Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : E' morto l'uomo cattivo
Inviato da Redazione il 11/3/2006 23:43:38 (10031 letture)

Capita a tutti gli addormentarsi nel proprio letto, e di non risvegliarsi più. Capita alle persone robuste e sane, e può certamente capitare ad un sessantaquattrenne di salute non più integra come era Slobodan Milosevic.

E per quanto si trattasse di un personaggio scomodo per tutti, e non più utile per nessuno, uno potrebbe anche essere tentato di considerare la sua morte un fatto naturale. Mica bisogna essere complottisti per forza.

Poi però vai a leggere i giornali, e ti accorgi che a poche ore dalla morte già la CNN titola "'Butcher of the Balkans' Milosevic found dead in cell", "Trovato morto in cella il 'macellaio dei Balcani'", e sottotitola "Slobodan Milosevic was regarded as the chief architect of the carnage unleashed during the breakup of Yugoslavia last decade", "Slobodan Milosevic era considerato il grande architetto della carneficina scatenata nel corso dello smembramento della Jugoslavia nell'ultima decade".

Passi al New York Times e leggi che Milosevic era "the architect of a decade of war that took more than 250,000 lives and tore the Balkans apart" , "l'architetto di un decennio di guerra che è costato oltre 250 mila vite umane e ha ridotto i Balcani in brandelli". A quel punto cominci a sospettare che ci sia una specie di ordine di scuderia,...

... anche perchè ti viene da chiederti: "ma chi è quell'uomo che si sveglia un bel mattino, e dice: lo sapete cosa mi va di fare oggi? Oggi ho proprio voglia di architettare una bella carneficina. Ma non di quelle con venti o trenta morti soltanto, no, io ne architetto una che dura almeno dieci anni. Voglio proprio conquistarmi la nomea di Hitler dei Balcani, e soprattutto voglio ridurre a brandelli la mia bella Jugoslavia".

Alla ricerca di un confronto, vai allora sulla BBC a leggere le reazioni internazionali:

Lord Paddy Ashdown, ex- alto rappresentante alla Bosnia, dice "There is no doubt that of the evil that stalked the Balkans for the best part of a decade one way or another, one of the primary authors was Slobodan Milosevic".

"Non vi è dubbio che di tutto il male che ha perseguitato i Balcani per la maggior parte del decennio Milosevic sia stato uno dei maggiori responsabili."

Lord David Owen, ex-negoziatore in Jugoslavia per l'Unione Europea: "But he was ruthless, there is no doubt in my judgement that he was responsible for the ethnic cleansing that was part of the break up of the former Yugoslavia in what became Croatia and Bosnia in 1991 and 1992. And again in Kosovo before the war there in 1999 and probably even genocide there".

"Era un selvaggio, e non ho nessun dubbio sul fatto che sia stato responsabile per la pulizia etnica che ha contribuito allo smembramento della ex-jugoslavia, da cui nacquero Croazia e Bosnia nel '91-'92. E poi ancora nel Kosowo, prima della guerra del '99, e probabilmente [fu responsabile] anche di genocidio in quella zona."

Jack Straw, ministro degli esteri inglese: "What is important is that the region, the people of Serbia, now draw a line across Milosevic's past and his life, which was a malign influence on the people of Serbia and the whole region."

"Ciò che è importante è che le genti di quella regione, la Serbia, tirino un linea con il passato di Milosevic e con la sua vita, che è stata di influenza maligna per i serbi e per l'intera regione."

Philippe Douste-Blazy, ministro degli esteri francese: "I would like to spare a thought for all those who suffered so much from ethnic cleansing, tens of thousands of men, women and children, which Milosevic conceived and planned."

"Un pensiero alle decine di migliaia di uomini donne e bambini che hanno tanto sofferto per la pulizia etnica concepita e pianificata da Milosevic".

Sembra quindi evidente ci sia da parte di tutti una gran fretta di chiudere un capitolo storico prima ancora che si inizi a discuterne davvero. Anche perchè, a ben guardare, il processo a Milosevic non si è mai concluso, e siamo noi occidentali, noi "democratici", a insegnare al mondo che un cittadino è da considerare innocente finchè non sia provata la sua colpevolezza. Ma forse nel caso di "gentaglia" come Milosevic il principio non si applica.

A questo punto può diventare interessante dare un 'occhiata ai commenti della parte avversa.

Il fratello di Milosevic, Borislav, ha detto: "The International Criminal Tribunal for the former Yugoslavia bears full responsibility for this. Three months ago he asked to go to Moscow for treatment. This whole circus of the court in The Hague is terrible. It's criminal."

"Il tribunale per i crimini internazionali dell'ex-Jugoslavia porta la piena responsabilità di questo fatto. Tre mesi fa [Milosevic] aveva chiesto di andare a Mosca per essere curato. Questa pagliacciata del tribunale dell'Aja è terribile, è criminale."

Conferma il ministro degli esteri russo che "Slobodan Milosevic had asked to be treated in Russia because of the deterioration of his state of health"

"Slobodan Milosevic aveva chiesto di essere curato in Russia per il deterioramento del suo stato di salute".

Nico Varkevisser, del "Centro per la Libertà di Slobodan Milosevic", dice: "It is clear that they have killed him. This is an outrage. Milosevic was kidnapped from Belgrade and illegally extradited. The real culprits, murderers and killers are in Brussels and in The Hague."

"E' evidente che lo hanno ucciso. Questo è uno scandalo. Milosevic è stato rapito a Belgrado ed estradato illegalmente. I veri responsabili, omicidi e assassini stanno a Bruxelles e all'Aja."

Ivica Dacic, del partito socialista serbo, dice: "He was systematically killed by all the years he spent in The Hague and this is a great loss for Serbia, the Serbian people and the Socialist Party of Serbia".

"E' stato metodicamente ucciso dai lunghi anni che ha trascorso all'Aja, e questa è una grande perdita per la Serbia, per il popolo serbo e per il partito socialista della Serbia".

Insomma, siamo alle solite: tutto bianco da una parte, tutto nero dall'altra. Si ha però la strana sensazione che questo secondo ordine di testimonianze non entrerà mai a far parte della storia.

Suona così ancora più ipocrita, a verdetto già pronunciato, la dichiarazione di Carla del Ponte: "I regret deeply what happened. First of all because after more than three years, we (were) reaching the end of the trial... It is regrettable for all witnesses, for all survivors, for all victims that (were) expecting justice."

"Sono profondamente dispiaciuta per quello che è successo. Prima di tutto perchè dopo tre anni stavamo arrivando alla fine del processo…. Dispiace per tutti i testimoni, per tutti i sopravvissuti, per tutte le vittime che si aspettavano giustizia."

Giova a questo punto ricordare che Carla del Ponte è il PM internazionale che tre anni fa aveva promesso di "schiacciare Milosevic sotto una montagna di prove inconfutabili", ma che evidentemente era ancora in giro per il mondo a cercarle.

A proposito infine di "dispiacere per tutti i testimoni", notiamo che la morte di Milosevic è avvenuta proprio una settimana prima che la corte dovesse pronunciarsi sulla sua richiesta di poter interrogare l'ex presidente degli Stati Uniti William Jefferson Clinton.

Davvero un peccato, non aver potuto sentire che cosa mai Milosevic avrebbe voluto chiedergli.

Massimo Mazzucco

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
grazia
Inviato: 12/3/2006 0:09  Aggiornato: 12/3/2006 0:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/1/2005
Da:
Inviati: 337
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Citazione:
non aver potuto sentire che cosa mai Milosevic avrebbe voluto chiedergli


Strana coincidenza! Andar a morire proprio quando avrebbe potuto far chiarezza!!

Aaaaa proposito di coincidenze strane, ho scoperto stasera che la stessa decisione politica iraniana di modificare la valuta del prezzo del petrolio da petro-dollaro a petro-euro era stata adottata da Saddam nel 2000.......e nel giro di un anno aveva stabilizzato l'economia.......con la rivalutazione dell'euro.
ma, l'abbattimento delle torri non è avvenuto nel 2001? e nel giro di poco non è stato invaso l'irak?? che strane coincidenze......

"Solo la verità può rendere liberi quanti oggi non vogliono essere servi..."

Paolo Sylos Labini
da "Intoccabili" di Lodato-Travaglio
XSD
Inviato: 12/3/2006 0:18  Aggiornato: 12/3/2006 0:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2006
Da: Roma
Inviati: 279
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Bah... Non sono informato in questo campo. Non conosco bene la storia dell'ex Iugoslavia. Ma la morte improvvisa di Milosevic mi fa venire seri dubbi su tutta la faccenda.

hi-speed
Inviato: 12/3/2006 0:23  Aggiornato: 12/3/2006 0:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Citazione:
ho scoperto stasera che la stessa decisione politica iraniana di modificare la valuta del prezzo del petrolio da petro-dollaro a petro-euro era stata adottata da Saddam nel 2000.......


6-
La notizia l'ho "scoperta" agl inizi del 2002 (che pochissimi hanno pubblicato), e da allora ho capito molte cose, inclusa l'iscrizione, dopo qualche tempo a Luogocomune.
Hi-speed
PS: uno dei fattori principali dell'11 settembre (mica poco)

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
winston
Inviato: 12/3/2006 1:16  Aggiornato: 12/3/2006 5:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/10/2005
Da: Eurasia
Inviati: 392
 Re: "SLOBO" vuol dire LIBERO
Quando scoppia una guerra la prima vittima è la verità: le bugie dei vinti vengono smascherate, quelle dei vincitori diventano storia.

Che sia caduto è indubbio, che si sia buttato da escludere, che l'abbiano spinto MOLTO probabile... Son superati i tempi del caffè alla Pisciotta o alla Sindona.., magari basta procedere con dosi modeste ma costanti della stessa "caffeina"....

Certo che era diventato personaggio scomodo, della serie "barcollo, ma non mollo". Ora non c'è più motivo di preoccuparsi della sua difesa.

Prime vittime, lui e la Serbia, del "nuovo corso" della politica imperiale americana post guerra fredda: per chi volesse saperne di più sulle vicende serbe oltre che sui particolari del "processo" visitare The Emperor's New Clothes, mentre per inquadrare i meccanismi poi messi in azione nelle operazioni successive (Iraq1 & 2, georgia, Turkmenistan, Ukraina...) è preziosa, utile ed istruttiva la lettura di "La Nato nei Balcani", prefazione di Luciana Castellina, Editori Riuniti.

Requiescat in pacem.

***************

Ho tolto il codice "code" che impediva di spezzare la prima riga e allargava la pagina oltre misura.

La Redazione

"Chi controlla il presente controlla il passato, chi controlla il passato controlla il futuro" Orwell, 1984
XSD
Inviato: 12/3/2006 1:36  Aggiornato: 12/3/2006 1:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2006
Da: Roma
Inviati: 279
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Comunque sarebbe un bene che qualcuno linkasse qualche info riguardo la questione iugoslava. Cioè i morti comunque ci sono, le testimonianze pure. Ora sicuramente qualcuno le ha uccise queste persone. Magari Milosevic non era a conoscenza di questi orrori o magari lo era ed è un carnefice isterico come lo dipingono, fatto sta che sarebbe bene approfondire la storia Iugoslava. Quacluno ha qualche link su qualche sito che approfondisce la storia in modo documentato?

andrea748
Inviato: 12/3/2006 1:40  Aggiornato: 12/3/2006 1:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2004
Da: Roma
Inviati: 265
 Re: "SLOBO" vuol dire LIBERO
Siamo giunti forse alle fasi finali del nuovo ordine mondiale dei NeoCons?

Smantellare la Jugoslavia ha aperto il via alla conquista dell' "est" come una volta avevano fatto col "west".

Il personaggio in questione non era un santo, ma chi è che oggi è in grado di scagliare la prima pietra?

Sono sempre più sconcertato.

"Se qualcuno parla come un idiota e si comporta come un idiota, non fatevi ingannare: è un idiota."

"Non condivido le cose che dici ma difenderò sino alla morte il tuo diritto di dirle"
Redazione
Inviato: 12/3/2006 5:52  Aggiornato: 12/3/2006 5:56
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 E' morto l'uomo cattivo
XSD / STORIA DELLA JUGOSLAVIA

Dire storia dei Balcani e dire storia dell'Europa più o meno è la stessa cosa. Calcola solo che i Serbi sono presenti nella zona dal 600 d.C. circa. Non è quindi facile riassumere il tutto in tre righe, e anche per i più esperti la faccenda è tutt'altro che semplice.

Questi sono due documenti che preparai ai tempi della guerra in Kosowo. Uno è una storia della Jugoslavia (purtroppo in inglese). L'altro (in italiano) è una raccolta, molto interessante, di documenti vari, che può valere anche come riferimento storico. Bisogna guardare i titoli dei diversi capitoli, per trovare esattamente quello a cui si è interessati.

Nel caso, è già formattato per essere stampato su pagine A4 sx/dx.

brain
Inviato: 12/3/2006 8:06  Aggiornato: 12/3/2006 8:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/1/2006
Da:
Inviati: 135
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Sono sconcertato e onestamente disorientato.
Che possibilità ho, essendo uomo comune, di modificare il sistema?
Stiamo comunque parlando di un bullo di periferia, vittima di un gioco più grande di lui. Quei personaggi, protagonisti di dieci anni di guerra e pulizie etniche, stanno sistematicamente sparendo dalla circolazione, insieme ai loro peccati o almeno così vogliono farci credere.

L'imperialismo occidentale ha imposto ancora una volta la sua regola in questa parte del mondo!

Non ci fosse però l'imperialismo occidentale, ci sarebbe quello orientale, no?

E mi chiedo: ma qual'è l'ordine delle cose ? a spingersi troppo nell'analisi degli eventi dove ci porterà?

Scusate il pessimismo!

illupodeicieli
Inviato: 12/3/2006 9:27  Aggiornato: 12/3/2006 9:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: E' morto l'uomo cattivo
il tuo non è pessimismo ma realismo: oggi non si ha il tempo e il modo di conoscere e approfondire argomenti e notizie. in più le fonti accessibili sono di parte, non si ha la possibilità di confrontare i dati (o almeno è difficile).
oggi è toccato a Milosevic domani toccherà a Saddam :intendo dire morire in quella maniera . da giallista della domenica so ,come sanno anche i bambini, che l'omicidio può essere mascherato da morte naturale.
ciò che dispiace e non poter sentire le varie campane sui fatti concreti a lui imputati.
il rammarico è anche che prima gli si stringeva la mano e gli si leccavano i piedi, come pure a Saddam e ai vari Idi Amin Dada o Arafat o Gheddafi eccetera: appena tirano le cuoia diventano tutti figli di cane e delinquenti.
ma non è una novità .
che cosa si può fare per intervenire e ,sopratutto, bisogna proprio intervenire? oppure dove c'è ,oggi, un problema se intervieni ne vengono fuori tre o quattro di problemi? e nel nostro caso , e parlo dell'Italia, (e forse vle anche per altri stati) non è che così dirotti energie , denaro (da dove lo prendiamo?), attenzione, verso problemi che ,tutto sommato, non sono proprio nostri, quando in casa hai disoccupati, persone senza futuro,licenziati, esseri umani che vivono male?
torno a riferirmi a Milosevic, che porta con sè ,di sicuro, alcuni segreti che difficilmente verranno svelati.

Abulafia
Inviato: 12/3/2006 10:05  Aggiornato: 12/3/2006 10:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Proprio 2 giorni fa è uscito questo articolo su Disinformazione, a proposito delle cause scatenanti l'instabilità sociale nell'ex-Jugoslavia.
E' un pezzo breve, per farsi un'idea.

P.S.: grazie Redazione per il .doc! Abitano a un braccio di mare da noi ma ancora faccio fatica a distinguere tra tutte le loro etnie!

...Ars adeo latet arte sua...
XSD
Inviato: 12/3/2006 10:39  Aggiornato: 12/3/2006 10:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2006
Da: Roma
Inviati: 279
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Grazie mille per i documenti. Li leggerò al più presto.

Stefano
Inviato: 12/3/2006 10:49  Aggiornato: 12/3/2006 10:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/8/2004
Da:
Inviati: 344
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Milan Babic è stato trovato "suicidato" in cella, sempre all'Aja, poco meno di 10 giorni fa, e ora è toccato a Milosevic. Le coincidenze ci sono, e gli indizi anche, tra i quali le precise denunce di timore di Milosevic di finire avvelenato.

Tuttavia lo scandalo è già aperto, senza bisogno di scavare nel mistero: Milosevic soffriva di evidenti gravi problemi cardiaci. La corte gli rifiutava la richiesta di ricovero, e, almeno a dire della stampa russa, cincischiava con i sintomi evidenti (emicranie e fischi nelle orecchie uniti a pressione altissima) facendogli fare delle visite... dell'udito! Che naturalmente risultavano negative.

Per ammazzarlo non c'era bisogno del veleno: bastava impedirgli di curarsi.

I Tg non hanno comunque detto che la famiglia e i legali di Milosevic hanno chiesto di far fare l'autopsia a Mosca, perché l'unico paese del quale si fidano come libero dalle influenze degli interessi che traggono vantaggio da questa morte. Naturalmente la richiesta è stata rigettata.

Saluti,

Stefano

ivan
Inviato: 12/3/2006 11:01  Aggiornato: 12/3/2006 11:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Da http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/esteri/milosevic/carldelponte/carldelponte.html

Citazione:

"Una morte imprevista
non escludo il suicidio"
"Non sono un medico, ma penso che i check up avrebbero dovuto almeno segnalare un pericolo imminente"
dal nostro inviato LIANA MILELLA

<B>"Una morte imprevista<br>non escludo il suicidio"</B>
Carla Del Ponte, procuratore del Tpi

L'AJA - Morte naturale o suicidio? Un infarto nella notte o una manciata di pillole inghiottite per farla finita


.. suicidio fa capire la velina.
Come si conviene in questi casi: suicidio. Le cronache storiche sono piene di queste situazioni.

Paxtibi
Inviato: 12/3/2006 11:26  Aggiornato: 12/3/2006 11:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: E' morto l'uomo cattivo

Gianlvca
Inviato: 12/3/2006 11:32  Aggiornato: 12/3/2006 11:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/9/2005
Da: ROMA
Inviati: 347
 Re: E' morto l'uomo cattivo

GIORNALISTA TERRORISTA
shevek
Inviato: 12/3/2006 12:03  Aggiornato: 12/3/2006 12:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Salut y Libertad a todos!

La situazione del processo a Milosevic era, per gli inquisitori, a dir poco imbarazzante. Per fare un solo esempio, lo accusano di centinaia di migliaia di morti innocenti, spediscono decine di medici e paramedici per le autopsie e non riescono a trovare neanche un cadavere sicuramente morto assassinato per mano delle milizie serbe, ufficiali o non. Delle centinaia di migliaia di morti kosovari (la Albreight arrivò a parlare del 90% dei kosovari sterminati) se ne sono trovati circa duecento ed anche di questi, come dicevo prima, di nessuno si può con sicurezza attribuire la morte ad una "pulizia etnica".
Milosevic non mi era affatto simpatico, ma sicuramente la sua vicenda è molto interessante da studiare, in quanto la faccenda Yugoslavia/Kosovo è uno dei capitoli di partenza della Matrix che attualmente fanno girare nelle nostre vite.


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
Santaruina
Inviato: 12/3/2006 12:23  Aggiornato: 12/3/2006 12:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Il tribunale internazionale dell’Aja è una enorme buffonata che ben rappresenta i nostri tempi.

Una istituzione senza alcuna legittimità in cui i vincitori “buoni” non si accontentano di sconfiggere e umiliare il nemico malvagio, ma si assumono anche il ruolo di “giustizieri universali”, dispensatori unici della verità morale.

L’ipocrisia nella sua massima espressione.

Milosevic era un odioso dittatore, ha oppresso per molto tempo il popolo Serbo, ma coloro che si sono arrogati il diritto di giudicarlo erano mille volte peggiori di lui.

E Milosevic lo sapeva bene, sapeva che i crimini commessi nei Balcani dai governi democratici degli Stati Uniti, del Regno Unito, del governo democratico Italiano e di tutti gli altri cagnolini “alleati” del padrone sovrastavano i suoi, e chiamando a testimoniare quei carnefici costringeva l’ipocrita tribunale a guardare altrove pur di trovare capi d’accusa.

Come sempre i carnefici si dividono in buoni e cattivi, a seconda di chi prevale nella lotta per l’egemonia, mentre le vittime restano sempre le stesse, in questo caso i popoli dei Balcani.

Con l’aggravante che in questa tragedia al popolo Serbo è stato riservato dalla propaganda dei media occidentali il ruolo di “cattivo” in assoluto e nel suo complesso.

Un popolo “malvagio” nella sua interezza come non ce ne venivano mostrati da tempo.

Tempi difficili ce ne sono sempre stati, ma ipocriti come i nostri mai.

Blessed be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
santommaso
Inviato: 12/3/2006 12:32  Aggiornato: 12/3/2006 12:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/12/2005
Da:
Inviati: 66
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Era un bel pezzo che nessuno parlava più del processo a slobo.
Il tanto disprezzato "macellaio dei balcani" non faceva più notizia??
No,slobo era un avvocato e sapeva difendersi benissimo,aveva minacciato di rivelare tutti i crimini commessi dagli alleati.
Da quel momento cortina fumogena dei media sul processo.
Fino a qualche giorno fa quando un suo accusatore, che si era costituito ed era stato condanno "solo" a 13 anni di carcere, viene trovato morto suicida.....ma in che modo non è dato saperlo.
Ieri la morte di slobo che chiude definitivamente la vicenda sui veri "macellai" dei balcani e del resto del mondo.

XSD
Inviato: 12/3/2006 12:54  Aggiornato: 12/3/2006 12:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2006
Da: Roma
Inviati: 279
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Citazione:
Fino a qualche giorno fa quando un suo accusatore, che si era costituito ed era stato condanno "solo" a 13 anni di carcere, viene trovato morto suicida.....ma in che modo non è dato saperlo.


Da dove hai preso questa informazione?

fiammifero
Inviato: 12/3/2006 13:12  Aggiornato: 12/3/2006 13:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Citazione:
Dispiace per tutti i testimoni, per tutti i sopravvissuti, per tutte le vittime che si aspettavano giustizia."


Ma stiamo scherzando?
Vendetta subito,linciaggio immediato all'arresto,salvatagggio in extremis,cure e poi di nuovo linciaggio per tutti i morti seviziati.
Senza spese per processi,questa è giustizia per gli uomini cattivi.
Non prendiamoci per i fondelli,la giustizia è vendetta non una gabbia dorata con tutti i confort!
Fra poco diranno che la giustizia divina ha colpito prima di quella umana,stranamente però è sempre istantanea ed indolore
Aspettiamoci la farsa anche per Saddam,è solo questione di tempo

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Max_Piano
Inviato: 12/3/2006 15:08  Aggiornato: 12/3/2006 15:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: E' morto l'uomo cattivo
"beh ... il macellaio di Srebrenica ha vuto quello che si meritava !"
Ha tirato le cuoia finalmente !"


molti diranno o almeno lo penseranno !

In effetti Slobo, impossibile negarlo, non era certo un santo ma un dittatore stronzo (stronzo come tutti i dittatori ) e i morti del conflitto etnico ci sono stati eccome.

I dubbi rimangono invece su chi ha permesso al dittatore di fare quello che ha fatto, sul ruolo avuto dall'ONU in kosovo, sui rapporti tra i leader europei e la serbia.

Dubbio : e se Slobo fosse stato eliminato per non guastare l'imminente marcia trionfale di Prodi ?
Ricordo il caso Telekom-Serbia : non mi riferisco alla farsa Igor Marini inventata (da chi ? risposta meno banale di quanto sembri !) per sputtanare ranocchio, cicogna e mortadella ma ai mille miliardi di vecchie lire finite nelle casse di un regime nazista, bombardato poi un anno dopo dallo stesso governo Baffetto.
L'affare per l'Italia fu però un vero fallimento visto che il 30% di Telekom Serbia (TS), acquistato da Telecom Italia, fu poi rivenduto alla stessa TS da Tronchetti Provera : TS si è ritrovata ("non si sa come") dopo cinque anni a riacquistare lo stesso pacchetto di minoranza che aveva venduto, pagandolo il 25% in meno (circa 200 milioni di marchi tedeschi "risparmiati" ... pagati da chi ? indovinate ... )

L'intelligente via d'uscita di Tronchetti Provera da Telekom Serbia

No, non credo sia questa la ragione dell'assassinio (siamo troppo poco importanti), però sono sicuro che molti oggi gioiscono, non per la morte di uno spietato dittatore, ma per avere la sicurezza che la verità è probabilmente morta con lo stesso Milosevic, il macellaio di Srebrenica.

Ma proprio perchè tutta la vicenda è oscura, la sua misera vita ( lo so : è paradossale ! ) era da preservare.

Paulo
Inviato: 12/3/2006 17:20  Aggiornato: 12/3/2006 17:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Gli ingenui avevano pensato che Milosevic sarebbe andato all'Aja per essre processato. I malintenzionati, invece, sapevano benissimo che il processo non ci sarebbe mai stato.
Occorre osservare che l'assassino di Milosevic, Zoran Gingic, lo ha preceduto, però, nella tomba di ben 3 anni.
Come, a loro tempo, Ngo Dinh Diem e Ul Haq Zia, dopo l'uso è stato buttato e, per evitare che parlassero, è stato tirato loro dietro lo sciaquone.

alcenero
Inviato: 12/3/2006 17:54  Aggiornato: 12/3/2006 17:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/12/2005
Da: Grassy Knoll
Inviati: 318
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Citazione:
A proposito infine di "dispiacere per tutti i testimoni", notiamo che la morte di Milosevic è avvenuta proprio una settimana prima che la corte dovesse pronunciarsi sulla sua richiesta di poter interrogare l'ex presidente degli Stati Uniti William Jefferson Clinton.


Se davvero la morte non è naturale la risposta è: siamo disposti a credere ad una coincidenza? io no.

L'unico tiranno che accetto in questo mondo è la voce silenziosa dentro di me. M.K.Gandhi
miuro
Inviato: 12/3/2006 18:07  Aggiornato: 12/3/2006 18:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/2/2006
Da:
Inviati: 66
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Vado un attimo controtendenza: non è che mi senta proprio dispiaciuto... Alla fine, riprendendo il titolo, è morto un uomo cattivo....

Giratela come vi pare, ma quell'uomo non era esattamente un filantropo...

Poi si può discutere se la sua morte è un "favore" per qualcuno, però...
In poche parole, la sua morte non la ascriverei sotto la voce "disgrazie"

XSD
Inviato: 12/3/2006 18:34  Aggiornato: 12/3/2006 18:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2006
Da: Roma
Inviati: 279
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Quando qualcuno occulta la verità, è sempre una disgrazia.

miuro
Inviato: 12/3/2006 18:40  Aggiornato: 12/3/2006 18:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/2/2006
Da:
Inviati: 66
 Re: E' morto l'uomo cattivo
E' anche vero, ma quali verità ci aspettavamo da quel processo?

rascalcitizen
Inviato: 12/3/2006 18:44  Aggiornato: 12/3/2006 18:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/7/2005
Da: napoli
Inviati: 249
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Citazione:
Vado un attimo controtendenza: non è che mi senta proprio dispiaciuto... Alla fine, riprendendo il titolo, è morto un uomo cattivo....


Sono d'accordo, Milosevic era un dittatore, un nazistalinista, uno che ha fatto del nazionalismo grande serbo uno strumento di oppressione dei popoli dell' ex Yugoslavia. Il fatto che il suo partito si chiamasse Partito Socialista Serbo è un'offesa per l'idea stessa di socialismo...

Ricordiamoci però che per una fase è stato difeso da Rifondazione, alcuni dirigenti serbi addirittura invitati ad assisi congressuali del PRC....

Sicuramente i motivi della sua morte sono avvolti nel mistero. Molti dirigenti politici e non, di vari paesi staranno tirando un sospiro di sollievo: era un loro alleato per assicurare una normalizzazione nei Balcani. Successivamente scaricato dai suoi vecchi amici: sapeva troppe cose........

Sinceramente, non mi sento di versare nessuna lacrima per un essere come Milosevic....

XSD
Inviato: 12/3/2006 18:44  Aggiornato: 12/3/2006 18:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2006
Da: Roma
Inviati: 279
 Re: E' morto l'uomo cattivo
1 - Se qualcuno mi nasconde qualcosa mi preoccupo prima del fatto stesso che questa persona mi sta nascondendo qualcosa che evidentemente non devo sapere.

2 - Se qualcuno mi nasconde qualcosa significa che questa cosa ha una certa importanza altrimenti non varrebbe la pena nasconderla.

3 - Se uccido una persona per nascondere qualcosa signfica che ciò che nascondo è importante.

XSD
Inviato: 12/3/2006 18:47  Aggiornato: 12/3/2006 18:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2006
Da: Roma
Inviati: 279
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Citazione:
Sono d'accordo, Milosevic era un dittatore, un nazistalinista, uno che ha fatto del nazionalismo grande serbo uno strumento di oppressione dei popoli dell' ex Yugoslavia.



Se non erro la difesa dello stesso Milosevic puntò proprio su questo punto smentendo apparentemente le accuse. Ora non ho approfondito la tesi della difesa, a primo impatto mi pare che qualche argomentazione valida la portavano...

miuro
Inviato: 12/3/2006 19:02  Aggiornato: 12/3/2006 19:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/2/2006
Da:
Inviati: 66
 Re: E' morto l'uomo cattivo
XSD,
continui ad aver ragione ma di cose ce ne nascondono sempre e comunque, importanti e non....

Non trovo particolare dispiacere per l'occasione...


Ps: da quello che ho capito, non l'hanno curato, non è che l'hanno proprio ucciso....

goldstein
Inviato: 12/3/2006 19:15  Aggiornato: 12/3/2006 19:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Alcuni giornali serbi (Vojska ed altri) accusarono il Bilderberg di essere il mandante della spedizione punitiva NATO in jugoslavia (precisamente, nel meeting del 1996).
Teorie della cospirazione, risponderebbe il Riotta di turno.
Vediamo cosa successe alla riunione del 1999, giusto la settimana prima della fine dei bombardamenti...
Tra i partecipanti, il solito David Rockefeller, che investi' il banchiere serbo della sua approvazione agli inizi degli anni '90, come ogni pedina delle elite che si rispetti.
Ciò che sappiamo delle riunioni viene da libelli riservati ai soci presenti e passati, che ora che vi sono puntati i riflettori, ed internet e' pronta a smistarne il contenuto in tutto il mondo, tanto riservati non sono (delle riunioni degli anni '50, ad esempio, non ci resta nulla); non che importi loro molto, sono concetti espressi molte volte in quelle cerchie potenti e ristrette (CFR, Trilaterale) i cui contenuti non arriveranno mai al grande pubblico.
Come ebbe a dire lo stesso Rockefeller:
“Siamo grati al Washington Post, New York Times, Time Magazine ed altre grandi pubblicazioni i cui direttori erano presenti ai nostri incontri ed hanno rispettato le loro promesse di discrezione per quasi quaranta anni.
Sarebbe stato per noi impossibile sviluppare il nostro progetto per il mondo se fossimo stati sotto la luce dei riflettori durante quegli anni.
Ma il progetto è ora molto più sofisticato e completo per dirigersi ad un governo mondiale.


Secondo i Bilderberg papers del '99, dunque, la prima questione di cui si parlo' fu la guerra del KOSOVO, moderatore Henry Kissinger.
Prima della frase illuminante con cui aprira' il discorso il primo speaker, un breve preambolo, anch'esso da leggere attentamente.

Alcuni [partecipanti] l'hanno definita la prima “guerra post-nazionalista” - una guerra che ha reso piu' solida l'Unione Europea, ed ha riconfigurato la politica estera sulla base di valori universali piuttosto che interessi nazionali

La parola al primo speaker, il cui nome è a noi ignoto, ma date un'occhiata alla lista dei partecipanti – uno vale l'altro – che inizia cosi:
Il fatto principale a proposito del Kosovo è che noi abbiamo vinto, e Milosevic ha perso.

Quel noi deve essere particolarmente illuminante: le elite non parlano di destra e sinistra, ma di noi e loro.
Forzarci ad affibbiare le etichette di macellaio a chi decidono suoni meglio è una delle loro regole d'oro; in mancanza di un [equo] processo bisognerebbe riservarsi il giudizio finale evitando di fare il loro gioco.
I giornali Usa si affrettano a titolare: "Morto il criminale di guerra Milosevic".
Sarà per quello, che non merita nemmeno un'autopsia ?

Redazione
Inviato: 12/3/2006 20:52  Aggiornato: 12/3/2006 20:52
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Su Sebrenica c'è anche una diversa lettura dei fatti: vedi "Lettera dalla Bosnia"

goldstein
Inviato: 12/3/2006 21:35  Aggiornato: 12/3/2006 21:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: E' morto l'uomo cattivo
E per chi capisce l'inglese...
http://emperors-clothes.com/yugo.htm

illupodeicieli
Inviato: 12/3/2006 21:55  Aggiornato: 12/3/2006 21:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: E' morto l'uomo cattivo
ciò che dispiace è che non c'è modo di sapere che cosa ha veramente detto Milosevic.
nel senso che qualcosa che ha detto sarà anche stato registrato dalle tv e annotato dalla stampa, ma non mi pare gli sia stato fatto un processo stile "un giorno in pretura". di sicurosi aveva paura di ciò che aveva intenzione di far sapere e ancor di più cosa avrebbe potuto e voluto dire.sarei curioso di sapere che cosa ha detto finora in sua discolpa: è che questi individui come lui e come Saddam spesso sono troppo teatrali e faccio fatica,forse perchè sono un idiota, a capire di che cosa parlano: anche nel nostro paese ci sono politici così, nel senso che fai fatica a seguirli e a capire cosa dicono, e a volte abbandonano anche le trasmissioni tv oppure non prendono in considerazione le domande che gli rivolgi ,domande semplici ma chiare ma formulate,appunto da un idiota (a me ,infatti,non hanno risposto: e ho firmato con nome e cognome e indirizzo).

fiammifero
Inviato: 12/3/2006 22:02  Aggiornato: 12/3/2006 22:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Vogliamo sorvolare sulle protezioni dall'alto per ALTRI CRIMINALI DI GUERRA ?

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
crociato
Inviato: 12/3/2006 22:31  Aggiornato: 12/3/2006 22:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/4/2005
Da: Costantinopoli
Inviati: 1026
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Citazione:
Vogliamo sorvolare sulle protezioni dall'alto per ALTRI CRIMINALI DI GUERRA ?

Fiammifero,come sei informata,Ante Gotovina è stato catturato a dicembre,quell'articolo è vecchio di mezzo secolo!!
Come ti informi!!
Cardinal Crociato.

Christus vincit, Christus regnat, Christus imperat
crociato
Inviato: 12/3/2006 22:38  Aggiornato: 12/3/2006 22:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/4/2005
Da: Costantinopoli
Inviati: 1026
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Max-Piano ora vuoi anche infangare la foto del mitico Kurt Russel,non ti sembra un po' troppo???
Ora mi chiedo perchè ogni volta mettiamo in mezzo il regime nazionasocialista con governi che di nazismo hanno ben poco,finiamola con queste buffonate,queste definizioni fanno solo bene al sionismo e alla miafia giudaica.
Per quel che concerne Milosevic non era uno stinco di santo ma in confronto a questi democraticissimi neo-con era un piccolo angioletto del paradiso.

Christus vincit, Christus regnat, Christus imperat
fiammifero
Inviato: 12/3/2006 22:42  Aggiornato: 12/3/2006 22:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Crociato ti è sfuggito che ho parlato al plurale?
Per uno preso,quanti ce ne sono ancora al riparo?

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
crociato
Inviato: 12/3/2006 22:55  Aggiornato: 12/3/2006 22:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/4/2005
Da: Costantinopoli
Inviati: 1026
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Ce ne sono ancora parecchi anche se vorrei aggiungere che questo omicidio-suicidio è preceduto dalla morte di Babic,uno degli alleati chiavi di Slobo.
Strano,no??
Chissà come mai tutte queste persone stanno morendo in queste circostanze misteriose,sapranno qualcosa di terrificante?

Christus vincit, Christus regnat, Christus imperat
winston
Inviato: 12/3/2006 23:35  Aggiornato: 13/3/2006 0:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/10/2005
Da: Eurasia
Inviati: 392
 Re: E' morto l'uomo cattivo
l'ultimo di una serie, il primo di un'altra!
A chi dipinge Slobo come demone dei balcani, bisognerebbe ricordare che a presentarlo come tale sono stati gli stessi media che oggi spacciano la versione ufficiale dell'11 Settembre & ieri & l' altro, hanno adoperato le stesse tecniche per il satanasso di turno. Ma possibile che per quanto "immunizzata" dalla frequentatio di un sito come questo, siano ancora in tanti che, appena ci si scosta dall'immediato, non riescono a svincolarsi dalle inibizioni della solita propaganda che serve e propugna le stesse forze? Cazzarola, ma non è ovvio che per tutti i "demoni" di oggi o di ieri ci è stata megafonata, per anni, solo l'accusa della "inquisizione" ?
Ed il prevenire & proibire di ogni altra campana, non è sufficiente per screditare tali "verità"?

Ma quante volte bisogna pestarla una cacca per rendersi conto che è tale e che puzza?

Ecco l'immagine in vetrina a dipingerci le vittime dei campi di slovo: la più nota di una serie decisiva (8/92) ad aizzare l'opinione pubblica occidentale contro i serbi, chi non la ricorda?
E' un FALSO, di una serie di falsi! Il tizio era mezzo storpio di natura, in transito nel campo profughi, intervistato diceva "we are good, it's so hot, stiamo bene, fa un caldo bestia", l'operatore (ITN inglese, premiato!) riprendeva DA DIETRO il filo spinato che circondava una cabina elettrica all'interno del campo (non recintato)! Ed è con quei falsi che iniziò la torchiatura dei serbi. Per non parlare della successiva bufala degli stupri....

Quando i media non avevano ancora le idee chiare, riportarono in modo decente dell'esodo dei Serbi dalla Krajna, ed il corriere della serva, mostrava foto di muhajedding con in mano teste mozzate dei serbi.

Quale sarebbe stato l'orientamento della stessa pubblica opinione se si fosse insistito SOLO su quel tasto, mostrando & rimostrando immagini comequesta, questa, quest'altra,ed altre ancora dell'operato dei bosniaci?!?

Val la pena di ricordare che:
-la prima "pulizia etnica" ebe luogo in Krajina, con l'esodo di 300.000 serbi, hce la Serbia ebbe ad accogliere altri 400.000 sfollati servi da croazia & Bosnia + (addirittura) 600.000 croati & musulmani!
-La frantumazione della confederazione Jugoslava venne incentivata dalla Germania, ringalluzzita dalla riunificazione, tesa a ristabilire una zona d'influenza in un'area (Slovenia & Croazia) storicamente oggetto di attenzione, Non per niente La Germania fu la prima a riconoscere l'indipendenza della Croazia, spiazzando l'UE....
-L'intervento americano ebbe 3 scopi: 1° azzoppare ogni ambizione tedesca, 2° servire da monito alla CSI (ex URSS), che con le su repubbliche & nazionalità offriva gli stessi focolari su cui poter gettare benzina, 3° togliere di mezzo l'ULTIMO paese in Europa non ancora a 90° verso la globalizzazzione Mericana: tutti zitti & mosca! O vi facciamo il didietro a mandolino!
-Con l'operazione Krajina, gli US mettono per la prima volta all'opera (MPRI) i contractors (mercenari) per quanto non potevano "sorcarsi le mani" con i GIs.
-Entrano in scena alla grande le PR companies (Hill & Knowlton) a lancaire bufale kolossal.
-Che il cosiddetto tribunale del'Aia per i crimini dell'ex Jugoslavia è un abominio legale, (Kangaroo Court) dove giudice & accusa sono la stessa cosa, entrambi inquadrati & stipendiati formalmente dall'ONU, in sostanza dagli USA.
-Che lo stesso opera secondo un criterio "post ex facto", cioè perseguendo dei "crimini" non classificati tali da alcuna legge specifica.
-Che lo stesso non è creatura ONU, bensì del Consiglio di Sicurezza, cui la Carta delle Nazioni Unite non conferisce alcuna prerogativa al riguardo. In altre parole, anche le Brigate Rosse ebbero a "processare" Moro & condannarlo a morte... Ma in base a quale autorità se non il proprio arbitrio? Ebbene il Consiglio di Sicurezza, nello stabilire tale baraccone si avvale degli stessi criteri. Norimberga docet!

"Chi controlla il presente controlla il passato, chi controlla il passato controlla il futuro" Orwell, 1984
fiammifero
Inviato: 12/3/2006 23:47  Aggiornato: 12/3/2006 23:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: E' morto l'uomo cattivo
winston come non essere d'accodo con te?
giustissimo,infatti la maggioranza di noi è contro l'ONU o meglio,il consiglio di sicurezza,maggiordomo di ben altri poteri.
Adesso stiamo commentando quest'articolo ma la questione dei balcani non è affatto finita come vogliono farci credere,una cosa per volta come QUESTO e gli articoli correlati.
Dobbiamo tornarci sopra,perchè la gente dimentica troppo spesso ed il potere gioca sulla memoria corta.
I miei complimenti

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
XSD
Inviato: 13/3/2006 0:09  Aggiornato: 13/3/2006 0:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2006
Da: Roma
Inviati: 279
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Caro Winston, documentami tutto quello che dici e ti credo. Altrimenti non so su cosa basarmi. Sulla parola?

Come fai a sapere che "Il tizio era mezzo storpio di natura" per esempio?

winston
Inviato: 13/3/2006 1:03  Aggiornato: 13/3/2006 9:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/10/2005
Da: Eurasia
Inviati: 392
 Re: Slobo & Vukovar

-citazione-[... le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde) ...] . Bisognerebbe farne 11° comandamento!
Articolo suggerito accattivante & improntato a buonismo "ricordare per dimenticare" o più tradizionalmente "scurdammece 'o passato". Scritto in buona fede, forse. Ma <<La calunnia è un venticello Un'auretta assai gentile Che insensibile sottile Leggermente dolcemente Incomincia a sussurrar. Piano piano terra terra Sotto voce sibilando Va scorrendo, va ronzando, Nelle orecchie della gente S'introduce destramente, E le teste ed i cervelli Fa stordire e fa gonfiar. Dalla bocca fuori uscendo Lo schiamazzo va crescendo: Prende forza a poco a poco, Scorre già di loco in loco, Sembra il tuono, la tempesta Che nel sen della foresta, Va fischiando, brontolando, E ti fa d'orror gelar. Alla fin trabocca, e scoppia, Si propaga si raddoppia E produce un'esplosione Come un colpo di cannone, Un tremuoto, un temporale, Un tumulto generale Che fa l'aria rimbombar. E il meschino calunniato Avvilito, calpestato Sotto il pubblico flagello Per gran sorte va a crepar.>> Così la disinformazione spaccia il 10% di crack tagliandolo col 90% di verità.

L'articolo, magari con le migliori intenzioni, stimola gli ustionati (ed il pubblico) ad una introspezione che distoglie l'attenzione da dal vero piromane: premeditato, recidivo ed incallito nel crimine.... che poi inka$$sa la polizza & si presenta pure come l'eroico pompiere! (Fiammiferi: occhio!)

Forse non è un caso che "condividere il dolore" sono parole della redazione di B92, storico network serbo... ( e daglie de violino). Fatto stà che B92, altro non è che la longa manus di Soros, che fa con la sinistra quello che USAID non ritiene opportuno fare con la destra, dell'outsourcing US nell' export di democrazia.
Le stesse mani dietro le rivoluzioni colorate più recenti...
Tempi duri: non c'è da fidarsi di nessuno!
Tantomeno di un Cappuccetto ro$$o.
Sopratutto se è pelo$o & ha i denti aguzzi!

"Chi controlla il presente controlla il passato, chi controlla il passato controlla il futuro" Orwell, 1984
winston
Inviato: 13/3/2006 1:48  Aggiornato: 13/3/2006 8:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/10/2005
Da: Eurasia
Inviati: 392
 Re: Slobo SXD & S. Tommaso
Citazione:
Caro Winston, documentami tutto quello che dici e ti credo. Altrimenti non so su cosa basarmi. Sulla parola?


Siamo sulla buona strada: infatti non bisogna MAI "credere" a nessuno.
Quanto ai fatti in questione, ci sono i link nei post precedenti: per i campi profughi spacciati per "lager", c'è una cassetta VHS disponibile @
http://www.emperors-clothes.com/film/judgment.htm (25$) il cui filmato venne registrato da una troupe serba che si trovava al campo insieme a quella inglese ITV, quindi i tv serbi ebbero ad inquadrare l'operato dei colleghi inglesi. Insieme ad altro emerge chiaramente il filo spinato dalla parte opposta. Quanto al tizio "struppiato" gli inglesi chiedono "how come he is so slim?" Risponde il tizio alla sua sinistra (dx dell'immagine) "he was sick as a kid", che suona "Come mai è così magro? Perchè è sttao malato da piccolo". E poi chiedono & richiedono, ma come vi trattano, non state male? & quelli niente, No, staimo bene, ma fa un caldo bestia (& menomale che non se la sono presa con Milosevich pure per questo)... Poi si evidenziano tutta una serie di inquadrature rese drammatiche dagli inglesi con operazioni di taglia & cuci, rapportate alle immagini originali dei serbi.

Per tutti gli altri elementi, sono abbastanza bene esposti nel libro "La Nato nei Balcani" prefazione di Luciana Castellina, Editori Riuniti.

Sul come & quando del tribunale, basta andare sul sito ONU & leggersi la Carta: http://www.un.org/aboutun/charter/ .

Si tratta di fatti: è poi dalla somma che se ne ricava un'opinione.

Questo a rendere il motivo orecchiabile, ma non basta ascoltarlo:
bisogna fare qualche gorgheggio e rendersi musicanti per poter cantare da soli.
Sennò si rimane nel coro a fare i ritornelli: trallallero-lallero-lallà.

"Chi controlla il presente controlla il passato, chi controlla il passato controlla il futuro" Orwell, 1984
cocis
Inviato: 13/3/2006 8:51  Aggiornato: 13/3/2006 8:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: E' morto l'uomo cattivo
l'Aja serve solo a togliere di mezzo i dittatori scomodi a bush .. e a legittimare ogni sua guerra...

Max_Piano
Inviato: 13/3/2006 9:29  Aggiornato: 13/3/2006 9:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Cocis
Citazione:
'Aja serve solo a togliere di mezzo i dittatori scomodi a bush .. e a legittimare ogni sua guerra...


Non che con il liberal (più che altro libertino ) Bill Clinton le cose siano andate meglio !

Comunque il termine 'dittatore' è giusto : non dimentichiamolo ! Milosevic è stato certamente il capro espiatorio di quello che è successo in Yogoslavia ma non per questo è da ritenersi un "martire innocente".

Per quanto riguarda le scene montate a tavolino, mi è subito venuto in mente "Sesso e potere" (con Dustin Hoffmann e Robert de Niro) in cui per distogliere l'opinione pubblica dagli scandali sessuali del presidente americano, un agente dei servizi segreti senza scrupoli e un produttore cinematografico sfigato si inventano una guerra virtuale in albania con tanto di eroi e vittime simbolo.
( ANNO DI USCITA : 1997 !!! )

Crociato:
Citazione:

Max-Piano ora vuoi anche infangare la foto del mitico Kurt Russel,non ti sembra un po' troppo???


Non è Kurt Russel : è Jena Plinskenn !!!

Comunque meglio che i tuoi avatar-santini (prima padre pio ora anche l'allegra famiglia ?)

Citazione:

Ora mi chiedo perchè ogni volta mettiamo in mezzo il regime nazionasocialista con governi che di nazismo hanno ben poco,finiamola con queste buffonate,queste definizioni fanno solo bene al sionismo e alla miafia giudaica.


Chiamalo come vuoi : a me pare proprio un nazistone !

lesath
Inviato: 13/3/2006 10:58  Aggiornato: 13/3/2006 10:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/9/2005
Da:
Inviati: 62
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Non ho elementi per sospettare o meno delle cause naturali della sua morte.

E' comunque fuor di dubbio che le carneficine che ha commesso non potevano essere note all'occidente che quindi è diventato suo complice nel momento stesso che non l'ha fermato.

---------------------------------
Siamo già tra di voi. Guardatevi bene intorno e ci vedrete.
lesath
Inviato: 13/3/2006 11:08  Aggiornato: 13/3/2006 11:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/9/2005
Da:
Inviati: 62
 Re: E' morto l'uomo cattivo
PER GRAZIA

Non lo sapevi ? E' una cosa che nel giro di qualche anno renderebbe il dollaro carta straccia....

quindi gli usa DOVEVANO fermarlo. E tutti i Paesi che basano la propria economia sul dollaro o vogliono contrastare l'Euro, come la Gran Bretagna (se l'euro va giù la sterlina va su) DOVEVANO fermarlo.

Per quello che l'Europa zona EURO si è schierata contro la guerra (Francia e Germania in primis)

Aznar e Berlusconi ? Loro non han capito un ca&&o.

E perchè l'Iran vuole il nucleare ?
Perchè sprecare il petrolio a casa propria quando lo posso vendere fuori ?
In casa uso l'energia nucleare e vendo il petrolio fuori, così mi faccio un sacco di euro !

Infatti la mossa tattica di accettare l'uranio arricchito dalla Russia è la mossa giusta per togliere ogni pretesto agli usa....

Però è una cosa che gli usa non possono permettere... e quindi DEVONO invadere l'Iran.
Inoltre la CINA nelle prorpie casseforti sta rimpiazzando i dollari in EURO, il dollaro nel giro di qualche anno non varrà più nulla.
L'EURO è la moneta del futuro. E questo gli usa NON POSSONO PERMETTERLO.

---------------------------------
Siamo già tra di voi. Guardatevi bene intorno e ci vedrete.
Max_Piano
Inviato: 13/3/2006 11:39  Aggiornato: 13/3/2006 11:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Lesath : Citazione:
Inoltre la CINA nelle prorpie casseforti sta rimpiazzando i dollari in EURO, il dollaro nel giro di qualche anno non varrà più nulla.
L'EURO è la moneta del futuro. E questo gli usa NON POSSONO PERMETTERLO.


Credo anche che, a causa della politica di delocalizzazione industriale, un dollaro troppo debole non porti neppure molti vantaggi, a gli USA, in termini di esportazioni; un crollo violento potrebbe però essere drammatico per tutti !
Il Dollaro prima o poi sarà carta straccia ? Vista la crescita del debito pubblico (fuori controllo e alimentato dalle folli spese militari ) lo vedo fatto inevitabile ...

florizel
Inviato: 13/3/2006 12:01  Aggiornato: 13/3/2006 12:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: E' morto l'uomo cattivo
winstonCitazione:
Per non parlare della successiva bufala degli stupri....


Io ci andrei comunque piano,con il ritenere "bufale" le notizie circa gli stupri,etnici e non.

Questa pratica è ordinaria durante ogni conflitto,e vede "protagonisti" sia i gruppi armati e/o gli eserciti locali che quelli mandati a "mediare".
Basta cercare nel web,e alle parole "stupri" e "guerra" corrisponderà una caterva di informazioni,da quelle strumentali a quelle assolutamente veritiere.

Il fatto,poi,che gli stupri nei Balcani avessero una valenza di "supremazia" di un'etnia su di un'altra,dovrebbe almeno farci riflettere,prima di liquidare il tutto come una "bufala".

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
hi-speed
Inviato: 13/3/2006 12:32  Aggiornato: 13/3/2006 12:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: E' morto l'uomo cattivo

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
florizel
Inviato: 13/3/2006 12:41  Aggiornato: 13/3/2006 12:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Max_PianoCitazione:
In effetti Slobo, impossibile negarlo, non era certo un santo ma un dittatore stronzo

Quoto,ed aggiungo che Milosevic era parte in causa di una politica "mondiale" molto più di quanto non si dica.

All'epoca dell'invasione nei Balcani,tra l'altro,la sinistra italiana doveva confermare la sua linea programmatica ed allinearla ai parametri del dominio mondiale,per cui l'operazione migliore risultava essere,da una parte,la demonizzazione di quello che restava dell'impero "socialista",e dall'altra l'apertura alla politica USA,anche se "ammorbidita" dall'intervento ONU piuttosto che dall'esercito a stelle e strisce.
Due piccioni con una fava.

Se c'è una regione che fa da cartina al tornasole,nel periodo tra la prima guerra mondiale ad oggi,forse sono proprio i Balcani.
In qualche modo,il ruolo politico di questa parte d'europa segna un "passaggio" che coinvolge l'intero assetto politico su scala mondiale.

Il fatto che Milosevic sia stato "suicidato",non dovrebbe suscitare alcuna meraviglia,se consideriamo un eventuale "cambio" a "sinistra" in europa:lasciarlo vivo imporrebbe una "risoluzione",un "chiarimento" circa la necessità di quella tragedia che fu l'intervento militare nei Balcani.

Fermo restando che al "suicidio",avrei preferito che fosse stato il popolo serbo a fare piazza pulita del regime.

Purtroppo,come per la questione israelo-palestinese,trattare questo argomento comporta il rischio di essere "inghiottiti" dal meccanismo dello "schieramento" da una parte o dall'altra,una pratica politica spesso usata strumentalmente per impedire una riflessione che punti invece alla messa in discussione di ogni potere.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
florizel
Inviato: 13/3/2006 12:50  Aggiornato: 13/3/2006 12:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: E' morto l'uomo cattivo
hi-speed,dal tuo link:

"Ma in assenza di studi comparativi è impossibile sapere se quello che è stato inusuale nella guerra di Bosnia fosse il numero di violenze o l'attenzione concentrata su questo crimine odioso, generalmente molto diffuso nel caos delle guerre. "Diana Johnstone, saggista americana,nel capitolo "PIANO SISTEMATICO?"

Il fatto che lo "stupro di guerra" sia stato usato strumentalmente,non ne annulla l'esistenza,in ogni caso.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
padma
Inviato: 13/3/2006 14:23  Aggiornato: 13/3/2006 14:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/3/2005
Da: torino
Inviati: 416
 Re: E' morto l'uomo cattivo

The assumption that what currently exists must necessarily exist is the acid that corrodes all visionary thinking.
M.Bookchin
padma
Inviato: 13/3/2006 14:26  Aggiornato: 13/3/2006 14:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/3/2005
Da: torino
Inviati: 416
 Re: E' morto l'uomo cattivo

The assumption that what currently exists must necessarily exist is the acid that corrodes all visionary thinking.
M.Bookchin
cocis
Inviato: 13/3/2006 19:30  Aggiornato: 13/3/2006 19:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: E' morto l'uomo cattivo
era un personaggio scomodo... aveva si fatto uccidere delle persone.. ma non tutte quelle che gli sono state attribuite... ho letto da qualche parte.. che l'FBI era andata li dicendo che sarebbe stato la + grande scena del crimine da esaminare... se ne sono andati via senza rilasciare intervite.. perchè non sono riusciti a trovare una sola fossa comune di sterminio... quelle che hanno trovato erano di soldati caduti in battaglia ..
c'è lo zampino della cia e di bush anche qui..

winston
Inviato: 13/3/2006 20:09  Aggiornato: 16/3/2006 20:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/10/2005
Da: Eurasia
Inviati: 392
 Re: Bau Bau & stupri


A meglio chiarire il significato di bufala degli stupri:
le tragedie sono solo uno dei modi più blandi per definire le conseguenze di guerra.
Tutte sono possibili e nessuna è da escludere, nemmeno le decapitazioni.

La questione “bufala” sta in questi termini: è come se per tutto il periodo del conflitto i media occidentali avessero presentato i bosniaci solo & sempre come fanatici musulmani con decapitazioni costanti & sistematiche di serbi… Non si tratta di opinioni condizionate da schieramenti, ma di opinioni condizionate da media a senso unico. E’ lampante: da una parte i media a menarcela mattina e sera, dall’altra il silenzio. Quale sarà “l’opinione” che si verrà a formare? Quella voluta!

Andando più a fondo, non tanto per lo specifico, ma per smascherare la propaganda:
-Autunno ‘92/Primavera ’93 media USA in testa, gli altri a ruota: 20, 30, forse 100.000 stupri..
-Ma da dove origina la notizia? Mica da osservatori, giornalisti, testimoni, preti, ong, NONE!:
--E’ il ministro degli esteri bosniaco Silaidzic che ne spara ventimila durante i colloqui di pace di Ginevra. La grancassa batte & tutti si allarmano. Si allerata La UE che decreta per una commissione investigativa che tra una menata & l’altra va a Zagabria dal 22 al 26 gennaio ’93.
NOTA BENE: è la stessa UE che applica sanzioni alla Serbia…: commissione pilotata?
Ci si immagini 15 DONNE, che in 6 giorni, compresi arrivo, partenza, sistemazione in albergo..., incontro con delegati, prelati, medici & dentisti, sfollati & presunte vittime (definite poche, non quante) tutti bosniaci, se ne vengono fuori con un report (Warburton) che parla di 20.000, senza elaborare. (Si tenfa anche presente che per le vittime si prospettavano visti di immigrazione agevolati nei paesi UE).

Della commissione fa parte anche Simone Weil, ex ministra francese, poi presidente parlamento Europeo CHE DISSENTE e dichiara che ai 20.000 si era arrivati INTERROGANDO 4 persone: 2 uomini & 2 DONNE!!!!! (New York Times, 19/01/93)

Nel frattempo, Newsweek, nel numero del 4 Gennaio riportò di 50.000 stupri.
L’autore del servizio, Tom Post, spiegava che la stima si basava “sul racconto” di 28 donne!!!

Nello stesso periodo, il 13 & 15 gennaio, USA Today & sempre il New York Times
Pubblicano servizi fotografici su neonati, poppanti di 3 & 5 mesi nati da ragazze “stuprate” nei campi serbi (quindi nati in Settembre & Luglio ’92)… Questo quando di “campi si è parlato non prima del Luglio stesso…

Se con l’11/9 gli arabi sconfiggono le leggi della fisica, i serbo/bosniaci stravolgono quelle di natura: Se gli slavi sono umani, ‘nu criaturo sempre 9 mesi ci mette…(>Castellina “Nato nei Balcani”)

Quanto a Diana Johnstone: Fools Crusade, una recensione: Nel corso delle guerre civili che portarono allo smembramento della jugoslavia, una storia complesa venne presentata come una commedia ai cui caratteri venne fatto recitae il copione più adatto a soddisfare I bisogni di moralità dell’Occidente capitalistico. L’identificazione dei musulmani come vittime indifese e dei serbi come mostri genocidi infiammò paure ed odio in Jugoslavia e preparò il terreno affinché il potere potesse essere scippato alla gente del posto, per finire in saccoccia a quelli della NATO. La Cociata degli Scemi mette alla confronto i miti “ufficiali” con la realtà della storia Jugoslava.

Si è anche parlato di Srebrenica…. Sorry, much of the same: S: stessa minestra.
Quella che viene incessantemente violentata è la verità!

"Chi controlla il presente controlla il passato, chi controlla il passato controlla il futuro" Orwell, 1984
shevek
Inviato: 13/3/2006 23:02  Aggiornato: 13/3/2006 23:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Bau Bau & stupri
Salut y Libertad a todos...


Ultime notizie: dall'autopsia risulta che Milosevic sia morto per un "farmaco sbagliato"... Insomma, avvelenato.
Ripeto: Milosevic era uno schifoso, e concordo pienamente con tutto ciò che scrive Rascalcitzen. Così come qualche emerito stronzo ci sarà pure stato tra le vittime innocenti dell'11/9. Ma quello che io ho cercato di dire è che ciò di cui lo si accusava nel processo erano le bufale inventate all'epoca per giustificare la guerra contro la Serbia, bufale pressoché infondate per cui mi risulta che le cose non andavano molto bene per l'accusa. In altri termini, rischiava l'assoluzione. Ora il problema è risolto...


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
XSD
Inviato: 14/3/2006 0:01  Aggiornato: 14/3/2006 0:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2006
Da: Roma
Inviati: 279
 Re: E' morto l'uomo cattivo
"Secondo l'agenzia olandese Anp, la Corte dell'Aja aveva chiesto ad un tossicologo dell'Università di Groningen, Donald Urges, di realizzare accurati esami clinici per cercare di scoprire perché la pressione di Slobo rimaneva così alta nonostante le medicine che prendeva per i problemi cardiaci. Nel sangue di Slobo sarebbero quindi state trovate tracce di rifampicin, una sostanza utilizzata contro la lebbra e la tubercolosi."

da Noreporter

florizel
Inviato: 14/3/2006 0:40  Aggiornato: 14/3/2006 0:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Citazione:
A meglio chiarire il significato di bufala degli stupri


Comunque,winston,io ho parlato di "stupro" come pratica ordinaria e rituale di ogni conflitto,non mi limitavo ai soli Balcani.

Te,ti sei limitato a riportare quanto esposto e prodotto da organi istituzionali,proprio quelli made in USA,per i quali questo tipo di propaganda veniva utile a sostegno dell'intervento militare;
tra l'altro,Slajdzic aveva tutti gli interessi,durante la conferenza del '93 a Ginevra,di usare strumentalmente gli stupri contro le donne bosniache.

E' stato tipico di una "sinistra" più estrema negare la ferocia delle violenze etniche,a difesa di quello che restava del "sogno socialista" yugoslavo.
Così come è servito alla sinistra più moderata dare credito alle fandonie prodotte made in USA.

E' chiaro che proporre la tragedia degli stupri è servito a far leva sulla sensibilità dell'opinione pubblica internazionale,ma questo non vuol dire che stupri non ce ne siano stati.
Così come si è taciuto sulla diserzione di moltissimi serbi che hanno rifiutato di imbracciare le armi contro il loro vicino di casa bosniaco o kossovaro.

Ora,in questo marasma di posizioni politiche dove ancor più importante dei fatti stessi risulta essere la loro strumentalizzazione,per quale ragione dovrebbe venire facile credere a fonti istituzionali o politiche di questa o quella parte?
La prima vittima dei rapporti tra poteri,è la verità.

Una foto di una decapitazione non è meno atroce di uno stupro,e le stesse obiezioni circa "cifre" e "metodi" si potrebbero addurre a scredito di questo altro orrore.
Ma,se esiste un luogo che non è ancora contaminato dalle ragioni "politiche",credo che bisognerebbe frequentarlo spesso,per chiunque tenga a cuore la verità.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Liocorno
Inviato: 14/3/2006 2:27  Aggiornato: 14/3/2006 2:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/1/2006
Da: Puglia
Inviati: 49
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Abbiamo bisogno di un nemico, confessiamocelo.

Sono le nostre "comuni radici giudaico-cristiane" (per quelli per cui questo abominio in lettere ha un senso perché Cristo ha rotto con la tradizione giudaica, almeno nella "riscrittura" di Paolo...) che ce lo impongono.
Caifa, i Filistei, I caaniti, il Vitello d'oro...

Ci portiamo impressa nel DNA la voglia di un nemico con cui confrontarci a "chi ha il Dio più bello e potente" (nella Bibbia non si parla di un Dio degli eserciti o delle tempeste?).

Non sarebbe l'ora di finirla e, grazie alle radici cristiane (autentiche, aggiungo io) parrare ai comandamenti dell'Amore e della tolleranza?

Milosevic non mi stava simpatico, ma debbo ammettere che lo stavo riabilitando.

E sto riabilitando anche Saddam.

Pensate a che punto mi hanno fatto arrivare...

http://liocorno.googlepages.com

<<Una persona stupida e’ una persona che causa un danno ad un'altra persona o ad un gruppo di persone senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per se’ od addirittura subendo una perdita.>>
<<Partire verso una m...
Max_Piano
Inviato: 14/3/2006 9:10  Aggiornato: 14/3/2006 9:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Citazione:

Milosevic non mi stava simpatico, ma debbo ammettere che lo stavo riabilitando.
E sto riabilitando anche Saddam.


Addirittura ?



Ho sempre avuto riserve su molti presidenti eletti democraticamente, specie se infervorati da spirito cristiano, ma ancora di più su dittatori che non si vergognano di essere tali quali Milosevic o Saddam.
Quest'ultimo poi è anche stato servo degli americani finchè a questi andava bene una loro pedina nella regione : sempre che non stia continuando a recitare la sua parte, come del resto sta facendo, in modo meno convincente, l'iraniano Ahmadinejad; potrebbe essere stata mossa avventata aver tolto di mezzo Saddam proprio ora che si potrebbe profilare un conflitto in Iran ? Chissà ...

Trovo però grottesco che siano morte decine di migliaia di persone in Afganistan e in Iraq TRANNE gli stessi Bin Laden o Saddam per i quali gli attacchi sono stati compiuti : singolare, vero ?
Ma del resto ... quando piove gli str***i salgono a galla ( tutti gli altri invece annegano ) !

Malatesta
Inviato: 14/3/2006 22:20  Aggiornato: 14/3/2006 22:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2005
Da:
Inviati: 76
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Sulla pagina che posto c'è un punto di vista interessante:

Why Milosevic Was Murdered

Non ho mai scritto tanto ma leggo, leggo! Purtroppo non posso tradurvi l'articolo.

...non credere neanche all’anarchia! Al limite un po’ a Giorgio Gaber.
crociato
Inviato: 15/3/2006 1:55  Aggiornato: 15/3/2006 1:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/4/2005
Da: Costantinopoli
Inviati: 1026
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Citazione:
Non è Kurt Russel : è Jena Plinskenn !!!

Infatti sono due persone diverse,hai uno sdoppiamento di personalità??
Citazione:
Comunque meglio che i tuoi avatar-santini (prima padre pio ora anche l'allegra famiglia ?)

Perlomeno io credo in qualcosa di spirituale,te credi agli eroi di Hollywood!
Sono onorato di avere come avatar la famiglia di Gesù!

Christus vincit, Christus regnat, Christus imperat
Duvel
Inviato: 15/3/2006 21:04  Aggiornato: 15/3/2006 21:04
So tutto
Iscritto: 13/3/2006
Da: Vicenza
Inviati: 16
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Ciao a tutti!!
Anche se mi sono iscritto solo da pochi giorni è già dall'estate del 2004 che leggo Luogocomune: sono sempre stato un semplice visitatore!!

Fino ad allora avevo proprio poco interesse per i fatti del mondo. Ma una sera sono stato ad una festa di Legambiente e l'ex giornalista rai Fulvio Grimaldi fece un bel discorso sulla libertà di informazione che mi colpì molto. Il caso volle che distribuiva un foglio su cui c'erano scritti vari siti di "informazione alternativa" che consigliava: Luogocomune era tra i primi in lista!! Ho scoperto così le due paginette di allora sul Pentagono e le Torri: sono bastate a cambiare completamente la mia visione sulla realtà!

Per questo ringrazio la Redazione e tutti voi per gli spunti e le informazioni prezione che riesco a raccogliere qui.

A proposito delle falsificazioni sulla guerra in Serbia operate dalla stampa vi consiglio una delle mie prime letture da "uomo nuovo": Jurgen Elsasser - Menzogne di guerra, le bugie della NATO e le loro vittime nel conflitto per il Kosovo - Edizioni La città del sole. L'ho trovato molto interessante ed accurato soprattutto perchè utilizzando dati ufficiali di varie organizzazioni smentisce tutte le notizie false come la pulizia etnica operata dai serbi.

Finora non avevo scritto mai nulla perchè mi è sempre sembrato di avere una piccola conoscenza della storia contemporanea. Anche perchè la mia formazione è tecnica: oramai sono quasi Ingegnere!! Magari in futuro riuscirò ad essere maggiormente presente.

Massimo

fiammifero
Inviato: 18/3/2006 20:41  Aggiornato: 18/3/2006 20:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Milosevic:scoperto traffico farmaci
Lo ha detto il cancelliere del Tpi Holthuis

(ANSA) - L'AJA, 17 MAR - E' stato scoperto un 'traffico' di farmaci non prescritti nella cella del centro di Scheveningen dove Milosevic e' stato trovato morto. Lo ha detto il cancelliere del Tpi Holthuis all'Aja. Subito dopo le autorita' hanno preso delle misure, ha aggiunto Holthuis, parlando del fatto che medicine non prescritte erano state trovate nella cella a dicembre e gennaio. Il presidente della Corte Pocar, ha precisato che 'nessuna traccia di rifampicina' e' stata trovata nel sangue di Milosevic.

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
gobbo
Inviato: 7/4/2006 1:52  Aggiornato: 7/4/2006 1:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2005
Da: Neverland
Inviati: 1347
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Caro Pax
siccome vedo con mio dispiacere anche oggi nel articolo “ Berlusconi-Prodi. Guancia a guancia n.2”
(ti rispondo qua perchè mi pare che sia il luogo piu adatto) che tu proponi il seguente articolo:
"Come la Nato realizzò il sogno di Enver Hoxa"
Ovvio che non mi passa neanche per l'anticamera di cervello di analizzarlo e commentarlo,
ma nello stesso tempo mi vedo costretto mio malgrado a ricordarti e a rinfrescarti un po la memoria sulla storia della Jugoslavia nel epoca
Titina e Miloseviciana.

Come avrai modo di leggere nei articoli che ti postero qua,quello che ha portato la guerre nel ex-Jugoslavia non è stato la NATO, non si possono ridurre le guerre nella ex-Jugoslavia solo ad una mera macinazione esterna come tu ben sai,
ma ce in ballo molto di piu, e quel di piu ha un solo nome.
Si chiama NAZIONALISMO.
E quello che per me è ancora piu allucinante non è il fatto che la politica o i politici si appropriano per i loro fini del piu bieco nazionalismo, ma che portatori di una simile malattia si fanno gli Intellettuali e la Chiesa . Ed è questo secondo mo la piu grande tragedia, perchè queste due Istituzioni sono l’Anima e lo Spirito di una Nazione.
Per finire ti cito un commento preso proprio dal sito dove ce l’articolo in questione, che tu consigli di leggere.
“Come esempio esplicativo ricordiamo il Memorandum dell’Accademia delle Scienze e delle Arti di Belgrado pubblicato sul quotidiano Vecernje Novosti il 24-9-1986, dove veniva esaltato "il popolo celeste", che divenne presto il manifesto per la creazione della Grande Serbia.”
Spero che dopo avere letto tutto ciò cambierai idea in materia.

Il gobbo

I LINK.VOGLIO VEDERE I LINK,PLEASE.
Paxtibi
Inviato: 7/4/2006 2:19  Aggiornato: 7/4/2006 2:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: E' morto l'uomo cattivo
E invece Gobbo quell'articolo dovresti leggerlo, se non altro per chiarirti una cosa: giudicare illegittimo l'intervento NATO non significa giustificare Milosevic o qualunque altro attore di quella guerra.
Detto questo, i nazionalismi di cui parli li conosco bene, ormai nei Balcani ci vivo da 15 anni, e so bene che ogni paese in questo martoriato quanto bellissimo angolo di mondo ha la sua percentuale di esaltati con la loro brava mappa. La Grande Serbia, la Grande Albania, la Grande Croazia; la Grande Grecia ancora non l'ho vista, ma c'è da dire che tra tutti i greci sono stati i più fortunati, semmai devono stare attenti che non comincino a staccargli i pezzi uno ad uno.
Ma questi personaggi, in realtà emarginati dal comune sentire della gran maggioranza delle popolazioni, desiderose solo di vivere in pace, sarebbero rimasti quello che sono sempre stati, delle divertenti macchiette, se non ci fosse qualcuno alle spalle interessato a soffiare sul fuoco, a far scoppiare conflitti da tempo sopiti o a provocarne di nuovi.
Milosevic fu l'utile idiota per portare la guerra nei Balcani e giustificare l'intervento militare NATO, che solo con l'uranio che ha sparso nella regione ha fatto già sicuramente più vittime di quante ne sia mai riuscito a fare Slobo.

Mi sorprende inoltre che tu mi posti un articolo che raccoglie articoli dalla stampa mainstream per dimostrare un teorema, una "versione ufficiale", che fa acqua da tutte le parti. Eppure, ogni volta che si parla di giornalismo e verità, tutti d'accordo nel dichiarare la stampa ufficiale indegna d'attenzione, priva di credibilità. Invece, se ci parlano di serbi cattivi, tutto bene, ci crediamo, dicono la verità.
Insomma, un po' di coerenza.
Milosevic era un pazzo ubriaco di potere, ma i miliziani dell'UCK non erano da meno. Del resto, sono stati tutti nel libro paga della CIA.

Ovvio che non mi passa neanche per l'anticamera di cervello di analizzarlo e commentarlo

Quindi su questo argomento preferisci tenerti l'idea che ti sei già fatto, evitando di analizzare le opinioni contrarie? Dov'è il desiderio di verità che metti in mostra parlando di 9/11?

gobbo
Inviato: 7/4/2006 4:14  Aggiornato: 7/4/2006 5:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2005
Da: Neverland
Inviati: 1347
 Re: E' morto l'uomo cattivo
Caro Pax
Tu dici

“so bene che ogni paese in questo martoriato quanto bellissimo angolo di mondo ha la sua percentuale di esaltati con la loro brava mappa. La Grande Serbia, la Grande Albania, la Grande Croazia; la Grande Grecia ancora non l'ho vista, ma c'è da dire che tra tutti i greci sono stati i più fortunati, semmai devono stare attenti che non comincino a staccargli i pezzi uno ad uno.
Ma questi personaggi, in realtà emarginati dal comune sentire della gran maggioranza delle popolazioni, desiderose solo di vivere in pace, sarebbero rimasti quello che sono sempre stati, delle divertenti macchiette, se non ci fosse qualcuno alle spalle interessato a soffiare sul fuoco, a far scoppiare conflitti da tempo sopiti o a provocarne di nuovi.”


Purtroppo io non voglio parlare di personaggi,quelli come hai gia capito mi interessano poco. Qui si parla di un idea in questo caso “La Grande Serbia” che non è un idea di un folle solitario e basta ma e stata elevata ad una politica di stato. Ma visto che tu in qualche modo mi costringi a parlare di personagi,eccoci qua.Lasciami dire due parole per quanto riguarda il Memorandum dell'Accademia serba delle Scienze e delle Arti, del settembre 1986. Tra i firmatari di questo Memorandum ce un certo Vasa Cubrilovic. Note alle cronache gia nel 1937 con il suo Memomandato al Re
” Iscljavanje Arnauta” (Piano di allontanamento degli albanesi) poi gia immaginare cosa c’era scritto ma ti riporto cosi per divertimento alcuni brani:

“…Per arrivare alla deportazione di una popolazione intera il primo prerequisito è la creazione di una psicosi adeguata.
Un altro mezzo sarà la coercizione attraverso l'apparato statale.La legge dev'essere applicata all'estremo in modo tale da rendere intollerabile l'esistenza degli albanesi: ammende,carcerazioni, metodi brutali delle leggi di polizia. Per quanto riguarda l'aspetto economico:tasse impietose, pagamento immediato dei debiti, sequestro delle terre,ritiro dei permessi di lavoro, licenziamento dagli uffici statali, comunali e privati. Per quanto riguarda la religione, gli albanesi sono molto sensibili e quindi devono essere molestati anche su questo terreno maltrattando il loro clero e distruggendo i loro cimiteri".


Ovviamente bisogna portare i coloni nelle terre nuove:

"Dobbiamo distribuire le armi ai nostri coloni. Devono essere organizzate e segretamente appoggiate le vecchie forme di azioni cetniche. Dev'essere creato un conflitto su larga scala con gli albanesi. Questo conflitto dev'essere preparato con tutti i mezzi da gente di nostra fiducia. Infine, possono essere fomentati tumulti locali. Questi verranno repressi con un bagno di sangue, con i mezzi più efficaci, meglio se dai coloni e dai cetnici, che dall'esercito....Un altro mezzo che la Serbia ha usato con grande effetto pratico dopo il 1878, ed è quello di mettere a fuoco segretamente i villaggi albanesi e i quartieri urbani in cui vivono....La deportazione deve cominciare dai villaggi e in seguito dalle città. Essendo più compatti, i villaggi sono più pericolosi. Bisogna inoltre evitare l'errore di deportare soltanto i poveri. Le classi medie e ricche formano la colonna vertebrale di ogni nazione, per questo devono essere deportate ed espulse .... l'opinione pubblica mondiale sarà un pò arrabbiata, ma in un periodo in un periodo in cui la Germania può espellere decine di migliaia di ebrei e la Russia può deportare milioni di persone da una parte del Continente all'altra, la deportazione di poche centinaia di albanesi non farà scoppiare la guerra mondiale "

E come tu puoi immaginare tale politica è stato attuata con grande celerità è efficacia. Dopo la seconda guerra mondiale non contento di come erano andati le cose un'altra Memo gli viene mandato anche al maresciallo Tito sul finire del 1944.Questa volta però era intitolata “il Problema delle Minoranze nella Nuova Jugoslavia” Strano a dirlo questo “uomo di stato” non solo non punisce il professore bosniaco di storia ma anche in questo caso questa politica viene perpetrata verse le popolazioni indifese siano questi albanesi,italiane,ungeresi,rom,turche.Penso che ti sara illuminante il seguente passaggio:

“ ...la Jugoslavia puo raggiungere la pace ed un sicuro svilupo solo se diventa etnicamente pura... L'esercito deve sistematicamente e senza pietà ripulire tutte le regioni dalle minoranze che si trovino al interno di essi,le quali verrano sostituiti con elementi della nostra nazione.”

Tra l'altro aggiunge

" Abbiamo un vantaggio che deriva dal caos della guerra.,quello che essa ci aiuta nella conquista etnica del Kosovo”

E per finire in bellezza ce una frase a dire poco aggiaciante:

“ Perchè quello che in tempo di pace potrebbe richiedere decenni oppure secoli,in tempo di guerra puo essere compiuto in ordine di mesi o almassimo di qualche anno”

Lo so benissimo che tu mi dirai ma questo è un pazzo furiso,e un elemento da ospedale psichiatrico e io sono al 100% d'accordo con te solo che ce il fatto che nel 1938 tra il Re Jugoslovo del epoca ed il governo Turcho ce stato un accordo che prevedeva il “rimpatrio di tutti i turchi che abbitavano in Jugaslavia”. Puoi gia immaginare chi erano i “turchi”.Tale accordo fu ripreso perfino dal Tito nel 1953 di conseguenza centinaie di miglia di Albanesi sono stati costreti a lasciare le loro terre natie e a finire nel Kurdistan Turco come nuovi coloni del Governo del Ankara.Ma Tito ando anche piu lontano lo fece Ministro Federale dal 1945-1951 se non vado errato.La carriera del signore in questione fini nella piu alta carica accademica come Presidente dell'Accademia serba delle Scienze e delle Arti.
Tutto questo caro Pax per dirti che, se quella che io nel post precedente chiamo L'Anima di una Nazione che per me e L'Inteligenzia, è quella che soffia sul fuoco del nazionalismo i destini di quella nazione sono inevitabilmente e specialmente nei balcani senza speranza.Quando anche un Premio Nobel per la Letteratura Ivo Andric "Ponte sul Drina" viene infettato da questa peste dichiarando
"la separazione (sparizione) dell'Albania dalla mappa dei Balcani è un
male necessario"

ti lascio immaginare cose puo dire o fare "l'uomo della strada".
Questo Pax sono per me le ragioni intrinseche della guerra in Jugoslavia.
Ovvio che ce pure il fattore esterno,sui destini dei popoli dei balcani le grande potenze hanno da sempre giocato un ruolo primario,non a caso i confini dei vari stati balcanici sono stati definiti via via comincando con il “Tratato di Santo Stefano” 1878 e fino alla Conferenza di Dayton nel 1996.
Ma prima bisogna come si dice guardare la trave che ce nel tuo occhio poi la pagliuzza che ce in quello del altro.


il gobbo

I LINK.VOGLIO VEDERE I LINK,PLEASE.

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA