Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Energia e Ambiente : Energia: la soluzione esiste
Inviato da Redazione il 7/4/2011 21:40:00 (6772 letture)

All’inizio degli anni ’30, di fronte all’avanzare della rivoluzione industriale, era nato in America il cosiddetto movimento della “chemurgia”. Questa associazione di chimici, industriali, esperti di agricoltura e filantropi – dei quali faceva parte lo stesso Henry Ford - si proponeva di trovare soluzioni per evitare il completo abbandono dell’agricoltura a favore dell’industria, trasformando la produzione agricola in modo da poter fornire direttamente all’industria gran parte delle materie prime di cui necessitava.

Purtroppo questo concetto (che oggi cadrebbe sotto la definizione di “rinnovabile”) andava a scontrarsi direttamente con le nascenti industrie del petrolio e dei suoi derivati, del tessile sintetico e della stessa industria farmaceutica, che mirava a sostituire tutti i rimedi naturali della farmacopea (a base di erbe) con le pillole prodotte in laboratorio.

A loro, di utilizzare materiali “rinnovabili” interessava ben poco.



Cosa sia andata a finire lo sappiamo tutti, e le conseguenze ci vengono illustrate in modo eccellente dallo storico Gatewood Galbraith nell’estratto che avete visto: “Cento anni fa, il contadino produceva tutta la fibra, tutte le medicine, tutto il combustibile e tutto il cibo che la società consumava. Questa è l'agricoltura. Se coltivi queste 4 categorie, fibra, cibo, medicine e combustibile, e le vendi nelle città, come necessità fondamentali per vivere, i soldi fluiscono dalle città e tornano al proprietario della terra e al produttore. In questo modo la terra resta il mezzo di produzione della ricchezza. E' stato così per migliaia di anni. Oggi, 100 anni dopo, il contadino non produce più nessuna fibra. Al massimo produce cotone, …

che è responsabile del 50% dei pesticidi ed erbicidi usati oggi in agricoltura. Il contadino non produce più medicine, tutto è stato monopolizzato dalle case farmaceutiche. Il contadino non produce più combustibili, è stato tutto monopolizzato dalle società petrolchimiche. E se vai al supermercato, e guardi gli ingredienti sulle scatole del cibo, scopri che il contadino è stato eliminato dalla catena di produzione alimentare. E' stato tutto preso in mano dai produttori di composti sintetici, i quali nel produrre questi composti sintetici creano i rifiuti tossici e i residui pericolosi che fatichiamo così tanto a smaltire. Non solo, ma concentra sempre più ricchezza nelle mani di poche persone, perchè il mezzo per produrre ricchezza non è più la terra, ma sono le fabbriche, gli azionisti, e la gente che detiene il controllo degli interessi di quelle società“.

Diventa quindi più facile capire come non sia sufficiente, oggi, riempirsi la bocca con parole come “energia pulita”, “fonti rinnovabili” e “schiavitù dal petrolio” – dando curiosamente quest’ultima come qualcosa di inevitabile – visto che il problema è molto più ampio ed intricato. Nessuna “fonte di energia pulita”, per quanto brillante ed efficiente possa essere, potrà mai risolvere da sola il problema dell’inquinamento del territorio e delle falde acquifere, e quindi quello della nostra catena alimentare. (Di recente hanno trovato il Prozac nei pesci di fiume del Texas).

Mentre una coltivazione oculata (alternata) di cannabis e di altri raccolti permetterebbe anche il completo risanamento da tutti i veleni oggi presenti nei terreni coltivabili, e delle falde acquifere sottostanti. (Fra le sue varie qualità, la cannabis è nota anche per saper eliminare tutti i composti tossici dal terreno in cui è coltivata).

Naturalmente, problemi di queste dimensioni non si possono risolvere nell’arco di poche settimane: se ci abbiamo messo più di un secolo a rovinare il nostro pianeta, ce ne vorrà almeno mezzo per rimetterlo in sesto, nella migliore delle ipotesi. Ma i cambiamenti di questo tipo non sono soluzioni “una tantum”, sono soluzioni radicali che possono davvero rappresentare la salvezza del pianeta, ma che necessitano prima una profonda inversione nel nostro modo di pensare. Il che, di questi tempi, è tutt’altro che poco.

Massimo Mazzucco

Voto: 9.00 (3 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Redazione
Inviato: 7/4/2011 22:04  Aggiornato: 7/4/2011 22:04
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Energia: la soluzione esiste

DjGiostra
Inviato: 7/4/2011 22:27  Aggiornato: 7/4/2011 22:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Energia: la soluzione esiste
Spettacolare articolo !!
Io dico sempre che queste fonti di energia rinnovabili da sole non sono la
soluzione ma messe insieme lo sono !!!!!!!
Comunque secondo me Massimo sei troppo ottimista !!!
Ci abbiamo messo un secolo a fare tutti questi danni e ce ne vorra'
come minimo 2 o 3 secoli per risistemarlo !!!!!
(Ammesso che cominciassimo oggi stesso !!!!!!!!! )

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
peonia
Inviato: 7/4/2011 22:54  Aggiornato: 7/4/2011 22:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Energia: la soluzione esiste
Massimo bell'articolo, ma è un portentoso attacco al mio fegato!
Mi stanno sempre più sullo stomaco st'amerikani.....gira che ti rigira il male sempre da lì arriva....
mi ricordo che una delle prime cose che imparai studiando inglese fu "business is business" e già mi faceva arrabbiare!
Un amico mi dice che il figlio, che vive in California, gli ha detto che un suo amico ha una piantagione di cannabis e sta facendo un sacco di soldi, come può essere???

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Makk
Inviato: 7/4/2011 23:26  Aggiornato: 7/4/2011 23:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Energia: la soluzione esiste
@Peonia
Bisognerebbe saperne di più...
è probabile che il figlio del tuo amico coltivi una cannabis diversa da quella di cui si parla nell'articolo.

La coltivazione della cannabis sativa è permessa in molti posti del mondo. Si tratta di una bestia tipo bamboo di 3mt di altezza con un ciuffetto di foglie in cima (a 7 punte anche quelle ma piccole) e una bassissima percentuale di THC.
Questa è la canapa vera e proria: quella che dà combustibili, carta, olio alimentare pregiato (il più ricco di elementi positivi come Omega3 e 6, il migliore fra tutti gli olii di semi), tessuti, materiali da costruzione, ecceccecc. Quella di cui parla l'articolo.

La ganja invece è un arbustino molto elegante di c.a 70cm, tutto foglie e con contenuti di THC elevati: si chiama cannabis indica. Non serve a niente come tessile o combustile perché non ha la parte coriacea della sativa. Usare il suo olio di semi è virtualmente impossibile: per avere il THC bisogna estirpare i "maschi" della pianta (quindi impedire la fioritura). Quando non viene impollinata, la femmina "presume" che le piante maschio siano molto lontane e sviluppa una quantità abnorme di THC per attirare gli insetti (buongustai ) e aumentare le probabilità che si portino dietro il polline del maschio.
Questa mancata impollinazione impedisce alla pianta di produrre semi e dunque olio.

In pratica la pianta dalla quale non si fanno le canne è una canna, la pianta che dà le canne non sembra una canna. Chiaro, no? mhhhh mi sa di no

Che io sappia in USA ci sono tassazioni assurde che rendono improponibile la coltivazione della sativa, quanto alla indica ci vai in galera senza passare dal via.

In California però c'è da tempo una sperimentazione sulla cannabis indica per usi terapeutici e c'è una piccolissima coltivazione per soddisfare questi bisogni. Se il figlio del tuo amico è fra quelli (pochi e strettamente controllati) che hanno ottenuto l'autorizzazione a coltivarla ci fa sì i soldi: essendo specialità medicinale avrà dei prezzi che il contadino "industriale" di cannabis non si sogna. Non è la canapa di cui si parla nell'articolo

Invece di sicuro in Canada, Australia e Sudafrica si coltiva alla grande la sativa, e dà buoni rendimenti.
(Si può farsi autorizzare alla coltivazione di sativa anche in Italia, ma ci sono delle pratiche burocratiche e dei controlli tali, come se fosse uranio o cianuro, che di fatto lo rendono abbastanza poco conveniente)

abbidubbi
Inviato: 8/4/2011 4:39  Aggiornato: 8/4/2011 4:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/8/2005
Da: roma
Inviati: 671
 Re: Energia: la soluzione esiste
Che io sappia in USA ci sono tassazioni assurde che rendono improponibile la coltivazione della sativa, quanto alla indica ci vai in galera senza passare dal via.

che la sativa sia "solo" per uso industriale non è vero, esistono sative buonissime da fumare (fidati ). gli stessi botanici devono ancora mettersi d'accordo su quante (una sola? due? tre?) e quali (solo sativa, sativa e indica, o sativa, indica e ruderalis?) specie di canapa esistono. non escluderei che 'sto mezzo casino tassonomico sia anch'esso figlio di 100 anni di demonizzazione feroce e capillare.

Io sto mentendo. (Eubulide, V secolo a.C.)
Ressa
Inviato: 8/4/2011 9:04  Aggiornato: 8/4/2011 9:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/1/2010
Da: San Benedetto Val Sambro BO
Inviati: 60
 Re: Energia: la soluzione esiste
Makk ti sbagli e di grosso, ci sono specie di cannabis sintetizzate in laboratorio che aumentano intenzionalmente il THC anche nella sativa, anzi proprio in quella il THC risulta più "pungente". Io ho conoscenza diretta per il consumo che ne fanno alcuni miei conoscenti dell'odore e del sentore tipico delle due specie e ti assicuro che la sativa è molto più "carica". Il procedimento che descrivi tra l'altro è fattibile anche con una femmina di sativa.

Buona giornata

Per quanto riguarda il tuo amico in california probabilmente la coltiva per uso medico (visto che lì è legale per uso medico), avrà però una concessione governativa...

Makk
Inviato: 8/4/2011 12:05  Aggiornato: 8/4/2011 12:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Energia: la soluzione esiste
Ciccioli, lo so benissimo
Ho anch'io degli amici, uno dei quali ha partecipato a uno stranissimo "concorso" internazionale per valutare la qualità del proprio incrocio "indoor". Si è piazzato benino (25° o giù di lì).
Avendoci vissuto un periodo sotto lo stesso tetto per motivi di lavoro ho anche "apprezzato" la sua abilità di grower (che tramvate! Altro che la merda che ti vende il marocchino). E mi ha raccontato un sacco di cose.

Il fatto che la sativa meriti di essere considerata per i joint è irrilevante per il topic e per la risposta a peonia: le varietà di sativa ad alto contenuto di THC non potrebbero MAI essere coltivate: il contenuto in THC viene rigorosamente controllato e ti fanno spianare i campi se è alto. Per usi industriali c'è anche una varietà di sativa del tutto priva di THC, incrociata apposta per evitare questi problemi, però non è più "rustica": è più delicata della canapa standard e comporta difficoltà inutili per il coltivatore.

Eccecc

Il fatto che si incrocino sia le indica che le sativa per caricare il THC non smentisce in niente quello che ho detto. Si può fare se il tuo obbiettivo è fumarla. Ma alla fine sono degli OGM "naturali". Non hanno né la robustezza né la facilità di coltivazione delle piante originali.
Parliamoci chiaro: gli incroci ad altissimo contenuto di THC servono solo perché c'è il proibizionismo. Se la dose che ti stona è fisicamente più piccola, lo spacciatore la nasconde meglio e il coltivare indoor ha bisogno di meno spazio. Se non fosse proibita, andresti con la indica originale all'aperto e morta lì.

Ma se ci devi produrre pasta da carta a basso contenuto di lignina (e quindi arrivare alla carta con 1/3 dei purificatori chimici necessari per la pasta di legno) ti serve la canapa, con la pianticella da fumare ci fai poco e niente. E con la sativa standard fumi davvero poco.

Se vuoi il migliore, più sano e ricco olio di semi che l'uomo conosca ti serve la sativa standard.

Se vuoi fibre base da 20cm di robustezza imparagonabile con qualsiasi altro vegetale (il cotone arriva a 2-3cm, il lino 1,5, ecc), ti serve la sativa standard.

Se vuoi produrre etanolo combustibile ti serve la massa, che ti è garantita solo dalla sativa standard.

Se vuoi sgretolare terreni difficili per prepararli a coltivazioni più deboli ti serve la potenza della radice di sativa. Idem se vuoi sfruttare terreni in forte pendenza (è anche un'ottima pianta blocca-erosione)

Se vuoi limitare la chimica, la sativa si alimenta con qualsiasi terreno, per quanto sfruttato, e si difende benissimo da sola sia da parassiti che da infestanti (gli incroci niente del genere).

La eradicazione del maschio è indispensabile nella ganja e grottesca nella coltivazione della canapa (vai un po' a sradicare 1x1 tutti i maschi da 3 ettari di terra!).


Raga, la Pianta degli Dei è la canapa, NON la ganja... con tutta la simpatia che posso metterci per la "cultura della marijuana", è irrilevante ai fini di questo topic che parla degli usi INDUSTRIALI della cannabis.
La cannabis indica è solo una pianta officinale, come la ruta o la valeriana (buona per i topic sulla cannabis come anti-cancro, ma NON E' quello di cui si parla qui).

Giano
Inviato: 8/4/2011 12:12  Aggiornato: 8/4/2011 12:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Energia: la soluzione esiste
Se alla fine del video avessi letto “Estratto da –La vera storia della mafia-“
non mi sarei stupito più di tanto…

Silver
Inviato: 8/4/2011 12:20  Aggiornato: 8/4/2011 12:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: Energia: la soluzione esiste
Rimaniamo solo in attesa dell'arrivo dei DVD da diffondere!!!

Silver
Inviato: 8/4/2011 12:21  Aggiornato: 8/4/2011 12:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: Energia: la soluzione esiste
Massimo, hai già inviato il link del fil o di questo articolo a tutte le associazioni di coltivatori, agricoltori & Co.???

rafterry
Inviato: 8/4/2011 12:30  Aggiornato: 8/4/2011 12:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2009
Da:
Inviati: 199
 Re: Energia: la soluzione esiste
Grazie Massimo, articolo pertinente, coi tempi che circolano.

riuscissimo a farci le leggi da soli, invece che a oli vegetali, potremmo convertire quelle tonnellate di inquinatissimi cogeneratori a biomasse che per via di una legge assurda stanno prendendo il via...

Namastè

winston73
Inviato: 8/4/2011 14:33  Aggiornato: 8/4/2011 14:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2010
Da:
Inviati: 135
 Re: Energia: la soluzione esiste
http://www.youtube.com/watch?v=tMJxJVBb1ps

report due anni fa parlava di una reintroduzione della canapa
in provincia di ferrara

credo che in italia ora la coltivazione sia libera.
serve ora gente che ci creda e capitali da investire

2+2=5
Vivi
Inviato: 8/4/2011 15:19  Aggiornato: 8/4/2011 15:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2004
Da: nord Italia
Inviati: 198
 Re: Energia: la soluzione esiste
non so per voi ma...

a me questo tizio non ispira molta "fiducia". Ho visto anche qualche flimato ...

Galbraith, Gatewood (2004)
The Last Free Man In America: Meets The Synthetic Subversion

certe cose hanno bisogno di veri leader!

Al2012
Inviato: 8/4/2011 16:48  Aggiornato: 8/4/2011 16:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Energia: la soluzione esiste
Kissinger, uno che se ne intende, intorno a metà anni Settanta notava:
"Chi controlla il cibo controlla le popolazioni; chi controlla l’energia controlla interi continenti; chi controlla il denaro controlla il mondo".


°°°

Assocanapa
http://www.assocanapa.it/

COLTIVARE CANAPA
http://www.assocanapa.it/agronomia.php

“Capire … significa trasformare quello che è"
fefochip
Inviato: 8/4/2011 18:11  Aggiornato: 8/4/2011 18:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Energia: la soluzione esiste

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Redazione
Inviato: 8/4/2011 19:43  Aggiornato: 8/4/2011 19:43
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Energia: la soluzione esiste
SILVER: "Rimaniamo solo in attesa dell'arrivo dei DVD da diffondere!!!"

Cacchio, ho spedito i primi già due settimane fa, e ancora non ne è arrivato uno. La cosa comincia a preoccuparmi.

Redazione
Inviato: 8/4/2011 19:44  Aggiornato: 8/4/2011 19:44
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Energia: la soluzione esiste
VIVI: "a me questo tizio non ispira molta "fiducia". "

Mica devi sposarlo, Galbraith.

Basta prendere i suoi pensieri, e condividerli (oppure confutarli).

Redazione
Inviato: 8/4/2011 19:50  Aggiornato: 8/4/2011 19:50
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Energia: la soluzione esiste
Quello che non capisco è perchè un articolo, come ad esempio questo, arrivi a 1300 letture, mentre le visioni del filmato sono solo 293.

Qualcuno sa darmi una spiegazione "sociologica" del problema? (Non è la prima volta che succede).

anakyn
Inviato: 8/4/2011 20:14  Aggiornato: 8/4/2011 20:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/1/2010
Da:
Inviati: 1428
 Re: Energia: la soluzione esiste
Citazione:
Quello che non capisco è perchè un articolo, come ad esempio questo, arrivi a 1300 letture, mentre le visioni del filmato sono solo 293.


Azzardo un'ipotesi: perchè un video lo vedi una volta e via, mentre un articolo lo rileggi diverse volte, visto che si evolve in base ai commenti.

peonia
Inviato: 8/4/2011 20:21  Aggiornato: 8/4/2011 20:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Energia: la soluzione esiste
Brava/o? anakyn credo sia proprio quella la ragione....


@ MAKK, grazie per la risposta abbondante....e per gli ulteriori commenti, ora mi informerò meglio su "l'amico americano" e magari saprò dirvi....
Utili anche i link per la coltivazione in Italia....
GRAZIE A TUTTI

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
DjGiostra
Inviato: 8/4/2011 20:24  Aggiornato: 8/4/2011 20:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Energia: la soluzione esiste
Redazione dice:
Citazione:
Qualcuno sa darmi una spiegazione "sociologica" del problema?


Io non so' gli altri ma io quando non guardo i filmati e' per pigrizia !!!!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Makk
Inviato: 8/4/2011 20:34  Aggiornato: 8/4/2011 20:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Energia: la soluzione esiste
Citazione:
Qualcuno sa darmi una spiegazione "sociologica" del problema? (Non è la prima volta che succede).

oltre alla spiegazione di anakyn ti offro anche quest'altra: se il video dura tanto, lo saltano e si "fidano" del tuo commento.
(non è il caso di questo video da 6 minuti, ma magari è una spiegazione per altri video che hai postato in passato)


Io per esempio preferisco sempre leggere che guardare: più info in meno tempo. Per cui se l'argomento lo mastico già un poco tendo a non incastrarmi in 20 minuti o più di video che so già che mi darà una quantità di info realtivamente bassa e mi ripete parecchie cose che so già.

ayarbor
Inviato: 8/4/2011 20:42  Aggiornato: 8/4/2011 20:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/1/2010
Da:
Inviati: 227
 Re: Energia: la soluzione esiste
Citazione:
Quello che non capisco è perchè un articolo, come ad esempio questo, arrivi a 1300 letture, mentre le visioni del filmato sono solo 293. Qualcuno sa darmi una spiegazione "sociologica" del problema? (Non è la prima volta che succede).


Boh, io per esempio ho visto il filmanto all'incirca verso le 20:15 tu invece hai postato il messaggio alle 19:50 ma quando sono andato a controllare dava sempre il numero di 293 visioni.
Poi sono andato su you tube e l'ho riavviato e ricontrollato ma il numero era sempre quello...

ayarbor
Inviato: 8/4/2011 20:58  Aggiornato: 8/4/2011 21:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/1/2010
Da:
Inviati: 227
 Re: Energia: la soluzione esiste
...comunque adesso ho ricontrollato nuovamente ed il numero è stato aggiornato (anche se con ritardo).

maurixio
Inviato: 8/4/2011 21:47  Aggiornato: 8/4/2011 21:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: Energia: la soluzione esiste
Il video è freddo...la discussione è calda.
E questa è una discussione che mi piace, non per la canapa ...ma perchè solo pensare a una crescita naturale mi porta a ritmi piu vicini al mio organismo,
che non i ritmi al quale siamo abituati e che molti ci invidiano abbagliati dalla sfarzosità delle luci generate da pericolose centrali atomiche.

Redazione
Inviato: 8/4/2011 22:02  Aggiornato: 8/4/2011 22:02
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Energia: la soluzione esiste
In questo momento (ore 22-24) su radio Ufocast stiamo parlando di questo argomento. (Premere sull'icona verde "PLAY").

sonsokh
Inviato: 8/4/2011 22:11  Aggiornato: 8/4/2011 22:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/11/2010
Da: Lecco
Inviati: 238
 Re: Energia: la soluzione esiste
mi sono collegato a ufocast e scopro che questa sera sei ospite!
e non avevi detto niente??....
fa piacere sentirti ogni tanto.

per chi perdesse la puntata, la puo riascoltare
nell'archivio di 1000mikes

http://it.1000mikes.com/show/ufocast

Al2012
Inviato: 9/4/2011 0:10  Aggiornato: 9/4/2011 0:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Energia: la soluzione esiste
Ascolto ti ho !!!

Anche se con un po’ di ritardo …..

Non posso che ammirare il tuo coraggio …..

“Capire … significa trasformare quello che è"
Kenshiro
Inviato: 9/4/2011 0:22  Aggiornato: 9/4/2011 0:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/5/2010
Da: Croce del Sud
Inviati: 318
 Re: Energia: la soluzione esiste
Forse non è proprio in tema ma è interessante fare delle indagini sulle grandi aziende e corporazioni del mondo da questo sito:
http://it.transnationale.org

...ci sono anche petrolifere,enegetiche ecc...

per tornare in tema

Mondo marcio!!!
Piero79
Inviato: 9/4/2011 0:51  Aggiornato: 9/4/2011 0:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 781
 Re: Energia: la soluzione esiste
Citazione:
Quello che non capisco è perchè un articolo, come ad esempio questo, arrivi a 1300 letture, mentre le visioni del filmato sono solo 293. Qualcuno sa darmi una spiegazione "sociologica" del problema? (Non è la prima volta che succede).



"Sociologica" non saprei... quella logica è questa: il contatore dell'articolo viene aggiornato in tempo reale, ogni volta che apri la pagina o la "refreshi"... quello di youtube no... vedrai che domani il video ha già qualche migliaio di visite... succede anche per i video postati da beppe grillo che sono linkatissimi eppure per ore il contatore rimane fermo a qualche centinaio.

spettatore
Inviato: 9/4/2011 9:05  Aggiornato: 9/4/2011 9:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Energia: la soluzione esiste

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
peonia
Inviato: 9/4/2011 9:08  Aggiornato: 9/4/2011 9:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Energia: la soluzione esiste

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Makk
Inviato: 9/4/2011 12:45  Aggiornato: 9/4/2011 12:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Energia: la soluzione esiste
@peonia, ma anche a molti altri:
non pensate che sarebbe più carino (in internet si dice "più rispettoso della netiquette") scrivere DUE RIGHE su cosa contengono i link che postate?

Cazzarola! Non c'è mica un accidente di legge della natura che vieta di avere un po' di considerazione per chi legge o che impone nascondere l'argomento altrimenti la gente non và a leggere/vedere il filmato.

Uno legge un piccolissimo "abstract", capisce di che si tratta e decide liberamente se gli interessa andare a vedere. E' questa la CHIAVE di interagire su un forum: la libertà di partecipare o meno.

E non è solo una cortesia, ma una questione di leggibilità del sito.

Se tutti facessero così, LC sarebbe pieno di spaginate anonime piene di link anonimi, che fra l'altro non si possono neanche ricercare per riproporre il link alla bisogna.
Metti che un domani volessi postare la bufala dell'automobile della polizia che và ad acqua, come la cerco, qui in LC?
Scrivo "youtube watch player embedded"!?!? mi escono TUTTI i video linkati in LC, capirai!

C'è anche nel regolamento del sito: NON LIMITARSI A POSTARE UN LINK E DIRE "GUARDA QUI". E' vero che riguarda l'apertura di un topic, ma insomma un'ideuzza che sia una cosa che non si fa la dà, santabbrigidaverginemartireeppuregnocca...

====================
Sul link di peonia:
l'hanno pompata come fanno sempre i notiziari, ma quelle auto NON VANNO AD ACQUA.
Vanno a benzina come sempre. Però hanno un circuito che
- preleva acqua da un serbatoio
- la spezza in ossigeno e idrogeno con l'elettrolisi
- addiziona l'idrogeno alla benzina

Cos' facendo, si ottiene una micela più esplosiva della semplice benzina (e anche più silenziosa, perché l'idrogeno produce poco rumore). Il che significa che bruci meglio la benzina, e a parità di Km percorsi consumi meno. Il 30-40% in meno. Che non è poco, infatti è presentato come misura per risparmiare soldi.

E' quello che gli automobilisti chiamano "booster".

Solo che non è gran che ecologico, né molto pratico per il trasporto privato.
Intanto produce Nox (tossici), in piccole quantità ma li produce.
Poi richiede che mezzo motore sia in acciaio inox, altrimenti arrugginisce (l'idrogeno bruciato è acqua).
Poi le sostanze di scarto dell'elettrolisi (oltre che ossigeno e idrogeno, l'acqua contiene un sacco d'altra roba) incrostano il motore e richiedono una manutenzione continua, che per la Polizia non è un gran problema, visto che hanno già una struttura di manutenzione dei veicoli, ma per il privato significa stare dal meccanico 2 volte al mese.

Giano
Inviato: 9/4/2011 15:32  Aggiornato: 9/4/2011 23:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Energia: la soluzione esiste
Grande Redazione, “chiacchierata” imperdibile in radio, la consiglio a tutti,
non è dedicata “soltanto” all’argomento energia-canapa ma tocca vari
altri temi trattati su LC. Imperdibile l’imitazione dell’Avvocato, ma
chi l’ha detto che sei un orso?
Ti avevo sempre visto in contesti più difficili e talvolta ostili (mi viene in mente
la figuraccia che hai fatto fare a Riotta), ma alcune domande dell’intervista
di ieri erano ancora più insidiose…chapeau! Sviolinata finita.
Ora un appunto. Avrei voluto seguire il programma in diretta, magari se
la prossima volta metti un avviso un po’ prima…
Cari saluti.

Grazie Sonsokh per il link.

peonia
Inviato: 9/4/2011 23:14  Aggiornato: 9/4/2011 23:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Energia: la soluzione esiste
@MAKK hai ragione, chiedo venia, non ci ho pensato, faccio sempre le cose di fretta.....
ma quando l'argomento è OT mi viene ancora peggio....
Ricevuto, per le prossime volte e grazie per la spiegazione che visto era in inglese non avevo ben capito.....


@Massimo, non sono riuscita nè a vederlo in diretta nè registrato.....ma dove si deve clikkare? la famosa icona verde non l'ho trovata!
mi spieghi meglio? grazie

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Redazione
Inviato: 9/4/2011 23:26  Aggiornato: 9/4/2011 23:26
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Energia: la soluzione esiste
PEONIA: Vai qui

http://it.1000mikes.com/show/ufocast

e sotto, dove dice "puntata 19", schiaccia "ascolta".

(Il tasto verde era per seguire in diretta).

Redazione
Inviato: 11/4/2011 2:00  Aggiornato: 11/4/2011 2:00
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Energia: la soluzione esiste
RIGUARDO ALLA MIA DOMANDA: "Qualcuno sa darmi una spiegazione "sociologica" del problema? (Non è la prima volta che succede), confesso di essere rimasto letteralmente sconvolto dalle vostre risposte (per le quali comunque vi ringrazio, ovviamente).

Ne riparleremo in un secondo momento.

Edmondo
Inviato: 11/4/2011 7:19  Aggiornato: 11/4/2011 7:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/8/2010
Da: Un garage
Inviati: 149
 Re: Energia: la soluzione esiste
Tanto per dire anche la mia sulla questione video, con l'iphone se c'è "l'anteprima" di un video youtube
(o altri flash player) non posso proprio vederlo, mentre se cè il link a youtube allora si (perche dal browser "safari" ti apre in automatico l'app di youtube). In questo caso la spiegazione data a Peonia mi è stata utile per questione di tempo ma soprattutto di kbps e comunque un mp3 lo scarichi piuttosto velocemente e lo leggono diversi player mentre per il momento i lettori di video sono ancora in flash i più popolari (ma stanno capendo che in html5 è meglio e piu veloce per i dispositivi "mobili"). Inoltre cè pure il fatto che se il video dura una decina di minuti con la connessione del cellulare ci vuole molta pazienza per scaricarlo tutto (e devi essere in 3G senno lascia proprio perdere... )

per questo quoto makk sulla descrizione dei video, ma solo per un fatto pratico e di tempo...

Ieri finalmente ti ho ascoltato, e ne approfitto per ringraziarti di cuore per quello che fai, quando torno in Italia (o avró un computer) guardero anche i molti video che ora posso solo aggiungere tra i "preferiti".
Saluti e grazie ancora.

Ed.

Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. Friedrich Nietzsche
fefochip
Inviato: 11/4/2011 11:18  Aggiornato: 11/4/2011 11:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Energia: la soluzione esiste
Citazione:
RIGUARDO ALLA MIA DOMANDA


parlando per me :
sicuramente ho aperto questa pagina molte volte per vedere se c'erano altri commenti mentre ho visto solo una volta il video ,quindi mi pare chiaro che se tutti fanno cosi c'è una bella differenza tra apertura di pagina e video mano mano in particolare che la news "invecchia".

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Giano
Inviato: 16/4/2011 11:53  Aggiornato: 16/4/2011 11:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Energia: la soluzione esiste
La marijuana sta uccidendo il pianeta, titola la stampa straniera, alludendo al prezzo della coltivazione di questa droga leggera in termini energetici e ambientali. Secondo l’istituto californiano la produzione delle piante “al chiuso” assorbe circa l’un per cento dell’intero consumo di elettricità negli Stati Uniti, con un costo di 5 miliardi di dollari all’anno a fronte di un valore commerciale stimato in 40 miliardi di dollari annui

http://www.corriere.it/cronache/11_aprile_15/marijuana-ambiente-casa_be43f144-676f-11e0-82d9-fefb5323b337.shtml

L’articolo tratta della coltivazione indoor, naturalmente coltivando
i soliti luoghi comuni e nuove geniali teorie:

Ma quel che è certo è che non è per nulla eco-sostenibile.
Parola del corriere.

Silver
Inviato: 18/4/2011 20:17  Aggiornato: 18/4/2011 20:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: Energia: la soluzione esiste
Citazione:
Qualcuno sa darmi una spiegazione "sociologica" del problema? (Non è la prima volta che succede).


Una delle possibili spiegazioni, è che alcune persone accedono ad internet da lavoro, dove magari non è possibile ascoltare l'audio o stare lunghi periodi inattivi di fronte al pc.

Arrivati a casa, potrebbero poi non avere la possibilità di connettersi alla rete, vuoi perché non hanno un abbonamento, vuoi perché non vogliono stare altre ora al pc, etc.

A volte, poi, ti viene voglia di "guardartelo in un altro momento dove sono più rilassato". Magari poi il tempo passa e te ne dimentichi. Non è il mio caso, ma credo che possa succedere.


Nel frattempo ti dico che i DVD sono arrivati.

Rinnovo a contattare le verie associazini di categoria per cercaredi fare più rumore possibile. A loro in fondo gioverebbe molto...


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA