Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Iraq : La messinscena infinita
Inviato da Redazione il 2/6/2006 10:49:25 (4461 letture)

Viene un groppo allo stomaco, nel tornare a dover parlare di un altro "massacro nascosto" da parte dei Marines in Iraq. Ma non è tanto per il sangue, o per gli occhi vuoti e disperati dell'unica bimba superstite, che mentre vedeva cadere attorno a sè la sua intera famiglia, falciata dalle mitragliatrici americane, ha capito che l'unico modo di riuscire a sopravvivere era quello di fingersi morta in mezzo al sangue dei fratelli abbattuti. No, sembra mostruoso dirlo, ma a questo tipo di emozioni, in un modo o nell'altro, sembriamo quasi esserci abituati.

Quello che fa venire il voltastomaco è il dover assistere di nuovo, impotenti, alla messinscena della "solita mela marcia", del "ci sarà sicuramente un'inchiesta", seguita dal solito "i responsabili saranno puniti", che già sappiamo non avverrà mai. In altre parole, dell'ipocrisia che ci obbliga ad assistere a una rappresentazione ...

... che nel sotteso ci dice "noi siamo gente per bene, è giusto continuare a fare quello che facciamo, non basta un episodio del genere per condannare l'intero esercito americano".

Capovolgiamo invece il discorso, e diciamo che non c'era nessun bisogno di un altro episodio del genere, per arrivare a capire quello che già da tempo tutti sappiamo nel profondo della nostra coscienza, ma che per qualche inspiegabile motivo nessuno osa dire a voce alta: questi non sono esseri umani, sono delle bestie inferocite, degli animali in cattività, accecati dalla paura e mossi da una rabbia che non può che nascere da loro stessi, e quindi da chi li comanda.

Perchè qui non è più il caso di giocare sul filo delle parole, per vedere se gli iracheni siano "terroristi", "insorti", "partigiani", o semplici vittime di un'invasione militare. Quando un uomo riesce a piantare intenzionalmente una pallottola nello stomaco di un bambino di sei mesi, non sono più le parole che contano. Qui siamo di fronte ad un gesto - hanno ucciso in quel modo, a sangue freddo, un'intera famiglia innocente, per pura rappresaglia - che la nostra mente riesce a collocare al massimo in un vecchio film sui nazisti datato e dimenticato.

Evidentemente, invece, il nazismo è ancora vivo e vegeto, a sessant'anni ormai dal processo del Norimberga. E noi, vergognosamente, siamo ancora i suoi alleati.

Massimo Mazzucco


Firma un appello per l'limmediato ritiro dall'Iraq su arcoiris.tv

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
pseudoTale
Inviato: 2/6/2006 11:15  Aggiornato: 2/6/2006 11:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: La messinscena infinita
veniamo via da lì.
per favore.

cherubino
Inviato: 2/6/2006 11:22  Aggiornato: 2/6/2006 11:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: La messinscena infinita
Credo fortemente nella Nemesi storica... tutti questi signori saranno puniti amaramente, e noi avremo certamente la possiiblità di vederlo.

Daemon
Inviato: 2/6/2006 11:23  Aggiornato: 2/6/2006 11:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/9/2005
Da:
Inviati: 255
 Re: La messinscena infinita
E il peggio ha da venire: aspettate che mandino i carrarmatini telecomandati dotati di mitragliatrice..
sob..

Piccolo O-T:
Vi racconto una cosa stranissima che è successa ad un amico di mio cuggino..
Un giorno stava passeggiando tranquillo per la città, quando all'improvviso un tipo elegante sbuca di corsa da un vicolo, sembrava molto spaventato e parecchio di fretta: il tipo elegante gli si piazza davanti e gli consegna una cartellina nera, dicendogli di metterla al sicuro perchè contiene documenti importantissimi. Poi scappa in un altro vicolo, guardandosi le spalle.
L'amico di mio cuggino corre a casa e apre la cartellina: dentro trova degli articoli stranissimi, diversi documenti, anche in inglese, un giornale straniero (arabo!?) e infine un certo film in DVD.. Tutto sembra riferirsi a delle strane scoperte circa l'11 Settembre, e ad un'ipotesi agghiacciante..
Da quel giorno, l'amico di mio cuggino non parla d'altro, con amici e parenti: invece di guardare le partite di calcio naviga in Internet, e invece di comprare la Gazzetta dello sport si fa un giro in libreria!!
Strano come a volte un'esperienza qualsiasi possa cambiarti la vita..!

kex
Inviato: 2/6/2006 11:28  Aggiornato: 2/6/2006 11:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/7/2005
Da: calabria
Inviati: 180
 Re: La messinscena infinita
Nella mia vita lavorativa, tra le altre cose, ho registrato delle interviste ad ex soldati che hanno partecipato alla guerra del Vietnam.
Uno in particolare, un elicotterista che vive qui in calabria, mi ha lasciato dei ricordi orrendi che neppure il miglior Romero avrebbe potuto immaginare.
Questo signore aveva sempre un bicchiere (di quelli per succo) in mano pieno di liquore, e parlava e bevevo e finiva e riempiva e questo, ci dissero poi, per tutto il giorno.
Ci confido’ la sua non volonta’ ad essere savio durante la giornata, la sua speranza a cancellare o perlomeno addormentare i suoi ricordi.
Ci parlo’ delle sperimentazioni fatte con LSD sulle truppe e di chissa’ con cos’altro.
Di fatto ricordava il periodo da onnipotente, senza nessun freno inibitore e rispetto verso la vita degli altri, figuriamoci se riusciva a distinguere soldati nemici, donne, bambini...
Terribili immagini di gente impalata viva e cosparsa di sale sotto il sole vietnamita o utilizzata come volpi da cacciare … e mi fermo qui!!!
Ma la struttura mentale inculcata non permetteva di controllare nessun tipo di istinto, e’ come contestare ad un macellaio di ammazzare i polli….ma mettiamoci nei panni dei polli!!!
Nel processo di Norimberga, fu contestato ad un ufficiale della SS di aver ucciso centinaia di persone, e lui con fare quasi disarmante aveva risposto “Ma…erano ebrei….”

Mamma mia che mondo che stiamo lasciando ai nostri figli…

Salute a tutti

kex

una goccia fara' traboccare il vaso

vorrei regalare ai miei figli un po' di consapevolezza in piu'
tommasso
Inviato: 2/6/2006 11:32  Aggiornato: 2/6/2006 11:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2006
Da: ZENA
Inviati: 722
 Re: La messinscena infinita
secondo me alla fine gli americani se ne andranno dicendo: "la nostra missione è finita" mentre nel frattempo in iraq e in afganistan c'è la guerra civile, ma noi non ne sentiremo più parlare perchè l'attenzione degli americani (e noi dietro) sarà da un altra parte.

"I nostri nemici sono creativi e pieni di risorse, e lo siamo anche noi. Loro non smettono mai di pensare a nuovi modi per danneggiare il nostro paese e la nostra gente, e nemmeno noi." 5 agosto 2004 G.W.Bush
pseudoTale
Inviato: 2/6/2006 11:53  Aggiornato: 2/6/2006 11:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: La messinscena infinita
intendiamoci.

chiedere di venir via dal pantano afgano-iracheno significa chiedere di non mandare più soldati italiani da nessuna parte, per nessuna ragione (guerre civili e disastri umanitari inclusi).
non in questo scenario internazionale.
non con l'ONU ridotto a una simpatica macchietta planetaria.

o si va con in testa il casco blu o non si va per niente.

nemmeno fosse il Rwanda, che chiama disperatamente, per porre fine a un genocidio di massa.

o sbaglio?

Max_Piano
Inviato: 2/6/2006 12:10  Aggiornato: 2/6/2006 12:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La messinscena infinita
pseudoTale : concordo ! meglio sarebbe non vendere le armi !

fermare una guerra che produce morti, facendone altri, è irrazionale

daste
Inviato: 2/6/2006 12:16  Aggiornato: 2/6/2006 12:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/4/2006
Da: Sessa Cilento (SA) / Torino / Helsinki
Inviati: 123
 Re: La messinscena infinita
Citazione:
Evidentemente, invece, il nazismo è ancora vivo e vegeto, a sessant'anni ormai dal processo del Norimberga. E noi, vergognosamente, siamo ancora i suoi alleati.


Chi l'aveva già detto??? Borges???

Santaruina
Inviato: 2/6/2006 12:18  Aggiornato: 2/6/2006 12:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: La messinscena infinita
o si va con in testa il casco blu o non si va per niente.

Verso il Governo Mondiale, il volto oscuro delle Nazioni Unite.

(il link parte in automatico ogni qualvolta si invochi l'ONU)

Blessed be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Cataldo
Inviato: 2/6/2006 12:26  Aggiornato: 2/6/2006 12:26
So tutto
Iscritto: 12/5/2006
Da:
Inviati: 22
 Re: La messinscena infinita
Non sono in accordo con la definizione di nazisti data ai militari americani. Il termine nazismo si riferisce nel concreto ad un sistema di potere e di esercizio della volontà di potenza con forme precise e specifiche, che hanno avuto il loro compimento con la soluzione finale al problema ebraico e la guerra come dominazione, non solo dei territori, ma anche delle coscenze e dei popoli. Il termine non puo essere usato a sproposito, verrebbe meno la sua valenza storica e la sua specificità ideologica. Il caso Iraq si colloca in un contesto diverso, una guerra coloniale di controllo delle risorse, nell'ambito della quale un corpo di spedizione esercita il controllo del territorio con i sistemi tipici di una potenza occupante. In questo ambito non esistono elementi di prevenzione alle stragi ed alle ingiustizie continue, non sono mai esistite guerre coloniali che non abbiano portato ad un processo di svalutazione del valore della vita degli occupati. Gli americani hanno la pretesa di ammantare la guerra di occupazione con una missione di esportazione della democrazia, in questo sta la specificità del caso iraq. In questo senso la definzione di nazismo ci impedisce di approfondire l'analisi, e portarla ad un livello politici e culturale più ampio, nel quale si inquadra anche il discorso di quanto siamo consapevoli delle nostre responsabilità a monte della guerra atttuale. In altri termini negli USA si sta imponendo una logica pericolosa che porta ad estendere il proprio diritto alla difesa del "benessere" materiale oltre i confini delle garanzie individuali dei diritti umani, questo comporta che in modo contemporaneo, nella diversità delle forme, si accetti di comprimere le liberta sia ai popoli lontani e assoggettati, come quello iracheno, sia alla stessa comunità americana, che ha accettato senza battere ciglio il "patriot act" che comporta uno spostamento difficilmente reversibile da una copertura istituzionale delle libertà individuali ad una forma centralizzata di controllo totale, nel nome di una indistinta esigenza di sicurezza.

Paxtibi
Inviato: 2/6/2006 12:30  Aggiornato: 2/6/2006 12:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: La messinscena infinita
o si va con in testa il casco blu o non si va per niente.

Giusto! Se proprio si deve andare, si vada con le teste di casco...

Sono almeno dieci anni che si parla di abusi sessuali e comportamenti illeciti da parte dei militari sotto l'egida dell'Onu. Nel 2001, un rapporto delle Nazioni Unite rivelava che le violenze sessuali nel corso di missioni di pace erano un fenomeno "endemico". Jane Holl Lute, assistente del segretario generale Onu, in una recente conferenza stampa ha ammesso che gli abusi e le violenze sessuali sono un problema reale che interessa le 16 missioni di pace delle Nazioni Unite nel mondo, e che per far fronte al fenomeno non vengono adottate contromisure adeguate


Pendolo
Inviato: 2/6/2006 12:30  Aggiornato: 2/6/2006 12:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/11/2005
Da: Giu' al nord
Inviati: 100
 Re: La messinscena infinita
Non possono esserci commissioni, inchieste punizioni esemplari che potranno risarcire il popolo iracheno delle violenze degli "occupanti". Guerra illegittima,massacri,rappresaglie, brl modo di esportare la "democrazia".

Fesso si , ma con Nesquik
Redazione
Inviato: 2/6/2006 12:36  Aggiornato: 2/6/2006 12:36
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La messinscena infinita
CATALDO: Rispetto il tuo intervento, merita una risposta seria. Appena ho un momento di calma ci provo, se nel frattempo non vedi nuilla non è perchè non voglio.

Massimo

Max_Piano
Inviato: 2/6/2006 12:36  Aggiornato: 2/6/2006 12:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La messinscena infinita
Dici bene Cataldo :

il nazismo e l'imperialismo americano sono fenomeni diversi !

le differenze principali sono che l'america, a differenza del nazismo, non vuole affermare la superiorità di una razza ma imporre un sistema di vita migliore e più democratico.

Il nazismo puntava sul controllo diretto delle risorse ( la campagna in crimea è l'esempio più emblematico ), gli USA puntano sul controllo del mercato dietro a tali risorse.

L'odio dei nazisti è stato prevalentemente indirizzato verso gli ebrei, ora è il turno dei musulmani ( pochi hanno dubbi che non siano davvero razza facinorosa e complottista !)

Soprattutto : il nazismo è per fortuna finito !

Paxtibi
Inviato: 2/6/2006 12:39  Aggiornato: 2/6/2006 12:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: La messinscena infinita
Cataldo, non sono d'accordo con te quando dici:

In altri termini negli USA si sta imponendo una logica pericolosa che porta ad estendere il proprio diritto alla difesa del "benessere" materiale oltre i confini delle garanzie individuali dei diritti umani

Non mi pare che si possa parlare di benessere materiale difeso, a parte quello delle poche multinazionali che controllano l'amministrazione Bush.
La "protezione del nostro stile di vita" è solo uno slogan di Bush, nella realtà il tenore di vita degli americani sta crollando e ancora non abbiamo visto niente, aspetta che scoppi la bolla immobiliare in tutta la sua potenza e vedrai che fine fa il "benessere materiale degli USA"...

Le guerre, tutte, servono solo ad arricchire una ristretta elite di persone a scapito di tutti gli altri, l'ideologia di cui si rivestono è solo una cortina fumogena per distrarre l'attenzione del popolo.

Ashoka
Inviato: 2/6/2006 12:40  Aggiornato: 2/6/2006 12:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: La messinscena infinita
Un breve racconto dell'orrore che, cambiando le prospettive, può aiutarci a comprendere meglio la situazione.
Ma non dobbiamo né meravigliarci né puntare un generico dito accusatorio contro “Gli Americani” in generale.

Tucidide nel libro III de “La guerra del Peloponneso”, raccontando di come la città di Atene, riunita in assemblea, dovesse decidere della sorte di Mitilene, che si era ribellata, dice che la sorte dei Mitilenesi fu segnata da un'assemblea in cui gli Ateniesi, sotto l'impulso della collera, decretarono non solo la morte di tutti i prigionieri che tenevano già in pugno ma l'eliminazione totale degli abitanti di Mitilene in età adulta e la schiavitù per i piccoli e le donne.

E' emblematico, in questo senso, il discorso di Cleone, del giorno seguente, che aiuta a capire come venissero considerati i Mitilenesi :
”Io mi sono battuto nella precedente assemblea e ancora mi batto perché non rivediate le vostre deliberazioni, senza subire il funesto influsso dei tre affetti più perniciosi per l'esercizio di una signoria: la compassione,la lusinga della parola, la clemenza. È la pietà un sentimento che a ragione allaccia vincoli tra eguali, ma che non si sperpera con chi non ci ricambierà mai di pari trasporto e che la logica dei fatti ci opporrà sempre nemico.” (1)



Questa è la logica di chi comanda “da casa”: dipingere il “nemico” come barbaro, come assetato di sangue, disumanizzarlo.

Sul fronte interno, guardando la guerra in TV, noi cittadini ci indignamo di fronte alla “barbarie” degli attentati terroristici che subiscono le nostre truppe, in missione per “fare del bene”, per “portare la democrazia”, per “aiutare la povera gente”.
Non ci si capacità di come costoro possano reagire in modo tanto brutale, tanto animalesco; attaccare con violenza i nostri ragazzi sono essi sono là in “missione di pace”.

I “nemici”, come il governo ha istruito, ci odiano per quello che siamo e quindi perdono il “vincolo tra eguali” e diventano degli animali, che è giusto punire anche in modo barbaro: è solo una reazione, forse esagerata, forse commessa da “mele marce” che verranno punite, ma ampiamente giustificabile.

Questa logica ci viene insegnata sin da piccoli, studiando la storia romana. Decine di pagine ad esaltare la grandezza della città di Cesare ed Augusto, a magnificare l'impero, il suo ruolo “civilizzatore” e di unione tra i popoli, la grandezza della cultura classica.

Vengono dedicate però poche ed insignificanti righe per descrivere i genocidi ed i massacri che videro Roma protagonista: dalla guerra in Gallia di Cesare (circa un milione di morti), alla distruzione di Corinto e Cartagine, al genocidio dei Galati in Asia minore (donne e bambini compresi), al massacro dei Cimbri e dei Teutoni per mano delle milizie di Caio Mario senza dimenticare il massacro di Ebrei al tempo di Vespasiano e Tito.

Era normale all'epoca, ci viene timidamente suggerito. Purtroppo lo è anche oggi.

Ma anche nei periodi più bui vi è stata occasione per ricordare che chi è dall'altra parte, il Nemico, è anch'esso un uomo., come nel Natale del 1914, quando “scoppio la tregua” nelle trincee e soldati tedeschi ed inglesi cantarono assieme i canti natalizi, si scambiarono doni e fraternizzarono...

2)E' chiaro che (i giornali) raccontano loro delle balle, ma dopo averli incontrati anch'io mi chiedo fino a che punto i nostri giornali dicano la verità. Questi non sono i 'barbari selvaggi' di cui abbiamo tanto letto. Sono uomini con case e famiglie, paure e speranze e, sì, amor di patria. Insomma sono uomini come noi. Come hanno potuto indurci a credere altrimenti?

Ma poi intervennero i generali... e si continuò a morire per altri quattro anni, combattendo contro il nemico, “barbaro selvaggio”.

Ashoka

1)Fortunatamente però, quel giorno, i propositi erano mutati: una nuova, più consapevole valutazione aveva messo crudamente in luce l'enormità e la barbarie di quel decreto, di cancellare la popolazione di una città piuttosto che colpire gli autentici colpevoli..
2)Lettera di un soldato inglese a sua sorella Janet

francesco7
Inviato: 2/6/2006 12:42  Aggiornato: 2/6/2006 12:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: La messinscena infinita
Il male è diventato banale, il bene superfluo. Altro che democrazia, quì si sta portando l'odio, la distruzione, l'annientamento dell'umanità. Ho smesso di guardare i telegiornali dove oramai si dedica più spazio alle ricette e alla degustazione dei vini, per non parlare del gossip. I mondiali di calcio sono alle porte, milioni di persone saranno incollate alla TV per vedere la propria squadra rincorrere un pallone di cuoio cucito a mano da un bambino asiatico, quale miglior palcoscenico per un grande attentato che possa giustificare un altro attacco magari contro l'Iran? Si può vedere a questo proposito un articolo su www.disinformazione.it. Nei prossimi anni (o mesi?) dobbiamo oramai prepararci a tutto. Molti esperti dicono che i grandi giacimenti petroliferi si esauriranno nel 2020, massimo 2050 ed una grande nazione fondata sul capitalismo non può permettersi di trovarsi impreparata di fronte a questa evenienza, dovrà per forza essere in grado di controllare le ultime risorse disponibili, in qualsiasi parte del mondo.

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
kex
Inviato: 2/6/2006 12:50  Aggiornato: 2/6/2006 12:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/7/2005
Da: calabria
Inviati: 180
 Re: La messinscena infinita
ciao Francesco7 e benvenuto

spero proprio che l'articolista di disinformazione.it si sbagli (anche se sento gia' la puzza di zolfo)...saro' in Germania per lavoro per sti cavoli di mondiali, ma Dio solo sa' quanto ne avrei fatto volentieri a meno in questo momento!!!

salute a tutti

kex

una goccia fara' traboccare il vaso

vorrei regalare ai miei figli un po' di consapevolezza in piu'
Paxtibi
Inviato: 2/6/2006 12:55  Aggiornato: 2/6/2006 12:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: La messinscena infinita
Molti esperti dicono che i grandi giacimenti petroliferi si esauriranno nel 2020, massimo 2050

È una balla!
________________________

@ Kex: sta' lontano da Norimberga!


illupodeicieli
Inviato: 2/6/2006 12:58  Aggiornato: 2/6/2006 12:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: La messinscena infinita
il dio denaro ha spinto fin lì dei giovani ,e anche meno giovani, americani e anche italiani (mio figlio stesso voleva arruolarsi e per fortuna ,essengo g6pd carente non è stato arruolato) per fare soldi: difficilmente sono partiti per un ideale che sia anche la libertà, termine sulla cui definizione non tutti abbiamo la stessa idea.
non ci si deve meravigliare troppo che siano accaduti questi fatti,fatti in cui persone, esseri umani dunque, sono stati uccisi a sangue freddo: per trovare episodi che ci hanno turbato è sufficiente anche vedere i fatti di Genova, le cariche della nostra polizia negli anni 70, le provocazioni da parte dei manifestanti sempre negli anni 70; se poi ci fa piacere e può essere illuminante, possiamo anche andare a esaminare fatti accaduti in altre nazioni, Usa e Israele compresi.
una delle mie convinzioni è che queste persone,che materialmente hanno compiuti i massacri, siano perfettamente consce di ciò che hanno fatto; risulta per loro un fatto normale togliere la vita a un'altra persona. lo reputano giusto.
la vita degli altri vale poco,nel senso che ,non importa se loro uccidono qualcuno... anzi meglio perchè,nella loro convinzione c'è che quelli ,anche se bambini ,sono sempre pericolosi.
al riguardo vorrei ricordare che in un film,mi pare americano, una specie di western in cui c'è uno scontro tra cavalleria e gli indiani, a un certo punto,non so perchè e percome, un soldato "salva e tiene in braccio" un ragazzino indiano e questo lo accoltella (non ricordo se lo uccide o lo ferisce soltanto). riporto questa scena perchè ritengo che quei soldati (se vogliamo ancora chiamarli così) di sicuro l'hanno visto e stampata nella propria mente.
ora non so se per immaturità culturale o semplice presunzione di aver ragione, ma non saprebbero vivere diversamente: per questo sono pericolosi loro e chi li ha mandati lì e ora vorrebbe spedirli in Iran e ,poi, chissà dove.
non so se e come si possano fermare, sopratutto, ripeto, sono coscienti di ciò che hanno fatto e lo rifarebbero di sicuro.

frankad
Inviato: 2/6/2006 13:01  Aggiornato: 2/6/2006 13:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/10/2005
Da: ICHNOS
Inviati: 1921
 Re: La messinscena infinita
Molti esperti dicono che i grandi giacimenti petroliferi si esauriranno nel 2020, massimo 2050

Come giustificherebbero i prezzi fuori da qualsiasi logica con i quali ci sanno strangolando?

Direi che questa menzogna può avere un contraltare, che obbliga sempre queste lobby a cercare di succhiare il più possibile: il non poter più resistere all'innovazione tecnologica, indi cambio carburanti e/o mezzi.

Loro staranno studiando come trombarci anche nel passaggio, del quale tenteranno di appropriarsi.

Speriamo che qulache voce che si sente abbia fondamento, sennò..dalla padella alla brace.

La democrazia è il sistema perfetto per tenere mansueti e silenziosi i cittadini, facendo loro credere di possedere un potere di scelta che in realtà non hanno e non hanno mai avuto.
ELFLACO
Inviato: 2/6/2006 13:05  Aggiornato: 2/6/2006 13:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: La messinscena infinita
Citazione:
le differenze principali sono che l'america, a differenza del nazismo, non vuole affermare la superiorità di una razza ma imporre un sistema di vita migliore e più democratico.


Hhehehehe con il sarcasmo sei fortissimo

EL FLACO

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
rascalcitizen
Inviato: 2/6/2006 13:10  Aggiornato: 2/6/2006 13:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/7/2005
Da: napoli
Inviati: 249
 Re: La messinscena infinita
Citazione:
Evidentemente, invece, il nazismo è ancora vivo e vegeto


Credo che Mazzucco si riferisca soprattutto ai "metodi" usati dalle truppe americane, ed io concordo pienamente con lui.
Fare irruzione in una abitazione civile, ammazzare senza alcun problema qualsiasi essere umano di qualsiasi età, magari con un colpo di grazia alla nuca, sparare su persone ferite ed in fin di vita (esistono dei filmati a proposito), come può essere definito se non Citazione:
esercizio della volontà di potenza con forme precise e specifiche
come scrive Cataldo.

Certo il sistema globale democratico a dominanza USA, non è identico al III° Reich, ma ha dimostrato di aver imparato bene alcune lezioncine: l'utilizzo di una guerra che assume valenze sempre più terroristiche e l'impiego di un terrorismo (11/9 docet) che assume caratteristiche belliche..... gli stessi metodi del terrore usati dai loro amici ed alleati dello stato d'Israele.

Miscelate queste caratteristiche con la "fama" di miglior esempio di democrazia a livello planetario ed avrete ottenuto un "prodotto" per certi versi più pericoloso del nazismo stesso, perchè basato su una mistificazione colossale della realtà.

Quindi i marines non saranno dei criminali, ma portatori della democrazia, i criminali italiani a Nassirya che urlano "annichiliscilo" sono ragazzi impegnati in missione di pace.
E' la DEMOCRAZIA, ragazzi....."il miglior sistema possibile", ed oggi è il 2 giugno con le annesse parate e controparate e con Faustino con lo stemma arcobaleno sul bavero della giacca ma ben presente sul palco istituzionale al fianco di Napolitano....che nausea!
The show must go on!!!!

andrea76
Inviato: 2/6/2006 13:20  Aggiornato: 2/6/2006 13:20
So tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 9
 Re: La messinscena infinita
Giusto per la cronaca ieri sera su primopiano (approfondimento del TG3) si è parlato delle armi ad energia utilizzate dagli americani in Iraq e del già visto raggio del dolore per cui si temono le stesse implicazioni "sociali" descritte su Luogocomune.

soulsaver
Inviato: 2/6/2006 13:24  Aggiornato: 2/6/2006 13:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: La messinscena infinita
Pax, spiegati meglio...
Il petrolio è un fossile, le tecnologie estrattive di questo secolo ci hanno permesso di estrarre la parte superficiale dei giacimenti, più liquida e di più recente formazione, si procede andando sempre più in profondità dove il greggio è più fluido e meno puro, nei prossimi anni il costro dell'estrazione e raffinazione farà aumentare ancora di più i prezzi... Questa è la tesi per cui molti sospettano che le risorse dei giacimenti siano la META' esatta di quello pronosticato (a meno di una rivoluzione nelle tecniche estrattive, ciò comporta la trasformazione tecnologica di questa con spese inaffrontabili dalle compagnie)...
Problema che non c'è per i giacimenti di gas (sarà per questo che il prossimo nemico nell'agenda USA sono le nazioni latine, Bolivia, Venezuela &Co... covo di socialisti, pericolosi tanto se non più dei musulmani?)

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
cocis
Inviato: 2/6/2006 13:24  Aggiornato: 2/6/2006 13:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: La messinscena infinita
faranno la solita inchiesta e poi metteranno tutto a tacere .. come a cermis.. ustica .. ec...

Ashoka
Inviato: 2/6/2006 13:25  Aggiornato: 2/6/2006 13:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: La messinscena infinita
PseudoTale Citazione:
chiedere di venir via dal pantano afgano-iracheno significa chiedere di non mandare più soldati italiani da nessuna parte, per nessuna ragione (guerre civili e disastri umanitari inclusi).
non in questo scenario internazionale.
non con l'ONU ridotto a una simpatica macchietta planetaria.

o si va con in testa il casco blu o non si va per niente.


Approfitto della tua frase per fare una considerazione:

Quando nel 1648 si firmò la cosiddetta pace di Westfalia, l'Europa aveva appena terminato una delle più sanguinose guerre che avesse mai conosciuto: la guerra dei trent'anni.
Spesso è ricordata soltanto come “guerra di religione” (cattolici vs protestanti) ma esaminando anche soltanto un aspetto “particolare” del conflitto (che coinvolse quasi tutte le potenze europee), e cioé lo scontro tra il Sacro Romano Impero (gli Asburgo) ed i principati tedeschi, si può sottolineare come esso fosse anche lo scontro tra il “diritto sovranazionale” dell'Impero e quello “particolare” dei principati.

Alla fine furono questi ultimi a spuntarla e nel trattato di pace venne affermato in modo chiaro il principio di sovranità all'interno del proprio territorio. Nessuno stato o organismo sovranazionale avrebbe dovuto intervenire negli “affari interni” di un paese sovrano, che vi fosse genocidio, guerra civile o quant'altro.

La pace tra gli stati doveva essere preservata attraverso il principio di “parità di condizione” tra nazioni e attraverso il concetto di “vantaggio dell'altro”, ovvero attraverso accordi commerciali internazionali che superassero le divisioni sociali.

Ovviamente questo era un principio e come tale venne spesso violato ma è rimasto come base del diritto internazionale per indicare quello che viene chiamato Westphalian World Order.
Questo è de facto finito con l'istituzione dell'ONU e con questo articolo in particolare:

7. Nessuna disposizione del presente Statuto autorizza le Nazioni Unite ad intervenire in questioni interne di uno Stato, che sono di competenza di quello Stato, né obbliga gli Stati Membri a sottoporre tali questioni ad una procedura di regolamentazione in applicazione del presente Statuto; questo principio non pregiudica però l'applicazione di misure coercitive secondo quanto previsto dal Capitolo VII. (Articoli dal 39 al 51)

Ovvero non siamo autorizzati come Onu ad intervenire ma questo non pregiudica la possibilità che abbiamo di farlo, prima con sanzioni e poi con l'azione armata.

L'ONU quindi ha la facoltà di rompere il principio di “non ingerenza negli affari interni” ma lo stesso è già stato violato più volte dagli stessi Stati Uniti e dalla NATO. Basti pensare all'attacco alla Serbia, all'Afghanistan e all'Iraq.

E' anche utile ricordare, a proposito, le parole di un certo Kissinger, del 5 settembre 2002 in un editoriale del L.A. Time

Gli attacchi all’America dell’11 settembre 2001 hanno scosso dalle fondamenta il concetto di sovranità che fin dal trattato di Westfalia del 1648 ha sorretto la legittimità del sistema internazionale. I suoi principi fondamentali attribuivano alla politica estera il ruolo di prerogativa di nazioni immaginate come pari fra loro e tenute a non interferire nelle rispettive politiche nazionali.
[..]
Alla base c’è il conflitto tra la nozione tradizionale di sovranità e l’adattamento richiesto dalla tecnologia moderna e dalla natura della minaccia terroristica.
[..]
il sistema internazionale basato sulla sovranità dei singoli Stati era messo sotto scacco da una minaccia transnazionale che doveva essere combattuta sul territorio di diversi paesi, per questioni che trascendevano il concetto di interesse nazionale.
[..]
l’America non ha mai pensato a se stessa semplicemente come a una nazione tra le altre. Il suo ethos nazionale si esprime come una causa universale perché identifica la chiave di volta della pace nell’espandersi della democrazia. La politica estera americana trova più facile confrontarsi con le categorie del bene e del male piuttosto che con i sottili calcoli sulla convenienza nazionale delle diplomazie dei Consigli dei ministri europei.
[..]
Subito dopo l’11 settembre questa sostanziale differenza svanì nello choc generale, che fece aprire gli occhi a molte nazioni sull’importanza degli Stati Uniti come garanti della stabilità internazionale nel senso tradizionale del termine.
[..]
avviata a conclusione l’operazione afghana, la fase successiva della campagna contro il terrorismo era destinata a porre l’accento su come affrontare la minaccia di un evento, piuttosto che la sua manifestazione.

**
Articolo 39
Il Consiglio di Sicurezza qualora accerti l’esistenza di una minaccia alla pace, di una violazione della pace, o di un atto di aggressione, deciderà quali misure debbano essere adottate per mantenere o ristabilire la pace e la sicurezza internazionale conformemente a quanto stabilito dagli Articoli 4 e 42.
**

[..]
Se non si vuole che il mondo vada incontro all’apocalisse bisogna trovare un modo per impedire la diffusione di queste armi. (le armi di distruzione di massa)
[..]
[i]E ciò che deve essere neutralizzato non è semplicemente l’uso delle armi di distruzione di massa, ma la loro minaccia. E’ compito degli Stati Uniti assumersi questo ruolo, su base planetaria, in ogni contingenza? E’ imperativo mettere a punto un sistema internazionale di prevenzione.

E' imperativo mettere a punto un sistema internazionale di prevenzione cono le minacce alla pace..... la morte del trattato di Westfalia

Ashoka

francesco7
Inviato: 2/6/2006 13:26  Aggiornato: 2/6/2006 13:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: La messinscena infinita
L'America può solo esportare la "democrazia" non certo il suo stile di vita. Nessuno si è mai chiesto come mai la Cina sia l'unica grande nazione al mondo ad essere ancora governata da un regime comunista? Gli Stati Uniti non si sognerebbero nemmeno lontanamente di pretendere di esportare la loro democrazia e magari il loro stile di vita in Cina. Se la Cina, come sta già facendo, nei prossimi anni si dovesse trasformare in una grande potenza capitalistica, non pretenderebbe a giusta ragione di essere rifornita da una quantità molto più grande di barili di petrolio di quanti adesso ne consuma? E questo non contribuirebbe ad impoverire i grandi giacimenti petroliferi?

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
kex
Inviato: 2/6/2006 13:37  Aggiornato: 2/6/2006 14:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/7/2005
Da: calabria
Inviati: 180
 Re: La messinscena infinita
Grazie Pax

manco a farlo apposta, ho appena finito di leggere i due libri di Drunvalo Melchizedek sulle proporzioni dell'albero della vita, e quindi sulla sequenza di Fibonacci.
Appena ho aperto il link che mi avevi postato e ho visto la spirale, mi sono detto....ma questa e' la spirale di....ed infatti .
Cavolo se ci credi appena un po'.....
Comunque saro' fisso a Monaco, non mi perderete cosi' facilmente..

ho rivisto meglio la spirale....e passa pure da Monaco ...non fiori ma opere di bene alla mia famiglia..

Salute a tutti

kex

una goccia fara' traboccare il vaso

vorrei regalare ai miei figli un po' di consapevolezza in piu'
soulsaver
Inviato: 2/6/2006 13:39  Aggiornato: 2/6/2006 13:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: La messinscena infinita
Francesco7...
La cina è già tutto quello che tu racconti...
Immagina che in Cina non utilizzano tutti la carta igienica...
Oggi 18 milioni di cittadini di Shangai consumano 140mila tonnellate l'anno di carta, per produrla si usano 300mila tonnellate di legno. Se i consumi di CARTA DA CULO di tutti i cinesi (1,3 miliardi) fossero altrettanto elevati, ci vorrebbero 21 milioni di tonnellate di legno l'anno....Tanto per parlare di esaurimento delle risorse.

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
eroszag
Inviato: 2/6/2006 14:18  Aggiornato: 2/6/2006 14:46
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 2
 Nazi americani
Non sono d'accordo sul solito "luogo comune" di dare del nazista chi compie gesti efferati.Perchè nond are del comunista?titino?franchista?Ogni gruppo va visto nel suo contesto, non si possono astrarre gruppi storici per renderli aggettivi denigratorii.Io credo che ogni guerra renda l'uomo più bestia, e più è lunga, maggiore sarà la bestialità.

absinth
Inviato: 2/6/2006 14:32  Aggiornato: 2/6/2006 14:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/12/2005
Da: FRIULI VENEZIA GIULIA
Inviati: 249
 Re: Nazi americani
siamo alle solite......... Via dalle zone di guerra! Non esistono missioni di pace ora!!!! SOlo guerra!!!!!!!!!

Cassandra
Inviato: 2/6/2006 14:57  Aggiornato: 2/6/2006 14:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Nazi americani
Intervengo perché il petrolio è il mio morbo di Ashcroft personale.
Purtroppo è vero (e non "tutto un complotto") che il petrolio è in esaurimento. Probabilmente il picco è stato raggiunto proprio nel 2006 (anche se ce ne potremo accorgere solo qualche anno dopo). Quanto al gas, in America è praticamente finito anche se non in Eurasia, e non si può trasportare come il petrolio.

L'11 Settembre e la gran parte delle mosse geopolitiche USA sullo scacchiere internazionale sono dovute alla crisi energetica. Stessa cosa per l'America Latina, la Cina, l'India e la Russia. Nel Risiko globale, si stanno sistemando ora i carrarmatini per l'imminente guerra totale per le risorse, mascherata da guerra al terrorismo, al nucleare iraniano o a qualsiasi scusa salti loro in testa.

Purtroppo il peakoil non è un complotto dei cattivoni delle compagnie petrolifere, che invece si stanno disperatamente fondendo: è l'unico sistema per non vedere calare le loro riserve e crollare le azioni.
Vi ricordo anche che solo il 30% del petrolio mondiale è in mano alle compagnie, il restante 70% è di Stati Nazionali... quindi quale complotto? Viceversa, questi Stati si sono cordialmente rotti di essere sfruttati e stanno nazionalizzando la produzione per tenere saldamente in mano la loro risorsa mentre diventa sempre più scarsa. Auguri a loro, che sono per la maggior parte Paesi poveri.

Nel frattempo, non ascoltiamo i potenti che ci dicono "nulla da preoccuparsi!" e preoccupiamoci. Dovremo vivere con risorse calanti e imparare il downsizing. Chi invoca la "crescita" è un pazzo irresponsabile (vedi Draghi).

Non vi parlo della conseguente crisi alimentare perché è troppo persino per luogocomune...

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Sciamano77
Inviato: 2/6/2006 14:57  Aggiornato: 2/6/2006 14:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2005
Da:
Inviati: 168
 Re: La messinscena infinita
Mi permetto di lanciare un piccolo appello agli utenti di luogo comune, magari non servirà, però non costa nulla...suggerisco di andare in massa a firmare gli appelli online su www.arcoiris.tv per il ritiro immediato delle truppe dall' Iraq... e quello su Megachip.info per far luce sull' 11 settembre.

Comunque al momento sono deluso anche dalla politica estera del nuovo governo,
il ritiro dall' Iraq dovrebbe essere immediato...modello zapatero, per capirci.
Noto che ci sono strane titubanze e ambiguità ancora in merito... uno stato sovrano non deve rendere conto a nessuno per ritirare le sue truppe...invece si continua a chiamarle ancora missioni di pace...
Non è che il motivo principale della missione italiana sono i pozzi petroliferi a Nassirya?
L'Italia ha interessi petroliferi in quelle zone? Penso di si.
Il mondo si è venduto l'anima per gli interessi economici, fino a che l'umanità non sarà messa al primo posto, le cose non miglioreranno più di tanto...(per non dire peggio).

Un nuovo mondo è già qui, non potranno più far finta di non vedere...
daste
Inviato: 2/6/2006 15:09  Aggiornato: 2/6/2006 15:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/4/2006
Da: Sessa Cilento (SA) / Torino / Helsinki
Inviati: 123
 Re: La messinscena infinita
Citazione:
Il petrolio è un fossile, le tecnologie estrattive di questo secolo ci hanno permesso di estrarre la parte superficiale dei giacimenti, più liquida e di più recente formazione, si procede andando sempre più in profondità dove il greggio è più fluido e meno puro, nei prossimi anni il costro dell'estrazione e raffinazione farà aumentare ancora di più i prezzi... Questa è la tesi per cui molti sospettano che le risorse dei giacimenti siano la META' esatta di quello pronosticato (a meno di una rivoluzione nelle tecniche estrattive, ciò comporta la trasformazione tecnologica di questa con spese inaffrontabili dalle compagnie)...


Al Politecnico di Torino stanno studiando già come togliere chimicamente lo zolfo dal "greggio del futuro", quello meno puro. Purtroppo di chimica non ne so in pratica nulla, quindi non posso dire di più.
In ogni caso per quello che ho capito le spese non saranno così elevate per effettuare quest'operazione.
Secondo me la questione Iraqena è più facilmente riconducibile ad Israele in relazione allo sviluppo, non solo tecnologico, che stava interessando il paese del Rais.

TrunksZ
Inviato: 2/6/2006 15:20  Aggiornato: 2/6/2006 15:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/4/2006
Da:
Inviati: 56
 Re: La messinscena infinita

Max_Piano
Inviato: 2/6/2006 15:23  Aggiornato: 2/6/2006 15:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La messinscena infinita
Citazione:

Molti esperti dicono che i grandi giacimenti petroliferi si esauriranno nel 2020, massimo 2050
È una balla!


Che basti ancora per 10 anni o 100 ... prima o poi finirà !

Max_Piano
Inviato: 2/6/2006 15:25  Aggiornato: 2/6/2006 15:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: Nazi americani
Citazione:
Chi invoca la "crescita" è un pazzo irresponsabile (vedi Draghi).


?

revandarth
Inviato: 2/6/2006 15:26  Aggiornato: 2/6/2006 15:26
So tutto
Iscritto: 24/5/2006
Da: Chioggia
Inviati: 2
 Re: La messinscena infinita
Salve ragazzi, è un po' che vi seguo ma è la prima volta che scrivo...
Sinceramente SPERO che siate TUTTI solo dei PAZZI paranoici, ma ho
la tremenda PAURA che non sia così! In ogni caso avete il merito di aver suscitato
in me una grande "fame" di informazioni, e vi ringrazio!


Saluti

Max_Piano
Inviato: 2/6/2006 15:30  Aggiornato: 2/6/2006 15:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La messinscena infinita
Citazione:
Sinceramente SPERO che siate TUTTI solo dei PAZZI paranoici, ma ho
la tremenda PAURA che non sia così!


Grazie !

Naturalmente ricambiamo i complimenti !

Zret
Inviato: 2/6/2006 15:34  Aggiornato: 2/6/2006 15:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2005
Da: Inferno
Inviati: 184
 Re: La messinscena infinita
Quanti decenni o secoli fa intonammo il de profundis per la "democrazia"!
Siamo governati da criminali che "fanno un deserto e lo chiamano pace".

soulsaver
Inviato: 2/6/2006 15:34  Aggiornato: 2/6/2006 15:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: La messinscena infinita
Daste
leggi questo articolo sui reali problemi estrattivi post oilpeak... (che è adesso, proprio ora, venerdì 15:33), non ricordavo il link ci ho messo qualche minuto per fare ordine nella cartella preferiti in testa...
http://www.disinformazione.it/piccoglobale.htm
caspita avevo dimenticato questo: http://lifeaftertheoilcrash.net/

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
tccom
Inviato: 2/6/2006 16:24  Aggiornato: 2/6/2006 16:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: La messinscena infinita
chi ha detto peakoil??!?!
occhio ragazzi ech ecome niente salta fuori linucs con il mega-post

ashoka: grazie per la lezione di storia, è sempre un piacere

...di che parlavamo?
americani che sparano su civili inermi?

ah, si, me lo ricordo!
beh, correva l'anno 1969, e nel villagio di mai lay...

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
ELFLACO
Inviato: 2/6/2006 16:33  Aggiornato: 2/6/2006 16:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: La messinscena infinita
Citazione:
ah, si, me lo ricordo!
Citazione:
beh, correva l'anno 1969, e nel villagio di mai lay..


Dopo di che un giovanne soldato di colore di nome Collin ....mmmmh,com'era il cognome...mmmh....

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
daste
Inviato: 2/6/2006 17:12  Aggiornato: 2/6/2006 17:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/4/2006
Da: Sessa Cilento (SA) / Torino / Helsinki
Inviati: 123
 Re: La messinscena infinita
Beh, soulsaver, illuminante. Non so cosa dire!

goldstein
Inviato: 2/6/2006 17:13  Aggiornato: 2/6/2006 17:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: La messinscena infinita
Secondo Ray McGovern l'attacco all'Iran è previsto per giugno o luglio...

"La propaganda è stata fatta, le portaerei stanno al loro posto, non ci vuole molto per spedire i bombardieri dalle basi Statunitensi ed Inglesi - i missili sono pronti (anche gli Onyx,ndt), Israele ci sta incitando."

ELFLACO
Inviato: 2/6/2006 17:57  Aggiornato: 2/6/2006 18:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: La messinscena infinita

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
geromix
Inviato: 2/6/2006 18:13  Aggiornato: 2/6/2006 18:13
So tutto
Iscritto: 2/6/2006
Da: Cuneo
Inviati: 11
 Re: La messinscena infinita
Il problema dei soldati è che purtroppo fanno "cose da soldati".
E' sempre stato così, le forze di occupazione si sono sempre rese colpevoli di misfatti.
Non si devono mandare in giro gli eserciti per questo motivo.

La teoria è splendida: si mandano delle persone armate che vigilano e creano un clima pacifico.
La realtà (supportata da tutti i libri di storia!) è che in mezzo a terrore (ebbene si, anche i soldati hanno paura), confusione e incompetenza, i peggiori istinti prendono il sopravvento.
Eric Fromm aveva analizzato benissimo queste cose. Nel libro "l'arte di amare" (titolo che non da nessuna idea dei contenuti) inoltre parla della possibilità di creare un nemico anche quando non esiste, una minaccia alla nazione. Mezzo secolo fa.

vulcan
Inviato: 2/6/2006 18:31  Aggiornato: 2/6/2006 18:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: La messinscena infinita
Nazismo e non Nazismo…

...trattasi per lo più di un esercizio intellettualistico che poco a che vedere con l’assassinio di civili inermi.. bambine donne neonati …

.. metodi nazisti .. può anche andare bene..

Questi se ne vanno in giro per il pianete ad ammazzare la gente e poi si lamentano dell’antiamericanismo diffuso…!
…seminano odio e risentimento ovunque vadano e pretendono poi di essere il lume del mondo!

.. crimini contro l’umanità è un concetto che ben si addice e non ci sono parole per esprimere emozioni e rabbia di fronte a questi orrori del XXI secolo in nome della democrazia di esportazione.

Qualsiasi analisi di pensiero, qualsiasi sforzo concettuale per inquadrare episodi del genere nell’ambito di una distorsione della guerra o di una deviazione dei conflitti
è solo un patetico tentativo di nascondersi dietro un dito rifiutandone ogni valutazione etica per rendersene automaticamente complici!

Il mio pensiero nonostante tutto va anche a tutti quegli americani costretti a vergognarsi della loro bandiera.

Meno male che Busch ha dichiarato di essere preoccupato!

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 2/6/2006 18:38  Aggiornato: 2/6/2006 18:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: La messinscena infinita
Citazione:
Nel libro "l'arte di amare" E. From


Ho letto il libro in questione ed altri dello stesso autore..."avere o essere"

ripropongono in modo incredibile i temi attuali e la distorsione del mondo contemporaneo...dando l'impressione d'esser stati concepiti appena ieri.

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 2/6/2006 18:44  Aggiornato: 2/6/2006 18:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: La messinscena infinita
Citazione:
Mi permetto di lanciare un piccolo appello agli utenti di luogo comune


Fatto!!

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
zukov
Inviato: 2/6/2006 18:45  Aggiornato: 2/6/2006 18:45
So tutto
Iscritto: 29/9/2005
Da:
Inviati: 19
 Re: La messinscena infinita
Quello che gli USA stanno facendo in Iraq è già successo in mote altre occasioni.
Lo stermineo degli indiani d'America è solo uno dei tanti esempi che si possono fare. Anche in quell'occasione gli yankee uccidevano donne e bambini senza pietà. Oggi la forma è cambiata, si usano aerei o armi supertecnologiche, ma l'essenza è la stessa. Il massacro dei nativi americani fu compiuto in maniera così egregia, che Hitler potè avere un modello di base su cui lavorare per la succesiva campagna di stermineo degli ebrei. Mi riferisco in particolare alle sterilizzazioni forzate ed ai campi di concentramento.

Alb
Inviato: 2/6/2006 18:47  Aggiornato: 2/6/2006 18:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/1/2006
Da:
Inviati: 719
 Re: La messinscena infinita
Una delle cose che maggiormente mi lascia male è l'indifferenza delle persone, anche quando fai loro notare con dovizia di particolari quanto stà accadendo.
Parole come genocidio, sterminio intenzionale non hanno senso per loro. E' come se certe cose fossero relegate ad un passato visto solo in TV o nei film. Per il resto tu che gli dici queste cose sei solo un antiamericano.

Ma le persone quando decideranno di accendere il cervello ???

Sapete cosa penso, che per far capire alle persone cosa è successo l'11 settembre, bisogna partire dalla coda. Facciamo loro vedere i documentari sull'uranio impoverito, le armi ad energia diretta, il fosforo bianco, con bambini deformi, gente arsa viva, ecc... E costringiamoli a tenere gli occhi aperti fino alla fine.
Che dite, forse qualcuno di loro inizierà a pensare ?

soulsaver
Inviato: 2/6/2006 19:02  Aggiornato: 2/6/2006 19:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: La messinscena infinita
Il caso vuole che io stia vedendo il film di Alex Jones, Rise of The Police State...
Un film che credo tutti voi conosciate, beh io ancora non l'avevo visto e gran parte del film, la seconda parte per l'esattezza, ripercorre questo ultimo secolo della famiglia Bush e di tanti personaggi della politica americana democratica e repubblicana...(a parte i Bush di cui già sapevo gli interessi bancari che legavano Nonno Walker Bush con il terzo reich, non sapevo che anche il nonno di Swarzenneger fosse un comandante delle SS). Impressionante come la storia ripercorra fedelmente gli eventi del primo trentennio del secolo scorso e come la macchinazione per produrre quello che oggi si stia avverando, sia un piano architettato sapientemente più di un secolo fa... Pnac e Mein Kampf, se ci fosse qualcuno che li ha letti entrambi magari potrebbe assicurarmi che Alex Jones è un visionario...
Aggiungo il link del film per i molti neofiti come me
http://video.google.com/videoplay?docid=-6495462761605341661&q=alex+jones

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
zukov
Inviato: 2/6/2006 19:52  Aggiornato: 2/6/2006 19:53
So tutto
Iscritto: 29/9/2005
Da:
Inviati: 19
 Re: La messinscena infinita
Quello che mi fà più orrore è che l'uso del DU condannerà il popolo iracheno ad una sofferenza infinita, in quanto le sue particelle si depositano ovunque, rilasciando radioattività per lunghissimi tempi. Ciò significa che anche le successive generazioni patiranno tumori e malformazioni. Anche quella irachena è una campagna di stermineo. Le particelle del DU, una volta penetrate nell'organismo, raggiungono i vasi linfatici e da quì il sangue, depositandosi a livello dei vari organi.
Quì iniziano ad irradiare l'organismo, con effetti devastanti sul DNA, PERCHE' RICORDIAMOCI CHE L'AZIONE IRRADIANTE SI SVOLGE DALL'INTERNO DELL'ORGANISMO, e ciò vuol dire che l'effetto mutageno è maggiore.

Pausania
Inviato: 2/6/2006 21:24  Aggiornato: 2/6/2006 21:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: La messinscena infinita
Secondo me è interessante notare una cosa.

I nazisti hanno iniziato la persecuzione degli ebrei attraverso la cancellazione della loro nazionalità. Li fecero diventare insomma apolidi. Dopodiché iniziarono con i campi all'estero. Perché? Perché ci schiaffavano apolidi in territorio straniero: questo significava che legalmente nessuno poteva far niente, perché non valevano le leggi della Germania riguardo ai prigionieri (erano all'estero) né la Germania aveva alcun dovere nei confronti di non cittadini tedeschi. In pratica non era un problema della Germania, che non violava nessuna legge. Certo, noi oggi sappiamo cosa volevano i Nazisti, ma a quel tempo?

Oggi l'America ha istituito la fantasmatica figura del "nemico combattente". In pratica è una categoria creata ad arte (come gli apolidi) che in quanto tale non ha, secondo il governo USA, gli stessi diritti dei soldati nemici, anzi non ha proprio diritti (come gli ebrei apolidi). Quindi li rinchiude in un campo in territorio straniero (Cuba), dove non è possibile (secondo i giudici americani) applicare il diritto e la legge, appunto perché non è territorio americano. C'è da aggiungere che l'unica motivazione evidente che porta questa gente a Guantanamo è la religione islamica, ed è in fin dei conti una sorta di antisemitismo del nuovo millennio.

E' vero che non ha molto senso chiamare nazisti (o comunisti, è lo stesso) tutti i governi criminali, ma ciononostante è sempre bene ricordarsi perché siamo tentati di affratellarli a certi esempi storici.

jataka
Inviato: 2/6/2006 23:10  Aggiornato: 2/6/2006 23:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da: casa mia
Inviati: 292
 Re: La messinscena infinita
che il nazismo sia vivo e vegeto è indubbio, personalmente lo penso da molto tempo, quello che mi sembra eccezionale (nel senso di non nella norma) è invece il modo in cui viene spudoratamente spiattellatto davanti agli occhi di tutti e pare che nessuno (o quasi) se ne accorga. gli attuali nazisti sembra si sentano protetti da qualcosa di intoccabile, superiore; perlomeno ai tempi del furehr c'era un'ideologia, oggi non c'è nemmeno quella, solo odio e cattiveria. ma chi glil'ha trasmessa?

Ho accarezzato il cielo con la mano. Era terso, un azzurro fantastico che diceva: senti come sono morbido. Lo era davvero e ho deciso di sdraiarmici sopra. E mi sono ritrovato in volo, trasportato dal respiro del cielo stesso verso l’ultimo orizzonte, ...
Piero79
Inviato: 2/6/2006 23:13  Aggiornato: 2/6/2006 23:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 781
 Re: La messinscena infinita
Ok, Mentana nel presentare Matrix ha dichiarato lo scopo della trasmissione: Da Vinci=11 settembre, preparazione alla guerra contro l'Iran

edo
Inviato: 3/6/2006 11:14  Aggiornato: 3/6/2006 11:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: La messinscena infinita
sul corriere di oggi: il marines che ad abu-grahib aizzava il cane (nella foto) contro il prigioniero, è stato condannato a 90 giorni di lavoro forzato (senza carcere), contro una richiesta di pena molto più severa.
questo è il messaggio per gli altri militari che vale anche per i tempi di pace ed in paesi "amici".
qualcuno ricorda la "pena" inflitta ai trasvolatori assassini del cermis???
anche loro non hanno patito più di tanto.

Max_Piano
Inviato: 3/6/2006 11:20  Aggiornato: 3/6/2006 11:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La messinscena infinita
Citazione:
qualcuno ricorda la "pena" inflitta ai trasvolatori assassini del cermis???


come ho ricordato più volte il pilota è stato promosso ... altro che punizione !

vedere anche qui

le promozioni di militari incompetenti non sono tipiche di operazioni pianificate ?

vi ricordate il caso del Generale A ( quello che andò a fare il debunker al TG1 ) ?
prima insabbia il caso ustica poi va a insabbiare pure quello sul pentagono ...

zukov
Inviato: 3/6/2006 11:32  Aggiornato: 3/6/2006 11:32
So tutto
Iscritto: 29/9/2005
Da:
Inviati: 19
 Re: La messinscena infinita
La vicenda che tu, Edo, hai sollevato è emblematica per i tempi che corrono dopo l'11 settembre. In quell'occasione, non solo quei killer psicopatici, che volavano ubriachi, furono assolti, mentre dalla giustizia italiana, a cui avrebbero dovuto rispondere, furono dichiarati colpevoli con prove schiaccianti, ma ci fu anche la promozione di grado da parte del pilota che oggi vive tranquillo a casa sua. Mi ricordo che subito dopo la tragedia, la RAI mandò in onda un filmato, che proveniva dalla telecamera di bordo, in cui si vedevano i due piloti che gridavano e scherzavano. Dalle voci si poteva capire che erano chiaramente ubriachi. Il filmato non fu mai più messo in onda.

florizel
Inviato: 3/6/2006 15:23  Aggiornato: 3/6/2006 15:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: La messinscena infinita
RedazzuccoCitazione:
Ma non è tanto per il sangue, o per gli occhi vuoti e disperati dell'unica bimba superstite, che mentre vedeva cadere attorno a sè la sua intera famiglia, falciata dalle mitragliatrici americane, ha capito che l'unico modo di riuscire a sopravvivere era quello di fingersi morta in mezzo al sangue dei fratelli abbattuti. No, sembra mostruoso dirlo, ma a questo tipo di emozioni, in un modo o nell'altro, sembriamo quasi esserci abituati.
Quello che fa venire il voltastomaco è il dover assistere di nuovo, impotenti, alla messinscena della "solita mela marcia"


Deve esserci accaduto qualcosa di irreparabile e grave,se alla reazione di fronte agli eventi più tragici è andata sostituendosi la valutazione sui presunti “provvedimenti” circa i “responsabili”.
Redazzucco,non dico che il tuo punto di vista non sia esatto,anzi.
Semmai spinge a porsi un ulteriore interrogativo: ma DAVVERO tutto quell’orrore non basta a farci lasciare sedie e poltrone e gridare tutta la nostra indignazione? Accidenti.
E’ questo che mi spaventa più di ogni altra cosa.
Cosa si è frapposto tra le nostre coscienze e la nostra capacità di opporci alla violenza sistematica su cui il potere sembra aver fondato la sua strategia di autoconservazione?
Com’è che che ci disgusta di più la solita manfrina del colpevole di turno che poi (non) sarà punito,piuttosto che l’evento in sé?
Se quello che viene affermato nell’articolo dovesse corrispondere per intero e definitivamente alla realtà,saremmo messi malissimo.
Perché ancora una volta,ci saremmo affidati alla logica della delega del nostro raccapriccio agli stessi che l’hanno provocato.
Tutto ci dice che, anche se solo in parte, l'informazione veicolata attraverso il mezzo televisivo sta contribuendo sempre più strategicamente ad allontanarci dalla realtà e dalle nostre iniziative personali e collettive,facendosi interprete delle nostre stesse reazioni,sostituendosi quasi ad esse, attraverso il sottile quanto subdolo meccanismo di proporci gli eventi già corredati della loro risoluzione.
Scusate,ma non riesco a parlare in termini razionali di tutta questa pseudo "abitudine".E nemmeno a rassegnarmici.

AlbCitazione:
Parole come genocidio, sterminio intenzionale non hanno senso per loro. E' come se certe cose fossero relegate ad un passato visto solo in TV o nei film. Per il resto tu che gli dici queste cose sei solo un antiamericano.
Sapete cosa penso, che per far capire alle persone cosa è successo l'11 settembre, bisogna partire dalla coda. Facciamo loro vedere i documentari sull'uranio impoverito, le armi ad energia diretta, il fosforo bianco, con bambini deformi, gente arsa viva, ecc... E costringiamoli a tenere gli occhi aperti fino alla fine.


Condivido questa tua riflessione,direi anzi che mostrare le conseguenze significhi in qualche modo mostrare gli scopi di questa sporchissima guerra infinita,che fa dell’informazione distorta il suo primo mezzo di sostentamento.
Forse,mai come in questo momento,l’emotività sarebbe meglio tenercela stretta.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
felice
Inviato: 3/6/2006 15:47  Aggiornato: 3/6/2006 15:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2006
Da: Parma
Inviati: 759
 Re: La messinscena infinita
La nostra capacità di opporci?
Non mi pare che l'umanità l'abbia mai avuta o dimostrata.

Si, siamo messi malissimo,
perché ancora una volta,ci affidiamo alla logica della delega del nostro raccapriccio agli stessi che l’hanno provocato.
Fe

Solo col governo di sinistra possono passare SORDIDE e SILENTI le riforme di destra. Il SOLE é storto! Sento di navigare su una nave tarmata. Le tarme sono tante che la nave sulla quale viaggio é destinata a risolversi consumata nel fuoco delle GUERRE.
Giacomo_
Inviato: 3/6/2006 15:49  Aggiornato: 3/6/2006 15:49
So tutto
Iscritto: 24/5/2006
Da:
Inviati: 22
 Re: La messinscena infinita
di fronte a tutto questo, pure parole quali "disgusto", "oscenità", risultano scarne e poco incisive.

di fronte a tutto questo, mi viene da mandare al diavolo ogni pensiero di pace, di fratellanza, ogni utopia.

di fronte a tutto questo, trovo l'ennesima conferma che la "razza umana" è debole e innaturale, che la razza umana non andrà mai da nessuna parte, e solamente con l'autodistruzione donerà un ritorno all'armonia della natura.

Potere troppe volte delegato ad altre mani,
sganciato e restituitoci dai tuoi aeroplani,
io vengo a restituirti, un po' del tuo terrore,
del tuo disordine.. del tuo rumore.

(F.De Andrè)
felice
Inviato: 3/6/2006 15:56  Aggiornato: 3/6/2006 15:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2006
Da: Parma
Inviati: 759
 Re: La messinscena infinita
x Giacomo
ho un ricordo ricorrente e sempre uguale. Mi vedo bambino in mezzo alla via e mi chiedo che vivio a fare! Non ha senso tante angosce e torture senza sosta. Non ha senso. Poi, vedo un amico mio di cui neanche so il nome e dico che lo devo fare per lui, non posso lasciarlo solo, devo vivere pure io. E vivo, vivo per lui che neanche so chi é o chi sarà.

Come fai Giacomo quando leggi per esempio florizel a originare pensieri come i tuoi?
Fe

Solo col governo di sinistra possono passare SORDIDE e SILENTI le riforme di destra. Il SOLE é storto! Sento di navigare su una nave tarmata. Le tarme sono tante che la nave sulla quale viaggio é destinata a risolversi consumata nel fuoco delle GUERRE.
Giacomo_
Inviato: 3/6/2006 15:58  Aggiornato: 3/6/2006 15:58
So tutto
Iscritto: 24/5/2006
Da:
Inviati: 22
 Re: La messinscena infinita
ps: barbarie e mostruosità non appartengono al pianeta terra, discendiamo da un codice e abbiamo deviazioni che non sono affatto terrestri, questa non è la nostra casa.

ma poi ti ricordi che dovrai viverci fin che non smetterai di respirare e allora torni tra quelli che vogliono cambiare il mondo, che sono quelli che tra i molti avranno le più grandi delusioni.

io sono uno di quelli, e anche voi.

Potere troppe volte delegato ad altre mani,
sganciato e restituitoci dai tuoi aeroplani,
io vengo a restituirti, un po' del tuo terrore,
del tuo disordine.. del tuo rumore.

(F.De Andrè)
Giacomo_
Inviato: 3/6/2006 16:04  Aggiornato: 3/6/2006 16:04
So tutto
Iscritto: 24/5/2006
Da:
Inviati: 22
 Re: La messinscena infinita
si si ma sicuramente esistono persone "differenti" ,e sono quelle che ho citato nel post sopra, persone dotate di maggior sensibilità che in un modo o nell'altro riescono a incanalare la deviazione umana in modo differente e risultano.. geniali..

ma supersfruttando una citazione che avevo già utilizzato ripeto:

"la maggioranza degli uomini è cattiva"
(talete)

interpretala come ti pare, il risultato sarà sempre lo stesso.

Potere troppe volte delegato ad altre mani,
sganciato e restituitoci dai tuoi aeroplani,
io vengo a restituirti, un po' del tuo terrore,
del tuo disordine.. del tuo rumore.

(F.De Andrè)
andry
Inviato: 3/6/2006 16:27  Aggiornato: 3/6/2006 16:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: La messinscena infinita
ciao a tutti... sapete mica dove si può reperire il video dell'ennesima strage dei "portatori di pace".... grazie

il baglio...

the shock must go on...
felice
Inviato: 3/6/2006 16:41  Aggiornato: 3/6/2006 16:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2006
Da: Parma
Inviati: 759
 Re: La messinscena infinita
x Giacomo
Secondo me non sono stati i nazisti a inziare la persecuzione agli ebrei ma i cattolici. I nazisti si sono solo aggraziati il papa affnchè il papa conducesse i cattolici ad affiancare la guerra germanica con tanta mansuetudine.

La legge di guerra per i prigionieri esisteva già e prigionieri erano gli ebrei.

Oggi hanno istituito il nemico islamico e basta. Loro lavorano ogni momento affinché islamico=terrorista. Vogliono nuove crociate.

Affermi che chi si trovi su territorio europeo é garantito dalla legge? La stessa legge che con aereo CIA avrebbe sequestrato a Milano l'IMAM? Se per te questa é garanzia di legge?!!!
Cordialmente
Fe

Solo col governo di sinistra possono passare SORDIDE e SILENTI le riforme di destra. Il SOLE é storto! Sento di navigare su una nave tarmata. Le tarme sono tante che la nave sulla quale viaggio é destinata a risolversi consumata nel fuoco delle GUERRE.
andry
Inviato: 3/6/2006 16:53  Aggiornato: 3/6/2006 16:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: La messinscena infinita
gli stati uniti stanno commettendo crimini di guerra,crimini contro l'umanità e violazione delle più fondamentali norme di diritto internazionale da hiroshima e nagasaki,le prime due stragi illegittime e ingiustificate per le quali nessuno è stato punito. dall'afghanisn all'iraq,passando per il kossovo e per i vari regimi in america latina posti al potere dalle varie amministrazioni,nessuno ha mai pagato... è sempre l'america a farla franca di fronte a queste gravi violazioni,perpetrate per punire o cercare lo spauracchio di turno,vedi milosevic saddam hussein e il fantomatico bin laden,di cui probabilmente,visto i suoi trascorsi con la CIA,AVEVANO L'INDIRIZZO DI CASA... e di fronte a queste eventi nessuno è mai stato processato,come per i crimini di guerra perpetrati in kossovo dalla nato... chi paga sono sempre i soliti sospetti,chi paga è definito semplicemnte un "danno collaterale", che è un 'espressione che fa semplicemnete rabbrividire... e qusta feccia sarebbe la portatrice della deocrazia e della libertà nel mondo... un sistema che si propaga ormai da mezzo secolo ed è fondato sulla MENZOGNA...

il baglio

the shock must go on...
Max_Piano
Inviato: 3/6/2006 17:05  Aggiornato: 3/6/2006 17:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La messinscena infinita
già ... e chi li processa se non hanno neppure firmato accordi basilari sui diritti internazionali ?

a chi obietta che Guantanamo non rispetta la convenzione di Ginevra quelli rispondono : "beh ... guantanamo è a cuba mica in svizzera !" ... poi arrestano anche lui perchè queste son domande da terrorista !

il mondo è sempre stato del più forte, ma non preoccupatevi, prima o poi gli verrà ricordato ! può darsi che la guerra in iraq finisca in una disfatta prima ancora che militare, economica !

andry
Inviato: 3/6/2006 17:14  Aggiornato: 3/6/2006 17:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: La messinscena infinita
in kossovo c'era li l'ICTY che certo non si è fatto problemi a processare milosevic,ma per gli evidenti crimini di guerra della nato non fa aperto neanche un fascicolo d'indagine,dimostrando quanto quel tribunale fosse di fatto un burattino nelle mani degli americani,messo a pennello per legittimare il loro intervento,che aveva di tutto tranne che essere considerato umanitario..

il baglio

the shock must go on...
nettunio
Inviato: 3/6/2006 23:06  Aggiornato: 3/6/2006 23:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da: dall'Isola nell'Isola
Inviati: 227
 Re: La messinscena infinita
VIA DALL'IRAQ SUBITO

Finzas a candu non biti su santu, non creiti a sa festa!!
clausneghe
Inviato: 4/6/2006 0:15  Aggiornato: 4/6/2006 0:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: La messinscena infinita
Ciao, Giacomo, sono d'accordo con te quando dici che se ne verrà a capo solo con l'autodistruzione(provocata da chi?) E' scritto: "e quando il sangue degli impuri si sarà rafreddato,allora la Terra si ammanterrà di nuovi frutti e nuovi fiori...e accoglierà la Settima Razza per ricominciare da capo...

asanti611
Inviato: 5/6/2006 0:06  Aggiornato: 5/6/2006 0:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 70
 Re: La messinscena infinita
Può anche darsi che un gruppo di marines abbia ucciso dei civili durante una azione, e anche il Pentagono ha annunciato una inchiesta in proposito, ma questo non credo sia sufficiente per definire "nazisti" gli statunitensi. Il fatto che una notizia del genere, e non solo questa, sia stata trasmessa ampiamente è la dimostrazione che nonostante alcuni errori, come la stessa Iraqi Freedom, gli USA rimangono una solida democrazia, dove l'informazione comunque funziona (meglio che in altre parti del mondo), fornendo all'opinione pubblica elementi per farsi una propria opinione ed esprimere la propria scelta politica. Stranamente in questo forum non si accenna mai ad altre nazioni come la Russia, che sicuramente in Cecenia non ha usato il guanto di velluto, o come la Cina, dove un governo apparentemente comunista (pertanto non democratico) guida un paese dove vige (attualmente) il capitalismo più spinto. Forse non se ne parla perchè in Russia e in Cina esiste una censura che taglia tutte le notizia scomode, oppure perchè non si chiamano USA? O forse perchè si crede che gli USA siano il lupo cattivo mentre Russia e Cina sono il cappuccetto rosso della situazione. Personalmente se devo fare una scelta di campo preferisco stare dalla parte degli USA ( e dell'europa occidentale), che giudico ben diversi dai nazisti (e anche dai comunisti).

Paxtibi
Inviato: 5/6/2006 0:40  Aggiornato: 5/6/2006 0:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: La messinscena infinita
gli USA rimangono una solida democrazia

Il 14 febbraio 2006, il membro del Congresso Charles Rangel (Democratico - NY) ha presentato una legge (Universal National Service Act of 2006 - HR 4752 IH) che punta al reclutamento obbligatorio di uomini e donne dai 18 ai 42 anni per un periodo minimo di 2 anni.

Testualmente: “Per provvedere alla difesa comune richiedendo a tutte le persone negli Stati Uniti, comprese le donne, di età compresa tra i 18 e i 42 anni, di completare un periodo di servizio militare o un periodo di servizio civile nella promozione della sicurezza della patria e della difesa nazionale, e per altri scopi.“

La Camera si riunirà il 6 giugno (06/06/'06) per dibattere e possibilmente adottare questa legge.

dove l'informazione comunque funziona

Mah!
___________________________

Vabbè, ragazzi, ma così è troppo facile, dai!

soulsaver
Inviato: 5/6/2006 3:55  Aggiornato: 5/6/2006 3:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: La messinscena infinita
cit: gli USA rimangono una solida democrazia

Aiutatemi...
Non ce la posso fare...
L'America una solida democrazia...
L'America ha sotterrato la democrazia sotto le torri dell'11/9...Ha soppresso le libertà con la scusa di una guerra al terrore che ha confezionato ad hoc.
Si è assicurata che lo stato di guerra sia perpetuo per continuare a impoverire di risorse e di libertà il mondo. Le violenze e gli abusi sono accettati dalla maggior parte del pubblico come la perdita delle libertà personali (tanto quanto la messa in ridicolo del diritto internazionale) e accettate come conseguenza necessaria della guerra al terrore, una domanda è naturale quindi: quanto tempo durerà questa guerra al terrore? E' immaginabile pensare che un giorno i terroristi in tutto il mondo usciranno dalle loro grotte con i kalashnikov in alto sopra la testa per dire ci arrendiamo?...
insomma, in Irak c'erano andati per trovare le WMD armi di distruzione di massa, trovate? no...
Debellare i legami tra Saddam e Al Quaeda, trovato alcun legame? no...
Quindi si sono trovati senza un motivo vero e proprio per stare li... ed eccola, geniale, l'illuminazione...
Noi siamo in Irak per fermare la guerra civile!!! Ecco, strano che non ci abbiano pensato prima! Ma c'era una guerra civile? strano perchè io non la ricordo, almeno non prima del dicembre 2003 quando entrarono a Bagdad... Dati del ministero della sanità riportano che nel solo Luglio 2005 nella sola Bagdad sono morti 1100 persone di morte violenta, uomini, donne, bambini.
consiglio vivamente di vedere Defending Guantanamo sulla libertà della solida democrazia americana e questa lecture di Robert Fisk sull'Irak potete anche saltare l'intervento di Noam Chomsky, tanto quelle cose le sapete già tutti.

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
Paxtibi
Inviato: 5/6/2006 9:41  Aggiornato: 5/6/2006 9:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: La messinscena infinita
Segnatevi questa:

DI NUOVO NEL BUNKER

Di William M. Arkin

Lunedì 19 giugno, circa 4.000 lavoratori del governo in rappresentanza di più di 50 enti federali dallo State Department alla Commodity Futures Trading Commission diranno arrivederci alle loro famiglie e si dirigeranno verso le dozzine di installazioni d'emergenza segrete distribuite dalle periferie della Virginia e del Maryland fino ai piedi delle colline Alleghenies. Entreranno nei bunker per un'"evacuazione" che le mie fonti descrivono come la più grande esercitazione "continuità di governo" mai condotta, intesa a preparare il governo U.S.A. per un evento ancor più catastrofico degli attacchi dell'undici settembre 2001.

andry
Inviato: 5/6/2006 10:01  Aggiornato: 5/6/2006 10:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: La messinscena infinita
"gli usa rimangono una solida democrazia"

forse si... non considerando guantanamo,dove sono detenute persone senza la minima garanzia habeas corpus,senza essere state processate e solo sospettate di terrorismo... non considerando abu grahib...non considerando la continua discriminazione razziale nel suo paese,con esempio lampante l'abbandono degli sfollati a new orlens dopo katrina... non considerando che da più di un cinquanennio si arrogano il diritto di essere considerati i padroni del mondo,scatenando guerre a destra e a manca,sostenendo regimi dittatoriali per poi liberarsene quando fa più comodo... "esportatori" di valori quali pace e democrazia che sono i primi a violare ripetutamente,in barba a tutte i prinicipi di dirtto internazionale e in barba ai più elementari diritti umani..
prima di afre affermazioni del genere,pensaci almeno 10000 volte

il baglio

the shock must go on...
zukov
Inviato: 5/6/2006 11:09  Aggiornato: 5/6/2006 11:12
So tutto
Iscritto: 29/9/2005
Da:
Inviati: 19
 Re: La messinscena infinita
Volevo aggiungere anche che gli USA, NON SOLO HANNO SEMPRE IMPEDITO CHE LA DEMOCRAZIA NASCESSE NEI TERROTORI DA LORO OCCUPATI, MA NEANCHE GLI USA SONO UNA DEMOCRAZIA. Volevo ricordare che il governo USA è presieduto dai rappresentanti delle multinazionali del petrolio e delle armi, che tutto fanno tranne che occuparsi dei problemi del paese. New Orleans,come diceva Andry, ne è un esempio. E non sono le multinazionali che sponsorizzano le campagne elettorali? non sono loro che reclutano gli elettori? Un plurimiliardario come Cheney può rappresentare i problemi dei miloni di poveri che vivono in questa bella democrazia? Ricordo anche che durante le ultime campagne elettorali ci sono state delle frodi vergognose durante il conteggio dei voti, la popolazione afroamericana è stata esclusa, attraverso degli sporchi trucchi, dal voto. Bush ha rubato per ben due volte la vittoria ai suoi avversari! DEMOCRAZIA O CRIMINOCRAZIA?

andry
Inviato: 5/6/2006 11:32  Aggiornato: 5/6/2006 11:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: La messinscena infinita
grazie zukov... hai ampliato quello che avevo intenzione di dire... è che ne fanno talmente tante che a volte è quasi impossibile ricordarsele tutte...

il baglio

the shock must go on...
zukov
Inviato: 5/6/2006 12:05  Aggiornato: 5/6/2006 12:05
So tutto
Iscritto: 29/9/2005
Da:
Inviati: 19
 Re: La messinscena infinita
Hai ragione Andry, i monellacci sono tanti!

francesco7
Inviato: 5/6/2006 12:20  Aggiornato: 5/6/2006 12:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: La messinscena infinita
Oggi su www.disinformazione.it è apparso un articolo impressionante di Carlo Bertani dal titolo significativo "Nei secoli fedeli". Io non ce l'ho fatta a leggerlo per intero, forse perchè ho ancora 34 anni, e non mi sono ancora abituato, assuefatto all'orrore della guerra dei nostri alleati "esportatori di democrazia". Non ci sono altri commenti da fare. Spero che nessuno di voi riesca a leggerlo per intero, altrimenti dovrò pensare che abbia dei seri problemi psichiatrici. Questo è il collegamento: http://www.disinformazione.it/nei_secoli_fedeli.htm

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
Maggiolino
Inviato: 5/6/2006 13:21  Aggiornato: 5/6/2006 13:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 384
 Re: La messinscena infinita
Boh, io l'ho letto ma non mi ha per niente stupito....le guerre sono sempre e solo degli orrori gratuiti.

Chemtrails! Il futuro è già iniziato
Ciao
Maggiolino
andry
Inviato: 5/6/2006 13:53  Aggiornato: 5/6/2006 13:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: La messinscena infinita
ho letto l'articolo di disinformazione.it.. la logica di guerra è sempre quella,che va dalla seconda guerra mondiale fino all'iraq dei giorni nostri... è inutile barricarsi dietro alla solita teoria delle "poche uova marce che non macchiano l'onore delle forze armate"... la guerra è tutta una merda in qualunque modo è condotta,per ogni motivo per cui è condotta e per tutte le conseguenze che poi comporta...

il baglio

the shock must go on...
asanti611
Inviato: 5/6/2006 18:29  Aggiornato: 5/6/2006 18:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 70
 Re: La messinscena infinita
Ritengo ancorca che quella americana sia una slida democrazia, forse ancora pù solida della nostra. Cheney è stato eletto, pertanto rappresenta chi lo ha eletto, come d'altronde è stato per Berlusconi. Per quanto riguarda gli afroamericani sicuramente a New Orleans la figuraccia è stata fatta, ma è anche stata spiattellata su tutti i media. In ogni caso la counità nera è comunque rappresentata (la Rice e Powell sono forse bianchi?). Forse la Svezia, la Svizzera, la Danimarca sono democrazie migliori, ma non sono superpotenze. Ritenete che la Russia di Putin sia più democratica? O che Cuba sia meglio . Forse vi piace più Fidel che Bush, ma Fidel di elezioni manco ne parla.
Per quanto riguarda la proposta di servizio militare obbligatorio per uomini e donne, ricordo che fior di democrazie ricorrono ancora alla coscrizione obbligatoria (vedi Svezia e Svizzera), e che altre democrazie hanno adottato (o stanno adottando) un esercito professionale in tempi molto recenti, molto dopo rispetto agli USA ella GB.

andry
Inviato: 5/6/2006 18:33  Aggiornato: 5/6/2006 18:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: La messinscena infinita
"Cheney è stato eletto, pertanto rappresenta chi lo ha eletto"

peccato che sono un pò in odore di broglio queste elezoni o no????...
e delle varie guere illegittime,in quanto illegali portate nel modo che mi dici?leggittimo modo di agire di una democrazia???...

il baglio

the shock must go on...
florizel
Inviato: 5/6/2006 19:01  Aggiornato: 5/6/2006 19:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: La messinscena infinita
asanti611Citazione:
Ritengo ancorca che quella americana sia una slida democrazia, forse ancora pù solida della nostra.


Forse sarebbe opportuno cominciare ad interrogarsi circa il termine "democrazia",tanto per cominciare.
E non solo quella degli USA.

Citazione:
In ogni caso la counità nera è comunque rappresentata (la Rice e Powell sono forse bianchi?).


Fino a prova contraria,la rice e powell rappresentano gli interessi dell'amministrazione bush,non gli afroamericani di New Orleans.

"Il «cittadino-spazzatura» e gli elegantoni. Alla vulnerabilità economica si aggiunge quella sociale. Abbiamo tutti avuto la dimostrazione dell’esistenza di due Americhe molto distanti tra loro: quella dei «cittadini-spazzatura», prevalentemente neri, che non possiedono l’auto, vivono in case che sono poco più che baracche, anche se dotate di tutti gli elettrodomestici, sono obesi e arrivano a fatica alla fine del mese. E quella degli altri che, come il segretario di Stato Condoleezza Rice, possono tranquillamente continuare a comprarsi le scarpe da Ferragamo."

Citazione:
Ritenete che la Russia di Putin sia più democratica? O che Cuba sia meglio . Forse vi piace più Fidel che Bush


"Castro, con il pretesto di difendere Cuba ed il popolo cubano dall’aggressione imperialista, ha reagito alzando i prezzi e riducendo i prodotti acquistabili con la tessera di razionamento… E’ un dato di fatto che sono proprio i cubani più poveri i primi ad essere colpiti dalla misura castrista. Al popolo cubano è stato fatto, per oltre 40 anni, lo stesso ricatto da parte degli uni e delgi altri, e durante tutto questo tempo è stato l’unico a patirne le conseguenze."

Citazione:
Forse la Svezia, la Svizzera, la Danimarca sono democrazie migliori, ma non sono superpotenze.


Quindi,essere una "superpotenza" diminuirebbe proporzionalmente il grado di "democrazia",giusto?Sbagliato,invece.Il totalitarismo più bieco ha bisogno di mistificare e di occultarsi dietro la maschera della "democrazia".

E sulle "democrazie" più in generale,e loro ispirazione nazistoide:Le politiche di sterilizzazione.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Ashoka
Inviato: 5/6/2006 19:21  Aggiornato: 5/6/2006 19:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: La messinscena infinita
Citazione:
Ritengo ancorca che quella americana sia una slida democrazia, forse ancora pù solida della nostra.


Si s.l.i.d.a. Direi che rende l'idea
Stupid, Life Indebted, Democratic America

Noi ci stiamo ancora lavorando

Citazione:
Cheney è stato eletto, pertanto rappresenta chi lo ha eletto, come d'altronde è stato per Berlusconi.


Questo dovrebbe far riflettere...

Citazione:
Per quanto riguarda gli afroamericani sicuramente a New Orleans la figuraccia è stata fatta, ma è anche stata spiattellata su tutti i media. In ogni caso la counità nera è comunque rappresentata (la Rice e Powell sono forse bianchi?).


La Rice e Powell possono rappresentare solo se stessi e gli interessi di chi li ha messi lì dove sono. Non esiste un generico “Gli Afroamericani” con un pensiero unico da rappresentare; esistono individui liberi che hanno diritto tutti di vivere la loro esistenza, magari senza che a Washington decidano che tanto sono dei poveracci.... quindi che problema c'é?

Altrimenti possiamo tradurre il manuale Cencelli ed usarlo sapientemente come Prodi per formare il governo, rappresentando tutte le varie etnie, preferenze sessuali, confessioni religiose, squadra del cuore, etc. in modo da formare un bel campione assortito dell'italico pensiero e dire con gioia: ecco questa è democrazia!
Un Magdi Allam lo metti a rappresentare il mondo islamico, la Fallaci quello cristiano, etc.


Forse la Svezia, la Svizzera, la Danimarca sono democrazie migliori, ma non sono superpotenze.

Ah la Svezia e la Danimarca!

Citazione:
Ritenete che la Russia di Putin sia più democratica? O che Cuba sia meglio . Forse vi piace più Fidel che Bush, ma Fidel di elezioni manco ne parla.


Beh cosa ti aspetti dall'ex capo del KGB e neo Zar di (quasi) tutte (ma ci sta lavorando) Russie?
Fidel l'ho apprezzato nella versione dei Simpson...

Per quanto riguarda la proposta di servizio militare obbligatorio per uomini e donne, ricordo che fior di democrazie ricorrono ancora alla coscrizione obbligatoria (vedi Svezia e Svizzera), e che altre democrazie hanno adottato (o stanno adottando) un esercito professionale in tempi molto recenti, molto dopo rispetto agli USA ella GB.

Strano che le fior di democrazie, tutte che ripudiano la guerra, abbiano fior di eserciti e spendano ogni anno fior di quattrini, rubati ai contribuenti, per finanziare spese militari e programmi di armamento di indubbia utilità (Ovviamente per portare la pace)

Ashoka

asanti611
Inviato: 5/6/2006 19:30  Aggiornato: 5/6/2006 19:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 70
 Re: La messinscena infinita
Caro Andry

Sono convinto che gli USA siano una solida democrazia, ma al mondo non esistono solo democrazie, inoltre ogni nazione, in modo più o meno palese cerca di fare i propri interessi (se ne conosci una puramente altruista citamela). E' vero che gli USA tollerano e hanno tollerato regimi dittatoriali (Iraq, Iran, Egitto, Giordania, Cile, Argentina, etc), è vero che le guerre fatte non avevano come scopo principale quello di esportare la democrazia (forse con l'eccezione della guerra contro la Jugoslavia) ed è anche vero che Iraqi freedom si è rivelata una colossale pestata, tuttavia il fatto stesso che ci siano notizie e approfondimenti su tutti i media (anche USA) è segno di democrazia. Se fossero altre le nazioni coinvolte seplicemente non se ne parlerebbe perchè non vi sarebbe notizie (vedi Cecenia, dove il trattamento riservato a Groznyy è stato ben peggiore di quello riservatom a Falluja). Poi nessuno è perfetto, nemmeno noi italiani, però conosci una superpotenza/potenza regionale molto migliore degli USA?

andry
Inviato: 5/6/2006 19:57  Aggiornato: 5/6/2006 19:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: La messinscena infinita
ciao asanti611

"forse con l'eccezione della guerra contro la Jugoslavia"

non credere che l'intervento in ex-jugoslavia sia stato motivato dal l'"ingerenza umanitaria" come è stato detto.. i danni più grossi,in termini di sfollati,rifugiati e"danni collaterali" sono aumantati in seguito ai bombardamenti della nato,che hanno più volte dimostrato di non avere assolutamente interesse ai diritti della popolazione(vedi bombardamenti alla sede della tv serba zeppa di civili,oppura ai ponti ed ai treni)... a riguardo ti consiglio un bel libro di Mandel "come l'america la fa franca con i crimini internazionali"...

"Poi nessuno è perfetto, nemmeno noi italiani, però conosci una superpotenza/potenza regionale molto migliore degli USA?"

non sono qua a fare il difensore di nessuna potenza,ne tantomeno decretare il livelo di democrazia di un paese in base alle informazioni che passano,come tu dici.. il fatto QUALCOSA venga detto a riguardo non vuol dire che l'informazione passa liberamente.. molte delle nefandezze che ti ho citato non le ho certo approfondite attraverso i media ufficiali,no avrei potuto farlo....

di fatto l'america è l'unico paese che si proclama esportatore di pace e democrazia al momento,quando è la prima che li viola,e gli esempi che ho citato sono solo alcuni che dimostrano il fatto di come non sia legittimata da nessuno...

il baglio

the shock must go on...
zukov
Inviato: 5/6/2006 20:12  Aggiornato: 5/6/2006 20:45
So tutto
Iscritto: 29/9/2005
Da:
Inviati: 19
 Re: La messinscena infinita
La situazione di Cuba prIma della rivoluzione era simile a quella di uno dei tanti paesi latino americani: ditatura feroce e sfruttamento massimale dei contadini.
E indovinate chi c'era dietro a questo? Ma non poteva esserci che lo zio Sam che insieme a Fulgencio Batista, criminale e dittatore da loro appoggiato, avevano trasformato UN PARADISO IN UN INFERNO, FATTO DI CORRUZIONE, PRIVATIZZAZIONE E SFRUTTAMENTO! L 'economia era basata soprattutto sulla produzione di canna da zucchero, e la maggior parte dei proventi andava a finire direttamente nelle tasche degli yankee e dei latifondisti, a sua volta discendenti dei ladri e criminali che vi penetrarono dopo la scoperta dell'america.
La rivoluzione di Castro è riuscita a cambiare tutto questo, e ci è riuscita proprio perchè ebbe l'appoggio del popolo, senza il quale la vittoria non sarebbe mai arrivata. Ma perchè il popolo avrebbe dovuto appoggiare Castro? La risposta stà nella situazione in cui adesso si trova Cuba, dopo la rivoluzione.
Castro, nonostante decenni di embargo criminale USA, è RIUSCITO A SCONFIGGERE LA MORTALITA' INFANTILE, HA GARANTITO A TUTTI L'ISTRUZIONE SCONFIGGENDO L'ANALFABETISMO, LA RICERCA SCiENTIFICA E' ALL'AVANGUARDIA, LA DISOCCUPAZIONE QUASI NON ESISTE, GLI OSPEDALI SON EFFICIENTI E LA SANITA' E' GARANTITA A TUTTI,SENZA BISOGNO DI CARTE DI CREDITO. Questi non sono dati che mi sono inventato, ma provengono da un'indagine fatta da Gianni Minà, e sono dati che fanno provare invidia anche alle "SUPERDEMOCRAZIE" come quella degli USA. Provate a pensare se a Cuba non ci fosse stata la rivoluzione e gli USA fossero rimasti ad occupare il paese. Come sarebbe andata a finire? Forse come ad Haiti? Come in Salvador? Come a Grenada? Proviamo a vedere come se la passano lì, facciamo un paragone con Cuba.
La democrazia americana è solo uno sponsor, una facciata dietro la quale si nasconde una dittatura criminale. Le cariche dello stato si acquisiscono in base all'appartenenza di classe, come nel Medioevo. VI RICORDATE DI CHI E' FIGLIO BUSH? ALTRO CHE POTERE DEL POPOLO. E' ED E' SEMPRE STATA UNA OLIGARCHIA!

zukov
Inviato: 5/6/2006 20:32  Aggiornato: 5/6/2006 20:32
So tutto
Iscritto: 29/9/2005
Da:
Inviati: 19
 Re: La messinscena infinita
Asanti611, se gli USA sono una democrazia o meno, non lo puoi valutare solo studiando il comportamento interno, che come ho già detto è tutto il contrario di una democrazia, ma poichè la sua influenza militare ed economica è globale, questo studio deve essere fatto inevitabilmente considerando il comportamento a livello globale. Pensi che i familiari delle decine di migliaia di vittime della Union Carbide, a Bophal, la pensino come te? Pensi che i familiari delle migliaia di bambini malformati a causa dell'Uranio Impoverito che LA DEMOCRAZIA USA STA SPARANDO A PIU NON POSSO IN IRAQ, la pensino come te? Caro amico, dipende da quale lato si affronta il problema. E comunque, come dice ANDRY, UNA DEMOCRAZIA è TALE QUANDO SI SOTTOPONE ALLE LEGGI, MA SE LE VIOLA(TUTTE), LA DEFINIZIONE CHE GLI SI PUO' DARE E' UN'ALTRA: IMPERO!

florizel
Inviato: 5/6/2006 21:23  Aggiornato: 5/6/2006 21:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: La messinscena infinita
In questo momento,edizione speciale del TG:attentato a Nassiriya,coinvolti 5 militari italiani.

http://www.ansa.it/main/notizie/fdg/200606052111244608/200606052111244608.html

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
ivanvox
Inviato: 5/6/2006 21:51  Aggiornato: 5/6/2006 21:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2006
Da:
Inviati: 269
 Re: La messinscena infinita
un italiano morto e un altro gravissimo a Nassirja...
...la missione di pace continua...


...proud to be in the COALITION OF THE WILLINGS!?

florizel
Inviato: 5/6/2006 21:54  Aggiornato: 5/6/2006 21:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: La messinscena infinita
asanti611Citazione:
le guerre fatte non avevano come scopo principale quello di esportare la democrazia (forse con l'eccezione della guerra contro la Jugoslavia)


No,ma veramente?.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
florizel
Inviato: 5/6/2006 22:01  Aggiornato: 5/6/2006 22:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: La messinscena infinita
>...la missione di pace continua...
..non se ne può più.

Trucidati quindici studenti sciiti
-----------------------------------------------------------
http://www.repubblica.it/

http://www.corriere.it/

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
zukov
Inviato: 5/6/2006 22:17  Aggiornato: 5/6/2006 22:18
So tutto
Iscritto: 29/9/2005
Da:
Inviati: 19
 Re: La messinscena infinita
Prodi esprime dolore e sgomento! Ma lo ha espresso pure per le donne e i bambini iracheni bruciati vivi con le bombe al fosforo? Mi pare proprio di no.
La sinistra aveva detto che se avesse vinto le elezioni avrebbero subito portato avanti il progetto del ritiro dall'Iraq. Ma lo faranno? E se lo faranno, sarà fatto subito o come disse Fassino "Nei tempi previsti dalla colaizione"? Non vorrei essere pessimista ma questo gioco elettorale, questa democrazia tanto decantata dagli occidentali, mi sembra solo una farsa per prendere in giro gli elettori, per mascherare la verità: quelli che mandiamo al potere in realtà rappresentano un' ideologia unica, l'ideologia della guerra e della sopraffazione!

gobbo
Inviato: 5/6/2006 22:33  Aggiornato: 5/6/2006 22:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2005
Da: Neverland
Inviati: 1347
 Re: La messinscena infinita
Asanti611 -citazione-[... le guerre fatte non avevano come scopo principale quello di esportare la democrazia (forse con l'eccezione della guerra contro la Jugoslavia) ...]

Anzi ti diro di piu alla luce dei ultimi avvenimenti l'eccezione stava nel scomporre la vechia Jugoslavia nei suoi stati membri.Evidentemente una Jugoslavia unita faceva paura a qualcuno. Serbia Indipendente

il gobbo

I LINK.VOGLIO VEDERE I LINK,PLEASE.
fiammifero
Inviato: 5/6/2006 22:41  Aggiornato: 5/6/2006 22:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: La messinscena infinita
Rincarico la dose con questa dichiarazione:"La missione Nato in Afghanistan, a cui l’Italia partecipa, è diventata una missione di guerra" e se lo dice IL GEN.MINI finalmente non si parla più di missione di pace,almeno in Afghanistan,quanto ci vorrà per dire altrettanto per l'Iraq?

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
cherubino
Inviato: 5/6/2006 22:45  Aggiornato: 5/6/2006 22:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: La messinscena infinita
un eterno riposo collettivo.....
chissà quanto dureranno questi tempi strettamente necessari....

andry
Inviato: 5/6/2006 23:21  Aggiornato: 5/6/2006 23:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: La messinscena infinita
finchè non ci tireremo fuori da questo schifo di guerra illegittima e continueremo a fare i lecchini dell'amministrazione bush questi saranno gli inevitabili risultati.. non stiamo a scandallizzarci,e un teatro di guerra e d anche inutile bollare le iniziative dei RESISTENTI con il solito bollo di TERRORISTI... non è cosi e lo sappiamo tutti... se il govero prodi fosse serio il giorno dopo l'insediamento avrebbe già ordinato il ritiro delle truppe... in iraq la sola presenza americana occidentale provoca disordine e anarchia..

il baglio

the shock must go on...
Max_Piano
Inviato: 5/6/2006 23:53  Aggiornato: 5/6/2006 23:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La messinscena infinita
Citazione:
in iraq la sola presenza americana occidentale provoca disordine e anarchia..


no dai ... perchè dici così ... meno male che ci sono loro ad addestrare i poliziotti locali !!!

è di oggi la notizia che

Citazione:
Finti poliziotti uccidono 15 studenti sciiti


l'unico dubbio è ... mica li addestrano coi metodi mericani ?!?!?

andry
Inviato: 6/6/2006 0:05  Aggiornato: 6/6/2006 0:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: La messinscena infinita
"mica li addestrano coi metodi mericani "

ho prorpio idea di si... d'altronde sono loro gli esportatori dei valori civili no????

il baglio

the shock must go on...
asanti611
Inviato: 6/6/2006 17:01  Aggiornato: 6/6/2006 17:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 70
 Re: La messinscena infinita
Per Fiammifero.

Endiring Freedom, la missione NATO in Afghanistan, non è mai stata detta "di pace", avendo dichiaratamente lo scopo di rovesciare il regime talebano, che a sua volta appoggiava dichiaratamente Al Qaeda ospitandone basi e appartenenti, mentre Iraqi Freedom è stata condotta, almeno nella fase combattente contro l'esercito regolare Iraqeno, non dalla NATO ma solo da alcuni suoi membri Italia esclusa. Il resto lo sai.

asanti611
Inviato: 6/6/2006 17:10  Aggiornato: 6/6/2006 17:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 70
 Re: La messinscena infinita
Per Max Piano

Veramente ad addestrare i poliziotti Iracheni ci siamo anche noi con gli MSU.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA