Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Inviato da Ashoka il 16/6/2006 8:44:23 (8670 letture)

Nel suo saggio sulla politica, Aristotele descriveva tre forme di governo, differenziate in base a chi deteneva il potere, ognuna con la propria degenerazione; il governo di uno solo era quindi la monarchia, se il potere veniva esercitato per il “bene del popolo”, e dittatura se esso veniva esercitato per “fini personali”; le altre forme di governo, secondo Aristotele, erano, infine, l'aristocrazia (oligarchia) e la politeia (democrazia).

Alla fine dell'ottocento uno storico politico italiano ribaltò la visione aristotelica della politica. Secondo Gaetano Mosca, infatti, la forma di governo è una sola: l'oligarchia. Quale che sia l'organizzazione del potere, parlamentarismo piuttosto che socialismo, in realtà essa ha soltanto la funzione di legittimare e perpetuare l'autorità della classe di governanti rispetto a quella dei governati.

Ma il modello di Mosca va ulteriormente raffinato. Oggi, infatti, come allora l'unica forma politica è l'oligarchia ma l'èlite che “prende le decisioni” ...

... non ha nemmeno più bisogno di sedere in Parlamento o di essere membro del partito.

Le élite di oggi decidono le sorti del mondo all'interno di riunioni informali, al riparo di occhi indiscreti, in comode ed accoglienti sale di alberghi di lusso.

Da pochi giorni, ad esempio, si è conclusa la più importante riunione annuale di queste èlite, alla quale si può partecipare soltanto dietro invito del comitato organizzatore, in cui si discutono in modo non ufficiale tematiche di preoccupazione corrente specialmente riguardo ai campi degli affari internazionali e dell'economia internazionale (1).

Sto parlando della riunione del G8? Ovviamente no. Parlavo del gruppo Bilderberg.

La prima riunione fu tenuta all'Hotel de Bilderberg, da cui il nome, vicino ad Amhem, in Olanda, nel Maggio del 1952. Il meeting fu organizzato da Joseph Retinger, un emigrato polacco preoccupato per il crescente anti-americanismo in Europa occidentale e dal principe Bernardo de Lippe. La sua proposta fu di creare una conferenza internazionale a cui invitare le èlite dei paesi europei e nord americani per promuovere una intesa comune.

Da allora le riunioni sono state ripetute una o due volte l'anno ed è stato creato un comitato organizzatore che si occupa di scegliere le personalità più importanti, del mondo occidentale, a cui destinare l'invito.

Tra i partecipanti possiamo includere capi di Stato, ministri, parlamentari dell'Unione Europea, banchieri, industriali.. Sono membri permanenti personalità di spicco come Henry Kissinger o David Rockefeller alla regina Beatrice d'Olanda.

Per l'Italia assidui frequentatori sono stati gli Agnelli, ora sostituiti dal giovane John Elkann, Mario Monti, il neo banchiere centrale Mario Draghi, il ministro dell'economia Tommaso Padoa Schioppa ed ovviamente il presidente del consiglio Romano Prodi.

Che cosa si discuta durante le riunioni del Bilderberg non ci è dato saperlo; anche se le riunioni non sono più un segreto e quest'anno è stata addirittura consegnata ai media canadesi una press release, possiamo solo immaginare in cosa siano consistite le discussioni informali su temi quali le relazioni Europa-America, l'energia, la Russia, l'Iran ed il Medioriente, l'Asia, il terrorismo e l'immigrazione. (2)

La riunione, infatti, che si è tenuta al Brook Street Hotel di Kanata, nella periferia di Ottawa, è stato, ancora una volta, a porte chiuse. Gli invitati sono giunti con jet privati al vicino Shell Aerocentre, ricevuti da autisti di limousine, riconoscibili per il cartello con il simbolo “B” e da lì trasportati direttamente in albergo dove ingenti misure di sicurezza hanno impedito a giornalisti temerari (3), semplici curiosi ed investigatori veterani delle riunioni Bilderberg, come Jim Tucker, Daniel Estulin e l'onnipresente Alex Jones, di venire a contatto con gli invitati alla riunione.

Gli unici commenti alla stampa sono arrivati dal neocon Richard Perle, dell'American Enterprise Institute, il quale, intervistato ha dichiarato che E' solo una organizzazione privata, che discute di politica. (4) Se lo dice uno dei principali sostenitori dell'esportazione di democrazia in Iraq, non possiamo che credergli.

