Re: la forza di gravitÓ...

Inviato da  dino il 14/12/2007 17:43:08
luca11 dice:
Ma dino

Tu citi la calamita col ferro, che Ŕ visibile.... col cavolo, e questo perchŔ l' elettromagnetismo agisce si su grande scala come la gravitÓ, ma Ŕ pi¨ forte, mentre la ravitÓagisce su grande scala ma Ŕ in modulomoltomeno forte.



...per visibile intendevo verificabile, nel senso che l'effetto della calamita con il ferro Ŕ facilmente riscontrabile... personalmente non credo che la gravitÓ sia una forza debole, se la cerchiamo come magnetismo della massa allora diventa impercettibile... ma basta salire su una bilancia e vedere che tale pressione Ŕ tutt'altro che debole... il peso di ogni cosa sulla superficie terrestre Ŕ dato dalla pressione Centripeta che si sviluppa con la Rotazione... ma ogni tabella dei pesi specifici cambia da pianeta in pianeta proprio perchŔ cambia il volume e la velocitÓ rotativa...

...su Venere che i calcoli Newtoniani dicono molto simile alla terra in fatto di gravitÓ, 0,88, in realtÓ c'Ŕ una gravitÓ molto pi¨ bassa proprio perchŔ venere ha una rotazione sul proprio asse molto lenta... si trovano molte testimonianze delle missioni Russe su venere, e le prime missioni fallirono perchŔ le navicelle restavano appese al paracadute sforando sui tempi di resistenza alle elevate temperature presenti su venere... riuscirono ad 'atterrare' solo con l'ausilio dei motori che vinsero la mancanza di gravitÓ... sulla terra una navicella di diverse tonnellate raggiungerebbe la superficie in poche decine di minuti se lasciata cadere con il paracadute da 50 km... su venere restarono appese per ore ed ore decretando il fallimento delle missioni con paracadute... la forte differenza di caduta di un paracadute a mio giudizio mette in evidenza la sostanziale diversitÓ presente tra la pressione gravitazionale terrestre e quella di venere...

ciaodino

Messaggio orinale: https://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=54&topic_id=4027&post_id=106217