Re: Genova. 5 anni dopo. Quale veritÓ per piazza Alimonda?

Inviato da  florizel il 16/7/2006 17:03:21
KolzaCitazione:
sul g8 di Genova nessuna persona assennata si sarebbe recata all'evento, visto che la cittadina ligure si prefigurava come luogo perfetto per la "resa dei conti" tra facinorosi dei Black Bloc e estremisti delle Forze dell'Ordine

Il fatto,invece,che ci siano andati in migliaia e non certamente per creare casini vari, ma per manifestare pacificamente,e che PROPRIO quest'ultimi abbiano pagato in termini di aggressioni arbitrarie,non ti fa riflettere?
A Genova non ci sono stata, ma il GF di Napoli l'ho vissuto personalmente,e con i miei stessi occhi ho potuto osservare il comportamento delle forze dell'ordine, ed il "ruolo" di quelli che oggi poggiano il culetto sulle poltroncine del "palazzo".
Citazione:
Che poi ci fossero Casarini (famoso giÓ all'epoca per il suo "pacifismo"), Caruso il "possidente" e Agnoletto (censura), era garanzia di scontro...

D'accordissimo con te sulla "missione"di Casarini,Caruso ed Agnoletto,volendo approfondire sono rintracciabili precise responsabilitÓ e relative strumentalizzazioni dell'enorme interesse della societÓ civile per quell'evento, ma va sottolinenato che non tutto il corteo era lý PER loro o CON loro.
E che,come anche a Napoli, loro ne sono usciti indenni,da quel massacro.
Come mai?!
Diciamo la veritÓ:ogni volta che la societÓ civile passa ad un'azione di contestazione spontanea,le sue ragioni vengono rispospinte in ambito "istituzionale",e cavalcate dai soliti falchetti.

Lascio un link,a testimonianza di un altro caso lasciato impunito,e dell'omertoso comportamento della "sinistra" di cui parli.
ATTENZIONE,l'immagine a capo dell'articolo Ŕ IMPRESSIONANTE.

Il paese dei conformisti: una domanda sul caso di Federico Aldrovandi

Messaggio orinale: https://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=6&topic_id=1893&post_id=37439