Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Inviato da Redazione il 24/8/2006 10:50:00 (7426 letture)

Un fantasma si aggira fra le pagine di Luogocomune: è la parola "spaccatura".

Si parla di una presunta - o forse reale - "divergenza" fra il gruppo di Megachip e Luogocomune, nell'ambito della battaglia per la verità sull'11 settembre. Ritengo la cosa naturalmente ridicola, per quanto sintomatica, purtroppo, di una caratteristica tutta italiana nel riuscire a farsi del male da soli, anche quando vi siano tutti i presupposti per trarne invece giovamento comune.

In ogni caso, mi ritrovo a questo punto in dovere di rendere trasparenti tutti i passaggi più importanti di questa vicenda, per chi fosse interessato a conoscerli.

PRIMO ATTO:

Conobbi Giulietto Chiesa grazie al suo libro sull'undici settembre, "La guerra infinita". Mi colpì molto una certa lucidità nell'esporre alcune questioni di geopolitica, che mi erano fino a quel momento risultate annebbiate, e fu così che il libro di Meyssan, uscito qualche mese dopo, riuscì paradossalmente a non sorprendermi più tanto, avendo trovato il terreno già spianato dalle pagine di Chiesa.

In seguito mi affacciai in rete, e cominciai a scrivere articoli qui e là, accorgendomi di avere una relativa capacità di coinvolgere i lettori. Mi venne a quel punto naturale offrirmi a Megachip, che già esisteva (inizio 2003), ...

... come autore/collaboratore. Purtroppo il mio entusiasmo andò subito a cozzare con un ambiente tutt'altro che ospitale, e la cosa finì nel nulla. (Sottolineo che nè Chiesa nè gli attuali responsabili di Megachip furono coinvolti in quell'occasione).

Feci comunque la mia interessante esperienza su comedonchisciotte e su triburibelli (ambedue in compagnia di Marco Cedolin), dopodichè nacque Luogocomune. Da lì in poi, per chi legge, è "storia nota", e salto quindi direttamenente agli incontri di Bologna sul 9/11 di questa primavera.

All'ultimo dei quattro incontri, accanto al "solito" Blondet, partecipò anche Giulietto Chiesa. Ci fu così fra noi un primo scambio a distanza, nel corso del quale, fra le altre cose, io suggerii pubblicamente quanto utile sarebbe stato un apporto di Beppe Grillo - fino a quel momento vistosamente assente - alla lotta per l'undici settembre.

Qualche giorno dopo ci fu fra me e Chiesa un lungo e piacevole scambio telefonico, che risultò, almeno per me, di grande arricchimento.

Dopo un pò di tempo ricevetti una lettera da un certo Paolo Jorni Bianchi - che ancora non conoscevo - il quale mi chiedeva, a nome di Giulietto Chiesa, di spedirgli il film Inganno Globale da visionare, per motivi non meglio specificati.

Non avendone parlato direttamente con Chiesa, e non conoscendo Jorni Bianchi, non risposi subito. Mi contattò lui a voce qualche giorno dopo, e mi spiegò che avevano in preparazione un film intitolato "7 domande sull'11 settembre", che voleva essere una specie di compendio di tutto il lavoro fatto fino a quel momento dai vari autori sul fronte della ricerca. La cosa mi sembrò molto interessante, anche perchè implicava la "discesa in campo" ufficiale dello stesso Chiesa, e mi dissi quindi pienamente disponibile.

Al momento però di ricevere il premontato del loro film, che Jorni Bianchi mi aveva offerto di esaminare, rimasi decisamente imbarazzato: a parte una generica introduzione, fatta dallo stesso Jorni Bianchi, il film conteneva, completi ed intatti, i miei due segmenti su Torri e Pentagono, che in quel momento facevano parte di "11 settembre, quattro anni dopo", e basta. Nient'altro. Vero è che lui mi disse che intendeva utilizzarne solo delle parti, ma l'impostazione di quanto avevo visto era chiaramente quella di un film come tanti altri, che segue magari un suo percorso particolare, ma che andrà chiaramente ad affiancarsi a quelli già esistenti, piuttosto che farne una ben più utile sintesi rappresentativa.

A quel punto domandai a Jorni Bianchi se non fosse più saggio concentrare tutte le forze su Inganno Globale, che era ormai completato, e inglobava anche già organicamente le parti succitate su Torri e Pentagono. Suggerii inoltre che un secondo film italiano, sullo stesso argomento, rischiava addirittura di finire per danneggiarli ambedue. Si trattava infatti di affrontare una spesa non da poco, sul mio come sul loro, per produrre un internegativo a 35mm, con cui tentare la distribuzione in sala, e questo già rendeva il percorso particolarmente difficile per uno soltanto dei due film.

Certo, non è carino dire "usiamo il mio, tanto il tuo al massimo viene uguale", ma la realtà era sotto gli occhi di tutti: uno era quasi finito, l'altro appena impostato, mentre non si trattava certo di un ambito nel quale si voglia misurare il talento personale: i fatti dell'11 settembre sono quelli che sono, e gli stessi materiali sono più o meno a disposizione di tutti. Al di là quindi di una diversa loro organizzazione, si finisce comunque per dire tutti la stessa cosa. Che è poi quella che conta, e che non rappresenta certo la voce personale di chi l'ha detta.

Scrissi anche a Chiesa, facendo le stesse obiezioni, ma non ebbi risposta. Questo non significa che mi abbia necessariamente ignorato, poichè io gli avevo scritto - su precisa indicazione di Jorni Bianchi - alla casella generale di Megachip, e non alla sua personale a Bruxelles. E' quindi possibile che la mia sia andata persa, in mezzo alle mille altre che sicuramente Giulietto riceverà ogni settimana.

Di fatto però la questione rimase in sospeso, almeno per quello che mi riguardava, senza una indicazione precisa in un senso o nell'altro.

SECONDO ATTO:

Saltiamo ora al famoso "secondo video del Pentagono", che è a mio parere l'evento che ha messo in moto la reazione mediatica culminata con le note trasmissioni di Matrix sul 9/11.

Dopo aver messo in rete la mia analisi (definiamola "controversa"), che sosteneva la palese falsificazione di quel video, ebbi la piacevole sorpresa di vederla ripresa dal telegiornale di La7. Nel frattempo avevo saputo che Beppe Grillo si era finalmente accorto, per mano di Giulietto Chiesa, che fra il 10 e il 12 settembre di ogni anno esiste anche il giorno undici.

Qualche giorno dopo Mentana mi contattava, annunciandomi di voler affrontare "questa storia dell'11 settembre", e mi chiedeva di mandargli una sintesi di Inganno Globale (una specie di ampio trailer, sui 4-5 minuti, da mostrare in trasmissione), che io preparai immediatamente.

Fu quella la puntata in cui assistemmo al confronto fra Chiesa e Taradash. Purtroppo Mentana quella sera era partìto in ritardo, e mi disse poi di non aver fatto in tempo a mandare il nostro trailer (la cui messa in onda io nel frattempo avevo annunciato con grande baldoria sul sito).

La doccia fredda però si rivelò una gran fortuna, poichè Mentana, dopo aver visto con più calma il film completo, il giorno seguente, decise di mandarne in onda addirittura 25 minuti, nell'ambito di una seconda puntata che risultò, a mio parere, molto più rilassata e costruttiva della prima.

Fra le due puntate c'era intanto stato, fra me e Chiesa, uno lungo scambio telefonico, nel quale abbiamo finalmente potuto chiarirci in maniera diretta i maggiori aspetti della faccenda, soprattutto riguardo al film. Sarebbe ora scorretto entrare nei dettagli, ma posso tranquillamente dire che da parte mia fui molto rincuorato nel sentire in lui una sincera intenzione di unire le forze, per mettere insieme il meglio che ciascuno di noi avesse da offrire. Diciamo, tanto per capirci, che io ho sempre ritenuto Chiesa un ottimo scrittore, mentre lui mostrò di non disprezzare affatto le mie capacità di comunicazione visuale.

Non erano comunque tutte rose e fiori, sia chiaro: durante la stessa telefonata, gli chiarii meglio la mia critica, già espressa pubblicamente, di essersi voluto esporre ben oltre il necessario nel presentarsi al pubblico in un ruolo che - indipendentemente dai meriti di Chiesa - nessun individuo al mondo ha le spalle larghe abbastanza da poter ricoprire: quello del paladino unico/eroe assoluto nella battaglia per il 9/11.

Nel farlo, suggerii, rischiava inoltre di rendersi responsabile per una eventuale sconfitta dell'intero "movimento", nel caso fosse andato incontro a una imprevedibile disfatta personale, di qualunque tipo.

Questa fu, e rimane a tutt'oggi, l'unica mia vera critica ad un uomo di cui rispetto profondamente l'onestà intellettuale, il coraggio personale e l'intensità con cui si dedica ad una causa che di certo non gli renderà la vita facile.

Lo ripeto, a scanso di equivoci: la mia critica non aveva nulla a che fare con un eventuale desiderio di protagonismo da parte mia, ma si basava sul rischio oggettivo che si corre nel voler accoppiare un volto specifico - di chiunque esso sia - ad una lotta così tremendamente più grande di qualunque singolo essere umano: se malauguratamente quel volto dovesse affondare, per la ragione più impensata, trascinerebbe con sè anche tutti coloro che hanno lavorato per la stessa causa nel silenzio della loro umiltà, in tutti questi anni. (Non a caso Taradash, scorretto ma non certo stupido), aveva già iniziato a cercare di "bollare" Chiesa come "antisemita", "comunista", e tutto quello che gli capitava a tiro in quel momento. Se gli fossero stati concessi altri venti minuti, rischiavamo di arrivare alla fine che come minimo eravamo tutti dei pedofili incalliti.

Nello stesso tempo, era proprio sul loro lavoro umile e silenzioso di mille altri, che Megachip stava chiaramente cercando di appoggiarsi, per apparire come "il lanciere bianco" dell'undici settembre.

Questo, spiegai, non mi stava bene. Una cosa è riconoscere e sponsorizzare il lavoro altrui, coordinandolo, unificandolo, e certo rafforzandolo con il peso del proprio nome, ma restandone comunque a debita distanza personale. Ben altra è appropriarsene in toto, per presentarsi poi come protagonista unico della Grande Battaglia.

Non fu certo una telefonata facile, da parte mia, ma ricordo di esserne rimasto complessivamente molto contento.

Ho notato invece con amarezza, nella recente intervista su ARCOIRIS, che Chiesa continua a presentarsi in pubblico come se il problema dell'undici settembre fosse una questione privata fra il Pentagono, la Casa Bianca e "noi di Megachip".

Da parte mia, se mai potessi offrire una prova che non si tratti di una questione personale, dico che in occasione della seconda puntata Mentana mi chiese - come era logico aspettarsi da un conduttore TV - di comparire in video (visto che sto a Los Angeles) durante la trasmissione. E pur rischiando di vedere andare di nuovo tutto in fumo, gli risposi che Mazzucco, come persona, non aveva nulla di significativo da dire al riguardo. A parlare di undici settembre, da quel momento in poi, c'era il nostro film. Se lo voleva, era a sua completa disposizione.

Non fu contento, ovviamente, ma capì perfettamente. Mi permetto quindi di suggerire che se la questione 9/11 quella sera fece un enorme balzo in avanti, a livello di percezione pubbilca, è anche dovuto al fatto che Mentana abbia in qualche modo dovuto rinunciare a una ulteriore, inutile corrida, lasciando finalmente lo spazio ai fatti, sullo schermo, esposti sia da un fronte che dall'altro in maniera pacata e ragionata.

Da quel giorno non ebbi più nessun segnale da parte di Megachip, nè in un senso nè nell'altro.

TERZO ATTO:

Arriviamo così a metà Luglio, con la nota selezione (in seguito sfumata) di Inganno Globale per il Festival di Venezia. Confesso che a quel punto, vedendo arrivare una nuova mail da parte di Jorni Bianchi, ero assolutamente certo che avessero preso la decisione che già mi pareva naturale sin dall'inizio, e che dopo la notizia del Festival diventava a mio parere obbligatoria.

Invece Jorni Bianchi non faceva la minima menzione di Venezia, mentre mi chiedeva, con candore assoluto, di mandargli alcune parti del film "come da impegni già assunti" (dietro pagamento da stabilire, ovviamente). Fui quindi io a "dovergli" comunicare della partecipazione al Festival, e di come questo, al di là del loro prolungato silenzio, rendesse ormai impossibile che il film contenesse delle scene che appaiono anche in film altrui.

Jorni Bianchi semplicemente mi ringraziò, ma non fece nemmeno un cenno alla famosa mia proposta iniziale, su cui attendevo ancora una risposta ufficiale.

Cercai allora Chiesa al telefono, lasciandogli un messaggio nel quale insistevo per mettere almeno a punto una comune strategia, che aiutasse a far percepire i due film come complementari, e non come concorrenti. Purtroppo, non mi ha mai richiamato.

EPILOGO:

Leggo ora fra i nostri commenti che apparentemente "quelli di megachip non mettono a disposizione i "loro" conferenzieri per iniziative legate al film di mazzucco, perché c'hanno i film "loro" e la "loro" strategia."

Ovvero, pare che stiano addirittura dando segni di pubblica ostilità nei nostri confronti.

Diventa quindi molto difficile pensare di presentare i due film come "complementari", quando uno dei due fronti si propone addirittura come "alternativa" all'altro. Doppia amarezza quindi, visto che nel frattempo mi ritrovo pure a dover spiegare una "spaccatura" che, per quanto mi riguarda, esiste solo sul lato opposto della crepa.

Non vedo infatti a mio carico nessuna scelta che possa aver influito negativamente sull'esito di questa faccenda, se non quella di aver opposto la giusta resistenza ad un chiaro tentativo di "colonizzazione" da parte di chi, pur con tutti i meriti di questo mondo, non ha fatto un decimo delle fatiche che abbiamo fatto noi qui sul sito, e non ha combattuto un centesimo delle battaglie da noi combattute per difendere e portare avanti un'idea che è nata con il sito stesso.

Se quindi la mia colpa è di non aver "svenduto tutto" al primo politico di passaggio, me la prendo molto volentieri fino in fondo. Altrimenti, mi sento perfettamente a posto con la mia coscienza, sia rispetto a me che agli altri iscritti e amici del sito, mentre lascio a chi ha cercato questa "spaccatura" tutte le responsabilità del caso.

Quella sull'11 settembre non è una battaglia fra soldatini di cartone, e non c'è assolutamente spazio per il protagonismo di qualunque tipo, politico o personale che possa essere.

Massimo Mazzucco


(Ringrazio Nike13 per la raccolta dei link)

Un invito ai giornalisti di Repubblica - NEI COMMENTI UN MESSAGGIO DA PARTE DI GIULIETTO CHIESA

Matrix

Giulietto Chiesa - Il peso della leadership

Un appello "al di sopra delle parti"

Grazie Mentana, grazie redazione di Matrix

Matrix – Precisazioni

MATRIX 3 - I compiti delle vacanze

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Santro
Inviato: 24/8/2006 11:21  Aggiornato: 24/8/2006 11:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/11/2005
Da:
Inviati: 748
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Certo che non offriamo una forte resistenza al dividi e impera!
Temo che i nostri "pastori" avranno sempre vita facile con delle "pecore" come noi.

ETERNAL SALVATION
(or triple your money back)
Ramingo
Inviato: 24/8/2006 11:32  Aggiornato: 24/8/2006 11:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/10/2005
Da: Puglia
Inviati: 657
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Massimo,
con tutto il rispetto per te e il tuo lavoro,ma perchè hai il massimo rispetto per Chiesa,e Blondet è il "solito"?!
Personalmente Chiesa,seppur lo seguo fin dai tempi di Santoro (l'avreste mai detto? ),mi ha sempre lasciato un pò perplesso...non riesco a seguirlo interamente...le sue mi sembrano battaglie di una guerra tutta sua,e non per la verità...non sò spiegare interamente il disagio che provo difronte a questo giornalista...
Blondet,al contrario,nonostante un suo "conservatorismo",cmq a me più affine,mi è sempre piaciuto di più.Intelligente,lucido,informato...onesto.
Ho il sospetto che avere a che fare Blondet direttamente...non sia facilissimo.
Non ho potuto assistere ai convegni da te citati...ma penso che una collaborazione con lui sarebbe fruttuosa.
Anche se non è "libertario" come te

La storia insegna che quando si diventa indifferenti e si perde la volontà di combattere, qualcuno che ha la volontà di combattere prenderà il sopravvento. Colonel Arthur "Bull" Simons
silviober
Inviato: 24/8/2006 11:39  Aggiornato: 24/8/2006 11:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/5/2006
Da: In bilico
Inviati: 66
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Ciao M.M.
quando ho postato, alle 10.58:

P.S. Per Webmaster (se legge). svegliato storto ieri? Mi sei sembrato un filino acido nei tuoi interventi!

giuro che non avevo ancora letto la notizia.
Altro che acido! E con tutte le buone ragioni del mondo

G. Chiesa: ha SEMPRE fatto la primadonna. Invecchiando, talvolta, si peggiora.

Consiglio anarchista: restare con le formichine, quelli grossi rischiano di rivelarsi FORMICHIERI!!
Un abbraccio da formichina anarchista

Citazione:
Finché la gente accetterà la spazzatura, sarà redditizio venderla
emi
Inviato: 24/8/2006 11:49  Aggiornato: 24/8/2006 11:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/12/2005
Da: la mia nuova casa
Inviati: 112
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
ramingo, io credo che Massimo intenda solo dire che Blondet era già stato anche agli altri tre incontri - un ospite abituale insomma - e che non era nuovo "nell'ambiente", mentre Chiesa l'ha incontrato solo al quarto.. Infatti dice All'ultimo dei quattro incontri, accanto al "solito" Blondet, partecipò anche Giulietto Chiesa.
ovviamente IMHO

"Lascia accesa la luce, altrimenti non ci vedo mentre dormo!"
fiammifero
Inviato: 24/8/2006 12:01  Aggiornato: 24/8/2006 12:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Ramingo,confermo la tua impressione su Chiesa che è anche la mia,nonostante apprezzi il suo modo garbato ed asciutto nell'esprimersi.
Per me,è il più Snob dei "comunisti" tra virgolette perchè il vero comunismo è solo letteratura,con il vezzo di andare leggermente contro corrente,quel tanto che basta per consentirgli quell'alone di credibilità anche tra gli estremisti.
Una bolla d'aria,praticamente

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Henry62
Inviato: 24/8/2006 12:05  Aggiornato: 24/8/2006 12:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2006
Da:
Inviati: 908
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Ciao,
se posso permettermi, vorrei dire anche io un po' di cose.

1) Per quanto mi riguarda la realta web italiana delle teorie alternative personalmente ritengo che questa sia rappresentata da LC e non certamente da Megachip;

2) il signor Paolo Jormi Bianchi ha a suo tempo saturato il web con un articolo, spedito da lui o da altri, non so, a diversi forum, in cui criticava lo SpecialeTG1 cui partecipai, mettendomi in bocca fra l'altro parole che non pronunciai (non ho mai detto che i "cospirazionisti" negano l'evidenza, ma dissi che se si vuole, si può negare anche l'evidenza, restando sull'impersonale - rivedete il filmato della trasmissione) e questo, devo essere sincero, non mi ha scatenato un'immediata simpatia;

3) non reputo MAI corretto montare spezzoni di altri filmati senza averne i diritti per produrre un film, e questo vale per te, Massimo, come per Megachip. Poi ti puoi appellare a quello che vuoi, ma non si possono utilizzare trasmissioni altrui senza un accordo commerciale (guarda caso, tu citi proprio un accordo commerciale con Megachip per la cessione dei 2 spezzoni da inserire in un altro film);

4) mi pare ci sia anche una questione di rispetto per le persone: quando un ospite/esperto partecipa ad una trasmissione, lo fa seguendo una serie ben precisa di regole, fra cui anche l'obbligo di esclusiva (deve essere previsto nel contratto), per cui é doppiamente scorretto servirsi di materiale che, senza problemi, definirei senza fronzoli PIRATATO, per la gestione commerciale nei confronti del legittimo detentore dei diritti, ma anche scorretto nei confronti delle persone, che a loro insaputa divengono "attori" di un film in cui nessuno ha chiesto il consenso di figurare;

5) per quanto riguarda i rapporti tuoi con Megachip, la cosa credo riguardi solamente te e non mi permetto di esprimere opinioni, ma posso però dire che tutta questa capacità di alfiere in Chiesa io, francamente, non la vedo. Prosegue imperterrito nel ripetere errori tecnici (tipo i 6 muri del Pentagono, tanto per capirci) e comunque il suo approccio é sempre da geopolitico ed io non credo proprio che la geopolitica possa spiegare il 9/11, ma al limite il 9/11 é, come tutti i fenomeni storici, un elemento che la geopolitica studia e cerca di inquadrare in un ambito più grande, ma non viceversa come si sta cercando di fare; non essendo la geopolitica una scienza esatta, personalmente ho anche qualche dubbio che sia una scienza, credo che tutto, volendo, possa essere inserito in una visione geopolitica;

6) per quanto riguarda gli incontri, tipo quello di Bologna, mi piacerebbe proprio partecipare, perché ho la vaga sensazione che ascoltando sempre e solamente una campana, si corra il rischio di innamorarsi di un'ipotesi (questo vale per me come per tutti, per questo cerco di frequentare LC, che non rappresenta certamente le mie idee, ma trovo che possa essere una palestra in cui confrontarsi con chi ha altre esperienze e stili di vita, oltre che di pensiero e di ideali).

7) se può servire, sono a disposizione di chi volesse organizzare un contraddittorio sul 9/11, sia in un incontro pubblico che sul web (Megachip compreso, ovviamente).

Salutoni e grazie,
Enrico


EDIT 1:

Dimenticavo, un ulteriore motivo per cui sarebbe bene che Chiesa non fosse l'alfiere del movimento, ammesso che qualcuno lo reputi tale, é anche il suo essere schierato politicamente.
Il semplice fatto del suo trascorso e presente politico penso gli precluda la possibilità di essere punto di aggregazione per chi, come me, non condivide certo le sue idee politiche.

Riciao

luke14477
Inviato: 24/8/2006 12:09  Aggiornato: 24/8/2006 12:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/3/2006
Da: Imola
Inviati: 120
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Non voglio volutamente esprimere commenti su Chiesa, in quanto non lo conosco personalmente e mi ha riferito di lui una persona che sia io che Massimo conosciamo molto bene e stimiamo ma di cui mi sembra corretto non fare il nome.

Quando dopo la prima puntata di matrix, dalla cui redazione fui contattato anche io nella persona di Chiara Cazzaniga, affermai che Chiesa si era erto a paladino dell'11 settembre senza che nessuno lo avesse eletto, mi si disse che andava bene così, che anche se non era stato un grande intervento almeno aveva la credibilità per porre il problema renderlo noto ai più e portare avanti una causa comune...mi adeguai, vero Massimo?
Nonostante ciò, pur non avendo ancora 30 anni, è dall'età di 16 che seguo quegli ambienti e posso dire di conoscerli perfettamente....e col senno di poi posso affermare che per una volta non mi sbagliavo sulle reali intenzioni di microchip e avevo capito o annusato da subito come sarebbe andata a finire.
Personalmente mi dispiace veramente molto perchè si è persa una occasione, ma da un lato penso che possa essere una lezione per tutti, vi saranno certamente in futuro altri momenti in cui questa vaccinazione risulterà molto utile.
Proseguo facendo un'affermazione forte, ma che a mio personale modo di vedere calza perfettamente.
Io vedo il "movimento internet per l'informazione" alla stregua dei popoli arabi, sfruttati da sempre dall'occidente per le ricchezze dei loro territori ed impotenti.
Se l'informazione classica è israele, allora noi siamo i palestinesi e libanesi...e come i popoli arabi non otteremo mai nulla di veramente importante, perchè se loro sono storicamente divisi e non sono mai riusciti ad avere una linea comune (in qualsiasi direzione essa sia), allo stesso tempo tutti i siti di informazione alternativa cercano, invece che unirsi e portare avanti una battaglia mediatica comune, la propria personale visibilità.
Questo comporta che siamo formiche contro un elefante, che non è così stupido da schiacciarci (mai fare dei martiri), ma che non ci caga neanche più di tanto, in quanto nella migliore delle ipotesi possiamo fargli il solletico.

Se grillo, blondet, arcoiris, LC, microchip, disinformazione.it e chi più ne ha più ne metta, una volte per tutte decidessero, rimanendo con la propria totale autonomia, di creare un punto o tavolo d'incontro, forse si avrebbe la forza almeno di far arrivare alle persone il materiale e le informazioni che gli aprirebbero gli occhi (non è detto che tutti li vogliano aprire, questo è palese).

Un esempio inconfutabile, blog di Grillo, 500.000 accessi mensili o giù di li, fa, disfa, grida, va da Prodi a consegnargli i punti di uno pseudo programma di natura popolare....e poi? Non si accorge nemmeno lui che lo prendono per il culo e se ne sbattono altamente dei suoi reclami...oppure se ne accorge e gli va bene così che è ancora peggio.

Un proverbio vecchio più di mio nonno ma mai come in questo caso attinente: l'unione fa la forza....il resto è fumo per riempire il nostro ego.

Saluti a tutti.

...the matrix è già qui....
HAVEADREAM
Inviato: 24/8/2006 12:12  Aggiornato: 24/8/2006 12:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2005
Da:
Inviati: 209
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Da qualche tempo, devo confessare, tutta questa "pubblicità" sullo scenario allucinante dietro i fatti dell 11/9, a partire dalle trasmissione su Matrix, ha reso indubbiamente merito al lavoro di quelli che, come Mazzucco, ci hanno dedicato tempo, danari e supportati dalla propio entusiasmo.

Però forse è il momento di agire, e per agire intendo muoversi veramente, attivarsi e coinvolgere, oltre le masse che indubbiamente in questi ultimi mesi hanno cominciato porsi qualche domande, anche qualche "testimonial" importante che abbia il coraggio di affermare "l'abominio".
Forse abbiamo l'opportunità grazie all'europarlamentare Chiesa.
Bene.
Pero il comune buon senso dovrebbe lasciare intendere che è perfettamente inutile stare a rifare un copiancolla dei vari filmati in materia. E' perfettamente inutile presentarsi come "interlocutore unico",....anche perchè nello stesso tempo il peso della responsabilità aumenta in maniera considerevole, visto che (magari fosse vero) un domani si debba in qualche modo partecipare ad un Tribunale internazionale.
A questo punto è importante capire, secondo me, se Chiesa ha le spalle grosse e se "ha fatto parecchia palestra" in materia.
L'impressione avuta da Chiesa è quella di uno che vuole guidare da solo un carroarmato nella foresta tropicale. Di sicuro sa guidare anche su un terreno (...Taradash a parte...) non proprio "ad hoc" per un cingolato , ma dopo un pò dovrà dare il cambio a qualcuno e prendere aria, se no finisce in pasto a qualche belva feroce, e soprattutto qualcuno la strada gliela deve far trovare spianata.

Agire significa porre senz'altro l'interrogativo 11-9 di fronte alla comunità internazionale, ma il primo passo politico va fatto da noi.
La raccolta firme di Megachip in merito hanno un valore effimero, se il fenomeno 11/9 è visto ancora come una delle tante teorie complottiste.
Occorre la comunicazione, occorre far conoscere i fatti oscuri partendo dal basso, dai circoli ricreativi, dalle sale biliardo, regalando pure i CD all'uscita del supermercato, comprare una pagina di un giornale come ha fatto Grillo per gridare FAZIO VATTENE! grazie al contributo dato dai partecipanti al blog.
E forse la sinergia con Luogocomune era azzeccata.

Chiesa stà guidando 'sto carroarmato, ma corre, corre troppo, secondo me, e forse qualcuno gli deve far capire che non sta guidando una Ferrari.

fiammifero
Inviato: 24/8/2006 12:22  Aggiornato: 24/8/2006 12:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Citazione:
Chiesa stà guidando 'sto carroarmato, ma corre, corre troppo, secondo me, e forse qualcuno gli deve far capire che non sta guidando una Ferrari.


Io invece ho la sensazione che stia guidando una Ferrari pensando di essere un carro armato
E' molto diplomatico,attendista,strategista,non si sbilancia più di tanto,è L'Andreotti della situazione

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
pseudoTale
Inviato: 24/8/2006 12:28  Aggiornato: 24/8/2006 12:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
ciao bella gente,

questo articolo è "scaturito" da un mio precedente intervento.

mi sento in dovere di dare qualche delucidazione (in primis a massimo).

insieme ad altri iscritti di LC abbiamo organizzato un calendario settembrino di 5 proiezioni pubbliche e gratuite di IG a milano, in occasione del quinto anniversario del "D-Day".

personalmente ho ritenuto cosa buona e giusta tentar di coinvolgere nell'iniziativa alcuni Megachipsters in occasione di eventuali momenti di promozione (presentazione dell'iniziativa in Feltrinelli o su Radio Popolare?), per un'introduzione al contesto geopolitico prima della proiezione o per un dibattito con il pubblico in sala, dopo (nel caso non fosse stato possibile il collegamento skype con massimo).

volevo che l'iniziativa facesse un po' di rumore, insomma, e - non ve lo nascondo - volevo anche determinare una convergenza sinergica a livello locale (ops, ma cosa cazzo ho scritto!?!!!) tra i vari "attori" operativi sul campo 9/11, essendo anch'io convinto come massimo che "Quella sull'11 settembre non è una battaglia fra soldatini di cartone, e non c'è assolutamente spazio per il protagonismo di qualunque tipo, politico o personale che possa essere."

insomma, non possiamo metterci a dire tu sì, tu no.
in questa fase e su questo tema più siamo meglio è.
altrimenti è un attimo che l'intera questione viene archiviata nella Cartella "Gomblottismo e rassegnazione" (che è come dire: "Sposta nel cestino").

e qui casca l'asino.

il Paolo Jormi (non Jorni, massimo...) Bianchi - che sono riuscito a contattare grazie ad un'amica in comune - mi dice che loro sono impegnati su un altro fronte: stanno preparando un Filmone (titolo: "11 settembre: Il Giorno di Dioniso") acquistando tutti i diritti delle immagini che utilizzeranno (fox, cnn, amatoriali, etc...) perché puntano dritti dritti al cinema e alla TV.
insomma, ritengono che la questione non verrà veramente e definitivamente sollevata finche non irromperà con fragore assordante sulla scena mediatica e nel mainstream (altro che matrix, vogliono un blockbuster alla micheal moore).
ecco perché hanno bisogno di soldi.
ecco perché per vedere il loro film "Sette domande..." si paga.
ecco perché non mettono a disposizione i "loro" conferenzieri per IG.
(pur riconoscendo e apprezzando l'ottimo lavoro di massimo, pur segnalando sempre nelle loro iniziative LC e blablabla).
scrive, infine, il bianchi: "con massimo abbiamo cercato forme di collaborazione, ma non sono risultate possibili".
fine delle trasmissioni.

io, dal canto mio, rispondo che capisco la logica della scelta ma che non sono d'accordo neanche un po', che il mainstream è parte del problema e blablabla...

tutto inutile.

alla fine, come ho scritto anche a Bianchi, niente di nuovo sotto il sole:
ognun per sè... e bush per tutti.

continuiamo così.
facciamoci del male.

Redazione
Inviato: 24/8/2006 12:33  Aggiornato: 24/8/2006 12:34
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
ENRICO: Parli di cose che non sai, insinuando una mia presunta violazione delle leggi, quando non ci parliamo ormai da mesi, e non conosci minimamente gli aspetti legali relativi alla questione copyright del film.

Se qualcuno riterrà un giorno che qualche legge sia stata violata, avrà tutto il diritto di rivolgersi alle autorità competenti, e sarà in quel caso a loro che risponderò, e non certo a te.

Ti prego quindi di correggere al più presto le tue insinuazioni, che ritengo lesive per la mia reputazione, oltre che decisamente fuori luogo.

Grazie

Massimo Mazzucco

Anarca
Inviato: 24/8/2006 12:39  Aggiornato: 24/8/2006 12:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/7/2006
Da:
Inviati: 41
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Caro Massimo,
ora hai un motivo in più per restare all'estero.
Gli italiani ma soprattutto quelli che occupano cariche, politici, giornalisti, opinionisti ecc... invece di confrontarsi rispettuosamente e cercare di "lavorare per il bene comune", si mettono i cosiddetti "bastoni tra le ruote" sempre per colpa di quel mostro che l'uomo ha dentro e si chiama LIDER, PROTAGONISMO ecc....
Sempre tutti prima, tutti visibili, tutti capaci a mettersi medaglie...
Lasciali stare. Il tuo umile, difficile, coraggioso, costante e silenzioso lavoro vale molto di più di finte medaglie, finto protagonismo che solo può abbagliare e fascinare un solo tipo di popolo...quello bue.
Come disse Nietzsche i pensieri più gravi (ossia quelli che necessitano un pensiero mobile e allenato) sono i più silenziosi, non cercano il grido...e solo orecchie attente lo possono cogliere.

Coraggio, la "lotta" è ancora lunga.

Redazione
Inviato: 24/8/2006 12:43  Aggiornato: 24/8/2006 12:43
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Grazie Pseudo Tale: non conoscevo questi retroscena, e ti riongrazio per esserti comunque adoperato "a fin di bene".

Come commento, posso solo dire che nulla di tutto ciò che avrebbe sostenuto Jormi Bianchi impedisce che Chiesa sponsorizzasse apertamente in nostro film, visto sopprattutto che il loro - stando a quello che dicono - non potrà certo vedere la luce delle sale prima di primavera.

Mentre il nostro sarà in edicola fra qualche settimana.

Vedi tu, a questo punto, che cosa "non è stato possibile".

Saluti e grazie in ogni caso

Massimo

carloooooo
Inviato: 24/8/2006 12:47  Aggiornato: 24/8/2006 12:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/7/2006
Da: marca gioiosa et amorosa
Inviati: 1386
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Lascio poi pensare al lettore, come dovessero stare in viaggio quelle povere bestie, così legate e tenute per le zampe, a capo all'ingiù, nella mano di un uomo il quale, agitato da tante passioni, accompagnava col gesto i pensieri che gli passavan a tumulto per la mente. Ora stendeva il braccio per la collera, ora l'alzava per disperazione, ora lo dibatteva in aria, come per minaccia, e, in utti i modi, dava loro di fiere scosse, e faceva balzare quelle quattro teste spenzolate; le quali intanto s'ingegnavano a beccarsi l'una con l'altra, come accade troppo sovente tra compagni di sventura.

Kolza
Inviato: 24/8/2006 12:47  Aggiornato: 24/8/2006 12:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: MMMMMMonza
Inviati: 916
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
[Ironic Mode: ON]
Invitiamo Alessio Vinci alle nostre conferenze: di tutti i personaggi in studio a Matrix, mi è sembrato quello più preparato

[Ironic Mode: OFF]
Di Giulietto Chiesa, mi sono letto il libro sulla guerra infinita, ma devo dire che alla fine mi è rimasto un po' di amaro in bocca: insomma, mi sarei aspettato una presa di posizione più decisa sulla tesi degli autoattentati. Cosa che è avvenuta solo qualche anno più tardi, quando altra gente (Da Thierry Meyssan a Tom Bosco, passando per Maurizio Blondet, per sintetizzare) si era già esposta... E poi, caro Massimo, io mi ricordo certe discussioni su ComeDonChisciotte , quindi "non ti curar di loro ma guarda e passa"...

Saludos
Kolza

pseudoTale
Inviato: 24/8/2006 12:49  Aggiornato: 24/8/2006 12:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
massimo, totalmente d'accordo con te.

ultima precisazione, però: non è stato Chiesa a dare il niet.
anzi, lui ci aveva risposto dicendo di non potere ma ci aveva fornito un elenco di personalità.
tra cui paolo jormi bianchi.
il resto è storia.

a presto (le proiezioni si fanno lo stesso, cosa credi?)

shevek
Inviato: 24/8/2006 13:03  Aggiornato: 24/8/2006 13:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Salut y Libertad Massimo!


La questione non deve risolversi in uno scontro tra parrocchie. La cosa migliore è che ognuno vada avanti per la sua strada - noi becchiamo le edicole, loro le sale; entrambi organizziamo iniziative e ci invitiamo ad invitarci reciprocamente (noi già lo facciamo, a quanto pare). Una questione come l'11/9 è talmente grossa che non possiamo perdere tempo in inutili scontri con chi vuole giocare il ruolo mediatico del "punto di riferimento" italiano per l'11/9. Lo faccia pure, se vuole - tanto non possiamo impedirglielo.


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
Lestaat
Inviato: 24/8/2006 13:04  Aggiornato: 24/8/2006 13:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Citazione:
...ed io non credo proprio che la geopolitica possa spiegare il 9/11...


Tua personalissima opinione perchè è esattamente il contrario, come vado ripetendo da mesi ormai.

Cmq sia,
l'atteggiamento di megachip non è certo una novità ed è figlio dell'impostazione in stile "partitica" dell'associazione. Se non hanno il controllo diretto di tutto, non credono a nulla. Come era nel PCI.
Niente di grave cmq, tanto in fin dei conti, diciamo tutti le stesse robe. Certo si potrebbe collaborare meglio da subito ma tant'è...
Massimo vai avanti per la tua strada senza alimentare frizioni come hai fatto fino ad ora e andrà tutto bene.
:)

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
Det.Conan
Inviato: 24/8/2006 13:24  Aggiornato: 24/8/2006 13:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
e comunque il suo approccio é sempre da geopolitico ed io non credo proprio che la geopolitica possa spiegare il 9/11, ma al limite il 9/11 é, come tutti i fenomeni storici, un elemento che la geopolitica studia e cerca di inquadrare in un ambito più grande, ma non viceversa come si sta cercando di fare; non essendo la geopolitica una scienza esatta, personalmente ho anche qualche dubbio che sia una scienza, credo che tutto, volendo, possa essere inserito in una visione geopolitica;


E' arrivato il momento di fare una domanda diretta a Massimo:
la critica piu' feroce che si puo' fare a LC e' quella di concentrarsi troppo sugli aspetti tecnici.Ma insomma Massimo perche' non allargare gli orizzonti parlando di geopolitica,di documentazione d'intelligence?
Un frequentatore assiduo di effedieffe come me sa seguendo quel sito che ci sono montagne e montagne di documenti ufficiali lunge chilometri ed esposti da Blondet in centinaia di articoli che sono molto ma molto piu' difficili(anzi impossibili )da smentire di qualsiasi Bacchiani e bacchianino.
L'affermazione di Henry fatemelo dire e' una S.......a di dimensioni colossali e deriva da un'ignoranza completa e totale sulla storia,politica e intelligence degli ultimi 60 anni nonche' da una chiusura mentale e ignoranza su documenti inequivocaboli come questo:

«Ufficiali dell’intelligence USA hanno ammesso di aver fallito i tentativi di portare alla luce qualsiasi pista che conducesse agli attacchi dell’11 settembre. Il capo dell’FBI ha detto che dopo 7 mesi di implacabile lavoro l’America non ha trovato alcuna prova riguardante alcun aspetto degli attacchi a New York e Washington. Robert Mueller, direttore dell’FBI, ha spiegato che i suoi agenti hanno inseguito centinaia di migliaia di indizi e controllato ogni documento sul quale sono riusciti a mettere le mani, dalle prenotazioni di volo ai noleggi d’auto ai conti bancari. Hanno cacciato fra le grotte in Afghanistan e fra le ricevute di carte di credito in America ma il meglio dell’intelligence americana è stata umiliata da 19 dirottatori di Al Qaeda, rivelando quanto poco l’America sa riguardo agli attacchi dell’11 settembre».

ed altri migliaia che potrei postare ma sarebbero inutili per chi non vuole vedere.
I documenti dimostrano inequivocabilmente che
1)Bin Laden e' morto nel dicembre 2001
2)tutti i video di Al Zawahiri successivi sono dei falsi
3)dal dicembre 2001 l'organizzazione denominata Al Qaeda non esiste piu'
4)Bin Laden prima di morire non ha mai ammesso di essere responsabile dei fatti
5)Il governo americano aveva la volonta'(PNAC e compagnia bella),il bisogno e i mezzi effettivi(aerei telecomandati della ditta di Dov Zakheim,Progetto Northwoods,esercitazioni militari.
6)C'e' ormai la certezza che Londra,Amman,Hariri,la cupola di Najaf,Bombay e gli aerei siano opera di servizi segreti am,isr,pak.
7)La strategia e' ormai talmente palese che te lo dicono in faccia che vogliono il controllo su determinate aree strategiche del pianeta e la riduzione delle liberta' individuali.

Di fronte a simili evidenze non capisco l'attacarsi a particolari tecnici insignificanti che purtroppo anche LC porta avanti quando non si vedono evidenze macroscopiche davanti ai propri occhi.
Che cosa volete provarmi a dire su Shanksville quando si ha la prova matematica che Bin Laden comunque non e' il responsabile?
Perche' Mazzucco non insisti su questo versante(che e' determinante e impossibile da smentire )come fa Blondet?
Solo cosi' si potra' avere una visione completa degli ultimi 5 anni.
Ormai il credere ancora alla versione ufficiale dopo una cosi' tale mole di documentazione ufficiale che dice il contrario e' semplicemente ridicolo(notate come chi e' a favore della teoria ufficiale si perde in dettagli tecnici pero' a portare prove su Bin Laden neanche l'ombra,a darmi le prove che sia stato lui c'e' un fuggi fuggi generale)e OPINIONE PERSONALE significa solamente che si e' fatti un nome negando e quindi non si puo' dire Ops scusate mi sono sbagliato.
In poche parole non si vuole perdere la faccia dopo che per mesi si e' affermato il contrario.
Allora Mazzucco perche' non ci concentriamo un po' di piu' su questi fatti?

Ciao a tutti

Cassandra
Inviato: 24/8/2006 13:37  Aggiornato: 24/8/2006 13:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Sono d'accordo con Leestat (e anche in parte col successivo... ehm....).
La geopolitica c'entra eccome, anzi ne è l'unica responsabile. Il fatto è che per noi comuni mortali, paradossalmente, è molto più difficile fare analisi geopolitiche corrette piuttosto che calcoli balistici su un missile o la caduta di un calcinaccio!
Giulietto Chiesa le sa fare, questo non si può negarglielo.
Non sapevo nulla di queste beghe, però credo che la quadratura del cerchio sarebbe stata un film (o anche due, perché no, magari accoppiati in qualche modo) in cui Massimo e LC si occupavano del "come" e Chiesa-Megachip del "perché".

Nessuno dovrebbe sottovalutare questo fatto, che tutti sperimentiamo ogni giorno: quando si narra al colto e all'inclita dell'11/9, si comincia con balistica, termite, telecomandi e si viene subito interrotti dalla domanda "Si, vabbé, ma perché l'avrebbero fatto?".

LC e Megachip, insieme, avrebbero potuto rispondere egregiamente.

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Det.Conan
Inviato: 24/8/2006 13:46  Aggiornato: 24/8/2006 13:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
(e anche in parte col successivo... ehm....).

Il successivo chi?
E perche' in parte...ehm...?).

bluelake
Inviato: 24/8/2006 13:49  Aggiornato: 24/8/2006 13:52
So tutto
Iscritto: 23/8/2006
Da:
Inviati: 18
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
@Santro:

Concordo perfettamente, al punto che mi domando se i "pastori" stessi non siano loro stessi a VOLERE o a DOVER VOLERE che le pecore si "azzannino" visto che di lupi non ce ne sono più abbastanza per potercela fare da soli...

A buon intenditor...

prozak
Inviato: 24/8/2006 13:52  Aggiornato: 24/8/2006 13:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/6/2006
Da: Italia
Inviati: 48
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
In tutta sincerità, un atteggiamento simile di Chiesa non l'avrei mai immaginato, ma ha detto bene M.M. definendo l'individuo un politico...." i politici sono i camerieri dei banchieri" di sicuro questa massima, per chi bazzica siti di informazione alternativa, non sarà nuova!
M.M. secondo me fai benissimo a rimanere a giusta distanza da "Megachip"
Andrea

Bimbodeoro
Inviato: 24/8/2006 14:04  Aggiornato: 24/8/2006 14:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Speriamo solo che gli interessi personali non prevalichino quelli della comunità.
Verità sempre.....o almeno.

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
Henry62
Inviato: 24/8/2006 14:05  Aggiornato: 24/8/2006 14:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2006
Da:
Inviati: 908
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Ciao Massimo,
tu scrivi:

"ENRICO: Parli di cose che non sai, insinuando una mia presunta violazione delle leggi, quando non ci parliamo ormai da mesi, e non conosci minimamente gli aspetti legali relativi alla questione copyright del film.

Se qualcuno riterrà un giorno che qualche legge sia stata violata, avrà tutto il diritto di rivolgersi alle autorità competenti, e sarà in quel caso a loro che risponderò, e non certo a te.

Ti prego quindi di correggere al più presto le tue insinuazioni, che ritengo lesive per la mia reputazione, oltre che decisamente fuori luogo.

Grazie

Massimo Mazzucco"


ed io lo faccio volentieri, nessuna intenzione di insinuare niente, e niente ho insinuato mi pare, ho semplicemente detto, ed é innegabile, credo, che non si possono prendere allegramente pezzi di trasmissione girati da altri e, IN ASSENZA DI ACCORDI COMMERCIALI CON I DETENTORI DEI DIRITTI, farne un uso destinato al pubblico.

Qui non c'é il diritto di cronaca di una notizia con i tre minuti di trasmissione.

Gli accordi che hai fatto sono affari tuoi, perché sono certo che se uscirai in edicola lo avrai fatto secondo le norme di tutela del diritto d'autore, ci mancherebbe altro.

Chiariamo un po' anche il discorso del parlarci: mi hai telefonato due o tre volte e mi hai chiesto, tramite PM, opinioni sul caso JFK - noi non abbiamo avuto altri rapporti se non pubbblicamente sul sito.

Fra l'altro, dopo le "incomprensioni", se mi avessi chiamato mi avrebbe fatto anche piacere - io non ho alcun tuo recapito né telefonico, né postale ordinario.

Comunque, tanto per ribadire io non ho detto che tu o chiunque altro violiate alcuna normativa, ho semplicemente detto che in assenza di accordi, ci sarebbe una violazione della normativa e tu lo confermi quando dici che la produzione del nuovo film sta accordandosi con i legittimi detentori per acquisire i diritti degli spezzoni da inserire nel film.
Tutto qui, non pensare sempre ad attacchi personali quando non ne vedo il motivo: a me va bene che ci sia il tuo film in edicola e non ne vedo l'ora! Facci invece sapere quando esce e dove.
Ciao

mok25
Inviato: 24/8/2006 14:06  Aggiornato: 24/8/2006 14:06
So tutto
Iscritto: 18/8/2006
Da: Pordenone
Inviati: 29
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Citazione:
insieme ad altri iscritti di LC abbiamo organizzato un calendario settembrino di 5 proiezioni pubbliche e gratuite di IG a milano, in occasione del quinto anniversario del "D-Day".


Perchè non prendere contatto con i circoli e le associazioni locali di proiezione in tutto il paese proponendo loro di inserire il film-documento nelle programmazioni??
Sarebbe il modo migliore, io ritengo, per far entrare in contatto le persone con il problema..
A milano la prova è riuscita??Ha funzionato??Allarghiamola a macchia d'olio...

luke14477
Inviato: 24/8/2006 14:10  Aggiornato: 24/8/2006 14:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/3/2006
Da: Imola
Inviati: 120
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Citazione:
Vedi tu, a questo punto, che cosa "non è stato possibile".


Io lo vedo Massimo cosa non è stato possibile e ha impedito di sponsorizzare non solo il tuo film, ma anche il sito etc....

Domanda, premettiamo che abbiamo a che fare con l'italiano medio (mi ci metto dentro anche io a scanso di equivoci) se domani andiamo a vedere un film sulla tragedia di Bhopal (per dirne una), ritornereste dopo 3 mesi a vedere un'altro film sulla tragedia di Bhopal?

No.

...the matrix è già qui....
Det.Conan
Inviato: 24/8/2006 14:10  Aggiornato: 24/8/2006 14:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Ed ecco a voi come Giulietto risponde ad un suo lettore su M.M.

Caro Giulietto Chiesa,
sono da anni un tuo ammiratore, e ti sono grato per l'enorme lavoro di intelligenza che ti caratterizza. I tuoi libri - migliori di quelli di Chomsky - sono sullo scaffale alto, e oltre al loro contenuto stimo la preziosa lezione di metodo che sanno offrire al lettore attento.
Ti sono molto grato anche per questa coraggiosa battaglia, che condivido. Sono però alquanto stupito del fatto che nella presente comunicazione intitolata "Rompere il muro del silenzio" non vi sia alcun riferimento a un lavoro molto importante, cioè al film "Inganno Globale" di Massimo Mazzucco che a settembre uscirà in DVD nelle edicole di tutta Italia, e che verrà presentato al Festival del Cinema di Venezia. Tu dovresti esserne al corrente, visto che balza fuori alla prima ricerca su Internet relativa ai fatti dello 11/9. Anziché imbarcarsi in una nuova e dispendiosa produzione, non sarebbe stato più opportuno ed economico (in tutti i sensi) per Megachip usare quel film, già pronto dopo essere stato rivisto, discusso, corretto centinaia di volte dai migliori esperti sulla questione, già sulla rampa di lancio grazie al lavoro di cinquemila attivisti, nonché già scaricabile gratuitamente da Internet?
Perché un altro film, un altro sentiero, altri sforzi disuniti? E comunque, soprattutto, perché il silenzio su un lavoro che persegue gli stessi obiettivi di verità? Escluse scorrettezza e mancanza di incisività del film "Inganno Globale", che è un lavoro straordinario, debbo dedurre che esistono problemi personali nei confronti di Mazzucco? E se è così, vale la pena sprecare tante energie per una questione personale su un fronte di lotta tanto importante?
Non ho dubbi che se in questa faccenda è entrato un elemento di protagonismo non si tratta di farina del tuo sacco (non è nel tuo stile e non ne hai bisogno, c'è da ridere solo a pensarlo). Perciò ti domando due parole al riguardo.
Ti prego di accettare questa franchezza come segno di stima.
Un cordiale saluto,
Stefano Serafini



Caro Serafini,
grazie per le belle espressioni di stima. Per quanto mi riguarda non c’è la minima questione personale nei confronti di Mazzucco. L'ho conosciuto, per telefono, mesi or sono, mentre il Gruppo di Lavoro di Megachip stava prendendo contatti e informazioni. Ho partecipato a Bologna a un collegamento con lui. Mi pare che ci sia reciproca stima. Ho visto il film "Inganno Globale" e lo considero un ottimo lavoro. Quando ancora era in lavorazione proposi a Massimo Mazzucco di procedere insieme.. Ma non ebbi risposta. Mazzucco ha preferito procedere per conto proprio. Lo capisco, lui ha cominciato questo lavoro (il suo sito Luogo Comune lo dimostra) molto prima di noi, sebbene egli stesso mi disse di aver trovato la prima ispirazione per il suo lavoro leggendo il mio libro "La Guerra Infinita" (Feltrinelli 2002).
Il film sarà soprattutto utile a far conoscere a molti quello che è successo e che non è successo l'11 settembre. Sono lieto che sia in circolazione. Ma noi, anche prima del film, siamo riusciti a sfondare il muro del silenzio dei media. Grazie anche a Beppe Grillo, che ci ospitò sul suo blog, abbiamo, per così dire, costretto il mainstream a occuparsi delle critiche alla versione ufficiale dell'11 settembre. Così è venuta fuori, ad esempio, la serie di Matrix e Massimo Mazzucco ha potuto parlare in tv di questa questione. Cosa che difficilmente sarebbe accaduta, e con quei tempi, senza il lavoro di Megachip.
Ecco la differenza. La strada che noi stiamo seguendo è diversa. E' una strada "politica", ed è anche un "lavoro di gruppo". Noi non abbiamo l'ambizione di dare risposte, ma solo di porre delle domande. Questo è molto importante saperlo. Per la semplice ragione che sappiamo di non poter dare risposte la cui verità sia "dimostrabile". Siamo però giunti, collettivamente, coinvolgendo molti altri professionisti della informazione, intellettuali e specialisti, alla conclusione certa che la verità ufficiale dell'11 settembre è "dimostrabilmente falsa". Le risposte devono dunque venire dai falsificatori o da chi può costringerli a parlare e a confessare.
Per questa ragione abbiamo scritto un manifesto e lo abbiamo fatto diventare uno strumento collettivo. In quel manifesto noi abbiamo definito una metodologia molto precisa, alla quale resteremo fedeli.
Massimo Mazzucco è un artista. Politicamente molto accorto, ma è un artista, che intende procedere per conto proprio. Ne ha diritto e, poiché siamo d'accordo su questo punto (non su tutti i temi che lui tratta sul suo sito), gli siamo solidali e lo sosteniamo. Ma noi stiamo facendo un'operazione politica diversa. Inoltre noi ci eravamo proposti di raccogliere altre informazioni e di verificarne alcune seguendo nostre vie di ricerca. Il film di Mazzucco è, come si suol dire, up-to-date, ma, per esempio, la nostra squadra è andata a Chicago e ha realizzato circa trenta interviste dirette con molti dei più qualificati ricercatori americani. Noi useremo queste informazioni addizionali, e anche altre che Massimo non aveva. Se avessimo proceduto insieme, probabilmente, "Inganno Globale" avrebbe potuto contenere anche queste. Non è stato possibile, non per colpa nostra.
Il nostro lavoro non sarà in concorrenza con quello di Massimo Mazzucco. Sarà semplicemente un'altra cosa, nel piccolo per ora fiume di verità che intendiamo far sgorgare.
Per quanto mi riguarda io mi batto da anni perchè gli sforzi si uniscano invece che procedere separati. Non è solo per questo aspetto. Il movimento contro la guerra ha purtroppo avuto questo difetto: che ciascuno va per conto proprio. Abbiamo bisogno di unità e di organizzazione e procediamo disuniti, cioè disorganizzati. E' male, ma per camminare uniti occorre che si scelga insieme la direzione di marcia.
Cari saluti
Giulietto

Non ci sono parole

Redazione
Inviato: 24/8/2006 14:10  Aggiornato: 24/8/2006 14:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
ANTICRISTO: Citazione:
la critica piu' feroce che si puo' fare a LC e' quella di concentrarsi troppo sugli aspetti tecnici.Ma insomma Massimo perche' non allargare gli orizzonti parlando di geopolitica,di documentazione d'intelligence?


Ciò che tu critichi "ferocemente" (ho colto l'ironia, non preoccuparti), è molto probabilmente quello che ha permesso a Inganno Globale di "passare" laddove altri probabilmente non sarebbero passati (leggi Mentana): la fatica immonda che ho fatto per limitare il contenuto ai semplici "fatti", più supportabili certo delle opinioni.

Ma non credere per un solo momento che tutto ciò sia stato buttato via: farà parte,come già altre volte annunciato, del "sequel" (IG-2 la vendetta), in cui si tratteranno proprio le vicende storiche e politiche che hanno portato all'9/11.

Ieri il "cosa", domani il "perchè", e quindi, ipoteticamente, anche il chi. Ma a chi non ha ancora accettato - intimamente, non razionalmente - l'idea di un autoattentato di queste dimensioni, non può interessare di meno sentire Silverstein che dice "pull it".

In altre parole, se non ho parlato di PNAC o di Northwoods fra una Torre caduta e un boeing scomparso, è solo per poterlo fare in maniera più chiara e ordinata - e quindi più efficace - al momento giusto.

One thing at the time, my friend. This is some big shit allright.

Se si vuole davvero che un messaggio così profondamente devastante passi a livello popolare, non ci vuole affatto - come sostengono i nostri colleghi - lo strombazzamento Hollywoodiano del prodotto (a parte che Micheal Moore bisogna esserlo, prima di imitarne il percorso), ma la pazienza di presentare cose così delicate in modo tale che non vengano instintivamente respinte da chi ne sa poco o nulla.

Dovessi proseguire, darei ai nostri nemici informazioni strategiche preziose, ma ti garantisco che l'unica cosa che non abbiamo, da oggi a Natale, è la paura di restare a guardarci con le mani in mano.

°°°°°

Grazie Enrico. Ti ho messo in PM i miei recapiti personali.

Massimo

+++++++++

saluti a tutti, per oggi schiodo

HAVEADREAM
Inviato: 24/8/2006 14:18  Aggiornato: 24/8/2006 14:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2005
Da:
Inviati: 209
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
La citazione di ANTICRISTO di focalizzare il problemo 11/9 dal punto di vista politico la trovo corretta.

Oggi allo stato delle cose, quali prove concrete abbiamo da presentare di fronte?
-Abbiamo solo una versione dei fatti ufficiale, forse non vera ma comunque ufficiale e riconosciuta
-Abbiamo diversi filmati che non dimostrano a pieno quanto ufficialmente dichiarato
-Abbiamo diverse testimonianze che dichiarano di aver visto o aver sentito

Ok. Poniano per assurdo che in ipotetico Tribunale internazionale l'accusa debba dimostrare che sul Pentagono non è caduto un aereo.
Quali sono le prove?
Un filmato?
Si, ma se è stato qualcos'altro che comunque anche nel filmato non vediamo , COSA è stato, se non l'aereo visto da parecchi testimoni, lo stesso aereo dirottato, ecc.?

Idem per le Torri. Ok, non potevano cadere per gli incendi, non potevano cadere per l'impatto degli aerei CHE COMUNQUE SONO FINITI CONTRO LE TORRI (dato certo ed assoluto).
Quali sono le prove?
Un filmato?
Si, ok ma se è stato predisposto dell'esplosivo all'interno, QUALI prove abbiamo?

In un processo, queste non vengono neanche considerate "prove indiziarie".
Per questo condivido con ANTICRISTO un concetto che in pratica avevo accennato poco fa: agire.
E la figura di Chiesa, a livello politico, la trovo determinante.
Secondo me, la fase successiva potrebbe essere il diretto coinvolgimento della Commissione Indipendente sui fatti del 9/11, dove gli interrogativi esulano da potenziali critiche di complottismo, dove gli interrogativi senza risposta siano la prova è possibile instituire una indagine internazionale
A quel punto, analizzarei punto per punto gli interrogativi soprattutto su quello che non è stato fatto, su quello che si poteva fare prima dell 11/9 e gli interessi economici coinvolti nella vicenda.
In tutti i tribunali del mondo è difficile smontare una tesi accusatoria, solo con prove eventualmente indiziarie, soprattutto poi se la difesa deve indicare un nuovo colpevole....figuriamoci poi se non abbiamo il colpevole, "ma prove circostanziali che il colpevole è un altro(?)".
I documenti e i filmati servono solo per porre domande, ma le risposte le devono dare i diretti interessati ai fatti davanti alla legge.

Lestaat
Inviato: 24/8/2006 14:23  Aggiornato: 24/8/2006 14:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Citazione:
l fatto è che per noi comuni mortali, paradossalmente, è molto più difficile fare analisi geopolitiche corrette piuttosto che calcoli balistici su un missile o la caduta di un calcinaccio


Il punto è che non bisogna fare "analisi", lo dicono gli stessi ideatori della strategia che cosa hanno fatto. Documenti come quello del PNAC o il progetto di difesa Israeliano redatti sempre dallo stesso Perle hanno scritti nero su bianco quale strategia intendono adottare per il controllo delle risorse energetiche.
E poi c'è la questione di fondo:
c'è un gruppo di personaggi, una quindicina al massimo, che detengono il potere da 50 anni.
Non sono persone ispirate dalla stessa ideologia politica di allora, o amici e parenti di chi comandava 50 anni fa, sono proprio loro. Sono gli stessi nomi che hanno combinato le peggiori nefandezze di questo mezzo secolo che oggi dominano i poteri forti occidentali.
Economia, forza militare e dalla fine degli anni ottanta anche l'intero agone politico.
Non ho bisogno di sapere a che temperatura si sia arrivati nelle torri per capire CHI è stato, semmai comprenderne i dettagli è capire il COME lo ha fatto.
Credo che gliavvenimenti successivi a quel maledetto martedì di cinque anni fa abbia definitivamente spaccato in due la coscienza di chi vive in questa società: chi ha capito e chi non vuole/non riesce a capire.
Non c'è assolutamente niente che sta in mezzo, ci sono al massimo persone che non hanno mai visto l'altra realtà, che comunque dopo averla vista, senza perdere tempo in inutili discussioni nel merito, o sono daccordo o non lo sono. Il problema (se così lo si può chiamare dato che francamente non è che mi importi molto) con megachip è dovuto ad una diversissima impostazione nell'osservare le cose e soprattutto nel fine che si vuole raggiungere.
A titolo di esempio, l'altra sera discutevo a proposito dell'11 settembre con un amico politicamente impegnato con l'anti-imperialismo. Beh, sembrerà strano, ma rifiuta di accettare l'idea dell'auto-attentato. Per persone come lui che ha informazioni di prima mano da giornalisti nelle zone di guerra, è davvero difficile accettare che le organizzazioni terroristiche (che ovviamente e spesso giustamente lui chiama partigiane) sia a tal punto infiltrate e manovrate. Crollerebbe l'intero presupposto che spinge le persone come lui a darsi da fare e combattere contro il mostro imperiale.
Non è una questione di malafede, è questione di impossibilità a comprendere, vuoi per limiti personali, vuoi per vissuto personale, vuoi per impostazione culturale e professionale(vero Henry? ).
Quindi non prendiamocela troppo se chi, come il "team" di megachip, ha abbastanza cervello per comprendere certe cose, teme che chiunque altro all'infuori di loro stessi sia impossibilitato ad agire con correttezza e coerenza perchè in fondo è anche comprensibile.(e poi un pochino lo facciamo anche noi no?) Vista la marea di storie impossibili che sono nate in rete è ovvio che bisogna starci attenti. Questo semmai, denuncia la loro inesperienza in fatto di internet e i canali di controinformazione. Basta frequentare un po' i post di megachip e indymedia per capire il livello di esperienza di chi li gestisce. Sbaglio?

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
tccom
Inviato: 24/8/2006 14:23  Aggiornato: 24/8/2006 14:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Citazione:
Personalmente Chiesa,seppur lo seguo fin dai tempi di Santoro (l'avreste mai detto? ),


Ramingo!
allibbisco!
tutto bene?

Citazione:
non sò spiegare interamente il disagio che provo difronte a questo giornalista...


sei il peggio!!
se vuoi te lo spiego io

Citazione:
Ho il sospetto che avere a che fare Blondet direttamente...non sia facilissimo.
Non ho potuto assistere ai convegni da te citati...ma penso che una collaborazione con lui sarebbe fruttuosa.


anche a me Blondet piace, e condivido il tuo giudizio;
a differenza di te, a me da le stesse senzazioni che da Chiesa: sono tutti e due ottimi giornalisti

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
Redazione
Inviato: 24/8/2006 14:23  Aggiornato: 24/8/2006 14:23
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
vedo adesso la lettera con risposta di Chiesa, e noto con grande piacere che è di Stefano Serafini.

Per quel che riguarda la risposta di Chiesa, direi che potremmo consolarci: almeno un punto in cui le due verisioni concordano, esiste. E' il libro "La guerra infinita"

Per il resto nego categoricamente di "non aver mai risposto a Chiesa" - ci mancherebbe, è l'esatto contrario - e se lui è convinto di ciò, suggerisco che il nodo del problema vada cercato lungo il tragitto delle comunicazoni fra di noi, che solo in due occasioni ha potuto essere diretto.

Good night davvero adesso

luke14477
Inviato: 24/8/2006 14:29  Aggiornato: 24/8/2006 14:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/3/2006
Da: Imola
Inviati: 120
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Citazione:
Il movimento contro la guerra ha purtroppo avuto questo difetto: che ciascuno va per conto proprio. Abbiamo bisogno di unità e di organizzazione e procediamo disuniti, cioè disorganizzati. E' male, ma per camminare uniti occorre che si scelga insieme la direzione di marcia.


Premesso che Chiesa in questa diatriba, se così la vogliamo chiamare, NON mi ha dalla sua parte, sicuramente ha centrato il punto con la frase sopra quotata.

Ciao

...the matrix è già qui....
Henry62
Inviato: 24/8/2006 14:31  Aggiornato: 24/8/2006 14:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2006
Da:
Inviati: 908
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Ciao Lestaat,
ti rispondo direttamente perché mi hai citato.
Lo sai come la penso: le ipotesi devono trovare conferme nelle prove, altrimenti non hanno alcun valore.
Per questo scelsi di partecipare al confronto su LC e non su altri siti.

Ognuno, mi pare, ha diritto di avere la propria idea: a me la geopolitica fa venire in mente Haushofer...

Se per te la geopolitica é la soluzione, sono lieto per te, per me é non lo é proprio.

Del resto, non sono il solo a pensarla così:

"La geopolitica odierna
Attualmente la geopolitica è tornata ad essere studiata con interesse (anche sull'onda della pubblicazione di "Clash of Civilizations" di Samuel Huntington e dei fatti successivi all'11 settembre) ma è anche sottoposta a critiche serrate: le si contesta infatti di essere una pseudo-scienza e di avere un approccio "mistico" alle questioni politiche. Molti ritengono che l'intera politica energetica delle superpotenze mondiali sia ispirata a criteri geopolitici. (da: Wikipedia)"

Con immutata simpatia,
Enrico

mok25
Inviato: 24/8/2006 14:33  Aggiornato: 24/8/2006 14:36
So tutto
Iscritto: 18/8/2006
Da: Pordenone
Inviati: 29
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
X Haveadream

""Ok. Poniano per assurdo che in ipotetico Tribunale internazionale l'accusa debba dimostrare che sul Pentagono non è caduto un aereo.
Quali sono le prove?
Un filmato?
Si, ma se è stato qualcos'altro che comunque anche nel filmato non vediamo , COSA è stato, se non l'aereo visto da parecchi testimoni, lo stesso aereo dirottato, ecc.?""

Io non sono un esperto di giurisprudenza ma chiedo...davanti ad un tribunale internazionale quanto contano i filmati che l'FBI ha sequestrato subito dopo l'impatto??
Se si rifiutassero di portarli al processo non sarebbe darsi la zappa sui piedi??
E' un ipotesi..


In generale, rispetto all'articolo,ripeto quanto già detto sopra...ci vuole della sana propaganda..il film devono poterlo vedere tutti..e soprattutto i non addetti ai lavori...altrimenti è un circolo vizioso

Henry62
Inviato: 24/8/2006 14:36  Aggiornato: 24/8/2006 14:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2006
Da:
Inviati: 908
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Ciao HAVEADREAM,
ti sei reso conto di aver appenna affossato ogni ipotesi alternativa nel tuo post?

La geopolitica allora potrebbe dare le prove che la fisica, la balistica, l'aereodinamica, la scienza e tecnica delle costruzioni e dei materiali non possono dare?


Ciao

goldstein
Inviato: 24/8/2006 14:42  Aggiornato: 24/8/2006 14:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Mandato della Commissione 11-9

La Commissione Indipendente 11-9 è stata istituita per Legge allo scopo di: “...accertare, valutare, e riportare i dati forniti da tutte le pertinenti agenzie governative relative ai fatti e le circostanze relative agli attacchi; ... “produrre un resoconto completo e definitivo delle circostanze relative agli attacchi, della portata della preparazione degli Stati Uniti agli attacchi, e della sua successiva risposta...”


Le recenti storie nel Washington Post, nel New York Times, ed il rilascio delle trascrizioni delle registrazioni audio del NORAD su Vanity Fair, mostrano chiaramente che la Commissione 11-9 ha fallito ha mancato ai propri doveri.

Secondo i rapporti attuali, la Commissione sapeva di essere stata ingannata dal NORAD. Nel Maggio del 2003, i rappresentanti del NORAD testimoniarono alla Commissione 11-9, con gran fanfara, attrezzati con un cavalletto e rappresentazioni visuali per mostrare la cronologia del NORAD della giornata dell'11 Settembre. Nel Giugno del 2004, il NORAD testimoniò ancora, cambiando la sua testimonianza precedente. La nuova cronologia scaricava la colpa della mancata reazione su tardive comunicazioni della FAA. I Commissari non hanno mai stabilito o spiegato perchè ci fossero delle discrepanze tra i due gruppi di testimonianze. Al Governatore Kean viene attribuita nell'articolo del Washington Post la seguente citazione: “Noi, ad oggi, non sappiamo perchè il NORAD ci disse quelle cose... erano cosi lontane dalla verità... E' una di quelle questioni in sospeso che non si sono mai chiarite.”

Il fatto che la Commissione non si fosse preoccupata di chiarire le questioni insolute nel loro rapporto finale, o di ritenere colpevoli di aver mentito o di aver fatto rilasciato falsa testimonianza coloro che rilasciarono deposizioni, mette in discussione la veridicità dell'intero rapporto della Commissione. Gli individui che andarono dalla Commissione per testimoniare, dopo l'apparizione del NORAD, non avevano alcuna ragione per dichiarare la verità. Era abbondantemente chiaro che non ci sarebbe stata nessuna ripercussione per ogni falsa dichiarazione.

Inoltre, la mancanza di tenacià e scrupolosità degli stessi Commissari nel determinare perchè il NORAD li avesse ingannati è inconcepibile. Sapendo benissimo che la mancanza di risposta dell'esercito fosse uno dei fallimenti principali, porta a chiedersi se la stessa mancanza di tenacia e scrupolosità sia stata applicata anche alle altre aree critiche dell'investigazione sull'11 Settembre.

Abbiamo lottato per la nascita della Commissione Indipendente 11-9 perchè credevamo che i cittadini Americani potessero essere serviti in modo migliore se fossero state scoperte e colmate le vulnerabilità della nostra nazione.

Sfortunatamente, ancora una volta il fallimento di investigare a dovere ed accuratamente tutte le aree, non seguire tutte le piste e non prestarsi agli obblighi di responsabilità, nel caso di burocrati che avessero mentito alle audizioni o di personale che si fosse comportato male nel seguire i compiti assegnati, continua a lasciare questa Nazione ed i suoi cittadini vulnerabili ed a rischio.

La Commissione 11-9 è stata negligente nei suoi doveri. Quello che necessitavamo da loro era investigare a fondo gli eventi dell'11 Settembre. Senza alcuna scusante, dopo cinque anni, ancora ne necessitiamo.

Patty Casazza

Monica Gabrielle

Mindy Kleinberg

Lorie Van Auken

Det.Conan
Inviato: 24/8/2006 14:55  Aggiornato: 24/8/2006 14:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
La geopolitica allora potrebbe dare le prove che la fisica, la balistica, l'aereodinamica, la scienza e tecnica delle costruzioni e dei materiali non possono dare?

Henry come vedo continui a girare la faccia dall'altra parte.Le cose che tu hai detto possono spiegare come sono andate le cose(inoltre guarda che per te la faccenda sul Pentagono e' chiusa,per altri esperti tecnici non lo e') e inoltre partecipando al forum ti sei potuto accorgere che ognuno portava prove scientifiche credendo di stare nel giusto e ognuno sembrava avere ragione.
Inoltre anche Steven Jones e' un fisico eppure non vedo che tu gli credi pur essendo egli un esperto,quindi perche' io dovrei credere a te altro esperto?

la fisica, la balistica, l'aereodinamica, la scienza e tecnica delle costruzioni e dei materiali possono spiegarmi chi ha fatto l'attentato,chi lo ha pianificato,perche' lo ha fatto,chi ne aveva la possibilita' e volonta'.
la fisica, la balistica, l'aereodinamica, la scienza e tecnica delle costruzioni e dei materiali possono spiegarmi «Bin Laden non è stato formalmente accusato in relazione all’ 11-9» ha chiarito Rex Tomb, uno dei portavoce dell’FBI, al Muckraker report?
Possono spiegarmi perche' il PNAC,perche' la strategia della tensione?
Possono spiegarmi perche' i video di Al Zawahiri sono falsi?(non mi far metter mano ai link seno faresti una ben magra figura)
Possono darmi la prova che Bin Laden abbia compiuto l'attentato e voluto farlo?

Mi ripeto di fronte a tante e tali documentazioni(e ce ne sono a migliaia da far scappare Attivissimo sulla Luna )l'insistere sulla versione ufficiale e' semplicemente ridicolo tanto piu' che per altre menzogne ci avviciniamo ogni giorno di piu' all'Olocausto Atomico.
Ciao.

Lestaat
Inviato: 24/8/2006 15:07  Aggiornato: 24/8/2006 15:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Eh eh...tremendo!
Citazione:
Lo sai come la penso: le ipotesi devono trovare conferme nelle prove, altrimenti non hanno alcun valore.


E' proprio qui il problema.
Tu le chiami ipotesi, io confessioni.
Non è un quadro che iomi sono fatto da solo, è il background che si sono dipinti da soli proprio gli stessi che hanno architettato il tutto.
Lo dico anche a HAVEADREAM, una confessione è una prova, nemmeno indiziaria, è semplicemente una prova.
Se io dico che per rifarmi la macchina nuova la dovrei incendiare e il giorno dopo la mia macchina va a fuoco io vado in carcere a meno di avere un alibi. E loro l'alibi non solo non ce l'hanno ma continuano pure sulla stessa linea da 50 anni a questa parte, sono pure recidivi quindi. Se non è una prova questa.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
florizel
Inviato: 24/8/2006 15:07  Aggiornato: 24/8/2006 15:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
RedazzuccoCitazione:
rischio oggettivo che si corre nel voler accoppiare un volto specifico - di chiunque esso sia - ad una lotta così tremendamente più grande di qualunque singolo essere umano: se malauguratamente quel volto dovesse affondare, per la ragione più impensata, trascinerebbe con sè anche tutti coloro che hanno lavorato per la stessa causa nel silenzio della loro umiltà, in tutti questi anni.

Credo che il punto FONDAMENTALE di tutta la discussione stia in questo aspetto.
Affidare una questione del genere ad un volto politicamente "noto" (per quanto Chiesa possa essere rappresentativo di una certa area politica, e senza nulla togliere alla sua professionalità) implica, lo vogliamo o no, darle una connotazione precisa, e porgere il fianco al rischio che se ne possa ridurre la portata e l'indagine al solo aspetto "politico", appunto, non approfondendo gli aspetti "tecnici" che dimostrano l'incongruità della versione ufficiale.

D'altronde, se l'analisi "tecnica" è inscindibile dai risvolti politici in rapporto ad una indagine sul cambio di strategia del "sistema", sarebbe auspicabile un'indagine che non comporti il ridurre la questione ad uno scontro tra "fazioni"; cosa che immagino inevitabile, nel momento in cui ad un volto "noto" se ne contrapporrebero altri altrettanto noti (e non SOLO del giornalismo, Taradash docet) col risultato di trasformare l'essenziale in "strumento" delle solite dispute dialettiche che sappiamo.Ci vedo, in questo, il rischio che un'iniziativa sviluppata "dal basso" venga, come sistematicamente accade, "inglobata" dalla macchina politica e restituita come una delle tante controversie appiattite sulla solita logica del "parlarne per poi non dire nulla".

Altra riflessione credo vada fatta in merito al "mezzo" attraverso cui viene diffuso il materiale sull'11 settembre: se Chiesa ne garatisce una maggiore "fruizione" attraverso circuiti a cui sembra avere più facilmente accesso, è anche vero che tali circuiti appartengono a quella categoria di mezzi di comunicazione che troppo spesso sottomettono le più importanti notizie al mezzo stesso.
Mi spiego: come nella trasmissione di Mentana, ritengo possibilissimo il pericolo che l'EVENTO si sostituisca alla sostanza dell'informazione che si vuole dare, e questo per quanto riguarda la TV.
Per quanto riguarda le sale, non credo sia molto differente: un film può mantenere integri suoi aspetti di "denuncia sociale" solo sottraendolo da operazioni che antepongono le "fratture ideologiche" alla sostanza stessa dell'argomento.
Con questo non voglio affermare che non ci si debba o possa "schierare" di fronte ad una tragedia che ha segnato, e segna, il destino di milioni di esseri umani. Tutt'altro. Vorrei semplicemente suggerire che le posizioni "interne" che si verrebbero a creare, tra interlocutori "addetti ai lavori", ben poco spazio lascerebbero al dibattito tra "gente comune".

Difendere il lavoro di tanti è tutt'uno col difendere anche una diversa modalità di diffusione dell'argomento 11 settembre.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Henry62
Inviato: 24/8/2006 15:10  Aggiornato: 24/8/2006 15:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2006
Da:
Inviati: 908
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Ciao Anticristo,
io non volto la faccia, dico semplicemente che per quanto mi riguarda Bin Laden potrebbe essere morto da tempo e tutto ciò che dici essere vero.

E' questo il problema di base: chi sostiene ipotesi alternative vuole scoprire il "perché" partendo da ipotesi che, al massimo, possono forse spiegare solamente il "come"!

Io so che non posso sapere il "perché", ma se permetti, ti posso dire la mia opinione sul "come" e su ciò che certamente non é avvenuto, ed é quello che sto cercando di fare nelle discussioni aperte.

Forse sapendo questo, che é un obbiettivo di gran lunga meno ambizioso del sapere il "perché", qualche aiuto lo puoi trarre, perché inizi a restringere il tuo ambito a realtà analizzabili e non al mondo intero (che, guarda caso, é ambito di analisi della geopolitica - che caso!).

Forse la famosa umiltà non é da avere solamente nel lavorare in gruppo, ma nel darsi obbiettivi di ricerca perseguibili e raggiungibili, con la politica dei piccoli passi.
Per quanto mi riguarda, se capisci la mia posizione, puoi postare tutto quello che vuoi, ma il mio ambito di analisi, ristretto fin che vuoi, non cambia di una virgola.

Per quanto riguarda il resto, immagino che Jones abbia altre idee rispetto alle mie: in questo caso si prende un arbitro, esperto della situazione, e si sottopongono le ipotesi e poi si discute.
Il problema é che molti partono da ipotesi non vere (vuoi un esempio? Il buco nella facciata del Pentagono era solo di 3 metri, quando c'é uno squarcio ampio una ventina di metri...).
E' chiaro che poi non bisogna guardare il particolare ma la vista di insieme: il particolare da cui si parte é sbagliato...
Ciao

Det.Conan
Inviato: 24/8/2006 15:18  Aggiornato: 24/8/2006 15:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
io non volto la faccia, dico semplicemente che per quanto mi riguarda Bin Laden potrebbe essere morto da tempo e tutto ciò che dici essere vero.



Ok,cosi' almeno non ti posso inondare di centinaia di dati e link grazie.
Quindi se io avessi ragione tu sosterresti ancora che la versione ufficiale e' vera se io ti dimostro che Bin Laden non centra un fico secco?


E' questo il problema di base: chi sostiene ipotesi alternative vuole scoprire il "perché" partendo da ipotesi che, al massimo, possono forse spiegare solamente il "come"!


No scusami se io parto spiegando e dimostrando che i video di Al Zawahiri sono falsi e che Al Qaeda non centra niente
1)non sono ipotesi
2)questo non spiega il perche' spiega semplicemente che i video di Al Zawahiri sono falsi e che Al Qaeda non centra niente ergo la versione ufficiale e' falsa.
3)Non spiegano solamente il come ma anche e soprattutto il CHI e il PER QUALE MOTIVO,vero spauracchio dei debunkeristi.

Ciao.

Lestaat
Inviato: 24/8/2006 15:18  Aggiornato: 24/8/2006 15:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Perdonami Florizel ma E' una questione politica.
Il fine che si vuole può essere diverso ma a dispetto di chi come te odia quel termine questa è proprio una questione politica ed è ovvio e naturale che chi si è battuto per decenni per far capire queste cose ora stia urlando a gran voce "io l'avevo detto".
Non sto certo parlando dei politici o di qualche partito, ma nelle sezioni di partito, soprattutto in quelle del PCI fino agli anni '80, tra la base era esattamente questa la sensazione:"è evidente, lo dico da anni, lo si vede nella vita di tutti i giorni eppure mi trattao da appestato visionario".
Che è esattamente quello che accade a noi oggi.
Al di la del partito in quanto tale, tra la gente che ha frequentato per anni le sezioni era indiscutibilmente questo lo stato d'animo, che poi veniva strumentalizzato è un altro discorso, ma la gente gridava la stessa cosa che gridiamo anche noi oggi.
E poi lasciami fare un appunto riguardo Taradash e quella puntata di Matrix:
l'errore quel giorno non è stato invitare Taradash, è stato voler a tutti i costi portare la questione sui dati tecnici. Visto che il tonto l'aveva messa sul piano politico era su quello che lo si doveva distruggere anche perchè è proprio quello il punto più debole della questione, invece per l'ennesima volta si è avuto paura della reazione della gente e il politically correct, e credo anche un po' di impreparazione in materia, ha devastato la discussione. Era da metterlo in riga proprio li cavolo.

Henry:
semmai il contrario.
Io so per certo il chi e il perchè e ne ho anche le prove, quello che mi manca con certezza è il come.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
florizel
Inviato: 24/8/2006 15:33  Aggiornato: 24/8/2006 15:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
LestaatCitazione:
Se non hanno il controllo diretto di tutto, non credono a nulla. Come era nel PCI.

Non sai QUANTO ti quoto...
CassandraCitazione:
credo che la quadratura del cerchio sarebbe stata un film (o anche due, perché no, magari accoppiati in qualche modo) in cui Massimo e LC si occupavano del "come" e Chiesa-Megachip del "perché".

Infatti, questa "sinergia" sarebbe stata auspicabile, se solo non sapessimo già che il "perchè" è strettamente connesso ad interessi politici su cui non conviene a tutti prendere posizioni BEN PRECISE. A discapito DIRETTO anche del "come", poichè rendere noti certi aspetti fin nei loro dettagli implicherebbe anche la sollecitazione di quelle posizioni ben precise da prendere.
Qui il problema non riguarda tanto la "circolazione" dell'informazione, ma la discussione che ne potrebbe potenzialmente scaturire. Affidare la notizia agli ambienti che Chiesa sembra poter frequentare molto agevolmente, mi sembra comporti il rischio che se ne parli fra "pochi", mentre invece è necessario che ne parlino, e ci ragionino sopra, un maggior numero di persone possibile, e questo può accadere solo se si smette di assumere le cose attraverso circuiti che inchiodano ad una certa "passività", coniugata alla pseudocertezza che chi se ne occupa ci possa anche rappresentare.
Non so se mi spiego.
Ecco perchè non credo, logisticamente, che un tale argomento debba essere relegato unicamente a quel tipo di "circuito" e solo a quelle personalità.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
luke14477
Inviato: 24/8/2006 15:39  Aggiornato: 24/8/2006 15:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/3/2006
Da: Imola
Inviati: 120
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Quoto lestaat appieno.


Mha....sono basito.

Leggo tra commenti:
"vai è giusto andare avanti da soli"
"si, non mischiamoci con altri"
"avanti con inganno globale senza guardare in faccia a nessuno"


Ma io dico alle persone che hanno scritto tali cose, state scherzando o vivete tutto il giorno davanti ad un computer...uscite almeno per la spesa?

Ma voi credete veramente che si possa cambiar qualcosa senza scendere a minimi compromessi con i media?
Quando c'era silvio, 80.000 vendute in alledato a Diario.....su 62.000.000 di abitanti...diciamo che per ogni copia l'abbia visto una famiglia di 4 persone....sono lo 0,5% della popolazione.
Vorrei che chi si sente in causa mi rispondesse sinceramente, ma interessa più che la gente sappia o il "come sono stato bravo"?
Perchè il nocciolo è qui....interessa l'informazione o la coccarda??
Io non sono certo un santo, ma riguardo allo spettacolo che faccio, se vi è qualcuno interessato e non dispone dei fondi o luoghi adatti per farlo dico:
bhè, non c'è problema, le invio una copia del film Inganno Globale, che è anche più completa! perchè mi interessa che la gente sappia.
Mi dispiace, ma quando c'è del businness, la ragion di stato va a farsi fottere...e questo vale soprattutto per megachip....
Questo è il vero rischio, che da una lotta etica, morale e nobile per una informazione seria, libera ed alternativa, si passi allo squallore più totale di una gara d'incassi.

Etica...la invochiamo sempre negli altri quando parliamo di politica, facciamoci promotori noi, porgiamo leggermente l'altra guancia, spiazziamoli, naturalmente dall'altra parte dovranno rivedere certi comportamenti, se così non fosse, sarebbero publicamente sputtanati perchè scoprirebbero il marcio che c'è sotto (se c'è), ma la figura di merda sarebbe per tutto il movimento.

Saluti

...the matrix è già qui....
florizel
Inviato: 24/8/2006 15:52  Aggiornato: 24/8/2006 15:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
LestaatCitazione:
questa è proprio una questione politica ed è ovvio e naturale che chi si è battuto per decenni per far capire queste cose ora stia urlando a gran voce "io l'avevo detto".

Lestaat, credo che stiamo dicendo più o meno le stesse cose.
Stavo cercando di affermare che all'interno di uno scontro meramente "politico", è il contenuto stesso dell'argomento che rischia di rimetterci, o di passare in secondo piano rispetto allo scontro stesso, che diventa poi il vero "evento".
Odio il termine "politico", proprio per le ragioni da te esposte: quelle intuizioni, quelle spinte della "base" venivano strumentalizzate, appunto, e sistematicamente dirottate verso la deriva istituzionale, ridotte ad elementi di "contraddittorio politico" che altrettanto sistematicamente si trasformava in voti. Tanto che ancora oggi, a sinistra, si tace su quelle che per moltissimi sono delle chiarissime realtà.
Citazione:
l'errore quel giorno non è stato invitare Taradash, è stato voler a tutti i costi portare la questione sui dati tecnici.

Su cui Chiesa non sembrava molto "ferrato".
E però, cavolo, nemmeno sull'aspetto "politico" l'ho visto molto determinato a denunciare l'immane tragedia su cui la trasmissione chiamava a discutere.
Cazzarola, possibile che si presenti l'occasione di dire pane al pane e si venga meno alla possibilità di dimostrare a quale inganno abbiamo potuto credere?
Mah...

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
silviober
Inviato: 24/8/2006 15:53  Aggiornato: 24/8/2006 15:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/5/2006
Da: In bilico
Inviati: 66
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Da come sta girando la discussione, mi è venuta in mente una battuta del film "Radio America":

La filosofia è una cosa troppo Spinoza (!!!)

Il problema (MI SEMBRA) è che si stanno intersecando piani di discussione diversi e, di conseguenza, si vada incontro (l'ho riscontrato spesso su LC) a incomprensioni che sfociano in diatribe che ormai hanno perso il punto di partenza.
Come già detto in precedente post: 1) G.Chiesa è una primadonna ed è pure un politico in pianta stabile 2) Capisco che M.M. sia quanto meno livido 3) Per me è meglio lasciare a loro il loro lavoro e a noi il nostro piacere, di comunicare e confrontarci.
Saluti anarchisti

Citazione:
Finché la gente accetterà la spazzatura, sarà redditizio venderla
Det.Conan
Inviato: 24/8/2006 16:00  Aggiornato: 24/8/2006 16:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Solo per dirvi che Libero di ieri ha scritto un articolo sul complottismo ed ha nominato "la comunita' di Luogocomune"!!!!!!
Lascio indovinare a voi il tono dell'articolo(semplicemente vergognoso)
Piu' tardi ve ne daro' un'ampio stralcio e relativa critica(articolo,mah,si dovrebbe parlare piu' correttamente di carta per pulire i cessi)

florizel
Inviato: 24/8/2006 16:00  Aggiornato: 24/8/2006 16:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
luke14477Citazione:
state scherzando o vivete tutto il giorno davanti ad un computer...uscite almeno per la spesa?

luke, qualche volta facciamo anche pubbliche proiezioni di IG, oltre alla spesa...
Quelli che te definisci "minimi" compromessi coi media, nella migliore delle ipotesi io li chiamo mesi e mesi di trattative per difendere l'integrità del lavoro di tanti dagli artigli di falchetti pronti a cavalcare l'onda solo per i propri tornaconti politico-strategici.
Lo ripeto: qui la faccenda non è solo far arrivare l'informazione dove deve arrivare, ma anche COSA FARE di quell'informazione, altrimenti basta un Taradash qualunque contrapposto al suo "avversario" politico, e buonanotte.
Citazione:
Questo è il vero rischio, che da una lotta etica, morale e nobile per una informazione seria, libera ed alternativa, si passi allo squallore più totale di una gara d'incassi.

Ragione di più per tenere il lavoro appassionato di tanti fuori dalla portata delle zampacce di pochi.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
shevek
Inviato: 24/8/2006 16:15  Aggiornato: 24/8/2006 16:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Salut y Libertad a todos.


Quoto in pieno gli interventi di Florizel e silviober ed aggiungo questo: Giulietto Chiesa è un eurodeputato. In altri termini, è un uomo che ha sposato in pieno l'ipotesi delle delega politica - per cui è ovvio che tenda a presentarsi in prima persona, quale "rappresentante maggiormente autorevole" della questione. Noi, invece, seguiamo un percorso decisamente più orizzontale.

Questo significa che non ci sono spazi di collaborazione con lui? Niente affatto. Solo, è inutile nascondersi dietro un dito: lui ha questa modalità di comportamento - in perfettissima buona fede e sono senz'altro disposto a credere a Massimo sulla correttezza personale di Chiesa - e cercare di fargliela cambiare sarebbe perdere tempo prezioso. Collaboriamo finché possiamo, tenendo conto di questi limiti. D'altronde, dal nostro punto di vista, limiti (diversi) ce l'hanno anche Blondet, Bosco, ecc. ed anche in questi casi dobbiamo parametrarci in maniera intelligente.


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
luke14477
Inviato: 24/8/2006 16:21  Aggiornato: 24/8/2006 16:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/3/2006
Da: Imola
Inviati: 120
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Florizel, rispetto la tua opinione, ma non puoi dirmi basta un taradash, durante la puntata ho mandato un sms alla cazzaniga scrivendo quello che pensavo sul signorotto, ho ancora una sua mail del giorno successivo dove afferma di essersi messa a ridere e di esser d'accordo, tanto più che se chiesa quella sera non è stato certo un falchetto (perchè l'ha messa proprio sul piano tecnico quando afferma di voler far qualcosa di diverso), taradash ha fatto proprio una figuretta, tanto che in certi momenti era palese non sapesse di cosa si parlava....questo va tutto a nostro vantaggio....ce ne fossero di taradash, sai come sarebbe semplice metterli in buca!

...the matrix è già qui....
maxgallo
Inviato: 24/8/2006 16:31  Aggiornato: 24/8/2006 16:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/5/2004
Da: Prov. Pescara
Inviati: 2078
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Citazione:
Lascio indovinare a voi il tono dell'articolo(semplicemente vergognoso)


Non mi sorprenderebbe se scoprissimo, un giorno, che tra i troll buttati fuori a calci nel sedere da Lc, ci fossero collaboratori e/o giornalisti di quella testata....sai che doppia goduria....

"Il brutto della vita è che gli idioti sono pieni di loro e gli intelligenti sono pieni di dubbi"

HAVEADREAM
Inviato: 24/8/2006 16:51  Aggiornato: 24/8/2006 16:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2005
Da:
Inviati: 209
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Aribuongiorno a tutti.

Per Hernry:
quando affermi
ti sei reso conto di aver appenna affossato ogni ipotesi alternativa nel tuo post?
dai una risposta con una domanda ad un interrogativo che non ho mai posto, anzi.
Io non mai parlato di ipotesi alternative (o almeno credo), io ho parlato di sensazioni, unitamente alla mia non competenza in materia.
Infatti sarei uno stolto se affermassi come vero qualcosa che "a pelle" posso considerare attendibile, ma di fatto non si può provare,...anche perchè la mia materia grigia al momento non ha un'idea chiara e ben precisa.

Per quanto mi riguarda, che non posso rispondere nè agli esperti nominati dalla Commissione 11/9 e tantomeno a quelli "alternativi",credo che la questione è risolvibile solo con un richiamo internazionale a rivedere le conclusioni della Commissione 11/9.
Dico richiamo "internazionale" perchè, come sappiamo, la reazione statunitense ai fatti dell 11/9 ha coinvolto il mondo intero, con le conseguenze che tutti conosciamo: se si ha anche solo il sospetto che i fatti siano andati in un altro modo, non credo sia costruttivo (e questo lo dico per i "complottisti" competenti) andare avanti interpretando dei fotogrammi o dei filmati.
E' questo, secondo il mio modesto parere, il punto debole di tutto il movimento alternativo ai fatti dell 11/9: se ne parla da ben quattro anni, ma CONCRETAMENTE non c'è mai stato un risultato che incrinasse la versione ufficiale.

Esemplare è il comportamento della Commissione Indipendente sui fatti dell 11/9, che pone interrogativi di rilievo ma di fatto esclude l'aereo "fantasma" e le "demolizioni controllate".
Se invece si potesse riscontrare l'attendibilità delle famose anomalie in Borsa prima degli attacchi e della curiosa salvaguardia dei familiari di Bin Laden a tal punto da farli volare via di corsa quando tutti gli aerei erano fermi a terra per comprensibili motivi di sicurezza, forse molti sforzi dedicati a presentare "l'aereo che non c'è" e "i crolli che non dovevano avvenire" non sarebbero stati vani, perchè comunque hanno avuto il merito di alzare il cosidetto "polverone" su una questione di carattere planetario,fermo restando poi che le teorie non diventino di colpo verità.
Ma queste analisi e interrogazioni, se possibili, vanno oltre gli aspetti tecnici presenti nei filmati alternativi.
Concludo affermando che Luogocomune è stato un punto di partenza.
Ora è un punto di continuazione che Chiesa, anche con Megachip e con il suo ruolo polico (di parte, certo), anche con la Commissione Indipendente sui fatti dell 11/9, può concretamente andare avanti, ma non elevandosi ad interlocutore unico.

A meno che Massimo Mazzucco non si candida alle prossime elezioni....


x Lestaat
quando affermi
Se io dico che per rifarmi la macchina nuova la dovrei incendiare e il giorno dopo la mia macchina va a fuoco io vado in carcere a meno di avere un alibi.
non risponde completamente al vero.
Se ieri ho ipotizzato ad alta voce e al mondo intero che l'unico modo di cambiarmi la macchina è quella di brucialrla e oggi dò fuoco alla mia macchina, io il giorno dopo sarò ancora tranquillamente al mio posto di lavoro, e la sera me ne vado a casa sereno (oddio,manco tanto) e tranquillo (ancora meno).
Con ogni probabilità ci sarà un indagine per le dichiarazioni che accennavi, probabilmente le procedure di rimborso saranno più lunghe del dovuto anche per l'intervento dell'assicurazione e di qualche magistrato, ma stà di fatto che è un conto dire e quanto meno dimostrare l'intenzionalità, un'altra cosa è affermare che sono stato io. Se mancano indizi & circostanze accusatorie, il resto è solo sospetto e chiacchiere di corridii di tribunale e di commissariato e di qualche bar sotto casa.
Ecco un esempio calzante: il marito che in un condominio urla alla moglie "Ti uccido!" e il giorno dopo la moglie muore.
E' stata una disgrazia? E' stato il marito? Probabile, ma fino a che si non trova la causa, e eventualmente l'arma del delitto, e con un alibi di ferro del marito, la prigione risulterà sfitta.
Ecco il mio 11 settembre, secondo il mio modesto modo di vedere le cose.

Lestaat
Inviato: 24/8/2006 17:08  Aggiornato: 24/8/2006 17:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
HAVEADREAM
sono daccordo se il marito avesse la fedina penale pulita, perchè se al contrario è già stato accusato di almeno altri venti omicidi, esistono le prove di almeno 15 di questi e ne ha direttamente confessati almeno dieci ho la netta sensazione che finisca in carcere dritto dritto.
Ti pare?
E comunque non stiamo parlando di un omicidio, ma di un progetto politico che hanno scritto, e ora che Bush è stato messo alla casa bianca, stanno realizzando.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
snapdozier
Inviato: 24/8/2006 17:43  Aggiornato: 24/8/2006 17:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/2/2006
Da: Vicenza
Inviati: 75
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
A me non interessa chi appare in TV chi fa il lvaoro più grosso o più difficile, che è andato Chicago e chi a New York, chi va da Mentana e chi da Minoli. L'importante è che se ne parli. Io spero che questa polemica non nasconda interessi economici, diritti di primogenitura da difendere o semplice orgoglio personale. Quello che non è ancora stato chiarito dell 11/9 deve andare al di là dei personalismi. Cerchiamo di fare un passettino indietro tutti e cerchiamo di far prevalere quello che c'è di comune rispetto alle differenze.

Citazione:
quello che conosci non è ancora conoscenza
Polidoro
Inviato: 24/8/2006 18:03  Aggiornato: 24/8/2006 18:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/4/2005
Da:
Inviati: 488
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Ho visto Chiesa a Matrix ed ho visto il filmato su Arcoiris in cui Paolo Mondani intervista G.Chiesa chiamandolo fin dall’inizio “il numero uno dei complottisti” (e perché? è il più alto?).
A Matrix facevo il tifo per lui, ovviamente, perché mi pareva una importante occasione di conoscenza e diffusione presso il grande pubblico: tuttavia non mi convinse molto (forse somiglia troppo al fu Giuseppe Stalin). Non mi convinsero alcune cose che disse: era come se avesse studiato la lezione, si, ma non l’avesse “digerita” bene.
Lo stessa sensazione ho in quest’ultimo filmato.
Ad esempio non ha mai parlato di nessuna delle due prove, semplici, materiali, che, secondo me, possono (devono, dovrebbero?) avere più facile aggancio su chi non sa nulla:

A) con il kerosene si fanno volare gli aerei, ci si scalda usandolo in una stufa (a kerosene), ma non si scioglie nessun tipo di acciaio e nemmeno l’alluminio.

B) Per due (anzi tre) torri che cadono in nove secondi non si può parlare di collasso, pancake, ed altre deceptions (imbrogli) verbali: bisogna scegliere tra un miracolo (anche islamico ma sempre miracolo) e la disintegrazione, ovvero l’annullamento di tutti i legami che tengono insieme una cosa (me compreso).

Insomma: tu sei sempre civile e corretto, ma lui ….. ti, ci, frega, no?
L’unica cosa giusta è che nel sito megachip ha messo il link a luogocomune (come sito amico)

L’impressione mia è che lui sia l’ennesima speranza che svanisce.
E’ sempre il solito politico che ha trovato qualcosa da cavalcare e la fa sua.
Sinistra o destra non conta.
Mi sembra di averlo imparato questo, dopo decenni, sulla “razza” (si, sono razzista) politica: ti imbrogliano.
Ti DEVONO imbrogliare: sarà qualcosa di genetico? Oggi è genetico anche far la pipì fuori dal vasino, vuoi che non ci sia un gene della retorica e della furberia?

E’ un politico, solo un politico: non parlare del tuo film è una scelta politica (lui la vede così, credo)
Loro, i politici, hanno una visione più alta del mondo e del sociale, devono imbrogliare e, se ce lo spiegassero, noi non capiremmo.

Pfui! disse Paperino.

E’ stato abbastanza abile a resistere a taradash etc. ma non è, non può essere, padrone della materia.
Ha detto alcune sciocchezzuole che offrirebbero un facile aggancio ad un qualsiasi molto attivo difensore della normalità (mediatica).

E’ solo un politico, al suo tavolo apparecchia solo per se e gli amici.

Mentre lui fa politica… ACC., aspetta, mi correggo:
Mentre LUI fa politica, Israele, noto piccolo stato democratico pesantemente armato, ha acquistato altri due sottomarini di nuova generazione dalla Germania, con capacità di lancio di missili nucleari con gittata di 4500 km, così in totale ne ha cinque.


POLITICO

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi orizzonti ma nell'avere nuovi occhi." Marcel Proust
HAVEADREAM
Inviato: 24/8/2006 18:10  Aggiornato: 24/8/2006 18:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2005
Da:
Inviati: 209
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Lestat,
intendiamoci: anche io sono convinto che l'amministrazione Usa sia colpevole di misfatti e di interferenze a carico del proprio paese e nei confronti della comunità internazionale.
Bada bene: ho detto "convinto", ma dalla convinzione fino a dire che esistono le prove...
Il coinvolgimento politico e finanziario in azioni come quella in Nicaragua negli anni 80 alla fin fine si può considerare "sostegno economico ai ribelli contras", di fatto non implica finalità certe e chiare del sostegno,...anche se le immaginiamo.
L'intento è stato quello di sostenere i ribelli, ma per esmpio il disegno criminale incontrollabile ispirato dagli "esperti" militari di Fort Benning è una ipotesi purtroppo non dimostrabile ne qui, ne in Cile, ne in Nicaragua, ne in Argentina, ne in Guatemala, ecc ecc.

Tutte belle parole, ma a conti fatti, se l'intento è quello di trovare un colpevole le prove devono essere reali e soprattutto TANGIBILI e VERTICISTICHE.

Esempio:
Qualche speranza s'era vista con l' IranGate.
Bello, lo scenario portava a credere che qualche pezzo grosso non l'avesse fatta franca, stavolta: c'erano le transazioni finanziarie, c'erano le armi, c'era la condizione assurda e paradossale di fornire armi all' Iran, ufficialmente un paese con il quale i rapporti diplomatici erano chiusi dal 1979, e cioè dall'avvento di Khomeini e dall'assalto all'ambasciata di Teheran.
Ma furono condannate solo le "marionette" Poindexter & North, all'epoca dei fatti rispettivamente consigliere per la sicurezza nazionale e colonnello dei Marines.
Nonostante le prove portassero direttamente a Bush padre( toh) e la "marionetta sorridente" Reagan.
Morale della storia: dal 1992, con Bush alla Casa Bianca, tutti liberi.

Ma non ci trovo niente di strano.
Se in questo caso la società americana e l'informazione in generale non aveva capito o non aveva interesse a capire che le "marionette" sono attaccate a dei fili e che qualcuno le dirige, la colpa non è della Cia se le cose vanno avanti in questo modo.
Un pò come funziona da noi, un pò come funziona da tutte le parti.
E' nella natura dell'uomo, dopotutto, la storia insegna.

Il progetto politico di cui parli ora che Bush è al comando è un progetto vecchio come il mondo, le cui radici affondano nella dottrina di Monroe.
Un 11/9 eventualmente "strumentale e propagandistico" non aveva senso 200 anni fa, forse avrebbe avuto più valenza durante la Guerra Fredda, ma la sua forza catalazzitrice poteva sortire un effetto così devastante solo in un epoca dove l'informazione corre veloce, dove i meccanismi sociali di trasformazione sono legati ai spostamenti di massa, dove la globalizzazione non è altro che un meccanismo per demolire la localizzazione, dove la storia quotidiana degli uomini viene corretta da una informazione che supera in velocità le connessioni cererbrali dei nostri neuroni.
Una speranza:
Talvolta questi "acceleratori sociali" non hanno funzionato correttamente, come per esempio negli anni del terrorismo italiano delle Brigate Rosse: la loro idea era il superamento del cosidetto "immobilismo" politico e delle masse sviluppando e alimentando le tensioni sociali come mezzo necessario per liquidare la classe politica di allora e instaurare la democrazia del ploretariato.
Fatto stà che hanno accelerato talmente tanto (estremismo armato esasperato e connivente con entità oscure dello Stato)che si sono investiti e superati da soli.

Certamente i neocon statunitensi saranno stati più oculati,se l'11/9 è opera loro,ma non è detto che prima o poi commettano pure loro qualche errore, e staremo qui a brindare al Nuovo Secolo,....quello vero.

frankad
Inviato: 24/8/2006 18:56  Aggiornato: 24/8/2006 19:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/10/2005
Da: ICHNOS
Inviati: 1921
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Citazione:
Tutte belle parole, ma a conti fatti, se l'intento è quello di trovare un colpevole le prove devono essere reali e soprattutto TANGIBILI e VERTICISTICHE.


Bisogna anche avere la volontà di cercarsele..perchè, a quanto pare, non è poi così difficile trovare riscontri, documenti e quant'altro consentano ad un essere umano, che vuole capire qual'è la verità, di poter azionare il cervello. sempre e quando non ci si aspetti che lo dica la RAI o Canale 5 o Fox News.

Di ogni affermazione fatta in quanto verrà mostrato esiste, in calce, un riferimento che potrà essere consultato e giudicato. Molti dei suddetti riferimenti fanno capo a documentazione ufficiale degli stessi USA.

La Sars e gli esperimenti USA

La SARS e gli esperimenti USA

Qualche informazione che potrebbe far riflettere

Di Gordon Poole (n.d.r. l’articolo che è uscito nel numero di maggio 2003 di “Guerra & Pace”)

"In un periodo caratterizzato dagli allarmi antiterrorismo, è curioso come sia poco considerata l'ipotesi che la Sars sia stata diffusa artatamente a fini sperimentali. La storia di mezzo secolo di scandalosi esperimenti chimici, biologici e radioattivi condotti sulle popolazioni da parte degli Stati uniti". A Hong Kong, specificamente nella provincia di Guangdong (sotto autorità della Repubblica cinese) è scoppiata una forma di polmonite, battezzata provvisoriamente Sars (Severe Acute Respiratory Syndrome), refrattaria alle cure conosciute, non si sa se dovuta a cause virali o batteriologiche. I laboratori specializzati incaricati si sono messi subito al lavoro per ricercare le specifiche cause del morbo, che ha già raggiunto dimensioni epidemiche, e per trovare cure efficaci. Intanto il consiglio comunale di Hong Kong ha deciso di cambiare lo slogan pubblicitario usato per richiamare i turisti: “Hong Kong Will Take Your Breath Away!” ("Hong Kong ti mozzerà il fiato").

IPOTESI BIOTERRORISMO

Secondo “Zkea Report” (2/4/2003), le città della provincia di Guangdong, sporche, affollate e piene di animali da cortile, offrono la situazione perfetta per l’incubazione di microrganismi. Questo dunque è l'ipotesi più probabile - come è successo col virus dell’Aids o con l’epidemia di influenza del 1918, la terribile "spagnola". Stranamente invece, si parla poco dell’ipotesi di un attacco terroristico, cioè che l’ignoto virus (o batterio) sia stato diffuso artatamente, se non per compiere un attentato, più verosimilmente per sperimentare le possibilità di diffondere un’epidemia. E ciò malgrado l’allerta antiterroristica, che gli Stati uniti hanno usato anche per giustificare la guerra contro l’Iraq, o che è scattata tempo fa a Napoli, senza alcuna minaccia evidente, portando all'arresto di numerosi pakistani, poi rilasciati; o malgrado l'ordinanza della presidenza del Consiglio su piani d’emergenza contro il bioterrorismo in Italia (“Leggo”, 1/4/2003), in curiosa coincidenza col diffondersi della Sars. Ancora il 1 aprile, dopo che l'OMS l'aveva definita “una delle più grandi epidemie degli ultimi anni” e dopo il contagio di 1.622 persone con 58 decessi (il 14 aprile i casi erano 3169 e i morti 144), il premio Nobel Renato Dulbecco si mostrava ottimista (“Presto si troverà un vaccino”) ed escludeva l’ipotesi del bioterrorismo (“Leggo”, 1/4/2003). Le autorità orientali, invece, non escludono tale possibilità, per cominciare a studiare la quale bisognerebbe individuare il primo o i primi malati e ricostruire i loro movimenti, contatti ecc. Non è certo mio intento suggerire che la Sars sia il risultato di un attacco terroristico. Soltanto non mi spiego la poca attenzione prestata a questa ipotesi.

SPERIMENTAZIONI DA SCANDALO

La possibilità di condurre attacchi chimici e biologici viene studiata da molti anni da più parti, soprattutto nei paesi più ricchi, in possesso dei laboratori meglio attrezzati per fare la necessaria sperimentazione sia in vitro sia su esseri viventi, compresi gli esseri umani. Qui mi limiterò a considerare gli esperimenti condotti dagli Stati uniti sulle proprie popolazioni e su quelle di altri paesi tra la Seconda guerra mondiale e la fine degli anni Sessanta: esperimenti sui quali esiste un’ampia, anche se presumibilmente parziale, documentazione. Si tratta di un ventennio di sperimentazione da scandalo, alla fine del quale Donald M. MacArthur, vicedirettore di ricerche e ingegneria presso il dipartimento della Difesa, in una testimonianza davanti a una sottocommissione del "Committee on Appropriations" della Camera dei Rappresentanti ebbe a riferire il 9 giugno 1969 la seguente previsione: “Entro i prossimi cinque, dieci anni, si potrà fare probabilmente un nuovo microrganismo infettivo diverso in alcuni importanti aspetti da qualsiasi organismo noto come causa di malattie. Fra questi aspetti, il più importante potrebbe essere che tale organismo sarebbe refrattario ai processi immunologici e terapeutici da cui dipendiamo per conservare una relativa libertà da malattie infettive”. (Aspetto, sia detto incidentalmente, che presenta anche la Sars). Durante quello stesso ventennio e fino ad anni recenti, secondo un libro di William Blum apparso recentemente anche in Italia (1), gli Stati uniti hanno condotti esperimenti ancora più pericolosi ai danni delle popolazioni di altri paesi, per esempio le Isole Bahamas, Canada, Cina, Corea, Vietnam, Laos, Panama, Cuba e altri ancora.

EPIDEMIE INDOTTE…

Cominciamo con gli esperimenti fatti ai danni degli stessi statunitensi. Per sua esplicita ammissione, tra il 1949 e il 1969 l’esercito degli Usa disseminò vaste aree del paese, dall’Atlantico al Pacifico, di vari organismi (2) in un esperimento teso a misurarne gli effetti nell’aria e sul territorio. Si presume che gli esperimenti fossero interrotti nel 1969, ma non è certo. Nel 1950 si servì di aerei e di colombe viaggiatrici per lanciare penne di tacchino infette da spore cereali atte a contaminare le coltivazioni di avena al fine di determinare se in questo modo si potesse diffondere un’epidemia come arma biologica (3). Come si vedrà più avanti, ci sono indicazioni che proprio questo sistema sia stato usato contro la Cina e la Corea nel 1952. Sempre nel 1950, tra il 20 e il 27 settembre, una nave della marina militare fece un “attacco” biologico sperimentale di una settimana nella baia di San Francisco, diffondendo una nube pestifera di bacillus globigii e di Serratia marcescens. Lo scopo dichiarato fu di studiare “le possibilità offensive di attaccare dal largo una città portuale con una nebulazione da BW [guerra biologica]”. Dal 29 settembre, presso l’ospedale dell’università di Stanford si ebbero ricoveri di persone affette da Serratia marcescens, un tipo di infezione prima mai verificatasi in quell’ospedale con 11 malati, di cui uno morì (4). …

SOSTANZE TOSSICHE …

Nel 1953, nella città di Minneapolis (Minnesota) una massiccia quantità di solfato di zinco-cadmio fu diffuso in 61 riprese. Si tratta di una sostanza che, grazie soprattutto alla presenza del cadmio, è molto tossica e può produrre danni ai polmoni, ai reni e al fegato. Nello stesso anno la sostanza fu diffusa sperimentalmente al centro della città di St. Louis, a Washington (DC), nella Virginia e, nel 1969, a Cambridge, Maryland (5). Negli anni Sessanta l’esercito Usa disseminò batteri in grande quantità nell’aeroporto nazionale di Washington nonché nel terminale degli autobus Greyhound per verificare se un agente nemico avrebbe potuto diffondere il vaiolo. Si usò il Bacillus subtilis, potenzialmente dannoso per malati e anziani, soprattutto se affetti da malattie cardiache o tumori (6). Anche la Cia fece i suoi sperimenti chimici e biologici: nel 1955, a Tampa (Florida) diffuse, nell’aria, batteri di tosse convulsiva. Il numero di malati aumentò in Florida da 339, di cui uno morì, nel 1954, a 1080, di cui dodici morirono, nel 1955 (7). …

BACILLI E ZANZARE

Nel 1956-1958 l’esercito sottopose le popolazioni di Savannah (Georgia) e Avon Park (Florida) a un esperimento per verificare se fosse “fattibile impiegare zanzare Aedes aegypti per portare un agente di guerra batteriologica”. Centinaia di migliaia, se non milioni di zanzare furono disseminate. Secondo l’esercito non erano infette (8). Più avanti si vedrà come, secondo le autorità cubane, la stessa zanzara fosse usata contro Cuba nel 1981. Un’azione congiunta a New York tra l’esercito e la Cia nell’11-15 febbraio del 1956 consisteva nello spruzzare le strade della città, compresi i tunnel Holland e Lincoln, con una sostanza non ancora identificata (9). Dieci anni dopo, nel quadro di uno studio sulla Vulnerabilità dei passeggeri della metropolitana della città di New York a un attacco segreto con agenti biologici, l’esercito liberò una quantità enorme di Bacillus subtilis variant niger durante le ore di punta. Le correnti create dal passaggio dei treni diffusero i batteri dalla stazione della 15a strada fino a quella della 58a. L’esperimento fu ripetuto nella metrò di Chicago (10). Fra il novembre 1964 e il gennaio 1965 l’esercito irrorò recinti per il bestiame in vari stati (Texas, Missouri, Minnesota, South Dakota, Iowa, Nebraska) con “stimolanti non biologici anti animali”. Non si sa perché i recinti furono scelti come bersagli né quali effetti si ebbero sulla carne consumata dal pubblico (11).

MATERIALI RADIOATTIVI

L’elenco di questi interventi è necessariamente parziale. Ma una menzione va riservata alla disseminazione nel 1948-1952 di materiali radioattivi da aerei, anche su aree popolate, per studiare le modalità della caduta e il tasso di decadimento delle sostanze radioattive, allo scopo di verificare la opportunità di creare un “mezzo offensivo di guerra radioattiva” (12). Sempre secondo William Blum, il governo Usa ha sottoposto a esperimenti milioni di persone, civili e militari, per studiare gli effetti di materiali chimici e biologici, compresi materiali che agiscono sul sistema nervoso, radiazioni nucleari (anche col plutonio), e una quantità di droghe di controllo dei processi mentali, compresi l’LSD e altri allucinogeni (13). I soggetti sono stati prevalentemente persone ritenute senza grande potere politico: militari, donne, obiettori di coscienza, detenuti, neri, poveri, ritardati mentali, vecchi, giovani, pazienti in manicomio… Nel 1999 il pubblico statunitense si era fatto più guardingo: quando il laboratorio governativo a Los Alamos (New Mexico) annunciò di voler diffondere dei batteri nell’atmosfera per collaudare certi nuovi rilevatori da guerra biologica, ci furono vivaci proteste e si dovette cancellare l’esperimento.

1951: PRONTE LE ARMI BIOLOGICHE

Quanto agli esperimenti condotti su popolazioni non degli Stati uniti, il quadro che emerge dalla documentazione esistente, certamente parziale, è ancora più fosco. Migliaia di animali morirono nelle Isole Bahamas a causa dei batteri diffusi a spruzzo da una squadra Usa-Uk-Canada a partire dagli ultimi anni Quaranta fino a quando fu posto fine all’esperimento in un non specificato momento degli anni Cinquanta. Poiché i risultati sono coperti dal segreto di stato, non si sa se ci sono state vittime umane (14). Nel 1953 l’esercito si servì di camion sormontati di spruzzatori per disseminare sperimentalmente solfato di zinco-cadmio nella città di Winnipeg nel Canada (15). Un comitato scientifico internazionale, composto di scienziati di varie nazioni, concluse che nel 1952 durante la guerra di Corea “i popoli coreani e cinesi furono oggetto dell’impiego di armi biologiche, usate da unità delle forze armate degli Stati uniti d’America che si sono servite di una grande varietà di metodi a tale scopo”. Secondo i cinesi, penne di tacchino infette, insetti, pezzi di animali in putrefazione ecc. furono scaricati dagli aerei. Le malattie causate comprendevano la peste, l’antrace, l’encefalite. Molte informazioni però erano state ottenute da piloti Usa catturati dai cinesi e presumibilmente costretti con le minacce a testimoniare: tornati in patria hanno ritrattato, anche dietro minaccia da parte del ministro della Giustizia di processarli per tradimento. D’altra parte, nel dicembre 1951 il segretario del dipartimento della Difesa aveva dato ordini che le forze armate “fossero rese effettivamente pronte entro il più breve tempo possibile” per un uso offensivo di armi biologiche. Poche settimane dopo le forze aeree assicuravano il Dipartimento che tali capacità erano vicine alla realizzazione (16).

ECCO LE APPLICAZIONI

È noto l’uso massiccio (270.000 litri al giorno) di napalm in Corea nel 1952, come è noto anche, dal 1980, che nel 1967-1969 un’area vastissima della zona demilitarizzata tra le due Coree fu irrorata della micidiale sostanza defoliante “Agent Orange” (17). L’uso del gas nervino “sarin” in Laos nel settembre del 1970 venne fuori nel 1998 in un rapporto pubblicato dalla Cnn e dalla settimanale “Time”. In seguito a un’indignata e ben orchestrata protesta del governo e del Pentagono, la Cnn sconfessò l’articolo e gli autori, April Oliver e Jack Smith, furono licenziati, mentre Peter Arnett, che aveva avvallato il servizio, fu costretto al silenzio. In seguito Oliver e Smith scrissero un documento di 77 pagine con ulteriori testimonianze di militari dell’epoca a difesa del proprio lavoro giornalistico, il quale a chi scrive sembra più convincente dei testi di accusa nei loro confronti (18). Noto è anche l’impiego di erbicidi, come l’“Agent Orange” che inquinò il Vietnam negli anni Sessanta con oltre 200 kg di diossina, fra le sostanze più tossiche esistenti. Si stima che due milioni di vietnamiti, oltre a migliaia di militari statunitensi, siano stati colpiti da questi veleni. L’“Agent Orange” e altre armi chimiche furono sperimentate in Panama dagli anni Quaranta fino agli anni Novanta (19). Negli anni Sessanta e Settanta l’“Agent Orange” fu sperimentato non solo nelle giungle panamensi ma anche vicino ad aree ricreative (20). Anche durante l’invasione di Panama nel dicembre 1989 sembra che siano state lanciate sostanze chimiche da aerei e elicotteri statunitensi sul villaggio di Pacora, vicino a Città del Panama (21).

GUERRA ALL’AGRICOLTURA CUBANA...

In documenti resi pubblici nel 1977 la Cia rivela di aver condotto "un programma di ricerca per la guerra clandestina contro l’agricoltura che prendeva di mira, durante gli anni Sessanta, numerosi paesi nel mondo” (22). Non sorprender quindi che anche Cuba sia stata oggetto di aggressioni e sperimentazioni chimiche e biologiche degli Stati uniti, solo in parte note. Nell’agosto del 1962 agenti della Cia contaminarono 14.000 sacchi di zucchero cubano diretto all’Urss con una sostanza non velenosa che lo rendeva immangiabile. Nel caso specifico Kennedy intervenne per impedire l'invio, ma la contaminazione di zucchero cubano era per la Cia un’attività comune all’epoca (23). Sempre nel 1962 un tecnico agricolo canadese intascò 5.000 dollari da un agente segreto Usa per diffondere un virus tra i tacchini cubani. In seguito negò di aver assolto il compito: sta di fatto che vi fu una moria di 8.000 tacchini (24). La Cia, che talvolta ha escogitato progetti piuttosto bizzarri (come il sigaro-bomba per Castro), ha cercato nel 1969-1970 di provocare piogge torrenziali e conseguenti inondazioni in aree non agricole, lasciando i campi di zucchero senza acqua (25). Nel 1971, usando come terroristi gli esuli cubani, la Cia riuscì a diffondere un’epidemia che costrinse Cuba a sopprimere cinquecentomila maiali (26).

AGGRESSIONE BIOLOGICA

Molto più grave fu l’epidemia di Dhf, ossia di febbre emorragica (dengue), il primo nelle Americhe, che produsse 300.000 casi, 158 mortali fra cui 101 bambini sotto i quindici anni (27). Nel 1984 un esule cubano, Eduardo Victor Arocena Perez, testimoniò sotto giuramento di essere a personale conoscenza di una missione eseguita verso la fine del 1980 per introdurre germi a Cuba da usare contro i sovietici e l’economia cubana, dando inizio a "una guerra chimica che però produsse risultati diversi da quelli che ci eravamo aspettati, perché pensavamo che sarebbero stati usati contro le forze sovietiche, mentre furono usati contro la nostra gente, e su ciò non eravamo d’accordo” (28). Il dengue viene diffuso da insetti, soprattutto da zanzare, come quelle del tipo Aedes Aegypti già sperimentato a questo scopo dall’esercito Usa in Georgia e Florida nel 1956 e nel 1958 (29), mentre nel 1967 il dengue era fra i morbi "oggetto di notevole ricerca e che sembrano fra quelli ritenuti potenziali agenti di guerra biologica” al centro Usa di Fort Derrick nel Maryland (30). Ancora il 21 ottobre 1996 un pilota cubano, sorvolando la provincia di Matanzas, avvistò un aereo del Dipartimento di Stato Usa autorizzato al trasvolo mentre rilasciava nubi di una qualche sostanza. Due mesi dopo scoppiò una peste dovuta al Thrips palmi, un insetto erbivoro mai prima rilevato a Cuba. Nell’aprile 1997 Cuba accusò gli Usa davanti all'Onu di “aggressione biologica”, fornendo una descrizione dettagliata dell’incidente (31). La questione fu sottoposta ai firmatari della Convenzione sulle armi biologiche dell’Onu e, dopo una delibera inconcludente, cadde nel dimenticatoio.

CON LA SCUSA DEL TERRORISMO…

Non sorprende, allora, che nell’ottobre 2002 gli Stati uniti abbiano votato, con il solo Israele, contro una risoluzione dell’Onu che riaffermava la convenzione di Ginevra del 1925 contro le armi biologiche, e contro un’altra che rafforzava il trattato per vietare l’uso dello spazio a fini militari. Tornando alla Sars da cui eravamo partiti si potrebbero immaginare a questo punto, in via del tutto accademica, scenari fantascientifici: gli Stati uniti diffondono il virus o il batterio, scoppia l’epidemia e solo a tempo debito, chiusa la campagna in Iraq, si “scopre” che l’untore è il prossimo paese sulla lista di Bush, per esempio la Corea del Nord… Una versione aggiornata delle mai trovate armi di distruzioni di massa irachene, degli inesistenti campi di sterminio di Milosevic, dell’incidente fabbricato del Golfo del Tonchino e di una lunga serie di inventate cause scatenanti, fino allo scoppio della nave Maine all’inizio della guerra ispano-americana nel 1898, sempre usate per giustificare gli interventi militari davanti all’opinione pubblica.

Gordon Poole Nato nel Massachusetts nel 1934, e’ vissuto per lo piu’ in Italia dal 1957. Dal 1975 insegna presso l’Istituto Universitario Orientale, Napoli. La sua militanza pacifista ed anti-imperialista risale ai primi anni Sessanta e comprende momenti americani di forte impegno organizzativo come Berkeley nel 1965-67 e Minneaopolis nel 1971-72. E’ membro attivo di organizzazioni politiche e pacifiste. Fa parte della redazione del mensile "Guerre e pace"

NOTE (1) William Blum, Rogue State. A Guide to the World’s Only Superpower, Monroe, Maine, Common Courage Press (in it.: Con la scusa della libertà, Il Saggiatore, Milano 2002). Da tale libro è in genere attinta la documentazione cui di seguito ci riferiamo. Le fonti sono quelle secondarie fornite da Blum, non potendo in questa sede verificare, come una ricerca più rigorosa richiederebbe, le fonti primarie. (2) L. A. Cole, Clouds of Secrecy: The Army’s Germ Warfare Tests over Populated Areas (Maryland, 1990). (3) “San Francisco Chronicle”, 8/10/1979; “Washington Post”, 9/10/1979; “Scientific American”, giugno 1999. (4) Cole, op. cit.; “San Francisco Examiner”, 22/12/1976; 23/12/1976; 17/9/1979; 19/10/1980. (5) “San Francisco Chronicle”, 14/10/1980. (6) “Washington Post”, 5/12/1984. (7) “San Francisco Chronicle”, 17/12/1979; 29/10/1980. (8) Cole, The Eleventh Plague (New York, 1997), basato sul testo dell’Us Army Chemical Corps Summary of Major Events and Problems, 1959. (9) “San Francisco Chronicle”, 4/12/1979. (10) Cole, Clouds of Secrecy, cit.; “New York Times”, 19/9/1975; “Washington Post”, 5/12/1984. (11) Biological Testing Involving Human Subjects by the Department of Defense, 1977, test. al Subcommittee on Human Resources del Senato Usa, 8/3 e 23/5/1977. (12) General Accounting Office, Nuclear Health and Safety: Examples of Post World War II Radiation Releases at US Nuclear Sites, novembre 1993. (13) Ampi riferimenti bibliografici in Rogue State, cit., pp. 289-290. (14) Cole, Clouds of Secrecy, cit. (15) “Baltimore Sun”, 15/8/1980. (16) S. Endicott e E. Hagerman, The United States and Biological Warfare: Secrets from the Early Cold War and Korea, Indiana Univ. Press, 1998. (17) “San Francisco Chronicle”, 24/4/1980; “Washington Post”, 17/11/1999. (18) Cole, Clouds of Secrecy, cit.; G. Poole, Nazione guerriera, Colonnese, 2002. (19) “New York Times”, 19/9/1975. (20) “The Dallas Morning News”, 20/8/1999. (21) “El Periódico”, Città del Panama, febbraio 1990. (22) “Washington Post”, 16/9/1977. (23) T. Branch e G. Crile III, The Kennedy Vendetta, “Harper’s”, agosto 1975. (24) “Washington Post”, 21/3/1977. (25) W. Hinckle e W. Turner, The Fish is Red: The Story of the Secret War against Castro, Harper & Row, 1981. (26) “San Francisco Chronicle”, 10/1/1977. (27) B. Schaap, The 1981 Cuba Dengue Epidemic, “Covert Action Information Bulletin”, n. 17, estate 1982. (28) “Covert Action Information Bulletin”, n. 22, Fall 1984. (29) “San Francisco Chronicle”, 29/10/1980. (30) “Science”, 13/1/1967. (31) Doc. A/52/128 Assemblea generale Onu, 29/4/1997.

La democrazia è il sistema perfetto per tenere mansueti e silenziosi i cittadini, facendo loro credere di possedere un potere di scelta che in realtà non hanno e non hanno mai avuto.
Ramingo
Inviato: 24/8/2006 18:58  Aggiornato: 24/8/2006 18:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/10/2005
Da: Puglia
Inviati: 657
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Eheeessì,tccom
seguivo Santoro in tv,perchè,seppur a modo suo e coi suoi fini,era l'unico che trattasse certi argomenti a quel tempo...internet per me era ancora lontana...
Seppur avessi una certa conoscenza,grazie ai libri,di geopolitica e affini,Giulietto era il primo che trattava questi temi in prima serata.
Poi c'era anche il babbo che "costrngendomi" a vedere quella trasmissione voleva disilludermi subito della fiducia che riponevo nella politica...(fu in quelle serate che scoprii i suoi trascorsi "fascisti" e il suo successivo scojonamento...)
Ero e sono un facista informato a 360°;in fondo mi confronto quì...
Con questo voglio dire che è meglio essere disposti a prendere quello che c'è di buono da tutti.Che fin dove si può arrivare,è meglio arrivarci in buona compagnia...come nei più classici romanzi fantasy...una volta divisi non è detto che non ci si ritrovi all'ultimo capitolo
Fermo restando che Chiesa è un politico(come già accennato)di un particolare polo.
Blondet,in nome della sua integrità,si è inimicato tutti.

La storia insegna che quando si diventa indifferenti e si perde la volontà di combattere, qualcuno che ha la volontà di combattere prenderà il sopravvento. Colonel Arthur "Bull" Simons
UncasO
Inviato: 24/8/2006 19:08  Aggiornato: 24/8/2006 19:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/7/2005
Da: ss11 "Rivoltana"
Inviati: 267
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Sbaglio o in passato sulla pagina dei Megachip dedicata al gruppo di lavoro sull' 11/9 compariva bene in vista anche il link a LC?

Non mi è ben chiaro il motivo per cui è stato tolto, così come quello per cui la collaborazione per la realizzazione di filmati è risultata così difficoltosa.

In qualunque caso lo scontro interno al movimento va evitato, almeno finchè da una delle due parti non emerga una evidente malafede volta a occultare o deformare le informazioni disponibili, per il resto il fatto che abbiano deciso di muoversi su binari differenti dal "movimento popolare" che caratterizza LC non è una motivazione sufficiente a giustificare un'interruzione delle collaborazioni.

Come al solito c'azzecca Mazzucco quando afferma che il 9\11 truth movement italiano non deve assolutamente dipendere da "personaggi" che l'apparato mediatico crea e disfa a piacimento.

Piccolo appello, chi fosse interessato a collaborare per la riuscita delle proiezioni pubbliche di IG a Milano può scrivere all'indirizzo 911ingannoglobale@gmail.com

Ciao

Non vorrei mai morire per le mie idee, perchè potrebbero essere sbagliate.
Bertrand Russell
Ramingo
Inviato: 24/8/2006 19:14  Aggiornato: 24/8/2006 19:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/10/2005
Da: Puglia
Inviati: 657
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Qualche tempo fà,sempre prima di internet,leggendo la rivista "Dossier e Intelligence" sentii parlare di "open-surce intelligence",e di un corso tenuto alla Jhon Hopkins...ma Frankard,Pax,Linucs,Goldstein,etc.vengono tutti da lì???
Possibile chedei professionisti non si accorgano delle incongruenze e non sappiano trovare di meglio da raccontare ai media???
O il popolo bue è meno bue di quello che pensano???

Signori(Pax & co.)grazie di esistere...

La storia insegna che quando si diventa indifferenti e si perde la volontà di combattere, qualcuno che ha la volontà di combattere prenderà il sopravvento. Colonel Arthur "Bull" Simons
HAVEADREAM
Inviato: 24/8/2006 19:26  Aggiornato: 24/8/2006 19:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2005
Da:
Inviati: 209
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Frankad
complimenti, non c'è che dire.
Anche se sommariamente, ero a conoscenza di molti dei fatti citati.
Ma così spostiamo ulteriormente il tema della discussione su un'altra strada senza fine...e qui il Webmaster ci può tirare le orecchie.
Comunque:
confermo la mia convinzione nei fatti da te citati, qualcosa ho letto qua e la e lasciano riflettere, ma mi ripeto sono solo convinto e ne possiamo parlare quanto ti pare anche perchè questa è la libera informazione, vero o meno non sta a noi dimostrarlo.

Ma questi fatti, come quelli dell 11/9, devono essere legati tra di loro, passati in un frullatore e sintetizzarne l'essenza, il filo logico.
Scenario:
sempre nel famoso Tribunale internazionale tanto agognato.
PROCESSO ALLE 19.30 DI STASERA
Questa fantasmagorica accusa presenta le parti: Alex Jones, la Commissione Indipendente, la Commissione Europea nei panni di Chiesa, studiosi, periti...ecc.
Come prima cosa, mi immagino che già non andranno d'accordo tra di loro..
I motivi sono ovvi, si vogliono ottenere gli stessi risultati con percorsi diversi perchè diverse sono le teorie.
Secondo poi, E QUESTA E' LA QUESTIONE BASE : CHI METTERE SUL BANCO DEGLI ACCUSATI?
Che prove presentare poi per riaprire un eventuale processo?
I Dvd di Mazzucco e quello di Loose Change?

Magari se potesse....ma ricorda che l'americano medio regge l'alcool più di noi.

No, secondo me la strada deve essere un'altra, quella che esclude le prove presunte del Pentagono e delle demolizioni controllate.
L'impressione è che sono proprio coloro che non credono nel complotto che ci stanno indirizzando su queste,....tanto alla fine c'è la marana e ci finiamo dentro.
E per marana intendo la magra figura di aver sbagliato in maniera grossolana, e che una volta che si è passati per stupidi e bugiardi non si possa tornare indietro.

Det.Conan
Inviato: 24/8/2006 19:38  Aggiornato: 24/8/2006 19:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Articolo di Libero
Innanzitutto l'articolo se cosi' si puo' definire si trova a pagina 34 tra la musica di Giovanni Lindo Ferretti(un figlio del Sessantotto che il titolo ci dice passante dalla musica rock filosovietica(eh?????) a papa Ratzinger(ehhh????) e una profonda disquisizione sulla stupidita' dei delfini secondo una nuova teoria(ehhh????) ed e' a firma di un tale Francesco Borgonovo.

Dopo una breve rassegna peraltro giusta ma generica,

Citazione:
Andiamo avanti:sapete perche' l'AIDS si e' diffuso a macchia d'olio in alcune comunita' statunitensi,come quella gay e quella nera,nel corso degli anni Ottanta?E' colpa del governo americano,che ha deciso di distruggere la popolazione di colore liberando la malattia.Allo stesso scopo il governo diffonde anche droga e armi ai giovani del ghetto,affinche' si ammazzino fra di loro.


se lo dite voi vi credo sicuramente

Citazione:
Conoscete i nomi di chi lavora per favorire la calata in terra dell'Anticristo e delle sue schiere infernali?Uno e' il barbuto filosofo Massimo Cacciari e gli altri fanno parte della scuderia dell'editore Adelphi.


Innanzitutto l'ANTICRISTO sono io.
E' tutto buttato in un unico calderone indefinito e amorfo.A questo punto aggiungiamoci anche le fate di Cottingley e il gioco e' fatto.

Citazione:
E non dite che siete davvero convinti che Hitler abbia preso il potere senza l'appoggio delle lobby ebraiche(le quali hanno ordito un piano ingegnoso per potersi successivamente presentare al mondo come vittime sacrificali degne di eterna pieta')...


Oh mio Dio hanno superato il tabu'.Cristo lo hanno detto.
Per Budda ce l'hanno fatta

Il seguito dopo...

Det.Conan
Inviato: 24/8/2006 19:53  Aggiornato: 24/8/2006 19:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Articolo di Libero
Dopo il solito Dan Brown e Sabbatai Zevi

E infine richieste all'esperto e che esperto!

Citazione:
Come distinguere la costruzione complottistica dalla ricostruzione giornalistica,per quanto ardita?.E' difficile.Secondo Daniel Pipes "i complotti si dividono in due categorie principali:quelle che riguardano le societa' segrete e quelle sugli ebrei".


Bello mio qui su LC si parla di complotto governativo.Di nuovo il solito tabu'.Quindi se io dimostro che Israele ha scatenato una guerra illeggittima usando tecniche da genocidio e il tutto deciso mesi prima cosa sono?Un complottista.

Poi le solite sciocchezze sui Protocolli dei savi anziani di Sion.

Ma ora arriva il bello una carrellata di complottisti!!!

Citazione:
Ma chi sono i complottisti?Tra gli appassionati ci furono Winston Churchill e il leader nero Malcolm X.Tra gli uomini di spettacolo si contano Bill Cosby e il regista Spike Lee.In Italia i volti piu' noti sono sicuramente quelli di Giulietto Chiesa e del gia' citato Blondet


Patetico
E Mazzucco dove lo mettete?
E quel tizio che e' tornato dal futuro John Titor perche' non e' presente??

3 e ultima parte dopo....

alcenero
Inviato: 24/8/2006 20:08  Aggiornato: 24/8/2006 20:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/12/2005
Da: Grassy Knoll
Inviati: 318
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
E' triste vedere delle divisioni tra le fila di chi cerca di trovare e far affermare la verità sull' 11-9. Purtroppo vedo che succede anche in America. Ci sarebbe una lunga discussione da fare sull'argomento ma temo che sia una specia di regola aurea dei movimenti di contestazione, di qualunque tipo, quella di incontrare divisioni e settarismi.

Sullo specifico, e se come nei migliori "litigi" (virgoletto perchè so che non è propriamente un litigio e non ci sono state conversazioni ufficiali di spaccatura, magari con tanto di insulti...), fosse stato un tragico malinteso in cui fatti e parole 'complottano' perchè non ci si capisca?

Si apre votazione per telefonata di chiarimento...ma chi alza la cornetta per primo?

L'unico tiranno che accetto in questo mondo è la voce silenziosa dentro di me. M.K.Gandhi
leonzio
Inviato: 24/8/2006 21:56  Aggiornato: 24/8/2006 22:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da:
Inviati: 127
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Sono solo un ignorante e questo lo ho già detto.
Non voglio fare vittimismo, vorrei solo cercare di capire il senso di questa discussione. Il senso, a causa dei miei limiti probabilmente, proprio non lo trovo.

Ho cercato di capire di cosa stiate parlando, ma non ce la faccio. Naturalmente son disposto a chiarimenti, ma l' unica cosa che capisco è che il senso del discorso che sta scaturendo non porta a nulla di costruttivo.
Mi pare che si giochi a chi è più bravino, chi è più precisino, chi è più documentatino tra gente che sostiene le stesse cose.
Riconosco certamente i grandissimi sforzi fatti dagli utenti e soprattutto dai redattori di questo sito (la mia stima penso che sia provata dalla frequentazione).
Vorrei comunque dire che, seppure mi sia addentrato tardivamente nell' argomento 9/11 dal film INGANNO GLOBALE non ho avuto particolari illuminazioni.
Sapevo già tutto, altri documentari altrettanto ben fatti erano disponibili da tempo in rete. Il fatto nuovo è stato che fosse un film in italiano. Il resto era noto da tempo a livello di documentario filmato commentato. A livello di discussioni non ne parliamo, non è certo stato fatto un lavoro da pionieri.
Con questo non voglio sminuire il lavoro importantissimo fatto.
Bisogna però riconoscere di non essere gli unici ad essersi interessati a certi avvenimenti.
Bisogna riconoscere gli stessi meriti sull' essere critici a chi è stato critico quanto noi.
Il fatto di fare dispute su chi è più bravo, tempista, rigoroso non porta a nulla.
Porta solo a rivalità tra chi vorrebbe essere testimone degli stessi argomenti.

Percui vi prego tutti di essere benevoli verso chi contesta la tesi ufficiale:
contesta ciò che voi contestate.
Questo naturalmente deve essere vero per entrambe le parti.

Come dire, auspico una pace duratura nell' interesse della collettività.....

Chiara_men
Inviato: 24/8/2006 22:22  Aggiornato: 24/8/2006 22:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/8/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Se posso Leonzio ti do un aiutino.
L' 11 settembre è una data che non ha necessità di avere accanto l'anno, basta 11 settembre e tutti sanno di cosa si parla.
Su l'11 settembre si è scatenato soprattutto il mondo di Internet. La stampa ufficiale (la famosissima oramai, libertà di stampa) ha per la maggior parte o avvalorato le tesi governative USA, o ha taciuto l'evidenza.
L'evidenza è che le cose non sono andate esattamente come le fonti ufficiali raccontano.
Internet ha sviluppato tutta la tesi detta del complottismo, forse in Italia è arrivata tardi rispetto ad altri paesi, ed è arrivata cavalcando le tesi altrui.
Niente di male, per carità.
Ma nè Mazzucco nè il Giulietto hanno inventato niente, Tutti e due hanno attinto a numerosissimi siti Internet americani ed inglesi sviluppando poi , per il pubblico italiano, ciò che in America, per esempio, è già oltre modo sviluppato.

Il lavoro fatto da Mazzucco di ricostruire il tutto per il pubblico italiano è stato notevole e indubbiamente molto ben fatto,
Credo che se avesse fatto quello che ha fatto qua per un pubblico americano ,
non avrebbe avuto il seguito che ha avuto qua.
Giulietto Chiesa è arrivato a parlare di 11/9 in termini complottistici abbastanza dopo Mazzucco.
Ma Giulietto Chiesa è un europarlamentare, quindi è verissimo quello che dice nella risposta a Stefano Serafini, che se non fosse stato per lui Mazzucco se la poteva sognare la partecipazione a Matrix, e io gli credo.
E Mazzucco dovrebbe riconoscerglielo.
Ora Giulietto va per strade sue e Mazzucco altrttanto.
Che accade ?
Credo niente di strano. Alla fine diranno le stesse cose, ma onore ed oneri non saranno nè divisi nè condivisi, credo stia tutta qua la questione.

Quello che puo' essere successo l'11/9 oramai lo sanno pure i muri, questa gara a chi fa meglio e a chi "vende meglio" è solo la normale conseguenza del cosidetto amore di sè , la gloria insomma (meglio se condita da qualche euro o qualche consenso politico)

chiara_mente

aras74
Inviato: 24/8/2006 22:26  Aggiornato: 24/8/2006 22:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da: il mondo dei sogni
Inviati: 105
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
citazione:
Per il resto nego categoricamente di "non aver mai risposto a Chiesa" - ci mancherebbe, è l'esatto contrario -

hi hi hi, bello il nostro Giulietto
come uscirne lindo lindo?

ecco il modo
"non ho mai ricevuto risposta da massimo"

facile, indolore, non verificabile

credibile?

mha...

Non vi sono al mondo che due tipi interessanti:
quelli che sanno tutto e quelli che non sanno nulla.

(Oscar Wilde)
Chiara_men
Inviato: 24/8/2006 22:33  Aggiornato: 24/8/2006 22:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/8/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Io ci credo aras, semplicemente perchè se Mazzucco "regalava" a Giulietto Chiesa la sua collaborazione (leggi regalargli tutto il suo lavoro) Mazzucco sarebbe sparito, magari appena elencato tra i titoli di coda di un possibile documentario.
Non sto dicendo che Chiesa vale piu' di Mazzucco, ma Chiesa conta nel mondo politico e dell'informazione piu' di Mazzucco.
Se Mazzucco ha rifiutato di collaborare con Chiesa (come credo abbia fatto) è solo perchè avrebbe visto vanificarsi a livello personale 3 anni di lavoro e inoltre destituirsi di importanza un suo sito che vanta oggi, proprio per la sezione 11/9, piu' di 5000 iscritti.
Mazzucco doveva rifiutare, proprio per questi motivi

chiara_mente

andrew_84
Inviato: 24/8/2006 22:33  Aggiornato: 24/8/2006 22:33
So tutto
Iscritto: 28/5/2006
Da:
Inviati: 27
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Premesso che io non sapevo nulla di questa storia, volevo solo dire che il mese scorso, c'era stata alla Festa dell'Unità a Firenze una proiezione del filmato "7 Domande sull'11 settembre".. Io l'ho saputo il giorno prima, abito a Verona, ma ho deciso comunque di prendere il treno e correre a Firenze per assistere a quella che sarebbe stata la mia prima "mini-conferenza" su 11/9.. devo dire che mi ha fatto piacere, perchè significa che qualcosa si sta muovendo (io seguo questa faccenda da pochi mesi) ma quando ho visto che il filmato conteneva spezzoni di IG, ci sono rimasto molto male. Anche perchè nessuno ha menzionato Massimo, ma hanno solo dato il link a Luogocomune alla fine dell'incontro.

Mi chiedevo: Strano, probabilmente sono in accordi con Massimo..." Invece adesso ho avuto la prova che cosi non era

E mi fa tristezza sta cosa..non c'è un argomento come questo dove serva coesione! (e poi che si voglia o no, significa appropriarsi del lavoro di altri.)

Tra l'altro i pezzi più incisivi sono presi da IG...il resto sono per la maggior parte interviste in INGLESE coi sottotitoli piccoli e in bianco che nessuno riusciva a leggere!Insomma mi ha lasciato l'amaro in bocca gia allora..adesso che scopro queste cose ancora di piu..


p.s.:ci tengo a dire che non sono di parte, io seguo LC come Megachip, che tratta pure un sacco di argomenti interessanti.

andrew_84
Inviato: 24/8/2006 22:42  Aggiornato: 24/8/2006 22:42
So tutto
Iscritto: 28/5/2006
Da:
Inviati: 27
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
citazione


-Se Mazzucco ha rifiutato di collaborare con Chiesa (come credo abbia fatto) è solo perchè avrebbe visto vanificarsi a livello personale 3 anni di lavoro-


Ma da quello che ho capito Massimo mica si è rifiutato di collaborare, solo non ha voltuto regalare il suo lavoro ad altri! se gia hanno usato gli spezzoni come niente, figuriamoci col film intero. Non mi sembra questo significhi non collaborazione

Kolza
Inviato: 24/8/2006 22:53  Aggiornato: 24/8/2006 22:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: MMMMMMonza
Inviati: 916
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Citazione:

Qualche tempo fà,sempre prima di internet,leggendo la rivista "Dossier e Intelligence" sentii parlare di "open-surce intelligence",e di un corso tenuto alla Jhon Hopkins...ma Frankard,Pax,Linucs,Goldstein,etc.vengono tutti da lì???


Caro Ramingo,
Io ho scritto (un paio di articoli) su quella rivista... peccato per il lavoro del direttore Di Cesare, che si è sempre profuso per dare un minimo di attendibilità alla sua rivista...
Per quanto riguarda Frankad, la cosa più importante rimangono le scuse ufficiali porte da Clinton a tutte le cavie... pardon a tutti i cittadini utlizzati come soggetti passivi di sperimentazioni totalmente illegali e criminali. Fino a questo momento chi diceva di essere stato oggetto di sperimentazione, veniva definito "pazzo".
Un po' come adesso in Italia chi dice "complotto" e non è juventino . Ringraziamo quella gentaglia atlantista (e anche un po' sionista) che ogni giorno spreca carta per pubblicare giornali indegni di essere letti (Libero, Il Foglio, Il Giornale, Il Corriere di Zion, La Sbobbampa).

Saludos
Kolza

PS Basta parlare di Sabbatei Zevi, in fondo sono passati 350 anni dalle sue gesta ed esistono pure suoi discendenti in Italia! Una bella class action, no?

leonzio
Inviato: 24/8/2006 22:54  Aggiornato: 24/8/2006 22:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da:
Inviati: 127
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Chiara men

Citazione:
Quello che puo' essere successo l'11/9 oramai lo sanno pure i muri, questa gara a chi fa meglio e a chi "vende meglio" è solo la normale conseguenza del cosidetto amore di sè , la gloria insomma (meglio se condita da qualche euro o qualche consenso politico)


Non volevo arrivare a queste conclusioni.
Chiesa e Mazzucco i loro rappporti se li gestiranno tra di loro.

Non sono per nulla d' accordo sul fatto che le cose ormai le sappiano anche i muri.
Penso che ogni occasione di dibattito pubblico sull' argomento dovrebbe venire bene accolta da tutti coloro che disconoscono le tesi ufficiali.
LA GENTE PER LA MAGGIOR PARTE NON SA UN BEL CAZZO, rendetevene conto.
Qualunque mezzo penso sia opportuno per fare cambiare questo stato di cose, e qualunque interlocutore, a mio parere, è ben accetto.
Ripeto e confermo la mia personale stima per il coraggio e l' impegno sia di Mazzucco che di Chiesa.

Ma il mio partecipare a questo forum NON PUO' farmi parteggiare per una delle due persone che si espongono per la stessa causa mettendoci la faccia.
Voglio solo esprimere la mia perplessità quando leggo sui thread pensieri di persone che hanno le mie stesse convinzioni ma diventano faziose a seconda di chi dice cosa, come se fosse una questione di campanile.
La cosa che urge è la VERITA'?

Bene, approvo CHIUNQUE dia il suo contributo a farla emergere.

Chiara_men
Inviato: 24/8/2006 22:56  Aggiornato: 24/8/2006 22:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/8/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
andrew_84

proprio quello che ho appena finito di dire.
collaborare voleva dire in qualche modo sparire, (e sarebbe sparito) Mazzucco

Chiara_men
Inviato: 24/8/2006 23:00  Aggiornato: 24/8/2006 23:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/8/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Nego quello che dici.
La gente non sa i particolari, ma l'idea che non è come la si racconta pervade le coscienze di molte piu' persone di quello che si immagina.
Hanno una idea vaga e non tutti passano le ore in Internet, ma ti assicuro che parlando con molte persone , molte piu' della metà alla parola 11 settembre scuotono la testa e dicono - se le sono buttate giu' da soli - poi magari non sanno come, non sanno i dettagli o le responsabilità , ma la percezione è molto diffusa.
Devo dire che è molto diffusa anche la percezione di impotenza davanti a questi fatti


chiara_mente

Kolza
Inviato: 24/8/2006 23:06  Aggiornato: 24/8/2006 23:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: MMMMMMonza
Inviati: 916
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Egregi,
Mazzucco non sarebbe sparito. Avrebbe acquisito una diversa visibilità. Una persona con la mente come la sua, con decine di idee e interessi, state tranquilli, che un modo per dannare le nostre coscienze lo trova comunque...
Molti scettici lo sanno per averlo provato sulla loro pelle!
Da JFK a RFK, dalla Luna all'11/09, Mazzucco ha la idee, ma anche la volontà di realizzarle.
Detto questo, tanto di cappello al sig. Chiesa, che comunque io considero un po' ritardatario rispetto a tanti altri che si sono dannati per 3 anni prima di vederlo "salire" a bordo.

Saludos
Kolza

PS Io mi annovero tra i precursori, modestamente, perchè nel 2003 (non erano ancora tempi luminosi per i complottisti) tenni un intervento (1 ora) all'interno di una conferenza a Rovigo. All'epoca, mi ricordo di come Mazzucco mi aiutò con il materiale. Lui c'era. Mi basta questo.

andrew_84
Inviato: 24/8/2006 23:14  Aggiornato: 24/8/2006 23:14
So tutto
Iscritto: 28/5/2006
Da:
Inviati: 27
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
chiara_men, infatti, non era per contraddirti ma per ribadire quello che dicevi. Però non sono d'accordo neppure io sul "lo sanno anche i muri". Dei miei conoscenti, solo 1 persona sa di queste cose, ed è quella che mi ha informato. Due o tre "avevano il presentimento che ci fosse qualcosa di strano..", e ho dato loro modo d'informarsi. per il resto, i miei genitori si rifiutano di crederci, e non oso aprire l'argomento in presenza di zii vari ecc.. per il resto, ognuno ha la sua opinione, ma che un pò tutti sappiano ste cose suill'11 settembre non di certo.

cheers,

Andrea

Chiara_men
Inviato: 24/8/2006 23:16  Aggiornato: 24/8/2006 23:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/8/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Kolza, non parlo di Mazzucco come persona, sia chiaro, ma come personaggio, la cosa è profondamente diversa.
Nessuna persona sparisce , i personaggi si, anzi , se spariscono vuole dire che sono apparsi, nell'ipotesi di una "collaborazione" con Chiesa, a mio parere, il personaggio Mazzucco non sarebbe scomparso, non sarebbe mai apparso

florizel
Inviato: 24/8/2006 23:18  Aggiornato: 24/8/2006 23:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
luke14477Citazione:
se chiesa quella sera non è stato certo un falchetto (perchè l'ha messa proprio sul piano tecnico quando afferma di voler far qualcosa di diverso), taradash ha fatto proprio una figuretta, tanto che in certi momenti era palese non sapesse di cosa si parlava....

Su questo siamo d'accordo, Taradash non mi è mai sembrato uno "scienziato", anche su altre faccende...
E se Chiesa si è "contenuto" per l'impreparazione del suo interlocutore, questo non fa che confermare quello che vado sostenendo: che la cosa si era appiattita sull'evento televisivo, sullo scontro tra i due, tra una fazione politica e l'altra.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
gandalf
Inviato: 24/8/2006 23:26  Aggiornato: 24/8/2006 23:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/2/2006
Da: TERRA DI MEZZO
Inviati: 498
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Massimo.
una sola domanda (visto quanto scrivi).
Ci sarai a Bologna con Chiesa il 17 settembre??

Gandalf

"Meglio essere folle per proprio conto che saggio con le opinioni altrui."
F.W.Nietzsche
Chiara_men
Inviato: 24/8/2006 23:34  Aggiornato: 24/8/2006 23:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/8/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Kolza voglio spazzare via anticipatamente possibili motivi di fraintendimento e sarò piu' chiaro possibile.
Quello che so su ll'11 settembre l'ho appreso da questo sito.
Parlandone nella mia sfera di conoscenze, ho sentito che pochissimi credevano del tutto ai media ufficiali e alla versione ufficiale. Di questi una buona metà non conosceva i particolari ma andava " a naso" altri erano informati piu' o meno.

Detto questo ritengo che questo grande lavoro fatto da Mazzucco non avrebbe l'eco che ha avuto con una trasmissione , anche se in seconda serata, ma dal titolo Matrix condotta da Mentana, se prima non ci fosse stato un anticipo tipo presentazione ufficiale di Chiesa e Taradasch.
Mazzucco in Italia (tranne i luogocomunesi) non lo conosce nessuno, e sfido chiunque ad associare il suo nome per conoscenza diretta a walter Chiari ed a una palma come regista. Troppo tempo ne è passato.
Dopo Matrix, Luogocomune e Mazzucco hanno avuto notorietà, ma non credo di dire nulla di azzardato affermando che senza il "preambolo" Chiesa probabilmente non la avrebbe avuta.
Mentana guarda a due cose, la credibilità ( e gliel'ha data ospitando due politici) e l'ascolto ( e glielo ha dato perche' la materia non è sconosciuta ai piu' come qualcuno qua afferma, ma anzi, è fortemente sentita, almeno a livello di sensazione )

Ora se Chiesa cammina da solo, niente di male giusto?
Il mio punto di vista è che se Mazzucco avesse accettato di fornire il suo materiale a Chiesa , avrebbe perso ( a livello personale ) 3 anni di fatiche ed un possibile e meritato ritorno economico.

In questo non ci vedo niente di scandaloso, ne' per Chiesa ne' per Mazzucco

Per quello che riguarda il pubblico (cioe' noi) ancora meglio : abbiamo piu' materiale a disposizione

PikeBishop
Inviato: 24/8/2006 23:36  Aggiornato: 24/8/2006 23:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Massimo non ha certo bisogno di consigli da me, ma io mi passerei il classico dito per interropere il sudore freddo sulla fronte e riterrei di averla scampata bella, a non associarmi con quella specie di BLOB che fagocita idee e persone. Non sto parlando ovviamente di Chiesa personalmente ma di tutto quel giro che non porta da nessuna parte. I Kari Kompagni li conosco bene. Sono come l'AIDS, se li conosci li eviti, se li eviti non ti fagocitano.

Blondet invece sempra avere dei dissapori intestini, come si evince qui.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Cassandra
Inviato: 25/8/2006 0:32  Aggiornato: 25/8/2006 0:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
anticristo (ehm):
Citazione:
E quel tizio che e' tornato dal futuro John Titor perche' non e' presente??

Non sfrucugliarmi con John Titor, perché so tutto e ho anche una bellissima teoria del complotto su di lui! Ci sta da ricamarci un sacco!

Riguardo alla faccenda Mazzucco-Chiesa, sono ahimé d'accordo con chiara-men. Massimo sarebbe sparito. E non per cattiveria o malafede: ma semplicemente perché agli occhi di chi si trova a certi livelli tutti gli altri sono semplici volenterosi, chiunque siano, che contribuiscono alla Causa gratis et amore dei. Forse è una mentalità vetero-PCI...

Lo dico con dispiacere, perché conosco Giulietto Chiesa, ho lavorato con lui e so che è una persona splendida. A differenza di altri politici o giornalisti di alto livello non è assolutamente pieno di sé e gonfio come un tacchino (qualunque imbecille lavori in RAI con un contratto articolo 1 crede di essere Gesu Cristo). Ha la capacità di ascoltare ed apprendere da tutti, sa interessarsi all'apporto di chiunque ed è curioso come una scimmia... virtù che lo porta ad essere ottimo giornalista.

Inoltre, nell'ormai lontano 2003 affermava con sicurezza tutto ciò che noi sosteniamo sull'11 Settembre, e su molti altri "complotti" (multinazionali in primis). Lo faceva in privato e non ancora in pubblico, ma posso testimoniare che non è affatto uno saltato sul carro dell'ultima ora. Giulietto, anzi, ha il viziaccio di andare sempre controcorrente, e infatti prende belle capocciate (dalla TV, alle elezioni, a quella sòla che gli hanno dato con Left). E' destinato a navigare da solo, ma temo che ancora non l'abbia capito... o che non se lo possa permettere.

baci

Cassandra

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
leonzio
Inviato: 25/8/2006 0:44  Aggiornato: 25/8/2006 0:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da:
Inviati: 127
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Citazione:
Nego quello che dici.
La gente non sa i particolari, ma l'idea che non è come la si racconta pervade le coscienze di molte piu' persone di quello che si immagina.


E' abbastanza odioso, ma nego quello che tu neghi.
Citazione:
non sanno come, non sanno i dettagli o le responsabilità , ma la percezione è molto diffusa.


Quindi concludi che non sanno NIENTE, e sulla base del niente, nessuno ha NIENTE da argomentare.
Con la percezione ci si pulisce il deretano.
A parte il fatto che vorrei sapere con che genere di persone tu abbia contatti, dal momento che le loro reazioni sono molto diverse da quelle che avrebbero le persone che hanno contatti con me (mai visto scuotere teste), non vedo come
Citazione:
la percezione è molto diffusa.


DOVE?
Nel tuo mondo immaginario magari cì sono spazi per chi ha percezioni diverse dalla massa

Citazione:
non sanno come, non sanno i dettagli o le responsabilità


Quindi sono dei non pensanti che dissentono dalla versione ufficiale senza sapere nullla secondo quanto tu dici.....

dei perfetti coglioni.
Mi ripeto ma non conosco nessun personaggio dl genere. Conosco gente che abbraccia la teoria ufficiale CREDENDOCI, nessuno che abbia alternative senza motivazioni.
La massificazione del pensiero non lo prevede, e chi dissente lo fa NELLA TOTALITA' DEI CASI a ragion veduta.
Di ragion veduta ce n' è veraente poca, di liberi pensatori ancora meno, ergo ti stai prendendo una gran cantonata.

Redazione
Inviato: 25/8/2006 1:08  Aggiornato: 25/8/2006 1:13
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Signori, grazie per l'affetto, grazie per le critiche, grazie per l'incoraggiamento, grazie in ogni caso per il "tempo mentale" che avete voluto dedicare a queste riflessioni. E grazie a chi ha citato episodi del passato, che risultano chiaramente avvenuti in tempi non sospetti.

Permettetemi solo di sottolineare due cose:

L'articolo non sarebbe mai stato scritto, se non avessi letto della infelice dichiarazione di Megachip nei nostri confronti.

L'ho scritto quindi per dovere di trasparenza, e perchè a questo punto non voglio che si pensino di me cose sbagliate. Vi ho detto quindi tutto quello che so al riguardo, lasciando a ciascuno la possibilità di confrontare le due versioni. Ma non per questo desidero scatenare una competizione, e chi ora si sente in dovere di, o trova piacere nel, "prendere posizione" a favore dell'uno piuttosto che dell'altro, mostra di non avere colto l'essenza di quello che ho scritto.

La frase-chiave era "doppia amarezza quindi, visto che nel frattempo mi ritrovo pure a dover spiegare una "spaccatura" che, per quanto mi riguarda, esiste solo sul lato opposto della crepa."

Se questo non è chiaro abbastanza…

Io non ho un problema di competitvità con Megachip, come non ne ho più da tempo con nessun altro al mondo: l'ultimo pissing-contest della mia vita l'ho fatto più di vent'anni fa, e manco più mi ricordo se l'ho vinto o l'ho perso.

Io lavoro per le idee, e non per la mia persona, e metto di mezzo quest'ultima solo lo stretto necessario per portarle a camminare da sole. (Prova ne è che a Matrix non ho voluto andare, nonostante abbia rischiato di mandare a monte l'intera trasmissione).

Se quindi la mia personalità a volte si nota, nelle discussioni più accanite, è solo perchè sto combattendo più ardentemente per quello in cui credo, e non perchè voglio sentirmi applaudire da nessuno.

E se elenco certi successi, e mi arrogo certi meriti, non è per vanteria, ma solo perchè non mi piace che altri se ne approprino ingiustamente.

Detto questo, sono umano come tutti gli altri, sono presuntuoso come tutti gli altri, sono rompicoglioni come tutti gli altri, e soffro di gelosie come tutti gli altri. Ma non in situazioni o su argomenti così importanti e così chiaramente più grandi di noi.

Se Chiesa non avesse mai detto "l'11 settembre sono io", avrebbe avuto da me tutto quello che desiderava, senza dover offrire niente in cambio. Mentre accusarmi ora gratuitamente di "non aver dato", senza chiarire bene che cosa, e senza comunque domandarsene il perchè, è di una presunzione e di una scorrettezza uniche al mondo.

Che poi noi si prosegua comunque per la nostra strada, non è mai stato in discussione per un solo momento. Forse è proprio questo che dà tanto fastidio.

leonzio
Inviato: 25/8/2006 2:23  Aggiornato: 25/8/2006 2:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da:
Inviati: 127
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Citazione:
Che poi noi si prosegua comunque per la nostra strada, non è mai stato in discussione per un solo momento. Forse è proprio questo che dà tanto fastidio.


E' maledettamente urgente proseguire per la propria strada.
E' urgente scuotere le coscienzedegli ignavi, è urgente fare capire che siamo solo delle pedine al servizio di entità nemiche dell' umanità.
Ogni mezzo è lecito.
Chiesa ha sicuramente un' immagine consolidata dalla sua.
Mazzucco ha speso tempo ed energia per raccogliere organicamente dati, filmati, discussioni e pareri di esperti e non.
La mole di lavoro per realizzare IG è sicuramente mostruosa, ed è una cosa che in nessun modo può passare inosservata, tanto è vero che nel panorama nazionale non esiste nulla di paragonabile.

Chiesa dichiara di avere filmati inediti, quindi perchè non integrare quanto fatto da Mazzucco con questi filmati e rafforzare la teoria del complotto?
Non conosco il gioco.
So che non mi piace.

La priorità è aprire il dibattito a livelli massivi, cosa che checche se ne dica non è mai avvenuta ed è molto lontana dall' avvenire .
Le rivalità non aiutano. Alllontanano invece.
Sarebbe bello Chiesa che presenta IG puntualizzando da chi è stato fatto e come, magari aggiungendo altri elementi di discussioe, facendo da cassa di risonanza, ma mi pare che non ci sia la minima volontà di fare qualcosa di simile.

Si assiste alla massificazione del pensiero, tacitamente....

Det.Conan
Inviato: 25/8/2006 2:31  Aggiornato: 25/8/2006 2:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Citazione:
Non sfrucugliarmi con John Titor, perché so tutto e ho anche una bellissima teoria del complotto su di lui! Ci sta da ricamarci un sacco!


Cassandra io ne so abbastanza.
Sono troppo curioso,per favore illuminami(anche in PM se non vogliamo andare OT).

Ah dimenticavo ehm...

hi-speed
Inviato: 25/8/2006 2:44  Aggiornato: 25/8/2006 2:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
LC ha professionisti che nessun altro sito si può permettere.
Jorni Bianchi è l'unico esperto di Megachip ed è quello che passa le info a Giulietto. Proporrei di contattare lui per eventuali forme di "coordinamento".
Il lavoro di Massimo e degli iscritti ha permesso di raccogliere una enorme fonte di informazioni e di approfondimenti sul 911 ed, a mio parere, il tutto deve essere diffuso il più possibile anche su altri siti.

Sono felice che Massimo abbia in preparazione IG2 per integrare completamente il primo con aspetti meno noti ma forse più importanti, ma tutto ciò non poteva essere fatto in un unico filmato.

Hi-speed
PS: Sono già passati 5 anni!
PPS: non ho visto il filmato, viaggio a 36kbps

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
incredulo
Inviato: 25/8/2006 2:48  Aggiornato: 25/8/2006 2:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Scrivo per la prima volta su LC seguendolo da mesi.

Mi sono convinto nel frattempo che, le prove portate a sostegno della falsità di ciò che i media sostengono sugli avvenimenti dell'11/9, siano talmente evidenti da lasciare inebettiti.

Sono rimasto impressionato dal metodo di Massimo, che ha cercato di basarsi sui fatti, cercanto il più possibile di non farsi trascinare nel vortice dell'emotività che questa sua ricerca inevitabilmente causa alla gente comune.

Hai fatto un ottimo lavoro, ma giustamente lo scoglio più grande per tutti quelli come noi che vogliono divulgare il tuo lavoro, è il fare capire agli altri che PUO'ESSERE VERAMENTE SUCCESSO.

La questione è talmente grossa, che richiama come in un grande circo, tutti i generi di persone e personaggi, che non vedono l'ora di diventare protagonisti in questo grande show. Tra questi gli "esperti", i tuttologi, quelli in malafede, quelli che contestano a prescindere, e infine i politici(quelli che l'avevo sempre detto che i cattivi imperialisti ci stanno addormentando)

In realtà noi siamo addormentati e pigri e non vogliamo neanche svegliarci, troppa fatica, troppe cose da sapere, troppe ricerche da fare e poi "anche se fosse vero, chi se ne frega, tanto accoppano un po'di mussulmani che fanno portare il Burqa alle loro donne"(frase ascoltata stasera a cena da un mio "amico")

In realtà siamo tutti addormentati dai films che consumiamo, che ci fanno vedere la realtà diversa da ciò che è, al punto che le cose che vediamo ci sembrano REALI dimenticandoci che sono finte. A questo proposito vi faccio un test:
secondo voi le macchine che si incendiano, esplodono nella realtà??

Pensato?

Beh NO le auto NON ESPLODONO, bruciano e basta ma la maggior parte di noi crede che esplodano perchè l'abbiamo visto tonnellate di volte in tonnellate di films

E' quello che stanno facendo con noi, ci fanno una bella sceneggiatura e poi ci fanno vivere un bel film con i cattivissimi terroristi che sono pronti a farci qualsiasi genere di nefandezze

E chi poteva smontare una così bella storia? Ma certo il nostro Massimo esperto di films, copioni, sceneggiature, fotografia.

Ora concludo dicendoti questo Massimo, anche se già lo sai per conto tuo:
continua così, hai creato VERITA' e VALORE(basta leggere gli spettacolari posts di molti nick che frequentano il sito) e anche se questo sarà sfruttato politicamente e massmediaticamente avrai messo in moto una valanga che non si fermerà.

Un caro saluto a tutti voi

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
hi-speed
Inviato: 25/8/2006 3:09  Aggiornato: 25/8/2006 3:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Benvenuto Incredulo

non è che sospetti qualcosa sull'11 settembre?

Hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
ziomao
Inviato: 25/8/2006 7:39  Aggiornato: 25/8/2006 7:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/10/2005
Da:
Inviati: 339
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Io avrei visto bene un film firmato in comune Mazzucco & Chiesa, dove i rispettivi approcci tecnicistici e geopolitici si fondessero in un tutto strutturato.

Penso che non sarebbe stato impossibile completare il film inganno globale con l'intervento di Chiesa, bastava solo un po' piu' di collaborazione e umilta' per la causa da entrambe le parti.

Questa divisione non va' a vantaggio di nessuno, anzi e' un chiaro danno per tutti.

Mao

Chiara_men
Inviato: 25/8/2006 8:06  Aggiornato: 25/8/2006 8:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/8/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Rispondo volentieri a Leonzio
nel mio mondo , da te definito immaginario, frequento persone normalissime, di solito non dedite a pulirsi il deretano con le percezioni, si limitano alla carta igienica.

Se poi nella tua logica, chi dissente dalla versione ufficiale ma non conosce nel dettaglio le versioni non ufficiali, è un perfetto coglione, questo davvero si commenta da solo, quindi questa affermazione te la lascio : è tutta tua.

Alla fine non so davvero in cosa starei prendendo una cantonata.
Credo che tu abbia detto le stesse cose che ho detto io, solo che le hai dette da "duro incazzoso" .

La massa , come la chiami tu, non è un insieme compatto di stupidità, dalla quale si elevano pochi eletti quelli che sannocomesonoandatelecose.
C'è chi si informa e ne sa di piu', come te
C'è chi crede alla versione ufficiale
C'è chi non crede alla versione ufficiale ma non ne sa molto di piu' (forse non ha avuto modo o semplicemente non ne ha voglia). Questo non li cataloga -coglioni-, magari si interessano ad altri problemi , non trovi?

Per chiudere, il tuo commento , nei miei riguardi, era a tratti -velatamente -desiderioso- di attaccare briga.
Voglio dissuaderti dal farlo fin dall'origine.
Mi disturbano le polemiche vuote, o si parla pensando sempre che l'interlocutore sia una persona come te, in grado di comprendere e quindi anche di contraddirti,
o si fa a meno di scrivere nei confronti di chi non si conosce - domande tipo : vorrei sapere con che razza di gente hai contatti- ecc ecc.

Per quanto dice ziomao piu' sotto (o piu' su, insomma alle 7.39) mi trova d'accordo. La verità a volte ha bisogno di un grande fiume per arrivare al mare.
Ma si è preferito farla andare al mare per torrenti. Speriamo che il mare sappia capire.


chiara_mente

Redazione
Inviato: 25/8/2006 8:59  Aggiornato: 25/8/2006 9:06
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
ZIOMAO: Citazione:
Io avrei visto bene un film firmato in comune Mazzucco & Chiesa, dove i rispettivi approcci tecnicistici e geopolitici si fondessero in un tutto strutturato.


(Dal mio articolo): […] da parte mia fui molto rincuorato nel sentire in lui una sincera intenzione di unire le forze, per mettere insieme il meglio che ciascuno di noi avesse da offrire. Diciamo, tanto per capirci, che io ho sempre ritenuto Chiesa un ottimo scrittore, mentre lui mostrò di non disprezzare affatto le mie capacità di comunicazione visuale.[…]

Come la vedi?

E' che purtroppo, di quello che è successo dopo, io so ben poco.

Mentre Citazione:
"bastava solo un po' piu' di collaborazione e umilta' per la causa da entrambe le parti."
Senza negare nessuno dei miei difetti, in questo caso "un pò più di umiltà" da parte mia avrebbe significato diventare tutti degli ubbidienti scolaretti di Megachip. Dopo tu ci venivi, a scuola con noi?

edo
Inviato: 25/8/2006 9:07  Aggiornato: 25/8/2006 9:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
11 settembre...I mondiali della follia ????

spero che la verità sia più grande sia di megachip che di luogocomune ma sopratutto spero che la verità abbia la forza ( anche grazie a megachip e luogocomune), di manifestarsi..finalmente!

Redazione
Inviato: 25/8/2006 9:08  Aggiornato: 25/8/2006 9:08
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune


Cosa ne dite?

Lestaat
Inviato: 25/8/2006 9:09  Aggiornato: 25/8/2006 9:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
haveadream:

guarda che ti sbagli.
Le prove sono reali e concrete.
Contras
Cile 1
Cile 2
Cile 3
Argentina 1
Argentina 2
Iran 1
Iran 2
e posso andare avanti su una marea di altri eventi,
segui i link, leggi e controlla direttamente i documenti ufficiali digitalizzati.

Come vedi non sono convinzioni, sono PROVE e confessioni.

alcenero:
non ti preoccupare che non sono divisioni. Solo che a HAVEADREAM evidentemente mancava qualche informazione UFFICIALE.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
edo
Inviato: 25/8/2006 9:12  Aggiornato: 25/8/2006 9:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
very bella l'idea grafica!

illupodeicieli
Inviato: 25/8/2006 9:24  Aggiornato: 25/8/2006 9:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
ottimo intervento (per come la vedo io)di "chiaramente":sopratutto il punto in cui affermi che "magari si interessano ad altri problemi".
ho sostenuto ,anche in altri interventi, che per tante persone problemi veri sono : arrivare alla fine del mese e unire il pranzo con la cena, il traffico nelle strade,la fila alla posta,pagare le bollette.
certo anche l'11/9 e Israele, gli illuminati (o chi per loro), i superstipendi dei parlamentari, le primarie aperte (davvero) a tutti eccetera eccetera.
quanto invece a Giulietto Chiesa,penso che l'unico punto che stona ,come ha scrittoqualche altro , è che è schierato e ,a volte, forse poco pronto a rispondere (in tv). per cui quando scrive riesco anche a seguire,con piacere,gli interventi, ma in tv è diverso:forse manca il tempo per argomentare,come mancò a Blondet (che preferisco).
non ritengo invece possibile forme particolari di collaborazione che non siano i link.
alcuni siti hanno interesse ad emergere e a creare proseliti,non a fare informazione e a confrontarsi.

Sciamano77
Inviato: 25/8/2006 11:49  Aggiornato: 25/8/2006 11:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2005
Da:
Inviati: 168
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
...meglio così...Luogo comune e Megachip nelle loro differenze rimmarranno comunque due forze, due canali separati per la ricerca della verità sull' 11 settembre...

Un nuovo mondo è già qui, non potranno più far finta di non vedere...
Ramingo
Inviato: 25/8/2006 12:11  Aggiornato: 25/8/2006 12:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/10/2005
Da: Puglia
Inviati: 657
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Kolza,l
la "tua" era una splendida rivista!
Da quando è passata all'editore Lupo,però ne ho perso le tracce...eppure Raid arriva nelle edicole della mia città...

La storia insegna che quando si diventa indifferenti e si perde la volontà di combattere, qualcuno che ha la volontà di combattere prenderà il sopravvento. Colonel Arthur "Bull" Simons
cavaliere
Inviato: 25/8/2006 12:24  Aggiornato: 25/8/2006 12:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/3/2006
Da: Napoli
Inviati: 95
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Io credo che dopo le presentazioni e le proiezioni dei due (sic!) film, le analisi e le discussioni che ne seguiranno saranno una grande chance per chiarire eventuali equivoci e far confluire gli sforzi per l'unico obiettivo comune.
Tanto la base (gli utenti) dei due siti è la stessa, ce ne rendiamo conto??? Chiunque scopre l'11/9 su LC si informa poi anche su Megachip e viceversa. In fondo è giusto e arricchisce tutti analizzare le cose da prospettive leggermente diverse.

Grazie a MM e GC per quello che fanno!


La verità di cristallo: che ficata!

Nel tempo dell'inganno universale (e globale), dire la verità (di cristallo) è un atto rivoluzionario. G. Orwell
shevek
Inviato: 25/8/2006 12:27  Aggiornato: 25/8/2006 12:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Salut y Libertad Massimo!


L'idea della "Verità di cristallo" è stupenda... spero la faccia sul serio!


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
Kolza
Inviato: 25/8/2006 13:06  Aggiornato: 25/8/2006 13:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: MMMMMMonza
Inviati: 916
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Vai tranquillo Chiara_Men,
Nelle mie parole non c'era intento polemico, nè contro di te, nè contro nessuno. Spiegavo ciò che avevo vissuto in questi 5 anni, e ciò che Mazzucco ha rappresentato per me (e per tutti noi di LC).
Poi, a livello personale, penso che Mazzucco, avendo avuto una formazione diversa da quella di Chiesa, abbia anche maturato una serie di contatti differenti nell'ambiente.
Quello che conta, a parer mio, è tirar fuori questa dannata verità... Dobbiamo evitare che l'11/09 finisca in un'altra combine come il caso JFK (nonostante in Italia ci siano dei [censura] che gridano ai 4 venti la colpevolezza di Oswald)...

Saludos a Todos
Kolza

edo
Inviato: 25/8/2006 13:19  Aggiornato: 25/8/2006 13:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
citaz:Quello che conta, a parer mio, è tirar fuori questa dannata verità... Dobbiamo evitare che l'11/09 finisca in un'altra combine come il caso JFK (nonostante in Italia ci siano dei [censura] che gridano ai 4 venti la colpevolezza di Oswald)......poi ci si lamenta se l'università fa schifo...con certi presidi stile "capponi nella loggia", che altro potrebbe fare?

HAVEADREAM
Inviato: 25/8/2006 13:28  Aggiornato: 25/8/2006 13:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2005
Da:
Inviati: 209
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Scusa Leestat,
adesso capisco a cosa ti riferivi...
Stamane sono duro di comprendonio più del dovuto!

andrew_84
Inviato: 25/8/2006 14:01  Aggiornato: 25/8/2006 14:01
So tutto
Iscritto: 28/5/2006
Da:
Inviati: 27
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
forte "La verità di Cristallo"...ma è gia in lavorazione? quando sarebbe l'ipotetica uscita?


Kolza
Inviato: 25/8/2006 14:01  Aggiornato: 25/8/2006 14:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: MMMMMMonza
Inviati: 916
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Citazione:

poi ci si lamenta se l'università fa schifo...con certi presidi stile "capponi nella loggia", che altro potrebbe fare?


Caro edo,
Potresti spiegare meglio il tuo pensiero (compresa l'espressione "capponi nella loggia")? Nonostante i miei tentativi di esegesi ed interpretazione (in cui sono laureato alla Mazzucco University di Los Angeles ), non sono riuscito ad arrivare ad un messaggio sufficientemente chiaro

Grazie
Kolza

TheJackal
Inviato: 25/8/2006 17:07  Aggiornato: 25/8/2006 17:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: Catania
Inviati: 89
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Io sono con Massimo MAzzucco
Poco importa secondo me se la spaccatura esista o meno ma come fare a non difendere e sostenere colui il quale ha dimostrato in ogni occasione di rispettare tutto e tutti. Massimo ha dato e continua a dare spazio sul suo sito a tutte le voci comprese quelle stonate di certi debunker ( o pseudo tali come Attivissimo).
Ha cercato in più di un'occasione di avere commenti di persone di religione ebrea nel caso dei post sulla guerra contro il libano ed è sempre pronto al confronto leale e aperto. Non ho mai letto una sua censura se non contro post o commenti diffamatori o palesemente in mala fede.
Chiesa fa il suo lavoro, perché per lui questo è anche lavoro. Non dimentichiamo che Giulietto Chiesa è uin politico e come tale sempre alla ricerca di consensi e quindi voti
Sono contento che anche lui tratti il tema dell 9/11 ma preferisco evitare di pensare al suo fine reale. Forse la mia fiducia in lui è crollata dopo quello che l'intera classe politica mondiale ha commesso e continua a commettere.
Le gelosie non servono a molto ma fanno parte della natura umana e come tale devono essere comprese.
Poi mi chiedo perché dovremmo preferire un unico flim italiano quando in America ci sono decine e decine di documentari che trattano bene o male lo stesso argomento
I vari Alex Jones, Griffin, Icke, Avery e chi più ne ha più ne metta, hanno trattato e continuano a trattare la materia da diversi punti di vista. Tutti parimenti importanti e degni di approfondimento.
Su tanti siti italiani che noi frequentiamo non ci sono link a IG (tranne arcoiris credo) ma a 911 in Plane site!! E allora cosa ci importa maggiormente? Che la gente si informi o che veda IG? LAsciamo che le persone si avvicinino al ns mondo dalla strada che preferiscono tanto poi andranno tutti a finire dritti QUI!!
Luogocomune è di gran lunga il miglior sito sull'11 settembre (e non solo).
Volevo solo raccontarvi quello che mi è successo ieri pomeriggio: ero a bordo piscina del mio complesso e mentre tutti erano immersi in acqua io ho tirato fuori il mio PC e ho fatto vedere IG ad un mio amico. Eravamo messi in disparte perché non volevo fare l'esibizionista ma solo fare avvicinare un altro amico alla materia.
Voi non ci crederete ma nel giro di 20 minuti avevo una platea di 20 persone riunite attorno al mio tavolino che fra una esclamazione (io l'ho sempre sospettato.. ) e un'altra (ma è tutto vero) hanno preferito seguire IG piuttosto che tuffarsi nelle fresche acque. Poi un ragazzo ha detto anche : "e poi io conosco un sito bellissimo sull'11 settembre che vi spiega tutto" Vi lascio intuire quale era il sito .
Due settimane prima ho anche incontrato un altro iscritto al sito (Fabio ciao, ci vediamo a bologna il 17 ) ad una cena a casa di amici. Cosa strana considerando che lui è toscano e io siciliano!!
Noi siamo una forza ragazzi. 5100 iscritti ad oggi e continuiamo a crescere
Chiesa, blondet, hanno il loro modo di trasmetere le loro idee, possiamo essere d'accordo sui temi ma non sulle modalità ma ripeto cosa importa realmente? Il trionfo della verità o il trionfo di questo o quel personaggio. Io voglio la verità e la giustizia e poi... sempre forza Luogocomune

Citazione:
Noi Facciamo solo domande - Esigiamo delle Risposte
HAVEADREAM
Inviato: 25/8/2006 17:41  Aggiornato: 25/8/2006 17:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2005
Da:
Inviati: 209
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
per TheJackal

..non dimenticando che IG (come perlomeno ha lasciato intendere Massimo Mazzucco nell'intervista in diretta a Matrix) non deve dare risposte, ma porre degli interrogativi.
Quindi, presumo, il compito di trovare le risposte (e soprattutto le eventuali prove) spetta a qualcun'altro.
Non che le possibilità o quant'altro di Massimo Mazzucco siano in discussione, per carità, ma in un modo o nell'altro[b] IG è e sarà un percorso.[/b
]Non è detto che debba per forza arrivare al traguardo della verità.
L'obiettivo, nel suo piccolo, è stato raggiunto:
-ha alzato il cosidetto polverone
-è arrivato nei notiziari nazionali
-ha fatto parlare la comunità web

Se mi permetti, ora è il momento di capire se qualcuno questa verità la vuole portare avanti o meno CONCRETAMENTE.
Perchè comprenderai che Massimo Mazzucco non è un uomo di potere e tantomeno mi sembra che non ricopra cariche tali da catalizzare il mondo culturale, politico ed economico sui fatti dell 11/9.
Probabile che le finalità di Mazzucco siano diverse da quelle di Chiesa, ma dire " io sto con Mazzucco" e "la classe politica mondiale ha commesso e continua a commettere" sono affermazioni che portano a tutto, meno che alla verità.

Di mio posso solo sperare che Chiesa continui il lavoro iniziato (va dato il giusto merito) da Mazzucco.

Ora la questione è da affrontare in altre sedi, ben diverse da un blog.
Il lavoro di Luogocomune è di aggiornamento, di approfondimento, e soprattutto di comunicare alle masse la portata del 11/9, se i fatti sono quelli illustrati in IG.

Il toro va preso per le corna.
Io non so se Massimo Mazzucco è abitudinario delle arene, forse no.
Chiesa ha dimostrato, oltre che di affrontare l'arena con cipiglio, anche di cavarsela slendidamente a Pamplona, dove i tori t'arrivano dalle spalle.
L' 11/9 potrebbe rivelarsi appunto un arma a doppio taglio per la cosidetta VERITA' di IG, e solo un politicante ne può uscire fuori garantendo comunque una futura credibilità nel caso la VERITA' sia quella di Farenhait, tanto per intenderci.

kex
Inviato: 25/8/2006 22:29  Aggiornato: 25/8/2006 22:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/7/2005
Da: calabria
Inviati: 180
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Ho ricevuto una email da megachip e quella di seguito e' la risposta che ho spedito...
Inutile dire che sto aspettando ancora una risposta!!!




Non so' se tra le innumerevoli email che riceverete, avrete tempo
di
leggere anche la mia.
Sono un iscritto al gruppo e ho una semplice
domanda da porre:
Perche' non c'e' stato nessun contatto costruttivo
con gli amici di luogocomune.net???
E se c'e' stato perche' non ne
parlate??
Il lavoro fatto dalla comunita' di luogocomune e' importante
ed in continua evoluzione, credo che palesare i collegamente fra
Giulietto Chiesa e Massimo Mazzucco puo' portare solo
positivita' .
Inutile dire che sottoscrivero' comunque il vostro appello
perche'
"piu' siamo meglio stiamo" (Arbore docet).
Grazie per l'eventuale
risposta.
Pietro


----Messaggio originale----
Da: gruppo911@megachip.
info
Data: 23-lug-2006 17.54
A: ""<gruppo911@megachip.info>
Ogg:
Lettera di Giulietto Chiesa ai firmatari di "9-11, rompere il
muro
del silenzio"




salute a tutti
kex

una goccia fara' traboccare il vaso

vorrei regalare ai miei figli un po' di consapevolezza in piu'
aras74
Inviato: 25/8/2006 22:34  Aggiornato: 25/8/2006 22:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da: il mondo dei sogni
Inviati: 105
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
citazione:
Se Mazzucco ha rifiutato di collaborare con Chiesa (come credo abbia fatto)...
chiara_mente

io invece non lo credo affatto e direi che Mazzucco stesso ha ampliamente chiarito che da parte sua c'è stata la massima disponibilità ad una collaborazione con Chiesa

non per essere inutilmente polemica, visto che anche a me non piacciono gli scambi vuoti ed inutili, ma ci tenevo a puntualizzare ...

saluti tanti





"la verità di cristallo"
bello bellissimo

Non vi sono al mondo che due tipi interessanti:
quelli che sanno tutto e quelli che non sanno nulla.

(Oscar Wilde)
Chiara_men
Inviato: 25/8/2006 22:47  Aggiornato: 25/8/2006 22:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/8/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Infatti è una mia opinione aras, e l'ho manifestata.
Del resto non ci terrei ad una "diatriba infinita; su questo sito , mettendo in discussione cio' che ha detto Chiesa e cioì che ha detto Mazzucco.
Ragiono sempre per logica. La logica mi dice che una collaborazione di Mazzucco con Chiesa avrebbe visto il Mazzucco sparire , dopo avere "regalato" a megachips il suo lavoro. Perche'? Semplice, Giulietto Chiesa ha influenza politica e mediatica, Mazzucco no. Mazzucco attualmente è un webmaster di un sito in Italia che conta 5000 iscritti (e ci andrei cauto perche' qualche centinaio è frutto di doppioni). E' un cittadino italiano con residenza a Los Angeles, non so bene che forza politica e mediatica abbia in America per imporre all'attenzione del pubblico il suo lavoro. E bada bene, considero il suo lavoro davvero superbo.
So solo che in Italia solo gli addetti ai lavori di una ventina di anni fa sanno chi è Mazzucco. Cio' non toglie che potrebbe bucare con la sua opera l'opinione pubblica, ma io non sono un ingenuo nè uno con troppe illusioni e non credo che lo sia nemmeno Mazzucco.
Davanti al potere mediatico di Chiesa, Mazzucco sarrebbe stato oscurato:il risultato sarebbe stato che avrebbe regalato a Chiesa un bella minestra pronta e calda in cambio di niente.
E Mazzucco, tra il niente e il meno niente, ha scelto il niente.


chiara_mente

aras74
Inviato: 25/8/2006 23:08  Aggiornato: 25/8/2006 23:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da: il mondo dei sogni
Inviati: 105
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
citazione:
Mazzucco attualmente è un webmaster di un sito in Italia che conta 5000 iscritti (e ci andrei cauto perche' qualche centinaio è frutto di doppioni). E' un cittadino italiano con residenza a Los Angeles, non so bene che forza politica e mediatica abbia in America per imporre all'attenzione del pubblico il suo lavoro.

che ritratto triste
povero il nostro Massimo !!


citazione:
Davanti al potere mediatico di Chiesa, Mazzucco sarrebbe stato oscurato:il risultato sarebbe stato che avrebbe regalato a Chiesa un bella minestra pronta e calda in cambio di niente.
E Mazzucco, tra il niente e il meno niente, ha scelto il niente.

non mi sembra che semplicemente tu esprima la tua opinione su come potrebbe essere andata
sembra più che tu abbia la certezza che sia andata così

comunque fermiamoci qui, dai, che è inutile iniziare una discussione per banalità del genere
siamo dalla stessa parte, no?
quella della verità e della consapevolezza

ti saluto


Non vi sono al mondo che due tipi interessanti:
quelli che sanno tutto e quelli che non sanno nulla.

(Oscar Wilde)
andrew_84
Inviato: 25/8/2006 23:10  Aggiornato: 25/8/2006 23:10
So tutto
Iscritto: 28/5/2006
Da:
Inviati: 27
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Condivido in pieno il tuo pst, TheJackal.. E' una botta di ottimismo!

Chiara_men
Inviato: 25/8/2006 23:16  Aggiornato: 25/8/2006 23:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/8/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
No,mi dispiace, non so come è andata. Ma tra una marea di opinioni che ho letto, lascio anche la mia, modesta, ma frutto della mia logica. Chiaro che posso sbagliare, ma se non fossi certo di sbagliare piu' spesso di quanto sia nel giusto, avrei qualcosa di soprannaturale.

Perche' dici povero Massimo? Io non lo considero per niente povero.
Lo considero piuttosto un padre , che ha fatto nascere una idea, l'ha nutrita, fatta crescere , resa grande, e per un istintivo senso paterno non è riuscito a consegnarla ad un padre putativo.
Posso contestargli che la ricerca della verità non deve avre padri e patrigni, ma deve essere libera figlia della storia, ma essendo io uomo di logica, so bene quanto possa essere importante l'orgoglio della paternità.
Ed essendo uomo semplice nelle sue idee, credo che al posto di Mazzucco, con molta probabilità avrei fatto la stessa cosa.
Poi la morale e soptattutto la buona morale , raccontano altre storie, ma noi siamo uomini, non superuomini...e per fortuna

chiara_mente

aras74
Inviato: 25/8/2006 23:38  Aggiornato: 25/8/2006 23:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da: il mondo dei sogni
Inviati: 105
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
"Perche' dici povero Massimo? "

era ironico!
forse ti è sfuggito il faccino sorridente a fianco...

Non vi sono al mondo che due tipi interessanti:
quelli che sanno tutto e quelli che non sanno nulla.

(Oscar Wilde)
Redazione
Inviato: 26/8/2006 0:19  Aggiornato: 26/8/2006 0:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Ragazzi, rilassiamoci.

Finchè la si guarda dal punto di chi avrebbe avuto più "capacità di sfondamento", il paragone non si pone nemmeno. Ma è proprio quello il problema, anche se mi sembra che alcuni non la vedano così.

Questo è un caso in cui non deve essere la "forza dell'oratore" a far arrivare il messaggio, ma il CONTENUTO DEL DISCORSO, indipendentemente da chi lo pronuncia.

In inglese le due dinamiche si chiamano TOP DOWN e BOTTOM UP. Dall'alto verso il basso la prima, dal basso verso l'alto la seconda.

Ormai che il discorso 9/11 appartenga NECESSARIAMENTE alla seconda categoria lo dicono i fatti, non solo più io: mentre gli altri parlano, noi abbiamo un nostro amico che improvvisamente apre un laptop in piscina, e dopo un pò ci sono 20 persone che stanno seguendo allibite le scene di IG.

Mica stanno guardando "Mazzucco", lì dentro!

Idem è successo a Napoli, dove gli abitueè delle riunioni calcistiche hanno rinunciato al loro incontro settimanale per seguire quello che passava sul telo di proiezione di Shevek, Florizel e Rascal.

Mica dicevano "cazzo vieni a vedere, danno l'ultimo film di Mazzucco"!

CHISSENEFREGA chi è Mazzucco? Cazzo, se lo dico io, è possibile che non vi basti?

Lo ripeto: in settembre il nostro film è in edicola in tutta Italia, dopodichè andrà nella librerie.A quel punto, se avrà la forza di interessare, avremo vinto la nostra piccola battaglia, ma se non ce l'avesse, state tranquilli che non c'è nessun Chiesa al mondo che possa dargliela.

Anzi.

Chiara_men
Inviato: 26/8/2006 0:27  Aggiornato: 26/8/2006 0:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/8/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Se viene,benvenga Mazzucco.
Io faccio il tifo per te ,
per -il messaggio- non per la -forza dell'oratore-
peccato che sia un po' troppo abituato a vedere che la -forza dell'oratore- ha spesso prevaricato anche sul piu' giusto messaggio.

sto da questa parte , come ben vedi

chiara_mente

hi-speed
Inviato: 26/8/2006 0:43  Aggiornato: 26/8/2006 0:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Citazione:
La logica mi dice che una collaborazione di Mazzucco con Chiesa avrebbe visto il Mazzucco sparire


Forse ti sfugge un particolare cioè il mezzo.
Chiesa sarà un ottimo giornalista e parlamentare, Mazzucco con internet (per ora ) lo sovrasta.
Ultimamente mi riferiscono che molte più persone leggono le pagine di LC e rimangono allibite dalla sezione 911 ( e pure sul discorso missioni lunari).
Quindi Massimo è distante anni luce da Chiesa come potenzialità nel far raggiungere mediaticamente il segnale e lo scopo del sito.
Gli altri si devono accodare ed imparare per la quantità di lavoro che LC può offrire.

Hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
leonzio
Inviato: 26/8/2006 12:21  Aggiornato: 26/8/2006 12:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da:
Inviati: 127
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
Per Chiara men

forse sono incazzoso perchè non ho la fortuna di frequentare gente che appena si parla di torri

Citazione:
scuotono la testa e dicono - se le sono buttate giu' da soli


A me capita l' esatto contrario.
Appena si inizia ad insinuare dubbi vedo gli occhi sgranarsi, e se qualcuno scuote la testa è in genere per compatire le mie affermazioni, anche motivate.
La domanda su che razza di gente frequenti non era volta al disprezzo, ma solo incredulità, nella mia esperienza non accade nulla del genere.
Non è detto che il mio campione di conoscenze sia rappresentativo, ma che la maggioranza della gente pensi all' autoattentato mi pare lontano dalla realtà.

Riguardo al fatto dei coglioni intendo dire che se uno ha l' idea di come sono andati certi fatti ce l' avrà in base a qualcosa. Può essere sufficiente anche solo fare il parallelo con le immagini delle demolizioni controllate a insinuare un dubbio, ma i dubbbi dovranno pur venire fuori da qualcosa di concreto.
Se per te questa è percezione, allora mi va benissimo.

Non ho nessuna intenzione di fare polemiche vuote, e chiunque è in grado ed ha il diritto di rispondermi, se ne ha voglia, come meglio crede.

fratasso
Inviato: 26/8/2006 13:13  Aggiornato: 26/8/2006 13:13
So tutto
Iscritto: 3/6/2006
Da:
Inviati: 23
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
p. leonzio

parte di quello che dici non fà che confermare quello che io ho capito che vyuol dire Mazzucco :
la persona ( io ,tu altri piu' famosi o meno ) possono dire tutto quello che vogliono................
essere piu' o meno preparati ma alla fine trovi quello che ci crede un pò di piu' quello che è piu' scettico e via di questo passo.

Quello che invece rappresenta il sito e per esso e piu' di esso rappresenta il filmato nelle sue diverse e successive versione è che parlano le immagini .
Siamo o no nel mondo della televisione e dell'immagine !!!!!!!!!!!
Ebbene la foerza delle immagini è superiore di gran lunga rispetto a qualsiasi discorso : sia esso fatto da Chiesa sia esso fatto da Mazzucco :

Si dice però : se il discorso lo fà Chiesa passa meglio,veicola meglio, ecc....

Per me cambia poco : la differenza la fanno le immagini ed un filmato come quello realizzato da Mazzucco è quanto di meglio si possa avere in Italia sull'argomento .

In ogni caso resta sempre che Massimo è il Massimo sia come persona che come professionista PUNTO e a CAPO.

TheJackal
Inviato: 27/8/2006 19:48  Aggiornato: 27/8/2006 19:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: Catania
Inviati: 89
 Re: Megachip, LA RISPOSTA DI CHIESA!!
ATTENZIONE RAGAZZI
Giulietto chiesa ha risposto a Mazzucco sul suo sito , qui il LINK alla lettera di Chiesa

Leggete e poi discutiamo

Citazione:
Noi Facciamo solo domande - Esigiamo delle Risposte
Henry62
Inviato: 27/8/2006 20:46  Aggiornato: 27/8/2006 20:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2006
Da:
Inviati: 908
 Re: Megachip, LA RISPOSTA DI CHIESA!!
Ciao a tutti,
sulla lettera di Chiesa direi che siamo nel rispetto formale dei ruoli, ma che lascia perplesso, a mio parere, é l'introduzione del redattore di Megachip...
Non mi sembra affatto conciliante e anzi, direi che tende a buttare benzina sul fuoco.

"Pubblichiamo l'articolo e la lettera di Chiesa. A seguito di questo scambio epistolare, la sorpresa. Massimo Mazzucco ci ha intimato di togliere dal nostro video “Sette Domande sull'11 Settembre” le parti che avevamo preso dal suo film “11 settembre, 4 anni dopo”."

Se questo é un modo di ricomporre la vicenda, non mi sembra che si siano sforzati molto...

"I lettori dello scambio epistolare potranno notare agevolmente che, da parte di Megachip e di Giulietto Chiesa non vi è una sola accusa rivolta ad alcuno. Dall'altra parte c'è un lungo elenco di accuse e di recriminazioni che noi continuiamo a ritenere immotivate e ingiuste. Non possiamo fare nient'altro che rendere note le une e le altre. I lettori si faranno un'idea da soli."



Mah, forse sono io che sono un po' prevenuto.
Ciao

nike
Inviato: 27/8/2006 23:31  Aggiornato: 27/8/2006 23:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Megachip, LA RISPOSTA DI CHIESA!!
The Jackal
Citazione:
ATTENZIONE RAGAZZI
Giulietto chiesa ha risposto a Mazzucco sul suo sito , qui il LINK alla lettera di Chiesa
Leggete e poi discutiamo

Letto... No comment! O quasi!

Leggendo da Megachip, infatti........

…Non possiamo fare nient'altro che rendere note le une e le altre. I lettori si faranno un'idea da soli.

Potete ben dirlo, cari MEGACHIP!

I lettori
di Megachip si faranno un’idea da soli; i lettori di Megachip, non sono degli ingenui, i lettori di Megachip, quantomeno nel mio caso, sono quelli che sono arrivati a Massimo Mazzucco grazie a Voi e non capiscono il perchè di quello che state portando avanti.

Da Megachip:
Citazione:
Noi stiamo facendo un'altra cosa, per un pubblico che ci proponiamo più vasto e soprattutto diverso. ....

Più vasto? Definite più "vasto" e soprattutto "diverso".

M.M.
Citazione:
Un fantasma si aggira fra le pagine di Luogocomune: è la parola "spaccatura".
Si parla di una presunta - o forse reale - "divergenza" fra il gruppo di Megachip e Luogocomune, nell'ambito della battaglia per la verità sull'11 settembre…
. Ritengo la cosa naturalmente ridicola,….
… per quanto sintomatica, purtroppo, di una caratteristica tutta italiana nel riuscire a farsi del male da soli,……
….. anche quando vi siano tutti i presupposti per trarne invece giovamento comune.
......In ogni caso, mi ritrovo a questo punto in dovere di rendere trasparenti tutti i passaggi più importanti di questa vicenda, per chi fosse interessato a conoscerli.


Unicamente una risposta di Massimo Mazzucco ai SUOI LETTORI di Luogocomune.net: o mi sbaglio?

Se la risposta di Megachip e di Giulietto Chiesa non è polemica...?!

Da "lettore regolare" di Luogocomune.net...e di Megachip, non riesco proprio a capire dove stia la necessità di una risposta da parte di…Megachip per un problema scaturito all’interno di LC.
Se sto sbagliando, qualcuno mi dica che: Megachip non si sta arrampicando su gli specchi.
Grazie per l’attenzione.

Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
TheJackal
Inviato: 27/8/2006 23:59  Aggiornato: 27/8/2006 23:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: Catania
Inviati: 89
 Re: Megachip, LA RISPOSTA DI CHIESA!!
Concordo pienamente con Voi raga, mi chiedo solo se Giulietto Chiesa sarà presente il 17 a Bologna o sarà impegnato? Sapete qualcosa voi?
intanto beviamoci su

Citazione:
Noi Facciamo solo domande - Esigiamo delle Risposte
incredulo
Inviato: 28/8/2006 1:03  Aggiornato: 28/8/2006 1:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Megachip, Giulietto Chiesa e Luogocomune
@chiara_mente

Citazione:
Davanti al potere mediatico di Chiesa, Mazzucco sarrebbe stato oscurato:il risultato sarebbe stato che avrebbe regalato a Chiesa un bella minestra pronta e calda in cambio di niente.

Guarda che non è così vero.
Tieni conto che quando questo discorso si allargherà, ci saranno decine e decine di sputtanamenti, depistaggi e tanto altro, per far credere alla gente, che tutto questo sono solo fantasie partorite da gente che odia l'America e a me sembra che il bravissimo Giulietto sia più attaccabile di Massimo in quanto caratterizzato
politicamente.

E' un po' come Gianni Minà, quando comincia a parlare sai già come la pensa su Cuba e l'America.

Credo che ancora una volta abbia ragione Massimo:

è il contenuto che conta nè LC nè Megachip.

Finisco con una impressione personale sulla risposta di Chiesa.
La ritengo l'ammisione di volere tutto per sè il merito della divuilgazione sull11/9,
evidente perchè scritto in politichese

@hi-speed

Grazie per il benvenuto

Ti posso confermare che qualche dubbio ce l'ho

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA