Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Inviato da Redazione il 26/5/2006 14:17:56 (11704 letture)

.
Post-scriptum in coda. Un chiarimento necessario. Segue Messaggio da parte di Giulietto Chiesa

Giulietto Chiesa è stato grandioso. Giulietto Chiesa ha sbagliato tutto. Giulietto Chiesa ha polverizzato Marco Taradash. Marco Taradash ha fatto polpette dl Giulietto Chiesa. Matrix è stato un trampolino di lancio formidabile. Matrix è stato una trappola mortale.

Come vedete, di ciascun evento si può sempre dire tutto e il contrario di tutto. Ma le opinioni vanno e vengono, mentre i fatti rimangono. E i fatti oggi ci dicono che in Italia, dopo Matrix, ci sono almeno tre milioni e mezzo di persone (il picco di ascolto della puntata di ieri notte) che sanno che esiste una questione 11 settembre. A questo va aggiunto almeno un milione di persone (butto là una cifra a caso, ma sicuramente in errore per difetto) che hanno saputo della stessa questione grazie alla lettera di Chiesa a Grillo. Mentre fino a una settimana fa ...

... le persone in Italia che fossero al corrente di un problema undici settembre - indipendentemente da come ciascuno la pensi - erano sicuramente meno di un decimo. E questo, innegabilmente, è stato merito di Giulietto Chiesa.

Se non fosse esistita una persona che avesse insieme la credibilità per dare voce a questo discorso delicato, e la voglia e il coraggio di rischiare la propria reputazione nel farlo, oggi non saremmo nemmeno qui a parlarne.

Dopodichè, tutto nella vita si può sempre fare meglio (si può fare anche molto peggio, volendo, non dimentichiamolo), ma per arrivare a quel meglio è indispensabile partire dalla metà del bicchiere che è già piena, e non da quella che è ancora vuota.

Di sicuro gli anni di siccità sono finiti, e da oggi nessuno morirà più di sete. Non sappiamo ancora bene fin dove si arriverà, nè come ci si arriverà, ma di certo, da qui non si torna più indietro. Il sospetto sull'undici settembre, visto lo spessore mostruoso della bugia che ricopre quei fatti, è difficile da insinuare, ma una volta entrato nell'organismo attecchisce con forza, e prolifera a una velocità pari al tempo di incubazione che lo ha preceduto. Quando uno si accorge di essere stato preso in giro per cinque anni, in altre parole, invece che per cinque mesi, si incazza dieci volte di più.

Nello stesso modo, lo sconforto che coglieva fino a ieri chi di noi non riusciva a vedere luce in fondo al tunnel, stava diventando ogni giorno più profondo e scoraggiante. Talmente profondo e scoraggiante, che nel frattempo si è fatto giorno pieno, e molti ancora non se ne sono nemmeno accorti.

A questo punto, vogliamo davvero metterci a fare le pulci a Giulietto Chiesa, per come ha condotto il dibattito in TV? E' vero che molti di noi, almeno una volta nell'arco della trasmissione, hanno avuto in bocca una risposta con cui avrebbero potuto dare una tal legnata al buon Taradash, da fargli schizzare la dentatura direttamente dal fondoschiena, ma questo in termini relativi, i nostri, gente cioè avvezza a ogni battaglia sull'argomento, affinata ad ogni più piccola sfumatura, che spesso convive serenamente con un Morbo di Ashcroft al terzo stadio avanzato.

Ma Chiesa non è andato da Mentana per appagare noi, ci è andato proprio per portare verso di noi quella grande maggioranza di persone che invece non sa ancora nemmeno che le Torri cadute fossero tre.

Molto significativi, in questo senso, sono apparsi i disperati tentativi di Taradash - e spesso anche di Mentana, che purtroppo non è riuscito sempre a rimanere al di sopra delle parti - di aggrapparsi a quello che vorrebbero tanto essere una verità acquisita: "Ma come - continuavano a dire - lo sanno tutti che cosa è successo quel giorno, lo abbiamo visto tutti in diretta TV, no?"

No, evidentemente, e la gente non è scema. Potrà non capire nulla di demolizioni controllate (che all'esperto sono evidenti da un miglio di distanza), o di guida di un 767 (che in condizioni normali non poteva assolutamente fare il "banking" finale che ha fatto UA175), ma quando un problema esiste lo capisce eccome.

Specialmente quando lo stesso Mentana si tradisce, verso la fine, dicendo che lo scontro fra le parti è stato violento, "ma non poteva che essere così". Perchè mai, Enrico? Se non esiste un problema, perche mai dovremmo scannarci come galli da combattimento? E perchè mai ci tieni sveglio fino all'una del mattino, tutto agitato e pure in ritardo, se "lo abbiamo visto tutti cosa è successo quel giorno"?

Queste contraddizioni magari non vengono decodificate razionalmente, ma passano come sensazioni di pelle, a livello inconscio, e spesso determinano da sole il verdetto "emotivo" nel pubblico meno preparato. Chissà perchè io, pur non sapendo niente di quello che ha combinato, ogni volta che vedo Andreotti in TV non riesco a credere a una parola di quello che dice?

Diciamo quindi che Chiesa ha scelto un approccio semplice e diretto, obbligando Taradash a fare ricorso a tutti i più infimi trucchi del mestiere, per contrastare la forza dirompente della verità. Abbiamo così rivisitato, nell'arco di poche battute, l'intero repertorio di scorrettezze dialettiche, dalla fallacia ad hominem ("antisemita"), alla fallacia di composizione (siccome il tale complottista era anche negazionista, e tu Chiesa sei un complottista, anche tu sei un negazionista); da una reiterata fallacia ad ignorantiam (siccome non sai dirmi chi l'ha fatto, non è vero che è stato un autoattentato), a quella più subdola di tutte della falsa premessa, dove tu stesso, senza fartene accorgere, inserisci la conclusione a cui vuoi arrivare nella premessa stessa (siccome c'è stata una commissione indipendente, democratica e bypartisan, che è quindi al di sopra delle parti…). La cosa, gentile Taradash, potrà anche essere vera nei libri di Bambi, ma comunque andrebbe esclusa a priori nel caso si sospetti cospirazione governativa, non crede? Visto che in questo caso si accusano proprio loro di averci ingannato, come si fa a partire dal presupposto - già tutto da dimostrare comunque - che "i governi non ci mentono"?

Lo stesso Chiesa è stato fulmineo a evidenziarne una simile, in cui Taradash partiva dal presupposto che tutti i servizi segreti del mondo siano un corpo unico di gente dedita solo al bene della nazione, "quindi non possono essere stati loro a farselo".

Al che Chiesa prontamente ha replicato, col giusto velo di sarcasmo, "come se Taradash non sapesse che nei servizi segreti di tutto il mondo ci siano quasi sempre due blocchi contrapposti, che agiscono proprio l'uno contro l'altro".

E chiaro quindi, se proprio si cerca un verdetto, che dialetticamente Chiesa ha sepolto Taradash sotto chilometri di vergogna. Non sono però così certo che questo sia stato recepito da tutti, specialmente fra coloro che di undici settembre sanno poco o nulla.

Qualche "sciura Maria" alla sceneggiata del Taradash scandalizzato, che "io di fronte a queste cose me ne vado", avrà pure abboccato.

°°°

Se infatti c'è un appunto che a Chiesa vorrei fare - pur sapendo di apparire saccente e presuntuoso oltre ogni limite (cercherò di spiegare in seguito perchè lo faccio comunque) - è di tipo strategico, e non dialettico:

A mio parere Chiesa ha riportato, al massimo, una vittoria risicata, quando aveva la possibilità di infliggere una sconfitta indimenticabile alla causa avversaria, e ciò è accaduto proprio all'inizio, quando non ha saputo approfittare al meglio della splendida palla che onorevolmente Mentana gli ha offerto.

Se c'è un solo momento infatti, in una trasmissione che si prevede infida e burrascosa, in cui puoi far passare con chiarezza assoluta il tuo messaggio, è quello iniziale, dove la gente ti ascolta con la massima attenzione, mentre il Taradash di turno non può certo mettersi a fare la Callas alla prima parola che ti esce di bocca. Bene o male, anche un pessimo attore come lui ha bisogno di un pò di rincorsa, prima di potersi aggrappare ai tendaggi e urlare scandalizzato "ma io me ne vado, qui non si può continuare cosi!" Se no rivela troppo chiaramente le sue intenzioni, e perde la partita prima ancora di giocarla.

Invece Chiesa è partito con una marcia troppo lunga, che denunciava sì la consapevolezza di avere ragione - e la cosa è molto importante, per il famoso "verdetto emotivo" - ma che l'ha portato nel frattempo a consumare quei 90 preziosi secondi iniziali su un solo aspetto del problema, quello del Pentagono. Mentre Mentana gli aveva offerto l'occasione d'oro per snocciolare in un colpo solo tutti i punti deboli più importanti della versione ufficiale.

La storia non si fa con i se, lo sappiamo, e nessuno può dire oggi come sarebbe andata, se Chiesa avesse adottato un incipit diverso. Noi però siamo gente che su questa materia ha ormai i calli sulla lingua, dal tanto discutere che abbiamo fatto, in tutti questi anni, con i debunker di ogni razza e dimensione. E noi sappiamo bene che col debunker, con qualunque debunker, se non piazzi subito i paletti al punto giusto, dopo non lo blocchi più. Lo stoppi sul buco nel Pentagono, e lui ti entra sui crolli delle Torri; lo stoppi sulle dinamiche di caduta, e lui ti entra con l'aereo caduto in Pennsylvania; lo stoppi anche su quello, e quando ti sembra di aver finalmente ripreso il controllo della situazione, ti senti falciare da dietro con una bella entrata al sapore di Olocausto.

Il debunker in azione è come una scimmia impazzita, che ti scappa e ti morsica da tutte le parti, pur di non farti parlare. Ma è anche come mille biscioni insaponati, che non sai dove finisce uno e dove comincia l'altro, e non riesci a tenerne fermo nessuno nemmeno a pagarlo.

Alle scimmiette bisogna quindi legare le manine fin dall'inizio, mentre i biscioni bisogna sparpargliarli sul selciato larghi abbastanza da poterli bastonare uno per uno.

Si - dirà qualcuno - ma in termini pratici, cosa vuol dire?

Premesso che Chiesa avrà sicuramente fatto i suoi ragionamenti, e che noi non possiamo conoscerli, qui possiamo raccontare quello che noi solitamente facciamo, sul sito, di fronte al debunkrer che si presenta in assetto di guerra.

Prima ancora che spari un solo colpo (che equivale alla palla iniziale offerta da Mentana), gli diciamo:

Sappi che siamo davanti a una lunga serie di indizi, riscontrabili e verificabili da chiunque, che puntano tutti il dito verso l'amministrazione Bush. Se quindi vuoi sostenerne la tesi ufficiale, dovresti gentilmente offrire una risposta valida almeno ai più pesanti interrogativi che essi pongono:

UNO. Sulla facciata del Pentagono c'è soltanto un buco rotondo di quattro metri, e quasi tutte le finestre conservano ancora i vetri intatti dopo l'impatto. Mentre un Boeing 757 è largo quaranta metri, alto quattordici, e sul prato non c'è assolutamente nulla che si possa far risalire a quel tipo di aereo. Anzi, caso mai ci sono pezzi che è molto difficile che gli appartengano.

DUE. Dei quattro dirottatori, nessuno aveva mai guidato un jet nella sua vita, e soltanto due di loro avevano il patentino per guidare piccoli aerei da turismo. Che sarebbe come fare la patente per il motorino, per poi saltare sulla Ferrari di Schumacher e battere, al primo tentativo, il record di Maranello, visto che questa gente non solo ha saputo portarsi a spasso i Boeing come fossero docili cagnolini da passeggio, ma gli ha pure fatto fare manovre che riescono solo alle migliori pattuglie acrobatiche del mondo. Mentre gli altri due piloti avrebbero addirittura fatto le stesse identiche cose, senza nemmeno aver ottenuto quel patentino. Roba da licenziare tutti i nosti piloti dell'aviazione civile, che ci è costato una cifra allenare e istruire a dovere, e mettere al loro posto i primi beduini che passano per strada, che a quanto pare la guida dei Boeing "ce l'hanno nel sangue".

TRE. Nonostante i jet della difesa americana di solito raggiungano un qualunque aereo fuori rotta nell'arco di pochi minuti, quella mattina per ben due ore nessun jet è riuscito a intercettare uno solo dei quattro aerei dirottati.

QUATTRO. Le 3 Torri sono tutte crollate in un tempo assolutamente incompatibile con le più note leggi della fisica, per cui o qualcuno ci ha mentito, o quelle leggi vanno riscritte daccapo.

CINQUE - Le Torri si sono completamente polverizzate nel crollo, cosa assolutamente incompatibile con i cedimenti strutturali ipotizzati dalla versione ufficiale.

SEI - Nelle macerie sono state trovate, a sei settimane dagli attentati, pozze di acciaio fuso, con temperature fino a 800° C. Questo è palesemente incompatibile con dei cedimenti strutturali.

SETTE - Ci sono almeno settanta testimonianze documentate, di poliziotti, pompieri, giornalisti, e comuni passanti, che hanno sentito, o vissuto personalmente, numerose esplosioni alla base delle Torri, pochi istanti prima o durante i crolli stessi. Queste esplosioni sono assolutamente incompatibili con dei cedimenti strutturali.

Questi sono solo alcuni fra i più importanti indizi che suggeriscono che la versione ufficiale sia un falso clamoroso. A te la palla Taradash.

Tempo totale di enunciazione: un minuto e mezzo circa (dipende dai polmoni che hai, e da quante volte devi riprendere fiato durante la tirata).

Ma in ogni caso, ora puoi anche andare al bar a berti un buon caffè, che il gentile Taradash avrà fatto appena in tempo a riorganizzarsi un pò le idee per il tuo ritorno. Non hai assolutamente vinto, sia chiaro, ma ti sei preso un tale vantaggio sull'avversario che ora devi solo più gestirlo con oculatezza, evitando i tranelli più grossolani, per portare a casa tutta la posta in palio.

Perchè? Perchè la partita adesso l'hai impostata tu, ed è lui che deve inseguire.

Il bianco a scacchi non è solo avvantaggiato perchè "parte prima", ma perchè facendolo ha la facoltà di determinare il tipo di partita che si va a giocare. Se apro di gambetto, per fare un esempio, la tua difesa siciliana per questa volta te la scordi. E se vuoi provarci comunque, rischi davvero che "il bianco vince in tre mosse."

Questo è il vantaggio che Mentana aveva onorevolmente offerto a Chiesa, e che Chiesa, a mio parere, non ha saputo sfruttare al meglio. Nulla è facile, siamo d'accordo, ma proprio per quello bisogna riuscire a posizionare subito certi precisi paletti, in modo da costingere il Taradash di turno alla partita che vuoi tu.

Proviamo a continuare con l'esempio pratico: una volta impostati quei sacri paletti, se solo il buon Taradash, non riuscendo a districarsi, prova a tirare di mezzo, ad esempio, l'Olocausto, tu gli puoi sempre rispondere: se ti fa piacere, dopo parliamo anche dell'Olocausto, ma prima ti dispiace provare a darmi una qualche spiegazione per quei sette punti che ho elencato prima? Mi sembra che fosse questo, dopotutto, ciò che Mentana mi ha chiesto, no?

E se Taradash a quel punto commette l'errore che molto probabilmente commetterebbe, non avendo in verità molte vie d'uscita, e dice "non sta a me dare quelle risposte, ci sono i tecnici e le apposite commissioni governative per quello", tu lo siluri definitivamente dicendo: "giustissimo, hai perfettamente ragione. Siccome però il rapporto ufficiale della Commissione indipendente non è riuscito a darci una sola di quelle risposte, vuole dire che io e te ci mettiamo qui seduti, in paziente attesa che qualcun altro ce le dia, e poi casomai ne riparliamo. Noi le domande le abbiamo poste, e mi sembrano tutte più che legittime. Dicevi dell'Olocausto?"

Io naturalmente l'ho fatta facile, ma c'è una differenza fondamentale che va riconosciuta, nel mettere i paletti iniziali in quel modo: da lì in avanti potrai sempre permetterti il lusso di rispondere con una domanda, invece di essere costretto ad una risposta.

Chiesa invece, dopo qualche giro in cui ha resistito egregiamente agli attacchi di quel tipo, è lentamente crollato sotto le continue picconate del "dicci tu chi è stato", "dicci tu perchè lo hanno fatto", e alla fine si è comunque ritrovato a parlare del Mossad. Cioè di nulla, poichè ìn quel campo nulla è dimostrabile, ed è proprio quello a cui puntava Taradash.

Mi rendo perfettamente conto, come dicevo, di quanto arroganti e presuntuosi si possa apparire, nel voler dare, non essendo nessuno, questa specie di "lezione" ad un oratore esperto e preparato come Giulietto Chiesa.

Che qui non siamo nessuno, non ho problemi a riconoscerlo, e non ci interessa in ogni caso diventare "qualcuno", ci basta riconoscerci tutti nel sito che abbiamo costruito. Ma di fatto qui dentro ci siamo fatti le palle quadre, nel corso degli ultimi anni, a discutere con i debunker ogni minimo possibile aspetto della faccenda, al punto che è già da tempo che qui non se ne presenta più uno che sia degno di quel nome. Come avete visto proprio in un articolo recente, per riuscire ad avere un Attivissimo con cui discutere ancora un pò, bisogna ormai urlare a squarciagola.

Il perchè lo sappiamo tutti, e si sintetizza nella nostra sezione undici settembre, di cui siamo tutti giustamente orgogliosi. C'è una mole enorme di lavoro, dietro a quelle pagine, che riguarda sia ciò che vi viene presentato, sia soprattutto ciò che non lo è. Bisogna essersi confrontati a fondo almeno una volta, su ciascuno dei mille argomenti a disposizione, per sapere con tranquillità quali trattare e quali invece lasciare da parte.

Sarà infatti un caso, ma la nostra suddetta sezione, per quanto si tratti ancora della versione iniziale che ora finalmente potremo revisionare), risulta già ben difficle da perforare così com'è, da parte di chiunque.

In tutte le estenuanti visite che Attivissimo deve aver sicuramente fatto, travestito da un pincopallino qualunque, tutto quello che è riuscito a trovare è che abbiamo chiamato "gasolio" quello che invece correttamente si chiama kerosene. Al punto che l'errore l'abbiamolasciato, in bella vista, in onore della sua fatica.

Presuntuosi? Certamente. Ma non ci siamo spaccati la schiena in tutto questo tempo per nulla, e pretendiamo che il nostro lavoro, che oggi è a disposizione di tutti quelli che arrivano dopo di noi - come lo sarà il nostro DVD, di prossima uscita - siano giustamente riconosciuti.

Ed è in base a quel lavoro, e all'esperienza che ci ha permesso di accumulare in questi anni di dibattito acerrimo, che ci permettiamo di offrire a Giulietto Chiesa i nostri suggerimenti, anche a rischio di apparire presuntuosi.

Nessuno, per quanto robusto, esperto o preparato che sia, è in grado oggi di condurre da solo una battaglia come quella che si preannuncia, ormai imminente, sull'undici settembre. E visto che lui, volente o nolente, ormai è diventato l'alfiere ufficiale del nuovo "truth movement" italiano, non possiamo che accodarci con entusiamo e sostenerlo con tutte le forze che abbiamo, buttando sulla bilancia tutto quello che gli può servire nei duri scontri che lo attendono.

Vai Giulietto, sei tutti noi! In fondo, pur senza sapere chi fossi, ti aspettavamo da sempre.

Massimo Mazzucco



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

P.S.: UN CHIARIMENTO NECESSARIO

Questo post scriptum, inserito a poche ore dalla pubblicazione dell'articolo, ne considera alcuni commenti apparsi nel frattempo, e intende completarlo con dei chiarimenti in merito.

Luogocomune non stringe nessuna "alleanza" con nessuno. In passato Luogocomune non si è mai ufficialmente alleato con altri siti, e molto difficilmente in futuro lo farà. Tanto meno con personaggi legati alla politica o direttamente in essa coinvolti.

Non solo la profonda avversità del suo responsabile al mondo della politica, chiaramente espressa in tempi non sospetti, e reiterata in modo particolare nel recente periodo pre-elettorale, glielo impedirebbe, ma associarsi ufficialmente a qualunque entità di colorazione politica tradirebbe l'essenza stessa di Luogocomune.

Al riguardo, ricordiamo a tutti coloro che non lo conoscessero, il caso emblematico, avvenuto oltre un anno fa, in cui il sottoscritto si battè a morte, arrivando a perdere alcuni degli iscritti più validi, per garantire il diritto ad una giornalista di dichiarata fede fascista di scrivere sul sito in piena libertà. Questo principio, di cui l'episodio è chiaramente la pietra miliare, nel tempo non ha fatto che rafforzarsi, arrivando a diventare l'essenza stessa di questo spazio comune.

Quello che il sito fa, in questo caso, è di offrire il suo supporto - tutt'altro che incondizionato, fra l'altro - ad una persona che stimiamo per i motivi già espressi nell'introduzione a questo articolo. Con questa persona condividiamo una causa comune, della quale oggi, volente o nolente, egli si ritrova ad essere percepito come pubblico leader.

Questo non significa affatto che siamo contenti che le cose siano andate così. Un movimento all'americana, nel quale non esistono leader dichiarati, ma entità distinte e indipendenti - per cui non è possibile "impallinarne" una a discapito di tutte - sarebbe stato di certo preferibile. Ma evidentemente in Italia la mancanza assoluta di personaggi di un certo livello, con un minimo di attributi al posto giusto, ha fatto sì che Giulietto Chiesa restasse evidenziato, nel bene e nel male, come uno che chiaramente ne possegga.

A questo punto, a noi non resta che una decisione da prendere: lasciare che marci da solo verso il fuoco nemico, oppure offrirgli comunque il nostro appoggio, come abbiamo scelto di fare.

Ma non lo facciamo certo perché Chiesa è di dichiarata appartenenza alla sinistra, lo facciamo perché Chiesa condivide con noi, come individuo, lo scopo per cui lottiamo quotidianamente da tre anni a questa parte.

A riprova di quello che diciamo ricordiamo che, alcuni mesi fa, abbiamo apertamente difeso Maurizio Blondet - che di certo di sinistra non è - nel momento in cui fu attaccato come "complottista" sull'undici settembre dal Giornale di Feltri.

Ma se solo un giorno Giulietto Chiesa, o chiunque altro, volesse tentare di "associare" in qualunque modo (leggi tranquillamente, senza nessuna falsa modestia, "cavalcare") la nostra purchè minima valenza pubblica, la nostra dissociazione sarebbe tanto immediata quanto assoluta.

°°°

Ci si perdoni quindi una scelta che in questo momento può apparire come crudo pragmatismo, ma sinceramente non ci sembra più il caso di fare dell'accademia ideologica. Non solo su quel fronte abbiamo già ampiamente dato - e respinto - ma ci sembra giunto il momento di passare finalmente a quell'azione pratica tanto lungamente invocata nei "mesi di siccità" di cui sopra. E giunto il momento di chiudere il famoso gap, spesso lamentato in passato, fra il mondo "virtuale" della rete, è quello, più tangibile e reale, in cui tutti viviamo.

Forse non a caso esce proprio in questo momento il nostro DVD, che cerca di sintetizzare, in un'ora e mezza di audiovisivo, tutto il lavoro da noi svolto fino ad oggi.

È questo lavoro che noi mettiamo a disposizione di Giulietto Chiesa - la persona, non il politico - poichè lo riteniamo ampiamente meritevole di un gesto iniziale di completa fiducia. Saranno poi gli eventi a determinare, in base ai principi qui espressi, quella che sarà l'eventuale posizione ufficiale di questo sito.

Massimo Mazzucco


**********************

Messaggio da parte di Giulietto Chiesa

Caro Massimo,

grazie per le tue considerazioni, tutte molto utili. Anche le osservazioni critiche.

Ma rivelo il mio "piano". Fin da prima dell'inizio avevo deciso che non avrei dovuto mettere tutta la carne al fuoco. Non per Taradash, che sapevo a memoria cosa avrebbe detto, parola per parola. Ma per il grande pubblico. Potevo recitare, forse (ma c'era comunque Mentana da tenere a bada) tutto in due minuti, senza tirare il fiato. Ma milioni di persone (quasi tutti all'oscuro) non avrebbero potuto recepire che alcune cose, e per giunta male. Commetti tu un errore di sottovalutazione del mezzo.

Rispondere in tv non e' la stessa cosa che scrivere una risposta sul computer a un debunker. Sono tempi diversi, mezzi diversi, velocita' diverse.

Ho scelto cosi', mi sembrava piu' giusto ed efficace. Alla luce del risultato credo di avere avuto ragione io.

Inoltre i filmati mostrati non li ho scelti io. E questo lo sapevo fin dall'inizio: gli spettatori avrebbero potuto vedere solo un pallido esempio di cio' di cui io e te (tu molto piu' di me) sappiamo. Avevo previsto anche questo. E mi ero preparato a giocare, per forza di cose improvvisando, su quello che non io e te ma gli spettatori avrebbero visto.

Ho fatto bene, ho fatto male?

Non so. Ma la televisione la conosco abbastanza bene e non ci sono andato alla leggera. Questo e' certo.

Cari saluti

Giulietto

****************

Grazie a te per il messaggio. Trovo che sia comunque bello essere in disaccordo sul modo migliore di vincere una battaglia, che comunque intendiamo vincere tutti e due con la stessa totale determinazione.

Inoltre, questa non era certo tutta la battaglia, ma solo una piccola scaramuccia iniziale.

A presto

Massimo

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Henry62
Inviato: 26/5/2006 9:02  Aggiornato: 26/5/2006 9:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2006
Da:
Inviati: 908
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao, posto questa mia osservazione PRIMA che compaia l'articolo, quindi non so cosa scriverà Massimo, ma il titolo mi fornisce già una piccola riflessione.
Ho visto, finalmente, la puntata di Matrix e volevo chiederVi: ma coma fate a riconoscerVi in un leader (??) come Giulietto Chiesa?
Penso, anzi spero, che abbia altre qualità inerenti la sua professionalità di giornalista e di euro-parlamentare, perché dal dibattito di Matrix non mi pare siano uscite.
Possibile che per una volta che le teorie alternative o di contro-informazione approdano ad una rete di rilevanza nazionale vengano trattate citando nomi di sconosciuti testimoni che hanno un sito web o che hanno detto qualcosa ad un giornalista? Ragazzi, sapete come la penso in merito alle teorie ufficiali e non, ma la trasmissione é riuscita a far fare una discreta figura a Taradash, che ad un certo punto é riuscito persino ad interpretare la reazione a casa del telespettatore medio e a far passare Chiesa per colui che "nega l'evidenza" (questa frase mi ricorda qualcosa...).
Penso che il massimo del trash sia stato il classico italiano "Lei non sa chi sono io!" quando Chiesa ha ricordato di essere euro-parlamentare...
Possibile che non si capisca che questo livello di argomentazione dequalifica delle ipotesi che hanno invece delle ben più serie motivazioni da avanzare?

Se mi posso permettere, vorrei fare un'osservazione anche a Massimo, che stimo per il lavoro che ha fatto e per il modo corretto in cui ha fatto crescere la community del sito, ma che vedo incensato ad ogni intervento: non mi piace, se posso esprimere una mia personalissima opinione, l'ironia con cui continui a ribadire il concetto che un eventuale aereomobile non poteva fare questo o non poteva fare quello (entrare nel buco, lasciare le bobine in piedi ecc.); secondo me puoi, anzi devi, portare avanti le tue idee, ma argomentare facendo dell'ironia sulle tesi che vuoi discutere é solo un modo (almeno io lo intendo così) per dire che hai esaurito gli argomenti.
So di essere controcorrente, ma é quello che sento di dirVi in questo momento.
Ciao

ELFLACO
Inviato: 26/5/2006 9:38  Aggiornato: 26/5/2006 9:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Sono d'accordo che questo programma a portato un pò di visibilità al problema del 9\11 e che questo è una cosa positiva,
Sono d'accordo anche che Mentana non è certo il moderatore adatto a condurre una discussione obiettiva sul 9\11.

Ma secondo me si è persa una grande opportunità di insinuare nella testa della gente due o tre dubbi importanti-
A me Chiesa è parso non alla altezza:secondo me doveva continuare sulla sua strada mettendo in evidenza due o al massimo tre cose importanti in grado di essere capite dalla maggioranza dei telespettatori.
-Che tutto è iniziati con le domande dei familiari delle vittime( le 4 vedove del New Jersey)e non da 4 pazzi cospirazionisti.
-La velocita di caduta prossima a quella di caduta libera.
-Ed il fatto che si stanno occupando della facenda anche scieziati importanti.

E basta, 2 o 3 cose.
Mi sembra che lui no fosse preparato nei dettagli(ha detto che il capo della sicurezza aveva detto del "Pull it" ed altri errori che quelli come noi non possono darsi il lusso di cometere.

Poi,certo,si può trovare del buono sempre ma a me sembrata una grossa opportunità persa.

EL FLACO

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Supernova
Inviato: 26/5/2006 9:54  Aggiornato: 26/5/2006 9:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/1/2006
Da:
Inviati: 156
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Concordo che Giulietto Chiesa poteva fare molto meglio e che adrebbero prese più seriamente in considerazione le analisi di Henry, anchio ero molto scettico all'inizio sul grosso aeromobile ma le analisi nel topic della sezione pentagono sono piuttosto convincenti, bastano comunque la storia della manovra troppo complessa per un principiante, il riconoscimento dei cadaveri e i video del DoD a smentite la versione ufficiale dei fatti al pentagono senza scomodare la teoria dell'assenza del 757 che ultimamente si è indebolita molto, meglio puntare sulla questione della demolizione del WTC più ostica da spiegare alla casalinga di Voghera ma più inattaccabile dal punto di vista tecnico.

Ricordando anche il volo 93, quel cratere fumante non può essere in alcun modo opera di un 757 e l'assenza di resti è schiacciante.

In ogni caso non credo che Massimo dirà molto a favore di Chiesa, reo di aver sprecato una grande occasione, concordo con Henry sul fatto che per molte persone non informate sui FATTI Taradash sia stato più convicente che un Chiesa troppo vago e dai toni arroganti.

Non vi è differenza fra illusione e realtà per chi la sta vivendo.
dede00
Inviato: 26/5/2006 9:56  Aggiornato: 26/5/2006 9:56
So tutto
Iscritto: 5/5/2006
Da:
Inviati: 9
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Credo che questa sia stata una "puntata di assaggio"... si mette in evidenza un problema rimanendo comunque vaghi in modo da poter ritrattare in qualunque momento...

E' servita a vedere la reazione della gente e quindi capire di conseguenza come comportarsi...

Resta importante che se ne sia parlato... instillando nella gente il dubbio o quantomeno rendendo pubblico il problema... a questo punto se questa bolla deve scoppiare, lo farà solo sotto la pressione e le richieste della gente...

denis

Alb
Inviato: 26/5/2006 10:04  Aggiornato: 26/5/2006 10:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/1/2006
Da:
Inviati: 719
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Non sono intervenuto molto sull'argomento per totale mancanza di tempo, ma voglio farlo ora.
Inizio col sottoscrivere gran parte di quello che dice Henry62, specie sulle azioni e reazioni relative a quanto stà accadendo in questi giorni.

Giulieto Chiesa è partito bene nella trasmissione di Mentana, ma ha successivamente dato prova di non aver preparato argomentazioni precise, efficaci, inattaccabili e di non saper contenere con fermezza lo scherno proveniente da Taradash. Non è un leader in cui posso riconoscermi. Ed è proprio lo scherno l'arma che non dobbiamo assolutamente usare, che non dobbiamo subire e che va bandita, in questo momento, da LC.

Parlando del Pentagono e di Henry62, sappiamo bene come la pensa sull'argomento e gli si deve dare atto di una forte coerenza ed onestà intellettuale nonostante non sia ciecamente d'accordo con noi. Gli studi che Enrico ha fatto qui su LC sono molto interessanti e dovrebbero far pensare non poco sul fatto che sia necessario andare con i piedi di piombo. Personalmente continuo a dubitare fortemente che un boeing sia finito nel Pentagono, ma esistono solo pochi punti che posso usare in favore della mia tesi, tra i quali: difficoltà della manovra, mancanza di grossi detriti all'esterno, quasi tutti i corpi ritrovati e riconosciuti. Ritengo che Henry62 abbia smontato alcune altre supposizioni, o quanto meno le abbia ridimensionate sulla base delle sue conoscenze. Questo, attenzione, non significa molto rispetto a tutti i fatti del 9/11, ma mi sembra che si insista troppo su certi fatti del Pentagono, mentre il quadro va guardato nel suo insieme.

Io sono per il rimanere un po' più ancorati al terreno, anche se so bene che questo è il momento di premere sull'acceleratore, accada quel che accada.

Una trasmissione utile sarebbe quella in cui si permettesse alla persona più adatta e maggiormente in grado di mantenere la calma e di rimanere sui fatti (non saprei chi proporre visto che Massimo non è in Italia... Santaruina ??? ), di parlare per 20 minuti almeno senza interruzioni e con documentazione filmata dei fatti del 9/11 secondo la nostra prospettiva, lasciando il contraddittorio alla seconda parte della trasmissione.

XSD
Inviato: 26/5/2006 10:07  Aggiornato: 26/5/2006 10:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2006
Da: Roma
Inviati: 279
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
"ma argomentare facendo dell'ironia sulle tesi che vuoi discutere é solo un modo (almeno io lo intendo così) per dire che hai esaurito gli argomenti."


Ma Henry, se permetti, hai letto la mole di argomentazioni che ci sono?

Penso che ironizzare sia permesso nei confronti di chi continua imperterrito a non credere o peggio a non voler leggere le nostre argomentazioni.

Lestaat
Inviato: 26/5/2006 10:12  Aggiornato: 26/5/2006 10:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Vero dede, ma....
c'è un ma.
Sono convinto che stiamo facendo un errore di valutazione.
Le reazioni che ho visto in giro sulla puntata di Matrix mi stanno convincendo che c'è ancora una forte convinzione nella gente che quanto noi affermiamo sia non sbagliato in se, ma ASSURDO.
Comprenderete che se una cosa risulta assurda non c'è verso di convincere nessuno.
L'assurdo è che l'america non si farebbe mai una cosa del genere da sola.
Con questa convinzione diffusa è difficilissimo che la gente apra gli occhi ed è vita facile per persone come Taradash fare leva su questo.
Quando Taradash ha spostato il livello del dibattito in TV forse era il caso di andargli dietro per contestualizzare le prove schiaccianti che si hanno.
Tra noi qui su LC è facile, noi sappiamo che gli USA non sono l'angelo protettore, sappiamo di JFK, del fratello, dell'Irangate, dello scia di Persia, del VietNam, di Pearl Harbor, del Nicaragua, di Panama.........ecc.ecc.....
Il contesto ci è chiaro e non risulta impossibile che il governo americano l'abbia fatto.
Taradash ad un certo punto dice "in america c'è una democrazia libera mi sembra, com'è possibile che ..."
Questa è la leva su cui si poggia tutto e forse è questa la leva importante che ha reso Loose Change un successo più di altri e meglio fatti film.
LooseChange infatti ha un preambolo molto importante che parla del passato degli USA, che ricorda le nefandezze di un establishment che non è così diverso da quello di tutti gli imperi di questo secolo, che non ha la coscienza più pulita di Cina, URSS e qualsivoglia altro impero. Noi lo diamo forse un po' troppo per scontato.

PS
Sto notando comunque che quella puntata di Matrix è una delle poche totalmente ignorate nei giorni successivi e, sarò troppo ottimista forse, la cosa mi fa pensare che faccia davvero paura parlarne. Bene così.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
bianca
Inviato: 26/5/2006 10:13  Aggiornato: 26/5/2006 10:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/10/2004
Da: bologna
Inviati: 569
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Buongiorno Henry,

leader?Citazione:
ma coma fate a riconoscerVi in un leader (??) come Giulietto Chiesa?


Io non ritengo Chiesa un leader, lo considero uno che ha avuto il coraggio di dire alcune cose " in tv", che considerato il panorama (hai notato l'orario in cui è andata in onda la trasmissione?) non è un fatto da poco.

La questione è spinosa, non è facile racchiuderla tutta in un dibattito televisivo breve, specie nel contesto che si era venuto a creare.

Per me la scelta di "non dire tutto", è stata azzeccatissima, ci vuole niente a passare per visionari, antiamericani, comunisti, antisemiti e compagnia cantante... tant'è che quello era (ed è comunque sempre) l'obiettivo, nemmeno tanto velato, dell'ospite e del conduttore.
...figurati se avesse incominciato a parlare di aerei telecomandati...

Apriti cielo!

Citazione:
Il futuro dell’uomo
è a una drammatica stretta
ho visto un panda
con la mia faccia sulla maglietta.
Stefano Benni
Giothomas
Inviato: 26/5/2006 10:16  Aggiornato: 26/5/2006 10:16
So tutto
Iscritto: 21/5/2006
Da:
Inviati: 8
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Putroppo sono d'accordo anch'io nel dire che mentre tutti noi "informati a dovere" eravamo trepidanti davanti alla tv a cercare di suggerire particolari importanti , dall'altra parte si e' parlato di poco e niente.

Comunque faccio una riflessione:

E' sicuramente bello vedere che questo argomento stia tornando di nuovo in voga e si stiano diffondendo velocemente tutti i sospetti che per molti sono gia' fatti concreti e prove incontrovertibili... ma la gente che non ha mai preso un aereo, la gente che non ha dimestichezza con ragionamenti anche semplici che possano riguardare l'impatto di un aereo, le struttre e tutto cio' che noi abbiamo acquisito con tempo e passione dedicata a questo argomento... come fara' mai a credere che quello che hanno visto in tv l'11 settembre sia tutto un inganno ??

Pensate sia davvero possibile che continuando in questo modo la cosa si diffonda fino a far scoppiare uno scandalo ???
Ragazzi qui non stiamo parlando di Moggi e compagni !!! Qui parliamo di persone che governano il mondo !!!
Con tutti gli interessi in gioco e le personalita' coinvolte sarebbe una catastrofe se saltasse fuori la verita' (o almeno quella che ci auguriamo tutti non sia...).
Pensate soltanto un attimo ... un organizzazione che puo' permettersi di mettere in piedi una cosa del genere lasciando inevitabilmente traccie e sospetti qua e la' .... puo' aver mai paura che i piani vadano all'aria ????
I famosi video del pentagono potrebbero essere gia' stati distrutti in modo che la prova certa non si sapra' mai... a meno che qualcuno non la tiri fuori sfuggendo al controllo....

Comunque io credo fermamente che la cosa sara' insabbiata tra non molto in quanto essendo piu' grande di noi potrebbe solo scatenare una guerra mondiale e cio' non converrebbe a nessuno visto che sarebbero sempre i piu' deboli a piangerne le conseguenze.

Qualcuno, mi dira' allora cosa dovremmo fare starcene zitti e andarcene con la coda tra le gambe lasciandogli fare i propri comodi e interessi sulla pelle della povera gente ????

beh!!! Io credo che finche' c'e' vita vale la pena fare di tutto ma se la vita entra in gioco e' quento meno inutile giocarsela....

goldstein
Inviato: 26/5/2006 10:21  Aggiornato: 26/5/2006 10:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Faccio un sunto degli argomenti e degli articoli fondamentali, magari a qualcuno puo' servire...
I motivi (2) (3) - Le 3 Torri (2) (3) - Difesa aerea (2) - Commissione 911 (2) - NIST - PM (2) - riassunto (2) (3) (4) - Le News

Satirus
Inviato: 26/5/2006 10:21  Aggiornato: 26/5/2006 10:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/4/2006
Da: Luogocomune
Inviati: 511
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Io dall'alto del mio piccolo non accetterò mai la leadership di uno che si chiama "Chiesa"

Alb
Inviato: 26/5/2006 10:22  Aggiornato: 26/5/2006 10:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/1/2006
Da:
Inviati: 719
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Citazione:
Lestaat: Le reazioni che ho visto in giro sulla puntata di Matrix mi stanno convincendo che c'è ancora una forte convinzione nella gente che quanto noi affermiamo sia non sbagliato in se, ma ASSURDO.


Sottoscrivo.
Stò faticando non poco anche solo a convincere i miei familiari a parlare seriamente dell'argomento. Nella migliore delle ipotesi gli interlocutori ti rispondono che tanto il mondo è tutto uno schifo e che comunque i potenti fanno quel che gli pare, quindi inutile stare li a chiedersi chi, come e perché. Altrimenti, stai solo dicendo un mucchio di stupidaggini che non vale neanche la pena ascoltare. Spesso non è paura di aprire gli occhi, è che l'argomento viene ritenuto indegno, visto poi che i terroristi islamici "esistono davvero, mettono le bombe e trattano male le donne".

Cassandra
Inviato: 26/5/2006 10:29  Aggiornato: 26/5/2006 10:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Vi sbagliate su Giulietto Chiesa. E' semplicemente... più avanti di molti di noi.
Lui non crede che l'11/9 se lo siano fatto da soli per via della caduta dei gravi, di quel che ha detto il pompiere, dello scoppio che si vede con l'ingrandimento, dell'aereo che fa una traiettoria strana e via discorrendo.
Lui crede alla "nostra" teoria perché è un genio dell'analisi geopolitica. E dalle sue analisi geopolitiche si evince il perché e il percome se lo siano fatto da soli, si evince come non è semplicemente possibile che sia stato qualcun altro, e come diecimila indizi NON tecnici ma di politica internazionale, diplomazia, attività di Servizi indichino un OVVIO colpevole.

Per questo non è bravo a rispondere su dettagli tecnici. Ci è arrivato per un'altra strada alla nostra conclusione, una strada che fa onore alla sua preparazione politica e giornalistica.

E l'ha pagata, eccome, l'ha pagata molto salata...

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
XSD
Inviato: 26/5/2006 10:29  Aggiornato: 26/5/2006 10:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2006
Da: Roma
Inviati: 279
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Io dal basso del mio piccolo non ho leadership se non Dio.



Punti di vista. L'importante è combattere per la verità, che come dice una citazione che appare sul sito, non è nè di destra nè di sinistra nè buddista nè cattolica.

maxgallo
Inviato: 26/5/2006 10:33  Aggiornato: 26/5/2006 10:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/5/2004
Da: Prov. Pescara
Inviati: 2078
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
A costo di dovermi ripetere:

personalmente penso che Chiesa non abbia affatto sfigurato, anzi.

Per come è stata impostata la trasmissione, che è pure comiciata tardi e gia' questo ha fatto innervosire il pubblico da casa e penso anche lo stesso Chiesa, ha fatto tanto.

Come minimo è riuscito a portare molta "carne al fuoco" davanti al grande pubblico. Ha costruito una importante breccia nel blog di beppe grillo.

Chiesa ha messo la propria faccia davanti a milioni di telespettatori (hanno calcolato una punta di 3.000.000 ed una media di 900.000 telespettatori); non è affatto semplice dover dire un sacco di cose con i tempi televisivi, nonostante Taradash, nonostante i piagnistei retorici di mentana, nonostante gli spottoni, neanche tanto celati, ai due film strappalacrime dello star sistem hollywoodiano, nonostante il mancato documento filmato di massimo che poteva dare man forte alle tesi esposte dal Giulietto.

E' ovvio che non si poteva discuterne tecnicamente (la presenza di Taradash lo dimostra), ma è un ottimo punto di partenza affiche' nelle, spero, prossime occasioni si possa fare meglio.

"Il brutto della vita è che gli idioti sono pieni di loro e gli intelligenti sono pieni di dubbi"

Civix
Inviato: 26/5/2006 10:34  Aggiornato: 26/5/2006 10:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/2/2006
Da:
Inviati: 77
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Apppello di Aribandus a Luogocomune. Cosa pensate della sua ricostruzione dei filmati, in cui mostra l'aereo? (http://sulterrorismo.splinder.com/post/7589225/6-6+Inchiesta+Pentagono)

http://sulterrorismo.splinder.com/post/8164977#comment


Lettera aperta a LuogoComune.net

Cari signori di LuogoComune.net ritengo che sia giunto il momento che facciate un'esame di coscienza su quello che state sparando in rete riguardo l'11 Settembre. Non avete nessun diritto di prendere in giro le persone. Le questioni sono due: o siete dei totali incompetenti, ma non credo totali, oppure mirate a qualcos'altro perché quello che state propinando in giro non ha nessuna valenza e non corrisponde al vero, come ad esempio il paragone che fate tra i due filmati che avete diffuso su Internet (ripreso dal TG di La7).

I due filmati sono ripresi da telecamere diverse (o siete ingenui o lo sapete), che non sono sincronizzate. Per questo motivo non coincidono per circa 1 secondo: sono sfasate. Fossero state 10, sarebbero state sfasate (più e meno) tutte e 10.
A prova di questo entrambe le riprese si possono montare in un unico filmato, perché i frame di una completano quelli che mancano all'altra e viceversa.
Quindi adesso, se siete persone serie come dite di essere e non buffoni, correggete per cortesia quell'analisi che avete diffuso su Internet.

La dimostrazione del vostro 'errore' sta qui, e qui.

Attendo di vedere correzione su quanto avete diffuso.
Se siete onesti lo farete. Grazie.

ps: nel secondo video quella che mostrate non è la punta dell'aereo. Quella che mostrate (male) è l'inizio della turbolenza. Non potete non saperlo. Voi così bravi. L'aereo sta più avanti.

Vi informo anche di un'altra cosa: forse non lo sapevate, ma sull'11 settembre Internet fornisce molto più materiale fotografico del pochissimo che voi mostrate e sul quale fantasticate, soprattutto sul Pentagono. Quindi incominciate a documentarvi, perché è ora che mettiate a disposizione dei vostri sfortunatissimi lettori qualcosa di più di quattro ammuffite immagini che non sono in grado di dire nulla. O lo sapete benissimo e fate finta di niente? Incominciate a mostrarle, e smettetela di prendere in giro tutti.

Aribandus

ELFLACO
Inviato: 26/5/2006 10:40  Aggiornato: 26/5/2006 10:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Citazione:
Qualcuno, mi dira' allora cosa dovremmo fare starcene zitti e andarcene con la coda tra le gambe lasciandogli fare i propri comodi e interessi sulla pelle della povera gente ????

Citazione:
beh!!! Io credo che finche' c'e' vita vale la pena fare di tutto ma se la vita entra in gioco e' quento meno inutile giocarsela....


Questo tipo di pensiero andrebbe bene solo per uno che vive in Italia al sicuro e che mangia tutti i giorni senza che nessuno ti faccia saltare il culo ,a te e alla tua famiglia,con una bomba di una tonellata perchè un gruppo di criminali vuoli impadronirsi ,tra le altra cose,del tuo petrolio.

Ora se noi sappiamo questo e abbiamo una remota possibilità di impedire questa iingiustizia dovremmo stare zitti per paura di una guerra????

el flaco

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
razor
Inviato: 26/5/2006 10:41  Aggiornato: 26/5/2006 10:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/7/2005
Da:
Inviati: 287
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Mi associo con Cassandra.

Aggiungo anche che il suo è un nome di un certo peso e non per niente è andato da Mentana.

Il prossimo passo dopo migliaia di ore televisive spese a favore della versione ufficiale sarebbe quello di ottenerne UNA veramente franca, libera dal Taradash di turno che sposta l'attenzione, per un reportage stile... report appunto che faccia capire alla gente le grandi bugie della versione ufficiale, partendo da quello che è successo poco prima il 9/11, durante e dopo.

Per questo passo ci vorrà ancora tempo, ma sono fiducioso...

goldstein
Inviato: 26/5/2006 10:48  Aggiornato: 26/5/2006 10:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Lettera aperta a LuogoComune.net

Cito dall'ultimo articolo di Massimo:

Stiamo però attenti, a questo punto, a non farci coinvolgere in polveroni artificiali, intesi solo a distrarre l'attenzione dal cuore vero della faccenda: che i fotogrammi mancanti fossero due, quattro, nessuno o quarantasette, a questo punto non ha più molta importanza - alla peggio torneremo a "squola" a imparare a contare fino a 20 - ma nel frattempo quel filmato ha denunciato con chiarezza assoluta che la versione ufficiale era una bugia, e QUESTO è quello che conta davvero. Nessun pilota al mondo, infatti, è in grado di portare cento tonnellate di Boeing, che viaggiano a 850 chilometri all'ora, a volare raso-erba in QUEL punto del Pentagono - dove compare il fatidico ditino - per poi mettersi a giocare a cavallina con gli enormi rulli di cavo elettrico che si trova davanti, solo per scomparire nel nulla perchè "gli aerei oggi sono fatti di leghe leggerissime", mentre le pareti del Pentagono sarebbero "resistentissime".

tccom
Inviato: 26/5/2006 10:54  Aggiornato: 26/5/2006 10:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
ciao goldstein,

ho riletto la citazione dall'articolo di Massimo...
però, avendo gli argomenti, tra cui la citazione che tu stesso riporti, perchè non gli rispondiamo?

ps: hai avuto modo di leggere il PM che ti ho mandato ieri?
che ne pensi?
se ci riesco (sono a lavoro!ssshh!!) comincio io la traduzione di quel documento
putroppo non sono velocissimo con l'inglese

ciao

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
maxgallo
Inviato: 26/5/2006 10:54  Aggiornato: 26/5/2006 10:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/5/2004
Da: Prov. Pescara
Inviati: 2078
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Citazione:
L'aereo sta più avanti.


Bene: mi saprebbe dire che aereo è?

Mi saprebbe dire come fa a volare rasoterra a quella velocita' e con i flap sicuramente abbassati? (parola di airbandus)

Attendo notizie.

"Il brutto della vita è che gli idioti sono pieni di loro e gli intelligenti sono pieni di dubbi"

goldstein
Inviato: 26/5/2006 10:58  Aggiornato: 26/5/2006 10:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Tccom, riguardo quel documento, ed anche un'ulteriore risposta, io credo che ci siamo concentrati gia' troppo in questi giorni sul supposto 757, con tutte le cose di cui ci sarebbe da parlare...
Comunque se volete organizzare la traduzione il forum e' sempre a disposizione, e magari se ho tempo vi darò anche una mano.

Civix
Inviato: 26/5/2006 10:59  Aggiornato: 26/5/2006 10:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/2/2006
Da:
Inviati: 77
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Se ci sono argomentazioni per controbattere, andiamo nel suo sito e in maniera civile discutiamo. Cosa pensate dell'analisi del video originale, in cui fa emergere l'aereo? Un mio dubbio è sul secondo video: Aribandus dice che il ditino è in realtà l'inizio della turbolenza, ma davanti l'aereo non riesco a vederlo. Il primo video, e la sua analisi, invece sembrano molto convincenti.

orkid
Inviato: 26/5/2006 11:10  Aggiornato: 26/5/2006 11:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/2/2006
Da: La Beverly Hills italiana
Inviati: 786
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Giulietto Chiesa, penso che probabilmente non era la persona più adatta per portare avanti le discussione per almeno 4 motivi:

1. E' un personaggio fortemente legato alla politica di sinistra, e ha posto le premesse per le "cxxxxe" di taradash sul negazionismo, comunismo = fascismo ;
2. Si è sempre occupato di molte cose giuste e interessanti, ma non mi sembra che come dice lui "è dal 2002 che ci stiamo indagando";
3. NON E' un oratore televisivo convincente;
4 Non è un oratore;

Avrei già in mente se al posto del buon giulietto ci fosse stato un buon oratore che abbia la capacità di discernere gli argomenti "hot" da quelli troppo attaccabili. (Penso a MASSIMO, ma non conosco le tue doti oratorie!!)

e magari con una premessa a tutto più o meno cosi:

"Vorrei fare una premessa; gli argomenti trattati sono molto importanti, e bisogna che lei Sig. Taradash e Lei Sig. Mentana, come tutto il pubblico da casa presti molta attenzione ad ogni singola affermazione che farò; il pubblico da casa deve capire che migliaia di cittadini in tutto il mondo non sono cospirazionisti ma si informano, si pongono domande, e richiedono risposte. Ricordo al pubblico che se ogni mia tesi che affronterò qui non verrà controbattuta con argomentazioni dettagliate e serie, questo potrà dimostrare 2 cose: o ingnoranza totale sull'argomento e una buona dose di presunzione, o la volonta sistematica di versare discredito sul lavoro di migliaia di persone che studiano gli eventi dell'11 settembre".

Mi piacerebbe sapere come Massimo avrebbe affrontato il discorso, ma solo così per curiosità speculativa!!!

Comunque non bisogna demoralizzarsi se in televisione l'argomento è stato trattato male o superficialmente... forse non ce lo aspettavamo?

La televisione NON è il nostro mezzo di comunicazione ed informazione; la rete, la società civile, gli incontri pubblici sono l'unico nostro mezzo a disposizione per rimanere vivi!!!


Autodidatta Bonsai


"Quando l'uomo comune capisce diventa saggio, quando il saggio capisce diventa un uomo comune."
F.Capretta
Inviato: 26/5/2006 11:15  Aggiornato: 26/5/2006 11:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/1/2005
Da: Le Felici Fattorie
Inviati: 855
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
cassandra
> Vi sbagliate su Giulietto Chiesa. E' semplicemente... più avanti di molti di noi.

si ma anche noi siamo parecchio avanti:
300 letture e 25 commenti ad un articolo che la redazione non ha ancora scritto!



saluti felici

Felice Capretta

Beta
Inviato: 26/5/2006 11:20  Aggiornato: 26/5/2006 11:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/7/2005
Da:
Inviati: 230
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Sono d'accordo con El FLaco riguardo ai rischi di una guerra mondiale che potrebbe scoppiare in seguito all'uscita della verità sull'11 settembre. Per gli Iracheni la guerra c'è già da un pezzo. E poi, allontanare dei pazzi piscopatici totali come i neocon che hanno organizzato il tutto, è necessario. Vi siete mai chiesti se hanno dei limiti? é chiaro che non ne hanno: sono stati capaci di assassinare 3000 americani a NY, dentro il WTC, compresi manager e personaggi della buona, ottima middle class americana. Gente così è capace di tutto, e infatti stanno minacciando di attacco nucleare (ricordiamoci che la bomba di Hiroshima, in confronto, era un misero petardo, rispetto alle cosiddette "minibombe" nucleari di oggi) l'Iran. Sono pazzi, una banda di psicopatici a capo della nazione più potente del mondo. C'è solo da avere già paura, oggi.

Ultimo86
Inviato: 26/5/2006 11:21  Aggiornato: 26/5/2006 11:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2005
Da: Campania
Inviati: 68
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Stimo Giulietto Chiesa. Ha il grande merito di non aver chiuso gli occhi come tutto il resto dell'informazione. Poi possiamo discutere sulla figura che ha fatto, sugli errori che ha commesso durante Matrix, sui tecnicismi che forse non conosce a fondo, per aver alla fine ceduto alle provocazioni. Ma tutto questo non intacca minimamente la stima che ho per lui. Forse non sarà un leader, ma è stato l'unico elemento interno all'informazione a mettere la sua faccia, a giocare in prima persona per una questione che tanti altri hanno deliberatamente scelto di ignorare.

Il viaggio è finito.
E l'isola che non c'è
non c'era.

Peter Pan
F.Capretta
Inviato: 26/5/2006 11:30  Aggiornato: 26/5/2006 11:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/1/2005
Da: Le Felici Fattorie
Inviati: 855
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
> C'è solo da avere già paura, oggi.

già. eppure secondo me la paura non paga.

la paura è forse il più potente dei meccanismi di controllo.
organizzazioni come la mafia e la chiesa basano il loro controllo proprio sulla paura.
allo stesso modo, il terrorismo (a partire dall'11 settembre) serve esattamente a questo.

V for Vendetta è decisamente esemplificativo a riguardo.

dunque il vero gioco è non avere paura.

qualche aforisma in tema: http://www.heartquotes.net/fear.html

saluti felici

Felice Capretta

manuel
Inviato: 26/5/2006 11:36  Aggiornato: 26/5/2006 11:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da:
Inviati: 103
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Che dire.. a me Giulietto Chiesa è piaciuto proprio tanto. Non credo avrebbe potuto dire di più, altrimenti avrebbe rischiato di "intasare" la mente di chi si accostava all'argomento per la prima volta. Meglio poche informazioni, indicative, che quasi tutti possono capire.
Poi, chi vorrà, si informerà con altri canali. La maggior parte di quelli che stanno approdando a Luogocomune in queste ore probabilmente hanno fatto questo tipo di percorso, forse.
Buon per loro e per Luogocomune

Redazione
Inviato: 26/5/2006 12:02  Aggiornato: 26/5/2006 12:02
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Chiedo scusa, ci sto mettendo più del previsto, fra poco pubblico.

PathFinder
Inviato: 26/5/2006 12:09  Aggiornato: 26/5/2006 12:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/2/2005
Da: Napoli
Inviati: 248
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Civix a proposito di Aribandus.
Sinceramente anche nella sua analisi del primo filmato io non riesco a vedere nessun 757.
Mitico poi è quello che lui vede nel 5° frame. Addirittura ci ha visto la coda dell'aereo con un triplo carpiato all'indietro sembra volare al di sopra del tetto del pentagono. Ecco perchè non c'erano resti sul prato. Sono tutti sul tetto. Azz. Come abbiamo fatto a non pensarci prima.

Non è la via che è difficile, è il difficile che è la via.
Santaruina
Inviato: 26/5/2006 12:13  Aggiornato: 26/5/2006 12:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
In attesa dell'articolo di Massimo ripeto anche io che a mio parere nell'ambiente in cui si trovava Giulietto Chiesa ha fatto del suo meglio.

Quello che conta al momento è che un canale nazionale ha dato spazio, a suo modo e per le sue motivazioni, a certe argomentazioni che molti ignoravano del tutto.

Sulle altre considerazioni, sulle frequentazioni "mondiali" di Giulietto Chiesa e sulla questione "qualcuno tenta di prendersi il merito di questa ricerca", se ne parlerà e si approfondirà, state sicuri che lo si farà. (a-a-a)

Per adesso la notizia è che si è parlato in televisione delle teorie "alternative", un fatto indubbiamente positivo.

Blessed be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
PathFinder
Inviato: 26/5/2006 12:20  Aggiornato: 26/5/2006 12:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/2/2005
Da: Napoli
Inviati: 248
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Concordo con tutti quelli che dicono l'importante è parlarne.
Quello che non riesco a capire è chi sta permettendo che se ne parli.
Non voglio pensare che i giornalisti ed i loro padroni-editori stiano avendo tutti un rigurgito di onestà. Sarebbe chiedere troppi a certi personaggi.
Cosa sta succendendo nell'ombra?
Chi ha dato l'ok?

Non è la via che è difficile, è il difficile che è la via.
hi-speed
Inviato: 26/5/2006 12:22  Aggiornato: 26/5/2006 12:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Non ritengo che Chiesa sia un leader ma solamente un giornalista ed europarlamentare che si impegna in prima persona mettendoci la propria faccia. Cosa che il 99% di colleghi non fa. E questo mi basta.
Certamente Chiesa non è riuscito a spiegare tutti i lati oscuri dell’11 settembre ma, come ha detto qualcuno, ci vorrebbe una serie televisiva di almeno cinque puntate.
Essendo notevole la mole di anomalie si può certamente dire che i fatti non sono stati adeguatamente spiegati dai media e risulta così “imbarazzante” il ruolo del governo USA, dei servizi ed il rapporto della commissione.
Taradash si è presentato, od è stato scelto, perché è notoriamente un impertinente provocatore quando vuole (meno male che non hanno scelto Sgarbi!) e il dibattito con certi personaggi si deve ricondurre sempre al diverbio rissoso per arrivare allo scontro con l’antagonista.
Alcune sue frasi ironiche e provocatorie (del tipo complottista, antisemita, nazista, fascista, comunista etc) farebbero perdere la pazienza a chiunque e certamente fanno parte di un repertorio consolidato quando si vuole zittire qualcuno. Figuriamoci a Giulietto che non è certamente nato ieri e la storia internazionale la conosce bene come i modi di fare del suo interlocutore.
Quindi uno scatto di orgoglio ci può stare quando sei provocato e bene ha fatto Chiesa a sopportare per tutta la trasmissione lo scherno di Taradash e in qualche modo anche quello di Mitraglia.

Citazione:
Possibile che per una volta che le teorie alternative o di contro-informazione approdano ad una rete di rilevanza nazionale vengano trattate citando nomi di sconosciuti testimoni che hanno un sito web o che hanno detto qualcosa ad un giornalista?


Se si analizzassero seriamente i fatti, tutte le testimonianze (che non sono di sconosciuti) basterebbero ed avanzerebbero per ribaltare una volta per tutte la versione ufficiale ed il rapporto della Commissione davanti al mondo.
Le testimonianze vengono raccolte dai giornalisti e da qui dovrebbe partire l’indagine per appurare la veridicità dell’informazione. Molti testimoni si sono lamentati e protestato per non essere stati chiamati a deporre davanti alla Commissione e le loro prove sono state deliberatamente messe a tacere.

Hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
Lestaat
Inviato: 26/5/2006 12:36  Aggiornato: 26/5/2006 12:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Gh ghghgh
cmq davvero da panico....34 commenti ad un articolo che non c'è solo noi potevamo farli.....ahahah

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
XSD
Inviato: 26/5/2006 12:37  Aggiornato: 26/5/2006 12:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2006
Da: Roma
Inviati: 279
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
ahhaah si è vero.

Comunque Massimo non capisco che senso ha aprire un intervento prima di scriverlo =P

PathFinder
Inviato: 26/5/2006 12:41  Aggiornato: 26/5/2006 12:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/2/2005
Da: Napoli
Inviati: 248
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Lo si apre per vedere fino a che punto del morbo di ashcroft siamo giunti.
Na specie di test.

Non è la via che è difficile, è il difficile che è la via.
nike
Inviato: 26/5/2006 12:45  Aggiornato: 26/5/2006 12:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Meno male che non sono l'unica a pensarla così!

Sono felicisima di nuovi arrivi e dell' eccitazione per gli avvenimenti degli ultimi giorni.

Ma come si fa a leggere tutti ? Diamoci una calmata.

35 posts di taglia e cuci.


Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
Ultimo86
Inviato: 26/5/2006 12:59  Aggiornato: 26/5/2006 12:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2005
Da: Campania
Inviati: 68
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Citazione:
Lo si apre per vedere fino a che punto del morbo di ashcroft siamo giunti.

Ma penso che Massimo lo sappia già....

Il viaggio è finito.
E l'isola che non c'è
non c'era.

Peter Pan
pierone
Inviato: 26/5/2006 13:05  Aggiornato: 26/5/2006 13:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 299
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Spero che Massimo non stia leggendo, altrimenti non finirà mai.

salistrari
Inviato: 26/5/2006 13:08  Aggiornato: 26/5/2006 13:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Vorrei dire la mia, anche se prima dell'articolo di MAssimo.
Giulietto Chiesa.
Bene Giulietto Chiesa non potrà mai essere e non è un leader, è un giornalista che da qualche anno mette costantemente in discussione i fatti dell'11 settembre. Uno dei pochi che lo hanno fatto e lo fanno. Aldilà delle mancate risposte e delle mancate puntualizzazioni in trasmissione, Chiesa si è assunto un peso non da poco che è quello di andare in tv a paralare in quei termini di 11 settembre.
Questo dovrebbe fargli onore.
Certamente concordo con tutti quelli che hanno criticato la sua impostazione di fondo dei suoi interventi, il suo metodo, ed i suoi errori. Vorrei dire però che la cosa importante è che a Matrix, trasmissione dallo share d'ascolto molto consistente, si è parlato di "altre verità" sull'attacco all'America. E' questo il punto importante.
Che po Chiesa non sia un leader, non ne abbia le capacità, non sia in grado di assumersi la leadership di un movimento d'opinione come quello che sta montando in questi giorni, non ci piove, anzi sarebbe assurdo sperare il contrario.
Il compito di Chiesa, credo, insieme a tutti quelli che ne hanno voglia e capacità, sarà quello di informare, informare, informare.
Per una informazione diversa. Per una visione del mondo diversa.

TrunksZ
Inviato: 26/5/2006 13:25  Aggiornato: 26/5/2006 13:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/4/2006
Da:
Inviati: 56
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Pienamente d'accordo...informatevi.
Sono rimasto abbastanza scioccato dopo aver letto l'ultimo articolo di Blondet
su Israel Singer.

«Voi credete che un 11 settembre può accadere solo negli Stati Uniti, voi credete di non essere bersagli del terrorismo. Decisamente, la lezione dell'11 settembre a NewYork in Europa è già dimenticata. Ma quando tremila persone verranno uccise anche qui [in Germania], allora tutte queste vostre preoccupazioni per i diritti umani scompariranno!».

«democrazia e diritti dovranno cedere di fronte alla necessità di protezione e sicurezza del popolo, e perderanno significato».

senza parole...

capire
Inviato: 26/5/2006 13:38  Aggiornato: 26/5/2006 13:38
So tutto
Iscritto: 26/5/2006
Da:
Inviati: 16
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao a tutti,
è il mio primo mex. compliementi a tutti quelli che hanno realizzato questo lavoro. Un lavoro di vera controinformazione.
Purtroppo penso che sia ancora presto perchè la maggiorparte delle persona possa accettare la versione del complotto.

Non ho visto Matrix, per scelta personale non vedo nulla che passi su reti Mediaset, e non credo che il "superpartes" Mentana sia la persona più indicata a moderare una trasmissione del genere.
Inoltre per poter sostenere la tesi del complotto bisogna essere davvero preparati, saper controbattere ad ogni obiezione con velocità e prontezza e cercare di tenere alto l'interesse avendo in mente che di solito chi guarda la televisione, invece di spendere un po' di tempo a cercarsi le notizie in rete, ha un livello di attenzione molto basso non ha la pazienza di leggere kilometri di informazioni. quindi, secondo me, in tv le notizie devono essere ridotte all'osso, magari focalizzandosi solo su alcuni aspetti della vicenda. Lo so è difficile e magari anche superficiale ma al pubblico televisivo non si può chiedere di più.
Sicuramente un film come loose change è un'ottima alternativa a trasmissioni che possono risultare più dannose che altro se non preparate. su certe cose non ci si può permettere di sembrare impreparati o titubanti, si rischia di far perdere di credibilità. Non è un critica a Chiesa che considero un ottimo giornalista e molto impegnato nelle sue battaglie ma solo una mia modesta opinione.
Tutte le volte che provo a intavolare la tesi del complotto ricevo solo bastonate. COLPA MIA NON SONO ABBASTANZA PREPARATO e mi accorgo di fare più danni che altro perchè gioco la credibilità dell'argomento

ciao a tutti

salistrari
Inviato: 26/5/2006 13:40  Aggiornato: 26/5/2006 13:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao TrunksZ,
si è scioccante.
In America è proprio quello che è successo. Dopo l'11 settembre la legislazione antiterrorismo introdotta (vedi Patrioct act I e II), non solo ha ridotto, compresso e annullato alcune libertà fondamentali di cui godevano i cittadini americani, ma ha dato, in materia di terrorismo, quasi una delega in bianco al governo americano. Le renditions vengono svolte sia in suolo non americano (europa, asia) sia su suolo americano. I desapparecidos americani dopo l'11 settembre si aggirano attorno ad un numeo di 3000-4000 persone. E c'è un'altra cosa che è molto preoccupante inserita nella legislazione antiterrorismo: ed è quella che in determinate situazioni, il governo può dichiarare IL GOVERNO MILITARE, con l'istaurazione della Corte Marziale, in nome della lotta al terrorismo. Se vi pare poco...

hi-speed
Inviato: 26/5/2006 13:47  Aggiornato: 26/5/2006 13:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Citazione:
quindi, secondo me, in tv le notizie devono essere ridotte all'osso, magari focalizzandosi solo su alcuni aspetti della vicenda.


Giusto.
Però se non ti fanno vedere il filmato di Mazzucco allora la cosiddetta informazione ufficiale ha la coda di paglia ed è un giornalismo da barzelletta (sporca).

Hi-speed
PS: il filmato di Mazzucco durava pochi minuti.

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
Cassandra
Inviato: 26/5/2006 13:50  Aggiornato: 26/5/2006 13:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Se leggete "La guerra infinita" di Giulietto Chiesa capirete perché non c'è bisogno di esaminare troppi video probanti. ;)

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
florizel
Inviato: 26/5/2006 13:53  Aggiornato: 26/5/2006 13:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Premetto che senza un articolo di Redazzucco questo argomento è destinato a lasciare aperta la strada ad ipotesi ed opinioni più disparate,ma qualcosa sento di poterla affermare già da ora,leggendo i commenti fin qua prodotti.

ELFLACOCitazione:
Ma secondo me si è persa una grande opportunità di insinuare nella testa della gente due o tre dubbi importanti-
A me Chiesa è parso non alla altezza:secondo me doveva continuare sulla sua strada mettendo in evidenza due o al massimo tre cose importanti in grado di essere capite dalla maggioranza dei telespettatori.


Condivido fortissimamente questa visione dei fatti,ed aggiungo che Chiesa si è lasciato trascinare in un confronto che è stato soprattutto "politico",non prestando necessaria attenzione al fatto che solo approfondendo l'aspetto tecnico avrebbe lasciato T. senza possibilità di ribattere,semplicemente perchè argomenti non ne avrebbe avuti.
A costo di ripetermi,credo che sarebbe stato sufficiente partire dal filmato iniziale per far rilevare come sia impossibile che l'acciaio fonda a quella temperatura,o che gli aerei prima di schiantarsi sulle torri avessero avuto il tempo di fare numerose manovre senza che un solo caccia si alzasse,per dirne tra le più ovvie.
Senza contare che l'aspetto "pentagono" è solo una delle tante incongruenze.
In fondo,era lì per questo,o no?
Ed anche sul terreno del confronto "politico" avrebbe potuto essere ben più incisivo,soffermandosi sulle ragioni per cui il sistema a dominanza USA ha avuto bisogno di quell'evento,come giustamente Goldstein invita noi tutti a fare rimandando alla sezione 11 settembre:

"Un progetto SEGRETO per la dominazione USA del globo rivela che il Presidente Bush e il suo gabinetto stavano pianificando un attacco premeditato all'Iraq per garantire un cambiamento di regime anche prima di prendere il potere nel gennaio del 2001."

Attenzione:non sto affermando che avrebbe dovuto partire dal lavoro di LC,sarebbe presuntuoso affermarlo,ma da gionalista e "politologo" quale si professa,su questi argomenti dovrebbe essere molto più ferrato e disinibito di tanti altri.
Credo che in assenza di una forte motivazione a mettere a nudo l'inganno,si corra il rischio che sia lo spettatore più incredulo che quello più convinto della versione ufficiale restino arroccati sulle loro comode posizioni.
E' questo che l'informazione ufficiale sfrutta,e di questo che si alimenta:l'ovvietà.
Ed allora,o vai e giudichi quella come la prima di una lunga serie di occasioni per far luce sulla verità,oppure per me la cosa si riduce alla diatriba politica in sè.Punto.

GiothomasCitazione:
la cosa sara' insabbiata tra non molto in quanto essendo piu' grande di noi potrebbe solo scatenare una guerra mondiale e cio' non converrebbe a nessuno visto che sarebbero sempre i piu' deboli a piangerne le conseguenze.


Ciao,e benvenuto.
Solo una domanda,su cui riflettere,tutti noi:credi che questi "signori" del dominio mondiale non abbiano già impostato la loro "politica" proprio sulla guerra?
E non solo quella "guerreggiata",con armi e sterminii,ma anche quella del mercato,dell'egemonia economica,per non parlare della prospettiva di una nuova contrapposizione del mondo in due assi?
I "deboli" già stanno pagando,pagano ogni giorno,e spessissimo nel più totale silenzio dei mezzi di informazione ufficiale.
Per ogni carneficina dei potenti a danno di intere popolazioni,chiediamoci anche quale tributo paga la nostra coscienza,per poter tutelare le nostre vite crogiolandoci nell'oblio della quotidianità.

CassandraCitazione:
Vi sbagliate su Giulietto Chiesa. E' semplicemente... più avanti di molti di noi (...)Lui crede alla "nostra" teoria perché è un genio dell'analisi geopolitica (...)Per questo non è bravo a rispondere su dettagli tecnici.


Ad ognuno il suo mestiere? Poteva farlo meglio.
Scusa,Cassandra,ma non mi è parso di assistere a performance su teorie geopolitiche tali da evidenziare la necessità dell'11 settembre.
Nè da zittire le subdole insinuazioni del suo interlocutore.
Mi rendo conto del tempo limitato,e della circostanza,ma se sapeva di correre quei rischi,e di dover pagare quel prezzo "salato",da giornalista politico qual'è avrebbe dovuto intuire che il confronto si sarebbe appiattito su questo,e prevenire il rischio.

Hi-speedCitazione:
Però se non ti fanno vedere il filmato di Mazzucco allora la cosiddetta informazione ufficiale ha la coda di paglia ed è un giornalismo da barzelletta


Ora ti si potrebbe contestare il fatto che Mazzucco e Luogocomune non sono gli unici detentori della verità.Io non lo farò,perchè son d'accordo con te.
l'unica cosa che ho sentito è stata "Stiamo preparando un film".

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
TrunksZ
Inviato: 26/5/2006 13:54  Aggiornato: 26/5/2006 13:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/4/2006
Da:
Inviati: 56
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Non riesco a capire com'è possibile che giornalisti come Blondet o Chiesa siano riusciti a capire il quadro geopolitico mondiale dove un auto attentato dell'11 settembre risulta addirittura ovvio, mentre la stragrande maggioranza di giornalisti lo ritiene assurdo?

florizel
Inviato: 26/5/2006 13:55  Aggiornato: 26/5/2006 13:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
CassandraCitazione:
Se leggete "La guerra infinita" di Giulietto Chiesa capirete perché non c'è bisogno di esaminare troppi video probanti.


Io l'ho letto,quel libro.
Ma i telespettatori erano davanti alla TV,non in libreria,Cassandra.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
capire
Inviato: 26/5/2006 13:57  Aggiornato: 26/5/2006 13:57
So tutto
Iscritto: 26/5/2006
Da:
Inviati: 16
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Citazione:
Però se non ti fanno vedere il filmato di Mazzucco allora la cosiddetta informazione ufficiale ha la coda di paglia ed è un giornalismo da barzelletta



Per questo bisogna sostenere progetti come questo

http://www.perunaltratv.it/index.php?legge

ciao

salistrari
Inviato: 26/5/2006 14:01  Aggiornato: 26/5/2006 14:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Vi prego di leggervi questo articolo di Fulvio Grimaldi (Rc) sul giornale l'ernesto (giornale di corrente di Rifondazione Comunista).
Io non voto rifondazione, ed ho trovato questo articolo cercando in rete qualcosa sull'11 settembre.
L'articolo precorre tutta la nostra impostazione al problema ed è del gennaio 2003.
E' molto interessante.

http://www.lernesto.it/index.aspx?m=77&f=2&IDArticolo=4827

Saoirse
Inviato: 26/5/2006 14:03  Aggiornato: 26/5/2006 14:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/2/2006
Da: Dublino
Inviati: 40
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
in effetti chiesa, vista la preparazione nulla di taradash, poteva fare molto di piu'.
pero' non ci si puo' lamentare :)
non capisco pero' cosa intende massimo per "grande battaglia": c'e' stata una trasmissioncina in seconda serata, qualche servizio al telegiornale questi giorni, niente di che; come dice lui, i giornalisti sono come una mandria di bufali, fra poco cambieranno rotta senza manco accorgersene, e l'argomento 11 settembre sara' di nuovo sepolto per un bel po'.
lo scopo della trasmissione poi e' stato messo bene in chiaro al termine della puntata in cui mentana ha detto(piu o meno) "sentivamo il bisogno di trattare l'argomento in modo da togliere l'aurea di misteriosita' all'argomento e diminuirne cosi' il fascino bla bla".

tiocfaidh ar lá!
PathFinder
Inviato: 26/5/2006 14:10  Aggiornato: 26/5/2006 14:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/2/2005
Da: Napoli
Inviati: 248
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Citazione:
Non riesco a capire com'è possibile che giornalisti come Blondet o Chiesa siano riusciti a capire il quadro geopolitico mondiale dove un auto attentato dell'11 settembre risulta addirittura ovvio, mentre la stragrande maggioranza di giornalisti lo ritiene assurdo?


TrunksZ

Il problema non è che Chiesa e Blondet sono gli unici a capire perchè sono più intelligenti e preparati di altri.
Il problema è che questi altri ci tengono troppo alla pagnotta oppure sono legati a filo doppio con i poteri forti.
Goebels Docet.

Non è la via che è difficile, è il difficile che è la via.
Ultimo86
Inviato: 26/5/2006 14:30  Aggiornato: 26/5/2006 14:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2005
Da: Campania
Inviati: 68
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Citazione:
Vai Giulietto, sei tutti noi! In fondo, pur senza sapere chi fossi, ti aspettavamo da sempre.

Vai Giulietto, vai!
Dopo una cinquantina di commenti, arriva l'articolo. La domanda è: cosa succederà ora?

Il viaggio è finito.
E l'isola che non c'è
non c'era.

Peter Pan
Jimbo72
Inviato: 26/5/2006 14:30  Aggiornato: 26/5/2006 14:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao a tutti

sono finalmente riuscito a vdere una parte di Matrix.
Tolto che evito di commentare Taradash perchè , come qualcuno ha detto " non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non notare la differenza" e lui cercava solo di litigare, mi sembra che comunque Chiesa abbia fatto un gran lavoro.
Ha evitato lo scontro con un provocatore ( e Mentana ci ha anche messo del suo con frasi del tipo "Bin Laden ha rivendicato per la seconda volta " sbagliato ieri l'altro era la prima volta che rivendicava con una voce confermata da un "esperto USA") ed è riuscito a parlare di aereo fantasma al Pentagono e demolizioni controllate su una rete come Canale 5.
Mi sembra un grosso passo avanti in tutti i casi , penso che dei telespettatori un minimo piu' intelligenti di Taradash possano aver ben capito la differenza tra quello che diceva uno e cosa sosteneva l'altro, è riuscito a portare questo argomento "scottante a tutti i nottambuli che sono riusciti a guardare la trasmissione..
Infine da oggi mi sento una nazi....

Saluti a tutti e ben arrivati in Luogocomune ai 200

e l'onda si sta alzando

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Dusty
Inviato: 26/5/2006 14:34  Aggiornato: 26/5/2006 14:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ho scoperto solo ora che il sito di Matrix ha pubblicato diverse lettere pervenute alla redazione, segnalo il link nel caso qualcuno volesse scrivere a sua volta (mi raccomando i toni pacati ).

Segnalo il seguente intervento, che mi pare degno di nota, probabilmente l'autore non si rende conto di quello che scrive:

C.: Fate presente al sig. Chiesa che il fantomatico settimo palazzo è crollato alle 17.30 perchè prima è stato debitamente svuotato da tutto ciò di importante che conteneva e poi lo hanno fatto crollare a causa dei danni riportati durante il crollo del WTC. E' una procedura assolutamente normale e molto frequente soprattutto nei paesi anglosassoni dove gli stabili sono assicurati da compagnie che preferiscono buttare giù tutto e ricostruire piuttosto che rischiare denunce per stabili pericolanti. La notizia è facilmente reperibile sulla rete ed è possibile trovare anche l'intervista fatta a Giuliani dove ne parla. Scusate per il tempo che vi ho fatto perdere ma ieri sera è stata dura sopportare il sig. Chiesa.

Ciao,
Dusty

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
Redazione
Inviato: 26/5/2006 14:35  Aggiornato: 26/5/2006 14:37
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Chiedo scusa a tutti per il ritardio con cui ho publicato l'articolo, non era assolutamente mia intenzione creare aspettative particolari, ma avendo detto ieri che lo avreste trovato in mattinata, ho voluto farvi sapere che stava comunque arrivando.

Ovviamente, non ho la minima idea dei commenti che sono stati inseriti finora, e sarà divertente scoprirlo a posteriori.

Va però fatto sapere a chi ci legge, per correttezza, che solo quelli che seguono questo mio post sono scritti alla luce (anche) di quanto pubblicato.

Massimo

Ultimo86
Inviato: 26/5/2006 14:38  Aggiornato: 26/5/2006 14:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2005
Da: Campania
Inviati: 68
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ragazzi, qualcuno saprebbe come reperire la puntata di Matrix? Magari qualcuno che l'ha registrata, potrebbe farmi sapere? Grazie mille.

Non vi nascondo che tutte queste novità sull'11 settembre mi hanno ridato slancio. Vi seguo da moltissimo tempo, quasi dall'inizio, e solo dall'anno scorso mi sono registrato, pur non partecipando così attivamente come in questi giorni. Spesso sono stato zitto ad ascoltare, anche perchè ero l'ultimo arrivato e quindi cosa potevo saperne io? Poi piano piano ho acquisito più sicurezza... vabbè non la facciamo lunga. Tagliamola qui, va. Vorrei solo fare i miei sinceri apprezzamenti a tutti voi.

Il viaggio è finito.
E l'isola che non c'è
non c'era.

Peter Pan
goldstein
Inviato: 26/5/2006 14:38  Aggiornato: 26/5/2006 14:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
«Voi credete che un 11 settembre può accadere solo negli Stati Uniti, voi credete di non essere bersagli del terrorismo. Decisamente, la lezione dell'11 settembre a NewYork in Europa è già dimenticata. Ma quando tremila persone verranno uccise anche qui [in Germania], allora tutte queste vostre preoccupazioni per i diritti umani scompariranno!».

La stampa europea riporta il sondaggio di Zogby, mentre quella americana l'ha completamente ignorato...

Junge Welt (Germania): Bin Laden hilft Bush

Der Standard (Austria): US-Umfrage zu 9/11: Viele vermuten Verschwörung

De Defensa (Belgio): 9/11, vrai ou pas: l’Amérique divisée en deux, la thèse du “complot” n’est plus marginale

Se qualcuno è in grado di comprenderli e volesse tradurre dei paragrafi interessanti..

tccom
Inviato: 26/5/2006 14:42  Aggiornato: 26/5/2006 14:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
articolo entusiasmante!
il grido alla carica m'ha fomentato!

non c'è nietne da fare il capoclan ci sa fare.

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
PathFinder
Inviato: 26/5/2006 14:47  Aggiornato: 26/5/2006 14:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/2/2005
Da: Napoli
Inviati: 248
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ultimo questo è il link.
Io però dall'ufficio non riesco a scaricarlo. Provato anche con firefox e vari download manager.

Puntata Matrix

Non è la via che è difficile, è il difficile che è la via.
Ultimo86
Inviato: 26/5/2006 14:51  Aggiornato: 26/5/2006 14:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2005
Da: Campania
Inviati: 68
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Grazie PathFinder. Non riesco a scaricarlo nemmeno io, però almeno si vede...

Il viaggio è finito.
E l'isola che non c'è
non c'era.

Peter Pan
ELFLACO
Inviato: 26/5/2006 15:01  Aggiornato: 26/5/2006 15:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
x Massimo

Sono d'accordissimo con il tuo"sugerimento" doveva subito mettere in chiaro quelle 2 o 3 cose importanti( 7 nel tuo caso,esagerato!!) e poi starsi sulle sue tutta la puntata e lasciare "quel'altro che si sgollasse urlando ai comunisti e a gli antiamericani.

Certo adesso è più facile pensare.Ma la mia umile semplice critica e tutta quà.Ero soltanto un pò delusetto!.

Per il resto ,ripeto,è stato abbastanza positivo.
EL FLACO

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Henry62
Inviato: 26/5/2006 15:02  Aggiornato: 26/5/2006 15:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2006
Da:
Inviati: 908
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Caro Massimo,
ora che ho letto il tuo articolo sono contento di averTi scritto un commento prima della pubblicazione, perché del tuo articolo condivido solamente l'ardore con cui difendi le Tue idee.
Non sono d'accordo con Te praticamente su quasi niente:
- non credo che sia sufficiente parlarne senza considerare COME se ne parla;
- non credo che Chiesa o Grillo possano essere i leader di opinione cui ci si debba accodare;
- non credo che si debba parlare sempre di debunker e scimmiette;
- le tue affermazioni in termini categorici sono quanto meno discutibili: ma chi ti ha detto che c'é un solo buco in facciata del Pentagono? Ho il dubbio che forse Tu, chiaramente per gli impegni e non per altro, non abbia seguito la discussione che abbiamo avuto qui sul Tuo sito;
- quando si ha un'ipotesi da sostenere, basta una sola affermazione non sostenibile e tutto il castello crolla nella percezione del pubblico: cosa vuoi che ne sappia la gente del crollo secondo la legge dei gravi se, mediamente, non sanno neppure cos'é un grave? Fai vedere un crollo e in parallelo una demolizione pilotata e le cose saranno chiare!

Comunque ribadisco il concetto già espresso sull'ironia.
Ciao e grazie,
Enrico

nike
Inviato: 26/5/2006 15:02  Aggiornato: 26/5/2006 15:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership


M. Mazzucco ha scritto

[…]

Mi rendo perfettamente conto, come dicevo, di quanto arroganti e presuntuosi si possa apparire, nel voler dare, non essendo nessuno, questa specie di "lezione" ad un oratore esperto e preparato come Giulietto Chiesa.


Che qui non siamo nessuno, non ho problemi a riconoscerlo, e non ci interessa in ogni caso diventare "qualcuno", ci basta riconoscerci tutti nel sito che abbiamo costruito. Ma di fatto qui dentro ci siamo fatti le palle quadre, nel corso degli ultimi anni, a discutere con i debunker ogni minimo possibile aspetto della faccenda, al punto che è già da tempo che qui non se ne presenta più uno che sia degno di quel nome.

[…]

Presuntuosi? Certamente. Ma non ci siamo spaccati la schiena in tutto questo tempo per nulla, e pretendiamo che il nostro lavoro, che oggi è a disposizione di tutti quelli che arrivano dopo di noi - come lo sarà il nostro DVD, di prossima uscita - siano giustamente riconosciuti.

.


----------------------------------------

Io lo avevo detto. Giulietto Chiesa era impreparato.

Ha messo a rischio tutti noi e poteva fare anche di peggio.

Pensavo avesse avuto il “panico da palcoscenico” perché come aveva detto Massimo,
Mentana non aveva passato il suo montaggio sul crollo delle torri; ed invece era molto peggio!

Doveva prima consultarsi con Mazzucco e farsi scrivere l’intera scaletta da Massimo.

Ha messo a rischio tutto il lavoro svolto finora per una crociata della contro-informazione in tv.

Non venitemi a dire che non sentite odore di politica dietro questa avventura televisiva.


G. Chiesa ha peccato decisamente di presunzione.

Non me lo sarei mai aspettato.

-------------------------------


Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
capire
Inviato: 26/5/2006 15:05  Aggiornato: 26/5/2006 15:05
So tutto
Iscritto: 26/5/2006
Da:
Inviati: 16
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
ciao a tutti

concordo a pieno con quello scritto da Massimo ma non c'è il rischio che essendo Giulietto Chiesa schierato a sinistra anche la teoria del complotto venga banalizzata dalla solita discussione: cosa è sinistra e cosa è desta? Non a caso nella trasmissinoe c'era T. che di certo non è un militante di RC.
Non vi pare che queste trasmissioni potrebbero avere + seguito se a scontrarsi fossero due persone della "stessa partre". Secondo me a molti vedendo la trasmissione viene da fare l'equivalenza sinistra=complotto destra=tesi ufficiale e di conseguenza non si ragiona sui fatti ma solo facendo il tifo per la propria parte.

Forse non è questo il clima per fare trasmissioni di questo genere.

cosa ne pensate

ciao a tutti

parsec
Inviato: 26/5/2006 15:13  Aggiornato: 26/5/2006 15:13
So tutto
Iscritto: 19/12/2005
Da: dappertutto ma in vacanza
Inviati: 8
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
<<Vai Giulietto, sei tutti noi! In fondo, pur senza sapere chi fossi, ti aspettavamo da sempre.>>
cosi facendo si va a formare un "branco" e "il tifo" di stadio descritto da music-band

il capitalismo è come l' uomo, per sopravivere deve uccidere
ELFLACO
Inviato: 26/5/2006 15:17  Aggiornato: 26/5/2006 15:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Capire !!ti capisco (battutaccia)

Questo pericolo c'è.Ma quali avrebbero dovuto essere gli ospiti....mmm

Ecco forse Chiesa-Zucconi

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
nike
Inviato: 26/5/2006 15:20  Aggiornato: 26/5/2006 15:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
capire ha scritto

Non vi pare che queste trasmissioni potrebbero avere + seguito se a scontrarsi fossero due persone della "stessa partre". Secondo me a molti vedendo la trasmissione viene da fare l'equivalenza sinistra=complotto destra=tesi ufficiale e di conseguenza non si ragiona sui fatti ma solo facendo il tifo per la propria parte.

Forse non è questo il clima per fare trasmissioni di questo genere.

cosa ne pensate


Ciao capire

Parti dal presupposto sbagliato, qui dentro è proprio la filosofia del sito quella di saltare gli schieramenti politici, e se G.Chiesa ci tenesse di più "alla verità" avrebbe agito secondo un approccio più intelligente.

Diciamolo, ha fatto una stupidaggine.

Speriamo che si ravveda.


Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
ELFLACO
Inviato: 26/5/2006 15:26  Aggiornato: 26/5/2006 15:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
x Nike 13

penso che Capire si riferisse agli spettatori di canale 5 e non noi di LC.Penso!!

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
capire
Inviato: 26/5/2006 15:28  Aggiornato: 26/5/2006 15:28
So tutto
Iscritto: 26/5/2006
Da:
Inviati: 16
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Lo so non è facile trovare delle persone pronte e preparate capici di confrontarsi senza innescare un clima da stadio.
Ma forse è anche questo il lavoro della redazione del programma: trovare gente che sia ingrado di informare e dialogare in maniera civile e lasciare a casa gente com T. gonfia di luoghicomuni e qualunquismo.

sempre per questo bisogna sostenere

http://www.perunaltratv.it/index.php?legge

ciao

ELFLACO
Inviato: 26/5/2006 15:31  Aggiornato: 26/5/2006 15:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Poi per Mentana è meglio se c'è casino cosi al indomani se ne parla e alla prossima puntata c'è più audiense.

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
tccom
Inviato: 26/5/2006 15:35  Aggiornato: 26/5/2006 15:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Citazione:
<<Vai Giulietto, sei tutti noi! In fondo, pur senza sapere chi fossi, ti aspettavamo da sempre.>>
cosi facendo si va a formare un "branco" e "il tifo" di stadio descritto da music-band


ehm...in effetti...come ho detto prima, mi sono un pò fomentato leggendo l'articolo

...cmq ragazzi, non generalizziamo:

un conto è essere contenti ed entusiasti della pressa di visibilità
un conto è scrivere insulti e usare toni poco consolni alla discussione (da stadio)

stesso paragone tra un tifoso e un teppista da stadio

un tifoso accanito lo puoi anche vedere trasformarsi in uno strano animale durante le partite...ma non è detto che debba necessariamente essere un teppista/picchiatore e via dicendo

saluti a tutti

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
nike
Inviato: 26/5/2006 15:35  Aggiornato: 26/5/2006 15:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Capire ha scritto

sempre per questo bisogna sostenere

http://www.perunaltratv.it/index.php?legge


Chi glielo ha fatto fare a Giulietto Chiesa di andare in Televisione??????????????



Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
capire
Inviato: 26/5/2006 15:39  Aggiornato: 26/5/2006 15:39
So tutto
Iscritto: 26/5/2006
Da:
Inviati: 16
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
ciao nike 13

hai ragione, forse non mi sono spiegato bene:
all'interno di questo sito è + più facile confrontarsi perchè siamo in tanti e non ci conosciamo direttamente e nessuno conosce la storia degli altri e di conseguenza è possibile saltare gli schieramenti politici.
Purtroppo nelle trasmissioni le cose non sono così. in TV vanno sempre a parlare persone molto conosciute che automaticamente vengono identificate in base alla loro parte di appartenenza e di conseguenza anche le loro parole sono subito "bollate". E' per questo che due persone della stessa parte (destra o sinistra) che si confrontano spiazzerebbero questa teoria.

Certo Chiesa avrebbe potuto fare meglio (da quello che ho letto) ma comunque vada è una persona di sinistra e sicuramente non avrebbe mai convinto un'elettore di destra. lo so è triste ma è così

ciao

florizel
Inviato: 26/5/2006 15:54  Aggiornato: 26/5/2006 15:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
RedazzuccoCitazione:
Se c'è un solo momento infatti, in una trasmissione che si prevede infida e burrascosa, in cui puoi far passare con chiarezza assoluta il tuo messaggio, è quello iniziale, dove la gente ti ascolta con la massima attenzione, mentre il Taradash di turno non può certo mettersi a fare la Callas alla prima parola che ti esce di bocca.


Ed era anche il momento in cui l'attenzione del pubblico non era ancora stata dirottata sul piano dello scontro politico.
In questo senso,il "piano politico" non è stato riconosciuto come il mezzo più idoneo al "debunkeraggio" più bieco,e quindi stoppato in partenza con le argomentazioni elencate da Massimo (Redazzucco,noi ci saremmo accontentati anche solo della metà di quelle da te citate...).

Citazione:
da lì in avanti potrai sempre permetterti il lusso di rispondere con una domanda, invece di essere costretto ad una risposta.


Concordo.Che poi dovrebbe essere anche il modo per stimolare l'attenzione di quelli che seguivano la trasmissione,oltre quello di mettere l'interlocutore in condizione di dare a te un "te" generico) delle risposte.
Ed è qui che io non riesco a capire:Chiesa è un europarlamentare,un giornalista politico,gestisce un sito di libera informazione,la dialettica è il suo mestiere,ha difeso con piglio tenace altre argomentazioni,perchè mai si è lasciato impantanare sul piano politico?
Più che "impreparato",Chiesa mi è sembrato volersi adeguare a quel genere di confronto,in cui è certamente più "ferrato" di altri.
Ed anche da quel punto di vista,comunque,mi è apparso "debole".
Perchè deboli,a mio avviso,sono le ragioni della politica,tesa più a velare che a dimostrare.

capireCitazione:
Purtroppo nelle trasmissioni le cose non sono così. in TV vanno sempre a parlare persone molto conosciute che automaticamente vengono identificate in base alla loro parte di appartenenza e di conseguenza anche le loro parole sono subito "bollate".

Ciao,capire,e benvenuto.
La tua mi pare un'ottima riflessione,ma forse bisogna chiedersi se è producente limitare questo confronto allo schermo televisivo.

>Doveva prima consultarsi con Mazzucco e farsi scrivere l’intera scaletta da Massimo.

nike,avverto un certo sarcasmo in questa affermazione:convincimi che mi sbaglio.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Redazione
Inviato: 26/5/2006 15:57  Aggiornato: 26/5/2006 16:09
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Rispondo un pò affrettatamente ai primi commenti (post pubblicazione), perchè come sapete queste sono ormai ore piccolissime. Ma almeno a Henry vorrei ripondere suibito


Citazione:
- non credo che sia sufficiente parlarne senza considerare COME se ne parla;


sarò sicuramenet la mia stanchezza, ma davvero non capisco a cosa tu ti riferiosca,.

Citazione:
- non credo che Chiesa o Grillo possano essere i leader di opinione cui ci si debba accodare;

-
- nessuno ha detto che si debba farlo. Come già chiarito più volte, io qui cerco di rappresentare al meglio la voce della maggioranza, fermo restando che la minoranza ha tutto il diritto di dissociarsi senza per questo sentirsi meno appartenente al sito stesso.

-
- Citazione:
non credo che si debba parlare sempre di debunker e scimmiette;

-
- Non lo faccio affatto sempre. L'ho fatto parlando di Taradash, che se permetti io ritengo un debumker di professione, e per fortuna nemmeno così scaltro. Nel corso del tempo abbiamo messo a punto una definizione molto precisa di debunker, e sfido chiunque a dimostrare che per Taradash non si applica

Citazione:
- le tue affermazioni in termini categorici sono quanto meno discutibili: ma chi ti ha detto che c'é un solo buco in facciata del Pentagono?


- Nessuno, in realtà. Ma io non ho mai visti altri (per buco qui intendo uno spazio sufficiente dove possa essere entrato almeno un carrello, o un motore, visto che cerchiamo di capire dove è finito l'aereo, e non certo una coccinella smarrita), e non mi pare di essere l'unico al mondo in queste condizioni. Ecco perchè mi permetto certe affermazioni categoriche. Certo che se tu sai che ce n'è un altro, e te lo tieni per te, noi cosa ci possiamo fare?

Citazione:
Ho il dubbio che forse Tu, chiaramente per gli impegni e non per altro, non abbia seguito la discussione che abbiamo avuto qui sul Tuo sito;


Infatti, purtroppo non ho potuto, e tu sai benissimo quanto a me piaccia discutere di questo argomento. Ma voglio sperare che se fosse saltato fuori un secondo buco, qualcuno me l'avrebbe pure segnalato, non credi?

In ogni caso, rietro qui in serata vostra, dopo cena, e se ci sei me lo mostri tu direttamente.

Citazione:
Fai vedere un crollo e in parallelo una demolizione pilotata e le cose saranno chiare!


Fortunatamente, sta tutto nel film che sta per uscire, quindi almeno in questo caso sarai presto soddisfatto.

°°°°°°°°°

In generale: per quel che riguarda l'alleanza con Chiesa, che alcuni sembrano non gradire, permettetemi di rispondere più accuratamente al mio risveglio.

A più tardi

Massimo

Redazione
Inviato: 26/5/2006 16:01  Aggiornato: 26/5/2006 16:01
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
FLO: (Redazzucco,noi ci saremmo accontentati anche solo della metà di quelle da te citate...).

pensa che io invece sono talmente rompicoglioni, su quell'argomento, che ho fatto fatica a non metterne il doppio!

florizel
Inviato: 26/5/2006 16:03  Aggiornato: 26/5/2006 16:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Se è per rompere i coglioni,sai che con me sfondi una porta aperta.
Non darmi il via,per favore.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
nike
Inviato: 26/5/2006 16:05  Aggiornato: 26/5/2006 16:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Capire ha scritto

ciao nike 13

hai ragione, forse non mi sono spiegato bene:
all'interno di questo sito è + più facile confrontarsi perchè siamo in tanti e non ci conosciamo direttamente e nessuno conosce la storia degli altri e di conseguenza è possibile saltare gli schieramenti politici.


E' proprio questo il motivo per il quale G. Chiesa non doveva andare in TV perchè chi lo conosce ed è di sx , e magari crede alla versione ufficiale, non ha visto di buon grado Chiesa e le sue esternazioni.
Quindi ha sbagliato due volte.
1 si è presentato impreparato offendendo chi pensa che sia tuutta una bufala la versione ufficiale
2 ha politicizzato una cosa più grande di lui

Io lo rispetto e lo ammiro come uomo giornalista e sono di sx.
Quindi posso permettermi di dire che è andato in tv a fare il pagliaccio


Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
Zret
Inviato: 26/5/2006 16:11  Aggiornato: 26/5/2006 16:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2005
Da: Inferno
Inviati: 184
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
La forza della dialettica non serve a niente di fronte ai dogmatici: prova ne è la legione di teologi e di loro caudatari che negano la storia per sostenere i loro putridi dogmi. Con ciò, penso che le parole di Massimo siano più che condivisibili, come la sua ironia.

Keevan
Inviato: 26/5/2006 16:15  Aggiornato: 26/5/2006 16:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/10/2005
Da:
Inviati: 126
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Secondo me non ci serve un leader.
I leader, una volta raggiunto lo scopo, diventano dei rompipalle. E soprattutto sembrano improvvisamente dimenticarsi il come ed il perchè siano diventati leader di un certo movimento.
Insomma, sono scettico.

nike
Inviato: 26/5/2006 16:19  Aggiornato: 27/5/2006 16:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao Flo

nike,avverto un certo sarcasmo in questa affermazione:convincimi che mi sbaglio.


Non hai idea di quanto sia offesa come cittadino, e telespettatore, e ovviamente sono per la versione di luogocomune su l'11 settembre; lo spettacolo televisivo al quale ho assistito è stato insensibile e disinformativo. A proposito di contro-informazione.
--------

E non ci crederai , ma quoto in pieno tutto quello che hai scritto.


-------------------

Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
florizel
Inviato: 26/5/2006 16:22  Aggiornato: 26/5/2006 16:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Citazione:
Io lo rispetto e lo ammiro come uomo giornalista e sono di sx.
Quindi posso permettermi di dire che è andato in tv a fare il pagliaccio


Qui nessuno si è mai sognato di dargli del pagliaccio,neanche quelli di sinistra.
Al contrario.
In gni caso,non sono le etichette nè le appartenenze politiche ad assicurare il diritto di esprimere delle opinioni.Non qui,almeno.
In qualche sede di partito,ma non qui.

>Non hai idea di quanto sia offesa come cittadino, telespettatore e ovviamente per la versione di luogocomune su l'11 settembre; lo spettacolo televisivo al quale ho assistito è stato insensibile e disinformativo.

Non mi hai convinta:continuo a sentire puzza di sarcasmo.E di demagogia.

Inoltre,qui non si discute della professionalità di Chiesa,ma di come fare affinchè venga utilizzata al meglio di fronte alle decine di migliaia di vite umane che hanno pagato e pagano tutt'ora agli stessi "poteri" che lui stesso condanna.
Sono queste,le cose più importanti.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
felice
Inviato: 26/5/2006 16:23  Aggiornato: 26/5/2006 16:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2006
Da: Parma
Inviati: 759
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Penso che se Chiesa avesse avuto la lettera che qui la redazione ha pubblicato, l'avrebbe seguita passo passo, ma, mi metto nei panni di Giulietto e le cose che Mazzucco conosce in merito alla questione 11 settembre, nessun'altri al mondo può gestire e conoscerle come solo lui sa e può fare.

Spero che le trasmissioni chiamino Mazzucco a rispondere e non terze persone che come me, non abbiamo fatto altro che leggere seduti al caldo o all'ombra.
Fe

Solo col governo di sinistra possono passare SORDIDE e SILENTI le riforme di destra. Il SOLE é storto! Sento di navigare su una nave tarmata. Le tarme sono tante che la nave sulla quale viaggio é destinata a risolversi consumata nel fuoco delle GUERRE.
nike
Inviato: 26/5/2006 16:34  Aggiornato: 26/5/2006 16:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Florenz ha scritto

Non mi hai convinta:continuo a sentire puzza di sarcasmo.E di demagogia.


Sono io che non capisco cosa tu intenda da parte mia per "sarcasmo".

Pensavo di avere risposto.


Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
shevek
Inviato: 26/5/2006 16:40  Aggiornato: 26/5/2006 16:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Salut y Libertad a todos

Quoto in pieno Keevan. Perché LC funziona alla grande? perché siamo un'intelligenza collettiva, ognuno di noi si appoggia al sapere e l'intelligenza di tutti gli altri. Chiesa è un politico che si muove nell'ottica della rappresentanza politica e del conseguente uso dei media in quella direzione. Il nostro compito è, credo, un altro: essere una comunità guidata da un interesse comune e comportarci di conseguenza, entrando nei processi della comunicazione sociale diretta, dentro e fuori della rete. Chiesa ha avuto il merito di rendere nota la questione ad un pubblico televisivo; approfittiamo di questo e continuiamo nella nostra strada come abbiamo fatto finora. La strada sembra essere ora più agevole che nel passato, ma i colpi di coda sono sempre possibili...


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
felice
Inviato: 26/5/2006 16:42  Aggiornato: 26/5/2006 16:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2006
Da: Parma
Inviati: 759
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
A Roma viene proiettato il film 11 settebre;

Il giorno dopo esce un filmato che per 5 anni é stato secretato;

Qualche giorno dopo appare Omar Bin Laden che dice al mondo di essere stato lui ad ordinare lo sfasciamento delle torri e non parla della torre 7.

Ho sempre avuto, e ora la manifesto, l'idea che queste risposte sono ad ok per Mazzucco e il suo inestimabile lavoro!
Fe

Solo col governo di sinistra possono passare SORDIDE e SILENTI le riforme di destra. Il SOLE é storto! Sento di navigare su una nave tarmata. Le tarme sono tante che la nave sulla quale viaggio é destinata a risolversi consumata nel fuoco delle GUERRE.
vulcan
Inviato: 26/5/2006 16:44  Aggiornato: 26/5/2006 16:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Sicuramente un Grazie a G. Chiesa per il coraggio di essersi esposto a fare il capofila sul 9-11.

.. nonostante le precisazioni di Massimo…davanti ad un collerico e paonazzo Taradash, e consideriamo anche la necessità e difficoltà di tenere la mente fredda e ben distaccata da emozioni copiosamente pompate dal debunker …

.. credo che C. abbia fatto ciò che di meglio si poteva fare in quella situazione.

Al contrario la mia riflessione va anche a Mentana che secondo la mia percezione … in fondo la sua trasmissione aveva il primario e sotterraneo obiettivo di ridimensionare la tesi cospirazionista relegandola ..ad una sorta di maniacalità di pensiero..

Il risultato in ogni caso è quello che ha definito Massimo..

Un buon punto di partenza…

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
florizel
Inviato: 26/5/2006 16:44  Aggiornato: 26/5/2006 16:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
>Sono io che non capisco cosa tu intenda da parte mia per "sarcasmo".

nike,ti rispondo solo per onestà intellettuale,e nel rispetto di tutti quelli che stanno prendendo parte alla discussione:vatti a rileggere il tuo post delle 15.02.
Poi,ne possiamo parlare in pm,se lo ritieni.
Ok?
Per me,è chiusa qui.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
massi81
Inviato: 26/5/2006 16:54  Aggiornato: 26/5/2006 16:54
So tutto
Iscritto: 26/5/2006
Da:
Inviati: 1
 redazione di Report
Ciao Ragazzi,

è un anno circa che guardo il sito ma mi sono iscritto solo adesso per darvi un informazione:

ho scritto a report e mi hanno risposto subito dicendo che avrebbero sottoposto la rischiesta di fare una puntata sull'11 settembre agli autori.

dico io: scrivete in tanti!!!!!

è la volta buona che li mandiamo a casa tutti (e loro lo mandano il video di massimo)


PathFinder
Inviato: 26/5/2006 16:59  Aggiornato: 26/5/2006 16:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/2/2005
Da: Napoli
Inviati: 248
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Citazione:
A Roma viene proiettato il film 11 settebre;

Citazione:
Il giorno dopo esce un filmato che per 5 anni é stato secretato;

Citazione:
Qualche giorno dopo appare Omar Bin Laden che dice al mondo di essere stato lui ad ordinare lo sfasciamento delle torri e non parla della torre 7.


Io continuo a domandarmi qual'è lo scopo a distanza di 5 anni di tutto questo.
Qual'è il disegno e chi sta disegnando.
Nel senso che cerco di capire chi ci possa essere dietro a tutto questo fiorire di informazione televisiva e non dopo anni di silenzio.
La tesi più assurda che mi è venuta in mente è che potrebbe essere un'operazione di merketing in vista dell'uscita nelle sale dei due film sul 9-11. Ma siamo nel campo dell'assurdo come ho detto.
Chi tira i fili del teatrino sa che permettendo trasmissioni come matrix porta acqua al mulino dei complottisti.
Nel senso che chi finora non si è mai preso la briga di curiosare su quello che è successo quel giorno al di la della propaganda ufficiale adesso potrebbe farlo perchè ha scoperto che esiste una versione alternativa.
Non penso che gli analisti di chi comanda nell'ombra possano pensare di far cambiare idea ad uno che è al 4 stadio del morbo di ashcroft.
E' il cui prodest che mi sfugge.
Non credo sia perchè ormai i contagiati dal morbo sono tanti e tali da poter intimorire gente come quella. Sì è visto con la guerra in iraq ed i milioni di persone scese in piazza per protestare. Questi non ci cagano per nulla.

Non è la via che è difficile, è il difficile che è la via.
Henry62
Inviato: 26/5/2006 17:10  Aggiornato: 26/5/2006 17:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2006
Da:
Inviati: 908
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao Massimo,

-per il "come" se ne parla: ho visto molti commenti in cui i partecipanti al sito erano comunque contenti perché almeno s'era parlato su una rete con 3 milioni di ascoltatori di ipotesi alternativa - per me non é sufficiente che se ne parli, ma COME e cioé é passato il concetto, almeno secondo me, che Chiesa e chi lui in quel momento stava almeno idealmente rappresentando, fosse disposto ad arrampicarsi sui vetri pur di dire che gli americani si erano prodotti un secondo Pearl Harbour (perché, fra l'altro, non ha parlato proprio di Pearl Harbour e del caso JFK, che nell'immaginario popolare sono già stati metabolizzati come episodi critici?)

- per l'accodarci ad un leader riporto la tua esortazione, quindi sei tu che lo dici:

...E visto che lui, volente o nolente, ormai è diventato l'alfiere ufficiale del nuovo "truth movement" italiano, non possiamo che accodarci con entusiamo e sostenerlo con tutte le forze che abbiamo, buttando sulla bilancia tutto quello che gli può servire nei duri scontri che lo attendono....

- per il discorso del foro di ingresso dei motori, guarda a pagina 19 e immediatamente precedenti/seguenti della discussione sui Filmati dello SpecialeTG1 sul Pentagono per vedere la discussione che abbiamo fatto in merito e, probabilmente, non sarai più così certo che non ci siano fori di ingresso del motore (guarda che il foro di ingresso di un motore coincide con il diametro un poco maggiorato del rotore del motore e potrebbe anche coincidere con una finestra che é stata divelta, non é detto che tu debba aspettarti un foro come quello della fusoliera).

un salutone, ma vero,
Enrico

Icewolf
Inviato: 26/5/2006 17:14  Aggiornato: 26/5/2006 17:14
So tutto
Iscritto: 11/11/2005
Da:
Inviati: 16
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Nella mia immensa ignoranza, e seguendo questo sito da quando mi sono iscritto, pur postando molto raramente... potrei chiedere una cosa semplice semplice?

Ho letto con attenzione la lettera aperta a luogocomune che hascritto sul sito di splinder un sedicente "Aribandus"... orbene, a prescindere dalla faziosità nemmeno ben celata della "lettera aperta" non credete che sia davvero pericoloso che si possa mettere in dubbio così, senza passare dal via ( e mi riferisco anche alla trasmissione) la credibilità, la serietà professionale e la dignità di persone come Mazzucco o Giulietto Chiesa?
Voi direte, "ecco il solito ingenuo che cade dal pero.." ma ritengo davvero un segnale pericoloso quando fantomatici personaggi, trincerati dietro un monitor si permettono simili "boutade" mascherandole sotto il velo (sporco aggiungo) della richiesta di chiarezza!
Vorrei sapere se il signor Aribandus, od il Sig. Taradash si sono mai presi la briga di andare in giro per il mondo a rischiare la pelle come Chiesa, o di rischiare la propria credibilità su un sito pubblico affermando verità scomodissime come ha fatto Mazzucco.
Perdonatemi, ma certe cose mi indignano... anche fossi in disaccordo con i due giornalisti ( e non lo sono nemmeno un po') non mi sognerei mai di provare anche solo per un secondo ad intaccare la loro correttezza professionale!

MI allaccio a quanto detto da Pathfinder...Cui Prodest??

maurix69
Inviato: 26/5/2006 17:14  Aggiornato: 26/5/2006 17:14
So tutto
Iscritto: 18/11/2005
Da:
Inviati: 7
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Non possiamo farne a meno, all’indomani della puntata di Matrix noi “complottisti e contro-informatori” sentiamo la necessità di esporre, ognuno a modo proprio, le nostre sensazioni su quanto visto; la prima sicuramente positiva, possiamo infatti dire che il velo, se non si è rotto, almeno si sta schiudendo, ovvero che finalmente dopo 5 anni di torpore, il grande pubblico viene a conoscenza di possibili “altre verità” su quel giorno maledetto; la seconda negativa, in quanto chi, come noi, si prende la briga di informarsi, capire e conoscere, magari sbagliando, magari con superficialità, viene ancora oggi inteso come una specie di negazionista pervertito, con il solo intento di sobillare istinti antiamericani; insomma una sempre maggiore volontà di separare NOI e LORO gli ufficialisti o debunkers (come ho imparato a chiamarli) e gli alternativi o negazionisti. Con la puntata di Matrix credo si aprirà una stagione fitta di confronti con l’altra sponda ed è molto importante non cadere in quelle trappole maestre poste ad arte che il pur esperto Giulietto Chiesa non è riuscito a dribblare. Questo è un manualetto su come impostare il ragionamento per ognuno di NOI che in incontri ufficiali, radio, TV, spiaggie si trova a parlare di questi argomenti.
a) Un dialogo sereno e civile è possibile, questo va detto e ripetuto, l’antipatia che NOI spesso suscitiamo nasce molte volte dalla considerazione nel nostro interlocutore che si viaggi con la verità in tasca e che questa è troppo preziosa o scomoda da rivelare, un atteggiamento superbo.
b) La verità non esiste, allora chi ha organizzato perché lo ha fatto: non lo so, nessuno lo sa, non si saprà mai, questa è l’unica risposta possibile, in quanto nessuno può essere sicuro di detenere la verità assoluta sullo svolgersi degli eventi.
c) La versione ufficiale è lacunosa, per questo nascono verità alternative, nessuno ha prodotto altre versioni sugli attentati di ATOCHA o di LONDRA, le altre versioni o visioni si nutrono della vacuità delle versioni ufficiali, vedi commissione Warren & Co.
d) L’11 settembre è un UNICUM nella storia dell’ umanità, non c’è storia non ci sono confronti con altri eventi simili, fate caso che in ogni avvenimento di cronaca, dopo la descrizione di quanto è avvenuto il redattore di turno cita sempre una statistica riferita all’evento: è stata borseggiata una signora, è la sesta in un mese (scusate l’esempio). Questo per il 911 non è possibile, quanti grattacieli sono crollati nella storia a causa di collisioni con aerei di linea, nessuno, quindi sono lecite tutte le considerazioni in merito, chi è certo che un aereo schiantandosi contro un grattacielo ne provochi inequivocabilmente il crollo, si sbaglia, perché la prova di ciò non esiste, si può sostenere che il calore prodotto dall’incendio faccia collassare l’edificio o parimenti si può sostenere che il crollo può essere stato indotto da altri fattori.
e) Pari dignità, puntare sul fatto che tutte le versioni hanno pari diritto di esposizione, è un punto di partenza fondamentale su cui costruire un ragionamento solido.
f) Il terrorismo è l’arma dei paesi poveri, questa è una verità incontrovertibile, negare la versione ufficiale viene spesso intesa (da persone becere ed ignoranti) come una sinistrorsa difesa della Palestina e implicitamente un attacco a Israele oltre ad altri stereotipi. Bisogna partire dalla comune considerazione che il terrorismo nella sua tragicità è estremamente SEMPLICE, nell’ organizzare, programmare e realizzare i propri attentati; bombe piazzate in posti affollati o attentati kamikaze. Il 911 di contro, è invece il trionfo dell’organizzazione meticolosa, attentati in sequenza perfetta – stacco transponder 1° aereo, partenza secondo aereo, collisione 1° aereo, stacco transponder 2° aereo e così via – 3 ore di terrore in sequenza perfetta, senza un intoppo, senza un problema, senza un intervento di chicchessia. Un investimento sicuramente oneroso in termini di costi e risorse umane, una gestione complessa di uomini e mezzi, che ha richiesto almeno un anno e più per la sua organizzazione, il tutto per raggiungere l’obiettivo (riuscito perfettamente) di terrorizzare il mondo.
g) Tutti abbiamo avuto paura, anche il più accanito debunkers quel giorno ha avuto paura, ognuno di noi si è reso conto che stava accadendo qualcosa di incredibilmente straordinario, qualcosa che avrebbe cambiato il mondo per sempre, capire non vuol dire negare, portare elementi di discussione è un vantaggio per tutti perché rappresenta un arricchimento di notizie ed informazioni utile nel tentativo di capirci qualcosa, senza cadere nella trappola del vero, falso – giusto, sbagliato, ognuno ha il diritto di poter esprimere la propria visione sempre in forma di opinione mai come verità pura.
h) Concordiamo, questo deve essere il punto di arrivo. Un altro grande caso controverso della storia è sicuramente l’attentato a JFK, dopo anni di scontri tra warrenisti e complottisti, si è faticosamente arrivati ad un punto comune, ovvero quel giorno a Dallas, in qualunque modo sia avvenuto l’omicidio sicuramente le forze armate statunitensi sono state quiescenti. Per caso (warrenisti) o per necessità (complottisti), sicuramente qualcosa nei sistemi di sicurezza quel giorno non ha funzionato. Questo, pure per il 911, rappresenta secondo me il primo punto di contatto con i debunkers, trovare conforto reciproco nel sostenere univocamente che in ogni caso, con buona pace degli attentatori, qualcosa nei complessi sistemi di sicurezza statunitensi non ha funzionato, si è inceppato pericolosamente. Le maglie dei sistemi di sicurezza hanno lasciato passare in 3 ore 4 aerei fuori rotta e senza controllo per i cieli della west coast, un qualunque attentato per complesso che sia, non può contare su tanta fortuna.


Maurizio CERAUDO

Jimbo72
Inviato: 26/5/2006 17:15  Aggiornato: 26/5/2006 17:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Per Pathfinder

posso dirti la mia?
Anche io mi sono posto la domanda , a chi giova?
Molti qui pensano che possa essere una manovra per poi tirare fuori una "prova schiacciante " in modo da far star zitti tutti noi "complottisti".
Io invece penso che l'onda (come la chiamo io la massa di persone che sta cambiando idea rispetto alla versione ufficiale) si sta alzando ed è arrivata a piani anche molto alti che poi permettono anche la messa in video di trasmissioni e polemiche come Matrix. Penso che ci sia stato un "regolamento di conti a piani MOLTO alti e i sostenitori della tesi uffiaciale abbiano perso, e ora si stanno vedendo i primi effetti.
Dall'altro lato ho paura, molta paura, penso che potrebbe succedere qualcosa di brutto molto brutto a breve termine e penso che succederà in Europa (Londra e Madrid potrebbero essere solo un assaggio) in modo che qualcuno poi salti su e dica "avete visto ! è successo anche a voi, noi non abbiamo combinato niente siamo stati attaccati da "terroristi" e ora tocca anche a voi".
Ho paura

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
razor
Inviato: 26/5/2006 17:23  Aggiornato: 26/5/2006 17:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/7/2005
Da:
Inviati: 287
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Straquoto Massimo.

Chiesa è un nome importante e conosciuto, è andato a Matrix e ormai ci ha messo la sua faccia e la sua carriera, la palla di neve è partita e si sta ingrossando, aspettiamo con calma la valanga...

F.Capretta
Inviato: 26/5/2006 17:23  Aggiornato: 26/5/2006 17:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/1/2005
Da: Le Felici Fattorie
Inviati: 855
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
scusate l'off topic

[paste]

Washington, spari in Campidoglio
Allarme in edificio: deputati bloccati


Il Campidoglio di Washington è stato bloccato, dopo che alcuni spari sono stati avvertiti in un palazzo di uffici della Camera. Gli spari sarebbero avvenuti nel garage, dove si può entrare solo se autorizzati. Si ignora se vi siano vittime, chi abbia sparato e per quale motivo. La polizia ha chiesto a tutti i deputati di tornare nei loro uffici e di rimanere lì fino a nuove disposizioni.

[cut]

da http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo311492.shtml

XSD
Inviato: 26/5/2006 17:25  Aggiornato: 26/5/2006 17:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2006
Da: Roma
Inviati: 279
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
LOL lo stavo per scrivere io. =]

Questo è il link al sito della CNN

Jimbo72
Inviato: 26/5/2006 17:27  Aggiornato: 26/5/2006 17:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Azz

Ho appena scritto un post sul "regolamento di conti " ma non pensavo di avere questo potere di preveggenza

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
ELFLACO
Inviato: 26/5/2006 17:35  Aggiornato: 26/5/2006 17:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Calma ragazzi non è successo niente ,sembra .Niente feriti ,niente cadaveri.
Tutto è tornato normale secondo cnn.

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
F.Capretta
Inviato: 26/5/2006 17:45  Aggiornato: 26/5/2006 17:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/1/2005
Da: Le Felici Fattorie
Inviati: 855
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
CNN minimizza, BBC world sta manda la breaking news in sovraimpressione sul discorso (urgh!) di tony blair:

"Campidoglio chiuso dalla polizia"
"Vietato a chiunque entrare e uscire"

uhm, vediamo cosa si inventano stavolta

FC

Dr-Jackal
Inviato: 26/5/2006 17:45  Aggiornato: 26/5/2006 17:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
L'unico fatto positivo di questo DISASTRO di trasmissione è stato proprio quello di diffondere l'esistenza della "questione 11 settembre", che moltissimi ancora ignorano.

A parte questo, Chiesa mi è sembrato troppo poco informato sulla questione, sui fatti salienti, quelli davvero inspiegabili che hanno fatto nascere i dubbi sulla versione ufficiale. Prima di sostenere un confronto simile bisognerebbe informarsi meglio.

Non ha detto nemmeno un decimo di quello che avrebbe potuto dire, si è lasciato sfuggire troppe occasioni d'oro per chiudere la bocca a Taradash (che ne sapeva ancora meno di lui) una volta per tutte. Non ha insistito su fatti e prove certe che Taradash non avrebbe potuto contestare, ha tergiversato ed ha girato intorno al nucleo della questione citando cose del tutto insignificanti e poco attinenti.

Lo spettatore a casa ne avrà capito a stento la metà, ed in ogni caso non avrà capito cosa ha originato tutti questi dubbi. Nella peggiore delle ipotesi (confermata da molti commenti sui siti che hanno parlato della trasmissione) si sarà perfino fatto fregare dalle idiozie di Taradash (antisemita, antiamericano, comunista, nazista, necrofilo, laburista, ecc.), convincendosi che davvero chi dubita della versione ufficiale è matto o paranoico.

Insomma, è stata sprecata un'occasione d'oro. Di diamante.

Avrebbe potuto essere un trionfo. Credo che il Luogocomunista medio sarebbe riuscito a fregare tranquillamente Taradash in cinque minuti, sarebbe bastato elencare le principali assurdità ed incongruenze della versione ufficiale. Ne sarebbero bastate solo una decina, per sotterrare Taradash al primo round senza possibilità di ripresa.
E invece a molti spettatori a casa (quelli più boccaloni, che sono la maggioranza), il bilancio della serata sarà sembrato "Chiesa: 3, Taradash: 5".

Se solo Chiesa si fosse informato di più sulla questione e avesse condotto meglio il dibattito concentrandosi su FATTI scientifici (perchè ce ne sono a carrettate da dire) invece che su discorsi sul Mossad e altre scemenze, allora sì che sarebbe scoppiata una bella bomba, e Taradash non avrebbe potuto cavarsela con i suoi deliri sull'Olocausto.
Se uno ti dice che l'acciaio fonde a 1538° C, e ti cita la percentuale di indebolimento del metallo sottoposto a calore e la temperatura massima di combustione del kerosene, portando come prova anche il fatto che le Torri erano progettate per resistere a multipli impatti aerei, non puoi certo cavartela con uno sproloquio sull'Olocausto. A quel punto DEVI ribattere ai dati citati, altrimenti perfino il più scemo degli spettatori nota che stai scappando dal discorso.
Chiesa avrebbe potuto fregarlo come ridere.
Se solo non si fosse fatto fregare dai banalissimi, scontatissimi e prevedibilissimi trucchetti di Taradash (alla faccia dell'oratore esperto! Ma dove? Perfino attivissimo usa stratagemmi più raffinati, ed attivissimo non è certo una cima), avrebbe potuto distruggerlo.

Il peggio lo ha raggiunto quando è cascato completamente nella trappola di Taradash cominciando a sbraitare "Io sono un europarlamentare, ecc. ecc."... e quanto ne è stato felice Taradash! Avete visto che sorrisetto soddisfatto che aveva a questo punto?

Insomma, Chiesa mi è sembrato molto deludente. Dovrebbe farsi un giro su Luogocomune prima di parlare della questione 11 settembre. Non è per cattiveria, è la verità. Non si può parlare di ciò che non si sa.

E, già che ci siamo, se solo Mentana avesse riportato il discorso sull'11 settembre, COME AVREBBE DOVUTO FARE IN QUANTO MODERATORE, bloccando tutti i vigliacchi tentativi Taradashiani di evitare le domande scomode cambiando discorso... ma è inutile rimuginarci su.

Se non altro ora parecchia gente avrà avuto l'impulso di informarsi sulla faccenda, e visto che se si digita "11 settembre 2001" Luogocomune è tra i primi risultati di qualunque motore di ricerca, non è stato un disastro completo.

Fabrizio70
Inviato: 26/5/2006 17:46  Aggiornato: 26/5/2006 18:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Tutto normale un c***o ,
i deputati sono chiusi negli uffici .
Ieri , dopo la trasmissione Matrix , in cui l'Europa accusa ufficialmente l'America ,c'è stato l'improvviso cambio totale della guardia dei Marines , oggi spari al Campidoglio ,alle 15.30 c'è stato l'ordine di spegnere le televisioni , non mi piace

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
salistrari
Inviato: 26/5/2006 17:49  Aggiornato: 26/5/2006 17:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao Massimo, se dovessi leggere il mio post, prima della pubblicazione dell'articolo, vi troveresti un accordo di fondo con le tue considerazioni.
Comunque, va bene così...

_gaia_
Inviato: 26/5/2006 17:52  Aggiornato: 26/5/2006 17:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/2/2006
Da:
Inviati: 1460
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Dalle lettere a Matrix (postata più sopra):

Citazione:
"C.: Fate presente al sig. Chiesa che il fantomatico settimo palazzo è crollato alle 17.30 perchè prima è stato debitamente svuotato da tutto ciò di importante che conteneva e poi lo hanno fatto crollare a causa dei danni riportati durante il crollo del WTC. E' una procedura assolutamente normale e molto frequente soprattutto nei paesi anglosassoni dove gli stabili sono assicurati da compagnie che preferiscono buttare giù tutto e ricostruire piuttosto che rischiare denunce per stabili pericolanti. La notizia è facilmente reperibile sulla rete ed è possibile trovare anche l'intervista fatta a Giuliani dove ne parla. Scusate per il tempo che vi ho fatto perdere ma ieri sera è stata dura sopportare il sig. Chiesa.
"

No ma veramente... ( )

Questo tipo è fantastico, ha dimostrato la "teoria del complotto" pensando di dimostrare l'esatto contrario!
Un genio del male



Quoto l'articolo di Massimo, tranne su questo punto:

"Citazione:
E visto che lui, volente o nolente, ormai è diventato l'alfiere ufficiale del nuovo "truth movement" italiano, non possiamo che accodarci con entusiamo e sostenerlo con tutte le forze che abbiamo, buttando sulla bilancia tutto quello che gli può servire nei duri scontri che lo attendono.
"

Beh, che dire... "io non mi accodo".
Riconosco l'importante ruolo che quest'uomo ha sostenuto, facendo uscire il "truth movement italiano" dalla rete, ma sono ancora dell'idea che qua siamo tutti dei Giulietto Chiesa: ognuno combatte la sua personale "battaglia"; non riesco a riconoscermi in un gruppo e tantomeno a riconoscere un leader.

(Eh sì Massimo... rasseganti Non sei il mio leader: sei una Persona che merita tutto il mio rispetto e la mia gratitudine; un Massimo "qualunque" che ha fatto qualcosa di molto, molto Speciale.
PS: la parola "leader" e simili mi fanno venire l'orticaria )

salistrari
Inviato: 26/5/2006 18:02  Aggiornato: 26/5/2006 18:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ma un leader, in un movimento come il nostro, molto articolato ed eterogeneo non può esistere nei termini lettarali della parola. Io drei che in questo momento più che un leader G.Chiesa possa essere paragonato alla nostra "testa di ponte" con l'informazione ufficiale, il nostro "ariete" con cui sfondare il muro di gomma che ci è stato frapposto dalla verità.
Non è questione di accodarsi, è questione di calvacare l'onda finchè ha forza....

Pausania
Inviato: 26/5/2006 18:05  Aggiornato: 26/5/2006 18:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Premetto che non ho potuto vedere la trasmissione, quindi non giudicherò nel merito.

Tuttavia dai commenti che ho visto mi pare di capire che è successo quello che succede sempre: in tv non ci sono né notizie né approfondimenti. Ci sono solo due, quattro o otto parlamentari che si parlano addosso (ma non c'era nemmeno un velina da Mentana?)
Mai che si chiami un ingegnere, un fisico, un medico, un tizio qualunque che abbia lavorato almeno saltuarimente nell'ambito del discorso su cui il dibattito verte? No. Solo parlamentari...

Scusate, ma è vero che Chiesa avrebbe detto una specie di "lei non sa chi sono io! Sono parlamentare europeo ecc. ecc."?

Comunque non so che fine farà questa storia, tutto è possibile e difficile da prevedere. Bene che se ne parli.
Però penso che Chiesa farebbe bene a dire: "io sono un rappresentante dei cittadini, molti dei quali hanno studiato la questione 11/9, e voglio, io che ne ho la possibilità, renderla nota al grande pubblico, anche come forma di dovere derivante dalla mia carica".
Invece mi pare che tenda un pochino a presentarsi come il cavaliere errante che salva le damigelle. Questa impressione mi è venuta leggendo il sito Megachip.
Sbaglierò magari...

goldstein
Inviato: 26/5/2006 18:13  Aggiornato: 26/5/2006 18:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Scusate, ma è vero che Chiesa avrebbe detto una specie di "lei non sa chi sono io! Sono parlamentare europeo ecc. ecc."?

Si, ma nient'affatto in quel senso. Lo ha detto per rinforzare quello che stava dicendo a proposito delle "rendition" della CIA, di fronte all'atteggiamento di Taradash improntato unicamente allo sfottò, come a voler dire che fossero dei deliri, Chiesa gli ha risposto piu' o meno "guarda che io sono parlamentare europeo e faccio parte della commissione che sta indagando su questi fatti", ed aggiungo che in quel frangente se l'e' cavata decisamente bene, contro un Taradash il cui cavallo di battaglia era che le rendition sarebbero giustificate perchè quella gente è bene "toglierla di mezzo", testuali parole.
E' piuttosto ovvio perciò che Chiesa dunque o abbia detto per dimostrare che di quei fatti se ne intendeva, e certo non per voler dire "lei non sa chi sono io", anche se Taradash, nella sua superficialità e mancanza di argomenti, ha naturalmente giocato quella carta.

Chiesa non è andato come avremmo desiderato, ma criticare troppo, col senno del poi e senza considerare che una cosa è scrivere in un forum ed un'altra affrontare un dibattito televisivo, per di piu' opposto ad un provocatore di professione, e lasciarsi andare anche a speculazioni sulle sue capacità dialettiche o analitiche mi sembra alquanto ingeneroso, oltre che sintomo di non conoscere il lavoro che ha fatto come scrittore e giornalista fino ad oggi.
Il suo "la guerra infinita" del 2002, ad esempio, è un lavoro estremamente interessante e lucido, che da solo basterebbe ad eliminare i dubbi sulle sue capacità.
Inoltre, non e' la prima volta che Chiesa per la causa dell'11 Settembre ci mette la faccia. In altre occasioni, ricordo una puntata di Omnibus di credo 5 o 6 mesi fa, provò a parlare dell'11 settembre ma fu istantaneamente attaccato dal solito provocatore presente (potrebbe anche essere stato Taradash.. non ricordo bene) e non pote' che ripetere ad alta voce per 5 volte "La versione ufficiale dell'11 settembre è una bugia!" per riuscire a far passare almeno un messaggio.
Inoltre, e questo episodio risale a due o tre anni fa, a Ballarò provò a parlare delle operazioni di borsa precedenti all'11 settembre, premettendo il suo discorso piu' o meno cosi: "Se vogliamo trovare i veri responsabili, dovremmo...".
Anche quell'intervento non duro' molto, e poi a ballarò (e non solo) non l'ho piu' visto.
La questione non è chi sia il "leader", termine che peraltro non digeriamo in molti, ma "come" si comporti da, piuttosto, uno dei portavoci della questione 11 settembre.
Riguardo alle argomentazioni che ha offerto a Matrix, sono d'accordo con Enrico che siano state esposte e scelte in malo modo, ma sono anche convinto che Chiesa sapra' rifarsi, e dedicherà allo studio dell'11 settembre il tempo che esso necessiterà. Teniamo conto che Giulietto Chiesa è impegnato su molti fronti, e non ha certo avuto finora da dedicare all'11 settembre lo stesso tempo che abbiamo investito molti di noi.
Il punto è che chiunque porti il 911 in tv, deve essere attento a non farcisi identificare, poichè una massa di persone (esempio i 70 miloni di americani del sondaggio Zogby) hanno un certo peso, mentre un singolo è facilmente attaccabile ed alla prima trappola mediatica può far crollare la credibilità dei molti.
Riguardo queste problematiche, io ho fiducia di una persona come Chiesa e sono certo che nelle prossime occasioni, ammesso che ci saranno, saprà rifarsi.

Pausania
Inviato: 26/5/2006 18:20  Aggiornato: 26/5/2006 18:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Grazie Goldstein, nel post mi sono dimenticato di chiedere qual era il contesto in cui quella frase sarebbe eventualmente stata detta. Siccome più d'uno nei vari commenti l'aveva citata, ho voluto esserne certo.

cocis
Inviato: 26/5/2006 18:21  Aggiornato: 26/5/2006 18:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
spero che si faccia anche un'altra puntata .. magari a report .. con cui affondare taradasch e la versione ufficiale definitivamente una volta per tutte...

pierone
Inviato: 26/5/2006 18:30  Aggiornato: 26/5/2006 18:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 299
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
E'passato abbastanza tempo da Matrix, per poter ragionare "freddamente" per quanto è possibile.

Ho alcune teorie da verificare:

1- Mentana , come molti suoi colleghi, è da tempo a conoscenza della verità, se ha mandato in onda una simile trasmissione solo ora, nonostante tutto rischiando in proprio, deve esserci un motivo specifico e non solo l'obiettivo generico di ridicolizzare le teorie alternative: sino a dieci giorni fà la discussione era ristretta, almeno in Italia, ad una, purtroppo, ristrettissima anche se in crescita, elite di navigatori della rete, per cui dal punto di vista dei nostri avversari, era sicuramente meglio parlarne il meno possibile, piuttosto che rischiare di diffondere i dubbi;

2- Negli ultimi tempi è successo o sta succedendo qualcosa che sta cambiando i termini della questione, è difficile capire esattamente cosa ma vi sono alcuni indizi:

A - il rilascio degli assurdi fotogrammi sul Pentagono;

B - la giornalista necon ex New York Times Judith Miller, quella delle armi di distruzione di massa di Saddam, quella del Ciagate, che, per rappreseglia contro in Ambasciatore che aveva indagato e negato l'acquisto di uranio da parte di Saddam, aveva pubblicato, il nome della moglie di questi, agente Cia, rivelatole dall'interno dell'Amministrazione Bush, ha dichiarato:
- di essere venuta a conoscenza preventivamente della probabilità di un attacco puntualmente verificatosi, come purtroppo sappiamo tutti;
- che la fonte era persona interna all'Intelligence che, a quanto comprendo sperava, con la pubblicazione della notizia, di ovviare in qualche modo alla inerzia dell'Amministrazione;
- che il Direttore NYT di allora, che avrebbe confermato tutto dichiarandosi pentito delle scelta, decise, in mancanza di elementi concreti, di non pubblicare nulla.

E' scritto tutto qui

Secondo me alcune persone a conoscenza dei fatti, anche e non solo per diretto coinvolgimento, iniziano a temere fortemente che il bubbone, almeno in USA, possa esplodere da un momento all'altro e cerca di mettersi al riparo: qualcuno, colto dal panico ha inventato e diffuso quella che doveva essere la prova finale della presenza dell'Aereo al Pentagono; sempre per panico, qualcuno altro "interno" alla cricca, ha tentato di proteggersi il "sedere" dicendo: io sapevo, ma ho dovuto tacere, non avendo prove.

Il Mentana, che è un grande venditore di se stesso, ha deciso di trattare la questione, forse (ma non credo) per tentare di porre una argine ad una eventuale alluvione ma, soprattutto per poter un giorno dire, in caso di "tracimazione": io sono stato tra i primi ad affrontare in tv, sia pure "after midnigth", la questione e nessuno mi può accusare di censura o di mancanza di obiettività, certo allora la pensavo in altro modo, ma tutti possono sbagliare, anche un grande giornalista come me.

Mentana ha "dovuto"difendere la versione ufficiale, non poteva sbilanciarsi oltre, e non poteva mandare il montaggio di "redazucco", l'effetto sarebbe stato esplosivo per la sua preziosissima carriera, tuttavia ha detto qualcosa di interessante: rivolgendosi a T. ha detto, che anche da noi in Italia versioni ufficiali, ufficialissime hanno finito per essere smentite (leggi Strategia della Tensione).

Quanto al fatto che Chiesa ha sbattuto in faccia a T. la "tessera" di parlamentare europeo, c'è da dire lo ha fatto solo quando T., con la sua faccia di br. ha messo in dubbio le operazioni coperte della Cia in Europa, sulle quali il P.E. stà indagando a mezzo di una Commissione di cui Chiesa fa parte.

T. a questo punto, ed è sconsolante pensare che costui una volta faceva parte di un partito che faceva della difesa dei diritti umani la propria bandiera, ha detto, non credo tutt'ora alle mie orecchie: è legittimo calpestare i diritti umani, lo stato di diritto, il diritto internazionale e la sovranità di altri stati in nome della lotta al Terrore.

Non diamo troppo addosso a Giulietto Chiesa, in fondo ha avuto del coraggio, si è speso in prima persona.
Chiedo scusa di eventuali "svarioni" ortografici e grammaticali.

Pierone

Max_Piano
Inviato: 26/5/2006 18:32  Aggiornato: 26/5/2006 18:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
A me Taradash è parso dalla stessa parte di Chiesa ... insomma ... faceva il compare !

pierone
Inviato: 26/5/2006 18:38  Aggiornato: 26/5/2006 18:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 299
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Goldstein:
concordo in gran parte

Santaruina
Inviato: 26/5/2006 18:41  Aggiornato: 26/5/2006 18:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Chi gioca a calcio sa che le partite si preparano in maniera accurata molti giorni prima, studiando a lungo l’avversario e organizzando una tattica da seguire pensata fin nei minimi dettagli.

Poi scendi in campo e il difensore avversario ti falcia l’attaccante migliore, tu lo devo sostituire e a quel punto tutto quello che avevi preparato va a quel paese.

Probabilmente Chiesa aveva preparato una scaletta con una esposizione “sequenziale” dei fatti, ma i falli da cartellino rosso di Taradash gli hanno impedito di giocare come aveva pensato.

Detto questo, il fatto che una persona con certe “credenziali” ci mette la faccia è un enorme passo avanti per la diffusione delle “teorie alternative”, senza ovviamente che per questo debba essere visto come un leader che guida il popolo.

E’ un passo in avanti, ed è ora tempo per prepararsi anche al prossimo.

Quello che invece mi è sembrato più evidente era l'intenzione nemmeno tanto nascosta di mentana di "affossare" una volta per tutte le teorie "cospiratorie", ma pare che anche la sua di partita non sia andata come se l'aspettava.

Blessed be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
rascalcitizen
Inviato: 26/5/2006 18:56  Aggiornato: 26/5/2006 18:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/7/2005
Da: napoli
Inviati: 249
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Gaia Citazione:
la parola "leader" e simili mi fanno venire l'orticaria


Sono perfettamente d'accordo!!

La mia totale diffidenza verso politici, giornalisti dell'informazione ufficiale, Grilli vari, e tutti coloro che per oscuri motivi (Chavez docet) stanno tentando di allungare le zampe sull'11/9, mi fanno pensare che dobbiamo continuare a basarci soprattutto sulle nostre forze....

Se poi, come sostiene salistrariCitazione:
G.Chiesa possa essere paragonato alla nostra "testa di ponte" con l'informazione ufficiale
, tanto di guadagnato, ben venga la collaborazione, ma sempre nella trasparenza e nella chiarezza di posizioni.

Il nostro più grande patrimonio deve continuare ad essere l'indipendenza, di pensiero e, possibilmente, di azione.

andry
Inviato: 26/5/2006 18:59  Aggiornato: 26/5/2006 18:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
sono d'accordo con te... quello che ho notato,oltre al più demenziale atteggiamento del buon taradash che tendeva solo a delegittimare la persona di chiesa andando più volte sul pesonale,mentana con commentini e con continui inrìterventi cercava di discreditare quello che giulietto diceva, in maniera molto più velata e efficace.... tanto che alla fine chiesa si è fatto pendere dal clima da duello.... non ci si poteva mica aspettare niente di diverso da un giornalista del genere...
è cmq un bel passo avanti... l'importante è che se ne parli sui media di massa....

the shock must go on...
cnj
Inviato: 26/5/2006 19:10  Aggiornato: 26/5/2006 19:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Bravo Massimo, il tuo articolo è carico come una bomba atomica! Non me la sento di risentire se c'è qualche "virgola" di troppo o un parola che non va. Mi sembra che dentro ci sia tutto quello che serve per incoraggiare gli "amici" e scoraggiare i "nemici" tanto che, come dici tu, è talmente difficile trovare qualche debunker SERIO che ci venga a trovare che quasi mi viene voglia di lanciare una crociata per andarli a stanare nei loro siti.... certo è che ci vuole diplomazia e umiltà. Abbiamo le nostre idee che ci siamo costruiti in anni di analisi e dobbiamo comportarci da adulti nel presentare le nostre tesi. La calma è la virtù dei forti e mai come ora ce ne serve per misurare le parole in contrapposizione ai fatti che noi abbiamo sempre visto e che ancora molti fanno finta di non vedere o hanno paura di vedere. Si perchè non dimentichiamoci mai che a certe persone e a certi livelli le domande che facciamo supportate dai fatti FANNO PAURA. A noi sta il compito di far aprire gli occhi alle persone che non sanno e che hanno dubbi e di farci rispondere da chi crede che la verità ufficiale sia unica ed inviolabile. Già aver aperto un dialogo è una gran cosa. Non ci resta che continuare su questa strada. E a Giulietto Chiesa un sacrosanto buon lavoro sulla strada della verità.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
cnj
Inviato: 26/5/2006 19:22  Aggiornato: 26/5/2006 19:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Docs&file=usa_mon_amour&func=five

Luca Assirelli in collaborazione con ARCOIRIS TV
Presenta:
11 settembre 2001:
cosa è stato raccontato,
cosa è realmente successo

Monologo basato sulla più shoccante inchiesta effettuata sulle cause del crollo delle Twin Towers e le motivazioni che NON hanno impedito che tutto ciò accadesse
_________________________

Scritto montato ed interpretato da LUCA ASSIRELLI
_________________________
Giornalista per Hobby, Luca Assirelli inizia nel 2002, spinto dalla naturale curiosità insita nell’uomo, a ricercare documentazioni riguardanti gli attentati che hanno cambiato la storia, quelli dell’11 settembre 2001. Tra dichiarazioni ufficiali e siti di testate Americane ed Inglesi inizia a sospettare che qualcosa non sia andato come i media tradizionali ci vogliono far credere. Inizia a scrivere sul “Sesto Miglio”, giornale distribuito nell’Imolese, le cose che non tornano, appassionandosi sempre più in questa affannosa ricerca. Vista la noncuranza data da giornali e TV a questi punti d’ombra inizia a scrivere un monologo teatrale inspirandosi al genere reso famoso dal grande Marco Paolini, il Teatro d’inchiesta. Il perché di questa scelta è presto detto, vede in ciò l’unico modo per portare l’informazione direttamente alla gente che per vari motivi non ha accesso ad internet. Quasi per caso scopre Arcoiris TV, e sbalordito dalla quantità e qualità del materiale presente sul sito contatta il responsabile e fondatore Rodrigo Vergara, ed inizia una fruttuosa collaborazione fatta di consigli, e fornitura di materiale, materiale tra cui spicca tra gli altri come montatore e creatore Massimo Mazzucco, webmaster del sito luogocomune.net.
In questa rappresentazione Assirelli interpreta 3 distinti personaggi, un manutentore del WTC1, il pilota del volo United 93 e un generale della U.S. Navy. Tre storie diverse un unico filone, le cose quel giorno non sono andate come vuol far credere il governo Americano.
L’opera si sviluppa attraverso 2 situazioni che vengono incatenate abilmente fra loro, la recitazione e la proiezione di filmati che mostrano e sostengono le tesi di base esposte.
Nulla viene lasciato al caso, e in un crescendo emozionale si arriva al finale... dove lo spettatore ha finalmente le basi per trarre delle proprie conclusioni.

Assirelli Luca non ha agente e non è gestito da alcuna compagnia teatrale, grazie a questo ed al fatto che dispone già della maggior parte delle attrezzature, i costi di produzione di questo spettacolo si riducono al minimo.

Per chiunque fosse interessato ad avere la rappresentazione nella propria città
può contattare l’autore al seguente indirizzo e-mail: luca.assirelli@caltanet.it

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
Cippa
Inviato: 26/5/2006 19:22  Aggiornato: 26/5/2006 19:28
So tutto
Iscritto: 23/4/2006
Da:
Inviati: 5
 Il peso delle domande
Divertente l'analisi... peccato che non avrebbe funzionato (la mia modesta opinione).

Per il fatto che le domande chiedino spiegazioni sulla capacità dei terroristi nello svolgere l'attentato, è possibile rispondere: "Il fatto è successo. Come è possibile pilotare gli aerei? Non mi vorrà dire che era Bush con il radiotelecomando dalla poltona di casa sua!"
Al fatto che le domande chiedino spiegazioni sul crollo delle torri, è possibile rispondere con un semplice: "Perchè... se non fossero cadute le torri, ma soltanto colpite dagli aerei, non sarebbe stato lo stesso?".

Questo perchè i fatti che si espongono sono congetture, più o meno valide.

Non è una considerazione OT, è la mia opinione. Ma io concordo con tutti voi altri. Il fatto che la Verità non verrà mai a galla, questo perchè è un insieme di fatti troppo opinabili e mal documentati, ma sopratutto difficilmente verificabili da noi.

Io, invece, avrei sottolineato certi comportamenti e omissioni:
- Perchè tanto mistero? Perchè sono disponibili solo 2 video, rilasciati proprio dal pentagono dopo 5 anni, quando l'edificio colpito è il più sorvegliato d'america? Tra l'altro i video non mostrano nulla, al massimo una piccola scia di vapore... su questo punto ammetterei la mia opinione: nei video ho visto un missile; punta piccolina, molto veloce, niente oggetti vistosi nel primo frame dell'impatto. Su questo è possibile discutere sulla struttura ad anelli del pentagono, delle numerosissime colonne di cemento armato... insomma, una analisi dei fatti.
- Perchè vietare i controlli anti-bomba all torri gemelle? Perchè quei eccezionali trasferimenti di conti bancari sopra i 100M $? Perchè eliminare le macerie senza la ricostruzione degli aerei (quando gli aerei vengono completamente ricostruiti, recuperando ogni pezzo anche in fondo al mare)?
- Cosa ha causato l'inefficienza dei militari? Perchè quei ritardi, e la modifica delle procedure di emergenza poco un anno prima (le quali richiedono un permesso verso istituzioni superiori a catena)?

A questo punto, io non avrei insistito sulla via del complotto. Avrei portato il discorso sul filosofico, affermando che la verità che conosciamo è stata accettata mondialmente, esposta dalle persone che posso trarne più beneficio. Se si analizziamo i fatti in sequenza temporale, possiamo tutti sapere la condotta politica americana. Il tutto giustificato dai media e dal comun pensare dall'11 settembre. Allora possiamo affermare: qui nessuno è fesso!

Se gli americani vogliono giustificare le loro orrende azioni con il principio occhio per occhio... mi possono fare il piacere. Il fatto è che non c'è nessun nemico oscuro, ma solo giochi di potere. Ed il fatto che noi italiani abbiamo dato appoggio ad un guerrafondaio di Bush per simili "mediatiche" ragioni, inizi a far colpo sulla gente.

(vorrei ricordare che l'amministrazione americana ha registrato per circa 5 anni tutte le comunicazioni americane, dalle telefonate ai messaggi istantanei, dalla mail ai SMS... all'insaputa del popolo americano. Questa è la violazione dei diritti di ciascuna persona ascoltata. Echelon, avete mai sentito? Pensate che ne abbiamo una versione italiana!).

Se poi fai quel passettino, affermando la bestemmia che gli stati arabi sono avanzate società, diverse dalla nostra, che non hanno alcun interesse a stuzzicare la potenza modiale di turno... forse ti chiedo perchè mai gli americani voglio portare un governo "democratico"... parola mai tanto abusata in questi periodi.

Spero di aver spiegato il mio punto di vista...

shevek
Inviato: 26/5/2006 19:48  Aggiornato: 26/5/2006 19:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Il peso delle domande
Salud y Libertad a todos...


Intervengo per dire la mia su una questione sollevata da Pathfinder. Chi ci dice che non siamo molti più di quanti ci immaginiamo? Qualche tempo - secoli fa, la preistoria di LC - usavo la metafora del RE nudo; bè, decine di milioni di statunitensi "complottisti", per non parlare del resto del mondo, non mi sembrano affatto pochi...
"Loro" hanno molti canali di rilevazione delle informazioni e la cosa non può non preoccuparli, per cui potrebbero aver pensato che la strategia finora utilizzata - il non cacatur - è stata inefficiente e ne stiano tentando altre. Se devo giudicare da Taradash, cercheranno di ridicolizzarci e/o demonizzarci. Speriamo si limitino a quello e non stiano preparando altri autoattentati.


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
wuorf40
Inviato: 26/5/2006 19:50  Aggiornato: 26/5/2006 19:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/4/2005
Da:
Inviati: 335
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Citazione:
-citazione-[... - non credo che sia sufficiente parlarne senza considerare COME se ne parla; ...]

sarò sicuramenet la mia stanchezza, ma davvero non capisco a cosa tu ti riferiosca,.


...al fatto che da come se ne e' parlato da mentana ....al grande pubblico e' rimasto che chi parla di 11 settembre come Chiesa e un po' "scemotto"
L'argomento e stato...come dire.....incanalato in un certo modo!

wuorf40
Inviato: 26/5/2006 19:57  Aggiornato: 26/5/2006 19:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/4/2005
Da:
Inviati: 335
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
La tesi più assurda che mi è venuta in mente è che potrebbe essere
 un'operazione di merketing in vista dell'uscita nelle sale dei due film sul 9-11. 
Ma siamo nel campo dell'assurdo come ho detto.


io non scarterei troppo frettolosamente questa ipotesi.......

batu
Inviato: 26/5/2006 19:58  Aggiornato: 26/5/2006 19:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/11/2004
Da:
Inviati: 81
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Il tuo articolo, Massimo, -come al solito- compendia alla perfezione il senso dell'andamento e all'esito della trasmissione, con tutti gli elogi e le critiche del caso.
Vorrei solo aggiungere che abbaimo visti contrapposti, da una parte, Giulietto Chiesa -a quanto mi consta- persona perbene, poco aggressiva e poco avvezza al mezzo televisivo, e dall'altra Marco Taradash, la cui storia di voltagabbana è nota a tutti, e che negli ultimi tempi mi sembra che sia stato addirittura il conduttore di qualche talk show "giornalistico" sulle reti mediaset, di cui non ricordo il titolo (ne avrò visto solo pochi fotogrammi..). Insomma un mastino messo lì a bella posta, senza alcuna competenza o preparazione sul tema, ma con molta esperienza in dibattiti televisivi, a fare una operazione di demolizione a tutto campo nei confronti di Chiesa, utilizzando le più becere "armi del mestiere".
Insomma hanno messo su il solito dibattito agressivo e schizoide, teso a confondere, più che a diffondere idee. Ma di questo non farei una colpa a Chiesa: è ciò che accade nelle maggior parte della TV italiana..

florizel
Inviato: 26/5/2006 20:06  Aggiornato: 26/5/2006 20:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
PausaniaCitazione:
è vero che Chiesa avrebbe detto una specie di "lei non sa chi sono io! Sono parlamentare europeo ecc. ecc."? (...)Però penso che Chiesa farebbe bene a dire: "io sono un rappresentante dei cittadini, molti dei quali hanno studiato la questione 11/9, e voglio, io che ne ho la possibilità, renderla nota al grande pubblico, anche come forma di dovere derivante dalla mia carica".


E' il famoso "aspetto politico" della cosa a cui accennavo nei post precedenti.
Quello che ne è emerso,è stato un confronto su posizioni politiche,che ha di fatto creato degli schieramenti aprioristici e messo in ombra la vera ragione per cui Chiesa era in quella trasmissione.E sto parlando di come lo spettatore recepisce questo genere di confronto,non dei nostri capriccetti da comunità virtuale.

Ora,per dirla con Goldstein,se non si tratta di dare a chicchessia il ruolo di leader (beato il popolo che non ha bisogno di eroi ) è pur vero che in qualche modo si è fatto portavoce di molte persone,e di tutto quello che sappiamo.Su questo,volendo essere ottimista e fiduciosa,spero che nelle prossime occasioni saprà dare prova della sua "professionalità" e delle sue conoscenze.
Non per "obbligo" o dimostrare a noi o ad altri di "saperci fare",ma per le ragioni,che sono anche nostre,che lui stesso sostiene.
Fermo restando,e mi associo a gaia ed altri,che non posso riconoscermi in alcuna leadership,nè tantomeno nelle posizioni del Signor Chiesa,pur riconoscendone le qualità.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
yarebon
Inviato: 26/5/2006 20:08  Aggiornato: 26/5/2006 20:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
alcune incongruenze riguardanti la trasmissione matrix e il sito internet che sto vedendo proprio in questo momento:
prima di tutto la trasmissione è stata trasmessa eccessivamente in ritardo, dopo mezzanotte cosa non casuale.
Nel sito internet se visionate la puntata di matrix noterete che il video di loose change non viene fatto vedere, mentre quello della ricostruzione ufficiale si. Sul sito internet di matrix c'è proprio un taglio (possiamo parlare di censura). Prendete il primo o secondo fotogramma (non ricordo), viene saltata la parte in cui mentana manda in onda loose change, mentre altri filmati vengono fatti vedere (per quello che ho visto fino ad adesso). Questo giusto per precisione, comunque rimango dell'idea che si è trattato di un passo avanti e Taradash è antipaticissimo!

yarebon
Inviato: 26/5/2006 20:26  Aggiornato: 26/5/2006 20:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
intervengo di nuovo per dire che sono inorridito più da Mentana che da Taradash. se quest'ultimo è un provocatore e va be si capisce, Mentana invece non è un provocatore, ma ignorante ed è peggio! Casca dalle nuvole quando si parla di crolli dicendo che gli sembra strano perchè le immagini sono eloquenti e tutti le abbiamo viste. Ma che cavolo vuol dire? Per Mentana è esattamente logico che un aereo ha fatto cadere un grattacielo di 400 metri di altezza "perchè l'abbiamo visto in tv". ragazzi c'è da preoccuparsi per la gente ignorante tipo Mentana e non per quella in malafede come Taradash, che essendo un provocatore ed un bugiardo è facilmente smascherabile. L'ignoranza invece si copre con quel velo di innocenza e castità e quindi risulta inattaccabile. Chiesa non era uno scienziato, nonostante abbia letto la frase che per come sono venute giù le torri, si tratta di demolizione, perchè altrimenti non vi è rispetto delle leggi della fisica. Dopo non ha saputo riprendere questa frase perchè appunto non è uno scienziato e perchè l'aveva letta e non fatta sua!
La gente come Mentana è numerosa in Italia, non sono in malafede, ma ignoranti e quindi doppiamente pericolosi!
Fu detto "beati i poveri di spirito", mi dispiace ma sui poveri di spirito e gli ignoranti i potenti costruiscono il loro consenso!

nike
Inviato: 26/5/2006 20:46  Aggiornato: 26/5/2006 20:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Il peso delle domande
Pierone ha scritto

ctz
[...] Ho alcune teorie da verificare:

1- Mentana , come molti suoi colleghi, è da tempo a conoscenza della verità, se ha mandato in onda una simile trasmissione solo ora, nonostante tutto rischiando in proprio, deve esserci un motivo specifico e non solo l'obiettivo generico di ridicolizzare le teorie alternative: sino a dieci giorni fà la discussione era ristretta, almeno in Italia, ad una, purtroppo, ristrettissima anche se in crescita, elite di navigatori della rete, per cui dal punto di vista dei nostri avversari, era sicuramente meglio parlarne il meno possibile, piuttosto che rischiare di diffondere i dubbi;[...]
----------

Ciao Pierone,

permettimi di parlare da spettatore.

Partendo da un avvenimento di attualità, il rilascio del filmato del Pentagono, Mentana ha fatto una trasmissione su quella che è come la chiama lui la “verità alternativa dell’11 settembre” che “ gira su tutta la rete internazionale”.

Una puntata di Matrix che si è rivelata a mio parere più dannosa che altro.

ctz
[...] Mentana ha "dovuto" difendere la versione ufficiale, non poteva sbilanciarsi oltre, e non poteva mandare il montaggio di "redazucco", l'effetto sarebbe stato esplosivo per la sua preziosissima carriera, tuttavia ha detto qualcosa di interessante: rivolgendosi a T. ha detto, che anche da noi in Italia versioni ufficiali, ufficialissime hanno finito per essere smentite (leggi Strategia della Tensione).[..]
----------

Siamo di fronte ad un super professionista, come ha mandato in onda Loose Change poteva tranquillamente mandare in onda anche il filmato di Mazzucco e poi difendere la “Sua versione ufficiale”.

Trovo che il post di Dr. Jackal sia da incorniciare, per avere focalizzato dove nasce il problema.


ctz
[...] Lo spettatore a casa ne avrà capito a stento la metà, ed in ogni caso non avrà capito cosa ha originato tutti questi dubbi. Nella peggiore delle ipotesi (confermata da molti commenti sui siti che hanno parlato della trasmissione) si sarà perfino fatto fregare dalle idiozie di Taradash (antisemita, antiamericano, comunista, nazista, necrofilo, laburista, ecc.), convincendosi che davvero chi dubita della versione ufficiale è matto o paranoico.

Insomma, è stata sprecata un'occasione d'oro. Di diamante.

Avrebbe potuto essere un trionfo. Credo che il Luogocomunista medio sarebbe riuscito a fregare tranquillamente Taradash in cinque minuti, sarebbe bastato elencare le principali assurdità ed incongruenze della versione ufficiale. Ne sarebbero bastate solo una decina, per sotterrare Taradash al primo round senza possibilità di ripresa.
E invece a molti spettatori a casa (quelli più boccaloni, che sono la maggioranza), il bilancio della serata sarà sembrato "Chiesa: 3, Taradash: 5".[...]
---------------

Concordo in pieno con Dr. Jackal.
----------------------------------------------------------

Credo sia stato molto, ma di gran lunga molto più professionale un servizio giornalistico serio come quello di Ivo Mej andato in onda durante il tg La7, di tutti gli sproloqui che si possono fare e dire nei salotti politici in TV; vedi Matrix.

Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
Giacomo_
Inviato: 26/5/2006 21:48  Aggiornato: 26/5/2006 21:57
So tutto
Iscritto: 24/5/2006
Da:
Inviati: 22
 Re: Il peso delle domande
posso provare a capirvi, voi che avete creato tutto questo, 5 anni di attesa e duro lavoro senza mai scendere in campo (quello della grande informazione televisiva) e adesso che si è presentata la prima vera occasione di scontro diretto avreste voluto una "guerra lampo" da chiudere in partenza.
Un pò come un ragazzo che studia per settimane gli argomenti di un'interrogazione, vuole subito, sin dai primi secondi, dimostrare la sua preparazione quasi infallibile.

da esterno quale sono, nel senso che non ho partecipato attivamente allo studio che c'è stato dietro la sezione 11 settembre (peccato, non per mancanza di voglia, ma la mancanza dell’udito che ci hanno tolto), voglio dire il mio commento:

questa è stata la prima scesa in campo, il primo fuoco di artificio che ha rimbombato nell'aria, la prima torcia accesa in un buio che ormai sembrava sarebbe calato per sempre, il mio pessimismo mi direbbe di non cantar vittoria già adesso, ma dalla mia, credo che davvero il processo sia ormai irreversibile.

la miccia (la7 e matrix) si è accesa, quel che viene adesso, dovrebbe essere uno spalancarsi di possibilità per dimostrare alle vostre tesi (che mi sono preso la briga di confutare anche più di una sola volta) che sono davvero quasi del tutto inespugnabili.. riassumendo, voglio dire, avete pazientato per lunghi 5 anni, chiudere tutto alla prima tappa sarebbe stato al contempo giusto e pretenzioso, la verità, salvo censure e eventi di forza provenienti dall'alto, in un arco di tempo mi auguro ristretto, non può far altro che venire a galla, siate pazienti e la vittoria sarà anche più fragorosa.

quando il primo coraggioso scroscio d’acqua nella furia convoglia con se le altre gocce disseminate e disperse lungo il cammino, crea un unica cascata, presso che, inarrestabile.

un'altra persona barbuta al mio posto forse avrebbe detto "la stessa forza della dinamite, la stessa forza della dinamite.."

bravi, bravi,bravi, da voi a Giulietto Chiesa a tutti i sostenitori della democrazia, della libertà e della trasparenza.

... troppo carico di ottimismo ? non è nemmeno nel mio stile, ma adesso dobbiamo davvero solo pensare al meglio io credo..

Potere troppe volte delegato ad altre mani,
sganciato e restituitoci dai tuoi aeroplani,
io vengo a restituirti, un po' del tuo terrore,
del tuo disordine.. del tuo rumore.

(F.De Andrè)
Bonus
Inviato: 26/5/2006 22:20  Aggiornato: 26/5/2006 22:31
So tutto
Iscritto: 24/4/2006
Da:
Inviati: 14
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Per quanto rigurda Giulietto Chiesa, mi ha fatto una buona impressione. Secondo me ha fatto bene a non sbilanciarsi più di tanto. Una cosa che non ho condiviso del suo intervento riguarda il crollo delle Twin Towers. A mio parere oltre a dire che le torri erano crollate a causa di una demolizione controllata e non a causa dello scontro degli aerei, avrebbe dovuto spigare il perché non era possibile che una collisione con aereo potesse causare il crollo di un edificio come quello delle Twin Towers. Avrebbe reso più credibile la sua affermazione. E' anche vero che il tempo che aveva a disposizione non era molto.

andry
Inviato: 26/5/2006 22:40  Aggiornato: 26/5/2006 22:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
penso che matrix dell'altra sera sia stato un buon punto di partenza per cominciare la discussione di tutto quello che è veramente successo l'11 settembre,almeno per quant riguarda i grossi media... su questo credo siamo d'accordo più o meni tutti....
sta di fatto che viene ancora il nervoso che solo adesso certe cose vengano fuori nel circo mediatico,quando con la quantità di prove che tutti noi abbiamo visto sarebbe stato il minimo che ciò fosse successo almeno due anni fa....
una cosa che non riesco ancora a sopportare che la maggior parte della gente non sappia ancora nulla di tutto quello che ci è stato nascosto in questi anni,per tutte le menzogne che ci sono state raccontate per garantire gli interessi dei soliti noti a scapito delle vite che se ne sono andate quel giorno... però spetta soprattutto anoi fare in modo che almeno nella vita di tutti i giorni le cosa cambino e si facica un pò di luce....


e adesso prepariamoci.... sarà muro contro muro credo....
il baglio

the shock must go on...
florizel
Inviato: 26/5/2006 22:50  Aggiornato: 26/5/2006 22:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Il peso delle domande
giacomoCitazione:
adesso che si è presentata la prima vera occasione di scontro diretto avreste voluto una "guerra lampo" da chiudere in partenza.


Ciao,giacomo.
Mi permetto di fare alcune piccole precisazioni:credo che ad "animarci" non sia l'esigenza di creare un'occasione di scontro,o di "guerra";
anzi,sono sicura che dopo tanto dolore,tanti morti innocenti,tanta menzogna,l'unica cosa che muove tutti sia la necessità della giustizia.
Anche se tacitamente,siamo consapevoli del fatto che,ingoiando questa grande menzogna,ci staremmo altrettanto tacitamente rassegnando ad ingoiarne altre.
L'11 settembre,parlo per me,è l'occasione per aprire e far aprire gli occhi sui mille altri inganni del potere,e non parlo di un fantomatico dominio ad opera di fantomatici individui,parlo della sistematica e programmata oppressione di centinaia di migliaia di esseri umani,da parte di elite,governi e lobby ben precise,con tanto di storia e potere.
La portata delle conseguenze di quel giorno è sotto gli occhi di tutti,inutile rischiare la retorica,almeno qui tra noi.
E' per questo che partire "col piede giusto" sarebbe stato fondamentale.
Il che non implica che tutto sia perduto,stiamo scherzando?
Non c'è nulla da chiudere in partenza,credo che questo sia stato solo il primo passo.Lo spero fortemente.

La mia unica perplessità è che da protagonisti rischiamo di passare a "spettatori",a causa di leggi interne ai media ufficiali sui quali non abbiamo potere di incidere se non attraverso persone nelle cui mani non possiamo far altro che riporre la nostra fiducia.Ma ci fidiamo di Massimo,e del lavoro di tutti gli altri.
Dobbiamo fidarci.Anche se,come tu stesso affermi,la nostra preparazione sull'11 settembre avrebbe messo a tacere fin da subito anche un vecchio marpione come il signor T.

Il processo può definirsi irreversibile solo se parallelamente al lavoro dei "media" riusciamo a far camminare il nostro,con le nostre gambe e le nostre intelligenze.
Forse,il grande equivoco è che stiamo mettendo sullo stesso piano "meriti" e "circuiti".
Giulietto Chiesa ha le sue qualità,ma in quel circuito (la TV) è risultato difficile utilizzarle al meglio,lui sa bene a quali compromessi bisogna piegarsi quando ci si impegna in una prova del genere.
E' per questo che avrebbe dovuto insistere su un piano ben preciso,appena un po' più dettagliato,e meno attaccabile dal punto di vista della mistificazione politica.

Detto questo,mi congratulo per questa tua frase:

"quando il primo coraggioso scroscio d’acqua nella furia convoglia con se le altre gocce disseminate e disperse lungo il cammino, crea un unica cascata, presso che, inarrestabile.".

E' talmente bella e gioiosa che proporrei a Redazzucco di metterla tra le "voci del sito",perchè rende perfettamente l'idea di cosa potenzialmente siamo.

E per citare ancora il "barbuto",notoriamente pessimista,uno stralcio di una sua canzone,sorprendentemente positiva:

Il "potere" è l'immondizia della storia degli umani
e, anche se siamo soltanto due romantici rottami,
sputeremo il cuore in faccia all'ingiustizia giorno e notte:
siamo i "Grandi della Mancha",
Sancho Panza... e Don Chisciotte!

F. Guccini-"don Chisciotte"

Un abbraccio a te,e benvenuto tra noi.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
oli33
Inviato: 26/5/2006 23:10  Aggiornato: 26/5/2006 23:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/5/2006
Da: La terra dei mandrogni
Inviati: 113
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Seguo da diversi anni Giulietto Chiesa, ho letto praticamente tutti i suoi libri e appena tiene qualche conferenza dalle mie parti lo vado a sentire. In occasione della fiera del libro di Torino ha presentato il suo ultimo libro, durante la presentazione ha detto grossomodo quello che ha ripetuto poi a Matrix ma ci è andato giù molto più pesante, pur senza motivare granchè. Tanto è vero che io stesso, stupito come quasi tutti di quello che sentivo, ho cominciato a documentarmi sul tema. Inutile dire la nausea che tutta la storia mi ha provocato. Questo per testimoniare di come il solo parlarne sia importante.
Chiesa è un grande oratore, mai banale, mai scontato, sempre graffiante, sempre scomodo.
Come tanti sono rimasto un pò deluso anch'io (incipit a parte) dai suoi interventi a Matrix.
Perchè essere così cauti ? Perchè non inchiodare alla croce Marco il tarantolato ? Perchè tante citazioni in stile "anche zio Pino ha sostenuto che ..." ?
Cominciamo col dire che si giocava fuori casa, tutto e tutti erano contro, era già una vittoria esseri li , a parlare di certi temi. Scusate ma un conto è scrivere su uu blog oppure un libro, un conto è una trasmissione di approfondimento, altra cosa è un dibattito in cui parti da 0-3 vista la scivolosità del tema. Lì non puoi dettare l'agenda, non puoi dire "ci stanno prendendo per il culo per questo e quest'altro motivo", per il semplice motivo che non te lo permettono. Perchè la forza dell'intervento di Chiesa si è spenta dopo un buon inizio? Perchè hanno cominciato subito coi 2 aerei sulle torri. "Com'è è possibile?", "Cosa significa ciò che sta dicendo?" , "E allora quei due aerei?" "come li spiega?", " Dove vuole arrivare?".
Non puoi argomentare , motivare, spiegare. quelli aspettavano solo che dicesse "se lo sono fatti da soli". E poi ? Come puoi sparare in faccia una tesi simile a chi viene da anni di lavaggio del cervello? Sarebbe come dire che il tuo capufficio in realtà è un marziano. Nella migliore delle ipotesi ti ridono in faccia, nella peggiore scattano su come Marco Tarantolato, che a tratti pareva la rana di Galvani. Devi arrivarci per gradi, lentamente, ragionando, convincendo. Ma ci vuole tempo. E, ripeto, giochi fuori casa, hai tutto contro. Questo Chiesa lo sapeva benissimo ed i presupposti da cui è partito penso siano quelli che ho esposto. Lo testimonia lo stesso Chiesa quando dice "le conclusioni cui sono giunto le tengo per me e non le esporrò in questa sede". Aveva paura di spaventare, a chi è lobotomizzato (90% della gente) la verità va somministrata a piccole dosi. Penso che nonostante tutto abbia fatto bene. Anch'io come voi sono andato a letto deluso, con l'amaro in bocca, pensando ad un'occasione persa. Concludo dicendo (a chi pensa che questo sia solo l'inizio, sia solo un primo assaggio(, che in realtà i riflettori del mainstream sulla vicenda, se mai si sono accesi, si sono già spenti. Non fatevi illusioni. Ogni minuto di ogni trasmissione è rigidamente controllato, non da una fantomatica spectre, ma proprio da chi quelle trasmissioni le fa. Se sai che il tuo datore di lavoro è comunista o gay o quello che volete, non parlerete mai male di ciò che a lui sta a cuore. Perchè direttamente o indirettamente dipendete da lui. Questo per fortuna non vale per tutti. Per lo meno non per Chiesa, non per me nè per la maggior parte di voi.

".. e per tutti il dolore degli altri è dolore a metà "
Spanna
Inviato: 26/5/2006 23:13  Aggiornato: 26/5/2006 23:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/11/2005
Da:
Inviati: 35
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Chiesa ha semplicemente ricordato a Taradash che non stava parlando con un passante
ma con una persona con una certa esperienza e qualifica.
Mi pare che spesso ci si dimentichi di considerare il valore(preparazione,esperienza,credibilità) che può avere il proprio interlocutore,forse ci stiamo abituando al tutto detto da tutti.
Il signor Taradash mi pare che stia ruzzolando scompostamente attraverso il cambio millennio.

SavySeba
Inviato: 26/5/2006 23:13  Aggiornato: 26/5/2006 23:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/2/2006
Da: Bari
Inviati: 74
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Condivido pienamente tutto l'articolo di Massimo compreso il Post Scriptum.

Ribadisco che sono molto soddisfatto per la puntata di ieri perchè almeno si è interrotto il silenzio.
Dopo aver sentito affermare pubblicamente che la versione ufficiale è falsa, a me basta e avanza per ora.

Però ho appena inviato un messaggio a Matrix lamentandomi del taglio censorio che hanno fatto sul servizio di Loose Change nella puntata di ieri presente sul loro sito web.

Capitano Mazzucco............. avanti tuttaaaaaaaaaa!!!!!!!


DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD
DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD
DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD DVD


------
Saverio
------

La storia non ci ha ancora insegnato nulla sulla guerra. AMEN
cnj
Inviato: 26/5/2006 23:16  Aggiornato: 26/5/2006 23:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ho rivisto Matrix. Penso che dagli errori si possa imparare molto. Ho provato a vedere quella trasmissione con gli occhi di chi non sa perchè a mio avviso la maggioranza non sa e spesso è interessata ad altro. Mi sono fatto questa idea (di uno che non sa e non di CNJ).
1) Taradash nella prima parte si è reso un po' ridicolo e quando interrompeva era pure antipatico. Guardando i suoi interventi nell'insieme e soprattutto nella parte finale mi è sembrato abbastanza convincente. A parte i dubbi che l'uomo ha come istinto, come si fa a mettere in dubbio la verità ufficiale di fronte ad un dramma che ha colpito il mondo intero. Bisogna stare uniti contro il terrorismo e se questo vuol dire portare via i cattivi con aerei anonimi benvenga. Voglio un mondo pulito dai terroristi e anche se un dubbio ce l'ho non posso perdermi su ilazioni, calcoli matematici o 2 universitari che montano un film con un portatile. E poi la solita storia che gli americani sono i cattivi e gli arabi un popolo oppresso! Ma chi è che taglia le teste agli occidentali???
2) Chiesa è una persona sanguigna. Ha detto che non ha tempo di tirar fuori tutto per spiegare le 200 cose che non tornano della verità ufficiale. Ma la sua è una presa di posizione personale e del suo gruppo che dice che ha studiato i fatti dal 2002. Ma lui parla di persone importanti che io non conosco e riporta frasi che sembrano macigni ma pur sempre parole. Le sue sono parole. Io le rispetto perchè l'ho letto spesso e mi è sempre sembrato una persona corretta per la ricerca della verità... ma quello che dice si fa quasi fatica a credere... non lo so, prima non mi era mai passato per la testa di aver dubbi ora qualcosina mi gira per la testa ma non posso crederci... è una cosa troppo grande.
Conclusioni di CNJ.
Non credo che programmi del genere possano muovere chissà cosa. Quando si parla di queste cose ad un pubblico che non sa o ha qualche dubbio servono immagini e foto piuttosto che testimonianze o frasi celebri... quelle ci vogliono alla fine semmai. Se il buon Chiesa avesse perso meno tempo a parlare con Taradash di politica-estera e discorsi storico-filosofici ma avesse imposto a Mentana qualche video e foto e avesse spiegato ai telespettatori quelle immagini forse sarebbe stato meglio. Mentana ha fatto lo gnorri e ha mandato in onda quello che voleva lui senza mettersi d'accordo con i 2 ospiti su quello che volevano loro che erano gli invitati a parlare dei fatti... e senza immagini e didascalia sono convinto che per l'uomo comune della strada rimangano solo parole al vento. Quello sarebbe stato un buon modo per informare 3.5 milioni di persone. A mio avviso ce lo siamo giocato. Confido nel futuro. Naturalmente Taradash preferisce Bush e Blair a Saddam (lo ha detto lui alla fine della trasmissione) un po' come Silvio che in estremis ci ha tolto l'ICI. Ma il buon Taradash dovrebbe mettersi nella testa che la democrazia non impone per forza 2 sole scelte. Ce lo racconta lui. Io preferisco Ghandi a Bush, Blair, Saddam, Milosevic, Silvio, Gheddafi e Mitterand.... e secondo lui dovrei essere per forza un terrorista? Sto per dirne una.... e quindi è meglio che chiuda.... la tastiera

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
rascalcitizen
Inviato: 26/5/2006 23:28  Aggiornato: 26/5/2006 23:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/7/2005
Da: napoli
Inviati: 249
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Condivido totalmente il postscriptum di Redazzucco.

Mi sembra l'atteggiamento più consono alla fase che si sta vivendo, ed anche quello più utile a preservare LC da qualsiasi tentativo di strumentalizzazione o altro.


Citazione:
È questo lavoro che noi mettiamo a disposizione di Giulietto Chiesa - la persona, non il politico - poichè lo riteniamo ampiamente meritevole di un gesto iniziale di completa fiducia.

Non sono un accanito fan di Chiesa, ma riconosco che più di una volta ha mostrato di ricercare la verità. E' il caso del suo breve ma efficace libro sul G8 di Genova.
Però mi assale un dubbio: sarà possibile scindere la persona dal politico?
Mi auguro di si, e lo spero vivamente, anche perchè il buon Giulietto Chiesa ha una inquietante rassomiglianza con Stalin

Caronte
Inviato: 26/5/2006 23:32  Aggiornato: 26/5/2006 23:32
So tutto
Iscritto: 25/12/2005
Da:
Inviati: 14
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ho appena finito di vedere la trasmissione in questione, scaricata direttamente dal sito ufficiale. Ebbene, come qualcuno ha già fatto notare, mancano i filmati di appoggio alle tesi della cosiddetta "controinformazione". Vengono invece efatizzati stucchevolmente sia il servizio contenente un polpettone sconfusionato degli spezzoni di riprese video dei fatti di quella giornata, filmati che tutti abbiamo visto almeno un migliaio di volte, sia i trailers dei patetici film di prossima uscita.

Mentana non faceva altro che ricordare a Chiesa, ed al telespettatore, che quel filmato con la panoramica degli avvenimenti "accaduti" quel giorno era un filmato UFFICIALE. Quello è ciò che milioni di telespettatori hanno visto in diretta TV, ciò che i giornalisti di tutto il mondo hanno raccontato, ciò che, di conseguenza, sappiamo essere effettivamente accaduto.

Le sue faccettine indignate ed il suo comportamento spocchioso verso Chiesa, in pieno contrasto ai sorrisi ed ai cenni di consenso mostrati all'indirizzo di Taradash, fanno capire pienamente (sempre al telespettatore medio che nulla sa dell'argomento) da quale parte stia la verità. Ed in conclusione, non pago del suo atteggiamento fazioso, ci ha tenuto a sottolineare che è bene mostrare i filmati di quelle che lui definisce "versioni alternative" sui fatti dell'11 Settembre, perchè in questo modo perdano la loro aurea di mistero che conferisce loro l'autorevolezza che (aggiungo io la chiosa che lui ha fatto palesemente intendere) senza ombra di dubbio NON meritano.

Però finalmente se n'è parlato. Finalmente ben due trasmissioni televisive di diffusione nazionale (quella in questione e quella de LA7) hanno nel bene o nel male rotto il muro del silenzio. Finalmente un giornalista rispettato, nonchè politico in carica per il Parlamento Europeo, "ci ha messo la faccia". Ancora più importante, forse, è che un propulsore di folle qual'è Beppe Grillo finalmente, sempre grazie a Giulietto Chiesa, si sia tolto dagli occhi quelle spesse fette di prosciutto che si ostinava a tenere ben salde ad offuscargli la visuale.

Non lamentiamoci troppo per come è iniziata. L'importante è che sia finalmente iniziata!

A margine vorrei far notare che a proposito dell'ostentazione di Giulietto Chiesa del suo ruolo di Parlamentare Europeo nei confronti di Taradash, a mio parere non è stata una butade del tipo "lei non sa chi sono io", come invece lo stesso Taradash ha astutamente cercato di dare ad intendere. Chiesa ha semplicemente, e giustamente, voluto ricordare ai presenti che una commissione che fa capo al parlamento europeo, commissione di cui lui stesso fa parte, sta indagando sulle porcate che la CIA compiendo in questi anni con i suoi voli illegali finalizzati al rapimento di persone in paesi facenti parte della Comunità Europea. Pochi istanti prima lo stesso Taradash stava minimizzando la situazione cercando di far passare Chiesa per complottista anche su questo argomento.

SavySeba
Inviato: 26/5/2006 23:35  Aggiornato: 26/5/2006 23:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/2/2006
Da: Bari
Inviati: 74
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Citazione:
Non credo che programmi del genere possano muovere chissà cosa.


Se non altro ha mosso un sacco di iscrizioni a questo sito. E non è poco.
Ha anche rafforzato le idee e gli entusiasmi. Ha dato la scossa che tutti aspettavano.

L'analisi della puntata di Matrix serve solo a capire gli eventuali errori e non a piangersi addosso, domandandosi cosa si poteva fare meglio.
Non abbiamo perso un'occasione ma conquistato comunque un altro gradino verso l'unica verità che tutti ci aspettiamo da questa faccenda, cioè sapere quello che è relamente accaduto e non altro.

Sinceramente non riconosco in Massimo il custode della verità assoluta sull'11 Settembre ma come un condottiero pieno di dubbi e domande a cui tutti vogliamo risposte concrete.


------
Saverio
------

La storia non ci ha ancora insegnato nulla sulla guerra. AMEN
Redazione
Inviato: 27/5/2006 0:11  Aggiornato: 27/5/2006 0:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Approfitto del post di CNJ per sottolineare l'impresa quasi epica di Luca Assirelli, che qui saluto.

Quando mi contattò inizialmente, per chiedermi di usare i nostri filmati, pensai sinceramente che fosse un folle, e che mai ce l'avrebbe fatta a mettere insieme quello spettacolo. Raramente sono stato più felice di riconoscere che mi ero sbagliato.

******************

RASCAL: Ti confesso che se c'è un giorno in cui sono contento di trovarti finalmente d'accordo con me, è proprio questo.

******************

HENRY: Ho letto un pò di corsa, rileggerò meglio, ma mi sento già di poterti confermare che di quello che ho scritto nell'articolo, al punto 1 della "scaletta" antidebunker, non mi sento di dover cambiare assolutamente nulla.

******************

"CASO ARIBANDUS": Mi è stata segnalata la cosiddetta "lettera aperta a luogocomune" - tanto aperta che manco me l'avevano mandata, come se tutti dovessere leggere per forza il loro blog - e ieri ho temporaneamente risposto quanto segue, sul blog stesso:

Salve a tutti. sono il reponsabile di luogocomue.net

Prima di tutto vorrei ricordare che è buona norma, quando si manda una vera lettera aperta (nel senso che si desidera davvero una risposta), farlo sapere al destinatario, il quale non è assolutamemte obbligato a leggere il vostro blog. Se invece si vuole solo far vedere al proprio pubblico che si ha ragione, ma si preferisce evitare il confronto diretto, allora si procede come avere fatto voi.

Peccato che nel frattempo la cosa mi sia stata comunque segnalata, e quindi sarà mia cura rispondere adeguatamente. Non lo posso fare subito, e i motivi dovrebbereo essere chiari a chiunque visitasse oggi luogocomue: stiamo viaggiando su una media di duecento iscritti al giorno, con i mille problemi che automaticamente ne derivano.

Diciamo però nel frattempo una cosa. A casa mia non basta asserire di avere ragione, per pretendere che l'altro apporti una correzione a quanto pubblicato. Il mondo sarebbe davvero bello, se bastasse credere di aver ragione, per averla davvero.

Consiglio inoltre di leggere quanto ho già pubblicato, in seguito all'uscita del video in questione, prima di decdere se davvero conviene richiedere a tutti i costi una correzione di quel genere.

A presto

Massimo Mazzucco

*********************

MATRIX. PICCOLO "RETROSCENA". Il fatto che dalla puntata messa on-line di Matrix manchi l'inserto di Loose Change che è andato in onda non è casuale: Mediaset non ha i diritti di Loose Change, e anzi avvevano cercato proprio me, tramite arcoiris, per cercare di averli. E' stato così che "casualmente" (ma davvero è andata così) gli ho fatto sapere che c'era in uscita il nostro film. Inoltre, essendo qui le 4 del mattino, non potevo certo mettemi a cercare Avery per averli in pochi minuti.

Cìè cosi stato un febbrile scambio di files, che inizialmente li aveva convinti a passare al suo posto un estratto di Inganno Globale, anche se poi Mentana ha scelto di mandare comunque Loose Change. Ma i diritti non li avevano, e quindi saggiamente ora non mettono in rete anche quell'inserto.

Una cosa simile è successa, se non sbaglio, con la trasmissione di TG1 sul Pentagono, che a un certo punto è scomparsa dalla disponibilità in rete. Subito molti hanno parlato di "oscuramento della verità", ma temo che si trattasse davvero di un molto più banale caso di diritti TV.

cnj
Inviato: 27/5/2006 0:16  Aggiornato: 27/5/2006 0:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Massimo non lo ha detto ma quel tipo visto di spalle a Matrix che ha urlato "BASTA" alla parola olocausto pronunciata da Taradash che ha fatto imbestialire Mentana tanto da farlo cacciare via era proprio lui!!!! ho le prove!!! C'ho 5 fotogrammi in cui in uno si vede la punta del suo naso sull'estrema destra del video defilarsi dagli studi

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
SENTIERO
Inviato: 27/5/2006 0:18  Aggiornato: 27/5/2006 0:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 24/4/2006
Da: ROMA
Inviati: 1110
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Adda veni' baffone......Mo e' venuto . ah ah.

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele
servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha
dimenticato il dono

A.Einstein
SENTIERO
Inviato: 27/5/2006 0:19  Aggiornato: 27/5/2006 0:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 24/4/2006
Da: ROMA
Inviati: 1110
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ci manca Don Camillo...

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele
servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha
dimenticato il dono

A.Einstein
cnj
Inviato: 27/5/2006 0:25  Aggiornato: 27/5/2006 0:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Citazione:
Adda veni' baffone......Mo e' venuto . ah ah.


Vedete che Striscia a qualcosa serve!

Cuban and Venezuelan intelligence conclude 9-11 was an "inside job"
http://onlinejournal.com/artman/publish/article_812.shtml

tiè, Taradash! du staterelli quasi canaglia se so' incazzati!

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
yarebon
Inviato: 27/5/2006 0:26  Aggiornato: 27/5/2006 0:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
in effetti se loose change non compaia nel sito di matrix per problemi legati ai diritti di copyright o censura alla fine è secondario. Tutto sommato, pur come ho già affermato avendo provato fastidio soprattutto verso Mentana (Taradash era assolutamente banale nella sua provocazione), trovo che in questi ultimi giorni si sia fatto un enorme passo avanti e questo è già molto e per una volta possiamo segnare una piccola vittoria. La puntata non sono riuscita a vederla tutta, solo metà, non ce l'ho fatta.
A questi piccoli passi avanti più di molti ha contribuito luogocomune! Ora bisogna prendere la palla al balzo e non far finire il tutto in un fuoco di paglia servito solamente per accontentarci (visto che è impossibile non considerarci) ed evitare che l'analisi sul complotto sia strumentalizzata dai potenti, c'è anche questo rischio e queste rivelazioni non sono del tutto casuali.

rascalcitizen
Inviato: 27/5/2006 0:29  Aggiornato: 27/5/2006 0:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/7/2005
Da: napoli
Inviati: 249
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Citazione:
RASCAL: Ti confesso che se c'è un giorno in cui sono contento di trovarti finalmente d'accordo con me, è proprio questo.


Non illuderti, non sarà sempre così. Mi riprometto di essere in disaccordo con te in tempi più tranquilli.........

Un saluto e buon lavoro.

Ultimo86
Inviato: 27/5/2006 0:51  Aggiornato: 27/5/2006 0:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2005
Da: Campania
Inviati: 68
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Grande Giulietto Chiesa. Con la lettera a Massimo conferma di meritare per ora tutta la mia fiducia. Vai Giulietto. Hai il mio totale supporto!

Il viaggio è finito.
E l'isola che non c'è
non c'era.

Peter Pan
winston
Inviato: 27/5/2006 1:06  Aggiornato: 27/5/2006 13:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/10/2005
Da: Eurasia
Inviati: 392
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ribalta televisiva:
Già Garibaldi sperò in Mentana per una rivolta... Invece vi trovò una trappola.

Jannacci “La televisiùn la g’ha ’na forsa de leun - la televisiùn la g’ha paüra de nisün - la televisiùn la te indurmenta com’n cujun!”

Chomsky Il modo intelligente per mantenere il popolo passivo ed obbediente è quello di controllarne rigidamente lo spettro di opinione accettabile. Questo pur mantenendo il dibattito molto acceso, persino stimolando le opinioni più critiche ed incoraggiando la dissidenza, ma sempre entro tale spettro. Ciò dà alla gente la falsa impressione che il libero pensiero è in marcia, mentre i presupposti del sistema vengono rinforzati dai limiti imposti (guinzaglio).

Grande Chiesa in Piccolo Schermo: Maxi/mini o Mini/max?

1) “capo della sicurezza che ammette" :( Silverstein) strafalcione non piccolo,
2) Annunciato "Gruppo di lavoro sull' 11/9""... Chi c'è nel supergruppo? O "intelligenz" incognita?
4) Beppe Grillo - un post ospitato con "quizàs, quizàs.., forse": Un evento?
5) E' solo un mese fà (LC15.4...giornalisti Repubblica) eppure outing ancora di là da venire...
6) SitoChiesa: vago ed ultimo riferimento 11-9 risalirebbe al 2004..
7) 2002, nebbia fitta: <...la verità non è stata raccontata (.) difficile stabilire i fatti>
8) Di chi è il Baffo 2005 che insignisce il TaraTrash- Marco Bardazzi?
9) Cinque anni per saltare il fosso... Perchè tanto.., perchè ora?

Corrispondenza d'amorosi sensi:

Citazione:
E visto che lui, volente o nolente, ormai è diventato l'alfiere ufficiale del nuovo "truth movement" italiano ...
Si conceda la prima mossa (televisiva)... Ma un “ormai” ne vorrebbe altre. Nel frattempo chissà che non vengano a dare man forte torre e cavallo... Magari dicendo su quale pianeta hanno vissuto nell'ultimo lustro.

"Chi controlla il presente controlla il passato, chi controlla il passato controlla il futuro" Orwell, 1984
salistrari
Inviato: 27/5/2006 2:24  Aggiornato: 27/5/2006 2:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Salve a tutti!! Ho appena visto il PS di MAssimo e la lettera di G. Chiesa.
Posso dire, confermando miei precedenti interventi, che non posso che essere felice. Il contributo di persone come Giulietto Chiesa in questo momento può diventare determinante. Non solo, la professionalità e la visibilità di un deputato europeo, già impegnato nella commissione d'inchiesta europea sulle renditions illegali della CIA, non può che essere benefica ad un movimento di verità come quello che tutti si conduce in questo sito.
G. Chiesa non solo può essere come ho già detto "una testa di ponte" del mondo "sommerso" di internet con il mondo dei media ufficiali, ma può esserlo anche con le sedi istituzionali. Il che, in una battaglia del genere non è poco. Le referenze istituzionali, soprattutto quando si cerca visibilità, non solo sono necessarie, ma risultano indispensabili. E poi non ci dimentichiamo che stiamo lottando contro un colosso e non contro un gruppo da stadio che ci fa il tifo contro!
Il momento della battaglia vera e propria si avvicina, abbiamo bisogno di tutti.
Giulietto Chiesa può dare un contributo formidabile alla lotta che conduciamo.
Grazie Giulietto, grazie a nome di tutto il sito di luogocomune.

maxgallo
Inviato: 27/5/2006 2:39  Aggiornato: 27/5/2006 2:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/5/2004
Da: Prov. Pescara
Inviati: 2078
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Posso solo dire grazie a Giulietto Chiesa, ha la mia solidarieta', per quello che conta.

Mi rendo conto cosa vuol dire "lottare" in un campo ostile...e lui ha lottato.

Ciao.

"Il brutto della vita è che gli idioti sono pieni di loro e gli intelligenti sono pieni di dubbi"

miradio
Inviato: 27/5/2006 3:06  Aggiornato: 27/5/2006 3:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2004
Da:
Inviati: 513
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Che tristezza stare qui a fare la guerra dei poveri, forse tutto il polverone che si sta alzando finirà con una lotta intestina tra tanti complottisti, uniti nel desiderio di verità ma divisi nei tempi nei modi nella politica...o forse, come mi auguro, si farà fronte comune e compatto per abbattere la menzogna del secolo.
Credo che l'occasione ad ogni modo sia da cogliere al volo, occorre spalleggiarsi a vicenda e fare numero, per non sentirsi soli, sapendo che il lavoro da fare è tanto, ma che la strada non è più in salita come pochi mesi fa

el pueblo (di internet) unido jamas serà vencido
ne va della nostra dignità e del nostro onore

Un saluto a Giulietto e a Massimo e a tutti i ricercatori della verità

"...che il gregge si trasformi in branco... È questo l’incubo dei potenti"
(Ernst Junger)
andry
Inviato: 27/5/2006 9:03  Aggiornato: 27/5/2006 9:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
ho appena letto la lettera di Giulietto... non cambio la mia idea,giulitto dice bene sui tempi della tv,che ovviamente non sono gli stessi del computer nel risp al debunker... però credo che avrebbe fatto bene a non farsi tirare in mezzo alla fine del programma dal clima da duelllo che taradash ma sopratutto l'infido Mentana avevano di fatto creato...
detto questi buon lavoro a lui ,anche se non mi sento di considerarlo un mio leader...

il Baglio

the shock must go on...
felice
Inviato: 27/5/2006 9:56  Aggiornato: 27/5/2006 9:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2006
Da: Parma
Inviati: 759
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Vedo i fantasmi!!!
i computer dell'università di Palazzo Paleotti a Bologna, all'indirizzo luocomune.net reagiscono come di seguito ho incollato. Perché?

niro <feniro2003@yahoo.it> ha scritto: Data: Thu, 25 May 2006 19:21:18 +0200 (CEST)
Da: felice niro <feniro2003@yahoo.it>
Oggetto: sito d'informazione scambiato per sito dei giochi.
A: assistenza.cesia@unibo.it

www.luogocomune.net non é un sito di giochi ma di alta informazione.
Domando che si sblocchi affinche io possa informarmi.
Grazie.
Ce.S.I.A.'s Internet policy restricts access to this web page at this time.

Reason: The Websense category "Games" is filtered.
URL: http://luogocomune.dyndns.org/undici-settembre.html
Policy: Your Websense policy blocks this page at all times.

--------------------------------------------------------------------------------

Solo col governo di sinistra possono passare SORDIDE e SILENTI le riforme di destra. Il SOLE é storto! Sento di navigare su una nave tarmata. Le tarme sono tante che la nave sulla quale viaggio é destinata a risolversi consumata nel fuoco delle GUERRE.
felice
Inviato: 27/5/2006 10:05  Aggiornato: 27/5/2006 10:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2006
Da: Parma
Inviati: 759
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Voglio difendere Chiesa.
Ha fatto moltissimo e lui lo sapeva. Non ha potuto fare come ognuno di noi avremmo voluto.
Meglio sostenere gli amici e prendere ciò che hanno da dare che stare a demonizzarlo.
Non mi piace questa acredine dimostrata da molti!
Se mi chiedeste di farvi una minestra e non vi piacerà mangiarla, non buttatetemela in faccia per favore!
Fe

Solo col governo di sinistra possono passare SORDIDE e SILENTI le riforme di destra. Il SOLE é storto! Sento di navigare su una nave tarmata. Le tarme sono tante che la nave sulla quale viaggio é destinata a risolversi consumata nel fuoco delle GUERRE.
Satirus
Inviato: 27/5/2006 10:23  Aggiornato: 27/5/2006 10:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/4/2006
Da: Luogocomune
Inviati: 511
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership

pierone
Inviato: 27/5/2006 10:51  Aggiornato: 27/5/2006 10:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 299
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ora andiamo avanti

andry
Inviato: 27/5/2006 11:04  Aggiornato: 27/5/2006 11:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
giusto... bisogna andare avanti..

the shock must go on...
salistrari
Inviato: 27/5/2006 12:05  Aggiornato: 27/5/2006 12:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Vorrei segnalare che anche dall'università della Calabria (a COsenza) dove lavoro, il sito luogocomune non si apre perchè bloccato. Per connettermi debbo usare la MIA connessione personale, ma dai terminal degli studenti non è possibile farlo.
Ho già contattato il rettore della facoltà di INgegneria per risolvere la questione e non vedo l'ora di interloquire con lui e conoscere la ragione di una decisione del genere.
Non esiterò a far scoppiare un putiferio se un sito di informazione continuerà ad essere negato agli studenti che hanno tutto il diritto ad una libera informazione, senza censure, ALMENO IN INTERNET.

Un saluto a tutti.

andry
Inviato: 27/5/2006 12:13  Aggiornato: 27/5/2006 12:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
è già il secondo commento del genere che salta fuori stamattina.... non mi stupirei affatto che fosse bastata la trasmissione di matrix a fare prendere un gran pippaculo di quello che da anni circola su internet... forse è un pò presto per parlare, però sarebbe l'ennesima dimostrazione del tentativo di offuscare quello che hanno paura che sia sotto gli occhi di tutti...
non mi stupirei in ogni caso se ciò non fosse dovuto a un caso ma a qualcosa di voluto...

il baglio

the shock must go on...
manneron
Inviato: 27/5/2006 12:17  Aggiornato: 27/5/2006 12:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
scusate ma non sono d'accordo col dare tanto appoggio al sig. henry. massimo rispetto per lui e per il suo mestiere, tanta gratitudine per la sua disponibilità, ma attenzione a non farsi distrarre. troppa soffisticazione nelle spiegazioni! tutto a furia di pensarci può diventare plausibile, ma inviterei a tornare alla semplicità delle cose. 2 motori 2 buchi o un buco largo abbastanza che possa aver contenuto l'urto di 2 motori ancorchè abbiano colpito aree parzialmente sovrapposte. 2 motori che beccano lo stesso esatto punto di entrata, no. questo non me lo racconta nessuno. Fintanto che non vengono fuori prove inoppugnabili(filmati non manipolati) la spiegazione si deve cercare nelle cose semplici.Ringrazio Henry per i suoi insegnamenti e lo invito a continuare ad insegnarci cose della sua professione, pur avendo il sospetto che stia svolgendo la stessa funzione che gli inquisitori assegnavano alla filosofia, cioè quella di insinuare il dubbio e fare breccia. Che egli continui a farlo, perchè questa non è una religione o un credo, ma un uso del libero pensiero che resterà libero fintanto che ci sarà la possibilità di contestarlo. Tutto il contrario delle versioni ufficiali che ormai sono pura fede e dogma, basta ricordarsi di taradash!

Piero79
Inviato: 27/5/2006 12:22  Aggiornato: 27/5/2006 12:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 781
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
vorrei segnalare che sul sito di grillo alcuni utenti dicono di non riuscire ad accedere al dossier di megachip ma neanche all'home page www.megachip.info...
Citazione:
Qualcuno saprebbe spiegarmi perchè all'improvviso non sono più visibili i siti di Giulietto Chiesa e di Megachip.info ???!!! Voglio altresì aggiungere e ricordare che l'informazione è un diritto di tutti e ancor di più la possibilità di poterci fare un'opinione individuale. Siamo abbastanza grandi ed intelligenti per trarre da soli le nostre conclusioni senza bisogno di essere protetti da chi o da cosa voglia a tutti i costi farci vivere tranquilli e disinformati.

Mario Macrì 27.05.06 12:05 | Rispondi al commento |


Citazione:
il link al dossier non funziona... è già ststo oscurato?

daniele bertagna 27.05.06 10:44 | Rispondi al commento |



boh,non so... io ho un mac e riesco ad accedervi.
Provate voi se riuscite ad andare sul sito www.megachip.info

Buran
Inviato: 27/5/2006 12:23  Aggiornato: 27/5/2006 12:23
So tutto
Iscritto: 1/4/2006
Da: VR
Inviati: 21
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ormai e' stato detto di tutto, ho visto matrix , e Chiesa non poteva fare di
di meglio di quanto a fatto. Era nella fossa dei leoni a combattere da solo.
L'argomento vastissimo, da spiegare a coloro che non sono all'oscuro di tutto
e una doccia fredda, comunque siano andate le cose a molti il messaggio e'
arrivato, e la curiosita' cresce in modo esponenziale.
Sul giornale -L'ARENA" della mia citta' riporta un bel commento sui fatti :

Titolo "USA Bluff del Pentagono", non e' poco.

Giulietto Chiesa ha avuto il coraggio in prima persona di dire quelle cose,
giocandosi la reputazione, passando per matto.

Ricordatevi che tutta l'informazione che corre sui tg nazionali sono taroccati,
per un pubbilco che come informazione segue le "veline" , dove i contenuti
veri vengono nascoti o mascherati.

Coraggio, diamo tutto il nostro appoggio morale a Giulietto Chiesa, e al nostro
Massimo MAZZUCCO grazie per tutto quello che fa' e ha fatto.

G R A Z I E a tutti coloro che con i loro interventi danno vita a LUGOCOMUNE.

Buran

javaseth
Inviato: 27/5/2006 12:29  Aggiornato: 27/5/2006 12:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Citazione:
Reason: The Websense category "Games" is filtered.


Anche nell'azienda dove attualmente lavoro è successa la stessa cosa.

Credo (spero) che sia legato al dominio provvisorio di luogocomune che è passato da luogocomune.net a dyndns.org, per motivi credo legati al passaggio di server.

Infatti tale programma (credo sia un proxy che si aggiorna con delle liste prodotte da qualche azienda specializzata) non blocca la home-page, che è luogocomune.net, ma solo la navigazione all'interno, dove il dominio diventa dyndns.org.

Probabilmente dyndns.org ospita qualche famoso sito di giochi, filtrato dalle reti che hanno politiche restrittive.

Inqietante sarebbe se continuasse ad essere filtrato quando il dominio tornerà quello giusto

Ciao
-javaseth

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
andry
Inviato: 27/5/2006 12:30  Aggiornato: 27/5/2006 12:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
occhio gnari.. piero79 ha ragione... non si riesce a entrare in megachip...

the shock must go on...
salistrari
Inviato: 27/5/2006 12:32  Aggiornato: 27/5/2006 12:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Non voglio fare il difensore di nessuno, ma vorrei dire una cosa a proposito di Henry.
Henry, in qualità di esperto balistico ha semplicemente espresso delle opinioni e se leggete tutti i suoi interventi troverete che in ognuno di essi è specificato che "in mancanza di altri elementi" si potrebbe trovare una certa corrispendenza con i danni all'edificio e la dinamica dell'impatto di un Bo757/200. Questo non significa che NECESSARIAMENTE un 757 si sia schiantato sul pentagono, proprio perchè come ha più volte specificato Henry, la probabilità che sia stato davvero un aereo l'oggetto in questione, si potrebbe abbassare sensibilmente se ci fosse la possibilità di prendere in considerazione altri parametri (quali traiettoria, turbolenza, manovra d'avvicinamento, resti dei corpi ecc.). Questo per dire che dai soli danni all'edificio probabilisticamente NON E' IMPOSSIBILE che sia un aereo ciò che ha colpito il Pentagono.
Questo il pensiero di Henry.
Dal mio punto di vista, nonostante accolga molte delle considerazioni di Henry, è che nonostante tutto rimane MOLTO, MOLTO POCO PROBABILE CHE SIA STATO UN 757. E questo per tutti i motivi che già voi tutti conoscete.
Quello che voglio sottolineare però è che quello di Henry è solo un parere da esperto, che non so, magari un'altro balistico non confermerebbe. Da qui però ad affermare che l'intento di Henry sia quello di "intingere il dubbio per fare breccia". Anche perchè la sua messa in discussione della teoria ufficiale non è meno convinta di tante altre in questo sito.
Un saluto a tutti.

gag2004
Inviato: 27/5/2006 12:37  Aggiornato: 27/5/2006 12:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 32
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
messaggio x SALISTRARI:

sono un laureando in ingegneria dell'univesità della calabria...ed effettivamente ho notato anche io che il sito di luogocomune nn si apre...ho provato un paio di volte dal centro di calcolo ma nn pensavo fosse una cosa "voluta"...o almeno speravo di no!!!

certo che scopro con piacere il fatto che un mio (forse) docente sia interessato alle idee espresse qui e che arrivi a lottare perche vengano divulgate liberamente, per chi voglia conoscerle, anche nel nostro ateneo...

sono davvero contento

salistrari
Inviato: 27/5/2006 12:41  Aggiornato: 27/5/2006 12:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao gag2004,
vorrei tanto essere un tuo docente, ma sono solo un collaboratore dell'università.
Spero però di riuscire a diventare importante quantomeno alla facoltà di ingegneria! Così da mettere la parola fine a tante storture che circondano il mondo universitario di cosenza.
A parte questo, sono felice di sapere che ci sono ragazzi di cosenza che si impegnano in questo sito. Vorrei inoltre segnalarti che, non appena uscito il film di Massimo, mi farò promotore di una serie di incontri per dare visibilità alle teorie non ufficiali sull11 settembre. Gradirei anche la tua partecipazione attiva.
Grazie...
...e studia!

gag2004
Inviato: 27/5/2006 12:54  Aggiornato: 30/9/2014 2:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 32
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
x salistrari

quindi sei di ingegneria! devo ammettere che adesso sono anche un pò incuriosito...anche xkè essendo del vecchio ordinamento capirai ke un pò di persone le conosco (ahime')...

nn se quello ke sto x fare vada contro le "regole" del forum...ti lascio il mio contatto msn messenger...se ritieni puoi aggiungerlo...i contatti sarebbero più semplici

riguardo all'iniziativa nel nostro ateneo...la cosa mi sembra splendida!!

ti saluto

PS mi scuso con il forum x questa piccola conversazione personale con un concittadino (visto ke sicuramente nn interessa gli altri membri)

beat
Inviato: 27/5/2006 12:54  Aggiornato: 27/5/2006 12:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/2/2006
Da:
Inviati: 288
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
non voglio essere ripetitivo
resistere....
martellare...martellare...
il momento è topico ed importante
MAGGIORE INFORMAZIONE=MINORE PAURA
anche la puntata di matrix, non intacca assolutamente le idee di molti di noi,
ma è stata strategicamente elaborata per creare CONFUSIONE( radice BL della bibbia...per confondere) per quelli che si avvicinano da poco all'argomento...
smuovere le coscienze di chi pensa ad altro
distruggere la MENZOGNA GLOBALE
diventa un obbligo di tutti noi

Non esiste una VERITA' assoluta, ma esistono MENZOGNE diffuse

tanta salute

Piero79
Inviato: 27/5/2006 12:56  Aggiornato: 27/5/2006 12:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 781
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
oltre che a megachip sembra bloccato l'accesso anche alla sezione commenti del post di grillo sull'11 settembre...

javaseth
Inviato: 27/5/2006 13:06  Aggiornato: 27/5/2006 13:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Citazione:
sembra bloccato l'accesso anche alla sezione commenti del post di grillo sull'11 settembre


Già, è vero, ed è molto strano...

Ciao
-javaseth

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
andry
Inviato: 27/5/2006 13:14  Aggiornato: 27/5/2006 13:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
"oltre che a megachip sembra bloccato l'accesso anche alla sezione commenti del post di grillo sull'11 settembre..."

confermo tutto....

il baglio

the shock must go on...
Ashoka
Inviato: 27/5/2006 13:22  Aggiornato: 27/5/2006 13:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Giacomo Citazione:
posso provare a capirvi, voi che avete creato tutto questo, 5 anni di attesa e duro lavoro senza mai scendere in campo (quello della grande informazione televisiva) e adesso che si è presentata la prima vera occasione di scontro diretto avreste voluto una "guerra lampo" da chiudere in partenza.


Questo richiamo al lessico bellico mi spinge ad una considerazione: non dimentichiamoci che l'Italia è, in sé, un teatro secondario nella “lotta per la verità” riguardo all'11 settembre.
E' in America che si “combatte” la battaglia più importante e sono gli americani a dover sopportare lo “sforzo” maggiore.

Ma ciò non vuol dire che la ricerca della verità di quel giorno sia, in Italia, meno importante. Tutt'altro.

Sino a qualche decennio fa la figura dell'intellettuale che tracciava i collegamenti, intuiva le cause, cercava la verità scomoda e nascosta, aveva spazio e seguito presso i lettori.
Riusciva a comunicare.
Le notizie e le informazioni giungevano in modo molto meno massiccio di oggi: era possibile approfondire, esaminare, collegare e far giungere le proprie riflessioni alla gente.

Per Pasolini era possibile scrivere il famoso “Io so” sul Corriere e sapere che il suo messaggio sarebbe giunto, semplice e puro, ai suoi interlocutori.

Ora non è più così. Le informazioni non ci vengono negate, anzi, ne siamo totalmente sommersi.
E' un lavoro improbo, per un singolo, filtrare il vero dal verosimile, il falso dallo scomodo, il collegamento dal “teorema”, il casuale dal premeditato.

Allo stesso tempo è stata diffusa una convinzione, presso la gente, molto semplice ed efficace: “al giorno d'oggi è impossibile tenere nascosto qualcosa alla gente per via del fatto che la televisione te lo mostra in diretta”.
Ma come diceva Edgar Allan Poe. “il miglior modo per nascondere qualcosa è metterlo in piena vista”... e mandarlo in onda LIVE sulla CNN.

Se questo poi si accompagna ad un impoverimento “dall'alto” dell'istruzione e ad una complessità crescente dei temi trattati, economia piuttosto che ingegneria strutturale, si potrebbe giungere alla conclusione che è impossibile “vincere” la guerra per la verità.

Ma io sono ottimista.

Alla figura dell'intellettuale, famoso e stimato presso il pubblico, di esperienza e carriera, come può essere Giulietto Chiesa, si affianca, infatti, quello che è il risultato più inaspettato, più pericoloso per i governanti, e, foriero di speranza: la nascita di community, su Internet ma che possono proseguire dal vivo, le quali scambiano informazioni e competenze, condividono idee ed analizzano i fatti, come Luogocomune.

E se l'impatto di Giulietto Chiesa a Matrix non è stato decisivo non importa. Il suo ruolo non era quello di vincere la guerra per la verità sul 9/11, con un blitzkrieg, quanto far sapere alla gente che la guerra la si sta combattendo!

Ed è una guerra lunga, di attrito, e molto strana

L'esercito è volontario, non gerarchizzato e non obbedisce ad alcun ordine che non sia la propria coscienza interiore.
Non vi è un nemico da uccidere quanto piuttosto un potenziale alleato da conoscere e contagiare (con il morbo di Ashcroft).

E' una guerra lunga e pericolosa, che spero si possa concludere in un 25 dicembre 1914: con gli eserciti contrapposti che si scambiano doni e intonano canti natalizi, in barba a generali e colonnelli.

Ashoka

beat
Inviato: 27/5/2006 13:31  Aggiornato: 27/5/2006 13:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/2/2006
Da:
Inviati: 288
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
OPPONIAMOCI ALL'INGANNO GLOBALE

CON-DIVIDIRE....NON DIVIDERE

questo ci impongono...contrapponi e dividi:
i buoni e i cattivi
la roma e la lazio
maria vergine e maria maddalena (vedi codici vari)
i complottisti e gli ufficiali (vedi giulietto e tarabash)
i caporali e gli uomini (grande toto')

generano solo terrore, fanno tremare...impongono paura e controllo...
intellettualità e azione devono coincidere
internet ci offre oggi tale opportunità

javaseth
Inviato: 27/5/2006 13:59  Aggiornato: 27/5/2006 13:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ora il blog di Grillo è raggiungibile...
Megachip ancora no..

Ciao
-javaseth

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
Piero79
Inviato: 27/5/2006 14:01  Aggiornato: 27/5/2006 14:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 781
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
certo che i due blocchi di megachip e del post di grillo in contemporanea sono molto strani! vedremo nelle prossime ore...
ciao

Piero79
Inviato: 27/5/2006 14:04  Aggiornato: 27/5/2006 14:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 781
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
mi sono sovrapposto al tuo commento.. è vero, grillo è sbloccato
ciao

Fabrizio70
Inviato: 27/5/2006 14:27  Aggiornato: 27/5/2006 14:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Per il blocco dei siti c'è da considerare che potrebbero essere sovraccarichi di richieste , visto l'interesse che la questione stà ponendo.
Quindi nulla più di un semplice sovraccarico (speriamo) :)

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
sfruculiet
Inviato: 27/5/2006 14:28  Aggiornato: 27/5/2006 14:28
So tutto
Iscritto: 7/1/2006
Da:
Inviati: 13
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Credo che Giulietto Chiesa abbia avuto un atteggiamento impeccabile contro un Taradash che, come prevedibile, ha scelto la tattica del "facite ammuina".
Un solo appunto mi permetto: quando s'è parlato del crollo delle torri occorreva parlare - assai prima del discorso sulle demolizioni controllate - dell'IMPOSSIBILITA' SCIENTIFICA di giustificare il crollo con l'impatto degli aerei (le torri erano progettate contro simili eventi) e soprattutto con l'incendio conseguente all'impatto (è questa, in realtà, la spiegazione ufficiale).
Sarebbe bastato far notare che la temperatura di fusione del ferro è incompatibile con quella sviluppatasi durante gli incendi e che - a riprova - nessuna costruzione in ferro è MAI crollata a seguito d'incendio.
Assodato questo, e solo dopo aver assodato questo, sono l'Amministrazione USA e la Commisione Parlamentare a DOVER rispondere al quesito: perché ci avete mentito? e quale è la verità?
Soltanto dopo questa CHIARA enunciazione di sarebbe dovuto dire: dai filmati (squids) sembra chiaramente che la verità consista in una demolizione controllata. E, a riprova ulteriore, si consideri il tempo di caduta delle torri, coincidente più o meno con quello di caduta libera di un grave.
Questa è infatti l'impostazione che, mi sembra, Massimo ha sempre, instancabilmente suggerito.
Purtroppo le cose sono andate diversamente e perciò la maggioranza degli ascoltatori disinformati è caduta nella trappola di Mentana, secondo cui Chiesa negava una verità evidente nei filmati. Mancava il presupposto, ossia l'impossibilità del crollo a seguito di incendio, che qualunque ingengere (come me) può confermare.
In sintesi: gli ascoltatori, che si erano quasi convinti a proposito del Pentagono, quando s'è parlato delle torri hanno esclamato "che scemenze! sta andando contro l'evidenza dei fatti!"
Comunque, Chiesa ha fatto molto. Non era facile. E' stato efficace per chi già aveva dei dubbi ma temo non sia riuscito a smuovere gli obnubilati che non ne avevano.
Che pena Taradash, uno che ha militato in partito dedito (un tempo?) ai diritti umani...

zukov
Inviato: 27/5/2006 14:42  Aggiornato: 27/5/2006 14:42
So tutto
Iscritto: 29/9/2005
Da:
Inviati: 19
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Sono contento che alla trasmissione di Mentana sia andato Giulietto Chiesa.
La trovo una persona molto equilibrata e competente, infatti, nonostante i tentativi di provocazione da parte di Taradash, che non aveva niente di meglio da fare che offendere la persona, Giulietto è riuscito a mantenere la calma e a non perdere il filo del discorso. Quelle che bisognerebbe rimproverare sono le persone come Mentana che sembrano obbettive, ma in realtà ubbidiscono ad un unico padrone. E' stato chiaro il modo in cui ha cercato di liquidare e di mettere a tacere Giulietto mentre cercava di esporre i fatti, e se questo era prevedibile in Taradash non avrebbe dovuto farlo Mentana, che da sempre si è vantato di essere un giornalista obbiettivo, tanto da riuscire persino a litigare con Berlusconi.
Giulietto si è trovato in una trasmissione che gli era profondamente ostile, ma nonostanta ciò, tra le tante interruzioni di Mentana e le grida ed offese di Taradash, è riuscito a esporre il problema in maniera chiara, cosa che era molto difficile in quelle condizioni. Come dice lui stesso, tra lo scrivere comodamente a casa propria e cercare di farsi capire in una trasmissione Mediaset c'è un grande balzo.

sfruculiet
Inviato: 27/5/2006 14:43  Aggiornato: 27/5/2006 14:43
So tutto
Iscritto: 7/1/2006
Da:
Inviati: 13
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Per Massimo: che fine ha fatto l'articolo, con video e commenti, NUOVI SQUIDS?
Avevo inviato un post (sul tempo di caduta ed altro) che mi pareva degno, così come il filmato e la discussione

nike
Inviato: 27/5/2006 15:14  Aggiornato: 27/5/2006 15:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
sfruculiet

che fine ha fatto l'articolo, con video e commenti, NUOVI SQUIDS?

Ciao, usa il motore di ricerca di luogo comune, in alto a metà a sx.

Il tiolo che ne è uscito è altri squibs, è il secondo link, il primo va direttamente al tuo post che stai cercando.

ciao

http://luogocomune.dyndns.org/site/modules/news/article.php?storyid=1173

http://luogocomune.dyndns.org/site/search.php?query=squibs&action=results&

Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
nike
Inviato: 27/5/2006 15:55  Aggiornato: 27/5/2006 15:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
ctz
A mio parere Chiesa ha riportato, al massimo, una vittoria risicata, quando aveva la possibilità di infliggere una sconfitta indimenticabile alla causa avversaria, e ciò è accaduto proprio all'inizio, quando non ha saputo approfittare al meglio della splendida palla che onorevolmente Mentana gli ha offerto.

------
Ho riguardato la puntata ed è vero Mentana gli aveva dato questa possibilità. Perché Chiesa non ne ha approfittato? Mistero.
-----------------------------------------------------------------------------------

Ctz
Ho scelto cosi', mi sembrava piu' giusto ed efficace. Alla luce del risultato credo di avere avuto ragione io.
Inoltre i filmati mostrati non li ho scelti io. E questo lo sapevo fin dall'inizio: gli spettatori avrebbero potuto vedere solo un pallido esempio di cio' di cui io e te (tu molto piu' di me) sappiamo. Avevo previsto anche questo. E mi ero preparato a giocare, per forza di cose improvvisando, su quello che non io e te ma gli spettatori avrebbero visto.
Ho fatto bene, ho fatto male?

Non so. Ma la televisione la conosco abbastanza bene e non ci sono andato alla leggera. Questo e' certo.

----------------------------
Io a questa affermazione di Chiesa ci credo seriamente però com’è che non ha messo in preventivo anche il trappolone che gli ha servito Mentana su un piatto d’argento?
Facendo un sondaggio il solito con chi si nutre a tv e mainstream, e che per caso erano svegli a quel ora se avevano dei dubbi su una cosa come l’11 settembre, accaduto quasi cinque anni fa, adesso sono ancora più confusi. Il messaggio mediatico ricevuto non ha riscosso nessun interesse. Lo riscrivo, nessun interesse.
Una puntata di matrix tappabuchi, che ha destato solo i paranoici cospirazionisti per farli andare ancora più in paranoia , girare su sé stessi , fare un triplo salto mortale, mangiarsi la coda, ricadere in piedi e trovarsi allo stesso punto di partenza.

Non so voi , ma credo che dopo questa avventura mediatica , tornare alla macchia ci possa solo portare bene.


---------------------------------------

Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
salistrari
Inviato: 27/5/2006 16:11  Aggiornato: 27/5/2006 16:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Cia nike 13,
non sono totalmente d'accordo con te che "tornare alla macchia" sia la cosa migliore. AL contrario secondo me, è proprio il momento di darsi più visibilità possibile a prescindere dai metodi che CI SARA' CONSENTITO sciegliere, o per meglio dire dove ci sarà consentito apparire. La tv ormai è troppo importante per rimanere fermi al sottobosco internettiano, certo importante, magico, libero, democratico, ma insufficiente a raggiungere fette consistenti di popolazione. QUindi, non solo si dovrà cercare il modo di stringersi il più possibile attorno a personaggi come Chiesa e lo stesso Grillo, ma anche altri personaggi a rilevanza pubblica che condividino con noi questa battaglia. QUesto non vuol dire nascondersi dietro dei paraventi o delegare a loro quello che dobbiamo fare noi, nè tantomeno subordinarci a politici, politicanti e partiti o showman ecc.
Il punto è che, Matrix è stata solo una prima uscita verso il grande pubblico. VE NE DOVRANNO ESSERE ALTRE. Per riuscire in questo intento dobbiamo fare in modo che NON SI POSSA NON TRATTARE l'argomento 11 settembre nei termini che poniamo noi e tanti altri come noi. Ciò che tradotto significa FARE TUTTO IL POSSIBILE PER RENDERE VISIBILE QUESTO SITO, IL FILM DI MASSIMO E TUTTO L'IMPEGNO CHE QUOTIDIANAMENTE TUTTI PORTIAMO AVANTI.

nike
Inviato: 27/5/2006 16:25  Aggiornato: 27/5/2006 16:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao Salistrari,

La tv ormai è troppo importante per rimanere fermi al sottobosco internettiano, certo importante, magico, libero, democratico, ma insufficiente a raggiungere fette consistenti di popolazione.

Da come viene interpretato quello che scrivo devo avere qualche problema con la tastiera : la mia affermazione era provocatoria, ambigua e poco incline ai compromessi televisivi, se non era chiaro.

QUindi, non solo si dovrà cercare il modo di stringersi il più possibile attorno a personaggi come Chiesa e lo stesso Grillo, ma anche altri personaggi a rilevanza pubblica che condividino con noi questa battaglia.

Non posso che partecipare al tuo ottimismo.

Ciò che tradotto significa FARE TUTTO IL POSSIBILE PER RENDERE VISIBILE QUESTO SITO, IL FILM DI MASSIMO E TUTTO L'IMPEGNO CHE QUOTIDIANAMENTE TUTTI PORTIAMO AVANTI.

Su questo mi trovi completamente d'accordo.

-----------------------------

Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
salistrari
Inviato: 27/5/2006 17:05  Aggiornato: 27/5/2006 17:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Bene così nike13, se ho frainteso il tuo post, me ne scuso. Comunque noto con piacere che siamo d'accordo sulla cosa più importante, che è quella di rendere questa battaglia sempre più visibile, anche a costo di fare dei sacrifici personali.
che a confronto di quello inferto alle vittime dell11 settembre e ai loro familiari è davvero poca cosa...
Il nostro sarebbe solo un contributo affinchè quelle morti non vengano dimenticate e che su di esse non si giochi più strumentalmente per giustificare i propri affari (così come sta facendo l'amministrazione americana).
ciao

nettunio
Inviato: 27/5/2006 18:02  Aggiornato: 27/5/2006 18:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da: dall'Isola nell'Isola
Inviati: 227
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Questa sera,( sempre dopo aver sentito il Signor Taradash Marco parlare dei fatti dell'11 settembre 2001) prima della partitella di calcetto, consegnerò ad ognuno dei miei 9 amici un cd con dentro il film Loose Change.

Ero una cellula dormiente, ora mi sono attivato.

ps: nel caso uno dei miei amici conoscesse già il video, il cd lo consegnerò al primo che mi capita davanti !!

Finzas a candu non biti su santu, non creiti a sa festa!!
Redazione
Inviato: 27/5/2006 18:06  Aggiornato: 27/5/2006 18:06
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao NETTUNIO, e benvenuto. Bello il concetto di cellula dormiente! Cosa credono, di averle solo loro?

Massimo

salistrari
Inviato: 27/5/2006 18:12  Aggiornato: 27/5/2006 18:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
A proposito di cellule dormienti....
il piccolo paese dove vivo di cellule dormienti ne posside 2500...
Sarebbe bello svegliarle tutte in un colpo...
Io da attivista islamico radicale, non posso che lanciare l'ordine di attivazione!!!

Naturalmente scherzo (tranne sulla consistenza numerica delle persone che abitano nel mio comune).

VERITASER
Inviato: 27/5/2006 18:14  Aggiornato: 27/5/2006 18:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da: luogo sconosciuto
Inviati: 31
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
sono d'accordo con il Sig.Chiesa.volevo chiedere a qulacuno che se ne intende di verificare che sia stato un cruise o un missile terra terra ad arrivare al pentagono esistono missili che viaggiano rasente terra e la mia versione e' confermata da un testimone(lo si puo'sentire nel video loose...)e dice assomigliava ad un cruise mi pare.una sola domanda come puo'questa persona non aver visto il boing c'e'differenza e molta tra i due veivoli...chi vuole mi risp.grazie

sapete xche il cane e' il migliore amico di un uomo?noooo?perche non e' un uomo ciao a tutti
salistrari
Inviato: 27/5/2006 18:18  Aggiornato: 27/5/2006 18:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao Verisater,
E' tutta qui la questione del Pentagono. Se quel testimone è attendibile (il se purtroppo è d'obbligo) credo sia stato impossibile per lui confondere i due oggetti. La grandezza di un Bo757/200 è assolutamente imparagonabile a quella di un Cruise.

Queste sono le dimensioni di un Cruise:

http://web.tiscali.it/sottomarini/tomahawk.htm

goldstein
Inviato: 27/5/2006 18:39  Aggiornato: 27/5/2006 18:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
L'analisi delle testimonianze del Pentagono non consentono di concludere nulla, poichè sono contrastanti su ogni aspetto del supposto Volo 77: modello, colori, dimensioni etc... questa è una lista credo completa.
Condivido dunque la conclusione di Russell Pickering, autore del sito riconosciuto quasi da tutti come il piu' obiettivo sul Pentagono, che non vede possibile stabilire alcunchè in base alle testimonianze.
Pickering fa anche notare, molto giustamente, che (oltre alle testimonianze che hanno cambiato idea col passare del tempo, aggiungo io) ci sono alcune versioni oggettivamente false, cioè chi dice di aver visto con precisione le scritte ed addirittura i volti dei passeggeri.
A questo link potete vedere, secondo una ricostruzione relativamente fedele (hanno velocizzato il filmato reale di quattro volte) , come sarebbe sembrata la scena ai testimoni, sembra chiaro che non sia stato possibile osservare quel tipo di dettagli.

VERITASER
Inviato: 27/5/2006 18:45  Aggiornato: 27/5/2006 18:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da: luogo sconosciuto
Inviati: 31
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
esatto salistrari in sintesi era questo che volevo dire...e del veivolo caduto sui prati? sai se ci sono forum qui?grazie

LA VERITA' E' LA FUORI

sapete xche il cane e' il migliore amico di un uomo?noooo?perche non e' un uomo ciao a tutti
nettunio
Inviato: 27/5/2006 19:30  Aggiornato: 27/5/2006 19:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da: dall'Isola nell'Isola
Inviati: 227
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao Massimo, grazie per l'ospitalità.
Deus ti du paghiri!!

Finzas a candu non biti su santu, non creiti a sa festa!!
andrea748
Inviato: 27/5/2006 19:44  Aggiornato: 27/5/2006 19:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2004
Da: Roma
Inviati: 265
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Volevo ringraziare Giulietto Chiesa.

Speravo però di vedere qualcosa sul sito o del sito.

Non voglio commentare quello seduto di fianco a Chiesa.

Si commenta da solo.

Una domanda per tutti:

perchè certe teorie cominciano a diventare cosi "mediatiche"?

"Se qualcuno parla come un idiota e si comporta come un idiota, non fatevi ingannare: è un idiota."

"Non condivido le cose che dici ma difenderò sino alla morte il tuo diritto di dirle"
florizel
Inviato: 28/5/2006 2:10  Aggiornato: 28/5/2006 2:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
>siamo d'accordo sulla cosa più importante, che è quella di rendere questa battaglia sempre più visibile, anche a costo di fare dei sacrifici personali.

Credo che se per "sacrificio" intendi doversi riconoscere in qualcuno,stiamo partendo dritti verso la logica politica.
L'ultima cosa che serve alla "verità".
Se invece intendi che i sacrifici siano quelli di dover accettare il mezzo televisivo,
credo che bisognerà stare attenti a che il sacrificio non lo compia tutto il lavoro sull'11 settembre.

Non voglio affermare che il mezzo possa essere "deviante",ma che abbia i suoi limiti,si.
E spererei che almeno stavolta fosse il mezzo ad adeguarsi alla portata della cosa,e non viceversa.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
sfruculiet
Inviato: 28/5/2006 10:58  Aggiornato: 28/5/2006 10:58
So tutto
Iscritto: 7/1/2006
Da:
Inviati: 13
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
grazie nike13

salistrari
Inviato: 28/5/2006 12:31  Aggiornato: 28/5/2006 12:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao florizel!
No, non intendo DOVERSI piegare alla logica dei politicanti... assolutamente.
Il mio richiamo ai "sacrifici personali" è un modo come un altro per dire che dobbiamo impegnarci tutti personalmente affinchè la verità sull11 settembre esca dagli scantinati e veda la luce. Questo significa impegno personale quotidiano tra la gente, casa per casa se necessario, organizzazione di incontri, dibattitti, proiezioni di film e filmati, in modo da creare AGGREGAZIONE non già e non solo per le bugie dell11 settembre, ma sopratutto intorno ad UN'IDEA DIVERSA DI INFORMAZIONE. Dobbiamo lavorare tutti (e in questo senso sacrificare parte della nostra vita privata) per far si che la gente cominci a dubitare seriamente di quello che l'informazione ufficiale passa così impunemente.
Capirai anche tu, che siamo d'accordo.
Ciao

SavySeba
Inviato: 28/5/2006 12:39  Aggiornato: 28/5/2006 13:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/2/2006
Da: Bari
Inviati: 74
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Attivissimo (nonostante dice sempre di non aver il tempo di occuparsi di tutti gli aspetti dell'11 settembre specialmente queli dove non sa rispondere perchè,come dice lui, non è pagato per farlo) ha analizzato la puntata di Matrix.

In tutto il suo articolo anch'egli non dice niente di nuovo, come debunker, perchè si rifà sempre ad articoli scritti in precedenza che riguardano gli stessi argomenti.

Questa la sua conclusione:

<<<<

Grazie all'impreparazione e alla litigiosità di Taradash, la trasmissione farà la gioia dei complottisti. Giulietto Chiesa ne esce televisivamente vincitore, ma è deprimente notare che tutte le accuse e le teorie esposte da Chiesa si fondano su argomentazioni già smentite, che sarebbe stato banale spiegare documentatamente avendo a disposizione, durante la trasmissione, un semplice laptop collegato a Internet e un po' di attenzione nella ricerca. Ci sarei riuscito persino io.

>>>>>

Ma non ho ancora capito una cosa di questo Attivissimo.
Smentisce i complottisti ma dice di non essere a favore della versione ufficiale.
Ma non potrebbe dire una volta per tutte quello che secondo lui non va nella versione ufficiale?
Prima di cercare lo scontro con i complottisti, ha mai carcato i punti di coesione da cui partire per analizzare tutta la faccenda?

Mi fa rabbia il suo approccio all'argomento perchè sceglie sempre i punti deboli e smontando quelli vuole sempre far intendere che tutto quello che diciamo sia falso.
Credo a questo punto che egli sia pagato da qualcuno per fare questo e non mi si dica con pizza e focaccia.

Il suo scopo non è ricercare la verità sull'11 Settembre ma smentire gli altri.
Forse non ha capito una cosa e cioè che solo ricercando la verità su quel giorno si smentisce automaticamente tutto il resto e noi stiamo cercando di fare proprio questo.

Buona domenica a tutti.

------
Saverio
------

La storia non ci ha ancora insegnato nulla sulla guerra. AMEN
frankad
Inviato: 28/5/2006 12:51  Aggiornato: 28/5/2006 12:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/10/2005
Da: ICHNOS
Inviati: 1921
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao Massimo, grazie per l'ospitalità. Deus ti du paghiri!!

Ciao nettunio, benvenuto nella banda dei sardi di LC. Occhio che ti sei sbilanciato con appartenenza al sud. Io sto al centro ma il presidente, un tipo ostico ed inflessibile, sta nell'estremo nord . Vedi di azzeccare la terminologia e trasformare il "Deus" in "Deu", sennò partono le punizioni a suon di cannonau.

Forza paris, adesso!

frankad

La democrazia è il sistema perfetto per tenere mansueti e silenziosi i cittadini, facendo loro credere di possedere un potere di scelta che in realtà non hanno e non hanno mai avuto.
nettunio
Inviato: 28/5/2006 17:08  Aggiornato: 28/5/2006 17:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da: dall'Isola nell'Isola
Inviati: 227
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
CIAO frankad,ti ringrazio per il benvenuto nella banda Sarda.. solo una cosa però, non ho capito cosa intendi con:Vedi di azzeccare la terminologia e trasformare il "Deus" in "Deu".....,comunque la punizione con il connonau va benissimo!!. scusa per la testa dura!!

Finzas a candu non biti su santu, non creiti a sa festa!!
CaCo
Inviato: 28/5/2006 19:25  Aggiornato: 28/5/2006 19:25
So tutto
Iscritto: 28/5/2006
Da: Lugano (CH)
Inviati: 13
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Più che altro, penso che sarebbe stato importante più di tutto sottolineare che vi è una differenza tra "negazionista" e "complottista", perchè ritengo che nessuno qui voglia parlare di qualcosa come quello che Taradash ha detto di Chiesa: è vero che ognuno ha in testa la sua teoria su quello che è successo l'11 settembre, tuttavia penso che il fine di Luogocomune sia far spuntare fuori degli interrogativi, a causa dei troppi aspetti strani della faccenda dell'11 settembre, che la tesi ufficiale non può spiegare, più che creare una tesi alternativa a quella ufficiale, che non dispone di nessuna sicurezza. Il fine è quello di insinuare un interrogativo, non di dare una verità diversa e, probabilmente, falsa anche essa.

salistrari
Inviato: 28/5/2006 21:49  Aggiornato: 28/5/2006 21:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao, CaCo!
Brutto nick...ti piace davvero?
Scherzi a parte, voglio solo puntualizzare che Luogocomune non esprime nessuna tesi, espone dei fatti documentati. Verità o non verità ufficiale o non ufficiale, qui la questione è che l'11 settembre presenta delle evidenze che non possono non mettere in dubbio la versione che ci ha proposto l'amministrazione americana (e che poi tutte le amministrazioni dei governi mondiali, hanno accettato per buona).
Le prove schiaccianti che "qualcosa" (eufemismo) quel giorno necessariamente non può essere andato come l'amministrazione americana ci vuol far credere, sono un fatto indiscutibile.
Se poi da questo quadro, qualcuno (me compreso), vuole ipotizzare le motivazioni, i fini della condotta del governo americano, ognuno è libero di pensarla come vuole. Fino a prova contraria tutto è possibile.
Ma resta il dato di fondo: la versione ufficiale è palesemente falsa.

Demon84
Inviato: 28/5/2006 23:07  Aggiornato: 28/5/2006 23:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 224
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Caco, oddio proprio sto nick dovevi scegliere? :P
ihih...dopo il commento di Salistari sono partito a ridere, scusa ahahah
Potevi anche mettere il tuo name no? eheh!!

Cmq quoto salistrati

Benvenuto amico caco :)

Citazione:
"Il mio viaggio di scoperte non è ancora finito, sebbene io ormai sia un uomo...più cose conosco meno cose capisco e meno cose capisco più mi sembra di tornare bambino" (Demon's summons 2006)
CaCo
Inviato: 29/5/2006 0:42  Aggiornato: 29/5/2006 0:45
So tutto
Iscritto: 28/5/2006
Da: Lugano (CH)
Inviati: 13
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Eh mi chiamano cosi da quando ero piccolino...

in ogni caso era solo per chiarire, perchè intendevo dire che se alla fine Taradash è riuscito a dare a segno qualche punto, è solo perchè a mio avviso Chiesa non ha puntualizzato il fatto che non era li a dare al pubblico una teoria del complotto campata in aria, bensì una un interrogativo.

Ovvero, poneva non un'affermazione, messagli in bocca da Taradash, bensì una domanda.

Non sto mettendo in dubbio il senso di luogocomune, che stimo tantissimo e trovo sia ormai una delle pochissime fonti di informazioni veramente libere qui da noi...grazie a Demon di avermelo segnalato



Attenzione a non farsi strumentalizzare dai media, come è successo a tutti quelli che volevano la verità, in passato.

felice
Inviato: 29/5/2006 15:50  Aggiornato: 29/5/2006 15:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2006
Da: Parma
Inviati: 759
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Non é importante ciò che si dice ma é importante solo ciò che si capisce e sia Giulietto che Mentana, anche se tanti - anzi troppi - trovano da condannarli io li ringrazio di essere al mondo perché* hanno dato un contributo fantastico alla diffusione della questione.
Cordilamente.
Fe

Solo col governo di sinistra possono passare SORDIDE e SILENTI le riforme di destra. Il SOLE é storto! Sento di navigare su una nave tarmata. Le tarme sono tante che la nave sulla quale viaggio é destinata a risolversi consumata nel fuoco delle GUERRE.
Emanuela
Inviato: 30/5/2006 12:51  Aggiornato: 30/5/2006 13:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/1/2006
Da:
Inviati: 97
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Inutile dire che per quanto mi riguarda Giulietto Chiesa è un grande. La mia opinione vale poco a fronte delle sale entusiaste che lui riempie a ogni sua uscita pubblica.

Le qualità di oratore di Giulietto da un lato gli sono peculiari (quindi presumo autentiche) e dall'altro sono efficacissime.

Non entro nel merito della trasmissione Matrix perchè non ho avuto modo di vederla. Ma di fronte a tanti politici, politicanti, front man & company, tutti istruiti da sedicenti “communication counsultant” e esperti di “marketing politico”; in mezzo a tutta questa masnada atteggiata/impostata che urla e ripete i suoi mantra aggressivi nei talk show della tv, Giulietto Chiesa è di un altro pianeta.

Il fatto che abbia avuto il coraggio di uscire allo scoperto e mettere in gioco la credibilità che si è costruito negli anni su un tema così scomodo come il 9/11 non può che riscuotere la mia ammirazione.

Mi spiace leggere altri toni in questi post.
Stessa cosa potrei dire di Blondet, che provenendo dal fronte politico opposto, non si è risparmiato su questi temi a noi cari. E' anche lui un personaggio pubblico, fino a poco tempo fa una nota firma della stampa cattolica istituzionale.

Cari amici (anonimi) di Luogocomune, prima di criticare, provate a immaginare che cosa significa per un personaggio pubblico mettere la sua firma e la sua faccia sulla teoria del no plane al Pentagono.

gobbo
Inviato: 30/5/2006 13:41  Aggiornato: 30/5/2006 13:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2005
Da: Neverland
Inviati: 1347
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao Emanuela
la puntata di Matrix la puoi vedere qua.

il gobbo

I LINK.VOGLIO VEDERE I LINK,PLEASE.
Henry62
Inviato: 30/5/2006 14:14  Aggiornato: 30/5/2006 22:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2006
Da:
Inviati: 908
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
rimosso perché duplicato

Fabrizio70
Inviato: 30/5/2006 19:47  Aggiornato: 30/5/2006 19:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao Henry,
dovresti essere un pò più preciso , questo è il risultato di google:

Risultati 1 - 10 su circa 50.300.000 per video 9/11. (1,11 secondi)

come vedi di video sull'11 settembre il web è pieno.

Il consiglio che ti posso dare è di girare un pochino su Internet per scaricarteli da solo e reallizzarti il tuo dvd con quelli che ritieni migliori

Purtroppo mi si sono danneggiati gli hd in cui avevo alcuni di questi (the directors cut , painful deceptions , loose change , ecc ecc) ora stò cercando di riparali , quando ( e se ci riuscirò) li avrò riparati ti potrò aiutare.

alcuni link rapidi:
http://it.reopen911.org/pictures_and_videos.htm
http://www.pentagonstrike.co.uk/pentagon.htm
e naturalmente
http://www.arcoiris.tv/index.php

buona visione :)

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Piero79
Inviato: 30/5/2006 20:23  Aggiornato: 30/5/2006 20:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 781
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
Ciao Henry. Io ho molti dei documentari che cerchi... In formato DVD ho solamente Painful Deception e Confronting the evidence, gli altri sono in formato AVI container, ma non è un problema VLC sul tuo pc vede tutto.
Questa è la lista dei documentari che ho:

911 In PLANE Site

Confronting the evidence

9 11-the road to the tiranny

9.11 - Eyewitness

Everybody's gotta learn sometime

Martial Law 9.11-Rise of the Police State

The Great Conspiracy

911 A closer look - di eric hufschmid

911 Revisited

911 secret evil

September 11- Evidence to the Contrary REDUX 2006

Ho anche molta altro materiale video e audio (trasmissioni televisive, interviste...)

Se vuoi, contattami sulla mia mail pieroandrews@gmail.com

nettunio
Inviato: 30/5/2006 20:50  Aggiornato: 30/5/2006 20:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da: dall'Isola nell'Isola
Inviati: 227
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership
speriamo che almeno questo non crolli!!, mi preoccupano le alte temperature!!

Finzas a candu non biti su santu, non creiti a sa festa!!
nettunio
Inviato: 30/5/2006 20:52  Aggiornato: 30/5/2006 20:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da: dall'Isola nell'Isola
Inviati: 227
 Re: Giulietto Chiesa - Il peso della leadership

Finzas a candu non biti su santu, non creiti a sa festa!!

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA