Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


palestina : Ebrei e sionismo
Inviato da Redazione il 11/8/2006 11:12:19 (11808 letture)

Questa mattina su Radio Spazio Aperto si stava parlando di Londra, quando la conversazione è finita sulla storia di Israele. A quel punto è intervenuto per telefono un certo Cesare, un ebreo italiano che partecipa spesso alla trasmissione di Davide Gramiccioli, contestando quello che io avevo dichiarato in precedenza.

Ne è nato un dibattito improvvisato, confuso ma relativamente interessante, che si è protratto ben oltre la durata prevista del segmento, e che si spera, nonostante la partenza non proprio cristallina, possa riprendere in futuro.

Per chi è interessato, questi sono i link alla versione (compressa) in formato .WAV (ca. 3MB), e alla versione in formato .OGG, sempre compressa, di qualità leggermente superiore (8 Mb).

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Dusty
Inviato: 11/8/2006 11:21  Aggiornato: 11/8/2006 11:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Ebrei e sionismo
Se qualche utente windows avesse problemi ad ascoltare i .ogg può scaricare un codec pack qui.

Non avendo windows però non sono stato in grado di verificarne il buon funzionamento, si prega di lasciare un post con l'esito dell'operazione in modo da poter aggiornare questo messaggio.

Grazie,
Dusty

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
davlak
Inviato: 11/8/2006 11:30  Aggiornato: 11/8/2006 11:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/6/2006
Da:
Inviati: 678
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:

Autore: Dusty Inviato: 11/8/2006 11:21:47

Se qualche utente windows avesse problemi ad ascoltare i .ogg può scaricare un codec pack qui.

oppure usare un player che non si appoggia a codec di sistema ma usa i suoi incorporati; il migliore è foobar2000

«Proclamare il diritto all'uguaglianza in una società che ha bisogno di una massa di schiavi salariati vuol dire aver perso la testa» (F. Nietzsche)
Zret
Inviato: 11/8/2006 11:49  Aggiornato: 11/8/2006 11:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2005
Da: Inferno
Inviati: 184
 Re: Ebrei e sionismo
Gentilissimo Massimo, dovresti tentare di farti invitare alla trasmissione della RAI, Radio anch'io. Non ho mai sentito tante PERICOLOSE sciocchezze in una volta sola, sciocchezze cui gli ascoltatori plaudivano, circa il FALSO sventato attentato di ieri.

P.S. Dov'è finito Satirus? Qualcuno me lo sa dire? Grazie

Wintermute
Inviato: 11/8/2006 11:56  Aggiornato: 11/8/2006 11:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: Ebrei e sionismo
[OT: il media player definitivo]

se proprio vogliamo fare i pignoli, il migliore è VLC

http://www.videolan.org/vlc/

supporta praticamente tutti i formati audio e video esistenti
( http://www.videolan.org/vlc/features.html )

è disponibile per qualsiasi sistema operativo.
non richiede nessun codec esterno, li ha incorporati.
funziona anche da server per gli stream
supporta le schede DVB

inoltre, cosa non da poco, è Open Source
ed è stato sviluppato [anche] da Jon Lech Johansen, i figo che ha spakkato il codice di cifratura dei DVD

è ottimo!

Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
Dustin83
Inviato: 11/8/2006 13:10  Aggiornato: 11/8/2006 13:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/12/2005
Da:
Inviati: 34
 Re: Ebrei e sionismo
diciamola,ci sono un pò di pazzi a questo mondo, ma come su può dire che il 95% della cultura romana deriva dagli Ebrei?????

Allora dimentichiamoci dell'effettiva e totale somiglianza con la cultura greca, che a sua volta ha preso molto dalla cultura egizia.
Ma il fatto che Isreaele stia massacrando i Libanesi giustfica ogni cavolata che viene detta???

Ha detto che l'umanità non esisterebbe senza l'influenza israeliana su Roma???

Mi dispiace dirlo ma qui siamo ai livelli di ROMOLO e REMO!!!!!!Forza Enea dacci un altra storia!!!!

Non esiste provare, esiste fare o non fare...

Maestro Yoda
XSD
Inviato: 11/8/2006 13:57  Aggiornato: 11/8/2006 13:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2006
Da: Roma
Inviati: 279
 Re: Ebrei e sionismo
Questo Cesare ha dato solo prova di essere una persona impulsiva. Troppo impulsiva.

Dà dell'ignorante al suo interlocutore e poi non ne conosce neanche il nome. (MAZZUCCHI!).

Sarà anche una brava persona, in buona fede, ma dal modo di interloquire non ha dato un gran spettacolo.

Ottima risposta di Massimo all'ennesima "interrogazione" di Cesare.

Muronivid
Inviato: 11/8/2006 14:18  Aggiornato: 11/8/2006 14:18
So tutto
Iscritto: 19/1/2006
Da: Londra
Inviati: 6
 Re: Ebrei e sionismo
Confronto tra persone di grande spessore culturale e morale.
Massimo se ti posso fare un appunto partirei da una tua affermazione
in finale di discussione in cui dicevi che x poter avere un confronto tra le parti senza che il palestinese sia inc.azzato e' che gli Israliani se ne vadano dai territori occupati.
Allora io ti chiedo come si fa ad avere un confronto o una discussione con qualcuno che ha torto in partenza??
Invece di parlare te con il ragazzo romano ebreo ,( penso si chiami Cesare ) , porta un palestinese e un hezbollah e vedi se si puo' iniziare un discorso!
Io penso proprio di no!

Citazione:
Ci sono solo due cose infinite: l'universo e la stupidita' umana (Einstein)
carloooooo
Inviato: 11/8/2006 14:26  Aggiornato: 11/8/2006 14:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/7/2006
Da: marca gioiosa et amorosa
Inviati: 1386
 Re: Ebrei e sionismo
zret,

mancano sia satirus che linucs...e la loro assenza si sente!

Si sospetta l'arrivo di una vignetta da Biennale e di un MEGAGIGAIPERULTRAPOST che noi umani non osiamo neanche immaginare...

Timore e tremore

Lunablu
Inviato: 11/8/2006 14:42  Aggiornato: 11/8/2006 14:42
So tutto
Iscritto: 5/8/2006
Da: Massa
Inviati: 19
 Re: Ebrei e sionismo
Per la serie "dialogo impossibile", suppongo che questi siano alieni, dal momento che vivono in Israele, sostengono la causa palestinese, chiedono la fine della guerra e condannano l'eccidio di Gaza:
"alieni" isrealiani

I sat upon the shore//Fishing, with the arid plain behind me//Shall I at least set my lands in order? (T.S. Eliot)
bandit
Inviato: 11/8/2006 14:43  Aggiornato: 11/8/2006 14:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Ebrei e sionismo
"[OT: il media player definitivo]"
+++++
good job, Winter.
OT ma molto utile !

Pasquino
Inviato: 11/8/2006 15:20  Aggiornato: 11/8/2006 18:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2005
Da:
Inviati: 234
 Re: Ebrei e sionismo
brutta impressione che mi ha fatto il Cesare nell'intervista, si è presentato subito con l'arroganza consona solo alla sua razza, io credo che il problema di israele non sia la terra ma l'indone delle persone che vi appartengono a tale razza.
Possono discendere da qualsiasi tribù nella quale vogliono identificarsi, peccato che il mondo li identifichi solo per come si propongono e per quello che fanno, ora non dico che siano mercenari, ma ovunque mettano piede, l'indigeno del luogo dovrà prima o poi averci a che fare, la nostra mafia, quella americana, quella russa integrano questi personaggi e sono i più efferati in ogni azione, chi è in politica fa altrettanto.

Per non parlare di questo: "Quei 150.000 soldati ebrei di Hitler". dopo aver lo letto sono rimasto basito e sconvolto

Per cui, mi sono stufato di sentirli parlare di terra, tanto in ogni angolo del mondo siano, pensano solo ad arraffare, a prevalicare e come la storia di ieri e recente insegna, non si vergognano certo di eliminare l'antagonista nel caso questi non ceda alle loro richieste.

In effeti sono il popolo eletto, solo sarà il caso di dire loro che sono stati eletti come il peggior popolo umano che viva sulla terra, non certo il migliore come pensano di essere.

informazione:
ma come fate a scrivere un riferimento sotto una parola e poi si apre il link alla pagina?

Lo Stato al cittadino pignora, all'industriale elargisce, al banchiere regala.
Muronivid
Inviato: 11/8/2006 15:24  Aggiornato: 11/8/2006 15:24
So tutto
Iscritto: 19/1/2006
Da: Londra
Inviati: 6
 Re: Ebrei e sionismo
Un sito che fa' pensare.... grazie Llunablu!
Pero' vorrei sapere se ce ne una corrispettivo Palestinese.
Se lo trovi postalo per favore
Sono sempre felice nel cambiare le mie convinzioni e idee avallandole con nuovi ragionamenti , e mi farebbe immensamente piacere in questa occasione (cioe' nel non possibile dialogo tra palestinesi e israeliani).

Citazione:
Ci sono solo due cose infinite: l'universo e la stupidita' umana (Einstein)
Marco M
Inviato: 11/8/2006 15:40  Aggiornato: 11/8/2006 15:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/8/2006
Da:
Inviati: 826
 Re: Ebrei e sionismo
Credo che il punto di partenza per una discussione serena debba essere la presa di coscienza degli ebrei.
Concedo la buona fede a Cesare, anzi ne sono convinto, il problema è che loro sono sin dalla nascita cresciuti col complesso del vittimismo, la colpa non è loro ma di tutto un sistema che porta a questo.
Gli stessi richiami storici fatti da Cesare dovrebbero fargli prendere coscienza che nel conflitto con i palestinesi c'è un aggressore che entra in casa altrui e vi rimane da decenni, nonostante l'Onu abbia espressamente condannato in questi decenni l'occupazione.

E' inutile e fuorviante andare a cercare le giustificazioni a tali atteggiamenti andando a scavare nel passato fino ad arrivare ad Adamo ed Eva.

Non puoi dire "Israele resta lì perchè è minacciata", è un ribaltamento: Israele è minacciata perchè resta lì.
Lo stesso conduttore che viene fuori con un "Israele accetterebbe il ritiro ma a condizione di mantenere il controllo sui pozzi e sulle acque".
Come se io invado casa del vicino e poi dico "ok me ne vado ma solo se mi lasci il controllo del giardino".

Sono io che ti ho occupato a decidere? In base a quale diritto divino?
Credo che Israele non abbia alcuna intenzione di rispettare le risoluzioni Onu e giungere ad accordi, basta del resto leggere il "Taglio Netto" ed i relativi propositi per il prossimo futuro.

Per questo appoggio completamente Mazzucchi ( ) quando sostiene che sono gli stessi ebrei a doversi mettere d'accordo tra loro su cosa vogliono veramente e decidere di cambiare la politica di Israele.

bandit
Inviato: 11/8/2006 15:45  Aggiornato: 11/8/2006 15:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Ebrei e sionismo
un tantino curioso quel sito, Pasquino, non so se hai visto questa pagina:

http://www.thule-toscana.com/Documenti/Foto/love_your_race/AMA_e_RISPETTA_il_TUO_SIMILE.htm
"La perfezione esiste... conserviamola!"

Lestaat
Inviato: 11/8/2006 15:51  Aggiornato: 11/8/2006 15:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Ebrei e sionismo
Pasquino:
coomento razzista, superficiale e vomitevole.
la prima frase del tuo post è un insulto all'intelligenza.
Citazione:
...consona alla sua razza...

ma non ti fai nemmeno un po' schifo?

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
Linucs
Inviato: 11/8/2006 16:27  Aggiornato: 11/8/2006 16:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Ebrei e sionismo
dopo aver lo letto sono rimasto basito e sconvolto

Deduco che non leggi Haaretz ogni santo giorno...

===

"La perfezione esiste... conserviamola!"

Ohibò.

Vince un milione di punti chi indovina il messaggio nascosto e l'origine dello sdegno.

===

mancano sia satirus che linucs...e la loro assenza si sente!

Stiamo preparando una sorpresona ai vari Guzzanti e soci...

Pausania
Inviato: 11/8/2006 16:49  Aggiornato: 11/8/2006 16:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Ebrei e sionismo
Ricominciamo con la gara di stronzate? La mia razza è più lunga della tua...

mc
Inviato: 11/8/2006 17:11  Aggiornato: 11/8/2006 17:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Ebrei e sionismo
Una razza ... e pure piu' lunga....!

Io ho solo un gatto, una razza non saprei dove metterla...


...

Come dicevo la critica generica agli "ebrei" aiuta, eccome, il progetto sionista, basato su quell'espediente usato come "ariete", tanto in Palestina, quanto, adesso, in Libano.
Dietro lo scudo della persecuzione, contrattaccano (ma spesso stanno, semplicemente, "attaccando").

Dov'e' il difficile da capire? (lo chiedo a coloro che continuano indiscriminatamente a predicare odio razzista...)

1) il concetto di razza e' da trogloditi.
2) le religioni sono tutte uguali... livellate, in basso, dalla propria inutilita' logica.
3) le vittime dei conflitti non sono coloro che decidono delle guerre stesse: tirare in ballo un intera popolazione, o, meglio, un intero Popolo, per le colpe di pochi, altri e' da imbecilli... non credo ci sia il bisogno di argomentare, vero?...

mc

effeviemme
Inviato: 11/8/2006 17:47  Aggiornato: 11/8/2006 17:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/6/2006
Da:
Inviati: 698
 Re: Ebrei e sionismo
ammessa la buona fede di Cesare, mi pare che anche a lui non l'hanno raccontata giusta.
quanto alla convinzione del conduttore sulla romanità ereditata per merito della cultura ebraica, anche vista da bresciano, mi sembra un bel po' originale.
fvm

Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera - S. Quasimodo.
Pasquino
Inviato: 11/8/2006 18:14  Aggiornato: 11/8/2006 18:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2005
Da:
Inviati: 234
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
ma non ti fai nemmeno un po' schifo?


NO Lestaat, neanche un pochino.

Probabilmente ragioni così perchè tu con codeste persone non hai mai avuto a che fare (in senso economico intendo) e te la do buona senza offendermi

è bene che tu sappia, che fintanto che stai dalla loro parte e ti presti al gioco sei integrato nella loro società, quando poi gli rimetti dubbi o avanzi un'idea che non è in linea con la loro, ti mettono alla porta senza darti comunque spiegazioni al dubbio esposto, o con loro o contro di loro.

E' li che mi sono reso conto che sono esaltati.

Sarò capitato male, ma questa è la mia esperienza, debbo addirittura compiacermene?

Lo Stato al cittadino pignora, all'industriale elargisce, al banchiere regala.
Pasquino
Inviato: 11/8/2006 18:22  Aggiornato: 11/8/2006 18:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2005
Da:
Inviati: 234
 Re: Ebrei e sionismo
no Bandit quella pagina non l'avevo vista, oltre alla pagina indicata che ha suscitato uno stralunato interesse e poche altre (che non mi sono piaciute) l'ho chiuso subito, ho conservato solo quel link in quanto l'ho ritenuto interessante per la storia, visto che in nessun libro di storia avevo letto una tale notizia.

Lo Stato al cittadino pignora, all'industriale elargisce, al banchiere regala.
leonzio
Inviato: 11/8/2006 18:31  Aggiornato: 11/8/2006 18:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da:
Inviati: 127
 Re: Ebrei e sionismo
Mi pare che qui come in ogni altro luogo prosperino quei soggetti che sono troppo attenti alle "offese" verso gli ebrei e si cerchi di andare OLTRE l' intenzione di chi parla per cercare nelle parole significati che se fossero intenzionali sarebbero stati esplicitati in maniera più decisa.
Non è piacevole dovere stare attenti a pesare le parole per non prendere bacchettate dal professorino di turno.
Lo vogliamo dire o no che questi SI COMPORTANO DA MAIALI E IN QUESTO MOMENTO LO FANNO PIù CHE MAI??? (avanti Pausania, dimmi che così torneremo all' ebreo gobbo col naso adunco, che la colpa non è del popolo e tutti gli argomenti scontati che usi per prenderne le parti).
ATTENZIONE non sto dicendo che stavano bene nei forni ne nessuna altra cazzata del genere, solo che dovrebbero avere la decenza di comportarsi come ogni altro popolo civile e che la comunità internazionale dovrebbe avere il polso di obbligarli a comportarsi come tali.
Qualsiasi altro stato che si fosse comportato come questo ora come ora sarebbe sotto embargo e sarebbe sottoposto a pesanti sanzioni economiche, sempre che non fosse stato raso al suolo dai bombardanenti USA che notoriamente non guardano troppo in faccia ai civili.
Se devo farmi shifo, spiegatemi almeno perhè.

goldstein
Inviato: 11/8/2006 18:35  Aggiornato: 11/8/2006 18:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Ebrei e sionismo
Probabilmente ragioni così perchè tu con codeste persone non hai mai avuto a che fare

Pasquino: il tuo è un giudizio soggettivo, che essendo frutto di una esperienza empirica che è sì riportabile, con tutti i limiti evidenti della sua superficialità, non è da portare sul piano generale come avevi fatto nel post precedente, con conclusioni che sono da evitare per ogni genere o gruppo di individui.
EDIT: mentre scrivevo è arrivato leonzio, a cui faccio notare che si fanno gli stessi interventi quando si legge qualcuno scrivere che tutti i neri-cinesi-cristiani-musulmani o chiunque altro sono il male, i peggiori sulla faccia della terra, e così via.

Credo che le nostre discussioni avrebbero tutto da guadagnare con l'abbandono di queste sentenze di carattere generale e piuttosto superficiali, nella stessa registrazione audio si sottolinea l'importanza di cogliere tutte le sfumature e le ragioni e di esaminare a fondo i problemi, specie se complessi e come quello del sionismo, che viene tuttavia spesso confuso con il popolo ebreo nella sua totalità.

Linucs
Inviato: 11/8/2006 18:37  Aggiornato: 11/8/2006 18:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Ebrei e sionismo
Come dicevo la critica generica agli "ebrei" aiuta, eccome, il progetto sionista, basato su quell'espediente usato come "ariete", tanto in Palestina, quanto, adesso, in Libano.

Infatti: si rivela dunque doveroso, anziché criticare genericamente "gli ebrei" (come se fossero tutti d'accordo), criticare "i poveri mentecatti esaltati con una scodella in testa che scrivono boiate alla Guzzanti, cercando poi di ricattare pateticamente il cosiddetto Occidente (del quale non fanno parte, neanche nel mondo delle fiabe) per passarla liscia."

Mi sembra più preciso.

Dietro lo scudo della persecuzione, contrattaccano (ma spesso stanno, semplicemente, "attaccando").

Motivo in più per rispondere con una grassa risata ad ogni tentativo di strumentalizzare la persecuzione. E motivo per cancellare ogni vaga forma di legge speciale, che nulla ha a che fare con il cosiddetto "Occidente".

Dov'e' il difficile da capire? (lo chiedo a coloro che continuano indiscriminatamente a predicare odio razzista...)

Non ne ho idea: ultimamente ho letto articoli di giornale che predicavano un'intelligenza superiore di alcuni (...) in virtù dell'oppressione millenaria (...), figurati un po'.

1) il concetto di razza e' da trogloditi.

Motivo per cui lo è anche la foga d'imporre la cosiddetta società multiculturale, visto che siamo tutti uguali (quindi niente multietnicità) e l'istruzione pubblica garantisce la medesima "cultura" a ciascuno (quindi niente multiculturalismo).

A meno che non ci vogliamo prendere per il culo per sentirci più cattivi e colpevoli, ovviamente.

2) le religioni sono tutte uguali... livellate, in basso, dalla propria inutilita' logica.

Compreso il socialismo e relative seghe mentali, deduco.

3) le vittime dei conflitti non sono coloro che decidono delle guerre stesse: tirare in ballo un intera popolazione, o, meglio, un intero Popolo, per le colpe di pochi, altri e' da imbecilli... non credo ci sia il bisogno di argomentare, vero?...

Assolutamente no: basta scrivere le parole razza, odio, imbecilli e non c'è più bisogno di argomentare nulla.

Ma se i razzisti rampanti sono stupidi, non è detto che i loro degni avversari siano le lampadine più brillanti dell'albero: non sono carini, tutti insieme?


Ste
Inviato: 11/8/2006 18:54  Aggiornato: 11/8/2006 18:54
So tutto
Iscritto: 28/2/2006
Da:
Inviati: 17
 Re: Ebrei e sionismo
Massimo,
vai sul sito di Blondet. C'è una lettera da diffondere in fretta.
Non so come fare il link, ma si tratta dell'ultimo articolo postato sul sito, intitolato "Armi da genocidio"

E' urgente!

"Siamo realisti, esigiamo l'impossibile" - Che Guevara -
Pausania
Inviato: 11/8/2006 18:59  Aggiornato: 11/8/2006 18:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Ebrei e sionismo
Leonzio Citazione:
avanti Pausania, dimmi che così torneremo all' ebreo gobbo col naso adunco, che la colpa non è del popolo e tutti gli argomenti scontati che usi per prenderne le parti


A parte il fatto di avere evitato una buona occasione per non dire sciocchezze

Siccome c'è sempre qualcuno che parte a raffica dicendo stronzate sulla razza, non si capisce se perché ci crede o perché mandato in avanscoperta da chi salvaguarda la corretta informazione; forse perché stupidamente crede che questo sia il posto giusto per farlo impunemente; forse perché a volte certi importanti nick name sono così ermetici che si sta un attimo a malinterpretare e credere di aver trovato un bel ritrovo di anti-semiti (mi dispiace Linucs, ma è così); forse perché qualcuno vuole aver l'occasione di tracciare tutti gli IP degli iscritti;

Insomma per un sacco di buoni motivi mi sta sul c###o la parola razza. Volete criticare atti, teorie politiche o progetti di governo, questo è il posto giusto.

Volete far credere che tutti gli ebrei, tutti i musulmani, tutti i cristiani sono così e cosà, allora andate a farvi un giro da qualche altra parte, che qui si cerca di essere qualcosa in più di un bar pulcioso.

frankad
Inviato: 11/8/2006 19:10  Aggiornato: 11/8/2006 19:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/10/2005
Da: ICHNOS
Inviati: 1921
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
Massimo,
vai sul sito di Blondet. C'è una lettera da diffondere in fretta.
Non so come fare il link, ma si tratta dell'ultimo articolo postato sul sito, intitolato "Armi da genocidio"



Questo è il LINK

La democrazia è il sistema perfetto per tenere mansueti e silenziosi i cittadini, facendo loro credere di possedere un potere di scelta che in realtà non hanno e non hanno mai avuto.
Ste
Inviato: 11/8/2006 19:11  Aggiornato: 11/8/2006 19:11
So tutto
Iscritto: 28/2/2006
Da:
Inviati: 17
 Re: Ebrei e sionismo
Grazie Frankad!

"Siamo realisti, esigiamo l'impossibile" - Che Guevara -
Marco M
Inviato: 11/8/2006 19:23  Aggiornato: 11/8/2006 19:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/8/2006
Da:
Inviati: 826
 Re: Armi da genocidio
Sono molto curioso di conoscere l'opinione del tale Cesare a riguardo.

Marco M
Inviato: 11/8/2006 19:28  Aggiornato: 11/8/2006 19:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/8/2006
Da:
Inviati: 826
 Re: Ebrei e sionismo
A proposito dell'uccisione del povero Angelo Frammartino ieri a Gerusalemme, oggi Feltri ha titolato “Volontario Cgil ucciso a Gerusalemme dai suoi amici palestinesi”.

A lui, Magdi Allam, Paolo Guzzanti e tutti gli altri vomitevoli populisti indirizzo tutto il mio disgusto più profondo (si apprezzi il mio autocontrollo).

leonzio
Inviato: 11/8/2006 19:42  Aggiornato: 11/8/2006 19:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da:
Inviati: 127
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
Insomma per un sacco di buoni motivi mi sta sul c###o la parola razza


Condivido e mi scuso se dovessi averla inavvertitamente usata in modo "superficiale",
Sostituisco con "popolo" la parola "razza" anche perchè la seconda non è riferibile ad uno stato (mai sentito parlare di razza italiana in effetti).

Citazione:
Volete criticare atti, teorie politiche o progetti di governo, questo è il posto giusto


Citazione:
Lo vogliamo dire o no che questi SI COMPORTANO DA MAIALI E IN QUESTO MOMENTO LO FANNO PIù CHE MAI???


Ovviamente si tratta del GOVERNO, il popolo si sa che non c' entra niente.
Non può votare, non può dissenntire, non può manifestare.
Le mosche bianche ci sono ed è innegabile, non è detto che un governo rappresenti TUTTO un popolo, anzi non è mai così.
Ma è così che funzionano i paesi che chiamiamo democratici. L' agire del governo rappresenta la volontà della maggioranza della popolazione e si muove anche in nome di chi dissente.
Questo vale anche per l' Italia e il rifinanziamento della missione in Afganistan.
La ho rifinanziata anche IO e anche TU, è bene che tu lo capisca. Se poi ne io ne te a livello personale siamo d' accordo ben poco importa, formalmente siamo partecipi di questa decisione, che ti piaccia o no.

IO identifico le azioni (militari, politiche e quant' altro)di un governo come la VOLONTA' DEL POPOLO CHE RAPPRESENTANO.
Sarà un generalizzare, ma non posso certo informarmi nome per nome su chi sia d' accordo e chi no con le politiche di compie le scelte.
Il governo israeliano ha giusto oggi negato una tregua umanitaria dei bombardamenti.
Mi pare un atto di profonda inciviltà.
Migliaia di persone non hanno acqua, energia elettrica, carburante, assistenza sanitaria, ospedali accessibili perchè non ci sono più strade ne ponti ne ferrovie. Non hanno NIENTE, e lo STATO DI ISRAELE decide che non vale la pena di cercare di farli sopravvivere. Il popolo naturalmente se ne può lavare le mani secondo te. Tanto non è mai colpa dei singoli.
Che poi il singolo non sia in grado di fare nulla da solo è un' altro discorso. Ma se lo stato non concede la tregua lo fa su mandato del popolo, e correggimi se sbaglio.
Se sbaglio immagino che il nostro concetto di democrazia sia solo una strxxxxta.
Il singolo DEVE sentirsi colpevole delle azioni del suo governo. La tua teoria del

Citazione:
Volete far credere che tutti gli ebrei, tutti i musulmani, tutti i cristiani sono così e cosà


è solo un piccolo mezzo per alleggerire la coscienza.
E' fin troppo ovvio che la massa non è omogenea, ma comunque HA una volontà che viene manifestata dal comportamento di chi la governa.
Se poi ti rende più sereno pensare che il singolo non c' entra meglio per te che avrai sonni beati e la tua preoccupazione si potrà limitare a pesare le parole altrui.

Muronivid
Inviato: 11/8/2006 19:46  Aggiornato: 11/8/2006 19:46
So tutto
Iscritto: 19/1/2006
Da: Londra
Inviati: 6
 Re: Ebrei e sionismo
Voi che ne pensate di quello che afferma Cesare a inizio telefonata ?? E cioe' che la risposta
degli israeliani in Libano e' giusta xche' loro difendono i loro 20 e qualcosa Km di territorio?
Territorio che viene tutti i giorni messo in discussione da volonta' che lo vogliono far sparire.

Fatela finita di parlare di razze e religioni generalizzando su chiunche faccia parte di queste.
Pensavo che queste stupidaggini ideologiche fossere un retaggio delle persone ignoranti che non sanno guardare oltre il loro naso.
Poi se qualcuno conosce tutti gli ebrei del mondo uno ad uno..... tutta un'altra cosa!

Citazione:
Ci sono solo due cose infinite: l'universo e la stupidita' umana (Einstein)
ma
Inviato: 11/8/2006 19:49  Aggiornato: 11/8/2006 19:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/1/2005
Da:
Inviati: 37
 Re: Ebrei e sionismo
"Volete far credere che tutti gli ebrei, tutti i musulmani, tutti i cristiani sono così e cosà, allora andate a farvi un giro da qualche altra parte, che qui si cerca di essere qualcosa in più di un bar pulcioso"


e che cosa sarebbe di piu' qui del pulcioso bar? il sito degli eletti? mi sembra che come in ogni raduno piramidale c'e' una gerarchia e la diffusione di idee preconcette e preconfenzionate atte al gioco in corso.

fiammifero
Inviato: 11/8/2006 20:05  Aggiornato: 11/8/2006 20:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Ebrei e sionismo
Alcuni dati per RIFLETTERE in USA e nel mondo
Nazione Ebrei
Stati Uniti 5.671.000 (stima)
Israele 5.200.000 (stima)
Europa Meno di due milioni (stima)
• Francia 600.000 (stima)
• Regno unito 267.000 (censimento del 2001)
• Germania 100,000 (2004 stima) o 60,000 (stima)
• Ex URSS 400.000 (stima)
Canada 371.000 (stima)
Argentina 250.000 (stima)
Brasile 130.000 (stima)
Australia 100.000 (stima)
Sudafrica 106.000 (stima)
Messico 40.700 (stima)
Asia (escluso Israele) 50.000 (stima)
Totale 13.900.000 (stima)

E questo per vedere come le nuove generazioni di ebrei si rapportano alla loro religione LINK
Di tutto e di più

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Al-Qamar
Inviato: 11/8/2006 20:21  Aggiornato: 11/8/2006 20:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo
Leonzio: avanti Pausania, dimmi che così torneremo all' ebreo gobbo col naso adunco, che la colpa non è del popolo e tutti gli argomenti scontati che usi per prenderne le parti


Pausania: Siccome c'è sempre qualcuno che parte a raffica dicendo stronzate sulla razza, non si capisce se perché ci crede o perché mandato in avanscoperta da chi salvaguarda la corretta informazione; forse perché stupidamente crede che questo sia il posto giusto per farlo impunemente; forse perché a volte certi importanti nick name sono così ermetici che si sta un attimo a malinterpretare e credere di aver trovato un bel ritrovo di anti-semiti (mi dispiace Linucs, ma è così); forse perché qualcuno vuole aver l'occasione di tracciare tutti gli IP degli iscritti;

Scusatemi se mi intrometto, ma ho l'impressione che tu, Pausania, abbia un po' "travisato" le parole di leonzio, o forse sono io che ho sono più ingenua, non so. Ma dimmi, credi forse che qui ci siano degli "infiltrati" che vogliono far dire a tutti i costi delle bestialità gratuite o quantomeno "razziste" a danno degli ebrei, per scopi non meglio precisati??
Spiegami per favore, perché non ho ben capito.

Pausania: Volete far credere che tutti gli ebrei, tutti i musulmani, tutti i cristiani sono così e cosà

Se posso dire la mia in merito, ci sono delle differenze fra mussulmani, cristiani ed ebrei...
Infatti, non so se ci hai mai fatto caso, ma i cosiddetti "cristiani" si chiamano così perché la loro religione nasce e si fonda su Cristo, i mussulmani si chiamano così perché Dio nella bibbia dice al profeta "Voglio che siate mussulmani" e la parola mussulmano voul dire = che crede nella Verità (da Islam = in nome della Verità)
dunque tutte e due le religioni si fondano su basi religiose in un modo o nell'altro. Solo la religione "ebraica" prende il nome dal suo POPOLO e non da basi religiose, come se fosse al di Sopra di dio....
... mi viene un dubbio: non è per caso che proprio loro stessi pensano di essere "uan razza"?


Da wikipedia: Col termine razza viene inteso generalmente - e a parere di molti in maniera impropria - un gruppo di individui, animali o vegetali appartenenti ad una stessa specie ed accomunati da caratteri comuni che si differenziano, in modo più o meno marcato, da altri gruppi di individui appartenenti alla stessa specie, in modo da poterne essere distinti.

e ancora:

La specie, considerata come insieme, si divide in sottoinsiemi (sottospecie, razze), distinguibili da elementi fisici caratterizzati dall'ereditarietà.

A me risulta che "ambiscano" a non "mischiarsi" con gli altri!!!!

Salam alaykoum Pausania
Salam alaykoum
Pasquino
Inviato: 11/8/2006 20:33  Aggiornato: 11/8/2006 20:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2005
Da:
Inviati: 234
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
Insomma per un sacco di buoni motivi mi sta sul c###o la parola razza.


mi spiace per te ma accetta questo fattore, altromodo se un giorno un pinco pallino decidesse di conversare con te definendoti "cane" non hai il diritto di recriminare, sei tu che ti sei esulato dalla "razza" se poi appartieni a quella umana, sei un bianco, ma il tuo antagonista vede in te un cane, la colpa non è sua ma tua che non hai ancora una locazione nella quale inquadrarti.

Citazione:
Volete far credere che tutti gli ebrei, tutti i musulmani, tutti i cristiani sono così e cosà, allora andate a farvi un giro da qualche altra parte, che qui si cerca di essere qualcosa in più di un bar pulcioso.


per aver scritto un articolo e pubblicato (per altro niente male) già ti senti in cattedra?

rispondo a Goldstein

Citazione:
Pasquino: il tuo è un giudizio soggettivo, che essendo frutto di una esperienza empirica che è sì riportabile, con tutti i limiti evidenti della sua superficialità, non è da portare sul piano generale come avevi fatto nel post precedente, con conclusioni che sono da evitare per ogni genere o gruppo di individui.


è ovvio che il mio è un giudizio soggettivo non posso certo addurlo alla comunità.

Per quanto riguarda invece il post precedente mi verso le ceneri in capo da solo, probabilmente ho espresso un concetto mio con troppa enfasi, preso dall'arroganza del tizio (non vorrai mica negare che è con arroganza che ha inveito su Massimo) per come si è esposto e l'ho accostata all'esperienza vissuta facendone somma.

Sono comunque curioso di leggerne o sentirne il proseguio...

Lo Stato al cittadino pignora, all'industriale elargisce, al banchiere regala.
fiammifero
Inviato: 11/8/2006 20:37  Aggiornato: 11/8/2006 20:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Ebrei e sionismo
PER PAR CONDICIO piccolo riepilogo

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Muronivid
Inviato: 11/8/2006 20:39  Aggiornato: 11/8/2006 20:39
So tutto
Iscritto: 19/1/2006
Da: Londra
Inviati: 6
 Re: Ebrei e sionismo
E io che pensavo di far parte della razza UMANA dove il mio dio e' la natura.
Oggi mi sento un po' inappropriato tra di voi.
Smettete di guardare di che legno siete fatti , ma alzati gli occhi x guardare i fili che vi muovono
e se potete date uno sguardo ancora piu' su ......vedrete burattinai che ridacchiano!!

Citazione:
Ci sono solo due cose infinite: l'universo e la stupidita' umana (Einstein)
Abulafia
Inviato: 11/8/2006 20:48  Aggiornato: 11/8/2006 20:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: Ebrei e sionismo
Buonasera,
la chiave di lettura di molti commenti sin qui postati credo sia distorta: si parla di categorie di persone, mentre al centro dell'attenzione e del giudizio conseguente dovrebbero stare nient'altro che comportamenti: in quanto tali sono comuni a ciascuno con le relative sottocategorie etniche e/o religiose.

E' solo a causa di questi se in Medio Oriente c'è chi si trova dall'una o dall'altra parte di un mirino.

...Ars adeo latet arte sua...
Pausania
Inviato: 11/8/2006 21:09  Aggiornato: 11/8/2006 21:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Ebrei e sionismo
@ Leonzio (e per conoscenza @ Al-Qamar)
guarda, non mi riferivo a quello che dicevi tu, ma solo a quella frase con cui ti eri rivolto a me. ll resto del discorso non era per te.

A proposito: mi sai dire quanti israeliani hanno votato Olmert come primo ministro?

@Pasquino
mi spiace per te ma accetta questo fattore, altromodo se un giorno un pinco pallino decidesse di conversare con te definendoti "cane" non hai il diritto di recriminare, sei tu che ti sei esulato dalla "razza" se poi appartieni a quella umana, sei un bianco, ma il tuo antagonista vede in te un cane, la colpa non è sua ma tua che non hai ancora una locazione nella quale inquadrarti.

Quindi la specie umana si divide in bianchi, cani, ebrei... altro?

per aver scritto un articolo e pubblicato (per altro niente male) già ti senti in cattedra?

Argomenti a iosa, stilli argomenti da tutti i pori, mi stai soffocando con tutti i tuoi argomenti.

Visto che gli accusatori ad personam paiono abbondare, prego per il sollievo degli altri utenti di non usare un forum pubblico

Pasquino
Inviato: 11/8/2006 21:16  Aggiornato: 11/8/2006 21:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2005
Da:
Inviati: 234
 Re: Ebrei e sionismo
debbo ammettere che tutte le notifiche nei vari post su Luogo Comune sono apportate da donne, con questo mi esculo da eventuale corte ad alcuna, ma solo una constatazione di fatto.

Lo Stato al cittadino pignora, all'industriale elargisce, al banchiere regala.
Pausania
Inviato: 11/8/2006 21:19  Aggiornato: 11/8/2006 21:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Ebrei e sionismo
Al Qamar Citazione:
tutte e due le religioni si fondano su basi religiose


Sul serio?

Citazione:
Solo la religione "ebraica" prende il nome dal suo POPOLO


Embé? Se solo quel popolo la usa, che te ne importa?

La specie, considerata come insieme, si divide in sottoinsiemi (sottospecie, razze), distinguibili da elementi fisici caratterizzati dall'ereditarietà.

Posto che ciò sia vero, non determinerebbe il fatto che alcune popolazioni, fisicamente connotate da naso aquilino e occhi sporgenti, siano avide e pronte al tradimento...

A proposito, gli ebrei etiopi, a che razza appartengono?

Alekoum Salaam Al-Qamar

Al-Qamar
Inviato: 11/8/2006 21:20  Aggiornato: 11/8/2006 21:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
Abulafia:
la chiave di lettura di molti commenti sin qui postati credo sia distorta: si parla di categorie di persone, mentre al centro dell'attenzione e del giudizio conseguente dovrebbero stare nient'altro che comportamenti: in quanto tali sono comuni a ciascuno con le relative sottocategorie etniche e/o religiose.


Probabilmente hai ragione Abulafia, anzi, senza "probabilmente"... non si dovrebbe parlare di "categorie" di persone, ma di comportamenti, come giustamente metti in risalto... ma è anche vero, però, che qui, molto spesso, quando si parla e si esprimono concetti generali su questa o quella questione, c'è sempre qualcuno che "distorce" che "estorce" che "estrapola maldestramente" concetti "mettendo in bocca" cose non dette o quanto meno non pensate a colui che si era precedentemente espresso.
Quella di stasera (parlo di me ovviemente e del mio intervento) voleva essere "un puntino sulla I" in quanto mi sono trovata io stessa nella situazione di essere malcompresa...

E' tutto.

Salam alaykoum
Abulafia
Inviato: 11/8/2006 21:26  Aggiornato: 11/8/2006 21:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: Ebrei e sionismo
Buonasera Luna,
mi trovi d'accordo: la difficoltà di farsi capire tramite un mezzo che non prevede "toni", inflessioni ed accenti è purtroppo sotto gli occhi di tutti i partecipanti a questo ed altri siti.
Per tale motivo io ritengo importante esercitare un certo beneficio del dubbio nei confronti di quegli utenti i cui scritti a volte paiono ambigui o restano incompresi.
E' un piccolo gesto di fiducia che paga sempre, anche nel caso peggiore: ci si risparmierà, infatti, il momentaneo travaso di bile.

...Ars adeo latet arte sua...
Al-Qamar
Inviato: 11/8/2006 21:41  Aggiornato: 11/8/2006 21:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo
Pausania, ti prego, non trattarmi come una deficiente...

Lo so anche io che una religione nasce e si fonda su "basi religiose" ma se dico ciò voglio evidentemente che salti agli occhi l'"ovvietà", che peraltro NON esiste nella religione Ebraica. Cioè, se non sono stata chiara, volevo che fosse NITIDA quella che, a parer mio, è la differenza fra religione e "autoesaltazione".

Detto ciò, è ovvio che appartenere ad un popolo non vuol dire essere "omologati", così come DOVREBBE ESSERE altrettanto ovvio che non tutti gli arabi sono mussulmani e che non tutti i mussulmani sono arabi!


Citazione:
Pausania: A proposito, gli ebrei etiopi, a che razza appartengono?


Dimmi, che devo fà Pausania, devo ride??



(Guarda che la pensiamo esattamente "U G U A L E" caro Pausania.)

Salam alaykoum
fiammifero
Inviato: 11/8/2006 21:50  Aggiornato: 11/8/2006 21:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
debbo ammettere che tutte le notifiche nei vari post su Luogo Comune sono apportate da donne, con questo mi esculo da eventuale corte ad alcuna, ma solo una constatazione di fatto.


Sarà perchè le donne hanno altri centimetri di misurazione?

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Pausania
Inviato: 11/8/2006 21:55  Aggiornato: 11/8/2006 21:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
non trattarmi come una deficiente...

Lungi da me... sul serio, non era quello l'intento

Citazione:
Dimmi, che devo fà Pausania, devo ride??

Non era una battuta, infatti. Sei stata tu a tirare fuori il discorso della razza come fattore fisico, all'interno di un discorso sugli ebrei. Quindi...

Citazione:
Guarda che la pensiamo esattamente "U G U A L E" caro Pausania

Mi fa piacere. Ma allora perché te la sei presa con me?

leonzio
Inviato: 11/8/2006 22:41  Aggiornato: 11/8/2006 22:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da:
Inviati: 127
 Re: Ebrei e sionismo
citazione- Pausania-

Citazione:
A proposito: mi sai dire quanti israeliani hanno votato Olmert come primo ministro?


ecco la risposta

Questo non esula comunque un popolo dalle sue responsabilità, a meno che non si pensi che Arafat sia stato fatto fuori come pure Sharon in quanto "troppo moderati" e che ci sia "qualcuno al di sopra che tira i fili".
Gli indizi ci sono tutti come letto e riletto. Allora la domanda che mi pongo è che cxxxo conti il sentimento del popolo.
Forse davvero ci dovremmo un po' tutti svegliare?
Smettere di sentirci innocenti nella misura in cui ci sentiamo offesi dalle "mosse"di chi ci rappresenta?
Quello che mi auguro è che TUTTI ci sentiamo responsabili di come vanno le cose, e lasciando da parte i vaniloqui che tanto ci piacciono, cerchiamo di ENTRARE NELLA POLITICA, di fare sentire la nostra idea, di permetterci di dissentire da chi abbiamo votato.
Grillo dice che dobbiamo scegliere tra "il peggio e il meno peggio".
Questo equivale alla rassegnazione che regna non solo nel nostro paese.
IO non voglio essere impotente. Non mi accontento di avre votato tizio al posto di caio se poi tizio non mi soddisfa.
NOI dobbiamo pensare in questi termini, come i popoli di tutto il mondo devono potere pensare liberamente. Il fatto che i governi agiscano in base al sentire comune non comporta che siano eticamente corretti, proprio perchè l' uomo non è corretto per natura.
Bene. E' DAVVERO ORA che prendiamo in mano il nostro destino, perchè a questo punto è di questo che si tratta.

Basta scuse da minchioni, basta dire "io non c' entro, anzi sono contrario".
Basta avere paura di dire la propria.
Pensiamo ai nostri figli se ne abbiamo.
Pensiamo al mondo che gli stiamo per consegnare e pensiamo a domani quando ci diranno "MA TUA COSA HAI FATTO PER CAMBIARE LO STATO DELLE COSE?" E gli diremo "beh, ho votato Prodi, ti ho partato a Mirabilandia, da Mc Donald's, e ti ho mascherato per halloween, mi sono fatto i cazzi miei quando hanno ucciso tutti i libanesi e poi i siriani e poi gli iraniani dopo che avevano fatto le prove con l' Iraq, ma era solo per il tuo bene, sai come si è sempre detto mors tua vita mea..."

C' è una frase che mi piace molto anche se non so a chi appartenga
"Noi non abbiamo ereditato il mondo dai nostri padri.
L' abbiamo preso in prestito dai nostri figli."

Sarà bene che ci ragioniamo sopra.
Abbiamo ancora il potere, la coscienza, la forza e le "palle" per potere dissentire dalla massa...facciamolo.
Facciamolo in pubblico senza vergogna.
C' è ancora la libertà di opinione fino a prova contraria o fino a che non verrà abolita per decreto.
Mi rendo conto che il 95% degli italiani medi se si trovasse a leggere quello che si trova in questo sito bollerebe tutti i partecipanti come strani soggetti ai limiti della legalità e potenzialmente pericolosi...
Ma invito tutti a non avere paura in pubblico (so che mi smentirete ma so anche come parlate quando non siete "protetti") :
DITE LE VOSTRE IDEE ANCHE I PUBBLICO!!!!!!!
Penseranno che siete suonati, ma per ora non verrete arrestati, credetemi.

Linucs
Inviato: 11/8/2006 22:43  Aggiornato: 11/8/2006 22:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Ebrei e sionismo
Cito qualche post a caso per enunciare poche considerazioni di carattere generale: si consolino i malcapitati, è tutta colpa di Guzzanti.

===

Siccome c'è sempre qualcuno che parte a raffica dicendo stronzate sulla razza, non si capisce se perché ci crede o perché mandato in avanscoperta da chi salvaguarda la corretta informazione;

E non sarebbe neanche la prima volta, né l'episodio più curioso: da qualche parte conservo un ricco elenco di articoli a proposito di svastiche disegnate da "minoranze", scritte sul muro "razziste" disegnate da altre "minoranze", più un ricco repertorio di lettere minatorie in perfetto stile Klan, scritte tuttavia da altre "minoranze." Voglio dire: arrivano a disegnare svastiche perfino in Israele (evidentemente non tutti quei "russi" rispondevano sinceramente all'appello per la Terra Promessa senza estradizione), figuratevi il resto.

Al che si potrebbe cominciare a chiedersi se una lieve parte di tutto questo "razzismo" non sia "stimolata" o "finanziata" da qualcuno (l'attento lettore avrà un vasto elenco di candidati.)

forse perché stupidamente crede che questo sia il posto giusto per farlo impunemente;

Impunemente, e perché? Non siamo forse l'Occidente Libero dalla Schiavitù del Dogma Cattolico? Come possono quindi esistere argomenti proibiti, magari a forza di leggi speciali? Casomai lo stupidotto di turno incasserà la sua dovuta dose di controesempi. In verità, in verità vi dico: mi sono lievemente rotto il cazzo di questi tabù da quattro soldi, i quali esistono unicamente per inventare altri utili reati, pronti per far tacere l'interlocutore scomodo con le solite pietose etichette: antisemita, razzista, fumatore, carnivoro. Ma quel che è peggio: la critica agli "ebrei" (?) nasce anche dallo stupido concetto dello "stato che siamo noi", da quale deriva quello di "israele che sono loro": casualmente, sono tutti pronti a negare questa turpe equivalente tranne in casa propria: in tal caso, l'Occidente, che siamo noi, è cattivo, inquina e consuma troppo ossigeno. Delle due l'una: non si può applicare la doverosa distinzione solo quando qualcuno minaccia di strillare all'antisemitismo, e sguazzare invece negli stereotipi collettivisti quando si tratta di recitare il mea culpa terzomondista (ma recitare a chi, si domanderà il lettore?)

forse perché a volte certi importanti nick name sono così ermetici che si sta un attimo a malinterpretare e credere di aver trovato un bel ritrovo di anti-semiti (mi dispiace Linucs, ma è così);

Dubito che il problema sia quello: quando leggo articoli scritti da un certo personaggio il cui cognome comincia per "G" e finisce per "I", ad esempio, non mi passa neanche per la testa di inventare un'articolata teoria razzista: intuisco al volo che si tratta di una baldracca da due soldi al soldo di Israele, pagata oltretutto con "denaro pubblico". Non mi pongo neanche l'inutile sforzo di decidere se sia "ebreo" o meno, tant'è l'urgenza di mandarlo affanculo. Quale migliore imparzialità?

Non capisco poi per quale motivo l'antisemita (vero o presunto) sia diventato l'Uomo Nero del millennio, mentre Foxman può spudoratamente imprecare contro i matrimoni misti (razzismo puro) e mentre qualcun altro può continuare a cantare la fiaba dell'uomo bianco bwana colpevole di tutti i mali del mondo, ancora una volta nel silenzio generale. Non è forse razzismo? Qualcuno si è preso il disturbo di andare a cercare il razzismo anche su Haaretz?

Quando lo stesso quotidiano scrive "venomous hatred and bigotry" se qualcuno critica Israele, per poi scrivere "oppressed jobless youths" quando una banda di teppisti multiculturali spacca il cranio a calci ad un disgraziato cantando "kill whitey!", non è forse razzismo? E allora dove cazzo sono tutti gli antirazzisti in quelle occasioni? E dov'erano quando asians e blacks si ammazzavano a Birmingham? Evidentemente erano altrove, pur di non dover guardare una forma di razzismo che non implicasse un bel mea culpa collettivo. Si sa: puoi essere razzista solo se sei molto pallido, e non hai il doppio passaporto. Si potrebbe quasi dire che sia una tara genetica del pallido individuo. Vi ricorda qualcosa?

forse perché qualcuno vuole aver l'occasione di tracciare tutti gli IP degli iscritti;

Per quello basta poco, cerca Comverse con Google, e vedi quanti ne parlano, poi fai due conti.

Insomma per un sacco di buoni motivi mi sta sul c###o la parola razza.

Motivo per cui al giorno d'oggi è diventato tutto multietnico, ovvero: abbiamo cambiato parole per esprimere lo stesso concetto. Come "diversamente abile", uguale.

Volete criticare atti, teorie politiche o progetti di governo, questo è il posto giusto.

Ma oltre agli atti, alle teorie e ai progetti, c'è una cosa che ancora mi risulta incomprensibile, ovvero l'esistenza di persone (come "G"..."i") che apparentemente godono nel prostrarsi quotidianamente ad Israele, e quel che è peggio traggono piacere fisico guardando le foto dei pargoli morti ammazzati. No, davvero: secondo me, qualcuno su ebraismoedintorno.it si fa le seghe pensando agli arabi morti ammazzati, basta leggere ciò che scrivono. E se questo è antisemitismo, tanto peggio per loro, io ne ho pieni i coglioni di esser preso per il culo.

Volete far credere che tutti gli ebrei, tutti i musulmani, tutti i cristiani sono così e cosà, allora andate a farvi un giro da qualche altra parte, che qui si cerca di essere qualcosa in più di un bar pulcioso.

Grande verità, tuttavia quando tocca ai "cristiani" non mi sembra di notare particolari voci in difesa dell'individualità. E ti potrei anche dire perché, ma mi sciuperei il megapost.



===

A lui, Magdi Allam, Paolo Guzzanti e tutti gli altri vomitevoli populisti indirizzo tutto il mio disgusto più profondo (si apprezzi il mio autocontrollo).

Io il mio me lo sono fumato con Guzzanti, ora cominciamo a mettere un po' di puntini sulle i, altro che baci sul culo dalla mattina alla sera...



===

Sostituisco con "popolo" la parola "razza" anche perchè la seconda non è riferibile ad uno stato

D'altra parte, neanche il popolo, poiché lo "stato" altro non è che un confine amministrativo arbitrario del Mondo Che E' Uno, poi i popoli non esistono, perché ormai c'è la società multiculturale e se vai a Padova ti sembra di stare nel Rwanda, ti manca solo il machete.

(mai sentito parlare di razza italiana in effetti).

Perche il popolo italiano, invece...

Ovviamente si tratta del GOVERNO, il popolo si sa che non c' entra niente.

Si sa, ma solo quando (e mi rivolgo ai miei cari amici) non si discute di elezioni nazionali: lì spuntano i nichilisti. Però quando si tratta di Israele sono tutti d'accordo: no, il governo non rappresenta il popolo. Però in Italia sì. E pure negli USA. In Francia, non vi so dire. Mistero!

Questo vale anche per l' Italia e il rifinanziamento della missione in Afganistan. La ho rifinanziata anche IO e anche TU, è bene che tu lo capisca. Se poi ne io ne te a livello personale siamo d' accordo ben poco importa, formalmente siamo partecipi di questa decisione, che ti piaccia o no.

Perdona se me la prendo con te, ma mi serve una scusa per restare lontano dal blog finché non decido cosa fare del culo di Guzzanti e soci.

Ti dirò: col cazzo che l'abbiamo rifinanziata anche io e te, ovvero: col cazzo che siamo partecipi della decisione. Semmai saremo partecipi del finanziamento, ovvero: voto o non voto, i soldi rubati erano comunque i tuoi. Ma ovviamente questo sfugge ad alcuni miei cari amici, perché i soldi rubati fanno comodo per distribuire favori e servizi (leggi: acquistare voti) e sentirsi meno in colpa rubando al ricco per dare al povero, per poi rubare al povero per dare al migrante, per poi rubare al migrante e tenerseli. Ecco perché, magicamente, siamo sempre partecipi delle decisioni, e la soluzione è sempre votare tutti insieme: per il semplice motivo che la nostra condanna al collettivismo dev'essere innocua, altrimenti si romperebbe il giocattolo del welfare e dei servizi, che utilizzano gli stessi soldi delle bombe, rubati dalla stessa gente, che tiene in mano le stesse pistole. Solo che qualche volta le pistole fanno comodo, e i nostri intrepidi pensatori chiudono un occhio.

IO identifico le azioni (militari, politiche e quant' altro)di un governo come la VOLONTA' DEL POPOLO CHE RAPPRESENTANO.

Allora ammetti che non c'è motivo per cui il governo tedesco, per dirne una, regali sommergibili ad Israele con il denaro dei taxpayer che 60 fa neanche erano nati. Anche volendo prendere per buona l'ipotesi collettivista, comunque c'è spazio per spalare letame, segno che il letame da spalare dev'essere veramente tanto.

Sarà un generalizzare, ma non posso certo informarmi nome per nome su chi sia d' accordo e chi no con le politiche di compie le scelte.

Certo, ma oltre a generalizzare possiamo cominciare a fare nomi e cognomi dei cacciaballe stile Wiesel, dei guerrafondai e delle baldracche al servizio di Israele, nonché delle spie, le fottute spie, i traditori di varia natura, e le cosiddette società culo e camicia con il governo israeliano (leggi Comverse, Amdocs e soci).

Altrimenti siamo sempre tutti colpevoli, e nessuno dice un cazzo.

Il governo israeliano ha giusto oggi negato una tregua umanitaria dei bombardamenti. Mi pare un atto di profonda inciviltà.

Guarda, non pigliamoci per il culo più del necessario: un atto di profonda inciviltà è quando butti una carta in terra. Il governo israeliano, con i suoi bravi soldatini con la scodella in testa, altro non è che un cane rabbioso che dovrebbe essere abbattuto al più presto. Questo ovviamente non si applica agli elettori, che probabilmente sono informati quanto i telespettatori di Fox News, e bevono tutte le boiate dei media. Quelli che non le bevono probabilmente non sono molto pubblicizzati, ergo non ne sentiamo parlare, ma non vuol dire che esistano. Gli israeliani, gli ebrei, chi cazzo vi pare, non sono tutti uguali. Ma quelli che la pensano come Guzzanti sono bestie, da qualunque sporco angolo di mondo provengano, e se vuoi te lo ripeto in dolby stereo: bestie, bestie con la scodella in testa (volete le foto?)

Migliaia di persone non hanno acqua, energia elettrica, carburante, assistenza sanitaria, ospedali accessibili perchè non ci sono più strade ne ponti ne ferrovie.

No. Quella è l'Uganda o lo Zimbabwe. In Libano tutte queste cose c'erano, e qualcuno le ha spazzate via, stile Iraq. Quindi i cittadini libanesi non sono solo tristi e disperati, in attesa di aiuti umanitari, ma ne hanno anche i coglioni ben pieni, e povero il malcapitato che proverà a far loro il discorsetto sull'antisemitismo.

Non hanno NIENTE, e lo STATO DI ISRAELE decide che non vale la pena di cercare di farli sopravvivere. Il popolo naturalmente se ne può lavare le mani secondo te. Tanto non è mai colpa dei singoli. Che poi il singolo non sia in grado di fare nulla da solo è un' altro discorso. Ma se lo stato non concede la tregua lo fa su mandato del popolo, e correggimi se sbaglio.

"Il mandato del popolo?"

Se sbaglio immagino che il nostro concetto di democrazia sia solo una strxxxxta.

Era tanto difficile?

Il singolo DEVE sentirsi colpevole delle azioni del suo governo. La tua teoria del (citazione) è solo un piccolo mezzo per alleggerire la coscienza.

Perché, perché ci dobbiamo prendere per il culo? Cosa stai dicendo? Il singolo deve sentirsi in colpa per le azioni del "suo" governo? Se quanto affermi fosse vero, dovremmo essere tutti in fila a fare una rivolta fiscale stile 13 colonie finché il nostro denaro non verrà più usato per pagare mine, bombe, "aiuti" sotto forma di soldati e soprattutto una manica di stronzi incravattati che periodicamente va a prostrarsi facendo la commediola con la proverbiale scodella in testa.

Ma ovviamente questo non accade, perché il governo in fondo "ci" fa comodo, ruba per "noi" e redistribuisce il bottino: chi vuole mordere la mano che mette il biscottino nella ciotola? Sai che fatica andare ogni mattina a rapinare qualcuno, col rischio di prenderti una revolverata sul culo?

Ed ecco che, in fondo, il governo e le sue armi fanno comodo, e il prezzo da pagare (la visione dei pargoli con la testa qua e le braccia là) è in fondo un prezzo accettabile. Tanto è colpa di tutti, quindi di nessuno: responsabilità collettiva. E' tutto collettivo, diritti, doveri, siamo tutti uguali, e la responsabilità collettiva è il nostro novello peccato originale. Però siamo laici, mi raccomando, eh!

Se qualcuno si sentisse veramente responsabile del suo voto, se fosse convinto del fatto che le azioni del proprio governo siano "sue", si alzerebbe domani mattina e andrebbe ad impiccare i responsabili sull'albero più alto. Questo non accade, quindi i casi sono due: o non importa niente a nessuno, oppure, visto che tanto è colpa di tutti, "aspettiamo che lo faccia qualcun altro." E mentre aspettiamo, ci possiamo scambiare salamelecchi avendo cura di non offendere nessuno, non vorremmo mai urtare la preziosa sensibilità di qualcuno, magari gli stessi che inneggiano alle "bombe igiene del mondo" (cercate con goooogle) salvo poi mettersi a latrare come cani abbandonati quando qualcuno si lascia scappare uno sguardo storto. Oh, poverelli.

E' fin troppo ovvio che la massa non è omogenea, ma comunque HA una volontà che viene manifestata dal comportamento di chi la governa.

La massa "ha" una volontà? Cos'è, il pesce d'aprile fuori stagione? Cosa siamo, formiche? Quale volontà? Quella di scendere in piazza per ogni cagata immaginabile, con la bandierina colorata, tranne che per il Libano? Quella di fare lo scioperello solidale solo quando il sindacalista pidocchioso e strapagato per non fare un cazzo alza il telefono, altrimenti chi se ne frega dei morti ammazzati? O quella di parlare solo se non reca fastidio a lorsignori minoranza oppressa, che vegliano sulla nostra morale suggerendo qualche altra legge speciale ai "nostri" governanti?

Badombe> "All rational action is in the first place individual action. Only the individual thinks. Only the individual reasons. Only the individual acts. -- Ludwig von Mises"

Se poi ti rende più sereno pensare che il singolo non c'entra meglio per te che avrai sonni beati e la tua preoccupazione si potrà limitare a pesare le parole altrui.

Ed è sempre il solito ritornello, ma anche di questo abbiamo i coglioni ben saturi.

===

Pensavo che queste stupidaggini ideologiche fossere un retaggio delle persone ignoranti che non sanno guardare oltre il loro naso.

Le persone colte, invece, sostengono che siamo tutti uguali e che pertanto dobbiamo vivere tutti insieme, vicini vicini: quando ciò non coincide con la realtà, è sufficiente riscrivere con cura i titoli del quotidiani. Per quale motivo alcune stupidaggini ideologiche sono immuni non solo da critica, ma dal semplice esame?

===

Embé? Se solo quel popolo la usa, che te ne importa?

Nulla, purché me la tenga fuori dai coglioni, il che esclude ovviamente le leggi speciali (vale ovviamente anche per l'Islam e il fantoccio parcheggiato in Vaticano.)

===

E io che pensavo di far parte della razza UMANA dove il mio dio e' la natura.

Ecco, questa ci mancava. Dov'è Steiner?

Oggi mi sento un po' inappropriato tra di voi. Smettete di guardare di che legno siete fatti , ma alzati gli occhi x guardare i fili che vi muovono e se potete date uno sguardo ancora piu' su ......vedrete burattinai che ridacchiano!!

Quindi, oltre ad essere colpevoli, non siamo neanche responsabili delle nostre azioni: di bene in meglio.



===

A proposito: mi sai dire quanti israeliani hanno votato Olmert come primo ministro?

Sempre uno di troppo?

===

Quindi la specie umana si divide in bianchi, cani, ebrei... altro?

Se non ci fossero leggi speciali, affirmative action e leggi razziali mascherate da carità (con puntuale e tacita approvazione degli "antirazzisti" dei miei stivali), non ci sarebbe neanche bisogno di dividere la specie umana in base a criteri arbitrari.

Tra poco ci faranno pure scrivere l'etnia sul passaporto, per evitare di discriminarci e garantire quote solidali per tutti.

Vi ricorda qualcosa?

===

A proposito, com'è che dopo il famigerato thread rimasto casualmente vuoto per una settimana sono spariti tutti i neocons con bandierine annesse? E' suonata la sveglia per cambiare il pannolone?

(sono ancora adirato con Guzzanti, il mio astuto stratagemma non ha funzionato!)

clausneghe
Inviato: 11/8/2006 23:09  Aggiornato: 11/8/2006 23:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Ebrei e sionismo
Buonasera a chi mi legge... Volevo comunicare un paio di notizie relative al conflitto in corso nel M.O. Oggi,l'Onu, per quel che vale,ha accolto la mozione dei Paesi Arabi,emettendo una risoluzione di condanna (27 voti fav.11 contr.8 ast.) contro Israele,per manifeste gravi violazioni dei diritti Umani calpestati di proposito nelle zone aggredite dal regime" Nazisionista" ( il termine è mio) Poi,sempre oggi, Il Truce Olmert,apprendista stregone ebbro di guerra,ha ordinato alle truppe di David di prepararsi per la" grande offensiva"che avrà luogo nelle prossime ore... Dice che l'azione in grande stile è necessaria perchè non spera nell'Onu in grado di imporre una tregua... Dice questo,Il portavoce della cricca militar-sionista,che rifiuta la tregua umanitaria per soccorrere i civili innocenti,che spara sui convoglli di aiuti alimentari e sanitari,sulle ambulanze,sul soccorso medico,oltre che sulla stessa Onu.. Che usa e testa sulla popolazione nuove armi sconosciute e orribilmente "perverse" fornitegli dall'amico Americano,maestro di eccidi.. ....Adesso una mia disgressione personale,una specie di invettiva post Profetica...Possa tu Nazione empia ed ebbra di sangue cadere per questa tua folle ubriacatura,e trascinare nella tua caduta il compagno delle oscene gozzoviglie...Possa il male che hai dispensato ai tuoi vicini in tutti questi anni,ricadere tutto insieme e di colpo sù di te,o triste ottenebrata...Non più canti e risi,ma pianto e dirignar di denti...

Bimbodeoro
Inviato: 11/8/2006 23:12  Aggiornato: 11/8/2006 23:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: Ebrei e sionismo
Interessante.....................
Approfitto di questo topic per salutarvi e farvi i migliori auguri di buone vacanze.
Per una 15 di giorni non potrò leggervi.
Un saluto a tutta la comunità.

P.S.: Speriamo che anche gli attentatori vadano in vacanza.............

Ciao.

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
Al-Qamar
Inviato: 11/8/2006 23:15  Aggiornato: 12/8/2006 0:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
Pausania: Mi fa piacere. Ma allora perché te la sei presa con me?


Ma non me la sono presa con Te Pausania, credimi, ma più semplicemnte mi sembrava che Tu avessi "malcompreso" o che ti fosse "sfuggito"il senso generale dell'intervento/sfogo di leonzio, soffermandoti solo su alcuni (chiamiamoli e l e m e n t i), senza captarne l'"essenza".

E credimi, è frustrante quando quello che dici non viene capito, ma, al contrario, viene frainteso oltre che nelle parole (e questo può capitare) anche nelle intenzioni.

A volte mi è sembrato esistere una specie di "accanimento" o "pregiudizio" su alcune persone che intervengono su LC, e che, quindi, qualsiasi cosa dicano, venga presa con le pinze ... i
o mi sento un po' dalla parte di quelle persone che pur condividendo appieno il sentire comune della maggior parte di noi, non riesce a farsi capire, non riesce a entrare in sintonia con nessuno, e che, ancor più frustrante, da qualunque parti si giri, trovi solo polemiche contro.

Ecco... da parte mia, non è un "difendere" questa o quella persona, no no, ma solamente, come dice Abulafia, cercare di leggere dentro le righe e cercare di capire con quale enfasi le persone possano percepire e quindi condividere certi avvenimenti o certi argomenti.

Ma ciò non toglie, che mi trovo praticamente quasi sempre in sintonia con quello che tu dici e che tu esprimi... ti ho solo voluto "bacchettare" un po', e spero di non esserti sembrata "supponente" ..... nanananna lungi da me dall'esserlo!!!

Salam Pausania.

Salam alaykoum
Al-Qamar
Inviato: 11/8/2006 23:54  Aggiornato: 11/8/2006 23:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:

linucs: Se qualcuno si sentisse veramente responsabile del suo voto, se fosse convinto del fatto che le azioni del proprio governo siano "sue", si alzerebbe domani mattina e andrebbe ad impiccare i responsabili sull'albero più alto.


Io ci sono, sono pronta.....

Io mi sento non solo "responsabile" ma anche "complice" di quello che accade in questo paese, e di riflesso della nostra posizione in Europa, e di riflesso ancora della nostra posizione nel mondo, poiché coloro che ho votato fanno quello che DAVVERO non mi aspettavo.. (povera ingeeeenua, mi dirai)... Moretti diceva: "Ma fate qualcosa di sinistra"... appunto... avrei votato l'Hamas italiano se solo fosse esistito...
Mi sento complice sai perché? Perché finché non faccio nulla anche solo per far sentire il mio grido di "rabbia" e "disperazione" la mia coscienza non tacerà linucs..
E sento che in Italia abbiamo paura, o forse abbiamo troppo da perdere, o forse non ne siamo capaci, o forse troppo egoisti e concentrati su noi stessi, o forse troppo "lobotomizzati... o forse tutte queste cose insieme, per poter fare qualcosa di eclatante.. E C L A T A N T E e rivoluzionario....
Sai cosa linucs? Io sto male... ma male fisicamente credimi...
Vorrei lasciare l'Italia, lasciare l'Europa lasciare tutto questo schifo che ci circonda, e visto che prima o poi dobbiamo morire e rendere conto a Dio di quello che si fa... non voglio morire da complice, ma vorrei usare la mia vita per portare sollievo a chi soffre.... anche a causa del mio silenzio.

Salam alaykoum
Cassandra
Inviato: 12/8/2006 0:13  Aggiornato: 12/8/2006 0:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Ebrei e sionismo
Ebrei
razza=umana

Musulmani
razza=umana

Italiani
razza=umana

Libanesi
razza=umana

Bush
razza=umana

Hezbollah
razza=umana

Tua sorella
razza=umana

E adesso decidiamo a chi tirare la prossima cluster bomb.

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Pausania
Inviato: 12/8/2006 0:24  Aggiornato: 12/8/2006 0:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Ebrei e sionismo
@ Linucs
Guarda, la questione è molto semplice. Qui qualcuno ha cominciato a fare discorsi razzisti, mentre nell'altro thread magicamente appare un avatar con la svastica. E saranno anche casi coincidenti, però a me queste cose fanno schifo e puzzano tanto, ma tanto.

Se domani arriva qualcuno a dire che la razza ebraica è superiore alle altre, mi sentirai dire le stesse cose.

Lo sappiamo tutti bene che c'è gente razzistissima dappertutto, specie se sono senatori e hanno i capelli e la barba rossicci.

Non è questione di fare l'anima bella pro causa giudaica. E' solo onestà intellettuale.

@Al-Qamar
provo a dirlo ancora: io non mi riferivo a Leonzio, è stato lui a prendersela e ad insinuare che io stessi difendendo Israele. Dopodiché gli è tornato indietro quello che ha lanciato.

schiumaqua
Inviato: 12/8/2006 0:33  Aggiornato: 12/8/2006 0:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: dalla grotta
Inviati: 358
 Re: Ebrei e sionismo
Appunti dall'intervista.
Ad un certo punto parli di Arafat e del mancato accordo con Barack, giusto?
Massimo ma di quali "grandi concessioni" si va' parlando? E Barack cosa avrebbe mai concesso ai Palestinesi?
Forse dovresti (ri)leggerti il libro di Tanya Reinhart "distruggere la palestina" cosi sulle "concessioni" di israele ci facciamo tutti delle sonore risate.
E poi scusami tanto, di solito, un ladro restituisce il mal tolto, non fa concessioni

saluti
sandro

La verità, dal momento che me la impongono, non mi interessa.
clausneghe
Inviato: 12/8/2006 0:49  Aggiornato: 12/8/2006 0:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Ebrei e sionismo
Cassandra, Citazione:
Bush
razza=umana
sul Bush ci andrei cauto,sembra infatti ,a parer di molti, D.Ike in testa,che qualcosa non quadra bene a proposito di sangue freddo,non mammifero... Mha.. se ne sentono tante...

DIVA
Inviato: 12/8/2006 0:53  Aggiornato: 12/8/2006 0:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: Ebrei e sionismo
Bush ha una bella fetta di cervello in avaria, causa l'uso ed abuso che ha fatto fin in tarda gioventu' di droga ed alcool, penso che ai piu' non sia sfuggito che non brilla certo per acume e che c'e' qualcuno che tira i suoi fili.

Lui e' una marionetta, ma il burattinaio sa quello che vuole

Al-Qamar
Inviato: 12/8/2006 0:55  Aggiornato: 12/8/2006 0:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
Leonzio: Il fatto che i governi agiscano in base al sentire comune non comporta che siano eticamente corretti, proprio perchè l' uomo non è corretto per natura.


Vedi, il problema è proprio questo: i Governi NON agiscono in base al sentire comune, ma, invece, "forgiano" il predetto "sentire comune" a loro immagine e somiglianza!

E così che veniamo "raggirati", veniamo indotti ad avere un "unico sentire", una voce univoca, piena di luoghi comuni, piena di schifezze ed immondizia che fa tanto comodo ai nostri cari ed amorevoli Governi.

Se invece, come dici tu, i Governi agissero in base alla "vox populi" sicuramente non sarebbero state vane le manifestazioni mondiali per la pace prima dell'intervento armato USA in Iraq, non sarebbero stati vani i milioni di giovani presenti al LIVE8 in tutto il mondo durante il G8, non sarebbero state vane le manifestazioni in Inghilterra contro il G8 e soprattutto non avrebbero avuto luogo gli "attentati terroristici" a Londra, attentati che servivano giusto per distoglierne l'attenzione,

Siamo guidati, manovrati ad arte... ma io vedo i fili.... vedo i burattinai e purtoppo vedo un sacco di burattini che non sanno di esserlo!

Salam alaykoum
leonzio
Inviato: 12/8/2006 1:23  Aggiornato: 12/8/2006 1:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da:
Inviati: 127
 Re: Ebrei e sionismo
Al-qamar-

Citazione:
i Governi NON agiscono in base al sentire comune, ma, invece, "forgiano" il predetto "sentire comune" a loro immagine e somiglianza!


Ed è proprio qui che casca l' asino.
I governi forgiano chi è disposto a farsi forgiare.
Se la vox populi fosse inappellabile dovrebbeo prenderne atto.
Purtroppo questo come tu giustamente fai notare non avviene con raggelante regolarità.

Citazione:
E così che veniamo "raggirati", veniamo indotti ad avere un "unico sentire", una voce univoca, piena di luoghi comuni, piena di schifezze ed immondizia che fa tanto comodo ai nostri cari ed amorevoli Governi


Il che significa che ci piace faci prendere per il culo.
Di questo stato di fatti devi complimentarti con la gran parte dei tuoi connazionali.
A me piace chiamarmi fuori...........

leonzio
Inviato: 12/8/2006 1:52  Aggiornato: 12/8/2006 1:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da:
Inviati: 127
 Re: Ebrei e sionismo
Pausania

Citazione:
io non mi riferivo a Leonzio, è stato lui a prendersela e ad insinuare che io stessi difendendo Israele. Dopodiché gli è tornato indietro quello che ha lanciato.


Non ho ben capito cosa mi sia tornato indietro, visto che no mi pare di avere lanciato nulla.

Qui secondo me non si tratta di uscire da vincitori negli scontri verbali che magari sono anche poco interessanti.
Lasciano il tempo che trovano mentre la gente MUORE.
Il fatto saliente sarebbe fare quanto in nostro potere perchè FINISCA IL MASSACRO. Non so quale sia la strada migliore, ma mi sta bene una qualunque purchè pacifica....la butto li....
SIT IN DI FERRAGOSTO?
Gavettoni coi colori della pace?
Ghiaccioli multicolori?
Mi va bene tutto ma vi prego.....
facciamo qualcosa||||
Nessuno in ascolto delle organizzazioni pacifiste?
dei sindacati?
dei cobas?
dei bagnini?
Delle pro loco balneari?
Facciamo qualche telefonata, impegnamoci in prima persona perchè questo scempio abbia fine, vi prego vi prego vi prego......ATTIVIAMOCI PORCOZZIO,

NESSUNO LO FARA' PER NOI
Diamo voce alla nostra coscienza.
Cerchiamo di FARE LA VOCE GROSSA PER SALVARE VITE, cerchiamo di capire quello che il nostro governo non capisce....diamo valore e dignità alla vita umana in modo concreto una volta tanto.
Lasciamo da parte il voto e stiamo dalla parte di chi soffre.
UNA VOLTA TANTO guardiamo la sofferenza e cerchiamo di fare qualcosa per farla cessare.
L' Italia non ci può fare nulla, l' ONU non raggiunge l' accordi, Israele non accetta le tregue umanitarie e non concede corridoi.....
Nel nostro piccolo, facciamo qualcosa, anche di insignificante e di inutile, ma FACCIAMOLO!!!!!!

Marco M
Inviato: 12/8/2006 1:54  Aggiornato: 12/8/2006 2:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/8/2006
Da:
Inviati: 826
 Re: Ebrei e sionismo
leonzio:

Il 26 agosto c'è una manifestazione nazionale per la Pace, ad Assisi.
www.tavoladellapace.it

Det.Conan
Inviato: 12/8/2006 1:54  Aggiornato: 12/8/2006 1:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Ebrei e sionismo
E' da circa mezzora che vomito.Ho iniziato sentendo l'audio e il confronto.
Massimo ma come e' possibile che il conduttore di RSA che in tante altre occasioni si e' dimostrato persona saggia e intelligente abbia sparato simili boiate??????????????????
A colpirmi sono state le sue dichiarazioni,non quelle di Cesare.
Ma vi rendete conto Roma deriva al 95% dalla cultura ebraica.Scusate i termini ma e' la piu' grande stronzata dell'anno,nemmeno Socci Allam e Teodori direbbero mai una cosa del genere.Mentre a Roma c'era Seneca,Tacito e Virgilio,mentre Roma costruiva acquedotti e strade per migliaia di chilometri,mentre Roma diffondeva una lingua nel mondo,mentre Roma creava ville,fontane,templi,sculture e affreschi gli Ebrei a casa loro erano rimasti all'eta' della pietra senza vie di comunicazione e per il 99 % analfabeti indottrinati e fondamentalisti e tutto questo mentre a Roma si creava la CIVILTA' MODERNA o quel poco che ne e' rimasto!!!!!!
Massimo questa del conduttore totalmente di parte ce la devi spiegare perche' io non trovo altra soluzione logica che forse anche il ragazzo e' ebreo.

Mi dispiace dirlo ,veramente,non avrei voluto mai dirlo,ma ho continuato a vomitare anche sentendo Mazzucco che non ha risposto praticamente nulla.
Il tempo cera e cose da dire cenerano per Dio!

Mentre Cesare e il conduttore sparavano assurdita' storiche dettate dall'ideologia loro inculcata a forza di leggere Libero Massimo non ha minimamente risposto!!
Ma insomma Massimo perche' non hai detto che l'invasione del Libano e' stata progattata a tavolino mesi fa,perche' non hai parlato del petrolio che sta distruggendo un'intero ecosistema marino,perche' non hai accennato a Cana e ai bambini che cerano dentro.
Ma Cristo potevi anche dire che ci sono 1.000.000 di profughi in Libano,potevi accennare ai palestinesi di Gaza tenuti sotto assedio alimentare e medico da mesi e delle armi proibite al fosforo e al laser usato da Tsahal!!
Perdinci bastava citare il rapporto di Human Right Watch che parla di crimini contro l'umanita' da parte di Israele!!
Ma che ci voleva a dire che le dichiarazioni di Ahmi sono in parte falsate dal MEMRI o che l'IRAN E' MINACCIATO DI ATTACCO ATOMICO!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Almeno una di queste cose la potevi dire e avresti stroncato i tuoi ideologici "avversari".
Non credevo di doverlo dire ma il tuo intervento se cosi' si puo' chiamare e' stata una sconfitta totale su tutti i fronti e hai dimostrato di non saperne molto sulla questione(sicuramente meno di Blondet ).
Spero solo che tu non abbia avuto paura di dire certe cose scomode su una radio contro Israele.(Sto esagerando)

Non capisco che cosa ci sia da scandalizzarsi cosi' tanto da parte degli ebrei italiani.
Ma insomma questi sono ebrei o sono italiani.E no perche' prima ci vengono a raccontare che gli immigrati marocchini e nigeriani non si adattano e poi si deve sentire alla radio un cittadino italiano che ti dice che il suo gruppo religioso si identifica e adora uno stato straniero per di piu' la 4 potenza militare mondiale che usa armi proibite e invade uno Stato indipendente con finti pretesti!!!!
Smettiamola con questo perbenismo se il signor Cesare ama di piu' il suo Sacro Totem perche' non ci va invece di restare in Italia(lo stesso vale anche per marocchini e nigeriani.Avete mai sentito un nigeriano dire alla radio che la sua fedelta' va prima di tutto al governo di Abuja e alle tradizionali maschere nigeriane rituali?)

Infine il vomito mi e' venuto leggendo i ridicoli e assurdi post postati in questo post
Razza gobba naso adunco...ma su smettetela di fare i bambini dell'asilo che credono ancora che un dalmata e un alano non siano della stessa razza salvo poi fare figli bastardi e fertili.
Siete patetici e fate solo il gioco di chi sapete voi.
L'audio si concludeva chiedendosi chi fomentava l'antisemitismo
La risposta ve la siete data da soli:sia loro apposta sia alcuni nostri irriducibili che piu' continuano a insistere contro e piu' la gente comune si scaglia contro l'irriducibile e commisera chi apposta lo sparge.
(Il pensiero sembra contorto ma chi Vuole Capire Capisce)

P.S:e' inutile ormai se non l'avete ancora capito ormai quello che e' fatto si fara comunque(mi riferisco all'Iran) quindi mettetevi i cuori in pace e iniziate a pregare che la prossima vittima non siate voi(anche se mi farebbe piacere vedere Guzzanti giustificare anche questo agli italiani."Italiani state calmi ci stanno bombardando solo per il nostro bene lo fanno perche' vogliono difendere la nostra civilta' romana derivente dall'ebraismo!"
Ma vaffanculo va

DIVA
Inviato: 12/8/2006 2:00  Aggiornato: 12/8/2006 2:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: Ebrei e sionismo
Casca tutto male

Israele fa i cavoletti suoi e siamo a ferragosto
i terroristi vogliono buttare giu' dieci aerei l'11 agosto
Blaer e' in vacanza e manco si e' preso la briga di rientrare
Prodi dice che sono quisquiglie e che in Italia non c'e' problema
Bush da del fascista al terrorismo islamico senza considerare che qualcuno dovra' spiegare agli islamici la parola fascista (tipicamente e solamente italiana)
ad Assisi si fa una marcia per la pace in pieno agosto

sembra quasi tutto fatto di proposito....o lo e'?

DIVA
Inviato: 12/8/2006 2:10  Aggiornato: 12/8/2006 2:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: Ebrei e sionismo
Comunque il sole24 ore intitolava oggi in prima pagina : le borse snobbano il fallito attentato.

E siccome ai "soldi" io ci credo ...penso che i -signori della borsa- hanno ben giudicato che quei 24 arrestati non sanno neanche come si tira un botto a capodanno.

hasta luego

Redazione
Inviato: 12/8/2006 2:47  Aggiornato: 12/8/2006 2:47
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Ebrei e sionismo
SCHIUMA: Veramente che fossero delle "grandi concessioni" lo ha detto Cesare, io ho solo detto che era il massimo che Israele avesse mai "offerto", e che nonostante questo i termini dell'offerta non erano mai stati chiariti fino in fondo, che lasciavano comunque un territorio palestinese spezzettato, e che soprattutto non risolvevano la questione di Gerusalemmme, che è quella cruciale.

Osolemio
Inviato: 12/8/2006 3:45  Aggiornato: 12/8/2006 4:44
So tutto
Iscritto: 5/8/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Ebrei e sionismo
RIMOSSO

LA REDAZIONE

OSOLEMIO: ti ricordo che luogocomune è uno spazio di discussione fra gli iscritti, e non una bacheca per la semplice affissione di testi altrui, specialmente se non in lingua italiana.

Osolemio
Inviato: 12/8/2006 3:48  Aggiornato: 12/8/2006 4:34
So tutto
Iscritto: 5/8/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Ebrei e sionismo
RIMOSSO

LA REDAZIONE

Osolemio
Inviato: 12/8/2006 3:50  Aggiornato: 12/8/2006 4:36
So tutto
Iscritto: 5/8/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Ebrei e sionismo
RIMOSSO

LA REDAZIONE

CaCo
Inviato: 12/8/2006 4:20  Aggiornato: 12/8/2006 4:20
So tutto
Iscritto: 28/5/2006
Da: Lugano (CH)
Inviati: 13
 Re: Ebrei e sionismo
ANTICRISTO

sono d'accordo che Roma non deriva dai giudei, quanto in realtà dai Fenici, ovvero dai libanesi

Che fondarono Cartagine e anche Roma (leggenda a parte, fu il figlio della regina fenicia fondatrice di Cartagine a fondare Roma).
Tuttavia devi considerare il fatto che non c'è proprio una differenza radicale tra fenici e giudei (altresì chiamati ebrei), a parte la religione...
Comunque vorrei chiedere a coloro che hanno scritto su questa pagina finora...
QUALCOSA CONTRO GLI EBREI?

Sono deluso dal fatto che sembra ci sia comunque un razzismo abbastanza evoluto su questo sito, che comunque seguo tantissimo e col quale condivido moltissime idee...tuttavia mi sembra che stia cadendo di qualità: una cosa è essere contro le azioni criminali dello Stato di Israele, un altra è essere indiscriminatamente anti-sionisti (cosa che vale anche al contrario eh...)

Perfavore, prima che is cada a pensieri razzisti e stupidi di qualunque genere, Massimo, vedi di mettere un po' di ordine!
Grazie

Redazione
Inviato: 12/8/2006 4:43  Aggiornato: 12/8/2006 4:43
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Ebrei e sionismo
CACO: Citazione:
QUALCOSA CONTRO GLI EBREI?" [...] Sono deluso dal fatto che sembra ci sia comunque un razzismo abbastanza evoluto su questo sito


Nel momento in cui domandi "QUALCOSA CONTRO GLI EBREI?" sembri quasi suggerire tu un razzismo che non necessariamente esiste nelle menti altrui.

Questo sito da spazio alle idee di tutti. Se tu ne trovi molte che definisci "razziste", sei invitato a combatterle con altre idee, possibilmente più sane, ma non con semplici etichette.

Lo so che non è facile, ma è il prezzo da pagare se si vuole DAVVERO avere ragione.

Redazione
Inviato: 12/8/2006 4:52  Aggiornato: 12/8/2006 4:52
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Ebrei e sionismo
ANTICRISTO: fammi avere il tuo numero di telefono, così la prossima volta che sono in trasmissione con Cesare chiamiamo direttamente te, e ci fai vedere tu come si fa.

Al-Qamar
Inviato: 12/8/2006 9:45  Aggiornato: 12/8/2006 9:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
ANTICRISTO (che brutto nick!!!!)
Non capisco che cosa ci sia da scandalizzarsi cosi' tanto da parte degli ebrei italiani. E no perche' prima ci vengono a raccontare che gli immigrati marocchini e nigeriani non si adattano e poi si deve sentire alla radio un cittadino italiano che ti dice che il suo gruppo religioso si identifica e adora uno stato straniero per di piu' la 4 potenza militare mondiale che usa armi proibite e invade uno Stato indipendente con finti pretesti!!!!


Clap clap

Citazione:
sia loro apposta sia alcuni nostri irriducibili che piu' continuano a insistere contro e piu' la gente comune si scaglia contro l'irriducibile e commisera chi apposta lo sparge. (Il pensiero sembra contorto ma chi Vuole Capire Capisce)


Ti assicuro che lo è fin troppo!!


Vorrei capire.... ma non ce la faccio

Salam alaykoum
fiammifero
Inviato: 12/8/2006 9:47  Aggiornato: 12/8/2006 9:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Ebrei e sionismo
MA Citazione:
e che cosa sarebbe di piu' qui del pulcioso bar? il sito degli eletti? mi sembra che come in ogni raduno piramidale c'e' una gerarchia e la diffusione di idee preconcette e preconfenzionate atte al gioco in corso.


che io sappia al pulcioso bar,si parla di calcio,si bestemmia e gioca a carte,si parla di politica con banalità da quaquaraqua e si fà i gradassi,certamente di cultura non ce n'è nemmeno l'ombra ,per non parlare che i soliti frequentatori sono tutti allo stesso livello e non vado oltre
Se non riesci a vedere la differenza tra un pulcioso bar e LC ,sappi che qui si offre cicuta al posto dell'aperitivo,link ed esperienze dirette al posto del caffè,assaggi di cultura al posto degli stuzzichini,vedi tu dove potresti trovarti meglio

AnticristoCitazione:
Sono deluso dal fatto che sembra ci sia comunque un razzismo abbastanza evoluto su questo sito, che comunque seguo tantissimo e col quale condivido moltissime idee...tuttavia mi sembra che stia cadendo di qualità: una cosa è essere contro le azioni criminali dello Stato di Israele, un altra è essere indiscriminatamente anti-sionisti (cosa che vale anche al contrario eh...)


Premesso che Israele ha una superficie di 20700 kmq ( un po' meno della Toscana) e che la sua popolazione è per l' 80,1% ebrea e del 19,9% araba,
che la religione ebraica è il 78,1%,quella mussulmana il 15,1% e la cristiana del solo 2,1%, e che Lla popolazione di Israele è tradizionalmente composta da ebrei ashkenaziti, cioè provenienti dall’Europa Orientale, e da ebrei sefarditi, provenienti dall’Africa Settentrionale.,che dopo il crollo del Muro di Berlino si è verificata un’immigrazione di massa dall’ex Unione Sovietica (quasi un milione di persone dal 1989 al 2000) di persone che a stento conoscono l’ebraico e che sono molto poco inserite,che oltre un quinto della popolazione è composto dai cosiddetti arabi-israeliani , rimasti in Israele dopo il 1948, che godono dei diritti politici ma sono esclusi dal servizio militare,mi viene da considerare che il razzismo evoluto sia in Israele (rileggi i vari link segnalati) e non qui,fatte le debite eccezioni che confermano la regola.
Poi se essere contro Israele,la sua politica che và a braccetto con quella USA essendone un suo avamposto,è razzismo,bene io sono una razzista evoluta
perchè sò distinguere le mele marce dal cesto
Se poi c'è ancora qualcuno che non ha cambiato arredamento mentale e tira fuori una volta la razza,una volta il sionismo,l'altra l'antisemitismo secondo le comodità del momento,evidentemente ha bisogno che ad ogni post venga sottoimpresso: NB: MI RIFERISCO AL GOVERNO

Un po' di onestà intellettuale ogni tanto non guasta, ne ho le palle piene degli ebrei,degli americani,degli italiani,dei francesi,dei tedeschi,degli arabi,dei russi,dei...
etc.etc.,sempre le stesse seghe mentali,pro-contro,come se i popoli decidessero le guerre,gli embarghi,i muri,le guantanamo etc,i popoli votano chi gli promette di stare meglio ma quest'ultimo una volta eletto si rimangia tutto e fà l'esatto contrario.
Atteniamoci ai fatti e non alla semantica ed all'etimologia delle parole

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Tubo
Inviato: 12/8/2006 9:56  Aggiornato: 12/8/2006 9:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
Un po' di onestà intellettuale ogni tanto non guasta, ne ho le palle piene degli ebrei,degli americani,degli italiani,dei francesi,dei tedeschi,degli arabi,dei russi,dei...
Citazione:
etc.etc.,sempre le stesse seghe mentali,pro-contro,come se i popoli decidessero le guerre,gli embarghi,i muri,le guantanamo etc,i popoli votano chi gli promette di stare meglio ma quest'ultimo una volta eletto si rimangia tutto e fà l'esatto contrario.


Citazione:
Atteniamoci ai fatti e non alla semantica ed all'etimologia delle parole


Savie parole da savia Fiammifero...

Pausania
Inviato: 12/8/2006 10:09  Aggiornato: 12/8/2006 10:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Ebrei e sionismo
CaCo: ono deluso dal fatto che sembra ci sia comunque un razzismo abbastanza evoluto su questo sito

Di razzismo ce n'è uno solo: è quello di pensare che esistano le razze. E che ogni razza umana abbia caratteristiche fisiche e morali che la contraddistinguono. Fine. Non è né evoluto né involuto, né nuovo né vecchio.

una cosa è essere contro le azioni criminali dello Stato di Israele, un altra è essere indiscriminatamente anti-sionisti

Un po' di chiarezza per cortesia...
Essere anti-sionisti è più che legittimo su tutti i piani, comunque la si vuol vedere: il sionismo è un pensiero politico, che ha scopi politici e che si sceglie di seguire o meno in piena libertà. Così come il comunismo, il liberismo, il nostro Risorgimento e tutti i pensieri politici che vengono in mente.

In quanto tale, ho tutto il diritto di dire, argomentando pacatamente e senza insultare nessuno (come per ogni discussione civile), che il sionismo mi fa schifo oppure che lo appoggio, così come per il comunismo, il liberismo ecc ecc.

Siccome lo stato di Israele nato nel '48 è il prodotto del movimento politico sionista e si comporta secondo i dettami del movimento politico sionista, ne risulta abbastanza naturale che le critiche investano in parallelo il movimento politico e il prodotto di quel movimento.

Io di razzismo non ne vedo, anche nel peggiore degli antisionisti.

Tanto per dare un'indicazione utile, consiglio di farsi un giretto nel sito degli Ebrei contro il Sionismo

Al-Qamar
Inviato: 12/8/2006 10:35  Aggiornato: 12/8/2006 10:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
Caco: Sono deluso dal fatto che sembra ci sia comunque un razzismo abbastanza evoluto su questo sito, che comunque seguo tantissimo e col quale condivido moltissime idee...tuttavia mi sembra che stia cadendo di qualità: una cosa è essere contro le azioni criminali dello Stato di Israele, un altra è essere indiscriminatamente anti-sionisti (cosa che vale anche al contrario eh...)


A me non sembra di leggere tutti questi commenti "razzisti" nei confronti degli ebrei... e, a dire il vero, tranne una o due persone un po' più "sanguigne", mi sembra che più o meno regni una certa obbiettività o soggettività pacata... ma capisco anche, che quando si sentono certe "posizioni" ferree da parte di un semplice cittadino qualunque (Cesare è un italiano prima che un ebreo o un ebreo prima che un italiano?.... Forse semplicemente un ebreo filo israeliano che vive in italia per caso fortuito) che chiede a Massimo: "Che cosa c'è di spropositato quando c'è davanti la cancellazione... proprio il porgetto di cancellazione dello Stato di Israele presa da Hamas, Hezbollah, Siria ed Iran... Mi dica Lei che cosa c'è di spropositato nella reazione di Israele"
Beh, caco (ma mi rivolgo anche a tutti quelli che sostengono che un popolo non ha colpe di "governo") vedi, quel Cesare là non è un "governante" ma una semplice persona comune, come tante, eppure di fronte alla reazione militare A DIR POCO "spropositata" di Israele, prende posizioni estreme...
ma come si fa a dire certe cose... come si fa.. COME SI FA!?!
E poi gli altri sarebbero razzisti?

Allora, diciamo pure che ovviemente ogni persona è diversa, ogni persona ha una sua sensibilità d'animo, ogni persona ha un suo vissuto, che ogni persona è la somma di date esperienze...
e a me sembra che in questi post non si stia valutando "il popolo ebraico" in toto.. ma le affermazioni di "UN" ebreo in particolare, e francamente, capisco benissimo che alcune persone abbiano reagito un po' "passionalmente", poiché a certe palesi brutalità perpetrate da chicchessia, nessun essere umano sia esso mussulmano, sia esso cristiano, sia esso ebreo dovrebbe giustificare stermini di massa... genocidi... a maggior ragione prorpio loro, popolo che ha sofferto le deportazioni, gli odii di tutti e durante i secoli.... a maggior ragione un POPOLO che ha così tanto sofferto durante TUTTA la sua esistenza non dovrebbe parlare così....

A meno che.. a meno che....

Salam alaykoum
fiammifero
Inviato: 12/8/2006 10:50  Aggiornato: 12/8/2006 10:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
A meno che.. a meno che....


e sì,a meno che .........non lo dico se nò sono razzista evoluta

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Tubo
Inviato: 12/8/2006 10:54  Aggiornato: 12/8/2006 10:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Ebrei e sionismo
Occhio che c'è gente che ha subito processi per questo...

Al-Qamar
Inviato: 12/8/2006 10:59  Aggiornato: 12/8/2006 10:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo
Buongiorno Pausania

Tu dici: Di razzismo ce n'è uno solo: è quello di pensare che esistano le razze. E che ogni razza umana abbia caratteristiche fisiche e morali che la contraddistinguono

Ascolta, non è che io voglia fare polemica con te, ma mi sembra che dire che esistano le razze non sia "razzista" ma sia una realtà.... che poi si voglia dare altri significati alle parole, altre valenze, altri "scopi" è un'altra faccenda.

Mi spiego: geneticamente, fisicamente, culturalmente ogni "razza" ha le sue caratteristiche, ed esiste perfino la "razza" dei sardi.. cioè un popolo con caratteristiche genetiche differenti da tutti gli altri popoli...

Mi spiego ancora meglio se possibile:

se da resti umani, anche piccolissimi, anche solo da frammenti ossei, si riesce a determinare "la razza" asiatica, europea, africana, indo-cinese e così via, e se esistono delle seprimentazioni bio-genetiche per l'isolamento dei vari geni che caratterizzano questa o quella "razza" per poter poi decidere un eventuale attacco chimico o batteriologico espressamente per questa o quella razza, senza che le altre possano venirne colpite o contagiate... beh.... allora vuol dire che la "razza" esiste e che non è offensivo dividere l'umanità per razza.

Certo che non esiste la razza ebraica! Gli ebrei sono un popolo, non una razza, esistono ebrei italiani, russi, arabi, indiani e così via, ma hanno di bello che in qualunque nazione si trovino, loro si sentono Israeliani... e questo a parer mio è bizzarro... nessun cristiano si sente "palestinese" come Cristo... e comunque ho molti dubbi nel credere che Cesare nelle sue origini di famiglia provenga dalla Palestina, o dalla Giordania o dal Libano. Ho i miei sacrosanti dubbi... ma lui si sente Israeliano.

Se domandi a qualcuno: "Ma sei ebreo"? non è certo una domanda offensiva, ma solo una domanda qualunque... se mi domandano se sono cattolica, mussulmana o comunista o anarchica o che so io... mica mi offendo....

a meno che non mi "vergoni" d'esserlo!

Che la pace sia con te Pausania

Salam alaykoum
Al-Qamar
Inviato: 12/8/2006 11:06  Aggiornato: 12/8/2006 11:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo
Fiammifero = "razza di razzistaccia" evoluta!!!!!

Stai attenta Fiamma, o qui rischi grosso lol

Salam alaykoum
Pausania
Inviato: 12/8/2006 11:37  Aggiornato: 12/8/2006 11:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Ebrei e sionismo
Al-Qamar,

ho forse detto che razzismo significa odiare gli ebrei? Certo che no. Ho detto il pensiero razzista è quello che crede nella esistenza delle razze. A prescindere dal giudizio sulle razze.

Come il pensiero marxista si rifà a Marx.
Come l'anarchismo all'anarchia
Come il cristianesimo (in latino christianismum, maliziosa la sincope) si rifà a Cristo.

Visto che il tentativo di prendersi per il culo da soli è ambizioso, facciamolo tutti insieme:

1. Le razze umane esistono. La esistenza delle razze umane non è già una astrazione del nostro spirito, ma corrisponde a una realtà fenomenica, materiale, percepibile con i nostri sensi. Questa realtà è rappresentata da masse, quasi sempre imponenti di milioni di uomini simili per caratteri fisici e psicologici che furono ereditati e che continuano ad ereditarsi.
Dire che esistono le razze umane non vuol dire a priori che esistono razze umane superiori o inferiori, ma soltanto che esistono razze umane differenti.

3. Il concetto di razza è concetto puramente biologico. Esso quindi è basato su altre considerazioni che non i concetti di popolo e di nazione, fondati essenzialmente su considerazioni storiche, linguistiche, religiose. Però alla base delle differenze di popolo e di nazione stanno delle differenze di razza.[...]

7. È tempo che gli Italiani si proclamino francamente razzisti. Tutta l'opera che finora ha fatto il Regime in Italia è in fondo del razzismo. Frequentissimo è stato sempre nei discorsi del Capo il richiamo ai concetti di razza. La questione del razzismo in Italia deve essere trattata da un punto di vista puramente biologico, senza intenzioni filosofiche o religiose. La concezione del razzismo in Italia deve essere essenzialmente italiana e l'indirizzo ariano-nordico. Questo non vuole dire però introdurre in Italia le teorie del razzismo tedesco come sono [...]


Da "La difesa della razza", direttore Telesio Interlandi, anno I, numero 1, 5 agosto 1938, p. 2

fiammifero
Inviato: 12/8/2006 11:38  Aggiornato: 12/8/2006 11:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
Stai attenta Fiamma, o qui rischi grosso lol


Sarà un caso ma quasi contemporaneamente sia io che Lixuxis e Florizel abbiamo avuto impallato il pc e cancellati molti file ?

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Al-Qamar
Inviato: 12/8/2006 11:46  Aggiornato: 12/8/2006 11:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo
Pausania: Dire che esistono le razze umane non vuol dire a priori che esistono razze umane superiori o inferiori, ma soltanto che esistono razze umane differenti

Certo che NON esistono razze umane superiori i inferiori, ma soltanto che esistono differenti caratteristiche genetiche insite in questo o quell'insieme di persone.

La difesa della razza è un'altra cosa.
Sai Pausania... credo che siamo della stessa idea fondamentalmente, solo che non riusciamo a trovare la stessa frequenza... come direbbe qualcuno: mistero misterioso....

Barbara

Salam alaykoum
Al-Qamar
Inviato: 12/8/2006 11:49  Aggiornato: 12/8/2006 11:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo
Sarà un caso ma quasi contemporaneamente sia io che Lixuxis e Florizel abbiamo avuto impallato il pc e cancellati molti file ?


WOW attentatooo!!!!! LOL

Salam alaykoum
spettatore
Inviato: 12/8/2006 12:02  Aggiornato: 12/8/2006 12:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Ebrei e sionismo
www.nkusa.org

Ulteriore punto di vista sul poliedrico mondo ebraico.


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
Neocons
Inviato: 12/8/2006 12:07  Aggiornato: 12/8/2006 12:07
So tutto
Iscritto: 19/7/2006
Da: Tel Aviv
Inviati: 17
 Re: Ebrei e sionismo
Voi state esagerando con il vostro folle antisionismo:

Tutto il mondo è in pericolo non solo la casa degli ebrei!

[ICN-News 12/08/06]
Da La STAMPA dell'11 agosto 2006, un articolo di Fiamma Nirenstein


L’onorevole Benjamin Netanyahu, capo dell’opposizione, ex primo ministro, è tornato ieri sera da Londra. Mentre gli rivolgiamo le nostre domande insieme ad altri giornalisti, non riesce a distrarsi dalle notizie sull’areoporto di Heatrow: «Capirete, ci sono stato solo poche poche ore fa, ma se mi permettete per un attimo di collegare i fatti, bene, non vi è una dimostrazione più lampante della globalizzazione della demenziale ferocia di chi conduce una guerra terrorista: Israele è uno dei tanti oggetti di una generale follia aggressiva, ai pazzi estremisti non gli cambierebbe una iota se Israele sparisse; continuerebbero imperterriti, hanno tutto il mondo da attaccare, tutto l’Occidente degli infedeli da distruggere. L’odierno gran parlare del fiume Litani o dell’Awali, delle risoluzioni dell’Onu, degli scontri diplomatici in atto, per gli Hezbollah, come parte di questo schieramento di pazzi delinquenti, è un puro schermo. Quella che è in pericolo non è la casa degli ebrei, è la casa di tutti noi».

Signor Netanyahu, come giudica la decisione del suo governo di allargare l’operazione militare in Libano?

«La decisione del governo viene tardi, ma non troppo tardi per vincere. L’orologio ticchetta e il tempo è contro di noi, ma ancora possiamo farcela a cercare la pace e ad accorciare la guerra. Prima di tutto, per evitare una guerra prossima ventura e più grande di questa, dobbiamo vincere sul terreno militare, smantellare il fuoco degli Hezbollah, rimuovere il pericolo specifico e generale: specifico, perchè gli Hezbollah uccidono, feriscono, distruggono i beni della nostra popolazione civile; e generale, perchè gli Hezbollah sono un’emanazione della pazza fantasia ideologica dell’Iran di Ahmadinejad: sono armati, addestrati, fianziati da un regime teocratico che ha prodotto Ahmadinejad, e il suo amico Nasrallah. Ahmadinejad cerca, e lo ripete, di accelerare il più possibile la venuta del Mahdi e della fine del mondo, e nei suoi piani a questo scopo c’è la sottomissione dell’Occidente. Gli Hezbollah sono una forza sciita messianica parte di questo progetto. Non c’è trattativa possibile. Se potessero eliminarci, compiere la loro pulizia etnica della Galilea, e poi di Haifa, e poi di tutta Israele, subito si volgerebbero alla ricerca del prossimo avamposto di infedeli»
Ma proprio lei ha detto che buona parte del mondo arabo è invece contro Nasrallah...

«Molti, fra i leader e la popolazione musulmana, desiderano, senza dirlo a voce alta, che Israele vinca questa guerra e che l’integralismo suicida venga spezzato. Ma i due tronconi terroristi, quello iraniano fra gli sciiti e quello di Al Qaeda fra i sunniti, sono molto decisi, e spesso uniti fra di loro in un progetto generale: colpire il piccolo Satana, Israele, il Grande Satana, gli Usa, e il Satana di mezzo, l’Europa. E la leadership è in mano a qualcuno che mette tutti i suoi sforzi nel costruire la bomba atomica. Questo è il vero punto centrale della vicenda: il disegno dell’Iran».

Ma il Libano non è l’Iran.

«Certo che no, è va liberato dal giogo degli Hezbollah. Perchè è lì che l’Iran si è costruito questa unità di fanteria armata di missili, parte di un piano di dominio. Il consesso internazionale deve mettere tutti i suoi sforzi nel fermare la nuclearizzazione dell’Iran, avendo in mente che cosa sarebbe successo se Hitler avesse avuto la bomba atomica».

Se l’attacco all’Occidente è tanto avvolgente e così onnicomprensivo, a che cosa può servire un accordo siglato dal Consiglio di Sicurezza, o il cessate il fuoco?

«Non è così: la risoluzione su cui si sono accordati USA e Francia è buona, anzi, perfetta, perchè in sostanza porta alla realizzazione della risoluzione 1559 con una forte supervisione internazionale dopo che Israele abbia disarmato gli Hezbollah. Il problema viene quando si vuole affidare a qualcuno, che invece non lo farà sicuramente, il compito di fermare Nasrallah. Chi lo può fare? Chi vuole? L’Unifil forse? O l’esercito libanese? Ogni iniziativa diplomatica ha senso solo dopo che gli Hezbollah siano stati disarmati».

La vostra iniziativa terrestre, tuttavia, non sembra avere la possibilità di continuare fino a che la strada al sud del Litani non si sia liberata: oltretutto, gli Usa sembrano piuttosto delusi dalla performance militare di Israele. Lei che ne pensa?

«Non intendo parlarne in tempo di guerra. Per ora mi preme invece dire: questa è una guerra con compiti differenziati. A noi tocca disarmare gli Hezbollah, per quanto dolorosa e costosa possa essere la guerra di terra. Ma al mondo, tocca fermare l’Iran».

Se il mondo non lo facesse, pensa che lo debba fare Israele?

«George Bush ha sempre detto che non permetterà un Iran nucleare. E l’Europa, è tempo che capisca quanto sia importante. Quando sento il ministro degli Esteri francese che dice che l’Iran è un punto di stabilità nel Medio Oriente, a volte mi domando di quale Medioriente, e persino di quale mondo stia parlando».

Olmert ha detto che dopo questa guerra verrà il momento dello sgombero dal West Bank. Lei che ne pensa?

«Io non ero d’accordo quando Barak usci dal Libano nel 2000. Mi sono dimesso dal governo Sharon quando ha ordinato lo sgombero uniltareale di Gaza; adesso non vorrei davvero che si formasse un terzo fronte, dato che ogni sgombero si è trasformato in uno spazio libero per i terroristi».

Benjamin Netanyahu - Bibi per gli israeliani - nasce a Tel Aviv nel 1949. Studia negli Usa al Mit di Boston, ma non trascura la carriera militare (dal ‘67 al ‘72 è ufficiale alla Sayeret Matkal). Nel 1978 entra nel Likud: diventa ambasciatore di Israele all’Onu (1984-88), deputato alla Knesset, vice ministro degli Esteri e vice premier (1991-92) nei governi Shamir. Dopo la sconfitta alle elezioni del ‘92, prende la guida del partito alle politiche del ‘96 e viene eletto premier. Adotta subito una linea dura nei negoziati di pace con i palestinesi, ma scandali e rivalità interne fanno concludere il suo mandato prima della fine naturale. Dopo aver perso le elezioni del ‘99 torna in politica come ministro degli Esteri e, poi, delle Finanze nel governo Sharon. Nell’agosto 2005 si dimette per contrasti sul ritiro da Gaza. Ritorna a capo del Likud dopo l’abbandono del premier (che fonda il suo nuovo partito, Kadima): un ruolo che si rafforza dopo l’ictus che colpisce Sharon il 4 gennaio 2006.
Fiamme Nirenstein, La Stampa

dupall
Inviato: 12/8/2006 12:08  Aggiornato: 12/8/2006 12:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/1/2006
Da:
Inviati: 114
 Re: Ebrei e sionismo
Gianni Riotta - Corriere 12.08.2006
Citazione:

Gianni Riotta [Corriere 12.08.2006]
L'estremismo islamista, politico e religioso, è condensato in una massima del suo fondatore, Muhammad ibn Abd al-Wahhab (1703-1766): «Giuratemi di condurre guerra santa, jihad, contro ogni musulmano» non osservante del wahhabismo. Conquistat e Mecca e Medina, a l Wahhab e i suoi guerrieri costrinsero le donne al velo e gli uomini alla barba, lapidando ogni poveretto considerato «impuro». L'offensiva islamista è impegnata dunque su due campi, contro l'Occidente, da Beirut 1983, a New York 2001, Madrid 2004, Londra 2005 e ora Haifa 2006, alla fitna, la guerra civile tra musulmani.


Mamma mia... sono cattivi perchè il loro fondatore, già nel 1740 (o circa) era cattivo! Era l'uomo nero!... e bravo Riotta rivoltante come un telegiornale bulgaro ai tempi della cortina di ferro.

ADESSO VI FACCIO RAGIONARE ALLA "GIANNI" (non è difficile basta non assumere zuccheri per un po' e il cervello va in pappa)....


PRESO A CASO DALLA RETE (ah meno male che ancora non 'l'hanno chiusa: leggetevi il PNAC che lo prevede)

Facciamo un'analisi alla contro-Riotta sul nostro cattolicesimo e sul periodo storico.

Prima notizia:
Storia di Milano 1700
Citazione:

30 luglio 1680 Carlo Maurizio Anna viene strangolato e bruciato in piazza Santo Stefano per reati di competenza civile. Era anche accusato di "infami scritti, sortilegi, Magici, Diabolici qualificati che teneva, e respettivamente praticava".


Indovinate chi strangolava e bruciava??? Ma il mio bis-trisavolo ovviamente! Era cattolico e buono ma pare che agli inizi del 1700 fosse d'uopo darsi da fare in questo modo. Il fondatore del wahhabismo invece avrebbe dovuto rivolgersi all'ONU (era cattivo ricordatelo e non aveva la prevegenza) e non pronunciare parole "so strong".
Qui comunque non ci sono criminali arabi con un disegno di sterminio alle spalle ma c'e' la nostra cultura, la nostra storia e il nostro cattolicesimo nella nostra Milano (il Corriere si fa a Tel Aviv o a Milano ? da un po' di tempo ho qualche dubbio).


Seconda notizia: Le maggiori GUERRE in Europa dal 1700 al 1750
Citazione:

Alla fine del XVII secolo la politica espansionistica di Luigi XIV aveva fatto coalizzare contro la Francia la maggior parte delle potenze europee. La pace fu di breve durata perché la Francia si trovò ad affrontare gli Asburgo di Spagna, avviati all'estinzione, nella guerra di successione spagnola. Gli spagnoli furono attaccati su tutti i fronti, in Italia furono occupati dagli Austriaci; la Sardegna, le Baleari e Gibilterra dagli Inglesi.

Negli stessi anni si svolse la SECONDA GUERRA EUROPEA: posta in palio il predominio sul Baltico. Si era affermata l'egemonia della Svezia contrastata però da Prussia e Russia. La guerra finì a favore di quest'ultimi.

Due nuove guerre europee si susseguirono nel 1733 e nel 1748. La PRIMA di queste fu provocata dal tentativo francese di porre un candidato sul trono elettivo della Polonia, paese che stava sempre più cadendo sotto l'influenza russa. La SECONDA riguardò i possessi austriaci: la successione per linea femminile di Carlo VI a Maria Teresa fu dichiarata non valida da una larga coalizione che includeva la Francia e la Prussia, che tentò di smembrare l'Impero Asburgico.

Dopo il 1748 l'Europa fu interessata dalla GUERRA dei 7 ANNI che si componeva di due conflitti distinti: Prussia contro Austria e Francia contro Inghilterra. Essa assunse quasi le dimensione di una guerra mondiale e portò, in America ed in India, all'affermazione dell'Impero Coloniale Inglese.

Una nuova trasformazione della carta politica europea riguardò la Polonia che fu spartita pacificamente fra Austria, Prussia e Russia.... [ecc.ecc.]



Bene, queste erano discussioni su due notizie prese a caso per inquadrare il periodo a cui si riferisce l'illustre giornalista del Corriere. Era proprio un bel posto l'Europa (NON descritta da Riotta) nel 1700. Erano riottosi a non finire e ad ogni guerra si alternavano periodi di malattie, saccheggi e carestie.

In questo contesto si inseriscono le parole "cattive" riporate da Riotta... ma estrapolate dal contesto, usate per i suoi fini, fanno sembrare attuale un discorso pronunciato in un mondo completamente diverso.
E ancora, se non fosse chiaro, io non so nemmeno quale era il mondo arabo e medio orientale in quel periodo: sono ignorante ma posso supporre che fosse simile a quello che avevamo in Europa e quindi per analogia, come valuto i comportamenti e gli scritti dei nostri cattolici protagonisti, devo valutare con lo stesso metro quelle di tale Muhammad.

Ecco quanto taciuto -colpevolmente- da questo pezzo da novanta del giornalismo nostrano che spero verrà seppellito dai blog che scavalcheranno la sua saccenza e la sua scarsa preparazione.

dupall
Inviato: 12/8/2006 12:10  Aggiornato: 12/8/2006 12:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/1/2006
Da:
Inviati: 114
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:

Autore: Neocons Inviato: 12/8/2006 12:07:53

Voi state esagerando con il vostro folle antisionismo:

Tutto il mondo è in pericolo non solo la casa degli ebrei!


Ach... hanno riattivato Megaphone

Bravo! Hai guadagnato 10 punti (ti serviranno alla conta del giudizio universale)

fiammifero
Inviato: 12/8/2006 12:23  Aggiornato: 12/8/2006 12:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
Tutto il mondo è in pericolo non solo la casa degli ebrei!


certamente,tutte dependance USA-ISRAELIANE

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
dupall
Inviato: 12/8/2006 12:27  Aggiornato: 12/8/2006 12:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/1/2006
Da:
Inviati: 114
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:

Autore: Neocons Inviato: 12/8/2006 12:07:53
-omissis-
«Non intendo parlarne in tempo di guerra. Per ora mi preme invece dire: questa è una guerra con compiti differenziati. A noi tocca disarmare gli Hezbollah, per quanto dolorosa e costosa possa essere la guerra di terra. Ma al mondo, tocca fermare l’Iran».

Se il mondo non lo facesse, pensa che lo debba fare Israele?

«George Bush ha sempre detto che non permetterà un Iran nucleare. E l’Europa, è tempo che capisca quanto sia importante. Quando sento il ministro degli Esteri francese che dice che l’Iran è un punto di stabilità nel Medio Oriente, a volte mi domando di quale Medioriente, e persino di quale mondo stia parlando».


Interessante: è una strategia palesata. Un avvertimento mafioso.
...E infatti siccome l'Europa tituba è meglio farla muovere con qualche bel colpo di frusta (come ai cavalli). Altro che attentati e gruppi di terroristi: attenti europei che li state allevando in seno come serpi!

Eh NO! Mio caro NO! Io a questo gioco non ci stò! E' una cavolata di ragionamento: dimmi per quale motivo è in pericolo la stabilità mondiale.... i 4/5 del mondo sono nella merda e muoiono di fame.... altro che pericolo: risolviamo -parzialmente- questo e evitiamo di ingrassare i predatori.... forse è questa la soluzione non ti sembra?

Ultima cosa: ho sentito Fiamma parlare dei bambini morti in Libano e liquidarli come danni collaterali e come morti per esser stati scudi umani... lei che nemmeno c'e' andata e che copia le veline del regime! Che si nasconda piuttosto di scrivere pagliacciate e leccaculate.

Fiamma = inferno = ....Ma vai!!! compila la casella postino del regime !

fiammifero
Inviato: 12/8/2006 12:44  Aggiornato: 12/8/2006 12:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
Fiamma = inferno = ....Ma vai!!! compila la casella postino del regime !


Azz.. il prossimo che mi chiama Fiamma lo incenerisco

Tutto tranne Fiamma

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
dupall
Inviato: 12/8/2006 12:47  Aggiornato: 12/8/2006 12:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/1/2006
Da:
Inviati: 114
 Re: Ebrei e sionismo
Fiamma Nirenstein ... non Fiammifero

Pausania
Inviato: 12/8/2006 13:28  Aggiornato: 12/8/2006 13:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
credo che siamo della stessa idea fondamentalmente


Non lo so...

comunque siamo andati ampiamente fuori tema, per cui ho pensato di aprire questo forum per discutere serenamente e fare chiarezza.

Linucs
Inviato: 12/8/2006 13:36  Aggiornato: 12/8/2006 13:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Ebrei e sionismo
Voi state esagerando con il vostro folle antisionismo:

Meriti una risata.

Tutto il mondo è in pericolo non solo la casa degli ebrei!

Meriti due risate.

Fiamme Nirenstein, La Stampa

Meriti tre risate.

Consiglierei di porre un freno alla strafottenza: non mi pare il momento storico adatto.

Pausania
Inviato: 12/8/2006 13:43  Aggiornato: 12/8/2006 13:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Ebrei e sionismo
Neocons, dimmi caro mio, è forse vietato essere antisionisti?

E' forse il sionismo una dottrina intoccabile, per cui si sospende la libertà di espressione del pensiero?

E se non smettiamo con il "nostro antisionismo folle" che succede?

fiammifero
Inviato: 12/8/2006 14:03  Aggiornato: 12/8/2006 14:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
E se non smettiamo con il "nostro antisionismo folle" che succede?


e

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Al-Qamar
Inviato: 12/8/2006 14:37  Aggiornato: 12/8/2006 14:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo
Neocons: Ahmadinejad cerca, e lo ripete, di accelerare il più possibile la venuta del Mahdi e della fine del mondo, e nei suoi piani a questo scopo c’è la sottomissione dell’Occidente. Gli Hezbollah sono una forza sciita messianica parte di questo progetto
... infatti eccolo lì che minaccia la fine del mondo...

.. e riminaccia!!!! Ahmadinejad = Shaytan!!!


Ma il Libano non è l’Iran. Certo che no, è va liberato dal giogo degli Hezbollah. Perchè è lì che l’Iran si è costruito questa unità di fanteria armata di missili, parte di un piano di dominio.

E' sempre stato così, la migliore tattica è quello di attribuire le proprie mire, le proprie colpe, i propri intrighi massonici, le proprie connivenze con Shaytan le proprie nefandezze di ogni genere, AGLI ALTRI !!!

Tutto il mondo è in pericolo non solo la casa degli ebrei!

Clap Clap. Ma bravo Neocons...

Salam alaykoum
Tubo
Inviato: 12/8/2006 14:48  Aggiornato: 12/8/2006 14:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
Tutto il mondo è in pericolo non solo la casa degli ebrei!



Vero!! Ma chi è il pericolo?

shevek
Inviato: 12/8/2006 16:28  Aggiornato: 12/8/2006 16:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Ebrei e sionismo
Salut y Libertad, tubo04!


Il pericolo è la gerarchia umana, causa prima di tutte le guerre. Oggi è USA/Israele, ieri era magari la Germania nazista ad essere in primo piano nell'utilizzare la strategia bellica per imporre il proprio potere sugli altri, domani non si sa - ma si spera nessuno (un mondo nuovo possibile... ).

Quotando in pieno Pausania, aggiungo che la questione del razzismo è legata ai meccanismi ideologici di giustificazione/motivazione alla guerra. Le "razze" umane non esistono oggettivamente (in questa discussione, qualcuno le ha confuse con le "varietà" interne ad una specie - per fare il pignolo, due razze non possono incrociarsi dando vita ad un'individuo fertile): sono state inventate (come le "etnie") per creare l'idea che l'intero popolo contro cui si combatte è una sottospecie umana, da poter distruggere senza scrupoli di coscienza.

La questione "religione" è più complessa, in quanto le appartenenze religiose, di fatto, esistono: solitamente, però, sono legate a determinate appartenenze territoriali (per dirla brutalmente, se nasci in Italia ti inculcano da 1 secondo di età la religione cattolica, in Inghilterra quella anglicana, in Algeria l'Islam, in Tibet il buddismo...). Anche queste appartenenze culturali vengono utilizzate ideologicamente così come per il concetto di "razza" - tant'è vero che l'ebraismo è solitamente utilizzato sia per indicare una religione, sia una (pretesa) etnia, sia una (pretesa) razza.

Il concetto di "etnia" - altra boiata pazzesca, per dirla alla Fantozzi - viene solitamente utilizzato dal potere quando a combattersi sono due stati o sostanzialmente della stessa religione dominante o entrambi multireligiosi.

Tutti questi concetti, alla fine, sono utili ad identificare le scelte dei governi con l'intero popolo sottoposto. Per questo molti non riescono a comprendere l'elementare verità che criticare il governo israeliano non implica odiare l'intero popolo da esso governato: perché sono RAZZISTI o - il che per me è la stessa cosa - ETNICISTI. Come la maggior parte dei neocons e dei sionisti.


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
florizel
Inviato: 12/8/2006 16:36  Aggiornato: 12/8/2006 16:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Ebrei e sionismo
FiammiferoCitazione:
quasi contemporaneamente sia io che Lixuxis e Florizel abbiamo avuto impallato il pc e cancellati molti file ?

Fiamma, mi sa che, nel mio caso, le ragioni del guasto al mio pc sono differenti da quelle a cui alludi. Semplicemente, si è danneggiato l'hard disk, come avviene purtroppo a molti, anche a quelli che lo usano solo per documenti di lavoro e per scrivere su argomenti molto più "frivoli" di questi.
Che poi siamo tutti controllati, questo è fuori dubbio, ma credo che se avessero voluto far danni in questo senso, sarebbero andati a monte, non certo a valle.
Il "complottismo non è megalomania.
Quanto alle ragioni per cui avrebbero potuto danneggiarmi il pc, non ne vedo, ed anche in questo ci terrei a che si facesse un distinguo tra contenuti e "contenuti".
I miei omaggi.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Osolemio
Inviato: 12/8/2006 16:45  Aggiornato: 12/8/2006 17:29
So tutto
Iscritto: 5/8/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Ebrei e sionismo
benebenebenebene....

vediamo di contribuire alla discussione

alcuni anni fa uno scienziato dimostrò che fra ebrei e palestinesi non vi sono differenze genetiche.

sapete che cosa successe?

-il suo articolo fu censurato proprio perché invalidava la nozione del "popolo eletto"

naturalmente Arnaiz-Villena, l'autore dello studio, si dichiarò molto
sopreso... senza parlare del fatto che è stato tacciato di antisemitismo malgrado
lo studio che aveva fatto!!!

bello, no?

che cosa vi suggerisce?

trovate la fonte della notizia qui:
http://observer.guardian.co.uk/international/story/0,6903,605798,00.htm


-altro punto da proporre all'attenzione dell'attento lettore con o senza
scodella in testa:

un altro studio scientifico propone che gli ebrei askenazi sono
effettivamente geneticamente diversi dagli altri, perché
intellettualmente geneticamente superiori a tutti.

lo studio è stato chiamato "Natural History of Ashkenazi Intelligence" ed è stato
commentato su varie pubblicazioni (New York Magazine, The New
York Times, Economist). gli autori, Gregory Cochran, Jason Hardy e
Henry Harpending dell'università dello Utah (dipartimento di
antropologia) suggeriscono una SPIEGAZIONE GENETICA alle
prodezze intellettuali degli ebrei askenazi.
fonte:http://homepage.mac.com/harpend/.Public/AshkenaziIQ.jbiosocsci.pdf

-terzo punto che propongo alla discussione:
esiste un sito molto interessante che può efficacemente fare capire
alcuni aspetti degli addentellati fra sionismo e gli giudaismo, in
particolare su questa pagina:http://www.heretical.com/British/police.html

ne riporto alcuni passaggi tradotti dall'inglese:

"... queste idee sono contenute nella religione ebraica, il giudaismo, e
sono replicate nel sionismo, il credo politico del nazionalismo
ebraico....
...il giudaismo, il sionismo e Israele tutti riconoscono il popolo di
discendenza ebraica......è evidente che gli ebrei sono un popolo
motivato razzialmente che agisce come un gruppo e che determina le
proprie scelte secondo un principio molto semplice: - è un bene o un
male per gli ebrei?-...
...mentre gli ebrei promuovono una disciplina razziale fra il loro
stesso popolo, essi promuovono il la società multirazziale fra i
non-ebrei.....il Board of Deputies of British Jews ha redatto la Race
Relations Act e le sue revisione, eppure spende milioni ogni anno in
organizzazioni come la Jewish Community il cui computo è di fissare
nelle menti ebraiche la determinazione di accoppiarsi solamente con
altri ebrei...
....
da un'altra pagina:
alla conferenza ebraica mondiale del 1958 a Ginevra, il dott.Nahum
Goldman, presidente dell'org.mondiale sionista, mise in guardia gli ebrei sul
il fatto che "UN DECLINO DELL'ANTISEMITISMO DICHIARATO PUÒ COSTITUIRE UN NUOVO PERICOLO PER L'ESISTENZA DEGLI EBREI... LA SPARIZIONE DELL'ANTISEMITISMO HA AVUTO EFFETTI MOLTO NEGATIVI NELLA NOSTRA VITA"

Goldman non era il primo ebreo a riconoscere il terrEno d'intesa comune fra sionisti e antisemiti. infatti , da quando il sionismo è stato inventato da un giornalista ebreo nel tardo diciannovesimo secolo, i capi ebraici favorevoli al sionismo hanno effettivamente collaborato con gli antisemiti, inclusi i nazisti di Hitler, PER PREVENIRE L'ASSIMILAZIONE EBRAICA.
fonte: http://www.heretical.com/miscellx/zionism.html

un "ultimo" punto riguarda la favola degli ebrei contro il sionismo, che
sono forse la peggior specie di pagliacci con la scodella in testa che
esista

perché?

perché proprio loro servono la causa razzista e antisemitica più di tutti
direttamente o indirettamente , infatti l'affermazione di una negazione
equivale al suo contrario, e in questo caso, il fatto di affermare che lo
stato d'israele NON può esistere non fa che rafforzarne l'esistenza, la
non assimilazione degli ebrei, ecc ecc, senza parlare del fatto che
PIÙ ELETTI DI COSÌ NON SI PUÒ!
leggete e capite, porcozz!
del resto essi sono fanatici ultra ortodossi che credono che lo stato di Israele può
essere creato SOLO QUANDO TORNERÀ IL MESSIA (vi ricorda
qualcosa? bravi!)
potete approfondire l'argomento attraverso fra l'altro le seguenti fonti
http://www.zionism-israel.com/dic/Neturei_Karta.htm
http://www.zionism-israel.com/True_Torah_Nazis.htm

---------------
-insomma, riassumendo ed in sintesi, volete capirla o no che
l'antisemitismo è mantenuto ad arte dagli ebrei stessi? che sono loro
che si credono una razza e che se gli dite il contrario si incazzano
come bestie? che malgrado le apparenze anche quando e salvo
qualche caso molto sporadico gli ebrei si aiutano a vicenda in
qalunque caso? che si sentono superiori ANCHE QUANDO
CRITICANO SE STESSI?ANCHE QUANDO SONO LORO STESSI ANTISEMITI?

Insomma, volete capirla che non c'è niente di meglio di un ebreo ma proprio niente? E che il lavaggio del cervello ce lo hanno fatto da millenni?

riflettete bene, e vedrete che è proprio così, avranno
sempre ragione, NON IMPORTA SE SIETE CONTRO EBREI O PRO EBREI,CONTRO ISRAELE
O PRO ISRAELE, CONTRO TIZIO CAIO E SEMPRIONIO O PERDIO DI QUALSIASI TENDENZA, SOLO LORO HANNO IL DIRITTO DI GIUDICARE SE STESSI E TUTTI GLI
ALTRI, CAPITO? PERCHÉ VOI TUTTI SIETE DEI POVERETTI A CONFRONTO!

inoltre, da tutti i punti di vista, hanno già piazzato i tentacoli da tutte le parti e in tutti i
posti chiave, allora credete ancora di poterli vincere? ma fatemi ridere!
è una battaglia persa in partenza, ma persa, proprio persa nella sua
totalità.e questo, se proprio ci pensate bene, l'hanno capito anche
molti capi di stato e personalità nell'ombra che agiscono dietro le
quinte... pensateci e capirete il perché, il percome, e tutto il resto...

inoltre, ricordatevi che siti come questi sono una manna per loro!una manna!

UNA MANNA!

capite perché o vi devo fare il disegnino?
capite che se viene chiuso perché vi esprimete in modo giudicato "antisemita" hanno vinto e che se non viene chiuso perché vi esprimete in modo politicamente corretto pure hanno vinto?
e capite che fintanto che la gente si trastulla con un PC non c'è proprio niente da temere?
mannaggia, ma non ci vuole poi tanto!

vi ricordate quel film di qualche anno fa di un regista olandese, se non sbaglio
quello che aveva anche fatto i film di robocop... mi sfugge il nome....
ah, a volte ci sono delle cose molto strane..., molto molto strane.

e adesso mi raccomando, giù con gli ad hominem, fra cui spiccherà gli "antisemita", o i "ma non puoi scrivere meglio e le maiuscole porcozz., e i congiuntivi e i condizionali, e le fonti ah no quelle le ha messe MA SONO FONTI SBAGLIATE - NON SONO KOSHER PER D-O e se fai così non contribuisci alla discussione " ecc ecc.

dài, SOTTO A CHI TOCCA, A CHI TOCCA, A CHI TOCCCCCCCA! CENSURATE, CENSURATE!


P.S. Oy vey oy vey OY VEY!

Fortunadamente a Glick hot unz getrofen! Seis milhões de judeus foram assassinados e nós recebemos dinheiro por isso!"

.... "nel marzo del 1952, pochi giorni prima dell'inizio delle trattative con i tedeschi, Yohanan Bader disse "ammesso che i tedeschi paghino per 6 millioni di ebrei, che succederà quando avranno pagato? da dove verranno i prossimi 6 milioni in modo da ricevere ancora altro denaro?" ... Haim Landau esclamò all'indirizzo di Shmuel Dayan (Mapai) "ci è capitata una fortuna - hanno ammazzato 6 milioni di ebrei e noi per questo riceviamo del denaro" fonte: Tom Segev, The Seventh Million, Hill and Wang,New York 1994, pagine 222/223

Det.Conan
Inviato: 12/8/2006 17:07  Aggiornato: 12/8/2006 17:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Ebrei e sionismo
dài, SOTTO A CHI TOCCA, A CHI TOCCA, A CHI TOCCCCCCCA! CENSURATE, CENSURATE!

Osolemio sei un antisemita della peggior specie.Ma non ti vergogni di quello che dici?Sei il peggio che l'Italia potesse partorire,farai chiudere il sito..devo continuare?

Linucs
Inviato: 12/8/2006 17:37  Aggiornato: 12/8/2006 17:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Ebrei e sionismo
Quotando in pieno Pausania, aggiungo che la questione del razzismo è legata ai meccanismi ideologici di giustificazione/motivazione alla guerra. Le "razze" umane non esistono oggettivamente (in questa discussione, qualcuno le ha confuse con le "varietà" interne ad una specie - per fare il pignolo, due razze non possono incrociarsi dando vita ad un'individuo fertile):

Insomma, praticamente le "razze" sono diventate etnie, poi varietà, ma è sempre la stessa roba?

sono state inventate (come le "etnie") per creare l'idea che l'intero popolo contro cui si combatte è una sottospecie umana, da poter distruggere senza scrupoli di coscienza.

Stranamente, il concetto viene anche riciclato quando una particolare presunta "etnia" risulta colpevole dei mali del mondo, e l'unica possibilità di redenzione dal peccato è - indovinate? - la società multietnica forzata. Ma se le etnie non esistono, allora la società multietnica è equivalente a quella monoetnica, segue logicamente che la farsa multiculturale è una gran panzana, oppure qualcuno mi sta pigliando per il culo.

La questione "religione" è più complessa, in quanto le appartenenze religiose, di fatto, esistono: solitamente, però, sono legate a determinate appartenenze territoriali (per dirla brutalmente, se nasci in Italia ti inculcano da 1 secondo di età la religione cattolica, in Inghilterra quella anglicana, in Algeria l'Islam, in Tibet il buddismo...).

Da questo deduco che gli atei - pardon, volevo dire laici umanisti - non dovrebbero esistere, ma osservo dimostrazione del contrario.

Anche queste appartenenze culturali vengono utilizzate ideologicamente così come per il concetto di "razza" - tant'è vero che l'ebraismo è solitamente utilizzato sia per indicare una religione, sia una (pretesa) etnia, sia una (pretesa) razza.

Sarà anche vero, ma sarebbe interessante andare a vedere da chi vengono utilizzate ideologicamente, poiché detto così sembra la solita favoletta sulla minoranza oppressa. Andate a cercare con Google "Foxman" e "intermarriage."

Il concetto di "etnia" - altra boiata pazzesca, per dirla alla Fantozzi - viene solitamente utilizzato dal potere quando a combattersi sono due stati o sostanzialmente della stessa religione dominante o entrambi multireligiosi.

Strano, pensavo che venisse utilizzato dal potere quando qualche - come dire? - lobby ha deciso di imporre qualche quota solidale. Deduco quindi che l'etnia esista, ma solo quando fa comodo a qualcuno, strano ma vero.

Tutti questi concetti, alla fine, sono utili ad identificare le scelte dei governi con l'intero popolo sottoposto.

Però fino a ieri le scelte erano identificate poiché il popolo aveva votato, oppure perché non aveva votato, che è lo stesso: ora compaiono le etnie. Ma nella fiabesca società multietnica, dunque, chi verrà associato alle scelte sbagliate del governo? Fatemi indovinare.

Per questo molti non riescono a comprendere l'elementare verità che criticare il governo israeliano non implica odiare l'intero popolo da esso governato: perché sono RAZZISTI o - il che per me è la stessa cosa - ETNICISTI. Come la maggior parte dei neocons e dei sionisti.

E dei pagliacci solidali distributori di quote, ricordiamolo.

Cantiamo allora tutti in coro: no al razzismo, no alle quote, no ai favoritismi e alle leggi speciali, no al denaro pubblico sbattuto nel cesso per creare osservatori sulla multietnicità, che non esiste, quindi cosa osservate a fare?



===

Non posso neanche rispondere a tono a Osolemio altrimenti mi sputtano i prossimi 16 megapost e mi tocca chiuder baracca... oy vey a me stesso!

(...si ride per non piangere, si piange per non ridere...)

Osolemio
Inviato: 12/8/2006 18:35  Aggiornato: 12/8/2006 18:35
So tutto
Iscritto: 5/8/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Ebrei e sionismo
ok linucs, non rispondere a tono, puoi rispondere anche fuori tono.
per una ragione... personale, mi interessa quello che hai da dire, quindi mi permetto di chiederti di fare uno sforzetto in più e di farmi sapere quale tuo gruppo di sinapsi ha sparato i suoi neruotrasmettitori mentre leggevi il mio post.
mi basterà.
grazie.

Linucs
Inviato: 12/8/2006 19:38  Aggiornato: 12/8/2006 19:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Ebrei e sionismo
per una ragione... personale, mi interessa quello che hai da dire, quindi mi permetto di chiederti di fare uno sforzetto in più e di farmi sapere quale tuo gruppo di sinapsi ha sparato i suoi neruotrasmettitori mentre leggevi il mio post.

Abbi fede: lo zio Linucs lavora anche per te, talvolta per vie misteriose

javaseth
Inviato: 12/8/2006 19:53  Aggiornato: 12/8/2006 19:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
allora credete ancora di poterli vincere?


Beh, potremmo sperare, come i cristiano sionisti ed evangelici vari d'oltreoceano, nell'Armagheddon...

Ciao
-javaseth

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
leonzio
Inviato: 12/8/2006 20:52  Aggiornato: 12/8/2006 20:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da:
Inviati: 127
 Re: Ebrei e sionismo "sinistroide"
Intanto stasera mi tocca veder quella faccia da culo di Prodi parlare già di regole d' ingaggio nel momento che l' italia deciderà (già fatto) di partecipare ATTIVAMENTE alla già certa missione NATO.
Provo un certo schifo ad essere nato in questo paese di merda.
Non era contro la guerra questa maggioranza?
Quell' altro segaiolo di bertinotti che ho personalmente votato, tutto d' un pezzo quando era all' opposizione, dove ha messo la lingua? Nel culo di qualche ebreo evidentemente. Non gli interessa più il popolo palestinese, non gli interessa più niente se non la sua preziosa poltrona?
Dove è finita l' integrità morale di questi stronzi sinistroidi che parlano a seconda della convenienza? Perchè non fanno cadere il governo e non mandano a puttane questa politica sfacciatamente imperialista?
Perchè coninuano a permettersi di parlare a nome di chi li ha votati anche quando gli intenti della campagna elettorale erano tutt' altra cosa?
Forse era meglio confermare il berlusca, almeno aveva le idee chiare e non avrebbe riservato queste sorprese.

Nei fatti la politica estera è IDENTICA.

Baciamo il culo all' america. Siamo di fatto un paese colonizzato e imbavagliato, asservito ai voleri di chi è complice del massacro in atto.

Non parlatemi di razzismo.

IL NOSTRO PAESE si sta comportando in modo razzista.
Non ci sono scuse, non facciamoci masturbazioni mentali: quello che sta succedendo tra il nostro plauso è UNA PORCATA di portata inaudita.
Capisco che il tono di questo post è un po' troppo colorito per le menti eccelse e raffinate che si offendono ad ogni occasione, ma che ci volete fare, sono un' ignorante di un' operaio.
La filosofia la lascio a qualcuno che la può comprendere.
Io so solo che la gente che MUORE ASSASSINATA se ne sbatterebbe volentieri di cosa sia il concetto di "razza" o di "etnia" o di popolo.
Si limitano a crepare, loro, anche se in un bar pulcioso non hanno mai messo piede!

bandit
Inviato: 12/8/2006 21:34  Aggiornato: 12/8/2006 22:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Ebrei e sionismo "sinistroide"
"Sarà un generalizzare, ma non posso certo informarmi nome per nome su chi sia d' accordo e chi no con le politiche..."
++++++++++
appunto, siccome noi puoi informarti su tutti, non puoi nemmeno giudicarli tutti.
e' semplice.
a meno che non si voglia ritenere che sapere non e' necessario per giudicare.

"Il singolo DEVE sentirsi colpevole delle azioni del suo governo."
++++++++
se accade un evento spiacevole, uno se ne rattrista.
se sull'evento il tipo aveva anche una buona dose di controllo, se ne puo' anche sentire responsabile/in colpa, nella stessa misura. ma se il controllo non lo aveva, parlare di responsabilita' e colpa pare improprio.
stessa cosa per le robe belle. esserne felici e' una cosa, accreditarsene il merito e' un'altra.

Tubo
Inviato: 12/8/2006 21:57  Aggiornato: 12/8/2006 21:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Ebrei e sionismo "sinistroide"
Citazione:
Dove è finita l' integrità morale di questi stronzi sinistroidi che parlano a seconda della convenienza? Perchè non fanno cadere il governo e non mandano a puttane questa politica sfacciatamente imperialista?


Io , sinceramente non l'ho mai intravista neanche per un attimo. E li ho pure votati ( a dire la verità ho votato il peggiore della banda , ma che vuoi fare , errori giovanili).

Citazione:
IL NOSTRO PAESE si sta comportando in modo razzista.
Citazione:
Non ci sono scuse, non facciamoci masturbazioni mentali: quello che sta succedendo tra il nostro plauso è UNA PORCATA di portata inaudita.


Conosci d'altronde un'altra colonia americana che , vantandosi di essere tale , ne sia esente completamente?


Quel paraculo di Bertinotti , se mi ricapitasse di abbracciarlo , ad uno dei suoi raduni dove incantava illusi 18enni come me all'epoca , ora lo interrogherei fino a farlo svenire.


That's life ,dicono vicino a Shanksville

Tubo
Inviato: 12/8/2006 22:07  Aggiornato: 12/8/2006 22:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Ebrei e sionismo "sinistroide"
Sentite cosa dice questo astemio:

''Entro 100 giorni da oggi occorre organizzare e promuovere il primo e grande, mai tentato prima, Satyagraha mondiale per la pace''. A lanciare l' iniziativa è Marco Pannella, nel corso di una conferenza stampa del Partito radicale transnazionale. ''Oggi non c'e' alcun dubbio - spiega Pannella - che sia in atto un attacco criminale a Israele e al suo popolo per cancellarne l' esistenza dalla faccia della terra'', e dunque è sempre più ''urgente'' un' iniziativa a livello mondiale, ma anche fare in modo che lo Stato di Israele entri a far parte dell' Unione Europea''

(in homepage dal sito suo e della sua brigata qui)

Linucs
Inviato: 12/8/2006 22:32  Aggiornato: 12/8/2006 22:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Ebrei e sionismo "sinistroide"
Provo un certo schifo ad essere nato in questo paese di merda.

Vai così.

Dove è finita l'integrità morale di questi stronzi sinistroidi che parlano a seconda della convenienza?

Quale integrità morale? Quella di gente che reca giustizia sociale rubando a mano armata? Suvvia.

Baciamo il culo all'america.

Che a sua volta bacia il culo a Israele, e coltiva personaggi come Chertoff: ci sono più passaporti che persone, e chi vuol capire...

Capisco che il tono di questo post è un po' troppo colorito per le menti eccelse e raffinate che si offendono ad ogni occasione, ma che ci volete fare, sono un' ignorante di un' operaio.

Ora molto meno ignorante: abbiamo un elettore veramente consapevole, grazie a Bertinotti e soci. Vediamo se a forza di morti ammazzati lo capiscono anche gli altri.

===

''Entro 100 giorni da oggi occorre organizzare e promuovere il primo e grande, mai tentato prima, Satyagraha mondiale per la pace''.

Buona parte del mondo lo fa già, il Satyagraha: sarà un successone!

A lanciare l' iniziativa è Marco Pannella, nel corso di una conferenza stampa del Partito radicale transnazionale. ''Oggi non c'e' alcun dubbio - spiega Pannella - che sia in atto un attacco criminale a Israele e al suo popolo per cancellarne l' esistenza dalla faccia della terra'', e dunque è sempre più ''urgente'' un' iniziativa a livello mondiale, ma anche fare in modo che lo Stato di Israele entri a far parte dell' Unione Europea''

Insieme alla Turchia, e già che ci siamo metterei anche la Nigeria e il Congo, tanto per non affossare troppo il livello. Ci manca solo la difesa comune europea al servizio della Compagnia della Scodella.

DIVA
Inviato: 12/8/2006 22:40  Aggiornato: 12/8/2006 22:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: Ebrei e sionismo "sinistroide"
mi sembra che piu' che dare un contributo di idee al confronto
qualcuno abbia solo interesse a smontare le idee altrui

C'e' un eccesso di esibizionismo culturale, ammesso che cultura sia

schiumaqua
Inviato: 12/8/2006 23:00  Aggiornato: 12/8/2006 23:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: dalla grotta
Inviati: 358
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
Veramente che fossero delle "grandi concessioni" lo ha detto Cesare, io ho solo detto che era il massimo che Israele avesse mai "offerto", e che nonostante questo i termini dell'offerta non erano mai stati chiariti fino in fondo, che lasciavano comunque un territorio palestinese spezzettato, e che soprattutto non risolvevano la questione di Gerusalemmme, che è quella cruciale.



Devi scusarmi massimo ma quando si parla di palestina mi salta sempre i nervi.
Non ho citato Cesare perché è il classico sionista "bravo ragazzo" che "parla con il cuore" ripetendo a pappagallo i miti storici della creazione dello stato teocratico di israele, lo ascolto con molta attenzione poi archivio nel reparto "spazzatura".
Mi interessa molto di più quello che dici tu: nell'intervista parli di Arafat che non avrebbe accettato l'"offerta" di Barack, dunque "stupido". Volevo capire quale offerta avrebbero mai fatto gli Israeliani?
A me risulta che le offerte da parte di Israele non siano mai state formulate, Arafat doveva semplicemente accettare la condizione di frammentazione della Palestina come si presentava di già in quella data,
http://img121.imageshack.us/my.php?image=sconosciutoud0.jpg
prendere o lasciare. È solo per quello che se ne andato, si sentiva leggermente preso per il culo.
Certamente non voglio difendere Arafat che ha letteramente svenduto la Palestina per accrescere il suo potere personale.
I confini del '69? Sono un classico pensiero fisso dei "sionisti di sinistra", e se i confini ci devono proprio essere, gli unici che i palestinesi potrebbero accettare sono quelli della risoluzione onu n. 181.

saluti
sandro

La verità, dal momento che me la impongono, non mi interessa.
bob81
Inviato: 12/8/2006 23:17  Aggiornato: 12/8/2006 23:17
So tutto
Iscritto: 3/8/2006
Da:
Inviati: 21
 Re: Ebrei e sionismo "sinistroide"
io so soltanto che hanno rotto il cazzo io li lascerei nel loro brodo l'america non deve piu supportare questo paese di merda paese artificiale fatto sugli insegnamenti del nazismo non e occidentale e fatto con tutta gente sparsa per il mondo gente egoista speculatoria e che odia i diversi e quelli che non la pensano come loro hanno acceso un vortice che sta trascinando al suo interno anche l'italia, con una scusa che piu che scusa e stata una provocazione ( soldati israeliani che sconfinano in modo provocatorio per essere di proposito catturati e scatenare una guerra) Stanno distruggendo il paese dei cedri che non e solo un pases di muslmani ma e composto da varie confessioni religiose lo hanno fatto a pezzi hanno ammazzato i loro figli dilaniando convogli di persone in fuga sotto la scorta dell' Onu uno scempio e una vergogna non vedo perche tutto l'occidente deve appogiare questo paese del cazzo che e israele forse non hanno capito che loro devono stare sparsi per il mondo e basta tutto il male del mondo e generato da loro io sto con i fratelli libanesi ora e sempre e ora di finirla basta con questi genocidi di massa perpetrati ogni giorno da coloro che si definiscono il popolo eletto e che secondo me sono solo un l popolo maledetto!!!

Beta
Inviato: 12/8/2006 23:30  Aggiornato: 12/8/2006 23:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/7/2005
Da:
Inviati: 230
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
I confini del '67? Sono un classico pensiero fisso dei "sionisti di sinistra", e se i confini ci devono proprio essere, gli unici che i palestinesi potrebbero accettare sono quelli della risoluzione onu n. 181.Citazione:


Schiumaqua, sono d'accordo con te.

Comunque, la sola soluzione veramente "giusta", sarebbe lì un nuovo stato, una nuova entità politica che comprenda sia Israele che la Palestina, con un nuovo nome, uno stato aconfessionale, con piena parità e dignità religiosa per tutti, non più, cioè, uno stato "ebraico" (analogo, mutatis mutandis, in via di principio a uno stato islamico – –) bensì uno stato multiconfessionale e democratico, attraverso un processo di rinascita civile simile a quanto fece il Sudafrica uscendo dall'apartheid.
Con un processo di pubblica ammissione di colpa da parte della popolazione israeliana nei confronti della palestinese.

Questo progetto è quello proposto già da alcuni anni da alcuni pacifisti e intellettuali arabi palestinesi ed ebrei israeliani, ed è l'unico che potrebbe riportare la convivenza, amesso che dopo le ultime mattanze israeliane contro il Libano non sia già per sempre troppo tardi.

DIVA
Inviato: 12/8/2006 23:32  Aggiornato: 12/8/2006 23:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: Ebrei e sionismo
intanto darei molta piu' importanza a notizie come queste


http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=1364¶metro=%20%20cultura


allucinante che nessuno ne parli

schiumaqua
Inviato: 12/8/2006 23:36  Aggiornato: 12/8/2006 23:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: dalla grotta
Inviati: 358
 Re: Ebrei e sionismo
Perché in Israele anche gli intellettuali anti-sionisti non parlano mai di dare una costituzione al loro Stato?
Forse perchè scrivendola si accorgerebbero immediatamente di far parte di uno degli stati dove l'appartaid e il razzismo sono la norma?

saluti
sandro

La verità, dal momento che me la impongono, non mi interessa.
schiumaqua
Inviato: 12/8/2006 23:44  Aggiornato: 12/8/2006 23:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: dalla grotta
Inviati: 358
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
una nuova entità politica che comprenda sia Israele che la Palestina


Anche se ora siamo lontani anni luce, gli uomini di buona volontà che abitano Israele-Palestina dovrebbero perseguire questa utopia a tutti i costi, in Sud Africa è stato possibile, può esserlo anche nel Medioriente.

La verità, dal momento che me la impongono, non mi interessa.
Linucs
Inviato: 13/8/2006 0:12  Aggiornato: 13/8/2006 0:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Ebrei e sionismo
Non ho citato Cesare perché è il classico sionista "bravo ragazzo" che "parla con il cuore" ripetendo a pappagallo i miti storici della creazione dello stato teocratico di israele, lo ascolto con molta attenzione poi archivio nel reparto "spazzatura".

Fico! Io stamattina ho ascoltato il cartone del latte, e una lattina vuota

===

io so soltanto che hanno rotto il cazzo io li lascerei nel loro brodo l'america non deve piu supportare questo paese di merda paese artificiale

Veramente non dovrebbe supportare più nessun paese punto e basta, visto che il denaro appartiene ai taxpayer.

===

Anche se ora siamo lontani anni luce, gli uomini di buona volontà che abitano Israele-Palestina dovrebbero perseguire questa utopia a tutti i costi, in Sud Africa è stato possibile, può esserlo anche nel Medioriente.

Ti è capitato di leggere sul giornale un articolo sul Sud Africa negli ultimi anni? Pensavo che forse scomparso dalla mappa, stile iraniano cattivo

clausneghe
Inviato: 13/8/2006 0:30  Aggiornato: 13/8/2006 0:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Ebrei e sionismo "sinistroide"
Leonzio ciao, quoto e condivido il tuo post,tra l'altro anch'io hò votato per Bertinotti-Rifondazione al senato e per Scanio- Verdi alla camera,più che altro per contribuire ad affossare il Berlusca e soci che mi erano veramente diventati insopportabili... Poi, anche in base al ragionamento che forse non tutto ma qualcosa di quel che dicevano riguardo alla pace,al lavoro,ai diritti veri e alla giustizia dovevano pur farlo , non fosse che per ragioni di coerenza oltre che di onestà verso i presunti "rappresentati"....Bene,sono ancora quì ad aspettare sempre più deluso ed arrabbiato che facciano "qualcosa di sinistra" o per lo meno sensato... e che diano, come promesso,un taglio netto alle "guerre umanitarie" gestite dal nostrano apparato Militar-industrial-mafioso... Con la supervisione del re degli apparati,quello Us-raeliano s'intende.. Ma quello che vedo e sento,mi dice che questi" personaggi",che oggi non voterei più,(anzi non voterò più per nessuno,credo) finalmente insperabilmente arrivati a mettere il fondoschiena sulle comode,prestigiose e lucrose poltrone "istituzionali", hanno capito alla svelta che la coerenza costa cara e si guardano bene dal contrariare il ben oliato "apparato",che potrebbe toglier loro di sotto la ambita poltroncina...facendoli pure ruzzolare.. Mi sento veramente GABBATO da questi VOLTAGABBANA ! p.s Citazione:
.ma che ci volete fare, sono un' ignorante di un' operaio.
Anch'io lo sono,anzi lo ero,dal momento che attualmente sono disoccupato,50enne per di più... per via dell'ignoranza,ricordiamoci che è un male curabilissimo,anche per noi operai,quelli veri dico,non la tuta blù di Arcore,bestemmia delle bestemmie... Salute a tutti..

schiumaqua
Inviato: 13/8/2006 0:37  Aggiornato: 13/8/2006 0:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: dalla grotta
Inviati: 358
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
Ti è capitato di leggere sul giornale un articolo sul Sud Africa negli ultimi anni?


tipo questa?

La verità, dal momento che me la impongono, non mi interessa.
clausneghe
Inviato: 13/8/2006 1:53  Aggiornato: 13/8/2006 1:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Ebrei e sionismo
Schiumaqua,grazie per il link...quando si parla di apparato Militar-industriale"siamo campioni del mondo!"... proprio a fagiuolo.... esportano arte,cultura ,pace e democrazia...per il benessere dei popoli...

Neocons
Inviato: 13/8/2006 10:20  Aggiornato: 13/8/2006 10:20
So tutto
Iscritto: 19/7/2006
Da: Tel Aviv
Inviati: 17
 Re: Ebrei e sionismo
Forse dovreste riflettere su queste cose:

Per la prima volta...

Fra 2 giorni cesseranno le operazioni Israeliane in Libano .

le domande che ci si puo porre sono tante , la prima e forse la piu
banale è : chi ha vinto ?
la seconda da parte israeliana è : ne valeva la pena ?

Quando scenderà il silenzio sul libano e tutti cominceranno a
ragionarci secondo me verrà fuori che per la 1 volta Israele ha
stravinto diplomaticamente .

Forse non militarmente, ma diplomaticamente per la 1 volta nella
storia , Israele strabatte i paesi arabi e non solo il libano o gli
hezzbollah.

Basta pensare a come era conciato il confine Israelo/Libanese 1 mese
fa .

Una jungla dove regnava Hassan Nassrallah, gli Hezzbollah facevano
quello che gli pareva , senza dovere rendere conto a niente e
nessuno delle loro azioni.

Fra una settimana gli hezzbollah si sposteranno a nord , e non
potranno piu nè lanciare missili nè fare altro contro Israele .

Perchè adesso il governo libanese è ufficialmente responsabile per
loro .

in caso volessero ancora avvicinarsi al confine con Israele o
addirittura passarlo, troverebbero un primo filtro formato dal
esercito libanese ( sicuramente molto debole e anche non molto
voglioso di fermare hezzbollah ) però poi avrebbero un secondo
filtro da superare che sarebbero le forze internazionali ( che
saranno quasta volta armate e pronte a rispondere al fuoco ) passati
questi 2 filtri si troverebbero di fronte all'esercito Israeliano.

La cosa che credo sia la piu importante è che questa risoluzione ONU
non è solo stata accetta dal Libano , ma da tutta la lega araba .

Ciò vuol dire anche Iran e Siria , che si sono trovate con le
spalle al muro.

Per la prima volta dopo il 1947 , Israele ha vinto all'ONU , e mi
sembra una cosa molto positiva.

Io sono il primo ad avere sempre detto che l'ONU non contava un fico
secco e che li comandavano solo i paesi del terzo mondo e gli arabi .

ma appunto per questo la vittoria Israeliana all'ONU è
importantissima, perche i paesi arabi hanno perso in casa loro.

Tutto questo grazie agli USA , che non hanno ceduto praticamente su
niente e a Condoleeza Rice che ha fatto un ottimo lavoro .

Infatti ieri sera il primo ministro Israeliano Olmert , appena è
finita la votazione all'ONU , ha chiamato il presidente Bush per
ringraziarlo del grande aiuto e della amicizia degli USA nei
confronti di Israele .

Adesso gli Israeliani che vivono al nord torneranno nelle loro case
e cosi anche i libanesi.

I libanesi che poi quando si calmeranno gli animi si guarderanno
attorno e capiranno di chi è la responsabilita di tutto quello che è
successo.

Non ultima una notizia che mi ha fatto molto piacere è che il
ministro degli esteri del Qatar pochi giorni fa piu o meno
segretamente ha visitato Israele e si e incontrato con membri del
governo Israeliano .

Osolemio
Inviato: 13/8/2006 11:14  Aggiornato: 13/8/2006 11:15
So tutto
Iscritto: 5/8/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Ebrei e sionismo
*Neocons*:

È il calssico Trionfo della nonna.

E' una ricetta regionale, che Gualtiero Marchesi glorifica come miglior compagna per i grandi vini. Tempo di preparazione: un'ora e trenta minuti. E' un piatto difficile. Ricetta per tre persone: Fate saltare due cucchiai di capperi; pestate quattro manciate di fave. Aggiungete al composto ottenuto due topinambour. Precedentemente avrete gia' fatto imbiondire sette tazze di tuorli d'uovo: quanto ottenuto e' da addizionare alla pietanza. Fate riposare in frigorifero per il tempo necessario. Correggete con spicchi di mandarino e filtrate con un setaccio. Servite ghiacciato con un largo sorriso. Si consiglia di accompagnare con un vino mosso, come ad esempio una bonarda dei colli albani, naturalmente da offrirsi fresco.

yarebon
Inviato: 13/8/2006 11:27  Aggiornato: 13/8/2006 11:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Ebrei e sionismo
visto che neo con e sionisti sembrano leggere prima la bibbia e poi decidere i piani di attacco da eseguire e per il fatto di avere al loro seguito diversi telepredicatori (fenomeno tutto americano) che fanno sermoni apocalittici sul novello anticristo islamico, vorrei riportare un pezzo dell'apocalisse di san Giovanni che sembra anticipare una guerra combattuta da "i re di tutta la terra" proprio in Israele, nel monte Megiddo, il mitico Harmagedon che prima di avere il significato a cui diamo oggi, esso è un luogo presente in terra ebraica, si tratta appunto del monte Megiddo:

"...Il sesto versò la sua coppa sopra il gran fiume Eufràte e le sue acque furono prosciugate per preparare il passaggio ai re dell'oriente. Poi dalla bocca del drago e dalla bocca della bestia e dalla bocca del falso profeta vidi uscire tre spiriti immondi, simili a rane: sono infatti spiriti demoniaci che, dotati di poteri taumaturgici, hanno il compito di chiamare a raccolta i re di tutta la terra per la guerra del gran giorno di Dio onnipotente.

Ecco, io vengo come un ladro. Beato chi è vigilante e conserva le sue vesti per non andar nudo e lasciar vedere le sue vergogne.

E radunarono i re nel luogo che in ebraico si chiama Armaghedòn".

Ora con la Nato e l'onu in medioriente e comunque con già diversi eserciti in Iraq, la "gran guerra del gran giorno di Dio onnipotente che chiamerà a raccolta tutti i re della terra" sembra avvenire.
Anche per questo è interessante che anche atei e non cristiani leggano la bibbia, solo così si possono capire molti piani di quei fanatici dei neo-con che parlano di prossima venuta del Cristo, di "rapiti in cielo" prima della grande tribolazione e di "forze demoniache" che tenteranno di distruggere Israele.
In Italia gente di questo tipo ne esce a fiotti, ad esempio molti commentatori di Nostradamus (Boscolo e Sampietro) vedono nell'anticristo descritto da nostradamus, i paesi islamici che muoveranno una guerra contro l'occidente invadendolo.
E' interessante leggere questi personagi per capire fino a dove la propganda guerrafondaia (che mira alla creazione di una guerra mondiale) si spinga.

Freeman
Inviato: 13/8/2006 11:30  Aggiornato: 13/8/2006 11:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
ma appunto per questo la vittoria Israeliana all'ONU è
importantissima, perche i paesi arabi hanno perso in casa loro.


Le vittorie in trasferta valgono doppio, o è per la classifica avulsa?

Putroppo, su una cosa hai ragione: Israele ha vinto, perché ha ottenuto esattamente quello che voleva, e ha dimostrato che tutto il mondo sta a guardare mentre gli israeliani fanno quello che gli pare. Ha dimostrato chi comanda davvero, e che l'ONU è un covo di imbelli che di tanto in tanto fanno passerella davanti ai rabbini col portacenere in testa.

Citazione:
Io sono il primo ad avere sempre detto che l'ONU non contava un fico
secco e che li comandavano solo i paesi del terzo mondo e gli arabi.


Non so se ti rendi conto di quanto sia volgare e razzista questa tua affermazione.
Nonché fasulla come una moneta da 3 euro (John Bolton ha affermato esattamente il contrario, cioè che l'ONU non conta niente, senza il parere degli USA).
Ma del resto è in tono con l'impostazione generale del post.

Citazione:
Per la prima volta dopo il 1947 , Israele ha vinto all'ONU , e mi
sembra una cosa molto positiva.


Beh, a parte che non è vero, Israele vince sempre (quando non "vince" direttamente, semplicemente ignora le risoluzioni che non gli fanno comodo), ma la buona notizia dove sarebbe?
Per Israele sicuramente, per il resto del mondo è l'ennesimo schiaffo alla dignità.

Citazione:
Adesso gli Israeliani che vivono al nord torneranno nelle loro case
e cosi anche i libanesi.


Cioè, i libanesi hanno ancora delle case al sud? O intendi che andranno ad abitare in quelle degli israeliani, visto che le loro non ci sono più?

Citazione:
I libanesi che poi quando si calmeranno gli animi si guarderanno
attorno e capiranno di chi è la responsabilita di tutto quello che è
successo.


Veramente lo sanno anche adesso, gli basta guardarsi intorno, contare le candele accese nelle piazze di Beirut, per commemorare le centinaia di bambini uccisi con armi anticonvenzionali, e contare i ponti e le infrastrutture rimaste in piedi.

Non commento altro del tuo post perché mi sembra che parli da sé.

Mi limito a linkare:
Petizione per la messa in stato di accusa di Israele per crimini di guerra e contro l'umanità.

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Osolemio
Inviato: 13/8/2006 11:42  Aggiornato: 13/8/2006 11:56
So tutto
Iscritto: 5/8/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Ebrei e sionismo
ma ragazzi, gli ebrei vincono sempre, sempre, sempre...

e come potrebbe essere altimenti? dopotutto sono il "popolo eletto", no?...


...insomma, vincono SEMPRE, mettetevelo bene in testa, per voi che non avete il sostituto di pelle di prepuzio a forma di scodella in testa dovrebbe esser anche facile no

...anche quando perdono

"A Glick hot unz getrofen!
Sechs Millionen Juden wurden umgebracht und wir bekommen Geld dafür!"
(Shmuel Dayan)

e non osate dire il contrario brutti antisemiti razzisti, solo noi non siamo razzisti, e quelo che facciamo lo facciamo per il vostro bene, e se non ci credete siete degli antisemiti e finirete nella gheenna dove c'è pianto e digrignar di denti e se non è vero ci penseremo noi a farvi fuori in una maniera o nell'altra, tanto nessuno PUÒ dirci niente, capito? Perché il messia verrà e così con lo sperma congelato che recupereremo da Dimona faremo tanti bambini e popoleremo tutta la terra di VERI figli di sion. tieh!
e se non ci credete leggete la cabala la torah il talmud e venite alla yeshiva che ci sono tanti di noi bei libidinosi a cui piacciono tanto i giovani italiani in forma. ecco. ah dimenticavo: non preoccupatevi che ci pensiamo noi a mettervi a posto il prepuzio, avete visto come sappiamo farlo bene, e adesso è anche provato che è contro l'aids,avete visto gli studi dei nostri bravi connazionali, appello MONDIALE alla modifica, vedete che lavoriamo PER VOI.

Rabbi Yiddi Glick



-Ce que j'aime bien des *néo - cons* c'est leure double nature, surtout la deuxième.... ---

Osolemio
Inviato: 13/8/2006 12:03  Aggiornato: 13/8/2006 12:03
So tutto
Iscritto: 5/8/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Ebrei e sionismo
Intervista:

Olmer, cosa ne pensi della vittoria di oggi ?

Penso che abbiamo giocato un match sicuramente importante.
Abbiamo dimostrato di avere gli attributi. Bisogna fare una buona prestazione la prossima volta.

Soddisfatto del risultato ?

Abbiamo giocato una partita sicuramente importante.
Sicuramente abbiamo dimostrato che siamo una squadra importante. Ma l'importante e' fare bene il campionato.

Come giudichi la tua prestazione ?

Non mi parlare cinese che non capisco. Penso che ho fatto vedere al mister che sono tornato.

Possiamo dire ufficialmente che Olmer e' ufficialmente del Glick insieme a Dick ?

Io dico sempre: mai dire mai.

Dicono che la sua storia di sesso con Alpo Blear non e' vera ma e' solo una invenzione dei media, cosa rispondi ?

Non c'e' due senza Alpo Blear.

clausneghe
Inviato: 13/8/2006 12:12  Aggiornato: 13/8/2006 12:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Ebrei e sionismo
Yarebon,buongiorno...quel che dici è interessante e condivido,tuttavia,per quanto riguarda Nostradamus,di cui sono da anni un attento "traduttore",vorrei far notare come la sua interpretazione non sia univoca,ma si presti a diverse applicazioni di scenario...che a volte il presunto "interprete"usa a proprio uso e consumo.. come nei casi che citi... Del resto,è noto che molte propagande di guerra,(naziste,fondamentaliste,sioniste e via dicendo) usano strattonare i Profeti per far dire Loro quel che fà comodo al momento...Stà naturalmente a noi,se non siamo mossi da secondi interessi,discernere il vero dal falso...tenendo presente che le profezie autentiche si esprimono per metafore e simbolismi,il cui vero significato si palesa a fatto avvenuto..sempre che si sappia capire... Ciao... C.N.

clausneghe
Inviato: 13/8/2006 12:40  Aggiornato: 13/8/2006 12:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
Poi dalla bocca del drago e dalla bocca della bestia e dalla bocca del falso profeta vidi uscire tre spiriti immondi, simili a rane: sono infatti spiriti demoniaci che,
Sono forse i re delle 3 nazioni (Usa,Gb,Giuda) che vomitano il RETTILE che alberga in loro? Citazione:
Ecco, io vengo come un ladro. Beato chi è vigilante
questa è la Parusìa,che verrà dopo Armaghedon,quando:" poi vidi un cielo nuovo e una terra nuova,perchè il primo cielo e la prima terra erano spariti e il mare non esisteva più" .... Salute a tutti... Vigilate gente,vigilate.. Clausneghe

Al-Qamar
Inviato: 13/8/2006 15:03  Aggiornato: 13/8/2006 15:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
A proposito di Bibbia, Corano, Vangelo o profezie varie, volevo segnalare questa interpretazione agli scritti di Nostradamus, che, essendo stata pubblicata nel 1972, al solo leggerla oggi, mi vengono i brividi...

In poco tempo il medico del Grande Male
E' il sanguinario dell’orda e rango ineguale
(che) metteranno il fuoco alla branca dell’olivo
Posto correre dall’una all’altra costa
E per tale causa il loro impero approssimato
cosi incendiando del franco paese, finita la saliva.

Interpretazione della sestina riga per riga:

In poco tempo il medico del grande
All’epoca della repressione contro i Fedayn, voluta dal Re di Giordania, George Abbash abbandona la sua clinica per riunirsi al movimento di Liberazione Palestinese. Laureato in medicina usa le sue capacita direttive e " in poco tempo " diviene uno dei capi guerriglieri più estremisti

E' il sanguinario dell’orda e rango ineguale
E' l’autore dei premeditati piani eseguiti dai guerriglieri e proviene da una classe sociale abbiente (medico, padrone di clinica) e non dalle misere popolazioni degli esuli palestinesi

che) Metteranno il fuoco alla branca dell’olivo.
I guerriglieri di Settembre Nero metteranno, svilupperanno, quel fuoco, quel focolaio bellico, che divamperà sempre più, sino a bruciare ogni possibile iniziativa di pace. La morte del ramo d’olivo e simbolo di Pace morente. L’affinità e impressionante se si pensa al monte degli Ulivi, alla periferia della vecchia Gerusalemme. E' l’idea della guerra che divampa e brucerà il Getzemani, ossia la stessa Gerusalemme

Posto correre dall’una all’altra costa.
Sono i guerriglieri che, tra continue fughe e spostamenti dalle zone di confine, vengono cacciati dagli Israeliani sino alle coste marittime del Libano

E per tale causa il loro impero approssimato.
A motivo della causa palestinese, il focolaio della guerra si allarga e si avvicina l’ora di una più stretta collaborazione fra gli Arabi, preannunciante un più vasto accostamento fra le potenze arabe sino alla nascita ormai prossima d’una potenza Islamica.

Cosi incendiando del franco paese, finita la saliva.
La guerra divampa ai confini dello stato ebraico, del " franco paese " o libero territorio, così denominato dal veggente più chiaramente nella quartina 6.82 (" Per i deserti di luoghi liberi e feroci ") che si riferisce alla visita del pontefice Paolo VI in Terra Santa. La guerra in Medio-Oriente fiaccherà Israele fino a soccombere, ma un esiguo numero di uomini riuscirà a salvarsi passando attraverso tremende prove, analoghe alle tremende profezie di Daniele dell’Epoca dell’Ambizione, in cui si vede il popolo ebraico, sconfitto dagli Arabi e da un " invasore nordico ", passare attraverso " abbattimenti, purificazioni e affinamenti... ". La morsa araba dunque avrà la meglio, grazie al sopraggiungere nell’Oriente della Rossa Aquila (l’Aquilonare: il Re Nordico, Settentrione) citata alla quartina 1.49. Il riferimento sembra riguardare la Russia. Gli scettici, coloro che non credono alla limpidezza delle profezie del veggente, possono leggere attentamente il presagio 98.

Certamente, con le dovute correzioni, e partendo dal presuppoposto che stiamo vivendo scenari pressoché fantapolitici rispetto a coloro che hanno interpretato queste quartine nel 1972 e che sicuramente lo hanno fatto quando le situazioni politiche e gli equilibri geopolitici erano evidentemente molto differenti.... quello che è inquietante, a parer mio, è che la chiave di lettura possa essere proprio quella dei nostri giorni.

Qui c'è l'intera interpretazione

... e dite, a voi questo sembra impossibile?

Salam alaykoum
DIVA
Inviato: 13/8/2006 15:30  Aggiornato: 13/8/2006 15:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
se la buttiamo su Nostradamus
io chiamo il divino Otelma


per par condicio

goldstein
Inviato: 13/8/2006 16:02  Aggiornato: 13/8/2006 16:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Ebrei e sionismo
Comunicazione di servizio:
l'utente "osolemio" è in realtà anche l'utente "amarillis", perciò dato che usare piu' di un nick è naturalmente vietato è stato momentaneamente sospeso, ne consegue che siete pregati di non controbattergli perchè non può rispondervi.

Linucs
Inviato: 13/8/2006 16:10  Aggiornato: 13/8/2006 16:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Ebrei e sionismo
Adesso gli Israeliani che vivono al nord torneranno nelle loro case e cosi anche i libanesi.

Quali case?

I libanesi che poi quando si calmeranno gli animi si guarderanno attorno e capiranno di chi è la responsabilita di tutto quello che è successo.

Sei sicuro di volerlo?

clausneghe
Inviato: 13/8/2006 16:46  Aggiornato: 13/8/2006 16:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
DIVA futura,non schernire con leggerezza ciò che non conosci... Per riportarci in tema,sapete che proprio in questi momenti Israele stà sferrando l'attacco aereo-navale più intenso dall'inizio di questa guerra criminale sulla città di Beirut?Cannonate,bombe e missili piovono sui quartieri ,e in questo istante decine di esseri umani giacciono feriti o sbrindellati morti sotto le macerie dei palazzi.... i criminali Sionisti si sono dati tempo fino a lunedì alle ore 7 (si noti la precisione)per finire il "lavoro" ed è per questo che ci stanno tirando dentro...Con l'approvazione estorta all'Onu,che per vigliaccheria o ricatto,ha abdicato ai suoi poteri,ancora una volta... Come dire che se io chiamassi il poliziotto perchè un tagliagole mi minaccia,mi sentissi rispondere : fin che non ha finito di tagliarti la gola,non posso difenderti... Salute a tutti e che muoia, prima o poi, la "Bestia"

DIVA
Inviato: 13/8/2006 16:51  Aggiornato: 13/8/2006 16:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Futura?

sono come redipuglia io....presente per mille scalini

florizel
Inviato: 13/8/2006 16:51  Aggiornato: 13/8/2006 16:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Ebrei e sionismo
>Abbi fede: lo zio Linucs lavora anche per te, talvolta per vie misteriose

Uhmm...qui si fa fatica a recepire le vie "consuete", figuriamoci quelle misteriose...
Comunque, apprezzabilissimo lavoro, zio Linucs.
Ma fatti retribuire, altrimenti a forza di pappa pronta, qualcuno potrebbe metterli a tacere per sempre,i neurotrasmettitori.
I suoi, però.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
florizel
Inviato: 13/8/2006 17:59  Aggiornato: 13/8/2006 17:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Ebrei e sionismo
neoconCitazione:
Fra 2 giorni cesseranno le operazioni Israeliane in Libano .

Ammesso che sia vero (un link, una notizia, niente? Muovi le manine, dai, posta almeno qualcosa di "sionista"...) non somiglierà mica all'Iraq e ai Balcani, ancora "pullulanti" di "forze di PACE (!!!) ed universalmente riconosciuti come esportatori di democrazia?
E la domanda più importante è:chi cazzo ci guadagnerà, nella ricostruzione?
Leggiamo, sempre "insieme":


"La Svizzera intende proseguire l'aiuto umanitario alla popolazione civile e esprime la sua disponibilità ad offrire il suo contributo per la ricostruzione del Libano."


Ed anche in Italia, la "radice dell'identità europea" germoglia, sempre perchè lo stato (anche quello di israele) siamo noi:
"Garantire la sicurezza di Israele costruire un Libano sovrano"

"D'Alema ha fatto neppure una settimana di ferie."

Poverello.
Mica come i "contribuenti", che se la spassano al mare:

"Se noi siamo pronti a mandare i nostri soldati nel Libano meridionale, a pagare con i soldi del contribuente italiano la ricostruzione del Libano, tutto questo è per garantire la sicurezza di Israele"...

Sembra un discorso da autentico "neocon". Eppure, tutti gridano alla fine dell'"unilaterismo USA"!
Strano.
(per il resto dell'articolo, passo la palla a zio Linucs: pane per i suoi denti )
Citazione:
chi ha vinto ? la seconda da parte israeliana è : ne valeva la pena ?

Fai un po' te:


"Una volta che il Libano sarà decimato, sarà affidata ai Sionisti ed alla Banca Mondiale (Paul Wolfowitz) la decisione su chi applicherà il giogo dei costi per la ricostruzione, che trasformerà il Libano in un servo alle dipendenze della classe dirigente bancaria mondiale. Questo modello di servitù economica è stato usato da un capo all’altro degli stati in via di sviluppo ottenendo vari gradi di successo. Esso prevede l’influenza regionale di Israele e, contemporaneamente, la garanzia della limitata sovranità libanese per i decenni a seguire."


Ancora (ma attento ai travasi di bile, neocon):
"L’ONU non è un semplice ed imparziale mediatore; i suoi maldestri tentativi di pace hanno solamente fornito una legittimazione internazionale all’azione violenta di Israele. Tel Aviv può così continuare la sua libera crociata; installare i suoi avamposti lungo tutto il sud, spingere la Shia fuori dai suoi territori; attaccare Hezbollah ed insediare uno stato-satellite a Beirut."
Citazione:
verrà fuori che per la 1 volta Israele ha stravinto diplomaticamente

L'attuazione della risoluzione 1701, inoltre, secondo Olmert, creerà condizioni più favorevlli per il ritorno dei due soldati prigionieri degli Hezbollah.
Qualcuno potrebbe chiedere: perchè non ci hanno pensato prima?!
Ecco la risposta:

"Secondo la radio pubblica israeliana, nel raccomandare al governo un voto favorevole il premier Ehud Olmert ha detto che la risoluzione dell' Onu e' positiva per Israele perche' crea le condizioni necessarie per l' attuazione della risoluzione dell' Onu n. 1559, che prevede il disarmo degli Hezbollah."
C'era il "trucco".
Citazione:
Forse non militarmente, ma diplomaticamente per la 1 volta nella
storia , Israele strabatte i paesi arabi

Non prima di aver fatto fuori, ma sempre diplomaticamente, qualche migliaia di civili, e ad aver "provato" le ultime "novità" in fatto di armi non convenzionali su palestinesi, mentre "lavorava alla sua "sicurezza" in Libano:

"Si tratta, secondo il ministero, di materiale esplosivo contenente sostanze tossiche o radioattive, che bruciano e lacerano la carne di chi le inala e lasciano deformazioni a lungo termine agli arti e anche alle parti interne dei corpi. “La notizia è partita dai medici dell’ospedale di Shufa, a Gaza, ma anche di altre strutture sanitarie”, commenta Asaad Abu Sharelh. “Questo tipo di munizioni sono state sparate su Beit Lahiya, Beit Hanun e altri quartieri della Striscia."
Citazione:
Io sono il primo ad avere sempre detto che l'ONU non contava un fico

Ora dovresti aver avuto la conferma che invece "conta", eccome se conta...
e soprattutto di chi è la servetta...

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Al-Qamar
Inviato: 13/8/2006 18:19  Aggiornato: 13/8/2006 18:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
DIVA: Citazione:
se la buttiamo su Nostradamus io chiamo il divino Otelma



Se si pensa che esistono delle persone (Gli Illuminati) che vogliono governare il mondo, che prendono spunto e "fede" da Lucifero, in quanto detentore della Verità e portatore di Luce a danno di quel "sadico" e "vendicativo" di Dio, allora si può anche iniziare a cercare di capire altre cose, o quanto meno a "curiosarci" dentro.

Vedi DIVA, io non so se tu conosci la Bibbia, non so se tu conosci il Corano, non so sei una credente oppure no, non so nulla di te, ma questo non mi autorizzerebbe a "schernirti", ma piuttosto a cercare di capire.

La fede religiosa prevede che si "creda senza troppe questioni" all'esistenza di Dio, del Soprannaturale, e se tu credi in questo, allora devi anche credere alla Sua Parola.

Nella Bibbia, Dio promette agli uomini di inviare dei Profeti, non donandoci certamente i loro nomi e cognomi, connotazioni storiche o quantaltro, ma ci assicura che saremmo messi al corrente di tutto quello a cui andremo in contro se faremo delle scelte sbagliate... non vuole lasciarci da soli senza che ci abbia indicato il cammino che porta alla Verità.

I Profeti riconosciuti dalla Chiesa sono certamente Abramo, Isaia, Mosé, Gesù (indicato nel Corano come profeta, non come figlio di Dio, ma come di Uomo tra gli Uomini, nato dalla Vergine Maryam per intercessione dell'angelo Jibrail) e altri, e il Corano indica ovviemente, oltre tutti questi, anche Mohamed (salla allahu alahi wa sallam) come del resto è indicato in un Vangelo ritenuto, poi, apocrifo dalla Chiesa stessa.

Detto ciò, nulla e nessuno può PIU' modificare il testo della Bibbia (anche se nei secoli le scritture sono state modificate, qualche volta distrutte, altre volte cambiate a seconda degli interessi "temporali" della Chiesa stessa, altre volte ancora "censurate" in diverse parti), quindi se Dio ci promette dei Profeti, nessuno può dire se Nostradamus o chicchessia sia davvero un profeta o NO, ma
certo è,che, alla luce dei sui scritti io non me la sentirei di escluderlo a priori.. proprio no, ma piuttosto sono curiosa, ricerco e cerco di capire il più possibile, analizzando, e seguendo, ad un certo punto, "il mio istinto," per quel che può valere, certo.

L'istinto non è nulla di empirico o provato, nulla di efficace o risolutivo, ma è sicuramente qualcosa che può essere "guidato" dal Soprannaturale.

I credenti cristiani (come quelli mussulmani del resto, anche se sembrerà strano),credono nei miracoli di Gesù, credono a tutto quello che Gesù ha fatto, a tutto quello che Gesù ha detto...i cristiani credono a Padre Pio, e dunque anche ai messaggi che Dio attravero di Lui vuole dispensare

Come vedi, Dio ha mantenuto la sua promessa, solo che, come Satana vince nell'insinuare nelle menti degli uomini la sua NON ESISTENZA, vince ancora una volta nell'"insinuarsi" ed "insinuare" che le profezie e che i profeti (almeno quelli di cui stiamo parlando, ma di tanti altri, ti assicuro!) siano tutte baggianate.

A titolo puramente informativo

E grazie per l'attenzione.

Salam alaykoum
clausneghe
Inviato: 13/8/2006 18:33  Aggiornato: 13/8/2006 18:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Ebrei e sionismo
Neocons,avvocato del diavolo,(non è un'offesa,ci vuole una certa abilità) mi pare che canti vittoria un pò troppo presto...te la ricordi quella di "non vendere la pelle dell'orso prima di averlo accoppato"? Orbene,mi risulta che i vostri "eroi"con la stella,se la facciano un pò sotto e non progrediscono tanto sul terreno,dovendo fare i conti con i temibili Hezbollah armati di Rpg 29 Vampir a doppia carica,+ Kornet sistema anticarro computerizzato + Tow missilino teleguidato di fabb. americana... che sforacchiano come burro i vostri ex invincibili carri,a Gaza per lo meno,dove affrontavano eroicamente sassi e fuciletti ... Dicevo,i vostri baldi gioiosi nel crimine,si esprimono al meglio quando si tratta di cannoneggiare le città dalle navi lontane nel mare,oppure bombardare dall'alto dei cieli...come stanno facendo precisamente adesso su Beirut e altri siti...Ma quando si tratta di affrontare un nemico in carne ed ossa,per giunta ben armato e motivato nella difesa dei suoi cari e della sua Terra ,che voi Us-raeliani avete così pesantemente offeso,la paura vi azzanna alla gola e rende le vostre certezze un pò meno certe... Per farla breve e chiudere,penso che dietro l'angolo ci sia per quelli che tu a ragion tua difendi, una gran brutta sorpresa,stile quella che colse i vostri,ironia del Karma collettivo,"maestri" Nazisti... Il Diavolo insegna a fare le pentole ma non i coperchi..

florizel
Inviato: 13/8/2006 18:33  Aggiornato: 13/8/2006 18:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Al-QamarCitazione:
allora si può anche iniziare a cercare di capire altre cose, o quanto meno a "curiosarci" dentro.

Cercando di non perdere di vista la "concretezza" della situazione, possibilmente.
Anche perchè, in assenza di "esperti" come il nostro Santaruina, si potrebbe fare "qualche" danno. E confondere le idee all'utente non avvezzo agli "esoterismi politici".
Sempre involontariamente,ovvio.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Det.Conan
Inviato: 13/8/2006 18:44  Aggiornato: 13/8/2006 18:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Voglio farvi vomitare con le cose scritte da Libero oggi.

Vomitate signori vomitate:

Non è finita qui. I criminali con la griffe di Allah hanno sete di sangue e non si placano soltanto perché una ventina di loro è stata sgamata mentre complottava e organizzava di far esplodere alcuni aerei (dieci) in volo. Immaginatevi l'effetto comunicazionale della sequenza: un jet in fiamme che precipita, anzi due, tre, oddio quattro. Prima di arrivare a dieci saremmo saltati anche noi, scoppiati d'angoscia e di paura. Non è finita qui, dicevo. Perché l'odio di oggi non è inferiore a quello di giovedì 10 agosto o a quello dell'11 settembre 2001. Nessuno insista con banalità per favore. La causa di tutto non è il conflitto in Iraq o in Afghanistan. Il problema, ora come oltre mezzo secolo fa, è Israele che secondo i piani arabo-islamici deve sparire, e chiunque l'aiuti a sopravvivere, a difendersi, entra nell'elenco dei morituri. L'Inghilterra è inguaiata per questo, idem l'America. La fede ha un grande peso e non è improprio parlare di guerra di religione. Guardate la carta d'identità dei ventiquattro farabutti arrestati a Londra e dintorni, per lo più signorini di ottima famiglia ma rosi dal tarlo del fanatismo.
di Vittorio Feltri

Chi sarebbe roso dal tarlo del fanatismo?

Un certo Minonzio scrive qualcosa di sensato una volta tanto :
È la tripla morale del rivoluzionario da terrazza: Sharon è un porco nazista, Bush un gringo minorato, Blair un fottuto imperialista leccastivali, Berlusconi un dittatorello nano pelato e pure mafioso, Bossi un bavoso razzista che in fondo in fondo il coccolone se l'è pure meritato, Prodi un mellifluo revisionista mangiatortellini e anche quel D'Alema, insomma, che va in giro in barca a vela e bombarda i serbi invece di organizzare la rivoluzione proletaria al tavolo del biliardo, è solo un viscido deviazionista.

Qualche volta ci azzeccano gli stronzi pagati e venduti

P.S:non ci sono parole.Lo dico e non mi vergogno e mi assumo la responsabilita' di quello che dico:
spero che nel prossimo attentato muoia uno di loro(Feltri o Farina) tanto se deve morire gente innocente non sarebbe meglio che morisse gente un po' meno innocente?

Al-Qamar
Inviato: 13/8/2006 18:48  Aggiornato: 13/8/2006 18:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Florizel:
Citazione:
Cercando di non perdere di vista la "concretezza" della situazione, possibilmente


Certo che non bisogna perdere la "concretezza" della situazione, che discorsi Florizel, e se pensi che leggere le profezie di Nostradamus o il Vangelo, (senza voler fare una benché minima comparazione fra i due ovviemente), possa provocare "qualche" danno, e confondere le idee all'utente non avvezzo agli "esoterismi politici", come li definisci tu, allora credo che quel lettore non sia poi così "attento" come ama definirli qualcuno.

Ma sicuramente, se tutti noi ci fermassimo un attimo a leggere le Sacre Scritture, (per non nominare le profezie, ma basta anche il Vangelo o i messaggi di Dio attraverso i suoi veggenti), ci renderemmo conto che tutto quello che stiamo vivendo è ampliamente descritto.

E dicendo ciò, non voglio causare danni di alcun genere a chicchessia, sia ben chiaro Florizel! (neanche involontariamente, ovvio)

Salam alaykoum
florizel
Inviato: 13/8/2006 18:55  Aggiornato: 13/8/2006 18:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Citazione:
La fede religiosa prevede che si "creda senza troppe questioni" all'esistenza di Dio, del Soprannaturale, e se tu credi in questo, allora devi anche credere alla Sua Parola.

E possibilmente, riuscire a capire QUALE possa essere, tra intromissioni di Costantino, chiesa ed affini.
Citazione:
nessuno può dire se Nostradamus o chicchessia sia davvero un profeta o NO, ma
certo è,che, alla luce dei sui scritti io non me la sentirei di escluderlo a priori.. proprio no,

E quindi, se una profezia deve compiersi, risulta inutile "agitarsi" per contrastarla, vero?
Citazione:
L'istinto non è nulla di empirico o provato, nulla di efficace o risolutivo, ma è sicuramente qualcosa che può essere "guidato" dal Soprannaturale.

Se ne deduce, quindi, che tale "istinto" avrebbe ben poco di "umano".
Fermo restando che resterebbe, a questo punto, la curiosità di capire da chi è "guidato" quando non lo è dal "soprannaturale".
Citazione:
Certo che non bisogna perdere la "concretezza" della situazione, che discorsi Florizel, e se pensi che leggere le profezie di Nostradamus o il Vangelo, (senza voler fare una benché minima comparazione fra i due ovviemente), possa provocare "qualche" danno, e confondere le idee all'utente non avvezzo agli "esoterismi politici", come li definisci tu, allora credo che quel lettore non sia poi così "attento" come ama definirli qualcuno.

Faccio discorsi "concreti", appunto.
Proprio perchè non tutti sembrano essere degli attenti lettori.
Nemmeno in materia di Testi Sacri.
Ed invito all'approfondimento dell'organizzazione dei forum per riprendere temi non attinenti al thread sul quale stiamo scrivendo.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
javaseth
Inviato: 13/8/2006 19:07  Aggiornato: 13/8/2006 19:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Citazione:
Ma sicuramente, se tutti noi ci fermassimo un attimo a leggere le Sacre Scritture, (per non nominare le profezie, ma basta anche il Vangelo o i messaggi di Dio attraverso i suoi veggenti), ci renderemmo conto che tutto quello che stiamo vivendo è ampliamente descritto.


Non solo, ma studiando l'antico testamento sotto un punto di vista prettamente matematico, si scoprono cose veramente stupefacenti.

Per esempio, si potrebbe scoprire che, almeno i primi tre libri dell'antico testamento non sembrano essere stati scritti da una mano umana.

O, se non altro, ciò sarebbe statisticamente e matematicamente impossibile!

qui un bellissimo thread aperto su luogocomune sull'argomento.

si può vedere anche http://www.biblecode.com/

oppure http://www.biblewheel.com/Gr/GR_Figurate.asp


Certo, bisogna lasciare da parte un po' di preconcetti, ma qui su luogocomune si è già, almeno un po', vaccinati

Citazione:
E quindi, se una profezia deve compiersi, risulta inutile "agitarsi" per contrastarla, vero?


E nemmeno per favorirla o accellerarne il compimento. Proprio quello che non capiscono i patetici ma pericolosi cristiani d'oltreoceano...

A proposito di profezie, oggi a Roma è terminata la tre giorni dei Testimoni di Geova allo stadio Olimpico di Roma.

Anche loro sono un frutto di questa vocazione messianica tipica dei movimenti religiosi nati in seno al protestantesimo americano, e anche loro hanno il vizio di proclamarsi gli unici deputati a decriptare le profezie contenute nella Bibbia (tra l'altro prendendo svariate cantonate con almeno tre fine del mondo predette e mai avveratesi).

Ma se non altro, a parte le trasfusioni di sangue e l'ostracizzazione praticata verso i fuoriusciti, hanno capito che qualsiasi governo datosi dall'uomo è destinato a fallire e, difatti, non vi partecipano o almeno cercano di non farlo per quanto possibile.

Ciao
-javaseth

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
Tubo
Inviato: 13/8/2006 20:31  Aggiornato: 13/8/2006 20:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
E si , ANTICRISTUS
d'altronde c'è gente dell'opposto schieramento politico che dice questo...

Oramai , come riflettevo stamattina con un mio zio , la situazione politica italiana è diventata una copia di quella americana.Non importa chi siede alle nobili poltrone del governo , il risultato nei fatti è assolutamente identico.
In U.S.A.(rmy) sono totalmente assogettati e dipendenti dalle lobby economiche e petrolifere sin da prima di andare ad occupare la Casa Bianca , qui sono completamente assogettati e dipendenti dalle decisioni che alla stessa Casa Bianca prendono.Anche qui ,prima , durante e dopo le elezioni .

Tubo
Inviato: 13/8/2006 20:41  Aggiornato: 13/8/2006 20:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Grazie javaseth per l'indicazione del thread sulla Bibbia!!
Non l'avevo ancora visto.
Molto interessante.
Ciao.

Pausania
Inviato: 13/8/2006 20:54  Aggiornato: 13/8/2006 20:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Dunque, appurato che in questo thread nessuno si offende per niente, e che se anzi qualcuno osa solo criticare le parole di qualcuno, è lui quello che si offende, democraticamente mi risintonizzo ai voleri del popolo sovrano.

Per prima cosa credo sia necessario disambiguare l'oscuro e profondo significato di queste parole:

si è presentato subito con l'arroganza consona solo alla sua razza, io credo che il problema di israele non sia la terra ma l'indone delle persone che vi appartengono a tale razza.

mi sono stufato di sentirli parlare di terra, tanto in ogni angolo del mondo siano, pensano solo ad arraffare, a prevalicare e come la storia di ieri e recente insegna.

è bene che tu sappia, che fintanto che stai dalla loro parte e ti presti al gioco sei integrato nella loro società, quando poi gli rimetti dubbi o avanzi un'idea che non è in linea con la loro, ti mettono alla porta senza darti comunque spiegazioni al dubbio esposto, o con loro o contro di loro.


Naturalmente le interpretazioni non corrette sono facilissime, mancando di opportune virgolette e faccine che rendano subito chiaro questo misterioso concetto.

Cerchiamo quindi di non essere troppo attenti alle "offese" verso gli ebrei e si cerchi di andare OLTRE l' intenzione di chi parla per cercare nelle parole significati che se fossero intenzionali sarebbero stati esplicitati in maniera più decisa.

Lo vogliamo dire o no che questi SI COMPORTANO DA MAIALI E IN QUESTO MOMENTO LO FANNO PIù CHE MAI??? dovrebbero avere la decenza di comportarsi come ogni altro popolo civile e la comunità internazionale dovrebbe avere il polso di obbligarli a comportarsi come tali.

Qualsiasi altro stato che si fosse comportato come questo ora come ora sarebbe sotto embargo


Si nota una singolare confusione tra Stato e popolo. Cerchiamo di andare al di là delle offese.

IO identifico le azioni (militari, politiche e quant' altro)di un governo come la VOLONTA' DEL POPOLO CHE RAPPRESENTANO.

E' fin troppo ovvio che la massa non è omogenea, ma comunque HA una volontà che viene manifestata dal comportamento di chi la governa.


Quindi sarebbe assolutamente legittimo che domani un afghano venisse a casa di tutti noi e uccidesse la nostra famiglia dopo aver occupato la nostra casa, perché è per colpa nostra e nostra responsabilità che l'esercito italiano stia illegalmente occupando l'Afghanista.
E dopodomani un Serbo avrebbe il diritto di bombardare quello che resta delle mie cose perché è colpa mia se il governo italiano di allora ha mandato i Tornado in Serbia e ha dato lo spazio aereo agli Americani (non il governo, a tutti i cittadini americani) per distruggere quel Paese. Correggetemi se sbaglio, la frase mancava di faccine esplicative.

IL NOSTRO PAESE si sta comportando in modo razzista.
Non ci sono scuse, non facciamoci masturbazioni mentali: quello che sta succedendo tra il nostro plauso è UNA PORCATA di portata inaudita.


Quindi è colpa tua. Vergognati!!!!

il tono di questo post è un po' troppo colorito per le menti eccelse e raffinate che si offendono ad ogni occasione, ma che ci volete fare, sono un' ignorante di un' operaio.

Faremo cambiare il regolamento del sito, per cui se si è operai si ha il diritto a non vedere i propri post replicati e altresì il diritto ad abbandonarsi al più sommo vittimismo. Mi sembra equo

Mentre a Roma c'era Seneca,Tacito e Virgilio,mentre Roma costruiva acquedotti e strade per migliaia di chilometri,mentre Roma diffondeva una lingua nel mondo,mentre Roma creava ville,fontane,templi,sculture e affreschi gli Ebrei a casa loro erano rimasti all'eta' della pietra senza vie di comunicazione e per il 99 % analfabeti indottrinati e fondamentalisti e tutto questo mentre a Roma si creava la CIVILTA' MODERNA o quel poco che ne e' rimasto!!!!!!

Mi ricorda un celebre discorso di un celebre italiano contro il popolo tedesco...

Sono deluso dal fatto che sembra ci sia comunque un razzismo abbastanza evoluto su questo sito

Manderesti anche un paio di link dove si esprime la tesi ufficiale del sito riguardo “agli ebrei”? Anzi, sarebbe anche meglio mandare una segnalazione a informazionecorretta, sì che la casella di Massimo venga intasata di paccate di utili e-mail.

Signor Netanyahu, come giudica la decisione del suo governo di allargare l’operazione militare in Libano?
«La decisione del governo viene tardi, ma non troppo tardi per vincere»


VINCERE! E VINCEREMO!

gli Hezbollah sono un’emanazione della pazza fantasia ideologica dell’Iran di Ahmadinejad

Che è al governo da 20 anni a questa parte, come no?

Ma il Libano non è l’Iran.
«Certo che no»


Davvero?!?!?

Il consesso internazionale deve mettere tutti i suoi sforzi nel fermare la nuclearizzazione dell’Iran, avendo in mente che cosa sarebbe successo se Hitler avesse avuto la bomba atomica.

L'equilibrio del terrore sarebbe cominciato dieci anni prima?

gli Usa sembrano piuttosto delusi dalla performance militare di Israele.

Ansia da prestazione? Succede tra amanti troppo focosi...

Forse non militarmente, ma diplomaticamente per la 1 volta nella storia , Israele strabatte i paesi arabi e non solo il libano o gli hezzbollah.

Fammi capire: hanno ammazzato migliaia e migliaia di persone, hanno fatto un milione di profughi, hanno distrutto tutte le infrastrutture del Libano, hanno ricoperto di petrolio il mare e le coste libanesi.... e non hanno nemmeno vinto??!!?!?!?

Basta pensare a come era conciato il confine Israelo/Libanese 1 mese fa
Beh, c'era.... adesso non più

Una jungla dove regnava Hassan Nassrallah, gli Hezzbollah facevano quello che gli pareva , senza dovere rendere conto a niente e nessuno delle loro azioni.

Una democrazia dal basso?

Fra una settimana gli hezzbollah si sposteranno a nord

Come, cazzo?!? Spiegami come, che non c'è più mezzo ponte per muoversi!

Per la prima volta dopo il 1947 , Israele ha vinto all'ONU , e mi sembra una cosa molto positiva.

Intendi dopo che l'Onu ha creato lo Stato di Israele dal niente, soltanto perché un po' di europei volevano il loro proprio stato per giocarci al piccolo primo ministro e al piccolo generale con le popolazioni indigene?

Io sono il primo ad avere sempre detto che l'ONU non contava un fico

E te credo! Sono 60 anni che Israele se ne fottedelle risoluzioni dell'Onu, persino di quella che l'ha fondata.

l'affermazione di una negazione equivale al suo contrario, e in questo caso, il fatto di affermare che lo stato d'israele NON può esistere non fa che rafforzarne l'esistenza

E' arrivato il mago della litote. Bisogna interpretare anche qui?

da tutti i punti di vista, hanno già piazzato i tentacoli da tutte le parti e in tutti i posti chiave, allora credete ancora di poterli vincere? ma fatemi ridere!

Anche qui, urge esegeta esperto per districare l'ingarbugliata matassa.

ricordatevi che siti come questi sono una manna per loro!una manna!

Dunque, “questo sito” nel giro di una settimana si è sentito dare dell'anti-semita filo-gesuita; politicamente corretto per fare il gioco degli Ebrei; razzista ma in maniera evoluta. Qualcuno vuole aggiungere qualcos'altro?

E' un Paese fatto con tutta gente sparsa per il mondo gente egoista speculatoria e che odia i diversi e quelli che non la pensano come loro.
non hanno capito che loro devono stare sparsi per il mondo e basta tutto il male del mondo e generato da loro


Anche qui mi spremo le meningi ma credo di essere sempre sull'orlo di una incomprensione dei profondi significati storici e politici celati dalla poesia e dall'incanto dei questi versi.

Perché in Israele anche gli intellettuali anti-sionisti non parlano mai di dare una costituzione al loro Stato?

Perché, gli intellettuali inglesi sentono forse il bisogno di far scrivere una costituzione?

molti commentatori di Nostradamus (Boscolo e Sampietro) vedono nell'anticristo descritto da nostradamus, i paesi islamici che muoveranno una guerra contro l'occidente invadendolo.

Manca la Madonna di Fatima e siamo a posto....

se la buttiamo su Nostradamus io chiamo il divino Otelma

E io il mago do Nasimiento, che tanto c'è stato l'indulto

Guardate la carta d'identità dei ventiquattro farabutti arrestati a Londra e dintorni, per lo più signorini di ottima famiglia ma rosi dal tarlo del fanatismo.

Forse si confonde con Israele, ma in Inghilterra non mi pare si riporti la fede religiosa sulla carta d’identità. O sì?

Spero che le mie ardite parole non siano nate da malainterpretazione delle parole altrui, dettate da profonda commozione. Il fatto è che la mia naturale tendenza a offendermi per i giusti ed equilibrati sdegni di tante persone di buona volontà mi spinge a sovrainterpretare secondo il mio tornaconto poltico qualunque cosa venga espressa.

schiumaqua
Inviato: 13/8/2006 21:42  Aggiornato: 13/8/2006 21:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: dalla grotta
Inviati: 358
 Re: Ebrei e sionismo
pausania:
Citazione:
Perché, gli intellettuali inglesi sentono forse il bisogno di far scrivere una costituzione?


ma gli inglesi hanno la Magna Charta! Israele invece non ha un fico secco a proposito di costituzione.
io non amo nessuna costituzione in particolare ma per israele forse farei un eccezione.

saluti
sandro

La verità, dal momento che me la impongono, non mi interessa.
Al-Qamar
Inviato: 13/8/2006 21:43  Aggiornato: 13/8/2006 21:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Citazione:
E quindi, se una profezia deve compiersi, risulta inutile "agitarsi" per contrastarla, vero?


Mi dispiace contraddirti, ma proprio attraverso le profezie Dio cerca di metterci in guardia, e in merito a quella della fine del mondo ci mette di fronte ad una scelta, per esempio, come si intuisce dalla seguente quartina, si intravede una possibilità di salvezza per l’uomo:
Alla rivoluzione del grande numero sette,
Apparirà ai tempi giochi d’Ecatombe
Non lontano dalla grande età del millennio
Coloro che entrano, usciranno dalle loro tombe


Dopo i "Giochi d’ecatombe" della fine di questo millennio, ecco una specie di Età dell’Oro che durerà oltre mille anni.

Il messaggio che Nostradamus vuole inviarci è che se l’uomo saprà scegliere, potrà sopravvivere e trovare mille anni di pace. .
Se, invece, prevarranno la logica del profitto e l’insensata distruzione delle risorse naturali, sarà il disastro, ovvero la fine del mondo.

Come vedi, non vuol dire che tutto sia già deciso, avremmo la possibilità di scegliere... il problema è che non ci crediamo!



Citazione:
Se ne deduce, quindi, che tale "istinto" avrebbe ben poco di "umano".
Fermo restando che resterebbe, a questo punto, la curiosità di capire da chi è "guidato" quando non lo è dal "soprannaturale".


L'"istinto" di cui parlo io, fa parte dell'uomo in quanto anche "spirito", "anima" e non solo corpo ma, essendo noi "avvezzi" ad usare il cervello, non viene considerato affatto... quando chiediamo l'aiuto di Dio, che ci guidi, che ci illumini la giusta via, il giusto cammino, tu credi che Egli ci faccia una telefonata o che, magari, sia più "possibile" che agisca sul nostro "sesto senso"?

Citazione:
Faccio discorsi "concreti", appunto.
Proprio perchè non tutti sembrano essere degli attenti lettori.
Nemmeno in materia di Testi Sacri


Ho notato come talvolta, apponendo dei commenti molto spontanei, "impetuosi" non nei toni ma, magari, nei contenuti, malgrado l'intervento dica o possa dire cose ben precise, malgrado l'intervento sottolinei, o voglia sottolineare, qualcosa in particolare, come se avesse quasi una vita propria, come se avesse una "essenza"... malgrado tutto ciò, ci si "appiglia" ad una parola, ad un concetto magari buttato giù così, che non pregiudica minimamente né il senso del commento, né il suo "spirito"... e che da qui parta una crociata o una storia infinita, manco fosse una battaglia al filisofeggiare, al "ma io ne so di più" o " spiegami la differenza fra questa e quella parola.

Ma basta, per favore.... talvolta si diventa pesanti e fuorvianti, finendo magari per "svilire" un contenuto che aveva ben altri intenti.

In fondo nel mio commento da cui tutto questo è partito, chiedevo un "semplice parere" su una cosa che mi aveva colpito.

Citazione:
Ed invito all'approfondimento dell'organizzazione dei forum per riprendere temi non attinenti al thread sul quale stiamo scrivendo


Chiedo scusa a tutti se con il mio "intervento" ho disturbato le vostre discussioni.
Chiedo venia.
(anche se, a mio avviso non era fuori tematica, ma lo è divenuto in seguito a quello di DIVA e al tuo Florizel, abituate a "fare le pulci agli altri" o a "filosofeggiare con destrezza"... io sono più spartana di voi, più semplice)

E non mi piace essere ripresa come a scuola Florizel.

Salam alaykoum
Al-Qamar
Inviato: 13/8/2006 21:54  Aggiornato: 13/8/2006 21:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/7/2006
Da: Ravenna
Inviati: 87
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Pausania..... ma che te sei arrabbiato???

Salam alaykoum
florizel
Inviato: 13/8/2006 22:13  Aggiornato: 13/8/2006 22:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Pausania, condivido.
Aggiungo qualcosa a sostegno della tua ammirevole buona volontà di "fare luce" dove regna il buio della mistificazione.

"io credo che il problema di israele non sia la terra ma l'indone delle persone che vi appartengono a tale razza."

Paradossalmente, il panegirico sulla "razza" finisce per bypassare completamente la questione "occupazione dei territori palestinesi".
Tanto più quando si aggiunge

"dovrebbero avere la decenza di comportarsi come ogni altro popolo civile e la comunità internazionale dovrebbe avere il polso di obbligarli a comportarsi come tali."

Anche qui, il POPOLO diventa immediatamente e direttamente responsabile di tutto il piano sionista di occupazione delle terre altrui, di massacri e di distruzione.
E quelli che in israele non ci vogliono vivere, o lo criticano apertamente, non sono "ebrei", naturalmente.
Tra l'altro, ai "non addetti ai lavori" che mettono in discussione israele, non solo è riservata l'accusa di "antisemitismo", ma anche quella di essere la "comunità internazionale" (che, evidentemente SIAMO NOI allo stesso modo per cui SIAMO NOI anche gli stati).
Col risultato che, ancora una volta, colpa di TUTTI = colpa di NESSUNO.
Citazione:
dopo che l'Onu ha creato lo Stato di Israele dal niente, soltanto perché un po' di europei volevano il loro proprio stato per giocarci al piccolo primo ministro e al piccolo generale con le popolazioni indigene?

Pausania, qui un "piccolissimo appunto" te lo devo fare:
hai dimenticato l'allegro chirurgo:

"A chi fa notare ai militari di Tsahal che nonostante l’attenzione, i morti libanesi non combattenti sono oltre 900, viene spiegato che «il piano dell’Idf è di estirpare il cancro rappresentato da Hezbollah». Si tratta di un’operazione chirurgica, che come tale risulta dolorosa e difficile. «Non abbiamo nulla contro il governo o i civili libanesi», hanno detto i militari."

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
florizel
Inviato: 13/8/2006 22:35  Aggiornato: 13/8/2006 22:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Al-QamarCitazione:
Come vedi, non vuol dire che tutto sia già deciso, avremmo la possibilità di scegliere... il problema è che non ci crediamo!

Bene. Vai a raccontare questa favoletta ai musulmani, che ai loro testi sacri ci credono, e poi spiega che fine ha fatto la possibilità di scegliere.
Citazione:
L'"istinto" di cui parlo io, fa parte dell'uomo in quanto anche "spirito", "anima" e non solo corpo

Ma no?! Ed io che pensavo, fin qui, che anche chi NON crede potesse averne uno!
Compresa l'anima,naturalmente.
Citazione:
Ho notato come talvolta (...) ci si "appiglia" ad una parola, ad un concetto magari buttato giù così, che non pregiudica minimamente né il senso del commento, né il suo "spirito"... e che da qui parta una crociata o una storia infinita, manco fosse una battaglia al filisofeggiare

Hai mai sentito parlare di "discussione"?
Citazione:
talvolta si diventa pesanti e fuorvianti, finendo magari per "svilire" un contenuto che aveva ben altri intenti.

Io lo sto ancora cercando, quell'intento.
Citazione:
E non mi piace essere ripresa come a scuola

Problema tuo, se ti senti a scuola.
Qui si cerca molto semplicemente di restare in topic, vista la mole di "sottodiscussioni" che imperversano abbondanti.
Spazio per altri argomenti su cui approfondire ce n'è,basta cercare.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
DIVA
Inviato: 13/8/2006 22:43  Aggiornato: 13/8/2006 22:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Scusami Qamar
io non sono andta fuori tema, qui si parlava di ebrei e sionismo (credo).
Poi e' stata aggiunta la postilla "profezie"....portando di conseguenza fuori tema
gli interlocutori.
Potevo non risponderti, cosi' come potevano non rispondere gli altri per evitare di andare fuori tema......
ma si sa, la carne e' debole.....e non ce l'ho fatta a stare zitta.

Conosco la bibbia, l'ho letta e ancora la leggo.

Non sono credente, percio' la Bibbia la leggo come interessante libro storico, i vangeli non mi interessano , perche' li ritengo una interpretazione riveduta e corretta per usi economici-politici della bibbia.

Detto cio', premesso che non faccio le pulci a nessuno, ma spesso me le fanno....

credo di essere stata anche leggera . mantenendo il commento su impronta ironica ( e non sebeffeggiante).....
perche' se per capire cio' che sta accadendo dobbiamo chiedere l'ausilio di Nostradamus (ma lo sai tu che nessuno e' riuscito a decifrarlo e che quello che si dice abbia detto o profetizzato e' solo pura interpretazione , tra l'altro a cose fatte?).....

allora siamo messi malissimo...
Non derido te, non derido la Bibbia (ma che c 'entra la bibbia con Nostradamus?)
e non derido nemmeno nostradamus....

e' solo che in una discussione dal titolo -ebrei e sionismo- e' una forzatura...e pure esoterica.

DIVA
Inviato: 13/8/2006 23:24  Aggiornato: 13/8/2006 23:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
E ora ti do una risposta "seria" su quello che penso delle "profezie di Nostradamus

quando si parte dal postulato (emozionale) che si possa prevedere esattamente il futuro, la lucidità di giudizio è chiaramente compromessa, quindi non si cercano più verifiche oggettive, ma conferme. E in mancanza di conferme verosimili e ragionevoli, si passa alle conferme forzate, ai giochi di parole, ai funambolismi che sarebbero divertenti se invece non fossero fuorvianti della realta'.

Io non cerco conferme da chi "prevede" il futuro (tra le nebulose).
Magari mi piacerebbe lasciare da parte anche gli Ebrei in questa discussione e
magari interessarci un po' di piu' dei sionisti.

Ma so che in questo sito e' gia' stato fatto qualche tempo fa...e che era stato largamente "previsto" quello che sta accadendo oggi.

Solo che qua non e' stato previsto in terzine o quartine...
ma c'hanno azzeccato.

Pausania
Inviato: 13/8/2006 23:55  Aggiornato: 13/8/2006 23:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Ma hanno la Magna Charta!

La magna charta (1215 d.C.)

Giovanni, per grazia di Dio re d'Inghilterra, signore d'Irlanda, duca di Normandia ed Aquitania, conte d'Angiò, saluta gli arcivescovi, i vescovi, gli abati, i conti, i baroni, i giudici, le guardie forestali, gli sceriffi, gli intendenti, i servi e tutti i suoi balivi e leali sudditi.

E già andiamo bene...

Sappiate che noi, di fronte a Dio, per la salvezza della nostra anima e di quella dei nostri predecessori e successori, per l'esaltazione della santa Chiesa e per un miglior ordinamento del nostro regno - segue lista di cardinali

1. In primo luogo abbiamo accordato a Dio e confermato con questa carta, per noi e i nostri eredi in perpetuo, che la Chiesa d'Inghilterra sia libera, abbia integri i suoi diritti e le sue libertà non lese; e vogliamo che ciò sia osservato; come appare evidente dal fatto che per nostra chiara e libera volontà, prima che nascesse la discordia tra noi ed i baroni, abbiamo, di nostra libera volontà, concesso e confermato con la nostra carta la libertà delle elezioni, considerata della più grande importanza per la Chiesa anglicana ed abbiamo inoltre ottenuto che ciò fosse confermato da Papa Innocenzo III

La base della democrazia laica moderna

21. Conti e baroni non siano multati, se non dai loro pari, e se non secondo la gravità del reato commesso.

22. Nessun religioso sia multato per il suo beneficio laico se non secondo i modi predetti, e non secondo la consistenza del suo beneficio ecclesiastico.


Poi certo ci sono concetti senza tempo, che ancor oggi sono validi:

35. Che vi sia una sola misura di vino, birra e frumento in tutto il regno; e cioè il <quarterio> londinese, e un'unica altezza, per panni di diversa (bianca e rossa) tintura, cioè di un braccio da un bordo all'altro; lo stesso sia per i pesi e altre misure.

L'uguaglianza di fronte alla legge:

39. Nessun uomo libero sarà arrestato, imprigionato, multato, messo fuori legge, esiliato o molestato in alcun modo, né noi useremo la forza nei suoi confronti o demanderemo di farlo ad altre persone, se non per giudizio legale dei suoi pari e per la legge del regno.

Eccetera eccetera

A questo punto non capisco perché gli Israeliani non possano usare, come usano, la Bibbia.


Citazione:
Ho notato come talvolta, apponendo dei commenti molto spontanei, "impetuosi" non nei toni ma, magari, nei contenuti, malgrado l'intervento dica o possa dire cose ben precise, malgrado l'intervento sottolinei, o voglia sottolineare, qualcosa in particolare, come se avesse quasi una vita propria, come se avesse una "essenza"... malgrado tutto ciò, ci si "appiglia" ad una parola, ad un concetto magari buttato giù così, che non pregiudica minimamente né il senso del commento, né il suo "spirito"... e che da qui parta una crociata o una storia infinita, manco fosse una battaglia al filisofeggiare, al "ma io ne so di più" o " spiegami la differenza fra questa e quella parola.


E sei fortunata che molti sono in vacanza e Linucs si diletta con Guzzanti e Haarez. Dovevi vedere come andava quando sono entrato io nel sito, eravamo sotto elezioni. Non ti dico.....


Pesa ogni parola che scrivi, manda un link per ogni idea che esprimi, altrimenti qui dentro sei una donna finita

javaseth
Inviato: 14/8/2006 10:35  Aggiornato: 14/8/2006 10:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Citazione:
io non sono andta fuori tema, qui si parlava di ebrei e sionismo (credo).
Poi e' stata aggiunta la postilla "profezie"....portando di conseguenza fuori tema
gli interlocutori.


DIVA, capisco quello che vuoi dire, ma sei sicura che il tema "profezie" non centri nulla con il sionismo?

Ciao
-javaseth

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
fiammifero
Inviato: 14/8/2006 11:07  Aggiornato: 14/8/2006 11:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Ebrei e sionismo
14.8.2006 10:42:00
Israele ferma l'offensiva e inizia il ritiro di parte delle truppe
Un ritiro parziale delle forze israeliane dal Libano è iniziato questa mattina, in ottemperanza alla risoluzione dell'Onu, entrata in vigore questa mattina alle 8, che impone il cessate il fuoco tra Israele e Hezbollah. Lo ha confermato un portavoce dell'esercito, che ha parlato di "un numero di truppe limitato" e ha ribadito che l'offensiva militare in Libano è terminata. Nonostante la tregua, Israele intende però mantenere l'isolamento aereo e marittimo del Libano. Lo ha detto una fonte militare israeliana, specificando che l'embargo è necessario per "impedire il contrabbando di armi" che rifornisce i guerriglieri di Hezbollah.

embargo?

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
schiumaqua
Inviato: 14/8/2006 11:37  Aggiornato: 14/8/2006 12:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: dalla grotta
Inviati: 358
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Citazione:
La magna charta (1215 d.C.)


si, in effetti "fa' un po' stiantà dal ridere"

vedi ad esempio il punto 11:
11. E se un uomo muore e deve del denaro ad Ebrei, sua moglie riceva la sua dote senza dover pagare alcunché per quel debito, e se il defunto ha lasciato dei figli in minore età, si provvederà ai loro bisogni in misura adeguata al patrimonio del defunto e il debito sarà pagato con il residuo, a parte quanto dovuto ai signori feudatari; nello stesso modo sarà fatto con persone che non siano ebrei.

qualcuno potrebbe aggiungere che è un po' antisemita

---

Però oltre l'aggiornata Magna Charta

hanno la bill of rights e la Habeas corpus

e Israele?

----

se israele dovesse scrivere una costituzione oggi
non potrebbe non scrivere:

tutti gli uomini sono uguali e hanno gli stessi diritti:

ad un lavoro ed una pensione
ad una casa e a vivere dove più gli piace (per i palestinesi, anche da dove scacciati)
ad essere curati
ad andare a scuola ed imparare cose "vere" (non i miti della fondazione di israrele)
ad una giustizia uguale per tutti (i palestinesi sono tittui terrosti perciò tutti in galera, senza processo anche i minorenni)
ad avere un passaporto e spostarsi dove uno vuole (anche per i palestinesi che vivono all'interno di israele)
etc ect

La verità, dal momento che me la impongono, non mi interessa.
DIVA
Inviato: 14/8/2006 12:07  Aggiornato: 14/8/2006 12:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Ho capito dove vuoi andare a "parare"

allora parliamo di Sion e del sionismo (argomento politico-storico )
e parliamo dei "protocolli di sion"(argomento a piacere )

yarebon
Inviato: 14/8/2006 16:30  Aggiornato: 14/8/2006 16:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
dato che è iniziata da me la discussione sulle profezie voglio chiarire un punto, visto che il mio post non ha ottenuto il risultato desiderato:
parlare della veridicità delle profezie e delle centurie di nostradamus in un articolo del sionismo è OT è fuori tema e su questo sono d'accordo con DIVA, parlare invece di come i neo con e i sionisti usino la bibbia per alcune loro azioni e per indottrinare la gente è un argomento che riguarda parecchio ciò che stiamo affrontando.
Quindi mi sembra normale parlare di bibbia (visto che Israele basa su essa la propria legitimità) e di profezie qui,ma non nell'ottica sono vere o meno, ma dell'uso che se ne fa.
Il lato esoterico che vi piacia o meno è un'aspetto importante di questo gioco mortale, lo è stato l'11 settembre, loè anche adesso. L'nwo si nutre di questo aspetto, quindi atei o meno fatevene una ragione, siete dominati da pazzi che amano l'esoterismo!

aldones
Inviato: 14/8/2006 16:41  Aggiornato: 14/8/2006 16:41
So tutto
Iscritto: 13/8/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Ebrei e sionismo
salve io sono la prima volta che scrivo qui , voglio fire quello che penso a riguardo degli ebrei e israele ..per prima cosa dobbiamo differenziare la cultura ebraica con quella israeliana sono culture diverse anche se non si nota questa differenza ,io che ho studiato e ho girato l'europa dell'est ho potuto contastare questa differenza su queste due culture .
credo che israele si trova nella stessa condizione degli stati uniti hanno un governo che sta imponendo la paura al popolo israeliano ,e come sappiamo un popolo in preda alla paura perche' il suo governo crea conflitti che hanno portato a questa situazione di guerra in medioriente ,non dimentichiamoci che rabin e' stato assasinato da un fanatico ebreo(che fine ha fatto poi?) nonostante i tanti attentati e' riuscito a perseguire l'obbiettivo della pace , anche se per poco ..communque dietro a queste guerre bisogna ragionare in modo diverso perchè non sono guerre come venivano fatte prima sono guerre di marketing dietro c'è il business delle lobby delle armi e del petrolio ma di questo in televisione manco parlano ..
io credo l'obbietivo di tutti e di sensibilizzare e di trovare i veri ebrei che vogliono veramente il bene di israele e quindi di tutto il medioriente ,a parole sembra una cosa facile ,ma a farle in una situazione come questa che si e' creata resta difficile il dialogo ma non impossibile ,,e quindi spero nelle persone di buona volonta' che stimolano il dialogo e la pace nel medioriente che porti alla convivenza di tutti e il rispetto reciproco ,come diceva tiziano terzani nel libro "lettere contro la guerra " che quando c'e' un corto circuito bisogna capire da entrambi le parti che cos 'è che non và e che cosa non andava bene fino a quel momento ,solo cosi' si riescono a capire perche' scoppiano delle guerre e attentati in questo modo ,e forse trovare anche il modo di ripartire meglio di prima ...."

aldo

clausneghe
Inviato: 14/8/2006 17:52  Aggiornato: 14/8/2006 18:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Ciao,Yarebon.. ti ho risposto in p.m. ma non sono ben sicuro che ti sia arrivata..puoi confermare ?grazie poi: Citazione:
Il lato esoterico che vi piacia o meno è un'aspetto importante di questo gioco mortale, lo è stato l'11 settembre, loè anche adesso. L'nwo si nutre di questo aspetto, quindi atei o meno fatevene una ragione, siete dominati da pazzi che amano l'esoterismo!
Questa è una affermazione che condivido,l'esoterismo è un filo nero che si dipana nei secoli,e che unisce i fatti e i personaggi più cruenti della storia globale ,passata,presente e futura...Essi, cioè coloro che praticano questo Esoterismo Luciferino,chiamateli Nobiltà Nera,Elite degli Illuminati,Massoneria Mondiale,Saggi di Sion,Maghi Neri di Atlantide,Ecc.ecc. tutti proiettati comunque nel Crogiuolo che è oggi il nascente ma non ancora rivelato NWO ovvero nuovo ordine mondiale....
Essi,dicevo,conoscono arcani e antichi sistemi,spesso coniugati con la moderna tecnologia,per dominarci e predarci...Grazie a queste conoscenze e tramite precisi rituali,attingono a forze cosmiche elementali allo scopo di favorire la riuscita dei loro intenti...che non sono mai amichevoli nei confronti della razza umana...che a dispetto di teorie "razziste" è una sola...opposta,senza capirlo bene,a questa occulta congrega Satanica essa sì davvero Inumana.... Salute a tutti,spero di non sconfinare nell'O.T. C.N.

DIVA
Inviato: 14/8/2006 19:22  Aggiornato: 14/8/2006 19:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Proviamo a ragionare per logica.
Il cosiddetto Priorato di Sion nasce a Gerusalemme nel 1099 pare per volonta’ di Goffredo di Buglione ( che dovrebbe essere il discendente di Gesu’ e la MariaMaddalena). Questo Ordine si uni’ poi a quello del templari per custodire “lo scrigno delle verita’” per alcuni il tesoro dei Templari, per altri il sacro Graal, per altri ancora la verita’ sul cristianesimo.

E’ in Russia che iniziano a circolare “documenti strani” durante il regno di Nicola II. Pare che un esoterista francese alla corte dello zar (monsieur Philippe) , rinvenisse dei manoscritti che parlavano di una cospirazione internazionale che da secoli in incognito, mutava i destini del mondo.
Questo monsieur Phileppe era amico di Papus (capo di una setta gnostica) e di Debussy (ritenuto gran maestro del priorato di sion).
Questi documenti furono poi pubblicati all’estero con il titolo di “Protocollo degli Anziani di Sion”. Dall’esame di questi testi (ritenuti dai piu’ falsi) si puo’ risalire a precedenti testi elaborati dal circolo di Charles Nodier e Victor Hugo, considerati capi dell’ordine occulto nella prima meta’ dell’ottocento.

Cosa contengono questi protocolli? Descrivono un ipotetico piano per la conquista del mondo da parte degli ebrei, e descrive i metodi per impadronirsi del mondo della finanza e dei media.
( I protocolli sono in rete e ciascuno puo’ andarseli a leggere).

E’ interessante piuttosto vedere , nel corso della storia, come e quando sono stati utilizzati questi protocolli, e dico utilizzati , perche’ secondo me, proprio di utilizzo si e’ trattato.

Inizialmente sono stati pubblicati da coloro che si opponevano alla rivoluzione russa.
In seguito i protocolli furono “rispolverati” da coloro che volevano far credere che il bolscevismo fosse una cospirazione ebraica per il dominio del mondo.
In Italia furono pubblicati nel 1921 ma diffusi nel 1937 (piena campagna antisemita).
Hitler e il nazismo ne fecero la loro propaganda.

Per gran parte del mondo arabo sono veri e sono anche addottati come libri di testo nelle scuole.

Allora, veri..falsi? Forse dipende da quale parte si guarda il mondo.
Ma il fatto che siano stati “utilizzati” per propaganda penso sia indiscutibile.

Cerco di ragionare per logica semplice : se questi protocolli contengono i metodi per influenzare finanza, media, per controllare le masse, perche’ renderli noti? (come dire che un ladro mi manda una mail e mi dice che in settimana verra’ a rubare a casa mia) .
Visto che questa setta segreta esiste ancora e non ha mai avuto interruzione, come mai si è “persa” questi manoscritti cosi’ minuziosi per farli ritrovare ora qua ora la’, dove era interesse di qualcuno usarli.
Le “vere massonerie” sono e restano occulte, esistono e anche se non controllano il mondo, sicuramente ne controllano la finanza, ma lo IOR, per esempio, mica mette in giro protocolli per spiegare come finanzia le guerre o come le provoca, (e ho fatto un nome a caso)
Dietro alla storia di questi protocolli poi, c’e’ tutto un alone esoterico, alchimia, veggenti, profeti, karma, astrologia…che personalmente rifiuto di prendere in considerazione.


(per Yerebon) Parli di Dio, anima, Bibbia, di fede, e poi ti impantani con nostradamus, con profezie ed esoterismi vari, inutile ricordarti che chi crede in dio non puo’ credere in maghi , magie et affini,ma anche volendo farlo, il connubio è un po’ troppo “creativo”.

DIVA
Inviato: 14/8/2006 19:31  Aggiornato: 14/8/2006 19:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Dimenticavo....
in questo sito si e' parlato dell'11/9
delle scie chimiche
dell'allunaggio/o no
e di altro.....

ma ogni argomento anche atto a demolire o tentare di controbattere le versioni ufficiali, e' sempre stato supportato da - fatti - prove - ragionamenti logici - supportati ora da calcoli matematici, ora da dati della fisica, della medicina, dell'ingegneria...ecc ecc....

Ora se vogliamo parlare dei protocolli di sion, sarebbe gradita la stessa metodologia usata per altri argomenti. Senno' resta discussione scritta sul ghiaccio.

Ebrei e sionismo era un argomento interessante...laddove sionismo ha un significato diverso (credo).

aldones
Inviato: 14/8/2006 20:01  Aggiornato: 14/8/2006 20:01
So tutto
Iscritto: 13/8/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
sono d'accordo con te , diva, in particolare sul ragionamento logico dei documenti strani sul dominio degli ebrei sul mondo credo che sia solo propagandistico.
pero' volevo fare un riferimento sul priorato di Sion , e il segreto dei templari ,credo che in un certo senso si è vero che coinvolgono gli ebrei ,ma non come l'ha impostata la storia finora, come dei nemici che vogliono governare il mondo,tutti vorrebero governare il mondo.
credo che il vero segreto dei cavallieri templari scoperto nel tempio di salomone ,si riferisce a un qualcosa che potrebbe porre fine a queste guerre di religione.
e come mi domanderai tu ?cerco di scoprirlo visto che sono anni che sto studiando questa vicenda dei templari , credo che alcuni ebrei lo sanno questo secondo me,è solo un ipotesi .. è qui che viene fuori l' abbinamento del priorato di Sion con l'ebraismo ,ma secondo te per il mondo di oggi conviene dire, come hanno fatto hitler e tanti altri capi provocando l'antisemitismo, che loro vogliono dominare il mondo o dicendo che hanno un segreto per porre fine alle guerre di religioni ?

queste sono solo ipotesi ,però ho fatto anche una rilfessione sul fatto il vero nemico degli ebrei sono gli ebrei stessi ,gesù ucciso dai romani ma su istigazione di una parte di ebrei ,fino ad arrivare a rabin che anche lui è stato ucciso da un suo connazionale
..
che ne pensi tu ? io credo che sia un bel mistero !!!

clausneghe
Inviato: 14/8/2006 20:07  Aggiornato: 14/8/2006 20:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Per restare in tema di profezie molto attinenti oltre che "interessate" leggete un pò quì Uhmm!!! Aspettiamo quindi il 22 Agosto per vedere se si tratta dell'ennesima Bufala,o se è davvero il giorno del "Lampo di luce che rapirà in cielo il popolo eletto"..Ahmadinejad operandus....

yarebon
Inviato: 14/8/2006 20:17  Aggiornato: 14/8/2006 20:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Diva forse ho scritto in arabo, in aramaico o in qualche lingua incomprensibile:
io non ho mai impostato il discorso sulle centurie di nostradamus e nemmeno sul fatto che le profezie siano vere o meno, ho semplicemente detto che molti commentatori di Nostradamus, usano le sue centurie per mandare messaggi anti-islamici, per fare campagna pro-Israele e pro-neo con!
Poi ho detto che la bibbia viene usata dai sionisti e dai neo-con per indottrinamento e anche per lo svolgimento di alcune loro azioni! Lo conosci pat robertson il telepredicatore americano amico di Bush, li conosci i diversi amanti di profezie varie americane che proteggoni Israele e influenzano i cristiani americani?
Ora in questo mio discorso che c'entrano i maghi e tutto il resto?
Poi con tutto il rispetto ma se uno vuol appofondire l'argomento nwo è obbligato anche ad interessarsi di esoterismo per capire alcuni fatti ed eventi, non come credenza, ma come semplice materia da approfondire, anche perchè l'esoterismo non è una credenza.

javaseth
Inviato: 14/8/2006 21:04  Aggiornato: 14/8/2006 21:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Proviamo a ragionare per logica.

Proviamo...

Il cosiddetto Priorato di Sion nasce a Gerusalemme nel 1099

Uh?

in Russia che iniziano a circolare “documenti strani” durante il regno di Nicola II

Eh?

Ma non stavamo parlando di "sionismo ed ebrei"?

Il Priorato ed i Protocolli mi sembra che siano ben note bufale. Tuttalpiù potrebbero configurarsi come false flag informativi e solo in questo caso vedo un collegamento tra di loro e l'argomento del post.

Quello che io intendevo dire, riguardo alle profezie, gli ebrei ed il sionismo suona tipo:

Qual è il nostro diritto sulla Terra d'Israele? Nella Torà D-o ce la promise. D-o disse ad Abramo: "Io ho data questa terra ai tuoi discendenti". Per millecinquecento anni la Terra d'Israele è stata la nostra casa e da allora sempre ovunque gli ebrei hanno agognato il ritorno al loro eterno retaggio; a Gerusalemme, al luogo del Santo Tempio; a Hebron, sito ove sono sepolti Abramo, Isacco e Giacobbe e a Betlemme, dove Rachel piange per i figli dispersi e n'attende il ritorno. Perfino durante i duemila anni durante i quali il nostro popolo vagò di paese in paese, Israele è rimasta la patria d'ogni ebreo. Dall'inizio dell'esilio fino a questo giorno, per lontano che fosse il paese che lo ospitava in quel momento, ogni ebreo si è volto verso Gerusalemme per guardare la terra santa, nel pregare tre volte il giorno.
Questo principio è tanto fondamentale per la nostra fede che Rashì, il primo fra i tradizionali commentatori della Torà, comincia la sua esposizione dichiarando:
"Ha detto Rav Yitzchàk: la Torà avrebbe dovuto cominciare col versetto: "Questo mese sarà per te il primo di tutti i mesi..., " perché ciò introduce il primo comandamento dato ad Israele.'' E allora perché la Torà comincia narrando la Creazione?
"La forza delle sue azioni racconta al suo popolo" se le nazioni del mondo diranno ad Israele: "Siete rapinatori perché avete conquistato le terre delle sette nazioni (di Canaàn), Israele risponderà loro: "L' intero mondo appartiene a D-o, Benedetto Egli sia; Egli lo ha creato e lo ha dato a chiunque Egli gradisse. Di Sua volontà Egli la diede a loro, e di Sua volontà egli la tolse a loro e la diede a noi".
Da questa prospettiva l'intera Terra d'Israele - non soltanto la regione costiera Gerusalemme, e Galilea, ma anche la Giudea e la Samaria; e davvero ogni minima porzione della terra, è parte di un completo complesso organico, è un'unità indivisibile e santificata. In questo spirito la "Knesiyà HaGedolà dell'Agudàt Yisraèl", un'assemblea dei massimi saggi dell'ebraismo nell'era pre-Olocausto, dichiarò nel 1937: la Terra Santa, i cui confini furono prescritti dal Santo D-o Uno, sia Egli Benedetto, nella Sua sacra Torà, è stata promessa alla nazione d'Israele, il popolo eterno. Qualsiasi sacrificio della Terra Santa a noi assicurata da D-o non ha assolutamente alcuna validità.
Per giunta, questa spiegazione è l'unico fondamento razionale che non può essere confutato né respinto: né dagli Arabi, né dagli Americani. Essi pure accettano la Bibbia, e credono nella verità delle sue profezie. Il Corano non mette in discussione il diritto degli ebrei sulla Terra d'Israele. Riesci tu a concepire un presidente degli Stati Uniti d'America, capace di raccontare al suo popolo che non ha valore la promessa di D-o ad Abramo? Proprio così: la connessione fra la terra e il nostro popolo è così ben fondata, che ovunque è chiamata "La Terra d'Israele".


Per questa ragione, è importante rilevare che questa connessione ha le radici nelle profezie della Bibbia. Non sarebbe desiderabile fondare la nostra rivendicazione verso la Terra d'Israele sulla Dichiarazione Balfour, o su accordi internazionali dei secoli correnti, poiché che tali accordi potrebbero essere annullati e invalidati da altri accordi.
..

Continua....

Interessante anche questo

Ciao
-javaseth

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
DIVA
Inviato: 14/8/2006 21:56  Aggiornato: 14/8/2006 22:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Javaseth...ti ha preso il morbo di Linucs ?

possibile che non si possa fare un discorso senza intercalare di scritti altrui, con commenti tipo..oibo'. iome', ma va....vediamo..ecc ecc?
(non per essere puntigliosa..ma danno l'impressione di uno che dice..io la so lunga ma ve la do a rate..per il momento smonto cio' che avete detto..poi vi dico perche'...ma non lo dite mai)

Comunque se leggi con piu' attenzione cio' che ho scritto Javaseth, il mio era un piccolo tentativo di ritornare ad -ebrei e sionismo- cancellando la parola profezie.


Yarebon :
Il lato esoterico che vi piacia o meno è un'aspetto importante di questo gioco mortale, lo è stato l'11 settembre, loè anche adesso. L'nwo si nutre di questo aspetto, quindi atei o meno fatevene una ragione, siete dominati da pazzi che amano l'esoterismo!

Questo lo hai scritto tu, e non io, e tu hai tirato fuori nostradamus, non io.

Ci metti in guardia : siamo dominati da pazzi che amano l'esoretismo....ma poco prima ci chiedi che ne pensiamo di una profezia di nostradamus
mi sa che ti devi annoverare tra i dominati dai pazzi...e fattene anche tu una ragione.

L'11 sttembre e' un fatto esoterico solo per chi ha visto satana tra le torri, o che crede a quella paranoia della banconota...per il resto si tratta di morti veri, con famiglie vere, che ancora non sanno bene a chi dare la responsabilita' di cio' che e' accaduto, e anche se lo sanno, non possono farlo perche' la verita' ufficiale (purtroppo non dettata da nostradamus) e' che a far morire i loro parenti sono stati dei terroristi arabi .

Per quello che riguarda i protocolli di sion, personalmente credo siano esistiti e siano stati distrutti con la grande lotta della Chiesa contro i templari,(l'epoca delle grandi eresie)
Credo che questi protocolli contenessero quelle parti della bibbia andate distrutte e che se fossero state rese note, la Chiesa potrebbe fare finalmente fagotto, perche' si saprebbe che fonda le sue pietre in un mare di menzogne.

Ecco perche' poi ognuno ha fatto..storicamente..cio' che ha voluto di questi protocolli...perche' non esistono piu'.
Yarebon,,,,c'e' un nuovo ordine mondiale in atto...ma e' voluto dall'alta finanza e da un capitalismo in declino che deve per forza creare altri confini ed altre risorse..che poi si serva della credulita' di tanti..questo e' anche vero.

leonzio
Inviato: 14/8/2006 23:30  Aggiornato: 14/8/2006 23:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da:
Inviati: 127
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Pausania

Citazione:
Si nota una singolare confusione tra Stato e popolo. Cerchiamo di andare al di là delle offese.


Stato in maiuscolo e Popolo in minuscolo.....UHMMMM....nessuna faccina.....niente virgolette......mica ti staranno "antipatiche" le "masse "popolari"?

Citazione:
perché è per colpa nostra e nostra responsabilità che l'esercito italiano stia illegalmente occupando l'Afghanista


Ti "ririspondo"... "vuoi" dare la "colpa" "agli svizzeri"?

Citazione:
Quindi è colpa tua. Vergognati!!!!


Avevo appena detto che mi "vergognavo di essere nato in questo paese di merda" ( le "minuscole" sono de erano "volute" ).
Vuoi "farmi compagnia?" E dai, vergognati anche tu e daaaaaaiiiiiiii

Citazione:
per cui se si è operai si ha il diritto a non vedere i propri post replicati e altresì il diritto ad abbandonarsi al più sommo vittimismo


Se il tuo "acume" fosse "accuminato" "come credi" ti saresti "accorto" che ti "prendevo per il culo"
Mi pare che tu "del resto " "abbia replicato" ad uno che si abbandona "al più sommo vittimismo".
Ma "che COSA STAI DICENDO"?
Ho parlato del "mio lavoro" e dell' "atteggiamento di alcuni" che si credono "migliori"non si sa bene in base a cosa. Forse al numero di post inviati che non credo equivalga a possedere qualche "mantra" particolare.

Citazione:
le interpretazioni non corrette sono facilissime, mancando di opportune virgolette e faccine che rendano subito chiaro questo misterioso concetto.


A questo punto "mi sento" "in dovere" di "venirti in aiuto":
" "
" "
" "
" "
" "
" "
" "
" "
" "


Citazione:
Spero che le mie ardite parole non siano nate da malainterpretazione delle parole altrui, dettate da profonda commozione. Il fatto è che la mia naturale tendenza a offendermi per i giusti ed equilibrati sdegni di tante persone di buona volontà mi spinge a sovrainterpretare secondo il mio tornaconto poltico qualunque cosa venga espressa.



Ho appena finito il post, capiscimi, non posso mica rovinare tutto proprio adesso nonono lo invio lo stesso

dopo questo io fuma pipa pace!!!!!!!!!!

florizel
Inviato: 14/8/2006 23:56  Aggiornato: 14/8/2006 23:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
yarebonCitazione:
parlare della veridicità delle profezie e delle centurie di nostradamus in un articolo del sionismo è OT è fuori tema e su questo sono d'accordo con DIVA, parlare invece di come i neo con e i sionisti usino la bibbia per alcune loro azioni e per indottrinare la gente è un argomento che riguarda parecchio ciò che stiamo affrontando.

Su questo sono assolutamente d'accordo,yarebon, e chiedo scusa se il mio intervento sull'OT non abbia chiarito i dubbi circa l'utilità di parlare delle "profezie" di Nostradamus.
In effetti, quello che mi premeva sottolineare era il pericolo insito nell'adottare certi "testi" come uniche fonti indispensabili alla comprensione dei fatti, e come in qualche modo ciò rischi di costituire una sorta di confine per la stessa.
Sulle dilungaggini che si profilavano all’orizzonte non mi riferivo al tuo accenno, e condivido la necessità di approfondire per poter avere una visione più dettagliata sul NWO ed i suoi rapporti con l’esoterismo, così come ritengo indispensabile l’invito di DIVA a non perdere di vista gli effetti “concreti” che poteri più o meno occulti hanno sulla vita di interi popoli.
Insomma, credo che discutere di una cosa non debba, e non possa, necessariamente escluderne un’altra, e bisognerebbe forse farlo senza che questo porti alla radicalizzazione di posizioni estreme come l’esclusione aprioristica di influenze esoteriche nella trama del “potere”, o come la negazione di aspetti molto meno “criptici” e decisamente più “politici”.
Su di una cosa non possiamo non concordare tutti, a quanto pare: e cioè sul fatto che la politica del “dominio” consolida il suo potere anche basandosi su fatti e scritti non immediatamente codificabili, e non palesemente riconducibili agli “affari” di stati e governi.
E, non meno importante,sul fatto di “utilizzare” gli stessi testi sacri su cui si basa il “credo” dei popoli (spesso dopo aver provveduto a “manipolarli”) .
Da questo punto di vista, il commento ed i link postati da javaseth costituiscono un buon punto di partenza, o, meglio, un ulteriore approdo.
E’ mettendo insieme i diversi approcci di ognuno, poi, che si arriva ad una visione più organica di un “tutto” sempre più sfuggente. Il modo particolare di ognuno di leggere il “potere”, mi pare allora un’occasione, non un ostacolo.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
leonzio
Inviato: 15/8/2006 0:35  Aggiornato: 15/8/2006 0:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da:
Inviati: 127
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Ma qualcuno mi spiega a che servono le virgolette?

Mi sa che provo a pubblicare un' articolo.

DIVA
Inviato: 15/8/2006 1:01  Aggiornato: 15/8/2006 1:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
JAVASETH si chiede…ma non stavamo parlando di Ebrei e Sionismo?

Si, pare di si.
Allora ricominciamo : cosa e’ il sionismo ?
(non faccio la maestra,so che lo sapete…propongo un riassunto aperto a discussione )
Il Sionismo e’ un movimento politico-religioso sorto nel 1897, grazie soprattutto all'attività di un ebreo di origine ungherese, Teodoro Herzl, il quale voleva ricostituire in Palestina uno Stato che accogliesse tutti gli ebrei sparsi nel mondo e desiderosi di ritornare a Sion (collina di Gerusalemme), dopo la lunghissima diaspora iniziata nel 70 d.C. con la distruzione di Gerusalemme ad opera dei romani.

L'idea di ricostruire uno Stato ebraico in Medio Oriente piaceva a Francia e Inghilterra, poiché col trattato di Sykes-Picot esse avevano tradito le promesse di indipendenza nazionale fatte ai paesi arabi che avevano combattuto al loro fianco contro l'impero ottomano e la Germania che l'appoggiava, nel corso della I guerra mondiale.
Alla fine della II G.M., sull'ondata dello sdegno per i 6 milioni di ebrei uccisi dai nazisti, il movimento riuscì a portare davanti alle Nazioni Unite la questione della nascita di uno Stato d'Israele, che poi avvenne nel 1948. All'appello rispose una minoranza del mondo ebraico.
Gli Stati arabi non accettano l'idea dello Stato ebraico: nasce così la guerra arabo-israeliana. Vittima principale: il popolo palestinese (di religione islamica), che si vede espropriato della terra, soggetto a sfruttamento e costretto all'esilio. Di qui l'antisionismo, che a volte, arbitrariamente, si trasforma in antisemitismo.
Antisionismo che si trasforma in antisemitismo…..(credo che qua stia il nocciolo del problema)

Nascono i pregiudizi antisemiti
egoista, usuraio, avaro, spia, non dà garanzie scientifiche, corruttore sessuale, senza ideali, materialista, cinico, bugiardo, infido, vendicativo, sfrutta il popolo che lo ospita, fanatico, assassino, disprezza i non-ebrei, rifiuta la legge del Paese in cui vive, si autoghettizza...
il Vecchio Testamento insegna la vendetta, Javhé sterminatore, orgoglio di sentirsi "popolo eletto" (razzismo inventato dagli ebrei), odiano i non-ebrei, sono la causa di tutte le eresie cristiane, dell'ateismo, del materialismo e del comunismo,

vogliono dominare il mondo, fomentano le rivoluzioni, si servono della Massoneria, sono causa di tutte le guerre, dominano la finanza...

Ma a chi servono questi pregiudizi? Chi ne giova ?
Vediamo se e’ utile alla chiesa cattolica ?
Il testo liturgico della preghiera del Venerdì Santo conteneva, fino al 1959, l'espressione "pro perfidis Judaeis".
La condizione religiosa ebraica attuale viene considerata dai cattolici, come un "mistero di Israele" che gli ebrei non saranno mai in grado di capire, finché resteranno ebrei. L'odierno ebreo è equiparato al fariseo ostile a Gesù: quindi è difficile pensare alla possibilità di un dialogo paritetico a livello ecumenico tra cattolici ed ebrei. l'Ebraismo, per i cattolici, ha concluso la propria missione religiosa, è impensabile, per un cattolico, che gli ebrei possano restare veramente "fedeli" al patto veterotestamentario. L'unica fedeltà possibile è quella cristiana. I cattolici, identificando l'Ebraismo con la "religione del timore", negano, con ciò stesso, la possibilità che in tale religione possa essere presente la legge dell'amore. Ancora oggi è difficile superare il pregiudizio secondo cui Ebraismo coincide con materialismo volgare.
Spesso -anche da parte della sinistra cattolica- si tende a scivolare su posizioni antisemite pur partendo da posizioni antisioniste.

quindi :
Ebreo = Anticristo (o comunque = Eretico), causa di tutte le eresie anticristiane, nonché causa dell'ateismo e del comunismo. (Sinagoga di Satana)
Religiosamente pieni di superstizioni, fondano il concetto di santità sul possesso di beni terreni, predicano un dio (biblico) vendicativo, geloso, sterminatore, genocida. Nell'antichità praticavano il sacrificio dei bambini, di cui bevevano il sangue.
Sono razzisti perché predicano il concetto di "popolo eletto" e insegnano il disprezzo dei non-ebrei.
Deicidi per aver ucciso il Cristo, che li ha condannati a errare per il mondo e a trasmettersi la colpa per via ereditaria.

Se fossi ebrea mi incazzerei non poco…

Anche pensando che il mio essere ebrea non dovrebbe per forza coincidere con l’essere sionista.
il Sionismo è una forma di colonialismo, di razzismo e addirittura di fondamentalismo religioso, e lo Stato di Israele e’ Stato espansionista e militarista che ha fatto cacciare molti Arabi dalla propria terra e non rispetta diverse risoluzioni ONU.

l'equazione ebreo = sionista mi sembra una forzatura

florizel
Inviato: 15/8/2006 2:50  Aggiornato: 15/8/2006 11:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
DIVACitazione:
Antisionismo che si trasforma in antisemitismo…..(credo che qua stia il nocciolo del problema)

Esattamente.
Urge, però, un'ulteriore precisazione,credo.
Il termine sionismo, come tu stessa fai notare, si fonda sul concetto del "ritorno" a Sion, ed è una prerogativa imprescindibile della religione ebraica:

>tutti gli ebrei sparsi nel mondo e desiderosi di ritornare a Sion (collina di Gerusalemme), dopo la lunghissima diaspora iniziata nel 70 d.C. con la distruzione di Gerusalemme ad opera dei romani..

Intendo dire che un'aspettativa del genere era GIA' nel credo della fede ebraica.
Ma non riassume TUTTA la fede ebraica. E nemmeno ne rappresenta la centralità, stando a
questeparole:

"Il Rabbino Weiss fa notare che il messaggio che il suo gruppo porterà a Washington ed ai palestinesi riuniti lì, è il messaggio contenuto nel Talmud che vieta la Terra Santa agli ebrei, finché i loro peccati non siano stati espiati in esilio."

"A tutta l’umanità viene detto dagli esponenti di questo stato che Israele rappresenta gli ebrei. Quest’affermazione è insensata. Gli eretici non possono rappresentare il popolo della Torah. Coloro che si sono resi colpevoli di gravissime crudeltà nei confronti dei palestinesi non possono rappresentare un popolo misericordioso."

Chi parla, è il Rabbino Dovid Weiss in Freedom Plaza, Washington DC, in occasione della manifestazione contro la visita del Primo Ministro Ariel Sharon alla Casa Bianca, giovedì 7 febbraio 2002.
Un ebreo, appunto. Un "semita".

Tornando al "sionismo", sembra fondamentale capire in che circostanza e a CHE PRO si fanno coincidere "semitismo" e "sionismo".
E qui arriviamo ai pregiudizi sugli ebrei, che sono addirittura precedenti al nazismo.
Che li ha acuiti ed estremizzati, per ragioni che sarebbe riduttivo spiegare solo attraverso l'odio razziale.
C'è, purtroppo, molto di più, di altrettanto orrorifico e disumano.
Riposto questo link, perchè mi sembra fondamentale per la comprensione del potere che il sionismo sembra aver avuto fin dall'inizio della sua affermazione.

Il sodalizio tra sionismo e nazismo


<Un nazista viaggia in Palestina. Vi esprimeva la sua ammirazione per il Sionismo… e concludeva che “il focolare nazionale” ebreo in Palestina “…indica un mezzo per guarire una ferita vecchia di molti secoli: la questione ebraica”. Per commemorare tale visita fu coniata una medaglia, su richiesta di Goebbels. Una faccia era ornata dalla svastica nazista e l’altra dalla stella di David… Le SS. erano divenute la componente più filosionista del partito nazista». In seguito a questo viaggio il giornale delle SS. Das schwarze Korps proclamò ufficialmente il suo appoggio al Sionismo. Il 26 novembre lo stesso quotidiano rinnovava il suo appoggio al Sionismo: «Il riconoscimento della comunità ebrea, come COMUNITÀ RAZZIALE FONDATA SUL SANGUE e non sulla religione conduce il giovane tedesco a garantire senza riserve l’integrità razziale di questa comunità ».>

Il motivo, i tanti PERCHE' circa gli interessi, dalll'una e dall'altra parte,a che israele fondasse il SUO STATo, proprio lì e proprio in quel tempo, sembrano essere i presupposti della politica di dominio per come si prefigura oggi.

Quello che serviva, era un motivo per consentire al sionismo di avviare la sua "campagna" di "ritorno a Sion".
Qualcosa, che a ben guardare, somiglia molto all'11 settembre 2001.
La creazione di un "nemico", l'ebreo, appunto, concepito nella sua accezione "razziale",tanto da costituire un'insidia "geneticamente" perenne e quindi "geneticamente" e perennemente da dover "difendere" da parte dei suoi appartenenti. Con il presupposto storico dello "sterminio" e della persecuzione.
Dati purtroppo reali,perpetrati sulla pelle di innocenti. Con il beneplacido, stando a documentazioni non immediatamente reperibili ovunque, di quelle stesse elites sioniste da cui discende la fondazione dell'attuale stato israeliano.
Nel "nome" di quello sterminio, altri massacri sono sistematicamente prodotti su popoli che abitano le terre da annettere. E le "affinità" dei metodi e dei presupposti con la logica nazistoide sono vistose.
Eppure, semiti lo sono anche i palestinesi.

Sono convinta che le accuse di "antisemitismo" cesserebbero nell'esatto momento in cui più nulla si intrometterebbe nei piani della politica di dominio globale e quelli di quanti che "apparentemente" dicono di volerla contrastare.
Questo "qualcosa" sembra comprendere,in primo luogo, il rifiuto per quella politica dello stesso popolo ebraico (mi si passi il termine), ostaggio di una serie di arbitrarie ed opportunistiche interpretazioni dei testi sacri su cui è basata la sua religione.
In secondo luogo, la capacità di tutti i popoli e di tutti gli individui di porre una definitiva distanza tra se stessi ed i loro "stati".

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
yarebon
Inviato: 15/8/2006 9:45  Aggiornato: 15/8/2006 9:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
ciao Florizel,
sono perfettamente d'accordo con te, non bisogna perdere di vista i fatti concreti, ma si può arrivare ai fatti concreti proprio seguendo la pista esoterica, come anche per molti delitti italiani (e penso che molti abbiano capito cosa intendo).
x Diva:
non lo so se lo fai apposta mettendomi in bocca parole che non ho mai detto. Prima di tutto nel mio primo commento ho riportato una profezia dell'apocalisse biblica e non una centuria di Nostradamus, quindi ti sei confusa con qualcun altro. Ti prego di leggere bene i miei messaggi, altrimenti continuiamo a non comprenderci.
Io non voglio discutere sul fatto che le profezie siano vere o meno, ma sul fatto che alcuni tipi fanno di tutto per far si che si avverino e che li usino per motivi politici! Hai capito quest'ultima frase? Non sto parlando di profezie in quanto tali, ma del loro uso, quindi da un punto di vista concreto e laico voglio discutere di queste cose!
tu dici che il lato esoterico dell'11 settembre è paranoia, ok opinioni personali, ma quando dici che lo è per chi ha visto satana tra le torri, oltre ad offendermi, capisco anche che non hai compreso affatto ciò che volevo dire: cosa c'entra la faccia di satana sulle torri gemelle (oltretutto sicuramente un falso) con l'esoterismo riguardo l'11 settembre?
Ma cosa credi che sia l'esoterismo? il divino otelma? i diversi maghi che si vedono nella parabola?
Secondo te è un caso che i maggiori atentati avvengano l'11? che i potenti siano affiliati a massonerie e a varie sette segrete? che le nostre città siano piene di simboli misterici quali obelischi piramidi,pentagoni ecc.?
Cosa vuol dire la banconota è una palla? Il simbolo è ben evidente dietro la moneta di un dollaro, un simbolo tutt'altro che laico.
Ora il mio invito e di non parlare di ciò che non si sa e di non mettermi parole in bocca che non ho detto.
Qui nessuno vuole discutere del divino otelma e di facce di satana, ma di come l'esoterismo viene usato dal potere! Ti sembra strano tutto ciò?

DIVA
Inviato: 15/8/2006 10:27  Aggiornato: 15/8/2006 10:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Eh si yarebon
credo di avere confuso i nick
era Al-Qmar che aveva postato un qualcosa di misto tra dio fede nostradamus ed esoterismo vario.

Ti chiedo scusa

ma resto dell'idea che un conto sono le sette massoniche (che possono avere anche riti arcani) e un altro e tentare di scoprire cio' che sta accadendo attraverso le "profezie" (ora so che non sei tu quella che lo ha detto)

Per quello che riguarda il numero 11 che sembra il numero prescelto dal terrorismo...se si vuole "impressionare" la gente...che differenza per chi organizza un attentato farlo il 10 o l'11..se l'11 poi lo fa diventare "magico"?

Pensa un po' gli attentati "sventati" di Londra di qualche giorno fa...dice il tg...dovevano essere messi in atto l'11....perche' dare questa notizia se poi si scopre che tutta questa messa in scena doveva andare "in onda" in ottobre...ma ci sono stati degli "incidenti di percorso".
Cosa ne sapevano i media se poi in ottobre ..sarebbe stato l'11 o il 21?
Ma l'importante e' dire che era l'11 il giorno prestabilito dai terroristi.
Un "esoterismo" creato ad arte.
Far circolare voci su come Nostradamus avesse previsto tutto cio'
oppure come l'avesse previsto il Ragno Nero
o come fosse scritto nella bibbia......
Io credo di piu' all'alta finanza e alla borsa...e quel giorno la borsa non ha avuto il benche' minimo interesse ai fatti di Londra.
Interesse invece ben alto ed importante esattamente il 10 settembre 2001.
Non pensi che tutte queste visioni di sette massoniche , di numer, di profezie e quanto altro, siano volutamente messe in giro per "distrarci" ?

Freeman
Inviato: 15/8/2006 10:30  Aggiornato: 15/8/2006 10:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
DIVA
Inviato: 15/8/2006 10:36  Aggiornato: 15/8/2006 10:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Grazie Turbonegro

credo che le "vere massonerie" non mettono in rete i loro simboli spiegando ben benino il tutto..segreti compresi.

Una loggia massonica per essere definita tale ha come esigenza primaria di essere segreta....esistono..esistono...ehhh se esistono...ma non le trovi in Internet.


ciao e buon 15 agosto

yarebon
Inviato: 15/8/2006 11:25  Aggiornato: 15/8/2006 11:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
ciao Diva,
riguardo all'uso delle profezie, più che per distrarci secondo me, esse sono usate per strumentalizzarci ed impaurirci, anzi esse sono usate dal sionismo spesso per una loro legittimazione, basti pensare che prima che gli ebrei si installassero in terra santa, molte profezie bibliche e non, dichiaravano che il "popolo eletto" sarebbe ritornato in terra santa.
Naturalmente i sionisti e i loro alleati diedero grande eco a queste profezie per giustificare la creazione di uno stato ebraico.
Se tante furono le giustificazioni per la creazione dello stato ebraico, sicuramente i sionisti fecero leva soprattutto sulla bibbia, anche perchè si sapeva poco dei campi di concentramento negli anni 40.
Il fatto poi che si sia usato il numero 11 non è casuale, esso ha una grande importanza esoterica.
Infatti perchè scegliere questo numero e varie combinazioni quando si poteva scegliere un numero qualunque, un giorno qualunque?
Non è la sede per parlarne, ci sono tanti forum aperti su questo problema, quindi ti consiglio di visitarli.

fiammifero
Inviato: 15/8/2006 13:29  Aggiornato: 15/8/2006 13:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Ebrei e sionismo e "profezie"
Citazione:
Il termine sionismo, come tu stessa fai notare, si fonda sul concetto del "ritorno" a Sion, ed è una prerogativa imprescindibile della religione ebraica:


Vuoi vedere che non avevano il senso d'orientamento ed invece di andare QUI sono andati in un altro continente?
verdi vallate,fresca acqua etc.etc....
Comunque prima di decidere per l'africa del nord,si era parlato di far nascere Israele in Canada ma non se ne fece più niente,forse perchè l'America aveva già al suo interno diversi milioni di ebrei?
Strategicamente la posizione è migliore quella attuale,non c'è dubbio!

Ps: 1902 Viene aperto a Gerusalemme l'ambulatorio Sha'are' Zedek (oggi un moderno ospedale) per fornire servizi sanitari gratuiti alla popolazione della citta'.

Sesto Congresso Sionistico; viene discussa l'offerta del governo britannico di un territorio in Uganda per l'insediamento ebraico; la proposta provoca una grande divisione nel movimento e nonostante fosse stata approvata dalla maggioranza dei delegati piu' tardi venne abbandonata.

niente male anche questa dislocazione

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
aldones
Inviato: 16/8/2006 12:11  Aggiornato: 16/8/2006 12:11
So tutto
Iscritto: 13/8/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Ebrei e sionismo
per come la penso io questa guerra non ha niente che fare con la religione o altre argomentazioni ad riguardo sulla potenza del sionismo ed ebraismo .
non viene menzionata il problema della convivenza tra popoli diversi ognuno con il proprio benessere ,trovare una soluzione è possibile purche' ci sia la volonta di tutti ,resta pero' talmente difficile perchè il nostro benessere di oggi dipende dal petrolio e di combattere le guerre di marketing , con le lobby maggioranza americane ed inglesi ricavano il loro valore aggiunto solo in questo modo ..... il mondo purtroppo non è stato globalizzato ,ma monopolizzato .
io credo che il motivo sia un 'altro ,ho letto un articolo e credo che farebbe bene leggerlo a tutti perche' porta delle ipotesi e delle riflessioni sulle conseguenze di questa guerra libanese ,se cosi fosse potrebbero sviluppare altri scenari ..
questo è il link dell'articolo : www.disinformazione.it/assalto_mosca_fallito.htm

schiumaqua
Inviato: 17/8/2006 15:53  Aggiornato: 17/8/2006 15:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: dalla grotta
Inviati: 358
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
pausania:

Eccetera eccetera
A questo punto non capisco perché gli Israeliani non possano usare, come usano, la Bibbia.


Il tuo però è un discorso che non porta da nessuna parte, potrei dire un copia incolla facile-facile.

Devi ammettere che l'inghilterra ha più o meno mille anni di storia e di "conquiste civili", non possiamo neanche lontanamente fare un raffronto con uno stato che è nato dalla violenza, dal razzismo, dall'appartaid, dalla conquista coloniale e dal terrorismo circa cinquantanni fa, come lo è Israele.*

Se dobbiamo partire da una proposta politica, perché non partiamo da qui, da una costituzione per lo stato di Israele, se qualcosa dovrà cambiare in Medioriente dovrà per forza partire da Israele, dall'interno di Israele.

saluti
sandro


Ps
Massimo ancora non hai risposto sulle concessioni fatte ad Arafat. La tua scheda sulla Palestina non soddisfa la mia curiosità.


*L'Inghilterra non ha fatto di meglio in questi secoli, ma almeno lo ha spalmato in un millennio.

La verità, dal momento che me la impongono, non mi interessa.
aldones
Inviato: 17/8/2006 16:45  Aggiornato: 17/8/2006 16:45
So tutto
Iscritto: 13/8/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Ebrei e sionismo
io sono sempre dell'idea come ha scritto qualcuno qui ,che israele deve ricostruire uno sato partendo da israele nel suo interno ,terzani diceva "se non si è in pace con noi stessi ,non si puo' esserlo nemmeno con gl' altri !!!" .

il vero nemico di isarele è israele stesso (oppure .." il vero nemico degli ebrei sono gli ebrei")..
ho trovato qualcosa sul sionismo ebrei e cristianesimo ,sembra uin articolo interessante ... http://www.disinformazione.it/sionisti_cristiani.htm

schiumaqua
Inviato: 17/8/2006 17:07  Aggiornato: 17/8/2006 17:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: dalla grotta
Inviati: 358
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
aldones:
io sono sempre dell'idea come ha scritto qualcuno qui ,che israele deve ricostruire uno sato partendo da israele nel suo interno


giusto, ma allora perché non partire da una costituzione per ricostruire (rifondare) lo stato di Israele?

La verità, dal momento che me la impongono, non mi interessa.
Neocons
Inviato: 17/8/2006 19:44  Aggiornato: 17/8/2006 19:44
So tutto
Iscritto: 19/7/2006
Da: Tel Aviv
Inviati: 17
 Re: Ebrei e sionismo
La gente più ipocrita della terra
Di Michaeel Behe Beirut
Traduzione dal francese di Giovanni Melchionda

I politici, i giornalisti e gli intellettuali del Libano hanno conosciuto, in questi giorni, lo choc della loro vita. Sapevano bene che gli Hezbollà avevano costituito uno Stato indipendente nel nostro Libano , uno stato che comprendeva tutti i ministeri le istituzioni parallele in duplicato di quelle dello stato libanese, (…) quello che ignoravano erano le dimensioni di questa fagocitosi (cellula che mangia un’altra cellula)
Di fatto il nostro paese era divenuto una estensione dell’Iran, e il nostro sedicente potere politico e militare serviva da paravento politico militare agli islamismi di Teheran. Abbiamo all’improvviso scoperto che Teheran aveva immagazzinato più di 12.000 missili, di tutti i tipi e calibri, sul nostro territorio e che aveva organizzato una forza suppletiva, col concorso della Siria, che si appropriava, giorno dopo giorno di tutte le stanze della casa del Libano.
Figuratevi che albergavamo dei missili terra-terra , i Zilzal, e che il tiro di questi ordigni a nostra insaputa ha il potere di scatenare il conflitto strategico regionale e potenzialmente l’annientamento del Libano.
Noi sapevamo che l’Iran, con l’intermediazione degli Hetzbollà, costruiva una vera linea Maginot al sud (…). Una dimensione delle cose che ci ha fatto comprendere d’un colpo solo molte cose: che noi non eravamo più padroni del nostro destino. Che non avevamo più gli strumenti per invertire il corso delle cose, e quelli che avevano fatto del nostro paese la base avanzata della lotta della loro dottrina islamica contro Israele non avevano la minima intenzione di rinunciare alla loro impresa.

Le discussioni di salvezza nazionale concernenti l’applicazione della risoluzione1559 e che riunivano la maggior parte delle correnti politiche libanesi non erano che polvere negli occhi.
L’Iran e la Siria non avevano investito miliardi di dollari per militarizzare il Libano a fin di condurre la loro guerra, per assecondare i desideri dei Libanesi e della comunità internazionale che avrebbero preso la loro ferraglia affinchè se la riportassero a casa loro.

E poi l’indecisione, la vigliaccheria, la divisione e l’irresponsabilità dei nostri dirigenti sono tali, da non voler nemmeno faticare per strizzare un poco il loro cervello.(…) il nostro esercito che non ha pensato nemmeno per un minuto di doversi confrontare con gli Hezbollà. Diviso al suo interno e chiusa a doppia mandata nelle caserme. Una forza ancora infeudata ai suoi capi stranieri, al punto da essere incontrollata. Al punto di aver collaborato con gli iraniani per mettere i Nostri radar costieri a disposizione dei missili hezbollà consentendo di affondare una nave israeliana di fronte a Beirut.

Gli elementi non –Hezbollà del governo ignoravano l’esistenza dei missili sul nostro territorio. Ciò che ha valso l’ultra giustificata distruzione dei nostri radar dall’aviazione israeliana.
C’è poco da piagnucolare ipocritamente il parte delle vittime.
Non possiamo far finta di non essere responsabili del nostro territorio. La risoluzione 1559 esigeva dal Nostro governo che dispiegasse il Nostro esercito sul Nostro territorio , lungo le Nostre frontiere con Israele e disarmasse tutte le milizie.
Avevamo 2 anni per fare questo per garantire un futuro ai nostri figli e non abbiamo fatto niente.
Il più grande crimine , e non è il solo, non è di non aver fatto niente, ma di non aver neppure tentato. E tutto ciò non è colpa se non dei politici libanesi.
Il nostro governo ha consentito che navi e camion carichi di armi transitassero in casa nostra, senza neanche verificare i carichi. Ha ipotecato la rinascita del paese confondendo la Primavera di Beirut con la liberazione di Beirut. Abbiamo avuto un’occasione insperata di prendere il destino nelle nostre mani e non l’abbiamo colta.
Non siamo stati capaci di “appendere” Emile Lahud, il fattoccio di Assad, sulla piazza dei Martiri ed è ancora presidente di quella che si chiama la nostra repubblica. Non valiamo a molto.


Tutte le persone con responsabilità pubbliche e di informazione in questo paese sono responsabili della catastrofe. Fatta eccezione dei miei fratelli giornalisti e editori che sono morti assassinati dai barbuti siriani poiché erano meno vigliacchi di quelli che gli sono sopravvissuti. E Lahud è rimasto presidente. E quando io parlo di catastrofe , non intendo l’azione fatta da Israele per rispondere all’aggressione dei suoi civili e del suo esercito.
Alcuni non hanno la nozione minima del diritto per comprendere che significa Libano che in qualità di Stato non esiste.
L’ipocrisia raggiunge il suo obiettivo: certi editorialisti mettono a confronto la barbarie degli Hezbollà con quella degli israiliani. Vergogna. Noi saremmo la favola delle eterne vittime delle ambizioni altrui.

Prima dell’attacco israeliano, non c’era più Libano. A Beirut dei cittadini innocenti come me si vedevano vietato l’accesso a certe zone della città, della loro propria capitale.
Persino la nostra polizia , esercito e magistratura erano interdette dall’entrarvi, per esempio nel quartiere Haret Hreik sotto comando Hezbollà. Un chilometro quadrato di capitale dentro la capitale vigilato da un esercito di fuori legge, con le loro scuole , istituzioni, leggi, asili, tribunali, radio, televisioni, e soprattutto governo.
Un Governo che ha deciso da solo , al posto di quello legittimo del Libano dove pure Hezbollà ha i suoi ministri, di aggredire uno Stato vicino e (…)di gettarci in un conflitto sanguinoso.
Attaccare uno stato sovrano, assassinare suoi soldati e rapirne altri contemporaneamente lanciare razzi su nove delle sue città non costituisce un casus belli, ma un’aggressione.
Allora ecco il piagnisteo di questi politici vigliacchi insieme a tutti i capi sciiti davanti alle case bombardate, dell’insulto alla nostra sovranità che è Haret Hareik, nel cuore di Beirut
Senza gli israeliani come avremmo fatto ad avere una nuova opportunità che non meritiamo affatto di ricostruire il nostro paese? Ogni fortino Siro-iraniano che Jerusalemme distrugge, ogni combattente islamico che elimina , è proporzionalmente una possibilità di resurrezione del Libano.
Ancora una volta i soldati d’Israele fanno il lavoro che toccava a noi come nell’82. Noi che assistiamo, immobili, vigliacchi, insultanti. Il loro sacrificio eroico che ci permette di conservare la speranza, di non essere ingoiati nel ventre della terra. Perchè dopo aver insudiciato la nostra ultima camicia nel Libano del Sud , di aver lasciato allo straniero il privilegio che ci appartiene di curare i nostri interessi, abbiamo perso la capacità di riscoprire la nostra indipendenza e sovranità.
Se in seguito a questa guerra,l’esercito libanese riprende il controllo del territorio e si sbarazza di questo stato nello stato è unicamente grazie a Tsahal (esercito d’Israele).
E tuttiquesti poltroni di politici, lo scroccone Sinora ,Saad Hariri, figlio del saccheggiatore del Libano,e il Generale Aoun il dritto, lo sanno perfettamente.

Quanto alle distruzioni causate dagli Israeliani. Ecco un’altra impostura. (…) la parte della mia capitale che ha distrutto Israele è la totalità di Haret Hreik e le residenze dei capi hezbollà situate nella periferia sciita di Dayana.
In più di queste due zone, Tsahal ha fatto saltare l’immobile di 9 piani del comandante Hezbollà. Si tratta del trespolo di Nasrallah nella città e da cui estendeva il suo dominio su di noi. Un deposito di armi siriane nel porto, due radar dell’esercito, che ufficiali sciiti avevano messo a disposizione di hezbollà e un camion sospetto di trasportare armin el quartiere cristiano d’Achrafieh.
Inoltre hanno messo fuori uso le strutture viarie e aeroportuali che servivano a nutrire di armi e di munizioni Hezbollà. Oltre a cio l’esercito israeliano non ha toccato niente, niente di rovinato e tutti quelli che parlano di distruzione di Beirut sono dei bugiardi , degli iraniani, degli antisemiti e degli assenti. Neanche le case situate ad una stradina di distanza dagli obiettivi menzionati hanno subito una scalfittura. E davanti a questo capolavoro che si comprende il significato del concetto di bombardamento chirurgico e si rimane estasiati davanti alla destrezza dei piloti giudei.


Dall’immagine della carta satellitare di Beyrut, il quartiere raso è quello le cui dimore appartenevano alla pupilla dell’organizzazione terrorista .Tutto il resto di Beyrut , cioè il 95 per cento, respira meglio da due settimane. Tutti quelli che non hanno fatto causa comune con i terroristi non hanno niente da temere dagli aerei d’Israele anzi il contrario. A titolo d’esempio ,ieri sera, il ristorante dove io sono andato a mangiare era pieno da scoppiare e ho dovuto fare la fila fino alle 9.30 per mettermi a tavola. La gente sorride ed è distesa, ma nessuno lo filma. Curiosa la distruzione di Beyrut, non è forse vero?
Certo ci sono 500 mila rifugiati dal Sud , che non ridono e vivono una tragedia. Ma Jean Tzadik, si può credere ad ognuna delle sue parole,che ha gli occhi puntati sul fiume Kfar kileh,(…) mi ha assicurato che la quasi totalità delle case dei rifugiati sono intatte. Vi potranno ritornare quando Hezbollà sarà vinto.
La disfatta degli integralisti sciiti d’obbedienza iraniana è imminente. I bilanci comunicati dalla sede di Nazrallà e dalla croce rossa Libanese sono ingannevoli.
Delle 400 morti dichiarati, solo 150 sono vere vittime collaterali della guerra, gli altri sono miliziani senza uniforme al servizio dell’Iran.
Il reportage fotografico de Stephan Juffa:” il bilancio dei civili Libanesi secondo la nostra agenzia costituisce un gigantesco bidone”. (…)
Ancora: l’organizzazione di Hassan Nasrallah non ha perduto 200 combattenti, come afferma Tsahal. Questa cifra, riguarda i soli conbattenti alla frontiera, è sottovalutata dagli israeliani per una ragione che ignoro, e mancano al conto un centinaio di miliziani eliminati. Il bilancio reale delle perdite di hezbollà, compresi Beyrut, Bekaa, Baalbek e altri campi e basi di lancio dei missili si alza a 1100 Hzbollani che hanno definitivamente cessato di terrorizzare di umiliare il mio paese.
Come l’immensa maggioranza dei Libanesi, io prego perché nessuno metta fine all’attacco israeliano prima che abbia finito di disossare i terroristi. Io prego che i soldati israeliani penetrino in tutti gli angoli del Sud Libano e diano la caccia a questi vermi che si nascondono.
Come l’immensa maggioranza dei Libanesi, ho messo la bottiglia di champagne in frigo per festeggiare la vittoria degli Israeliani.
Ma al contrario d’essi, io so ammettere(…) che essi combattono per la nostra libertà(…)
In nome del mio popolo io voglio esprimere un’infinita riconoscenza ai famigliari delle vittime israeliane , civili e militari, i cui cari sono caduti perché io possa vivere fermo nella mia identità.
Che sappiano che piango con loro .
Quando alla cricca degli innominabili a capo del mio paese, è tempo che sappiano che dopo questa guerra, dopo che i nostri alleat naturali ci avranno sbarazzato di quelli che ci impedivano di ricostruire uno stato, un cessate il fuoco o un armistizio non basteranno per assicurare l’avvenire del Libano, bisognerà fare la pace con quelli contro cui non abbiamo nessuna ragione di fare la guerra.
In effetti non c’è che la pace ad assicurare la pace. Bisogna che qualcuno glielo dica, (…).

felice
Inviato: 17/8/2006 20:09  Aggiornato: 17/8/2006 20:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2006
Da: Parma
Inviati: 759
 Re: Ebrei e sionismo
Io non ho creduto mai che israele si trovi li allocato per ragioni religiose!!!
fe

Solo col governo di sinistra possono passare SORDIDE e SILENTI le riforme di destra. Il SOLE é storto! Sento di navigare su una nave tarmata. Le tarme sono tante che la nave sulla quale viaggio é destinata a risolversi consumata nel fuoco delle GUERRE.
Paxtibi
Inviato: 17/8/2006 20:26  Aggiornato: 17/8/2006 20:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Ebrei e sionismo
Ci mancava ancora questo squallido seppur eclatante esempio di propaganda, Neocons, bravo. Notare come di questo Behe non si sia mai sentito parlare fino ad oggi, o meglio, fino a quando non ha scritto questo articolo.
Il commento lo prendo direttamente da questo sito, mi sembra più che sufficiente:

Un autre « pourriel » rapporte les écrits d’un journaliste libanais, un certain Michaël Béhé qui affirme que Beyrouth n’est pas détruite, que seuls les terroristes sont les cibles des bombardements et que « comme la majorité des Libanais », il a mis « le champagne au frais pour fêter la victoire des Israéliens ». La guerre, c’est cela aussi : de la propagande et du parti pris et j’assume le fait que cette chronique est elle aussi totalement dédiée à une vision partisane mais dont je revendique pour elle l’attachement à la justice, la liberté et la morale.

schiumaqua
Inviato: 17/8/2006 23:41  Aggiornato: 17/8/2006 23:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: dalla grotta
Inviati: 358
 Re: Ebrei e sionismo
Citazione:
Notare come di questo Behe non si sia mai sentito parlare fino ad oggi

Sarà uno degli scribacchini che lavorano per il Memri

La verità, dal momento che me la impongono, non mi interessa.
aldones
Inviato: 18/8/2006 9:14  Aggiornato: 18/8/2006 9:14
So tutto
Iscritto: 13/8/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Ebrei e sionismo
sono d'accordo,credo che anche una costituzione israeliana serve molto per differenziare la politica dalla chiesa ,come disse cavour "libera chiesa in libero stato " ,israele per fare uno stato deve darsi una sua identita' in tutti soui punti vista politico sociale e religioso credo che questo serve molto a loro ...

x neocons ,forse non e' il caso di dire ,in questo momento,quello che è successo in libano tu puoi prendere una posizione favorevole a uno e altri con un altra e quindi si fanno tanti discorsi ma non si entra mai nel problema del medioriente ,tanto quello che è successo finora non si puo' cambiarlo .
secondo me bisogna ragionare nell'ottica del futuro della questione palestina -israele e presunta lotta del terrorismo (dico presunta perche' e' stata importata da Bush in modo becero e scoordinato ) ,e che situazioni come questa guerra libanese è meglio evitarle ,altrimenti puo' portare a delle conseguenze piu' drammatiche ,il problema è che nessuno dei grandi capi mondiali ha vogliia di risolvere la questione ,molto problabilmente secondo me ci sono altri interessi che riguadano il petrolio e altri questioni finanziarie ...

clausneghe
Inviato: 25/9/2006 19:40  Aggiornato: 25/9/2006 19:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Ebrei e sionismo
Buonasera a tutti...forse è un pò O.T. ma comunque ha sempre a che fare.. della serie "La notte dei lunghi coltelli"...Il sicario che fallisce la paga,anche in Israele,sembra... Il Truce E. Olmert,sta avendo i primi fastidi,a casa sua...Speriamo che lo blindino,lui che intanto che distruggeva le case altrui,pensava bene di acquistare a prezzo di favore un appartamento in un edificio che fù (è solo un caso?) sede dei Templari tedeschi... la conferma quì


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA