Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


media : America: lo "choc" che non esiste
Inviato da Redazione il 27/12/2012 19:10:00 (10249 letture)

La mattina del 24 (due giorni fa) ho dato un'occhiata alle news in Internet, e ho visto che molti siti (Cnn, Huffington Post, BBC) riportavano la notizia di un altro massacro, avvenuto poche ore prima nello Stato di New York: uno squilibrato ha dato fuoco ad una casa, poi ha aspettato che arrivassero i pompieri e si è messo a sparare all'impazzata su di loro.

Due pompieri sono rimasti uccisi, altri due feriti gravemente. Lo squilibrato si era poi suicidato, prima che arrivasse la polizia.

Vado ad accendere il televisore, convinto di trovare le "breaking news" su ogni canale. Mi dicevo "questa è grossa, sommata alla faccenda di Newtown la faranno diventare l'argomento di fine anno". Invece, non c'era ancora niente.

Ho pensato "come è lenta la televisione, rispetto ad Internet. Probabilmente stanno mandando i reporter sul posto, e ci vorrà ancora un po' prima che stabiliscano il collegamento".

Torno su Internet, e c'era già un primo aggiornamento con il nome dell'assassino, e la sua storia personale: nel 1980 aveva ammazzato sua nonna, poi aveva fatto 17 anni di galera ed era tornato in libertà. Nessuno evidentemente aveva valutato il suo equilibrio psichico.

Torno davanti alla televisione, dopo un'ora, ma non c'era ancora niente. [...]

Fox News, CNN, NBC, ABC, CBS, nessuno dei grandi network dava ancora la notizia. "Che strano - mi dico - nemmeno un elicottero che inizi a mandare immagini dall'alto, in attesa che arrivino i reporter?" (Di solito gli elicotteri delle TV locali fanno a gara ad arrivare per primi, per poi dare la diretta a tutta la nazione).

Torno nuovamente in Internet, e c'era già in rete la registrazione della drammatica telefonata fatta da uno dei pompieri feriti, che si era nascosto sotto il proprio camion: "Sono ferito alla schiena e a una gamba, perdo sangue, sento che cominciano a mancarmi le forze. Sbrigatevi ad arrivare!"

Sono tornato ancora davanti alla tv, aspettando pazientemente che parlassero di questo fatto, ma nessuno dava la notizia. Le ore passavano, ma c'erano soltanto i documentari sul Natale, quelli su Gesù Cristo e quelli - i più spinti di tutti - sulla "vera storia di Maria Maddalena". Ma dei pompieri massacrati quel mattino nulla.

A quel punto ho capito: la nazione non doveva sapere. I grandi networks - probabilmente d'accordo, o ciascuno per conto proprio - avevano deciso che questa notizia sarebbe stata troppo per una nazione già pesantemente scioccata dal massacro di Newtown.

A parte chi frequenta Internet, quindi, la grande massa degli americani ha passato il Natale senza sapere nulla, in tranquillità, grazie a questo gesto di "premurosa compassione" a reti unificate.

Ho passato due giorni pensando che non ci sia niente di più vergognoso di qualcuno che, all'alba del 2013, si arroghi il diritto di decidere quello che la gente deve sapere e quello che non deve sapere.

Oggi invece ho scoperto che qualcosa di più vergognoso esiste: si chiama "inventarsi le notizie". Sull'Ansa di oggi infatti compare il titolo: "Gli Usa sotto choc per il killer dei pompieri."

Bisognerebbe istituire una regola per cui viene tolta la licenza di fare giornalismo a gente che dimostri chiaramente di pubblicare falsità come questa.

Massimo Mazzucco

Voto: 9.00 (13 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
RiccardoG
Inviato: 27/12/2012 19:28  Aggiornato: 27/12/2012 19:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/1/2010
Da:
Inviati: 88
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Killer dei pompieri: parlavano forse di Bush?
No vabbè: anche il questo caso il titolo sarebbe stato fuorviante, per quanto più congruo.

Ero capitato sul sito Ansa anche io, leggendo di questa notizia: ora sento l'altra campana.
Che schifo.

polaris
Inviato: 27/12/2012 20:16  Aggiornato: 27/12/2012 20:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
I grandi networks - probabilmente d'accordo, o ciascuno per conto proprio - avevano deciso che questa notizia sarebbe stata troppo per una nazione già pesantemente scioccata dal massacro di Newtown.


Il che é davvero strano perché quando si tratta di dover propinare eventi sanguinosi farciti di particolari truculenti i media sono ben felici di "informare" il pubblico fino alla nausea.

Almeno questo é quello che avviene in Italia, non so come funzioni negli States.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
Pyter
Inviato: 27/12/2012 20:19  Aggiornato: 27/12/2012 20:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: America: lo "choc" che non esiste
"Internet sotto choc: il killer dell'informazione colpisce ancora!"

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Calvero
Inviato: 27/12/2012 20:32  Aggiornato: 27/12/2012 20:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: America: lo "choc" che non esiste
_____________________________________________
______________________________________


C'è un altro "articolo" dentro quest'articolo, Massimo. Dentro e parallelo. Quello che spiega, senza dirlo, che il mondo della televisione è quello che comanda. In qualche modo si è sedimentato nella nostra psicologia che ciò che la Rete propone per quanto possa essere vero, è "underground" ...

.. per le masse, lì fuori, la benedizione è solo quella di mamma TV.

Dico di più, ipotesi ma neanche tanto: anche le stesse persone che venute a conoscenza della notizia sono/sarebbero rimaste turbate, non lo sarebbero nella stessa misura di come e quando lo avessero appreso dal "tubo catodico" dopo, prima, le previsioni del tempo, meglio ancora se interrotte per il vecchio adagio dell'edizione straordinaria.

C'è un immenso sottinteso per cui parlare in giro, tra la gente comune, di qualcosa letto sui quotidiani nazionali o in TV, ci fa sentire partecipi alla comunità, qualcosa di cui in qualche modo abbiamo coscienza come di presagire in fondo in fondo di essere compresi senza sentirsi dire un "vediamo se lo dicono in TV" .. oppure, sapere che è cosa realmente di dominio.

Il Tubo Catodico, da quando si è instaurato, e qui la penso in divergenza da Te, è il male. Non è un mezzo. Quella del "mezzo" è una stronzata. La televisione è un processo che in sé mette l'uomo in condizione di divenire schizofrenico, diviso, in ogni modo allontanato dalla realtà proprio in ragione di conoscerla all'istante. La televisione la si subisce passivamente, l'imprinting è stato fatto e .. nel culo ce l'abbiamo.

Non pensare che questo sia OT ... è direttamente connesso all'importanza di come si possono influenzare le masse. Tuttora manipolazioni e disonestà possibili in ragione del modello mentale a cui la televisione conduce l'animale uomo. Un Alieno invasivo, violento, prepotente è insinuato come un serpente in tutte le case.

Sempre in tema di "profezie" come sono solito giocarci. Al tracollo di questo sistema, per capirsi provocatoriamente, negli affreschi futuri nelle "chiese" vi saranno raffigurati Adamo, Eva e la Televisione. Non il serpente. E sarà sempre troppo tardi, un nuovo modello per sostituirci a Dio rendendoci degli schifosi Voyeur sarà re-instaurato.

Comunque saltando queste ultime conclusioni e tornando alla vicenda, di fatto la società è schizofrenica. Due mondi che fanno informazione; TV e RETE che per quanto accessibili da un medesimo soggetto, "comandano" e influenzano diversamente le nostre esistenze. E questo il Potere lo sa benissimo. Il Potere non è schizofrenico, il Potere è perfetto: magnifico.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
alsecret7
Inviato: 27/12/2012 20:40  Aggiornato: 27/12/2012 20:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: America: lo "choc" che non esiste
faccio un esempio non so se e valido pero lo faccio lostesso! una settimana fa usciva la notizie che il presidente russo, in un fuori onda avrebbe dichiarato alla giornalista che gli alieni esistono, e che sono tra noi e noi lo sappiamo e li controlliamo. mi sono detto che bomba un presidente di un paese potenete fa queste affermazioni!allora vado sui tg ancora non ce ne era traccia, su internet era dappertutto compreso il video! ripreso da piu pozizioni! ma nei tg era praticamente nullo oppure detto con snob come dire e una cavolata non togliamo il sonno al popolo. poi alla fine qualche giornalista tv azzarda un po di piu la notizia trattandola come una balla colossale senza chiedersi se ci fosse stata una smentita del diretto interessato oppure no! infatti ancora oggi non ce smentita! ne da lui e ne da i suo enturage, ma per i giornalisti e gia finita li. poi riguardo i tg e dappertutto ci sono notizie di tutti i tipi, anche le piu stronzate e tutti corrono per cercare smentite da una parte allaltra.come la notizia che gira da giorni di un prete che pubblicato un volantino che diceva che la colpa del agressione verso le donne da parte di uomini, e colpa delle donne stesse, perche troppo provocanti! non lavesse mai detto tg giornali internet tutti sconvolti per le frasi dette da un prete!giornalisti che correvano sul posto per cercare dichiarazioni del prete o smentite. questo e il giornalismo che abbiamo purtroppo giornalismo paraculo e venduto e senza palle!! per le notizie importanti si fa sempre intempo a smentire!!

peonia
Inviato: 27/12/2012 20:48  Aggiornato: 27/12/2012 20:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Oggi invece ho scoperto che qualcosa di più vergognoso esiste: si chiama "inventarsi le notizie". Sull'Ansa di oggi infatti compare il titolo: "Gli Usa sotto choc per il killer dei pompieri."

scusa forse sono tarda....ma l'invenzione sarebbe che gli USA sono sotto schock, visto che non erano proprio informati?

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Pyter
Inviato: 27/12/2012 20:58  Aggiornato: 27/12/2012 21:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Si peonia, c'è scritto nel titolo.
America: lo choc che non esiste.

In realtà in tutta questa vicenda l'unico sotto choc è stato il killer.


calvero
Il Tubo Catodico, da quando si è instaurato, e qui la penso in divergenza da Te, è il male.


Adesso non esagerare. Oggi in Pakistan hanno ucciso una ragazza di quindici anni, forse perchè era cristiana.


Se la tv fosse il male, avrebbe detto "forse"?

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
clausneghe
Inviato: 27/12/2012 21:12  Aggiornato: 27/12/2012 21:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Ansa? C'è ancora chi si "abbevera di notizie" alla fonte maleodorante ed inquinata dell'agenzia nazionale stampa associata,un acronimo vago..era meglio l'istituto Luce...
L'Ansa è in prima fila nel diffondere notizie false,tendenziose e infondate.
Chi è attento ed informato può verificarlo spesso,spessissimo.
Ubbidiscono (anche i pennivendoli da 5€ al pezzo) ad una regia sita nella
"fabbrica delle notizie", quella che ecc.ecc

peonia
Inviato: 27/12/2012 22:00  Aggiornato: 27/12/2012 22:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: America: lo "choc" che non esiste
azz,che rinco! hai ragione Pyter! distratta,.......naggia!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
LoneWolf58
Inviato: 27/12/2012 22:22  Aggiornato: 27/12/2012 22:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: America: lo "choc" che non esiste
A me viene da vomitare ogni volta che "provo" a seguire un qualsiasi TG... sembra parlino di un altro pianeta...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
invisibile
Inviato: 27/12/2012 22:42  Aggiornato: 27/12/2012 22:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Siccome io, come tutti, sono un essere umano con le sue giornate no, i suoi momenti di debolezza e confusione, ho deciso di usare una protezione preventiva nel leggere i quotidiani e vedere le notizie in tv.
Prima di iniziare mi dico: "quello che stai per leggere, quello che stai per vedere é tutto falso o come minimo fortemente manipolato. Non dimenticarlo mai, ma se per qualche ragione lo dimentichi, smetti subito".

Ne va della percezione della realtà.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
matteog
Inviato: 27/12/2012 23:52  Aggiornato: 27/12/2012 23:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Secondo me i network americani più che mettersi d'accordo sono stati messi d'accordo dalle lobby delle armi. Vedendo l'ennesima strage qualcuno avrebbe spinto sulla legge contro armi avendo un'opinione pubblica un po' più turbata.

L'Ansa come ogni buon giornale che non racconta per bene i fatti, enfatizza il titolo per attirare l'attenzione, ma solo il titolo. Rare volte ho visto enfasi nei suoi articoli.

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
JohnTitor
Inviato: 28/12/2012 0:02  Aggiornato: 28/12/2012 0:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: America: lo "choc" che non esiste
OT

Bush 'padre' in terapia intensiva ma migliora
-- Mondo --

Messo a dieta liquida in seguito a bronchite cronica.

Incredibile!
Muoiono (forse) anche gli illuminati!

lysmata
Inviato: 28/12/2012 0:13  Aggiornato: 28/12/2012 0:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/3/2011
Da:
Inviati: 286
 Re: America: lo "choc" che non esiste
@ Calvero Cit: Dico di più, ipotesi ma neanche tanto: anche le stesse persone che venute a conoscenza della notizia sono/sarebbero rimaste turbate, non lo sarebbero nella stessa misura di come e quando lo avessero appreso dal "tubo catodico" dopo, prima, le previsioni del tempo, meglio ancora se interrotte per il vecchio adagio dell'edizione straordinaria.



--------

Assolutamente d'accordo.e ti dico che ne abbiamo esempi ogni giorno, non solo per stragi come queste. Gli sciopero oramai sono fatti che sempre meno si vedono alla Tivvú. Se lo sciopero non passa alla tele... erano 4 gatti.

Qui a barcelona c'erano due milioni di persone poco tempo fa, per strada, a manifestare. Ebbene, non si é vista nessuna panoramica de la Diagonal o de la Gran Via. Risultato?? assolutamente nessuno. 2 milioni di persone in piazza non provocano nessun clamore e nessuno se ne sorprende. Se non va in tivvú non esiste.

Lavorare deve essere veramente uno schifo, se per convincerti a farlo ti devono pagare.
cnj
Inviato: 28/12/2012 0:15  Aggiornato: 28/12/2012 0:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: America: lo "choc" che non esiste
La notizia falsa data dall'Ansa putroppo non mi meraviglia.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
Calvero
Inviato: 28/12/2012 0:33  Aggiornato: 28/12/2012 0:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
Adesso non esagerare. Oggi in Pakistan hanno ucciso una ragazza di quindici anni, forse perchè era cristiana.


.. è una prospettiva umana la mia. Prova/pensa: quale stadio ci ha dato in positivo - realmente - un intruso del genere nelle case?

.. quale miglioria reale per una crescita collettiva e di coscienze, con le debite proporzioni vista l'immane potenza capillare e la magnificenza tecnologica/comunicativa rispetto al mondo dei primi del "900 ?


CAZZATE - Pyter: - ci ha fatto impazzire, come la maionese. Uno strumento non distante ma divergente anni luce, da Cinema, Teatro, Opere, Giornali, Spettacoli eccetera eccetera ...

.. come in positivo anche il viaggio più lungo inizia sempre con un passo, e ci arricchisce; anche in negativo un processo destinato a infettare una società ha i suoi momenti buoni. Perché qualcuno viaggia al posto tuo (questa è per orecchie più fini)

Tornando alla questione in maniera più particolareggiata, pensa a quanto gliene può fregare al mondo dei mistificatori di temere una Internet ... quando in casa ti hanno messo occhi, orecchie, babysitter e mentore

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
R_Deckard
Inviato: 28/12/2012 2:04  Aggiornato: 28/12/2012 2:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/7/2011
Da:
Inviati: 54
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Totalmente daccordo. Ormai la misura dell'arroganza dei poteri è colma.

valetudo
Inviato: 28/12/2012 2:06  Aggiornato: 28/12/2012 2:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Salve,

a proposito di INFORMAZIONE qualcuno ha visto la defecante puntata di Speciale Anno Zero ieri sera? come direbbe qualcuno agghiacciante la pochezza,il nulla cosmico

p.s. non sono berlusconiano

InFlames
Inviato: 28/12/2012 13:36  Aggiornato: 28/12/2012 13:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Mah, a vederla così mi pare il contrario. negli ultimi tempi la tv ha perso terreno di fronte a Internet, culla di complottisti e facinorosi. la chiameremo un giorno InTVnet

Tutto sarà rivelato
gieief
Inviato: 28/12/2012 14:04  Aggiornato: 28/12/2012 14:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/11/2011
Da: Torino
Inviati: 174
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Sarò più complottista dei complottisti ma penso che chi gestisce le notizie sa se e come dare le notizie.
Considerando che sorgono dubbi sulla strage Sandy Hook (certe interviste mi hanno lasciato perplesso in effetti), oltretutto, credo che instillare paura, angoscia nella popolazione sia sempre utile. Forse (è una mia personale ipotesi) meglio farlo quando i "toni" sono bassi, e non quando sono ancora alti per eventi immediatamente precedenti.
L'assuefazione in qualche modo va gestita.

Pyter
Inviato: 28/12/2012 14:37  Aggiornato: 28/12/2012 14:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: America: lo "choc" che non esiste
calvero
.. è una prospettiva umana la mia. Prova/pensa: quale stadio ci ha dato in positivo - realmente - un intruso del genere nelle case?


allo stato attuale, meno di zero. Ma d'altronde, pensandoci bene, per quale motivo dovrei sapere che due contadini hanno litigato stamattina in Manciuria?

Che è morto Sciuarzkapoff, l' "eroe" dell'Iraq?

Che il prossimo anno pagheremo 150 in più a famiglia per la benzina?
(come cazzo avranno fatto a prevederlo, visto che poco prima ti avevano detto che è il mercato che decide l'andamento dei prezzi?)

Il fatto stesso che il dovere che ha una persona di apprender i fatti che realmente lo interessano è stato trasformato in un "diritto" all'informazione, in modo da essere bersagliato continuamente da merda appiccicosa ( il dovere ora consiste nel dividere la merda dalle cose utili, possibilmente prima che te ne arrivi un'altra camionata addosso, e se non ci riesci vuol dire che non stai al passo con i tempi) penso la dica tutta sulle reali intenzioni di quelli che ce l'hanno appioppata come se ci facessero un favore ( insieme a tanti altri bei giocattoli), che generalmente vanno a braccetto con quelli che pensano che informazione sia cultura.


Per quanto riguarda i tg, presi da un certo punto di vista, essi sono divertenti e molto istruttivi, a tal punto che ormai sono diventati un punto di riferimento per me inprenscindibile.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Calvero
Inviato: 28/12/2012 14:54  Aggiornato: 28/12/2012 14:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: America: lo "choc" che non esiste
_____________________
_______________

.. precisamente


Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
illupodeicieli
Inviato: 28/12/2012 20:03  Aggiornato: 28/12/2012 20:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: America: lo "choc" che non esiste
C'è anche la notizia,sempre inventata dall'Ansa, che riguarda la Siria, le dimissioni di un generale o colonnello, le affermazioni di quest'ultimo sull'uso di armi chimiche: in questo caso,la Siria, nessun'altra agenzia aveva fornito notizie del genere e quindi, si può dedurre che quelli dell'Ansa sono bravissimi oppure che le notizie che riportano non sono veritiere. I casi di false notizie non mancano e forse non sono ,loro, nemmeno maestri . Diverso è occultare le notizie, non fornirle in tempo: non so che effetti potrà produrre negli Usa il caso dei pompieri uccisi. Ricordiamo che a volte, come nel caso delle elezioni spagnole, fornire notizie false può essere controproducente.Spero che le notizie,secondo me false, cioè del numero elevato di italiani che amano e voteranno per Monti e per chi lo sostiene, risultino false e che le urne spero confermino questa mia speranza.

Scott
Inviato: 28/12/2012 20:15  Aggiornato: 28/12/2012 20:15
So tutto
Iscritto: 10/12/2012
Da:
Inviati: 3
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Ciao massimo!

Lo so che non c'entra niente, e mi scuso per questo, ma vorrei sapere se Lei crede che furono falsificate anche le missioni Mercury e Gemini

Arrivederci

Pyter
Inviato: 28/12/2012 20:36  Aggiornato: 28/12/2012 20:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Lo so che non c'entra niente, e mi scuso per questo


Scuse accettate.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
InFlames
Inviato: 28/12/2012 21:09  Aggiornato: 28/12/2012 21:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Quella della siria è ancora più divertente, i ribelli hanno mostrato al mondo che hanno le armi chimiche e poi dicono che è Assad ad usarle. Ma un minimo di pudore no, oramai l'han proprio perso

Tutto sarà rivelato
andmaz
Inviato: 29/12/2012 0:06  Aggiornato: 29/12/2012 0:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/8/2006
Da:
Inviati: 42
 Re: America: lo "choc" che non esiste

matteog
Inviato: 29/12/2012 0:23  Aggiornato: 29/12/2012 0:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: America: lo "choc" che non esiste
@illupodeicieli

in realtà oggi mi è capitato di vedere su Rainews la conferenza di questo capo della polizia, ricordo così, che annunciava le dimissioni, poi non ho seguito tutto il discorso.
Ma sul fatto che questo si sia dimesso mi sembrano veritiere a meno che non sia un attore, sul resto non so.

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
matteog
Inviato: 29/12/2012 0:26  Aggiornato: 29/12/2012 0:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: America: lo "choc" che non esiste
@andmaz

il video mi pare che sia verissimo, poi se quello è il vero padre non so.
Se c'è qualcuno che ha recitato in un servizio di TG, questa cosa la dice lunga su molte cose che ci propinano.

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
infosauro
Inviato: 29/12/2012 10:31  Aggiornato: 29/12/2012 10:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/5/2008
Da: questo mondo (credo)
Inviati: 2376
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
Che tipo di recitazione era quella?

"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
crunch
Inviato: 29/12/2012 11:44  Aggiornato: 29/12/2012 15:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
il video mi pare che sia verissimo, poi se quello è il vero padre non so


le incongruenze si sprecano su questa famiglia e sul massacro di newtown piu in generale, informandosi un po c'e' da rimanere sbigottiti....i testimoni, i parenti, il medico legale, i bimbi morti che nessuno ha visto.....fino ad arrivare all'insulto piu spregiudicato alla nostra intelligenza

http://www.sandyhookhoax.com/

http://www.youtube.com/watch?v=xSnhYMaGYuY

EDIT

a pensarci bene, viste le assurde incongruenze e castronerie di questa vicenda, straordinariamente palesi ed alla portata di chiunque con un briciolo di buon senso ed un collegamento internet, verrebbe da ipotizzare che la nra possa aver organizzato tutto per alimentare nella gente una repulsione verso il tentativo di aggredire il II emendamento e disarmare gli USA

Pispax
Inviato: 29/12/2012 14:06  Aggiornato: 29/12/2012 14:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Vediamo se ho capito bene.

- La strage dei bambini ha pesantemente scosso l'America
- Questo ha aperto un forte dibattito sulla proibizione delle armi da guerra a uso personale
- Il dibattito è serio: gli americani sono concretamente preoccupati (almeno quelli che sono favorevoli ad averle), al punto che la vendita di queste armi ha subito un'impennata molto forte.
- Obama e i Democratici (almeno in parte) sono per la proibizione; la NRA (la più grande lobbysta delle armi) e i Repubblicani sono ovviamente contrari
- In questo clima ogni nuova strage porta acqua al mulino dei proibizionisti.
- Siccome il sentimento che spinge verso la proibizione ha natura emotiva, e quindi è forte adesso ma è destinato a decadere con rapidità, le strategie dilatorie sono premianti per NRA e Repubblicani e sono al conrtario punitive per Obama e i Democratici.

Partendo da questi presupposti, l'unica conclusione che riesco a farmi venire in mente è che la NRA e/o i Repubblicani sono in grado di impedire concretamente che alcuni tipi di notizie vengano mandate in onda almeno dai principali networks.

Possibilità alternative?


-----------------------------------------


In ogni caso parlare di "chi frequenta internet" non implica per forza parlare di accaniti e seriosi cultori dell'"informazione alternativa".
Il banale Facebook è un veicolo di trasmissione di notizie parecchio potente.
(Lo si vede dalla velocità con cui si propagano anche le bufale.)

Non necessariamente quindi il fatto che una notizia non sia stata trasmessa in TV implica l'indifferenza.
Anzi.
Quello che era vero anche solo 10 anni fa adesso è molto meno vero.


E in ogni caso mi risulta che negli USA esistano ancora qualche decina di persone che si leggono anche i giornali. Compreso quelli che parlano solo degli avvistamenti di Elvis.


EDIT:
INTERESSANTE ARTICOLO

a_mensa
Inviato: 29/12/2012 17:15  Aggiornato: 29/12/2012 17:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: America: lo "choc" che non esiste
ma alla fine, il fatto è avvenuto oppure no ?

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
ivan
Inviato: 29/12/2012 18:44  Aggiornato: 29/12/2012 18:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: America: lo "choc" che non esiste

gronda85
Inviato: 29/12/2012 20:14  Aggiornato: 29/12/2012 20:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/12/2008
Da:
Inviati: 1957
 Re: America: lo "choc" che non esiste
call of duty

una volta ci si allenava con gatti e lucertole
la vigliaccheria non ha età

non puoi vincere
non puoi pareggiare
non puoi nemmeno ritirarti
InFlames
Inviato: 29/12/2012 20:48  Aggiornato: 29/12/2012 20:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Non cominciate a rompere coi videogame causa delle stragi per favore, dai. Facciamo i furbi e capiamo che giocare a CoD non porta a fare i violenti oppure a trasformarsi in rambo. Fate che darmi dell'assassino mentre ci siamo.
Ps: c'è un video su youtube che smentisce clamorosamente questa ipotesi, ragazzino che spara spara a battlefield e poi quando usa con un m16 vero gli fa schifo
PPs: tutti quelli che incolpano i videogiochi, casualmente, non sanno un beneamato cazzo dell'argomento ne distinguere uno strategico (starcraft) da un FPS (Call of duty)
A sto punto diciamo anche che gli incidenti stradali causati da ubriachi sono colpa di need for speed e le scommesse sul calcio per FIFA e gli incidenti in miniera per Minecraft
PPPS: anche qua si gioca un botto a cod ma mica ci massacriamo per strada, ma magari son scemo io e non gli americani che possono mettere le mani su fucili a pompa automatici
http://www.youtube.com/watch?v=PiZgSXfN-BA
o carri armati
http://www.youtube.com/watch?v=vvkLaa9bogU
o lanciafiamme
http://www.youtube.com/watch?v=D9DkciMTsLI

Diamoci una svegliata raga che ci stanno fottendo il cervello

Tutto sarà rivelato
ivan
Inviato: 29/12/2012 23:04  Aggiornato: 29/12/2012 23:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: America: lo "choc" che non esiste
I videogames violenti andrebbero vietati sic et simpliciter.

Se proprio si deve stare piegati su una consolle a spreacre il proprio tempo , almeno lo si sprechi bene - come ad esempio con una partita a scacchi o dama contro il pc, non a incenerire virtualmente l'alieno-.

Una volta c'era il flipper, che aveva come fattore limitante il numero di monetine, generalmente poche, che si aveva in tasca.

Oggi i videogames sono virtualmenti infiniti nel numero , negli scenari - sempre uguali ase se stessi come situazioni - e nel tempo e sono in pratica a costo zero - ve ne sono un'infinità scaricabili dal web - o comunque irrisorio e comuqnue riusabili infinite volte - la partita a flipper durava pochi minuti - .

Redazione
Inviato: 29/12/2012 23:18  Aggiornato: 29/12/2012 23:18
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: America: lo "choc" che non esiste
INFLAMES: "Facciamo i furbi e capiamo che giocare a CoD non porta a fare i violenti oppure a trasformarsi in rambo. Fate che darmi dell'assassino mentre ci siamo."

Nessuno ti darà dell'assassino qui. Sei solo una persona che applica i propri parametri personali a tutti gli altri.

I tuoi ragionamenti sono validi se applicati ad una persona sana ed equilibrata. Ma non tutti quelli che giocano ai videogames violenti sono sani ed equilibrati.

E per loro è molto più difficile distinguere la linea che separa la realtà dalla finzione.

Kenshiro
Inviato: 30/12/2012 0:50  Aggiornato: 30/12/2012 0:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/5/2010
Da: Croce del Sud
Inviati: 318
 Re: America: lo "choc" che non esiste
InFlames:
Non cominciate a rompere coi videogame causa delle stragi per favore, dai. Facciamo i furbi e capiamo che giocare a CoD non porta a fare i violenti oppure a trasformarsi in rambo.


No,non fa niente:
http://www.gamemag.it/news/studio-i-videogiochi-violenti-aumentano-la-tolleranza-al-dolore_43699.html

"...un giovane ragazzo di 14 anni, Callum Green, trovato suicida dopo una lunga sessione di gioco a Call of Duty. Il dibattito si è acceso dopo l'accaduto e i medici legali che si sono occupati del caso hanno avvertito i genitori che non dovrebbero consentire ai loro figli minorenni di giocare con prodotti vietati ai minori di 18 anni."

Sono iNNOCUI:
http://www.lescienze.it/news/2011/11/30/news/i_videogiochi_violenti_alterano_le_funzioni_cerebrali-705357/

"Una settimana di gioco con videogames violenti è sufficiente a diminuire l'attivazione di aree del cervello coinvolte nel controllo delle emozioni e del comportamento "

Molto INNOCUI:
http://www.lastampa.it/2012/10/15/tecnologia/videogiochi-piu-sono-violenti-piu-si-diventa-aggressivi-tcUaHblEQE6tT1ZnwhsSEJ/pagina.html

"L’indagine, condotta da un’equipe di ricercatori guidata da Lee Barnett, professore all’Università Pierre Mendes-France di Grenoble, ha dimostrato come gli effetti prodotti da un uso prolungato di videogiochi violenti siano “cumulativi” e “relativamente duraturi”. E’ stato osservato che gli studenti - utilizzati per il test - più giocavano con videogiochi violenti più i loro pensieri diventavano ostili e aggressivi. "

INNOCUISSIMI:
http://www.repubblica.it/salute/ricerca/2012/12/12/news/i_videogame_violenti_fanno_male-48597529/

http://www.repubblica.it/2005/i/sezioni/scienza_e_tecnologia/videogiochi/videogames-e-violenza/videogames-e-violenza.html

http://www.piusanipiubelli.it/psicologia-sesso/figli/videogiochi-violenti-stimolano-aggressivita.htm

"La conclusione alla quale sono arrivati i ricercatori è che il cervello di chi aveva usato giochi violenti si era “abituato” alla violenza, ed era quindi più propenso a compierla.
“Questi videogiochi - spiega Bartholow - influenzano e incoraggiano la partecipazione attiva alla violenza più di qualsiasi altro mezzo. "

Questa la aggiungo io:

Pensare di essere completamente IMMUNI da ore e ore di assuefazione alla violenza (sempre più realistica) dei videogames,dove (lo dico per esperienza) ad un certo punto pensi quasi di essere il personaggio che guidi,è da pazzi!

Ovvio che in qualche modo ti influenza!!!!!

Mondo marcio!!!
NiHiLaNtH
Inviato: 30/12/2012 2:47  Aggiornato: 30/12/2012 3:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
I videogames violenti andrebbero vietati sic et simpliciter.


quindi secondo te dovrebbero togliermi la libertà di giocare ai videogiochi a causa di qualche ragazzino particolarmente sensibile o con disturbi mentali più o meno seri?

e a questa aggiungo

secondo te dovrebbero negare agli americani la possibilità di avere armi solo perchè ogni tanto qualche pazzo imbottitto di psicofarmaci le usa per fare una strage?

Citazione:
E' incredibile dove possa arrivare la mancanza di serietà di certi politici.


giusto, gli USA devono seguire l'esempio dei cinesi e disarmare il popolo

ivan
Inviato: 30/12/2012 3:49  Aggiornato: 30/12/2012 4:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:


Citazione:
E' incredibile dove possa arrivare la mancanza di serietà di certi politici.


giusto, gli USA devono seguire l'esempio dei cinesi e disarmare il popolo


Hot news:
link accade non in Cina

Citazione:

Le scuole che insegnano ai maestri a sparare
29/12/2012 - L'avevano annunciato e lo stanno facendo, i fan delle armi offrono addestramento agli insegnanti

Nello Utah si possono portare le armi a scuola, e qui i fan delle armi da fuoco sono già passati all’azione. A Salt Lake City quelli dello Utah Shooting Sports Council s’aspettano almeno 200 insegnanti ai corsi che sono offerti loro per allenarli a rispondere ad attacchi come quello di Newtown, anche se ovvamente l’associazione pone l’enfasi sugli insegnamenti relativi alla sicurezza, cioè a come portare l’arma senza far male a nessuno.... Idea avanzata dal leader della NRA Wayne LaPierre, che nonostante il diluvio di critihe che ha raccolto è già realtà in Utah e in Ohio, dove agli insegnanti dotati di porto d’armi sono offerti gratuitamente questo tipo di corsi da parte delle associazioni di appassionati sparatori...



L'arma che non fa male a nessuno ... come le bombe intelligenti e la democrazia formato esportazione.

Ormai in questo periodo il marketing fa perdere significato alle parole.

---

Citazione:


Citazione:
I videogames violenti andrebbero vietati sic et simpliciter.


quindi secondo te dovrebbero togliermi la libertà di giocare ai videogiochi a causa di qualche ragazzino particolarmente sensibile o con disturbi mentali più o meno seri?



Questo assioma, della libertà di , è alla base delle incresciose cronache yankee che leggiamo:

link Usa, tutte le promesse non mantenute di Obama per limitare l’uso delle armi

Citazione:

Nei primi quattro anni del suo governo il settore ha conosciuto un boom senza precedenti. A fine 2012 il giro d'affari toccherà quota 11,7 miliardi di dollari. Dopo la strage di Tucson nel 2011 il Dipartimento di Giustizia mise a punto una lista di provvedimenti ma le elezioni erano troppo vicine e le proposte finiscono in archivio ...

Ogni mossa di Obama in materia è da sempre ponderata al millesimo. Il 26 giugno 2008 la Corte Suprema stabilisce il diritto degli americani ad essere armati, annullando una legge che da 32 anni a Washington proibiva di tenere in casa una pistola per difesa personale. La decisione è storica, l’argomento è delicato, le urne sono vicine: schierarsi contro il verdetto sarebbe un suicidio elettorale. Così Barack si limita ad un commento indolore: “Possiamo proteggere il diritto della gente a possedere una pistola e al contempo la sicurezza dei nostri bambini”. Undici mesi dopo, il 12 maggio 2009, il suo Senato dava l’ok a una legge voluta da George W. Bush per consentire di introdurre armi semi-automatiche nei parchi nazionali.



Armi automatiche nei parchi .. una volta si andava nei parchi nazionali a fare pic-nic e dare qualche biscotto agli scoiattoli ; questi stanno troppo tempo piegati sui video games se propongono leggi simili.

" Le elezioni erano troppo vicine e le proposte finiscono in archivio ...": è incredibile dove possa arrivare la mancanza di serietà dei politici.

Red_Knight
Inviato: 30/12/2012 4:08  Aggiornato: 30/12/2012 4:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: America: lo "choc" che non esiste
@Kenshiro

Di studi statistici ne hai uno in corso a livello planetario: a partire da chi ha vissuto la propria infanzia / adoloscenza negli anni '90 praticamente CHIUNQUE per un motivo o per l'altro è stato esposto ai videogiochi violenti per un congruo numero di ore («FATALITY!» è uno dei simboli significativi degli anni '90). Hai un gigantesco esperimento sociopsicologico a cielo aperto: se ci fosse una correlazione anche minima, anche infinitesima, tra [fruizione della] rappresentazione della violenza e pratica della violenza, visti i grandi numeri in ballo (vogliamo fare 100 milioni di videogiocatori under 20? È una stima prudente) in tutto l'Occidente avresti ogni giorno un gran numero di casi di violenza estrema.

Entrando nel dettaglio, degli studi da te citati uno dimostra solo un certo tipo di risposta neurologica a degli stimoli. L'interpretazione che se ne dà è capziosa: davanti a un videogioco tutti gli stimoli che non provengono dal sistema gioco vengono ovviamente filtrati. Succede in misura minore in tutte le situazioni di svago, nell'attività videoludica questa reazione è maggiore per la necessità di limitare il proprio campo visivo all'area del monitor, il quale fra l'altro è una sorgente di luce più intensa di quella ambientale, e di mantenere la concentrazione sui meccanismi interattivi della finzione ludica. È naturale che se si registra l'attività cerebrale durante una sessione videoludica le aree del cervello eccitate siano differenti da quelle esamiante in altri momenti (così come le sostanze secrete dal cervello sono diverse), ma il significato del fenomeno neurologico rimane da dimostrare.

L'altro studio invece dimostra che fruendo di videogiochi violenti si fa propria la cultura di cui sono manifestazione (cioè in sostanza scopre l'acqua calda): a partire dagli anni '80, secondo qualcuno a partire dal '68, tutta la cultura giovanile è incentrata sulla 'distruzione'. È il tratto caratteristico di una generazione insofferente al precostituito abbastanza agiata da poterlo distruggere con gusto. La violenza e più in generale la soddisfazione dell'istinto immediato è il topos formale attorno al quale ruotano tutte le rappresentazioni iconografiche e il linguaggio stesso degli anni '80, '90 e 2000. Il tuo nickname ne è testimone. I videogiochi violenti sono un prodotto culturale e veicolano appunto questa cultura («FATALITY!», come sopra). Naturale che dopo averla interiorizzata la propria immaginazione diventi proprio più distruttiva. Ma è soltanto una faccenda estetica.

Tornando agli effetti "psicotropi" dei videogiochi, in realtà i meccanismi che intervengono nell'immedesimazione e più in generale nell'alterazione della sensibilità (intesi come fenomeni comuni a tutte le forme di intrattenimento) dipendono da:
- illusione primaria;
- interfaccia;
- tipo di alter ego (implicito, esplicito o assente);
- profondità formale;
- elementi metaludici (trama, ambientazione);
- contesto extraludico.

Cioè dal numero di operazioni di context-switch. Il livello di realismo (laddove abbia senso parlare di realismo) invece, contrariamente a quanto si pensi, non influisce sul grado di immedesimazione.

Ma tutti questi naturalmente sono concetti sconosciuti a chi fa questi "studi" dalle dubbie premesse, dai risultati ancora più dubbi e comunque mal riportati dai soliti giornalisti ignoranti.

@Redazione

La frase

«Ma non tutti quelli che [XYZ] sono sani ed equilibrati.
E per loro è molto più difficile distinguere la linea che separa la realtà dalla finzione.»

è vera per ogni XYZ possibile e immaginabile: in generale non tutti gli esseri umani sono sani ed equilibrati. Ma questa è la scoperta dell'acqua calda. Perché fare un discorso a parte proprio per i videogames (e spesso anche per film, fumetti e cartoni animati) violenti?

InFlames
Inviato: 30/12/2012 4:23  Aggiornato: 30/12/2012 4:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Kenshiro's words :
Pensare di essere completamente IMMUNI da ore e ore di assuefazione alla violenza (sempre più realistica) dei videogames,dove (lo dico per esperienza) ad un certo punto pensi quasi di essere il personaggio che guidi,è da pazzi

Complimenti, ti sei guadagnato una seduta dallo psicologo. Ti dirò, mai creduto di essere il marine di doom manco quando prendo in mano il fucile da soft air, anzi.
Poi ovviamente non parlo solo per esperienza mia, osservo in giro. Ho un cospicuo esercito di nerd miei amici a dimostrarlo, lcuni tra le persone più calme che abbia mai visto. Niente scatti d'ira o reazioni violente neanche se sottoposti a stress emotivo.
Quindi facciamola finita, perchè se la menano che la causa sono i videogiochi non vi state rendendo conto di una cosa e cioè:
DAI LA COLPA AI VIDEOGAME E NON LA DAI ALLE ARMI.
Togli i videogame ma non i lanciafiamme, FN2000, M16, UMP45, Minigun ecc... roba che a malapena usano negli eserciti.
PS: visto il tuo nick, Kenshiro, devo dedurre che per diletto pesti la gente a sangue
@Ivan: bush e il senato troppo piegati sui videogames?! questa le batte proprio tutte, ma chi te le suggerisce? forse milioni di dollari di guadagno sono un incentivo in più che qualche ora sui videogames

Tutto sarà rivelato
Red_Knight
Inviato: 30/12/2012 4:38  Aggiornato: 30/12/2012 4:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
Ti dirò, mai creduto di essere il marine di doom manco quando prendo in mano il fucile da soft air, anzi.
Poi ovviamente non parlo solo per esperienza mia, osservo in giro. Ho un cospicuo esercito di nerd miei amici a dimostrarlo, lcuni tra le persone più calme che abbia mai visto. Niente scatti d'ira o reazioni violente neanche se sottoposti a stress emotivo.


Ovviamente quoto ogni parola e chiunque del mio personale esercito di nerd miei amici dice la stessa cosa di chiunque del suo personale esercito di nerd. Quando sento certe cose mi viene da pensare che stiamo parlando di universi differenti. Dove s'è mai visto un qualsiasi «Leonard Hofstadter» violento? È difficile anche solo immaginarlo per esercizio di fantasia.

Pispax
Inviato: 30/12/2012 4:52  Aggiornato: 30/12/2012 4:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: America: lo "choc" che non esiste



Ma è mai possibile che stiamo a perder tempo sulle stronzate propagandistiche dell'NRA?

Per semplificare riduciamo il problema ai minimi termini.


- Se seguiamo i suggerimenti di quegli idioti della NRA allora verranno proibiti i videogiochi violenti.
Ok.
E anche la musica rock.
Ok.
E anche i film di guerra.
Oddio, quelli magari no, che fanno vendere un bel po' di fucili, ma fingiamo sia ok anche così.

Poi succede che un idiota pazzo disadattato paranoico si convince COMUNQUE che al bar all'angolo ci sia pieno di comunisti e così carica il suo AK47, va lì, e fa una strage.


- Se invece ci limitiamo a proibire il possesso di questo tipo di armi, di sicuro la cosa non ci mette al riparo dall'idiota pazzo disadattato paranoico che si convince che al bar all'angolo ci sia pieno di comunisti.
Quello passa tutto il giorno a pomparsi guardando Rambo, ascoltando la musica di Manson e giocando ai videogiochi più violenti che esistono.

Poi va al bar e che fa?
Gli tira addosso il cd di installazione di Call of Duty?

incredulo
Inviato: 30/12/2012 7:03  Aggiornato: 30/12/2012 7:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
Poi ovviamente non parlo solo per esperienza mia, osservo in giro. Ho un cospicuo esercito di nerd miei amici a dimostrarlo, lcuni tra le persone più calme che abbia mai visto. Niente scatti d'ira o reazioni violente neanche se sottoposti a stress emotivo.


Esatto.

I Videogames servono per SCARICARE gli impulsi violenti su un qualcosa di VIRTUALE, servono per SCARICARSI non per caricarsi.

Servono per COSTRUIRE una massa di persone scariche, assuefatte a tutto, fuori dal mondo.

Non sono certamente i videogames ad armare la mano degli sparatori, ma è INDISCUTIBILE che l'assuefazione al mezzo ti faccia VIVERE fuori dal mondo, in un mondo virtuale, sempre ripetitivo, un mondo MECCANICO, disumano, un mondo che DIVENTA IL TUO MONDO, perchè materialmente lo VIVI per una buona parte del tuo TEMPO.

Un mondo nel quale trovare rifugio quando il mondo quotidiano e la vita personale ti stressa, una VALVOLA DI SFOGO insomma.

Sulla questione delle armi la cosa che più salta all'occhio è che, DOPO OGNI FATTO DI SANGUE ECLATANTE, si accende il dibattitto su ARMI sì oppure ARMI no.

In un paese come gli USA, in cui le armi sono in TUTTE le case, questi avvenimenti SONO STATISTICA.

Sono dell'avviso che, in una società VIOLENTA E COMPETITIVA come quella americana, i fatti di sangue siano veramente POCHI, statisticamente parlando.

In Italia, dove praticamente le armi le hanno SOLO i poliziotti, succedono fatti di sangue tutti i giorni, esattamente come negli USA solo che, negli USA, sono TUTTI possessori di armi.

Nessuna PROIBIZIONE potrà mai invertire qualsiasi tendenza umana, la violenza è una tendenza umana, una tendenza da riconoscere e depotenziare ma che viene spacciata come INEVITABILE, insopprimibile.

Uno dei TANTI MODI per abituarci a COMBATTERE l'uno con l'altro, EGO contro EGO, una lotta nella quale l'EGO più forte DISTRUGGERA' quello più debole, anzi quella merda, quell'ESSERE che non merita di stare al mondo, quel NEMICO.

My 2cents

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Pyter
Inviato: 30/12/2012 9:44  Aggiornato: 30/12/2012 9:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: America: lo "choc" che non esiste
pispax
- Se seguiamo i suggerimenti di quegli idioti della NRA allora verranno proibiti i videogiochi violenti.

Ok. E anche la musica rock.
Ok. E anche i film di guerra.



E anche l' NRA.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Pyter
Inviato: 30/12/2012 9:56  Aggiornato: 30/12/2012 9:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Red_knight
Dove s'è mai visto un qualsiasi «Leonard Hofstadter» violento?

Non lo vedi fino al giorno in cui lo vedi..
E senti dire che fino al giorno prima quello era la persona più mite del mondo.
Solo che in casa aveva un arsenale.

Quindi dov'è che stiamo sbagliando?
Semplice: smetterla con la storia che l'uomo è fondamentalmente violento e che queste cose sono l'eccezione e non la regola e che l'unico pericolo alla nostra estinzione sono le leggi del governo.


Per quanto riguarda Leonard Hofstadter uno che ha un QI di 173 non potrebbe mai essere violento, a patto però che sia un personaggio immaginario immerso in una sit-com di propaganda.

La stessa cosa però non si può dire di Sheldon Cooper. E' un violento in fieri. Arrivare a dire che Babylon 5 è una cavolata rispetto a Star Trek è una cosa da arresto domiciliare e quando l'ho sentita gli avrei tranquillamente sparato a quello che ha di più caro (la testa) pur non avendo io mai giocato a un videogames violento in vita mia.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
NiHiLaNtH
Inviato: 30/12/2012 10:18  Aggiornato: 30/12/2012 10:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
e spesso anche per film, fumetti e cartoni animati


lasciamo stare i videogiochi che a parte quelli chiaramente pro militari non sono cambiati molto ma almeno cerchiamo di essere obiettibi sui film canzoni, video musicali e cartoni

vogliamo davvero paragonare i cartoni degli anni 80 con quelli moderni?

vogliamo ignorare il fatto che ormai i film decenti sono diventati rarissimi? che ormai sono quasi tutti pieni di effetti speciali e privi di contenuti?

non notate alcuna differenza tra questi ( e sono della fine deglii anni 90 quindi neanche tanto vecchi )

Foo Fighters - Learn To Fly
http://www.youtube.com/watch?v=1VQ_3sBZEm0

Fatboy Slim - Praise You
http://www.youtube.com/watch?v=LFWxPnLSjDA

Green Day - Good Riddance
http://www.youtube.com/watch?v=DpN0YLAgWsI

R.E.M. - Losing My Religion
http://www.youtube.com/watch?v=xwtdhWltSIg

Radiohead - Karma Police
http://www.youtube.com/watch?v=IBH97ma9YiI

Lighthouse Family - High
http://www.youtube.com/watch?v=ZT8JhakUk3M

e questi ?

will.i.am - Scream & Shout ft. Britney Spears
http://www.youtube.com/watch?v=kYtGl1dX5qI

Nicki Minaj - Stupid Hoe (Explicit)
http://www.youtube.com/watch?v=T6j4f8cHBIM

Ke$ha - Die Young (Official)
http://www.youtube.com/user/keshaVEVO

B.o.B - Out of My Mind ft. Nicki Minaj
http://www.youtube.com/watch?v=I1Czsw7OPUI

Jay Z - On To The Next One
http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=WM1RChZk1EU#!

Willow featuring Nicki Minaj - Fireball
http://www.youtube.com/watch?v=g7AQ7No84Uc

come fa un ragazzino a crescere normalmente ascoltanto sta roba ?


Citazione:
Poi succede che un idiota pazzo disadattato paranoico si convince COMUNQUE che al bar all'angolo ci sia pieno di comunisti e così carica il suo AK47, va lì, e fa una strage.


la strage le può fare anche con una pistola o un fucile a pompa
oppure con un fucile automatico comprato al mercato nero

Citazione:
Se invece ci limitiamo a proibire il possesso di questo tipo di armi,


ok però va proibito l'uso anche a poliziotti, agenti della swat, atf, dea, dhs etc.

Pyter
Inviato: 30/12/2012 11:13  Aggiornato: 30/12/2012 11:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: America: lo "choc" che non esiste
una tendenza da riconoscere e depotenziare ma che viene spacciata come INEVITABILE, insopprimibile.




Talmente inevitabile che mettono le mitragliatrici nelle mani degli angeli mandati da Dio a punire gli uomini che sono troppo violenti.

Non fa una piega.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Calvero
Inviato: 30/12/2012 11:44  Aggiornato: 30/12/2012 11:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: America: lo "choc" che non esiste
________________
_____________

In queste riflessioni ci si lascia impressionare troppo facilmente da "concetti-riflesso" (ho deciso di chiamarli così).

Film/gioco violento: rischio di diventare violento

Film/gioco di sesso esplicito: rischio di diventare depravato

Musica che è lammerda (si veda Ligabue): rischio di diventare un cattivo musicista

Della serie, quanti bei discorsi sulla propaganda andati a puttane ma anche quel copione disonesto di Freud: nei suoi lati buoni, va a mignotte ..


.. guardo Grande Fratello in TV: rischio di finire come ne La finestra sul Cortile di Hitchcock

BULLSHITS GALATTICHE

Purtroppo il problema è più grave, magari fosse così infantile. Il problema è LA de-sensibilizzazione; la spinta a contemplare i richiami archetipi invece di vivificarli; la morbosità di contemplare la rivalsa sul male, invece di filtrarla attraverso il cuore; il mondo è divenuto riflesso di quello che concettualmente veicolano questi ---> programmi/software <---- che ci de-programmano. Ci stiamo trasformando in una umanità di Troie che in qualunque modo sta vendendo le palle, una massa di froci che si perdono nel lottare per i migliori ideali ma non per sé stessi.

Per fare l'esempio più superficiale. Il gioco alla COD ha una precisa pericolosità, quella di rendere le nuove generazioni assuefatte all'idea che una Guerra comunque ha le sue ragioni. Fa parte di quei migliaia di tasselli che non mirano certo a farci diventare violenti, bensì creare un terreno dove l'obiettore di coscienza si deve sentire uno scemo in un mondo di intelligentoni...

.. e poi, ma quando la capiremo, il Potere non sta influenzando noi, noi siamo già stati fottuti (e non con i videogiochi), siamo già stati nelle mire del Potere di vent'anni fa; noi siamo mummie, siamo già morti. Fatevene una cazzo di ragione. E il nostro pensiero, la nostra psicologia, per quanto la più preparata e raziocinante, non è quella che verrà manipolata nelle generazioni a venire.

Buona crocetta a tutti

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Kenshiro
Inviato: 30/12/2012 12:20  Aggiornato: 30/12/2012 12:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/5/2010
Da: Croce del Sud
Inviati: 318
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Forse non avete capito o forse mi devo spiegare meglio:

Redknight:
in tutto l'Occidente avresti ogni giorno un gran numero di casi di violenza estrema.


Questa è solo la punta dell'Iceberg. Ovviamente come dice Mazzucco gli estremismi sono circoscritti a chi non possiede un determinato equilibrio (e sarebbe interessante capire se questi intervengono anche nel MODIFICARE questo equilibrio..).

Gli studi dicono che i Videogames violenti rendono assuefatti alla violenza e meno sensibili,più aggressivi e ostili (in modo cumulativo).

Quindi come dicevo INFLUENZANO in modo negativo chi ci gioca. Mica per forza devi andare in giro a fare stragi!!

InFlames:

Poi ovviamente non parlo solo per esperienza mia, osservo in giro. Ho un cospicuo esercito di nerd miei amici a dimostrarlo, alcuni tra le persone più calme che abbia mai visto. Niente scatti d'ira o reazioni violente neanche se sottoposti a stress emotivo.


Guarda caso il perfetto ritratto di chi queste stragi le ha fatte (con questo non intendo dire che loro faranno mai una cosa del genere,ma che cerchi di provare una tua affermazione in un modo che non regge):
vengono descritti come calmi,apparentemente tranquilli,e anche con ottimi risultati negli studi...

DAI LA COLPA AI VIDEOGAME E NON LA DAI ALLE ARMI.

Ho detto forse che una cosa ne esclude un altra???

visto il tuo nick, Kenshiro, devo dedurre che per diletto pesti la gente a sangue

Non mi sembra che la caratterizzazione del personaggio in questione indichi una qualche forma di DILETTO nel pestare gli altri.
Anzi,se non ti sei visto la serie,Ken usa la violenza SOLO contro personaggi spietati che continuerebbero a fare vittime innocenti,il tutto in un contesto sociale apocalittico post atomico,dove ogni forma di giustizia umana e di diritto sono decaduti lasciando il posto alla quasi totale anarchia.
Ken desidera più di ogni altra cosa vivere in pace e serenità con la sua amata,ma non gli è permesso farlo,il suo triste destino è tracciato e dovrà vagare per il mondo in difesa dei più deboli.

Pispax:
Se seguiamo i suggerimenti di quegli idioti della NRA allora verranno proibiti i videogiochi violenti.


Il problema non è proibirli. Ma RICONOSCERE che influenzano negativamente le menti.

Mondo marcio!!!
gieief
Inviato: 30/12/2012 12:50  Aggiornato: 30/12/2012 12:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/11/2011
Da: Torino
Inviati: 174
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Se un adulto ha bisogno di divertirsi prendendo in mano un fucile finto (virtuale o meno) assieme ad altri adulti c'è qualcosa che non va.
Che da ciò non scaturisca il fatto che si vadano a fare delle stragi non è un motivo per dire che sia una pratica sana e soprattutto sensata.
La simulazione della violenza non scarica proprio un bel niente: in migliaia di anni di storia, in tutte le antiche tradizioni fino ad oggi, non si è mai vista una sola "teoria" (a parte qualche strampalato psicologo occidentale moderno) o pratica di indagine del sé o di "pacificazione" che prendesse in considerazione l'idea del superare la violenza attraverso una sua simulazione che non producesse reali effetti tangibili, a prima vista, sul piano materiale.

NiHiLaNtH
Inviato: 30/12/2012 13:07  Aggiornato: 30/12/2012 13:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
si veda Ligabue


non diciamo minkiate
se confrontato con quelli che ho postato prima ligabue è il dio della musica

Citazione:
guardo Grande Fratello in TV: rischio di finire come ne La finestra sul Cortile di Hitchcock


dipende
lasceresti tuo figlio di 7 anni davanti al televisore per 2-3 di ore al giorno a vedere il grande fratello, l'isola dei famosi o qualche musical della disney che inneggia al nuovo mondo senza nazioni nè confini dove regnano pace e amore ( si in giro c'è anche qusta roba ) ?

Kenshiro
Inviato: 30/12/2012 13:25  Aggiornato: 30/12/2012 13:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/5/2010
Da: Croce del Sud
Inviati: 318
 Re: America: lo "choc" che non esiste
QUOTO tutti questi commenti:

Calvero:

Il gioco alla COD ha una precisa pericolosità, quella di rendere le nuove generazioni assuefatte all'idea che una Guerra comunque ha le sue ragioni. Fa parte di quei migliaia di tasselli che non mirano certo a farci diventare violenti, bensì creare un terreno dove l'obiettore di coscienza si deve sentire uno scemo in un mondo di intelligentoni...


gieief:

Se un adulto ha bisogno di divertirsi prendendo in mano un fucile finto (virtuale o meno) assieme ad altri adulti c'è qualcosa che non va. Che da ciò non scaturisca il fatto che si vadano a fare delle stragi non è un motivo per dire che sia una pratica sana e soprattutto sensata.


NiHiLaNtH:
vogliamo davvero paragonare i cartoni degli anni 80 con quelli moderni?

vogliamo ignorare il fatto che ormai i film decenti sono diventati rarissimi? che ormai sono quasi tutti pieni di effetti speciali e privi di contenuti?

non notate alcuna differenza tra questi ( e sono della fine deglii anni 90 quindi neanche tanto vecchi )
... come fa un ragazzino a crescere normalmente ascoltanto sta roba ?


Incredulo:
Non sono certamente i videogames ad armare la mano degli sparatori, ma è INDISCUTIBILE che l'assuefazione al mezzo ti faccia VIVERE fuori dal mondo, in un mondo virtuale, sempre ripetitivo, un mondo MECCANICO, disumano, un mondo che DIVENTA IL TUO MONDO, perchè materialmente lo VIVI per una buona parte del tuo TEMPO.

Mondo marcio!!!
Calvero
Inviato: 30/12/2012 13:29  Aggiornato: 30/12/2012 13:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
non diciamo minkiate
se confrontato con quelli che ho postato prima ligabue è il dio della musica


sì, come no ...poi un orologio fermo segna l'ora esatta due volte al giorno; e se paragoniamo la Regia dei Vanzina con quella di Ezio Greggio, anche loro sono sono gli Dèi del Cinema

Citazione:
dipende
lasceresti tuo figlio di 7 anni davanti al televisore per 2-3 di ore al giorno a vedere il grande fratello, l'isola dei famosi o qualche musical della disney che inneggia al nuovo mondo senza nazioni nè confini dove regnano pace e amore ( si in giro c'è anche qusta roba ) ?


Certo che dipende, infatti non hai compreso il senso della mia riflessione

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
NiHiLaNtH
Inviato: 30/12/2012 13:36  Aggiornato: 30/12/2012 13:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
e se paragoniamo la Regia dei Vanzina con quella di Ezio Greggio, anche loro sono sono gli Dèi del Cinema


non ho detto che ligabue fa della bella musica ma solo che è sicuramente meglio di certi cantanti moderni ( ci vuole davvero poco per esserlo )

lanzo
Inviato: 30/12/2012 13:58  Aggiornato: 30/12/2012 13:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/10/2005
Da:
Inviati: 518
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Incredulo dice che in Italia le armi sono possedute solo dai poliziotti....
Io aggiungerei, camorristi, mafiosi e delinquenza spicciola sia locale che d'importazione.
In pratica quello che da sempre sostiene la bieca NRA: con il proibizionismo delle armi solo i criminali sono quelli che le avrebbero
La differenza con gli USA, a parte i fatti strani, e' che se spari ad uno che ti ha spaccato la porta o finestra e ti entra in casa, sei autorizzato a difenderti, in europa se lo faii ti sei rovinato la vita. Si aspetta che arriva la polizia !
Buon anno a tutti.
Lanzo

Red_Knight
Inviato: 30/12/2012 14:44  Aggiornato: 30/12/2012 15:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: America: lo "choc" che non esiste
@Kenshiro

E che cazzo, ma almeno leggilo quello che scrivono gli altri. Poi magari mi mandi affanculo, ma non puoi bypassare così i post del tuo interlocutore, porca puttana!

Citazione:
Questa è solo la punta dell'Iceberg. Ovviamente come dice Mazzucco gli estremismi sono circoscritti a chi non possiede un determinato equilibrio (e sarebbe interessante capire se questi intervengono anche nel MODIFICARE questo equilibrio..).


No, no, col cazzo. Io ti ho citato 100 milioni di videogiocatori under 20. Di questi, statisticamente almeno un milioncino buono non è sano né equilibrato. Ci saranno migliaia e migliaia di psicopatici e sadici in quei cento milioni. Ma gli accadimenti come Newtown in tutto l'Occidente capitano circa una volta l'anno. Questo significa che i videogiochi violenti non hanno influenze negative tout court proprio.

E questo non sorprenderebbe nessuno se si analizzassero in maniera seria le meccaniche che stanno dietro alla fruizione di una rappresentazione illusoria. Prima di tutto occorre sfatare il mito secondo cui ci sono persone che confondono la finzione con la realtà. Questo non capita MAI, ma proprio mai, se non a quel genere di poveracci con lo scolapasta in testa, che di solito sono completamente innocui. La distinzione tra realtà e finzione è innata nei bambini, si conserva intatta perfino nei ritardati mentali mediamente gravi e non manca agli psicopatici. Chi va a massacrare degli sconosciuti non lo fa credendo di agire "per finta", lo fa apposta e coscientemente (per quanto coscienti si possa essere in questi casi).
Hai mai visto qualcuno correre verso lo schermo del cinema per abbracciare l'attore o fuggire da esso per schivare un missile convinto che la finzione sia la realtà? O qualcuno che si pugnala la coscia convinto che la realtà sia una simulazione? Sono eventi allucinatori più unici che rari e ancor più raramente correlati a episodi di violenza.

Secondariamente, i videogiochi (violenti e non) non hanno appeal o ne hanno molto meno per gli psicopatici, dal momento che la loro fruizione non comporta alcuna operazione di context-switch. Chi è psicopatico vive già tutta la propria vita ragionando con strategie simili a quelle che si adottano normalmente videogiocando.
Chi invece prende psicofarmaci difficilmente può avere l'attenzione richiesta da qualsiasi forma di intrattenimento.

Insomma, ragioniamo.

Citazione:
Gli studi dicono che i Videogames violenti rendono assuefatti alla violenza e meno sensibili,più aggressivi e ostili (in modo cumulativo).


Ti ho spiegato che gli studi che hai citato non dimostrano ciò.

@Pyter

Citazione:
Semplice: smetterla con la storia che l'uomo è fondamentalmente violento e che queste cose sono l'eccezione e non la regola e che l'unico pericolo alla nostra estinzione sono le leggi del governo.


Hai ragione, ritiro "l'esempio". Basta la tua considerazione.

Citazione:
Per quanto riguarda Leonard Hofstadter uno che ha un QI di 173 non potrebbe mai essere violento, a patto però che sia un personaggio immaginario immerso in una sit-com di propaganda.


Dai, dici che BBT è di propaganda? Mi spieghi perché (in PM magari)? Io lo adoro!

Pispax
Inviato: 30/12/2012 14:47  Aggiornato: 30/12/2012 14:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: America: lo "choc" che non esiste
NiHiLaNtH

Citazione:
la strage le può fare anche con una pistola o un fucile a pompa
oppure con un fucile automatico comprato al mercato nero

Si, come no.
Stai debunkericamente mirando al pareggio? Ti è presa anche a te la sindrome da baco mentale?

O forse vuoi sostenere che non percepisci proprio nessuna differenza fra i danni che puoi fare con un'arma da guerra automatica e un'arma da fuoco normale?
Dici che sarebbe inutile anche eliminare le pistole visto che puoi fare una strage anche maneggiando un sasso?



Citazione:
ok però va proibito l'uso anche a poliziotti, agenti della swat, atf, dea, dhs etc.

Oh.
E perché?

Pispax
Inviato: 30/12/2012 14:54  Aggiornato: 30/12/2012 14:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Kenshiro

Citazione:
Il problema non è proibirli. Ma RICONOSCERE che influenzano negativamente le menti.


A parte che questa è una CLAMOROSA stronzata.
Sul serio.

A parte che questa stronzata, se non la riconosci come tale, diventa applicabile davvero a moltissime cose: dai soldatini alle pistole giocattolo ai film violenti alla musica rock ai servizi nei telegiornali.
Dove sta il confine?

A parte tutto questo, dicevo, la risposta non cambia: dunque?


Ora hai "RICONOSCIUTO" che i videogiochi violenti " influenzano negativamente le menti", anzi, A MAGGIOR RAGIONE proprio perché lo hai "riconosciuto"... ORA CHE FAI?

Ci metti sopra un'etichetta di avvertimento e speri in Dio?

Pispax
Inviato: 30/12/2012 15:08  Aggiornato: 30/12/2012 15:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: America: lo "choc" che non esiste
lanzo

Citazione:
Incredulo dice che in Italia le armi sono possedute solo dai poliziotti....
Io aggiungerei, camorristi, mafiosi e delinquenza spicciola sia locale che d'importazione.
In pratica quello che da sempre sostiene la bieca NRA: con il proibizionismo delle armi solo i criminali sono quelli che le avrebbero
La differenza con gli USA, a parte i fatti strani, e' che se spari ad uno che ti ha spaccato la porta o finestra e ti entra in casa, sei autorizzato a difenderti


Non dico che hai torto, eh.
Ma ora però devi anche spiegare perché per difenderti IN CASA senti la necessità di avere un'arma d'assalto che spara 600 colpi al minuto e ha efficacia fino a 400 metri di distanza.
Altrimenti questa cosa resta incomprensibile.

gieief
Inviato: 30/12/2012 15:15  Aggiornato: 30/12/2012 15:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/11/2011
Da: Torino
Inviati: 174
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
«Ma non tutti quelli che [XYZ] sono sani ed equilibrati.
E per loro è molto più difficile distinguere la linea che separa la realtà dalla finzione.»

è vera per ogni XYZ possibile e immaginabile: in generale non tutti gli esseri umani sono sani ed equilibrati. Ma questa è la scoperta dell'acqua calda. Perché fare un discorso a parte proprio per i videogames (e spesso anche per film, fumetti e cartoni animati) violenti?


perché è la cultura della violenza ad essere stata volontariamente messa in circolo. ed è un bagaglio pesantissimo per tutta l'umanità.
oltretutto dove la violenza è una componente di intrattenimento, dato che ormai tutta la nostra cultura è considerata intrattenimento.
a me delle statistiche interessa ben poco. ho 31 anni e da bambino ho visto una marea di videogiochi, cartoni animati e film violenti. Non ho ammazzato nessuno e non vado a picchiarmi alle manifestazioni o agli stadi, ma ora che ho una consapevolezza di alcuni aspetti, mi ritengo miracolato e fortunato ma al tempo stesso parzialmente ottenebrato da questa cultura e auspicherei che mio figlio certe cose non le vedesse e crescesse in altro modo.

non esiste il paradigma "se guardi un cartone animato o un videogioco violento allora diventi violento". ma la società è quella che è: basta guardare fuori dalla finestra, fa cagare.
credi forse che certi poteri (che vogliono che la società sia davvero in questo modo, se non peggio) non "vaglino" attentamente queste forme culturali e che non siano propedeutiche e funzionali affinché tutto rimanga su certi binari?

onestamente vedo che voi che state difendendo quest'idea della violenza virtuale, parlate come se foste sicuri di esser mentalmente sani, belli dentro, giudiziosi e via dicendo. al di sopra di qualsiasi tentativo di (ri)programmazione culturale.
mi complimento con voi delle vostre certezze, perché io ogni giorno scopro in me stesso merda che vorrei non avere, che mi è stata messa dentro da questa cultura, e per cancellarla mi sto facendo un mazzo allucinante.

Red_Knight
Inviato: 30/12/2012 15:41  Aggiornato: 30/12/2012 15:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: America: lo "choc" che non esiste
@geief

Citazione:
credi forse che certi poteri (che vogliono che la società sia davvero in questo modo, se non peggio) non "vaglino" attentamente queste forme culturali e che non siano propedeutiche e funzionali affinché tutto rimanga su certi binari?


Me li immagino "certi poteri" riuniti in seduta plenaria che decidono la capillarizzazione della 'cultura della violenza'. Come se "certi poteri" solo qualche decennio fa avessero potuto soltanto immaginare Internet, i personal computer, i telefoni portatili e i mezzi multimediali dalla copia immediata e gratuita.

Basta attribuire la divina onnipotenza "ai potenti": ci sono dentro anche loro fin da piccoli, alla cultura dominante. I processi culturali sono automatici e involontari, caotici e imprevedibili, e anche quando i potenti sono sinceramente convinti di comandarli al di là di qualche preciso scopo a breve termine, ne hanno solo l'illusione. Quando ci facciamo convincere che abbiano tutto questo potere facciamo il loro gioco.

Citazione:
ma la società è quella che è: basta guardare fuori dalla finestra, fa cagare.


Siamo precisi. Fa cagare rispetto ai nostri auspici, senza dubbio. Farà sempre cagare, rispetto all'ideale. Ma rispetto a prima? COL CAZZO che scambieresti la violenza del XXI secolo con due guerre mondiale o con gli Anni di Piombo, lo sai benissimo.
Cerca di guardare le cose dalla giusta ottica.

Citazione:
onestamente vedo che voi che state difendendo quest'idea della violenza virtuale, parlate come se foste sicuri di esser mentalmente sani, belli dentro, giudiziosi e via dicendo. al di sopra di qualsiasi tentativo di (ri)programmazione culturale.


Sarebbe grave se dubitassi di essere sano di mente.

NiHiLaNtH
Inviato: 30/12/2012 17:06  Aggiornato: 30/12/2012 17:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
O forse vuoi sostenere che non percepisci proprio nessuna differenza fra i danni che puoi fare con un'arma da guerra automatica e un'arma da fuoco normale?


guarda che il killer dei pompieri, James Holmes e Adam Lanza hanno usato delle armi semi-automatiche

"Automatic weapons are heavily restricted under BATFE rulings. Civilians can own automatic weapons, though only through strict Class III certification as well as regulated inspections from the BATFE. Nearly all civilian owned firearms are semi automatic."

Citazione:
COL CAZZO che scambieresti la violenza del XXI secolo con due guerre mondiale o con gli Anni di Piombo, lo sai benissimo.


ah quindi si passa direttamente dagli anni di piombo all'11/9 e in mezzo non c'è niente

Citazione:
Oh. E perché?


cosa ci devono fare con le armi automatiche? fermare orde di immigrati o di terroristi islamici pronti a farsi saltare in aria?

Red_Knight
Inviato: 30/12/2012 17:31  Aggiornato: 30/12/2012 17:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
ah quindi si passa direttamente dagli anni di piombo all'11/9 e in mezzo non c'è niente


Tu adesso mi scrivi dettagliatamente cosa stracazzo c'entra quest'osservazione con quello che ho detto io, o giuro che vengo a cercarti nel mondo reale per sabotarti la linea telefonica.

NiHiLaNtH
Inviato: 30/12/2012 18:40  Aggiornato: 30/12/2012 18:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: America: lo "choc" che non esiste
hai scritto

Citazione:
COL CAZZO che scambieresti la violenza del XXI secolo con due guerre mondiale o con gli Anni di Piombo, lo sai benissimo.


per quale motivo uno deve scegliere per forza tra la seconda guera mondiale e gli anni di piombo? dalla metà degli anni 80 fino al 2001 la situazione era abbastanza tranquilla, perchè non possiamo scambiare la situazione odierna con quella di quel periodo?

poi fai un errore, prima parli di guerre mondiali, che sono appunto eventi globali e poi tiri fuori gli anni di piombo che riguardano solamente l'Italia

cioè possiamo fare un confronto tra la situazione attuale in Italia e quella degli anni di piombo e la situazione mondiale degli ultimi anni con quella della seconda guerra mondiale, confronto locale-locale globale-globale

si lo so sono un cacacazzi

Red_Knight
Inviato: 31/12/2012 7:36  Aggiornato: 31/12/2012 7:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Nihilanth, Geief diceva che la società (come sensibilità collettiva, se vogliamo chiamarla così) fa cagare (a causa della "cultura della violenza" di cui si sta parlando). Io gli ho citato due esempi del passato a caso per dirgli che se facciamo un confronto con i tempi andati la situazione è decisamente migliorata: la sensibilità odierna è molto meno incline all'approvazione della violenza rispetto al passato. Mi sono spiegato meglio adesso?

peonia
Inviato: 31/12/2012 9:45  Aggiornato: 31/12/2012 9:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Massacro nella scuola americana
Un signore apre il giornale e vede la foto della bambina dei vicini, 6 anni, elencata tra i bambini uccisi nella sparatoria
Guarda la bambina: è nel giardino accanto che gioca, viva e vegeta!

WOMAN CLAIMS SHE IS MOTHER OF “SANDY HOOK VICTIM” WHO IS ALIVE AND WELL.
www.secretsofthefed.com



http://www.ctpost.com/news/article/Allison-Wyatt-liked-to-garden-with-her-mother-4122893.php


la madre della bambina ha pubblicato la foto rubatale dal suo profilo Facebook e si dispera cercando di capire chi può aver fatto tutto questo e CHI DAVVERO è MORTO IN QUELLA SCUOLA!
http://instagram.com/p/TS1VEhSC_U/



MA CHE COSA VOGLIONO OTTENERE???????????? LI ODIO...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
abbidubbi
Inviato: 31/12/2012 12:42  Aggiornato: 31/12/2012 12:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/8/2005
Da: roma
Inviati: 671
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
Red_Knight

Dai, dici che BBT è di propaganda? Mi spieghi perché (in PM magari)? Io lo adoro!


scusate l'OT

anche a me piacerebbe sapere/discutere dove si annidi la propaganda su BBT

(lo adoro anche io )

Io sto mentendo. (Eubulide, V secolo a.C.)
liberta11
Inviato: 31/12/2012 14:23  Aggiornato: 31/12/2012 14:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 388
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Ogni volta che si associano i videogiochi alle violenze non so se ridere o piangere.

Armi reali = uccidono persone reali | Armi virtuali = uccidono persone virtuali.

Quindi le ARMI VIRTUALI NON POSSONO UCCIDERE LE PERSONE REALI.

Per salvare le persone reali, si bannano le armi virtuali o quelle reali?

Non è facile, lo so, ma se vi evolvete da Scimmia a Uomo forse avrete una possibilità.



Chissà perchè i film e i serial televisivi non hanno mai alcuna colpa, son sempre i videogiochi a compiere le stragi e non ultimo, Marylin Manson.

Altro piccolo quesito:
Ha fatto più morti la religione o il rock satanico (anche parlando degli ultimi 10-20 anni)? Questa è facile...

P.S. Non ascolto Rock Satanico nè lo apprezzo, ma è solo per dimostrarvi quante caxxate si leggono sui giornali e in Tv ed in più una leccata al deretano di certi difensori dei pedofili (leggasi attuale Papa Ratzinger con denuncia per crimini contro l'umanità all'Aja) a Natale ci sta sempre bene.

gieief
Inviato: 31/12/2012 20:54  Aggiornato: 31/12/2012 20:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/11/2011
Da: Torino
Inviati: 174
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
Nihilanth, Geief diceva che la società (come sensibilità collettiva, se vogliamo chiamarla così) fa cagare (a causa della "cultura della violenza" di cui si sta parlando). Io gli ho citato due esempi del passato a caso per dirgli che se facciamo un confronto con i tempi andati la situazione è decisamente migliorata: la sensibilità odierna è molto meno incline all'approvazione della violenza rispetto al passato. Mi sono spiegato meglio adesso?


non riesco mai a capire perché si debba sempre finire nell'ambito dei confronti storici quando si fa una critica del mondo contemporaneo.

peonia
Inviato: 1/1/2013 12:11  Aggiornato: 1/1/2013 12:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Leggerei con attenzione questo articolo, abbastanza condivisibile...

http://www.iconicon.it/blog/2012/12/il-predatore-psicopatico/

inoltre, Libertà, secondo te un videogioco che consisteva nel seppellire viva una bambina dopo violenze psicosessuali e fisiche di ogni genere. I suoi aguzzini? Altre bambine, cattive, molto cattive....può essere formativo?
Pensi che tutti siano così ben saldi nei loro principi etici da discernere perfettamente tra bene e male? si potrebbero costruire videogiochi più "formativi"?????????? chi li difende, ne è vittima...inconsapevole
http://www.myspace.com/paoloechiaro/blog/193970616


http://www.horrormagazine.it/notizie/2089/

che scopo hanno questi film? semplice divertimento????????????
almeno prendetene coscienza...
Ma secondo voi perchè una volta prima che il "Satana americano" entrasse nella nostra vita, esisteva la censura???????????

AGGIUNGO CHE SE VOGLIAMO UN MONDO MIGLIORE DOBBIAMO AVERE IL CORAGGIO DI DIRE NO A QUESTE SCHIFEZZE, VERE E PROPRIE GRATUITE SCHIFEZZE!!! E NON ESSERNE COMPLICI!
NON VI RENDETE CONTO DI COME CI STIANO AVVELENANDO LA COSCIENZA, IMBRATTANDO L'ANIMA CON UNA "CULTURA" DEVIATA????????????????????????????????? EPPURE LA CRONACA LA LEGGETE....E BASTA GUARDARSI INTORNO.....NON SI TRATTA DI LIBERTA', MA DEL PEGGIORE SCHIAVISMO!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Sertes
Inviato: 1/1/2013 12:24  Aggiornato: 1/1/2013 12:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
Red_Knight ha scritto:
la sensibilità odierna è molto meno incline all'approvazione della violenza rispetto al passato. Mi sono spiegato meglio adesso?


Red, l'anno scorso abbiamo fatto una guerra lampo di due settimane contro la Libia, come nazione l'abbiamo proprio annientata.
Ma è stata dipinta come una guerra giusta fatta contro un dittatore malvagio, quindi la violenza è stata del tutto approvata dal 99% della popolazione.
Quindi cos'è cambiato dalle crociate?
Dov'è tutta questa sensibilità di cui parli, per una nazione che è nostra confinante?
Ti vendono la menzogna che puoi accettare, e poi via tutti a sbudellare i saraceni.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Calvero
Inviato: 1/1/2013 12:49  Aggiornato: 1/1/2013 12:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
Red, l'anno scorso abbiamo fatto una guerra lampo di due settimane contro la Libia, come nazione l'abbiamo proprio annientata.
Ma è stata dipinta come una guerra giusta fatta contro un dittatore malvagio, quindi la violenza è stata del tutto approvata dal 99% della popolazione.
Quindi cos'è cambiato dalle crociate?
Dov'è tutta questa sensibilità di cui parli, per una nazione che è nostra confinante?
Ti vendono la menzogna che puoi accettare, e poi via tutti a sbudellare i saraceni.


Il processo della Propaganda è in ragione di ciò. Infatti non sono più possibili paralleli storici. Il nostro mondo è talmente connesso anche con quello dall'altra parte dell'emisfero, oltre che con quello che ci è vicino, da non poterci più permettere di dirci civili o vivere in un mondo migliore. Nella nostra Era anche quel poco che "funziona", funziona in ragione di aver messo sotto i piedi e massacrato qualcun'altro.

Da qui la questione --> de-sensibilizzazione <-- che difficilmente viene compresa nella propaganda inserita nei videogiochi e nei film. Infatti, il problema non è nei videogiochi che porterebbero alla violenza. Questa è una esasperazione, e valida se non in infinitesimali misure. Il problema risiede nello sdoganare l'dea di un mondo "oscuro" dipinto di luce. SI tratta di un percorso e di programmi che de-programmano la dignità umana attraverso l'intrattenimento ludico e in parallelo con un modello social/televisivo di spersonalizzazione e depauperamento delle reali esigenze del sentimento del confronto.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Pyter
Inviato: 1/1/2013 14:33  Aggiornato: 1/1/2013 14:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: America: lo "choc" che non esiste
abbidubbi
scusate l'OT anche a me piacerebbe sapere/discutere dove si annidi la propaganda su BBT


Dico a te quello che ho detto a Red_Knight in PM.

A me quei quattro sembrano la perfetta applicazione del paradigma bamboccione, paiono presi da un romanzo socviale di Padoa Schioppa.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Sertes
Inviato: 1/1/2013 15:08  Aggiornato: 1/1/2013 15:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
Calvero ha scritto:
Il problema risiede nello sdoganare l'dea di un mondo "oscuro" dipinto di luce. SI tratta di un percorso e di programmi che de-programmano la dignità umana attraverso l'intrattenimento ludico e in parallelo con un modello social/televisivo di spersonalizzazione e depauperamento delle reali esigenze del sentimento del confronto.


Infatti non a caso nel 2012 di 515 morti del contingente americano, 303 sono suicidi e 212 caduti in operazioni belliche

Cioè chi tocca con mano, in prima persona, la guerra, ne esce devastato.

CBS News

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Bakunin
Inviato: 2/1/2013 6:19  Aggiornato: 2/1/2013 6:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/5/2012
Da:
Inviati: 49
 Re: America: lo "choc" che non esiste
C'è qualcosa che mi sfugge in tutti questi discorsi sulla società violenta, diciamo più o meno qualche secolo di storia dell'umanità...
La quale è purtroppo da sempre piena zeppa di atrocità ed efferatezze inimmaginabili per una mente "sana", eppure nel corso degli anni sempre numerosissime e ripetute a ciclo continuo con ovvio adeguamento ai tempi.
Nel medioevo non c'erano videogiochi, così come all'epoca delle guerre mondiali, dello sterminio dei nativi amercani, delle invasioni barbariche, delle crociate e chi più ne ha ne metta.
La semplice vertà è che parte dell'umanità è sempre stata composta da belve feroci, che hanno semplicemente contnuato a fare le belve feroci in contesti sociali differenti, con mezzi differenti, con metodi differenti ma non cambiando di una virgola la sostanza della legge del più forte.
Siamo qui a dibattere di qualche squilibrato che spara su innocenti, quando tutto il sistema è basato sulla prevaricazione e sulla violenza, sulle guerre "giuste", sullo sfruttamento dei popoli e più semplicemente del prossimo, sulla negazione di dignità e diritti fondamentali, più o meno come, tranne rarissime eccezioni, è sempre stato e forse sempre sarà.

Le persone con una coscienza e con una sana umanità, combatteranno sempre queste tendenze cercando di creare un mondo migliore, magari nel proprio piccolo anche riuscendoci, ma finchè ci sarà quella percentuale di belve feroci non vedo nessuna possibilità di reale eliminazione della violenza in quanto tale.

Qualcuno dice che l'umanità è in fondo ancora giovane e che la specie col passare dei secoli imparerà e si evolverà, io invece credo che semplicemente non avrà il tempo per poterlo fare perchè si fotterà da sola.

incredulo
Inviato: 2/1/2013 8:37  Aggiornato: 2/1/2013 8:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
Siamo qui a dibattere di qualche squilibrato che spara su innocenti, quando tutto il sistema è basato sulla prevaricazione e sulla violenza, sulle guerre "giuste", sullo sfruttamento dei popoli e più semplicemente del prossimo, sulla negazione di dignità e diritti fondamentali, più o meno come, tranne rarissime eccezioni, è sempre stato e forse sempre sarà.


Parole importantissime.

Tutto il SISTEMA è fondato su questo, fondato sulla Storia ufficiale che dipinge un mondo basato su violenza e prevaricazione, su REGOLE che giustificano violenza e prevaricazione.

Accettando questo SISTEMA, ne accettiamo anche la violenza, la prevaricazione e la propaganda connessa che ti DICE il contrario, che ti dice che il SISTEMA è fondato su pace, uguaglianza, solidarietà e libertà.

Di una cosa SONO SICURO.

La VITA è REGOLATA dalla FORZA, che non significa nè VIOLENZA(soprattutto violenza GRATUITA) e nemmeno prevaricazione.

La violenza e la prevaricazione sono nelle nostre menti, giustificate da NOI e da NOI accettate.

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
vuotorosso
Inviato: 2/1/2013 8:50  Aggiornato: 2/1/2013 8:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Citazione:
La VITA è REGOLATA dalla FORZA, che non significa nè VIOLENZA(soprattutto violenza GRATUITA) e nemmeno prevaricazione.


Anch'io la penso così.
E' un concetto ben spiegato, secondo me, da Hermann Hesse nel libro "Demian" quando parla del "Marchio di Caino".
Nonostante ia una lettura "per ragazzi" vi consiglio di leggerlo se avete tempo, contiene parecchi spunti interessanti ed è una delle migliori letture narrative che ricordi.

Ciao
VR

edit:
trovato il passo del libro ^_^

Piero68
Inviato: 2/1/2013 12:28  Aggiornato: 2/1/2013 12:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2012
Da:
Inviati: 134
 Re: America: lo "choc" che non esiste
Notizia Ansa a parte ma non hai pensato che potrebbe essere vero il contrario? Nel senso che era la notizia in internet una sana bufala e che per questo nessun canale main stream ha riportato la notizia??

elle2
Inviato: 3/1/2013 17:10  Aggiornato: 3/1/2013 17:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/4/2006
Da:
Inviati: 55
 Re: America: lo "choc" che non esiste
sempre riguardo al discorso della vendita delle armi in USA, dopo lo scandalo mediatico della strage nella scuola e questa strage non menzionata e forse più scandalosa ancora ecco le conseguenze

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2013/01/02/Usa-vola-mercato-armi-teme-riforma_8020484.html

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2013/01/02/Usa-agenti-armati-scuole-Marlboro_8020159.html

°°°° FSTRIBE °°°°

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA