Re: Una strana accoppiata simbolica.

Inviato da  toussaint il 9/3/2015 15:24:20
Concentrerei un attimo l'attenzione sulla figura mitologica del Drago che ricorre, sorprendentemente, sia in Oriente sia in Occidente.
Ma con una differenza, in Occidente il Drago verde, in Oriente rosso.
Hanno anche dei precisi riferimenti esoterici, il Drago Verde un concetto importante dell'Opera alchemica, rappresenta l'energia del Tutto, mentre il Drago rosso uno dei protagonisti dell'Apocalisse e ha ispirato le inquietanti e visionarie opere pittoriche del poeta oscuro William Blake.
Vedere

Blake

All'opera di Blake si ispirato, per sua stessa ammissione, Thomas Harris nello scrivere The Red Dragon, ispirato alla vicenda del Mostro di Firenze, i cui assassinii probabilmente furono concepiti nel quadro di un'Opera alchemica seppur blasfema..
Infine, caro Davide71 (In Nomen Omen? ), l'uccisione del Drago segna proprio l'inizio dell'Opera, la fase in Nero della putrefazione della materia e viene identificata, simbolicamente, proprio con la morte del Drago dalla cui testa va estirpata una pietra che rappresenta proprio la Materia grezza.
Vi dice niente 'sta cosa?

Messaggio orinale: https://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=47&topic_id=7831&post_id=268832