Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


storia & cultura : L'uomo che uccise Kennedy
Inviato da Redazione il 20/11/2013 0:43:09 (10900 letture)

In tutti i grandi complotti della storia, una delle argomentazioni più spesso usate dai difensori delle versioni ufficiali è che "un complotto di queste dimensioni coinvolgerebbe migliaia di persone, e quindi prima o poi qualcuno parlerebbe".

Ma poi, quando qualcuno davvero parla, gli stessi difensori delle versioni ufficiali fingono di non sentirli.

E' il caso dell'assassinio Kennedy, dove addirittura l'uomo che uccise il presidente americano ha confessato il proprio gesto davanti alle telecamere - più di dieci anni fa - ma viene sistematicamente ignorato dai media mainstream. Perchè è bello poter dire che "forse a Dallas ci fu un complotto", ma guai a trovarsi davvero di fronte alla verità!


Voto: 9.00 (7 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
EnricoP
Inviato: 20/11/2013 1:54  Aggiornato: 20/11/2013 1:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/7/2013
Da: Milano
Inviati: 52
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Avevo già visto questo documentario un po' di tempo fa. Successivamente mi sono interessato ai delitti massonici descritti da Paolo Franceschetti, anche se non credo si sia occupato specificamente del caso. Mi ha colpito molto il particolare della calibro 22 usata per l'assassinio, usata negli omicidi del Mostro di Firenze ma anche in altri delitti riconducibili ad una matrice massonica. Effettivamente questo elemento sembra essere un flag di rivendicazione ben preciso.

Per quanto riguarda il cover-up, beh.. insabbiare una confessione non è più difficile di tenere in piedi tutta la V.U. dell'11/9. Questo in confronto è un gioco da ragazzi. In tema di cover up mi piace ricordarne uno clamoroso, quando sono in vena di proselitismo ufologico-complottista, le Phoenix Lights, osservate da 10mila persone tra cui il governatore dell'Arizona e ripreso dalle tv: tutto messo a tacere, come se non fosse mai successo. Nessuna spiegazione verosimile dalle autorità.

Lancio una riflessione. Sarà capitato a molti di interloquire con degli "scettici", magari anche in famiglia. La critica alla teorie "alternative" si basa spesso sul dire: "eh, mica puoi credere a tutto quello che c'è scritto su Internet!". Questo è vero, è sbagliato credere a tutto: ma il problema è che tantissimi credono a tutto quello che dice la tv!

leorubino
Inviato: 20/11/2013 2:13  Aggiornato: 20/11/2013 3:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/8/2013
Da: Torino
Inviati: 37
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
10 leggende sull’assassinio Kennedy:

http://www.massimopolidoro.com/misteri/10-leggende-sull%E2%80%99assassinio-kennedy.html

........in realtà, secondo me, le leggende sono 12:

11^: Quel giorno a Dallas non c'erano 23,6°C, ma bensì 25,2°C

12^: Il numero di scarpe del cugino del panettiere di Zapruder non era il 44, ma bensì il 41,5.

Che poi uno si becchi una pallottola da dietro e "inequivocabilmente" balzi "nettamente" indietro invece che in avanti e che i fatti vengano ufficialmente segretati, i documenti distrutti, o spariti, le indagini affidate ad uno che venne licenziato in tronco dalla vittima (!!!) e, in più, le strane presenze di certi personaggi, quel giorno, ecc ecc, ma cosa me ne importa...

http://altrogiornale.org/request.php?46

http://www.youtube.com/watch?v=Y2-AL4SrO94

Saluti.

Leo.

Aironeblu
Inviato: 20/11/2013 2:55  Aggiornato: 20/11/2013 2:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
@EnricoP
Lancio una riflessione. Sarà capitato a molti di interloquire con degli "scettici", magari anche in famiglia. La critica alla teorie "alternative" si basa spesso sul dire: "eh, mica puoi credere a tutto quello che c'è scritto su Internet!". Questo è vero, è sbagliato credere a tutto: ma il problema è che tantissimi credono a tutto quello che dice la tv!

Scene di vita quotidiana... Solitamente alla domanda "ma tu credi a tutto quello che c'è scritto su internet?" io rispondo "assolutamente no, come non credo a tutto quello che raccontano tv e giornali, per questo mi prendo il disturbo di verificare sempre le notizie prima di emettere un giudizio". Qualche esempio poi non guasta mai.
Quello che farà la differenza è però l'apertura mentale della persona che hai di fronte: i più curiosi e intelligenti troveranno stimoli su cui riflettere e rielaborare la propria percezione dell'ordinamento sociale, mentre i più rigidi e integralisti faranno di tutto pur di non rimettere in discussione l'ordine prestabilito a cui con tanta fatica si sono adattati, insultandoti e aggredendoti come un sabotatore. Ai primi interessa sapere come stanno le realmente le cose, ai secondi proteggere lo status quo nella convinzione che sia il migliore dei mondi possibili. Un meccanismo di autodifesa indotto da una propaganda continua, la fede nel sistema.

lucred
Inviato: 20/11/2013 4:42  Aggiornato: 20/11/2013 4:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
James Files è un mitomane,quel giorno era a Chicago.E' un poveraccio che per motivi suoi ha inventato la storia.

Aironeblu
Inviato: 20/11/2013 6:06  Aggiornato: 20/11/2013 6:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Su quali basi affermi che Files quel giorno era a Chicago?

lucred
Inviato: 20/11/2013 7:01  Aggiornato: 20/11/2013 7:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Testimoni,telefonate.Comunque,prima del solito processo alle intenzioni,io dico che a Files non credo.Penso anche io a qualcosa di poco chiaro in tutta la faccenda ma non credo a Files,punto.

DjGiostra
Inviato: 20/11/2013 7:22  Aggiornato: 20/11/2013 7:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Segnalo che Venerdi alle 21 sul canale History Channel andra' in onda un
documentario sull'assassinio di Kennedy.
Se riesco lo registro.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
invisibile
Inviato: 20/11/2013 7:36  Aggiornato: 20/11/2013 7:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
lucred

Citazione:
ma non credo a Files,punto.

E chissenefrega ce lo mettiamo?

Ma si, dai, mettiamocelo.

Punto.

PS
Anzi no, non "punto", perché se no vale tutto...

Tu dici

Citazione:
Testimoni,telefonate.Comunque,prima del solito processo alle intenzioni,

quando Airone ti ha chiesto conto di questo

Citazione:
James Files è un mitomane,quel giorno era a Chicago.

Questo non è un "processo alle intenzioni, TU hai fatto una affermazione e Airone ti ha chiesto di dimostrarla, cosa che non hai fatto.

Allora? Stiamo aspettando...

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
lucred
Inviato: 20/11/2013 7:37  Aggiornato: 20/11/2013 7:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
James Files the assassin from Blockbuster video.
mcadams.posc.mu.edu/files.htm‎

invisibile
Inviato: 20/11/2013 7:43  Aggiornato: 20/11/2013 7:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
lucred

TU hai fatto una affermazione.

Ti è stato chiesto di dimostrare tale affermazione.

TU devi dimostrarlo, non linkare qualcosa.

Chiaro come ci si comporta su Luogocomune?

Altrimenti si viene considerati dei semplici buffoni, giustamente.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Notturno
Inviato: 20/11/2013 8:03  Aggiornato: 20/11/2013 8:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Si, ma non è che dichiariamo guerra a tutti quelli che non la pensano come noi, eh?

Il forum è pieno di comportamenti come quelli che dici tu, Invisibile.

Lo stesso Mazzucco nel suo articolo iniziale non ha fatto niente di diverso: un paio di affermazioni e un video linkato.

Non capisco perché dare del buffone a chi si comporta allo stesso modo.

Non è che dobbiamo parlarci solo tra di noi e aggredire gli "altri".

E che cavolo....

Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
Redazione
Inviato: 20/11/2013 8:15  Aggiornato: 20/11/2013 9:18
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
NOTTURNO:

"Buffone" è un termine categorico. Non è una parola qualunque. Qui su luogocomune viene attribuito a pieno diritto a tutti coloro che facciano affermazioni precise senza saperle dimostrare.

"Files era a Chicago quel giorno" è una affermazione precisa (che Lucred non riuscirà MAI a dimostrare, visto che è una fregnaccia inventata dalla NBC pur di non trasmettere il doc su Files), per cui Lucred entra gloriosamente a far parte della fila dei BUFFONI.

A meno naturalmente che riesca a dimostrarlo.

(Lucred: non e' certo mettendo un link a macadam che dimostri qualcosa. "Guarda qui" da noi non ha mai funzionato).

***

"Lo stesso Mazzucco nel suo articolo iniziale non ha fatto niente di diverso: un paio di affermazioni e un video linkato".

Non so a cosa tu ti riferisca. Chiarisci perfavore.

invisibile
Inviato: 20/11/2013 8:32  Aggiornato: 20/11/2013 8:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Notturno

Ti ha risposto Massimo, ma vorrei precisare una cosa, anzi due.

Citazione:
Si, ma non è che dichiariamo guerra a tutti quelli che non la pensano come noi, eh?

Certo che no. Non si tratta di non accettare opinioni diverse, si tratta di affermazioni precise non dimostrate. Una cosa seria insomma.

Citazione:
Il forum è pieno di comportamenti come quelli che dici tu, Invisibile.

E sarebbe ora che tutti ci mettessimo a sputtanarli sistematicamente, abbiamo tutti da guadagnarci dall'onestà e dalla chiarezza.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Piero68
Inviato: 20/11/2013 9:29  Aggiornato: 20/11/2013 9:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2012
Da:
Inviati: 134
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Come al solito Massimo, hai colpito nel segno. Stiamo sempre a dire (e mi ci metto anche io e noi c.d. "complottisti") "Possibile che con tante persone a conoscenza di un complotto nessuno parli!?"
Ma quando poi qualcuno vuota il sacco ci poniamo mille dubbi! E stiamo a dire che magari è un mitomane, uno messo lì da qualche altro, ecc. ecc,.
La verità è che tutti hanno paura della verità. Anche chi come noi la rincorre tutti i giorni. E' molto meglio pensare che ad uccidere Kennedy sia stato un complotto che averne le prove certe. Purtroppo non ci si può fare nulla. Perché è una sorta di meccanismo di autodifesa del nostro cervello. E sono in tanti a non sapere aggirare il proprio istinto.

gobbo
Inviato: 20/11/2013 9:30  Aggiornato: 20/11/2013 9:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2005
Da: Neverland
Inviati: 1347
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Ciao a tutti.
Il sabato 16 novembre La 7 nel suo approfondimento su JFK aveva in studio Vittorio Zucconi in collegamento dal NY. Zucconi fa questa affermazione:

"Il mio amico Jack Valenti, che era presente a Dallas il 22 novembre 1963 come assistente speciale del Vice-Presidente Johnson , mi disse in punto di morte :"Johnson era talmente terrorizzato dall'idea che ci fossero i cubani dietro quell'attentato che disse a Worren e Ford : Per amor di dio mettete insieme i pezzi dite che è un uomo solo, un pazzo, che l'ha fatto perché se viene fuori che sono stati i cubani io domani mattina devo invadere Cuba ed è la terza guerra mondiale."

Questo è il link.
L'affermazione di Zucconi inizia al minuto 20:04.


il gobbo

I LINK.VOGLIO VEDERE I LINK,PLEASE.
titano75
Inviato: 20/11/2013 9:42  Aggiornato: 20/11/2013 9:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Cubani o complotto interno o altro, secondo me a distanza di 50 anni il mondo intero avrebbe diritto a sapere qualche cosa che non sia la solita storia trita e ritrita ( che per altro ha sempre fatto acqua da tutte le parti ) ....

emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
f_z
Inviato: 20/11/2013 10:14  Aggiornato: 20/11/2013 10:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
Autore: gobbo Inviato: 20/11/2013 9:30:08

Zucconi fa questa affermazione:

"Il mio amico Jack Valenti, che era presente a Dallas il 22 novembre 1963 come assistente speciale del Vice-Presidente Johnson , mi disse in punto di morte :"Johnson era talmente terrorizzato dall'idea che ci fossero i cubani dietro quell'attentato che disse a Worren e Ford : Per amor di dio mettete insieme i pezzi dite che è un uomo solo, un pazzo, che l'ha fatto perché se viene fuori che sono stati i cubani io domani mattina devo invadere Cuba ed è la terza guerra mondiale."


Questo e' uno che dovrebbe cambiare cognome: da ZUCCONI in BUFFONI!

Quanto sopra e' talmente inconsistente e inverosimile che sono incazzato nero a sprecare il mio inestimabile tempo a commentarlo!

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
giusavvo
Inviato: 20/11/2013 10:25  Aggiornato: 20/11/2013 10:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/2/2011
Da:
Inviati: 449
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Chiedo a Mazzucco se del documentario-inchiesta ne è stato creato anche un formato pdf o similare.
Ringrazio

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
invisibile
Inviato: 20/11/2013 10:52  Aggiornato: 20/11/2013 10:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
gobbo

Ciao a tutti.
Il sabato 16 novembre La 7 nel suo approfondimento su JFK aveva in studio Vittorio Zucconi in collegamento dal NY. Zucconi fa questa affermazione:

"Il mio amico Jack Valenti, che era presente a Dallas il 22 novembre 1963 come assistente speciale del Vice-Presidente Johnson , mi disse in punto di morte :"Johnson era talmente terrorizzato...

Allora se lo ha detto Johnson, che lo ha detto a Valenti, che lo ha detto a Zuccone, ci mettiamo la mano sul fuoco...

Il secondo non so, ma al 1° e al 3° non darei le chiavi del cesso nel cortile.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Notturno
Inviato: 20/11/2013 11:49  Aggiornato: 20/11/2013 11:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:

Lo stesso Mazzucco nel suo articolo iniziale non ha fatto niente di diverso: un paio di affermazioni e un video linkato".

Non so a cosa tu ti riferisca. Chiarisci perfavore.


E che devo chiarire, è tutto estremamente chiaro.

Un tizio ha una sua opinione e a supporto di quella sua opinione posta un link.

Questa affermazione è perfettamente applicabile sia a te che a Lucred. E questo perché sia tu che lucred avete fatto la stessa identica cosa e non capisco perché lui sia un buffone.

Peraltro mi sembra impossibile da difendere un'ingiuria di quel tipo. Se qualcuno dicesse di persona "buffone" a un altro rimedierebbe di sicuro un bel ceffone, no?

Questa storia di sentirsi autorizzati a offendere, a seconda delle idee altrui, è una cavolata.

Non è che ci voglia un genio o un santo per capirla.

Citazione:

(Lucred: non e' certo mettendo un link a macadam che dimostri qualcosa. "Guarda qui" da noi non ha mai funzionato).


Ma come "non ha mai funzionato"!!!

E' esattamente quello che hai fatto TU nel tuo arrticolo iniziale!

Hai scritto tre periodi, 6 o 7 righe e poi hai postato il link a un video, sostanzialmente dicendo "guardate qui".

Boh.....

Sarò io che sbaglio, ma a me sembra lo stesso comportamento.... non capisco.

Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
Slobbysta
Inviato: 20/11/2013 11:52  Aggiornato: 20/11/2013 11:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Vecchio filmato...e mentre cercavo di quantificare cosa mi disturbava..pensavo che il distogliere l'attenzione dal PERCHÈ a favore del CHI, è una furbizia...ho capito che a me del chi, non me ne frega niente! è la valanga di azioni post Kennedy, che è IMPORTANTE sapere!

Homero
Inviato: 20/11/2013 11:54  Aggiornato: 20/11/2013 11:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/4/2007
Da:
Inviati: 466
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
"Il mio amico Jack Valenti, che era presente a Dallas il 22 novembre 1963 come assistente speciale del Vice-Presidente Johnson , mi disse in punto di morte :"Johnson era talmente terrorizzato dall'idea che ci fossero i cubani dietro quell'attentato che disse a Worren e Ford : Per amor di dio mettete insieme i pezzi dite che è un uomo solo, un pazzo, che l'ha fatto perché se viene fuori che sono stati i cubani io domani mattina devo invadere Cuba ed è la terza guerra mondiale."


Quella di Johnson (e Valenti e Zucconi) è una gran cazzata...Johnson (o Zucconi) parla dei cubani e del fatto che dovesse invadere Cuba etc,ma forse si confonde con i suoi amici anti-castristi che ce l'avevano a morte con Kennedy per il post Baia dei Porci, quindi invadere Cuba non c'entrava un cazzo e, anzi, era esattamente quello che volevano fare

Per quanto mi riguarda, e ci sono tanti piccoli pezzi del mosaico a dimostrarlo, Kennedy fu fatto fuori da un insieme bello ricco di figli di buona donna (CIA, FBI, Mafia e cubani anti-castristi) che non lo volevano più tra i piedi. IMHO

Notturno
Inviato: 20/11/2013 11:56  Aggiornato: 20/11/2013 11:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:

Autore: invisibile Inviato: 20/11/2013 8:32:12
Notturno
Ti ha risposto Massimo, ma vorrei precisare una cosa, anzi due.
Citazione:
Si, ma non è che dichiariamo guerra a tutti quelli che non la pensano come noi, eh?

Certo che no. Non si tratta di non accettare opinioni diverse, si tratta di affermazioni precise non dimostrate. Una cosa seria insomma.


E ho capito.... e probabilmente hai pure ragione e quel lucred avrà sparato qualche balla stratosferica, ma porca miseria, che cosa faresti se qualcuno ti chiamasse buffone dal vivo?

Partirebbe una caciara mondiale, no?

Probabilmente gli molleresti un bel ceffone, giusto?

E poi, ribadisco, perché questo "rigore" viene richiesto soltanto a chi non la pensa come noi?

Guarda il primo articolo di Massimo e leggilo bene.

Che cosa dice?

Una serie di cose (poche righe) e poi il link a un video.

Non ti sembra lo stesso, identico, comportamento che così pesantemente si rimprovera a Lucred?

Dimmi tu....

Citazione:


Citazione:
Il forum è pieno di comportamenti come quelli che dici tu, Invisibile.


E sarebbe ora che tutti ci mettessimo a sputtanarli sistematicamente, abbiamo tutti da guadagnarci dall'onestà e dalla chiarezza.


Ma guarda che questo viene fatto da sempre, qui!

Massimo ha sputtanato un intero governo degli USA, e lo ha fatto stando lì a casa loro!

Ma lo ha fatto con ragionamenti e con fatti.

Non a colpi di offese.

Lucred ha detto balle?

Benone, perfetto, sputtaniamolo e fine della storia.

Non sarà né il primo e né il più famoso, no?


Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
yarebon
Inviato: 20/11/2013 12:14  Aggiornato: 20/11/2013 12:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Questo articolo cade a fagiolo, perché guarda caso ieri il Segretario di Stato americano John Kerry, con una comunicazione ripresa anche da tutti i quotidiani italiani afferma:

"Ho seri dubbi che Lee Harvey Oswald abbia agito da solo. Ho certamente seri dubbi che si sia motivato da solo. Non sono sicuro che abbia avuto complici, non arrivo a credere che ci sia stato un secondo sparatore, ma ho seri dubbi sul fatto che si sia detto tutto sul periodo e sulle influenze subite da Oswald a Cuba e in Russia".

Un'apertura storica che puzza ed è molto furbetta e che sembra fatta in funzione anti-russa (visto i tempi è quasi una certezza), comunque un'apertura storica a suo modo, fatta da un personaggio ambiguo, ma che forse mostra come quando una fandonia diventa troppo grossa, non può essere mantenuta a lungo ed in tempi di scandali e bugie (datagate e company), qualche concessione al popolo diventa purtroppo per loro, obbligatoria. Purtroppo una concessione piena di imprecisioni che cerca di scaricare la responsabilità ad uno stato estero, ma almeno diventa chiaro a tutti come l'uccisione di Kennedy non è ciò che ci hanno raccontato.

invisibile
Inviato: 20/11/2013 12:20  Aggiornato: 20/11/2013 12:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Notturno

Citazione:
E ho capito.... e probabilmente hai pure ragione e quel lucred avrà sparato qualche balla stratosferica, ma porca miseria, che cosa faresti se qualcuno ti chiamasse buffone dal vivo?

Partirebbe una caciara mondiale, no?

Probabilmente gli molleresti un bel ceffone, giusto?

Dipende. Se ha ragione mi ritiro con la mia vergogna.
Altrimenti si, parte la caciara.

Citazione:
Non ti sembra lo stesso, identico, comportamento che così pesantemente si rimprovera a Lucred?

Non è il dire qualcosa che si contesta (e ci mancherebbe), è il non rispondere alla richiesta di chiarimenti (da parte di Airone in questo caso) ma di limitarsi a mettere un link.
Se lucred aveva qualcosa da contestare a Mazzucco avrebbe dovuto argomentare, non dire che un tale è un mitomane e basta, soprattutto se a richiesta di chiarimenti non risponde.
Il buffone ci sta tutto.

Quando a Mazzucco gli si contesta qualcosa, argomentando, risponde sempre, argomentando.
Non è che sia una cosa eccezzionale eh? E' normale...
E' il comportamento dei tizi come lucred che non è normale.

Scusa eh... se io dico che hai detto una cazzata, che il tuo testimone è un mitomane e tu mi chiedi chiarimenti; io posto un link e basta. Tu cosa pensi di me? Ti sta bene (che tra l'altro ti obbligo ad andare a smazzarti qualcosa in giro che magari è pura disinformazione)?
Non sarebbe corretto che oltre a postare un link io spiegassi di che si tratta, quali sono le argomentazioni a supporto della mia affermazione?
Altrimenti accettiamo il solito trucco dei debunkers del "è tutto debunkato", "basta andare ad informarsi"... quando poi spesso si rivela fuffa totale.
Questo è il comportamento che qui non è accettato, da sempre.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Sertes
Inviato: 20/11/2013 12:20  Aggiornato: 20/11/2013 12:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
"Ho seri dubbi che Lee Harvey Oswald abbia agito da solo. Ho certamente seri dubbi che si sia motivato da solo. Non sono sicuro che abbia avuto complici, non arrivo a credere che ci sia stato un secondo sparatore, ma ho seri dubbi sul fatto che si sia detto tutto sul periodo e sulle influenze subite da Oswald a Cuba e in Russia".


Questa uscita serve solo a rinvigorire l'idea che Oswald fosse anche solo implicato nell'evento, e non il semplice capro espiatorio.

Ma poi c'è qualcuno che fa più schifo di John Kerry, skull & bones, prima pacifista e ora guerrafondaio? Purtroppo ce n'è, comunque lui lì in classifica sta bello in alto.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
yarebon
Inviato: 20/11/2013 12:27  Aggiornato: 20/11/2013 12:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
Questa uscita serve solo a rinvigorire l'idea che Oswald fosse anche solo implicato nell'evento, e non il semplice capro espiatorio. Ma poi c'è qualcuno che fa più schifo di John Kerry, skull & bones, prima pacifista e ora guerrafondaio? Purtroppo ce n'è, comunque lui lì in classifica sta bello in alto.


Infatti, completamente d'accordo (soprattutto sul personaggio Kerry) è un'uscita furbetta che ha molteplici scopi. Ha anche un suo lato positivo, la versione ufficiale dell'uccisione di Kennedy è così fantasiosa che oramai è insostenibile e si cerca di cambiarla in qualcosa che possa evitare alla gente domande imbarazzanti. Se Anche Zucconi non ci crede (dicendo castronerie, ma non è questo il punto), dimostra come si è arrivati ad un punto in cui l'ufficialità diventa indifendibile.

Rickard
Inviato: 20/11/2013 12:30  Aggiornato: 20/11/2013 12:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Sertes

Citazione:
Questa uscita serve solo a rinvigorire l'idea che Oswald fosse anche solo implicato nell'evento, e non il semplice capro espiatorio.

Bhe, che fosse implicato è fuor di dubbio, semplicemente lui pensava di essere coinvolto in un certo modo, cioè di avere un ruolo determinato in quella vicenda, mentre poi si è ritrovato (con sua stessa grande sorpresa) con le proverbiali quattro palle al culo.

Lo dimostra anche il fatto che, arrestato, non disse nulla e mantenne un atteggiamento come di chi spera ancora di avere qualche carta da giocare, una qualche exit strategy, mentre poi fu definitivamente liquidato da Ruby per evitare che parlasse.

In queste storie anche i capri espiatori vanno preparati (ovviamente a loro insaputa), poiché un capro espiatorio "qualunque" sarebbe potenzialmente molto rischioso.


Non so se è già stato detto, ma tra due giorni (il 22) andrà in onda un vomitevole film-TV sui Kennedy, la solita cagata propagandistica che punterà tutto sulle emozioni, naturalmente con Oswald come cattivo e unico colpevole.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Sertes
Inviato: 20/11/2013 12:34  Aggiornato: 20/11/2013 12:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
Rickard ha scritto:
Lo dimostra anche il fatto che, arrestato, non disse nulla e mantenne un atteggiamento come di chi spera ancora di avere qualche carta da giocare, una qualche exit strategy, mentre poi fu definitivamente liquidato da Ruby per evitare che parlasse.


Veramente io mi ricordavo che tra le due cose Oswald avesse dichiarato pubblicamente che lui era stato utilizzato quale capro espiatorio.

Magari è solo una cosa del film JFK che poi non ha riscontro nella realtà. Ora cerco.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
DrHouse
Inviato: 20/11/2013 12:34  Aggiornato: 20/11/2013 12:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Notturno,
il rispetto si dà a chi mostra rispetto.

lucred, come al solito, non si spreca, né per motivare le sue posizioni, né, tanto meno, per fare ricerca. Spiattella il primo link che conferma la versione a cui lui vuole credere e si imbatte, ovvio, nel sito di John McAdams, professore presso la Marquette University, che anche i cani, le mosche e i topi negli USA sanno essere non un avamposto, ma un vero e proprio ufficio della CIA. È una cosa talmente risaputa che quando anni fa mi trovai a parlare con uno studente di quella università, questo si mise a ridere come per dire "Capirai, hai scoperto l'acqua calda".

Vedi, non è questione di dire balle o di dire la verità, chi ci legge decide per proprio conto a chi e a che cosa credere. È un questione di pigrizia mentale. Se uno viene qui dentro e mostra rispetto contraddicendo una certa tesi e mostrando dati, analisi e conoscenza dell'argomento, anche se si prende ingiustamente del buffone da qualcuno inevitabilmente lascerà il segno, perché i lettori più attenti avranno cura di andare a verificare quanto afferma e, se scopriranno che ha ragione, presto o tardi verrà riconosciuto come vincitore. Non è il caso in oggetto. Se quelle affermazioni le avesse trovate sul mio sito e lui non sapesse nemmeno chi sono, per lui farebbe lo stesso. Basta la prima cazzata che confermi la sua tesi iniziale, non importa chi la scrive.

Detto questo, anch'io ho dubbi su Files e credo di averlo già detto a Massimo, ma negare il fatto con l'argomentazione che è un "mitomane" e un "poveraccio", quando è accertato che ha collaborato per tanti anni l'agenzia, è indice semplicemente di pigrizia mentale ed è rivelatore di una tipica mentalità che tende a scartare tutte le ipotesi che ritiene preoccupanti a favore di altre che considera più accettabili e rassicuranti.

Quindi, non solo buffone, ma anche coglione e intellettualmente disonesto.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
yarebon
Inviato: 20/11/2013 12:35  Aggiornato: 20/11/2013 12:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
Bhe, che fosse implicato è fuor di dubbio, semplicemente lui pensava di essere coinvolto in un certo modo, cioè di avere un ruolo determinato in quella vicenda, mentre poi si è ritrovato (con sua stessa grande sorpresa) con le proverbiali quattro palle al culo.


implicato certo, forse non nella sparatoria. Ebbi la fortuna sin da piccolo di vedere il film "JFK" di Oliver Stone, un film pieno di imprecisioni, ma che ebbe il merito di porre di nuovo alla ribalta il caso Kennedy e secondo me in quella pellicola il ruolo di Oswald ed il suo falso sostegno alla causa cubana (quello che Kerry si ostina a negare) è stato ben mostrato.
Però anche io come Sertes non so valutare cosa sia finzione in quel film e cosa no.

ohmygod
Inviato: 20/11/2013 12:39  Aggiornato: 20/11/2013 12:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Ed ecco che appare un certo Lee Harvey Oswald che prestò servizio in una base aerea dalla quale gli USA inviavano aerei spia verso la Russia. Era un soldato semplice ma aveva visto e sapeva molto. E questa persona decide d’un tratto di partire per l’URSS.

Poi comincia a vivere tranquillaemnte e lavorare a Minsk, si sposa con una ragazza russa e ritorna negli USA con la moglie ed un piccolo bambino. Cosa gli succede? Si dovrebbe pensare che la CIA lo avesse sottoposto ad ore o, forse, giorni di interrogatori.

Rischiava persino una reclusione, in quanto, secondo le sue stesse parole, aveva tradito il proprio stato ed aveva trasmesso ai russi informazione relativa agli aerei spia militari U-2.
Eppure per molti anni la CIA insistette che nessuno aveva interrogato Osvald e che abitava tranquillamente nel Texas.

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=65255

Notturno
Inviato: 20/11/2013 12:42  Aggiornato: 20/11/2013 12:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Mah... non lo so, Invisibile...

A me sembra che se un principio viene fissato debba valere per tutti.

Non è che io posso mandarti a guardare un video e a "smazzartelo", come dici tu, e tu invece no, non lo puoi fare.

Boh.... non mi piace, tutto qui.

Poi, sul fatto che non vada bene postare un link e basta, chiedendo all'interlocutore di "laurearsi" in qualcosa, ti do mille volte ragione!

Anzi, applaudo a scena aperta! Una standing ovation, anche perché proprio un paio di giorni fa lo dicevo a un amico del forum....


Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
Notturno
Inviato: 20/11/2013 12:44  Aggiornato: 20/11/2013 12:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
DrHouse, che ti devo dire.....

Io non la penso così.

A me piacerebbe poter dire la mia senza che partano ogni volta le offese incrociate.

Ma magari esagero, boh...

Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
stacchio
Inviato: 20/11/2013 12:44  Aggiornato: 20/11/2013 12:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/8/2011
Da:
Inviati: 178
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
Magari è solo una cosa del film JFK che poi non ha riscontro nella realtà. Ora cerco.


L'ha fatto sul serio: "i'm just a patsy!" gridato ai gironalisti mentre la polizia lo porta via di peso.

stacchio
Inviato: 20/11/2013 12:52  Aggiornato: 20/11/2013 12:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/8/2011
Da:
Inviati: 178
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
Il secondo non so, ma al 1° e al 3° non darei le chiavi del cesso nel cortile.


Il secondo, che per altro aveva questa faccia






è stato probabilmente il più supporter della censura su internet (ovviamente con la scusa del copyright). E oggi ho pure scoperfto che era pure intrallazzato con la mafia petrol-texana.

peonia
Inviato: 20/11/2013 12:55  Aggiornato: 20/11/2013 12:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Lancio una riflessione. Sarà capitato a molti di interloquire con degli "scettici", magari anche in famiglia. La critica alla teorie "alternative" si basa spesso sul dire: "eh, mica puoi credere a tutto quello che c'è scritto su Internet!". Questo è vero, è sbagliato credere a tutto: ma il problema è che tantissimi credono a tutto quello che dice la tv!

E' UN CLASSICO ORMAI IN TUTTE LE CASE....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
cavillo
Inviato: 20/11/2013 13:01  Aggiornato: 20/11/2013 13:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/11/2010
Da:
Inviati: 158
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Grazie Massimo, come se mi avessi letto nel pensiero, da un po' stavo cercando di ritrovare il video in questione e non ci riuscivo (sono una schiappa informatica).
Adesso me lo scarico e l'archivio.

Pyter
Inviato: 20/11/2013 13:10  Aggiornato: 20/11/2013 13:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
ma porca miseria, che cosa faresti se qualcuno ti chiamasse buffone dal vivo?

Gli direi subito scusa, mi sono sbagliato, non sapevo, perdonami, la prova volta ti mando una registrazione.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Rickard
Inviato: 20/11/2013 13:14  Aggiornato: 20/11/2013 13:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Sertes

Citazione:
Veramente io mi ricordavo che tra le due cose Oswald avesse dichiarato pubblicamente che lui era stato utilizzato quale capro espiatorio.

Magari è solo una cosa del film JFK che poi non ha riscontro nella realtà. Ora cerco.

No no, lo disse veramente, infatti io non ho detto che Oswald stette zitto, lui disse quella cosa sperando che "chi di dovere" sentisse e che magari così facendo potesse ancora avere una qualche forza di trattativa e uscirne in qualche modo. Ovviamente non funzionò.

Ma proprio il fatto che lui fosse coinvolto nel complotto per uccidere JFK gli faceva avere quella forma mentis che prima di tutto lo spingeva a salvaguardare l'operazione e a cercare di salvarsi senza però compromettere l'operazione stessa o rivelare più del dovuto.

Infatti lui non ha spiattellato tutto, tutto quello che sapeva e tutto ciò che poteva dire, fece solo una scontata dichiarazione di innocenza (sono stato messo in mezzo), sperando di poter avere ancora una porta aperta. Poi magari in seguito avrebbe anche parlato, ma Ruby risolse il problema.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Sertes
Inviato: 20/11/2013 13:17  Aggiornato: 20/11/2013 13:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Ok, mi è chiaro, adesso.
Lui faceva parte della "gestione post-evento" ma non aveva capito che il piano stesso prevedeva già il suo sacrificio, e quando ha iniziato a capire che le cose per lui si mettevano male ha iniziato un'escalation di messaggi. Dopo già il primo, zacchete.

Infatti l'altra cosa che ricordo dal film è che tutte le sue testimonianze sono state non secretate ma non registrate, e nemmeno trascritte.

Io ci trovo tanti paralleli con altri eventi, ma quello forse è malafede mia: oggi sulla pagina FB di LC si diceva dei tiratori, e allora ricordavo che i migliori tiratori scelti sia dell'FBI che dell'esercito americano hanno provato a rifare l'impresa di Oswald, sistemando i problemi meccanici dell'arma, sparando ad un bersaglio stazionario, e con meno fogliame. Nessuno c'è riuscito.

Da cui il parallelo con un altro caso celebre in cui ci viene detto che dei dilettanti hanno fatto cose che nemmeno gli esperti riuscirebbero a fare, nè i macchinari coinvolti potrebbero fare.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
invisibile
Inviato: 20/11/2013 13:23  Aggiornato: 20/11/2013 13:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Notturno

Citazione:
A me sembra che se un principio viene fissato debba valere per tutti.

Ma così levi la metà della mia spiegazione...
Certo che è così, ma è proprio il principio dell'onere della prova che il tizio ignora bellamente.
E' lui che si comporta male, non Massimo.

Funziona così:

1) Io dico che sei un alieno. Se nessuno fiata, nemmeno tu, la mia affermazione rimane li. Ognuno è libero di pensarla come vuole e io non ho nessun obbligo ulteriore.

2) Tu (o chiunque) mi chiedi di dimostrarlo.

3) Io lo dimostro argomentando, portando prove e quant'altro.

4) Ti abbiamo scoperto, scappa!

3a) Io ti metto un link e basta.

4a) Tu (o chiunque) ti incazzi, giustamente.

Perché sta a me dimostrarlo la dove ho detto che sei un alieno, e se non lo faccio sono un buffone.
Cosa non capisci di questo normale svolgimento di uno scambio?

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
DrHouse
Inviato: 20/11/2013 13:28  Aggiornato: 20/11/2013 13:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
DrHouse, che ti devo dire.....

Io non la penso così.

A me piacerebbe poter dire la mia senza che partano ogni volta le offese incrociate.

Ma magari esagero, boh...

Non ci siamo capiti.
Non è in discussione la libertà di opinione. È in discussione la libertà di dire cazzate, prive di qualsiasi altra verifica e fondamento che non sia il proprio bias e pretendere anche di non prendersi del buffone. Giusto perché non si ha di meglio da fare in quei due e minuti e mezzo.

Se io mi iscrivo a un forum in cui si parla di fisica nucleare e scrivo la prima cazzata che mi viene in mente, alla prima mi prendo del buffone, alla seconda mi prendo il ban. E giustamente.

Ribadisco: se vuoi essere rispettato, mostra rispetto e riceverai rispetto. Non sempre, ma di solito nella vita funziona.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
Davide71
Inviato: 20/11/2013 13:30  Aggiornato: 20/11/2013 13:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Ciao a tutti:

articolo ineccepibile.

A proposito del fatto che:

Citazione:
"un complotto di queste dimensioni coinvolgerebbe migliaia di persone, e quindi prima o poi qualcuno parlerebbe".


faccio notare che, più che di complotti, spesso si tratta di "un sottobosco di relazioni incoffessabili". Faccio qualche esempio:

1) tutti sappiamo che esiste il doping nel ciclismo. Cito solo questo sport perché veramente lì la resistenza degli uomini è portata agli estremi, e non perché non pensi che in altri sport sia altrettanto diffuso. Nessuno ne parla. Perché? Perché chi ne parla viene estromesso, e si tratta di tanti bei soldini!

2) "Big Pharma" indica tutte le porcherie che l'industria farmaceutica compie per soldi, incluso impedire la diffusione di cure efficaci, diffondere "cure" inutili e dannose, per citare le più note. Si tratta di "complotto"? In un certo senso sì, ma nessuno denuncia niente...

3) esiste corruzione nella magistratura? Alle volte si ha quell'impressione, soprattutto vedendo i film su Falcone..., ma qualcuno ne parla? No! Mica scemi...

4) le partite di calcio sono truccate? Impossibile! Una cosa del genere "coinvolgerebbe migliaia di persone e qualcuno parlerebbe"; peccato che si tratti di affari lucrosissimi (il giro delle scommesse legali e illegali è inimmaginabile) e chi parla rischia di venire estromesso e subire le ritorsioni di chi ci rimette molti bei soldi!

5) Succede mai, nel mondo dello spettacolo, che le ragazze debbano scendere a compromessi per lavorare? Ce ne fosse una che lo dice! Allora dobbiamo concludere che sono tutte scelte per la loro serietà e professionalità, salvo occasionali smentite dalla magistratura...

In sostanza, dove girano molti soldi e "brutta gente" è molto facile che il marcio si insinui anche ai livelli più bassi senza che nessuno lo venga a sapere ufficialmente.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Sertes
Inviato: 20/11/2013 13:41  Aggiornato: 20/11/2013 13:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Davide71:

6) Tutti sappiamo che fumare uccide, sono addirittura obbligati a scriverlo sulle confezioni coloro che producono le sigarette, da tanto è sicuro; esito: certa gente fuma ancora.

Non è un problema di fatti, o di conoscenza. Il problema è psicologico.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Rickard
Inviato: 20/11/2013 13:42  Aggiornato: 20/11/2013 13:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Sertes

Citazione:
Io ci trovo tanti paralleli con altri eventi, ma quello forse è malafede mia: oggi sulla pagina FB di LC si diceva dei tiratori, e allora ricordavo che i migliori tiratori scelti sia dell'FBI che dell'esercito americano hanno provato a rifare l'impresa di Oswald, sistemando i problemi meccanici dell'arma, sparando ad un bersaglio stazionario, e con meno fogliame. Nessuno c'è riuscito.

Da cui il parallelo con un altro caso celebre in cui ci viene detto che dei dilettanti hanno fatto cose che nemmeno gli esperti riuscirebbero a fare, nè i macchinari coinvolti potrebbero fare.

Infatti, hai ragione.

Senza contare che lui avrebbe sparato con un Carcano Mannlicher 91, un cesso di arma di per sé, comprata per posta e col mirino calibrato prima che il pacco venisse sballottato per il viaggio; esplodendo 3 colpi in 6 secondi circa con quest'arma, in queste condizioni, sparando a un bersaglio in movimento e attraverso fogliame e rami che gli oscuravano la visuale. Una barzelletta, più che una versione ufficiale.

E nessun esperto tiratore è riuscito a replicare l'impresa, così come molti piloti professionisti hanno ammesso la propria incapacità di replicare le manovre di Hanjour. Eventi diversi, stesso risultato.
-----------------------------------------------------------------------------------
Quoto il post Davide71

Com'è che si dice? Don't ask don't tell

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
perspicace
Inviato: 20/11/2013 13:43  Aggiornato: 20/11/2013 13:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
Autore: DrHouse

Non ci siamo capiti.
Non è in discussione la libertà di opinione. È in discussione la libertà di dire cazzate, prive di qualsiasi altra verifica e fondamento che non sia il proprio bias e pretendere anche di non prendersi del buffone. Giusto perché non si ha di meglio da fare in quei due e minuti e mezzo.

Se io mi iscrivo a un forum in cui si parla di fisica nucleare e scrivo la prima cazzata che mi viene in mente, alla prima mi prendo del buffone, alla seconda mi prendo il ban. E giustamente.

Ribadisco: se vuoi essere rispettato, mostra rispetto e riceverai rispetto. Non sempre, ma di solito nella vita funziona.


Sono perfettamente d'accordo.

Citazione:
Autore: Davide71 Inviato: 20/11/2013 13:30:41

Ciao a tutti:

articolo ineccepibile.

A proposito del fatto che:

Citazione:
"un complotto di queste dimensioni coinvolgerebbe migliaia di persone, e quindi prima o poi qualcuno parlerebbe".


faccio notare che, più che di complotti, spesso si tratta di "un sottobosco di relazioni incoffessabili". Faccio qualche esempio:

1) tutti sappiamo che esiste il doping nel ciclismo. Cito solo questo sport perché veramente lì la resistenza degli uomini è portata agli estremi, e non perché non pensi che in altri sport sia altrettanto diffuso. Nessuno ne parla. Perché? Perché chi ne parla viene estromesso, e si tratta di tanti bei soldini!

2) "Big Pharma" indica tutte le porcherie che l'industria farmaceutica compie per soldi, incluso impedire la diffusione di cure efficaci, diffondere "cure" inutili e dannose, per citare le più note. Si tratta di "complotto"? In un certo senso sì, ma nessuno denuncia niente...

3) esiste corruzione nella magistratura? Alle volte si ha quell'impressione, soprattutto vedendo i film su Falcone..., ma qualcuno ne parla? No! Mica scemi...

4) le partite di calcio sono truccate? Impossibile! Una cosa del genere "coinvolgerebbe migliaia di persone e qualcuno parlerebbe"; peccato che si tratti di affari lucrosissimi (il giro delle scommesse legali e illegali è inimmaginabile) e chi parla rischia di venire estromesso e subire le ritorsioni di chi ci rimette molti bei soldi!

5) Succede mai, nel mondo dello spettacolo, che le ragazze debbano scendere a compromessi per lavorare? Ce ne fosse una che lo dice! Allora dobbiamo concludere che sono tutte scelte per la loro serietà e professionalità, salvo occasionali smentite dalla magistratura...

In sostanza, dove girano molti soldi e "brutta gente" è molto facile che il marcio si insinui anche ai livelli più bassi senza che nessuno lo venga a sapere ufficialmente.


Anche qui sono perfettamente d'accordo.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
niky6900
Inviato: 20/11/2013 14:15  Aggiornato: 20/11/2013 14:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/9/2012
Da: Torino
Inviati: 45
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
La spiegazione di files, è interessante dal punto di vista balistico.. Ed effettivamente tutti i fatti ed elementi portano alla sua complicità.. La BBC riporta: "Dall'analisi dei tabulati telefonici si appurò invece che Files si trovava a Chicago".. E da una ricerca più approfondita che si appura, che questi tabulati NON ESISTONO..

Citazione da Wiki:

Oswald, nei due giorni in cui è sopravvissuto al delitto, si è dichiarato innocente. Nel 1979 l'United States House Select Committee on Assassinations (Commissione scelta della Camera dei Deputati sui casi di assassinio) ha concluso che, sebbene Oswald sia il probabile assassino materiale, l'assassinio del presidente Kennedy potrebbe essere frutto di un COMPLOTTO..

Aironeblu
Inviato: 20/11/2013 14:18  Aggiornato: 20/11/2013 14:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Pare che la dimostrazione di Files a Chicago non sia arrivata, e qualcuno lo ha fatto notare...

@Notturno:
E' esattamente quello che hai fatto TU nel tuo arrticolo iniziale! Hai scritto tre periodi, 6 o 7 righe e poi hai postato il link a un video, sostanzialmente dicendo "guardate qui".

Credo che tu abbia equivocato su un fatto fondamentale: a differenza di @Lucred che giustifica le sue affermazioni rimandando al polpettone in inglese quantomeno discutibile di Macadam, il "link" messo da @Massimo è un suo documentario che espone nel dettaglio la sua tesi e che costituisce il corpo centrale dell'articolo: le poche righe iniziali fanno solo da introduzione.

Nessuno ha criticato l'idea discordante, ma il metodo non argomentativo.

Aironeblu
Inviato: 20/11/2013 14:36  Aggiornato: 20/11/2013 14:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Bloccando il video al min. 19.30, nell'ingrandimento digitale si vede chiaramente la testa di Kennedy aperta sul lato destro, ma nessuna ferita nella zona posteriore come indicato da Files. La cosa confermerebbe l'uso di proiettili esplosivi, che invece di un foro di entrata lasciano vera e propria voragine, ma non avvallerebbe le affermazioni di Files.

Pyter
Inviato: 20/11/2013 14:39  Aggiornato: 20/11/2013 14:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Rickard
Senza contare che lui avrebbe sparato con un Carcano Mannlicher 91

Evidentemente non c'erano altre armi migliori, che avessero l'1 e il 9.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
perspicace
Inviato: 20/11/2013 14:39  Aggiornato: 20/11/2013 14:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Assumere persone per mansioni specifiche no, bisogna per forza regalare soldi coercitivamente prelevati alla popolazione che si suda lo stipendio, interessante.


Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Davide71
Inviato: 20/11/2013 15:21  Aggiornato: 20/11/2013 15:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
@Sertes:

Citazione:
6) Tutti sappiamo che fumare uccide, sono addirittura obbligati a scriverlo sulle confezioni coloro che producono le sigarette, da tanto è sicuro; esito: certa gente fuma ancora. Non è un problema di fatti, o di conoscenza. Il problema è psicologico.


Dovresti definire di quale problema si tratti.
Per esempio io stesso mi chiedo: se avessi un tumore, con quello che so, mi rivolgerei ai medici oppure no? Conosco molta gente che ne sapeva come me e alla fine si è affidato ai medici. Tante volte non si ha il coraggio di "saltare il fosso" e tagliare in qualche modo i ponti con il sapere ufficiale. Significherebbe mettersi contro il sistema e spesso non abbiamo il coraggio di farlo. Grazie allo stesso meccanismo un ragazzino viene arruolato per combattere una guerra che non ha deciso lui e si fa ammazzare. L'alternativa (la diserzione) è decisamente più dura. Per questo gli Stati moderni sono così potenti.

Secondo me il problema sollevato dall'articolo è diverso. Questo è un meccanismo psicologico di massa, quello è comunque più elitario. Chi appartiene ad un elite evita di smascherare cosa sta dietro al potere dell'elite. Quando la massa ha a che fare con l'elite semplicemente evita di fare domande che potrebbero sollevare scrupoli morali.
Anch'io se potessi salterei le code agli sportelli per prenotare visite mediche ed esami specialistici, e conosco gente che lo fa.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
m4x
Inviato: 20/11/2013 16:14  Aggiornato: 20/11/2013 16:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 746
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Io resto dell'idea che James Files sia il modo migliore per farsi del male quando si parla del caso Kennedy. Nella confessione di Hunt ad esempio si parla di un "french gunman".

Perchè Files si e questo tizio (tanto per fare un esempio) no ?

http://www.spartacus.schoolnet.co.uk/JFKsarti.htm

Chi ci garantisce che Files dice la verità invece di ripetere storie apprese da terzi (tipo Nicoletti) ?

Edit: Perchè no Harrelson ?

http://www.youtube.com/watch?v=FFkA9-xksdk

http://www.youtube.com/watch?v=TaXWUoP4LYU

Perchè non questo tizio ?

http://www.spartacus.schoolnet.co.uk/JFKrogersC.htm

In the 1992 book The Man on the Grassy Knoll, John R. Craig and Philip A. Rogers claimed that Rogers was the Lee Harvey Oswald imposter who traveled to Mexico City the month before the assassination. The authors claim that Rogers and Charles Harrelson, were the two gunman behind the picket fence on the Grassy Knoll.

f_z
Inviato: 20/11/2013 16:17  Aggiornato: 20/11/2013 16:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
Autore: Davide71 Inviato: 20/11/2013 15:21:13

Per esempio io stesso mi chiedo: se avessi un tumore, con quello che so, mi rivolgerei ai medici oppure no? Conosco molta gente che ne sapeva come me e alla fine si è affidato ai medici.


Nel caso mio, con le conoscenze che ho oggi, il problema non si pone proprio, perche' in primo luogo io non andrei da nessun "medico" a farmi "cercare" il tumore, quindi anche se lo avessi non saprei neppure di averlo, e quello sarebbe gia' un primo grosso passo avanti verso la guarigione!

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
Piramis
Inviato: 20/11/2013 16:21  Aggiornato: 20/11/2013 16:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/3/2013
Da: abito questo involucro
Inviati: 223
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Massimo, a giugno, quando facesti quel piccolo sondaggio sulle tue prossime opere, scrivesti che un film su JFK avresti potuto realizzarlo in tre mesi.
La promozione de "La nuova Pearl Arbour" e il cambiamento di residenza hanno ovviamente inciso pesantemente sul lavoro a nuovi progetti e la scadenza del cinquantenario dell'assassinio di JFK è ormai passata, per questo, visto che hai ritirato fuori l'argomento, ti chiedo se hai ancora intenzione di lavorare a questo tema o è da considerarsi accantonato.

Hakuna Matata
Sertes
Inviato: 20/11/2013 16:27  Aggiornato: 20/11/2013 16:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
f_z ha scritto:
Nel caso mio, con le conoscenze che ho oggi, il problema non si pone proprio, perche' in primo luogo io non andrei da nessun "medico" a farmi "cercare" il tumore, quindi anche se lo avessi non saprei neppure di averlo, e quello sarebbe gia' un primo grosso passo avanti verso la guarigione!


Eccellente risposta.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Aironeblu
Inviato: 20/11/2013 17:07  Aggiornato: 20/11/2013 17:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Linkiamo per chi ancora non lo conoscesse il discorso di Kennedy sulla lotta alle società segrete, che rivela chiaramemte quali fossero i reali nemici suoi e dei suoi cittadini, gli stessi cabalisti di Sion che dopo il suo assassinio hanno assunto il controllo degli USA attraverso l'infiltrazione dei centri decisionali:

Discorso di Kennedy sulle Società Segrete

Redazione
Inviato: 20/11/2013 17:21  Aggiornato: 20/11/2013 17:53
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
NOTTURNO: "Hai scritto tre periodi, 6 o 7 righe e poi hai postato il link a un video, sostanzialmente dicendo "guardate qui"."

Non ho postato un link "a un video". Ho postato UN MIO VIDEO, nel quale documento al meglio quello che dico nei "tre periodi".

Manco te n'eri accorto, che il video l'ho fatto io.

Redazione
Inviato: 20/11/2013 17:55  Aggiornato: 20/11/2013 18:18
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
NOTTURNO: dopo che te lo abbiamo spiegato in tre, lo hai capito l'utilizzo del termine "buffone" su questo sito?

Qui non si tratta di offendere o non offendere. "Buffone" qui è uno che fa affermazioni che non è in grado di supportare. Punto e a capo.

Se Lucred non volesse più essere chiamato "buffone", non dovrebbe fare altro che ritirare la sua frase "James Files quel giorno era a Chicago", ammettendo che non è in grado di supportare ciò che dice.

Invece lui lascia la frase lì in bella vista, e se ne rimane zitto zitto, nonostante non sia in grado di dimostrare ciò che ha detto. Per questo motivo gli rimane appiccicata sulla faccia l'etichetta di "BUFFONE" a caratteri cubitali.

***

LUCRED: datti una svegliata, e prova ad usare il tuo cervello, invece di usare quello degli altri: come può essere possibile stabilire DOVE si trova una persona dai semplici "tabulati telefonici"? I tabulati telefonici, anche ammettendo che esistessero, ti possono dire al massimo quale numero ha chiamato quale altro numero, ma non ti diranno mai CHI ci fosse ai due capi della conversazione. Che ne sai tu che a rispondere al telefono, a Chicago, non ci fosse la fidanzata di James Files, invece di Files stesso?

A-Duh!

Basterebbe un ragionamento del genere per capire che quella dei tabulati telefonici è soltanto un fregnaccia inventata dai media mainstream, per non essere obbligati a prendere seriamente in considerazione James Files. Invece pare che molti polli ci caschino a braccia aperte.

Redazione
Inviato: 20/11/2013 17:58  Aggiornato: 20/11/2013 18:16
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
PIRAMIS: Citazione:
"Massimo, a giugno, quando facesti quel piccolo sondaggio sulle tue prossime opere, scrivesti che un film su JFK avresti potuto realizzarlo in tre mesi. La promozione de "La nuova Pearl Arbour" e il cambiamento di residenza hanno ovviamente inciso pesantemente sul lavoro a nuovi progetti e la scadenza del cinquantenario dell'assassinio di JFK è ormai passata, per questo, visto che hai ritirato fuori l'argomento, ti chiedo se hai ancora intenzione di lavorare a questo tema o è da considerarsi accantonato."
Accantonato no, ma ovviamente non c'è più l'urgenza del cinquantenario. E come tu hai detto, in questo momento ho mille cazzi di traverso.

Comunque prima o poi lo finirò, è un argomento toppo importante per essere lasciato a metà.

Redazione
Inviato: 20/11/2013 18:01  Aggiornato: 20/11/2013 18:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
M4X: Citazione:
"Io resto dell'idea che James Files sia il modo migliore per farsi del male quando si parla del caso Kennedy. Nella confessione di Hunt ad esempio si parla di un "french gunman".
Uno non esclude l'altro. Lo stesso Files, nell'intervista integrale, dice che non può essere sicuro che ci fosse un solo team di tiratori a Dealey Plaza.

Anche Tosh Plumlee (il pilota della CIA), che era presente a Dealey Plaza, dice che secondo lui c'erano due squadre diverse di tiratori (una all'insaputa dell'altra, ovviamente).

Truth79
Inviato: 20/11/2013 18:22  Aggiornato: 20/11/2013 18:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/8/2009
Da:
Inviati: 244
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Massimo sicuramente hai già dato un tuo parere in passato,ma mi interessava molto una tua opinione sul film di Oliver Stone su Jfk,quello che sembrerebbe il miglior lavoro fatto finora sul caso e la ricerca della verità.Ma è veramente così o si cerca di confondere di sviare etc etc,insomma solita storia...

Di tutte le cose sicure,la piú certa è il dubbio.
Redazione
Inviato: 20/11/2013 19:03  Aggiornato: 20/11/2013 19:03
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
TRUTH79: Probabilmente Stone lo ha fatto in modo involontario, ma puntando tutto sul "magic bullet" alla fine ha scelto un cavallo ciucco. Il vero argomento vincente sarebbe stato il primo proiettile, non il secondo:

http://www.luogocomune.net/site/modules/sections/index.php?op=viewarticle&artid=33

Comunque a lui resta il merito di aver riaperto il caso a livello mondiale.

leorubino
Inviato: 20/11/2013 19:03  Aggiornato: 20/11/2013 19:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/8/2013
Da: Torino
Inviati: 37
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Il nome di colui che ha fisicamente ucciso JFK, forse, è il problema più piccolo e il meno interessante. Chissenefrega se si chiamava Pasquale, o Giacomino, o Arturo, o Giacinto o Maria Giovanna.

Ciò che è davvero importante (e dobbiamo ringraziare JFK, che col suo sacrificio ci ha permesso di accorgercene) è ciò che è avvenuto prima, durante e, soprattutto, DOPO il fatto.

L'atteggiamento di chi era preposto a far chiarezza, quello successivo degli elettori, tempo dopo, di fronte a chi era preposto a far chiarezza ecc...

Ciao.

Leo.



PS: ribadisco, come d'uso, un sunto della mia visione dei fatti, in generale:

http://altrogiornale.org/request.php?46

Merio
Inviato: 20/11/2013 19:09  Aggiornato: 20/11/2013 19:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/4/2011
Da:
Inviati: 3677
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Se si deve organizzare un attentato a questi livelli, non credo ci si affidi al fucile di un solo uomo per quanto bravo sia...

Minimo una seconda squadra la si mette...

La libertà di parola senza la libertà di diffusione è come un pesce rosso in una vasca sferica...
Ezra Pound
Notturno
Inviato: 20/11/2013 19:45  Aggiornato: 20/11/2013 19:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:


NOTTURNO: dopo che te lo abbiamo spiegato in tre, lo hai capito l'utilizzo del termine "buffone" su questo sito?



Eh no.

Questo tono riservalo ad altri, Massimo.

Anzi, fa' una cosa: tientelo per te stesso.

Non è questione di "capire" o non capire.

E' che dare del "buffone" a chi non posta a modo tuo è inaccettabile.

Forse ricorderai che ti ho appoggiato nelle tue scelte da sempre e ti ho anche supportato quando hai chiesto aiuto economico.

Ma questa volta hai sbagliato e alla grande.

Detto questo, ti ringrazio per l'ospitalità riservatami finora e ti invito caldamente ad andare a quel paese tu e il tuo atteggiamento da maestrino di Buffònia, con la mia più sincera benedizione.

Ciao ciao.

Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
Redazione
Inviato: 20/11/2013 19:59  Aggiornato: 20/11/2013 19:59
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
NOTTURNO: E' chiaro che non conosci la storia del sito.

Un saluto anche a te.

bubu7
Inviato: 20/11/2013 20:01  Aggiornato: 20/11/2013 20:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2007
Da: Tomania
Inviati: 528
 Re: L'uomo che uccise Kennedy

Lui che offrì la faccia al vento la gola al vino e mai un pensiero non al denaro, non all'amore né al cielo.

Fabrizio De Andrè
m4x
Inviato: 20/11/2013 20:10  Aggiornato: 20/11/2013 20:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 746
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
No Massimo, in questo caso l'uno esclude l'altro dato che Hunt si riferisce proprio al killer sulla collinetta erbosa...

http://www.youtube.com/watch?v=PsBiVJsgzmI - 2:14

Pyter
Inviato: 20/11/2013 21:05  Aggiornato: 20/11/2013 21:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Detto questo, ti ringrazio per l'ospitalità riservatami finora e ti invito caldamente ad andare a quel paese tu e il tuo atteggiamento da maestrino di Buffònia, con la mia più sincera benedizione.


Mi dispiace, mi dispiace veramente, perché per ogni buffone che va via per me è un colpo al cuore, è come un poco morire.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
invisibile
Inviato: 20/11/2013 21:20  Aggiornato: 20/11/2013 21:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Notturno

Citazione:
E' che dare del "buffone" a chi non posta a modo tuo è inaccettabile.
Mi permetto anche se era rivolto a Massimo, perché ho scritto a riguardo.

Qui non si tratta di "postare a modo di qualcuno".
Su tratta di essere corretti e lucred non lo è stato.
L'onere della prova non è opinabile.
Lui ha fatto una affermazione di cui gli è stato chiesto conto. Ha ignorato la richiesta con una manovra offensiva.
Quale parte di questo non ti è chiara?

Non puoi citare l'articolo con video di Massimo perché non è la stessa cosa.
Puoi contestare quello che c'è nel video, argomentando e a quel punto starà a Massimo rispondere nel merito, ma non puoi dire è tutto una cazzata e a richiesta mettere un link.

Si è combattuto per anni contro questo metodo (ricordi attivissimo, è tutto spiegato basta andare a leggere?), non vedo perché adesso sia accettabile tale comportamento.
Saluti.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Decalagon
Inviato: 20/11/2013 21:45  Aggiornato: 20/11/2013 21:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
E' che dare del "buffone" a chi non posta a modo tuo è inaccettabile.


"Buffone" è colui che fa delle affermazioni e non è capace di sostenerle, dicendo sostanzialmente delle menzogne sapendo di dirle.

"Buffone" è anche chi rinfaccia i favori che ha fatto a qualcuno. Anzi, quello è forse più un'infame che un buffone ^_^

"Buffone" è colui che fa paternalismi a qualcuno sostenendo che chiamare "buffone" gli altri è inaccettabile, quando lui stesso era il primo ad insultare chi la pensava diversamente. Vero?

Citazione:
Detto questo, ti ringrazio per l'ospitalità riservatami finora e ti invito caldamente ad andare a quel paese tu e il tuo atteggiamento da maestrino di Buffònia, con la mia più sincera benedizione.


Mi pare che a quel paese ci stai andando tu proprio in questo momento, e con un atteggiamento da martire, perfino. Chissà che non ti troverò a frignare in un qualche blog di Attivissimo
Buona vita.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
vuotorosso
Inviato: 20/11/2013 21:48  Aggiornato: 20/11/2013 21:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Il fulcro del thread è l'omicidio JFK.
Grazie

Redazione
Inviato: 20/11/2013 21:54  Aggiornato: 20/11/2013 21:54
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Leorubino: "Il nome di colui che ha fisicamente ucciso JFK, forse, è il problema più piccolo e il meno interessante. Chissenefrega se si chiamava Pasquale, o Giacomino, o Arturo, o Giacinto o Maria Giovanna."

Vero. Il nome di per sè conta poco, ma quello che conta è il fatto che ESISTA un killer reo-confesso. Questo automaticamente demolisce una volta per tutte la versione ufficiale.

Jurij
Inviato: 20/11/2013 22:10  Aggiornato: 20/11/2013 22:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Ciao Massimo, secondo me il titolo è da cambiare : "Uno degli uomini che uccisero Kennedy", oppure, "l'uomo che dette il colpo di grazia a Kennedy".

Altrimenti arriva qualche frescone che passa semplicemente da Oswald a Files.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
phobos
Inviato: 20/11/2013 22:16  Aggiornato: 20/11/2013 22:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/9/2006
Da:
Inviati: 224
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Incredibile!
L'altro giorno, persino l'ingessatissimo Speciale TG1 ha definito "inverosimile" la versione ufficiale!

Jurij
Inviato: 20/11/2013 22:22  Aggiornato: 20/11/2013 22:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
Minimo una seconda squadra la si mette...


Altro che seconda squadra ... avevano bloccato anche le trasmissioni.... quel giorno li non se ne andava nessun presidente da vivo.

Forse è meglio che sia riuscito quasi subito l'attentato, altrimenti chissà quanti ignari innocenti ci laciavano la pelle in quella piazza.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Davide71
Inviato: 20/11/2013 23:47  Aggiornato: 20/11/2013 23:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Ciao a tutti:

Citazione:
Ciao Massimo, secondo me il titolo è da cambiare : "Uno degli uomini che uccisero Kennedy", oppure, "l'uomo che dette il colpo di grazia a Kennedy".


Oppure "Uno degli esecutori della condanna a morte di Kennedy"

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
TonyMerda
Inviato: 20/11/2013 23:50  Aggiornato: 20/11/2013 23:50
So tutto
Iscritto: 30/8/2011
Da:
Inviati: 22
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
A me sta storia della pallottola incavata e riempita di mercurio non mi convince. l'incavatura nasce come espediente per massimizzare il potere d'arresto nelle pistole, data la scarsa potenza delle loro munizioni. Un fucile non ha bisogno di questo, dato che la velocità d'uscita, e quindi lo shock generato all'impatto, è già letale anche a lunga distanza così com'è. Inoltre una modifica del genere, alterando la distribuzione della massa intorno all'asse di rotazione della palla, e lo smussamento della punta, rendendola meno areodinamica, rende di fatto la stessa meno precisa, e la precisione in questo contesto di fuoco è la priorità.

fefochip
Inviato: 20/11/2013 23:53  Aggiornato: 20/11/2013 23:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
E ho capito.... e probabilmente hai pure ragione e quel lucred avrà sparato qualche balla stratosferica, ma porca miseria, che cosa faresti se qualcuno ti chiamasse buffone dal vivo?


è evidente che non conosci lucred.

tu ne farai pure una questione di principio(del tutto pretestuosa a mio avviso) ma hai commesso un errore a monte del tuo ragionamento :paragonare due parole e link di lucred con due parole e link di video prodotto da massimo.

un po come se venisse il primo coglione da me (che ho intervistato di persona decine di testimoni e mi ci sono scornato con questa vicenda da anni) e mi venisse a dire "la storia del bicarbonato è tutta una cazzata guardati striscia la notizia"

come dovrei chiamare questo "primo coglione"?" il primo che passa"?

caro ettore stai facendo l'avvocato del nick sbagliato con una caduta di stile che sinceramente non mi aspettavo, avrai i tuoi motivi ma sinceramente starla li a menare per due soldi dati rispetto allo sbattimento che si è dato massimo mi pare veramente una cosa pretestuosa, non so come altro definirla.

se ti sei stufato di stare sul sito avrai i tuoi sacrosanti motivi ma non fare il difensore di chi non mostra nessun rispetto per il lavoro altrui e per il TEMPO altrui che per quanto mi riguarda, è la cosa piu preziosa che abbiamo.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
bubu7
Inviato: 21/11/2013 0:09  Aggiornato: 21/11/2013 0:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2007
Da: Tomania
Inviati: 528
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
un po come se venisse il primo coglione da me (che ho intervistato di persona decine di testimoni e mi ci sono scornato con questa vicenda da anni) e mi venisse a dire "la storia del bicarbonato è tutta una cazzata guardati striscia la notizia"


Un po' come se qualcuno, per convincerti che le torri gemelle erano strutture fragili, ti dicesse: "Toh, guarda quì cosa dice Alberto Angela!"

Lui che offrì la faccia al vento la gola al vino e mai un pensiero non al denaro, non all'amore né al cielo.

Fabrizio De Andrè
snoopy
Inviato: 21/11/2013 7:24  Aggiornato: 21/11/2013 7:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/6/2006
Da: phuket - thailandia
Inviati: 106
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
una foto inspiegabile che non esiste sul film di zapruder :

http://www.youtube.com/watch?v=Yu0azrNG9go

Io so tutti questi nomi e so tutti i fatti ...
Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.

P.P. Pasolini

http://www.corriere.it/speciali/pasolini/ioso.html
fefochip
Inviato: 21/11/2013 8:04  Aggiornato: 21/11/2013 8:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
Un po' come se qualcuno, per convincerti che le torri gemelle erano strutture fragili, ti dicesse: "Toh, guarda quì cosa dice Alberto Angela!"


linkando la puntata di quel fagiano e "costringendoti" a perdere tempo con il suo modo di raccontare caldo e mellifluo ereditato dal padre.

si, mi sa che ettore (notturno) non si è reso conto del paragone imparagonabile che ha tirato fuori.

uno ci studia anni sopra a un evento, ci produce quasi un film (ci ha detto mille volte massimo che il film di JFK è praticamente pronto, ha solo bisogno di rifiniture e un po di taglia e cuci) e arriva l'altro con il suo linketto del cazzo della serie "tutto debunkato".

e no ragazzi, non si può perdere tempo cosi e dare retta a chi adotta questo comportamento.

non è una questione di "educazione" o di forma , qui è proprio la sostanza in gioco, e non ci si può aggrappare all'epiteto "buffone" e al "principio" del non insulto se uno si comporta cosi....a tutto c'è un limite.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 21/11/2013 8:07  Aggiornato: 21/11/2013 8:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
ma quello che conta è il fatto che ESISTA un killer reo-confesso. Questo automaticamente demolisce una volta per tutte la versione ufficiale.


che esiste un killer reo-confesso che ha circostanziato abbondantemente il suo operato.

come hai detto mille volte anche tu nel caso di bin laden , non ci si può accontentare di una confessione perche appunto ci sono i mitomani ma vanno cercate conferme e riscontri alle parole del reo confesso.

il FATTO che non sono mai stati cercati riscontri a mio avviso è la prova che il complotto ancora oggi è coperto dalle persone che lo hanno fatto

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Redazione
Inviato: 21/11/2013 9:12  Aggiornato: 21/11/2013 9:12
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
GIUSSAVO: "Chiedo a Mazzucco se del documentario-inchiesta ne è stato creato anche un formato pdf o similare."

No, c'è solo il filmato. Sorry.

***

SNOOPY: "una foto inspiegabile che non esiste sul film di zapruder"

Non esiste perchè quella è una foto scattata durante una ricostruzione. Quello che vedi accasciato è un attore, non è Kennedy.

***

FEFOCHIP: "il FATTO che non sono mai stati cercati riscontri a mio avviso è la prova che il complotto ancora oggi è coperto dalle persone che lo hanno fatto"

Bingo!

m4x
Inviato: 21/11/2013 9:15  Aggiornato: 21/11/2013 9:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 746
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
"No Massimo, in questo caso l'uno esclude l'altro dato che Hunt si riferisce proprio al killer sulla collinetta erbosa...

http://www.youtube.com/watch?v=PsBiVJsgzmI - 2:14"

Rilancio, e aggiungo: anche Vincenzo Scarantino era un reo-confesso.

Il fatto che uno si proclami esecutore di un crimine non significa necessariamente che sia stato lui a mettere in atto quel gesto.

Edit: se vuoi te ne trovo uno ancora meglio, Khalid Sheik Mohammed

Redazione
Inviato: 21/11/2013 11:03  Aggiornato: 21/11/2013 11:03
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
M4X: "No Massimo, in questo caso l'uno esclude l'altro dato che Hunt si riferisce proprio al killer sulla collinetta erbosa..."

Hunt dice - anzi, scrive - "French gunman, grassy knoll".

Quindi per quel che ne sa lui c'era un tiratore francese (clan dei marsigliesi, si presume) sulla collinetta.

In realtà, è stata vista moltissima gente su quella collinetta, dietro la staccionata e vicino alla ferrovia, nei momenti prima dell'assassinio.

Insisto: uno non esclude l'altro. E' uno spazio molto ampio là sopra. Io ci sono stato a vederlo.

Anche Harrelson secondo me era presente, ed ha sparato dal cavalcavia. Chauncey Holt dice di essersi ritrovato faccia a faccia con lui nel vagone del treno, dove poi li hanno arrestati, subito dopo la sparatoria (erano due dei 3 "tramps").

polaris
Inviato: 21/11/2013 11:40  Aggiornato: 21/11/2013 11:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
Perchè è bello poter dire che "forse a Dallas ci fu un complotto", ma guai a trovarsi davvero di fronte alla verità!
Verissimo.

Altri invece dicono "Riguardo l'assassinio di Kennedy non si fatta chiarezza sui mandanti politici!" in questo modo non fanno la figura degli ingenui ma non devono nemmeno "sporcarsi le mani" facendo discorsi che i più bollano come "complottisti".

Con il 9/11 si può notare un atteggiamento simile: molti dicono "Gli americani l'hanno lasciato accadere" e così hanno la coscienza a posto. Sanno di non essere sconfinati nel territorio proibito del "complottismo" (sia mai!) autoilludendosi di pensare liberamente.

Un atteggiamento davvero disgustoso.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
m4x
Inviato: 21/11/2013 11:59  Aggiornato: 21/11/2013 12:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 746
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Quindi secondo te è possibile che sulla collinetta erbosa (e zone limitrofe) ci fossero addirittura 2 team ?

matteog
Inviato: 21/11/2013 12:49  Aggiornato: 21/11/2013 12:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
premetto che sono abbastanza profano dell'argomento,

però notando quante persone c'erano quel giorno a Dallas che volevano JFK morto, mi sorge spontanea una domanda:

possibile che non c'era nessuno nell'entourage del presidente che fosse dalla sua parte e l'avesse messo al corrente, e magari avesse preparato una sistemazione di sicurezza o gli avesse vivamente sconsigliato proprio di fare la visita?

possibile che aveva tutti contro? o tutti i suoi uomini fossero ignari?

possibile che lui stesso non se fosse accorto?


Ciò non toglie che il complotto c'è stato ed è chiarissimo, ovviamente.

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
Sertes
Inviato: 21/11/2013 13:11  Aggiornato: 21/11/2013 13:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
matteog ha scritto:
possibile che aveva tutti contro? o tutti i suoi uomini fossero ignari?

possibile che lui stesso non se fosse accorto?


A parer mio JFK non è stato ucciso per questo o per quel motivo, ma proprio perchè aveva tutti contro, si era inimicato tutti quei poteri che lo mantenevano in vita.

La FED era stata minacciata dai dollari d'argento e dall'ordine esecutivo 11110
La NASA era stata messa in serie difficoltà dalla sparata sull'andare sulla luna entro il decennio
La CIA era stata messa in difficoltà e ridicolizzata con l'affare della baia dei porci
L'esercito oltre alla chiusura dei campi aveva ricevuto il no all'operazione northwoods ed era stata scavalcata nella gestione della crisi dei missili
La Mafia lo aveva supportato alle elezioni e poi JFK ha messo il fratello a capo della giustizia, dove ha iniziato a bastonare la criminalità organizzata
Aveva pure vinto di stretto margine, quindi aveva come minimo metà della politica di washington contro

Questi credo siano i dati certi, cui si possono sommare gli eventuali sospetti, come quello che avesse chiesto alla CIA di aprire gli archivi sugli ufo, quello credo che non si sappia di sicuro, ma quegli altri bastano e avanzano per dire che aveva tutti contro e nessuno che lo difendesse.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
m4x
Inviato: 21/11/2013 13:42  Aggiornato: 21/11/2013 13:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 746
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Manca il Vietnam e soprattutto la tassazione sullo sfruttamento delle risorse petrolifere, che a parer mio è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

lanzo
Inviato: 21/11/2013 14:31  Aggiornato: 21/11/2013 14:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/10/2005
Da:
Inviati: 518
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Sono rimasto perplesso dal commento di TonyMerda ?! ore 23,50 che parla di pallottole "incavate" forse si riferiva agli hollow point, ma chi le chiama "incavate" ?
In realta' le cose stanno diversamente: Da Wiki: "hollowpoint"


Match or target hollow-point bullets are designed for precision target use, and no consideration is given to their expansion or other terminal ballistic performance. The United States military claims they use hollow-point bullets in some sniper rifles for their exceptional accuracy at long ranges, and claims that the hollow-point does not result in wounds significantly different from full metal jacketammunition in practice.[2] Most hunters, however, have reported good expansion characteristics and quick, "humane kills"[citation needed]from hollow-point target bullets.

Essendo stato in passato cacciatore quando vivevo nello Sportsman Paradise detto anche Pelican State, faccio notare che l'affermazione dei militari, che l'hollow point non provoca lesioni SIGNIFICATAMENTE ? diverse da una pallottola incamiciata e' molto equivoca. In realta' un hollow point, per fenomeni idrodinamici puo' ammazzare anche se non colpisce un punto vitale, quindi sarebbe, IMO, la munizione ideale per un attentato.

Di certo e mi pare nessuno ne abbia accennato, il cervello di Kennedy non si sa che fine abbia fatto. O sbaglio ?

Mr2up74
Inviato: 21/11/2013 15:01  Aggiornato: 21/11/2013 15:01
So tutto
Iscritto: 28/5/2013
Da:
Inviati: 30
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Ci sono molti testimoni non ascoltati dalla commissione warren che dicono di aver visto piu' di un uomo al sesto piano del deposito affacciarsi addirittura con un fucile e uno di loro di colore (testimonianza dettagliata)!
Questa la fonte in internet:
http://www.youtube.com/watch?v=97pPNG03ikc

P.S. qualcuno sa tradurmi quello che dice la signora velma intervenuta ad una trasmissione radiofonica nel 2006? Ho capito solo che si trovava dietro il deposito e vide uscire un uomo di corsa con un fucile in mano!

P.K.89
Inviato: 21/11/2013 16:48  Aggiornato: 21/11/2013 16:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Massimo, scusa la mia ignoranza in materia, ma hai mai anche trattato l'altro attentato al fratello di JFK?
Anche li la versione ufficiale sembra fare acqua, stessa storia del fratello?

Sertes
Inviato: 21/11/2013 16:51  Aggiornato: 21/11/2013 16:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'uomo che uccise Kennedy

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
P.K.89
Inviato: 21/11/2013 17:25  Aggiornato: 21/11/2013 17:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: L'uomo che uccise Kennedy


Non mi ero mai interessato al tema prima d'ora e non avevo mai fatto caso che non era JFK il soggetto del documentario. Appena riuscirò seguirà il lavoro fatto da Massimo sui Kennedy

Redazione
Inviato: 21/11/2013 19:17  Aggiornato: 21/11/2013 19:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
M4X: "Quindi secondo te è possibile che sulla collinetta erbosa (e zone limitrofe) ci fossero addirittura 2 team ?"

No. Probabilmente c'erano 2 team IN TUTTA la Dealey Plaza. Dove fossero piazzati esattamente i tiratori nessuno lo sa (eccetto per Files che stava sulla collinetta e Chuck Nicoletti che stava nel DalTex Building).

Rosselli doveva stare accanto a Nicoletti, ma all'ultimo momento sembra che sia sceso nella Plaza, in mezzo alla folla.

Poi tutti e tre si sono ritrovati ad un'auto parcheggiata dietro al Dal-Tex (secondo il racconto di Files), hanno fatto un paio di chilometri, hanno cambiato macchina ad un distributore di benzina, e dopo 10 minuti erano già usciti dalla città.

Chauncey Holt, Harrelson e il terzo tramp sono stati rilasciati dalla polizia subito dopo, e se ne sono andati per conto loro.

E intanto a Dallas iniziava la caccia all'uomo.

Jurij
Inviato: 21/11/2013 21:08  Aggiornato: 21/11/2013 21:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Sfogo a ruota libera:


Domani sarà il “GRANDE” giorno della vergogna per gli Stati Uniti.
VERGOGNA FORTE verrebbe da dire.

50 anni senza sapere la verità, ma ben sapendo che quanto il “governo” (quello ombra) a supportato è chiaramente il falso.

USA sempre pronti ad essere i primi, nell’atletica, nel nuoto, nei record, nelle armi più sofisticate …. ma che non sanno nemmeno scoperchiare una farsa, che li ha privati di una guida liberamente scelta e …. azzeccata come non mai.

Gli USA però festeggiano anche gli eroi, eroi come lo stesso Kennedy che sfido il potere (ma non doveva essere lui il potere ? ) andando a fare la parte dell’agnello, seguito dopo poco tempo dal fratello.

Eroi come J. Garrison che sfido il ”potere” scoperchiando quanto il “governo ombra” aveva svolto.
A proposito, per chi non lo avesse ancora visto è indispensabile anche solo per propria cultura andarsi a vedere il film JFK (scusate IL FILM, perché è IL FILM) di O. Stone che ha firmato anche Platoon (e non me ne frega se non è simpatico a Files).

Nel film si comprendono anche le parole del dopo guerra di Eisenhower che esprimevano il pericolo dell’economia bellica non trasformata in civile.
Questa non trasformazione delle fabbriche di armi avrebbe per forza portato a nuove guerre.

Si “governo ombra” dicevo sopra , perché … chi comanda veramente negli usa ?
Non di certo quel “presidente” presentato di volta in volta alla platea.

Il caso kennedy è un vero spartiacque, dove da li in poi, si perde la volontà della popolazione di avere una società trasparente … tutto muore.
Oggi è impensabile trovare anche solo un centinaio di “americani” veri, disposti a dirigersi verso il confine dell’area 51 per entrare in una parte del LORO TERRITORIO, LORO TERRITORIO che possono visitare di DIRITTO che gli spetta , …. ma non é così.

Ha davvero importanza se il “governo ombra” mantiene sotto le sue ali CIA ed FBI ?
La storia del ritiro delle registrazioni intorno al Pentagono per il 9.11 non lascia adito a dubbi.

È diventato tutto relativo in questa nazione dominata dall’egoismo, in fondo… un altro Kennedy… non avrebbe più senso oggi.

Ma che tristezza …..

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Ste_79
Inviato: 21/11/2013 21:16  Aggiornato: 21/11/2013 21:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Molto interessante, non ne ero a conoscenza. Grazie!!

m4x
Inviato: 21/11/2013 22:20  Aggiornato: 21/11/2013 22:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 746
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Se mi dici di no allora il problema c'è Massimo, perchè Hunt dice una cosa e Files un'altra. Io non pretendo di sapere chi tra i due dice la verità (è indubbiamente una bella gara), però resta il fatto che di "french" James Files ha proprio poco.

snoopy
Inviato: 22/11/2013 8:36  Aggiornato: 22/11/2013 8:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/6/2006
Da: phuket - thailandia
Inviati: 106
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
la pista francese qui dal minuto 21 : http://www.youtube.com/watch?v=ygvLX3lhvlc

Io so tutti questi nomi e so tutti i fatti ...
Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.

P.P. Pasolini

http://www.corriere.it/speciali/pasolini/ioso.html
f_z
Inviato: 22/11/2013 10:18  Aggiornato: 22/11/2013 10:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
Autore: Sertes Inviato: 21/11/2013 13:11:45

A parer mio JFK non è stato ucciso per questo o per quel motivo, ma proprio perchè aveva tutti contro, si era inimicato tutti quei poteri che lo mantenevano in vita.


Qui la domanda nasce spontanea, visto che non conosco molto i retroscena di quei tempi.

Ma se aveva tutti contro come mai e' arrivato alla casa bianca, visto che molti di quelli che aveva contro sono anche quelli che decidono chi sara' il fantoccio di turno?
Un caso tipo "anche i migliori a volte sbagliano"?

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
Redazione
Inviato: 22/11/2013 12:31  Aggiornato: 22/11/2013 12:46
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
F_Z: "Ma se aveva tutti contro come mai e' arrivato alla casa bianca, visto che molti di quelli che aveva contro sono anche quelli che decidono chi sara' il fantoccio di turno?"

Kennedy ha avuto tutti contro DOPO essere entrato alla Casa Bianca. Solo dopo essere stato eletto alla presidenza ha scoperto le sue carte. Fino al momento della sua elezione era soltanto un senatore simpatico e di buone maniere.

Homero
Inviato: 22/11/2013 12:45  Aggiornato: 22/11/2013 12:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/4/2007
Da:
Inviati: 466
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
J.F Kennedy, per certi versi, faceva totalmente parte del Sistema che rappresentò poi come Presidente: le sue colpe furono la soluzione della crisi con Cuba e l'essersi messo contro uomini molto potenti, come Dulles e Hoover.

Il fratello Bob era molto più liberal e pericoloso per il Sistema, e infatti fu fatto fuori PRIMA che potesse diventare Presidente.

maxbn
Inviato: 22/11/2013 13:03  Aggiornato: 22/11/2013 13:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/7/2004
Da:
Inviati: 33
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
ieri sera ho seguito per un poco il documentario andato in onda su Cielo (il canale di Sky sul digiatle terrestre) sull'omicidio di JFK. a parte la prima parte, eccezionale, (quella pre omicidio) con incrocio di immagini da inquadrature diverse, poi si è scivolato sul solito Oswald come unico esecutore dell'assassinio (quindi ho spento) Ma la cosa interessante è stata vedere che quando la Lincoln presidenziale finalmente accellerava per procedere verso l'ospedale più vicino e tutti guardavano verso il deposito di libri, un agente in borghese affermava "il Presidente è stato colpito da un fucile calibro 22'. Come faceva a fare quella affermazione?

DjGiostra
Inviato: 22/11/2013 22:38  Aggiornato: 22/11/2013 22:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Ho appena finito di visionare il doc. su History channel.
VERGOGNOSO !!!
Purtroppo ne ho registrato solo la prima mezz'ora.
Chiedo se qualcuno e' riuscito a registrarlo tutto.
(Altrimenti devo sperare in una replica.)

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Dragonfly82
Inviato: 23/11/2013 5:23  Aggiornato: 23/11/2013 5:23
So tutto
Iscritto: 22/11/2013
Da:
Inviati: 6
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Questo uomo non mi convince.
E' una semplice sensazione personale però non mi convince.

Così, cercando su internet trovo queste informazioni che sostengono la mia sensazione:

<<James Files è un sedicente ex agente segreto. Fu arrestato il 5 agosto 1991 con l'accusa di tentato omicidio dell'agente di polizia David Ostertag.
È stato condannato a 30 anni di prigione.
In un'intervista rilasciata nel 1994 dichiarò di essere stato l'uomo che la mattina del 22 novembre 1963 sparò a Dallas, dalla collinetta erbosa in Dealey Plaza, al presidente americano John F. Kennedy.>>

Quindi. Quest'uomo viene arrestato nel 1991 per un atto che non c'entra niente con l'omicidio Kennedy.
Una volta condannato, dopo 3 anni, decide di confessare di essere l'assassino del presidente Kennedy.

Quindi non gli è costato nulla!
mi spiego meglio:
un conto è essere uomo libero ed auto-accusarsi assassino...
un altro conto è essere un ex agente segreto ("sedicente" quindi nemmeno provato) che dopo essere stato condannato a 30 anni non gli costa niente auto dichiararsi colpevole di quell'omicidio.
Soprattutto se qualcuno lo ha convinto a farlo in cambio di qualcosa.
(di cosa non lo sappiamo, ma sappiamo benissimo che l'intelligence americana ha convinto persone a suicidarsi pilotando gli aerei contro le torri dell'11 settembre... dunque è ancor più facile convincere un "già detenuto" a fare il mitomane per insabbiare ulteriormente le valanghe di bugie dette sul caso Kennedy").

Perchè la realtà non è altro che una bugia che copre altre bugie, e se scaviamo troviamo altre bugie che coprono ulteriori bugie...

Quindi, per mio personale parere, questo è solo un mitomane.
Ancora una volta non sappiamo chi ha veramente ucciso il presidente Kennedy, ma una cosa è certa: si tratta di una cospirazione.

Se non state attenti, i media vi faranno odiare le persone che vengono oppresse e amare quelle che opprimono.
( Malcom X )
Dragonfly82
Inviato: 23/11/2013 5:25  Aggiornato: 23/11/2013 5:25
So tutto
Iscritto: 22/11/2013
Da:
Inviati: 6
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
Autore: maxbn Inviato: 22/11/2013 13:03:20
Ma la cosa interessante è stata vedere che quando la Lincoln presidenziale finalmente accellerava per procedere verso l'ospedale più vicino e tutti guardavano verso il deposito di libri, un agente in borghese affermava "il Presidente è stato colpito da un fucile calibro 22'. Come faceva a fare quella affermazione?


Bella domanda.
Infatti era tutto organizzato...

Se non state attenti, i media vi faranno odiare le persone che vengono oppresse e amare quelle che opprimono.
( Malcom X )
Redazione
Inviato: 23/11/2013 12:03  Aggiornato: 23/11/2013 12:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
DRAGONFLY: Citazione:
"James Files è un sedicente ex agente segreto."
E dove l'hai trovata, questa bella affermazione? Files non ha mai detto una cosa del genere. Lui ha solo detto che James Atlee Phillips "era il suo controllore", che è una cosa molto diversa. (Lo so che la frase da te citata sta su Wikipedia, ma è proprio per questo che dovresti verificarla, prima di rilanciarla come una certezza scontata).

Citazione:
"Una volta condannato, dopo 3 anni, decide di confessare di essere l'assassino del presidente Kennedy."
Non hai guardato il documentario con attenzione. Lui non ha "deciso" proprio niente. E' stato Joe West a scovarlo, e a convincerlo a parlare, dopo che Joe West ricevette il "leak" sulla sua identità da Zack Shelton. Per 28 anni Files è rimasto muto come un pesce.

Citazione:
Quindi, per mio personale parere, questo è solo un mitomane.
Il tuo parere personale vale meno di zero, in questo caso: nuovamente, non hai guardato il documentario con attenzione: Files ha RIFIUTATO di raccontare la propria storia ad Oliver Stone! Che razza di "mitomane" sarebbe mai questo? Quelli che trovi nel fustino del Dixan, forse.

Tu stessa hai scritto: "Così, cercando su internet trovo queste informazioni che sostengono la mia sensazione". Devi stare molto attenta al bias di conferma. I debunkers sono lì apposta per soddisfartelo.

ahmbar
Inviato: 23/11/2013 12:55  Aggiornato: 23/11/2013 12:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
DRAGONFLY: Citazione:
ma sappiamo benissimo che l'intelligence americana ha convinto persone a suicidarsi pilotando gli aerei contro le torri dell'11 settembre

Anche per questa tua considerazione ti consiglio di approfondire
Decine di piloti professionisti (ed uno di loro e' addirittura un "top gun"...) hanno affermato che non erano manovre fattibili da piloti

Personalmente sono ormai convinto, viste non solo le manovre, ma anche le prestazioni ai confini (ed oltre...) delle capacita' fisiche degli aerei, che fossero velivoli modificati guidati da remoto

Un condizionamento mentale (e sappiamo purtroppo che mkultra era una realta' allora e -quasi certamente- adesso), non puo' trasformare un neofita in un genio del volo


Ho scoperto da tempo che purtroppo molto spesso la realta' raggiunge ed a volte supera i confini della fantasia, e quasi sempre nel mostrarci il peggio che riescono a compiere degli esseri umani, ma se Files e' un mitomane, lo e' davvero in modo alquanto strano

Come massimo ha gia' sottolineato
Files ha RIFIUTATO di raccontare la propria storia ad Oliver Stone! Che razza di "mitomane" sarebbe mai questo?
anche qui qualcosa non torna con la logica e il buon senso



Per l'omicidio Kennedy resta comunque un fatto: le capacita' balistiche di un'arma sono quelle che sono
Se ci viene raccontato che un fucile ha compiuto un'impresa non fattibile nella realta' ( tipo il presunto approccio di AA77 sul Pentagono il 11/9, per intenderci, che nessuna simulazione e' riuscita a riprodurre) , tutta la storia di Oswald decade immediatamente


Files o non Files

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
Decalagon
Inviato: 23/11/2013 13:01  Aggiornato: 23/11/2013 13:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Vi segnalo un altro capolavoro di James Corbett:

JFK: A cospiracy theory

Buona visione

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
wendellgee
Inviato: 23/11/2013 13:05  Aggiornato: 23/11/2013 13:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/1/2013
Da:
Inviati: 700
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Ciao Massimo

non so sei ieri sera hai avuto pure tu la sfortuna di vedere su RAI3 la puntata di Agorà dedicata alla morte di Kennedy che seguiva il film Parkland.
Sono rimasto subito perplesso dagli ospiti scelti dal conduttore per commentare l'avvenimento, perché non mi sembravano degli specialisti dell'argomento: l'ex Sen. del PDL Paolo Guzzanti, il fotografo Oliviero Toscani, e il giornalista Vittorio Zucconi in collegamento dagli States.
Il conduttore della trasmissione Gerardo Greco ha sostenuto che si sa per certo Oswald quel giorno sparò, anche se forse non fu l'unico. Lo stesso Lee viene poi descritto come un personaggio psicolabile in un servizio successivo. Cioè si afferma che questo Oswald fosse sostanzialmente un pazzo ma che quel giorno non fu l'unico (pazzo?) a sparare a Kennedy. Di fatto, senza dirlo esplicitamente si fa riferimento ad un complotto, ma il tono utilizzato è quello usato per le cose tutto sommato poco importanti.
Il giornalista Vittorio Zucconi invece, per prima cosa sottolinea che, dato che quel giorno a Dallas i servizi segreti avrebbero deciso solo all'ultimo momento di scoprire la macchina di Kennedy (facilitando il lavoro a Oswald) escludeva che potesse essere organizzato un complotto che avesse come fattore chiave l'improvvisa uscita del Sole. Poi però dice, che un importante collaboratore di Johnson, gli avrebbe confessato che il Presidente fece pressione sulla commissione Warren perché Oswald fosse indicato come unico colpevole. Questo perché l'eventuale partecipazione di Cuba o dell'URSS all'attentato avrebbe potuto scatenare una guerra. Insomma, anche in questo caso, si fa riferimento ad un complotto ma, en passant, come se tutto sommato fosse secondario.
Mi ricordo che, anche solo venti anni fa, chi credeva che Oswald non avesse ucciso Kennedy era considerato un tipo un po' strano (un ridicolo complottista). Oggi invece si tende a lanciare un messaggio di questo tipo: non sappiamo tutto della morte di Kennedy ma in fondo non importa.
Io credo che tra poco questo passaggio comunicativo toccherà anche all'undici settembre. Non sarai più accusato di essere un complottista ma di essere una persona che, in fondo, si occupa di una cosa che non interessa più a nessuno perché successa tanto tempo fa.
Insomma, prima si viene accusati di complottismo, poi, quando emergono elementi rilevanti a sostegno dei fatti il manistream li ignora. Infine, dopo qualche decennio, l'evento viene ricordato come una storia del passato, e chi ne parla in modo approfondito viene ritenuto una specie di patetico, inutile, collezionista.

Il mio blog:
lumiebarlumi.blogspot.com
DrHouse
Inviato: 23/11/2013 13:31  Aggiornato: 23/11/2013 13:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Citazione:
Sono rimasto subito perplesso dagli ospiti scelti dal conduttore per commentare l'avvenimento, perché non mi sembravano degli specialisti dell'argomento: l'ex Sen. del PDL Paolo Guzzanti, il fotografo Oliviero Toscani, e il giornalista Vittorio Zucconi in collegamento dagli States.

In realtà avevano invitato Porter Goss, ma all'ultimo momento ha avuto un contrattempo e non ha potuto partecipare alla trasmissione. Hanno dovuto arrangiarsi con quello che hanno trovato in loco.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
Redazione
Inviato: 23/11/2013 15:08  Aggiornato: 23/11/2013 15:08
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
WENDELGEE: Sì, l'ho vista, ma a pezzettini, perchè ogni 10 minuti dovevo andare a vomitare.

***

DrHouse: "In realtà avevano invitato Porter Goss,..."

Ah ah ah!!!! Splendida.

Davide71
Inviato: 24/11/2013 1:52  Aggiornato: 24/11/2013 1:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Ciao a tutti:

secondo me JFK è stato ammazzato perché cattolico e Irlandese, e la gente lo adorava. Lui e il fratello si stavano impossessando degli USA e questo i WASP non lo potevano tollerare.
As simple as that.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
liberta11
Inviato: 24/11/2013 14:48  Aggiornato: 24/11/2013 14:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 388
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
All'epoca c'erano interessi in gioco che andavano decisamente oltre quelli religiosi....

Davide71
Inviato: 24/11/2013 17:57  Aggiornato: 24/11/2013 18:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Ciao liberta11:

tu credi? Pensi che ci sia qualche cosa di più grande del controllo dell'anima delle persone?
Del potere di dire loro cosa è giusto e cosa è sbagliato? No. Non ci sono interessi più grandi di quello.

Per tutti:

ho visto Parkland e mi sono venuti alcuni dubbi:

1) hanno approfondito la figura di Zapruder? Uno che guarda caso ha filmato "l'attimo fuggente" con una tecnologia all'avanguardia da una posizione favolosa farebbe pensar male. Però obiettivamente lo assolverei...
2) certo che la polizia di Dallas ci ha fatto una figura di merda leggendaria! Nello stesso giorno hanno perso il Presidente e il suo assassino. Possibile che non sia saltata nessuna testa?

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
peonia
Inviato: 25/11/2013 0:01  Aggiornato: 25/11/2013 0:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
so che non aggiunge nulla all'analisi già fatta, ma solo per curiosità questo video (io non me lo ricordo) era stato già valutato?


http://consciouslifenews.com/rarely-video-proves-conspiracy-kill-jfk/1168022/

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Dragonfly82
Inviato: 25/11/2013 2:44  Aggiornato: 25/11/2013 2:44
So tutto
Iscritto: 22/11/2013
Da:
Inviati: 6
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
La Costituzione Italiana prevede la libertà di pensiero e di parola.
Io ho detto la mia personale opinione.

Di conseguenza sono libera di credere o non credere al video.

Se non state attenti, i media vi faranno odiare le persone che vengono oppresse e amare quelle che opprimono.
( Malcom X )
Sertes
Inviato: 25/11/2013 8:00  Aggiornato: 25/11/2013 8:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Più che altro dovevi citare l'art 19 della costituzione: "tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge"

In quanto credere a dispetto dei fatti, o affermare senza argomentare, è fede. E la costituzione te lo garantisce.

Poi invece c'è chi parte dai fatti e da questi costruisce le teorie, e allora il processo è inverso.

Questo lamenta l'articolo: che di fronte a fatti così eclatanti si continui a dire: mah, in una cospirazione così grande qualcuno avrebbe parlato. Bon, è successo, qualcuno ha parlato (anzi molti).

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
panagio
Inviato: 25/11/2013 13:08  Aggiornato: 25/11/2013 13:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/6/2011
Da:
Inviati: 232
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Cit Degalagon:

Vi segnalo un altro capolavoro di James Corbett:

JFK: A cospiracy theory

Buona visione

-------------------------------

Per Massimo: urgono sottotitoli in italiano e tuo doppiaggio...
Prima che il dialetto calabro offuschi il tuo fluente inglese ..


ohmygod
Inviato: 25/11/2013 14:27  Aggiornato: 25/11/2013 14:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
??? ^__^ !!!


Redazione
Inviato: 25/11/2013 17:05  Aggiornato: 25/11/2013 17:08
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
DRAGONFLY: "La Costituzione Italiana prevede la libertà di pensiero e di parola."

Sei anche liberissima di fare una pessima figura, se è solo per quello.

Quando hai di fronte un fatto inconfutabile, e tu sostieni esattamente l'opposto, non è che ne esci proprio alla grande.

Redazione
Inviato: 25/11/2013 17:09  Aggiornato: 25/11/2013 17:09
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Panagio: Non mi sembra che il pezzo di Corbett valga la pena. E' soltanto una brutta copia di quello su bin Laden.

liberta11
Inviato: 25/11/2013 18:43  Aggiornato: 25/11/2013 18:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 388
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
@Davide71

Si, io credo.
Evidentemente non conosci cosa avevano fatto e stavano facendo i Kennedy (e cosa avrebbero voluto fare).
Non sai dei dissapori con Hoover. Non sai della CIA.
Non sai di Robert Kennedy e della sua lotta alla Mafia e via così....

Per non parlare di ciò che fece pochi giorni dopo la morte di Kennedy, Johnson (LBJ).
Non dico che lui fosse sicuramente coinvolto, di certo aveva idee diverse da JFK e lo ha dimostrato firmando un determinato documento (ora non ricordo il numero, chi sa lo dica pure così mi rinfresco la memoria).

Altro che religione...

Rickard
Inviato: 25/11/2013 19:03  Aggiornato: 25/11/2013 19:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: L'uomo che uccise Kennedy

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Davide71
Inviato: 26/11/2013 1:04  Aggiornato: 26/11/2013 1:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Ciao liberta11,

Altro che religione...
Io dico che esiste un primo livello di disinformazione:
1) "è stato Oswald";
Poi ovviamente c'è chi non ci crede e allora ti dicono:
2) "Ok! Sei troppo furbo per noi. E' stato Nicoletti, perché il fratello combatteva la mafia"
E tu ci credi? Un po' come dire che Falcone è stato ucciso dalla mafia perché la combatteva...
Kennedy ha fatto un mucchio di cagate, ma le ha fatte anche Nixon, e mica l'hanno ammazzato! Le ha fatte anche Bush figlio (ha tradito un agente segreto, ha quasi distrutto il sistema finanziario americano, e anche 'sta storia delle Torri Gemelle se la sono legati al dito in troppi...) e non gli è successo proprio niente!
Però, a parte Kennedy, correggetemi se sbaglio, nessuno di loro è cattolico e tanto meno Irlandese! E forse neanche iscritto a qualche società segreta del menga...Ma se fosse per quel motivo non lo verrai mai a sapere. Chiediti però: "Perché stava sullo stomaco a tutti i Protestanti inglesi che dirigevano la baracca all'epoca, e lo fanno tuttora? Perché certamente cercava di togliere loro del potere. E perché la cosa li ha spinti ad ucciderlo? Perché un protestante inglese con un cattolico irlandese non ci ragiona proprio!

Adesso io non dico che Kennedy è morto perché Cattolico e Irlandese, perché non lo so. Ma continuerò a considerarla la ragione più probabile. Poi intendiamoci, la spinta che ha dato per il riconoscimento dei diritti civili delle minoranze etniche è al secondo posto in graduatoria sulle possibili cause della morte, ma al secondo...

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
ahmbar
Inviato: 26/11/2013 3:16  Aggiornato: 26/11/2013 3:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Adesso io non dico che Kennedy è morto perché Cattolico e Irlandese, perché non lo so. Ma continuerò a considerarla la ragione più probabile

Piu' probabile del desiderio di riportare la Fed sotto il controllo dello stato?....Sara'....

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
lucred
Inviato: 26/11/2013 8:10  Aggiornato: 26/11/2013 8:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Ma perché Files dice di aver colpito la tempia sinistra se dalle foto e video non c'è nulla che avvalora questa ipotesi?

liberta11
Inviato: 26/11/2013 11:49  Aggiornato: 26/11/2013 11:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 388
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
@Davide71

ROTFL, e tu mi "mischi" Kennedy e Nixon, così?

Mi chiedo perchè Mazzucco ancora non ti abbia risposto, ma dovrebbe farlo, perchè sennò si fa solo disinformazione...

gamete
Inviato: 26/11/2013 15:56  Aggiornato: 26/11/2013 15:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/8/2009
Da:
Inviati: 172
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Volevo segnalare a massimo un documentario con immagini originali forse gia da lui viste trasmesse da history channel italia dal titolo jfk: i 3 spari che sconvolsero il mondo con immagini dei tg americani anche all interno della stazione di polizia in b/n trasmesso in 2 parti e con l audio delle radio della polizia

m4x
Inviato: 26/11/2013 20:43  Aggiornato: 26/11/2013 20:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 746
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
"Nello stesso giorno hanno perso il Presidente e il suo assassino. Possibile che non sia saltata nessuna testa?"



edo
Inviato: 27/11/2013 11:22  Aggiornato: 27/11/2013 11:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: L'uomo che uccise Kennedy

TonyMerda
Inviato: 29/11/2013 10:02  Aggiornato: 29/11/2013 10:02
So tutto
Iscritto: 30/8/2011
Da:
Inviati: 22
 Re: L'uomo che uccise Kennedy

Escape2013
Inviato: 5/12/2013 10:48  Aggiornato: 5/12/2013 10:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/5/2013
Da:
Inviati: 358
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
Certo che per arrivare ad eliminarlo in modo così plateale dovevano avere una gran fretta...cosa stava per succedere se JFK fosse rimasto vivo e in carica ancora un po'?

panagio
Inviato: 5/12/2013 11:54  Aggiornato: 5/12/2013 11:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/6/2011
Da:
Inviati: 232
 Re: L'uomo che uccise Kennedy
@redazzucco

Cit: Non mi sembra che il pezzo di Corbett valga la pena. E' soltanto una brutta copia di quello su bin Laden.


Peccato! Io la vedo in questo modo: è lo stesso stile applicato ad un'altra favola mainstream.

E se ne uscissero altre, su altri argomenti, ne gradirei l'intera collezione!
...Ed aver la stessa voce narrante e stile, sarebbe il meglio...no una brutta copia! Imho.


Se avanzi del tempo...

Buone cose!


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA