Re: Elezioni Europee: M5S o partiti NO EURO?

Inviato da  anakyn il 13/5/2014 10:46:28
Citazione:

Sertes ha scritto:

Citazione:
"La crisi stata causata dagli sviluppi nel debito privato, e non, come sostenuto, pubblico"


(quindi la soluzione far stampare pi moneta alle banche, che casualmente campano sull'interesse)



Non ho ancora letto l'articolo in questione, ma in ogni caso non mica vero che l'intera galassia euroscettica propone come soluzione quella di far stampare pi moneta alle banche: andrebbe quantomeno distinto fra banche pubbliche e private, visto che i movimenti sovranisti pongono l'accento sul fatto che la Banca Centrale dovrebbe tornare ad essere propriet dello Stato, e dunque tornare a stampare moneta ad interesse nullo o bassissimo.



Citazione:

Sertes ha scritto:

Citazione:
"Ma un concetto che, purtroppo, ai neo-liberisti partiti socialisti europei proprio non entra in testa..."


Beh, grazie al cazzo, se per una volta ce lo spiegaste nel dettaglio questo concetto invece che ribadirlo come un mantra, forse sarebbe possibile intavolare una discussione. Invece no, dobbiamo prenderlo per buono perch "ce lo dice l'esperto".



Ma ti riferisci al concetto secondo cui la crisi stata causata da un accumularsi di debito pubblico piuttosto che privato?

Se il concetto questo, non solo stato illustrato innumerevoli volte (anche qui su LC, ed anche direttamente dagli utenti), ma non nemmeno un concetto: un dato statistico.

Casomai ha senso discutere del come e del perch si verificato e di quali conseguenze ha prodotto, ma il cosa piuttosto evidente nei numeri: negli anni che hanno preceduto la crisi, il debito pubblico dei Paesi periferici (PIIGS) stava scendendo, quello privato esplodendo.



Citazione:

Sertes ha scritto:

Lo stesso esperto che in quella frase riuscito a partorire un ossimoro agghiacciante come "neo-liberisti partiti socialisti europei". O sei socialista, e dici che tutti devono essere trattati degnamente a dispetto del mercato. O sei neo-liberista, e dici che lo stato deve essere minimo e va lasciato il comando al mercato, a dispetto di chi poi resta indietro e va a soffrirne. Ma a questo punto vale tutto, tanto il contraddittorio non c' mai.



Questo vero solo in teoria.

Di fatto, ormai una fetta consistente del panorama politico italiano si dichiara socialista o semi-socialista a chiacchiere, e poi agisce per promuovere o consolidare un sistema liberista.

Il PD, ad esempio, socialista o liberista?
Se lo chiedi ad un elettore "storico" (per intenderci, uno di quelli che votava PC, poi PDS, poi DS, ora PD) ti dir, o forse semplicemente ci spera, socialista, se lo chiedi a me ti dico che sono pi liberisti della destra.


Comunque ora mi leggo l'articolo.

Messaggio orinale: https://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=45&topic_id=7675&post_id=255477