Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


politica italiana : L'italia che muore
Inviato da Redazione il 7/3/2013 4:10:00 (7621 letture)

di Marco Cedolin

Mentre Bersani filosofeggia intorno a fantasiose redistribuzioni dell'IMU e rivisitazioni della macchina di morte di Equitalia, nel tentativo di mercanteggiare l'appoggio di Grillo. Mentre l'Europa pretende con tono perentorio altre lacrime ed altro sangue subito, senza discussioni. Mentre il golpista trombato Mario Monti si dice pronto a tutto purché non nasca un governo anti europeo. Mentre la politica gigioneggia nei salottini TV su argomenti pregnanti come la legge elettorale ed il diritto di cittadinanza, alternando la rava e la fava con la fava e la rava.

C'è un'Italia che muore e continua a suicidarsi, refrattaria alla giustizia dispensata da Mr. Legacoop/Mps ed alla libertà offerta dal salapuzio di Arcore.

Perfino i media mainstream che su ordine di Mario Monti da un anno avevano eliminato dai propri palinsesti la mezza dozzina di suicidi giornalieri causati dalla disperazione economica, sembrano non essere più in grado di occultare il fenomeno.

Quando come nella tragedia accaduta oggi a Perugia all'interno della sede della Regione Umbria....

...il disgraziato rovinato dall'Italia giusta, decide nella sua follia di portare con sè anche altri malcapitati, per forza di cose la notizia tracima e neppure il diktat di Mario Monti riesce a mantenerla sottotraccia. Così come sta accadendo sempre più spesso, quando la persona rovinata e gettata in mezzo ad una strada, nel momento di togliersi la vita porta con sé il coniuge, i fratelli, le sorelle, i parenti.

Nonostante la portata del fenomeno sembri non essere stata colta dal mondo del giornalismo italiano (con l'eccezione di chi redige i necrologi locali), impegnato a dissertare intorno agli equilibri degli schieramenti politici, al toto elezioni del Papa, alla salute della regina d'Inghilterra e alle partite di Champions League, il paese è simile ad una pentola a pressione, con la valvola che non funziona più. Nè la politica sembra intenzionata a trovare in extremis un qualche rimedio, essendosi già impegnata con i propri padroni ad alzare ulteriormente la fiamma, così come ordinato dalla BCE e da Bruxelles.

L'Italia muore di troppa giustizia sbagliata, di troppe famiglie che non ce la fanno più, di troppi drammi economici trasformatisi in tragedie esistenziali, di troppe grida d'aiuto lasciate obliare nel frastuono dell'indifferenza, da chi preferisce parlare di spread, di tatticismi politici, di reazioni dei mercati, di grafici di borsa e di prestigio europeo. Muore e trascina con sé i suoi figli ogni giorno, muore ogni giorno di più, anche se restiamo voltati dall'altra parte e fingiamo di non accorgercene.

Marco Cedolin

Il Corrosivo

Voto: 8.00 (8 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
InFlames
Inviato: 7/3/2013 4:22  Aggiornato: 7/3/2013 4:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: L'italia che muore
Certo che al posto di portarsi appresso amici o parenti o, come oggi, poveracci quanto loro, potrebbero indirizzarsi su altri... ehm... target.
Insomma, puoi essere incazzato quanto vuoi ma vai a beccare le persone giuste.

Tutto sarà rivelato
Jurij
Inviato: 7/3/2013 6:43  Aggiornato: 7/3/2013 6:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: L'italia che muore
InFlames
Citazione:
Certo che al posto di portarsi appresso amici o parenti o, come oggi, poveracci quanto loro, potrebbero indirizzarsi su altri... ehm... target.
Insomma, puoi essere incazzato quanto vuoi ma vai a beccare le persone giuste.

Non sarà politicamente corretto, ma questo commento lo sottoscrivo in pieno !

p.s. Purtroppo, dico purtroppo, ad un essere umano ridotto alla disperazione non gli si può chiedere lucidità.

2°.p.s. Secondo gli psicologhi il folle che si "porta dietro" le persone vicine, lo fa per evitare (nella sua mente) di lasciare nel dolore queste ultime, quindi per evitargli un dispiacere.
Ora nel caso di queste impiegate dubito che il folle abbia voluto evitargli un dolore, ne conseguo che siamo già ad un livello "intermedio", chi vuole capire....

http://www.rassegna.it/articoli/2013/03/6/97768/la-tragedia-di-perugia-nellitalia-della-crisi

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
il_ras
Inviato: 7/3/2013 7:13  Aggiornato: 7/3/2013 7:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2006
Da:
Inviati: 875
 Re: L'italia che muore
E gli psicologi invece che dicono?

un messaggio nascosto?

Aironeblu
Inviato: 7/3/2013 8:26  Aggiornato: 7/3/2013 8:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: L'italia che muore
Chi arriva al gesto del suicidio non può essere in uno stato di lucidità, d'accordo. È per questo che è assolutamente necessario che la condizione di lucidità mentale va raggiunta e accudita con la massima cura prima di degenerare nell'autodistruzione suicida.
Se ci si chiede cosa possa spingere una persona a questo gesto estremo, le risposte sono il non vedere più prospettive, il non sentirsi all'altezza, l'idea di aver fallito. Ma sono tutti sentimenti relativi a un'idea del reale che non corrisponde al vero, un'idea formata e sviluppata all'interno di un preciso contesto socio-culturale che stabilisce e propaganda i modelli di vita rispetto ai quali viene comunemente decretato il proprio successo o fallimento.
Chi ha messo in discussione questi principi artificiosi ed arbitrari, per sostituirli con una personale interpretazione del reale, sarà più forte di fronte alla perdita del lavoro, ai debiti da pagare e a tutte le difficoltà contingenti, che saranno percepiti come un periodo critico e difficile, ma non rappresenteranno la fine del suo mondo. E invece di riversare su sè stesso l'energia negativa, sentendosi impotente e inadeguato, sarà incazzato a mille. E pericoloso per chi gli ha creato tutte le difficoltà che lo assillano.

P.S.
Ben diverso il suicidio assistito di David Rossi, che evidentemente non è stato spinto dalla finestra MPS da tristezza e sensi di colpa.

clausneghe
Inviato: 7/3/2013 8:35  Aggiornato: 7/3/2013 8:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: L'italia che muore
Finito il mio auto-ban e data l'importanza dell'argomento, posto questo mio commento preso da, CDC relativo ad un articolo sul reddito di cittadinanza.
Ma vale anche per il presente ottimo lucido amaro art. di Cedolin.

Occorre fare presto. Non c'è più tempo. Quando un uomo ancora giovane e forte non ha più nulla davanti, nè dietro, è preso in una morsa di disperazione. Che stringe sempre più verso un evento tragico e delittuoso contro se stesso o contro terzi. Quando il presente diventa insostenibile cadono i tabù e tutto diventa possibile. Lo Statu quo dovrebbe saperlo e se fosse lungimirante e premuroso verso la PROPRIA sorte, e il bene comune che rappresenta, dovrebbbe concedere senza indugio questo salvacondotto per la PACE sociale. E dovrebbe essere equo. Non è tollerabile infatti in un momento di bisogno come il presente, continuare ad elargire sostanziosi bonus economici agli immigrati, in special modo ai criminali di guerra Libici Somali etc. presenti in modo massiccio in Italia. Nel comune dove risiedo hanno svuotato una struttura psichiatrica per accogliere 370 Somali, questo anni fa, e vivono tuttora senza lavorare, li vedi in giro tutto il giorno, vivono con 30 euro al giorno che in un mese fanno 900. E non voglio iniziare la guerra tra i poveri, solo dire come stanno le cose.

A380
Inviato: 7/3/2013 9:18  Aggiornato: 7/3/2013 9:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/2/2013
Da:
Inviati: 177
 Re: L'italia che muore
Citazione:
L'Italia muore di troppa giustizia sbagliata, di troppe famiglie che non ce la fanno più, di troppi drammi economici trasformatisi in tragedie esistenziali, di troppe grida d'aiuto lasciate obliare nel frastuono dell'indifferenza, da chi preferisce parlare di spread, di tatticismi politici, di reazioni dei mercati, di grafici di borsa e di prestigio europeo. Muore e trascina con sé i suoi figli ogni giorno, muore ogni giorno di più, anche se restiamo voltati dall'altra parte e fingiamo di non accorgercene.


Io non la vedo male sta cosa: per avere del Nuovo occorre che muoia il Vecchio.

L'italiano medio deve smetterla di piangersi addosso e deve imparare a assumersi più Responsabilità.

Anche Equitalia, a mio avviso, non è così negativa: dovreste vedere quante persone che hanno Torto Marcio si rifiutano di pagare le somme che devono pagare agli Enti pubblici. E che, se queste persone pagassero almeno la metà di ciò che devono pagare, non ci sarebbe bisogno di strozzare quelle che cercano di pagare regolarmente, rispettando le scadenze.

Cavalcare l'onda del pianto del poPollo quando non è il caso non si chiama Rivoluzione. Si chiama politica di bassa lega!

Elezioni 2013:
- Chi ha votato Bersani ha votato di testa
- Chi ha votato Grillo ha votato di pancia
- Chi ha votato berlusconi ha votato di culo
Maksi
Inviato: 7/3/2013 9:29  Aggiornato: 7/3/2013 9:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: L'italia che muore
Citazione:
clausneghe Inviato: 7/3/2013 8:35:09:

Occorre fare presto. Non c'è più tempo. Quando un uomo ancora giovane e forte non ha più nulla davanti, nè dietro, è preso in una morsa di disperazione. Che stringe sempre più verso un evento tragico e delittuoso contro se stesso o contro terzi. Quando il presente diventa insostenibile cadono i tabù e tutto diventa possibile. Lo Statu quo dovrebbe saperlo e se fosse lungimirante e premuroso verso la PROPRIA sorte, e il bene comune che rappresenta, dovrebbbe concedere senza indugio questo salvacondotto per la PACE sociale. E dovrebbe essere equo. Non è tollerabile infatti in un momento di bisogno come il presente, continuare ad elargire sostanziosi bonus economici agli immigrati, in special modo ai criminali di guerra Libici Somali etc. presenti in modo massiccio in Italia. Nel comune dove risiedo hanno svuotato una struttura psichiatrica per accogliere 370 Somali, questo anni fa, e vivono tuttora senza lavorare, li vedi in giro tutto il giorno, vivono con 30 euro al giorno che in un mese fanno 900. E non voglio iniziare la guerra tra i poveri, solo dire come stanno le cose.

Esattamente!
Scusa, ti posso chiedere - mi sembra che sei uno/a che conosce il M5S piu' da vicino - quale posizione prende il M5S sull'immigrazione e diritto di cittadinanza?

Grazie.

Vitriolum
Inviato: 7/3/2013 9:30  Aggiornato: 7/3/2013 9:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 202
 Re: L'italia che muore
bambini viziati

si tolgono la vita e portano con loro anche i loro giocattoli preferiti, nella speranza di sentirsi meno incapaci a vivere

ed io sono le due donne uccise

ed io sono l'assassino

REMEMBER YOURSELF, ALWAYS AND EVERYWHERE
A380
Inviato: 7/3/2013 9:39  Aggiornato: 7/3/2013 9:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/2/2013
Da:
Inviati: 177
 Re: L'italia che muore
Citazione:
bambini viziati si tolgono la vita e portano con loro anche i loro giocattoli preferiti, nella speranza di sentirsi meno incapaci a vivere ed io sono le due donne uccise ed io sono l'assassino


Questo è generato dal sistema, che non si prende cura del singolo quando il singolo si lancia in operazioni che non è capace di svolgere.

C'è un confine tra la Libertà e la possibilità di essere Liberi, non entriamo nella filosofia e nel concetto di libero arbitrio, ma uno che apre un'azienda perchè è sborone dentro (ma non ha capacità) assume della gente, fa investimenti, anche su denaro prestato a fondo perduto (è già successo) e poi manda tutto a puttane e alla fine magari si suicida pure non mi fa tanta pietà.

Piuttosto mi fa riflettere sul sistema troppo liberista che ha permesso che cotanto individuo si sporgesse laddove le proprie capacità non gli hanno consentito di sporgersi.

Normalmente le soluzioni stanno nelle cosiddette "vie di mezzo"!

Elezioni 2013:
- Chi ha votato Bersani ha votato di testa
- Chi ha votato Grillo ha votato di pancia
- Chi ha votato berlusconi ha votato di culo
Calvero
Inviato: 7/3/2013 10:01  Aggiornato: 7/3/2013 10:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'italia che muore
Citazione:
C'è un confine tra la Libertà e la possibilità di essere Liberi, non entriamo nella filosofia e nel concetto di libero arbitrio,


No no entriamoci invece. Perché la libertà non ha confini così come l'amore, se poi si è così imbevuti di iper-razionalismo da non capire che la libertà come l'Amore sono delle stelle Polari che ci guidano, è ovvio che nascono i confini, gli Stati, le Patrie e portano i vari MILIONI di morti da una parte e dall'altra di questi confini, di queste Patrie, di questi Stati ... perché ognuno sente di essere dalla parte Giusta. Quindi inutile che cerchi di dare un nome diverso al sentimento del fascismo che predichi sotto falso nome. Così come è inutile che proponi nel linguaggio orwelliano il termine mediazione (o "vie di mezzo") in vece della disonestà. Che la verità stia in mezzo, questa sì che è politica e finanche filosofia di bassa lega, che sarebbe come a dire che il Mercoledì è il giorno giusto della Settimana

.. su su, porta a casuccia queste idee fasciste colorate di rosso

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
A380
Inviato: 7/3/2013 10:10  Aggiornato: 7/3/2013 10:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/2/2013
Da:
Inviati: 177
 Re: L'italia che muore
Io non ti dico di portare a casa le Tue idee, amico caro.
Questo già la dice lunga su chi sia il fascista tra me e te!

Elezioni 2013:
- Chi ha votato Bersani ha votato di testa
- Chi ha votato Grillo ha votato di pancia
- Chi ha votato berlusconi ha votato di culo
Calvero
Inviato: 7/3/2013 10:22  Aggiornato: 7/3/2013 10:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Io non ti dico di portare a casa le Tue idee, amico caro.
Questo già la dice lunga su chi sia il fascista tra me e te!



Questo la dice lunga del mantello di pecora che ho levato alle tue idee, che posso attaccarle come ritengo opportuno e che è ora che tornino a tutte le casucce rosse che hanno millantato e si sono arrogate false idee di comunione e libertà.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
cheddyved
Inviato: 7/3/2013 10:31  Aggiornato: 7/3/2013 10:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/2/2007
Da:
Inviati: 109
 Re: L'italia che muore
Non penso serva a molto analizzare il singolo caso anche perchè di suicidi ce ne sono tutti i giorni da parte di persone le più disparate ma riconducibili quasi sempre a motivazioni economico-sociali frutto della fase oscena messa in atto dai soliti criminali...e la cosa che mi agghiaccia è che le merde politico-giornalistiche non abbiano ( o fingano di non aver) capito un cazzo su ciò che aspetta a divenire tra non molto l'Italia...

davlak
Inviato: 7/3/2013 10:37  Aggiornato: 7/3/2013 10:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/6/2006
Da:
Inviati: 678
 Re: L'italia che muore
questo è uno di quegli articoli commentando i quali si rischia di dire o delle banalità o delle stronzate di portata galattica.

ci provo, tanto ho la licenza del capo per scrivere 3 cazzate al mese, mi è stata concessa nell'articolo "Quando è proibito salvare una vita umana" allorchè ho raccontato della mia botta alla testa.

l'essere individuale è stato a lungo addomesticato, in era moderna, ad anteporre l'interesse comune alla sua singolarità, e comincia a non trovare più sufficiente esprimere la sua ribellione solo contro le sovrastrutture impersonali del sistema.
affiora nella tragedia di Perugia, come in altre analoghe (ne ricordo in particolare una molto più cruenta in Svizzera tempo fà) il bisogno di punire "chi c'è dietro" il torto che si presume aver subìto, il proprio simile che spinge il pulsante, che decide il corso delle vite altrui nell'anonimato garantito dalla complicazione dell'organizzazione sociale.
ecco che si colpisce il funzionario del mostro Equitalia o la responsabile di un ufficio regionale.
per esempio riguardo a ieri, leggendo le cronache pare che l'assassino abbia urlato ad alcuni impiegati "A voi non sparo" come se avesse chiaro l'obbiettivo e manifestasse la volontà di colpire solo quello.

i torti reali o presunti che le persone giornalmente subiscono dal sistema, sono sempre coperti da un manto che ne rende invisibili gli esecutori, mentre i mandanti si conoscono, ma a loro volta sono ancora più protetti dalle regole esistenti.

e così succede che gli impiegati Equitalia protestano perchè la colpa del loro modus operandi è delle leggi e quindi della politica, loro non si sentono minimamente chiamati in causa per il fatto che le loro azioni rovinino le esistenze di intere famiglie.
scusate ma probabilmente ragionavano così pure i kapò.
considerate che persino nella disciplina militare c'è l'obbligo di disattendere gli ordini moralmente inaccettabili.
la società "civile" invece non tollera la minima deriva dalla legalità, anche quando questa è ostile alla vita umana e corre in direzione opposta al buonsenso.
capite bene che a forza di caricare questa molla a livello psico-sociale prima o poi il meccanismo va in tilt e ne esplode fuori tutta la violenza che si era cercato di contenere, o di controllare.

inoltre in buona sostanza non prendo in considerazione la cosiddetta "follia" quando succedono cose come quella di Perugia.
la "follia" come spiegazione serve solo a disconoscere, a voler negare perchè la si avverte come un tabù, la verità riguardo alla reale condizione del singolo individuo schiacciato da un insieme di regole opprimente e soprattutto INESTRICABILE.
al tizio che ha ammazzato quelle due donne a Perugia, non deve essere apparsa sufficientemente preziosa la loro vita nè, tanto meno, irrinunciabile la sua.
è questo IL punto

«Proclamare il diritto all'uguaglianza in una società che ha bisogno di una massa di schiavi salariati vuol dire aver perso la testa» (F. Nietzsche)
A380
Inviato: 7/3/2013 10:42  Aggiornato: 7/3/2013 10:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/2/2013
Da:
Inviati: 177
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Citazione: Io non ti dico di portare a casa le Tue idee, amico caro. Questo già la dice lunga su chi sia il fascista tra me e te! Questo la dice lunga del mantello di pecora che ho levato alle tue idee, che posso attaccarle come ritengo opportuno e che è ora che tornino a tutte le casucce rosse che hanno millantato e si sono arrogate false idee di comunione e libertà.


Certo che puoi attaccarle come ritieni opportuno, il problema è che questo Tuo "opportuno" non corrisponde necessariamente a "corretto", "giusto", "sacrosanto" e via discorrendo.

Ti sei incastrato con le tue stesse mani. :)

Elezioni 2013:
- Chi ha votato Bersani ha votato di testa
- Chi ha votato Grillo ha votato di pancia
- Chi ha votato berlusconi ha votato di culo
Homero
Inviato: 7/3/2013 10:49  Aggiornato: 7/3/2013 10:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/4/2007
Da:
Inviati: 466
 Re: L'italia che muore
La giusta rabbia bisognerebbe incanalarla in forme più "efficaci" (vedi Venezuela e Bolivia in passato)...suicidarsi (e nei casi più estremi, uccidere) non porta a niente, è il gesto irrazionale di chi non riesce a vedere vie d'uscita, ed è quello che si vuole accada...

facciamoci fuori da soli, facciamo come i Dodo, non evolviamoci e togliamo il disturbo senza dare troppo fastidio...c'è chi ne sarà contento...

Vhiper82
Inviato: 7/3/2013 10:49  Aggiornato: 7/3/2013 10:54
So tutto
Iscritto: 11/2/2013
Da:
Inviati: 7
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Anche Equitalia, a mio avviso, non è così negativa: dovreste vedere quante persone che hanno Torto Marcio si rifiutano di pagare le somme che devono pagare agli Enti pubblici. E che, se queste persone pagassero almeno la metà di ciò che devono pagare, non ci sarebbe bisogno di strozzare quelle che cercano di pagare regolarmente, rispettando le scadenze.


Gli operai e pensionati che guadagnano molto meno di 1000 euro e pagano affitto,bollette e hanno dei figli/familiari a carico, non credo la pensino così...e comunque nessun politico o Grillo che si voglia potrà mai salvare l'Italia, se non ci pensiamo noi.

clausneghe
Inviato: 7/3/2013 10:51  Aggiornato: 7/3/2013 11:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: L'italia che muore
Maksi, non c'è una posizione riguardo all'immigrazione nettamente definita nel programma, che lo ricordo, è ancora in moVimento. Ti posso dire però che il problema-cardine è: Un paese che esporta "cervelli" ed importa manovalanza a basso costo non può eccellere. Ti sarai accorto che ai comizi di Beppe, tra la gente e tra gli attivisti non si vedevano facce "Esotiche". Con tutto il rispetto per gli Stranieri,eh!.. Siamo lontani anni luce dal finto buonismo interessato di Pretazzi, Funzionari locali provinciali statali, associazioni emerite di una mazza, onlus spione, e mettiamoci pure lo spirito Coop, già che ci siamo. Mio nonno, mio padre, hanno contribuito in maniera fisica direi, a conservare la patria (intesa come terra dei padri) che quindi sarebbe mia. Ma succede che io, figlio e nipote dei costruttori sto fuori dalla "casa comune" indigente e disprezzato, mentre entrano altri i cui padri al tempo dei miei, stavano a raccogliere banane o a pescare pesci nel fango. E non era colpa mia. Ah, dimenticavo: Mio nonno era socialista, mio padre era comunista combattente ex partigiano,nonchè muratore (quello vero con la cazzuola) capogruppo consigliare e vice sindaco PCI , medagliato,in pensione, con l'ordine dei "Cavalieri della Repubblica"..tanto per la matrice,eh..
Editato per aggiungere note personali, a merito del mio caro defunto padre,RIP.

Calvero
Inviato: 7/3/2013 10:56  Aggiornato: 7/3/2013 10:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'italia che muore
Citazione:
certo che puoi attaccarle come ritieni opportuno, il problema è che questo Tuo "opportuno" non corrisponde necessariamente a "corretto", "giusto", "sacrosanto" e via discorrendo.



Vero, ora dimostralo dove non sarebbe stato corretto.

Citazione:

Ti sei incastrato con le tue stesse mani. :)


Sì sì .. ciao 380

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
A380
Inviato: 7/3/2013 11:14  Aggiornato: 7/3/2013 11:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/2/2013
Da:
Inviati: 177
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Citazione: C'è un confine tra la Libertà e la possibilità di essere Liberi, non entriamo nella filosofia e nel concetto di libero arbitrio, No no entriamoci invece. Perché la libertà non ha confini così come l'amore, se poi si è così imbevuti di iper-razionalismo da non capire che la libertà come l'Amore sono delle stelle Polari che ci guidano, è ovvio che nascono i confini, gli Stati, le Patrie e portano i vari MILIONI di morti da una parte e dall'altra di questi confini, di queste Patrie, di questi Stati ... perché ognuno sente di essere dalla parte Giusta. Quindi inutile che cerchi di dare un nome diverso al sentimento del fascismo che predichi sotto falso nome. Così come è inutile che proponi nel linguaggio orwelliano il termine mediazione (o "vie di mezzo") in vece della disonestà. Che la verità stia in mezzo, questa sì che è politica e finanche filosofia di bassa lega, che sarebbe come a dire che il Mercoledì è il giorno giusto della Settimana .. su su, porta a casuccia queste idee fasciste colorate di rosso


Citazione:

certo che puoi attaccarle come ritieni opportuno, il problema è che questo Tuo "opportuno" non corrisponde necessariamente a "corretto", "giusto", "sacrosanto" e via discorrendo.




Vero, ora dimostralo dove non sarebbe stato corretto.

La Libertà, L'Amore e via discorrendo sono la ceppa delle Stelle, altro che balle, quando in nome della Libertà si commettono crimini e ingiustizie è inutile lavarsi la bocca, per questo motivo ho detto - Lasciamo fuori la filosofia - filosofia è cosa che oltretutto è opinabile. E se tu vuoi trascinare il discorso nella filosofia, dichiari Apertamente di voler andare fuori tema.

Io ti ho fatto un esempio specifico e tu ti sei Apertamente rifugiato nella filosofia, dicendo: - parliamone.
Rispondi all'esempio, invece di fuggire, se sei capace!
Dicci se lo Stato è tenuto davvero a seguire i deliri del primo folle (o opportunista) che si vuole improvvisare a tutti i costi "imprenditore" e poi alla fine traduce il tutto in un "pacco" mica da poco, con conseguente dispendio di soldi, di energie e di illusioni di persone che entrano a far parte di codesta catena in perfetta buona fede.
Ovviamente alle domande che pongo io le risposte non arrivano quasi mai!

Continua a riempirti la bocca di Spot come Amore e Libertà, ce n'era uno a Washington prima di Obama che sparava ste cazzate!

Citazione:
che la libertà come l'Amore sono delle stelle Polari che ci guidano, è ovvio che nascono i confini, gli Stati, le Patrie e portano i vari MILIONI di morti da una parte e dall'altra di questi confini, di queste Patrie, di questi Stati ... perché ognuno sente di essere dalla parte Giusta.


E Tu? Tu non senti di essere dalla Parte Giusta?

Elezioni 2013:
- Chi ha votato Bersani ha votato di testa
- Chi ha votato Grillo ha votato di pancia
- Chi ha votato berlusconi ha votato di culo
Calvero
Inviato: 7/3/2013 11:42  Aggiornato: 7/3/2013 11:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'italia che muore
Citazione:
La Libertà, L'Amore e via discorrendo sono la ceppa delle Stelle, altro che balle, quando in nome della Libertà si commettono crimini e ingiustizie è inutile lavarsi la bocca, per questo motivo ho detto - Lasciamo fuori la filosofia - filosofia è cosa che oltretutto è opinabile. E se tu vuoi trascinare il discorso nella filosofia, dichiari Apertamente di voler andare fuori tema.


La filosofia è sempre stata lasciata fuori se è per questo, e "promossa" a cultura (giusto per levarsela dai piedi) e quando è comodata è stata trasformata in ideologia. Esatto, poi, dici bene: - in nome della libertà si commettono crimini: come per quella massa di coglioni che sono morti per dare una sana Dittatura Democratica e una Costituzione di merda agli schiavi, ai Peppone, ai Don Camillo e a tutta la sudditanza che ora gli brucia il culo perché il castello di carte sta collassando.

Citazione:
Dicci se lo Stato è tenuto davvero a seguire i deliri del primo folle (o opportunista) che si vuole improvvisare a tutti i costi "imprenditore" e poi alla fine traduce il tutto in un "pacco" mica da poco, con conseguente dispendio di soldi, di energie e di illusioni di persone che entrano a far parte di codesta catena in perfetta buona fede.


Lo Stato è il delirio. La Stato è fascismo. E finiscila con questi discorsi da comunistello. Ancora col Bau Bau di Berlusconi. Che due coglioni

Citazione:
Continua a riempirti la bocca di Spot come Amore e Libertà, ce n'era uno a Washington prima di Obama che sparava ste cazzate!

Citazione:


Peccato che a Te .. non ti passa minimamente che Bush non contava un cazzo così come Obama non conta un cazzo. Riempirsi la bocca è un problema della politica, non mio. Te hai parlato obiettivamente e idiotamente di "Libertà" con una serie di contraddizioni che definirle ossimori è un eufemismo. Quindi inevitabile che uno sveglio che si accorge che stai usando quel termine in maniera demagoga e di comodo (con discorsi cretini di labili confini) deve farti notare che i giochi comunistelli hanno fatto il loro tempo; quindi ti ho dimostrato come il linguaggio orwelliano delle "mediazioni" e delle "vie di mezzo" è stato finalmente svelato nella sua essenza accentratrice. E per farlo, l'onestà intellettuale impone un discorso logico e all'ABC della filosofia, nulla di trascendentale; cioè che la Libertà (che è in perfetto parallelo con l'amore incondizionato), non può che essere solo una "stella Polare" e appunto per non riempircisi la bocca, come dici Te; quindi va proprio in direzione di dimensionarla e non usarla come Bandiera. Come la politica di merda ha sempre fatto. Sinistra in primis.

Citazione:
E Tu? Tu non senti di essere dalla Parte Giusta?


Ma che cazzo metti la faccina del brindisi?? .. dovresti domandarti perché devi andare su questioni filosofiche di bassa lega e veramente patetiche (come quelle tue precedenti) se poi non ti sta bene che gli altri ti rispondano filosoficamente; fai pace con te stesso.

E che non ci sono più le mezze stagioni!! e ... cielo a pecorelle e acqua a catinelle .. non ce lo mettiamo?

... ma anche un - avanti popolo alla riscossa - ci starebbe bene in questo campionario, eh sì, ci starebbe proprio bene, stessa musica.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Pyter
Inviato: 7/3/2013 11:42  Aggiornato: 7/3/2013 11:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: L'italia che muore
A380
Piuttosto mi fa riflettere sul sistema troppo liberista


Si vede che hai studiato alla Bocconi. Lì insegnano che il sistema liberista è proprio quello dove devi andare a chiedere dei soldi allo Stato per non morire.


Come dice il filosofo Bersani, continuiamo a dividere le lumache in maschi e femmine.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
illupodeicieli
Inviato: 7/3/2013 12:17  Aggiornato: 7/3/2013 12:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: L'italia che muore
Il mister di Arcore però ha anche detto che è necessario occuparsi delle cose che riguardano le persone: lo ha fatto a modo suo, con una video registrazione e lo avrà fatto per salvarsi, per non ritornare alle urne, per interessi suoi ma, guarda caso i provvedimenti per riprendere il lavoro, per fermare Equitalia e altre cose simili, interessano anche me. E di certo più delle nozze gay o della riforma elettorale o della giustizia: purtroppo con queste cose non mangio e non ho denaro da spendere per pagare utenze o comprarmi le scarpe e le calze. Il senso di responsabilità lo vedo verso questa direzione e non certo verso nuove elezioni da fare e rifare finchè non vince chi vuole l'Europa e i razionamenti. Di sicuro fa comodo parlare di alleanze e cose simili nei vari talk show, ma dispiace che alcuni temi li affronti il Pdl quando invece, di norma, dovevano essere i sindacati , le associazioni dei commercianti, la confindustria e ,se ci fosse, la sinistra.

Paxtibi
Inviato: 7/3/2013 12:20  Aggiornato: 7/3/2013 12:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: L'italia che muore

Calvero
Inviato: 7/3/2013 12:24  Aggiornato: 7/3/2013 12:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'italia che muore
_______________
__________

Proprio in Tema all'articolo di Cediolin, in questi giorni sto soffrendo le pene dell'inferno nel costringermi a seguire la televisione, ma è necessario; ed è magnificamente tragico osservare come i Media sono andati in ...




.. a seguire TAC della Zona Grigia


Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
maurixio
Inviato: 7/3/2013 12:28  Aggiornato: 7/3/2013 12:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: L'italia che muore
La persona che si suicicida e i meccanismi che ne determinano il gesto. Una fuga? Un profondo sconforto? L'immortalità del gesto? L'insostenibile peso sociale? Una salute gia compromessa? La "misteriosa" follia? L'opprimente solitudine?

Io penso che tra questi si possa prendere in considerazione il disagio sociale.
Soldi non c'e nè, il sistema è troppo sbilanciato, chi troppi chi troppo poco.
Finche aumentare il debito compensava la inicua redistribuzione si poteva compensare.
Oggi questo è finito.
La storia sta svoltando.
Adattarsi all'accellerazione dei mutamenti non sarà cosa priva di dolore.
Le ideologie, le religioni, sono morte o stanno morendo.
La poitica non regge piu il confronto con il mercato della domanda e dell'offerta.
La politica è il mercato.

invisibile
Inviato: 7/3/2013 12:39  Aggiornato: 7/3/2013 12:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: L'italia che muore
OT ma anche no...

Ci riprovo qui, scusatemi.
Ho cercato ma non ho trovato su LC una discussione sull'eventuale uscita dall'EURO dell'Italia. Ho visto che ci sono persone competenti in economia che frequentano il sito, ed io sono molto ignorante in materia. Qualcuno può indicarmi se é già stato discusso l'argomento? Altrimenti avrei voglia di aprire un forum.
Grazie.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
maurixio
Inviato: 7/3/2013 12:43  Aggiornato: 7/3/2013 12:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: L'italia che muore
Calvero dice:(......magnificamente tragico osservare come i Media sono andati in ... )

Sempre in riferimento all'Italia che muore il tilt lo rischiano in molti.
Non so piu quante informazioni dobbiamo considerare nel nostro cervello.
Gli imput esterni sono diventati incredibilmente tanti, e molte delle certezze sulla vita e sulla realtà hanno lasciato buchi che nuove informazioni dovranno riempire. Ognuno puo costruire un micro mondo rattoppato qua e la, e sempre meno persone sembrano avere un filo lucido e continuo.....ma forse sto andando off topic ...

Salva81
Inviato: 7/3/2013 12:45  Aggiornato: 7/3/2013 12:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/9/2011
Da: Torino
Inviati: 344
 Re: L'italia che muore
Io ho il sentore che costui si sia sfogato sulle persone che non solo gli hanno negato il finanziamento, ma che in qualche modo lo abbiano umiliato.
Ho il sentore che costui si sia trovato di fronte a persone che con un certo disprezzo e un certo gusto, abbiano sbattuto la porta in faccia a chi chiedeva aiuto.

Il mio è solo un sentore, ma non è la prima volta che capita una cosa simile, dove la persona che si vede rifiutare un finanziamento torna e uccide.

Lo so che con le sensazioni non si va da nessuna parte, però io ho questa impressione. E solitamente chi si trova nella posizione di dover decidere se darti o meno del credito, nel giudicare la tua copertura e affidabilità, ti fa sentire un pezzente, un poveraccio, elevandosi a Dio di fronte a te, in una tortura psicologica dove il coltello tu non lo vedi proprio, hanno tutto loro, manico e lama.

Io non credo che costui si sia suicidato perché si è visto rovinato economicamente.
Costui si è suicidato dopo che la "rabbia" nei confronti di chi lo ha umiliato e di chi si è ingiustamente elevato a Dio nei suo confronti è svanita.
E quando si è reso conto di quanto commesso, allora e solo allora ha deciso di uccidersi, perché è stato lui con quel gesto a rovinarsi.

A380
Inviato: 7/3/2013 13:02  Aggiornato: 7/3/2013 13:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/2/2013
Da:
Inviati: 177
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Citazione: La Libertà, L'Amore e via discorrendo sono la ceppa delle Stelle, altro che balle, quando in nome della Libertà si commettono crimini e ingiustizie è inutile lavarsi la bocca, per questo motivo ho detto - Lasciamo fuori la filosofia - filosofia è cosa che oltretutto è opinabile. E se tu vuoi trascinare il discorso nella filosofia, dichiari Apertamente di voler andare fuori tema. La filosofia è sempre stata lasciata fuori se è per questo, e "promossa" a cultura (giusto per levarsela dai piedi) e quando è comodata è stata trasformata in ideologia. Esatto, poi, dici bene: - in nome della libertà si commettono crimini: come per quella massa di coglioni che sono morti per dare una sana Dittatura Democratica e una Costituzione di merda agli schiavi, ai Peppone, ai Don Camillo e a tutta la sudditanza che ora gli brucia il culo perché il castello di carte sta collassando. Citazione: Dicci se lo Stato è tenuto davvero a seguire i deliri del primo folle (o opportunista) che si vuole improvvisare a tutti i costi "imprenditore" e poi alla fine traduce il tutto in un "pacco" mica da poco, con conseguente dispendio di soldi, di energie e di illusioni di persone che entrano a far parte di codesta catena in perfetta buona fede. Lo Stato è il delirio. La Stato è fascismo. E finiscila con questi discorsi da comunistello. Ancora col Bau Bau di Berlusconi. Che due coglioni Citazione: Continua a riempirti la bocca di Spot come Amore e Libertà, ce n'era uno a Washington prima di Obama che sparava ste cazzate! Citazione: Peccato che a Te .. non ti passa minimamente che Bush non contava un cazzo così come Obama non conta un cazzo. Riempirsi la bocca è un problema della politica, non mio. Te hai parlato obiettivamente e idiotamente di "Libertà" con una serie di contraddizioni che definirle ossimori è un eufemismo. Quindi inevitabile che uno sveglio che si accorge che stai usando quel termine in maniera demagoga e di comodo (con discorsi cretini di labili confini) deve farti notare che i giochi comunistelli hanno fatto il loro tempo; quindi ti ho dimostrato come il linguaggio orwelliano delle "mediazioni" e delle "vie di mezzo" è stato finalmente svelato nella sua essenza accentratrice. E per farlo, l'onestà intellettuale impone un discorso logico e all'ABC della filosofia, nulla di trascendentale; cioè che la Libertà (che è in perfetto parallelo con l'amore incondizionato), non può che essere solo una "stella Polare" e appunto per non riempircisi la bocca, come dici Te; quindi va proprio in direzione di dimensionarla e non usarla come Bandiera. Come la politica di merda ha sempre fatto. Sinistra in primis. Citazione: E Tu? Tu non senti di essere dalla Parte Giusta? Ma che cazzo metti la faccina del brindisi?? .. dovresti domandarti perché devi andare su questioni filosofiche di bassa lega e veramente patetiche (come quelle tue precedenti) se poi non ti sta bene che gli altri ti rispondano filosoficamente; fai pace con te stesso. E che non ci sono più le mezze stagioni!! e ... cielo a pecorelle e acqua a catinelle .. non ce lo mettiamo? ... ma anche un - avanti popolo alla riscossa - ci starebbe bene in questo campionario, eh sì, ci starebbe proprio bene, stessa musica.


Ti rendi conto che scrivi delle intere paginate di Nulla Cosmico?
Parli di Peppone, Don Camillo, Madiazioni, Filosofia, ma cosa dici?
Io ti ho fatto domande ed esempi che continui sistematicamente a eludere.
E ti ho detto che non desidero fare filosofia, perchè ci perderemmo nel disquisire "ho ragione io - No, tu hai torto" ecc. ecc.
Prendo atto che non hai nulla di interessante da dire!

P.S.: non ti incazzare. Forse sono io che non ci arrivo, ma forse sei anche tu che non ti spieghi bene... Come dice un altro topic, forse è solo una questione di linguaggio. A sto giro spero che abbia ragione il topic, ma non ne sono sicuro.

Elezioni 2013:
- Chi ha votato Bersani ha votato di testa
- Chi ha votato Grillo ha votato di pancia
- Chi ha votato berlusconi ha votato di culo
maurixio
Inviato: 7/3/2013 13:14  Aggiornato: 7/3/2013 13:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: L'italia che muore
Salva81 dice:( .....si sia trovato di fronte a persone che con un certo disprezzo .....)

Voglio sottolineare l'arroganza che sto notando in questi giorni di tanti amici di sinistra.
Non votavo da piu di dieci anni, quindi non vedevo dall'interno la condizione emotiva di chi partecipa al voto.
Voglio solo dire che tutte le persone che conoscevo stanno rivelando una forte presa di posizione politica nei confronti di chi ha scelto Grillo, una posizione che si riconosce in una semplice parola "Arroganza".

invisibile
Inviato: 7/3/2013 13:20  Aggiornato: 7/3/2013 13:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: L'italia che muore
maurixio

Grazie del consiglio

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
A380
Inviato: 7/3/2013 13:28  Aggiornato: 7/3/2013 13:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/2/2013
Da:
Inviati: 177
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Salva81 dice:( .....si sia trovato di fronte a persone che con un certo disprezzo .....) Voglio sottolineare l'arroganza che sto notando in questi giorni di tanti amici di sinistra. Non votavo da piu di dieci anni, quindi non vedevo dall'interno la condizione emotiva di chi partecipa al voto. Voglio solo dire che tutte le persone che conoscevo stanno rivelando una forte presa di posizione politica nei confronti di chi ha scelto Grillo, una posizione che si riconosce in una semplice parola "Arroganza".


Sapresti spiegare per quale motivo?

Io penso che tendere una mano al M5S sia un modo per cercare di uscire da questa "enpasse" nel modo migliore possibile.

Se rimaniamo fermi ancora un paio di mesi, ci rimetteremo tutti.

Ma non è indispensabile dialogare con chi non vuole, però chi non vuole dialogare non può tirarsi fuori dalle proprie responsabilità.

Per me, personalmente, visti certi toni di alcune persone del M5S, o affiliate, o "che non si capisce bene" (se siano contro o a favore del M5S) non è più il caso di chiedere la loro collaborazione, addirittura. Ma è solo un'opinione personale.

P.S: mò vado a magnà, vi saluto a tutti, nun incazzateve che non è il caso!

Elezioni 2013:
- Chi ha votato Bersani ha votato di testa
- Chi ha votato Grillo ha votato di pancia
- Chi ha votato berlusconi ha votato di culo
Manfred
Inviato: 7/3/2013 13:31  Aggiornato: 7/3/2013 13:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da: Osnabrück
Inviati: 2094
 Re: L'italia che muore
Salva81 dice:( .....si sia trovato di fronte a persone che con un certo disprezzo .....) Voglio sottolineare l'arroganza che sto notando in questi giorni di tanti amici di sinistra. Non votavo da piu di dieci anni, quindi non vedevo dall'interno la condizione emotiva di chi partecipa al voto. Voglio solo dire che tutte le persone che conoscevo stanno rivelando una forte presa di posizione politica nei confronti di chi ha scelto Grillo, una posizione che si riconosce in una semplice parola "Arroganza".


Giusta reazione, all'arroganza si risponde con l'arroganza. Se tu vuoi calare invece i pantaloni sono affari tuoi.

PS
E' dagli entusiasmi giovanili che non mi considero più di sinistra, ma nemmeno di centro o destra o tantomeno anarchico.

maurixio
Inviato: 7/3/2013 13:41  Aggiornato: 7/3/2013 13:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: L'italia che muore
cit: (Sapresti spiegare per quale motivo?)
Certo!
Il Potere!!
Questo è il motivo.

Vhiper82
Inviato: 7/3/2013 13:45  Aggiornato: 7/3/2013 13:45
So tutto
Iscritto: 11/2/2013
Da:
Inviati: 7
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Il mister di Arcore però ha anche detto che è necessario occuparsi delle cose che riguardano le persone: lo ha fatto a modo suo, con una video registrazione e lo avrà fatto per salvarsi, per non ritornare alle urne, per interessi suoi ma, guarda caso i provvedimenti per riprendere il lavoro, per fermare Equitalia e altre cose simili, interessano anche me.


Infatti, secondo me, è stato l'unico che ha detto "delle serie stronzate" a differenza di tutti quanti gli altri. Disse anche che lo spread «Ma cosa ce ne importa? È un imbroglio, un’invenzione», a conferma che, secondo me, qualcosa di giusto avrebbe fatto.

Calvero
Inviato: 7/3/2013 13:47  Aggiornato: 7/3/2013 14:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Prendo atto che non hai nulla di interessante da dire!


Ci mancherebbe dovesse interessarti. Te, come dice correttamente Grillo, sei "morto"; non avete che orecchie e unghie per tentare di strappare consensi a voi stessi e all'illusione che è stata svelata: da un comico. Come la Legge naturale dell'Universo ha sempre imposto d'altronde. Il comico dice la verità. Vi ha messo a nudo, tutti Voi. Sì proprio Voi. Ha messo a nudo anche i finti comici e la cosiddetta satira, come per quel venduto di Crozza (tra i tanti) e anche per lui le figure di merda sono arrivate al pettine. L'onda è partita. Anche per il nobile Fazio fazioso come il suo nome, come per la "sua" intervista a Bersani, dove Fazio che non sapeva a quale santo votarsi perché, tra l'incudine e il martello, sapeva che a breve potrebbe perdere la poltrona milionaria della Rai Tre comunista, comunista come il culo rosso di una scimmia. Sì, Il Comico ha messo a nudo la farsa della politica che rispetta il galateo, la forma, che è elegante e pomposamente rispettosa degli ideali della Patria ... e poi a tavola vomita e si ringoia, come fanno i cani, il suo stesso vomito. Sì, Il Comico ha puntato i riflettori su quei Media come il buon Emilio Fede rappresenta, che lamentava disperato di essere trattato come lui ha trattato l'informazione, proprio come i cani che si mangiano la loro stessa merda. Ha messo a nudo i venduti, quelli che hanno leccato il culo a mezza Europa capitalista per avere la Palma d'oro Morettino bello, o come Benigni che ha alimentato anche lui le logiche del Bau Bau e del Dividi Et Impera, andando a leccare letteralmente i piedi all'industria Hollywoodiana di Israele per avere un Oscar, poi è andato a piangere sulle Reti di Silvio di comprarsi il suo DVD che nessuno gli comprava. Il comico ha messo a nudo soprattutto l'ipocrisia della Sinistra e la sua fallacia ideologica; del suo continuo giocare ad Asinelli, Querce, Margherite, Mortadelle e tutte le simili vere pietose logiche populiste, logiche arraffatrici e omertose su guerre, missioni e assassinii di innocenti il cui sangue è ancora fresco sulle poltrone rosse e dorate insieme che i porci siedono.


Questa cosa non deve interessare quelli come Te, Dio ti ringrazio, Te sei un pretesto, un modello di riferimento, un monito; come quelli che sono venuti prima di Te e che parlano di "nulla cosmico"; vecchia storia: fa parte delle solite reazioni oblique e melliflue cui la propaganda ha indottrinato i suoi modelli di risposta nei casi di messa all'angolo. Questa cosa non deve interessare quelli come Te, sia mai e viva Dio. Questa cosa interessa quelli che si impegnano ad osservare la realtà tra le righe della demmmograzia dei Puffi e dei terroristi.

Ora state pagando il Fio e fate finta di non sentire, di non capire, di non interpretare, ma urlate indignati su chi osa offendere i morti, così come lo urlava il CICAP e proprio come il CICAP anche voi ora mendicate autorevolezza, così come quando si osava dire che di Inside Job trattavasi, e si offendevano i morti. Ma siete solo voi ad offendere l'intelligenza e l'umanità. A Te non deve interessare, ed è giusto così ... ed è giusto che tu non trovi nulla di interessante. Viva Dio.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
maurixio
Inviato: 7/3/2013 13:56  Aggiornato: 7/3/2013 13:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: L'italia che muore
Cit: (Giusta reazione, all'arroganza .......)
certo come no....".L'onta irrita lo sdegno alla vendetta e la vendetta poi l'onta rinnova"

Manfred
Inviato: 7/3/2013 14:03  Aggiornato: 7/3/2013 14:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da: Osnabrück
Inviati: 2094
 Re: L'italia che muore
Non ho detto vendetta, solo non calare le braghe, gli arroganti vanno mortificati (pratica in disuso nell'educazione moderna)verbalmente se si vuole riportarli ad usare il buon senso.

Manfred
Inviato: 7/3/2013 14:07  Aggiornato: 7/3/2013 14:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da: Osnabrück
Inviati: 2094
 Re: L'italia che muore
Grillo non ha detto nulla che non si sapesse anzi ha detto molto poco e in maniera distorta, chi ha avuto bisogno di Grillo per vedere certe cose o era cieco o era complice.

Calvero
Inviato: 7/3/2013 14:20  Aggiornato: 7/3/2013 14:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Non so piu quante informazioni dobbiamo considerare nel nostro cervello.
Gli imput esterni sono diventati incredibilmente tanti, e molte delle certezze sulla vita e sulla realtà hanno lasciato buchi che nuove informazioni dovranno riempire. Ognuno puo costruire un micro mondo rattoppato qua e la, e sempre meno persone sembrano avere un filo lucido e continuo.....ma forse sto andando off topic ...


.. purtroppo sei perfettamente in Tema

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 7/3/2013 14:30  Aggiornato: 7/3/2013 14:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Grillo non ha detto nulla che non si sapesse anzi ha detto molto poco e in maniera distorta, chi ha avuto bisogno di Grillo per vedere certe cose o era cieco o era complice.


Non ha detto nulla di distorto. La colpa di Grillo è quella di aver incanalato la rivoluzione sui binari sbagliati.

Che si sapesse o meno, Manfred, sarebbe ora di domandarti realmente quanto la storia non sia il Vaccino inevitabile e quanto inevitabili non dovrebbero essere questi processi. Domandarti realmente se i popoli meritano e si stanno meritando qualcosa di meglio.

Dovresti saperlo bene che il gioco della Propaganda è stato quello di - nascondere - alla luce del Sole. Quindi in realtà che si sapesse è un falso problema, il punto è che il mondo dei più non pensa.

Il quadro messo da Cedolin non è un opinione; una fotografia che vede agitarsi come trottole impazzite chi mai è stato al Potere, altrimenti non rosicherebbero; così come il popolo ha sempre avuto il Potere tra le mani se avesse voluto gestire il flusso del denaro con consapevolezza. Ma non l'ha fatto. Quindi, non comprendo perché preoccuparsi di cosa è giusto in sé quando queste "evoluzioni" riguardano chi giusto non è ... amen.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
perspicace
Inviato: 7/3/2013 14:30  Aggiornato: 7/3/2013 14:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: L'italia che muore
Rompo il silenzio per un commento.




@Cedolin

Citazione:
Perfino i media mainstream che su ordine di Mario Monti da un anno avevano eliminato dai propri palinsesti la mezza dozzina di suicidi giornalieri causati dalla disperazione economica


Vedi io non posso che considerarti un DISINFORMATORE tu non hai prove che Mario Monti abbia ordinato chissà cosa a chissà quali giornalisti.

Dovresti provare vergogna a considerarti un giornalista serio.

@Per tutti

Il M5S vuole l'abolizione delle tv nazionali cioè vorrebbe che ne rimanesse solo una e che dovremmo rimanere solo con le tv private.

Ebbene riguardatevi tutti il documentario postato da Lonewolf su Chávez La rivoluzione non sarà teletrasmessa

E fatevi un idea del perché gli USA chiedono a Grillo e al M5S di lasciarvi nelle mani delle TV private.

Levatevi i paraocchi cazzo!

Cedolin te lo dico sei un disinformatore e ti spiego perché:

Tu parli di Golpe mentendo.

Silvio Berlusconi si è dovuto dimettere perché l'Italia era a rischio speculazioni ed a ogni cosa che provava ha fare Berlusconi i mercati rispondevano con segnali negativi. Da qui le dimissioni di Silvio B.

A quel punto il presidente della repubblica ha fatto la cosa più saggia cioè ha messo a capo del governo un esperto in speculazioni che grazie anche alla sua esperienza in GS sapeva sicuramente come avrebbe dovuto intervenire per tutelare l'Italia e gli Italiani da rischio forte di speculazioni.

Ecco la verità che tutti avete sotto gli occhi.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
maurixio
Inviato: 7/3/2013 14:31  Aggiornato: 7/3/2013 14:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: L'italia che muore
cit:(Grillo non ha detto nulla che non si sapesse anzi ha detto molto poco e in maniera distorta, chi ha avuto bisogno di Grillo per vedere certe cose o era cieco o era complice.)

E' possibile che non aveva "voce" ??

Io ero tra gli Occhettiani quando questa transizione prendeva forma.
Ero complice?
Mi trastullavo nel riverbero democratico.
Ero cieco?

Ero solo.

(senza cattiveria Manfred...solo per esprimersi un po')

titano75
Inviato: 7/3/2013 14:43  Aggiornato: 7/3/2013 14:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Silvio Berlusconi si è dovuto dimettere perché l'Italia era a rischio speculazioni


Invece questa notizia chi te l'ha data ?
Dove sono le prove concrete ?

Citazione:
A quel punto il presidente della repubblica ha fatto la cosa più saggia cioè ha messo a capo del governo un esperto in speculazioni che grazie anche alla sua esperienza in GS sapeva sicuramente come avrebbe dovuto intervenire per tutelare l'Italia e gli Italiani da rischio forte di speculazioni.



Citazione:
Ecco la verità
...

Si... ecco la verità del perchè andiamo DOVE andiamo....
BENE!!!

Emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
incredulo
Inviato: 7/3/2013 14:45  Aggiornato: 7/3/2013 14:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Nel destino di ogni uomo può esserci una fine del mondo fatta solo per lui. Si chiama disperazione. L'anima è piena di stelle cadenti.


Stato d'animo conseguente alla perdita della speranza, caratterizzato da un insopportabile senso di scoraggiamento

Per antonomasia la speranza è sempre l'ultima a morire.

Il Mito di Pandora è un'allegoria convincente del ruolo della speranza nella Vita individuale di ogni uomo.

La speranza è una delle Virtù Teologali del Cristianesimo.

E' la Speranza che sorregge l'Ego, gli dà la forza di continuare nonostante i fallimenti e le difficoltà.

L'obiettivo di questa società senza Dio è rivolto alla realizzazione individuale, trova senso solo nella realizzazione individuale avendo rinunciato a rivolgersi ad altro da sè.

Per cui i fallimenti individuali vengono percepiti con disperazione, tolgono la Speranza, tutte le speranze.

Questa è la situazione in Italia.

Un paese senza speranza è, per definizione DISPERATO, è per l'appunto " L'italia che muore" del titolo del 3ad

E quando si vive il sentimento di disperazione, si vive nel buio, si vive una vita senza senso.

Per accorgersi che invece la Vita è un dono prezioso e non un inferno aiuta rivolgersi a qualcuno di superiore a noi stessi, qulcuno a cui non importa nulla se quello che hai da offrirgli sono solo fallimenti e frustrazioni.

C’è un bel brano nella Bhagavad Gita dove Dio dice: “Se tu, in tutto ciò che cerchi di fare per conoscerMi, fallisci, allora damMi il tuo fallimento”. Quando lo faremo, vedremo che non esiste realmente un fallimento.

Quei mostri senza anima alla Mario Monti, che sembra un cyborg, sono solo degli esecutori di un modello di vita inumano, quel modello finto a cui ci ispiriamo come sinonimo di realizzazione, fanno il lavoro sporco ben pagato da coloro che agiscono nell' ombra, quell' ombra a cui ci stanno conducendo con le loro scelte.

Per fotterli basta seguire Luce e Amore, a quelle frequenze vibrazionali queste ombre, questi simulacri di uomini senza anima e senza cuore non arrivano, lì siamo PROTETTI.

Loro odiano la Luce, odiano non amano, sono i vampiri della letteratura che ci succhiano l'Anima, sono reali, sono contro l'Umanità intera.

Abbiamo bisogno di AMORE, tanto bisogno.

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
maurixio
Inviato: 7/3/2013 14:48  Aggiornato: 7/3/2013 14:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: L'italia che muore
Calvero dice:(il punto è che il mondo dei più non pensa.)

Io condivido questa affermazione, e la giustifico con un criterio di conservazione.
La semplificazione dell'esprimersi con la visione di uno stereotipo facilmente menipolabile dall'informazione, è molto più selettiva che fermarsi su un unico concetto, fosse anche la semplice verità.
Io credo che riflettere su un concetto profondo è come affrontare le proprie paure ancestrali.
Rifiutare questo incontro è cio che chiamo "conservazione".
Il rifiuto a scivolare sui concetti profondi si potrebbe paragonare al "gatto che tocca la stufa che scotta" lo fara una volta sola nella vita.
Così una ricerca di verità terrà lontani gli scottati dalle loro stesse paure.

(il fatto del gatto è che avevo un gatto che aveva l'abitudine di appolllaiarsi sulla stufa...era nato in primavera.
In inverno la stufa era accesa...ci ricordammo delle abitudini del gatto solo quando lo vedemmo piantato saldamente al soffitto con gli artigli.
bE... da allora mai piu sulla stufa.)

Calvero
Inviato: 7/3/2013 14:55  Aggiornato: 7/3/2013 14:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Io condivido questa affermazione, e la giustifico con un criterio di conservazione.
La semplificazione dell'esprimersi con la visione di uno stereotipo facilmente menipolabile dall'informazione, è molto più selettiva che fermarsi su un unico concetto, fosse anche la semplice verità.
Io credo che riflettere su un concetto profondo è come affrontare le proprie paure ancestrali.
Rifiutare questo incontro è cio che chiamo "conservazione".
Il rifiuto a scivolare sui concetti profondi si potrebbe paragonare al "gatto che tocca la stufa che scotta" lo fara una volta sola nella vita.
Così una ricerca di verità terrà lontani gli scottati dalle loro stesse paure.


Dove si firma? 10 e Lode

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Manfred
Inviato: 7/3/2013 14:57  Aggiornato: 7/3/2013 14:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da: Osnabrück
Inviati: 2094
 Re: L'italia che muore
La colpa di Grillo è quella di aver incanalato la rivoluzione sui binari sbagliati.


I binari della rivoluzione oltre che a essere sempre sbagliati sono anche precostituiti, altrimenti la rivoluzione verrebbe chiamata in altra maniera, senza alcun possibile riferimento astronomico, in pratica fare un giro completo per ritornare al punto di partenza.

peonia
Inviato: 7/3/2013 15:00  Aggiornato: 7/3/2013 15:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: L'italia che muore
PERSPICACE ma chi ti consigliato questo pseudonimo, dicendo tu cose che tanto da perspicaci non sono?!

Il Presidente della Repubblica Italiana ha fatto la cosa più saggia mettendo dalla sera alla mattina un Mario Monti come governo tecnico....senza un minimoo di consulto, non dico con il popolo, che è considerato MERDA, ma con chi si è consultato? dove è stato votato, spiegamelo perchè io tanto perspicace non lo sono!!!!!!!!

la verità sotto gli occhi....quali quelli con le fette di salame sopra?!

EDIT: qualche link
ma almeno l'intervista a Magaldi ascoltala bene......

http://www.byoblu.com/post/2012/12/12/La-Germania-telefono-a-Napolitano-E-fu-subito-golpe.aspx?page=all
http://www.youtube.com/watch?v=SLgYDSzBYPk
http://fratelli-italia.org/attualita/comunicati-stampa/30-monti-marsilio-fratelli-d-italia-napolitano-ha-favorito-golpe-bianco-strisciante.html

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Calvero
Inviato: 7/3/2013 15:01  Aggiornato: 7/3/2013 15:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Loro odiano la Luce, odiano non amano, sono i vampiri della letteratura che ci succhiano l'Anima, sono reali, sono contro l'Umanità intera.

Abbiamo bisogno di AMORE, tanto bisogno.



Smettila di riempirti la bocca con Spot e slogan !!!

... non ne vieni fuori, Incredulo. Non è tempo. Inutile.

L'amore è coraggio. Il coraggio era quello che doveva sentire dentro sé la gente mentre aspirava e aspira ad un modello esistenziale insostenibile, mentre gli vendevano l'idea di benessere e non benessere, ma l'hanno voluta e la vogliono ancora quell'idea. Tu mi dirai che l'amore è al di là del tempo, e io sono d'accordo con Te, però ti rispondo che proprio perché siamo tutti connessi, l'umanità è come un unico grande essere che come San Tommaso deve prendere tutti i tipi di cetrioli (il Grande Oriente, nel frattempo, ringrazia) .. e solo dopo che li ha presi tutti si renderà conto che aveva tutto a portata di mano, tutto nel suo cuore. Adesso non lo vuole vedere.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Giano
Inviato: 7/3/2013 15:02  Aggiornato: 7/3/2013 15:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: L'italia che muore
Perspicace Citazione:
Levatevi i paraocchi cazzo!

Rai 1
Rai 2
Rai 3
Rai 4
Rai 5
Rai Movie
Rai Premium
Rai YoYo
Rai Gulp
Rai News
Rai Storia
Rai Scuola
Rai Sport 1
Rai Sport 2
Rai HD
Radio 1
Radio 2
Radio 3
Rai Radio FD 4
Rai Radio FD 5
Isoradio

Calvero
Inviato: 7/3/2013 15:04  Aggiornato: 7/3/2013 15:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'italia che muore
Citazione:
I binari della rivoluzione oltre che a essere sempre sbagliati sono anche precostituiti, altrimenti la rivoluzione verrebbe chiamata in altra maniera, senza alcun possibile riferimento astronomico, in pratica fare un giro completo per ritornare al punto di partenza.


E non è quello che ho detto? .. ma alle altre domande non hai risposto. Ovvio che è la rivoluzione che dovrebbe essere chiamata in un altra maniera quella a cui "automaticamente" dovremmo aspirare. Non lo sapessi, sarei andato a votare.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
maurixio
Inviato: 7/3/2013 15:04  Aggiornato: 7/3/2013 15:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: L'italia che muore
Perspicace dice bene;(tu non hai prove che Mario Monti abbia ordinato chissà cosa a chissà quali giornalisti.)

posso chiederti di questo? :( gli USA chiedono a Grillo e al M5S di lasciarvi nelle mani delle TV private.)

maurixio
Inviato: 7/3/2013 15:13  Aggiornato: 7/3/2013 15:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: L'italia che muore
Incredulo, (non so chi l'ha detto)...potrei essere rinchiuso in un guscio di noce e sentirmi come il signore dell'universo

titano75
Inviato: 7/3/2013 15:14  Aggiornato: 7/3/2013 15:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: L'italia che muore
NOOOO Rai YoYo nooooooo...
ahahah come farebbe mia figlia senza peppa pig ????? mmmmm

forse basterebbe mettere su un qualsiasi telegiornale ...
ma forse no...

Emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
Manfred
Inviato: 7/3/2013 15:14  Aggiornato: 7/3/2013 15:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da: Osnabrück
Inviati: 2094
 Re: L'italia che muore
Il quadro di Cedolin tira la volata a chi vuole rimetterci le catene al piede.
Così come la stragrande maggioranza di chi scrive in rete.


Basta piangersi addosso!

Nessuno può farti nulla se non lo permetti!

invisibile
Inviato: 7/3/2013 15:17  Aggiornato: 7/3/2013 15:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: L'italia che muore
Citazione:
... non ne vieni fuori, Incredulo. Non è tempo. Inutile.

Invece io credo che é sempre tempo. Credo che sia la cosa più importante, soprattutto adesso.
Adesso che molti hanno fatto quello che non avrebbero mai pensato di fare, proprio adesso c'è un urgente bisogno d'Amore. Perché in molti sono spaventati o meglio, si sono resi conto di esserlo, nonostante spesso non capiscano, e per cui la rabbia e la paura sono dominanti. Ed é proprio l'Amore che fa svanire la paura, che riempie in pieno Diritto quel vuoto spaventoso. Se si lascia il vuoto c'è solo la paura, e la rabbia del tradimento.
La verità é che nessuno di noi sa quando "sarà il tempo" ma adesso é sicuramente successo "qualcosa". Qualcosa che potrebbe crescere nella direzione del bene. E quale guida migliore dell'Amore?

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
incredulo
Inviato: 7/3/2013 15:26  Aggiornato: 7/3/2013 15:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: L'italia che muore
@invisibile

Citazione:
Invece io credo che é sempre tempo. Credo che sia la cosa più importante, soprattutto adesso. Adesso che molti hanno fatto quello che non avrebbero mai pensato di fare, proprio adesso c'è un urgente bisogno d'Amore. Perché in molti sono spaventati o meglio, si sono resi conto di esserlo, nonostante spesso non capiscano, e per cui la rabbia e la paura sono dominanti. Ed é proprio l'Amore che fa svanire la paura, che riempie in pieno Diritto quel vuoto spaventoso. Se si lascia il vuoto c'è solo la paura, e la rabbia del tradimento.


Quoto.

Quel soprattutto adesso dà l'idea della situazione.

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
maurixio
Inviato: 7/3/2013 15:31  Aggiornato: 7/3/2013 15:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: L'italia che muore
"Libertà libertà puro o pappavall l'adda pruvà" Cit "Bellavista"

Io non penso che possiamo dire di essere liberi ne di auspicare un futuro di libertà ( ameno che tu non abbia 15 anni e uno spazio infinito davanti ate)

La mia liberta è legata a quella di un rispetto sociale tra gli altri individui della stesso genere e non.
La mia libertà economica lo è.
La mia libertà di movimento.
La mia libertà di interazione.
E la mia libertà di amareè lagata aquella di un'altra.

Forse allora mi posso sceglire il tipo di catena!

invisibile
Inviato: 7/3/2013 15:31  Aggiornato: 7/3/2013 15:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: L'italia che muore
Si Incredulo, credo che la situazione sia molto pericolosa.
Ma non dal voto, lo é già da un bel pezzo. Questo voto a "agitato il barattolo" e di conseguenza i meccanismi di controllo sono in allarme.
Il voto ha (forse) accelerato i tempi.
Se sia un bene o meno nessuno può saperlo.
Ma che sia in atto un cambiamento é innegabile, non solo in Italia.
Penso al Sud America per esempio. O al milione di manifestanti in Portogallo di sabato scorso di cui nessun media ha parlato.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
incredulo
Inviato: 7/3/2013 15:32  Aggiornato: 7/3/2013 15:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: L'italia che muore
@maurixio

Citazione:
Incredulo, (non so chi l'ha detto)...potrei essere rinchiuso in un guscio di noce e sentirmi come il signore dell'universo


Appunto, bellissima similitudine.

Abbiamo bisogno solo di quel guscio di noce, niente altro.

Lì dentro il mondo si rivela per ciò che è, svaniscono le ombre, svanisce la paura, il vero motore delle umane azioni.

Si trova proprio al centro del nostro Cuore.

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
incredulo
Inviato: 7/3/2013 15:38  Aggiornato: 7/3/2013 15:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: L'italia che muore
@Calvero

Citazione:
.. e solo dopo che li ha presi tutti si renderà conto che aveva tutto a portata di mano, tutto nel suo cuore. Adesso non lo vuole vedere.


Sbagliato Calvero.

E' proprio adesso, in questo momento che tutte le certezze fasulle stanno crollando come un castello di carte che le persone VOGLIONO vederlo.

E quando noi VOGLIAMO qualcosa sul serio, quando noi chiediamo col Cuore puro sinceramente qualcosa a Dio(chiamalo come vuoi), all' Universo, questo ci RISPONDE.

E' solo difficile CREDERCI, crederci sul serio, con tutto il Cuore.

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
peonia
Inviato: 7/3/2013 15:46  Aggiornato: 7/3/2013 16:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: L'italia che muore
scusate se lo metto in mezzo, ma mi sembra azzeccato.....visto dove è giunto il discorso......


******

RIMOSSO.

BASTA CON GLI OT, PEONIA! BASTA!!!! SMETTILA!!! UNA VOLTA PER TUTTE.


Inoltre, NON SI POSTANO ARTICOLI INTERI.

M.M.

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
incredulo
Inviato: 7/3/2013 15:46  Aggiornato: 7/3/2013 15:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: L'italia che muore
@invisibile

Citazione:
Ma che sia in atto un cambiamento é innegabile, non solo in Italia.


Certo, è un momento di "resa dei conti" fra potenti forze Spirituali e il processo sta ACCELERANDO.

Esultiamo per questi CAMBIAMENTI, stanno producendo un aumento di consapevolezza collettiva, gli avvenimenti futuri ci indicheranno la Via, il percorso individuale di ognuno di noi.

Vivere nell' AMORE ci PROTEGGE, provare per CREDERE.

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
maurixio
Inviato: 7/3/2013 16:02  Aggiornato: 7/3/2013 16:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: L'italia che muore
Incredulo cit: (Lì dentro il mondo si rivela per ciò che è, svaniscono le ombre, svanisce la paura, il vero motore delle umane azioni.)

Questo ingrediente fondamentale avrebbe evitato il suicidio-omicidio dell'articolo sopra. E sarebbe bene farne tesoro.

Del resto io sono troppo impastato della descrizione Dostoevskiana dei puri di cuore fatta nell'"Idiota", dove il buono che c'è nell'uomo sembra affiorare a tratti per poi ripiombare nell'oblio, per non ritenere formativo cio che dici.

Grazie.

lanzo
Inviato: 7/3/2013 16:03  Aggiornato: 7/3/2013 16:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/10/2005
Da:
Inviati: 518
 Re: L'italia che muore
Condivido appieno il "sentore" di Salva81, ore 12.45.

Probabilmente si trattava 2 carognette che forti del loro stipendio fisso e sicuro godevano a fare le dure e pure nei confronti dello sfigato di turno.

E quando uno si trova con davanti il baratro = perdere tutto, dormire in macchina se va bene - il nome del signore di Perugia - by the way - e' Andrea Zampi, ma non si sa neanche se avesse famiglia, se era sposato, separato con obblighi di mantenimento figli.

E' un po' fuori tema, ma anche io ho un altro "sentore" e cioe' che David Rossi (MPS) possa aver avuto un aiutino a buttarsi dalla finestra. Sicuramente sapeva cose scottanti. Ma perche' mai avrebbe dovuto suicidarsi ? Gente cosi' non la menano in interrogatorio, non gli fanno il water boarding , alle brutte si sarebbe beccato i domiciliari a casa o in villa, qualche soldino lo avra' messo al sicuro, quindi ? Oppurei avrebbe potuto tagliare la corda come tanti altrii anziche' tagliarla cosi' drammaticamente. Il "defenestramento" e' uno dei sistemi piu' consigliati da decenni per liberarsi di persone scomode, credo sia addirittura sui manuali CIA...
La cosa inquietante e' che non era neanche "indagato", ma come dicono gli inglesi:
"A stitch in time, saves nine"

cnj
Inviato: 7/3/2013 16:04  Aggiornato: 7/3/2013 16:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: L'italia che muore
E mentre tutti continuano a parlare Grillo sta zitto e più sta zitto più guadagna consensi.

Sondaggio: Beppe Grillo sale quasi al 29% e supera il centrodestra

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
Redazione
Inviato: 7/3/2013 16:05  Aggiornato: 7/3/2013 16:05
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'italia che muore
PERSPICACE: "Cedolin te lo dico sei un disinformatore e ti spiego perché: Tu parli di Golpe mentendo."

Calma. Avere un'opinione diversa dalla tua non significa mentire.

Stiamo attenti alle perole che usiamo.

f_z
Inviato: 7/3/2013 16:18  Aggiornato: 7/3/2013 16:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Autore: perspicace Inviato: 7/3/2013 14:30:57

Rompo il silenzio per un commento.

il presidente della repubblica ha fatto la cosa più saggia cioè ha messo a capo del governo un esperto in speculazioni che grazie anche alla sua esperienza in GS sapeva sicuramente come avrebbe dovuto intervenire per tutelare l'Italia e gli Italiani da rischio forte di speculazioni.
Ecco la verità che tutti avete sotto gli occhi.


Dopo aver finalmente saputo la verita', propongo una petizione per beatificare urgentemente Rigor Mortis e fornirgli un salvacondotto per essere eletto anche papa "tecnico"!
Anche la chiesa ha bisogno di lui, eccheccazzo!

Quando si dice "il silenzio e' d'oro"...

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
Redazione
Inviato: 7/3/2013 16:21  Aggiornato: 7/3/2013 16:28
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'italia che muore
L'utente PISPAX è stato riammesso.

Anche Temponauta è stato riammesso, come "osservato speciale"
.

toussaint
Inviato: 7/3/2013 16:23  Aggiornato: 7/3/2013 16:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: L'italia che muore
Che poi non è per niente un'opinione.
E' la pura e sacrosanta verità. Anche se devo dire che ce ne sono stati altri di golpe prima di quello di Monti.
Ad esempio, quando ci hanno fatto entrare nell'Euro.
E ancora prima, con la speculazione del 1992 sulla lira orchestrata dalla Regina Elisabetta, dalle principali banche mondiali, da Soros e con la complicità dei massoni italici dell'ex partito d'Azione.
48.000 miliardi di vecchie lire in riserve valutarie bruciati e regalati agli speculatori per mantenere un'assurda parità monetaria nello SME e per dimostrare che la lira non ci proteggeva dalla speculazione.
Siamo stati governati per 20 anni da bande di traditori che in qualsiasi stato che si rispetti sarebbero passati per le armi.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Red_Knight
Inviato: 7/3/2013 16:26  Aggiornato: 7/3/2013 16:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: L'italia che muore
Scusate se vado off topic, ma ci sono momenti in cui ricordare di essere umani è d'obbligo.
Una frase come questa:

Citazione:
Probabilmente si trattava 2 carognette che forti del loro stipendio fisso e sicuro godevano a fare le dure e pure nei confronti dello sfigato di turno.


è semplicemente da vomito.
Due persone sono appena state uccise senza motivo o peggio per futili motivi e in questo momento due famiglie stanno piangendo per una delle sventure peggiori che possano capitare nella vita e la prima cosa che viene da dire - senza per altro sapere nulla su di loro - è "Si trattava di due carognette"? Ma come cazzo si fa?

Witt83
Inviato: 7/3/2013 16:36  Aggiornato: 7/3/2013 16:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/1/2010
Da:
Inviati: 419
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Probabilmente si trattava 2 carognette che forti del loro stipendio fisso e sicuro godevano a fare le dure e pure nei confronti dello sfigato di turno.


E tu come fai a saperlo che "probabilmente è andata così"?
Eri lì?
Te lo ha detto un piccione?
Hai guardato l'andamento delle stelle?
Oppure, come spesso capita, si va ad intuito?

Davvero si rimane senza parole di fronte a certe porcherie....

Se anche fossi come dici tu, il concetto che rischia di passare è davvero penoso e pericoloso.

Ragiona prima di scrivere!

La terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non all'avidità di alcuni. Gandhi
toussaint
Inviato: 7/3/2013 16:37  Aggiornato: 7/3/2013 16:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: L'italia che muore
Scusa Red, senza che mi rileggo tutto il thread.
CHI HA SCRITTO QUESTA SCHIFEZZA IGNOBILE?

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
toussaint
Inviato: 7/3/2013 16:41  Aggiornato: 7/3/2013 16:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: L'italia che muore
L'ho trovato.
Che essere squallido, definire "carognetta" una poveraccia precaria a 46 anni, morta senza neanche sapere perché, visto che tra l'altro quell'ufficio non c'entrava proprio nulla.
Che poi, sembra che prendere 160.000 euro di finanziamento dallo Stato sia diventato un diritto.
Sono buoni tutti a fare gli imprenditori così.
Tutti antistatalisti, ma poi tutti pronti a ciucciare dalle sise di mamma Regione...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Salva81
Inviato: 7/3/2013 16:57  Aggiornato: 7/3/2013 16:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/9/2011
Da: Torino
Inviati: 344
 Re: L'italia che muore
Vabbè ragazzi, non è il caso di accanirsi in questo modo però.

Lanzo si è solo agganciato a quanto ho dichiarato io stamattina, quindi eventualmente prendetevela con me.

Come già scritto, nel leggere questa storia, ho solamente espresso quello che è un mio personale "sentore" una mia sensazione, precisando che sono consapevole che la sua attendibilità è praticamente nulla, ma mi sembrava a sua volta un buon punto su cui riflettere, ovvero alle volte coloro che sono incaricati di giudicare l'affidabilità del potenziale debitore, lo fanno in modo schifoso, facendo pesare con arroganza la loro posizione, sentendosi potenti, dispensatori di gioie e dolori, insomma ti hanno in pugno.

Poi sono il primo a dire che non conosco assolutamente la storia delle impiegate decedute e sinceramente nemmeno mi interessa, perché non è questo il punto che ho provato a sollevare.

Volevo semplicemente collegarmi al fatto che quando ci si trova in una posizione di potere, spesso e volentieri gli omuncoli lo esercitano con tutta la loro forza e in più di un occasione la frustrazione che investe il malcapitato di turno, che si trova impotente, sfocia in un raptus omicida.

Di certo una crociata di giudizi contro una frase spiacevole detta con evidente ingenuità, mi lascia con l'amaro in bocca, molto di più della frase stessa.

complo
Inviato: 7/3/2013 17:03  Aggiornato: 7/3/2013 17:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'italia che muore
L'Italia muore di troppa giustizia sbagliata, di troppe famiglie che non ce la fanno più, di troppi drammi economici trasformatisi in tragedie esistenziali, di troppe grida d'aiuto lasciate obliare nel frastuono dell'indifferenza, da chi preferisce parlare di spread,di tatticismi politici , di reazioni dei mercati, di grafici di borsa e di prestigio europeo. Muore e trascina con sé i suoi figli ogni giorno, muore ogni giorno di più, anche se restiamo voltati dall'altra parte e fingiamo di non accorgercene.

Il problema è che ognuno vede nell' altro i tatticismi politici. Quelli propri sono "decisioni strategiche", quelli degli altri "tatticismi politici".
Mi ero permesso, prima dell' autosospensione*, di dire che gli esodati si aspettano una legge SUBITO e non teatrini della poltica. Non scrivo neanche le risposte che mi sono arrivate.
La vedo brutta, molto brutta......


*spero che Pispax riprenda immediatamente a scrivere ora che Massimo lo ha riammesso.

Redazione
Inviato: 7/3/2013 17:07  Aggiornato: 7/3/2013 17:09
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'italia che muore
SALVA: "Di certo una crociata di giudizi contro una frase spiacevole detta con evidente ingenuità, mi lascia con l'amaro in bocca."

Beh, sai, la frase "spiacevole" implica che se per caso una fosse una "carognetta" merita di morire. Può anche averla detta con ingenuità, ma il pensiero che c'è dietro è tutt'altro che carino.

davlak
Inviato: 7/3/2013 17:11  Aggiornato: 7/3/2013 17:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/6/2006
Da:
Inviati: 678
 Re: L'italia che muore
Citazione:

Autore: lanzo Inviato: 7/3/2013 16:03:55

Probabilmente si trattava 2 carognette che forti del loro stipendio fisso e sicuro godevano a fare le dure e pure nei confronti dello sfigato di turno.


non lo puoi sapere e quindi suona veramente stonata questa tua ipotesi.
e in ogni caso non è che questo ne legittimi l'ammazzamento.

ciò non toglie che negli uffici pubblici, in particolare nelle agenzie delle entrate che mi è toccato frequentare, della tipologia che hai descritto sono certo di averne incontrate diverse.
confesso che mi è pure ventua la tentazione in un paio di casi di saltargli al collo e strappargli la giugulare la morsi, ma poi l'essere umano ha quelli che si chiamano freni inibitori.
sono proprio i freni inibitori che vengono messi alla prova costantemente dal sistema kafkiano in cui viviamo.
ne ho parlato nel mio commento precedente.

«Proclamare il diritto all'uguaglianza in una società che ha bisogno di una massa di schiavi salariati vuol dire aver perso la testa» (F. Nietzsche)
toussaint
Inviato: 7/3/2013 17:55  Aggiornato: 7/3/2013 17:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: L'italia che muore
Io provo a ripetere somessamente che comunque non stiamo parlando di un diritto negato ma di un finanziamento soggetto ad uno specifico bando e che come il signore ce n'erano altri che concorrevano direi con pari diritti a poter riscuotere quel finanziamento.
Dunque, quegli impiegati che hanno respinto la domanda (e non erano le due poverette morte) hanno implicitamente difeso i diritti (se vogliamo chiamarli così) degli altri che concorrevano alle stesse somme.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Jurij
Inviato: 7/3/2013 18:05  Aggiornato: 7/3/2013 18:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: L'italia che muore
La tragedia di Perugia non è molto diversa da quanto accade anche qui in ch, cioè sparatorie che “solo” 20 anni fa erano impensabili.

Che c’entri l’accelerazione del mondo tecnologico di oggi che fa cambiare le cose da un giorno all’altro e ci crea la paura del futuro sempre più ignoto ?

Non lo so, ma di sicuro le cose stanno cambiando in peggio.

p.s. Cavoli torna anche Temponauta (in senso buono :o) ).

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
crunch
Inviato: 7/3/2013 18:16  Aggiornato: 7/3/2013 18:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: L'italia che muore
Citazione:
E fatevi un idea del perché gli USA chiedono a Grillo e al M5S di lasciarvi nelle mani delle TV private.


e questo da che fonte proviene???

Citazione:
Silvio Berlusconi si è dovuto dimettere perché l'Italia era a rischio speculazioni ed a ogni cosa che provava ha fare Berlusconi i mercati rispondevano con segnali negativi. Da qui le dimissioni di Silvio B.


Ah si questo e' quello che hanno detto al TG1.....

A me invece sembra che monti sia stato l'utile idiota che ha tolto le castagne dal fuoco a B., al punto, col suo ingresso in politica, da far definitavamente fuori gli odiati (da B.) casini e fini e permettondone infine la rinascita alle scorse elezioni. E comunque monti ha fatto cio' che era stato ordinato a B. e che quest'ultimo NON VOLEVA FARE per sue convenienze politiche, non certo perche' gli fregasse qualcosa degli italiani. Tutto questo non sarebbe avvenuto ovviamente se non ci fosse stata la collusione di una "sinistra" inesistente e vergognosamente infida e venduta.

Non mi riferisco tanto al povero fesso bersani che pur nella sua pochezza e presunzione si distingue certo per la sua coscienza marcia nel ruolo di chi mente sapendo di mentire ma ai veri detrattori di questo partito che negli anni, prima durante e dopo, attraverso i filo-sionisti d'alema, enrico letta e renzi ne stanno conducendo le sorti ad uso e consumo dei fascisti di bruxelles e della NATO

Calvero
Inviato: 7/3/2013 18:23  Aggiornato: 7/3/2013 19:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Mi ero permesso, prima dell' autosospensione*, di dire che gli esodati si aspettano una legge SUBITO e non teatrini della poltica. Non scrivo neanche le risposte che mi sono arrivate.



Rientri e già provochi. Subito con le allusioni .. ne Complo?

Scrivile le risposte che sono state date. MA se fossi capace, per intero. Razza di provocatore.

Non avevi detto che dopo le elezioni avresti valutato se questo Sito non fosse stato imbevuto di propaganda e pensiero unico, che il Sito era scaduto ? come a dire che altrimenti te ne saresti andato

... vattene. Oppure il Sito non è scaduto? Scegli Te, è scaduto oppure no, oppure è scaduto a metà? come la disonestà.... ehmm, la mediazione imporrebbe

Citazione:

La vedo brutta, molto brutta......


E la vedi bene. Per voi la vedo veramente brutta. Il grigio sta per essere smacchiato.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
crunch
Inviato: 7/3/2013 18:25  Aggiornato: 7/3/2013 18:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Il quadro di Cedolin tira la volata a chi vuole rimetterci le catene al piede. Così come la stragrande maggioranza di chi scrive in rete.


Naturalmente Cedolin non ha bisogno di un avvocato ma mi sembra che non possa certo essere considerato tra i cosidetti infami cui ti riferisci, pur non condividendone sempre le sue idee....

comunque si...... ho notato anche io, soprattutto adesso che m5s e' al 25%, che tanti si stanno rivelando per cio' che sono in realta'........

cavillo
Inviato: 7/3/2013 18:51  Aggiornato: 7/3/2013 18:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/11/2010
Da:
Inviati: 158
 Re: L'italia che muore
Questo è stato uno degli slogan della manifestazione in Portogallo ignorata dalla teledisinformazione :
"preferisco i cavalli nelle lasagne che gli asini al governo"
Assolutamente da riproporre in Italia.

toussaint
Citazione:
"Siamo stati governati per 20 anni da bande di traditori che in qualsiasi stato che si rispetti sarebbero passati per le armi".

Purtoppo è vero, Marco Della Luna ha scritto un libro in proposito: "Traditori al governo".

f_z
Citazione:
"Dopo aver finalmente saputo la verita', propongo una petizione per beatificare urgentemente Rigor Mortis e fornirgli un salvacondotto per essere eletto anche papa "tecnico"!
Anche la chiesa ha bisogno di lui, eccheccazzo!
Quando si dice "il silenzio e' d'oro"... "

Mi inchino (non come Schettino però)

Calvero
Inviato: 7/3/2013 19:00  Aggiornato: 7/3/2013 19:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Sbagliato Calvero.

E' proprio adesso, in questo momento che tutte le certezze fasulle stanno crollando come un castello di carte che le persone VOGLIONO vederlo.


Incredulo le mie invettive non mirano a dire che sarebbe inutile seminare consapevolezza (e adesso taglio il concetto in maniera spartana per ovvie ragioni).

Quello che proprio adesso si fa, è quello che faremo, ok, non c'è dubbio. Ed è questo il momento. Ma il momento per cosa (?) capiamolo bene questo momento. "Tu" non puoi dire ad un fiore di sbocciare prima che arrivi la primavera. E sei fai crescere i pomodori in serra e fuori stagione, sanno di acqua. Mai mangiato un pomodoro che nasce dalla rossa terra, coltivato con amore e nella sua stagione? ... c'è chi non lo aveva mai mangiato e ha capito che sino ad allora non aveva mai mangiato pomodori in vita sua. Ma solo surrogati. Mi spiace - e non lo dico a Te, mi spiace - ma è inverno. Non possiamo andare contro-natura ....

... la Vita, il mondo, Gaya, la Terra, è un "organismo" unico e lo sai benissimo pure Te, siamo energia e l'abbiamo barattata e umiliata; umiliata e venduta agli Déi del profitto e del materialismo ... e te pensi che non si dovrà pagare il Fio parimenti il tempo in cui abbiamo insistito a tradire e bestemmiare la Vita? ... naaaa .. non ci si puà sottrarre alle Leggi universali, e abbiamo alle nostre spalle che così è...


... i popoli sono, man mano, il frutto delle pressioni secolari precedenti. Abbiamo voluto inforcare la strada di un falso illuminismo, perderci nella bigiotteria del progresso di stocazzo, abbiamo venduto alle religioni la colpa, voluto sondare l'universo e la materia credendoci scienziati; abbiamo voluto credere che sia il controllo quello che ci tutela dal male e poi .. e poi (come te conosci benissimo questo passaggio):


Ed il più grande
conquistò nazione dopo nazione,
e quando fu di fronte al mare si sentì un coglione

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
A380
Inviato: 7/3/2013 19:18  Aggiornato: 7/3/2013 19:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/2/2013
Da:
Inviati: 177
 Re: L'italia che muore
Citazione:
cit: (Sapresti spiegare per quale motivo?) Certo! Il Potere!! Questo è il motivo.
By maurixio

Potere? Ma anche Grillo vuole il Potere.
Sai che ti dico? Ti dico che glielo si potrebbe pure dare sto Potere a Grillo, al momento della fiducia a un ipotetico incaricato del M5S, il CSX esce dall'aula.
Solo che, vedi, alla Camera magari gli va bene, al Senato però resta in minoranza di brutto, con il CDX che gli vota contro!

La soluzione finale sai qual'è? Governo del Presidente, nuove elezioni e tanto, tanto altro tempo perso.

E facciamoci del male.

Citazione:
E mentre tutti continuano a parlare Grillo sta zitto e più sta zitto più guadagna consensi. Sondaggio: Beppe Grillo sale quasi al 29% e supera il centrodestra


Tutti? Noi parliamo, mi pare che i politici, una volta tanto, stiano tutti zitti.
"Sentite quant'è bella, affacciatevi alla finestra, arriva la Taranta dellu cintru deeestraaaaaa"

Elezioni 2013:
- Chi ha votato Bersani ha votato di testa
- Chi ha votato Grillo ha votato di pancia
- Chi ha votato berlusconi ha votato di culo
ChezFilipp
Inviato: 7/3/2013 19:36  Aggiornato: 7/3/2013 19:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2009
Da:
Inviati: 49
 Re: L'italia che muore
"Autore: Jurij Inviato: 7/3/2013 18:05:36

La tragedia di Perugia non è molto diversa da quanto accade anche qui in ch, cioè sparatorie che “solo” 20 anni fa erano impensabili.

Che c’entri l’accelerazione del mondo tecnologico di oggi che fa cambiare le cose da un giorno all’altro e ci crea la paura del futuro sempre più ignoto ?"

(scusate ma non ho capito come si fanno le citazioni)

Probabilmente è risaputo e dato per scontato dagli utenti di LC ma vorrei comunque sottolineare il nesso tra assunzione di antidepressivi e stragi/omicidi/suicidi, visto che anche l'autore di ciò che è successo a Perugia era in cura...

Stragi e antidepressivi

Omicidi e suicidi indotti

L'analisi sociologica dovuta al periodo che si sta tutti passando rimane, ma forse certi eccessi non sono "scelte" (per quanto qualcuno possa realmente scegliere qualcosa) seppur dettate da rabbia/disperazione ma atti "incoscienti" (cioè in assenza di coscienza/lucidità non per giustificare ciò che accade ma per cercare di comprenderne fino in fondo le cause concomitanti)

redribbon
Inviato: 7/3/2013 19:36  Aggiornato: 7/3/2013 19:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Autore: incredulo Inviato: 7/3/2013 14:45:53
L'obiettivo di questa società senza Dio è rivolto alla realizzazione individuale, trova senso solo nella realizzazione individuale avendo rinunciato a rivolgersi ad altro da sè.


il punto è chiarire cosa si intende per individualismo, e SO cosa si intende comunemente,
ma se ci mettiamo ad analizzare bene individuo e società vediamo che l'individualismo dovrebbe portare a fare l'esatto opposto di ciò che viene fatto,

per esempio: nella Genesi (per chi ci crede) si parla di uomini che vivevano diverse centinaia di anni come Matusalemme !
Mi domando come diavolo è che viviamo solo una settantina d'anni ai giorni nostri?
Per un credente la risposta potrebbe forse avere a che fare o ricongiungersi con il peccato originale, un laico od un ateo potrebbe pensare che sono solo "storielle" .

Invece io ci credo, e penso che l'umanità si sia ridotta male nel corso dei secoli a causa della sua inguaribile stupidità e dall'aver trascurato l'applicazione delle Sacre Scritture.
Lo sviluppo dell'umanità è un problema di mancato sviluppo intellettuale,
è tutta qui la questione:
gli uomini dovrebbe tendere a vivere per 800-900 anni di media.

Capisco che a molti di voi verrà da sorridere pensando che un uomo possa vivere 900 anni,
ma se mi concedete solo per un attimo che ciò possa essere possibile,
si capisce in un colpo solo come è tutta l'umanità che deve... stavo per dire *cambiare* , ma in realtà non si tratterebbe di un cambiamente bensi di un recupero dell'integrità intellettuale umana,
con tutto quello che ne consegue,
e quindi recupero dell'integrità morale, aumento della capacità di usare il cervello....

Chiaramente uomini che vivono 900 anni, o anche solo 300, porrebbero enormi problemi di sovrapopolazione della terra, d'altro canto noi non siamo e non possiamo in alcun modo alzarci a giudici o Dio dell'umanità presumendo che ciò non debba accadere.
Quindi dovremmo iniziare a colonizzare altri mondi coi viaggi spaziali
Ma ancora non siamo pronti e stiamo invece a parlare di imu, debito, mutuo, spread...
tutte minchiate micidiali che non dovrebbero neanche esistere.

Il capitalismo sta rompendo i coglioni allo sviluppo dell'umanità e per questo deve essere eliminato, tanto accadrà comunque, tanto vale iniziare a pensarci.

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
incredulo
Inviato: 7/3/2013 19:37  Aggiornato: 7/3/2013 19:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: L'italia che muore
@Calvero

Citazione:
... la Vita, il mondo, Gaya, la Terra, è un "organismo" unico e lo sai benissimo pure Te, siamo energia e l'abbiamo barattata e umiliata; umiliata e venduta agli Déi del profitto e del materialismo ... e te pensi che non si dovrà pagare il Fio parimenti il tempo in cui abbiamo insistito a tradire e bestemmiare la Vita? ... naaaa .. non ci si puà sotrarre alle Leggi universali, e abbiamo alle nostre spalle che così è...


Tutto vero.

Ma fortunatamente NON SIAMO TUTTI COSI'.

Sembra solamente che tutto il mondo lo sia, perchè la stampa veicola SOLO quelle "notizie".

C'è moltissima gente che vive spiritualmente, impegnata a diffondere messaggi diversi da quelli "comunemente accettati", gente che fa scelte etiche come quelle alimentari, gente che predica la pace e vuole vivere in pace, gente che si fà l'orto, che non inquina, che rinuncia al denaro per non vendersi, solo che non ce ne accorgiamo perchè non fanno "notizia".

TUTTI questi, e sono tanti, non pagheranno mai per colpe non loro.

TUTTI questi si sono assunti la responsabilità della loro vita, hanno fatto scelte diverse, hanno smesso di essere followers per diventare PROTAGONISTI.

Hanno scelto di DECIDERE autonomamente sulla LORO vita facendo SCELTE e seguendole fino in fondo.

Per queste persone non esiste l'inverno e neanche colpe collettive da pagare.

Esiste solo la PIENEZZA delle loro vite.

Non importa se attorno a loro si ode il frastuono di mondi che si scontrano, loro vi passeranno attraverso senza subire conseguenze.

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Manfred
Inviato: 7/3/2013 20:12  Aggiornato: 7/3/2013 20:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da: Osnabrück
Inviati: 2094
 Re: L'italia che muore
cit:(Grillo non ha detto nulla che non si sapesse anzi ha detto molto poco e in maniera distorta, chi ha avuto bisogno di Grillo per vedere certe cose o era cieco o era complice.) E' possibile che non aveva "voce" ?? Io ero tra gli Occhettiani quando questa transizione prendeva forma. Ero complice? Mi trastullavo nel riverbero democratico. Ero cieco? Ero solo. (senza cattiveria Manfred...solo per esprimersi un po')

E come nei migliori film arriva colui che ha voce e visibilità e si innesta a presa diretta nella gestione del dissesto e dissenso creato ad arte.

Un altro folgorato sulla via di Damasco, da averne veramente i coglioni pieni, di questi individui e di chi ogni volta li segue. Sopratutto dei gregari d'avanguardia che si considerano superiori e vogliono a loro volta illuminare la plebe.

Quemada era un bellissimo film di un regista importante con attori famosi ma fuori dal coro,caso strano tutte le porcherie rimangono per secoli nell'immaginario collettivo, mentre gli insegnamenti spariscono quasi istantaneamente.

Non sarà che il popolo vuole soffrire in cambio dei circenses, giusto dei circenses perché il pane è finito e la rete rientra ormai a pieno titolo fra i circenses.

Senza cattiveria Maurixio

Così per riferire quello che osservo

Red_Max
Inviato: 7/3/2013 20:54  Aggiornato: 7/3/2013 20:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Inviato da Redazione Data 7/3/2013 4:10:00

di Marco Cedolin

C'è un'Italia che muore e continua a suicidarsi

muore ogni giorno di più, anche se restiamo voltati dall'altra parte e fingiamo di non accorgercene.


Secondo me si impone una riflessione sulla figura dell'imprenditore italiano.

Purtroppo l'indifferenza c'è, finchè ci saranno gli studenti saputelli che se non sei Steve Jobs non sei degno di essere un imprenditore.
Finchè ci saranno gli statali che pensano a dove andare in ferie, tanto la crisi non li riguarda.
Finchè ci saranno i lavoratori sottopagati.
Finchè ci saranno i disoccupati e i cassaintegrati e i licenziati...

Purtroppo l'imprenditore è una figura controversa, non sempre per colpa sua, ma bisogna ricordare che senza di loro non si va da nessuna parte.

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
Manfred
Inviato: 7/3/2013 21:14  Aggiornato: 7/3/2013 21:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da: Osnabrück
Inviati: 2094
 Re: L'italia che muore
Bisogna ricordare che da quarant'anni a questa parte esattamente dalla legge Visentin del 1971 è cominciato il totale annientamento di chi aveva portato e porterà ancora per poco benessere: i piccoli, che si erano messi in proprio per non dovere stare "sotto padrone"come si diceva allora.

redribbon
Inviato: 7/3/2013 21:25  Aggiornato: 7/3/2013 21:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Autore: perspicace Inviato: 7/3/2013 14:30:57

Silvio Berlusconi si è dovuto dimettere perché l'Italia era a rischio speculazioni ed a ogni cosa che provava ha fare Berlusconi i mercati rispondevano con segnali negativi. Da qui le dimissioni di Silvio B.


Ma non è vero!
Silvio, come già detto da me e altri su questo sito, si è dovuto\voluto dimettere perchè ESITAVA a fare ciò che i banchieri europei, non eletti da nessuno, comandava all'Italia di fare.
Silvio non poteva rimettere l'IMU (e altre merdate fatte da Monti) dopo la promessa in campagna elettorale o la sua parte politica sarebbe andata troppo giù.
Così ha fatto un passo indietro in modo che certe decisioni le prendesse Monti, mentre lui faceva finta di criticarlo agli occhi dei babbei italiani che ci cascavano, coì da potersi ripresentare alle elezioni con buone probabilità di risultati positivi.

I mercati non è che "rispondevano" come dici tu. Stavano RICATTANDO l'Italia, che è una cosa diversa.
Scusa, non lo dico per fare il pignolo, ma è importante precisare se no non si capisce niente.
Sono speculazioni pilotate da un gruppetto di finanzieri del cazzo che ti comandano:
"o fate come vogliamo noi o vi facciamo andare a picco" !

Naturalmente io non sono nella testa di Silvio e non posso sapere se la sua scelta è stata al 100% per convenienza o "solo" al 90% per convenienza e per il 10% perchè gli dispiaceva.



Citazione:
A quel punto il presidente della repubblica ha fatto la cosa più saggia cioè ha messo a capo del governo un esperto in speculazioni che grazie anche alla sua esperienza in GS sapeva sicuramente come avrebbe dovuto intervenire per tutelare l'Italia e gli Italiani da rischio forte di speculazioni.



Da che mondo è mondo quando un azienda va male, si chiude o ti porta al fallimento.
Si dà il caso che fin dai primi anni dell'entrata nell'euro l'Italia abbia cominciato ad andare male,
e non parlarlmi di PIL perchè non è così importante se anche si è alzato per qualche motivo strano, quando vedi, come vedevo io, piccole e medie aziende in difficoltà crescente che poi le ha portate al fallimento.
Ricordo che già nel 2003-2004 si vedevano bene gli effetti della "truffa" dell'euro e dei trattati europei sulle imprese italiane.
Chi è a capo di un azienda che "butta male" ha il dovere di cambiare rotta prima che porti al fallimento,
allo stesso modo, Napolitano, no, prima ancora Ciampi, avrebbe dovuto semplicemente dire:

"dobbiamo fare il bilancio dall'entrata dell'euro e del mercato unico"

e, constatando che il libero mercato e l'euro portavano industria ed imprese italiane al fallimento, Ciampi e Napolitano avevano il preciso dovere morale di impegnarsi, di concerto col governo italiano, per portare fuori l'Italia dall'Europa dei bankster. Anzi, diciamo pure che avevano il dovere morale di abbattere l'unione europea, onde risparmiare tremende sofferenze alla popolazione di tutta Europa.

Gli americani non vogliono? Meglio: che vadano affanculo! Usciamo anche dalla NATO.

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
Calvero
Inviato: 7/3/2013 21:29  Aggiornato: 7/3/2013 21:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'italia che muore
__________________
______________


Incredulo rispetto profondamente il tuo pensiero e, di più, il tuo cuore. Questa è la risposta che so di doverti dare.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
A380
Inviato: 7/3/2013 21:36  Aggiornato: 7/3/2013 21:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/2/2013
Da:
Inviati: 177
 Re: L'italia che muore
Citazione:
I mercati non è che "rispondevano" come dici tu. Stavano RICATTANDO l'Italia, che è una cosa diversa. Scusa, non lo dico per fare il pignolo, ma è importante precisare se no non si capisce niente. Sono speculazioni pilotate da un gruppetto di finanzieri del cazzo che ti comandano: "o fate come vogliamo noi o vi facciamo andare a picco" !


Ciao.
Questa storia del ricatto è piuttosto pesante e vincolante, secondo me ce la prendiamo tanto con i nostri politici, però non teniamo conto, o lo facciamo poche volte, di quanto essi siano nel pugno di ferro di bank$tein.

Citazione:
usciamo anche dalla nato


Avremmo dovuto già uscirne il giorno dopo la dissoluzione del Patto di Varsavia.

Elezioni 2013:
- Chi ha votato Bersani ha votato di testa
- Chi ha votato Grillo ha votato di pancia
- Chi ha votato berlusconi ha votato di culo
Jurij
Inviato: 7/3/2013 21:52  Aggiornato: 7/3/2013 21:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: L'italia che muore
ChezFilipp
Citazione:
L'analisi sociologica dovuta al periodo che si sta tutti passando rimane, ma forse certi eccessi non sono "scelte" (per quanto qualcuno possa realmente scegliere qualcosa)

Certo, non sono scelte, o meglio, si ha quasi sempre una seconda scelta, ma non è per niente facile vederla.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
invisibile
Inviato: 7/3/2013 21:53  Aggiornato: 7/3/2013 21:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: L'italia che muore
A380
Citazione:
Questa storia del ricatto è piuttosto pesante e vincolante, secondo me ce la prendiamo tanto con i nostri politici, però non teniamo conto, o lo facciamo poche volte, di quanto essi siano nel pugno di ferro di bank$tein.

E' giusto prendersela ANCHE con i nostri politici, visto che sono solo lo zerbino dei banksters e null'altro.

Citazione:
Avremmo dovuto già uscirne il giorno dopo la dissoluzione del Patto di Varsavia.

Concordo.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Manfred
Inviato: 7/3/2013 22:06  Aggiornato: 7/3/2013 22:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da: Osnabrück
Inviati: 2094
 Re: L'italia che muore
Tornate coi piedi per terra prima che ve la levino di sotto.

A380
Inviato: 7/3/2013 22:08  Aggiornato: 7/3/2013 22:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/2/2013
Da:
Inviati: 177
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Citazione: Questa storia del ricatto è piuttosto pesante e vincolante, secondo me ce la prendiamo tanto con i nostri politici, però non teniamo conto, o lo facciamo poche volte, di quanto essi siano nel pugno di ferro di bank$tein. E' giusto prendersela ANCHE con i nostri politici, visto che sono solo lo zerbino dei banksters e null'altro.


Davvero pensi che nessun politico della "vecchia guardia" abbia mai fatto qualcosa per il Paese?

Guarda, per par condicio, solo le prime due che mi vengono in mente, una per parte, il CSX ha fatto diversi decreti sulle liberalizzazioni (interrotti solo quelli delle lobby, tipo i taxisti, o i farmacisti, che hanno fatto casino per non farsi toccare), mente il CDX ha fatto la Legge, tanto attesa, sul maltrattamento degli animali.
Sono due piccoli casi, i primi due che mi vengono in mente, ma è pur sempre qualcosa.

Citazione:
Tornate coi piedi per terra prima che ve la levino di sotto.

Quoto.
In effetti, qualche volta si perde solo del tempo.

Elezioni 2013:
- Chi ha votato Bersani ha votato di testa
- Chi ha votato Grillo ha votato di pancia
- Chi ha votato berlusconi ha votato di culo
temponauta
Inviato: 7/3/2013 22:12  Aggiornato: 7/3/2013 22:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: L'italia che muore


Saluti a tutti.

TAD
Inviato: 7/3/2013 22:16  Aggiornato: 7/3/2013 22:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/5/2011
Da: 7th planet
Inviati: 1069
 Re: L'italia che muore
Citazione:

Saluti a tutti.




bentornato

~WÃSÐ Lifestyle~
ahmbar
Inviato: 7/3/2013 22:25  Aggiornato: 7/3/2013 22:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: L'italia che muore
Perspicace
Cedolin te lo dico sei un disinformatore e ti spiego perché: Tu parli di Golpe mentendo. Silvio Berlusconi si è dovuto dimettere perché l'Italia era a rischio speculazioni ed a ogni cosa che provava ha fare Berlusconi i mercati rispondevano con segnali negativi. Da qui le dimissioni di Silvio B. A quel punto il presidente della repubblica ha fatto la cosa più saggia cioè ha messo a capo del governo un esperto in speculazioni che grazie anche alla sua esperienza in GS sapeva sicuramente come avrebbe dovuto intervenire per tutelare l'Italia e gli Italiani da rischio forte di speculazioni. Ecco la verità che tutti avete sotto gli occhi.

Il solo problema e' che gli speculatori da cui avrebbe dovuto "proteggerci" Monti sono quelli che hanno dettato l'agenda

La riduzione di un debito/PIL passa in primo luogo nell'aumentare il PIL. cioè in politiche di sviluppo.

Le politiche di austerity non hanno mai prodotto nemmeno una riduzione del debito, nonostante questa fosse (o venisse spacciata) come essere la soluzione, e un obiettivo necessario da conseguirsi "subito" anche a costo di pesanti sacrifici, per "poi" avviare la crescita.

La ragione per cui l'austerity non funziona, detto in breve e malamente, è che ogni taglio di "1", provoca una riduzione del PIL maggiore di "1" e quindi una riduzione del debito fatta in questo modo comporta generalmente una riduzione maggiore del PIL per cui il rapporto Debito/PIL peggiora, non migliora.

Qui metto uno studio dell'ONU (UNCTAD, il Centro studi indipendente) http://unctad.org/en/pages/PublicationWebflyer.aspx?publicationid=210
che cita anche uno studio di IMF dove si analizzano oltre 170 casi di politiche di austerity, perseguite dall'IMF in vari Paesi e tutte negative.

Questo fa riflettere anche sul fatto che siano "stupidi" e "incompetenti" alla UE, alla BCE e all'IMF.
No, quando il loro stesso centro studi (indipendente) gli dimostra che le politiche di austerity attuate ovunque e per anni sono state sempre nefaste. O quando glielo dice l'ONU stessa (sempre l'ufficio indipendente, anche ammonito per questo). Quindi non sono stupidi.
E allora se non sono stupidi, perchè? Già.....


Articolo completo a nome Mincuo quiComedonchisciotte

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
Calvero
Inviato: 7/3/2013 22:27  Aggiornato: 7/3/2013 22:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'italia che muore
__________________________________________
______________________________________

NON CI CREDO!!!!!

Comportati bene, cazzo se no 'sta volta dò io una mano a Red e a Pispax ...

... non scherzo




Klaatu barada nikto

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Sertes
Inviato: 7/3/2013 22:40  Aggiornato: 7/3/2013 22:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'italia che muore
A questo punto ti potevano riabilitare direttamente il tuo primo utente, "Det. Conan"



Bentornato, anche se ho come la sensazione che tu non sia stato mai "molto lontano"

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Sertes
Inviato: 7/3/2013 22:57  Aggiornato: 7/3/2013 23:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'italia che muore
ooooh siamo all'apoteosi!

Il presidente della Provincia di Siena, Simone Bezzini, parlando della morte di David Rossi si augura che "faccia riflettere seriamente sul clima di odio che è stato coltivato in questa città anche attraverso il vergognoso utilizzo dell’anonimato"

POVERE BANCHIERI, POVERI PIDDINI, LE VITTIME SONO LORO!

http://qn.quotidiano.net/economia/2013/03/07/855467-montepaschi-mps-david-rossi.shtml

(la notizia buona è che hanno disposto l'autopsia per David Rossi. Bah, non si sa' mai.)

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
temponauta
Inviato: 7/3/2013 23:02  Aggiornato: 7/3/2013 23:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: L'italia che muore
Grazie dell'accoglienza.
Il mio primo ringraziamento va però a Massimo e alla sua generosità.

@ Tad

Vedremo cose che ricorderemo a lungo, ma non le faremo perdere come lacrime nella pioggia.
In amicizia

@ Calvero

Non ti preoccupare, sono molto più calmo di prima.
Da meteopatico quale sono, ora che il temporale (apocalisse) è arrivato io mi rilasso (comprensione) cercando di non bagnarmi.
Non mi interessano più i flames su internet quanto piuttosto i flares in arrivo dal Sole.

@ Sertes

Non sono mai stato "Det. Conan".
E' vero che non sono stato molto lontano, ma solo perchè vi ho seguito con attenzione sul sito da osservatore esterno.
Ma non chiedetemi le pagelle.

ahmbar
Inviato: 7/3/2013 23:15  Aggiornato: 7/3/2013 23:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: L'italia che muore
Davvero pensi che nessun politico della "vecchia guardia" abbia mai fatto qualcosa per il Paese?
il CSX ha fatto diversi decreti sulle liberalizzazioni (interrotti solo quelli delle lobby, tipo i taxisti,


Dato che sono parte di una delle categorie responsabili del male di questo paese e conosco nel dettaglio i reali fini che animavano la battaglia contro i privilegi combattuta dal prode Gargamella, posso dirti che hai scelto un pessimo esempio

Se lo desideri, posso ricercare e postare le tabelle sui costi e qualita' del servizio dei paesi in cui il trasporto pubblico e' stato liberalizzato,cosi' puoi farti un'dea di quanto "liberalizzare" (che parola magica, fa' tanto ....progressista, ecco!!) sia stato di grande aiuto alla popolazione dove questo e' avvenuto

Oppure andare a ritrovare il il piano per "sistemare" migliaia di elettori disoccupati assegnando loro le migliaia di nuove licenze che avrebbero emesso, una versione in mega della grande elargizione fatta qui a Milano ai tempi del prode Albertini, in cui, casualmente, un gran numero di queste nuove licenze andarono ad amici, parenti et similia

Mentre ridurre i costi di esercizio e permettere ai comuni di abbassare le tariffe (imposte dagli stessi) era la soluzione piu' semplice, casualmente avevano scelto l'altra soluzione
Avrebbero rovinato le migliaia di altre famiglie di chi si e' coperto di debiti per acquistare una licenza, ma sarebbe stato, ovviamente, per il bene dell'Italia



Che tristezza, totale, desolante tristezza; ogni angolo che giri, trovi una situazione simile

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
cavillo
Inviato: 7/3/2013 23:27  Aggiornato: 7/3/2013 23:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/11/2010
Da:
Inviati: 158
 Re: L'italia che muore
ahmbar Citazione:
"La ragione per cui l'austerity non funziona, detto in breve e malamente, è che ogni taglio di "1", provoca una riduzione del PIL maggiore di "1" e quindi una riduzione del debito fatta in questo modo comporta generalmente una riduzione maggiore del PIL per cui il rapporto Debito/PIL peggiora, non migliora."


Storicamente l’abbandono della sovranità monetaria degli stati occidentali è stato un percorso lento e graduale che, a partire dalla creazione della Banca di Inghilterra nel 1600 è sfociato in una progressiva ed inarrestabile concentrazione del potere di emissione della moneta in capo ad un sempre minore numero di soggetti privati che hanno esautorato la funzione pubblica del controllo monetario in ragione di deleghe normative che i singoli stati hanno concesso al settore bancario.
Tale tendenza ha avuto il suo apice all’inizio del secolo XX con la creazione della Federal Reserve sotto la presidenza di Wilson ed alla vigilia dello scoppio della prima Guerra Mondiale e si è strutturata progressivamente in un sistema basato sulla corrispondenza tra creazione di moneta a fronte di debito, sia nella sfera pubblica e sia nella sfera privata.
Ovvero, così come l’istituto di emissione centrale provvede a creare valuta in relazione alle esigenze finanziarie dello stato che la iscrive al passivo del proprio bilancio assumendone il debito con il correlativo interesse passivo (settore pubblico), così nel settore privato il sistema della riserva frazionaria permette alle banche di concedere credito alle imprese, lucrandone i corrispondenti interessi passivi, in ragione di una frazione del denaro effettivamente posseduto (uno a dieci).
Tralasciando per un momento tutte le polemiche ed i contrasti conseguenti ad una simile semplificazione del sistema ed alle più complesse teorie monetarie che tenterebbero di giustificarne la razionalità e la bontà in rapporto alle esigenze della vita economica, un dato non può essere in alcun modo contestato e deve essere riconosciuto, ovvero il sistema stesso crea solo DEBITO sia nel settore pubblico e sia nel settore privato, rendendo così definitivamente palese la natura della moneta stessa così creata che è moneta di debito.
E’ altrettanto evidente e conseguenziale che tale modalità di funzionamento in assenza di idonei correttivi, rende il debito sia pubblico degli stati e sia privato delle imprese, considerati nel loro complesso, TECNICAMENTE IMPAGABILI, dato che per i limiti strutturali imposti al sistema di emissione monetaria, entrambi i debiti (pubblico e privato) dovrebbero essere ripagati attraverso moneta di nuova emissione che inevitabilmente crea nuovo debito.
Questa è la ragione di fondo della crisi strutturale finanziaria attualmente in atto che ha progressivamente compromesso l’equilibrio tra “pubblico” e “privato”, ovvero tendenzialmente tra “collaborazione” e “competizione”, principi la cui esistenza ed operatività deve essere assicurata in forma armonica e bilanciata in qualsiasi sistema sociale ed economico che voglia avere una chanche di sopravvivenza.

LO SANNO TROPPO BENE... E' tutto studiato a tavolino da menti raffinatissime (come qualcuno aveva detto poco prima di essere eliminato)

ahmbar Citazione:
"Questo fa riflettere anche sul fatto che siano "stupidi" e "incompetenti" alla UE, alla BCE e all'IMF.
No, quando il loro stesso centro studi (indipendente) gli dimostra che le politiche di austerity attuate ovunque e per anni sono state sempre nefaste. O quando glielo dice l'ONU stessa (sempre l'ufficio indipendente, anche ammonito per questo). Quindi non sono stupidi.
E allora se non sono stupidi, perchè? Già..... "

.... Già... indovina indovinello....

Manfred
Inviato: 7/3/2013 23:49  Aggiornato: 7/3/2013 23:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da: Osnabrück
Inviati: 2094
 Re: L'italia che muore
Hai dimenticato Napoleone.




PS

In generale mi chiedo a cosa necessiti lo studio, se non si capiscono le analogie:per esempio fra Napoleone e Hitler, forse a far si che le analogie non vengano colte.

Manfred
Inviato: 7/3/2013 23:58  Aggiornato: 7/3/2013 23:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da: Osnabrück
Inviati: 2094
 Re: L'italia che muore
Temponauta

Cerca di non cominciare a scassare la minchia con l'apocalisse, dei giochetti della propaganda i coglioni sono pieni da un pezzo.

Detto questo:

Bentornato

Vhiper82
Inviato: 8/3/2013 0:01  Aggiornato: 8/3/2013 0:01
So tutto
Iscritto: 11/2/2013
Da:
Inviati: 7
 Re: L'italia che muore
Io credo che l'Italia stia morendo per colpa di Monti, spread, tasse, signoraggio, debito pubblico....tutto quello che ci si può aggiungere...ma anche per colpa nostra che non siamo capaci di reagire, dimostrare cos'è il popolo italiano.
Non sarà certo un politico o un movimento che votate che cambierà il nostro Paese, tanto lo sapete che se un giorno accadesse ciò, quella persona o movimento verrà eliminato (come è sempre accaduto).
Avrete notato che dopo le "pseudo-elezioni" siamo stati presi in giro dalla Germania e pressati dalla stessa (insieme alla Francia) come se fossimo la sorella minore a cui bisogna insegnare il rispetto verso i fratelli maggiori...e tutto ciò a me, italiano, ha dato e da molto fastidio.
In fondo i tedeschi tra mare e Monti, preferiscono il secondo, anche perchè il mare comunque non ce l'hanno.

incredulo
Inviato: 8/3/2013 4:32  Aggiornato: 8/3/2013 4:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: L'italia che muore
@redribbon

Citazione:
l punto è chiarire cosa si intende per individualismo, e SO cosa si intende comunemente, ma se ci mettiamo ad analizzare bene individuo e società vediamo che l'individualismo dovrebbe portare a fare l'esatto opposto di ciò che viene fatto,


Hai ragione redribbon e questo mi dà modo di approfondire il concetto.

Il problema non è l'individualismo in senso stretto, anzi una buona dose di individualismo è necessaria per prendere coscienza e consapevolezza.

Quello a cui mi riferisco è la CREDENZA che oltre l'individuo non esista nulla, non esista qualcosa di SUPERIORE, è la CREDENZA che l'uomo possa dominare la Natura, piegarla al suo volere tramite la "scienza" e la ragione mentre è esattamente l'opposto perchè le forze della Natura sono incontrollabili.

La nostra è una società che vive di PAURA, una società che deifica il CONTROLLO, che vuole avere TUTTO sotto controllo.

Il suo simbolo è la piramide tronca con l'occhio che tutto vede, che ha tutto sotto CONTROLLO.

Questo è un LIMITE che mettiamo alle nostre coscienze, un LIMITE che ci impedisce di arrivare a conoscere il DIVINO che è INCONTROLLABILE, che si esprime nell'ASSENZA, nel VUOTO, nel NON MANIFESTATO, nell'OLTRE, nel SENZA LIMITI.

Quel DIVINO che appartiene a tutti noi, quella scintilla divina che si trova al centro del nostro Cuore, quel centro fatto della stessa sostanza dell'Amore che è appunto INFINITO E SENZA LIMITI.

E un uomo senza Dio, un uomo senza Amore, alla lunga è un uomo SOLO E DISPERATO.

Una società come la nostra, che si fonda sull' assenza del DIVINO, che divinizza l'EGO e nel suo nome giustifica ogni nefandezza è una società SOLA E DISPERATA.

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
F.Capretta
Inviato: 8/3/2013 7:18  Aggiornato: 8/3/2013 7:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/1/2005
Da: Le Felici Fattorie
Inviati: 855
 Re: L'italia che muore
8 marzo, buon compleanno Luogocomune :)

Saluti felici

Felice Capretta

mangog
Inviato: 8/3/2013 8:17  Aggiornato: 8/3/2013 9:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: L'italia che muore
In soldoni il nostro paese è arrivato alla merda per colpa di uno statalismo asfissiante. Verità sacrosanta che non bisogna mai dimenticare. Ma molti hanno ancora così tanta fiducia nello stato che credono sia sufficiente votare questo o quello per migliorare la situazione.
La diagnosi del paese è chiara per tutti.. ma non tutti hanno ancora capito che solo RIDUCENDO IL PESO DELLO STATO NELLA VITA DEL CITTADINO SI POTRA' INVERTIRE IL TREND ALTRIMENTI INESORABILMENTE INCLINATO VERSO IL DISASTRO TOTALE ( al peggio non c'è mai fine )

alinos
Inviato: 8/3/2013 8:47  Aggiornato: 8/3/2013 8:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/3/2006
Da: Livorno
Inviati: 118
 Re: L'italia che muore
Rimango sempre affascinato dalla profondità dei vostri pensieri. Il problema è che uno dice una cosa, sostendola con argomentazioni e fatti ineccepibili e uno ne dice un altra. Esattamente contraria ma anche questa suffragata da tonnelate di documentazione.
Diventa un problema farsi una ragione di quanto accade.

mangog
Inviato: 8/3/2013 9:23  Aggiornato: 8/3/2013 9:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: L'italia che muore
Citazione:

Autore: alinos Inviato: 8/3/2013 8:47:23

Rimango sempre affascinato dalla profondità dei vostri pensieri. Il problema è che uno dice una cosa, sostendola con argomentazioni e fatti ineccepibili e uno ne dice un altra. Esattamente contraria ma anche questa suffragata da tonnelate di documentazione.
Diventa un problema farsi una ragione di quanto accade.


Grillo per sfuggire da questo statalismo paradossale, quasi marxista, ha scelto i paradisi fiscali per i propri interessi economici.

maurixio
Inviato: 8/3/2013 9:35  Aggiornato: 8/3/2013 9:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: L'italia che muore
Cit Manfred dice:(E come nei migliori film arriva.......ecc)

Non dimenticherò mai le prime impressioni sull'119 e cio che si sentiva dire la sera stessa sui responsabili di quel fatto.
Io non mi capacitavo di come si potesse orchestrare una roba del genere e lasciare l'indirizzo del mittente, eppure la sera stessa del fatto tutti gia individuavano il colpevole con bin laden. Io non trovavo la cosa così logica come la trovavano in molti, anzi, pensavo tutti.
Poi ho incontrato Mazzucco e luogo comune, "non ero piu solo".

Anche Mazzucco è un folgorato sulla via di Damasco??e...se scivi qua anche tu lo sei??

Puo darsi che io non riesco a vedere quello che a te fa tanta tristezza, ma di sicuro non ho fatto molta fatica ad inserirmi nel contesto virtuale che il "grillismo" rappresenta.
Il programma.

Ma ti capisco, tutti vogliamo il potere, e nessuno saprebbe esercitarlo meglio di me.

complo
Inviato: 8/3/2013 10:37  Aggiornato: 8/3/2013 10:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'italia che muore
autorimosso


TUTTI ZITTI!!!!

Questo non ve lo dicono eh......

cavillo
Inviato: 8/3/2013 10:55  Aggiornato: 8/3/2013 10:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/11/2010
Da:
Inviati: 158
 Re: L'italia che muore
Manfred Citazione: Hai dimenticato Napoleone.

Non l'ho affatto dimenticato, specialmente con riguardo alla sua funzione di babau dei ROTHSCHILD, ma non si può mica allargare il discorso a dismisura, altrimenti uno si ritrova a parlare delle radici esoteriche del nazismo senza rendersene conto. Un bicchiere di vino rosso fa bene, ma se ti bevi la botte intera sono in pochi a rimanere vivi.

temponauta
Inviato: 8/3/2013 10:56  Aggiornato: 8/3/2013 10:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: L'italia che muore
@ Manfred
Citazione:

Temponauta

Cerca di non cominciare a scassare la minchia con l'apocalisse, dei giochetti della propaganda i coglioni sono pieni da un pezzo.


Perchè dovrei perdere tempo a parlare dell'apocalisse?
Basta guardarsi intorno e tirare le somme.
Gli stessi 3D che vengono commentati su LC trattano argomenti sempre più "anomali".
Non ho più bisogno di fare il profeta (o la cassandra, a seconda dei punti di vista): quel tempo è finito.
Comunque grazie del bentornato.

FedeV
Inviato: 8/3/2013 12:35  Aggiornato: 8/3/2013 12:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/10/2006
Da:
Inviati: 445
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Autore: complo Inviato: 8/3/2013 10:37:40

Questo non ve lo dicono eh......


Non è un problema, siamo coperti, poichè ci sei tu che lo ricordi ogni tanto per par condicio. Deve esserti proprio rimasto il cuore spezzato per Prodi il quale, ricordiamo, va annoverato fra le vittime del sistema.

complo
Inviato: 8/3/2013 12:45  Aggiornato: 8/3/2013 12:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Non è un problema, siamo coperti, poichè ci sei tu che lo ricordi ogni tanto per par condicio. Deve esserti proprio rimasto il cuore spezzato per Prodi il quale, ricordiamo, va annoverato fra le vittime del sistema.

Fossi in te scherzerei meno e mi domanderei come mai una notizia del genere non è l'apertura di tutti i tg (nè men che meno stà nel blog di Grillo).
Hai visto mai che si arrivi a fare 1+1......

FedeV
Inviato: 8/3/2013 13:12  Aggiornato: 8/3/2013 13:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/10/2006
Da:
Inviati: 445
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Autore: complo Inviato: 8/3/2013 12:45:32

Fossi in te scherzerei meno e mi domanderei come mai una notizia del genere non è l'apertura di tutti i tg (nè men che meno stà nel blog di Grillo).
Hai visto mai che si arrivi a fare 1+1......



Non sto scherzando molto in realtà. Sinceramente non capisco l'enfasi che ci metti spiegati meglio magari. Cosa dimostrerebbe sta notizia? Che la CIA comanda il governo italiano e nessuno ne parla? Pensi di sconvolgere qualcuno con questi scoop?

DrHouse
Inviato: 8/3/2013 13:54  Aggiornato: 8/3/2013 13:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: L'italia che muore
Citazione:
FedeV:
Non è un problema, siamo coperti, poichè ci sei tu che lo ricordi ogni tanto per par condicio. Deve esserti proprio rimasto il cuore spezzato per Prodi il quale, ricordiamo, va annoverato fra le vittime del sistema.

Prodi non è certo una vittima del sistema, questo non toglie che quello che dice De Gregorio possa essere vero. Una cosa non esclude l'altra.
Ricordati che per la CIA non esistono buoni o cattivi. Sono tutti buoni finché sono o possono essere funzionali a suoi interessi, in breve, finché servono. Sono tutti cattivi nel momento in cui non servono più.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
complo
Inviato: 8/3/2013 14:21  Aggiornato: 8/3/2013 14:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Sinceramente non capisco l'enfasi che ci metti spiegati meglio magari. Cosa dimostrerebbe sta notizia? Che la CIA comanda il governo italiano e nessuno ne parla? Pensi di sconvolgere qualcuno con questi scoop?


E secondo te questa notizia ci racconta di un governo italiano che si è fatto comandare?
A me sembra il contrario.....

lanzo
Inviato: 8/3/2013 16:02  Aggiornato: 8/3/2013 16:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/10/2005
Da:
Inviati: 518
 Re: L'italia che muore
Per Toussaint, Witt, Redqualcosa, et cetera

Io ci sono passato, sia pure in modo meno drammatico ed erano quasi sempre donne, arroganti e spocchiose. E' vero, NON SO se erano due carognette ma voi sapete con certezza che non lo fossero ? Quindi questo ammazza due angeli pieni di bonta' e compassione..
Credo che il problema sia nella comunicazione, ho parecchi anni di esperienza dietro sportelli a contatto con il pubblico ed ho sempre tenuto un atteggiamento umano e comprensivo (non di circostanza, ma perche' mi sono sempre immedesimato nelle situazioni altrui, ed ho avuto la mia percentuale di... sbarellati, ma se li tratti con rispetto e compartecipazione autentica e non finta, stai sicuro che non ti sparano ed ho sempre cercato di aiutarli. Se invece usi il sistema equitalia qualcuno potrebbe avere la sindrome di "muoia Sansone con tutti i filistei" oppure come Massimo ben sa potrebbe : "Going postal".
Mi sorprende che nessuno abbia commentato sul "suicidio" di David Rossi.

toussaint
Inviato: 8/3/2013 16:07  Aggiornato: 8/3/2013 16:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: L'italia che muore
lanzo, hai anche il coraggio di tornare a scrivere?
prima dovresti chiedere scusa per quella tua vergognosa frase...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Manfred
Inviato: 8/3/2013 16:16  Aggiornato: 8/3/2013 16:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da: Osnabrück
Inviati: 2094
 Re: L'italia che muore
Dal libro cuore


Retorica elettorale.


Mi pare che si sia chiaramente spiegato.

ELFLACO
Inviato: 8/3/2013 17:18  Aggiornato: 8/3/2013 17:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Mi sorprende che nessuno abbia commentato sul "suicidio" di David Rossi.


Se è stato un suicidio.!!

Ma se per caso è stato un suicidio bisognerebbe sapere quale "cavolata" ha fatto.

Di certo non è stata la sua coscienza a dirgli di farla finita .Ma si sa il mondo è molto bello finchè il rischio che ti prendano con le mani nella marmellata non diventa troppo grande .!!!

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
complo
Inviato: 8/3/2013 17:27  Aggiornato: 8/3/2013 17:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'italia che muore
Scommetto che non vi hanno detto neanche questo


Del resto perchè informarsi quando già si ha preconcettamente la soluzione?
E' stato Bersani a spingere David Rossi........

Manfred
Inviato: 8/3/2013 17:34  Aggiornato: 8/3/2013 17:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da: Osnabrück
Inviati: 2094
 Re: L'italia che muore
E se l'avessero spinto per farlo apparire colpevole?

complo
Inviato: 8/3/2013 17:35  Aggiornato: 8/3/2013 17:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'italia che muore
E a proposito di deutsche bank, dove l'avevo già sentita nominare.......aaaahhh si.... ad Agosto 2011 prima che iniziasse la grande catastrofe che ci ha portato Monti.


E lo so, non è facile capire

La realtà purtroppo è sempre più complessa del dire "mortadella" e "vaffanculo".......

mangog
Inviato: 9/3/2013 8:25  Aggiornato: 9/3/2013 8:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: L'italia che muore
Citazione:

Autore: complo Inviato: 8/3/2013 17:35:01

E a proposito di deutsche bank, dove l'avevo già sentita nominare.......aaaahhh si.... ad Agosto 2011 prima che iniziasse la grande catastrofe che ci ha portato Monti.


E lo so, non è facile capire

La realtà purtroppo è sempre più complessa del dire "mortadella" e "vaffanculo".......


Fitch ci ha tolto l'unica A che avevamo. Lunedì iniziera un'altra catastrofe per l'Italia se non si formerà al più presto un governo. GRILLO che farà? Bersani che farà? Berlusconi che farà?
I fondi che comprano i nostri titoli per STATUTO devono disfarsi dei titoli senza nemmeno una A di valutazione da parte di una delle 3 sorelle.
In parole semplici il "tesoro" non riuscirà a piazzare i titoli con uno spread così "basso" ( sotto i 500 punti ), la borsa crollerà per colpa dei titoli bancari e così via. Il primo miliardario russo-cinese-arabo- potrà comprarsi Finmeccanica o il Banco Popolare o MPS con poche centinaia di milioni di euro.
Sono rassegnato davanti alla catastrofe-finanziaria che quasi sicuramente sconvolgerà l'Italia molto di più che nei mesi scorsi. Sono come impietrito dall'impotenza davanti a questa prospettiva così terrificante. Tutti i fondamentali economici sono da incubo. Chi ha il coraggio di guidare un paese del genere? Un pazzo? Un dittatore?

eco3
Inviato: 11/3/2013 12:18  Aggiornato: 11/3/2013 12:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/10/2006
Da:
Inviati: 229
 Re: L'italia che muore
@toussaint

Citazione:
Che essere squallido, definire "carognetta" una poveraccia precaria


Basta... anche i macchinisti dei treni che trasportavano gli ebrei ad Auschwitz erano "poveracci", ma è SOLO grazie a loro se certi programmi hanno potuto avere esecuzione.
La responsabilità non è soltanto di chi dirige, ma anche di chi esegue gli ordini.
Non è forse questo il caso, ma se si sceglie di collaborare, a qualsiasi livello, con chi opprime, causa sofferenza, morte, si deve mettere nel conto che si può andare incontro a possibili reazioni.

motus in fine velocior
A380
Inviato: 11/3/2013 19:03  Aggiornato: 11/3/2013 19:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/2/2013
Da:
Inviati: 177
 Re: L'italia che muore
Citazione:
Davvero pensi che nessun politico della "vecchia guardia" abbia mai fatto qualcosa per il Paese? il CSX ha fatto diversi decreti sulle liberalizzazioni (interrotti solo quelli delle lobby, tipo i taxisti, Dato che sono parte di una delle categorie responsabili del male di questo paese e conosco nel dettaglio i reali fini che animavano la battaglia contro i privilegi combattuta dal prode Gargamella, posso dirti che hai scelto un pessimo esempio Se lo desideri, posso ricercare e postare le tabelle sui costi e qualita' del servizio dei paesi in cui il trasporto pubblico e' stato liberalizzato,cosi' puoi farti un'dea di quanto "liberalizzare" (che parola magica, fa' tanto ....progressista, ecco!!) sia stato di grande aiuto alla popolazione dove questo e' avvenuto Oppure andare a ritrovare il il piano per "sistemare" migliaia di elettori disoccupati assegnando loro le migliaia di nuove licenze che avrebbero emesso, una versione in mega della grande elargizione fatta qui a Milano ai tempi del prode Albertini, in cui, casualmente, un gran numero di queste nuove licenze andarono ad amici, parenti et similia Mentre ridurre i costi di esercizio e permettere ai comuni di abbassare le tariffe (imposte dagli stessi) era la soluzione piu' semplice, casualmente avevano scelto l'altra soluzione Avrebbero rovinato le migliaia di altre famiglie di chi si e' coperto di debiti per acquistare una licenza, ma sarebbe stato, ovviamente, per il bene dell'Italia Che tristezza, totale, desolante tristezza; ogni angolo che giri, trovi una situazione simile


Questa Tua risposta dimostra chiaramente che parti per preconcetti.
Io non ho mai pensato che le liberalizzazioni siano una cosa buona in senso assoluto, perché sono di Sinistra e sono convinto che un certo Statalismo sia non solo necessario, ma indispensabile per far funzionare una Comunità.

Tuttavia in un momento di devoluzione, rendere tutte le categorie capaci di sfidarsi apertamente equivale a sopprimere dei muri che dividono gli uni, mentre per gli altri il paravento di mattoni resta, vedi la lobby dei farmacisti. Non so se lo sai, ma se tu vuoi aprire una farmacia e hai tutti i titoli, in Italia allo stato attuale Non Puoi. Questo perché la lobby dei farmacisti ha fatto le barricate a Bersani e poi, ovviamente, ha appoggiato in massa berlusconi che la Legge sulle liberalizzazioni Non gliela ha fatta!

Per quanto riguarda le Licenze (taxisti, ecc.) sarebbe stato sufficiente predisporre degli amortizzatori per il rientro nello schema "a libero mercato". A parte il fatto che in un Vero Paese Socialista la Licenza non dovrebbe costarti un cazzo, è la compravendita della licenza, che a suo tempo gli stessi taxisti hanno Voluto (l'hanno voluta loro) li avrebbe rovinati. Sarebbe il caso di dire, a proposito di tristezza, che chi è causa del suo mal, pianga se stesso!

Prendo atto che attacchi Bersani per puro pregiudizio.

Elezioni 2013:
- Chi ha votato Bersani ha votato di testa
- Chi ha votato Grillo ha votato di pancia
- Chi ha votato berlusconi ha votato di culo

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA