Re: La ragione: È un fatto soggettivo o oggettivo?

Inviato da  invisibile il 20/8/2015 7:58:21
Autocitazione

Citazione:

invisibile ha scritto:

Che Maurauder abbia preso in considerazione un commento di Lux non c'entra una fava con niente, se non nella tua ottica pubblicitaria per bambini deficienti.


Citazione:

Slobbysta ha scritto:

Ho studiato marketing/pubblicità...


No comment.
(ma si può sempre andare a rivedere quel magnifico spezzone del grande Hicks )
______________________

Citazione:

Slobbysta ha scritto:

Ho già detto che la parola coerenza è relativa alla capacità di elaborazione, e di capire che significa realmente, visto che è soggettivissima e ha un valore tremendamente variabile!

Posso capire che per te cliccare sul link che ti ho messo, ma soprattutto riuscire a capire la definizione di "dimostrazione" sia un compito assai arduo e forse impossibile.

Ma non è che ribadire a pappagallo una cosa che hai già detto, come correttamente affermi, senza tenere conto della confutazione che già è stata fatta su tale cosa, abbia un qualsiasi senso logico e razionale in una discussione tra persone che hanno anche un minimo di capacità di lettura dell'italiano.

Il marketing/pubblicità, grazie a Dio, su LC ha un effetto molto limitato soprattutto quando una persona lo usa in maniera così palese.

Lo so che ti hanno insegnato a "battere sempre sullo stesso punto" a prescindere dalle confutazioni/argomentazioni logiche e razionali, perché sappiamo tutti che quella "disciplina" usa l'emotività per vendere i suoi "sogni", ma ormai avresti dovuto capire da un pezzo che qui, usando tali pratiche, ci si fa solo figure barbine.

E non è che aggiungendo un punto esclamativo ad una cazzata questa diventa per magia una verità.

Diventa una cazzata con un punto esclamativo alla fine.

-Tu dici che la coerenza è relativa/soggettiva.

-Io dimostro che questo non è vero e siccome lo DIMOSTRO (dai vatti a leggere il link...), il FATTO che non sia vero è OGGETTIVO.

-Tu che fai? Per un po' nicchi e non reagisci. Poi d'un tratto ecco di nuovo apparire sui nostri schermi lo stesso identico spot pubblicitario.

Peccato che la mia dimostrazione è rimasta inalterata.
Questo è un cattivo uso del mezzo pubblicitario, perché per poter sperare che qualche citrullo abbocchi all'amo, dovresti almeno aspettare che un rompicoglioni precisino come me si levi da torno, prima di mandare in onda la replica dello spot altrimenti succede quello che sta succedendo... lo vuoi descrivere tu quello che sta succedendo, Slobbysta?

Citazione:

Tra "coerenti" può aver anche senso...

Ha senso sempre e comunque. La differenza è che tra coerenti è cosa condivisa, invece se c'è anche solo un incoerente nel contesto, le cazzate sono garantite, da parte dell'incoerente ovviamente.

Suona familiare?

Citazione:
...l'esperienza aiuta a capire chi lo potrebbe essere, e si proietta una aspettativa.

Certo, ma siccome, come ho DIMOSTRATO che di matematica trattasi (e lo dice pure la Treccani zuccone), con l'analisi logica ci si arriva senza rischiare di essere influenzati dall'aspettativa.

Citazione:
Ma spesso, sentimenti come una rabbia pur giusta che sia, l'amore, e altre emozioni, rendono la coerenza difficile da collocare...


Da collocare.... DOVE di grazia?

La coerenza non si colloca.

Esiste o non esiste.

Matematica (non mistica ).

Citazione:
Non credo che in un contesto come il dubbio, una novità, qualcosa che mette paura, la coerenza giochi come protagonista!

Dipende dalle scelte personali.
Può essere cruciale e spesso lo è, sia la sua presenza che la sua assenza.

Citazione:
Anzi, spesso, in mancanza di una risposta con se stessi concreta, la coerenza proprio non esiste nella sua manifestazione più completa!

Che è quello che correttamente ha detto mc: si chiama mancanza di forza interiore

Messaggio orinale: https://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=47&topic_id=7908&post_id=277755