Re: Guerra contro l'Iran

Inviato da  ege il 14/4/2006 16:35:43
Citazione:
La Cina Ŕ creditrice del Tesoro Statunitense per 83 miliardi di dollari. E questo credito cresce rapidamente. La sola avventura irachena costa allo Stato nordamericano 5,8 miliardi di dollari al mese. E' dubbio che uno Stato possa continuare a funzionare a lungo con un simile gigantesco debito nazionale.


Quello che mi chiedo Ŕ... sicuramente ai vertici dell'amministrazione statunitense si renderanno ben conto di questa situazione... immagino quindi che ritengano pi¨ importante accaparrarsi il maggior numero possibile di giacimenti petroliferi piuttosto che preoccuparsi del debito nazionale che cresce a dismisura... cosa prevedono per il prossimo futuro che li spinga a seguire una linea apparentemente suicida come quella che stanno seguendo???

Sono indebitati fin sopra ai capelli, la Cina Citazione:
li tiene per le palle
e la loro maggiore preoccupazione Ŕ quella di appropriarsi del petrolio disponibile fino all'ultima goccia...

...parlavo qualche giorno fa con un mio ex-compagno di universitÓ che ha trovato lavoro in uno studio che si occupa di prospezioni petrolifere per conto di una societÓ americana: mi raccontava che al momento stanno cercando petrolio in molte zone del Nord e Sud America, in modo capillare... i finanziamenti non mancano mai, possono addirittura permettersi di fare errori madornali, tipo far trivellare non so quante centinaia di metri di basalto per scoprire d'essersi sbagliati (non c'era una goccia di petrolio!), tanto non c'Ŕ problema, i soldi ci sono, via col prossimo sito!

Giusto per ricollegarsi al tema del topic, un'occhiata ai maggiori paesi produttori e consumatori di petrolio non guasta mai: link.

ege

Messaggio orinale: https://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=53&topic_id=578&post_id=19606