Re: Rilfessioni sulla democrazia

Inviato da  fedor il 12/4/2006 0:44:44
Saluti a te,Santaurina!
Anch'io temo che il mio intervento non sia l'ideale per chiarire il concetto di anarchia, ma forse potrÓ gettare luce sul processo che ne auspica (o meno) l'avvento.
Ti ringrazio innanzitutto della pazienza che hai avuto, ora mi Ŕ decisamente pi¨ chiaro come tu la pensi, anche se, di fondo, non mi hai convinto.
Penso che gli ideali sono simili, ma le personalitÓ diverse, dunque questo ci porta a cercare le soluzioni in modo diverso..

Capisco (e stimo) la coerenza tra ci˛ che pensi e ci˛ che fai, ma forse sono pi¨ preoccupato di te.. e forse aver votato Ŕ una cosa che Ŕ servita pi¨ a me stesso che ad altro..

Dicendo questo, esprimo anche la frustrazione per non aver IN NESSUN MODO la possibilitÓ di CREARE alternative praticabili SUBITO.

A questo punto, divergono i nostri obiettivi, che per te (come per altri) vanno verso un'anarchia di cui non sappiamo l'esito, mentre per me vanno verso una societÓ di democrazia effettivamente partecipata, in cui un nutrito gruppo di persone con obiettivi comuni, dettati dalla CONOSCENZA di determinati meccanismi possa PRETENDERE da chi si occupa della cosa pubblica dei cambiamenti sostanziali.

Non ti d˛ dunque del nichilista (come magari hai pensato), per˛ penso che il tuo ragionamento e ideale abbia scarse possibilitÓ di cambiarci la vita a breve termine..

Diceva Radiguet "il vero innovatore Ŕ chi esce di casa con l'ombrello quando fuori c'Ŕ il sole" (la pubblicitÓ di MauriNo e mastercard ha rovinato anche questa chicca): per˛ oggi piove di brutto, e da buon innovatore sei uscito senza ombrello

Non intendo, davvero, pormi sul piedistallo della ragionevolezza o altro, semplicemente vedo la radice di molti mali non solo nello Stato, ma anche e soprattutto nella concezione economica che plasma le decisioni dello Stato, a partire dal concetto stesso di "moneta".

Come economista (non mi saltate addosso, mi sono laureato vergognandomi del titolo che mi davano..) sono forse portato a indagare nei campi che conosco meglio, tutto qua.

A proposito, sarebbe interessante un forum su questo argomento, sempre che ci fosse gente interessata a discuterne, come si fa ad aprirlo?


Un'ultima cosa: un certo fastidio lo provo anch'io se la mia intenzione di votare Ŕ presa come un segno di dabbenaggine o peggio come un tentativo di ostacolare le discussioni vere. Spero di aver chiarito che un ragionamento alla base delle mie decisioni ce l'ho anch'io.

Messaggio orinale: https://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=52&topic_id=1146&post_id=19210