Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


storia & cultura : La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Inviato da Redazione il 30/11/2011 4:40:00 (9086 letture)

Da ieri anche Anders Breivik, il killer dell’isola norvegese, è entrato a far parte di quel ristretto gruppo di “pazzoidi” ritenuti responsabili, dalla storiografia ufficiale, di importanti crimini saliti alla ribalta delle cronache internazionali.

A uccidere John Kennedy, naturalmente, è stato Lee Harvey Oswald, un folle solitario talmente alienato e confuso da aver sparato all’unico presidente che avesse mai fatto una reale apertura politica verso il paese che lui amava e rispettava più di ogni altro, cioè l’Unione Sovietica. Solo per venir messo a tacere, due giorni dopo, da un mafioso che sarebbe stato colpito a sua volta da un cancro fulminante, una volta entrato in prigione.

Nel frattempo Cosa Nostra ha tirato un sospiro di sollievo, la CIA ha ripreso il potere che stava perdendo, il dollaro d’argento governativo è finito nel dimenticatoio, l’escalation militare in Vietnam ha potuto avere inizio, Hoover ha potuto restare all’FBI, Israele ha avuto il via libera per costruire la bomba atomica, Johnson ha scampato la galera, e Nixon ha potuto rientrare con discrezione sulla scena politica.

Guarda a volte i pazzi che regali ti fanno.

A uccidere Martin Luther King, naturalmente, è stato James Earl Ray, un folle solitario talmente alienato e confuso da aver immediatamente denunciato una sofisticata cospirazione politica, ai massimi livelli del potere, per uccidere il leader dei neri americani. Solo per venire colpito dall’epatite C, a causa di una “errata trasfusione di sangue” fattagli in prigione, e morire anni dopo nel silenzio della sua cella.

Nel frattempo il movimento per i diritti civili ha subito una violenta battuta d’arresto, ...

... la sua leadership è stata frammentata, le “Black Panthers” sono state infiltrate e decimate, e Robert Kennedy ha perso la possibilità di portare con sè alla Casa Bianca un vicepresidente nero per la prima volta nella storia.

Guarda a volte i pazzi che regali ti fanno.

A uccidere Robert Kennedy, naturalmente, è stato Sirhan Sirhan, un giordano-palestinese talmente alienato e confuso da aver sparato ad un potenziale presidente che con ogni probabilità avrebbe cercato di mettere fine ai soprusi degli israeliani nella sua terra natale, ed avrebbe imposto ad Israele di rispettare la risoluzione dell’ONU che gli imponeva la restituzione dei territori conquistati l’anno prima - fra cui c’era anche la Cisgiordania. Solo per venire processato senza potersi difendere, e per vedersi rifiutare sistematicamente ogni futura richiesta di riapertura del processo, nonostante esistano quintali di prove che lo scagionano in modo irrefutabile. (L’ultima richiesta di riapertura del processo, da parte dei suoi avvocati, è proprio di ieri).

Nel frattempo Nixon ha vinto le elezioni, la guerra nel Vietnam è proseguita, il caso Kennedy non è mai stato riaperto, la destra ha ripreso il potere dappertutto, la polizia ha avuto carta bianca per reprimere i movimenti giovanili, il dollaro è stato svincolato dall’oro, la DEA ha scatenato la sua terrificante “guerra alla droga”, Salvador Allende è stato ucciso, Israele ha ottenuto dagli USA il veto permanente sull’implementazione delle risoluzioni ONU, e il mondo ha preso una direzione completamente opposta a quella in cui lo stava portando la storia.

Guarda a volte i pazzi che regali ti fanno.

A buttare giù le Torri Gemelle, naturalmente, è stato uno sceicco saudita talmente confuso e accecato dalla gelosia per il “benessere” dell’occidente da essersi addirittura dimenticato di rivendicare il più famoso attentato della storia. Solo per veder invadere e distruggere il paese che aveva contribuito a liberare, venendo condannato a nascondersi come un topo di fogna per il resto dei suoi giorni, con l’unica consolazione di un video-registratore che gli rimandava all’infinito le immagini della sua gloriosa operazione.

Nel frattempo le pipelines con l’oriente sono state realizzate, l’oppio è tornato a fiorire rigoglioso, l’Iraq è tornato nelle mani degli americani, l'Iran è stato accerchiato, i costruttori di armi hanno incassato miliardi di dollari, i petrolieri ne hanno incassato il doppio, e la Halliburton di Dick Cheney ha fatto man bassa di tutto quello che restava. Mentre noi dobbiamo toglierci le scarpe agli aeroporti, e il Patriot Act negli Stati Uniti viene ormai usato anche per spiare i bambini di 4 anni.

Guarda a volte i pazzi che regali ti fanno.

E adesso abbiamo pure il vichingo Breivnik, che è stato definito ieri un “paranoide schizofrenico” dagli psichiatri norvegesi, i quali hanno concluso che durante il massacro sull’isola di Utoya abbia agito “in stato di psicosi”. Breivik infatti era talmente alienato e confuso da aver pianificato il massacro con diversi mesi di anticipo, motivando le proprie azioni con un "manifesto" nazi-cristiano di 200 pagine, mentre riportava nel suo diario ogni minimo dettaglio della preparazione con lucidità impressionante.

Nel frattempo l'odio contro i musulmani è stato comunque riaffermato, l’unico governo occidentale che aveva provato a sostenere la causa dei palestinesi è stato colpito al cuore, e tutti gli altri governi del mondo che avessero una mezza intenzione di fare la stessa cosa sono stati avvisati.

Guarda a volte i pazzi che regali ti fanno.

Massimo Mazzucco

Voto: 9.00 (10 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Jurij
Inviato: 30/11/2011 6:37  Aggiornato: 30/11/2011 6:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Massimo
Citazione:
Mentre noi dobbiamo toglierci le scarpe agli aeroporti,

Mi verrebbe una bestemmia, ma non la dico … pensatela voi …

Massimo puoi aggiungere anche la domanda sul secondo sparatore, di cui c’erano 2 testimoni che lo hanno visto in azione, ebbene, dov’è finito quest’uomo?

Che razza d’indagine del “menga” ha svolto la polizia danese?

Schizofrenico che però mi organizza un attentato bomba come” diversivo”, ma che cavolo ci stanno infilando negli orecchi … formaggio?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
mangog
Inviato: 30/11/2011 7:48  Aggiornato: 30/11/2011 7:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Per par condicio adesso negli aereoporti dovranno destare sospetto, molto sospetto, anche tutti i biondi con occhi azzurri molto ariani ( I biondi Italiani non danno mai l'impressione di essere tanto puri...) Era discriminatorio guardare con l'occhio storto solo il tipico mediorientale, notoriamente molto "bruno" e poco ariano, insomma la vera fotografia di Gesù.
A quando i cinesi ?

Akane
Inviato: 30/11/2011 8:40  Aggiornato: 30/11/2011 8:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2011
Da: Austria
Inviati: 135
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Bel modo di risolvere i problemi dell'umanità...basta dichiarare qualcuno pazzoide e non pensarci più...

Truth79
Inviato: 30/11/2011 9:07  Aggiornato: 30/11/2011 9:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/8/2009
Da:
Inviati: 244
 Re: La storia è nelle mani dei ?pazzoidi?
...Rochefocault insegna: "Il mondo è dei pazzi"...

Di tutte le cose sicure,la piú certa è il dubbio.
perspicace
Inviato: 30/11/2011 9:25  Aggiornato: 30/11/2011 9:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
I veri pazzoidi schizofrenici misà che siamo noi che gli permettiamo di prenderci in giro in questo modo.

Questo di Breverik è proprio il colmo per la giustizia e nessuno organizza sit-in di protesta?!?! Ma daiii altro che occupi wall street è qui che bisogna andà a fa macello!!! Ma che ca**o vivo in un mondo alla rovescia??!! Ste cose mi fanno veni una rabbia senza fine.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
illupodeicieli
Inviato: 30/11/2011 9:57  Aggiornato: 30/11/2011 9:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Per chi ne sa più di me o comunque è più lucido e attento: da noi, in Italia, ci sono pazzoidi? Di recente potrebbe forse esserlo chi ,pur puttaniere,davanti alle telecamere ammetteva che la colpa della crisi in Italia era dell'euro, ma poi quando gli hanno fatto vedere le foto dei nipoti o la quotazione al ribasso delle proprie aziende , è tornato "sano" , ha detto che si era sbagliato o era stato frainteso e si è dimesso. O no?

Marko99
Inviato: 30/11/2011 10:40  Aggiornato: 30/11/2011 10:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/12/2009
Da:
Inviati: 58
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Quella immagine di "Breivik" è platealmente il risultato di computergrafica.

Halo1367
Inviato: 30/11/2011 10:40  Aggiornato: 30/11/2011 10:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: Bengodi
Inviati: 174
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Faccia un cenno chi, tra utenti storici o meno di LC, si aspettava una conclusione diversa di questa vicenda!
C'è forse fra di noi qualcuno che fiduciosamente attendesse che l'apparato politico-poliziesco-giudiziario norvegese producesse una conclusione come questa (a)?
O come questa(b)? (vedi alla fine del mio post)
Massimo anche allora scrisse semplicemente ciò che la stragrande parte dei suoi compagni di viaggio già pensavano o sentivano"dentro".
Era così prevedibile questa conclusione che la rabbia mi fa pensare che su questo pianeta si sbaglia solo in un caso. Pensare, cioè, che almeno una volta ce la raccontino come veramente è. Ogni ipotesi, la più stramba od assurda, ha più possibilità di essere vera della "versione ufficiale" di turno.
Lo scrivo con reticenza ma con convinzione.
L'esercizio di sintesi, precisione ed ironia che ci proponi oggi, Massimo, lo dimostra per l'ennesima volta.
La vendita della menzogna al maledetto popolo bue è l'attività che in ogni campo e ad ogni potere riesce meglio ed in "automatico".
Sembra quasi che tutto si svolga con un copione già scritto...Anche, e soprattutto, gli accadimenti più "imprevedibili"...
Pensate voi che visionari pazzerelli girano per la rete e su LC!

Qui mi sorgono due considerazioni (retoriche?). Una futile l'altra operativa.
1 - Se avessi dovuto o voluto scrivere io un articolo sulla impossibilità di essere processato di Anders Breivik avrei scritto (più o meno): ...ma andate a fanc...!
Vale a dire: non smetterò mai di sorprendermi di quanta pazienza, equilibrio ed amore per il proprio lavoro (si lavoro, cioè quella cosa che deve dare da vivere cari stupidotti pennivendoli che accusate le persone di campare con ciò che fanno! E voi come campate, chi vi paga?) dimostri redazzucco. Altro che carattere "fumino" predominante!
E comunque a me piace così il nostro ospite.

2 - L'umanità si può semplicisticamente (lo ammetto eccome) dividere tra coloro che accettano pedissequamente la VU di turno (traendone sia spiegazioni appaganti che soddisfazioni intellettuali supportate da ferrea logica!) e tra coloro che proprio non ce la fanno a non inserire ricerca e logica in ciò che loro viene ammansito a livello (dis)informativo quotidianamente. Il "dubito ormai di tutto" non è affatto un formalità di questo sito. E' un modo di riconoscere di essere contagiato da un morbo. Il dubbio.
Appunto, il dubbio e non certezze incapaci di confrontarsi col resto dell'umanità.

Ma qui nasce quello che io ritengo un problema per noi semplici utenti di questo ed altri siti che "indagano e denunciano".
Il fronte dei blogger alternativi è frastagliato (scontato che lo sia) e rissoso (non è detto che lo debba essere).
Ciò toglie, a mio avviso, tanta forza alle opinioni alternative alle VU e regala confusioni informative agli utenti che provocano (sorpresa, sorpresa) divisioni non sempre LOGICHE in un movimento che si è formato "naturalmente" tra noi fruitori del web.
Per questa ragione, ritengo, i blogger economici italiani hanno deciso di riunirsi una volta all'anno per una sorta di confronto. Utile a loro e a chi li segue.

Negli ultimi giorni (ma sono anni che ciò succede regolarmente) si sono aperte assurde querelle tra blogger non strettamente economici che hanno dell'assurdo e che sono comunque deleterie. Forse non per i blogger in questione che traggono comunque da ciò visibilità, ma certo lo sono (deleterie) per chi li segue.
Non sto certo vagheggiando un assurdo e favolistico "vogliamoci bene", non è certo quello che mi interessa.
Semplicemente sto valutando ciò che succede a chi vi segue nei vostri percorsi di ricerca e nei vostri litigi. O si diventa seguaci fideisti o vi si manda globalmente a quel paese.
E così difficile comprendere che il fruitore delle parole di Mazzucco legga anche quelle di Chiesa e di Barnard e di Battaglia e di Marcianò e... via elencando?
Secondo voi cosa cercano? Certo alcuni, una minoranza, di sentirsi informatori veri coi loro commenti. Ma la maggioranza, mi sento di darlo per certo valutando la mia ed altrui esperienza, cercherebbero la possibilità di verificare (notare i "passi felpati" che uso) una possibile linea comune. Utile a voi e a noi come propedeutica a poter uscire vivi dal nostro presente e dal nostro futuro.
Se non è possibile creare un vero movimento di opinione il più possibile unito che scopo ha tutto il lavoro che fate e che facciamo?
L'unica cosa che conta deve rimanere la visibilità personale o ci sono dei blogger a cui interessa davvero il contenuto di ciò di cui scrivono?
Quale scopo darsi?
Perchè non far venire fuori la buonafede e la preparazione come discriminante dell'esistenza di un qualsiasi blog, attraverso un confronto pianificato tra i loro ideologi?
Non me ne importa nulla (ma proprio nulla a questo punto) di confronti con Attivissimo. A me interesserebbero confronti costruttivi ed alla pari tra quelli che citavo poco sopra, ad esempio.
La creazione di una sorta di "unità di intenti" è solo un sogno di un povero imbecille come me?
Unità di intenti è l'esatto contrario di personalismo e pensiero unico.
Gli isterici, i paranoici, i gatekeeper, i falsi, i vuoti sarebbero costretti al suicidio intellettuale attraverso il confronto, pubblico e alla pari, con tutti gli altri.
I...superstiti ne guadagnerebbero tutti in autorevolezza. E noi, forse, acquisteremmo un po di speranza ATTIVA per il futuro di tutti.

Io amo pensare che uno strumento INDIVIDUALISTA per eccellenza come internet, possa creare GRUPPO su quello che ogni potere teme di più. Il pensiero libero.
Lasciatemelo pensare senza accusarmi di essere un sempliciotto. In fondo non offendo nessuno tranne i debunker ufficiali e non, salariati e non.


(a)(b)

"Voi lasciatemi battere e controllare la moneta di una nazione e a me non interesserà chi ne faccia le leggi".
Nathan Rothschild, 1791
Doru
Inviato: 30/11/2011 10:44  Aggiornato: 30/11/2011 10:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 133
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Che sia pazzo non mi sorprende. Nessuna persona sana di mente potrebbe fare quello che dicono che ha fatto lui. Se è stato lui, certo. Che sia lucido e pazzo allo stesso tempo, che potrebbe pianificare metodicamente un'azione di questo tipo, ancora, niente di straordinario. Niente di più "normale" potremo dire. La cruda verità è che il 99,9% della popolazione mondiale è matta da legare. Veramente. Guardiamoci intorno. Gente che crede in divinità di ogni tipo senza nessuna prova, altri che sonno sicuri che queste divinità non esistono, ancora senza avere la minima prova. Psicopatici in ogni posto di potere. Non farò nomi, ma alcuni sono più facili da identificare, altri sono più abili nel nascondersi ma sono tutti matti, non c'è dubbio. Che ne dite dei matti che pattugliano gli oceani su sottomarini nucleari con capacità di fuoco da cancellare tutti gli esseri viventi in meno di mezz'ora? Sono sani di mente quelli? Il mondo non è che un grande manicomio. Potremmo portare qui numerosi esempi che dimostrerebbero contro ogni dubbio la tesi del "mondo matto". Ma a che buono?

Si, la storia è nelle mani dei "pazzoidi", psicopatici più precisamente. Che sia stato un matto isolato o un gruppo di interessi più articolato, non cambia niente. Sempre di pazzoidi stiamo parlando.

Vi consiglio la lettura del DSM IV, il manualetto con istruzioni per trovare i matti. Poi ne riparliamo.

alsecret7
Inviato: 30/11/2011 11:39  Aggiornato: 30/11/2011 11:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
infatti e la scusa del pazzo che ci frega a tutti o quasi tutti diciamo, e il gico del( problema,reazione soluzione) anche se i veri matti sono quelli che anno pensato di far fare determinate cose ad una persona sola,la gente e li che si frega pensando propio che i matti sono rari, e quindi solo una persona puo realizzare questo. senza pensare e ragionare da chi invece e stato indotto a farlo o addestarlo a fare certe cose . chi giudica cosi vuoldire che si ritiene sano di mente ma invece non lo e. e non si rende conto che i matti ci stanno comandando, ma loro con la scusa del voto anno un certificato che li scagiona perche se loro sono matti lo simo anche noi che li votiamo.

mangog
Inviato: 30/11/2011 11:49  Aggiornato: 30/11/2011 11:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
http://it.notizie.yahoo.com/influenza-creato-laboratorio-super-virus-divampano-polemiche-163300828.html



QUESTI PAZZI FANNO IMPALLIDIRE MOLTISSIMI ALTRI..


Creato in laboratorio un super virus dell'influenza, virtualmente capace di sterminare la popolazione. I ricercatori che l'hanno prodotto, vogliono che il loro lavoro sia pubblicato, mettendo dunque nero su bianco come si può riuscire a ottenere un virus così contagioso e aggressivo. Ma la comunità scientifica si oppone alla pubblicazione, in tanti sollevano dubbi sull'opportunità dell'esperimento. E divampano le polemiche.

DjGiostra
Inviato: 30/11/2011 11:59  Aggiornato: 30/11/2011 11:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Ma guarda che novita' !!!!
Ma il pazzo che ha tirato la sttuina in testa allo psiconano
che regalo gli ha fatto ????

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Witt83
Inviato: 30/11/2011 12:12  Aggiornato: 30/11/2011 12:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/1/2010
Da:
Inviati: 419
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Non mi sorprende il fatto che i pazzoidi, omicidi, terroristi facciano il gioco di un sistema che è più pazzoide, omicida e terrorista di loro...

La terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non all'avidità di alcuni. Gandhi
crisalide
Inviato: 30/11/2011 12:17  Aggiornato: 30/11/2011 12:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Padova
Inviati: 98
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Citazione:

Ma guarda che novita' !!!!
Ma il pazzo che ha tirato la sttuina in testa allo psiconano
che regalo gli ha fatto ????

Lo ha tenuto politicamente in vita ancora per un po' di tempo

"Non hai bisogno di un meteorologo per sapere da che parte soffia il vento"
(Bob Dylan)
akul67
Inviato: 30/11/2011 12:46  Aggiornato: 30/11/2011 12:46
So tutto
Iscritto: 18/10/2011
Da: roma
Inviati: 29
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
purtroppo non sono sorpreso.
la cosa che mi fa piu' rabbia e' che, inconsciamente, ma manco poi tanto forse, comincio a dar per scontato, a priori, l'esito di casi come questo di Breivik........
vietato arrendersi pero'!

il colore della pelle, non cambia il senso di quello che una persona dice o pensa.........
spettatore
Inviato: 30/11/2011 13:01  Aggiornato: 30/11/2011 13:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Nei giorni immediatamente dopo la vicenda Breivik, mi capitò di leggere sul web le perplessità di un esperto di esplosivi. Egli affermava che, quantunque fantasiose fossero le teorie sul tipo di esplosivo, il problema principale rimanevano i detonatori.
Dalle sue parole emergeva chiaro che, per far esplodere un quantitativo di materiale appositamente preparato, occorre un detonatore adatto allo scopo difficilmente reperibile al di fuori degli ambienti militari. Quindi il discorso dell'esplosivo preparato col fertilizzante chimico, e la classica miccia da Will Coyote a provocare la deflagrazione, non sta in piedi.


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
LoneWolf58
Inviato: 30/11/2011 13:05  Aggiornato: 30/11/2011 13:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Hai dimenticato una cosa, Anders Behring Breivik pazzo e con il doppio nome... ;)

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Calvero
Inviato: 30/11/2011 13:28  Aggiornato: 30/11/2011 13:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Jurij

Citazione:
.... ma che cavolo ci stanno infilando negli orecchi


.. hai sbagliato parte anatomica

_____________
_____________

Redazione:

Citazione:
Guarda a volte i pazzi che regali ti fanno.


E poi c'è gente che si stupisce se gli dici che il Tempo è un illusione

Strano perché a me risulta sia stato fermato il 28 Giugno 1914 ...

... poi c'è gente che lotta con la vecchiaia, con la Vita che avanza, invece di esultare. MACHEPPALLE. Mai nessuno che applauda questo teatrino che ci dà la possibilità di rimanere sospesi in una Favola senza tempo.

Eppure credevo che il IL PIU' GRANDE TRATTATO SCIENTIFICO SOCIOPOLITICO mai elaborato dalle più grandi menti del pianeta, avesse fatto comprendere i meccanismi per rendere più abile l'ingegno a imparare dai propri errori ... MACCHE'


... chissà perché comincio a sospettare che a essere NOI così tradizionalisti, sia il motivo reale per cui ALTRI diventino Pazzi.

Che l'umanità abbia bisogno di sdraiarsi su un lettino?



Mi scusi Dottore, ho un problema...



Si rilassi e mi dica tutto



.. ho continue sensazioni di De ja vu, e allo stesso tempo pare che si vada avanti stando fermi! ma cosa devo fare???



Apra gli occhi

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 30/11/2011 13:49  Aggiornato: 30/11/2011 13:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Citazione:
Per chi ne sa più di me o comunque è più lucido e attento: da noi, in Italia, ci sono pazzoidi? Di recente potrebbe forse esserlo chi ,pur puttaniere,davanti alle telecamere ammetteva che la colpa della crisi in Italia era dell'euro, ma poi quando gli hanno fatto vedere le foto dei nipoti o la quotazione al ribasso delle proprie aziende , è tornato "sano" , ha detto che si era sbagliato o era stato frainteso e si è dimesso. O no?



Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
nonaligned
Inviato: 30/11/2011 14:02  Aggiornato: 30/11/2011 14:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/10/2011
Da:
Inviati: 247
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Troppo facile dire che era pazzo, Breivik è il risultato estremo di una destra populista anti-islamista.

politici e intellettuali di questo tipo di destra dovrebbero farsi qualche domanda e darsi delle risposte, facile giustificare il proprio figlio dicendo che è pazzo, quando in realtà l'hai educato con i tuoi stessi preconcetti e cazzate.

PS. io non credo che abbia regalato niente a nessuno, anzi, il tentativo di bollarlo come "pazzo" è un modo per difendersi, per non screditare le idee dei padri.

ohmygod
Inviato: 30/11/2011 14:10  Aggiornato: 30/11/2011 14:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Fra "ipnotica" lucidità assassina e "pianificata" follia omicida.

Alla prima categoria appartengono i manipolati.
Alla seconda i manipolatori.
Va da se che i derivati vantaggi "ingovernabili" degli uni non hanno paragone con i derivati vantaggi "governabili" degli altri.

butchers engineering shop.

matteog
Inviato: 30/11/2011 15:40  Aggiornato: 30/11/2011 15:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Salve a tutti,

Il pazzo è l'uomo perfetto per un complotto:

se il pazzo dovesse confessare il fatto di essere stato manipolato, o mandato a fare quello che ha fatto da qualcun'altro, oppure ipnotizzato, ricattato o minacciato, si può sempre dire che è pazzo e sta farneticando.

Ma una domanda in casa nostra: ma è più pazzo chi ha lanciato la statuetta o chi ha finto di riceverla e distruggersi?

Complimenti Massimo per l'articolo che condivido al 90% perché sul pazzo norvegese devo ancora avere delle motivazioni forti per pensare che effettivamente è parte di un complotto, negli altri casi è lampante.
Dimentichi anche l'uccisione di Aldo Moro, ucciso per così dire dai pazzi delle BR proprio quando stava aprendo ai comunisti. Ma si sa in Italia è pieno di pazzi.

P.S.: tempo fa ti mandato un pm, lo hai letto; inoltre hai la mia piena solidarietà per il caso Simoncini ed Intersos

Matteo

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
NeWorld
Inviato: 30/11/2011 18:41  Aggiornato: 30/11/2011 18:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Guarda a volte i pazzi che regali ti fanno.

Questa frase lascia comprendere di come ci siano talmente tante presunte "coincidenze" tra le azioni di tutti questi pazzi (spesso pure in contraddizione anche con le ideologie degli stessi)e gli obiettivi di "altri" che forse sono i veri pazzi e conduttori del gioco.

Da questo quindi scaturisce la domanda: è possibile creare dei "pazzi" che agiscono non secondo il proprio volere,ma secondo ordini impartiti,senza che questi tra l'altro se ne rendano davvero conto?

Io la risposta a questa domanda la conosco già,come molti utenti di LC.
Ma se non conoscete la cosa provate a scrivere Mk-Ultra nei vostri motori di ricerca...e...buona lettura!

P.S. per me questa di per sè sarebbe già una prova (grazie mangog per il link,nota però QUESTO titolo):
Creato super virus in grado di provocare una pandemia capace di sterminare metà della popolazione mondiale


Se questi signori non sono "pazzi"...

Notate invece il COLLEGAMENTO che fa questo articolo:

E intanto, mentre nei laboratori di Rotterdam viene creato un 'supervirus', in un inceneritore del Magdeburgo in Germania si stanno bruciando 16 milioni di dosi scadute del vaccino contro la suina. Ad essere incenerito è l'85% della fornitura, costata 239 milioni di euro.


"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
afabbri73
Inviato: 30/11/2011 18:55  Aggiornato: 30/11/2011 18:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/5/2011
Da:
Inviati: 302
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
@Spettatore.
Se sai preparare una bomba sai preparare anche un detonatore. E per preparare un detonatore non devi per forza trovarli tra le forniture militari. Basta che ti procuri un po' azoturo di piombo (che puoi reperire in un qualsiasi autoveicolo moderno ma non ti dico dove ;), azoturo di sodio, facilmente reperibile o altri come l'azoturo di mercurio o di argento. Oppure puoi usare dello stifnato di piombo che è sale di piombo dell'acido stifnico, anche se non te lo consiglio perche' altamente instabile e basterebbe l'elettrostaticita' del tuo corpo per farlo detonare. Oppure il fulminato di mercurio, difficile, ma non impossibile, da reperire in quanto esplosivo primario...quello delle miccette :) vi ricordate quei petardini che si potevano far esplodere dado loro fuoco o seplicemente gettandoli violentemente a terra? quello li.... ; oppure il cloruro rameico che è semplicemente il sale di rame dell'acido cloridrico... ma tanti sono gli elementi con i quali si possono far detonare bombe, tanti quanti sono le combinazionei di elementi instabili presenti in natura. Per fare un detonatore, quindi, non ci vogliono dei grandi studi.... magari sarebbe necessaria una piu' che determinata preparazione. Il vikingo era preparato? No? Allora chi ha preparato le bombe? Il vikingo era preparato? si? allora chi gli ha insegnato a preparare le bombe? Perche' in 10 anni e' impossibile che un non "imparato" non abbia mai cappellato durante le sue prove "tecniche"

Ricordati che la chimica e' solo una questione di dosaggio.

Spero di essere stato esaustivo. :)

ohmygod
Inviato: 30/11/2011 19:17  Aggiornato: 30/11/2011 19:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Redazione
citazione
Nel frattempo l'odio contro i musulmani è stato comunque riaffermato, l’unico governo occidentale che aveva provato a sostenere la causa dei palestinesi è stato colpito al cuore, e tutti gli altri governi del mondo che avessero una mezza intenzione di fare la stessa cosa sono stati avvisati.

Se ne dovrebbe dedurre che il "pazzo" sia stato manovrato dall'entità us-raeliana?
Dalla lega araba!!?
Dalla perfida Albione?
E che l'avviso sia diretto ai governi di tutto il mondo?

I "pazzi" antecedenti al Breivik sono serviti ai "manipolatori" per mettere in atto il loro programma.

Ma se l'Unesco ha riconosciuto,con sommo rammarico altrui,lo stato Palestina, se ne dovrebbe altresì dedurre che il loro piano, al momento, non è servito a nulla.

Giano
Inviato: 30/11/2011 19:25  Aggiornato: 30/11/2011 19:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Afabbri73:
Spero di essere stato esaustivo.

Anche troppo Afabbri73, anche troppo.
Il dettaglio della prima parte è un po’ troppo dettagliato, capisc’ammè.
Ciao

nonaligned
Inviato: 30/11/2011 19:46  Aggiornato: 30/11/2011 19:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/10/2011
Da:
Inviati: 247
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Non credo che quello che ha fatto Breivik abbia in qualche modo riaffermato l'odio per i musulmani, anzi, è stata una brutta pubblicità per l'antislamismo, tanto che l'hanno subito dichiarato pazzo in fretta e in furia, come a dire "no, un europeo occidentalista, liberaldemocratico ariano non può fare questo".

PS. Ohmygod: dopo l'Unesco anche l'Islanda

Jurij
Inviato: 30/11/2011 20:13  Aggiornato: 30/11/2011 20:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
perspicace
Citazione:
I veri pazzoidi schizofrenici misà che siamo noi che gli permettiamo di prenderci in giro in questo modo.

Questo di Breverik è proprio il colmo per la giustizia e nessuno organizza sit-in di protesta?!?! Ma daiii altro che occupi wall street è qui che bisogna andà a fa macello!!! Ma che ca**o vivo in un mondo alla rovescia??!! Ste cose mi fanno veni una rabbia senza fine.

Pienamente d’accordo !

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
redna
Inviato: 30/11/2011 21:31  Aggiornato: 30/11/2011 21:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Citazione:
E per preparare un detonatore non devi per forza trovarli tra le forniture militari.


ma prima occorre saper ricavare dei fertilizzanti la bomba di per se.
La polizia norvegese la prima cosa che ha fatto nella fattoria di Breivik è stata quella di bruciare tutti i fertilizzanti.


Citazione:
E per preparare un detonatore non devi per forza trovarli tra le forniture militari.

se qualcuno ha parlato di forniture militare evidentemene qualcuno ha notato che il detonatore poteva arrivare dalle forniture militari

Citazione:
Il vikingo era preparato? No? Allora chi ha preparato le bombe?

ma al vikingo qualcuno ha chiesto mai in quale maniera è riuscito a tirar fuori dai fertilizzanti le bombe?
Perchè dovrebbe essere del tutto evidente che il vikingo era capace di fare questo se ora dicono che non è capace di intendere e di volere?

Citazione:
Perche' in 10 anni e' impossibile che un non "imparato" non abbia mai cappellato durante le sue prove "tecniche"

e dove mai le avrà fatte queste prove?

La chimica è anche una questione di dosaggio dopo che si sono fatti in materia degli studi e non si è andati alla ca** di cane nella fattoria bio a giocare con i fertilizzanti.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
maurixio
Inviato: 30/11/2011 21:34  Aggiornato: 30/11/2011 21:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Tutta colpa di erasmo da rotterdam....al quale il nostro (sic) puttanieredelletelecamere aveva scritto una prefazione al suo elogio della follia.
....maguardaunpo'

quindi : se un giorno dovesse accadere che i quattro accattoni che pensano di farci fare quello che vogliono, dovessero decidere di espiare chiedere scusa e dire tutta la verità, potrebbe saltar fuori un fanatico "prodotto televisivo" che li toglierebbe di mezzo......a pensarci bene il rischio lo corrono.

benitoche
Inviato: 30/11/2011 21:45  Aggiornato: 30/11/2011 21:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Come da copione per i candidati manciuriani sembra che il pazzo da piccolo avesse subito abusi


http://www.microsofttranslator.com/bv.aspx?from=&to=it&a=http%3A%2F%2Fwww.nrk.no%2Fnyheter%2Fnorge%2F1.7894111

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
TAD
Inviato: 30/11/2011 21:52  Aggiornato: 30/11/2011 21:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/5/2011
Da: 7th planet
Inviati: 1069
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Citazione:

M.M.:

A buttare giù le Torri Gemelle, naturalmente, è stato uno sceicco saudita talmente confuso e accecato dalla gelosia per il “benessere” dell’occidente da essersi addirittura dimenticato di rivendicare il più famoso attentato della storia.


E quando i debunker del 9/11 tirano fuori il così tanto amato Rasoio di Occam non si dovrebbe perdere occasione di chiedere loro per quale semplice motivo Osama Bin Laden avrebbe architettato quel piano.

- "Motivi ideologici" ?!?

...si, forse nel Regno di Oz lo Spaventapasseri se la berrebbe.

...in un Sistema a Base Monetaria risulta incredibile anche per la Carfagna.


Ottimo articolo max: vedere i-più-famosi-assassini-di-tutti-i-tempi, le loro storie e i moventi-comunemente-accettati riassunti in un' unica schermata... dà una bella scossa...

~WÃSÐ Lifestyle~
Redazione
Inviato: 30/11/2011 21:57  Aggiornato: 30/11/2011 21:58
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
NONALIGNED: "è stata una brutta pubblicità per l'antislamismo,"

Dipende da dove la guardi. Per un progressista chiaramente è brutta pubblicità, ma il neonazi stai tranquillo che gioisce lo stesso nel suo silenzio.

In certi casi qualunque pubblicità è una buona pubblicità.

Persino i neocons dicevano che "non bisogna trasformare la guerra in uno scontro di religioni", ma intanto lo facevano notare. E poi curiosamente la cosa si è avverata lo stesso.

InFlames
Inviato: 30/11/2011 22:12  Aggiornato: 30/11/2011 22:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
I veri pazzi sono chi cede ai poteri forti, niente si ottiene senza sacrificio. la norvegia doveva continuare sulla sua linea fregandosene di quello che dicono "loro". 70 ragazzini non sono niente in confronto a giustizia e libertà, al fine ultimo. Mi dispiace, ma fino a che abbasseremo la testa a ogni mazzata non andremo avanti ma faremo sempre il loro gioco.

Tutto sarà rivelato
epicureo99
Inviato: 30/11/2011 22:16  Aggiornato: 30/11/2011 22:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/1/2005
Da: Bonastre
Inviati: 150
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
In Spagna proprio oggi si é parlato che l'Islanda riconoscerá la Palestina!!!!
Secondo l'articolo il Parlamento ha approvato il riconoscimento dei confini del l'67 e la richiesta di tornare a quei confini.....peró prima ne dovranno discutere con gli altri paesi nordici.....

http://www.publico.es/internacional/409788/islandia-primer-pais-europeo-en-reconocer-el-estado-palestino

Cuando la violencia es esclusiva del estado, tod@s somos terroristas
rekit
Inviato: 30/11/2011 22:18  Aggiornato: 30/11/2011 22:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
-Mi scusi Dottore, ho un problema...
-Si rilassi e mi dica tutto
- ho continue sensazioni di De ja vu, e allo stesso tempo pare che si vada avanti stando fermi! ma cosa devo fare???
-Apra gli occhi

.................................................................
bella

il_ras
Inviato: 30/11/2011 23:21  Aggiornato: 30/11/2011 23:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2006
Da:
Inviati: 875
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
vorrei ricordare quel gran pazzo di Mark David Chapman

un messaggio nascosto?

nonaligned
Inviato: 1/12/2011 1:13  Aggiornato: 1/12/2011 1:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/10/2011
Da:
Inviati: 247
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
MM: sicuramente il neonazi gioisce, ma questa non è pubblicità. Pubblicità è quando convinci la gente, ma la gente rimane indignata di fronte alla violenza.

Pispax
Inviato: 1/12/2011 1:28  Aggiornato: 1/12/2011 2:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Citazione:
l’unico governo occidentale che aveva provato a sostenere la causa dei palestinesi è stato colpito al cuore


L'UNICO???
Potrei avere la fonte di questa affermazione, per favore?

Perché a me risultano cose diverse.
Per esempio mi risulta che DA TEMPO ben 17 paesi europei riconoscano ufficialmente lo Stato di Palestina entro i confini del '67 (anche se fra questi 17 alcuni sono "europeii" solo geograficamente, come la Russia).

Mi risulta anche che OLP o ANP abbiano una delegazione diplomatica riconosciuta in Francia, Grecia, Portogallo, Spagna, Italia e Austria; mentre una delegazione generale dell'OLP è presente in Irlanda, Australia, Belgio, Germania, Paesi Bassi, Regno Unito e persino nella Città del Vaticano

(N.B. Il Vaticano è il paese al mondo probabilmente IN ASSOLUTO più influente nei problemi di politica estera. Per dire, io inizio a considerare un problema come problema "serio" solo dopo l'annuncio che la Santa Sede ha inviato il Nunzio apostolico).

Quindi si sta parlando di un po' di più che una banale dichiarazione di buone intenzioni.




Mi risulta inoltre che a tenere le fila del movimento "pro-Palestina" non sia certo la Norvegia, ma che sia la Francia, che da tempo, e in particolare in quest'ultimo anno, è stato il paese europeo più dinamico in questa direzione. E il paese europeo che la seguiva più da vicino mi dicono fosse l'Austria.
Anche in questi giorni la Francia è il paese europeo che cerca di trovare soluzioni praticabili per un riconoscimento formale da parte ONU di quello Stato, cercando di risolvere il rebus del Consiglio di Sicurezza.

http://www.lettera43.it/attualita/30311/francia-condanna-costruzioni-israele.htm
http://it.euronews.net/2011/09/21/palestina-all-onu-francia-propone-compromesso-di-stato-osservatore/



Inoltre non dobbiamo dimenticare nella recente ammissione della Palestina nell'Unesco l'Europa politica si è spaccata nel mezzo, con una parte di paesi che ha espresso voto contrario, una parte che si è astenuta e una parte che ha espresso voto favorevole, fra cui Francia, Spagna, Belgio e Austria. E ovviamente la Norvegia.
(Per la cronaca, l'Italia si è astenuta, la Germania ha votato contro).


Se poi vogliamo andare oltre quell'artificiosa barriera sui "governi occidentali" posta dall'articolo, che lascia un po' il senso che trova, l'esito di quella votazione ha visto 117* 107 voti a favore, 14 contro e una cinquantina di astenuti. (Anche* i paesi che riconoscono DA TEMPO lo Stato di Palestina entro i confini del '67 sono 117, ma in questo caso c'è stato un certo rimescolamento di carte)
Perché allora proprio la Norvegia?


(* = editato)




Però non voglio mettere troppa carne al fuoco.
Per il momento riconosco come "valida" la tua distinzione che il fatto che questa roba sia portata avanti da un governo occidentale sia una sorta di malus.
Ma questo rafforza ancora di più la domanda iniziale: sulla base di quali dati dici che la Norvegia era "l’unico governo occidentale che aveva provato a sostenere la causa dei palestinesi"?



No sai: è che siccome secondo l'articolo è stata "punita" proprio per questo, chiederselo è legittimo.

Pispax
Inviato: 1/12/2011 1:49  Aggiornato: 1/12/2011 1:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
nonaligned


Citazione:
Troppo facile dire che era pazzo, Breivik è il risultato estremo di una destra populista anti-islamista.

politici e intellettuali di questo tipo di destra dovrebbero farsi qualche domanda e darsi delle risposte, facile giustificare il proprio figlio dicendo che è pazzo, quando in realtà l'hai educato con i tuoi stessi preconcetti e cazzate.

PS. io non credo che abbia regalato niente a nessuno, anzi, il tentativo di bollarlo come "pazzo" è un modo per difendersi, per non screditare le idee dei padri.


Fuoco.
Ben più che fuoco.




Citazione:
l'hanno subito dichiarato pazzo in fretta e in furia, come a dire "no, un europeo occidentalista, liberaldemocratico ariano non può fare questo".


FUOCONE.


Naturalmente c'è sempre la possibilità che sia pazzo sul serio.
Se però si vogliono cercare elementi "aggiuntivi", direi che questo è un elemento di grande importanza.

Se Breivnik non è pazzo allora questo significa che persino nel "Mondo Perfetto" della tolleranza, dell'occidentalità, della libertà individuale, della democrazia che funziona, del rispetto assoluto delle opinioni, della tutela maniacale delle minoranze, del sistema scolastico dell'eccellenza, dell'arianità indiscussa...

...

.. nonostante tutto, può sempre nascere un Breivnik.

Per i norvegesi sarebbe uno shock culturale mica da poco.




(Però occhio a sostenere queste cose a voce alta, che poi arriva in fretta il coretto degli imbecilli a strillare che lo stai dicendo solo per sollevare Israele dalle sue evidenti responsabilità)

Jurij
Inviato: 1/12/2011 6:40  Aggiornato: 1/12/2011 6:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Qualcuno mi sa dire che fine hanno fatto i famosi due testimoni dell’isola?

Perché ancora una volta il problema sta nel “complotto si”, o “complotto no”.

Il centro dell’attenzione va messo proprio (anche stavolta) sui 2 testimoni che sposterebbero la lancetta sul “complotto” mettendo in difficoltà la teoria ufficiale … ma bestia possibile che è sempre così?!

La storia si ripete come sempre nell’ignoranza della gente che assorbe per così dire ogni puttanata che gli viene somministrata.

“Baffetto H” lo diceva sempre, più grossa è la bugia e più la gente ci crederà.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Lezik85
Inviato: 1/12/2011 11:39  Aggiornato: 1/12/2011 11:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”

ohmygod
Inviato: 1/12/2011 14:12  Aggiornato: 1/12/2011 14:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
psipax
citazione
(Però occhio a sostenere queste cose a voce alta, che poi arriva in fretta il coretto degli imbecilli a strillare che lo stai dicendo solo per sollevare Israele dalle sue evidenti responsabilità)

L'imbecillità è correlata al fattore pragmatico della cognizione cognitiva rapportata a correlare il processo mentale della propria ignoranza.
Di riflesso lo schematico idiota se ne pone al di fuori dato che non ha un rapporto con la propria imbecillità ma con la propria idiozia.

redna
Inviato: 1/12/2011 14:37  Aggiornato: 1/12/2011 14:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Citazione:
Per esempio mi risulta che DA TEMPO ben 17 paesi europei riconoscano ufficialmente lo Stato di Palestina entro i confini del '67 (anche se fra questi 17 alcuni sono "europeii" solo geograficamente, come la Russia). Mi risulta anche che OLP o ANP abbiano una delegazione diplomatica riconosciuta in Francia, Grecia, Portogallo, Spagna, Italia e Austria; mentre una delegazione generale dell'OLP è presente in Irlanda, Australia, Belgio, Germania, Paesi Bassi, Regno Unito e persino nella Città del Vaticano


e che cosa ti risulta? forse che esiste uno stato della Palestina.?.....giusto per capire che cosa vorresti farci capire che noi non capiamo (ma di cui certamente tu sei al corrente, caspita). Casomai ti risultasse che esiste uno stato di Palestina vorresti cortesemente dirci quanto è nato?

Citazione:
(N.B. Il Vaticano è il paese al mondo probabilmente IN ASSOLUTO più influente nei problemi di politica estera. Per dire, io inizio a considerare un problema come problema "serio" solo dopo l'annuncio che la Santa Sede ha inviato il Nunzio apostolico).

guarda ti farei un applauso per quanto hai scritto dove dimostri proprio di non capire una emerita cippa di come funziona il mondo!!!
La politica estera per te dovrebbe essere una questione di quello che capisci TU e non di quello che gli stati hanno in mente di fare (vaticano compreso).
E il vaticano è uno stato sovrano e la politica estera la fa in primis anche con l'Italia..... casomai ti fossi distratto un istante....nel frattempo....


Citazione:
Ma questo rafforza ancora di più la domanda iniziale: sulla base di quali dati dici che la Norvegia era "l’unico governo occidentale che aveva provato a sostenere la causa dei palestinesi"?

perchè non leggi bene ......per esempio UNICO vuole dire che UFFICIALMENTE lo dichiara e non come gli altri che non solo non lo vogliono dichiarare ma se la fanno sotto quando devono decidere.
Italia compresa.

L'imbecillità è correlata al fattore pragmatico della cognizione cognitiva rapportata a correlare il processo mentale della propria ignoranza. Di riflesso lo schematico idiota se ne pone al di fuori dato che non ha un rapporto con la propria imbecillità ma con la propria idiozia.

oh mio ddddio.......quanto hai ragione.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
l1171
Inviato: 1/12/2011 17:55  Aggiornato: 1/12/2011 17:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/8/2011
Da:
Inviati: 31
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
una domanda per massimo che esula leggermente dall'argomento ma vi e' comunque correlata come va catalogato a tuo avviso l'attentatore di ronald reagan ovvero era l'eccezzione che conferma la regola vale a dire pazzo o arrabbiato genuino o era funzionale a bush padre che scalpitava sulla panchina di vice presidente? un saluto con stima sergio

"vorrei essere un tuffatore per rinascere ogni giorno dall'acqua all'aria" ascoltate Flavio Giurato grande cantautore romano
Redazione
Inviato: 1/12/2011 22:15  Aggiornato: 1/12/2011 22:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
l1171: Sull'attentato a Reagan ho avuto (per puro caso) delle informazioni di prima mano, e ti posso confermare in pieno l'ipotesi di "Bush scalpitante".

Purtroppo avevano scelto un "pazzo" che non sapeva nemmeno sparare.

Pispax
Inviato: 1/12/2011 22:30  Aggiornato: 1/12/2011 22:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
ohmygod

Citazione:
psipax
citazione
(Però occhio a sostenere queste cose a voce alta, che poi arriva in fretta il coretto degli imbecilli a strillare che lo stai dicendo solo per sollevare Israele dalle sue evidenti responsabilità)

L'imbecillità è correlata al fattore pragmatico della cognizione cognitiva rapportata a correlare il processo mentale della propria ignoranza.
Di riflesso lo schematico idiota se ne pone al di fuori dato che non ha un rapporto con la propria imbecillità ma con la propria idiozia.


Sai che c'è ohmygod?
Per quanto sia complicato - almeno per me - tradurre in pensiero corrente tutte quelle parole che usi, se il senso che ne ho ricavato è vero.. allora hai perfettamente ragione.

Su questa roba, appunto, dovrebbero rifletterci in diversi.

redna
Inviato: 1/12/2011 22:38  Aggiornato: 1/12/2011 22:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Citazione:
Per quanto sia complicato - almeno per me - tradurre in pensiero corrente tutte quelle parole che usi, se il senso che ne ho ricavato è vero.. allora hai perfettamente ragione

Su questa roba, appunto, dovrebbero rifletterci in diversi.


guarda che anche per noi è difficile tradurre in senso corrente quello che scrivi.
Riflettici un momento potrebbe esserci qualche corretto degli imbecilli che non sa capire.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
AG
Inviato: 1/12/2011 22:42  Aggiornato: 1/12/2011 22:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/7/2005
Da: Torino
Inviati: 194
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Sono solo io che leggo la biografia di Anders Behring Breivik consigliata da LoneWolf58...
...
...
...e la leggo al passato remoto?

il_ras
Inviato: 1/12/2011 23:08  Aggiornato: 1/12/2011 23:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2006
Da:
Inviati: 875
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Citazione:
Purtroppo avevano scelto un "pazzo" che non sapeva nemmeno sparare.


In tutto ciò, Jodie Foster, o comunque la sua figura, che ruolo aveva?

un messaggio nascosto?

Calvero
Inviato: 1/12/2011 23:54  Aggiornato: 2/12/2011 0:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Citazione:

In tutto ciò, Jodie Foster, o comunque la sua figura, che ruolo aveva?


Ti dico la mia.

Come nelle migliori frasi poliziesche che, per quanto stereotipate, corrispondono a verità, allora: bisogna ragionare con la testa dell'assassino.

In questo caso bisogna, se di mandanti dietro le quinte si deve parlare, ragionare con la loro testa.

Innanzitutto bisogna tenere conto che è sempre la psicologia di massa che detta i parametri per valutare le strategie migliori e impostare i protocolli d'azione e questo, soprattutto, col senno di poi: prevedendo le reazioni che certamente si avranno nella collettività/società.

Bisogna tenere conto che se di "pazzo" si deve parlare, allora questa persona X non deve essere scelta solamente in base alla sua ipotetica biografia e "curriculm mentale", ma deve anche in qualche modo agganciarsi a un sentimento collettivo ben rilevabile nei comuni mortali che sono coinvolti emozionalmente a un qualche evento/fenomeno: in sostanza bisogna dare credibilità sotto più aspetti al cosiddetto "pazzo".

Se si tiene conto che nel 1976 il film di Scorsese s-colpì l'immaginario collettivo in maniera ancora oggi palpabile, abbiamo già il primo tassello.

In primis la Foster aveva già segnato i pruriti di quella generazione con la pubblicità della "COPPERTONE" dove il suo sederino di bambina veniva in parte scoperto (nella famosissima pubblicità) da un cane che gli tirava giù il costumino con i denti, al punto che si levarono cori di protesta per ipotesi di messaggi subliminali intesi a giocare su aspetti morbosi (quindi pedofilia) ....

... il personaggio della Foster in TAXI DRIVER, era anche lì di fatto una bambina che vendeva il suo corpo (nel doppiaggio Italiano 13 anni, in originale la storia diceva 12 o giù di lì). Un altro segnale questo che associato alla violenza di forte impatto (tuttora la sequenza della sparatoria la si può ritenere efferata) insieme all'avvenenza della protagonista ha condizionato emotivamente un intera generazione di spettatori.

Il personaggio di De Niro è sceneggiato all'insegna dell'abbandono, di una voglia di riscatto che non può essere raggiunta, di un degrado che lo umilia e lo fa uscire fuori [di testa] come un balcone. Uno spaccato crudo, insomma, che - per percezione popolare - sarebbe stato facilmente identificabile come poco decifrabile da un mister X "maniaco_porco_pseudo_frustrato" (ci siamo fin qui?) ...

... a ciò si aggiunga che il protagonista doveva assassinare un SENATORE che per lui rappresentava un Sistema che non rendeva giustizia ai reduci del Vietnam, che era lo specchio del degrado che lo opprimeva, un POLITICO quindi che doveva pagare per molti altri.

Chi meglio di un personaggio come la Foster in quel periodo, poteva riuscire a far sì che si creasse una perfetta struttura dove la collettività aveva già incamerato in sé un fenomeno culturale immediatamente riconoscibile ai più, e immediatamente presentabile e vendibile su un piatto d'argento anche per tutti i salotti televisivi che sarebbero seguiti?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
il_ras
Inviato: 2/12/2011 0:03  Aggiornato: 2/12/2011 0:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2006
Da:
Inviati: 875
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
secondo te quindi

taxi driver : Hinckley = catcher in the rye : Oswald (nonché, scusate se insisto, chapman)?

un messaggio nascosto?

Freeanimal
Inviato: 2/12/2011 17:34  Aggiornato: 2/12/2011 17:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/5/2009
Da: Codroipo (UD)
Inviati: 705
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”

redna
Inviato: 3/12/2011 17:07  Aggiornato: 3/12/2011 17:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Brfeivik nea di essere malato di mente


«Non sono pazzo, processatemi»
Breivik, l'autore delle stragi di Oslo e Utoya, sconfessa la perizia psichiatrica che lo dichiara infermo di mente

MILANO - Anders Behring Breivik, l'autore della strage di Oslo e dell'isola di Utoya, del 22 luglio scorso, contesta le conclusioni del rapporto degli psichiatri che lo hanno definito «schizofrenico paranoico» e, pertanto, non penalmente responsabile del massacro di 77 persone. Con un colpo di scena, Breivik - per bocca di uno dei sui avvocati intervistato dal quotidiano Verdens Gang - nega di essere «malato di mente». Il legale Odd Ivar Groen racconta di aver esaminato per sei ore buona parte del rapporto (sono 243 pagine in tutto) con il suo assistito che ha ravvisato «errori, fraintendimenti e dichiarazioni estrapolate fuori contesto».



RISCHIO MANICOMIO - «Breivik, ha raccontato l'avvocato, è preoccupato perchè gli esperti che hanno redatto il rapporto non hanno conoscenze di ideologie politiche. Gli psichiatri, per l'estremista, hanno qualificato come bizzarre alcune sue affermazioni che di fatto non lo erano. Pertanto, Breivik sostiene di non condividere la loro tesi secondo cui è un malato di mente». Il Rapporto degli esperti, consegnato alla Procura di Oslo il 29 novembre scorso, dovrà ora passare al vaglio di una Commissione medico-legale. Se la diagnosi degli esperti venisse confermata, per Breivik si aprirebbe l'ipotesi di un internamento a vita in una struttura per malattie psichiatriche.



Citazione:
Sono solo io che leggo la biografia di Anders Behring Breivik consigliata da LoneWolf58... ... ... ...e la leggo al passato remoto?


speriamo di non leggerla al trapassato prossimo!!!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Jurij
Inviato: 3/12/2011 23:18  Aggiornato: 3/12/2011 23:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Colpo di scena, Breivik contesta il fatto che sia malato di mente ...

http://www.tio.ch/Estero/News/659821/Breivik-Non-sono-un-malato-di-mente

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
nygandy
Inviato: 3/12/2011 23:45  Aggiornato: 3/12/2011 23:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
...dopo la nostra lunga attesa di indagini...

...dopo le "convincenti" perizie psichiatriche...

...adesso bisogna solo vedere se lo lasciano arrivare al processo...

PS: (immagino la soddisfazione dei parenti delle vittime che vedranno in tutti casi andare il processo in vacca per i seguenti scenari:
piano a) lo accoppano prima, e non ci sono altri colpevoli
piano b) è non colpevole, perchè incapace di intendere e volere, e se ne torna in fattoria a coltivare le viole)

Luxio
Inviato: 5/1/2012 13:37  Aggiornato: 5/1/2012 13:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/5/2010
Da: Ostrava
Inviati: 240
 Re: La storia è nelle mani dei “pazzoidi”
Sembra che qualcuno la pensi un po' diversamente:

Norway killer Anders Behring Breivik 'is not psychotic'

Non possiamo separare i nostri pregi dai nostri difetti, essi sono collegati come la forza e la materia. Se li separiamo, l'uomo sparisce.
Nikola Tesla

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA