Re: il quarto aereo

Inviato da  maxgallo il 9/9/2005 12:48:38
Hai ragione wuorf, riassumo.

Secondo questa ipotesi ( a mio avviso abbastanza plausibile), i 4 aerei sarebbero partiti regolarmente, ad un certo punto sarebbero sati dirottati da agenti FBI presenti a bordo in incognito.
Il dirottamento ovviamente "bonario" , con la scusa che sospettano terroristi a bordo convincono i piloti ad atterrare il + presto possibile (subito dopo la partenza).
Fanno staccare il trsaponder "per motivi di sicurezza" e dirigono gli aereoplani ad Harrisburg, un punto abbastanza equidistante per tutti e 4 i voli:

Decollo ----------------------> Distanza da Harrisburg------>Tempo di volo-------->Arrivo
AA11 8:16 am--------------> 420 km -----------------------> 32 + 5 min.----------->8:53 am
UA175 8:42 am------------> 200 km-----------------------> 5 + 5 min.------------->9:02 am
UA93 8:42 am--------------> 260 km------------------------> 20 + 5 min.----------->9:07 am
AA77 8:46 am--------------> 240 km------------------------> 18 + 5 min.----------->9:09 am

Nel frattempo (appena dopo lo spegnimento del trasponder) gli aerei vengono sostituiti nelle modalita' descritte anche nell'operazione Northwood.

Ad Harrisburg i passeggeri, avvertiti a terra della difficile situazione, vengono fatti salire sull' UA93 (consideriamo che i 4 voli erano ad 1/3 circa della capienza) e fatto decollare alla volta di Cleveland. Alle 10.06 viene abbattuto da un F16 da un pilota che ha avuto quest'ordine in quanto ritenuto un aereo dirottato (ovviamente, dopo i 3 schianti precedenti, vorrei vedere chiunque sia in buona fede se ha il "grilletto facile"). La circostanza testimoniata da uno dei tanti lapsus di Rumfield.

Spero d'esser stato chiaro.



Messaggio orinale: https://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=7&topic_id=37&post_id=274