Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


opinione : La brutta aria si è fatta cattiva
Inviato da Redazione il 9/9/2011 5:50:00 (5962 letture)

di Marco Cedolin

Sono andato in vacanza per qualche settimana. A dirla tutta si è trattato di una vacanza metaforica, di ultima generazione, a costo zero, senza code in autostrada tarantolato sotto il solleone, senza alberghi da pagare, senza lettini ed ombrelloni noleggiati a peso d’oro, senza passeggiate serali nei santuari dello shopping balneare, senza alcuna preoccupazione concernente il meteo. Mi sono limitato a mettere il cervello in stand by (diventando un problema per i geniacci che redigono le statistiche in TV) continuando a recepire tutto quanto stava accadendo, ma rifiutandomi categoricamente di elaborarne il contenuto, sempre ammesso che esistessero dei contenuti da elaborare nella cacofonia convulsa che mi scorreva senza soste davanti agli occhi.

Ora che sono tornato, seppur vittima della sindrome da vacanze finite, che sul Corriere della Sera viene sviscerata con dovizia di particolari, provo a riaccendere qualche neurone, ma intendo farlo con prudenza ed a piccole dosi, dal momento che, stante il tenore degli accadimenti, lo shock potrebbe rischiare di essere troppo forte.

La Libia è stata definitivamente devastata, smembrata ed occupata dalla Nato, così come accaduto in Afghanistan ed in Iraq. Anche se in questo caso gli occupanti non hanno agito in divisa, ...


... preferendo deputare al massacro della popolazione civile una banda di ladroni sanguinari composta da briganti locali, mercenari di varie etnie e contractors ormai da tempo a libro paga degli statunitensi.

Gli uomini in divisa si sono limitati ad uccidere dall’alto, fatta eccezione per qualcuno che la divisa se l’è tolta ed è sceso sul campo a coordinare le armate dei briganti. I giornalisti al contrario la divisa l’hanno tenuta ben stretta, lavorando sodo per il padrone, fra filmati falsi, notizie destituite di ogni fondamento e veri e propri set cinematografici allestiti alla bisogna in qualche paese amico.....

La notizia buona, a volerla trovare, può essere quella che Gheddafi è ancora vivo, cosi come vivo è il sostegno offertogli da larga parte del suo popolo. Quella cattiva che la Libia, così come l’avevamo conosciuta, non esiste più e si è trasformata in un protettorato Nato ,che vivrà anni di guerra civile, morte e devastazione. Mentre Gheddafi, come tutti coloro che l'hanno preceduto nel sostenere gli interessi nazionali, contro l’egemonia usraeliana, è diventato un criminale di guerra con tanto di taglia sopra la testa e ordine di cattura, vivo o morto, secondo il cliché ormai consolidato della democrazia.

Anche in Italia, ma sarebbe meglio dire in Europa dal momento che ogni confine nazionale è stato ridotto ad un simbolico trattino sulla carta geografica, la situazione sta facendosi per molti versi drammatica, anche se i media e la politica lavorano affinché si continui a credere trattarsi di quisquilie da affogare in una partita di calcio taroccato o in una notizia di gossip da suggere con spensieratezza.

A governare il “Bel Paese” provvedono ormai stabilmente Trichet e Draghi, mentre la pletora di camerieri nostrani, assai goffamente, tentano di eseguire gli ordini, salvando contemporaneamente una faccia ormai buona solo per il luna park

Nel corso di un paio di mesi la manovra finanziaria, leggasi salasso ordito alle spalle dei cittadini di un paese economicamente moribondo, imposta dalla BCE per rimpinguare le casse del sistema bancario, è già cambiata almeno 4 volte. Esprimendo tutto ed il contrario di tutto, sempre contornata dallo scetticismo o dal plauso di chi ha chiesto subito miliardi senza se e senza ma, ed aspetta impaziente che arrivino in fretta.

Stando alla finanziaria ultima versione, 6.0 o giù di lì, la maggior parte dei danari da devolvere al sistema Europa arriverà dalle tasche di tutti i cittadini, colpendoli in maniera direttamente proporzionale al loro grado di povertà. Se è vero che la parte più corposa della manovra sarà costituita dall’aumento di un punto percentuale dell’IVA, imposta che più di qualsiasi altra pesa maggiormente sulle spalle dei poveracci.

Oltre ad esperienze alchemiche intorno a millantate riduzioni di parlamentari, province e comuni, oppure prelievi su redditi talmente alti che per decenza mi astengo dal pronunciare, o ancora favole stantie ed ammuffite che parlano di lotta all’evasione fiscale, non sembrano vedersi all’orizzonte alternative di sorta.

Fioriscono invece a corollario provvedimenti finalizzati a smantellare i diritti di quei pochi che ancora godono di un posto fisso. Trichet sta riuscendo per la gioia della Marcegaglia, nello smantellamento dell’art. 18 concernente il licenziamento senza giusta causa, laddove dal 2001 Berlusconi aveva sempre fallito.

Mentre la deroga al contratto nazionale, estorta da Marchionne in quel di Pomigliano, diventerà una regola per tutti, come avevamo a suo tempo previsto accadesse.

Nonostante non serva molta immaginazione per comprendere le conseguenze dei nuovi salassi, su un’Italia già barcollante che si sta sempre più “grecizzando”, in questi giorni quasi tutti i partiti stanno organizzando le proprie feste, ritenendo in tutta evidenza di avere davvero qualcosa da festeggiare con una braciolata ed una pinta di birra, probabilmente la nemesi dell’Italia e della maggior parte degli italiani.

La CGIL ha organizzato sabato scorso uno sciopero generale contro la manovra finanziaria, nel tentativo di recuperare un minimo di quella credibilità persa negli anni firmando e controfirmando qualsiasi accordo capestro contro i lavoratori le venisse messo sul tavolo, ed avallando con il sorriso sulle labbra quell’Europa che ci ha portati fin qui.

La sinistra radicale si sta rendendo protagonista di beceri attacchi, con tanto di schiaffoni ed insulti, nei confronti dei ciclisti che partecipano al giro della padania, ritenendo probabilmente che la gara ciclistica metta a rischio la sopravvivenza del paese, o più semplicemente sperando che i propri militanti, tenuti occupati così, possano dimenticare la condiscendenza con la quale i vertici di sinistra hanno sempre scodinzolato di fronte ai banchieri di questa Europa che ci sta tagliando la gola.

Si stava bene in vacanza, visti i modici prezzi, quasi quasi potrei carezzare l’idea di concedermi ancora una settimana, ma senza esagerare, altrimenti si finisce per prenderci gusto.

Mc Donald’s portata con l'uranio impoverito, altrimenti ciccia, tutti teppisti e black block, in galera e senza passare dal via.

Marco Cedolin

http://ilcorrosivo.blogspot.com/
http://marcocedolin.blogspot.com/
http://ariachetira.blogspot.com/

Voto: 6.00 (5 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
lucred
Inviato: 9/9/2011 6:48  Aggiornato: 9/9/2011 6:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Questo articolo lo condivido in toto.

Citazione:
A governare il “Bel Paese” provvedono ormai stabilmente Trichet e Draghi, mentre la pletora di camerieri nostrani, assai goffamente, tentano di eseguire gli ordini, salvando contemporaneamente una faccia ormai buona solo per il luna park


Vero.

Citazione:
Fioriscono invece a corollario provvedimenti finalizzati a smantellare i diritti di quei pochi che ancora godono di un posto fisso.


Verissimo.

munchmadon
Inviato: 9/9/2011 9:04  Aggiornato: 9/9/2011 9:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/8/2009
Da: Isernia
Inviati: 77
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Lucido e spietato come al solito. Bravo.

massimo73
Inviato: 9/9/2011 10:57  Aggiornato: 9/9/2011 10:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Purtroppo hai ragione in toto, analisi perfetta anche se molto deprimente ma purtroppo oggi questa é la realtà che ci tocca vivere.

SuperFed
Inviato: 9/9/2011 11:06  Aggiornato: 9/9/2011 11:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/6/2011
Da: Città stressante nord Italia
Inviati: 168
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Guardando a casa nostra, la prima preoccupazione è che i tecnocrati dell'UE, da commissari straordinari per l'Italia (alla deriva) non si trasformino poi in curatori fallimentari dell'Italia.

Il commissariamento dell'Italia garantirà a quanto sembra alcune cosucce sulle quali invito tutti a riflettere:

1 Ritiro dello Stato da ruolo di arbitro nell'ambito della contrattazione del lavoro

2 Pomigliano-Termini I. come esempi per il futuro: contratti di lavoro decisi in azienda ed insindacabili nonchè garantiti dalla ratificata impossibilità di ricorso alla magistratura del lavoro.

3 Obbligo ufficiale o tacito per i comuni di mettere sul mercato le municipalizzate. Qualsiasi fosse stato il messaggio dei referendum sull'acqua, è davvero acqua passata, la crisi se ne frega della volontà popolare.

4 Il futuro del lavoro in Italia: ci sarà, ma a garantirlo saranno le nuove multinazionali che sbarcheranno da noi dopo aver smembrato e scalato tutte le ultime industrie nazionali che ci rimanevano. Per assumere in Italia vorranno pero' vedersi garantita l'immunità giuridica, come avviene già in zone del terzo mondo.

Onore a te Takuro Nakai genio incompreso dei manga[img align=right]
Dusty
Inviato: 9/9/2011 11:24  Aggiornato: 9/9/2011 11:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Citazione:
la manovra finanziaria, leggasi salasso ordito alle spalle dei cittadini di un paese economicamente moribondo, imposta dalla BCE per rimpinguare le casse del sistema bancario

Le casse del sistema bancario oppure di quelle dello stato?
A me pareva che fosse quest'ultimo l'obiettivo della finanziaria.
Quindi mi chiedo: ma se lo stato, che spende più di quanto ha guadagnato rubato ai suoi cittadini, la colpa è della BCE?

E se anche il settore bancario è in crisi, sarà mica che il problema è la riserva frazionaria?
Chi ha il potere di regolamentare quest'ultima, ed in prima istanza di permetterla?

Ma perchè non si prende l'abitudine di andare ad esaminare le cause delle cose, invece di limitarsi a lamentarsi dei sintomi?

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
florizel
Inviato: 9/9/2011 11:35  Aggiornato: 9/9/2011 11:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
"Ma perchè non si prende l'abitudine di andare ad esaminare le cause delle cose, invece di limitarsi a lamentarsi dei sintomi?"

Domanda da porsi urgentemente.

La Crisi economica come strumento della speculazione.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
alinos
Inviato: 9/9/2011 13:37  Aggiornato: 9/9/2011 13:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/3/2006
Da: Livorno
Inviati: 118
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Però una domanda da ignorante permettetemela:
Ma se banche, multinazionali e affini lavorano per ridurci alla fame, poi chi acquisterà i loro prodotti?
Quando saremo diventati il congo belga, chi comprerà le auto, i pc, i telefonini, le case e tutte quelle "belle" cose che ci proprinano in continuazione attraverso la pubbicità più o meno occulta, in cui se non hai la macchina, l'iphone, la tv in 3d e compagnia bella sei uno sfigato?
Come farò a consumare se mi basteranno appena i soldi per mangiare?
E se non ci saranno cittadini che comprano questi prodotti, come faranno a farne altri ?
E ancora, quando il sistema collasserà, quanto giovamento avranno i multimegamilamilardari a vivere in un mondo ridotto alla fame, con la gente che si spara per strada per un pezzo di pane? Non conviene anche a loro vivere in un mondo sereno, dove ognuno può avere il suo pezzetto di felicità? Anche se illusoria? Perchè si ostinano a toglierci anche le illusioni?
Se fosse matrix, sbaglierebbero tutto...Dacci la sensazione di vivere nel miglior mondo possibile, potrai continuare a fare i tuoi miliardi senza nessuno che ti rompa.
Non capisco a cosa serve ridurre alla fame un paese se non a renderlo più inospitale, conflittuoso, con scioperi e gente che si scanna a oltranza...Mah....

vuotorosso
Inviato: 9/9/2011 13:57  Aggiornato: 9/9/2011 13:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Alinos, io la risposta alla tua domanda non ce l'ho, ma ipotizzo che per certi gruppi quello che tu chiami vita sia solo un gioco, tutto li. Come guantanamo, c'e' gente che di sicuro ci si diverte la, altri no. Sottolineo "di sicuro" pur non avendo prove.

Il motivo per cui si fa cosi e' perche' chi dirige il gente e' sicuro di non venirne toccato. Sara' vero?

Citazione:
Dacci la sensazione di vivere nel miglior mondo possibile, potrai continuare a fare i tuoi miliardi senza nessuno che ti rompa.

Questo sarebbe corretto se assumessimo che chi ha gia teramiliardi vogli altri miliardi piuttosto che qualcosa di diverso.

Comunque la tua domanda, per trovare una degna risposta, andrebbe risposta da qualche FdP che se ne frega di ammazzare le persone. A decine di migliaia.

Ciao e buona digestione .

black_ops
Inviato: 9/9/2011 14:09  Aggiornato: 9/9/2011 14:09
So tutto
Iscritto: 22/8/2011
Da:
Inviati: 21
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
@ alinos,
avverrà l'esatto contrario. La gente si INDEBITERA' sempre più per avere la macchina, il telefonino, l'aifon quattro etc. E' proprio lì che vogliono portarti.

Oramai ci hanno fatto credere che non possiamo farne a meno.

...infatti...

TUTTI abbiamo il telefonino, TUTTI abbiamo la macchina, TUTTI abbiamo la televisione TUTTI abbiamo il frigorifero etc. etc. e la gente non potrà fare a meno di comprare il modello più bello/costoso...

A quel punto sì che terranno per le palle la gente. Anzi, le useranno per giocari in spiaggia...ed i multimegamilamilardari diventeranno ancora più multi..

mangog
Inviato: 9/9/2011 14:18  Aggiornato: 9/9/2011 14:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Non ho il supporto dei numeri ma mi chiedo perchè l'Italia debba elemosinare all'estero per piazzare qualche decina di miliardi di BOT..BTP.. CCT.. dovrebbe esserci la fila di Italiani per comprare i ns. titoli al 5-6 % di rendimento.
Non credo che i risparmiatori si siano eclissati dalla mattina alla sera nonostante la crisi.

Ottimo editoriale di Cedolin ( per la cronaca.. non digerisco alcune prese di posizione di Cedolin ma non posso negare che molto spesso riporta una "sensibile" e condibvisibile analisi del degrado morale dei nostri rappresentanti.. uno peggio dell'altro quando arrivano in alto..)

Calvero
Inviato: 9/9/2011 14:21  Aggiornato: 9/9/2011 15:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Citazione:
Però una domanda da ignorante permettetemela: ... [..] ...


Il mondo è diviso in gregge da tosare e gregge da macellare.
Quando al Potere viene a incrinarsi una soluzione perché esso stesso non tracolli, allora è costretto a forzare comunque gli eventi. Poiché il rischio, a quel punto, è necessario.

Infatti il tuo ragionamento sta dando per scontato che questa situazione non stia mettendo a rischio il gioco del NWO. Ma è un errore. Queste sono, a mio vedere, mosse strategiche inevitabili da attuare, poiché il punto di non ritorno è stato superato l'undici Settembre 2001.

Ora è una corsa contro il Tempo per il NWO. Ma il "tempo" di cosa? viene da domandarsi: - Il tempo che sta dando la possibilità alla coscienza collettiva di percepire le basi dell'inganno.

Ed è sempre in questa ottica che c'è una finta distensione a livello di Media/Ufficiali (programmata a tavolino) sulla demolizione controllata delle Torri Gemelle...

.. il Potere è sempre conscio del bene e del male: è l'uomo comune invece che deve lottare incessantemente (quando lo fa) per disinquinarsi da ciò che di spurio contamina la percezione del mondo circostante. Infatti a questo sono servite le Morali, la Chiesa e le Patrie.

Si commette anche un altro errore: quello di estendere l'analogia di Pearl Harbour ai meccanismi e allo Status Quo odierno, che non è lo stesso di quei tempi. VERO è che l'11/9 è una nuova Pearl Harbour, ma è un anacronismo pensare che il Potere la sfrutti allo stesso modo.

Se dà una parte c'è un risveglio abbastanza imponente sull'individuazioni delle macchinazioni (e ciò è pericoloso al Potere USRAELIANO ), dall'altra si sta spingendo la massa a "Battere il Ferro" che non è più in uso. Che non è più caldo. E ciao mare. MA se si vuole incamminarsi in uno stadio che ci avvicini soltanto a una liberazione, bisogna essere sempre un passo avanti; bisogna mirare alto (che non è - volare alti).

Io ancora non capisco di cosa si vuole dibattere in questa società, se l'entusiasmo si sente vivo nell'essere schiavi e non nel desiderare un progresso realmente civile.

La "Notte Bianca" della moda a Milano ha fatto riversare migliaia di giovani in preda a piaceri effimeri; il nuovo Stadio di calcio della JUVENTUS dà sprint e galvanizzazione agli spiriti, più di una liberazione dalla Guerra..

.. e dall'altra parte, quando si vorrebbe parlare di cose serie, ma anche di "politica", allora diviene (ancora una volta) questione di tifoseria da stadio e odi di partito. Mai che si vuole comprendere. Mai. Il punto è soltanto soddisfarsi. Soddisfarsi in una masturbazione mediatica e pure macchiata di eiaculazioni precoci. I giovani non fanno in tempo a drogarsi di una cosa che già sono venuti e devono scoparsene un altra. Aaaah... sìììì schizz schizz ..come gooodo

E tornando alla tua questione, appunto, queste finte distruzioni dell'economia hanno sempre la possibilità di alzare il piattino della bilancia da un altra parte così da tosare un altro gregge e macellarne un altro ancora. Tanto il vero Potere economico è centralizzato e, come si dice, i soldi non devono fermarsi al confine ...

... e anche un altra cosa NON ha confini: la stupidità umana; senza passaporto dilaga di Stato in Stato, di paese in paese. A creare la nostra realtà.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 9/9/2011 14:36  Aggiornato: 9/9/2011 14:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
.. e .... bentornati a Florizel e a Marco!

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
gelu
Inviato: 9/9/2011 14:47  Aggiornato: 9/9/2011 14:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2008
Da:
Inviati: 191
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
E, in tutto questo, chi ci guadagna?? la mafia & c.! vorrei leggere l'ultimo libro di Filippo Astone: Senza padrini, ne ho sentito parlare stamattina...

marcocedol
Inviato: 9/9/2011 14:59  Aggiornato: 9/9/2011 14:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Grazie per il bentornato, Calvero

Tianos
Inviato: 9/9/2011 15:31  Aggiornato: 9/9/2011 15:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/8/2009
Da:
Inviati: 374
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
credo per il semplice fatto che quei soldi siano intaccati ...nel senso che la gente li sta trasformando in liquidi perchè ne ha bisogno.
ben poco del popolo ha i denari oggi da poter investire.
a parer mio comunque il programma è solo uno , mandare in crisi tutti per poter comprare per un tozzo di pane per poi non rivendere mai (programma j)...se avrai bisogno di lavorare lo farai sempre come dipendente.

tutti schiavi, senza il termine di schiavitù e ci ritroveremo a lavorare con contratti a termine 12 ore al giorno (sia uomo che donna, per effetto del femminismo e conseguente distruzione della famiglia) senza uno straccio di diritto finche morte non ci colga (magari con multa a carico del possibile coniuge per mancata presenza sul lavoro).

mi sa che fra qualche anno molta gente prendera in considerazione di fare come i lemmings.

Catherine
Inviato: 9/9/2011 16:17  Aggiornato: 9/9/2011 16:17
So tutto
Iscritto: 29/7/2011
Da:
Inviati: 2
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Ciao a tutti.
Condivido in toto l'incisivo quanto amaro articolo di Marco che reputerei edificante .. se non avessi grossi dubbi sulle possibilità in futuro di edificare qualunque cosa sul letame e i vari materiali in decomposizione - prodotti da noi stessi - che si stanno accumulando sotto i nostri piedi e quelli dei nostri figli!
Il commento di Calvero è la ciliegina sulla torta per la sua precisione quasi cinematografica! Condivido il suo pensiero per quanto riguarda la stupidità/superficialità umana, la quale si sta dimostrando davvero resistente, per non dire che stia addirittura peggiorando. E quell'atteggiamento globale da ebete insoddisfazione si compiace vigliaccamente nell'auto convincimento di essere stato indotto tramite manipolazione mentale e programmazioni varie. Ma nulla può essere imposto a chi veramente non lo vuole!
E oltre alla stupidità si sta affermando sempre più la sua sorella minore: l'indifferenza ..
Forse se la gente si ritrovasse senza telefonini e senza televisione qualcosa scatterebbe? Una scintilla nel loro neurone rimasto attivo o nel loro cuore impietrito? .. Chissà.
Perché pare ormai che il pericolo di non poter più comprare il pane non sia un motivo sufficientemente spaventoso da dare una scossa all'idiozia globalizzata.

TAD
Inviato: 9/9/2011 18:07  Aggiornato: 10/9/2011 0:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/5/2011
Da: 7th planet
Inviati: 1069
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Citazione:
black_ops:

TUTTI abbiamo il telefonino, TUTTI abbiamo la macchina, TUTTI abbiamo la televisione TUTTI abbiamo il frigorifero


Scordatelo....io la TV non ce l' ho e voi... cosa aspettate a metterla sul mercatino?

Al di la della battuta (che poi non è una battuta perchè io TV non ne ho ), sono perfettamente d' accordo con te su:

Citazione:
avverrà l'esatto contrario. La gente si INDEBITERA' sempre più per avere la macchina, il telefonino, l'aifon quattro etc. E' proprio lì che vogliono portarti.


...è proprio il debito a definire il popolo del terzo millenio. Abbiamo avuto popolazioni agricole, popolazioni industriali, popolazioni commerciali... adesso abbiamo il popolo del debito.

E ad ogni nuovo contratto di debito corrisponde un' espansione della moneta, ne consegue un aumento dell'inflazione e la giostra del mercato globale potrà continuare a girare finchè non si raggiungerà il limite teorico di espansione monetaria.

Finchè c'è GPL... c'è speranza...

~WÃSÐ Lifestyle~
hendrix
Inviato: 9/9/2011 19:54  Aggiornato: 9/9/2011 19:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Citazione:
Si stava bene in vacanza, visti i modici prezzi, quasi quasi potrei carezzare l’idea di concedermi ancora una settimana, ma senza esagerare, altrimenti si finisce per prenderci gusto.

Caro Cedolin,
questa è una bella idea, oltre ovviamente a quelle espresse nell'articolo.
Te lo consiglio vivamente anche perché, forse, potrebbe essere l'ultima...

Jurij
Inviato: 9/9/2011 20:16  Aggiornato: 9/9/2011 20:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Scusate l’OT, ma la Turchia sta schiacciando sull'acceleratore, Erdogan ha dichiarato che le prossime navi turche che dirigeranno su Gaza verranno scortate dalla marina militare.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
skablast
Inviato: 9/9/2011 21:35  Aggiornato: 9/9/2011 21:35
So tutto
Iscritto: 4/9/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Scusate il veramente OT, ma ci sono dei problemi sul sito ?
Ho girato dei link sul WTC 7 ad amici... e dicono: file not found

superava
Inviato: 10/9/2011 5:11  Aggiornato: 10/9/2011 5:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Vero verissimo,purtroppo...tutto da condividere il tuo ragionamento. Un ragionamento fatto con chi ha rabbia...la stessa rabbia che poi quasi tutti,almeno qui dentro, bene o male abbiamo.
Almeno spero che le vacanze siano state buone.. ;)

Jurij
Inviato: 10/9/2011 8:22  Aggiornato: 10/9/2011 8:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Calvero
Citazione:
Il mondo è diviso in gregge da tosare e gregge da macellare.

Quanta verità, hai dimenticato però il gruppetto di “pastori” (bastardi) ;o)

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 10/9/2011 8:28  Aggiornato: 10/9/2011 8:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Calvero
Citazione:
… VERO è che l'11/9 è una nuova Pearl Harbour…

Non proprio, l’11/9 hanno dovuto fare tutto loro, mentre che a Pearl Harbour hanno lasciato li l’esca e hanno aspettato…

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
maryam
Inviato: 10/9/2011 21:56  Aggiornato: 10/9/2011 21:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/3/2010
Da:
Inviati: 137
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
OT............pensando a Massimo
9/10/2011 -- California HAARP ring hit with Hail within 24 hours AND Chicago forecast confirmation

Also, California.. several people captured or reported the HAARP ring out of Santa Barbara to Santa Maria CA.... today now.. at 530am CDT we're seeing hail detected @ the epicenter and to the east of Los Angeles.
http://www.youtube.com/user/dutchsinse#p/u/0/HeHeZIRn9OQ

Oidualc
Inviato: 12/9/2011 14:24  Aggiornato: 12/9/2011 14:24
So tutto
Iscritto: 24/5/2011
Da:
Inviati: 21
 Re: La brutta aria si è fatta cattiva
Belle considerazioni ma che non porteranno mai a nessuna positiva conclusione.....altrimenti se così fosse il sito sarebbe già stato messo nella condizione di NON nuocere....

Ti accorgi che stai crescendo quando batti tuo padre a braccio di ferro. Ti accorgi che sei maturo quando lo lasci dinuovo vincere

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA