Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


terrorismo : Londra, un anno fa
Inviato da Redazione il 7/7/2006 8:57:49 (5884 letture)

Londra, un anno fa. Tre bombe esplodono in tre stazioni della metropolitana in cui sono in corso delle esercitazioni antiterrorismo proprio in quel momento. Già una coincidenza del genere dovrebbe portare qualunque giornalista onesto e coscienzioso a domandarsi come si sia mai potuta verificare. Nessuno invece lo ha mai fatto.


VIDEO PETER POWERS


(Articolo) LA PROVA DEL NOVE
Quante probabilità ci sono che la polizia di Londra decida di fare una esercitazione antiterrorismo, immaginando degli attacchi con esplosivi piazzati proprio nelle stesse stazioni in cui gli attacchi sono avvenuti, nello stesso giorno e alla stessa identica ora? La risposta potrebbe essere questa: ci sono le stesse probabilità che c'erano, quattro anni fa, che la difesa aerea americana e la CIA decidessero di simulare un attacco a Torri e Pentagono, con aerei civili dirottati, proprio nel giorno e nell'ora in cui i veri attacchi sono avvenuti. (Continua)

Se poi si pensa che in Inghilterra era in corso il G8, e che nessun questore al mondo autorizzerebbe mai delle "esercitazioni" di qualunque tipo, in un momento in cui gli possono servire tutte le forze dell'ordine ...

... che ci sono a disposizione sul territorio, indagare per i giornalisti diventa un dovere. Nessuno invece lo ha fatto.

(Articolo) E' SEMPRE LA FRETTA CHE LI TRADISCE
Ti chiami Tony Blair. Sei lì che ti profumi e ti stai facendo fare la manicure, per apparire in piena forma al G8 in casa tua, e ti avvisano al telefono che qualcuno ha fatto saltare autobus e vagoni della metropolitana nella tua adorata Londra. I tuoi concittadini sono stati massacrati, affumicati, dilaniati, feriti nel corpo e nell'orgoglio, e ora ci sono madri senza bambini, mariti senza mogli, e bambini senza più genitori per questo atto vile e insensato. Tu come reagisci? Dicendo "resteremo uniti, non riusciranno nel loro intento di uccidere la nostra libertà", oppure "brutti maiali, vi cercherò dovunque e non avrò pace finchè non vi ho fatto arrostire sulla graticola con le mie stesse mani?" (Continua)


Aggiungi ora che le testimonianze emerse nei giorni seguenti rivelarono come le bombe non fossero affatto negli "zainetti" degli studenti pakistani, ma fossero state piazzate direttamente sotto il pianale della carrozza del metro.

(Articolo) LETTERA A UNO SCETTICO
Caro amico scettico, so che tu non credi alle cosiddette "teorie cospiratorie" che "girano in internet", riguardo agli attentati dell'11 Settembre, ed a quelli di Londra del 7 di Luglio. Ma non ti chiamerò "debunker", perchè ti considero in perfetta buona fede, e non uno dei tanti magdiallam che combattono le teorie cospiratorie ben sapendo che sono tutt'altro che infondate. Ti chiamerò semplicemente "scettico", perchè chiunque ha il diritto di essere tale, almeno fino a prova contraria. Appunto, fino a prova contraria. Vorrei infatti sottoporre alla tua attenzione un paio di semplici fatti, facilmente verificabili, …(Continua)


Sul tutto butta ora la notiza, fresca di qualche settimana fa, per cui "a tutt'oggi non esistono prove che sia stata Al-Queda" a fare quegli attentati, e confrontala con la sicurezza con cui furono individuati gli attentatori un anno fa.

(Articolo) IDENTIFICATI GLI ATTENTATORI DELLE BOMBE LONDINESI
Bush e Blair continuano ad andare a braccetto, nel bene e nel male. Dopo la curiosa analogia delle esercitazioni-fotocopia, in corso proprio durante gli attentati sia di Londra che di Manhattan, tocca ora alle indagini rispecchiarsi fedelmente una nell'altra. La stessa fortuna che aveva arriso agli investigatori dell'11 Settembre, regalando loro la valigia di Mohamend Attà (che "perse la coincidenza" a Boston, e che conteneva addirittura il suo passaporto ed il suo testamento), ieri ha voluto aiutare gli inglesi, facendogli trovare i documenti personali di tutti e quattro i presunti "kamikaze", vicino al punto in cui erano avvenute le rispettive esplosioni. (Continua)


A questo punto viene da domandarsi perchè mai siamo tutti ancora qui a parlare di terrorismo. Ma la domanda, purtroppo, è solo retorica, poichè siamo tutti ben coscienti del poderoso lavaggio del cervello al quale è stata sottoposta l'intera nostra società, a partire dall'11 settembre in poi, in modo da essere condizionati, di fronte a qualunque evento come le bombe di Londra, a pensare immediatamete che il pericolo sia "là fuori", e non qui fra di noi.

(Articolo) IL TEOREMA DEL TERRORE
New York, Madrid, Londra. 11 Settembre 2001, 11 Marzo 2004, 7 Luglio 2005. Per gli americani, 9/11, 3/11, 7/7. Numeri dalla pesante aria cabalistica, volendo. Ma non è qui - o almeno, non qui soltanto - che si nasconde la chiave di volta della nostra drammatica storia più recente. La chiave, paradossalmente, è nascosta dentro di noi. E' nascosta in ciascuno di noi, ed è per quello che non riusciamo a trovarla, mentre corriamo impazziti da una notizia all'altra, come galline con la testa tagliata, cercando di dare senso a quello che senso si rifiuta di averne.(Continua)

(Articolo) NON ESISTE LA GUERRA AL TERRORISMO
Tutte le storie che vediamo nei telegiornali, sulla stampa e in internet sono come topini in uno stanzino abitato da un orso grizzly. Vediamo l'orso, lo sentiamo ansimare e grugnire mentre cerca di calpestarci, ma ognuno fa finta di niente, come se non ci fosse, nonostante si stia pappando tutte le provviste, e stia portando noi topolini alla fame. L'orso è il governo USA con la sua copertura, perpetrata tramite i media, sugli attentati dell'11 settembre. (Continua)

Massimo Mazzucco

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
edo
Inviato: 7/7/2006 9:11  Aggiornato: 7/7/2006 9:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Londra, un anno fa
si, ma non hanno mica finito! dabliu pensa al suo regalo di compleanno, curiosa la coincidenza delle date:
Presidente Usa rilascia intervista per suo compleannoBush: temo un altro 11 settembre(ANSA) - WASHINGTON, 7 LUG - Il presidente Usa Bush ha ammesso di avere paura 'di un altro 11 Settembre' in una intervista per il suo 60mo compleanno. E il presidente Usa si incontrera' al prossimo G8 con il premier giapponese Koizumi sulla crisi missilistica nordcoreana. Ieri Koizumi aveva avuto un colloquio telefonico con Bush, che si e' impegnato a portare avanti con il piu' ampio consenso possibile la proposta giapponese per sanzioni dell'Onu contro la Corea del Nord.© Ansa

Satirus
Inviato: 7/7/2006 9:30  Aggiornato: 7/7/2006 10:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/4/2006
Da: Luogocomune
Inviati: 511
 Re: Londra, un anno fa
Massimo inserisci pure questo nell'articolo:

1)- July 7, 2005
2)- First day of G8 summit
3)- Terrorist attack in London
4)- $ 5 billion contract for Halliburton in Iraq
5)- Et voilà les jeux sont fait !


goldstein
Inviato: 7/7/2006 9:38  Aggiornato: 7/7/2006 9:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Londra, un anno fa

BRASA
Inviato: 7/7/2006 10:07  Aggiornato: 7/7/2006 10:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2005
Da: 1600 Pennsylvania Avenue NW Washington, DC 20500
Inviati: 442
 Re: Londra, un anno fa
ci sarebbe talmente tanto materiale da farci un ''INGANNO GLOBALE II''

ispirazione e visione sono in se stesse il fine ed il risultato
florizel
Inviato: 7/7/2006 10:59  Aggiornato: 7/7/2006 10:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Londra, un anno fa
Dall'articolo di Blondet postato da Goldstein,"Da Londra alla Fallaci":

Il cliente, se non è il governo britannico o una sua emanazione, chi sarà? Probabilmente una compagnia di sicurezza privata: dopo l'11 settembre ne sono nate come funghi, e fanno buoni affari come consulenti di grandi imprese che vogliono aumentare la loro sicurezza contro attacchi terroristici (...) Alcune, l'ha scritto qualche giornale, sono filiali di una ditta, l'ICTS (..)

Dallo stesso Blondet:Pericolo Malpensa: la security è israeliana.

Dell'ICTS,Blondet dice:
"Il suo capo è Ezra Harel, un nome famoso nel Mossad, o meglio lo era.Perché dal novembre 2003, l'amico Harel risulta «deceduto» per infarto - sulla cinquantina - mentre navigava sul suo yacht al largo della Palestina.Secondo la Reuters (2), Harel era un miliardario sospetto: messo in galera e rilasciato su cauzione dalla giustizia israeliana per imbrogli e malversazioni, insieme al socio Menachem Atzmom, anche lui direttore della ICTS.
Strano che il nostro ministro dell'Interno appalti un incarico così delicato a una ditta, i cui due presidenti sono dei pregiudicati.
L'amore per Israele è cieco."


Quindi,anche uno dei maggiori aeroporti italiani sarebbe "controllato" dalla ditta israeliana.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Kolza
Inviato: 7/7/2006 11:23  Aggiornato: 7/7/2006 11:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: MMMMMMonza
Inviati: 916
 Re: Londra, un anno fa
Proprio stamane ho sentito alla radio Guido Olimpio, presunto esperto di terrorismo del Corriere della Sera.
Affermazioni roboanti come "Al Qaeda? Non esiste più, ci sono i qaedisti!", "Il gruppo che ha fatto gli attentati in Spagna si finanziava con il narcotraffico di hashish e piccole truffe". Ho spento la radio per il disgusto... Quanta disinformazione. Ma questa gente ha un monolocale sfitto al posto del cervello?

Un'altra piccola notazione: spesso i soliti moralisti prezzolati si fanno la solita domanda fintamente retorica "perchè i musulmani ci odiano?" e danno la solita risposta fintamente retorica (repetita iuvant) "perchè invidiano il nostro stile di vita".
In realtà, cari mercenari dell'opinione altrui, loro non odiano noi, odiano il modo in cui ci procuriamo quello stile di vita, così idolatrato. Odiano il modo in cui saccheggiamo le loro terre per mantenere la nostra illusione.
In realtà, poi, tale tenore vittimizza anche i suoi destinatari (ergo noi): quanto paghiamo lo stile di vita occidentale? Milioni di euro (o di dollari) e non riusciamo (o non vogliamo) a vedere quanto le multinazionali e i nostri governanti si arricchiscano alle nostre spalle, cullandoci nelle nostre quattro mura mentali.
Ma non illudiamoci troppo: prima o poi la verità arriva e travolge tutto.

Saludos
Kolza

javaseth
Inviato: 7/7/2006 11:30  Aggiornato: 7/7/2006 11:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Londra, un anno fa
Citazione:
Quindi,anche uno dei maggiori aeroporti italiani sarebbe "controllato" dalla ditta israeliana.


Anche la metropolitana di Roma.
http://lists.peacelink.it/pace/msg11536.html

Questa ditta:
http://www.logansltd.com/ita/default.htm

Ciao
-javaseth

P.S. Anche gli aereoporti dai quali sono partiti i voli dell'11 settembre erano "controllati" da ditte israeliane.

Il Congresso ha vietato alle vittime del 9-11 di portare in tribunale tali ditte.

Alcune tracce portano sino ad Olmert, ecco un bell'articolo di Christopher Bollyn sull'argomento
http://www.rumormillnews.com/cgi-bin/forum.cgi?noframes;read=89761

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
emi
Inviato: 7/7/2006 11:55  Aggiornato: 7/7/2006 11:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/12/2005
Da: la mia nuova casa
Inviati: 112
 Re: Londra, un anno fa
Citazione:
spesso i soliti moralisti prezzolati si fanno la solita domanda fintamente retorica "perchè i musulmani ci odiano?" e danno la solita risposta fintamente retorica (repetita iuvant) "perchè invidiano il nostro stile di vita

Ho iniziato a leggere questo libro della bur, collana che ha pubblicato i libri di Travaglio.

Quello che mi ha spinto a comprarlo, più che il titolo "perchè ci odiano", è stato leggere in copertina:
"dobbiamo smettere di essere terroristi. E fermare Stati Uniti, Israele, Gran Bretagna, Russia."

ma la spinta finale è arrivata dal retro dove sta scritto:
"Ci sono le prove, le testimonianze, i documenti. Basta cercare. È quello che ha fatto l’autore di questo libro utilizzando fonti “non sospette”, spesso Top Secret: cioè quelle ufficiali americane, inglesi, israeliane che dimostrano come il terrorismo occidentale, ben prima di Bin Laden e su scala assai maggiore, sia stata l’arma principale di questi Paesi per imporre un ordine mondiale fondato sulla sopraffazione e la violenza. (...) Crimini rimasti non solo impuniti, ma spesso spacciati come giusta difesa del “mondo libero” occidentale, e che sono la vera fonte dell’odio dei fanatici che oggi ci attaccano....

"Lascia accesa la luce, altrimenti non ci vedo mentre dormo!"
soulsaver
Inviato: 7/7/2006 11:56  Aggiornato: 7/7/2006 11:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Londra, un anno fa
cit: Anche la metropolitana di Roma.
Meno male che io giro solamente in bicicletta dal 2000

La security nella metropolitana di Roma è ridicola, per entrare nottetempo nei depositi delle metropolitane e passare indisturbati un'oretta tra i vagoni delle metropolitane non bisogna essere uomini addestrati, basta essere adolescenti con grande determinazione... Lo testimoniano le centinaia di graffiti che decorano i vagoni delle metropolitanne, dipinti di notte nei depositi della metro...

La Logansltd sta facendo propro un bel lavoro...

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
GiuseppeTP
Inviato: 7/7/2006 12:11  Aggiornato: 7/7/2006 12:11
So tutto
Iscritto: 3/6/2006
Da: Trapani
Inviati: 6
 Re: Londra, un anno fa
Tanto più leggo sull'argomento "terrorismo", tanto più mi rendo conto di non sapere un bel niente. Non è una commiserazione, ma l'amara consapevolezza di essere forse troppo piccolo per capire cosa si muova dietro il sipario. Siamo considerati pedine sacrificabili in qualsiasi momento, solo un numero da dire al telegiornale. Che tristezza...

Panem et Circenses...
soulsaver
Inviato: 7/7/2006 12:43  Aggiornato: 7/7/2006 12:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Londra, un anno fa
OT rispetto al tema del 3ad, ma neanche troppo, sempre di terrorismo si parla e questo stà succedendo proprio adesso, nella striscia di Gaza, ma immagino che questo lo sappiate già tutti...

Israele ha rioccupato i territori nord di Gaza da cui si era ritirata 10 mesi fa, ha giustificato l'invasione con l'obettivo di creare una zona cuscinetto per impedire il lancio di razzi Quassam sul territorio di Israele da parte dei resistenti palestinesi (potrei anche sbagliarmi, nel cui caso segnalatelo, ma mi sembra che NESSUN israeliano sia mai stato ucciso dal lancio di questi razzi). La simpatica avanzata dell'esercito terrorista ha ucciso 40 persone tra civili e militanti.
Friday that some 40 Palestinian "terror operatives" have been killed since the army began operating in Gaza last week, Israel Radio reported
Ricordiamoci sempre che che sono sempre le fonti israeliane a decidere chi è terror operatives (bella questa nuova definizione, un pò come i netturbini che si sono trasformati in 'operatori ecologici') e chi è civile, questa nella fattispecie dal sito di haaretz qui

In the worst single incident, 11 Palestinians were killed, including two fighters loyal to Hamas, in an Israeli bombardment on Beit Lahiya.
Invece qui in questo estratto di 11 palestinesi uccisi, 2 sembrerebbero essere militanti di Hamas, presupponiamo che le riamneti 9 persone fossero civili, magari l'ennesima famiglia che ha avuto la "sfortuna" d'essere nel posto sbagliato al momento sbagliato. L'articolo da information clearing house qui

Un soldato israeliano è stato ucciso, sembrerebbe dal fuoco amico...
Il conto, come sempre a favore dei palestinesi, è: Palesinesi 40 - Israeliani 1 (magari anche ucciso da un commilitone)...

Il tutto nel silenzio, o quasi, dei media italiani tutti presi dalla febbre mondiale, da calciopoli e dal "terremoto" all'interno del SISMI (diamine hanno impiegato 3 anni per trovare qualche 'evidence' su una connivenza scontata da parte dei servizi italiani...io li licenzierei tutti!)

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
alcenero
Inviato: 7/7/2006 14:38  Aggiornato: 7/7/2006 14:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/12/2005
Da: Grassy Knoll
Inviati: 318
 Re: Londra, un anno fa
Ora che Blair decide di non fare l'inchiesta sull'attentato di Londra subito spunta fuori un nuovo video in cui uno degli attentatori è presentato nientepopòdimenoche da Al Zawahiri!

Chi ha trovato il video su internet (chissà dove poi)?
Un' agenzia che passa per indipendente: si chiama IntelCenter. In realtà è di un ex agente dell'intelligence USA e collaboratore delle forze armate USA. Il proprietario si chiama Ben Venzke. Se cercate su internet trovate la sua iscrizione alla Associazione degli ex membri dell'intelligence USA, notize sulla sua passata collaborazione con idefense.com (la prima agenzia di consulenti per i giornalisti ad avere dato "notizia" che l'11-9 era opera di osama). Ad idefense.com lavorava anche un tizio cacciato a pedate da USA Today perchè inventava le notizie di sana pianta.

Se cercate su internet troverete anche l'indirizzo di Venzke @us.army.mil

Capito ora chi è che 'trova' i video?



Nel frattempo Bush compie 60 anni : uno o due di questi giorni caro presidente!


L'unico tiranno che accetto in questo mondo è la voce silenziosa dentro di me. M.K.Gandhi
salistrari
Inviato: 7/7/2006 14:47  Aggiornato: 7/7/2006 14:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: Londra, un anno fa
Io gli auguro di fare la stessa fine che hanno fatto le tremila persone nelle torri.

Identica.


javaseth
Inviato: 7/7/2006 15:05  Aggiornato: 7/7/2006 15:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Londra, un anno fa
E intanto la fabbrica delle menzogne lavora a pieno ritmo.

Da Repubblica:

USA: SCOPERTO PIANO PER ATTENTATO A TUNNEL NEW YORK
L'Fbi ha scoperto un piano per un attentato a un tunnel di New York. Ne ha dato notizia il quotidiano "Daily News". I terroristi volevano colpire l'Holland Tunnel, che collega Manhattan e il New Jersey, con l'obbiettivo di inondare il quartiere di Wall Street con le acque del fiume Hudson. A quanto rivelato dal giornale, per il fallito complotto e' stato arrestato un libanese identificato come Amir Andalousli, ma continua la caccia ad altri complici. L'Fbi si e' particolarmente allarmata perche' i terroristi avrebbero ottenuto di poter contare sul sostegno economico e tecnico dei sodali giordani di Abu Musab al Zarqawi, leader di al Qaeda in Iraq fino alla sua morte il mese scorso. Non e' chiaro pero' se davvero abbiano ricevuto l'aiuto promesso. Il piano prevedeva la collocazione di cariche esplosive nel centro del tunnel, da cui ogni anno transitano 34 milioni di veicoli. Gli esperti ritengono pero' che non sarebbe comunque andato a buon fine. La galleria e' costruita con cemento armato e un armatura di acciaio; se anche avesse ceduto, Wall Street non sarebbe stata inondata perche' e' sopra il livello dell'Hudson.


Ciao
-javaseth

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
javaseth
Inviato: 7/7/2006 17:51  Aggiornato: 7/7/2006 17:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Londra, un anno fa
E, visto che si parla di metropolitane...
dal Corriere

Esteri
07 lug 17:33
Brasile: bomba in metro' di San Paolo, 8 feriti
SAN PAOLO DEL BRASILE - Una bomba e' esplosa in un vagone della metropolitana di San Paolo, in Brasile, ferendo otto persone leggermente. L'ordigno e' esploso quando il convoglio si trovava nella stazione Bras, nella zona est della megalopoli. Non e' arrivata alcuna rivendicazione.


Ciao
-javaseth

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
boboattack
Inviato: 7/7/2006 18:20  Aggiornato: 7/7/2006 18:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 88
 united 93
Ciao ciao...
non so quanto la cosa sia produttiva,ma sono alcuni giorni che sto bombardando
i siti che recensiscono il film di greengrass,united 93.
Che ne pensate?E' una perdita di tempo?

Scusate se ho scritto qui,ma faccio ancora confusione...forum,news ecc...

pinaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!

Orwell84
Inviato: 7/7/2006 18:22  Aggiornato: 7/7/2006 18:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Londra, un anno fa


Tony Blair ha annunciato che non si farà alcuna inchiesta sull'attentato al metrò di Londra del 7 luglio 2005. La scusa: «Costerebbe milioni e milioni di sterline»

L'articolo intero è disponibile qui

florizel
Inviato: 7/7/2006 19:12  Aggiornato: 7/7/2006 19:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Londra, un anno fa
GiuseppeTPCitazione:
l'amara consapevolezza di essere forse troppo piccolo per capire cosa si muova dietro il sipario.

Consolati,Giuseppe.Anche a 40 e 50 anni è difficile capire.
Ed ancora di più,accettare l'idea che è dietro quel sipario che si progettano i peggiori orrori.Non farti cadere le braccia,e benvenuto.

Segnalo questo articolo sull'ICTS e sulle implicazioni sioniste circa le cause legali dei parenti delle vittime dell'11 settembre:
"Feinberg ha amministrato a proprio piacimento il fondo da 7 miliardi di dollari per pagare le tasse al 97 percento dei familiari che avrebbero potuto intraprendere una causa legale e chiedere i danni per illecito civile a seguito di eventuali perdite di denaro o danni alla persona. Quelli che accettarono i fondi rinunciarono al loro diritto di procedere legalmente contro il governo, le compagnie aeree e quelle per la sicurezza."

Non sono invece riuscita a trovare nulla (o,meglio,ben poco) su eventuali accuse o interrogativi dei familiari delle vittime degli attentati di Londra.
Qualcuno ha qualche link da postare,a tal proposito?
Grazie.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Mnz86
Inviato: 7/7/2006 19:12  Aggiornato: 7/7/2006 19:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/7/2005
Da: BS
Inviati: 246
 Re: Londra, un anno fa
OT

EMI: Ti consiglio, se per caso non le conosci, le inchieste dell'idolo Paolo Barnard quando collaborava con Report.

Clicca qui

Dal debito estero al marketing degli psicofarmaci, dall'FMI all'AZT, sono inchieste che sarebbero da far vedere nelle scuole..

Un giornalista che varrebbe la pena di ascoltare (e che probabilmente tratterebbe anche di 11 settembre, anche se ora è fuori da report -pare stia a rai educational.. Redazione perchè non lo si prova a contattare?)

buona lettura

salistrari
Inviato: 8/7/2006 12:58  Aggiornato: 8/7/2006 12:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: Londra, un anno fa
Segnalazione OT.
Credo la troviate tutti molto "interessante".

http://www.ansa.it/main/notizie/fdg/200607071038248677/200607071038248677.html

ciao.

goldstein
Inviato: 8/7/2006 15:14  Aggiornato: 8/7/2006 15:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Londra, un anno fa
E intanto la fabbrica delle menzogne lavora a pieno ritmo.

Già:
Fonti rivelano che non esisteva nessun serio piano per NY, era solo una chattata

Un ex alto ufficiale di intelligence sostiene, e due altri ufficiali della CIA lo confermano, che il presunto piano di estremisti musulmani per bombardare l'Holland Tunnel di New York non era altro che una discussione in chat tra individui non affiliati e che non ne avevano nè i mezzi economici nè quelli tecnici, [e ne parlavano] in un forum aperto a tutti che era gia' monitorato estensivamente dal Governo degli Stati Uniti.

"Il cosiddetto piano del tunnel di New York era il frutto di discussioni tenute su un sito web jihadista aperto a tutti," ha dichiarato Philip Giraldi, un ex ufficiale della Cia che scrive sull'American Conservative Magazine, in una conversazione avvenuta venerdi pomeriggio.[...]
"Tuttavia non sono terroristi con una preparazione professionale, e non avevano le risorse per mettere a punto le operazioni che discutevano," ha aggiunto Giraldi. "Nonostante i rapporti della stampa che volevano che avessero chiesto l'aiuto di Zarqawi, non c'e' alcuna informazione a supporto di questo."


Per la cronaca, visto che abbiamo appena nominato il demonio, vale la pena segnalare questo articolo che mostra come il nuovo demonio presenti gia' alcune delle caratteristiche paranormali esibite dal precedente.
Secondo la Associated Press è solo una "coincidenza" che la "notizia" del malvagio piano sia venuta fuori proprio per l'anniversario del 7/7. Leggiamo:
"I dettagli del piano - inizialmente riportato dal Daily News - sono emersi nel giorno dell'anniversario degli attacchi ai sistemi di trasporto Londinesi che uccisero 52 persone. Gli Ufficiali hanno detto che la data del rapporto, rilasciato venerdi in relazione all'anniversario, è stata una coincidenza."

Un supposto piano discusso in chat da individui che nemmeno si conoscevano, che neanche erano di NY, e che non avevano ne' i mezzi tecnici ne' quelli economici per iniziarlo viene spacciato come uno "scoop" nel giorno dell'anniversario di Londra ed è una coincidenza.
Ma certo, proprio come queste !
Come fa tristemente notare Kurt Nimmo,
"Nel bizzarro mondo di Bush, i terroristi sono in grado di far saltare l'Holland Tunnel a New York e inondare Wall Street, anche se il tunnel è scavato nella roccia sotto l'Hudson River, è costruito con cemento e acciaio, e la parte Sud di Manhattan è sopra il livello del fiume. Come la versione ufficiale dell'11 Settembre, il piano dell'Holland Tunnel va contro la scienza e le leggi della Fisica."

Ma guarda te la coincidenza, non c'e' un telegiornale che non si sia affrettato a spacciare questa panzana di Wall Street, mentre rimane aperta la caccia al primo di essi che si azzardi a citare quel particolare rapporto dell'EPA che noi conosciamo bene, e che sia stato un motivo fondante o no li' si parla davvero della vita di migliaia di persone.

Qualche altro link su Londra, stavolta tutto in inglese:

Le bombe di Londra - i fatti parlano da soli

Il collegamento 7/7 - 9/11

Terror Storm

Aggiungo che ho appena scoperto che Nafeez Ahmed (il responsabile del mio morbo di Ashcroft...) ha scritto un libro su Londra, che e' in via di pubblicazione in lingua italiana da Fazi Editore.
Le bombe di Londra: una inchiesta indipendente
Segnalo anche il blog di Ahmed.

Nigthmare
Inviato: 8/7/2006 15:59  Aggiornato: 8/7/2006 15:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/6/2006
Da:
Inviati: 73
 Re: Londra, un anno fa
Scusate, l'unica fonte della presunta affermazione di Blair sull'affossamento dell'inchiesta sulle bombe di Londra è Blondet. Ho fatto una ricerca su Google e sul sito ufficiale di Blair e non ho trovato nulla del genere.

Qualcuno può postare una fonte alternativa? E' colpa vostra, se uno dubita di tutto...

goldstein
Inviato: 8/7/2006 16:12  Aggiornato: 8/7/2006 16:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Londra, un anno fa
Ciao nightmare, benvenuto: dubito ergo sum

Eccone alcune, come ad esempio il Guardian.
In realtà non è la prima volta che è stata messa questa scusa, cosi come non è la prima giustificazione ma solo l'ultima di una lunga serie (sottrarremmo forze alla lotta al terrorismo (?), un'inchiesta sarebbe inutile, etc.), molti articoli al proposito si trovano su official confusion.
La scusa è talmente ritrita che una donna sopravvissuta agli attacchi rilascio' un commento al vetriolo nel dicembre scorso, vi traduco il pezzo della BBC:

Rachel, che abita nella parte Nord di Londra, è sopravvissuta alla bomba sul treno di Piccadilly.
Sostiene che un'inchiesta pubblica è necessaria per dare alle persone le risposte alle loro domande.
"Apparentemente richiederebbe troppo tempo, sarebbe troppo costosa e ci direbbe solo cose che sappiamo già. Abbiamo passato un migliaio di giorni in Iraq e speso 3.1 miliardi di sterline. Il collegamento tra l'Iraq è tutto quello che già sappiamo? Naturalmente. Le persone normali, non i politici prendono gli autobus e la metro ogni giorno. Sono le persone comuni a pagare per le guerre e le politiche che loro implementano. Abbiamo domande, e meritiamo delle risposte."

VERITASER
Inviato: 8/7/2006 16:26  Aggiornato: 8/7/2006 16:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da: luogo sconosciuto
Inviati: 31
 Re: Londra, un anno fa
x chi volesse sprecare i soldi vada a vederlo ma non rispecchia la realta' non e0 caduto nessun aereo u a 93

sapete xche il cane e' il migliore amico di un uomo?noooo?perche non e' un uomo ciao a tutti
goldstein
Inviato: 8/7/2006 16:39  Aggiornato: 8/7/2006 16:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: united 93
Ciao ciao...
non so quanto la cosa sia produttiva,ma sono alcuni giorni che sto bombardando
i siti che recensiscono il film di greengrass,united 93.
Che ne pensate?E' una perdita di tempo?
Scusate se ho scritto qui,ma faccio ancora confusione...forum,news ecc...


Ciao bobo, farsi sentire è sempre una buona cosa - anche verso chi non è disposto ad ascoltare - come ad esempio immaginiamo il fantasioso recensore di UA93 dell'Unità: il giornale che non inseri' neanche un annuncio a pagamento di Jimmy Walter.
Sarebbe comunque preferibile dirigere i propri sforzi nel modo piu' costruttivo possibile, vale a dire principalmente verso le persone interessate e/o in buona fede.
Per qualsiasi problema di orientamento nel sito contattami come preferisci, pm, email.

Bimbodeoro
Inviato: 8/7/2006 19:49  Aggiornato: 8/7/2006 19:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: united 93
Sono stato tentato per un attimo di andarlo a vedere, forse sono masochista, ma poi ha prevalso la ragione.
Ciao.

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
Dusty
Inviato: 9/7/2006 14:52  Aggiornato: 9/7/2006 14:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: united 93
Non ce la faremo mai ad inchiodare Bush per le sue malefatte senza ricorrere anche noi al gioco sporco... ecco qui per esempio una interessante idea


"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
bandit
Inviato: 9/7/2006 14:56  Aggiornato: 9/7/2006 14:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: united 93
spettacolare !!
...un altro..buon motivo per fare il presidente ??

goldstein
Inviato: 9/7/2006 21:13  Aggiornato: 9/7/2006 21:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Londra, un anno fa
Bell'articolo di Blondet su Renato Farina, "lo strano cristiano."

L’ultima volta che ho incontrato Renato Farina è stato l’estate scorsa in una località turistica di montagna.
Lui era il premiato col premio Madesimo, dato a giornalisti insigni di destra.
Io dovevo parlare dell’«altra verità" sull’11 settembre; fu lui a mettermi nell’angolo, a sbugiardarmi come «complottista».
Il pubblico del resto era dalla sua parte.
Pensai che, come sempre, Farina era più bravo di me.
Adesso Farina è nei guai per i suoi rapporti col Sismi.
Non sembri ingeneroso quel che sto per dire, ma c’è una cosa che non gli condono: nel dibattito a Madesimo, fece fare a me la figura di uno che sostiene una tesi filo-islamica e «di parte», insomma non da vero giornalista amante della verità.
Lui che, scopro adesso, lavorava per il SISMI col nome in codice «Betulla» e, se devo credere ai giornali, ne riceveva pagamenti.
«Cinquemila e duemila euro, questi i versamenti trovati nell’archivio di Pio Pompa, lo 007 che teneva i rapporti con la stampa», dice Stefano Zurlo sul Giornale.
Pio Pompa è l’uomo addetto a quella che nel gergo dei servizi si chiama «disinformazione».


Continua qua

goldstein
Inviato: 11/7/2006 9:41  Aggiornato: 11/7/2006 9:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Londra, un anno fa

goldstein
Inviato: 4/8/2006 17:12  Aggiornato: 4/8/2006 17:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Londra, un anno fa
Comedonchisciotte ha pubblicato un riassunto di Londra ad opera del sito "Sign of the Times", che alcuni do voi avranno già sentito.

Bombe a Londra: i fatti parlano da soli.

francesco7
Inviato: 12/12/2006 18:08  Aggiornato: 12/12/2006 18:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Londra, un anno fa
Intanto emerge un altro mistero britannico, in relazione con l'attentato al metrò di Londra del 7 luglio 2005.
Un testimone che si fa chiamare Daniel sta per pubblicare un suo scritto su quel che ha visto quel giorno: era a bordo dell'autobus numero 30, quello che esplose in Tavistock Square.
Poco prima dell'esplosione, ha visto due auto nere porsi davanti al bus e «guidarlo» verso
Tavistrock Square (che è una strada chiusa laterale) deviandolo dal suo percorso normale.
«Daniel» sostiene di aver detto questo fatto alla polizia.
«Ma invece di essere chiamato per rilasciare una dichiarazione, ho subito sette mesi di sorveglianza poliziesca e di molestie».
Ecco il racconto: «Stavo vicino alla porta d'uscita, ed ho visto una BMW 5 e una Mercedes nera porsi davanti al bus e frenare, bloccando la sua corsa lungo Euston Road.
Quattro minuti dopo, un poliziotto su motocicletta arriva sul posto.
Il guidatore della BMW dice qualcosa all'agente, che se ne va via accelerando sulla moto.
Novanta secondi dopo, anche la BMW d'improvviso accelera a parte.
La Mercedes aspetta finchè il bus svolta a Upper Woburn Place verso Tavistock Square, e poi anch'essa accelera e scompare.
Dopo un breve percorso lentissimo, il guidatore del bus d'improvviso apre la porta centrale del bus, lasciando chiusa la porta anteriore, proprio all'angolo di Upper Woburn, a 80 metri dalla sola fermata di bus di Tavistock Square. A questo punto molti passeggeri scendono perché sono in ritardo e perché il mezzo stava andando nella direzione sbagliata».
Segue a questo LINK

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
goldstein
Inviato: 14/1/2007 20:50  Aggiornato: 14/1/2007 20:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Londra, un anno fa
L'MI5 ammette che Khan, il presunto capo dei presunti bombaroli del 7/7 era sotto controllo da almeno due anni.
Qui non sorprenderà molti, ma piano piano anche se hanno evitato di compiere un'inchiesta alcuni vermi stanno uscendo dalla lattina.
Link

ivanvox
Inviato: 1/5/2007 9:19  Aggiornato: 1/5/2007 9:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2006
Da:
Inviati: 269
 Re: Londra, un anno fa

goldstein
Inviato: 6/7/2007 2:59  Aggiornato: 6/7/2007 2:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Londra, un anno fa
I sopravvissuti del 7/7 sono "i dimenticati"

Parlando alla BBC di Londra nel secondo anniversario della tragedia, hanno parlato della difficoltà nel riuscire ad avere dei rimborsi per i danni ricevuti.

Hanno anche ripetuto la loro richiesta per una pubblica inchiesta sugli attacchi al network di trasporti cittadino che uccise 52 persone e ne ferì centinaia.

Il governo ha detto che le vittime sono sempre state "molto in alto nella loro agenda".


Direi che basta così.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA