Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : Serendipity
Inviato da Redazione il 8/5/2006 10:54:05 (5680 letture)

La parola Serendipity è un neologismo della lingua inglese, che fu coniato attorno al 1750 dall'autore Horace Walpole. Trae origine dal termine persiano serendip, e rappresenta tutto quello che si incontra per caso, nella vita, senza averlo apertamente cercato. Il termine indica quindi, più in generale, un atteggiamento interiore, una filosofia, un modo di essere.

Ma Serendipity è anche il nome - tutt'altro che casuale - di uno dei primi e più importanti siti di ricerca sull'undici settembre.

Nel "lontanissimo" 2003 io iniziavo timidamente a esplorare la rete, alla ricerca di informazioni su quelli che avevo da poco iniziato a sospettare fossero stati un inganno di dimensioni globali, e cioè appunto gli attentati a Torri e Pentagono del Settembre 2001. Non mi ci volle molto a capitare su Serendipity, anche perchè allora i siti che si occupavano di 11 settembre saranno stati al massimo una dozzina. Nella stessa ricerca, infatti, mi ero anche reso conto di come in Italia non esistesse assolutamente nulla …

… che trattasse l'argomento in maniera approfondita. (Ecco perchè dico "lontanissimo" 2003. In termini di Internet, 3 anni equivalgono più o meno a un paio di glaciazioni complete sulla terra).

Pensai allora di offrirmi al responsabile del sito, Peter Meyer, per fare una traduzione della sua pagina più importante, quella sui crolli delle Torri Gemelle, da linkare eventualmente su qualche sito italiano che fosse interessato all'argomento. (Ai tempi c'era già Asile di Meyssan, naturalmente, ma parlava solo del Pentagono, mente le Torri stesse erano state per me uno shock ancora più forte).

Il responsabile di Serendipity fu molto contento dell'offerta, e mi disse anzi che c'era già un sito italiano, che aveva da poco iniziato a tradurre proprio quella pagina sui crolli delle Torri. Trattandosi di un lavoro particolarmente lungo, suggerì di mettermi in contatto con loro, per farne casomai un pò per uno.

Nacque così per me il contatto che mi portò a scrivere regolarmente su Comedonchisciotte, e poi anche su altri siti, fino a decidermi, circa un anno dopo, ad aprire Luogocomune.

Oggi la piccola storia compie un giro completo, con la pubblicazione, su Luogocomune, proprio di una pagina di Serendipity, tradotta in italiano. Quel sito infatti ha continuato, nel frattempo, ad essere un serio e prezioso punto di riferimento per tutti i ricercatori sull'undici settembre.

La pagina naturalmente non è più quella sulle Torri - argomento che nel frattempo abbiamo più o meno tutti "digerito" in qualche modo - ma è qualcosa di altrettanto interessante, e riguarda il concetto di libertà civile in America.

La ospitiamo sul nostro sito, anche se dobbiamo ancora mettere a posto la grafica, che vorremmo fosse uguale a quella del sito originale. I numerosi link purtroppo portano tutti a pagine in inglese, ma questo dovrebbe comunque mostrare, anche a chi fatica con la lingua, come Serendipity sia anche una grandiosa fonte di collegamenti sulla materia undici settembre. E non soltanto.

La traduzione è stata fatta da un nostro iscritto, Davide Gliozzi ("batnut"), che ringraziamo vivamente, mentre giriamo l'invito ad altri che volessero tradurre altre pagine di Serendipity a farci un pensierino. Il sito pullula di materiale interessante, e documenti del genere non potrebbero essere comunque mai abbastanza.*

Massimo Mazzucco

(Nel caso, prima di lanciarsi in "follie" individuali, contattate goldstein@luogocomune.net per un eventuale coordinamento)


Libertà e Democrazia

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
cnj
Inviato: 8/5/2006 12:32  Aggiornato: 8/5/2006 12:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: Serendipity
per completezza dell'informazione e per raggiungere subito il sito:
http://www.serendipity.li/_home.html

ps
per curiosità cos'è ".li"?

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
LaoTzu
Inviato: 8/5/2006 12:37  Aggiornato: 8/5/2006 12:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Serendipity
Liechtenstein....

Stento a crederci pure io ... questa mattina appena alzato mi è balzata in mente una parola... Serendipity ... mi chiedevo: " ma che cavolo vuol dire ... dove l'ho letta ... dove l'ho vista ... ma è una parola reale, esiste!? " ecco un eclatante caso di Serendipity !!!

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
soulsaver
Inviato: 8/5/2006 13:47  Aggiornato: 8/5/2006 13:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Serendipity
Caspita, non conoscevo il sito, subito aggiunto ai preferiti, sapete è solo dall'ultimo trasloco, a settembre dell'anno scorso, che ho lasciato la TV nella vecchia casa, mi si sono risvegliato dal torpore e aperto l'universo della nuova informazione.
Ho letto l'articolo di Gore Vidal linkato nella pagina, e da li sono approdato ad una divertente lecture di Gore Vidal alla Harvard Graduate School of Education

http://forum.wgbh.org/wgbh/forum.php?lecture_id=1412

Grazie per la traduzione della pagina di serendipity, un'altro pò di sane letture...Geniale la traduzione dallo slang inglese al romanesco, un dialetto che funziona benissimo per tradurre l'inglese.

"Gor blimey mate! Less 'ope not fer bloody long! Slang londinese grossomodo traducibile (in romanesco) con Che Dio me ciechi! Speramo che nun sara` pe' troppo tempo!"

anche se io avrei tradotto per con: Fratè che Iddio me cechi, speramo che non duri troppo!

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
Pausania
Inviato: 8/5/2006 13:48  Aggiornato: 8/5/2006 13:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Serendipity
Serendipity é stata la mia pillola rossa, il mio coniglio bianco, i miei Trinity e Morpheus. Viva Serendipity.li! Viva!

Dr-Jackal
Inviato: 8/5/2006 14:18  Aggiornato: 8/5/2006 14:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Serendipity
Serendipity.li è -forse- il sito più fornito in assoluto sull'11 settembre, ed è sempre stato uno dei miei preferiti.

E fino a oggi non lo sapevo mica che significasse "serendipity"...

Linucs
Inviato: 8/5/2006 15:23  Aggiornato: 8/5/2006 15:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Serendipity
Tra Steele e lo zio Joe e Di Lorenzo ci sono proprio tutti gli allegri compari della Compagnia dell'Anello...

beanut
Inviato: 8/5/2006 17:06  Aggiornato: 8/5/2006 17:09
So tutto
Iscritto: 30/3/2006
Da: Bologna
Inviati: 22
 Re: Serendipity
Beanut, non batnut...
E' vero, c'avrebbi dovuto mette 'fraté'..

lamefarmer
Inviato: 8/5/2006 22:15  Aggiornato: 8/5/2006 22:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/9/2005
Da: vacu°u(m)
Inviati: 334
 Re: Serendipity
Ricordo come tutti coloro che hanno vissuto (in modo non
tanto vacanziero quanto realistico) la cultura cosiddetta
"anglosassone" notano un evidente estremisto, una manifesta
intolleranza, che é parte della mentalità stessa del cittadino.

Se é vero che la famosa fila in posta, qui somigli più a un mercato
dove i furbi abbondano e non si capisce mai chi viene prima e chi dopo,
se é vero che questo é tollerato o mal sopportato,
ma non constituisce comunque "reato" nella testa di un italiano medio,
che si scoccia ma raramente arriva al giudizio "duro"

é anche vero che amici che hanno vissuto all'estero, mi raccontano
di vicende in cui per "reati" anche più banali di un furbo che ruba la fila
viene chiamata la forza pubblica che reagisce in modo "duro"
e con il plauso di tutti i cittadini coinvolti, soprattutto se "il furbo"
é un "messicano" (in USA) o un extrcomunitario (tra gli anglofoni).

Da noi i cittadini prederebbero le parti del furbo, perché una reazione dura
delle istituzioni é sempre avvertita come "eccessva".
Forse non ci indignamo per la posizione dominante di Berlusconi,
ma i fatti di Genova non sono altrettanto ben tollerati.
In generale tolleriamo male la violenza, conserviamo ancora una forma
di "ripudio" per l'uso della forza. Non so per quanto.

Ora, se da una parte un paese come l'Italia é di fatto un paese più caotico di altri,
proprio in virtù della sua maggiore tolleranza
é anche vero che questo impedisce la "militarizzazione" mentale
del paese.

Gli USA sono i più importanti rappresentati di uno stato militarizzato sommerso.

Il resto é una ovvia conseguenza.
Wolfowitz é solo il nome attaccato a un pensiero che é figlio di una parte
importante della cultura USA: la parte più benestante del paese.

Gio!

Ognuno parla di se stesso, sempre e comunque
Demon84
Inviato: 9/5/2006 5:11  Aggiornato: 9/5/2006 5:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 224
 Re: Serendipity
Questo articolo ha dei contesti molto duri, attacca durantemente il governo Ameriacano, bisognerebbe farlo leggere agli sciettici che ancora non credono all'11 settembre (ne conosco 2 fin'ora), anche se sicuramente avrebbero da ridire nuovamente e direbbero che sono tutte esagerazioni.
Ad esempio quando parli dell'11 Settembre chiedono sempre "Chi ha scritto questo? Chi ha detto quest'altro? Come fai a sapere tu cosa è successo? Non puoi quindi bla bla...".
E tanto per dirne una, faccio molta più fatica a parlare di questo con degli Italiani (miei coetanei) che non con adolescenti che stanno dalle mie parti (Ticino, Svizzera).

p.s. non datemi del addescatore di adolescenti ma alla mia età penso sia normale avere un largo raggio di conoscenze, visto che ho 22 anni.

Anche con degli Italiani (almeno di origini) che stanno qui sembra di parlare con dei muri di pietra o di granito.
Articoli come questo, per chi c'ha voglia di leggerli e di pensarci sopra un attimo a fine lettura posso essere un ottima base di partenza per fargli aprire piano piano quella sezione del cervello chiamata "non farti abbindolare dalla TV solo perché da piccolo/a ti ha fatto vedere i cartoni di Paperino e dei Pokemon".

Sembra che tanti italiani abbiano anche paura di un probabile ritiro delle truppe dall'Iraq perché questo rischierebbe di far incazzare gli Americani.
Forse è anche per questo che la gente in generale non vuole credere, anzi non vuole saperne di "un'altra realtà dei fatti" quando si parla di USA, proprio perché questa nazione di 3 lettere ( USA) riesce ad infondere Timore, facendosi vedere forte in TV, tecnologicamente all'avanguardia e nascondendo molto bene la sua realtà interna fatta di razzismo, intolleranze e giochi di potere a chi non vive li (e tante volte riesce a nasconderla persino ad essi).

Ehhh...L'America è stata la terra dei sogni e delle speranze, ci ha salvato il culo da Hitler, ha visto uccidere uno dei suoi migliori presidenti (Kennedy), è sempre presa di mira da tutti... ma cazzo sembra di essere alle medie dove il bambino grasso, occhialuto e secchione viene sfottuto da tutti e allora bisogna avere compassione di lui e magari poi questo dietro al pc ti svuota un conto in banca con un Virus.

Vabeh...sono andato OT ma penso ci siete abituati, anche perché sul sito non c'è una sezione "Sfoghi di Demon" (quando ti decidi a metterla Massimo? )

Buona notte gente

Citazione:
"Il mio viaggio di scoperte non è ancora finito, sebbene io ormai sia un uomo...più cose conosco meno cose capisco e meno cose capisco più mi sembra di tornare bambino" (Demon's summons 2006)
Satirus
Inviato: 9/5/2006 9:42  Aggiornato: 9/5/2006 9:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/4/2006
Da: Luogocomune
Inviati: 511
 Serendipity


Nota: Per trovare dei wrap flag soldier c'ho messo "mezzore" ed ho provato quasi tutto il dizionario "cimiteriale" inglese, non tutti sanno che esiste una legge che vieta di pubblicare le immagini dei soldati americani morti ... gran bella democrazia e gran bel "controllo mentale" ... i soldati fanno pena due volte.

echoes
Inviato: 9/5/2006 10:30  Aggiornato: 9/5/2006 10:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2005
Da: genova
Inviati: 127
 Re: Serendipity
Ma dai ragazzi, stiamo esagerando...L'America un regime fascista!....ma figurati!!
Ma davvero credete che se fosse vero, un paese come l'Italia, gli custodirebbe tranquillamente oltre novanta supposte atomiche di loro proprieta', in casa propria?!?
Certo c'è lo strano fatto che se io volessi mettere al riparo la mia auto in un box, dovrei pagare un affitto, mentre in questo caso oltre a proteggere gelosamente ed affettuasamente le loro supposte, li paghiamo pure!!!...mi sembra che si parlava di circa 400 milioni di euro all'anno....ma sono sicuro che si chiarira' tutto!
E poi raga siamo nel paese di Toto'....Ca' nisciuno è fesso!!....che ci potranno mai fare sti yankee...
Eehh??...che dici?....Pure Toto' era un massone!
e vabbè...stai a guarda' l'pelo!

....ehi man...slow down
Lestaat
Inviato: 9/5/2006 10:47  Aggiornato: 9/5/2006 10:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Serendipity
lamefarmer:
non sono daccordo.
L'Italia è forse più caotica dell'inghilterra ma certo non degli USA.
Non credo dipenda dal fatto che siamo "tolleranti", anzi. L'intolleranza è, nella maggior parte dei casi, dovuta alla convinzione di saperne una più degli altri, di soffrire più degli altri, di avere più diritto degli altri. Questo ci spinge, e credo che questa spinta ci sia in tutto il mondo occidentale, a cercare di imporre la nostra volontà e a trovare la scorciatoia.
Questa spinta, presente ovunque, viene sopita dal buon senso normalmente mentre nel nostro paese e negli USA viene premiata. Questo ci ha portato alla situazione attuale, dove i furbetti non solo vengono premiati dai risultati ma vengono addirittura osannati. In fondo è questo che ha portato il nostro nanetto al potere. Il furbetto ispira la simpatia dell'italiano.

echoes:
Citazione:
Ma dai ragazzi, stiamo esagerando...L'America un regime fascista!....ma figurati!!
Ma davvero credete che se fosse vero, un paese come l'Italia, gli custodirebbe tranquillamente oltre novanta supposte atomiche di loro proprieta', in casa propria?!?

Beh, considerato il fatto che il fascismo l'abbiamo inventato noi, che c'è da 20 anni una gigantesca spinta alla cosiddetta pacificazione nazionale, che c'è un sospetto culto della personalità attorno al nano e che spesso quando è in qualche piazza viene inneggiato il duce......ecc...ecc......non la vedo da escludere come ipotesi.


Demon84:
Citazione:
Ehhh...L'America è stata la terra dei sogni e delle speranze, ci ha salvato il culo da Hitler

Su questo ci sarebbe parecchio da obiettare. Gli USA sono entrati nel conflitto mondiale quando ormai era evidente che la germania avrebbe perso la guerra. Infatti fu solo dopo la capitolazione nella campagna russa che il presidente americano accetto la richiesta di Ike. Richiesta che l'Inghilterra fece già all'epoca dell'invasione della polonia. Gli americani, legittimamente, si rifiutarono di aiutare l'europa fino a quando non fu chiaro a tutti che la Germania stava capitolando.
Sono daccordissimo con tutto il tuo post ma questa convinzione così diffusa sulla secondo guerra mondiale l'ho sempre trovata smodatamente fastidiosa.

PS
La precisazione non intende certo negare l'aiuto degli USA ma da qui a dire che ci hanno salvato ce ne corre.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
Ashoka
Inviato: 9/5/2006 11:14  Aggiornato: 9/5/2006 11:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Serendipity
Demon84:
[quote... Ehhh...L'America è stata la terra dei sogni e delle speranze, ci ha salvato il culo da Hitler ...

Lestaat Citazione:

Su questo ci sarebbe parecchio da obiettare. Gli USA sono entrati nel conflitto mondiale quando ormai era evidente che la germania avrebbe perso la guerra. Infatti fu solo dopo la capitolazione nella campagna russa che il presidente americano accetto la richiesta di Ike. Richiesta che l'Inghilterra fece già all'epoca dell'invasione della polonia. Gli americani, legittimamente, si rifiutarono di aiutare l'europa fino a quando non fu chiaro a tutti che la Germania stava capitolando.


- Sono la Germania e l'Italia ad aver dichiarato guerra agli USA all'indomani di Pearl Harbour
- gli USA stavano già cmq aiutando gli alleati con la legge "Affitti e prestiti" e con finanziamenti
- mettetevelo in testa.. chi ha sconfitto la germania nazista sono i Russi

wappenmunzen, Ashoka
franco8
Inviato: 9/5/2006 11:31  Aggiornato: 9/5/2006 11:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/12/2005
Da:
Inviati: 1561
 Re: Serendipity
Demon84:
Citazione:
... Ehhh...L'America è stata la terra dei sogni e delle speranze, ci ha salvato il culo da Hitler ... ...


Ashoka, Lestaat... Ah!... Io l'avevo presa come battuta ironica...

.... ....io non mi definisco affatto volentieri ateo, non più di quanto io sia a-MickeyMouse.
..
(detto, fatto)
Lestaat
Inviato: 9/5/2006 11:33  Aggiornato: 9/5/2006 11:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Serendipity
Ho avuto anche io quella impressione ma non essendo sicuro ed essendo il "luogocomune" più diffuso e duro da abbattere ho precisato lo stesso. :)

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
Ashoka
Inviato: 9/5/2006 11:34  Aggiornato: 9/5/2006 11:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Serendipity
SI si mea culpa.. ma ogni giorno mi trovo a sentire che "l'America ci ha salvati qua, salvati là, se non ci fosse stata l'America Hitler avrebbe vinto la guerra, etc. etc."

cmq wappenmunzen a tutti

Ashoka

Pausania
Inviato: 9/5/2006 11:47  Aggiornato: 9/5/2006 11:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Serendipity
Secondo me fate confusione: l'America ci ha sí salvati, ma non da Hitler e Mussolini. L'America ci ha salvati dalla Russia che sarebbe arrivata sino all'Atlantico se non c'erano i GI in Normandia e in Sicilia a fermare l'Armata Rossa.
Gli imbecilli sono stati Germania e Italia che si sono messi contro l'unico alleato che gli era rimasto.

Lestaat
Inviato: 9/5/2006 12:11  Aggiornato: 9/5/2006 12:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Serendipity
Hai le idee un po' confuse Pausania...
Innanzitutto quanto dici non nega quanto ho detto, anzi.
Poi sul fatto che saremmo stati salvati dall'unione sovietica sono punti di vista.
Ricordati sempre che l'idea che noi abbiamo dell'ex URSS è frutto di propaganda esattamente come era la per il capitalismo.
E poi la tua affermaziuone suona tanto simile all'espressione "guerra preventiva". Nessuno è in grado di dirci cosa sarebbe accaduto se anche Italia, Francia e tutti gli altri paesi europei fossero stati sotto il dominio sovietico.
E poi in fondo, con tutto il bello della nostra meravigliosa libertà democratica, siamo finiti cmq sotto un altro regime. I giudizi che possiamo fare sull'occidente non mi pare possano davvero essere così profondamente diversi da quelli che possiamo fare sull'URSS.
In URSS c'erano i gulag per i dissidenti come negli Usa il maccartismo e i regimi sudamericani (in fondo a noi è andata bene, non credo che i parenti dei desaparecidos siano tanto diversi da quelli dei gulag), guerre da una parte, guerre dall'altra.
Continuare a pensare che al di la della cortina vi fosse un atmosfera cupa, grigia e di terrore è sbagliato tanto quanto credere ancora nel sogno americano.
Gli USA non c'hanno salvato da un bel niente, hanno si aiutato, ma certo non per spirito altruistico, così come anche i sovietici ci hanno aiutato, e non per spirito altruistico.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
franco8
Inviato: 9/5/2006 12:41  Aggiornato: 9/5/2006 12:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/12/2005
Da:
Inviati: 1561
 Re: Serendipity
Citazione:
Hai le idee un po' confuse Pausania...

Beh... credo che quella di Pausania era più una "provocazione" .. (Anche se questo dovrebbe dirlo lui steso) che va nello stesso senso che intendi tu.. (Nel senso che il principale interesse americano era combattere il comunismo e combattere l'influenza sovietica )
E in effetti, sono d'accordo con te:
Citazione:
Gli USA non c'hanno salvato da un bel niente, hanno si aiutato, ma certo non per spirito altruistico, così come anche i sovietici ci hanno aiutato, e non per spirito altruistico.

... Questo è il succo.
.. Democrazie, dittature, fascismo ed altro... la storia mostra chiaramente che non gliene mai fregato un cavolo! (vedi: america latina, golpe in Cile, golpe in Grecia, rapporti prima e durante la guerra con il fascismo, liberazione di Borghese ecc ecc ecc) Altro che "liberazione dal nazi-fascismo"!

.... ....io non mi definisco affatto volentieri ateo, non più di quanto io sia a-MickeyMouse.
..
(detto, fatto)
Pausania
Inviato: 9/5/2006 12:43  Aggiornato: 9/5/2006 12:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Serendipity
Scusa Lestaat, ma non posso che ridere a crepapelle: ci sei cascato!!! Penso che ormai sono cosí abituato a controbattere certe "tesi" che anche quando voglio scherzare non si capisce piú.
Resta il fatto che gli USA amassero nazismo e fascismo e, secondo me, erano molto piú preoccupati di fermare la Russia che non Hitler e Mussolini.

Lestaat
Inviato: 9/5/2006 12:46  Aggiornato: 9/5/2006 12:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Serendipity
Eh si che ci sono cascato....LOL


Io non credo però che amassero il nazismo. Semplicemente stava servendo allo scopo di chi aveva anche il controllo degli States...
Quando poi Hitler si è accorto che l'avevano abbandonato non l'ha presa un gran bene ed ha acceso i forni....
Bizzarro come cambia la storia a seconda del punto di vista da cui la si guarda.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
Pausania
Inviato: 9/5/2006 12:57  Aggiornato: 9/5/2006 12:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Serendipity
Lo amavano eccome.... Il partito nazista americano era bello vivo. E anche il fascismo era tutt'altro che disprezzato. Quando i fuoriusciti italiani scappavano dall'Italia alla volta degli USA, rimanevano assai basiti dai discorsi che colá si facevano: primo, credo che allora la differenza tra Hitler e Mussolini non fosse percepita come facciamo noi oggi in Italia (), secondo i discorsi erano i soliti: finalmente hanno messo a posto quei rompi...... di operai, scansafatiche comunisiti vogliadifarniente.
E non credere che in America fossero chissá quanto meno antisemiti di Hitler... (a onor del vero nessuno era meno antisemita di Hitler fino al 1945).
Che poi Hitler abbia acceso i forni quando la lobby ebraica americana gli ha voltato le spalle, ti rispondo che Hitler ha acceso i forni quando i cadaveri erano troppi per essere seppelliti, ma che aveva iniziato a uccidere e deportare ebrei, comunisti, omosessuali e malati di mente (che per lui erano sostanzialmente la stessa cosa) da subito, appena salito al potere.

Demon84
Inviato: 9/5/2006 16:21  Aggiornato: 9/5/2006 16:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 224
 Re: Serendipity
Cari Leestat, Ashoka e Franco8 la mia era una battuta ironica all'100% speravo che la similitudine con il bambino si capisse, vabeh fa niente, concordo su quello che avete detto dopo di me però vorrei riprendere una cosetta che ho già detto in un altro post.

È più che altro una mia teoria: sappiamo da chi era finanziato Hitler vero? Almeno in parte. Vorrei cmq capire cosa ci avrebbero guadagnato a finanziarlo ma sono dettagli.
Se Hitler erà già ormai a 2 passi dalla fossa che senso aveva entrare in guerra a quel punto per gli Americani?
Avrebbero potuto lasciar correre le cose e non avrebbero perso nessun soldato. Che bisogno c'era di scatenare Pearl Harbor e perdere mezzo milione di soldati in quegli sbarchi? Hitler era forse sfuggito al loro controllo? C'è qualcosa di tutto questo che io non so? (quest'ultima è sicuramente retorica )

Magari volevano usare Hitler per i loro piani di conquista del mondo ma si sono accorti che Hitler era meno scemo di quello che sembrava. Se qualcuno ne sa qualcosa e mi può aiutare ne sarei contento gente Grazie!

Citazione:
"Il mio viaggio di scoperte non è ancora finito, sebbene io ormai sia un uomo...più cose conosco meno cose capisco e meno cose capisco più mi sembra di tornare bambino" (Demon's summons 2006)
franco8
Inviato: 9/5/2006 16:52  Aggiornato: 9/5/2006 16:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/12/2005
Da:
Inviati: 1561
 Re: Serendipity
Citazione:

Cari Leestat, Ashoka e Franco8 la mia era una battuta ironica all'100% ...

Beh.. E io che avevo detto?

Citazione:

È più che altro una mia teoria: sappiamo da chi era finanziato Hitler vero? Almeno in parte. Vorrei cmq capire cosa ci avrebbero guadagnato a finanziarlo ma sono dettagli.
Se Hitler erà già ormai a 2 passi dalla fossa che senso aveva entrare in guerra a quel punto per gli Americani?
Avrebbero potuto lasciar correre le cose e non avrebbero perso nessun soldato ...

E' solo opnine mia, senza nessuna pretesa:
Prima di tutto, io terrei presente che "Finanziare" non significa necessariamente "controllare"...
Secondo me concentriamo troppo la visione all'Europa e tralasciamo che parte fondamentale della guerra degli USA fu nel Pacifico... Buona parte delle ragioni dell'entrata in guerra degli USA stanno lì, dall'altra parte del mondo (oltre che, come abbiamo ricordato, motivazioni da leggere in chiave anti-URSS ) ( Pensare che l'intervento fosse unicamente anti-Hitler sigificherebbe cadere noi stessi nella falsa propoganda)
E ricordando dove si trova Pearl Harbour... Chissà perché non capita poi tanto spesso di chiedersi... Ma che ci faceva la flotta americana laggiù?....
(Ma .. d'altra parte .. Che ci fanno le basi americane da noi? .... Beh... Ma in effetti lo sappiamo bene... )

Quanto ai "piani di conquista del mondo"... le mie interpretazioni sono un po' "caute" al riguardo... (?)
Ciao.

.... ....io non mi definisco affatto volentieri ateo, non più di quanto io sia a-MickeyMouse.
..
(detto, fatto)
Pausania
Inviato: 9/5/2006 17:36  Aggiornato: 9/5/2006 17:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Serendipity
Senza dimenticare che il famoso complesso militar-industriale è servito all'America per uscire dalla crisi economica. A volte dimentichiamo le risposte semplici: l'America fa le guerre (anche) per fare le guerre: tutta l'economia americana si basa sulla produzione militare (sulle commesse del governo) quindi senza guerra l'economia americana non funziona.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA