Re: Trattati tecnici sul fenomeno chemtrail

Inviato da  Paolo69 il 19/6/2006 14:11:45
bene

La mia disquisizione tecnica ruota attorno al confronto tra una formazione di (almeno) 6 velivoli con un minimo di 5 incroci quasi simultanei e le rotte disegnate su una carta nautica.
La dimostrazione st nel fatto che impossibile (il riferimento pratico alla situazione fotografata e non a tutte le altre situazioni) far coincidere 5 incroci in uno spazio cosi' ristretto con gli incroci disegnati sulla carta , evidentemente molto piu' ampi in termini di spazio occupato (ricordiamo che la cartina proposta ricopre un raggio di circa 300 km)

Detto ci io non affermo assolutamente che regolari aerei civili di linea non possano rilasciare scie lunghe e persistenti in condizioni avverse (chemtrail) ; semplicemente non ho trattato l'argomento qui.
Anzi , dalle foto risulterebbero alcune compagnie aeree civili (vedi "sciechimiche e controllo del mondo 2") riprese mentre rilasciano chemtrail.
In effetti fino a quando non riusciremo a leggere la sigla del velivolo non potremo affermare con certezza che si tratta di un volo civile , fin troppo semplice dipingere un aereo militare coi colori di una compagnia civile per depistare i curiosi (che poi saremmo noi)
Diverso invece per gli aerei completamente bianchi o completamente grigi , senza insegne o colori di alcuna compagnia aerea , che non sono palesemente aerei civili.

Messaggio orinale: https://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=35&topic_id=1696&post_id=31034