Re: I paradossi: alta filosofia, o falso problema?

Inviato da  gandalf il 1/9/2007 15:14:28
Pausania:

Citazione:

A mio avviso la soluzione pi¨ semplice Ŕ quella di pensare alla logica come un qualcosa di distinto dalla realtÓ e a non confonderla con essa. Il paradosso del barbiere, insomma, esiste come paradosso e basta, ma nel reale questa cosa non porta a nessun paradosso.


IO andrei anche cauto nel distinguere logica, paradossi e realtÓ...

Fino a quando la nostra realtÓ sarÓ fatta di regole (siano esse presunte o reali, imposte o condivise) e queste regole genereranno paradossi (logici, psciologici, matematici, esistenzial, filosoficii) essi potranno essere la chiave di volta reale per confutare, disinnescare o cambiare tali regole........

In estrema sintesi i paradossi ci indicano regole sbagliate o incomplete....

Gli esempi potrebbero essere infiniti....

Messaggio orinale: https://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=52&topic_id=3773&post_id=98596