Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


media : Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Inviato da Redazione il 11/11/2011 22:00:00 (15220 letture)



Nella recente puntata di “Servizio Pubblico” Michele Santoro ha dimostrato di avere più o meno il coraggio di una cipolla. Nella trasmissione dedicata all’attuale crisi di governo, Santoro ha invitato Claudio Messora, giornalista e ricercatore indipendente, il quale con grande serenità ha spiattellato la “parte nascosta” del curriculum vitae di Mario Monti: Commissione Trilaterale, Goldman Sachs e Bilderberg. E scusate se è poco. Ma a quel punto, invece di approfittarne per portare finalmente in luce il vero problema, e cioè che la politica mondiale è ormai tutta in mano dei banchieri, Santoro ha fatto una penosa retromarcia, fingendosi scandalizzato per l’apparente assurdità della tesi proposta da Messora, mentre arrivava addirittura a dargli del “complottista”.

Anzi, “un pò complottista”, ha detto Santoro, come se stesse dicendo che il ragazzo è simpatico e intelligente, ma anche “un pò birichino”.

Altrettanto interessante il “linguaggio subliminale” con cui Messora è stato presentato al pubblico televisivo: appollaiato su una specie di scaffalatura provvisoria, come se fosse un “imbucato” che guardava lo spettacolo da fuori, mentre i giornalisti mainstream stavano seduti al centro della piazza, insieme a Santoro, “legittimati” già in partenza dalla stessa posizione in campo. E, come se non bastasse, …

… Santoro ha voluto prendere ancora di più le distanze da Messora, facendolo presentare da una collaboratrice, alla quale ha detto “Giulia, tiraci dentro il tuo ospite”, come se fosse un ubriaco raccolto per strada 3 minuti prima. Avete capito, signori e potenti che ci ascoltate? Quello è il “suo” ospite, non è il mio!

Ma di che cosa ha paura il grande Santoro? Finchè si trattava di mantenere il suo posticino al sole (alla RAI come a Mediaset) si può ancora comprendere una certa sua riluttanza ad avventurarsi su terreni pericolosi, ma ora che si è messo in proprio cosa teme? Di essere licenziato da sè stesso?

Mamma mia, che tristezza! Se questo è un “servizio pubblico”, tanto meglio tenerci quelli privati. Almeno quelli sai da che parte stanno.

Anche perchè nel frattempo – e qui sta la cosa più divertente - i sondaggi in diretta della trasmissione hanno capovolto l’approvazione iniziale del “governo tecnico” di Monti, che era partito con un 70% a favore ma è finito, dopo l’intervento folgorante di Messora, con il 61% di voti contrari.

Che dite, la “ggente” è diventata addirittura più veloce di Santoro nel capire come stanno davvero le cose?

Massimo Mazzucco

Byoblu di Claudio Messora

Tutti i video di Byoblu

[Grazie a CNJ per la segnalazione]

***************************************************

Ecco quello che Messora avrebbe potuto spiegare, se avesse avuto una ventina di minuti a disposizione:

Voto: 8.00 (21 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Dusty
Inviato: 11/11/2011 22:26  Aggiornato: 11/11/2011 22:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Seguendo il ragionamento di byoblu, e cioè che se una riforma è impopolare allora non è democratica, dovremmo abolire completamente le tasse, visto che cose più impopolari di quelle è difficile trovarne.

Com'è quindi che non succede?

Sono molto interessato alla risposta, qualcuno mi illumina?

Grazie

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
nygandy
Inviato: 11/11/2011 22:27  Aggiornato: 11/11/2011 22:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Santoro E' organico ai sistemi di potere italiani (politico ed economico-massonici).

Da parte mia mai pensato nulla di diverso: che sia contro Silvio non vuol dire che sia un giornalista indipendente, anzi...

La delegittimazione di Berlusconi, in questi anni è stata parte del grande gioco dei poteri forti italiani...
D'altra parte le privatizzazioni selvagge (vedi IRI), le patrimoniali (Amato), tante altre schifezze (...) le hanno sempre fatte i suoi ... amici ... "di sinistra"...

I quali infatti mai si sono sognati di legiferare sul conflitto di interessi, etc...

E' un "fazioso" molto utile al sistema.

Redazione
Inviato: 11/11/2011 22:36  Aggiornato: 11/11/2011 23:46
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
DUSTY: Le tasse non sono una "riforma", dài. Non cercare di storpiare il senso delle parole oltre il lecito.

***

NYGANDY: "E' un "fazioso" molto utile al sistema."

Talmente "utile al sistema" che con un intervento di 90 secondi ha capovolto l'opinione popolare sul governo Monti.

Talmente "utile al sistema" che Santoro ne ha preso immediatamente le distanze.

(O forse vuoi dirmi che il vero "rivoluzionario" è Santoro? No perchè a questo punto ci sta di tutto...)

°°°

EDIT: Mi sono reso conto dopo che NYGANDY parlava di Santoro, non di Messora. Ero sull'onda della risposta precedente, e non ci ho fatto caso. Scusami NYGANDY.

Spiderman
Inviato: 11/11/2011 22:38  Aggiornato: 11/11/2011 22:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
perspicace
Inviato: 11/11/2011 22:44  Aggiornato: 12/11/2011 2:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Santoro ha chiaramente fatto capire che qualcuno i soldini li deve cacciare perché senno lui non si smuove, altro che dalla parte degli operai! quello sta con chi gli riempie il portafoglio!!

mo o che sia contro Silvio o che sia ha favore di Monti lui pare che la sua direzione l'ha scelga in base al tornaconto

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
alsecret7
Inviato: 11/11/2011 22:44  Aggiornato: 11/11/2011 22:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
messora a citato dei fatti che tutti sanno, e nessuno dei presenti a smentito. anno solo fatto passare il tutto come pareri da complottisti non si sono nemmeno soffermati nemmeno un secondo, per parlare di monti e delle sue complicita con queste organizzazioni che ripeto e tutto vero lo sanno anche i polli. infatti oggi alla proclamazione del governo tecnico il primo a cogratularsi e stata emma bonino pure lei a fatto parte del bilberg e vedrete che sara a fianco di monti. questi sono fatti evidenti a tutti.solo gli stolti e ciechi non vedono queste cose.

NiHiLaNtH
Inviato: 11/11/2011 22:44  Aggiornato: 11/11/2011 22:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
La delegittimazione di Berlusconi, in questi anni è stata parte del grande gioco dei poteri forti italiani... D'altra parte le privatizzazioni selvagge (vedi IRI), le patrimoniali (Amato), tante altre schifezze (...) le hanno sempre fatte i suoi ... amici ... "di sinistra"...


eh ma se lo fanno loro va bene

purtroppo il mondo è pieno di fanatici religiosi ( si la politica è una religione )

Kratos
Inviato: 11/11/2011 22:51  Aggiornato: 11/11/2011 22:51
So tutto
Iscritto: 6/4/2011
Da:
Inviati: 21
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Tra l'altro mai una volta che salti fuoti il discordo del signoraggio!!!
Porca miseria!
Feltri: "Il debito pubblico è il nostro problema, ma se non rislviamo il debito pubblico e patapim e patapam"
Ma dimmi del signoraggio bancario, dimmi che il debito non lo risolverai mai come problema.
Dovè la verità, perchè nessuno la dice mai?
Semplice...perchè è una teoria di complottisti...

Senza parole

AFrayn
Inviato: 11/11/2011 22:52  Aggiornato: 11/11/2011 22:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2009
Da: Colônia Cecília, Paraná, Brasil
Inviati: 399
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Niente di nuovo sotto il sole: l'ennesima prova sperimentale che é impossibile lavorare per un mezzo di divulgazione di massa senza essere complice del sistema, o senza essere manipolato per fini compatibili al sistema... Salvo che, a volte, le cose non vanno esattamente come pianificato
Alla salute di Santoro

Molṑn labé - Quocunque Jeceris Stabit
Calvero
Inviato: 11/11/2011 22:57  Aggiornato: 11/11/2011 22:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
__________________
___________


.. e come volevasi dimostrare i PIFFERAI mostrano meglio il loro volto. Ed ecco la resa dei conti per tutti coloro che dicevano che Santoro comunque era un male minore...

FANCULO LA ZONA GRIGIA

... Travaglio, Santoro, Eco, Angela ... quattro qua qua ra qua a caso, che ognuno per la fascia di influenza di competenza, imbonisce e contribuisce a rincoglionire/distrarre il Popolino che, mai come ora, potrebbe far sentire il peso della sua massa e che quindi lo si spinge nuovamente a belare, con dignità però ecchekazzo

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 11/11/2011 23:00  Aggiornato: 11/11/2011 23:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Seguendo il ragionamento di byoblu, e cioè che se una riforma è impopolare allora non è democratica, dovremmo abolire completamente le tasse, visto che cose più impopolari di quelle è difficile trovarne.


.. spero sia una battuta, Dusty

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Witt83
Inviato: 11/11/2011 23:02  Aggiornato: 11/11/2011 23:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/1/2010
Da:
Inviati: 419
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Io penso che è sempre meglio una parola in più che in meno.

Ma avete vistp come sono diventati bravi quelli del Bilderberg?
Ora scrivono anche gli argomenti trattati sul loro sito ufficiale

http://translate.google.it/translate?hl=it&langpair=en%7Cit&u=http://www.bilderbergmeetings.org/

Massimo ti ho mandato un messaggio in PM sull'articolo

La terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non all'avidità di alcuni. Gandhi
alarma
Inviato: 11/11/2011 23:04  Aggiornato: 11/11/2011 23:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2010
Da:
Inviati: 50
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Santoro cipolla?
Santoro chi?
uhm...
questo SAntoro mi ricorda un certo SANTORO che in una trasmissione di Celentano disse... :

"viva la FRATELLANZA... viva la cultura e la libertà..."
Eh si... viva la FRATELLANZA Santoro )))))))))))))))))))))
e viva le cipolle col grembiulino

alarma
Inviato: 11/11/2011 23:12  Aggiornato: 11/11/2011 23:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2010
Da:
Inviati: 50
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
... e scusatemi...
io sono "un pochino complottista" )))))))))))

perspicace
Inviato: 11/11/2011 23:16  Aggiornato: 11/11/2011 23:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Non mi sorprenderei se nella prossima puntata cercheranno di spiegare come i Bilderberg sono "salvatori dell' umanità" LOL

Santoro come ha sentito la dichiarazione di milanofinanza ha perso ventanni di vita poveretto!

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
NeWorld
Inviato: 11/11/2011 23:21  Aggiornato: 11/11/2011 23:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Anzi, “un pò complottista”, ha detto Santoro

ALLORA ANCHE IL TG2 E' COMPLOTTISTA!!!

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
Skafloc
Inviato: 11/11/2011 23:30  Aggiornato: 11/11/2011 23:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/3/2006
Da: ROMA
Inviati: 188
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Redazione:
Citazione:
NYGANDY: "E' un "fazioso" molto utile al sistema." Talmente "utile al sistema" che con un intervento di 90 secondi ha capovolto l'opinione popolare sul governo Monti. Talmente "utile al sistema" che Santoro ne ha preso immediatamente le distanze. (O forse vuoi dirmi che il vero "rivoluzionario" è Santoro? No perchè a questo punto ci sta di tutto...)



Massimo, non per impicciarmi, ma mi sembra che NYGANDY ce l'abbia appunto con Santoro, non con Messora, come mi sembra tu abbia capito.
O sbaglio io ?

Le cose urgenti vanno fatte con calma
Calvero
Inviato: 11/11/2011 23:31  Aggiornato: 11/11/2011 23:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Perché? quell'altro ornitorinco con gli occhiali rosso_trendy e il leccaculo di Santoro, si sono forse presi la briga di contestare quanto un governo tecnico sia di fondo una contraddizione in seno alla logica di "Popolo Sovrano" .. e soprattutto con queste motivazioni? naaaaaaaaaaaaaaaaa

... ma scherziamo? sia mai.

.... perché si sono presi la briga di contestare le affermazioni? naaaaaaaaaaaaaa

ma scherziamo?

Mister Sant'Oro (infatti è il Santo protettore dei GOLDMan ) ... col fuoco sotto al culo, al volo, in un carpiato a doppio avvitamento, con l'allarme rosso che gli squillava la Fratellanza, per dove stava arrivando MESSORA .... si è inventato che il Capitalista dei Capitalisti Berlusconi se non comanda lui i giochi internazionali, non li può mica comandare qualcun'altro ... e no eh ... se è lui, OK, Berlusconi potrebbe essere anche accusato di modificare la superficie lunare, se non è lui allora sei un complottista.

Mister rosso_Trendy, invece butta sulla retorica. Della serie, come se MESSORA, per rosso_trendy, una volta avuta la parola dal qua qua ra qua, fino a quel momento non avesse argomentato nulla....

..... che vomito di gente

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
valetudo
Inviato: 11/11/2011 23:32  Aggiornato: 11/11/2011 23:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Non mi sorprenderei se nella prossima puntata cercheranno di spiegare come i Bilderberg sono "salvatori dell' umanità" LOL

si la strategia dovrebbe essere quella;sento sempre più frequentemente citare anche su canali nazionali commissione trilaterale, Bildeberg,...così intanto la gente comincia a familiarizzare con questi nomi

parlando dell'italia,ma è rimasta un pò di dignità a qualche politico?
Il nanetto francese e la culona tedesca puntano contro l'italia,per distogliere l'attenzione dal disastro delle loro banche(vedi esposizione grecia e asset tossici), tipo Clinton che bombarda Sudan per non parlare dellla lewinsky

valetudo
Inviato: 11/11/2011 23:34  Aggiornato: 11/11/2011 23:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Massimo, non per impicciarmi, ma mi sembra che NYGANDY ce l'abbia appunto con Santoro, non con Messora, come mi sembra tu abbia capito.
O sbaglio io ?

QUOTO

Redazione
Inviato: 11/11/2011 23:44  Aggiornato: 11/11/2011 23:47
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Ooooops, ti chiedo scusa NYGANDY.

Grazie SKAFLOC e VALETUDO per avermelo segnalato. (Qui gli anni avanzano, purtroppo...)

perspicace
Inviato: 11/11/2011 23:47  Aggiornato: 11/11/2011 23:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Max dai su non sei poi così vecchio saranno state le lacrime agli occhi per le risate dopo la sghiancata di Sant'oro

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
andmaz
Inviato: 11/11/2011 23:51  Aggiornato: 11/11/2011 23:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/8/2006
Da:
Inviati: 42
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
stanno piazzando pedine nei governi dei paesi europei.
questa crisi "indotta" è stata solo uno strumento di ricatto.
siamo in mano alle banche e le banche sono in mano a pochi personaggi..
Mi sembra abbastanza chiaro..
quasi tutti gli argomenti trattati qua alla fine sono riconducibili alle stesse frange di potere,ci sarà un motivo.
io non sò chi diavolo siano queste "persone" ma si comportano veramente come se fossero i padroni del mondo..

valetudo
Inviato: 11/11/2011 23:59  Aggiornato: 11/11/2011 23:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
stanno piazzando pedine nei governi dei paesi europei.
questa crisi "indotta" è stata solo uno strumento di ricatto.
siamo in mano alle banche e le banche sono in mano a pochi personaggi..
Mi sembra abbastanza chiaro..
quasi tutti gli argomenti trattati qua alla fine sono riconducibili alle stesse frange di potere,ci sarà un motivo.
io non sò chi diavolo siano queste "persone" ma si comportano veramente come se fossero i padroni del mondo..

PROBLEMA-REAZIONE-SOLUZIONE

OBBIETTIVO: NWO

PROBLEMA: CRISI STUDIATA A TAVOLINO

REAZIONE: CAZZO FATE QUALCOSA,BASTA CHE USCIAMO DA QUESTA MERDA

SOLUZIONE: PROSSIME LACRIME E SANGUE


E ADESSO NON VANNO NEMMENO PIU' A PICCOLI PASSI MA STANNO VELOCIZZANDO IL RITMO

PER NON PARLARE DEI DISPERATI TENTATIVI DI TROVARE UN MINIMO APPIGLIO PER ATTACARE L'IRAN

MEGLIO BERCI SU

valetudo
Inviato: 12/11/2011 0:05  Aggiornato: 12/11/2011 0:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
GIULIETTO SU RAI DUE SENZA VOCE...VEDIAMO COSA DICE

INTANTO RIPUDIARE IL DEBITO

etrnlchild
Inviato: 12/11/2011 0:20  Aggiornato: 12/11/2011 0:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Santoro ha voluto prendere ancora di più le distanze da Messora, facendolo presentare da una collaboratrice, alla quale ha detto “Giulia, tiraci dentro il tuo ospite”
A onor del vero questa formula di presentazione Santoro l'ha sempre usata nelle sue trasmissioni e anche in AnnoZero l'ospite presentato dalle collaboratrici stava in piccionaia.

D'altra parte Messora col suo intervento sembrava un marziano, ad un altro livello, nominare la commisione trilaterale, gruppo Bilderberg, controllo sovranazionale, etc...
ho percepito un certo senso di smarrimento da parte degli astanti, che subito hanno svicolato/etichettato/snobbato.
Comunque l'hanno fatto parlare e hanno ammesso il ribaltamento del sondaggio.
Gia' qualcosa.

Sinceramente non so' se Santoro & co. siano in malafede o meno ma insomma, da un "giornalista" che ancora crede alla V.U. sull' 11/9 cosa ci si puo' aspettare?

E quando vedo che continuano a dar voce (trasversalmente) a questa classe politica che e' invecchiata in parlamento, mentre loro invecchiavano in televisione, che continuano a proporre il solito teatrino dell'alternanza tanto caro ancora, evidentemente, a molta parte del popolo che, pur di continuare a vederlo, paga biglietto e sottoscrive donazioni, contento di aver contribuito a salvare la "libera informazione".

Da questi dinosauri (come dice qualcuno) cosa ci si puo' aspettare?

Speriamo che la rete rappresenti una nuova glaciazione...

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
perspicace
Inviato: 12/11/2011 0:26  Aggiornato: 12/11/2011 0:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
GIULIETTO UNO DI NOI! madò che pazienza che cià però

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
cibernoid
Inviato: 12/11/2011 0:42  Aggiornato: 12/11/2011 0:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/9/2010
Da:
Inviati: 67
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Seguendo il ragionamento di byoblu, e cioè che se una riforma è impopolare allora non è democratica, dovremmo abolire completamente le tasse, visto che cose più impopolari di quelle è difficile trovarne. Com'è quindi che non succede? Sono molto interessato alla risposta, qualcuno mi illumina? Grazie


Provo a risponderti, pur senza la pretesa di illuminare chicchessia.

Nessuno chiede l'eliminazione delle tasse per il semplice fatto che siamo schiavizzati a tal punto che ci sembrano normali, accettabili, imprescindibili.
Così ci accontentiamo di chiedere che siano più basse, che siano meno complicate da pagare o che siano spese meglio.
Cose che non sono mai avvenute né potranno mai avvenire.

Le tasse sono alte perchè il popolo va sempre più derubato.
Le tasse sono complicate perchè la vittima non si possa rendere conto fondo in fondo della fregatura.
Le tasse sono spese male perchè non servono al popolo ma a mantenere i vizi dei ricchi. E' tutta questione di prospettive: dal loro punto di vista sono spese benissimo.

L'unico approccio possibile nei confronti delle tasse è il rifiuto a pagarle per principio e non per cupidigia. L'unico approccio possibile è la completa, totale, assoluta cancellazione di questo abominio che appesta l'umanità da millenni.

E infatti le tasse le pagano quelle categorie che hanno di meno - operai, impiegati, commessi, manovalanza - e che sono tassati alla fonte. I ricchi le tasse non le pagano. In ogni caso per loro c'è sempre in arrivo un condono.
Sempre.

Ed ecco che a questo punto una voce si alza: "è arrivato il genio, come facciamo a mandare avanti la cosa pubblica senza tasse?".

Qui viene il bello: non deve essere io a dirvelo. Dobbiamo essere noi stessi, tutti insieme, a trovare la soluzione. Chi vi propone soluzioni vuole solo vendervi qualcosa.

Certo la società è questa e togliendo le tasse all'improvviso morirebbero potenzialmente centinaia di migliaia di persone.
Non è questo che vogliamo. Per togliere le tasse bisogna prima riformare la società.

Non pretendo certo che mi crediate sulla parola. Cominciate a pensarci, magari arrivate alle mie stesse conclusioni. Oppure no. Magari sto sbagliando. Ma pensateci.

Oppure potete sempre credere a lui:

Le tasse sono una cosa bellissima (Tommaso Padoa Schioppa - Gruppo Bilderberg)

tommasso
Inviato: 12/11/2011 0:55  Aggiornato: 12/11/2011 0:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2006
Da: ZENA
Inviati: 722
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Scusa però, quando era Larry King a intervistare Gheddafi e ad attaccare le sue verità scomode, l'ha fatto perchè è abile a fare uscire la verità fingendo di opporcivisi, quando Santoro invita Messora è una cipolla.

L'ha invitato sapendo quello che voleva dire se è una cipolla non l'avrebbe invitato, o no?

salud!

"I nostri nemici sono creativi e pieni di risorse, e lo siamo anche noi. Loro non smettono mai di pensare a nuovi modi per danneggiare il nostro paese e la nostra gente, e nemmeno noi." 5 agosto 2004 G.W.Bush
perspicace
Inviato: 12/11/2011 1:20  Aggiornato: 12/11/2011 2:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
ragazzi byoblu l'ha rifatto su rai due adesso ha detto che nessuno dice che Monti è un Bilderberg però non ha fatto in tempo ha citare milanofinanza e il fatto che la G&S ha creato la crisi dello spred

Secondo me rai due sta tremando :cioè ha capito che una delle prime cose che farà Monti per far passare quelle cose che fanno schifo agli elettori-popolo-sovrani d'italia sarà proprio mettere le mani sulla rai e azzittire tutti quelli che potrebbero sputtanare il fatto che la G&S ha mandato Draghi e Monti dopo aver provocato la crisi proprio per fare gli affari della G&S (una tra le più grandi aziende si speculazioni al mondo!)

https://www.youtube.com/watch?v=P7Eubcn4mCo

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
blu23
Inviato: 12/11/2011 1:37  Aggiornato: 12/11/2011 1:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da:
Inviati: 585
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
il quale con grande serenità ha spiattellato la “parte nascosta” del curriculum vitae di Mario Monti: Commissione Trilaterale, Goldman Sachs e Bilderberg. E scusate se è poco.

Poi tanto nascosta non è visto che sta addirittura scritta su Wikipedia

Ribellatevi al mondo corrotto di Babilonia, emancipate la vostra razza, riconquistate la vostra terra. (Bob Marley)
ptimolla
Inviato: 12/11/2011 1:39  Aggiornato: 12/11/2011 1:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/7/2006
Da: Taranto
Inviati: 353
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Visto pure io su Rai 2 poco fa... poi ho dato qualche click in giro su google per accertarmi della cosa e puff"...

Mario Monti: tra Bilderberg, Trilaterale e Goldman Sachs


Allora ste cose le sanno anche altri...no,perche' ogni tanto mi pare di essere in quel regno in cui la strega aveva fatto un'incantesimo alla fontana,e tutto il popolo era impazzito...il re poveraccio,era l'unico che non l'aveva fatto e tutti dicevano che il re fosse impazzito; quando ha scoperto il misfatto,anche il re bevve l'acqua ed impazzi'! ...tutto il popolo allora disse che finalemente il re era ritornato in se' dopo una momentanea pazzia!!!

PS: ad agosto dissi ad un mio amico che il prossimo presidente italiano sarebbe stato o Draghi o Monti! (e lui che i guardava con gli occhi sgranati) Dopo pochi giorni Draghi fu "promosso" a presidente della BCE,allora andai dal mio amico e gli dissi:" è assodato che il prox presidente italiano sara' M.Monti"! :D appena lo nominano gli faccio una telefonata! :D

Legge di Murphy sulla ricerca
Una ricerca abbastanza lunga tendera' a confermare ogni teoria.


Legge di Maier
Se i dati non corrispondono alla teoria, vanno eliminati.
afabbri73
Inviato: 12/11/2011 1:47  Aggiornato: 12/11/2011 1:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/5/2011
Da:
Inviati: 302
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Piu che un Santoro non coraggioso direi che nel video ho notato il solito Santoro retorico, ambiguo ed edonista che solleva scalpore sempre con la sua immancabile smorfia. Penso che l'argomento Monti lui lo conosca molto meglio di Massora. Santoro e' sempre stato maestro nel dirottare gli ospiti su territori "non sconosciuti" ma inospitali. Non penso comunque che un coospirazionista mediatico come lui abbia paura a trattare certi argomenti anzi... direi che c'ha provato senza avere il risultato sperato; preso atto e' ritornato nel suo ruolo di compiacente padrone di casa.

perspicace
Inviato: 12/11/2011 1:54  Aggiornato: 12/11/2011 1:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Se lo voleva fa parla non l'avrebbe interrotto! e non avrebbe detto quella battutaccia "un pò complottista"

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Redazione
Inviato: 12/11/2011 2:17  Aggiornato: 12/11/2011 3:05
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
TOMMASSO: "Scusa però, quando era Larry King a intervistare Gheddafi e ad attaccare le sue verità scomode, l'ha fatto perchè è abile a fare uscire la verità fingendo di opporcivisi, quando Santoro invita Messora è una cipolla."

In linea di principio il tuo ragionamento è giustissimo. Infatti anch'io per un attimo mi sono il posto il dubbio.

Però se ci pensi bene ci sono delle sottili differenze fra i due casi, che distinguono un bravo giornalista (come lo fu LK con Gheddafi) da una cipolla qualunque.

Quando King ha intervistato Gheddafi ha fatto il "finto indignato" - per dare voce alla posizione opposta - ma lo ha lasciato parlare, e gli ha permesso di esprimere fino in fondo la sua tesi. (Idem con Ahmadinejad, btw).

Mentre Santoro ha risposto all'intervento di Messora con un "controragionamento" ("Ma allora questo vorrebbe dire che Berlusconi....bla bla bla") tanto contorto quanto conclusivo, il cui senso ultimo era "suvvìa Sig. Messora, non dica cazzate perfavore".

Tant'è vero che subito dopo gli ha dato del "complottista".

Larry King non ha dato a Gheddafi del "folle visionario", nè ha implicato una tale opinione nel modo in cui ha replicato a quello che diceva.

Il bravo giornalista evita di "impregnare" le proprie domande con opinioni implicite sulla persona intervistata. Gli mette di fronte la controtesi, e lascia che sia lui a smazzarsela. Poi alla fine la gente decide cosa pensare.

Per fare l'equivalente, Santoro avrebbe dovuto "fingersi sdegnato" e dire: "Sig. Messora, lei sta facendo delle insinuazioni molto gravi contro Mario Monti! Si spieghi meglio perfavore."

Solo che a quel punto rischiava che Messora glielo spiegasse davvero. Ed è lì che è scattata la sindrome della cipolla.

Cassandra
Inviato: 12/11/2011 2:31  Aggiornato: 12/11/2011 2:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
(OT)
Ma che succede, c'è lo sciopero del verbo avere???

"Ha detto, Ha fatto, Hanno deciso".
E NON "a detto, a fatto, anno deciso".

Ci vuole l'H!!!

Si impara in prima elementare!

Cristo santo, io li bannerei questi buzzurri. Non c'è giustificazione, a meno che non siano stranieri. Un sito che discute di certi argomenti, e con gente che neanche sul forum dell'Inter, che diamine.


"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Redazione
Inviato: 12/11/2011 3:12  Aggiornato: 12/11/2011 3:16
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
NEWORLD: "ALLORA ANCHE IL TG2 E' COMPLOTTISTA!!! "

Si però il TG2 quando dice che "Monti è stato presidente della Trilaterale" lo dice come se dicesse "è stato il presidente della Juventus".

Non ti SPIEGA che cos'è la Trilaterale, e perchè questo renda Monti un personaggio ambiguo e pericoloso. Anzi, da come lo dicono al TG2 sembra quasi un onore essere stato "Il presidente della Trilaterale di Rockefeller".

Rischi che la gente dica "Minchia, che personaggio importante! Che culo che abbiamo ad averlo come presidente del consiglio!"

(Non dimentichiamolo mai, il giornalismo sta nelle sfumature. Oppure, come diceva Mick Jagger, "It's not the story, it's the angle").

Kempes
Inviato: 12/11/2011 3:23  Aggiornato: 12/11/2011 3:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Beh,non c'è nulla di nuovo all'orizzonte.Tutto secondo i piani.Ma vorrei dire a coloro che sanno bene che le banche hanno in mano la politica internazionale: Sareste disposti a togliere i vostri miseri risparmi dalle demoniache banche, oppure la finite con sta storia e ammettete che siete anche voi stessi (involontariamente o volontariamente cambia poco) a muovere gli ingranaggi di una macchina che dite di detestare,accettando ,e di conseguenza subendo,questo triste gioco.Anche io in questo momento provo una sorta di estasi catartica nell'esprimere il mio pensiero,grazie a quel po di roba che ho preso dal frigorifero e a questa birretta bella fresca.Mi immagino che voi lanciate i vostri strali contro il mondo assassino da una caverna vestiti di cenci...o forse no.Le banche governano il mondo (ed è vero) ma con i soldi vostri.Toglieteli e rinunciate ai "privilegi" di una società che vorreste migliore.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
SENTIERO
Inviato: 12/11/2011 3:26  Aggiornato: 12/11/2011 3:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 24/4/2006
Da: ROMA
Inviati: 1110
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Io aspetterei per vedere se messora sarà rinvitato.
Vediamo se è stato inserito per aumentare gli ascolti su internet o per avere una voce fuori dal coro in trasmissione.

Di sicuro Santoro potevagestire meglio il post intervento di Messora, mentre nella presentazione non era andato male, infatti dice: voglio ascoltare il tuo ospite per vedere cosa ne pensano Feltri e Travaglio...e poi... ancora non abbiamo il nuovo governo e già mi volete far litigare col futuro presidente del consiglio (fingendosi arrabbiato con ironia).
Inoltre le domande della giornalista sono chiaramente degli assist per messora che gli lasciano la libertà di fare il suo discorso di filato.

Per la verità mi lasciò molto più perplesso Santoro che, con ospite Tremonti, quando il ministro disse che forse sarebbe stato il caso di riflettere sulla eventuale possibilità di far battere moneta all'Italia, lui (santoro) cambiò discorso mettendoci in mezzo il berlusca. Tremonti replicò che su argomenti così seri buttarla in caciara non era molto professionale.

rob

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele
servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha
dimenticato il dono

A.Einstein
Calvero
Inviato: 12/11/2011 4:21  Aggiornato: 12/11/2011 4:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Insieme a Wikipedia, potrebbe riportarlo anche la gazzetta ufficiale, chi e cosa sia Monti.

Pare che continui a sfuggire il punto. Il Target di un palinsesto di questo calibro sta all'informazione politica quanto quello di QUARK con Angela sta a quella scientifica. Credo che chiunque può sapere con un CLICK che le Torri Gemelle non erano dei "Parallepipedi vuoti", eppure quella stronzata messa insieme al famoso "uomo che cade" diventa un tassello di quel messaggio globale con cui nascondere "alla luce del Sole" quanto di sporco sta avvenendo.

Ma la vogliamo capire o no?!!

Lo ribadisco fino alla nausea. Gente come Santoro, come Travaglio, come Saviano, come gli Angela, come Eco e palinsesti come striscia la Notizia ... sono, quando va bene: "valvole di sfogo" per ripulire la coscienza della gente comune dalla loro inattività e dal convincersi che "qualcuno sta lavorando per loro" ....

.. quando va male sono, come in questo caso, piccoli lavaggi del cervello per standardizzare e rendere obliqua la volontà della gente comune a essere dissuasa dal ragionare con la propria testa. Che il gioco, oggigiorno, stia rendendo difficile a questi bastardi e vigliacchi della zona grigia i loro intenti, è un discorso e se ne può prendere atto. Ma neanche un sassolino viene levato dalla bilancia che condanna questi vigliacchi intellettuali al loro Status di elementi nocivi per la collettività.

Ormai sono costretti a impazzire come la panna montata. Il potere mediatico e l'influenza di Internet, fa sì che le REDAZIONI chiamino a "deporre" giornalisti indipendenti, perché è l'unico modo che hanno per tentare di screditarli. In poche parole i media ufficiali e il servizio pubblico inscenano una sorta di tavola rotonda liberale per mostrare che loro danno voce a tutti ...

sta fava

.. mentre in realtà mirano "semplicemente" a riallineare i dubbi di coloro che stanno nel mezzo; riallinearli ovviamente alla morale politica che in quel momento deve andare per la maggiore.

Un discorso è un telegiornale che spara dei dati e delle informazioni e senza contare che il più delle volte segue un servizio di una zoccola del grande fratello che si è sposata, o dell'ennesimo dramma familiare elevato a una morbosità tale che le 120 giornate di Pasolini stanno diventando una barzelletta. Anzi quei servizi "giornalistici" hanno la funzione di abituare le orecchie a certi termini...

.. mentre ..

..una trasmissione stile Sant'Oro, invece, ha una presa sulle coscienze ben diversa ... e il dibattito verte a essere considerato intellettualmente risolutore o chiarificatore di certe controversie. Ecco perché da una parte si vede un conduttore affabile e ironico che al momento Topico però, deve saper reindirizzare il dibattito dove tira il Vento ... con l'aiuto dei soliti pseudo intellettuali e "obiettivi" giornalisti di alto lignaggio; in questo caso "mister rosso_trendy" e la sua retorica della minkia.

In fonderia dove dico io a questi vigliacchi. A respirare merda a mille euro al mese e 500 d'affitto ... altro che 1 Euro a trasmissione.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Kempes
Inviato: 12/11/2011 4:28  Aggiornato: 12/11/2011 4:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Scusi Mazzucco,ma che senso aveva invitare Messora,conoscendo la sua attività di blogger, e poi sviare il discorso?Io avrei fatto prima a non invitarlo,o no?Come dice [email protected] aspetterei altre puntate per vedere fin dove si spingerà.Trovo anche stucchevole (come scritto da un utente) ancora la solfa della massoneria nelle frasi di Santoro nel programma di Celentano.Santoro ,ne piu ne meno, è un giornalista conduttore interessato a certe tematiche,e forse è piu terra terra di quello che voi immaginate.Se lo pensate di sinistra (e qui gli schieramenti politici antagonisti presenti tra i molti utenti del sito escono fuori prepotentemente) è perchè un certo tipo di elettore italiano riesce a trovare un po di empatia in una trasmissione televisiva piuttosto che uno schieramento politico.è solo questa la cosa triste.Poi vi rammento che Santoro ha avuto il merito in passato di parlare (alla tv nazionale) della causa Palestinese sotto un ottica molto piu vicina alla realtà di quella descritta dagli insulsi tg d'approffondimento mainstream diffusi.E qui? qui c'entra qualcosa la massoneria?Ora è tutto massoneria ed elite Mondiale imprendibile e inafferrabile e sfuggente,un nemico implapabile e invincibile.è questo il messaggio?

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Redazione
Inviato: 12/11/2011 4:43  Aggiornato: 12/11/2011 4:47
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
KEMPES: "Scusi Mazzucco,ma che senso aveva invitare Messora,conoscendo la sua attività di blogger, e poi sviare il discorso?"

Sputtanarlo / deriderlo / screditare le sue teorie, ad esempio?

Si chiama trappola mediatica, solo che in questo caso chi ci ha lasciato le penne è stato Santoro.

Messora sa bene come usare i tempi televisivi, e forse questo Santoro non l'aveva previsto.

Kempes
Inviato: 12/11/2011 4:49  Aggiornato: 12/11/2011 4:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Certo [email protected] la trasmissione di Santoro ha una presa diversa rispetto ad un Tg pieno di zoccole e tragedie,ma sicuramente ha un impatto piu utile di qualsiasi trasmissione del grande fratello o striscia la notizia che,bada bene,sono moooolto piu infimamente politici di "Servizio Pubblico",molto piu subdolamente dannosi per la psiche e per l'influenza che ha sul popolino di quello che dici,rispetto al programma del "Santo".Seguendo per anni i discorsi degli utenti di questo sito, ho notato che molti di voi vedono fine,talmente fine da non vedere il palo che hanno di fronte.Se dovessi ragionare come molti di voi,direi che qualcuno può avere interesse ad indirizzare il proprio parere per influenzare chi legge,e questo va oltre il confronto,ma se ragionassi come voi direi che siete manovrati da chissà quale elite che si muove con una sua divisione,nelle profondità del web e nei siti d' informazione alternativa...Se solo ragionassi come voi...

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Kempes
Inviato: 12/11/2011 4:54  Aggiornato: 12/11/2011 4:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
A me non mi pare che lo abbia sputtanato,tanto è vero ,come ha detto lei, che la percentuale di approvazione al governo Monti è sceso.Quindi questo dimostra che molti che seguivano la trasmissione non si siano fatti infinocchiare da quello che sicuramente è stato un modo brusco di terminare il discorso in questione.Quello che voglio dire (che non è a difesa di Santoro) Che il conduttore probabilmente è piu ignorante di quello che alcuni nel sito vogliono credere.Non credo ci sia l'ombra di nessuna massoneria se qualcuno dice "FRATELLANZA", può essere che uno sia solo un po piu stupido di quanto si creda.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
desbouvet
Inviato: 12/11/2011 5:26  Aggiornato: 12/11/2011 5:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Michele che faceva l'euro-deputato, come la Gruber, come Sassoli. Tutta la stessa feccia della peggior feccia. Santoro lo dovreste vedere dal vivo, lontano dalle telecamere. Ha tutti i capelli bianchi ah ah ah. E più rughe del culo di un merlo. In pratica è irriconoscibile. Insomma è un fantoccio, una beffa, un FALSO, una presa per il c del medesimo merlo. In questo è assolutamente identico al fu berlusca e per favore ora che il cavalierante si fa da parte, basta di prenderlo come sfogo di ogni frustrazione italiota. Adesso abbiamo altro a cui pensare.

E la Giulia Innocenzi (che cognome), il volto ggggggiovane del PD, questa gallina messa lì per alzare il verghino ai vecchi COMPAGNI rincoglioniti, e tirare dentro i nuovi idioti cresciuti a facciadilibro e promesse di laica fica, ebbe il coraggio di dire in merdavisione che le bombe della nato in libia erano chirurgicamente mirate a non far male a nessun libico. Una contraddizione in se stessa, chissà che voleva dire la gallina di santoro, chissà chi ha messo sul banco dei pegni la cospicua massa dei suoi neuroni. Il puttaniere di Arcore? Non credo! Una persona con un minimo di senso estetico e morale, si accorge subito di quanto fosse ridicolo, patetico, TENERO, il nano puttaniere. Non faceva paura, no, lui stesso aveva lo sguardo intriso di TERRORE. Anche e soprattutto quando narrava barzellette. Invece, la Innocenzi (che cognome), quella è il prototipo del nuovo coinquilino umano, il volto dell'arroganza suprema, la totale mancanza di sentimenti, di scrupoli, di rimorsi. A me crea panico e sconcerto, la vedo vicinissima al Demonio. E non fa parte di un manipolo di prostitute macchè no fa la "collaboratrice" di Santoro, come l'altra tr* della Borromeo, prima di lei. Messa lì dalla nobiltà nera, per ricordare al vecchio coi capelli bianchi, da dove viene e dove soltanto può andare.

Lo stronz

schukran
Inviato: 12/11/2011 7:11  Aggiornato: 12/11/2011 7:11
So tutto
Iscritto: 8/10/2011
Da:
Inviati: 6
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Salute a tutti.

Ciò che racconta Messora è uno splendido spaccato delle vere intenzioni che si nascondono dietro al paravento della scena economica internazionale. Non è così importante la reazione di Santoro al suo intervento, quanto la speranza che la gente cominci davvero ad aprire gli occhi e si renda consapevole della realtà che la circonda.

incredulo
Inviato: 12/11/2011 7:42  Aggiornato: 12/11/2011 8:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione

Non è così importante la reazione di Santoro al suo intervento, quanto la speranza che la gente cominci davvero ad aprire gli occhi e si renda consapevole della realtà che la circonda.

La "realta'" ha diversi livelli di lettura.

Nel caso di Monti, e' evidente che siamo in una fase avanzata della prossima mossa che ACCADRA'.

Un movimento di "indignados", questa e' la prossima mossa nel gioco di ruolo in cui siamo immersi.

Il Vero motivo per il quale e' uscito il film "V per vendetta", il vero motivo per cui hanno CREATO i "complottisti", il vero motivo per cui anche i sassi oggi sanno cosa significhino termini come "Commissione Trilaterale", "Gruppo Bilderberg", "Massoneria e poteri occulti" "NWO".

Hanno gia' preparato da tempo le coscienze per questo PROBLEMA.

Si aspettano come da copione una REAZIONE.

Hanno gia' pronta la SOLUZIONE.

Saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Witt83
Inviato: 12/11/2011 8:27  Aggiornato: 12/11/2011 8:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/1/2010
Da:
Inviati: 419
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Io ho un punto di vista, probabilmente un pò ingenuo, sulla TV e sui media e non mi sento di dare a loro la colpa per colpe che, spesso, loro non sono.

Quando uno guarda il Grande Fratello sa cosa gli spetta, se guardi Striscia la Notizia sai che vedrai canili ed ospedali fatiscenti, se guardi Santoro sai che vedrai discussioni di politica/attualità indirizzate in un certo modo.
Il vero problema, secondo me, non è cosa guardi ma cosa non guardi.

Sono passati più o meno cinque/sei anni da quando ho ricevuto una mail con allegato un video sull'11 Settembre. Dopo due minuti del video sapevo già che avrei cercato qualsiasi cosa in internet che trattava l'argomento. Mi è venuto spontaneo.

Ad altre persone puoi dire "sai che un gruppo segreto di potere ha scritto nero su bianco che vorrebbe farti saltare in aria la casa" e loro ti risponderanno "non ne sono convinto" oppure "d'altronde è così".
Io ho parlato con decine di persone di argomenti importanti ma, a parte quattro o cinque persone, nessuno ha mai fatto Click sulla tastiera del PC, gli altri erano su Facebook a scrivere "mi sono appena svegliato ora sto per bere il caffè".

E' colpa dei media?
In parte probabilmente sì ma, a mio parere, non del tutto.

Lo so è un discorso banale ma, secondo me, fondamentale.

La terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non all'avidità di alcuni. Gandhi
Akane
Inviato: 12/11/2011 8:35  Aggiornato: 12/11/2011 8:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2011
Da: Austria
Inviati: 135
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Santoro è un maestro nei "messaggi subliminali", quanto successo ieri sera non mi meraviglia per niente...

utrevolver
Inviato: 12/11/2011 9:01  Aggiornato: 12/11/2011 9:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Ma certo Massimo! Santoro è uno che fa la voce grossa e gioca a fare il Tribuno con i deboli, in questo caso Berlusconi perché sotto attacco di tutti ed è normale metterlo sotto attacco. Ma quando si tratta di venire al dunque, anche Santoro è un "implicato" e la puntata di servizio pubblico lo dimostra. Vada al diavolo anche lui e i cretini che gli stanno dietro come se fosse un messia.

a_mensa
Inviato: 12/11/2011 9:14  Aggiornato: 12/11/2011 9:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
io posso solo esser molto soddisfatto di quanto sta accadendo mediaticamente parlando.
forse, e ribadisco forse, finalmente un po' più di gente si renderà conto che come paese siamo eterodiretti, che QUESTA democrazia è una farsa buona per abbindolare i polli, che le decisioni sostanziali vengono prese al di fuori dei nostri burattini di destra, centro e sinistra, ai quali resta solo il compito di far trangugiare la medicina alla popolazione.
basta andare a spulciare nel blog, per trovare da quanto tempo sostengo questa tesi.....
ora comincia a crederci un po' più di gente.... ci voleva proprio questa crisi, per cominciare a far socchiudere gli occhi alla gente...
dubito però che finiscano con aprirli del tutto.... verranno anestetizzati di nuovo prima che ciò accada.
persone consapevoli sono molto sgradite al potere, se poi capiscono anche come funziona il "gioco" allora diventano decisamente deleteri.
auguri.

ps. solo una piccola nota economica, non proprio OT.
per non farsi ricattare dagli strozzini, basta NON indebitarsi.
banale ? vallo a far capire a chi cerca solo il tornaconto immediato.
amen

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
NeWorld
Inviato: 12/11/2011 9:27  Aggiornato: 12/11/2011 9:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Redazione:
Non ti SPIEGA che cos'è la Trilaterale, e perchè questo renda Monti un personaggio ambiguo e pericoloso. Anzi, da come lo dicono al TG2 sembra quasi un onore essere stato "Il presidente della Trilaterale di Rockefeller".


Sono perfettamente d'accordo. IL problema è che inizino a parlare di queste cose (Trilaterale,Bilderberg,ecc) i mezzi d'informazione. Intendo in particolare i telegiornali.

Mi spiego meglio: reputo in generale i telegiornali,qualcosa di completamente diverso da tutte le altre trasmissioni televisive per diversi motivi:

1) Quotidianità. Guardare un tg da parte di milioni di famiglie italiane è un azione abituale e giornaliera

2) Autorevolezza. Le persone generalmente considerano i tg una fonte di informazioni autorevole o perlomeno affidabile da cui attingere per sapere cosa sta succedendo nel nostro paese e nel mondo.

In conclusione parlando di queste cose (ovviamente mostrandole sotto la luce che desiderano) le stanno facendo entrare (a piccoli passi) nella NORMALITA'...

Così quando diremo a qualcuno: "sai cos'è il Bilderberg?" e la reazione ERA un espressione della persona tipo grande punto di domanda sulla testa e frase: "è una cosa che si mangia?" ... invece gradualmente questi termini entrando nel linguaggio comune faranno sparire l'alone di mistero (motore di una curiosità che porta a fare ricerche,in particolare su internet) e la persona ci risponderà: "si,ne parlano al tg,è una delle tante associazioni dove si scambiano opinioni su come fare a risolvere i problemi del mondo" e poi magari aggiungendo: "meno male che ci sono questi gruppi!"

Ne sanno una più del Diavolo...anzi è il Diavolo che le sa e gliele dice.

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
Jurij
Inviato: 12/11/2011 10:40  Aggiornato: 12/11/2011 10:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Witt83
Citazione:
Ad altre persone puoi dire "sai che un gruppo segreto di potere ha scritto nero su bianco che vorrebbe farti saltare in aria la casa" e loro ti risponderanno "non ne sono convinto" oppure "d'altronde è così".
Io ho parlato con decine di persone di argomenti importanti ma, a parte quattro o cinque persone, nessuno ha mai fatto Click sulla tastiera del PC, gli altri erano su Facebook a scrivere "mi sono appena svegliato ora sto per bere il caffè".

Hai ragione, è una triste realtà che ho più volte potuto verificare.

Stando su LC si perde un po’ il contatto con la realtà della gente comune che ci sta intorno, la quale non è poi così tanto curiosa di sapere chi gli sta “tirando i fili”.

Tutto questo mi porta a pensare negativamente sul famoso risveglio dell’umanità che dovrebbe verificarsi l’anno prossimo … di questo passo: ciao risveglio, ciao ciao (come dice Cettolaqualunque)

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 10:41  Aggiornato: 12/11/2011 10:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
per non farsi ricattare dagli strozzini, basta NON indebitarsi.

Infatti e' quel che gli Italiani normalmente fanno. Peccato che ora ti fregheranno tutto quel che hai lo stesso, alla faccia della tua probita'. Te lo fregano perche', come tutti i rapinatori, prendono da chiunque abbia qualcosa, con le buone (te li prestano prima) o con le cattive (sei italiano? Devi pagare.)
Buon risveglio dal paese dei balocchi del tuo sogno democratico progressista.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 10:44  Aggiornato: 12/11/2011 10:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
di questo passo: ciao risveglio, ciao ciao

Il risveglio ci sara', e' ufficiale: saranno svegliati dalla polizia buona europea che li carichera' sui carri bestiame verso il campo di lavoro.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
NeWorld
Inviato: 12/11/2011 10:45  Aggiornato: 12/11/2011 10:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Cassandra:

Ci vuole l'H!!! Si impara in prima elementare!


Sai cosa ti dico: CH'AI PROPRIO RAGGIONE!

Ma forse a causa della crisi siamo messi così male che ad alcuni non sono rimaste neanche le H

E ora scusa che ...vado a scancellare la lavagna con i diti perchè è piu migliore...

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
polaris_40
Inviato: 12/11/2011 10:54  Aggiornato: 12/11/2011 11:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Io ho visto parte di quella puntata, ho sentito l'intervento di Messora a cui si fa riferimento, ma ritengo che Santoro quando ha detto:
"Ma è una tesi un pò complottista, da complottisti", ho ritenuto avesse voluto fare sarcasmo al pari di quando criticando fondatamente questo governo dice "Ma io sono di sinistra se dico questo".
Ma è la mia chiave di lettura e probabilmente dovrei rivedere la puntata per intero.Comunque va di certo invitandolo sapeva bene di chi si trattasse e come la pensasse è lo stesso Di byoblu (mi scuso ma non ho letto tutti i post) ed è colui che sostiene il complotto contro Giuliani nel caso de terremoto dell'Aquila, quindi non è nuovo a tesi annoverabili tra le tipiche complottiste.

DjGiostra
Inviato: 12/11/2011 11:09  Aggiornato: 12/11/2011 11:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Mannaggia a te MAssimo !!!!!!
Dopo Piero Angela Mi hai distrutto un altro mito !!!!!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
maryam
Inviato: 12/11/2011 11:44  Aggiornato: 12/11/2011 11:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/3/2010
Da:
Inviati: 137
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle

rekit
Inviato: 12/11/2011 11:52  Aggiornato: 12/11/2011 11:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
mha????
io mi accodo a chi dice che se Santoro&C. avessero voluto celare l'argomento "Monti>Goldman Sachs, Trilaterale e Bildenberg" avrebbe potuto tranquillamente non invitare Messora.
PUNTO
Le cipolle, le ridicolizzazione supposte di tale argomento, le strategie massoniche del "confratello Michele" mi sembrano tirate per i capelli.

Credo piuttosto che Santoro dopo anni di lotta, politica, personale e collettiva, nei confronti di Berlusconi e di tutto cio che rappresenta abbia optato per una strategia "soft" per voltare pagina e argomenti.

Considerato il momento, ricordiamoci che Monti non ha ancora assunto ufficialmente nessun incarico governativo e che i "mal di pancia" dell' IDV, Lega e PDL a riguardo del prossimo governo Monti possono costare molto in termini economici e politici per il futuro...almeno fino ad oggi pomeriggio...., forse Santoro ha voluto dire: "esistono anche questi fatti e questi interrogativi da porci" ma ha preferito rimanere superficialmente vago e sciettico a riguardo per non rischiare di far scoppiare ulteriori mal di pancia in um momento cosi delicato....

siamo tutti daccordo qui che ci siamo cacciati, o meglio ci hanno cacciato, in un cul de sac...e Monti, volenti o nolenti sara' il futuro Premier...non ci sono alterntive purtroppo che impedirebbero allo spread "pilotato" di salire a 9000 punti...

Il termine "complottista" o "un po' complottista" non e' del tutto sbagliato a mio parere.
Specialmente se usato per definire chi parla di questi argomenti in questo momento (piu' conosciuti di quanto credete).
In fondo il semplice affermare che Monti e il nuovo Premier greco arrivino entrambi dagli stessi ambienti di per se non significa nulla....andrebbe spiegato per quale motivo la cosa sarebbe dannosa, antidemocratica e parte di un complotto...insomma non viene da se....fa parte di una teoria conspirazionista.

qui il punto non e' se trovare tale teoria giusta e sbagliata, il punto e' proporla in un programma importante e controverso come quello di Santoro nella settimana piu' nera della storia politico/economica italiana.

Secondo me il nuovo corso santoriano sapra' raccontarci bene tutte le piege Montiane e degli ambienti dai quali proviene esattamente come ci ha raccontato tutto di Berlusconi...ci vuole tempo e serve partire da lontano....da un punto di vista televisivo e anche politico sarebbe stato inappropriato farlo ora.

valetudo
Inviato: 12/11/2011 11:58  Aggiornato: 12/11/2011 11:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
e che dire di quello con la barba in collegamento esterno ieri sera su rai 2 che si inalberava,perdeva il controllo e la sua calma,dopo ogni intervento di chiesa (che subiva quasi in silenzio)?

rekit
Inviato: 12/11/2011 12:00  Aggiornato: 12/11/2011 12:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
............anche perche' iniziare a discutere delle cose alle quali voleva arrivare Messora avrebbe significato arrivare a queste conclusioni:

da Repubblica.it 12.11.2011 ore 11:51

"Ferrara: "Berlusconi non si faccia fregare, voto subito" – "Presidente Berlusconi, non si faccia sommergere da chi apre e chiude i rubinetti dello spread in base agli interessi di Mer-kozy. Non si faccia fregare. Mediare è bene, ma alla fine bisogna decidere, e bisogna decidere solo una cosa: la data delle elezioni". E' l'appello al premier lanciato dal direttore del Foglio Giuliano Ferrara, dal palco del teatro "Manzoni" di Milano, nel corso di una manifestazione indetta insieme al Giornale contro l'ipotesi di un governo tecnico e trasmessa in diretta da RaiNews."

winston73
Inviato: 12/11/2011 12:01  Aggiornato: 12/11/2011 12:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2010
Da:
Inviati: 135
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
ma scusate, certo santoro poteva dar più spazio alle idee di messora (le nostre), certo poteva evitare quella battuta sul gomblottismo

MA

ora che è un lavoratore "indipendente" deve pur far andare avanti la baracca e il suo padrone oltre ai, secondo me pochi, sottoscrittori è il fatto quotidiano.

questo vuol dire che deve tirare la carretta per riportarla ai 8 milioni di spettatori
che sta inventando un modo nuovo di far interagire tv private e internet
e che giocoforza parla a una larga fascia che è anzi maggioritaria di gente che non ha internet o non la usa per sapere cos'è il bilderberg.
inoltre non so se avte notato ma gli spazi pubblicitari sono molti e ben ampi, e per riempirli servono molti quattrini di molte aziendine.

rispetto a messora invece appena è stato bollato per complottista doveva INCAZZARSI e dire chiaro che lui ha solo riportato fatti messi in fila.
dobbiamo scrollarci di dosso questa cosa dei blogger che vedono gli ufo e i gomblotti e in queste rare occcasioni in cui il "sommerso" buca la membrana della/e coscienze ribadire che si stanno solo mettendo in fila cose che guarda caso qualcuno (tutti) sottaciono.

2+2=5
a_mensa
Inviato: 12/11/2011 12:03  Aggiornato: 12/11/2011 12:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
@ pikebishop

Citazione:
Infatti e' quel che gli Italiani normalmente fanno. Peccato che ora ti fregheranno tutto quel che hai lo stesso, alla faccia della tua probita'.


la stupidità italiana la si vede proprio qui. personalmente molto probi, poi si fanno governare da chi in loro nome, e con la loro delega, agendo per conto loro, li caricano di debiti. purtroppo è la legge dell'ignoranza che permette di vedere e capire ciò che è immediatamente vicino e non ciò che si trova appena oltre il proprio naso.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
cnj
Inviato: 12/11/2011 12:09  Aggiornato: 12/11/2011 12:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Il fatto che non pochi media parlino di Monti e delle teorie del complotto nasconde qualcosa e forse è una nuova tecnica adottata dai soliti ignoti per controllarci. ieri sera ne hanno parlato anche su Radio24. Parlano del back-ground di Monti aleggiando teorie complottistiche ma finiscono per non approfondire l'argomento e non dire nulla. Il tutto si sgonfia in breve.Chi cerca di discutere seriamente di queste cose (come Messora) è tagliato fuori.
L'errore di giornalisti come Santoro (o di presunti tali) è far finta che Messora abbia detto una cosa sempliciotta, quasi una banalità, sulla quale stendere un velo perchè in questo momento di grave crisi c'è solo da scegliere tra Monti o nuove elezioni (con una legge elettorale infame!). Un po' come scegliere tra zuppa o pan bagnato. Oppure cadere dalla padella (Berlusconi) alla brace (Monti).
In un paese normale, con politici seri e di buon senso, le cose non andrebbero così.
E' possibile che serva un governo di transizione ma solo per fare alcune piccole cosine e non quelle che vorrebbe fare il Trilaterale-Monti-BCE-Bildergerg. Ad esempio aprire il Parlamento solo per discutere una nuova legge elettorale che faccia insediare polititi votati dal popolo e non da 5 coglioni che credono di essere i padroni dell'Italia con mandato divino.
L'iter sarebbe possibile ma non viene nemmeno preso in considerazione.
Naturalmente al popolo-capra queste possibilità non vanno nemmeno sussurrate e come dice Bersani "o si vota Monti oppure chi non lo vota si prenderà le sue responsabilità". Caro Bersani, mi potresti dire quando cazzo si sono presi la responsabilità e hanno pagato sulla loro pellaccia per le scelte scellerate fatte i politici italiani?!?!?!?!?! Ma mi faccia il piacere....

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
robcoppola
Inviato: 12/11/2011 12:09  Aggiornato: 12/11/2011 12:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 198
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Ottimo Messora!

Per molti degli utenti di questo forum le argomentazioni di messora possono apparire trite e ormai acquisite ed infatti non credo che possa essere molto utile a loro...

Il suo approccio molto calmo, insieme alla sua buona dialettica, sono molto funzionali a tentare di svegliare dal sonno profondo molti italiani.

Come ha fatto notare Mazzucco, i sondaggi che davano mario monti come guida di un governo tecnico in grado di gestire la crisi, sono passati dal 70% a meno del 40%, segno che è stato efficacissimo a far comprendere il pericolo dei personaggi proposti da tv e giornali.

A questo punto cercherò di diffondere il più possibile i suoi video a quelle persone che finora hanno dimostrato una fiducia spropositata verso l'attuale sistema, ma che attualmente, visto l'evidente precipitare degli eventi, sentono ridursi tali certezze.

Partiamo, innanzitutto, dal rendere pubblici i retroscena dei nostri nemici ...

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero.
(James Branch Cabell)
PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 12:10  Aggiornato: 12/11/2011 12:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
poi si fanno governare

Come chiunque altro. Succede pero' che l'Italia sia un paese con una classe dirigente tradizionalmente piu' di merda che altri posti per via del suo peculiare tessuto sociale e della tendenza a giustificare le rendite ed i privilegi, chiamandoli diritti e civilta'.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 12:12  Aggiornato: 12/11/2011 12:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Il suo approccio molto calmo, insieme alla sua buona dialettica

... fa subito venire alla mente la fatidica domanda: perche' lui non guadagna di piu' di quel cazzo di ignorante che non e' capace di sputare una parola senza sgambettarne altre due in un italiano approssimativo e senza dire mai assolutamente niente di sensato che invece e' plurimilionario?

Misteri della lecchinculocrazia.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 12:18  Aggiornato: 12/11/2011 12:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
"o si vota Monti oppure chi non lo vota si prenderà le sue responsabilità". Caro Bersani, mi potresti dire quando cazzo si sono presi la responsabilità e hanno pagato sulla loro pellaccia per le scelte scellerate fatte i politici italiani?!?!?!?!?!

Quello e' un messaggio in mafiaspeak. Tradotto suona piu' o meno cosi': "vota chi ti dico io o finisci appeso ad un gancio da macellaio". Che sia una minaccia virtuale o reale non saprei, ma e' sempre una minaccia avvolta nell'aspartame.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
incredulo
Inviato: 12/11/2011 12:28  Aggiornato: 12/11/2011 12:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
CXitazione: PikeBishop

Quello e' un messaggio in mafiaspeak .

Tradotto suona piu' o meno cosi': "vota chi ti dico io o finisci appeso ad un gancio da macellaio".

Che sia una minaccia virtuale o reale non saprei, ma e' sempre una minaccia avvolta nell'aspartame.


Da incorniciare Vescovo, ti trovo in forma ultimamente

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
maryam
Inviato: 12/11/2011 12:44  Aggiornato: 12/11/2011 12:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/3/2010
Da:
Inviati: 137
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
No Santoro no, ma senza volere, chissà se voluto o meno, l' audience accresce e forse qualcuno si sveglia.........

GS
Il popolo americano ha salvato insieme ad altre banche anche la mano di dio, l'esoterica e misteriosa Goldman Sachs che ha le mani in ogni angolo del globo e soprattutto nel governo americano, ripieno di ex uomini della banca d'investimento americana.
Ieri è stato affascinante osservare la cascata di report pubblicati dalle varie case finanziarie internazionali cosi puntuali, cosi precisi, semplicemente perfetti come ad esempio quelli di Goldman Sachs e Barclays, quest'ultimo inneggiante al punto di non ritorno, l'Italia è finita, l'Italia è fallita!

http://www.trend-online.com/prp/mazzalai-goldman-sachs-101111/

PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 12:44  Aggiornato: 12/11/2011 12:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
ti trovo in forma ultimamente

No, e' che sono veramente incazzato. Sono incazzato perche' questi giochini ormai sono fatti cosi' apertamente che chiunque non abbia il comportamento di uno struzzo puo' scoprirli chiaramente. E per colpa degli struzzi questi saccheggeranno a man bassa senza opposizione.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Davide71
Inviato: 12/11/2011 12:46  Aggiornato: 12/11/2011 12:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Ciao a tutti:

chiamare Mario Monti a governare il Paese è un po' come chiamare al Qaeda a ricostruire le Torri Gemelle.
Incredibile. Tutti sappiamo ora mai che quelli non fanno altro che pigiare un bottone sul PC per creare denaro (stamparlo costa troppa fatica!) e continuiamo a venerarli come Dei!
Mario Monti e Giulio Tremonti: Uno e Trino!
Dovremmo vergognarci della nostra stupidità...e poi non capisco. Quelli mica ci puntano una pistola addosso! Hanno lo stesso potere che ha una topona su un branco di ragazzoni allupati! Anche adesso che tutti siamo pienamente coscienti del trucco la nostra avidità di denaro ci spinge a consegnarci anima e corpo a quella gente.
Tutto il creato ci starà ridendo dietro (intendo la presente umanità, non certo solo l'Italia o la Grecia)...
Come la vedo male!!!

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Giano
Inviato: 12/11/2011 13:00  Aggiornato: 12/11/2011 13:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Ieri Crozza ha descritto Monti in pochi minuti, vale la pena guardarlo, tra l’altro verso il minuto quattro da forza ad una teoria analizzata qui su LC nell’articolo di Barnard(La Calvero theory dell’8/11/11 ore 14:33 ).
Dal minuto 0:55 a 4:20 la parte su Monti:

http://www.youtube.com/watch?v=lRVdRccn_Vc&annotation_id=annotation_137717&src_vid=npCZeSpmoYI&feature=iv

P.S.
Vale la pena spendere 15 min. per guardare anche la prima parte.
http://www.youtube.com/watch?v=npCZeSpmoYI&list=PL5DB171EDFEDCF711&index=1&feature=plpp_video

LoneWolf58
Inviato: 12/11/2011 13:03  Aggiornato: 12/11/2011 13:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
C'è poco da sottilizzare... qui si tratta di scegliere (subire?) tra la "padella" o la "brace"... Monti o Dini...

L'unica alternativa è "impraticabile" o diventiamo come la ex-jugoslavia.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
valetudo
Inviato: 12/11/2011 13:16  Aggiornato: 12/11/2011 13:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
chiamare Mario Monti a governare il Paese è un po' come chiamare al Qaeda a ricostruire le Torri Gemelle.


MA PERCHE' E' STATA AL QAEDA AD ABBATTERE LE TORRI GEMELLE? IO SAPEVO UN'ALTRA STORIA

fefochip
Inviato: 12/11/2011 13:20  Aggiornato: 12/11/2011 13:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
@ valetudo

mi puoi dire a che ora hai visto chiesa su rai 2?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Virtus
Inviato: 12/11/2011 13:52  Aggiornato: 12/11/2011 13:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/5/2011
Da: Lecce
Inviati: 93
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Sono d'accordo con quanto scritto nell'articolo; la mia analisi di tutto sarebbe:

1a Ipotesi: Santoro ha sempre sbandierato di dover soprattutto dar voce al suo pubblico nei suoi programmi; tra i commenti dei fan parecchi hanno tirato in ballo la questione sul passato "oscuro" di Monti sfociando nel Bilderberg Group e nalla Trilateral Commision.
Probabilmente per lui dar voce significa semplicemente riportare ciò che una considerevole parte dei suoi telespettatori pensano, con un intervento di 2 minuti poi ... basta !
Il classico "contentino".

2a Ipotesi: Posso pensare che gli ospiti non abbiano avuto la più pallida idea di cosa si stava parlando, semplicemente non erano preparati sull'argomento; parlare della TC significherebbe occupare molto tempo per spiegare per bene cos'é per evitare che qualcuno possa pensare che si tratti di una favoletta o del solito "complotto immaginato".

Pispax
Inviato: 12/11/2011 14:22  Aggiornato: 12/11/2011 14:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Redazione

Citazione:
KEMPES: "Scusi Mazzucco,ma che senso aveva invitare Messora,conoscendo la sua attività di blogger, e poi sviare il discorso?"

Sputtanarlo / deriderlo / screditare le sue teorie, ad esempio?

Si chiama trappola mediatica, solo che in questo caso chi ci ha lasciato le penne è stato Santoro.

Messora sa bene come usare i tempi televisivi, e forse questo Santoro non l'aveva previsto.


Io non sono d'accordo.
Né Santoro né il suo staff sono degli sprovveduti. Sapevano benissimo quello che facevano.

Santoro aveva interesse a far dire a Messora quello che Messora aveva da dire.
Però Messora è un complottista e aveva da dire una teoria complottista.
E nel mondo di oggi alla roba complottista ci si avvicina così, tenendone le distanze e con traccia di lieve disgusto, come se ci si dovesse avvicinare a un appestato, o a un ebreo, o a un comunista.

cnj
Inviato: 12/11/2011 15:05  Aggiornato: 12/11/2011 15:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
PikeBishop Citazione:
.......ma e' sempre una minaccia avvolta nell'aspartame.


La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
Malcico
Inviato: 12/11/2011 15:20  Aggiornato: 12/11/2011 15:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/1/2011
Da:
Inviati: 217
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
cit.

io mi accodo a chi dice che se Santoro&C. avessero voluto celare l'argomento "Monti>Goldman Sachs, Trilaterale e Bildenberg" avrebbe potuto tranquillamente non invitare Messora. PUNTO

mah.. sai come si dice, un colpo al cerchio, uno alla botte.

La merda sta venendo fuori e la tv sta cercando di non perdere la credibilità e per far questo cerca di affrontare gli argomenti tabù dicendoti che c'è chi crede che la verità sia un altra, ma nello stesso tempo presentandoti questa verità come assurda, una roba da gombloddisti.

Santoro avrebbe dovuto far parlare Messora e fargli domande su domande, non interromperlo dopo due minuti per far dire a Feltri che il problema vero dell'Italia è il debito pubblico.

E che cazzo, tutta l'Italia sa che c'è un debito pubblico mostruoso. Vogliamo dire grazie a chi c'è questo debito pubblico? Vogliamo dire che il debito non può essere ripagato perchè solo la BCE può emettere denaro?

“Lo strumento fondamentale per la manipolazione della realtà è la manipolazione delle parole. Se puoi controllare il significato delle parole, puoi controllare le persone che devono usare le parole.” Philip K. Dick
Morpheo70
Inviato: 12/11/2011 15:29  Aggiornato: 12/11/2011 15:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/5/2011
Da:
Inviati: 88
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Raga' qualcuno che indichi la porta di emergenza esiste?

Possibile che in tutti sti commenti nessuno indichi la porta di emergenza?

A questo punto comincio a pensare che anche se non giusto e meglio essere guidati da loro se non ci sono vie alternative.

(ok una la indico io ....approfittiamo di questa rivoluzione politica e mandiamoli tutti a casa destra sinistra e centro, tutti ....scegliamoci i nostri rapresentanti con piu' responsabilita')

Qual è la porta di uscita?

riforma della legge elettorale ok ..... urgentissimo

e poi? come ne usciamo? siamo sicuri che dobbiamo pagare il debito senza sapere chi è il creditore e perche dobbiamo pagarlo?

Non esiste un analista con quattro @@@@ e di tutto rispetto che riesca a capire il debito da dove viene e se dobbiamo pagarlo noi?

Davide71
Inviato: 12/11/2011 15:30  Aggiornato: 12/11/2011 15:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Ciao Valetudo:

Citazione:
MA PERCHE' E' STATA AL QAEDA AD ABBATTERE LE TORRI GEMELLE? IO SAPEVO UN'ALTRA STORIA


Basta avere le idee chiare su cosa sia in realtà Al Qaeda e tutti gli equivoci si risolvono.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
black
Inviato: 12/11/2011 15:41  Aggiornato: 12/11/2011 15:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2009
Da:
Inviati: 844
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
@ valetudo

mi puoi dire a che ora hai visto chiesa su rai 2?

ieri notte verso l'una al programma ultima parola mi sembra

perspicace
Inviato: 12/11/2011 16:17  Aggiornato: 12/11/2011 16:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Al Qaeda è una succursale della CIA

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
prince73
Inviato: 12/11/2011 16:37  Aggiornato: 12/11/2011 16:37
So tutto
Iscritto: 14/6/2010
Da:
Inviati: 2
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
verissimo. Io ho ascoltato la trasmissione su Radio Capital, e "Byoblu" è stato presentato come se fosse un ragazzetto del pubblico che ha chiesto la parola.

matteog
Inviato: 12/11/2011 17:27  Aggiornato: 12/11/2011 17:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Salve a tutti,
scusate se per ordine di tempo non ho potuto leggere tutti i commenti ma voglio esprimere il mio totale dissenso con l'articolo di Massimo
lo esprimo in più punti:

1. Massimo hai visto la prima puntata di Servizio pubblico? se l'hai vista forse ti è sfuggito che il luogo da cui ha parlato Messora non è un luogo per screditare "sublimemente" le persone che prendono parola, ma è lo stesso luogo come in AnnoZero da cui parlavano i giovani e le voci fuori dal coro

2. Messora è stato presentato come uno dei blogger più letti di Internet e questo è proprio il contrario che screditarlo, anzi siccome Santoro ha più volte dato importanza alla rete questo fatto va a valorizzare il Messora

3. I commenti da quella posizione sono per ordine di tempi televisivi sempre ristretti ed il tema della puntata non era il "curriculum" di Monti

4. Il "po' complottista" è chiaramente ironia anche perché nulla di quello che ha detto il blogger è stato contestato o denigrato, forse poteva essere approfondito ma ripeto che non era il tema della puntata

5. BISOGNA RINGRAZIARE SANTORO PER AVER DATO LA PAROLA A MESSORA e permettimi di dire che ti stai contraddicendo alla grande: infatti quando sei andato a Matrix l'incompetente Da Vinci ha organizzato una trasmissione per smontare il tuo lavoro e ti ricordi che dicevi? "che l'importante e poter comunicare il tuo lavoro in TV a prescindere dalla trasmissione, cioè dal contenitore; hai già cambiato idea?

6. Santoro non ha paura di un bel niente, ha semplicemente un diverso interesse rispetto al tuo, lavora per un'altra via, una via come direi io più "soft"

7. BISOGNA RINGRAZIARE SANTORO perché è l'unica persona che in Italia in TV fa programmi che raccontano un po' la realtà, la realtà della gente magari e non quella dei poteri alti. Sono scelte differenti.

8. BISOGNA INFINE RINGRAZIARE SANTORO perché in TV, anche su Sky, in un programma seguitissimo, per la prima volta ho sentito di Bildenberg ecc. e scusa se è poco!

Massimo con questo articolo stavolta hai toppato alla grande.

Matteo

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
perspicace
Inviato: 12/11/2011 17:39  Aggiornato: 12/11/2011 17:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Scusate ma Scilipoti, si proprio lui oggi ha fatto una dichiarazione shock alla camera chi me la trova e la posta qua??

è IT su Monti

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
utrevolver
Inviato: 12/11/2011 17:48  Aggiornato: 12/11/2011 17:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
L'intervento di Scilipoti è stato tanto encomiabile, tanto condivisibile, quanto inutile. A che serve adesso? A fare scena? Non serve più. L'ha detto anche lui, no? Questo passato è l'ultimo governo democraticamente eletto.

perspicace
Inviato: 12/11/2011 17:52  Aggiornato: 12/11/2011 17:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
siamo nella nassa

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
wailonx
Inviato: 12/11/2011 17:54  Aggiornato: 12/11/2011 17:54
So tutto
Iscritto: 9/12/2010
Da:
Inviati: 10
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Messora ha ragione, ma sbaglia su un punto fondamentale, cioè parlando del governo e della situazione italiana come se non avessimo avuto il berlusca negli ultimi 17anni..cosa che ha completamente stravolto il modo di pensare della gente, così come le varie leggi (quella elettorale ad esempio).

Quindi, se un governo di parlamentari comprati, sfiduciato dalla popolazione, e NON più quello originale votato dal popolo sovrano viene sostituito da un altro imposto, a me sembra in entrambi i casi una sconfitta della democrazia.

Nessuno parla mai di soluzioni qui, proponiamone qualcuna no? cosa dovevamo fare andare alle elezioni e ritrovarci la stessa gente al governo a causa della porcellum?

il punto è : GLI ITALIANI NON SONO IN GRADO DI VOTARE! (ne di pensare a parer mio)

Monti è peggio di berlu? casso sarà anche vero, ma almeno non vedrò più prostitute nominate al governo e la costituzione cancellata!!!!

Stimo tantissimo Massimo, ma criticare Santoro che almeno PROVA a farci vedere quella parte di italia che altrimenti ignoriamo mi sembra troppo...

Proponete soluzioni cari...soluzioni!!!

wailonx
Inviato: 12/11/2011 17:57  Aggiornato: 12/11/2011 17:57
So tutto
Iscritto: 9/12/2010
Da:
Inviati: 10
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
MATTEOG condivido alla grande quello che hai scritto!!!

Redazione
Inviato: 12/11/2011 17:59  Aggiornato: 12/11/2011 18:00
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
DAVIDE71: "Basta avere le idee chiare su cosa sia in realtà Al Qaeda e tutti gli equivoci si risolvono."

Bella risposta Davide, complimenti.

Basta mettere "CIA-Mossad" al posto di Al Qaeda e di colpo TUTTI i conti tornano.

perspicace
Inviato: 12/11/2011 18:03  Aggiornato: 12/11/2011 18:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Monti è peggio di berlu?

SI!

il punto è : GLI ITALIANI NON SONO IN GRADO DI VOTARE! (ne di pensare a parer mio)

Non è da escludere, però ti dico una cosa dopo che Mr G&S avrà cancellato L'articolo18 e fatto un mezzo delirio tra svendite e non vendite, dopo averci dato il colpo di grazia che Mr B non ci aveva ancora dato sai che succederà? Che quando torneremo a votare (forse con una legge elettorale anche decente) quelli che andranno al governo le leggi di Mer* che Mr G&S avrà fatto le lasceranno li dove sono.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Redazione
Inviato: 12/11/2011 18:06  Aggiornato: 12/11/2011 18:07
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
MATTEOG: Ciascuno dei punti che hai descritto corrisponde pienamente alla teoria del "plausible denial".

Coincidenza?

Pispax
Inviato: 12/11/2011 18:29  Aggiornato: 12/11/2011 18:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
perspicace

Citazione:
Scusate ma Scilipoti, si proprio lui oggi ha fatto una dichiarazione shock alla camera chi me la trova e la posta qua??


Parli del rantolo di agonia di quell'uomo che prima ha tradito l'IDV per Berlusconi è poi ha tradito persino lo stesso Berlusconi non votando alla famosa "fiducia dei 308"?

Eccolo qui:
http://video.repubblica.it/dossier/crisi-italia-2011/scilipoti-prende-la-parola-fischi-e-risate-in-aula/80591/78981

Pispax
Inviato: 12/11/2011 18:32  Aggiornato: 12/11/2011 18:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
utrevolver


Citazione:
L'intervento di Scilipoti è stato tanto encomiabile, tanto condivisibile, quanto inutile. A che serve adesso? A fare scena? Non serve più. L'ha detto anche lui, no? Questo passato è l'ultimo governo democraticamente eletto.


Se a scuola invece di lanciare gli aereoplanini di carta ti fossi preso la briga di ascoltare le lezioni di educazione civica, forse potresti realizzare che quella che hai detto è una discreta fesseria.


Molto bello il commento postumo di Crozza a Berlusconi sull'"ultimo governo democraticamente eletto":

http://video.repubblica.it/dossier/crisi-italia-2011/my-way-crozza-canta-berlusconi/80548/78938
http://video.repubblica.it/dossier/crisi-italia-2011/crozza-napolitano-i-peggiori-anni-della-nostra-vita/80549/78939

perspicace
Inviato: 12/11/2011 18:34  Aggiornato: 12/11/2011 18:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Redazione
Inviato: 12/11/2011 18:43  Aggiornato: 12/11/2011 18:43
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
PISPAX: "Se a scuola invece di lanciare gli aereoplanini di carta ti fossi preso la briga di ascoltare le lezioni di educazione civica"

Please.....

utrevolver
Inviato: 12/11/2011 18:49  Aggiornato: 12/11/2011 18:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Ci hai preso Pispax, noi alle elementari e alle medie non abbiamo fatto educazione civica, nonostante il manuale contenesse alla fine un capitolo dedicato a quella materia. Ma oggi nessun insulto o frecciatina mi potrebbe scalfire. Dopo quello che ha fatto il presidente della repubblica, in ossequio all'Europa, beh, che me ne frega? Grazie a Massimo, comunque.

perspicace
Inviato: 12/11/2011 18:50  Aggiornato: 12/11/2011 18:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
"io sono sia il capitano che l'iceberg"

Q8

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Pispax
Inviato: 12/11/2011 19:06  Aggiornato: 12/11/2011 19:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
utrevolver

Citazione:
Ci hai preso Pispax, noi alle elementari e alle medie non abbiamo fatto educazione civica, nonostante il manuale contenesse alla fine un capitolo dedicato a quella materia. Ma oggi nessun insulto o frecciatina mi potrebbe scalfire. Dopo quello che ha fatto il presidente della repubblica, in ossequio all'Europa, beh, che me ne frega? Grazie a Massimo, comunque.


Hai ragione tu utrevolver. Ti chiedo scusa.

Quello che volevo dire è che quando vai a votare tu non eleggi il governo. Eleggi il Parlamento.
(Allo stesso modo per cui tu voti un partito, ma quel partito una volta entrato in Parlamento si dissolve. Al suo posto esiste un gruppo parlamentare che ha lo stesso nome e la stessa struttura)

Poi è il Parlamento che deve decidere quale governo eleggere. Se quel governo non ha più i numeri sufficienti, è obbligo del Presidente della Repubblica il verificare che non sia possibile una nuova maggioranza parlamentare prima di sciogliere le Camere (cosa che in linea di massima potrebbe comunque decidere di fare).
In ogni caso qualunque governo sia espressione di un voto delle Camere è un governo legittimo. E anche un governo eletto democraticamente, visto che la parte del voto popolare si ferma all'elezione del singolo deputato.

Ecco perché la frase "il governo Berlusconi è stato l'ultimo governo democraticamente eletto" è una sciocchezza.
Quantomeno dal punto di vista costituzionale.

Redazione
Inviato: 12/11/2011 19:07  Aggiornato: 12/11/2011 19:07
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
PISPAX: Thank you.

polaris_40
Inviato: 12/11/2011 19:13  Aggiornato: 12/11/2011 19:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Si potrebbe tranquillamente sostenere che oggi Cicchitto alla camera abbia fatto un discorso da complottista sostenendo "Anche perchè nella situazione attuale purtroppo c'è un convitato di pietra, un complesso di interessi economici e finanziari che oggi gioca una partita decisiva per quello che riguarda la tenuta o la caduta dei governi, per quel che riguarda l'assetto democratico: questo dovrebbe essere ragione di preoccupazione e non di esultanza, soprattutto per la sinistra".
L' ironia di Santoro che chiedeva a Feltri circa lo scenario proposto da Messora non mi è sembrata così fuori luogo. Come a dire S.B. che si sente un potente un grande imprenditore è/sarebbe considerato una "cicca" dai potentati occulti dello scenario proposto dall'ospite di byoblu "che ne pensi Feltri"?. Almeno io ci vedo dell'ironia nel suo porre la domanda. Do per scontato che Michele sia ben conscio di chi spinge per Monti e quali siano gli interessi e/o potentati che stanno esercitando pressioni sui governi. O vogliamo sempre sminuire l'intelligenza altrui?
Ovviamente questa è la mia opinione

Pispax
Inviato: 12/11/2011 19:16  Aggiornato: 12/11/2011 19:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
In effetti era meglio se me ne accorgevo da solo. Invece di star lì a fare lo sborone.

EL_GUERCIO
Inviato: 12/11/2011 19:17  Aggiornato: 12/11/2011 19:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/11/2006
Da:
Inviati: 177
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
qualche minuto fa stavo guardando la homepage del sito di repubblica, dove è possibile leggere in tempo reale i messaggi degli utenti sulle dimissioni di berlusconi.
Bene , dopo i soliti "w napolitano, è finito un incubo, silvio vergogna", ecc., è comparso all'improvviso un messaggio simile a questo : "bene le dimissioni, ma non per mettere al suo posto un tecnocrate che farà le stesse riforme disastrose volute da...". qui il messaggio si è interrotto, la barra dove scorrono i commenti si è resettata e al suo posto ne è passato uno innocuo ma non ho fatto in tempo a catturare la schermata. non compare neanche nell'elenco di tutti i commenti inviati! cazzo! sarà stato tra le ore 18,55 e le 19. disgusto

"Non si dicono mai tante bugie quante se ne dicono prima delle elezioni, durante una guerra e dopo la caccia". Otto von Bismarck
LUSSU
Inviato: 12/11/2011 19:19  Aggiornato: 12/11/2011 19:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/6/2011
Da: Sardegna
Inviati: 32
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
La mezza-dichiarazione fatta oggi da Scilipoti, anche censurata da Fini, non lascia ombra di dubbio su ciò che è avvenuto è sta avvenendo nelle stanze del Potere.
E' brutto da digerire ma la vera opposizione in questo paese la stanno facendo i vari Scilipoti, i vari Borghezio (andate a vedervi le sue dichiarazioni alla UE e le sue ultime contestazioni contro il Bilderberg).

Partendo da qui, non sono un padano, ma voglio fare alcune considerazioni....
Vorrei ricordare a tutti, che la Lega Nord nasce grazie al Parlamentare Gianfranco Miglio alle soglie del crollo o del muro di Berlino.
Miglio soprannominato il Diavolo, per il suo aspetto di aria luciferina alla Dottor Spok (credo si scriva così) nella serie di Star Trek, capì che si stava paventando nel nostro paese una mega-galattica dismissione di tutte le grosse aziende pubbliche a favore dei privati, è soprattutto della Francia e della Germania (poi effettivamente ed in parte il programma è stato ahimè portato avanti con il Governo-Amato).
Miglio capì che questa ondata guidata dai complottisti (tanti sono gli italiani) avrebbe ridotto ulteriormente la sovranità popolare da Nord a Sud del paese. Con il discusso Partito del Carroccio (guarda caso tanto odiato da Scalfaro) si mise in piedi un blocco, che voleva a dimostrare che la lotta sarebbe stata ben più dura di come i globalisti l'avevano pensata.

Miglio diceva: "L'unico modo per creare il benessere sociale, è quello del federalismo. Il federalismo è una ragion d'essere, anche quando io non ci sarò più, anche se la Lega dovesse scomparire, il federalismo si imporrà per ragioni di cose."

Io credo che Miglio sapesse delle trame che venivano ordite già dal passato visto che militò nella Democrazia Cristiana. Le sue ideologie facevano paura a Oscar Luigi Scalfaro (mandante della stragi siciliane), in quanto lo stesso Scalfaro obbligò con la forza di un Repubblicano-Illuminato, al leader della Lega Bossi di mettere Speroni ministro delle Riforme Istituzionali al posto di Miglio. Lo stesso Miglio dichiarò: "Scalfaro ha fatto tutto questo perchè sapeva che se sarei diventato ministro gli avrei distrutto la sua Repubblica".
Quindi in primis un grande vaffanculo a Scalfaro per aver fatto gli interessi delle grandi lobby, e quindi del vero potere.

Penso che la visione di Miglio sia molto simile a ciò che dovrebbe essere, cioè una Repubblica Federale Italiana con o senza euro. Ogni regione avrebbe in carico una grossa responsabilità da gestire, ma allo stesso tempo ogni popolo della nazione federale italiana si garantirebbe una propria eco-sussistenza con gli schemi di potere decentralizzati. Al contrario di uno schema centralizzato tanto decantato dai vari Amato, Monti, Napolitano, Draghi, Prodi, ... in cui come tuttora avviene le mafie-finanziarie hanno vita facile.

Miglio diceva anche che uno Stato centralizzato era connivente del parassitismo in Italia, definendo come parassita colui che campa sul sudore dei poveri lavoratori. Infatti non è un caso che Giuliano Amato ad esempio prenda 30000 euro/mensile di pensione.

Se Bossi fosse stato più concreto avrebbe fatto grandi cose, invece anche come disse Miglio: "Bossi è uno che guarda il proprio interesse personale".

Ciò che serve oggi è una comunità di intenti tra i popoli delle comunità italiane, tutte unite nella lotta, dal Regno delle due Sicile, al Regno di Sardegna, al Granducato di Toscana, allo Stato buono della Chiesa, al Popolo Padano. Uniti bisogna prendere a calci nel sedere questa classe dirigente e politica guidata da vecchi complottisti, e ricostruire il nostro futuro, ed il futuro delle generazioni che hanno da venire.

Riguardo a Santoro, è da parecchio tempo che il falso-democratico inneggia alla Fratellanza. Dalla rete circola voce che apparterrebbe all'ordine dei RosaCroce, che tradotto in parole povere è quell'ordine del potere occulto che sta vicino al vertice della Piramide supermassonicaglobalizzata.
Col cavolo che denuncia certi fatti, anzi il suo ruolo è quello di minimizzarli. Per Travaglio vale lo stesso, oltre le vicende ormonali di Silvio Berlusconi non va, avrebbe dovuto fare l'andrologo. Non è un caso che Beppe Grillo gli abbia tirato un calcio nel sedere.

Quindi togliendo Grillo dai paladini dell'Antisistema, fanno parte di esso anche Travaglio e Santoro, come denunciato apertamente da Paolo Barnard.
Il loro compito è quello di addormentare il pubblico su certi fatti scottanti riguardanti il vero potere...Ad esempio gli scandali svelati dal Magistrato Clementina Forleo (in cui vengono coinvolti Prodi, D'Alema, magistrati corrotti, in vicende occulte). Oppure il signoraggio, gli scandali dei banchieri...

Giano
Inviato: 12/11/2011 19:32  Aggiornato: 12/11/2011 19:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Cit. Polaris_40:
Almeno io ci vedo dell'ironia nel suo porre la domanda. Do per scontato che Michele sia ben conscio di chi spinge per Monti e quali siano gli interessi e/o potentati che stanno esercitando pressioni sui governi. O vogliamo sempre sminuire l'intelligenza altrui?

Stavo giusto pensando a quella frase.
Santoro in trasmissione riassume così:
“Noi abbiamo un presidente del consiglio che è un numero uno del capitalismo mondiale ma i soggetti più attivi del capitalismo mondiale fanno addirittura un complotto per sostituirlo. Cioè, si fidano talmente poco di Berlusconi che è meglio toglierlo di mezzo, proprio come imprenditore non lo considerano…’na cicca…è strana ‘sta cosa…”

Non ho visto ironia, sembra un’arrampicata sugli specchi.
Non deve avere molta stima del suo pubblico…

EL_GUERCIO
Inviato: 12/11/2011 19:36  Aggiornato: 12/11/2011 19:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/11/2006
Da:
Inviati: 177
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
ma Giulia Innocenzi è la tizia di Avaaz? Mamma mia che paura questi movimenti colorati

"Non si dicono mai tante bugie quante se ne dicono prima delle elezioni, durante una guerra e dopo la caccia". Otto von Bismarck
perspicace
Inviato: 12/11/2011 19:43  Aggiornato: 12/11/2011 19:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Non ho visto ironia, sembra un’arrampicata sugli specchi.

VERISSIMO ha letteralmente sbiancato alla dichiarazione di Byoblu.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
NeWorld
Inviato: 12/11/2011 19:52  Aggiornato: 12/11/2011 19:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Tempi duri in arrivo: Governo Monti

Io quasi quasi inizio a preparare la valigia...

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
Giano
Inviato: 12/11/2011 19:57  Aggiornato: 12/11/2011 19:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Cit. Perspicace:
VERISSIMO ha letteralmente sbiancato alla dichiarazione di Byoblu.

Ciao Perspicace, non tradire il tuo nickname, pensi che Santoro non sapesse cosa avrebbe detto il suo ospite?
E credi che quella risposta gli sia venuta sul momento?

Kempes
Inviato: 12/11/2011 20:31  Aggiornato: 12/11/2011 20:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Qualcuno può rispondere a questa mia domanda?
E' pacifico che il rimpiazzo di Berlusconi sia oltremodo invischiato nella rete delle banche, e in maniera opportunistica e mirata messo in campo in maniera tutt'altro che disinteressata.Ma ,detto questo,appurato queasto inghippo, perchè molti di voi sembra siano piu tristi per la fine di Silvio,quasi a voler difendere l'operato di un totale disastro, soprattutto dal punto di vista socio culturale?A me sembra (ma posso sbagliare) che molti utenti siano totalmente invischiati in un anacronismo ideologico latente che a stento riescono ad ammettere, ma che viene fuori malcelato quando si dibatte di questi importanti temi.Per riprendere il discorso su Santoro, voglio dirvi che io non lo ritengo un guru della sinistra ,ne tantomeno un "fratello" di chissà quale disegno occulto teso ad infestare e influenzare chissà quale menti.piu di lui mi preme ed interessa quello che si dice e i temi trattati,CHE PERò VENGONO TRATTATI, a differenza di altri programmi di emittenti che qua non vengono mai sfiorati da alcuna critica.Questo sito è stato lodevole con i suoi post sulla Palestina,e chi è che ha parlato di Palestina (sotto un' ottica diversa che non fosse quella sionista del tg1) in Tv se non i programmi di Santoro? senza dargli nessun merito però vorrei rimarcare la cosa,e li (non ve ne siete accorti) non c'era nessun messaggio massonico.Io ritengo plausibili (se non del tutto veri) almeno il 90% delle cose che vengono trattate in questo sito,che ritengo tra i piu accurati ed equilibrati,ma la mia critica va ad alcuni utenti troppo invischiati con le trame e la paura del complotto (che ritengo ci sia), ma che alla fine fa vedere anche le cose piu allucinanti laddove non esistono.Se la vostra latente parte ideologica vi fa propendere verso una conclusione (per me deficitaria)
dovrete mettere in campo le prove,i motivi, per cui uno come Santoro ha interessi che vanno ben oltre la sua attività di giornalista.Io ritengo che i suoi interessi siano molto piu terra terra di quello che alcuni di voi dicono.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
matteog
Inviato: 12/11/2011 20:37  Aggiornato: 12/11/2011 20:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Scusa Massimo,

ammetto la mia ignoranza riguardo la teoria da te citata, mi potresti spiegare come i miei punti coincidano con questa teoria?

Grazie,
Matteo

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
Kempes
Inviato: 12/11/2011 20:39  Aggiornato: 12/11/2011 20:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
[email protected] come mai non l'hai preparata nel '94 la valigia.Io addirittura la feci nel '92.Eri disposto a subire qualsiasi cosa sotto l'era Berlusconi e ora che tra un po avremo la possibilità di non votare ,scappi.Cioè, tutto dopo Berlusconi è uno schifo,quindi era meglio Berlusconi.Era meglio uno come lui affiliato alla loggia,che ha reso possibile ,in maniera evidente e tangibile, le profezie orwelliane, che uno che è affiliato a quelle banche che sono la base e il braccio di quelle stesse profezie.Allora? a che gioco giochiamo?Persiste ancora quel movimento ideologico tutto italiano di dividere la popolazione in destra e sinistra? Io direi che occasione per NON andare a votare in massa,come ora, non ci capiterà piu.....ma gia...l'elite ha sempre i suoi modi occulti per prevalere,non vale la pena lottare,teniamoci il meno peggio,teniamoci Berlusconi. Mi dispiace,ma è questo che molti di voi stanno facendo capire.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Sertes
Inviato: 12/11/2011 20:55  Aggiornato: 12/11/2011 20:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Kempes
Inviato: 12/11/2011 20:59  Aggiornato: 12/11/2011 20:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Berlusconi si è dimesso, ma che senso ha andare alle elezioni con questa legge elettorale?Silvio è il primo ad essere contento.Al governo c'è un galoppino delle banche e lui può ritirarsi da qualche parte senza aver pagato con un giorno di galere.Morale: se non cambiate voi cittadini,se la vostra cultura ed educazione non cambierà,se continuate ad essere invischiati nelle contrapposizioni ideologiche (latenti o meno) allora sarete condannati a prenderlo nel culo...da destra e sinistra. Il NON VOTO ci salverà

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Malcico
Inviato: 12/11/2011 21:24  Aggiornato: 12/11/2011 21:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/1/2011
Da:
Inviati: 217
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Un pazzo

Per questa gente centinaia di migliaia di disoccupati, milioni di persone che non riescono ad arrivare a fine mese e che hanno perso i risparmi di una vita è un successo.

Dico la verità, la cosa non mi sorprende e per un certo verso sono anche contento che siano usciti allo scoperto e si siano piazzati proprio lì, ai posti di comando.

Per lo meno spero che ora sia chiaro a tutti chi ci vuole schiavi a vita e sempre pronti a leccare le scarpe al padrone per un tozzo di pane.

“Lo strumento fondamentale per la manipolazione della realtà è la manipolazione delle parole. Se puoi controllare il significato delle parole, puoi controllare le persone che devono usare le parole.” Philip K. Dick
NeWorld
Inviato: 12/11/2011 21:32  Aggiornato: 12/11/2011 21:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Kempes:
come mai non l'hai preparata nel '94 la valigia


Perchè non era necessario. Finchè riuscirò in questo paese a far vivere dignitosamente la mia famiglia,non me ne andrò,ma in caso contrario non aspetterò l'ultimo minuto...

ora che tra un po avremo la possibilità di non votare ,scappi

Io non ho mai votato e mai voterò per governi umani. Il mio voto è per l'unico Governo che ritengo legittimo e all'altezza di governare (vedi firma).

Non entro nel merito di giudicare i politici,ma mi sembra evidente un piano organizzato dalle vere elite di potere dove l'Italia (dopo la Grecia) è il prossimo limone da spremere.

Tutto questo non mi meraviglia affatto in quanto la Bibbia prediceva "tempi difficili" (2 Timoteo 3:1-5) e in un momento successivo "una grande tribolazione come non è accaduta dal principio del mondo" (Matteo 24:21-22)

Questo è solo l'inizio...

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
HapCollins
Inviato: 12/11/2011 21:45  Aggiornato: 12/11/2011 21:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/8/2009
Da: Torino
Inviati: 110
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Ciao Massimo scusa l'OT ma ti ho mandato un messaggio privato. Spero che lo leggerai e che mi risponderai.
Grazie di tutto.
Ciao
Marco

"Grandezza e progresso morale di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali."
Il Mahatma Gandhi

"Vedere ciò che ci sta sotto il naso richiede uno sforzo costante."
George Orwell
Jurij
Inviato: 12/11/2011 21:47  Aggiornato: 12/11/2011 21:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Pispax
Citazione:
In ogni caso qualunque governo sia espressione di un voto delle Camere è un governo legittimo. E anche un governo eletto democraticamente, visto che la parte del voto popolare si ferma all'elezione del singolo deputato.

Scusa, ma in Italia i cittadini votano i singoli deputati, oppure gli schieramenti, lasciando poi ai segretari di partito il compito di eleggere chi gli pare ?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
valetudo
Inviato: 12/11/2011 21:47  Aggiornato: 12/11/2011 21:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
BERLUSCONI SI E' DIMESSO

ORGASMI INCONTROLLABILI SU RAI 3

Redazione
Inviato: 12/11/2011 21:54  Aggiornato: 12/11/2011 22:08
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
MATTEOG: Citazione:
"Scusa Massimo,ammetto la mia ignoranza riguardo la teoria da te citata, mi potresti spiegare come i miei punti coincidano con questa teoria?"
La teoria del plausible denial suggerisce di commettere una azione illegale (o criminale) preparandoti già in anticipo le condizioni per negare eventualmente la tua responsabilità in quell’azione.

Nel caso Iran-Contras, ad esempio, Reagan dovette ovviamente autorizzare l’operazione, ma le cose furono strutturate in modo che se per caso la questione fosse venuta allo scoperto il presidente avrebbe comunque potuto sostenere di non saperne niente. Cosa che poi regolarmente avvenne.

In altre parole, ti pari già il culo nel caso tu venga beccato, con una risposta "salvatutto". Plausible denial significa una “negazione plausibile” (credibile) delle tue responsabilità.

Ora Santoro ovviamente non ha commesso nessun crimine, ma la dinamica è la stessa. Questi sono i tuoi punti:

Citazione:
1. Massimo hai visto la prima puntata di Servizio pubblico? se l'hai vista forse ti è sfuggito che il luogo da cui ha parlato Messora non è un luogo per screditare "sublimemente" le persone che prendono parola, ma è lo stesso luogo come in AnnoZero da cui parlavano i giovani e le voci fuori dal coro.
Ecco il plausible denial numero 1: io lo metto in piccionaia, ma se qualcuno mi critica per il chiaro messaggio subliminale che sto mandando io posso sempre rispondere che “lo faccio abitualmente”.

Quello che conta è che Messora È COMPARSO IN PICCIONAIA. Il messaggio subliminale è passato.

Citazione:
2. Messora è stato presentato come uno dei blogger più letti di Internet e questo è proprio il contrario che screditarlo, anzi siccome Santoro ha più volte dato importanza alla rete questo fatto va a valorizzare il Messora.
Plausible denial numero 2: “Ma come, se l’ho addirittura presentato come uno dei blogger più letti in internet!”

Quello che conta è che Santoro presenta (fa capire) che “quelli di internet” sono un pò tutti “folli complottisti”. Non attribuisce cioè il giusto rispetto a chi davvero riesce ad avere così tanto seguito in internet.

Citazione:
3. I commenti da quella posizione sono per ordine di tempi televisivi sempre ristretti ed il tema della puntata non era il "curriculum" di Monti.
Plausible denial numero 3. “Non era il tema dela puntata”.

In realtà la crisi di governo, e quindi il futuro governo Monti, ERANO il tema della puntata, quindi perchè mai il suo CV non dovrebbe farne parte?

Citazione:
4. Il "po' complottista" è chiaramente ironia anche perché nulla di quello che ha detto il blogger è stato contestato o denigrato, forse poteva essere approfondito ma ripeto che non era il tema della puntata.
Plausible denial numero 4: “Ma io l’ho detto scherzando!”

Ovviamente, Santoro non è un fesso come Emilio Fede, che si fa beccare con il sorcio in bocca. Di fatto però LO HA DETTO, e con quella scusa ha tagliato il discorso sul nascere.

Citazione:
5. BISOGNA RINGRAZIARE SANTORO PER AVER DATO LA PAROLA A MESSORA e permettimi di dire che ti stai contraddicendo alla grande: infatti quando sei andato a Matrix l'incompetente Da Vinci ha organizzato una trasmissione per smontare il tuo lavoro e ti ricordi che dicevi? "che l'importante e poter comunicare il tuo lavoro in TV a prescindere dalla trasmissione, cioè dal contenitore; hai già cambiato idea?
Non mi pare che Vinci volesse smontare nulla. E in ogni caso mi ha dato la possibilità di andare fino in fondo, senza deviare nè interrompere nessuno dei miei discorsi.

Citazione:
6. Santoro non ha paura di un bel niente, ha semplicemente un diverso interesse rispetto al tuo, lavora per un'altra via, una via come direi io più "soft".
Certo, puoi leggerla anche così. Io definisco quel “diverso interesse” come “paura di inimicarsi i potenti”, tu puoi leggerlo come vuoi tu.

Citazione:
7. BISOGNA RINGRAZIARE SANTORO perché è l'unica persona che in Italia in TV fa programmi che raccontano un po' la realtà, la realtà della gente magari e non quella dei poteri alti. Sono scelte differenti.
Capisco di averti toccato una persona che rispetti, e non voglio farti cambiare opinione per forza. I fatti però sono quelli che sono: Santoro aveva una oppurtunità d’oro per far capire alla gente quale sia il vero problema oggi nel mondo (che la politica ormai è tutta in mano dei banchieri), e invece ha smorzato la cosa sul nascere, deviando la trasmissione su temi molto più innocui e inefficaci.

Citazione:
8. BISOGNA INFINE RINGRAZIARE SANTORO perché in TV, anche su Sky, in un programma seguitissimo, per la prima volta ho sentito di Bildenberg ecc. e scusa se è poco!
Pensavo che tu fossi un vecchio lettore di luogocomune! (Prova a mettere “bilderberg” nel nostro motore di ricerca ).

Matteo, sia chiaro: la tua interpretazione ci sta tutta, e sulla carta vale quanto la mia. Non ti voglio imporre la mia opinione per forza, ti ho fatto solo notare alcuni dettagli della faccenda che io ritengo molto curiosi.

***

PS: Questo è addirittura del 2006.

furion2012
Inviato: 12/11/2011 22:31  Aggiornato: 12/11/2011 22:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
cavolo

si stanno muovendo i poteri forti , noi la grecia siamo i terreni di prova.

mi sento pugnalato.

la costituzione è stata messa a 90 ° e violentata più volte.

la cosa più brutta è un senso di impotenza a questa situazione, non posso fare nulla per tutto ciò, non ho i super poteri altrimenti qualcuno sarebbe già hai lavori forzati.

voglio sapere i nomi di tutti quelli che sono in piazza festeggiando, per prenderli a calci se si lamenteranno di monti.

ma andate a cagare !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ora non è più il popolo a decidere, decidono per noi le stesse banche che quando chiediamo un prestito ti lascia in mutande se non paghi una rata.
MONTI salverà il popolo italiano ?

ma sino ad ora non ho mai visto una banca fare il bene del prossimo.

ARGENTINA BRASILE PERU CI FANNO DA MAESTRI..................

furion2012
Inviato: 12/11/2011 22:33  Aggiornato: 12/11/2011 22:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
PS: SANTORO è LA PERSONA PIù MESCHINA CHE CONOSCO.

UN FALSO CHE SFRUTTA LA SITUAZIONE PER FARE SOLDI.

crisalide
Inviato: 12/11/2011 22:58  Aggiornato: 12/11/2011 22:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Padova
Inviati: 98
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione Redazione
Si però il TG2 quando dice che "Monti è stato presidente della Trilaterale" lo dice come se dicesse "è stato il presidente della Juventus". Non ti SPIEGA che cos'è la Trilaterale, e perchè questo renda Monti un personaggio ambiguo e pericoloso. Anzi, da come lo dicono al TG2 sembra quasi un onore essere stato "Il presidente della Trilaterale di Rockefeller". Rischi che la gente dica "Minchia, che personaggio importante! Che culo che abbiamo ad averlo come presidente del consiglio!"

Purtroppo confermo. Stamattina ero dal barbiere; un cliente non ha fatto altro che tessere le lodi di Monti insieme al titolare. In sintesi ha detto: Monti è un tecnico, non un politico e quindi farà senz'altro bene. E POI E' STATO ADDIRITTURA COMMISSARIO EUROPEO....


Ho preferito starmene zitto, primo perchè non mi metto a discutere con gente che nemmeno conosco, e secondo...non ero nella posizione ideale con un tizio che usava un bel forbicione a pochi centimetri dalle mie orecchie

"Non hai bisogno di un meteorologo per sapere da che parte soffia il vento"
(Bob Dylan)
crisalide
Inviato: 12/11/2011 23:03  Aggiornato: 12/11/2011 23:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Padova
Inviati: 98
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione: desbouvet

Michele che faceva l'euro-deputato, come la Gruber, come Sassoli. Tutta la stessa feccia della peggior feccia. Santoro lo dovreste vedere dal vivo, lontano dalle telecamere. Ha tutti i capelli bianchi ah ah ah. E più rughe del culo di un merlo. In pratica è irriconoscibile. Insomma è un fantoccio, una beffa, un FALSO, una presa per il c del medesimo merlo. In questo è assolutamente identico al fu berlusca e per favore ora che il cavalierante si fa da parte, basta di prenderlo come sfogo di ogni frustrazione italiota. Adesso abbiamo altro a cui pensare.
E la Giulia Innocenzi (che cognome), il volto ggggggiovane del PD, questa gallina messa lì per alzare il verghino ai vecchi COMPAGNI rincoglioniti, e tirare dentro i nuovi idioti cresciuti a facciadilibro e promesse di laica fica, ebbe il coraggio di dire in merdavisione che le bombe della nato in libia erano chirurgicamente mirate a non far male a nessun libico. Una contraddizione in se stessa, chissà che voleva dire la gallina di santoro, chissà chi ha messo sul banco dei pegni la cospicua massa dei suoi neuroni. Il puttaniere di Arcore? Non credo! Una persona con un minimo di senso estetico e morale, si accorge subito di quanto fosse ridicolo, patetico, TENERO, il nano puttaniere. Non faceva paura, no, lui stesso aveva lo sguardo intriso di TERRORE. Anche e soprattutto quando narrava barzellette. Invece, la Innocenzi (che cognome), quella è il prototipo del nuovo coinquilino umano, il volto dell'arroganza suprema, la totale mancanza di sentimenti, di scrupoli, di rimorsi. A me crea panico e sconcerto, la vedo vicinissima al Demonio. E non fa parte di un manipolo di prostitute macchè no fa la "collaboratrice" di Santoro, come l'altra tr* della Borromeo, prima di lei. Messa lì dalla nobiltà nera, per ricordare al vecchio coi capelli bianchi, da dove viene e dove soltanto può andare. Lo stronz


Commento da standing ovation.
Quoto e sottoscrivo per intero.

"Non hai bisogno di un meteorologo per sapere da che parte soffia il vento"
(Bob Dylan)
Kempes
Inviato: 12/11/2011 23:10  Aggiornato: 12/11/2011 23:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Perchè non era necessario. Finchè riuscirò in questo paese a far vivere dignitosamente la mia famiglia,non me ne andrò,ma in caso contrario non aspetterò l'ultimo minuto...


[email protected] ti sei mai posto il problema che certe volte campare la tua famiglia dignitosamente significa farne campare male un'altra. Quindi finchè la crisi non tocca te te ne stai in panciolle senza fare niente perchè ti fa comodo...ma poi ti lamenti...dopo.
Siamo d'accordo sulla veridicità della (chiamiamola) cospirazione, ma quello che non digerisco è questo rimpiangere gia da ora un individuo talmente becero da aver impantanato (ancor piu che economicamente) socio-culturalmente una nazione,e questo sfugge a tutti, come se non fosse altrettanto importante.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Kempes
Inviato: 12/11/2011 23:26  Aggiornato: 12/11/2011 23:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Mazzucco, lo scambio con Matteog è l'esempio del perchè mi piace e apprezzo questo sito: molto rispetto tra le parti per cercare di capirsi,ma anche io sono sulla stessa linea di pensiero di Matteog.Ritengo la figura di Santoro molto piu semplice e innocua di quello che volete far pensare,insomma ,ritengo Santoro solo ignorante in materia.Se c'è questa incomprensione di fondo è perchè effettivamente non si è stati capaci di dividere le teorie del complotto delle banche e dell'elite da certe frange avverse e ideologicamente ben marcate e ben collocabili in una certa destra.E' questo secondo me il punto inconciliabile e di frizione,e che rende le parti (prevenute politicamente) a non prendersi minimamente in considerazione,e dai commenti di molti utenti vedo che ho ragione.La questione invece è piu (ovviamente) ampia. Secondo me denigrare la trasmissione di Santoro vuol dire anche screditare quei servi ,quei filmati che mostrano una faccia di questo paese che non di certo vediamo nelle emittanti nazionali,troppo edulcorate per essere vere e credibili.Se pensiamo che certe cose possano influenzare la gente è perchè sappiamo quanto siano manovrabili, e qui c'interessa di piu rendere edotta la popolazione o approfittarne allo stessp modo?Io credo Signor Mazzuco,dal mio modesto punto di vista,che il problema Santoro è un falso problema,ben venga che si parli di Bildeberg,non tutti sono pecore che pendono dalle labbra di un presunto guru.Confido sempre che certi argomenti suscitino interesse negli individui ,che poi approfondiranno meglio con curiosità.Di certo mi preoccupa una certa paranoia mostrata da alcuni individui che vedono la mano dell'elite anche nei tombini delle fogne.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
NeWorld
Inviato: 12/11/2011 23:31  Aggiornato: 12/11/2011 23:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Kempes:
[email protected] ti sei mai posto il problema che certe volte campare la tua famiglia dignitosamente significa farne campare male un'altra.


Ti garantisco che questo sistema e come è strutturato non mi piace,comunque io per vivere dignitosamente non intendo niente di più che avere il necessario per la mia famiglia.

Mi dispiace che ci siano altre famiglie che campano male,ma in tutta coscienza non è a causa mia. Nel mio piccolo quando posso fare qualcosa,per aiutare chi è in difficoltà,lo faccio volentieri.

Quindi finchè la crisi non tocca te te ne stai in panciolle senza fare niente perchè ti fa comodo...ma poi ti lamenti...dopo.

Ti sbagli. Non è questione di comodo,ma semplicemete sono realista: io..noi..nessuno di noi..neanche se unissimo le nostre forze avremmo il potere di sistemare una situazione mondiale così degenerata.
Questo non significa che consideri la situazione senza speranza. Anzi...ma non saremo noi a sistemarla.

Riguardo a questo o quel politico posso dire solo una cosa: nella vita si raccoglie ciò che si semina. E questo vale per tutti.

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
Kempes
Inviato: 12/11/2011 23:44  Aggiornato: 12/11/2011 23:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
E' proprio questo il punto [email protected], se pensiamo che nulla potrà cambiare tanto vale non fare nulla comunque.Hai capito qual'è la cosa indigesta?Pensare che non ci siano soluzioni perchè il "mostro" dell'elite mondiale è cosi potente da non esserci una soluzione.laddove un politico è manovrato c'è una persona civile impotente e che pensa di esserlo a prescindere.non sono due cose che fanno parte dello stesso gioco? Io condivido le cose che hai detto (non pensare il contrario) ma quello che rifiuto è il fatto che non si possa vivere la vita in pieno, ribellandoci e mostrando il muso e LA DIGNITA cotro queste "forze" apparentemente invincibili.Convincere la gente di essere ovunque,nascosti ed efficaci per il prosieguo dell'agenda, e poi crederci...è concorso di colpa.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
NiHiLaNtH
Inviato: 12/11/2011 23:48  Aggiornato: 12/11/2011 23:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
voglio sapere i nomi di tutti quelli che sono in piazza festeggiando, per prenderli a calci se si lamenteranno di monti.


tranquillo vedrai che tra non molto piangeranno

oh quanto riderò vedendo le loro facce disperate



da quel che ho capito newworld sa benissimo che l'uomo è troppo stupido per cabiare le cose e che solo un interveto divino può farlo

Kempes
Inviato: 13/11/2011 0:23  Aggiornato: 13/11/2011 0:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Come mai tutti pensano che è la fine di un era? Berlusconi siederà comunque in parlamento,il suo impero mediatico sempre in piedi e funzionale ai suoi apparenti antagonisti odierni.Non dovete essere tristi e abbattuti.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
nygandy
Inviato: 13/11/2011 0:26  Aggiornato: 13/11/2011 0:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
@ a_mensa

ps. solo una piccola nota economica, non proprio OT. per non farsi ricattare dagli strozzini, basta NON indebitarsi.
banale ? vallo a far capire a chi cerca solo il tornaconto immediato.
amen

E' un problema però quando a dirigere il flusso di impiego delle risorse sono gli stessi che ti prestano i soldi... non credi anche tu?...

LUSSU
Inviato: 13/11/2011 0:28  Aggiornato: 13/11/2011 0:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/6/2011
Da: Sardegna
Inviati: 32
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Visto che siamo in tema volevo riportare tutti gli italiani che nel corso degli anni hanno partecipato al Bilderberg:

AGNELLI GIOVANNI *
AGNELLI UMBERTO *
AMBROSETTI ALFREDO * Presidente Gruppo Ambrosetti
BERNABE’ FRANCO * Ufficio italiano per le iniziative sulla Ricostruzione nei Balcani
BONINO EMMA Membro della Commissione Europea
CANTONI GIAMPIERO Presidente BNL
CARACCIOLO LUCIO * Direttore Limes
CAVALCHINI LUIGI G. Unione Europea
CERETELLLI ADRIANA Giornalista, Bruxelles
CIPOLLETTA INNOCENZO Direttore Generale Confindustria
CITTADINI CESI GIAN C. * Diplomatico USA
DE BENEDETTI RODOLDO * CIR
DE BORTOLI FERRUCCIO * RCS libri
DE MICHELIS GIANNI Ministro degli Affari Esteri
DRAGHI MARIO Direttore Min. Tesoro
ELKANN JOHN FIAT
FRESCO PAOLO Presidente FIAT
GALATERI GABRIELE Mediobanca
GIAVAZZI FRANCESCO * Dicente Economia Bocconi
LA MALFA GIORGIO Segretario nazionale PRI
MARTELLI CLAUDIO Deputato – Ministero Grazia e Giustizia
MASERA RAINER S. Direttore generale IMI
MERLINI CESARE * Vicepresidente Council for the United States and Italy
MONTI MARIO * Commissione Europea
PADOA SCHIOPPA TOMMASO * BCE Banca Centrale Europea
PASSERA CORRADO * Banca Intesa
PRODI ROMANO * Presidente UE
PROFUMO ALESSANDRO Credito Italiano
RIOTTA GIANNI * Editorialista La Stampa
ROGNONI VIRGINIO Ministero della Difesa
ROMANO SERGIO Editorialista La Stampa
ROSSELLA CARLO Editorialista La Stampa
RUGGIERO RENATO * Vicepresidente Schroder Salomon Smith Barney
SCARONI PAOLO * ENEL Spa
SILVESTRI STEFANO * Istituto Affari Internazionali
SINISCALCO DOMENICO Direttore Generale Ministero Economia
SPINELLI BARBARA Corrispondente da Parigi – La Stampa
STILLE UGO Corriere della Sera
TREMONTI GIULIO * Ministro dell’Economia
TRONCHETTI PROVERA MARCO * Pirelli Spa
VELTRONI VALTER Editore L’Unità
VISCO IGNAZIO * Banca d’Italia
VITTORINO ANTONIO Commissione Giustizia UE
ZANNONI PAOLO * FIAT

Che non vengano a raccontarci che la crisi è arrivata per caso.

nygandy
Inviato: 13/11/2011 0:33  Aggiornato: 13/11/2011 0:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
@ jurij

Stando su LC si perde un po’ il contatto con la realtà della gente comune che ci sta intorno, la quale non è poi così tanto curiosa di sapere chi gli sta “tirando i fili”.

Pensavo che ultimamente (in queste ultime settimane) stavo avendo sempre più l'impressione che la gente si fosse rotta i ... e che fosse sempre più disposta a credere davvero al "complotto"...

Certo che a vedere gli assembramenti di teste di minchia sotto al Quirinale esultanti per il governo Monti... ti cascano le palle...

Kempes
Inviato: 13/11/2011 0:34  Aggiornato: 13/11/2011 0:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
[email protected] Evitare di mettere i propri soldi nelle banche non è un modo per iniziare ad essere coerenti?

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
mirco
Inviato: 13/11/2011 0:56  Aggiornato: 13/11/2011 1:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 387
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:

Autore: furion2012 Inviato: 12/11/2011 22:33:08

PS: SANTORO è LA PERSONA PIù MESCHINA CHE CONOSCO.

UN FALSO CHE SFRUTTA LA SITUAZIONE PER FARE SOLDI


Fabio Fazio è due livelli sopra a Santoro, ed i compensi lo dimostrano.

Non mi sorprende per niente constatare che l'Italia, a causa del suo debito, stia perdendo la sovranità popolare. La sovranità popolare dormiva quando venivano concessi privilegi come questo ?
Sugli sprechi dell'amministrazione pubblica nessuno ha mai tirato in ballo la sovranità popolare.


http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2011/11-novembre-2011/cassa-integrazione-7000-euro-facevano-piloti-medio-oriente-1902128602545.shtml

Cassa integrazione da 7.000 euro,
facevano i piloti in Medio oriente

Quello che non viene indicato bene nell'articolo del Corriere è il fatto che nell'azienda di trasporti aerei ( non è difficile capire quale sia ) volevano andare in mobilità un pò tutti quanti.

Kempes
Inviato: 13/11/2011 0:59  Aggiornato: 13/11/2011 0:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
[email protected] al posto loro cosa avresti fatto?

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
mirco
Inviato: 13/11/2011 1:02  Aggiornato: 13/11/2011 1:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 387
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:

Autore: Kempes Inviato: 13/11/2011 0:59:53

[email protected] al posto loro cosa avresti fatto?


Io lo chiederei ai sindacati a questo punto.

nygandy
Inviato: 13/11/2011 1:04  Aggiornato: 13/11/2011 1:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
voglio sapere i nomi di tutti quelli che sono in piazza festeggiando, per prenderli a calci se si lamenteranno di monti.
ma andate a cagare !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Figuriamoci!
Erano gli stessi che due giorni fa osteggiavano con parole di fuoco la legge di stabilità lacrime e sangue fatta approvare oggi in 10 minuti dai "comunisti" e soltanto prodromica a quella "del cetriolo" che Monti si sta facendo scrivere dalla Trilaterale...

Kempes
Inviato: 13/11/2011 1:07  Aggiornato: 13/11/2011 1:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
[email protected] auspicavo una tua risposta.Rifaccio:

Evitare di mettere i propri soldi nelle banche non è un modo per iniziare ad essere coerenti?

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
nygandy
Inviato: 13/11/2011 1:13  Aggiornato: 13/11/2011 1:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
@ kempes

...Evitare di mettere i propri soldi nelle banche...

... non c'è pericolo... sono già in bolletta...

EDIT

Comunque, parlando di farsi prestare i soldi e di flussi di impiego, io mi riferivo al debito sovrano degli Stati nazionali, a come si è generato (secondo quali politiche a mio avviso è stato ed è "incoraggiato") e a quali leggi "del cetriolo" le banche (leggasi FMI, BCE, Monti, etc...) vogliano sottoporci per sanarlo (cosa tecnicamente impossibile: quindi mi viene da pensare sia solo un artificio per dominare l'umanità riducendola in schiavitù, cosa peraltro già riuscita con molte realtà coloniali esistenti).
Che ne pensi?

nygandy
Inviato: 13/11/2011 1:28  Aggiornato: 13/11/2011 1:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Bravo Mirco

Hai citato Fabio Fazio un altro mirabile esempio di FINTO ALTERNATIVO perfettamente inserito nel sistema con qualifica di giovane (ormai nemmeno più) molto smart e "fuori dal coro".

EDIT

Dimenticavo il Floris di Ballarò, stasera orgasmico, vietato ai minori... genuflesso mentre intervistava (in differita) Tony Blair (anche lui impegnato in Italia nell'"operazione simpatia" della media Settembrini di Roma...

Per farci due risate... mio cognato mi faceva notare che lo hanno portato alle scuole medie... (alle superiori no... lì, con qualche collettivo, avrebbe rischiato la pelle...)

Calvero
Inviato: 13/11/2011 1:33  Aggiornato: 13/11/2011 1:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
BISOGNA RINGRAZIARE SANTORO perché è l'unica persona che in Italia in TV fa programmi che raccontano un po' la realtà,


.. sì come no

.. quella parte di realtà che raccontano serve UNO a rendere legittime le bugie cruciali che seguiranno e DUE non c'è bisogno di Sant'Oro per comprendere la realtà che ci circonda. Quello che serve, sono le palle. E non ce le abbiamo.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 13/11/2011 1:35  Aggiornato: 13/11/2011 1:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Il loro compito è quello di addormentare il pubblico su certi fatti scottanti riguardanti il vero potere...Ad esempio gli scandali svelati dal Magistrato Clementina Forleo (in cui vengono coinvolti Prodi, D'Alema, magistrati corrotti, in vicende occulte)


Esattamente. E vedremo sempre meglio la Zona Grigia rivelarsi nei loro compiti.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
nygandy
Inviato: 13/11/2011 1:46  Aggiornato: 13/11/2011 1:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Kempes mi ha ricordato un'ulteriore riflessione sul discorso dei depositi bancari.
Pensavo che con i restringementi sulla tracciabilità e sull'uso del contante, si rende, a spam, il più possibile necessario il ricorso alle banche (assegno, bonifico, carta di credito...) per i trasferimenti di denaro e quindi si rende tecnicamente meno probabile il rischio di "fuga" dal sistema.

Ritorno su Ballarò: a un certo punto Floris ha lanciato un servizio sull'eventuale default del debito italiano.
Moooolto rassicurante questo servizio arrivava a dire che anche la patrimoniale non sarebbe poi questa gran disgrazia...
(emblematico l'esempio dell'importo preso a base € 10.000,00, vale a dire introdurre e alimentare l'idea di una patrimoniale anche sulle fasce medie e piccole del risparmio come normale iniziativa...)

o_dotor
Inviato: 13/11/2011 2:02  Aggiornato: 13/11/2011 2:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/11/2006
Da:
Inviati: 82
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Tesi dell'articolo tirata mooooolto ma molto per i capelli...
In questa maniera, e mi riferisco anche alla spiegazione sul "plausibile denial", si può davvero sostenere tutto e il contrario di tutto, con questo meccanismo si possono spiegare i fatti manipolandoli come si vuole e inventarsi interpretazioni dietrologiche veramente da paranoia.

Io non ho seguito il programma di Santoro, ma per il frammento riportato qui sopra la conclusione più logica che si può trarre mi sembra quella sostenuta da Matteog e Kempes, cioè che, dando voce al blogger, Santoro ha almeno divulgato elementi del curriculum di Monti per ora sottaciuti dai media, il che non significa che abbia avuto chissà quale coraggio, ma che cerca di fare il suo lavoro, tenendo ovviamente d'occhio l'audience, perchè, come forse molti si dimenticano, egli altro non è se non un professionista della chiacchiera televisiva a sfondo politico, lavoro che altri fanno in maniera assai meno onesta (vedi panzone barbuto).

L'unico programma giornalistico televisivo, almeno per come è realizzato, è Report.

I vari Santoro, Ballarò, 8 e mezzo o quello dell''impresentabile leghista su rai 2, sono programmi di chiacchiere, che seppure orientati politicamente ( o come si dice ora con termine dispregiativo, spesso a sproposito, "faziosi") , devono per definizione dare un colpo al cerchio e uno alla botte e non arrivare mai a nessuna vera conclusione (non siamo mica in parlamento) nè rivelarci chissà quali scenari destabilizzanti... sennò finisce il giochino.

Anche se hanno il pregio di stimolare qualche riflessione, sono, come dice Calvero, valvole di "sfogo" per il cittadino, e per questo io non sono un fan di questo genere di programmi. Tuttavia non è possibile mettere Santoro e Travaglio sullo stesso piano del subdolo Striscia la notizia...

arukimurakami
Inviato: 13/11/2011 3:11  Aggiornato: 13/11/2011 3:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2004
Da:
Inviati: 406
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
monti è un bildberg. è un dato di fatto...
leggi qui
http://www.bilderbergmeetings.org/participants_2011.html

l'unica cosa certa è il dubbio...
arukimurakami
Inviato: 13/11/2011 3:29  Aggiornato: 13/11/2011 3:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2004
Da:
Inviati: 406
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
CROZZA.
perchè qui in italia ci crediamo solo se fa ridere...

video di un minuto su mari e monti di crozza

l'unica cosa certa è il dubbio...
fiodenamig
Inviato: 13/11/2011 5:35  Aggiornato: 13/11/2011 5:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
sssssssss.....

Jurij
Inviato: 13/11/2011 9:45  Aggiornato: 13/11/2011 9:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
arukimurakami
Citazione:
CROZZA.
perchè qui in italia ci crediamo solo se fa ridere...

video di un minuto su mari e monti di crozza

A me sembra, ma solo sembra, che in Italia gli unici che facciano ancora politica (nel senso positivo) siano personaggi come Crozza e Grillo … mahhh, non erano comici questi una volta?

p.s. vuole dire che la satira è rimasta l'ultima isola dove si può ancora "parlare"?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
PikeBishop
Inviato: 13/11/2011 9:54  Aggiornato: 13/11/2011 10:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Io non ho seguito il programma di Santoro

E tacere, allora?

Citazione:
Tuttavia non è possibile mettere Santoro e Travaglio sullo stesso piano del subdolo Striscia la notizia...

Certo che no: Travaglio e' un giornalista con tutti i suoi limiti, voluti o no che siano, ma di alta professionalita', buona penna, buona favella e logica stringente; Striscia la Notizia e' ben fatto, divertente e talvolta rivelatorio di quanto pezzi di merda siano alcuni personaggi pubblici; Santoro e' un leccaculo che balbetta mezze parole ed allusioni in maniera sconnessa e incomprensibile, circondato da servetti che fanno il lavoro per lui che e' mafioso ed i suoi programmi sono una bagarre inguardabile e ignomignosa.
Non e' certo possibile metterli sullo stesso piano, gli altri sono decisamente superiori.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Pensoso
Inviato: 13/11/2011 11:35  Aggiornato: 13/11/2011 12:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
E' vero che Messora è stato introdotto un po' come quando ad Annozero introducevano dalla "galleria" i ggiovani studanti chè ccioà pprotastano contro quasto ggovarno e contro GGelmani... è stato un modo per prendere le distanze o non dare un peso eccessivo al suo intervento, sapendo quello che avrebbe detto altrimenti non l'avrebbe invitato...
certo piuttosto di niente, capisco che per chi non conosce l'argomento per non averne mai letto in internet o non aver affrontato questi argomenti specialisciti... benvenga il Santoro che presenta, per mezzo-ospiti, la realtà delle cose come viene raramente presentata al pubblico generalista televisivo (rai-mediaset-la7) ed internettiano (facebook, a meno che non si venga in contatto con gruppi o spam su questi argomenti).

Dopotutto Santoro si è smarcato, in parte, dai poteri mediatici-economici nazionali e generalisti, ma non da quelli che gestiscono i canali locali e soprattutto internet e il satellite (Sky, non certo un contropotere dell'establishment... al massimo un concorrente commerciale del nostro premier populista dimessosi).

Comunque Monti (e vedremo cosa farà in concreto), per fare quello che farà avrà bisogno di una maggioranza parlamentare, a meno che non faccia tutti e solo decreti-legge senza che gli tolgano la fiducia su cose non condivise dal parlamento. Poi potrebbero (?) esserci delle nomine in enti pubblici e strumentali in scadenza; anche qui se andasse eccessiamente contro delle parti politiche prima o poi gli toglierebbero la fiducia.

Insomma, se va bene fa cose di buon senso e non contro i soliti noti gli tolgono la fiducia quasi subito... e se va male fa davvero la famosa macelleria sociale senza che gli tolgano la fiducia.

La cosa più probabile (a meno che il centrosinistra non si sia completamente dimenticato le sue radici storiche) è che provi a continuare, qui in Italia dove ce n'è molto bisogno, la sua politica europea sulla libera concorrenza e sui controlli al riguardo sull'antitrust e concorrenza sleale. Quindi molte liberalizzazioni. Probabilmente dei tagli ai costi della politica (per portarli nella media europea). Eliminare alcune storture nel pubblico impiego (stipendi eccessivi agli alti dirigenti e peso stipendiale per tutti in base all'effettiva presenza). Ed anche una sostanziale patrimoniale sui ceti più benestanti.
E' chiaro che in questo modo si sentiranno colpite le corporazioni, gli ordini professionali, i monopoli ed oligopoli, le attività economiche della malavita, i previlegi in generale, i ceti parassitari. Insomma tutti i ceti, neanche tanto piccoli, che con il loro potere marginale d'influenza sulla politica hanno sempre determinato i governi italiani.
Leggesi: facendo le cose che andrebbero fatte il governo casca dopo pochi mesi, riuscendo a farne forse solo, si spera, qualcuna. E si torna quindi alle elezioni.

Sapendo questo, è facile che Monti sia tentato di fare, invece, quello che i suoi simpatizzanti mondiali... pretenderebbero che lui facesse, ossia pensionare le gente tardissimo, finchè si regge in piedi (e per i lavori d'ufficio anche dopo...), cancellare le pensioni di anzianità, fare prelievi dai conti correnti di tutti, aumentare le tasse a tutti (soprattutto a chi non ha un'attività economica, perchè si sà, chi non ha un'attività economica sta sempre meglio di chi non ce l'ha... sarò io l'unico fesso in Italia che non ce l'ha perchè non se la può permettere), deregolamentare ulterirmente il mercato del lavoro facilitando licenziamenti ed introducendo molta moblità obbligatoria nel pubblico impiego.
Su queste cose in Parlamento solo un pezzo di centrosinistra potrebbe mettersi contro e far cadere il governo, quindi purtroppo è un'ipotesi più probabile dell'altra, alla fin fine, con il centrosinsitra che pur di farsi vedere allineato al 100% con le politiche della UE è disposto a perdere dei voti dei ceti medio-bassi, ed a perdere magari anche le prossime elezioni (con un nuovo grande centro a vincerle).
Insomma, in questo modo Monti avrebbe sì vita governativa più lunga, ma darebbe anche conferma a tutti quelli che pensano che sia un preparato e competente specialista d'economia, che ha fatto tutta la corretta trafila di carriera per trovarsi dove si trova e che fa anche esattamente quello che i poteri mondiali delle banche vogliono che lui faccia. Ci si può affidare a fantocci populisti e dittatoriali, come a più velati ed intonsi professori universitari. Tutto sta a vedere cosa effettivamente faranno per sfatare o confermare l'impressione di essere direttamente o indirettamente guidati dall'esterno. E spesso l'esterno è interiorizzato negli anni di vita di studio, lavorativa e quotidiana di una persona.


PS: sulla questione di Goldman Sachs, perfino il direttore del Corriere, De Bortoli, ieri sera su Che tempo che fa... ha detto che era tra le cause della crisi del '29 e che in seguito ha avuto un trattamento diverso dalle altre banche. Per il suo potere, e si presume quindi che non sia diventata, per il semplice trascorrere del tempo, una cooperativa di liberi lavoratori-produttori indifferente al profitto proprio ed all'influenza sul mercato Usa e mondiale...
Poi certo per collegare meccanicisticamente Monti alla Goldman Sachs o al Bilderberg (per il semplice fatto di esservi invitati; forse ci sono inviti che è meglio non rifiutare, sapendo che ritorsioni possono esserci? non dico che sia questo il caso, magari Monti vi si riconosce legittimamente e davvero al 100%) è tutto, o almeno in parte, un altro discorso. Speriamo bene...

(uso non improprio di firma)
nygandy
Inviato: 13/11/2011 11:39  Aggiornato: 13/11/2011 11:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Volevo sottoporvi questo articolo:

http://www.corriere.it/inchieste/reportime/economia/11_novembre_12/fine-del-sommerso_099fe7d6-0d3f-11e1-a42a-1562b6741916.shtml

Indica la tracciabilità delle transazioni in denaro come unica via del risanamento e auspica la "tassazione" del contante.
Che ne pensate?

La mia opinione: sbagliato.

rekit
Inviato: 13/11/2011 11:48  Aggiornato: 13/11/2011 11:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
mamma mia, che sconforto leggere questo thread
Si inizia dall'articolo, montato su di una interpretazione legittima ma secondo me errata di Massimo sul modo in cui e' si e' fatto esporre le notizie su Monti da Messora.
Se si replica chiedendo per quale motivo sarebbe stato invitato Messora in trasmissione si risponde dicendo che lo scopo era ridicolizzarlo.
Vabbe' , si fa riferimento a tecniche di denial che possono essere applicate a tutte e possono portare a qualunque conclusione si voglia....oh beniniteso...ogni analisi e' legittima e bene accetta, pero' a sto giro mi sembra veramente tirata.
In pratica secondo Massimo e' come se si fosse voluto creare una tempesta con vortici e onde alte all'interno del proprio lavandino per poi dire che il lavandino in realta' e' vuoto e non c'e nessun vortice....sarebbe bastato non aprire l'acqua se lo scopo fosse stato negare i vortici...

Poi gli attacchi a Santoro, che prima e' massone, poi un comunista, poi un fascista, poi uno di Goldman Sachs, poi uno che pensa solo ai soldi, poi....
Non e' semplicemente che non sempre dice le cose che vorreste sentire o ne dice altre sulle quali non siete daccordo? e la questione finisce li.... NO! bisogna insultarlo e immaginarsi un complotto all'interno del complotto all'interno di un complotto dentro un complottone...
eccheccazzo raga! a tutto c'e' un limite.

E questo prescinde da Berlusconi o dal cetriolo globale che sta' per arrivare (ah, notizia notiziona! pare che sia gia' ben chiaro a molti (anche a quelli che stavano in piazza a Roma ieri sera) chi sia Monti, da dove arriva e dove ci porta, levarsi una volta tanto quell'atteggiamento da gruppo ristretto che tutto sa e tutto prevede e "che gli altri che non si informano..." non capiscono mai un cazzo, che ogni tanto si respira qui su LC non farebbe poi tanto male...

Gli stupidi insulti a chi era in piazza a Roma ieri sera poi li capisco ancora meno...
A nessuno di quelli che hanno scritto in maniera a dir poco arrogante di chi "festeggiava" in piazza e' venuto in mente che forse forse la gioia di popolo arrivi piu' dal fatto che un uomo che negli ultimi 20 anni (insieme alla sua combricola di sbullonati tipo Gasparri) ha infangato a livello morale e reputazionale ancor prima che economico/politico l'italia e gli italiani....e che forse il festeggiare e gli insulti di ieri erano dovuti a quello?
Monti al 100% ci fara' cacare e pisciare sangue per anni....andra' controllato, seguito, analizzato, criticato....questo e' ovvio....ma perlomeno abbiamo la certezza che non andra' in giro per ilmondo a organizzare orgie o a raccontare la barzelletta della mela che puzza di culo!

no eh? dovremmo dimenticarci della merda che ci e' piovuta in testa per 20 anni perche' ora saranno le banche e la finanza a far girare il mondo!!!????!!!!


bha'...sono francamente allibito...

Pensoso
Inviato: 13/11/2011 11:53  Aggiornato: 13/11/2011 12:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Autore: nygandy Inviato: 13/11/2011 0:33:49

Certo che a vedere gli assembramenti di teste di minchia sotto al Quirinale esultanti per il governo Monti... ti cascano le palle...

---

festeggiano perchè si è dimesso Berlusconi ossia Belzebù
dopotutto domani... è un altro giorno. Per molti questo è già qualcosa, certo che se Monti fa davvero politiche contro la maggioranza della gente comune, contando sul fatto che in parlamento anche chi dovrebbe essere teoricamente contrario non lo sarà per non indispettire i mercati ed approverà qualsiasi cosa... si meriterà di cadere subito pure lui; e se c'è crisi economica... parafrasando la frase ipotetica di un personaggio storico, quelle "teste di minchia" non brinderanno perchè Monti è un personaggio meno d'effetto, oppure: non hanno champagne? al massimo si berranno in casa un bicchiere d'acqua guardando la televisione.

(uso non improprio di firma)
trotzkij
Inviato: 13/11/2011 11:56  Aggiornato: 13/11/2011 12:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Occhebbbelllo!!! Anche qui ci sono i fidanzatini di santoro&marchetta; una hola anche per il komissar Vauro, l'ultracomunista ultraterreno in folio di Fabbriano...
E perchè no? Chi non si ecciterebbe nel vedere la bella figona giulia innocenzi che si masturba mentre si gusta l'annientamento della Libia...
Solo l'Italiandia è quella babbeolandia in cui un 'servo del pollo' può racimolare 600mila euro all'anno, grazie al servizio pubblico, e contemporaneamente cantare 'bellaciao' e autodefinirsi bracciante-operaio-partigiano con tanto di standing ovation dei babbioni 'antiregime' ma pro-sistema.
Solo in trashlandia al ragù filosofico bolognese, in questa ideologia della Coopseitu, le masse di decerebrati professorini precari, convitati decorativi nei travaglioshow, possono applaudire il vecchio 'servitore di polli' mentre si vanta di mandare la propria pargoletta in un esclusivo colleggio svizzero, alla faccia di sti sfigati, che senza beccare un centesimo, rendono ancor più ricco il riccone in gramaglie proletarie....
Pisciare in faccia alla massa, e da questa farsi pure applaudire, è il vero capolavoro di santoro, e si vede pure qui.
E solo nel paese dei fessi soddisfatti di se stessi, una lelemoresca rampolla dell'aristocrazia più bigotta e reazionaria, come la BB (beatrice borromeo), viene esaltata quale rivoluzionaria vindice del telepoppolo oppresso dal mascara di Silviolo I...
Che cazzo ci fate qui? Navigare nelle tranquille acquette dell'isola santoriana è noioso? O lì sono più seri: non vi danno conto alcuno?

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
rekit
Inviato: 13/11/2011 12:03  Aggiornato: 13/11/2011 12:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
cit:
Occhebbbelllo!!! Anche qui ci sono i fidanzatini di santoro&marchetta; una hola anche per il komissar Vauro, l'ultracomunista ultraterreno in folio di Fabbriano...
E perchè no? Chi non si ecciterebbe nel vedere la bella figona giulia innocenzi che si masturba mentre si gusta l'annientamento della Libia...
Solo l'Italiandia è quella babbeolandia in cui un 'servo del pollo' può racimolare 600mila euro all'anno, grazie al servizio pubblico, e contemporaneamente cantare 'bellaciao' e autodefinirsi bracciante-operaio-partigiano con tanto di standing ovation dei babbioni 'antiregime' ma pro-sistema.
Solo in trashlandia al ragù filosofico bolognese, in questa ideologia della Coopseitu, le masse di decerbrati professorini precari, convitati decorativi nei travaglioshow, possono appladuire il vecchio 'servitore di polli' mentre si vanta di mandare la pargoletta in un esclusivo colleggio svizzero, alla faccia di sti sfigati, che senza beccare un centesimo, rendono ancor più ricco il riccone in gramaglie proletarie....
Pisciare in faccia alla massa, e da questa farsi pure applaudire, il vero capolavoro di santoro, e si vede pure qui.
E solo nel paese dei fessi soddisfatti di se stessi, una lelemoresca rampolla dell'aristocrazia più bigotta e reazionaria, come la BB (beatrice borromeo), viene esaltata quale rivoluzionaria vindice del telepoppolo oppresso dal mascara di Silviolo I...
Che cazzo ci fate qui? Navigare nelle tranquille acquette dell'isola santoriana è noioso, o lì sono più seri: non vi danno conto alcuno?
............................
scuola Ferrara?Feltri?Minzolini?

Pensoso
Inviato: 13/11/2011 12:12  Aggiornato: 13/11/2011 12:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Vediamo come si sviluppano le cose. Può darsi che a ServizioPubblico (o in altri programmi, magari su La7 o Rai3, o altri canali Rai quando deberlusconizzati) gradualmente giornalisti come Messora scendano dall'impalcatura per sedersi trai principali ospiti, e vengano introdotti con meno pressapochismo e liquidati con meno gongolamenti.
Il motivo, secondo me e se succederà, sarà che sono diventati televisivamente producenti in termini di audience-pubblicità, e quindi Santoro li tratterà come altri ospiti adulti e vaccinati, non per il fatto di essere pro o contro-sistema o indifferente al sistema.
Al di là dell'ovvio, ed a volte invevitabile, effetto sublimatorio-consolatorio-rappresentativo, che è per definizione pro-sistema.

(uso non improprio di firma)
Ghilgamesh
Inviato: 13/11/2011 12:46  Aggiornato: 13/11/2011 12:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:

Autore: rekit Inviato: 13/11/2011 11:48:58

Poi gli attacchi a Santoro, che prima e' massone, poi un comunista, poi un fascista, poi uno di Goldman Sachs, poi uno che pensa solo ai soldi, poi....



Personalmente la cosa più inquietante del pezzo "incriminato" di servizio pubblico, credo sia che Santoro mente!

C'è un punto in cui, dopo l'intervento di Messora, fa lo splendido e dice qualcosa tipo: "Ma come? Berlusconi che è un grande imprenditore verrebbe fato fuori da grossi poteri finanziari?
Che interesse avrebbero?"


E qui è chiaro che sta mentendo.

Che Berlusconi fosse un PESSIMO imprenditore, Santoro LO SA!

Che avesse 5000 miliardi di vecchie lire di DEBITI prima di entrare in politica LO SA!
Quindi perchè, proprio in quel momento è diventato un grande imprenditore?

A ricordare che è solo un povero piccolo delinquente disturbato e incapace, avrebbe dato ragione a Messora ... meglio non farlo...

superava
Inviato: 13/11/2011 12:58  Aggiornato: 13/11/2011 12:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Adesso sorge un problema...come si fa, per via..diciamo..democratica(quella che conosciamo)..togliere questo criminale che si è insidiato alla guida del governo??

noalgregge
Inviato: 13/11/2011 13:20  Aggiornato: 13/11/2011 13:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Siamo sempre più ufficialmente nella merda!

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
Oidualc
Inviato: 13/11/2011 13:29  Aggiornato: 13/11/2011 13:29
So tutto
Iscritto: 24/5/2011
Da:
Inviati: 21
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Chi srive e da 40 anni che non ne puo piu di questo ammasso di letame che ci governa e che ci tiene informati.... Cio nonostante smettiamola di vedere i complotti ovunque !!!! Siamo seri !
A proposito parrebbe che la Madonna sia morta di freddo ! Op! Sara stato un complotto anche quello!
Crescere . Crescere PERIODICO ..........................................

Ti accorgi che stai crescendo quando batti tuo padre a braccio di ferro. Ti accorgi che sei maturo quando lo lasci dinuovo vincere
desbouvet
Inviato: 13/11/2011 13:55  Aggiornato: 13/11/2011 13:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
@ REKIT

Citazione:
Gli stupidi insulti a chi era in piazza a Roma ieri sera poi li capisco ancora meno...


Sono appunto vent'anni, come ricordi tu, che una grossa parte del popolo contesta (e sputa in faccia) all'imprenditore prestato alla politica. Nel giorno in cui questo tizio (furbescamente) si tira fuori dall'agone, tu torni lì, sotto casa sua, e ancora e ancora una volta gli fai il coretto del Bella Ciao? Non è che dopo vent'anni potresti cogliere l'occasione di vedere COSA VERAMENTE TI STANNO METTENDO SOTTO IL C*** ??!!

Vale a dire questo: un tizio MM (poteva essere anche un Massimo Mazzucco da Los Angeles, per dire) viene introdotto ad hoc, nell'Emiciclo, per decisione insindacabile di un 87enne traditore della Patria. Tre giorni dopo che questo tizio viene fatto sedere per la prima volta nell'Emiciclo, ripeto tre giorni dopo che questo tizio vede per la prima volta i banchi del senato, gli si dà l'incarico di GOVERNARE un paese... E la mogliettina che cinguetta a tutte le agenzie di stampa " sono io che gli preparo le valigie, sono io che mi occupo delle sue cose da portare a Roma "

Non è perlomeno assurdo, inaccettabile, tutto ciò? E tu, italiota qualunque, populista del popolo, ancora scegli di cantare bella ciao sotto le finestre di palazzo grazioli?

Jurij
Inviato: 13/11/2011 14:11  Aggiornato: 13/11/2011 14:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Partendo dall’idea che nessuno è perfetto e che chiunque ci deluderà ameno una volta nella vita, provo a prendere le cose positive che vengono da ognuno, compresi sti Santoro e Travaglio.

In altre parole valutare gli atti e non le persone.

Magari alcuni hanno veramente poco di positivo da offrire, oppure solo del negativo, ma quando qualcuno “sposta un pochino l’asse della giustizia e della trasparenza” dalla parte giusta, gli do quel poco di merito.

Radere al suolo tutto mi porta solo ad equiparare coloro che qualche volta ne indovinano una a quelli che proprio portano solo disgrazie.

p.s. Non ho detto che non si possono usare i pomodori e le uova …..

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
desbouvet
Inviato: 13/11/2011 14:27  Aggiornato: 13/11/2011 14:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Perchè in certi contesti politico-culturali si usa uccidere suicidando il proprio corpo?

Ci sono solo tre spiegazioni possibili. La prima. Tolgo la vita a qualcuno allora merito di perderla pure io. Siccome voglio fare la prima cosa, sono obbligato a fare pure la seconda. La seonda spiegazione: lavoro per un progetto e un destinatario che non sono io, sono un traditore, e chi mi ha messo qua fa in modo che io dopo non possa parlare. La terza spiegazione: io stesso mi suicido, uccidendo chi devo uccidere, perchè non sia mai che dopo io prenda il suo posto.

Poi però bisogna valutare una cosa essenziale, per capire a quale delle tre spiegazioni l'omicidio-suicidio, in un contesto o con un messaggio di rilevanza pubblica, appartiene. E cioè se l'omicidio o la strage o l'assassinio, pescano nel mucchio oppure siano assolutamente mirati.

Il palestinese che si fa esplodere in una pizzeria israeliana affollata di persone qualunque, e il brigatista rosso che uccide un uomo che collabora col governo, appostandosi sotto casa sua, E POI SCAPPA, rispondono evidentemente a logiche diverse.

Quello che ci vorrebbe oggi è una milizia clandestina, composta da non meno di 30.000 assassini addestrati, che nel volgere di una sola notte, dalle 2:00 alle 3:00 di un giorno X, resettassero completamente la cuspide della piramide, effettuando da 30 a 50 mila ESECUZIONI mirate. E che all'alba di quel giorno si togliessero la vita.

akul67
Inviato: 13/11/2011 14:38  Aggiornato: 13/11/2011 14:38
So tutto
Iscritto: 18/10/2011
Da: roma
Inviati: 29
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Santoro non mi e' mai stato simpatico. nonostante cio', ho sempre seguito i suoi lavori e i suoi programmi, perche' ritengo siano frutto di buon giornalismo.
probabilmente scrivo un'ovvieta', ma penso che nella puntata di "servizio pubblico" di giovedi scorso, quando Messora ha tirato in ballo certi nomi, si sia un po' allarmato, se non spaventato, forse pensando di poter essere, anche se indirettamente, troppo spregiudicato, alla luce di cio' che stava per succedere nel nostro paese, perdendo cosi l'occasione, lasciandolo parlare ancora per qualche minuto, di far sapere, o perlomeno di generare interrogativi e dubbi, se ce ne fosse bisogno, una volta per tutte, che le banche e la finanza internazionale tengono il "banco", in qualsiasi partita si voglia giocare, politica o sociale che sia.
il suo atteggiamento mi ha profondamente deluso, credo che anche lui non voglia, ma forse mi sveglio un po' tardi, alla fine, contrastare troppo certi poteri forti, naturalmente quelli che gli fanno comodo, contro i quali ha sempre detto di porsi.
il mio giudizio sul lavoro che Santoro svolge, rimane perlopiu' positivo, allo stesso tempo credo pero', che, nel caso specifico, il titolo del programma, "servizio pubblico", sia un po' venuto meno allo scopo.......

il colore della pelle, non cambia il senso di quello che una persona dice o pensa.........
NeWorld
Inviato: 13/11/2011 14:55  Aggiornato: 13/11/2011 14:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Kempes:
Hai capito qual'è la cosa indigesta?Pensare che non ci siano soluzioni perchè il "mostro" dell'elite mondiale è cosi potente da non esserci una soluzione...ma quello che rifiuto è il fatto che non si possa vivere la vita in pieno, ribellandoci e mostrando il muso e LA DIGNITA cotro queste "forze" apparentemente invincibili.Convincere la gente di essere ovunque,nascosti ed efficaci per il prosieguo dell'agenda, e poi crederci...è concorso di colpa.


Quello per cui differisce il nostro punto di vista è una "visione" diversa della realtà.
Il motivo per cui penso che non sia possibile per semplici esseri umani ribaltare questa situazione è legata alla presenza di "forze superiori" implicate.
Sto preparando un articolo che prende in considerazione questa "teoria" e se la Redazione lo riterrà opportuno e/o interessante avrai modo di leggerlo.


NiHiLaNtH:
da quel che ho capito newworld sa benissimo che l'uomo è troppo stupido per cabiare le cose e che solo un interveto divino può farlo


Beh dai... non siamo tutti stupidi... ...anzi penso che ci siano molte persone intelligenti.
E' per una serie di motivi che riguardano: egoismo,incapacità di governare,influenza negativa di "forze superiori" e altri fattori... che la situazione è fuori dalla nostra portata.

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
nygandy
Inviato: 13/11/2011 14:58  Aggiornato: 13/11/2011 14:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
@ desbouvet

Quello che ci vorrebbe oggi è una milizia clandestina, composta da non meno di 30.000 assassini addestrati, che nel volgere di una sola notte, dalle 2:00 alle 3:00 di un giorno X, resettassero completamente la cuspide della piramide, effettuando da 30 a 50 mila ESECUZIONI mirate. E che all'alba di quel giorno si togliessero la vita.

... "e in un sospiro passò l'angelo della morte e uccise tutti i primogeniti... e sull'Egitto si levò un grido di dolore""

... sgozzo un capretto e segno gli stipiti delle porte...

Buona idea. Il problema è che, con quei 30-50.000,00, gli italiani ci convivono benissimo...

Davide71
Inviato: 13/11/2011 16:04  Aggiornato: 13/11/2011 16:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Ciao a tutti:

io concordo con l'analisi di Mazzucco, ma secondo me è stato troppo severo con Santoro. Il suo atteggiamento di "tirare il sasso (Messora) e nascondere la mano", in effetti non lo fa brillare per il coraggio, ma sempre meglio che miente...

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
valetudo
Inviato: 13/11/2011 16:13  Aggiornato: 13/11/2011 16:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Chi srive e da 40 anni che non ne puo piu di questo ammasso di letame che ci governa e che ci tiene informati.... Cio nonostante smettiamola di vedere i complotti ovunque !!!! Siamo seri !
A proposito parrebbe che la Madonna sia morta di freddo ! Op! Sara stato un complotto anche quello!
Crescere . Crescere PERIODICO ..........................................

grazie oidualc, ti prego aiutaci a crescere con la tua saggezza...

valetudo
Inviato: 13/11/2011 16:17  Aggiornato: 13/11/2011 16:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
@ nygandy

Volevo sottoporvi questo articolo:

http://www.corriere.it/inchieste/reportime/economia/11_novembre_12/fine-del-sommerso_099fe7d6-0d3f-11e1-a42a-1562b6741916.shtml

Indica la tracciabilità delle transazioni in denaro come unica via del risanamento e auspica la "tassazione" del contante.
Che ne pensate?

La mia opinione: sbagliato.

OVVIAMENTE NON E' QUELLO L'OBBIETTIVO "TRACCAIBILITA' UNICA VIA DI RISANAMENTO", MA QUELLO DI TENERCI TUTTI SOTTO CONTROLLO ANCHE QUANDO ANDIAMO A PISCIARE

settemele
Inviato: 13/11/2011 16:35  Aggiornato: 13/11/2011 16:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/5/2010
Da:
Inviati: 101
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
a voi, beoti creduloni ignoranti e sgrammaticati copiancolla da internet, che avete osannato a suo tempo il santoro.ooo.ooo.= ed il travaglio di turno, ben sta il montiiiiiiiihihih !
e vi prendono anche per il c.lo, come draghetto, che acclamava gli indignati !
montiihihihi al governo: come farsi fare un pom.ino da un cannibale !!!!!(frase del mio amico maurissio m.):
ben vi sta, ed il peggio deve ancora capitarvi, fintantoche siete qui a cazzeggiare col mouse, anzichè a correre ad imparare un mestiere;
ha ragione paolo barnard: meritate uno come voi !

benvenuti nel nuovo ordine mondiale !

valetudo
Inviato: 13/11/2011 16:44  Aggiornato: 13/11/2011 16:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
links chiesa-cacciari a l'ultima parola di vernerdi scorso

un altro servo con la barba

http://www.youtube.com/watch?v=wgBaH29erjk&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=qNsz4V6YK-c&feature=related

Calvero
Inviato: 13/11/2011 17:48  Aggiornato: 13/11/2011 17:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
il mio giudizio sul lavoro che Santoro svolge, rimane perlopiu' positivo




.. perlopiù siamo lontani ANNI LUCE dal significato di positività.

Mamma mia quanto attizzano 'sti flauti magici! che tristezza

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Jurij
Inviato: 13/11/2011 17:57  Aggiornato: 13/11/2011 17:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
desbouvet
Citazione:
Quello che ci vorrebbe oggi è una milizia clandestina, composta da non meno di 30.000 assassini addestrati, che nel volgere di una sola notte, dalle 2:00 alle 3:00 di un giorno X, resettassero completamente la cuspide della piramide, effettuando da 30 a 50 mila ESECUZIONI mirate. E che all'alba di quel giorno si togliessero la vita.

Hai letto “la notte dei lunghi coltelli” forse ?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Calvero
Inviato: 13/11/2011 18:03  Aggiornato: 13/11/2011 18:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Occhebbbelllo!!! Anche qui ci sono i fidanzatini di santoro&marchetta; una hola anche per il komissar Vauro, l'ultracomunista ultraterreno in folio di Fabbriano...
E perchè no? Chi non si ecciterebbe nel vedere la bella figona giulia innocenzi che si masturba mentre si gusta l'annientamento della Libia...
Solo l'Italiandia è quella babbeolandia in cui un 'servo del pollo' può racimolare 600mila euro all'anno, grazie al servizio pubblico, e contemporaneamente cantare 'bellaciao' e autodefinirsi bracciante-operaio-partigiano con tanto di standing ovation dei babbioni 'antiregime' ma pro-sistema.
Solo in trashlandia al ragù filosofico bolognese, in questa ideologia della Coopseitu, le masse di decerebrati professorini precari, convitati decorativi nei travaglioshow, possono applaudire il vecchio 'servitore di polli' mentre si vanta di mandare la propria pargoletta in un esclusivo colleggio svizzero, alla faccia di sti sfigati, che senza beccare un centesimo, rendono ancor più ricco il riccone in gramaglie proletarie....
Pisciare in faccia alla massa, e da questa farsi pure applaudire, è il vero capolavoro di santoro, e si vede pure qui.
E solo nel paese dei fessi soddisfatti di se stessi, una lelemoresca rampolla dell'aristocrazia più bigotta e reazionaria, come la BB (beatrice borromeo), viene esaltata quale rivoluzionaria vindice del telepoppolo oppresso dal mascara di Silviolo I...
Che cazzo ci fate qui? Navigare nelle tranquille acquette dell'isola santoriana è noioso? O lì sono più seri: non vi danno conto alcuno?



C A P O L A V O R O

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
alsecret7
Inviato: 13/11/2011 18:36  Aggiornato: 13/11/2011 18:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
io credo che sia finita perche se sono riusciti a fare entrare questi personaggi che tutti noi qui conosciamo, allora il nuovo ordine mondiale si sta avverando e quindi saremo tutti fottuti. possiamo stare qui a discutere anche per mesi che tanto non risolveremo niente la gente rimarra pecora e sempre lo sara. berluscono era solo un pupazzo che a fatto comodo sino che e servito e stato il cavallo di troia per fare entrare questa gentaccia che ci rovinera la vita a tutti le banche anno vinto e i governi anno perso.

bluorange
Inviato: 13/11/2011 18:47  Aggiornato: 13/11/2011 18:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/12/2009
Da: Bologna
Inviati: 65
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Tutti a osannare Monti....ma che tristezza! Ho un'amarezza che non sò spiegare e non posso condividere. Non posso leggere nessuna testata che possa in qualche modo farmi dire "vedi? almeno quì affrontano il problema". Ieri sera tutti i miei amici erano in p.zza a festeggiare, io non mi sentivo felice e non trovavo il motivo di scendere in p.zza. E figurarsi se ho mai avuto simpatie per Berlusconi, non era questo il punto...Il punto è un'altro, è sempre stato un'altro! Grazie a Luogocomune ancora una volta per tutto quanto! Grazie davvero!

Alessandro.

Kempes
Inviato: 13/11/2011 19:00  Aggiornato: 13/11/2011 19:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
A nessuno di quelli che hanno scritto in maniera a dir poco arrogante di chi "festeggiava" in piazza e' venuto in mente che forse forse la gioia di popolo arrivi piu' dal fatto che un uomo che negli ultimi 20 anni (insieme alla sua combricola di sbullonati tipo Gasparri) ha infangato a livello morale e reputazionale ancor prima che economico/politico l'italia e gli italiani....e che forse il festeggiare e gli insulti di ieri erano dovuti a quello? Monti al 100% ci fara' cacare e pisciare sangue per anni....andra' controllato, seguito, analizzato, criticato....questo e' ovvio....ma perlomeno abbiamo la certezza che non andra' in giro per ilmondo a organizzare orgie o a raccontare la barzelletta della mela che puzza di culo! no eh? dovremmo dimenticarci della merda che ci e' piovuta in testa per 20 anni perche' ora saranno le banche e la finanza a far girare il mondo!!!????!!!! bha'...sono francamente allibito...


Bravo REKIT.D'accordissimo con te

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
desbouvet
Inviato: 13/11/2011 19:04  Aggiornato: 13/11/2011 19:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
" Tatticismi e furberie non sono ammessi "

http://www.youtube.com/watch?v=GEYKyTObqKA

E lo dice lui... proprio lui. A nome ovviamente degli altri bellissimi personaggi che lo attorniano, tutti visibilmente arrapati da non si sa quale immagine dentro i loro occhi.

Milizia clandestina SUBITO.

E questo becchino, il suo preambolo disgustoso e meschino come pochi... dove lo vogliamo mettere?

http://www.youtube.com/watch?v=Nwp0hSli_XQ

Kempes
Inviato: 13/11/2011 19:08  Aggiornato: 13/11/2011 19:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Secondo me molti di voi sono troppo invischiati nel lettame ideologico da non riuscire ad ammetterlo.Un esempio stupido lo posso prendere da chi ha fatto notare le rughe e la vecchiaia di Santoro senza trucco , e non ha speso due parole sulla faccia aliena e taroccata dalla chirurgia plastica dell'ex premier.In pratica quelli che si schifano delle scoregge altrui a dieci metri di distanza , ma s'immergono nelle coperte per annusarsi le proprie.Sempre merda è.Chi ha ricevuto un imprinting ideologico difficilmente se ne libera senza farsi notare.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
matteog
Inviato: 13/11/2011 19:15  Aggiornato: 13/11/2011 19:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
@Massimo

sono un vecchio utente ma non tanto
premetto che tutto quello che si può dire di negativo sulle banche lo condivido, anche su Monti ecc. Ma il fatto che un presentatore-giornalista non ne parli, non approfondisca non determina automaticamente la sua malafede.
Da quando seguo Santoro, nonostante non abbia concordato su tutta la sua linea, ho capito che è una persona che fa una sua battaglia d'informazione onesta: sbagliata? non sbagliata? secondo me è giusta ma non completa.
Come ha commentato qualcun'altro gli errori di Santoro sono dovuti più ad ignoranza che malafede, anche quando ha detto apertamente di non credere alle tesi complottiste sul 11/9. Anzi proprio parlare di tesi complottiste mostra la sua ignoranza. L'ignoranza è una colpa? per me sì ma non può screditare totalmente la persona e il suo lavoro.
Come sempre detto da altri, mi pare Kempes, la teoria del plausible denial sui miei punti mi sembra tirata, perché si può affermare di tutto e non.
Infine personalmente credo che tutt'oggi governino le banche ma i Berlusconi di turno non siano burattini e quindi è sempre meglio levarceli dai cosiddetti.
Monti di sicuro non sarà nessuna salvezza, il problema risiede nel sistema e negli italiani.

Matteo

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
desbouvet
Inviato: 13/11/2011 19:17  Aggiornato: 13/11/2011 19:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Un esempio stupido lo posso prendere da chi ha fatto notare le rughe e la vecchiaia di Santoro senza trucco , e non ha speso due parole sulla faccia aliena e taroccata dalla chirurgia plastica dell'ex premier


Se ti riferisci a me, concordo con te che il tuo esempio sia stupido. Io ho scritto -se vai a rileggere- che quel giornalista (...) è in questo assolutamente identico al cavaliere. Cioè entrambi falsificano la loro persona. Sono persone false. Ma quale imprinting ideologico. Qui nessuno mi pare è nel letame di cui parli tu. Non gettare fumo dove non c'è. Siamo tutti realisti, siamo tutti disperati e incazzati. Chi lo esprime con durezza, chi fa ancora dei leggeri distinguo, ma il sentimento è chiaramente quello. Ma quale imprinting ideologico e coperta di scorregge. Ma per favore.

Kempes
Inviato: 13/11/2011 19:19  Aggiornato: 13/11/2011 19:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
E' una mia impressione Desbouvet,una mia opinabile impressione ricavata da quello che leggo.Siamo qui per capirci soprattutto.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
desbouvet
Inviato: 13/11/2011 19:34  Aggiornato: 13/11/2011 19:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Io davanti a una cosa del genere sinceramente mi strappo i capelli, mi dispero. Non me ne frega nulla del nano, mi sconcerta l'incredibile superficialità e stupidità delle persone comuni. E' allucinante. Facebook e twitter per andare a suonare il violino dell'alleluia.... l'alleluia perchè? Questi non sanno niente, non capiscono niente, sono morti che camminano.

http://www.youtube.com/watch?v=lDumSsZzpHA

o_dotor
Inviato: 13/11/2011 19:34  Aggiornato: 13/11/2011 19:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/11/2006
Da:
Inviati: 82
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
O Pikebishop,

che "tiri dove guardi?"

la trasmissione, come ho premesso, non l'ho vista, ma ho visto bene il frammento di video riportato nell'articolo, sul quale verte l'analisi farneticante di Massimo Mazzucco. Quindi guarda di tacere tu, invece di sparare cazzate.

Talmente assurdo l'assunto dell'articolo che mi fa ripensare alla serietà delle sue analisi sull'11/9, che erano uno dei motivi per cui seguivo questo sito.

L'odio che leggo per l'operato di certi giornalisti, che non fanno altro che condurre trasmissioni settimanali di un paio d'ore, che si può benissimo scegliere di non guardare, ma che evidentemente per loro bravura professionale riescono ad avere un ottimo seguito, mi sembra sproporzionato, anche se io sono tra quelli che non amano particolarmente le bagarre inconcludenti di certi talk show "politici" ( infatti il più delle volte evito di guardarli).

Condivido la conclusione di kempes: "chi ha ricevuto un imprinting ideologico difficilmente se ne libera". Su certi argomenti su questo sito vari fini discernitori perdono tutta la loro credibilità, mostrando l'obbiettività e la capacità analitica che può avere chi si pasce solo in Uomini e Donne e Grandi fratelli. Amen, questa è e sarà l'Italia del prossimo futuro, grazie grande Pidduista! ( a proposito di massoni...)

desbouvet
Inviato: 13/11/2011 19:45  Aggiornato: 13/11/2011 19:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
@ o_dotor

Citazione:
ma ho visto bene il frammento di video riportato nell'articolo


Quando molto elegantemente Santoro toglie la parola a Messora, per rivolgersi direttamente a Feltri, e spara la sua ironicissima divertentissima domanda se si può concepire un complotto dei capitalisti contro un capitalista "numero uno" come berlusconi, etc etc

a te sembra tutto regolare? Non percepisci alcuna nefandezza nell'atteggiamento, il tono di voce, nelle parole degne di un serpente, di quella persona lì ? Non ti pare che lui, il giornalista, sappia bene di cosa (stava) parlando il Messora, e però deve dire televisivamente una cazzata immediatamente altrimenti in qualche modo (che noi non conosciamo, non essendo di loggia) è fottuto?

Io sì. Io lo percepisco chiaramente. Poi ognuno è libero di non capire un accidente di quello che vede e sente.

AFrayn
Inviato: 13/11/2011 19:46  Aggiornato: 13/11/2011 19:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2009
Da: Colônia Cecília, Paraná, Brasil
Inviati: 399
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Autore: desbouvet Inviato: 13/11/2011 15:34:16

Io davanti a una cosa del genere sinceramente mi strappo i capelli, mi dispero. Non me ne frega nulla del nano, mi sconcerta l'incredibile superficialità e stupidità delle persone comuni. E' allucinante. Facebook e twitter per andare a suonare il violino dell'alleluia.... l'alleluia perchè? Questi non sanno niente, non capiscono niente, sono morti che camminano.

http://www.youtube.com/watch?v=lDumSsZzpHA


Sono totalmente d'accordo, tranne sui numeri di un post precedente... 30.000 sono anche troppi, ne bastano di meno!
Stendiamo un pietoso velo sui Maestri Cantori di Romanberga, parafrasando il rag. Fantozzi: "L'Alleluja per le dimissioni di SB é una CAGATA PAZZESCA!".

Molṑn labé - Quocunque Jeceris Stabit
Redazione
Inviato: 13/11/2011 19:48  Aggiornato: 13/11/2011 20:40
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
O_DOTOR:Citazione:
"sul quale verte l'analisi farneticante di Massimo Mazzucco"
Se l'analisi è "farneticante" smontala, in modo logico e argomentato.

Altrimenti l'unico che risulta farneticante qui sei tu.

Citazione:
Talmente assurdo l'assunto dell'articolo che mi fa ripensare alla serietà delle sue analisi sull'11/9
Ah ah ah ah ah !!!! Ti piacerebbe, vero?

Sorry, try again.

bluorange
Inviato: 13/11/2011 19:53  Aggiornato: 13/11/2011 19:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/12/2009
Da: Bologna
Inviati: 65
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Io davanti a una cosa del genere sinceramente mi strappo i capelli, mi dispero. Non me ne frega nulla del nano, mi sconcerta l'incredibile superficialità e stupidità delle persone comuni. E' allucinante. Facebook e twitter per andare a suonare il violino dell'alleluia.... l'alleluia perchè? Questi non sanno niente, non capiscono niente, sono morti che camminano.



desbouvet
Inviato: 13/11/2011 19:59  Aggiornato: 13/11/2011 19:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
@ SERTES

Grazie del ritaglio. Chissà perchè " amaca ". Forse perchè Serra non ha mai lavorato in vita sua.

Invece Draghi e Monti HANNO LAVORATO PER GOLDMAN SACHS. Quindi non c'è per nulla " l'ombra " della finanza tal dei tali. Non c'è l'ombra, come purtroppo anche alcuni blog non di destra scrivono.

C'è la certezza. STRONZO. Dall'amaca ti dovrai alzare, una notte, diciamo tra le 2:00 e le 3:00 di notte.

Calvero
Inviato: 13/11/2011 20:10  Aggiornato: 13/11/2011 20:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
L'odio che leggo per l'operato di certi giornalisti, che non fanno altro che condurre trasmissioni settimanali di un paio d'ore, che si può benissimo scegliere di non guardare,


Prima di usare certi termini come «Odio», ad esempio, dovresti prenderti la briga di dimostrare che si sarebbe discusso l'operato di Sant'Oro in base a delle calunnie e non in base al suo comportamento.

L'unico odio, al limite, che ci si propone di non abbandonare è quello verso la stupidità di certe affermazioni che, appunto, come la stupidità, non hanno confini e Patria ...

... caro il mio cittadino del Mondo, o_dotor

Citazione:
che si può benissimo scegliere di non guardare


WOW .. questa invece ha del surreale. Della serie, vietato criticare o, ancora meglio, vietato guardare a meno di essere d'accordo

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 13/11/2011 20:17  Aggiornato: 13/11/2011 20:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Ma il fatto che un presentatore-giornalista non ne parli, non approfondisca non determina automaticamente la sua malafede.


.. quando anche di quello si era deciso di discutere ? Ma per favore. Cristo. Ma quanti santini sono riusciti a s-vendere di Sant'Oro?

.. un affermazione la tua, Matteog, che avrebbe un minimo (ma un minimo) di senso se stessimo parlando del giornalino della scuola.

Ne determina assolutamente la sua malafede. E non solo.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
desbouvet
Inviato: 13/11/2011 20:45  Aggiornato: 13/11/2011 20:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Tutti sono stati annichiliti, in questi anni e in questi ultimi mesi e giorni. E' annichilita, depotenziata, l'America, lo è il Giappone per i noti incidenti terracquei, lo è l'Africa del nord e del sud, la Russia che non ha più tanta voglia di fare e disfare, persino la Cina che vede grigio, vede male, non vede il suo impero come pienamente realizzabile e giustificabile. Chavez c'ha il tumore. E l'Europa è alle prese con la sua spirale involutiva, morale, sociale, economica. Osama è morto. Il mediterraneo è stato spento. La sponda sud è bagnata di sangue, quella nord è nel gorgo del debito. Acque tranquille, adesso, tra Gibilterra e Tiro.

L'unica nazione che in mezzo a tutta questa morte morale e materiale, in mezzo a questa lenta agonia dei popoli, può permettersi il lusso di un disegno egemone, come se fosse la sola nazione sulla faccia della terra, e che dunque annuncia la sua prossima guerra nucleare, per futili motivi, guarda caso, è:

....

Michele Serra sa benissimo che sto parlando di Hamas. E del suo disegno pluto-massonico iniziato a New York tanti anni fa con due tizi arabi musulmani di professione pescivendoli di nome Goldman e Sachs.

RiccardoG
Inviato: 13/11/2011 20:45  Aggiornato: 13/11/2011 20:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/1/2010
Da:
Inviati: 88
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
O_dotor
Citazione:
L'odio che leggo per l'operato di certi giornalisti, che non fanno altro che condurre trasmissioni settimanali di un paio d'ore, che si può benissimo scegliere di non guardare, ma che evidentemente per loro bravura professionale riescono ad avere un ottimo seguito, mi sembra sproporzionato, anche se io sono tra quelli che non amano particolarmente le bagarre inconcludenti di certi talk show "politici" ( infatti il più delle volte evito di guardarli).

Santoro che professione fa? Giornalista o presentatore?
Nel mondo mediatico, quello degli eroi - per intenderci -, si possono mischiare le due categorie senza che la maggioranza delle persone noti l'incongruenza che il presentatore pagato dalle pubblicità non può umanamente coesistere con il giornalista indipendente.
Santoro è abbastanza scaltro per avvedersi di questo, e dunque fa volontariamente quello che fa Berlusconi (preso come archetipo dell'incula-masse): fatte salve le debite proporzioni.
Dunque l'odio, come lo chiami tu, non è poi così ingiustificato.
E non lo è neanche nei confronti di chi si lascia abbindolare, perché per resistere contro i poteri serve massa critica: se questa non è riuscita a formarsi neanche con il Berlusconi-collante, cosa pretende di fare contro un nemico che non è in grado di individuare, per ignoranza sia propria sia indotta?

Redazione
Inviato: 13/11/2011 20:45  Aggiornato: 13/11/2011 20:49
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Ragazzi, nonostante il plausible denial, la questione di Santoro è molto semplice. Provate a seguire i passaggi:

1 - Possiamo affermare che il VERO PROBLEMA oggi sia che tutta la politica ormai è nelle mani dei banchieri internazionali? Direi senza dubbio di sì.

2 - Secondo voi Santoro è così STUPIDO da non aver capito una cosa del genere? Direi proprio di no. Lo sa, e non può non saperlo.

3 - E vero o non è vero che quando Messora gli ha offerto su un piatto d'argento la possibilità di approfondire la questione Santoro ha evitato di farlo? La risposta è sì - il video è lì da vedere.

Conclusione: Santoro o si è cacato sotto, oppure ha altri motivi per non volere che QUELLA verità emerga. Fine.

Se si accettano le premesse di cui sopra, non vedo altre risposte possibili.

Jurij
Inviato: 13/11/2011 20:47  Aggiornato: 13/11/2011 20:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
desbouvet
Citazione:
C'è la certezza. STRONZO. Dall'amaca ti dovrai alzare, una notte, diciamo tra le 2:00 e le 3:00 di notte.

Ah ah ah, sono con te, a quel serra gli farebbe proprio bene un po’ di …

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 13/11/2011 20:49  Aggiornato: 13/11/2011 20:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Massimo
Citazione:
1 - Possiamo affermare che il VERO PROBLEMA oggi sia che tutta la politica ormai è nelle mani dei banchieri? Direo senza dubbio di sì.

2 -Secondo voi Santoro è così STUPIDO da non aver capito una cosa del genere? Direi proprio di no. Lo sa, e non può non saperlo.

3 - E vero o non è vero che quando Messora gli ha offerto su un piatto d'argento la possibilità di approfondire la questione Santoro ha evitato di farlo? La risposta è sì - il video è lì da vedere.

Conclusione: Santoro o si è cacato sotto, oppure ha altri motivi per non volere che QUELLA verità emerga. Fine.

Massimo quoto la tua analisi, secca e ben fatta !

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Tuttle
Inviato: 13/11/2011 20:51  Aggiornato: 13/11/2011 20:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Santoro ormai è un producer televisivo. Non è più un giornalista (da quando Santoro non firma un pezzo, un reportage, un'inchiesta, un pamphlet del cazzo?). Non è nemmeno un conduttore.

E' un Television Producer, nient'altro. E come tale ha in testa solo ed esclusivamente le regole che ruotano attorno al marketing televisivo.

Target.
Sponsor.
Ascolti.

Serve altro per capire il perché l'argomento banche non piace?

Target.
Sponsor.
Ascolti.

Amen.

Malcico
Inviato: 13/11/2011 21:04  Aggiornato: 13/11/2011 21:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/1/2011
Da:
Inviati: 217
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
cit.

Quando molto elegantemente Santoro toglie la parola a Messora, per rivolgersi direttamente a Feltri, e spara la sua ironicissima divertentissima domanda se si può concepire un complotto dei capitalisti contro un capitalista "numero uno" come berlusconi, etc etc a te sembra tutto regolare? Non percepisci alcuna nefandezza nell'atteggiamento, il tono di voce, nelle parole degne di un serpente, di quella persona lì ? Non ti pare che lui, il giornalista, sappia bene di cosa (stava) parlando il Messora, e però deve dire televisivamente una cazzata immediatamente altrimenti in qualche modo (che noi non conosciamo, non essendo di loggia) è fottuto? Io sì. Io lo percepisco chiaramente. Poi ognuno è libero di non capire un accidente di quello che vede e sente.

Quoto anche le virgole.

Un giornalista coi controcazzi deve essere sfacciato, fare domande scomode, approndire, permettere all'interlocutore di esprimere il suo pensiero chiaramente in modo che sia la gente a farsi una propria idea.

Santoro ti fà intravedere la verità, te la lascia annusare, e poi ti dice che quella è un pò roba da complottisti, che non è possibile che quella sia la verità perchè altrimenti....

Se la sua fosse ignoranza sarebbe pure peggio a mio avviso, dato che nel ruolo in cui si propone, quello di informatore libero e neutrale, l'ignoranza non è ammissibile.

Ma Santoro non è ignorante, sa benissimo fino a dove può arrivare.

“Lo strumento fondamentale per la manipolazione della realtà è la manipolazione delle parole. Se puoi controllare il significato delle parole, puoi controllare le persone che devono usare le parole.” Philip K. Dick
Redazione
Inviato: 13/11/2011 21:13  Aggiornato: 13/11/2011 21:17
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Volete sapere come si fa DAVVERO il giornalismo in TV?

Guardate questo video:


Calvero
Inviato: 13/11/2011 21:59  Aggiornato: 13/11/2011 22:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
E' un Television Producer, nient'altro. E come tale ha in testa solo ed esclusivamente le regole che ruotano attorno al marketing televisivo.


Ma neanche di striscio. Sul tuo "nient'altro" intendo.

A parte che nessuno, Massimo compreso, ha sostenuto che Sant'Oro avrebbe dovuto accordarsi o allinearsi al pensiero di Messora. E questo pone un distinguo cruciale per il dibattito.

POI

Citazione:

Target.
Sponsor.
Ascolti.


Avrebbe inficiato il Target? ====> NO
Avrebbe perso Sponsor? ====> NO
Avrebbe perso Ascolti? ====> NO

AMEN

Comunque, per essere buoni, invece di un NO, potremmo mettere un "forse" alla voce - Sponsor, ma a quel punto allora è possibile anche mettere un "aumentati" alla voce - ascolti

POI

Il messaggio di Messora era cristallino ed è stato fermato prima che potesse divenire cruciale al punto che il - CUI Prodest sarebbe diventato troppo destabilizzante per un palinsesto che (a differenza dei telegiornali che mischiano le informazioni e sono considerati sempre troppo "di superficie" da buona parte del popolino) ... è iconograficamente risolutivo e veridico per quella parte di ascolti che vuole avere risposte approfondite e che, appunto, lì, devono essere censurate mistificate.
Ogni poro, ogni cellula, della trasmissione mette chiaramente in luce la tecnica mistificatrice, con l'appoggio, of_course, dell'intellettuale di turno.

Quella era una delle prime trasmissioni all'avvicinarsi del momento topico di MONTI al governo ... e l'imprinting da dare ai boccaloni doveva essere giocato dai migliori giocolieri della disinformazione e del Potere.

I dati e le informazioni sul GOLPE perpetrato all'Italia e di questa sudditanza ormai a doppia mandata con sua maestà l'America sono tutti lì. A cui Sant'Oro è evidentemente venduto. Punto.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Kempes
Inviato: 13/11/2011 22:01  Aggiornato: 13/11/2011 22:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Conclusione: Santoro o si è cacato sotto, oppure ha altri motivi per non volere che QUELLA verità emerga.


Io propendere per un altra ipotesi: ha girato la parola a Feltri per sapere la sua opinione,dal momento che questi temi sono riconosciuti come cavallo di battaglia di una certa destra.Se non dovesse essere cosi propenderei per il fatto che si è cagato sotto,Oppure se Messora è stato chiamato (e secondo me non è stato assolutamente denigrato) è stato chiamato per dire la sua,per me con successo.Perchè vi lamentavate che certi temi non venivano trattati e ora si è concesso tale (esiguo) spazio,ma è stato concesso.Ribadisco che per me è esagerato ritenerlo partecipe di chissà quale disegno,anche perchè prima di Santoro ce ne sarebbero altri di giornalisti Televisivi che possono essere sospettati di intrallazzare con un certo potere,e qui non se ne discute poi tanto.Poi una piccola parentesi sulle future "tasse": Vi state preoccupando come se prima di oggi non venivano svuotate comunque,anche grazie a coloro che evadono grossi capitali e poi riuscendo a farsi eleggere per ripulirli.Credo che questo sia una grossa causa che affligge le vostre/nostre tasche.Ci saranno tasse che debiliteranno la gente alla stessa tregua dei tagli che hanno messo in difficolta piu di una categoria di questo paese,perchè non incrementare le tasse per poi fare i tagli di spesa è come cambiare l'ordine degli addendi, ma il risultato non cambia.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Kempes
Inviato: 13/11/2011 22:07  Aggiornato: 13/11/2011 22:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Aggiungerei anche che è sperpero di denaro pubblico (anche il tuo CALVERO) utilizzare un pilotino dei carabinieri,con tanto di carburante, pagato dai contribuenti, per scortare escort e quant'altro nella villa del premier per attività ludico-private;Cincischiare anni per salvare il culo di una persona dai processi (perchè è vero che ci si difende nei processi e non "dai" processi) invece di affrontare la crisi economica...Ma già...c'è sempre questa elite che è invincibile e che ha i suoi tentacoli ovunque.Ecco,io solo per questo canterei l'allelujia,che poi ci sia poco da cantare perchè un galoppino delle Banche sta entrando a Montecitorio questo è un altro triste paio di maniche e sono assolutamente d'accordo con alcuni di voi.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Calvero
Inviato: 13/11/2011 22:12  Aggiornato: 13/11/2011 22:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Io propendere per un altra ipotesi: ha girato la parola a Feltri per sapere la sua opinione


..eh sì eh, perché Sant'Oro non conosce l'opinione di Feltri. Mamma mia! a che livello di ingenuità state considerando questi personaggi che di per sé sono già delle Troie di regime di professione, figuriamoci poi in un contesto dove si stavano mettendo in gioco le influenze sulla coscienza collettiva che vedeva il tramonto del Berlusca .. ed era pronta ad essere imbonita dalla prossima carota.

Non so se l'avete capito. Ma in Italia c'è stato un Golpe. Sant'Oro ha avuto un compito e la pedina Messora, doveva essere giocata per dare un impressione di lasciare la parola a tutti anche ai cosiddetti "complottisti" e, proprio lì, mortificarne e degradarne l'intervento ...

.. cosa che non gli è riuscita bene, poiché Sant'Oro ha sottovalutato la consapevolezza aumentata da buona parte degli italiani. Che poi non si abbia le palle di metterla a frutto è un altro discorso ancora.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Jurij
Inviato: 13/11/2011 22:14  Aggiornato: 13/11/2011 22:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
desbouvet
Citazione:
Io davanti a una cosa del genere sinceramente mi strappo i capelli, mi dispero. Non me ne frega nulla del nano, mi sconcerta l'incredibile superficialità e stupidità delle persone comuni. E' allucinante. Facebook e twitter per andare a suonare il violino dell'alleluia.... l'alleluia perchè? Questi non sanno niente, non capiscono niente, sono morti che camminano.

B sarebbe dovuto sparire (in galera) per imposizione degli italiani, non per imposizione dell’”eu” (banche).


Calvero
Citazione:
… questi personaggi che di per sé sono già delle Troie di regime di professione…

Chiaro come il sole, altrimenti questi in tele non ci sarebbero mai andati.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Calvero
Inviato: 13/11/2011 22:21  Aggiornato: 13/11/2011 22:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Aggiungerei anche che è sperpero di denaro pubblico (anche il tuo CALVERO) utilizzare un pilotino dei carabinieri,con tanto di carburante, pagato dai contribuenti, per scortare escort e quant'altro nella villa del premier per attività ludico-private;Cincischiare anni per salvare il culo di una persona dai processi (perchè è vero che ci si difende nei processi e non "dai" processi) invece di affrontare la crisi economica...


.. arrivato un altro che soddisfa i bassi istinti.

Citazione:
.Ma già...c'è sempre questa elite che è invincibile e che ha i suoi tentacoli ovunque


Invincibile non lo so, per il resto si tratta di Poteri che gestiscono le forze cruciali in campo internazionale..

.. la questione "tentacoli ovunque" infatti sublima l'infantile visione che devi abbracciare per poter controbattere al dato inconfutabile che Sant'Oro ha dimostrato di essere Venduto a questi Poteri.


Citazione:
che poi ci sia poco da cantare perchè un galoppino delle Banche sta entrando a Montecitorio questo è un altro triste paio di maniche e sono assolutamente d'accordo con alcuni di voi.


Da quale Pianeta stai scrivendo? non deve neanche essere nel nostro Sistema Solare.

Lo chiami galoppino. Ti ricordo che stai parlando di un Presidente Del Consiglio .. e ti dice tutto di quanto appunto le élite sono a monte di un personaggio come Berlusconi.
Ma pare che non ti sei neanche visto il secondo video che ha postato Massimo di Messora.

Sempre più incredibile. Come rode il culetto eh... quando si toccano i Santini... adesso che il Bau Bau Bandanato non c'è più, sia mai che si sputtani la troia di regime che tanto l'aveva fatto odiare oltre la visione d'insieme che bisognerebbe avere. La propaganda ha funzionato.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Jurij
Inviato: 13/11/2011 22:29  Aggiornato: 13/11/2011 22:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Calvero
Citazione:
adesso che il Bau Bau Bandanato non c'è più, sia mai che si sputtani la troia di regime che tanto l'aveva fatto odiare oltre la visione d'insieme che bisognerebbe avere. La propaganda ha funzionato.

Per dirla come i commentatori di ciclismo: Berlusconi ha tirato una lunga volata a Monti.

Si vede che Monti non era/è forte negli sprint finali…

p.s. Ma la squadra di Bersani dov’era?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Calvero
Inviato: 13/11/2011 22:45  Aggiornato: 13/11/2011 22:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Per dirla come i commentatori di ciclismo: Berlusconi ha tirato una lunga volata a Monti.



Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Kempes
Inviato: 13/11/2011 22:46  Aggiornato: 13/11/2011 22:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Allora [email protected] visto che in questo sito si portano delle prove per argomentare le proprie tesi (dico tesi,non opinioni) Dammi la certezza che Santoro è un massone controllato dall'elite e documenta tutto con certezza.Insomma: vai a chiederglielo di persona se è necessario.Non è un discorso d'ingenuità, ma voglio comprovare veramente se siete capaci.In rete intanto gira di tutto e il contrario di tutto.morale =status quo...vedi che anche io ho i miei sospetti.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
florizel
Inviato: 13/11/2011 22:51  Aggiornato: 13/11/2011 22:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Calvero

Citazione:
adesso che il Bau Bau Bandanato non c'è più, sia mai che si sputtani la troia di regime che tanto l'aveva fatto odiare oltre la visione d'insieme che bisognerebbe avere. La propaganda ha funzionato.


Straquoto, e non c'è da aggiungere altro, a mio avviso.

Se non che stanno mostrando le piazze contro il cavaliere, ma NIENTE si dice circa le migliaia di persone (E CI SONO) che in questa manovra hanno visto la NATURALE "evoluzione" del sistema di potere, che finora ha avuto bisogno del solito fantoccio di cui sopra, al secolo silvio berlusconi.

Se non che questa è la "normalità", in QUESTO TIPO di "democrazia": i suoi meccanismi NON impediscono che tutto questo avvenga "costituzionalmente"...


Ma mi sa che anche Santoro se la giocherà a suo favore, questa ennesima inculatura ai danni dei soliti noti.
Come sempre, del resto.

"Il neo senatore a vita (grazie all’intervento provvidenziale del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, uomo politico funzionale*), il prof. Mario Monti, oltre ad essere uomo Goldman Sachs, membro del Bilderberg Group, è anche Presidente europeo della “famigerata Commissione Trilaterale, una specie di massoneria ultraliberista statunitense, europea e nipponica, ispirata da David Rockefeller e Henry Kissinger”[5]. La Commissione Trilaterale, nasceva quasi quarant’anni fa, nel luglio 1973, ed è il cenacolo dell’élite politica ed economica internazionale: un circolo chiusissimo e sempre attivo che si prefigge di diventare un organo privato di concertazione e orientamento della politica internazionale dei paesi della triade (Stati uniti, Europa, Giappone), da qui il nome.


Tra le altre cose fa parte pure del comitato esecutivo del gruppo Aspen Institute Italia[6], un’altra struttura abbastanza ambigua finanziata da Fondazione Ford e Fondazione Rockefeller, il cui presidente attuale è Giulio Tremonti e vicepresidente Enrico Letta[7] nipote del più potente Gianni Letta. I membri esecutivi del Comitato dell’Aspen Institute sono: Luigi Abete, Giuliano Amato, Lucia Annunziata, Francesco Caltagirone, Fedele Confalonieri, Francesco Cossiga, Gianni De Michelis, Umberto Eco, John Elkann, Franco Frattini, Cesare Geronzi, Enrico Letta, Gianni Letta, Umberto Colombo, Paolo Mieli, Mario Monti, Tommaso Padoa Schioppa (scomparso), Corrado Passera, Romano Prodi, Cesare Romiti, Carlo Scognamiglio, Domenico Siniscalco, Lucio Stanca, Giulio Tremonti, Giuliano Urbani ecc. – tratto dal sito ufficiale dell’Aspen Institute www.aspeninstitute.it/AspenWeb/AspenWeb.nsf/esecutivo?OpenForm&Lingua=E&Area=10000.
Tra i membri stranieri, figurano personaggi come Henry Kissinger, Madeleine K. Albright, ecc.


Quindi il nuovo capo del governo italiano, accettato da destra e sinistra, è indiscutibilmente uno degli uomini più potenti d'Italia, forse dopo Mario Draghi (chiamato Mr. Britannia negli ambienti che contano), ed il portavoce dell’ultraliberismo anglo-ebraico-statunitense.

Sotto la brillante immagine del brizzolato rettore e professore di economia, sotto la tunica del senatore, porterà avanti, forse come non mai, la svendita definitiva dell’Italia e di quello che rimane del nostro paese.

Il tutto a beneficio dei soliti poteri forti internazionali. Dalle vergognose leggi ad personam, per la pace di molti, passeremo alle leggi ad massonam… "


PS: dove il termine "liberismo" non ci azzecca una minchia, visto che si tratta del monopolio di pochissimi...

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
RiccardoG
Inviato: 13/11/2011 22:53  Aggiornato: 13/11/2011 22:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/1/2010
Da:
Inviati: 88
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Kempes
Citazione:
Perchè vi lamentavate che certi temi non venivano trattati e ora si è concesso tale (esiguo) spazio,ma è stato concesso.

La questione è da vedere a lungo termine, perché come - forse - involontariamente hai ben scritto, quello spazio è stato concesso: i motivi possono essere vari, tra i quali non è da scartare l'idea di voler intercettare un po' di pubblico "complottista" (a beneficio degli sponsor e non della informazione).
Ma come una cosa è concessa, così viene tolta.
Tradotto: Messora o simili li vedi ogni morte di papa, Feltri invece ha il dono dell'ubiquità.

Se si ripete l'evento, in qualche altra forma, allora hai ragione tu (o forse è Santoro che si ravvede, come ipotesi alternativa).
Rimane il fatto che lui sia una macchina per fare soldi (se ti opponi a Berlusconi non vai a lavorare per lui: ti godi i tanti soldi nel tuo anno sabbatico).

Poi la storiella che Santoro sia quello "almeno grazie al quale qualcosina si sa in tv" è deprimente ma indicativa: vuol dire che il resto della marmaglia non si azzarda neanche a toccare certi argomenti, il che si potrebbe tradurre con l'idea che ste banche tutto sommato abbiano un potere come minimo paragonabile a quello di Berlusconi.

Cosa di cui Santoro, stai tranquillo, è più che consapevole, specie quando deve calibrare le proprie trasmissioni sui centimetri da assegnare a ciascuno dei presenti.

Kempes
Inviato: 13/11/2011 22:53  Aggiornato: 13/11/2011 23:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
[email protected] Mi dispiace che non ti rendi conto di quanto invece roda a te il culo,specialmente con i toni che usi.Io non ho Santini,vorrei solo capire come mai i cosiddetti "bassi istinti" non trovano un adeguata risposta da parte tua e come mai le tue preoccupazioni si fermano a Santoro e non ad esempio ad un ventennio di sfasci socio-culturale, ben piu grave di quello economico.Ribadisco,non difendo Santoro,m'incuriosisce sapere come mai vedete bene da lontano e le cose vicine,immediate le chiamate bassi istinti,quando invece influiscono allo stesso modo.La storia del pilotino dei Carabinieri è eloquente,io parlavo del carburante utilizzato con soldi pubblici e tu hai pensato stessi facendo la morale per le escort,secondo me siete l'altra faccia di Travaglio,vi tolgono questi argomenti e siete finiti.Per quanto riguarda l'imprinting ideologico che accennavo stasera in un altro post...beh...ne sono sempre piu cert...non ci si libera facilmente.

Ribadisco comunque che sono in linea con voi sulla questione Monti.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Kempes
Inviato: 13/11/2011 22:59  Aggiornato: 13/11/2011 22:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
[email protected] è certo che fanno soldi,chi è che fa qualcosa senza soldi al giorno d'oggi? Senza soldi non si canta messa dice un proverbio.Voglio precisare che io non ho Bisogno di difendere Santoro, e nemmeno m'interessa,anche se Calvero purtroppo penserà il contrario.Voglio solo dire la mia opinione e voglio curiosare su cosa porta molti utenti a rimpiangere uno come Berlusconi tradendo la loro latente ideologia malcelata.tutto qui.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Davide71
Inviato: 13/11/2011 23:12  Aggiornato: 13/11/2011 23:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Ciao a tutti:

Citazione:
Conclusione: Santoro o si è cacato sotto, oppure ha altri motivi per non volere che QUELLA verità emerga. Fine.


Santoro si è cacato sotto!
E poi andiamo...il video che Massimo ci ha mandato come esempio di "vero giornalismo"...anche allora nessuno aveva il coraggio di mettere i puntini sulle i! Si guardi quel video e forse capirà che sicuramente ha più coraggio lui (Massimo stesso) di quel giornalista inglese, e rispetto a quello là anche Santoro fa la sua porca figura!

Massimo! Non sono tutti come te! E poi anche tu, quando qualcuno dice su LC che gli USA si sono abbattuti le Torri Gemelle per poter andare in Afghanistan in tempo per la semina dell'oppio, rispondi "sono solo ILLAZIONI!"
Non è poi sempre sbagliato pararsi un po' il culo...

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Tuttle
Inviato: 13/11/2011 23:21  Aggiornato: 13/11/2011 23:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Avrebbe inficiato il Target? ====> NO Avrebbe perso Sponsor? ====> NO Avrebbe perso Ascolti? ====>


Senza offesa Calvero...ma di Televisione non ci capisci una mazza...

RiccardoG
Inviato: 13/11/2011 23:47  Aggiornato: 13/11/2011 23:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/1/2010
Da:
Inviati: 88
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Kempes
Citazione:
Voglio solo dire la mia opinione e voglio curiosare su cosa porta molti utenti a rimpiangere uno come Berlusconi tradendo la loro latente ideologia malcelata.tutto qui.

La convinzione che il successivo sia peggiore del precedente, per via del curriculum di Monti unito al fatto che, a differenza di Berlusconi, sembra non avere mezza Italia contro.
E' stato scritto chiaramente.
Tutta sta ideologia non ce la vedo.

nygandy
Inviato: 13/11/2011 23:58  Aggiornato: 13/11/2011 23:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
@ jurij

p.s. Ma la squadra di Bersani dov’era?

Per restare in tema ciclistico, la squadra di Bersani non ha mai rotto... "i cambi" a Berlusconi... si è accodata al gruppo...
Mai, nemmeno quando ne ha avuto la possibilità stando al governo, anzi...
(in ordine sparso)
La "sinistra" ha operato le privatizzazioni selvagge (IRI) (Prodi), non ha infranto il conflitto di interessi (D'Alema, etc..), ha messo la PATRIMONIALE LINEARE (Amato)(non ai ricchi, a TUTTI), non ha mai fatto una politica per la famiglia, nè sul lavoro, nè per l'impresa, non ha tutelato i pensionati. Ha alimentato i vari popoli del dissenso "ad personam" buttandola totalmente in vacca rispetto ad una propria eventuale azione di governo e di opposizione (inazione quindi che io ritengo VOLUTA e non solo, o per nulla, causa di incompetenza politica).

D'altra parte diventa difficile difendere il suo imbattibile (quando si è presentato alle elezioni ('96/'06) ha vinto (dimostrando di essere più potente di Silvio nelle gerarchie massoniche?)) leader Romano Prodi (quello della seduta spiritica del nome GRADOLI, 1978).

Kempes
Inviato: 14/11/2011 0:12  Aggiornato: 14/11/2011 0:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
[email protected] Io invece vedo Monti e Berlusconi le due facce della stessa medaglia.Voglio dire,era gia scritto,infatti Berlusconi non si ricandida e non si farà nemmeno un giorno di galera per aver (tra le altre e tante cose) evaso miliardi,contribuendo pure lui a far si che i prossimi esecutivi siano le solite manfrine di lacrime e sangue.Berlusconi e Monti si danno la mano,uno ringrazia l'altro per il preziosissimo lavoro svolto per lil prosieguo dell'agenda, e l'altro se ne va in esilio d'orato,impunito.Ecco cosa succede secondo me,ma ancora in molti sono li a fare i distinguo, e a giustificare l'operato del Berlusconi Silvio,perchè è questo che molti fanno notare.Allora facciamo cosi: Se siete cosi bravi a vedere il "massone" Santoro contribuire mediaticamente ai piani della mostruosa e invincibile elite,che mi dite del 90% dei programmi televisivi,che grondano propaganda in tal senso,come i TG nazionali e privati,i programmi d'intrattenimento,addirittura quelli comici o satirici.Ecco ,perchè ve la prendete con un programma che se non altro ha il pregio di toccare questi argomenti,quando altri ,da altre parti ,fanno il bello e il cattivo tempo con dei veri cervelli spappolati come teleascoltatori?Se mi permettete, io credo che l'utente medio di Santoro sia molto piu sveglio (non tutti sia chiaro) rispetto ad uno zombie che ha visto e rivisto le peggiori nefandezze televisive di sempre.é questo che mi fa pensare

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
bluorange
Inviato: 14/11/2011 0:17  Aggiornato: 14/11/2011 0:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/12/2009
Da: Bologna
Inviati: 65
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Ecco ,perchè ve la prendete con un programma che se non altro ha il pregio di toccare questi argomenti,quando altri ,da altre parti ,fanno il bello e il cattivo tempo con dei veri cervelli spappolati come teleascoltatori


Perchè Santoro a differenza degli altri si professa come ultimo difensore della libera e corretta informazione.

Kempes
Inviato: 14/11/2011 0:35  Aggiornato: 14/11/2011 0:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Intendevo per lo standard abituale dei programmi televisivi.Io credo che sia altrettanto grave aver ospitato Mazzucco a Matrix con lo scopo dell'audience ,piuttosto che quello di aprire gli occhi sulla vicenda.Mi ricordo di un programma Radio dove lei mazzucco disse che Mentana era ben contento dello share e non certo della riuscita o meno (da un punto di vista formale) della trasmissione.Mi corregga se sbaglio. Cioè accomunare Inganno Globale con le piadine o il detersivo mandato come spot pubblicitario nel mentre.Non è questo lo stesso concetto che imputate a Santoro? Perchè Lui no e Matrix si?

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
matteog
Inviato: 14/11/2011 0:51  Aggiornato: 14/11/2011 0:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
@Calvero il tuo ragionamento, ovviamente senza offesa, mi sembra quello per cui chi sta in TV, qualsiasi anche quella autoprodotta con l'aiuto del pubblico, chi sta al governo o in qualsiasi posto "alto" sia in mano ai poteri forti. Beh mi trovi ben distante da questo modo di pensare semplicemente per un motivo. Benché io pensi che i poteri forti governino, statisticamente non può essere marcio tutto e te lo dice uno che si definisce pessimista puro e che pensa che il mondo vada per l'autodistruzione. Ora potrai ben pensare che io sia ingenuo ma non ho nessun motivo valido e razionale per fare di tutta l'erba un fascio.

@Massimo secondo la mia ipotesi alle tue domande si può rispondere con un sì ma si può giungere ad una conclusione diversa. Per come la penso io Santoro fa un ragionamento simile a quello che potrei fare io: in Italia ci sono tanti problemi, specialmente legati a questa classe politica ed anche se il problema più grosso è il governo delle banche, io parto da quelli più terra-terra che più facilmente arrivano alla gente. Se io mostro alla gente il "fattaccio" delle banche sai quanto se ne fregano, allora io faccio vedere come potrebbero finire le persone (cassaintegrazione, senza casa ecc.) che anche se collegato alle banche è in primis collegato alla politica. Questo benché non sia il capo del problema principale è pur sempre un aspetto del problema che meglio attecchisce sullo spettatore.
Quindi il suo non è stato un cacarsi ma semplicemente un modo di fare diverso, è un po' come spiegare cosa è successo l'11/9: non puoi partire dicendo che è un autoattentato, parti prima dicendo che c'è una VU, poi che le Torri non potevano cadere per quella causa, pian piano smonti la VU e poi lanci l'ipotesi. Se dici allo spettatore il problema di tutto sono le banche, siccome non è preparato su nulla quello scappa. Magari intanto fai parlare Messora che comunque fa venire la pulce all'orecchio a qualcuno.

Infine che male c'è a guadagnare dal proprio lavoro? E se voleva guadagnare tanto Santoro poteva benissimo rimanere in RAI a fare una trasmissione castrata, o accettare le condizioni de LA7, di certo non ha scelto la via più remunerativa.

Matteo

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
RiccardoG
Inviato: 14/11/2011 0:55  Aggiornato: 14/11/2011 0:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/1/2010
Da:
Inviati: 88
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Kempes

Dire "Monti è peggiore" non implica "W Berlusconi".

Dire invece "un po' complottista" ha il suo peso specifico:
1) o lo crede davvero, e quindi ignora le cose (ergo nessun merito volontario);
2) o gli conviene dirlo, perché come hai riconosciuto anche tu, senza soldi niente messa (però intanto lo ha fatto dire ad altri, la vecchia vergine volpe: un colpo al cerchio e uno alla botte).

Berlusconi è stato messo da parte (vai a chiedere a lui se preferisce sedere in parlamento o presiedere il governo) da un gruppo di persone più forti: tutto qui.
E' lecito supporre che Monti sia il rimpiazzo scelto da queste persone (Lagarde FMI non ha perso tempo ad elogiarlo) e che quindi farà cose volute da persone più potenti e quindi più spietate di Berlusconi.

Chi è convinto di questo esprime di conseguenza quello che frettolosamente classifichi come frutto di ideologia.

Vorrei infine ricordare che se Berlusconi perde le elezioni, non siede al governo; se invece un referendum in Irlanda sulla costituzione europea alias trattato di Lisbona viene bocciato, allora quel referendum SI DEVE RIFARE a tutti i costi... pena grosse sanzioni economiche velatamente minacciate all'epoca in tutte le salse; sanzioni da comminare peggio ancora nel caso in cui il secondo esito fosse stato nuovamente negativo.
Sia detto tralasciando i referendum in Olanda e Francia.

Berlusconi non ha così tanto potere: è ora che te ne renda conto.
E questo basterebbe a ridicolizzare la finta sorpresa di Santoro su Berlusconi imprenditore di colpo sgradito alla finanza.

nygandy
Inviato: 14/11/2011 1:52  Aggiornato: 14/11/2011 1:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
@ RiccardoG

Sottoscrivo.

Calvero
Inviato: 14/11/2011 1:54  Aggiornato: 14/11/2011 2:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
il tuo ragionamento, ovviamente senza offesa, mi sembra quello per cui chi sta in TV, qualsiasi anche quella autoprodotta con l'aiuto del pubblico, chi sta al governo o in qualsiasi posto "alto" sia in mano ai poteri forti.


I Poteri forti gestiscono crucialmente il Teatrino della Politica. Dato di fatto. Grecia e Italia gli ultimi esempi. Io sto trattando intanto la questione Sant'Oro e, tant'è, ha rivelato ancora meglio quanto sia venduto a questi Poteri, quanto sia in malafede e quanto il palinsesto qui discusso sia stato un preciso processo di mistificazione. -edit- Questo in un momento topico dove gli ascoltatori di una fascia di audience più dedita agli approfondimenti, era lì a bocca aperta per ascoltare la Troia di regime per antonomasia che gioca dalla parte del rovescio della medaglia del "Berlusconesimo" ...

... un numero perfetto di propaganda, al posto giusto, al momento giusto con i giusti personaggi e il pollo che doveva fungere da capro espiatorio ... e le cose, come detto, non sono andate precisamente secondo i chiari intenti.

Citazione:

Benché io pensi che i poteri forti governino, statisticamente non può essere marcio tutto e te lo dice uno che si definisce pessimista puro e che pensa che il mondo vada per l'autodistruzione.


I non ho mai sostenuto che il sistema politico sia marcio, né tanto meno che non funzioni. E' assolutamente efficiente, in quanto teatrino delle oligarchie e quindi di una complicata facciata.

Citazione:
Ora potrai ben pensare che io sia ingenuo ma non ho nessun motivo valido e razionale per fare di tutta l'erba un fascio.


Non c'è bisogno di fare di tutta un erba un fascio. All'interno del Sistema ci sono e ci saranno ovviamente persone volenterose e oneste, ma sono all'interno di un meccanismo mafioso e oltretutto di facciata. La loro funzione non ha peso negli eventi cruciali che cambiano la Vita ai Popoli. Come quelle ora qui discusse. E come quelle NON discusse da Sant'Oro: evidente pifferaio e qua qua ra qua di prim'ordine ... l'unica peculiarità eccezionale è quella di essere un valido giocoliere. Infatti è suo il compito di apparire come miraggio di giornalismo ancora efficiente, quando invece è il più nocivo. Ultima schifosa prova, quella qui, inconfutabilmente, mostrata.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 14/11/2011 2:00  Aggiornato: 14/11/2011 2:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Senza offesa Calvero...ma di Televisione non ci capisci una mazza...


Si offende, a ragione, solo colui che è stato denigrato nella persona ... o colui, vanitoso, che è stato colto in fallo e non lo vuole ammettere.

Tenendo conto che sul personale non sei andato, rimane la seconda opzione e io non mi sento offeso. Non trovo ancora contraddizioni nel mio ragionamento, né contro argomentazioni

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
fiodenamig
Inviato: 14/11/2011 2:11  Aggiornato: 14/11/2011 6:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
( fonte: http://www.cobraf.com/forum/coolpost.php?topic_id=2168&reply_id=322260 )

( byoblu ha fatto un video da vedere: http://www.youtube.com/watch?NR=1&v=HtMi-mcYyl4 )

BASTA CON LE ELEZIONI, VOTANO I TRADER E BASTA

Come siamo lenti a capire. La democrazia parlamentare con il voto di milioni di persone per eleggere poi gente come Angelino Alfano, Umberto Bossi, Rosy Bindi, Tonino DiPietro, NIcki Vendola ecc... è un sistema vecchio e superato.

E' stato rimpiazzato con un nuovo sistema di votazioni tutto elettronico che ti evita la complicazione dei seggi, gli scrutatori, le campagne e le tribune elettorali.

Il nuovo sistema di votazione, molto più pratico ed efficiente, è quello online di decine di migliaia di persone che premono "SELL" o "BUY" sui loro terminali.

Operatori, trader e gestori del mercato finanziario bocciano o promuovono un governo o le sue politiche vendendone o comprandone i titoli. Le elezioni le si tengono ancora: c'è molta gente anziana che vi è abituata e inoltre una parte della popolazione non sa cosa sia lo "spread", e dunque essa va distratta ogni tanto con le campagne elettorali e le votazioni. Le elezioni sono solo una vecchia tradizione, come le processioni del santo patrono.

DAVID CAMERON?
Se il mercato compra titoli inglesi è promosso e può stare al governo, anche se l'inflazione è raddoppiata, l'economia sta sprofondando, hanno quartieri saccheggiati e ha fatto l'austerità per spendere poi soldi per la guerra in Libia. Chi se ne frega di queste cose, il mercato sta comprando Gilt inglesi per cui CAMERON E' OK.

ZAPATERO (ultima versione)?
All'inizio nicchiava, ma poi il mercato ha dato alcuni scossoni alla Spagna e si è messo a stangare per bene. Se il mercato, come sembra, smette di vendere titoli spagnoli e la "spread" non si allarga ok... vuole dire che lo si può TOLLERARE UN ALTRO POCO.

PAPANDREU?
Spread esploso, titoli a picco. BOCCIATO: SI CAMBIA E SI METTE UN BANCHIERE PER STARE NEL SICURO.

SARKOZY?
In Francia è sceso al 20% nei sondaggi, meno popolare di Berlusconi, Obama e qualunque altro leader al mondo, ma il mercato per ora compra ancora gli OAT francesi. PROMOSSO CON LA SUFFICIENZA (per ora).

FRAU MERKEL?
Perde una elezione dopo l'altra, ma il mercato compra Bund come se fossero d'oro, per cui PUO' GOVERNARE.

OBAMA?
E' meno popolare di Nixon il giorno in cui si dimise per il Watergate ormai, ha una disoccupazione in America sui 16 milioni di persone, ma il mercato compra Treasury. PROMOSSO.

BERLUSCONI?
Non faceva le stangate come gli altri per compensare tutti i suoi scandali di sesso, anche perchè aveva una maggioranza netta e in più soldi suoi per finanziarsi e pure media suoi. Ma a New York e in altri centri finanziari volevano che facesse le stangate e i sacrifici per cui per metterlo fuori si è dovuto orchestrare un vero crac del debito italiano. OUT!

Calvero
Inviato: 14/11/2011 2:19  Aggiornato: 14/11/2011 2:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
[email protected] Mi dispiace che non ti rendi conto di quanto invece roda a te il culo,specialmente con i toni che usi.Io non ho Santini...


I toni che uso quali sarebbero? quelli che stanno mettendo nome ai tuoi ragionamenti?

... è fuori da ogni dubbio la Malafede di Sant'oro, la mess'inscena, la mistificazione dei concetti, l'ipocrisia come ha fatto notare correttamente (e non solo lui) Bluorange, la sua disonestà intellettuale...

... tutto ciò correlazionato in una vicenda che è spartiacque di un momento storico/politico immane e dove un Golpe sotto mentite spoglie ha messo/chiuso l'ultimo tassello di sudditanza "all'America" e ha cancellato completamente ogni logica di onestà che se mai si poteva avvicinare al termine "Governo Tecnico", ora è stata annullata per sempre. In questo momento dove la matassa da sbrogliare e le opinioni possono venire indirizzate ... ecco che si è avuta la prova - nel momento del bisogno - del "giornalismo" che mai come questa puntata di Sant'Oro ha mostrato l'intelligenza e la finezza della Propaganda..

... tu hai Santini eccome. Non lo dico io, lo dici tu.

Citazione:
vorrei solo capire come mai i cosiddetti "bassi istinti" non trovano un adeguata risposta da parte tua e come mai le tue preoccupazioni si fermano a Santoro e non ad esempio ad un ventennio di sfasci socio-culturale, ben piu grave di quello economico


.. ascolta, te lo dico con tutta la buona fede. E' tardi per questi giochi dialettici e non ho tempo di giocare, ma di dibattere. I bassi istinti sono quelli che soddisfi tu in un "alleluja e Inno alla Gioia" che è solo figlio della guerra dei Poveri. Mi hai sentito dire che il Berlusca non avrebbe responsabilità? .. e chi se ne fotte. Che le abbia o no, sono le medesime in proporzione che tutta la Politica ha avuto dal dopoguerra in poi. IL Berlusca è un risultato dell'Italiota (e lo abbiamo stra-meritato) e di 50 anni di Repubblica dove la camicie nere (tanto per cominciare) le hanno lavate con la candeggina e ci hanno messo una croce rossa sopra... e questo in seconda Battuta,


... in prima Battuta invece: tutti i giochi di Potere sono quelli di un Agenda che fa capo a un Nuovo Ordine Mondiale. Poi dove io abbia mai lasciato intendere che le mie preoccupazioni si fermerebbero soltanto a Sant'Oro, mi dà diritto a pensare che te lo sei sognato. L'importanza, al limite, per cui punto a Sant'Oro come "nemico" è soltanto quella di mettere in luce la nocività degli elementi della Zona Grigia...

.... quelli che in questo ventennio hanno fatto da cuscinetto alla consapevolezza della gente contribuendo a rincoglionirli e a distrarli dalle forze cruciali in campo che ora cominciano a mostrarsi e, in maniera proporzionale, spinge i Pifferai a mostrare parimenti la loro faccia. Vanno di pari passo. E' la vecchia Legge degli sciacalli o dei bastardi, li si chiami come si vuole. I nuovi Kapò di questo ventennio.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Kempes
Inviato: 14/11/2011 2:22  Aggiornato: 14/11/2011 2:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
[email protected] secondo me il potere di Berlusconi è incastrato in una mattonella di quella piramide che stiamo cercando di capire,che sia al di sopra o al di sotto di qualcun'altro, potremo spenderci delle ore.Sta di fatto c'è.Ma come avevo rimarcato,a molti sfugge il suo ruolo a livello socio-culturale.E' comparso alla chetichella,entrando nel costume,cambiandolo,e non siamo stupidi se diciamo che ha avuto un influenza determinante per il cambio (a mio avviso ) del modo di concepire e di pensare.Non fa forse parte dello stesso piano.Il progetto di "rinascita democratica" di pidduistica memoria non si è avverato,e la P2 non era funzionale al patto atlantico,all'elite?Io vedo una linea netta che traccia e unisce tutti gli episodi della vita di questo paese,Prendersela (solo) con un aspetto,non considerando l'insieme non mi pare una cosa giusta e corretta.Voglio dire: Sono anche io perplesso difronte ai canti di giubilo,anche perchè Berlusconi non è piu presidente del consiglio,ma il Berlusconismo,l'influenza nefasta delle sue televisioni, esiste forte come prima.Si fa prima a dire che Berlusconi ora non fa piu comodo,utilizzato lui per raggiungere lo scopo si passa ad un altro step.Se dovessi parlare di cose piu terrene,nessuno può negare il danno che abbiamo ricevuto proprio a livello socio-culturale,perchè se le cose stanno filando "liscie", molto è dovuto alla desensibilizzazione,al sonno indotto che il suo operato ha contribuito a creare,e questo non è funzionale a quel sistema che Calvero e molti altri osteggiano?

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Calvero
Inviato: 14/11/2011 2:36  Aggiornato: 14/11/2011 2:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Dammi la certezza che Santoro è un massone controllato dall'elite e documenta tutto con certezza.


... ma vai a giocare coi Lego.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Kempes
Inviato: 14/11/2011 2:49  Aggiornato: 14/11/2011 3:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
I toni che uso quali sarebbero? quelli che stanno mettendo nome ai tuoi ragionamenti?
Mi dispiace Calvero nessuno ha dei Santini e non hai messo nome a nessuna cosa che ho detto,anche perchè sono semplicemente le mie opinioni e la mia curiosità.Non pontifico e non mi faccio depositario di nessuna verità.Citazione:
è fuori da ogni dubbio la Malafede di Sant'oro, la mess'inscena, la mistificazione dei concetti, l'ipocrisia come ha fatto notare correttamente (e non solo lui) Bluorange, la sua disonestà intellettuale...
Infatti,come nello stile di questo sito,si dovrebbe argomentare con prove concrete l'appartenenza di una persona ad un particolare piano,ad uno scopo ben preciso,ad un affiliazione certa, e non lasciarsi andare ad intuizioni personali (per quanto credibili o meno) o supposizioni.A scanso di equivoci voglio ribadirti che non ho santini e non pendo dalle labbra di nessuno,voglio solo capire,e se non sono d'accordo è giusto che te lo dica.non devo fare la gara per far vedere chi ne sa di piu.Io ho i miei limiti,piu o meno come i tuoi.Citazione:
.... quelli che in questo ventennio hanno fatto da cuscinetto alla consapevolezza della gente contribuendo a rincoglionirli e a distrarli dalle forze cruciali in campo che ora cominciano a mostrarsi e, in maniera proporzionale, spinge i Pifferai a mostrare parimenti la loro faccia. Vanno di pari passo. E' la vecchia Legge degli sciacalli o dei bastardi, li si chiami come si vuole. I nuovi Kapò di questo ventennio.
Ecco,avevi iniziato bene ,facciamo un bel pezzo di strada insieme e poi viri improvvisamente.Io non lo so,per me è abbastanza chiaro che è un disegno che segue una sua linea logica nel tempo,Berlusconi è stato un tassello importante, ma a quanto pare il mostro è Santoro e non il 90% della programmazione televisiva che dovrebbe preoccuparti di piu,perchè se mi fanno un servizio su fallujah,su uno spaccato di vita dei lavoratori di questi anni '10,se parla Messora, io poi non me la prendo con la trasmissione, ma me la prendo sul come mai non si parla di piu di queste cose in altre emittenti,in altre trasmissioni.Se poi ritieni che è tutto un piano per ammorbare una parte di gente che ha bisogno dei guru dell'antipolica (questa si una parola mistificatrice),che indirizza una parte dell'elettorato,che insomma,per chissà quale intruglio dovrebbe avere uno scopo ,cosi contorto da non poter essere credibile come tesi,Se poi volete rimanere alla frase "fratellanza" ,a far toccare le labbra con la massonica lingua,fate pure.Io credo invece che siano queste disgressioni ad essere piu dannose per la credibilità di quello che si paventa(NON HO NESSUN SANTINO, CI TENGO A PRECISARLO).Santoro non mi rappresenta niente,mi premono di piu i vostri concetti,anche perchè è grazie alle paranoie come le vostre (SOLO SU CERTE QUESTIONI, voglio precisare) che la massa ignorante, che tanto vi preme svegliare, neanche vi prende in considerazione.Non tutti sono svegli come te Calvero,alcuni di questi,facenti parte della massa ,hanno bisogno di tempo.Alla fine è sempre questa massa che interessa...chissà perchè.ANYWAY
Carlo Palermo chiarì molto bene quali erano gli intrugli che legavano la politica nazionale con le banche internazionali,Chiarendo gia sul finire degli anni '80 qual'era lo scenario.scenario tanto dibattuto nel web in siti come questo.Dico semplicemente che a me non spaventano i "Pifferai" come dici tu, ma questa guerra se è giusto definire Santoro un pifferaio manovrato,specialmente quando si parla delle banche che gestiscono i fili del teatrino di marionette che fanno muovere a livello di esecutivi politici.Poi se abbiamo capito che sono le Banche gli aguzzini nefasti,che cosa li tieni a fare i soldi in banca facendo perdere credibilità alle cose che si scrivono.Se ci fosse un po di coerenza ,forse forse...

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Kempes
Inviato: 14/11/2011 2:50  Aggiornato: 14/11/2011 2:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Autore: Calvero Inviato: 14/11/2011 2:36:19 Citazione: Dammi la certezza che Santoro è un massone controllato dall'elite e documenta tutto con certezza. ... ma vai a giocare coi Lego.


Ah Ah Ah ,e vabbè allora...

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Calvero
Inviato: 14/11/2011 3:24  Aggiornato: 14/11/2011 3:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
e non hai messo nome a nessuna cosa che ho detto ...


questa chi l'ha scritta?

Bravo REKIT.D'accordissimo con te ...

e ora ti dico con cos'eri d'accordo:

Citazione:
... chi "festeggiava" in piazza e' venuto in mente che forse forse la gioia di popolo arrivi piu' dal fatto che un uomo che negli ultimi 20 anni (insieme alla sua combricola di sbullonati tipo Gasparri) ha infangato a livello morale e reputazionale ancor prima che


... l'Inno alla gioia della guerra dei poveri. CVD. Infangato il livello Morale!!! e come si fà adesso?? anche la tua reputazione (visto che sei d'accordissimo) ne è rimasta lesa? ... qualche altre valvoletta che sfoga la pressione di questi bassi istinti la vogliamo tirare fuori o ci fermiamo a questa esultazione da piazza medioevale con streghe e forconi .. fatto un brindisi al BAR ?

Citazione:

Non pontifico e non mi faccio depositario di nessuna verità.


E chi se ne fotte. Non so di cosa stai parlando. O cosa c'entri, addirittura

Citazione:
Mi dispiace Calvero nessuno ha dei Santini


Cambiamo nome? .. forse non hai capito che il santino non è propriamente Sant'Oro, ma quella forma mentis per cui si conferisce al male minore un valore in qualche modo apprezzabile per il semplice fatto che si è abboccato alla maschera che porta.

Citazione:
Infatti,come nello stile di questo sito,si dovrebbe argomentare con prove concrete l'appartenenza di una persona ad un particolare piano,ad uno scopo ben preciso,ad un affiliazione certa, e non lasciarsi andare ad intuizioni personali (per quanto credibili o meno) o supposizioni.


... hai seguito il discorso? no eh ... OK, chiama quando hai terminato coi LEGO

Citazione:
ma a quanto pare il mostro è Santoro e non il 90% della programmazione televisiva


.. ti si è incantato il disco?

Chi era in trasmissione Sant'Oro o Paolo Bonolis ? (dalla regia mi dicono Sant'Oro).
Punto. Difficile da capire?


Citazione:
Dico semplicemente che a me non spaventano i "Pifferai"


Olà, bravo ragazzo, benvenuto nel 10% della popolazione ... l'altro 90% lo avvisi tu, giusto?

Citazione:

... se è giusto definire Santoro un pifferaio manovrato,specialmente quando si parla delle banche che gestiscono i fili del teatrino di marionette che fanno muovere a livello di esecutivi politici.


... hai visto la trasmissione? notato una certa propensione a fare propaganda ? no?? fa niente, aspettiamone un altra da qualche altro giornalista che comunque ogni tanto ci porta uno spaccato di verità in casa (come si farebbe senza!!).

Citazione:

... Poi se abbiamo capito che sono le Banche gli aguzzini nefasti,che cosa li tieni a fare i soldi in banca facendo perdere credibilità alle cose che si scrivono.Se ci fosse un po di coerenza ,forse forse...


HELP

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Kempes
Inviato: 14/11/2011 3:46  Aggiornato: 14/11/2011 3:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
.. l'Inno alla gioia della guerra dei poveri. CVD. Infangato il livello Morale!!! e come si fà adesso?? anche la tua reputazione (visto che sei d'accordissimo) ne è rimasta lesa? ...
ah ah ah ma che c'entra, io posso avere una mia opinione delle cose,in quel caso ero d'accordo con rekit e ,mi dispiace dirtelo,in altri casi sono d'accordo con te...senza che la mia parte ne rimanga lesa. Se vuoi saperlo non ho fatto nessun brindisi al bar,anche perchè non ce n'e motivo. Come non c'è motivo che tu ti dispiaccia se altri hanno preferito cantare o suonare qualche inno alla gioia.Citazione:
E chi se ne fotte. Non so di cosa stai parlando. O cosa c'entri, addirittura
il fatto che tu mi stia rispondendo testimonia il contrario,a meno che io non sia un tuo diversivo stanotte.Citazione:
Cambiamo nome? .. forse non hai capito che il santino non è propriamente Sant'Oro, ma quella forma mentis per cui si conferisce al male minore un valore in qualche modo apprezzabile per il semplice fatto che si è abboccato alla maschera che porta.
allora seguendo questo ragionamento di Santini ne siamo pieni tutti.tu in primis dal momento che per te il male minore sarebbe stato rappresentato da Berlusconi pittosto che da Monti,sempre parlando di Forma Mentis.Del resto immaginare qualsiasi scenario lo è.potere della menteCitazione:
ha seguito il discorso? no eh ... OK, chiama quando hai terminato coi LEGO
non rispondo a questoCitazione:
... hai visto la trasmissione? notato una certa propensione a fare propaganda ? no?? fa niente, aspettiamone un altra da qualche altro giornalista che comunque ogni tanto ci porta uno spaccato di verità in casa (come si farebbe senza!!).
Quando parlerai della propaganda malcelata da altre parti se ne potrà discutere.Qua invece la questione è a senso unico, e me ne dispiaccio,anche perchè non abbiamo idee cosi distantiCitazione:
.. Poi se abbiamo capito che sono le Banche gli aguzzini nefasti,che cosa li tieni a fare i soldi in banca facendo perdere credibilità alle cose che si scrivono.Se ci fosse un po di coerenza ,forse forse... HELP
HELP ME TOO ... anche perchè non hai risposto per la seconda volta.Dopotutto la domanda per quanto semplice e banale meriterebbe una risposta semplice e sincerà.Attaccare le banche come mostri e poi alimentarle con i propri risparmi vi toglie ogni scusante e credibilità,e adesso non dirmi che non hai soldi in banca perchè non ci credo.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Calvero
Inviato: 14/11/2011 4:11  Aggiornato: 14/11/2011 4:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
ah ah ah ma che c'entra, io posso avere una mia opinione delle cose,in quel caso ero d'accordo con rekit


.. ah scusa non c'entra, scusa se ho cercato di mettere nome a questa forma mentis. Non lo faccio più, parola di lupetto. Intanto tu però impegnati ad avere il coraggio delle tue idee e non di sminuirle o avvalorarle a seconda di dove tira il vento


Citazione:

allora seguendo questo ragionamento di Santini ne siamo pieni tutti.tu in primis dal momento che per te il male minore sarebbe stato rappresentato da Berlusconi pittosto che da Monti,sempre parlando di Forma Mentis.Del resto immaginare qualsiasi scenario lo è.potere della mente


Della serie, prima hai usato le unghie e ora cosa? le ventose?? -edit- basta no? Ti dico io cosa. Ti urta essere stato preso in un gioco di parte, a cui ti sei voluto legare direttamente e tra le righe nelle tue riflessioni ... e ora pensi di risolverla appellandoti alle "ricevute fiscali e alle intercettazioni telefoniche" che dovrei mostrarti per parlarti di un pifferaio della propaganda ....

POI

.... Berlusconi "male minore" ??? non so di cosa stai parlando. Io stavo parlandoti della Zona Grigia e il male minore era contestualizzato ad Essa. Ti faccio notare che hai preso troppa velocità dalle tue convinzioni che appiccichi ai parere altrui, e tra un po i tuoi passi saranno più lunghi delle tue gambe. Te l'ho detto. Coi giochi dialettici ci si fa solo figura.

Citazione:
Quando parlerai della propaganda malcelata da altre parti se ne potrà discutere.Qua invece la questione è a senso unico, e me ne dispiaccio,anche perchè non abbiamo idee cosi distanti


-edit-
La questione è semplice. Sant'Oro ha mistificato una verità di cui solo un redattore de "il manuale delle giovani marmotte" poteva non comprenderne l'importanza cruciale e quelle dinamiche che avrebbero rivelato pericolosamente - in un momento topico - i giochi delle Oligarchie, di un'Agenda sovra-nazionale e di un Golpe sotto mentite spoglie. Se non hai compreso questo e come ciò sia stato un caso eccezionale e gravissimo che va a inficiare totalmente il "giornalista" Sant'Oro (giustamente da Homapage) e che funge da cartina tornasole di dove lo porta il vento ... è seriamente un problema tuo. Il fatto che lui sia un Producer televisivo c'entra una fava, poiché quel che conta è il "carisma" che fa leva sulla coscienza collettiva e come questo è "letto" dalla massa (e Sant'Oro ha consapevolezza di essere, così, considerato)...

...la massa, cioè, di quelle persone che da perfette idiote, padri di famiglia e non solo, che saltavano in Piazza al canto da Stadio di "Chi non salta Berlusconi è" ... quelli che poi si tirano una sega di fronte all'eroe Sant'Oro che pianta una bandiera su un "morto" di cui lui è il preciso riflesso speculare ...

... tanto a dimostrare l'efficacia e il potere della Propaganda su quel 90% che a te non spaventa (WOW), ma che ti fa sentire d'accordissimo allo stesso tempo e che poi, of_course, diventa un "AH AH AH quello era un altro discorso" ... ma chi vuoi gabbare?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 14/11/2011 4:13  Aggiornato: 14/11/2011 4:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
anche perchè non hai risposto per la seconda volta.Dopotutto la domanda per quanto semplice e banale meriterebbe una risposta semplice e sincerà.Attaccare le banche come mostri e poi alimentarle con i propri risparmi vi toglie ogni scusante e credibilità,e adesso non dirmi che non hai soldi in banca perchè non ci credo.


Ti ho risposto eccome.

E io NON HO soldi in banca.

Anche se questo c'entra relativamente, tanto quanto relativisticamente cerchi di giocare sui termini del dibattito.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Kempes
Inviato: 14/11/2011 4:38  Aggiornato: 14/11/2011 4:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Ti ho risposto eccome. E io NON HO soldi in banca. Anche se questo c'entra relativamente, tanto quanto relativisticamente cerchi di giocare sui termini del dibattito.

il fatto che tu non abbia soldi in banca e il fatto che io ci creda , ci rende piu vicini,anche se non penso che non c'entri relativamente,anzi. Di sicuro non gioco sui termini del dibattito,ma forse mi sopravvaluti.Faccio domande e basta, e metto in campo le mie opinabili opinioni e domande...che non hanno risposta.
I termini del dibattito li ho affrontati esprimendo il mio parere.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Calvero
Inviato: 14/11/2011 4:46  Aggiornato: 14/11/2011 4:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
il fatto che tu non abbia soldi in banca e il fatto che io ci creda , ci rende piu vicini,anche se non penso che non c'entri relativamente,anzi. Di sicuro non gioco sui termini del dibattito,ma forse mi sopravvaluti.Faccio domande e basta, e metto in campo le mie opinabili opinioni e domande...che non hanno risposta.


C'entra ai fini di voler proporre una soluzione. E io l'ho fatto anche sul campo e non solo a chiacchere qui sul Forum ma, come ho detto a Pike nell'altro Topic, poi si scopre che gli "amici" amano il grande fratello. La colpa è nostra.

C'entra anche se si vuole essere coerenti. Diciamo che è anche una questione etica e di coscienza. Anche di dignità forse. Quella che per TUTTLE è fuffa, mortacci di chi non glielo dice.

Invece non c'entra quando parliamo e cerchiamo di focalizzare come gioca la propaganda, come mistificano le verità e come cercano di distrarre dai punti cruciali quella massa che, invece di trovare e caricare il suo peso, sfoga le sue frustrazioni invece di far valere le sue ragioni.

Per il discorso delle tue domande, sinceramente non capisco quali risposte precise vorresti sentire.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Kempes
Inviato: 14/11/2011 4:54  Aggiornato: 14/11/2011 4:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Calvero,voglio precisarti una cosa: io apprezzo molto lo sforzo che fai nel mettere nero su bianco le tue considerazioni,da sempre,anche perchè è da tanto che vi seguo.Certe volte non sono d'accordo,molte altre volte si.Credimi,abbiamo molti pensieri in comune.Oggi si dibatteva sul fatto di Santoro, e qui non la penso come te.Punto.Per ora sono abbastanza distrutto dal mio lavoro qui al computer e ho abbastanza sonno da non poter piu portare avanti un discorso decente.Sappi che comunque che ti stimo, ma è giusto confrontarsi anche in maniera decisa e aspra.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Jurij
Inviato: 14/11/2011 6:48  Aggiornato: 14/11/2011 6:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Calvero
Citazione:
Non c'è bisogno di fare di tutta un erba un fascio. All'interno del Sistema ci sono e ci saranno ovviamente persone volenterose e oneste, ma sono all'interno di un meccanismo mafioso e oltretutto di facciata. La loro funzione non ha peso negli eventi cruciali che cambiano la Vita ai Popoli.

E qui finisce la discussione sulle speranze nella “democrazia normale”.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Kempes
Inviato: 14/11/2011 6:54  Aggiornato: 14/11/2011 7:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
La questione è semplice. Sant'Oro ha mistificato una verità di cui solo un redattore de "il manuale delle giovani marmotte" poteva non comprenderne l'importanza cruciale e quelle dinamiche che avrebbero rivelato pericolosamente
Ecco, è proprio questo che non capisco;il motivo per cui io non dovrei capire qualcosa che ho gia detto di aver capito,anche se tu ti sforzi di pensar il contrario.Citazione:
in un momento topico - i giochi delle Oligarchie,
Mi fa specie che tu consideri solamente "topico" questo momento e non gli altri che ti son passati sotto la pancia in tutti questi anni di vita repubblicana,come se non fossero stati anche essi parte del gioco (mi riferisco all'agenda del piano di rinascista democratica)Citazione:
funge da cartina tornasole di dove lo porta il vento
Ok,prendiamo per buona la funzionalità al sistema di Santoro,dove sta la tua critica al resto del famoso 90% della tv italiana ,che sew non è funzionale al sistema è il sistema stesso?Citazione:
Il fatto che lui sia un Producer televisivo c'entra una fava, poiché quel che conta è il "carisma" che fa leva sulla coscienza collettiva e come questo è "letto" dalla massa (e Sant'Oro ha consapevolezza di essere, così, considerato)...
Questo mi ricorda altri personaggi da te misteriosamente non considerati: "il carisma", "La leva" sulla coscienza collettiva che tanto vi e t'angustiaCitazione:
...la massa, cioè, di quelle persone che da perfette idiote, padri di famiglia e non solo, che saltavano in Piazza al canto da Stadio di "Chi non salta Berlusconi è" ... quelli che poi si tirano una sega di fronte all'eroe Sant'Oro che pianta una bandiera su un "morto" di cui lui è il preciso riflesso speculare ...
se ti sta tanto a cuore la massa,tanto da volerla allarmare dai pericoli,perchè poi la denigri?Ti interessa la sua redenzione (se vogliamo usare un termine messianico) o ti interessa di piu quello che non ci si riesce ad ottenere? Se veramente la disprezzi per il suo essere becero ed ignorante,non dovresti angustiarti troppo per la sua fine meschina.del resto lo hai detto tu che Berlusconi se lo son meritato tutto.Citazione:
quelli che poi si tirano una sega di fronte all'eroe Sant'Oro che pianta una bandiera su un "morto" di cui lui è il preciso riflesso speculare ...
Io penso che siate voi a spararvi un bel pugnettone dietro a Santoro, e ammesso che lui sia invischiato dietro qualche "combina", chi vi da l'autorità per definire deficienti (uno per uno) chi segue quei programmi o quei servizi?Io sono un esempio di coloro che segue quel progr Tv (come altri) e non si lascia influenzare (ammessio che ci sia l'intenzione). Citazione:
... tanto a dimostrare l'efficacia e il potere della Propaganda su quel 90% che a te non spaventa (WOW), ma che ti fa sentire d'accordissimo allo stesso tempo e che poi, of_course, diventa un "AH AH AH quello era un altro discorso" ... ma chi vuoi gabbare?
Certo,detto cosi,mettendo le citazioni tra virgolette può sembrare qualsiasi cosa il tuo ragionamento in risposta al mio (e viceversa), sta di fatto che io e te non possiamo prenderci per il culo: Sono d'accordo con te per quanto riguarda il disegno realizzato dall'elite,un po meno quando diventa paranoia che corre il rischio di rendere quello che scrivi poco credibile.Preciso : magari è vero, ma come lo esponi lo rende poco credibile,proprio a quella massa con cui vorresti comunicare (per alcuni è credibilei,per altri no e bisogna accettarlo) Se non ti è chiaro il concetto puoi sempre far domande.Certe volte essere pieni di se e delle proprie convinzioni può essere nocivo.Io non ne ho e non corro il rischio di sbagliare

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Kempes
Inviato: 14/11/2011 7:11  Aggiornato: 14/11/2011 7:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
La massa: questa informe massa a cui pensiamo di appartenere e che ci intenerisce quando subisce e che disprezziamo totalmente quando non riusciamo a possederla.Siete fatti della stessa materia di coloro che ritenete i vostri nemici.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
polaris_40
Inviato: 14/11/2011 10:00  Aggiornato: 14/11/2011 10:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Il Papa poco tempo fa fece quell'esternazione sulla necessità di avere un istituzione bancaria/monetaria centralizzata per evitare questi problemi economici che si stanno presentando nell'ambito europeo Grecia in primis.....Et voilà in Grecia Papandreu ci si scapicolla a sostituirlo con un rappresentante del potere bancario ed in Italia idem.. wow che rapidità di esecuzione nel frattempo è stato rimosso con facilità estrema anche il più inattaccabile dei potenti italiani (Silvio) facendolo dimettere.....in favore di una figura gradita a "tutti" centrodestra e centrosinistra, Monti e se si legge il suo curriculum si è visto bene dove ha avuto le mani in pasta (goldman sacks, cons. amm. Fiat, Generali, Comit, BCE etc etc ah non dimentichiamo che è uno dei memrbi del Billderberg... Chissà se veramente si comincia a capire il Potere qual'è e cosa è capace di fare in un battibaleno.
Strano poi che un papa (volutamente con la minuscola) si metta a parlare di politica economica e non di invasioni7colonizzazioni fatte passare per guerre che durano da 10 anni...... Preparati Mazzucco all'afflusso di nuovi complottisti in luogocomune penso che molti cominceranno a fare due + due (molti=100 persone)....

rekit
Inviato: 14/11/2011 10:41  Aggiornato: 14/11/2011 10:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
fresco fresco dal profilo FB e dal sito di "Servizio Pubblico" di oggi:

"Nella sezione "I potenti" del nostro sito andremo alla ricerca di chi controlla davvero l'economia: manager, banchieri, dirigenti d'azienda e oscuri faccendieri il cui volto è ignoto ai più."


http://www.serviziopubblico.it/i_potenti/2011/11/12/news/la_pecca.html?cat_id=2

KidProfane
Inviato: 14/11/2011 11:25  Aggiornato: 14/11/2011 11:25
So tutto
Iscritto: 17/5/2011
Da:
Inviati: 2
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Perdonami, ma senza tasse non esiste una società... le tasse risalgono al diritto romano (700 a.c) e sono state concepite per dare tutti i servizi che permettono ad una società di stare in piedi... non ricordo bene in quale paese del nord hanno delle tasse altissime, ma i contribuenti son ben disposti a pagarle perchè se ti fai un graffio viene addirittura l'infermiera a casa a metterti il cerottino...

il problema è che i soldi delle tasse vengono gestiti dai governi come cazzo vogliono loro, pensando ai propri interessi, e non facendo totalmente quello che il popolo desidera (ma qualcosina di tanto in tanto)... questo porta il contribuente a dire "ma perche io pago una cifra di tasse, e poi loro sono in 600 stronzi che hanno tutti i privilegi del mondo, mangiano filetto a 3 euro, girano con autista gratis (pagato da noi), voli aerei gratis (pagato da noi) e mille altre cose che sentiamo ormai da mesi a sta parte...

le tasse sono sempre esistite devono esistere e la cosa piu bella che potrebbe mai accadere è che da domani tutti le pagassero... solo che poi dovrebbe accadere un'altra cosa piu difficile, chi le gestisse lo dovrebbe fare sempre ed esclusivamente per il bene del paese e negli interessi dei cittadini, non per propri interessi... ma non serve a nulla, perchè abbiamo basato una società sulla moneta, questo significa che se hai la moneta tu puoi fare tutto.. ed è vero... quando basi una società e mentalizzi le persone cosi, va a finire che si fanno i propri interessi... se tu hai tanti soldi, sei persona importante in questa società... e chi hai davanti a te, non gli importa sapere neppure come li hai fatti quei soldi... basta che li hai...

Tuttle
Inviato: 14/11/2011 11:28  Aggiornato: 14/11/2011 11:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Si offende, a ragione, solo colui che è stato denigrato nella persona ... o colui, vanitoso, che è stato colto in fallo e non lo vuole ammettere. Tenendo conto che sul personale non sei andato, rimane la seconda opzione e io non mi sento offeso. Non trovo ancora contraddizioni nel mio ragionamento, né contro argomentazioni


Fuffa. Al solito.

Avere capacità critica non coincide con il capire le cose o il loro funzionamento. E a volte per giustificare la propria ignoranza ci si rifugia nella dietrologia...

Affermare che per produrre una trasmissione di larghi ascolti non serva lisciare il pelo al sistema bancario corrisponde a non conoscere il funzionamento delle cose. Il meccanismo che sta dietro i rapporti fra produzione, emittente, sponsor e relativi ritorni in ascolti/critica.

Per capirli basta che guardi cosa spendeva la RAI in reparto legale per Report e lo metti in relazione a qualsiasi trasmissione di Sant'oro. Con la piccola differenza che Report costa un decimo di quello che costa Santoro...e quindi gli interessi del primo sono infinitamente inferiori al secondo. Immagina poi oggi, che non c'è nemmeno mamma RAI a parargli il deretano con i suoi budget e le sue fila di avvocati e pedine in politica...

Poi sei sempre libero di continuare a scrivere fuffa come quella sopra eh...

Unica risposta che riceverai, visto che quanto parti così di testa è chiaro che cerchi lo scontro.

Cià

NiHiLaNtH
Inviato: 14/11/2011 11:57  Aggiornato: 14/11/2011 11:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
ma perlomeno abbiamo la certezza che non andra' in giro per ilmondo a organizzare orgie


si acconterà di sodomizzare qualche ragazzino mentalmente controllato

Sertes
Inviato: 14/11/2011 12:19  Aggiornato: 14/11/2011 12:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Benvenuto KidProfane!

Quoto il tuo intervento al 100%, parola per parola.

Troverai su questo sito tante persone che la pensano come te, e troverai anche altre che pur condividendo la tua analisi pensano che la soluzione al problema non sia obbligare chi è preposto a fare il lavoro per cui viene lautamente pagato, ma che la soluzione sia derogare in toto qualsiasi tipo di regolamentazione, e in questo modo magicamente le cose si risolveranno da sole.

Comunque sia, benvenuto e ottimo intervento.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
PikeBishop
Inviato: 14/11/2011 13:28  Aggiornato: 14/11/2011 13:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
le tasse risalgono al diritto romano (700 a.c) e sono state concepite per dare tutti i servizi che permettono ad una società di stare in piedi...

Ne nasce uno al minuto...

Citazione:
non ricordo bene in quale paese del nord hanno delle tasse altissime, ma i contribuenti son ben disposti a pagarle perchè se ti fai un graffio viene addirittura l'infermiera a casa a metterti il cerottino..

La Figolandia, che confina con la Scopezia e la Ciorgnia.

E tutte le donne appena passi il confine urlano "Chiavami, chiavami!", dalle fontane sgorga birra gratuita e hai il genio della lampada dipendente statale che esaudisce tutti i tuoi desideri e ti segue ovunque insieme alle odalische nude col pelo biondo dalla culla alla tomba, anzi alla cremazione, che e' tanto civile e pulita.

Non ti mando affanculo come meriteresti solo perche' sei nuovo e poi mi dicono che tengo basso il numero degli iscritti (che a volte mi pare un pregio, comunque).

Citazione:
la cosa piu bella che potrebbe mai accadere è che da domani tutti le pagassero...

Lo dice sempre il Nostro Presidente. Ora va a mangiarsi il filetto a tre euro e poi una bel sigaro scontato nella nuova saletta fumatori appena rinfrescata per soli 40 miseri milioni...

Citazione:
solo che poi

Sbagliato, PRIMA.

Citazione:
chi le gestisse lo dovrebbe fare sempre ed esclusivamente per il bene del paese e negli interessi dei cittadini, non per propri interessi...

Ma non e' quello che gia' succede? E' nel tuo interesse che s'indebitano anche se tu non lo puoi capire. Ma li hai votati.

Come?

Mi dicono che no, non hai votato il presente governo. Mi dispiace, in culo di nuovo. Ma non fa tanto male se si e' abituati, eh? Anzi, quel sottile piacere quando le cose vanno avanti dal 700 a.c.: solo quello che piace diventa tradizione.

Citazione:
significa che se hai la moneta tu puoi fare tutto..

Sbagliato. Se hai gli spiccioli ora ti beccherai magari pure una tassa sugli spiccioli (vedi delirio di Milena Galbanelli nei Forum).

SE HAI LA STAMPANTE puoi fare e disfare. La moneta e' DEBITO.

Citazione:
non gli importa sapere neppure come li hai fatti quei soldi... basta che li hai...

Sono commosso dalla rara sensibilita' etica: passami qualcosa per i lacrimoni, un lenzuolo, una vela, un asciugacapelli...

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
DrHouse
Inviato: 14/11/2011 13:32  Aggiornato: 14/11/2011 13:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
non ricordo bene in quale paese del nord hanno delle tasse altissime, ma i contribuenti son ben disposti a pagarle perchè se ti fai un graffio viene addirittura l'infermiera a casa a metterti il cerottino...



E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
PikeBishop
Inviato: 14/11/2011 13:42  Aggiornato: 14/11/2011 13:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Dr House, sono nel paese del nord sbagliato. Faccio subito le valigie. ....
...
Non trovo la Figolandia in Google Earth, 'sti satelliti 'mericani!

PS
Voglio proprio quella infermiera' finta bionda li', nessun'altra.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
DrHouse
Inviato: 14/11/2011 13:47  Aggiornato: 14/11/2011 13:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Finta bionda un cazzo. Ti piacerebbe eh!
Hai voluto fare l'anarcocapitalista nella perfida albione?

E mo' becchete sto po' de sociardemocrazia!

@kidprofane
Non farci caso, Pike è così. Se lo impari a conoscere, sotto sotto è un bonaccione dal cuore d'oro. Anzi, se gli offri una birra, ti diventa pure comunista!

Occhio solo a non offrirgli la birra sbagliata, perché lì davvero si potrebbe incazzare come una scimmia!

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
Malcico
Inviato: 14/11/2011 13:52  Aggiornato: 14/11/2011 13:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/1/2011
Da:
Inviati: 217
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
cit.
fresco fresco dal profilo FB e dal sito di "Servizio Pubblico" di oggi: "Nella sezione "I potenti" del nostro sito andremo alla ricerca di chi controlla davvero l'economia: manager, banchieri, dirigenti d'azienda e oscuri faccendieri il cui volto è ignoto ai più."


Rekit il problema è che Santoro aveva il dovere e l'opportunità di affrontare seriamente la questione in tv, davanti a milioni di italiani, che magari internet non sanno nemmeno cos'è, e che sono pronti a pendere dalle labbra del primo "espertone" di turno che dice che il problema dell'Italia è il debito pubblico, perchè insinuare che Monti sia un uomo delle banche e della finanza, che farà solo ed esclusivamente gli interessi delle banche e della finanza, è un pò roba da complottisti.

Che me ne parli in rete, dove tutti hanno la possibilità di andare a vedere come stanno le cose, di andare a vedere che il debito pubblico è stato creato e voluto dalla criminale collusione tra potere politico ed economico, non me ne può fregar di meno, e anzi, non fà che confermarmi che è più dannoso di emilio fede.

Questa occassione l'ha volutamente e sapientemente sprecata. Per codardia o malafede non lo so.

“Lo strumento fondamentale per la manipolazione della realtà è la manipolazione delle parole. Se puoi controllare il significato delle parole, puoi controllare le persone che devono usare le parole.” Philip K. Dick
Lezik85
Inviato: 14/11/2011 13:53  Aggiornato: 14/11/2011 13:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
le tasse sono sempre esistite devono esistere e la cosa piu bella che potrebbe mai accadere è che da domani tutti le pagassero...


E così se ne va anche quell'ultimo barlume di speranza che, al lume di candela, teneva in piedi Oppenheimer a consumarsi i polpastrelli delle dita, fino a farsi uscire le emorroidi, per spiegare quali fossero i veri legacci che sostenevano la CULTura delle tasse.

PikeBishop
Inviato: 14/11/2011 13:59  Aggiornato: 14/11/2011 13:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
se gli offri una birra, ti diventa pure comunista!


Epperche'???? Io so' Comunista Così!!!!!

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Tuttle
Inviato: 14/11/2011 14:15  Aggiornato: 14/11/2011 14:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Questa occassione l'ha volutamente e sapientemente sprecata. Per codardia o malafede non lo so.


Semplice convenienza del momento in rapporto all'interlocutore.

Se a parlare fosse stata l'ennesima penna blasonata del Sola 24ore o del Corriere della Sega, vai tranquillo che non si sarebbe sognato di buttarla a fumo. Avrebbe assunto la solita posizione falso neutrale, ma avrebbe lasciato approfondire la questione. Tanto la testa sarebbe saltata ad altri colleghi, mica a lui e avrebbe così parato il suo deretano, come solo lui sa fare. Ma quando questi "altri" non sono conosciuti o non fanno parte di elite di nessun tipo, il Santonno nazionale ha responsabilità un pochino diverse su ciò che viene detto o lasciato dire...per questo assume il solito atteggiamento spocchioso e censorio che me lo rende più fastidioso di un gatto nelle mutande...

Poi bisogna anche dire che certi argomenti andrebbero proposti con un pochino di furbizia maggiore...e ByoBlu non è proprio un geniaccio della comunicazione.

PS: Comunque...più Santoro invecchia...più assomiglia a Maurizio Costanzo...

Vabbè...bboni...vabbè....mbeh?

Calvero
Inviato: 14/11/2011 14:41  Aggiornato: 14/11/2011 14:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Avere capacità critica non coincide con il capire le cose o il loro funzionamento. E a volte per giustificare la propria ignoranza ci si rifugia nella dietrologia...


ci mancherebbe, ma dietrologia non è stata fatta ... se io non capisco un cazzo di televisione tu non capisci un cazzo di NWO

Citazione:
Affermare che per produrre una trasmissione di larghi ascolti non serva lisciare il pelo al sistema bancario corrisponde a non conoscere il funzionamento delle cose. Il meccanismo che sta dietro i rapporti fra produzione, emittente, sponsor e relativi ritorni in ascolti/critica.


Certo che è vero. Infatti ti scrissi "neanche di striscio" al tuo "nient'altro"... il punto è che Sant'Oro è ben avanti e consapevole di questo e il punto è che il protocollo di mistificazione è ben lungi dal "lisciarsi le Banche" ... il percorso "giornalistico" di questa Troia di regime è ben lungi dall'essere solamente un Producer Televisivo.

Citazione:
Per capirli basta che guardi cosa spendeva la RAI in reparto legale per Report e lo metti in relazione a qualsiasi trasmissione di Sant'oro. Con la piccola differenza che Report costa un decimo di quello che costa Santoro...e quindi gli interessi del primo sono infinitamente inferiori al secondo. Immagina poi oggi, che non c'è nemmeno mamma RAI a parargli il deretano con i suoi budget e le sue fila di avvocati e pedine in politica...


Quindi? quali pesi leviamo dalla bilancia? te lo dico io: nessuno. Io infatti sostengo che lui è della Zona Grigia e non che sia un affiliato, è comunque un percorso a cui sta rendendo conto da personaggio televisivo che si pone e appare iconograficamente in un certo modo alla massa, e a quella consapevolezza della massa lui gioca le sue mosse e le indirizza dove l'Agenda spinge. Magari un giorno avrà anche un posto tra gli affiliati. In Italia c'è stato un Golpe, nessuna dietrologia ... si sta stringendo il cerchio e Sant'Oro non è Paolo Bonolis: sa cosa sta succedendo.

Citazione:
Poi sei sempre libero di continuare a scrivere fuffa come quella sopra eh..


.. è Fuffa per te Tuttle, questo è poco ma sicuro, conoscendo i tuoi punti di vista, ciò non può che comprovare e consolidare le logiche e le dinamiche di queste vicende. Logiche che hanno vari livelli di lettura, per i tonti che se la bevono appunto vedendo in Sant'Oro un giornalismo degno di questo nome (non vale certo per te) .. poi per quelli che sanno come i meccanismi del Potere, del denaro, e degli interessi rubino l'anima a questi personaggi ... poi c'è il NWO che gioca la sua partita tra questi due ingredienti.

Citazione:
Unica risposta che riceverai, visto che quanto parti così di testa è chiaro che cerchi lo scontro.


Non essere presuntuoso. Non è vero. Non cerco lo scontro. Difendo con forza un tema che studio da 10 anni.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
gudarian
Inviato: 14/11/2011 14:44  Aggiornato: 14/11/2011 14:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Direi che il comportamento di santoro non mi scandalizza per niente, anzi, lui è parte della cricca di monti e di quelli sopra di lui, insieme a di pietro, travaglio ed al giornale il fatto......

Purtroppo la crisi è stata generata per consentire ai grandi gruppi finanziari di controllare i vari stati, facendo cadere i governi non allineati (e noi gli abbiamo facilitato il compito con il berlusca) e mettendoci i loro consiglieri (monti, prodi, ...)

Mi piacerebbe sentire qualcuno del 3d su cosa pensa relativamente a quanto successo in italia nel 92, da tangentopoli alle stragi di Falcone e Borsellino (gli unici che meritano la maiuscola).

Quello che succede oggi in italia è una susseguirsi di eventi pilotati dal 92,dopo gli accordi presi sul panfilo britannia.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
rekit
Inviato: 14/11/2011 14:58  Aggiornato: 14/11/2011 14:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
cit:
Direi che il comportamento di santoro non mi scandalizza per niente, anzi, lui è parte della cricca di monti e di quelli sopra di lui, insieme a di pietro, travaglio ed al giornale il fatto......
...............................................
sara' per questo che dopo 1 articolo, 200 messaggi dei quali 180 di pura aria fritta...
oggi si legge dal profilo di Servizio Pubblico:
"Nella sezione "I potenti" del nostro sito andremo alla ricerca di chi controlla davvero l'economia: manager, banchieri, dirigenti d'azienda e oscuri faccendieri il cui volto è ignoto ai più."

partendo da qui: http://www.serviziopubblico.it/i_potenti/2011/11/12/news/la_pecca.html?cat_id=2


LI LEGGETE I MESSAGGI?!?!??!?!?!?!

Calvero
Inviato: 14/11/2011 15:07  Aggiornato: 14/11/2011 15:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
se ti sta tanto a cuore la massa,tanto da volerla allarmare dai pericoli,perchè poi la denigri?


A me NON sta a cuore la massa, tanto meno la gente. Io sono la "cosa" più divergente da colui che può essere un filantropo.

Citazione:
Mi fa specie che tu consideri solamente "topico" questo momento


Mi fa specie che ti si è incantato il disco. Questo momento è topico. Di questo stiamo parlando. Ho capito che ti piace questo minkia di termine "solamente" ... ma è solo nella tua testa.

Citazione:
Io penso che siate voi a spararvi un bel pugnettone dietro a Santoro, e ammesso che lui sia invischiato dietro qualche "combina", chi vi da l'autorità per definire deficienti (uno per uno) chi segue quei programmi o quei servizi?Io sono un esempio di coloro che segue quel progr Tv (come altri) e non si lascia influenzare (ammessio che ci sia l'intenzione).


Si può guardare anche l'isola dei famosi senza essere deficienti. Ripeti che non bisogna essere pieni di sé, e continui a metterti in prima persona. Seguire Sant'oro a meno di ascoltarlo per focalizzare a quali doppi giochi stia giocando, è da deficienti oggigiorno. E' un BLOG informe di ipocrisia, faziosità e arroganza vestita da agnelletto sacrificale. Leggi quello che ha scritto Trotzkij o quello che ha scritto anche Pike sulla sua figura. Mi spiace è quello che è. Che tu non ti lasci influenzare, non riguarda il dibattito qui sollevato, ma riguarda il suo gioco nei confronti della gente attraverso il servizio Pubblico. Se la massa è rincoglionita da anni è un dato di fatto e Sant'Oro è un tassello cruciale per portare avanti questo gioco/giogo.

Citazione:
un po meno quando diventa paranoia che corre il rischio di rendere quello che scrivi poco credibile


Certo, ma devi dirmi perché sarebbe paranoia però, visto che ci sono stati due Golpe, uno in Italia e uno in Grecia (il resto è ben spiegato nel secondo video di Messora). La paranoia, come detto, è nella gente che preferisce sfogare le frustrazioni e non far valere le ragioni (a questo servono i Pifferai come Sant'Oro, ed è per questo che lui è lì) ... la massa è imparanoiata e ancora non gli va giù e non vuole accettare che il NWO esiste e che il Sistema non è risanabile. Quindi così come si appella ai santini, così festeggia medioevalmente la strega al rogo. PATETICO. Le cose vanno come devono andare. Il resto te lo sta spiegando Pike nel suo Topic nel forum.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 14/11/2011 15:12  Aggiornato: 14/11/2011 15:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
io apprezzo molto lo sforzo che fai nel mettere nero su bianco le tue considerazioni,


.. e io ti ringrazio della stima

Citazione:
ma è giusto confrontarsi anche in maniera decisa e aspra.


pienamente d'accordo

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Spiderman
Inviato: 14/11/2011 15:28  Aggiornato: 14/11/2011 15:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Perdonami, ma senza tasse non esiste una società... le tasse risalgono al diritto romano (700 a.c) e sono state concepite per dare tutti i servizi che permettono ad una società di stare in piedi... non ricordo bene in quale paese del nord hanno delle tasse altissime, ma i contribuenti son ben disposti a pagarle perchè se ti fai un graffio viene addirittura l'infermiera a casa a metterti il cerottino... [...]


Beata innocenza...

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
Spiderman
Inviato: 14/11/2011 15:36  Aggiornato: 14/11/2011 15:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
crisalide
Inviato: 14/11/2011 15:53  Aggiornato: 14/11/2011 15:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Padova
Inviati: 98
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
A proposito di Zona Grigia un altro esponente autorevole è senz'altro il signor Corrado Augias. Venerdì ne ho avuto un'ulteriore conferma (non che prima non ne fossi convinto, eh). Ho guardato la sua trasmissione su Raitre alle 12.50 circa. Non l'avessi mai fatto!!
Ospite era "casualmente" l'economista Ruffolo, ex ministro tra l'altro. Questi, oltre naturalmente a beneficiare della solita marchetta aggratisss per il suo nuovo libro, ha fatto un elogio accorato all'euro, facendo intendere che, senza la nuova moneta, ora saremmo un paese del terzo mondo. Augias ha così potuto, con il parere di un così autorevole personaggio, zittire tutti quei ("poveri deficienti" - non lo ha detto, ma lo fatto chiaramente capire) malcapitati che incolpavano il sacro euro della crisi economica attuale.
A seguire la solita fuffa della caduta dei valori della nostra società, causata naturalmente dalle avventure sessuali del nostro premier (oh, che noia!), e alla conseguente mancanza di credibilità dei nostri rappresentanti nei confronti della Santa Unione Europea.
Ovviamente nessun accenno al concetto di Sovranità, nè soprattutto al COLPO DI STATO avvenuto soltanto 2 giorni prima; solo elogi sperticati al presidente napoorsocapo, ai draghi e ai monti, considerati gli unici personaggi credibili di questo disgraziato paese.
Trasmissione a senso unico, senza alcun contraddittorio; con l'ulteriore chicca che in trasmissione erano presenti anche dei ragazzi provenienti da una scuola superiore di Roma, credo, che naturalmente erano stati bene addestrati a fare domande il più innocue possibili. Della serie: "li stiamo crescendo bene i nostri soldatini".
Confesso che quel giorno la mia digestione ne ha risentito parecchio, giuro che mai più farò un errore del genere.

"Non hai bisogno di un meteorologo per sapere da che parte soffia il vento"
(Bob Dylan)
Tuttle
Inviato: 14/11/2011 15:54  Aggiornato: 14/11/2011 15:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
LI LEGGETE I MESSAGGI?!?!??!?!?!?!


Scusa Rekit. Ma anche nel video postato nell'articolo, Santoro discute di questo argomento. Non solo; invita a discuterne un blogger. E come mai?

Semplicemente per continuare a gestire sapientemente il rapporto fra PERCEZIONE e REALTA'.... qualità che ogni buon venditore deve possedere. E Santoro è uno dei migliori, perché ha saputo far migrare la logica della televisione berlusconiana sui terreni del "servizio pubblico", della notizia, della cronaca e dell'impegno...utilizzando gli stessi medesimi parametri.

Santoro deve semplicemente darti la PERCEZIONE di trattare certi argomenti, ma NON LI TRATTA MAI REALMENTE.

Santoro fa GOSSIP, non informazione. E quando decide di SFIORARE argomenti pericolosi...lo fa fare ad'altri.

Ma è una questione di SuperIO e di salvaguardia dei propri privilegi, altro che massoneria o balle varie.

E' semplicemente l'ennesima puttana televisiva che sa fare il suo mestiere con successo e profitto.

Scusassero ma il giornalismo è tutta un'altra storia...ma ormai è talmente assente che ne abbiamo dimenticato i connotati basilari..

Calvero
Inviato: 14/11/2011 16:05  Aggiornato: 14/11/2011 16:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
.. e bravo a Cacciari. In sostanza: - si sa che le cose vanno così. Dove viviamo sulla luna? -

... ovviamente portando a livello di barzelletta la questione Libia/Francia come se fosse stata una partita di pallone. Sulla luna ce lo spedirei io con un calcio in culo.

Proprio vero. La verità viene dapprima derisa, poi combattuta, poi accettata.
Peccato che non abbia lottato prima per fare tanto quello "che queste cose si sanno" .. eh caro coniglietto rosso.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
rekit
Inviato: 14/11/2011 16:42  Aggiornato: 14/11/2011 16:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
cit:
Scusa Rekit. Ma anche nel video postato nell'articolo, Santoro discute di questo argomento. Non solo; invita a discuterne un blogger. E come mai?

Semplicemente per continuare a gestire sapientemente il rapporto fra PERCEZIONE e REALTA'.... qualità che ogni buon venditore deve possedere. E Santoro è uno dei migliori, perché ha saputo far migrare la logica della televisione berlusconiana sui terreni del "servizio pubblico", della notizia, della cronaca e dell'impegno...utilizzando gli stessi medesimi parametri.

Santoro deve semplicemente darti la PERCEZIONE di trattare certi argomenti, ma NON LI TRATTA MAI REALMENTE.

Santoro fa GOSSIP, non informazione. E quando decide di SFIORARE argomenti pericolosi...lo fa fare ad'altri.

Ma è una questione di SuperIO e di salvaguardia dei propri privilegi, altro che massoneria o balle varie.

E' semplicemente l'ennesima puttana televisiva che sa fare il suo mestiere con successo e profitto.

Scusassero ma il giornalismo è tutta un'altra storia...ma ormai è talmente assente che ne abbiamo dimenticato i connotati basilari..
.....................................
Tuttle, li fa trattare ad altri molto semplicemente perche' Santoro non puo' essere informato e ferratissimo su tutto e fa parlare (fino ad ora solamente introdurre...) certi argomenti a chi ha una conoscenza piu' profonda dell'argomento.
in fondo lui e' un giornalista che fa il mestiere del conduttore televisivo, mica l'oracolo!
in ogni caso per essere uno che cita certi argomenti solo per sputtanarli mi sembra quantomeno sprovveduto ad aprire una sezione del suo sito per approfondire la questione.
RIPETO: faceva prima e molto piu' comodamente a non trattare affatto la questione...almeno fino ad ora che nessuno ha fatto pressioni in tal senso.
tutto li.
Che poi Santoro sia una puttana del giornalismo, un massone, un megalomano....sinceramente...cazzi suoi (nel senso che credo di essere in grado di farmi un'opinione personale a prescindere da quello che passa Santoro)

hrabal
Inviato: 14/11/2011 16:57  Aggiornato: 14/11/2011 16:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/5/2011
Da: dublino
Inviati: 176
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Salve a tutti.
Per quanto riguarda la questione Santoro sono completamente d'accordo con Calvero, sia sugli argomenti che sul tono.
Che Santoro stia facendo il suo piccolo gioco, per interesse per paura o perche' e' o vuole essere uno di loro e'palese, e tutti i sofismi da avvocati cavillosi servono solo a far arenare ogni discussione, come sono serviti a berlusconi a far arenare i suoi processi.
Qunidi incazziamoci, con lucidita' e disgusto, basta alle prese per il culo istituzionali.
Una domanda pero mi ronza e vorrei sapere cosa ne pensate. Ma ora santoro cosa fara? Ora che il suo ANTAGONISTA e' morto, politicamente s'intende, lui che viveva la sua vita giornalistica almeno degli ultimi anni come un parassita succhiando linfa informazionale dal piccolo cesare di arcore a quale nuovo nemico si appoggera'? O forse semplicemente finira' col rifluire nel main stream mediatico e diventare un nuovo paladino, ufficiale questa volta, del sistema?
Non credo che questa questione riguardi solo Santoro, la sua reazione potrebbe essere un indice di come si muoveranno le cose nei prossimi mesi.

Volevo ringraziare Massimo Mazzucco e tutti i commentatori di luogo comune per il grande lavoro che state facendo.

riccardo

Tuttle
Inviato: 14/11/2011 17:01  Aggiornato: 14/11/2011 17:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Tuttle, li fa trattare ad altri molto semplicemente perche' Santoro non puo' essere informato e ferratissimo su tutto e fa parlare (fino ad ora solamente introdurre...) certi argomenti a chi ha una conoscenza piu' profonda dell'argomento.


C'mon!!!!

E chi sarebbe più informato di Santoro? ByoBlu?

Cosa avrebbe detto Messora di tanto diverso dal grido BAU BAU di Scilipoti, di LaRussa, Ferrara e compagnia cantante alla corte del RE?

Persino Crozza ha fatto la sparata su monti, paro paro a quella di Messora, Scilipoti, La Rutta e Ferrara. Quindi? A me pare che se ne parli eccome del BAU BAU...Sarà mica che buttarla su questo piano non fa altro che disinnescare l'analisi in partenza? Proprio per il piano di discussione scelto? Percezione.

Ma davvero si pensa che mettere li un ByoBlu e "lasciarlo parlare" per com'è "informato", possa in qualche modo smuovere qualcosa? O sarà mica che il ByoBlu di turno serve a dare la PERCEZIONE di libertà di informazione ed allo stesso tempo ridicolizzare il sistema del grido BAU BAU?

Cioè...hai presente il salottino del video? I suoi interlocutori? Il livello medio della discussione? Non ci credo che ci credi!

Se si continua a confondere il pensiero critico 2.0 (populismo, demagogia, dietrologia e complottismo) con la capacità di analisi (conoscenza dei fatti, storia, fonti, argomenti ed approfondimenti), finiremo per accontentarci degli urletti di Scilipoti e a scambiare Santoro per un giornalista libero.

Questo è il frutto di 20 anni di Berlusconi. Siamo tutti diventati come lui...e percepiamo la realtà attraverso il medesimo paio di lenti. Ci ha ridotto ad un livello talmente basso che pure un rutto ci sembra aria di montagna...

Amen

ohmygod
Inviato: 14/11/2011 17:05  Aggiornato: 14/11/2011 17:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Ciao KidProfane e benvenuto.

In linea di massima non sono,ma potrei essere,daccordo sul tuo ragionamento.
Tasse...ti sei dimenticato dell'imposizione fiscale.

Vorrei pagare le tasse ma vorrei anche pagare la benzina e quantaltro molto di meno.
Perdonate la mia ingenuità.

Ps: c'è chi ha Scheletri nell'armadio e chi Sant'oro:all'occorrenza si indossa l'uno o l'altro.

rekit
Inviato: 14/11/2011 17:05  Aggiornato: 14/11/2011 17:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
cit:
E chi sarebbe più informato di Santoro? ByoBlu?
.............................

cioe' secondo te riguardo al 9/11 e' piu' informato Santoro di Mazzucco, Attivissimo o molto piu' umilmente Rekit e Tuttle?!?!?
io dico di no...

non e' che state dando a Santoro mooooolta piu' importanza di quanta ne abbia in realta'?

DrHouse
Inviato: 14/11/2011 17:12  Aggiornato: 14/11/2011 17:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
@ Massimo e tutti quelli che hanno commentato in questo thread.

Ma quanto vi piacerà ancora guardare la TV!
Ma spegnere ogni tanto no?
Ma che ve ne fotterà di Santoro?

Vi informo che in base agli ultimi sondaggi (ovviamente ufficiosi) una percentuale compresa tra il 20 e l'80% della popolazione europea non crede alla versione ufficiale o comunemente accettata sul 9/11 (la punta più altra, pare, essere in Germania).

Siamo riusciti in questa impresa praticamente senza il minimo aiuto da parte di TV e media mainstream. Possiamo fare molto, se solo la smettessimo di cercare sempre scuse e vedere gatekeeper e congiure dappertutto.

Tutti a criticare la TV, ma infondo ognuno continua a guardarla, anzi, peggio ancora, la vorrebbe a immagine e somiglianza del proprio pensiero.

Vabbè

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
Tuttle
Inviato: 14/11/2011 17:13  Aggiornato: 14/11/2011 17:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
non e' che state dando a Santoro mooooolta piu' importanza di quanta ne abbia in realta'?


AH???

Cioè io dovrei pagare Santoro, prima con il Canone RAI, ora con una donazione privata...senza dover pretendere da lui che faccia il suo cazzo di mestiere di giornalista? Devo pagarlo perché inviti un blogger, Sallusti, Di Pietro, Feltri e Travaglio...e li faccia scannare a colpi di propaganda?

Ma allora guardo la De Filippi. Fa lo stesso lavoro (produce programmi TV), non si spaccia per quel che non è (abbiamo appurato che Santoro NON FA GIORNALISMO).....e non mi chiede soldi (ed è persino più simpatica di un gatto nelle mutande).

Mica poco eh!

Tuttle
Inviato: 14/11/2011 17:15  Aggiornato: 14/11/2011 17:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Tutti a criticare la TV, ma infondo ognuno continua a guardarla, anzi, peggio ancora, la vorrebbe a immagine e somiglianza del proprio pensiero.


Sbagliato.

Se non fosse per il video postato nell'articolo, avrei continuato a NON guardare Santoro.

Per il resto sono daccordo con te. Ci si dimentica di quel bellissimo strumento che è la Televisione spenta.

ohmygod
Inviato: 14/11/2011 17:16  Aggiornato: 14/11/2011 17:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
retkit
cioe' secondo te riguardo al 9/11 e' piu' informato Santoro di Mazzucco, Attivissimo o molto piu' umilmente Rekit e Tuttle?!?!?

Dunque perchè dare del "complottista" a chi dimostra di saperne più di lui?

Non posso neanche bearmi di una TV spenta ma se ne trovo una che ha un design particolare la compro per l'uopo.

NiHiLaNtH
Inviato: 14/11/2011 17:19  Aggiornato: 14/11/2011 17:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
A seguire la solita fuffa della caduta dei valori della nostra società, causata naturalmente dalle avventure sessuali del nostro premier (oh, che noia!),


peccato che tale fenomeno sia globale altro che berlusconi

crisalide in quei casi ci vorrebbe un bel drone dotato di missili intelligenti

rekit
Inviato: 14/11/2011 17:19  Aggiornato: 14/11/2011 17:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
cit:
Dunque perchè dare del "complottista" a chi dimostra di saperne più di lui?
.........................
perche' quello di cui parla Messora E' UN COMPLOTTO.

ohmygod
Inviato: 14/11/2011 17:25  Aggiornato: 14/11/2011 17:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Retkit
perche' quello di cui parla Messora E' UN COMPLOTTO.

Non mi sembra che Sant'oro sia stao in grado di distinguere fra la diversa accezione data e ricevuta di COMPLOTTO e complottista.

Malcico
Inviato: 14/11/2011 17:42  Aggiornato: 14/11/2011 17:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/1/2011
Da:
Inviati: 217
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
cit.

Tutti a criticare la TV, ma infondo ognuno continua a guardarla, anzi, peggio ancora, la vorrebbe a immagine e somiglianza del proprio pensiero.

Guarda la tv non ce l'ho nemmeno. Se non fosse per gli spezzoni che vedo su internet non saprei nemmeno chi conduce cosa.

Ma purtroppo la guardano ancora in molti. E non immagini come mi girano le balle quando parli con le persone che, stanche come tutti di queste schifezze, bugie, ipocrisia, inganni, guardano ad annozero come l'ultimo programma rimasto a fare vera informazione.

“Lo strumento fondamentale per la manipolazione della realtà è la manipolazione delle parole. Se puoi controllare il significato delle parole, puoi controllare le persone che devono usare le parole.” Philip K. Dick
DrHouse
Inviato: 14/11/2011 17:45  Aggiornato: 14/11/2011 17:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Per il resto sono daccordo con te. Ci si dimentica di quel bellissimo strumento che è la Televisione spenta.

È un po' diverso, Tuttle (e comunque non mi riferivo a te in particolare).

Quello che sto cercando di dire è che questa discussione conferma pienamente un sospetto che io nutro da tempo. Si critica tanto la TV, si critica Minzolini, si critica Santoro, si critica Augias, si critica Vinci perché, diciamolo, infondo infondo a ognuno di noi piacerebbe che il lavoro sporco di ricerca, di approfondimento, di indagine ecc. venisse fatto da loro senza che ci obbligassero in qualche modo a farlo in prima persona. In fin dei conti, a tutti piacerebbe rimanere seduti sul divano sentendosi spiattellare le verità da qualcuno pagato per farlo.

Mi si obietterà che, trattandosi di giornalisti, spesso giornalisti di una rete pubblica pagati fior di quattrini, è naturale aspettarsi che siano loro a svolgere un certo tipo di indagine nell'interesse dei cittadini. Vero, ma una volta stabilito che così non è, una volta preso atto che dalla TV non c'è da aspettarsi più di tanto e che anche i migliori giornalisti sono purtroppo costretti a piegarsi alla legge dell'audience e del target, mettiamoci l'animo in pace una volta per tutte e cerchiamo di fare da soli quello che la TV non fa o fa solo occasionalmente.

Insomma, smettiamola di piagnucolare. La verità è che vogliamo fare gli anti-sistema, ma alla fine cadiamo sempre nello stesso errore: ci aspettiamo che sia il sistema stesso a offrirci la pappa scodellata. No, la ricerca si fa da soli. Se poi dalla TV ogni tanto arriva un aiuto, ben venga, altrimenti pazienza, si sopravvive anche senza. Ripeto, i risultati del movimento per la verità sul 9/11 sono straordinari, se si pensa che la TV e i media mainstream ci hanno trattato per dieci anni come la peste. Questo dimostra che basta aver voglia di lavorare, pazienza, tempo da perdere e si arriva comunque prima o poi a qualche risultato. Certo, ne parlavamo l'altro giorno: se la TV e qualche intellettuale tipo Eco o Chomsky o qualche giornalista come Santoro ci avesse dato una mano, a quest'ora saremmo molto più avanti. Ma non per questo si rimane con le mani in mano aspettando che siano altri a toglierci le castagne dal fuoco.

Il mio non era un invito a spegnere la TV, quanto piuttosto a non aspettarsi troppo da uno strumento che ormai dovremmo aver capito essere in mano a tutti, meno che all'utente finale. Si può benissimo guardare Santoro, Vespa e chiunque altro, l'importante è avere sempre accesi quei filtri di cui parlavo l'altro giorno. E non aspettarsi mai che essa faccia il lavoro sporco che comunque tocca a noi.

Ripeto, niente di personale verso di te o nessun altro qui dentro, solo una considerazione di carattere generale sull'approccio di molti a questo thread.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
dario77
Inviato: 14/11/2011 17:46  Aggiornato: 14/11/2011 17:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/8/2011
Da:
Inviati: 115
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
perche' quello di cui parla Messora E' UN COMPLOTTO


Che Monti occupi un posto di rilievo nella trilaterale è un fatto
Che Monti sia stato in Goldman sachs è un fatto.
Che Goldman sachs sia uno dei più grossi speculatori sulla faccia della terra è un fatto
Che monti o la goldman sachs o la trilaterale vogliano creare il NWO è un complotto.

Kempes
Inviato: 14/11/2011 17:49  Aggiornato: 14/11/2011 17:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
A me NON sta a cuore la massa, tanto meno la gente. Io sono la "cosa" più divergente da colui che può essere un filantropo.
E allora di che ti preoccupi.Tutto sta andando per il verso giusto.Quello che non capisco è perchè ti sta dando noia questa situazione attuale se poi mi dici di essere scarsamente filantropico nei confronti della società in cui vivi.Se la detesti devi solo stare seduto a guardarti lo spettacolo,a meno che tu non sia piu interessato al tuo ruolo all'interno della società che evidentemente non riesci a controllare.Cè chi ha posizioni di potere e chi no.Citazione:
Si può guardare anche l'isola dei famosi senza essere deficienti.
Ti ripeto che conosco benissimo gli argomenti di cui parli.Se per te sono dieci anni di studi io non me li ricordo piuCitazione:
Sant'Oro è un tassello cruciale per portare avanti questo gioco/giogo.
Secondo me no,sono altre le cose cruciali,per esempio essere contro le banche e depositarci i propri risparmi...Lo so mi si è incantato il disco.Pazienza

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Kempes
Inviato: 14/11/2011 17:51  Aggiornato: 14/11/2011 17:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Ho capito che ti piace questo minkia di termine "solamente" ... ma è solo nella tua testa.
Citazione:
PATETICO

Ufff...

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Tuttle
Inviato: 14/11/2011 17:52  Aggiornato: 14/11/2011 17:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Che monti o la goldman sachs o la trilaterale vogliano creare il NWO è un complotto.


Forse volevi dire "è una speculazione dietrologica basata su fuffa BAU BAU". Perché messa come l'hai messa...sembra che tu attribuisca al termine complotto un significato diverso da quello reale.

O forse ho capito male cosa vuoi comunicare....

Tuttle
Inviato: 14/11/2011 17:55  Aggiornato: 14/11/2011 17:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
@Dr House

Sono stufo di dire che sono d'accordo con te. Quindi SMETTILA di scrivere cose sensate! (si noti la modestia sottotraccia...)

DrHouse
Inviato: 14/11/2011 18:02  Aggiornato: 14/11/2011 18:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Grazie Tuttle, ma fammi aggiungere un'ultima cosa.

Qualche settimana fa ci fu un thread su Minoli e sulle tre puntate di La storia siamo noi, dove per la prima volta sulla TV nazionale, si parlava di 11 settembre da una prospettiva, diciamo così per semplicità, complottista.
Oggi abbiamo Santoro che, pur con tutti i suoi limiti e le sue notorie contraddizioni, chiama in trasmissione un blogger a dire la sua. E questa "sua" è una cosa abbastanza pesante, perché si parla di banche, di Goldman Sachs, di Monti come uomo dei poteri forti.

Bottom line
Ma vi rendete conto della rivoluzione? Ma lo vedete come la TV sta rincorrendo Internet? O lo vedo solo io? Sia chiaro, non sto certo dicendo che è iniziata una nuova era. Dico solo: il target sta cambiando, la gente comincia, piano piano, a rendersi conto di certe cose e anche la TV deve tenerne conto.

A me sembra un grande risultato.

EDIT. Piccola precisazione. Quando parlo di "grande risultato" non mi riferisco al contenuto specifico della trasmissione, a quello che ha detto Minoli o a quello che Santoro ha permesso di dire a byoblu. Mi riferisco al fatto che la TV stia rincorrendo Internet e non viceversa. È questo, secondo me, l'aspetto veramente positivo ed è la miglior prova del fatto che Internet, piano piano, sta cambiando le abitudini e il pensiero di molte persone e la TV, volente o nolente, si trova a doverne tener conto se non vuole chiudere il bandone.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
Tuttle
Inviato: 14/11/2011 18:19  Aggiornato: 14/11/2011 18:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Ma lo vedete come la TV sta rincorrendo Internet?


Peccato che lo rincorra per le cose peggiori, più vendibili, spendibili ed assoggettabili alle leggi televisive, vecchie di 50 anni.

Peccato che anche la rete sia più fango che acqua e che l'unione delle due realtà sia ancora ad uno stato preistorico. Vedi l'esperimento di Santoro...

Continuo a pensare che Internet non sia affatto meglio della TV. Sono entrambi strumenti per tenere sedute le persone davanti ad una finestra che non sia quella che da sulla strada.

Calvero
Inviato: 14/11/2011 18:19  Aggiornato: 14/11/2011 18:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
E allora di che ti preoccupi.


Kempes, e meno male che seguivi il Forum. Io mi sono preso la briga di parlarti in toni ben sopra la media dei concetti scolastici. Tu invece ritorni all' ABC

La gente merita la realtà che sta foraggiando. Prima dei carnefici nascono le vittime. Sono propenso a seguire una linea di riflessioni che non moralizza le questioni e chiamo col loro nome le cose. Io sto chiamando le cose col loro nome. Tanto consta.

Non vedo perché dovrei avere a cuore la massa e la sua coscienza collettiva, visto che è il mio nemico principale. Io difendo quella che per me è la ricerca della verità.

La società non esiste. E' un prodotto mentale della propaganda quando la si ragiona in questi termini. Io sono contro lo Stato e la sua cultura. Sono contro la Democrazia e la sua cultura.

Citazione:
Se la detesti devi solo stare seduto a guardarti lo spettacolo


Non ho questi sentimenti infantili. Per me la Vita è un esperienza di passaggio e analizzo quel che mi attraversa come quel che mi circonda. Ho un indole che non mi fa digerire chi pretende di prendere per il culo e i lupi vestiti da agnelli. Non stupirti ma io non ho nulla contro i Cattivi e le élite: loro sono un espressione della debolezza della massa. Quindi è giusto che esistano e ci ricordino cosa siamo diventati. Io lotto, nel mio piccolissimo, per focalizzare le pedine e de-codificare la facciata e il teatrino che a scuola ti insegnano a chiamare: - realtà -.

Citazione:
Se per te sono dieci anni di studi io non me li ricordo piu


Allora sbagliate o giuste che siano, cerca di essere all'altezza delle tue idee; della tua consapevolezza. E' la seconda volta che ti "becco" a svilire o ad avvalorare le tue idee a seconda di dove tira il vento. Adesso basta.

Citazione:
Secondo me no,sono altre le cose cruciali,per esempio essere contro le banche e depositarci i propri risparmi...Lo so mi si è incantato il disco.Pazienza


Pazienza un cazzo. La pazienza è cosa deleteria su questo Pianetucolo terrestre.
Le cose cruciali sono proprio queste invece, per il semplice fatto che per ogni cetriolo che ti sei preso nel culo devi ringraziare la psicologia delle masse.

Citazione:
Ufff...


Inutile che scrivi Ufff... come bisogna scrivertelo in Arabo?
إيقاف متهمين آخرين من المناصب التي لم

... che tu continui ad additarmi che per me tutto il problema sarebbe qui. Vedi di smetterla con i tuoi "solamente" (tra le righe e/o meno) che stai passando la misura, altrimenti ti levo la parola (non è una minaccia, ma con questi giochi non ho tempo da perdere) e buon proseguimento ..

POI

.. PATETICO: sì, esatto, perché non è vero? :

- atteggiamento ITALIOTA che sublima e comprova l'idiozia di scambiare le frustrazioni con le ragioni. E poi dici che non si deve parlare di santini
___________________
_______

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
DrHouse
Inviato: 14/11/2011 18:21  Aggiornato: 14/11/2011 18:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Peccato che lo rincorra per le cose peggiori, più vendibili, spendibili ed assoggettabili alle leggi televisive, vecchie di 50 anni.

Peccato che anche la rete sia più fango che acqua e che l'unione delle due realtà sia ancora ad uno stato preistorico. Vedi l'esperimento di Santoro...

Continuo a pensare che Internet non sia affatto meglio della TV. Sono entrambi strumenti per tenere sedute le persone davanti ad una finestra che non sia quella che da sulla strada.

Sì, va bene, ma... i filtri, i filtri !!

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
Tuttle
Inviato: 14/11/2011 18:27  Aggiornato: 14/11/2011 18:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Sì, va bene, ma... i filtri, i filtri !!


Io li ho I FILTRI. E pure tu.

Ma com'è che la NoPlane, gli ologrammi, gli alieni, i raggi cosmici, i rettiliani, le scie che ti fanno crescere i peli di plastica... tirano più di qualsiasi altra cosa in circolazione?

Perché la richiesta maggiore arriva da idioti e pecore...che per loro stessa natura dei filtri non sanno che farsene....

DrHouse
Inviato: 14/11/2011 18:36  Aggiornato: 14/11/2011 18:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Ovvio, in Internet c'è tanta merda. Sta a noi selezionare.

Però c'è molta più offerta, se permetti. Io posso farmi da solo il mio blog, praticamente a investimento zero, tranne ovviamente il tempo che mi costa. Potrei farlo con la TV?

Avremmo mai conosciuto Mazzucco? Sapremmo chi è Robert Balsamo o Attivissimo? Sapremmo oggi che esiste una NoC? In quanti dubiterebbero davvero della versione ufficiale? Parlo da non austriaco, come noto. Quanti oggi avrebbero sentito parlare di Mises o di Rothbard? Quanti conoscerebbero Auriti? Esisterebbe un Santoro che chiama un Messora in TV? Mmmm....

Ciò detto, è ovvio che il filtro antisupercazzola deve sempre rimanere rigorosamente acceso, ovunque, per strada, alla TV, su Internet.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
redna
Inviato: 14/11/2011 18:38  Aggiornato: 14/11/2011 18:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Continuo a pensare che Internet non sia affatto meglio della TV. Sono entrambi strumenti per tenere sedute le persone davanti ad una finestra che non sia quella che da sulla strada.


eh si.... manganellare le persone incazzate che manifestano costa molto di più.
Dopotutto l'adsl mica la paga lo stato.

Citazione:
Io li ho I FILTRI. E pure tu.


non sarà che a forza di FILTRARE poi arriviamo anche a non capire più nemmeno un ca... di quello che succede VERAMENTE fuori sulla strada?

Citazione:
Avremmo mai conosciuto Mazzucco? Sapremmo chi è Robert Balsamo o Attivissimo? Sapremmo oggi che esiste una NoC? In quanti dubiterebbero davvero della versione ufficiale? Parlo da non austriaco, come noto. Quanti oggi avrebbero sentito parlare di Mises o di Rothbard? Quanti conoscerebbero Auriti? Esisterebbe un Santoro che chiama un Messora in TV? Mmmm....

dr.House, ci stai dicendo che prima di internet eravamo dei carvernicoli?
perchè questo non è assolutamente vero.
La carta stampata c'è sempre stata e non si pagava certo di più della adsl attuale.

Citazione:
Ciò detto, è ovvio che il filtro antisupercazzola deve sempre rimanere rigorosamente acceso, ovunque, per strada, alla TV, su Internet.

se questo fosse vero il tg4 di fede dovrebbe già essere sparito da un decennio.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
DrHouse
Inviato: 14/11/2011 18:46  Aggiornato: 14/11/2011 18:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
dr.House, ci stai dicendo che prima di internet eravamo dei carvernicoli?
perchè questo non è assolutamente vero.

Ovviamente no. Però oggi abbiamo a disposizione una quantità di dati da studiare veramente incredibile. Per chi ha la voglia e la pazienza di studiarseli, ovviamente. All'epoca della carta stampata si poteva farlo, ma era tutto più lento e anche più costoso. Ti faccio un esempio: io solo per acquistare una decina di libri sul caso Kennedy avrò speso sì e no l'equivalente di 3 o 4 anni di ADSL.

Citazione:
La carta stampata c'è sempre stata e non si pagava certo di più della adsl attuale.

Sicura? Parli dei giornali o di libri specializzati, spesso introvabili in biblioteca? Guarda che con 20 euro al mese di informazioni oggi ne trovi quante ne vuoi.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
dario77
Inviato: 14/11/2011 18:48  Aggiornato: 14/11/2011 18:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/8/2011
Da:
Inviati: 115
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Forse volevi dire "è una speculazione dietrologica basata su fuffa BAU BAU". Perché messa come l'hai messa...sembra che tu attribuisca al termine complotto un significato diverso da quello reale.


Si, intendevo proprio quello, ma non volevo attirarmi le ire di chi ha messo il nwo al centro di ogni evento presente, passato e futuro.

In altre parole, qualcuno dovrebbe dimostrare che le banche e le fondazioni di vario genere abbiano altri scopi che non si siano quelli palesi di fare profitti, lobby e mantenere le posizioni dominanti che hanno.
Che non siano associazioni di beneficenza è chiaro a tutti, cosa sia questo nwo e quale sia la sua tabella di marcia mi pare ancora abbastanza confuso.

dario77
Inviato: 14/11/2011 18:48  Aggiornato: 14/11/2011 18:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/8/2011
Da:
Inviati: 115
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
post doppio
sorry

Tuttle
Inviato: 14/11/2011 18:53  Aggiornato: 14/11/2011 18:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Ovvio, in Internet c'è tanta merda. Sta a noi selezionare.


E questo non è, a mio avviso, un fattore per forza di cose positivo.

A me manca la figura del giornalista,o dell'impegno sotto qualsiasi veste professionale. Dall'informazione, al cinema, alla letteratura....; mi manca quella persona che si sporcava le mani, la faccia e il piatto - pur di realizzare l'informazione. La cultura. La formazione sua e al contempo quella dei suoi simili. Il mettersi sempre a rischio pur di rincorrere l'ideale di verità cui aspirava.

Mi manca il fidarmi di una penna, di un cervello. Mi mancano le loro visioni che arrivavano prima delle nostre...e meglio delle nostre.

Mi manca Pasolini. Mi manca Sciascia. Mi manca Petri. Mi manca Gian Maria Volontè...

Oggi non esiste più il concetto di informazione, ma di SCELTA dell'informazione che più si confà al nostro modo di pensare. Ed è cambiato il senso stesso del termine informazione, che un tempo esigeva una pesante dose di argomento, mentre oggi si accontenta spesso della semplice estetica del pensiero.

Dove sono oggi i giornalisti? Dove'è l'inchiesta? Dov'è il cinema politico? Dov'è l'impegno? In Internet? Ma per favore!!!!

E' vero..senza internet non sapremmo nulla di 11 Settembre, ma nei fatti tutto questo sapere sull'11 Settembre ci ha spesso allontanato da cosa stesse accadendo realmente fuori da quella finestra dietro la postazione del PC.

DrHouse
Inviato: 14/11/2011 19:08  Aggiornato: 14/11/2011 19:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Dove sono oggi i giornalisti? Dove'è l'inchiesta? Dov'è il cinema politico? Dov'è l'impegno? In Internet? Ma per favore!!!!

Se è per questo non esiste più nemmeno il reporter tradizionale, quello che andava sul posto e riferiva ciò che vedeva e ascoltava in prima persona. Certo, il suo era un racconto spesso filtrato dall'ideologia del giornale o della rivista per cui scriveva, però era pur sempre un racconto in prima persona, di uno che vedeva i fatti da vicino, che spesso rischiava la vita. Oggi questa figura è praticamente scomparsa. Ci sono le agenzie e tutti i principali media pescano da lì. Basta una bugia iniziale, il resto si amplifica da solo. Con i feed.

Ma la colpa di questo è forse di Internet? Non direi proprio. Se anzi vuoi sperare di avere un racconto in prima persona di ciò che accade veramente in Libia, in Iraq o in qualche altra parte del mondo in cui si spara, non aspettarti certo che te lo racconti la TV o il Corriere della sera. Cercati piuttosto qualche blog o qualche twitter personale, setaccia, seleziona e fatti un'idea.

Citazione:
E' vero..senza internet non sapremmo nulla di 11 Settembre, ma nei fatti tutto questo sapere sull'11 Settembre ci ha spesso allontanato da cosa stesse accadendo realmente fuori da quella finestra dietro la postazione del PC.

Anche di questo non sono sicurissimo. Se hai occhi per vedere, antenne per ricevere e filtri per eliminare il clutter inutile, ti bastano cinque minuti per capire quello che succede per strada. Se invece non hai tutto questo, puoi stare tutto il giorno per strada e non capirai nulla di quello che ti circonda.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
Tuttle
Inviato: 14/11/2011 19:20  Aggiornato: 14/11/2011 19:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
@DrHouse

Però quando discutiamo dobbiamo anche astrarci da noi stessi per tentare un'analisi più ampia.

Tu punti sempre sull'argomento filtri...ma già sappiamo che li abbiamo attivati. Tralasciando il fatto che attivare i filtri non significa azzeccare sempre il punto di vista corretto cui fare riferimento...io tentavo di spostare il ragionamento su un fronte più ampio. Ovvero sulle masse.

Sono il primo a dire che studiare personalmente l'11 Settembre mi ha aiutato a comprendere il contesto storico che vivo attualmente...ma il resto delle persone? La massa? Gli users? La marea di complottisti della domenica in cerca di ciò che più gli piace?

E quindi io vedo due strade; una è quella dell'informazione autarchica - l'altra dell'informazione come prodotto. Cerca quella che più ritieni valida e metabolizzala nel tuo processo formativo.

In entrambi i casi si vive allo specchio ed in questo contesto continuo a sentire molto la mancanza dell'uomo a favore dell'IO.

Sarà che sto invecchiando...

Cmq...non volevo spostare l'argomento su territori filosofici del cazu. Però ogni tanto...guardarsi indietro male non fa.

Citazione:
Ma la colpa di questo è forse di Internet?


Dietro al fallimento degli strumenti, ci sono sempre i fallimenti delle persone che non li han saputi sfruttare.

abbidubbi
Inviato: 14/11/2011 19:34  Aggiornato: 14/11/2011 19:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/8/2005
Da: roma
Inviati: 671
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Calvero - Inviato: 14/11/2011 15:07:51

A me NON sta a cuore la massa, tanto meno la gente.



www.youtube.com/watch?v=zwE7Wnw82oQ


Io sto mentendo. (Eubulide, V secolo a.C.)
NiHiLaNtH
Inviato: 14/11/2011 19:37  Aggiornato: 14/11/2011 19:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Continuo a pensare che Internet non sia affatto meglio della TV. Sono entrambi strumenti per tenere sedute le persone davanti ad una finestra che non sia quella che da sulla strada.


almeno grazie ad internet puoi capire come sarà il futuro e iniziare a fartene una ragione

quando la gente era preoccupata per la crisi economica io mi facevo 4 risate

Jurij
Inviato: 14/11/2011 19:57  Aggiornato: 14/11/2011 19:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Storiella in tema:
Citazione:
È una giornata uggiosa in una piccola cittadina greca, piove e le strade sono deserte.
I tempi sono grami, tutti hanno debiti e vivono spartanamente.
Un giorno arriva un turista tedesco e si ferma in un piccolo alberghetto.
Dice al proprietario che vorrebbe vedere le camere e che forse si fermerà per il pernottamento e mette sul bancone della ricezione una banconota da 100 euro quale cauzione.
Il proprietario gli consegna alcune chiavi per la visione delle camere.
Quando il turista sale le scale, l'albergatore prende la banconota, corre dal suo vicino, il macellaio, e salda i suoi debiti.
Il macellaio prende i 100 euro e corre dal contadino per pagare il suo debito.
Il contadino prende i 100 euro e corre a pagare la fattura presso la cooperativa agricola.
Qui il responsabile prende i 100 euro e corre alla bettola vicina e paga la fattura delle sue consumazioni.
L'oste consegna la banconota ad una prostituta seduta al bancone del bar e salda cosi il suo debito per le prestazioni ricevute a credito.
La prostituta corre con i 100 euro all'albergo e salda il suo conto per l'affitto della camera per lavorare.
L'albergatore rimette i 100 Euro sul bancone della ricezione.
In quel momento il turista scende le scale, riprende i suoi soldi e se ne va dicendo che non gli piacciono le camere e lascia la città.

Morale:
Nessuno a prodotto niente
Nessuno ha guadagnato qualcosa
Tutti hanno liquidato i loro debiti e guardano il futuro con maggiore ottimismo

Ora sapete con chiarezza come funziona il pacchetto di salvataggio eu.


p.s. Questa è la storia con il dolce finale, per quell’altra bisogna attendere un po’…

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Redazione
Inviato: 14/11/2011 20:06  Aggiornato: 14/11/2011 20:06
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
REKIT: “Santoro non puo' essere informato e ferratissimo su tutto”.

Peccato che non esista la sezione “barzellette del sito”, perchè questa diventava la regina assoluta.

Santoro NON SA cos’è Goldman Sachs? Santoro NON SA che oggi nel mondo comandano le banche? Santoro NON RIESCE a fare un collegamento Monti-BCE? Ha davvero bisogno di Messora che glielo spieghi?

Please…

Va bene difendere i propri idoli, ma non a costo di farli apparire come dei deficienti.

Redazione
Inviato: 14/11/2011 20:09  Aggiornato: 14/11/2011 20:09
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
DRHOUSE: “@ Massimo e tutti quelli che hanno commentato in questo thread. Ma quanto vi piacerà ancora guardare la TV! Ma spegnere ogni tanto no?“

Scusami, ma io mica guardo la TV “per sapere cose è successo oggi nel mondo”. Io la guardo per giudicare come la TV RACCONTA agli altri “cosa è successo oggi nel mondo”.

(Dopotutto, il sottotitolo di luogocomune è “le notizie commentate” )

Redazione
Inviato: 14/11/2011 20:15  Aggiornato: 14/11/2011 20:25
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
TUTTLE / DRHOUSE: Questione giornalismo/internet.

Io ritengo che siamo in una fase di profonda trasformazione, non si può semplicemente “fotografare” la situazione attuale per trarre delle valide conclusioni. Bisogna guardare le cose nella giusta prospettiva storica.

Internet ha rappresentato una rivoluzione TOTALE, nel mondo della comunicazione, perchè PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA non esiste più un filtro fra la fonte e l'utenza.

Se pensi bene a cosa significa questo, capisci che si sta rivoluzionando la dinamica stessa della comunicazione. La fonte deve imparare ad essere corretta, precisa ed affidabile, se vuole sopravvivere nella rete. L'utenza deve imparare ad agire selettivamente, per raggiungere le informazioni che le interessano. Tutto questo non può avvenire di colpo.

Ieri Internet era un “bugigattolo” limitato a poche persone, oggi comincia a proporsi come contraltare dell’informazione ufficiale, domani diventerà probabilmente un punto di riferimento essenziale, sempre più difficile da ignorare.

Jurij
Inviato: 14/11/2011 20:34  Aggiornato: 14/11/2011 20:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Tuttle
Citazione:
Continuo a pensare che Internet non sia affatto meglio della TV. Sono entrambi strumenti per tenere sedute le persone davanti ad una finestra che non sia quella che da sulla strada.

Un cicinin forse più libera (internet rispetto la tv) no ehh?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Spiderman
Inviato: 14/11/2011 20:55  Aggiornato: 14/11/2011 20:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Arriva l’Inverno, preparatevi Italibani.

La UE assicura ai sui cittadini (nessuno escluso) che è pronta ad aiutare chiunque ne faccia richiesta, in fin dei conti siamo una famiglia e quindi nessuno deve morire di fame, non deve patire il freddo, ogni famiglia deve avere un tetto sopra la testa, una istruzione e mantenere la propria cultura …ma ne siamo sicuri?

Le notizie che giungono dalla Grecia dicono che è tutto al contrario, i cittadini greci cominciano a patire la fame, specialmente nelle grandi città, molte famiglie hanno ricevuto dalle banche o istituti di credito l’ultimatum sennò li buttano fuori dalle loro 4 mura.
Come più volte ribadito stanno cercando di distruggere la loro cultura grazie alle politiche del Caimano H. Kissinger che li odia a morte, adesso le Banche si rifiutano di pagare le fatture per la consegna del petrolio, esatto quelle banche che sono state salvate con i soldi dei cittadini, sapete cosa vuol dire ..no? che a giorni in Grecia non ci sarà benzina abbastanza, solo per i bonzi del nuovo Governo, per l’esercito e la Eurogendfor, non avranno gasolio o altro carburante per poter riscaldare le case, la UE sta usando questo tipo di boicottaggio per mettere in ginocchio la popolazione, ha dato ordine a tutte le compagnie petrolifere di non spedire nessuna nave con il greggio verso la Grecia, se non alcune per rifornire l’apparato statale e scortate militarmente, con questo boicottaggio cercano di influenzare l’Iran per poter applicare altre sanzioni nei suoi confronti, ma l’Iran non si lascia intimorire e che fà?

Manda petroliere con greggio verso la Grecia anche a costo di recuperare i soldi in seguito, vuole aiutare i cittadini Greci in questo periodo difficile e duro che stanno attraversando, esatto proprio l’Iran i cosidetti “cattivi” che vogliono distruggere l’Occidente, non vi sembra chiaro dove vogliono arrivare questi criminali?

“I Bilderberg & Co” hanno messo al governo uno di loro ..e in Italia?

Poveri dementi che hanno acclamato il Monti e fischiato Berlusconi, ok.. magari i fischi se li ha meritati perchè ormai siete abituati a criticare chiunque si scopa una donna, il “Grande Fratello” vi ha sconquassato il cervello.
Sapete chi ha inventato il Grande Fratello? La Casa Reale Olandese.. esatto la Capa dei Capi dei Bilderberg, vabbè.. adesso tenetevi forte cari Italibani dato che siete capaci di Lapidare chi avete votato, molti di voi hanno battuto le mani il giorno che si sono visti arrivare nelle buste paga qualche centinaio di Euri in più, (non dite che non è vero) poi vi siete lasciati trasportare dalle solite chiacchere e promesse dell’Opposizione, una Opposizione gestita dalla Corona Inglese che non vedeva questo giorno.. le dimissioni di Berlusconi per poter attuare il piano contrattato con il Mister Prodi & Sorci. [...]



Continua

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
Tuttle
Inviato: 14/11/2011 20:58  Aggiornato: 14/11/2011 20:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Un cicinin forse più libera (internet rispetto la tv) no ehh?


Personalmente non confondo più il concetto di libertà con quello di illusione di libertà, così come ho imparato a distinguere il reale dalla percezione del reale.

E con questi concetti rispondo sia a te che a Massimo.

E' un parere personale, non una critica o un imposizione di pensiero. Giusto per chiarezza.

Ciao.

redna
Inviato: 14/11/2011 21:00  Aggiornato: 14/11/2011 21:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Ovviamente no. Però oggi abbiamo a disposizione una quantità di dati da studiare veramente incredibile. Per chi ha la voglia e la pazienza di studiarseli, ovviamente. All'epoca della carta stampata si poteva farlo, ma era tutto più lento e anche più costoso.


tieni presente che proprio quei tempo erano ...più lenti.

Non è che velocizzando anche le informazioni (per seguire il tempo che corre veloce) le stesse i siano anche veritiere. Come un tempo occorre comunque perdere del tempo per fare dei confronti che del resto si sono sempre fatti.

Citazione:
La carta stampata c'è sempre stata e non si pagava certo di più della adsl attuale.

Sicura? Parli dei giornali o di libri specializzati, spesso introvabili in biblioteca? Guarda che con 20 euro al mese di informazioni oggi ne trovi quante ne vuoi.


i libri specializzati erano introvabili probabilmente perchè ne circolavano poche copie.Più che altro questo.
Di informazioni con 20 euro al mese se ne trovano si ma occorre sempre stare all'erta per sapere se sono veramente informazioni.
Avere sottomano qualcosa con poco prezzo non sempre è garanzia di veridicità del contenuto.
Diciamo che siamo arrivati ad avere tante notizie a buon prezzo piuttosto che le vere notizie. Ma questo è un altro discorso.

Citazione:
Personalmente non confondo più il concetto di libertà con quello di illusione di libertà, così come ho imparato a distinguere il reale dalla percezione del reale.

una gran bella risposta Tuttle.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
DrHouse
Inviato: 14/11/2011 21:10  Aggiornato: 14/11/2011 21:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Poveri dementi che hanno acclamato il Monti e fischiato Berlusconi, ok.. magari i fischi se li ha meritati perchè ormai siete abituati a criticare chiunque si scopa una donna, il “Grande Fratello” vi ha sconquassato il cervello.


Autorimosso. Voglio evitare polemiche.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
rekit
Inviato: 14/11/2011 21:13  Aggiornato: 14/11/2011 21:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
cit:
REKIT: “Santoro non puo' essere informato e ferratissimo su tutto”.

Peccato che non esista la sezione “barzellette del sito”, perchè questa diventava la regina assoluta.

Santoro NON SA cos’è Goldman Sachs? Santoro NON SA che oggi nel mondo comandano le banche? Santoro NON RIESCE a fare un collegamento Monti-BCE? Ha davvero bisogno di Messora che glielo spieghi?
................................
non ho detto che non sia al corrente delle cose, dico solo che Messora forse conosce piu' i dettagli e le dinamiche specifiche di quanto lo sappia Santoro.
Ripeto: se dovessero parlare di 9/11 a Servizio Pubblico te lo vedi Santoro a parlare di rotte nord, altezze e possibilita' di telefonate con i cellulari, crolli in caduta libera....mi sembrerebbe normale sentir parlare te, senza per questo ritenere Santoro un gatekeeper solo per il fatto che ha fatto parlare te invece di parlare lui in prima persona....pero' visto che non vuole affrontare l'argomento 9/11 non invita nessuno e nicchia.....
in questo caso non lo ha fatto.
quella della "ridicolizzazione" dei denial, e compagnia canterina e' frutto di una frase uscita male e di una spiccata sensibilita' tua alla parola "complottista".
Tanto e' vero che oggi ha aperto una sezione del suo sito che si ripromette di trattare gli argomenti che secondo te intende insabbiare...
Santoro non e' un mio idolo, non piu' di quanto lo sia tu perlomeno....
mi da fastidio pero' tutta sta "moda" di "o con o conto Santoro" ...e' semplicemente un giornalista con un percorso professionale strano, unico e appasionante del quale mi piace seguire le trasmissioni...tutto li.

Jurij
Inviato: 14/11/2011 21:15  Aggiornato: 14/11/2011 21:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Tuttle
Citazione:
Personalmente non confondo più il concetto di libertà con quello di illusione di libertà, così come ho imparato a distinguere il reale dalla percezione del reale.

Però Tuttle (redna) non sei d’accordo con me che, se siamo qui a scrivere, è perché lo possiamo fare senza essere censurati (a parte qualche volta che Massimo “chiude il rubinetto” per necessità) e anche perché crediamo che ne valga la pena per diffondere certe idee?

Anche il mio è solo un pensiero, forse anche un’illusione che mi faccio …

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Redazione
Inviato: 14/11/2011 21:21  Aggiornato: 14/11/2011 22:03
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
TUTTLE: "Personalmente non confondo più il concetto di libertà con quello di illusione di libertà, così come ho imparato a distinguere il reale dalla percezione del reale."

Secondo te, quando io scrivo un articolo non lo faccio in piena libertà? (O forse non ho capito la tua frase).

****

REKIT: “Tanto e' vero che oggi ha aperto una sezione del suo sito che si ripromette di trattare gli argomenti che secondo te intende insabbiare...”

Scusami Rekit, ma “di sezioni sul sito” ce ne sono già a migliaia, in rete. E’ in TV che bisogna parlare di queste cose.

Questo “impegno” di Santoro a “trattare gli argomenti” delicati sembra più che altro un contentino dato a quelli della rete, che evidentemente hanno letto – e riportato fino a lui – il nostro articolo.

Non fa altro che confermare la sua evidente vocazione all’equilibrismo.

Se avesse davvero le palle, si impegnerebbe a trattare questi argomenti in TELEVISIONE. Perchè non la fa (mentre in rete sì)?

Kempes
Inviato: 14/11/2011 21:28  Aggiornato: 14/11/2011 21:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Ripeto: se dovessero parlare di 9/11 a Servizio Pubblico te lo vedi Santoro a parlare di rotte nord, altezze e possibilita' di telefonate con i cellulari, crolli in caduta libera....mi sembrerebbe normale sentir parlare te, senza per questo ritenere Santoro un gatekeeper solo per il fatto che ha fatto parlare te invece di parlare lui in prima persona....


Ma si infatti,poi nessuno qua ha mai detto che Mentana fa parte della Massoneria, o fa parte di un disegno oscura di propaganda,ci si è limitati a dire che era contento dello share e ciccia,come se Mentana non faceva parte dell'emittente piu influente a livello sociale che abbiamo in Italia.ecco i due pesi e due misure nel valutare il giornalismo tv.Perchè Santoro si e Mentana no? è questo che mi fa dubitare della buona fede di alcuni utenti.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Kempes
Inviato: 14/11/2011 21:31  Aggiornato: 14/11/2011 21:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
[email protected]
Citazione:
...La gente merita la realtà che...Io sono contro lo Stato e la sua cultura. Sono contro la Democrazia e la sua cultura...


Prima di tutto Calvero,prima di tutto la gente merita la realtà che sta vivendo perchè probabilmente è la causa stessa del suo male,visto che anche tu contribuisci semplicemente vivendo.Mi riesce difficile quindi, in questa linea di riflessioni che non moralizzano, capire come mai pensi di arrogarti il diritto di conoscere il nome delle cose (e qui sta il punto) allineandoti agli stessi atteggiamenti che tanto disprezzi e osteggi,cercando (anche se a te non sembra) di conformare il pensiero altrui al tuo.In poche parole sei tu la società,ci sei dentro,sei colpevole come tutti,sei come colui che si lamenta del traffico mentre guida la sua macchina in autostrada,essendo lui stesso "traffico".Come ha detto un altro utente,la vita è soprattutto fuori dai media,e anche dentro i media,anche nel web si formano piccole società e piccole fazioni di pensiero, che inevitabilmente andranno ad influenzare i piu deboli,ma tant'è che a te non interessano,non t'interessa e le disprezzi queste piccole forme aggreganti.Tu poco fa hai parlato di fORUM,anche quella è una società.Probabilmente tu sei colui che sta a metà strada tra chi ha il cetriolo nel culo e chi invece quel cetriolo vorrebbe infilarlo,e a giudicare da come parli,opterei per la seconda.Vedi:

Citazione:
...ti "becco";Pazienza un cazzo. La pazienza è cosa deleteria su questo Pianetucolo terrestre;Vedi di smetterla con i tuoi "solamente" (tra le righe e/o meno) che stai passando la misura, altrimenti ti levo la parola (non è una minaccia, ma con questi giochi non ho tempo da perdere)...


Probabilmente è qui che bisognerebbe utilizzare la parola "patetico".
Vebbè,ma siamo qui per confrontarci.
Volevo toccare un punto importante circa La realta,anzi,le realtà.Partendo da questo presupposto si possono capire di piu le persone.Comunque: le banche.Le banche...Cosa vuoi farci tu contro le banche.Se pensi che Berlusconi non conti niente (per quanto riguarda i livelli piu alti è vero) pensi che Monti non sia un'altra pedina che Calvero riuscirà a smascherare?
Se tu difendi la tua ricerca della verità devi fare i conti soprattutto con te stesso.

Voglio concludere con un frammento di un epilogo di un libro molto interessante

<Esistono,infine,altri fatti che si concretizzanoin attività specifiche che apparentemente si prestano a chiavi di lettura diverse: una piu complessa (quella del complotto e delle responsabilità superiori) e non confessabile (che sia questo uno degli snodi cruciali-ndkempes);e un'altra piu semplice (quella del caso isolato e del braccio armato),che può essere anche essere seguita per motivazioni valide,pur non corrispondendo alla verità.In Aggiunta,comunque,alle responsabilità dirette che si ricollegano a determinate condotte criminali,non credo possano trascurarsi anche quelle conseguenti al procedimento di formazione ideologica che contribuisce a motivare e produrre le azioni stesse>

Ciao

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
redna
Inviato: 14/11/2011 21:35  Aggiornato: 14/11/2011 21:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Però Tuttle (redna) non sei d’accordo con me che, se siamo qui a scrivere, è perché lo possiamo fare senza essere censurati (a parte qualche volta che Massimo “chiude il rubinetto” per necessità) e anche perché crediamo che ne valga la pena per diffondere certe idee?


Jurij, il fatto che qualcuno scrive senza essere censurato non ha nulla a che fare con un articolo della costituzione? esprimere il proprio pensiero, anche sbagliato, è sempre una espressione libera.


Ma si stava parlando di concetto di libertà che non è esattamente scrivere senza venire censurati e di quello che è reale rispetto alla percezione del reale.

Citazione:
Anche il mio è solo un pensiero, forse anche un’illusione che mi faccio …


per questo farsi capire è anche molto difficile.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Jurij
Inviato: 14/11/2011 21:40  Aggiornato: 14/11/2011 21:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
redna
Citazione:
Ma si stava parlando di concetto di libertà che non è esattamente scrivere senza venire censurati e di quello che è reale rispetto alla percezione del reale.

Spiegati meglio redna per favore, fammi un esempio, altrimenti mi spiace, ma non riesco a seguirti.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
redna
Inviato: 14/11/2011 21:50  Aggiornato: 14/11/2011 21:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Jurij, rispondevo qui:

Tuttle
Inviato: 14/11/2011 20:58 Aggiornato: 14/11/2011 20:58



Citazione:
Un cicinin forse più libera (internet rispetto la tv) no ehh?


Personalmente non confondo più il concetto di libertà con quello di illusione di libertà, così come ho imparato a distinguere il reale dalla percezione del reale.

E con questi concetti rispondo sia a te che a Massimo.

E' un parere personale, non una critica o un imposizione di pensiero. Giusto per chiarezza.

Ciao.



........che 'esempio' ti dovrei fare?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Tuttle
Inviato: 14/11/2011 23:07  Aggiornato: 14/11/2011 23:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Massimo,

il mio pensiero voleva essere un pochino più articolato;

non mi riferivo alla libertà di scrivere e nemmeno alla libertà di leggere, ma alla libertà di accedere all'informazione in modalità NON elitaria/esclusiva e in posizione di NON vantaggio/svantaggio.

Per questo mi mancano i giornalisti, i pensatori, gli intellettuali onesti.... e per questo non confondo la MIA libertà di scrivere (o la MIA libertà di farmi un opinione) con l'illusione di aver SCRITTO il giusto o di aver LETTO il giusto.

Internet è un mezzo elitario, esattamente come la Televisione.
La televisione è un mezzo unidirezionale, in cui le elite stanno nella posizione più alta (o più sotto o più a destra o più a sinistra, a te la scelta) ed emettono (letteralmente) il proprio pensiero. Questo pensiero si scarica sull'utenza, passivamente. E' un processo non democratico, non partecipativo, controllato e controllabile. L'elite censura, realizza, produce e trasmette mentre l'utenza, passivamente riceve.

Internet è invece un mezzo multi direzionale, completamente libero, totalmente partecipativo, totalmente aperto, senza censure o paletti se non quelli che la nostra mente mette in atto per filtrare ciò che legge (e non è poco!). Ma in tutta questa apparenza di libertà, l'uso stesso del mezzo, la sua fruizione, la gestione delle sue informazioni e delle modalità attraverso le quali esse si sono costruite, diventa elitario. In un sistema entropico di questo genere, anche l'informazione che più possieda le caratteristiche di verità, verrebbe disinnescata sul nascere - non più dal potere censorio di un sistema unidirezionale (come la TV o i giornali), ma dal sistema stesso che l'ha generata.

Se infatti è vero che non è possibile pretendere verità da un mezzo come la Televisione, è altrettanto vero che non può essere preteso che ognuno di noi sia al contempo autore, fruitore, critico, giudice e avvocato di ciò che produce, legge, critica, giudica e/o difende.

Nel dettaglio e come esempio; ByoBlu fornisce una informazione corretta? No. Fornisce dei dati semplicistici che corrispondono a verità semplificate(paradosso sul quale si costruisce spesso la disinformazione)- sui quali imbastisce un quadro speculatorio, assolutamente dietrologico e anche, se mi permetti, un pochino infantile. Il concetto di BAU BAU rende l'idea benissimo.

Santoro rappresenta la TV. ByoBlu rappresenta la Rete. Entrambi, anche in questo caso, hanno prodotto disinformazione. Il primo, nel metodo con cui gestisce le sue farse televisive - il secondo nei contenuti che ha tentato di utilizzare nello spazio a lui dedicato.

Cosa accomuna Santoro a ByoBlu (SECONDO ME)? Che entrambi non fanno informazione ma fanno autopromozione. E qui si aprirebbe un'altro portone sulla differenza fra vocazione/impegno e autopromozione/prodotto.

Se qualche tempo fa esistevano pensieri capaci di smuovere le coscienze, tanto da far cambiare idea alle persone su determinati argomenti - oggi io vedo che la domanda si scarica quasi tutta sull'informazione che più ci piace. Che più assomiglia a noi stessi.

Se la libertà di informazione corrisponde alla libertà di sceglierci l'informazione che più assomiglia a ciò che già pensiamo (o pensiamo di sapere)...allora si; l'informazione è libera, così com'è libero un pesce in un acquario con degli specchi come pareti.

DrHouse parla di filtri capaci di risolvere il problema. Io penso che sia troppo semplice come soluzione possibile perché mia madre, mia sorella, mio fratello e la maggior parte delle persone che non vivono affacciate ad un monitor, questi filtri non sanno nemmeno cosa siano - e ciò che subiscono dalla TV e che completano con ciò che leggono in rete (o che sentono attribuire alla rete) non fa altro che generare chaos, assuefazione al relativismo - e assoluta disillusione alla comprensione dei fatti.

Il risultato è che, gira che ti rigira, sia la Tv che Internet fanno il gioco di proteggere i problemi dall'identificazione delle soluzioni (senza presa di coscienza non esiste nemmeno un problema da risolvere ma semplicemente una rottura di coglioni che non si vuole nemmeno sentire più nominare...) - perché come sono stufo di dire, aumentando il rumore si soffoca il segnale e ormai sono pochi quelli che non vanno a dormire con il fischio nelle orecchie...

E infatti...come diceva prima qualcuno qui dentro; Internet è utile a farsi un idea di cosa ci aspetta.

E' l'esemplificazione massima del concetto di immobilismo. Peggio di così, aggiungo io, non saprei...la cosa triste è che corrisponde al vero.

Cosa ci aspetta?

Aspettiamo.

Pensoso
Inviato: 15/11/2011 0:04  Aggiornato: 15/11/2011 0:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Santoro NON SA cos’è Goldman Sachs? Santoro NON SA che oggi nel mondo comandano le banche? Santoro NON RIESCE a fare un collegamento Monti-BCE? Ha davvero bisogno di Messora che glielo spieghi?

---

il problema è che alla fine si arriva sempre a parlare di complotti, cospirazioni o cose del genere. No, è sufficiente dire che qualsiasi banca/gruppo economico col potere che ha spinge in svariati modi, anche eticamente non meritevoli, per ottenere maggiore profitto, maggiore influenza politica, piazzare i propri uomini, o uomini ritenuti utili ai suoi fini nel breve o lungo periodo, in posizioni influenti o almeno strategiche.
non serve scomodare investigatori dell'occulto o complotti per capire che è così che gira il mondo. chi lo fa evidentemente o non è abbastanza informato, oppure ha qualche interesse diretto o indiretto perchè si continui a tenere tutto sul vago, o a dare la colpa al caso e alla natura, o a screditare anche chi cerca, in altri casi, di chiarire certe cose in maniera plausibile e che non si presti così facilmente alla derisione mediatica del gongolo di turno.

(uso non improprio di firma)
NiHiLaNtH
Inviato: 15/11/2011 0:11  Aggiornato: 15/11/2011 0:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
E' l'esemplificazione massima del concetto di immobilismo


come abbiamo già detto l'uomo a causa dei suoi innumerevoli difetti non può risolvere certi problemi. le informazioni che abbiamo grazie ad internet ci hanno fatto capire come lavorano e ragionano certi personaggi, una volta che conosci i loro schemi logici ( che sono quasi sempre gli stessi ) è difficile farsi fregare. purtroppo molte persone non vogliono capire e preferiscono trincerarsi dietro a vecchie ideologie create appositamente per dividere e manipolare i popoli.

secondo te sapere in anticipo cosa può accadere e prepararsi fisicamente e spiritualmente è una cosa negativa? cercare di proteggere la propria famiglia è una cosa negativa?

Andreaa
Inviato: 15/11/2011 0:26  Aggiornato: 15/11/2011 0:26
So tutto
Iscritto: 10/11/2011
Da:
Inviati: 23
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Tuttle:
“La televisione è un mezzo unidirezionale, in cui le elite stanno nella posizione più alta (o più sotto o più a destra o più a sinistra, a te la scelta) ed emettono (letteralmente) il proprio pensiero. Questo pensiero si scarica sull'utenza, passivamente. E' un processo non democratico, non partecipativo, controllato e controllabile. L'elite censura, realizza, produce e trasmette mentre l'utenza, passivamente riceve.”

E qui sono d’accordo.

“Internet è invece un mezzo multi direzionale, completamente libero, totalmente partecipativo, totalmente aperto, senza censure o paletti”

Qui invece dimentichi, non a caso, qualcosina...su internet non c’e’ CENSURA??? Forse navighi solo su LC, o forse, A TE non ti censurano. Decisamente piu’ realistica la seconda.

“In un sistema entropico di questo genere, anche l'informazione che più possieda le caratteristiche di verità, verrebbe disinnescata sul nascere”

E’ quello che cerchi, anche se con scarsissimi risultati.

“Nel dettaglio e come esempio; ByoBlu fornisce una informazione corretta? No. Fornisce dei dati semplicistici che corrispondono a verità semplificate(paradosso sul quale si costruisce spesso la disinformazione)- sui quali imbastisce un quadro speculatorio, assolutamente dietrologico e anche, se mi permetti, un pochino infantile. Il concetto di BAU BAU rende l'idea benissimo.”

E’ la TUA “interpretazione” che rende i dati semplicistici, il quadro speculatorio, dietologico e infantile lo riscontro dai concetti che TU esprimi…diciamo…LIBERAMENTE…o forse sarai un po’ geloso di Byoblu?

“DrHouse parla di filtri capaci di risolvere il problema. Io penso che sia troppo semplice come soluzione possibile perché mia madre, mia sorella, mio fratello e la maggior parte delle persone che non vivono affacciate ad un monitor, questi filtri non sanno nemmeno cosa siano”

Permettimelo, in famiglia siete messi un po’ male, per fortuna qui c’e’ gente che ancora utilizza la trasmissione sinaptica.

“aumentando il rumore si soffoca il segnale”

E’ proprio quello che stai cercando di fare con i tuoi compagni (fake?) di merende.

“Internet è utile a farsi un idea di cosa ci aspetta”

Tu, dopo che sai “cosa ci aspetta”, macini pian piano la tua elucubrazione o diventi, tanto per restare in tema, PASSIVISSIMO? Questioni di gusti...o di scelte.

Tuttle
Inviato: 15/11/2011 0:28  Aggiornato: 15/11/2011 0:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
secondo te sapere in anticipo cosa può accadere e prepararsi fisicamente e spiritualmente è una cosa negativa? cercare di proteggere la propria famiglia è una cosa negativa?


Si. E' una cosa negativa.

Se proprio non hai idea di cosa accadrà e quando accadrà, puoi vivere godendo maggiormente la tua esistenza. Con meno paranoie e infliggendone meno ai tuoi cari.

Tanto se è vero che, come dici, certe cose sono troppo grandi da poter essere risolte - non vedo quale sia la soluzione a qualcosa troppo grande di cui non si sa nulla....né quando si rivelerà la sua nefasta conclusione, né in quale forma.

Prendila come una provocazione (perché lo è), ma riflettici anche un poco; Internet serve a mandarci tutti in paranoia?

Ciao.

Calvero
Inviato: 15/11/2011 1:34  Aggiornato: 15/11/2011 2:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
capire come mai pensi di arrogarti il diritto di conoscere il nome delle cose (e qui sta il punto)


.. io non mi arrogo niente. Io dico la mia e tu dici la tua. Il resto del tuo commento è un delirio e non ho tempo da perdere. Le accuse a Sant'Oro sono tutte debite e lecite.

Citazione:
Probabilmente è qui che bisognerebbe utilizzare la parola "patetico".
Vebbè,ma siamo qui per confrontarci.


PATETICO è l'atteggiamento degli Italioti che festeggiano in piazza e bruciano ancora le streghe nel 2011. Un comportamento letteralmente effimero, e da frustrati ===> Patetico..... "Pazienza un cazzo", invece, NON è riferito a te, ma al fatto che è finito il tempo di averne su questo Pianeta.

Citazione:
... pensi che Monti non sia un'altra pedina che Calvero riuscirà a smascherare?


Ma quanti anni hai? mamma mia

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 15/11/2011 1:43  Aggiornato: 15/11/2011 1:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
.. assolutamente dietrologico e anche, se mi permetti, un pochino infantile.


.. assolutamente attuale e logico e, senza dubbio, maturo e sempre più rivelatore di una realtà che sta uscendo inevitabilmente dall'ombra.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 15/11/2011 1:46  Aggiornato: 15/11/2011 1:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Se qualche tempo fa esistevano pensieri capaci di smuovere le coscienze, tanto da far cambiare idea alle persone su determinati argomenti - oggi io vedo che la domanda si scarica quasi tutta sull'informazione che più ci piace. Che più assomiglia a noi stessi.


Anche questo è vero. Ma non legittima in alcun modo l'idea che tutti i dati portino e giochino in quest'ottica e con questi risultati.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Andreaa
Inviato: 15/11/2011 2:11  Aggiornato: 15/11/2011 2:11
So tutto
Iscritto: 10/11/2011
Da:
Inviati: 23
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
NiHiLaNtH:
“secondo te sapere in anticipo cosa può accadere e prepararsi fisicamente e spiritualmente è una cosa negativa? cercare di proteggere la propria famiglia è una cosa negativa?”

Tuttle:
“Si. E' una cosa negativa.”

Quindi, se tu sapessi in anticipo che una meteorite ti cade sulla testa, o che un’ ALLUVIONE colpisce la tua abitazione, tu rimarresti...PASSIVISSIMO!

Calvero
Inviato: 15/11/2011 2:12  Aggiornato: 15/11/2011 2:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Se proprio non hai idea di cosa accadrà e quando accadrà, puoi vivere godendo maggiormente la tua esistenza. Con meno paranoie e infliggendone meno ai tuoi cari.


Il punto probabilmente è che fai del tuo carattere una regola generale. Evidentemente la tua personalità si sentirebbe presa in un gioco paranoico. Ma questa è assolutamente una fase e un percepire che non è comune a tutti. Addirittura io non comprendo e non vedo paranoie in queste ricerche. L'unica paranoia che osservo è una Vita che non osserva i ritmi della Natura. Al limite.

Su quanto ciò, poi, internet compreso, sia un rischio che trasformi il vivere le proprie ragioni in un fenomeno contemplativo invece che dinamico e attivo nella quotidianità, sono anche d'accordo (che poi è anche il discorso che mi lascia tanti dubbi sul cinema di propaganda nell'altro Topic).

Poi stai anche dando per scontato che non vi siano persone che fondano un percorso di Vita insieme a quello che ricevono dal WEB.

Citazione:
Cosa accomuna Santoro a ByoBlu (SECONDO ME)? Che entrambi non fanno informazione ma fanno autopromozione. E qui si aprirebbe un'altro portone sulla differenza fra vocazione/impegno e autopromozione/prodotto.


Ma anche no. Visto che da una parte comunque, a monte, vi sono Poteri che agiscono trasversalmente, obliquamente, e utilizzano il "personaggio" di turno che, fondamentalmente, non usa la sua voce e che comunque riconduce a foraggiare e a legittimare uno Status Quo palesemente liberticida. Da un altra, anche se con una parte di auto-promozione ... stiamo parlando di posizioni che investono su sé stessi e con una portata che è quella delle proprie gambe. Relativizzare le parti di queste "trincee" è una contraddizione e un esasperazione che dimentica i presupposti da cui si muovono le idee e le tesi in merito a delle tematiche. Avendo tu deciso, a priori, che i tasselli del NWO qui discussi sono fantomatici esercizi di autocompiacimento e appiccichi la dietrologia a tabula rasa ... ovvio che sei partito ragionando dalle conclusioni. Ormai trovo evidente che anni di complottismo avendo dimostrato nel tempo di essere indagini intelligenti e ora sempre più consolidate, ma che, anni fa, non potevano essere comprovate nero su bianco ...

... ora per tutti coloro che si troverebbero a dover ammettere che certi meccanismi si potevano rivelare attraverso logiche diverse da quelle di poterle documentare in maniera inconfutabile, si trovano a dover ammettere che non solo il rasoio di Occam non taglia ma che anche il BIAS è un gioco che è peculiare proprio di colui che si dice scettico ma in realtà è un conservatore e un fatalista.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
DrHouse
Inviato: 15/11/2011 2:23  Aggiornato: 15/11/2011 2:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
NIHILANTH:
secondo te sapere in anticipo cosa può accadere e prepararsi fisicamente e spiritualmente è una cosa negativa? cercare di proteggere la propria famiglia è una cosa negativa?

Piano. Ora non sopravvalutiamo le capacità di Internet. Non so che cosa tu intenda esattamente per "sapere in anticipo". Nessuno sa veramente che cosa accadrà, quando e in che modo. Internet ti permette solo di accedere a una quantità di informazioni esponenzialmente superiore rispetto a prima e, soprattutto, a una velocità maggiore, spesso addirittura in tempo reale. Ma più di questo non le puoi chiedere. È pur sempre e solo un canale, un mezzo per diffondere idee e informazioni. Ma non è la verità. Se anche contiene la verità, sta comunque a te scavare e cercarla nel gran frastuono di informazioni, spesso irrilevanti, quando addirittura non fastidiose. E non è notoriamente un compito facile.

In breve, io credo che Internet sia stata e continui a essere una grande rivoluzione, ma non necessariamente ci permette di vivere meglio, né di conoscere prima ciò che ci accadrà o quale sarà il nostro destino (ammesso che questo sia una cosa positiva, come giustamente ci ricorda Tuttle). Tanto per fare un esempio, sono almeno tre anni che su tutti i siti del mondo si legge che l'attacco all'Iran è "questione di settimane". Questo per dire come Internet vada presa con le molle e con i guanti.

Citazione:
Tuttle:
DrHouse parla di filtri capaci di risolvere il problema. Io penso che sia troppo semplice come soluzione possibile perché mia madre, mia sorella, mio fratello e la maggior parte delle persone che non vivono affacciate ad un monitor, questi filtri non sanno nemmeno cosa siano - e ciò che subiscono dalla TV e che completano con ciò che leggono in rete (o che sentono attribuire alla rete) non fa altro che generare chaos, assuefazione al relativismo - e assoluta disillusione alla comprensione dei fatti.

A scanso di equivoci: quando io parlo di filtri, non intendo dire che i filtri siano garanti di verità, un po' come le categorie kantiane che indirizzano l'esperienza sensibile verso il giudizio sintetico a priori e, quindi, verso l'universalità. Eh, magari fosse così semplice. Io li vedo più che altro come un ausilio all'orientamento. È come quando navighi in mezzo al mare e non hai il GPS. Se hai la bussola, ti orienti abbastanza bene. Se non hai la bussola, puoi sempre usare le stelle. Se non hai né la bussola, né le stelle, puoi sempre fare affidamento sulla tua esperienza di marinaio e cercare di interpretare il vento. Ma se non hai proprio nulla, beh, sei proprio nella merda perché non sai letteralmente dove andare. Se invece un ausilio, anche rudimentale, ce l'hai, puoi sempre sbagliare rotta di qualche decina di gradi, ma ti avvicini comunque alla meta. Questo, in buona sostanza, è quello che intendo quando parlo di filtri.

Al di là di questo, i filtri sono oggi essenziali anche al di fuori della rete e al di fuori del processo propriamente cognitivo. Oggi, per definizione, c'è sovrabbondanza. Non solo di informazioni, ma anche di offerta, di prodotti di ogni tipo. I nostri vecchi ci ricordano sempre che vivevano con uno stipendio tre volte inferiore al nostro (anche al netto dell'inflazione), eppure i soldi non mancavano mai, oggi invece mancano sempre. Perché? Perché l'offerta era anche infinitamente inferiore a quella odierna. Entra in qualsiasi supermercato o grande magazzino e ti rendi conto facilmente di quello che sto dicendo, pur in mezzo alla crisi che stiamo attraversando. Hai l'imbarazzo della scelta e l'unica limitazione sono le tue risorse (i soldi). Ecco perché i filtri sono essenziali nella vita. Sono una guida indispensabile senza cui rischi seriamente di perderti. Ma non sono la verità e non sono infallibili, ovvio. Nella migliore delle ipotesi, siamo nel campo della verità personali.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
Calvero
Inviato: 15/11/2011 2:30  Aggiornato: 15/11/2011 2:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Quindi, se tu sapessi in anticipo che una meteorite ti cade sulla testa, o che un’ ALLUVIONE colpisce la tua abitazione, tu rimarresti...PASSIVISSIMO!


Non credo che Tuttle stia ragionando a questi livelli di analogie. Te lo dico io che non sono d'accordo con lui. Non buttiamola in caciara

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Kempes
Inviato: 15/11/2011 2:56  Aggiornato: 15/11/2011 2:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Ma quanti anni hai? mamma mia


AH AH AH, ciao Calvero,stammi bene

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Calvero
Inviato: 15/11/2011 3:09  Aggiornato: 15/11/2011 3:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
.. un saluto. Ogni bene anche a te

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Andreaa
Inviato: 15/11/2011 3:09  Aggiornato: 15/11/2011 3:09
So tutto
Iscritto: 10/11/2011
Da:
Inviati: 23
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Calvero, ho evidenziato semplicemente la risposta alla citazione riportata dallo stesso Tuttle, la risposta integrale era:

“Si. E' una cosa negativa.

Se proprio non hai idea di cosa accadrà e quando accadrà, puoi vivere godendo maggiormente la tua esistenza. Con meno paranoie e infliggendone meno ai tuoi cari.

Tanto se è vero che, come dici, certe cose sono troppo grandi da poter essere risolte - non vedo quale sia la soluzione a qualcosa troppo grande di cui NON SI SA NULLA....né quando si rivelerà la sua nefasta conclusione, né IN QUALE FORMA.

Prendila come una provocazione (perché lo è), ma riflettici anche un poco; Internet serve a mandarci tutti in paranoia?”

La domanda pero’ era:

“secondo te sapere in anticipo cosa può accadere e prepararsi fisicamente e spiritualmente è una cosa negativa? cercare di proteggere la propria famiglia è una cosa negativa?

Tuttle non vede "quale sia la soluzione a qualcosa troppo grande di cui NON SI SA NULLA”

NON SI SA NULLA? Mi sembra di capire l’opposto da quanto scrivi:

“assolutamente attuale e logico e, senza dubbio, maturo e sempre più rivelatore di una realtà che sta uscendo inevitabilmente dall'ombra”

Per esempio:

Webmaster:
“Santoro NON SA cos’è Goldman Sachs? Santoro NON SA che oggi nel mondo comandano le banche? Santoro NON RIESCE a fare un collegamento Monti-BCE? Ha davvero bisogno di Messora che glielo spieghi?”

Solo per capire con chi stiamo interagendo. La CACIARA e’ il loro obiettivo.

Calvero
Inviato: 15/11/2011 3:33  Aggiornato: 15/11/2011 3:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Non ci siamo capiti, Andreaa ...

.. io NON la penso come Tuttle. Infatti ti confermo i miei passaggi che hai citato.

L'osservazione che ti ho mosso vuole sottolineare che l'analogia col meteorite è fuorviante. Poiché un simile evento, anche se è una provocazione, non si pone in una misura per cui il meteorite potrebbe fare quelle distinzioni tra ceti e ceti, classi e sobborghi quando colpisce. Anzi! il meteorite sarebbe democratico nella maniera più nobile che potrebbe avere questo immondo termine. Cosa che i giochi delle élite in atto non sono e mai saranno. Tutto qui. Infatti a seguito di questo, vi sono matasse da srotolare non da poco ... poiché comunque rimane un dato di fatto che il medesimo gioco orwelliano mira a farti amare un tipo di esistenza e non solo a distruggertela. Il discorso è ampio.

Citazione:
Internet serve a mandarci tutti in paranoia?”


Propriamente, NO. Ma il ragionamento di Tuttle tocca comunque delle verità. Infatti, in questo senso, io accuso il WEB come una grande possibilità per poter trasformare le nostre ragioni in fenomeni contemplativi. E questo è un punto, secondo me, su cui discutere. Nello stesso tempo non vedo sensatezza nel ragionamento di Tuttle appunto perché relativizza in maniera sbilanciata le forze in gioco.

Il resto l'ho scritto sopra

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Andreaa
Inviato: 15/11/2011 3:54  Aggiornato: 15/11/2011 3:54
So tutto
Iscritto: 10/11/2011
Da:
Inviati: 23
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Calvero, no no...ci siamo capiti bene!

“l'analogia col meteorite è fuorviante. Poiché un simile evento, anche se è una provocazione, non si pone in una misura per cui il meteorite potrebbe fare quelle distinzioni tra ceti e ceti, classi e sobborghi quando colpisce. Anzi! il meteorite sarebbe democratico”

E se prendessi ad esempio le ultime alluvioni MAN MADE?

So bene che non la pensi come Tuttle, difatti giustamente scrivi:

“i giochi delle élite in atto non sono e mai saranno DEMOCRATICI”

Direi che siamo perfettamente d’accordo.

Jurij
Inviato: 15/11/2011 6:40  Aggiornato: 15/11/2011 6:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Per quanto mi riguarda da internet, come anche da LC, prendo tutte le cose che mi interessano e m’incuriosiscono e le metto in quel famoso cassetto, in attesa che qualche altra vicissitudine della vita mi porti una conferma in più a riguardo, detto in altro modo ci credo solo in parte alle cose che leggo, poi più le riscontro intorno a me e più la percentuale di credibilità al mio interno aumenta.

In ogni caso non ho mai l’illusione di conoscere la verità se non ogni tanto, ma poi mi passa subito.

Non macino troppo sulle cose e non cerco la perfezione perché mi porta all’immobilità del fare, e il non fare è energia frenata/trattenuta che a sua volta porta la depressione.

p.s. Comunque sto LC di certezze me ne ha fatte perdere tante, ma vivo bene lo stesso :o)

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
NiHiLaNtH
Inviato: 15/11/2011 9:36  Aggiornato: 15/11/2011 9:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
ti ho già detto che mentre gli altri erano preoccupati per la crisi io mi facevo 4 risate

forse è la tua mente che non è in grado di gestire certe cose e per questo credi che anche gli altri non siano in grado di farlo. ti do una buona notizia tuttle, non siamo tutti come te.

Citazione:
Non macino troppo sulle cose e non cerco la perfezione perché mi porta all’immobilità del fare, e il non fare è energia frenata/trattenuta che a sua volta porta la depressione.


se uno non è spiritualmente troppo debole può tranquillamente macinare sulle cose senza cadere in depressione

Tuttle
Inviato: 15/11/2011 9:59  Aggiornato: 15/11/2011 9:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Pensavo di aver espresso un parere. Un opinione.

Ma dalle reazioni che leggo credo di averci preso quasi completamente...

....non che mi aspettassi molto di più.

edo
Inviato: 15/11/2011 11:09  Aggiornato: 15/11/2011 11:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
GOLDMAN SACHS, IL COLLEGAMENTO TRA MARIO DRAGHI, MARIO MONTI E LUCAS PAPADEMOS
Postato il Martedì, 15 novembre @ 02:05:41 CST di supervice

Economia DI MARC ROCHE
Lemonde.fr

Che cosa hanno in comune Mario Draghi, Mario Monti e Lucas Papademos? Il nuovo presidente della Banca Centrale Europea, il presidente designato del Consiglio italiano e il nuovo Primo Ministro greco appartengono a livelli diversi del "governo Sachs" europeo. La banca di affari americana ha tessuto in Europa una rete di influenza che si è sedimentata da molto tempo grazie a una stretta tessitura, sconosciuta al grande pubblico.

Per avere una collaborazione completa, ci vuole una gerarchia. Il primo della lista è sicuramente a Mario Draghi, vicepresidente di Goldman Sachs per l'Europa tra il 2002 e il 2005. diventato associato, venne incaricato delle "imprese e dei paesi sovrani." A questo titolo, una delle sue missioni fu quella di vendere i prodotti finanziari "swap", consentendo di dissimulare parte del debito sovrano che permise di truccare i conti greci. Poi viene Mario Monti, consigliere internazionale dal 2005. In terza posizione troviamo Lucas Papademos, che ha appena stato nominato Primo Ministro della Grecia e fu governatore della Banca Centrale ellenica tra il 1994 e il 2002, dove partecipò all’operazione di falsificazione dei conti perpetrata da GS. Il gestore del debito greco è un certo Petros Christodoulos, un ex trader della compagnia.

Due altri pesi massimi hanno le carte in regola per la defenestrazione dell'euro, Otmar Issing, ex presidente di Bundesbank, e Jim O'Neill, l'inventore del concetto dei BRICS, l'acronimo che designa i mercati emergenti a forte potenziale di crescita (Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa). Ex presidente di Goldman Sachs International di cui è rimasto uno degli amministratori, l'irlandese Peter Sutherland ha giocato un ruolo chiave nel salvataggio dell'Irlanda. Infine, Paul Deighton che ha trascorso ventidue anni da Goldman Sachs, è direttore generale del comitato organizzatore delle Olimpiadi di Londra nel 2012. È il fanalino di coda, perché tutti sanno che lo sport, come l'amicizia, è fuori concorso.

Ma, al di là delle apparenze, la rete di influenza che aveva ben costruito il suo potere ha perso efficacia durante la tormenta politica finanziaria del 2008. Infatti, le vecchie complicità, scambiate dagli esperti banchieri centrali che tenevano le fila, si sono rivelate meno utili quando i politici sono diventati coscienti dell'impopolarità goduta dai professionisti della finanza, ritenuti responsabile della crisi. Mentre prima Goldman Sachs poteva facilmente esercitare il proprio tornaconto, una serie di accadimenti - la Grecia, la speculazione contro l'euro, lo scandalo Abacus nel quale è stato coinvolto il goldmaniano francese Fabrizio Tourre - gli hanno messo contro l’opinione pubblica.

La rubrica telefonica è utile, ma non è più sufficiente in un pianeta finanziario complesso e tecnico, di fronte a una nuova generazione di industriali meno plasmati dal rispetto per l'establishment. I padroni europei partiti alla conquista dal mondo si sono emancipati dai crociati dell'alta finanza stile Goldman Sachs. Le richieste di valorizzazione delle azioni, le esigenze di trasparenza dei conti e l’obbligo dell'espansione all'estero hanno smussato l’"effetto rete". Infine, diventati più esigenti sulla qualità e l'indipendenza del mestiere di consulente, i clienti europei, ma non solo, pretendono ora il rispetto di un minimo di etica.

È qui arrivano i problemi per Goldman Sachs. Perché la banca ama posizionare i propri uomini senza mai lasciar cadere la propria maschera. Questo perché i suoi incaricati, sempre ligi, nascondono questa affiliazione quando concedono un'intervista o sono in missione ufficiale (come fu il caso di Monti, che nel 2010 si vide incaricare di uno studio sul mercato unico europeo dal presidente della Commissione, José Manuel Barroso).

Mario Draghi ha dichiarato che, essendo entrato in funzione nel 2002, non ha avuto niente a che fare col trucco dei conti greci orchestrato due anni prima dalla banca. Aveva dato le dimissioni nel 2005, l’anno precedente alla vendita degli swap di Goldman Sachs alla Banca Nazionale della Grecia, la prima banca commerciale del paese, diretta da un vecchio goldmaniano, Petros Christodoulos, oggi responsabile dell'organismo che gestisce il debito greco.

**********************************************

Fonte: Goldman Sachs, le trait d'union entre Mario Draghi, Mario Monti et Lucas Papadémos

14.11.2011

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di SUPERVICE

NiHiLaNtH
Inviato: 15/11/2011 11:20  Aggiornato: 15/11/2011 11:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
dai ripetiamo tutti insieme a Tuttle uno dei mantra dell'uomo nuovo

L'Ignoranza è Forza,
L'Ignoranza è Forza,
L'Ignoranza è Forza
L'Ignoranza è Forza...

Citazione:
Il punto probabilmente è che fai del tuo carattere una regola generale. Evidentemente la tua personalità si sentirebbe presa in un gioco paranoico. Ma questa è assolutamente una fase e un percepire che non è comune a tutti. Addirittura io non comprendo e non vedo paranoie in queste ricerche


pensa solo a quelli che nascondono la testa sotto la sabbia quando si parla di pedofilia e satanismo, dicono tutti "no è troppo brutto non voglio saperlo"

molti di questi non riescono a capire che ci sono persone diverse da loro che riescono a gestire tranquillamente anche gli argomenti più pesanti.

il problema nasce quando queste persone cominciano a pensare che il loro modo di fare è quello giusto

Calvero
Inviato: 15/11/2011 12:36  Aggiornato: 15/11/2011 12:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:

Pensavo di aver espresso un parere. Un opinione.

Ma dalle reazioni che leggo credo di averci preso quasi completamente...

....non che mi aspettassi molto di più.


Lo sai sì che questo è un gioco dialettico?

Alla prossima avventura

Salùd

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
wdp
Inviato: 15/11/2011 21:09  Aggiornato: 15/11/2011 21:09
So tutto
Iscritto: 29/3/2010
Da:
Inviati: 3
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Sono d'accordo che la reazione di Santoro non sia stata molto "imparziale", ma, nonostante tutto, l'intervento di Messora non e' stato interrotto o ridicolizzato nel suo svolgimento.
Santoro e' un uomo ed e' intitolato alle sue opinioni, giuste o sbagliate che siano, ma credo gli vada reso atto di avere reso possibile a chi normalmente sarebbe in grado di raggiungere solo una platea "di nicchia" di parlare davanti ad un palcoscenico piu' ampio.
Dato che si tratta fondamentalmente di una trasmissione concepita per il web, tutti gli spettatori hanno potuto andare su google e verificare le notizie direttamente, a prescindere dall'opinione del conduttore.

Alla fine che se ne parli bene o che se ne parli male, l'importante e' che se ne parli.

Tuttle
Inviato: 15/11/2011 22:05  Aggiornato: 15/11/2011 22:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Lo sai sì che questo è un gioco dialettico?


Non sono tenuto a perdere il mio tempo a giustificare un mio parere personale. Ne avrei perso volentieri se avessi letto contropareri altrettanto argomentati...ma leggo solo insulti, esempi strampalati e una paura fottuta di mettersi in gioco con un minimo di autocritica.

Fra l'altro...la mia era una risposta a Massimo. Non a te, o a quelli coi capelli di PVC.

Alla prossima.

Andreaa
Inviato: 15/11/2011 23:43  Aggiornato: 15/11/2011 23:43
So tutto
Iscritto: 10/11/2011
Da:
Inviati: 23
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
“una paura fottuta di mettersi in gioco con un minimo di autocritica.”

Forse sei abituato a sparare ca**ate e ricevere complimenti, sei tu che te ne sei andato a gambe levate...chissa perche’...SENZA argomentare un bel nulla.
Tornatene pure a pettinare le bambole.

Calvero
Inviato: 15/11/2011 23:55  Aggiornato: 15/11/2011 23:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Dove cavolo ti avrei insultato?

Poi non ho capito, anche il mio è un parere personale. Le argomentazioni ci sono state, oltretutto.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Tuttle
Inviato: 16/11/2011 0:13  Aggiornato: 16/11/2011 0:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Calvero, ti ho già detto che non volevo discutere con te. Conosco la tua posizione, tu conosci la mia. Dobbiamo per forza sfidarci ogni volta a singolar tenzone?

Poi come vedi è pieno di troll. Magari un'altra volta, su altri argomenti. Tipo la tua camicia o che regista preferisci. Ok?

Cias.

Citazione:
Dove cavolo ti avrei insultato?


Dove avrei detto che TU mi hai insultato? CHE DUE COGLIONI!!!

Calvero
Inviato: 16/11/2011 1:43  Aggiornato: 16/11/2011 1:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Scusa ma la grammatica ogni tanto la seguo. Dici che hai ricevuto solo insulti, lo fai notare nel post in cui hai quotato una mia affermazione ... vedi tu, quanto meno il sospetto è lecito.

... non è neanche giusto che la cosa rimanga ambigua. La prossima volta ti scrivo in PM eccheccazzo

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
o_dotor
Inviato: 16/11/2011 14:52  Aggiornato: 16/11/2011 14:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/11/2006
Da:
Inviati: 82
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Mi riconnetto solo ora, e vorrei rispondere a Mazzucco e Calvero.

Mazzucco: il plausibile denial applicato a questa situazione mi sembra assurdo e farneticante, e l'avevo già detto.
Lo devo argomentare? Come si può sostenere che un conduttore, presentatore, giornalista televisivo o quello che vi pare, insomma uno che gestisce un talk show sull'attualità piuttosto seguìto, inviti un pressochè sconosciuto blogger a parlare 5 minuti, televisivamente tanti, senza le urla sopra di un La Russa di turno che cerca di non far parlare, a riportarci informazioni fino a quel momento taciute sul mainstream, giusto per sminuire o confutare quelle informazioni? Perchè ha detto, in un secondo momento e a seguito della citazione di un commento di un telespettatore, che anche secondo lui sono notizie un po' complottiste?. Ma daaiiii.....

Non avrebbe fatto prima a non invitarlo? qualcuno ne avrebbe reclamato la mancanza? Che coraggio avrebbe avuto a non invitarlo? Inqualificabile? Sulla base di quali parametri? Non sarebbe stato un buon giornalista? E tutti gli altri che non ne hanno fatto menzione cosa sono? Cioè… lo sappiamo cosa sono, ma questo forse significa che Santoro non è il peggio ( e comunque a me di santificare Sant’Oro non me ne può fregare di meno, sono solo considerazioni basate sul mio modo di percepire ed analizzare gli eventi secondo il mio senso logico, che può darsi che talvolta parta da premesse non corrette)
L'unica conseguenza sarebbe stata che non ci avresti fatto questo articolo, che tra l'altro ha avuto un numero enorme di commenti ( il che significa fra l'altro che anche te sai fare bene il tuo lavoro )

Non ha approfondito quei temi, la trasmissione non era basata su quello, è vero, ma questo è davvero voler vedere solo il bicchiere mezzo vuoto per partito preso…

Citazione:
Talmente assurdo l'assunto dell'articolo che mi fa ripensare alla serietà delle sue analisi sull'11/9

Ah ah ah ah ah !!!! Ti piacerebbe, vero?

Nemmeno un po'! Ragazzi, su questo sito chi critica un articolo o certe tesi o idee è per forza un "nemico"?


Calvero, temo che tu abbia travisato il senso delle mie parole, ma probabilmente è dipeso dal fatto che erano scelte male per esprimere il mio pensiero.
Affermando che si tratta solo di una trasmissione settimanale di due ore (per giunta adesso sulla tv a pagamento) volevo sottolinearne l’assai limitata capacità di impatto sulle coscienze, che mi fa ritenere almeno eccessiva la demonizzazione di Santoro ( per quello parlavo di odio), soprattutto in confronto alla massa di slogan e false verità che ci vengono propinate da giornalisti ed opinionisti più o meno prezzolati ben più presenti in video.

Comunque Calvero, non sarebbe male se nei tuoi interventi ti limitassi a controbattere senza offendere o mandare a quel paese in varie maniere, e non mi riferisco solo a me. Vedo che a te è concesso, lo fai spesso, e non ti fa onore. Sei sicuramente un bravo ragazzo, solo un po’ tanto ottenebrato da un potente imprinting ideologico e con una forte, quasi eccessiva, considerazione delle proprie capacità intellettuali ( in realtà, purtroppo per te, molto limitata da quel potente imprinting), ma non per questo non interessante nei tuoi interventi e quantomeno stimolante nella discussione.

Quoto la gran parte degli interventi di Kempes.

Virgil
Inviato: 16/11/2011 18:53  Aggiornato: 16/11/2011 18:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Buffo che si facciano le pulci a M. monti su banchieri e golpe quando fino a 1 settimana fa con berlusconi, tremonti e dell'utri stavamo anche peggio a livello di intrallazzi con la finanza mondiale e non.

shm
Inviato: 17/11/2011 9:38  Aggiornato: 17/11/2011 9:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Non sono tanto esperto in questioni bancarie ma casualmente, in coincidenza con la situazione italiana attuale, ho letto un libro di Susan George sulla Banca Mondiale intitolato "Crediti senza frontiere - La religione secolare della Banca Mondiale". Ripropongo qui un trafiletto che mi sembra adeguarsi quasi alla perfezione alla vicenda nostrana:

"I consigli che la Banca fornisce a coloro che beneficiano dei suoi prestiti sono diversi per varie ragioni: i paesi in via di sviluppo sono obbligati ad abbonarsi al suo "periodico" di previsioni economiche. Giusto o sbagliato che sia, la Banca inserisce automaticamente le proprie convinzioni nel suo dialogo sulle strategie, un eufemismo per "istruzioni", con i governi-clienti. Se non accettano per buone le sue ipotesi e le previsioni e non attuano delle strategie coerenti con esse, questi ultimi rischiano di diventare degli emarginati e di perdere la propria credibilità finanziaria all'interno della comunità internazionale. I governi non possono presentare alcun ricorso contro eventuali errori, anche gravi, della Banca e sono i soli a portarne le conseguenze, specialmente i più poveri e deboli fra loro."

(Edizioni Gruppo Abele - pag. 82 cap. "False Profezie")
...il libro è del 1994!

La Banca Mondiale "lavora" con i Paesi sottosviluppati mentre a lavorare con i Paesi sviluppati è il Fondo Monetario Internazionale.

Adeguando ai termini attuali il trafiletto sopra avremmo:

"I consigli che il FMI fornisce a coloro che beneficiano dei suoi prestiti sono diversi per varie ragioni: i paesi come l'Italia sono obbligati ad abbonarsi al suo "periodico" di previsioni economiche. Giusto o sbagliato che sia, il FMI inserisce automaticamente le proprie convinzioni nel suo dialogo sulle strategie, un eufemismo per "istruzioni", con i governi-clienti. Se non accettano per buone le sue ipotesi e le previsioni e non attuano le RIFORME coerenti con esse, questi ultimi rischiano di diventare degli emarginati e di perdere la propria credibilità finanziaria all'interno della comunità internazionale. I governi non possono presentare alcun ricorso contro eventuali errori, anche gravi, del FMI e sono i soli a portarne le conseguenze, specialmente i più poveri e deboli fra loro."



Se le riforme devono modificare il tessuto sociale ed economico di un Paese come il nostro affinché questo sia più propizio al'ingresso di capitali esteri, va da sé che il Silvio, colpevole di tutto e di più, non sarebbe stato colpevole di non volere certe riforme che avrebbero peggiorato, ma peggioreranno comunque con Monti, le cose...

Riforme che, sempre dal libro sopra, credo si riferiscano anche a:

- liberalizzazione degli scambi
- privatizzazione
- riduzione della spesa pubblica
- aumento tassi d'interesse
- compressione dei salari
- aumento tasse


La nostra sovranità ha subito un ulteriore colpo o forse questo golpe silenzioso è servito più a ricordarci che noi, una sovranità, non ce l'abbiamo più...

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
ilFolleJak
Inviato: 17/11/2011 13:06  Aggiornato: 17/11/2011 13:06
So tutto
Iscritto: 17/11/2011
Da: Milano
Inviati: 6
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Sul giudizio nei confronti di Santoro son ben d'accordo, ma far passare byoblu come l'alfiere di scomode verità mi sembra davvero abnorme.

Anche se l'avessero fatto parlare, cosa avrebbe detto di veramente interessante ? chi lo segue, ed ha un minimo di senso critico, sa benissimo che è poco preparato, e che i suoi articoli sono banali e generici, fatti con l'unico obiettivo di raccattare visualizzazioni.

Anni fa quando Obama era in corsa per la presidenza, accodandosi a Beppe Grillo, andava sbandierando che la campagna elettorale del futuro presidente era sostenuta da piccole donazioni di milioni di cittadini privati, tramite il tam-tam della rete. Il nostro "eroe" non si era mai premurato di andare a controllare chi fossero i veri finanziatori di sostanza di Obama, e quando alcuni gli hanno fatto notare questa clamorosa falsità che andava spacciando, non ha avuto neanche l'onesta intellettuale di riconoscere pubblicamente lo scivolone.

Poi l'altra sera a Matrix si è rivelato per la nullità che in realtà è. C'erano Paolo Barnard e Giulietto Chiesa, che il conduttore e gli atri giornalisti accreditati volevano far passare per dei comici complottisti. Inutile dire che erano gli unici a tirare fuori dei dati concreti. Beh, il nostro "eroe" Byoblu dopo un primo tempo che non sapeva bene come schierarsi, appena ha capito che a sostenere Barnard che gli stava a fianco, e che si è dimostrato un vero leone, non sarebbe mai più stato invitato in trasmissione, si è subito ammorbidito, e il suo "best moment" è stato quando ha fatto gli auguri di buon lavoro a Monti. Avrei tanto voluto chiedergli: ma come, hai fatto un video con tanto di titolone acchiappacitrulli sul golpe di Mario Monti, ed adesso gli fai gli auguri? ma ci fai o ci sei?

Per la serie chi striscia non inciampa !

Sertes
Inviato: 17/11/2011 13:27  Aggiornato: 17/11/2011 13:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Barnard che gli stava a fianco, e che si è dimostrato un vero leone


Ci sei andato vicinissimo

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
pollen
Inviato: 17/11/2011 16:52  Aggiornato: 17/11/2011 16:52
So tutto
Iscritto: 5/4/2009
Da:
Inviati: 8
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
http://pollenaviariaten.blogspot.com/2011/11/monti-e-cavalieri-osservazioni.html


E' da tempo che il Pollo non scrive qualcosa di sensato. Alla morte di Gheddafi non ho scritto niente, anche perchè in Libia la frittata era già fatta (E l'Italia già in parte rovinata). Però in Italia ancora la frittata non è stata cotta a puntino, perciò ancora qualcosa si può dire. Essendo anche io un piccolo bocconiano me la sento di dire qualcosa, anche solo perchè dopotutto Monti è il mio rettore.
Per iniziare direi che, tendenzialmente, tendo a non fidarmi di una persona che ha lavorato per i criminali di Goldman Sachs, per la brava gente di Coca-Cola e che fa parte della Commissione Trilaterale. Non prendetemi per uno che ha dei pregiudizi o per un complottista della domenica (E sopratutto lasciatemi laureare in tempo), ma sono fatto così.
Berlusconi, ah Berlusconi. Finalmente ci siamo liberati del nano malefico, fonte di tutti i mali dell' Italia. Fermi, fermi. Non ci siamo liberati di un bel niente, il nano tornerà e mantiene il suo impero mediatico. E in secondo luogo non è lui la fonte di tutti i mali dell'Italia.
Berlusconi, perlomeno, qualcuno lo aveva eletto. Dite ciò che volete, ma questo in una democrazia dovrebbe valere qualcosa. Monti chi lo ha eletto?
Perlomeno mette d'accordo tutti e terrà alto il nome della Bocconi (Perlomeno fino al primo decreto legge, dopo nessuno vorrà più assumermi e accoglieranno a braccia aperte quelli della Cattolica). Rende felice Bersani e gli amici del PD, che vogliono definirsi di sinistra (O di centro-sinistra, pardon), ma che a me tutto sembrano meno che di sinistra (Se è di sinistra accettare senza fiatare un golpe del grande capitale...).
Di Pietro dice “Monti si, ma dopo Referendum ed Elezioni”. Io dico “Monti no. Prima Referendum ed Elezioni e poi forse Monti”. Perchè teoricamente siamo ancora una democrazia giusto?
Mi ritrovo a volte a pensare, quando passo davanti a qualche chiesa. Mi dico “Perchè non entro un po' a pregare?”.

"Padre nostro che sei nei cieli.
Fai in modo che l'Italia non faccia la fine di Argentina, Cile, Grecia, Irlanda, Islanda (O forse si), Russia.
Fai in modo che l'Italia non sia il nuovo Cile, che Monti non sia il nuovo Friedman, e che i bocconiani non facciano la parte dei Chicago Boys"

“Ma dai” mi dicono “Monti dopotutto è un bravo ragazzo”. Sarà anche un bravo ragazzo, ma non sarà lui a delineare la nostra politica economica. E se anche lo facesse sappiamo già cosa ne verrebbe fuori. Si, parlo a voi, gente che ha lottato per l'acqua pubblica e la scuola (Scordatevele) Non fatemi continuare in questa direzione, altrimenti potrei pronunciare parole quali “Deutshbank” “Quarto Reich” “BCE” “Fondo Monetario Internazionale” “Neo-Liberismo” “Scuola di Chicago”.
“Ma dai” mi dicono “Dovresti solo essere grato!”. Grazie, ma non me la sento di essere grato. Si, lo ammetto. Chi poteva assumere le redini della situazione se non lui? Napolitano (Da bravo ex-comunista) ce lo ha legittimato con abile mossa facendolo senatore a vita. Non sono un politico, perciò non posso iniziare a sciorinare nomi per una maggioranza alternativa al governo tecnico. E mi si dice che le cose che io propongo, e che potrebbero portare l'Italia fuori dalla crisi, sono ingenue. Tassiamo come si deve il vaticano, usciamo dalla NATO e smettiamola di spendere soldi in guerre americane, riprendiamoci in mano la nostra politica economica e la nostra sovranità monetaria, facciamo una patrimoniale come si deve (Non come lo scherzetto che a quanto pare verrà proposto) e iniziamo una seria lotto all'evasione. Buttiamo nel water i concetti di PIL e di crescita e di società del consumo, smettiamo di sperare che le parole d'ordine del liberismo siano la panacea a tutti i mali. Rimettiamo in piedi la classe media, investiamo in ricerca e istruzione e energie alternative (Una sorta di New Deal versione moderna, vediamola da questo punto di vista) , fermiamo la fuga dei cervelli, legalizziamo (E tassiamo) droghe leggere e prostituzione (Tagliando le gambe alle mafie così, perchè no). Smontiamo la burocrazia, mandiamo a casa tre quarti dei politici e aiutiamo i giovani che vogliono far partire qualcosa. Ma questa è la ricetta di un ingenuo...
A quanto pare la ricetta seria prevede massicce dosi di privatizzazioni, l'outsourcing della nostra politica economica a Bruxelles e liberalizzazioni varie ed eventuali. Ma chi sono io per criticare?

Redazione
Inviato: 17/11/2011 21:53  Aggiornato: 17/11/2011 21:53
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
O_DOTOR: "Citazione:

[O_DOTOR]Talmente assurdo l'assunto dell'articolo che mi fa ripensare alla serietà delle sue analisi sull'11/9

[MAZZUCCO]Ah ah ah ah ah !!!! Ti piacerebbe, vero?

[O_DOTOR]Nemmeno un po'! Ragazzi, su questo sito chi critica un articolo o certe tesi o idee è per forza un "nemico"?
.

No. Il "nemico" qui è quello che cerca di usare lo "strawman argument" come hai fatto tu.

Con quella tecnica sul nostro sito fai poca strada.

Un saluto.

Redazione
Inviato: 18/11/2011 0:43  Aggiornato: 18/11/2011 0:43
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
L'utente Andreaa è stato espulso.

Calvero
Inviato: 18/11/2011 1:25  Aggiornato: 18/11/2011 1:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Michele Santoro: il coraggio delle cipolle
Citazione:
Affermando che si tratta solo di una trasmissione settimanale di due ore (per giunta adesso sulla tv a pagamento) volevo sottolinearne l’assai limitata capacità di impatto sulle coscienze, che mi fa ritenere almeno eccessiva la demonizzazione di Santoro ( per quello parlavo di odio),


La mia non è una demonizzazione, ma un preciso attacco mirato e senza, per quel che mi riguarda, nessuno sconto. Se per demonizzazione intendi che LUI sarebbe IL problema, allora di demonizzazione si potrebbe parlare. Ma non è questo che sostengo. Lui è (per quella che è la mia terminologia) un eminenza della zona grigia. Non vi fosse lui, se ne creerebbe un altro. Per quel che mi riguarda si è ancora capito poco il danno che ha fatto negli anni. Butterei giù lui dalla torre e non un Emilio Fede e non un Vespa. C'entra poco quante ore la settimana dedica agli ascoltatori. Ma questo è un discorso sui Pifferai che qui, ora, non ho voglia di affrontare. Siamo in totale divergenza quindi sarebbe surreale dibattere; per me l'impatto sulle coscienze da parte di Sant'Oro è tra i più forti e subdoli di tutto questo decennio a livello di propaganda nel "giornalismo".

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA