Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


opinione : C’è nell’aria qualcosa di strano
Inviato da Redazione il 11/8/2013 2:10:00 (15573 letture)

(Pubblicazione originale: 13 Dicembre 2011)

Finora è solo una sensazione, ma persiste ormai da tempo, e non accenna ad andarsene via.

E’ la sensazione che qualcosa di invisibile stia cambiando, a livello profondo, senza che noi ce ne accorgiamo.

E’ come se qualcuno si stesse portando via di nascosto il Grande Libro delle Risposte, oppure ne stia strappando silenziosamente una pagina dopo l’altra, fino ad averlo ridotto ad una sottile cartella piena di fogli inutili.

Il Grande Libro delle Risposte è quel posto nascosto che sta dentro ciascuno di noi, vicino al Cuore, e che sa dirci ogni volta con sicurezza quello che è Giusto e quello che è Sbagliato, quello che è Sano e quello che è Malato, quello che Bisogna e quello che Non Bisogna fare.

Non sempre noi facciamo quello che è giusto, non sempre facciamo quello che bisogna fare, ma almeno sappiamo con certezza quando abbiamo sbagliato e quando no, e possiamo sempre regolarci per il futuro. Il Libro delle Risposte è il nostro parametro fisso di riferimento. E’ l’unico posto al mondo dove non arrivano le opinioni dei nostri genitori, i commenti della gente o i messaggi della TV. E’ un posto talmente protetto e sicuro che possiamo sempre fidarci di quello che ci dice, perchè nessuno dall’esterno è in grado di intaccarlo.

Eppure ultimamente sembra quasi che questo Libro stia perdendo la sua integrità, come se una forza misteriosa …

… fosse comunque riuscita a raggiungere l’involucro di protezione, e ora stia silenziosamente penetrando al suo interno.

Possiamo sempre consultarlo, ma a volte ci capita di non trovare subito la risposta che cerchiamo, oppure facciamo confusione fra una pagina e l’altra, oppure ci sembra che quello che c’è scritto non sia più chiaro e limpido come una volta.

A volte ci assale il dubbio che il bene sia davvero il Bene, o che il male sia davvero il Male. Ci ritroviamo a domandarci “E se fossi io che non ho capito niente del mondo?” “E se fosse tutto il contrario di quello che mi sembra?”

In altre parole, siamo noi stessi ad aver messo in discussione i parametri di quel libro, che fino a ieri consideravamo immutabili e intoccabili.

Ma perchè avviene tutto questo?

Avviene perchè ormai la bugia nel mondo è diventata la regola, e la verità nuda e cruda non esiste più. Una volta il mondo era una superficie maculata, fatta di chiazze chiare e chiazze scure, fatta di bugie e di verità, e si poteva sempre capire dove finissero le une e iniziassero le altre. Oggi invece le macchie della bugia si sono talmente allargate da arrivare a sovrapporsi l’una all’altra, formando una superficie solida e compatta dove non è più possibile distinguere nulla.

Oggi tutto è bugia e tutto è verità allo stesso tempo.

Ecco perchè quando cerchiamo nel nostro Libro delle Risposte non troviamo più ciò che cerchiamo: in realtà non è che le risposte non ci siano, siamo noi che non siamo più in grado di porre la domanda.

Una volta potevamo dire “quel signore ha rubato”, e il Libro ci rispondeva subito che “rubare è male”. Ma oggi non siamo più nemmeno sicuri che abbia rubato, perchè c’è chi dice che abbia rubato, ma c’è anche chi dice che non lo ha fatto. E chi dice che ha rubato è accusato di mentire da chi dice che non lo ha fatto, e viceversa. Per cui non solo non sappiamo più se quel signore ha rubato oppure no, ma non sappiamo nemmeno chi ci mente e chi no, quando accusa gli altri di mentire.

Quando le bugie iniziano a sovrapporsi l’una all’altra diventa quasi impossibile risalire in superficie.

Una volta c’erano le scie chimiche. Tu dicevi “quella roba non è normale”, e subito il tuo Libro ti confermava che avevi ragione. Non c’era bisogno di fare “ricerche scientifiche”, lo capivi da solo che quella roba era frutto del Male, e quando arrivava il bugiardo di turno a sostenere che tutto fosse normale ci mettevi due minuti a mandarlo a quel paese.

Oggi invece ci dicono “Sì, le scie chimiche esistono, ma le facciamo per proteggere la Terra dal Global Warming”. A quel punto tu cominci a dubitare del tuo Libro, e gli dici: “Hai visto, fesso che non sei altro? Certo che le fanno, ma è per il nostro bene! Pensaci meglio la prossima volta, prima di sputare sentenze a casaccio”.

Poi però ti domandi: “Ma scusate, non avevo letto da qualche parte che la storia del Global Warming è tutta una bugia?” A quel punto ti butti in Internet per cercare di informarti, e scopri che ci sono settecento scienziati che giurano sulla realtà del Global Warming, ma ce ne sono almeno altrettanti che la negano categoricamente. E la cosa più bella è che ciascuno dei due gruppi dice di avere “prove inconfutabili” a sostegno della propria tesi.

Quindi cosa fai? Che cosa puoi chiedere al tuo Libro, a quel punto? Nulla, perchè in realtà non sei più in grado di porre una domanda, senza dover dubitare della premessa su cui poggia la domanda stessa.

E’ come l’enigma del condannato a morte. Nella tua cella ci sono due porte: una ti conduce alla salvezza, l’altra al patibolo, e tu devi sceglierne una. Nella tua cella ci sono anche due guardie. Ambedue sanno quale è la porta che ti conduce alla salvezza e quale è la porta che ti conduce al patibolo. Tu sai anche che una delle guardie mente sempre, e l’altra dice sempre la verità, ma non sai quale sia delle due a mentire e quale no. Tu hai diritto di porre una domanda a una delle due guardie, ma non sapendo quale delle due menta e quale dica la verità diventa inutile chiedere quale sia la porta che ti conduce alla salvezza (oppure il contrario), perchè non saprai mai se quello che hai interpellato è quello che mente oppure no.

Oggi è così ormai per tutto. A furia di mentire sistematicamente, su tutto e dappertutto, è diventato impossibile trovare un punto di partenza abbastanza solido ed affidabile da poterci costruire sopra un ragionamento valido. Ecco la ragione del nostro malessere.

Esiste una via d’uscita da questo incubo?

Certo che esiste, esattamente come esiste una soluzione all’enigma del condannato a morte. In quel caso, basta chiedere ad una delle due guardie: “Se tu fossi lui, quale porta mi indicheresti per la salvezza?”, e saprai con certezza che devi scegliere la porta opposta (*). In altre parole, bisogna mettere una bugia contro l’altra, perchè la verità sia rivelata. Due bugie si annullano a vicenda, esattamente come in matematica “meno” per “meno” fa “più”.

La stessa cosa va fatta oggi con le bugie del mondo. Prendi la prima bugia, che diceva che “le scie chimiche non esistono”, e mettila accanto alla seconda, che dice che “ci sono ma vengono usate per proteggerci dal Global Warming”. Dopodichè poniti la domanda: “Se davvero le scie chimiche sono usate per proteggerci dal Global Warming, perchè non ce l’hanno detto subito? Se lo scopo era a fin di bene, perchè nasconderne l‘esistenza per oltre 30 anni?”

A quel punto prendi la tua domanda, così come l’hai formulata, e vedrai che il tuo Libro delle Risposte ti saprà indicare con certezza dove stia la verità.

Oppure prendi una delle tante bugie sull’11 settembre, che dice “purtroppo quel mattino c’era in programma un numero molto alto di esercitazioni, compresi falsi dirottamenti, che hanno contribuito a confondere la difesa aerea”, e prendi un’altra bugia, che dice che “l’assenza di molti personaggi importanti nella catena di comando, sostituiti all’ultimo momento da gente con scarsa esperienza, ha contribuito al caos nella risposta dell’aviazione”. Dopodichè metti le due bugie una contro l’altra, e domandati: “Se per quel giorno era previsto un numero particolarmente alto di esercitazioni, compresi dei falsi dirottamenti, perchè diversi personaggi importanti, fra cui lo stesso “coordinatore FAA dei dirottamenti”, hanno scelto proprio quel giorno per restare assenti?”

A quel punto prendi la tua domanda, così come l’hai formulata, e vedrai che il tuo Libro delle Risposte ti saprà indicare con certezza dove stia la verità.

Il Grande Libro delle Risposte funziona sempre, e non smetterà mai di farlo. L’unica differenza è che oggi dobbiamo fare un percorso un pò più lungo, che deve passare dal nostro Cervello prima di arrivare al Cuore.

In fondo, come dice il Vangelo di Giovanni, “in principio era il Logos”. Non dimentichiamolo mai.

Massimo Mazzucco

* Se per caso ti sei rivolto alla guardia che dice la verità, lui ti indicherà la porta sbagliata (se “lui fosse l’altro”, che mente sempre, ti indicherebbe quella sbagliata). Ma anche se tu ti fossi rivolto alla guardia che mente, questa ti indicherà la porta sbagliata (se “lui fosse l’altro”, che dice sempre la verità, ti indicherebbe quella giusta, ma siccome lui mente sempre, ti indicherà comunque quella sbagliata). A quel punto scegli la porta opposta e sei salvo in ogni caso.

Voto: 8.00 (9 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Tuttle
Inviato: 13/12/2011 2:35  Aggiornato: 13/12/2011 2:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
E' il concetto di Signal To Noise Ratio di cui parlo da anni. In un segnale (verità), più introduci rumore (disinformazione/bugie etc..) più rendi il segnale stesso sempre più difficilmente identificabile, isolabile e comprensibile.

Ma non sempre il rumore viene inserito da agenti esterni. Spesso siamo noi stessi a generarlo...e anche in questo caso le analogie con la fisica elettronica non mancano; esiste infatti il concetto di Bias - che in entrambi i casi (filosofico o tecnico) rappresenta un disturbo che si riflette su tutto il processo di discernimento e di valutazione/comprensione della realtà.

Mi piace il tuo idealismo, ma sono molto più disilluso su quanto l'uomo sia ancora in grado di autogestire le proprie percezioni.

LaVale
Inviato: 13/12/2011 3:01  Aggiornato: 13/12/2011 3:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/12/2011
Da: Piemonte
Inviati: 130
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Quel posticino si chiama coscienza ed è là che è custodito lo scernimento tra il bene e il male, che hai avuto in dotazione come optional base, ma che poi in migliaia lungo la vita si sono impegnati a corrompere e usurare.... ma se hai un minimo di etica te la sei conservata bene.

La confusione che percepiamo deriva solo dal bombardamento (coatto) di informazioni cui siamo sottoposti in modo massivo; quando hai un dubbio e cerchi la verità dentro te stesso ma non ti basta allora la cerchi fuori, ma è lì che ti perdi definitivamente.....

io rimango salda al mio razionalismo materialista

...altrimenti c'è il cicap...

Hush little baby, don't say a word, and never mind that noise you heard, it's just the beasts under your bad, in your closet, in your head.....
incredulo
Inviato: 13/12/2011 4:56  Aggiornato: 13/12/2011 4:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Oggi è così ormai per tutto.
A furia di mentire sistematicamente, su tutto e dappertutto, è diventato impossibile trovare un punto di partenza abbastanza solido ed affidabile da poterci costruire sopra un ragionamento valido.
Ecco la ragione del nostro malessere.
Esiste una via d’uscita da questo incubo?


Il punto di partenza che rimane IMMUTABILE nel tempo è sempre quello: l' ESSERE UMANO.

Questo NON CAMBIA MAI nel tempo.

Tutto ciò che si allontana da questo è MANIPOLABILE e FALSIFICABILE.

Stanno cercando in TUTTI I MODI di farci diventare ALTRO, di allontanarci dal nostro essere uomini e donne, di convincerci che dobbiamo DIVENTARE qualcos'altro.

QUESTA E' LA CAUSA DEL NOSTRO MALESSERE.

Saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Jurij
Inviato: 13/12/2011 6:49  Aggiornato: 13/12/2011 6:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Molto interessante Massimo!

Con l'esempio del condannato, adattato alle situazioni di odierne, hai fatto capire bene qual'è attualmente il concetto di ricerca della verità.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
NumberSix
Inviato: 13/12/2011 8:46  Aggiornato: 13/12/2011 8:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/1/2008
Da: Babylon
Inviati: 175
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Un annotazione: parla al singolare, di te, della tua esperienza. Non esiste nessun noi, ogniuno fa il suo percorso e parlare per gli altri risulta assai scortese.
Abbiamo tutti un nostro percorso da fare ma proporre soluzioni per tutti ci pone allo stesso posto dei carcerieri. Che poi, se permetti di esprimere una mia idea, non esistono, siamo sempre "noi". Piccoli ingranaggi incastrati uno con l'altro che girano svogliatamente spinti dai altri in modo da perpetuare di giorni in giorno l'eterna tragedia umana.
Speriamo i perni rotti siano sempre di piu'.

"Be the change that you want to see in the world." - Mohandas Gandhi
illupodeicieli
Inviato: 13/12/2011 8:54  Aggiornato: 13/12/2011 8:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Come dico spesso, ciò che manca a tanti di noi perchè le cose cambino, è la possibilità di fermarsi a pensare. Di solito ,se uno prova , viene richiamato all'ordine da qualcuno che lo riporta tra "i vivi": "che cosa fai li? Svegliati, andiamo che è tardi!" Talvolta ,però, si preferisce non vedere e fare altro, come si dice "è meglio distrarsi e non pensare", sennò ci preoccupiamo. Ed ecco che ,come se avessimo stipulato un patto col diavolo, ci illudiamo che le cose vanno bene così come sono, che in fin dei conti non vanno poi così male, fino a pensare che non tocca a noi fare niente. Quando, con il tempo e con gli anni, ci accorgiamo che potevamo fare qualcosa, spesso ci affligiamo perchè il libro delle risposte ci rimprovera: ma se lo fa è a fin di bene. Ritengo che nessuno , parlo per me perchè non voglio accusare nessuno , sia irrecuperabile, che ,come diceva Mark Twain, "niente è più grande di colui che rendendosi conto di aver sbagliato cerca di rimediare": perciò nella nostra vita e nella società, possiamo e dobbiamo intervenire. Sempre che ci interessi ancora vivere e partecipare, sempre che non "stiamo al mondo perchè c'è posto". Non fare niente è essere marginali, non contare niente nè per se stessi nè per gli altri. C'è una domanda che spesso mi faccio e a cui non voglio rispondere, forse perchè temo la risposta: come giustifico la mia esistenza? Non è una frase mia, ma la si trova nei libri di Asimov, "i banchetti dei vedovi neri", ed è la domanda che viene rivolta all'ospite di turno.

Tianos
Inviato: 13/12/2011 8:58  Aggiornato: 13/12/2011 8:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/8/2009
Da:
Inviati: 374
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
OT un trucchetto per i due carcerieri c'è^^

basta chiedere a uno dei due carcerieri (poniamo quello di sinistra) cosa direbbe quello di destra sulla sua porta (poniamo sia giusta)
se il carceriere di sinistra dice sempre la verità, allora dira che il carceriere di destra che mente sempre , affermera che la sua porta e sbagliata,
mentre se il carceriere di sinstra dice sempre menzogne, allora affermerà che quello di destra (che dice sempre la verità) che la sua porta e quella sbagliata,

sapendo così in entrambi i casi che quella e giusta...se la risposta invece fosse stata che quella era la porta giusta , avremmo saputo che quella era sbagliata.

le menzogne han le gambe corte, basta guardargli le zeppe con i tacchi per capire chi mente^^

irgo
Inviato: 13/12/2011 9:33  Aggiornato: 13/12/2011 9:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/11/2011
Da:
Inviati: 61
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Ottimo articolo Massimo,complimenti sinceri!!!Sono molto interessato a questo piano, che non può che essere deliberato, di CONFONDERE fino a non farci capire più nulla e non riconoscere più la verità che rimane sotto i nostri occhi.Ieri ho scritto anch'io un piccolissimo contributo nella sezione News Internazionali che vorrei che fosse anche qua e per questo lo incollo sperando di non andare contro le regole del forum:


....Viviamo ormai in un caos completo e facciamo sincera fatica a capire chi sia doppiogiochista,chi sia infiltrato,chi ingenuo et cetera.La strategia dei "padroni del mondo" è proprio questa:CONFONDERE come il più bravo dei prestigiatori in uno spettacolo dove alla fine non si capisce se la donna è stata veramente segata in due o ce lo vogliono solo far credere, e alla fine rimaniamo con il dubbio su ciò che è accaduto!!!
Questo è un metodo ricorrente,se ci pensiamo bene, che viene utilizzato per tutti gli argomenti scottanti:pensiamo alla questione degli UFO quanto confusione hanno fatto,quanti infiltrati ci sono stati e ci sono nelle associazioni serie di studio del fenomeno;quanti "smontatori" intorbidiscono l'argomento delle scie chimiche manipolando a loro piacimento le leggi della fisica.Signori qui rischiamo veramente di dubitare persino di noi stessi,di trasformarci da normali individui che si pongono delle domande più che leggitime a dei paranoici:questo,lo ripeto fino alla nausea,è un progetto deliberato e credo che ci stiano riuscendo alla grande.

PikeBishop
Inviato: 13/12/2011 10:02  Aggiornato: 13/12/2011 10:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Crimson flames tied through my ears
Rollin’ high and mighty traps
Pounced with fire on flaming roads
Using ideas as my maps
“We’ll meet on edges, soon,” said I
Proud ’neath heated brow
Ah, but I was so much older then
I’m younger than that now

Half-wracked prejudice leaped forth
“Rip down all hate,” I screamed
Lies that life is black and white
Spoke from my skull. I dreamed
Romantic facts of musketeers
Foundationed deep, somehow
Ah, but I was so much older then
I’m younger than that now

Girls’ faces formed the forward path
From phony jealousy
To memorizing politics
Of ancient history
Flung down by corpse evangelists
Unthought of, though, somehow
Ah, but I was so much older then
I’m younger than that now

A self-ordained professor’s tongue
Too serious to fool
Spouted out that liberty
Is just equality in school
“Equality,” I spoke the word
As if a wedding vow
Ah, but I was so much older then
I’m younger than that now

In a soldier’s stance, I aimed my hand
At the mongrel dogs who teach
Fearing not that I’d become my enemy
In the instant that I preach
My pathway led by confusion boats
Mutiny from stern to bow
Ah, but I was so much older then
I’m younger than that now

Yes, my guard stood hard when abstract threats
Too noble to neglect
Deceived me into thinking
I had something to protect
Good and bad, I define these terms
Quite clear, no doubt, somehow
Ah, but I was so much older then
I’m younger than that now

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
HellORC
Inviato: 13/12/2011 10:51  Aggiornato: 13/12/2011 10:51
So tutto
Iscritto: 27/7/2011
Da:
Inviati: 8
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
...scusatemi tutti... il discorso generale é molto giusto e molto profondo... ma

cit.:"Oggi invece ci dicono “Sì, le scie chimiche esistono, ma le facciamo per proteggere la Terra dal Global Warming”"

..dov'é esattamente che oggi "ci dicono" questo?

peonia
Inviato: 13/12/2011 11:04  Aggiornato: 13/12/2011 11:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Grazie Massimo, un bellissimo discorso, che mi riconcilia...anche se, dal mio punto di vista, è sconsolante notare che addirittura qualcuno dica" parla per te....."
Forse bisognerebbe essere più idealisti, forse è proprio quello che ci hanno rubato, se dalle idee si passa all'azione...

[email protected] ORC

anche altrove, ma il primo link che trovo è questo:
http://saluteolistica.blogspot.com/2011/09/scie-chimiche-global-warming.html

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
NiHiLaNtH
Inviato: 13/12/2011 11:06  Aggiornato: 13/12/2011 11:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
.dov'é esattamente che oggi "ci dicono" questo?


a noi da nessuna parte però sicuramente lo dicono ai ricercatori che lavorano al progettto

HellORC
Inviato: 13/12/2011 11:44  Aggiornato: 13/12/2011 11:55
So tutto
Iscritto: 27/7/2011
Da:
Inviati: 8
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
No, scusate... ma secondo me non ci possiamo permettere di essere così... direi "ingenui".

SE diciamo che c'é una versione ufficiale che OGGI contraddice quello che ha detto ieri, io credo che convenga portare la prova di questa contraddizione...

Peonia, grazie per la tua risposta... ma il link porta ad un sito tutt'altro che portatore di "tesi ufficiali" e anzi si esprime molto criticamente nei confronti delle scie chimiche. Per cui non ritengo lo si possa considerare un esempio di questa tendenza contraddittoria di cui parlava sopra la Redazione.

NiHiLaNtH, grazie anche a te... ma non ho capito bene la tua risposta. Ti va di spiegarmi?

Mazzucco... a cosa ti riferivi quando dicevi che prima la versione ufficiale (sulle scie chimiche) diceva una cosa e oggi un'altra?

Davide71
Inviato: 13/12/2011 11:57  Aggiornato: 13/12/2011 11:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Ciao Massimo,

purtroppo non sei capace di distinguere la dicotomia "vero-falso" dalla dicotomia "giusto-sbagliato".
Innanzi tutto non è sempre detto che sia giusto dire la verità. Spesso è meglio tacere, e talvolta è meglio mentire.
I latini dicevano "populus vult decipi", e questo dovrebbe bastare. Si potrebbe anche fare del bene a sua insaputa.
A proposito! Lo sai che sono proprio "loro" a scrivere il "Grande Libro delle Risposte"?
Perciò:

1) VERITAS: cerca di stabilire quale sia lo scopo della tua vita ;
2) VITA: in base a ciò riuscirai a dedurre quello che è giusto (ciò che ti permette di raggiungere lo scopo) e ciò che è sbagliato (ciò che non te lo consente);
2bis) dopo di ché butta via il libro (mica l'hai scritto te!)
3) VIA: persegui il tuo destino;
Due mila anni fa qualcuno ha detto "Ego sum via veritas vita"; secondo me adesso sei troppo orientato sulla dicotomia vero-falso (veritas) e poco su quello giusto-sbagliato (vita), visto che leggi ancora Il Libro delle Risposte. Non basta ancora a seguire la Via!

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
orteip73
Inviato: 13/12/2011 12:23  Aggiornato: 13/12/2011 12:23
So tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da:
Inviati: 5
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
I batteri messi in una scatola chiusa o in una stanza ermetica, si riproducono fino a raggiungere un limite non certo scelto da loro, ma imposto da qualche legge di madre natura.
Anche in noi, a livello piu complesso ma ugualmente imposto,scatterà prima o poi quella molla che metterà fine alle manipolazioni mentali.

Calvero
Inviato: 13/12/2011 12:39  Aggiornato: 13/12/2011 12:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
__________________________
________________

FASE UNO

«Dire la verità oggi è un atto rivoluzionario»

.. e questo articolo, Massimo, è figlio di questo sentimento. Mi è piaciuto molto questo gioco di prospettive che hai messo in gioco, con una serie di spunti che indirizzano le stesse idee a vivificarsi e a mettersi in moto...

...segno del tuo tipo di sensibilità e di quali moventi si agitano in Te quando ti appresti a ragionare, come ragioni e come reagisci nelle tue "inchieste".

Il punto è che c'è un confine tra l'ideale, l'utopia e una strategia corroborante alla liberazione.

E' risaputo che "volare alti" è un segno di vanità. E io spero di tenere lontano tutti gli atteggiamenti che sono sinonimi di questa presunzione. E ciò ricade in giochi idealistici quanto effimeri, che in sé hanno una componente contemplativa poiché, diciamolo, un errore è IL contemplarli i sogni/ideali e questo, ad esempio, è un sentimento sfruttato magistralmente dalla Propaganda come, ad esempio e soprattutto, nel panorama musicale moderno, dove i giovani si perdono in fenomeni contemplativi identificandosi in modelli di "rilancio" falsi e marci fino al midollo.

Ma c'è una cosa invece che non riguarda il "volare alti" ed è IL mirare alto [tutt'altra storia] e questo sentimento si pone con coscienza divergente rispetto al primo. E sarebbe quel sentimento che traccerebbe IL nuovo confine che avvicina l'utopia alla strategia. Ecco perché, secondo me, stai parlando di rivoluzione. Vera.

FASE DUE

«La verità è tanto più difficile da sentire quanto più a lungo la si è taciuta»

Dal Limo delle nostre generazioni (precisamente gli ultimi TRE Secoli) come ribadito in altre occasioni, non possiamo aspettarci una partecipazione intellettuale da parte dell'alveare umano che sappia slegarsi generalmente da queste catene. E il motivo è semplice: - le AMA.

Occorrono Precursori. Questo spetta [spetterebbe] a Noi, e spetta nella quotidianità, nel PICCOLO [ non a caso l'ho scritto in grande ]; fare in modo di elevarci ad esempio individuale con umiltà; che NON sia un dovere ma primigenia voglia di onestà e Forza ...e senza pretendere di insegnare o rimproverare a chicchessia (che poi, questa forma mentis contro-natura, è l'idolo per antonomasia di ogni distorsione e depravazione cattolica).

Citazione:
Oggi tutto è bugia e tutto è verità allo stesso tempo.


Che significa, appunto, disonestà. E che non credo riguardi una sterile dicotomia come segnala Davide e forse state dicendo la stessa cosa tu e Massimo.

COMUNQUE

Il problema è insito nella spersonalizzazione che, come sta facendo notare con altri termini Incredulo, è il Piano globale cui tutti siamo asserviti e influenzati. Per citare una cosa a noi vicina, basti guardare al concetto di "EUROPA" che tanto ci viene pompato nelle vene da un ventennio ad oggi:

- un MODELLO che sublima l'appiattimento culturale, che attraverso il "Ministero della Verità" ha trasmutato alchemicamente la DIVERSITA' in qualcosa da assimilare invece che lasciarla al suo posto.

- un MODELLO che attraverso il "Ministero della Verità" ha trasmutato alchemicamente il desiderio di libertà (che è sempre insito nell'uomo) in "emancipazione". L'Oro in Piombo.



E' il terreno su cui le BUGIE possono attecchire ad essere quindi il problema.

A noi, se lo si sente scorrere nelle Vene, l'onere e l'onore di tornare realmente a combattere.

______________________

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
HellORC
Inviato: 13/12/2011 12:42  Aggiornato: 13/12/2011 12:42
So tutto
Iscritto: 27/7/2011
Da:
Inviati: 8
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Scusate questa discussione sta diventando surreale...

Stiamo (state?) parlando di qualcosa? di cosa?

peonia
Inviato: 13/12/2011 12:43  Aggiornato: 13/12/2011 12:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
HellORC

io seguo da anni la faccenda e l'ho letto, non ricordo dove ora.
che di versioni differenti ne abbiano date E' CERTO! prima negate assolutamente, poi si ma...poi senti qua:
http://www.youtube.com/watch?v=qVkQ6rvlwrs&feature=related

un piccolo esempio che di balle te ne dicono tante...ma proprio tante...

stiamo parlando del tentativo di disumanizzazione, spersonalizzazione, destrutturazione .....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
NeWorld
Inviato: 13/12/2011 12:49  Aggiornato: 13/12/2011 12:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
E’ la sensazione che qualcosa di invisibile stia cambiando, a livello profondo, senza che noi ce ne accorgiamo.

Eppure ultimamente sembra quasi che questo Libro stia perdendo la sua integrità, come se una forza misteriosa … … fosse comunque riuscita a raggiungere l’involucro di protezione, e ora stia silenziosamente penetrando al suo interno.

Finchè non si riconoscerà l'esistenza di esseri "spirituali" malvagi,sarà molto difficile difendersi da essi,d'altronde la loro più grande astuzia è far credere ai popoli che non esistono.
Chi detiene i fili del potere invece sa benissimo che esistono e, non solo, se ne serve per ottenere e aumentare tale controllo sugli esseri umani ignari:

http://www.youtube.com/watch?v=u80wJJeORXc&feature=related (in particolare dal minuto 3:30)

http://www.youtube.com/watch?v=17IuVcEgAdg&feature=related

E vorrei ricordare che a tal proposito lo stesso CICAP tende a smentire ogni fenomeno occulto partendo dal presupposto che questi fenomeni non esistano perchè non possono esistere questi esseri (un pò come per 11/9 e inside job).


Oggi invece le macchie della bugia si sono talmente allargate da arrivare a sovrapporsi l’una all’altra, formando una superficie solida e compatta dove non è più possibile distinguere nulla. Oggi tutto è bugia e tutto è verità allo stesso tempo.

Citazioni Bibliche:
"...Voi siete dal padre vostro il Diavolo e desiderate compiere i desideri del padre vostro. Egli fu un omicida quando cominciò, e non si attenne alla verità, perché in lui non c’è verità. Quando dice la menzogna, parla secondo la propria disposizione, perché è un bugiardo e il padre della menzogna." (Giovanni 8:44)

"...Allora, in realtà, sarà rivelato l’illegale, che il Signore Gesù sopprimerà con lo spirito della sua bocca e ridurrà a nulla mediante la manifestazione della sua presenza.  Ma la presenza dell’illegale è secondo l’operazione di Satana con ogni opera potente, e segni e portenti di menzogna, e con ogni ingiusto inganno per quelli che periscono, come retribuzione perché non hanno accettato l’amore della verità per essere salvati. E per questo Dio lascia andare da loro un’operazione di errore, perché credano alla menzogna,  affinché siano tutti giudicati perché non hanno creduto alla verità ma hanno preso piacere nell’ingiustizia. (2 Tessalonicesi 2:8-12)

"...E scoppiò la guerra in cielo: Michele e i suoi angeli guerreggiarono contro il dragone, e il dragone e i suoi angeli guerreggiarono,  ma esso non prevalse, né fu più trovato posto per loro in cielo.  E il gran dragone fu scagliato, l’originale serpente,colui che è chiamato Diavolo e Satana, che svia l’intera terra abitata ; fu scagliato sulla terra, e i suoi angeli furono scagliati con lui.
...Per questo motivo rallegratevi, o cieli e voi che risiedete in essi! Guai alla terra e al mare, perché il Diavolo è sceso a voi, avendo grande ira, sapendo che ha un breve periodo di tempo."(Apocalisse 12:7-9,12)

Pura fantasia? Pensatela come volete,ma l'analisi e la comprensione di quello che dice la Bibbia spiega MOLTE cose.

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
VIMS
Inviato: 13/12/2011 12:51  Aggiornato: 13/12/2011 12:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2011
Da: Ai piedi del monte
Inviati: 334
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
@Redazione: Ottimo articolo. Un sentimento condiviso al 100%, quello della prima parte.
Un valido consiglio quello del finale: 2+2 deve sempre fare 4.

Una domanda.
A forza di deviare l'uomo dall'utilizzo del "Logos" questa capacità si estinguerà (in alcuni individui) prima o poi? Oppure c'è sempre speranza?



Per rifletterci su con due risate...

QUI

Arriveremo a questo punto?

VIMS

La Virtù sta nel mezzo
NiHiLaNtH
Inviato: 13/12/2011 12:53  Aggiornato: 13/12/2011 12:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
peonia perchè invece di postare link ad articoli che parlano genericamente di scie chimiche non ti vai a leggere in cosa cosistono i programmi di geoingegneria proposti ufficialmente per ridurre il riscaldamento globale? in questo modo potrai postare i links ai documenti dettagliati su uesti progetti

Giano
Inviato: 13/12/2011 12:55  Aggiornato: 13/12/2011 12:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Redazione:
Citazione:
In altre parole, siamo noi stessi ad aver messo in discussione i parametri di quel libro, che fino a ieri consideravamo immutabili e intoccabili.



Evviva!
Mio nonno ce lo aveva il libro ed era immutabile e scritto da altri.
Il mio libro invece è pieno di pagine bianche, lo sto scrivendo io e se mi accorgo che c’è qualche errore cancello e riscrivo.
Mi piace!

Sertes
Inviato: 13/12/2011 13:16  Aggiornato: 13/12/2011 13:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
HellORC ha scritto:

...scusatemi tutti... il discorso generale é molto giusto e molto profondo... ma

cit.:"Oggi invece ci dicono “Sì, le scie chimiche esistono, ma le facciamo per proteggere la Terra dal Global Warming”"

..dov'é esattamente che oggi "ci dicono" questo?


Union of Concerned Scientists
www.ucsusa.org

Does air pollution—specifically particulate matter (aerosols)—affect global warming?

Light-colored aerosol particles can reflect incoming energy from the sun (heat) in cloud-free air and dark particles can absorb it. Aerosols can modify how much energy clouds reflect and they can change atmospheric circulation patterns—in short, aerosols can modify our climate

...

Can climate engineering with aerosols save us from global warming?
Because global warming is such a serious threat, some scientists and engineers have explored the idea of harnessing the reflective power of some aerosol particles to temporarily combat global warming while non fossil fuel energy sources are being more fully developed. The idea is to artificially increase the concentrations of ‘white’ atmospheric aerosol particles above the surface of the ocean and/or in the lower stratosphere in order to reflect more of the sun’s energy away from Earth.

Link

Se serve la traduzione la faccio con piacere, ma direi che si capisce.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
peonia
Inviato: 13/12/2011 13:18  Aggiornato: 13/12/2011 13:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
NiHiLaNtH
perchè non lo fai tu per HellORC? io ne sono più che convinta, come detto, ho letto di tutto e di più dal 2003 ad oggi, ma non salvo tutti gli articoli letti....

edit: grazie Sertes!!!!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
edo
Inviato: 13/12/2011 13:26  Aggiornato: 13/12/2011 13:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Invito, per chi non l'avesse ancora fatto: ascoltate (con attenzione) il discorso di Bruce Lipton.
Trovate il dvd su macroedizioni, o in pezzetti su youtube.

QUI il passaggio, per me, più significativo.

Cassandra
Inviato: 13/12/2011 14:16  Aggiornato: 13/12/2011 14:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
.
HellORC:
Citazione:
Scusate questa discussione sta diventando surreale... Stiamo (state?) parlando di qualcosa? di cosa?


Di parecchie cose, ma NON di scie chimiche. Tranquillizzati.

Altri:
Secondo me state facendo una macedonia, quando invece la faccenda ha solo un nome: Internet.
Ora il Libro ti tocca scriverlo da te, e districarti tra milioni di informazioni contraddittorie che trovi in Rete e che coprono ogni branca dello scibile e dell'inconoscibile.
Prima, il Libro lo scrivevi con il vangelo che riportava la TV. Prima ancora, con quel che diceva il prete.

Internet ci dà un sacco da fare. Non è un paese per pigri.

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Soul77
Inviato: 13/12/2011 14:19  Aggiornato: 13/12/2011 14:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2011
Da:
Inviati: 41
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
citazione :
"Una volta c’erano le scie chimiche. Tu dicevi “quella roba non è normale”, e subito il tuo Libro ti confermava che avevi ragione. Non c’era bisogno di fare “ricerche scientifiche”, lo capivi da solo che quella roba era frutto del Male, e quando arrivava il bugiardo di turno a sostenere che tutto fosse normale ci mettevi due minuti a mandarlo a quel paese."

Io credo che oggi sia ancora cosi'.

Penso che le Persone che sanno e possono ascoltare la propria Anima, Il proprio Libro.., continuino a rapportarsi con la Vita e con Le Verita' in questo modo.

Penso che gli Uomini ( e per uomini intendo maschietti e femminucce ) che nascono con questa meravigliosa quanto magica facolta', cioe' quella di poter ascoltare " il proprio Libro " non cadranno mai in alcun dubbio, e troveranno sempre un riscontro ed un conforto oggettivo del loro pensiero in se stessi e poi anche nell' altro.

L' altro chiaramente, non sta a significare " tutti gli altri " e viva dio che sia cosi' .

Purtroppo o per fortuna, questo ancora non sono riuscito a comprenderlo ( se sia appunto una fortuna o meno), non siamo tutti uguali e come scrisse Schopenhauer :

" L'intelligenza è invisibile per l'uomo che non ne possiede "

Concetto che a mio modesto scrivere puo' essere esteso alla presa di Coscienza del Se ed al concetto di Anima ( due facce della stessa medaglia )

Un articolo il suo, scritto con l' Anima, un' Anima amaramente un po' incazzata.
Bell' articolo

Nessuno mai potra' privarmi della Coscienza della mia Anima
peonia
Inviato: 13/12/2011 14:24  Aggiornato: 13/12/2011 14:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
straquoto Soul77....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
VIMS
Inviato: 13/12/2011 14:33  Aggiornato: 13/12/2011 14:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2011
Da: Ai piedi del monte
Inviati: 334
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
@ Cassandra: Prima, il Libro lo scrivevi con il vangelo che riportava la TV. Prima ancora, con quel che diceva il prete. Internet ci dà un sacco da fare. Non è un paese per pigri.

Centro!!!

Ecco uno dei punti cardine su cui il sistema si sta facendo forza: la pigrizia. La necessità aguzza l'ingegno, dicevano. Ma se le necessità sono azzerate (non necessariemente in maniera reale, intendo. Va bene anche una finzione in cui necessità sembrano non essercene) allora l'ingegno è messo nel dimenticatoio.

Paradossalmente, attualmente, c'è più ingegno nel Male che imperversa, piuttosto che nel Bene che resta immobile.



VIMS

La Virtù sta nel mezzo
perspicace
Inviato: 13/12/2011 15:15  Aggiornato: 13/12/2011 15:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Soul77

Citazione:
Un articolo il suo, scritto con l' Anima, un' Anima amaramente un po' incazzata. Bell' articolo


quoto


NumberSix

Citazione:
Che poi, se permetti di esprimere una mia idea, non esistono, siamo sempre "noi". Piccoli ingranaggi incastrati uno con l'altro che girano svogliatamente spinti dai altri in modo da perpetuare di giorni in giorno l'eterna tragedia umana.


Vedi Number, sempre IMHO s'intende, questo che noi siamo responsabili della situazione attuale che siamo noi a volerla o a permettere che esista non è del tutto giusta, poiché oggi le piccole scelte nostre di ogni giorno non influenzano più le grandi scelte che tessono il tessuto sociale.

Vedi una mia scelta buona o cattiva che sia in origine può essere sempre sfruttata per creare qualcosa di diverso alla fine.

Predi Ghandi che tu hai scelto come firma, molti lo giudicano una persona che ha fatto il bene dell'umanità, e molti pensano che il suo modo di fare rivoluzione "la non violenza" sia la strategia migliore per combattere le ingiustizie.

Ma potrebbero sbagliarsi provo a spiegartelo con 2 esempi:

1° - Io (1) voglio soggiogare alla mia volontà 100 persone non-violente allora che faccio prendo il mio mitra di crosso calibro e una 5o6 uzi appesi alla cintura ed inizio a sterminare 30 persone e queste non reagiscono poi altre 50 ed ne rimangono 20 piene di paura che se ne elimino una per volta arrivo a le ultime 15 che mi dicono: "mettici le catene facci schiavi ma risparmiaci."

oppure: Io (1) voglio soggiogare alla mia volontà 100 persone violente allora ben armato inizio a sterminare le prime 30 ma mentre ne sono arrivato ad uccidere 15 le altre 85 mi corrono addosso pronte a linciarmi, io ne uccido altre 35 nel mentre s'avvicinano e me ritrovo addosso 50, sfruttando tutta la mia potenza bellica ne faccio fuori altre 35 ma 15 mi prendono e mi impalano, fine dell'oppressione.


2°- 1000 politici vogliono soggiogare un popolo di non-violenti e ne uccidono con armi che non uccidono subito prima il 30% e gli altri rimangono li fermi, poi un altro 50%, tagli alle pensioni - età pensionabile a 87anni e diminuzione del benessere con accorciamento della vita a 77anni - cancellazione dei diritti dei lavoratori - limitazione della libertà d'espressione - censura di internet, i rimanenti mi dicono:" mettici le catene facci schiavi ma risparmiaci."

oppure: 1000 politici vogliono soggiogare un popolo di violenti e ne uccidono con armi che non uccidono subito prima il 30% ma mentre sono arrivati ad ucciderne il 15% gli altri iniziano ad assediare le loro case e ad assediare i luoghi in cui questi politici se la spassano, nel mentre i politici sfruttando la loro potenza bellica ne fanno fuori un altro 50%, ma il rimanente 35% milioni di genti li prende a pedate fino ala loro resa e fine dell'oppressione.


Questo discorso perché?

Tutti hanno visioni della realtà differenti, ciò che per te è rotto per me è funzionante. Ciò che per te è giusto per me è sbagliato.

Citazione:
Un annotazione: parla al singolare, di te, della tua esperienza. Non esiste nessun noi, ogniuno fa il suo percorso e parlare per gli altri risulta assai scortese.


Ciò che per te è scortese per me è cortese, poiché esprimendo i suoi dubbi Massimo mi rende un favore in quanto in me potrebbe rafforzare delle certezze.




in amicizia perspicace

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
CiEmme
Inviato: 13/12/2011 15:20  Aggiornato: 13/12/2011 15:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Massimo, sei arrivato all'anticamera della spiritualita'.

Citaz:
In altre parole, bisogna mettere una bugia contro l’altra, perchè la verità sia rivelata.

Occhio che ri-velata vuol dire, appunto, velata di nuovo. Ed e' anche l'anagramma di relativa.

Accontentiamoci di vivere UNA verita'. Tanto, la Verita' e' solo quella dell'uno, dio, cristo, allah, unverso, numeri, e fate un po voi.

Una bussola non dispensa dal remare.
Maya
Inviato: 13/12/2011 15:24  Aggiornato: 13/12/2011 15:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/3/2010
Da:
Inviati: 110
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Grande articolo Massimo, dai un'occhiata a questo e commenta per favore Dick Cheney ammette in tv: «ho fatto abbattere l’aereo dell’11 settembre»

“La guerra non si può umanizzare, si può solo abolire.” ALBERT EINSTEIN
CiEmme
Inviato: 13/12/2011 15:27  Aggiornato: 13/12/2011 15:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citaz Vims:

Ecco uno dei punti cardine su cui il sistema si sta facendo forza: la pigrizia. La necessità aguzza l'ingegno, dicevano. Ma se le necessità sono azzerate (non necessariemente in maniera reale, intendo.

E' vero l'opposto. Le necessita' vengono create ad arte, indirizzate. Quelle moderne sono tutte virtuali.

Prova ne sia, che l'attuale manovra di governo infierisce su beni primari, cioe' drena risorse vere per pagare debiti virtuali....piu scemi di cosi......

Le necessita', per definizione, sono solo quelle primarie (bere, mangiare dormire, per capirci).

Una bussola non dispensa dal remare.
CiEmme
Inviato: 13/12/2011 15:30  Aggiornato: 13/12/2011 15:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Ctaz da Vims:

Paradossalmente, attualmente, c'è più ingegno nel Male che imperversa, piuttosto che nel Bene che resta immobile.

Chaos breeds life. Order breeds habit.

Una bussola non dispensa dal remare.
PadijtLee
Inviato: 13/12/2011 15:54  Aggiornato: 13/12/2011 15:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/6/2010
Da:
Inviati: 447
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:


Il Grande Libro delle Risposte funziona sempre, e non smetterà mai di farlo. L’unica differenza è che oggi dobbiamo fare un percorso un pò più lungo, che deve passare dal nostro Cervello prima di arrivare al Cuore.




DON JUAN: «Para mi solo recorrer los caminos que tienen corazon, cualquier camino que tenga corazon. Por ahi yo recorro, y la unica prueba que vale es atravesar todo su largo. Y por ahi yo recorro mirando, mirando, sin aliento.» TRADUZIONE: «Per me c'è solo il viaggio su strade che hanno un cuore, qualsiasi strada abbia un cuore. Là io viaggio, e l'unica sfida che valga è attraversarla in tutta la sua lunghezza. Là io viaggio guardando, guardando, senza fiato.»

DON JUAN: «Tutto è solo una strada tra tantissime possibili. Devi sempre tenere a mente che una strada è solo una strada; se senti che non dovresti seguirla, non devi restare con essa a nessuna condizione. Per raggiungere una chiarezza del genere devi condurre una vita disciplinata. Solo allora saprai che qualsiasi strada è solo una strada e che non c'è nessun affronto, a se stessi o agli altri, nel lasciarla andare se questo è ciò che il tuo cuore ti dice di fare. Ma il tuo desiderio di insistere sulla strada o di abbandonarla deve essere libero dalla paura o dall'ambizione.»

«Ti avverto. Guarda ogni strada attentamente e deliberatamente. Mettila alla prova tutte le volte che lo ritieni necessario. Quindi poni a te stesso, e a te stesso soltanto, una domanda. Questa è una domanda posta solo da un uomo molto vecchio. Il mio benefattore me l'ha detta una volta quando ero giovane, e il mio sangue era troppo vigoroso perché la comprendessi. Ora la comprendo. Ti dirò che cosa è: "Questa strada ha un cuore?" Tutte le strade sono uguali; non portano da alcuna parte. Sono strade che passano attraverso la boscaglia o che vanno nella boscaglia. Nella mia vita posso dire di aver percorso strade lunghe, molto lunghe, ma io non sono da nessuna parte. La domanda del mio benefattore ha adesso un significato."Questa strada ha un cuore? Se lo ha la strada è buona. Se non lo ha non serve a niente. Entrambe le strade non portano da alcuna parte, ma una ha un cuore e l'altra no. Una porta un viaggio lieto; finché la segui sei una sola cosa con essa. L'altra ti farà maledire la tua vita. Una ti rende forte; l'altra ti indebolisce.»

CARLOS CASTANEDA: «Ma come si fa a sapere quando un sentiero non ha un cuore, don Juan?»

DON JUAN: «Prima di inoltrarti in esso poniti la seguente domanda: "Questa strada ha un cuore?" Se la risposta è no, lo saprai, e allora dovrai scegliere un altro sentiero.»

CARLOS CASTANEDA: «Ma come faccio a capirlo?»

DON JUAN: «E' una cosa che si sente. Il problema è che nessuno si pone questa domanda, e quando un uomo si accorge di aver intrapreso una strada senza cuore, essa è pronta per ucciderlo. Arrivati a quel punto, sono pochi quelli che si fermano a riflettere e abbandonano la strada.»

CARLOS CASTANEDA: «Cosa devo fare per formulare la domanda nel modo giusto, don Juan?»

DON JUAN: «Fallo e basta.»

CARLOS CASTANEDA: «Quello che vorrei sapere è se esiste un metodo per non mentire a se stessi credendo che la risposta sia positiva quando in realtà non lo è.»

DON JUAN: «Perché dovresti mentire?»

CARLOS CASTANEDA: «Forse perché in quel momento la strada sembra piacevole e divertente.»

DON JUAN: «Sciocchezze. Una strada senza cuore non è mai piacevole. Devi lavorare duramente anche per intraprenderla. D'altra parte è facile seguire una strada che ha un cuore, perché amarla non ti costa fatica.»



Carlos Castaneda, Gli Insegnamenti di don Juan

TWNP
Inviato: 13/12/2011 16:10  Aggiornato: 13/12/2011 16:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Grande vecchio Don Juan.
La chiarezza e semplicità del bambino che grida al papà:
"Ma il Re è nudo!!!"
"Bisogna fare i sacrifici per il bene del paese, sono necessari..."
Come dice Don Juan, se sono sacrifici non sono necessari...

JohnTitor
Inviato: 13/12/2011 16:16  Aggiornato: 13/12/2011 16:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Beh, il 13 dicembre succede sempre qualcosa di strano.
I fatti di oggi a Firenze e Liegi in cui sul Corriere leggiamo tutti i particolari come dopo l'11 settembre dopo poche ore si sapevano i nomi degli attentatori (tutti) e del mandante!

HellORC
Inviato: 13/12/2011 16:34  Aggiornato: 13/12/2011 16:34
So tutto
Iscritto: 27/7/2011
Da:
Inviati: 8
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Grazie Sertes per la tua risposta (l'unica, insieme a quelle di Peonia, veramente sull'argomento)

é un interessantissimo articolo quello che hai indicato, ma non ci ho trovato l'indicazione, da parte di una qualsivoglia "forza" ufficiale (o non ufficiale) che le scie chimiche che osserviamo nei cieli siano gli aerosol di cui si parla.

Vorrei fare chiarezza sul mio punto di vista.

Siamo tutti d'accordo sul fatto che "loro" ci stanno mentendo, che ci sono argomenti su cui oggi ci dicono bianco e domani nero, e che ci sia da parte di istituzioni e strumenti di informazione "ufficiali" un comportamento criminale e fraudolento....

Ma PROPRIO perché le cose stanno così "là fuori" che NOI che ci stiamo "svegliando" non ci possiamo permettere di usare lo stesso sistema.

NON MENIAMO IL CAN PER L'AIA.

Leggo citazioni di Castaneda e deliri apocalittici su questa pagina, oltre ad una serie di gran pacche sulla spalla. Grandi pacche moraliste e nostalgiche (una volta... avevamo il Grande Libro delle Risposte....)

Non possiamo semplicemente applicare QUI, ORA quello che diciamo di applicare quando ascoltiamo un telegiornale?
Parlo di un po' di buon senso.

Facciamo semplicemente una pausa (é un'esortazione, la mia), tra quello che LEGGIAMO, e quello che CREDIAMO.
Non importa se stiamo leggendo Minzolini, Feltri, il Papa... o, in questo caso, Mazzucco.

Tutto l'articolo di Mazzucco che dà origine a questa pagina di commenti ha, come centro, una dissertazione moral/filosofica CHE PARTE dal fatto che IERI CI DICEVANO CHE LE SCIE CHIMICHE NON C'ERANO mentre OGGI CI DICONO CHE CI SONO E CHE SERVONO A COMBATTERE IL RISCALDAMENTO GLOBALE.

E' troppo chiedere (se nessun altro mi aiuta) alla Redazione se può esplicare questo punto?

No, perché sennò... giuro, mi dispiace dirlo.. ma tutta questa pagina rimane un'enorme serie di masturbazioni senza senso.

clausneghe
Inviato: 13/12/2011 17:29  Aggiornato: 13/12/2011 17:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Una volta c’erano le scie chimiche. Tu dicevi “quella roba non è normale”

E continuo a dirlo...proprio oggi c'era il mio cielo, quello sotto il quale cammino per intenderci, orribilmente striato da tutte le combinazioni possibili di scie.. Lunghe,strette,grasse ad x a spirale a velo era una parossistica visione..
Non posso fare altro che intristirmi e maledirli questi malvagi uomini volanti sporcaccioni ed irrispettosi anche dell'aria che pur respirano..
Dico la verità: dovessi vederli cadere anche tutti insieme non mi dispiacerebbe affatto, così come,ma è un'altra faccenda, non mi è dispiaciuto per l'artiglio saltato a Cucca cagna, l'esattore della mafia di stato.

hrabal
Inviato: 13/12/2011 17:41  Aggiornato: 13/12/2011 17:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/5/2011
Da: dublino
Inviati: 176
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Bello l'articolo Massimo, mi ha fatto rivenire in mente gli ultimi anni di Giorgio Gaber, l'amarezza delle sue ultime canzoni, quel senso diffuso di sconfitta, e' troppo grande lo tsunami di merda che ci travolge, riscattato dal senso della lotta, molto incazzata, che lo spingeva a urlare la sua rabbia e a stare a galla anche su un mare di merda.

Il vero e il falso in un oceano ribollente d'informazioni e la sfacciataggine delle menzogne, e la superficialita' delle spiegazioni e l'arroganza del potere, e noi alla deriva, con la bussola della coscienza (o quello che ne e' rimasto) e l'unica arma che ci e' rimasta, la cultura, ovvero al capacita di scegliere, dare ordine e senso a quello che sappiamo e vediamo.




Citazione:
Secondo me state facendo una macedonia, quando invece la faccenda ha solo un nome: Internet. Ora il Libro ti tocca scriverlo da te, e districarti tra milioni di informazioni contraddittorie che trovi in Rete e che coprono ogni branca dello scibile e dell'inconoscibile. Prima, il Libro lo scrivevi con il vangelo che riportava la TV. Prima ancora, con quel che diceva il prete.


C'erano (e magari ci sono ancora) anche i libri.

hrabal
Inviato: 13/12/2011 17:46  Aggiornato: 13/12/2011 17:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/5/2011
Da: dublino
Inviati: 176
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Occhio che ri-velata vuol dire, appunto, velata di nuovo



Ma per favore CIemme un po di rispetto per l'italiano, rivelare vuol dire svelare, togliere il velo non rimetterlo su. (spero fosse una provocazione)

Calvero
Inviato: 13/12/2011 17:49  Aggiornato: 13/12/2011 17:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
E' troppo chiedere (se nessun altro mi aiuta) alla Redazione se può esplicare questo punto?

No, perché sennò... giuro, mi dispiace dirlo.. ma tutta questa pagina rimane un'enorme serie di masturbazioni senza senso.


Invece io, ad esempio (ed anche in maniera prevedibile se non banale) non so di cosa tu stia parlando.

Un articolo, questo, che nel suo ramo delle discussioni è inserito nelle «opinioni» ed è quindi un modo per riflettere sul famoso Stato delle cose. Cos'è che non ti garba nelle dinamiche per cui un Forum, proprio in questo senso, sa di poter mettere in discussione, attraverso un dibattito, ciò che ci circonda? ... ma soprattutto come la percezione/scoperta di ciò che è "vero" può essere vero senza virgolette.

Se poi, per dirla tutta, volessimo parlare di "masturbazioni senza senso" allora alza il culo dalla sedia e vai ad aiutare il tuo prossimo ... che a questo punto sarebbe l'unico pulpito da cui poter sindacare coerentemente. Quindi non ne parliamo nemmeno.

MA .. per come la vedo io, la questione "Scie chimiche" è solamente un tema che viene esaminato NON nel suo fenomeno in sé, ma come fenomeno che nell'epoca contemporanea viene percepito dalla comunità ove adesso più che mai si presta a un nuovo tipo di speculazioni. Non ho capito cos'è che non capisci. A me pare palese invece.

Non solo. Viene messo alla sbarra quel processo moderno dove è possibile elaborare o aggiornare i nostri metodi per affinare il nostro senso critico, quindi il tuo ....

Citazione:
NON MENIAMO IL CAN PER L'AIA.


.... non ha senso.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Giano
Inviato: 13/12/2011 17:53  Aggiornato: 13/12/2011 17:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
HellORC: Citazione:
Tutto l'articolo di Mazzucco che dà origine a questa pagina di commenti ha, come centro, una dissertazione moral/filosofica CHE PARTE dal fatto che IERI CI DICEVANO CHE LE SCIE CHIMICHE NON C'ERANO mentre OGGI CI DICONO CHE CI SONO E CHE SERVONO A COMBATTERE IL RISCALDAMENTO GLOBALE



Ciao HellORC, forse ho capito male io ma l’articolo non mi sembra incentrato sulle scie
chimiche, che vengono usate come esempio, anche se il titolo può essere fuorviante.
Ora, che tu chieda spiegazioni sulla frase che ti interessa è più che lecito, ma definire
masturbazioni senza senso i commenti degli altri non mi pare tanto cortese.
Guarda il titolo dell’articolo, non è sotto la sezione scie chimiche ma opinione.
Ciao.

EDIT
Calvero mi hai anticipato.

franat
Inviato: 13/12/2011 18:09  Aggiornato: 13/12/2011 18:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/3/2009
Da: roma
Inviati: 93
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
l'articolo mi è piaciuto molto.
secondo me la verità la si può ancora trovare o andarle vicino usando una mente libera e tanto buon senso (ingrediente ormai quasi introvabile e soffocato dagli irrigidimenti delle fazioni, schieramenti, religioni, ecc tutte le divisioni che insomma ci hanno inculcato; sembra che conti solo far parte di qualche gruppo per esistere!).

vi chiedo a tutti aproposito di scie chimiche, se qualcuno sa dove trovare una versione con sottotitoli del bellissimo documentario "bye bye blue sky" di patrick pasini.
in caso di riscontro negativo, chiedo cortesemente a massimo o a chi ne è capace, di provvedere a tradurlo.
grazie in anticipo.
francesco

fefochip
Inviato: 13/12/2011 18:10  Aggiornato: 13/12/2011 18:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Grande articolo Massimo, dai un'occhiata a questo e commenta per favore Dick Cheney ammette in tv: «ho fatto abbattere l’aereo dell’11 settembre»


seguendo lo spirito dell'articolo io in altro tread ho detto :cheney ha già giustificato la sua decisione dicendo che già tre aerei erano stati usati come armi quindi per non perdere altre vite oltre quelle sull'ua93 lo ha fatto abbattere.

ma ovviamente la risposta è : ma allora se non c'era nulla di male perche cosi ostinatamente negare l'abbattimento in volo? ci ha lavorato pure hollywood alla copertura della cazzata.

non mi incanta sta storia della verita delle panzane e del libro .....sul mio continua ad esserci scritte cose molto dettagliate


mavvafanculo hanno mentito prima e per quanto mi riguarda non è che confessando ora la menzogna con un altra menzogna il mio libro mi dice cose diverse .
le stesse identiche a prima .

che iddio li fustighi prima di bruciarli come sterpaglia in pieno deserto

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 13/12/2011 18:15  Aggiornato: 13/12/2011 18:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
tra un po cominceranno a dire:

ma signori noi sapevamo perfettamente chi aveva organizzato l'11 settembre ma non povevamo certo dirvi che lo sapevamo e chi era perche altrimenti il mondo come lo conoscevate sarebbe finito ...lo abbiamo fatto per voi .

maarivaffanculo

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
HellORC
Inviato: 13/12/2011 18:27  Aggiornato: 13/12/2011 19:03
So tutto
Iscritto: 27/7/2011
Da:
Inviati: 8
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
ok, ok.
Chiedo umilmente scusa per aver definito come masturbazioni senza senso le citazioni bibliche, quelle di Don Juan, e le interpretazioni sociologiche.

Dico davvero. mi pento di averlo fatto.

detto questo ho solo due punti da evidenziare:

1) @calvero:

"Se poi, per dirla tutta, volessimo parlare di "masturbazioni senza senso" allora alza il culo dalla sedia e vai ad aiutare il tuo prossimo ... che a questo punto sarebbe l'unico pulpito da cui poter sindacare coerentemente. Quindi non ne parliamo nemmeno."

......eh?


2) @Giano

Lo so, Giano che l'articolo NON é sulle scie chimiche. E' sulla verità e sulla menzogna.
Io sto solo chiedendo: perché Mazzucco dice che IERI UFFICIALMENTE le scie chimiche non esistevano, mentre OGGI sì, e sono per il ns bene?

Ha dei dati per dire ciò?

Te la pongo in un altro modo.

Mazzucco... ha detto una verità? O una menzogna?

Spero di essermi fatto capire, ora.

NiHiLaNtH
Inviato: 13/12/2011 18:44  Aggiornato: 13/12/2011 19:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
allora

nessun ente ufficiale ha mai detto che le scie persistenti servono per combattere il riscaldamento globale, nessun progetto ideato parla della creazione di cirri artificiali e nessuo ha mai detto che alcuni di questi sono già attivi

però

tra i progetti proposti come possibili soluzioni al global warming c'è anche il rilascio nell'atmosfera di polveri come il diossido di silicio e l'ossido di alluminio ma non è una novità perchè si parlava già di queste cose nel brevetto numero 5003186 del 1990

Citazione:
Dico la verità: dovessi vederli cadere anche tutti insieme non mi dispiacerebbe affatto,


ti dispiacerebbe se un tuo parente o un amico si trovasse all'interno di uno di quegli aerei

Giano
Inviato: 13/12/2011 18:45  Aggiornato: 13/12/2011 18:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
HellORC:Citazione:
Spero di essermi fatto capire, ora.


Si, ti sei fatto capire.
Quindi la domanda OT è:
Redazione, nell’articolo scrivi:
“Sì, le scie chimiche esistono, ma le facciamo per proteggere la Terra dal Global Warming”
Mi piacerebbe conoscere la fonte di questa dichiarazione.

Volevi chiedere questo? Se si, chiediglielo.

Tuttle
Inviato: 13/12/2011 18:46  Aggiornato: 13/12/2011 18:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
@HellORC

...se ti poni in modo così provocatorio, dubito andrai lontano.

Per il resto puoi anche trovarmi daccordo; credo che la verità, presa come sinonimo di "fatto", sia un luogo fermo - come una città o un luogo. La ricerca della verità da parte nostra è un viaggio spesso infinito, perché l'unica maniera di conoscere il luogo, il fatto, è quello di essere il fatto stesso - o almeno vivere al suo interno. E tralasciamo anche l'approccio filosofico su come la realtà e il fatto vengano comunque introiettati attraverso un sistema fallibile quale è quello della percezione umana. Putroppo ciò che spesso accade è che ci si accontenta della percezione che abbiamo di quel luogo, come frutto del nostro ideale o come aberrazione delle nostre pregiudiziali.

L'esempio di Massimo sulle scie, trovo anche io sia un pochino tirato per i capelli. Non tanto perché non identifica una verità o una bugia in senso stretto...ma perché è frutto di una semplificazione...e la semplificazione allontana, secondo me, dalla meta.

Nsomma...Occam era un pallonaro.

TWNP
Inviato: 13/12/2011 18:56  Aggiornato: 13/12/2011 18:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Per hellorc:
lo sciamanesimo sarebbe masturbazione mentale?
Se vuoi un esempio di masturbazione mentale pensa allo shopping
delirante e compulsivo in cui cadrai anche tu come tutti da qui
a pochi giorni.
Definire masturbatorie culture e conoscenze che non partono dal
circuito produzione-consumo o proprietà-sfruttamento è alquanto
arrogante e al tempo stesso esilarante...

HellORC
Inviato: 13/12/2011 19:00  Aggiornato: 13/12/2011 19:00
So tutto
Iscritto: 27/7/2011
Da:
Inviati: 8
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Dio mio... é davvero deprimente.

Chiedo scusa per essere stato "fuori linea".

Levo il disturbo.

Calvero
Inviato: 13/12/2011 19:00  Aggiornato: 13/12/2011 19:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
......eh?


no amplifon?

... ma se hai già chiesto scusa (cosa che apprezzo), non c'era bisogno di chiedermi altro a meno che però le tue scuse siano state fatte per la forma che hai usato, e la tua considerazione, però, nella sostanza rimane la medesima. Ergo, se così fosse, allora a quella considerazione ribadisco serenamente quel che già ti ho detto, e che un tuo semplice "eh?" non può farmi muovere a controbattere poiché non v'è nulla da controbattere

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 13/12/2011 19:05  Aggiornato: 13/12/2011 19:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Dio mio... é davvero deprimente.

Chiedo scusa per essere stato "fuori linea".

Levo il disturbo.


Non c'è bisogno. Se sei andato fuori misura, abbi pazienza e aspetta che si riallinei il discorso

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
VIMS
Inviato: 13/12/2011 19:12  Aggiornato: 13/12/2011 19:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2011
Da: Ai piedi del monte
Inviati: 334
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
cit:
Le necessita' vengono create ad arte, indirizzate. Quelle moderne sono tutte virtuali.

Pardon, il mio discorso andava in quella direzione. La pensiamo allo stesso modo. Mi sono solo espresso male. Le necessità vengono create ad arte e subito azzerate (oppure lasciate pendere per distogliere da quelle reali).

Con il mio "azzerate" volevo intendere "oscurate"...



VIMS

La Virtù sta nel mezzo
PadijtLee
Inviato: 13/12/2011 19:29  Aggiornato: 13/12/2011 19:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/6/2010
Da:
Inviati: 447
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Scusate l'OT.

Granate sulla folla a Liegi: quattro vittime

È opera di un singolo e dunque non ricollegabile in alcun modo a vicende giudiziarie né ad un atto terroristico la sparatoria avvenuta a ora di pranzo nel centro di Liegi, in Belgio.[....] Fonti ufficiali smentiscono dunque alcune delle voci circolate fra i testimoni nella città belga subito dopo l'assalto (che ha avuto luogo verso le 12.30 nella centralissima Place Saint-Lambert) e che parlavano di un commando di almeno tre persone che avrebbe lanciato granate e sparato raffiche di fucile vicino a una fermata degli autobus e in prossimità del Palazzo di giustizia.


http://www.corriere.it/esteri/11_dicembre_13/attentato-belgio-liegi_d40dfda0-2586-11e1-97ba-d937a4e61a87.shtml?fr=box_primopiano

E' successa una cosa simile a Firenze. Entrambi i "pazzi" si sono suicidati.
C'è davvero nell'aria qualcosa di strano.

Spiderman
Inviato: 13/12/2011 19:43  Aggiornato: 13/12/2011 19:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Buon articolo Max, rispecchia la confusione che regna sovrana ai "nostri" giorni. Fare chiarezza e trovare le risposte dentro di noi è impresa sempre più ardua, un po' per la confusione creata ad arte dall'esterno, un po' per nostre negligenze. Riequilibrarsi richiederà tempo, fatica e rinunce, uno stile di vita molto diverso da quello odierno, la cosa spaventa ai più, ma, a mio modo di vedere è l'unica via d'uscita che abbiamo.


"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
peonia
Inviato: 13/12/2011 20:24  Aggiornato: 13/12/2011 20:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
SCUSA HELLORC MA IL FILMATO DEL TG RAI L'HAI VISTO?????????
PERLOMENO HAI CAPITO CHE LA TECNOLOGIA CI SAREBBE?????????

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 13/12/2011 20:26  Aggiornato: 13/12/2011 20:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
E' successa una cosa simile a Firenze. Entrambi i "pazzi" si sono suicidati. C'è davvero nell'aria qualcosa di strano.

CHE STIANO FACENDO LE PROVE GENERALI PER IL CONTROLLO MENTALE INCENTRATO SULLA PAZZIA??????'''

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
ohmygod
Inviato: 13/12/2011 20:45  Aggiornato: 13/12/2011 20:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Sentire tutto in tutte le maniere.

Nessuna epoca è stata più menzognera dell'attuale.
Don Ciccillo ha ribadito che nessuna epoca (1900-1960 ) è stata
più menzognera della sua.
Mr Greyskull: you are liar my age ( 1800-1870 ) was the most lying
Herr Schwanzstuck: nein neine gnadige frau sie haben vergessen
meine zeit ( 1500-1550 )
Madame Pussy: vous ete tous des grand batards!,vous avez oublier
mon temp ( 1100-1180 )
Herr Israeli ( l'ebreo errante ) fortuna che è poliglotta: le menzogne della mia epoca non trovano riscontro in nessuna altra epoca ( 0-? )
Mr God!!? No grazie.Lei non è parte in causa.
Al suo posto abbiamo il Sign.Mazzucco in diretta nel vento

Mr Mazzucco,sulla sua epoca,si faccia una domanda e si dia una risposta:" E' la sensazione che qualcosa di invisibile stia cambiando, a livello profondo, senza che noi ce ne accorgiamo.
Ma perchè avviene tutto questo?

Ormai la bugia nel mondo è diventata la regola, e la verità nuda e cruda non esiste più.Oggi tutto è bugia e tutto è verità allo stesso tempo...
...MA...se si impare a porre la domanda allora...il tuo Libro delle Risposte ti saprà indicare con certezza dove stia la verità.

Il Grande Libro delle Risposte funziona sempre, e non smetterà mai di farlo. L’unica differenza è che oggi dobbiamo fare un percorso un pò più lungo, che deve passare dal nostro Cervello prima di arrivare al Cuore.

Grazie Sign Mazzucco.

PS ma una volta stabilito che quella è la Verità cosa se ne fa l'uomo se non sa come servirsene-o peggio sa come servirsene ma, per vari motivi,non può.
Sapere che quella è la Verità può,forse, fare stare bene il singolo...ma...sto entrando in un campo minato.
Ciauz.

Tuttle
Inviato: 13/12/2011 21:02  Aggiornato: 13/12/2011 21:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
ma una volta stabilito che quella è la Verità cosa se ne fa l'uomo se non sa come servirsene-o peggio sa come servirsene ma, per vari motivi,non può. Sapere che quella è la Verità può,forse, fare stare bene il singolo...ma...sto entrando in un campo minato.


Beh, se permetti c'è una bella differenza fra una coscienza di massa che si muove sul falso e una che si muove sulla verità. E non mi riferisco ai reality show!

Iskandar
Inviato: 13/12/2011 21:08  Aggiornato: 13/12/2011 21:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/6/2006
Da: pistoia
Inviati: 104
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Autore: peonia Inviato: 13/12/2011 20:26:00 E' successa una cosa simile a Firenze. Entrambi i "pazzi" si sono suicidati. C'è davvero nell'aria qualcosa di strano.


beh, ieri sera c'è stato un temporale davvero strano, da dove stavo io ( pistoia ) sono uscito per vedere se si trattasse di terremoto, per via del brontolio prolungato che faceva tremare i vetri, ed ho visto dei lampi alti, enormi e luminosissimi. mai visto un lavoro del genere, metteva inquietudine

Redazione
Inviato: 13/12/2011 21:08  Aggiornato: 13/12/2011 21:08
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
ATTENZIONE: Ultimamente sto ricevendo molti messaggi che mi segnalano il video “Dick Cheney ammette in tv: «ho fatto abbattere l’aereo dell’11 settembre»“.

Non c’è assolutamente nulla di straordinario in questa notizia. La versione ufficiale dice esattamente questo: Cheney diede l’ordine di abbattimento, MA I CACCIA NON ARRIVARONO IN TEMPO AD ESEGUIRLO, perchè nel frattempo UA93 era caduto da solo.

Se certe persone si informassero un pò meglio, prima di mettere in giro falsi “scoop” come questi, ci sarebbe molto meno confusione nella rete.

Redazione
Inviato: 13/12/2011 21:14  Aggiornato: 13/12/2011 21:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
TUTTLE: “esiste infatti il concetto di Bias - che in entrambi i casi (filosofico o tecnico) rappresenta un disturbo che si riflette su tutto il processo di discernimento e di valutazione/comprensione della realtà.”

Hai ragione, mi sono dimenticato di includere questo concetto, nel mio ragionamento. Il bias è come il “meno” fuori dalla parentesi, capace di invertire il risultato dell’intera equazione senza cambiare nessuno dei termini. Naturalmente vale in positivo come in negativo (ci spinge a vedere ciò che non c’è, e ci impedisce di vedere quello che c’è).

***

NEWORLD: “Finchè non si riconoscerà l'esistenza di esseri "spirituali" malvagi, sarà molto difficile difendersi da essi, d'altronde la loro più grande astuzia è far credere ai popoli che non esistono.”

Conosci la teoria di Rudolph Steiner sulla “deception” di Ahriman? E’ quello a cui ti riferisci tu?

Redazione
Inviato: 13/12/2011 21:27  Aggiornato: 13/12/2011 21:27
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
HellORC: “Tutto l'articolo di Mazzucco che dà origine a questa pagina di commenti ha, come centro, una dissertazione moral/filosofica CHE PARTE dal fatto che IERI CI DICEVANO CHE LE SCIE CHIMICHE NON C'ERANO mentre OGGI CI DICONO CHE CI SONO E CHE SERVONO A COMBATTERE IL RISCALDAMENTO GLOBALE.”

Se tu avessi seguito il dibattito sulle scie chimiche sapresti di cosa parlo. E’ vero che “ufficialmente” nessuno ha mai riconosciuto l’utilizzo delle scie chiimiche per combattere il Global Warming, ma è anche vero che ormai da tempo si propone ufficialmente di utilizzare questo metodo per farlo.

Subliminalmente quindi si sta “suggerendo” che sia questo il vero scopo di un fenomeno che è già in corso, e che ormai nessuno riesce più a tenere nascosto.

Stiamo parlando di bugie, e raramente le bugie vengono dichiarate alla luce del sole. Quasi sempre vengono diffuse a livello di propaganda subliminale, e poi te le ritrovi assorbite nel pensare collettivo.

E’ come il collegamento fra religione islamica e terrorismo. Nessuno ha mai detto ufficialmente che l’Islam sia una religione violenta, però in qualche modo questo concetto è ormai entrato a far parte del pensare collettivo. Come ha potuto accadere questo?

ohmygod
Inviato: 13/12/2011 21:27  Aggiornato: 13/12/2011 21:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Tuttle
Beh, se permetti c'è una bella differenza fra una coscienza di massa che si muove sul falso e una che si muove sulla verità. E non mi riferisco ai reality show!

Bravo.Brazil.Quello è il punto.
Nigergate si sa che il tutto è stato montato ad arte.
La pagliacciata del coso in TV che agitava la fialetta
La stronzata delle armi di distruzione di massa,la supercazzola della democrazia esportata per invadere l'Iraq.
Conoscere queste verità è servito forse a qualcosa?
La coscienza di massa,per il momento, l'ho vista solo a carrara.

Naturalmente sono daccordo con te.

Ps io,noi,sapevamo che quelle erano menzogne.
Su un altro sito ho "duellato" verbalmente con chi sosteneva che gli USA agivano per aiutare gli iracheni.
Siamo rimasti in attesa che la verità giungesse alla coscienza della massa.
In attesa che la massa ne prendesse coscienza, gli USA agivano per aiutare i libici.

E l'Islamismo accennato da Massimo.Non se ne può più.E anche se,a volte,questa realtà mi butta giù mi sostiene il sapere che
Non sono niente
Non sarò mai niente
A parte ciò,ho in me tutti i sogni del mondo.

Pyter
Inviato: 13/12/2011 22:47  Aggiornato: 13/12/2011 22:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
HellORC:
cit.:"Oggi invece ci dicono “Sì, le scie chimiche esistono, ma le facciamo per proteggere la Terra dal Global Warming”"

..dov'é esattamente che oggi "ci dicono" questo?


Nel mio Libro dei Ricordi è a pagina 162, ma non so che edizione hai tu.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Pispax
Inviato: 13/12/2011 23:16  Aggiornato: 13/12/2011 23:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Redazione


Citazione:
Se tu avessi seguito il dibattito sulle scie chimiche sapresti di cosa parlo. E’ vero che “ufficialmente” nessuno ha mai riconosciuto l’utilizzo delle scie chiimiche per combattere il Global Warming, ma è anche vero che ormai da tempo si propone ufficialmente di utilizzare questo metodo per farlo.

Subliminalmente quindi si sta “suggerendo” che sia questo il vero scopo di un fenomeno che è già in corso, e che ormai nessuno riesce più a tenere nascosto.

Stiamo parlando di bugie, e raramente le bugie vengono dichiarate alla luce del sole. Quasi sempre vengono diffuse a livello di propaganda subliminale, e poi te le ritrovi assorbite nel pensare collettivo.

E’ come il collegamento fra religione islamica e terrorismo. Nessuno ha mai detto ufficialmente che l’Islam sia una religione violenta, però in qualche modo questo concetto è ormai entrato a far parte del pensare collettivo. Come ha potuto accadere questo?


Forse perché una parte dell'islamismo è EFFETTIVAMENTE una religione violenta che manda messaggi violenti rispetto alla supremazia dell'Islam sul resto del mondo depravato e decadente?

Chiaro che nel contesto generale hai ragione tu.
Il fatto che nell'islamismo ci siano frangie fanatiche non basta per un cazzo a condannare gli "islamici" in generale.
E' stata una roba portata avanti a livello subliminale, che ora ci ritroviamo tutti quanti nel pensiero collettivo.

Credo che su QUESTO siamo tutti d'accordo.
Viene operata una sineddoche logica del tutto criticabile.



La cosa (del tutto "casualmente", sia chiaro) mi riporta nella mente che esiste anche un subpensiero che vuole che quando un idiota di militare israeliano uccide due donne inermi nella Striscia di Gaza... ALLORA viene chiamato a risponderne, come "responsabilità collettiva", anche il sarto ebreo che sta a Madrid.
Oppure il contrario: se il sarto ebreo di Madrid uccide la sua vicina di casa per via delle briciole sul terrazzo, allora la colpa - sempre secondo il subpensiero - viene attribuita a Israle. E sempre per via della "responsabilità collettiva".

Su questa cosa invece, chissà perché, non ho l'impressione che il consenso sia così unanime come sulla cosa di prima.
La sineddoche logica in questo caso evidentemente non è così tanto criticabile.
Anzi.


Il mondo a volte è strano assai.

irgo
Inviato: 13/12/2011 23:32  Aggiornato: 13/12/2011 23:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/11/2011
Da:
Inviati: 61
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Interessantissima discussione!!!Più leggo e più convinco che siano arrivati alla nostra "anima".Conclusione: ci hanno quasi totalmente destrutturalizzati nella nostra personalità,nella nostra interiorità.
Inquitante, non trovate anche voi?
Questo è il Vero Dominio.

manneron
Inviato: 13/12/2011 23:47  Aggiornato: 14/12/2011 0:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Il Grande Libro delle Risposte funziona sempre, e non smetterà mai di farlo


il grande libro ho lo strano sospetto che sia niente altro che buon senso. ora, perchè non funzioni è abbastanza semplice da capire:
4 sono i meccanismi in gioco
1) buon senso: cioè fare 2+2
2) l'opinione di massa
3) il mio interesse
4) nessuno fa niente
da quel che vedo io il buon senso salta quando
1) è vero che i conti non mi tornano
2) ma dicono(televisione) che è così e io ne capisco poco
3) non lo dico, ma è mio interesse che vada come dicono
4) d'altronde se fosse diversamente qualcuno avrebbe fatto qualcosa(che poi quel qualcuno dovrebbe essere lo stesso che ha causato il problema è un bel paradosso)

quindi il buon senso salta e scatta il senso di tradimento di se stessi (la vocina che dice: in fondo lo sapevo, sono stato un cretino) ma mi consolo perchè in buona compagnia.

es:a) dici al pensionato che i suoi bot saltano perchè servono troppi soldi. ma dicono che sistemano con questa manovra(ormai l'ennesima) ed è suo interesse che le cose vadano come dicono o ci rimette tutto, quindi tu spari cazzate, infatti nessuno dice che non mi pagheranno(cioè nessuno ti dice vai a ritirare tutto che così salta tutto prima o resti in mutande)

b) 11 sett: dici che non è possibile che le torri caschino dritte o che al pentagono ci sia un bel buco tondo o che uno che non ha mai pilotato faccia na manovra del genere che io il pentagono non lo centravo neanche in macchina, ma dicono che è così, ed è mio interesse che sia così altrimenti vuol dire che ho votato degli psicopatici e che sono anche coglione a farmi fare fesso in tal modo, quindi spari cazzate. d'altronde, a conferma di ciò nessuno fa niente(cioè il governo non procede contro se stesso)

c) crisi finanziaria: stampare soldi in leva all'infinito non è possibile, ma dicono che si può fare e poi c'è la bce e l'economia è complessa. è mio interesse che le cose continuino così in modo che ho lavoro, soldi per le vacanze e per il suv. se fosse vero che non è possibile vuoi che nessuno lo dica? quindi spari cazzate.

sono anni che vedo applicare questo meccanismo. hanno fatto in modo che il piccolo interesse momentaneo della gente sia in contrasto col buon senso e quindi di loro spontanea volontà si sono fatti prendere per il culo. nessuno prende per il culo un altro senza che quest'altro voglia per qualche ragione crederci e illudersi. questa è pnl allo stato puro.

scie chimiche stesso meccanismo
1) è evidente che non sono normali
2) ma dicono che sono condensa
3) è mio interesse che non sia nulla di pericoloso
4) nessuno si muove e fa nulla quindi non deve essere nulla di pericoloso
sul 4 punto bisogna insistere. nessuno fa niente quindi vuol dire che va bene così. è la mentalità del cittadino che vede lo stato come papà e che si lamenta quando viene truffato. invece di incazzarsi con se stesso si incazza con lo stato dicendo che non doveva essere permesso.

ho sentito gente che conoscevo da quando ero giovane e che mi ha sempre detto che lo stato era il primo truffatore e che bisognava provvedere a se stessi. poi è successo che sono andati in pensione e lo stato magicamente è diventato buono. loro non hanno mai capito il perchè e come realmente lo stato facesse. non avevano abbastanza cultura ma il loro buon senso gli diceva che i conti non tornavano. sui loro insegnamenti, invece, ho cercato di capire cosa c'era che non andava e l'ho trovato pure. poi che ho cercato di spiegarglielo mi sono beccato del cretino e io ero entusiasta quando gli sono andato a dire: sai quando mi dicevi che lo stato e le banche ti fregano? adesso so come e se vuoi te lo spiego.... e poi sai quando dicevi che garibaldi era un farabutto? avevi ragione, le cose sono andate diversamente e poi sai la seconda guerra mondiale? e sai il vietnam? e sai la russia e il comunismo? e sai che la cina è sempre stata una superpotenza fino al 1700 e che i cinesi hanno scoperto tutto quello che abbiamo scoperto noi ma 200 anni prima? e sai che forse sulla luna ci sono troppe sfumature e ombre? e sai che la cocacola fa malissimo? e sai la vit. c? sai l'11 sett? e sai che la mia macchina va anche a colza? e sai che l'oro... e sai che è meglio che vai a fanculo brutto ignorante di merda?(non gliel'ho detto questo, ma l'ho pensato talmente intensamente che se il pensiero ha qualche possibilità di materializzarsi, direi che questa crisi l'ho causata io)

costa66
Inviato: 13/12/2011 23:49  Aggiornato: 13/12/2011 23:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/3/2010
Da:
Inviati: 125
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
La balla più colossale ? La Bibbia a seguire le religioni.
Esempio 1: La stella del mattino nelle antiche religioni è Venere o Ishtar o Satana. Ma nella Bibbia la stella del mattino è Gesù !
Esempio 2: Nella Bibbia Dio uccide 30.000.000 di persone, Satana ne uccide 2 !
Esempio 3: Nella tradizione Cananea, Baal è sposato con Astarte o Tanit o Ishtar, ma in una stele che raffigura Astarte vi è scritto: "Astarte moglie di YAHWE", allora YAHWE e Baal sono la stessa persona ? Ma Baal è Satana !
Esempio4: In lingua Sanscrito Satana vuol dire Verità e Giustizia
Esempio 5: Se si legge l'antico testamento vi è una vera carneficina, il re Davide, cioè quello che avrebbe avuto come discendente "Gesù" era un assassino, pedofilo, voltagabbana e ladro.
Vi sono episodi talmente macabri da scioccare le persone più navigate, i sacrifici animali ( e umani ) sono il leitmotiv dell'intero vecchio testamento.
Esempio6: La storia di Gesù è un copia e incolla di personaggi mitologici esistiti migliaia di anni prima di lui
Concludo e sostengo che la bibbia è un'egregore di massa a favore del male e serve per far accettare i peggiori crimini. Le società segrete che l'hanno elaborata sapevano bene quel che facevano. Quelle stesse società segrete che più tardi hanno partorito il libro più razzista che esiste, cioè il Talmud. Non si sono fatti mancare nulla, come ad esempio il Picatrix o il Grimonio e tanti altri libri pericolosissimi.
Questi sono grandi crimini contro l'umanità, i sensi di colpa, le paure instillate, le bugie colossali ecc.... hanno schiavizzato mentalmente miliardi di persone e sono responsabili di malattie, suicidi, omicidi, razzismo ecc..

Calvero
Inviato: 14/12/2011 0:26  Aggiornato: 14/12/2011 0:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
La cosa (del tutto "casualmente", sia chiaro) mi riporta nella mente che esiste anche un subpensiero che vuole che quando un idiota di militare israeliano uccide due donne inermi nella Striscia di Gaza... ALLORA viene chiamato a risponderne, come "responsabilità collettiva", anche il sarto ebreo che sta a Madrid.
Oppure il contrario: se il sarto ebreo di Madrid uccide la sua vicina di casa per via delle briciole sul terrazzo, allora la colpa - sempre secondo il subpensiero - viene attribuita a Israle. E sempre per via della "responsabilità collettiva".


Non sparare cazzate, Pispax. Questi ragionamenti sono quelli della domenica sera, di quattro beoti a cui stanno ancora girando le palle perché l'arbitro era cornuto, fermi alle logiche del tasso alcolemico 2.0

L'Israeliano che uccide due donne nella striscia di Gaza è il prosieguo di una filosofia nazista conclamata che bellamente (con il beneplacito della comunità internazionale) persegue uno scopo di dominazione legata a doppia mandata con quello che è un credo, in questo caso Sionista, che comunque si appella a un retaggio "elitario", che è cruciale negli eventi contemporanei.

Per il sarto ebreo che sta a Madrid che uccide la sua vicina di casa, non è colpa di nessuno se qualche gruppo di stronzi ha deciso di mettergli sulla schiena un carico da novanta che non gli appartiene .... (roba da Bar, non da sub_pensiero) ma non è neanche colpa di nessuno se Israele è sulla faccia della Terra padrone di un retaggio e di un giogo elitario che tira le fila dall'America e non solo da lì; non è colpa di nessuno se hanno fatto il diavolo a quattro per essere detentori di santità quali - unica "razza" - a cui spetta una misteriosa genuflessione da parte del resto del mondo; misteriosa al punto di creare un giorno della memoria con il Copyright e, sopra questo, creare e veicolare con ogni malsana e metodica intenzione un sub-pensiero di loro stessa mano.. inteso a generare/instillare una distorsione morale e collettiva che si rifà, all'epidermide, a un pensiero "religioso". E grazie a questa REALTA' da loro creata rimane più che coerente e GIUSTO applicare ad Israele, logiche che non possono essere applicate ad altre "razze/Stati". Non è da tutti essere così parassiti e, ancora più grave, applicando le logiche di sangue, dominazione e umiliazione di coloro che gli avevano inflitto le stesse pene.

Tra uomini non siamo tutti uguali. Non siamo tutti cattivi. Uguale è nelle logiche del Potere. Ci sono Poteri e Poteri e a quello Sionista/Israeliano spetta un occhio di riguardo. E lo riguarda anche come fenomeno collettivo.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Tuttle
Inviato: 14/12/2011 0:32  Aggiornato: 14/12/2011 0:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Ma com'è che Pispax mi finisci sempre per parlare di Israele anche quando non c'azzecca una cippalippa? Te lo chiedo con simpatia...

Redazione
Inviato: 14/12/2011 0:36  Aggiornato: 14/12/2011 0:39
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
COSTA66: "La balla più colossale ? La Bibbia a seguire le religioni."

Può darsi, ma non è questo l'argomento della discussione.

Cerchiamo di restare in tema please.

Questo vale anche per le altre religioni, ovviamente. Io ho fatto l'esempio Islam/terrorismo per mostrare come un messaggio possa essere veicolato in modo efficace a livello subliminale senza mai nominarlo apertamente, non per aprire una discussione sulle religioni più o meno violente.

Potevo parlare della Nutella e di Nanni Moretti, ed era la stessa cosa .

Juggler
Inviato: 14/12/2011 0:49  Aggiornato: 14/12/2011 0:49
So tutto
Iscritto: 18/4/2008
Da:
Inviati: 29
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
"Verità, per l'uomo, è ciò che lui crede [...] e tale può ritenerlo indipendentemente dalla corrispondenza con la Realtà. [...] La Verità in sé non ha alcuna importanza per chi ne fosse depositario ma non la vivesse; mentre è di somma importanza come ciascuno vive la propria verità."
Un estratto dai messaggi di Dali (maggiori info su cerchiofirenze77.org).

Grazie a tutti
Alex13
Inviato: 14/12/2011 0:52  Aggiornato: 14/12/2011 0:52
So tutto
Iscritto: 28/11/2010
Da:
Inviati: 6
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Concordo che nell'aria c'è qualcosa di strano, e non è Cannabis!

Tra il trattato di Lisbona, il M.E.S., che non ho capito ancora cos'è, ma assicurano che è un suppostone da più di 100.000.000.000 € solo per l'Italia, scie chimiche, il rogo del campo Rom di Torino, l' esecuzione dei 2 senegalesi a Firenze, il massacro in Liegi... un po il filo del discorso l'ho perso!

Altro che capire il confine tra bene e male, si fa fatica a capire solo il filo dei fatti realmente accaduti. Si fa fatica a sapere come vivono oggi le persone comuni in Grecia, arrivano voci sulla possibile preparazione di moneta alternativa all' € da parte della Germania, la Gran Bretagna dice no all'Europa...

Nessuno che ti spiega esattamente il perché...

Si preparano nuove guerre in Iran? Come reagirebbe la Cina e la Russia?

Altro che bene e male, vorrei almeno capire che diavolo succede, poi una volta appurato i fatti, magari, potrei spingermi a capire cosa è giusto e cosa no.

Buona serata.

NeWorld
Inviato: 14/12/2011 1:04  Aggiornato: 14/12/2011 1:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Redazione:
Conosci la teoria di Rudolph Steiner sulla “deception” di Ahriman? E’ quello a cui ti riferisci tu?


No,non la conosco,ma ora che mi hai messo la pulce nell'orecchio sono andato a cercarmi informazioni su questa teoria,ma non trovo molto in italiano...
Se non è troppo disturbo mi potresti spiegare in breve di cosa si tratta?

Costa 66:
La balla più colossale ? La Bibbia a seguire le religioni.


Sei quasi vicino...infatti le menzogne più grandi sono nate per confondere il vero messaggio della Bibbia,e una delle cause principali di questo sono le religioni.

Per favore non continuare qui che è OT... se vuoi c'è un topic :
http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=6454&viewmode=flat&order=ASC&start=0

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
sniperwolf
Inviato: 14/12/2011 2:18  Aggiornato: 14/12/2011 2:18
So tutto
Iscritto: 28/3/2011
Da:
Inviati: 29
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
“Se davvero le scie chimiche sono usate per proteggerci dal Global Warming, perchè non ce l’hanno detto subito? Se lo scopo era a fin di bene, perchè nasconderne l‘esistenza per oltre 30 anni?”


probabilmente perchè era una tecnologia usata anche per scopi militari che non volevano fosse resa pubblica.
senza contare il fatto che non si sta parlando di spruzzare qualche nuvoletta qua e la, si sta parlando di un piano a livello globale per modificare il clima, che puo' essere usato sia per combattere il global warming, sia per incrementare i profitti delle piantagioni e perchè no, anche per devastare un intero paese.

è chiaro che il rischio che la cosa sfugga di mano è altissimo, quindi perchè stupirsi sulla segretezza quando al giorno d'oggi tenere una cosa segreta è semplicissimo? soprattutto a livello militare.

la domanda dovrebbe essere "Perchè avrebbero dovuto ammetterlo e rendersi responsabili di eventuali alluvioni o usi criminosi di questa tecnologia?"

se lo ammetti rischi un processo per crimini contro l'umanità, se non lo ammetti rischi che qualche blogger scriva un articolo sulle scie chimiche...

;)

saluti sniperwolf

Pispax
Inviato: 14/12/2011 6:26  Aggiornato: 14/12/2011 6:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Tuttle


Citazione:
Ma com'è che Pispax mi finisci sempre per parlare di Israele anche quando non c'azzecca una cippalippa? Te lo chiedo con simpatia...


Bella domanda.
A volte me lo chiedo anch'io.


Più che altro lo faccio per rappresaglia.
Nel senso che i temi toccati dall'articolo sono AMPIAMENTE condivisibili.
C'è effettivamente uno sforzo esterno per sostituire la realtà con una sorta di realtà soggiacente.
E vedo che molte, moltissime persone ci cascano e accettano come vere e indiscutibili le varie forme di "virtualizzazione della realtà" che periodicamente ci vengono proposte.

Non che sia una novità, sia chiaro.
Il fenomeno è vecchio di secoli, anche se negli ultimi tempi ha raggiunto un grado maggiore di raffinatezza.



E' anche del tutto vero che queste realtà "virtuali", quelle create dai processi di subliminazione, difficilmente reggono a un'analisi logica un po' più serrata.
In definitiva questo significa che per accettarle come vere dobbiamo sospendere le nostre capacità critiche quando abbiamo a che fare con questi temi "contaminati".
Per esempio l'islamismo.



Poi ho letto con un certo divertimento i commenti di molte persone che sottolineavano questa cosa. Il divertimento nasceva dal fatto che in tutti quei commenti era sempre percepibile la stessa nota di fondo, quella che dice "che stupidi sono quelli che abboccano. Meno male che a noi non succede".

E invece succede anche a noi.
Ci sono dei temi, fra quelli trattati proprio qui su LC, dove abitualmente la stragrande maggioranza degli utenti decide di sospendere ogni tipo di capacità critica.
Uno di questi, ma non è il solo, è proprio il tema "Israele/ebrei vs. Resto del Mondo".
Credo che quello sia l'argomento dove la cosa ha maggior evidenza.

E questo nostro processo di sospensione delle capacità critiche sui temi "sensibili" avviene esattamente con lo stesso tipo di modalità con cui avviene il processo di sospensione che ci piace denunciare negli altri.
Non cambiano i modi: cambiano solo i temi.



E siccome la mia natura più profonda è quella di essere un rompicoglioni, difficile che perda l'occasione per farlo notare.






P.S.
MI sono accorto che questa risposta non è sufficiente. Non rende giustizia a quel "sempre".
Ovviamente ogni tanto lo faccio solo per stuzzicare un po' Calvero.
Però questo avviene di rado, via.

(Ciao Giulio, ti voglio bene)

Jurij
Inviato: 14/12/2011 6:52  Aggiornato: 14/12/2011 7:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Pispax è talmente fissato di difendere israele, che "anche quando gli apri la porta, lui cerca di sfondarla ugualmente" ... tanto per usare lo stesso metro dell'articolo.

p.s. poi in questo caso manco non c'era la porta ...

Sto scherzando.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Calvero
Inviato: 14/12/2011 7:01  Aggiornato: 14/12/2011 7:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Uno di questi, ma non è il solo, è proprio il tema "Israele/ebrei vs. Resto del Mondo"


"Cruciale" non è "versus": ricordalo DanielSan! .. metti la cera, leva la cera, metti la cera, leva la cera...

E di passaggio, se io avessi la bacchetta magica per risolvere i problemi del mondo, Israele sarebbe l'ultima nota (anche se stonata) che mi passerebbe per l'anticamera del cervello. Direi che ci sta, asserirlo.

Citazione:
(Ciao Giulio, ti voglio bene)


Ormai siamo trascesi a breve anche la trasfigurazione (poteri arcani di LC)

GRULLO

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Cassandra
Inviato: 14/12/2011 9:16  Aggiornato: 14/12/2011 9:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
A chi interessa Ahriman, Massimo ed altri:
Questa è la più celebre pagina in Rete sull'avvento di Ahriman. Si intitola "Un trattato sulle forze più profonde dietro l'attuale crisi" ed è stato scritto... nel 1997!
Era su una pagina Geocieties, per chi lo ricorda.

E' una lettura fantastica e davvero illuminante.
Naturalmente, dovete sapere l'inglese...

http://www.scribd.com/doc/9924488/The-Advent-of-Ahriman

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
costa66
Inviato: 14/12/2011 10:06  Aggiornato: 14/12/2011 10:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/3/2010
Da:
Inviati: 125
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Mi dispiace, ma non sono assolutamente fuori tema. Che differenza fa se sono ignaro dei veleni che mi cadono addosso dal cielo, e una vita rovinata inutilmente dentro un convento ? Se per te questo è essere fuori tema....
Non trovi che la macchina delle bugie su Gesù, Bibbia e Religioni è molto peggio delle bugie sulle scie chimiche, Signoraggio ecc ? No credi che mettere a repentaglio la nostra vita spirituale in questo modo sia molto peggio ?
C’è nell’aria qualcosa di strano.... Si da almeno 3000 anni !

costa66
Inviato: 14/12/2011 10:17  Aggiornato: 14/12/2011 10:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/3/2010
Da:
Inviati: 125
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Rudolph Steiner,... bravo hai fatto il nome del più fuorviante di sempre, il portabandiera della Teosofia. Uno che sembra tanto intelligente e colto e poi parla di Gesù come se fosse una figura storica... evidentemente questo signore non conosceva ne gli Esseni e ne Giuseppe Flavio.
Quale sarebbe il vero messaggio della Bibbia ? Gli orrori ? Il Dio vendicativo ?
I dieci comandamenti scopiazzati dal libro dei morti ? La verità è che la Bibbia è molto utile ai cabalisti.

franat
Inviato: 14/12/2011 10:41  Aggiornato: 14/12/2011 10:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/3/2009
Da: roma
Inviati: 93
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
CI RIPROVO...

A proposito di scie chimiche, QUALCUNO SA DOVE TROVARE UNA VERSIONE CON SOTTOTITOLI IN ITALIANO DEL BEL DOCUMENTARIO "BYE BYE BLUE SKY" DI PATRICK PASINI ?

se non esistesse, chiedo a tutti cortesemente (a MASSIMO o a chi ne è capace) di provvedere a tradurlo.

grazie in anticipo

francesco

NiHiLaNtH
Inviato: 14/12/2011 10:49  Aggiornato: 14/12/2011 10:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
“Se davvero le scie chimiche sono usate per proteggerci dal Global Warming, perchè non ce l’hanno detto subito? Se lo scopo era a fin di bene, perchè nasconderne l‘esistenza per oltre 30 anni?”


forse perchè in realtà non serve a quello

Sertes
Inviato: 14/12/2011 12:13  Aggiornato: 14/12/2011 12:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
NiHiLaNtH ha scritto:
Citazione:
“Se davvero le scie chimiche sono usate per proteggerci dal Global Warming, perchè non ce l’hanno detto subito? Se lo scopo era a fin di bene, perchè nasconderne l‘esistenza per oltre 30 anni?”

forse perchè in realtà non serve a quello


Ma non è quello il punto! L'articolo non parla di scie chimiche, parla di realtà e menzogna, e si dovrebbe approfondire il concetto di stratificazione delle menzogne:

Se si usano le scie è solo come esempio:

- Il vitellone (lavoro, calcio, figa) nemmeno s'informa
- Al teledipendente non dicono che la cosa esiste = Silenzio
- All'informato dicono che la cosa non esiste = Negazione
- Al contro-informato suggeriscono che esistono, ma che vengono fatte ma a fin di bene = Giustificazione
- Al pilota dicono che effettivamente hanno effetti collaterali ma che i pro sono molto maggiori dei contro, e che il contro è disastroso = Male minore
- Allo scienziato che capisce al 100% arrivano con degli avvertimenti = Minacce

Ogni livello è saturo della tecnica che quel livello può accettare.

Un buon meme per ricordare questa cosa è: "La menzogna è diversa ad ogni livello" (anche se la propaganda non lavora per menzogne, ma con tante tecniche diverse)

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
perspicace
Inviato: 14/12/2011 12:15  Aggiornato: 14/12/2011 12:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Autore: franat

Citazione:
A proposito di scie chimiche, QUALCUNO SA DOVE TROVARE UNA VERSIONE CON SOTTOTITOLI IN ITALIANO DEL BEL DOCUMENTARIO "BYE BYE BLUE SKY" DI PATRICK PASINI ?


"Nel 2002 Pasin pubblicò il noto libro di Thierry Maussan, "L'incredibile menzogna", (2002) il primo saggio in cui è contestata la patetica versione ufficiale sul 911. Dopo il lancio del libro, Pasin subì forti pressioni che lo costrinsero ad abbandonare l'editoria: da allora si è dedicato alle ricerche culminate nell'ottimo "Bye bye blue sky".

Il dossier di Pasin, trasmesso con doppiaggio in Italiano, il 28 febbraio 2011 scorso da R.S.I., sarà presto proposto da canali televisivi francesi. La guardia svizzera e gli altri grulli cerchino di rinnovare l'armentario delle loro "critiche": già ora quasi più nessuno si beve le loro frottole. Si corre il rischio di vederli rottamati."

FONTE


Non è ancora stato tradotto in italiano se ne sta occupando Marcianò

QUI trovi parte della traduzione e più informazioni

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
captcha
Inviato: 14/12/2011 12:39  Aggiornato: 14/12/2011 12:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/3/2010
Da:
Inviati: 832
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Ma com'è che Pispax mi finisci sempre per parlare di Israele anche quando non c'azzecca una cippalippa? Te lo chiedo con simpatia...

Semplice! È un antisemita che odia sé stesso.

peppe75
Inviato: 14/12/2011 12:52  Aggiornato: 14/12/2011 12:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/10/2006
Da: London
Inviati: 399
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
@Alex13:
"Concordo che nell'aria c'è qualcosa di strano, e non è Cannabis!"

Se ci fosse stata della Cannabis nell'aria, me ne sarei accorto prima di Mazzucco.

Davide71
Inviato: 14/12/2011 12:58  Aggiornato: 14/12/2011 12:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Ciao a tutti:

l'articolo mi piace nel senso che spiega molto bene un elemento fondamentale sul come si fa a conoscere la verità: basta confrontare le posizioi in conflitto tra loro su di un determinato argomento. Tuttavia è comunque necessario conoscere la materia del contendere (per esempio, a proposito di scie chimiche un po' di chimica bisogna masticarla, se non si vuole accettare la versione di qualcuno di nostra fiducia).
Questo però non significa che esista veramente un "Libro delle Risposte" a cui noi possiamo accedere per stabilire ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.
Il Libro esiste, ma non è affatto così facile accedervi (anzi è difficilissimo).
Il "Libro delle Risposte" di cui parla Massimo lo hanno scritto gli stessi che spargono le scie chimiche, che provocano le guerre e le crisi economiche; una sorta di "progetto MK-Ultra" generalizzato di cui loro fanno bene attenzione a starne fuori. Peccato che non leggano affatto quello vero!
Mi è già capitato di sentire gente che dice "Non è difficile capire ciò che è giusto e ciò che è sbagliato". Ah sì? Io non credo che sia così facile...

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
VIMS
Inviato: 14/12/2011 13:07  Aggiornato: 14/12/2011 13:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2011
Da: Ai piedi del monte
Inviati: 334
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
@Sertes: La piramide della menzogna che hai stilato è, secondo me, un'ottima spiegazione di come le bugie riescono a dilagare così potentemente.

Partendo da ciò si può capire che è solo una questione di proporzioni, se il sistema continua ad andare su questa malsana strada. Quanti vitelloni e teledipendenti ci sono, in proporzione a tutti gli altri?

Ed ancora qui c'è da fare un distinguo che, secondo me, fa capire dove è il baricentro del potere. In alcune zone del mondo (Africa, Paesi Arabi, gran fetta della Cina e della Russia ed altri posti) questa gerarchia non ha modo di esistere. Sono solo i cosidetti paesi "occidentalizzati" in cui il controllo deve essere stretto, usando la piramide descritta.

Il pescatore delle Filippine e il pastore dello Zimbabwe non hanno la stessa potenziale pericolosità per il sistema, come potrebbe averla il vitellone o il teledipendente.

VIMS

La Virtù sta nel mezzo
TWNP
Inviato: 14/12/2011 13:30  Aggiornato: 14/12/2011 13:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Mica è vero che non si riesce più a distinguere il bene
dal male.
Un ottimo esempio è proprio Israele.
Ha occupato un territorio invadendolo e deportando la popolazione
che lì abitava, ha compiuto atti di terrorismo internazionale violando
la sovranità di altri paesi per uccidere i rappresentanti più autorevoli
di quella popolazione, affama e raziona l'acqua a qualche milione di
palestinesi rinchiusi nel lager di Gaza, uccide pacifisti di altri paesi ecc.
ecc.
Quindi, è molto semplice.
Israele E' IL MALE.
E lottare contro Israele sempre e comunque E' IL BENE.
Con buona pace di pispax.

Sertes
Inviato: 14/12/2011 13:40  Aggiornato: 14/12/2011 13:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
TWNP, anche tu sei IL MALE se confondi Israele con il Sionismo.

Comunque ognuno qui parla a titolo personale quindi va bene tutto.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
perspicace
Inviato: 14/12/2011 13:41  Aggiornato: 14/12/2011 13:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Israele E' IL MALE. E lottare contro Israele sempre e comunque E' IL BENE. Con buona pace di pispax.


non per farmi i cazzi di Pispax ma Israele non è un individuo, se ti dicessero "l'Italia è il male" tu come la prenderesti?

Non è corretto dire Israele è il male perché per correttezza dovresti dire che i capi della regione di Israele sono dei bastardi senz'anima.

vada per l'apartheid e l'acqua ma non si può fare di un erba un fascio altrimenti crei risentimento anche verso quegli israeliani che non hanno fatto male a nessuno.

IMHO

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Sertes
Inviato: 14/12/2011 13:48  Aggiornato: 14/12/2011 13:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
VIMS ha scritto:
Il pescatore delle Filippine e il pastore dello Zimbabwe non hanno la stessa potenziale pericolosità per il sistema, come potrebbe averla il vitellone o il teledipendente.


Sì, è vero.
Possiamo dire così: alla base della piramide dell'informazione ci sono quelli che non si informano perchè sono schiacciati dai bisogni primari... e ci sono pure in italia, sono gli immigrati clandestini e non.
Il loro "consumo" di informazione sta a 0% perchè la produzione di beni e servizi copre il 100%.
Non votano nemmeno, quindi è pure inutile star tanto lì a manipolare le loro teste.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
TWNP
Inviato: 14/12/2011 14:08  Aggiornato: 14/12/2011 14:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Perspicace e sertes
MA CHE DITE?
Come si fa a differenziare Israele dal sionismo?
Non esisterebbe uno senza l'altro.

Tuttle
Inviato: 14/12/2011 14:12  Aggiornato: 14/12/2011 14:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Ah ma allora c'ha ragione Pispax! Vi ha semplicemente anticipato...

TWNP
Inviato: 14/12/2011 14:13  Aggiornato: 14/12/2011 14:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Pispax non può avere ragione.
E' un ossimoro.

VIMS
Inviato: 14/12/2011 14:19  Aggiornato: 14/12/2011 14:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2011
Da: Ai piedi del monte
Inviati: 334
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
@ Sertes:
alla base della piramide dell'informazione ci sono quelli che non si informano perchè sono schiacciati dai bisogni primari... e ci sono pure in italia, sono gli immigrati clandestini e non

Non sono solo questi. Ci sono un sacco di persone che conosco che non sono immigrate e pure ricadono pienamente nella categoria in cui non consumano l'informazione. Basta andare in tutti i piccoli paesi (nord, centro, sud e isole senza esclusione alcuna) e questo scenario è all'ordine del giorno.

Credo che la città faccia da catalizzatore al sentimento di smarrimento descritto da Redazione. Ho questa sensazione. Nei piccoli centri abitati, ancora, c'è una visione diversa del mondo. Ancora più distante dai problemi.

VIMS

La Virtù sta nel mezzo
peonia
Inviato: 14/12/2011 14:23  Aggiornato: 14/12/2011 14:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Visto che la discussione è già deragliata, anche io azzardo un OT, magnifico


LA DOTT.SSA JILL BOLTE TAYLOR RACCONTA DEL SUO ICTUS...

http://www.youtube.com/watch?v=FwPf-eOqNqk&feature=socblog_th

seconda parte

http://www.youtube.com/watch?v=eb2hzTQTmPw&feature=related


DA NON PERDERE, SPIEGA MOLTE COSE....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Calvero
Inviato: 14/12/2011 14:36  Aggiornato: 14/12/2011 14:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
____________________________

Or dunque, ove siamo giunti, messeri di LC ?

Intanto speriamo che con l'intervento di Sertes si sia compreso una buona volta cosa è in gioco nell'Articolo.

Sul fatto perché attecchisca questa pratica erotica della Bugia come elemento vitale del Sistema, qualche intervento più mirato non sarebbe più utile ?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
VIMS
Inviato: 14/12/2011 14:51  Aggiornato: 14/12/2011 14:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2011
Da: Ai piedi del monte
Inviati: 334
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
@ Calvero:

Sul fatto perché attecchisca questa pratica erotica della Bugia come elemento vitale del Sistema, qualche intervento più mirato non sarebbe più utile ?

C'è un potenziale troppo alto da vincere. Questo discorso si ricollega al tuo articolo in home di qualche tempo fa.
Finchè il gioco di cambiare PRIMA noi stessi non varrà la candela di rischiare di perdere quello che si ha (vita di tutti i giorni, affetti, beni -> lo status quo che per alcuni ancora è desiderabile) allora la menzogna (e tutto l'andazzo collegato) avrà tanto di quel terreno su cui fiorire...

La novità fa paura, e questo è un brutto colpo per chi vuole cercare di fare luce.

VIMS

La Virtù sta nel mezzo
incredulo
Inviato: 14/12/2011 14:53  Aggiornato: 14/12/2011 14:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Possiamo dire così: alla base della piramide dell'informazione ci sono quelli che non si informano perchè sono schiacciati dai bisogni primari...


Citazione:
Il pescatore delle Filippine e il pastore dello Zimbabwe non hanno la stessa potenziale pericolosità per il sistema, come potrebbe averla il vitellone o il teledipendente.


E' vero che siamo su luogo comune ma questi sono VERAMENTE luoghi comuni.

Cosa significa INFORMAZIONE?

Esiste il DESIDERIO di COMPRENDERE, che ti fa lavorare incessantemente per fare in modo di avere più STRUMENTI personali, per scartare le false informazioni con cui veniamo bombardati.

Per farlo DEVI volerlo fare e, se non lo fai, NESSUNO può farlo per te.

Questo percorso è UNIVERSALE, può essere presente in qualsiasi categoria sociale a qualunque latitudine.

Il pescatore delle Filippine e il pastore dello Zimbawe hanno accesso ad INFORMAZIONI di cui noi neanche sospettiamo l'esistenza.

Ma la propaganda CULTURALE che ci pone in cima alla piramide dell'informazione in quanto ESSERI CIVILIZZATI ha fatto bene il suo sporco lavoro facendo diventare questa menzogna, una verità consolidata.

Saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
VIMS
Inviato: 14/12/2011 15:02  Aggiornato: 14/12/2011 15:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2011
Da: Ai piedi del monte
Inviati: 334
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
@ incredulo

Il pescatore delle Filippine e il pastore dello Zimbawe hanno accesso ad INFORMAZIONI di cui noi neanche sospettiamo l'esistenza.

Di quali informazioni stiamo parlando?

Non ho parlato di esseri civilizzati. Ho parlato solo di "popolazioni occidentalizzate". Il legame io non l'ho nemmeno pensato. Anzi io sono personalmente convinto che gli "occidentalizzati" siano molto "incivili".

Il mio discorso è incentrato sul fatto che ci sono posti nel mondo in cui delle malefatte che succedono in giro non si preoccupano nemmeno. E che in realtà fa paura, a chi detiene il potere, chi più è vicino alle informazioni sulle loro malefatte.



VIMS

La Virtù sta nel mezzo
incredulo
Inviato: 14/12/2011 15:12  Aggiornato: 14/12/2011 15:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
VIMS

Citazione:
Il mio discorso è incentrato sul fatto che ci sono posti nel mondo in cui delle malefatte che succedono in giro non si preoccupano nemmeno. E che in realtà fa paura, a chi detiene il potere, chi più è vicino alle informazioni sulle loro malefatte.


Non mi sembra proprio che il potere abbia PAURA, anzi lo definirei oggi come oggi proprio SFRONTATO, senza vergogna, dato il livello di assoluta libertà di cui dispone avendo DEPOTENZIATO nel tempo QUALSIASI voce contraria.

I posti nel mondo in cui delle malefatte che succedono in giro non si preoccupano nemmeno, non SONO distanti da casa tua.

Il fatto che tu li ABBIA INDIVIDUATI proprio in questi posti lontani DA' CONSISTENZA alla mia ipotesi.

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
VIMS
Inviato: 14/12/2011 15:28  Aggiornato: 14/12/2011 15:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2011
Da: Ai piedi del monte
Inviati: 334
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
@incredulo

Infatti è quello che ho scritto poco fa: Basta andare in tutti i piccoli paesi (nord, centro, sud e isole senza esclusione alcuna) e questo scenario è all'ordine del giorno.

Credo che stiamo su lunghezze d'onda simili.

Secondo me un filo di paura l'hanno, altrimenti perchè confondere le acque?

VIMS

La Virtù sta nel mezzo
franat
Inviato: 14/12/2011 15:35  Aggiornato: 14/12/2011 15:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/3/2009
Da: roma
Inviati: 93
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
grazie PERSPICACE per la cortese risposta.
leggo quello che mi hai postato ed attendo con ansia il documentario tradotto.

secondo me, riguardo israele, il sionismo ed i governanti di israele sono "il male".
credo che molti cittadini di israele siano addirittura inconsapevoli della gravità di quello che accade, in quanto plagiati sin da piccoli.

Calvero
Inviato: 14/12/2011 15:42  Aggiornato: 14/12/2011 15:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Il fatto è che serve l'elemento istintivo all'uomo e il senso dell'Onore se vogliamo ragionare in una "filosofia" per cui si avrebbe a cuore la libertà come la giustizia. PUNTO Il resto è fuffa. Se non si ha IN cuore questo, è inutile massacrarsi le palle e il fegato a fare disamine su disamine, poiché non è attraverso un processo cha lavora su elementi razionali o chissà come intelligentissimi il gioco fondamentale della propaganda, così come il gioco del "pentolone delle menzogne" (parafrasando Pispax).

Si possono fare tutti i discorsi di tutte le Galassie di questo silenzioso Universo su cosa mai sarebbe il "cuore e la mente" (come l'ultimo Topic dimostrava), ma qualunque cosa significhi, è e sarà soltanto col Cuore che potremmo seminare, scoprire ed ottenere frutti degni di tale nome. Punto.

La propaganda e il gioco del "Pentolone delle menzogne" se ne sbatte le palle e piscia in testa a chi si fa la barba col Rasoio di Occam o si gongola in quella cagata intellettualoide detta "sacro graal del Bias di conferma": in poche parole giocattoli psicologici utilizzati per mettere i più intelligenti a pettinare le bambole. Tutto previsto. Si tratta del secondo livello (forse 3°) della propaganda.

Vedete l'immagine che ho postato nel mio primo Post in questo Topic? Bene. Ora contate da SX verso DX il quarto Essere. Ecco, quello è il Rinascimento.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
incredulo
Inviato: 14/12/2011 17:53  Aggiornato: 14/12/2011 17:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:VIMS

Basta andare in tutti i piccoli paesi (nord, centro, sud e isole senza esclusione alcuna) e questo scenario è all'ordine del giorno.

No VIMS, basta andare nel tuo condominio o in qualsiasi altro posto grande o piccolo che sia, non è una questione di grande o piccolo, moderno o antico, oppure altro.

Secondo me un filo di paura l'hanno, altrimenti perchè confondere le acque?

Perchè con la confusione creano immobilismo e, di conseguenza, diventa più agevole il CONTROLLO che non deve più essere esercitato con la forza e la coercizione ma con la COLLABORAZIONE volontaria o la resistenza passiva e non organizzata e quindi inefficace.

Basta solo che le guerre diventino missioni di pace, che i mercenari diventino contractors, che le puttane diventino escort, che si possa manifestare (ma nei limiti di correttezza senza mai incazzarsi troppo), che i medici parlino come i sacerdoti facendoti sentire MALATO per qualsiasi NORMALE manifestazione del nostro organismo, che l'ISTAT ti convinca che va tutto bene, che spostino sempre nel FUTURO la soluzione, convincendoti che OGGI te lo devi prendere nel culo ma domani..... , ecco basta solo questo ma non solo per DEPOTENZIARE qualsiasi ribellione.

In fondo, ancora sbarchiamo il lunario no?

Potremmo stare pure peggio, le tv ci fanno vedere le miserie del mondo, salvo poi scoprire, andandoci di persona che le cose NON STANNO PROPRIO COME CE LE VENDONO.

E in tutto questo tu pensi veramente che ABBIANO PAURA??

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
desbouvet
Inviato: 14/12/2011 18:47  Aggiornato: 14/12/2011 18:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Sono tempi estremamente bui. Per questo non bisogna sprecare la luce.

ohmygod
Inviato: 14/12/2011 20:01  Aggiornato: 14/12/2011 20:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
In effetti Calvero sono rimasto perplesso davanti all'immagine che hai postato.
Potrebbe sembrare paranoico,da parte mia, affermare che evoluzione e involuzione del genere umano camminano di pari passo.
Potrebbe sembrarmi paranoico volere arginare la mia marea di pensieri discendente dai vari stadi della Piramide.
Come in alto così in basso.Non è retorica ermeneutica bensì qualcosa + terra-terra: realtà icnografica.
Come accade a noi idioti non riesco a spiegare le cose che si spiegano a me.

Comunque tornando al codice a barre esso è in stretta correlazione con la nanotecnologia e-o la miniaturizzazione componentistica;entrambi hanno a che fare con l'evoluzione e l'involuzione .

Tornando a pispax e alla sublime innocenza delle trappole linguistiche.
Per lui non esiste o se esiste difficilmente ne nomina il termine.Sionismo.
Così il militare dell'esercito sionista passa per essere
un idiota militare israeliano!
Cosi alcuni utenti,volendo argomentare azioni del sionismo,inciampano sulla innocenza altrui:Israele.

Ora in compagnia di un amato ricordo mi accingo a visionare un film.
Forse la pellicola più antisionista considerando che fu desiderio di Himmler
consigliarne ( imporre ) la visione ai membri delle SS...così dicono.
Dai Giuditta sta per iniziare.

Cassandra
Inviato: 14/12/2011 20:17  Aggiornato: 14/12/2011 20:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
La propaganda e il gioco del "Pentolone delle menzogne" se ne sbatte le palle e piscia in testa a chi si fa la barba col Rasoio di Occam o si gongola in quella cagata intellettualoide detta "sacro graal del Bias di conferma": in poche parole giocattoli psicologici utilizzati per mettere i più intelligenti a pettinare le bambole


Io ti amissimo, Calvero.


"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
cnj
Inviato: 14/12/2011 20:48  Aggiornato: 14/12/2011 20:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Oggi tutto è bugia e tutto è verità allo stesso tempo.


...
Non mi arrendo
ma per essere sincero
io non trovo proprio niente
che assomigli al vero.

Il tutto è falso
il falso è tutto
...
il falso è un'illusione che ci piace
il falso è quello che credono tutti
è il racconto mascherato dei fatti
il falso è misterioso
e assai più oscuro
se è mescolato
insieme a un po' di vero
il falso è un trucco
un trucco stupendo
per non farci capire
questo nostro mondo...

("Il Tutto è Falso" di Giorgio Gaber da "Io non mi sento italiano" 2003)

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
Redazione
Inviato: 14/12/2011 21:33  Aggiornato: 14/12/2011 21:34
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Se non è troppo disturbo mi potresti spiegare in breve di cosa si tratta?
Nessun disturbo, ma è semplicemente impossibile “spiegare in breve” una cosa del genere. (Fra l’altro, non so nemmeno se saprei spiegartela in modo esteso, visto che io stesso non l’ho ancora capita fino in fondo). Vedo comunque che qualcuno ha postato dei link - grazie.

***

COSTA66: Citazione:
“Mi dispiace, ma non sono assolutamente fuori tema. Che differenza fa se sono ignaro dei veleni che mi cadono addosso dal cielo, e una vita rovinata inutilmente dentro un convento ? Se per te questo è essere fuori tema....”
Visto che vuoi essere pignolo, ti rispondo con lo stesso metro. L’argomento dell’articolo non è la semplice “bugia”, ma il meccanismo mediatico, di origine molto recente, che porta a coprire le bugie con altri strati di bugia.

In ogni caso, se vuoi sfogarti contro la chiesa cattolica fai pure, non è certo in me che troverai un ostacolo.

Citazione:
Rudolph Steiner,... bravo hai fatto il nome del più fuorviante di sempre, il portabandiera della Teosofia.
Veramente Steiner si è dissociato dal movimento teosofico, non è mai diventato il suo portabandiera.

Citazione:
Uno che sembra tanto intelligente e colto e poi parla di Gesù come se fosse una figura storica...
Ti garantisco che darei tutto quello che ho per “sembrare” intelligente e colto quanto lui.

Cerca di essere un pò meno manicheo, Costa. Non tutto al mondo è o bianco o nero, ci sono anche le mille sfumature di grigio. E non è certo semplificando le questioni che le rendi più comprensibili (anzi, ti fotti con le tue stesse mani).

***

DAVIDE71: Citazione:
Questo però non significa che esista veramente un "Libro delle Risposte" a cui noi possiamo accedere per stabilire ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. […] Il "Libro delle Risposte" di cui parla Massimo lo hanno scritto gli stessi che spargono le scie chimiche, che provocano le guerre e le crisi economiche; una sorta di "progetto MK-Ultra" generalizzato di cui loro fanno bene attenzione a starne fuori.
Veramente io mi riferivo alla voce della nostra coscienza. Non mi permetterei mai di suggerire che “esista” davvero, da qualche parte nel mondo, un libro che contiene la verità assoluta. La voce della nostra coscienza ci offre solo una verità relativa, che è valida per ciascuno di noi, e gli permette di procedere in linea retta nel suo cammino. Ma sulle sorprese che ti possono attendere alla fine di quel cammino non oso nemmeno pronunciarmi.

VIMS
Inviato: 14/12/2011 21:41  Aggiornato: 14/12/2011 21:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2011
Da: Ai piedi del monte
Inviati: 334
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
No VIMS, basta andare nel tuo condominio o in qualsiasi altro posto grande o piccolo che sia, non è una questione di grande o piccolo, moderno o antico, oppure altro.

Verissimo. E' un qualcosa di estrememente diffuso. E' solo che in alcuni posti/ambienti le proporzioni sono diverse. Ai fini del gioco cambia poco. Ma è una differenza che mi balza all'occhio sempre più spesso.

E in tutto questo tu pensi veramente che ABBIANO PAURA??

Anche se il tuo discorso è corretto un po' di sospetto ce lo ho ancora.

Siamo qui anche per cambiare.



VIMS

La Virtù sta nel mezzo
Calvero
Inviato: 14/12/2011 22:37  Aggiornato: 14/12/2011 22:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Siamo qui anche per cambiare.


Bingo, ragazzo

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.

Ma all'uomo contemporaneo non toccargli il gioco erotico per eccellenza: la staticità.

Ci gode a stare fermo mentre il consumismo lo attraversa.

E' come nella famosissima situazione della Stazione Ferroviaria quando sei al finestrino del treno e credi di essere partito, ma in realtà è l'altro treno a muoversi. Poi vedi la banchina e la biglietteria e comprendi l'inganno.

Il cambiamento, il movimento, la trasformazione, ci rende la Forza

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
LoneWolf58
Inviato: 14/12/2011 23:05  Aggiornato: 14/12/2011 23:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Eppure ultimamente sembra quasi che questo Libro stia perdendo la sua integrità,
È il libro che perde la sua integrità? oppure è l'acquisita consapevolezza che quel libro non esiste o quantomeno non è mai stato integro?

È il libro che cambia o sono cambiati gli occhi che lo leggono?
Non mi sembra che i tempi "moderni" abbiano aumentato il rapporto rumore/segnale (scusa Tuttle se ti frego il paragone ;) ).
Sono consapevole, invece, che il mio modo di percepire ciò che accade è cambiato e di molto (un pò anche per merito di LC nel suo complesso).

La puzza che senti ora c'era anche prima, è il tuo olfatto ad essere migliorato.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
irgo
Inviato: 14/12/2011 23:24  Aggiornato: 14/12/2011 23:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/11/2011
Da:
Inviati: 61
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
@Redazione:

L’argomento dell’articolo non è la semplice “bugia”, ma il meccanismo mediatico, di origine molto recente, che porta a coprire le bugie con altri strati di bugia.


Io aggiungerei che tra questi innumerevoli strati di bugia c'è anche lo strato della "verità"ma essendo, appunto, confuso tra gli altri strati diventa un compito arduo individuarlo in modo inequivocabile.
La comunicazione fa ancora di più:confeziona strati intermedi composti di mezze verità e mezze bugie che sono ancora più trufaldini e scivolosi di quelli 100% bugie perchè ti fanno una concessione parziale ma la dipingono come vogliono loro e ci rassicurano che è tuttoa fin di bene,che stanno lavorando per noi,per il nostro bene (vedasi,a titolo di esempio,il caso delle scie chimiche riportato nell'articolo di Massimo).

costa66
Inviato: 15/12/2011 0:28  Aggiornato: 15/12/2011 0:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/3/2010
Da:
Inviati: 125
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Il mio non è uno sfogo contro la chiesa, bensì uno sfogo ( se sfogo si può definire ) contro la confusione di tutte le religioni e credi. Miliardi di persone sono state plagiate da diversi strati di bugie e presunte Verità.
Sai i miei genitori sono Testimoni Di Geova, ho dovuto studiare la Bibbia sin da bambino, so benissimo cosa vuol dire PNL e Ipnosi di massa, ma non mi rendevo conto, sin quando ho avuto il coraggio di guardare al di là del nostro giardino. Sai cosa dicono riguardo alla propria Religione ? Che è la Verità, e nessuno potrà mai convincerli del contrario ! Questo è soltanto un piccolo esempio, ma le altre Religioni non sono da meno. Ciò ha condizionato le vite di tutti noi, anche te. Almeno che i tuoi genitori non fossero di ampie vedute e non appartenenti a qualche religione o credo, in tal caso saresti veramente fortunato.
Riguardo a Rudolf Steiner, ho letto qualche suo libro, mi sono fermato quando ho scoperto che credeva nella figura di Gesù, la cosa mi ha deluso perché ritenevo che una persona colta come lui non poteva non sapere ad esempio che Nazareth fu edificata nel 300 d.c. No da lui questo non potevo accettarlo.
Più tardi scoprì che Rudolf Steiner appartenne al movimento Teosofico della signora Blavatsky , dopo la sua morte nel 1913 fu escluso dalla Società. Fu allora che fondò il movimento dell'Antroposofia, diciamocelo,
era la stessa cosa spiegato in Ostrogoto. Insomma nessun apporto significativo al fine di aiutare noi comuni mortali all'avvicinamento della verità.
Scusa se insisto ad essere "fuori tema", adesso chiudo.

massimo73
Inviato: 15/12/2011 0:31  Aggiornato: 15/12/2011 0:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Il discorso proposto da Massimo sulla difficoltà di ricercare la verità in un mondo che ha aumentato a dismisura i rumori di fondo per confondere le acque, mi pare molto interessante.
Io penso che oggi abbiamo a disposizione sicuramente un mezzo come internet molto utile allo scopo di indagare i fatti e diradare le nebbie ma questo è stato compensato dallo scadimento dell'informazione che se prima appariva paludata, oggi si è in molti casi spinta su frontiere inimmaginabili solo pochi anni fa, mentendo spudoratamente in alcuni casi e più sottilmente in altri.
Inoltre rifuggo personalmente dall'ottimismo di chi, vedi Beppe Grillo, affida alla rete quasi proprietà taumaturgiche di sviluppo della democrazia dal basso perchè il potere statuale, già da tempo, è al lavoro per influenzare e plasmare internet ai suoi scopi.
Tutte le sciocchezze lanciate nei mesi scorsi a piene mani dai media mainstream sulle rivoluzioni in Nord Africa che sarebbero rivoluzioni di Facebook e dei social network stanno lì a dimostrarlo; il potere ha già da tempo individuato gli spazi che si possono aprire sulla rete e lavora dietro le quinte per ridurli e normalizzarli o comunque per piegarli ai suoi scopi.
Detto questo gradirei conoscere la posizione esatta di Massimo sul tema specifico del global warming; per me è una esagerazione costruita ad arte ma non riesco esattamente a vedere quali potrebbero essere gli scopi che si vogliono perseguire per il suo tramite.
Comunque penso che anche stando così le cose, non credo sia una buona ragione per non porsi il problema dell'impatto sulla natura dei nostri stili di vita e credo che riconsiderare l'intera società e il suo modo di approvvigionamento energetico sia dovuto.

irgo
Inviato: 15/12/2011 0:40  Aggiornato: 15/12/2011 0:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/11/2011
Da:
Inviati: 61
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Massimo73 guarda che Beppe Grillo fa parte del sistema punto e basta!Guardati come deride chi si pone legittime domande sulle scie chimiche,tanto per cambiare.Se Grillo ha così tanto spazio nel mondo degli "alternativi" (passatemi il termine) è perchè fa parte del sistema e veicola il suo messaggio attraverso i suoi spettacoli;Grillo deride chi chiede che fine abbia fatto tutto il discorso sulla fusione fredda che è una vera invenzione-scoperta che porterebbe reali benefici a noi tutti.Scusate lo sfogo la chiudo qua altrimenti anche io rischio di far deragliare la discussione.

perspicace
Inviato: 15/12/2011 1:16  Aggiornato: 15/12/2011 1:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Autore: costa66

Citazione:
mi sono fermato quando ho scoperto che credeva nella figura di Gesù, la cosa mi ha deluso perché ritenevo che una persona colta come lui non poteva non sapere ad esempio che Nazareth fu edificata nel 300 d.c. No da lui questo non potevo accettarlo.


proprio oggi sono andato a sbattere contro Gesù Qui è proprio vero che il mondo è piccolo.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - -- -- -- --

Quanto a Grillo basta vedere che ha detto di Monti e si ci fa un idea chiara.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Pispax
Inviato: 15/12/2011 4:44  Aggiornato: 15/12/2011 4:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Calvero


Citazione:
Il fatto è che serve l'elemento istintivo all'uomo e il senso dell'Onore se vogliamo ragionare in una "filosofia" per cui si avrebbe a cuore la libertà come la giustizia. PUNTO Il resto è fuffa. Se non si ha IN cuore questo, è inutile massacrarsi le palle e il fegato a fare disamine su disamine, poiché non è attraverso un processo cha lavora su elementi razionali o chissà come intelligentissimi il gioco fondamentale della propaganda, così come il gioco del "pentolone delle menzogne" (parafrasando Pispax).



Senza neppure portare il concetto troppo al limite, ecco qualcuno con "alto" senso dell'Onore che aveva IN cuore la sua - piuttosto distorta, ma comunque "istintiva" - idea di "libertà e giustizia".

Parlo sul serio.
E' questo l'obiettivo?







Citazione:
La propaganda e il gioco del "Pentolone delle menzogne" se ne sbatte le palle e piscia in testa a chi si fa la barba col Rasoio di Occam o si gongola in quella cagata intellettualoide detta "sacro graal del Bias di conferma": in poche parole giocattoli psicologici utilizzati per mettere i più intelligenti a pettinare le bambole. Tutto previsto. Si tratta del secondo livello (forse 3°) della propaganda.


Ora però spieghi anche come fai TU a distinguere l'informazione vera da quella manipolata.
Istinto?


E' legittimo chiederlo.
La propaganda è quella roba che cerca di spegnerti il cervello per farti ragionare con la pancia. Il suo scopo è ESPRESSAMENTE quello di eliminare i processi razionali e sostituirli con processi istintivi.
Tu sostieni che per combattere la propaganda bisogna spegnere il cervello e ragionare con la pancia.
Eliminare i processi razionali e sostituirli con quelli istintivi.

C'è qualcosa che non capisco.

Pispax
Inviato: 15/12/2011 5:18  Aggiornato: 15/12/2011 5:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
ohmygod


Citazione:
Tornando a pispax e alla sublime innocenza delle trappole linguistiche.
Per lui non esiste o se esiste difficilmente ne nomina il termine.Sionismo.
Così il militare dell'esercito sionista passa per essere
un idiota militare israeliano!
Cosi alcuni utenti,volendo argomentare azioni del sionismo,inciampano sulla innocenza altrui:Israele.


In effetti proprio questa frase è un ottimo esempio di trappola linguistica.

A me non risulta l'esistenza di nessun esercito sionista-
In compenso ho ben presente l'esistenza di un esercito israeliano.
Che ha la leva obbligatoria, quindi recluta indifferentemente israeliani di ogni idea politica, fra i quali anche molti sionisti.

C'è una strana equazione che dice ebreo = sionista = israeliano.
Per molte persone questa equazione è valida sempre.
Lo è anche per te?
Se non lo è, dove si ferma l'equazione?


Se invece per te è vera, visto che italiano = mafia = berlusconi, perché tu non sei in galera col 41bis a fare il bungabunga con Ghedini vestito da infermiera?




Che pena, gente.
Ma stiamo ancora a questi giochettini?
Oltretutto proprio su un articolo che parla della propaganda.

NeWorld
Inviato: 15/12/2011 11:06  Aggiornato: 15/12/2011 11:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Cassandra:
A chi interessa Ahriman, Massimo ed altri: Questa è la più celebre pagina in Rete sull'avvento di Ahriman. Si intitola "Un trattato sulle forze più profonde dietro l'attuale crisi" ed è stato scritto... nel 1997!


Grazie per il link

Redazione:
(Fra l’altro, non so nemmeno se saprei spiegartela in modo esteso, visto che io stesso non l’ho ancora capita fino in fondo)


Ho provato a leggere il link (forse in italiano avrei meno difficoltà) ma è veramente complessa come teoria,nun ce capisco un H

Costa66:
Sai i miei genitori sono Testimoni Di Geova, ho dovuto studiare la Bibbia sin da bambino, so benissimo cosa vuol dire PNL e Ipnosi di massa, ma non mi rendevo conto, sin quando ho avuto il coraggio di guardare al di là del nostro giardino.


Stai facendo un accostamento che definire "improprio" è un eufemismo.

Non dire cose che non rispecchiano la realtà in presenza di persone che ti potrebbero smentire. Stai facendo passare un messaggio che per gli ignari indica quasi un imposizione forzata a livello psicologico,niente di più falso.
Ognuno ha libertà di scelta e a nessuno viene imposto niente.
Se dall'infanzia ti hanno insegnato il loro credo i tuoi genitori non hanno fatto nulla di errato,è prassi comune insegnare ai propri figli i propri valori. Poi una volta adulto sei libero di scegliere la tua strada.

ritenevo che una persona colta come lui non poteva non sapere ad esempio che Nazareth fu edificata nel 300 d.c.

Oibò questa mi è nuova. Fonti please.

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
massimo73
Inviato: 15/12/2011 11:22  Aggiornato: 15/12/2011 11:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Allora come prova che uno faccia parte del sistema basta che abbia spazio sui canali cosiddetti alternativi?
Ricapitoliamo dunque; Beppe Grillo è stato emarginato dalla televisione italiana parecchi anni fa a causa della sua battuta sui socialisti italiani in visita in Cina, dopodichè ha continuato a fare i suoi spettacoli non potendo più andare in tv però, particolare non da poco conto.
Poi si è creato un blog, ha cominciato a sostenere che la Parmalat era decotta quando nessuno lo diceva e guarda un po' dopo un paio di anni la Parmalat è fallita con le conseguenze disastrose per coloro a cui le banche, ma guarda un po' sempre loro, avevano rifilato le sue obbligazioni garantendo fino ad un attimo prima del disastro che fossero un ottimo investimento.
Sostiene che continuando su questa linea crescista che eleva il Pil a moderno moloch cui dedicare i sacrifici attuali imposti alla popolazione, in vista di una sua salvifica crescita infinita sia una follia ed ha ragione da vendere per me; quindi dimmi da dove deriva la tua certezza che faccia parte del sistema?
Eppoi anche chi faccia parte del sistema può proporre linee più accettabili in alcuni punti dell'andamento attuale o no?
Stoppare la discussione dicendo che quel personaggio fa parte del sistema è indice di chiusura nei propri pregiudizi: primo perchè dai per acquisita la tua convinzione e secondo perchè anche se avessi ragione, e probabilmente ce l'hai, questo non ti esimerebbe dal considerare le proposte che quel personaggio fa nel merito senza farti influenzare dalla prima considerazione.

massimo73
Inviato: 15/12/2011 11:33  Aggiornato: 15/12/2011 11:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Per Pispax

Quindi tu neghi che il sionismo sia comunque alla base della nascita e della politica seguita da Israele sin dall'inizio.
Francamente sostenere questo mi pare arduo e non ti può essere di nessun aiuto il paragone con l'Italia o qualsiasi altro paese perchè non c'è in nessun altro caso una teoria che identifica gli italiani o qualsiasi altro popolo come popolo eletto che ha diritto ad abitare la terra promessa.
La peculiarità della situazione mediorientale sta in questo; è ovvio che non tutti gli israeliani siano sionisti e che il servizio militare nello stato ebraico coinvolga tutti, sionisti e non, ma non si può negare il ruolo fondamentale ed egemone del sionismo nella genesi e nello sviluppo successivo dello stato israeliano.
Se neghi questo la discussione non può neanche partire per conto mio.

massimo73
Inviato: 15/12/2011 11:43  Aggiornato: 15/12/2011 11:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Per perspicace

A te per farti un'idea chiara basta vedere una dichiarazione estrapolata da un discorso generale e riportata in un certo modo dagli organi di stampa?
Un po' poco per uno che frequenta Luogocomune, mi sarei aspettato qualcosa in più....
Poi voglio precisare che io non sono un seguace di Grillo, semplicemente seguo il suo blog da un po' come seguo questo, quello di Giulietto Chiesa ed altri e vi inviterei a rifuggire le facili semplificazioni sistema - antisistema.
Spesso le etichette che ci affrettiamo ad appiccicare su qualcuno o qualcosa sono il peggior nemico della comprensione.

perspicace
Inviato: 15/12/2011 11:48  Aggiornato: 15/12/2011 12:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
AUTO-RIMOSSO
- - - - - - - - - - - - - - - - - -

@ massimo73



EDIT: Seguo Grillo da anni e anni ed ero anche iscritto al suo blog ma dopo aver notato che la censura su quel sito era ad un livello fuori dal normale mi sono de-iscritto ed ho iniziato a ridimensionare il ruolo che Grillo ha nella società moderna Italiana.

P.S. trovo molto belli i suoi spettacoli e lo trovo un ottimo intrattenitore.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Sertes
Inviato: 15/12/2011 12:07  Aggiornato: 15/12/2011 12:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
perspicace, forse se ti vuoi fare un opinione su Grillo dovresti leggere quello che scrive lui, non quello che altri riportano abbia detto lui:

14/12/2011 Comunicato blog di Beppe Grillo

Certi giornalisti leggono il blog per affermare l'esatto contrario di quello che scrivo. E' il loro mestiere. Io ho detto in un incontro pubblico, in una libreria, che "Monti è una brava persona", una frase che è stata trasformata in un appoggio incondizionato al Governo (alla Bersani style per intenderci). Ho detto che Monti deve fare tre cose: cambiare la legge elettorale, risolvere i conflitti di interesse e bloccare l'aumento del debito. E anche che deve dare ascolto ai movimenti. Lo farà? Ne dubito, ma se lo facesse non potrei criticarlo per questo. Ho anche detto che chiunque può fare meglio del precedente governo. Oggi voglio fare il portavoce di me stesso e inviare un messaggio ad alcuni giornalisti "Andate a fanculo". Per favore, non travisatelo.
Ps: Non ho rilasciato alcuna intervista al settimanale Oggi.
Beppe Grillo


http://www.beppegrillo.it/2011/12/comunicato_blog/index.html

http://www.youtube.com/watch?v=7Wn5Ut7xu5M

Sennò è come andare sul sito di Attivissimo per leggere cosa dice Mazzucco... secondo te ti dirà "sull'undici settembre ha fatto 12 domande a cui in due anni ancora nessuno è riuscito a rispondere", o ti dirà che Mazzucco accelera i filmati?

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
massimo73
Inviato: 15/12/2011 12:16  Aggiornato: 15/12/2011 12:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Ti quoto in pieno sertes

Pispax
Inviato: 15/12/2011 12:17  Aggiornato: 15/12/2011 13:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
massimo73


Citazione:
Quindi tu neghi che il sionismo sia comunque alla base della nascita e della politica seguita da Israele sin dall'inizio.


Oh.
Sarei un negazionista, dunque.
Chi lo avrebbe mai detto.





Citazione:
Francamente sostenere questo mi pare arduo e non ti può essere di nessun aiuto il paragone con l'Italia o qualsiasi altro paese perchè non c'è in nessun altro caso una teoria che identifica gli italiani o qualsiasi altro popolo come popolo eletto che ha diritto ad abitare la terra promessa.


Tutto questo avviene solo perché la polarizzazione del tuo pensiero ti impedisce di considerare i fatti.
Io non ho piacere che le mie idee cerchino di intrappolarmi, e mi dispiace sinceramente quando questo accade agli altri.
Persino quando accade ai leghisti, che pensano che i il problema che rovina l'Italia siano i "mussulmani" che come tutti sanno son tutti infibulatori e stupratori.

In questo caso la cecità che ti stai così generosamente regalando sta nel considerare il Sionismo come un'entità monolitica.
Senza neppure fermarti un attimo a riflettere sul fatto che da Balfour all'accettazione della Palestina da parte dell'OMS come terra dove fosse possibile costituire uno Stato ebraico... sono passati ben 15 anni.
E anche in quel caso fu una decisone a maggioranza, non all'unanimità.
Che è una cosa incredibilmente strana per un movimento che, come dici tu, rivendica il proprio diritto "ad abitare la terra promessa".

Erano loro un branco di persone che non non avevano idea di quello che stavano facendo o sei tu che parti da premesse sbagliate solo per poter arrivare alle conclusioni che ti proponi di ottenere?

(Ma se è così, perché hai quelle idee in testa, e proprio quelle e non altre? E perché questa esigenza di confermarle anche al di là dei fatti? Traducendo: sei proprio sicuro che quelle idee siano nate da te tramite un processo autonomo?)





Citazione:
La peculiarità della situazione mediorientale sta in questo; è ovvio che non tutti gli israeliani siano sionisti e che il servizio militare nello stato ebraico coinvolga tutti, sionisti e non, ma non si può negare il ruolo fondamentale ed egemone del sionismo nella genesi e nello sviluppo successivo dello stato israeliano.


La peculiarità del tuo ragionamento invece sta nell'assoluta certezza di avere ragione.
Questo è un tratto tipico dei bambini, o degli sciocchi, o di ha subìto una discreta manipolazione del pensiero.

Il ruolo del Sionismo è stato fondamentale nella nascita dello Stato ebraico. E non può essere diversamente, visto che quel movimento nasce PROPRIO per poter avere uno Stato ebraico da qualche parte.
Il Sionismo in quanto tale è morto nel 1948.
Dopo è diventato sionismo, e ha assunto i "compiti" che in linea di massima si assumono normalmente i partiti nazionalisti di destra.
Non a caso man mano che diminuiva l'urgenza della difesa (4 guerre in 25 anni, di cui una combattuta al momento del parto, non sono poca cosa) tendenzialmente anche il sionismo si è spostato sempre più a destra.

In ogni caso forse hai ancora speranza di evitare troppe metastasi intellettuali. Quantomeno sei ancora capace di operare una distinzione fra esercito israeliano e esercito sionista.






Citazione:
Se neghi questo la discussione non può neanche partire per conto mio.


Questo thread nasce per discutere di come sia possibile combattere la manipolazione del pensiero.
Io ho cercato di orientare la mia replica in questa direzione.

Quindi, a meno che tu non voglia fornire ulteriori esempi di come queste manipolazioni siano perniciose, per esempio facendo interventi come quello di prima, per quanto mi riguarda invece la discussione su questi temi è già finita.

Se vuoi parlarne usa uno qualsiasi fra le decine di forum che trattano l'argomento.

perspicace
Inviato: 15/12/2011 12:20  Aggiornato: 15/12/2011 12:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Doh! In effetti Sertes hai pienamente ragione

Citazione:
Sennò è come andare sul sito di Attivissimo per leggere cosa dice Mazzucco


Chiedo venia Massimo73 l'informazione che avevo riportato era errata .


Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Calvero
Inviato: 15/12/2011 12:59  Aggiornato: 15/12/2011 13:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Se invece per te è vera, visto che italiano = mafia = berlusconi, perché tu non sei in galera col 41bis a fare il bungabunga con Ghedini vestito da infermiera?


Non c'è "il giorno della memoria", mi pare, con Eco planetaria, per le vittime del famosissimo MAFIABUNGHISMO. Non mi pare neanche che IL MAFIABUNGHISMO abbia ricevuto dal postino 70 risoluzioni ONU ... e non mi pare neanche che il MAFIABUNGHISMO sia vittima di un gioco psicologico di massa e si possa venire tacciati di essere ANTISEMI_PREVITI_BUNGABUNGA_BERLUSCAOLOCAUSTO_MEDIASSETTIANI


Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
irgo
Inviato: 15/12/2011 13:01  Aggiornato: 15/12/2011 13:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/11/2011
Da:
Inviati: 61
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Massimo73:"Eppoi anche chi faccia parte del sistema può proporre linee più accettabili in alcuni punti dell'andamento attuale o no?"


Anche per questo che dici tu fa parte del sistema illusionistico dell'informazione.E allora che dire delle vicende di Santoro? Pure lui ha avuto qualche problema con la RAI,credo...eppure...
Grillo,Santoro,Travaglio( solo per fare qualche esempio palese) sono delle persone intelligenti e molto ben "addestrate" e rappresentano una delle anime del nostro sistema che, al di là delle sfumature (perchè di sfumature si tratta!!!) lavorano per lo stesso scopo:mantenere lo status quo.Queste persone spostano sempre l'oggetto del probema,non vanno alla radice,smussano alcune "sbavature",se vogliamo.Guarda che è lo stesso procedimento adottato dai Debunkers,dal CICAP:non affrontano mai l'argomento direttamente.Vedi,per esempio,la vicenda Mazzucco-Attivissimo...Paolo Attivissimo,che non è per niente uno sprovveduto, non risponde mai alle domande di Mazzucco e sposta e risposta il problema con una grandissima,bisogna riconoscerlo,abilità!Guardati Alberto Angela sull'11 settembre che sposta l'attenzione sulle vere domande su quello che accaduto.
Ho fatto questo exuscurs per avvalorare proprio la tesi che che tutte queste persone lavorano,come ho scritto sopra,lavorano per lo stesso fine.So che è un argomento difficile da approcciare ma se riusciamo a capire il metodo del sistema riusciamo a combatterlo più efficaciemente.

Pispax
Inviato: 15/12/2011 13:08  Aggiornato: 15/12/2011 13:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Calvero prima ti avevo fatto una domanda.

Invece di cercare in tutti i modi di fraintendere il senso delle mie affermazioni, vorresti essere così gentile da rispondermi?
Sono sinceramente curioso.

Calvero
Inviato: 15/12/2011 13:17  Aggiornato: 15/12/2011 13:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:

Senza neppure portare il concetto troppo al limite, ecco qualcuno con "alto" senso dell'Onore che aveva IN cuore la sua - piuttosto distorta, ma comunque "istintiva" - idea di "libertà e giustizia".

Parlo sul serio.
E' questo l'obiettivo?


NO

A parte che non ho seguito la notizia e non la seguirò, ma la vendetta mossa da frustrazione non è contemplata nel mio discorso.


Citazione:
Ora però spieghi anche come fai TU a distinguere l'informazione vera da quella manipolata.
Istinto?



Ascolta il Cuore

Citazione:

E' legittimo chiederlo.


Anche chiederselo, caro il mio Pispax

Citazione:

La propaganda è quella roba che cerca di spegnerti il cervello per farti ragionare con la pancia. Il suo scopo è ESPRESSAMENTE quello di eliminare i processi razionali e sostituirli con processi istintivi.


Ma anche no

Citazione:

Tu sostieni che per combattere la propaganda bisogna spegnere il cervello e ragionare con la pancia.
Eliminare i processi razionali e sostituirli con quelli istintivi.


Ma anche NO.
Rompi il cazzo a tutti andando a parcellizzare il significato negli eventi, e poi giri la tua valvolina su "Manicheo_Mode_On" e tra "Mente" & "Pancia" decidi di imporre, Tu, agli altri, un baratro di incomunicabilità (che mi fai, l'Antonioni adesso?) ... no gracias, non so di cosa Lei mi stia parlando, messere


Citazione:

C'è qualcosa che non capisco.


Anch'io .. con te sempre, ma converrai con me che sto portando avanti un discorso tra Post & Post che ha un target di visione più ampia e in prospettiva antropologica, prima che sociale.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Tuttle
Inviato: 15/12/2011 13:47  Aggiornato: 15/12/2011 13:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Calvero, il rasoio di Occam è un metodo analitico (e anche per me è una boiata) - il Bias di conferma è una caratteristica dell'uomo e non è altro che un sinonimo di pregiudizio. Sta alla base del comportamento umano, delle sue scelte, della formazione ideologica e/o di appartenenza etc.

Negare questo significa rinnegare te stesso.

Idea
Inviato: 15/12/2011 14:01  Aggiornato: 15/12/2011 14:05
So tutto
Iscritto: 15/12/2011
Da:
Inviati: 16
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Salve a tutti!
Sono nuovo e fresco fresco di primo login a luogocomune...

Parto subito in quinta e (ve ne supplico) senza polemiche o accuse di essere troll vi voglio invitare a ragionare su una cosa.

Trovo in questo bel sito una troppa attenzione ai personaggi fisici (negli ultimi commenti Grillo), senza badare più alle idee che propongono.
Vorrei che vi soffermiate a immaginare Grillo o Chiesa o chi per loro come proposte di idee. Cosa propongono? Sovranità monetaria? Nazionalizzazione della Banca d'Italia? Moneta a credito?

No o non più.
Magari l'hanno fatto solo all'inizio per farsi pubblicità ma ora vanno dal "denunciamo i cattivi" a "il debito non lo paghiamo" senza dare la benchè minima soluzione. Si il debito non lo paghi ma se la banca resta privata che cazzo hai risolto? Per questo non ritengo veritiera NESSUNA FINTA ALTERNATIVA che c'è in tv o che CONVOGLIA l'attenzione sul web in quanto non partita realmente dal basso ma altra faccia di un ormai ingegnosissimo SISTEMA

Perchè devo affidarmi a Grillo o a CHIUNQUE ALTRO quando questa IDEA la posso proporre io?

Continuando a parlare di persone piuttosto che di idee e SOLUZIONE
stiamo calpestando i cadaveri di Kennedy e Sankara.


Si chiama propaganda
Ora per favore non ammazzatevi DIVIDENDOVI ancora di più ma proponete solo ed esclusivamente l'IDEA e soluzione che rappresenta.
Concentriamoci SOLO sulla sovranità monetaria!

Calvero
Inviato: 15/12/2011 14:17  Aggiornato: 15/12/2011 14:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Calvero, il rasoio di Occam è un metodo analitico (e anche per me è una boiata) - il Bias di conferma è una caratteristica dell'uomo e non è altro che un sinonimo di pregiudizio. Sta alla base del comportamento umano, delle sue scelte, della formazione ideologica e/o di appartenenza etc.


Mi pare, anche se lo fai con gentilezza e buon cuore, che mi ritieni uno sprovveduto.

E' come questi metodi vengono applicati, quale valore per la maggiore gli vengano attribuiti e, soprattutto, come trascendono a una consapevolezza comune fino a divenire una forma mentale, un filtro, che trasforma il buon senso in un gioco di prestigio. Non solo, questi atteggiamenti (non più analitici, in realtà) ai più sprovveduti, appaiono attorniati da un aura di prestigio. Meccanismi automatici che si auto_generano tra il gregge umano fino a divenire Tumore. Un favore reso su un piatto d'argento gratuitamente a quel Potere che è conscio della vanità umana (vanità intellettuale) che indirettamente, così, contribuisce a tutelare il Potere stesso attraverso intellettualismi che esponenzialmente in crescendo, mortificano la volontà di osare. Che è ciò che manca agli individui dell'alveare umano.

Il Bias di conferma è uno strumento pericolosissimo quando l'intelligenza viene messa al servizio di questo tipo di equazioni, cioè nel voler riconoscere in ciò solo uno strumento di appagamento e sopravvivenza (protocolli atavici questi che in sé non si discutono), poiché ci si distacca dal comprendere che il Bias è soltanto uno (se non il primo) stadio di appoggio necessario per giungere a un punto più alto. Criticare il fenomeno psicologico in sé additandogli un valore fine a sé stesso ed esautorandolo della sua Forza reale, fa sì che per la seconda volta rendiamo gratuitamente favori a quel Potere che è conscio di questi meccanismi. Non a caso intellettualoidi, "filosofi", "psicologici" sono graditi nei giochi piramidali. Fungono da strumento di demoralizzazione di intenti. Servono a far sentire gli uomini, soli.

EDIT - qualche correzione grammaticale

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
perspicace
Inviato: 15/12/2011 14:18  Aggiornato: 15/12/2011 14:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
benvenuto Idea

Certo che questi Luogocomunesi crescono come funghi!

Sai di idee da questo sito ne escono a bizzeffe ti consiglio di seguire il forum che è un pozzo senza fondo a livello di idee

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Tuttle
Inviato: 15/12/2011 14:24  Aggiornato: 15/12/2011 14:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Il Bias di conferma è uno strumento pericolosissimo quando l'intelligenza viene messa al servizio di questo tipo di equazioni, cioè nel voler riconoscere in ciò uno strumento di appagamento e sopravvivenza (protocolli atavici questi che non si discutono), poiché ci si distacca dal comprendere che il Bias è soltanto uno (se non il primo) stadio di appoggio necessario per giungere a un punto più alto. Criticare il fenomeno psicologico in sé additandogli e un valore fine a sé stesso ed esautorandolo della sua Forza reale, per la seconda volta rendiamo gratuitamente favori a quel Potere che è conscio di questi meccanismi. Non a caso intellettualoidi, "filosofi", "psicologici" sono graditi nei giochi piramidali. Fungono da strumento di demoralizzazione di intenti, Servono a far sentire gli uomini, soli.


Il Bias non è uno strumento ma una caratteristica. Che tu la apprezzi o che la detesti non fa differenza. E' una caratteristica che rende l'uomo fallibile nelle sue scelte. Non costruirci attorno nebbia che non c'è.

Non serve essere filosofi o psicologi. E' molto facile. Tu hai pregiudizi, io ho pregiudizi, tutti noi abbiamo dei pregiudizi. Se poi tu sei convinto di muoverti spinto dalla luce universale della verità, hai con te il più grande bias che uomo possa ospitare.

Calvero
Inviato: 15/12/2011 14:45  Aggiornato: 15/12/2011 14:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Il Bias non è uno strumento ma una caratteristica.


.... infatti ho scritto che lo diviene (ECCOME) quando l'intelligenza ... eccetera eccetera

Citazione:
Che tu la apprezzi o che la detesti non fa differenza.


Fa la differenza (ECCOME) quando disprezzo forme di speculazione in seno a queste caratteristiche

Citazione:
E' una caratteristica che rende l'uomo fallibile nelle sue scelte.


Il fatto è che non esiste l'infallibilità in simili prospettive. La fallibilità stessa non è un disvalore. Anzi. E' l'arma che può incrinare ogni tipo di Potere.

Citazione:
Non costruirci attorno nebbia che non c'è.


L'avrei fatto se avessi certezza che il BIAS è soltanto quello che credi tu, o quello che i termini possano mai essere capaci di circoscrivere e/o definire. L'elemento uomo nella sue psicologie e nelle sue caratteristiche non può essere scannerizzato. Infatti questi giochi intellettualoidi sfiorano solo l'epidermide della nostra complessità. Sono sofismi da baraccone che se il mondo non si auto-distruggerà, tra due Secoli verranno derisi come oggi si deride chi credeva la Terra era piatta.

Citazione:
Non serve essere filosofi o psicologi. E' molto facile. Tu hai pregiudizi, io ho pregiudizi, tutti noi abbiamo dei pregiudizi.


E a me che cazzo me ne frega. Possiamo darci anche all'epicureismo o al fatalismo di ogni sorta e misura, magari sarebbe anche la cosa da farsi. Rimane il fatto che se vuoi dire tutto e il contrario di tutto, accomodati. Io invece sostengo che è possibile trovare punti di partenza più maturi e che il BIAS, in svariati dibattiti, lo si sta identificando in maniera sprovveduta.

Citazione:
Se poi tu sei convinto di muoverti spinto dalla luce universale della verità, hai con te il più grande bias che uomo possa ospitare.


Hai detto bene: - SE.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Tuttle
Inviato: 15/12/2011 15:01  Aggiornato: 15/12/2011 15:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Delusional...

redna
Inviato: 15/12/2011 15:01  Aggiornato: 15/12/2011 15:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Il ruolo del Sionismo è stato fondamentale nella nascita dello Stato ebraico. E non può essere diversamente, visto che quel movimento nasce PROPRIO per poter avere uno Stato ebraico da qualche parte. Il Sionismo in quanto tale è morto nel 1948.


il movimento, come tu lo chiami, era nato nel 1897 a Basilea e non per avere uno stato ebraico da qualche parte ma proprio e SOLO per avere Gerusalemme oltre che la Palestina. Credo sia il caso che lo ribadisca perchè tu hai delle amnesie su questo tema.
Il sionismo non può essere morto perchè persegue solo ed unicamente quello che era stato fondato nel 1897 a Basilea e se non lo perseguisse ancora un fazzoletto di terra con 6milioni di abitanti vicino a gente che ha fatto incazzare da più di mezzo secolo (se non prima) non sopravvivrebbe nemmeno un istante in più.

Citazione:
Non a caso man mano che diminuiva l'urgenza della difesa (4 guerre in 25 anni, di cui una combattuta al momento del parto, non sono poca cosa) tendenzialmente anche il sionismo si è spostato sempre più a destra.

non c'è stato in effetti nessun parto........ nessuno è nato ma solo qualcuno si è impossessato di un territorio sbandierando un libro attendibile come la bibbia(!!!) come prova che potevano fare di tutto e di più.
Le 25 guerre sono solo le guerre che gli ebrei hanno VOLUTO ma DOVUTO combattere dopo che sono diventati il popolo eletto dal 'dio degli esericiti'. Non è stato il sionismo a spostarsi a destra ma un destino dal quale gli ebrei non possono sottrarsi. E'una cosa diversa e forse anche una tragedia (soprattutto per loro).

Citazione:
Quantomeno sei ancora capace di operare una distinzione fra esercito israeliano e esercito sionista.


alla stessa maniera che tu non sai ancora distinguere chi è l' oppresso e chi l'oppressore, ora, in Palestina. Non andare a dire ad altri cose su cui non sai nemmeno tu fare ancora chiarezza.

PS- Tuttle ti quoto.
Tu hai pregiudizi, io ho pregiudizi, tutti noi abbiamo dei pregiudizi. Se poi tu sei convinto di muoverti spinto dalla luce universale della verità, hai con te il più grande bias che uomo possa ospitare.
..........ne abbiamo così tanti di pregiudizi che non sappiamo più venirne a capo di nulla e scambiamo lucciole per lanterne.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ohmygod
Inviato: 15/12/2011 16:31  Aggiornato: 15/12/2011 16:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
pispax
C'è una strana equazione che dice ebreo = sionista = israeliano.
Per molte persone questa equazione è valida sempre.
Lo è anche per te?
Se non lo è, dove si ferma l'equazione?

Non so dove tu hai imparato a equazionarti.L'equazione che riporti è
scorretta ma non te ne fare un dramma.
Giudaismo:Biblico
Ebreo=cultura ebraica=Semitismo
Israele=politica dello Stato d'Israele=Sionismo ( non in tutte le accezioni ):sionismo.

Esercito sionista:derivazione deviata.
La colpa,se di colpa si può parlare, non è mia dato che per te il Sionismo si è autodissolto nel 1948!!!
Purtroppo tutto ciò che ha a che fare,in termini umani,con la Palestina ha ancora a che spartire col prosieguo di quel Sionismo.

pispax
Se invece per te è vera,l'equazione, visto che italiano = mafia = berlusconi,
perché tu non sei in galera col 41bis a fare il bungabunga con Ghedini vestito da infermiera?

La tua intelligenza, a volte , rasenta , la genialità.
Ritienilo un complimento geniale anche se tale non è ( il complimento )

pispax
che pena

quando sei in tema ne fai parte.
Sionismo=sionismo.
Quindi, a meno che tu non voglia fornire ulteriori esempi di come queste manipolazioni siano perniciose, per esempio facendo interventi come quelli di sopra, per quanto mi riguarda invece la discussione su questi temi è già finita.

TWNP
Inviato: 15/12/2011 16:43  Aggiornato: 15/12/2011 16:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Pispax non ciurlare nel manico.
Ci sono un bel pò di ebrei antisionisti e antiisraeliani, quindi
l'unica equazione che mi sento di riaffermare è quella
Israele = sionismo = MALE

benitoche
Inviato: 15/12/2011 16:59  Aggiornato: 15/12/2011 17:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
deception

«Ora, affinché la sua prossima incarnazione possa assumere la forma piú redditizia, è del massimo interesse di A che le persone si perfezionino in ogni illusoria scienza moderna, ma senza sapere che si tratta di una
illusione.
A ha il massimo interesse a istruire gli uomini in matematica, ma non insegnando
loro che i concetti matematico-meccanicistici dell’universo sono soltanto illusioni. Egli è fortemente
interessato a portare agli uomini la chimica, la fisica, la biologia e cosí via, come sono presentate
oggi in tutti i loro notevoli effetti, ma lui è interessato a far sí che gli uomini credano che
queste siano verità assolute, non che sono soltanto punti di vista, come fotografie fatte da un solo
lato. Se si fotografa un albero da un lato, può essere una fotografia corretta, tuttavia non si dà un
quadro di tutto l’albero. Se si fotografa da quattro lati, è possibile in quel caso avere un’idea di
esso. Nascondere all’uomo e all’intellettuale moderno che la scienza razionalista – con il suo
empirismo superstizioso – altro non è che una grande illusione, un inganno che gli uomini non
dovrebbero riconoscere, ebbene questo è del massimo interesse per A.
Sarebbe un’esperienza trionfale per lui se la superstizione scientifica che attanaglia tutti gli
ambienti di oggi e con cui gli uomini non hanno nemmeno voglia di organizzare la loro scienza
sociale, dovesse prevalere nel terzo millennio. Avrebbe il piú grande successo se incarnandosi
come essere umano nella civiltà occidentale potesse trovare ben salda la superstizione scientifica.
Ma io vi chiedo di non trarre conclusioni false da quello che ho appena detto. Sarebbe una conclusione
falsa il tentativo di evitare la scienza attuale, dal che verrebbero tratte conclusioni ancora piú
false. Dobbiamo conoscere la scienza, dovremmo ottenere una conoscenza esatta di tutto ciò che
proviene da questa direzione, ma con la piena consapevolezza che stiamo ricevendo un aspetto illusorio,
un’illusione necessaria per la nostra formazione come uomini.
Noi non ci tuteliamo contro A evitando la scienza moderna, ma imparando a conoscere
il suo carattere. La scienza moderna ci offre l’illusione esterna dell’universo, e abbiamo bisogno di
questa illusione. Non crediate che non ne abbiamo bisogno. Noi dobbiamo solo crescere da tutt’altra
parte con la realtà effettiva maturata attraverso la ricerca spirituale: si deve salire dal carattere illusorio
alla realtà vera.
Troverete il relativo riferimento di quanto vi
sto dicendo oggi in molte delle mie lezioni e corsi,
e vedrete come in tutto il mondo si è cercato
di entrare pienamente nella scienza del nostro
tempo, ma per sollevare il tutto alla sfera dove si
può vedere il suo valore reale.
Non potete desiderare di sbarazzarvi dell’arcobaleno
solo perché sapete che ciò che vedete è una
illusione di luce e colore! Voi non lo comprenderete,
se non vi renderete conto del suo carattere
illusorio.
Ma è proprio la stessa cosa con tutto ciò che la
scienza moderna vi offre per la vostra immaginazione
dell’universo, dà solo illusioni che
devono essere riconosciute. Educando se stessi
attraverso queste illusioni si arriva alla realtà»
(O.O. N° 193 del 27 ottobre 1919).

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
massimo73
Inviato: 15/12/2011 17:41  Aggiornato: 15/12/2011 17:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Allora caro pispax per te il sionismo o il Sionismo che sono esattamente la stessa cosa anche se usi una volta la maiuscola e una la minuscola sarebbero morti nel 1948?
E sarebbe troppo chiederti di argomentare il motivo di questa tua affermazione visto che il sionismo non è morto nel 1948 ma è ancora vivo e vegeto ai giorni nostri?
Il fatto di aver dovuto affrontare delle guerre poi.....vorrei vedere se qualcuno viene da te e dice da ora questa terra è mia perchè la Bibbia dice che io sono il popolo eletto e quel qualcuno non reagire.
Io penso che il tuo pregiudizio sia troppo grande per affrontare una discussione su Israele e la questione palestinese e si era capito già dai tuoi primi interventi.

massimo73
Inviato: 15/12/2011 17:44  Aggiornato: 15/12/2011 17:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
In fondo caro pispax, riproduci il dramma di Israele nella discussione su questo forum: non tieni in nessun conto che è Israele ad occupare una terra su cui vi era un altro popolo e non il contrario.

Pispax
Inviato: 15/12/2011 19:23  Aggiornato: 15/12/2011 19:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
redna

Citazione:
il movimento, come tu lo chiami, era nato nel 1897 a Basilea e non per avere uno stato ebraico da qualche parte ma proprio e SOLO per avere Gerusalemme oltre che la Palestina. Credo sia il caso che lo ribadisca perchè tu hai delle amnesie su questo tema.


Se fosse così potresti avere ragione su molte cose.
Solo che non è così.

A volte lo faccio per comodità, ma adesso cito intenzionalmente due passi di wikipedia:

"A Parigi ebbe modo di seguire l'affare Dreyfus e conoscere quanto radicato fosse nella società europea l'antisemitismo.

Nel 1896 pubblicò Der Judenstaat (Lo stato Ebraico) dove propugnava ai governi europei l'idea che si creasse uno stato ebraico (in una qualsiasi colonia delle potenze europee), che sottraesse gli Ebrei alle persecuzioni antisemite.

Insieme a Max Nordau, Herzl è il padre del sionismo e il fondatore del Movimento sionista al congresso di Basilea del 1897, in cui venne eletto presidente.

Sostenne il diritto degli ebrei di fondare uno stato ebraico, in Palestina o in Uganda (come proposto dagli Inglesi). Questa patria sarebbe dovuta servire per accogliere gli ebrei che avessero voluto o non avessero potuto vivere serenamente nel paese in cui abitavano.
"

(http://it.wikipedia.org/wiki/Theodor_Herzl)



Guardando nello specifico il saggio che dette origine al Sionismo:

"Lo stato ebraico (Der Judenstaat)[1] è un saggio scritto da Theodor Herzl nel 1896. Considerato il padre del Sionismo moderno, l'autore pose le basi teoriche per la creazione dello stato ebraico attraverso una pianificata immigrazione di massa verso il territorio designato dalle leggi internazionali, o in Argentina o in Palestina. Il sottotitolo indica l'opera come tentativo di una soluzione moderna alla questione ebraica."

(http://it.wikipedia.org/wiki/Der_Judenstaat)
(se invece leggete l'inglese meglio di me: http://www.gutenberg.org/ebooks/25282)




La Palestina era solo UNA delle possibilità.

(Anche perché - curiosamente - l'eventualità era fortemente osteggiata proprio dalla massiccia comunità religiosa ebraica che viveva a Gerusalemme, che non a caso dopo il 1942 divenne decisamente antisionista. Ma comunque questo è solo folklore).



Tu stai facendo grandi salti mortali per cercare di sostenere che il Sionismo fosse solo Jabotinski e pochi altri.
Che invece ne erano solo una parte, e per lungo tempo ne sono stati una parte largamente minoritaria.
Non solo non ti curi del tutto di gente come Zangwill, ma riesci persino a trascurare Weizmann, l'erede di Hertzl, che pure fino a un certo punto segue una direzione simile a quella che dici tu.


Fatto sta che i sionisti erano talmente tanto "entusiasti" di andarsene in Palestina... che ti basta contare gli anni che sono passati fra la dichiarazione Balfour (1917, dove la Corona britannica graziosamente si "impegnava" a regalare la Palestina agli ebrei) e la Conferenza del Biltmore Hotel (1942, dove per la prima volta si dichiarava che l'obiettivo comune dell'OMS era lo Stato ebraico in Palestina)... per misurarlo tutto, questo entusiasmo.


Ti invito a fare accurate ricerche per smentire quelle cose.
Basta che ti basi il più possibile sulle fonti dirette, non sulle interpretazioni delle interpretazioni. Che su queste robe di minchiate ne sono state scritte in abbondanza.

Dubito che ci riuscirai.







Solo che ora la palla è nella tua metà campo.
Hai di fronte a te alcune opzioni:

1) Puoi tranquillamente ignorare tutto questo discorso e fare come niente fosse successo, mantenendo le tue idee iniziali.

2) Puoi cercare solo informazioni che confermano la tua idea iniziale, ignorando del tutto quelle che la smentiscono.

3) Puoi controllare le notizie che ti ho dato, verificarne l'affidabilità e dopo operare una (faticosa) revisione di tutto l'impianto di idee che ti eri costruita sulla base delle informazioni sbagliate che avevi prima.



Tutto questo solo per dire che i punti 1 e 2 sono ESATTAMENTE quelli che tutti noi critichiamo aspramente, ma solo a condizione che si applichino ai teleutenti, a quelli che non si prendono la briga di informarsi, a quelli che nonostante tutto credono ancora alla favoletta degli attentati arabi il 9/11, in genere ai debunkers e al CICAP, e a tutta la varia umanità che segue quei filoni di pensiero.

Si, in effetti messa giù così fa piuttosto male.

Pispax
Inviato: 15/12/2011 19:34  Aggiornato: 15/12/2011 19:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
ohmygod


Citazione:
per quanto mi riguarda invece la discussione su questi temi è già finita.


Sapevo che oggi avrei avuto una giornata fortunata.





massimo73

Citazione:
Allora caro pispax per te il sionismo o il Sionismo che sono esattamente la stessa cosa anche se usi una volta la maiuscola e una la minuscola


L'idea va in maiusculo, il movimento attivo che la eredita va in minuscolo.
Credo sia proprio una regola formale.

Esempio pratico: "Il comunismo italiano non portò avanti il Comunismo disegnato da Marx"

Pispax
Inviato: 15/12/2011 19:48  Aggiornato: 15/12/2011 19:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Tuttle -> Calvero

Citazione:
Non serve essere filosofi o psicologi. E' molto facile. Tu hai pregiudizi, io ho pregiudizi, tutti noi abbiamo dei pregiudizi. Se poi tu sei convinto di muoverti spinto dalla luce universale della verità, hai con te il più grande bias che uomo possa ospitare.


Non c'è bisogno di aggiungere altro.

Al limite si potrebbe sottolineare DI NUOVO il fatto che la propaganda segue proprio questo tipo di strada: insinuare nel "cuore" delle "certezze" da accettare senza vaglio critico.

Quindi ridurre la propria idea di verità al semplice "seguire la Strada del Cuore" è sicuramente un'espressione molto poetica, ma è anche una strada suicida.
Si sta facendo alla propaganda il più grande favore possibile: la resa.

redna
Inviato: 15/12/2011 21:17  Aggiornato: 15/12/2011 21:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
La Palestina era solo UNA delle possibilità.


la Palestina era la SOLA possibilità che gli ebrei avevano dato agli inglesi.

Gli inglesi in cambio offrirono ai sionisti altre terre ben sapendo a che cosa andavano incontro gli abitanti della palestina con l'istituzione dello stato ebraico.

Citazione:
Tu stai facendo grandi salti mortali per cercare di sostenere che il Sionismo fosse solo Jabotinski e pochi altri. Che invece ne erano solo una parte, e per lungo tempo ne sono stati una parte largamente minoritaria.

tu mi stai confondendo con altri perchè di Jabotinski non ho mai parlato assolutamente.
Quello di cui parlo sono i vari trattati fatti fra sionisti e inglesi.

Citazione:
Fatto sta che i sionisti erano talmente tanto "entusiasti" di andarsene in Palestina... che ti basta contare gli anni che sono passati fra la dichiarazione Balfour (1917, dove la Corona britannica graziosamente si "impegnava" a regalare la Palestina agli ebrei) e la Conferenza del Biltmore Hotel (1942, dove per la prima volta si dichiarava che l'obiettivo comune dell'OMS era lo Stato ebraico in Palestina)... per misurarlo tutto, questo entusiasmo.


e intanto con le tue solite amnesie di cui vai fiero ti dimentichi quel primo congresso sionista del 1897 a Basilea in cui lo stesso Hetzl disse: io fondai a Basilea lo stato ebraico...
Il 1917 e il 1942 non contano se già anni prima era stato fondato lo stato ebraico.
L'entusiasmo dei sionisti è altra cosa da quello che era già stato fatto in sostanza e cioè che qualcuno finanziava i coloni che andavano a prendersi le terre in Palestina e di fatto gli abitanti di quella regione divennero solo degli ostacoli da abbattere ad ogni costo per la causa (leggi gli interesse economici) ebraica.



Citazione:
Ti invito a fare accurate ricerche per smentire quelle cose.


ti invito a non drie cazzate che la gente non ha buon tempo da star qui per il tuo diletto, perchè pare sia solo per questo che stai qui e non per rispondere a quanto ti si chiede e fai anche orecchio da mercante.

Pertanto quando risponderai chi è l'oppresso e chi l'oppressore in Palestina, non puoi dire ad altri di fare accurate ricerche se non sai nemmeno da quale presupposto partire per capire quanto avviene da quelle parti.



Citazione:
Basta che ti basi il più possibile sulle fonti dirette, non sulle interpretazioni delle interpretazioni. Che su queste robe di minchiate ne sono state scritte in abbondanza.


appunto.......e allora basati TU sull'operazione piombo fuso e poi rispondi chi è l'oppresso e chi l'oppressore e magari va anche vedere a Gaza chi è di fatto prigioniero e poi capirai le tue minchiate non stanno nè in cielo nè in terra. Le TUE interpretazioni che tu ritieni storiche nessuno sa che farsene quando di fatto la situazione ora rivela in tutto il suo splendore la realtà dei fatti.
Chi scrive le minchiate sei tu e non sai nemmeno di scriverle.
Forse necessiti di qualche visita a Gaza con qualche giorno di permanenza li dove potrai notare in tutto il suo splendore quanto gli ebrei sono diversi da quei cattivoni di nazisti. E magari gli spieghi anche il calderone dell'odio, se te ne danno in tempo.



Citazione:
Solo che ora la palla è nella tua metà campo. Hai di fronte a te alcune opzioni: 1) Puoi tranquillamente ignorare tutto questo discorso e fare come niente fosse successo, mantenendo le tue idee iniziali. 2) Puoi cercare solo informazioni che confermano la tua idea iniziale, ignorando del tutto quelle che la smentiscono. 3) Puoi controllare le notizie che ti ho dato, verificarne l'affidabilità e dopo operare una (faticosa) revisione di tutto l'impianto di idee che ti eri costruita sulla base delle informazioni sbagliate che avevi prima.


quello che mi preoccupano sono le TUE balle!!!
Pertanto se ancora non rispondi chi è l'oppresso e chi l'oppressore in Palestina è evidente che non hai ancora capito nulla.

Pertanto ti suggerisco di non aggiungere altre balle. Sarebbe troppo.


Citazione:
Si, in effetti messa giù così fa piuttosto male.


quello che fa male a te è rispondere chi è l'oppresso e chi l'oppressore in Palestina.
Tutto il resto è fuffa.
E ormai te lo dicono in molti a quanto leggo.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
massimo73
Inviato: 15/12/2011 22:28  Aggiornato: 15/12/2011 22:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Ti quoto in pieno redna, il nostro amico pispax evidentemente non è interessato alla realtà attuale della Palestina terra occupata dai suoi civilissimi israeliani, unica democrazia nell'area; peccato che siano anche gli stessi che negano ad un altro popolo l'autodeterminazione e ne massacrano la popolazione come hanno fatto tre anni fa con l'operazione Piombo Fuso.
Poi io non so che farmene di uno che blatera che l'idea si scrive col maiuscolo, il movimento che ne segue col minuscolo; le regole evidentemente se le fa da solo e le impone agli altri senza una logica.
Il sionismo permea tutta la politica israeliana ancora oggi, altrimenti non si spiegherebbe la copertura che Israele dà ai coloni che continuano ad ampliare i loro insediamenti, altro che disquisizioni storiche e dotte della minchia.
Parti dalla realtà fattuale oggi e vedi, se ti togli quelle fette di prosciutto agli occhi, chi è l'oppresso e chi l'oppressore o forse tutte le risoluzioni dell'Onu che condannano Israele valgono meno di quelle contro i diavoli inventati di sana pianta dagli americani come Saddam Hussein e Gheddafi?
Stramo però che poi nessuno faccia nulla per farle rispettare quando invece una semplice risoluzione di interdizione al volo nei confronti del governo libico di Gheddafi arriva ad essere addirittura la base per una guerra di 8 mesi contro obiettivi indiscriminati civili e militari.
Israele invece non si tocca; evidentemente ha coperture al Congresso e alla Casa Bianca inimmaginabili o meglio, immaginabilissime.....

NeWorld
Inviato: 16/12/2011 0:14  Aggiornato: 16/12/2011 0:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
benitoche:

deception


Grazie benitoche,è molto interessante,anche se parziale.

Se Steiner fosse in vita avrei da fargli molte domande,come per esempio..chi o cosa intende per A (Ahriman) e come è giunto alla conclusione riguardo al rapporto tra realtà e illusione...

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
ohmygod
Inviato: 16/12/2011 1:17  Aggiornato: 16/12/2011 1:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
ohmygod
per quanto mi riguarda invece la discussione su questi temi è già finita.

pispax
Sapevo che oggi avrei avuto una giornata fortunata.

Difatti,ti è utile creare (giornate fortunate!!) con stronzate simili: Se invece per te è vera,l'equazione, visto che italiano = mafia = berlusconi,perché tu non sei in galera col 41bis a fare il bungabunga con Ghedini vestito da infermiera?

Eppure non tanto dissimili dalle tante tue ragioni in merito.
Gli esempi non ti si addicono,ne sei l'esempio.

Calvero
Inviato: 16/12/2011 1:27  Aggiornato: 16/12/2011 1:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Non c'è bisogno di aggiungere altro.


Disse zio ToBias, guardandosi allo specchio

Citazione:
Al limite si potrebbe sottolineare DI NUOVO il fatto che la propaganda segue proprio questo tipo di strada: insinuare nel "cuore" delle "certezze" da accettare senza vaglio critico.


Bisogna vedere se qualcuno qui abbia mai asserito che non serva vaglio critico. Facciamo l'appello, un attimo, mi schiarisco la voce:

- «c'è qualcuno qui dentro che abbia sostenuto non sia necessario vagliare dovutamente le vicende?»

..........................

.......................

...................

..............

..........


macché: nessuno ha risposto all'appello.

Citazione:
Tuttle ha scritto:

Delusional...


... uno struzzo con la testa sotto la sabbia quando sta per finire l'ossigeno deve ri-emergere (purtroppo per lui) così l'ossigeno è sufficiente per elaborare, a posteriori, varie ed eventuali; indizi, processi cognitivi, arrivando quasi a superare il primo stadio, è lì lì, ma ... ecco che si accorge che l'ossigeno può garantirgli la prossima immersione .. ET VOILA' ecco che ti rimette la testa sotto la sabbia (e lì ri-rumina ancora il suo BIAS e si convince che infondo dev'essere così) ... però gli manca il fiato un'altra volta e ritira fuori la testa e quando sta per capire che ... ecco! via n'artra vorta, mortacci stracci la testa sotto la sabbia

Citazione:
Non serve essere filosofi o psicologi


Ma và? e ci mancherebbe, Tuttle. A noi no. Ben al Potere che li sfrutta

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Pispax
Inviato: 16/12/2011 2:40  Aggiornato: 16/12/2011 3:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
redna


Citazione:
Tutto il resto è fuffa.
E ormai te lo dicono in molti a quanto leggo.


Si.
Il mio periodo fortunato sta andando avanti molto bene

In ogni caso vedo che l'opzione n.1 sta andando avanti alla grande.



EDIT:

Citazione:
e intanto con le tue solite amnesie di cui vai fiero ti dimentichi quel primo congresso sionista del 1897 a Basilea in cui lo stesso Hetzl disse: io fondai a Basilea lo stato ebraico...
Il 1917 e il 1942 non contano se già anni prima era stato fondato lo stato ebraico.



PATISCO TANTO....

Pispax
Inviato: 16/12/2011 2:54  Aggiornato: 16/12/2011 3:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Calvero


Citazione:
Citazione:
Al limite si potrebbe sottolineare DI NUOVO il fatto che la propaganda segue proprio questo tipo di strada: insinuare nel "cuore" delle "certezze" da accettare senza vaglio critico.


Bisogna vedere se qualcuno qui abbia mai asserito che non serva vaglio critico. Facciamo l'appello, un attimo, mi schiarisco la voce:

- «c'è qualcuno qui dentro che abbia sostenuto non sia necessario vagliare dovutamente le vicende?»


Lo hai detto tu, Calvero.
O meglio, lo sostiene chiunque ritenga veritiere parole come queste:

"Il fatto è che serve l'elemento istintivo all'uomo e il senso dell'Onore se vogliamo ragionare in una "filosofia" per cui si avrebbe a cuore la libertà come la giustizia. PUNTO Il resto è fuffa. Se non si ha IN cuore questo, è inutile massacrarsi le palle e il fegato a fare disamine su disamine, poiché non è attraverso un processo cha lavora su elementi razionali o chissà come intelligentissimi il gioco fondamentale della propaganda"


Il problema non è l'azione del vagliare.
Per assurdo quelli che hanno il loro cervello manipolato dalla propaganda sono quelli che vagliano di più.
Fanno una gran fatica a "vagliare" per scegliere solo le informazioni che rafforzano le loro idee manipolate.

Ripeto, la propaganda è quella cosa che ti mette sui vetri una pellicola rosa.
E te non sei mai in grado di dire esattamente di che colore sia il cielo. Per te è normale che sia rosa.
Se il tuo "cuore" è quello che rischia subisce il condizionamento, immediatamente non è più uno strumento utile per il vaglio.

Se invece resti dell'idea che quello sia il vaglio migliore possibile (oh, unito a istinto e Onore, certo), allora anche le tue idee saranno condannate a rimanere rosa per sempre.

Calvero
Inviato: 16/12/2011 4:16  Aggiornato: 16/12/2011 19:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Lo hai detto tu, Calvero.
O meglio, lo sostiene chiunque ritenga veritiere parole come queste


Non ci si può massacrare a fare disamine su disamine, prive dell'elemento CUORE. E, come detto, di post in post, è ribadito in vari modi nel mio ragionamento.

Ti ho anche risposto un netto NO, alla tua domanda. Intanto. Ma tu parcellizza, non preoccuparti.

Poi .. ribadiamo che - il baratro di incomunicabilità tra "mente" e "cuore", è un imposizione che dai per scontata Tu, che, sempre come detto, non mi riguarda e forse anche a coloro che ritengono veritiere le mie parole, non li riguarda.

Il gioco della propaganda è nascosto alla Luce del Sole.
Non per niente è il metodo migliore per far pettinare agli intelligenti, le bambole.
Sono potenziali intellettuali, questi, che vengono mortificati poiché vengono spinti a rassegnarsi in quel depistaggio detto "cospirazione impossibile" tanto propinato a destra e a manca (in vari modi e livelli). Umberto Eco, ad esempio: colui che fa una commistione tra BIAS e FRUSTRAZIONE di quel Popolo Boe che se non vede il nemico, allora deve crearlo.

Fermo rimanendo che il NWO la considero una realtà a tutti gli effetti, "tutti gli effetti" appunto è il giusto modo di dare valore a quel che sostengo. Personalmente NON credo in un "NWO versus Mondo" così come in un "Israele versus Mondo" .. ma sono loro a crederci.

Ti ho anche detto che la questione è intesa come "cruciale" e non come "versus". E' la tua mentalità che si è creata un bias di comodo, per cui è possibile elaborare e vedere in ogni dove un modello psicologico con cui etichettare gruppi di persone che corrispondono all'idea di "maniaci incastrati in un gioco di specchi"..

... ovviamente, come puoi immaginare, me ne sbatto altissimamente le palle (in questo caso è un dovere e non un piacere) di questi collage psicologici da baraccone; dal canto mio prima di poter sostenere plausibile una Tesi di cospirazione di "stampo orwelliano" a livello mondiale, ho affrontato la cosa con lo scetticismo necessario in un percorso che a oggi tocca 15 anni della mia esistenza e i conti, per me, tornano e alla grande anche. Il mio vaglio critico è sempre stato in moto.

L'uomo, nell'ottica per cui lo si vorrebbe vedere ottenere un risultato che miri a una liberazione da questo tipo di asservimento e fascismo, deve tornare all'Onore e all'Istinto. Termini, questi, inquinati nel tempo; storicizzati in maniera distorta poiché in maniera distorta l'uomo contemporaneo esiste (e non: vive). Quell'onore e quella dignità (che per Tuttle è fuffa, come ha sottolineato in passato) che in automatico "naturalmente" fa prendere le distanze da ogni ideologia (che è il motore che anima il sentimento dello schiavo, a seconda dei gusti: politico o religioso). Poiché un animo così inteso, nobile, che "mira Alto" (da qui, appunto, il discorso del mio primo POST in questo Topic) ... porrebbe l'uomo nelle condizioni di tornare (e con piacere) alla sua santissima fallibilità; distruggere il sentimento dello Stato e con esso quello della staticità, cioè: de-responsabilizzazione. L'uomo in realtà non fallisce MAI in questo giogo moderno, essendosi involuto da schiavo a Robot ...

.... solo il CUORE, qualunque cosa sia, lo condurrà a prendere dalle disamine quei segnali che gli daranno la forza di essere un distruttore e non un aggiustatore. Non c'è nulla da aggiustare. La saggezza popolare, come la "medicina" di popoli che furono (magari non occidentali), si manifestava all'elemento UOMO e alla sua psiche attraverso il primo stadio di un processo cognitivo che è in frequenza con quello che gli accademici di sta minkia chiamano BIAS ... perché tutto, come in Natura, si trasforma. Invece di circoscriverlo in termini idioti. Infatti il Potere ha strutturato le Scuole e le Università per schematizzare e indottrinare vari protocolli mentali, quando il vero progresso di una civiltà sarebbe quello di avere un pensiero NON-STORICO per giudicare la realtà. Si instilla nei giovani, sin da bambini, il sentimento che la comprova è sinonimo di soluzione, altrimenti tutto è opinione. In poche parole, una cattiva coscienza. Calcolatori. Come si dice: - « ..l'abitudine rende la mano più ingegnosa e meno agile il nostro ingegno. »

.. serve sregolatezza, e cogliere i segnali col Cuore. Cose pericolosissime queste per il Potere, che è conscio di come, avendo nascosto tutto alla Luce del Sole, può creare (e ha creato) il terreno fertile per far sì che tutto possa essere osservato dai potenziali distruttori a un livello di pre-giudizio mode_On. Le bambole, si sà, non serve il Bias per rivelare l'arcano, devono essere pettinate.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Malcico
Inviato: 16/12/2011 9:10  Aggiornato: 16/12/2011 9:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/1/2011
Da:
Inviati: 217
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
14/12/2011 Comunicato blog di Beppe Grillo Certi giornalisti leggono il blog per affermare l'esatto contrario di quello che scrivo. E' il loro mestiere. Io ho detto in un incontro pubblico, in una libreria, che "Monti è una brava persona", una frase che è stata trasformata in un appoggio incondizionato al Governo (alla Bersani style per intenderci). Ho detto che Monti deve fare tre cose: cambiare la legge elettorale, risolvere i conflitti di interesse e bloccare l'aumento del debito. E anche che deve dare ascolto ai movimenti. Lo farà? Ne dubito, ma se lo facesse non potrei criticarlo per questo. Ho anche detto che chiunque può fare meglio del precedente governo. Oggi voglio fare il portavoce di me stesso e inviare un messaggio ad alcuni giornalisti "Andate a fanculo". Per favore, non travisatelo. Ps: Non ho rilasciato alcuna intervista al settimanale Oggi. Beppe Grillo

Non riesco a capire secondo quale logica possa essere considerata una brava persona uno che sostiene che stiamo assistendo al grande successo dell'euro, di cui la Grecia rappresenta la manifestazione più concreta e che la cessione della sovranità degli stati e dei diritti dei popoli attraverso crisi indotte, rappresentano dei passi avanti per gli stessi .



Quantomeno sei ancora capace di operare una distinzione fra esercito israeliano e esercito sionista.

E io che pensavo che l'unica distinzione fosse rappresentata da persone come queste:

http://www.youtube.com/watch?v=MA3QzmWTp20

http://www.youtube.com/watch?v=kQD4s2-FD4g

Si scoprono sempre cose nuove.

“Lo strumento fondamentale per la manipolazione della realtà è la manipolazione delle parole. Se puoi controllare il significato delle parole, puoi controllare le persone che devono usare le parole.” Philip K. Dick
Sertes
Inviato: 16/12/2011 9:31  Aggiornato: 16/12/2011 11:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
autorimosso

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
redna
Inviato: 16/12/2011 9:48  Aggiornato: 16/12/2011 9:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
Ti quoto in pieno redna, il nostro amico pispax evidentemente non è interessato alla realtà attuale della Palestina terra occupata dai suoi civilissimi israeliani, unica democrazia nell'area; peccato che siano anche gli stessi che negano ad un altro popolo l'autodeterminazione e ne massacrano la popolazione come hanno fatto tre anni fa con l'operazione Piombo Fuso.


a mio avviso Pispax non è interressato nè alla realtà attuale della palestina e tantomeno a capire come mai gli ebrei sono andati in proprio in palestina e si dedica a voler spiegarci che gli ebrei SONO STATI COSTRETTI ad andarci quando invece i patti con gli inglesi erano solo e soltanto avere Gerusalemme a tutti i costi e questo è talmente lampante al giorno d'oggi quando di fatto Gerusalemme (che ha uno status stabilito dall'ONU ) è di fatto occupata dagli ebrei COME se fosse la capitale quando, ragionevolmente visto lo status speciale assegnatole, non potrai MAI esserlo.

Il fatto dell'apartheid a Gaza e della Cisgiordania occupata è solo un altro aspetto in cui la comunità internazionale NON SA come muoversi ma, di fatto, stabilisce che i palestinese siano delle vittime al POSTO di altre che comunque sarebbero state vittime del popolo del dio degli eserciti.


Citazione:
Poi io non so che farmene di uno che blatera che l'idea si scrive col maiuscolo, il movimento che ne segue col minuscolo; le regole evidentemente se le fa da solo e le impone agli altri senza una logica.

senza una logica dici? altri hanno fatto altre considerazioni....


Citazione:
Stramo però che poi nessuno faccia nulla per farle rispettare quando invece una semplice risoluzione di interdizione al volo nei confronti del governo libico di Gheddafi arriva ad essere addirittura la base per una guerra di 8 mesi contro obiettivi indiscriminati civili e militari.

a mio avviso non si fa nulla per un semplice motivo. La questione ebraica sarebbe di nuovo alla ribalta con tutto quello che ne consegue....
Di fatto lo stato di Israele non affatto consolidato come stato e, come detto migliaia di volte, ha una superficie minima fatta di deserto e non ha da solo la possibilità di poter sopravvivere fra vicini un momentino incazzati. La popolazione ebraica non ce la farebbe a sopravvivere e dovrebbe migrare altrove con tutto quello che ne conseguirebbe.
Pertanto questo stato di cose è funzionale agli USA che di fatto hanno Israele come LORO base in medioriente e nel contempo è stata risolta la questione ebraica (cioè dar loro una terra) per il momento, ma solo per il momento e con tanta fatica.

Come ho detto prima forse i morti palestinesi di tutti questi anni, a mio avviso, si dovrebbero VERAMENTE chiamare martiri. Se la comunità internazionale e l'ONU non sono in grado di fermare il massacro palestinese come si dovrebbero chiamare altrimenti?


Citazione:
Israele invece non si tocca; evidentemente ha coperture al Congresso e alla Casa Bianca inimmaginabili o meglio, immaginabilissime.....

non si tocca Israele perchè il tutto è funzionale all'occidente e, lo ripeto, le apparenze ingannano. Difendere Israele non ha lo scopo di difendere gli ebrei.
(spero tanto di sbagliarmi)

*******

Citazione:
Si. Il mio periodo fortunato sta andando avanti molto bene


e questa sarebbe una risposta alla domanda: chi è l'oppresso e chi l'oppressore in Palestina?
Mi pare proprio che il tuo periodo fortunato NON stia andando avanti molto bene e ti vedo in impasse.

Citazione:
PATISCO TANTO...

il vittimismo non ha mai giovato a nessuno. Patisci perchè vuoi patire.Potresti rispondere invece.... ma come si dice:
male che si vuole non duole.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ohmygod
Inviato: 16/12/2011 11:10  Aggiornato: 16/12/2011 11:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
citazione
Quantomeno sei ancora capace di operare una distinzione fra esercito israeliano e esercito sionista.

Il tutto è nato in quanto mi ero permesso di dire "questo"
Tornando a pispax e alla sublime innocenza delle trappole linguistiche.
Per lui non esiste o se esiste difficilmente ne nomina il termine:Sionismo.
Così il militare dell'esercito sionista passa per essere
un idiota militare israeliano!
Cosi alcuni utenti,volendo argomentare azioni del sionismo,inciampano sulla innocenza altrui:Israele.

e "questo"
Esercito sionista:derivazione deviata.
La colpa,se di colpa si può parlare, non è mia dato che per PSIPAX il Sionismo si è autodissolto nel 1948!!!
Purtroppo tutto ciò che ha a che fare,in termini umani,con la Palestina ha ancora a che spartire col prosieguo di quel Sionismo.

Quantomeno la fonte, che posta per rappresaglia,ha definito bontà sua "idiota" il modo di agire di quel militare israeliano.
Dato che la stessa "idiozia" è riscontrabile in tutte le manovre versus Palestina;se ne deduce che l'esercito israeliano o una sua parte è idiota.

Il termine idiozia,a volte,lo si usa per copertura di una terminologia più mirata.
In questo caso:Idiozia:Sionismo.
Idiozia è un termine idiota.Dovrebbe essere bandito dal vocabolario almeno in certi casi certi.

Comunque
ohmygod
per quanto mi riguarda invece la discussione su questi temi è già finita.

psipax
Sapevo che oggi avrei avuto una giornata fortunata.

Difatti STRONZATE simili sono la fonte delle tue ( giornate fortunate! ) cioè:Se invece per te è vera,l'equazione, visto che italiano = mafia = berlusconi,perché tu non sei in galera col 41bis a fare il bungabunga con Ghedini vestito da infermiera?

Eppure non dissimili dalle tante tue ( giornate fortunate ) in merito.
Gli esempi non ti si addicono,ne sei l'esempio.

Ps.Una cosa che non faccio quasi mai ma stavolta...
come non quotare gli interventi di Redna-Massimo73-Malcico.

massimo73
Inviato: 16/12/2011 11:16  Aggiornato: 16/12/2011 11:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
redna, ti quoto ancora una volta con una precisazione però;
tu dici che lo Stato d'Israele non è ancora consolidato, io ti rispondo può essere ma questo fatto quando si ha uno degli armamenti più avanzati del mondo e la copertura, certamente funzionale come dici tu ai loro interessi, degli Stati Uniti, secondo me passa in secondo piano.
Inoltre è chiaro che Israele è un alleato strategico degli Usa e non potrebbe essere altrimenti, ma quando si è nella condizione, e per me gli Usa lo sono, di poter imporre o comunque persuadere il proprio alleato a fare passi nella direzione giusta del riconoscimento di uno stato palestinese e non lo si fa o lo si fa solo formalmente, si compie un errore politico oltre che un abuso.
Continuare a tenere questa linea alla lunga per me non porterà bene nemmeno agli Usa.

redna
Inviato: 16/12/2011 11:37  Aggiornato: 16/12/2011 11:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Citazione:
redna, ti quoto ancora una volta con una precisazione però; tu dici che lo Stato d'Israele non è ancora consolidato, io ti rispondo può essere ma questo fatto quando si ha uno degli armamenti più avanzati del mondo e la copertura, certamente funzionale come dici tu ai loro interessi, degli Stati Uniti, secondo me passa in secondo piano.


massimo73, il fatto che non sia consolidato lo dicono proprio gli israeliani....
mi spiego....
Ad Israele era stato dato un territorio e che cosa cercavano di più di questo se non un territorio in cui abitare proprio quegli ebrei che si erano salvati dallo sterminio nazista? .....
Tutto il resto occupato è illegale. Sia la Cisgiordania, sia Gerusalemme e anche le alture di Golan.Aggiungo che non hanno nemmeno una costituzione e di fatto non[ stato nemmeno sancita ufficialmente la forma di governo.
In questo contesto si inseriscono gli USA che vedono Israele quale base per il medioriente e per un controllo anche del mediterraneo. E quindi armano, per questo Israele, per tenersi la posizione di controllo che, qualora cascasse in mano araba, perderebbero di sicuro il giorno dopo.
Gli armamenti come potrebbero essere prodotti da Israele quando gli USA ogni anno stabiliscono un budget per Israele

Citazione:
Inoltre è chiaro che Israele è un alleato strategico degli Usa e non potrebbe essere altrimenti, ma quando si è nella condizione, e per me gli Usa lo sono, di poter imporre o comunque persuadere il proprio alleato a fare passi nella direzione giusta del riconoscimento di uno stato palestinese e non lo si fa o lo si fa solo formalmente, si compie un errore politico oltre che un abuso. Continuare a tenere questa linea alla lunga per me non porterà bene nemmeno agli Usa.


dipende dalla politica che stanno adottando ora gli USA in medioriente.
E anche molto dipende dal fatto che gli USA continuino a fornire Israele di armi per la difesa......
.......eternamente forse.....mah

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ohmygod
Inviato: 16/12/2011 13:53  Aggiornato: 16/12/2011 13:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano

TWNP
Inviato: 16/12/2011 15:28  Aggiornato: 16/12/2011 15:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Pispax = ridicola propaganda sionista anche di pessimo livello.
Gli ebrei hanno cominciato la loro penetrazione in Palestina
MOOOOLTO prima degli anni 40, ricalcando perfettamente
il riuscito modello Pilgrim Fathers.
E gli onesti e civili arabi fecero lo stesso errore commesso dai
nativi americani.
Non li buttarono subito a mare ma li accolsero visto che terra ce
n'era per tutti.
Sì ma finchè i coloni si limitavano a qualche migliaio.
Poi, come i Pilgrim fathers utilizzarono quelle prime colonie come testa
di ponte per l'invasione vera e propria, supportata dalle milizie che
intanto avevano costituito sul posto.
Non è un caso che USA e Israele siano tanto amici.
Sono nati nello stesso modo.
Con la truffa e l'inganno.
E con deportazioni e sangue.

cavillo
Inviato: 12/8/2013 18:42  Aggiornato: 12/8/2013 18:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/11/2010
Da:
Inviati: 158
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
non gliel'ho detto questo, ma l'ho pensato talmente intensamente che se il pensiero ha qualche possibilità di materializzarsi, direi che questa crisi l'ho causata io


.. La seconda che hai detto..

giu42su
Inviato: 23/8/2013 21:38  Aggiornato: 23/8/2013 21:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2006
Da:
Inviati: 50
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Tutto vero, tutto assai vero quello che dici.
Sono gli stessi dubbi che ho anch'io, di tanto in tanto, sempre più spesso.
Arrivo a dubitare che il Bene sia il Bene e che il Mle sia il Male.
E se ci avessero raccontato (ancora) una frottola?
E se ci avessero costretto, con l'educazione e i sensi di colpa, a inseguire (o provare a inseguire) il Bene per condurci sulla strada sbagliata e farci inseguire, in verità, il Male, mentre Loro, liberi da sensi di colpa, inseguono il Male ben sapendo che è il vero Bene?
Perchè mai dovremmo credere che rubare, uccidere, offendere, danneggiare sia qualcosa di sbagliato? Vedo in giro tanta gente (forse più intelligente e consapevole?) che fa tutte queste cose cosidette "brutte" ed è premiata per ciò (dal fato, da Dio, dalla società, da chi vi pare) e vive Bene.
E se il "motore" della vita e il senso dell'Universo sia il Male?
E se tutto ciò a cui abbiamo crduto finora sia profondamente sbagliato? (SICURAMENTE tutto ciò in cui io ho creduto finora deve essere sbagliato!)

giu42su
Inviato: 23/8/2013 21:43  Aggiornato: 23/8/2013 21:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2006
Da:
Inviati: 50
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
Come i network televisivi, anche Luogocomune, d'estate, procede per repliche

baxter5
Inviato: 28/8/2013 17:29  Aggiornato: 28/8/2013 17:29
So tutto
Iscritto: 29/8/2010
Da:
Inviati: 23
 Re: C’è nell’aria qualcosa di strano
io penso che questa è l'era dove tutto si mescola, dove i nodi vengono al pettine e i problemi incompiuti del passato ritornano, chiedendo a gran voce di essere risolti. Questo sia a livello personale sia a livello dell'umanità.

E' per questo che ci sentiamo così spaesati, siamo in nel pieno di un uragano di emozioni e nodi da sciogliere. E allo stesso tempo le cose prive di integrità vengono fuori una dopo l'altra.

L'unico modo per avanzare serenamente è vivere in modo semplice, non pretendere, non volere... bisogna finalmente mollare la presa.

Se uno cade in un fiume in piena a cosa servirebbe nuotare controcorrente?
Allora la risposta è una sola: avere fiducia nel percorrere il proprio cammino e considerare gli ostacoli e gli errori non come sciagure, ma come trampolini di opportunità grazie ai quali oltrepasseremo i nostri limiti.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA