Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Inviato da Redazione il 22/8/2006 12:52:29 (4465 letture)

Su ARCOIRIS.TV, Paolo Mondani intervista Giulietto Chiesa in una riflessione sulla versione ufficiale dei fatti del 11 Settembre 2001 e sulla versione alternativa.

Una intervista che offre a molti di noi molteplici livelli di lettura.

LINK

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Sciamano77
Inviato: 22/8/2006 13:36  Aggiornato: 22/8/2006 13:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2005
Da:
Inviati: 168
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
L'ho visto poco fà il filmato....davvero interessante...la mia ammirazione a Giulietto Chiesa, che non è servo dell'impero...ha fatto delle considerazioni molto interessanti...ma questo filmato più che vederlo noi, che possiamo dire di essere ben informati sui lati oscuri...molto oscuri della vicenda...andrebbe trasmesso in prima serata sulle Tv nazionali...Utopia?

Un nuovo mondo è già qui, non potranno più far finta di non vedere...
emi
Inviato: 22/8/2006 15:16  Aggiornato: 22/8/2006 15:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/12/2005
Da: la mia nuova casa
Inviati: 112
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Azzardo un confronto tra due possibili interviste.

Intervista 1 - Giulietto Chiesa.

Intervistatore: Giulietto Chiesa, Presidente di Megachip, ma soprattutto numero uno dei complottisti...
GC: (espressione compiaciuta e sorriso sornione)

Intervista 2 - Massimo Mazzucco

Intervistatore: Massimo Mazzucco, regista, fotografo, webmaster, ma soprattutto numero uno dei complottisti...
MM: complottista sarà Lei!


Sono riuscita ad arrivare a metà circa. Mi dispiace, ma avvertivo un certo disagio.

"Lascia accesa la luce, altrimenti non ci vedo mentre dormo!"
cavaliere
Inviato: 22/8/2006 15:46  Aggiornato: 22/8/2006 15:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/3/2006
Da: Napoli
Inviati: 95
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Ho visto l'intervista. Chiesa mi è sembrato come al solito molto ordinato e conciso nella sua esposizione. Ad ogni intervento che fa mi sembra più convinto e combattivo.

Nel merito:
1) avete notato di quando parla di avere un video che mostra un'esplosione ai piani bassi del WTC7 in concomitanza con l'impatto del secondo aereo sulle torri?
Io non ne avevo mai sentito parlare, voi?
Forse si confonde con quel video in cui si vede un esplosione sulla prima torre colpita al momento del secondo impatto?
2) Lancia l'ipotesi, basata su una testimonianza data da una dipendente del Ministero della Difesa americana alla conferenza di Chicago, secondo la quale al Pentagono vi sono state delle esplosioni precedenti l'impatto...

Segnalo intanto a tutti gli amici di Luogocomune che domenica 10 settembre Chiesa sarà a Napoli per un incontro nell'ambito di una manifestazione di successo che tutte le estati si svolge nella mia città, durante la quale sarà intervistato e presenterà proiettandolo, il documentario prodotto da Megachip: "sette domande sull'11 settembre".

(Scusate per la pubblicità alla "concorrenza", ma siamo tutti complottisti! O no?)

Nel tempo dell'inganno universale (e globale), dire la verità (di cristallo) è un atto rivoluzionario. G. Orwell
sfruculiet
Inviato: 22/8/2006 16:46  Aggiornato: 22/8/2006 16:46
So tutto
Iscritto: 7/1/2006
Da:
Inviati: 13
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Pur nella mia gran stima per il lavoro di Chiesa, confermo quanto scrissi dopo la sua apparizione a Matrix.
Egli omette di segnalare la contraddizione principe della versione ufficiale riguardo al crollo delle Twin Towers.
Esse, infatti, NON possono essere crollate a causa dell'impatto con gli aerei (al punto che neppure la versione ufficiale lo sostiene più) ne TANTOMENO a causa degli incendi conseguentemente sviluppatisi (ed è invece proprio questa la motivazione addotta nella versione ufficiale).
Basta citare alcuni dati di dominio pubblico:
- l'acciaio fonde a una temperatura di 1500-1600° e "rammollisce" dopo DIVERSE ORE a 900°
- la temperatura massima sviluppata dall'incendio del kerosene non può essere stata mai superiore agli 800-900° e tale temperatura "di picco" è stata raggiunta per un intervallo di tempo assai breve, prima di scendere di precchie centinaia di gradi (in ogni caso, fra l'inizio dell'incendio e il crollo non sono passate diverse ore ma meno di un'ora)
- la protezione antincendio spruzzata sulle strutture in acciaio delle torri - come di regola in tali costruzioni - fa sì che quelle strutture non abbiano mai superato i 250° di temperatura.
Sono dati di pubblico dominio, rintracciabili facilmente pur senza una laurea in Ingegneria.
E allora? come è possibile che l'incendio abbia prodotto il crollo?
E ancora:
- Non è mai successo in 200 anni di storia delle costruzioni in acciaio che le sue strutture siano crollate a causa d'un incendio ma, semmai, vi sono migliaia di prove che ciò NON è mai avvenuto, anche in occasione di incendi devastanti. Due (o tre col WTC7) eccezioni a distanza di mezz'ora implicano una probabilità su miliardi... o una balla
- Il tempo di caduta (10 secondi) delle torri coincide con quello di caduta libera di un "grave" (9 secondi), corretto in considerazione della resistenza opposta dall'aria durante la caduta. Ciò è inconciliabile con qualunque ipotesi di "effetto plumcake", che implicherebbe tempi di caduta almeno 5-10 volte superiori (almeno 1 minuto).
Queste evidenze possono essere riassunte anche in modo assai semplificato ad uso del grande pubblico. Se Chiesa l'avesse fatto, avrebbe dimostrato inoppugnabilmente che la versione ufficiale è mendace e che, quindi, l'ipotesi di demolizione controllata resta l'unica possibile (oltre che documentata da filmati e testimonianze).
Ma perché non intervistano MM? Non che Chiesa sia male, tutt'altro, però...

shevek
Inviato: 22/8/2006 17:02  Aggiornato: 22/8/2006 17:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Salut y Libertad a tutti!


Ho appena terminato di ascoltare l'intervista a Giulietto Chiesa. Mi è sembrata buona nel complesso, tranne in due punti:
1. quando afferma che "in tutto il mondo" i giornalisti non hanno espresso dubbi sulla versione ufficiale. In realtà, mi sembra un'affermazione velatamente razzista: ed il mondo "islamico" non conta?
2. quando porta come prova la coincidenza degli attentati con le esercitazioni. Può trattarsi di una semplice coincidenza, può darsi che Osama avesse infiltrato talpe nell'esercito USA per scegliere il momento opportuno, ecc. Certo, una coincidenza può apparire strana, ma non è una "prova". Massimo ha trattato la cosa molto meglio nel suo video.

Chiesa poi parla di tutta una serie di informazioni nuove fuoriuscite al convegno del 9/11 truth. Anche io sono dell'opinione che si dovrebbe cercare di ottenere gli atti del convegno o perlomeno una loro sintesi. Massimo, sei in grado di farlo?


P. S.: Cavaliere "paesano": metti la notizia in rete con maggiori dettagli, che ci saremo senz'altro...

Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
Sciamano77
Inviato: 22/8/2006 21:03  Aggiornato: 22/8/2006 21:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2005
Da:
Inviati: 168
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Per sfruculiet:
"Se Chiesa l'avesse fatto, avrebbe dimostrato inoppugnabilmente che la versione ufficiale è mendace e che, quindi, l'ipotesi di demolizione controllata resta l'unica possibile (oltre che documentata da filmati e testimonianze"

mi sembra che Chiesa lo abbia detto nell'intervista...

che nessuno nega l'impatto degli aerei contro le torri...ma che l'impatto non può essere la causa del crollo....e che nella storia nessun grattacielo sia crollato per via di incendi....è stato sintetico ma lo ha detto...prova a fare un rewind ;)

Un nuovo mondo è già qui, non potranno più far finta di non vedere...
riccardo86
Inviato: 22/8/2006 21:16  Aggiornato: 22/8/2006 21:16
So tutto
Iscritto: 22/5/2006
Da: Monserrato
Inviati: 20
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Bhe direi che ha fatto la sua figura, ha suputo argomentare bene il tutto, tranne qualche sbavatura, ma quella è duvuta ai tempi televisivi, in cui tu devi essere svelto e arrivare al dunque!!!

Grande continua così....

djmark85
Inviato: 22/8/2006 21:24  Aggiornato: 22/8/2006 21:24
So tutto
Iscritto: 24/1/2006
Da: Prov. Varese
Inviati: 10
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
OTTIMA INTERVISTA! Penso che non si possa obiettare su nessuna parola detta da Chiesa. Riguardo al video della presunta esplosione avvenuta nell'edificio 7, di sicuro tra poco salterà fuori!

Ciao a tutti!

Abulafia
Inviato: 22/8/2006 21:39  Aggiornato: 22/8/2006 21:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Buonasera DjMark85 e Riccardo86,
benvenuti su LC.

A mio parere G. Chiesa è sena dubbio un buon parlatore: un animale politico, per dirla in modo schietto, e conosce le astuzie del mestiere... lo si è visto al termine dell'intervista quando ha posto il confronto tra i morti alle Torri e quelli in Iraq.

Però ha commesso alcuni errori (i "6 muri maestri del Pentagono"...) che fan pensare non sia molto attento o addentro alle ricerche sui fatti, ma invece impegnato più come portabandiera del Team che dirige.
Più visibile lui, della bandiera...

...Ars adeo latet arte sua...
pseudoTale
Inviato: 23/8/2006 0:10  Aggiornato: 23/8/2006 0:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
ciao abulafia,

'scolta.

io ho conosciuto LC tramite il mirabile lavoro che avete fatto sui sottotitoli di Loose Change.
sono arrivato qui bel bello e ho trovato tutta la pappa sull'11 settembre bell'e pronta, da divorare.
un lavoro meticoloso e coraggioso che deve essere durato anni ed è sicuramente costato molta fatica a molti di voi.
di tutto questo vi sono e vi sarò eternamente grato e mi rendo conto che - per tutto quanto detto - sarei davvero l'ultimo a poter dare consigli o a poter fare richieste strampalate.

però.

(immaginamiti inginocchiato e a mani giunte, mentre proferisco la seguente supplica con un sottofondo di strazianti violini tsigani)

per favore, non consideriamo chiesa e magachip come la " concorrenza".
non cerchiamo sempre il pelo nell'uovo e non mettiamo sempre i puntini sulle i.
questa cosa è enorme. c'è bisogno di tutti.

ultimamente mi è stato detto che quelli di megachip non mettono a disposizione i "loro" conferenzieri per iniziative legate al film di mazzucco, perché c'hanno i film "loro" e la "loro" strategia.
probabilmente c'avranno pure le loro buone ragioni.
ma se pure di qua ci mettiamo a spaccare il capello in 4 su come fanno di là allora tutto comincia ad assomigliare pericolosamente ad una specie di "faida tra complottisti".

ti chiedo: è già troppo tardi per disinnescare questo rischio?
magari bologna può aiutare.
allora, please, sotterra l'ascia di guerra per stavolta.

molto tempo fa collaborai per qualche tempo con emergency.
lo sai che con quelli di Medici Senza Frontiere non si potevano vedere?

ma... ti sembra sensato?

scusa se mi son permesso.

totalrec
Inviato: 23/8/2006 0:45  Aggiornato: 23/8/2006 0:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Premetto che Giulietto Chiesa è il mio giornalista preferito e che il giorno in cui interviste come questa andranno in onda, anzichè su Arcoiris, su Rai 1 al TG delle 20, come prima notizia e come meriterebbero, inizierò a pensare che la democrazia stia per tornare nel nostro paese come le rondini a primavera. Devo dire però che alcune cose dell'intervista non le ho condivise. Ad esempio: la storia del missile sul Pentagono, su cui Chiesa ha insistito, mi è sempre parsa come l'unico punto debole e poco verosimile delle tesi non ufficiali sull'11/9. Non è vero che non esistano i rottami dell'aereo. Potete vederli, oltre che sul sito di Attivissimo, anche a questo indirizzo http://www.abovetopsecret.com/pages/911_pentagon_757_plane_evidence.html . Non è detto che si tratti dei rottami di un 757 - anzi è estremamente probabile che non sia così, vista la reticenza nel rendere pubbliche le immagini dell'impatto - ma a onor del vero non mi sembrano i rottami di un missile.

Riguardo al WTC7, poi, vorrei segnalare un episodio che mi è rimasto impresso nella memoria e di cui avevo già parlato su questo sito senza ricevere risposta. La sera dell'11/9/2001 ero come tutti davanti alla TV e guardavo - perdono, ma questo passava il governo - il "Porta a porta" di Vespa per cercare di capire cosa stesse accadendo a NY. A un certo punto - mancava poco a mezzanotte e a NY erano circa le 18.00 - il corrispondente di Vespa da NY diede notizia del crollo del WTC7. Ricordo bene che Vespa, nell'udire la notizia, esclamò qualcosa tipo "mamma mia, mamma mia" e rimase per qualche secondo a fissare lo schermo, impietrito. Il corrispondente disse, chiaro e tondo, che l'edificio era stato demolito dai pompieri perchè danneggiato nel crollo delle torri e per timore che potesse fare altre vittime. Lo disse con sicurezza, come se si trattasse di una notizia ufficiale ricevuta da fonti ufficiali e non di una sua supposizione. Lo disse in modo così netto che per almeno un anno, prima che su quanto era accaduto quel giorno iniziassero a sorgermi seri dubbi, per me la verità ufficiale fu questa: il WTC7 era stato demolito. Solo un anno dopo venni a sapere, con stupore, che il governo americano aveva cambiato versione e parlava di un crollo spontaneo.C'è nessuno che abbia una registrazione di quella trasmissione di "Porta a porta"? Potrebbe essere importante.

La mia impressione, da allora, è che i genii che hanno progettato il crollo del WTC7 abbiano combinato un pasticcio. Lì per lì hanno dato la notizia della demolizione, per non mettere troppo a dura prova la credulità del pubblico mondiale. Solo più tardi si sono resi conto - io ci ho messo un anno - che la notizia sarebbe apparsa incredibile, che non si poteva minare un edificio in un tempo così breve e in quelle condizioni di lavoro, e così hanno preferito rischiare cambiando versione.

Interessante ciò che dice Chiesa sull'esplosione alla base del WTC7 contemporanea allo schianto contro le torri. Qualcuno ne sa qualcosa?

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Ekolo
Inviato: 23/8/2006 1:55  Aggiornato: 23/8/2006 2:55
So tutto
Iscritto: 20/8/2006
Da:
Inviati: 3
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Rispondo a totalrec sulla questione pezzi di aereo al Pentagono. Mi risulta che quei pezzi, specie il motore, non appartengano ad un 757, ma più presumibilmente ad un drone (aereo senza pilota). Questa è la tesi più accreditata. Ma una cosa Chiesa non ha avuto il tempo di dire: che fine ha fatto la coda dell'aereo? Volatilizzato? Sparito nel nulla? Ci sono aerei che esplodono in volo e che cadono da 10'000 metri che lasciano più pezzi riconoscibili in giro. Persino il famoso aereo dell'Itavia (quello della tragedia di Ustica per intenderci) è stato recuperato quasi per intero. E' mai possibile che nessuna personalità di spicco della politica USA abbia il coraggio di dire che questa dell'aereo del Pentagono è la più grossa balla dai tempi di Orson Wells e "La guerra dei mondi"?

Freeman
Inviato: 23/8/2006 2:06  Aggiornato: 23/8/2006 2:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Citazione:
la storia del missile sul Pentagono, su cui Chiesa ha insistito, mi è sempre parsa come l'unico punto debole e poco verosimile delle tesi non ufficiali sull'11/9. Non è vero che non esistano i rottami dell'aereo.

Ma infatti io eviterei di insistere con questa storia del missile sul pentagono: che qualcosa puzzi anche là è indubbio (basti la mancanza di filmati/foto dell'aereo che si schianta, tutti sequestrati dall'FBI nel giro di pochi minuti dallo schianto), ma che si sia trattato di un missile viene messo in dubbio anche da chi è sicuro del "complotto". Vedi Pentagon Research, resoconto davvero esauriente, sebbene a tratti discutibile (ma non nelle conclusioni).
Piuttosto, meglio puntare l'indice su fatti più concreti, altrimenti si fa il gioco di chi ci chiama "complottisti" (come l'intervistatore di Chiesa), volendo intendere "inseguitori di fantasmi".
Tipo questo tizio, "Camillo": impagabili i suoi "articoli", in uno si è persino avventurato nell'arduo compito di smentire che il PNAC sia un piano per la conquista del mondo!

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
nike
Inviato: 23/8/2006 8:39  Aggiornato: 23/8/2006 8:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Emi Citazione:
Intervista 1 - Giulietto Chiesa.

Intervistatore: Giulietto Chiesa, Presidente di Megachip, ma soprattutto numero uno dei complottisti...
GC: (espressione compiaciuta e sorriso sornione)

Intervista 2 - Massimo Mazzucco

Intervistatore: Massimo Mazzucco, regista, fotografo, webmaster, ma soprattutto numero uno dei complottisti...
MM: complottista sarà Lei!


Sono riuscita ad arrivare a metà circa. Mi dispiace, ma avvertivo un certo disagio.


Io invece ho visto l’inizio e la fine, dicono che il buono è sempre nel mezzo, ma non ce la facevo proprio. Sarà stato lo stesso disagio che provavi tu.


Pseudo-TaleCitazione:
io ho conosciuto LC tramite il mirabile lavoro che avete fatto sui sottotitoli di Loose Change.
sono arrivato qui bel bello e ho trovato tutta la pappa sull'11 settembre bell'e pronta, da divorare.
un lavoro meticoloso e coraggioso che deve essere durato anni ed è sicuramente costato molta fatica a molti di voi.
di tutto questo vi sono e vi sarò eternamente grato e mi rendo conto che - per tutto quanto detto - sarei davvero l'ultimo a poter dare consigli o a poter fare richieste strampalate.

però.

(immaginamiti inginocchiato e a mani giunte, mentre proferisco la seguente supplica con un sottofondo di strazianti violini tsigani)

per favore, non consideriamo chiesa e magachip come la " concorrenza".
non cerchiamo sempre il pelo nell'uovo e non mettiamo sempre i puntini sulle i.
questa cosa è enorme. c'è bisogno di tutti…………….

ultimamente mi è stato detto che quelli di megachip non mettono a disposizione i "loro" conferenzieri per iniziative legate al film di mazzucco, perché c'hanno i film "loro" e la "loro" strategia.
probabilmente c'avranno pure le loro buone ragioni.


Ciao Pseudo-Tale,
non hai idea di quanto sarei curiosa di sapere quali sono queste “buone ragioni”.

Mi permetto di segnalarti gli articoli di Massimo e i relativi commenti riguardo a G. Chiesa e alla trasmissione Matrix.
Se non gli hai letti, buona lettura.

Un invito ai giornalisti di Repubblica - NEI COMMENTI UN MESSAGGIO DA PARTE DI GIULIETTO CHIESA

Matrix

Giulietto Chiesa - Il peso della leadership

Un appello "al di sopra delle parti"

Grazie Mentana, grazie redazione di Matrix

Matrix – Precisazioni

MATRIX 3 - I compiti delle vacanze

Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
emi
Inviato: 23/8/2006 9:55  Aggiornato: 23/8/2006 9:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/12/2005
Da: la mia nuova casa
Inviati: 112
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Ciao PseudoTale, mi permetto di rispondere al tuo intervento in realtà indirizzato ad Abulafia.
quando dici Citazione:
per favore, non consideriamo chiesa e magachip come la "concorrenza".
non cerchiamo sempre il pelo nell'uovo e non mettiamo sempre i puntini sulle i.
questa cosa è enorme. c'è bisogno di tutti.

e subito dopo Citazione:
ultimamente mi è stato detto che quelli di megachip non mettono a disposizione i "loro" conferenzieri per iniziative legate al film di mazzucco, perché c'hanno i film "loro" e la "loro" strategia.

non ti sembra che siano proprio "quelli di Megachip" a fare il gioco della concorrenza? Dici tu stesso che questa è una cosa enorme e che c'è bisogno di tutti.
A me è parso solo che Chiesa fosse piuttosto "confuso" (ha detto che sono crollati sette edifici, che il pentagono è fatto a raggi -alla fine l'ho ascoltata tutta) e che crogioli nell'idea di essere considerato il numero uno dei complottisti. Sempre che essere descritto come complottista sia un complimento. Non a caso ho fatto quella battuta nel mio commento di ieri....
Lo stesso può valere per le "organizzazioni umanitarie" come Emergency o MSF, che senso ha essere in contrasto, quando la "missione" (passatemi il termine, per favore, sto al lavoro e sto impiegando due ore a fare questo post tra una cosa e l'altra..) dovrebbe essere la stessa?
Mi sembra che stia diventando solo una gara simile a quella che fanno i politici (e guarda caso chi ricopre una carica politica?) a chi ottiene più minuti di presenza nei tg....

Una sconsolata emi

"Lascia accesa la luce, altrimenti non ci vedo mentre dormo!"
Abulafia
Inviato: 23/8/2006 10:15  Aggiornato: 23/8/2006 10:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Buongiorno PseudoTale,
prima di risponderTi, fammi il favore di rialzarTi e sparare ai violinisti. A tutti.

Stabilire i limiti del Gruppo Megachip, nella veste del suo rappresentante, è un processo che non implica necessariamente, a valle, "bollarli" come indegni o avversari.
Infatti, non lo sono!

Chi leggerà l'intervista potrà senz'altro uscirne incuriosito e far scattare quella molla che altri han esperito su siti come LC o 11/9subito, e ciò sarà positivo.
Non si vuol certo sottintendere che dal lavoro di "altri" non verrà mai fuori niente di buono.

Ti ricordi l'intervista a Matrix dell'esponente del Team di Chiesa? Anche lì sono state fatte alcune gaffe, sulla stessa linea di quelle nell'intervista presente, che fan capire come l'isolamento in certe cose non paghi... fermo restando che ne han tutti i diritti, non credo che il tema ed il momento storico depongano in favore della scelta di fare i "battitori liberi" per ragioni (a mio parere) di visibilità personale.

Non sono in guerra con nessuno.... solo credo sia cosa pratica e sensata percorrere la via avendo ben presente chi mi cammina a fianco: nel caso inciampi, saprò da quale parte mi verrà un sostegno.

...Ars adeo latet arte sua...
pseudoTale
Inviato: 23/8/2006 12:50  Aggiornato: 23/8/2006 12:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Nike13: "non hai idea di quanto sarei curiosa di sapere quali sono queste “buone ragioni”

le ragioni mi sono state gentilmente fornite, non le ho condivise e l'ho detto chiaramente ai megachips.
francamente te le risparmierei.
altrimenti alimentiamo il circolo vizioso e non ne vedo l'utilità.

Emi: "Lo stesso può valere per le "organizzazioni umanitarie" come Emergency o MSF, che senso ha essere in contrasto, quando la "missione" (passatemi il termine, per favore, sto al lavoro e sto impiegando due ore a fare questo post tra una cosa e l'altra..) dovrebbe essere la stessa?"

è la domanda che mi sono fatto e che mi faccio anch'io.
sul fatto che "hanno iniziato loro", sappi solo che loro dicono che abbiamo iniziato noi.
a me non interessa chi ha iniziato.
mi interessa che si smetta.

Abulafia, violinisti accoppati!
ho capito quel che dici.
ciononostante rilancio l'appello alla pace.
un po' come il Papa che lo fa da 30 giorni consecutivi con relativa e incomprensibile finestrella su tutti i TG.
mannaggi agli appelli...
non servono a una minchia ma c'è sempre qualche minchione che si sente in dovere di farli.

Paxtibi
Inviato: 23/8/2006 13:05  Aggiornato: 23/8/2006 13:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
"Lo stesso può valere per le "organizzazioni umanitarie" come Emergency o MSF, che senso ha essere in contrasto, quando la "missione" (passatemi il termine, per favore, sto al lavoro e sto impiegando due ore a fare questo post tra una cosa e l'altra..) dovrebbe essere la stessa?"

Scusate, ma nel caso di Emergency c'è anche un motivo di fondo: MSF, e anche Medecins du Monde, sono organizzazioni che vivono soprattutto di contributi statali, spesso degli stessi stati che hanno provocato i problemi che vanno a "risolvere" – e qui ce ne sarebbero di cose da dire – mentre Strada ha sempre rifiutato questa logica, anche per evitare di essere visto dalle popolazioni colpite come "complice" degli aggressori. È ovvio che una simile differenza di atteggiamento crei un fossato tra organizzazioni che, sulla carta, si occupano degli stessi problemi.

Per la stessa ragione credo che una differenza sostanziale tra Megachip e LC esista: in fondo Chiesa, che vive grazie ai soldi che ci sono stati rubati, è anche lui parte del "problema", e io non ho mai creduto a quelli che dicono di voler cambiare il sistema "dall'interno."

mannaggi agli appelli...
non servono a una minchia ma c'è sempre qualche minchione che si sente in dovere di farli.


Anche le passeggiate per le zone bombardate non servono se non come propaganda, eppure...

cavaliere
Inviato: 23/8/2006 16:14  Aggiornato: 23/8/2006 16:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/3/2006
Da: Napoli
Inviati: 95
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Per tutti i napoletani e dintorni interessati all'incontro-dibattito con Giulietto Chiesa nel quale presenterà il film "sette domande sull'11 settembre" l'appuntamento è per domenica 10 settembre alle ore 21:00 al Parco del Poggio, viale del Poggio di Capodimonte, ai Colli Aminei.

L'incontro è inserito nella manifestazione "accordi @ disaccordi". Info sul sito www.accordiedisaccordi.com

L'ingresso è 3,50 €.

10 Domenica Tam Tam DigiFest – Il Cinema Fuori dal Cinema - Sezione SCENARIO FAHRENHEIT – LA BATTAGLIA DELL 'INFORMAZIONE – ORGANIZZATA DA MEGACHIP - COOP. TAMTAM IN COLLABORAZIONE CON MOVIES EVENT . INCONTRO CON GIULIETTO CHIESA:

SETTE DOMANDE SULL'11 SETTEMBRE a cura di Giulietto Chiesa, Paolo Jormi Bianchi, Roberto Vignali (Italia - 2006 – 75 min.) FILM DOCUMENTARIO

Nel tempo dell'inganno universale (e globale), dire la verità (di cristallo) è un atto rivoluzionario. G. Orwell
shevek
Inviato: 23/8/2006 17:37  Aggiornato: 23/8/2006 17:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Salut y Libertad cavaliere!


Come ho detto, ci sarò. In ogni caso, non posso non provare anch'io la sgradevole sensazione che il gruppo di Megachip ci tratti un po' come degli appestati. Le motivazioni - a differenza di Pseudotale - non le so: magari gliele chiederò di persona...

Comunque, l'amore si fa in due. Se uno non vuole, c'è poco da fare, se non continuare il lavoro separatamente.


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
Paulo
Inviato: 23/8/2006 18:15  Aggiornato: 23/8/2006 21:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Giulietto Chiesa mi ha sconfortato!
Continua ed insiste a dire che le WTC 1, WTC 2 e WTC 7 erano edifici in cemento armato e che non si sono mai visti altri grattacieli in cemento armato cadere per un incendio.
Nooo!
Erano edifici in acciaio!
Giulietto Chiesa non si rende nemmeno conto dell'enorme differenza tra le due situazioni!
E mai possibile che qualcuno a Megachip non sia in grado di spiegarglielo?
Se si rendesse conto di cos'è un edificio in acciaio di fronte al fuoco non sarebbe andato a tirar fuori l'aereo sul Pentaganono come prima prova che gli veniva in mente a dimostrazione che la tesi ufficiale del complotto è totalmente insostenibile. Avrebbe messo per prima il crollo del WTC 7 ed immediatamente dopo quello delle WTC 1 e WTC 2. Dopo queste prove le altre 200 e rotte non sono altro che riempitivo per tasmissioni televisive e saggi giornalistici.
Il crollo con il fuoco arabo delle WTC 1, 2 e 7 è la madre di tutte le bugie. Appena uno, con un minimo di conoscenze tecniche, si rende conto dell'impossibilità, dell'assurdita della pretesa ufficiale, non ha bisogno d'altro per convincersi che sia tutta una messa in scena.
Ribadisco altresì che non si ha non solo alcuna prova, ma nemmeno una seria motivazione per pensare che gli autori delle demolizioni controllate a New York siano le stesse persone, lo stesso gruppo di persone, che hanno organizzato gli impatti dei 4 aerei. Per raggingere i fini politici che si volevano proporre, bastavano gli impatti e gli incendi, con un numero estremamente ridotto di vittime. Lo scopo delle demolizioni controllate non è politico, ma precipuamente economico. Chi sapeva in anticipo degli aerei (quelli stessi che hanno venduto in borsa i titoli delle compagnie aeree ore prima degli impatti) hanno voluto farci sopra l'affaruccio delle assicurazioni, ben sicuri che non sarebbero stati denunciati.

pseudoTale
Inviato: 23/8/2006 18:23  Aggiornato: 23/8/2006 18:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
shevek, chiedile a paolo jormi bianchi.

poi confrontiamo le risposte.

totalrec
Inviato: 23/8/2006 19:44  Aggiornato: 23/8/2006 19:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Citazione:
Ma infatti io eviterei di insistere con questa storia del missile sul pentagono: che qualcosa puzzi anche là è indubbio (basti la mancanza di filmati/foto dell'aereo che si schianta, tutti sequestrati dall'FBI nel giro di pochi minuti dallo schianto), ma che si sia trattato di un missile viene messo in dubbio anche da chi è sicuro del "complotto".


Qui potrebbe soccorrerci il caro, vecchio, banale ragionamento analogico. Se la mente dietro gli attentati è unica, è verosimile che il metodo utilizzato per attaccare il Pentagono sia lo stesso utilizzato per le torri. Se il WTC è stato abbattuto con una combinazione di aerei teleguidati + demolizione controllata (e non vedo altre ipotesi possibili), è verosimile che anche contro il Pentagono sia stata utilizzata la stessa combinazione. Quadra?
Tra l'altro il Pentagono, come molti hanno fatto notare, non è situato certo in una zona isolata e nessuno sarebbe stato così cretino da lanciarci contro un semplice missile con il rischio che qualche Zapruder di passaggio lo immortalasse sulla sua videocamera digitale.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
cavaliere
Inviato: 23/8/2006 20:37  Aggiornato: 23/8/2006 20:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/3/2006
Da: Napoli
Inviati: 95
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Ciao totalrec.
Idea interesante, se no fosse che tutte le discussioni e gli approfondimenti sin qui fatti secondo me dimostrano l'impossibilità che sia stato un boeing a colpire il Pentagono.
Devo dire che concordo sul fatto che sarebbe veramente troppo stupido aspettarsi che un missile partito da chissà dove voli nel cielo sopra Washington per poi finire sul Pentagono senza che mezza città veda chiaramente un missile piuttosto che un aereo.
Ricordando che molte testimonianze parlano comunque di "aereo" personalmente credo che l'ipotesi più verosimile sia quella del drone il quale a questo punto potrebbe o essersi schiantato sul Pentagono o aver sganciato un missile (ipotesi secondo me più difficile) o entrambe le cose.
Inoltre continuo a pensare a ciò che ha detto Chiesa nell'intervista e cioé che a Chicago vi è stata una testimonianza di esplosioi nel Pentagono prima dell'impatto, circostanza che uniformerebbe i fatti del Pentagono a quelli del WTC...
Proprio per avere nuovi elementi aspetto con ansia di vedere il lavoro di Megachip...
Chissà se poi una discussione su tale lavoro non possa portare ad una proficua collaborazione. E' quello che mi auguro.

Per Paulo: ti consiglio di farglielo sapere direttamente che gli edifici erano d'acciaio: scrivigli a info@giuliettochiesa.it credo che almeno ti leggerà.

Nel tempo dell'inganno universale (e globale), dire la verità (di cristallo) è un atto rivoluzionario. G. Orwell
aras74
Inviato: 23/8/2006 20:54  Aggiornato: 23/8/2006 20:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da: il mondo dei sogni
Inviati: 105
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
sono con voi da poco ma una cosa l'ho notata e cioè che state a fare le pulci su tutto !

Giulietto Chiesa sarà anche stato impreciso in alcuni punti ma ha comunque dimostrato di essere dalla parte di tutti quelli che vogliono che la verità venga a galla e quindi anche dalla nostra...

un po' di tolleranza santo cielo !

Non vi sono al mondo che due tipi interessanti:
quelli che sanno tutto e quelli che non sanno nulla.

(Oscar Wilde)
shevek
Inviato: 23/8/2006 21:14  Aggiornato: 23/8/2006 21:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Salut y Libertad aras74!


Non è questione di intolleranza: anzi, proprio perché lo sentiamo "dalla nostra parte", ci dispiace che commetta errori - così come faremmo per "uno di noi".


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
leonzio
Inviato: 23/8/2006 21:16  Aggiornato: 23/8/2006 21:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da:
Inviati: 127
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Chiesa è sicuramente stato impreciso in certi passaggi, e sicuramente è importante che chi parla di complotto argomenti con rigorosità in modo che non possa succedere che il primo cretino che passa sfrutti piccole incongruenze per far passare tutto come roba da visionari.

Tuttavia in questo caso mi paiono dettagli....ha detto edifici di cemento armato e travi d' acciaio e via dicendo. Certo se si cerca il pelo nell' uovo.....

Mi è piaciuto molto invece nel finale.
Sono certo che non è facile esporre su un argomento del genere senza supporti filmati come può avvenire in un documentario.
Tuttavia è importante che se ne parli.
Tanto meglio se a parlarne è un uomo stimato come Giulietto Chiesa.
Purtroppo a volte più che la predica conta il pulpito, specialmente se l' assemblea è composta da gente di un certo tipo.
Sarebbe davvero una gran cosa se un intervento del genere venisse trasmesso sui canali nazionali come speciale di qualche telegiornale al posto dei servizi su calli, alopecia, motociclette, millefoglia di cinghiale e via dicendo.

Redazione
Inviato: 23/8/2006 22:35  Aggiornato: 23/8/2006 22:38
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Giulietto Chiesa parla dell'undici settembre
Avevo proposto l'Intervista di GC, oltre che per ovvi motivi di comune interesse, per suggerire una analisi sul diverso approccio del problema da parte del politico e da quello del "complottista puro" (mamma mia, cosa mi tocca dirmi da solo!), ma vedo che sta nascendo una deriva su una ipotetica "contrapposizione", o addirittura "spaccatura", che a questo punto devo affrontare con dei chiarimenti precisi.

Li preparerò al più presto.

goldstein
Inviato: 28/8/2006 3:19  Aggiornato: 28/8/2006 3:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: News 9/11
Uso questo thread praticamente abbandonato per postare qualche notizia sul 9/11:

- Charles Pegalow, ingegnere strutturale, è entrato a far parte degli Scholar ed è stato intervistato da Fetzer, link


- Alex Jones ha proiettato il suo nuovo film Terror Storm (reclamizzato oggi ad un concerto in diretta TV da un gruppo musicale molto popolare, i Muse) a Dallas e c'è stato un ottimo riscontro di pubblico, erano anche presenti telecamere della BBC: link

- L'editore e ricercatore di Popular Mechanics è stato intervistato da Charles Goyette, potete leggere una trascrizione qui...

- La leader del partito d'azione Canadese (una realtà decisamente piccola, ma apprezzabile per la sua lotta contro l'Unione Nord-Americana) parla di 9/11: link

- Su 911 Truth alcuni commenti al nuovo libro "9/11: Intellectuals speak out"

"Questo è il libro più importante del nostro tempo. Noti scientisti ed accademici nazionali ed internazionali presentano una enorme mole di dati che il Rapporto della Commissione 11-9 è una truffa e che "l'attacco terroristico" dell'11 Settembre è stato manipolato per servire una agenda di dominazione nel Medio Oriente. La chiamata del libro per un vero gruppo realmente indipendente di esperti che venga stabilito per esaminare i veri fatti deve essere considerato o gli Statunitensi non vivranno mai più sotto un Governo che dovrà rendere loro conto."

Paul Craig Roberts (qui il suo ultimo articolo)

"E' chiaro da molto che l'Amministrazione Bush-Cheney ha sfruttato cinicamente gli attacchi dell'11 Settembre per portare avanti i suoi disegni imperiali. Ma questo volume ci mette davanti a dei dati che suggeriscono una conclusione ancora più inquietante: che gli attacchi stessi siano stati ideati da questa amministrazione precisamente perchè poi fossero sfruttati. Se cosi è, non si tratta solamente della bugia che ci ha portato ad attaccare l'Iraq, evidenziata dai memo di Downing Street. E' anche il caso che l'intera "guerra al terrore" è stata originata da un inganno. Questo libro dunque mette di fronte gli Americani - ed indubbiamente i cittadini del mondo intero - di fronte ad una questione seconda a nessun altra per importanza ed urgenza. Questo libro, che non può in nessun modo essere rigettato come i deliri di "paranoici teorici della cospirazione", ha la mia più alta raccomandazione possibile."
Ray Mc Govern

Infine se volete qualcosa da leggere...

118 Witnesses: The Firefighter's Testimony to Explosions in the Twin towers:
http://www.journalof911studies.com/Article_5_118Witnesses_WorldTradeCenter.pdf

NIST Data Disproves Collapse Theories Based on Fire:
http://www.journalof911studies.com/Article_6_Pancake_theory_false_by_NIST_WorldTradeCenter.pdf


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA