Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Commenti Liberi : N.16
Inviato da Redazione il 7/6/2006 11:24:35 (4370 letture)

NOTIZIA BREVE: Bush ha annunciato che sul nucleare "concederà tempo all'Iran".

Chissà perchè, viene in mente la famosa battuta: "Per gli americani diplomazia significa saper dire 'buono, cagnolino', finchè trovi un sasso abbastanza grosso da spaccargli in testa."

****************

Potete usare questo spazio per commentare le notizie più interessanti di questi ultimi giorni, che ci sono magari sfuggite per "overdose di 11 Settembre"

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Ashoka
Inviato: 7/6/2006 11:34  Aggiornato: 7/6/2006 11:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: N.16
Ma per Antonio Martino, ex ministro della difesa, gli attentati di Nassiriya del 2003 sono state “azioni eroiche della resistenza”?

Ieri (6/6/2006) in parlamento Romano Prodi ha presentato una relazione sull'attentato a Nassiriya che ha causato la morte di un soldato italiano. Ecco cosa ha dichiarato Antonio Martino, ex ministro della difesa del governo Berlusconi..

PRESIDENTE. Ha chiesto di parlare il deputato Martino. Ne ha facoltà.
ANTONIO MARTINO. Signor Presidente, onorevole Presidente del Consiglio, onorevoli colleghe e colleghi, a nome mio personale e dell'intero gruppo di Forza Italia vorrei esprimere il più sincero, sentito e profondo cordoglio innanzitutto alla famiglia del caporalmaggiore Alessandro Pibiri e poi alla Brigata Sassari e a tutte le Forze armate.


Associamoci al cordoglio



Ho molto apprezzato, onorevole Presidente del Consiglio, il suo auspicio che l'Italia tutta si stringa attorno alle Forze armate che operano per la pace e per la sicurezza internazionale
(Applausi).
Anch'io ricordo con commozione le parole del discorso di insediamento del Presidente Napolitano, quando tutto il Parlamento si alzò in piedi a battere le mani per i caduti nell'adempimento del loro dovere nelle missioni internazionali di pace. Tuttavia, credo che mancherei di sincerità se dicessi di essere davvero convinto che il cordoglio per i nostri caduti sia unanime, ho qualche sospetto! Non faccio riferimento agli episodi di matta bestialità di quanti criminalmente gridano: «Dieci, cento, mille Nassiriya»
(Applausi dei deputati dei gruppi di Forza Italia, di Alleanza Nazionale, dell'UDC[/i] (Unione dei Democratici Cristiani e dei Democratici di Centro), della Lega Nord Padania e della Democrazia Cristiana-Partito Socialista - Commenti del deputato Boato - Proteste dei deputati dei gruppi di Forza Italia e di Alleanza Nazionale)...
Se l'onorevole Boato avrà la bontà di lasciarmi proseguire, vorrei continuare il mio intervento.



Quindi per Martino sono episodi di matta bestialità gridare «Dieci, cento, mille Nassiriya».

Vediamo come continua.


PRESIDENTE. Onorevole Boato, per cortesia.
Prego, prosegua pure.


ANTONIO MARTINO. Faccio riferimento alla posizione espressa da persone ragionevoli ed autorevoli che hanno qualificato i nostri militari in Iraq quali truppe di occupazione. Questa è una tesi falsa e pericolosa (Applausi dei deputati dei gruppi di Forza Italia, di Alleanza Nazionale, dell'UDC (Unione dei Democratici Cristiani e dei Democratici di Centro), della Lega Nord Padania e della Democrazia Cristiana-Partito Socialista)![/i]


Per Martino, ex ministro della difesa del governo Berlusconi quindi la tesi che i nostri militari siano truppe di occupazione in Iraq è falsa e pericolosa. Vediamo perché.
E' falsa perché..


Infatti, basta leggere le prime tre righe della risoluzione n. 1546 dell'ONU, approvata all'unanimità dal Consiglio di sicurezza l'8 giugno 2004, per sapere che per la comunità internazionale l'Iraq non è più uno Stato occupato. Tale risoluzione legittima pienamente la forza multinazionale in Iraq, in quanto la sua presenza è richiesta dal Governo iracheno ed esorta i paesi membri dell'ONU a fornire il proprio contributo in virtù di questo mandato.



Ok riassumiamo. La risoluzione del giugno 2004 stabilisce che l'Iraq non è più un paese occupato. Questo perché il governo iracheno neoeletto ha fatto richiesta alla forza multinazionale di intervenire.


Ma prima dell'8 giugno 2004, quindi, l'Iraq lo era, anche per l'ex ministro Martino. Non vi era un governo legittimo iracheno che avesse fatto richiesta di intervento rivolto alle truppe multinazionali (tra cui l'Italia) e quindi i nostri militari che sono là dall'ottobre del 2003 sono stati, secondo il ragionamento di Martino, truppe di occupazione per tutto il periodo precedente all'8 Giugno 2004.
Vediamo dove va a parare..



I nostri militari in Iraq sono lì per una missione decisa dal Governo italiano, approvata dal Parlamento italiano su mandato delle Nazioni Unite e su richiesta delle legittime autorità irachene, le prime democraticamente elette in base ad una Costituzione liberamente approvata dal consenso popolare.
Dire il falso e ripeterlo con ossessiva insistenza non è soltanto disdicevole, ma è anche gravemente lesivo dell'onore dei nostri militari
(Applausi dei deputati dei gruppi di Forza Italia, di Alleanza Nazionale e dell'UDC (Unione dei Democratici Cristiani e dei Democratici di Centro)).
Esponenti della sinistra hanno ricordato al paese che le Nazioni Unite sono l'unica fonte della legittimità internazionale. Dal momento che vi è un mandato delle Nazioni Unite, il termine «truppe di occupazione» non dovrebbe più essere usato.



Ribadisce il concetto. Le nostre non sono più truppe di occupazione perché dal 2004 c'e' il mandato dell'ONU.
Vediamo ora perché, secondo Martino, l'affermazione è pericolosa.



Si tratta oltretutto di un'affermazione pericolosa, perché se si trattasse di truppe di occupazione, gli autori di questi attentati dovrebbero essere considerati eroi della resistenza contro l'occupante, invece di comuni terroristi (Applausi dei deputati dei gruppi di Forza Italia e di Alleanza Nazionale)!



Ma quindi l'attentato di Nassiriya alle truppe italiane, del 12 novembre 2003, cioè prima della risoluzione dell'ONU, chiesta dal legittimo governo iracheno, che rendeva le nostre truppe non più di occupazione...

..seguendo la logica dell'ex ministro Martino sarebbe stato compiuto da eroi della resistenza?

Ashoka


****
Il resto dell'intervento (non significativo per l'analisi)


Ho l'impressione, signor Presidente del Consiglio, che alcuni esponenti della sua maggioranza continuino a guardare al problema dell'Iraq come una persona che volesse pilotare una barca stando seduta a prua e guardando verso poppa. Io mi permetterei di suggerire loro, invece, di accettare il consiglio di Kierkegaard: si capisce la vita guardando indietro, ma bisogna viverla guardando avanti.
Se noi guardiamo avanti, vediamo per l'Iraq due possibili scenari: il primo è il successo. Il successo significa un'Iraq stabile, libero, democratico e potenzialmente prospero. Questo non è interesse solo dell'Iraq, è interesse di tutta la comunità internazionale. L'alternativa non è una alternativa accettabile; l'alternativa è rappresentata dal trionfo dei nostalgici di Saddam Hussein e dei terroristi, con il caos e l'ingovernabilità.
Siccome la sfida è globale, noi crediamo che ogni paese debba fare la sua parte. Un paese è grande se sa assumersi le responsabilità che su di esso incombono. Noi crediamo che l'Italia sia grande e siamo certi che saprà assumersi le responsabilità che questo suo status comporta. Sarebbe tradire gli sforzi ed i sacrifici dei nostri militari, dissipare un patrimonio di credibilità internazionale faticosamente accumulata in cinque anni, darsi alla fuga e gridare «tutti a casa» (Applausi dei deputati dei gruppi di Forza Italia, di Alleanza Nazionale e dell'UDC (Unione dei Democratici Cristiani e dei Democratici di Centro)).

Abulafia
Inviato: 7/6/2006 11:37  Aggiornato: 7/6/2006 11:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: N.16
Bel discorso, Onorevole!
...quando si dice: aggrapparsi alle parole.

L'ex Ministro in questa vicenda mi ricorda tanto il Dott. Azzeccagarbugli.... chissà chi sono i due capponi?

...Ars adeo latet arte sua...
tommasso
Inviato: 7/6/2006 11:39  Aggiornato: 7/6/2006 11:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2006
Da: ZENA
Inviati: 722
 Re: N.16
sembra quasi che vogliano rimettere a posto i disastri compiuti dall'esercito americano

"I nostri nemici sono creativi e pieni di risorse, e lo siamo anche noi. Loro non smettono mai di pensare a nuovi modi per danneggiare il nostro paese e la nostra gente, e nemmeno noi." 5 agosto 2004 G.W.Bush
Max_Piano
Inviato: 7/6/2006 11:52  Aggiornato: 7/6/2006 11:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: N.16
arguta osservazione, avvocato ashoka

Satirus
Inviato: 7/6/2006 11:55  Aggiornato: 7/6/2006 11:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/4/2006
Da: Luogocomune
Inviati: 511
 Re: N.16

scipione
Inviato: 7/6/2006 11:56  Aggiornato: 7/6/2006 11:56
So tutto
Iscritto: 29/5/2006
Da:
Inviati: 16
 PARLAMENTO RUSSO:"RIPERCUSSIONI GRAVI IN CASO DI ADESIONE DELL' UCRAINA ALLA NATO"
Cosa ne pensate del durissimo monito della Russia all'Ucraina per quanto riguardo un suo eventuale ingresso nella Nato?

Abulafia
Inviato: 7/6/2006 12:04  Aggiornato: 7/6/2006 12:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: PARLAMENTO RUSSO:"RIPERCUSSIONI GRAVI IN CASO DI...
Ciao Scipione,
io dico che Putin in queste ore ha diverse gatte da pelare... una tra le tante è questa.

L'ex Impero s'è visto soffiare da sotto il naso tutti gli ex-satelliti, ora stretti nell'abbraccio USA o UE. Non avendo più senso la NATO, c'è da chiedersi il perchè di tale "campagna acquisti" con tanto di basi aeree rese disponibili per le famose renditions o campagne elettorali dominate dall'entusiasmo arancione.

...Ars adeo latet arte sua...
prozak
Inviato: 7/6/2006 12:16  Aggiornato: 7/6/2006 12:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/6/2006
Da: Italia
Inviati: 48
 Re: N.16
Inviterei tutti coloro che bazzicano il sito, a dare un'occhiata al seguente:http://etleboro.blogspot.com/
E' sconcertante, immaginate la rivoluzione che si scatenerebbe se l'informazione non si rivelasse una bufala.
Per anni, i petrolieri hanno intascato l'intera ricchezza del pianeta per avere il controllo totale sulla popolazione mondiale....
Scusate c'è dell'altro e vale la pena visionarlo....divulgare!!!!.
http://www.forumcommunity.net/?f=181128
A tutti un abbraccio (con voi mi sento meno puntino nell'universo).

pseudoTale
Inviato: 7/6/2006 12:33  Aggiornato: 7/6/2006 12:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: N.16
prozak scrive: "con voi mi sento meno puntino nell'universo"

a questo proposito...

DA GRANDI VOLETE FARE LA CLASSE DIRIGENTE?
(una proposta tutt’altro che umile, un discorso tutt’altro che delirante)

È un po’ che vi osservo.
Ecco cosa vedo.

I frequentatori di LC sono accomunati da:

1) Una visione “altra” del meccanismo economico, geopolitico e sociale rispetto a quella “ufficiale”
2) Una fastidiosa allergia ai dogmi e alle autorità di qualsivoglia natura
3) Una totale insofferenza nei confronti dell’informazione mediatica tradizionale
4) Una notevole sfiducia nei confronti dell’attuale classe dirigente italiana (e non)

Ma soprattutto da un metodo.

Azzardo: nel mondo post-ideologico ci si aggregherà non più intorno a delle idee (fortemente manipolabili prima che si formino e fortemente statiche dopo che si sono formate) ma intorno a un metodo ( assolutamente non manipolabile e tutt’altro che statico).

Il metodo LC si basa sulla diffidenza nei confronti della verità rivelate, sul dubbio sistematico e sulla ricerca permanente, favorita dalle nuove tecnologie che permettono di “bypassare” l’intermediazione e con essa la manipolazione dei saperi e dell’informazione.

Bum!

Per me ce n’è abbastanza per rivoltare il mondo come un calzino.
A questo punto che si fa?
Si sta in rete a farsi i pompini a vicenda?
O si inizia a ragionare su come capitalizzare l’inestimabile patrimonio di massa critica contenuto in questo sito?
Ma non per fare controinformazione.
Per fare classe dirigente, per dio!
Quando il tappo generazionale salterà, qualcuno dovrà farsi trovare pronto.

Proposta:
io da quando ho scoperto LC, non compro più il quotidiano.
Risparmio qualcosa come 30 euro al mese.
Perché non darli a LC? mi son detto.
Se almeno 1000 dei 4000 iscritti dessero 50 euro al mese (massì un’autotassazione volontaria) avremmo 50.000 euro al mese e 600.000 euro all’anno per dare a LC due gambine e due braccine.
Una creaturina, insomma.
Da far crescere amorevolmente applicando un nuovo METODO formativo ed educativo.

Penso a degli stati generali, penso a convegni, penso a incontrarsi, penso a organizzarsi, penso ad acquistare visibiltà e peso nella società proponendo una RIFONDAZIONE reale... di tutto, più o meno.

Chiudo: mantenere LC appesa al filo della Rete è un rischio.
Se domani succede un patatrak e arrivano le guardie a chiudere i server (come un tempo chiudevano le TV che non controllavano) noi che facciamo?

Mi scuso per la lunghezza.
Ringrazio per la pazienza.
Saluto con riverenza.

bunter24
Inviato: 7/6/2006 12:33  Aggiornato: 7/6/2006 12:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/9/2005
Da: Nebbiosa pianura padana
Inviati: 150
 Re: N.16
Ottimo Ashoka!!
Grazie


"Prima o poi arriva l'ora in cui bisogna prendere una posizione che non è né sicura, né conveniente, né popolare: ma bisogna prenderla, perchè è giusta."
Martin Luther King
Tor
Inviato: 7/6/2006 12:38  Aggiornato: 7/6/2006 12:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/10/2005
Da: Gran burrone
Inviati: 129
 Re: N.16

Mi viene in mente una frase di Beppe Grillo....

"sono uomini marketing, ti cambiano il significato delle parole e tu non capisci più un cazzo"

Se andare armati fino ai denti in una nazione straniera a difendere i pozzi di petrolio si chiama "missione di pace", il "disonorevole" Martino dovrebbe darmi anche altre parole per definire quello che fanno i vari missionari e le varie associazioni umanitarie che ci sono in giro per il mondo

Ci sono Bambini che continuano a morire in Iraq, bambini che sono deformi per l' uranio,gente che continua a morire a causa delle bombe intelligenti o della guerra preventiva....e questi personaggi si perdono dietro alle parole....

Adesso non si può più dire "non-udente"......è troppo offensivo...., la parola corretta è "preuditivo" ....

correggetemi se sbaglio

"Non puoi chiuderti in una stanza buia e affermare che il sole non esiste solo perchè non vuoi aprire la porta e guardare fuori..."
Paxtibi
Inviato: 7/6/2006 12:40  Aggiornato: 7/6/2006 12:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: N.16
Ma non per fare controinformazione.
Per fare classe dirigente, per dio!


2) Una fastidiosa allergia ai dogmi e alle autorità di qualsivoglia natura

...

Spero di averti risposto.

bunter24
Inviato: 7/6/2006 13:00  Aggiornato: 7/6/2006 13:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/9/2005
Da: Nebbiosa pianura padana
Inviati: 150
 Re: N.16
Citazione:
.. mantenere LC appesa al filo della Rete è un rischio.
Se domani succede un patatrak e arrivano le guardie a chiudere i server (come un tempo chiudevano le TV che non controllavano) noi che facciamo?


Ormai il morbo è partito.. non basta più chiudere lc.. ma si dovrebbero chiudere tante bocche e cervelli.. non è più sufficiente.
Per il progetto.. pur apprezzandone i criteri generali mi sento di sollevare due obiezioni.
La prima.. espressa egregiamente da paxtibi.. non tutti accettano altre istituzioni o regole da dover osservare ed in fondo lc è grande proprio perchè di regole ne ha pochine.. fatta eccezione per il rispetto altrui.
La seconda.. se diventa un onere fisso.. allora lc potrebbe diventare un impegno e non più un moto perpetuo dettato dalla volontà di tutti .. massimo per primo..
Magari mi sbaglierò.. ma se al dilettantismo di ottima buona volontà sostituiamo la professionalità.. si corre il rischio di sbagliare direzione senza accorgersene.
Ciao


"Prima o poi arriva l'ora in cui bisogna prendere una posizione che non è né sicura, né conveniente, né popolare: ma bisogna prenderla, perchè è giusta."
Martin Luther King
VERITASER
Inviato: 7/6/2006 13:11  Aggiornato: 7/6/2006 13:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da: luogo sconosciuto
Inviati: 31
 Re: N.16
pseudo ottimo esempio di lungaggine scivoli come un fiume porti dietro tutto ma alla fine cosa vuoi dire?non ho vapito vuoi una rivoluzione?iniziarne una?mi sembar che su lc si possa proprio fare questo senza uscire e volantinare il mondo..e' piu' difficile fermare un estuario a rami che uno unico..voglio solo dire che e' molto rischiso fare cosi..buona l'idea dell'autogestione non soldi ma opere di bene donazioni ottima idea..

sapete xche il cane e' il migliore amico di un uomo?noooo?perche non e' un uomo ciao a tutti
franz79
Inviato: 7/6/2006 13:12  Aggiornato: 7/6/2006 13:12
So tutto
Iscritto: 29/5/2006
Da:
Inviati: 20
 Re: N.16
Salute a tutti!
Stanno preparando qualcosa di grosso, ecco perchè si mostrano così accomodanti. Lo scopo è di alleggerire la tensione per poi dire ( quando succederà quello che dovrà succedere ) "vedete, la colpa non è nostra!". Vi invito a leggere un articolo di Blondet fresco fresco: su www.effedieffe.com dal titolo "esercitazioni segrete in usa".

pseudoTale
Inviato: 7/6/2006 13:27  Aggiornato: 7/6/2006 13:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: N.16
non so, ragazzuoli.
è solo che vedere tutta 'sta materia grigia dentro al sito e tutto 'sto ignobile grigiore fuori...
mi sembra uno sciupìo.

comunque non vi preoccupate.

ogni tanto mi prendono dei violenti attacchi di utopismo frenetico.
ma non è grave.
poi passano.

AutminRic
Inviato: 7/6/2006 13:38  Aggiornato: 7/6/2006 13:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/11/2005
Da:
Inviati: 163
 Re: N.16
Mi ero ripromesso di non leggere più nulla di Blondet ma ci sono ricascato!

Siamo davvero a questo punto?

"Lo scenario è dunque pronto.
La Casa Bianca dichiarerà la legge marziale, lo stato d’emergenza permanente, e governerà dai bunker segreti.
Dopo aver tolto ai cittadini le armi che custodiscono in casa, messo sottochiave i parlamentari, spostato a forza parti della popolazione, condotto arresti incontrollabili sotto emergenza e così via, con l’aiuto dei «pastori» predicanti l’obbedienza al nuovo Cesare (la parodia di quello vero).
La storica libertà americana sarà abolita.
A dominare sarà una giunta autoritaria che si è data tutti i mezzi per comandare senza seguito popolare.
E può darsi che un attentato risolutore avvenga, guarda caso, proprio mentre è in corso l’esercitazione «Forward Challenge 2006».
Le esercitazioni del potere costituito, come si sa, hanno sempre accompagnato, o sono sempre coincise, con i più sanguinosi e clamorosi «attentati islamici» in Occidente."

COSA NE PENSIAMO SU LUOGO COMUNE?

bunter24
Inviato: 7/6/2006 13:51  Aggiornato: 7/6/2006 13:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/9/2005
Da: Nebbiosa pianura padana
Inviati: 150
 Re: N.16
Citazione:
Dopo aver tolto ai cittadini le armi che custodiscono in casa,

Mi sembra la cosa più impossibile da farsi in america..


"Prima o poi arriva l'ora in cui bisogna prendere una posizione che non è né sicura, né conveniente, né popolare: ma bisogna prenderla, perchè è giusta."
Martin Luther King
andry
Inviato: 7/6/2006 13:53  Aggiornato: 7/6/2006 13:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: N.16
direi proprio un quadro apocalttico.. ma visto quello che ha combinato questa amministrazione con la scusa dell'11settembre,in primis Patriot act.. non mi stupirei affatto... molte delle libertà civili in usa se ne sono già andate da un pezzo...

il baglio

the shock must go on...
Marcus
Inviato: 7/6/2006 13:54  Aggiornato: 7/6/2006 14:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/9/2004
Da:
Inviati: 75
 Re: N.16
Se è per questo Blondet riportò anche un'analisi in cui si parlava di una grave crisi del dollaro a fine marzo.
Ogni tanto esagera un pò.

EDIT: Dal blog di Linucs riporto una notizia secondo me interessante:

Tehran - Iran's oil minister said Monday the Islamic republic would continue to set the price of its oil in US dollars, despite calls by ally Venezuela for crude to be quoted in euros.

"At the moment the dollar remains the basis for oil prices and it is impossible to change that, but we do accept being paid in other currencies," Kazem Vaziri-Hameneh was quoted as saying by the ISNA news agency.

On Thursday, Venezuelan President Hugo Chavez repeated his proposal that oil prices should be quoted in euros instead of dollars.

He said: "We must get rid of the dollar's dictatorship. The dollar is getting weaker mostly because of the irresponsible economic policy" of the United States.

Vaziri-Hameneh said he had discussed the issue with his Venezuelan counterpart: "We think that each country has the right to use the currency it wishes to set the price of its products".

Iran is the world's fourth oil producer and the second within Opec.

Ashoka
Inviato: 7/6/2006 14:12  Aggiornato: 7/6/2006 14:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: N.16
Iran gives ground on US plan

Iran seemed finally to be backing away from a confrontation with America and Europe over its nuclear programme, as senior officials and politicians in Tehran said yesterday that proposals put forward last week might form the basis for negotiation.
State-run television reported that President Mahmoud Ahmadinejad had told UN Secretary-General Kofi Annan that a deal was feasible, provided Tehran kept a minimum right to atomic energy.


E' tutto molto strano!

Ashoka

AutminRic
Inviato: 7/6/2006 14:27  Aggiornato: 7/6/2006 14:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/11/2005
Da:
Inviati: 163
 Re: N.16
Complottista, ma fin dove?

Non ho cultura straordinaria ma qualche libro l’ho letto.

Noam Chomsky per esempio, ne conoscevo gli scritti ancor prima dell’11 settembre.

Così non ho fatto, non faccio troppa fatica a credere che gli U.S.A. (o i criminali che oggi identifichiamo negli Stati Uniti) possano essersi macchiati di crimini orrendi, possano aver in qualche modo previsto, organizzato, attuato l’11 settembre.

La rete poi mi ha aiutato.

L’esplosione dei blog.
Luogo Comune.

Informazione alternativa in genere e quindi altri argomenti da affrontare, con cui confrontarsi.

La conquista della luna.
Le scie chimiche.
Il Signoraggio.
Il Bilderberg.
Tutti i misteri italiani.

Ma dove finisce l’informazione alternativa e dove comincia la spazzatura?

Confesso faccio fatica. Un esempio:

ricordo di aver letto da qualche parte dei presunti fondi neri che la CIA ricaverebbe dal traffico della droga. E in Afghanistan la produzione di oppio è oggi più fiorente che mai.
Mi sembra plausibile.

Poi mi imbatto in un articolo come questo e mi ritrovo in prossimità di quel limite di cui parlavo prima.

IL MI6 DOMINA IL COMMERCIO MONDIALE DELLA DROGA
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=2187

“il MI6 ha sempre introdotto droga in Gran Bretagna. Non è che introducano 'della' droga in Gran Bretagna, io stimerei che il MI6 vi introduca circa il novanta per cento della droga complessiva”

D’accordo, non sono neanch’io un amante degli 007 ma questo mi sembra troppo.
Devo credere anche all’esistenza del Maligno?

Niente di quello che sappiamo è vero?

Se è uno stato d’animo comune, parliamone.

Paxtibi
Inviato: 7/6/2006 14:54  Aggiornato: 7/6/2006 14:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: N.16
D’accordo, non sono neanch’io un amante degli 007 ma questo mi sembra troppo.

Go google: "war on drugs fraud"

Risultati 1 - 10 su circa 10.100.000 per war on drugs fraud

Niente di quello che sappiamo è vero?

Fuochino, focherello...


vernavideo
Inviato: 7/6/2006 15:01  Aggiornato: 7/6/2006 15:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: N.16
Citazione:
Fuochino, focherello...
...la scoperta dell'acqua calda

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
pseudoTale
Inviato: 7/6/2006 15:02  Aggiornato: 7/6/2006 15:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: N.16
X autminric:

parliamone.

applicando l'abusato schema "tutti colpevoli, nessun colpevole"
si può sostenere anche che "se tutto quello che so è falso, allora non è più vero niente".

neanche la controinformazione.

ergo: se avessi interesse a rendere meno credibile la controinformazione in rete provvederei a "infiltrarla" - gradualmente ma inesorabilmente - di robuste dosi di spropositi, plausibili secondo una certa logica ma sostanzialmente infondati e campati per aria.

non so se la questione del MI6 rientri nel novero.
ma credo che il problema esista.

che fare?
non ne ho la più pallida idea!

Spectral84
Inviato: 7/6/2006 15:03  Aggiornato: 7/6/2006 15:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/10/2004
Da: Monfalcone
Inviati: 265
 Re: N.16
http://progettomayhem.blog.tiscali.it/df2607707/

qui trovate una raccolta di notizie (fonti incluse) che spiegano come il cambio di una certa legge prende per il culo la costituzione...

===
Cambiamo argomento :

Sospeso a 12 anni perché «iperattivo e aggressivo».
I genitori: rifiutiamo la terapia
MILANO — Niente collegio: la storia del Gian Burrasca di Milano datata 2006 finisce con una sospensione da scuola, scattata il 6 marzo per iperattività (e rinnovata fino a oggi di quindici giorni in quindici giorni), in mezzo a un'onda lunga di polemiche che si risolveranno solo in Tribunale.

All'inizio del Novecento Giannino Stoppani, protagonista ultra irrequieto del romanzo di Vamba, finì in convitto sotto il severo controllo della direttrice Geltrude. Acqua passata. Adesso Daniele (nome di fantasia), 12 anni, alunno di prima media con disturbi di comportamento, è stato allontanato dalla sua scuola sui Navigli, «in attesa che le condizioni di salute gli permettano la frequenza senza pericolo per sé, per i compagni e per gli adulti che lo accudiscono». È una decisione che ha scatenato la reazione disperata dei genitori, che ieri hanno lanciato un appello: «Riprendete Daniele». Daniele che tira calci e pugni ai compagni, lancia i banchi e le sedie, sbatte la testa sul muro, prende i quaderni dalle cartelle, durante le lezioni si alza e va in giro per la classe, si autodefinisce trasgressivo e violento: «Non riusciamo più a gestirlo — ribatte il preside —. È aggressivo e autolesionista: dev'essere curato».

Per il San Paolo di Milano, l'ultimo di tre ospedali che hanno esaminato il suo problema, il bambino soffre di deficit di attenzione. È una sindrome conosciuta anche come Adhd («tra le più diffuse nell'infanzia», secondo il ministero della Salute): chi ne è colpito vive in uno stato perenne di disattenzione, iperattività e impulsività in modo «più frequente e grave di quanto tipicamente si osservi in bambini della stessa età». In un caso su tre l'Adhd viene curata con psicofarmaci calmanti. Uno su tutti: il Ritalin (non ancora in commercio in Italia), trattamento ipotizzato anche per Daniele, ma rifiutato dai suoi genitori.


Che dovevano scrivere sulla fronte di chi ha detto una porcata del genere VAFFANCULO con un indelebile nero a punta grossa.

Arrivederci scuola, compagni addio. L'allontanamento di Daniele risale all'inizio di marzo: il preside comunica la decisione alla famiglia con una lettera. I motivi della scelta sono messi nero su bianco: «Considerato che attualmente il ragazzo non è sottoposto a una cura specifica per i suoi disturbi neurologici e non vedendo la possibilità di un cambiamento nell'immediato — si legge — siamo costretti ad adottare questa soluzione per tutelare i minori coinvolti e nell'interesse dello stesso bimbo».
Per i genitori è una doccia fredda: «Daniele è seguito costantemente dai medici — sbottano —. Ma ci rifiutiamo di somministrargli psicofarmaci dagli effetti devastanti».

Il dialogo tra istituto scolastico e famiglia è a un punto morto. Della questione domani si occuperà il Tribunale civile, chiamato in causa dai genitori di Daniele. Il preside, invece, si è rivolto al Tribunale dei minorenni, «perché trovi una soluzione». Quando la vivacità da Gian Burrasca si trasforma in una malattia da curare? E qual è il confine tra il diritto allo studio di un singolo alunno e quello di un'intera classe? Solo giudici e medici potranno rispondere a queste domande. Per adesso Maurizio Bonati, responsabile del Laboratorio per la salute materno infantile dell'Istituto Mario Negri, sottolinea che il problema di Daniele oggi riguarda in Italia almeno 30 mila bambini: «Tutti hanno bisogno di una terapia psicologica che deve coinvolgere famiglia e scuola — spiega —.
Il ricorso agli psicofarmaci dev'essere l'extrema ratio ». Un monito arriva da Ernesto Caffo, presidente di Telefono Azzurro: «Oggi l'Adhd rischia di diventare una patologia di moda importata dagli Stati Uniti — dice — I problemi dei singoli bimbi vanno valutati caso per caso».


Fra quanto il Ritalin nelle nostre scuole?

fonte :
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/04_Aprile/27/ravizza.shtml

===

qui invece trovate quanti soldi hanno buttato nel cesso i nostri amici in Iraq.

http://espresso.repubblica.it/dettaglio-archivio/1505304&m2s=null

All the Best and Fuck the Rest
Cassandra
Inviato: 7/6/2006 15:12  Aggiornato: 7/6/2006 15:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: N.16
La droga rappresenta l'8% del mercato mondiale *di tutte le merci*. Sicuramente non viene lasciata nelle mani di qualche signorotto locale, qualche boss e qualche trafficante sfigato.
La droga serve a finanziare le operazioni coperte di tutti gli Stati del mondo. Non è mica cronache marziane.
Trovi un sacco di roba qui: http://www.fromthewilderness.com

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Orwell84
Inviato: 7/6/2006 15:28  Aggiornato: 7/6/2006 15:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: N.16


Lo chiamano 'la Ferrari dei cieli': bello, elegante, veloce e soprattutto comodo. Un biturbina che può volare da Roma a Londra, con otto spaziose poltrone che fanno la gioia di qualunque uomo d'affari. Ma di questi meravigliosi velivoli executive per ora si stanno riempiendo soprattutto gli hangar ministeriali, rinforzando un nuovo primato nei privilegi italici: gli 'aerei blu'. Dei prodigiosi Piaggio P180 con interni Vip lo Stato ne ha già comprati 29 e continua a ordinarne: li assegnano a tutti, dalla Protezione civile alla Forestale, dalla Polizia ai Vigili del Fuoco. E, salvo poche eccezioni, hanno un solo compito: portare in giro ministri, sottosegretari, parlamentari, ammiragli e generali. Il tutto per un costo che sfiora gli 8 milioni di euro per esemplare. Ma c'è persino di meglio: tra gli ultimi atti dell'esecutivo Berlusconi c'è stato l'ordine per un nuovo aereo presidenziale. Un quarto Airbus 319 CJ, la versione più chic del celebre jet: a bordo c'è una stanzetta destinata al capo dello Stato o del governo, un ufficio volante e fino a 40 posti per dignitari e giornalisti al seguito. Il prezzo? Si parla di una sessantina di milioni di euro. Con una domanda: a cosa servirà ora che Romano Prodi sembra determinato a usare il più possibile i voli di linea e dare un taglio alle spese di rappresentanza? Continua qui

UncasO
Inviato: 7/6/2006 16:18  Aggiornato: 7/6/2006 16:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/7/2005
Da: ss11 "Rivoltana"
Inviati: 267
 Re: N.16
11/9 11/9 11/9 11/9 11/9 11/9 11/9 11/9 11/9 11/9

Citazione:
Sabato 10 giugno 2006
alle 8.00 in diretta televisiva su La7

SPECIALE 11 SETTEMBRE

con Tom Bosco (direttore della rivista Nexus)


(Sta in cima alla pagina su disinformazione.it di M.Pamio)

Commenti?

P.S._Standard&Poor mianccia l'Italia di declassarla se non riforma le pensioni regalandole alle nostre onestissime banche, nel frattempo i giornalisti inveiscono contro Kamehei che minaccia di chiudere i rubinetti se non la smettono di minacciare con l'esercito il suo paese. Abbiam proprio perso il senso del reale, here I am Springfield!

Non vorrei mai morire per le mie idee, perchè potrebbero essere sbagliate.
Bertrand Russell
andry
Inviato: 7/6/2006 16:22  Aggiornato: 7/6/2006 16:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: N.16
ehi dove lo hai visto l'annuncio del programma???.... siamo sicuri??...

il baglio

the shock must go on...
franz79
Inviato: 7/6/2006 16:39  Aggiornato: 7/6/2006 17:02
So tutto
Iscritto: 29/5/2006
Da:
Inviati: 20
 Re: N.16
citazione - "Siamo davvero a questo punto?"-
Ho paura di si AutminRic; da un governo che si infligge una serie di micidiali attentati come quelli dell'11|9 ci si può aspettare tanto altro ancora!
Certo, queste notizie vanno comunque prese con senso critico, non è detto che gli eventi si sviluppino strettamente nei tempi e nei modi indicati da Blondet...
I "nostri amici" non hanno più niente da perdere: l'America è comunque destinata al collasso (vedi l'enorme debito) e cercherà in tutti i modi di ritardare l "infausto" evento della perdita della leadership (si scrive così?) mondiale. Le armi e la potenza militare sono tutto quello che è rimasto loro e le useranno...

iowa
Inviato: 7/6/2006 18:17  Aggiornato: 7/6/2006 18:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da:
Inviati: 63
 Re: N.16
rispondo a tutti quelli che parlavano di complotto di banche che dominano il mondo con il pretrolio di banche che dominano la casa bianca e di casa bianca che tirenneggia su la gente....

forse dovremmo diffondere un pò meglio queste idee...

non dobbiamo aver paura di chi è attaccato al potere... non dobbiamo aver paura di questi illuminati (o come caspita li si vuole chiamre)---
la paura è un freno, la paura è un limite la paura non è mai positiva...
intanto possono fare ciò che vogliono intanto il risveglio della gente arriverà comunque... il risveglio della gente sta arrivando e l'ultima cosa che dobbiamo fare è avere paura o essere pessimisti...

forse dovremmo trovare un modo per ''dare a cesare quel che è di cesare'' così da vivere felici senza più le catene che ci legano al potere...
trovare un modo concreto per ''isolare'' gli illuminati (isolarli lasciandogli tutti i loro soldi in mano) è forse un pochino difficile...

cacao
Inviato: 7/6/2006 18:24  Aggiornato: 7/6/2006 18:24
So tutto
Iscritto: 7/6/2006
Da:
Inviati: 1
 Re: N.16
primo giorno tra gli iscritti...
è incredibile vedere quanti siamo e quanto siamo disorganizzati...

sono con te e con quanti oltre alla conoscenza vogliono anche mettere mano a questo mondo...

Refosco
Inviato: 7/6/2006 18:25  Aggiornato: 7/6/2006 18:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2004
Da: Bologna
Inviati: 785
 Re: N.16
Magari a qualcuno interessa per approfondire:

QUI potete trovare la traduzione in italiano del PNAC - ovvero: Project for New American Century

la libertà è un bene incommensurabile solo per chi brama essere eretico

(non ricordo di chi)
cocis
Inviato: 7/6/2006 18:38  Aggiornato: 7/6/2006 18:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: N.16
la cosa è molto sospetta...

3 puntate sull'11 settembre in meno di un mese...



andry
Inviato: 7/6/2006 18:49  Aggiornato: 7/6/2006 18:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: N.16
questo mi sembra moooooooooooolto interessante...
http://www.rainews24.it/ran24/inchieste/guerre_stellari_iraq.asp
buona visione e lettura...

il baglio

the shock must go on...
Piero79
Inviato: 7/6/2006 19:03  Aggiornato: 7/6/2006 19:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 781
 Re: N.16
La strategia della sicurezza nazionale degli Stati Uniti d'America
DOCUMENTO UFFICIALE, SETTEMBRE 2002 (http://www.clarissa.it/editoriale_int.php?id=70&tema=Documenti)

enzolamo
Inviato: 7/6/2006 19:07  Aggiornato: 7/6/2006 19:07
So tutto
Iscritto: 30/12/2005
Da: Ground Zero
Inviati: 15
 Re: N.16
Ciao franz,
ho letto l'articolo di Blondet. Visto che prevede scenari gravissimi e lo fa con elementi molto circostanziati, vi risulta che Blondet avesse previsto l'autoattentato dell'11/9? Vi risulta che abbia previsto altre sciagure con le quali ci stiamo confrontando oggi?
P.S.: sabato mattina su La7 saremo tutti davati alla TV.

iowa
Inviato: 7/6/2006 19:32  Aggiornato: 7/6/2006 19:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da:
Inviati: 63
 Re: N.16
grazie andry. per il link...
è il documento completo???

ivanvox
Inviato: 7/6/2006 19:34  Aggiornato: 7/6/2006 19:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2006
Da:
Inviati: 269
 Re: N.16
x refosco...lo cercavo da un pò..
grazie..

andry
Inviato: 7/6/2006 19:56  Aggiornato: 7/6/2006 19:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: N.16
Citazione:
è il documento completo???


yes...

il baglio

the shock must go on...
Kolza
Inviato: 7/6/2006 20:05  Aggiornato: 7/6/2006 20:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: MMMMMMonza
Inviati: 916
 Re: N.16
Oggi sul Corriere della Sera c'è la celebrazione dell'attacco aereo israeliano al reattore di Osirak, avvenuto nel 1981. Come al solito, il sionismo si nasconde dietro l'alibi del "nuovo Olocausto", certo è proprio un bell'esempio di difesa preventiva in pieno stile GW Bush.
Adesso sappiamo da chi ha preso...

Sulle capacità predittive di Blondet, mi ricordo di un articolo su Nexus, datato 2000 o 2001, che parlava di autoattentato sul suolo USA, in caso di vittoria di GW Bush. Mi pare che l'autore fosse David Icke. Se ce la faccio, vi recupero l'articolo.

Saludos
Kolza

UncasO
Inviato: 7/6/2006 20:11  Aggiornato: 7/6/2006 20:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/7/2005
Da: ss11 "Rivoltana"
Inviati: 267
 Re: N.16
Per quello che ho potuto capire dalla guida TV, sabato mattina alle 7:00...

Citazione:
Omnibus Weekend

Contenitore di informazione e attualità, scritto da Pietro Raschillà ed Enrico Vaime,condotto da Paola Cambiaghi ed Edoardo Camurri, accompagnati dall'ironia intelligente di Salvatore Marino che, emerge di tanto in tanto dal suo "Fondale Marino" per staffilate e commenti a base di humor. Nel WE ampio spazio a rubriche e interviste condotte da Enrico Vaime, il meteo di Paolo Sottocorona e le notizie sportive con Roberto Bernabai

Non vorrei mai morire per le mie idee, perchè potrebbero essere sbagliate.
Bertrand Russell
miah
Inviato: 7/6/2006 20:46  Aggiornato: 7/6/2006 20:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 94
 Re: N.16
ciao colza, e buona sera a tutti, ma dove si potrebbe trovare l'artcolo?
grazie tanto!

SoulTrance
Inviato: 7/6/2006 22:12  Aggiornato: 7/6/2006 22:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: somewhere
Inviati: 93
 Rapporto attività segrete della CIA. 07.06.2006
7 giugno 2006 - 19.59 (By Http://www.swissinfo.org)

L'Europa ha collaborato alle attività segrete della CIA
Dick Marty presenta il suo rapporto alla stampa

Secondo il senatore svizzero Dick Marty, 14 paesi europei hanno collaborato con la CIA o hanno tollerato il trasferimento in aereo di presunti terroristi verso prigioni segrete.

Nel suo rapporto pubblicato mercoledì, l'investigatore del Consiglio d'Europa non risparmia la Svizzera. Le autorità elvetiche respingono le accuse, analogamente agli altri paesi accusati.

«È ormai chiaro (...) che le autorità di diversi paesi europei hanno attivamente partecipato, con la CIA, a delle attività illegali e che altri le hanno ignorate con cognizione di causa o che non hanno voluto sapere» ha detto il parlamentare svizzero Dick Marty, presentando il rapporto a Parigi.

Marty, dopo aver riferito che sette paesi europei - Italia, Svezia, Bosnia-Erzegovina, Gran Bretagna, Macedonia, Germania e Turchia - vengono messi in causa per «violazione dei diritti della persona» in occasione di trasferimenti illegali, ha affermato che «altri Stati possono essere considerati responsabili di collusione, attiva o passiva, in materia di detenzioni segrete e di trasferimenti illegali fra Stati»: Polonia, Romania, Spagna, Cipro, Irlanda, Portogallo, Grecia.

La Romania e la Polonia sono sospettate di aver ospitato centri di detenzione segreti«Se prove nel senso classico del termine non sono ancora disponibili, ci sono numerosi elementi, coerenti e convergenti, ad indicare l'esistenza di tali centri», ha detto Marty.

«Derive» dei servizi segreti

Secondo Marty tutti i servizi segreti dei paesi europei coinvolti erano al corrente dei voli di trasferimento, anche se questo non vuol dire che lo fossero anche i loro governi. Il ticinese ha infatti parlato di «derive», ma ha anche denunciato la non cooperazione di diversi governi europei, fra i quali l'Italia, la Germania, la Polonia e la Romania.

Le accuse del senatore svizzero sono state respinte da numerosi paesi europei. In particolare Polonia e Romania, confrontate con accuse pesanti, hanno reagito con veemenza. «Sono calunnie che non si basano su alcun fatto concreto», ha dichiarato il primo ministro polacco Kazimierz Marcinkiewicz.

L'organizzazione per la difesa dei diritti umani Amnesty International si è dal canto suo felicitata per le conclusioni del rapporto Marty, un «segnale fermo e chiaro inviato dal Consiglio d'Europa ai governi europei e agli Stati Uniti».

Critiche alla Svizzera

Neppure la Svizzera è risparmiata nel rapporto di Dick Marty. Nonostante velivoli sospetti siano transitati nello spazio aereo elvetico, Berna ha rinnovato in febbraio l'autorizzazione di sorvolo della Svizzera agli aerei ufficiali statunitensi, sulla base di «assicurazioni verbali» fornite da Washington. Garanzie che Dick Marty giudica «tardive» e «non particolarmente credibili alla luce dei fatti appurati».

Secondo il relatore del Consiglio d'Europa, il governo svizzero ha preferito adottare una posizione «formalista», basandosi sul «principio di fiducia». L'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC) ha confermato all'inizio di aprile che sei voli americani hanno fatto scalo in Svizzera fra il settembre 2001 e il settembre 2005. Ha inoltre valutato a 76 il numero dei sorvoli della Svizzera da presunti aerei della CIA.

I risvolti elvetici del caso Abu Omar

Marty rileva che la giustizia italiana ha stabilito che la CIA ha trasferito in Germania l'ex imam di Milano Abu Omar, rapito nel febbraio 2003 nel capoluogo lombardo, passando per lo spazio aereo elvetico e che il capo dell'operazione «ha soggiornato in Svizzera». Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha aperto un'inchiesta preliminare in merito.

Sulla stessa vicenda, Dick Marty osserva che, secondo informazioni pubblicate domenica dalla stampa svizzera, le autorità elvetiche hanno «deliberatamente fallito» nell'esecuzione di un mandato d'arresto contro il capo dell'operazione della CIA Robert Lady, che si trovava recentemente a Ginevra. Per Marty, questo episodio «ravviva le critiche nei confronti delle autorità (svizzere), accusate di obbedienza servile agli Stati Uniti».

Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha respinto le critiche formulate da Marty. «Siamo sempre stati trasparenti e chiari sui principi» con gli Stati Uniti, ha dichiarato mercoledì all'Agenzia telegrafica svizzera il portavoce del DFAE Lars Knuchel. Berna riesaminerà tuttavia l'autorizzazione di sorvolo accordata agli aerei Usa se dovesse risultare che Washington ha mentito.

swissinfo e agenzie

http://www.swissinfo.org/ita/index.html

Articolo BBC:

http://news.bbc.co.uk/2/hi/europe/5056614.stm

Rapporto sui Voli CIA:

http://news.bbc.co.uk/1/shared/bsp/hi/pdfs/07_06_06_renditions_draft.pdf

Telegiornale di stasera TSI (Televisione della Svizzera Italiana)

Rapporto Marty sugli aerei CIA (2:26)

14 Stati europei hanno collaborato con la CIA o tollerato il trasferimento aereo di presunti terroristi. È il principale risultato del rapporto del Consiglio d'Europa redatto dal consigliere agli Stati ticinese Dick Marty.

http://real.xobix.ch/ramgen/tsi/tg/160k/tg_06072006-160k.rm?start=0:11:41.67&end=0:14:07.109

Intervista a Dick Marty (2:48)

Dick Marty spiega le conclusioni del suo rapporto sui controversi voli della CIA e le presunte prigioni segrete dell'agenzia in Europa.

http://real.xobix.ch/ramgen/tsi/tg/160k/tg_06072006-160k.rm?start=0:14:07.109&end=0:16:55.253

http://www.rtsi.ch/prog/Tsi1/ (Telegiornale)

http://www.rtsi.ch/iraq/


Linucs
Inviato: 7/6/2006 23:00  Aggiornato: 7/6/2006 23:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: N.16
(Sta in cima alla pagina su disinformazione.it di M.Pamio)

State cominciando ad intuire, vero?

(...l'attento lettore...)


Santaruina
Inviato: 7/6/2006 23:15  Aggiornato: 7/6/2006 23:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: N.16


Los Steinerianos no pasaran...

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Paxtibi
Inviato: 7/6/2006 23:42  Aggiornato: 7/6/2006 23:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: N.16
Richiesta per Massimo: metti questo pezzo di Linucs in home-page!

Shareholder Proposal: Insurer to Investigate 9/11

Please!

(Si ride!!!)


frnglt
Inviato: 7/6/2006 23:56  Aggiornato: 7/6/2006 23:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/5/2006
Da: la Rete
Inviati: 132
 Re: N.16
si è parlato "ironicamente" di informazione sul 11/9 a Glob rai3

grazie a dio sono ateo
l.bunuel
non sono io a dovermi giustificare di fronte a te per non avere fede, sei tu che ti devi giustificare con me per non avermela data
i.montanelli
non sono ateo nè agnostico, definizioni assurde che implicano la privazi...
andry
Inviato: 7/6/2006 23:58  Aggiornato: 7/6/2006 23:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: N.16
moooolto ironicamente...

il baglio

the shock must go on...
V4V
Inviato: 8/6/2006 0:26  Aggiornato: 8/6/2006 0:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2006
Da:
Inviati: 34
 Re: N.16
Spariti i dati dell'esercito americano
http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1517065&r=PI

andry
Inviato: 8/6/2006 0:33  Aggiornato: 8/6/2006 0:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: N.16
chissà cosa ci sarà dietro,sento puzza di bruciato...

the shock must go on...
beat
Inviato: 8/6/2006 0:38  Aggiornato: 8/6/2006 0:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/2/2006
Da:
Inviati: 288
 Re: N.16
a proposito di blondet,
avete letto l'articolo sulla nuova riunione dei bilders!!?
da domani saranno tutti in canada a discutere delle sorti del mondo!!
Discuteranno del bene dell'umanità e di come risolvere i problemi relativi a guerre, malattie, fame nel mondo etc, etc...

Naturalmente, molti dei loro più assidui frequentatori, oggi ricoprono le più alte cariche a livello econominico-politico ( vedi i vari draghi, schioppa, prodi, monti, etc etc in italia)
11/9 mediaticamente al top negli ultimi giorni ( le tre puntate del bimboccio lo hanno dimostrato ), ma di queste cose nessuno apre bocca...forse veramente pianificano qualche azione poco pulita? ne sapremo di più!!
tanta salute a tutti

Max_Piano
Inviato: 8/6/2006 0:42  Aggiornato: 8/6/2006 0:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: N.16
Spariti i dati dell'esercito americano

soluzioni semplici : sono degli idioti !

DonJuan
Inviato: 8/6/2006 1:14  Aggiornato: 8/6/2006 1:14
So tutto
Iscritto: 27/5/2006
Da:
Inviati: 7
 Re: N.16
.....Il "cerchio esterno" alias Bilderberg alias Good fellas, è stato evidentemente convocato per stabilire le nuove direttive politico economiche, che dovranno essere portate avanti dai "nuovi governi di sinistra", primo tra tutti quello del 33°, professor Prodi (ricordiamoci che la campagna elettorale del professore,sembra sia stata in larga parte finanziata dalla sig.ra Linda Costamagna, moglie dell'amministratore delegato della Goldman Sachs......... goldman nella quale ha fatto carriera il "Dragone mario").
In questo clima così incerto, credo che le parole di Blondet non siano da prendere sotto gamba.....
una domanda:

Ma la scelta di aprire, ad alcune verità ormai inconfutabili, riguardo al'11/9 che i media meanstream internazionali e italiani, capitanati dal mefistofelico chicco mentana, hanno deciso di concedere, non è allora frutto del consueto piano di confondimento e contrapposizione duale della realtà, messo in atto per distogliere la nostra attenzione dai folli piani del "cerchio interno" di dominio sul mondo?

...."Il mondo si divide in tre categorie di persone :Un piccolissimo numero che determina gli avvenimenti; Un gruppo un pò più consistente che vigila sulla loro esecuzione e assiste al loro compimento, e infine una vasta maggioranza che non saprà mai cosa è accaduto in realtà"
Nicholas Murray Butler membro del CFR.
Un saluto.

Ultimo86
Inviato: 8/6/2006 4:13  Aggiornato: 8/6/2006 4:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2005
Da: Campania
Inviati: 68
 Re: N.16
Allucinante.

Il viaggio è finito.
E l'isola che non c'è
non c'era.

Peter Pan
Fuego
Inviato: 8/6/2006 9:10  Aggiornato: 8/6/2006 9:12
So tutto
Iscritto: 7/6/2006
Da: ROMA
Inviati: 4
 Re: PARLAMENTO RUSSO:"RIPERCUSSIONI GRAVI IN CASO DI...
Salve.

Il perchè sta tutto sull'intransigenza di Putin nel vedersi scappare stati che pensava suoi per diritto ... sovietico. La sua Russia non è che l'intelligente, o meglio, furbesco progetto di modernizzare l' U.R.S.S. nell'era del mercato ed del G8.

Nazioni che riconquistano libertà perdute sono spine nel fianco per chi si sente padrone della politica energetica e, non a caso, ha ripreso alla grande la corsa massiccia agli armamenti nucleari non convenzionali di ultimissima generazione, con intese - guarda caso - militari con Cina e Iran!

Del resto lo stesso Putin, dal 2004 in poi, non si è mai vergognato davanti al mondo di dire apertamente che l'Ucraina soprattutto non deve sfuggire dalle mani di Mosca.


Fuego
franz79
Inviato: 8/6/2006 11:18  Aggiornato: 8/6/2006 11:19
So tutto
Iscritto: 29/5/2006
Da:
Inviati: 20
 Re: PARLAMENTO RUSSO:"RIPERCUSSIONI GRAVI IN CASO DI...
ciao fuego! La russia fa giustamente i propri interessi, che per inciso sono minacciati dall' "imperialismo" a stelle e strisce. Le così dette "rivoluzioni arancione" che anelerebbero alla riconquista di libertà perdute sono manovrate dalla cia per attrarre quelle nazioni nell'area Nato. Putin inoltre è stato minacciato, non troppo velatamente di attacco atomico (vedi a proposito il seguente articolo: www.effedieffe.com/rx.php?id=1036%20&chiave=putin%20minacciato ) ed è natuarale che cerchi di mettersi al passo con gli armamenti. Ne va dell'indipendenza e della libertà del suo stato.

Max_Piano
Inviato: 8/6/2006 11:39  Aggiornato: 8/6/2006 11:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: PARLAMENTO RUSSO:"RIPERCUSSIONI GRAVI IN CASO DI...
Ci sarà da ridere quando gli americani pretenderanno che l'ONU si esprima !

PS: anche Putin però ... forse è anche peggio di Bush !

Fuego
Inviato: 8/6/2006 11:40  Aggiornato: 8/6/2006 11:40
So tutto
Iscritto: 7/6/2006
Da: ROMA
Inviati: 4
 Re: PARLAMENTO RUSSO:"RIPERCUSSIONI GRAVI IN CASO DI...
Ciao.

La Russia fa i propri interessi?
Ma stiamo scherzando?
Anche Ucraina e Georgia fanno i propri interessi e mi pare ...democraticamente giusto!!!

Sul fatto di CIA, minacce atomiche ecc.ecc. ci troviamo di fronte a fonti filorusse, che, come giustamente tu affermi, fanno gli interessi di Mosca.

Ma figuriamoci se gli USA possono minacciare con l'atomica la Russia...ma dai! Gli inciuci economico-strategico-internazionali sono talmente tanti (vedi Iraq, Cecenia...) che credi davvero alle favole?

Piuttosto la Russia, tornata economicamente potente grazie alle armi energetiche, cerca di ripristinare l'impero già U.R.S.S. (vedi risposta precedente).

La Rivoluzione Arancione: a Kiev c'ero anch'io! Conosco il paese e la gente! Ti testimonio che la CIA ha altro cui pensare. Piuttosto il KGB: HAI SENTITO PARLARE DI UN CERTO AVVELENAMENTO ALLA DIOSSINA?

Fuego
felice
Inviato: 8/6/2006 11:53  Aggiornato: 8/6/2006 11:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2006
Da: Parma
Inviati: 759
 Re: PARLAMENTO RUSSO:"RIPERCUSSIONI GRAVI IN CASO DI...
Ho capito ma forse non é proprio ciò che ha detto Chiesa a Bologna.

Gl'Iraniani hanno un missile che per la sua velocità non esitono al mondo sistemi in grado di intercettarli e li ha forniti la Russia.

Questo ho capito da Chiesa a Bologna.

O gli americani li ditruggono prima che attivino i missili oppure hanno perso anche questa guerra mentre la Russia non ne ha perso neanche una di guerre!
Fe

Solo col governo di sinistra possono passare SORDIDE e SILENTI le riforme di destra. Il SOLE é storto! Sento di navigare su una nave tarmata. Le tarme sono tante che la nave sulla quale viaggio é destinata a risolversi consumata nel fuoco delle GUERRE.
franz79
Inviato: 8/6/2006 12:19  Aggiornato: 8/6/2006 12:19
So tutto
Iscritto: 29/5/2006
Da:
Inviati: 20
 Re: PARLAMENTO RUSSO:"RIPERCUSSIONI GRAVI IN CASO DI...
C'è una guerra segreta tra Russia e Usa che è non puoi negare! Gli Stati Uniti vogliono mettere le mani sulle immense riserve energetiche della Russia, e l'allargamento ad est della nato serve anche a questo (oltre che per assicurasi una posizione strategicamente avanzata verso la CIna). Non metto in dubbio la tua buona fede, che ti ha spinto a partecipare alle mnifestazioni di Kiev, come non metto in dubbio la buona fede delle migliaia di ucraini che erano li accanto a te; ma ciò non toglie che alla cia tutto questo faccia comodo e che aiuti questi movimenti. Qyesto non lo dico solo io e ti invito a dare uno sguardo alla rivista Limes.
Le reazioni della russia sono per questo giustificate, potrà magari non piacere, ma come disse qualcuno "la legge fatale della storia è l'imperialismo". La Russia cerca di controbilanciare le pressioni americane con una sua politica di potenza, che tuttavia non è megalomane come quella americana; per intenderci non mira al dominio mondiale, ma al ripristino di un egemonia centro euroasiatica che ha in fondo sempre avuto.

nicky75
Inviato: 8/6/2006 16:53  Aggiornato: 8/6/2006 16:53
So tutto
Iscritto: 29/5/2006
Da:
Inviati: 17
 Re: N.16
Cavolo ho letto l'articolo ed è veramente spaventoso ma Da bush e dai suoi scagnozzi mi aspetterei questo e altro!
Rivoglio Bill Clinton, non sarà stato uno stinco di santo, ma almeno non c'erano tutte queste guerre in giro per il mondo, diciamo che era capace di tener buono il nemico "ammesso che ce ne sia stato uno"..

Kolza
Inviato: 8/6/2006 19:53  Aggiornato: 8/6/2006 19:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: MMMMMMonza
Inviati: 916
 Re: N.16
X Felice

Il missile in question è il SS22 Sunburn. Di concezione russa (riprende alcuni studi sulla cavitazione), è stato implementato dai cinesi. Al momento è in fase di aggiornamento per il sistema di guida, che va modificato per colpire le navi USA (il nome USS Cole vi dice nulla?).

X Nicky75

Bill Clinton era un gran faccia di bronzo (altrimenti detto paraculo): ciò non toglie che le sue splendide guerricciole se le sia fatte. Sicuramente con lui gli americani potevano andare in giro per il mondo senza troppi rischi (tranne gli amici del Bill medesimo... cercate su Google "Clinton related death list" e stupitevi!)

Saludos
Kolza

yarebon
Inviato: 8/6/2006 20:20  Aggiornato: 8/6/2006 20:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: N.16
L'attuale situazione mondiale la paragonerei all'avvento di tangentopoli in Italia, dove un'intera classe decisionale e dirigente fu scardinata e rivoltata, per far posto ad una nuova classe politica (relativa sempre).
Penso che tutte queste rivelazioni e fatti strani che stanno accadendo attualmente servono ad un cambiamento totale dei poteri decisionali mondiali e tutto ciò porterà alla fine della leadership americana nel mondo e ad una creazione di un governo mondiale. Basta appiccare la miccia giusta, generare caos, creare nella gente un bisogno di pace, sicurezza e benessere mondiale ed ecco qui che giungeranno i salvatori del mondo che porteranno pace stabilità e.... schiavitù. Ci saranno altre sorpresine belle ed assolutamente imprevedibili....

Satirus
Inviato: 16/6/2006 12:34  Aggiornato: 16/6/2006 12:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/4/2006
Da: Luogocomune
Inviati: 511
 Re: N.16


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA