concordo con l'articolo al 100 %.
Poi, definirsi trasgressivi questi giornali che ripetono a pappagallo qualunque balla che il potere gli propina...

Le cose urgenti vanno fatte con calma
Linucs
Inviato: 15/10/2006 21:03  Aggiornato: 15/10/2006 21:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
RIMOSSO PERCHÉ GLI "UOMINI NUOVI" VOLEVANO AGGUANTARE IL PACCO DI LINUCS

Paxtibi
Inviato: 15/10/2006 21:05  Aggiornato: 15/10/2006 21:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
Linucs porkozzio, la miseria ti fa bene!
Mi scompiscio!


Max_Piano
Inviato: 15/10/2006 21:10  Aggiornato: 15/10/2006 21:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
Allora era più fine quello di

Bullock:
l'antifurto con le palle!


che giocava sul doppio senso di affidabilità e prestanza e sul fatto che in effetti aveva davvero due palle (come mostrava il poster).

Mi pare che fu ritirata perchè troppo trasgressiva... mah...

Nigthmare
Inviato: 15/10/2006 22:00  Aggiornato: 15/10/2006 22:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/6/2006
Da:
Inviati: 73
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
Non vorrei fare la parte dell'Attivissimo della domenica sera , ma il Corriere si è limitato a pubblicare alcune delle immagini raccolte in una specifica mostra. Quindi le accuse di "falso ideologico" - che condivido in buona parte, ma forse ci si aspetta troppo dal Corriere - sono da girare agli organizzatori della Mostra (curiosamente non specificati, almeno nella versione online del quotidiano).

giuper
Inviato: 15/10/2006 22:06  Aggiornato: 15/10/2006 22:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/4/2006
Da: Sud Italia (non troppo Sud)
Inviati: 229
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
Volevo segnalare:

http://www.creativesarebad.com/

http://www.creativesarebad.com/articoli/details.php?home=1&IdCat=agenzia&tit=18

Qui una galleria di pubblicità

NB: non tutte sono "trasgressive".

---------------------------

"Troppo spinta”, “la gente non la capirà”, “mmm... non mi convince”, “poco originale” o addirittura “troppo originale”...

Quante volte, troppe volte, i creativi hanno ascoltato queste frasi dai clienti e si son visti rifiutare i propri lavori. Pubblicità frutto di lunghi brainstorming, di un amorevole studio strategico, di intuito, della creatività più estrema, di passione, dedizione, pathos.
Quante volte i creativi hanno trasgredito una delle regole principali del loro mestiere: non affezionarsi mai ad alcuno dei propri lavori…

Consapevoli del fatto che le pubblicità rifiutate vivono ancora nella mente e nel cuore del pubblicitario “cattivo”, le migliori agenzie di comunicazione della Campania hanno deciso di riscattarle.
E allora…


Creatives are bad! Prima mostra delle pubblicità mai realizzate in Campania.

-------------------------------

La domanda che vorrei porre è : secondo quale "metro" di giudizio una cosa è trasgressiva e un'altra no? Questa ad esempio è trasgressiva?

Secondo me c'è un limite alla decenza, e questo limite è soggettivo: in qualche persona, in una ipotetica scala, questo limite ha il segno +; in qualche altra il segno -.
Credo che fino a quando non si vada a danneggiare altre persone, questo limite possa essere tranquillamente ignorato (satira). Ma se si usa la satira impropriamente, con attacchi ingiustificati ed esagerati verso una persona, bè...
Questa persona potrebbe anche chiedere giustizia presso le sedi competenti e visto che qui siamo in casa Mazzucco, mi sembra il minimo essere "educati" (il termine netiquette vi dice qualcosa?) e non esagerare. E, anzi, rispettare le regole di casa.
O a casa dei vostri genitori eravate abituati a fare diversamente?

Scusate l'OT, forse questo commento doveva andare dall'altra parte.

manolete
Inviato: 15/10/2006 23:13  Aggiornato: 15/10/2006 23:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/2/2005
Da:
Inviati: 470
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
Quando ce vo', ce vo'...

Citazione:
La pubblicità è l'anima
(venduta a Mammona)
del commercio.


Evviva la pubblicità, che ci dà la "libera televisione" (Mediaset), i "liberi giornali" (tutti quanti, perchè senza pubblicità chiudono tutti), i "liberi partiti" (che senza le "donazioni", o vogliamo chiamarle tangenti?, non esisterebbero nemmeno)...

C'è qualcuno che ha voglia di fare un po' di pubblicità "pro domo mea"? Fatemi sapere: vi do gli estremi per la fatturazione ed il codice fiscale...

Se qualcuno è interessato al senso vada a leggersi La luna e gnac in Marcovaldo di Italo Calvino...

Suerte,
manolete

PS: bentornato Linucs , è un piacere leggerti.

Dr-Jackal
Inviato: 15/10/2006 23:55  Aggiornato: 15/10/2006 23:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: La trasgressione per il corriere della sera


BWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!! No, scusate ma questa è geniale!!!

carloooooo
Inviato: 16/10/2006 10:07  Aggiornato: 16/10/2006 10:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/7/2006
Da: marca gioiosa et amorosa
Inviati: 1386
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
Due cose:

"choc" è una parola francese, usatissima anche in italiano, che ha lo stesso significato dell'inglese "shock". Non facciamo polemiche anche dove non ce n'è bisogno.

Secondo, "choc" non è sinonimo di "trasgressivo". Ad esempio, per la pubblicità della birra è vero che non c'è niente di trasgressivo nel concetto Birra = fallo = uomo + penetrare = donna oggetto. Ma può impressionare il modo molto esplicito con cui viene proposto, generando appunto uno uno choc.

Carlo

Hammer
Inviato: 16/10/2006 15:50  Aggiornato: 16/10/2006 15:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da:
Inviati: 66
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
Caspita Massimo! E' la seconda volta in una sola giornata che mi trovo d'accordo con te!

Anche io ho trovato ridicola questa cosa del Corriere... vuota ed inutile.

Mi sa che oggi facciamo nevicare!

Ciao

Wintermute
Inviato: 16/10/2006 16:11  Aggiornato: 16/10/2006 16:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
parlando di pubblicità chock (choc? shock? shoc?)...
...un paio di anni fa (credo, il Tempo è parecchio relativo da queste parti, non si sa mai con che Δt procede) per una serie di casualità mi recai a Pordenone...
ebbene, appena fuori dalla stazione dei treni vi era, dalla parte opposta della strada, un megacartellone pubblicitario (di una marca che, "stranamente" non ricordo),
il quale ritraeva una f*ga di una tipa seduta fotografata da sotto la gonna (voyeur style)...
in pratica si vedevano delle mutandine bianche con un bel monte di Venere grandi 3x5 metri sotto una mini rossa...

appena scesi rimasi io ed i miei amici .

quella si che are una pubblicità sciocc! e Pordenone ne era tappezzato!

da qui il detto "a Pordenone ti accolgono a f..." haemmm...vabbè non importa

saluti

Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
Kirbmarc
Inviato: 16/10/2006 16:18  Aggiornato: 16/10/2006 16:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/5/2006
Da: Arkadia-spazio profondo
Inviati: 1665
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
Citazione:
...un paio di anni fa (credo, il Tempo è parecchio relativo da queste parti, non si sa mai con che Δt procede) per una serie di casualità mi recai a Pordenone...

Ah,me la ricordo.Anche io per "una serie di casualità andai a Pordenone".
Piuttosto, ci sarebbe da discutere su cosa è trasgressivo oggi.
Non certo una modella in slip o meno vestita, visto che ormai è un "canone".
L'unico tabù (enorme) oggi è la morte. Forse è quella la trasgressione, mostrare la morte con serietà, così come è , senza spettacolarizzarla.

AteNa
Inviato: 18/10/2006 17:19  Aggiornato: 18/10/2006 17:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/8/2006
Da: IT (sob.)
Inviati: 283
 Re: La trasgressione per il corriere della sera
Scusate la poca pertinenza, ma io sono un'appassionata di fotografia.. e la foto di Oliviero Toscani per la benetton mi era sfuggita.

Minchia, è bellissima
Io la trovo angelica.. senza parole. Davvero.

Cmq io farei notare che sia questa del bacio (bellissima!) che quella del jeans ("chi mi ama mi segua") sono di Toscani, qlc cosa faccia lui viene catalogata come oscena, blasfemica, etc. ci hanno marciato sopra.

Anche questa è una sua foto sempre molto bella ed intrisa di significato, che ha di trasgressivo ("trasgressivo Olieviero" è il nome della gallery dove ho preso la foto)?


P.s.: anche a me fà ridere la pubblicità dell'ikea, le altre.. stendiamo un velo pietoso.

"Tu diventi responsabile per sempre di quello che hai addomesticato." - Antoine de Saint-Exupéry

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA