Re: Ma il problema veramente il "Mercato" ?

Inviato da  sitchinite il 6/1/2010 12:03:38
Citazione:

a_mensa ha scritto:

ho detto che viene scambiato a 70$, dopo che questo valore si formato sulla base delle domande e delle offerte.
con il criterio che:
se le domande sono superiori alle offerte, il valore aumenta, e viceversa se le domande sono inferiori alle offerte.
questo contando sul fatto che di fronte ad un aumento del valore si possano aggiungere offerte e/o ritirare domande, e viceversa fino a pareggiare le une con le altre su un certo valore.


Non solo quello il fattore per cui il prezzo si 'stabilizzato' intorno a quella cifra. Ci sono dietro altri fattori di convenienza delle aziende che lavorano il prodotto.
E ancora a monte c' il problema che se il prezzo scende troppo le banche non prestano soldi a chi vuole costruire impianti di lavorazione. Con conseguente diminuzione del lavoro per le aziende di progttazione come quella in cui lavoro io.
Il 2009 per la mia azienda stato tragico: a fine del 2008 quando si raggiumsero circa i 46 dollari a barile 5 clienti hanno annullato le commissioni, e solo 3 di loro poi ci hanno ridato ilmandato una volta superati i 58 dollari...
addirittura CNRL ha dovuto rimandare l' avviamento di due impianti a fine 2009, e la progettazione EPC del revamping di pi di un anno (iniziata a novembre 2009 anzi che a novembre 2008).

Paradossalmente io come 'uomo' devo sperare che il prezzo scenda, ma come 'progettista' devo sperare che salga...

Messaggio orinale: https://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=46&topic_id=3331&post_id=156227