Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


opinione : L'abbraccio nucleare
Inviato da Redazione il 14/3/2011 3:20:00 (11590 letture)

di Marco Cedolin

In Giappone il violentissimo terremoto della scorsa settimana ha creato un inferno apocalittico degno dei peggiori film catastrofici. Un inferno dove gli impianti petrolchimici bruciano rendendo nero il cielo, i depositi petroliferi riversano il greggio in mare, i viadotti crollano, le superstrade vengono inghiottite dalle voragini apertesi nel terreno le linee ferroviarie ultramoderne si accartocciano come fogli di carta dentro ad un caminetto, le dighe cedono di schianto creando nuovi Vajont. I mentori dell'onnipotenza tecnologica si ritirano nelle loro tane, i notiziari raccontano migliaia di vittime il cui computo sarà purtroppo destinato ad aumentare in maniera esponenziale con il passare delle ore.

Le centrali nucleari vacillano e quella di Fukushima esplode in una nube bianca che potrebbe costituire il prodromo di una tragedia radioattiva della gravità di quella di Chernobyl.

La società del progresso tecnologico si ritrova spogliata ed in stato di shock, di fronte alla forza di quella natura che pretenderebbe di dominare. Una natura tanto più pericolosa in quanto violentata e profondamente minata nei suoi equilibri.

Le centrali nucleari vacillano e mostrano ancora una volta inequivocabilmente i termini di una scelta sbagliata, ...

... drammatica, demenziale ed assassina, ricordandoci che siamo seduti sopra ad una bomba di cui si è persa traccia della spoletta d'innesco.

Nel mondo sono attive circa 440 centrali nucleari. La Francia da sola ne possiede 80, la Spagna 9, la Svizzera 5 e la Germania una ventina, solo per citare i paesi a noi più vicini.

Ognuna di esse oltre a rappresentare una grave fonte di radiazioni per il territorio circostante, potrebbe essere causa di una catastrofe di proporzioni inenarrabili, nel caso si verificasse un incidente, un attentato o un intenso movimento tellurico come quello verificatosi in Giappone.

Ognuna di esse produce tonnellate di scorie radioattive che resteranno attive per un periodo che va dai 20 ai 150 mila anni. Scorie completamente ingestibili, poiché risulta materialmente impossibile determinare la sicurezza dei siti di stoccaggio delle stesse, dovendo ragionare su grandezze temporali nell’ordine delle decine di migliaia di anni….

Una pesante eredità fatta di veleni e di morte, che lasceremo in dono alle generazioni future, simile ad una spada di Damocle, sospesa nei secoli a venire sopra le loro teste.

Se a tutto ciò aggiungiamo da parte dei governi, la sempre più spiccata propensione ad affidare sia la costruzione che la gestione delle centrali nucleari ad imprese private come già avviene in Giappone, le quali sono interessate solo ed unicamente al proprio tornaconto, quello che traspare è un quadro a tinte fosche, potenzialmente pericolosissimo ed i cui contorni si perdono nell’imponderabile.

Dal 1945 ad oggi sono state oltre 2000 le esplosioni atomiche messe in atto per sperimentare nuovi ordigni nucleari. Se ne annoverano 1039 da parte dei soli Stati Uniti.

Impossibile determinare la gravità della ricaduta radioattiva conseguente a tali esperimenti, anche a causa dell’omertà di buona parte del mondo scientifico, asservito ai grandi poteri.

I dati riguardanti i casi di tumori e leucemie, aumentati negli ultimi 50 anni in maniera esponenziale, dovrebbero essere da soli bastevoli a far comprendere la grandezza del problema dell’inquinamento nucleare.

Nonostante ciò in campo medico i pericoli per la salute dell’uomo, indotti dalle ricadute radioattive, continuano ad essere colpevolmente sottaciuti, mentre si cerca di mistificare le reali cause di tumori e leucemie, imputando il loro ingenerarsi a colpevoli di ogni genere, la maggior parte dei quali assolutamente improbabili.

Dal dopoguerra ad oggi sono stati 32 gli incidenti, ufficialmente dichiarati dalle autorità, provocati da armi nucleari.

I mari del mondo sono assurti al ruolo di vere e proprie pattumiere nucleari. Basti l’esempio del Mediterraneo, già teatro nel 1956 dell’inabissamento di un bombardiere statunitense B- 47, con due capsule nucleari a bordo e divenuto discarica, in tempi più recenti, per centinaia di bombe all’uranio impoverito, sganciate nell’Adriatico da aerei americani durante la guerra in Kosovo.

Naturalmente, come sempre accade quando si tratta d’inquinamento nucleare, nessuno si è preoccupato di approfondire le conseguenze di tali situazioni sulla salute di tutti noi, che consumiamo i prodotti ittici e pratichiamo la balneazione.

Un caso su tutti, che ritengo esaustivo per meglio comprendere la ferale pericolosità dell’inquinamento radioattivo, è quello della città di Mayach, negli Urali del sud, in Russia. Una città invisibile, epurata dalle cartine geografiche, insieme ai suoi abitanti, tristi fantasmi, simili a morti che camminano.

Mayach fu costruita nel 1945 e dal 1948 in poi divenne operativa nella produzione di plutonio. Fino al 1951 scorie liquide radioattive di medio ed alto livello vennero rilasciate direttamente nel fiume Techa, contribuendo a contaminare oltre 100.000 abitanti che vivevano sulle sponde dello stesso.

Dopo il 1951, dal momento che il fiume Techa sfociava nell’oceano artico e la contaminazione rischiava di diffondersi in maniera incontrollabile, gli scarichi dell’impianto vennero indirizzati verso il lago Karachai, privo di contatti diretti con l’oceano.

Nel 1957 un’esplosione all’interno degli impianti contaminò una regione grande quanto la toscana. Si trattò di un disastro di enormi proporzioni, ma la cosa venne tenuta segreta.

Dieci anni dopo, nel 1967, allorquando a causa di una secca il lago Karachai fu oggetto di un ritiro delle acque, il vento sollevò grandi quantità di polvere radioattiva, contaminando gravemente un’area di 2000 Kmq.

Oggigiorno il lago Karachai è un mostro radioattivo in grado di uccidere un uomo che sostasse per una sola ora sulle sue sponde, e tale rimarrà nei secoli a venire.

E’ indicativo rilevare, a beneficio di coloro che ancora si ponessero domande riguardo ai reali effetti della radioattività sulla salute dell’uomo, come fra i cittadini di Mayak e delle aree contaminate circostanti, negli ultimi 50 anni ci sia stato un aumento del 78% degli ammalati di cancro e leucemia. Inoltre come il 30% dei bambini dei bambini nasca con difetti e malformazioni genetiche ed il 50% degli uomini e delle donne risultino sterili.

L’uso in campo militare dell’uranio impoverito (DU) nella costruzione dei proiettili, nonché nella blindatura dei mezzi corazzati è stato avallato dalle forze armate di Stati Uniti, Gran Bretagna, Russia, Turchia, Israele e Francia, Arabia Saudita, Pakistan e Tailandia.

Grazie a questa pratica sciagurata, tutti i paesi teatro di guerra negli ultimi 15 anni, dalla ex Yugoslavia, all’Afghanistan, all’Iraq, sono stati contaminati in maniera significativa. Non esistono studi che possano determinare la reale pericolosità di questa contaminazione, né gli effetti che essa avrà sulla salute degli abitanti a medio e lungo termine.

Le uniche ricerche, oltretutto manipolate dai grandi poteri, si riferiscono al breve periodo e riguardano quasi esclusivamente il rischio per i militari impegnati nei combattimenti, la cui esposizione al DU è relativa al breve lasso di tempo nel quale essi sono rimasti nell’area del conflitto, a differenza della popolazione civile che in quella stessa area dovrà continuare a vivere, coltivare e allevare bestiame, subendo anno dopo anno le conseguenze di un territorio altamente contaminato.

L’inquinamento nucleare, si può annoverare senza dubbio come uno fra i problemi più gravi, in grado di minacciare sia il nostro presente, sia il nostro futuro, nonché quello delle generazioni a venire.

Un problema che si muove su vari livelli, spaziando dalla gestione del nucleare civile a quello militare, fino ad arrivare all’ingerenza dei privati che in molti casi stanno soppiantando le amministrazioni pubbliche.

Un problema scientemente sottaciuto dai media, nascosto all’opinione pubblica, sia mistificando la gravità degli incidenti già avvenuti, sia ignorando colpevolmente la situazione pericolosissima che molteplici elementi stanno ingenerando in propensione futura.

I pochi studi seri, riguardanti l’inquinamento radioattivo sono, per forza di cose limitati al breve e medio periodo e la maggior parte di essi è stata secretata.

Un abbraccio, quello nucleare, sempre più stretto e sempre più invisibile, un abbraccio che si può continuare a far finta non esista, in quanto non menzionato da giornali e TV, ma le corsie degli ospedali non hanno bisogno di telecamere e taccuini, per essere annoverate come parti della realtà.

Marco Cedolin

http://ilcorrosivo.blogspot.com/
http://marcocedolin.blogspot.com/
http://ariachetira.blogspot.com/

Voto: 8.00 (9 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
cagliostro
Inviato: 14/3/2011 4:01  Aggiornato: 14/3/2011 4:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: L'abbraccio nucleare

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
cagliostro
Inviato: 14/3/2011 4:03  Aggiornato: 14/3/2011 4:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: L'abbraccio nucleare
Ottimo articolo !

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
Calvero
Inviato: 14/3/2011 4:26  Aggiornato: 14/3/2011 4:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'abbraccio nucleare
Ergo, se caro Marco hai ragione, ci stai dicendo che lo Tsunami ha fatto il suo dovere di "avvisatore acustico" ?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 14/3/2011 4:41  Aggiornato: 14/3/2011 5:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'abbraccio nucleare
Al solito, Marco, centro!: - articolo che riflette precisamente il senso di una realtà catastrofica e senza bisogno di profezie Maya. Siamo bravi da soli a costruirci gli epiloghi più vergognosi per la razza umana.

Se esistessero gli alieni, ci scommetto che questo, nelle altre Galassie, verrebbe chiamato "Pianeta Manicomio" e non .. Terra.

Io mi chiedo come mai, SERIAMENTE, non possa essere considerato un atto contro i Diritti Umani il fatto che una Nazione possa, in pratica (perché questa è la verità), esercitare il suo potere al di fuori dei propri confini.

Della serie: considererei molto più coerente dichiarare guerra a un paese che elude -edit- le sue reali responsabilità e tutto ciò che possa, attraverso una scelta (che poi è politica) relativa al Nucleare, permettergli di valicare i suoi confini e intromettersi in una Sovranità che non è la loro. Poiché di questo si parla. «Tu Francia NON PUOI fare sorgere centrali nucleari se NON HAI il mio consenso». E idem con patate, il consenso di tutti gli altri.

Su quali basi costituzionali/internazionali si è elusa questa infamia?

Gia questo, a prescindere (e LOGICAMENTE), dovrebbe rendere ILLEGITTIMA anche solo l'Idea che una Nazione possa prendere una decisione di questo tipo senza che TUTTO il mondo non dia il suo giudizio/avallo.

Il discorso sarebbe assai semplice - domanda: puoi arrecare danno agli altri ? ( e danni GRAVI ) ...

... ergo gli "altri" hanno voce in capitolo.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
incredulo
Inviato: 14/3/2011 5:34  Aggiornato: 14/3/2011 6:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: L'abbraccio nucleare
@Calvero

Della serie: considererei molto più coerente dichiarare guerra a un paese che elude -edit- le sue reali responsabilità e tutto ciò che possa, attraverso una scelta (che poi è politica) relativa al Nucleare, permettergli di valicare i suoi confini e intromettersi in una Sovranità che non è la loro. Poiché di questo si parla. «Tu Francia NON PUOI fare sorgere centrali nucleari se NON HAI il mio consenso». E idem con patate, il consenso di tutti gli altri.

Ottimo, l'unica soluzione POSSIBILE e' un governo centralizzato mondiale che decida per il nostro bene, che decida dove fare le centrali senza rischio, che prenda le decisioni GIUSTE per noi.

Una nuova era per l'umanita', in costante evoluzione verso il PROGRESSO, un MONDO NUOVO, finalmente, un mondo che TUTTI chiederemo a gran voce, capace di risolvere i conflitti che ci hanno angustiato per tutto questo tempo, unico pensiero, unica nazione, unica direzione, pensiamo alla meraviglia di un mondo siffatto.

E' il paese di "Utopia" di Tommaso Moro, la "Citta' del Sole" di Tommaso Campanella, il destino naturale della razza umana.

Non manca molto per risolvere questi problemucci, poi staremo tutti MEGLIO.

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
ivan
Inviato: 14/3/2011 6:50  Aggiornato: 14/3/2011 7:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: L'abbraccio nucleare
Ottimo articolo anche se non è il massimo per iniziare la settimana con allegria anche pensando sia alla prospettiva nucleare che il belpaese si è dato, sia pensando al mai risolto mistero delle navi dei veleni .

Dicono le cronache che tra l'altro è ricominciato a piovere sul bagnato:

link

Citazione:


Giappone senza pace, vulcano riprende a eruttare: pietre e cenere a 4000 metri d'altezza




Citazione:


Della serie: considererei molto più coerente dichiarare guerra a un paese che elude -edit- le sue reali responsabilità e tutto ciò che possa, attraverso una scelta (che poi è politica) relativa al Nucleare, permettergli di valicare i suoi confini e intromettersi in una Sovranità che non è la loro. Poiché di questo si parla. «Tu Francia NON PUOI fare sorgere centrali nucleari se NON HAI il mio consenso». E idem con patate, il consenso di tutti gli altri.



Già.

Peccato che la realtà sia ben altra .

Da link

Citazione:


Il pentito: fusti radioattivi dalla Norvegia. L' ordine dei clan

...

. Sono state disegnate trame complicatissime, che coinvolgerebbero uomini dei servizi, politici, faccendieri di tutto il mondo, fra Olanda e Somalia, Calabria ed ex Jugoslavia.

...



C'è proprio da stare tranquilli, non c'è che dire .

Citazione:


Una nuova era per l'umanita', in costante evoluzione verso il PROGRESSO, un MONDO NUOVO, finalmente, un mondo che TUTTI chiederemo a gran voce, capace di risolvere i conflitti che ci hanno angustiato per tutto questo tempo, unico pensiero, unica nazione, unica direzione, pensiamo alla meraviglia di un mondo siffatto.



C'era un fumetto dedicato al mondo delle formiche, adesso mi sfugge il nome, uno di quei fumetti le cui striscie compaiono sui quotidiani.
In una striscia di qualche decennio fa, due formichine , personaggi del fumetto, osservavo dal loro formicaio il mondo circostante; ad un certo punto da un formicaio lì vicino si alzò un fungo atomico; il commento delle due formichine fu:" ecco adesso sono diventai progrediti e civili".

Un'altra vignetta apparsa in illo tempo su una rivista di satira, tempi in cui la fame in oriente era piu' che tangibile', diceva "ecco, potremmo fare come l'India, risparmiando sul mangiare si è fatta l'atomica"

Triste questo mondo. E non ne abbiamo un altro a disposizione, quello è il guaio serio, i traghetti per Pandora ancora non hanno preso servizio.

Calvero
Inviato: 14/3/2011 7:48  Aggiornato: 14/3/2011 7:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Già.

Peccato che la realtà sia ben altra .


Peccato. Siamo d'accordo.

Citazione:
E non ne abbiamo un altro a disposizione, quello è il guaio serio, i traghetti per Pandora ancora non hanno preso servizio.


Appunto.
Magari dovremmo smetterla di avere anche solo come figura retorica quella di traghettarci verso "posti migliori", poiché questo è ingannevole per lo spirito umano. Sarebbe più corroborante invece traghettarci verso un cambiamento personale; porci nelle condizioni di procedere verso un autodeterminazione. Cosa questa che non può più avvenire attraverso la politica moderna.

Si tratta solo di scegliere - oramai - come vederla finire questa farsa; anche gli zuccherini dei mali minori stanno perdendo per i popoli il loro vecchio apporto calorico.

Quei "mali minori", dicevo, scelti in passato, che stanno mostrando (a noi) tutta la loro effettiva malvagità covata sotto la pelle delle scelte imposte: - un immane percorso di de-responsabilizzazione individuale che creò il giusto terreno per ottimizzare e legittimare l'idea che essere rappresentati equivalga ad essere considerati.

E c'è ancora chi crede che il male minore, in politica, sia una scelta responsabile se non dovuta.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
sdebunko
Inviato: 14/3/2011 8:31  Aggiornato: 14/3/2011 8:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2011
Da:
Inviati: 70
 Re: L'abbraccio nucleare
gente mai sentito parlare di energia pulita derivante da FUSIONE FREDDA?

Il Giappone l'aveva appena ultimata..... e stava per diventare autonomo, hanno voluto punirlo

Klaatu
Inviato: 14/3/2011 8:59  Aggiornato: 14/3/2011 9:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/1/2011
Da:
Inviati: 871
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:

Le centrali nucleari vacillano e mostrano ancora una volta inequivocabilmente i termini di una scelta sbagliata, ...
... drammatica, demenziale ed assassina, ricordandoci che siamo seduti sopra ad una bomba di cui si è persa traccia della spoletta d'innesco.


Bellissimo questo passaggio di Marco Cedolin: efficace, pratico, immediato, da usare ogni volta che si parla di nucleare.
Tanto di cappello.
Non per fare il catastrofista, ma sono convinto che una nuova Chernobyl in Giappone, anche peggiore, si avrà per due motivi:
1) il primo, tecnico, è che se sono saltati i circuiti di refrigeramento a pressione sigillati, e addirittura in un caso le barre di uranio si sono danneggiate, ovvero sono uscite dai loro alloggiamenti, non c'è nessuna possibilità di evitare la fusione del reattore cercando di refrigerarlo con getti di idranti dall'esterno.
2) il secondo, morale, è la legge del contrappasso: se una grande fuga radioattiva vi sarà investirà al di là dell'oceano gli Usa, ovvero quella nazione che ha avvelenato il Giappone con le armi atomiche (chi di atomo ferisce, di atomo perisce).
Ritengo imminente un'emergenza nucleare mondiale.

peonia
Inviato: 14/3/2011 9:01  Aggiornato: 14/3/2011 9:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: L'abbraccio nucleare
Ho ricevuto stamattina questa mail da una ragazza giapponese:


> Cari,
> sono a Kyoto, lontana dalle zone sismiche, e incollata
> alla tv sia per l'ansia e le apprensioni che per voglia di
> sapere davvero come stanno le cose.
>
> Trovo interessante vedere i vari canali che parlano del guasto
> alle centrali nucleari di Fukushima provocato dai sismi.
>
> Vorrei riassumere per voi velocemente e a caldo - perdonate
> l'italiano disordinatissimo ! - cio' che possono essere ormai
> considerati i fatti ma magari non vengono trasmessi correttamente
> in Italia:
>
> I 7 reattori delle centrali nucleari di Fukushima sono stati
> fermati automaticamente dopo la prima scossa grave.
>
> Ma, di alcuni reattori non ha funzionato il sistema
> del raffreddamento e per trattenete l'aumento vertiginoso
> della temperatura interna, non sapevano come rimediare
> la riduzione dell'acqua di raffreddamento.
> Infine, il governo ha ordinato al gestore di metterci l'acqua
> del mare per non lasciare scoperto il reattore, che, pero' secondo
> vari esperti, significherebbe la rinuncia all'uso futuro del
> reattore; perche' e' dannoso per il cilindro metterci l'acqua non
> pulita. (Questo fa notare la situazione non era prevista dai
> progettatori della centrale)
>
> Riguardo gli abitanti, le autorita' hanno prima deciso di
> evacuare la zona circostante di 3 km, poi con passare del
> tempo, hanno allargato la distanza da 10 km a 20 km.
> Stranamente quest'ultima estensione e' avvenuta contempranea
> con la dichiarazione delle autorita' (del governo) di non aver
> constatato la fusione del cilindro ne' della registrazione
> della radioattivita' anomala.
>
> In realta', prima dello scoppio e il crollo dell'edificio che
> contiene il reattore n. 1 (piu' problematico tra i 4) avvenuto nel
> pomeriggio di oggi, all'ingresso del sito si registrava fino a 1015
> dei microsievert/ora,
> una cifra allarmante, equivalente alla tolleranza massima annua
> per l'essere umano.
>
> Un canale - che dimostra piu' scettico davanti alle dichiarazione
> governative e piu' vicino ai terremotati vista la quantita' di
> informazioni maggiori rispetto a molti altri canali - ha trasmesso
> una notizia non sentita ancora sugli altri canali:
> da un controllo si e' registrata l'esposizione alla radiazione
> dalle persone che stavano aspettando l'arrivo di soccorso all'aperto
> quando c'e' stato questo scoppio (a 3 km circa dal sito).
> Hanno misurato 3 persone su circa 90 e da tutti i 3 hanno
> rilevato i dati allarmanti (non sievert, 100 mila cpm da uno
> e 30 o 40 mila dagli altri due), una quantita' che richiede
> un lavaggio accurato del corpo per non ammalarsi (ma c'e' da
> preoccuparsi anche dell'esposizione interna.
>
> Tutto questo e' successo ai reattori dichiarati "i piu' sicuri",
> superati tutti i collaudi antisismici severissimi del 2009.
>
> A voi la valutazione.
>
> Yukari

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Tianos
Inviato: 14/3/2011 9:32  Aggiornato: 14/3/2011 9:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/8/2009
Da:
Inviati: 374
 Re: L'abbraccio nucleare
riguardo la possibilita dell amano umana dietro il terremoto, per punirli delle loro ricerche sull afusione fredda affermo:
dopo tutti questi casini alle centrali a fissione, la ricerca sulla ff aumentera o diminuirà?
perchè ho l'impressione che se vi è dietro mano umana e pure stupida.

p.s. guardate cosa è successo alle borse poco dopo il terremoto


Indici | DAX 30 | FTSE 100 | IBEX 35 | AEX | Dow Jones 30 | Nasdaq 100 | Euronext 100 | CAC 40
Principali indici mondiali
Denominazione Ultimo Var% Ora Apertura Minimo Massimo
Aex - Amsterdam 359,07 -0,85 11/03 358,99 358,27 360,44
Bel 20 - Bruxelles 2.652,11 -0,53 11/03 2.648,19 2.640,23 2.666,15
Brsp Bovespa 67.263,75 -1,10 09/03 68.010,36 67.108,77 68.056,82
Cac 40 - Paris 3.928,68 -0,89 11/03 3.926,72 3.915,21 3.951,46
Dax Index 6.981,49 -1,16 11/03 7.002,26 6.963,31 7.014,02
Dj Italy Ix 170,55 -0,95 11/03 172,16 170,32 172,30
Dj Italy Ix (Usd) 151,05 -0,66 11/03 152,36 149,94 152,56
Dj U.S. Ix 328,36 +0,70 11/03 326,07 325,13 329,38
Dj U.S. Large-Cap Ix 276,13 +0,65 11/03 274,34 273,57 277,02
Dj U.S. Low-Cap Ix 514,68 +0,83 11/03 510,43 508,60 516,18
Dj U.S. Mid-Cap Ix 496,93 +0,92 11/03 492,40 490,72 498,19
Dj U.S. Small-Cap Ix 565,82 +0,60 11/03 562,42 559,70 568,10
Dj U.S. Top-Cap Ix 316,47 +73,89 11/03 314,25 313,38 317,44
Dow Jones Industrial 12.044,40 +0,50 11/03 11.976,96 11.936,32 12.087,01
Estx 50 Pr.Eur 2.883,84 -0,89 11/03 2.895,55 2.873,06 2.898,04
Estx Bank Pr.Eur 176,36 -0,01 11/03 175,67 174,03 177,90
Estx Media Pr.Eur 160,98 -1,64 11/03 162,53 160,98 162,60
Estx Oil + Gas Pr.Eur 338,84 -0,93 11/03 340,42 337,32 340,42
Estx Technology Pr.Eur 245,05 -0,92 11/03 246,26 243,68 246,26
Estx Telecom Pr.Eur 398,24 -0,65 11/03 400,02 397,28 400,58
Estx Utility Pr.Eur 341,55 -0,12 11/03 340,99 339,01 344,33
Euronext 100 705,58 -0,94 11/03 706,01 704,12 709,17
Ftse 100 - London 5.831,99 -0,23 11/03 5.845,08 5.796,44 5.845,08
Ftse 250 11.420,62 -0,83 11/03 11.515,70 11.395,75 11.515,70
Ftse 350 3.092,78 -0,31 11/03 3.102,31 3.076,36 3.102,31
Ftse Euro 100 917,98 -0,92 11/03 922,06 915,69 922,46
Ftse Eurofirst 300 1.122,53 -0,82 11/03 1.130,95 1.118,75 1.130,95
Ftse Smallcap 3.221,63 -0,28 11/03 3.234,12 3.202,34 3.234,45
Ftse Techmark All Share 1.884,86 -0,58 11/03 1.895,85 1.880,66 1.895,85
Ftse Techmark Focus Ix 2.143,35 -0,81 11/03 2.160,90 2.137,89 2.160,90
Hang Seng Index 23.249,78 -1,55 11/03 23.437,50 23.105,99 23.514,73
Ibex 35 - Madrid 10.398,40 -0,36 11/03 10.346,20 10.313,60 10.452,80
Ipc Index - Mexico 36.450,19 -0,65 09/03 36.690,56 36.430,14 36.690,56
Kospi - Seul 1.955,54 -1,31 11/03 1.956,34 1.949,32 1.970,70
Mdax Index 10.011,76 -1,38 11/03 10.100,08 9.998,02 10.101,48
Nasdaq 100 Index 2.299,26 +0,66 11/03 2.275,29 2.275,07 2.305,97
Nasdaq Composite Index 2.715,61 +0,54 11/03 2.689,65 2.689,41 2.724,61
Nikkei 225 - Tokyo 10.254,43 -1,72 11/03 10.298,64 10.254,43 10.378,55
S&P 100 Index 585,34 +0,62 11/03 581,01 580,05 587,32
S&P 500 Index 1.304,28 +0,71 11/03 1.293,43 1.289,86 1.308,35
Stxe 50 Pr.Eur 2.594,83 -0,65 11/03 2.598,48 2.583,34 2.605,91
Stxe 600 Pr.Eur 275,42 -0,89 11/03 277,67 274,71 277,67
Stxe Large 200 Pr.Eur 288,16 -0,82 11/03 290,32 287,22 290,32
Swiss Market Index 6.353,76 -0,79 11/03 6.345,95 6.339,97 6.384,20
Tecdax Index 869,43 -1,08 11/03 873,96 865,55 874,17

I dati sono differiti di 15 minuti. Fonte dati: Interactive Data

complo
Inviato: 14/3/2011 10:10  Aggiornato: 14/3/2011 10:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'abbraccio nucleare
La natura non si ferma con nulla.
Se è giusto e persino doveroso per l'uomo cercare di contenerla nei suoi aspetti più devastanti, è folle e demente sfidarla.
Costruire qualcosa che potrebbe avere conseguenze catastrofiche per migliaia di anni è certamente una sfida folle.


P.S. gli effetti di una catastrofe nucleare sono certamente rilevanti anche a grandi distanze ma sono TOTALMENTE diversi a seconda di dove ti trovi.
L' Italia, oltre a tutto ciò di cui sappiamo, ha il RECORD MONDIALE di vicinanza di una centrale nucleare ad una città.
La (per ora ex) centrale di B.go Sabotino dista SEI CHILOMETRI da una città di oltre 100.000 abitanti. SEI CHILOMETRI.
La città più vicina a Fukoshima è a 40 chilometri.
Un disastro come Chernobyl ha avuto scarsi effetti in Italia, se fosse accaduto in Francia o in Slovenia avrebbe provocato aumenti percettibili dei tumori, SE FOSSE ACCADUTO A B.GO SABOTINO AVREBBE ANNICHILITO UNA INTERA CITTA'.
Latina sarebbe una città disabitata, tutto ciò che c'era perso, tutti i suoi abitanti (quelli rimasti vivi) malati senza casa, senza più origine e senza futuro se non quello di fare figli deformi.

mangog
Inviato: 14/3/2011 11:35  Aggiornato: 14/3/2011 11:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: L'abbraccio nucleare
Concedetemi di dire che se tra un mese risulterà "rientrato" il pericolo di una catastrofe nucleare l'opinione pubblica a grande maggioranza accetterà la conclusione che le centrali nucleari si potranno costruire senza tanti problemi, in considerazione del fatto che già ci sono centrali a prova di terremoto scala 9 richter.
Se dovesse capitare tale terremoto in Italia... brrrr facciamo le corna.

cagliostro
Inviato: 14/3/2011 11:40  Aggiornato: 14/3/2011 11:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: L'abbraccio nucleare

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
number
Inviato: 14/3/2011 14:18  Aggiornato: 14/3/2011 14:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/1/2007
Da:
Inviati: 33
 Re: L'abbraccio nucleare

Matkshonov
Inviato: 14/3/2011 14:32  Aggiornato: 14/3/2011 15:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2010
Da: Cesso
Inviati: 278
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione (Calvero):

Il discorso sarebbe assai semplice - domanda: puoi arrecare danno agli altri ? ( e danni GRAVI ) ...

... ergo gli "altri" hanno voce in capitolo.

SACROSANTO


Oggi sul Corriere della Sera è apparso questo articolo con questo titolo "Lasciate la pigrizia, rischiate È nella crisi che si innova" a firma di "Francesco Alberoni"

http://www.corriere.it/editoriali/alberoni/11_marzo_14/alberoni_d9d1ec68-4e06-11e0-992a-dbfddd704513.shtml


Al di là del contenuto (che potrebbe essere valido se fatto in ben altro contesto) e dopo aver visto la disperata situazione in Giappone, non so voi ma il mio istinto avrebbe na gran voglia di prenderlo a calci nelle OO....

Per cortesia, dite ai bambini che testa di parallelepipedo vuoto non è il suo nome (ecchè diamine, mica pesa 500.000 tonnellate),lui si chiama alberto angela
Matkshonov
Inviato: 14/3/2011 15:04  Aggiornato: 14/3/2011 15:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2010
Da: Cesso
Inviati: 278
 Re: L'abbraccio nucleare
@ Redazione

chiedo il permesso di copiare, stampare e divulgare (non a scopo di lucro) questo articolo di Marco Cedolin

@ Peonia
chiedo il permesso di copiare, stampare e divulgare (non a scopo di lucro) l'email che hai postato.

Grazie

Per cortesia, dite ai bambini che testa di parallelepipedo vuoto non è il suo nome (ecchè diamine, mica pesa 500.000 tonnellate),lui si chiama alberto angela
Pyter
Inviato: 14/3/2011 15:11  Aggiornato: 14/3/2011 15:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: L'abbraccio nucleare
Io la penso come Veronesi, cioè si hanno delle idee distorte sul nucleare, pregiudizi che ce la fanno temere, ma non è affatto così.
Se fossimo più informati, sarebbe meglio.
Certo capisco che non tutti possiamo prenderci la laurea, ma almeno fare un piccolo sforzo, ogni tanto non guasterebbe.

Io, personalmente, ho pensato che, visto che le persone sono solitamente, e giustamente, razionali, cioè credono solo in ciò che dice la ragione e i loro sensi, ho fatto richiesta al governo di recarmi in Giappone, anche a piedi, a spese mie, visto che le casse dello stato sono vuote, entrare con la tuta di Aldrin nella centrale atomica e disinnescare i reattori.

Io di più non posso fare.



ps

Il governo mi ha risposto e mi hanno detto che mi danno un passaggio con l'ultimo convoglio in partenza per l' Afghanistan, poi da lì di arrangiarmi.

Non posso che essere contento per lo sforzo dimostrato.
Grazie.

ps2

Avete anche il permesso di stampare e divulgare questo mio ultimo post.
Grazie ancora.

Io vado.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Matkshonov
Inviato: 14/3/2011 15:24  Aggiornato: 14/3/2011 16:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2010
Da: Cesso
Inviati: 278
 Re: L'abbraccio nucleare
@ Pyter

Per me i fatti contano più di ogni teoria, ed i fatti dimostrano che l'umanità non è pronta per giocare con il nucleare, perchè il nucleare non è un gioco, troppi danni e troppi morti, il peggio è che si sapeva a cosa si andava incontro (gli effetti delle 2 atomiche della WWII sono stati seguiti da scienziati di tutto il mondo).
Comunque ammiro la tua coerenza e ti auguro un sincero IN BOCCA AL LUPO e crepi il lupo

PS: il tuo post lo divulgherò volentieri a tutti i favorevoli del nucleare, sperando che anche loro decidano di buttarsi in giappone a rovesciare calcestruzzo sui noccioli in meltdown, poi vediamo quanti dei sopravissuti (ammesso che qualcuno ne esca vivo) saranno della stessa idea

PPS: chissà perchè i politici, banchieri, manager e quant'altro abbia spinto per la costruzione di questi mostri distruttori della vita, le mani non se le sporcano mai per rimettere le cose a posto, forse che hanno troppi soldi con cui divertirsi ed è meglio che la merda la spali qualcun altro?

Per cortesia, dite ai bambini che testa di parallelepipedo vuoto non è il suo nome (ecchè diamine, mica pesa 500.000 tonnellate),lui si chiama alberto angela
Pyter
Inviato: 14/3/2011 15:38  Aggiornato: 14/3/2011 15:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: L'abbraccio nucleare
Grazie, grazie, Matkshonov. Sono i tuoi interventi che mi esortano e mi spingono ancora di più a credere in ciò che sto facendo.

Ti ricorderò nelle memorie che scriverò non appena compirò l'impresa.

Conto anche di passare per Lampedusa dove vorrei salutare quel coraggioso e pazienzioso giornalista che è lì da parecchi mesi e che continua imperterrito, sotto la pioggia, la neve, le bombe di Gheddafi, sotto i residui delle ceneri del vulcano islandese e adesso sotto le scorie non pericolose ma fastidiose del reattore giapponese, fermo lì a contare i pescherecci che arrivano dall'africa, da quando si è ammalato il guardiano del faro.

Da quando è lì si è spostato solo di dieci centimetri, il giorno del terremoto.

Ancora un saluto.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
benitoche
Inviato: 14/3/2011 15:40  Aggiornato: 14/3/2011 15:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: L'abbraccio nucleare
Le centrali nucleari vacillano e mostrano ancora una volta inequivocabilmente i termini di una scelta sbagliata, drammatica, demenziale ed assassina, ricordandoci che siamo seduti sopra ad una bomba di cui si è persa traccia della spoletta d'innesco......

Da un libro fantascientifico:

Troppo semplice credere che non comprendano i rischi del nucleare,ma davvero pensiamo che siano tt stupidi?
Personalmente sono convinto che tutto abbia uno scopo ben preciso.....Altrimenti qualcuno mi spieghi che la ricerca sulla biogenetica, nulla ha a che fare col voler mettere le mani sulle forze formanti che intervengono prima della nascita di un organismo.
Oppure qualcun altro mi spieghi che il pallino della ricerca sul nucleare nulla ha a che fare col volersi impadronire delle forze che intervengono dopo la morte fisica, a scomporre la materia,restituendola allo stadio di energia potenziale.
:-

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
incredulo
Inviato: 14/3/2011 15:49  Aggiornato: 14/3/2011 15:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: L'abbraccio nucleare
@Benitoche

Da un libro fantascientifico

Cavoli, quanti libri di fantascienza esistono al mondo.............

Ciao


Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Matkshonov
Inviato: 14/3/2011 16:08  Aggiornato: 14/3/2011 16:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2010
Da: Cesso
Inviati: 278
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Dj U.S. Top-Cap Ix 316,47 +73,89 11/03 314,25 313,38 317,44

Pare sia una società finanziaria giapponese, questa l'home page:

http://www.orix.co.jp/grp/index_e.htm


Da qui ho dedotto che sia quella giusta:

http://www.orix.co.jp/grp/ir_e/stock/info.htm



Visto l'enorme incremento della quotazione, si direbbe che prevedano affari d'oro....
(come sempre, sulle disgrazie altrui)

Per cortesia, dite ai bambini che testa di parallelepipedo vuoto non è il suo nome (ecchè diamine, mica pesa 500.000 tonnellate),lui si chiama alberto angela
Hidalgo
Inviato: 14/3/2011 16:18  Aggiornato: 14/3/2011 16:19
So tutto
Iscritto: 12/3/2011
Da: Oceano di Fuoco
Inviati: 10
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Autore: sdebunko Inviato: 14/3/2011 8:31:45

gente mai sentito parlare di energia pulita derivante da FUSIONE FREDDA?

Il Giappone l'aveva appena ultimata..... e stava per diventare autonomo, hanno voluto punirlo


Concordo a pieno!

Il Giappone è stato l'unico paese al mondo che ha iniziato ufficialmente un serio programma di sperimentazione dell'energia fredda, l'energia pulita a costo zero che permetterebbe di "licenziare" i petrolieri e di smantellare tutte le centrali atomiche.
Sorge subito questa domanda: "ai poteri forti che manipolano il cartello petrolifero, il cartello bancario e gli altri cartelli correlati, ha fatto piacere sapere che il Giappone sta portando avanti un programma di studio con lo scopo di perfezionare l'energia fredda?"

È evidente che il Giappone andava fermato! E come? Con un bel terremoto evidentemente.

Matkshonov
Inviato: 14/3/2011 16:24  Aggiornato: 14/3/2011 16:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2010
Da: Cesso
Inviati: 278
 Re: L'abbraccio nucleare
@ Pyter

Sono sicuro che ci scriveremo ancora, cmq se ci vai veramente ribadisco ( al di là dei toni sarcastici che spesso uso ) il massimo rispetto per la tua coerenza

Per cortesia, dite ai bambini che testa di parallelepipedo vuoto non è il suo nome (ecchè diamine, mica pesa 500.000 tonnellate),lui si chiama alberto angela
Bubu93
Inviato: 14/3/2011 16:36  Aggiornato: 14/3/2011 16:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/1/2011
Da:
Inviati: 672
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:


Citazione:
gente mai sentito parlare di energia pulita derivante da FUSIONE FREDDA?

Il Giappone l'aveva appena ultimata..... e stava per diventare autonomo, hanno voluto punirlo


È evidente che il Giappone andava fermato! E come? Con un bel terremoto evidentemente.



Ma per favore...
Anche se fosse vero che che i giappu hanno la fusione fredda non vedo come possano essere fermati da un terremoto
Cos'è, arriva un terremoto e i giappu improvvisamente dimenticano come fare la fusione fredda ?
E poi, hai le prove che ce l'abbiano mai fatta ?

Senza contare che L'UOMO NON È IN GRADO DI GENERARE TERREMOTI SIMILI.
Non venite a parlarmi di HAARP e altre menate simile, perchè NON È possibile causare un terremoto con delle semplici onde radio.
E se anche fosse possibile, che senso avrebbe generare un terremoto nel pacifico col rischio di uno Tzunami anche in America !

E non venite a dirmi che dato che non si può provare che la cosa sia impossibile e quindi non è da escludere perchè è la scusa più vecchia del mondo... tutte le religioni si basano su questo...

"sembra che la potenzialità di huber il telescopio volante... possa benissimo fornire tale prova..."

"SONO ULTRA CONVINTO DA MATEMATICA CERTEZZA... LA LUNA NON RUOTA SUL PROPRIO ASSE..."
Cit.dino

"Anche le rocce hanno un loro dna"
cit. Klaatu
Spiderman
Inviato: 14/3/2011 16:48  Aggiornato: 14/3/2011 16:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
gente mai sentito parlare di energia pulita derivante da FUSIONE FREDDA?


Fare questa domanda su Luogocomune è come andare in chiesa e chiedere se hanno mai sentito parlare di cristo.

Citazione:
Il Giappone l'aveva appena ultimata..... e stava per diventare autonomo, hanno voluto punirlo


E come, mettendo in risalto la pericolosità della "nostra" dipendenza da nucleare e petrolio colpendo centrali e raffinerie? Geniale!

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
incredulo
Inviato: 14/3/2011 16:54  Aggiornato: 14/3/2011 16:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: L'abbraccio nucleare
Autore: Matkshonov Inviato: 14/3/2011 16:24:05

@ Pyter Sono sicuro che ci scriveremo ancora, cmq se ci vai veramente ribadisco ( al di là dei toni sarcastici che spesso uso ) il massimo rispetto per la tua coerenza


Si vede, che non conosci Pyter.....



Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Sertes
Inviato: 14/3/2011 16:59  Aggiornato: 14/3/2011 16:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Pyter ha scritto:
Io, personalmente, ho pensato che, visto che le persone sono solitamente, e giustamente, razionali, cioè credono solo in ciò che dice la ragione e i loro sensi, ho fatto richiesta al governo di recarmi in Giappone, anche a piedi, a spese mie, visto che le casse dello stato sono vuote, entrare con la tuta di Aldrin nella centrale atomica e disinnescare i reattori.

Io di più non posso fare.


Mi raccomando di portarti la hasselblad per fare le foto, quella le radiazioni non le sente neanche.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
nessuno
Inviato: 14/3/2011 17:01  Aggiornato: 14/3/2011 17:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/7/2005
Da: Albino (BG) - Bassa Valle Seriana
Inviati: 501
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Autore: Sertes Inviato: 14/3/2011 16:59:31

Citazione:
Mi raccomando di portarti la hasselblad per fare le foto, quella le radiazioni non le sente neanche.


La Hasselblad no. Ma le pellicole mi pare proprio di si....

Buona vita
Guglielmo

"Quieremos organizar lo entusiasmo, no la obediencia" - Buenaventura Durruti
Pyter
Inviato: 14/3/2011 18:21  Aggiornato: 14/3/2011 18:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: L'abbraccio nucleare
Ah, ovviamente, grazie dei consigli.

Però le foto non le farò io, visto che ci devo essere nel libro.

Mi hanno detto che se non riuscivo a scattarle da solo mi avrebbero mandato un fotografo esperto. Nella lettera c'era scritto:
" Manderemo P. A.
Stop".

Presumo che P.A. stia per Professionista Antiatomico.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Matkshonov
Inviato: 14/3/2011 18:26  Aggiornato: 14/3/2011 18:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2010
Da: Cesso
Inviati: 278
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:

Conto anche di passare per Lampedusa dove vorrei salutare quel coraggioso e pazienzioso giornalista che è lì da parecchi mesi e che continua imperterrito, sotto la pioggia, la neve, le bombe di Gheddafi, sotto i residui delle ceneri del vulcano islandese e adesso sotto le scorie non pericolose ma fastidiose del reattore giapponese, fermo lì a contare i pescherecci che arrivano dall'africa, da quando si è ammalato il guardiano del faro.

Scusa Pyter, non capisco bene..... è Lampedusa che si trova vicino al Giappone o è quest'ultimo che si trova nei pressi del nordafrica?
Citazione:
Presumo che P.A. stia per Professionista Antiatomico.

Bellissima
ovvio che ogni riferimerimento è puramente casuale (cioè non serve)

Per cortesia, dite ai bambini che testa di parallelepipedo vuoto non è il suo nome (ecchè diamine, mica pesa 500.000 tonnellate),lui si chiama alberto angela
winston73
Inviato: 14/3/2011 18:33  Aggiornato: 14/3/2011 18:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2010
Da:
Inviati: 135
 Re: L'abbraccio nucleare
un pò di positività sulle energie rinnovabili.

il tipo è uno forte che si è messo a dire che tutto l'impegno degli ultimi trent'anni è valso qualcosa.

http://www.youtube.com/watch?v=dv0OEbZ9rnY&feature=player_embedded


e questa su 9/ 11 sentita? pubblicati risultati su nano termite nelle polveri wtc

http://informarexresistere.fr/11-settembre-ritrovato-esplosivo-nelle-torri-ora-e-ufficiale-2.html

2+2=5
Redazione
Inviato: 14/3/2011 18:44  Aggiornato: 14/3/2011 18:48
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'abbraccio nucleare
Matkshonov: "chiedo il permesso di copiare, stampare e divulgare (non a scopo di lucro) questo articolo di Marco Cedolin"

Tutti gli articoli di luogocomune sono liberamente riproducibili, citando la fonte. (Nel caso di Cedolin sarebbe elegante segnalare anche i suoi blog).

***

SPIDERMAN: "Fare questa domanda su Luogocomune è come andare in chiesa e chiedere se hanno mai sentito parlare di cristo."

Ah ah ah ah ah!!!!

peonia
Inviato: 14/3/2011 18:58  Aggiornato: 14/3/2011 18:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: L'abbraccio nucleare
@ Matkshonov
chiedo il permesso di copiare, stampare e divulgare (non a scopo di lucro) l'email che hai postato.



per me puoi fare quel che vuoi, però visto che non è mia la mail , toglierei la firma....
grazie

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Virgil
Inviato: 14/3/2011 19:55  Aggiornato: 14/3/2011 19:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: L'abbraccio nucleare
l'articolo è interessante....ma non lo condivido.

l'energia (anche quella per poter permettere di scrivere e pubblicare l'articolo) serve...quindi o proponete qualcosa di sensato per produrre energia senza inquinare o ci teniamo le centrali nucleari che non fanno piu danno di quella carbone, gas e quant'altro serve per produrre elettricità.

Matkshonov
Inviato: 14/3/2011 20:31  Aggiornato: 14/3/2011 20:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2010
Da: Cesso
Inviati: 278
 Re: L'abbraccio nucleare
@ Redazione e @ Peonia

farò con le modifiche che mi avete suggerito

Grazie mille

Per cortesia, dite ai bambini che testa di parallelepipedo vuoto non è il suo nome (ecchè diamine, mica pesa 500.000 tonnellate),lui si chiama alberto angela
Decalagon
Inviato: 14/3/2011 20:32  Aggiornato: 14/3/2011 20:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
o proponete qualcosa di sensato per produrre energia senza inquinare o ci teniamo le centrali nucleari che non fanno piu danno di quella carbone, gas e quant'altro serve per produrre elettricità.


Ci sono ben due falle in questa frase:

1) Non siamo noi che dobbiamo proporre qualcosa di sensato, ma sono le multinazionali che hanno il monopolio in questo campo che dovrebbero iniziare a costruire centrali elettriche alternative. Attualmente mi pare possano avere l'imbarazzo della scelta per la produzione di energia pulita fra generatori ad acqua, magnetici e quant'altro.

2) Non è vero che le centrali nucleari non fanno più danno di quelle a gas o a carbone: le scorie che produce e i rischi che rappresenta sono infinitamente più grandi e pericolosi. E non è nemmeno producente in rapporti kW/h, da quello che ho letto.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
ahmbar
Inviato: 14/3/2011 20:58  Aggiornato: 14/3/2011 20:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: L'abbraccio nucleare
Anche se fosse vero che che i giappu hanno la fusione fredda....
E poi, hai le prove che ce l'abbiano mai fatta ?


Si

l anche qui in Italia e' stata replicata


E non venite a dirmi che dato che non si può provare che la cosa sia impossibile e quindi non è da escludere perchè è la scusa più vecchia del mondo.

Dovresti contattare Sir Edward (il gentiluomo che mente sapendo di mentire della mia "firma") per ricordarglielo

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
edo
Inviato: 14/3/2011 21:08  Aggiornato: 14/3/2011 21:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: L'abbraccio nucleare
Vi posto un bell'articolo di Robecchi:



Credere a quello che dice Kikko Testa era, fino a ieri, una missione
disperata. Da oggi è una missione impossibile. Venerdì sera, mentre il
reattore nucleare di Fukushima preoccupava il mondo, Kikko era in tivù a
dire: tutto sotto controllo. Ieri mattina, mentre le agenzie giapponesi
parlavano di un’esplosione nella centrale nucleare, con distruzione
della gabbia protettiva del reattore e rilevazioni di cesio radioattivo,
sul sito del Forum Nucleare (presidente Kikko Testa) il titolo era
questo: “La centrale di Fukushima è sotto controllo”, corretto da un
timido aggiornamento solo a metà giornata. Fortuna che Kikko è giovane e
giovanile. Fosse più anziano avrebbe potuto tranquillizzare le
popolazioni del Vajont (state sereni, due gocce d’acqua). Ma a
quest’uomo così ottimista, uno che sul Titanic avrebbe chiesto
all’orchestra di continuare a suonare e ordinato a gran voce altro
champagne, dobbiamo dei ringraziamenti. Grazie a Kikko sappiamo
esattamente cosa succederebbe qui se avessimo le centrali nucleari. Non
sapremmo niente.

In un paese in cui un semplice sacchetto della monnezza pare un problema
insormontabile, le scorie nucleari sarebbero presentate come caramelle
inoffensive (cosa peraltro già fatta nello spot ingannevole del Forum
Nucleare, sospeso dal giurì per manifesta paraculaggine). In caso di
incidente, Kikko ci direbbe che va tutto bene, tutto è ok, sotto
controllo, senza rischi, beviamoci sopra e non pensiamoci più. Con una
semplice apparizione in tivù, Kikko ci ha spiegato perfettamente come la
menzogna sui rischi sia connaturata agli interessi dell’industria
nucleare, come un buon affare valga più della vita e della salute della
gente anche per più generazioni. A quest’uomo elegante e pacato dovremmo
dire grazie per la volonterosa pervicacia con cui ci aiuta a non
credergli, nemmeno per un minuto.

Alessandro Robecchi
Fonte: www.alessandrorobecchi.it
Link:
http://www.alessandrorobecchi.it/index.php/201103/voi-siete-qui-lincredibile-kikko/

Matteo84
Inviato: 14/3/2011 21:35  Aggiornato: 14/3/2011 21:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/12/2010
Da: Servigliano (Marche)
Inviati: 38
 Re: L'abbraccio nucleare
Non credo proprio che il terremoto sia stato causato per far si che il Giappone fermasse la sua ricerca verso l'utilizzo della Fusione Fredda! Se uno stato come il Giappone investe su una cosa simile anche dopo questo terremoto catastrofico non lascierà di certo perdere! che ne pensate?!

Amo la vita! Amo la Natura! Amo i rapporti sociali! Sono una persona di successo!
Jurij
Inviato: 14/3/2011 22:38  Aggiornato: 14/3/2011 22:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: L'abbraccio nucleare
Aggiornamento: in Svizzera sono 4 (x 5 reattori), quella di Lucens ha avuto un incidente nel 1990 ed ha fuso il nocciolo, dopodichè è stata chiusa.

Naturalmente se ne sentito parlare poco, anche perchè la lobby atomica è molto forte e stava tornando alla carica proprio negli ultimi mesi...

http://it.wikipedia.org/wiki/Centrale_nucleare_di_Lucens

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Blade1960
Inviato: 14/3/2011 22:50  Aggiornato: 14/3/2011 22:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: L'abbraccio nucleare
Ciao a tutti !

da @edo: “La centrale di Fukushima è sotto controllo”, corretto da un
timido aggiornamento solo a metà giornata. Fortuna che Kikko è giovane e giovanile.


ministro (volutamente minuscolo) romani ,intervistato da rai 3 ha detto che le centrali di nuova generazione faranno scorie in percentuale minore del 99% di quelle attuali,praticamente un cucchiaio da caffe'latte;
ministrooooo per piacereeeee.......dica che le brucia perdere cosi' luculliani appalti e la facciamo finita.


veronesi chi e'? :http://www.youtube.com/watch?v=9-jOtsziXMs

tre supposte nucleari,occhio ragazzi,una mano dietro e l'altra....pureeee!!

winston73
Inviato: 14/3/2011 22:51  Aggiornato: 14/3/2011 22:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2010
Da:
Inviati: 135
 Re: L'abbraccio nucleare
dovremmo essere piu' attenti sul fronte scorie..in italia non se ne sa niente o poco.

qui Garigliano e i suoi effetti
http://www.youtube.com/watch?v=eMCyD8sPXR4

qui "l'eredità"
splendida puntata di report sul problema scorie in italia a più di vent'anni dalla chiusura dell'ultima centrale.

qui la pagina di GREENPEACE per chiedere al Maroni di accorpare i referendum alle elezioni amministrative così da favorire il raggiungimento quorum..

2+2=5
Gisar
Inviato: 14/3/2011 23:38  Aggiornato: 14/3/2011 23:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2010
Da: Umania
Inviati: 270
 Re: L'abbraccio nucleare

Instauratio ab imis fundamentis
nygandy
Inviato: 14/3/2011 23:44  Aggiornato: 14/3/2011 23:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
Buonasera.

Negli anni '80, studente di fisica convinto che l'Uomo potesse governare gli Eventi, votavo a favore nel referendum pro o contro il nucleare.

Oggi convinto che l'uomo è solo capace di combinare guai (leggere anche nell'accezione di "predisporli" per un particolare fine) nel suo delirio di onnipotenza, dico basta, insegniamo ai nostri giovani a convivere con il nostro pianeta...

Oggi sento dire: le centrali servono per mantenere il nostro stile di vita, la nostra competitività...
e 'sti cavoli! A pena della morte...

Una chicca:
L'agenzia atomica internazionale: "molto improbabile nuova Chernobyl"

Senza dubbio: molto più probabile Fukushima.

Il danno è grave e irreversibile. Bisogna solo sapere quanti milioni di noi ne pagheranno direttamente le conseguenze. Tutti sulla Terra ne saremo in qualche modo colpiti, così come non sappiamo la causa di quei tumori che ogni giorno colpiscono il nostro vicino di casa, il nostro parente, noi stessi... per le radiazioni, le emissioni in atmosfera, l'elettromagnetismo...

Calvero
Inviato: 15/3/2011 1:20  Aggiornato: 15/3/2011 1:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'abbraccio nucleare
@ Viirgil

Dire che l'articolo è interessante come se si stessero esponendo univocamente delle opinioni, è mortificante. In quanto in maniera semplice, questo articolo, non fa altro che riportare il quadro REALE della situazione; riporta dati di fatto e traccia le coordinate che dimostrando come il Pianeta Terra è un campo minato.

Oltra alla risposta che ti ha già dato Decalagon, bisogna aggiungere un problema che possiamo definire sia di - invasione nelle Sovranità nazionali altrui.

NESSUNO può permettersi di arrogarsi dispoticamente (poiché di questo si tratta) simili decisioni. Decisioni che sono oltretutto manovrate dai Cartelli e dai Potentati economici e non da chi ci dovrebbe rappresentare in maniera effettiva.

Citazione:
quindi o proponete qualcosa di sensato ...


e dici anche, sensato???!! .. sapresti spiegarci cosa hanno a che fare con la sensatezza delle spade di Damocle nucleari sulla testa dell'umanità con effetti a tal punto devastanti a livello di rischi, e gestione delle scorie .. capaci di mettere in moto processi di estinzione. Cristo, ma stiamo impazzendo?


Citazione:
o ci teniamo le centrali nucleari che non fanno piu danno di quella carbone, gas e quant'altro serve per produrre elettricità.


... della serie: se già mangio polvere, non vedo perché non potrei attrezzarmi per assicurarmi di imparare a mangiare anche la merda.
...checcazzo, evolviamoci

Senza contare che con un salto mortale hai saltato a piè pari - come nulla fosse, tutte le energie alternative che vengono boicottate (indovina da chi) e gli imbuti posti dallo Status Quo che mortificano l'ingegno e le ricerche tese a trovare soluzioni alternative.
Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
nygandy
Inviato: 15/3/2011 2:29  Aggiornato: 15/3/2011 3:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
Tanto per dire...
Stasera da Vespa il corrispondente da Tokyo ha detto che sono stati rilevati livelli di radiazione nella Prefettura di Ibaraki pari a quelli rilevati ieri in quella di Fukushima.
La prefettura Ibaraki è la provincia a sud di Fukushima, al confine con la prefettura di Tokio (140 km. circa da Tokio)...
Per dirlo da Vespa...
E' un disastro planetario.

Scusate ragazzi, ma sono molto triste.
Non sono sicuro che esista un sistema per fermare questo disastro.

-edit-
... sono stati allontanati i tecnici dal reattore 2...

Ciao Massimo.
Cosa si dice in California?
Ho dato un'occhiata al LATimes, NYTimes etc. e mi sembrano molto tranquilli.

schottolo
Inviato: 15/3/2011 8:43  Aggiornato: 15/3/2011 8:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/7/2007
Da:
Inviati: 772
 Re: L'abbraccio nucleare
Per gli aggiornamenti in tempo reale utilizzate questi due canali:
http://tg24.sky.it/tg24/diretta.html
http://www.rainews24.rai.it/it/canale-tv.php

Paolo69
Inviato: 15/3/2011 8:46  Aggiornato: 15/3/2011 8:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1173
 Re: L'abbraccio nucleare
Ok, ora la situazione e' abbastanza chiara , ci stanno nascondendo la vera gravita' della situazione.
Hanno perso il controllo , ci sono state varie gravi perdite di materiale radioattivo nell atmosfera.
Non e' chiaro se sia un problema solo del giappone e dintorni, ma sembra improbabile, sembra si tratti di un problema mondiale.
Almeno ce lo diranno se arriva la nube radioattiva? Sembra che a non parlarne il problema sia meno grave. I tecnici giapponesi sembra stiano giocando al piccolo chimico , ma sono tragicamente ridicoli.
Anche questa aiea non e' per niente realista , minimizza sempre.
Possibile che ci trattino sempre come dei bambini a cui non dire nulla?

BRASA
Inviato: 15/3/2011 10:16  Aggiornato: 15/3/2011 10:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2005
Da: 1600 Pennsylvania Avenue NW Washington, DC 20500
Inviati: 442
 Re: L'abbraccio nucleare
certo è che la natura è proprio spiritosa...
ha scelto una data a dir poco simbolica per produrre una scossa senza precedenti sul giappone...

11 marzo 2011

a pensar male si fa peccato... però..
se si prende come dato assodato che miliardi vengono investiti sul controllo climatico e che haarp possa scatenare terremoti...

...che brutto pensiero mi si fa strada per la testa...
meglio che torni a dormire... con la testa sotto la sabbia of course...

ispirazione e visione sono in se stesse il fine ed il risultato
Makk
Inviato: 15/3/2011 10:27  Aggiornato: 15/3/2011 10:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Gisar:
Bhé! interessante...

In sostanza dice che stanno boicottando i referendum. Separandoli dalle amministrative e facendoli fare quando la gente è con la testa in vacanza.

Vedremo, perché la storia si vendica e anche il precedente referendum sul nucleare vedeva Craxi consigliare la gente di andare al mare.
La differenza sostanziale è che allora si lavorarva su un disastro conclamato come Chernobyl, qui si cercherà di minimizzare Fukushima ma la vedo dura non parlare di disastro. E nell'87 Chernobyl ha permesso di raccogliere le firme ma qui abbiamo un incidente della madonna a due mesi dal referendum. E fra due mesi in Giappone la situazione sarà tutt'altro che "normalizzata".
Le cazzate tranquillizzatorie che spareranno saranno controbilanciate dalla voglia di sensazionalismo gossipparo.

Il referendum è inoltre accorpato a quello sull'acqua pubblica e quello sul legittimo impedimento dei magistrati. E sarà preceduto di pochissimo da una feroce campagna elettorale sulle amministrative. Ma la "par condicio" elettorale sarà precedente a quella referendaria: durante la par condicio elettorale si potrà comunque parlare di nucleare, acqua e leggi ad personam.

Quei fottuti del PD sono combattutti fra il dimostrarsi "centristi affidabili" (glissare i referendum) e dare "la spallata" (appoggiare i referendum come traino "di entusiasmo" per le amministrative).
Ovviamente non faranno nessuna delle due cose: litigheranno fra loro e cercheranno di non prendere posizione.
Voglio vederlo il "sindaco" Fassino pro-TAV a presentarsi come ecologista... anche se il PD prendesse posizione decisa pro-referendum (buahahahahahaha! scusate ma "decisa" e "PD" nella stessa frase sono come il solletico sulla pianta del piede) lui se ne fotterebbe perché la poltroncina da sindaco è più importante.


I nuclearisti sono nella merda: il meccanismo della propaganda funziona facendomi paura e impedendomi di ragionare, dopodik arriva il buon papà rassicuratore che mi "indica la via", semplice, facile da capire (e falsa).

Ma qui la paura era quella delle bollette che crescono e "la via" quella del reattore nucleare super-sicuro-moderno-pulito.

Adesso c'è BEN ALTRA paura: milioni di occhi guardano il Giappone tutti i giorni. La via semplice, facile da capire e "di pancia" è il NO al nucleare. E saranno molto poco reattivi alla "ragionevolezza" di scienziati e veronesi vari.

Anche sull'acqua pubblica e sull'ennesima porcata ad personam è dura non trovare fortissimo consenso: l'elettorato di centro-destra non sarà per niente compatto. I temi non saranno partiticamente "caldi", sono temi che, nella posizione di centro-destra, interessano i ricchi e potenti. Un conto è votare un governo che poi fa anche delle leggi di cui mi frega poco e niente o su cui non sono molto d'accordo, un conto è quando mi fanno una domanda precisa (vuoi una centrale nucleare sotto casa? Vuoi pagare di più l'acqua? Vuoi salvare il culo a Silvio?)

Ci sono tutti gli elementi per un plebiscito.

Ma ovviamente il centro-sinistra vedrà solo un'occasione per rastrellare voti e manderà a puttane tutta la campagna referendaria, dimostrandosi incerto, litigioso e cerchiobottista e finendo per prendere l'ennesima mezza-legnata alle amministrative.

Bubu93
Inviato: 15/3/2011 11:24  Aggiornato: 15/3/2011 11:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/1/2011
Da:
Inviati: 672
 Re: L'abbraccio nucleare
http://www.repubblica.it/esteri/2011/03/15/news/cronaca_giappone_mastrogiacomo-13615275/

Ma dico... ma i progettisti sono rincoglioniti ?
Ma è così difficile fare un muro di un metro di cemento armato anche per gli impianti di raffreddamento ? O farli rialzati di 20 metri rispetto al mare dato che è una zona a rischio tzunami ? no comment...

"sembra che la potenzialità di huber il telescopio volante... possa benissimo fornire tale prova..."

"SONO ULTRA CONVINTO DA MATEMATICA CERTEZZA... LA LUNA NON RUOTA SUL PROPRIO ASSE..."
Cit.dino

"Anche le rocce hanno un loro dna"
cit. Klaatu
fefochip
Inviato: 15/3/2011 11:36  Aggiornato: 15/3/2011 11:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'abbraccio nucleare
@ virgil

Citazione:
l'energia (anche quella per poter permettere di scrivere e pubblicare l'articolo) serve...quindi o proponete qualcosa di sensato per produrre energia senza inquinare o ci teniamo le centrali nucleari che non fanno piu danno di quella carbone, gas e quant'altro serve per produrre elettricità.


premesso che :

le "proposte" ci sono eccome

coloro che scelgono l'energia nucleare compiono una scelta anche per chi non la vuole perche teme le conseguenze che se arrivano si pagano tutti e non solo quelli che hanno scelto il nucleare
questo viola un principio di logica e coerenza

detto questo io contesto fermamente il concetto che serve sempre piu energia

dove sta scritto che dobbiamo per forza avere sempre piu energia? perchè sarebbe questa è la strada per il benessere umano ?
perche non è piu ragionevole rinunciare tutti a un plasma o comunque a consumi futili quanto la percentuale prodotta dal nucleare è infinitamente minore delle altre fonti ma infinitamente maggiore il suo rischio?

facendo un paragone sul cibo e la condizione fisica della popolazione americana:

ma possibile che guardando gli americani non si capisce che "il troppo stroppia"?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
complo
Inviato: 15/3/2011 11:48  Aggiornato: 15/3/2011 11:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'abbraccio nucleare
@ Makk

Dico la mia.
Senza questo incidente il referendum per il nucleare AVREBBE POTUTO NON RAGGIUNGERE IL QUORUM, facendo il più clamoroso e insensato degli autogol alla parte del no al nucleare.
Chi ha glissato SUL REFERENDUM ha fatto BENISSIMO.
Tutto il csx ERA (DA PRIMA!) ed è (ovviamente) adesso CONTRO il ritorno del nucleare.
Non c'era nessun tentennamento su questo, men che meno ce ne potrebbe essere adesso.
Pensare solo lontanamente che un qualsiasi membro del csx manifesti perplessità sul voto al referendum è fantascienza.
Sono anche convinto che mai nessuna nuova centrale sarebbe stata costruita anche senza referendum.
Un governo che impone le centrali mentre governatori e sindaci della LORO STESSA PARTE POLITICA non le vogliono (ed è GIA' accaduto) avrebbe portato a:

- governatori e sindaci di cdx che si dimettono. Casca il governo in 5 minuti.

oppure

- governatori e sindaci di cdx che non si dimettono INVERTENDO AD U ciò che avevano promesso ai loro cittadini (ripeto che sia Moratti, sia Formigoni, sia Polverini, sia Alemanno hanno GIA' detto: NO). Scoppia la rivolta contro le centrali. Diciamo come ad Acerra moltiplicato 10 o 100. Cade il governo

oppure

- il governo mette le centrali solo al sud e nelle regioni e città non governate dal cdx. Scoppia la guerra civile.


Senza referendum le possibilità di fare nuove centrali erano prossime allo zero.
Senza il disastro in Giappone il referendum le avrebbe solo aumentate.

audisio
Inviato: 15/3/2011 11:55  Aggiornato: 15/3/2011 11:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: L'abbraccio nucleare
Qualcuno, prima o poi, dovrà processare la comunità scientifica
internazionale dei fisici nucleari e i vertici militari mondiali per crimini
contro l'umanità.

Makk
Inviato: 15/3/2011 12:12  Aggiornato: 15/3/2011 12:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Ma dico... ma i progettisti sono rincoglioniti ?
Ma è così difficile fare un muro di un metro di cemento armato anche per gli impianti di raffreddamento ? O farli rialzati di 20 metri rispetto al mare dato che è una zona a rischio tzunami ? no comment...

No, bubu. Sono ARROGANTI. Come te.
Pensano come te che comunque una soluzione ci sia per forza.
Che sia solo questione di tecnologia e progettazione.

Ed erano molto ma molto più in gamba di te, quei progettisti. Fidati, su questo.

Solo che, come spesso accade (vuoi che mi metta a fare esempi?), la natura ti riserva sorpresine sgradevoli. E allora il buon tecnico-ingegnere-scienziato si rimbocca le maniche e ricomincia a far calcoli: la prossima volta terrà conto della "sorpresina".

E' giusto così, solo che non impara la lezione.
La lezione è che la natura è un passo avanti, sempre.
Se sei un vero scienziato dovresti chiederti "qual'è il worst case scenario" (il peggio che può succedere)? E poi metterti cercare "soluzioni". E se le soluzioni non ci sono, RINUNCIARE in attesa di trovarle.

Nel caso del nucleare il worst case scenario è tale che puoi permetterti al massimo qualche impianto sperimentale in perdita, finanziato non per rientrare dall'investimento né produrre energia, ma solo per studiare la materia.

Ma questo se gli scienziati fossero onesti con sé stessi, con la scienza e con la loro disciplina specifica. In realtà non hanno neanche la capacità di chiedersi che cos'è l'onestà. Non fa parte del curriculum di studi. Anzi, vengono addestrati a credere che il loro lavoro sia oggettivo e neutrale, il che bypassa alla radice il problema dell'onestà.


Infatti tu, come i progettisti di Fukushima, di tutte le centrali passate e di tutte quelle future, pensate che questi incidenti non siano un fallimento del metodo scientifico, che non è stato in grado di salvaguardare le persone e i territori...
No.
Sono solo un problema di rimboccarsi le maniche, rifare i calcoli e vedrai che la prossima volta andrà meglio.

Questa è fottuta arroganza. Irresponsabilità. Infantilismo.

Non dico che è anche "atteggiamento criminale" perché non è lo scienziato il problema, è la scienza.

redna
Inviato: 15/3/2011 12:17  Aggiornato: 15/3/2011 12:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:

E' giusto così, solo che non impara la lezione.
La lezione è che la natura è un passo avanti, sempre.
Se sei un vero scienziato dovresti chiederti "qual'è il worst case scenario" (il peggio che può succedere)? E poi metterti cercare "soluzioni". E se le soluzioni non ci sono, RINUNCIARE in attesa di trovarle.



11:55Fazio: "Nessun rischio per l'Italia" "I miei esperti escludono che ci sia qualsiasi tipo di rischio in Italia per quello che sta avvenendo in Giappone, sia per quello che riguarda le nubi che per il pericolo di attraversamento della crosta terrestre" da parte del nucleo della centrale. Il ministro della Salute, Ferruccio Fazio ha spiegato anche che così come previsto dalla legge 230 del '95 stanno per essere pubblicate sul sito del ministero le informazioni ai cittadini sui possibili rischi immediati e a lungo termine".

qui.......

che cosa ci sta dicendo....i 'miei esperti' chi sono??? e che significa il pericolo di attraversamento della crosta terrestre da parte del nucleo della centrale?
Che cosa in realtà è veramente già successo

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
complo
Inviato: 15/3/2011 12:27  Aggiornato: 15/3/2011 12:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
che cosa ci sta dicendo....i 'miei esperti' chi sono??? e che significa il pericolo di attraversamento della crosta terrestre da parte del nucleo della centrale


La sindrome cinese.
A sentire qualche russo ci siamo molto vicini.
Quello che sta REALMENTE accadendo lo sanno solo i tecnici che sono là...

http://ulisse.sissa.it/chiediAUlisse/domanda/2004/Ucau041210d001


EDIT: i russi hanno detto che siamo vicini alla fuoriuscita di combustibile fuso, non che questo poi attraverserà tutto il pianeta.
Ma come dice lo stesso sito linkato GIA' la fuoriuscita sarebbe una CATASTROFE.

audisio
Inviato: 15/3/2011 12:27  Aggiornato: 15/3/2011 12:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: L'abbraccio nucleare
A me la storia del nucleare ricorda molto la questione degli
incidenti aerei.
Gli alfieri della Dea Razionalità sono soliti prendere per i fondelli
l'uomo comune che ha paura di volare, deridendone appunto
la presunta irrazionalità e motivando tale derisione col fatto che
la probabilità che un aereo cada è molto inferiore a quella che
un'automobile abbia un incidente stradale.
E visto che nessuno rinuncia ad andare in macchina, secondo
gli adepti della nuova religione razionalistica, tale atteggiamento
di paura nei confronti del volo sarebbe appunto sciocca e primitiva,
da uomini delle caverne.
E invece, questo atteggiamento è quanto di più razionale esista e
del resto ci è dettato dalla nostra natura che in quanto a razionalità
non ha nulla da imparare da questi apprendisti stregoni.
Infatti, la paura del volo è determinata da quello che mirabilmente
Makk argomentava poco fa, l'approccio del "peggior scenario".
In soldoni, a me non frega nulla se ha più probabilità di incidentarsi
un aereo o un auto.
A me interessa sapere cosa succede se l'incidente avviene, quante
probabilità di salvarmi ho e quali sono i danni medi.
La risposta è banale:
incidente aereo, rischio di sopravvivenza asintotico a 0.
incidente automobilistico:
se non bevo alla guida, se metto la cintura, se non vado troppo forte,
se rispetto il codice (e dunque l'incidente non avviene per inversione
a U o per sorpasso fra Tir ecc., ma per un evento fortuito che in
genere è poco grave), insomma se mantengo delle minime norme
di sicurezza posso uscirne indenne o con pochi danni.
Dunque, chi è lo sciocco irrazionale, l'uomo medio o l'insigne sacerdote
della razionalità positivista della Business Era?
E per il nucleare vale lo stesso identico discorso...

trotzkij
Inviato: 15/3/2011 12:34  Aggiornato: 15/3/2011 12:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: L'abbraccio nucleare

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
audisio
Inviato: 15/3/2011 12:36  Aggiornato: 15/3/2011 12:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: L'abbraccio nucleare
Per dire di come siamo sotto una cappa mediatica dittatoriale,
il sottoscritto, assolutamente privo di cultura in tema di energia
nucleare, alle prime notizie che si stava pompando acqua di mare
per raffreddare il reattore ha umilmente pensato:
MA L'ACQUA DI MARE NON E' PIENA DI SALE?
E IL SALE NON HA UN ALTO POTERE CORROSIVO?
E infatti, ora viene fuori che il sale marino sta contribuendo ad erodere
il rivestimento protettivo delle barre di uranio.
Ebbene, non ho sentito una sola parola su questo nei nostri tg e
talk show di "informazione".
Mentre invece si dà credito e si avallano le menzogne del governo
giapponese e della Tepco.
Vergogna, solo questo mi viene in mente...

black
Inviato: 15/3/2011 12:38  Aggiornato: 15/3/2011 12:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2009
Da:
Inviati: 844
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Autore: Sertes Inviato: 14/3/2011 16:59:31

Citazione:
Mi raccomando di portarti la hasselblad per fare le foto, quella le radiazioni non le sente neanche.

bauauauuhuhauhauhauha questa è da home

complo
Inviato: 15/3/2011 13:10  Aggiornato: 15/3/2011 13:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'abbraccio nucleare
@ Audisio

Veramente il "worst case" a cui accennava Makk è proprio in ossequio alla RAZIONALITA'.
Nel calcolare il valore atteso una persona razionale DEVE considerare anche il worst case. Non importa NULLA che la probabilità di verificarsi sia bassa.
Il valore atteso è la somma di TUTTI i possibili valori moltiplicati la loro probabilità.
Se un evento ha probabilità bassima ma ALTISSIMO valore, non sarà affatto irrilevante il suo contributo al valore atteso.
Nello specifico: un disastro nucleare ha probabilità molto bassa ma il suo possibile rischio è ENORME.
Ciò alza significativamente il rischio atteso da una centrale nucleare.

P.S. naturalmente tu puoi salire in macchina convinto di essere più sicuro che in aereo perchè in un ipotetico incidente hai possibilità di cavartela. Se riusciranno a fermare fuoriuscite radioattive anche gli abitanti di Fukoshima saranno tutti salvi MA la centrale nucleare resterà un ENORME pericolo.
E' irrazionale chi dice il CONTRARIO, non chi dice che le centrali sono un pericolo.

Bubu93
Inviato: 15/3/2011 13:22  Aggiornato: 15/3/2011 13:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/1/2011
Da:
Inviati: 672
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Ed erano molto ma molto più in gamba di te, quei progettisti. Fidati, su questo.

Questo non lo metto in dubbio, ma non tenere conto dell' eventualità di uno tzunami in una zona simile mi sembra una grandissima falla progettuale...

Per quanto remota potesse essere una possibilità simile (e non era poi tanto remota vista la zona... ) bisognava tenerne conto...

E poi non credo che fosse così difficile creare delle apparecchiature a prova di tzunami: l'involucro della centrale ha retto senza il minimo cedimento, era così difficile progettare anche l'impianto di raffreddamento allo stesso modo?

O farlo, come ho detto, su un terrapieno 20 m sopra il livello del mare?
Basta accumulare un po' di terra, niente di trascendentale.

Non credo proprio... e il rifare i calcoli tenendo conto degli errori passati significa avere esperienza, ma in ambito nucleare ovviamente l'esperienza non basta.
C'era una frase che circolava su facebook tempo fa: "L'esperienza è la somma delle volte che ce l'hanno messo in... "
Fa riflettere...

"sembra che la potenzialità di huber il telescopio volante... possa benissimo fornire tale prova..."

"SONO ULTRA CONVINTO DA MATEMATICA CERTEZZA... LA LUNA NON RUOTA SUL PROPRIO ASSE..."
Cit.dino

"Anche le rocce hanno un loro dna"
cit. Klaatu
sdebunko
Inviato: 15/3/2011 13:51  Aggiornato: 15/3/2011 13:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2011
Da:
Inviati: 70
 Re: L'abbraccio nucleare
@Bubu93

non si possono creare terremoti artificiali???

ma dai....
scendi dal fico....

http://www.youtube.com/watch?v=Q9QtZkT8OBQ

sdebunko
Inviato: 15/3/2011 13:56  Aggiornato: 15/3/2011 13:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2011
Da:
Inviati: 70
 Re: L'abbraccio nucleare
@ spidermen...


credi che metteranno al bando il nucleare adesso???

ma va la Prestigiacomo l'ha già detto si va avnti, per farci contenti faranno solo finta di chiudere le centrali vecchie, con la scusa che quelle di nuova generazione sono migliori..... perfetta soluzione di merda tipica della razza umana che si evolve ogni 5.000 anni....

Einstein disse "Nessun problema può essere risolto con lo stesso livello di consapevolezza che l’ha creato"


dai cazzo svegliatevi, il Giappone è nella cacca fino al collo e non avrà più uno yen da investire in una cipppa!!!

Makk
Inviato: 15/3/2011 14:00  Aggiornato: 15/3/2011 14:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
e che significa il pericolo di attraversamento della crosta terrestre da parte del nucleo della centrale?

Una minchiata per non parlare di cose serie.
Equivale a: "c'è stato un attentato batteriologico nella Metro di Roma, ma tranquilli che abbiamo pronto il vaccino contro l'invasione di nano-parassiti nei nostri corpi"

Non c'è bisogno di dirlo: lo speaker non sà neanche che "nano" è una misura che indica la capacità di penetrare gli spazi intersiziali delle molecole. In compenso sà benissimo che una cosa come i "nano-parassiti" non esiste.
E' come il bacillo "L-casei immunitas" dello yogurt propagandato dalla tettona: un nome inventato dal pubblicitario perché "suona scientifico" ed evoca una immaginaria capacità benefica dello yogurt ("casei" sarebbe il genitivo latino del nome dello scopritore del bacillo, ma fà pensare a "caseario" e quindi è un bacillo innocuo del formaggio, "immunitas" sarebbe una caratteristica distintiva del bacillo - recte: "immunitans" - ma l'importante è che evoca il sistema immunitario).

Idem con "attraversamento della crosta terestre".
Non significa una cippa: neanche i meteoriti più apocalittici "attraversano" la litosfera, che è spessa chilometri, ma si limitano a fare un buco di qualche metro di profondità (e possono lo stesso devastare tutta la vita pluricellulare del pianeta senza "attraversare la crosta").
Però intanto evoca l'idea di un "guscio" che ti protegge e che è impenetrabile.


Citazione:
La sindrome cinese.
A sentire qualche russo ci siamo molto vicini.

No. La sindrome cinese è un'ipotesi fantasiosa in cui un nocciolo fuso negli USA sarebbe così caldo da scavarsi la strada fino al centro della terra, continuare a scavare in barba alla gravità e sbucare agli antipodi, in Cina.
Sorvolando sui problemi tecnico-scientifici di una semplificazione giornalistica, è solo un modo di dire che un nocciolo fuso arriverebbe a contaminare il suolo.
Infatti un'ipotesi più realistica sarebbe che il nocciolo scava fino a trovare una falda e a quel punto erutta un geyser di vapori contaminati.

Il che non succederà, perché la centrale poggia su un "vassoio" di cemento armato che impedirà la penetrazione nel suolo.

Questo manterrà in superficie la sorgente radioattiva di calore. Contaminando direttamente l'ambiente. Reagendo chimicamente con acqua e aria, producendo idrogeno esplosivo che lancerebbe in aria roba. Il che, ai fini della contaminazione, è lo stesso che penetrare nel suolo e eruttare. Avremo sempre nubi di isotopi radioattivi con emivita almeno trentennale, impossibili da fermare e tanto meno da bonificare.

I russi lo sanno bene (Chernobyl). Ed è di questo che parlano.

sdebunko
Inviato: 15/3/2011 14:01  Aggiornato: 15/3/2011 14:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2011
Da:
Inviati: 70
 Re: L'abbraccio nucleare

Bubu93
Inviato: 15/3/2011 14:15  Aggiornato: 15/3/2011 14:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/1/2011
Da:
Inviati: 672
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
non si possono creare terremoti artificiali???

ma dai....
scendi dal fico....

http://www.youtube.com/watch?v=Q9QtZkT8OBQ


Ennesimo video assurdo che non prova niente...

"sembra che la potenzialità di huber il telescopio volante... possa benissimo fornire tale prova..."

"SONO ULTRA CONVINTO DA MATEMATICA CERTEZZA... LA LUNA NON RUOTA SUL PROPRIO ASSE..."
Cit.dino

"Anche le rocce hanno un loro dna"
cit. Klaatu
Spiderman
Inviato: 15/3/2011 14:15  Aggiornato: 15/3/2011 14:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
@ spidermen...


spidermAn

Citazione:
credi che metteranno al bando il nucleare adesso???


No, non lo credo, esattamente come non credo che esaltarne la pericolosità, causando incidenti (non credo che il terremoto sia generato dall'uomo, intendiamoci), sia mossa astuta quando si vuole a tutti i costi propinarlo al popolo come energia sicura e pulita.

Citazione:
dai cazzo svegliatevi, il Giappone è nella cacca fino al collo e non avrà più uno yen da investire in una cipppa!!!


Oh, io abito da ste parti, sarà il caso che sloggi?

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
complo
Inviato: 15/3/2011 14:17  Aggiornato: 15/3/2011 14:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
I russi lo sanno bene (Chernobyl). Ed è di questo che parlano.



Ma lo avevo scritto anche io!


i russi hanno detto che siamo vicini alla fuoriuscita di combustibile fuso, non che questo poi attraverserà tutto il pianeta.

eris
Inviato: 15/3/2011 14:39  Aggiornato: 15/3/2011 14:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/2/2011
Da:
Inviati: 94
 Re: L'abbraccio nucleare

redna
Inviato: 15/3/2011 14:56  Aggiornato: 15/3/2011 14:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
l sottoscritto, assolutamente privo di cultura in tema di energia
nucleare, alle prime notizie che si stava pompando acqua di mare
per raffreddare il reattore ha umilmente pensato:
MA L'ACQUA DI MARE NON E' PIENA DI SALE?
E IL SALE NON HA UN ALTO POTERE CORROSIVO?
E infatti, ora viene fuori che il sale marino sta contribuendo ad erodere
il rivestimento protettivo delle barre di uranio.


questa misura è stata dettata dalla disperazione del momento.
Non avevano liquido refrigerante e potevano usare solo l'acqua di mare.Ironia della sorte non avevano nemmeno combustibile per pompare dentro la centrale l'acqua tanto che hanno dovuto fare l'operazione i vigili del fuoco in diverse fasi per questo.
Sono totalmente privi di energia visto che circa sei centrali di raffinazione del greggio sono in avaria. Il greggio si calcolava servisse per circa 170 gg.
********
12:30Sei raffinerie su ventisette fermate per il terremoto

Meno sei delle ventisette raffinerie giapponesi sono state fermate dopo il sisma, paralizzando di fatto il 31% della capacità di raffinazione dell'arcipelago nipponico, il quinto maggior raffinatore al mondo. Lo rende noto l'Aie nel suo rapporto mensile. L'agenzia internazionale per l'energia spiega che il governo giapponese ha temporaneamente permesso di ricorrere a una parte dei propri stock. Il giappone a fine 2010 disponeva di 590 milioni di barili di petrolio di riserve, pari a circa 170 giorni di importazioni nette, soprattutto sotto forma di greggio.

qui........

14:19Fukushima, Tepco non riesce a raffreddare reattore 4

La Tepco non riesce a versare acqua nel bacino di stoccaggio per il combustibile nucleare esaurito presente all'interno del reattore numero 4 della centrale di Fukushima. Lo riferisce l'agenzia Kyodo. Nel reattore, che era fermo per lavori di manutenzione al momento del sisma, si era verificato un incendio.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Makk
Inviato: 15/3/2011 15:05  Aggiornato: 15/3/2011 15:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Bubu:
"L'esperienza è la somma delle volte che ce l'hanno messo in... "
Fa riflettere...

Non fa riflettere te, si direbbe. Visto che scrivi cose come:

Citazione:
Per quanto remota potesse essere una possibilità simile [...] bisognava tenerne conto...


oppure
Citazione:
Basta accumulare un po' di terra, niente di trascendentale.



Il mio intervento (prima che Audisio lo svilisse a farmi dire qualche cagata anti-scientifica) era un tot più a fondo*

* a proposito: grazie, complo, per la spiegazione in un ottimo condensato di che cos'è una Valutazione di Rischio.


Parlavo della responsabilità che compete agli scienziati di portare a noi la loro conscenza in termini di impatto della scienza sulle nostre vite.
Responsabilità che attualmente sono dispensati dall'assumersi.

Io, persona della strada, "pago" un bambino egoista e capriccioso per baloccarsi col meccano. Il bambino non sa e non vuole sapere cosa ci si farà col giocattolo.

La scienza può fare di meglio di così.

La realtà attuale è che mi trovo davanti bambini che piagnucolano davati al loro giocattolo rotto e tutto quello che sanno dire è "qualcuno ha sbagliato a usarlo", "funziona! Bastava fare così invece che cosà".

Non è quello il punto.
Il punto è che una scienziato può autorevolmente parlare di Valutazione di Rischio (thnx again, complo). Concentrandosi e lavorando come lui può fare, grazie alle sue capacità e competenze, sulla proiezione delle possibili conseguenze della meccanica del giocattolo.

In una Valutazione di Rischio a norma della defunta 626, il "danno atteso" del rischio-morte significa un moltiplicatore per ∞. Annulla la variabile della probabilità del danno e quella del tempo (= per quanto improbabile sia l'evento, predisponi le misure di sicurezza come se il rischio-morte sia un'eventualità facile a verificarsi).

Nel caso di un'attività che impatta milioni di persone hai un calcolo semplice: uno 0,001% di mortalità è un "rischio accettabile" di centinaia di morti a fronte del calcolo preciso che senza l'attività avresti più morti di così (es.: una metodica di controllo rischiosa come i raggi-X, l'airbag, ecc).

Questo, in una centrale nucleare, non è semplicemente un'opzione.
Il worst case scenario è un rischio-morte enorme, e non ci sono semplicemente rischi derivanti dall'astenersi dall'attività. Il fatto è che il rischio non è circoscrivibile agli operatori, ma è pubblico.

Questo è compito della scienza e della tecnica dirlo.

Vale ovviamente per gli impianti chimici, ospedalieri, per gli OGM, per la circolazione automobilistica...

Agli scienziati spetta dirlo. Agli altri che subiscono la scienza spetta prendere le decisioni se accettare o meno il rischio. Decisioni informate.

Makk
Inviato: 15/3/2011 15:13  Aggiornato: 15/3/2011 15:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
complo:
Makk:I russi lo sanno bene (Chernobyl). Ed è di questo che parlano.
Complo: Ma lo avevo scritto anche io!

Sì, fratè', ma io scrivevo PRIMA del tuo EDIT
Non è "contro" di te: una serie di precisazioni in più non fa mica male a nessuno.
Anche perché di sindrome cinese vedrai che se ne parlerà parecchio in questi giorni, meglio che più persone possibile sappiano che è una formuletta magica non molto rappresentativa della realtà, no?

Respect, Bro'

redna
Inviato: 15/3/2011 15:20  Aggiornato: 15/3/2011 15:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
Addio, con rammarico, al nucleare: in Italia le centrali non si faranno

ROMA-Addio, con rammarico, al nucleare: le centrali in Italia non si faranno. Non è un’0pinione, è già una notizia, basta saperla e volerla leggere dove è già scritta, nei fatti. Non sarà il referendum del 12 giugno a fermare il nucleare italiano che stava resuscitando dopo lo stop imposto da altro referendum, quello del 1987, un anno dopo Chernobyl. Non è detto che Fukushima di marzo produca un quorum di giugno, le opinioni pubbliche fanno presto ad accendersi e altrettanto presto ad intiepidirsi. Non è detto che quel giorno alle urne si presenti una maggioranza di contrari al nucleare e non è nemmeno detto che In Italia una maggioranza anti nucleare ci sia, si consolidi, diventi stabile volontà popolare. Ma tutto questo non serve, non è necessario: né la vittoria del No al nucleare nel referendum e neanche altra stima e verifica possibile del sentimento comune. Anche se una maggioranza anti nucleare non ci fosse, anche se non c’è, non ci sarà in nessun posto d’Italia nessuno, proprio nessuno che alzerà la mano e dirà: la centrale mettetela, mettiamola qui. Sarà impossibile dopo il Giappone per ogni governo italiano ottenere, tanto meno imporre, il Sì di un Governatore di Regione, di un sindaco di un Comune, di una popolazione, di un “territorio”. giusto o sbagliato che sia, miope o lungimirante che sia, sarà così e non c’è niente da fare.
E’ già scritto, nei fatti. La Germania che spegne sette vecchie centrali, la Svizzera che blocca le procedure per due nuove centrali, la Polonia che si ferma sulla strada dell’atomo e ferma slovacchi e cechi. E in Italia il Governatore veneto, Luca Zaia, che è solo il primo ma presto sarà solo il primo esempio. Ha detto: in Veneto mai centrali. L’alibi, tenue e inventato, di questo No è la fantasiosa “autosufficienza energetica” del Veneto. Una cosa che non esiste, nessuna Regione italiana può squadernare questa contabiltà dell’energia prodotta e consumata in loco. E’ una misura che non esiste, un metro di fantasia. Ma già lo adottano i Governatori del centro destra mentre quelli di centro sinistra sono anti nucleari e basta. Il No dei Governatori, un No preventivo, diventerebbe immediatamente No di popolo e di massa quando il sito dove installare una centrale nucleare italiana dovesse evere nome e cognome, coordinate geografiche. Nessuno vorrà una centrale nucleare nel suo territorio, nemmeno quei segmenti di opinione pubblica che anti nuclearisti non sono. Nè in Italia è ipotizzabile un governo centrale che abbia la forza e la voglia di rischiare come quello di Obama sulla linea “il nucleare sicuro ci serve”.
Sarà, anzi già è addio al nucleare italiano. Con rammarico, perchè il nucleare è energia pulita e rinnovabile. E serve, eccome se serve, ad un paese come l’Italia. Con rammarico, perché il sacrosanto principio di precauzione, se applicato alla possibilità statistica di un terremoto in Italia pari a quello che ha spostato di 2,4 metri l’isola più grande del Giappone, quella su cui sorge Tokyo, sconsiglierebbe e impedirebbe la costruzione di qualunque manufatto umano. Ma con i fatto non si polemizza ed è un fatto che l’ansia, il terrore da incidente nucleare non conoscono misura matematica. Accade, su scala maggiorata, quel che accade nella psiche umana in materia di viaggi aerei. Tutti sanno che molte più sono le vittime di incidenti automobilistici, ma nessun brivido accompagna l’accomodarsi in auto per imboccare un’autostrada. E nessuna sciagura stradale o ferroviaria mette in moto quel meccanismo di identificazione e sgomento che si diffonde dopo un disastro aereo. Perfino le cronache apocalittiche dal Giappone documentano questa diversa percezione e sensibilità: ci sono in Giappone cittadine cancellate dallo tsunami, carte geografiche letteralmente da rifare, una costa spazzata e contorta, decine di migliaia di dispersi probabilmente per sempre. Però questo non genera l’angoscia della notizia che le radiazioni sono fuori norma.
Chi, come gli Usa, la Francia, la Germania e il Giappone ha il nucleare se lo terrà, sottoponendolo a limitazioni, controlli di sicurezza. Chi non ce l’ha, come l’Italia, non lo vorrà più. E’ un fatto, già scritto. Quindi addio. Con rammarico. E con una “consolazione”: l’Italia ha un “rischio sismico”. Ma potrebbe essere calcolato e ridotto al minimo. Ha anche un “rischio tangente”, non a caso in Italia un chilometro di Tav o di autostrada costa da tre a dieci volte di più che in ogni altroi paese. Ma potrebbe essere messo in conto e assorbito. C’è poi il terzo rischio, quello di un paese che troppo spesso impasta il cemento delle sue opere pubbliche con la sabbia. Il rischio della congenita incapacità di controllare i costi della sicurezza, il rischio che il nucleare si trasformi in greppia per cosche e corporazioni. Ecco, questo rischio in Italia è più alto di quello sismico. L’addio al nucleare elimina, se non altro, questo pericolo.
15 marzo 2011 | 14:45


articolo.....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Makk
Inviato: 15/3/2011 15:25  Aggiornato: 15/3/2011 15:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
eris:
Ma com'è che parlando di danni ambientali improvvisamente scompaiono quelli derivanti da combustibili e sostanze inquinanti che hanno rilasciato sotto lo tsunami veicoli e industrie?

E com'è che non parlano del taglio sul mio sopracciglio, questi stronzi che mi stanno operando per una frattura multipla scomposta?


Hai un'idea anche vaga della portata degli eventi del topic?

audisio
Inviato: 15/3/2011 15:41  Aggiornato: 15/3/2011 15:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: L'abbraccio nucleare
@ Complo:
ho detto esattamente la stessa cosa di Makk.
Evidentemente non hai letto bene.
Se un evento ha probabilità bassa ma diversa da 0 e il danno atteso
dall'evento, qualora accada, è di ordini di grandezza macroscopici, anche
il danno probabile risultante sarà di ordini di grandezza macroscopici.
Solo che gli "scienziati" che contano non ragionano così.
E hanno anche una strana concezione delle probabilità.
In questi giorni continuano a ripetere:
"E' avvenuto un evento rarissimo"
Ma cos'è per loro la rarità?
Se qualcuno mi avesse chiesto di indicare dove sarebbe potuto
avvenire un sisma del nono Richter, io avrei detto senza ombra
di dubbio Giappone.
E c'è anche un altro fatto, questi signori ragionano sempre in termini
di oggi, massimo domani.
Mai nell'arco di 50-100 anni, per non dire oltre.
Quindi, è chiaro che l'evento aveva una bassa probabilità di avvenire
dall'oggi al domani, ma nell'arco di 50 anni era poco meno che sicuro.
Ma chi se ne sbatte i coglioni dei figli dei figli dei miei figli?
E questo è a dir poco immorale...


P.S.: e la questione ha un senso anche se si pensa che le centrali
sarebbero state tutte dismesse nell'arco dei 30 anni (in cui tra l'altro,
il rischio di un evento sismico catastrofico comincia comunque ad essere
consistente).
Infatti, nessuno sottolinea che c'è un altro dramma in corso di cui
nessuno parla, ossia il destino dei depositi di combustibile per le centrali
stoccati in vari siti giapponesi nonchè dei siti in cui vengono ammassate
le scorie...

redna
Inviato: 15/3/2011 15:46  Aggiornato: 15/3/2011 15:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Ma chi se ne sbatte i coglioni dei figli dei filgi dei miei figli?
E questo è a dir poco immorale...


......se la Prestigiacomo si affretta a parlare ancora è evidente che il paese non gradisce molto quello che sta dicendo e facendo il governo:

15:36Prestigiacomo: "Governo né cieco né sordo su Giappone" – Il governo italiano "non è né cieco né sordo" rispetto alle notizie che arrivano dalle centrali nucleari in giappone, assicurando di avere "a cuore la sicurezza dei cittadini" e che "non sarà mai presa alcuna decisione che la possa mettere a rischio". Lo afferma in una nota il ministro dell'ambiente, Stefania Prestigiacomo.

evidentemente il clima non è certo quello di giorni fa e si sta palesando del tutto un dietro front del governo sul nucleare.
I tempi cambiano in fretta a volte.


fonte

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Bubu93
Inviato: 15/3/2011 15:53  Aggiornato: 15/3/2011 15:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/1/2011
Da:
Inviati: 672
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
La realtà attuale è che mi trovo davanti bambini che piagnucolano davati al loro giocattolo rotto e tutto quello che sanno dire è "qualcuno ha sbagliato a usarlo", "funziona! Bastava fare così invece che cosà".

Appunto, l'esperienza non è una strada percorribile in ambito nucleare.
Il bambino col meccano rotto comprerà un altro meccano e riproverà facendolo più resistente, ma una nuova Cernobyl è un tantino più difficile da rimediare come errore.

Citazione:
Non fa riflettere te, si direbbe. Visto che scrivi cose come


Pensi che uno tsunami fosse così improbabile da non tenerne conto in fase di progettazione ?
Quello sarebbe stato un rischio da valutare tanto quello di un terremoto o altri eventi di cui si tiene conto nella progettazione.
E non capisco come degli ingegneri che fanno quello di lavoro possano commettere un errore così madornale.
E non credo che ci sia nemmeno il problema dei costi in quanto rendere un edificio a prova di tsunami è possibile e non è particolarmente difficile e costoso da dire "non lo facciamo perchè spenderemmo troppo per prevenire qualcosa che è quasi impossibile"

"sembra che la potenzialità di huber il telescopio volante... possa benissimo fornire tale prova..."

"SONO ULTRA CONVINTO DA MATEMATICA CERTEZZA... LA LUNA NON RUOTA SUL PROPRIO ASSE..."
Cit.dino

"Anche le rocce hanno un loro dna"
cit. Klaatu
audisio
Inviato: 15/3/2011 15:54  Aggiornato: 15/3/2011 15:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: L'abbraccio nucleare
Quanto a Makk, mi dovrebbe spiegare cosa avrei mai detto
di antiscientifico.
Gli unici ad essere antiscientifici sono gli scienziati come il professore
di impianti nucleari del Politecnico di Torino, presidente del comitato
che dovrà studiare la sicurezza delle centrali future, che ieri a Porta
a Porta ha fatto una figura barbina.
Ogni cosa che diceva veniva smentita un secondo dopo dalle notizie
che arrivavano dal Giappone.
Un coglione di prima categoria.
Fammi capire, Makk, vorresti dire che gli scienziati dovrebbero
semplicemente dire alla gente che il loro benessere va pagato
con un rischio così tremendo?
Beato a te, non lo diranno mai, primo perchè non è vero che il
nucleare sia indispensabile (e comunque, andrà ad esaurirsi più o meno
in parallelo col petrolio).
Secondo, perchè nessuno lo accetterebbe mai questo rischio, anche a
costo di un cambiamento nel tenore di vita.
Che poi, probabilmente non ci sarebbe nessun cambiamento del tenore
di vita, ma semmai un saccheggio delle ricchezze accumulate dalle
elites e di cui le classi più povere, spinte dalla necessità, si
riapproprierebbero.
Insomma, la menzogna serve a mantenere lo statu quo sociale.
E' talmente ovvio...


P.S.: redna, il riferimento allo sbattimento circa il destino dei nostri
discendenti riguardava ovviamente i potenti, non chi sta alla base
della piramide...

Edmondo
Inviato: 15/3/2011 15:55  Aggiornato: 15/3/2011 15:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/8/2010
Da: Un garage
Inviati: 149
 Re: L'abbraccio nucleare
CIT: Makk
Anche perché di sindrome cinese vedrai che se ne parlerà parecchio in questi giorni, meglio che più persone possibile sappiano che è una formuletta magica non molto rappresentativa della realtà, no?



Riprendo questa frase di Makk per riallacciarmi al discorso "sindrome cinese".
Visto che l'unica spiegazione della sindrome cinese l'ho ricevuta dal film, volevo chiedere se appunto quanto dicono è vero:

senza raffreddamento (acqua) il nocciolo arriva a surriscaldarsi "SEMPRE DI PIU" fino a fondere qualunque cosa si trovi (e quindi teoricamente fino l'altra parte della terra) ma sono abbastanza chiari sul fatto che prima o poi si incontrerà una falda acquifera, in quel caso avverrebbe un esplosione (dovuta alla pressione del vapore se ho capito bene) che finirebbe con irradiare (tipo bomba) la superficie terrestre... E' corretto quanto affermavano?

Ed.



Edit: la frase di makk :)

Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. Friedrich Nietzsche
redna
Inviato: 15/3/2011 16:06  Aggiornato: 15/3/2011 16:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:

P.S.: redna, il riferimento allo sbattimento circa il destino dei nostri
discendenti riguardava ovviamente i potenti, non chi sta alla base
della piramide...


audisio, io stavo dicendo che la Prestigiacomo ha una patata bollente in mano. In pratica le regioni non vogliono il nucleare e il governo sta dicendo che 'va avanti' . Ma avanti dove se nessuno vuole le centrali in Italia?
Per questo è evidente che non si faranno e che il governo si impunta solo per partito preso.
********
Nucleare italiano dopo il Veneto anche il Lazio dice addio a centrali
Alemanno dopo Zaia ribadisce il no alle centrali nucleari. Il Veneto e il Lazio tirano un sospiro di sollievo, mentre le altre regioni avevano già dato parere sfavolevole ad accogliere il nucleare tricolore. Rimangono ancora disponibili Piemonte, Lombardia, Campania.
Anche i cittadini del Lazio, dopo il Veneto, possono tirare un sospiro di sollievo. Il governo "nuclearista" e il Forum Nucleare Italiano, che con tanto impegno avevano cercato di "evangelizzare" al nucleare, poco possono di fronte all'evidenza di una catastrofe mondiale di questa pericolosa tecnologia, sottoprodotto militare delle bombe atomiche di Hiroshima e Nagasaki. A niente, se non a provocare l'effetto contrario, servono le spiegazioni degli "esperti" del nucleare che tranquillizzano gli italiani, tanto ridicole ed agghiaccianti che la stessa Greenpeace ha definito "idioti del nucleare". Il governo che ha cercato di "ammazzare le rinnovabili" dovrà tornare presto sui suoi passi, visto che le Regioni italiane, ormai compatte, di centrali nucleari sul proprio territorio non ne vogliono proprio sapere. Come vi avevamo già anticipato (Nucleare: Governo va avanti. Ma senza l'appoggio delle Regioni http://is.gd/394zk2) proprio Vasco Errani, presidente della Conferenza delle Regioni, aveva dichiarato, in tempi non sospetti che "la maggioranza delle Regioni ha dato parere negativo" e "solo 4 Regioni: Piemonte, Lombardia, Campania e Veneto - spiega Errani - hanno espresso parere favorevole". Ma Zaia, subito dopo la tragedia dello tsunami e la prima crisi nucleare a Fukushima, aveva subito liberato dalle centrali il suo Veneto dichiarando saggiamente che il "no al nucleare è un no a prescindere" perché il Veneto è autosufficiente energeticamente e il suo territorio non è adatto. E ora è la volta di Alemanno che ricorda, a margine di una mostra: "Con Renata Polverini già abbiamo espresso la volontà di non avere centrali nucleari nel Lazio, perché nella nostra regione c'è già autosufficienza energetica". Ecco l'escamotage per uscire dal ginepraio nucleare italiano: l'"autosufficienza energetica". Meno male che c'è il modo "politically correct" (si fa per dire) di uscirne.

articolo

se le regioni non voglioni il nucleare che fanno quelli del governo: una guerra forse?
è evidente che ora quelli al governo non possono nemmeno sostenere che le centrali sono sicure alla luce dei fatti del giappone e anche l'italia è un paese sismico. Pertanto quello che dice la Prestigiacomo è evidentemente la costatazione che il nucleare in italia non è gradito dal 'popolino' che è quello che vota.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Al2012
Inviato: 15/3/2011 16:16  Aggiornato: 15/3/2011 16:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: L'abbraccio nucleare
Un proverbio cinese dice:

“Se non cambiamo direzione, con ogni probabilità finiremo esattamente dove siamo diretti”.

Tralasciando ogni discorso sulla sicurezza e sui rischi che possono derivare dalle centrali nucleari, danni ambientali che si ripercuotono per varie generazioni, resta il fatto che costruire una centrale nucleare è antieconomico.

IL FALSO RISPARMIO DEL NUCLEARE
La centrale nucleare ha costì enormi e tempi lunghissimi.
Per la centrale in costruzione in Finlandia i tempi si stanno dilatando e i costi stanno più che raddoppiando.
In ogni caso sono tempi e costi ben più ampi di quelli annunciati dal governo italiano.
Se non ci riescono i finlandesi, non si capisce come dovrebbe riuscirci il governo italiano, che ha già fallito.
Se si valutano i costi reali di una centrale si vede che anche il mito dei risparmio dei nucleare è una falsità.
Se la centrale non dura 35 anni è un fallimento e dobbiamo aggiungere i costi dello smantellamento.
L’unico esempio di smantellamento è in America ed è costato il doppio della costruzione: i lavoratori che devono smantellare un impianto così pericoloso devono fare in fretta, lavorare una giornata e poi avere ampi periodi di sosta per cercare di tutelare la loro salute.
L’UE, per smantellare una centrale in Lituania ha previsto costi doppi della costruzione


Tratto da:
Inganni e bugie radioattive
http://www.disinformazione.it/inganni_bugie_radioattive.htm

“Capire … significa trasformare quello che è"
Calvero
Inviato: 15/3/2011 17:09  Aggiornato: 15/3/2011 17:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'abbraccio nucleare
Il mio plauso alle analisi di Makk, veramente in gamba.

...e non trovo vengano svilite dalle osservazioni di Audisio.

Bene, ora che siamo alla frutta col nucleare, faremo un altra ordinazione o finalmente ce ne andremo da questo cazzo di ristorante?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Pyter
Inviato: 15/3/2011 17:48  Aggiornato: 15/3/2011 17:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: L'abbraccio nucleare
TG1: "L'incubo nucleare si aggrava".

Un incubo che si aggrava...

... Calvero, usciamo dal ristorante, che vicino c'è una biblioteca.

Oppure se ce l'hanno ordina un vocabolario che ce lo mangiamo intero.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
redna
Inviato: 15/3/2011 18:16  Aggiornato: 15/3/2011 18:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
la diretta dell'Express


17h53 : Le Commissaire européen à l'énergie, Günther Oettinger, qualifie l'accident nucléaire au Japon d'"apocalypse", estimant que les autorités locales avaient pratiquement perdu le contrôle de la situation dans la centrale de Fukushima. "On parle d'apocalypse et je crois que le mot est particulièrement bien choisi", a-t-il déclaré devant une commission du Parlement européen à Bruxelles. "Pratiquement, tout est hors de contrôle", a-t-il ajouté. "Je n'exclus pas le pire dans les heures et les jours à venir".


(il commissario europeo all'energia, Guenter Oettinger, qualifica l'incidente nucleare del Giappone "apocalisse", stimando che le autorità locali avevano praticamente perduto il controllo della situazione nella centrale di Fukushima."Si parla di apocalisse e credo che la parola è particolarmente ben scelto, - ha dichiarato davanti ad una commissione del parlamento europeo a Bruxelles. "Praticamente, tutto è fuori controllo", ha aggiunto. "Non escludo il peggio nelle ora e nei giorni a venire".)

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
a_mensa
Inviato: 15/3/2011 18:32  Aggiornato: 15/3/2011 18:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: L'abbraccio nucleare
@ makk , calvero, ecc .... e soci
sapete cosa distingue un imprevisto da un previsto ?
la disponibilità di accollarsi i costi per trasformare il primo, nel secondo.
e questa valutazione è data da probabilità che l'evento si verifichi, moltiplicato l'entità del danno espressa in soldoni.
tenere presente che una vita umana, ha un valore se isolata, pertanto ci sono eredi che raccoglieranno il compenso per il danno, ed un altro quando è collettivo, quando tanto non c'è più nessuno a reclamare il danno.
cinico ? ditemi che non è vero ( e vi do un bacio)!

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
robottino
Inviato: 15/3/2011 19:12  Aggiornato: 15/3/2011 19:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 38
 Re: L'abbraccio nucleare
Buonasera a tutti. Lascio un piccolo messaggio, in quanto sul tragitto verso casa al rientro del lavoro, mi è venuto un paragone con quel che successe a Chernobyl, dal punto di vista economico.
Paragone improponibile, proprio dal punto di vista economico.
Negli anni 80 cosa arrivava quì in Europa, di merci, prima della caduta del muro di Berlino? Tra il niente e lo zero, mi ricordo solo le sigarette di contrabbando diventate radioattive e vendute dai marocchini ambulanti.
Cavoli tutte le merci già prodotte in attesa di essere spedite, le materie prime in attesa di lavorazione.... Tutto da buttare (penso io). Parlo di autovetture, motociclette, macchinari, componenti elettronici per le industrie, elettronica di consumo.... Risulterà tutto contaminato.
Minchia che macello.
Ora la smetto di sparare cazzate e, per rendermi utile, ricomincio davvero a pregare per le povere vittime.

Jurij
Inviato: 15/3/2011 21:13  Aggiornato: 15/3/2011 21:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: L'abbraccio nucleare
Guarda robottino che non stai sparando cazzate, ma hai giâ messo il dito sulla piaga del giorno dopo.

Se non basterà il colpo attuale, ci penseranno i blocchi sulle esportazioni di vari generi ha demolire questa nazione.

Spero solo che il sacrificio del Giappone serva almeno a raddrizzare le scelte mondiali.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
nygandy
Inviato: 15/3/2011 21:22  Aggiornato: 15/3/2011 21:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
A proposito di pregare...

Io sono cristiano.

Una notazione amici: dov'è oggi il nostro Santo Padre che c'è veramente bisogno di pregare?
Mi sembra il Vaticano stia tenendo un profilo MOOOOLTO sfumato...

L'unica cosa che sono riuscito a trovare è che la Cei crede nel nucleare..... (sic!)
"E' uno strumento di progresso per l'Uomo..."

nygandy
Inviato: 15/3/2011 21:37  Aggiornato: 15/3/2011 21:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
Certo è chiaro il Giappone è andato...
Servirà una sorta di piano Marshall per sostentare un'economia che altrimenti tornerà medioevale (il male minore, peraltro direi...).
Di queste cose si riempie la bocca chi vuole ancora convincerci che l'opzione nucleare è la migliore per il nostro LUMINOSO futuro.

Sto pensando a quelle 50 anime che stanno provando a tappare quel buco...li ringrazio.

redna
Inviato: 15/3/2011 22:39  Aggiornato: 15/3/2011 22:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Sto pensando a quelle 50 anime che stanno provando a tappare quel buco...li ringrazio.


io penso a chi senza alcuno scrupolo ha fatto questo:

Dès le mois de mai 2001, une procédure ouverte aux États-Unis condamnait l'utilisation du MOX dans le réacteur 3 de Fukushima. Une centrale alimentée par Areva. Des experts de Greenpeace prévoyaient les risques


“Dans la demi-heure qui a suivi le tremblement de terre, toutes les personnes qui connaissent les affaires de Fukushima pouvaient se douter de ce qui allait arriver, c’était prévisible”, affirme encore l’expert anglais, qui dénonce ces risques depuis plus de dix ans.

intero articolo qui in francese....

Le MOX est la matière la plus dangereuse de la planète, toutes substances confondues, bien plus que l’uranium. Les enjeux financiers autour du MOX priment sur la connaissances de ses effets sur la santé publique.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Blade1960
Inviato: 15/3/2011 23:04  Aggiornato: 15/3/2011 23:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: L'abbraccio nucleare
Ciao a tutti !

perche' nell'intervallo tra il terremoto e lo tsunami,queste maledette centrali non sono state spente.
perche' c'era gente in strada ,in auto,in treno dappertutto,nessuno li ha avvisati?
E' stato sottovalutato ,non se lo aspettavano?



ps: aver a che fare con il nucleare,e' come cercare di tenere un'anguilla tra le mani nude.

drew
Inviato: 15/3/2011 23:18  Aggiornato: 15/3/2011 23:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/8/2004
Da:
Inviati: 166
 Re: L'abbraccio nucleare
Come se non bastasse quanto da molti scritto sopra, va inoltre sottolineato che il nucleare NON CONVIENE DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO !!!

Non ci sono i soldi per smantellare e mettere in sicurezza le centrali giunte al termine del loro ciclo produttivo: ad esempio la Gran Bretagna ha 39 reattori da dismettere per la modica cifra di cira 81 MILIARDI DI EURO, che ovviamente non ha !!!

La fonte è addirittura "Il sole 24 ore" che in tempi non sospetti (31/01/2011) pubblicava questo interessante articolo:

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-01-31/cento-anni-staccare-atomo-063742.shtml?uuid=AaLiqT4C&fromSearch

Blade1960
Inviato: 15/3/2011 23:23  Aggiornato: 15/3/2011 23:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: L'abbraccio nucleare
ariciao a tutti

per chi non masticasse di francese (anche se ci sono traduttori in rete)
mi riferisco al post di redna,vi aggiungo questo articolo del fatto quotidiano (che non e' un tossico ).

Mox. Ovvero, il sicuro nucleare italiano
Una piccola informazione per i vostri usi.

Il terzo reattore della centrale nucleare giapponese di Fukushima-Daiichi, dove stanotte si è verificata un’esplosione che sta facendo tremare il mondo, è alimentato con combustibile Mox. Il Mox è una miscela di uranio impoverito e plutonio, che il politico ambientalista americano Ralph Nader ha definito “la sostanza più tossica conosciuta dall’uomo”. Al momento, ci sono sospetti che il plutonio della centrale sia stato esposto quasi integralmente, dopo che il livello dell’acqua è sceso di tre metri. Un incidente in una centrale così alimentata, significa il rilascio di più elementi tossici, livelli superiori di radiazioni, una zona da evacuare di dimensioni doppie.

Le centrali nucleari di terza generazione, quelle che dovranno essere costruite nel nostro Paese, e che i nostri politici in televisione stanno sbandierando come molto più sicure delle obsolete centrali nucleari di seconda generazione inclusa Fukushima, sono alimentate con combustibile Mox. Le centrali di quarta generazione, invece, non esistono ancora.

Fine della piccola informazione. Fatene ciò che volete.

redna
Inviato: 15/3/2011 23:35  Aggiornato: 15/3/2011 23:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:

ariciao a tutti

per chi non masticasse di francese (anche se ci sono traduttori in rete)
mi riferisco al post di redna,vi aggiungo questo articolo del fatto quotidiano (che non e' un tossico ).

Mox. Ovvero, il sicuro nucleare italiano
Una piccola informazione per i vostri usi.

Il terzo reattore della centrale nucleare giapponese di Fukushima-Daiichi, dove stanotte si è verificata un’esplosione che sta facendo tremare il mondo, è alimentato con combustibile Mox. Il Mox è una miscela di uranio impoverito e plutonio, che il politico ambientalista americano Ralph Nader ha definito “la sostanza più tossica conosciuta dall’uomo”. Al momento, ci sono sospetti che il plutonio della centrale sia stato esposto quasi integralmente, dopo che il livello dell’acqua è sceso di tre metri. Un incidente in una centrale così alimentata, significa il rilascio di più elementi tossici, livelli superiori di radiazioni, una zona da evacuare di dimensioni doppie.

Le centrali nucleari di terza generazione, quelle che dovranno essere costruite nel nostro Paese, e che i nostri politici in televisione stanno sbandierando come molto più sicure delle obsolete centrali nucleari di seconda generazione inclusa Fukushima, sono alimentate con combustibile Mox. Le centrali di quarta generazione, invece, non esistono ancora.

Fine della piccola informazione. Fatene ciò che volete.


l'articolo che ho postato in francese diceva che Green Peace è dal 2001 che dichiara che il MOX è pericoloso....
quindi c'era tutto il tempo per correre ai ripari. Invece nulla.

Il fuggi fuggi di adesso per tutte le centrali nucleari è dato proprio da questo: nella maggior parte sono alimentati a MOX e ora hanno tutti la strizza che succeda quanto successo a Fukushima. Qualsiasi incidente diventa incontrollabile e altamente dannoso per l'ambiente.
Pertanto il presunto ministro per l'ambiente italiano prima di parlare dovrebbe informarsi. Tutti in Europa l'hanno capito che la Francia ha tirato un bel bidone con i fiocchi e lo vorrebbe anche rifilare all'Italia.
Come si dice: il diavolo fa le pentole ma non i coperchi....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
fefochip
Inviato: 15/3/2011 23:43  Aggiornato: 15/3/2011 23:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'abbraccio nucleare
ma redna ....questo tal Mino Fuccillo cosa ha bevuto di pesantemente alcolico prima di scrivere:
Citazione:
Con rammarico, perchè il nucleare è energia pulita e rinnovabile. E serve, eccome se serve, ad un paese come l’Italia.


pulita?
non credo esista una cosa piu "zozza" delle scorie di una centrale auranio arricchito (con plutonio o meno) ...mmm forse si... le scorie di una centrale esplosa

rinnovabile?
bz ma sul serio questo ci crede a ste cazzate che dice? cosa dovrebbe essere rinnovabile? sempre le scorie? ...l'uranio è limitato come il petrolio .


serve all'italia?
ma dio bono serve il 4% dell'energia attuale ?è una cifra irrisoria che si fronteggia in altre maniere come il risparmio (illuminazione a led, maggiore efficenza dei motori ,minore consumo di energia ,limitare gli sprechi e vere fonti rinnovabili)

ma forse stava parlando della fusione fredda di rossi-focardi?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 15/3/2011 23:44  Aggiornato: 15/3/2011 23:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Tutti in Europa l'hanno capito che la Francia ha tirato un bel bidone con i fiocchi e lo vorrebbe anche rifilare all'Italia.




o come sono d'accordo

diciamola tutta però ....lo sanno bene pure i nostri governanti ma loro ci prendevano belle mazzette ma gli ha detto male, perche il comperchio della pentola è già saltato

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 16/3/2011 3:40  Aggiornato: 16/3/2011 3:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'abbraccio nucleare
mi sa che come nel 1986 dormirò poco ....i ricordi riaffiorano

avevo 16 anni e non mangiai certi alimenti e non bevvi latte per mesi e mesi per precauzione.
rimanemmo con il fiato sospeso per parecchio tempo in attesa delle manovre per spegnere il reattore e in attesa della nuvola radioattiva e del fall-out.

basta inserire su google maps queste coordinate
51.389633,30.098956

e troverete il mostro che ancora sprigiona radioattività.

il suo "sarcofago" è previsto che sarebbe durato 20-30 anni e infatti ci sono crepe e fuoriuscite di radioattività .
chiunque volesse fare una bomba sporca gli basterebbe andare li .

per chiuderlo per altri 100 anni ci vogliono 4 miliardi di dollari che ovviamente la bielorussia non ha e che chiede alla comunità internazionale che se ne è fregata fin ora .
che questa vicenda giapponese faccia riaffiorare la coscienza e faccia mettere le mani in tasca per liquidare la faccenda per i prossimi 100 anni ? e poi ?

tutto in eredità ai nostri figli e nipoti .

in pratica è una discarica di rifiuti radioattivi a cielo aperto come tanti altri siti in cui sono state radunate delle scorie e seppellite sotto del cemento con un po di argilla sotto .

ma le scorie durano millenni .... ma vi sembra ragionevole una simile tecnologia?

è da pazzi da completamente pazzi usare questa tecnologia.

mi fa ridere il nostro imbecille di turno che dice che è inutile non usare il nucleare perche già importiamo dalla francia il 25% del nostro fabbisogno sotto forma di elettricità proveniente dal nucleare ....e allora questo dovrebbe essere un lasciapassare per continuare a correre in discesa con i freni rotti?

della serie tanto ormai ....

e del giappone cosa dire ?
è ancora troppo presto ma le cose sembrano solo peggiorare .
prima un esplosione ,poi un altra ,poi un altra ancora e po un incendio .
le barre di combustibile si fondono o no? non si sa .
ancora oggi a chernobyl non si sa bene cosa sia accaduto perche comunque si vuole continuare a usare il nucleare a fissione.
cosa potremmo sapere ora del giappone?

non ci è dato sapere ma l'olocausto è alle porte e bussa insistentemente .
la francia è a un passo come il resto dell'europa nuclearizzata ....

ma l'uomo a che gioco gioca ?

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero.
James Branch Cabell

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Klaatu
Inviato: 16/3/2011 8:50  Aggiornato: 16/3/2011 8:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/1/2011
Da:
Inviati: 871
 Re: L'abbraccio nucleare
> fefochip
Citazione:

mi sa che come nel 1986 dormirò poco ....i ricordi riaffiorano
.........................


Del tuo ultimo ispirato intervento quoto ogni riga.
Ciao

redna
Inviato: 16/3/2011 10:33  Aggiornato: 16/3/2011 10:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
Non se questa potrebbe essere una bella o brutta notizia:

Incidente nucleare vicino all’Italia? Ecco il piano per l’evacuazione della Protezione Civile





15 marzo 2011
Franco Gabrielli spiega all’Ansa cosa succederebbe da noi in caso di disastro in uno degli impianti vicini al nostro confine

Misure a tutela della salute dei cittadini, informazioni chiare e dettagliate sui rischi e sui comportamenti da tenere in caso di incidente nucleare, individuazione immediata degli interventi da disporre a livello nazionale per ridurre gli effetti della nube radioattiva su ambiente e popolazione: parte da queste tre priorita’ il ‘Piano nazionale delle misure protettive contro le emergenze radiologiche’ messo a punto dal governo italiano per far fronte ad un eventuale incidente in uno dei 13 impianti nucleari vicini al nostro confine settentrionale.

LA PROTEZIONE CIVILE - Un piano, lo ha definito il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli, ‘adeguato, che consente di rispondere a questo tipo di rischi’ e che si basa sul sistema di Protezione Civile, cui spetterebbe gestire l’emergenza, e sulla rete di monitoraggio dell’Ispra, cui invece e’ assegnato il compito di verificate costantemente la quantita’ di radiazioni nell’aria. Le misure furono predisposte subito dopo il disastro di Cernobyl, nel 1987, e adeguate nel 2010 – nonostante l’assenza di centrali sul nostro territorio – ipotizzando ‘situazioni piu’ degradate’ rispetto a quelle simulate negli anni passati. Per mettere a punto il Piano, gli esperti hanno ipotizzato un incidente nucleare in una delle due centrali piu’ vicine all’Italia, ad una distanza di circa 200 km: quella di Krsko in Slovenia e quella di St. Alban in Francia. Lo scenario peggiore si realizzerebbe con la concomitanza di tre fattori: un evento ‘severo’ – dunque classificabile come livello 6/7 della scala Ines dell’Aiea (quello in corso alla centrale di Fukushima è considerato di livello 5) – condizioni meteorologiche sfavorevoli, con venti che spingono la nube radioattiva sull’Italia, rottura del guscio di contenimento in cemento armato che avvolge il contenitore del combustile. ‘La scelta delle due centrali ai fini delle stime condotte – si legge nel piano – deriva principalmente dalla loro vicinanza al territorio italiano e da considerazioni relative ad altri fattori rilevanti, quali la configurazione orografica e la direzione di venti dominanti’.

INCIDENTE IN CENTRALE – Alla luce delle simulazioni, un incidente nella centrale in Slovenia interesserebbe tutta la popolazione del nord est e di parte dell’Emilia Romagna; se, invece, il problema dovesse verificarsi nell’impianto francese, sarebbero coinvolti i cittadini del nord ovest (Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria e parte della Lombardia). In ogni caso, si sottolinea nel Piano, ‘i risultati delle stime di dose effettuate fanno ritenere che l’eventuale adozione di misure protettive di riparo al chiuso e di somministrazione di iodio stabile, permetterebbe di evitare conseguenze sanitarie significative sulla popolazione’. L’attivazione del Piano di emergenza spetta al Dipartimento della Protezione Civile, che convoca il Centro elaborazione e valutazione dati (Cevad) che ha sede all’Ispra ed e’ composto da esperti dell’Istituto, dei vigili del fuoco, dell’Istituto superiore di Sanita’, dell’Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del Lavoro e dal servizio meteo dell’Aeronautica. Il loro compito e’ di valutare l’entita’ dell’incidente e la sua evoluzione, e stimare il presumibile impatto sulla popolazione e sull’ambiente. Fatte le valutazioni si attiva il sistema di Protezione Civile per mettere in atto le misure operative, calibrate in base al livello di radiazioni presenti nell’aria.

L’ISPRA – A fornire le informazioni piu’ importanti e’ il sistema di monitoraggio dell’Ispra, composto da due reti: la Remrad e la Gamma. La prima e’ dotata di sette stazioni automatiche di pronto allarme – sono a Bric della Croce (To), Capo Caccia (SS), Monte Cimone (To), Monte S. Angelo (Fg), Cozzo Spadaro (Sr), Sgonico (Ts) e Roma – mentre la Gamma conta su 64 rivelatori posti in siti del Corpo Forestale e delle Regioni. A queste si aggiungono le 1.200 stazioni dei vigili del fuoco, nate negli anni sessanta per scopi di difesa civile. ‘Abbiamo un sistema di monitoraggio – dice Gabrielli – estremamente puntuale’.

(ANSA)

quello che ci si chiede (dopo aver letto l'articolo) ma dove sta il piano di evacuazione?
temo che sarà un piano tipo l'Aquila.....lasciamoli dove sono e state zitti tutti.


Citazione:
ma l'uomo a che gioco gioca ?

la cosa stupefacente è che l'uomo gioca ......contro se stesso e il suo futuro che dipende dalla prossime generazioni. La cosa sconvolgente è che il nucleare è stato 'esportato' proprio in estremo oriente dove il culto della natura è sempre stato nel loro animo come la convinzione della reincarnazione e quindi di un ritorno in vita su di un pianeta invivibile.E'per questo che tutto sembra veramente un piano diabolico.
Chi ha ingannato nel dire che il nucleare è sicuro(mentre gli vende il Mox che inquina maggiormente)? come è possibile stipare le scorie nucleari senza far danno all'ambiente e soprattutto come è stato possibile far diventare sceme tante persone da accettare supinamente che il proprio territorio diventi una pattumiera nucleare per mille e mille anni, senza contare nel frattempo quanti danni potrebbe fare alle generazioni future? questo è qualcosa che va oltre la nostra comprensone umana.Per questo temo si tratti sempre di un piano diabolico.


edit-----

Wikileaks:Tokyo sapeva delle centrali a rischio

16 marzo 2011 L’Aiea denunciò i problemi seri in caso di terremoto nel 2008 Il Giappone sapeva da oltre due anni che i suoi impianti nucleari non sarebbero stati in grado di reggere l’urto di un potente terremoto. A rivelarlo è un cablogramma Usa diffuso da Wikileaks, secondo cui nel dicembre 2008 un funzionario dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) informò Tokyo che le norme di sicurezza delle sue centrali erano obsolete e che un violento sisma avrebbe posto “problemi seri” agli impianti................. I cavi rivelano come Taro Kono, un membro di alto profilo della camera bassa del Giappone, ha detto ai diplomatici statunitensi nel mese di ottobre 2008 che il governo ha deciso di “coprire” gli incidenti nucleari. Il governo ha anche ignorato forme alternative di energia, come l’energia eolica.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
audisio
Inviato: 16/3/2011 11:24  Aggiornato: 16/3/2011 11:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: L'abbraccio nucleare
Piccolo sondaggio su LC:
quante persone conoscete che vanno avanti con l'Eutirox?

audisio
Inviato: 16/3/2011 11:26  Aggiornato: 16/3/2011 11:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: L'abbraccio nucleare
E, visto che ci siamo, facciamone anche un altro.
Chi di voi comprerà nei prossimi anni un qualsiasi bene
made in Japan?
Io no di certo...
Questo per dire come il nucleare faccia bene all'economia...

audisio
Inviato: 16/3/2011 11:28  Aggiornato: 16/3/2011 11:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: L'abbraccio nucleare
@ Robottino:
c'è una cosa che ancora oggi importiamo dall'Ucraina e direttamente
da Chernobyl.
La legna radioattiva e, in particolare, il pellet usato nelle stufe.
Ovviamente, senza che nessuno lo sappia.
Datemi retta, compratevi un contatore geyger...


P.S.: poco tempo fa, mi sembra l'anno scorso, fu scoperto proprio
un traffico di questo tipo.
Ma per uno scoperto, quanti sono riusciti a passare e hanno portato
la legna radioattiva a bruciare (BRUCIARE!!!) nei nostri camini e nelle
nostre stufe?

audisio
Inviato: 16/3/2011 11:34  Aggiornato: 16/3/2011 11:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: L'abbraccio nucleare
@ Nygandy:
quei 50 non sono eroi, sono sacrifici umani.
Come le povere migliaia di vigili del fuoco, tecnici, operai e soldati
mandati al macello sulla pira ardente del reattore di Chernobyl,
coperti solo da protezioni artigianali o tute antidiluviane.
O come quelle altre migliaia sempre di vigili del fuoco, operai, e
soccorritori volontari immolati nel sacrificio umano del 911, senza
che sapessero che andavano a riempirsi di metalli pesanti fino a
morirne...
Beato il popolo che non ha bisogno di eroi...

padegre
Inviato: 16/3/2011 11:51  Aggiornato: 16/3/2011 11:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/11/2007
Da:
Inviati: 496
 Re: L'abbraccio nucleare
caro Audisio,

anche io conosco tante persone che vanno avanti con eutirox, con o senza tiroide.
E vedo sempre crescere gli ospedali, diventano città nelle città, ma questo...non deve preoccuparci, fanno crescere il PIL.

Io invece farei diminuire il PIL per ogni malattia che si verifica, come segno di fallimento della politica di uno Stato.

Saluti a tutti
paolo

masuc
Inviato: 16/3/2011 12:28  Aggiornato: 16/3/2011 12:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/11/2010
Da: Ulthar
Inviati: 51
 Re: L'abbraccio nucleare
>ma l'uomo a che gioco gioca ?

ormai l'uomo ha perso la cognizione di quello che sta facendo. La memoria è sempre più labile e, passato il primo periodo, ci si dimentica dell'emozione provata e si ritorna nella quiete. Aspettando una nuova emozione, che sarà di sicuro dovuta ad un evento più grande. Inutilmente.
Ormai penso che è arrivato il momento, o si sta avvicinando sempre più velocemente, di spegnere la luce e buonanotte.
Vi informo che oltre all'uomo ci sono anche qualche miliardo di specie diverse che ne condividono gli errori.
comunque, per quanto grande sia il disastro in avvenire, il tempo ripianerà tutto.
ma ,come cantava Guccini, "ma noi non ci saremo"

Se ti opporrai a tutte le sensazioni, non avrai più nemmeno criteri cui riferirti e perciò neanche modo di giudicare quelle che tu dici essere errate.
berna85
Inviato: 16/3/2011 12:38  Aggiornato: 16/3/2011 12:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/1/2011
Da: Amsterdam
Inviati: 154
 Re: L'abbraccio nucleare
quoto in toto
L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero. James Branch Cabell

Anchio sto pensando ai tecnici che stanno ancora là dentro cercando di domare i reattori.
Il paragone con i vigili del fuoco di Chernobyl non è cosi esatta perche credo che i tecnici sono perfettamente a conoscenza dei rischi ed è proprio per quello che stanno ancora li, non per salvarsi il culo ma per salvarlo al resto del mondo! Quindi anche senza usare la parola 'eroi' li definirei senzaltro coraggiosi e con du palle così!

Ho sentito che per raffreddarsi completamente i reattori occorrano diversi anni. Qualcuno ne sa niente?

berna85
Inviato: 16/3/2011 12:51  Aggiornato: 16/3/2011 12:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/1/2011
Da: Amsterdam
Inviati: 154
 Re: L'abbraccio nucleare
@audisio
quante persone conoscete che vanno avanti con l'Eutirox?

l'Eutirox è per problemi della tiroide. La tiroide e para-tiroide assorbono/matabolizzano iodio radiattivo. Non capisco altro collegamento con il Giappone...

Spaventosa questa storia della legna Ukraina! Io la legna l'ho sempre raccolta nei castagneti nostrani, ma conosco diverse persone che usano stufe ai pellet. Mi potresti dare una fonte per questa notizia? (mi faccio una ricerca adesso e vedo che trovo)
Grazie

EDIT: chiarita la prima frase

audisio
Inviato: 16/3/2011 12:57  Aggiornato: 16/3/2011 12:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: L'abbraccio nucleare
Berna, sappi che il coperchio messo sul reattore di Chernobyl si
sta fratturando in più punti e, come ha già scritto qualcuno, occorrono
4 miliardi di euro (che l'Ucraina non ha) per costruire un nuovo coperchio
ben più resistente e la piattaforma mobile che dovrà posizionarlo sul
reattore.
Questo perchè nessuno vuole più avvicinarsi al reattore, dunque bisogna
costruire un complicatissimo sistema mobile, costosissimo, per riuscire
a posizionarlo in loco.
Se i paesi intorno e l'UE non si decidono a finanziare l'opera, presto ci
ritroveremo con la riedizione di Chernobyl.
Il reattore resterà un portatore di morte per centinaia di anni...


P.S.: i problemi alla tiroide sono dovuti all'esposizione al fallout radioattivo
di Chernobyl.
Io mi ricordo come fossi oggi che la gola mi ha pizzicato per due
settimane...
Pensavo ci fossi arrivato...

berna85
Inviato: 16/3/2011 13:08  Aggiornato: 16/3/2011 13:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/1/2011
Da: Amsterdam
Inviati: 154
 Re: L'abbraccio nucleare
Si ne sono al corrente, tempo fà ho anche visto un documentario e il cameraman era entrato nel sarcofago tramite delle enormi crepe.
Da piccolo ero ossesionato da Chernobyl e ricordo che avevo calcolato la distanza da tutte le centrali nucleari italiane e disegnate su una mappa
Solo per dire che la questione mi sta veramente a cuore.

EDIT: ps. le alghe aiutano la tiroide a metabolizzare le radiazioni. Molti Giapponesi dopo il fallout si sono curati, con sucesso, con il Kelp ed altre alghe. Noi in famiglia ne usavamo giornalmente per anni dopo l'86.

audisio
Inviato: 16/3/2011 14:02  Aggiornato: 16/3/2011 14:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: L'abbraccio nucleare
Eh, a saperlo!!!
Io all'epoca ancora confidavo nelle "magnifiche sorti e progressive
dell'umanità"...

kex
Inviato: 16/3/2011 14:40  Aggiornato: 16/3/2011 14:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/7/2005
Da: calabria
Inviati: 180
 Re: L'abbraccio nucleare
Mi è piaciuta molto questa frase all'interno dell'articolo
... I mentori dell'onnipotenza tecnologica si ritirano nelle loro tane...
Ma già oggi rifanno capolino in TV, quale altro posto, per dire che l'uomo è diventato quello che è "solo" sfidando le forze della natura e cercando di soggiogarle.
Ci si dimentica che molte ricerche e scoperte sono state fatte non per il bene dei tanti ma per l'arricchimento di pochi.
Quindi nucleare avanti ...piano ma avanti, tanto fra un pò arriva l'estate e si può fare altro.
L'abbrivio preso dalle scoperte tecnologiche durante le guerre, grandi e piccole, che nell'ultimo secolo ci hanno allietato la vita, non ha sicuramente partorito solo benefit per le popolazioni del mondo.
Ma forse la massa critica della gente stà maturando e diversamente da altri momenti storici, le cose non andranno liscie come i nostri padrini vorrebbero.

una goccia fara' traboccare il vaso

vorrei regalare ai miei figli un po' di consapevolezza in piu'
astro7
Inviato: 16/3/2011 15:02  Aggiornato: 16/3/2011 15:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2007
Da: questa sconosciuta terra di mezzo
Inviati: 472
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Ho sentito che per raffreddarsi completamente i reattori occorrano diversi anni. Qualcuno ne sa niente?


un reattore nucleare NON si spegne come una lampadina, con un interruttore. Anche i sistemi di spegnimento automatico non arrestano istantaneamente tutti i processi nucleari che avvengono a livello sub-atomico all’interno del combustibile. Questi processi, che continuano nel tempo, liberano energia. Se i sistemi di raffreddamento non funzionano (in parte o del tutto) e l’energia liberata non viene asportata (e trasportata all’esterno), la temperatura del sistema non può che crescere. Si capisce allora il ricorso “disperato” (non certo da biasimare, perché in queste emergenze occorre inventarsi di tutto per evitare il dramma assoluto) all’acqua del mare allo scopo di evitare ciò che molti esperti affermano sia già accaduto e cioè che si raggiunga quella che si chiama “temperatura di fusione” delle barre.

qui


@ berna85:

Mi potresti dare una fonte per questa notizia? (mi faccio una ricerca adesso e vedo che trovo)

qui


..........................
io sono ancora sgomenta per quanto sta accadendo.
non ho parole.
inutile sperare in un ripensamento mondiale sul nucleare.....
il business è troppo grande.
( un esempio è questo :ultima trovata del nucleare: una centrale sottomarina )



quanto ancora dovremmo autodistruggerci prima di cambiare idea....


Virgil
Inviato: 16/3/2011 15:52  Aggiornato: 16/3/2011 15:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Decalagon dice:
Ci sono ben due falle in questa frase:

1) Non siamo noi che dobbiamo proporre qualcosa di sensato, ma sono le multinazionali che hanno il monopolio in questo campo che dovrebbero iniziare a costruire centrali elettriche alternative. Attualmente mi pare possano avere l'imbarazzo della scelta per la produzione di energia pulita fra generatori ad acqua, magnetici e quant'altro.

2) Non è vero che le centrali nucleari non fanno più danno di quelle a gas o a carbone: le scorie che produce e i rischi che rappresenta sono infinitamente più grandi e pericolosi. E non è nemmeno producente in rapporti kW/h, da quello che ho letto.


1)per le multinazionali le centrali elettriche alternative (detta così non ha molto senso cmq) le ritengono non idonee e fallimentari a livello di produzione di energia elettrica...quindi ti propongono il nucleare, se non ti sta bene porta un progetto serio che possa essere valutato.
2)le scorie prodotte e il metodo di stoccaggio fanno meno danni al pianeta di quelle prodotte da centrali a carbone, gas e quant'altro.

Citazione:
Calvero dice:
Dire che l'articolo è interessante come se si stessero esponendo univocamente delle opinioni, è mortificante. In quanto in maniera semplice, questo articolo, non fa altro che riportare il quadro REALE della situazione; riporta dati di fatto e traccia le coordinate che dimostrando come il Pianeta Terra è un campo minato.

Oltra alla risposta che ti ha già dato Decalagon, bisogna aggiungere un problema che possiamo definire sia di - invasione nelle Sovranità nazionali altrui.

NESSUNO può permettersi di arrogarsi dispoticamente (poiché di questo si tratta) simili decisioni. Decisioni che sono oltretutto manovrate dai Cartelli e dai Potentati economici e non da chi ci dovrebbe rappresentare in maniera effettiva.


e dici anche, sensato???!! .. sapresti spiegarci cosa hanno a che fare con la sensatezza delle spade di Damocle nucleari sulla testa dell'umanità con effetti a tal punto devastanti a livello di rischi, e gestione delle scorie .. capaci di mettere in moto processi di estinzione. Cristo, ma stiamo impazzendo?


... della serie: se già mangio polvere, non vedo perché non potrei attrezzarmi per assicurarmi di imparare a mangiare anche la merda.
...checcazzo, evolviamoci

Senza contare che con un salto mortale hai saltato a piè pari - come nulla fosse, tutte le energie alternative che vengono boicottate (indovina da chi) e gli imbuti posti dallo Status Quo che mortificano l'ingegno e le ricerche tese a trovare soluzioni alternative.

Se vogliamo parlare di dati di fatto si portano statistiche, numeri, dati e quant'altro...altrimenti il tutto per me si risolve a mere opinioni, che vanno benssimo ma che non condivido.
Non c'è nulla di mortificante...è solo quello che penso leggendo il pezzo.
Il diritto di usare altre forme di energia appestando l'aria che io respiro non è un modo di "invadere" la mia sovranità? il prendere l'energia elettrica che altri producono pur non avendo io centrali non è ledere la sovranità altrui?

E cosa hanno di sensato le altre centrali che usano combustibili fosili? non sono anche quelle problematiche? la verità è che viviamo in un mondo che ha bisogno di elettricità per fare anche quello che stiamo facendo noi adesso...cioè conversare, e quell'elettricità non puo essere usata solo impiegando fonti rinnovabili...quindi ti ripeto: hai un prodotto che pur non inquinando mi permette di avere ugualmente l'eletricità di cui ho bisogno? se si proponete le altrenative..altrimenti accettate le decisioni anche se non vi piacciono.

Ci siamo evoluti e infatti le energie alternative vengono usate...ma purtoppo non bastano e la pila di fermi ancora serve.

Citazione:
Fefochip dice:
premesso che :

le "proposte" ci sono eccome

coloro che scelgono l'energia nucleare compiono una scelta anche per chi non la vuole perche teme le conseguenze che se arrivano si pagano tutti e non solo quelli che hanno scelto il nucleare
questo viola un principio di logica e coerenza

detto questo io contesto fermamente il concetto che serve sempre piu energia

dove sta scritto che dobbiamo per forza avere sempre piu energia? perchè sarebbe questa è la strada per il benessere umano ?
perche non è piu ragionevole rinunciare tutti a un plasma o comunque a consumi futili quanto la percentuale prodotta dal nucleare è infinitamente minore delle altre fonti ma infinitamente maggiore il suo rischio?

facendo un paragone sul cibo e la condizione fisica della popolazione americana:

ma possibile che guardando gli americani non si capisce che "il troppo stroppia"?

Viviamo in una società e le scelte che non piacciono ce ne sono molte ma dobbiamo cmq accettarle...io sia per lavoro che per studi cnosco molto bene questo argomento e quello che si sta facendo su energie rinnovabili è encomiabile...ma ad oggi non sono sufficienti, quindi che il mondo possa vivere con meno energia è pacifico, che però si debba spegnere tutte le centrali (che cmq rimarrebbero con l'uranio arricchito)lasciando le centrali a combustibile fossile in funzione è parecchio stupido....e tornare all'età della pietra non se ne parla proprio di prenderlo in considerazione, mi auguro.

Spiderman
Inviato: 16/3/2011 16:35  Aggiornato: 16/3/2011 16:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: L'abbraccio nucleare

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
fefochip
Inviato: 16/3/2011 17:16  Aggiornato: 16/3/2011 17:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'abbraccio nucleare
virgil Citazione:
che però si debba spegnere tutte le centrali (che cmq rimarrebbero con l'uranio arricchito)lasciando le centrali a combustibile fossile in funzione è parecchio stupido....e tornare all'età della pietra non se ne parla proprio di prenderlo in considerazione, mi auguro.


cosa è stupido esattamente?

continuare a usare una tecnologia mortale per l'umanità o smettere di usarla e "tornare all'età della pietra" .

premesso che "tornare all'età della pietra" è una espressione di pura e semplice propaganda è preferibile tornare all'età della pietra con le buone o costretti da un cataclisma come quello giapponese?

tanto per cominciare si potrebbe risparmiare un fiume di carburante cambiando gli infissi vecchi delle case ,dimunendo sostanzialmente il riscaldamento (possibile dentro la mia casa in un condominio devo stare in maglietta in pieno inverno?) e già questo basterebbe alla grande per la domanda a cui punta un nucleare italiano ovvero un 4% .
senza incomodare "fonti alternative".

è questa pigrizia ,è il culo comodo che ci porterà alla rovina ...

e che facciamo torniamo all'età della pietra?
per carità questi sono i valori di oggi :avere un bel suv 4x4 o due plasma (io non ho il suv ma due plasma si).
la disposizione di ognuno di noi DEVE cambiare volente o nolente .
chi non sa imparare dagli errori dell'altro e deve aspettare il proprio di errore ha un nome ben preciso :
cojone!

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
marcocedol
Inviato: 16/3/2011 17:19  Aggiornato: 16/3/2011 17:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Mi è piaciuta molto questa frase all'interno dell'articolo ... I mentori dell'onnipotenza tecnologica si ritirano nelle loro tane... Ma già oggi rifanno capolino in TV, quale altro posto, per dire che l'uomo è diventato quello che è "solo" sfidando le forze della natura e cercando di soggiogarle.


Vero Kex, osservazione molto acuta, le tane erano buie e fredde e la fame di denaro troppo insaziabile
Anche se è mia convinzione che nelle tane occorra ricacciarceli a calci nel culo e almeno su questo argomento mi permetto di essere cautamente ottimista, perchè sta maturando una nuova sensibilità, anche se purtroppo perchè maturi prima occore sempre che accada la tragedia.

giampirm
Inviato: 16/3/2011 18:42  Aggiornato: 16/3/2011 18:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/12/2005
Da:
Inviati: 33
 Re: L'abbraccio nucleare
virgil Citazione :

Citazione:
.....io sia per lavoro che per studi cnosco molto bene questo argomento e quello che si sta facendo su energie rinnovabili è encomiabile...ma ad oggi non sono sufficienti .......



Io non sono molto preparato sulle rinnovabili, ma mi pare di aver capito che il governo ha previsto 4 centrali nucleari di 1,6 Gw ciascuna per un totale di 6,4 GW entro il 2025 .
Inoltre, se non sbaglio, negli ultimi 4-5 anni sono stati implementati, o comunque lo saranno entro questo anno, solo considerando eolico e solare, circa 12-13 GWp. Ipotizzando che gli impianti necessari per fornire tale potenza abbiano una resa di circa il 50% (mancanza di vento e/o sole), avremmo realizzato in breve tempo i 6-6,5 GW per cui impiegheremmo 14 anni se dovessimo realizzarli con il nucleare.....sbaglio?


p.s. dati del GSE

Bubu93
Inviato: 16/3/2011 18:54  Aggiornato: 16/3/2011 18:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/1/2011
Da:
Inviati: 672
 Re: L'abbraccio nucleare
Altra piccola considerazione:

con i soldi necessari a costruire e a smantellare (perchè tra un po' l'uranio finirà... ) una centrale nucleare di 4° generazione ( da quello che ho capito sono quelle che vogliono fare in Italia , che tra l'altro non ne esistono ancora -.-'' ) o anche di 3° generazione, quanti pannelli solari riesco a mettere? O quante turbine eoliche? O torri solari ?

http://it.wikipedia.org/wiki/EnviroMission_Solar_Tower

Senza contare i costi e i consumi derivati dall' estrazione dell' uranio, mentre una centrale elolica/solare penso richieda una quantità infinitesima di quel costo come manutenzione...

@fefochip mi sa che i plasma consumano meno delle vecchie tv :)
o almeno, i plasma non so ma le tv a led tipo la mia consumano veramente poco ... :)

"sembra che la potenzialità di huber il telescopio volante... possa benissimo fornire tale prova..."

"SONO ULTRA CONVINTO DA MATEMATICA CERTEZZA... LA LUNA NON RUOTA SUL PROPRIO ASSE..."
Cit.dino

"Anche le rocce hanno un loro dna"
cit. Klaatu
a_mensa
Inviato: 16/3/2011 18:58  Aggiornato: 16/3/2011 19:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: L'abbraccio nucleare
coloro che sono interessati, a qualsiasi novità, commettono un errore , ben sapendo di commetterlo.
una probabilità la si può calcolare in due modi.
per via teorica, se si conoscono esattamente i termini del problema , ad esempio , tirando un dado quante probabilità ho che venga 1. il dado lo conosco indiscutibilmente nella sua natura, pertanto posso formulare una probabilità in modo razionale.
l'altro modo è quello semiempirico, valido per quegli eventi che possono avere più esiti, e dei quali se ne conoscono le storie, ad esempio quanti fumatori contraggono il cancro ai polmoni e quanti NON fumatori lo contraggono.
ora , calcolare il rischio di un evento del tipo "incidente ad un reattore nucleare" esiste qualcuno che si sente di definire in via teorica TUTTE, ma dico TUTTE le occorrenze che possono generarlo ? è come calcolare le probabolità che un aereo cada per guasto tecnico. benchè di questo secondo si potrebbe, sulla base statistica degli inconvenienti accaduti, che non hanno causato incidente, occorrerebbe vedere quanti di questi se avvenissero in coppia o terna, ne causerebbero il disastro, quindi ricadremmo nel semiempirico.
metodo applicabile anche alle centrali, perchè noi non lo sappiamo, ma gli incidenti sono all'ordine del giorno, solo che essendo singoli accadimenti vengono tranquillamente catalogati come "non pericolosi". si ma se accadessero due o tre o quattro assieme ?
quindi , anche per questo la probabilità ha un senso,l e su base semiempirico.
ai promotori del nucleare, non sarebbe come minimo razionale, sulla base degli incidenti "non gravi" perchè accaduti singolarmente, chiedere di conoscere la lista completa di tali incidenti, con una valutazione del tipo di "accoppiate" che porterebbero ad un disastro ?
questa, volendo essere scientifici andrebbe chiesto.
dopodichè, valutando l'impatto economico di una tale probabilità, determinare se è ancora conveniente o no.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
maurixio
Inviato: 16/3/2011 19:56  Aggiornato: 16/3/2011 19:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: L'abbraccio nucleare
Il calcolo delle probabilità di incidente deve tener conto della variabile tempo. E visti i tempi di decadimento dovrebbe essere precisamente insensatoca avallare la costruzione di centrali atomiche.
Ormai esistono circa 400 centrali e stiamo scoprendo che non è un'eredità per la gente a venire. Gia il problema ci appartiene.
Ho ripensato al film 2012...certo è solo un film...ma tenendo conto delle centrali atomiche, la dislocazione della crosta terrestre e la conseguente contaminazione delle centrali distrutte,fanno apparire il film come un cartone di mr magoo.
Se poi per forza ci siamo dovuti accollare un onere economico e morale così grande che va oltre la nostra vita terrena in risposta ad una esigenza energetica e vitale, non mi resta che avere fiducia nel genere umano per una risposta pronta e radicale sulla ricerca di un modo per trattare le scorie che Abbiamo creato.
dimenticando i lati oscuri che circondano fonti alternative e sostitutive dell'uranio il cui utilizzo èstato attivato in ritardo e in alcuni casi mai perseguito ....e le guerre..... e gli esperimenti su vasta scala.....e sono certo che la lista continua.

Fabrizio70
Inviato: 16/3/2011 20:02  Aggiornato: 16/3/2011 20:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: L'abbraccio nucleare
Per chi fosse interessato :

http://www.protezionecivile.it/resources/cms/documents/Piano_nazionale_revisione_1marzo_2010.pdf

Il piano ( in attesa di essere aggiornato in caso di eventuale costruzione di una centrale nucleare,per quelle esistenti e dismesse già ci "dovrebbero" essere dei piani di emergenza) prevede semplicemente per la popolazione l'invito a rimanere a casa e la iodioprofilassi essendo nazionale ,in caso si decida l'evacuazione della popolazione bisogna usare i piani degli enti locali coinvolti , regioni provincie e comuni , ecco perchè non viene trattata l'evacuazione in questo piano , se servono ulteriori chiarimenti domandate pure.

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Calvero
Inviato: 16/3/2011 20:45  Aggiornato: 16/3/2011 20:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'abbraccio nucleare
Una volta un uomo si arrampicò su una montagna per sapere dell'antica Saggezza ormai persa nel mondo, ci mise tre anni per cercare il vecchio saggio che, si raccontava, vivesse tra le cime montuose. E ognuno che era tornato dopo averlo trovato, sorrideva di cuore quando osservava il suo prossimo. La ricerca fu estenuante. La salita impervia. Lo cercò, lo cercò e lo cercò ancora... e alla fine lo trovò! Esausto e quasi esanime, attese ancora un anno prima che il vecchio raccogliesse la voce per dirgli le parole più importanti di tutta una vita. E lui aspettò stoicamente anche quell'intero anno. Il vecchio saggio guardò l'uomo con occhi lucenti e, finalmente, annuì: «amico» ... in quel momento un fulmine schioccò a pochi metri da loro .. il vecchio non si scompose ma socchiuse solo gli occhi; li riaprì e ancora più bellezza e profondità danzava nel suo sguardo... trasse un sospiro, e in quel sospiro.. dei fiori sbocciarono, poi si rivolse all'uomo e aggiunse: «con le statistiche ti ci puoi pulire il culo» ... e il vecchio saggio se ne andò. L'uomo ridiscese la montagna e si rese conto che non servivano calcoli e previsioni per comprendere che 9 uomini su 10 erano sempre e soltanto degli arroganti presuntuosi. Fu allora che cominciò a sorridere.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
redna
Inviato: 16/3/2011 20:48  Aggiornato: 16/3/2011 20:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
16:39Ue, Oettinger: Fukushima vera catastrofe


Il commissario europeo per l'Energia, Guenther Oettinger, si è detto nuovamente molto preoccupato dalla situazione nella centrale nucleare giapponese di Fukushima, una "vera catastrofe", ribadendo che la situazione non sembra affatto sotto controllo. "Si può dire che questa centrale non è più controllata, non c'è più chi la controlla", ha spiegato Oettinger dinanzi alla Commissione per l'energia del Parlamento europeo a Bruxelles. Già ieri Oettinger aveva parlato di uno scenario "apocalittico". "I giapponesi lavorano con pompe anti-incendio, si prova a gettare acqua con idranti, non si sa più come venirne fuori"



17:26Governatore Fuskushima, "Ci manca tutto"
Il governatore della prefettura di Fukushima, Yuhei Sato, sfoga in un'intervista televisiva tutta la rabbia e l'ansia dei suoi concittadini. Che "hanno raggiunto il punto di rottura", per la risposta disordinata delle autorità all'emergenza. Nei centri allestiti per ospitare gli sfollati manca il cibo, combustibile e medicine. "Ci manca tutto", ha dichiarato Sato.

18:00Oettinger: "Situazione fuori controllo"
Il commissario europeo per l'Energia, Guenther Oettinger, teme che "Nelle prossime ore corriamo il rischio di assistere a una nuova catastrofe" alla centrale nucleare giapponese di Fukushima, dove la situazione "E' fuori controllo".


fonte.......
************
A Fukushima le alte radiazioni
bloccano gli elicotteri: adesso
si prova con un mega-idrante
TOKYO
Il Giappone alle prese con l’incubo nucleare deve fare i conti anche con una gravissima crisi umanitaria, con migliaia di sfollati intrappolati nel nord-est, la zona più colpita dal terremoto e dallo tsunami di venerdì scorso, con poco cibo e senza riscaldamento mentre infuria una fitta nevicata.

Con il passare delle ore aumenta anche drammaticamente il bilancio delle vittime e dei dispersi, che sono almeno 20 mila nella prefettura nord-orientale di Miyagi. «Non sappiamo dove mettere i morti», ha detto il vice sindaco di Ishinomaki, nella prefettura di Sendai. Un bilancio drammatico probabilmente destinato ad aumentare nei prossimi giorni, quando i soccorritori raggiungeranno tutte le zone disastrate. Almeno 100 mila i bambini sfollati, secondo una stima di Save the Children.
Prosegue intanto senza soste nonostante la neve la corsa per spegnere i reattori della centrale di Fukushima. Impegnati in una disperata lotta contro il tempo per evitare un disastro nucleare, i tecnici giapponesi hanno messo in campo elicotteri e cannoni ad acqua nel tentativo di raffreddare i reattori della centrale investita dallo tsunami. A più riprese, un elicottero CH-47 Chinhook delle Forze di autodifesa, l’esercito giapponese, ha sorvolato il reattore n.3 della centrale portando appeso ai suoi pattini un enorme contenitore rosso pieno d’acqua.

Le radiazioni che provenivano dalla centrale erano però troppo forti e i piloti, esposti ad un grave rischio di contaminazione, hanno dovuto rinunciare e rientrare alla base. Per questo motivo, gli Stati Uniti hanno messo a disposizione in serata un drone, un aereo telecomandato da terra, per ispezionare la centrale senza rischi. La battaglia di Fukushima è proseguita con i cannoni ad acqua della polizia, che sono stati schierati davanti ad un altro dei reattori in pericolo, il n.4, per sparare bordate di acqua nella speranza di raffreddarlo. Non è chiaro quali siano stati i risultati del cannoneggiamento.

La decisione di inviare gli elicotteri è stata presa dal governo di Tokyo dopo molte esitazioni dovute all’incertezza dei risultati e al grande rischio al quale vengono esposti i piloti. Gli esperti ritengono che la misura sia frutto della disperazione alla quale sono ridotte le autorità. La giornata sul fronte dei reattori giapponesi è cominciata male, con una nuovo incendio al reattore numero 4. In un primo momento, il portavoce del governo Yukio Edano aveva detto che si trattava di vapore prodotto dal surriscaldamento dell’acqua di uno dei sistemi di raffreddamento. Il portavoce ha sostenuto che i livelli di radioattività nella centrale sono estremamente variabili. In mattinata, la centrale ha dovuto essere evacuata da tutti i lavoratori - un "gruppo di fuoco" di 50 persone - che ancora operano all’interno della centrale dopo altre 750 persone sono state evacuate ieri. In seguito i livelli sono notevolmente scesi e i tecnici sono tornati al lavoro.

In serata, in una conferenza stampa, Edano ha sostenuto che la radioattività è scemata nell’area di esclusione di 30 chilometri intorno alla centrale. «La gente non correrebbe un pericolo immediato se uscisse con questi livelli...voglio che questo si capisca», ha detto. I circa 140mila residenti dell’ area sono stati comunque invitati a non uscire dalle loro case e a non aprire le finestre. Un funzionario della società che gestisce la centrale, la Tepco, ha affermato che la «priorità» è la situazione nel reattore n.3, mentre quella nel reattore n.4 «non è buona». Segni di surriscaldamento sono stati rilevati anche nei reattori n.5 e n,6, e la situazione rimane estremamente volatile in tutta la centrale. Al problema della temuta fusione dei noccioli dei reattori se ne è aggiunto un altro, quello del surriscaldamento dell’acqua nelle vasche dove vengono conservate le barre di uranio arricchito usate, che hanno perso la capacità di produrre una fissione nucleare ma che rimangono fortemente radioattivi per un lungo periodo prima di esaurirsi. Il vapore rilasciato dall’acqua incandescente potrebbe seminare particelle radioattive direttamente nell’ atmosfera. Operai stanno lavorando per togliere dalla strada i detriti in modo da permettere ai mezzi dei pompieri di raggiungere la centrale e unirsi agli sforzi per riprendere il controllo di una situazione che, a cinque giorni dalla doppia tragedia del terremoto e dello tsunami, sembra essere sfuggita di mano.

articolo--------------

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
a_mensa
Inviato: 16/3/2011 23:14  Aggiornato: 16/3/2011 23:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: L'abbraccio nucleare
@ redna
dove hai preso questo pezzo ???

Citazione:
Il vapore rilasciato dall’acqua incandescente potrebbe seminare.....


oppure è solo tradotto male ?
"acqua incandescente" ????

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
Makk
Inviato: 16/3/2011 23:42  Aggiornato: 16/3/2011 23:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
@ redna
dove hai preso questo pezzo ???

c'è il link (redna li mette SEMPRE, a differenza di altri furbastri).
E' La Stampa, direi, ovviamente un errore. Dal contesto si capisce che parla del vapore creato dal contatto dell'acqua col metallo o il fissile incandescenti (non adeguatamente raffreddati)

Se è per questo anche il "surriscaldarsi dell'acqua" è una discreta sciocchezza, visto che l'acqua sopra i 100° (max 110°) non... è più acqua.
E' il vapore (a pressione) che può surriscaldarsi

nygandy
Inviato: 16/3/2011 23:54  Aggiornato: 16/3/2011 23:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
Ciao Audisio.
Sono d'accordo. Beato il popolo che non ha bisogno di eroi.
Però io non ho parlato di eroi.
Ho detto ANIME.
Eroi lo hanno detto i giornali DOPO di me, quando hanno capito che l'unica strada con il nucleare, come a Cernobil, è quella di mettersi lì a mani nude e sacrificarsi per la causa.
ANIME - Il senso: non sono più persone, non hanno un futuro su questa terra... sono anime senza più corpo, e stanno lì a difendere il diritto mio e di tutti noi a vivere ancora in questa merda di mondo.
Punto.
Poi certo magari tra loro c'è anche il progettista della centrale o colui che per risparmiare sui controlli a contribuito a questi eventi... ma lo fanno VOLONTARIAMENTE.
Credo che la portata di questi eventi necessiti un ringraziamento.
Perchè, se non lo ricordiamo, se quelli alzano i tacchi e vanno via, finiamo anzitempo tutti all'altro mondo.
Io penso a quelle persone e spero che ci caccino fuori da questa apocalisse.
Questo non toglie che anch'io sia perfettamente consapevole di tutto ciò che non va nelle politiche energetiche, o che non pensi che il governo, occulto o in chiaro che sia, di questo pianeta sia corrotto, e lo ripeto spesso nei nostri post.
Scusate lo sfogo, cordialmente, Andrea.

Fabrizio70
Inviato: 17/3/2011 1:40  Aggiornato: 17/3/2011 1:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: L'abbraccio nucleare
http://www.repubblica.it/esteri/2011/03/16/dirette/diretta_16_marzo-13664532/?ref=HREA-1

18:16 Studio: radiazioni 1000 volte meno che a Chernobyl

Uno studio preliminare condotto dagli esperti del gruppo di ricerca sul nucleare dell' Università di Pisa rivela che le radiazioni emesse nell'atmosfera in seguito all'esplosione nella centrale nucleare di Fukushima sono inferiori a un millesimo di quanto emesso durante l' incidente di Chernobyl.


19:25 Usa: attorno al reattore 4 "dosi letali di radioattività"

Le radiazioni intorno al reattore 4 dell'impianto di Fukushima sono "letali". L'allarme è stato lanciato dal responsabile della Commissione nucleare Usa Gregory Jaczko. Durante un'audizioni alla Commissione Energia. "Sarebbe molto difficile per i lavoratori in loco avvicinarsi ai reattori" ha detto. "Le dosi di radioattività potrebbero dimostrarsi letali in un breve periodo di tempo'

----------------------------------------------------------------------------------------------------

Non fanno in tempo a sparare una cazzata che vengono subito smentiti ,mica è l'11 settembre....

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
peonia
Inviato: 17/3/2011 9:59  Aggiornato: 17/3/2011 9:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: L'abbraccio nucleare
@audisio: quante persone conoscete che vanno avanti con l'Eutirox?
80 su cento....particolarmente donne.

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Gisar
Inviato: 17/3/2011 10:16  Aggiornato: 17/3/2011 10:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2010
Da: Umania
Inviati: 270
 Re: L'abbraccio nucleare
Interessante articolo sull'utilizzo di HAARP chissà che qualcuno tra un po' toglie la maschera e detta le proprie condizioni non trattabili...

http://www.megachipdue.info/tematiche/guerra-e-verita/5829-siamo-proprio-sicuri-che-tutti-questi-terremoti-e-tsunami-siano-di-origine-naturale.html


Instauratio ab imis fundamentis
redna
Inviato: 17/3/2011 10:20  Aggiornato: 17/3/2011 10:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
Giappone: governo, rischio blackout
17 Marzo 2011 10:06 ESTERI

(ANSA) - TOYOHASHI (GIAPPONE) - Il Giappone rischia un blackout su larga scala se i consumi non saranno ridotti a causa del calo della produzione di elettricita'. Lo ha detto il ministro dell'Industria Banri Kaieda. Per il capo dell'ente Usa Nrc, Gregory Jaczko, la centrale nucleare di Fukushima 1 sta diffondendo 'radiazioni estremamente forti, potenzialmente letali'. La Cina ha chiesto al Giappone di avere notizie 'precise e opportune' sulla situazione attuale circa le centrali nucleari.

notizia........
°°°°°°°°°°

TOKYO - La parte Est del Giappone potrebbe risentire di una sospensione dell'energia elettrica su larga scala se il consumo non verrà ridotto. La produzione di energia elettrica è scesa a causa di danni alle strutture nucleari provocati dal terremoto. L'avvertimento arriva dal ministro dell'Industria.

A causa della ondata di freddo che sta colpendo il Giappone orientale, il consumo energetico è aumentato drasticamente, nonostante le interruzioni programmate su scala geografica, ha detto Banri Kaieda durante una conferenza stampa. La temperatura è scesa notevolmente a partire da mercoledì notte nelle zone servite dalla Tokyo Electric Power Company (Tepco), che gestisce gli impianti nucleari a Fukushima, arrestati dopo il disastro di venerdì. Se le imprese e i cittadini non fanno tutti gli sforzi possibili per ridurre al minimo il consumo di energia, la megalopoli di Tokyo potrebbe essere immersa nelle tenebre da questa sera. «Questa mattina già il consumo era quasi pari alla produzione, il che significa che questa notte, quando il fabbisogno ha il tradizionale picco di consumo, sarà di gran lunga superiore all'offerta e porterà ad un black out senza preavviso e su larga scala», ha avvertito.



Giovedì 17 Marzo 2011 - 10:04 Ultimo aggiornamento: 10:18


articolo.......

*****

A Fukushima 3 pericolo plutonio? Cover-up?

Fumo dal reattore nucleare di Fukushima 3, anche se a tratti la TEPCO dice di "non vederlo più". Ma la situazione è ancora più pericolosa in quel reattore visto che il suo carburante va a plutonio. Basta un milionesimo di grammo a testa e ciao ciao.
A Fukushima 3, reattore di cui, con pochi altri abbiamo già parlato per la sua pericolosità intrinseca, essendo alimentato con la micidiale miscela MOX ("Mixed Oxide Fuel") che non è altro che la spaventosa e mortale miscela uranio-plutonio, continua a preoccupare. Se il nucleo di questo reattore fondesse o esplodesse (a meno che non sia già in fusione o sia già esploso, vista l'opacità delle informazioni di TEPCO e del governo giapponese) l'apocalisse nucleare, come l'ha definita il commissario europeo per l'energia Gunther Oettinger, sarebbe ancora più radioattiva. Con il MOX infatti non si scherza, visto che il plutonio è uno dei veleni radioattivi più micidiali mai prodotti dall'uomo. Per chi volesse farsi un minimo di cultura consigliamo la World Nuclear Association ("Mixed Oxide - MOX Fuel" http://is.gd/MuCiRP). Il fatto che il MOX sia finito in Giappone, terra di Hiroshima e Nagasaki è un po' un paradosso della storia, visto che il plutonio è strettamente legato alla produzione delle micidiali bombe atomiche. Ma l'uranio "naturale" nel mondo costa e le scorte si stanno esaurendo così il MOX faceva parte "strategica" dei piani nucleari giapponesi per la produzione di energia nucleare. Questo "carburante" pericolosissimo scatenò in Giappone forti polemiche all'epoca della sua adozione e anche dei ritardi di "messa in opera" proprio nel territorio di Fukushima. Difatti nel 2001 fu proprio la prefettura di Fukushima a bloccare i piani di TEPCO per il carico di MOX nei reattori che ora stanno esplodendo, per un problema sull'opportunità dell'utilizzo dei sistemi di refrigerazione. Ma dopo poco tempo la TEPCO, risolta una "profonda spaccatura circonferenziale nella parte bassa del sarcofago" ha dato via all'installazione. Solo successivamente, quando nel 2002 TEPCO ammise di aver falsificato i dati sulla sicurezza delle sue centrali nucleari, si venne a sapere che erano stati minimizzati o nascosti problemi in saldature del sarcofago di Kashiwazaki-Kariwa 3 e nei meccanismi di controllo delle barre di Fukushima 3. I due impianti erano quelli predestinati per l'inizio del programma MOX. Questo atteggiamento della TEPCO è stato definito dalla stampa mondiale un vero cover up (all'epoca), tanto da scatenare un nuovo putiferio politico nipponico sull'utilizzo del controverso carburante al plutonio. Quando si parla di aumento di radiazione dal reattore 3, quindi, chi conosce minimamente la storia delle centrali nucleari, non può che avere un brivido caldo. Difatti la dose mortale per l' uranio è di 70 milligrammi, quella del plutonio è di un microgrammo, cioè un milionesimo di grammo. Il resto è storia. Radioattiva.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Fabrizio70
Inviato: 17/3/2011 10:56  Aggiornato: 17/3/2011 10:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Interessante articolo sull'utilizzo di HAARP chissà che qualcuno tra un po' toglie la maschera e detta le proprie condizioni non trattabili...


Quell'articolo è una sola . è basato sui film di hollywood , ne stiamo discutendo nell'articolo "ring of fire" , verificare prima di postare costa fatica.....

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Bubu93
Inviato: 17/3/2011 11:17  Aggiornato: 17/3/2011 11:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/1/2011
Da:
Inviati: 672
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Interessante articolo sull'utilizzo di HAARP chissà che qualcuno tra un po' toglie la maschera e detta le proprie condizioni non trattabili...


ANCORA ?!? MA BASTA CON STO HAARP !

Riposto quello che ho già postato nell' altro topic :

Foto del presunto buco di dati :

Questa l'ho fatta io con photoshop in circa 1 minuto, tanto per far vedere che se qualcuno volesse veramente nascondere dei dati gli basterebbe 1 minuto di photoshop, senza bisogno di fare degli evidentissimi buchi bianchi nel grafico

E questa invece è un fake, sempre fatto da me, di come potrebbe apparire il presunto dato cancellato, tanto per far vedere cosa può fare chiunque con una semplice immagine...
L'ho riempita di scritte fake per evitare che qualcuno la pubblichi su altri siti spacciandola per vera...

"sembra che la potenzialità di huber il telescopio volante... possa benissimo fornire tale prova..."

"SONO ULTRA CONVINTO DA MATEMATICA CERTEZZA... LA LUNA NON RUOTA SUL PROPRIO ASSE..."
Cit.dino

"Anche le rocce hanno un loro dna"
cit. Klaatu
redna
Inviato: 17/3/2011 11:40  Aggiornato: 17/3/2011 11:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
11:16Usa: situazione più grave di come la descrive Tokyo

Secondo il Presidente della Commissione per la regolamentazione del nucleare Usa, Gregory Jaczko, la situazione della centrale nucleare di Fukushima, in particolare del reattore 4, pone pericoli molto più gravi di quanto riconosciuto dal governo giapponese. Jaczko ha denunciato che non vi è più acqua, o ve ne è in pochissima quantità, nella piscina in cui si trovano le barre di combustibile usato al reattore numero 4 della centrale di Fukushima Daiici. Le barre, e le radiazioni che emettono, sono quindi quasi completamente, o completamente, esposte all'atmosfera. "Riteniamo quindi che i livelli di radiazione siano estremamente elevati, possibilmente con un impatto sulla capacità di adottare misure correttive", ha quindi affermato. Un'altra piscina per le barre usate, al reattore numero 3, sta velocemente perdendo acqua e potrebbe presto trovarsi nelle stesse condizioni di quella del reattore 4, ha aggiunto Jaczko. Lo scenario più grave, secondo gli esperti americani, è quello in cui tutti i tecnici debbano essere fatti evacuare da Fukushima, lasciando tutte le barre di combustibile dei reattori a fondersi, con la conseguente ulteriore diffusione di radioattività


11:15Russia, esperti: a Fukushima il peggio si può evitare

Secondo gli esperti di energia nucleare dell'istituto Kurchatov di Mosca, nella centrale giapponese di Fukushima non si dovrebbe verificare lo scenario peggiore, quello di una reazione a catena autoindotta sui noccioli di tutti i reattori. "Penso che che la fusione di tutti e cinque i noccioli sia il peggio che può accadere. Ma con tutta probabilità potrà essere evitato" ha detto in una conferenza stampa il vicedirettore Yaroslav Shtrombakh. "Finora riteniamo che non ci sia una reazione a catena autoindotta". Gli esperti russi ritengono che sarà possibile contenere l'incidente all'interno dell'impianto. "Finora il grosso del combustibile resta dentro l'impianto, il che significa che i processi attivi avvengono all'interno" ha detto Shtrombakh. "Finché il combustibile resta all'interno c'è speranza di confinare l'incidente all'interno dell'impianto". "Cinque aree di Fukushima sono perdute e i reattori cinque e sei si stanno riscaldando oltre a quelli uno, due e tre" ha detto l'esperto, secondo quanto riferisce Interfax


fonte:repubblica

vediamo chi sarà il primo dei due che incomincia a parlare del Mox e della fuoriuscita di plutonio Il fatto che i russi ritengono che ' non ci sia una reazione a catena autoindotta' significa che non comprendono che il combustibile Mox fa proprio questo:rende ingestibile la situazione in caso di incidente alla centrale nucleare.
Gli USA sostengono che le barre sono completamente o parzialmente esposte ..........all'atmosfera
Dal link riportato nel post precedente: Difatti la dose mortale per l' uranio è di 70 milligrammi, quella del plutonio è di un microgrammo, cioè un milionesimo di grammo. Il resto è storia. Radioattiva.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
nygandy
Inviato: 17/3/2011 12:27  Aggiornato: 17/3/2011 12:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione dal corriere.it di oggi:
Ciò che succede è una gran brutta notizia per l'ambiente. Per le conseguenze dell'incidente nucleare, per la devastazione ambientale a cui è stato sottoposto il Giappone dalla distruzione di impianti chimici, raffinerie, infrastrutture energetiche, comprese quelle rinnovabili come l'idroelettrico. Ma anche perché, come già previsto da tutte le agenzie internazionali, aumenterà ulteriormente il ricorso ai combustibili fossili in tutto il mondo. Carbone in primo luogo.
Sappiamo quanto questo problema sia accentuato in Italia, dipendente dai combustibili fossili e dall'energia nucleare da importazione, per circa l'80% del suo fabbisogno. È un problema storico che ci rende fragilissimi, come ci mostrano gli avvenimenti in corso nei Paesi da cui abitualmente ci riforniamo. Ma per ridisegnare la nostra politica energetica, stretta fra colonne d'Ercole che sembrano insuperabili, c'è bisogno di un largo consenso e di lasciarci aperta, con senso di responsabilità, ogni strada per il futuro.
Chicco Testa
17 marzo 2011

Oggi Kikko fa il poliziotto buono...

Freeman
Inviato: 17/3/2011 13:07  Aggiornato: 17/3/2011 13:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Oggi Kikko fa il poliziotto buono...

Non credo proprio, ciò che leggo tra le righe di cotanto disinteressato cordoglio è: siccome il resto del mondo aumenterà il ricorso ai combustibili fossili, ciò causerà un aumento di prezzo; e siccome l'Italia è più di ogni altro paese dipendente dalla importazione di combustibili fossili, pagherà un prezzo altissimo... ecco perché è NECESSARIO ricorrere al nucleare (che notoriamente usa combustibile infinito e disponibile gratuitamente...) :D

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
redna
Inviato: 17/3/2011 14:02  Aggiornato: 17/3/2011 14:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Non credo proprio, ciò che leggo tra le righe di cotanto disinteressato cordoglio è: siccome il resto del mondo aumenterà il ricorso ai combustibili fossili, ciò causerà un aumento di prezzo; e siccome l'Italia è più di ogni altro paese dipendente dalla importazione di combustibili fossili, pagherà un prezzo altissimo.


se paga il prezzo altissimo lo dovrà pagare SUBITO...le centrali non le potrà costruire prima di 10-15 anni (e sono come quelle di Fukushima per intenderci.... pertanto i soldi li spenderà malissimo).
Quello che stanno continuando a dire non ha senso.
Lo sanno benissimo che le centrali nucleari non le possono costruire (c'è un referendum in cui la popolazione si è espressa e ha detto NO alle centrali nucleari e a quel referendum non possono andar contro) solo che stanno raggirando il tutto forse proponendoci altri referndum in cui entra di sottobanco il nucleare per poi arrivare allo scoperto più tardi con le centrali.
La solita furbata all'italiana che ora è scoperta dal disastro in Giappone e nella sua apocalittica realtà.

Se ora il governo sta dicendo che le centrali le faranno solo nelle regioni che vogliono il nucleare sta mentendo sapendo bene di mentire.Il referendum non era rivolto alle regioni ma a tutti il territorio nazionale e pertanto per l'intero territorio nazionale la popolazione ha detto NO.

Continuare ad andare dietro a questi personaggi da baraccone è fare il loro sporco gioco che,inevitabilmente, sporcherà anche noi.Ma saranno solo loro che avranno le tasche piene di denaro per noi, per ben che vada, saremo rovinati e depredati del nostro territorio che ci appartiene di cui siamo anche sovrani. Secondo la costituzione. Ed è stranissimo che proprio noi lo sappiamo ma loro, che hanno giurato sulla stessa costituzione, di tutto quello che c'è scritto sopra hanno varie amnesie.
Forse alcuni, o forse molti, che sono in parlamento, non l'hanno nemmeno letta.

Citazione:
ecco perché è NECESSARIO ricorrere al nucleare (che notoriamente usa combustibile infinito e disponibile gratuitamente...) :D


ricorrere al nucleare non significa nulla e pare che in pochi capiscano questo.
Se dobbiamo comprar petrolio dobbiamo, nella stessa maniera, comprare uranio o combustibili vari per far andar le centrali nucleari.E questo è un costo molto ma molto pesante.
L'uranio non ce lo regale nessuno, che questo sia ben chiaro!

Il combustibile infinito non esiste in natura, come non esiste che gli uomini vivano per centinaia di anni. Esiste la radioattività infinita e l'inquinamento ambientale questa è la realtà.

Di disponibile gratuitamente non c'è NULLA, si possono solo fare delle scelte dettate dalla ragione e dal buon senso. Se devo sporcare il territorio per avere energia che lo sporco sia minimo e che non rechi danno alle persone. Sappiamo già quali danni ha portato il carbone come combustibile e ora il petrolio ma, invece di porre rimedio, siamo andati a rotta di collo verso l'abisso usando indiscriminatamente il nucleare in cui la popolazione subisce effetti midicidiali per generazioni e generazioni.

Nemmeno uno sterminio progettato a tavolino avrebbe portato a queste conseguenze l'umanità tutta come la scelta fuori da qualsiasi ragione umana, del nucleare come fonte di energia.

Spiace vedere che anche persone giovani non reagiscano ad uno sterminio ma, causa di una propaganda in cui non esiste miglior mondo possibile - cioè il loro, si adattino ad una mentalità assolutamente obsoleta per i tempi futuri che richiedono ben altre attitudini.

http://www.cadoinpiedi.it/2011/03/15/incubo_nucleare.html#anchor

edit------


Canada, guasto a centrale nucleare: acqua contaminata nell' Ontario TORONTO - La centrale nucleare di Pickering a 35 chilometri dalla città canadese di Toronto ha riversato nel Lago Ontario 73mila litri di acqua contaminata. Lo ha reso noto la società che gestisce l'impianto, la Ontario Power Generation, dopo averne informato le autorità competenti. Ieri l'acqua contaminata è stata «non intenzionalmente» riversata nel lago. Sono state misurate tracce di trizio nell'acqua, ma in quantità molto inferiori alla soglia considerata un pericolosa per la salute delle persone. «Dal punto di vista normativo, è un evento di importanza molto bassa. Non vi è alcun impatto sull'acqua potabile», ha spiegato la Ontario Power, assicurando che il malfunzionamento al sistema di scarico è stato nel frattempo risolto.

Giovedì 17 Marzo 2011 - 14:25


fonte:IlMessaggero

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
JohnTitor
Inviato: 17/3/2011 14:21  Aggiornato: 17/3/2011 14:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Sopravvivere a FUKUSHIMA
cosa possiamo fare x schermare la nostra casa dalle radiazioni di Fukushima?

http://pianetax.wordpress.com/about/

Questo bisogna sapere invece di leggere gli indici di borsa

redna
Inviato: 17/3/2011 15:27  Aggiornato: 17/3/2011 15:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
Tangenti atomiche
----------------------


All'inizio è solo un timore, poi si trasforma in più di un sospetto: la rinascita del nucleare in Italia è condizionata dalle tangenti.

Un'ipotesi circostanziata, messa nero su bianco in un rapporto del 2009 per il ministro dell'Energia di Obama, Steven Chu.

Negli oltre quattro mila cablo dell'ambasciata americana di Roma la parola corruzione compare pochissime volte e in termini generici.

Quando invece si parla delle nuove centrali da costruire, allora i documenti trasmessi a Washington diventano espliciti, tratteggiando uno scenario in cui sono le mazzette a decidere il destino energetico del Paese.

Nel momento in cui il devastante terremoto giapponese obbliga il mondo a fare i conti con i rischi degli impianti e lo spettro di una colossale contaminazione, i documenti ottenuti da WikiLeaks che "l'Espresso" pubblica in esclusiva permettono di ricostruire la guerra nucleare segreta che da sei anni viene combattuta in Italia. Uno scontro di Stati prima ancora che di aziende, per mettere le mani su opere che valgono almeno 24 miliardi di euro e segneranno il futuro di generazioni.

LA FENICE ATOMICA
Gli americani cominciano a muoversi nel 2005, quando con una certa sorpresa scoprono che l'energia nucleare sta risorgendo dalle ceneri del referendum del 1987. Per gli Usa si tratta di un'occasione unica: lo strumento per allontanare l'Italia dalla dipendenza nei confronti del gas russo, l'arma più potente nelle mani di Vladimir Putin. E il governo di Silvio Berlusconi non mostra dubbi su questa scelta. Più difficile - scrivono nel 2005 - convincere il centrosinistra che «si oppone largamente all'idea. Comunque, i nostri contatti sostengono che, anche se dovesse tornare al governo, il rinnovato impegno dell'Italia nei programmi nucleari non si fermerà». La componente verde della maggioranza di Romano Prodi si oppone a ogni programma. Il ministro Pier Luigi Bersani invece apre alle sollecitazioni statunitensi e nel 2007 spiega all'ambasciatore che «l'Italia non è fuori dalla produzione di energia nucleare, l'ha solo sospesa», per poi riconoscere che «carbone pulito e nucleare probabilmente giocheranno un ruolo importante nell'assicurare i bisogni del futuro».

MAZZETTE ALLA FRANCESE
L'allerta diventa massima nel 2008, quando Berlusconi assicura agli Usa che stavolta il suo esecutivo «rilancia sul serio il settore. Se andranno davvero avanti, ci saranno contratti per decine di miliardi». Con una minaccia: «Vediamo già un'azione di lobbying ad alto livello da parte dei leader del governo inglese, francese e russo». I colloqui con il consigliere diplomatico del ministro Claudio Scajola, Daniele Mancini, «suggeriscono che i francesi e i russi stanno già manovrando e facendo lobbying per i contratti». Pochi mesi dopo i francesi danno scacco: Sarkozy e il Cavaliere firmano l'accordo che assegna ad Areva la costruzione di quattro reattori modello Epr in Italia. Siamo a febbraio 2009, la diplomazia statunitense vuole impedire che il successo di Parigi si trasformi in scacco matto. E intensifica gli sforzi per occupare gli spazi rimasti, ossia la fornitura di almeno altre due centrali. A maggio arriva a Roma il Mister Energia di Obama, Steven Chu. L'ambasciata lo mette in guardia: «L'intensa pressione dei francesi, che forse comprende tangenti ("corruption payment") a funzionari del governo italiano, ha aperto la strada all'accordo di febbraio tra le aziende parastatali italiana e francese, Enel e Edf, in modo da formare un consorzio al 50 per cento per costruire centrali in Italia e altrove. L'intesa prevede la costruzione di quattro reattori dell'Areva entro il 2020 e, cosa ancora più preoccupante, può imporre quella francese come tecnologia standard per il ritorno dell'Italia al nucleare». Ma l'attivismo dell'ambasciata mette a segno un risultato importante: «Siamo stati capaci di convincere il governo italiano a cambiare una bozza della legislazione sul nucleare che avrebbe lasciato l'approvazione dei certificati per le nuove centrali agli altri governi europei. La nuova versione estende la certificazione a qualsiasi paese Ocse. Questo apre la porta alle aziende americane». In pratica, si passa dagli standard di sicurezza dell'Unione europea a quelli di qualunque membro dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo, che comprende 34 nazioni inclusi Giappone, Australia e Usa.


VIVA SCAJOLA.
Dal 2009 le attenzioni degli americani si concentrano su Claudio Scajola, «un collaboratore di lunga data di Berlusconi, che guida un superministero». Affidano a Chu il compito di "conquistarlo", sin dal summit romano del maggio 2009. Ma il momento chiave è il viaggio negli States del settembre successivo: «Vediamo questa visita come un'opportunità decisiva per gli Stati Uniti per contrastare la preferenza italiana nei confronti della tecnologia nucleare francese e per aprire le porte a lucrativi contratti per le aziende statunitensi». Scajola accetta anche «l'invito di Westinghouse a fare un tour nei suoi impianti». Lo strumento per fare leva sul ministro è l'Ansaldo Nucleare, la società di Finmeccanica «che ha stretti rapporti con Westinghouse».

L'ambasciatore Thorne scrive: «Noi abbiamo saputo che Scajola ha un'altra ragione per appoggiare il coinvolgimento delle aziende statunitensi. L'accordo con la Francia ha tagliato fuori dai contratti le società italiane che vogliono contribuire a costruire le centrali. Una di queste, Ansaldo Nucleare, ha sede nella regione di Scajola: la Liguria. E così se Westinghouse ottiene la sua parte, Ansaldo - azienda della terra di Scajola - ne beneficia. Noi abbiamo bisogno di tutto l'aiuto possibile nel nostro sostegno alle aziende Usa. Se Scajola ha anche un interesse locale nel cercare di fare in modo che le ditte americane ottengano commesse, questo è un vantaggio da cogliere e da massimizzare a beneficio degli Stati Uniti». E anche il tour di Scajola negli States del 2009 si è rivelato un successo, con la firma di due accordi di cooperazione con Chu: gli interessi del ministro e di Washington sembrano sposarsi. Il cablo ha toni sollevati: i francesi non sono più «l'unico protagonista ("the only game in town"). Il reattore AP1000 della Westinghouse è diventato un forte concorrente per le centrali nucleari che saranno costruite oltre a quelle proposte dal consorzio Enel-Edf». E una schiera di aziende americane si prepara a sfruttare la breccia nel dicastero di via Veneto: «General Eletric, Exelon, Battelle, Burns and Roe, Lightbridge ed Energy Solutions», elenca Thorne.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
fefochip
Inviato: 17/3/2011 15:55  Aggiornato: 17/3/2011 15:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'abbraccio nucleare
cari amici non so come esprimere la mia preoccupazione e angoscia per i fatti del giappone che comunque oltre a coinvolgerci in modi diretti che tendiamo a non pensare e/o minimizzare questo evento ci prende a schiaffi in faccia per ricordarci in maniera brutale che gli stessi rischi che correvano i giapponesi e che ora si concretizzano li corriamo noi stessi
grazie alle scelte dei paesi dell'unione europea che ci circondano con le centrali.

non so piu che dire e che pensare la depressione si fa strada

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Makk
Inviato: 17/3/2011 16:20  Aggiornato: 17/3/2011 16:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Veramente a me sembra che stiano tutti facendo una corsa al dimostrarsi responsabili e preoccupati per le popolazioni, in modo da "sbiadire" il dibattito sul referendum di giugno.

Non c'è più la ringhiosa certezza, il progresso da non arrestare, ecc.
La bolletta come tema per gli italiani non funziona più, quando gli italiani pensano al loro culo inondato di cesio (giusto uno sfigato come kikko può continuare a battere su quello).

Tutti fingono di dare per morto il nucleare in Italia, che ci vuole una discussione seria e pacata, in modo che la gggente pensi "vabbé, che vado a votarlo a fare il referendum? Tanto è già tutto finito"

In realtà SI STANNO CAGANDO SOTTO:
il referendum, se appena appena raggiungerà il quorum, sarà un plebiscito. E sarà una pietra tombale VERA, non quella mimata in questi ultimissimi giorni, sul nucleare civile in Italia.

Sono miliardi di mazzette, di sprechi, di subappalti, in fumo.

Per questo stanno lanciando esche di dialogo al centro-sinistra. Che abboccherà, non c'è dubbio: per come sono coglioni, stanno calcolando in termini di comuni alle prossime amministrative, di come il dimostrarsi affidabili e accettando il dialogo con i terminator ripuliti del c-dx gli porterà il favore dell'elettorato moderato (huahua), e simili cagate.

Per cui bersani & consorti (<- minuscolo) COLLABORERANNO a mettere sottotono i refendum


p.s.:
Non scordiamoci che I REFERENDUM SONO TRE.

Anche quello sull'acqua pubblica sono centinaia di milioni che rimangono nelle nostre tasche

Sì, sì, c'è anche quello sul legittimo impedimento, ma chissene della guerra privata fra Silvio e la casta giudiziaria, sostenuta dalla banda centrosinistrina che 4 anni fa voleva mettere lo stop alle intercettazioni per la tel Fassino-Consorte (<- maiuscolo)

Makk
Inviato: 17/3/2011 16:25  Aggiornato: 17/3/2011 16:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
@John Titor

NON SI CAMBIANO I TITOLI DEI POST. E' da regolamento.

Sul link che consiglia di foderare i nostri tetti con 25mm di acciaio (o 60cm di legno) per schermare gli italiani dai raggi gamma di Fukushima
...

...

beh, che dire... hai scelto bene il nick

Makk
Inviato: 17/3/2011 16:35  Aggiornato: 17/3/2011 16:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
grazie alle scelte dei paesi dell'unione europea che ci circondano con le centrali.

non so piu che dire e che pensare la depressione si fa strada


fefo, pensa al referendum.
Pensa a un'Italia più furba degli altri, un esempio raro di paese del G20 denuclearizzato.
Alla spinta che potrebbe dare a tutti i movimenti anitnucleari d'Europa.
A un futuro di moratorie e stop alle nuove centrali, di dismissioni di quelle vecchie.

Pensa alle chances che questo dà alle rinnovabili e alla (speriamo reale) fusione fredda.


E' vero che ce ne sono fin troppe, di centrali, ma pensa alla potenzialità di consapevolezza nelle persone comuni.

coraggio, fratè'

redna
Inviato: 17/3/2011 16:35  Aggiornato: 17/3/2011 16:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
Ed ecco il miracolo.........al governo serve una pausa di riflessione......


Anche B sta invitando il PdL .......alla ....cautela.......Che cosa sta succedendo sono forse arrivati i primi raggi gamma? il plutonio ha ridestato le menti sopite delle cariatidi che sono al governo?

E la UE taglia corto: l'Italia è a rischio sismico

E proprio dal dibattito in corso a livello Ue, l'Italia viene segnalata come uno dei quattro Paesi dell'Unione e a più alto rischio sismico (terremoti oltre i 7 gradi della scala Richter) e dovrà rispettare quindi criteri di sicurezza più rigorosi degli altri se davvero tornerà a costruire centrali nucleari nel proprio territorio. Secondo una lista su cui lavora la Commissione europea, e che è stata fornita ad Apcom da una fonte di Bruxelles, gli altri tre paesi sono il Portogallo, la Grecia e la Romania (i terremoti più forti nel 1975, 1903 e 1977, rispettivamente). Portogallo e Grecia, come l'Italia attualmente, non hanno centrali nucleari

questo pseudo-dibattito sul nucleare ha tutta l'aria del ponte sullo stretto di messina. Non si farà M A I.


Citazione:
Alla spinta che potrebbe dare a tutti i movimenti anitnucleari d'Europa.
A un futuro di moratorie e stop alle nuove centrali, di dismissioni di quelle vecchie.

pensa anche che è già stato detto NO al nucleare e pertanto partiamo avvantaggiati anche se ci propinano un altro referendum perchè non è stato 'recepito' quello precedente a causa delle mazzette elargite dai soliti compagni di merende.
E'evidente che se il governo frena ha avuto ordini di frenare. E'ovvio che da qualche parte una forte strizza li pervade anche se non lo dimostrano.
Se il Giappone comincia ad andare in Francia a vedere che razza di combustibile gli ha fornito e anche negli USA che cavolo di impianto elettrico a Fukushima ha fatto......so ca..i!!!

La Merkel furbescamente ha fermato le centrali nucleari e sta parlando di energie alternative in UE. Peccato che il nostro governo sia fermo in una pausa di riflessione che significa solo una cosa: le centrali nucleari non si faranno ma mica ve lo diciamo subito che ci siamo impuntati solo perchè qualcuno ci foraggiava....Come dice Brunetta: ....altrimenti le gente capisce!!!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Makk
Inviato: 17/3/2011 16:45  Aggiornato: 17/3/2011 16:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Redna, io una mia idea l'ho già data del perché questa improvvisa calmata.

E' un piano per tentare di smorzare i referendum.
Un piano a mio avviso disperato, ma ci proveranno con tutte le forze.
Perché il referendum italiano è tale da fottere tutta l'Europa nucleare.
Gli altri paesi potrebbero ancora rimandare la scelta di fare le centrali a fra 10 anni, quando Fukushima sarà come Chernobyl e Three miles Island (= smorzate nei ricordi delle persone). Comunque sarà un'opzione nelle mani dei governi.
In Italia invece non sarà più in mano ai politici per decenni. Ci hanno messo trent'anni a far "dimenticare" il referendum dell'87.

redna
Inviato: 17/3/2011 16:53  Aggiornato: 17/3/2011 16:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
E' un piano per tentare di smorzare i referendum.
Un piano a mio avviso disperato, ma ci proveranno con tutte le forze.
Perché il referendum italiano è tale da fottere tutta l'Europa nucleare.


non la vedo così. La Francia con il Mox è messa molto male....la Germania si fa largo con le energie alternative e ovviamente diventa il leader in europa per questo. Detterà legge in campo europeo, è evidente.

Ripeto: il referendum sul nucleare in Italia è GIA'STATO FATTO e quindi non c'è alcun bisogno che venga rifatto.

Quello che è stato fatto da questo governo è che quel referndum se lo sono messo sotto i piedi dicendo che era stato fatto sotto l'effetto emotivo di Chernobyl senza considerare che ora Fukushima è PEGGIO di Chernobyl quindi è ovvio il risultato di questo referendum (se si farà).

Se accettavano la volontà popolare nel primo referndum non sarebbero ad ....una pausa di riflessione....
Purtroppo non hanno MAI riflettuto perchè le tangenti erano sostanziose tanto che la volontà popolare era invisibile.

Ora non è importante che l'Italia fotta l'europa perchè l'europa E'COSTRETTA ad altre scelte se non vuole soccombere.

Questo incidente nucleare di Fukushima ha tracciato una linea invalicabile.
Da una parte la salvezza, dall'altra la distruzione.Una terza via non esiste.


Citazione:
Comunque sarà un'opzione nelle mani dei governi.
In Italia invece non sarà più in mano ai politici per decenni. Ci hanno messo trent'anni a far "dimenticare" il referendum dell'87.


apparentemente è così.Ogni governo si basa sul consenso, per questo il nostro sta...........riflettendo.......

Purtroppo se ci hanno messo 30anni per far dimenticare il referendum c'è da dire che i politici non sanno nemmeno che i referendum sono SEMPRE validi e non ne occorrono altri.

Si sono dimenticati di questo i politici o la popolazione? se entrambi sono d'accordo su questo è assai preoccupante..........e questo dice solo che nessuno (nè i politici nè la popolazione) sanno di quello che parlano.
E'evidente allora che se il risultato di questo 'ulteriore' referendum dice ancora NO al nucleare se ne faranno ancora e ancora.......fino ad arrivare a quello che dice SI.

Pertanto attenzione alla propaganda anche in questo caso.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
astro7
Inviato: 17/3/2011 17:13  Aggiornato: 17/3/2011 17:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2007
Da: questa sconosciuta terra di mezzo
Inviati: 472
 Re: L'abbraccio nucleare
Ecco qua. I tecnici e i responsabili della Tepco sapevano .
E cosa più grave , erano complici.

La Tepco ha falsificato per anni i dati sulla sicurezza di Fukushima


I controlli sono stati falsati per anni. Chi doveva controllare ha preferito coprire piuttosto che intervenire. L’effetto è ora sotto gli occhi di tutti, ma chi si assumerà le responsabilità del passato?


.....e aggiungo : chi si assumerà le responsabilità del futuro ?


Bubu93
Inviato: 17/3/2011 17:39  Aggiornato: 17/3/2011 17:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/1/2011
Da:
Inviati: 672
 Re: L'abbraccio nucleare


Progetto della torre solare attualmente in costruzione in Australia.

Se venisse colpita da uno tzunami.... beh... al massimo avremmo un bel po' di frammenti in mezzo al deserto (ammettendo che arrivi uno tzunami in mezzo al deserto...)

@John titor il link che hai postato è indice dell' ignoranza che la gente ha in materia di radiazioni... no comment... se la centrale di Fukushima emettesse raggi gamma dubito che qualcuno se ne preoccuperebbe più di tanto dato che vengono schermati dall' atmosfera...

ricordo che il problema sono gli elementi radioattivi NON LE RADIAZIONI.
Le radiazioni a e b vengono schermate dalla pelle e diventano potenzialmente pericolose solo se la sorgente ( ovvero l'elemento radioattivo ) finisce dentro al corpo per ingestione e/o inalazione !

"sembra che la potenzialità di huber il telescopio volante... possa benissimo fornire tale prova..."

"SONO ULTRA CONVINTO DA MATEMATICA CERTEZZA... LA LUNA NON RUOTA SUL PROPRIO ASSE..."
Cit.dino

"Anche le rocce hanno un loro dna"
cit. Klaatu
astro7
Inviato: 17/3/2011 17:50  Aggiornato: 17/3/2011 17:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2007
Da: questa sconosciuta terra di mezzo
Inviati: 472
 Re: L'abbraccio nucleare
@ Redna :
prima ancora del referendum di Giugno ci sarebbe questo, a giorni :

14.03.2011
Domani torna in commissione il “decreto nucleare”. Il tempo stringe, entro il 23 marzo deve essere approvato, pena la decadenza. La Corte Costituzionale ha imposto correzioni che aumentino il peso delle singole regioni interessate dallo sviluppo di centrali nucleari. Ma già che c’era, il governo propone di togliere alcuni vincoli di pubblicità: nella vecchia versione i criteri in base ai quali saranno scelti i siti per le centrali venivano infatti pubblicati sui siti istituzionali e sui giornali. Nella nuova versione, in discussione domani e spinta dalla fretta, questi obblighi sono stati abrogati.


Quello che invece risulta modificato, nella versione che sarà discussa domani alla Camera e deve essere approvata in tempi strettissimi, sono i criteri di pubblicità delle aree idonee. Nella versione iniziale, infatti, si prevedeva che la definizione dei criteri e lo schema definitivo fossero pubblicati sui siti internet di tre ministeri, dell’Agenzia per il nucleare e su almeno cinque quotidiani a diffusione nazionale. Questa pubblicità massima serviva perché gli enti locali interessati potessero formulare le proprie obiezioni. Anche le consultazioni con gli enti locali interessati, e le motivazioni del loro eventuale rifiuto, dovevano essere pubblicate sugli stessi siti internet e gli stessi quotidiani. Nella versione in discussione da domani, quella che è stata richiesta dalla Corte Costituzionale per tutelare una maggiore trasparenza, tutto questo è sparito. Si legge che i commi 2 e 3 che sancivano questi obblighi sono stati semplicemente abrogati.

qui

MA :

il governo non si presenta

qui

Il 23 marzo scadono le deleghe. È la data ultima entro cui approvare la legge che consenta la ripartenza del programma nucleare in Italia. La maggioranza è spaccata in modo netto tra chi la rappresenta a Roma e chi amministra sul territorio. E anche all’interno della coalizione di governo le voci perplesse si fanno sempre più frequenti. Servirebbe, insomma, una grande e solida volontà politica dai vertici del governo, che al momento tacciono.

(….. e ci mancherebbe! )

p.s. chi è interessato qui può consultare la cartina dove sono indicati i possibili siti per il ritorno del nucleare ( speriamo MAI) in Italia.

Stay tuned.

redna
Inviato: 17/3/2011 18:19  Aggiornato: 17/3/2011 18:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
ecco la classe 'dirigente' italiana in tutto il suo splendore...


Kikko Fukushima Testa e i suoi Fratelli

Ascoltate bene i commenti a caldo di Chicco Fukushima Testa, l’alfiere del ritorno al nucleare in Italia, la sera in cui la catastrofe tsunami iniziava a diventare catastrofe atomica. Sono 102 secondi che potremo proporre agli storici per descrivere con un esempio lampante l’inadeguatezza delle classi dirigenti italiane, la loro piccineria irresponsabile, l’arroganza con cui trattano problemi che non hanno nessuna capacità né intenzione di affrontare: problemi che hanno a che fare con la vita e la salute di milioni di persone. Non finisce mica qui.

.......
Se nel frattempo riuscite a diradare la nube di cesio e plutonio, troverete che non erano malaccio, a risentirli oggi, neanche i commenti di quell’altra madonna pellegrina dell’atomo, Umberto Fukushima Veronesi, quando si sperticava in elogi per l’assoluta sicurezza del nucleare. Forse era inconsapevole di un anagramma di Umberto Veronesi: “tumori: ve ne serbo?”.

.......

Lo so che non c’è due senza tre. Godetevi perciò lo slogan di Pierfukushima Casini: «Ripercorrere la via del nucleare»:

.....

Ed è solo per completezza che vi lascio alle «centrali assolutamente sicure» vantate davanti a Sarkozy da Silvio Beluskushima:



C'è un referendum che ci aspetta. Cerchiamo di vincerlo.
------------

PS-guardate tutti e quattro i video.
E poi pensate che cosa può realizzare questo governoshima del fuku...
in tema di nucleare.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Makk
Inviato: 17/3/2011 18:43  Aggiornato: 17/3/2011 18:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
@redna
Non c'è dubbio che hai ragione sulla validità effettiva e attuale del referendum del'87.

Ma secondo me sottovaluti l'impatto di consapevolezza che avrebbe nella popolazione.
Quelli che hanno votato l'altro referendum oggi hanno MINIMO 45anni.
E' un'altra generazione, questa.

Un conto è mettersi sotto i piedi una decisione di 30 anni fa, con la scusa che dopo 30anni si può ben ripensare la materia. Un conto è ignorare un NO popolare detto oggi.

Inoltre, hanno sepolto uno strumento di democrazia diretta sotto la coltre di indifferenza e rassegnazione del "tanto non si raggiunge mai il quorum".
Un "ritorno" dell'arma refendaria non lo vogliono davvero.
Continuano ad averne paura.
E fanno bene perché ricordano benissimo che impatto nella coscienza collettiva ha l'espressione popolare: le donne cattoliche si sono votate in massa aborto e divorzio fottendosene della politica (e anche dei mariti, se è per quello). Gli italiani si sono votati lo stop al nucleare ignorando l'impressionante apparato scientifico-mediatico messo in campo all'epoca.

Sanno benissimo quanto irrilevanti diventano se accettano lo scontro fra un semplice SI e NO.
Diretto, non mediato dai partiti, indifferente all'apparato di consenso.
L'unica chance che hanno è di svilire lo strumento. Destra e sinistra sono concordi nello sfruttare a turno la carta del quorum mancato.
E il progetto gli stava anche andando benino.
Non vogliono che gli italiani si ricordino che hanno un'arma del genere in mano.

Citazione:
Pertanto attenzione alla propaganda anche in questo caso.

La propaganda sarà quella di tentare di spazzare sotto il tappeto nucleare e acqua potabile. Sarà fatto uno sforzo bestiale per questo.

Tu che altra propaganda vedi?

Calvero
Inviato: 17/3/2011 19:02  Aggiornato: 17/3/2011 19:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'abbraccio nucleare
Io so solo che sono rientrato dal paese, dove ho appena finito di litigare con i miei concittadini. Ancora un po finiva a botte.

Domanda: - è stata una coincidenza, che in maniera direttamente proporzionale, coloro che erano orgogliosi e fieri di avere un presidente come Napolitano e che la festa dell'Unità d'Italia sia la dimostrazione che siamo una nazione che cresce, fossero anche, col medesimo fervore, a favore del nucleare?

- ergo, di conseguenza ... ogni atteggiamento contro il Nucleare era da disfattisti e da persone che sputano nel piatto dove si mangia.

Il bello è che a riportare, in soldoni, le motivazioni che qui si riportano... le risposte sono state in parole povere queste:

A) per l'Unità d'Italia: - se parli male dell'orgoglio patriottico e del bene che i nostri militari fanno, allora vattene a vivere in Austria.

B) per il nucleare: - noi non possiamo andare a fermare le centrali nucleari in Francia, tanto vale essere più pragmatici e farcele da soli.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Al2012
Inviato: 17/3/2011 19:25  Aggiornato: 17/3/2011 19:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: L'abbraccio nucleare
Se oltre alla centrali nucleari che si auto-arrestano ci fossero anche le teste di caxxo che si auto-arrestano sarebbe un grande passo avanti per la sicurezza della umanità.

“Capire … significa trasformare quello che è"
marcocedol
Inviato: 17/3/2011 19:25  Aggiornato: 17/3/2011 19:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Io so solo che sono rientrato dal paese, dove ho appena finito di litigare con i miei concittadini. Ancora un po finiva a botte.


Oh signur, Calvero che tristi concittadini che hai, davvero c'è ancora gente che si arrampica sui vetri in questa patetica maniera?

Per fortuna che ci sei tu a strigliarli, ma strigliali per bene

cagliostro
Inviato: 17/3/2011 19:40  Aggiornato: 17/3/2011 19:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: L'abbraccio nucleare

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
Calvero
Inviato: 17/3/2011 19:47  Aggiornato: 17/3/2011 19:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'abbraccio nucleare
Con il tuo permesso, Cagliostro, lo metto ne "L'angolo delle cose dolci" ..

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Makk
Inviato: 17/3/2011 19:50  Aggiornato: 17/3/2011 19:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Domanda: - è stata una coincidenza, che in maniera direttamente proporzionale, coloro che erano orgogliosi e fieri di avere un presidente come Napolitano e che la festa dell'Unità d'Italia sia la dimostrazione che siamo una nazione che cresce, fossero anche, col medesimo fervore, a favore del nucleare?

Risposta:
Quelli a favore del nucleare sono anche quelli che si vanno a prendere il cappuccino durante l'inno, invece quelli contrari al nucleare sono quelli che cavalcano l'unità d'Italia e espongono tricolori che hanno comprato al mercatino ieri, perché in casa avevano solo bandiere rosse o bianche con scudocrociato (e poche pure di quelle).

Ohggesù, Calvè'...

Se fai domande confuse avrai risposte confuse.
Dopodik ti sei appiccicato.
A 'sto punto le conclusioni di una litigata ben fatta sono SEMPRE manichee.

Hai messo le premesse, creato il casus belli, e ottenuto il risultato che volevi fin dall'inizio: la tua solita Italietta di pecoroni buoi.

Se tarocchi il gioco perché arrivi dove vuoi tu, ci andrà.
Si chiama profezia auto-avverante.

Calvero
Inviato: 17/3/2011 20:02  Aggiornato: 17/3/2011 20:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Quelli a favore del nucleare sono anche quelli che si vanno a prendere il cappuccino durante l'inno, invece quelli contrari al nucleare sono quelli che cavalcano l'unità d'Italia e espongono tricolori che hanno comprato al mercatino ieri, perché in casa avevano solo bandiere rosse o bianche con scudocrociato (e poche pure di quelle).


Non sono d'accordo, poiché conosco il Background di quelle persone.

Citazione:
Ohggesù, Calvè'...

Se fai domande confuse avrai risposte confuse.
Dopodik ti sei appiccicato.
A 'sto punto le conclusioni di una litigata ben fatta sono SEMPRE manichee.


Bada che la domanda, e chiedo scusa se mi sono spiegato male, l'ho fatta qui e qui soltanto. Nel Forum.

Lì, invece, ho assistito e sono intervenuto in una discussione che si è protratta per un ora piena e che ha toccato i diversi punti che esponiamo qui. Nessun "casus belli" poiché, oltretutto .. prima di arrivare all'epilogo, le contro argomentazioni .. alle mie esposizioni (che sono le stesse che ha esposto Cedolin) sono sempre andate inevitabilmente a parare su quei due punti ( A & B) cui sopra, in soldoni, ho sintetizzato.

E non avevo a che fare con bimbiminkia ..


Citazione:
la tua solita Italietta di pecoroni buoi.

Se tarocchi il gioco perché arrivi dove vuoi tu, ci andrà.
Si chiama profezia auto-avverante.



Non ho taroccato, né mistificato nulla... ti sto sul cazzo o sbaglio?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
nygandy
Inviato: 17/3/2011 20:02  Aggiornato: 17/3/2011 20:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
Appunto ragazzi parlavo di poliziotti buoni...
Provano a farsi vedere "ragionevoli", così magari non si sente mentre ce lo mettono al....
Dopo Kikko adesso arriva anche Romani, il ministro del nostro LUMINOSO sviluppo economico, il nume Veronesi e la Prestigiacomo:
da "Repubblica":
"Clamoroso fuori onda del ministro dell'Ambiente: "Basta, non possiamo perdere le elezioni per il nucleare". Prende posizione il celebre oncologo, presidente dell'Agenzia per la sicurezza nucleare. Il ministro Romani: "Non obbligheremo nessuno a ospitare centrali"
leggiamo, leggiamo...

marcocedol
Inviato: 17/3/2011 20:17  Aggiornato: 17/3/2011 20:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: L'abbraccio nucleare
Da notare come il ministro dica "usciamone perchè altrimenti perdiamo le elezioni" e non perchè è un rischio inaccettabile per gli italiani

Makk
Inviato: 17/3/2011 20:29  Aggiornato: 17/3/2011 20:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
nygandy:
leggiamo, leggiamo...

magari se metti un linkettino leggiamo anche noi...

Compreso il voltafaccia di Mr. Chemio, che voleva dormire con le scorie in camera da letto.

marcocedol
Inviato: 17/3/2011 20:31  Aggiornato: 17/3/2011 20:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: L'abbraccio nucleare

Calvero
Inviato: 17/3/2011 20:32  Aggiornato: 17/3/2011 20:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Da notare come il ministro dica "usciamone perchè altrimenti perdiamo le elezioni" e non perchè è un rischio inaccettabile per gli italiani


.. e si torna sempre lì..

Unità d'Italia, che tradotto = Marketing

Centrali Nucleari (stiamo valutando onestamente i rischi da mettere sotto esame) che tradotto = sappiamo già tutto ma è meglio non farlo sapere in giro

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
JohnTitor
Inviato: 17/3/2011 20:45  Aggiornato: 17/3/2011 20:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: L'abbraccio nucleare
Se per regolamento non si può cambiare titolo del post allora perchè il titolo è editabile? Ma se così è mi dispiace di avere infranto la regola.
Poi io porto il mio contributo che scovo in giro. la gente non conosce i veri effetti di Cernobyl e non saprà i veri effetti di Fukushima fino a quando non gli capiterà una malattia da radiazioni:

http://pianetax.wordpress.com/about/

nygandy
Inviato: 17/3/2011 20:50  Aggiornato: 17/3/2011 20:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione da MarcoCedolin:
Da notare come il ministro dica "usciamone perchè altrimenti perdiamo le elezioni" e non perchè è un rischio inaccettabile per gli italiani

Bravo Marco.
Hai capito che bastardi...
Questo mi convince che dopo una breve pausa di dolore e contrizione torneranno alla carica più convinti di prima...
Nel frattempo quei reattori bruciano, Cristo...

La cosa che ripetono come un mantra è questa:
"Se vogliamo mantenere il nostro livello di "sviluppo" la scelta nucleare è obbligata... non vorrete mica tornare al Medioevo...

E' una cazzata, primo perchè se la scelta è tra nucleare e sottosviluppo è sempre preferibile il secondo, poi perchè non è assolutamente vero essendo altre forme di produzione di energia più economiche, oltrechè più pulite.

nygandy
Inviato: 17/3/2011 20:53  Aggiornato: 17/3/2011 20:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
Grande Makk, mi hai fatto ridere...
Comunque non serve il link, lo troviamo a spam su tutti i giornali e in tv.

A proposito: geniali i servizi del TG1 su terremoto, tsunami e rischio nucleare...
Oh, sembra che siano stati una mano santa, un'opportunità di sviluppo per l'economia giapponese!
Già è chiaro:
Dire qualsiasi cosa, purchè nessuna rifletta sul fatto di come una catastrofe più o meno naturale possa smontare in modo così doloroso e irreversibile il nostro MERAVIGLIOSO GIOCATTOLO economico.

nygandy
Inviato: 17/3/2011 21:01  Aggiornato: 17/3/2011 21:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
@ Calvero
Citazione:
Centrali Nucleari (stiamo valutando onestamente i rischi da mettere sotto esame) che tradotto = sappiamo già tutto ma è meglio non farlo sapere in giro

Quotato in pieno.

Makk
Inviato: 17/3/2011 21:07  Aggiornato: 17/3/2011 21:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Calvero:
ti sto sul cazzo o sbaglio?

Sbagli.

Però argomenti a cazzo.

La cosa è molto semplice:
- dove li hai beccati sti difensori del nucleare e contemporaneamente dell'unità d'Italia?
- Se erano del centro-destra erano di quel c-dx ex-fascista rimasto dopo la diaspora di Fini. A Berlu gli è sempre stata sulle balle l'itaglia, che per lui è quella del nord. Leghisti non erano davvero. Sinistri no perché sono contrari al nucleare.

Bene che và hai beccato un campione bello ristretto di elettori di c-dx, che a loro volta sono uno striminzito 40% del 70% che è andato a votare. Inzomma: una minoranza all'interno del 30% degli itagliani.

E me lo piazzi come se fosse significativo della qualunque. E ci fai pure la "summa" del pensiero di questi qua.

Se hai argomentato con questi le cose di Marco (e solo sulle centrali, spero che gli hai almeno risparmiato uranio impoverito e applicazioni militari varie), che altro volevi che ti rispondessero?
Se l'hai fatto con la tua solita irruenza, non ho dubbi che hai fatto saltare dei nervi.

Sia come sia, non hai ottenuto il "decantato" del pensiero di questi minoritari, ma la sua radicalizzazione. Il peggio, non la sintesi.

Fra parentesi, se il referendum và la metà di come dovrebbe questi li puoi spernacchiare. Qualunque cosa pensino se lo schiaffano su per il quletto il nucleare civile.
E una MASSA imponente di italiani saranno felicissimi di questo. Ma saranno pecoroni lo stesso... o no?

Quanto all'unità di taglia (sulla testa dei poveracci del sud).
Ma ti sembra qualcosa di più di una cagata irrilevante? A te che te ne viene in tasca? Alla realtà italiana che jjje cambia?

Non vuoi essere patriottico, ma pertiniano? Buon pro.
Sai che differenza...
Pertini è un mezzo mito, ma "Cuor di leone, cervello di gallina" lo chiamavano i compagni di partito. fra i quali Craxi, che era Presidente del Consiglio e si stava mangiando mezza Italia, "coperto" dal buon nome del PSI che Pertini teneva alto non ostante tutto.

Vedrai che prima o poi qualcuno si ingegnerà a trovare tracce di longa manus massonica o israelitica anche in Pertini.

Intanto essere italiani significa comunque qualcosa, indipendentemente da chi cavalca questo o quell'aspetto dell'esserlo.
La gente comune che si sente italiana, anche se preda della retorica, è comunque meglio dei vermi che vogliono cambiare casacca (padana, bolzanina, austriaca, quello che è) "per stare meglio e gli altri si fottano".

E tu gli vai a sputare in faccia la tua concezione, al minimo particolare, dell'essere italiani. Quei sempliciotti che altro ti devono dire se non: vecio! Se no te piase 'sta italia, ciapa su e va' dai 'striaci, 'camadonasantisima...

Bubu93
Inviato: 17/3/2011 21:10  Aggiornato: 17/3/2011 21:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/1/2011
Da:
Inviati: 672
 Re: L'abbraccio nucleare
@John Titor BASTA CONDIVIDERE QUEL LINK ! Non ha nessun senso !
Puoi anche fare la casa coi muri di 50 metri di spessore in piombo ma appena apri la porta le sostanze radioattive ( NON PARLIANO DI RADIAZIONI MA DI SOSTANZE RADIOATTIVE ) entrano lo stesso, quindi parlare di protezioni e schermature per le case è perfettamente inutile...

"sembra che la potenzialità di huber il telescopio volante... possa benissimo fornire tale prova..."

"SONO ULTRA CONVINTO DA MATEMATICA CERTEZZA... LA LUNA NON RUOTA SUL PROPRIO ASSE..."
Cit.dino

"Anche le rocce hanno un loro dna"
cit. Klaatu
Makk
Inviato: 17/3/2011 21:17  Aggiornato: 17/3/2011 21:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Fra parentesi bufala anche il "fuori onda". E' falso. Era una conversazione a montecitorio, niente di registrato, pare
Peccato, che un tube mi diventava subito virale e arrivava a 1.000.000 di ascolti in giornata

però repubblica dice "catturato dall'agenzia DIRE", la speranza è sempre l'ultima a morire.
Giuro che ci faccio fare un rap con filmati di fukushima, bombe atomiche e dott. stranamore se esce in giro.

magari la cortellesi le fa il verso...

nygandy
Inviato: 17/3/2011 21:23  Aggiornato: 17/3/2011 21:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
Anche l'abbronzato non può esimersi:
Obama: "Rivedremo sicurezza centrali, ma nucleare è nel nostro futuro energetico".

Intanto però...:
Da "L.A. Times.com"
"Small amounts of radiation headed for California, but no health risk seen

Very low levels of radioactive isotopes from the damaged Japanese nuclear plant are expected to reach California as soon as Friday, but experts say the amount will be well within safe limits. A network of radiation monitors is keeping close watch."

... le radiazioni arrivano negli States.

marcocedol
Inviato: 17/3/2011 21:29  Aggiornato: 17/3/2011 21:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Anche l'abbronzato non può esimersi: Obama: "Rivedremo sicurezza centrali, ma nucleare è nel nostro futuro energetico".


Il suo futuro è in qualche cassapanca, come tutte le marionette usate

redna
Inviato: 17/3/2011 21:33  Aggiornato: 17/3/2011 21:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Questo mi convince che dopo una breve pausa di dolore e contrizione torneranno alla carica più convinti di prima..


non esserne tanto sicuro....

19:55Commissario Ue Oettinger: "Importante che nucleare non aumenti" – Per il Commissario Ue all'energia Gunther Oettinger il futuro dell'energia nucleare in Europa non è in crescita. "Non arriveremo allo 0% di energia nucleare", ha affermato Oettinger parlando di una sua previsione per il 2040. "Ma l'importante - ha aggiunto - è che il nucleare non aumenti".


qui..........

pertanto si intuisce che il nucleare resta quello che è e NON si aumenta.


Citazione:
Da notare come il ministro dica "usciamone perchè altrimenti perdiamo le elezioni" e non perchè è un rischio inaccettabile per gli italiani

è un rischio dire delle sciocchezze quando in sede europea si viene sgamati subito. Infatti papi e soci stanno dicendo che deciderà la UE per lavarsene le mani, ma quello che ha deciso la UE è valido per tutti i paesi, Italia compresa.
Sommiamo che le regioni non vogliono il nucleare e che al nucleare gli italiani hanno detto NO e ora la UE dice che il nucleare non deve aumentare..... il resto sono sono puntigli delle cariatidi parlamentari nostrane che avranno intascato delle tangenti per continuare sta manfrina da quattro soldi nel momento in cui in Giappone stanno piangendo i loro morti per il terremoto e i vivi che sono destinati ad abitare in un territorio inquinato.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Makk
Inviato: 17/3/2011 21:45  Aggiornato: 17/3/2011 21:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
nygandy:
mi hai fatto ridere...

Ci sono arrivato dopo...
Se ti ha fatto ridere "Mr. Chemio" tutto OK,
ma se parlavi della faccenda che le scorie nucleari sono stoccate in maniera così sicura che lui se le terrebbe in camera da letto è vera, non è una battuta.

non sottovalutarli questi:


[il blog del gigantesco Marco Dambrosio]

ahmbar
Inviato: 17/3/2011 21:48  Aggiornato: 17/3/2011 21:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: L'abbraccio nucleare
Quello che è stato fatto da questo governo è che quel referndum se lo sono messo sotto i piedi dicendo che era stato fatto sotto l'effetto emotivo di Chernobyl senza considerare che ora Fukushima è PEGGIO di Chernobyl.

Spero per il Giappone che non sia cosi', anche se pare che proprio non riescano a fermare il progressivo aumento di reazione nucleare anche nei reattori 5 e 6. fermati subito dopo il terremoto



A proposito di Chernobyl, ho sentito ieri sera un'intervista al capo del dipartimento di fisica del CNR, che ricordava che il "tappo" messo a Chernobyl ha gia' 3 crepe (doveva durare infatti 20 anni) , e che la Bielorussia non ha i 4 miliardi di euro che richiede il nuovo palliativo (durata max 100 anni...) per sostituire quello esistente,
Quindi, fra breve, torneremo a preoccuparci per cio' che abbiamo anche qui, senza dover compiangere i poveri giapponesi



Ultima news, il buon cancronesi (Grillo docet) ha fatto marcia indietro, invitando a ripensare la costruzione di centrali anche da noi


edit- vedo che sono arrivato nel gruppo con questa news..:=)

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
Calvero
Inviato: 17/3/2011 22:07  Aggiornato: 17/3/2011 22:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Non vuoi essere patriottico, ma pertiniano? Buon pro.


a me di Pertini, politicamente, non me ne frega nulla...

Citazione:
E tu gli vai a sputare in faccia la tua concezione, al minimo particolare, dell'essere italiani. Quei sempliciotti che altro ti devono dire se non: vecio! Se no te piase 'sta italia, ciapa su e va' dai 'striaci, 'camadonasantisima...


ma vaffanculo Makk

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
nygandy
Inviato: 17/3/2011 22:42  Aggiornato: 17/3/2011 22:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
a redna
Citazione:
"pertanto si intuisce che il nucleare resta quello che è e NON si aumenta"

Speriamo...

A proposito, chi sa darmi un chiarimento?
I contratti sul nucleare con i francesi sono già stati firmati?

Lo chiedo perchè magari allora si considerano accordi già presi e non fanno parte di eventuali "aumenti".

marcocedol
Inviato: 17/3/2011 23:01  Aggiornato: 17/3/2011 23:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
A proposito, chi sa darmi un chiarimento? I contratti sul nucleare con i francesi sono già stati firmati?


A quanto mi risulta un accordo è stato firmato.
Non credo però che possa essere usato come excusatio, sarebbe fantascienza.

benitoche
Inviato: 17/3/2011 23:12  Aggiornato: 17/3/2011 23:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: L'abbraccio nucleare
@Calveroogni atteggiamento contro il Nucleare era da disfattisti e da persone che sputano nel piatto dove si mangia.

per l'Unità d'Italia: - se parli male dell'orgoglio patriottico e del bene che i nostri militari fanno, allora vattene a vivere in Austria.

per il nucleare: - noi non possiamo andare a fermare le centrali nucleari in Francia, tanto vale essere più pragmatici e farcele da soli.


Calvero nel tuo paese ,come nel resto del mondo,dovrebbero spegnere la tv,impossibile comunicare con chi utilizza questo marchingegn ipnotico
Impossibile non rendersi conto infatti di avere a che fare con persone in cui l'attività pensante è relegata in un angolino sostituita daltelepensiero
Smuovere queste coscienze è praticamente impossibile,l'attività pensante è bloccata si vive di pensieri associativi
Questo è preoccupante riguardo i referendum
Ricordo ancora una discussione di mio nonno nel suo circolo nell 87,fra un tressette ed una sigaretta rullata,riguardo il nucleare
I concetti erano chiari,viva l'attività pensante,nulla ancora si poteva intravedere circa il futuro rincoglionimento generale;era da questa atmosfera di attività creativa che perle di saggezza nascevano da gente semplice,poco incline alle prese di posizione,ai pensieri preconfezionati,alle discussioni rabbiose frutto sempre di scarsa attività pensante.
Due spiriti liberi-pensanti,non litigano mai

Ogni Paese dovrebbe sfruttare l'energia che ha a disposizione

Loro all'incirca dicevano,come la Cina e l'Inghilterra hanno il carbone ed è giusto che lo utilizzino,ogni Paese ha la sua fonte di energia

PS
Solare basta,le nostre campagne in Puglia sono ricoperte di pannelli,sotto di loro la terra diverra sabbia,uno scempio
Canapa?

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
nygandy
Inviato: 17/3/2011 23:29  Aggiornato: 17/3/2011 23:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
Grazie Marco.
Mi pareva infatti di ricordare, speriamo bene...

Gisar
Inviato: 17/3/2011 23:38  Aggiornato: 18/3/2011 0:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2010
Da: Umania
Inviati: 270
 Re: L'abbraccio nucleare
@ Bubu e Fabrizio

Che sia una sola é tutto da dimostrare e comunque oltre a giocara con photoshop si potrebbe leggere anche il contenuto dell' articolo se poi l'avete già discusso in un'altro post non me ne puo' fregare di meno visto che io non l'ho letto e manco lo sapevo.....



PS: Non vorrei essere in alta montagna con voi al seguito visto le vostre teorie sulle frequenze é facile che qualche valanga o frana ci cada addosso....


Instauratio ab imis fundamentis
cagliostro
Inviato: 18/3/2011 0:21  Aggiornato: 18/3/2011 0:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:

Con il tuo permesso, Cagliostro, lo metto ne "L'angolo delle cose dolci" ..


Si si certo Calvero fai pure

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
Makk
Inviato: 18/3/2011 0:29  Aggiornato: 18/3/2011 0:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
ma vaffanculo Makk

Tsk.
Tirare fuori il peggio dai tuoi concittadini (e poi riportarlo qui) sarà anche facile.
Con me ti devi impegnare più di così, ciccio.

Calvero
Inviato: 18/3/2011 0:31  Aggiornato: 18/3/2011 0:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Con me ti devi impegnare più di così, ciccio.


ti voglio bene, ma ricordati anche di quando ti faccio i complimenti ..ogni tanto

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
fefochip
Inviato: 18/3/2011 0:58  Aggiornato: 18/3/2011 1:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'abbraccio nucleare
il mondo politico ha capito immediatamente che bisogna almeno dire subito che il nucleare è in discussione ,che bisogna fare dei test di sicurezza(ma chernobyl non stava facendo giusto un test prima di esplodere?) che bisogna riflettere.

i nostri politici oltre a essere pagati da chi di dovere per ripristinare il nucleare in italia sono pure degli inetti politici ...
qualcuno se ne sta accorgendo che politicamente il nucleare è morto in italia e sta facendo dichiarazioni piu morbide .

il problema tuttavia che all'atomo non gliene frega un beneamato cazzo delle opinione dei politici e se si incazza ammazza tutti ....ma si sa i politici saranno lontani dalle crisi nucleari e ci manderanno qualche eroe che si immolerà cercando di spegnere il mostro che invece ha creato lui ...

il prossimo referendum sarà una tappa fondamentale per il nucleare tuttavia è solo l'inizio fermare il suo sviluppo ....bisogna dismettere le attuali centrali per cominciare a tirare un sospiro di sollievo....e qualcuno lo comincia a capire...o no?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
florizel
Inviato: 18/3/2011 1:53  Aggiornato: 18/3/2011 1:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: L'abbraccio nucleare
Una domanda: c'è qualche articolo, in giro, che spiega per bene chi ha più necessità del nucleare? Le industrie o le società civili?

Tra i mille pensieri che mi si accalcano alla mente in questi giorni, c'è soprattutto questo... non riesco a capire CHI ne risentirebbe di più se si smettesse di alimentare tutte le centrali nucleari del pianeta... sono certa che c'è una forte correlazione tra PRODUZIONE (leggi "CRESCITA"... sigh!) ed energia nucleare, ma non riesco a tradurla in parole, nè a fare correlazioni.

Intanto, lascio due link, uno è di Debora Billi:

NUCLEARE, SEGRETI E BUGIE.

L'altro, mi ha lasciata sgomenta... ed in parte ha fornito una semi-risposta alla mia domanda...

Margherita Hack: "Da ambientalista dico sì al nucleare".

"Le rinnovabili non saranno sufficienti per i bisogni sempre crescenti dell’industria, quindi bisognerà per forza ricorrere al nucleare."

Insomma, lei la sua vita se l'è fatta quasi tutta... ha parlato per anni... ora potrebbe anche andarsene in pensione a fare il tricot, direi.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Fabrizio70
Inviato: 18/3/2011 10:38  Aggiornato: 18/3/2011 10:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Tra i mille pensieri che mi si accalcano alla mente in questi giorni, c'è soprattutto questo... non riesco a capire CHI ne risentirebbe di più se si smettesse di alimentare tutte le centrali nucleari del pianeta... sono certa che c'è una forte correlazione tra PRODUZIONE (leggi "CRESCITA"... sigh!) ed energia nucleare, ma non riesco a tradurla in parole, nè a fare correlazioni.


Ciao florizel , in realtà non c'è nessuna correlazione tra produzione ed energia nucleare , c'è tra produzione ed energia , il nucleare è semplicemente una delle fonti di energia , con i suoi vantaggi e svantaggi , e la scelta è semplicemente di tipo politico , infatti economicamente parlando il costo a kWh della produzione è sicuramente maggiore delle altre fonti:

http://web.mit.edu/nuclearpower/

Citazione:
"There is no question that the up-front costs associated with making nuclear power competitive, are higher than those associated with fossil fuels," said Dr. Moniz.


Attualmente nel mondo la produzione nucleare assicura il 14% del totale (fonte : http://www.world-nuclear.org/info/reactors.html ) con grosse variazioni nelle singole nazioni , ad esempio l'Italia non ha centrali nucleari mentre la Francia copre con un 75,2 % la sua produzione , quindi uno smantellamento immediato delle centrali è impensabile , ma non per questo impossibile nel lungo termine,infatti ritengo che l'aspetto su cui bisogna agire è quello dell'efficienza energetica , efficienza che riduce i consumi e permette una graduale sostituzione delle fonti energetiche.
Attenzione che l'efficienza di cui parlo io non è quella civile ma quella industriale visto che la maggior parte dell'energia viene usata nei processi industriali , ha costi molto più alti (un conto è sostituire lampadine e frigoriferi un altro ristrutturare un azienda) che ovviamente gli imprenditori non hanno intenzione di spendere.

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
nygandy
Inviato: 18/3/2011 10:48  Aggiornato: 18/3/2011 10:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
Buongiorno.

Guardate un po'...

Copiato dal blog di Repubblica, Eco-logica del 17.3.11:
"Le parole separate dalle azioni. E’ l’ultimo tentativo del governo Berlusconi di difendere un piano nucleare sempre più impopolare. Dopo la prima reazione militaresca dei pasdaran («Indietro non si torna»), da Palazzo Chigi, che sulla comunicazione ha una certa competenza, è arrivata la correzione di rotta. Fare (forse) ma non dire. I ministri primi della classe che osannavano le magnifiche sorti progressive dell’atomo mentre l’Agenzia nucleare francese lanciava l’allarme e il commissario europeo all’Energia parlava di apocalisse cominciavano a diventare imbarazzanti. Per questo Berlusconi ha ordinato la ritirata strategica delle dichiarazioni e la musica è cambiata: la nuova parola d’ordine è “nucleare sì, ma solo se le Regioni lo vogliono”. Poi però in parlamento la maggioranza ha fatto passare la legge che prevede il contrario, cioè la possibilità di costruire centrali nucleari e depositi radioattivi anche con un atto di forza, contro il parere degli enti locali. Oggi si congela il nucleare ma domani, sondaggi piacendo, lo si estrae dal freezer pronto per l’uso."

Beh, mi sembra abbastanza chiaro, no?

Intanto quella merda di centrale brucia...

Fabrizio70
Inviato: 18/3/2011 10:49  Aggiornato: 18/3/2011 10:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Che sia una sola é tutto da dimostrare


Già fatto , arrivi tardi...

Citazione:
comunque oltre a giocara con photoshop si potrebbe leggere anche il contenuto dell' articolo


Già fatto , arrivi tardi....

Citazione:
se poi l'avete già discusso in un'altro post non me ne puo' fregare di meno visto che io non l'ho letto e manco lo sapevo.....


Capisco che utilizzare la funzione di ricerca in un forum potrebbe costare una fatica immane o potrebbe servire una laurea in ingegneria informatica ma è semplicemente una questione di netiquette (hai ovviamente dimostrato di non conoscerla minimamente) verificare prima di postare se l'argomento proposto è già stato trattato , oltretutto l'argomento di questo thread è la produzione di energia nucleare quindi sei pure OT.

Citazione:
PS: Non vorrei essere in alta montagna con voi al seguito visto le vostre teorie sulle frequenze é facile che qualche valanga o frana ci cada addosso....


Tranquillo , con le tue teorie è più probabile essere risucchiati in un micro buco nero nella metropolitana...

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
benitoche
Inviato: 18/3/2011 11:38  Aggiornato: 18/3/2011 11:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: L'abbraccio nucleare
18 marzo 2011 Usa e Francia mettono sotto accusa il Giappone: allarmi minimizzati e incubo contaminazione

Cosa è successo davvero a Fukushima? E quale ruolo ha avuto il governo giapponese nel minimizzare il pericolo? Carlo Bonini su Repubblica riporta la posizione francese e americana su quanto accaduto alla centrale atomica:

Il pugno sul tavolo battuto dagli americani è storia di ieri. Ma a Vienna, già martedì sera, il giapponese Yukia Amano, direttore dell’Aiea (Agenzia Internazionale per l’energia atomica), mette da parte ogni diplomazia: «Abbiamo bisogno di maggiori informazioni, di più dettagli, di tempi più rapidi di comunicazione ». Nelle stesse ore, il russo Iouli Andreev, uno degli specialisti che lavorò allo “spegnimento” del mostro di Cernobyl, è di una franchezza brutale. «So per esperienza – dice alla Reuters – che le autorità giapponesi sono in una situazione di tranquillo panico.». Le loro parole e le loro azioni, come quelle della Aiea, dipendono dall’industria atomica, che richiede disciplina e burocrazia Una “verità” che Kuni Yogo, ingegnere della “Japan Science Technology Agency”, declina al New York Timesin modo ancora più asciutto: Il governo giapponese e la Tepco stanno svelando solo ciò che ritengono necessario».È un fatto che l’agonia dei quattro reattori di Fukushima appare oggi non solo e non tanto la sgomenta presa d’atto di un incidente in divenire. Ma il progressivo svelamento di una verità che il governo giapponese e la Tepco intuiscono già nelle prime ore della catastrofe, ma provano ostinatamente a dissimulare. Nella speranza che quei reattori possano tornare sotto controllo prima che il mondo cominci ad averne paura.

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
Makk
Inviato: 18/3/2011 11:38  Aggiornato: 18/3/2011 11:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Insomma, lei la sua vita se l'è fatta quasi tutta... ha parlato per anni... ora potrebbe anche andarsene in pensione a fare il tricot, direi.

Questo è irrilevante. Chissene se la Hack sta perdendo lucidità a causa dell'età (e questo NON è il primo segnale, sono anni che diminiusce di efficenza il suo pensiero). Sono problemi suoi e spiace vedere come la vecchiaia sia inclemente con un cervello così autorevole e libero.
Quello che lei dice sono lì sono in buona sostanza minchiate.
"La paura (irrazionale) persino di alcuni uomini di scienza verso il nucleare" è una stupidaggine. La paura è sacrosanta, se uno pensa all'applicazione pratica. Cioè quando si passa da "scienza" a "tecnologia".

In teoria è del tutto vero che le fonti fossili sono più inquinanti. In pratica a me cale dell'inquinamento prima di tutto per l'egoismo che non voglio stare male. Del pianeta mi interesso ma solo dopo salvaguardato questo punto.

Ora, l'inquinamento che mi fa star male è certo per le centrali nucleari. Chi se le cucca in zona sua vede escalare la orrida lotteria delle leucemia e cancri, con in un più aumenti delle malformazioni genetiche. In Garigliano hanno ancora il problema di tassi epidemiologici a 20 anni dalla chiusura [1] [2]. (anche la puntata di Report intitolata "l'eredità" parla di quello).

Le centrali nucleari impongono una pressione ambientale mostruosa e duratura, se per "ambientalismo" si intende "non far ammalare la gente". Ho il dubbio che per la Hack significhi fiorellini e prati verdi, ormai.
La CO2, proprio tecnologiamente, è un problema più affrontabile della contaminazione radioattiva.

Comunque un banale confronto costi-benefici fra fonti energetiche è semplicemente improponibile, troppe variabili da nascondere e ritirare fuori a seconda del tornaconto: posso dimostrarti tutto e il suo contrario.

Al momento c'è anche la faccenda economica ma in senso finanziario: un economista a ballarò ha detto semplicemente:

[1] le centrali si fanno quando i tassi sono bassi e permettono di prendere a prestito i soldi dell'investimento iniziale. Adesso i tassi sono in crescita e la crisi mondiale non mette a disposizione capitali.

[2] La ricerca sulla sicurezza è collegata agli investimenti nel settore. Visto anche che quello nucleare è un settore eminentemente privato e gli stati ci mettono poco il naso (i soldi sì, ma se i privati non "tirano la volata" si fa poco). Siccome nel mondo siamo stati fermi col nucleare per vent'anni, siamo anche indietro di 20 anni sulla sicurezza. Da qualche anno c'è un risveglio di interesse ed è ripartita anche la ricerca, ma stiamo appena all'inizio: non è semplicemente possibile che ci siano stati passi avanti nella sicurezza perché non sono stati spesi i soldi, pubblici o privati, per la ricerca in materia. Idem per il trattamento delle scorie (che per giunta è più interessante per gli stati che per il gestore).


Se vuoi proprio vedere una connessione crescita-nucleare c'è. In termini di controllo della fonte energetica, il nucleare offre tre vantaggi:
[1] E' piccolo, e può scalare senza "dare nell'occhio". Aumentare potenza e numero di reattori è un "gioco da ragazzi" in termini di impatto visivo.
[2] E' opaco. Le misure di sicurezza relative all'atomo giustificano che fai il cazzo che ti pare ed è dura ficcare il naso. Sia in fase di installazione che di gestione dell'impianto.
[3] L'ìimpatto sull'ambiente è invisibile.

complo
Inviato: 18/3/2011 12:46  Aggiornato: 18/3/2011 12:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'abbraccio nucleare
Sottoscrivo l'appello di Makk a NON dimenticare il referendum.
E' molto probabile che il ritorno al nucleare sia già nella bara visti gli ultimi eventi, tuttavia è NECESSARIO sigillare la bara andando a votare NO al referendum.

Spiderman
Inviato: 18/3/2011 12:56  Aggiornato: 18/3/2011 12:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: L'abbraccio nucleare

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
cagliostro
Inviato: 18/3/2011 14:49  Aggiornato: 18/3/2011 14:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: L'abbraccio nucleare

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
Bubu93
Inviato: 18/3/2011 14:58  Aggiornato: 18/3/2011 14:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/1/2011
Da:
Inviati: 672
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Geologo statunitense prevede forte terremoto per il 19 marzo nel Nord America


Vedremo

"sembra che la potenzialità di huber il telescopio volante... possa benissimo fornire tale prova..."

"SONO ULTRA CONVINTO DA MATEMATICA CERTEZZA... LA LUNA NON RUOTA SUL PROPRIO ASSE..."
Cit.dino

"Anche le rocce hanno un loro dna"
cit. Klaatu
cagliostro
Inviato: 18/3/2011 15:22  Aggiornato: 18/3/2011 15:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:

Bubu93
vedremo


Questo non è un gioco per far divertire i cazzari del cicap sia ben chiaro, speriamo tutti che non succeda un cazzo, ma nessun sano di mente può aver ignorato l'impatto delle configurazioni planetarie sulla vita dell'uomo oltre che della terra, e se qualcuno, per aver semplicemente adottato un livello di attenzione in più, potesse salvarsi la pelle, ben venga, o no ?

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
Bubu93
Inviato: 18/3/2011 15:26  Aggiornato: 18/3/2011 15:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/1/2011
Da:
Inviati: 672
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Questo non è un gioco per far divertire i cazzari del cicap sia ben chiaro


Si si, quell' "vedremo" suona male.
Dico solo che non serve speculare su cosa succederà e creare allarmismi tipo 2012, "Chi vivrà vedrà" (*tocca ferro ).
Non è nemmeno una previsione così azzardata dato che sono faglie vicine, ma come sappiamo la previsione di terremoti è tutt' altro che una scienza esatta al momento...

"sembra che la potenzialità di huber il telescopio volante... possa benissimo fornire tale prova..."

"SONO ULTRA CONVINTO DA MATEMATICA CERTEZZA... LA LUNA NON RUOTA SUL PROPRIO ASSE..."
Cit.dino

"Anche le rocce hanno un loro dna"
cit. Klaatu
cagliostro
Inviato: 18/3/2011 15:33  Aggiornato: 18/3/2011 15:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:

Si si, quell' "vedremo" suona male.
Dico solo che non serve speculare su cosa succederà e creare allarmismi tipo 2012, "Chi vivrà vedrà" (*tocca ferro ).
Non è nemmeno una previsione così azzardata dato che sono faglie vicine, ma come sappiamo la previsione di terremoti è tutt' altro che una scienza esatta al momento...


Certo, ma qui si tratta di una data precisa, un pò di panico per un giorno non potrà far più male di un' architrave che ti piomba sulla cervice

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
cagliostro
Inviato: 18/3/2011 15:43  Aggiornato: 18/3/2011 15:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: L'abbraccio nucleare
Sul Corriere della Sera appare questo articolo

http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/11_marzo_17/super-luna-elmar-burchia_2f0012be-508c-11e0-9bca-0ee66c45c808.shtml


viene scritto

<<In coincidenza con la «Luna gigante» di sabato sono affiorate dalla Rete una serie di tesi, più o meno elaborate, ma in gran parte apocalittiche. Soprattutto la correlazione con il devastante terremoto e lo tsunami che hanno colpito il Giappone venerdì 11 marzo è motivo di apprensione per qualche utente poco attento. Esperti, blogger specializzati e astronomi però tranquillizzano: «No, la "Superluna" non ha causato il terremoto in Giappone», spiegano su Query, la rivista del Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale (il Cicap). >>

Poi riprende

<<«Gli effetti della "Superluna" sul nostro pianeta sono bassi», spiega anche il capo scienziato alla Nasa, Jim Garvin. Che sottolinea: «Tenendo conto di alcuni studi molto dettagliati di sismologi e vulcanologi, l'allineamento della Luna in combinazione con la Luna piena, non dovrebbeavere alcun effetto importante sulla Terra». >>


La Nasa usa il condizionale, i cazzari invece vanno sul sicuro, come sempre

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
Makk
Inviato: 18/3/2011 16:34  Aggiornato: 18/3/2011 16:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
l'allineamento della Luna in combinazione con la Luna piena, non dovrebbeavere alcun effetto importante sulla Terra


Il mio traduttore dal tecnichese, questa frase la rende in italiano così:

"non ne so una cippa, ma siccome qualcosa devo dire mi sono consultato con tutti gli altri: non ne sanno una cippa neanche loro. Abbiamo una procedura per questo (chiamata KAFSMAIR - Know A Fuck, Say Maybe All Is Right). La procedura dice di negare la cosa di cui non sappiamo un cippa, perché noi sappiamo TUTTO, ma in forma possibilista, in modo da fottere gli avvocati delle vittime."


'Sti traduttori ogni tanto danno fuori...

cagliostro
Inviato: 18/3/2011 18:50  Aggiornato: 18/3/2011 18:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:

"non ne so una cippa, ma siccome qualcosa devo dire mi sono consultato con tutti gli altri: non ne sanno una cippa neanche loro. Abbiamo una procedura per questo (chiamata KAFSMAIR - Know A Fuck, Say Maybe All Is Right). La procedura dice di negare la cosa di cui non sappiamo un cippa, perché noi sappiamo TUTTO, ma in forma possibilista, in modo da fottere gli avvocati delle vittime."



«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
Gisar
Inviato: 18/3/2011 21:30  Aggiornato: 18/3/2011 21:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2010
Da: Umania
Inviati: 270
 Re: L'abbraccio nucleare
@Fabrizio 68

Da quanto letto tu non dimostri affatto che l'articolo sia una sola dici soltanto il tuo parere che mi sembra sia tutto discutibile.....

Conosci Raffaele Bendandi ? Se no ti farebbe bene leggere qualche cosa in merito .....

Le frequenze di ogni tipo creano di per se vibrazioni ora basta colpire il punto giusto con la giusta potenza e il risultato é assicurato....


Sull'articolo che dici di aver letto ci sono notizie che dovrebbero almeno farti accendere se non una lampadina almeno una candelina di compleanno.


Citazione:
Capisco che utilizzare la funzione di ricerca in un forum potrebbe costare una fatica immane o potrebbe servire una laurea in ingegneria informatica ma è semplicemente una questione di netiquette (hai ovviamente dimostrato di non conoscerla minimamente) verificare prima di postare se l'argomento proposto è già stato trattato , oltretutto l'argomento di questo thread è la produzione di energia nucleare quindi sei pure OT.




Prima cosa , se tu hai come si dice dalle nosrtre parti il bel tempo nel culo puoi sicuramente permetterti di dedicare tempo a leggere tutti i post ... Personalmente il mio tempo purtroppo é limitato e comunque la discussione fatta in merito era su un'altro post che io non ho letto se questo fatto é per te così grave per me é una stronzata.
Secondo Ho postato il link all'articolo in questo post perché comunque richiamava il disastro in Giappone e quindi non ritengo di essere OT.



PS: Ripeto Non vorrei essere in alta montagna con voi al seguito visto le vostre teorie sulle frequenze é facile che qualche valanga o frana ci cada addosso....Io in montagna ci vivo e la metropolitana la lascio prendere a te chissà, che qualche buco ci aiuti....


Instauratio ab imis fundamentis
Makk
Inviato: 18/3/2011 21:44  Aggiornato: 18/3/2011 21:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Repubblica

Citazione:
Il livello d'allarme è stato elevato da 4 a 5. Nei reattori 1, 2 e 3 il nocciolo è parzialmente fuso. I contenitori che racchiudono le barre di combustibile sarebbero invece integri, secondo fonti italiane a diretto contatto con il gestore della centrale

Beh, se l'hanno detto alle fonti italiane, siamo in una botte di ferro.
(ieri i francesi dicevano: oltre il livello 5 forse 6)

Citazione:
Ogni livello della scala prevede una gravità 10 volte superiore del precedente. Il livello 5 si riferisce agli incidenti "con conseguenze di raggio maggiore", mentre il grado 4 definisce quelli con ricadute "locali".

D: Raggio maggiore di che!?
R: di due pigreco erre.

Vuol dire cancri e leucemie in una superficie non precisatamente ampia, ma chissene perché tanto non sono dimostrabilmente collegabili a Fukushima.

Da un link che ho già postato sulla centrale del Garigliano chiusa 20 anni fa:
Citazione:
Poi leggo ancora sul giornale (Latina Oggi 27.2.11) che «Il tasso di mortalità nel territorio che circonda la centrale nucleare del Garigliano e' piu' alto rispetto alla media regionale. Ma la relazione con la vicinanza con il sito non e' scientificamente provata».
[cut]
... da uno studio del Dipartimento di Epidemiologia del Servizio Sanitario Regionale l'Onorevole Aldo Forte concludeva che essi «... ci forniscono una valida argomentazione sulla materia. Infatti, se da un lato non è stata rilevata alcuna correlazione tra distanza dagli impianti e tumori, dall'altro l'equipe scientifica ha riscontrato nei territori pontini presi in esame una incidenza più alta rispetto alla media regionale di malattie e di altre forme tumorali non legate, però, alle radiazioni».


T'è capì come che funsiona!?


REFERENDUM, CAZZO!
questi sono gli istituti (magari presieduti da Umberto "Pinocchio" Veronesi) preposti alla nostra salute
Vanno fermati!!

Makk
Inviato: 18/3/2011 21:57  Aggiornato: 18/3/2011 21:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
gisar:
Prima cosa , se tu hai come si dice dalle nosrtre parti il bel tempo nel culo puoi sicuramente permetterti di dedicare tempo a leggere tutti i post ... Personalmente il mio tempo purtroppo é limitato e comunque la discussione fatta in merito era su un'altro post che io non ho letto se questo fatto é per te così grave per me é una stronzata.

La netiquette non serve a dare fastidio a te. Serve a rendere leggibili le informazioni.
Infatti non si posta per sfogare la propria individualità, ma perché si presume di lasciare qualcosa di interessante a chi passa e legge, anche se non sei tu.

Le "regole non scritte" di cui ti parla Fabrizio sono il nerbo di un sito utile, in alternativa ci sono le chat dove parli del più e del meno in santissima libertà.
LC aspirerebbe ad essere fonte di informazioni. E' molto libertario, ognuno si regola come crede, ma di fronte ad affermazioni che in sostanza dicono
"io ho poco tempo perciò posto dove cazzo mi pare e il resto sono stronzate"
viene proprio da replicare:
"ma ché, ti pagano per postare, o non ti viene duro se non ti sfoghi su un forum?"

Jurij
Inviato: 19/3/2011 0:14  Aggiornato: 19/3/2011 0:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: L'abbraccio nucleare
Ho visto ieri sera il documentario di Falò sulle centrali francesi.

Impressionante i rischi che si prendono i lavoratori sottopagati delle ditte subappaltatrici.

Ancora più gravi sono l'abbassamento degli standard di sicurezza che presto o tardi porteranno ad un grosso problema anche da quelle parti...

Quello di cui bisognerebbe parlare di più sono le eredità millenarie sottoforma di rifiuti radioattivi che si lasceranno dietro questi reattori di....

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Spiderman
Inviato: 19/3/2011 8:43  Aggiornato: 19/3/2011 8:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: L'abbraccio nucleare

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
nygandy
Inviato: 19/3/2011 12:00  Aggiornato: 19/3/2011 12:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
Allora ricapitoliamo la situazione...

Da una settimana si è aperta la crisi nucleare a fukushima

La pericolosità dell'incidente è in aumento (cioè viene definita stabile: quindi vuol dire che dalla centrale esce COSTANTEMENTE radioattività e aggiungo io, perchè tanto i mezzi di stampa non lo dicono, anche elementi radiottivi nelle polveri e nel fumo, che si spargono al mondo).

I reattori 1,2,3 sono considerati fuori controllo.

Il grado ufficiale di pericolosità è diventato 5 in una scala da 1 a 7 (come mai solo fino a 7 che è Cernobil?) Non può esserci niente di peggio?
5 come 3MI? Non mi pare proprio...è infatti la Francia già giorni fa parlava di grado 6.

Si pensa (ci vorranno mesi...) al "cappotto" stile Cernobil.

La radioattività è arrivata fino in California, ma Obama dice che non è preoccupante...

Intanto abbiamo notizie di generi alimentari contaminati in un raggio di 100-120 Km. (fino a Ibaraki).
Signori... mano a contatori Geiger...

Nessuno ci dice se ci sono stati morti o comunque la situaziione dei contaminati.

La notizia è diventata la 3° o 4° nelle pagine dei giornali e compare a pag.181(sic!) del Televideo Rai...
Insabbiamo?

...to be continued...

Dusty
Inviato: 19/3/2011 13:06  Aggiornato: 19/3/2011 13:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: L'abbraccio nucleare
Ironia contro il Nucleare: lo spot di Greenpeace



"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
redna
Inviato: 19/3/2011 14:10  Aggiornato: 19/3/2011 14:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:

Allora ricapitoliamo la situazione...

Da una settimana si è aperta la crisi nucleare a fukushima

La pericolosità dell'incidente è in aumento (cioè viene definita stabile: quindi vuol dire che dalla centrale esce COSTANTEMENTE radioattività e aggiungo io, perchè tanto i mezzi di stampa non lo dicono, anche elementi radiottivi nelle polveri e nel fumo, che si spargono al mondo).

I reattori 1,2,3 sono considerati fuori controllo.

Il grado ufficiale di pericolosità è diventato 5 in una scala da 1 a 7 (come mai solo fino a 7 che è Cernobil?) Non può esserci niente di peggio?
5 come 3MI? Non mi pare proprio...è infatti la Francia già giorni fa parlava di grado 6.

Si pensa (ci vorranno mesi...) al "cappotto" stile Cernobil.

La radioattività è arrivata fino in California, ma Obama dice che non è preoccupante...

Intanto abbiamo notizie di generi alimentari contaminati in un raggio di 100-120 Km. (fino a Ibaraki).
Signori... mano a contatori Geiger...

Nessuno ci dice se ci sono stati morti o comunque la situaziione dei contaminati.

La notizia è diventata la 3° o 4° nelle pagine dei giornali e compare a pag.181(sic!) del Televideo Rai...
Insabbiamo?

...to be continued...


e guardiamo oggi che che dice Romani:



12:13Romani: referendum "drammaticamente pericoloso"


– Quello che è successo in Giappone rende il referendum sul nucleare drammaticamente pericoloso perché c'è il rischio di una decisione emozionale". A dirlo è il ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani nel suo intervento al forum annuale di Confcommercio. Romani ha poi confermato "la necessità di una pausa di riflessione per valutare la sicurezza delle centrali di prima generazione anche se noi abbiamo comunque ribadito la scelta nucleare che rimane sullo sfondo delle nostre azioni. L'opinione pubblica - ha concluso Romani - deve però condividere questa scelta"


qui..........

la cosa più preoccupante per il governo italiano è quella che l'opinione pubblica sia contraria (ma lo è già stata una volta con il referendum precedente, anche se fanno le orecchie da mercante) al nucleare.
Sorge il dubbio che per non allarmare di più la popolazione il governo italiano insabbi anche la nube radiottiva che è CERTISSIMO arrivi anche da noi come nel resto dell'europa. Sapere come arriveremo a conoscere i livelli di radioattività nelle varie parti della penisola sarà veramente un problema.
Per sapere quali misure precauzionali prendere per la nostra salute (da considerare anche la presenza di plutonio) evidentemente dovremo leggere giornali stranieri.
Forse il padreterno saprà di certo se è solo Fukushima che ha mandato radioattivtà nell'aria.Nessun altro ci informa.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Gisar
Inviato: 19/3/2011 16:41  Aggiornato: 19/3/2011 16:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2010
Da: Umania
Inviati: 270
 Re: L'abbraccio nucleare
@ Makk

Senti Makk tutto é cominciato perché ho postato un link e se tu avessi letto tutti i messaggi capiresti lo svolgimento e perché mi sono incavolato un po. Anche se ho sbagliato post c'è modo e modo di dirlo (si chiama educazione) Io sono pacato ma non accetto paternalismi da nessuno e di sicuro non ho assolutamente bisogno di sfogarmi qui, volevo solo postare un link....

Forse i frustrati qui sono altri che ti aggrediscono perché sbagli ha postare un link.... E poi si meravigliano che ci sono guerre.....



Cit:

affermazioni che in sostanza dicono "io ho poco tempo perciò posto dove cazzo mi pare e il resto sono stronzate" viene proprio da replicare: "ma ché, ti pagano per postare, o non ti viene duro se non ti sfoghi su un forum?"


L'italiano é una lingua chiara e le mie affermazioni vogliono dire esattamente ciò che la mia frase dice cioé che il fatto di aver "sbagliato post" non lo ritengo grave....
No caro Makk non mi pagano ripeto se non posso postare un lik ad un'articolo fate una lista di cosa si puo e non si puo fare così saprò come comportarmi....
E aggiungo, io e te colazione assieme non l'abbiamo mai fatta perciò le tue insinuazioni sai benissimo dove mettertele.....

Per me il capitolo si chiude qui.....


Instauratio ab imis fundamentis
nygandy
Inviato: 19/3/2011 16:58  Aggiornato: 19/3/2011 16:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
Mentre l'acqua corrente di Tokyo si avvelena...
Cristo, decine di milioni di giapponesi non sapranno più se la loro acqua e quella dei loro figli e delle generazioni future sarà sicura...

Lui prova a fare il "pesce in barile":

Per Romani «quello che è successo in Giappone rende il referendum sul nucleare drammaticamente pericoloso perchè c'è il rischio di una decisione emozionale». Romani nel suo intervento al forum annuale di Confcommercio ha confermato «la necessità di una pausa di riflessione per valutare la sicurezza delle centrali di prima generazione anche se noi abbiamo comunque ribadito la scelta nucleare che rimane sullo sfondo delle nostre azioni. L'opinione pubblica deve però condividere questa scelta».

Ve l'ho detto, tempo al tempo e vediamo come si rifanno sotto...

florizel
Inviato: 19/3/2011 16:58  Aggiornato: 19/3/2011 17:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: L'abbraccio nucleare
Fabrizio 70

Citazione:
l'efficienza di cui parlo io non è quella civile ma quella industriale visto che la maggior parte dell'energia viene usata nei processi industriali


E’ questo che volevo sapere. Cioè quale fosse in percentuale la ripartizione dell’energia, tra uso industriale ed uso civile.

Makk

Citazione:
Chissene se la Hack sta perdendo lucidità a causa dell'età


Ma non credo che la sua opinione sia il prodotto di un’alterazione mentale senile… Il fatto che lei, da scienziata, si riferisca agli “uomini di scienza” credo voglia essere un consapevole segnale di contrasto al generale e GIUSTIFICATO terrore (e all’insicurezza) che comincia manifestarsi un po’ a tutti i livelli, di fronte al quale solo gli uomini di scienza che si mostrano tentennanti possono costituire quello spazio di "beneficio del dubbio" circa il nucleare, dubbio che testimonia l'inattendibilità e l'incoscienza di chi lo spaccia come sicuro anche se sono previste le dovute precauzioni.

E' un problema politico, che si dibatte sulla pelle di tutti.

Citazione:
Se vuoi proprio vedere una connessione crescita-nucleare c'è….


E’ quello che intuivo.

Grazie ad entrambi per le informazioni.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Spiderman
Inviato: 19/3/2011 19:50  Aggiornato: 19/3/2011 19:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: L'abbraccio nucleare

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
nygandy
Inviato: 19/3/2011 20:48  Aggiornato: 19/3/2011 20:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
A questo link si vede il grado di contaminazione dell'arcipelago giapponese:

http://tv.repubblica.it/dossier/giappone-terremoto-tsunami/giappone-le-rilevazioni-delle-radiazioni-la-mappa/64443?video=&ref=HRER3-1

Possiamo vedere che non si pronunciano su Fukushima e Miyagi (guarda un po'...), ma anche su Fukui! Sospetto! Poichè anche lì una centrale è andata in tilt.
Nella vicina provincia di Ibaraki la radiazione è in fascia massima (quindi pensiamo i livelli delle regioni direttamente coinvolte...)

Anche Shizuoka è in fascia media e lì altra centrale sospetta...

Se questo è allarme 5... (come 3MI)...

Atlantotec
Inviato: 19/3/2011 21:33  Aggiornato: 19/3/2011 21:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Zurigo
Inviati: 32
 Re: L'abbraccio nucleare
Questo unico dato avrebbe dovuto impedire la costruzione delle centrali atomiche:

Dopo aver spento il reattore, quest'ultimo deve essere continuamente raffreddato con acqua corrente per la durata di 15 ANNI!!

vi rendete conto??

Se si smette di raffreddare le barre prima di 15 anni, il processo si riaccende da solo e porta alla fusione del nocciolo!

Come si vuole garantire che questo possa succedere in caso di emergenza?
lo abbiamo visto adesso cosa succede!

Saranno gli uomini cosi stupidi da non spegnere tutte le centrali prima possibile?

senza contare il fatto di dove mettere il materiale contaminanto per i prossimo 100.000 anni!

La vertebra Atlante: la causa nascosta di molto dolori!
Forumsano: per una salute ottimale.
Forumgesund: forum salute in tedesco.
Yerle
Inviato: 19/3/2011 22:56  Aggiornato: 19/3/2011 23:06
So tutto
Iscritto: 19/3/2011
Da:
Inviati: 3
 Re: L'abbraccio nucleare
Cominciano a circolare sulla rete video con interviste che tornano ad ipotizzare (non è materia nuova) la mano di alcune organizzazioni nel causare "a comando" determinati terremoti.
Dove possiamo trovare, ammesso che ci sia, qualcosa di affidabile a riguardo?

Spiderman
Inviato: 20/3/2011 7:51  Aggiornato: 20/3/2011 7:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: L'abbraccio nucleare

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
Makk
Inviato: 20/3/2011 9:17  Aggiornato: 20/3/2011 9:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Che fine ha fatto il disastroso terremoto in USA del 19?
Qualcuno ha notizie?

ildieffe
Inviato: 20/3/2011 11:23  Aggiornato: 20/3/2011 11:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/12/2009
Da:
Inviati: 141
 Re: L'abbraccio nucleare
per Yerle:

non so se è affidabile (io rimango scettico) ma è ricco di spunti e fonti. Ha battuto il record di visualizzazioni su comedonchisciotte e se ne è parlato anche su questo sito in un altro Thread

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=8072&mode=thread&order=0&thold=0

cagliostro
Inviato: 20/3/2011 12:50  Aggiornato: 20/3/2011 12:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:

Che fine ha fatto il disastroso terremoto in USA del 19?
Qualcuno ha notizie?


Sì, ho notizie che non si è verificato, il geologo si è macchiato di questo delitto imperdonabile, terrorizzare la popolazione per ben 24 ore emettendo profezie senza alcuna base scientifica, e pensare che c'è anche qualche cazzaro che piazza questi link-bufala, POTERE AL CICAP, A MORTE I CIARLATANI

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
Makk
Inviato: 20/3/2011 12:59  Aggiornato: 20/3/2011 12:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Florizel:
redo voglia essere un consapevole segnale di contrasto al generale e GIUSTIFICATO terrore (e all’insicurezza) che comincia manifestarsi un po’ a tutti i livelli,

Aspetta: "giustificato" per te o per la Hack?
Presumo per la Hack. E quindi in controtendenza lei smorza...?
Guarda che l'articolo è del 2010, al massimo la paura era quella di chi si ne interessava. Per gli altri era buco nero. Sulle centrali c'era la campagna rassicurante di Berlu & soci che mieteva consensi fra chi grettamente pensa che nucleare significa bolletta leggera.

La Hack ce l'aveva proprio con gli ambientalisti. "Paure irrazionali" erano il solito liquidare gli ambientalisti come anti-modernisti ed emotivi.

Citazione:
di fronte al quale solo gli uomini di scienza che si mostrano tentennanti possono costituire quello spazio di "beneficio del dubbio" circa il nucleare,

Ma la Hack dice IL CONTRARIO: che i suoi colleghi scienziati sono dubbiosi perché irrazionali:
Citazione:
Quindi c’e’ molta paura, irragionevole, anche scientifica, per l’energia nucleare, per gli Ogm.

Diagnosi: rincoglionita.

Nessun bazzicatore di scienza può in buona fede dichiarare che i colleghi scienziati che (a differenza di lei, ed è evidente) si occupano della cosa sono irragionevoli.
Uno scienziato porta fatti e deduzioni. Quando queste sono a-scientifiche ma mere opinioni ("tanto ce ne sono altre vicine quandi siamo contaminati lo stesso") sono irrilevanti scientificamente.
Se ci sono fatti (come le analisi epidemiologiche o le misurazioni dei siti o i dubbi sul trattamento delle scorie) da una parte e opinioni gratuite dall'altra, qualsiasi mente scientifica si fa venire il dubbio.

Che poi moltissimi scientisti siano più affascinati dalla propria razionalità e capacità di arrivare a un'opinione "sana" basandosi sul noto (aneddotica precedente) che dalle reali indagini scientifiche, è un problema che non riguarda le menti aperte e brillanti come ERA la Margheritona: sanno che sono inconsistenti a fronte di dati scientifici.


Comunque stanotte un collega fascistone mi fa un discorso che è il contrario di quello della Hack:
"Guarda che a me danno fastidio quelli che danno di matto oggi, dopo Fukushima. Tu mi dicevi queste cose un anno fa e mi stai benissimo"

poi prosegue la conversazione:
"Ma il referendum? L'hanno raccolto prima di Fukushima..."
"Si vota sì. Il nucleare è improponibile: è chiaro che non lo sanno gestire. QUESTO è il dato Fukushima. Le cose in cui ti davo torto prima sono ancora valide, secondo me, ma sono fuffa teorica. La pratica è che sono degli irresponsabili"
"Guarda che le mie obiezioni al nucleare sono anche tecniche"
"Sì, sì, ma se uno scienziato mi mette sul piatto delle robe contrarie valgono quanto le tue, e anche di più. Tu non sei uno scienziato, no?"
"Ma sono fuffa, lo stesso"
"Ehm, beh... ecco."[pausa] "Alla fine anche gli scienziati parlano per interessi di parte. Come te (= comunista di merda n.d.makk). Non so scegliere tecnicamente chi ha ragione, perciò scelgo quelli della mia parte. Ma adesso ho visto le cazzate che sparano."
"Le centrali vicine?"
"Se c'ho 100 bombe che mi possono scoppiare non sai quando, non me ne metto altre 4-5 sotto il culo, tanto per aumentare le probabilità. Ne basta una che va storta"
"Le contaminazioni per la gente intorno a una centrale?"
"Non so. Forse c'hai ragione. Forse finché và tutto bene non è vero"
"Le scorie in camera da letto?"
"Ce le mettessero loro, io no"
"il costo della bolletta?"
"Ehhhh... mi sa che decontaminare Fukushima costerà un'iradiddio..."
"E..."
"Oh! Hai rotto il cazzo. Voterò sì. Non ti basta?"
"No. Devi convincere anche quelli che si fidano del tuo giudizio a votare sì"
"Ecco l'agitprop all'opera. Tranquillo che se glielo dico io ci credono"
"Speriamo"


Speriamo... io una qualche fiducia nella g-g-gente ce l'ho sempre.
Mi ricordo sempre che il referendum sull'aborto se lo sono votato le donne cattoliche.

florizel
Inviato: 20/3/2011 14:31  Aggiornato: 20/3/2011 14:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: L'abbraccio nucleare
“credo voglia essere un consapevole segnale di contrasto al generale e GIUSTIFICATO terrore (e all’insicurezza) che comincia manifestarsi un po’ a tutti i livelli”

Makk

Citazione:
"giustificato" per te o per la Hack?


Stavo parlando di uomini di scienza che si sono espressi circa il rischio nucleare, anche prima di Fukushima, quindi fai te.
E non mi risulta nemmeno che ci fosse disinteresse, almeno da parte di chi della questione nucleare si è sempre interessato.
Malgrado le questioni politiche a cui si intreccia, e malgrado fu fatta passare sotto silenzio l’ultima bravata di Prodi poco prima di lasciare al suo degno compare berlu & soci, determinate ed articolate posizioni contro il nucleare sono sempre state espresse.

Citazione:
La Hack ce l'aveva proprio con gli ambientalisti. "Paure irrazionali" erano il solito liquidare gli ambientalisti come anti-modernisti ed emotivi.


E ti pare che in un mondo in cui gli interessi economici vengono prima di ogni tipo di prudenza, quel tipo di affermazioni siano espressione di demenza senile…?

Citazione:
la Hack dice IL CONTRARIO: che i suoi colleghi scienziati sono dubbiosi perché irrazionali:


Esatto, perché viviamo in un sistema in cui la prudenza e la lungimiranza sono ritenute incompatibili col profitto. Non mi pare sia rincoglionimento, quello della Hack. Ritengo sia il prodotto di una micidiale commistione tra scienza (marcia), tecnologia e politica.

Citazione:
Se ci sono fatti (come le analisi epidemiologiche o le misurazioni dei siti o i dubbi sul trattamento delle scorie) da una parte e opinioni gratuite dall'altra, qualsiasi mente scientifica si fa venire il dubbio.


Questo andrebbe sbattuto in faccia alla Hack, naturalmente.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Makk
Inviato: 20/3/2011 19:29  Aggiornato: 20/3/2011 19:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
Cagliostro:
e pensare che c'è anche qualche cazzaro che piazza questi link-bufala

Oh, non mi fare il permaloso.

Ero possibilista e anche sarcastico sugli scettici ma che intanto si parano il culo.
Però, passato il 19, toccava a te dire "vabbé, nessun terremoto"

astro7
Inviato: 20/3/2011 19:44  Aggiornato: 20/3/2011 19:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2007
Da: questa sconosciuta terra di mezzo
Inviati: 472
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
la cosa più preoccupante per il governo italiano è quella che l'opinione pubblica sia contraria (ma lo è già stata una volta con il referendum precedente, anche se fanno le orecchie da mercante) al nucleare.


Preoccupa anche i media nostrani il fatto che nelle menti degli italiani possa risvegliarsi il suo No al nucleare, dando per l'ennesima volta prova della sua maturità certamente superiore a quella dei propri governanti.

Arriva direttamente da Ferrara in persona , tramite le pagine del suo giornale, la proposta di congelare il referendum ....per riproporlo in tempi migliori ( ....per chi??? )

congelare il referendum

un estratto:
Citazione:
Sarebbe ragionevole rinviare questo confronto dando il tempo necessario a tutti, a cominciare dalle forze politiche, di elaborare in modo conclusivo i dati provenienti del Giappone, senza essere trascinate dallo tsunami psicologico che si traduce in una psicosi di massa.


leggasi : troviamo il modo di insabbiare ( e far dimenticare) gli effetti nefasti e devastanti di quanto accaduto in Giappone altrimenti tutto andrà in malora.



(io proporrei di spedire urgentemente Ferrara nella centrale di Fukushima ad aiutare i 50 tecnici .....nella speranza che un pò di radiazioni di prima mano gli faccia funzionare qualche neurone. )


@ Florizel : benritrovata in Home! deve starti molto a cuore, l'argomento.... A presto.

florizel
Inviato: 20/3/2011 19:54  Aggiornato: 20/3/2011 20:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: L'abbraccio nucleare
Makk

Citazione:
passato il 19, toccava a te dire "vabbé, nessun terremoto"


Magari Cagliostro ne sarà già al corrente, ma volevo segnalare che altri articoli parlano di terremoto previsto tra il 19 ed il 26 marzo.

Ciao.

astro7

Citazione:
deve starti molto a cuore, l'argomento....


Come credo a chiunque, qui.
Ed anche perchè nei forum non è ancora stata aperta nessuna discussione, in merito. Aspetto fiduciosamente.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Fabrizio70
Inviato: 20/3/2011 20:48  Aggiornato: 20/3/2011 20:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: L'abbraccio nucleare
@florizel

Citazione:
E’ questo che volevo sapere. Cioè quale fosse in percentuale la ripartizione dell’energia, tra uso industriale ed uso civile.


http://www.autorita.energia.it/it/dati/int06_09.htm

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
cagliostro
Inviato: 20/3/2011 22:23  Aggiornato: 20/3/2011 22:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:

passato il 19, toccava a te dire "vabbé, nessun terremoto"
Magari Cagliostro ne sarà già al corrente, ma volevo segnalare che altri articoli parlano di terremoto previsto tra il 19 ed il 26 marzo.
Ciao.


Grazie Florizel, ho una certezza nella mia vita, basata su una vita di osservazioni, esperienze e verifiche, la scientificità assoluta della sapienza che collega il moto dei pianeti alla vita dell'uomo: ad esempio una configurazione planetaria dissonante rispetto al tema natale di una persona deprimerà in modo sistematico i sentimenti di quella persona di solito attraverso eventi fisici esterni, ma non necessariamente; la questione, dal mio punto di vista, è molto più complessa di semplici interazioni di forze gravitazionali che eventualmente possono essere studiate sulla tettonica a zolle del nostro pianeta, sempre dal mio punto di vista è fin troppo evidente che il moto dei pianeti corrisponde al preciso operare di intelligenze superiori celate dalla fisicità dei pianeti. il fatto che talune configurazioni possano ripercuotersi sulla tettonica a zolle sollecitandola in modo forte sino ad esplodere possibilmente certo, non necessariamente attività sismico-vulcaniche e che taluni scienziati abbiano cominciato a studiare ed approfondire sperimentalmente queste realtà, ne è una rafforzativa conferma. io ritengo eticamente doveroso riportare certe previsioni, che per loro natura potranno o meno verificarsi, per dare alle persone la possibilità di rimanere desti ed eventualmente limitare i danni. trattandosi di eventi probabilistici risulta difficile restringere i fatti all'interno di intervalli temporali eccessivamente rigidi, è però un fatto che la gravità degli stessi eventi è tale che dovrebbe indurre ad un atteggiamento opposto a quello osservato dai seguaci del CICAP, atteggiamento che ricordo portò alla denuncia di Giuliani per procurato allarme, dal mio punto di vista un'immonda vergogna! detto questo, io personalmente, sono convinto che il libero arbitrio esista e che l'uomo possa anche mutare il corso di certi eventi catastrofici sia agendo a livello fisico che spirituale. La speranza è chiaramente che tutto possa volgere al meglio ed è sempre ben accolto l'errore "profetico" anche se va detto, il transito planetario si verifica sistematicamente e necessariamente nella vita dell'uomo magari in modo non misurabile a livello dei sentimenti, ma su questo piano mi espongo chiaramente ai facili attacchi di una certa saccente ignoranza di cicappiana memoria Ciao !

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
nygandy
Inviato: 21/3/2011 1:42  Aggiornato: 21/3/2011 1:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
Devo nuovamente postare:

http://tv.repubblica.it/dossier/giappone-terremoto-tsunami/giappone-le-rilevazioni-delle-radiazioni-la-mappa/64443?video=&ref=HRER3-1

Le radiazioni in Giappone sono in forte aumento

A smentita di quanto scientemente spammato al mondo da autorità e mezzi di comunicazione, le radiazioni aumentano!
Esempio numerico: prefettura di Ibaraki, in 2 giorni da 631 nanoGray per ora a 2.040 nGy/h. A conti fatti passiamo dalla radioattività ingurgitata media equivalente a 2 radiografie a settimana a quella di 6,5 radiografie a settimana!
Nel contempo nulla si sa delle prefetture di Fukushima e Miyagi (censored, dice il link), mentre anche Ishikawa è censurata (incidente anche lì?)
Possiamo pensare che il territorio di 3 prefetture giapponesi abitate da circa 6 milioni di persone sia diventato un campo sterile, non funzionano più nemmeno i rilevatori?

Una piccola chiosa: ci parlano, a bassa voce, di acqua, latte e spinaci!!!!
Ma le persone???????????????????????

Makk
Inviato: 21/3/2011 10:15  Aggiornato: 21/3/2011 10:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Vabbé, la questione terremoti sarebbe più appropriata nel topic del ring of fire, ma ormai tutti chi + chi - abbiamo postato dove capitava ed è inutile scagliare la prima pietra che non si ha a disposizione per scarsa "assenza di peccato".

Detto questo, una volta lascio correre, ma sull'insistere... OK, precisiamo:
Citazione:
cagliostro:
io ritengo eticamente doveroso riportare certe previsioni

... e altrettanto doveroso seguirle.
Sennò (sempre a proposito di pietre) si tratta di un lanciare il sasso e nascondere la mano.
Parlare poi di "etica" và un minimo argomentato.

Citazione:
trattandosi di eventi probabilistici risulta difficile restringere i fatti all'interno di intervalli temporali eccessivamente rigidi

E bisogna dirlo.
PRIMA.
Se no si dà l'info ad effetto e la capacità di "dare alle persone la possibilità di rimanere desti ed eventualmente limitare i danni" è di fatto nullificata.
Infatti tireranno un sospiro di sollievo e magari il sisma colpisce 2-5-10 gg dopo e becca tutti nel loro letto nonostante l'ennesimo "al lupo!"

Cosa capitata al povero Giuliani, che sbagliò di una settimana (29 marzo) e di epicentro (Sulmona). Ma in sostanza ci aveva colto sia sulla finestra temporale che sull'intensità del sisma abruzzese.

La voglia di credere che i propri studi e intuizioni siano ad altissima precisione non ha niente a che vedere né con l'etica né con la scientificità. Tanto più se ci si basa sulla probabilistica.

Citazione:
la gravità degli stessi eventi è tale che dovrebbe indurre ad un atteggiamento opposto a quello osservato dai seguaci del CICAP

Proprio NO.
L'atteggiamento opposto è quello dell'adesione acritica, come lo è la negazione acritica.
Due errori non fanno una cosa giusta. E su questo ci sarebbe SI da riflettere.

La cosa "giusta" (ma, fuor di proverbio, meglio usare "corretta") è mantenere un atteggiamento possibilista. Cosa che nel merito hai avuto persino dall'ultra-pragmatico Bubu. Quindi invocare (in maniera piuttosto plateale) la persecuzione cicappesca (per giunta contro sé stessi e non contro il "previsore" o la sua tecnica) è appunto, complesso di persecuzione.

La cosa "corretta" è casomai quella che ha fatto appunto Giuliani. Che ha creduto e crede nel suo sistema di rilevamento a base Radon.
Non ostante l'errore abbastanza clamoroso e la denuncia, ha continuato a lavorare e a fornire (privatamente e a rischio di conseguenze penali serie) previsioni agli aquilani. Essendo una piccola città partiva un "ho telefonato a Paolo" per sapere che notte li aspettava, e poi il passaparola si spargeva come un fulmine. E lui non si tirava indietro: quello che i suoi strumenti dicevano, riferiva.

Coerenza con le proprie affermazioni. Soprattutto quando "pesanti".
Che non è quello che vedo io nel lanciare allarmi e poi "sopravvolare" quando risultano inesatti e addirittura piantare la grana della persecuzione.

Citazione:
i seguaci del CICAP, atteggiamento che ricordo portò alla denuncia di Giuliani per procurato allarme

Questa è una boiata, perdonami.

La denuncia fu fatta perché Giuliani si permise di sbugiardare la Commissione Grandi Rischi, composta da responsabili politici, i massimi sismologi, la protezione civile e le forze dell'ordine, che emetteva comunicati rassicuranti a una popolazione terrorizzata da uno sciame sismico che (adesso sappiamo) era precursore di un grosso evento.

A posteriori si è scoperto il perché preciso di tanta violenza contro Giuliani (Bertolaso chiese pubblicamente una "punizione esemplare").

La Commissione era stata convocata con la dichiarazione da dare al pubblico già scritta prima della riunione. Di fatto l'incontro durò pochi minuti e gli esperti non furono per niente consultati, ma rimandati a casa senza sentirli.
In pratica la Commissione invitò i cittadini dell'aquilano a dormire tranquilli in casa la notte del 6 Aprile. 300 morti sulla coscienza.

Altro che scientismo ottuso! Si chiama cattiva coscienza. E con 300 morti si può parlare di coscienza criminale.
Si doveva coprire tutto e far volare qualche straccio: Giuliani era perfetto.

I cicappini si sono solo accodati da par loro, ma con la denuncia a Giuliani (peraltro assolto) non c'entrano un [cica]picchio. Né loro, né la "mentalità" relativa.

Infatti gli altri "previsori falliti" non ricevono nessuna denuncia.
Solo il "biasimo" di una "comunità scientifica" spesso tirata in ballo senza essersi realmente pronunciata.


Se poi, a fronte di un suggerimento scherzoso, vuoi continuare ad ammantarti da "perseguitato" invece di tranquillamente fornire l'info, fai pure.
Và molto di moda, su queste pagine, ultimamente. E io (opinione personalissima) lo chiamo buttarla in cagnara per "mimetizzare" la toppa postuma.

Preferisco quelli che si sforzano di dire le cose come stanno (da subito, non con le tenaglie e per giunta piangendo il morto).

cagliostro
Inviato: 21/3/2011 13:01  Aggiornato: 21/3/2011 13:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: L'abbraccio nucleare
@ Makk
rilassati fratello, quando ci si interfaccia su un forum si può facilmente incorrere in errori di interpretazione ed attribuire all'altro sentimenti che non stanno nè in cielo nè in terra, hai sollevato un polverone per nulla, è sempre difficile comprendere l'atteggiamento ironico dell'altro utente. Il problema, dal mio punto di vista, è l'atteggiamento di chi pensa di aver capito tutto e sentenzia in termini apodittici anche su materie di cui non capisce una mazza, di cui non può aver capito una mazza se non parziale, per la semplice vastità dell'argomento preclusa ad una comprensione univoca, in questo non c'è nulla di personale, la mia critica è rivolta ad un atteggiamento. Lo stesso atteggiamento che porta a lanciarsi come gli sciacalli su una previsione mancata o qualsiasi altro appiglio per poter dimostrare dei teoremi malati, ristretti, preclusivi e fanatici. Tutti noi possiamo incorrere in questi atteggiamenti, che ci fanno sentire dei padri eterni, ciononostante vanno riconosciuti e denunciati prima in noi stessi e quindi negli altri. La previsione del geologo da questo punto di vista è caduta a fagiolo, per rischiarare certe dinamiche. E da parte mia, ovviamente, venuto a conoscenza dell'articolo linkato, non potevo assolutamente sottacerlo proprio nei tempi e termini espressi. La profezia del geologo, può essere solo lo spunto ad approfondire la vastità di una materia enorme, considerando l'esistenza di persone che per professione sono dedite alla distruzione sul nascere di qualsiasi spunto ! Il geologo ha sbagliato ? Certo, ha sbagliato, dove cazzo è il problema ? Per me è stata l'occasione di ricordare, come già più volte ho fatto, la mia assoluta fiducia scientifica nell'astrologia, materia come sappiamo sovente oggetto di derisione da parte del CICAP e suoi devoti, oltrechè ritrovare lo spunto per approfondire una materia pressochè ignorata e maestosa.
Tutto qua

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
Makk
Inviato: 21/3/2011 13:21  Aggiornato: 21/3/2011 13:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: L'abbraccio nucleare
Citazione:
rilassati fratello,

Tenterò. Non è facile.

cagliostro
Inviato: 21/3/2011 14:09  Aggiornato: 21/3/2011 14:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: L'abbraccio nucleare
Vabbè ragazzi, assolutamente fuoriargomento, ma facciamoci due risate

Spettacolare scia chimica taglia la SuperLuna

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
drugo25
Inviato: 21/3/2011 19:30  Aggiornato: 21/3/2011 19:30
So tutto
Iscritto: 16/12/2005
Da:
Inviati: 5
 Re: L'abbraccio nucleare
DEVO AMMETTERE CHE HO UN PO TIMORE A RECARMI SULLA COSTA OVEST DEGLI U.S.A. QUESTA ESTATE...NON SAPENDO QUALI REALI RISCHI CI SIANO

redna
Inviato: 21/3/2011 21:36  Aggiornato: 21/3/2011 21:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
Fukishima: la contaminazione durerà decenni

21 marzo 2011
L’autorità francese avverte: “Le fuoriuscite radioattive sono significative e costanti”

La contaminazione da radioattivita’ provocata dalla disastrata centrale atomica di Fuklushima 1 “e’ un problema con il quale il Giappone dovra’ fare i conti per decenni e decenni a venire”, e “la questione di dover gestire l’impatto delle radiazioni sara’ a lungo termine”: e’ il monito lanciato oggi dal direttore dell’Autorita’ francese per la Sicurezza Nucleare, Andre’-Claude Lacoste, secondo cui attualmente le fuoriuscite radioattive dall’impianto sono “significative e costanti”.

LA SPIEGAZIONE - In parte, ha spiegato Lacoste, sono dovute alla formazione deliberata di vapore, contenente particelle che emanano radiazioni esse stesse, per raffreddare i reattori surriscaldati; in parte pero’ derivano anche da “perdite” di origine tuttora ignota, ha puntualizzato. La quantita’ di “particelle radioattive che si depositano al suolo intorno alla centrale e’ notevole”, ha aggiunto lo scienziato francese, il quale ha rimproverato alle autorita’ giapponesi di “non aver redatto, o comunicato, una mappa di tali depositi”. A parere di Lacoste “non e’ infondato il ritenere che la zona contaminata si estenda oltre i 20 chilometri”, vale a dire oltre l’ampiezza della fascia dalla quale e’ stata ordinata l’evacuazione degli abitanti. “Considerate le condizioni meteorologiche”, ha proseguito l’esperto, “e’ probabile che le contaminazioni si siano verificate ben al di la’, fino a un centinaio di chilometri di distanza”, ha avvertito.

L’AMBASCIATORE – - ‘Penso che fra un po’ tornera’ tutto nella norma’, dice invece Hiroyasu Ando, ambasciatore del Giappone in Italia. ‘Hanno aggiustato il problema elettrico, e ora stanno raffreddando i reattori’, ha spiegato il diplomatico parlando a margine della presentazione di tre opere donate da artisti giapponesi alla Galleria degli Uffizi. ‘C’e’ stata una fuoriuscita di radioattivita’ – ha aggiunto l’ambasciatore Ando – ma quello che e’ uscito non crea problemi, e’ una quantita’ per cui si puo’ stare tranquilli. Non e’ cosi’ pericolosa’. Ando ha quindi parlato di ‘contaminazione molto bassa’, aggiungendo che ‘le persone non hanno grossi problemi. Quello che so e’ questo’. Interpellato dai giornalisti sui ’50 eroi’ di Fukushima, che lavorano per mettere in sicurezza la centrale, l’ambasciatore ha sottolineato che ‘sono rimasti in 50, ma erano molti di piu’, 200 o 300: vicinissimo alla centrale hanno anche lavorato tantissimi militari, polizia, pompieri per domare le fiamme, che hanno rischiato la loro vita. Da giapponese ne sono molto orgoglioso’.
----------------

Nucleare: Fukushima sarà chiusa nonostante la "follia" di TEPCO


La compagnia proprietaria di Fukushima avrebbe aspettato ad inondare i reattori con acqua di mare per non danneggiarli definitivamente. Il fatto, denunciato dal WSJ, è uno scandalo che non può essere cancellato dalle lacrime dei dirigenti della Tepco.
La TEPCO non ha agito con tempestività per scongiurare la fuga radioattiva delle sue centrali nucleari. Questa la rivelazione shock che proviene dal Giappone, via Wall Street Journal, che ha scandalizzato chi ancora pensa che la radioattività sia una tragedia epocale e non un bel bicchiere d'acqua fresca, come si fa credere spesso in Italia. Il presidente della TEPCO, la Tokyo Electric Power Company ha addirittura pianto davanti alla stampa per i danni che la radioattività causerà ai suoi concittadini. Ma il pianto di Akio Komori, mentre si scusava pubblicamente e si esibiva in mille inchini, a molti è sembrato un insieme di lacrime di coccodrillo, se non di caimano, soprattutto nel leggere la dura accusa che muove il Wall Street Journal alla compagnia proprietaria delle centrali di Fukushima. Il WSJ racconta che la TEPCO avrebbe pensato per tempo di utilizzare l'acqua di mare per "spegnere" i reattori, ma non l'avrebbe fatto nella speranza che l'emergenza "rientrasse" senza danneggiare irrimediabilmente i reattori con l'acqua marina. TEPCO, secondo Akiera Omoto, ex dirigente della TEPCO e oggi componente della Commissione Giapponese per l'energia atomica, ha agito "per proteggere i suoi asset" e che l'azienda "aveva già pensato all'uso dell'acqua di mare per raffreddare uno dei suoi sei reattori almeno dallo scorso sabato mattina (all'indomani del terremoto e del successivo tsunami) ma non l'ha fatto fino alla sera quando non gli è stato ordinato dal premier". E avrebbe aspettato addirittura fino all'indomani per eseguire l'ordine. Insomma, una storia di ordinaria follia "capitalista" dove un mero reattore nucleare è più importante di migliaia di vite umane.


articolo.......

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
nygandy
Inviato: 27/3/2011 1:54  Aggiornato: 27/3/2011 1:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'abbraccio nucleare
Piano piano ci arriviamo....

Su Fukushima si comincia a parlare di livello 6.

Le acque del Pacifico misurate davanti a Fukushima Daiichi segnano valori di radiazione milleduecentocinquanta volte più alti del consentito.

Una stima commissionata da Greenpeace ad un istituto tedesco calcola il disastro come di livello 7 (cioè Cernobil).

Guarda un po', dopo poche ore arriva la piccata smentita di chi?
Del portavoce della TEPCO?
Del primo ministro giapponese?
Dell'operaio che piedi a mollo nell'acqua radiottiva prova a spegnere il reattore?

Nooooooooooo....

E' il nostro illustrissimo Ente Nazionale per l'Energia e l'Ambiente (ENEA), attraverso i megafoni di una comunicazione odiosamente partigiana, che si affanna a nutrirci di menzogna....

Sto completando uno studio sui reali effetti di questa apocalisse, a presto.

benitoche
Inviato: 28/3/2011 0:12  Aggiornato: 28/3/2011 9:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: L'abbraccio nucleare

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
redna
Inviato: 28/3/2011 11:40  Aggiornato: 28/3/2011 11:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'abbraccio nucleare
Fukushima è lontana dall'Italia.....Più vicino ci sono pericolo nucleari di cui nessuno parla e di cui nessuno si occupa.
La centrale nucleare di Krsko se ha un guasto o delle perdite investe tutto il nord est dell'Italia

e proprio in questa centrale nucleare si sono verificati due guasti nel giro di 48 ore....

Qualcuno avrà controllato se esiste pericolo per la popolazione?


Due guasti in sole 48 ore. Tutto è accaduto nell’ultima settimana nella centrale nucleare di Krsko, Slovenia, nella quale sono verificate alcune “anomalie nel sistema”: la prima mercoledì e la seconda ieri. Al momento la centrale è in blocco automatico dovrebbe tornare operativa la prossima settimana.

Due guasti in sole 48 ore. Tutto è accaduto nell’ultima settimana nella centrale nucleare di Krsko, Slovenia, nella quale sono verificate alcune “anomalie nel sistema”: la prima mercoledì e la seconda ieri. Al momento la centrale è in blocco automatico dovrebbe tornare operativa la prossima settimana.


Ma tutto ciò che accade a soli 130 chilometri in linea d’aria da Trieste, in una delle zone maggiormente sismiche della Slovenia, potrebbe comunque avere pesanti ripercussioni anche in casa nostra.

Al momento, dal sito della centrale, rassicurano che non c’è alcun pericolo per i lavoratori (circa 500 operativi nell’insediamento) e neppure per l’ambiente. Spiegano che l’impianto sloveno si è spento automaticamente per motivi di sicurezza. La causa, un difetto di trasmissione nell’elettrodotto a 380 chilovolt che dalla centrale porta energia elettrica verso Zagabria e la Croazia. I vertici della centrale ribadiscono “che non ci sono stati rischi di emissioni di radiazioni”.

Il Pd del Friuli Venezia Giulia però promette un’interrogazione parlamentare al ministro Prestigiacomo per sapere come il nostro paese potrebbe essere preparato ad un eventuale incidente alla centrale di Krsko dove peraltro, già nel 2008 si era verificato un guasto: il reattore venne bloccato per problemi al sistema di contenimento di una ventola per il trattamento dei vapori.

BARATTO TRA RIGASSIFICATORE E CENTRALE: DENUNCIA DELLE ASSOCIAZIONI

Ma mentre oggi si attende di capire la natura dei due recentissimi problemi tecnici avvenuti a Krsko emerge anche una seconda questione che interessa l’Italia in modo diretto. Lubiana entro il 2017 deve decidere il futuro dell’impianto (in funzione dal 1983, costruito quando c’era ancora la Jugoslavia comunista, ma con tecnologia americana Westinghouse) con una capacità di 632 megawatt di potenza, contenente oltre 48 tonnellate di combustibile a base di ossido di uranio.

Si parla del raddoppio del reattore che secondo le stime può durare, al massimo, fino al 2023. Questa sorta di “caffettiera” che bolle a due passi da casa nostra potrebbe, secondo le associazioni Wwf, Legambiente e Italia nostra, diventare l’ago della bilancia di una parte delle scelte di approvvigionamento energetico italiano.

Tutto gira attorno al progetto di rigassificatore nella zona di Zaule di GasNatural. Dunque, il rischio è un accordo fra Lubiana e Roma: il governo sloveno potrebbe accettare il rigassificatore per poter raddoppiare la centrale nucleare con soldi anche italiani.

Nei giorni scorsi il governatore del Fvg Renzo Tondo è entrato sulla delicata questione a gamba tesa: “Il Governo Italiano dovrebbe sostenere l’impegno dichiarato di voler mettere in sicurezza ulteriormente la centrale nucleare di Krsko”. Come a dire: non nella mia regione ma nel giardino del vicino. E c’è pure un precedente: solo pochi mesi dopo i fatti di Krsko del 2008 (oltre ad altri due guasti nel 2005 e 2007) l’Enel aveva investito circa 3 milioni di euro per il raddoppio della centrale di Mochavce in Slovacchia: due nuovi reattori che tra l’altro entreranno in funzione nel 2012 e 2013. Tutto sull’uscio di casa nostra.


desta preoccupazione che pure l'Enel che paghiamo anche per ricerche sulle energie alternative, faccia delle centrali NUCLEARI che potrebbero mettere in pericolo gli stessi italiani, anche se sono su di un altro territorio. La rapina dei tre milioni di euro dalla tasche degli italiani non sono una autorizzazione per sterminarci tutti.

---------

La nube radioattiva un segreto di stato?


Nube radioattiva in Italia? Questo il dilemma di coloro che vogliono sapere la verità oltre il "tutto bene" dispensato da ogni Stato, compreso quello giapponese. Ma la verità, come in tutti gli incidenti nucleari, rischia di essere sepolta. A meno che non ci si muova.
La storia degli incidenti nucleari insegna che l'omertà è la "procedura operativa standard" degli Stati riguardo i pericoli delle radiazioni. La storia ad esempio ricorda che tre settimane dopo l'incidente di Chernobyl, Mikhail Gorbaciov parlò per la prima volta alla nazione (cioè all'Unione Sovietica) attaccando chi osava criticare l'URSS con l'accusa di "nascondere la verità". Gorbaciov piccato rispose alla stampa mondiale: "Tutti ricordano che le autorità statunitensi hanno lasciato passare dieci giorni prima di informare il loro Congresso, e mesi prima d'informare la comunità sulla tragedia che nel 1979 aveva avuto luogo nella centrale elettronucleare di Three Mile Island?" (come si legge in "Catastrofe - la vera storia di Chernobyl di P.P. Read, Sperling & Kupfer).
Sono passati quasi esattamente 25 anni ma è cambiato tutto, come sempre, per non cambiare niente. Così la nube radioattiva che sta avvolgendo il mondo partendo dai reattori in fusione di Fukushima, più o meno diluita, più o meno pericolosa, rimane sostanzialmente come quella di Chernobyl, ovvero un segreto di Stato. Lo afferma senza mezzi termini il CRIIRAD (Commission de Recherche et d'Information Indépendantes sur la Radioactivité), organismo indipendente francese nato dopo la catastrofe di Chernobyl assolutamente slegato da lobby nucleari, Stati e partiti politici. Questo stimato organismo indipendente, seguito internazionalmente come faro nelle questioni "radiologiche" civili, denuncia che "le cifre relative alla contaminazione dell'aria esistono, ma sono confiscate dalle Nazioni" e promuove una petizione internazionale. Ecco il testo della petizione del CRIIRAD (tradotto liberamente):
"Più di 60 laboratori d'analisi equipaggiati con sensori ad alta sensibilità sono distribuiti su tutto il nostro pianeta e controllano quotidianamente la radioattività dell'aria. La loro missione è ricercare anche le minime tracce di prodotti radioattivi che potrebbero indicare un test nucleare effettuato in violazione del Comprehensive Test Ban Treaty (Trattato di bando complessivo dei test nucleari - CTBT). I risultati di queste analisi permetterebbero di seguire, giorno dopo giorno, e dal 12 marzo 2011, l'avanzata della massa d'aria contaminata dagli scarichi radioattivi della centrale nucleare di FUKUSHIMA DAIICHI. Ma questo è impossibile perché questi dati sono confiscati dagli Stati. I risultati vengono trasmessi a degli organismi ufficiali che scelgono e che sono tenuti alla non divulgazione. La rete di ricerca internazionale di misurazione è finanziata dal denaro pubblico. Le popolazioni hanno diritto a queste informazioni. Tutte le cifre devono essere pubblicate e non solo quelle selezione con cura dalle autorità. Esigo (il verbo in prima persona è dovuto al fatto che è un testo di petizione, ndt) che i risultati delle analisi della radioattività dell'aria della rete CTBT siano resi pubblici, INTEGRALMENTE E SENZA RITARDI (in maiuscolo nel testo, ndt). Pagati dai cittadini di tutti i Paesi, devono essere accessibili e servire alla loro protezione".
La petizione (in francese, sperando che qualcuno possa tradurla e diffonderla, d'accordo con il CRIIRAD, anche in Italia) si trova in PDF a questo indirizzo (http://is.gd/SOQvhM). Il CRIIRAD denuncia in diversi comunicati che non solo i dati della "nube radioattiva" non sono disponibili, ma che anche la AIEA e l'OMS non hanno reso pubblici risultati affidabili sugli esiti radioattivi di Fukushima. Insomma Fukushima incombe sui cittadini del mondo, purtroppo ciechi di fronte al silenzio delle autorità, che preferiscono il silenzio rispetto alla verità. Già negli Stati Uniti ci sono fortissime polemiche sul fatto che i dati "veri" e trasparenti non siano stati messi a disposizione dei cittadini.
A questo punto non possono che riecheggiare nella mente le parole del fisico Bella Belbeoch nel famoso articolo di "Ecologie" del maggio 1986, riportato anche sull'ottimo sito "Progetto Humus" (http://is.gd/IqrvTm), che profetizzavano, proprio dopo il fatale incidente di Chernobyl: "Bisogna aspettarsi, per i giorni che verranno, un complotto internazionale degli esperti ufficiali per minimizzare la stima delle vittime che causerà questa catastrofe. Il perseguimento dei programmi civili e militari impone all'assemblea degli Stati una tacita complicità che oltrepassa i conflitti ideologici o economici". Ora, quando il sedicente "scienziato" vi parlerà dalla televisione, sapete il perché sembra che stia insultando la vostra intelligenza.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA