Re: Genova. 5 anni dopo. Quale veritÓ per piazza Alimonda?

Inviato da  andry il 26/7/2006 0:18:48
Citazione:
bene, in questa ipotesi confermo che i due casi (danneggiare una macchina per "protesta" rispetto a farlo per assoluta necessita') sono ben diversi tra loro e il secondo molto meno grave - fino ad ammettere che possa pure non configurarsi come reato. laddove le condizioni della mia ipotesi ricorrano. e aggiungiamo, la "offesa incombente" sia ingiusta.

bene siamo d'accordo
Citazione:
mi stai dicendo che volevano fare una strage, ma non ci sono riusciti perche' avete fatto le barrcate ? suvvia.

non sto dicendo questo. di fatto i blinadti che ti venivano addsso c'erano e di certo se ti prendono non ti fanno una carezza.
Citazione:
da quanto hai scritto mi sembra che la reazione era piuttosto in difesa del "diritto a manifestare" anziche' della tutela della propria incolumita'

di tutti e due. senza dubbio se li tieni lontani la minaccia che ti portano, visto che di questa si tratta, Ŕ molto minore.se vengo attaccato senza motivo, dal mio punto di vista, anche questo Ŕ difendersi.per me difendersi non vuole dire allontanarsi,e non credo di essere uno che si mette nei casini apposta.tu scriviCitazione:
cosa avrei fatto io ? se mi devo DIFENDERE, mi difendo.

in quel contesto difendersi sarebe stato allontanarsi giusto?abbaimo due visione diammetralmente opposte si vede
Citazione:
su come qualificare chi brucia le macchine non mi hai risposto.

non l'avevo proprio capita la tua considerazione di prima, l'ho anche scritto sotto. per me se un brucia una macchina cosi tanto per fare Ŕ un coglione, non lo considero neanche un metodo di lotta questo.

ciao dal baglio

Messaggio orinale: https://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=6&topic_id=1893&post_id=39416