Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : Il cerchio si chiude
Inviato da Redazione il 2/10/2006 5:43:36 (13325 letture)

(Questo articolo andrà a far parte della nuova sezione 11 settembre, in via di ultimazione).

Quando il 27 febbraio del 1933 il Reichstag, il Parlamento della repubblica di Weimar, fu consumato dalle fiamme, Hitler fu lesto a far firmare dal presidente Hindenburg, il giorno successivo, ...

.


Il cerchio si chiude

Quando il 27 febbraio del 1933 il Reichstag, il Parlamento della repubblica di Weimar, fu consumato dalle fiamme, Hitler fu lesto a far firmare dal presidente Hindenburg, il giorno successivo, il Verordnung des Reichspräsidenten zum Schutz von Volk und Staat (Decreto del Presidente del Reich per la protezione della popolazione e dello stato.

Per tutta la durata dello stato di emergenza venivano sospesi alcuni articoli della costituzione di Weimar, riguardo i diritti di libertà personali (l'habeas corpus), la libertà di organizzazione ed assemblea, la riservatezza della corrispondenza e delle telefonate. Venivano autorizzate, poi, perquisizioni e confische, anche senza mandato, per scovare terroristi e nemici del Reich.

 

Questo provvedimento doveva essere temporaneo ma le successive elezioni, stravinte dal partito nazista, portarono come dote un altro decreto, il decreto dei pieni poteri, che di fatto esautorava il Reichstag e la Costituzione, permettendo al cancelliere ed al suo governo (i nazisti) di legiferare come preferivano.

Questi provvedimenti dovevano essere dei rimedi temporanei, per combattere la situazione di pericolo immediato e di crisi economica. Non vennero mai aboliti sino alla caduta della Germania nazista, nel 1945.


Quando nel 2001, dopo la tragedia dell'11 Settembre, l'amministrazione Bush preparò, in un mese soltanto, lo Uniting and Strengthening America by Providing Appropriate Tolls Required to Intercept and Obstruct Terrorism Act, lo USA PATRIOT Act, molti videro delle analogie tra il provvedimento governativo statunitense e quello, di settant'anni prima, che permise l'ascesa nazista.

Il decreto rafforza i poteri dei corpi di polizia e di spionaggio, permettendo di fatto intercettazioni telefoniche, accesso ad informazioni personali e prelevamento delle impronte digitali, ed altri provvedimenti limitatitivi delle libertà e della privacy dei cittadini statunitensi.

Ma il Patriot Act non è l'unico provvedimento temporaneo preso per contrastare il terrorismo.

Il 13 novembre 2001 fu infatti emanato dal Presidente Bush il decreto militare intitolato Detention, Treatment, and Trial of Certain Non-Citizens in the War Against Terrorism e veniva definita la figura di "nemico combattente", ovvero "un individuo che è parte o supporta i Talebani o le forze di Al Qaeda, o forze associate che sono impegnate in ostilità contro gli Stati Uniti o i suoi alleati. Questo include ogni persona che ha commesso un atto belligerante o ha direttamente supportato ostilità in aiuto delle forze armate nemiche."

Questi "nemici combattenti" non godono dell'habeas corpus e possono essere detenuti  per un tempo imprecisato senza essere soggetti a nessuna accusa o dover subire alcun processo.

Ad esempio Ali Saleh Kahlah Al-Marri, un cittadino del Qatar, presente legalmente negli Stati Uniti, è stato dichiarato "nemico combattente" e consegnato alla custodia militare. Il suo crimine?

Originariamente era stato incarcerato in connessione all'indagine sugli attacchi dell'11 Settembre 2001 ma poi gli era stata soltanto imputato il reato di frode tramite carta di credito ed il suo processo fissato per il 21 luglio 2003. Il 23 giugno però, il Presidente Bush  lo ha designato, tramite decreto, "nemico combattente", e da allora è tenuto in una prigione militare della Carolina del Sud. [Caso Al-Marri]

Anche Jose Padilla, cittadino americano, fu arrestato, di ritorno da un viaggio in Medioriente, nel corso delle indagini sull'11 Settembre e poi dichiarato dal presidente Bush come "nemico combattente" e non ha potuto godere dell'Habeas Corpus in quanto il governo americano lo accusa di essere stato in contatto con i Talebani e di averli supportati direttamente con un atto belligerante, durante il suo viaggio in Afghanistan.

E' certamente una grave violazione dello stato di diritto, ottenuta per mezzo di prove assolutamente indiziarie, ma sino ad ora Jose Padilla era stato l'unico caso di cittadino americano definito "nemico combattente" e detenuto per tre anni senza che gli venissero formulate accuse. [Ns. articolo: "I diritti a corrente alternata"].

La situazione, però, è destinata a cambiare.

Con il Military Commissions Act of 2006 approvato il 27 settembre 2006 dal Senato, insieme alle metodologie di interrogatorio e detenzione, alla Sottosezione 4(b) (26) della sezione 950v, viene aggiunta una nuova definizione di chi può essere definito  "nemico combattente illegale" ed essere quindi soggetto a detenzione a tempo indefinito e tortura senza dover ricevere accuse formali e senza processo:

(26) AIUTARE ILLEGALMENTE IL NEMICO- Ogni persona soggetta a questo capitolo che, rompendo la fedeltà ed il suo dovere nei confronti degli Stati Uniti, aiuta in modo intenzionale e consapevole un nemico degli Stati Uniti, o uno dei cobelligeranti del nemico, sarà punito da una commissione militare sotto le direttive previste da questo capitolo.

Questa legge, come osservato da Bruce Ackerman, professore di Legge all'Università di Yale, in un articolo per il Los Angeles Times, "autorizza il presidente a far arrestare cittadini americani come "nemici combattenti" anche se questi non hanno mai lasciato gli Stati Uniti". Basta, fa osservare il professore, che questi abbia fatto una donazione per una associazione di carità che opera in Medioriente per rischiare di essere imprigionato e detenuto indefinitamente in una prigione militare.

Ovviamente c'è da stare tranquilli. Questa legge vale soltanto per chi ha consapevolmente finanziato il terrorismo. Ovviamente.

Ma intanto il New York Times fa notare che una definizione così pericolosamente ampia di "nemico combattente illegale" in questa legge "potrebbe colpire tanto cittadini residenti legalmente negli Stati Uniti, così come cittadini stranieri che vivono nei loro paesi," inclusi paesi alleati (Remember Abu Omar?), "arrestandoli in modo sommario e trattenendoli per un tempo indefinito senza speranza di un processo. Il presidente ha il potere di applicare questa definizione a chiunque voglia."

Come sottolineato dal documento della Casa Bianca,  Strategia Nazionale per combattere il terrorismo, del Settembre 2006, tra gli ambienti che aiutano il terrorismo a crescere, sono elencate:


"Le sottoculture di cospirazione e disinformazione: I terroristi reclutano in maniera più efficiente dalle popolazioni la cui informazioni riguardo il mondo è contaminata da falsità e corrotta da teorie della cospirazione."

Per l'amministrazione Bush siamo quindi tutti "nemici combattenti"?  Siamo tutti terroristi?

Il cerchio si chiude.

Scritto da Marco Bollettino per www.luogocomune.net






Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Thibault
Inviato: 2/10/2006 8:27  Aggiornato: 2/10/2006 8:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Un mondo folle
Inviati: 343
 Re: Il cerchio si chiude
Bell'articolo... Verrebbe da ridere se non ci fosse da piangere.
Mi domando cosa succederebbe la volta che arresteranno un cittadino europeo.
E' qualcosa di folle una situazione del genere in uno (aperte virgolette) "stato democratico" (chiuse virgolette)
Però se Bush diventa come Hittler quest'ultimo avrebbe il diritto di tornare dalla tomba per sputare in faccia a tutti gli americani, dato che il suo nome sarebbe associato a quello di un (aperte virgolette) "uomo" (chiuse virgolette) del genere.

E' una tranquilla notte di regime
Tubo
Inviato: 2/10/2006 8:40  Aggiornato: 2/10/2006 8:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Il cerchio si chiude
Ashoka, che ti dicevo?
E' proprio per questo che mi sorgevano sospetti...

Che tra il dire e il fare ci sia davvero in mezzo il mare (atlantico) ?

fiammifero
Inviato: 2/10/2006 8:52  Aggiornato: 2/10/2006 8:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Il cerchio si chiude
Citazione:
Per l'amministrazione Bush siamo quindi tutti "nemici combattenti"? Siamo tutti terroristi?

Certamente,e lo stanno applicando in Afganistan fabricando talebani
Questa la vignetta del grande Vauro

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Polidoro
Inviato: 2/10/2006 9:50  Aggiornato: 2/10/2006 9:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/4/2005
Da:
Inviati: 488
 Re: Il cerchio si chiude
Ben detto, manca un pò di Antrace, la misteriosa "spintarella" pro Patriot Act: è provato che era uscito da un laboratorio militare americano ? Domando.

Sarebbe utile un riassunto dei cambiamenti strutturali accentratorii dell'amministrazione americana: Fema, Homeland Security..., le agenzie di spionaggio tutte sotto un unico comando, la preparazione di campi di detenzione per "terroristi" ...., le armi a energia "non letali" per domare "riots" ....
Sbaglio ?

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi orizzonti ma nell'avere nuovi occhi." Marcel Proust
bigdaddy
Inviato: 2/10/2006 9:53  Aggiornato: 2/10/2006 9:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/1/2006
Da: roma
Inviati: 293
 Re: Il cerchio si chiude

Votarsi alla materia Frantuma le anime

Trovarsi nello spirito Unisce gli uomini

Vedere sé nell'altro Edifica mondi
Max_Piano
Inviato: 2/10/2006 10:08  Aggiornato: 2/10/2006 10:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: Il cerchio si chiude
[linucs-modeon]

Bell'articolo... manca solo la dotta citazione con cui chiudere il cerchio e lasciare l'attento lettore con una morale, ricca di riferimenti, su cui meditare profondamente:

[linucs-modeoff]

Citazione:
Questa legge vale soltanto per chi ha "consapevolmente" finanziato il terrorismo.


quindi

"La mafia fa schifo"
@Totò

PS: allora "l'occidente merita di morire"

hi-speed
Inviato: 2/10/2006 10:35  Aggiornato: 2/10/2006 10:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Il cerchio si chiude
Ho letto da qualche parte che anche canzoni di protesta (vedi guerra in Vietnam) sono proibite alla radio per effetto del Patriot act.

Da citare in continuazione come riferimento della democrazia occidentale.

Hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
lixuxis
Inviato: 2/10/2006 10:40  Aggiornato: 2/10/2006 10:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/9/2005
Da:
Inviati: 715
 Re: Il cerchio si chiude
Citazione:
Però se Bush diventa come Hittler quest'ultimo avrebbe il diritto di tornare dalla tomba per sputare in faccia a tutti gli americani


Bush non potrà mai diventare come Hitler!
Hitler era più umano ...

lixuxis

goldstein
Inviato: 2/10/2006 10:46  Aggiornato: 2/10/2006 10:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Il cerchio si chiude
Segnalo articolo e commenti di prisonplanet per vedere l'aria che tira oltreoceano... ah ma naturalmente sono tutti antiamericani e i veri patrioti sono quelli che usano il bill of rights come carta igienica. Alex Jones è solo un visionario, sacrificare la libertà temporanea per la sicurezza ci darà entrambe, il terrorismo islamista è un nemico imprendibile tanto che si vuole alleare coi gangster delle periferie.

Max_Piano
Inviato: 2/10/2006 10:56  Aggiornato: 2/10/2006 10:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: Il cerchio si chiude
Citazione:
Bush non potrà mai diventare come Hitler!
Hitler era più umano ...


Eppure hanno qualcosa in comune: entrambi sono fantocci messi al potere da lobby potenti.

Comunque Hitler non avrebbe mai limonato con un arabo in cambio di due taniche di petrolio! Tutto sommato ha fatto quello che ha promesso...

flatcoated
Inviato: 2/10/2006 11:00  Aggiornato: 2/10/2006 11:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da: mediterraneo
Inviati: 47
 Re: Il cerchio si chiude
Segnalo su corriere della sera :

Pierluigi Battista che commenta e riferisce sull' articolo di Deaglio (a pag. 28)
Lo ringrazia più volte per l' ottimo articolo.

Sergio Romano fa riferimento a Daniel Pipes
ovviamente senza entrare direttamente nel merito dei quesiti tecnici.

Al corriere stanno arrivando molte lettere su 9/11.

" l' imparare " ciò che è " è impossibile quando è già stato stabilito cosa è bene e cosa è male "
J. krishnamurti
Kolza
Inviato: 2/10/2006 12:48  Aggiornato: 2/10/2006 12:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: MMMMMMonza
Inviati: 916
 Re: Il cerchio si chiude
Ciao Flatcoated,
Abbiamo inserito in Forum questa nuova puntata del feuilletton "CdS e 9/11": oggi 2 nuove puntate, con la replica di Romano ad altri due pericolosi lettori dubbiosi e il solito editoriale atlantista di Pierluigi Tricheco Battista.
Ma quando capiranno che Atlantismo non vuol dire Europa? E occidente non comprende per forza di cose una Santa Alleanza tra EU e USA???

Saludos
Kolza

lameduck
Inviato: 2/10/2006 14:50  Aggiornato: 2/10/2006 14:50
So tutto
Iscritto: 6/7/2006
Da:
Inviati: 15
 Re: Il cerchio si chiude
@ Polidoro

Ti segnalo un mio post che ho pubblicato oggi. E' un buon riassunto di tutta la crisi dell'antrace.
ciao!
Lameduck

"Non si provi a minacciarmi Mulder. I presidenti passano, io no". (Uomo che fuma - X-Files)
http://www.bloggers.it/lameduck
illupodeicieli
Inviato: 2/10/2006 15:23  Aggiornato: 2/10/2006 15:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: Il cerchio si chiude
non so noi,in Italia, ma loro negli Usa hanno ancor in vigore delle leggi,se non sbaglio , del periodo della caccia alle streghe. richiamo un articolo Blondet e pubblicato ieri su effedieffe.com.
sarei curioso di sapere se ,anche da noi,ci sono leggi "dimenticate" ma che,con l'aiuto di qualcuno, tornare ed essere,ahimé, applicate.
parlo è chiaro di leggi che limitano il cittadino nelle sue libertà. oggi comunque avrei paura a recarmi negli Usa,anche se ho l'alibi che "non me lo posso permettere finanziariamente".

Thibault
Inviato: 2/10/2006 19:12  Aggiornato: 2/10/2006 19:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Un mondo folle
Inviati: 343
 Re: Il cerchio si chiude
In Italia esiste ancora il reato di ricostruzione del partito fascista, per costituzione. Anche se poi la stessa costituzione afferma che tutti i cittadini sono uguali di fronte alla legge senza distinzione tra le altre cose di opinione politica

E' una tranquilla notte di regime
nichilista
Inviato: 2/10/2006 22:16  Aggiornato: 2/10/2006 22:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: Il cerchio si chiude
"In Italia esiste ancora il reato di ricostruzione del partito fascista, per costituzione. Anche se poi la stessa costituzione afferma che tutti i cittadini sono uguali di fronte alla legge senza distinzione tra le altre cose di opinione politica"

questo perchè il secondo è applicabile solo in caso di rispetto del primo

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
claudio3
Inviato: 3/10/2006 0:46  Aggiornato: 3/10/2006 0:46
So tutto
Iscritto: 24/9/2006
Da:
Inviati: 10
 Re: Il cerchio si chiude
Attenzione.. così si finisce per divenire facili prede dei cacciatori di "fanatici antiamericani"..
Il lavoro sull'11 settembre a mio avviso deve essere protetto anche da certe folcloristiche divagazioni.
Dicendo che Bush è come Hitler, gli Stati Uniti come il regime nazista, si rischia inevitabilmente di inficiare la seriatà delle analisi e la loro stessa credibilità agli occhi dei più scettici. Questi paragoni sono fin troppo sfruttati e strumentalizzabili. Si può discutere criticamente (ed è giusto che si faccia!) del Patriot Act senza chiamare in causa la Repubblica di Weimar, Hindenburg, il III Reich ecc..

Santaruina
Inviato: 3/10/2006 1:01  Aggiornato: 3/10/2006 1:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Il cerchio si chiude
Ciao Claudio

le analogie mi paiono più che evidenti.
Ognuno le interpreta come meglio crede.

Ma esporle credo sia cosa buona e giusta.

Poi, ripeto, ognuno ragiona con la sua testa.

Blessed be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Emael
Inviato: 3/10/2006 1:05  Aggiornato: 3/10/2006 1:05
So tutto
Iscritto: 17/11/2005
Da:
Inviati: 11
 Re: Il cerchio si chiude
ciao a tutti proprio ora leggo su Punto informatico quest'articolo:

Bush più vicino ai nuovi poteri speciali

Se il Patriot Act faceva paura, il nuovo fiammante Surveillance Modernization Act solleva perplessità ancora maggiori: nessun bisogno di mandato per tenere sotto controllo pressoché chiunque. Presidente sempre più potente

Washington (USA) - La Camera dei Rappresentanti statunitense ha approvato nei giorni scorsi a larga maggioranza (232 -191) uno dei testi più controversi nell'epoca dell'antiterrorismo, ovvero l'Electronic Surveillance Modernization Act. Si tratta di una legge che permetterà alle autorità di attivare operazioni di sorveglianza elettronica, senza il bisogno di mandato, nei confronti di persone residenti negli Stati Uniti, sospettate di spionaggio o comunque in possesso di "foreign intelligence information".

A questo punto, dopo l'approvazione della commissione giustizia del Senato federale, avvenuta il 18 settembre scorso, l'ultima parola spetterà al Senato stesso per eventuali ulteriori correzioni. Il tutto mentre si sta consumando un'accesissima campagna elettorale che si concluderà con le elezioni di medio termine del prossimo 7 novembre.

La legge HR5825 di fatto permette al Presidente di autorizzare sorveglianze elettroniche per il periodo di un anno senza alcun coinvolgimento dell'autorità giudiziaria. I documenti o le comunicazioni intercettate per risultare valide in un eventuale successivo giudizio devono però obbligatoriamente riguardare informazioni sensibili su "potenze straniere" e non, ad esempio, il terrorismo interno o criminalità organizzata. Si tratterebbe, quindi, come sostiene l'ampia maggioranza Repubblicana, di una soluzione legislativa per far fronte al terrorismo internazionale. Il rispetto dei criteri legali, inoltre, dovrà essere certificato ogni volta dal procuratore generale, un organismo che però dipende strutturalmente dalla Casa Bianca.

Tra le novità che verranno introdotte dalla normativa, una volta definitivamente approvata, sarà un ulteriore spada di Damocle sugli Internet Service Provider: non solo saranno tenuti a fornire alle autorità federali qualsiasi informazione utile relativa a soggetti tenuti sotto controllo, ma non potranno in alcun modo far sapere che tali operazioni sono in corso. Una sorta di complicità coatta che sarà però compensata: il Governo si farà carico degli oneri in cui gli ISP incorreranno per le operazioni di intercettazione e questi non saranno "denunciabili" per la loro collaborazione da parte dei cittadini e in particolare per il trattamento di tutti i dati dall'11 settembre 2001 in poi (fino a 60 gg dopo l'approvazione della norma).

Nel caso in cui un ISP non accettasse di fornire supporto, la questione potrà essere discussa presso la Corte FISA, un'altra struttura del Dipartimento di Giustizia, che in non più di 24 ore si dovrà esprimere sul caso.

Grazie a questa legge, accusano i sostenitori dei diritti civili, la Casa Bianca raggiunge un potere di controllo senza precedenti. Difficile vederla in modo diverso: nel caso si concretizzi un attacco terroristico o un attacco armato agli Stati Uniti o si presuma un imminente pericolo, il Presidente godrà di un mandato speciale per effettuare monitoraggi e operazioni di sorveglianza per 90 giorni. Una notifica presidenziale che potrà essere estesa a piacere di 90 giorni in 90 giorni. Attualmente, azioni di questo genere sono possibili solo per un massimo di 15 giorni e dopo una "dichiarazione di guerra" votata dal Congresso.

Gli unici elementi di controllo democratico saranno nelle mani del Congresso e dei committee per l'Intelligence, che saranno tenuti aggiornati sulle azioni di sorveglianza messe in atto dall'Amministrazione.

http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1676162&r=PI

un salutone

Emael

claudio3
Inviato: 3/10/2006 1:22  Aggiornato: 3/10/2006 1:35
So tutto
Iscritto: 24/9/2006
Da:
Inviati: 10
 Re: Il cerchio si chiude
Ciao Santaruina,
Nella storia di situazioni analoghe a quelle in questione ce ne sono centinaia. Da sempre il potere sfrutta determinate situazioni per concentrare su di se altro potere e forme di controllo. Il diritto ha una struttura che cede dove il potere preme. Il punto è che qui, come altrove spesso accade si vuole usare la figura del Nazismo, come modello del male, come lasciapassare per la ragione, una sorta di santino rovesciato.. ma così facendo si alza polvere, e si rischia di perdere di vista l'oggetto in analisi. Chiaramente è una mia interpretazione, posso sbagliare.

Max_Piano
Inviato: 3/10/2006 10:07  Aggiornato: 3/10/2006 10:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: Il cerchio si chiude
La domanda che il lettore attento si potrebbe porre è:

Se Hitler sfruttò l'incidente al Reichstag per rendere illegale l'opposizione comunista (rea di essere una serpe in seno alla nazione), volendo forzare a tutti i costi l'analogia con l'attuale situazione americana: l'incedio al Reichstag c'è già stato o deve ancora esserci? Chi sono i "comunisti d'america" oggi? Chi Hitler?

Risposta a sorpesa...

Bimbodeoro
Inviato: 3/10/2006 11:27  Aggiornato: 3/10/2006 11:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: Il cerchio si chiude
Bene, bene, bene, bene..........................

Dobbiamo iniziare a preoccuparci?

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
Max_Piano
Inviato: 3/10/2006 11:41  Aggiornato: 3/10/2006 11:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: Il cerchio si chiude
Citazione:
Dobbiamo iniziare a preoccuparci?


Dico solo che vedrei meglio, ad esempio, questa analogia:

Reichstag 1933 = Oklahoma 1995

Dusty
Inviato: 5/10/2006 8:37  Aggiornato: 5/10/2006 8:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Il cerchio si chiude
Tanto per portarsi un po' avanti con il lavoro:

Un software misurerà l'anti-americanismo:
http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1680190

In compenso, sullo stesso sito viene riportata anche questa notizia:
La causa contro il Patriot Act si farà:
http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1680197

Dusty

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA