Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


politica italiana : Grillo, è ora di andare in TV
Inviato da Redazione il 7/5/2014 15:00:00 (8946 letture)

Mi domando perchè a questo punto Beppe Grillo non vada regolarmente in TV, a ripetere le cose che ha detto in questa intervista.



Dovrebbe andarci ogni sera, dalla Gruber, da Ballarò, da Santoro, da Vespa, da Formigli, da oggi fino al giorno delle elezioni. Se così facesse, il Movimento 5 Stelle porterebbe alle urne almeno la metà degli astensionisti, e porterebbe a casa almeno il 40% dei voti disponibili.

Perchè non lo fa?

M.M.

Voto: 8.00 (8 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Rickard
Inviato: 7/5/2014 15:23  Aggiornato: 7/5/2014 15:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Da una fonte interna al M5S (lo so, fa ridere come espressione ma giuro che è così), pare che il "piano" sia il seguente:

L'intervista con Mentana è stata una prova, e visto che è andata bene (buone reazioni, buono share ecc.) l'esperimento è stato ripetuto con quella a SkyTG24 che hai linkato sopra.

il "gran finale" dovrebbe essere una singola ospitata in una trasmissione di grande richiamo per fare il proverbiale "botto", un pò come il Berlusca a Servizio Pubblico l'anno scorso.

in questo caso, il botto potrebbe non verificarsi nell'apparentemente scontato Servizio Pubblico, ma a Porta a Porta (per massimizzare ascolti, diffusione, fasce di pubblico ecc.).

Troppe ospitate TV di Grillo in persona farebbero "inflazionare" il fenomeno. Bisogna "dare", ma "non troppo" (ragionamento molto "da donne", ma funziona).

Ora come ora, per le ospitate "normali", in TV ci vanno spesso e volentieri (su tutti i canali) i membri del movimento ormai scafati coi modi e i tempi televisivi.

Grillo invece deve restare l'asso, da calare alla fine, per portare via il piatto.
---------------------------------------------------
EDIT

Aggiungo che la strategia tiene anche conto del "contatto diretto" con le persone/elettorato, manifestato attraverso il tour di Grillo iniziato il 5 Maggio che si concluderà il 23 a Piazza San Giovanni a Roma.

Tour non inutile perché da un lato fai parlare di te dalla televisione (farsi inseguire e non inseguire mai per primi) e dall'altro raggiungi direttamente fasce oscillanti della popolazione, e il "contatto diretto" con il populismo carismatico di Grillo è ciò che può smuovere vari indecisi che "vanno lì a guardare" mossi dalla curiosità, e che non sarebbero egualmente convinti dal sentire (in tutti i sensi della parola) il messaggio e colui che lo veicola filtrati dal mezzo televisivo.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
giusavvo
Inviato: 7/5/2014 15:28  Aggiornato: 7/5/2014 15:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/2/2011
Da:
Inviati: 449
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
In fatto di comunicazione di certo non penso Grillo (ed il suo enturage) sia uno sprovveduto.
Probabilmente ciò non è avvenuto per mancanza di garanzie di imparzialità da parte dei vari conduttori.
Forse lo farà in futuro come dice Rickard.

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
robcoppola
Inviato: 7/5/2014 15:41  Aggiornato: 7/5/2014 15:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 198
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Forse perché teme le probabilissime trappole che tali soggetti potrebbero preparargli nelle loro interviste ?
Tra tutti i conduttori elencati non c'è un solo giornalista. A nessuno di loro interessa fare informazione, essere obiettivo, fare un vero servizio pubblico.
In questo contesto il rischio di venire triturati vivi è altissimo, anche non avendo nulla da nascondere e/o da vergognarsi.
In questa società la realtà vale ZERO o quasi, quello che conta è la sua percezione da parte della massa, se poi è totalmente errata ha poca importanza.

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero.
(James Branch Cabell)
lanzo
Inviato: 7/5/2014 15:44  Aggiornato: 7/5/2014 15:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/10/2005
Da:
Inviati: 518
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Concordo con Rickard e Giusavvo. Vorrei solo aggiungere che magati non e' che in tante trasmissioni Grillo sia gradito. Non dimentichiamo che la RAI risponde a criteri poliiticii, ognuno ha il suo spazio a patto che appartenga ad una delle n'dranghete che si spartiscono il mezzo "pubblico".

Calvero
Inviato: 7/5/2014 15:48  Aggiornato: 7/5/2014 15:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
_____________
_________

Secondo me, Massimo, la domanda è: - perché Te non accetti la risposta?

(il tono non è polemico, ma severo, per quel che può contare, se n'è discusso indirettamente una marea di volte, ma le risposte ci sono state):

Una risposta è di stampo "cospirazionista", e io che comunque sono tra quelli che non ritengo il M5S comportarsi in maniera cristallina per quanto riguarda i giochi mondialisti, comunque la ritengo la meno valida e la meno probabile. Ma per amor di coerenza la riporto per prima:

1) - il M5S non deve avere troppo successo, ma fungere da valvola di sfogo alle pressioni sociali e al potere politico che sta acquisendo, il tanto che basta; pressioni che sono equilibrate [sempre] dai momenti vicini alle elezioni e, of course, ai risultati.

2) - Grillo tiene fede a una logica d'azione e di pensiero che se "tradita" porgerebbe il fianco. La linea è stata annunciata fino alla nausea e a chiare lettere: il mondo della televisione dev'essere trattato come nemico, a prescindere. Tranne rari casi di forza maggiore. Se per Te (Te in questo caso generico) lo è, e per Grillo no (forza maggiore intendo) non è rilevante sulle conseguenze, poiché prioritaria è la giustezza della politica che si è deciso di perseguire. Anche questo era stato detto, anche a costo di fallire.

Indi da ciò consegue che piaccia o meno, la cosa è condannabile di principio ma non per il mandato che hanno chiesto e che sarebbe stato - il voto degli italiani - "adottato" secondo queste prospettive intransigenti.

Qualità e non quantità.

Inutile se lamenti che senza quantità non vi sarà la qualità, ma l'obiettivo è la gallina domani e non l'uovo oggi. Rischiando, ebbene sì, di perdere tutte le uova...


.. in questo senso è compreso nella strategia il discorso che non fa una piega di Rickard, che a mio parere chiude/chiuderebbe il cerchio perfettamente e farà rientrare la tattica in quella "forza maggiore" di cui parlavo sopra.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Keevan
Inviato: 7/5/2014 17:14  Aggiornato: 7/5/2014 17:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/10/2005
Da:
Inviati: 126
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
13 meno 9 fa 4
il referendum sull'euro è una minchiata
sul resto sono d'accordo
perché non va in tv più spesso?
mi piace pensare che chi si informa guardando la tv e basta è bene non voti per il M5S
sei indeciso o vuoi astenerti ed un'intervista in tv ti convince a votare M5S? Meglio se te ne stavi a casa...

perspicace
Inviato: 7/5/2014 17:14  Aggiornato: 7/5/2014 17:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Esatto Calvero, è questo. Devono far sparire il sensazionalismo e cambiare il paradigma. Allora sì potranno dire di aver vinto.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Escape2013
Inviato: 7/5/2014 17:15  Aggiornato: 7/5/2014 17:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/5/2013
Da:
Inviati: 358
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Noto con piacere che finora i miei compagni di blog la pensano esattamente come me.

E mi stupisce d'altro canto che una persona di lunghe vedute, arguta e intelligente come Mazzucco continui a dare credito a un mezzo, quello televisivo, che la totalità delle persone dotate di libero arbitrio e autostima ritengono supertossico a livello mentale, infarcito e guidato da personaggi ambigui per usare un eufemismo.

Invece, sarà una mia impressione da utente informatico preistorico, trovo che proprio il sito ufficiale del M5S (volgarmente chiamato "blog di Grillo") sia stato modificato in peggio rispetto a com'era fino a qualche mese fa, rendendomelo poco fruibile, poco chiaro, totalmente incentrato sulla piattaforma FB e Twitter (da me non usati) che avranno sì il pregio dell'immediatezza al pari della televisione ma li vedo inadatti per ospitare argomenti di spessore quali quelli politici.

evitamina
Inviato: 7/5/2014 17:36  Aggiornato: 7/5/2014 17:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/2/2014
Da:
Inviati: 56
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Personalmente seguo questa filosofia, uno alto si accorge della sua statura quando viene accostato ad uno basso, Detto questo, nonostante io ho votato per il M5S, l'unico risultato che ho visto e stato quello di un giornalista che si è fatto (volutamente o involutamente) sopraffare dal suo intervistato. Da quella intervista, a mio parere l'unica cosa che è emersa è l'attenuante del M5S, che fino ad oggi non ha fatto parte al governo che ci ha accompagnati ai bordi di questo buco nero.
Non so dove prenderò i soldi per il RDC.
Vorrei ricordare che a luglio del 2013 la corte suprema ha bocciato il taglio delle pensioni d'oro. Forse non significa nulla ma se non spiega come trovera 22 miliardi (che non sono bruscolini) senza che nessun giudice di pace, del lavoro o della corte costituzionale non metta il bastone in mezzo alle ruote ha fatto poco. Tranne che non fa come ha fatto Hitler nel 33 che in sei anni fece ripartire un paese che era messo molto peggio del nostro.

DjGiostra
Inviato: 7/5/2014 17:45  Aggiornato: 7/5/2014 17:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Escape2013:
Citazione:
E mi stupisce d'altro canto che una persona di lunghe vedute, arguta e intelligente come Mazzucco continui a dare credito a un mezzo, quello televisivo, che la totalità delle persone dotate di libero arbitrio e autostima ritengono supertossico a livello mentale, infarcito e guidato da personaggi ambigui per usare un eufemismo.

Concordo con te sul valore del mezzo televisivo ma ha ragione Massimo
sul fatto che Grillo dovrebbe andare di piu' in TV perche' e' ancora il
mezzo di comunicazione che raggiunge il maggior numero di elettori.
Detto questo non credo che Massimo ritenga la TV un mezzo di informazione
valido.
Condivido il ragionamento di Richard.
La scelta di andare in TV ha i suoi pro e contro e va ponderata profondamente.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Giano
Inviato: 7/5/2014 17:56  Aggiornato: 7/5/2014 17:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Vesto i panni dell'avvocato del diavolo e chiedo:
Dov'è la seconda parte dell'intervista, quella in cui Beppe risponde alle domande del giornalista?

gamete
Inviato: 7/5/2014 18:21  Aggiornato: 7/5/2014 18:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/8/2009
Da:
Inviati: 172
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
per chi si lamentava del blog poco fruibile avverto che il sito ufficiale m5s e' da un bel po questo

http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/


QUESTO invece e' il link del calendario per seguire gli streaming M5S durante le agora che fanno durante il weekend
MENO TV E PIU AGORA DIRETTAMENTE CON I CITTADINI SENZA FILTRI TELEVISIVI

https://sites.google.com/site/calendariom5sstreaming/

JohnTitor
Inviato: 7/5/2014 18:25  Aggiornato: 7/5/2014 18:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Io ho già espresso la mia opinione su Beppe.
Per me è un fantoccio dei poteri forti che sotto elezioni spingeranno per togliere voti sopratutto a Lega Nord e Fratelli d'Italia che si oppongono veramente all'euro.
Io la penso così e su Grillo mi sono sbagliato raramente.

gamete
Inviato: 7/5/2014 18:27  Aggiornato: 7/5/2014 18:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/8/2009
Da:
Inviati: 172
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
perche floris e vermigli sono giornalisti ???

dai massimo
da quando sei rientrato in italia ti stai rincoglionendo ?

;))))

ps passami il francesismo

Pyter
Inviato: 7/5/2014 18:35  Aggiornato: 7/5/2014 18:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
L'intervista mi ha ricordato quando da piccolo il professore mi chiamava alla cattedra a farmi delle domande.
Ai tempi si chiamava, impropriamente, interrogazione.
Lui mi chiedeva di Giulio Cesare, e io:
"Giuseppe Garibaldi nacque a Nizza nel 1807..."
Penso che dipenda da una comicità innata. Almeno io facevo così, contavo molto sull'autoironia di chi mi intervistava.
"Nizza in quel periodo era ancora italiana, ma adesso che ci penso è possibile che Giulio Cesare ci sia passato sopra andando in Gallia. Ma tornando a Mazzini..."

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
giop
Inviato: 7/5/2014 19:03  Aggiornato: 7/5/2014 19:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/10/2006
Da:
Inviati: 76
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Dovrebbe andare in tv con questi risultati che fa grazie alla rete?

Seconda cosa, nessuno ha capito che è in atto anche un contrasto forte tra i mezzi di comunicazione di massa?

Calvero
Inviato: 7/5/2014 19:35  Aggiornato: 7/5/2014 19:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Seconda cosa, nessuno ha capito che è in atto anche un contrasto forte tra i mezzi di comunicazione di massa?


Pare di no. Che ci vuoi fare. La gente è de coccio.

Più che altro non n'è stata colta la portata e le conseguenze "in progress".

Nel bene e nel male: essendo comunque il controllo, la priorità.

Per questo il cetriolo è la metafora corretta che utilizzo spesso: perché comunque lo giri, non c'è un picciolo che disturba la sua ergonomia. Come la banana, ad esempio, che è preferibile da un'estremità soltanto.

Se poi è grande ed è d'oriente, l'ortolano è servito.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Escape2013
Inviato: 7/5/2014 19:52  Aggiornato: 7/5/2014 19:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/5/2013
Da:
Inviati: 358
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Per Gamete

E' vero, visitavo sempre il solito beppegrillo.it

Mi sono dimostrato un utente pressapochista, impreciso: di solito non sono così, vuol dire che un 45enne medio/mediocre come me non è un buon utente

m4x
Inviato: 7/5/2014 20:53  Aggiornato: 7/5/2014 20:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 746
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Grillo ha capito che qualsiasi cosa decide di fare viene immediatamente strumentalizzata dal regime, ergo cerca di tenere (nei limiti del possibile visto il suo carattere) un basso profilo. Se questa è una buona o cattiva mossa lo vedremo fra poco...

notomb
Inviato: 7/5/2014 21:41  Aggiornato: 7/5/2014 21:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2012
Da:
Inviati: 127
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Perché non lo fa?
Tu Mazzucco andresti a parlare di 9/11 in una trasmissione con la Garnero (in arte Santanchè) Sallusti e Belpietro?

Cassandra
Inviato: 7/5/2014 21:41  Aggiornato: 7/5/2014 21:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Grillo non ama la TV, in particolare l'intervistina ingessata dove rispondere alle "domande" (sempre le stesse 4 scemate a cui il m5s ha risposto seimila volte). Lui è uomo da palco, e lo dimostra lo strepitoso successo in piazza.
La rete da una parte, e la piazza dall'altra, sono una tenaglia che schiaccia l'intermediario tradizionale: la tv e la stampa. Infatti stanno crollando come audience.

Non sopravvalutate la zia che guarda tutto il giorno la tv: per la maggior parte sono telenovele, telefilm, programmi trash (dove comunque non si andrebbe) e tg, che hanno un peso moooolto maggiore dei talk show, checché vogliano farci credere. Infatti ai tg ci si va.

Probabile che Beppe vada da Vespa alla fine (Vespa è da bosco e da riviera e, paradossalmente, il meno fazioso - per lui la Vigilanza pesa), ma non crediate che faccia tutta sta differenza. La tv non sposta voti, e non citate berlusconi: lui se non va in tv la gente se lo scorda, Grillo ha tutto il resto.

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
m4x
Inviato: 7/5/2014 22:11  Aggiornato: 7/5/2014 22:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 746
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@notomb


diegosol61
Inviato: 7/5/2014 23:05  Aggiornato: 7/5/2014 23:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/3/2013
Da: Roma
Inviati: 43
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Grande Beppe! Fiducia piena su chi ha ancora il coraggio di combattere ...

afabbri73
Inviato: 7/5/2014 23:57  Aggiornato: 8/5/2014 0:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/5/2011
Da:
Inviati: 302
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Cit. «Dovrebbe andarci ogni sera, dalla Gruber, da Ballarò, da Santoro, da Vespa, da Formigli, da oggi fino al giorno delle elezioni. Se così facesse, il Movimento 5 Stelle porterebbe alle urne almeno la metà degli astensionisti, e porterebbe a casa almeno il 40% dei voti disponibili. Perché non lo fa?»

Non riesco a capire se è sarcasmo o veramente te lo chiedi, mi spiego: secondo te, Grillo, dalla Gruber, Ballarò, Santoro, Vespa o Formigli, avrebbe mai avuto 45 minuti su 46 a disposizione per parlare di ciò di cui avrebbe voluto parlare? Secondo te, tu avresti potuto apprezzare ciò che avrebbe avuto da dire, come in quello che ti ha spinto a postare il suo intervento? Secondo te glielo avrebbero mai permesso? Secondo te lui non sa che farebbero di tutto per affossarlo? Secondo te, uno capace di creare un movimento simile, sarebbe capace di arrivare al punto di sottovalutare un aspetto come questo? Se lui andasse tutti i giorni in quei programmi, avrebbe il risultato contrario...si ritroverebbe col 10% dei voti. Lo ha anche detto a fine intervista "io ho bisogno dei miei tempi, non riesco a seguire la vostra scaletta. È per quello che non vado in TV". E te lo chiedi?
Lui parte sì dalla consapevolezza di essere l'uomo più desiderato, ma anche dalla consapevolezza di essere l'uomo più desiderato...per essere affossato. Fa bene a fare quel che fa, tra le tante mosse stupide, quella di non andare in tv, è la meno stupida.

afabbri73
Inviato: 8/5/2014 0:13  Aggiornato: 8/5/2014 0:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/5/2011
Da:
Inviati: 302
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Grillo è andato lì come uomo del momento.
Lui si è adeguato al ruolo, approfittando dell'accondiscendenza del giornalista, per dire ciò che non gli avrebbero mai permesso di dire; ogni tanto assecondando le esigenze di redazione.

afabbri73
Inviato: 8/5/2014 0:23  Aggiornato: 8/5/2014 0:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/5/2011
Da:
Inviati: 302
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Io certe volte mi chiedo se veramente lo fate davvero o lo siete davvero.

Vi faccio una domanda: a chi conviene, nel mondo, una Europa forte? Una vera europa unità? ad una USA? Ad una "URSS"? alla China? Guarda caso le nazioni bersagliate e più spremute sono tutte quelle che si affacciano sul mediterraneo. A chi conviene una moneta unica quindi? Solo a coloro che dovrebbero per forza commercializzare in moneta globale, non di certo coloro i quali necessiterebbero principalmente della propria moneta: come italia, Spagna, Portogallo, Grecia.... (Pensa in ottica soldi in "metallo".... Va a comprare le sigarette con 2 sterline di ferro... Preferiranno sempre di più i tuoi 50c).
Quando dici che Fratelli d'Italia e Lega Nord combattono per l'uscita dell'euro, su quali presupposti si basano? Da quali presupposti partono? Perché non mi sembra che abbiano presentato piani strategici così tanto eclatanti... Almeno a me sfuggono.

Slobbysta
Inviato: 8/5/2014 0:31  Aggiornato: 8/5/2014 0:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
CHE FURBATA...qui si giuoca sul micro/macro... Si passa dalle auto blu...a un non precisato NOI E LE NOSTRE INDUSTRIE...cavalcando il più ignorante concetto di "proprietà" ...ricordo l'imprenditore italo/VENEZUELANO Bagnasco..anni80.. Noi chi? Che la Fiat ha avuto quasi 65% del piano Marshall...GRILLO parla di segmenti..ma non va alla base! Che è la BASE Mazzucco? Una cosa a metà? Detta male? tanto la massa è ignorante! La verità è che chi è intelligente HA LO STESSO VALORE del voto dello stupido o dell'ignorante...e Questa politica ByPassa il concetto più frustrante...È POSSIBILE CHE L'IDIOTA..VALGA QUANTO ME? Certamente! ...con il voto! questa è una certezza!...e chi vuol impantanare la ribellione è lo stronzo che ci vuol trattare tutti in modo uguale....W L'INDIVIDUALISMO ALTRUISTA! ..e il resto vada a farsi.....

...dispiacendosi...Slobbysta...

PS...UFFA..che noia la massa che vota...

alsecret7
Inviato: 8/5/2014 1:03  Aggiornato: 8/5/2014 1:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
lui non ci va! uno perche preferisce le piazze! secondo perche lui va a braccio e fa fatica a interrompersi! terzo perche non lo vorrebbero! quarto perche non saprebbero controbattere i suoi argomenti! quinto perche vincerebbe e questo per il potere non va bene! e sesto perche i giornalisti di regime a lui stanno sui coglioni!

gronda85
Inviato: 8/5/2014 1:06  Aggiornato: 8/5/2014 1:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/12/2008
Da:
Inviati: 1957
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
x calvero

1-sì, plausibile

2-non ho visto il prequel
ma io mi esprimo male
voti 5 stelle?


non puoi vincere
non puoi pareggiare
non puoi nemmeno ritirarti
Det.Conan
Inviato: 8/5/2014 1:38  Aggiornato: 8/5/2014 1:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Massimo,
ti informo che in quest'ultimo mese i parlamentari M5S sono stati spesso in tv.
Sono loro che ci devono andare.
E ad ogni intervento gli interlocutori o si fanno piccoli piccoli o risaltano ancora di più nella loro corruzione morale.
Basta guardarli negli occhi i 5 Stelle per capire l'abisso di onestà e pulizia che li separa da tutti gli altri.
Il problema per il Regime è che è costretto a mentire comunque e sempre perché la verità è dall'altra parte.
Perciò anche quando mandano uno che sa parlare non si ottiene nulla.
La Rete come sai bene non perdona.
Non so se vi rendete ancora conto ma il M5S sta portando avanti in Italia una rivoluzione sociale,culturale e politica PACIFICA di portata epocale senza quasi nessun intellettuale o pensatore di riferimento dietro.
Una rivoluzione che sta creando una classe dirigente slegata dai poteri oligarchici e dalle società segrete.
Andando in Europa il virus si propagherà.
E' la più grande minaccia ai piani mondialisti nell'intero Occidente se non lo aveste ancora capito.
Il Potere si sente minacciato,le piazze sono piene e i politici 5 Stelle hanno armadi senza scheletri da poter ricattare.
L'unica soluzione per il Sistema saranno i brogli elettorali..
Perciò invito tutti gli informatici presenti sul Sito a collaborare col M5S per evitare manipolazioni virtuali del dato aggregato alle Europee..
Da un decennio vi sbattete contro una realtà mostruosa e tirannica,vi prego di aiutare come potete l'unica possibilità concreta per ora in Europa di ribaltare il tavolo..
Ce la dobbiamo provare altrimenti sarà la fine..
E' un grido di aiuto disperato il mio.
Vi prego,aiutate il M5S prima che sia troppo tardi..hanno già dato prova di essere dalla parte "nostra"..

Calvero
Inviato: 8/5/2014 2:31  Aggiornato: 8/5/2014 2:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
x calvero

1-sì, plausibile

2-non ho visto il prequel
ma io mi esprimo male
voti 5 stelle?


Ascoltando i nostri colleghi di LC e usandoli [nobilmente] come riferimento/parametro, l'incudine e il martello che forgiano o distruggono le scelte di "chi sta in mezzo" come me, potrebbero essere rappresentati ad esempio da Slobbysta e da Det.Conan.

Se ascoltassi il cuore, le parole di Det.Conan sono significative e genuine, danno un po di senso a una cosa che non ha senso, cioè la democrazia o quantomeno: il suo miraggio, che da un secolo ha garantito le stesse cose che hanno garantito le dittature. Però per la dignità con cui le ha esposte, voterei i cinque stelle poiché credere nell'onestà può sempre portare a sorprese;

Se ascoltassi il buon senso, allora le parole di Slobbysta battono come la famosa lingua: dove il dente duole, cioè lì, alla radice della carie e mi ricordano che questo mondo, questa civiltà, è lo scarto delle precedenti; che votare significa dare consenso alla storia del denaro, che poi sarebbe la vera storia del mondo, quella di Lorsignori e non quella che indottrinano nelle scuole. Mentre ancora più dall'alto, facendo IL discorso sull'uomo, votando continueremmo ad avvalorare e a rendere intrigante una prospettiva abominevole che ha irretito le ambizioni umane, che ritengo vada smascherata e distrutta.

Più terra terra, a essere meno filosofici e più pragmatici, sempre uno come me, che sa l'anarchia essere l'unica stella polare che ha un senso, se si vuole lottare per un mondo migliore, allora per scendere al compromesso di entrare in una cabina elettorale, e lo farei se lo ritenessi costruttivo, beh ... dal Movimento cinque stelle non ho ricevuto feedback positivi e posizioni limpide riguardo le logiche mondialiste, e l'ultima uscita di Casaleggio non mi è piaciuta affatto. Il loro programma è in linea, in maniera diretta e non, con un sistema orwelliano e non posso in coscienza, salvo chiarimenti, mettere la firma su questa cosa...

.. questo lo dico rimanendo anche in tema proprio per l'argomento trattato da Massimo, perché quelli come me che non sono così pochi tra gli astensionisti, non sono influenzati dal fatto se Grillo vada o meno in televisione; è un falso problema.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Redazione
Inviato: 8/5/2014 8:33  Aggiornato: 8/5/2014 8:36
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
ROBCOPPOLA: Citazione:
Forse perché teme le probabilissime trappole che tali soggetti potrebbero preparargli nelle loro interviste ?
Credo che ormai Grillo sia in grado di schivare qualunque trappola, se non addirittura di rigirarla contro chi gliel'ha tesa.

***

LANZO: Citazione:
Vorrei solo aggiungere che magari non e' che in tante trasmissioni Grillo sia gradito. Non dimentichiamo che la RAI risponde a criteri politici, ognuno ha il suo spazio a patto che appartenga ad una delle n'dranghete che si spartiscono il mezzo "pubblico".
In realtà, la prima cosa a cui risponde qualunque televisione al mondo sono gli ascolti. Stai tranquillo che per avere Grillo in prima serata qualunque direttore di rete si venderebbe la mamma.

***

CALVERO: Citazione:
Secondo me, Massimo, la domanda è: - perché Te non accetti la risposta?
Veramente io non accetto le risposte che TU proponi, ma non vuole dire che non ne esistrano altre.

Citazione:
1) - il M5S non deve avere troppo successo, ma fungere da valvola di sfogo alle pressioni sociali e al potere politico che sta acquisendo, il tanto che basta; pressioni che sono equilibrate [sempre] dai momenti vicini alle elezioni e, of course, ai risultati.
Questa idea del M5S "eterodiretto" e "funzionale" al sistema mi ha sempre fatto sorridere. Nemmeno Grillo riesce a controllare Beppe Grillo, figurati se può riuscirci qualcun altro.

Citazione:
2) - Grillo tiene fede a una logica d'azione e di pensiero che se "tradita" porgerebbe il fianco. La linea è stata annunciata fino alla nausea e a chiare lettere: il mondo della televisione dev'essere trattato come nemico.
La televisione è e rimane un nemico, ma questo non significa che non si possa andare ad affrontarlo sul proprio terreno. Anzi, la vittoria fuori casa in quel caso vale doppio.

***

ESCAPE2013: Citazione:
E mi stupisce d'altro canto che una persona di lunghe vedute, arguta e intelligente come Mazzucco continui a dare credito a un mezzo, quello televisivo, che la totalità delle persone dotate di libero arbitrio e autostima ritengono supertossico a livello mentale, infarcito e guidato da personaggi ambigui per usare un eufemismo.
Per te vale la risposta che ho appena dato a Calvero. Anch'io ritengo la TV "supertossica a livello mentale", però ci sono andato a parlare di 9/11 e del caso Kennedy, ed ho ottenuto buoni risultati. La TV è solo un mezzo, dipende da come la usi.

***

GAMETE: Citazione:
perche floris e vermigli sono giornalisti ??? dai massimo, da quando sei rientrato in italia ti stai rincoglionendo ?
Io non ho mai detto una cosa del genere. Ho solo suggerito di USARE il loro spazio (visto che, a quanto pare, si vuole "vincere le elezioni").

***

NOTOMB: Citazione:
Tu Mazzucco andresti a parlare di 9/11 in una trasmissione con la Garnero (in arte Santanchè) Sallusti e Belpietro?
Certamente. L'ho già fatto con Jas Gavronsky, Gianni Riotta e altri tromboni di quella risma, e ne sono sempre uscito a testa alta. L'importante è saper usare bene i dieci minuti che avrai a disposizione per dire quello che vuoi dire.

***

DET.CONAN: Citazione:
Massimo, ti informo che in quest'ultimo mese i parlamentari M5S sono stati spesso in tv.
Lo so, li vedo ogni sera. Ma non è la stessa cosa. I parlamentari 5 Stelle non hanno il "respiro" di Beppe Grillo. Quando Grillo parla di "ridare umanità al lavoro" lo fa come nessun altro saprebbe farlo.

fefochip
Inviato: 8/5/2014 9:53  Aggiornato: 8/5/2014 9:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
questa idea che grillo odia la tv è falsa.

grillo lo ha pure detto piu di una volta ,lui ci è cresciuto nella tv figuriamoci adesso se la odia.

il vero problema di grillo con la tv è che è in mano di chi lui vorrebbe mandare a casa .

se ci fosse una tv che facesse veramente dire le cose come stanno e non manipolasse continuamente le informazioni per sensazionalismo ,comodo , malafede ,ecc,ecc grillo ci andrebbe tutti i giorni protagonista come è caratterialmente.

ha scelto quindi la linea "dura" con le televisioni solo per questo motivo ma ultimamente si sta rendendo conto che un atteggiamento piu morbido paga di piu solo perche le persone non sono abbastanza adulte da capire questa cosa semplice e diretta: le tv sono in mano alla politica.

la dimostrazione è il gran seguito che hanno programmi come striscia la notizia o altri che sembrano fare gli interessi delle persone comuni.
si crede ancora che possono arrivare soluzioni da li ,da quel mondo.

grillo ha capito che questo modo di fare politica sta morendo (quello di andare in tv) attivamente e passivamente.

il modo di fare politica passivamente , guardare la tv e poi mettere un crocetta e via sta diventando obsoleto.

uno non conta come uno , ma conta per quanto e come fa e uno che mette solo una crocetta conta solo per quello, è cosi , è inevitabile.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 8/5/2014 10:10  Aggiornato: 8/5/2014 10:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
La Rete come sai bene non perdona.


vorrei sollevare questo "velo di maya" che si è venuto via via creando.

l'enorme forza/innovazione della rete è quella del feedback.
in televisione puoi andare e nessuno ti fischia (almeno in quel momento e in quel luogo e quindi il messaggio in qualche modo passa) ,in rete ci vai e se dici cose assurde dopo 3 secondi netti ti trovi invaso di commenti negativi.

per ora il giocattolo funziona ma solo per ora.

una cosa che va ricordata chiaramente è che i fischi o gli applausi fanno al limite la democrazia ma non fanno un buon governo.
per chi prende decisioni e/o pensa con la testa degli altri questo sistema è radicalmente diverso dalla tv.

per chi invece pensa con la propria testa stare a sentire uno che parla in tv o parla sulla rete è la stessa cosa perche sono i contenuti che l'ascoltatore senziente cerca di capire e non l'appartenenza a un gruppo.

questa cosa della rete non è la panacea di tutti i mali e anzi può essere un pericolo diverso dall'alttuale ma sempre un pericolo perche sentendo gli applausi o i fischi le persone che oggi cercando di pensare potrebbero essere distolte e quelle che si apprestano a farlo andranno dietro alla maggioranza.

questo alla fine è il concetto di branco in cui rischiamo di cadere in un prossimo futuro.

sono molto preoccupato in questo scenario di persone finte nella rete pilotate dai soliti noti che cercheranno di spostare opinioni creando confusione.

già succede in questo sito con falsi account e troll.

pensate a un mondo in cui l'opinione pubblica si crea in rete e dove ci saranno a disposizione dei soliti gruppi di potere enormi mezzi informatici e di uomini pronti a far credere alle persone che stanno pensando con la loro testa invece non lo stanno facendo.

il mondo sta cambiando rapidamente e ho questo timore che tante persone si acconteranno (come al solito) di seguire qualcuno che nello scenario che sto dipingendo manco esisterà.

insomma oggi la rete crea opportunità domani ho il timore possa creare una gabbia "democratica" senza precedenti nella storia umana.

insomma chi ha veramente il coraggio di mettersi contro tutti ? lo fanno pochissime persone gli altri si adeguano per quieto vivere.

nessuna forma di governo ci salverà da noi stessi

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 8/5/2014 10:20  Aggiornato: 8/5/2014 10:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Tour non inutile perché da un lato fai parlare di te dalla televisione (farsi inseguire e non inseguire mai per primi) e dall'altro raggiungi direttamente fasce oscillanti della popolazione, e il "contatto diretto" con il populismo carismatico di Grillo è ciò che può smuovere vari indecisi che "vanno lì a guardare" mossi dalla curiosità, e che non sarebbero egualmente convinti dal sentire (in tutti i sensi della parola) il messaggio e colui che lo veicola filtrati dal mezzo televisivo.



mi riaggancio al primo post di rickard per completare il mio ultimo.

si è talmente persa l'idea di cosa sia la politica che adesso guardiamo grillo con il suo "tour" come a una trovata da saltimbanco.

ragazzi ma la politica si fa cosi : si contatta la gente di persona , si parla direttamente per fare accordi e per farsi amici.

la televisione ha stravolto questo modello al punto che il contatto con la gente non c'è piu.
ma lo ha fatto già diversi anni fa tanto che la lega ha sfruttato proprio questo "buco" per ottenere tanti consensi proprio per l'assenza ingiustificata di altre fazioni politiche nel contatto diretto con le persone.

i tour di grillo insieme ai suoi spettacoli (perche diciamo chiaramente che quelli sono spettacoli politici) hanno semplicemente riportato alla realtà le persone che hanno bisogno di questo contatto.

la rete sta cercando di virtualizzare sostituendo questo contatto .
speriamo bene, per ora va tutto bene ma come ho esposto sopra ho qualche timore .

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Calvero
Inviato: 8/5/2014 11:25  Aggiornato: 8/5/2014 11:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Veramente io non accetto le risposte che TU proponi, ma non vuole dire che non ne esistrano altre.


... io dico che fai orecchie da mercante. Non propongo nulla. Sono le idee di Grillo, non le mie. Dette in mille modi diversi durante la campagna elettorale. Sono quelle che non accetti. Calvero c'entra una beata fava.

Le ipotesi, quelle invece, possono esisterne molte altre, ma le tengo per me, anche perché le mie ipotesi sarebbero ancora più plausibili visto che di Grillo, so cose che altri non sanno e non le riporto certo qui. Questo per quel che concerne la seconda risposta.

- per la prima invece, anche quella non è roba mia, tant'è vero che la ritengo poco probabile anche se plausibile.

Per dovere di cronaca. Ci tengo alla precisione e non vorrei risultare ambiguo. Non ho mai sostenuto che Grillo odia la televisione. Bensì che per il Movimento che rappresenta ne è il fondamentale nemico. C'è un mare di differenza tra i due concetti

Il discorso di "forza maggiore", su cui pare tu non abbia riflettuto, dice il resto insieme al ragionamento di Rickard.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Rickard
Inviato: 8/5/2014 11:27  Aggiornato: 8/5/2014 11:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Aggiungo una cosa al mio post di prima.

Un'altro motivo importante per cui Grillo "non deve" andare troppo in televisione e lasciare il giusto spazio anche ai parlamentari 5stelle che già ci vanno è il seguente:

Grillo è quello "che urla", quello che colpisce direttamente alla pancia con la sua potenza carismatica. Lui incarna la rabbia unita al desiderio di riscatto, la voglia di rialzarsi dopo ver subito una batosta. E intendiamoci, sono messaggi e archetipi potenti, che vanno a segno, ma che contemporaneamente "spaventano" alcuni potenziali elettori, che vogliono cambiare ma temono il cambiamento.

In questo contesto si capisce che il ruolo dei parlamentari 5stelle che vanno spesso in televisione è molteplice:

1) Da un lato "rassicurano" gli spaventati di prima, perché sono tutti bellini, precisi, educati e composti, dicono le cose ma senza urlare e quindi hanno un effetto di rassicurazione, di qualcuno a cui conferire la propria fiducia.

2) Aumentare i volti noti del 5stelle aumenta notevolmente il suo potenziale di diffusione. Grillo è fenomenale su un palco, ma è un uomo solo e non ha ancora l'obiquità o i superpoteri.

3) L'eccessiva personalizzazione alla fine si ritorce sempre contro chi la pratica, basti pensare alla fine che ha fatto la Lega con Bossi e persino (prossimamente su questi schermi) Forza Italia con Berlusconi. Quando c'è il capo assoluto al comando e non c'è nient'altro, una volta tolto/sgonfiato il capo, il resto viene giù alla velocità della luce.

Per adesso il M5S è riuscito ad avere questa duplice veste in molte cose: odia la TV però la sfrutta e ci va, ha Grillo che "urla" ma anche i parlamentari composti ed educati. Questo dualismo per ora ha pagato e sta pagando, quindi è questa la strada da mantenere.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Redazione
Inviato: 8/5/2014 12:23  Aggiornato: 8/5/2014 12:24
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
CALVERO: "Non propongo nulla. Sono le idee di Grillo, non le mie.

Va bene, mi correggo: non sono le "risposte che tu proponi", sono "le idee da te riportate".

Rispetto alla "forza maggiore", non ho capito che cosa intendi.

P.K.89
Inviato: 8/5/2014 12:34  Aggiornato: 8/5/2014 12:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Autore: Redazione
Citazione:
CALVERO: Citazione:
Secondo me, Massimo, la domanda è: - perché Te non accetti la risposta?
Veramente io non accetto le risposte che TU proponi, ma non vuole dire che non ne esistrano altre.


Quindi se ne esistono delle altre secondo te, puoi anche dirci quali sarebbero.

Non accetti TU, ne le risposte che lo stesso Grillo da, ne quelle proposte dagli altri.

Non è che esistono molte alternative il cielo o è limpido o è coperto.

Che poi mi pare anche normale che vogliano creare hype.

Poi forse converrebbe fare una riflessione su chi sono questi astensionisti, e chi il bacino di utenza dei 5 stelle.

Redazione
Inviato: 8/5/2014 12:41  Aggiornato: 8/5/2014 12:45
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
PK89: "Non accetti TU, ne le risposte che lo stesso Grillo da, ne quelle proposte dagli altri."

Minchia che palle, qui stiamo a giocare con le parole.

Nell'articolo ho chiesto "Perchè Grillo non va in TV?"

Quale sarebbe 'sta "risposta che non accetto"?

Finiamola di giocare, e cerchiamo di andare al sodo. Mi sembrate i debunkers, quando dicono "le risposte ci sono".

Io ho fatto una domanda molto semplice, ovvia e legittima. Ma una risposta semplice ancora non l'ho sentita. Come mai?

(Io la risposta ce l'ho, ed è molto semplice: Grillo sbaglia strategia. Potrebbe ottenere molto di più, facendo come suggerisco io).

Escape2013
Inviato: 8/5/2014 12:45  Aggiornato: 8/5/2014 12:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/5/2013
Da:
Inviati: 358
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Per Mazzucco

Grazie per la tua risposta sempre equilibrata e costruttiva.
L'unica cosa intelligente che mi sento di dire sull'argomento è che la velocità di caduta del gradimento del mezzo televisivo è ben maggiore di quel che s'immagina.
Quel che poteva esser valido qualche mese fa ora non lo è più.

Penso che il M5S abbia fatto la scelta di non cercare il voto di coloro che si orientano usando la televisione e la reputo una strategia vincente.
Possono infatti contare su una fedeltà dei loro elettori pari solo a quella del PD nelle regioni storicamente di sinistra e, soprattutto, sono elettori "attivi", che fanno proselitismo e non si limitano ad esprimere la loro coscienza politica con un segno virilmente vergato nell'intimità della cabina elettorale.

Comprendo lo sconcerto di Massimo per la rinuncia di Grillo ad usare la "bomba atomica" della televisione ma i suoi avversari devono guardare con ancora maggiore sgomento al suo ricorso ad "armi non convenzionali" quali la diffusione del "virus della presa di coscienza".

Grillo li ha fregati sul tempo e non solo, visto che dopo anni la concorrenza non ha la minima idea di come combatterlo se non buttando allo sbaraglio il kamika(ren)z(i)e.

Escape2013
Inviato: 8/5/2014 12:51  Aggiornato: 8/5/2014 12:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/5/2013
Da:
Inviati: 358
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Senza trascurare che l'argomento "politica" nell'Italia di oggi è, televisivamente, un argomento mooooolto a rischio....

Kamika(ren)z(i)e pare molto disinvolto nel prendere il mezzo televisivo per le corna e usarlo a proprio vantaggio ma sta giocando col fuoco...

P.K.89
Inviato: 8/5/2014 13:04  Aggiornato: 8/5/2014 13:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Massimo, appunto la tua come vedi è una non domanda. Perchè coma la si vuol girare, il perchè non va in TV lo si sa. Come da te detto è una strategia. Possiamo discutere se sia esatta o meno, o il perchè non la cambi. Ma non sul perchè non va. La domanda è differente non ti sembra?

E forse le risposta semplice ti è stata detta da più parti, da Grillo in primi. Te le riassumo

1. Grillo dice che ha bisogno dei suoi tempi per esporre le sue idee e che non vuole essere tagliato, strumentalizzato, e interpretato dai vari giornalisti di turno.

2. Mi pare evidente che i 5 Stelle e Grillo in TV in realtà ci sono e pure tanto. Ma ci andavano solo indirettamente in passato (per creare l'elemento di rottura che la gente chiedeva, e mi pare che abbia pagato in termini di voti), oggi hanno cambiato strategia perchè hanno già tracciato il loro campo e ci sono numerose presenze "secondarie", per dare la presenza e creare l'hype e probabilmente il botto finale sarà presentato dallo stesso Grillo come già si sente dire in giro.

3. Se pur si sfrutta di più il mezzo televisivo, occorre mantenere l'impressione di netta distinzione con il "vecchio", nell'immaginario collettivo rappresentato nei vari porta a porta e affini con i loro ospiti, per cui in qualche modo si da una parvenza di snobbismo e si invita ad ogni apparizione al confronto ma sul loro campo, ovvero le piazze e la rete, dove chiaramente i 5S giocano in casa.

Ora Massimo questa è la strategia, vuoi discutere sul fatto se sia corretta e come la si potrebbe cambiare, bene ne discutiamo. Magari iniziando a capire a chi vogliamo sia rivolta e come reagirebbero gli acquisiti.

E ripeto magari prima di discutere una strategia occorre capire quale dovrebbe essere il fine perseguito, e poi eventualmente discutere di strategie da utilizzare per perseguire tale fine. Ma questa è un altra storia.

Calvero
Inviato: 8/5/2014 13:09  Aggiornato: 8/5/2014 13:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Va bene, mi correggo: non sono le "risposte che tu proponi", sono "le idee da te riportate".


edit, qualche correzione h 13,10

Massimo, lo sai che ti voglio bene, ma mi piacerebbe tu avessi colto con maggiore incisività il senso di quell'humus che più la filosofia di Grillo (tra i cavalli di battaglia nelle piazze italiane dell'epoca delle elezioni) che no di Casaleggio, ha deciso facesse da comune denominatore alle filosofie d'azione e di pensiero del Movimento 5 Stelle. In questo senso, ti vedo distratto.

La "forza maggiore" è proprio riferita a un gioco strategico che punta alla gallina e non all'uovo che (puramente in questo senso) trovo sia stato, almeno finora, corroborante per la causa che Grillo si "ostina" a portare avanti, cioè:

- creare un forte distinguo emotivo e, al contempo sociologico, che divida non solo la vecchia e soprattutto corrotta politica mafiosa, ma anche un elettorato che, con il senno di poi, avesse di che essere orgoglioso di appartenere a un "mondo politico" distante anche da quella comunicazione mediatica puttana, che ha contribuito fondamentalmente a
"costruire" distruggere il Paese così come lo conosciamo.

Indi e per cui, le tensioni che si creeranno a livello mediatico (e sta avvenendo) sarà meglio sfruttarle per un climax che può crearsi soltanto con la debita e strategica "crisi d'astinenza", auto-boicottandosi [Grillo], che è l'elemento cardine che sublima la loro politica, e aspettando il momento di "forza maggiore" (se vi sarà) per intervenire....

... di partita a Poker trattasi. Mai giocato a Poker?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Rickard
Inviato: 8/5/2014 13:15  Aggiornato: 8/5/2014 13:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Redazione
Citazione:
Io ho fatto una domanda molto semplice, ovvia e legittima. Ma una risposta semplice ancora non l'ho sentita. Come mai?

Io una risposta alla domanda l'ho data e argomentata.

è una questione di strategia (forse giusta, forse sbagliata, si vedrà).

Tutto sommato per ora mi trovo abbastanza d'accordo sulla strategia mediatica adottata per ora da Grillo.

Credo (IMHO) che tu la faccia un pò troppo semplice, quando dici che basterebbe che Grillo andasse sempre personalmente in TV per avere il 40% o giù di lì.

Berlusconi va ora sempre in Televisione e stavolta persino per lui (che è l'incarnazione della TV) pare non funzionare, dato che Forza Italia resta comunque ampiamente al di sotto del 20%. Un risultato "incredibile", se si pensa che si parla di un tizio super-televisivo, pieno di potere, TV e giornali.

Grillo in TV non "ci va", Grillo la TV la usa e in questo ha una maestria insuperata. Poi, come ho detto nel primo post, credo che alla fine ci andrà, per fare il "colpaccio" finale, colpaccio il cui successo sarà anche costruito dall'aspettativa di quell'unica volta che Grillo andrà in TV personalmente, aspettativa che non ci sarebbe se tu te lo ritrovassi personalmente in TV a tutte le ore.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
DjGiostra
Inviato: 8/5/2014 13:15  Aggiornato: 8/5/2014 13:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Redazione:
Citazione:
(Io la risposta ce l'ho, ed è molto semplice: Grillo sbaglia strategia. Potrebbe ottenere molto di più, facendo come suggerisco io).

Devo dire che fino a poco tempo fa non ero d'accordo su questo
ma piu' passa il tempo e' piu' sono d'accordo.
Grillo e' un mago nel rigirare la frittata e fare monologhi e a volte evitare
di rispondere alle domande.
Devo dire che mi piacerebbe vederlo a "porta a porta" con vespa e magari
a confronto con babbeo renzi....
Per me si pigliano a botte !!!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
f_z
Inviato: 8/5/2014 13:20  Aggiornato: 8/5/2014 13:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Purtroppo il motivo per cui Grillo non va in tv e' perche' lui e' bravissimo a fare monologhi ma non e' in grado di reggere un contraddittorio.

Se andasse ad una di quelle trasmissioni in cui lo interrompono ogni minuto perderebbe il filo del copione e si incasinerebbe di brutto.
E' un attore e recita un copione, questa e' la cosa che ha sempre fatto.

Va in tv solo con interviste faccia a faccia in cui l'intervistatore lo lascia parlare a ruota libera con poche domande trabocchetto.

Per il resto sono d'accordo con Calvero, e aggiungo che Casaleggio con questa operazione e' riuscito nell'intento di tagliare drasticamente gli stipendi percepiti dai (suoi) parlamentari.

Purtroppo non credo proprio che lo abbia fatto per far risparmiare soldi ai contribuenti.

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
DjGiostra
Inviato: 8/5/2014 13:22  Aggiornato: 8/5/2014 13:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
PK_89:
Citazione:
1. Grillo dice che ha bisogno dei suoi tempi per esporre le sue idee e che non vuole essere tagliato, strumentalizzato, e interpretato dai vari giornalisti di turno.

Vero. Ma se andasse in TV in trasmissioni in diretta questo non potrebbe
avvenire.
Grillo quando e' un fiume in piena chi lo ferma piu' ??

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Calvero
Inviato: 8/5/2014 13:29  Aggiornato: 8/5/2014 13:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
(Io la risposta ce l'ho, ed è molto semplice: Grillo sbaglia strategia. Potrebbe ottenere molto di più, facendo come suggerisco io).


Sbagli. PROFONDAMENTE.

Stai guardando a un metro dal tuo naso e non ti stai chiedendo perché socialmente vi sia stato un degrado totale della consapevolezza della gente.

Se stiamo dando per scontato che il Movimento sia in buona fede e che tu, come loro, ambisci a un cambiamento che costruisca una solidità valida al minimo sindacale per il futuro del paese, allora non hai capito dove sta il problema.

Se avvenisse che il Movimento vincesse attraverso le dinamiche che proponi tu, allora le successive dinamiche in campo sociale porterebbero a creare un Movimento che in maniera veloce tornerebbe a corrompersi all'interno di un Sistema corrotto, quello che non concede che nessuna forza politica porga il fianco;

... - creare un elettorato di tal fatta, lì dove stai spingendo tu, sdoganerebbe nell'arco di cinque anni, un bacino elettorale fasullo e che gioco/forza alla fine influirebbe negativamente sull'efficacia e la dignità dei suoi rappresentanti ai piani alti. Inficerebbe profondamente i moventi originali causando un danno maggiore e irreversibile che a confronto Renzi il papocchio - e quello che gli sta dietro - sembreranno una favoletta della buona notte.

PS

Non scordarti, Grillo è un comico, quindi un sociologo e uno psicologo; il problema l'ha compreso alla radice e per lui vincere non riguarda vincere le elezioni, ma sovvertire un paradigma ...

... non per niente personaggi dal naso fino come Pispax, lo temono.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 8/5/2014 14:00  Aggiornato: 8/5/2014 14:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Purtroppo il motivo per cui Grillo non va in tv e' perche' lui e' bravissimo a fare monologhi ma non e' in grado di reggere un contraddittorio.


Falso. La tua deduzione è inquinata da un ragionamento statistico.

Grillo può reggere qualsiasi confronto e/o contraddittorio che dir si voglia.

Statisticamente non è mai avvenuto che Grillo si potesse confrontare con personaggi che dicono quello che pensano. Non ha avversari, né nemici che combattono per delle idee, ma per obbedire a un diktat silenzioso e a una precisa morale; quindi non ci sono idee che possono essere messe in discussione.

Lo ha spiegato mille volte, ma qui pare pochi ascoltino Grillo, soprattutto i grillini. Non puoi sederti in uno studio televisivo dove il conduttore mischia le carte, la controparte non dice quello che pensa, e la regia taglia sulle mani e le espressioni per pilotare e mistificare emotivamente le parole altrui.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
f_z
Inviato: 8/5/2014 14:01  Aggiornato: 8/5/2014 14:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Oops! Mi sono accorto di aver mandato il messaggio numero 666: con questo cancello quel brutto numeraccio!

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
Redazione
Inviato: 8/5/2014 14:09  Aggiornato: 8/5/2014 14:11
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
PK: "E ripeto magari prima di discutere una strategia occorre capire quale dovrebbe essere il fine perseguito."

Vincere le elezioni, ovviamente. Come ho detto nell'articolo.

***

CALVERO: Vabbè, mi sbaglierò profondamente, vedo solo a un metro dal mio naso.

Il fatto è che a un metro dal mio naso ci sono le elezioni, quindi non capisco dove dovrei guardare. E' lui che ha detto di volerle vincerle, non io.

Tragicomico
Inviato: 8/5/2014 14:15  Aggiornato: 8/5/2014 14:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2013
Da:
Inviati: 60
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Grillo sa bene come funziona la TV, e a mio avviso fa bene ad usarla con il contagocce. "Dipendere" dalla tv è un'arma a doppio taglio, può portarti il successo, ma allo stesso tempo, affossarti con 2-3 servizi denigratori. Meglio starne alla larga, meglio non cadere nella trappola del fascino della tv. Io credo che i giovani, come le future generazioni, siano sempre meno tv-dipendenti e sempre più social. E se guardate bene, sui social il livello d'informazione del M5S non ha rivali.

matrizoo
Inviato: 8/5/2014 14:34  Aggiornato: 8/5/2014 14:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/7/2005
Da:
Inviati: 94
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
credo non ci vada altrimenti poi lo dovrebbe continuare a fare.
lo fa ora che ci sono le elezioni, ma se lo avesse fatto un mese fa lo starebbero ancora massacrando sfruttando tutto lo sfruttabile.

baalbek
Inviato: 8/5/2014 14:53  Aggiornato: 8/5/2014 14:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/6/2006
Da:
Inviati: 103
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
volevi una risposta chiara e semplice, eccola:
Grillo non va regolarmente in tv perche lui e il suo movimento hanno una stella cometa: LA COERENZA.
Lo ha detto chiaramente piu volte: LA TV FA SCHIFO E LUI NON E DISPOSTO A SUBIRLA, AL MASSIMO LA USA PER IL PROPRIO TORNACONTO.

Pensi che usare la tv sia un metodo migliore per vincere le europee :
FONDATI UN MOVIMENTO E FAI QUEL CAZZO CHE TI PARE.

Grillo non si fa usare dalla tv , al massimo la usa , e chi come me fa parte del movimento apprezza la sua coerenza, gli altri AFFANCULO.

Questo con immutata stima nei tuoi confronti, tanto #Vinciamonoi

ho paura di non farcela..
P.K.89
Inviato: 8/5/2014 15:10  Aggiornato: 8/5/2014 15:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Massimo e allora ti pongo io una domanda. E nella tua ottica ammettendo la buona fede e tutto il resto, è preferibile una vittoria risicata sul pd andando a prendere voti di gente che poi cambia idea come il vento rischiando di sfasciare tutto o continuare un percorso di creazione di un fedele elettorato?

f_z
Inviato: 8/5/2014 15:21  Aggiornato: 8/5/2014 15:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: Calvero Inviato: 8/5/2014 14:00:40

Falso. La tua deduzione è inquinata da un ragionamento statistico.

Grillo può reggere qualsiasi confronto e/o contraddittorio che dir si voglia.


Vedremo se e quando ne accettera' uno: dubito lo fara' mai.

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
Giano
Inviato: 8/5/2014 15:44  Aggiornato: 8/5/2014 15:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Credo anche io che se Grillo andasse più spesso in tv potrebbe attirare tanti nuovi elettori, però questo pensiero è condizionato da un grosso problema: Grillo non è trattato dai giornalisti allo stesso modo in cui vengono trattati gli altri politici.
Le domande che nei faccia a faccia vengono rivolte a Beppe sono VERE domande e, a quanto ho potuto vedere nelle precedenti occasioni, mi sembra che mentre lui abbia bene in testa le linee generali del movimento e le critiche alla politica in generale, sia un po' carente quando si scende nel particolare. Sembra sempre svicolare per andare a ripararsi all'ombra dei principi generali, che possono essere anche corretti, ma se non suffragati da adeguati approfondimenti appaiono come una via di fuga.

Ora, non so perchè si pretenda questa onniscenza da un comico, però il rischio della presenza televisiva secondo me sta proprio in questa ragione. Viene, forse a proposito, descritto come un guru, un santone, e a un guru pare non sia concesso avere pecche o mancanze.

Discorso quasi simile potrebbe essere quello della partecipazione ai programmi tipo Portaaporta: Beppe avrebbe tutte le carte in regola per mettersi in saccoccia gli eventuali ospiti presenti se non fosse che, in questo caso, la si finirebbe a fare un uno contro tutti.
Gli amici del PD, del PDL o come diavolo si chiamano, si presenterebbero negli studi televisivi carichi di domande insidiose che mai si permetterebbero di rivolgersi l'un l'altro e il giorno successivo ci sarebbero i giornali e le tv intasate da questi bellimbusti tutti intenti a denunciare le virgole sbagliate dal guru Grillo.
Credo che anche lui sia cosciente di questo rischio.

Varie volte mi è capitato di vedere nei talk diversi rappresentanti del movimento e spesso li ho visti fare figure più che degne. Il loro problema è che non si chiamano Grillo e vengono trattati come dei ragazzini che non sanno quel che dicono.

Per quanto riguarda la buone fede di Grillo e del Casaleggio, oggi più che mai, devo ammettere che non ci ho ancora capito una mazza.

lanzo
Inviato: 8/5/2014 15:45  Aggiornato: 8/5/2014 15:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/10/2005
Da:
Inviati: 518
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Massimo dixit " La principale cosa a cui tiene qualunque televisione sono gli ascolti"
Si e no. La TV di stato di basa sul canone e se non lo paghi interviene Equitalia e ti pignora qualcosa, quindi ascolti alti o bassi, la bracioletta con il contorno se la papperanno sempre alla faccia nostra. Avete mai visto un servizio serio contro Equitalia in TV ?
Berluscon, che ste' cose le sa, ha sempre preteso ed ottenuto di non avere platee ostili o meglio ancora essere solo.
Immaginate un Grillo da Floris ? Radunerebbe i piu' smaliziati "picchiatori" per massacrarlo e non farlo parlare, a partire dall'esimio "capra, capra" che credo covi nei suoi confronti un rancore personale che risale a quasi mezzo secolo fa, in quanto pare che Grillo si volesse trombare la di lui sorella + altri vari starnazzatori li' solo per interrompere e berciare, e con un pubblico di comparse pagate, ostile.
Potrai anche essere Tyson, ma se ti saltano addosso in 20, le prendi.

nonaligned
Inviato: 8/5/2014 15:48  Aggiornato: 8/5/2014 15:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/10/2011
Da:
Inviati: 247
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Perché andare in televisione regolarmente quando puoi fare in modo che la televisione parli di te sistematicamente?
Grillo va in tv indirettamente, tramite i suoi post e sue dichiarazioni. Lui lo sa bene, per questo alza sempre l'asticella.

toussaint
Inviato: 8/5/2014 15:52  Aggiornato: 8/5/2014 15:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
concordo in pieno con rickard.
Grillo applica perfettamente la ben nota tecnica del "poliziotto buono e poliziotto cattivo".
Lui è il cattivo, i parlamentari i buoni.
E concordo con rickard anche sull'altro effetto che scaturisce da questa metodica, la selezione di un nuovo gruppo dirigente i Di Battista, i Di Maio ma io ci metterei ultimamente anche un ottimo Fraccaro che ha schiantato Civati in un talk-show mattutino su La7, costringendo i tromboni di Repubblica e L'Espresso a inventarsi un'assurda polemica su un'inesistente gesto di disprezzo che lo stesso Fraccaro avrebbe compiuto.
Sono talmente disperati che ormai si inventano cose assolutamente risibili e patetiche...

(l'ultimo sondaggio da il M5S al 26,5%, dato confermato continuamente dai sondaggi del TG3, che certo non può dirsi amico del M5S)

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
ahmbar
Inviato: 8/5/2014 17:08  Aggiornato: 8/5/2014 17:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
[email protected]
- creare un forte distinguo emotivo e, al contempo sociologico, che divida non solo la vecchia e soprattutto corrotta politica mafiosa, ma anche un elettorato che, con il senno di poi, avesse di che essere orgoglioso di appartenere a un "mondo politico" distante anche da quella comunicazione mediatica puttana, che ha contribuito fondamentalmente a "costruire" distruggere il Paese così come lo conosciamo.


Mi permetto di aggiungere una cosa che spesso viene dimenticata, l'obbiettivo vero che anima molti dei partecipanti al M5S :vivere una vita a misura d'uomo, e non la follia odierna

Lo stesso Grillo ha sempre detto che ci vorranno almeno due generazioni di persone che seguano un sogno cosi' ambizioso e cosi' necessario, e trasmettano ai loro figli che si puo' vivere una vita diversa da quanto siamo oggi costretti a subire, ma sembra che ormai siamo abituati a volere l'uovo, la gallina e pure il dolce subito, come se non fossimo in un pantano di guano creato ad arte

E cosi' tocca leggere continuamente commenti del tipo "ma cos'hanno fatto in 9 mesi" e cose similari, dimenticando che non sono nemmeno al governo



Tornando al tema, la televisione e' ancora fondamentale per vincere le elezioni, ma e' ancora in mano agli stessi che sono stati i beneficiari/esecutori della situazione attuale: difficile pensare che permettano a Grillo quello che Santoro o Vespa permisero al condannato pelato, un comizio in prima serata senza contraddittorio

E trasmettere quanto Grillo ha in parte reso nell'intervista del video ( tematiche attuali per affrontare l'oggi , ma sempre indirizzate per raggiungere l'obbiettivo finale) e' quasi impossibile in uno dei salotti di chi in questa situazione ci sguazza










C'e' un interrogativo che mi tormenta :
vincere le elezioni con i voti di chi non capisce per cosa sta votando ne' perche' non serve, alla prima difficolta' cambieranno di nuovo bandiera verso il nuovo Renzie che verra' istruito a promettere altra aria fritta

D'altra parte, se attualmente non hai il voto dei telelobotomizzati, non puoi davvero sperare di far iniziare a girare la nave, perche' dall'opposizione si puo' far poco quando hai i due schieramenti "rivali" coalizzati contro di te nel bocciare qualunque proposta che disturbi lo "status quo" attuale, malgrado sia evidente come questo ci abbia portato in una situazione pessima e con prospettive ancora peggiori

un bel dilemma



Spero che Casaleggio si riveli solo come un grande stratega della comunicazione, e nient'altro, e che Beppe confermi la stima che ha di lui Massimo nel confronto televisivo, o vedo tempi bui sul nostro futuro

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
Pyter
Inviato: 8/5/2014 18:17  Aggiornato: 8/5/2014 18:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Giano
Per quanto riguarda la buone fede di Grillo e del Casaleggio, oggi più che mai, devo ammettere che non ci ho ancora capito una mazza.


Qui ci sono delle domande e degli spunti per delle riflessioni approfondite:

http://www.coscienzeinrete.net/politica/item/1910-lettera-di-amodeo-a-casaleggio-perch%C3%A8-certe-cose-lei-non-le-racconta-alla-base-del-m5s

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Redazione
Inviato: 8/5/2014 18:17  Aggiornato: 8/5/2014 18:54
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
PK: "Massimo e allora ti pongo io una domanda. E nella tua ottica ammettendo la buona fede e tutto il resto, è preferibile una vittoria risicata sul pd andando a prendere voti di gente che poi cambia idea come il vento rischiando di sfasciare tutto o continuare un percorso di creazione di un fedele elettorato?"

La tua è una "loaded question" (v. relativa fallacia). Non sta scritto da nessuna parte che chi lo vota poi "cambi idea come il vento". A meno naturalmente che sia Grillo a fare errori tali da perdere il supporto.

Sta quindi a lui, PRIMA, di convincere l'elettorato a votarlo per il motivo giusto, e sta a lui, DOPO, non fargli cambiare idea.

Altrimenti che la smetta una volta per tutte di dire che vuole arrivare ad avere la maggioranza in parlamento, perchè così non ci riuscirà mai.

Redazione
Inviato: 8/5/2014 18:37  Aggiornato: 8/5/2014 18:37
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Eccoci qua:

"L'ufficio di presidenza della Vigilanza Rai, dopo aver esaminato la proposta della Rai di tre prime serata con i tre leader dei maggiori partiti ha risposto ai vertici che non è possibile per loro dare un parere preventivo, pur specificando che la proposta è contraria ai principi della par condicio. La proposta inviata dalla Rai in Vigilanza, che ha scatenato la protesta dei partiti minori, era di tre puntate speciali di Porta a Porta il 14, 15 e 16 maggio, condotte da Bruno Vespa e Mario Orfeo, con in prima serata ospiti Grillo, Renzi e Berlusconi, in ordine da decidere, e in seconda serata esponenti delle altre forze."

Mi sa che aveva ragione Rickard.

Giano
Inviato: 8/5/2014 18:44  Aggiornato: 8/5/2014 18:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Pyter Citazione:
Qui ci sono delle domande e degli spunti per delle riflessioni approfondite:


Grazie Pyt, leggo tutto, sai com'è, omnia munda mundis...

Red_Max
Inviato: 8/5/2014 19:01  Aggiornato: 8/5/2014 19:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Scommetto che va in TV il 19

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
Calvero
Inviato: 8/5/2014 19:05  Aggiornato: 8/5/2014 20:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
CALVERO: Vabbè, mi sbaglierò profondamente, vedo solo a un metro dal mio naso.

Il fatto è che a un metro dal mio naso ci sono le elezioni, quindi non capisco dove dovrei guardare. E' lui che ha detto di volerle vincerle, non io.


Sei tra gli esempi viventi, non è un opinione, di coloro che sanno vedere. Il tuo apporto alle indagini sulla storia parla da solo. Per cogliere meglio quello di cui sto parlando e non solo io, pensa al lavoro che hai fatto sull'11/9 ...

.. bene, tu li hai ben fatto un distinguo e hai seguito una precisa linea filosofica d'azione e cioè: concentrarti nella dimostrazione che quello che hanno asserito ufficialmente sono fandonie e, per quanto scientificamente si è potuto appurare, rilevare e rivelare tutte le incongruenze del caso. Non ti sei messo a far politica (giustamente) sulla questione, e hai sempre ammesso di non avere la verità in tasca sui colpevoli.

In politica la cosa è diversa. Grillo e le sue intenzioni non sono mai state manichee. Non sono state settoriali. Vincere le elezioni, ---> a differenza di tutti gli altri partiti <---, è doveroso non si tradisca una linea di principio decisa a monte, a ciò il Movimento è subordinato. Non è un'opinione.

Per Te (il tuo lavoro) dimostrare la falsità della versione ufficiale, non è subordinato ad altro. Bensì serve a far discendere altro. Le argomentazioni del Movimento a riguardo degli scopi ultimi del Movimento stesso, hanno sempre mirato più in alto e sono sempre state la linfa cui rendere conto. Quando dice che vuole vincere, dietro queste parole ci sono migliaia di altre parole spese nelle piazze e mai messe tra le righe, cui agli elettori deve rendere conto.

In merito al cambiamento culturale cui vorrebbe che il Movimento contribuisse, con la sua politica, e far sì si instaurasse, non può mirare solo al numero, ma ad una vittoria che sia sganciata dal dover ringraziare qualcuno. Se vincessero rispettando questi principi, sarebbe la vittoria reale che hanno sempre voluto.

Citazione:
Non sta scritto da nessuna parte di chi lo vota poi "cambi idea come il vento". A meno naturalmente che sia Grillo a fare errori tali da perdere il supporto.


Non sta scritto: è comprovato.
Quante fette devi mangiarne prima di capire che è polenta?

... gli Italiani e la loro italianità sono più certi della matematica. Grillo lo sa benissimo e non solo vuole vincere le elezioni, ma non avere a che fare con l'italiota medio che non ha mai nascosto di disprezzare e che è il fautore indiretto del nostro disastro.

Citazione:
Sta quindi a lui, PRIMA, di convincere l'elettorato a votarlo per il motivo giusto, e sta a lui, DOPO, non fargli cambiare idea.


Qui dice che siamo su due posizione diverse. Di questo non v'è certezza, ci mancherebbe e questa sì, è la mia opinione e asserisco quanto segue:

- sta prima all'elettorato dimostrare di credere in qualcosa che non sia un consenso figlio delle Troie di regime.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Redazione
Inviato: 8/5/2014 19:22  Aggiornato: 8/5/2014 19:22
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
CALVERO: Va bè, ora ho capito cosa volevi dire (almeno quello ).

Mi sembra inutile replicare, abbiamo opinioni diverse che riguardano la radice del problema.

Slobbysta
Inviato: 8/5/2014 19:32  Aggiornato: 8/5/2014 22:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
...mah devo ammetterlo..quando non vedevo più i tuoi commenti Calvero...sono andato a cercarti..Quello che mi piace in generale..sono le Potenzialità, e Calvero ne ha! senza il bisogno che io lo ricordi! (..polemiche a parte) Quello che manca al movimento 5Stalle sono giustappunto potenzialità LUNGIMIRANTI..non palliativi televisivi, tra un the Valley di MTV o la gang dell'auto di Italia2...la TV oggi è guardare live living alla sera tra case da sogno e panini "ricercati"...una sfogliatina tra calcio Porta/Matrix e quel film stravisto...è una gomma da masticare CHE TI LUSSA LA MANDIBOLA...

...io mi domando perché quelle poche persone "sane" si debbano rovinare con la politica...FACCIO LA LAVANDAIA...Fulvio Grimaldi, uomo intelligente che ho conosciuto benino si impantana in un mondo sinistroide..quello della ciclostile... Gianni Lannes uOMO INTERESSANTino, se nonché confonde i gay con i pedofili...e ha una visione che puzza di Casa Pound.. Arriviamo ad un uomo più sganciato da percorsi suicidi..con più visione..MA ANCHE QUI..Casaleggio? +uno che seguita a dire che è un comico..Mazzucco non capisco..Se questa è una tragedia Greca..SIAN GIÀ FALLITI..un comico? Che ancora oggi, dice, di esser COMICO? Immaginate Ronald Reagan che dice a Gorbaciov: SONO UN ATTORE..!

Che pena votare...Caro Grillo ABOLISCI LA PRESCRIZIONE, E POI CI CREDO...perché è la base! Caro Grillo, Nome e Cognome di chi possiede il debito pubblico e poi vedremo... Caro Grillo scie chimiche MUOS e merde simili noooo?Perché si perde consensi??Consensi di chi??? Della massa????che le dai 2colori e litigano per il "migliore"? Escludendo il terzo colore...quarto, quinto,...
e quando CITI IL NERO, ti correggono pure, DUCEndoti che non è un colore? Aiuto!...andate a votare..magari vi spruzzeranno nanotecnologia e diventate "tutti" più intelligenti....
...e tu PER CHI FAI IL TIFO? Invia 3taglianti e se sei FORTUNATO, puoi vincere un meraviglioso portaPassaporto in SIMILPELLE..con lo stemma ufficiale NON 2, NON 3, ma addirittura BEN 5 (cinque) STALLE..piene di biada e tanto amore...Letame no! Altrimenti ESPULSI...questa volta dal quel strano movimento che sento DENTRO la "pancia"!

Escape2013
Inviato: 8/5/2014 19:38  Aggiornato: 8/5/2014 19:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/5/2013
Da:
Inviati: 358
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Per Massimo

Se l'Italia fosse in condizioni relativamente normali avresti tutte le ragioni del mondo.
E' del tutto naturale diffondere un messaggio politico ricorrendo al mezzo di comunicazione più popolare.
Ma l'Italia è in condizioni estremamente peggiori di quelle che pure percepiamo e chi si affida alla televisione è come un gattino che si trastulla con una scimitarra sospesa attaccata a un esile filo...

Per raccogliere consenso in televisione l'unica strada perseguibile è spararla più grossa di kamika(ren)z(i)e e a questi livelli la roulette russa al confronto è come giocare a pari e dispari.

Calvero
Inviato: 8/5/2014 19:59  Aggiornato: 8/5/2014 19:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Qui ci sono delle domande e degli spunti per delle riflessioni approfondite:
Qui ci sono delle domande e degli spunti per delle riflessioni approfondite:


No chiarezza? no party. Queste sono cose che prima o poi avranno un effetto boomerang devastante.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
baalbek
Inviato: 8/5/2014 20:59  Aggiornato: 8/5/2014 21:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/6/2006
Da:
Inviati: 103
 Re: Grillo, è ora di andare in TV

ho paura di non farcela..
horselover
Inviato: 8/5/2014 21:25  Aggiornato: 8/5/2014 21:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
penso che alla fine grillo ci andrà, ma io non ho il televisore e quindi continuerò ad astenermi

Ste_79
Inviato: 8/5/2014 21:57  Aggiornato: 8/5/2014 21:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: Pyter Inviato: 8/5/2014 18:17:25

Giano
Per quanto riguarda la buone fede di Grillo e del Casaleggio, oggi più che mai, devo ammettere che non ci ho ancora capito una mazza.


Qui ci sono delle domande e degli spunti per delle riflessioni approfondite:

http://www.coscienzeinrete.net/politica/item/1910-lettera-di-amodeo-a-casaleggio-perch%C3%A8-certe-cose-lei-non-le-racconta-alla-base-del-m5s
Invia un commento



Anche questo dovrebbe far riflettre, è dello stesso autore, Francesco Amodeo.

I cinquestelle alle europee cronaca di un inganno geniale

superanima
Inviato: 8/5/2014 22:16  Aggiornato: 8/5/2014 22:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/8/2007
Da:
Inviati: 300
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:


Anche questo dovrebbe far riflettre, è dello stesso autore, Francesco Amodeo.

I cinquestelle alle europee cronaca di un inganno geniale


A me sembra il solito italiano che in occasione dei mondiali scopre di essere Tecnico della nazionale ed è assolutamente certo su chi debba essere convocato quali devono essere le formazioni ed il modulo, etc.etc....
sinceramente quel tipo di critiche, a più di un anno dalle politiche, puzzano di stantio come un posacenere pieno di cicche spente scordato sul tavolo la sera prima.

Ste_79
Inviato: 8/5/2014 22:30  Aggiornato: 8/5/2014 22:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Perchè non lo fa?


Loro sono diversi, non possono fare le cose allo stesso modo degli altri.

Non vanno in televisione non tanto perchè Grillo non sappia reggere un contraddittorio, ma perché se andasse, e se andassero tutti quanti inizierebbe a crollare il paradigma che ha fatto del movimento 5 stelle un movimento nuovo.
In sostanza si omologherebbero agli altri.

E' molto semplice ai miei occhi. Ogni loro apparizione prende una forma di evento raro, e quindi prezioso.
Se ci abituassimo a sentirli parlare in televisione, potremmo scoprire con l'andare del tempo che non si discostano dagli altri come retorica, e questo sarebbe oltremodo controproducente.
Anche perchè, come dovrebbe essere noto, non tutti li dentro hanno il carisma e la capacità retorica di un Di Battista.

Non si può pensare che il movimento non faccia propaganda perchè dichiara la trasparenza, questo è falso.
Ogni movimento o partito necessità di propaganda per ottenere consenso. Quindi taglierà alcune informazioni e ne enfatizzerà delle altre.

La dimostrazione in questo video è chiara.
Quando si trattava di spiegare al mondo cosa pensa Grillo dell'Ucraina, o cosa pensa dell' Europa, che è strettamente correlato, abilmente si svia l'argomento.
Ma non lo ha fatto di proposito, il problema è che c'è poco tempo per spiegare, e quindi non c'è "colpevolezza" sua, ma è colpa del "poco tempo". Quindi di fatto, sull'Ucraina, non si è detto nulla.

Comunque, domani sera verrà dalle mie parti e lo vedrò dal vivo.

Ste_79
Inviato: 8/5/2014 22:34  Aggiornato: 8/5/2014 22:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: superanima Inviato: 8/5/2014 22:16:28


A me sembra il solito italiano che in occasione dei mondiali scopre di essere Tecnico della nazionale ed è assolutamente certo su chi debba essere convocato quali devono essere le formazioni ed il modulo, etc.etc....
sinceramente quel tipo di critiche, a più di un anno dalle politiche, puzzano di stantio come un posacenere pieno di cicche spente scordato sul tavolo la sera prima.


Peccato che se anche puzzano non siano state risolte.

Citazione:
Ed invece i leader Cinquestelle come pensano di sconfiggerlo questo sistema ? chi manderanno in trincea ? con che requisiti sceglieranno i loro generali ? Nessuno. Puoi essere chiunque, una massaia, un animatore, un cantante, basta che sei iscritto al Movimento almeno dal 31/12/2012 e che hai accettato di scannerizzare il tuo viso e la tua identità su un computer. Ma com’è possibile ? Certo che è possibile perchè nel Movimento c’è democrazia e trasparenza. Qualcuno potrebbe pensare che almeno un 30% di candidature dovranno essere di natura puramente tecnica visto l’importanza e la specificità dei temi che andranno ad affrontare i futuri eletti. E invece no. Chi pensa questo vuol dire che non ama la democrazia e non ama la trasparenza. E visto che i Cinquestelle sono democratici e trasparenti, tutti accetteranno che per ottenere una nuova Europa, rescindere i trattati, concordare i vari eurobond, fiscal compact, two pack e trattare con Van Rompuy, Barroso, con la Merkel, con i spietati lobbisti europei, con gli intoccabili della World Trade Organization, della Business Europe, della Round Table Of Industrialists, a scontrarsi con i responsabili dei potentati finanziari ci potranno andare anche la massaia e l’ex imbianchino purchè siano stati scelti in maniera democratica e trasparente.

fefochip
Inviato: 8/5/2014 23:35  Aggiornato: 8/5/2014 23:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:

Se ci abituassimo a sentirli parlare in televisione, potremmo scoprire con l'andare del tempo che non si discostano dagli altri come retorica, e questo sarebbe oltremodo controproducente.
Anche perchè, come dovrebbe essere noto, non tutti li dentro hanno il carisma e la capacità retorica di un Di Battista.


a mio avviso usi impropriamente "retorica" al posto di "dialettica"

Citazione:
Ogni movimento o partito necessità di propaganda per ottenere consenso.

non sono affatto d'accordo.


se berlusconi ci ha abituato che fare propaganda con promesse di milioni di posti di lavoro e poi non ottemperare perche fa tutto parte del "gioco" questo è un altro paio di maniche.

la propaganda mente ,distorce e manipola; altrimenti non sarebbe propaganda.

Citazione:
Quindi taglierà alcune informazioni e ne enfatizzerà delle altre.


si chiama fare delle scelte, non ci si può occupare di tutto e si danno delle priorità.
per fare politica è necessario farlo, niente di scandaloso come la propaganda.

Citazione:
La dimostrazione in questo video è chiara. Quando si trattava di spiegare al mondo cosa pensa Grillo dell'Ucraina, o cosa pensa dell' Europa, che è strettamente correlato, abilmente si svia l'argomento.


mi chiedo che video hai visto.
ma quale sviare, continuamente il conduttore interrompeva grillo perche gli voleva far toccare tutti gli agomenti.
e se di depistaggio si è trattato è stato quello di sky non certo quello di grillo.

eppoi sti cazzi dell'ucraina, abbiamo già abbastanza problemi nostri di cui parlare.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Ste_79
Inviato: 9/5/2014 0:26  Aggiornato: 9/5/2014 0:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
si chiama fare delle scelte, non ci si può occupare di tutto e si danno delle priorità.


Esatto. Sempre di strategie di propaganda si tratta.
Non mi dirai che gli eventi successi in Ucraina abbiano scarsa rilevanza per noi?
Ti rendi conto che abbiamo una possible terza guerra mondiale alle porte?
Capisco che questo non sia il pensiero di una maggioranza, ma per la minoranza trasparente del movimento doveva essere una questione abbastanza risaputa.

E poi va di pari passo con l'idea di Europa che bisogna discutere.
Ci va bene un Europa che autorizza infiltrazioni di agenti in altri paesi per destabilizzare e rovesciare governi?

Invece si continua ad enfatizzare il nostro sistema corrotto o l'idiozia di Renzi, cosa che viene abilmente posta in primo piano per non dover discutere del fatto che è lo stesso sistema Europa così come è ad essere corrotto.


Berlusconi parlava del milione di posti di lavoro come il movimento parla della trasparenza e dell'onestà dei pentastellati, come della riduzione di stipendio ecc...

Citazione:
a mio avviso usi impropriamente "retorica" al posto di "dialettica"


Retorica:
1 In passato, arte del parlare e dello scrivere in modo persuasivo, efficace ed esteticamente pregevole


Grazie per avermelo segnalato ma intendevo proprio retorica nel senso sopra-descritto. Sono andato a controllare per sicurezza, a volte m capita di fare confusione.

kaniz
Inviato: 9/5/2014 0:48  Aggiornato: 9/5/2014 0:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2010
Da:
Inviati: 181
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Grillo: "io non vado in televisione" ---> Grillino: "grillo fa bene a non andare in televisione"
Grillo: "io vado in televisione" ---> Grillino: "grillo fa bene ad andare in televisione"
Grillo: "dobbiamo togliere il finanziamento pubblico ai giornali" ---> Grillino: "è assolutamente fondamentale togliere il finanziamento pubblico ai giornali"
Casaleggio: "per le europee decido che i punti del programma saranno questi 7" ---> Grillo: "il movimento si presentera alle europee con questi 7 punti" ---> Grillino: "evviva, il movimento si è espresso in modo democratico e ha stilato i 7 punti del programma"
Casaleggio: "non voglio rogne in Europa, grillo ti prego sii vago" ---> Grillo: "il problema non è l'euro o il non euro, non è Europa o non Europa. Noi siamo contro questo tipo di Europa, noi vogliamo l'Europa dei popoli, siamo europeisti. Ma anche no. Ma anche si. Noi vogliamo l'euro. Ma anche no. Ma anche si. Anzi, vogliamo l'euro 2. Ma anche no. Ma anche si. Anzi vogliamo gli eurobond. Ma anche no. Ma anche si. Anzi, anzi... Ho trovato! Noi vogliamo andare in Europa a sbattere i pugni sul tavolo e fare delle richieste. Vedremo poi cosa chiedere. Ma vi prometto che se non soddisfano le richieste allora usciamo dall'euro. Ma anche no , perche il problema non è euro o non euro. Ma anche si, perche di si. Ecco ecco, se non soddisfanole r

kaniz
Inviato: 9/5/2014 0:58  Aggiornato: 9/5/2014 0:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2010
Da:
Inviati: 181
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Ecco ecco, se non soddisfano le richieste allora ci prometto che faremo un referendum che non si farà mai per uscire dall'euro. Intanto, intanto... Ma si, oggi ce l'ho col fiscal compact. Dobbiamo concentrarci sul fiscale compact. Forse." ---> Grillino: "Beppe è stato chiarissimo sull'Europa! Lui vuole, lui vuole... Cioè, il movimento vuole, il movimento vuole... Uhm... Ah si! Il movimento vuole andare in Europa, sbattere i pugni, e lottare per un'Europa più umana! Grande beppe! #VINCIAMONOI!1!1!" ---> Casaleggio: "grazie Beppe"

etrnlchild
Inviato: 9/5/2014 2:30  Aggiornato: 9/5/2014 2:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Qui ci sono delle domande e degli spunti per delle riflessioni approfondite
No chiarezza? no party. Queste sono cose che prima o poi avranno un effetto boomerang devastante.


Ammettiamo che Grillo (consapevole o meno) e Casaleggio (la mente di tutto) stiano facendo il doppio gioco, che siano collusi con il sistema che a parole dicono di voler combattere come paventa l'articolo di Amodeo.

1) Come pensano di rimanere indenni qualora le azioni non corrispondessero ai fatti?

2) Quando ci vuole da parte di cittadini consapevoli, indipendenti, pensanti di riorganizzarsi? Non c'e' da mettere in piedi alcuna sede o palazzo...siamo nel dominio del digitale.

Perchè mi pare altamente improbabile portare avanti "in silenzio" un progetto del genere. Prima o poi il bluff esce fuori. Questo lo sanno bene i giocatori di poker:
c'e' il momento che se si continua a giocare, e qui si continuerà a giocare di sicuro, qualsiasi sia la posta in gioco, le carte si devono scoprire...

Quindi tolti i "leader", occulti o meno, passata la delusione, rimangono le persone con le idee, le visioni.

Le idee non muoiono. Se sono condivise, hanno lunga vita, soprattutto per un movimento che ha come obbiettivo la leaderless-ship.

In uno scenario doppiogiochista Grillo rischierebbe troppo di suo e di brutto. A meno che non sia totalmente soggiogato e incapace di intendere e volere, io non ce lo vedo proprio, sinceramente.

Per me Grillo non va in TV perchè non si sente a suo agio, soprattutto se ci sono troppi interlocutori, è abituato al monologo per deformazione professionale.

Poi, giustamente, non può scendere troppo a fondo nel merito delle questioni tecniche, perchè sa che la soluzione migliore è una soluzione di partecipazione condivisa.

Ma alla maggior parte della gente piace sentire il messia con tutte le ricette pronte...alle persone piace farsi intortare con le belle parole.

Che figura ci può fare uno che ti dice che lui può avere una visione ma non le soluzioni a tutto?

Non siamo ancora pronti.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
Slobbysta
Inviato: 9/5/2014 4:12  Aggiornato: 9/5/2014 4:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
VOTARE..CHE SIGNIFICA?

È uguale....?

 Norvegia~ Km2: 324.220~ Popolazione 4.930.116 ~Densità: 14,0

 Italia~ Km2 301.230~ Popolazione 60.418.711~Densità: 191,6

Questi due Paesi hanno una differenza sulla popolazione votante (IN GENERALE) di 1 a 12...
SIGNIFICA che l'italiano, ha un "valore" di una dozzina di volte in meno rispetto ad un norvegese che va a votare su un territorio pressoché grande uguale!

C'è il trattato di Lisbona che Grillo critica..ma realmente o come contrappeso? Quando si parla di €~MUOS~NO TAV~eccetera, è più prioritario parlar di PENALI, commesse saltate, e altri ricattini? OPPURE far populismo e regalar solo una FETTA di verità? ...e a proposito!TELETEXT:

Electrolux, azienda rompe trattative
09 maggio 2014 00:46
L'Electrolux ha deciso, unilateralmente, di rompere le trattative con i sindacati e le Rsu in corso a Mestre (Venezia), per salvare i quattro stabililimenti italiani del colosso svedese. La decisione è stata presa dopo un'intera giornata di trattative in cui a fronte della disponibilità del gruppo di trattare il mantenimento in Italia, anziché in Est Europa, delle quattro unità produttive è venuto meno un accordo congiunto da parte dei sindacati che partecipavano alla trattativa.

CONTINUATE A FARVI DELEGARE..TANTO POI POTRETE PROTESTAR IN PIAZZA...belli riuniti alla mercè di "microonde" e cecchini...alla fine..dopo la mattanza..una bella fiaccolata! D'altronde siamo in troppi e tuttosommato tornerebbe utile...è che la massa sta accettando parole ALLUCINANTI come: CONSUMATORI, COLLEGA, CRESCITA, PARTITO...ma di testa! Belare e chiamarCi NOI..così ci si sente meno MISERABILI..SIAMO IN TANTI e diluiti!..il problema è che questa è una TRUFFA per soffocare l'ansia di chiederCi..PERCHÈ SIAMO AL "MONDO"? Talmente evaporati che ci facciamo ammalare di cancro e al posto di far il Kamikaze..ingrassiamo pure le case farmaceutiche nella mera speranza di vedere l'ultima puntata..in cui ci siam immedesimati! Mazzucco..Colpevole! Lei..Tu..sei troppo intelligente per non CAPIRE! a che gioco stai giocando? il gioco del meno peggio? o quello "utopisticamente" ideale...

Qualche pezzo di merda mi chiamerà TROLL, (io sinceramente non ho ancora capito cosa sia...mah..uno pagato? un rompicoglioni? un bastianContrario? un finto nemico?) tiriamo l'acqua..tanto c'ha la memoria...

...il mio inviso tono? ODIO LE PROPAGANDE ELETTORALI..preferirei sognar Massimo che abusivamente di notte, attacca manifesti ProGrillo..piuttosto che questa "vaccinazione" politica!

Se vengo espulso...HO STRATEGICAMENTE~VINTO!..anche Grillo..espelle..chissà se usa le umidificate?

..con affetto Slobbysta..

redribbon
Inviato: 9/5/2014 7:54  Aggiornato: 9/5/2014 7:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: f_z
Purtroppo il motivo per cui Grillo non va in tv e' perche' lui e' bravissimo a fare monologhi ma non e' in grado di reggere un contraddittorio.


No non è questo, o almeno non credo,
se ho capito un pochino di Grillo avendolo spesso seguito da molti anni indietro nei suoi vari spettacoli,
ritengo che il vero motivo abbia a che fare col suo temperamento:
Beppe ne ha uno molto forte, molto veemente,
e se si trova in una discussione con un "bugiardo" che mente sapendo di mentire,
come a volte capita sia con politici che gente del mondo degli affari,
fa molta fatica per contenersi,
magari gli viene da alzarsi e letteralmente mangiare vivo a morsi o strozzare il bugiardo

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
fefochip
Inviato: 9/5/2014 9:01  Aggiornato: 9/5/2014 9:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Esatto. Sempre di strategie di propaganda si tratta.

a mio avviso se omissione c'è stata non è stato certo per volere di grillo comunque ti ripeto che fare propaganda NON è non parlare di una cosa e tacere su un altra.
l'omissione per far parte della propaganda deve essere finalizzata a una strategia volta a persuadere in maniera malevola , per distorcere i fatti e non per occuparsi di una scaletta di priorità.

con lo stesso ragionamento allora metterei al primo posto l'11 settembre piu che l'ucraina ,ma grillo di 11 settembre non ha mai parlato.
di scie chimiche ha accennato che ci sono persone "metafisiche" che gli vanno in giro a sussurrare l'argomento insieme al discorso signoraggio ...tutti argomenti piu importanti dell'ucraina

Citazione:
Retorica: 1 In passato, arte del parlare e dello scrivere in modo persuasivo, efficace ed esteticamente pregevole


la retorica è spesso vuota di contenuti e appunto si dice "fare retorica"

invece la dialettica è l'arte dell' ARGOMENTARE, un metodo argomentativo.

quindi parlando di di battista che parla a me viene in mente che argomenta e non che parla dicendo parole vuote.
se poi pensi che dica parole al vento vuote di contenuto allora è un altro paio di maniche

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Redazione
Inviato: 9/5/2014 9:39  Aggiornato: 9/5/2014 9:40
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
SLOBBYSTA: "Mazzucco..Colpevole! Lei..Tu..sei troppo intelligente per non CAPIRE! a che gioco stai giocando? il gioco del meno peggio? o quello "utopisticamente" ideale..."

Io guardo ai fatti. Fino ad oggi i 5 Stelle hanno mantenuto la parola. Hanno restituito i soldi dei rimborsi elettorali, hanno fatto la massima opposizione possibile in parlamento, hanno denunciato sistematicamete dozzine di merdate da parte dei corrotti, a volte fermandoli sul nascere (vedi caso del gioco d'azzardo). Tutto il resto NON MI INTERESSA.

Ecco a che gioco sto giocando: a separare i fatti dalla FUFFA DELLE PAROLE INUTILI. Non me ne frega un cazzo di sapere chi è Casaleggio. Per me può essere il figlio di Satana in persona, ma finchè i parlamentari 5 stelle continueranno a fare quello che fanno, io li sostengo.

Chi invece per qualche motivo non si trova a suo agio con il fatto che ci siano persone oneste in parlamento trova di tutto da ridire contro i 5 stelle.

E' chiara adesso la mia posizione, o vuoi continuare con le tue insinuazioni di merda?

robcoppola
Inviato: 9/5/2014 11:52  Aggiornato: 9/5/2014 11:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 198
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Io guardo ai fatti. Fino ad oggi i 5 Stelle hanno mantenuto la parola. Hanno restituito i soldi dei rimborsi elettorali, hanno fatto la massima opposizione possibile in parlamento, hanno denunciato sistematicamete dozzine di merdate da parte dei corrotti, a volte fermandoli sul nascere (vedi caso del gioco d'azzardo). Tutto il resto NON MI INTERESSA.

La penso esattamente allo stesso modo!
La tendenza a cercare per forza qualcosa che non va, ignorando i FATTI reali, quelli facilmente verificabili, non potrà fare altro che condurci lontano dalla realtà. Finché il M5S continuerà a lavorare in modo coerente con quanto promesso in campagna elettorale avrà il mio appoggio.
Se comincerà a deviare trasformandosi nel solito partito all'italiana, come fece la lega alla fine degli anni '90, smetterò di appoggiarlo o addirittura inizierò a contrastarlo.

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero.
(James Branch Cabell)
Paolo69
Inviato: 9/5/2014 12:05  Aggiornato: 9/5/2014 12:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1173
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
perchè non va in tv?
perchè grillo è un tipo molto sanguigno e probabilmente gli stanno talmente sui coglioni che non riuscirebbe a trattenersi.
Il che lo esporrebbe a talmente tante critiche che dovrebbe passare il mese successivo a rispondere agli attacchi.
Insomma non vuole andarci proprio , anche se sa bene che , fatte in un certo modo le interviste o i confronti (vedi intervista a sky) porterebbero tanti voti.
da una parte , avendo un carattere simile , lo capisco , il fegato si gonfia in quelle occasioni.....dall'altra certo è un limite , ma mica può fare tutto lui, in fondo fa già molto e solo per amor di patria.

etrnlchild
Inviato: 9/5/2014 12:19  Aggiornato: 9/5/2014 12:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
ma grillo di 11 settembre non ha mai parlato.


Grillo non è in Parlamento.

I portavoce invece sì e ne hanno parlato eccome nei "sacri palazzi"

In Parlamento...ma quando mai è successa una cosa del genere in quei luoghi?
E' come avere Massimo Mazzucco in Parlamento...

Fin quando sentirò pronunciare queste parole, -nelle quali non ravviso alcuna propaganda e ricerca di consenso semmai il contrario- relative alla disoccupazione indotta dai cambiamenti tecnologici in un aula di parlamento, io mi sento rappresentato.


EDIT: e mi piace pure la legge elettorale presentata che è stata costruita dalla base.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
Nichiren
Inviato: 9/5/2014 12:20  Aggiornato: 9/5/2014 12:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Cit. :" Signor Carogna,venga :"
Grillo in un modo o nell'altro due risate me le strappa sempre,indipendentemente dall'argomento.

La verità è nel silenzio
f_z
Inviato: 9/5/2014 12:28  Aggiornato: 9/5/2014 12:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: Ste_79 Inviato: 8/5/2014 21:57:51

Anche questo dovrebbe far riflettre, è dello stesso autore, Francesco Amodeo.

I cinquestelle alle europee cronaca di un inganno geniale


Quelle riflessioni le ho fatte da molto tempo pero' l'articolo e' ottimo.
Grazie della segnalazione.

Molti dei dubbi esposti nell'articolo sono anche i miei.

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
Calvero
Inviato: 9/5/2014 12:46  Aggiornato: 9/5/2014 13:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Ammettiamo che Grillo (consapevole o meno) e Casaleggio (la mente di tutto) stiano facendo il doppio gioco, che siano collusi con il sistema che a parole dicono di voler combattere come paventa l'articolo di Amodeo.

1) Come pensano di rimanere indenni qualora le azioni non corrispondessero ai fatti?



etrnchild, senza alcun intento polemico, anche perché sei tra coloro che rispetto veramente per come sostieni le tue posizioni. La risposta, sempre dando per vera l'ammissione/ipotesi di cui sopra, è imbarazzante per quanto sia semplice. Questo a riprova che se non si ha una esaustiva visione d'insieme della questione, è facile trovare priorità che non esistono e problemi che sono falsi problemi.

Se così fosse, non è certo loro interesse rimanere indenni o rendere conto. Sarebbe un problema per chi c'ha creduto, non per chi lo ha gestito, che sapeva avere una scadenza. Un lavoro a cottimo. Sarebbero stati usati come protocollo usa e getta per l'Agenda. Poi chi andrà a destra, chi a sinistra, chi s'inventerà una storia, chi un'altra, piano tutto s'annacquerà e saranno le solite lacrime nella pioggia (come spiegò bene il replicante).

In poche parole tu ti stai arrogando uno scopo che loro non hanno

Citazione:
2) Quando ci vuole da parte di cittadini consapevoli, indipendenti, pensanti di riorganizzarsi? Non c'e' da mettere in piedi alcuna sede o palazzo...siamo nel dominio del digitale.

Perchè mi pare altamente improbabile portare avanti "in silenzio" un progetto del genere. Prima o poi il bluff esce fuori. Questo lo sanno bene i giocatori di poker:
c'e' il momento che se si continua a giocare, e qui si continuerà a giocare di sicuro, qualsiasi sia la posta in gioco, le carte si devono scoprire...


Attenzione, perché la metafora è corretta, ma è controproducente nel tuo discorso. Il bluff nel Poker è una regola accettata, è negli altri giochi che si trasformerebbe in un atto disonesto (ed è per questo che è l'unico gioco di carte che mi piace). Qui non si tratta di Bluff, ma di depistaggio ...

... il bluff, se lo stanno facendo, allora lo stanno facendo nell'ipotesi numero due di cui ho parlato.

Se invece verrà fuori essere un depistaggio, sai quale sarebbe mai il problema, non è altamente improbabile, come dici Te, ma semplicemente probabilissimo: la norma dei giochi di potere. Certo, per chi studia la storia sui libri di scuola, è improbabile; ma la storia non è quella ... e alle nostre spalle, e così nel nostro presente, quando il Potere è alle corde ha sempre usato - prima della soluzione "guerra/terrorismo", la soluzione "valvole di sfogo".

Citazione:
Quindi tolti i "leader", occulti o meno, passata la delusione, rimangono le persone con le idee, le visioni.

Le idee non muoiono. Se sono condivise, hanno lunga vita, soprattutto per un movimento che ha come obbiettivo la leaderless-ship.


Di principio tu hai ragione, non fa una piega. Ma stai pericolosamente dimenticando che la massa non sono le idee (questa è una Legge falsa messa nel DNA dei più dalla propaganda); la massa è un mostro senza occhi e con una bocca enorme e mangia tutto quello che incontra davanti a Sé; se indirizzata bene, allora mangerà i cattivi; se perde i leader, mangerà sé stessa. Anche questo è già avvenuto. Ogni rivoluzione è sempre stata gestita dagli intellettuali da dietro le scrivanie chiamata "delle folle"; poi appena i giochi finiscono, tutto torna in mano agli intellettuali ...

... che sono quelli che stanno dietro anche oggi ai vari Andreotti, De Mita, Letta, Monti, Renzi, Napolitano eccetera eccetera ..

Citazione:
n uno scenario doppiogiochista Grillo rischierebbe troppo di suo e di brutto. A meno che non sia totalmente soggiogato e incapace di intendere e volere, io non ce lo vedo proprio, sinceramente.


Lo scenario doppiogiochista verrebbe compreso solo da una nicchia di pochi. La massa rimarrebbe inebetita e incastrata in un giogo di controllo totale/sociale, dove il tuo potere, peggio di oggi, rimarrà sì e no quello di allacciarti le scarpe da solo. Al limite, se vuoi, potrai sfogare la tua frustrazione sui figli picchiandoli regolarmente perché la domenica l'Inter ha perso.

Nello specifico, Grillo è fondamentalmente in buona fede, sa come stanno le cose, su TUTTO (lo so per certo) e ha deciso di "venderci" al male minore. Così ha deciso.

Citazione:
Per me Grillo non va in TV perchè non si sente a suo agio, soprattutto se ci sono troppi interlocutori, è abituato al monologo per deformazione professionale.


Falso. Il fatto che non si senta a suo agio, è verissimo. Lui ama il confronto, detesta il dogma. Tu puoi confrontarti con un Testimone di Geova? ..rispondo io per te: no. Non puoi chiamarlo confronto.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Pensoso
Inviato: 9/5/2014 18:58  Aggiornato: 9/5/2014 19:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Penso anch'io che il motivo sia che per ora si vuole ancora tenere la linea della "non commistione", almeno nelle manifestazioni più evidenti, con il sistema che si dice di voler combattere e superare.

Certo, ci saranno ancora una o due interviste del genere, magari ancora a La7 o Rai3, o una trasmissione giornalistica di Rai1. Invece, la vedo più difficile a "Porta a porta"...

L'invasione invocata della tv, invece, come da domanda, la vedo possibile nei prossimi anni, in occasione delle elezioni politiche, nel caso in queste europee il M5S aumenti ulteriormente, e di almeno alcune unità di punti (attorno se non sopra il 30%, per capirsi). Il motivo sarà che FI dovrebbe essere davvero in fase calante fra qualche anno, e l'unico modo per battere la coalizione di Renzi (nell'ipotesi che non se ne sia nel frattempo già uscito di scena, cosa non impossibile..., ma al momento gli appoggi che ha indicherebbero il contrario) potrebbe essere il "salto comunicativo" di attirare i voti degli orfani di FI de-carismizzato, per così dire, nel campo in cui molti di questi si fanno affascinare dal politico in auge, ossia la TV; la quale, per avere l'effetto suo caratteristico sul pubblico, deve essere coltivata con maggiore frequenza rispetto alle apparizioni saltuarie attuali.
Ovviamente i toni dovranno apparire sempre anti-sistema, altrimenti si perde sia l'effetto sui nuovi elettori che si cercano, sia si deludono i vecchi (e sono davvero tanti) elettori attuali.

Infine, non darei per scontato che dire verità "sconosciute ai più" sposti immancabilmente alte percentuali di voti (è risaputo che non si vota perche Tizio dice la verità e Caio no, ma perchè Tizio o Caio ci stanno simpatici, o li percepiamo come modelli di successo, o di persona che si rapporta con gli altri in modo che si confà a quello che abbiamo noi, o vorremmo avere se in manzanza di capacità o occasioni di metterle visibilmente in pratica).
Quindi piuttosto di "perdere la faccia" nei confronti dei duri e puri al fine di guadagnare voti "televisivi" per nulla scontati, meglio non rischiare e continuare, almeno per ora, con la tattica utilizzata finora.

(uso non improprio di firma)
ohmygod
Inviato: 9/5/2014 21:29  Aggiornato: 9/5/2014 22:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
appena sveglio il disprezzo. sono intrattabile. trattatemi il segno.
seguito di un prequel: Holden e la giovane Holding.
...e comunque ho un cazzo al posto del cervello emisfero destro e sinistro i vostri coglioni. originale benchè non in principio.

se conosci un modo per ribellarti subito: *usalo*.
se non hai un modo per rivalerti facci guadagnare tempo: vota Grillo: almeno le tue capacità di giudizio saranno soddisfatte. credi che forse il °vecchio° disonesto ha ancora bisogno della tua capacità di giudizio?

il "potere" non teme grillo. esso ha una fottuta paura, qualsiasi paura è costituzionale a qualsiasi "potere", del suo risveglio.
il "potere"_qualsiasi "potere"__sa che sarà unilaterale, catastrofico il risveglio del disprezzo.

M

Best Regard


* tutte le solone comprese le ombre Red e le famiglie Vulcaniane in Pax e in Mx.
non ho visto il video, che bisogno dovrei soddisfare.

ED.it leggi °atavico°
consono.

ohmygod
Inviato: 9/5/2014 21:57  Aggiornato: 9/5/2014 21:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
ED.it
in verità il prequel che avevo buttato giù era per Ivan ma il suo lato alieno che bisogno ha della mia attenzione.

Condotto ED...loveli veri lovely LLLOLLL
non avrai altra ED all'infuori di me
non avrai altro Nick all'infuori di te.

etrnlchild
Inviato: 9/5/2014 22:45  Aggiornato: 9/5/2014 22:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@Calvero
Citazione:
Poi chi andrà a destra, chi a sinistra, chi s'inventerà una storia, chi un'altra, piano tutto s'annacquerà e saranno le solite lacrime nella pioggia

Non lo so. Io non credo che si possa tornare indietro verso questi scenari, sono fuori tempo. E come dire di tornare alla candela dopo che una lampadina ti ha deluso.
Un inciampo non e' sufficiente per un regresso, che potrebbe verificarsi solo in presenza di eventi altamente e drammaticamente distruttivi.

Citazione:
Ma stai pericolosamente dimenticando che la massa non sono le idee

Va bene, ma se le idee diventassero massa? In un processo magari lento ma irreversibile?
Citazione:
Nello specifico, Grillo è fondamentalmente in buona fede, sa come stanno le cose, su TUTTO (lo so per certo) e ha deciso di "venderci" al male minore. Così ha deciso.
E quale sarebbe il male minore a questo punto?

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
Red_Max
Inviato: 9/5/2014 22:59  Aggiornato: 9/5/2014 22:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Sarei curioso di capire per quanto riguarda il reddito di cittadinanza, come sia possibile trovare non solo i soldi quantificati in 800 euro al mese, ma addirittura 3 dico tre offerte di lavoro per OGNI disoccupato!!!
In confronto il famigerato milione di posti di lavoro diventa roba da dilettanti...
Qualcuno che me lo spiega?
Forse vanno a trovare i mille posti di lavoro più improponibili in modo che tutti li rifiutino... o mi sfugge qualcosa?

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
ohmygod
Inviato: 9/5/2014 23:49  Aggiornato: 9/5/2014 23:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Red_Max

o mi sfugge qualcosa? penso sia rivolto a Grillo.

quindi? quindi! cosa vi sarebbe da fare: disfare ?! come !?

nel caso non fosse rivolto a Grillo accetta le mie scuse, se ti riesce.

Red_Max
Inviato: 9/5/2014 23:57  Aggiornato: 9/5/2014 23:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Io volevo solo capire dove li trova i posti di lavoro, con quale meccanismo vuole fare questo miracolo?

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
ohmygod
Inviato: 10/5/2014 0:10  Aggiornato: 10/5/2014 0:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Autore: Red_Max
Io volevo solo capire dove li trova i posti di lavoro, con quale meccanismo vuole fare questo miracolo?


vedi questo è quello che vuoi far capire così differente dalla forma, vedi sopra, che hai fatto comprendere.

in ogni caso i_? ! ?! !?_ sono rimasti inevasi.

Jurij
Inviato: 10/5/2014 7:57  Aggiornato: 10/5/2014 7:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
John Titor

Citazione:
Io ho già espresso la mia opinione su Beppe.
Per me è un fantoccio dei poteri forti che sotto elezioni spingeranno per togliere voti sopratutto a Lega Nord e Fratelli d'Italia che si oppongono veramente all'euro.
Io la penso così e su Grillo mi sono sbagliato raramente.


Guarda che ti mancano di sicuro diverse puntate sulla lega.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 10/5/2014 7:59  Aggiornato: 10/5/2014 7:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Purtroppo gli elettori del pdl e del pd non si rubano senza andare in televisione.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Slobbysta
Inviato: 10/5/2014 10:09  Aggiornato: 10/5/2014 10:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
REDAZIONE~dalla FUFFA DELLE PAROLE INUTILI...

...inutili non direi...parole sentite e brillanti..la dimostrazione che perlomeno si ha a che fare con uno che GIOCHICCHIA CON LE PAROLE ed è piuttosto (sbrodolandosi) COMPETITIVO E ..ASSAI "LOGOSOFICO"! almeno te lo vai a cercà...


REDAZIONE~E' chiara adesso la mia posizione, o vuoi continuare con le tue insinuazioni di merda?

Per far insinuazioni è necessario CONOSCERE, casomai intuisco..e "stimolo artificialmente un'evidenza & una sottigliezza" ..dopo di che vedo "l'altro" a quale argomento si aggrappa e quale evita...POI NE SÒ pochino DI PIÙ! dopo di ché..LA MERDA, forse, È QUEL MOVIMENTO che "ruga" nella mia pancia..ma non vorrei ripetermi!

IL NOCCIOLO, È IL GROSSO CHE HO SCRITTO...non squallide insinuazioni su un solo individuo, dico UNO SOLO! Le mie insinuazioni sono il grottesco di farsi DELEGARE da un partito, non dal singolo che CORRE per far propaganda ad un GRUPPO! Che sia la Juventus, i democristiani, i sagittari o il fan club bocciofila di Domodossola...a me il concetto di gruppo FA SCHIFO...

.. l'autoresponsabilità di esser un individuo è l'unica strada nobile, se poi a Slobbysta & Massimo ci piace entrambi L'ONESTÀ, tanto meglio!...ma la risposta di Massimo non ha nulla a che vedere coi miei commenti...INSINUARE...per uno che voglio immaginarlo di notte con dei posters e la graffatrice? È evidente che me ne sbatto di puntar il dito su un solo essere umano..direi drammaticamente poco interessante...QUELLO CHE LO È...il linguaggio FUFFA? lanetta? Un termine che usa spesso l'Attiv..


REDAZIONE~ (vedi caso del gioco d'azzardo). Tutto il resto NON MI INTERESSA.

QUESTO?...significa esser profondi! oculati! e soprattutto PANORAMICI!


REDAZIONE~Io guardo ai fatti. Fino ad oggi i 5 Stelle hanno mantenuto la parola.

FATTI&PAROLE curiosa frase..se letta meglio... ...a me di quei fatti elencati mi deprimerei..ma dicono che chi si accontenta...negli anni 70 quei FATTI..dopo una LECCATA, era un lavoro...oggi sono goccioline che escono dallo sbraitare di Grillo direttamente negli occhi:..qualcuno rimane ABBAGLIATO...io decisamente schifato!

W L'INDIVIDUALISMO ALTRUISTA..by Slobbysta

Ste_79
Inviato: 10/5/2014 12:30  Aggiornato: 10/5/2014 12:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
a mio avviso se omissione c'è stata non è stato certo per volere di grillo comunque ti ripeto che fare propaganda NON è non parlare di una cosa e tacere su un altra. l'omissione per far parte della propaganda deve essere finalizzata a una strategia volta a persuadere in maniera malevola , per distorcere i fatti e non per occuparsi di una scaletta di priorità. con lo stesso ragionamento allora metterei al primo posto l'11 settembre piu che l'ucraina ,ma grillo di 11 settembre non ha mai parlato.


Si tu intendi propaganda in senso più evidente, io intendo propaganda in senso più sottile. La chiamo propaganda perchè in questo caso c'è di mezzo la politica, ma in senso generale questo meccanismo è insito in ogni tipo di comunicazione, dato che è impossibile comunicare tutto in una comunicazione.
Scegliere una priorità piuttosto che un altra, significa focalizzare l'attenzione su un argomento piuttosto che un altro. Questo è un meccanismo che è alla base del linguaggio "abilmente vago", cioè quel linguaggio che tende a far produrre nella mente delle persone, determinate idee ed emozioni, e ad associarle assieme. (Ericksonn M.)

Il discorso sarebbe troppo lungo da fare qui, comunque ogni volta che si sceglie un determinato argomento altri non vengono nominati e quindi non esistono. Quindi manca un pezzo d'informazione che per me è fondamentale mettere in quanto fa la differenza.
Per noi utenti di LC magari certe cose le diamo scontate nel discorso, perchè già le conosciamo, la stessa cosa non può dirsi nella massa, che magari ha come unica fonte di informazione il solo beppe grillo, o il solo movimento 5 stelle.
Bisogna stare attenti a non "allucinare" nei discorsi fatti da Grillo cose che magari noi riteniamo implicite, ma che non è assicurato che siano presenti.
Se critichi l'Europa in maniera astratta, la cosa può passare in osservata, se tu attacchi l'Europa in maniera concreta, magari mettendo in evidenza il caso Ucraina, o le complicità geopolitiche con gli Usa e nell 11 settembre, la cosa ha un altro tipo di risalto, ed è verificabile direttamente.

Ti faccio un esempio concreto di ciò che sto cercando di dire:
Se tu continui a scegliere l'argomento "casta italiana" come argomento principale, dai alle persone l'immmagine che l'origine dei problemi della nostra crisi sia appunto la ruberia interna.
Così facendo, cancelli la metà dell'informazione, cioè che a livello europeo esiste una casta molto più potente che decide delle sorti del nostro paese. cancelli il fatto che l'attacco alla Libia fatto dalla Francia e compagnia ci hanno danneggiato.
E allora che tipo di idea si farà un Italiano che va a sostenere il movimento?
Che bisogna cacciarli tutti, e che Gheddafi era un dittatore.
Ma così facendo non formi le persone in maniera corretta.

Allo stesso modo non possono parlare di Ucraina, di 11 Settembre, di Muos, di scie chimiche, perchè altrimenti perderebbero consenso nei più moderati che non arrivano a capire che c'è una guerra in atto contro l'essere umano.


Citazione:
la retorica è spesso vuota di contenuti e appunto si dice "fare retorica"


Il termine retorica ha due significati diversi sia positivi che negativi, è una parola polisemantica, e il suo uso quindi crea una ambiguità che è stata volutamente generata da me.
Io l'ho usata nell'accezione più positiva perchè la capacità di persuadere non è correlata al grado di verità di un assunto. Siccome quando ho citato Di Battista mi riferivo ai suoi interventi corretti dal punto di vista della verità, è un importante qualità quella di sapere anche persuadere che il proprio assunto sia una verità. Altrimenti rischi che anche dicendo una verità, se non la sai dire in modo efficace, non vieni creduto.
Tuttavia nell'uso della parola retorica rimane anche un accezione negativa che tu hai colto, e che ci dovrebbe mettere in guardia da come gli altri usano questo tipo di parole. Perchè se te ne sei accorto con me, puoi accorgertene anche nei discorsi che fanno Grillo e Gli altri m5s.

Calvero
Inviato: 10/5/2014 12:35  Aggiornato: 10/5/2014 12:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Non lo so. Io non credo che si possa tornare indietro verso questi scenari, sono fuori tempo. E come dire di tornare alla candela dopo che una lampadina ti ha deluso.
Un inciampo non e' sufficiente per un regresso, che potrebbe verificarsi solo in presenza di eventi altamente e drammaticamente distruttivi.


Stai sempre dimenticando il crescendo esponenziale del lavoro propagandistico che aliena e renderà apatico ogni entusiasmo di rivalsa. Sta funzionando e pochi se ne rendono conto. L'entusiasmo sarà solo appannaggio del lavoro che nobilita le élite.

Citazione:
Va bene, ma se le idee diventassero massa? In un processo magari lento ma irreversibile?


Se voglio essere possibilista, ottimista e trovare più che plausibile questo ragionamento, allora ti dico (o meglio ti chiedo) per quale mondo stai lottando?

Citazione:
E quale sarebbe il male minore a questo punto?


Integrare l'Italia in un progetto mondialista facendola entrare dalla porta di servizio. Se no finire paese da "terzo mondo", così com'è stato già deciso. Questo l'unico spartiacque da affrontare.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Ste_79
Inviato: 10/5/2014 12:43  Aggiornato: 10/5/2014 12:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Sarei curioso di capire per quanto riguarda il reddito di cittadinanza, come sia possibile trovare non solo i soldi quantificati in 800 euro al mese, ma addirittura 3 dico tre offerte di lavoro per OGNI disoccupato!!!
In confronto il famigerato milione di posti di lavoro diventa roba da dilettanti...
Qualcuno che me lo spiega?


Sempre nella logica di ciò che ho detto prima. Si chiama Signoraggio bancario.
Il reddito di cittadinanza ha un senso se tu hai come conoscenza presupposta la tesi secondo cui il sistema bancario europeo e mondiale, attraverso la truffa del signoraggio bancario, hanno rubato miliardi su miliardi appropriandosi indebitamente della ricchezza prodotta dalla popolazione mondiale, e allora potresti vedere il reddito di cittadinanza come la restituzione rateale di tale furto, che ha una somma addirittura superiore al totale del debito pubblico mondiale, in quanto la moneta emessa e contabilizzata è inferiore a quella emessa veramente.

Come risulta evidente da ciò che ho scritto, se taci il presupposto l'informazione veicolata perde la sua sostanziale verità.
E allora perchè tacerla visto che darebbe conferma di tutti i discorsi fatti dal movimento 5 stelle?

Perchè è evidente che affermare una cosa del genere mette in discussione il sistema attuale alla radice. E ciò porterebbe gravi conseguenze.
Perchè molte persone non ci crederebbero e si perderebbe consenso.

M&P
Inviato: 10/5/2014 13:07  Aggiornato: 10/5/2014 13:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Buongiorno a tutti, sono sconcertato dalla retorica e dalle astruse teorie che mi capita di leggere.

Non so voi ma per quanto mi riguarda né Grillo né i politici né chi occupa posizioni di "spicco" in generale è un superuomo che per forza deve saperla più lunga di noi, essere immanicato in "sette" con oscuri segreti o altro.

Semplicemente, per come la penso io, Grillo è vecchio e stanco, solo l'amore per i suoi figli e discendenti vari, amici, conoscenti, lo può spingere a farsi il mazzo per cercare di fare qualcosa, magari sbagliando, magari urlando, magari non piacendo, però è innegabile che da molto non si vedeva una figura del genere. Non va in televisione per mantenere un alone di mistero, per far parlare, per creare il tam-tam: Grillo dice poco ma tutti sono interessati a quel poco, un Renzi chiacchiera chiacchiera ed anestetizza da quanto parla. Secondo voi tra tutti gli iscritti non ci sono pubblicitari? Esperti in marketing? Ma figuratevi!

Per anni non ho votato, mi dicevo "non voglio essere complice" ma ora, capendo che nemmeno astenersi può cambiare qualcosa, ho deciso che ci possono essere due strade: o si mette la faccia e si combatte, o si chiede ad un altro disposto a farlo di combattere al posto tuo.

Personalmente non credo che la medicina "5 stelle" sia sbagliata, credo anzi sia l'inizio di una nuova fase, una fase che vedrà cadere i vecchi dogmi e produrrà, senza dubbio, una società migliore.

Viva i grillini che ci mettono impegno, gente comune che ha sfatato il mito del parlamento elitario e abbasso chi, come molti in questo forum, ha solo da ridire, da riproporre argomenti triti e ritriti, è esperto nel cercare il marcio in tutto, diventando poi solo, parafrasando un noto cantante: "la copia di mille riassunti".

Pensoso
Inviato: 10/5/2014 13:33  Aggiornato: 10/5/2014 13:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Ecco, notizia di oggi, credo, Grillo a Porta a porta il 19 maggio... vedremo.
Vorrebbe dire che M5S punta moltissimo su queste Europee, col rischio di perderci la faccia con i duri e puri, e di non guadagnare molto tra gli altri.

PS: confermati anche Renzi e Berlusconi (sempre se la gravissima pena ai servizi sociali, per aver rubato una mela in evidenti condizioni di necessità, gli lascia il tempo per andarci...).

(uso non improprio di firma)
Calvero
Inviato: 10/5/2014 13:51  Aggiornato: 10/5/2014 13:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Buongiorno a tutti, sono sconcertato dalla retorica e dalle astruse teorie che mi capita di leggere.

Non so voi ma per quanto mi riguarda né Grillo né i politici né chi occupa posizioni di "spicco" in generale è un superuomo che per forza deve saperla più lunga di noi, essere immanicato in "sette" con oscuri segreti o altro.


Sicuramente in buona fede, ma questo è un piano fallace e un'argomentazione furbastra. L'associazione di questi concetti porta a ingannare il lettore. Quella retorica negativa di cui si sta parlando.

Che Grillo e le persone di spicco in generale non siano superuomini, non toglie e non mette sulla bilancia del discorso neanche una piuma, né a sfavore né a favore. Si chiama piano inclinato.

Le "astruse teorie" non sono astruse, tant'è che nessuno è riuscito a dimostrarle tali. C'è chi decide non siano importanti (ed è un altro discorso). C'è chi non considera importante i collegamenti Casaleggio-deputati in Parlamento (ed è un altro discorso ancora).

Se vuoi dichiararle astruse, in sostanza devi decretarne la non plausibilità; se vuoi comincia col dimostrare come non plausibili le argomentazioni linkate dall'utente Pyter. Così, per iniziare.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Rickard
Inviato: 10/5/2014 13:52  Aggiornato: 10/5/2014 13:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Pensoso
Citazione:
Ecco, notizia di oggi, credo, Grillo a Porta a porta il 19 maggio... vedremo.
Vorrebbe dire che M5S punta moltissimo su queste Europee, col rischio di perderci la faccia con i duri e puri, e di non guadagnare molto tra gli altri.

PS: confermati anche Renzi e Berlusconi (sempre se la gravissima pena ai servizi sociali, per aver rubato una mela in evidenti condizioni di necessità, gli lascia il tempo per andarci...).

Notizia che pare essere fondata, a sentire varie fonti.
Come già detto, la strategia c'è, e andare a Porta a Porta, facendo il botto di ascolti (molto più di Berlusca e Renzi che sono già andati centomila volte in quella trasmissione) può essere il "colpo finale", grazie alla platea raggiunta e alla capacità comunicativa di Grillo.

Questo, unito al Tour che sta facendo in questi giorni, unito a tutti i parlamentari M5S che vanno nelle piazze e in televisione, rende possibile una effettiva affermazione di questa forza politica come prima, nelle prossime elezioni.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
M&P
Inviato: 10/5/2014 14:15  Aggiornato: 10/5/2014 14:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@Calvero
Quindi qual'è il tuo apporto? Cosa hai detto/comunicato di preciso? Quali sono le tue idee?

Ste_79
Inviato: 10/5/2014 14:23  Aggiornato: 10/5/2014 14:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Viva i grillini che ci mettono impegno, gente comune che ha sfatato il mito del parlamento elitario e abbasso chi, come molti in questo forum, ha solo da ridire, da riproporre argomenti triti e ritriti, è esperto nel cercare il marcio in tutto, diventando poi solo, parafrasando un noto cantante: "la copia di mille riassunti".


Non si tratta di "cercare il marcio in tutto", si tratta di mettere in evidenza certe cose in modo che ognuno abbia una visione più complessiva del fenomeno.
Non possiamo pensare che a criticare il movimento sia il movimento stesso, deve essere qualcuno di esterno.
Una volta che abbiamo il quadro della situazione, la scelta diviene più saggia per tutti.
Credo sia un buon modo di contribuire alla causa comune.

M&P
Inviato: 10/5/2014 14:35  Aggiornato: 10/5/2014 14:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
[citazione]Non si tratta di "cercare il marcio in tutto", si tratta di mettere in evidenza certe cose in modo che ognuno abbia una visione più complessiva del fenomeno.
Non possiamo pensare che a criticare il movimento sia il movimento stesso, deve essere qualcuno di esterno.
Una volta che abbiamo il quadro della situazione, la scelta diviene più saggia per tutti.
Credo sia un buon modo di contribuire alla causa comune.[/citazione]

Secondo te le scelte quali sono? Ti dico la mia: partendo dal presupposto che non mi pare ci sia alcun partito che voglia modificare lo status quo oltre a (forse) il M5S, delle tre l'una: o ignavi (peccato mortale) o sostegno, proposte, quello che vuoi al M5S, oppure creare una nuova forza politica con altre persone ancora migliori (previa ricerca).

Al di fuori di queste scelte qualsiasi critica non costruttiva è chiacchiera da bar.

Calvero
Inviato: 10/5/2014 14:49  Aggiornato: 10/5/2014 14:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
@Calvero
Quindi qual'è il tuo apporto? Cosa hai detto/comunicato di preciso? Quali sono le tue idee?


Una domanda stupidamente provocatoria, M&P, e a me piacciono gli interventi provocatori. Fanne uno intelligente e ti rispondo.


Citazione:
Ti dico la mia: partendo dal presupposto che non mi pare ci sia alcun partito che voglia modificare lo status quo oltre a (forse) il M5S


.. presupposto del ragionamento circolare. Prima dimostra che il Potere sia politico con la stessa sicumera con cui lo ritieni il responsabile, poi parti con le possibili soluzioni

Citazione:
.. delle tre l'una: o ignavi (peccato mortale)


.. qui invece trova un altro presupposto che manca e dimostrami che io devo qualcosa a qualcuno

Citazione:
.. o sostegno, proposte, quello che vuoi al M5S, oppure creare una nuova forza politica con altre persone ancora migliori (previa ricerca).


.. ora crea un altro presupposto, cioè dimostra che a questo sistema non possano essere voltate le spalle e che il denaro sia il senso della vita; che la culla occidentale non sia quella cosa che poggia il culo sporco di sangue sul terzo mondo; poi dimostra che noi come uomini dobbiamo fregarcene e poi ... e poi porta avanti le soluzioni migliori e peggiori ... e volentieri accetterò i tuoi "aut aut" nello spettro delle possibilità


Citazione:
Al di fuori di queste scelte qualsiasi critica non costruttiva è chiacchiera da bar.


Ecco bravo, metti ordine alla tua visione d'insieme senza avere una visione d'insieme, così io rimango volentieri ai discorsi da Bar e tu a quelli da Bimbominkia

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Ste_79
Inviato: 10/5/2014 14:50  Aggiornato: 10/5/2014 14:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
econdo te le scelte quali sono? Ti dico la mia: partendo dal presupposto che non mi pare ci sia alcun partito che voglia modificare lo status quo oltre a (forse) il M5S, delle tre l'una: o ignavi (peccato mortale) o sostegno, proposte, quello che vuoi al M5S, oppure creare una nuova forza politica con altre persone ancora migliori (previa ricerca).


Beh tu dimentichi che in passato ci sono state altre forze che si sono prese carico di fare quello che dici, modificare lo ststus quo, il mondo non è nato con il movimento 5 stelle.
Poi ignori che magari chi ti scrive ha già fatto quello che tu suggerisci di fare in passato, e ha ottenuto grossa delusione, amarezza, rotture di maroni ecc...
Un esperienza passata insegna a stare più attenti quando le stesse esperienze si ripresentano nel futuro.
Inoltre ignori anche che al di fuori del movimento ci sono persone competenti, coraggiose e volenterose che hanno gli stessi scopi e fanno battaglie importanti come quelle del movimento ma non appartengono al movimento.
Ecc....

M&P
Inviato: 10/5/2014 14:56  Aggiornato: 10/5/2014 14:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
CALVERO: mica sono qua per convincerti. Sto solo proponendo le mie idee. Liberissimo di non accettarle e liberissimo di utilizzare lessico aulico. Per quanto mi riguarda, in tutta la discussione e in tutti i tuoi messaggi non ho trovato, perdonami, alcun argomento degno di nota. Il tuo accenno ai bimbiminkia vale più di mille tue discorsi. Un po' come il bue che disse cornuto all'asino.

M&P
Inviato: 10/5/2014 15:00  Aggiornato: 10/5/2014 15:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Ste_79: Non dimentico, ricordo benissimo. Il fatto è che sono convinto che bisogni guardare al futuro migliorandolo tenendo conto del passato. Non credo che chi sia stato tradito dalla fidanzata debba fare di tutta l'erba un fascio. Ok lo stare più attenti ma non possiamo mica rinchiuderci. Non trovi?

Calvero
Inviato: 10/5/2014 15:07  Aggiornato: 10/5/2014 15:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
CALVERO: mica sono qua per convincerti.


No, sei qua per proporti correttamente in una discussione. Che tu sia qui per convicermi o meno, non frega niente a nessuno.

Citazione:
Sto solo proponendo le mie idee


No. Tu hai fatto delle domande e creato dei presupposti, dandoli come certi e inoppugnabili, e a me non mi freghi ... ... e adesso o porti avanti le tue idee o ti stai avviando verso la classica figura barbina di chi parte in quarta e poi gli si spegne il motore.

Citazione:
Liberissimo di non accettarle e liberissimo di utilizzare lessico aulico.


E siamo alla seconda ovvietà. Qui siamo tutti liberi di accettare o meno le idee altrui.

Le tue "idee" sono state di difendere delle idee, fatti chiarezza da solo; e creare dei presupposti "inoppugnabili" che dovevano essere la base di quali scelte univoche possono da lì discendere:

- ora o li dimostri tali (questi presupposti) o non ti prendi il lusso di dire agli altri cosa propongono quando non sei capace di accettare che i tuoi presupposti non sono così inoppugnabili.

Citazione:
Per quanto mi riguarda, in tutta la discussione e in tutti i tuoi messaggi non ho trovato, perdonami, alcun argomento degno di nota.


Non mi stupisce.

Citazione:
Il tuo accenno ai bimbiminkia vale più di mille tue discorsi. Un po' come il bue che disse cornuto all'asino.


Il tuo accenno ai discorsi da BAR che gli altri farebbero, grazie ai presupposti inoppugnabili creati da Te con cui sei stato preso in fallo, dicono che chiamarli discorsi da Bimbominkia è anche un complimento.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
M&P
Inviato: 10/5/2014 15:30  Aggiornato: 10/5/2014 15:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
CALVERO: Ti invito a rileggere il mio primo intervento. Per il resto i tuoi velati insulti e provocazioni non sortiscono alcun effetto. Non sei il mentore di nessuno né maestro, se non, forse, maestro di "voltafrittata". Spero tu accetti questo neologismo.
Cordiali saluti.

M&P
Inviato: 10/5/2014 15:37  Aggiornato: 10/5/2014 15:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
CALVERO: Dimenticavo. Il tuo scagliarti contro le ingiustizie del mondo (occidentale culo sporco sangue povero) non ti rendono una persona migliore giacchè il dispositivo che hai tra le mani per scrivere probabilmente finirà nel terzo mondo a inquinarlo e, sempre probabilmente, è stato realizzato con manodopera schiavizzata. Se sei tanto paladino del terzo mondo vai pure a fare il volontario. Io, personalmente e più prosaicamente, vorrei pensare al mio paese.

Pyter
Inviato: 10/5/2014 16:24  Aggiornato: 10/5/2014 16:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
M&P
Il fatto è che sono convinto che bisogni guardare al futuro migliorandolo tenendo conto del passato.

E tra una guardata al futuro e un tener d'occhio il passato il saggio consiglia ogni tanto anche una sbirciatina ai mondi paralleli.


Non credo che chi sia stato tradito dalla fidanzata debba fare di tutta l'erba un fascio.

Io invece quando sono stato lasciato dalla mia prima lei (per fortuna non ero ancora fidanzato) ho dovuto poi per forza di cose fare di tutta l'erba un fascio.
Dovevo portarla via, era mia e a lei dopotutto non piaceva molto.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
ohmygod
Inviato: 10/5/2014 16:24  Aggiornato: 10/5/2014 16:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Slobbysta
"LOGOSOFICO"! almeno te lo vai a cercà...

chi non cerca trova.
Best Regard


(sbrodolandosi)

fortuna che raramente indosso il pannolino Narciso, forse in questo segmento memento lo farò (sbrodolandomi).
ciò che butto giù, giù resta: segmento poi decido cosa far tornare su: memento.

ohmygod
Inviato: 10/5/2014 16:27  Aggiornato: 10/5/2014 16:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
M&P

PM
rari sono gli utenti nuovi di zecca di norma essi sono come la zecca: vecchi.
al nuovo PM si potrebbe dire: se non sai niente taci, osserva, impara, non giudicare se prima non sei stato giudicato.
al vecchio PM si potrebbe dire toh si è incipriato anche lui: un nuovo nick: M&P

toh un toth
Best regard

nonaligned
Inviato: 10/5/2014 16:30  Aggiornato: 10/5/2014 16:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/10/2011
Da:
Inviati: 247
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Grillo andrà da Vespa.

Wagener
Inviato: 10/5/2014 16:37  Aggiornato: 10/5/2014 16:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2014
Da:
Inviati: 113
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Li chiamano sofisti
o fregnacciari


raramente indosso il pannolino Narciso

si, raro come la sfiga
oh me gawd

M&P
Inviato: 10/5/2014 16:39  Aggiornato: 10/5/2014 16:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
ohmygod: Mi sembrano concetti molto biblici i tuoi. Io non taccio poiché ho ascoltato, letto riletto e straletto su questo sito e altri, ho il vizio di informarmi e, perché no, di far conoscere la mia opinione. Se poi debbo inginocchiarmi a voi, utenti anziani, significa che ho sbagliato posto per condividere le mie idee. Vale per te quanto detto a Calvero: non ti conosco e non mi conosci, chi ti credi di essere? Credi di potermi insegnare qualcosa? Benissimo! Parla allora! Il mio nick ti ricorda qualcosa? Pazienza poiché anche il tuo mi ricorda molti dei film che guardo con gli amici, quelli, per intenderci, in cui non conta granché la trama.

Detto questo spero che si possa parlare di qualcosa di costruttivo, poiché se debbo solamente leggere frasi fatte e leccate di terga metto su Uomini e Donne.

M&P
Inviato: 10/5/2014 16:43  Aggiornato: 10/5/2014 16:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Pyter: A parte l'accenno alla teoria dei mondi paralleli, teoria interessante, non ho capito il discorso della tua fidanzata. Mi puoi illuminare gentilmente?

Giano
Inviato: 10/5/2014 17:56  Aggiornato: 10/5/2014 17:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Voglio partecipare anch' io!
LIGABUE!!


Calvero
Inviato: 10/5/2014 17:58  Aggiornato: 10/5/2014 18:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
CALVERO: Ti invito a rileggere il mio primo intervento. Per il resto i tuoi velati insulti e provocazioni non sortiscono alcun effetto. Non sei il mentore di nessuno né maestro, se non, forse, maestro di "voltafrittata". Spero tu accetti questo neologismo.
Cordiali saluti.


Spero tu stia scherzando. Non so cosa siano le cose velate, tanto meno gli insulti. Se devo darti del pezzo di merda te lo dico, se devo darti del cretino, te lo dico, del coglione se lo pensassi. Ci sono svariate testimonianze in proposito...

.. da quando ho deciso di darmi una regolata, allora se uno lo ritengo da insultare, non intervengo nemmeno.

Intervengo invece perché ti sei arrogato dei presupposti farlocchi volendo far passare come "discorso da Bar" i discorsi di chi a quei presupposti non si fosse appellato, dicendoti senza velo alcuno, che questi sono discorsi da Bimbominkia ... e tali sono rimasti, visto che i tuoi presupposti si sono rivelati coi piedi d'argilla.

Cicciopasticcio

PS

Abbassa la cresta che qui te la tagliano

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
M&P
Inviato: 10/5/2014 20:56  Aggiornato: 10/5/2014 20:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
CALVERO: E' sempre più evidente la mancanza di contenuti delle tue repliche e la tua supponenza. Dici che i miei presupposti non esistono, che non ho padronanza del discorso, che, che, che. La verità è che non hai la minima intenzione di costruire nessun discorso sensato, la tua missione è far notare quanto sei bravo ad azzeccare aggettivi e ad utilizzare parole semisconosciute o desuete. Che tu abbia questo modo di passar la giornata, per carità, non mi da alcun fastidio, né mi danno alcun fastidio i tuoi continui tentativi di screditare ciò che ho scritto. Beninteso non mi hai fatto alcuna domanda, ti sei solo erto paladino della semantica ed hai attaccato in toto il tutto.
Trovo che stai riempiendo questo sito di "filler", interventi così inutili, tendenziosi e misogini che possono provocare uno sbadiglio, una grattatina, in alcuni casi addirittura ribrezzo. Non so se ti diverti così ma guarda che ti converrebbe leggere come ti rispondono gli altri utenti scendendo dal tuo piedistallo e levandoti la tua, meritatissima, corona d'alloro. Ti si aprirebbe un mondo.

Per quanto concerne la cresta, optando per il "repetita juvant": il bue che disse cornuto all'asino.

horselover
Inviato: 10/5/2014 21:13  Aggiornato: 10/5/2014 21:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
astenersi da ogni contatto non obbligato con lo stato e non riconoscerne l'autorità puo cambiare molto. dare il voto è la certificazione della servitù volontaria

horselover
Inviato: 10/5/2014 21:17  Aggiornato: 10/5/2014 21:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
c'è chi è servo dello stato, chi se ne serve e chi vuole prenderselo, ma lo stato appartiene al passato, non è più. è rimasta solo la facciata, l'apparato repressivo che colpisce a caso nel mucchio della gente che non vuole più ubbidire

Calvero
Inviato: 10/5/2014 21:50  Aggiornato: 10/5/2014 22:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
CALVERO: E' sempre più evidente la mancanza di contenuti delle tue repliche e la tua supponenza.


Le mie non sono repliche, non te ne avere ma mi sto comportando come come fa il buon Beppe. Non ti cago perché sei fazioso. Tranne che per forza maggiore, sempre come fa il buon Beppe.

Tu sei tra i TRE motivi principali per cui non è sano votare Movimento Cinque Stelle; sei il lato esaltato del Movimento che mi sta altamente sul cazzo.

Se tu avessi seguito in maniera non accecata l'albero della discussione avresti notato che lo stesso Etrnchild ha contestato le mie affermazioni senza essere fazioso, e io le sue. Te invece ti comporti come un bimbomikia ...

... non solo come un Bimbominkia, ma anche come un moralizzatore d'accatto, quindi diciamo che puoi andare a fare in culo Te e i tuoi amici misogini ... così, giusto per comprovarti che non uso linguaggi velati

Sei il secondo in lizza che, ad esempio, se volesse può dimostrare le astrusità delle argomentazioni riportate nel Link di Pyter, che solo quelle sono più che sufficienti a rendere sensato astenersi da entrare in una cabina elettorale. Il Movimento non ha ai suoi piani alti personaggi cristallini e anzi, tutto il contrario; andare a parlare di cambiamento e criticare gli altri, con questi che sono altri presupposti oltre quelli che credi avere soltanto te, dice che i discorsi da Bar sono anche dalle tue parti ...

.. poi dimostra che "io cittadino" debba qualcosa a questa comunità, poi puoi, solo allora, parlare di ignavi e mettere i TUOI presupposti come capisaldi di un ragionamento tutto tuo, che vuoi arrogarti come oggettivo e con logiche farlocche.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
M&P
Inviato: 10/5/2014 22:16  Aggiornato: 10/5/2014 22:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
CALVERO: Sei un esempio di coerenza per tutti noi. Si vede quanto "non mi caghi". Come ti ho già detto renditi conto che non sei nessuno, fai solo parte di quel gruppo di persone che, senza far nulla, si lamenta di tutto. Hai perso, inoltre, completamente la tua aria superiore e stai scadendo nella volgarità. Del resto non mi potevo aspettare di meglio data la tua capacità di tralasciare il lato concreto delle cose a favore degli attacchi personali. Io a te, come cittadino, non ti devo dimostrare nulla. Semplicemente ti sto chiedendo, come chiedo a tutti, di proporre qualcosa di sensato, di collaborare insomma. State aspettando un nuovo messia? Non verrà.

Per l'astensione del voto, fino a poco tempo fa, avresti sfondato una porta aperta. Peccato che non esista un quorum, per cui l'astensione è totalmente inutile se non per illudersi di mandare un messaggio stando in silenzio.

Sarei interessato ad avere una tua opinione con cui confrontarmi/ci, non sono interessato a fare i compitini a casa.

Per inciso, non ho mai detto che il mio ragionamento sia giusto, però, come dici tu, è mio. Tu invece dove vuoi andare a parare?

M&P
Inviato: 10/5/2014 22:18  Aggiornato: 10/5/2014 22:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
HORSELOVER: Sarei interessato a capire, secondo te, cosa può cambiare se anche ci fosse più astensionismo. Sono inoltre interessato a capire, sempre secondo te, se sia meglio la democrazia, l'anarchia, la dittatura o altro.

Grazie.

Calvero
Inviato: 10/5/2014 22:46  Aggiornato: 10/5/2014 22:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Si vede quanto "non mi caghi".


Per forza maggiore, sì, ti cago eccome. Te l'ho anche scritto. Primo perché mi hai chiamato in causa, secondo per esigenze di principio. Non rispondo a quello che già è scritto nella discussione. Cioè, come te che sei qui per proporre idee, le mie le propongo indirettamente rivelando quelle che reputo malsane. Ti sfugge che indicare un'azione sbagliata equivale a proporsi. Votare il Movimento lo ritengo liberticida. A me la logica del meno peggio non può riguardare, ho passato la fase delle noccioline tirate alle scimmie allo zoo.

Citazione:
Come ti ho già detto renditi conto che non sei nessuno, fai solo parte di quel gruppo di persone che, senza far nulla, si lamenta di tutto


Te sei partito per la tangente o sei un diffamatore, non può essere diversamente, tu stesso lo dimostri. Te non mi conosci, quindi non puoi sapere cosa io faccio o non faccio. Io stesso che ti attacco, ti attacco per quello che qui scrivi, e non ipotizzando cosa tu hai fatto o fai. Poi se vuoi conoscermi di persona, via pm posso darti l'indirizzo.

Citazione:
Hai perso, inoltre, completamente la tua aria superiore e stai scadendo nella volgarità


Te la volgarità l'hai sottoscritta, ti fosse sfuggito. Voti e sostieni colui che ha inventato il giorno in cui si manda A FANCULO la gente ... con la stessa "V" con cui rappresenta il movimento. Ci ha riempito le piazze con i vaffanculo. Signorino Bis-pensiero.

Citazione:
Del resto non mi potevo aspettare di meglio data la tua capacità di tralasciare il lato concreto delle cose a favore degli attacchi personali


Ti mando a fanculo dopo che sottintendi che gli altri fanno discorsi da Bar e dai del misogino a chi non conosci, neanche capendo la morale propagandistica che ho tacciato facendo le differenze tra donna e femmina, e già che ci sono: - abbasso le donne

Citazione:
Semplicemente ti sto chiedendo, come chiedo a tutti, di proporre qualcosa di sensato, di collaborare insomma. State aspettando un nuovo messia? Non verrà.


Il meno-peggio ha sempre peggiorato ogni cosa. La mia firma non la metto.

Citazione:
Per l'astensione del voto, fino a poco tempo fa, avresti sfondato una porta aperta. Peccato che non esista un quorum, per cui l'astensione è totalmente inutile se non per illudersi di mandare un messaggio stando in silenzio.


Peccato che l'astensionismo è una gran cazzata se inteso come lo intendi Te.

Peccato che quello che aveva iniziato Grillo stava portando ad un astensionismo attivo (ch'è un'altra cosa) poi, per magia, qualcosa di mondialista ha messo gli artigli su questo pericolo portandoselo a puttane ai piani alti. Neanche i Grillini sanno chi era Grillo e cosa stava accadendo in Italia. Dormite in piedi, peggio di Renzi dopo una sbornia.

Citazione:
Sarei interessato ad avere una tua opinione con cui confrontarmi/ci, non sono interessato a fare i compitini a casa


L'opinione è che si è creato un mondo illusorio, mettendo il profitto al centro dell'europa e non l'uomo. Un mondo storto, finto e assassino. Omologante e perbenista. Un mondo che non m'interessa, e molto del programma grillino offre un futuro orwelliano, e la coscienza degli uomini che sanno la Libertà essere la cosa più bella del mondo, lottano per essa e non contro essa.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
horselover
Inviato: 10/5/2014 23:10  Aggiornato: 10/5/2014 23:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
con pochi voti il parlamento e il governo perdono di legittimità e devono stare attenti a non fare incazzare i milioni di persone che non li "onorano". sono per l'autorganizzazione e autogestione, chiamala se vuoi anarchia

M&P
Inviato: 11/5/2014 8:03  Aggiornato: 11/5/2014 9:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
CALVERO: Per chi non avesse capito riassumo in poche parole la tua prolissa crociata nei miei confronti:

-Dopo essermi iscritto e commentato ti sei subito arrogato il diritto di fare il superiore, come fai un po' con tutti del resto: non si contano i tuoi "ti sbagli profondamente" quando qualcuno scrive concetti che si discostano dai tuoi enunciati.
Mi vuoi far commentare e smontare una lettera a Casaleggio per la quale, perlomeno, servirebbe una risposta. Il "J'Accuse" non mi ha mai interessato, preferisco pensare con la mia testa. Casaleggio non è un santo e, allineandomi al pensiero di Massimo, "potrebbe essere il figlio di satana in persona". Forse ti sfugge, caro Giulio, che Casaleggio non può e non potrà mai controllare centinaia di parlamentari e sai perché? Perché in ogni gruppo qualche "dissidente" c'è sempre. (per favore non tirare fuori la storia degli espulsi poiché tutti i licenziati han sempre da ridire. Avrebbero dovuto parlare prima, non con il cuore pieno di astio)

Noto con piacere che hai cercato di mettere insieme un paio di frasi di risposta, peccato paiano più la trama del Signore degli Anelli che un pensiero originale. Qualcosa di mondialista? Ma di cosa? Siamo già proni da tempo, una colonia americana, sai a chi gliene frega in termini macropolitici dell'Italia. Quella della libertà poi...l'italiano è abituato ad essere comandato, non la vuole la libertà: vuole che gli dai un lavoro, che gli dici cosa comprare, vuole rinchiudersi nei villaggi vacanze, vuole vedere Twilight. Guarda che non siamo ad Utopia, siamo in Italia! Hai quasi 50 anni e non ti accorgi che manco se accoltelli qualcuno in piazza qualcuno ti dice qualcosa?
Chi non vota potrebbe rappresentare l'eccellenza di chi ha studiato, si è informato ed è deluso. Peccato che poi si comporti come un alcolizzato, con le sue idee come alcool e il suo piccolo mondo come divano. Intanto 18enni strafatti, anziane massaie e gente che vende il suo voto per pochi euro mantengono l'equilibrio Destra-Sinistra-Centro, con tutti che si dan la colpa l'uno con l'altro e poi ridono e scherzano con un buon bordeaux alla Buvette.

Ma veniamo a noi: dopo avermi dato del bimbominkia, cercato di ridicolizzare il mio pensiero e attaccato su più fronti con la tua innegabile padronanza della lingua italiana, capendo che i tuoi modi mi possono al più far sorridere e che non ho difficoltà a risponderti per le rime facendoti notare quanto siano vuote le tue prose, rigiri il tutto scrivendo che io ti avrei chiamato in causa e che ti ho insultato. Inoltre, caro superuomo, se non vuoi condividere con noi le tue risposte, che interesserebbero a tutti, cosa ne fai accenno a fare? Vuoi farti un nome? Creare hype cosicché tutti noi possiamo aspettare con ansia i tuoi dogmi? Sei patetico. Facci un favore, finiscila e porta qualcosa di concreto, oppure cambia il tuo nick in demagogo.

P.S.: non fare lo gnorri per i discorsi sulle donne, un individuo che giustifica l'operato dell'idraulico di Firenze dovrebbe essere segnalato come persona pericolosa. Tu spero lo faccia solo per farti notare, altrimenti sei una persona disturbata che dovrebbe chiedere aiuto. Magari a telefonoviola.

M&P
Inviato: 11/5/2014 8:13  Aggiornato: 11/5/2014 8:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
HORSELOVER: se la gente si incazzasse non saremmo nemmeno a fare questo discorso. Il problema è che non lo fa. Ricordo il movimento dei forconi ad esempio, un fuoco di paglia. Secondo te un parlamento illegittimo con pochi voti farebbe incazzare la gente? Non è successo con Monti, nè con la rielezione di Napolitano, nè con Letta, nè, infine, con Renzi. Facendo dietrologia non è successo niente per il caso Aldo Moro. Perché allora dovrebbe succedere se anche tutto il parlamento fosse retto dai voti dei parenti dei parlamentari? L'italiano non ha più identità (parlo in senso lato), il cervello in pappa dal televisore, non ci sarà nessuna sommossa né colpo di stato se non, forse, quando i cittadini che arrivano in massa dai barconi e dall'est prenderanno in mano la situazione facendo degli italiani i nuovi indiani della nuova america. Poi sì che potremmo essere felici e dare la colpa alle multinazionali. Siamo 60 milioni e ci prendono per i fondelli tutti i giorni, le istituzioni, credimi, sono in una botte di ferro.

Veniamo a noi, cosa porterebbe, invece, la vittoria del M5S? A mio avviso gli scenari possono essere due: o migliorano le cose e siam tutti più contenti (poi il si poteva fare meglio è scontato) oppure l'ultima speranza di molti, moltissimi italiani va in frantumi. E lì sì che la popolazione si incazzerebbe. Un conto è dire: cosa possono fare se non li fanno governare? Un altro è dire: cazzo sono al governo adesso, allora sono come tutti gli altri? Grillo è un contapalle anche lui! Andiamo a prenderlo sotto casa!

Spero di non essermi dilungato troppo, mi interesserebbe una tua opinione in merito. E l'opinione di chiunque altro.

Grazie.

horselover
Inviato: 11/5/2014 9:22  Aggiornato: 11/5/2014 9:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
se la gente fosse come la descrivi tu, perchè dovrebbe votare m5s? io penso che siamo ad un punto di svolta epocale , molte persone stanno voltando le spalle al potere. io penso in termini di umanità, non di italiani o tedeschi,queste sono solo divisioni create dall'alto e dopo la fine del conflitto ideologico è ritornato in nazionalismo coi suoi frutti avvelenati. mi rifiuto di dare il mio consenso al governo in quanto tale a prescindere dalle persone che ne fanno parte

horselover
Inviato: 11/5/2014 9:32  Aggiornato: 11/5/2014 9:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
quasi tutti ormai si rendono conto che le decisioni importanti non si prendono in parlamento (tantomeno in quello europeo). le elezioni sono soilo il momento in cui si misurano il consenso e gli equilibri dei rappresentanti dei vari gruppi di potere transnazionali. questi li puoi combattere solo modificando i consumi e gli stili di vita, questo sta già avvenendo e si riscontra nella misura del pil

Aironeblu
Inviato: 11/5/2014 9:33  Aggiornato: 11/5/2014 9:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@Maxzucco

Mi domando perchè a questo punto Beppe Grillo non vada regolarmente in TV, a ripetere le cose che ha detto in questa intervista.

Rispetto alla prima intervista rilasciata a Mentana poco tempo fa, in questa seconda si vedono in azione già i germi distruttivi del mainstream italiano. Mentre con Mentana si sono create le condizioni per un dialogo corretto, neutrale ed intelligente, affrontando gli argomenti uno ad uno fino in fondo, su Sky Beppe Grillo è stato sottoposto al dirottamento continuo dall'insulso conduttore dell'intervista (di cui mi sfugge il nome, ma non è un male), che saltando di palo in frasca ha sistematicamente impedito di giungere alle conclusioni di ogni ragionamento, trasformando tutta l'intervista in un insieme di affermazioni accennate e non completate.
Dopo aver gettato le premesse di ogni ragionamento infatti zgrillo non è mai riuscito ad esporne le logiche conclusioni a cui le premesse dovevano giungere.

E questo è solo un dilettantistico assaggio di quanto potrebbero fare professionisti ben più navigati come Vespa, Gruber o Santoro, immaginiamoci poi se aiutati da uno schieramento di ospiti ed opinionisti addestrati ad alzare polveroni assordanti al minimo cenno ad argomenti sgraditi.

Comunque, pare che alla fine Grillo abbia deciso di affrontare il velenosissimo Vespa... Mi sembra un grave errore, vedremo come se la caverà.

M&P
Inviato: 11/5/2014 9:55  Aggiornato: 11/5/2014 9:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Horselover: dovrebbe votare il M5S per poi poter decidere del suo operato. Per quanto riguarda consumi e stili di vita sono perfettamente d'accordo. Io non butto via quasi niente, riciclo praticamente tutto e uso la bici per quasi tutti gli spostamenti. la macchina l'ho comprata usata per non esserne schiavo. Fosse per me l'economia si baserebbe sulle risorse, non sul denaro. Purtroppo un cambiamento del genere non può esserci se non si istruisce la popolazione e la popolazione, per pensare all'istruzione, deve prima mangiare e poi avere del tempo libero. M5S ha il merito, se non altro, di "imbeccare" le masse, di svegliare (sia che sia una cosa voluta sia che non lo sia) i cervelli atrofizzati di un paese semianalfabeta come il nostro. E pensare che il nostro paese è la culla del sapere....pensa un po' a quei bifolchi americani!

Insomma, per concludere: ben venga il M5S come mezzo per elevare culturalmente il paese. Le persone di cultura e intelligenti sapranno poi cavarsela da sole.

Se, però, cerchiamo di inculcare un pensiero intelligente nelle masse ignoranti, non otterremmo niente. Hai presente il film "Idiocracy"? Se non l'hai visto te lo consiglio.

Rickard
Inviato: 11/5/2014 9:55  Aggiornato: 11/5/2014 18:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Aironeblu
Citazione:
E questo è solo un dilettantistico assaggio di quanto potrebbero fare professionisti ben più navigati come Vespa, Gruber o Santoro, immaginiamoci poi se aiutati da uno schieramento di ospiti ed opinionisti addestrati ad alzare polveroni assordanti al minimo cenno ad argomenti sgraditi.

Vero, ma Grillo non è certo un "verginello" in questo campo. è un talento naturale affinato da decenni di pratica. Non credo di esagerare se dico che sul piano della comunicazione, della gestione dei tempi e tutti i vari "trucchi" dialettici sia uno dei migliori al mondo.

Citazione:
Comunque, pare che alla fine Grillo abbia deciso di affrontare il velenosissimo Vespa... Mi sembra un grave errore, vedremo come se la caverà.

Bisogna certo vedere come se la caverà, ma la scelta è la migliore che potesse fare.

Vespa è un asservito al potere con una sua onestà di fondo: lui non cerca di spacciarsi per quello che non è. Non vuole farsi passare per uno "scomodo" (come invece fa Santoro). Tutto sommato ammette quello che è, e lui non tratta con preferenza l'ospite "de destra" piuttosto che quello "de sinistra".

Per Vespa è solo una questione d'affari (anzi, di ascolti). Se tu vai lì e gli consenti di fare il botto di ascolti (e con Grillo sarà sicuramente così), non ti metterà i bastoni fra le ruote per partito preso, più di quanto non farebbe con gli altri. Grillo, con la sua abilità, riuscirà a padroneggiare quella situazione.

Santoro, Gruber-Bilderberg, Floris ecc. Sono molto più "politicizzati", perché devono fare gli "scomodi", quelli "d'inchiesta" e sarebbero stati molto più di Vespa una rottura di palle per Grillo, da gestire durante i tempi della trasmissione.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
horselover
Inviato: 11/5/2014 10:55  Aggiornato: 11/5/2014 11:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
la gente non è stupida come credi, neanche gli statunitensi. molti hanno buttato via il televisore, molti non vanno più a votare, molti si creano attività indipendenti dallo stato (e sono criminalizzati come evasori). le leggi servono per togliere la libertà a chi non ha un ufficio legale. anche se molte tematiche di grillo sono giuste, ha rovinato tutto presentandosi alle elezioni, ora è diventato il paladino della legalità e della ubbidienza dando una mano a prolungare l'agonia di un sistema fallimentare

invisibile
Inviato: 11/5/2014 11:02  Aggiornato: 11/5/2014 11:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Rickard

Citazione:
Per Vespa è sola una questione d'affari (anzi, di ascolti). Se tu vai lì e gli consenti di fare il botto di ascolti (e con Grillo sarà sicuramente così), non ti metterà i bastoni fra le ruote per partito preso, più di quanto non farebbe con gli altri. Grillo, con la sua abilità, riuscirà a padroneggiare quella situazione.

Santoro, Gruber-Bilderberg, Floris ecc. Sono molto più "politicizzati", perché devono fare gli "scomodi", quelli "d'inchiesta" e sarebbero stati molto più di Vespa una rottura di palle per Grillo, da gestire durante i tempi della trasmissione.

E' vero, Vespa la da a tutti, basta che paghino bene.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Slobbysta
Inviato: 11/5/2014 11:45  Aggiornato: 11/5/2014 11:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
ohmygod~ chi non cerca trova.

Non sempre, ma sufficientemente giusto...ma io non sono Jiddu Krishnamurti..io uso i contrappesi e mi "sporco"; lui, quando ti aspetti una risposta..ti fa una domanda...a questo punto "dacci" una sbirciatina!



ohmygod~ fortuna che raramente indosso il pannolino Narciso, forse in questo segmento memento lo farò (sbrodolandomi).
ciò che butto giù, giù resta: segmento poi decido cosa far tornare su: memento.

Giusto pure questo...attribuibile a chi usa il pannolino per pulirsi la bocca...io a seconda, intervallo tra tovagliolo e raramente la mano..ma tu confondi l'intimismo col narcisismo...a 20anni ero bellissimo e intelligente ora sono uno stronzo depositato in quel FAMOSO pannolino...ohyourgods...

Red_Max
Inviato: 11/5/2014 12:00  Aggiornato: 11/5/2014 12:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Io tra un massone che vuole fare le centrali nucleari e uno che vuol fare le piste ciclabili non saprei proprio quale scegliere
Comunque in ogni caso il mio voto è solo un parere richiestomi dallo stato...
Il giorno dopo lo posso tranquillamente mandare a quel paese se non fanno quello che hanno promesso... o anche semplicemente perchè cambio idea.
Nella mia immensa superficialità di libero pensatore va bene così.

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
Calvero
Inviato: 11/5/2014 13:30  Aggiornato: 11/5/2014 13:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Dopo essermi iscritto e commentato ti sei subito arrogato il diritto di fare il superiore


Tu hai deciso con presupposti farlocchi, che non hai potuto/voluto dimostrare, che: - o ci si basava sui tuoi, o qua i discorsi erano "da BAR".

Ora, se non sei un deficiente, il discorso "da bar" ha un'accezione negativissima in queste discussioni, in sostanza hai dato del bimbominkia di un'altra specie a tutti gli altri...

... e così come tu hai detto discorsi DA Bar, io ho detto DA bimbominkia, che non significa appunto darti del Bimbominkia, così come non significa che tu hai detto che qui tutto sono personaggi da Bar.

Citazione:
Casaleggio non è un santo e, allineandomi al pensiero di Massimo, "potrebbe essere il figlio di satana in persona"


Allineati a chi cazzo vuoi, in questo senso il pensiero di Massimo vale una beata fava, così come il tuo e come il mio...

... e infatti Mazzucco si è guardato bene di creare un falso presupposto alludendo o indicando che chiunque non avesse la sua stessa posizione, stesse facendo "discorsi da Bar". Pischello.

Tornando al concetto di cui sopra, a me non serve sia il diavolo in persona (iperbole del cazzo oltretutto), mi basta sia un pezzo di merda o solo un bugiardo; e se si dimostrasse che i plausibili e fondatissimi sospetti sono veri, allora ecco che abbiamo a che fare con una immensa bugia e un gioco liberticida. Accomodati. Chi è complice di un bugiardo è un bugiardo.

Aggiungendo che dire che sbattersi di chi sia o non sia uno dei detentori di un Movimento per cui voti, ha in sé molto di umiliante e tanto di idolatra.

Citazione:
Forse ti sfugge, caro Giulio, che Casaleggio non può e non potrà mai controllare centinaia di parlamentari e sai perché? Perché in ogni gruppo qualche "dissidente" c'è sempre. (per favore non tirare fuori la storia degli espulsi poiché tutti i licenziati han sempre da ridire. Avrebbero dovuto parlare prima, non con il cuore pieno di astio)


Forse ti sfugge che UNO) - non ti ho autorizzato a chiamarmi Giulio e DUE) - che me ne frega una cippa delle storie delle espulsioni visto che io non sono un anti-grillino per le loro politiche interne. Per me sono anche troppo gentili. Ma veramente troppo gentili.

Citazione:
Qualcosa di mondialista? Ma di cosa? Siamo già proni da tempo, una colonia americana, sai a chi gliene frega in termini macropolitici dell'Italia.


Non sto parlando di queste cazzate da asilo, qui si parla di NWO.

Citazione:
Peccato che poi si comporti come un alcolizzato, con le sue idee come alcool e il suo piccolo mondo come divano. Intanto 18enni strafatti, anziane massaie e gente che vende il suo voto per pochi euro mantengono l'equilibrio Destra-Sinistra-Centro, con tutti che si dan la colpa l'uno con l'altro e poi ridono e scherzano con un buon bordeaux alla Buvette.


Peccato che per te la logica è un problema di non poco conto. Questo si chiama sofisma e piano inclinato, signorino Bis-pensiero. Essendo che questa retorica precisamente da BAR, vale - a prescindere - per ogni cosa che consegue a qualsiasi scelta e pregiudicando a seguire, qualsiasi scelta. E se sei tanto in linea col pensiero di Massimo allora impara da quello che dice Mazzucco - che con la logica non sbaglia; stai parlando di ipotesi, quindi di aria fritta.

Citazione:
Ma veniamo a noi: dopo avermi dato del bimbominkia,


Provalo se ci riesci ho detto che sono discorsi ---> DA <---- bimbominkia. Ignorante.

Citazione:
rigiri il tutto scrivendo che io ti avrei chiamato in causa




Ti basta lo screenshot ?

Citazione:
P.S.: non fare lo gnorri per i discorsi sulle donne, un individuo che giustifica l'operato dell'idraulico di Firenze dovrebbe essere segnalato come persona pericolosa. Tu spero lo faccia solo per farti notare, altrimenti sei una persona disturbata che dovrebbe chiedere aiuto. Magari a telefonoviola.


Dimostra che l'avrei giustificato. Ma siccome non sai l'italiano, la vedo dura e prevedo un'altra figura da aggiungere al tuo ingresso su LC ...

... nel frattempo oltre a ribadire il mio abbasso le donne e viva le femmine, ti ricordo che...

.... ti sei scordato di replicare al fatto che TE voti chi manda a fanculo la gente, per farsi la sua propaganda elettorale e chiami volgare chi ti ci manda a Te, perché diffami chi non conosci ....



Ti avevo avvisato buon proseguimento su LC

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 11/5/2014 14:14  Aggiornato: 11/5/2014 14:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Vero, ma Grillo non è certo un "verginello" in questo campo. è un talento naturale affinato da decenni di pratica. Non credo di esagerare se dico che sul piano della comunicazione, della gestione dei tempi e tutti i vari "trucchi" dialettici sia uno dei migliori al mondo.


Non esageri, è così.

Intanto stanno subodorando che il potere potrebbe prendere altre strade e Vespa si guarderà bene di fare passi più lunghi della gamba con le affermazioni, che potrebbe ritrovarsi di dietro un cetriolo dal peso specifico notevolmente elevato, tanto da portarsi dietro a fine carriera uno sputtano tale che a confronto quello di Fassino e il suo "che si metta in politica", sembrerà un pesce d'aprile.

Grillo, a mio avviso, potrebbe sbagliare se puntasse troppo sul sottolineare che lui avrebbe potuto tranquillamente farsi la sua vita, senza darsi alla politica, che non gli mancava nulla .. eccetera eccetera, perché questo sì, può tornargli contro.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
giusavvo
Inviato: 11/5/2014 14:35  Aggiornato: 11/5/2014 14:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/2/2011
Da:
Inviati: 449
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Redazione Citazione:
Fino ad oggi i 5 Stelle hanno mantenuto la parola. Hanno restituito i soldi dei rimborsi elettorali, hanno fatto la massima opposizione possibile in parlamento, hanno denunciato sistematicamete dozzine di merdate da parte dei corrotti, a volte fermandoli sul nascere (vedi caso del gioco d'azzardo


...eppure è così semplice...non dovrebbere essere così astruso comprenderlo.

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
Rickard
Inviato: 11/5/2014 14:46  Aggiornato: 11/5/2014 14:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Calvero
Citazione:
Grillo, a mio avviso, potrebbe sbagliare se puntasse troppo sul sottolineare che lui avrebbe potuto tranquillamente farsi la sua vita, senza darsi alla politica, che non gli mancava nulla .. eccetera eccetera, perché questo sì, può tornargli contro.

Capisco quello che dici.

Secondo me lo dirà, ma non sarà certo il fulcro del suo discorso.

Da un certo punto di vista lo deve dire perché è un modo di racchiudere in sé tanti archetipi, come:

1) Il self-made man (io sono ricco perché ho lavorato e la gente ha premiato il mio lavoro).

2) Il generoso (potevo stare a casa ma ho voluto mettermi in gioco per voi e per il mio paese)

3) Colui che è diverso da quegli altri (loro odiano questa cosa perché non riescono proprio a concepire che uno possa fare una cosa senza averne un ritorno economico. Non ce l'hanno nel DNA!).

Anche queste cose servono.

Ma onestamente, vista la grande abilità di Grillo, non ce lo vedo a cadere plateamente in qualche trappolone da dilettanti. E, come giò detto, Vespa non è neanche tipo da farli più di tanto (almeno rispetto ad altri "giornalisti"). Oltretutto che il Vespa probabilmente ospiterà (non nella stessa serata) anche Renzi e Berlusconi e che quindi è per lui una perfetta occasione per fare quello imparziale, equidistante dal potere.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
M&P
Inviato: 11/5/2014 14:50  Aggiornato: 11/5/2014 14:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
CALVERO: forse dovrei tener conto dei suggerimenti datimi in privato da alcuni iscritti a questo sito: lasciarti perdere. Ma io ho ancora speranza che dietro i tuoi sofismi si nasconda un pensiero intelligente. Forse ti sopravvaluti e sopravvaluti il messaggio che dai, forse credi veramente di avermi messo all'angolo con le tue parole. Dimostri di non sapere leggere l'italiano quando mi accusi (e sì, mi accusi) di votare chi manda a fanculo la gente. Fino a prova contraria non ti ho votato, e non ho ancora votato nessuno.

Tu ti sei scordato di replicare a molte cose ma ti capisco, non ne sei in grado, come non sei in grado di sostenere un discorso come invece molti su questo forum sanno fare.

Avviso te Calvero. Cambia registro e vedrai che potrai darci una mano.

Buona giornata.

Aironeblu
Inviato: 11/5/2014 17:21  Aggiornato: 11/5/2014 17:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@Rickard

Vero, ma Grillo non è certo un "verginello" in questo campo. è un talento naturale affinato da decenni di pratica. Non credo di esagerare se dico che sul piano della comunicazione, della gestione dei tempi e tutti i vari "trucchi" dialettici sia uno dei migliori al mondo.

Sono d'accordo, ma finora Grillo si è sempre espresso attraverso monologhi, o al massimo attraverso interviste costruttive dove ha avuto modo di parlare senza le interruzioni becere e senza un contradditorio il cui unico compito è quello di non lasciar parlare, cosa che avviene regolarmente nel format del talk show televisivo, dove la caciara tra i finti litiganti invece di essere uno spettacolo indegno diventa uno strumento per aumentare l'audience, e dove la sola maniera di giungere allo spettatore è lo slogan di pochi secondi piuttosto che il ragionamento coerente ed argomentato.

Molto dipenderà dalla modalità con cui si svolgerà il talk show: tipo intervista, con Grillo ospite unico, o tipo finto confronto, con un branco di disinformatori a trascinare Grillo nelle loro trappole...
Comunque spero tanto che tu abbia ragione, e che la capacità espressiva di Grillo riesca a tenere la trasmissione nei binari della corretta comunicazione.

Rickard
Inviato: 11/5/2014 18:06  Aggiornato: 11/5/2014 18:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@ aironeblu

Citazione:
Molto dipenderà dalla modalità con cui si svolgerà il talk show: tipo intervista, con Grillo ospite unico, o tipo finto confronto, con un branco di disinformatori a trascinare Grillo nelle loro trappole...

Mi sento abbastanza sicuro nel dire che sarà la tipica trasmissione one-man-show, con Grillo come ospite unico (che sarebbe per lui senza dubbio il formato migliore).

Un personaggio così importante e da così tanto tempo assente dalla TV che fa il suo grande ritorno non te lo giochi mischiandolo ad altri, come un'ospitata qualsiasi.

Questo perché non puoi disporne come il Berlusca o Renzi di turno, che sono già stati ospiti 100.000 volte e Grillo è un'occasione più unica che rara. Questo mi fa credere che Vespa non sciuperà questo asso nella manica (dal suo punto di vista - cioè quello di chi cerca ascolti alti).

Diciamoci la verità, hanno lasciato parlare Massimo di 9/11 liberamente perché faceva ascolto e non credo proprio che Grillo sia più "controverso" del 9/11. Alla fine, per certa gente è sempre e solo una "questione d'affari".

--------------------------------------------------
EDIT

Aggiungo solo che nulla avviene per caso e che le interviste a Mentana e a SkyTG24 vanno intese come "prove generali", in attesa del Big One, proprio per vedere quanto potesse essere ostico a Grillo l'ambiente dell'intervista, e mi sembra che in entrambi i casi il responso sia stato ampiamente positivo.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Ste_79
Inviato: 11/5/2014 18:16  Aggiornato: 11/5/2014 18:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: M&P Inviato: 10/5/2014 15:00:30 Ste_79: Non dimentico, ricordo benissimo. Il fatto è che sono convinto che bisogni guardare al futuro migliorandolo tenendo conto del passato. Non credo che chi sia stato tradito dalla fidanzata debba fare di tutta l'erba un fascio. Ok lo stare più attenti ma non possiamo mica rinchiuderci. Non trovi? Invia un commento


Qui non si tratta di fidanzamenti, si tratta di questioni altamente complesse e intrecciate in cui ci sono in ballo parecchie variabili, e di queste variabili noi conosciamo soltanto alcune e non altre.
Abbiamo uno scenario davanti che non è chiaro. Decidere quando i paramtri su cui devi prendere delle decisioni non sono chiari, porta a prendere delle decisioni che sono basate sulla conoscenza parziale dei temi in dibattito.
Non abbiamo elementi sufficenti a comprendere che il fenomeno sociale Grillo, o movimento 5 stelle come lo vogliamo chiamare, sia un fenomeno genuino che vuole fare il bene della nazione oppure sia un fenomeno costruito per scopi mondialisti.

Un elemento in più, oltre al paio di link di Francesco Amodeo, può essere questo video dove Grillo afferma che in futuro, la moneta non esisterà più, esisteranno soltanto bit digitali.
Chi conosce la tematica NWO sa che uno degli scopi è eliminare totalmente il contante. Per ovvie ragioni l'eliminazione del contante verrà presentato come la panacea ai mali delll'evasione fiscale.
Purtroppo, dietro l'apparente positività dell'eliminazione dell'evasione fiscale, si cela il ben più grave controllo assoluto sulla moneta che è una grossa privazione di libertà.
C'è chi queste cose non le vuole considerare in virtù delle positività che la visione di una onesta politica ci possa finalemente liberare da tutti i mali.
Io le considero elementi altrettanto importanti nel determinare la mia opinione sul movimento.
Il video è questo ed è recentissimo.

Calvero
Inviato: 11/5/2014 20:19  Aggiornato: 11/5/2014 20:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Fino a prova contraria non ti ho votato, e non ho ancora votato nessuno.


Lo hai fatto, nella maniera più profonda. Inutile che viene a lamentare volgarità, visto che il mandare a fanculo è il Verbo di colui che stai sostenendo. Puoi girarla come vuoi.

Citazione:
CALVERO: forse dovrei tener conto dei suggerimenti datimi in privato da alcuni iscritti a questo sito:


Mettiti in coda, su LC è prassi comune il gioco dei PM ... e non è mai a senso unico. Segnatela.

Sei poco smaliziato della Beautiful che c'è qui dentro

Citazione:
Avviso te Calvero. Cambia registro e vedrai che potrai darci una mano.


A chi? ... te l'avevo fatta una domanda, che sintetizzo in quella storica:

- chi merita cosa? ..attendo risposta. Sono serissimo.

Citazione:
Buona giornata.


In bocca al lupo

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 11/5/2014 20:47  Aggiornato: 11/5/2014 20:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
____________________
_____________


Rickard

Citazione:
Ma onestamente, vista la grande abilità di Grillo, non ce lo vedo a cadere plateamente in qualche trappolone da dilettanti. E, come giò detto, Vespa non è neanche tipo da farli più di tanto (almeno rispetto ad altri "giornalisti"). Oltretutto che il Vespa probabilmente ospiterà (non nella stessa serata) anche Renzi e Berlusconi e che quindi è per lui una perfetta occasione per fare quello imparziale, equidistante dal potere.


Non so come verrà gestita la cosa ma mi sbilancio e mooooooolto, su una previsione.

- se succedesse che Grillo in qualche modo venisse spinto verso il giro di giostra del politichese della fuffa, lo vedremo alzarsi e andarsene così come ha fatto con Renzi;

- non solo, contrariamente al pensiero di molti, questo farebbe guadagnare ulteriore consenso. Anzi, ai fini dei risultati elettorali che vogliono vedere il Movimento vincere, questa sarebbe la cosa migliore.

____________________
____________________


Ste_89:



Citazione:

Qui non si tratta di fidanzamenti, si tratta di questioni altamente complesse e intrecciate in cui ci sono in ballo parecchie variabili, e di queste variabili noi conosciamo soltanto alcune e non altre.
Abbiamo uno scenario davanti che non è chiaro. Decidere quando i paramtri su cui devi prendere delle decisioni non sono chiari, porta a prendere delle decisioni che sono basate sulla conoscenza parziale dei temi in dibattito.
Non abbiamo elementi sufficenti a comprendere che il fenomeno sociale Grillo, o movimento 5 stelle come lo vogliamo chiamare, sia un fenomeno genuino che vuole fare il bene della nazione oppure sia un fenomeno costruito per scopi mondialisti.

Un elemento in più, oltre al paio di link di Francesco Amodeo, può essere questo video dove Grillo afferma che in futuro, la moneta non esisterà più, esisteranno soltanto bit digitali.
Chi conosce la tematica NWO sa che uno degli scopi è eliminare totalmente il contante. Per ovvie ragioni l'eliminazione del contante verrà presentato come la panacea ai mali delll'evasione fiscale.
Purtroppo, dietro l'apparente positività dell'eliminazione dell'evasione fiscale, si cela il ben più grave controllo assoluto sulla moneta che è una grossa privazione di libertà.
C'è chi queste cose non le vuole considerare in virtù delle positività che la visione di una onesta politica ci possa finalemente liberare da tutti i mali.
Io le considero elementi altrettanto importanti nel determinare la mia opinione sul movimento.



Mi manca ancora qualche informazione, e poi posso scommetterci le palle così come per le Torri Gemelle. Se così sarà, la responsabilità più terribile cadrà proprio su questa generazione per un futuro tra i più squallidi in preparazione per il mondo.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
etrnlchild
Inviato: 12/5/2014 2:02  Aggiornato: 12/5/2014 2:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@Calvero.
Citazione:
allora ti dico (o meglio ti chiedo) per quale mondo stai lottando?

Per un mondo dove le persone hanno maggior coscienza e consapevolezza.

Citazione:
Integrare l'Italia in un progetto mondialista facendola entrare dalla porta di servizio. Se no finire paese da "terzo mondo", così com'è stato già deciso. Questo l'unico spartiacque da affrontare.


Quindi il bivio è progetto mondialista oppure terzo mondo.
Chi ha deciso per l'uno o per l'altro? Sono poteri differenti?

Se il male minore, come dici, è il progetto mondialista, quali saranno secondo te le condizioni di vita dell'uomo in questo scenario?

---

Per chi ha parlato di reddito di cittadinanza di difficile copertura, dove si trovano le risorse etc... non riuscite a vedere che se nel mondo non ci sarà una redistribuzione del reddito come fase di transizione verso un nuovo modello sociale ed economico, il Sistema va a picco per tutti? La massa di incapienti non può superare un certo limite in questo Sistema pena il collasso del Sistema stesso.

Aspetto qualcuno che mi spieghi perchè questo non dovrebbe accadere nel medio periodo, e cosa dovrebbe succedere quando non ci saranno più consumatori.

Contemporaneamente sono tutt'orecchi su quale ricetta miracolosa, tra quelle fin'ora note e conosciute, dovrebbe invece invertire la tendenza.

Non esiste nessuna crisi reale. La crisi è del modello e rappresenta la nostra incapacità di rinnovarci e guardare con occhi nuovi problemi nuovi.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
Aironeblu
Inviato: 12/5/2014 7:12  Aggiornato: 12/5/2014 7:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@Site_79

Nel breve scambio di parole tra Grillo e gli intervistatori di LOSAI che hai postato, grillo riesce a dire, seppure nella confusione della piazza, sotto la pressione di decine di intervistatori, la verità fondamentale: il problema non sarebbe il debito di per sè ( e cita l'esempio del Giappone che con un debito di 20.000 mld va a gonfie vele rospetto a noi), ma il fatto che questo debito sia nelle mani di banche straniere. Che poi la moneta sia sotto forma di bip, di cartastraccia, o di nichel, poco cambia.
E come traducono su LOsAI? Che Grillo non spiega perchè nel suo programma manca la sovranità monetaria...

Qui Grillo ha modo di esprimersi più esplicitamente e più chiaramente sulla sovranità monetaria:

BEPPE GRILLO CONTRO L'EURO

Il sito LOSAI diventa di giorno in giorno più scadente, non per malafede, ma per superficialità e pochezza dei loro amministratori.

M&P
Inviato: 12/5/2014 7:57  Aggiornato: 12/5/2014 7:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
HORSELOVER: forse ho sbagliato termini: non stupida magari, ma facilmente condizionabile. Anni di televisione e religione hanno lasciato la loro impronta.

Dalle tue parole pare che la disubbedienza sia il modo per uscire da questo sistema. Il ragionamento non fa una piega ma non c'è il coraggio di farlo (perlomeno in termini di massa).

Quindi cosa possiamo fare di concreto per spingere la gente a disobbedire secondo te?

M&P
Inviato: 12/5/2014 8:06  Aggiornato: 12/5/2014 8:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Ste_79: d'accordo su tutto. Quello che mi preme, però, è applicare il miglior metodo disponibile, magari procedendo a tentativi.

Ti spiego: se tra 5 anni avremmo il quadro della situazione chiarissimo e potremmo dire "adesso so che scelta fare", sarà passato troppo tempo. (almeno secondo la mia opinione).

Se non diamo una preferenza a chi, perlomeno, qualcosa di buono l'ha fatto e, contemporaneamente, non lavoriamo su un fronte diverso per migliorare qualcosa, perché dovremmo stare qui a scrivere fiumi di parole? Qual'è l'utilità di avere uno strumento potentissimo (ricordiamoci che le libere associazioni sono state più volte dichiarate illegali, i nostri nonni avrebbero rivoluzionato molto meglio avendo a disposizione internet con i forum) ed utilizzarlo per parlare e parlare senza proporre una soluzione?

Per il resto, i film sul futuro ci han sempre avvertiti, se non lavoriamo assieme per combattere l'andazzo, finiremo schiavi come tutti quelli che non si sono mai preoccupati di cercare verità.

M&P
Inviato: 12/5/2014 8:18  Aggiornato: 12/5/2014 8:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
CALVERO: non sostengo Grillo e non ho ancora votato nessuno (come non avere ancora ucciso, l'intenzione non è incriminabile). Mi piace l'idea che percepisco dal M5S (guardateci abbiamo mantenuto le promesse, siamo cittadini come te, non ci ha ancora ammazzato nessuno, perché non muovi anche tu il fondoschiena e cerchi un miglioramento?), quindi mi sento di dare fiducia a quei ragazzi. Se poi saranno marionette di Grillo, Casaleggio, gruppi bancari, che dovrei fare? Semplice, cercherei più arrabbiati possibili per tirare giù tutto, un po' come Fight Club.
Non ti dirò mai: "è giusto e io mi ergo a paladino del Movimento per questo e questo motivo", ti dico solo: "qual'è, secondo te, l'alternativa a breve termine disponibile ad un tentativo?" sono due cose ben diverse e avresti dovuto intuire ciò che intendevo.

Per i PM, se siamo a questi livelli in un forum che dovrebbe essere formato da individui intelligenti, non commento.

Tu chiedi chi merita cosa. I ragazzi, le future generazioni. Che colpa ne hanno? Chi li educherà se non chi sa cosa ha portato a questo sfacelo? Perché dovrebbero pagare per gli errori delle generazioni precedenti? Non si può cercare di migliorare qualcosa per loro?

Slobbysta
Inviato: 12/5/2014 9:40  Aggiornato: 12/5/2014 9:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
M&P~Il "J'Accuse" non mi ha mai interessato, preferisco pensare con la mia testa. Casaleggio non è un santo e, allineandomi al pensiero di Massimo, "potrebbe essere il figlio di satana in persona".

MASSIMO MAZZUCCO in radio con Franceschetti ha detto il contrario e sotto FORTE pressione di Slobbysta..dopo dopo e ancora dopo, la redazione irritantissima, ha fatto retromarcia su Casaleggio! infatti con me Mazzucco non ha certo un linguaggio da "Prima della Scala"...guardati lo scambio di commenti Mazzucco Slobbysta nell'intervista radiofonica e ti PREGO ascoltala!!! e guarda che fatica ho fatto per aver strappato le parole "contro" Casaleggio!

La LOGOSOFIA e soprattutto L'INDIVIDUALISMO ALTRUISTA fa paura..perché dalle mie parti non si bela e ne si LECCA...per sentirsi meno SOLI!

..chi vota rinuncia, delegando, a se stesso..VALE UN NUMERO..(nemmeno da circo)..

Sertes
Inviato: 12/5/2014 9:45  Aggiornato: 12/5/2014 10:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Slobbysta ha scritto:
Casaleggio non è un santo e, allineandomi al pensiero di Massimo, "potrebbe essere il figlio di satana in persona".


Cioè tu staresti allineandoti al pensiero di Massimo? Ma che buffonata da quattro soldi, slobbysta...

Citazione:
Mazzucco ha scritto:
Io guardo ai fatti. Fino ad oggi i 5 Stelle hanno mantenuto la parola. Hanno restituito i soldi dei rimborsi elettorali, hanno fatto la massima opposizione possibile in parlamento, hanno denunciato sistematicamete dozzine di merdate da parte dei corrotti, a volte fermandoli sul nascere (vedi caso del gioco d'azzardo). Tutto il resto NON MI INTERESSA.

Ecco a che gioco sto giocando: a separare i fatti dalla FUFFA DELLE PAROLE INUTILI. Non me ne frega un cazzo di sapere chi è Casaleggio. Per me può essere il figlio di Satana in persona, ma finchè i parlamentari 5 stelle continueranno a fare quello che fanno, io li sostengo.

Chi invece per qualche motivo non si trova a suo agio con il fatto che ci siano persone oneste in parlamento trova di tutto da ridire contro i 5 stelle.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
P.K.89
Inviato: 12/5/2014 10:28  Aggiornato: 12/5/2014 10:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: M&P Inviato: 12/5/2014 8:18:38

CALVERO: non sostengo Grillo e non ho ancora votato nessuno (come non avere ancora ucciso, l'intenzione non è incriminabile). Mi piace l'idea che percepisco dal M5S (guardateci abbiamo mantenuto le promesse, siamo cittadini come te, non ci ha ancora ammazzato nessuno, perché non muovi anche tu il fondoschiena e cerchi un miglioramento?), quindi mi sento di dare fiducia a quei ragazzi. Se poi saranno marionette di Grillo, Casaleggio, gruppi bancari, che dovrei fare? Semplice, cercherei più arrabbiati possibili per tirare giù tutto, un po' come Fight Club.


Mi sembra un ridimensionamento, rispetto la tua falsa partenza su LC. Ognuno è libero di mangiar tutti i cucchiai che necessita prima di capire che è polenta. Solo c'è a chi piace guardar giorno per giorno, (solo che devi metter in conto di poterti ritorovar ad aver imboccato un vicolo senza uscita) e chi predilige una visione di lungo periodo, pur mettendo in conto una partenza in salita.

Citazione:
Per i PM, se siamo a questi livelli in un forum che dovrebbe essere formato da individui intelligenti, non commento.


Intelligenti o meno gli individui e i messaggi in se che ti hanno mandato il punto è che se hai bisogno della giustificazione o del consiglio del branco per render forza alle tue idee o ipotesi, ti consiglio di rivedere qualcosa. Per dire che oggi è una giornata di sole, non ho mica bisogno del gruppetto di amici che me ne da conferma, e non di meno se tutti loro dicono che è coperto, questo non cambia la logica realtà.

E magari un buon inizio per discussioni logiche sane è fare chiarezza sul proprio punto di inizio e lo scopo finale. Se guardi sopra abbiamo avuto uno scambio con massimo su questo punto.

Citazione:
Tu chiedi chi merita cosa. I ragazzi, le future generazioni. Che colpa ne hanno? Chi li educherà se non chi sa cosa ha portato a questo sfacelo? Perché dovrebbero pagare per gli errori delle generazioni precedenti? Non si può cercare di migliorare qualcosa per loro


Ok i ragazzini, ma chi mi dice che il tuo percorso scelto sia il migliore per questi ragazzini? Ma soprattutto ti ripeto di che futuro parliamo?
E magari sono più esplicito, cosa vuoi tu la libertà o continuiamo con la legge del più forte a discapito del più debole? Perchè di questo si tratta, ma dobbiamo avere la coerenza di ammettere che per avere io la possibilità di comprare il mio smartphone nuovo fiammante dall'altra parte del mondo devono esserci qualche migliaio di schiavi pronti a lavorare per me, altrimenti discutiamo di cosa è la libertà, poi discutiamo per chi vogliamo questa libertà, e poi discutiamo a cosa siamo disposti a fare per la nostra idea di liberà.

Dopo aver stabilito questi punti, magari ritorniamo al punto della discussione, ovvero il M5S è portatore della nostra idea di futuro e libertà? Se poi non si vuole avere una visione di insieme e di lungo periodo, navighiamo a vista ma non accusare chi non vuole intraprendere la navigazione al buio di accidia

M&P
Inviato: 12/5/2014 10:32  Aggiornato: 12/5/2014 10:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Slobbysta: bell'aforisma il tuo, ma rimane tale. Nessuna strada concreta vuoi segnalarci?

Sertes
Inviato: 12/5/2014 10:37  Aggiornato: 12/5/2014 10:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Ciao M%P, io un paio di idee ce le ho:

1) Posto che la banca nell'immaginario collettivo è il luogo che custodisce i tuoi soldi, mentre nella realtà sappiamo che il 97,5% dei tuoi soldi in deposito possono essere usati dalla banca come più gli aggrada (Riserva Frazionaria), come comprare titoli di debito e/o finanziare acquisto e ricerca d'armi, e che inoltre questo porta ad un espansione della massa monetaria di 40 volte (moltiplicatore finanziario dovuto alla riserva frazionaria), allora:
1a) Noleggiamo una cassetta di sicurezza e mettiamo i nostri soldi cartacei lì. Tutto meno 1000 €, che possono restare in conto corrente e che sono comunque comodi per fare prelievi al bisogno con il bancomat. Questo riporta la banca al suo ruolo originale di custode dei valori, senza che essa ci possa lucrare come descritto sopra.

2) Le tasse vanno pagate, questo è legge. Però altre partecipazioni a questa truffa legalizzata del sistema del debito sono puramente a scelta nostra, cioè possiamo decidere di fare la nostra parte per sottrarci.
Dato che l'interesse sul debito pubblico causa una spesa statale annuale pari ad un ottavo del totale, allora:
2a) non acquistiamo mai titoli di debito, e se ne abbiamo non li rinnoviamo. L'investimento più sicuro e più proficuo è comunque l'oro. Diffidiamo inoltre da chi lo fa, cioè all'80% dalle banche private.

3) Informiamo amici e conoscenti su:
- la natura di Riserva Frazionaria (cosa fanno le banche con i nostri soldi mentre noi li pensiamo al sicuro)
- il moltiplicatore monetario dovuto alla Riserva Frazionaria (quanto incide ogni singolo deposito sul sitema bancario)
- il Signoraggio Primario (chi guadagna ad ogni produzione di denaro)
- il Debito Pubblico e l'interesse annuale che ne paghiamo ogni anno con le nostre tasse
- sul perchè fare questi due passi ci da più benefici che costi
- che questi argomenti non sono affatto complessi o complicati come a qualcuno fa comodo che si creda

Poi se uno vuole andare ancora oltre, può spostare il conto alla Banca Etica, così pure gli ultimi 1000 euro non vanno in giri loschi, o almeno questa sarebbe l'idea.
Ma se la gente iniziasse a togliere i soldi dalle banche e a mandare deserte le aste dei BOT, la situazione cambierebbe in fretta.
Le tasse no, quelle vanno pagate, e se non lo fai possono colpirti, e in fin dei conti è pure giusto che lo facciano.
Ma il primo passo per ogni rivoluzione è fare tutte quelle cose a costo zero che ci permettono di limitare il nostro essere complici del sistema.

Cosa ne pensi?

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
robcoppola
Inviato: 12/5/2014 10:37  Aggiornato: 12/5/2014 10:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 198
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@M&P
La pensiamo in modo molto simile.
Secondo me, le teorie complottistiche, molte delle quali verosimili, se da una parte hanno creato persone più consapevoli, dall'altra ha prodotto un sottoinsieme di individui, spesso molto intelligenti, che si sono allontanati dalla realtà, abbandonandosi alle potenzialità della loro mente e perdendo i contatti col pianeta terra.
Il problema sta negli scivoli mentali. Si parte con l'assunzione di un assioma (per nulla dimostrato) e poi si fanno una serie di deduzioni a valle, in cascata, a volte anche molto eleganti ma essendo l'assioma infondato, valgono come mere speculazioni mentali.
Ad esempio. I massoni sono tutti brutti e cattivi (assioma) -> poiché tu sei massone, allora sei anche te brutto e cattivo.
Mi piace la posizione di Mazzucco, dove mi ci ritrovo alla perfezione, che lascia aperte delle ipotesi (le quali rimangono tali fino all'ottenimento di prove reali), distinguendo i FATTI dalle speculazioni mentali.
Nel contesto del M5S i fatti sono che i parlamentari (eccetto gli espulsi ovviamente) hanno combattuto e stanno tuttora lottando come leoni per il raggiungimento degli obiettivi prefissati in campagna elettorale, mantenendo un approccio di buon senso per tutto il resto (consultazioni con la propria base).
Nel contempo tutti i talk show sono sistematicamente contro il M5S (eccetto la gabbia di paragone), in generale tutte le tv e i giornali ( http://yhoo.it/1imy6FE ).
Tutta la società basata su vecchi paradigmi elitari e contro il M5S e lo combatte come fosse un corpo estraneo.
Ma l'aspetto più assurdo della teoria che vede grillo/casaleggio come 2 geni del male è che per ottenere il successo cerchino di SVEGLIARE le persone ponendole di fronte ai problemi e tentando di responsabilizzarle, mah.
Lamentarsi del M5S, che si sta confermando come l'unico strumento disponibile in questo momento per combattere l'attuale sistema piramidale, regalandoci del tempo utile a ripensare la società in un altro modo, è masochismo allo stato puro.
Stiamo buttando al vento probabilmente l'ultima occasione che abbiamo per liberarci da questa società schiavista. Se perdiamo anche quest'opportunità, ci ritroveremo nella società di renzi, di monti, di draghi, della troika, come è già accaduto negli altri paesi che si sono fatti fregare (grecia, portogallo, spagna...).
Ricordiamoci che nessuno di noi è libero. Siamo tutti dipendenti dalla matrix. Usiamo un pc collegato alla LORO rete, mangiamo del cibo prodotto attraverso la LORO filiera, usiamo la LORO energia, ecc ecc. Insomma siamo completamente nelle LORO mani!
Pensare di astenersi, illudendosi di essere superiori equivale a confermare che si è distanti anni luce dal mondo reale e si vive in quello delle speculazioni mentali.

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero.
(James Branch Cabell)
M&P
Inviato: 12/5/2014 10:43  Aggiornato: 12/5/2014 10:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
P.K.89: mi piacerebbe che leggessi meglio il mio pensiero prima di definirlo "ridimensionato" la mia"falsa partenza" come dici tu, è invece coerente con quanto da me comunicato in seguito. Non ribatto nemmeno sul discorso "branco" poiché, evidentemente, non hai letto bene ciò che ho scritto. Comprensione del testo non dev'essere il tuo forte.

Riguardo l'ultima parte: cosa c'entra? Io sto parlando dell'Italia, egoisticamente. Non posso salvare il mondo e non ne ho i mezzi, di conseguenza mi concentro sui problemi che mi stanno vicini. Ad esempio porto sempre idee e manodopera (sudore della mia fronte) per migliorare il paese dove abito.

Il lungo periodo te lo spiego io: guerre, carestie, fame, sovrappopolamento, guerra civile/accattonaggio. Guarda che il perbenismo e la massima "meno ma per tutti" è una grossa cretinata vista la riduzione innegabile del benessere mondiale (e non parlo di soldi ma di aria respirabile, acqua non inquinata e varie). Se vuoi possiamo aprire un dibattito sui problemi del mondo senza soluzione o discutere di cosa fare per migliorare il nostro pezzettino di terra. Quando avremo migliorato il nostro paese potremmo anche dedicarci a salvare gli altri.

M&P
Inviato: 12/5/2014 10:47  Aggiornato: 12/5/2014 10:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Sertes: conosco i meccanismi e per quanto mi riguarda cerco di fare proselitismo in merito.
Oltre l'oro metterei l'argento (serve a purificare l'acqua tra le altre cose) e terreni agricoli.

Per limitare l'uso del denaro e le tasse attuerei un sistema di baratto (alcuni la chiamano banca del tempo) in cui un'ora di tempo potrebbe corrispondere ad un'ora del tuo o ad un chilo di pane biologico.

Che ne pensi?

M&P
Inviato: 12/5/2014 10:49  Aggiornato: 12/5/2014 10:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Robcoppola: nulla da eccepire, non possiamo combattere tutto. Cerchiamo invece di adattarci e scardinare il sistema dall'interno per quanto possibile. E cerchiamo anche di fidarci un po': su 100 almeno 1 sarà onesto.

Mi piace il tuo modo di pensare.

Sertes
Inviato: 12/5/2014 11:04  Aggiornato: 12/5/2014 11:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
M&P ha scritto:
Per limitare l'uso del denaro e le tasse attuerei un sistema di baratto (alcuni la chiamano banca del tempo) in cui un'ora di tempo potrebbe corrispondere ad un'ora del tuo o ad un chilo di pane biologico.

Che ne pensi?


Che io non voglio alienarmi dalla società, voglio usare i trucchi del sistema contro sè stesso. Peraltro io non ho nulla da barattare, io lavoro nei servizi e nella burocrazia, quindi figurati!

Quindi ribadisco: per il mio contratto di lavoro io sono obbligato ad avere un c/c. Però non sono obbligato a lasciare i soldi lì, quindi all'11 del mese sono già prelevati, tutti tranne 1000 euro perchè anche avere il bancomat e la carta di credito è comodo.

E' una cosa che ho imparato sui forum dei survivalist: un survivalist non deve essere uno che elogia il passato e le vecchie maniere a prescindere, un survivalist magari sà accendere un fuoco da legnetti e con un filo di corda, però si porta in tasca un accendino, perchè costa 1€, è facilmente disponibile, e ti fa risparmiare tempo ed incazzature.

Cioè c'è un rischio nel cercare anche troppe alternative, dopo ci si pone degli obiettivi così difficili da perseguire che alla fine diventano degli alibi per non agire.

E come vedi qui abbiamo della gente che arriva pure a non votare, pur di restare coerenti con i loro standard di qualità puramente immaginari e puramente arbitrari. Cioè hanno investito psicologicamente talmente tanto nell'idea del non voto (finchè non arriva qualcuno di degno) che ora che è arrivato qualcuno di degno pur di restare coerenti preferiscono fargli le pulci ed inventare accuse francamente imbarazzanti.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
LoneWolf58
Inviato: 12/5/2014 11:11  Aggiornato: 12/5/2014 11:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: Slobbysta Inviato: 12/5/2014 9:40:18
...
..chi vota rinuncia, delegando, a se stesso..VALE UN NUMERO..(nemmeno da circo)..
Mah! Io credo sia meglio così:
..chi vota, delegando, rinuncia a se stesso..VALE UN NUMERO..(nemmeno da circo)..

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
M&P
Inviato: 12/5/2014 11:16  Aggiornato: 12/5/2014 11:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Sertes: il tuo ragionamento è corretto, vi è solo il rischio che accumulare grosse quantità di denaro possa portare alla non spendibilità dello stesso (vedi limite di 1000 euro). A meno che non si abbiano grosse somme da gestire o grosse necessità va benissimo, in altri casi occorre, per forza, passare dalle banche. Meglio quelle etiche. Purtroppo pian piano hanno già protetto il sistema, è difficile aggirarlo.

Solo per dovere di cronaca ti dico che le banche del tempo non cercano, per forza, chi fa un determinato tipo di lavoro. Ad esempio, pur essendo statale, potresti fare molte cose (curare un bambino, pitturare una cancellata, leggere un libro ad un anziano) in cambio un idraulico ti potrebbe sistemare il rubinetto che perde. (hai risparmiato 50 euro alla fine). Non credo che comporti un alienamento della società, anzi, porterebbe a socializzare molto di più a mio avviso.

Poi i soldi non si possono mica eliminare (non da subito almeno), però ne si può limitare molto la circolazione, creando meno debito.

Spero di non essere troppo contorto e chiedo venia per le eventuali inesattezze.

P.S.: scusa l'ignoranza ma mi spieghi come diavolo si fa la citazione?

horselover
Inviato: 12/5/2014 11:19  Aggiornato: 12/5/2014 11:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
l'illusione è credere che mandando un po di persone oneste si possa aggiustare una nave che sta affondando, meglio scendere

M&P
Inviato: 12/5/2014 11:22  Aggiornato: 12/5/2014 11:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Se scendi nel mare affoghi. Hai delle scialuppe di salvataggio da indicare?

P.K.89
Inviato: 12/5/2014 11:23  Aggiornato: 12/5/2014 11:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: M&P Inviato: 12/5/2014 10:43:34

P.K.89: mi piacerebbe che leggessi meglio il mio pensiero prima di definirlo "ridimensionato" la mia"falsa partenza" come dici tu, è invece coerente con quanto da me comunicato in seguito. Non ribatto nemmeno sul discorso "branco" poiché, evidentemente, non hai letto bene ciò che ho scritto. Comprensione del testo non dev'essere il tuo forte.


Evidentemente non è il mio forte, devo aver letto male, sarò stato io a parlare di PM


Citazione:
Riguardo l'ultima parte: cosa c'entra? Io sto parlando dell'Italia, egoisticamente. Non posso salvare il mondo e non ne ho i mezzi, di conseguenza mi concentro sui problemi che mi stanno vicini. Ad esempio porto sempre idee e manodopera (sudore della mia fronte) per migliorare il paese dove abito.


Forse ho problemi anche di espressione oltre che di comprensione, per me questa si chiama visione di insieme, perchè chiaramente l'Italia essendo un paese completamente fuori dal mondo, ricco di risorse e completamente autosufficiente può permettersi di pensare solo al suo contesto interno, e comunque non mi pare di aver parlato di eroi e di salvatori del mondo.
Mi sembrava di aver parlato di obbiettivi e di scopi.

Citazione:
Il lungo periodo te lo spiego io: guerre, carestie, fame, sovrappopolamento, guerra civile/accattonaggio. Guarda che il perbenismo e la massima "meno ma per tutti" è una grossa cretinata vista la riduzione innegabile del benessere mondiale (e non parlo di soldi ma di aria respirabile, acqua non inquinata e varie). Se vuoi possiamo aprire un dibattito sui problemi del mondo senza soluzione o discutere di cosa fare per migliorare il nostro pezzettino di terra. Quando avremo migliorato il nostro paese potremmo anche dedicarci a salvare gli altri.


Mi indichi dove ho lasciato intuire di voler salvare gli altri come li chiami tu?

Poi una domanda lanciata un po così, ma mi spieghi un attimo a me che ho problemi di comprensione, quale sarebbe la soluzione per migliorare il pezzetto tuo di terra? Perchè forse non abbiamo la stessa idea di quale sia il problema principale del nostro pezzetto di terra.

robcoppola
Inviato: 12/5/2014 11:23  Aggiornato: 12/5/2014 11:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 198
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@horselover
Dove credi di scendere ?
Siamo in mezzo all'oceano (cioè dentro la matrix delle banche e della finanza).

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero.
(James Branch Cabell)
P.K.89
Inviato: 12/5/2014 11:33  Aggiornato: 12/5/2014 11:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: Sertes Inviato: 12/5/2014 11:04:20


Cioè c'è un rischio nel cercare anche troppe alternative, dopo ci si pone degli obiettivi così difficili da perseguire che alla fine diventano degli alibi per non agire.

E come vedi qui abbiamo della gente che arriva pure a non votare, pur di restare coerenti con i loro standard di qualità puramente immaginari e puramente arbitrari. Cioè hanno investito psicologicamente talmente tanto nell'idea del non voto (finchè non arriva qualcuno di degno) che ora che è arrivato qualcuno di degno pur di restare coerenti preferiscono fargli le pulci ed inventare accuse francamente imbarazzanti.


Chi sarebbe quello degno? E degno per cosa? Mi dici cosa ti lascia pensare che il tuo standar di qualità, altrettanto immaginario e arbitrario sia quello corretto?
E poi il non agire. Mettere crocette e delegare qualcun altro di agire è sufficiente per sentirsi tra i massimi attivisti? Cosa c'è di diverso tra uno che mette croci delegando nelle istituzione altri e uno che non mette croci perchè non riconosce e non vuole legittimare quelle istituzioni? Si confonde chi non vota perchè non gli frega niente, e chi non vota coscientemente, e ne discute e cerca di dibattere con altri, proprio come tu che hai trovato un degno stai facendo in questo momento.

horselover
Inviato: 12/5/2014 11:39  Aggiornato: 12/5/2014 11:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
meglio nuotare che affogare

Sertes
Inviato: 12/5/2014 11:43  Aggiornato: 12/5/2014 11:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
P.K.89 ha scritto:
Chi sarebbe quello degno? E degno per cosa?


Quello degno è Gianroberto Casaleggio, che porta avanti la sua lotta per la democrazia mentre il sistema di potere massonico attuale porta avanti la sua lotta per la repubblica.
La democrazia è partecipazione, azione in prima persona, e responsabilità per le proprie azioni e omissioni.
La repubblica è delega, appello all'autorità, presa di distanza dagli effetti di azioni ed omissioni.

Citazione:
Mi dici cosa ti lascia pensare che il tuo standar di qualità, altrettanto immaginario e arbitrario sia quello corretto?


Me lo dice l'analisi che ho fatto sopra.
Chi ragiona può avere ragione o sbagliarsi, ma è comunque una spanna sopra a chi non saprebbe giustificare la sua posizione e agisce quindi a casaccio.

Citazione:
E poi il non agire. Mettere crocette e delegare qualcun altro di agire è sufficiente per sentirsi tra i massimi attivisti?


No, è proprio il contrario, infatti non a caso Beppe Grillo ha sempre detto di non volere il nostro voto ma la nostra partecipazione.
Io ero già "grillino" prima che Beppe Grillo facesse il primo V-day, se permetti, e altri sono come me, e altri sono pure meglio (ci sono arrivati prima e/o hanno fatto di più e sono quindi un ispirazione per tutti).

Citazione:
Cosa c'è di diverso tra uno che mette croci delegando nelle istituzione altri e uno che non mette croci perchè non riconosce e non vuole legittimare quelle istituzioni?


Che quelli che delego io se voglio li contatto su facebook oppure li incontro per strada o nelle piazze, perchè con il M5S le distanze tra cittadino e istituzioni si sono ridotte. Spero che tu non voglia provare a negare questo fatto.
Chi non riconosce e non vuole legittimare quelle istituzioni fa bene anche a non votare, ma poi il suo impegno finisce lì. Il grande cambiamento avverrà con l'omissione dell'azione? Bene, se la pensi così fai bene a stare a casa.

Citazione:
Si confonde chi non vota perchè non gli frega niente, e chi non vota coscientemente, e ne discute e cerca di dibattere con altri, proprio come tu che hai trovato un degno stai facendo in questo momento.


Beh, allora informami su quali altri passi, oltre al non votare, stai portando avanti per delegittimare le istituzioni. Magari convinci anche me, chissà...
però fidati, servono ragionamenti articolati e proposte concrete, non generiche frasette ad effetto.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
horselover
Inviato: 12/5/2014 11:43  Aggiornato: 12/5/2014 11:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
se grillo da vespa fa il boom di ascolti avrà 10 o 15 milioni di spettatori, e gli altri 40? forse cerca i voti degli orfani di berlusconi

Calvero
Inviato: 12/5/2014 11:56  Aggiornato: 12/5/2014 12:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
______
____

etrnchild

Citazione:
Per un mondo dove le persone hanno maggior coscienza e consapevolezza.


Anche io. Grande risposta. Anelare a questo significa ripudiare logiche piramidali. Null'altro porterà, nella società di massa, a un mondo solo leggermente migliore di questo.

Il resto significa, sacrosanto ci mancherebbe, ma va chiamato col suo nome, anelare a garantirsi la sopravvivenza. Null'altro.

Citazione:
Quindi il bivio è progetto mondialista oppure terzo mondo.
Chi ha deciso per l'uno o per l'altro? Sono poteri differenti?


Ti ricordo che "terzo mondo" l'ho messo tra virgolette. Detto ciò, i poteri differenti sono soltanto quelli di facciata "usa e getta". Berlusconi è un potere, né più né meno come lo è Letta e probabilmente Casaleggio.

Il Potere, vedi, è una parola grossa. Ad esempio élite come Bilderbergs o Club di Roma od Opus Dei, sono compartimenti stagni, stanze, "corridoi di servizio", luoghi dove si sono susseguiti gli Ordini. Si tratta di un progetto che per farti una metafora, è una questione profondamente morale, etica si potrebbe dire, tramandata in senso religioso ...

... parole queste che fanno sorridere le scimmiette che si danno alla politica. Provo a farti capire;

- pensa al cristianesimo. Esattamente la stessa cosa. Chi è che lo comanda? chi lo porta avanti? chi può distruggerlo? chi può farlo crescere? ... è la stessa cosa, non c'è nessuno che può dire e/o sostenere ---> "io comando il cristianesimo!!" (mi segui?) ...

.. è la stessa cosa; è un progetto; un sogno; un'Agenda profondamente religiosa relegata in una rete a cui si appoggia e non che la comanda; stanze e corridoi, grazie a un lignaggio legato a doppia mandata con i poteri religiosi di facciata.

Infatti in pochi, e dopo risponderò alle cazzate scritte da altri, ma non posso fare tutto io, tranne Incredulo, sanno cos'è il NWO.

Tornando alla "questione Potere", poi, ad esempio, posso, se ti interessa, ribaltare la questione senza che si perda nulla in coerenza. Volessimo essere più pragmatici, la questione è specificatamente paradossale, poiché il reale Potere è soltanto in mano all'uomo comune; sempre più nello specifico, nella realtà contemporanea (cioè in una seconda fase, la prima - che è terminata ---> dal 1780 ai primi del "900; poi la seconda, quella che stiamo vivendo noi) è il CONSUMO;

- chi anela ad un cambiamento, e senza il bisogno di appellarsi a concetti lontani per quest'epoca come l'anarchia (tu sai che io credo in essa soltanto come stella polare), è creare una super società dei consumi che indirizza - fuori dai binari della politica, che cosa? ---> il consumo.

Grillo è stato un uomo molto, ma veramente MOLTO pericoloso per IL potere, intorno ai primi anni del 2000, e non tanto più in là, è stato un momento breve; poi ha dovuto, dicesi DOVUTO ... [e qui non posso andare oltre]. Mi spiace ma il discorso [questo] termina qui.


Citazione:
Se il male minore, come dici, è il progetto mondialista, quali saranno secondo te le condizioni di vita dell'uomo in questo scenario


Un Rinascimento al contrario. Un iper <----> omologazione dello spirito umano. Una realtà alienata divisa in due/tre grandi blocchi.

Il mondo arabo è un grosso ostacolo, quello orientale molto meno.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 12/5/2014 12:22  Aggiornato: 12/5/2014 12:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
_________
______

Grazie Pk, che mi hai alleggerito il lavoro.

Una cosa di passaggio poi approfondisco.

Caro Sertes, anche io ero grillino prima di Grillo.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
P.K.89
Inviato: 12/5/2014 12:39  Aggiornato: 12/5/2014 12:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:

Re: Grillo, è ora di andare in TV

Autore: Sertes Inviato: 12/5/2014 11:43:20

Quello degno è Gianroberto Casaleggio, che porta avanti la sua lotta per la democrazia mentre il sistema di potere massonico attuale porta avanti la sua lotta per la repubblica.
La democrazia è partecipazione, azione in prima persona, e responsabilità per le proprie azioni e omissioni.
La repubblica è delega, appello all'autorità, presa di distanza dagli effetti di azioni ed omissioni.


Punto legittimo, il tuo, ma può essere altrettanto legittimo quello di chi preferisce la monarchia, o la repubblica, o l'anarchia? (per inciso, siamo coscienti quantomeno che democrazia non significa uguaglianza o equità sociale? Ma solo la legge del più forte dettata da una maggioranza? Ergo non stiamo parlando affatto di libertà)

Poi con tutta probabilità sono stato molto distratto, e sicuramente ne sai più di me. Ma c'è una cosa che molto influirebbe il mio giudizio (personale e soggettivo) su Casaleggio e i 5S. Ma qual'è lo strumento di scambio che vogliono? Esplicito: quale moneta, quale forma di denaro e come dovrebbe funzionare? (chiedo senza polemica, ma per mia carenza, visto che sei grillino da sempre ne sai sicuramente più di me a tal proposito)

Citazione:
Me lo dice l'analisi che ho fatto sopra.
Chi ragiona può avere ragione o sbagliarsi, ma è comunque una spanna sopra a chi non saprebbe giustificare la sua posizione e agisce quindi a casaccio.


Si va be chiaramente il tuo punto di vista è corretto con l'assunto che ci sia da scegliere solo tra le due alternative da te poste e che l'obbiettivo che ci si pone è quello di esser partecipi attivamente del processo di decisione. Ma hai mai pensato che forse possono esserci altri modelli societari e soprattutto altri obiettivi?

Citazione:
No, è proprio il contrario, infatti non a caso Beppe Grillo ha sempre detto di non volere il nostro voto ma la nostra partecipazione.
Io ero già "grillino" prima che Beppe Grillo facesse il primo V-day, se permetti, e altri sono come me, e altri sono pure meglio (ci sono arrivati prima e/o hanno fatto di più e sono quindi un ispirazione per tutti).


Quindi esplicitami, come si concretizza la tua partecipazione attiva? Non è polemica rammendo, cerco di capire cosa intendi per partecipazione.

Citazione:
Beh, allora informami su quali altri passi, oltre al non votare, stai portando avanti per delegittimare le istituzioni. Magari convinci anche me, chissà...
però fidati, servono ragionamenti articolati e proposte concrete, non generiche frasette ad effetto.


Ci sono cose molto concrete, che compio ogni giorno, rinunciando a molto in ambito lavorativo. Ma non è il caso di approfondire in questa discussione e in questa sede, questo per le rinunce personali. Poi per la divulgazione be per il momento mi limito alla mia ristretta cerchia di conoscenze personali, a confrontarmi con loro, e sui forum ecc.. E se riuscissi a formare o trovare un gruppetto di persone che condivide un modo di vedere, si potrebbe fare qualcosa di più. E' una questione di risorse, umane, economiche, e di capacità.
Come per il M5S, non hanno inventato niente, ma hanno avuto il merito di riuscire a ritrovarsi gente con CAPACITA', MEZZI, RISORSE per concretizzare il loro obiettivo.

Citazione:

Che quelli che delego io se voglio li contatto su facebook oppure li incontro per strada o nelle piazze, perchè con il M5S le distanze tra cittadino e istituzioni si sono ridotte. Spero che tu non voglia provare a negare questo fatto.
Chi non riconosce e non vuole legittimare quelle istituzioni fa bene anche a non votare, ma poi il suo impegno finisce lì. Il grande cambiamento avverrà con l'omissione dell'azione? Bene, se la pensi così fai bene a stare a casa.


Guarda che anche io non ho mai nascosto la mia opinione in merito a qualunque cosa, pagandone le conseguenze in alcuni casi, e anche a me puoi contattarmi per email o telefono (facebook non mi è mai garbato), e contatto certamente chi penso può dare un contributo a una sana conversazione. Già fatto anche con altra gente di LC stesso ad esempio.
E non nego che i 5S riescono ad avere un contatto diretto con il proprio elettorato, fanno benissimo quello che i vecchi partiti hanno perso nel tempo, ai tempi dei miei genitori anche loro erano molto bravi in questo.
Io riconosco grosse capacità ai 5S e condivido anche alcune cose, rispetto ai vecchi partiti sono di un altra spanna, ma il riconoscere le capacità non significa condividerne gli obiettivi.
Poi credo hai travisato il senso del mio non votare, non è una non azione, ma una non approvazione.

Calvero
Inviato: 12/5/2014 13:03  Aggiornato: 12/5/2014 13:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Secondo me, le teorie complottistiche, molte delle quali verosimili,


... molte delle quali Vere, devi essere preciso.

Citazione:
e da una parte hanno creato persone più consapevoli, dall'altra ha prodotto un sottoinsieme di individui, spesso molto intelligenti, che si sono allontanati dalla realtà, abbandonandosi alle potenzialità della loro mente e perdendo i contatti col pianeta terra.


Vero, e dev'essere per questo che edit, corretto essere cristallini a certe altezze, è il primo dovere per non far cadere gli ingenui in stupide farneticazioni.

Citazione:
Il problema sta negli scivoli mentali.


Come lo Stato? .. che difenderebbe la collettività e tu scivoli verso il fascismo legalizzato? ... così, e via, si scivola nel fascismo autorizzato, e poi si parla di democrazia.


Citazione:
Si parte con l'assunzione di un assioma (per nulla dimostrato) e poi si fanno una serie di deduzioni a valle, in cascata, a volte anche molto eleganti ma essendo l'assioma infondato, valgono come mere speculazioni mentali.


Tipo che Elvis è ancora vivo o che il Signore degli Anelli comanda il mondo, o che la Concordia è stata fatta affondare apposta perché rappresentava l'Europa? .. quali delle tre stronzate ti sono servite da metro di paragone? ... così, per capire dove sei scivolato.

Citazione:
Ad esempio. I massoni sono tutti brutti e cattivi (assioma) -> poiché tu sei massone, allora sei anche te brutto e cattivo.


A parte che da come parli, credo che Te di massoneria ne capisca quanto un bambino del Terzo mondo di Goldrake e Arsenio Lupin e, detto questo, visto che le allusioni sono precise ... non temo Casaleggio perché sarebbe o non sarebbe un Massone (mio zio lo era, buon anima, e mi ha insegnato molto), ma perché un bugiardo e mistificatore.

Citazione:
Nel contesto del M5S i fatti sono che i parlamentari (eccetto gli espulsi ovviamente) hanno combattuto e stanno tuttora lottando come leoni per il raggiungimento degli obiettivi prefissati in campagna elettorale, mantenendo un approccio di buon senso per tutto il resto (consultazioni con la propria base).


Tra le categorie di costoro a cui alludi, per cortesia alzi la mano chi non è d'accordo; nessuno? .. neanche io, guarda un po. Si chiama Cavallo di Troia.

Citazione:
Nel contempo tutti i talk show sono sistematicamente contro il M5S (eccetto la gabbia di paragone), in generale tutte le tv e i giornali


Si chiamano TROIE DI REGIME che stanno temendo di perdere il posto e per questo, non lo nascondo, tifo volentieri i Grillini.

Citazione:
Tutta la società basata su vecchi paradigmi elitari e contro il M5S e lo combatte come fosse un corpo estraneo.


Quindi sarà una cazzata per Te dimostrare come astrusi i LINK portati da Pyter.

Citazione:
Ma l'aspetto più assurdo della teoria che vede grillo/casaleggio come 2 geni del male


Questa più volte su LC è usata come tecnica subdola ... e proporrei il BAN immediato visto che è la tecnica di Attivissimo e che anche Sertes, quando vuole la disprezza, si chiama iperbole, ed è imbarazzante vederla usare leggiadramente. Cioè il gioco disonesto per eccellenza dei Debunker; te la spiego anche se è per mettere all'indice la disonestà di dibattere (alla Emilio Fede, per capirsi):

- ingigantire in maniera paradossale una tesi avversaria, tenendola sulla linea generale, mai diretta a uno specifico argomento, in modo che poi non si saprà bene a chi e a che cosa la si stesse riferendo e far passare per esaltati e fuori misura concetti che invece, all'origine, sono calibrati e ben di altra fattura.

Citazione:
Ricordiamoci che nessuno di noi è libero. Siamo tutti dipendenti dalla matrix. Usiamo un pc collegato alla LORO rete, mangiamo del cibo prodotto attraverso la LORO filiera, usiamo la LORO energia, ecc ecc. Insomma siamo completamente nelle LORO mani!
Pensare di astenersi, illudendosi di essere superiori equivale a confermare che si è distanti anni luce dal mondo reale e si vive in quello delle speculazioni mentali.



Bravo, sette più, e si stava bene quando si stava peggio, soprattutto.

In bocca a lupo anche a Te

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Sertes
Inviato: 12/5/2014 13:09  Aggiornato: 12/5/2014 13:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
PK89 ha scritto:
siamo coscienti quantomeno che democrazia non significa uguaglianza o equità sociale? Ma solo la legge del più forte dettata da una maggioranza? Ergo non stiamo parlando affatto di libertà


Certo, la libertà è un valore più alto della democrazia, e non puoi concederla a gente che nemmeno si dimostra abbastanza responsabile da informarsi in prima persona. Altrimenti senza senso di responsabilità la maggioranza potrebbe pure liberalizzare cose sbagliate.
In ogni caso la democrazia sarebbe già un bel traguardo, raggiunto il quale non si ha finito il percorso, ma si è comunque ad un ottimo punto.

Citazione:
Ma hai mai pensato che forse possono esserci altri modelli societari e soprattutto altri obiettivi?


Sì, sì, e ad oggi hai ZERO possibilità di fare qualcosa di concreto in tal senso.
Quindi in questo ambito la tua ricerca di un obiettivo impossibile è un alibi per l'immobilismo

Citazione:
Poi con tutta probabilità sono stato molto distratto, e sicuramente ne sai più di me. Ma c'è una cosa che molto influirebbe il mio giudizio (personale e soggettivo) su Casaleggio e i 5S. Ma qual'è lo strumento di scambio che vogliono? Esplicito: quale moneta, quale forma di denaro e come dovrebbe funzionare? (chiedo senza polemica, ma per mia carenza, visto che sei grillino da sempre ne sai sicuramente più di me a tal proposito)


Discorso lungo. Beppe vorrebbe che l'euro diventasse ciò che ci avevano promesso quando ci hanno attirato in quella trappola. E' una strategia molto astuta, siccome ci avevano parlato di europa di sussidiarietà ed europa dei popoli andiamo a vedere se sarebbero davvero disposti a fare azioni in tal senso. Ovvio che no. Ma è a questo obiettivo che si deve tendere. A quel punto lì il tipo di valuta diventa secondario, se elimini i trattati capestro come il fiscal compact, e se fai in modo che tutti si concorra al benessere dell'unione europea, com'era il progetto originale, allora si può pure restare nell'euro e nell'europa. Ma se visto il bluff si rende ancor più palese che chi comanda ha altri interessi da seguire, allora si può proporre un referendum per l'uscita dall'euro (dato che non abbiamo neppure avuto un referendum per l'entrata nell'euro...)
Il passo successivo è avere una moneta senza interesse alla produzione, e combattere la capacità delle banche private di prestare i soldi che sono nei nostri c/c come fossero i loro. Grillo ha già accennato a questa cosa, ma ci vuole tempo, pazienza e tanta tanta informazione per far capire alla gente che sta subendo la crisi qual'è la vera fonte del problema (e chi l'ha generato)

Citazione:
Quindi esplicitami, come si concretizza la tua partecipazione attiva? Non è polemica rammendo, cerco di capire cosa intendi per partecipazione.


Non sto a parlare della mia, ti rispondo in generale: ciascuno utilizza parte del suo bene più prezioso, il tempo, a fare ciò che gli riesce meglio per gli altri. C'è chi aiuta gli altri, come suggeriva M&P, nella banca del tempo. Chi fa i banchetti informativi e organizza convegni. Ben venga anche il tuo impegno e la tua "non approvazione", io non condivido le conclusioni cui sei arrivato ma l'impegno per me è tutto, quindi ti faccio tanto di cappello.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Det.Conan
Inviato: 12/5/2014 13:10  Aggiornato: 12/5/2014 13:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Giusto per tornare ai FATTI.
Il M5S si sta occupando del TTIP e denuncia :

http://www.beppegrillo.it/2014/05/usa_e_ue_il_tti.html

"TTIP, Acronimo di Transatlantic Trade and Investment Partnership. Si tratta di un accordo di libero scambio tra la UE e gli Stati Uniti e molti lo definiscono come il trattato più importante della storia.
Nonostante questa rilevanza in Italia non se ne parla e gli atti di tutte le riunioni relative agli incontri tra UE e USA, a oggi 4, rimangono rigorosamente secretati. Le poche informazioni che ci arrivano, puntano il faro su tre elementi che metterebbero in serio pericolo i cittadini della UE:
1) Lo stravolgimento dei regolamenti ambientali, di sicurezza e sociali dell' UE: gli scambi commerciali saranno favoriti non già con l'abbassamento delle soglie tariffarie doganali ma con un allineamento dei regolamenti di sicurezza, ambiente e tutela dei lavoratori UE e quelli USA molto più blandi.
2) Le lobbies USA avranno accesso agli appalti pubblici per la gestione dei servizi essenziali come acqua, sanità, rifiuti e dovrà essere garantito loro un profitto
3) L'investitore potrà citare lo Stato membro per mancati profitti derivanti dalle politiche sociali del governo tramite le stesse che hanno consentito alla Phillip Morris di fare causa per mancato guadagno a Stati come Uruguay e Australia per il semplice fatto di aver apposto "nuoce gravemente alla salute" sui prodotti di tabacco, considerato un deterrente al consumo e quindi un ostacolo al profitto.
Il Movimento 5 stelle sta pensando a una reale consultazione pubblica per far capire agli Eurocrati cosa vogliono realmente i cittadini. A riveder le stelle!".
M5S Senato

-------------------------------------------------------------------------------------------------

Non sarei stupito se fossero i soli in tutta EUROPA a parlarne in maniera critica,anzi a parlarne proprio.
Fatti non fuffa.
Per il resto concordo con robcoppola,il Sistema si è mobilitato tutto e compatto contro il M5S.
Ma per i sostenitori della teoria dell'imbroglio questa sembra una variabile non importante.
Chissà come mai.
Vabbè,ora qualcuno tirerà fuori la spiegazione del "doppio inganno"
Le piazze dei tour in tutta Italia sono piene ma non c'è un cazzo di giornale o sito web o tg "ufficiale" che lo mostri.
Tutto per evitare l'effetto Werther eheh poveri illusi
Se il M5S sfonda il 30 % le riforme di Renzi si areneranno.
Basterebbe questo per voler votare Movimento.
Un risultato basso di Alfano e B. costringerebbe forse quest'ultimo a rientrare anche ufficialmente nella maggioranza pur di arroccarsi a quello che resta del Pd nel semestre europeo.
Ogni mese dopo questo "evento" e lo sgonfiarsi di Renzi il M5S guadagnerà un punto in più facendo anche la tara su quelli talmente schifati che non andranno più a votare.
In uno scenario del genere il Regime farà le uniche cose che restano per sopravvivere : brogli elettorali e il ritorno della strategia della tensione.
Questo il quadro,il resto che ho letto in questa discussione surreale compresa "l'apparizione" da Vespa mi ha solo fatto ancora più capire di quanto fuori dagli schemi sia la rivoluzione M5S.
Tale da aver fatto uscire fuori dai gangli mentali persone degnissime che pur di difendere i propri preconcetti sono capaci di non vedere nessun fatto concreto di quest'ultimo anno compreso il link che ho mandato sopra o l'amicizia di Grillo e Casaleggio con Dario Fo,Imposimato e Massimo Fini,tre che si sono esposti anche per la verità sull'11/9 ma tutto questo non importa no,e che c'azzecca

Calvero
Inviato: 12/5/2014 13:37  Aggiornato: 12/5/2014 13:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Ma per i sostenitori della teoria dell'imbroglio questa sembra una variabile non importante.
Chissà come mai.


Appunto, è una variabile. Se avessi considerato realmente cosa temono i sostenitori dell'imbroglio, allora capiresti, che di vittoria di Pirro si tratterebbe.

Citazione:
Grillo e Casaleggio con Dario Fo,Imposimato e Massimo Fini,tre che si sono esposti anche per la verità sull'11/9 ma tutto questo non importa no,e che c'azzecca


Ci hai mai parlato con Massimo Fini? .. a me fece capire bene per cosa era presto e cosa no ... e per me è sempre più chiara la questione. Ci stanno "vendendo".

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
etrnlchild
Inviato: 12/5/2014 13:42  Aggiornato: 12/5/2014 13:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@Calvero
Citazione:
poiché il reale Potere è soltanto in mano all'uomo comune;

E' quello che penso anche io. Quindi abbiamo un possibilità leader-less...

Quando è proprio il CONSUMO per il CONSUMO che sta portando alla decadenza questo sistema.
Perchè ancora sto aspettando che mi si descriva lo scenario di CONSUMO prossimo venturo, quando non ci sarà più un numero sufficiente di consumatori.

Citazione:
Un iper <----> omologazione dello spirito umano. Una realtà alienata divisa in due/tre grandi blocchi.
. Ti chiedo quali saranno le condizioni di vita, di consumo in questo scenario. Perchè un Potere che si fonda sul CONSUMO, termina giocoforza quando non c'e' più CONSUMO.

Citazione:
Grillo è stato un uomo molto, ma veramente MOLTO pericoloso per IL potere, intorno ai primi anni del 2000, e non tanto più in là, è stato un momento breve; poi ha dovuto, dicesi DOVUTO ... [e qui non posso andare oltre]. Mi spiace ma il discorso [questo] termina qui.

Quindi tu sai cose che noi non sappiamo.
E però non puoi lanciare il sasso e nascondere la mano. In ogni caso sarebbe qualcosa che riguarda una persona. Qualunque essa sia, poichè come hai detto il Potere è in mano all'uomo comune, la soluzione è nell'aggregazione di uomini comuni . Togli Grillo e Casaleggio, questo rimane.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
Calvero
Inviato: 12/5/2014 14:06  Aggiornato: 12/5/2014 14:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
E' quello che penso anche io. Quindi abbiamo un possibilità leader-less...


Quella, per essere tale, deve essere ordinata fuori dall'esercizio della politica. Non è fantascienza. Sarebbe un sindacato dei cittadini che decide boicottaggi che mirano a quella decrescita che oggi Grillo (e ieri diversamente) propone attraverso i binari della politica.

Citazione:
Quando è proprio il CONSUMO per il CONSUMO che sta portando alla decadenza questo sistema.
Perchè ancora sto aspettando che mi si descriva lo scenario di CONSUMO prossimo venturo, quando non ci sarà più un numero sufficiente di consumatori.


Questo è il motivo per cui ci stanno barattando, garantendo ai progetti mondialisti che noi siamo ancora utili ai loro scopi. Grillo sta cercando di alzarci di diversi punti dal livello "spaghetti e mandolino".

Il consumo del futuro scenario sarà gestito, come ti rispondevo prima, a norma, ove vige il pensiero unico e la storia DI Stato (quella che i Grillini hanno già sdoganato di concerto con le altre forze politiche). Quando il denaro sarà profondamente e solamente elettronico e il cittadino digitalizzato (programma cinque stelle), allora il consumo potrà essere garantito e garantire gli standard al minimo sindacale. Al resto pensa Big Pharma.

Citazione:
Ti chiedo quali saranno le condizioni di vita, di consumo in questo scenario. Perchè un Potere che si fonda sul CONSUMO, termina giocoforza quando non c'e' più CONSUMO.


Ti ho risposto sopra. Approfondisco. Il decentramento totale dalla terra e dall'agricoltura e la virtualizzazione dei divertimenti, sta portando la massa a un numero sufficiente di UTILI a garantire la sopravvivenza.

Purtroppo il NWO, triste a dirlo, sta lavorando per noi. Il modello esistenziale è fuori controllo; solo una realtà rurale poteva garantire gli equilibri per tutti, e a quella il Potere non potrà fare ritorno, a meno di un collasso e di una rivoluzione. Noi siamo in troppi per essere gestiti in questa densità rapporto Terra/spazi ed esigenze alimentari. Quindi serve un terzo mondo e un progetto religioso per garantire la sopravvivenza. La tecnologia e i lussi futuristici chiamati "progresso" sono la carota che ci farà seguire chi frusta l'asino.

Il consumo che verrà, sarà per meno persone.

Citazione:
Quindi tu sai cose che noi non sappiamo.


Sì. Ma è come un segreto di pulcinella. Per questioni di tutela sto per i cazzi miei. Ci si può arrivare anche per deduzione.

Citazione:
Qualunque essa sia, poichè come hai detto il Potere è in mano all'uomo comune, la soluzione è nell'aggregazione di uomini comuni . Togli Grillo e Casaleggio, questo rimane.


Il Potere è in mano all'uomo comune e garantire che lui ne prenda coscienza passa attraverso la responsabilità...

.. la responsabilità individuale ha parametri diversi da quella collettiva, a noi in questo dibattito interessa quella collettiva, giusto? bene ..

.. la responsabilità collettiva parte dal primo presupposto di un consumo il più possibile tangibile e il meno subordinabile a delle sovrastrutture "invisibili" e questi è -----> il Denaro;

- indi e per cui chi lotta affinché il denaro cartaceo/contante rimanga e sia garantita parimenti IN OGNI AMBITO la sua equipollenza, il suo utilizzo "input-output", allora sappiamo che avremmo a che fare con politiche di responsabilità, oneste e sganciate da progetti mondialisti ....

.. altrimenti tutto condurrà a quel "Rinascimento al contrario" di cui ti parlavo.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Ste_79
Inviato: 12/5/2014 19:01  Aggiornato: 12/5/2014 19:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: Aironeblu Inviato: 12/5/2014 7:12:15

@Site_79
Che Grillo non spiega perchè nel suo programma manca la sovranità monetaria...


Mi piace, sono diventato magicamente site 79

Di fatti non lo spiega, o meglio, lo spiega in parte.

Citazione:
Il sito LOSAI diventa di giorno in giorno più scadente, non per malafede, ma per superficialità e pochezza dei loro amministratori.


Non ti do ragione, ti do stra-ragione. E non sono così sicuro che non ci sia anche qualcosa di malaferde, o qualche infiltrazione.
Sono diventati talmente filocattolici che ormai ho il voltastomaco a leggerli
Ciò non toglie che il video che hanno messo riprende Grillo mentre dice testualmente che il denaro sarà destinato a diventare elettronico. Questa è un asserzione importante, ed ha un suo peso. Vogliamo prenderne atto di questo?

Slobbysta
Inviato: 12/5/2014 19:15  Aggiornato: 12/5/2014 19:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
SERTES hai festeggiato? È una citazione di un'altro! Non capisci una minchia..io poi non escludo pur di diventar il suo miglior amico...leggi i miei commenti ed errori così da tonto non li faresti...che palle...

Ste_79
Inviato: 12/5/2014 19:16  Aggiornato: 12/5/2014 19:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: M&P Inviato: 12/5/2014 8:06:38
Ti spiego: se tra 5 anni avremmo il quadro della situazione chiarissimo e potremmo dire "adesso so che scelta fare", sarà passato troppo tempo. (almeno secondo la mia opinione). Se non diamo una preferenza a chi, perlomeno, qualcosa di buono l'ha fatto e, contemporaneamente, non lavoriamo su un fronte diverso per migliorare qualcosa, perché dovremmo stare qui a scrivere fiumi di parole?


E' già passato troppo tempo, siamo in grave ritardo.
Non ti sto dicendo che tu non lo debba fare, sto dicendo che ho delle perplessità sulla faccenda.
Se mi permetti, siamo qui non per fare propaganda politica ma per confrontarci ad un livello alto sulle tematiche che in pochi conoscono.
Non è tanto il convincere l'altro su quanto è buono il movimento o su quanto è cattivo. E' mettere in risalto alcuni temi e alcuni argomenti e come essi vengono trattati o non tarattati dal movimento 5 stelle.
Mettere link che portano critiche al movimento non è controproducente, è un occasione per dibattere, discutere e chiarire i punti sollevati, da una prospettiva quanto più possibile indipendente.
Non puoi pretendere che sia Grillo ad autocriticare il movimento, e ancor meno lo si può pretendere in piena campagna elettorale.

M&P
Inviato: 12/5/2014 19:18  Aggiornato: 12/5/2014 19:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
P.K.89: per i PM ho scritto " se dovessi.....allora" ovvio che si trattava di possibilità non presa in considerazione.

Di Italia autosufficiente mai parlato, trovo anzi indispensabile il turismo.

Per quanto concerne gli obiettivi: per me (ma è un mio pensiero) si comincia dal piccolo passo e non dalla visione d'insieme (altrimenti ci si perde).

I miei problemi principali sono lo sperpero delle risorse, la mancata valorizzazione del patrimonio e la dissennata politica riguardante l'immigrazione.

Se invece vuoi che ti indichi, secondo me, quale sia la causa principale di ogni male, ti rispondo l'ignoranza.

Slobbysta
Inviato: 12/5/2014 19:21  Aggiornato: 12/5/2014 19:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Autore: M&P  Inviato: 12/5/2014 10:32:36

Slobbysta: bell'aforisma il tuo, ma rimane tale. Nessuna strada concreta vuoi segnalarci?



Di seguirti nella costruttività individuale..non abbiamo bisogno di partiti..ma di armonizzazione. E soprattutto non parlare al plurale..noi chi? Quelli del recinto?

Slobbysta
Inviato: 12/5/2014 19:25  Aggiornato: 12/5/2014 19:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Autore: LoneWolf58  Inviato: 12/5/2014 11:11:43

Citazione:
Autore: Slobbysta Inviato: 12/5/2014 9:40:18
...
..chi vota rinuncia, delegando, a se stesso..VALE UN NUMERO..(nemmeno da circo)..
Mah! Io credo sia meglio così:
..chi vota, delegando, rinuncia a se stesso..VALE UN NUMERO..(nemmeno da circo)..


SAI PERCHÈ L'ITALIANO È UNA LINGUA MIGLIORE DELL'INGLESE? Perché lo si può dire come si vuole!

M&P
Inviato: 12/5/2014 19:32  Aggiornato: 12/5/2014 19:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Ste_79: Il movimento DEVE essere criticato, se fosse perfetto non sarebbe formato da esseri umani, come tali soggetti a quanto contenuto nel vaso di Pandora. Grillo, se devo essere sincero, mi è sempre stato anche un po' antipatico. Ammiro tuttavia il suo carisma e, invece di combatterlo, preferirei trarre vantaggio dalle sue qualità.
E' impensabile trovarsi d'accordo con tutte le argomentazioni e, se anche partisse da idee errate e di profitto personale per arrivare ad uno scopo che a me andrebbe bene (sto parlando in senso lato), potrei condannare sempre i suoi presupposti ma godere dei risultati.

Cerco di far chiarezza sulle centinaia di parole da me scritte: spero che il popolo italiano cerchi di farsi compatto e prendere i problemi di petto, senza perdere del tempo a criticare chi si mette in gioco che è sempre da ammirare, ma portando un'idea, delle braccia, qualsiasi cosa per migliorare.

Purtroppo l'avidità di pochi, accoppiata all'ignoranza di molti, non porterà mai ad un'elevazione dell'umanità. Occorrerebbe eliminare almeno l'ignoranza.

LoneWolf58
Inviato: 12/5/2014 19:36  Aggiornato: 12/5/2014 19:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: Slobbysta Inviato: 12/5/2014 19:25:59
...
SAI PERCHÈ L'ITALIANO È UNA LINGUA MIGLIORE DELL'INGLESE? Perché lo si può dire come si vuole!
Dici?...
Secondo te le due frasi esprimono lo stesso concetto??

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
M&P
Inviato: 12/5/2014 19:40  Aggiornato: 12/5/2014 19:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Slobbysta: non volevo chiedere un tuo parere solo per mia curiosità personale, ho usato il plurale poiché tutti possono leggerci.

Ho avuto un brivido quando hai indicato i recinti, soprattutto perché mi sono accorto che tu vieni da un corridoio tra i recinti e mi è venuta alla mente l'immagine del secondino tra i carcerati.

Armonizzazione è una bella parola ed un concetto che mi sento di condividere, armonizzarci vorrebbe però dire rinunciare a qualche richiesta/obiettivo personale. Purtroppo non credo che l'individualismo umano potrebbe accettare una logica simile, perlomeno non in toto, bisognerebbe quindi trovare degli obiettivi comuni.

etrnlchild
Inviato: 12/5/2014 19:49  Aggiornato: 12/5/2014 19:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@Calvero
Citazione:
Sarebbe un sindacato dei cittadini che decide boicottaggi che mirano a quella decrescita che oggi Grillo (e ieri diversamente) propone attraverso i binari della politica.

Bene, e come pensi si possa organizzare questo sindacato di cittadini, fuori dalla politica, per mettere in atto questi boicottaggi? Con quali strumenti? Non certo con il tam tam e i segnali di fumo...Se il treno sul "binario della politica" dovesse deragliare, la rete (lo strumento) e le idee (i contenuti) non credo faranno altrettanto.
La frammentazione di un movimento in preda al panico da mancanza/delusione nei confronti del leader che scappa a "destra" e a "sinistra" come ho detto sopra, secondo me non si potrà verificare, al massimo aumenterà l'astensionismo, tanto un governo lo fanno lo stesso pure se rimangono in due a votare, e allora voglio vedere se scatta la rivoluzione, quella vera.


Citazione:
Quando il denaro sarà profondamente e solamente elettronico e il cittadino digitalizzato (programma cinque stelle), allora il consumo potrà essere garantito e garantire gli standard al minimo sindacale. Al resto pensa Big Pharma.


Il denaro è un codice, un accordo di fiducia tra uomini, elettronico o cartaceo che sia, se manca il motore che lo produce secondo questo modello economico, non mantiene nessuno. Non è chiaro da dove dovrebbe venire questo minimo sindacale, a fronte di quali attività. Mi puoi disegnare in maniera sintetica, in questo scenario NWO, quante ore dovrebbero lavorare le "masse" per poter aver il minimo sindacale? E magari accennare in quali attività potrebbe essere impiegata la popolazione mondiale assoggettata al NWO? Vuoi dirmi che verremo tutti impiegati a falsificare le notizie come in 1984? E poi alla sera a tutti la pillolina per dormire messa gentilmente a disposizione da Big Pharma insieme a tutto il minimo necessario per la sopravvivenza?
Potrebbe pure essere...bisogna vedere quanti accetterebbero supinamente.

Citazione:
Il decentramento totale dalla terra e dall'agricoltura e la virtualizzazione dei divertimenti, sta portando la massa a un numero sufficiente di UTILI a garantire la sopravvivenza.

Quindi secondo te la crisi del lavoro (per me la crisi di un modello), la gente che si suicida, sono il frutto consapevole e programmato di un'agenda NWO per portare le persone ad accettare la sopravvivenza in un prossimo futuro? In questo scenario Grillo sarebbe il pifferaio magico che sebbene cosciente del gioco al ribasso guiderebbe i topolini verso una minima sopravvivenza, sempre meglio che la morte sicura per stenti. Naturalmente lui, la sua famiglia e figli sarebbero fuori da questo scenario di minimo sindacale orwelliano. Gli spettacoli continuerà a farli, sponsorizzati naturalmente da Big Pharma, visto che i topolini staranno al minimo e di sicuro non se lo potranno più permettere, al massimo un pò di cioccolata al fine settimana. Sarebbe questo lo scenario?

Al netto di quanto sopra, sto cercando di guardare con i tuoi occhi, ma qualcosa mi manca per completare il quadro. A me pare impossibile realizzare un NWO con questo modello economico (quello comunque basato sul consumo ciclico).

Citazione:
indi e per cui chi lotta affinché il denaro cartaceo/contante rimanga e sia garantita parimenti IN OGNI AMBITO la sua equipollenza, il suo utilizzo "input-output", allora sappiamo che avremmo a che fare con politiche di responsabilità, oneste e sganciate da progetti mondialisti ....

E ritorniamo alla mafia rurale e locale . Che il potere in passato non abbia esercitato il suo controllo e ridotto in schiavitù anche quando c'erano i talleri d'oro?

Se vogliamo fare un passo avanti il denaro in una società evoluta, cartaceo o meno non esisterebbe proprio, a fronte di un sistema economico completamento diverso, basato sulle risorse, dove il valore è nell'efficienza, nelle idee, nello scambio, nella condivisione, nella percezione che la forza del singolo è nella collettività e viceversa.

Togli il denaro e si risolvono d'incanto tanti di quei problemi. Se questo deve passare per una smaterializzazione dello stesso, ben venga. Ma per questo è troppo presto.


PS: non ricordo se l'ho già detto ma io non sono iscritto né sono attivista del M5S.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
P.K.89
Inviato: 12/5/2014 20:07  Aggiornato: 12/5/2014 20:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: Sertes Inviato: 12/5/2014 13:09:43
Discorso lungo. Beppe vorrebbe che l'euro diventasse ciò che ci avevano promesso quando ci hanno attirato in quella trappola. E' una strategia molto astuta, siccome ci avevano parlato di europa di sussidiarietà ed europa dei popoli andiamo a vedere se sarebbero davvero disposti a fare azioni in tal senso. Ovvio che no. Ma è a questo obiettivo che si deve tendere. A quel punto lì il tipo di valuta diventa secondario, se elimini i trattati capestro come il fiscal compact, e se fai in modo che tutti si concorra al benessere dell'unione europea, com'era il progetto originale, allora si può pure restare nell'euro e nell'europa. Ma se visto il bluff si rende ancor più palese che chi comanda ha altri interessi da seguire, allora si può proporre un referendum per l'uscita dall'euro (dato che non abbiamo neppure avuto un referendum per l'entrata nell'euro...)
Il passo successivo è avere una moneta senza interesse alla produzione, e combattere la capacità delle banche private di prestare i soldi che sono nei nostri c/c come fossero i loro. Grillo ha già accennato a questa cosa, ma ci vuole tempo, pazienza e tanta tanta informazione per far capire alla gente che sta subendo la crisi qual'è la vera fonte del problema (e chi l'ha generato)


Il discorso è lungo ma è cruciale. Se conveniamo sul fatto che il denaro è l'arma più forte per gestire le masse. E' tutto li che verte il discorso.
Possiamo benissimo saltare il discorso di che europa potrebbe essere, perchè la Germania (cito a "caso") non ha alcuna intenzione di dividere debiti. Quindi passiamo oltre. Tu dici che si passa al referendum per l'uscita dall'euro. Ok e come funzionerà la nuova moneta?
Link

Giusto per porre un problema, e poi come verrà emessa, ecc... ecc... insomma hai ragione è un discorso lungo, e che sarebbe fondamentale approfondire con chiarezza. E deve essere Grillo e co a farlo.

Ste_79
Inviato: 12/5/2014 20:30  Aggiornato: 12/5/2014 20:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
E' impensabile trovarsi d'accordo con tutte le argomentazioni e, se anche partisse da idee errate e di profitto personale per arrivare ad uno scopo che a me andrebbe bene (sto parlando in senso lato), potrei condannare sempre i suoi presupposti ma godere dei risultati.


Ovvio, certamente non è possibile essere d'accordo con tutte le argomentazioni. Ma ad un certo punto si dovrà scegliere tra argomentazioni diverse quale sarà quella del movimento, o tra le diverse linee di pensiero che ci sono all'interno, è inevitabile.
Per tornare ad uno dei punti che ho toccato più sopra.
A me, fa un mondo di differenza sapere se il movimento perseguirà politiche intese ad incoraggiare l'uso di denaro elettronico, o invece se tornerà indietro rispetto alle leggi in vigore ora e limiterà l'uso delle carte bancarie.
Per il momento non si sa bene. Alcuni appoggiano il denaro elettronico, pare anche Grillo, altri no.
Questo non fa parte di quelle argomentazioni su cui si può soprassedere o meno, per due motivi:
1) perché è attualissimo come argomento.
2) perché implica la schiavitù anche senza fiscal compact.


A me non è antipatico anzi, è il miglior comico che abbia mai visto. I suoi spettacoli erano veramente ciò che di meglio potevamo avere in Italia.
Ma le cose che diceva da comico ora le dice meno.
Ovviamente è cambiato il suo ruolo e di conseguenza se prima mi era chiaro capire cosa intendeva fare Grillo, ora mi è meno chiaro.
Prima intendeva informare facendo ridere la gente, ora invece è a capo del primo partito-movimento d' Italia. Quindi bisogna prestargli più attenzione critica.

Sertes
Inviato: 12/5/2014 20:31  Aggiornato: 12/5/2014 20:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
PK89 ha scritto:
Il discorso è lungo ma è cruciale. Se conveniamo sul fatto che il denaro è l'arma più forte per gestire le masse. E' tutto li che verte il discorso.


No, non conveniamo affatto. La delega è l'arma più forte per gestire le masse.

Il denaro è solo una delle cose che potrebbero essere nostre e invece abbiamo regalato a questa gente.
Ma anche l'informazione è un'altra delle cose che abbiamo delegato. E prima ancora l'istruzione.
La politica l'avevo pure già menzionata
La medicina, l'abbiamo delegata al santone del 2000, il dottore
L'alimentazione, ci teniamo a distanza, non vogliamo sapere cosa c'è in quello che mangiamo né come viene prodotto

Quindi non sono d'accordo affatto, tu vedi solo una piccola fetta del problema, cioè la moneta.

Citazione:
Ok e come funzionerà la nuova moneta?
Link


Scusa, ma chi se ne fotte degli evasori? Per convincermi che c'è un problema di moneta mi linki un articolo sui pericoli che corrono gli evasori? Chi evade le tasse deve andare in galera, non subire una multa, perché ruba alla collettività.
E poi io non so più come scriverlo, tu ti spaventi perché lo stato se non gli paghi le tasse ti può prendere i soldi del conto corrente... ma porca puttana, la riserva frazionaria è prelievo forzoso da TUTTI i conti correnti, cazzo, non solo degli evasori, forse se ci fosse questa legge la gente inizierebbe a togliere i soldi da quei fottuti conti correnti e li metterebbe in un posto sicuro e il sistema del debito finalmente salterebbe per aria...

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Ste_79
Inviato: 12/5/2014 20:36  Aggiornato: 12/5/2014 20:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: P.K.89 Inviato: 12/5/2014 20:07:51

Giusto per porre un problema, e poi come verrà emessa, ecc... ecc... insomma hai ragione è un discorso lungo, e che sarebbe fondamentale approfondire con chiarezza. E deve essere Grillo e co a farlo.


Questo è un altro punto su cui non si può soprassedere.
C'è differenza tra abolire solo il fiscal compact, uscire soltanto dall'euro, togliere la moneta dalle mani dei bancheri.
Sono tre cose completamente diverse.
E detto tra noi, se volessero togliere la moneta dalle mani dei banchieri, è meglio che li comprino gli f 35. E anche qualche altra arma strategica.

P.K.89
Inviato: 12/5/2014 21:14  Aggiornato: 12/5/2014 21:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: Sertes Inviato: 12/5/2014 20:31:33

Citazione:
PK89 ha scritto:
Il discorso è lungo ma è cruciale. Se conveniamo sul fatto che il denaro è l'arma più forte per gestire le masse. E' tutto li che verte il discorso.


No, non conveniamo affatto. La delega è l'arma più forte per gestire le masse.

Il denaro è solo una delle cose che potrebbero essere nostre e invece abbiamo regalato a questa gente.
Ma anche l'informazione è un'altra delle cose che abbiamo delegato. E prima ancora l'istruzione.
La politica l'avevo pure già menzionata
La medicina, l'abbiamo delegata al santone del 2000, il dottore
L'alimentazione, ci teniamo a distanza, non vogliamo sapere cosa c'è in quello che mangiamo né come viene prodotto

Quindi non sono d'accordo affatto, tu vedi solo una piccola fetta del problema, cioè la moneta.


Bene punti di vista, io credo che con la razionalizzazione del denaro si riescono ad ottenere più risultati. La vediamo in maniera diversa.

Citazione:
Scusa, ma chi se ne fotte degli evasori? Per convincermi che c'è un problema di moneta mi linki un articolo sui pericoli che corrono gli evasori? Chi evade le tasse deve andare in galera, non subire una multa, perché ruba alla collettività.
E poi io non so più come scriverlo, tu ti spaventi perché lo stato se non gli paghi le tasse ti può prendere i soldi del conto corrente... ma porca puttana, la riserva frazionaria è prelievo forzoso da TUTTI i conti correnti, cazzo, non solo degli evasori, forse se ci fosse questa legge la gente inizierebbe a togliere i soldi da quei fottuti conti correnti e li metterebbe in un posto sicuro e il sistema del debito finalmente salterebbe per aria...


Non volevo sottolineare il problema evasione, ma volevo far notare cosa lo stato, o chi si arrogherà il diritto di poter esigere un pagamento potrà fare con una moneta elettronica. Con la scusa oggi dell'evasione, o domani per la necessità di stato o qualche altra "scusa" si perde ancor più la volontà, e quindi la libertà. Così come il concetto di grande fratello in funzione della sicurezza. Tutte cose potenzialmente utili a un bene comune, ma ancora più pericolose nelle mani sbagliate.
Io oggi posso concedere di mettermi una telecamera conficcata in fronte, conti sotto controllo, e tutto ciò che gli pare, perchè ho la coscienza apposto, non faccio niente di illegale. Ma se domani arriva un pazzo che usa male queste cose?

Ste_79
Inviato: 12/5/2014 21:21  Aggiornato: 12/5/2014 21:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Quindi secondo te la crisi del lavoro (per me la crisi di un modello), la gente che si suicida, sono il frutto consapevole e programmato di un'agenda NWO per portare le persone ad accettare la sopravvivenza in un prossimo futuro?


Di sicuro è stata la stessa paura che ci ha portato ad accettare l'Euro ed è la stessa paura che ci inculcano quotidianamente per non uscirne. Questo è evidente.

Secondo il progetto NWO, ci sarà una sola moneta, un solo governo mondiale, una sola banca mondiale, ci sarà il denaro elettronico, il chip sottopelle ecc....
Una grossa paura, tipo grande crisi mondiale o terza guerra mondiale ci farà accettare di buon grado qualsiasi cosa, anche il NWO.

Magari la sua realizzazione reale sarà diversa da come viene descritta da Icke, può anche essere. Di certo gli indizi in tal senso ci sono.

La crisi odierna non è una cosa casuale. E' stata scelta arbitrariamente richiedendo indietro i prestiti largamente diffusi nel periodo precedente e
limitando il denaro circolante.
Le fasi classiche del capitalismo di crisi-espansione, sono dettate dal cartello bancario che prima immettono il loro denaro, e poi lo chiedono indietro con gli interessi.

Citazione:
Il denaro è un codice, un accordo di fiducia tra uomini, elettronico o cartaceo che sia, se manca il motore che lo produce secondo questo modello economico, non mantiene nessuno.


Il denaro non è un qualcosa di neutro. E non è un accordo di fiducia tra gli uomini.
IL denaro è accettato sulla base della fiducia che venga accettato anche dagli altri, ma è imposto con la forza (corso forzoso).
Non è neutro perchè chi ne è proprietario lo presta, chi non ne è proprietario lo riceve a debito.
Il vero problema è che questo denaro, anziché essere dello stato, è delle banche. E lo stato lo chiede in prestito a loro svendendosi tutto il patrimonio pubblico e anche le nostre vite.
Come dicevo prima c'è una bella differenza nel ritenere che il problema sia soltanto L'euro. Se torniamo alla lira di proprietà delle banche, non cambia assolutamente nulla, saranno i banchieri a decidere quanto denaro farci spendere.
Se lo stato emette la sua moneta, il discorso diventa opposto.
Purtroppo non a tutti è chiaro il meccanismo e in molti non credono che le banche Creino denaro dal nulla.

In più il denaro elettronico, rispetto al cartaceo, non permette più alcuna scappatoia. Mentre col denaro cartaceo qualche lavoretto in nero lo si può sempre trovare, per sopravvivere, con l'elettronica diventa impossibile.

Calvero
Inviato: 12/5/2014 21:36  Aggiornato: 12/5/2014 22:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Bene, e come pensi si possa organizzare questo sindacato di cittadini, fuori dalla politica, per mettere in atto questi boicottaggi? Con quali strumenti? Non certo con il tam tam e i segnali di fumo...


Non si può più fare. Stava avvenendo con Grillo e l'hanno fatta saltare. C'ho provato anche io sul campo e ho realizzato che la gente non vuole, a meno che un leader carismatico a livello nazionale irretisca i loro cuori. Io sono arrivato a testare sul campo che si può fare fino ad un certo punto, poi ci vogliono le palle e le palle mancano di brutto.

Citazione:

Se il treno sul "binario della politica" dovesse deragliare, la rete (lo strumento) e le idee (i contenuti) non credo faranno altrettanto.


Qui non so darti una risposta che mi sento possa essere corretta. Ma non ci credo.

Vedi, le tue domande hanno risposte di base e risposte più legate al contesto. Quindi da una parte stai toccando principi generali su quello che potrebbe essere il cittadino in una data società e dall'altra - a cosa è arrivata una determinata società.

Di principio, il nemico reale di queste possibilità (che io ritengo essere a prescindere figlie di una coscienza civile che dovrebbe essere attiva anche in un paese sano e non fortemente FOTTUTO come il nostro), è l'importanza che viene data alla politica, ai suoi rappresentanti a Roma e alla morale di Stato. La zavorra, il nemico, è l'idea da schiavo che senza qualcuno a Roma, siamo capaci sì e no di farci le seghe.

Il motivo per cui Grillo è andato in politica è proprio perché si stava sviluppando un terreno come quello per cui chiedi adesso "come si potrebbe fare?". La psicologia di massa non è uno scherzo, si muove secondo animo, convergenze e varie pressioni sociali; quelle pressioni ormai sono state indirizzate e vanificate e quindi (quasi) tutto è andato perso...

... per com'è l'italiano oggi, e le paure a cui è legato e per quelli che hanno ancora la pancia piena, ci vorrebbero altri venti anni di sfascio ulteriore, e soltanto allora si riformerebbe una coscienza tale che si indirizzerebbe in questo senso. La partita è persa. Ritengo che la cosa migliore sia vendersi o fuggire.

Mi sono dato da fare sul territorio, anni addietro, a spese mie, senza avere nulla in cambio e mentre lavoravo in un'acciaieria; avessi un po di pelo sullo stomaco, a quest'ora sarei in politica, almeno a livello regionale.

Dicevo: - la cosa, funziona fino ad un certo punto, a ostacolare questo processo è il fatto che la gente, se non porti avanti progetti convenzionali, non ti dà fiducia, anche se porti i risultati. Nel mio piccolo, facevo/facevamo discorsi, volantinaggio, portavo/portavamo libri ai convegni e consapevolezza che disturbassero le prepotenze o le ingiustizie del sistema. Lo sai che si risolvevano? ... eppure ...

Ad un certo punto, avevo organizzato, in tempi buoni, un'azione più che civile - che vedeva in maniera provocatoria, messe "alle strette" un gruppo di banche, solleticando l'opinione pubblica anche attraverso le pagine di un quotidiano. Al famoso ultimo momento, hanno girato le spalle. Tutti. Tutti quelli che chiedevano cosa si potesse fare

... poi ti trovavi nei gruppi gente che era uscita dalla politica dalla porta e voleva solo rientrare dalla finestra e, a un decente livello di visibilità: "cosa me ne viene?"


.. Citazione:
La frammentazione di un movimento in preda al panico da mancanza/delusione nei confronti del leader che scappa a "destra" e a "sinistra" come ho detto sopra, secondo me non si potrà verificare, al massimo aumenterà l'astensionismo, tanto un governo lo fanno lo stesso pure se rimangono in due a votare, e allora voglio vedere se scatta la rivoluzione, quella vera.


... sono discorsi più grandi di noi, etrnchild. La gente si stanca, tu ti stanchi, io mi stanco, gli entusiasmi sanno come affievolirli; mirano ai fianchi se hai le palle, e agli sfoghi se sei una pecora.

Mi auguro tu abbia ragione, su tutto.

Citazione:
Quindi secondo te la crisi del lavoro (per me la crisi di un modello), la gente che si suicida, sono il frutto consapevole e programmato di un'agenda NWO per portare le persone ad accettare la sopravvivenza in un prossimo futuro?


Sì ... per me è così ...

.. e la verità è anche quella che metti tra parentesi.

Soltanto che quella che hai messo tra parentesi, non è una cosa conscia. L'uomo non è meno animale degli altri animali, a un certo punto la cattività darà i primi segnali per una crisi di rigetto. Ma si torna ancora lì, il processo omologante e perbenista sta svilizzando la nostra dignità. I nostri nonni a simili situazioni, avrebbero già fatto una rivolta


Citazione:
In questo scenario Grillo sarebbe il pifferaio magico che sebbene cosciente del gioco al ribasso guiderebbe i topolini verso una minima sopravvivenza, sempre meglio che la morte sicura per stenti. Naturalmente lui, la sua famiglia e figli sarebbero fuori da questo scenario di minimo sindacale orwelliano. Gli spettacoli continuerà a farli, sponsorizzati naturalmente da Big Pharma, visto che i topolini staranno al minimo e di sicuro non se lo potranno più permettere, al massimo un pò di cioccolata al fine settimana. Sarebbe questo lo scenario?


Non credo, non proprio.
Non è così manichea e da "spectre" la questione. Non c'è il bene e il male. Grillo qualsiasi cosa farà, lui ha fatto la sua vita e anche la storia. Non c'è nessuno che scapperà, non credo proprio. Saremo noi a dire che amiamo il grande fratello. Forse anche io e te

Grillo ha cuore ed è un comico e, come dicevo a Mazzucco, significa che è uno psicologo e per la sua esperienza, anche tra i migliori. Avendo testato la massa in un esercizio terapeutico ventennale, in sostanza lui ha avuto l'Italia sul lettino della psicanalisi per decenni. Io credo che lui ci creda. Perché non dovrebbe farlo? ... ci aveva avvisati tutti, ci aveva spiegato tutto e io ricordo benissimo che solo quello che diceva negli anni "80 doveva bastarci a darci una sveglia.

Scusa, ma che colpa avrebbe? .. chi dovrebbe dirgli che è colpevole di cosa? ... non è mica un papocchio che non ha cercato di fare il possibile. Per me rimane un grande. Al posto suo, se io non fossi così libertario, probabilmente avrei fatto la stessa cosa.

Citazione:
Al netto di quanto sopra, sto cercando di guardare con i tuoi occhi, ma qualcosa mi manca per completare il quadro. A me pare impossibile realizzare un NWO con questo modello economico (quello comunque basato sul consumo ciclico).


Intanto ci siamo già dentro. Basta levarsi gli occhiali. Perché impossibile? Con la rete di Agenzie al servizio di un'Agenda, possono creare qualsiasi realtà e col nostro consenso. In nome della sicurezza, si può creare qualsiasi realtà.

Citazione:
Il denaro è un codice, un accordo di fiducia tra uomini, elettronico o cartaceo che sia, se manca il motore che lo produce secondo questo modello economico, non mantiene nessuno.


Vero, ma la mia analisi lo sta analizzando come meccanismo di controllo. Qualsiasi modello economico lo guidi.

Citazione:

Non è chiaro da dove dovrebbe venire questo minimo sindacale, a fronte di quali attività. Mi puoi disegnare in maniera sintetica, in questo scenario NWO, quante ore dovrebbero lavorare le "masse" per poter aver il minimo sindacale? E magari accennare in quali attività potrebbe essere impiegata la popolazione mondiale assoggettata al NWO? Vuoi dirmi che verremo tutti impiegati a falsificare le notizie come in 1984? E poi alla sera a tutti la pillolina per dormire messa gentilmente a disposizione da Big Pharma insieme a tutto il minimo necessario per la sopravvivenza?


La pillolina la stiamo già prendendo, la strafottuta mancanza di salute e alimenti che alterano la nostra fisiologia, sono già allo stadio avanzato. Gli esperimenti sono stati già fatti (vedasi il ritalin). I test su quanto possono spararla grossa anche, vedi Bin Laden seppellito in mare; il cinema è al 99% propaganda, l'istruzione è al 99% propaganda ... eccetera eccetera ed eccetera ancora .. non c'entra quanto sia possibile lamentarsi o creare informazioni che smentiscono le menzogne, c'entra il potere che queste possono avere nell'immediatezza. Non ci sarà una linea NERA e una BIANCA ... semplicemente ti attacchi al cazzo. Tutto qui.

Orwell aveva esasperato la forma che a quella non arriveremo, il problema è che lui aveva minimizzato i concetti, che anche con le informazioni che gli avevano passato, mai si sarebbe immaginato.

Mi fai domande come avessi una sfera di cristallo... non sono un rettiliano

Citazione:
E ritorniamo alla mafia rurale e locale . Che il potere in passato non abbia esercitato il suo controllo e ridotto in schiavitù anche quando c'erano i talleri d'oro?


etrnchild, non c'è nessuno che comanda il mondo. Sostengo che un'agenda come questa abbia in mano forse il 5% del potere diretto sul nostro sistema. Quando dico che in molti non hanno capito cos'è, è anche perché lo sopravvalutano dove va sottovalutato, e sottovalutato dove serve valutarlo correttamente ...

... quello che voglio dirti è che in un film di Frank Capra (se non erro) siccome Clarke Gable venne inquadrato senza canottiera, stava mandando a puttane un intero settore tessile nazionale. Capisci cosa intendo?

Nel senso che le influenze sono soggetto di una paura che si muove in un meccanismo a cascata e a compartimenti stagni.

Citazione:
Se vogliamo fare un passo avanti il denaro in una società evoluta, cartaceo o meno non esisterebbe proprio, a fronte di un sistema economico completamento diverso, basato sulle risorse, dove il valore è nell'efficienza, nelle idee, nello scambio, nella condivisione, nella percezione che la forza del singolo è nella collettività e viceversa.


Permetti? .. e grazie al cazzo. Ed è questo che un pensiero unico e una morale precisa non permetteranno. Ti consiglio di leggere uno/due libri di Massimo Fini, se vuoi ti indico quali.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Aironeblu
Inviato: 13/5/2014 4:22  Aggiornato: 13/5/2014 4:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@Ste_79

Non ti do ragione, ti do stra-ragione. E non sono così sicuro che non ci sia anche qualcosa di malaferde, o qualche infiltrazione. Sono diventati talmente filocattolici che ormai ho il voltastomaco a leggerli Ciò non toglie che il video che hanno messo riprende Grillo mentre dice testualmente che il denaro sarà destinato a diventare elettronico. Questa è un asserzione importante, ed ha un suo peso. Vogliamo prenderne atto di questo?

La storpiatura del Nickname, per la quale mi scuso sentitamente, è stata un errore di battitura, assicuro che non ero in Malaferde...


È sempre consolatorio vedere le proprie impressioni (LOSAI) condivise da altri, forse non sono solo impressioni.
Resta però da contestualizzare l'affermazione estemporanea di Grillo sul destino elettronico del denaro, che nel caso in questione mi pare fosse rivolta esclusivamente ad un risparmio materiale per la sua produzione (alludendo al fatto che per produrre una moneta da 1c si spendono 5cc). Vi è infatti una differenza di fondo enorme tra questa affermazione di Grillo e il programma monetario mondialista: Grillo sostiene e ribadisce infinite volte di volere indietro la SOVRANITÀ MONETARIA, gestita da una BANCA DI STATO, mentre per i mondialisti di Sion questo è un gradino da cui non vorranno mai scendere perchè è proprio grazie al signoraggio e alla sottrazione della sovranità monetaria che possono continuare la loro opera di strozzamento e privatizzazione delle nostre economie e dei nostri patrimoni accumulati in secoli di lavoro e sacrifici.
Ribadisco: poco importa che la moneta sia cartacea, metallica o digitale, si tratta sempre di una convenzione arbitraria per cui si attribuisce ad un oggetto senza valore proprio (banconota), un valore nominale di scambio. Quello che importa è che a gestire questa operazione siano i cittadini che questa moneta di scamvio la usano. Altrimenti, da bene di scambio quale dovrebbe essere, la moneta diventa bene di dominio quale è diventata. Questo è il punto, su cui Grillo non ha mai retrocesso di un passo.

Aironeblu
Inviato: 13/5/2014 5:42  Aggiornato: 13/5/2014 5:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@Calvero

La zavorra, il nemico, è l'idea da schiavo che senza qualcuno a Roma, siamo capaci sì e no di farci le seghe.

Mi inserisco nel discorso: questa mi pare un'estremizzazione dell'idea anarchica di società, che stride fortemente con i requisiti minimi e le necessità basilari di una comunità organizzata nel mondo reale.

Un'organizzazione amministrativa a livello superiore di quello del singolo individuo è necessaria non come rifugio e sostegno di cittadini che senza uno Stato paternalista a dirigerli e sorvegliarli sarebbero buoni solo a trastullarsi i pollici, ma è necessaria come strumento di interazione tra i singoli individui nella definizione di un ambito sociale. È necessaria a regolare e armonizzare la coesistenza di una pluralità di individui sullo stesso territorio, risolvendone gli infiniti conflitti, grandi e piccoli che si creano irrimediabilmente in ogni convivenza attraverso delle regole comuni (che dovrebbero essere stabilite dai cittadini nel loro insieme) e strumenti comuni per farle rispettare, ed evitare prevaricazioni.

Salendo al livello successivo, oltre alla mera convivenza civile, un'organizzazione collettiva è necessaria per organizzare e migliorare l'attività economica di una società minimamente complessa, dove devono interagire attività e specializzazioni differenti, dall'agricoltore all'artigiano, all'artista, al panettiere, facendo in modo che le attività degli uni non siano di intralcio a quelle degli altri, e possibilmente combinandole tra loro in maniera virtuosa.

Salendo ancora, questa organizzazione collettiva dovrebbe essere utile anche allo sviluppo delle forme più alte della convivenza, quelle culturali, spirituali, etiche ed estetiche, elevando a livello collettivo lo spirito individuale attraverso opere comuni, come erano i templi o i teatri dell'antica Grecia, o le festività popolari e tutte le manifestazioni di carattere collettivo che venivano promosse dai Demoi attraverso i loro RAPPRESENTANTI.

Una forma di organizzazione collettiva è necessaria per il funzionamento armonioso e pacifico di una piccola tribù di qualche decina di individui sperduta nella foresta, definendo il rapporto tra gli interessi del singolo e quelli della collettività. E certamente è migliaia di volte più necessaria per il funzionamento di mega-società complesse di decine di milioni di individui che interagiscono tra loro, abitando, muovendosi, lavorando, ricreandosi, consumando e producendo in collaborazione e in concorrenza tra di loro.

Non ho chiamato con il nome di "Stato" questa forma di organizzazione civile, poichè oggi il termine Stato ha assunto dal primo all'ultimo tutti quei caratteri negativi che ne hanno deviato il ruolo e il significato stesso dall'ideale rappresentazione dei cittadini alla reale sottomissione degli stessi da parte dei pochi potenti che ne detengono il comando.
E il problema è proprio qui, nel fatto che dello Stato si siano impossessati una banda di criminali con squadra, compasso, televisioni e leccapiedi, e che usino la loro influenza illegittima per tornaconto personale e a danno della collettività. Non è lo Stato in sè il problema, ma da chi e in che modo è gestito.

La mia idea è dunque che non vada combattuto l'idea di "Stato" in quanto tale, quanto piuttosto la sua corruzione e malfunzionamento , e che uno Stato sano che faccia il suo dovere non possa che portare grandi benefici alla collettività di cui DEVE essere l'espressione. E non dobbiamo rinunciare alla nostra espressione collettiva rifugiandosi nell'anarchia individuale o di gruppo solo perchè un gruppo di criminali in giacca e cravatta è salito a palazzo: se è vero, come è vero, che ormai il sistema è talmente corrotto e marcio da essere irrecuperabile, allora non resta che sostenere Grillo quando dice FUORI TUTTI e riprenderci a forza il nostro Stato, la nostra amministrazione, le nostre vite.

ohmygod
Inviato: 13/5/2014 19:44  Aggiornato: 13/5/2014 20:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Mettiti in coda, su LC è prassi comune il gioco dei PM ... e non è mai a senso unico. Segnatela.[/color


Best Regard

[color=CC3300]PM to M&P







lucciola avrò il tempo per inserirti in un articolo biblico farai da lanterna alla fiamma.
se ciò aggrada il buon fine.
stralci di un unicum: unpoquìunpolìunpòtroll. mio tesoro.

,,,Margò: un pò come dire cos'ì l'astruso dovendo pure assecondare una domenicale apertura fatta illegalmente Astrua mente :
the bible of Holy, the holy of Grail. a psycosexual thriller.
is the verse perverse, perverted, some sort of tabloid sense?

Stramatta: càuse hic i am: a servant's pleasure, just like the sense when serve liquid verse, just like a "sexual healing" between mistery and fascinating in us,,,

secondo ibernato equilibrio lo si potrebbe considerare antibiblico
postmodern, modernpost.

,,Margò: sarà mica in motion? a questo allude il sogno ludico? come sono riuscite le solone in Salamonica a crearsi dei sogni per poi definirli lucidi stante le delucidazioni alquanto improprie nel non tutte insane sebbene in sane menti. oh, probabile che vi sia Astarte arte rintracciabile in quella parte. la guerra secondo feconda in crisi di astinenza.

Stramatta: forse l'opportunista Crise ha a che fare con le opportunità che Crisi porta in dote?

Margò: ?!? = non siamo ancora Mbutu. schsss.

Stramatta: Mbutu !??!__inizio a preoccuparmi quando mi parlo di cose di cui non so niente. meglio assecondare la mia ignoranza non costa niente passare per un fine idiota. shure a beatcard from Mbutu.

Margò & Stramatta: ?1? mbutuantu.!.

Stramatta: ogni accozzaglia ha le sue matrioska in P&P. Prassitele aveva una tela sulla quale disegnò parte di ciò che aveva notato a Cozzaglia e
P&P stava anche per Prassi £ Potere. cerchi intorno, bende e bande fra colori periclei, cleri. clermont ferrand.

questo non è il lato alieno è uno dei lati spiaggiato sulla costa farsa.
Deo Vindice,,,

Calvero
Inviato: 13/5/2014 20:29  Aggiornato: 13/5/2014 20:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
... questa mi pare un'estremizzazione dell'idea anarchica di società ..


.. e ti pare bene. Un'estremizzazione teorica ha altri risultati nella pratica; nello specifico qui, quello che è estremo in teoria, è il livello newentry della psicologia umana. Per dirtela in soldoni:

- estremizzata che sia, questo è il risultato per cui una filosofia di pensiero e d'azione che può tranquillamente portare risultati validi, non sarà mai realmente accettata se non sarà consacrata dall'alto [nel primo caso]; o irretita da una figura carismatica a livello nazionale [nel secondo caso].


Citazione:
che stride fortemente con i requisiti minimi e le necessità basilari di una comunità organizzata nel mondo reale.


Ci credo che stride, è contro un modello piramidale che da secoli ha detto in tutte le lingue, anche in esperanto, che è un fascismo che tutela chi gli paga il pizzo.

Citazione:
Un'organizzazione amministrativa a livello superiore di quello del singolo individuo è necessaria non come rifugio e sostegno di cittadini che senza uno Stato paternalista a dirigerli e sorvegliarli sarebbero buoni solo a trastullarsi i pollici,


.. ma è così ...


Citazione:
ma è necessaria come strumento di interazione tra i singoli individui nella definizione di un ambito sociale.



... ed è proprio qui che la marmotta confeziona la cioccolata, ed è proprio qui che risiede quell'ideologia astrusa e mistificatrice padre di ogni propaganda che equipara l'anarchia al Caos, e padre di ogni irresponsabilità; i risultati sono sotto al naso di tutti.

Se paghi il pizzo, rispetti la maestà che non può essere lesa (per la madonna), ti omologhi alla SUA di storia; obbedisci e ordini i tuoi figli allineati e coperti nello studio - a imparare il bene e male che lui ha deciso essere tale; ed ecco che con l'interazione mi ci pulisco il culo, e gli altri lo leccano.

Citazione:

È necessaria a regolare e armonizzare la coesistenza di una pluralità di individui sullo stesso territorio, risolvendone gli infiniti conflitti, grandi e piccoli che si creano irrimediabilmente in ogni convivenza attraverso delle regole comuni (che dovrebbero essere stabilite dai cittadini nel loro insieme) e strumenti comuni per farle rispettare, ed evitare prevaricazioni.


E di questo lo Stato sarebbe l'unico fautore? ... chi te lo ha detto? lo Stato? ...

La pluralità di individui deve essere responsabilizzate se la vuoi rispettare, e non la rispetti MAI in un sistema piramidale.

Le prevaricazioni devono imparare a gestirle gli uomini, non la Legge. Altrimenti è sano e corretto votarsi a una dittatura, che è la cosa più coerente per risolvere ogni conflitto. Ti allinei e vedrai che tutti saranno in pace. Non ho capito ad esempio quale razza di coglioni è quella dei partigiani, che non c'è un nome per definirli realmente, che lottano per una liberazione e instaurare un altro sistema piramidale.

Citazione:
Salendo ancora, questa organizzazione collettiva dovrebbe essere utile anche allo sviluppo delle forme più alte della convivenza, quelle culturali, spirituali, etiche ed estetiche, elevando a livello collettivo lo spirito individuale attraverso opere comuni, come erano i templi o i teatri dell'antica Grecia, o le festività popolari e tutte le manifestazioni di carattere collettivo che venivano promosse dai Demoi attraverso i loro RAPPRESENTANTI.


Nell'antica Grecia, se sentivi che la tua via era di fare il falegname, facevi il falegname, se sentivi l'indole del filosofo ti trovavi un mentore. La civiltà era altamente aristocratica e i valori del periodo ellenico oggi, qui, verrebbero chiamati DIS-Valori informati. La guerra veniva chiamata col suo nome, e la tragedia serviva di contralto dove l'arte era partecipativa, irrazionale e non DI Stato.

Citazione:
Una forma di organizzazione collettiva è necessaria per il funzionamento armonioso e pacifico di una piccola tribù di qualche decina di individui sperduta nella foresta, definendo il rapporto tra gli interessi del singolo e quelli della collettività. E certamente è migliaia di volte più necessaria per il funzionamento di mega-società complesse di decine di milioni di individui che interagiscono tra loro, abitando, muovendosi, lavorando, ricreandosi, consumando e producendo in collaborazione e in concorrenza tra di loro.


Se a me sta bene, altrimenti faccio quel cazzo che voglio io. Il funzionamento armonioso non è dell'obbligo.

Citazione:
Non ho chiamato con il nome di "Stato" questa forma di organizzazione civile, poichè oggi il termine Stato ha assunto dal primo all'ultimo tutti quei caratteri negativi che ne hanno deviato il ruolo e il significato stesso dall'ideale rappresentazione dei cittadini alla reale sottomissione degli stessi da parte dei pochi potenti che ne detengono il comando.


Lo Stato ha solo un carattere: - quello di fascismo legalizzato, potere centralizzato, confini sulla Terra, obblighi culturali, sistema piramidale, potere in mano a pochi e fascismo della maggioranza, istruzione omologante.

Citazione:
La mia idea è dunque che non vada combattuto l'idea di "Stato" in quanto tale, quanto piuttosto la sua corruzione e malfunzionamento , e che uno Stato sano che faccia il suo dovere non possa che portare grandi benefici alla collettività di cui DEVE essere l'espressione.


Cosa che può garantire anche una Dittatura. Cosa che può garantire anche l'anarchia. Con la differenza che la prima non responsabilizza nessuno e con la Grecia c'azzecca un beato cazzo.

Citazione:
E non dobbiamo rinunciare alla nostra espressione collettiva rifugiandosi nell'anarchia individuale


Chi lo dice, tu? Dio? quella puttanazza di mia zia?


Citazione:

o di gruppo solo perchè un gruppo di criminali in giacca e cravatta è salito a palazzo


Nessuno è salito a palazzo, c'è una massa informe non responsabile che crea ciclicamente i carnefici. Com'è giusto che sia e, non insieme a loro, creperà ciclicamente. Da schiava.

Citazione:
se è vero, come è vero, che ormai il sistema è talmente corrotto e marcio da essere irrecuperabile, allora non resta che sostenere Grillo quando dice FUORI TUTTI e riprenderci a forza il nostro Stato, la nostra amministrazione, le nostre vite.


Poi moneta elettronica per tutti, e tutti digitalizzati, OLÈ

... pecore in versione 2.0 pronte sulla rampa di lancio.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Ste_79
Inviato: 13/5/2014 20:33  Aggiornato: 13/5/2014 20:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
La storpiatura del Nickname, per la quale mi scuso sentitamente, è stata un errore di battitura, assicuro che non ero in Malaferde... È sempre consolatorio vedere le proprie impressioni (LOSAI) condivise da altri, forse non sono solo impressioni.


Lo so lo so, la mia era una battuta così per stemperare.
Mi ero accorto di aver fatto subito dopo l'errore di battitura a mia volta, della serie non giudicare mai gli altri che poi ti può capitare di fare lo stesso errore.


Sui ragazzi di lo sai la cosa che mi da più fastidio, è la loro convinzione di essere i portatori del pensiero della controinformazione, ma di esserlo in assoluto, i veri paladini. Un po' come Barnard che è un giorno si è svegliato e da quel momento è il vero portatore della verità.
Si dimenticano che prima di loro c'erano e ci sono tutt'ora pensatori e ricercatori di alto livello che hanno fatto e fanno quello che fanno loro e lo fanno molto meglio. Tuttavia continuano su questa linea.
Senza contare le provocazioni continue che fanno. Va beh.... lasciamo perdere.

Citazione:
Resta però da contestualizzare l'affermazione estemporanea di Grillo sul destino elettronico del denaro, che nel caso in questione mi pare fosse rivolta esclusivamente ad un risparmio materiale per la sua produzione (alludendo al fatto che per produrre una moneta da 1c si spendono 5cc)


Si però attenzione, che proprio in questo c'è di mezzo un grosso problema.
Le monetine da 1 e da 5 centesimi sono in perdita, ma quelle da uno e da due euro sono un guadagno netto dello stato.
La moneta metallica è l'unica moneta coniata ancora oggi dallo stato senza passare dalle banche. Ciò significa che il signoraggio monetario derivante viene interamente guadagnato dallo stato.
Un abile politico dovrebbe dire invece, ma perchè non coniamo una moneta da 5 euro? magari di un metallo molto poco prezioso, magari fatto coi rifiuti.

Ci si dovrebbe porre la domanda, e questo lo si dovrebbe fare all' interno del movimento, perchè allo stato sono rimaste solo le monete? (per giunta in numero limitato deciso sempre dalla solita BCE)
Non converrebbe stampare anche il denaro cartaceo?
E allora si passa al problema correlato della sovranità monetaria.

Citazione:
Quello che importa è che a gestire questa operazione siano i cittadini che questa moneta di scamvio la usano. Altrimenti, da bene di scambio quale dovrebbe essere, la moneta diventa bene di dominio quale è diventata. Questo è il punto


E' proprio questo il punto. Capire che tipo di "sovranità monetara" vogliono i 5 stelle e Grillo.
Tu, che hai più fiducia di me, ritieni che Grillo abbia dato rassicurazioni sufficienti nel merito.
Io che sono più diffidente, sapendo che è molto difficile ottenere la sovranità monetaria reale, rimango più dubbioso, perchè è una decisione che ci porterà a scontrarci con il potere, il che non è una passeggiata.
La vera domanda è siamo pronti a scontrarci con il potere internazionale?
E' vero che spesso allude a banca pubblica, stampare denaro, ecc... Ma sono allusioni che poi non ritrovi in un programma ben definito. Almeno io non l'ho trovato.

P.K.89
Inviato: 14/5/2014 14:05  Aggiornato: 14/5/2014 14:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@Aironeblu
Calvero è stato puntuale punto su punto. Io mi limito a una considerazione, lo stato o l organizzazione societaria di cui tu parli per funzionare correttamente secondo le intenzioni dichiarate, presuppone ad esempio in un sistema "democratico" che i rappresentanti e le regole siano al servizio delle maggioranza che le istituiscono ma noi sappiamo grazie a un secolo di storia che questa è solo una condizione ideale perché nella sostanza l uomo è portatore di interessi prima di tutto personali e nella sostanza devia i principi a cui dovrebbe rispondere in tali sistemi. Per cui un organizzazione "democratica" efficiente non mi sembra poi meno utopica di una anarchica basata sul buon senso dei singoli. Ma c'è una grossa differenza in termini di coerenza.

Sertes
Inviato: 14/5/2014 14:12  Aggiornato: 14/5/2014 14:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
P.K.89, in un sistema democratico tu non hai rappresentanti.

Tu decidi.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
P.K.89
Inviato: 14/5/2014 17:16  Aggiornato: 14/5/2014 17:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: Sertes Inviato: 14/5/2014 14:12:44

P.K.89, in un sistema democratico tu non hai rappresentanti.

Tu decidi.


Be si suppone che ci siano sempre gli esecutori, e i vari funzionari, o per ogni singolo intervento si chiede un referendum? Esplicito: se devo attuare una legge che abbiamo deciso, c'è qualcuno che deve poi verificare che sia effettivamente applicata? Questo è un rappresentante della volontà comune. O togliamo anche ogni forma di amministrazione? E come la si sostituisce a questo punto?

La verità è che anche quello che propone grillo è lo stesso sistema attuale, solo che vuole cambiarne i rappresentanti, e vuole apportare dei cambiamenti nell'amministrazione, ma il sistema nella sostanza rimane il medesimo.

etrnlchild
Inviato: 15/5/2014 2:26  Aggiornato: 15/5/2014 2:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
La verità è che anche quello che propone grillo è lo stesso sistema attuale, solo che vuole cambiarne i rappresentanti, e vuole apportare dei cambiamenti nell'amministrazione, ma il sistema nella sostanza rimane il medesimo.


A questo punto credo che chiunque proponesse qualsiasi cosa avrebbe lo stesso tipo di problema: il sistema rimane il medesimo.

La soluzione sarebbe allora la "non proposta".

Anche chi avesse la pretesa di introdurre qualsiasi "norma" che istituisse maggiore partecipazione, meccanismi efficaci di controllo dei rappresentanti, meccanismi che evitino l'affezionarsi alla poltrona, elementi di democrazia diretta che potrebbero portare ad una maggior coscienza del singolo all'interno di una comunità, modifica radicale dei processi formativi ed educativi per non renderli omologanti, o addirittura istituire delle norme che rendano legge, perchè voluto dai cittadini, il boicottaggio di quei poteri forti, di quelle multinazionali, di quelle lobby che oggi controllano la nostra esistenza, che faccia tornare lo Stato non un ente separato dai cittadini che decide PER loro ma un'emanazione dei loro stessi desideri e voleri, sarebbe sempre considerato funzionale ad un sistema piramidale, perchè pare che questa sia l'unica forma organizzativa che l'umanità conosca, piegata da millenni di sottomissione culturale e religiosa.

Come fare dunque a rendere orizzontale questa società attraverso una rivoluzione culturale, ma senza passare per il Sistema attuale? Quale miracolo dovrebbe avvenire per una orizzontalizzazione spontanea?
Meglio le pecore 2.0 o le pecore 0.0? O meglio, pecore 2.0 vive o pecore 0.0 morte?
La pecora viva ha la possibilità di affrancarsi e procedere in un percorso riabilitativo, quella morta invece risolve il problema "sofferenza" alla radice...adios e cazzi delle pecore che rimangono.

Come far in modo che si possa scrivere la divina commedia senza aver imparato a leggere e scrivere? Chi può insegnarci a leggere e scrivere? Non l'educazione di Stato, omologante e fascista. Ma chi allora? Chi può educarci e farci intravedere che realmente il bene del singolo risiede nel bene della collettività?

Attendiamo l'arrivo del messia o del diluvio universale così che il risveglio delle coscienze sia naturale.

Prima che il Sole finisca il suo carburante abbiamo ancora qualche miliardo di anni, non disperiamo.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
Sertes
Inviato: 15/5/2014 8:16  Aggiornato: 15/5/2014 8:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
P.K.89 ha scritto:
Be si suppone che ci siano sempre gli esecutori, e i vari funzionari, o per ogni singolo intervento si chiede un referendum?


La seconda che hai detto.

In un sistema democratico per ogni singolo intervento si chiede a tutti. In Italia abbiamo più telefonini che abitanti, e se con un telefonino tu puoi accedere in modo sicuro alla tua banca allora puoi anche votare sulla legge del giorno e verificare il tuo voto in un modo matematicamente certo.
Per gli anziani possono esserci centri di votazione permanente in ogni comune, una semplice cabina telefonica con una domanda e due cazzo di pulsanti: si/no.

Non è che ci manchi la tecnologia o le idee, quello che manca è la volontà di rendere questa repubbica basata sulla delega politica una vera democrazia.

Poi se vuoi deleghi l'amministrazione, ma la politica è il punto cruciale, il prendere le decisioni è il punto cruciale. Così se uno amminista male, LO CACCI.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Slobbysta
Inviato: 15/5/2014 20:10  Aggiornato: 15/5/2014 20:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
SERTES non far il sornione ..ammetti almeno di aver preso un granchio..tu che mi vuoi identificare...tira fuori i coglioni..o hai ricevuto un ordine dall'alto?...nascondi l'immondizia sotto il tappeto? Mi hai accusato di una frase NON MIA ..fai ammenda? o fischietti...?

Sertes
Inviato: 15/5/2014 20:20  Aggiornato: 15/5/2014 20:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Slobbysta, non capisco di cosa stai parlando e onestamente non me ne può fregar di meno: ho visto che ti sei messo ad insultare Mazzucco, quindi ti saluto adesso, nel caso che magari non ci si legga più per un pochettino.

Ciao ciao.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Slobbysta
Inviato: 15/5/2014 22:04  Aggiornato: 15/5/2014 22:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
..insultare? Ma stai scherzando? Non c'è "miglior" PROCURATORE per il suo intelletto..Tu calunni ..io MAZZUCCO lo adoro così tanto che quando fa politica o retorica o peggio...chiedo perché papà? Ma poi continuo a giocar con le machinine...mi vuoi espulso? Perché parlo? e dico la verità? Non dirmi che "devo" far la faticaccia del copia/incolla del tuo stralunato commento...trovami l'insulto se no! rimani il subalterno...

Slobbysta
Inviato: 15/5/2014 22:19  Aggiornato: 15/5/2014 23:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
{NON È ROBA MIA....UFFA} Slobbysta ha scritto:
Casaleggio non è un santo e, allineandomi al pensiero di Massimo, "potrebbe essere il figlio di satana in persona".


Cioè tu staresti allineandoti al pensiero di Massimo? Ma che buffonata da quattro soldi, slobbysta...







CI SIAMO O FACCIAMO I SORNIONI?


PS fammi sapere dov'è l'insulto verso il proprietario di questo sito..io vedo solo "TIFO"...

Pensoso
Inviato: 15/5/2014 23:12  Aggiornato: 15/5/2014 23:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Direi che in generale la tattica comunicativa dei M5S per queste elezioni è cambiata, dato che anche altri, oltre a Grillo, mi sembra stiano andato spesso in televisione, anche in talkshow (probabilmente evitando quelli più vivaci, ma non ne sono certo).

Vedremo come va, e vedremo soprattutto se entrando ancora un po' di più nel sistema lo cambieranno un minimo, oppure se (come succede da mondo e mondo) ne saranno cambiati... a prescindere dagli aspetti comunicativi, ma anche in concreto.
in bocca al lupo

(uso non improprio di firma)
gamete
Inviato: 16/5/2014 9:28  Aggiornato: 16/5/2014 9:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/8/2009
Da:
Inviati: 172
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
ma state ancora appresso a quelli di LoSai ?

per me hanno perso credibilita nel periodo dei forconi


prima hanno detto , scritto anche nel loro manifesto, che sono apartitici e che non volevano nessuna bandiere
poi quando hanno visto che non avevano molto seguito hanno detto che m5s era come gli altri perche non appoggiava i forconi


MA ANDATE A FANCULO LOSAI
che non sono altro che dei casapoundini

aleste85
Inviato: 16/5/2014 14:29  Aggiornato: 16/5/2014 14:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/5/2010
Da:
Inviati: 204
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
è il motivo per cui criticai grillo dopo l'incontro con renzi. lui deve puntare all'elettorato di pdl e pd se vuole davvero vincere. quella scenetta gli fece perdere voti. bisogna sempre giocare regolarmente quando si hanno le carte vincenti

gamete
Inviato: 16/5/2014 17:19  Aggiornato: 16/5/2014 17:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/8/2009
Da:
Inviati: 172
 Re: Grillo, è ora di andare in TV

Ste_79
Inviato: 16/5/2014 22:08  Aggiornato: 16/5/2014 22:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: gamete Inviato: 16/5/2014 9:28:49 ma state ancora appresso a quelli di LoSai ?


Chi ?

Forse non si è capito ma il punto in discussione era il denaro elettronico, non i ragazzi di lo sai.
Tu sei d'accordo con l'avere il denaro elettronico?

gamete
Inviato: 17/5/2014 8:35  Aggiornato: 17/5/2014 8:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/8/2009
Da:
Inviati: 172
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
non come lo intendono i cosidetti "poteri forti"

Aironeblu
Inviato: 18/5/2014 9:33  Aggiornato: 18/5/2014 9:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@Ste_79
Io che sono più diffidente, sapendo che è molto difficile ottenere la sovranità monetaria reale, rimango più dubbioso, perchè è una decisione che ci porterà a scontrarci con il potere, il che non è una passeggiata. La vera domanda è siamo pronti a scontrarci con il potere internazionale?

Resto anch'io fortissimamente dubbioso sulla possibilità di recuperare la sovranità monetaria in Italia, come nelle altre nazioni euro: il fatto che Grillo abbia esplicitato il problema e la necessità di superarlo non significa affatto che possieda l'eventuale potere di risolverlo (e credo lo sappia meglio di noi).

Ma, tornando alla moneta digitale, quella ormai è già realtà da parecchio tempo: oggi le transazioni finanziarie sono quasi completamente virtuali, trasferimenti di bit tra i computer di una banca e l'altra, e i beni reali, scambiati con pagamento in moneta cartacea costituiscono un misero 10% delle transazioni economiche totali.
Se questo era un punto dell'agenda di Sion, è stato già realizzato da tempo, ora si tratta solo di farcelo digerire.

P.S. Forse quelli di "LOSAI", essendosi stufati di essere presi in giro, hanno pensato di iniziare loro a prendere in giro i lettori... Veramente azzeccato il paragone con Barnard!

Aironeblu
Inviato: 18/5/2014 10:11  Aggiornato: 18/5/2014 10:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@PK89
Io mi limito a una considerazione, lo stato o l organizzazione societaria di cui tu parli per funzionare correttamente secondo le intenzioni dichiarate, presuppone ad esempio in un sistema "democratico" che i rappresentanti e le regole siano al servizio delle maggioranza che le istituiscono ma noi sappiamo grazie a un secolo di storia che questa è solo una condizione ideale perché nella sostanza l uomo è portatore di interessi prima di tutto personali e nella sostanza devia i principi a cui dovrebbe rispondere in tali sistemi. Per cui un organizzazione "democratica" efficiente non mi sembra poi meno utopica di una anarchica basata sul buon senso dei singoli.

Sì, questo è quanto ci ha dimostrato la storia, nei secoli dei secoli: gli individui tendono a soddifare gli interessi individuali e a calpestare gli interessi comuni.
Ed è proprio questa la ragione per cui una società di individui non può fondarsi su ideali individuali, ma necessita della definizione di un'idea di "bene comune" al di sopra di quella di "bene individuale". Che la democrazia effettiva sia qualcosa di molto più vicino all'utopia che alla realtà, è solo un segno del nostro grado di in-civiltà, ma non è certamente una prova della sua irrealizzabilità.

Quello che serve sono una volontà comune (detto poco... ) e delle regole comuni, comunemente stabilite, che ne permettano il funzionamento.
In pratica, si tratta di un complesso accordo tra milioni di individui, che per funzionare ha bisogno, piaccia o non piaccia, di meccanismi di DELEGA rappresentativa (non si può discutere insieme in 60 milioni, magari non sapendo nulla sull'argomento), di assoluta TRASPARENZA dei processi decisionali, e del continuo potere di CONTROLLO da parte dei cittadini, che devono avere il potere di REVOCA in caso di mancato adempimento ai loro doveri di coloro che sono stati delegati all'amministrazione pubblica.
E mi pare che tra tutte le realtà politi he apparse sulla scena italiana dalla fondazione della Repubblica, il M5S sia il solo che si avvicini a queste idee.
Come scrive @Etrnlchild, col cui commento concordo al 100%, ben venga ogni cambiamento, anche piccolo, che si muove in questa direzione.

L'anarchia, nella sua più nobile accezione, si fonda al contrario su una società che funziona grazie alla saggezza e alla bontà dei singoli individui, e questo mi sembra veramente chiedere troppo al genere umano... Almeno per il momento.

LoneWolf58
Inviato: 18/5/2014 10:25  Aggiornato: 18/5/2014 10:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
Citazione:
Autore: gamete Inviato: 17/5/2014 8:35:31

non come lo intendono i cosidetti "poteri forti"
Qualsiasi "potere" è "forte" se non c'è un qualche altro "potere" che lo contrasta... il problema del "potere" è che ha gli stessi pregi e difetti dell'individuo e che sono stati bene evidenziati da Aironeblu

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Aironeblu
Inviato: 18/5/2014 10:33  Aggiornato: 18/5/2014 10:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Grillo, è ora di andare in TV
@Calvero

Capisco e apprezzo, e condivido in gran parte il tuo modello anarchico di elevazione sociale attraverso l'evoluzione civile dei singoli individui, e anche se la mia diffidenza eperenziale verso l'individualismo concreto mi fa prediligere un'organizzazione sovra-individuale, sono convinto che un bell'input di natura "anarchica" possa essere molto benefico anche all'interno di una società organizzata secondo criteri di collettività, anzi, probabilmente la chiave ideale è proprio nel giusto equilibrio tra individuo e società, e come sempre è meglio non estremizzare troppo per una singola parte.
Optiamo per una comunità individuale, o un individualismo collettivo...


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA