Re: distinguere il BENE ed il MALE

Inviato da  yarebon il 6/7/2012 19:25:49
Citazione:

oivilis ha scritto:
Da titolo pu risultare molto complicato giungere ad una conclusione,ma mi ritrovo quasi tutti i giorni in discussioni inutili per affermare in proprio la propria ragione; purtropppo non con persone estranee ma con famigliari; odio guardare il TG,il Meteo in televisione, SAPENDO che dicono tutte cavolate, ma ogni tanto ti scappa qualche commmento perch proprio non ce l'ha fai pi...e da l immaginate un susseguirsi di argomentazioni pro e contro. Diciamo che sono quasi stufo di affermare le mie idee, sono stufo nel sentirmi dire che io mi faccio ABBINDOLARE da ci che scrive un qualunque indivuduo nel suo blog solo per vedere libri; sono stufo di discutere se MONTI un idolo o un IDIOTA. Sta di fatto che sono fiero di ME perch riesco a ragionare con la mia testa, mi sono fondato una base bella solida. Ma a volte stento a crederci, mi domando: ma se sono io nel torto? se lui avesse ragione? forse vero mi faccio influenzare dai pensieri altrui,odio la menzogna (e questo mi f dubitare sempre del pensiero altrui), insomma a volte mi sento perso;
l'ultima discussione nata perch io ho insinuato che la birra dell'eurospin IGP sia pi buona di una Moretti del supermercato,che un pesto dell'eurospin non contiene conservanti,e mi stato risposto che sono alimenti non controllati e che meglio avere conservanti...

MA DA CHE PARTE STO? contro tutti? o contro me stesso che cerco di lottare ogni volta tra la mia ragione e quella degli altri?


come gi hanno detto altri una situazione comune tra chi scrive qui dentro e personalmente essendo ormai poco pi di dieci anni che seguo tematiche di frontiera, si arriva al passo successivo che la comprensione e il lavoro su se stessi. Nel senso la prima fase quando ho scoperto questi argomenti la fase tipica di paranoia rabbia che ci fa comportare in modo scontroso verso le persone che non la pensano come noi. Stavo perdendo parecchie amicizie per questo motivo e tutto sommato era stupido, perch ognuno ha il suo proprio cammino e le sue proprie credenze come parlare ad un muro, ti rovini il fegato, quindi cosa fare lasciare stare? No, io personalmente il passo successivo che ho fatto stato chiedermi "ok so queste cose, ma che cazzo me ne faccio di queste informazioni se non miglioro la mia vita? Divento un semplice vuoto archivio di conoscenza, divento un ipocrita, un cane rabbioso e certamente non sono un esempio per gli altri". Il consiglio quindi strafregatene, la conoscenza deve essere l'input per un percorso personale che tuo e solo tuo, altrimenti diventi Don Chisciotte, diventa l'esempio, altrimenti ti inserisci nella dinamica dello scontro, nel dualismo, oltretutto nessuno illuminato e ne sa pi di un altro, evita queste trappole che alimentano solo l'ego.
Anche per questo, derive sataniche a parte, non sono completamente d'accordo con il discorso che Santaruina fa in home page, perch vedendo la nostra realt da un'ottica bene e male entriamo in guerra, nello scontro. Rimanere nel giusto, nell'armonia e nel rispetto si pu anche cercando di non entrare nella dialettica che ci impone il sistema che quella del bene e del male che diversa in ogni persona purtroppo.
Non volevo fare troppa filosofia, ma semplicemente consigliarti di superare questa rabbia che non fa bene a te e a chi ti ha intorno. Se agisci giustamente sar tutto automatico e pianterai un piccolo seme intorno a te

Messaggio orinale: https://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=52&topic_id=7000&post_id=218510