Sebbene, come sottolinea il comunicato stampa, non vengano proposte risoluzioni, effettuate votazioni ed espresse dichiarazioni di intenti tuttavia è innegabile l'enorme influenza che questa lobby , perché di questo si tratta, possa avere sulla politica internazionale.
Non a caso il parlamentare europeo Giuseppe Fortunato, ex AN, in questo modo si rivolse al parlamento europeo, contestando la candidatura del greco Diamandouros al ruolo di mediatore europeo: «Questa potentissima lobby mira a conquistare posizioni nelle istituzioni dell'Unione Europea a vantaggio dei suoi membri ed è strutturata con il meccanismo della segretezza quale obbligo assoluto dei membri. Chi vuol essere mediatore Europeo non può vantare la partecipazione come membro di una lobby. Diamandouros ha persino partecipato ad una apposita conferenza Bilderberg come membro, mentre era Ombudsman greco» (5). L'eco della stampa fu pressoché nullo, ovviamente.

Per concludere ecco un breve elenco (6) dei sei italiani partecipanti alla riunione di quest'anno, ai quali sarebbe lecito chiedere qualche delucidazione sulle tematiche di cui si è discusso su e quali siano state le prese di posizione di personaggi, così potenti ed influenti, in merito a problemi la crisi sul nucleare iraniano e la questione energetica.

Bernabè, Franco Vice Chairman, Rothschild Europe
Elkann, John Vice Chairman, Fiat S.p.A.
Monti, Mario President, Università Commerciale Luigi Bocconi
Padoa Schioppa, Tommaso Minister of Finance
Scaroni, Paolo CEO, Eni S.p.A.
Tremonti, Giulio Vice president of the Chamber of Deputies

Lecito ma vano.

Infatti chi dovesse rivelare qualcosa di quanto si è discusso all'interno di quell'albergo canadese rischierebbe l'esclusione dalle future riunioni del gruppo e sappiamo tutti quanto interessi, a chi entra a far parte dell'èlite di potere, continuare a farne parte.

Ma non disperiamo.

Infatti due giornalisti, corrispondenti dell'Economist, Vendelin Von Bredow e Adrian Wooldridge, si sono infiltrati (7), nel ruolo di invitati, alla riunione e non mancheranno certamente di produrre un completo e dettagliato resoconto della stessa sul prossimo numero della prestigiosa rivista inglese, vero?

Marco Bollettino (Ashoka)

Note

(1) http://www.infowars.com/images2/nwo/bilderberg/bbg_list_page_02.jpg
(2) http://www.infowars.com/images2/nwo/bilderberg/bbg_list_page_02.jpg
(3) http://www.ottawasun.com/News/OttawaAndRegion/2006/06/09/1621811-sun.html
(4) http://www.canada.com/ottawacitizen/news/story.html?id=6ac7a723-323b-497c-970b-70ec36c4bd45
(5) http://www.lavocedellacampania.it/detteditoriale.asp?tipo=inchiesta1&id=35
(6) http://www.prisonplanet.com/articles/june2006/110606Attendees.htm
(7) http://www.infowars.com/images2/nwo/bilderberg/bbg_list_page_06.jpg



VEDI ANCHE:

La dinastia che controlla il mondo Una breve storia della famiglia Rotschild

NEI FORUM:

Verso il governo mondiale, il lato oscuro delle Nazioni Unite

Nuovo Ordine Mondiale e società segrete

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
luke14477
Inviato: 16/6/2006 9:15  Aggiornato: 16/6/2006 9:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/3/2006
Da: Imola
Inviati: 120
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Premetto, io sono un coglione di centro-sinistra...però se il problema è quello, nelle edizioni passate hanno partecipato anche Prodi, Veltroni e la Bonino....possiamo chiedere a loro no?

Più che altro credo che durante gli incontri vi sia un privèe dove chi veramente conta fa gli affari suoi....Paul Wolfovitz, ora a capo della banca mondiale, vi ricorda qualcosa?

Saluti

...the matrix è già qui....
Satirus
Inviato: 16/6/2006 9:30  Aggiornato: 16/6/2006 12:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/4/2006
Da: Luogocomune
Inviati: 511
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale


INGRANDISCI

azz' mi sono perso la r ! credo sia importante segnalare ai profani che il nome Bilderberg suona ai "teutofoni" come: "costruttori di montagne" (o piramidi!?) o "Montagna di immagini"


Abulafia
Inviato: 16/6/2006 9:52  Aggiornato: 16/6/2006 9:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Buongiorno,

Citazione:
Oggi, infatti, come allora l'unica forma politica è l'oligarchia ma l'èlite che “prende le decisioni” non ha nemmeno più bisogno di sedere in Parlamento o di essere membro del partito.


Eppure, secondo me, anche loro han bisogno d'essere eletti... da noi. Con tanto di campagna elettorale quotidiana, seggio di votazione, cabina e soprattutto l'immancabile banco per il controllo di validità del documento elettorale.
Addirittura ci andiamo tutti i giorni...

Finchè si muoveranno nel mondo non come nuvolette di spirito ma corpi con tanto di natiche bisognose di soffici cuscini, avranno un gancio che li tiene saldamente vicino alla base popolare a cui si credono ormai superiori.

...Ars adeo latet arte sua...
goldstein
Inviato: 16/6/2006 9:57  Aggiornato: 16/6/2006 9:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Sei anni fa il New York Times attaccava Alex Jones con queste parole: "Alex Jones crede in un posto chiamato Bohemian Grove e nell'esistenza di un gruppo chiamato Bilderberg, soffre di allucinazioni e si crea le sue teorie della cospirazione."
Sara' dunque il caso di citare Rockefeller che al Bilderberg di Baden, in Germania, nel 1991 si espresse cosi:
Siamo grati al Washington Post, New York Times, Time Magazine ed altre grandi pubblicazioni i cui direttori erano presenti ai nostri incontri ed hanno rispettato le loro promesse di discrezione per quasi quaranta anni.
Sarebbe stato per noi impossibile sviluppare il nostro progetto per il mondo se fossimo stati sotto la luce dei riflettori durante quegli anni.
Ma il progetto è ora molto più sofisticato e completo per dirigersi ad un governo mondiale.

Anche ora che la segretezza è stata parzialmente svelata, tuttavia, si sente ben poco gridare allo scandalo.
Per fare un esempio, immaginiamo che ora, a mondiali in corso, si venga a sapere che i principali rappresentanti del mondo del calcio europeo e americano si fossero riuniti qualche mese fa in segreto in Canada, scortati da milizie private e da poliziotti pagati dai contribuenti, con ospiti d'onore dall'Italia Moggi e Galliani.
Ma purtroppo in questo caso non parliamo di dirottare i risultati delle partite di calcio...

PikeBishop
Inviato: 16/6/2006 10:18  Aggiornato: 16/6/2006 10:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Cito dall'articolo di Blondet su Effedieffe:Il Bilderberg riunito: cosa deciderà per noi?

[Citazione:
Tucker fa notare la regolarità magica di certe belle carriere politiche.

Bill Clinton fu invitato alla riunione del Bilderberg che si tenne in Germania nel 1991. Nel 1992, ebbe la nomination come candidato presidenziale; qualche mese dopo, eccolo presidente degli Stati Uniti.

Tony Blair fu invitato al Bilderberg in Grecia nel '93. Nel '94, spontaneamente, i laburisti inglesi lo scelgono come capo del partito; e nel '97 diventa primo ministro: primo tipo di socialista ultraliberista.

Un altro socialista, il francese Lionel Jospin, fu invitato al Bilderberg nel 1996. L'anno seguente diventò capo del governo francese e lo è stato fino al 2002.

Come Michel Rocard, membro assiduo del Bilderberg, e primo ministro dal 1988 al 1991.

O come Paul Wolfowitz, viceministro USA al Pentagono. Nel 2005 è stato invitato a parlare al Bilderberg, e poche settimane dopo - miracolo - è diventato capo della Banca Mondiale.

...Romano Prodi fu invitato alla riunione del Bilderberg in Portogallo nel giugno del 1999: a settembre dello stesso anno, è diventato presidente della Commissione europea. Il nostro Prodi non è solo un invitato al convegno dei miliardari. È stato addirittura, negli anni '80, un membro dello «steering committèe», ossia dell'importantissimo ufficio del Bilderberg che definisce i temi delle discussioni segrete e gli inviti da diramare.


Chi sono quelli che scegliamo noi? Palle, palle, rosse verdi e gialle......

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
francescoP
Inviato: 16/6/2006 10:45  Aggiornato: 16/6/2006 10:45
So tutto
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 10
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Secondo me l'unica cosa che può fermarli, e loro lo sanno, è che la gente scopra che la Democrazia Diretta oggi è possibile grazie ad internet e che non abbiamo più bisogno di eleggere dei rappresentanti per votare in parlamento. Secondo me il prossimo secolo vedrà una battaglia enorme tra le parti per nascondere questo alle masse.

http://www.internetcrazia.org

Cassandra
Inviato: 16/6/2006 10:52  Aggiornato: 16/6/2006 10:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Ma davvero c'è chi crede alle "elezioni"?
Quando ti mettono sotto il naso un foglio con dei disegnini, tu voti il disegnino e poi qualcun altro stabilisce chi hai eletto tra una rosa di nomi già decisi in precedenza?
La democrazia è come la televisione e il calcio: una finzione inventata per tenerci buoni, nell'illusione di essere liberi. Null'altro. I nostri Paesi non sono in nulla diversi dalle dittature, tranne che nelle dittature la gente viene costretta al silenzio con le mazzate, qui stiamo zitti da soli grazie alla presa in giro collettiva. Infatti (vedi TAV e Genova), quando per una volta ci incazziamo veniamo presi a mazzate pure noi.

Quanto al Bilderberg, non si sa cosa si dicono là dentro. Ritengo che affermazioni tipo "Tizio al Bilderberg ha detto questo e questo" siano inaffidabili. Ci crederò quando sentirò una registrazione audio... conviene a troppi far dire ai Bilderbergers questo o quello per tirare l'acqua al proprio mulino. Tanto, chi può smentire?

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
shevek
Inviato: 16/6/2006 12:02  Aggiornato: 16/6/2006 12:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Salut y Libertad a todos...


Scusate, ma di che ci stupiamo? Credevamo forse che, se la democrazia fosse effettivamente tale e non solo un paravento per decisioni prese altrove (nonché un falso obiettivo da attaccare o perseguire secondo i gusti), ce l'avrebbero lasciata?
I "sacri testi" del movimento operaio e socialista - prima dell'ubriacatura democraticistica - avevano perfettamente individuato il problema: la democrazia, in presenza di enormi squilibri di gerarchia sociale, potrà essere solo una beffa. Avevano ragione, punto e basta.


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
JiZmO
Inviato: 16/6/2006 12:11  Aggiornato: 16/6/2006 12:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/5/2006
Da: Turenum (BA)
Inviati: 72
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Nel mondo penso che si verifichi per lo più la seguente situazione:
"noi pensiamo di fare una scelta, ma la scelta l'hanno già fatta loro per noi, e non ci rimane che l'illusione di pensare ai motivi di questa scelta per farla apparire nostra, ma anch'essi sono ampiamente pilotati"
Forse nessuno è immune da questo gioco perverso, e forse chi pensa di esserne immune non lo è veramente ma è solo una variabile prevista tra l'altro dallo stesso gioco.
Sarebbe desolante se la realtà, infine, si configurasse sempre più come la "matrix" illustratagi da due registi.

A volte e meglio stare zitti e dare l'impressione di essere stupidi, che parlare e togliere ogni dubbio
Abulafia
Inviato: 16/6/2006 12:22  Aggiornato: 16/6/2006 13:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Buongiorno Cassandra,
può sembrar strano ma di elezioni non ce n'è un tipo solo... quelle per scegliere candidati politici sono le più rare e vane.

Ce n'è un'altra, quotidiana, molto più decisiva. Non ho usato il corsivo a caso... e non mi sembra che di elezioni politiche ne abbiamo tutti i giorni. Dunque, si parlava di ben altro...

...Ars adeo latet arte sua...
rumenta
Inviato: 16/6/2006 13:15  Aggiornato: 16/6/2006 13:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Milano 22 febbraio 1996 - ANSA:

«Il vicepresidente della Techint, Paolo Scaroni, ha patteggiato la condanna a un anno e quattro mesi di reclusione per le tangenti pagate per gli appalti nelle centrali Enel. La sentenza è stata emessa dai giudici della sesta sezione penale del Tribunale di Milano. Scaroni era accusato di corruzione dal Pm Paolo Ielo per una serie di tangenti versate al Psi quando era amministratore delegato della Techint».
...............................................

Roma 24 maggio 2002 - Ansa:

«L'assemblea dell'Enel ha approvato le liste dei nomi proposti dall'azionista di maggioranza e da quelli di minoranza per il rinnovo del cda del gruppo, nominando alla presidenza - su proposta del Tesoro - Piero Gnudi. Nel pomeriggio è prevista la nomina di Paolo Scaroni ad amministratore delegato».
.....................................................

21 ottobre 2004 ? Adnkronos:

«Ecco l'elenco dei Cavalieri del Lavoro, nominati dal presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, su proposta del ministro delle Attività produttive Antonio Marzano, di concerto col ministro per le Politiche agricole Gianni Alemanno, con l'indicazione del settore economico e della regione di attività: (...)
... Paolo Scaroni (elettrica, Lombardia)».
......................................................

e l'avventura continua: il prode Paolo Scaroni è passato dall'elettricità al gas, diventando amministratore delegato dell'Eni.
ed ora me lo ritrovo nelle liste del Bilderberg.....

giuro, il primo che mi dice che la disonestà NON PAGA lo stendo a randellate



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
Siciliano
Inviato: 16/6/2006 13:36  Aggiornato: 16/6/2006 13:39
So tutto
Iscritto: 4/6/2006
Da: Svizzera tedesca
Inviati: 5
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Un saluto a tutti voi che come me cercate un briciolo di verità in questo bollente calderone di notizie-verità precotte e predigerite dal grande mostro di questo sistema.

Non sono convinto che, se un gruppo ristrettissimo di persone abbia la convinzione , la volontà i mezzi e la cattiveria di voler governare il mondo a loro piacimento , e quindi lo voglia e lo debba fare nel modo piú segreto possibile, che poi si serva di una istituzione che ormai di segreto non ha piú niente come l'istituzio Bilderberg. Aggiungo che come ho letto in precedenti commenti ha queste riunioni dell' istutuzione abbiano poi partecipato anche persone come Prodi , Veltroni, la bonino o Tremonti la cosa mi puzza, non perché ia sia convinto della buona fede di quest'ultimi, senonché perché non ci vedo Prodi la Bonino, Veltroni o addirittura una persona poco intelliggente come Tremonti come membri del governo nascosto con facoltà di decisione, non ne hanno la stoffa e la statura internazionale.
Per me l'istituzione Bilderberg potrebbe essere un altro palleativo in piú per deviare lo sguardo dai veri responsabili. I facenti parte (forse non proprio tutti) di questa istituzioni sono dei fregati come noi, la differenza é che loro hanno dei profitti maggiori . Forse loro, credendo di far parte del grande gioco sono ancora piú vulnerabili e docili di noi, delle vere carte nella manica del potere come d'altronte qualsiasi organizzazione militare e paramilitare.

un saluto a tutti

Un giorno mi sveglia e mi accorsi di non esserci, da allore mi sto cercando......
Linucs
Inviato: 16/6/2006 13:46  Aggiornato: 16/6/2006 13:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Secondo me l'unica cosa che può fermarli, e loro lo sanno, è che la gente scopra che la Democrazia Diretta oggi è possibile grazie ad internet e che non abbiamo più bisogno di eleggere dei rappresentanti per votare in parlamento. Secondo me il prossimo secolo vedrà una battaglia enorme tra le parti per nascondere questo alle masse.

Spot the trend.

Santaruina
Inviato: 16/6/2006 14:22  Aggiornato: 16/6/2006 14:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Comunque, prima dell’espansione della rete il gruppo Bilderberg era praticamente ignoto.
Noi ne trattiamo diffusamente, ma pensiamo solamente quante volte abbiamo ascoltato tale termine dalla televisione.
Oppure “Trilaterale”.

Bisogna anche considerare che non tutti i partecipanti sono i vertici del “potere occulto”.
La maggioranza degli invitati si reca agli incontri per prendere direttive e ricevere ordini.

Credo che data la “notorietà” che questo gruppo si sta conquistando negli ultimi due anni (teniamo sempre presente che tre anni fa al digitare Bilderberg su google comparivano in lingua italiana una decina di articoli, per lo più l’uno ispirato all’altro), data questa notorietà appunto probabilmente il gruppo cambierà strategia, e le riunioni del Bilderberg diverranno realmente degli incontri tra amici a base di buffet e speteguless, mentre le decisioni importanti si prenderanno altrove.

----------------------

"Probabilmente dovremo avere dei governi molto forti, che siano in grado di far rispettare i piani cui avranno contribuito altre forze oltre a quelle rappresentate in parlamento; probabilmente il potere si sposterà dalle forze politiche tradizionali a quelle che gestiranno la macchina economica; probabilmente i regimi tecnocratici di domani ridurranno lo spazio delle libertà personali. Ma non sempre tutto ciò sarà un male.

Gianni Agnelli, da un'intervista rilasciata al "Corriere della Sera" il 30 gennaio 1975.

--------------------------

Blessed be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Wintermute
Inviato: 16/6/2006 16:35  Aggiornato: 16/6/2006 16:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
cassandra, io non mi fiderei nemmeno delle registrazioni audio...
il caso di BinLanden insegna...

(acc! non trovo più il link di quella ditta americana che anni fa produsse una registrazione della voce di JFK totalmente al computer )

Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
alcenero
Inviato: 16/6/2006 17:07  Aggiornato: 16/6/2006 17:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/12/2005
Da: Grassy Knoll
Inviati: 318
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
I politici e tanto più i ministri dovrebbero essere tenuti a rendere noto e commentare con dichiarazioni pubbliche qualunque loro incontro con omologhi di altre nazioni o con importanti esponenti del mondo industriale. Non gli dovrebbe essere permesso nemmeno di fare una cena senza dichiararlo pubblicamente. Pena il decadimento AUTOMATICO dall'incarico.

Lo dico sinceramente: se le riunioni Bilderberg anche se a porte chiuse venissero citate sulla stampa e i partecipanti facessero qualche commento pubblico a riguardo a giornalisti (veri) non avrei il sospetto che quella fosse davvero un'associazione a delinquere: cioè lo prenderei come un semplice ennesimo abuso contro la democrazia e la sovranità popolare (come è il G8).
Ma il fatto che ci sia una riunione, con molti tra i più importanti uomini al mondo, e che ci vadano ministri e personaggi che solitamente finiscono sui giornali anche solo se hanno un raffreddore o digeriscono male beh è la prova che quella è un' associazione di delinquenti che andrebbero processati per alto tradimento dalle loro nazioni.

Una notizia che non c'entra nulla ma che ho appena letto: lo sapete quanti sono i documenti coperti da segreto di stato prodotti ogni giorno negli USA:
SESSANTAMILA!!!!!!!!!

L'unico tiranno che accetto in questo mondo è la voce silenziosa dentro di me. M.K.Gandhi
fabiofix
Inviato: 16/6/2006 17:20  Aggiornato: 16/6/2006 17:20
So tutto
Iscritto: 29/5/2006
Da:
Inviati: 22
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Ottimo Cassandra la penso esttamente così anch'io...credo che hai fatto centro!

Ashoka
Inviato: 16/6/2006 22:45  Aggiornato: 16/6/2006 22:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
FrancescoP Citazione:
Secondo me l'unica cosa che può fermarli, e loro lo sanno, è che la gente scopra che la Democrazia Diretta oggi è possibile grazie ad internet e che non abbiamo più bisogno di eleggere dei rappresentanti per votare in parlamento


Sulla democrazia “diretta” ho molte riserve. Sono di origine “storiche” e nascono dall'osservazione di quell'Atene in cui ogni giorno l'assemblea decideva “direttamente” e a maggioranza le decisioni della città. Avevano gioco facile così i demagoghi che ora assecondavano, ora guidavano le masse, facendo leva sulle loro emozioni, a questa o a quella decisione.

Lo descrive benissimo Tucidide, parlando del trattamento da riservare alla città di Mitilene, che si era ribellata ad Atene.
La sorte dei Mitilenesi fu segnata da un'assemblea in cui gli Ateniesi, sotto l'impulso della collera,decretarono non solo la morte di tutti i prigionieri che tenevano già in pugno ma l'eliminazione totale degli abitanti di Mitilene in età adulta e la schiavitù per i piccoli e le donne
...
Ma già il giorno seguente i propositi erano mutati: una nuova, più consapevole valutazione aveva messo crudamente in luce l'enormità e la barbarie di quel decreto, di cancellare la popolazione di una città piuttosto che colpire gli autentici colpevoli. Appena gli ambasciatori di Mitilene là presenti e gli stessi Ateniesi che provavano del favore per loro compresero che il pubblico sentire era mutato si adoperarono per indurre i magistrati che ne avevano autorità a proporre una seconda volta la questione: e quelli volentieri accondiscesero, comprendendo che la maggioranza dei cittadini aspettava solo che le fosse concessa la facoltà di sottoporre ad un nuovo esame la decisione già sancita

Pensa ad una votazione istantanea, dopo un evento del calibro 9/11 su di un eventuale attacco nucleare

Ashoka

clausneghe
Inviato: 16/6/2006 23:46  Aggiornato: 16/6/2006 23:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Ciao,Santaruina,Bilderberg,Trilaterale,Cfr,Illuminati,Nwo, io li conoscevo (non voglio essere saputello) già nel 2001 ,grazie a il "Segreto più nascosto, di D. Ike...certo la massa no,ancora adesso...e poi cosa gliene fregherebbe?per loro Pane et Circens... Salute a tutti..

Bimbodeoro
Inviato: 17/6/2006 1:12  Aggiornato: 17/6/2006 1:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Guardate che in queste riunioni fanno solo cose alla Eyes Wide Shut, mica penserete davvero che parlano di politica, economia, guerre.......se poi il caro Jhon si fa aiutare dal caro fratello Lapo, sai che feste.

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
Demon84
Inviato: 17/6/2006 2:48  Aggiornato: 17/6/2006 2:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 224
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
Rumenta per chi non si accontenta? :D
Eheh..cmq la disonesta non paga, te li regala proprio i soldi se sai come metterla pecorina

Citazione:
"Il mio viaggio di scoperte non è ancora finito, sebbene io ormai sia un uomo...più cose conosco meno cose capisco e meno cose capisco più mi sembra di tornare bambino" (Demon's summons 2006)
illupodeicieli
Inviato: 18/6/2006 12:26  Aggiornato: 18/6/2006 12:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
credo che sarebbe opportuno creare un contropotere o comunque fare qualcosa per spezzare questa dittatura che già da anni decide sulle nostre teste.
in qualche altro commento si era parlato di una possibile interruzione del servizio internet, del fatto che alcuni siti potevano essere bloccati (visto che molti o tutti possono essere, e alcuni lo sono di certo, controllati e monitorati), si parlò anche del fatto che ,finchè non rompi abbastanza ,ti lasciano parlare e anche fare...tanto non puoi fare niente.
quindi bisognerebbe escogitare qualcosa ,anche di semplice, per spezzare questo stato di cose.
tanto per cominciare sarebbe auspicabile fare ordine:per esempio c'è chi dice,leggevo proprio oggi un commento su comedonchisciotte.org a proposito dell'arresto del principe dei savoia, in cui si sostiene che ,piuttosto che andare contro il piduista sarebbe opportuno indagare sulla corona dei Windosr, visto che gli inglesi possiedono,di fatto , metà degli usa e farebbero fare a Bush il burattino per i propri comodi.
si parla tanto dei poteri occulti ,allora mi chiedo, la triade, la mafia cinese,russa o ancora le varie massonerie e le sette ,più o meno segrete,spesso chiamate in causa a torto o a ragione, su tutta questa gente si riesce,in parte almeno, a fare ordiene e capire qualcosa? oppure no?
mi pare che ci sia troppo casino.
poi c'è da capire i fatti nascosti, le decisioni prese in segreto,quindi al di fuori del parlamento e del governo (e non vale solo per il nostro paese) da decisioni prese al G8 o in altri contesti di dubbia pertinenza.
noi abbiamo mandato dei parlamentari perchè decidano in parlamento o persone che invece vanno all'estero a decidere o prendere ordini?
in altro post ho fatto presente (e non sono l'unico) che chi c'è adesso al governo (non è che prima fosse diverso) è sempre assente dal posto di lavoro, non si sa cosa stia facendo, e neanche cosa farà (oltre ad aumentare il prezzo del carbuarnte, del tabacco e delle marche da bollo).
quindi i nodi da affrontare e da sciogliere sono diversi.
ma se non si comincia a farli presenti e a indicarli, non si troverà il modo di affrontarli.
un'ultima annotazione,forse non pertinente: quando si è parlato di armi ad energia o tecnologie pericolose (per tutti noi che ne possiamo rimanre vittime) suggerivo, da profano , l'idea di studiare sistemi di protezione da queste armi, un po' come si potrebbe e dovrebbe fare,e mi pare si faccia, per la privacy in navigazione internet e anche altrove per proteggere e tutelare la propria vita privata...da questi e da altri delinquenti.

vulcan
Inviato: 20/6/2006 22:42  Aggiornato: 20/6/2006 22:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Bilderberg: il simposio dell'oligarchia mondiale
post di prova//

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA