Re: Cassazione: coltivare una pianta di marijuana non è reato

Inviato da  Dipende il 30/6/2011 13:11:53
Questo è tutto fumo…e non parlo di hashish…
Non è la prima volta che la cassazione emette sentenze in contrasto fra di loro…infatti qualche anno fa ci fu una seduta “definitiva” che sanciva l’illegalità della coltivazione domestica anche per una sola pianta.
Ora nuovamente la giostra si ripete.
La notizia non è gaudiosa, direi alquanto pericolosa invece…perché notizie del genere servono praticamente a pescare i pesci piccoli.

In Italia, teoricamente il consumo non è perseguito penalmente…solo teoricamente però…perché nella realtà…anche un paio di bustine d’erba, un tocco di fumo, o una pianta fuori al balcone, potrebbero rovinarti la vita. Come? Utilizzando la parolina magica “presunzione “.
Lo Stato presume che tu possa commettere un reato (spaccio) anche se tu non lo hai commesso e neanche hai intenzione di commetterlo. Le varianti sono infinite: la regione in cui ti beccano, la città (o paese) di competenza, il giudice che sentenzia, lo “sbirro” che compila il verbale e tante attenuanti, o aggravanti…a scelta loro.

La stragrande maggioranza di persone che viene incriminata per spaccio, non sono altro che coltivatori/consumatori a cui hanno fatto cagare sotto e sono stati costretti a patteggiare. In pratica nessuno viene colto in flagrante, nessuno con la pistola fumante in mano…nessuna prova, nessuna indagine…la prima cosa che ti chiedono è: “vuoi patteggiare?...guarda che è meglio… così te ne torni a casa!”…si, ma con una multa spaziale e la fedina penale sporca.

Ma fosse solo questo…come detto in precedenza il consumo non è reato penale…ma è un vera e propria tortura amministrativa.
Chi viene sorpreso in possesso anche di modica quantità di canapa subisce:
perquisizione, sequestro della sostanza, segnalazione alla prefettura, obbligo di colloquio al Sert e analisi delle urine coatte. Ritiro dei documenti (patente se eri alla guida o nei pressi della tua vettura) controlli vari e rotture di cazzo inenarrabili.
L’intensità del tutto varia da regione a regione…da città a città.

L’articolo è un classico articolo scritto da chi di canapa non capisce alcunché…16 mg?...che significa?...16 milligrammi di principio attivo? Il limite per non essere accusato di spaccio è 500 milligrammi di THC (principio attivo) o intendevano 16% di THC nelle cime?
contenente principio attivo pari a 16 mg non significa una mazza.



Se io vado in Olanda e prendo dei SEMI di Cannabis e li porto
in Italia e li coltivo, commetto o no reato ??

I semi non interrati sono LEGALI…stanno cercando (Giovanardi e Serpelloni) un escamotage per renderli illegali…ma per ora sono ancora legali….però…c’è sempre un però…
A cosa ti servono?...per collezione’…mmmm…invece io presumo che…e il gioco continua…

Messaggio orinale: https://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=49&topic_id=6408&post_id=197446