Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE

ATTENZIONE: Chiunque voglia scrivere su Luogocomune è pregato di leggere prima QUESTO AVVISO (aggiornato 01.11.07)



Indice del forum Luogocomune
   Generico 11 settembre
  Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi

Naviga in questo forum: 

 

 Vai alla fine   Discussione precedente   Discussione successiva
<123
  •  Vota discussione
      Vota questa discussione
      Eccellente
      Buona
      Discreta
      Scadente
      Terribile
Autore Discussione Votata:  1 Voti
  •  Infettato
      Infettato
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#61
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 23/11/2006
Da Roma
Messaggi: 1499
Offline
edo questo preso dal tuo post mi lascia molti dubbi

Lo standard GSM ha un limite pratico di 35 chilometri fra cellulare e stazione radio base (estendibile se si interviene sul parametro del timing advance). Non è un limite di portata del segnale radio: è un limite dettato dall'esigenza di sincronizzare più telefonate in modo che condividano la stessa frequenza senza disturbarsi a vicenda. Quindi niente telefonate sull'oceano, ma almeno in termini di distanza sarebbe possibile agganciarsi a un'antenna anche in quota (a 10 km o più).

In realtà il limite pratico dipende da altri fattori, e comunque per quella che è stata la mia esperienza lavorativa nel campo dei radiomobili,(continuo con lo stesso lavoro ma non più in quel settore) posso dirti che il campo di copertura verticale ha un rapporto di 1:10 circa.

Vedi pag 15 dovrei ricercare dei documenti che affermano quali sono le coperture dell rbs per essere sicuro di quello che dico....

Parlando del 1800 nei sistemi privati posso confermarti quel rapporto 1:10 in campo libero (senza ostacoli) 250m.orizzontali 25 m verticali, quindi parlare della possibilità di agganciarsi anche in quota a 10 km o più non è corretto secondo me, non posso neanche dire il contrario almeno fino a quando non avrò trovato le caratteristiche utili.

Anche il discorso della sincronizzazione lascia il tempo che trova, se una rbs ti ha trovato il tuo terminale è li, ha tutti i dati per poter essere chiamato o chiamare, c'è il fattore velocità del terminale che potrebbe creare problemi, l'handover comunque ci mette pochi millisecondi anche perchè "prepara" la nuova cella TDMA...

Forse sto andando troppo sul tecnico, e comunque vista la fonte del tuo articolo non dico che non sia vero, ma è meglio controllare..
_________________
Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
Inviato il: 8/4/2008 11:59
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  wells
      wells
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#62
Mi sento vacillare
Iscritto il: 19/9/2006
Da
Messaggi: 467
Offline
Non fa nessuna meraviglia.
Se la versione ufficiale affermasse che è possibile chiamare da Marte, con il cellulare, Attivissimo sarebbe pronto a provarlo in due minuti.
Altrettanto se la versione ufficiale affermasse che non è possibile.
È una cosa provata: Attivissimo può dire indifferentemente che l’aereo del Pentagono non volava a 60 centimetri dal terreno, e che l’aereo del Pentagono volava a 60 cm dal terreno.
http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=3909&start=40

Parlando di cose serie, e tornando al volo 93, il 10 settembre 2001 si svolgeva un’esercitazione anti-terrorismo presso la torre di controllo dell’aeroporto “John Murtha” di Johnston (Pennsylvania).

LOCAL EMERGENCY PLANNING COMMITTEE (LEPC)
The 3rd quarter meeting of the Cambria County Local Emergency Planning Committee was conducted on September 10th in the air traffic control tower at the John Murtha Johnstown Cambria County Airport in Richland Township. Sergeant James Koshute of the 258 Air Traffic Control Squadron from the Pennsylvania Air National Guard served as the host. In addition to Sergeant Koshute, other LEPC members in attendance were Michael Hoover, Ron Springer, Ralph Saylor, Bernie McCreadie, June Kania, Mike Huss, Vikki King, Georgia Lehman and Leah Spangler.
http://www.co.cambria.pa.us/cambria/cwp/view.asp?A=1213&Q=499509&tx=1

L’indomani, proprio per quell’aeroporto veniva ordinata un’evacuazione perché ritenuto bersaglio del volo 93.

Ninety seconds later (after first call), Cleveland called back. The plane was now 15 miles south and heading directly for the Johnstown tower.
"We suggest you evacuate."… (…)
Forty-five seconds after telling Fritz to evacuate the Johnstown tower, Cleveland Air Traffic Control phoned again.
They said to disregard. The aircraft had turned to the south and they lost radar contact with him.

http://www.post-gazette.com/headlines/20011028flt93mainstoryp7.asp
_________________
«Qualcuno saprebbe provare a spiegare perchè l'articolo si intitola “Cronaca di un'epifania” quando poi è datato 25 gennaio 2008?» (John)
Inviato il: 8/4/2008 21:34
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  edo
      edo
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#63
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 9/2/2006
Da casa
Messaggi: 4529
Offline
citaz. infettato: Forse sto andando troppo sul tecnico

più o meno si capisce; e poi sarebbe un aspetto da approfondire!

e comunque vista la fonte del tuo articolo non dico che non sia vero, ma è meglio controllare

questo è poco ma sicuro!
Inviato il: 8/4/2008 23:14
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  Infettato
      Infettato
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#64
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 23/11/2006
Da Roma
Messaggi: 1499
Offline
edo Ho fatto altre ricerche e questa volta l'articolo del nostro amico sembra essere sostanzialmente corretto.

Per quanto riguarda la copertura, oltre ai fattori indicati nell'articolo, ci metterei anche la polarizzazione del tilt, che io chiamo volgarmente "puntamento".

Se l'antenna è in una vallata e deve coprire la montagna di fronte, sarà polarizzato verticalmente, se non si ha questa esigenza si tara diversamente una figura tanto per rendere l'idea, comunque per quelle che sono le mie informazioni anche quella/e sono da considerarsi delle imprese.

Mentre tra poco sarà normale....
_________________
Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
Inviato il: 9/4/2008 16:24
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  edo
      edo
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#65
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 9/2/2006
Da casa
Messaggi: 4529
Offline
Grazie.
Inviato il: 9/4/2008 22:41
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  wells
      wells
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#66
Mi sento vacillare
Iscritto il: 19/9/2006
Da
Messaggi: 467
Offline
Non che la soluzione mi entusiasmi...


April 16, 2008 -- Flight 93 shot down by Air Force jets
Another confirmation that United flight was downed by a missile

WAYNE MADSEN REPORT
http://www.waynemadsenreport.com/
[ma solo a pagamento]


"WMR has received another confirmation, bringing the total number to three, that United Flight 93, hijacked on the morning of September 11, 2001, was shot down over rural Pennsylvania by U.S. Air Force jets scrambled from Langley Air Force Base in Virginia.

The third confirmation, as were the first two, is from a National Security Agency (NSA) source. In fact, a number of personnel who were on watch at the Meade Operations Center (MOC), which is a floor below the NSA's National Security Operations Center (NSOC), were aware that United 93 was brought down by an Air Force air-to-air missile. Personnel within both the MOC and NSOC have reported the doomed aircraft was shot down.

The 9/11 Commission, which is now known to have been influenced by Bush adviser Karl Rove and its Executive Director Phil Zelikow, never interviewed the on-duty signals intelligence personnel who were aware that United 93 was brought down by Air Force jets. The cover-story is that passengers on board the plane struggled with hijackers and flew the plane directly into the ground near Shanksville, Pennsylvania. Investigators have stressed that the 8-mile debris field left by the doomed aircraft proves the government's story is a hoax. "
_________________
«Qualcuno saprebbe provare a spiegare perchè l'articolo si intitola “Cronaca di un'epifania” quando poi è datato 25 gennaio 2008?» (John)
Inviato il: 16/4/2008 21:24
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  edo
      edo
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#67
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 9/2/2006
Da casa
Messaggi: 4529
Offline
potresti tradurne il senso?
Inviato il: 16/4/2008 22:07
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  wells
      wells
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#68
Mi sento vacillare
Iscritto il: 19/9/2006
Da
Messaggi: 467
Offline
Volentieri, è molto semplice.
Wayne Madsen, giornalista investigativo americano esperto in materia di sicurezza, intelligence ecc., già analista della National Security Agency (NSA), sostiene di aver ricevuto la terza conferma della notizia secondo la quale il volo 93 sarebbe stato abbattuto da uno dei caccia partiti dalla base di Langley, in Virginia.
Tra le sue fonti, naturalmente confidenziali, personale della stessa NSA e del Meade Operations Center (MOC).
L’ultima parte è puramente polemica: la Commissione non ha mai interrogato quel personale; la versione ufficiale è una bufala ecc...
Per completezza, qualcun altro pretende di riportare addirittura una fonte di prima mano, sull’episodio dell’abbattimento.

Link
_________________
«Qualcuno saprebbe provare a spiegare perchè l'articolo si intitola “Cronaca di un'epifania” quando poi è datato 25 gennaio 2008?» (John)
Inviato il: 17/4/2008 17:22
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  Infettato
      Infettato
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#69
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 23/11/2006
Da Roma
Messaggi: 1499
Offline
Quello che mi domando è per quale motivo in questo caso non avrebbero dovuto dire la verità...

Provo a fare/farmi qualche domanda:

Forse il target prefissato per qualche motivo dell'ultimo momento è diventato troppo rischioso?

Anche se avessero pianificato tutto con estrema precisione, l'abbattimento del volo 93 quali "benefici" ha portato?

Quello che rimane certo, sono i troppi fatti oggettivamente incongruenti che fanno effettivamente pensare che l'aereo sia stato abbattuto, per i motivi oltre a questi sopra non mi viene in mente altro.

scusate se non ha nulla a che vedere con le telefonate...
_________________
Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
Inviato il: 17/4/2008 19:03
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  wells
      wells
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#70
Mi sento vacillare
Iscritto il: 19/9/2006
Da
Messaggi: 467
Offline
Le telefonate, appunto (e mi scuso io per la divagazione sull’abbattimento).
Accennavo in un post precedente (#50) a un certo episodio, quello in cui gli effetti personali di Todd Beamer e di Tom Burnett venivano riconsegnati alle vedove, Lisa e Deena.
Per la seconda, Deena Burnett, la notizia sembra confermata.
Gli investigatori le hanno restituito le cose del marito: carte di credito, biglietti da visita, ciò che rimane di un portafoglio, e una camicia strappata.
Si tratta di una delle costanti di quella giornata: di 100 tonnellate di aereo non resta nulla, e non si sa nulla; di oggettistica spicciola (passaporti, patenti, bandane, biglietti da visita ecc.) se ne trova in abbondanza.

Months after Sept. 11 terrorists took the life of her husband, Tom, and 39 others aboard a United Airlines flight headed for California, Deena Burnett received what was left of his belongings – a few credit cards, business cards and the interior pocket of his portfolio.
"They smell of jet fuel and smoke. Most of them are burned around the edges, credit cards melted and burned," she says, describing the remnants nearly two years later.
She also has a torn shirt, but she was too afraid to ask investigators if they thought it was the shirt he was wearing that day.


http://www.signonsandiego.com/news/nation/terror/20030908-0326-sept11-deenaburnett.html
_________________
«Qualcuno saprebbe provare a spiegare perchè l'articolo si intitola “Cronaca di un'epifania” quando poi è datato 25 gennaio 2008?» (John)
Inviato il: 17/4/2008 21:20
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  wells
      wells
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#71
Mi sento vacillare
Iscritto il: 19/9/2006
Da
Messaggi: 467
Offline
Queste sono le dichiarazioni rilasciate da Deena Burnett all’Fbi, l’11 settembre.


Approximately five minutes later [09:45] she received another cell phone call from her husband. BURNETT was able to determine that her husband was using his own cellular telephone because the caller ..
identification showed his number
************ Only one of the calls did not show on the caller identification as she was on the line with another call.


http://intelfiles.egoplex.com/2001-09-11-FBI-FD302-deena-lynne-burnett.pdf

Questa, molto chiara, è la versione di Deena Burnett.
Tutte le chiamate di suo marito (meno una)
mostravano sul display il numero del suo cellulare.
La versione dei debunkers italiani (che in pratica
parlano a nome della Burnett) è diversa:

La nostra conclusione su questo argomento è che probabilmente Deena Burnett
ricevette le prime tre telefonate dagli Airphone di bordo. Nella prima
telefonata apparve l'ID della chiamata da bordo, e la donna, rispondendo alla
chiamata, seppe che si trattava del marito. Nella seconda e nella terza fu
visualizzato lo stesso ID, che questa volta la donna ricollegò subito al marito,
prima ancora di rispondere. Queste tre telefonate sono avvenute negli orari
indicati negli atti del processo Moussaoui e corrispondono a quelle ricostruite
dalla donna
.

link
_________________
«Qualcuno saprebbe provare a spiegare perchè l'articolo si intitola “Cronaca di un'epifania” quando poi è datato 25 gennaio 2008?» (John)
Inviato il: 26/5/2008 18:40
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  wells
      wells
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#72
Mi sento vacillare
Iscritto il: 19/9/2006
Da
Messaggi: 467
Offline
Un indimenticabile pezzo da antologia.
Le telefonate a 35 mila piedi di altezza sono possibilissime.

«With regard to the cell phones, we did what any reporter would do. We talked to experts in the field. And, in fact, cell phones do work at that altitude, up to 35,000 feet and higher».
(DAVID DUNBAR, «Popular Mechanics»)
http://www.democracynow.org/2006/9/11/exclusive_9_11_debate_loose_change
_________________
«Qualcuno saprebbe provare a spiegare perchè l'articolo si intitola “Cronaca di un'epifania” quando poi è datato 25 gennaio 2008?» (John)
Inviato il: 8/7/2008 21:54
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  rekit
      rekit
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#73
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 11/9/2006
Da
Messaggi: 1151
Offline
scusate un secondo......

cazzeggiavo tra i forum e cosi mi sono riletto il post #1 di questo thread....e leggo:

"Ironically, fortuitously, take your choice, 12 days prior to the incident on September 11th, we were going though a tabletop exercise. It was actually much more than a tabletop...in preparation for the Olympic......."
............



For the Olympic?

Olympic...... ???

ma scusa...


ATENE 2004...... ......

PECHINO 2008....... ....... ....... !

comunque.......,a me queste esercitazioni "mirate" cominciano a farmi paura


P.s.:complimenti per il thread....non l'ho ancora letto bene ma sembra essere piuttosto succulento.
Inviato il: 9/7/2008 20:20
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  Redazione
      Redazione
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#74
Webmaster
Iscritto il: 8/3/2004
Da
Messaggi: 19594
Offline
INFETTATO (apro e chiudo il tuo OT): “Anche se avessero pianificato tutto con estrema precisione, l'abbattimento del volo 93 quali "benefici" ha portato?”

UA 93 (che in realtà era un drone) poteva essere un aereo di riserva: se uno dei primi tre avesse mancato il proprio bersaglio, UA93 si trovava curiosamente nella posizione di poter fare rotta sia su NY che su Washington.

Essendo invece andati tutti a bersaglio, scatta il piano B: l’aereo non serve più, ma a quel punto non puoi “farlo schiantare” davvero, altrimenti si accorgono tutti che non era un Boeing. Però non puoi nemmeno abbatterlo ufficialmente, altrimenti vieni accusato di aver ucciso dei civili, e ti tiri dietro le polemiche per vent’anni. (Se non altro, ti fanno causa TUTTI i parenti delle vittime, e devi DIMOSTARE che era assolutamente indispensabile abbatterlo). Molto più comodo a quel punto disintegrarlo in aria, ma dire che “è caduto”.

Così nessuno ti rompe i coglioni, e dell’aereo non si trova più nemmeno un pezzo.

Naturalmente, è solo una ipotesi come tante.
Inviato il: 10/7/2008 1:18
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  ciaruffolo
      ciaruffolo
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#75
So tutto
Iscritto il: 4/9/2006
Da
Messaggi: 20
Offline
WELLS mi fai morire dal ridere. Ho appena letto tutte le tue cazzate su Perle Complottiste.

Vai cosi'. Facci sognare


Inviato il: 28/8/2008 15:10
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  sick-boy
      sick-boy
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#76
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 18/10/2006
Da Leith
Messaggi: 2710
Offline
si può spostare l'immondizia per cortesia?
Inviato il: 28/8/2008 16:26
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#77
Mi sento vacillare
Iscritto il: 6/10/2007
Da
Messaggi: 596
Offline
Citazione:
ciaruffolo ha scritto:

[...] le tue cazzate [...]


Argomenta.

Altrimenti quel post rimane il solito ennesimo inutile insulto personale che smaschera chi ha torto.
_________________
Ogni affermazione oggettiva deve avere un riscontro non obiettabile, altrimenti è una menzogna.
Un'affermazione soggettiva non ha alcun valore se argomenta menzogne.
A. R.
Inviato il: 28/8/2008 17:59
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  part_time
      part_time
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#78
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 19/9/2008
Da
Messaggi: 227
Offline
Ciao a tutti....
Dopo aver letto tonnellate di post in giro, ho sempre considerato il vs. sito come il più attendibile e onesto per come vengono trattate tutte le possibili teorie riguardo 11/09 e non solo.

Ma veniamo ad una domanda che mi tormenta non poco....:

Sia sul Pentagono che sulle Torri esistono dei dubbi che quelli schiantati siano proprio gli aerei commerciali regolarmente partiti e poi dirottati.

E' mai possibile che su questo famigerato Volo 93 siano stati fatti salire tutti gli occupanti dei 3 voli che poi si sono schiantati? E che quindi, con il successivo abbattimento, si siano eliminati tutti i possibili testimoni?


Saluti,
part_time
_________________
Mammona dormiva. E la Bestia risorta si diffuse sulla terra e i suoi seguaci divennero legione. E annunciarono i tempi e sacrificarono il raccolto nel fuoco, con l’astuzia delle volpi. Ed edificarono un nuovo mondo a propria immagine come promesso dall...
Inviato il: 19/9/2008 11:48
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  ahmbar
      ahmbar
Re: Le telefonate del Volo 93: una nuova ipotesi
#79
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 25/3/2007
Da Milano
Messaggi: 1785
Offline
Ciao Part-time, se sei curioso sull'argomento, una possibile spiegazione puo' venire dalla strana storia avvenuta all'aeroporto di Cleveland 11 settembre a Cleveland, di cui posto qualche estratto

Il mistero all'aeroporto di Cleveland: 200 passeggeri persi l'11 settembre.
Di Woody Box.

Nel caos delle ore successive agli attacchi dell'11 settembre, fra le 10 e le 11, un aeroplano fu costretto ad un atterraggio d'emergenza all'Aeroporto Hopkins di Cleveland. Circolava la voce che fosse stato dirottato o che ci fosse una bomba a bordo. L'aereo fu evacuato dall'FBI, che, con cani addestrati, si mise alla ricerca di esplosivo al suo interno. Il tutto si rivelò un falso allarme. L'aereo - il Volo Delta 1989 - non era stato dirottato né vi erano ordigni a bordo.

Ma, un più attento esame dell'accaduto porta alla luce una serie di dati discordanti. Così, in pratica, non risulta chiaro né il momento dell'atterraggio, né il numero dei passeggeri, né la localizzazione dell'aereo dirottato. Per ogni particolare aspetto della vicenda ci sono 2 diverse versioni. Non 1 o 3 o 4, ma solo due versioni:

1) Il momento dell'atterraggio

AP e due giornali dell'Ohio riportano le 10 e 45 (versione 1A). La Delta Airlines registra invece le 10 e 10 come momento dell'atterraggio e i vigili del fuoco di Cleveland confermano che l'atterraggio è avvenuto prima delle 10 e 30 (versione 1 B). Poiché la Delta Airlines non ha mai perso la traccia del proprio veicolo, l'aereo atterrato alle 10 e 10 non poteva che essere il Delta 1989. Allora, secondo la nostra ipotesi, l'aereo delle 10 e 45 era il Flight X.....

3) Il numero dei passeggeri

Il primo rapporto della stampa ci dice che l'aereo trasportava 200 passeggeri. Il sindaco White riferì lo stesso numero alla conferenza delle 11 (3A). Non disse comunque come aveva ottenuto quella cifra. La passeggera del Delta 1989 fornì invece una cifra di "circa 60" passeggeri". E questo numero è confermato da successivi articoli e segnalazioni - la storia cambiava dunque rapidamente. Ora, 69 passeggeri divenne la cifra fornita, molto vicina a quel "quasi 60" (3B).

Possiamo allora concludere che il Delta 1989 atterrò alle 10 e 10 e che 69 passeggeri vennero evacuati alle 12 e 30. Il Flight X atterrò alle 10 e 45 e i suoi 200 passeggeri furono rilasciati alle 11 e 15. ......


Riassumiamo i risultati:

Delta 1989 / Flight X


Atterraggio 10:10 / 10:45
Inizio evacuazione 12:30 / 11:15
Numero passeggeri 69 / 200
Passeggeri trasportati a FAA Aeroporto / NASA
Localizzazione esatta Pista 18/36 (vicino centro I-X) / Pista 28/10 (vicino centro NASA)


I 69 passeggeri del volo Delta 1989 sono (si spera) sani e salvi. Rimane però la domanda: da dove veniva il Flight X, chi erano i 200 passeggeri e che cosa è accaduto loro?
_________________
Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
Inviato il: 19/9/2008 15:50
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
 Vai all'inizio   Discussione precedente   Discussione successiva
<123

 


 Non puoi inviare messaggi.
 Puoi vedere le discussioni.
 Non puoi rispondere.
 Non puoi modificare.
 Non puoi cancellare.
 Non puoi aggiungere sondaggi.
 Non puoi votare.
 Non puoi allegare files.
 Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA