Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


politica italiana : Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza virtuale
Inviato da Redazione il 7/10/2010 5:30:00 (5971 letture)

di Marco Cedolin

L'inetta e parassitaria classe dirigente del nostro paese ci ha ormai abituato ad ogni sorta di cortocircuito logico, ragione per cui non dovremmo più stupirci di nulla, catalogando il quotidiano parlarsi addosso messo in mostra da mestieranti della politica, prenditori e sindacalisti vari, nel novero delle esternazioni senza senso buone solo per creare il materiale di risulta col quale vengono sistematicamente riempiti i vari telebugia e giornalacci nostrani.

Non ci stupiscono pertanto le dotte dissertazioni esperite in queste giorni dai personaggi pubblici in tema di violenza, tese a vaticinare il pericolo di un ritorno (un ritorno?) della violenza nel paese, a seguito di fatti "assai inquietanti" che avvelenerebbero e minerebbero il clima sociale. Non ci stupiscono, ma c'inducono a pensare che questi signori siano ormai fermamente convinti di rapportarsi con una massa di telericoncoglioniti totalmente priva di qualsiasi capacità di discernimento fra il mondo reale e il mondo virtuale, una massa omogenea ed amorfa, totalmente priva di qualsiasi spirito critico ed anelito di dignità.

Un uomo come Bonanni, sindacalista al servizio di Confindustria e notorio "coniglio" che qualche anno fa in Val di Susa rifiutò il confronto civile con un paio di centinaia di manifestanti NO TAV, lasciando che fosse il deputato del PDL Roberto Rosso a dialogare civilmente con i cittadini, senza che questi naturalmente gli torcessero un capello, è assurto al ruolo di martire di un' inenarrabile escalation di violenza, dopo avere ricevuto qualche fischio e un fumogeno (non pietre e tubi innocenti) durante l'ospitata alla torinese festa del PD.

La CISL da lui presieduta, si dichiara vittima di episodi di "squadrismo molto grave" e oggetto d'inusitata violenza, ...

... dopo che i muri della sua sede romana sono stati stamani sporcati con uova e vernice rossa, da un gruppetto di contestatori che imputano al sindacato di Bonanni una linea di condotta troppo appiattita e condiscendente con i dettami di FIAT e Confindustria.

A fare paventare la drammatica situazione di un paese ormai sul baratro della violenza, ha contribuito qualche giorno fa anche il "terribile" agguato occorso al giornalista di Libero Maurizio Belpietro, perseguitato (come lui stesso ha ricordato) perchè giornalista tutto di un pezzo che ha il coraggio di scrivere cose scomode.

Chi non avesse seguito la vicenda sarebbe indotto a pensare che l'indomito Belpietro sia sfuggito miracolosamente ai colpi di pistola sparatigli da distanza ravvicinata da un attentatore, a causa dei suoi articoli che smascheravano la truffa degli attentati dell'11 settembre, attaccavano la politica finanziaria della UE e portavano alla luce crimini concernenti lo smaltimento illegale di rifiuti tossici. Niente di tutto ciò, l'eroe in nuce Maurizio Belpietro non ha mai avuto contatti ravvicinati con alcun attentatore. Il contatto (o presunto tale) è avvenuto fra un agente della sua scorta ed un fantomatico uomo con in mano un'arma, nelle scale del condominio in cui vive Belpietro, mentre lo stesso si trovava a farsi i fatti propri chiuso all'interno del suo appartamento. Nè Belpietro ha mai scritto nulla che prescinda dal pastone politico e dalle storie di gossip che ormai costituiscono il fulcro del confronto fra centro destra e centro sinistra.

Ciò nonostante tutta la classe politica si è riversata in massa dinanzi ai microfoni dei teleimbonitori per stigmatizzare il pericolo di un ritorno alla violenza, riesumando per l'occasione il fantasma degli anni di piombo e perfino delle Brigate Rosse, tanto per dare un tono di colore al querulo coro che da giorni sta levandosi sempre più alto.

E' curioso constatare come un fumogeno, uno schizzo di vernice ed un fantomatico potenziale assalitore costituiscano il viatico per allarmare l'intera classe dirigente italiana, portandola a gridare ad una sola voce la propria paura per il ritorno della violenza, mentre la violenza, quella vera, all'interno della quale la stessa classe dirigente sguazza fino al collo condividendone enormi responsabilità, non allarmi invece nessuno e venga dalla stessa sistematicamente sottaciuta.

La violenza perpetrata nei paesi stranieri occupati in armi dai nostri soldati, dove uomini e droni ammazzano sistematicamente ogni giorno donne e bambini. Le stragi israeliane compiute nei territori palestinesi, con la condiscendente approvazione della classe politica nostrana. La violenza dei cittadini che difendono il loro diritto ad esistere e vengono bastonati dalla polizia in Val di Susa come a Terzigno, come nelle fabbriche. La violenza delle famiglie buttate in mezzo ad una strada dalle speculazioni finanziarie ed industriali, realizzate con la condiscendenza del sindacato di turno. La violenza di migliaia di persone ammazzate sul lavoro e sacrificate sull'altare del profitto. La violenza di tanti giovani, come Stefano Cucchi, ammazzati in carcere senza un perchè. La violenza di una cronaca dove omicidi, stupri, stragi familiari ed infanticidi sono ormai notizie "abituali" all'ordine del giorno.

Non fumogeni, schizzi di vernice e attentatori fantasma, ma veri morti ammazzati e vite distrutte. Vite di cui non importa nulla a nessuno, poichè discettare di violenza è un'arte gratificante e politicamente corretta solamente quando la si pratica voltati dalla parte giusta, la parte della fantasia.

Marco Cedolin

http://ilcorrosivo.blogspot.com/
http://marcocedolin.blogspot.com/

Voto: 8.00 (8 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
incredulo
Inviato: 7/10/2010 8:03  Aggiornato: 7/10/2010 8:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
E' un gioco vecchio come il mondo.....
Poiche la situazione sociale e' esplosiva con situazioni al limite della soprvvivenza, con episodi di rivolta spontanea che avvengono quotidianamente, episodi chiaramente ignorati dai media,
quale modo migliore per accumunare tutto questo con Brigate rosse, pericolosi contestatori violenti manovrati dai TERRORISTI, per preparare il terreno adatto a soffocare ogni tentativo di ribellione ad una condizione di vita degradante?
Il potere protegge se' stesso.........e puo' farlo con tutti i mezzi di cui dispone.
Fare apparire Belpietro come un martire e' sicuramente un'operazione difficile ma non impossibile

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
mangog
Inviato: 7/10/2010 8:13  Aggiornato: 7/10/2010 9:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Cedolin hai scritto questo:

La CISL da lui presieduta, si dichiara vittima di episodi di "squadrismo molto grave" e oggetto d'inusitata violenza, ...


Vorrei vedere te se ti tirano un fumogeno incendiario in faccia ( la solita figlia viziata di borghesi statali che vuole giocare alla rivoluzionaria... SEMPLICEMENTE DEMENTE E CRIMINALE IN ERBA o babbea rimbambita da cattivi maestri, che non fa certamente diminuire la responsabilità della gravità del reato ).
Sono sicuro che un'operaio metalmeccanico bresciano iscritto alla CGIL se fosse stato sul posto, avrebbe prezzo a mazzate in testa con la chiave inglese la cretina viziata che gioca nei centri sociali.

Cedolin non si rende conto che dove imperversa l'ala estremista della CGIL-FIOM ( escluso tutto l'ambaradan statalistico e collegate ), le paghe sono da FAME.. sempre contrattuali o poco più.
La FIAT è un buon esempio.. ora diamo la possibilità anche alla CISL di dimostrare le proprie capacità . Avere un "libro" di diritti e portare a casa 900-1000 euro non mi sembra proprio un bel successo ed in FIAT la FIOM-CGIL ha sempre fatto il bello e brutto tempo con il risultato di avere le paghe da fame per il povero operaio terzo livello in linea.
L'ottusità POLITICA ( bisogna dirlo ad alta voce che la FIOM se ne sbatte i coglioni dell'operaio visto che fa solamente politica ) della FIOM ormai è evidente ed anacronistica.
La CISL è molto più efficacemente "persuasiva" nel portare a casa buoni risultati. Puntare i piedi come i mocciosi, quello che ha sempre fatto la FIOM, ormai non serve più a nulla se la ditta chiude i portoni, il sindacalista non ci rimette niente, neanche la faccia,..... cambia portone il mattino dopo.

snapdozier
Inviato: 7/10/2010 8:37  Aggiornato: 7/10/2010 8:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/2/2006
Da: Vicenza
Inviati: 75
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Su Belpietro, man mano che si approfondiscono le indagini, si sono già persi i toni drammatici del ritorno al terrorismo e si sta valutando se la promozione di carriera del valente poliziotto sia più o meno giustificata.
Se tirare uova e vernice contro una facciata di un palazzo è un atto terroristico temo che ben presto qualsiasi forma di dissenso sarà trattata direttamente a Guantanamo.
La stagione del "non disturbare il manovratore" forse sta finendo.

Citazione:
quello che conosci non è ancora conoscenza
dardo
Inviato: 7/10/2010 8:47  Aggiornato: 7/10/2010 8:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/7/2007
Da:
Inviati: 44
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
ciao
be che la cisl sia persuasiva non ho dubbi, ma nel vendere al miglior offerente chi dovrebbe rappresentare. la fiom? pochino estrema?
la fiom non è tutta la cgil ma parte. dove la troviamo più forte? mi sembra dove la situazione è peggiore. pensa se tutti i sindacati unissero le forze e lottassero assieme alla fiom. forse gli stipendi ora non sarebbero così bassi.
inoltre non solo la cgil fa politica ma anche gli altri. la cgil è vicina al pd gli altri a confindustria o pdl e non penso che gli ultimi 2 siano i migliori.
Comunque personalmente non mi sono mai iscritto a un sindacato. non credo esiste meritocrazia o giustizia ma puro lecchinaggio o parentopoli se non peggio mazzette per poter lavorare, ma qui il problema oltre che nell'organizzazione risiede secondo me nei singoli, cioè se c'è un dirigente corrotto che si fa? fosse per me una bella corda al collo (colpisci uno per educarne 100 dovrebbero iniziare ad adottarla come tecnica anche lavoratori e più in generale le persone oneste).
La soluzione? buttare le tessere e nn dare un cent. a questa gente!!!

mangog
Inviato: 7/10/2010 9:24  Aggiornato: 7/10/2010 9:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:

Autore: dardo Inviato: 7/10/2010 8:47:49

ciao
be che la cisl sia persuasiva non ho dubbi, ma nel vendere al miglior offerente chi dovrebbe rappresentare. la fiom? pochino estrema?



Far chiudere i portoni è un compito che spetta sempre alla FIOM, ( visto che vive nel mondo della terza dimensione, dove non vige la legge della domanda e dell'offerta, trova sempre le argomentazioni giuste per puntare i piedi come i mocciosi ) forse hanno un patto segreto tra di loro i grandi sindacati... tanto ormai la FIOM-CGIL non ha più nemmeno la dignità. Io se volessi sputtanare la FIOM-CGIL infiltrerei proprio facinorosi tipo la figlia demente del magistrato toscano.

winston73
Inviato: 7/10/2010 9:27  Aggiornato: 7/10/2010 9:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2010
Da:
Inviati: 135
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
è ora di dare al sabotaggio il ruolo che gli spetta.
è ora di far saltare tralicci, ripetitori tv, bloccare autostrade per giorni. è ora di muoversi.
forse la gente ha bisogno di raggiungere livelli ancora più bassi di dignità, e bisogna essere in molti a raggiungerla perchè la molla della violenza scatti...
a quel punto spero che invece di uccidere e ferire persone si miri alle cose, agli strumenti, si usi la fantasia più che il fucile.

2+2=5
mangog
Inviato: 7/10/2010 9:31  Aggiornato: 7/10/2010 9:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:

Autore: winston73 Inviato: 7/10/2010 9:27:18

è ora di dare al sabotaggio il ruolo che gli spetta.
è ora di far saltare tralicci, ripetitori tv, bloccare autostrade per giorni. è ora di muoversi.
forse la gente ha bisogno di raggiungere livelli ancora più bassi di dignità, e bisogna essere in molti a raggiungerla perchè la molla della violenza scatti...
a quel punto spero che invece di uccidere e ferire persone si miri alle cose, agli strumenti, si usi la fantasia più che il fucile.


Io andrei cauto con certe affermazioni .. ti rendi conto della portata delle tue sparate o vuoi far chiudere il sito LC ?
Mettere le bombe ? Far saltare i tralici ?

incredulo
Inviato: 7/10/2010 9:54  Aggiornato: 7/10/2010 9:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Quoto in pieno Mangog

Solo con la presa di coscienza si cresce e si desidera cambiare, la violenza cieca non fa altro che produrre piu' violenza e repressione. Spero tu capisca la gravita' di quello che scrivi.
I sabotaggi si possono fare pacificamente andando a colpire le basi sulle quali si fonda il loro potere che credimi farebbe molti piu' danni. Rendersi conto che il loro potere glielo diamo noi con i nostri comportamenti e agire di conseguenza questo sarebbe rivoluzionario.

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
spettatore
Inviato: 7/10/2010 9:56  Aggiornato: 7/10/2010 9:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
@ winston 73:

niente violenza ! Invece di andare contro, bisogna proporre nuovi modelli.
Farsi due risate, poi, sulla miseria morale di certi individui, aiuta a vivere meglio.
Consiglio un salto su www.spinoza.it !


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
aleste85
Inviato: 7/10/2010 10:04  Aggiornato: 7/10/2010 10:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/5/2010
Da:
Inviati: 204
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
il fatto è che fare muro contro muro non serve più a niente.
una società ci mette poco a salutare l'italia ed andare a produrre in polonia o in cina.
bisogna quindi essere molto cauti, cosa che la fiom non sa neache cosa significa.
gli stipendi, in un momento di crisi mondiale come questo, si sono abbassatti a tutti è impossibile pensare che gli unici a non essere toccati siano gli operai ... allora i negozianti che vendono di meno e non sono in un sindacato , cosa dovrebbero dire?? oppure vogliamo parlare dei lavoratori a partita iva? la verità è che questi personaggi sono gli unici a fare casino... gli altri si rimboccano le maniche e lavorano

Lezik85
Inviato: 7/10/2010 10:16  Aggiornato: 7/10/2010 10:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:
è ora di dare al sabotaggio il ruolo che gli spetta.


Quello di non sabotare se stessi.


Citazione:
è ora di far saltare tralicci, ripetitori tv, bloccare autostrade per giorni. è ora di muoversi.


Mentre, nel frattempo, si asserve obbedientemente ai doveri statali e si invoca Napolitano per preservare la democrazia. Alle urne! Alle urne!


Citazione:
forse la gente ha bisogno di raggiungere livelli ancora più bassi di dignità, e bisogna essere in molti a raggiungerla perchè la molla della violenza scatti...


Forse quella scatterà quando Bernanke preso dal senso di coraggio deciderà di inflazionare.


Citazione:
a quel punto spero che invece di uccidere e ferire persone si miri alle cose, agli strumenti, si usi la fantasia più che il fucile.


Un nuovo modo di togliere terra dalle buche?

davepunx
Inviato: 7/10/2010 10:31  Aggiornato: 7/10/2010 10:31
So tutto
Iscritto: 14/5/2007
Da:
Inviati: 12
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
http://www.repubblica.it/cronaca/2010/10/06/news/lezioni_di_negazionismo_falsit_ad_aushwitz-7784921/?ref=HRER1-1

Scusate l'OT ma è fresca fresca....La Santa Inquisizione ha occhi e orecchie ovunque cari figlioli.....

Sotto il castagno, chissà perchè io ti ho venduto e tu hai venduto me, sotto i suoi rami, alti e forti, noi siam defunti ed essi son morti.
mangog
Inviato: 7/10/2010 10:44  Aggiornato: 7/10/2010 14:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:

Autore: incredulo Inviato: 7/10/2010 9:54:53

Quoto in pieno Mangog

Solo con la presa di coscienza si cresce e si desidera cambiare, la violenza cieca non fa altro che produrre piu' violenza e repressione. Spero tu capisca la gravita' di quello che scrivi.
I sabotaggi si possono fare pacificamente andando a colpire le basi sulle quali si fonda il loro potere che credimi farebbe molti piu' danni. Rendersi conto che il loro potere glielo diamo noi con i nostri comportamenti e agire di conseguenza questo sarebbe rivoluzionario.

Un saluto


Far saltare tralici e mettere le bombe era un hobby che accomunava Feltrinelli ( Miliardario radical chich che giocava al rivoluzionario marxista preparando i suoi attentati nel salotto della sua villa, non ricordo se a Portofino o altro posticino simile .. se doveva fare qualcosa di eclatante doveva regalare tutto ai poveri come San Francesco, citato sempre a sproposito dal cotechino bollito FURIOSO di fare soldi ) ed i giovani dalle menti deboli facile preda dei cattivi maestri sia di dx che di sx.
I cattivi maestri sono sempre alle ricerca di babbei.. purtroppo ne nascono sempre, ora sembra che possano essere pescati in quantità nei cosiddetti centri sociali e si vocifera anche tra i babbei dei grillini.

Freeman
Inviato: 7/10/2010 10:58  Aggiornato: 7/10/2010 11:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
@davepunx

Su Repubblica è ancora online l'articolo diffamante su Caracciolo, pieno di falsità, nonostante l'interessato ne abbia richiesto la rettifica, avvalendosi della legge apposita.

Su certi argomenti sono blindati, e quando si tratta di infamare la gente senza entrare nel merito degli argomenti, questa gente è maestra.

Fa il paio con questa.

Questo giornalista dice ciò che Walt & Mearsheimer hanno DOCUMENTATO nel loro noto saggio (ossia che la lobby ebraica controlla tutti i maggiori media in USA), e la CNN per tutta risposta lo licenzia in tronco. Siamo al paradosso: ora dire che un ebreo è ebreo è considerato "antisemita". Mah...

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
dardo
Inviato: 7/10/2010 11:33  Aggiornato: 7/10/2010 11:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/7/2007
Da:
Inviati: 44
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
mangog non sto dicendo che hai torto anzi... ti ripeto che la soluzione sarebbe buttare tutte le tessere. nessuna sigla a fatto qualcosa di vero per chi lavora
di fatto sembra che o una sigla o un'altra lo mettano sempre nel.... degli operai. La soluzione che propongono gli altri io la trovo più viscida, chiedono un sacrificio, ok, mi sta bene, ma facciamo fare i sacrifici principalmente alla classe dirigente. in fondo se siamo in questa situazione la colpa principale è loro non degli operai.

davepunx
Inviato: 7/10/2010 13:18  Aggiornato: 7/10/2010 13:18
So tutto
Iscritto: 14/5/2007
Da:
Inviati: 12
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
@Freeman

Hai perfettamente ragione...ormai il metodo e la prassi sono proprio queste, da notare poi l'uso de termine "Shock" ogni qual volta un professore,uno studioso o uno storico osa porre dei semplici dubbi o delle domande all'attenzione del pubblico, che siano studenti universitari o platea in congressi ed incontri. E' reato di opinione, è attacco alla sacralità della religione Olocausto, è qualcosa per cui si può esser banditi ed esiliati dall'agorà democratica....è peccato punibile di morte a volte...

Il Primo Ministro che racconta delle tristi e inette barzellette sugli ebrei e i loro luoghi comuni sì, col dovuto rispetto alle vittime
della Shoah, però si può
Mentre chi ricerca, studia e mette in dubbio le verità ufficiali deve essere lapidato in piazza, come fosse un disturbato mentale disadattato...


Attenti all' Anti Diffamation League.....e figli.


Sotto il castagno, chissà perchè io ti ho venduto e tu hai venduto me, sotto i suoi rami, alti e forti, noi siam defunti ed essi son morti.
Pispax
Inviato: 7/10/2010 13:24  Aggiornato: 7/10/2010 13:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Che bello.
Un altro articolo di Marco Cedolin con cui essere in disaccordo.


Eppure inizia anche bene, evidenziando la minchiata dell'"attentato" a Belpietro e le varie strumentalizzazioni della "violenza".
Però la parte positiva finisce qui. Da una parte l'articolo denuncia le pesanti strumentalizzazioni che di questi episodi vengono fatti, che sono reali e neppure troppo nascoste.
Dall'altra fa esattamente la stessa cosa, ma in direzione opposta: a sua volta "strumentalizza" le strumentalizzazioni.

In questo caso lo fa accumunando la farsa alla tragedia, e dicendo che sono la stessa cosa.


Questo è un limite enorme.
Il fatto che alcune cose vengano strumentalizzate non è che le fa magicamente scomparire.
Restano cose molto brutte.
Si deve continuare a condannarle senza appello, e in più condannare anche l'utilizzo strumentale che ne viene fatto.

In Italia c'è INDUBBIAMENTE una precisa responsabilità politica in forme di violenza "di Stato".
Questo non significa però che visto che queste responsabilità ci sono, allora tutto il resto perde d'importanza.
Ci sono queste responsabilità ma c'è anche tutto il resto.


Visto che qui tutti, Marco (ahimè) compreso, cercano di utilizzare i vari episodi per portare acqua al loro mulino, vorrei provare a cercare di distinguere fra le cose utili e quelle inutili.

Pispax
Inviato: 7/10/2010 13:25  Aggiornato: 7/10/2010 13:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
BELPIETRO.
Quando ho sentito al tiggì che Belpietro era scappato a un attentato non ce l'ho fatta: mi è troppo scappato da ridere.
La cosa puzzava di sceneggiata lontano un chilometro.

Cazzo. Chiunque abbia vissuto nel periodo degli Anni di Piombo non può non aver pensato una cosa dl genere.
I brigatisti colpivano gente LUCIDA, non i buffoni. Gente che ritenevano pericolosa. Gente incorruttibile.

Hanno ucciso Ezio Tarantelli. Hanno ucciso Guido Rossa. Hanno gambizzato Indro Montanelli.
Cioè hanno colpito rispettivamente il riformismo socialdemocratico, la parte del PCI contraria alla lotta armata, il conservatorismo intelligente.

Belpietro non è un giornalista investigativo. E' un gossipparo, uno che pubblica "inquietanti" articoli su temi scottanti solo per attrarre il segmento di mercato che segue Voyager.
La sua è una scelta commerciale, non una necessità di approfondimento.
E infatti quegli articoli sono talmente tanto abborracciati, confusi, sensazionalistici e poco incisivi che gli unici a ritenerli "inquietanti" siamo proprio noi complottisti, visto che si limitano a spargere confusione.


Uno come Belpietro non lo uccidi. Basta affidargli la vicepresidenza di Medusa Film ed è disinnescato.
Obiettivo peraltro molto facile da raggiungere, visto che ha solo finto di essere innescato e pericoloso.


Secondo me da quelle parti passava un onesto rapinatore o un integerrimo ricattatore che pensava solo a svolgere il suo duro lavoro, ignaro che in quei paraggi vivesse un delinquente più delinquente di lui.

redna
Inviato: 7/10/2010 14:28  Aggiornato: 7/10/2010 14:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:
....nel novero delle esternazioni senza senso buone solo per creare il materiale di risulta col quale vengono sistematicamente riempiti i vari telebugia e giornalacci nostrani.


i vari telegiornali poi non danno alcuna notizia della morte di
collaboratore di giustizia ma si prodigano a spiegarci altri particolari di vari omicidi come quello della ragazzina di Avetrana, che è solo la solita squallida storia di 'famiglia', oppure della Franzoni che dice ancora che non ha ucciso.

Citazione:
è ora di dare al sabotaggio il ruolo che gli spetta.
è ora di far saltare tralicci, ripetitori tv, bloccare autostrade per giorni. è ora di muoversi.



Adesso che c'è Romani non ce n'è nemmeno bisogno.

Per quali meriti il viceministro dello Sviluppo è stato promosso al posto che fu di Scajola?
..........

L'aumento del limite antitrust avvantaggia le tivù di Berlusconi: gli consente infatti non solo di tenere i canali in chiaro di cui è gia proprietario, ma di espandersi sul digitale terrestre, in sostanza rafforzando la posizione dominante di Mediaset.

......chiaro ?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
mangog
Inviato: 7/10/2010 14:41  Aggiornato: 7/10/2010 14:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:

Autore: Pispax Inviato: 7/10/2010 13:25:02

Hanno ucciso Ezio Tarantelli. Hanno ucciso Guido Rossa. Hanno gambizzato Indro Montanelli.
Cioè hanno colpito rispettivamente il riformismo socialdemocratico, la parte del PCI contraria alla lotta armata, il conservatorismo intelligente




Come dire che una parte del PCI era favorevole alla lotta armata, riemerge l'ambiguità morale del comunista Italiano ( d'altronde il Santo patrono del comunismo Italiano aveva una voglia matta di consegnare l'Italia intera ai sovietici )
Hanno ucciso anche un sacco di altre persone, non solo simboli.

Citazione:

Secondo me da quelle parti passava un onesto rapinatore o un integerrimo ricattatore che pensava solo a svolgere il suo duro lavoro, ignaro che in quei paraggi vivesse un delinquente più delinquente di lui.


Guarda che Bel Pietro è diventato una star televisiva.. non si può scambiarlo per uno qualunque.
Onesto rapinatore... però....

marcocedol
Inviato: 7/10/2010 14:52  Aggiornato: 7/10/2010 14:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Mangog,
io mi sono limitato a mettere in evidenza come gli episodi accaduti a Bonanni (di fumogeni ne ho presi tanti allo stadio negli anni 70 e al massimo ti fanno una bruciatura sul giacchetto) e Belpietro e "l'attentato" alla sede romana della CISL non fossero proprio delle carneficine intorno alle quali imbastire il teorema di un ritorno al terrorismo......
Entrando nel merito del cortocircuito logico costituito da una classe politica sempre pronta a condannare la violenza come un mostro da rifuggire, pur avendo costruito un contesto sociale che trasuda violenza da tutti i pori.

Non ho difeso CGIL e FIOM che mi fanno schifo alla stessa stregua degli altri sindacati. Non ho difeso la figlia del giudice diventata famosa grazie al fumogeno ed ai giornalisti, non ho difeso i centri sociali.

Probabilmente, come ha detto Pispax, le mie parole sono un tentativo di portare acqua al mio mulino, ammesso e non concesso che i nostri ragionamenti e le idee per cui lottiamo (gratuitamente e senza trarne alcun vantaggio economico) siano dei mulini a cui portare acqua

mangog
Inviato: 7/10/2010 15:10  Aggiornato: 7/10/2010 15:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:

Autore: marcocedol Inviato: 7/10/2010 14:52:33

Entrando nel merito del cortocircuito logico costituito da una classe politica sempre pronta a condannare la violenza come un mostro da rifuggire, pur avendo costruito un contesto sociale che trasuda violenza da tutti i pori.



Non so quanto possa essere colpevole la politica italiana per la moribonda economia del settore manifatturiero. Di sicuro non ha nessun merito, ma considerarla come causa principe di quel trend inevitabile che porterà in Asia ( forse tra 2 generazioini anche in Africa ) l' industria che produce ricchezza vera è troppo azzardato. Il contesto nel 2010 non è minimamente assimilabile al contesto degli anni 70 con lo slogan di Lama della variabile indipendente. E' finita un' epoca e l'Italiano si sta estinguendo un pò alla volta diventando anche sempre più povero.
A proposito dal 2011 si prenderà la pensione dopo aver lavorato 40 anni con una finestra di 12 mesi ( cioè dopo 41 anni ).. alla faccia del rosicchiamento.
Io sono sempre dell'idea di ridurre al lumicino lo stato... Siamo stati attirati come falene dalle socialdemcrazie del nord.. 4 paesi con 4 gatti che hanno intrapreso la strada della decadenza ( senza aver nemmeno una cucina decente e con clima che fa venir voglia di suicidarsi )

peonia
Inviato: 7/10/2010 15:25  Aggiornato: 7/10/2010 15:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Caro Cedolin, sottoscrivo tutto quanto hai detto, nonostante gli appunti di Mangog, che disapprovo, e di Pispax che non ho capito!

I sindacati si sono ormai svenduti ai "padroni" a cominciare dagli anni '90, o almeno così è risultato già evidente, magari lo erano pure prima....chissà.
E' la stessa storia della destra e della sinistra, fittizie, che ci fanno credere ad una alternanza democratica, così i sindacati sono un contentino per i lavoratori.....ma so finti, però incassano un sacco di bei soldini!!! e comunque la FIOM negli anni passati era un sindacato con i controcazzi (ho lavorato sia nelle costruzioni che come, per un brevissimo periodo, sindacalista per le pari opportunità).

catalogando il quotidiano parlarsi addosso messo in mostra da mestieranti della politica, prenditori e sindacalisti vari, nel novero delle esternazioni senza senso buone solo per creare il materiale di risulta col quale vengono sistematicamente riempiti i vari telebugia e giornalacci nostrani.
non so se fosse voluto o è un refuso, ma mi è piaciuto molto il termine PRENDITORI...

sono veramente nauseata da questa orda barbarica che compone il ns governo..e sputa solo bugie su bugie....il tutto mentre la TV fa audience con una trasmissione che ha superato ogni limite di decenza come CHI L'HA VISTO ieri sera.....
CHE VERGOGNA!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
marcocedol
Inviato: 7/10/2010 16:52  Aggiornato: 7/10/2010 16:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:
non so se fosse voluto o è un refuso, ma mi è piaciuto molto il termine PRENDITORI...


Non era un refuso, Peonia

Infettato
Inviato: 7/10/2010 17:00  Aggiornato: 7/10/2010 17:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Forse sono gli anni che passano, non lo so, di fatto sono sempre più contro la violenza di qualunque tipo, e da qualsiasi parte venga, non ci sono giustificazioni per nessuno.

Giusto il rilievo di Marco, questo video che ho visto oggi per la prima volta, credo spieghi come è stato possibile arrivare a questo punto.

Citazione:
Non so quanto possa essere colpevole la politica italiana per la moribonda economia del settore manifatturiero


Non è quantificabile la colpa della politica, una cosa è certa, non esiste un mercato libero per colpa della politica, questo mi basta e avanza, (in realtà il discorso è molto più lungo, basta guardare la politica monetaria odierna).

Citazione:
Io sono sempre dell'idea di ridurre al lumicino lo stato


A me piacerebbe che non ci fosse proprio.

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
winston73
Inviato: 7/10/2010 17:38  Aggiornato: 7/10/2010 17:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2010
Da:
Inviati: 135
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
spero vivamente che non si arrivi alla violenza ma se ghandi e mandela hanno ottenuto qualcosa lo hanno fatto con i sabotaggi e prepareando la lotta armata..
ripeto spero non succeda mai ma vedo nero all'orizzonte.

Scommetto in OT che il prossimo articolo di redazione sarà su questo

big pharma accusata di corrompere governi per l'acquisto di vaccini e medicinali...
fenomenale..

2+2=5
blu23
Inviato: 7/10/2010 18:11  Aggiornato: 7/10/2010 18:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da:
Inviati: 585
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
La violenza perpetrata nei paesi stranieri occupati in armi dai nostri soldati, dove uomini e droni ammazzano sistematicamente ogni giorno donne e bambini. Le stragi israeliane compiute nei territori palestinesi, con la condiscendente approvazione della classe politica nostrana. La violenza dei cittadini che difendono il loro diritto ad esistere e vengono bastonati dalla polizia in Val di Susa come a Terzigno, come nelle fabbriche. La violenza delle famiglie buttate in mezzo ad una strada dalle speculazioni finanziarie ed industriali, realizzate con la condiscendenza del sindacato di turno. La violenza di migliaia di persone ammazzate sul lavoro e sacrificate sull'altare del profitto. La violenza di tanti giovani, come Stefano Cucchi, ammazzati in carcere senza un perchè. La violenza di una cronaca dove omicidi, stupri, stragi familiari ed infanticidi sono ormai notizie "abituali" all'ordine del giorno. Non fumogeni, schizzi di vernice e attentatori fantasma, ma veri morti ammazzati e vite distrutte. Vite di cui non importa nulla a nessuno, poichè discettare di violenza è un'arte gratificante e politicamente corretta solamente quando la si pratica voltati dalla parte giusta, la parte della fantasia.

Questa frase la dovrebbero mettere in ogni piazza... Ottimo!!!!!!!

Ricordo che nella storia italica dietro ad episodi di questo tipo ci sono sempre stati i secret service italiani o atlantici. Di stronzate di questo tipo la storia italiana ne è infarcita, di che meravigliarsi????

Ribellatevi al mondo corrotto di Babilonia, emancipate la vostra razza, riconquistate la vostra terra. (Bob Marley)
jataka
Inviato: 7/10/2010 20:57  Aggiornato: 7/10/2010 20:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da: casa mia
Inviati: 292
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
peonia, ti quoto in assoluto
hai scritto per me

Ho accarezzato il cielo con la mano. Era terso, un azzurro fantastico che diceva: senti come sono morbido. Lo era davvero e ho deciso di sdraiarmici sopra. E mi sono ritrovato in volo, trasportato dal respiro del cielo stesso verso l’ultimo orizzonte, ...
jataka
Inviato: 7/10/2010 21:07  Aggiornato: 7/10/2010 21:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da: casa mia
Inviati: 292
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:
La violenza perpetrata nei paesi stranieri occupati in armi dai nostri soldati, dove uomini e droni ammazzano sistematicamente ogni giorno donne e bambini. Le stragi israeliane compiute nei territori palestinesi, con la condiscendente approvazione della classe politica nostrana. La violenza dei cittadini che difendono il loro diritto ad esistere e vengono bastonati dalla polizia in Val di Susa come a Terzigno, come nelle fabbriche. La violenza delle famiglie buttate in mezzo ad una strada dalle speculazioni finanziarie ed industriali, realizzate con la condiscendenza del sindacato di turno. La violenza di migliaia di persone ammazzate sul lavoro e sacrificate sull'altare del profitto. La violenza di tanti giovani, come Stefano Cucchi, ammazzati in carcere senza un perchè. La violenza di una cronaca dove omicidi, stupri, stragi familiari ed infanticidi sono ormai notizie "abituali" all'ordine del giorno. Non fumogeni, schizzi di vernice e attentatori fantasma, ma veri morti ammazzati e vite distrutte. Vite di cui non importa nulla a nessuno, poichè discettare di violenza è un'arte gratificante e politicamente corretta solamente quando la si pratica voltati dalla parte giusta, la parte della fantasia. Questa frase la dovrebbero mettere in ogni piazza... Ottimo!!!!!!! Ricordo che nella storia italica dietro ad episodi di questo tipo ci sono sempre stati i secret service italiani o atlantici. Di stronzate di questo tipo la storia italiana ne è infarcita, di che meravigliarsi????


hai ragione blu, confermo le tue parole

Ho accarezzato il cielo con la mano. Era terso, un azzurro fantastico che diceva: senti come sono morbido. Lo era davvero e ho deciso di sdraiarmici sopra. E mi sono ritrovato in volo, trasportato dal respiro del cielo stesso verso l’ultimo orizzonte, ...
peonia
Inviato: 7/10/2010 21:14  Aggiornato: 7/10/2010 21:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Grazie per il link Infettato, interessante

grazie jataka per condividere...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Pispax
Inviato: 8/10/2010 0:18  Aggiornato: 8/10/2010 1:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
peonia


Citazione:
Caro Cedolin, sottoscrivo tutto quanto hai detto, nonostante gli appunti di Mangog, che disapprovo, e di Pispax che non ho capito!


Pispax stamattina aveva scritto un pezzo parecchio lungo, rispettando le tradizioni pispaxiane.
Suppongo anche un bel po' noioso. Ma anche quello tutto sommato è tradizonale.
Figuriamoci se pispax rinunciava a pontificare.

Dopo Belpietro si parlava di Bonanni e della CGIL, e infine si facevano delle considerazioni che avebbero molto rattristato blu23, e che giustificavano le affermazioni iniziali.



Pispax nel corso del tempo è rimasto fregato svariate volte volte dal timeout di connessione, e allora si è fatto FURBO, e ora queste robe le scrive sul notepad.

E chi lo frega, a pispax?



Però quel mentecatto coglione di pispax non ha ancora imparato che ogni tanto bisogna SALVARE quello che si è scritto su quel cazzo di notepad.
Oppure quell'idiota potrebbe usare OpenOffice, che sta lì sull'HD senza fare un bel niente, e che salva in automatico.


E così, mentre l'astutissimo pispax copincollava i pezzi dal notepad al forum.. è partita la corrente.
Via.


Imbecille.





Poi sono scappato di corsa a lavorare e sono tornato ora. Domani stessa solfa + pulizie di casa. Sabato peggio che mai.
Non so se riuscirò a riscrivere quelle parti in tempi ragionevoli.
Nel caso l'avete scampata bella..



Mi scuso in particolare con Marco, perché le cose che ho detto messe così sono semplicemente un insulto gratuito.
Chiaramente non voleva essere così: però il dessert si mangia alla fine del pasto, e questa volta l'ENEL ha imposto una dieta spietata.

Pispax
Inviato: 8/10/2010 1:05  Aggiornato: 8/10/2010 1:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Intanto due appuntini veloci:


dardo

Citazione:
be che la cisl sia persuasiva non ho dubbi, ma nel vendere al miglior offerente chi dovrebbe rappresentare. la fiom? pochino estrema?
la fiom non è tutta la cgil ma parte. dove la troviamo più forte? mi sembra dove la situazione è peggiore. pensa se tutti i sindacati unissero le forze e lottassero assieme alla fiom. forse gli stipendi ora non sarebbero così bassi.


Domanda: è più forte nelle situazioni difficili perché dove la situazione è peggiore la gente si affida alla FIOM, o è il fatto di essersi affidati alla FIOM a rendere la situazione peggiore?


Dio ci scampi e liberi dall'avere tutti i sindacati uniti dietro alla FIOM, che ogni volta che governa Berlusconi si rifiuta persino di firmare i contratti nazionali.
Negli ultimi 10 anni ne ha firmati 2 su cinque; per gli altri ha proseguito con una serie di scioperi infruttuosi.
Quando invece al governo c'è il centrosinstra allora li firma volentieri: e firma contratti PEGGIORI di quelli che critica.


Perché su una cosa hai sicuramente ragione: se tutti facessero come la FIOM gli stipendi non sarebbero così bassi.
Lo sarebbero di più.







mangog

Citazione:
Come dire che una parte del PCI era favorevole alla lotta armata, riemerge l'ambiguità morale del comunista Italiano


Perché "ambiguità morale"?
Forse il tempo ti ha obnubilato la mente, ma ti ricordo che il PCI aveva come fine esplicito la Rivoluzione.
Dal punto di vista di chi lo sosteneva era più che legittimo appoggiare la lotta armata.

Invece è scappato fuori che non lo hanno fatto.

nygandy
Inviato: 8/10/2010 2:51  Aggiornato: 8/10/2010 2:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Caro Mangog
Io sono sempre dell'idea di ridurre al lumicino lo stato... Siamo stati attirati come falene dalle socialdemcrazie del nord.. 4 paesi con 4 gatti che hanno intrapreso la strada della decadenza ( senza aver nemmeno una cucina decente e con clima che fa venir voglia di suicidarsi )
Lo stato: più al lumicino di così? Oggi è ostaggio, in mano ad un manipolo di imprenditori, lobbisti di destra e di sinistra, professionisti senza scrupoli del malaffare e soprattutto per nulla interessati, nemmeno in via accessoria, alla difesa degli interessi dei cittadini. I 4 gatti scandinavi, non sono un popolo bue, ipocrita e mafioso come quello italiano, ma semplicissimi cittadini di nazioni che si sono organizzate per vivere nel rispetto reciproco, secondo modelli di sviluppo sostenibile, dove un pugbblico amministratore non è altro che un semplice impiegato al servizio della cosa pubblica, che si adopera per il più semplice funzionamento della macchina-stato (e ti garantisco che se l'apparato non mangia a 4 ganasce, ce ne avanza eccome per il welfare). Chiaramente parlo generalizzando, perchè le eccellenze e le mele marce ci sono ovunque. Mi rendo conto che per l'italiano medio tutto questo sia incomprensibile, occupato com'è tutto il giorno a sopravvivere nel marciume e nel clientelismo di un paese corrotto, da esso stesso costruito, peraltro, esattamente a sua immagine e somiglianza.
Non aspettiamoci più nulla dal sindacato, poichè più nulla sta producendo la "società civile", non c'è più cioè un terreno sul quale possano attecchire idee. infatti il liberismo, spinto ai massimi livelli dalle deformazioni della finanza "creativa", che, scopriamo oggi, mettono gli stati nazionali alla mercè di organismi PRIVATI come le banche centrali o addirittura, GROTTESCO, ne fanno dipendere i destini dal voticino di un'agenzia di rating, ha cancellato ogni velleità culturale. E per cultura intendo il rispetto della persona, del lavoro, della famiglia, del diritto alla autodeterminazione. Senza uno stato di fatto non c'è un cittadino, ma solo bande di sciacalli che si spartiscono le risorse.

mangog
Inviato: 8/10/2010 8:03  Aggiornato: 8/10/2010 8:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:

Lo stato: più al lumicino di così?


Con una pressione fiscale da statistica intorno al 45 % +/- lo stato sarebbe al lumicino ? Per non dire di tutta l'asfissiante burocrazia del tuo socio occulto ( che non hai scelto ) che affligge in maniera vessatoria quasi ogni cittadino, privandolo nei fatti delle più elementari libertà, come la possibilità di installare una tenda da sole o pompeiana senza l'approvazione del consiglio comunale o impedendo a qualsiasi lavoratore di non versare dentro il buco nero dell'INPS una vagonata di soldi.
Io sono sempre dell'idea che più lo stato è forte più è forte la mafia, la cui linfa vitalissima sgorga sempre da appalti pubblici.


Citazione:

Oggi è ostaggio, in mano ad un manipolo di imprenditori, lobbisti di destra e di sinistra, professionisti senza scrupoli del malaffare e soprattutto per nulla interessati, nemmeno in via accessoria, alla difesa degli interessi dei cittadini.


Mi potresti spiegare a quale lobby potrebbero appartenere le imprese artigiane e le piccole imprese che danno lavoro al 90% dei dipendenti nel settore manifatturiero ?

Citazione:


ma semplicissimi cittadini di nazioni che si sono organizzate per vivere nel rispetto reciproco, secondo modelli di sviluppo sostenibile, dove un pugbblico amministratore non è altro che un semplice impiegato al servizio della cosa pubblica, che si adopera per il più semplice funzionamento della macchina-stato



Non esiste popolo più razzista dell'anglosassone, più sono al nord e più sono razzisti.

L'arroganza odierna dei wasp americani è il retaggio culturale razzista e di supremazia di orde barbariche di svedesi inglesi e tedeschi che passavano l'oceano nei secoli scorsi supportate dal darwinismo sociale che metteva il cuore in pace a tutti quando quelli del kkk davano la caccia al nero ed anche all'Italiano ( ora il razzismo anglosassone è ancora peggio e subdolo.. ben mascherato come è da un falso buonismo progressista )
Ma forse hai ragione tu.. noi Italiani siamo disordinati casinari bidonari, "mori" e traditori.... meritiamo la guida degli anglosassoni, tipo gli americani WASP.. quasi quasi me ne andrei in "MERICA" per imparare meglio il "come saper vivere"..... andrei anche in Svezia ma il clima "funereo" non riesco proprio a sopportarlo nonostante siano tanto bravetti e civili.


Ti riporto una frase da un'intervista di Loredana Bertè.....

http://www.informazioneglobale.com/loredana-berte-parla-di-mia-martini.html

....

Invece dopo quattro anni di matrimonio la madre di lui mi dice: “Che? Un figlio? I figli devono essere di sangue puro svedese”.


...

Citazione:

Perché "ambiguità morale"?
Forse il tempo ti ha obnubilato la mente, ma ti ricordo che il PCI aveva come fine esplicito la Rivoluzione.
Dal punto di vista di chi lo sosteneva era più che legittimo appoggiare la lotta armata.

Invece è scappato fuori che non lo hanno fatto



Probabilmente non lo hanno fatto ( chissà cosia si dicevano nelle loro riunioni segrete i capoccioni coumunisti ) perchè la parte parlamentare dei comunisti favorevoli alla lotta armata ed al terrorismo era una minoranza all'interno del gruppo di deputati e senatori ( gravissimo sapere che alla camera ed al senato erano seduti folli supporter della guerra civile e del terrorismo ).
Comunque è sempre stato noto a tutti che molti parlamentari comunisti degli anni 50-60-inizio 70 avrebbero ben volentieri abbracciato mitra e fucili per iniziare una guerra civile, cioè la famosa parte in minoranza come indicato da Pispax . Che siano stati loro i cattivi maestri di molti brigatisti ?

peonia
Inviato: 8/10/2010 9:03  Aggiornato: 8/10/2010 9:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Adesso si, capisco, Pispax, meno male che ti sei accorto che sembravano, appunto, insulti gratuiti...importante è rimediare!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
incredulo
Inviato: 8/10/2010 9:18  Aggiornato: 8/10/2010 9:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione

Comunque è sempre stato noto a tutti che molti parlamentari comunisti degli anni 50-60-inizio 70 avrebbero ben volentieri abbracciato mitra e fucili per iniziare una guerra civile, cioè la famosa parte in minoranza come indicato da Pispax . Che siano stati loro i cattivi maestri di molti brigatisti ?

Sinceramente dubito fortemente che le Brigate Rosse, un gruppo con un PENTACOLO come simbolo, capace di fare una strage militare come quella di via Fani uccidendo uomini addestrati all'uso delle armi e rapendo (guarda caso) un uomo come Aldo Moro un pacifico intellettuale cattolico che prospettava un accordo con i comunisti di allora, derivi dai cattivi maestri che indichi tu..........

ma rispetto comunque la tua opinione.


Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
mangog
Inviato: 8/10/2010 9:33  Aggiornato: 8/10/2010 9:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:

Autore: incredulo Inviato: 8/10/2010 9:18:52

Citazione

Comunque è sempre stato noto a tutti che molti parlamentari comunisti degli anni 50-60-inizio 70 avrebbero ben volentieri abbracciato mitra e fucili per iniziare una guerra civile, cioè la famosa parte in minoranza come indicato da Pispax . Che siano stati loro i cattivi maestri di molti brigatisti ?

Sinceramente dubito fortemente che le Brigate Rosse, un gruppo con un PENTACOLO come simbolo, capace di fare una strage militare come quella di via Fani uccidendo uomini addestrati all'uso delle armi e rapendo (guarda caso) un uomo come Aldo Moro un pacifico intellettuale cattolico che prospettava un accordo con i comunisti di allora, derivi dai cattivi maestri che indichi tu..........

ma rispetto comunque la tua opinione.


Aldo Moro trattava con una parte presentabile del PCI.. l'altra parte, quella per la rivoluzione ( dunque violenza e guerra civile perche i "Fini" gloriosi giustificano tutto ) senza se e senza ma come diceva anche Pispax ( che non ha fatto certamente uno scoop ), non avrebbe mai digerito il processo di democratizzazionecristiana in blocco di tutto il PCI.
I deputati del PCI pro-rivoluzione ( che è sempre armata altrimenti non sarebbe neanche una rivoluzione ) si trovavano nella strategica situazione di avere una chiappa seduta nel transatlantico "democratico" ed un chiappa seduta da qualche altra parte.. usando ovviamente tutti i privilegi e le qualità ( che servono sempre se il fine è la rivoluzione ) che la chiappa seduta nel transatlantico si porta dietro.... molto molto borderline insomma.

Ed adesso come la mettiamo ? Tiriamo fuori le sette sataniche per via della stella a 5 punte ?

incredulo
Inviato: 8/10/2010 10:59  Aggiornato: 8/10/2010 10:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:

Ed adesso come la mettiamo ? Tiriamo fuori le sette sataniche per via della stella a 5 punte ?

Sono contento che tu abbia una sicurezza tale e che porti avanti le tue idee con convinzione,
ma ti invito ad approfondire le simbologie esoteriche che occupano un ruolo non di secondaria importanza nella nostra vita. La violenza di cui siamo circondati, forse non e' frutto del caso e a volte avere dubbi e' molto piu' costruttivo.
Il pentacolo non e' solo un simbolo satanico come la svastica non e' solo il simbolo del nazismo, la rosa non e' solo un fiore, la colomba e l'aquila non solo uccelli.

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
blu23
Inviato: 8/10/2010 13:21  Aggiornato: 8/10/2010 13:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da:
Inviati: 585
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Sicuramente nel dopo guerra i militanti-militari comunisti aspettavano con fermento l'inizio della fase 2 della guerra di liberazione, l'agognata rivoluzione proletaria (anche armata) che si ponesse come fine l'instaurazione di un sistema di governo e di vita pubblica che facesse chiaramente riferimento all' Unione Sovietica. Il suseguirsi degli eventi e la rapida risposta della NATO consistente con la marcata militarizzazione del paese fece presto tramontare l'idea rivoluzionaria intesa come presa del potere forzata. Il PCI e le organizzazioni satelliti si adotto quindi per arrivare al potere in maniera differente ossia ottenendo la legittimazione popolare partendo da un'organizzazione assai capillare che partendo dal controllo del territorio li avrebbe portati al potere centale. Per tanti motivi (mi prolungherei ma devo tornare al lavoro) questo non avvenne mai e tra le tante motivazioni probabilmente la creazione artificiosa delle brigate rosse come strumento per allontanare le simpatie moderate dalla marea rossa avanzante fu uno degli strumenti più efficenti.

Dopo Belpietro si parlava di Bonanni e della CGIL, e infine si facevano delle considerazioni che avebbero molto rattristato blu23, e che giustificavano le affermazioni iniziali.

E no caro Pispax non te la cavi con l'autoflagellazione, adesso spieghi...

Ribellatevi al mondo corrotto di Babilonia, emancipate la vostra razza, riconquistate la vostra terra. (Bob Marley)
nygandy
Inviato: 8/10/2010 13:30  Aggiornato: 8/10/2010 13:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
@ mangog
Avere un "libro" di diritti e portare a casa 900-1000 euro non mi sembra proprio un bel successo ed in FIAT la FIOM-CGIL ha sempre fatto il bello e brutto tempo con il risultato di avere le paghe da fame per il povero operaio terzo livello in linea.
Geniale! Allora torniamo agli albori della rivoluzione industriale dove il capitalista, già di per sè latifondista e sfruttatore della gleba, diventa oppressore di una classe operaia senza alcun diritto.

nygandy
Inviato: 8/10/2010 13:39  Aggiornato: 8/10/2010 13:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
@ mangog
portare a casa 900-1000 euro
Sono gli stessi che portavano a casa 20 anni fa. Ora non sarà mica che il problema non è la Fiom, ma sono gli altri sindacati che lasciandola sola a fare le battaglie, la indeboliscono e deleggittimano?
E' chiaro che il sindacato ha il ruolo di rompere i coglioni ai padroni, sennò che ci sta a fare? Già forse ci sta a fare la false flag collusa con il sistema imprenditoriale, così come viene il sospetto vedendo gli atteggiamenti "padronali" degli altri sindacati. Oh, ma quando mai avremmo immaginato sindacati così morbidi negli anni 50-60-70? Cisl e Uil avevano atteggiamenti più concilianti, meno preconcettuali, ma fermi!

nygandy
Inviato: 8/10/2010 14:19  Aggiornato: 8/10/2010 14:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
@ mangog
Con una pressione fiscale da statistica intorno al 45 % +/- lo stato sarebbe al lumicino ? Per non dire di tutta l'asfissiante burocrazia del tuo socio occulto ( che non hai scelto ) che affligge in maniera vessatoria quasi ogni cittadino, privandolo nei fatti delle più elementari libertà, come la possibilità di installare una tenda da sole o pompeiana senza l'approvazione del consiglio comunale o impedendo a qualsiasi lavoratore di non versare dentro il buco nero dell'INPS una vagonata di soldi.
Con la stessa pressione fiscale in Scandinavia, lo stato non è un torturatore ma un soggetto amico che ti dà servizi. Non sarà mica invece che con il 45% di pressione fiscale questi servizi non spuntano fuori perchè siamo un paese clientelare e dedito allo spreco "intelligente" delle risorse per favorire gli appalti di amici e "mazzettari"? La pressione fiscale alta, il socio occulto, servono a pagare quello che gli evasori non pagano! Dovremmo abbassarle? Ti dò ragione, ma pensavo che il Presidente imprenditore Berlusconi lo potesse fare, seppur preso dai suoi affari. Se non lo fa, e ,facci caso, se ne lamenta, è perchè si rende conto che l'italiano ha bisogno di questo sistema che sente profondamente suo.

nygandy
Inviato: 8/10/2010 14:25  Aggiornato: 8/10/2010 14:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
@ mangog
Mi potresti spiegare a quale lobby potrebbero appartenere le imprese artigiane e le piccole imprese che danno lavoro al 90% dei dipendenti nel settore manifatturiero ?
A nessuna lobby. Non sono sfruttati solo i lavoratori dipendenti. Il piccolo imprenditore ha il socio occulto, mi pareva lo riconoscessi tu stesso. Le lobby sono composte dai grandi industriali e dai finanzieri/manager che sono in grado di creare le oligarchie e i monopoli economici. Dovremmo ripassare un po' tutta la storia delle privatizzazioni in Italia!

nygandy
Inviato: 8/10/2010 14:31  Aggiornato: 8/10/2010 14:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
@ mangog
Non esiste popolo più razzista dell'anglosassone, più sono al nord e più sono razzisti.
L'arroganza odierna dei wasp americani è il retaggio culturale razzista e di supremazia di orde barbariche di svedesi inglesi e tedeschi che passavano l'oceano nei secoli scorsi supportate dal darwinismo sociale che metteva il cuore in pace a tutti quando quelli del kkk davano la caccia al nero ed anche all'Italiano ( ora il razzismo anglosassone è ancora peggio e subdolo.. ben mascherato come è da un falso buonismo progressista )

Sarà... mi sembra più che altro che la caratteristica degli Anglosassoni sia quella dell'individualismo ("not in my backyard") mutuata dal Luteranesimo e in generale dal Protestantesimo, anche di chiesa Inglese... comunque facciamo una prova: chiediamo ad un marocchino se si sente più considerato e protetto socialmente a Malmoe, a Copenhagen o nel nostro bel Paese?

nygandy
Inviato: 8/10/2010 14:40  Aggiornato: 8/10/2010 14:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
@ mangog
Invece dopo quattro anni di matrimonio la madre di lui mi dice: “Che? Un figlio? I figli devono essere di sangue puro svedese”.

Embè? Tu cosa avresti detto, ad essere la suocera di Loredana Bertè? Ogni cosa pur di levartela dai piedi!
Eppoi... una madre che genera un tipo che si permette di vincere 5 volte Wimbledon senza tirare una volèe non può essere una donna normale....
Lo so! In Svezia c'è un alto tasso di suicidi... e allora? Saranno fatti loro! Tu dammi la loro capacità di organizzare lo Stato, di fornire beni e servizi ai cittadini e non di stuprarlo sistematicamente e vedrai che non mi suicido....

mangog
Inviato: 8/10/2010 15:17  Aggiornato: 8/10/2010 15:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:

Autore: nygandy Inviato: 8/10/2010 14:25:01

@ mangog
Mi potresti spiegare a quale lobby potrebbero appartenere le imprese artigiane e le piccole imprese che danno lavoro al 90% dei dipendenti nel settore manifatturiero ?
A nessuna lobby. Non sono sfruttati solo i lavoratori dipendenti. Il piccolo imprenditore ha il socio occulto, mi pareva lo riconoscessi tu stesso. Le lobby sono composte dai grandi industriali e dai finanzieri/manager che sono in grado di creare le oligarchie e i monopoli economici. Dovremmo ripassare un po' tutta la storia delle privatizzazioni in Italia!

Avevo cominciato a leggere con attenzione quello che postavi e dopo mi esci con questa storia delle grosse imprese in ITALIA.
Lasciamo stare... fai perdere tempo ...... non hai mai fatto un giro per le centinaia di zone industriali del norditalia.... e credi alla leggenda metropolitana di un'economia, quella italiana, trainata e legata ai grossi gruppi . BALLE

Comunque in Italia l'operaio 3 livello Fiat non è più il tipico metalmeccanico.

nygandy
Inviato: 8/10/2010 16:30  Aggiornato: 8/10/2010 16:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
@ mangog
Avevo cominciato a leggere con attenzione quello che postavi e dopo mi esci con questa storia delle grosse imprese in ITALIA. ...
Non ho detto che gli oligo e i monopolisti trainano l'Italia, ho detto che ne dettano l'agenda economica! Per i loro fini di potere innanzitutto, poi di profitto.
Le aziende sono grosse perchè sono di stampo industriale monopolista, come Telecom, come Fiat (che guarda caso è stata e in larga parte è una struttura parastatale, monopolista per decenni del mercato PRIVATO delle auto), ma non trainano un bel niente, anzi sono in crisi da decenni!

mangog
Inviato: 8/10/2010 17:56  Aggiornato: 8/10/2010 18:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:

Autore: nygandy Inviato: 8/10/2010 16:30:37

@ mangog
Avevo cominciato a leggere con attenzione quello che postavi e dopo mi esci con questa storia delle grosse imprese in ITALIA. ...
Non ho detto che gli oligo e i monopolisti trainano l'Italia, ho detto che ne dettano l'agenda economica! Per i loro fini di potere innanzitutto, poi di profitto.
Le aziende sono grosse perchè sono di stampo industriale monopolista, come Telecom, come Fiat (che guarda caso è stata e in larga parte è una struttura parastatale, monopolista per decenni del mercato PRIVATO delle auto), ma non trainano un bel niente, anzi sono in crisi da decenni!


Dato di fatto : la FIOM non esiste praticamente nelle ditte artigiane e medio piccole e non possono far sentire la loro voce nelle scelte aziendali e di orario ecc ecc.( Tanti operai di tante aziendine nel bergamasco e bresciano 900 euro li guadagnano in 2 settimane od anche meno nonostante il fisco vorace e progressivo )
Quelli della FIOM hanno capito che la baracca parastatale FIAT ha fatto il proprio tempo e che è giunta l'oro di "spegnerla" con le buone o con i sabotaggi. Quasi quasi stanno facendo un bene all'Italia.( Che ci sia qualche potere occulto dietro alla FIOM per arrivare alla completa deindustrializzazione nazionale? )
Che bravi , che bravissimi, però mi chiedo che senso abbia per la FIOM far chiudere i portoni delle grosse fabbriche se non hanno peso rilevante nelle piccolissime e medie imprese. Si camufferano da CISLINI ?Resteranno solamente i pensionati FIOM a fare sciopero ? Gusto per l'autoestizione volontaria ? ( in teoria un virus non dovrebbe mai far morire l'animale serbatoio .. ma la natura è bizzarra a volte )

Citazione:


@ mangog
portare a casa 900-1000 euro
Sono gli stessi che portavano a casa 20 anni fa. Ora non sarà mica che il problema non è la Fiom, ma sono gli altri sindacati che lasciandola sola a fare le battaglie, la indeboliscono e deleggittimano?
E' chiaro che il sindacato ha il ruolo di rompere i coglioni ai padroni, sennò che ci sta a fare?


E cosa avrebbero dovuto fare tutti insieme i sindacati ? Ritornare alla variabile indipendente di 35 anni orsono ?... Costruire la muraglia Italiana per impedire l'internazionalizzazione dell'economia tenendola lontana da tentazioni esterne ? Puntare i piedi contro il fisco ?

audisio
Inviato: 8/10/2010 18:07  Aggiornato: 8/10/2010 18:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Mangog, scusa ma che ci stai a fare qui?
Vai a farti schiavizzare da qualche padrone, visto che ti piace tanto.
E renditi conto che il tuo miserabile panorama della provincia bresciana
o bergamasca non è certo il centro del mondo.
Al resto d'Italia che voi siete tanto bravi a fare gli schiavi non frega
nulla.
Anzi, ci fa abbastanza schifo.
Se tu ti sei fatto il culo perchè il mercato te lo chiedeva, bè peggio
per te.
Hai fatto una vita di merda...
E non sei certo un eroe...


P.S.: è grazie a quelli come te che oggi un operaio non può fare
nemmeno più la pipì...

mangog
Inviato: 8/10/2010 18:11  Aggiornato: 8/10/2010 18:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:

Autore: audisio Inviato: 8/10/2010 18:07:32

Mangog, scusa ma che ci stai a fare qui?
Vai a farti schiavizzare da qualche padrone, visto che ti piace tanto.
E renditi conto che il tuo miserabile panorama della provincia bresciana
o bergamasca non è certo il centro del mondo.
Al resto d'Italia che voi siete tanto bravi a fare gli schiavi non frega
nulla.
Anzi, ci fa abbastanza schifo.
Se tu ti sei fatto il culo perchè il mercato te lo chiedeva, bè peggio
per te.
Hai fatto una vita di merda...
E non sei certo un eroe...


Tu non hai voce in capitolo, visto che sei un dipendente pubblico. Stiamo parlando di economia di lavoro non di parassiti ( si lo so non tutti gli statali sono parassiti.. ma tantissimi si..)

Figurati se io voto lega...non sono mica scemo.. una volta dato ampio potere alle regioni ci saranno solamente più tasse da pagare..
Visto che la "crocetta" non la voglio sprecare la metto sul simbolo di un grande partito che non è al governo.

audisio
Inviato: 8/10/2010 18:13  Aggiornato: 8/10/2010 18:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Mangog, se io non posso parlare pensa tu.
Sei un leghista, qundi il più basso anello della catena
evolutiva.
Meno di un'ameba...

Pensoso
Inviato: 8/10/2010 19:25  Aggiornato: 8/10/2010 19:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
sono d'accordo che è molto indicativo come scatti subito, al primo venticello, il richiamo "apatizzante" ad abbassare i toni delle polemiche ecc... ecc.. altrimenti c'è il pericolo del ritorno agli anni di piombo ecc...ecc..

ora, lasciando perdere un'analisi su cosa siano stati davvero gli anni di piombo, di chi ci abbia quanto meno marciato, per quanto riguarda l'oggi:
guardacaso di solito sono o semplici contestazioni, al limite tacciabili di maleducazione, oppure probabili messe in scena, di cui è chiaro come i berluscones (che non hanno inventato nulla lo so, ma applicano molto) facciano ampio uso, assieme ai dossier giornalistici mirati ed a orologeria, ed in generale alla solita pubblicità negativa per gli avversari, di questa simpatica tecnica depistante e diversiva, se non peggio.

(uso non improprio di firma)
Pendolo
Inviato: 8/10/2010 21:27  Aggiornato: 8/10/2010 21:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/11/2005
Da: Giu' al nord
Inviati: 100
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Mi dispiace sempre vedere persone che parlano di sindato , di metalmeccanici e di fabbriche, quando magari ne hanno visto solo il cancello.
Siamo sempre alle solite c'è sempre un sindacato dei venduti e l'altro che ha sempre ragione anche quando i suoi rappresentanti vanno a lanciare le uova alla sede non del sindacato dei padroni, ma a quulla di un'altro sindacato che al massimo è colpevole di voler trovare un accordo per permettere di lavorare anche per 900-1000 euro al mese, perche sia chiaro è una miseria ma senza anche quella miseria lo stomaco non si riempie da solo.
Di fabbriche al nord dove il sindato dei controcazzi era il solo presente,ce ne sono chiuse a bizzeffe con buona pace di tutti anche dei sindacalisti della Fiom. La verità è chela Fiom orami da 20 anni nelle fabbriche fà solo politica e nient'altro è vero è il più grande sindato italiano , e come tale si dovrebbe assumere la responsabilità di guidare il movimento operaio e di tutelarlo, fare accordi ,mediare questo è il ruolo del sindacato non andare a tirare le uova.

Saluti Francesco.

Fesso si , ma con Nesquik
Makk
Inviato: 9/10/2010 0:08  Aggiornato: 9/10/2010 0:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
@Pendolo

Citazione:
è vero, è il più grande sindacato italiano , e come tale si dovrebbe assumere la responsabilità di guidare il movimento operaio e di tutelarlo, fare accordi ,mediare questo è il ruolo del sindacato non andare a tirare le uova.

Quindi il ruolo del sindacato è fare politica (l'arte della mediazione, così la chiamavano una volta).
Ma una riga sopra dici
Citazione:
La verità è che la Fiom orami da 20 anni nelle fabbriche fà solo politica e nient'altro



Al di là che non sembri fare differenza fra "contrattare" e "mediare", guarda che è piuttosto semplice:
il ruolo del sindacato è la tutela dei diritti dei lavoratori. punto.

Il ruolo del sindacato NON è "procurare al lavoratore 8-900€ al mese (che sono sempre meglio di niente)". Questo lo fa il caporale.

Il ruolo del sindacato NON è mediare. Quello lo fa il venduto che accoltella alla schiena i suoi compagni di lavoro facendo finta di lottare con loro così poi quando il padrone offre il piatto di lenticchie per comprarne 5 e indebollre tutti gli altri, il venduto approfitta dell'offerta speciale e gli altri si fottano.


Il ruolo del sindacato NON è accompagnare la lenta discesa verso la povertà dei salariati, facendosi ruffiano degli imprenditori e proteggendoli dalla rabbia dei lavoratori che vedono come, dopo aver munto il paese finché ce n'era (facendosi proteggere dalle leggi, soprattutto quando le violavano), i marcegagli adesso non vogliono sentir parlare di contribuire a risollevare l'economia ma invece piagnucolano di "libero mercato" e del loro "diritto" di andarsi a spendere i non sudati straguadagni altrove.
Non è il ruolo del sindacato, questo: questo è il ruolo della CISL.

Quello del sindacato è (ripeto perché ti vedo confuso) difendere i diritti dei lavoratori.
Detto altrimenti: far pagare più caro possibile a confindustria e politici ogni tentativo di rimangiarsi i diritti conquistati nei decenni passati.

Non ci sono altri ruoli.



Citazione:
c'è sempre un sindacato dei venduti e l'altro che ha sempre ragione

Su "l'altro che ha sempre ragione" sarebbe un sindacato perfetto e quindi non è realistico, ma che "c'è sempre un sindacato dei venduti" non c'è alcun dubbio, e peraltro è cosa storicamente riscontrabile.

Quelli "di là" ci hanno le palanche e comprano chi è in vendita.

E di crumiri, sindacalisti e sindacati pronti a vendersi non c'è mai stata penuria.
In Italia, poi, vendersi è uno sport nazionale e i professionisti di quello sport giocano spesso con la casacca bianco-verde.

mangog
Inviato: 9/10/2010 8:13  Aggiornato: 9/10/2010 8:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:

Autore: Makk Inviato: 9/10/2010 0:08:01

Quello del sindacato è (ripeto perché ti vedo confuso) difendere i diritti dei lavoratori.
Detto altrimenti: far pagare più caro possibile a confindustria e politici ogni tentativo di rimangiarsi i diritti conquistati nei decenni passati.

Non ci sono altri ruoli.




Balle.. la tutela dei lavoratori non necessità per niente del sindacato, ci sono le leggi ( poche ma buone dovrebbero essere ) e gli avvocati e le principali conquiste dei lavoratori non sono per merito certamente dei sindacalisti della FIOM ed altre sigle ( vedo che non sono l'unico a rendersi conto che la FIOM è bravissima a far chiudere i portoni.. è sintomatico constatare che la FIOM ha sempre attecchito in carozzoni statali o paraculostatali ..... ma oggi diventa sempre più difficile far accollare allo stato i carozzoni industriali tipo anni 70... ricordo il casino che hanno fatto certi sindacalisti quando hanno obbligato una famosa azienda di panettoni ad assumere a tempo indeterminato il personale assunto solamente nei due mesi estivi necessario al picco di lavoro dovuto alla preparazione di milioni di panettoni.... risultato? azienda messa in stato fallimentare e successivamente comprata dall'IRI i cui debiti li stiamo pagando ancora adesso.. mi viene il sospetto che gli alti capoccia del sindacato avessero MOLTI INTERESSI NELL'ARRIVARE A CIO'... )
Lo sai che un dipendente può essere assunto senza far riferimento a nessun contratto firmato da confindustria ( o altra associazione ) e sindacati ?
Comunque bisogna avere una visione d'alto del problema... irrigidirsi sui diritti quando è in ballo la vita stessa dell'impresa è pura ottusità.
Davanti ad una azienda decotta non resta che il curatore fallimentare a volte. ( Una procedura fallimentare con revocatoria eventuale ha una durata media di 9-10 anni in italia )

incredulo
Inviato: 9/10/2010 8:26  Aggiornato: 9/10/2010 8:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Per uno come me ,che ha vissuto diverse stagioni politiche nel nostro paese,non sono un ragazzino, e’ anbbastanza chiaro cio’ che e’ successo negli ultimi 30 anni.
Negli anni 70 esisteva un sentimento di ribellione ad una societa’ CONFORMISTA che ha prodotto movimenti di opposizione che spaziavano dai quelli pacifisti yippie, i noti cappelloni, con slogan tipo “mettete dei fiori nei vostri cannoni” e altri piu’politicizzati, che trovarono nel marxismo la culla naturale alternativa al modello di societa’ imposta, il cosiddetto capitalismo.
Questi movimenti avevano in comune l’esigenza di cambiare il sistema, entrambi avevano uno slogan “un altro mondo e’ POSSIBILE”
Sulla base di queste idee sono nate le lotte sindacali, lo statuto dei lavoratori, la scalamobile, che agganciava il salario all’inflazione, e molto altro.
In sostanza esisteva l’idea che il ruolo della politica fosse quello di effettuare scelte pratiche per rendere migliore la vita delle persone.
Chiaramente tutto questo veniva visto come un pericolo dal potere,(intendo il vero POTERE) e i diritti concessi furono ottenuti passando attraverso stragi, bombe varie e i famosissimi “anni di piombo”
Poi attraverso anni di relativo benessere,gli anni 80, tutto il movimento si e’ naturalmente acquietato, stavi bene avevi il tuo salario blindato, perche’ agitarsi tanto?
I sindacalisti sono andati a scuola di economia e hanno assorbito gli stessi principi dei loro “avversari”. Hanno capito le “leggi del mercato”,cosa buona devi capire come ragiona la controparte, sono diventati anche orgogliosi della loro conoscenza, perche’ superiori agli operai loro colleghi. Con la caduta dell’ impero sovietico negli anni 90, tutto e’ cambiato. Ora l’idea VINCENTE e’ quella del capitalismo, l’UNICA possibile. A poco a poco i vincenti hanno rivoluto le concessioni prestate al popolo bue, passo dopo passo stanno costruendo una societa’ mondiale in cui le regole sono esclusivamente quelle della competizione, del MERCATO, inteso nel senso piu’ ampio possibile, e soprattuto del dio DENARO. Tutte le scelte vengono fatte esclusivamente se portano SOLDI, non importa quanta gente morira’, quanta gente impazzira’, quanti UOMINI saranno distrutti, adoriamo il dio DENARO. Ora la cosa buffa e’ che questa idea e’ data come naturale come se tutti gli uomini fossero in vendita,e’ solo una questione di prezzo.
Ormai le idee correnti sono quelle legate al lavoro alla produzione aziendale alla PRODUTTIVITA individuale, e chi non la pensa in questo modo viene considerato un dinosauro, uno fuori dalla realta’ uno che non si ADEGUA che fa’ solo politica (Dio che offesa!!!!!!!!!) peggio, uno che non ha mai lavorato veramente in vita sua, forse anche drogato e finocchio. Coloro che si oppongono a questo non trovano in questi anni bui uno straccio di ideologia alla quale fare riferimento ,almeno finto come quello alternativo marxista, ma almeno UNO e devono fare conto solo sulle proprie forze per affermare la propria dignita’ di essere umani continuamente derisi e sbeffeggiati da gente esattamente come loro ma piu’moderni e ILLUMINATI.

UN saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Pensoso
Inviato: 9/10/2010 12:11  Aggiornato: 9/10/2010 12:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Ho visto su La7 il filmato del tremendo "assalto terroristico" con cui quei 4 gatti di Action hanno ferito l'insegna della CISL irrimediabilmente con delle uova, dei volantini e "un paio" di fumogeni colorati.

Ci rendiamo conto che stiamo parlando del nulla? era solo una azione simbolica, al massimo un atto di vandalismo.
A sua difesa Bonanni, ospite su La7 ha stigmatizzato il portavoce di questa Action (che non so esattamente cosa sia, ma mi rendo conto che non sono certo loro che risolveranno i problemi lavorativi del paese) sottolineando il fatto che parlasse con la "erre moscia".

Invito tutti gli iscritti CISL con la erre moscia a dare disdetta alla propria iscrizione.


A parte l'ironia, sono d'accordo che un sindacato non deve essere mediatore tra aziende e lavoratori, ma deve rappresentare i lavoratori, ossia deve immedesimarsi in una delle due parti (possibilmente i lavoratori, grazie).
Il ruolo di mediazione teoricamente ce l'avrebbe il Governo (in realtà lascio intuire a chi dei due sia più vicino se ad aziende o a lavoratori, praticamente qualsiasi governo).

Se poi FIAT scopre un nuovo modello di contrattazione, ossia licenzio e me ne vado (mentre in passato aveva detto che delocalizzare non era poi così conveniente perchè il costo della forza lavoro influiva solo per il 7%), oppure licenzio e riassumo con contratti più favorevoli all'azienda, in una nuova società con meno legami contrattuali precedenti... allora un sindacato che vi si adegua dopo una contrattazione non molto "combattuta" mi pare (il potere contrattuale significherà qualcosa? e cedere qualcosa facilmente, e prima di altri rappresentati dei lavoratori, non è certo un gran potere contrattuale) non rappresenti i lavoratori, al massimo rappresenta delle istanze umanitarie, per cui "è meglio un uovo oggi che la gallina domani".

Non c'entra il guadagnare 900 al posto di 1200, pur di guadagnare qualcosa; c'entra l'avere il coltello dalla parte del manico, e gli stessi industriali in questo modo fanno anche politica (per proprio tornaconto ovviamente) non si vede il motivo per cui i sindacati non dovrebbero (in questo senso) fare anche loro politica.
Dove per politica non si intendano le distrazioni, con tecniche comunicative, su problemi personali del politico di turno, o i battibecchi televisivi, e non, tra altri politicanti ancora.

(uso non improprio di firma)
jataka
Inviato: 11/10/2010 21:51  Aggiornato: 11/10/2010 21:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da: casa mia
Inviati: 292
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
mangog:
Tu non hai voce in capitolo, visto che sei un dipendente pubblico. Stiamo parlando di economia di lavoro non di parassiti ( si lo so non tutti gli statali sono parassiti.. ma tantissimi si..)  Figurati se io voto lega...non sono mica scemo.. una volta dato ampio potere alle regioni ci saranno solamente più tasse da pagare.. Visto che la "crocetta" non la voglio sprecare la metto sul simbolo di un grande partito che non è al governo.


dio santo, mangog, anche io sono dipendente pubblico, uno di quelli che dopo 27 anni di servizio incassano al mese 1200 euro scarsi
certo, ammetto senza problema alcuno che ci sono tanti, tantissimi dipendenti che lo stato lo sfruttano e basta, ma il fatto è che sono tutti di destra, leghisti, italoforzuti e simili, come te
dici di non essere leghista, non sei scemo: ok, non sei leghista

Ho accarezzato il cielo con la mano. Era terso, un azzurro fantastico che diceva: senti come sono morbido. Lo era davvero e ho deciso di sdraiarmici sopra. E mi sono ritrovato in volo, trasportato dal respiro del cielo stesso verso l’ultimo orizzonte, ...
mangog
Inviato: 12/10/2010 8:33  Aggiornato: 12/10/2010 8:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:

Autore: jataka Inviato: 11/10/2010 21:51:39

mangog:

Tu non hai voce in capitolo, visto che sei un dipendente pubblico. Stiamo parlando di economia di lavoro non di parassiti ( si lo so non tutti gli statali sono parassiti.. ma tantissimi si..) Figurati se io voto lega...non sono mica scemo.. una volta dato ampio potere alle regioni ci saranno solamente più tasse da pagare.. Visto che la "crocetta" non la voglio sprecare la metto sul simbolo di un grande partito che non è al governo.

dio santo, mangog, anche io sono dipendente pubblico, uno di quelli che dopo 27 anni di servizio incassano al mese 1200 euro scarsi
certo, ammetto senza problema alcuno che ci sono tanti, tantissimi dipendenti che lo stato lo sfruttano e basta, ma il fatto è che sono tutti di destra, leghisti, italoforzuti e simili, come te
dici di non essere leghista, non sei scemo: ok, non sei leghista


Sono antistato al 99%.
La lega vuole contrastare lo stato ladrone ( ed ha perfettamente ragione) con un nuova padania del nord, ( nelle intenzione di Bossi si dovrebbe sostituire, o sovrapporre, uno "stato" con altro "stato" ed io voglio evitare di dover pagare tasse sia a Roma che al capoluogo della padania con ampi poteri di tassazione )
Ho spesso indicato che lo stato è semplicemente quella massa di centinaia e centinaia di migliaia di dirigenti manager impiegati 7 e 6 livello PUBBLICI ed un paio di libri pieni di articoli e regolette.
Questa massa, questo BLOB umano, è la vera essenza dello stato e se ne sbatte le palle di qualsiasi politico eletto, che viene guidato e manovrato come piace a loro. Per farti capire, se domani mattina congelano tutti i deputati con l'azoto liquido le cose non cambierebbero di molto, lo stato ha tutto ciò che basta per fuzionare egregiamente ( brrr) a prescindere dai politici eletti ( anzi a volte sono dei rompiballe per lo "stato" che non desidera cambiare )
Comunque io voto lo stesso. E voto un partito che ha una parvenza di Cristianesimo. In Berlusconi non viedo proprio niente di Cristiano.

Pispax
Inviato: 12/10/2010 16:07  Aggiornato: 12/10/2010 16:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Pensoso


Citazione:
Se poi FIAT scopre un nuovo modello di contrattazione, ossia licenzio e me ne vado (mentre in passato aveva detto che delocalizzare non era poi così conveniente perchè il costo della forza lavoro influiva solo per il 7%), oppure licenzio e riassumo con contratti più favorevoli all'azienda


Forse non ci hai fatto caso, ma questo "modello di contrattazione" è in vigore da circa 20 anni.


EDIT.
N.B. Nel 2008 il costo (consolidato) per il personale era circa di 7.5 mld, a fronte di un fatturato di oltre 50 mld.

Non so a quale delle due cifre si riferisse Marchionne, ma al di là delle dichiarazioni vedi da te che il 7% è una cosa mica da ridere.


(http://www.fiatgroup.com/it-it/shai/banns/budgets/Documents/Bilancio_2008/Bilancio%20Consolidato_ITA_ott.pdf)








Visto che la mamma degli imbecilli fa crescere i suoi figli sani e forti, gli episodi si ripetono.
Anche a Terni la solita zolfa.


Su questa roba prende la parola Epifani.
Dopo averla scatenata ora cerca di dissociarsene:

Prende le distanze dagli autori della scritta Guglielmo Epifani, leader di quella Cgil che non ha aderito all'accordo con Fiat su Pomigliano, all'origine della scritta sulla sede Cisl di Terni. "Portare offesa a una sede non appartiene alla nostra cultura democratica e costituisce un errore gravissimo - fa sapere il segretario da Lodi -. Quella sede rappresenta la storia di generazioni che si sono battute per più democrazia e più giustizia nel mondo del lavoro. Mai, nemmeno negli anni più duri, si sono viste cose simili, dagli anni '50 in poi. C'è un limite che per noi è sacro e questo va detto

(http://www.repubblica.it/politica/2010/10/12/news/aggressione_sede_cisl_terni-7964775/)






jakata, per favore edita il tuo post.
Hai usato la funzione sbagliata per fare il quote, e ora allarga terribilmente la pagina.


Quando lo apri vedi che ci sono due coppie di parentesi quadre con all'interno la scritta "code".
Nella seconda c'è anche la barra ("/").
Te non toccare niente: basta che tu scriva "quote" al posto di "code" e tutto magicamente va a posto.


Nel caso, per la prossima volta sappi che il pulsantino per i quote è l'ULTIMO a destra.
Non il penultimo.

jataka
Inviato: 12/10/2010 22:54  Aggiornato: 12/10/2010 22:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da: casa mia
Inviati: 292
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
chiedo scusa se ho combinato il pasticcio

Ho accarezzato il cielo con la mano. Era terso, un azzurro fantastico che diceva: senti come sono morbido. Lo era davvero e ho deciso di sdraiarmici sopra. E mi sono ritrovato in volo, trasportato dal respiro del cielo stesso verso l’ultimo orizzonte, ...
jataka
Inviato: 12/10/2010 23:08  Aggiornato: 12/10/2010 23:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da: casa mia
Inviati: 292
 Re: Vivono di violenza reale ma stigmatizzano la violenza...
Citazione:
Sono antistato al 99%. La lega vuole contrastare lo stato ladrone ( ed ha perfettamente ragione) con un nuova padania del nord, ( nelle intenzione di Bossi si dovrebbe sostituire, o sovrapporre, uno "stato" con altro "stato" ed io voglio evitare di dover pagare tasse sia a Roma che al capoluogo della padania con ampi poteri di tassazione ) Ho spesso indicato che lo stato è semplicemente quella massa di centinaia e centinaia di migliaia di dirigenti manager impiegati 7 e 6 livello PUBBLICI ed un paio di libri pieni di articoli e regolette. Questa massa, questo BLOB umano, è la vera essenza dello stato e se ne sbatte le palle di qualsiasi politico eletto, che viene guidato e manovrato come piace a loro. Per farti capire, se domani mattina congelano tutti i deputati con l'azoto liquido le cose non cambierebbero di molto, lo stato ha tutto ciò che basta per fuzionare egregiamente ( brrr) a prescindere dai politici eletti ( anzi a volte sono dei rompiballe per lo "stato" che non desidera cambiare ) Comunque io voto lo stesso. E voto un partito che ha una parvenza di Cristianesimo. In Berlusconi non viedo proprio niente di Cristiano.


sai com'è, a suo tempo sono stato antistato al 100%, quindi non mi meraviglia chi lo è al 99
che la lega voglia contrastare lo stato ladrone non mi pare proprio (ammesso e non concesso che sia ladrone) visto che ha delle buone poltrone
non so quali siano le intenzioni di Bossi, di sicuro non sono quelle di tanti abitanti del nord come me che le tasse le pagano comunque
se mi parli di manager e dirigenti, nel 90% dei casi devo darti ragione (senza dispiacere alcuno), ma se passi ai livelli 6 o 7 qualche distinguo ci sta: c'è chi abusa e chi lavora, ovvio, ma questo accade ovunque
che poi sia un blob umano... bah, può essere
però, se domattina venissero congelati i deputati, penso che per qualche giorno qualcosa cambierebbe
in ogni caso voto anche io, e non voto partiti con parvenze, voto ciò che mi può aiutare di più
in Berlusconi non vedo nulla nemmeno io di cristiano, anzi, in Berlusconi non vedo proprio nulla

Ho accarezzato il cielo con la mano. Era terso, un azzurro fantastico che diceva: senti come sono morbido. Lo era davvero e ho deciso di sdraiarmici sopra. E mi sono ritrovato in volo, trasportato dal respiro del cielo stesso verso l’ultimo orizzonte, ...

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA