Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Energia e Ambiente : Nevica merda, che il Signore sia lodato
Inviato da Redazione il 20/1/2012 6:00:00 (18189 letture)

Di una cosa ormai sono certo: il vero scopo del NWO non è di arrivare a comandare il mondo con la forza e con la repressione, ma di portare la popolazione ad un tale livello di rimbecillimento collettivo da desiderare essa stessa di sottomettersi al loro controllo, senza nemmeno accorgersi di quello che stanno facendo.

E a giudicare dagli eventi più recenti, questa strategia sta dando ottimi risultati.

Quando leggi che c’è stato a Torino un “episodio pseudo nevoso", ma che si trattava in realtà di "neve chimica”, e nessuno si preoccupa minimamente di chiedere maggiori chiarimenti su quello che è successo, vuole dire che siamo quasi pronti per la bollitura finale.

Fra un pò ci racconteranno che ci conviene rifugiarci tutti in prigione, perchè è il posto migliore per nascondersi da una invasione imminente degli alieni, e tutti correranno verso il carcere più vicino ringraziando i secondini che li attendono a braccia aperte.

Sia chiaro, un fenomeno meteorologico di questo tipo esiste, e può anche verificarsi in condizioni molto particolari. La cosa curiosa è che nei giorni seguenti si è verificato praticamente su tutta la Val Padana, …

… come se quelle “condizioni particolari” improvvisamente si fossero estese in mezza Italia. Oltre al miracolo delle “contrails permanenti” – fenomeno rarissimo che oggi si verifica ormai dappertutto - avremo anche quello della “neve chimica”, che presto enterà a far parte del nostro vocabolario quotidiano.

A parte l’effettiva composizione di questa “neve chimica” – sulla quale ci sarebbe da discutere per ore - preoccupa l’assoluta abulìa con cui la gente accetta a scatola chiusa delle spiegazioni, da parte dei nostri “esperti”, che sfiorano letteralmente il ridicolo. Anzi, costoro minimizzano a tal punto il problema che dovrebbero immediatamente farci drizzare le antenne invece di tranquillizzarci.

Sentite cosa scrive in proposito la protezione civile: “Questo tipo di precipitazione nevosa si verifica quando, pur in assenza di nubi, si combinano fattori quali il grande freddo, un elevato tasso di umidità e la presenza di un determinato tipo di particolato, cioè quelle sostanze prodotte dall'inquinamento industriale, (solfuro di rame, ossido di rame, ioduri di mercurio, di piombo o di cadmio e silicati)”. E poi, poco più avanti: “Niente paura però perché, a detta degli esperti, la 'neve chimica' non è pericolosa né per l'uomo né per la natura, anzi, farebbe un po' da spazzina dei cieli, ripulendo l'aria.”

Grazie, mi fa molto piacere sapere che avremo l’aria pulita. Peccato che mio figlio viva normalmente al livello del suolo, e non voli a 80 metri di altezza quando gioca a nascondino con gli amici ai giardinetti. Perchè allora questa schifezza non dovrebbe essere pericolosa per lui?

Ed infatti alla fine gli “esperti” si ricordano di aggiungere una “Nota dolente: non bisogna mangiarla, la neve chimica (mamme occhio ai bambini..) inoltre le sostanze che la nostra spazzina ha ripulito dall'aria, ce le restituisce poi al suolo, pronte per venire assorbite dalla terra ed essere poi rimesse in circolo nella catena alimentare”.

Gentili signori della Protezione Civile, mi spiegate perchè “solfuro di rame, ossido di rame, ioduri di mercurio, di piombo o di cadmio e silicati” che “vengono rimessi in circolo nella catena alimentare” non dovrebbero essere “pericolosi né per l'uomo né per la natura”?

Perchè vi premurate di dirmi che la neve “non bisogna mangiarla”, se poi gli stessi veleni ritornano nella catena alimentare? Il piombo nella verdura è forse meno nocivo del piombo con la neve?

Gentili signori, siete davvero pagati – con i soldi dei cittadini, fra l’altro - per “proteggere i civili”, o per proteggere quelli che li avvelenano sistematicamente, tranquillizzandoli ogni volta con argomenti sempre più ridicoli e vergognosi?

Massimo Mazzucco

Voto: 8.00 (19 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
PikeBishop
Inviato: 20/1/2012 7:28  Aggiornato: 20/1/2012 7:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
Quando leggi che c’è stato a Torino un “episodio pseudo nevoso, ma che si trattava in realtà di neve chimica”, e nessuno si preoccupa minimamente di chiedere maggiori chiarimenti su quello che è successo, vuole dire che siamo quasi pronti per la bollitura finale.

Si e' semplicemente, dopo una pausa in cui tutti pensavamo che la gente fosse improvvisamente diventata umana (fregandosene delle convenzioni, assumendo allucinogeni, non curandosi della informazione mainstream, assumendo stili di vita non contemplati dal programma repressivo, ecc,) ritornati indietro di 50 anni.
Anche perche', dopo un periodo in cui l'istruzione aveva dato frutti non graditi ai manovratori, hanno pensato bene di riformarla, vale a dire eliminarla se non nella forma di propaganda pura. Niente piu' Marcovaldo.

Ricordo che quand'ero bambino, proprio a Torino, fenomeni del genere erano quotidiani. Lo smog era a livelli tali che dovevi portarti il machete per sfoltirlo e persino camminare era impossibile senza cozzare contro i pali della luce invisibile. La puzza era ammorbante. La maggior parte dei bambini avevano l'asma bronchiale. Il cielo non si vedeva per mesi e mesi e solo i bambini ricchi con i genitori che avevano una casa in montagna (come me) riuscivano a sapere che esisteva un mondo diverso.
Il grande fiume e tutti gli affluenti erano cosi' inquinati che sapevi sempre di che colore erano quel giorno le utilitarie FIAT, dal colore della Dora. Niente tranne ratti mutanti tremendi sopravviveva nel fiume. Per anni non sapevamo cosa fossero le zanzare, i cani non prendevano le zecche, le lucciole erano sconosciute ed i grilli mai sentiti. Gli scarafaggi erano ovunque, ma Via Roma era un gioiellino in cui si poteva camminare solo con completo e cravatta, obbligatoria per passare davanti ai bar di Piazza San Carlo che nessuno, tranne i padroni in visita alla citta' dalle loro case in campagna, poteva permettersi.
In inverno la gente moriva come le mosche, con punte tremende alla meta' degli anni '50, ma anche nei '60 era una ecatombe di vecchi e bambini e le camere mortuarie degli ospedali erano enormi. C'erano 54 imprese di Pompe Funebri in un regime di licenze a mercato chiuso che facevano affari d'oro nel vero senso della parola.
Tanto altri schiavi arrivavano tutti i giorni con la loro valigia di cartone tenuta insieme da cordino. Era il Boom.

Poi siamo arrivati noi, la generazione del Vajont, quella che si rifiutava di essere carne da macello per l'ingranaggio sociale.

Ora che ce ne stiamo per andare, e tutto sta ritornando alla normalita', con la differenza che la Citta' si sta spopolando: il Boom se lo "godono" in India (se lo sono goduto tanto a Bophal), in Cina ed in Brasile. Il NWO era gia' una realta' 50 anni fa, solo che ora che tutto vende bene, e tutti hanno gia' tutto, si vendono pure il concetto del loro dominio assoluto, in esclusiva solo per i piu' "furbi".

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
DjGiostra
Inviato: 20/1/2012 7:32  Aggiornato: 20/1/2012 7:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
@Redazione:
Citazione:
Gentili signori, siete davvero pagati – con i soldi dei cittadini, fra l’altro - per “proteggere i civili”, o per proteggere quelli che li avvelenano sistematicamente, tranquillizzandoli ogni volta con argomenti sempre più ridicoli e vergognosi?

LA SECONDA !!!!!

Complimenti Massimo.. Bell'articolo.. (Come al solito)
La mia domanda e': Il fenomeno e' cominciato tutto dun botto, allora
qual'e' la causa scatenante ??

Io per lo meno non ho notato un aumento delle scie chimiche..
Fattori ambientali ?

Citazione:
“Questo tipo di precipitazione nevosa si verifica quando, pur in assenza di nubi, si combinano fattori quali il grande freddo, un elevato tasso di umidità e la presenza di un determinato tipo di particolato, cioè quelle sostanze prodotte dall'inquinamento industriale, (solfuro di rame, ossido di rame, ioduri di mercurio, di piombo o di cadmio e silicati)”.

Ma allora le ditte della val padana ad un certo punto e tutte insieme si sono
messe a diffondere gli elementi citati ??
Me par an po' strano !!
Vabbuo'.. attendo risposte !!!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
VIMS
Inviato: 20/1/2012 8:21  Aggiornato: 20/1/2012 8:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2011
Da: Ai piedi del monte
Inviati: 334
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Un paio di considerazioni:

Il fenomeno è comparso lunedì mattina. Il venerdì precedente vi lascio immaginare cosa ci fosse (almeno su TO e zone limitrofe) in merito a scie. Non so quanto i due fenomeni siano collegati ma il dubbio mi è venuto.

Ironia della sorte nei giorni scorsi si è parlato tanto di emergenza neve. Sostanzialmente le zone turistiche si sono lamentate perchè quest'anno c'è stata poca neve e quindi i "profitti" sono stati minimi. Addirittura è stato convocato un tavolo di emergenza. Mi fa sorridere (eufemismo) come ci si "incazza" quando i portafogli sono vuoti e mai quando la salute ne va di mezzo.

Non capirò mai...

VIMS

La Virtù sta nel mezzo
Griffith
Inviato: 20/1/2012 9:09  Aggiornato: 20/1/2012 9:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Sulla scelta terminologica che identifica questo fenomeno atmosferico, però, c’è chi non è d’accordo. “È un’invenzione lessicale – chiarisce a www.climascienza.it Stefano Tibaldi, direttore generale dell’Agenzia regionale prevenzione e ambiente dell’Emilia Romagna –: la neve “chimica” non esiste. Non c’è alcuna differenza tra le nubi in quota e la forte nebbia, che è semplicemente una nube a contatto con il suolo. Quello che scatena la neve è sempre un accumulo di vapore sui cosiddetti nuclei di condensazione, generalmente aerosol, polveri e particelle, siano esse naturali o provenienti dall’attività dell’uomo. E non c’è niente di nuovo: lo aveva spiegato già bene Claudio Cassardo, professore associato presso la Facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali dell’Università di Torino, dove pure si è verificato spesso il fenomeno». Sì, ma se non la si vuole chiamare chimica e non è perfettamente identica alla neve, qual è il modo migliore per parlarne? «Neve da nebbia mi sembra molto più appropriato», conclude Tibaldi.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/01/18/padana-arriva-neve-chimica-ripulisce-laria-dallo-smog/184795/

SilvioTO
Inviato: 20/1/2012 9:34  Aggiornato: 20/1/2012 9:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2011
Da:
Inviati: 61
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Io abito vicino a Torino e me le sono anche beccata sulla testa, ma la notizia non mi ha sconvolto, poichè qualsiasi precipitazione di acqua o neve porta a terra tutte le sostanze chimiche dannose, sempre. Non è che un giorno nevica pulito e un altro no, la neve è sempre inquinata, e i bambini non dovrebbero mai mangiarla; ormai pure i ghiacci dell'Antartide sono inquinati.
Piuttosto mi interrogo sul perchè i media abbiano voluto dare una notizia del genere... probabilmente hanno pronto il rimedio farmacologico per una malattia causata dalla neve chimica, che puntualmente si saranno già inventati.

rekit
Inviato: 20/1/2012 9:44  Aggiornato: 20/1/2012 9:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
a casa mia si chiama "galaverna" ed esiste da sempre...
In pianura padana, posto dal quale provengo, accade praticamente ogni inverno.
E' semplicemente la nebbia, o l'umidita' nell'aria se preferiamo, che ghiaccia in cristalli che poi si depositano.
Se l'aria e' inquinata anche la galaverna sara' inquinata...

cosa centri la "neve chimica" proprio non si capisce....
e' solo terrorismo giornalistico....

le preoccupazioni espresse nell'articolo riguardo all'avvelenamento dell'ambiente restano comunque valide.

Carasau
Inviato: 20/1/2012 9:44  Aggiornato: 20/1/2012 9:44
So tutto
Iscritto: 28/9/2011
Da: Sassari
Inviati: 15
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
Mi fa sorridere (eufemismo) come ci si "incazza" quando i portafogli sono vuoti e mai quando la salute ne va di mezzo.
Non capirò mai...

Anche per me non ha senso, ci sarebbe da scrivere un trattato, è per questo che chi di dovere può permettersi di tutto, anche di far venire giù neve chimica.

Eppure sento dire spesso "preghiamoci la salute".
Se avessi i poteri, innonderei con pioggia di feci suine tutte le persone che abusano di questa frase.

Spiderman
Inviato: 20/1/2012 9:53  Aggiornato: 20/1/2012 9:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
a casa mia si chiama "galaverna" ed esiste da sempre... In pianura padana, posto dal quale provengo, accade praticamente ogni inverno. E' semplicemente la nebbia, o l'umidita' nell'aria se preferiamo, che ghiaccia in cristalli che poi si depositano. Se l'aria e' inquinata anche la galaverna sara' inquinata...


La galaverna non si deposita in fiocchi come se fosse neve. Infatti, se leggi l'articolo, parla di fiocchi ben visibili che cadevano dal cielo.

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
Sertes
Inviato: 20/1/2012 10:25  Aggiornato: 20/1/2012 10:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Parziale OT: In quanto a notizie incredibili mi permetto di segnalare il caso di un 84enne di udine che ha tolto 280k euro dal c/c, è stato fermato in un posto di blocco "casuale" dei carabinieri, è stato quindi portato in ospedale (pischiatria) e i soldi sono stati riportati in banca.
Per l'eventuale discussione ho aperto un apposito thread, anche se in fin dei conti la notizia è tutta qui.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Griffith
Inviato: 20/1/2012 10:27  Aggiornato: 20/1/2012 10:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
La galaverna sviluppa cristalli di ghiaccio in condizioni di basse temperature e forte vento. Come al solito si spacciano fenomeni INDOTTI per naturali.


teknyx
Inviato: 20/1/2012 10:36  Aggiornato: 20/1/2012 10:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/11/2011
Da: Ravenna
Inviati: 72
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
La Galaverna, se non ricordo male non erano gli aghetti di ghiaccio che si formavano sugli aghi di pino, sulle piante e sulle reti?

Che c'entrerebbe con la neve da inquinamento?

Griffith
Inviato: 20/1/2012 10:51  Aggiornato: 20/1/2012 10:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Devi chiederlo a quelli di meteolive.

La protezione civile avvisa: "Niente paura però perché, a detta degli esperti, la 'neve chimica' non è pericolosa né per l'uomo né per la natura, anzi, farebbe un po' da spazzina dei cieli, ripulendo l'aria".

Potremmo anche fingere di credere a queste fandonie, se non fosse che, con la "neve chimica", scendono i famosi filamenti.


rekit
Inviato: 20/1/2012 11:09  Aggiornato: 20/1/2012 11:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Griffith in quella foto ci sono ragnatele ricoperte da galaverna.
Le vedo da quando ho memoria praticamente ogni inverno.

Tutte le foto viste fin'ora in rete riguardo questa neve chimica mi sembrano essere compatibili al 100% con il fenomeno della galavera.

oh, beneinteso che non nego l'inquinamento o il fatto che la galaverna stessa sia inquinata, dico solo che secondo me quest'anno i media hanno deciso di dargli il nome apocalittico di "neve chimica" descrivendo il fenomeno come "raro" quando invece non lo e'...

Griffith
Inviato: 20/1/2012 11:10  Aggiornato: 20/1/2012 11:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
RAGNATELE?!

peonia
Inviato: 20/1/2012 11:11  Aggiornato: 20/1/2012 11:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
rekit
Inviato: 20/1/2012 11:19  Aggiornato: 20/1/2012 11:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
cit:
RAGNATELE?!
....................

SI! ragnatele, non so di dove sei ma ti assicuro che chiunque abiti nelle provincie di Milano, Brescia, Bergamo, Pavia, Cremona, Piacenza, Mantova e tutta quella zona li puo' confermartelo.
Non sto a linkarti il set di foto che ho fatto nell'inverno 2009 perche' dovrei smanettare con i settings di privacy del mio profilo FB ed onestamente non ho il tempo e la voglia di farlo ora....vedresti questi "filamenti" ovunque! specialmente su cancellate e cespugli....


secondo te cosa sarebbe quella cosa li?
nano filamenti retro ingenierizzati di matrice CIA immagino...

peonia
Inviato: 20/1/2012 11:22  Aggiornato: 20/1/2012 11:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
REKIT sei sempre ironico spesso inutilmente...o volutamente utile?

INSOMMA RAGA E' TUTTO NORMALE DORMITE TRANQUILLI!!!!!!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
rekit
Inviato: 20/1/2012 11:30  Aggiornato: 20/1/2012 11:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
cit:
REKIT sei sempre ironico spesso inutilmente...o volutamente utile?
..............................................
prendere o lasciare...

cit:
INSOMMA RAGA E' TUTTO NORMALE DORMITE TRANQUILLI!!!!!!
..............................................
questo lo dici tu non io,
ripeto, siamo circondati e invasi da veleni e c'e' poco da stare tranquilli.

ma correre dietro alle trovate "dialettiche" dei giornalisti che basta che comincino a chiamare "neve chimica" quello che e' in realta' "galaverna inquinata" (che rimane comunque merda che cade dal cielo sia chiaro) e scambiare ragnatele ghiacciate per misteriosi filamenti e'....non so trova tu la definizione altrimenti poi dici che sono inutilmente ironico.

peonia
Inviato: 20/1/2012 11:33  Aggiornato: 20/1/2012 11:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
REKIT

allora in GB la neve schiumosa è dovuta alle alghe e alle meduse....
in Val Padana alla galaverna
a Torino dalle fabbriche
nel Ravennate forse galaverna
nevica nel deserto del Sahara
tutto è molto confuso...addirittura arrivano a dire che la neve chimica, che non esiste, fa bene allo smog! eddaiiiiiiiiiiiiiiii

poi se una volta guardassi anche i links postati...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
teknyx
Inviato: 20/1/2012 11:36  Aggiornato: 20/1/2012 11:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/11/2011
Da: Ravenna
Inviati: 72
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
INSOMMA RAGA E' TUTTO NORMALE DORMITE TRANQUILLI!!!!!!


Io non credo sia tutto normale.

Da una parte meteoweb, esalta il fenomeno della neve da inquinamento. Qualcuno l'ha chiamata galaverna, ma non è galaverna in senso stretto.

Però, io mi ricordo nel 1988, alle elementari, quando studiavamo il ciclo dell'acqua, la maestra diceva: "le precipitazioni, cioè la pioggia, la neve, la grandine, portano con sè la sporcizia che c'è in aria. Quindi puliscono l'aria che respiriamo, però la portano nel terreno, e contribuiscono a mantenere in circolo l'inquinamento"

Io bene o male da sempre, a meno di non essere in alta montagna, non mangio la neve, non bevo neve sciolta, non bevo acqua piovana e nel limite del possibile, da cittadino, cerco di fare la mia parte per ridurre l'inquinamento.

L'inquinamento è uno schifo, e ne siamo tutti responsabili.

E non fa certo bene, il modo in cui vengono vendute certe notizie, della serie "non preoccupatevi". Preoccupatevi, invece. Prendete coscienza.

Ma ritengo che il largo giro che si sta facendo, per arrivare, come sempre, a dar la colpa alle scie chimiche, sia sbagliato.

Nel senso, per risolvere il problema della neve da inquinamento, io mi concentrerei più nel ridurre le emissioni delle industrie, nel ridurre le emissioni delle auto, nel ridurre le emissioni casalinghe.

Insomma tenderei a preoccuparmi più dell'inquinamento nel primo chilometro d'atmosfera che dell'inquinamento degli aerei a 10 chilometri.

Anche perché quando negli USA l'11/9 si son fermati gli aerei, è cambiato il CLIMA (temperatura), ma l'inquinamento non ha subito variazioni altrettanto vistose.

rekit
Inviato: 20/1/2012 11:39  Aggiornato: 20/1/2012 11:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
cit:
allora in GB la neve schiumosa è dovuta alle alghe e alle meduse....
..........................
io vengo dalla val padana....non ne so nulla della schiuma in GB.



in Val Padana alla galaverna
.............................
la galaverna esiste da sempre ed e' esattamente come si vede nelle foto della presunta neve chimica.
Che vuoi che ti dica?

poi fa come credi....non ho intenzione di convincerti di nulla.
e che il clima sia controllabile e che sia cambiato non me lo riveli di certo tu.

Bauzz
Inviato: 20/1/2012 11:51  Aggiornato: 20/1/2012 11:56
So tutto
Iscritto: 16/12/2011
Da:
Inviati: 8
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Personalmente ormai prendo automaticamente per stronzate ogni cosa che leggo. E' una tecnica di autodifesa, perchè per natura ho la tendenza ad abboccare a tutto. Quindi cerco di leggere convincendomi che siano tutte palle, e poi con calma cerco di capire cosa ci possa essere di vero. Altri sono in grado di leggere con "spirito critico" fin da subito senza necessariamente usare questo approccio, io no, perciò mi difendo così.
In quello che ho letto e sentito sulla neve chimica non ho trovato praticamente niente di "sensato" (parlo di giornali, tv, e articoli vari linkati), seguono le mie considerazioni

@DjGiostra
Citazione:
La mia domanda e': Il fenomeno e' cominciato tutto dun botto, allora qual'e' la causa scatenante ??

Il freddo direi. Questa merda da inquinamento è sempre stata nell'aria. Da inizio settimana poi è arrivato il grande freddo, ed ecco che l'acqua che compone la nebbia si è solidificata.. sotto forma di piccoli fiocchi di neve e di galaverna

@Griffith
Citazione:
Sulla scelta terminologica che identifica questo fenomeno atmosferico, però, c’è chi non è d’accordo. “È un’invenzione lessicale – chiarisce a www.climascienza.it Stefano Tibaldi, direttore generale dell’Agenzia regionale prevenzione e ambiente dell’Emilia Romagna –: la neve “chimica” non esiste.

Mi ricorda tanto la storia degli "additivi chimici" usati da certi cuochi, avevano PURE fatto il servizio a striscia la notizia, pensate :o
"Chimico" vuol dire tutto e niente in questi casi... Di cosa stiamo parlando? Di reazioni chimiche? Sappiamo che le reazioni chimiche sono presenti in qualunque fenomeno naturale. Stiamo parlando di elementi chimici? Non saprei neanche cosa vuol dire, tutto è fatto di "elementi chimici".
So che mia fa sempre storcere il naso sentire questo aggettivo usato in questo modo, ma per come la vedo se si è scelto di dare questo nome al fenomeno e allora adattiamoci, alla fine è davvero solo un nome.
(E per la cronaca, anche dire "scie chimiche" mancherebbe di senso nella stessa misura. Ma le hanno chiamate così, e allora amen)

@rekit
Citazione:
Griffith in quella foto ci sono ragnatele ricoperte da galaverna.

L'altro giorno ho visto queste cose e in effetti ho pensato anch'io che fossero semplici ragnatele ricoperte da ghiaccio. Però se qualcuno ha qualche ipotesi alternativa mi piacerebbe sentirla.

@peonia
Citazione:
http://www.youtube.com/watch?v=noeR01QGq3w

Ok questo è disgustoso e mi sembra anche molto più preoccupante....

Calvero
Inviato: 20/1/2012 11:57  Aggiornato: 20/1/2012 11:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
____________________
____________

... e quando il saggio indica la luna, la RANA osserva il dito.


Ecco, così va meglio direi.

Si è capito bene il senso dell'articolo?

E poi, che c'entra la RANA ??

Me sa che tocca parafrasare un altra famosa storiella.

Però facciamo così prima.
Allora vediamo un po: - la RANA aveva sostituito lo STOLTO, ergo, RANA = STOLTO ...

Quindi, democraticamente, ora la RANA verrà sostituita a sua volta, checcazzo, mica può fare tutto lei!

C'era una volta:

E allora presero lo STOLTO e lo buttarono nel pentolone dell'acqua bollente per cucinarlo. MA lo stolto saltò fuori in un battibaleno e scappò! Quindi cosa fece l'Orco cattivo? Ebbe, ebbene sì, un idea formidabile.

Prese lo STOLTO e lo mise nel pentolone, però questa volta con l'acqua tiepidina tiepidina e, piano piano, alzò la fiamma del Gas fino a che lo STOLTO non si rese conto che stava, in realtà, bollendo e quando era lì lì per avere un dubbio degno di questo nome... ormai era cotto.

Pensa tu l'orco, che neanche ha dovuto preoccuparsi di tenere a bada le sue vittime.


La Neve chimica?

..ah ok .. stanno alzando la fiamma sotto al pentolone.

Non crucciarti Massimo, abbiamo quel che meritiamo.

E chissà, CRISTO SANTO, se un giorno si capirà cosa significa la POTENZA DEL LINGUAGGIO

Ho quasi voglia di Bestemmiare, PORCO DI QUEL ***************

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
cheddyved
Inviato: 20/1/2012 12:10  Aggiornato: 20/1/2012 12:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/2/2007
Da:
Inviati: 109
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Essendo un appassionato di meteorologia quando ho appreso da un sito di approfondimento meteo del fenomeno detto" neve chimica" sono letteralmente sobbalzato non tanto dal fatto in sè ( peraltro allucinante) ma dall'assoluta nonchalance con la quale gli editorialisti hanno trattato il caso proprio come se fosse quasi naturale la caduta di immondizia chimica "infiocchettata"da sembianze nevose..La spiegazione addotta del fenomeno consisteva nel fatto che i cristalli di cadmio ed altri inquinanti industriali avendo una struttura cristallografica simile a quella del ghiaccio si legano al vapore acqueo e precipitano giù anche in assenza di nubi!! In 25 anni che seguo quotidianamente il meteo MAI avevo sentito parlare di neve chimica e forse, vista la leggerezza indegna con la quale è stata affrontata dalla protezione civile,sarebbe il caso di considerare seriamente il contributo degli "aerosol aerei"irrorati nei cieli da decine di anni a questa parte..Condivido totalmente l'articolo mazzucchiano e credo che siamo già ampiamente pronti a carceri, spiedi in c...e limoni in bocca!

Spiderman
Inviato: 20/1/2012 13:25  Aggiornato: 20/1/2012 13:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
http://www.youtube.com/watch?v=noeR01QGq3w (GB)


Per me quella roba li è galaverna!

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
Griffith
Inviato: 20/1/2012 13:30  Aggiornato: 20/1/2012 13:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Insisto: polimeri e non tele di ragno.


perspicace
Inviato: 20/1/2012 13:45  Aggiornato: 20/1/2012 13:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
La Neve chimica? ..ah ok .. stanno alzando la fiamma sotto al pentolone. Non crucciarti Massimo, abbiamo quel che meritiamo. E chissà, CRISTO SANTO, se un giorno si capirà cosa significa la POTENZA DEL LINGUAGGIO


Quoto Calvè questi stanno piano piano addolcendo la suppostina non mi sorprenderei se a giorni organizzino un bel 90°party e tutti i fessacchioni del mondo li a ballare!

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
albi1098
Inviato: 20/1/2012 13:49  Aggiornato: 20/1/2012 13:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/10/2011
Da:
Inviati: 52
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Abito nella valpadana da sempre e nella stagione invernale la galaverna non si fa attendere. Ma devono essere presenti determinate condizioni atmosferiche: freddo intenso, buona nebbia e il vento non guasta.
Nel tratto autostradale della Modena Brennero verso Mantova nord si trova nelle vicinanze il polo chimico ed in questi giorni per 2-3 chilometri sembra che sia nevicato! Due tre centimetri e in alcuni punti anche di più.
Bisogna adeguare la velocità e quasi ci si aspetta il mezzo spalaneve.Nel tratto di autostrada precedente e seguente poco e niente. Solo la classica galaverna che ricopre il tutto per pochi millimetri.
Ritengo valida l'ipotesi che il particolato inquinante rilasciato dalle industrie faccia da "catalizzatore" per nevicate quanto meno anomale nelle vicinanze.
E se questi inquinanti sono presenti in quantità massicce e non disperse dai venti ( altrimenti il blocco delle auto nei centri storici che ci sta a fà?) possono provocare nevicate su vaste zone.

Ma mi è venuto da ridere ( e da piangere) leggendo il link della protezione civile nell'articolo.
Se è vero che queste nevicate chimiche producono fiocchi di neve nettamente distinguibili ci deve essere un altro fattore che ignoro, ma di certo non è galaverna.

"Se non hai una mente critica per natura è inutile che tu rimanga qui." G.I.Gurdjieff
AutminRic
Inviato: 20/1/2012 13:53  Aggiornato: 20/1/2012 13:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/11/2005
Da:
Inviati: 163
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Per quel che posso ricordare io la galaverna si forma in presenza di nebbia (o comunque umidità nell'aria) e temperature molto basse.
Esattamente le condizioni che c'erano (qui in Piemonte) fino a ieri mattina.

Tutte le foto che ho visto (e che pure ho fatto io) mi sembrano compatibili col fenomeno della galaverna (concordando con Rekit).

E infatti io non ho visto scendere un bel niente dal cielo.
Se poi da qualche altra parte è accaduto qualcuno provi a documentarlo perchè se era neve doveva "scendere" non "formarsi".

Era galaverna inquinata? Presumibilmente si!

Le scie chimiche sono una baggianata? Niente affatto, per quanto m riguarda rappresentano una preoccupazione costante e un mistero tra i più inquietanti.

E allora perchè questo gran parlare di neve chimica?
Non lo so ma sono sicuro che non è stato casuale e questo è a mio avviso il grande interrogativo di questa vicenda.

ciaruffolo
Inviato: 20/1/2012 13:56  Aggiornato: 20/1/2012 13:56
So tutto
Iscritto: 4/9/2006
Da:
Inviati: 20
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
"... portare la popolazione ad un tale livello di rimbecillimento collettivo..."

A quanto pare (leggendo questo post) ci sono già riusciti.
Saluti.
Bruno

AutminRic
Inviato: 20/1/2012 13:57  Aggiornato: 20/1/2012 13:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/11/2005
Da:
Inviati: 163
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Albi io ho notato una situazione analoga, ovvero una maggior presenza di galaverna rispetto alle zone limitrofe, in prossimità di un fiume e ovviamente è da ritenersi che ciò sia dovuto alla maggiore umidità.

Credo poco all'ipotesi del particolato inquinante catalizzatore.

Forse la zona a cui ti riferisci potrebbe essere maggiormente umida rispetto al circondario?

ohmygod
Inviato: 20/1/2012 13:59  Aggiornato: 20/1/2012 13:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Oggi quasi tutto è normale,deve essere così in quanto quasi tutto può essere normalizzato.
Poi nell'aria abissale aleggia quella stramba,tranquillizzante diavoleria accennante a un AntiRetro che opererà sortilegi e miracoli inimmagginabili.
Oggi ciò che è vero è fatto passare per falso,e ciò che è falso è fatto passare per vero:quasi un inimagginabile sortilegio.
Mi rassicuro pensando che ciò è riscontrabile in qualsiasi epoca...o no?

perspicace
Inviato: 20/1/2012 14:04  Aggiornato: 20/1/2012 14:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
Oggi ciò che è vero è fatto passare per falso,e ciò che è falso è fatto passare per vero:quasi un inimagginabile sortilegio.


Parole sagge.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Calvero
Inviato: 20/1/2012 14:06  Aggiornato: 20/1/2012 14:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
Oggi ciò che è vero è fatto passare per falso,e ciò che è falso è fatto passare per vero:quasi un inimagginabile sortilegio.


Benvenuto nel 1984

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Santaruina
Inviato: 20/1/2012 14:12  Aggiornato: 20/1/2012 14:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Venerdì sera ero in giro in macchina per la bassa bergamasca, c'erano circa due-tre gradi sotto zero ed una nebbia che si vedeva appena a due metri.
Ad un certo momento ho visto precipitare dei piccolissimi fiocchi che si depositavano sull'asfalto.

Personalmente non avevo mai visto una cosa simile, e solo il giorno dopo ho letto della "neve chimica", termine mai sentito prima.

la galaverna è tutt'altra cosa, io mi sono trovato davanti ad una vera e propria mini nevicata.

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Griffith
Inviato: 20/1/2012 14:21  Aggiornato: 20/1/2012 14:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Notare la mota diffusa a bassa quota (anche sul mare). Fitte tossiche "velature" INDOTTE su tutto il Nord e sulla provincia di Imperia.

http://rapidfire.sci.gsfc.nasa.gov/imagery/subsets/?subset=AERONET_Rome_Tor_Vergata.2012020.terra.250m

ohmygod
Inviato: 20/1/2012 14:35  Aggiornato: 20/1/2012 14:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
ohmygod
Inviato: 31/12/2011 15:18 Aggiornato: 31/12/2011 15:18

Scia chimica e chimica della scia.
L'ho imparato sui campi di neve.

andmaz
Inviato: 20/1/2012 14:51  Aggiornato: 20/1/2012 14:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/8/2006
Da:
Inviati: 42
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Io sono di Brescia provincia e abito in campagna.
Vi posso garantire che in 35 anni non ho mai visto una galaverna o brina chiamatela come volete cadere dal celo al punto da far sembrare nevicato..
Io penso che se si fosse trattato di normale galaverna non si sarebbero presi la briga di giustificarsi con la "neve chimica"..
Quindi a mio parere sta ricadendo quello che prima hanno spruzzato in quota ovviamente a tutto questo va aggiunto anche l'inquinamento...ma sempre anomalo è.

ahmbar
Inviato: 20/1/2012 15:00  Aggiornato: 20/1/2012 15:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
E infatti io non ho visto scendere un bel niente dal cielo. Se poi da qualche altra parte è accaduto qualcuno provi a documentarlo perchè se era neve doveva "scendere" non "formarsi".

La anoirmalita' e' stata proprio la caduta di "fiocchi di neve" ,che neve non era

La galaverna e' un fenomeno diverso e non centra nulla con quello che e' successo, se non per il risultato (simile) finale.



Trovo poi agghiacciante la frase “Niente paura però perché, a detta degli esperti, la 'neve chimica' non è pericolosa né per l'uomo né per la natura
E' noto infatti che appena toccano terra le sostanze tossiche svaniscono....

Un vero rincoglionimento globale

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
harry
Inviato: 20/1/2012 15:04  Aggiornato: 20/1/2012 15:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2011
Da:
Inviati: 41
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Griffith, facciamo che siano davvero polimeri mescolati con altre diavolerie chimiche mixati ed irrorati da aerei tanker clandestini su tutto il nord Italia.

Quante migliaia di aerei sono stati utilizzati in pochi giorni per realizzare un risultato del genere?

Quante centinaia di migliaia di tonnellate di polimeri sintetici realizzati con tecnologie sconosciute e altre sostanze chimiche esotiche hanno dovuto produrre delle aziende con tanto di stabilimenti, operai e tecnici, quanti autocarri e relativi conducenti li hanno dovuti trasportare negli aeroporti, quanti addetti hanno riempito i serbatoi degli aerei modificati senza passeggeri che poi sono decollati, hanno irrorato, sono atterrati per poi ricaricare...?

In questi giorni qualcuno ha notato colonne di autobotti per le strade, davanti agli aeroporti, nelle zone industriali?

Ma quali aeroporti?
Quelli militari? Beh gli aeroporti militari non sono molti, dei liner che atterrano e decollano da aeroporti militari si dovrebbero notare subito... forse usano una super tecnologia stealth, sono trasparenti alla vista e non producono rumore?

peonia
Inviato: 20/1/2012 15:09  Aggiornato: 20/1/2012 15:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
BAUZZ è sconcertante ma hanno trovato la risposta pronta...colpa delle alghe!!!

SPIDERMAN spero fossi ironico....


TUTTE QUESTE STRANEZZE come potete accettarle? io me lo chiedo stupefatta....come l'altra stranezza di STRANI SUONI registrati in giro per il mondo......ditemi che sono le scoregge amplificate dei cittadini....
http://www.youtube.com/results?search_query=strange+sounds+2012+this+week&oq=strange+sound&aq=1z&aqi=g-z2g2&aql=&gs_sm=c&gs_upl=2878l11795l0l14646l13l11l0l3l3l0l267l1643l0.4.4l8l0

messo questo link perchè ce ne sono vari da tutto
il mondo....



OPPURE SQUITTI DEI TOPI SPAZIALI
http://www.youtube.com/watch?v=EfjUb-CuHjg

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Spiderman
Inviato: 20/1/2012 15:44  Aggiornato: 20/1/2012 15:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
SPIDERMAN spero fossi ironico....


Ma scherzi!!? Quella è la galaverna della val padana, trasportata fin li dal vento, prende quella consistenza schiumosa proprio per il turbinio dei venti, che, rimescolandola in qua e in là, la solidifica rendendola schiumosa.

E' oleosa, perchè nel tragitto passa dalla costa ligure impregnandosi di olio negli oliveti.

Non c'è da preoccuparsi però, non è assolutamente nociva per l'uomo, per il pianeta e nemmeno per gli animali, anzi, se la si lascia riposare una notte, se ne ricava un EVO di altissima qualità!

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
ohmygod
Inviato: 20/1/2012 15:57  Aggiornato: 20/1/2012 15:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
@Spiderman
Ma scherzi!!? Quella è la galaverna della val padana, trasportata fin li dal vento, prende quella consistenza schiumosa proprio per il turbinio dei venti, che, rimescolandola in qua e in là, la solidifica rendendola schiumosa.

E' oleosa, perchè nel tragitto passa dalla costa ligure impregnandosi di olio negli oliveti.

Non c'è da preoccuparsi però, non è assolutamente nociva per l'uomo, per il pianeta e nemmeno per gli animali, anzi, se la si lascia riposare una notte, se ne ricava un EVO di altissima qualità!

LOL
Amo le Big Bang Theory
Bazinga

Mande
Inviato: 20/1/2012 15:58  Aggiornato: 20/1/2012 15:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Vivo in pianura padana anch'io da una vita e confermo come gli altri che si tratta di un fenomeno perfettamente normale che chiamavamo anche bruma oltre che più in italiano galaverna.

Confermo inoltre che è normalissimo vedere ragnatele piene di galaverna (non filamenti di chissà che tipo dal cielo).

A chi ha visto "nevicare" galaverna consiglierei di domandarsi se:

- Era in vicinanza di tetti.
- Era sotto gli alberi.

Ogni giorno quando passo sotto un viale alberato mi "nevicano" piccoli ghiacciolini del diametro di neanche un millimetro sul parabrezza. Una nevicata è ben altra cosa con fiocchi che alle volte arrivano anche a superare il centimetro.

Nessuno mette in dubbio che possa crearsi come condensazione di varie molecole più pesanti e potenzialmente inquinanti.

Quelle molecole entrano comunque nella catena alimentare sia che siano respirate che nel caso precipitino. Anzi a dire la verità concordo anch'io con gli "esperti" che è tanto meglio se ricadono.

Non è per nulla detto che una verdura le assorba dalle radici ma c'è pure la possibilità che vengano filtrate. Se comunque di qualcosa vale la pena lamentarsi è l'inquinamento ambientale dovuto all'industrializzazione non certo la galaverna che arriva ogni anno fin da quando ho memoria.

Se poi considerate che ho sempre preferito vivere in zone poco trafficate e con industrie a buona distanza e ciò nonostante la gelaverna l'ho sempre vista permettetemi pure di dubitare che si condensi solo attorno ad "inquinanti". Io comunque la neve l'adoro e vi assicuro che quest'anno non è ancora arrivata. A meno di non voler chiamare neve minuscoli cristallini di ghiaccio che si distaccano dai rami delle piante o, per chi vive in città cadono dai tetti con una folata di vento.

Santaruina
Inviato: 20/1/2012 16:12  Aggiornato: 20/1/2012 16:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Ciao mande


A chi ha visto "nevicare" galaverna consiglierei di domandarsi se:

- Era in vicinanza di tetti.
- Era sotto gli alberi.


Io ero in una strada in mezzo alla campagna, e la "neve" la vedevo cadere chiaramente sul parabrezza e sull'asfalto.
I campi attorno alla strada, per quanto la nebbia permetteva di vedere, si stavano ricoprendo rapidamente.

Ne so troppo poco per fare delle ipotesi, ma dico solo che una cosa del genere non l'avevo mai vista.

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
superava
Inviato: 20/1/2012 16:15  Aggiornato: 20/1/2012 16:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Il bello è che hanno dato colpa alle fabbriche (TUTTE????) solo che quelle esistono da anni...il freddo esiste da anni...c'è crisi quindi oltretutto la produzione è calata..e poi...tutte le aziende produrrebbero sta roba? ahahahh....io so solo che quando l'altro giorno ero al bar e ho dato un'occhiata al giornare regionale (vivo in romagna) mi è venuta un'incazzatura bestia!
Solo che non so neppure cosa fare..speravo che "nevicasse" un po' ancora da poterla raccogliere (dove sono io sulle colline è caduta poca) e farla analizzare ma niente!

maryam
Inviato: 20/1/2012 16:20  Aggiornato: 20/1/2012 16:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/3/2010
Da:
Inviati: 137
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Qualcuno ha detto:
Piuttosto mi interrogo sul perchè i media abbiano voluto dare una notizia del genere...

PRECISO!!!

Il 16.1. TUTTI i SITI-BLOG Meteo iniziano a sparare titoli con le nevi chimiche.I giorni dopo Giornali e TV...

PERCHE'????????????????

http://www.meteoweb.eu/2012/01/la-situazione-meteo-in-italia-non-solo-freddo-anche-instabilita-con-nevicate-fino-a-bassissima-quota/110772/

http://www.3bmeteo.com/giornale-meteo/neve-chimica--ghiaccio-e-nebbia-sulla-valpadana-55869

http://www.meteogiornale.it/notizia/22313-1-pianura-padana-grande-gelo-fra-galaverna-e-neve-chimica

http://www.montagna.tv/cms/?p=38276

http://www.meteoweb.eu/2012/01/neve-chimica-stanotte-nel-centro-di-verona-il-video/110690/

http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/Galaverna-e-nevicata-chimica-alle-porte-di-Torino/35814/

http://www.tempoitalia.it/notizie/meteo-flash/verona-imbiancata-dalla-neve-chimica?n=2600

http://www.notizie23e59.it/2012/01/16/neve-chimica-a-settimo-torinese/

http://www.centrometeoitaliano.it/come-si-forma-la-neve-chimica/

http://spazioinwind.libero.it/blackcloud/nevechimica.html

http://classmeteo.weather.com/meteo/portale/video/neve-chimica-e-galaverna/

e ce n'erano altri.... il giorno dopo stampa e TV...

COME MAI?




Qui altre foto....

http://www.meteoweb.eu/2012/01/grande-gelo-nella-pianura-veneta-sottozero-da-3-giorni-con-galaverna-e-neve-chimica-le-foto/111689/

http://www.meteoweb.eu/wp-content/uploads/2012/01/644.jpg

http://www.meteoweb.eu/2012/01/grande-gelo-nella-pianura-veneta-sottozero-da-3-giorni-con-galaverna-e-neve-chimica-le-foto/111689/

Su Wikipadia nasce nel 2006 la neve chimica.

superava
Inviato: 20/1/2012 16:21  Aggiornato: 20/1/2012 16:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
cmq l'ho osservata..(dove abito) a vederla cadere sembrava brillantina e guardandola depositata sulle carrozzerie della macchina sembravano minuscoli stuzzicadenti ghiacciati....cioè un pezzetto lungo e piccolo..anche io non ho mai visto niente del genere(tutto questo la mattina alle 7)..in compenso ieri pomeriggio...andando a farmi un giro su in collina dietro casa mia (450 slm...io vivo a 80 slm) quindi sopra la "nebbia" vedevo il cielo con la solita "cappa" di nubi semiartificiali" e credo di aver contato in mezzora 8-10 aerei che le perforavano con scie persistenti..ah dimenticavo..la mattina sempre non si vedeva un tubo dalla nebbia..ma si sentivo cmq i rombi dei motori.

rekit
Inviato: 20/1/2012 16:42  Aggiornato: 20/1/2012 16:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
cit:
come l'altra stranezza di STRANI SUONI registrati in giro per il mondo......ditemi che sono le scoregge amplificate dei cittadini....
...................................
Si, cé' Tom Bosco in delirio con sta cosa, su FB linka 200 video al giorno a riguardo.

dico solo che a me quei video sembrano una trovata di viral marketing e forse tra qualche giorno lo sveleranno...
mi sembrano abbiano tutti piu' o meno la stessa ripresa, non si vde mai nessuno reagire ai rumori, nemmeno i cani, non si vede nulla vibrare, e l'audio spesso e' strano, come aggiunto in post editing....e poi cé' sempre lo stesso messaggio in calce ai video nonostante gli utenti che hanno uplodato le immagini siano diversi e teoricamente sparsi per il mondo.....inoltre nei commenti ai video nessuno dice di essere stato testimone dei rumori ma stanno tutti a litigare sul Fake/nonFake....strano direi visto il presunto volume dei rumori e il fatto che sarebbero stati registrati in posti anche molto popolati....
bho' staremo a vedere...o meglio, a sentire.

Tuttle
Inviato: 20/1/2012 16:44  Aggiornato: 20/1/2012 16:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Nel basso Veronese, nella cosidetta "bassa"...me la sarò vista un giorno si e l'altro pure...Ragnatele sul cancello comprese.

Non ho mai pensato di mangiarmela onestamente....

Decalagon
Inviato: 20/1/2012 16:45  Aggiornato: 20/1/2012 16:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
Non ho mai pensato di mangiarmela onestamente....


Dì la verità... se non avessi letto l'allerta della protezione civile, a quest'ora chissà che scorpacciate

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Tuttle
Inviato: 20/1/2012 16:48  Aggiornato: 20/1/2012 16:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
Dì la verità... se non avessi letto l'allerta della protezione civile, a quest'ora chissà che scorpacciate


Se tu avessi sentito il puzzo di mangimi, di pollina e di concerie....credo che avresti fatto a meno...

Uno dei posti meno "appetitosi" del pianeta!

AutminRic
Inviato: 20/1/2012 16:52  Aggiornato: 20/1/2012 16:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/11/2005
Da:
Inviati: 163
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
cmq l'ho osservata..(dove abito) a vederla cadere sembrava brillantina

-----

E quindi si depositava anche in terra, intendo dire successivamente alla nevicata anche le strade erano imbiancate?

Non ho motivo di dubitarne, ovviamente.

Qui a Biella / Novara il fenomeno non si è visto oppure io non l'ho osservato. Alberi e suolo in campagna erano bianchi di galaverna e brina formatasi durante la notte ma non c'è stata caduta di neve.

Forse il fenomeno ha interessato maggiormente la Lombardia.

In ogni caso, chissà da dove è venuto l'imput per battezzarla "neve chimica"? Probabilmente dal servizio meteo dell'Aeronautica Militare cui credo più o meno tutti i siti meteo si rifacciano.
Qualcuno ha informazioni più precise al riguardo?

Decalagon
Inviato: 20/1/2012 16:53  Aggiornato: 20/1/2012 16:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Onestamente qui in trentino devo ancora vederla questa roba schifosa... spero di non avere questo "piacere".

Anche perché immagino che dovrebbe essere difficile fare i pupazzi con quella roba

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Tuttle
Inviato: 20/1/2012 17:02  Aggiornato: 20/1/2012 17:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
Onestamente qui in trentino devo ancora vederla questa roba schifosa... spero di non avere questo "piacere". Anche perché immagino che dovrebbe essere difficile fare i pupazzi con quella roba


Forse non è una zona adatta al fenomeno....ma chi abita in certe zone è abituato a vederla da sempre.

Francamente non ho ricordo di averla vista venire giù dal cielo...ma in sospensione (tipo la sera con le luci dei lampioni) si può notare che qualcosa nell'aria vi sia...come le stesse goccioline d'acqua che formano la nebbia, che però si gelano a contatto con gli oggetti al suolo (che hanno una temperatura molto più bassa di quella in quota).

Sempre che il fenomeno sia lo stesso di cui parla l'articolo...ma francamente mi pare di si.

Mande
Inviato: 20/1/2012 17:05  Aggiornato: 20/1/2012 17:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Santaruina
Citazione:

Io ero in una strada in mezzo alla campagna, e la "neve" la vedevo cadere chiaramente sul parabrezza e sull'asfalto.
I campi attorno alla strada, per quanto la nebbia permetteva di vedere, si stavano ricoprendo rapidamente.

Ne so troppo poco per fare delle ipotesi, ma dico solo che una cosa del genere non l'avevo mai vista.

Devo correggere la mia leggerezza.

Effettivamente vedendo alcuni video linkati da maryam e soprattutto quello che riguarda Verona (più o meno 30 km da casa mia) sono in atto fenomeni atmosferici veramente mai visti.

http://www.tempoitalia.it/notizie/meteo-flash/verona-imbiancata-dalla-neve-chimica?n=2600

Non si può parlare di galaverna trasportata dal vento perché si vedono chiaramente gli alberi (o arbusti lungo strada) completamente spogli quando sono loro i primi a ricoprirsi di galaverna.

Si tratta effettivamente di un fenomeno atmosferico strano e che finora dalle mie parti non si è ancora visto nonostante la vicinanza con Verona dove è stato girato il video.

Tuttle
Inviato: 20/1/2012 17:06  Aggiornato: 20/1/2012 17:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
E quindi si depositava anche in terra, intendo dire successivamente alla nevicata anche le strade erano imbiancate?


Le strade non lo so...Dovrebbero essere abbastanza fredde da permettere il congelamento. Ma a San Bonifacio (tanto tempo fa...) ricordo che l'alpone (un piccolo torrentino) si ghiacciò e fu completamente ricoperto dalla galaverna, così come le zone erbose, gli alberi, le cancellate etc. etc...

Santaruina
Inviato: 20/1/2012 17:07  Aggiornato: 20/1/2012 17:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Ciao Tuttle

ma l'hai anche vista cadere?
Non è una domanda ironica, è per capire (lo puntualizzo perchè la domanda potrebbe apparire ironica)

Io la "nebbia" che cade ed imbianca le strade e i campi non l'avevo mai vista.
Se non ci fosse stata la nebbia, la si sarebbe potuta tranquillamente scambiare per una lieve nevicata.

__________

edit: non avevo ancora letto i tuoi due ultimi interventi

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Tuttle
Inviato: 20/1/2012 17:13  Aggiornato: 20/1/2012 17:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
Ciao Tuttle ma l'hai anche vista cadere? Non è una domanda ironica, è per capire (lo puntualizzo perchè la domanda potrebbe apparire ironica) Io la "nebbia" che cade ed imbianca le strade e i campi non l'avevo mai vista. Se non ci fosse stata la nebbia, la si sarebbe potuta tranquillamente scambiare per una lieve nevicata.


Una roba come quella del video postato da Mande l'ho vista ma come normale nevicata.

Il fenomeno a cui mi riferivo non produceva nevicate così palesi. Boh!

EDIT; ho trovato un pdf di un "pazzo" che aveva documentato esattamente l'episodio dell'alpone cui mi riferivo. Ma in effetti la neve non c'azzecca.

http://www.meteoverona.it/reportages/gelo/reportages9.pdf

rafterry
Inviato: 20/1/2012 17:15  Aggiornato: 20/1/2012 17:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2009
Da:
Inviati: 199
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Redazione:Citazione:
Ed infatti alla fine gli “esperti” si ricordano di aggiungere una “Nota dolente: non bisogna mangiarla, la neve chimica (mamme occhio ai bambini..) inoltre le sostanze che la nostra spazzina ha ripulito dall'aria, ce le restituisce poi al suolo, pronte per venire assorbite dalla terra ed essere poi rimesse in circolo nella catena alimentare”.


Obietto:
non giustifico che ci siano, nè ritengo giusto il fatto che o da un buco o dall'altro ci debbano entrare, ma preferisco vengano filtrate dalla terra che dai nostri polmoni..
era solo un'opinione, ritengo che scontrarsi su quale sia il male minore è come litigarsi un rivolo d'acqua nel deserto mentre il "padrone" della cisterna si fa delle grasse risate alla facciaccia nostra...

Namastè

PS:per la cronaca vivo a Torino città e di sta neve chimica non se n'è vista neanche un pò.
PPS: ieri T° max 2°C, oggi T° Max 15° e forte vento. qualsiasi cosa stia succedendo, ormai nulla mi sembra normale

Spiderman
Inviato: 20/1/2012 17:23  Aggiornato: 20/1/2012 17:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Questo articolo, parla di fiocchi ben visibili che cadevano dal cielo. La galaverna non cade a fiocchi. Non abito in val padana, ma vivo in montagna e vedo neve (metri) e galaverna da 40 anni e, la galaverna NON nevica!

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
Tuttle
Inviato: 20/1/2012 17:25  Aggiornato: 20/1/2012 17:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Sto poi pensando al polo industriale di Verona...che a parte la ZAI, che è un crogiolo di capannoni "passivi"...è tutto spostato verso l'autostrada, dove ci sono una caterva di stabilimenti...ma molti dei quali producono alimenti e/o materiale agroalimentare. Diverso è nel vicentino...dove è pieno di concerie con immissioni del tutto differenti.

Neve chimica...è un termine che mi piacerebbe capire da dove diamine salta fuori.

Tuttle
Inviato: 20/1/2012 17:31  Aggiornato: 20/1/2012 17:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
Questo articolo, parla di fiocchi ben visibili che cadevano dal cielo. La galaverna non cade a fiocchi. Non abito in val padana, ma vivo in montagna e vedo neve (metri) e galaverna da 40 anni e, la galaverna NON nevica!


No. La galaverna non nevica. Si forma successivamente al contatto con tutto ciò che a terra ha una temperatura più bassa di ciò che sta in quota. E' frutto dell'inversione termica...

ALTRI FENOMENI CORRELATI ALLE NEBBIE: LA GALAVERNA E LA CALABROSA

La presenza di nebbia determina, in certe condizioni, la comparsa di alcuni fenomeni meteorologici particolari che esaminiamo per completezza d’argomento. Spettacolare, visivamente parlando, è la “galaverna” in grado di ricoprire con una patina ghiacciata non soltanto il suolo, come può fare la brina, ma piuttosto tutti gli oggetti elevati o aguzzi come le fronde degli alberi, i tetti, i pali elettrici ecc…Per definizione possiamo quindi dire che la galaverna è un deposito di ghiaccio con cristalli di solito aghiformi che può formarsi in presenza di due condizioni basilari: la prima condizione, come detto, è la presenza di nebbia, la seconda condizione è la presenza di una temperatura inferiore a 0°C (di solito tra –2°C e –8°C). Indispensabile ai fini della formazione della galaverna è la presenza di nebbia con goccioline d’acqua in sospensione allo stato “sopraffuso” (cioè con gocce allo stato liquido nonostante la temperatura sia inferiore a 0°C). Lo stato di sopraffusione è molto instabile ed è sufficiente che le minuscole goccioline tocchino una qualsiasi superficie perché congelino istantaneamente su di essa. Questo avviene facilmente se la ventilazione è scarsa o quasi nulla, in presenza di goccioline di nebbia molto piccole e con dissipazione rapida del cosiddetto vapore latente di fusione che si genera nel momento in cui si ha il passaggio di stato da liquido a solido. Naturalmente pali, rami degli alberi, cavi elettrici e via dicendo sono i primi ostacoli a catturare le goccioline di nebbia e quindi vengono ricoperti dalla galaverna più rapidamente rispetto ad altri oggetti al suolo come avviene invece con la brina. Soprattutto la brina si forma in modo diverso in quanto quest’ultima non dipende dalla nebbia e quindi dallo stato di sopraffusione dell’acqua, tanto più che la brina si forma nelle notti serene SENZA nebbia e senza vento. Essa si forma in effetti per brinamento del vapore su una superficie che si è raffreddata per irraggiamento sino al punto di scendere come temperatura al di sotto dello 0°: Tornando invece alla “galaverna”, i suoi aghi subiscono un accrescimento verso la direzione di provenienza del vento nella misura di 1 – 3 cm al giorno. Se la nebbia ristagna per più giorni, cosa che può avvenire ad esempio nella Pianura Padana, lo spessore di galaverna presente può divenire addirittura notevole.

Modificando una delle condizioni prima elencate si hanno fenomeni differenti. Ad esempio, se la temperatura è abbondantemente sotto lo zero ma le goccioline sopraffuse di nebbia presentano dimensioni superiori rispetto al solito, si forma la cosiddetta calabrosa, termine derivante dal dialetto bresciano con il significato di “grande brinata”. Differisce dalla galaverna in quanto, invece di presentarsi come aghi di ghiaccio, risulta essere invece una compatta crosta di ghiaccio granuloso di colore bianco o semitrasparente se sottile. L’aspetto granulare spugnoso della calabrosa deriva dalle bolle d’aria che contiene. In presenza di vento forte può assumere spessore notevole rivelandosi estremamente dannosa per i rami degli alberi e i cavi arrivando addirittura a spezzarli per il grande peso accumulato.

Naturalmente il sole è in grado di distruggere in pochissimo tempo, a volte pochi minuti, la galaverna o la calabrosa pazientemente formata dalla nebbia in più giorni di clima statico. Ecco perché la persistenza della nebbia, in grado di rendere minima o nulla l’escursione termica tra giorno e notte e in grado di rendere invisibile il sole, è un elemento indispensabile per la comparsa di questi fenomeni. Sia la galaverna che la calabrosa possono interessare la pianura, dove la nebbia ristagna a volte per molti giorni non dissolvendosi neppure di giorno. E’ un fenomeno infatti non inconsueto nella Pianura Padana e Veneta. Risulta altrettanto frequente in montagna, sia sulle Alpi che sull’Appennino sebbene, questo è ovvio, si formi limitatamente alla stagione fredda influenzando quindi l’escursionismo solo marginalmente. Sull’Appennino emiliano-romagnolo, ad esempio, si può avere galaverna o calabrosa nella fascia di crinale. Questo avviene quando durante l’inverno un debole afflusso di correnti fredde continentali provenienti da est - nordest, addossa per molte ore e a volte per giorni le nubi al crinale. Il lato emiliano dell’Appennino settentrionale risulta infatti, in queste situazioni, sopravvento e le nubi che si addossano al crinale possono persistere per più giorni incrostando di ghiaccio la vegetazione e il terreno.

CENNI SULLE INVERSIONI TERMICHE

Accenniamo ora, per accrescere le conoscenze di meteorologia, alle cosiddette “inversioni termiche” in quanto alla base della formazione delle nebbie nei bassi strati. Occorre infatti rimarcare che in condizioni di quiete la temperatura diminuisce con la quota di un valore pari a circa 6° ogni 1000 metri: è il cosiddetto “gradiente termico verticale” (vedi la sezione relativa al föhn e allo stau nel link relativo ai “Venti tipici delle zone montuose” per leggere altre interessanti considerazioni sull’argomento). Naturalmente l’aria, salendo di quota, potrà diminuire di temperatura abbastanza, in presenza di sufficiente umidità, da raggiungere il punto di rugiada (dew point), quindi ad una certa quota si verificherà la condensazione delle nubi. Considerato che le nebbie nei fondovalle e nelle pianure sono, a tutti gli effetti, una tipologia di nube, è evidente che in presenza delle stesse la temperatura non si comporta secondo quanto appena spiegato. La presenza di una nube al suolo tradisce perciò, il più delle volte, l’esistenza di temperature inferiori al piano che non, ad esempio, 500 metri più in alto. Si è così in presenza di una situazione che esula dal normale “gradiente termico verticale”. Il meccanismo che determina questa situazione è abbastanza semplice e in parte lo abbiamo già accennato. Al di sotto dei 1000 metri di quota infatti, gli scambi di calore tra suolo e aria influenzano e modificano il gradiente termico. Ad esempio è comune, in inverno, che l’irraggiamento porti le zone pianeggianti a subire un raffreddamento notturno (con cielo sereno e assenza di vento) più marcato rispetto ai rilievi soprastanti. La stessa cosa avviene durante la notte nei fondovalle per l’accumulo dell’aria fredda discendente dalle montagne circostanti (la cosiddetta brezza di valle in discesa dalle cime). Il fenomeno può inoltre essere accentuato per la presenza di neve con un raffreddamento al suolo ancora più significativo (il cosiddetto albedo). In tutti questi casi si ha un accumulo d’aria fredda e pesante alle quote inferiori mentre uno strato d’aria più calda e quindi leggera si adagerà al di sopra dello strato freddo. Si avrà perciò un’inversione termica al suolo e la temperatura riprenderà a diminuire secondo il normale gradiente termico verticale solo varcata una certa quota detta “margine superiore dell’inversione”. Questo spiega non soltanto la formazione delle nebbie, secondo le modalità già spiegate, ma anche fenomeni curiosi come la persistenza della neve in alcune zone di fondovalle quando ad una certa quota l’innevamento è invece ormai scomparso.

Le inversioni termiche, tendono in inverno a persistere anche per l’intera giornata nelle pianure e nelle valli interne in presenza di clima anticiclonico e quindi senza una ventilazione significativa. La formazione della nebbia non sarà automatica in quanto non è detto che il quantitativo di umidità al suolo sia sufficiente alla condensazione tuttavia, in genere, le inversioni termiche al suolo saranno comunque tradite da uno strato di caligine o foschia fino al margine superiore dell’inversione oltre il quale la visibilità diviene molto migliore per la presenza d’aria più calda e secca. In estate l’inversione termica tenderà invece a scomparire rapidamente già nelle prime ore del mattino sotto l’effetto dei raggi solari.

Naturalmente, il fenomeno dell’inversione termica può avvenire anche in quota e non necessariamente nelle valli e nelle pianure. Si ha inversione termica in quota ogni qualvolta uno strato d’aria calda scorre su uno sottostante più freddo. E’ il meccanismo dei cosiddetti “fronti caldi” con la formazione di nubi di tipo stratiforme nella zona in cui le due masse d’aria entrano a contatto. Ad esempio si può avere un’inversione in quota quando, dopo una forte irruzione d’aria gelida continentale da nord o da est, affluisce aria dal mediterraneo più mite e umida che in un primo tempo scorre sopra al sottostante cuscino d’aria fredda e pesante. Anche nubi che si espandono con una caratteristica forma ad “incudine” tradiscono un’evidente inversione termica. La quota oltre la quale la temperatura aumenterà è detta “margine inferiore dell’inversione” .

vuotorosso
Inviato: 20/1/2012 17:36  Aggiornato: 20/1/2012 17:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Guardando i fattie sentendo i commenti si ottengono due sole posizioni, ossia:
1) è neve chimica
2) non è neve chimica

Nel caso 1, sarebbe una cosa piuttosto inquitante, malsana e visti i modi in cui viene riportata dai media, l'ennesima presa per i fondelli.

Nel caso 2 farebbe incazzare parecchio: domani potrebbero dirci che davanti alle coste liguri hanno rilevato una massa di liquido ad alta salinità (volgare: mare), che la cosa contine piombi, velinei e schifezze varie ma che non guasta alla salute, basta non guardarlo.

Mi sembra che, ignorando quel che possa essere questa cosa perchè non avvezzo a quelle zone, anche se negli scorsi giorni mi si ci sono trovato, qulaunque sia delle due possibilità (viste finora, ne uscissero di nuove verrebbero considerate) c'è forte puzza di bruciato.

In un caso abbiamo la tentata copertura di un fenomeno artificiale con risvolti nocivi per le popolazioni che viene spacciato per una cosa innocua.

Nell'altro caso abbiamo una mistificazione che non se ne erano mai viste di sti livelli.

A chi giova tutto ciò?
Come si calcola il livello di ignoranza (menefreghismo) di un popolo/massa ?

Ah, guarda la!! Un asino che vola ...

Tuttle
Inviato: 20/1/2012 17:48  Aggiornato: 20/1/2012 17:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Propendo per la 1. E' neve chimica.

Stando ad una ricerchina veloce (fatta limitando gli anni nella ricerca di google)...ho visto che il fenomeno è ben conosciuto e documentato da anni.

Qui per esempio si descrive la neve chimica, e si fa riferimento ad un episodio del 1990 e l'articolo è altrettanto vecchio...

http://spazioinwind.libero.it/blackcloud/nevechimica.html

Credo sia un fenomeno ai più sconosciuto, per la sua eventuale rarità...ma che evidentemente sta aumentando. Sintomo ambientale per niente positivo...

Jurij
Inviato: 20/1/2012 17:55  Aggiornato: 20/1/2012 17:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Una domanda a tutti i fuochi:

Domanda 1:

Non c’è nessuno che passa da questo sito che abita lì a Torino dove a “nevicato”, il quale ha avuto la buona idea di prendere un po’ di questa neve per conservarla in una scatoletta?

Domanda 2:

Non c’è nessuno che passa da questo sito che avrebbe la possibilità tramite il proprio lavoro, o di un conoscente, di contattare uno che ha risposto positivamente alla prima domanda per prendere il campione e farlo analizzare per vedere di quale sostanza è composto?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
gelu
Inviato: 20/1/2012 17:58  Aggiornato: 20/1/2012 17:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2008
Da:
Inviati: 191
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
A Brescia la neve chimica esiste ormai da anni, ma 25 anni fa non c'era, e avviene grazie alla nebbia e gelo, goccioline che si addensano (freezing fog) con le particelle dell'inquinamento. E' gravissimo, non dovrebbe accadere, è un sinonimo (come se non so sapessimo) del mostruoso inquinamento che respiriamo quotidianamente. Ma qui non sanno come muoversi, chi deve decidere (vedere il giornale di brescia)...i blocchi del traffico!!!!!! se non dobbiamo incazzarci, noi che abbiamo l'inceneritore più bello e più grande, cui lo stesso giornale dedica panigiri.... a parte il fatto che siamo sempre noi a pagare, mio marito a io, per tutelarci un pochino, abbiamo cominciato a metterci i tappi al naso, si chiamano Sanispira.

Tuttle
Inviato: 20/1/2012 18:19  Aggiornato: 20/1/2012 18:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
A me fa girare i coglioni il fatto che gli enti preposti (ARPA in primis) si giostrino con gli specchi insaponati per sottovalutare il fenomeno.

Se è vero che la neve chimica genera dalla presenza di nuclei in sospensione...non proprio salubri, questo aumento repentino del fenomeno (Torino, Milano, Verona, Padova etc...) non avrebbe bisogno di un tantino in più di attenzione? CRIBBIO!??

E invece mi tocca leggere melliflue parole come queste:

Citazione:
I recenti fenomeni di neve da nebbia
Abbiamo assistito in questi ultimi giorni ad alcuni episodi di precipitazioni solide (neve) che hanno determinato lievi depositi al suolo. In breve la spiegazione di questo fenomeno, che non deve destare preoccupazione alcuna.

(19/01/2012)
Le precipitazioni sono state determinate dal brinamento della nebbia presente negli strati prossimi al suolo in presenza di goccioline di acqua sospesa a temperature inferiori allo zero.

ll termine neve chimica è improprio, nel senso che la presenza di sostanze chimiche presenti in atmosfera favorisce il fenomeno agendo da catalizzatore, ma la condizione fondamentale è la pre-esistenza di umidità relativa elevata e di temperature dell’aria inferiori allo zero. La combinazione dei due fenomeni non è particolarmente frequente, poiché solitamente la nebbia mantiene costante la temperatura dell’aria intorno a valori che in valpadana sono generalmente superiori a zero gradi centigradi.

Il fenomeno è diverso dalla galaverna che si determina quando le particelle di nebbia sopraffusa vengono a contatto con oggetti aventi temperature inferiori allo zero, gelando istantaneamente. Passando alla situazione meteorologica dei prossimi giorni, il rialzo delle temperature previsto porrà fine a questo particolare fenomeno atmosferico.

(Sandro Nanni, Andrea Selvini, Servizio IdroMeteoClima Arpa Emilia-Romagna)


Te capi? Il termine è improprio, anche se la presenza di sostanze chimiche favorisce il fenomeno (!)....

ANCHE SE?

Come se mi dovessero educare alla convinenza con cancerogeni, particolati, metalli...che possono pure, che culo, far nevicare.

Non devono preoccuparmi, dice. Però mi devi spiegare perché....genio!

Posso bestemmiare?

Jurij
Inviato: 20/1/2012 18:21  Aggiornato: 20/1/2012 18:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Porco ... ma esiste davvero, non ci volevo credere:

http://www.sanispira.it/

Altro che Asimov, ma dove cavolo stiamo andando???!!!!

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Mande
Inviato: 20/1/2012 18:26  Aggiornato: 20/1/2012 18:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Tuttle
Citazione:

Stando ad una ricerchina veloce (fatta limitando gli anni nella ricerca di google)...ho visto che il fenomeno è ben conosciuto e documentato da anni.

Qui per esempio si descrive la neve chimica, e si fa riferimento ad un episodio del 1990 e l'articolo è altrettanto vecchio...

http://spazioinwind.libero.it/blackcloud/nevechimica.html

Conosco il fenomeno descritto nell'articolo ma non ha nulla a che fare con quello che ho visto prima nei video.

Ho visto più volte nella vita delle torri di raffreddamento
http://it.wikipedia.org/wiki/Torri_di_raffreddamento

generare una "fioca nevicatina ghiacciata" ma il tutto entro poche decine, massimo centinaia di metri da dove è ubicata la torre.

Il fenomeno visto nei video è troppo vasto per essere ascritto a vapore acqueo che a contatto con l'aria fredda sublima.

Gelu
Citazione:

A Brescia la neve chimica esiste ormai da anni, ma 25 anni fa non c'era

Dalle mie parti non l'ho ancora mai vista per ora. Una curiosità però potresti togliermela. Penso che l'inquinamento dell'aria nella tua zona esista da molto più tempo che non i 25 (?? sicuro di vederla da venticinque anni ??) anni dei quali parli. Mi sembra strano sia solo l'inquinamento a causarla.

Jurij
Citazione:

Domanda 2:

Non c’è nessuno che passa da questo sito che avrebbe la possibilità tramite il proprio lavoro, o di un conoscente, di contattare uno che ha risposto positivamente alla prima domanda per prendere il campione e farlo analizzare per vedere di quale sostanza è composto?

L'ultima volta che ho chiesto ad un laboratorio di analizzarmi dell'acqua mi hanno estorto mezzo milione (vecchio conio). Potrebbe essere alquanto dispendioso ma se qualcuno ha a disposizione uno spettrometro di massa si faccia avanti.

Tuttle
Inviato: 20/1/2012 18:29  Aggiornato: 20/1/2012 18:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
E' tutto apposto ragazzi! Anzi...dobbiamo sperare che nevichi merda tutti i giorni! Te capi???

Quando nevica merdazza congelata...l'aria si pulisce!! E SON CONTENTO!!°%#*!£?

http://www.ilsussidiario.net/News/Milano/2012/1/20/NEVE-CHIMICA-Prodi-climatologo-un-fenomeno-normale-Vi-spiego-cos-e-accaduto/234638/

I fiocchi scendevano leggeri e per un attimo qualcuno si è lasciato cullare dalla suggestione di una nevicata post natalizia, candida, lieve, romantica; ma a ben guardare ci si è resi conto ben presto che quella che stava cadendo non avrebbe imbiancato il paesaggio, dipingendo uno scenario da cartolina. Era neve chimica. Un fenomeno alquanto spiacevole cui hanno assistito martedì i cittadini di alcuni quartieri di Milano e di alcuni paesi della provincia. In pratica, la cappa di inquinamento che sovrasta la città si è in parte consolidata, provocando la caduta di fiochi di cadmio, piombo, silicati, solfuri, ioduro di potassio ed ossido di rame. «Si tratta del cosiddetto scavenging (spazzare), un fenomeno atmosferico, in realtà molto comune», svela a ilSussidiario.net il climatologo Franco Prodi. «Consiste – continua - nella capacità che, nell’atmosfera, hanno le nubi (ovvero, sia le goccioline che i cristallini in crescita) di catturare le particelle e i gas presenti». Andiamo con ordine: «C’è una prima particella che svolge la funzione di nucleo sul quale si costituisce la gocciolina o il cristallino che, assieme, formano le nubi. La crescita di tale nucleo, creando un afflusso di molecole di vapore - in condensazione verso interno o in evaporazione verso l’esterno -, determina un effetto sulle particelle di aerosol presenti. E, in certe condizioni, prevalgono dinamiche che conducono le particelle presenti verso la gocciolina o verso il cristallo».
Il professore precisa che questo processo avviene normalmente. «Si determina, quindi una sorta di operazione di “cattura” che amalgama le particelle o i gas con le goccioline o i cristalli. Occorre ricordare che, considerata la naturalezza del procedimento, la neve è sempre inquinata». Quindi, quando viene a formarsi in un’atmosfera particolarmente densa di agenti chimici, semplicemente lo sarà di più. «Tutto ciò, tra le altre cose, costituisce un efficacissimo meccanismo di pulizia dell’atmosfera. Per questo, definirla neve chimica, non è del tutto corretto». Da cosa dipende, tuttavia, un inquinamento così elevato? «Le strutture delle agenzie regionali per l’ambiente effettuano ormai da tempo delle registrazioni e dei monitoraggi tali per cui la ripartizione dell’inquinamento prodotto dal traffico veicolare, dalle industrie, e dal riscaldamento domestico è assolutamente nota. Si può dire che, a grandi linee, come ordini di grandezza, si equivalgano, contribuendo, ciascuno, a circa un terzo dell’inquinamento totale, con variazioni stagionali più o meno significative». Resta da capire, a questo punto, se bloccare l’accesso ai non residenti nell’Area C possa rappresentare, per Milano, una svolta significativa. «Di certo, i residenti si accorgeranno del cambiamento. Ma, quando si fanno scelte di questo tipo, si deve mettere assieme tutti gli elementi che coinvolgono la vita di una metropoli; il commercio, ad esempio, ne fa parte, ed è chiaro che sarà penalizzato. Così come subiranno dei danni quei lavoratori che perderanno diverse ore per i propri spostamenti».

Spiderman
Inviato: 20/1/2012 18:32  Aggiornato: 20/1/2012 18:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
Altro che Asimov, ma dove cavolo stiamo andando???!!!!


Da nessuna parte, siamo sempre qua che rimescoliamo la solita, fetida merda. Il "bello" è che i responsabili siamo noi, ci siamo riempiti di fabbriche, automobili e diavolerie varie, illusi di vivere nel benessere.

Meno male che abbiamo i tappetti per il naso...

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
Spiderman
Inviato: 20/1/2012 18:36  Aggiornato: 20/1/2012 18:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
Quando nevica merdazza congelata...l'aria si pulisce!! E SON CONTENTO!!°%#*!£?


Ormai è un rituale, "speriamo piova che pulisce l'aria"! Capito?! Che quella roba li, poi finisca nel terreno e nell'acqua, non lo realizza quasi nessuno.

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
peppe75
Inviato: 20/1/2012 18:40  Aggiornato: 20/1/2012 18:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/10/2006
Da: London
Inviati: 399
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
@Decalagon
"Anche perché immagino che dovrebbe essere difficile fare i pupazzi con quella roba"


Bisognerebbe provarci, magari il pupazzo prende vita...

entronauta
Inviato: 20/1/2012 18:46  Aggiornato: 20/1/2012 18:46
So tutto
Iscritto: 3/12/2008
Da: 11 09 2013
Inviati: 18
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
già è proprio vero.... anch'io quando ho sentito di sfuggita che quella era neve "chimica"
non ho approfondito la faccenda ha proprio raggione sig. Mazzucco la cosa è preoccupante due volte....

Tuttle
Inviato: 20/1/2012 18:59  Aggiornato: 20/1/2012 19:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Continuo il mio pellegrinaggio nel cazzeggio verbale degli esperti:

Ricapitolando, quella che molti chiamano “neve chimica” altro non è che un mix di agenti naturali come il grande freddo e un altissimo grado di umidità unito ad agenti antropogenici, come la presenza di scarichi industriali. Gli esperti però non ritengono sia pericolosa per l’uomo né per la natura. Anzi ripulisce l’aria. Per essere pericolosa dovrebbe essere ingerita. “Tecnicamente, in nessun caso si dovrebbe ingerire la neve perché non è mai acqua pura – conclude Levizzani –: nel caso di quella chimica consiglierei di evitarlo nel modo più assoluto. Va precisato comunque che le sostanze inglobate nelle precipitazioni, nevose o liquide, sono sempre limitate: in ogni caso, se da un lato fungono da “spazzini” dell’atmosfera, impedendoci di respirare sostanze nocive, dall’altro le depositano sul suolo, entrando nel ciclo dell’acqua e degli alimenti”.

Sulla scelta terminologica che identifica questo fenomeno atmosferico, però, c’è chi non è d’accordo. “È un’invenzione lessicale – chiarisce a www.climascienza.it Stefano Tibaldi, direttore generale dell’Agenzia regionale prevenzione e ambiente dell’Emilia Romagna –: la neve “chimica” non esiste. Non c’è alcuna differenza tra le nubi in quota e la forte nebbia, che è semplicemente una nube a contatto con il suolo. Quello che scatena la neve è sempre un accumulo di vapore sui cosiddetti nuclei di condensazione, generalmente aerosol, polveri e particelle, siano esse naturali o provenienti dall’attività dell’uomo. E non c’è niente di nuovo: lo aveva spiegato già bene Claudio Cassardo, professore associato presso la Facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali dell’Università di Torino, dove pure si è verificato spesso il fenomeno». Sì, ma se non la si vuole chiamare chimica e non è perfettamente identica alla neve, qual è il modo migliore per parlarne? «Neve da nebbia mi sembra molto più appropriato», conclude Tibaldi.


Fantastico questo passaggio:

Citazione:
“neve chimica” altro non è che un mix di agenti naturali come il grande freddo e un altissimo grado di umidità unito ad agenti antropogenici, come la presenza di scarichi industriali.


Mix di AGENTI NATURALI, come il GRANDE FREDDO, l'UMIDITA'.....e gli AGENTI ANTROPOGENICI...come gli SCARICHI INDUSTRIALI.

Notare come la merdazza finisca in coda...agli agenti naturali.

ANTROPOGENICO:

Per antropogenico si definisce ogni effetto, processo, oggetto o materiale derivato dalle attività umane in opposizione a quelli che accadono in ambiente naturale senza influenza umana. Questo termine è molto spesso utilizzato nel contesto ambientale per indicare la fonte dei residui chimici o biologici che si producono come sottoprodotti delle attività umane.

levitor
Inviato: 20/1/2012 19:09  Aggiornato: 20/1/2012 19:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/12/2011
Da:
Inviati: 290
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Ripropongo l'intervento che ho fatto nel forum e che descrive una esperienza personale che ho vissuto:

""""E' principalmente un problema di escursione termica.
La nebbia tende a salire per il riscaldamento dell'aria con i primi raggi del sole, ma uno strato estremamente freddo a circa trecento metri la giaccia in cristalli aggregati che ricadono a terra per il peso.
Quando abitavo a Peschiera Borromeo (MI) tra il 1987 e 1l 1990 mi è capitato questo fenomeno veramente strano.
Uscito di casa alle 8 del mattino per andare a lavorare mi sono trovato sotto una nevicata così fitta da dover pensare di mettere le catene alla macchina.
Dopo circa cinque minuti di imbiancamento di strada e tetti, sono caduti gli ultimi fiocchi lasciando il posto ad un cielo di un azzurro intensissimo.
Incredibile, ma spiegabile.""""

L'elemento in più che non avevo considerato è la presenza di agenti inquinanti nell'aria (dispersi dalle attività umane a terra o dalle scie chimiche) ma evidentemente erano tali e quali nella fine degli anni 80.
Garantisco che si manifesta come nevicata vera e propria, anzi con fiocchi molto grossi (tipico di temperature elevate: 3 gradi circa) capaci di coprire rapidamente ogni cosa con il classico manto.
L'incredibile è dopo l'ultimo fiocco vedere il cielo completamente sereno e azzurro a 360°.

gelu
Inviato: 20/1/2012 19:18  Aggiornato: 20/1/2012 19:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2008
Da:
Inviati: 191
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Era per dire...che una volta non c'era, non so esattamente quanti anni fa, certo che una tale industrializzazione e l'inceneritore una volta non erano come da dieci anni a questa parte (non si tratta di una data esatta)....

Redazione
Inviato: 20/1/2012 21:07  Aggiornato: 20/1/2012 21:32
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Questa è la classica tela fatta dal "Ragno Feronte" (il ragno con il buco del culo di un bisonte):



Fra l'altro, deve essere pure bello strabico questo ragno: che cosa vorresti acchiappare, con una "tela" fatta in quel modo? Gli automobilisti di passaggio?

DjGiostra
Inviato: 20/1/2012 21:14  Aggiornato: 20/1/2012 21:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Piccolo OT:
@Redazione:
Citazione:
Questa è la classica tela fatta dal "Ragno Feronte" (il ragno con il buco del culo di un bisonte):

Troppo bella !!
Mi sto' sbellicando dalle risate !!!!!
Chiuso OT

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
rekit
Inviato: 20/1/2012 22:17  Aggiornato: 20/1/2012 22:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
cit:
Fra l'altro, deve essere pure bello strabico questo ragno: che cosa vorresti acchiappare, con una "tela" fatta in quel modo? Gli automobilisti di passaggio?
..................
Massimo, un po' mi meraviglia questa tua frase, se non sbaglio tu sei pure piu' o meno delle mie zone, (area Milano diciamo...)....
Ragnatele "giacciate" in quel modo le ho viste quasi tutti gli inverni.
non ci vedo nulla di cosi strano nella ragnatela della foto.

JohnTitor
Inviato: 20/1/2012 22:23  Aggiornato: 20/1/2012 22:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
OT

Minkia
ai tempi di Fausto Coppi c'era la 'dama bianca': morto

ai tempi della uno bianca c'era la Eva Mikula, romena mi sembra: sappiamo come è finita.

ora che la Moldava: la bianca Concordia si è schiantata.

Mazzucco & Cedolin state lontani da qualunque donna altrimenti vi capita qualcosa!

fine OT

lo-chef
Inviato: 20/1/2012 23:24  Aggiornato: 20/1/2012 23:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/1/2010
Da:
Inviati: 34
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Abitando da sempre in zona nebbia pesante, basso Veneto, posso affermare che quella e' una ragnatela. Il peso della galaverna e magari il vento ha fatto il resto, tutto normale;.. tranne la nevicata a fiocchi che nn ricordo di aver mai visto.
Consiglio a tutti di farsi una mezzoretta di scooter in mezzo alla galaverna e vi rendete conto che la vostra sciarpa sara' magicamente imbiancata.
Chi conosce la nebbia riconosce anche il particolare odore nell aria, nessuno l ha mai notato?

Redazione
Inviato: 20/1/2012 23:30  Aggiornato: 20/1/2012 23:38
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
REKIT: "Massimo, un po' mi meraviglia questa tua frase, se non sbaglio tu sei pure piu' o meno delle mie zone, (area Milano diciamo...).... Ragnatele "giacciate" in quel modo le ho viste quasi tutti gli inverni. non ci vedo nulla di cosi strano nella ragnatela della foto."

Sì, sono di Milano, e ho anche vissuto in campagna, nella pianura padana.

Però di "ragnatele" di quelle dimensioni (parlo dello spessore) non ne ho mai viste, nè ghiacciate nè asciutte. Per reggere tutta quella neve ci vorrebbe un "filamento" grosso almeno come un cavetto elettrico (e il Ragno Feronte, come sappiamo, non esiste).

I filamenti della tela di ragno sono sottilissimi.

Inoltre si chiama "tela" per un motivo ben preciso. Perchè copre un'area regolare, che il ragno cerca di tessere in modo geometrico, altrimenti non acchiappa nemmeno una farfalla ubriaca.

Quella invece è roba enorme, che penzola alla cazzo di cane. Non so cosa sia, ma non sono certo "ragnatele".

(Idem per la foto più sopra, quella con la cancellata).

phobos
Inviato: 20/1/2012 23:31  Aggiornato: 20/1/2012 23:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/9/2006
Da:
Inviati: 224
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Giusto parlare della neve chimica, ma mi ha sorpreso il fatto che a Luogocomune (e persino a Beppe Grillo) sia sfuggito un fatto veramente clamoroso, verificatosi nei giorni scorsi.
Un gruppo di VERI scienziati francesi ha condotto uno studio sui casi di leucemia verificatisi nel quinquennio 2002 - 2007 in Francia tra i bambini; è stata fatta una distinzione tra chi vive a meno di 5 Km da una centrale nucleare e chi vive a più di 5 Km.
Il risultato è stato veramente inquietante: 14 casi di leucemia nel primo campione, contro 7.4 nel secondo; per i bambini al di sotto dei 5 anni sono stati rilevati 8 casi nel primo campione, contro 3.6 nel secondo!

Questi risultati sono stati pubblicati su una VERA rivista scientifica; anzi, la più autorevole del settore:

International Journal of Cancer

Potete notare nel PDF l'autorevolezza di questi scienziati.

Ebbene, la notizia è comparsa per qualche ora sul Televideo RAI, ma è stata censurata da tutti gli organi di informazione giornalistici e radiotelevisivi; rimane qualche traccia su Internet, ma temo che a breve sparirà tutto.

Redazione
Inviato: 20/1/2012 23:33  Aggiornato: 20/1/2012 23:33
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
PHOBOS: "rimane qualche traccia su Internet, ma temo che a breve sparirà tutto."

Ecco perchè a luogocomune (e "persino" a Beppe Grillo) la cosa deve essere sfuggita.

Ora comunque ci guardo, grazie per la segnalazione.

ivan
Inviato: 20/1/2012 23:59  Aggiornato: 21/1/2012 0:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
"Questo tipo di precipitazione nevosa si verifica quando, pur in assenza di nubi, si combinano fattori quali il grande freddo, un elevato tasso di umidità e la presenza di un determinato tipo di particolato, cioè quelle sostanze prodotte dall'inquinamento industriale, (solfuro di rame, ossido di rame, ioduri di mercurio, di piombo o di cadmio e silicati)”. E poi, poco più avanti: “Niente paura però perché, a detta degli esperti, la 'neve chimica' non è pericolosa né per l'uomo né per la natura, anzi, farebbe un po' da spazzina dei cieli, ripulendo l'aria.”

Notiamo: "solfuro di rame, ossido di rame, ioduri di mercurio, di piombo o di cadmio"

Queste sono cosette pericolose, che per nessun motivo dovrebbero finire in aria , spero solo che siano parole buttate lì a caso . In ogni caso su che basi citano questi composti ? Non è dato saperlo.

Poi: "silicati"; silicato è tutto e niente: è argilla, sabbia, vetro, amianto ...

Come al solito notizie frammentate e poco precise.

Però notiamo una cosetta, la seconda parte: "Niente paura però perché, a detta degli esperti, la 'neve chimica' non è pericolosa né per l'uomo né per la natura, anzi, farebbe un po' da spazzina dei cieli, ripulendo l'aria.”

Ora, basta fare un giro sul web e trovare le frasi di rischio solfuro di rame, ossido di rame, ioduri di mercurio, di piombo o di cadmio" e vedere che non è certo roba innocua.

In sintesi c'è una prefazione fatta apposta per incutere timore (sostanze chimiche nocive) e c'è un finale a lieto fine (non c'è nessun pericolo,anzi).

C'è da chiedersi del perchè di questa notizia cucita così: cosa sublima questo messaggio nel nostro inconscio? Che c'è il "padre", si autoritario ma premuroso, che vigila attento su di noi ?

O sono semplicemente parole buttate lì da un generatore di frasi casuali, tant'è vero che nei commenti del link c'è uno che parla di barzelletta di cattivo gusto a proposito della parte finale dell'articolo.

panagio
Inviato: 21/1/2012 0:20  Aggiornato: 21/1/2012 0:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/6/2011
Da:
Inviati: 232
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
In riferimento all'articolo mi permetto di raccontarvi in buona fede, quanto segue:
Mi riferisco al fenomeno comparso martedi 17 gennaio 2012 a Torino.
Minima della mattina in zona: circa -11/-10 orbassano a -10/-8 Moncalieri.
Tra le 9.30 e le 9.45 entravo in Torino da sud percorrendo corso Unità d'italia, temperatura da termometro auto -6 e poco dopo(le 10.00) -5 °c.
Alberi ghiacciati, gente che faceva footing (una coppia in particolare mi ha colpito) all'altezza del museo dell'automobile..sembrava corresse su 10 cm di neve: non vedevo i loro piedi perchè più in basso rispetto alla carreggiata, ma con bianco sul marciapiede, e prato prima del sentiero dove loro stavano camminando iniziando a correre era davverò una corsa surreale!
La sorpresa però girando in via VALPERGA Caluso. In quel breve tratto,
c'era così tanto bianco sul marciapiede e sui davanzali dei negozi, ma anche sui tendoni (il termometro dell'auto sempre -5 , l'ho guardato e ricordo bene) e mi è venuto da pensare che ci fosse stata una nevicata locale, e che il vento in quota avesse accumulato lì il grosso...un pò come succede con la neve "farinosa" che rimane a mucchi. Anche se il tutto era molto "appiccicoso". Il bianco (gelato) della neve era anche in verticale sui muri, contro vento, sui pali della luce (tutto intorno,non solo il lato eventualemente controvento)
Tuttavia vi era stato un nebbione fino a quel momento e da li ad un'ora sarebbe scomparso lasciando vedere un cielo sgombro di nubi.
Aggiungo che superato l'incrocio di via nizza, sul ponte sommelier,
c'era già il sole (h 10.00) così come sul lato via nizza, e corso stati uniti dove ne ho parlato anche con una commessa, anche lei passata in via valperga 1 oraprima, con la stessa sensazione di nevicata.
Aggiungo poi che nel pomeriggio parecchie scie, due in partilare persistenti
si stagliavano nel cielo azzurro formando una V in direzione est all'altezza verticale circa di santena A21 (proveniendo come sempre da ovest (dalla francia direzione val susa) con altre scie leggermente più vecchie (passaggi di qualche ora o mezz'ora prima) parallelamente più a nord.
Scie che andavano dall'imboccatura val susa in direzione alessandria...almeno 100-130 km di visibilità ad occhio nudo.
Non ho altro da aggiungere, se non rammaricarmi come già fatto quella mattina, di aver messo le pile in ricarica e non averne prese altre due della mia macchina fotografica!! il backup...sempre un backup!!!
A presto!
Come sempre un saluto ed un ringraziamento al sito e, quasi a tutti gli utenti!

BaBaJaN
Inviato: 21/1/2012 1:28  Aggiornato: 21/1/2012 1:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/8/2008
Da: Terra?
Inviati: 179
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
non mi stupirei se fossimo nel pieno di un esperimento a cielo aperto, non ho conoscenze adatte ma l' intuito mi fa pensare di essere una cavia del grande esperimento umano. ho come l impressione che qualcuno sta giocando con il nostro dna. ovviamente spero di sbagliarmi.

come testimonianza posso dire che il fenomeno si è presentato su monza ... e proprio ieri ua leggera apertura del cielo ha fatto intravedere quanto il cielo fosse chimico e quanto le irrorazioni continuassero.

oggi giornata "vera" nessuna irrorazione e aria pulita o almeno credo.

ormai è palese in alcuni gg della settimana si fermano con le irrorazioni.... e questo conferma l esistenza delle stesse.... (il traffico aereo non credo che di venerdì crolli del tutto).

aldilà del fenomeno irrotativo... l'inquinamento di inverno specie nei grandi centri abitati raggiunge livelli intollerabili.

superava
Inviato: 21/1/2012 2:05  Aggiornato: 21/1/2012 2:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
@ Redazione:

Si. quelle "ragnatele" non sono molto normali...Ho iniziato a praticare MTB a 12 anni..ho continuato saltuariamente causa lavoro e girando per i boschi e montagne questa "roba" ho iniziato a notarla da qualche anno..io prima non l'avevo mai vista ..adesso mi capita di vedere siepi o rivali o le cime di alberi pieni di questi fili che sono lunghi anche piu' di due metri...se fossero ragni dovrei stare attento a girare....

gelu
Inviato: 21/1/2012 7:30  Aggiornato: 21/1/2012 7:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2008
Da:
Inviati: 191
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Credo che per sgombrare il campo da tutte queste domande (inquinamento: quanto? sostanze chimiche?) "basterebbe" che la redazione (o qualcuno di noi) lo chiedesse o lo leggesse su qualche libro del dott. Stefano Montanari.

Andre81
Inviato: 21/1/2012 9:49  Aggiornato: 21/1/2012 9:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2011
Da:
Inviati: 53
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato

rekit
Inviato: 21/1/2012 9:54  Aggiornato: 21/1/2012 9:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato

teknyx
Inviato: 21/1/2012 10:17  Aggiornato: 21/1/2012 10:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/11/2011
Da: Ravenna
Inviati: 72
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
@Redazione

Citazione:
Però di "ragnatele" di quelle dimensioni (parlo dello spessore) non ne ho mai viste, nè ghiacciate nè asciutte. Per reggere tutta quella neve ci vorrebbe un "filamento" grosso almeno come un cavetto elettrico (e il Ragno Feronte, come sappiamo, non esiste).

(...)

Inoltre si chiama "tela" per un motivo ben preciso. Perchè copre un'area regolare, che il ragno cerca di tessere in modo geometrico, altrimenti non acchiappa nemmeno una farfalla ubriaca.


Ti dico cosa non mi convince della faccenda ragnatele/non ragnatele. Da una parte esistono le analisi di alcuni filamenti che smentiscono si tratti di tele di ragno, quindi non nego la possibilità di trovare dei filamenti che non siano seta.

Dall'altra, mi è capitato di vedere cose come quelle nelle foto, anche da piccolino, negli anni 80. Ho sempre pensato, allora ma anche adesso, che fossero resti di ragnatela. Mi spiego. Ho sempre saputo che la ragnatela era PARECCHIO resistente (seta di ragno) e quindi credevo che l'enorme quantità di ghiaccio che si era depositata su di esse avesse rotto la maggioranza dei filamenti che la compongono, lasciando soltanto i filamenti portanti, che restano penzolanti. Come una casa crollata.

Quindi se sono così spesse, sono crollate e si vedono solo i resti.
Se sono intere non sono così spesse.

Secondo te, esiste questa possibilità?

Inoltre, per la foto della cancellata, ho un ulteriore dubbio. Anche se non fossero ragnatele, escluderei che fossero filamenti da ricaduta, dato che la maggior parte sono appese SOTTO il travetto di ferro principale, il che mi farebbe escludere che siano cadute dall'alto.


Invece, per l'articolo in sé, bell'articolo. Trovo che far passare per innocuo un fenomeno come la neve da inquinamento, sia al limite del criminoso.

Griffith
Inviato: 21/1/2012 11:42  Aggiornato: 21/1/2012 11:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Ecco un filamento di polimero ricaduto in Sardegna. La similitudine con "le tele di ragno ubriaco" del milnaese, è palese.


Griffith
Inviato: 21/1/2012 11:43  Aggiornato: 21/1/2012 19:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Come mostrano sempre le satellitari, le attività di aerosol clandestine si svolgono principalmente durante le ore notturne. Nello screenshot di seguito si notano le tracce (nebbie di ricaduta) residue del "lavoro" notturno.




Una scia chimica lunga oltre 450 km. In tutta evidenza non si tratta di scie di condensazione!


Griffith
Inviato: 21/1/2012 11:48  Aggiornato: 21/1/2012 11:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Nebbie da biossido di zolfo, ovviamente che, tra le altre cose, è il primo degli elementi derivanti dalla combiustione del carburante per aerei.

Volando a quote basse...


peonia
Inviato: 21/1/2012 11:49  Aggiornato: 21/1/2012 11:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Rekit, manco questa può essere una ragnatela....
http://www.roby4061.it/2005/photobook/2011/Varie2/26.jpg

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
maryam
Inviato: 21/1/2012 11:51  Aggiornato: 21/1/2012 11:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/3/2010
Da:
Inviati: 137
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato

rekit
Inviato: 21/1/2012 12:03  Aggiornato: 21/1/2012 12:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
ragazzi, non fraintendetemi io non voglio negare ne' la presenza di merda nell'aria, ne' le scie chimiche, ne' la possibilita' che filamenti possano cadere dal cielo (sono segnalati e documentati da tempo anche negli States).
quello che voglio dire (e ne sono testimone insieme a qualche milionata di perrsone) e' che quando c'e' nebbia e temperature sotto lo zero le ragnate ghiacciano assumendo forme e aspetti insoliti e fantastici, e lo fanno anche quando dal cielo non cade proprio nulla.
Va benissimo interrogarsi sul fenomeno ma cerchiamo di non vedere cose "inspiegabili" dentro ad ogni fotografia perpiacere..

maryam
Inviato: 21/1/2012 12:12  Aggiornato: 21/1/2012 12:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/3/2010
Da:
Inviati: 137
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
RAI SCIENZA SPIEGA:
Nevicata chimica in Pianura Padana


http://www.youtube.com/watch?v=KGuIP4K2DfQ

http://www.rai.tv/dl/portale/html/palinsesti/science&technology.html

E mostrano cristalli di fiocchi di neve naturali per spiegare quelle chimiche .
Sarebbe interessante conoscere la forma dei fiocchi che si ormano in modo annomalo.

I scienziati su queste cose lavorano.

http://www.huffingtonpost.com/2009/12/15/artificial-snowflakes-how_n_393062.html
Il video segnalato non is vede:
Sorry, "Ukichiro's Snowflakes" was deleted at 12:25:35 Wed Dec 30, 2009. We have no more information about it on our mainframe or elsewhere.
e nemmeno qui
http://prostheticknowledge.tumblr.com/post/284176882/ukichiros-snowflakes-this-short-bbc-video

TROVATO!!CARICATO IL 18.1.2012

http://www.youtube.com/watch?v=beyBDwAAW_A

maryam
Inviato: 21/1/2012 12:21  Aggiornato: 21/1/2012 12:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/3/2010
Da:
Inviati: 137
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
La forma è un ottimo indizio....basta indagare su questo.

maryam
Inviato: 21/1/2012 12:33  Aggiornato: 21/1/2012 12:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/3/2010
Da:
Inviati: 137
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Voglio dire indagare sulla forma di filamenti e fiochi di neve/cristalli è importante, altro può venir fuori.
Tante volte sie sente parlare di neve strana, diversa da come si ricorda......

E c'è la scienza della nevi aritificiali che conferma queste sensazioni.
Sembra la stessa neve ma non lo è

Le apparenze ingannano fino ad un certo punto.
A vedere da vicino delle volte si scopre che non è quello che sembra, quindi bisogna fare un passo, ed analizzare un po meglio.
Le grande nevicate per esempio dell' anno scorso ( Toscana ) avevano l'aspetto di quelle indotte in Cina, già quelle artificiali...

La neve artificile è più pesante,
i cristalli sono più a forma di aghi...

Ma questo sarebbe un altro discorso...
Ma anche qui, non era quello che sembrava, una nevicata così naturale.....

Griffith
Inviato: 21/1/2012 12:47  Aggiornato: 21/1/2012 12:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Sarebbe il caso di analizzarla alla ricerca di residui dei carburanti aeronautici.

Calvero
Inviato: 21/1/2012 14:30  Aggiornato: 21/1/2012 14:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
Sì, sono di Milano, e ho anche vissuto in campagna, nella pianura padana.

Però di "ragnatele" di quelle dimensioni (parlo dello spessore) non ne ho mai viste, nè ghiacciate nè asciutte. Per reggere tutta quella neve ci vorrebbe un "filamento" grosso almeno come un cavetto elettrico (e il Ragno Feronte, come sappiamo, non esiste).


Non lo so, potrei aver rimosso. Ma sono sempre stato, sin da bambino, una sorta di microscopio con due gambe; sono di Busto Arsizio/Olgiate Olona ... e non ricordo nulla ma proprio nulla di questo fenomeno. E a me quelle non sembrano ragnatele, a meno che madre natura abbia deciso di invertire i protocolli di sopravvivenza, al fine di far fuggire le prede invece di catturarle.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 21/1/2012 14:36  Aggiornato: 21/1/2012 14:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
____________________
____________________


OT (ma neanche tanto)

Ok, è ufficiale, e mi prendo le mie responsabilità:

- sono ufficialmente il rompicoglioni per il layout
AMEN

Griffith, se rimpicciolissi le foto, faresti cosa buona. Grazie.

IN più ... ci sono un bel po di utenti (con le debite proporzioni) vecchi e nuovi, che non hanno ancora imparato a postare i LINK

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
rekit
Inviato: 21/1/2012 14:48  Aggiornato: 21/1/2012 14:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato

circo
Inviato: 21/1/2012 14:50  Aggiornato: 21/1/2012 14:50
So tutto
Iscritto: 2/1/2012
Da:
Inviati: 4
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Griffith

Citazione:
Sarebbe il caso di analizzarla alla ricerca di residui dei carburanti aeronautici.


E allora come si fa a parlare di polimeri e quant'altro senza aver visto nessun risultato di nessuna analisi?

Tuttle
Inviato: 21/1/2012 14:53  Aggiornato: 21/1/2012 14:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
eccheccazzo raga, basta una googolata...


Si ma poi ci si dimentica che i ragni producono filamenti anche solo per spostarsi a cazzo, da una zona all'altra e non tutti i ragni producono li tipo di ragnatela ai quali siamo abituati pensare.

Non per fare il Piero Angela della domenica...ma son cose veramente elementari.

maryam
Inviato: 21/1/2012 14:55  Aggiornato: 21/1/2012 14:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/3/2010
Da:
Inviati: 137
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
SNOW IS A LETTER FROMM HEAVEN !


Leggiamo 'sta lettera???? !!!!


http://www.youtube.com/watch?v=ZBw87vuusFU&feature=related

maryam
Inviato: 21/1/2012 15:10  Aggiornato: 21/1/2012 15:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/3/2010
Da:
Inviati: 137
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
tutti i ragni producono li tipo di ragnatela ai quali siamo abituati pensare....



ANALIZZARE!!!!!!!!!!!!Bisogna indagare!!

MA QUANDO MAI !!!
Mi fa venire in mente quei bidoni affondati di fronte alle coste di Livorno, ma a chi interessa il loro contenuto? Bidoni con contenuto tossico.
Ho sentito alla radio il ministro ieri, a parlare delle attuale misure ... neanche ombra di quello che contengono....
E la gente? Non sa nemmeno che sono affondati 'sti bidoni, sanno della Concordia e del bel capitano..

News di Grimaldi Lines ??
75 risultatii
Concordia?
122.000.000

Be?
Be!

peonia
Inviato: 21/1/2012 15:46  Aggiornato: 21/1/2012 15:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Tuttle
Inviato: 21/1/2012 15:55  Aggiornato: 21/1/2012 15:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Madò Peonia. Sei cintura nera di boccaloneria!

Il suono è aggiunto. Ma c'è pure scritto nelle note del video!!!

Questo è quello con i suoni originali, comprese auto in strada....

http://www.youtube.com/watch?v=wKOV8lxqVeI

Griffith
Inviato: 21/1/2012 16:02  Aggiornato: 21/1/2012 16:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
E allora come si fa a parlare di polimeri e quant'altro senza aver visto nessun risultato di nessuna analisi?

Le analisi ci sono e tante!

Una delle decine di rapporti... sulle tele di ragni ubriachi.

Dr. L. Z.'s SEM/EDS Results from Venice, Italy

The general description of the white-thin filaments, which look like spider webs as described by Dr. Z. in his report entitled, "Preliminary Characterization of Filament Deposition Near Venice" dated November 10, 2007 does appear to match the description of Chemtrail Samples from Texas as described by Dr. Michael Castle. In this weeks issue of MRS Website- Materials News scientists have identified the genes, and determined the DNA sequences for two key proteins in the "dragline silk" of the black widow spider an advance that may lead to a variety of new materials for industrial, medical and military uses. The black widow spider's dragline silk is a standout compared to other spider silks because of its superior strength and extensibility, a combination which enables black widow dragline silk to absorb enormous amounts of energy. These properties suggest that synthetically produced silk might find application as diverse as lightweight super-strong body armor, components of medical devices and high-tech athletic attire.13 The Chemtrail Samples from neither Texas nor Dr.Z.'s samples have been analyzed for the proteins of any genetically engineered black widow spider protein (plasmid) as originally described in technologies such as BioSTEEL.14

The comparison of the Ocular Microscope observations of the Chemtrail Sample Texas and results of samples furnished to Dr. Castle from Dr. L. Z. do appear to match each other. The longer the sample has been retained, such as the Texas sample vs. Venice, Italy sample before analysis, distinct shapes and fluorescent silicon dots were detected.

It is believed that once the fibrous material interacts with a human biological system via skin absorption, inhalation and ingestion specific elements are expressed as aluminum, zinc, nickel, and potassium and phosphorous. Arsenic was not found in any of the EDS analysis results, but is believed to play some role in the cellular activity of the Morgellon's patients and in nano technology due to the fact that biological monitoring tests of Dr. Castle's in Colorado and in California show urine samples of elements found in the EDS results, but have arsenic present too. Arsenic will bind to PABA and Vitamin C before it can be detected in biological monitoring specimens. Vitamin C is a water soluble vitamin that may become expressed as being deficient or not bio active due to being bound in a silica gel matrix as previously illustrated in Project FMM. If carbohydrate biodegradable plastic is forming within the intracellular tissue of the abdominal area or other areas a common degradation product is carbon monoxide and carbon dioxide. Carbon monoxide will create Vitamin C deficiencies. Lack of PABA will make the hair turn grey to white prematurely. When one lacks Vitamin C the first thing that happens is the appearance of dark circles under the eyes.

ALL samples (Texas, Morgellon's Patient's and Venice, Italy) contained carbon, oxygen, iron, calcium, and chlorine. All of Dr. Castle and Staninger's samples contained the element sulfur, while Dr. Z.'s contained aluminum with silicon particles.

Out of a possible total of 13 elements 7 were found in all samples with the same physical description of white spider like webs or white candy. This translates into the Chemtrail Sample Texas and the Venice, Italy Sample contained 7 out of 13 elements, which is over half of the same elements were found in each sample.


NOTA: Le generalità del biologo sono state omesse su sua specifica richiesta, visto che anche lui è stato indotto a non occuparsi più della questione.

circo
Inviato: 21/1/2012 16:15  Aggiornato: 21/1/2012 16:15
So tutto
Iscritto: 2/1/2012
Da:
Inviati: 4
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Griffith

Citazione:
Le analisi ci sono e tante!


Non mi piace essere preso in giro. Tu hai detto, ad esempio, postando una foto

Citazione:
Potremmo anche fingere di credere a queste fandonie, se non fosse che, con la "neve chimica", scendono i famosi filamenti.


Senza nessuna analisi.

Ripeto la domanda: quali analisi?

Griffith
Inviato: 21/1/2012 16:52  Aggiornato: 21/1/2012 16:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Tu puoi dimostrare il contrario?

circo
Inviato: 21/1/2012 16:57  Aggiornato: 21/1/2012 16:57
So tutto
Iscritto: 2/1/2012
Da:
Inviati: 4
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Griffith

Citazione:
Tu puoi dimostrare il contrario?


Il contrario di che cosa?

mimmoge
Inviato: 21/1/2012 17:11  Aggiornato: 21/1/2012 17:11
So tutto
Iscritto: 5/9/2011
Da: Genova
Inviati: 20
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Ho letto solo l’articolo della pagina, non mi sono addentrato nei commenti, ma la prima cosa che mi è saltata in mente è fare un link a questi indirizzi: http://www.psy.it/ , http://www.fuoridallombra.it/servizi_mol.asp .

E attenzione Maurizio, tu e tuo figlio non vivete all’altezza del suolo, ma a 71 m. sul livello del mare. Ti prego di non chiedermi dove ho trovato questi dati, perché sarebbe per me imbarazzante coinvolgere personalità del NWO…diciamo che ho usato il buon senso.

“Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti".

Antonio Gramsci
Redazione
Inviato: 21/1/2012 17:55  Aggiornato: 21/1/2012 17:56
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
TEKNYX: “Secondo te, esiste questa possibilità?”

Non lo so, però devo dirti che non mi interessa fermarmi su una singola fotografia, o su un gruppo particolare di fotografie.

Il fenomeno è talmente diffuso – viene denunciato da diverse parti del mondo - che il problema è innegabile, indipendentemente dal fatto che in certi casi ci si possa sbagliare sul contenuto di una foto particolare.

E’ un pò come stare a menarsela per ore sulla quota effettiva di un certo “cirro”, quando ci sono milioni di foto di scie anomale dappertutto.

(Sul ragno ero intervenuto solo per fare una battuta, non mi interessa quel caso in particolare).

***

CALVERO: “Rompicoglioni” accontentato. (Anch’io vado a 1152. Sarà l’età, cosa ci vuoi fare? )

Redazione
Inviato: 21/1/2012 18:10  Aggiornato: 21/1/2012 18:10
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
L'utente CIRCO è stato espulso. E' soltanto la quarta volta che tornava a iscriversi (NENA, SMOM, CHESTER...)

peonia
Inviato: 21/1/2012 18:31  Aggiornato: 21/1/2012 18:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Tuttle è vero abbocco facilmente perchè a volte sono superficiale, vado troppo veloce...ma ritengo che almeno sono aperta di mente e ammetto ogni possibilità fino a prova contraria.....
su quel video poi ho avuto già su FB la smentita, ma per tutti gli altri video dei strani suoni in tutto il mondo come la mettiamo????

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
rekit
Inviato: 21/1/2012 18:54  Aggiornato: 21/1/2012 18:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
cit:
ma per tutti gli altri video dei strani suoni in tutto il mondo come la mettiamo????
...................
la mettiamo che:
-la meta' hanno lo stesso identico suono con la stessa identica civetta che fa il tipico verso.
-in uno dalla finlandia si vede addirittura una complice con in mano uno stereo dal quale parte il suono.
-il suono, quello che si sente in meta' dei video e' gia' stato sgamato, trattasi dei suoni di un videogioco War of warcraft...nello specifico episodio di Underworld. i altri video si riconosce il suono del tripod della guerra dei mondi.
-Hanno quasi tutti la stessa ripresa standard....sventagliata destra/sinistra della videocamera senza nessuna attinenza con i suoni.
-Gli animali ripresi non reagiscono ai suoni, e spesso i suoni sono palesemente aggiunti dopo e non serve essere un tecnico suono per accorgersene.

Peonia, anche io ho speso qualche oretta incuriosito dalla cosa....ma poi, in assenza di testimonianze credibili o di agenzie di stampa mi sono convinto essere un viral, probabilmente per promuovere qualche film in uscita o qualche cosa del genere...

Redazione
Inviato: 21/1/2012 18:55  Aggiornato: 21/1/2012 18:55
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Sto preparando un articolo sugli strani suoni.

Evitate di parlarne qui perfavore, altrimenti viene fuori un casino.

rekit
Inviato: 21/1/2012 18:57  Aggiornato: 21/1/2012 18:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
cit:
Sto preparando un articolo sugli strani suoni.

Evitate di parlarne qui perfavore, altrimenti viene fuori un casino.
......................

ok. Son curioso di vedere se siamo arrivati alle stesse conclusioni.

NeWorld
Inviato: 21/1/2012 21:23  Aggiornato: 21/1/2012 21:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Vista personalmente in provincia di Milano,mi ha fatto una certa impressione (non avevo mai visto una cosa del genere).

Non è altro che il risultato dell'attività umana di inquinare e rovinare la terra a tutti i livelli.
Minimizzare da parte della protezione civile è un atteggiamento visto altre volte (vedi testimonianze terremoto Abruzzo) e per niente condivisibile,visto il reale pericolo che queste sostanze comportano.

Detto questo però non capisco che attinenza abbia la frase del titolo "...che il Signore sia lodato", qualcuno me la spiega?

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
Redazione
Inviato: 21/1/2012 22:05  Aggiornato: 21/1/2012 22:06
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
NeWorld: "Detto questo però non capisco che attinenza abbia la frase del titolo "...che il Signore sia lodato", qualcuno me la spiega?"

A leggere certi articoli, come quello della Protezione Civile, sembra quasi che dobbiamo essere contenti per il servizio che ci rende la "spazzina del cielo".

E' il classico trucco per sdoganare un problema esasperandone gli aspetti positivi (quasi inesistenti) minimizzando nel frattempo quelli negativi (quelli reali).

"Guarda come è morto bene tuo papà: gli hanno sparato tre pallottole in pancia, ma lui ha ancora il sorriso sulle labbra".

berna85
Inviato: 21/1/2012 22:25  Aggiornato: 21/1/2012 22:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/1/2011
Da: Amsterdam
Inviati: 154
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Perchè vedere per forza cose strane in una ragnatela coperta di cristalli di ghiaccio? Mi sembra una cosa normalissima, i cristalli si formano proprio su superfici simili.
Questa una foto tratta da wikipedia

Griffith
Inviato: 21/1/2012 22:48  Aggiornato: 21/1/2012 22:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Certo è che per essere costretti a realizzare un falso (penoso), quelli di Wikipedia-CICAP devono essere proprio disperati!

NeWorld
Inviato: 22/1/2012 0:49  Aggiornato: 22/1/2012 0:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Redazione:
A leggere certi articoli, come quello della Protezione Civile, sembra quasi che dobbiamo essere contenti per il servizio che ci rende la "spazzina del cielo". E' il classico trucco per sdoganare un problema esasperandone gli aspetti positivi (quasi inesistenti) minimizzando nel frattempo quelli negativi (quelli reali).


Grazie per la spiegazione. In effetti questo modo di fare sfiora quasi l'assurdo,far passare un evento che al minimo è preoccupante e comporta rischi per gli esseri umani (non mi vengano a dire che le sostanze citate nei vari articoli sono innocue!!),per una cosa positiva ,denota un disinteresse per il bene della comunità oramai sfacciato.

Anche se tentano di mascherare la cosa con trucchetti da prestigiatore,non possono ingannare tutti.

Non mi stancherò mai di dire che il decadimento dei valori (per qualcuno quelli umani,per me quelli spirituali) nel nostro tempo,ha un ruolo determinante nel favorire questo genere di atteggiamenti e la loro diffusione.

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
harry
Inviato: 22/1/2012 8:49  Aggiornato: 22/1/2012 8:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2011
Da:
Inviati: 41
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
Certo è che per essere costretti a realizzare un falso (penoso), quelli di Wikipedia-CICAP devono essere proprio disperati!


Griffith, sono l'unico che ti risponde, meglio così, si vede che sono il più fesso che ci casca.
In ogni modo mi sembra che il tuo intento sia quello di diffondere informazioni mendaci pur di sostenere la strampalata versione che tutte le "ragnatele" brinate visibili in questi giorni siano in realtà dei polimeri sintetici diffusi volontariamente in quantità improbabili, addirittura dagli scarichi dei motori jet che, oltre a formare pseudo-ragnatele, riescono a produrre migliaia di chilometri quadrati di cosiddetta "nebbia chimica" sull'Emilia Romagna, la stessa nebbia che ho incontrato questa settimana tra Forlì, Bologna, Modena, Ferrara e Rovigo.
A occhio mi sembrava normale nebbia invernale, alla mattina era molto fredda, anche -6°, poi di giorno spesso si dissolveva ma a Rovigo no, rimaneva tutto il giorno... nel Polesine sono molto sorpresi per questo fatto, speriamo che ci sia qualche sopravvissuto che possa testimoniare com'è riuscito a salvare la pelle!

Tornando alle ragnatele, guarda che ci vuole poco per scoprire che i ragni sono dappertutto, in molti casi non serve neppure uscire di casa, basta guardare tra le ringhiere del terrazzo. Se non hai l'occasione di assistere ad una gelata con galaverna allora per scoprire le ragnatele è sufficiente spruzzare un po' d'acqua con l'atomizzatore del vetril usato.

Se la foto postata da Berna85 è un falso allora lo sono anche tutte quelle che puoi individuare su Google immagini con "frost spiders web", ce ne sono centinaia.

E' soprendente scoprire l'esistenza delle ragnatele solo quando un fenomeno come la brina o la galaverna riescono ad evidenziarle trasformandole da fili invisibili a grossi e pesanti filamenti pieni di ghiaccio che ne aumentano il peso e la dimensione di almeno 20 volte... inquietante ma del tutto naturale.

furion2012
Inviato: 22/1/2012 11:02  Aggiornato: 22/1/2012 11:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
salve


Volevo chiedere a MASSIMO , hai mai sentito parlare di qualche cura per la CEFALEA A GRAPPOLO ?

se QUALCUNO HA SENTITO DI QUALCHE METODO CURATIVO DI QUESTA MALATIA CRONICA LO POTREBBE POSTARE O FARE UN POST A POSTA SULL ARGOMENTO.

per la neve chimica ormai la gente accettarà di tutto.

Griffith
Inviato: 22/1/2012 11:49  Aggiornato: 22/1/2012 11:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato

didodebby
Inviato: 22/1/2012 12:08  Aggiornato: 22/1/2012 12:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/1/2012
Da:
Inviati: 210
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
chiunque abiti nelle provincie di Milano, Brescia, Bergamo, Pavia, Cremona, Piacenza, Mantova e tutta quella zona li puo' confermartelo.

Verissimo. Sono di Mantova e mi capita molto spesso, in inverno, di vedere ragnatele coperte dalla galaverna.

MAI SPIEGARE CON LA MALIZIA CIO' CHE SI SPIEGA ADEGUATAMENTE CON L' INCOMPETENZA....
Griffith
Inviato: 22/1/2012 12:34  Aggiornato: 22/1/2012 12:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
OK, è tutto a posto. Fate un bel respiro e fate testamento.

NiHiLaNtH
Inviato: 22/1/2012 13:51  Aggiornato: 22/1/2012 14:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Citazione:
ragazzi, non fraintendetemi io non voglio negare ne' la presenza di merda nell'aria, ne' le scie chimiche, ne' la possibilita' che filamenti possano cadere dal cielo (sono segnalati e documentati da tempo anche negli States). quello che voglio dire (e ne sono testimone insieme a qualche milionata di perrsone) e' che quando c'e' nebbia e temperature sotto lo zero le ragnate ghiacciano assumendo forme e aspetti insoliti e fantastici, e lo fanno anche quando dal cielo non cade proprio nulla. Va benissimo interrogarsi sul fenomeno ma cerchiamo di non vedere cose "inspiegabili" dentro ad ogni fotografia perpiacere..


purtroppo il mondo è pieno di malati, disinformatori, troll etc. che sparano c.....e in continuazione

Citazione:
Ripeto la domanda: quali analisi?


cercare un pò su innternet no eh?

ah ok è stato espulso meglio così

Citazione:
NOTA: Le generalità del biologo sono state omesse su sua specifica richiesta, visto che anche lui è stato indotto a non occuparsi più della questione.


lo sanno tutti che è il dott. Luca Zamengo

http://www.scribd.com/doc/19465812/luca-zamengo-ita

qui i risultati delle analisi

http://www.mediafire.com/?20zibztl9ym
http://www.mediafire.com/?6vzxnj54kx5
http://www.mediafire.com/?alottjkdned
http://www.mediafire.com/?8m9jimzgjid
http://www.mediafire.com/?fnjiji2hciz

ma ne abbiamo già parlato

maryam
Inviato: 22/1/2012 15:02  Aggiornato: 22/1/2012 15:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/3/2010
Da:
Inviati: 137
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Un triangolo delle Bermuda, tra Baleari, Monaco e Corsica.....


Un fronte si infrange?Meteorologi irrequieti?


http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=43710

guy
Inviato: 22/1/2012 15:08  Aggiornato: 22/1/2012 15:08
So tutto
Iscritto: 6/1/2008
Da: Vicenza
Inviati: 5
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
A Vicenza ho visto il fenomeno martedì scorso. Vivo qui da 12 anni e non avevo mai visto una cosa del genere, almeno nelle dimensioni: prime ore del giorno, cielo quasi sereno e temperatura rigida. Nell'aria centinaia di minuscoli spilli di cristallo, apparentemente sospesi nell'aria. Devo pero' dire che i tetti delle abitazioni erano ricoperte di ghiaccio e forse il tutto proveniva da li', anche se non c'era vento. Gli alberi erano invece completamente bianchi, soprattutto in periferia (cosa quest'ultima vista piu' volta in passato).

Griffith
Inviato: 22/1/2012 16:07  Aggiornato: 22/1/2012 16:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Mysterious Goo Found on Cars, Driveways in Michigan - January 6, 2012

http://youtu.be/7q9vM4PH8R8

Fonte: http://video.foxnews.com/v/1370909268001/mysterious-goo-found-on-cars-driveways

Fang
Inviato: 22/1/2012 16:45  Aggiornato: 22/1/2012 16:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/11/2007
Da:
Inviati: 80
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Mi ricordo molto bene che una situazione analoga (compresa la neve che cade con il cielo sereno e che mi stupì già allora, ma fu un episodio breve) è successa dalle mie parti (basso Veneto) un anno (non mi ricordo quale, ma erano i primi anni ottanta), però il fenomeno era limitato alla parte orientale della pianura padana.
Il problema è che quest'anno il fenomeno era molto più esteso.
Se questi sono fenomeni indotti (o conseguenza di qualche azione) può darsi si iniziassero esperimenti già diversi anni fa. Parlo non tanto della "neve chimica" o dei "polimeri" o qualche altra porcheria (che ce ne sono già a iosa da decenni non solo nell'aria), ma dei tentativi di influenzare il clima.
Per esempio, se nella pianura padana che oltre ad essere estremamente inquinata tende naturalmente ad essere una zona estremamente stagnante con venti molto rari si bloccano artificialmente le precipitazioni con sostanze igrofile per mesi che cosa può succedere ?
Allora anche se i filamenti sono di Busone ragno al polivinilpirrolidone piuttosto che di Natalino ragnetto genuino la questione diventa di lana ragnina (pardon caprina ) ed il problema rimane quello di sapere se il tempo e quindi il clima è già possibile modificarlo e soprattutto se lo stanno già facendo.

Griffith
Inviato: 22/1/2012 16:58  Aggiornato: 22/1/2012 16:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Barium in Our Blood? Chemtrails? It's in the Food and Water Stupid!

http://youtu.be/RvVHn35NmOI

Redazione
Inviato: 22/1/2012 18:33  Aggiornato: 22/1/2012 18:33
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
FURION: "Volevo chiedere a MASSIMO , hai mai sentito parlare di qualche cura per la CEFALEA A GRAPPOLO ?"

Sì, la soluzione esiste. Sto preparando un articolo anche su quello.

Griffith
Inviato: 22/1/2012 19:24  Aggiornato: 22/1/2012 19:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato



cnj
Inviato: 22/1/2012 20:24  Aggiornato: 22/1/2012 20:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
E da oggi nevicano anche pallini neri a Busalla, Genova.
Praticamente viene giù di tutto.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
ivan
Inviato: 22/1/2012 20:41  Aggiornato: 22/1/2012 20:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Da qui
Gran parte della Gran Bretagna è stata esposta a batteri spruzzati in processi segreti

Citazione

...

Un rapporto governativo appena rilasciato fornisce per la prima volta una storia completa ufficiale di prove di armi biologiche in a Gran Bretagna tra il 1940 e il 1979.

Molti di questi test hanno coinvolto rilasciando sostanze chimiche potenzialmente pericolose e microrganismi su vaste aree della popolazione ....
...
il rapporto di 60 pagine rivela informazioni nuove su più di 100 esperimenti segreti ...



.

lysmata
Inviato: 22/1/2012 22:17  Aggiornato: 22/1/2012 22:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/3/2011
Da:
Inviati: 286
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
E mentre nevica merda, mi permetto di fare una segnalazione a Massimo e a tutti voi.
Due minuti di video, sulla Legge SOPA, sul diritto d'autore.

http://youtu.be/5fvwoHKj6cs

Chomsky insegna : per far accettare una misura inaccettabile, basta applicarla gradualmente, a contagocce, per anni consecutivi.


La vicenda Megaupload mi ha tolto il fiato di bocca, ragazzi. Non che possa danneggiarmi tanto, alla fine usavo megaupload per il porno per vedere film d'autore con qualitá audio-video pessima., peró é decisamente preoccupante.
Anche se mi sa tanto di messaggio ai sudditi, spero tanto di vedere la stessa forza nel arrestare Bush padre e Bush figlio, uno di questi giorni (buahahahahahahahahahha)

Da evidenziare, nel filmato che vi pubblico (in spagnolo, non so se ci sia anche in italiano) il simbolo del pugno chiuso, di croata provenienza, visto poco tempo fa nelle varie "rivolte" che ci hanno allietato l'autunno.

Lavorare deve essere veramente uno schifo, se per convincerti a farlo ti devono pagare.
BaBaJaN
Inviato: 23/1/2012 1:00  Aggiornato: 23/1/2012 1:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/8/2008
Da: Terra?
Inviati: 179
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
mi stavo chiedendo se con il vostro supporto e l'aiuto di Massimo potessimo creare una sorta di class action, una denuncia, insomma presentarci documentando il nostro esposto nel migliore dei modi.
Oltre a non sapere quello che stanno facendo nei nostri cieli stiamo perdendo e perderanno i nostri figli la possibilità di osservare un cielo normale, vivo, dove il sole non è sempre nascosto da una melassa di polveri chimiche.

sono disposto a darvi tutto il mio supporto.

non facciamoci annullare in fondo è il pianeta su cui viviamo è un nostro diritto difenderlo.

vi prego ditemi che non sono impazzito ma che possiamo farlo tutti insieme.

Griffith
Inviato: 23/1/2012 17:19  Aggiornato: 23/1/2012 17:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
.

La truffa della finta class action
http://www.disinformazione.it/class_action.htm

Codacons afferma:

"Purtroppo l'Italia avrà la class action all'italiana, ossia una schifezza. Ben lungi dall'essere un'azione collettiva dei consumatori simile a quella americana, il Senato ha approvato un pastrocchio. Non c'è danno punitivo ed i consumatori potranno avere un risarcimento solo se giovani, visto che dovranno aspettare almeno 20 anni prima di poter avere una liquidazione dei danni. Almeno 3, infatti, i giudizi, con almeno 3 gradi l'uno, per un totale di 9 processi".

BaBaJaN
Inviato: 23/1/2012 19:50  Aggiornato: 23/1/2012 19:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/8/2008
Da: Terra?
Inviati: 179
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Va bene.... Ma se non ci muoviamo che senso ha continuare a discutere? Le irrorazioni ormai sono palesi....


Io abito in zona Monza Brianza chi fosse interessato e motivato mi contatti.

Grazie

Griffith
Inviato: 23/1/2012 21:22  Aggiornato: 23/1/2012 21:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 105
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Non è che con una causa risolvi qualcosa, visto che la magistratura non fa il suo mestiere. Eppoi ci vogliono anni. Nel nostro caso servono azioni forti, dirette ai media che censurano e disinformano.

BaBaJaN
Inviato: 23/1/2012 21:51  Aggiornato: 23/1/2012 21:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/8/2008
Da: Terra?
Inviati: 179
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
Se tutti i cittadini denunciassero la cosa.... I media ci farebbero na pippa!


Qual'è il problema?

valerio63
Inviato: 29/1/2012 10:45  Aggiornato: 29/1/2012 10:57
So tutto
Iscritto: 20/11/2011
Da:
Inviati: 4
 Re: Nevica merda, che il Signore sia lodato
A mio avviso, tutte le cose che stanno accadendo negli ultimi anni, ci hanno preso un po' la mano.
Non sono quello che si può definire "un pischello": classe 1963 e vivo da sempre nella pianura Padana, in provincia di Vercelli.
Decenni di inverni tiepidi, probabilmente hanno fatto dimenticare ai meteorologi (e non solo a loro, vedo) che l'inverno, in pianura Padana è caratterizzato da inverni rigidi ed aria essenzialmente umida.
Negli anni della mia infanzia, ricordo che dopo il rientro da scuola ed il pranzo, fatto consumando cibi, che oggi farebbero inorridire i salutisti, si usciva con gli amichetti a giocare nelle campagne vicine al mio paese, le temperature erano sempre bassissime, da novembre a marzo, con punte nei giorni della Merla (gli ultimi 3 di gennaio) che spesso si avvicinavano (e qualche volta, superavano) ai -15° C.
Ebbene per me, i fenomeni definiti come galaverna (galiverna, nel dialetto del mio paese) erano all'epoca normali, così come era normale fare la "sghiarola", una sorta di pattinaggio senza pattini da ghiaccio, sulla superficie di un laghetti distante da casa mia meno di 1 km, sulla cui superficie, in quel periodo era normale osservare uno spessore di ghiaccio di 40, 50 o anche 60 cm.
La cosiddetta "neve chimica", l'ho osservata decine di volte nella mia zona negli anni tra il 1972 ed il 1979. Era un fenomeno da noi ben conosciuto col nome di "prinà" (brinata), ovvero lo svilupparsi di cristalli di ghiaccio nell'aria, dovuti al punto di rugiada a bassa quota, alle temperature particolarmente rigide ed alla concomitante presenza di nebbia fitta.
L'effetto era quello descritto nell'articolo: si formava questa specie di "neve" che non aveva l'aspetto classico della neve: ficchi leggeri dalla consistenza del cotone, ma piuttosto di cristalli più piccoli e pesanti, che si depositavano ovunque, spesso formando uno strato piuttosto spesso di questo ghiaccio dall'aspetto schiumoso e pieno d'aria, ma dalla consistenza piuttosto dura al ed dal colore tipico della della brina, spesso avveniva anche che tale deposito, sulla sua superficie avesse un andamento che posso solo definire con l'aggettivo "spinoso".
Questo fenomeno era frequentissimo in campagna, ma quasi del tutto assente in città, se non in rari casi dovuti alle particolari condizioni atmosferiche che si propagavano anche nelle vie cittadine. A mia memoria ricordo solo due inverni in cui la "prinà" fu osservabile anche a Casale Monferrato, regalando a chi girava in città una paesaggio quasi alieno, specialmente nei viali, dove gli alberi privi di foglie, avevano i rami ed i rametti ingrossati dallo strato di brina eccezionalmente spesso. Il risultato secondario era che la "prinà" ripuliva l'aria dalla nebbia e donava a noi bambini dell'epoca, qualche bella giornata di sole con aria tersa e frizzante.

Posso comprendere che coloro che non hanno potuto osservare con continuità questo fenomeno curioso, ne ricavino una sorta di disagio, dato dalla sicura "stranezza" nell'aspetto del ghiaccio che sembra (ma non è) di natura artificiale, se a questo aggiungiamo che negli ultimi 20/25 anni gli inverni sono stati sostanzialmente "tiepidi", è facilmente comprensibile che un evento atmosferico "normale" 40 anni fa che si verifichi ai giorni nostri, desti qualche perplessità.

Sia l'inverno scorso che quello di quest'anno, mi hanno indotto a provare l'ebbrezza dei miei 7 anni ed andare ancora nei luoghi dell mia infanzia.
Ho potuto di nuovo apprezzare il paesaggio nella campagna "prinato" a dovere, lo spesso strato di ghiaccio nel laghetto (visto che non ho più 7 anni e non posso essere definito un fuscello, ho prudentemente evitato la "sghiarola" sul ghiaccio, temendo che il notevole spessore visibile non fosse in grado di sostenete i miei oltre 100kg di peso) ed ho potuto ammirare uno degli spettacoli più affascinanti offerti dall'inverno rigido nella campagna appena fuori dal mio paese: le cascate di ghiaccio e le splendide formazioni di ghiaccioli dati dalle perdite dei fossi per l'acqua delle risaie che passano sopra, come delle specie di cavalcavia d'acqua, ai sentieri che portano al laghetto di cui ho parlato prima.

Ho trovato quindi strani e, sinceramente, ridicoli; i servizi fatti da vari TG con toni allarmistici da "cospirazionisti", in alcuni casi, sul fenomeno di Torino e la mia mente è subito corsa ai ricordi della mia infanzia, ricordi che ho appena reso pubblici.

Spero di non aver annoiato nessuno, vista la lunghezza del mio post e se l'ho fatto, me ne scuso fin da ora!


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA