Re: 6 missioni sulla luna?

Inviato da  FMC il 2/2/2006 14:48:23
Citazione:
Argomento ad autoritatem (diffusissimo di questi tempi): Chi sostiene una certa tesi un luminare nel campo, quindi ha ragione.

Scusa ma questa proprio non l'ho capita. Forse non ti chiaro un concetto ossia che non si discute di "ragione o non ragione", bens si discute di una PROFESSIONE.
L'astronauta Guidoni non un "qualcuno" qualsiasi a cui dare credito o meno. E' il miglior astronauta italiano, uno scienziato che SVOLGE realmente la professione dell'astronauta e come tale merita tutta l'attenzione possibile. Guidoni stato REALMENTE su uno Shuttle, lo ha visto decollare, orbitare, operare, rientrare. Ha assistito anche ad attivit extraveicolari (le cosiddette passeggiate spaziali). Ha visto elementi dell'equipaggio infilarsi dentro quel "grembiulino bianco" (cos come qualcuno lo ha vergognosamente definito) e uscire nel vuoto cosmico a compiere riparazioni, esperimenti, e chi pi ne ha pi ne metta, il tutto in un clima di +200 / -200 sotto bombardamento di radiazioni solari. Nessuno MAI bruciato vivo, n ha riportato la bench minima lesione.
Se vogliamo dubitare delle parole dette da una persona di TALE AUTORITA' allora la discussione gi bella che finita e non neppure il caso di proseguirla. Tu l'hai mai vista o toccata una tuta spaziale? L'hai mai indossata una volta? Hai mai passeggiato nello spazio? Sicuramente no, per cui non hai le cognizioni per affermare come funziona quell'attrezzatura. Del resto neppure io l'ho mai fatto, ma al contrario di te mi FIDO delle parole di un PROFESSIONISTA che sa quel che dice perch lo HA FATTO REALMENTE NELLA VITA. Se non credo a un simile personaggio, allora a chi dovrei credere? A mio cugino geometra? Alle Lecciso? A Emilio Fede? Oppure...a DIO? Suvvia, siamo seri per favore. L'astronautica non una religione. Non una cosa a cui credere o non credere. E' scienza, e se la scienza dice che una cosa si pu fare, vuol dire senza "se" e senza "ma" che si PUO' FARE.
Ci sono progetti tecnologici che hanno dell'incredibile, eppure funzionano. Ad esempio prendi le turbine che sono montate nello stadio di alta pressine dentro i motori a reazione. Non sono fatte di KRIPTONITE, bens di metalli. Quelle turbine girano a pi di 100.000 giri al minuto per migliaia di ore, sopportando temperature di combustione oltre i 1500 e a pressioni di centinaia di atmosfere!! Com' possibile che simili dispositivi tirati allo stremo non si fondano in un batter d'occhio? E' possibile perch la TECNOLOGIA lo ha reso possibile. Che ce lo spieghiamo o no, non fa alcuna differenza. Anche se non ce lo spieghiamo, quei motori FUNZIONANO, e portano per aria centinaia di tonnellate di aerei di linea ogni giorno. Questa la meraviglia della scienza, non il "credere o non credere".
Tornando agli astronauti, ti ricordo nuovamente una cosa. Il vuoto il vuoto. Non c' un vuoto diverso da un'altro. Significa che le temperature pazzesche a cui sono sottoposti gli astronauti sullo Shuttle durante la passeggiate extraveicolari sono LE STESSE che ci sono sulla Luna. Sulla Luna non c' atmosfera, c' il vuoto assoluto. Che tu stia in una tuta a galleggiare al di fuori dello Shuttle, o che tu stia coi piedi sulla Luna, non fa nessuna differenza dal punto di vista della temperatura o della robustezza della tuta spaziale che indossi. Le tute sono identiche. Se quindi qualcuno afferma che sulla Luna non si pu stare a causa delle temperature, allora MATEMATICO che nessun astronauta ha mai potuto uscire dallo Shuttle senza bruciarsi vivo. Mai!
Peccato invece che gli astronauti che sono usciti dallo Shuttle sono stati DECINE e DECINE, e non morto arrostito mai nessuno. Durante la riparazione del telescopio spaziale Hubble sono rimasti l fuori per ORE armeggiando con quei guanti ingombranti, pinze, cacciaviti, chiavi inglesi, pezzi di ricambio, circuiti, connettori, cavi elettrici, martinetti idraulici. Un lavoro ben pi DURO che non passeggiare sulla Luna scattando delle foto premendo un pulsante!
Se non accetti di credere a questo, allora il nostro orgoglio nazionale, Umberto Guidoni, un inetto che non sa distinguere una giacca e vento da una tuta spaziale. E un personaggio cos, ovvio, non sar mai un'astronauta.
Detto questo a te la scelta. Preferisci credere a un VERO astronauta, oppure a un tizio qualsiasi che non ha MAI messo piede nello spazio in vita sua?

Messaggio orinale: https://old.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=13&topic_id=562&post_id=9418