Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Inviato da Redazione il 2/8/2010 5:30:00 (17467 letture)

La Rockefeller Foundation ha pubblicato un interessante documento, intitolato “Scenari per il futuro della tecnologia e dello sviluppo internazionale”, nel quale ipotizza quattro possibili situazioni in cui potrebbe venire a trovarsi il mondo intorno al 2025.

Naturalmente, in questo gioco “ad indovinare il futuro”, la linea fra quello che potrebbe accadere e quello che si vorrebbe veder accadere è sempre molto sottile, ed è questo che rende il documento particolarmente interessante.

L’elemento su cui si focalizza la ricerca è il progresso tecnologico, e la domanda centrale che si pone è la seguente: “Che effetto potrà avere la tecnologia nel superare gli ostacoli verso la stabilità e la giusta crescita nel mondo dei prossimi 15-20 anni?”

Per rispondere alla domanda gli autori hanno identificato due elementi variabili, che ritengono di fondamentale importanza nel determinare il futuro assetto del mondo. Queste variabili sono l’”allineamento politico-economico” delle varie nazioni, che potrà risultare “debole” o “forte”, e la “capacità adattiva” dei popoli che ne fanno parte, che potrà risultare “alta” o “bassa”.



Per capire bene cosa intendano gli autori con questi due termini, …


… traduciamo direttamente dal loro documento:

ALLINEAMENTO POLITICO-ECONOMICO: Questa variabile si riferisce sia al livello di integrazione economica – flusso dei beni, dei capitali, di persone e di idee – sia alla capacità di solide ed efficienti strutture politiche di permettere al mondo di affrontare molte delle attuali sfide globali. Su un estremo dell’asse vedremmo una economia globale più integrata, con intensi scambi commerciali, che permettano l’accesso ad una gamma più ampia di beni e di servizi, grazie all’import-export, con la crescente specializzazione delle esportazioni. Vedremmo anche maggiore cooperazione a livello sovra-nazionale, con un rafforzamento delle istituzioni globali, e la formazione di efficaci strutture internazionali in grado di risolvere i vari problemi. Sull’altro estremo dell’asse il potenziale di crescita economica dei paesi in via di sviluppo verrebbe limitato dalla fragilità dell’economia globale – unita al protezionismo e alla frammentazione degli scambi – insieme ad un indebolimento dei regimi di governo, che pone ostacoli alla cooperazione, e danneggia gli accordi sull’implementazione di soluzioni interconnesse, a larga scala, rispetto alle sfide globali.

CAPACITA’ ADATTIVA: Questa variabile si riferisce alla capacità dei diversi livelli della società di adeguarsi ai cambiamenti e di adattarvisi in modo efficace. Capacità di adattamento può significare il mantenimento pro-attivo di sistemi e strutture esistenti, in modo da assicurarsi la loro durabilità contro le forze esterne, come può significare la capacità di trasformare quei sistemi e strutture, quando un cambiamento del contesto li rendesse obsoleti. La capacità adattiva, in una società, è generalmente associata ai livelli più alti di educazione, come alla disponibilità di sbocchi, per coloro che hanno questa educazione, di migliorare il proprio benessere personale e sociale. Alti livelli di capacità adattiva vengono raggiunti di solito grazie alla fiducia nella società, alla presenza e alla tolleranza di novità e di diversità, alla forza e varietà delle istituzioni umane, e al libero scambio di comunicazioni e di idee, specialmente attraverso livelli diversi (ad esempio dal basso verso l’alto, oppure dall’alto verso il basso). In assenza di queste caratteristiche emergono invece livelli inferiori di capacità adattiva, che rendono le popolazioni particolarmente vulnerabili agli effetti devastanti di schock imprevisti.


Veniamo ora ai 4 possibili scenari futuri, che sono chiamati “Lock Step”, “Clever Together”, “Hack Attack” e “Smart Scramble”, e che deriverebbero dalle diverse possibilità che scaturiscono incrociando i due assi di variabili:



Lo studio definisce in questo modo i 4 scenari:

LOCK STEP (“MOVIMENTO BLOCCATO”): Un mondo controllato strettamente dall’alto, con una leadership fortemente autoritaria, con limitate innovazioni e crescente malcontento popolare.

CLEVER TOGETHER (“INTELLIGENTI E UNITI”) – Un mondo in cui emergano strategie di successo, altamente coordinate, in grado di rispondere sia ai problemi globali più immediati che a quelli a lungo termine.

HACK ATTACK (“ATTACCO CIBERNETICO”) – Un mondo economicamente instabile, facilmente traumatizzabile, nel quale i governi si indeboliscono, i criminali prosperano, ed emergono innovazioni pericolose.

SMART SCRAMBLE (“SAPERSI ARRANGIARE“): Un mondo economicamente depresso, nel quale sia gli individui che le società sviluppano soluzioni di emergenza per far fronte ad un crescente numero di problemi.


La descrizione dettagliata degli scenari 2, 3 e 4, sotto forma di “narrativa”, è relativamente banale e prevedibile. In “Clever Together” vediamo realizzarsi la totale cooperazione di tutti gli esseri umani verso un futuro migliore, più armonico, tollerante e onnicomprensivo, con abbondanza di scambi in tutte le direzioni, e un benessere distribuito sempre più equamente su tutto il pianeta. Le nazioni competono fra loro in modo corretto e trasparente, ed il problema maggiore sembra essere, per chi governa, di impedire che alcuni crescano troppo velocemente rispetto ad altri. Sembra, insomma, uno spot elettorale di Obama tradotto in termini globali, tanto bello da raccontare quanto impossibile da realizzare.

Nella narrativa dello scenario “Hack Attack” emergono invece i fantasmi più ricorrenti di chi teme di vedersi spogliato di ogni privilegio, e immagina che in assenza di un governo autoritario si ritroverebbe prima o poi alla mercè dei “fuorilegge”. Grandi catastrofi naturali, come lo tsunami che “ha quasi cancellato dalla mappa il Nicaragua“, si mescolano ad attentati di portata globale come quello delle Olimpiadi del 2012, che “ha causato 13.000 morti”. Le alleanze internazionali vanno a farsi benedire, i paesi più arretrati vengono abbandonati al loro destino, le nazioni si isolano fra di loro e mettono in atto un protezionismo sempre più forte. Naturalmente, in assenza di una forte autorità – sia centralizzata che nazionale - crimine e corruzione dilagano ovunque. “Falsi” vaccini finiscono in mani criminali, portando morte e devastazione soprattutto nei paesi africani, mentre gli hackers si impadroniscono della rete, mettono sottosopra la contabilità finanziaria mondiale, e cercano addirittura di abbattere interi governi con inganni cibernetici sempre più sofisticati.

Lo scenario "Smart Scramble" è sostanzialmente una versione aggiornata del precendente, nel quale però la “alta capacità adattiva” delle popolazioni ha portato nazioni ed individui a mettere a punto i più ingegnosi sistemi di sopravvivenza, senza però poterli finalizzare ad un progresso collettivo.

Insomma, mentre lo scenario n.2 è altamente improbabile – ci dice fra le righe la ricerca - il 3 e il 4 sono accuratamente da evitare.

Veniamo ora alla “narrativa” del primo scenario, perchè è qui che il gioco si fa interessante. E’ chiaramente questo, infatti, il “sogno proibito” del Nuovo Ordine Mondiale, il quale ce ne offre gentilmente una descrizione dettagliata.

Come detto in precedenza, con un forte allineamento politico-economico e con una bassa capacità adattiva della popolazione, si avrebbe lo scenario “Lock Step”:

Nel 2012, la pandemia che il mondo aspettava da anni è finalmente arrivata. Diversamente dal H1N1 del 2009, questo nuovo ceppo di influenza, portato dalle anatre selvagge, è stato estremamente violento e letale. Persino le nazioni meglio preparate alla pandemia sono state rapidamente travolte, quando il virus ha invaso il mondo, contagiando circa il 20% della popolazione globale, e uccidendo 8 milioni di persone in soli sette mesi, in maggioranza giovani adulti sani. La pandemia ha avuto anche un effetto letale sulle economie: il movimento internazionale, sia di persone che di beni, si è improvvisamente bloccato, indebolendo industrie come quella del turismo, ed interrompendo le catene globali di rifornimento. Persino a livello locale, negozi ed uffici normalmente pieni di attività sono rimasti improvvisamente vuoti. La pandemia ha colpito tutto il mondo, ma ha fatto vittime in maniera sproporzionata soprattutto in Africa, nel Sud Est Asiatico e in America Centrale, dove il virus si è sparso con la rapidità del fuoco in assenza di protocolli ufficiali per contenerlo. Ma persino nei paesi più sviluppati, il contenimento è stato un grosso problema. La politica iniziale degli Stati Uniti di “scoraggiare vivamente“ i cittadini dal viaggiare in aereo si è dimostrata letale per la sua troppa indulgenza, ed ha accelerato la diffusione del virus, non solo negli Stati Uniti ma anche oltre frontiera. Nonostante tutto, alcuni paesi se la sono cavata meglio, in particolare la Cina: la rapida imposizione da parte del governo cinese di una quarantena obbligatoria per tutti i suoi cittadini, accompagnata dalla chiusura ermetica istantanea di tutte le sue frontiere ha salvato milioni di vite, fermando la diffusione del virus molto prima che in altri paesi, e permettendo in seguito un più rapido recupero.

Il governo cinese non è stato l’unico a prendere misure estreme per proteggere i propri cittadini dal rischio del contagio. Durante la pandemia, diversi leader nazionali hanno fatto pesare la propria autorità e hanno imposto regole e restrizioni severissime, dall’obbligo di portare mascherine al controllo della temperatura corporea all’ingresso di spazi comuni come le stazioni o i supermercati. Anche dopo la fine della pandemia, questo controllo autoritario sui cittadini e sulle loro attività è continuato, e si è addirittura intensificato. Al fine di proteggersi dalla diffusione dei crescenti problemi globali - dalle pandemie al terrorismo transnazionale, dalle crisi ambientali all’aumento della povertà - diversi leader nel mondo hanno stretto ancora più fortemente il pugno del potere.

Inizialmente il concetto di un mondo più controllato aveva ricevuto grande accettazione ed approvazione. I cittadini erano disposti a cedere parte della propria indipendenza e della propria privacy a governi più paternalistici, in cambio di maggiore sicurezza e stabilità. I cittadini erano più tolleranti e perfino desiderosi di ricevere direzione e controllo dall’alto, e i leader nazionali ebbero così mano libera nell’imporre l’ordine nel modo in cui preferivano. Nei paesi più sviluppati questa accresciuta forma di controllo si concretizzò in vari modi: documentazione biometrica personalizzata per tutti i cittadini, ad esempio, unita a regole più severe per le industrie ritenute vitali per l’interesse nazionale. In molti paesi sviluppati questa cooperazione forzata, insieme a nuove regolamentazioni ed accordi, ha portato lentamente a restaurare l’ordine, e – cosa molto importante - la crescita economica. Nel mondo in via di sviluppo invece le cose sono andate molto diversamente. L’autorità dall’alto ha assunto diverse forme in paesi diversi, a seconda del calibro, delle capacità e delle intenzioni dei loro leader. Nei paesi con forti leader “illuminati”, il livello economico e la qualità della vita dei cittadini sono generalmente cresciuti. In India, ad esempio, la qualità dell’aria è migliorata drasticamente dopo il 2016, quando il governo ha messo fuorilegge i veicoli inquinanti. Nel Ghana, l’introduzione di ambiziosi programmi governativi per migliorare le infrastrutture di base ed assicurare la disponibilità di acqua pulita per tutta la popolazione, ha portato ad un rapido declino delle malattie dovute all’acqua infettata. Questo tipo di leadership autoritaria però ha funzionato meno bene - ed in certi casi in modo tragico - in paesi comandati da elites irresponsabili, che hanno usato il loro maggiore potere per perseguire i propri interessi sulle spalle dei cittadini.


La narrativa "Lock Step" prosegue spiegando come la forbice del progresso tecnologico si è allargata, fra i paesi avanzati e quelli in via di sviluppo, lasciando però che le grandi corporations arrivassero al totale controllo di tale progresso, che avrebbero finalizzato solamente a scopi di lucro, trascurando la ricerca e le innovazioni dirette a risolvere i problemi globali su larga scala. (Sempre cattivissime, queste corporations).

Intorno al 2025 - conclude la narrativa - la gente cominciava a mal tollerare questo pesante controllo dall’alto, nel quale erano sempre il leaders a fare le scelte per tutti. Dovunque gli interessi nazionali si scontrassero con quelli individuali nascevano conflitti. Sporadiche reazioni di rifiuto iniziarono a comparire e diventare sempre più organizzate e coordinate, man mano che la gioventù, scoraggiata nell’aver visto le proprie possibilità svanire nel nulla - soprattutto nei paesi in via di sviluppo – scatenava sollevazioni popolari. Nel 2026 una protesta popolare in Nigeria abbattè il governo, accusato di nepotismo e di corruzione. Persino coloro che favorivano l’accresciuta stabilità e la prevedibilità di questo mondo iniziarono a sentirsi a disagio, imbrigliati dall’enorme quantità di regole e limitati dai confini nazionali. Si sentiva nell’aria che prima o poi qualcosa avrebbe inevitabilmente travolto il nitido ordine che i governi del mondo avevano lavorato così duramente per stabilire.

Basterebbe l’ultima frase per commentare l’intero articolo.

Massimo Mazzucco








Voto: 9.00 (4 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
DjGiostra
Inviato: 2/8/2010 12:18  Aggiornato: 2/8/2010 12:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Io sinceramente l'ultima parte non l'ho capita.
Mi spiego:
Se quello e' il loro obiettivo finale, perche' prospettarlo con rivolte e
malcontento ??
Non sarebbe piu' utile dipingerlo come rose e fiori ???
E comunque non credo che si fermeranno lo stesso !!!!!
Dagli nemici mi guardo io e dal NWO mi guardi Dio !!!!
Ciao a tutti.
Damiano.

PS:
Wow.. l'onore del primo commento !!!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
edo
Inviato: 2/8/2010 15:11  Aggiornato: 2/8/2010 15:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Citazione:
Se quello e' il loro obiettivo finale, perche' prospettarlo con rivolte e malcontento ??


Problema (creato ad hoc) - Reazione (prevista) - Soluzione (preconfezionata e, a quel punto, graditissima alla moltitudine dei poveri fessi).

Davide71
Inviato: 2/8/2010 15:15  Aggiornato: 2/8/2010 15:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Ciao a tutti:
cosa ci si poteva aspettare di diverso?
In realtà nelle loro piccole menti loro concepiscono quegli scenari come alternativi, quando in realtà saranno tutti e 4 applicati contemporaneamente anche nello stesso luogo.
Infatti è tipico dei regimi totalitari ("lock step") generare una situazione invivibile per gran parte della popolazione, che si arrangia come può ("smart scramble": scenario 4); ovviamente esisterà sempre qualcuno che saprà combinare intelligenza e amore e fabbricare lo scenario 2 (Clever toghether="Utopia"); purtroppo sappiamo che il primo nemico di "utopia" sono gli egoisti e gli avidi, i protagonisti dello scenario 3 ("Hack attack"), contro i quali si prospetta lo scenario 1. Analogamente lo scenario 4 provocherà lo scenario 2.
Insomma in sostanza i 4 scenari si causano a vicenda e non è possibile che uno solo si avvererà.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Calvero
Inviato: 2/8/2010 15:36  Aggiornato: 2/8/2010 15:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
e c'è ancora gente che crede di avere una reale funzione di scelta nella cabina elettorale




dov'è che Icke stava sbagliando ??

..ah è vero, c'è la questione Rettiliana. Mannaggia. Ma come lui stesse asserisce, non è importante sapere cosa sia o chi sia o quale sia l'oligarchia che tira i fili: ma prendere coscienza dell'illusione che una Politica (così come pubblicamente appare) effettivamente non esiste.

Problema-Reazione-Soluzione

..questa, volente o nolente, è la massima del millennio

PS

per cortesia, qualcuno vada a svegliare Pispax nell'altro Topic

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Indignato
Inviato: 2/8/2010 15:53  Aggiornato: 2/8/2010 15:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/3/2010
Da:
Inviati: 49
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Azz Davide71, mi hai anticipato di poco, dato che pure io vedo una distinzione fittizia tra varie facce dello stesso sistema.

Io però la vedo come una descrizione della realtà attuale o di una sua parte, non di quella futura, con qualche piccola differenza in ogni scenario.
Una sola differenza la vedo davvero notevole: ovvero riguardo in particolare allo scenario 1, il crescente malcontento popolare di fronte alle misure decise dall'alto. Mi pare che i signori Rockfeller sopravvalutino decisamente le popolazioni dell'occidente, dato che fino ad ora la massa ha sempre accettato ogni schifezza possibile ed immaginabile e purtroppo solo una nicchia si oppone alla morale dominante...


Ps visto che succede in italia nel 2017? muahahahah

blu23
Inviato: 2/8/2010 17:18  Aggiornato: 2/8/2010 17:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da:
Inviati: 585
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Lo scenario Lock step è ufficialmente preso da 1984, gli altri sono solamente ipiotesi ed incubi (l'hack attack soprattutto per il NWO). Cosa vogliono dimostrare con questo? Qual'è la quinta possibilità? Immagino che il mix delle quattro prospettive sia lo scenario che più si avvicinerà alla futura realtà e probabimente al cupo futuro a cui andiamo incontro

Ribellatevi al mondo corrotto di Babilonia, emancipate la vostra razza, riconquistate la vostra terra. (Bob Marley)
Silver
Inviato: 2/8/2010 17:22  Aggiornato: 2/8/2010 17:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Mi allineo al pensiero di Calvero...


Spiderman
Inviato: 2/8/2010 18:02  Aggiornato: 2/8/2010 18:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Citazione:
e c'è ancora gente che crede di avere una reale funzione di scelta nella cabina elettorale


L'illusione della libertà di scegliere... eppure c'è chi ci crede fermamente!

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
Freeanimal
Inviato: 2/8/2010 18:08  Aggiornato: 2/8/2010 18:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/5/2009
Da: Codroipo (UD)
Inviati: 705
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
In queste previsioni per il futuro, la fondazione Rockefeller, accecata come sempre dal proprio delirio di onnipotenza, non ha tenuto conto di un fattore essenziale: Gaia! Dopo l’alluvione di New Orleans, Greenpeace comprò intere pagine di quotidiani in cui c’era uno slogan che mi colpì particolarmente: “La Terra ha bisogno di essere difesa. Se non la difendiamo noi, si difenderà da sola!”.
Ovvero, mentre gli esperti prevedono distruzione e morte per opera degli uomini mediante vaccini, virus e insurrezioni, può essere che Gaia li preceda tutti quanti portando distruzione e morte fino a livelli impensabili per le menti dei compilatori delle previsioni, fino cioè alla totale estinzione della specie umana. Non so se questo potrebbe essere un bene; per gli animali lo sarebbe sicuramente. Né mi permetto di auspicare una simile evenienza, perché risulterei antipatico a più di qualche utente, qui, ma l’estinzione della nostra specie è, obiettivamente, un’eventualità da non scartare.
Tornando al tema, forse è sbagliato affermare pessimisticamente che lo scenario 2, l’aiuto armonioso di tutti i cittadini della Terra, è irrealizzabile. Probabilmente, irrealizzabile lo è, intrinsecamente, conoscendo la natura umana, ma sbarrare le porte a tale possibilità, prima ancora di aver provato, resta comunque uno sbaglio. Significa tradire all’origine la parte più buona della personalità umana, insieme alle aspettative di non poche persone.
Personalmente, mi attiverei volentieri a combattere un governo di tipo orwelliano, con le masse omologate e reificate, e credo che l’obiezione di coscienza dovrebbe essere incoraggiata, come metodo di lotta, mentre la circolazione delle informazioni alternative potrebbe incidere sui LORO programmi, ovvero mettergli i bastoni fra le ruote. Smascherando le loro mire, forse si potrà impedire la realizzazione del nuovo ordine mondiale. Non hanno – non possono avere – il totale controllo della popolazione. Ora capisco anche il perché dell’introduzione dei “body scanner” negli aeroporti: stanno scoraggiando la gente a volare. Hanno già cominciato, anche in assenza di pandemie.

DjGiostra
Inviato: 2/8/2010 20:20  Aggiornato: 2/8/2010 20:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
indignato dice:
Citazione:
Ps visto che succede in italia nel 2017? muahahahah


??? e che deve succedere ???

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
alfridus
Inviato: 2/8/2010 20:21  Aggiornato: 2/8/2010 20:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/4/2007
Da: Lugoj, Romania
Inviati: 120
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Io la vedo proprio trucida...
...ma, forse, la scintilla scoccherà da qualche paese del terzo mondo!

doct.alfridus
--------------------------------------
...se il Padreterno ci ha creati a sua immagine e somiglianza... bhe', c'e' da rifletterci!

[ Andiamo sempre più giù, più giù... Qualcuno deve aver tirata la catena! ]
Indignato
Inviato: 2/8/2010 20:51  Aggiornato: 2/8/2010 20:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/3/2010
Da:
Inviati: 49
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
@ DjGiostra

Intendevo dire che nel documento su cui si basa l'articolo, in ognuna delle quattro situazioni ci sono delle timeline ipotetiche con dei fatti particolarmente significativi contrassegnati.
E in una c'è un fatto che accadrà/accadrebbe in italia nel 2017, di cui mi permetto di dubitare parecchio

superava
Inviato: 3/8/2010 4:40  Aggiornato: 3/8/2010 4:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Una via forse ci sarebbe per raggiungere il secondo punto descritto..affidarci alla dea Marijuana ..qualche tisana o areosol e tutti saremo piu' felici!

jerimum
Inviato: 3/8/2010 9:33  Aggiornato: 3/8/2010 9:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/1/2006
Da: Modena
Inviati: 249
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
quoto Superava ! la canapa puo' davvero rappresentare un importante aiuto al progresso economico, della medicina, e certamente anche in senso sociale quando usata per scopi ludici. Altro che FB, ipad e iphone !!!

"Accominzamo, con nova promissa, sta gran sulenni pigliata pi fissa!"
La paura di Montalbano, Camilleri
peonia
Inviato: 3/8/2010 9:35  Aggiornato: 3/8/2010 9:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Tornando al tema, forse è sbagliato affermare pessimisticamente che lo scenario 2, l’aiuto armonioso di tutti i cittadini della Terra, è irrealizzabile. Probabilmente, irrealizzabile lo è, intrinsecamente, conoscendo la natura umana, ma sbarrare le porte a tale possibilità, prima ancora di aver provato, resta comunque uno sbaglio. Significa tradire all’origine la parte più buona della personalità umana, insieme alle aspettative di non poche persone.


Jeremy Rifkin, con “La Civiltà dell’empatia”, dà una nuova interpretazione della storia della civiltà alla luce dell’evoluzione empatica della razza umana e della sua profonda influenza sullo sviluppo e probabilmente sul futuro della nostra specie.
Dalle ricerche scientifiche in ambito biologico e cognitivo sta emergendo una nuova radicale visione della natura umana che suscita controversie non solo nei circoli intellettuali, ma anche nella comunità economica e politica.
La graduale presa di coscienza del fatto che siamo membri di una specie profondamente empatica ha ampie ricadute sulla società. Per colmo di ironia, spiega Rifkin, lo sviluppo della coscienza empatica è stato reso possibile solo da un consumo sempre maggiore di energia e risorse naturali, che ha condotto a un drastico deterioramento della salute del pianeta.

Credo, quindi, che sarebbe ora di cominciare a pensare diversamente da quanto finora ci hanno indotto a pensare fosse solo per il famoso DIVIDE ET IMPERA, per il fatto che è più comoda una divisione, contrapposizione e competizione fra gli esseri umani piuttosto che la SOLIDARIETA'!!!
Se non cominciamo NOI, che pensiamo di avere le idee più chiare riguardo a certe cose, chi mai inziaerà a farlo? o dobbiamo come al solito aspettare che gli altri......

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
audisio
Inviato: 3/8/2010 12:06  Aggiornato: 3/8/2010 12:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Bè, mi sembra chiaro cosa ci sia dopo i puntini di sospensione.
Governo unico mondiale, guerre per imporlo ai paesi riluttanti e dittatura
per domare la ribellione interna.
Campi di concentramento, sparizioni di massa, controllo mentale
generalizzato, microchip ecc. ecc.
Ringraziamo la Rockfeller Foundation per averci ancora una volta
confermato di non essere dei pazzi visionari, bensì persone molto sveglie
e lungimiranti...

audisio
Inviato: 3/8/2010 12:12  Aggiornato: 3/8/2010 12:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Bravo Calvero!
Tutti che si sconvolgono e ironizzano sui "lucertoloni".
Come se fosse la cosa più bizzarra che potremmo vedere sulla Terra.
Più di 19 deficienti, esaltati mistici islamici cresciuti ad alcool e puttane,
che guidano un bestione dell'aria fino a centrare, a grande velocità, due
puntaspilli piantati nel cuore di Manhattan, facendo attenzione prima a
scaraventare dal finestrino, incuranti della depressurizzazione, i propri
passaporti in modo da essere meglio identificati, nel caso che la polizia
non ritrovasse nel parcheggio la macchina con i manuali di guida, le
confessioni e poi a casa l'immancabile sudario inventato da qualche
narratore di serie B alla Tom Clancy?
Bah, che idea i "lucertoloni"...

Freeanimal
Inviato: 3/8/2010 13:00  Aggiornato: 3/8/2010 13:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/5/2009
Da: Codroipo (UD)
Inviati: 705
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
A Peonia:
Ciao! Già Craxi aveva fatto suo il principio di comportarsi secondo “il pessimismo della ragione e l’ottimismo della volontà”. Che Rifkin parli di una forte empatia insita nell’animo umano è credibile. Peccato che questa empatia si fermi, di norma, solo alla nostra specie! Come se ci fosse una barriera che le impedisca di andare oltre. Che ci siano migliaia di volontari e missionari, nel mondo, che si sacrificano per gli altri, in silenzio, senza tanti clamori, è non solo credibile ma certo. Che dai mass media ci giungano di più le notizie della cattiveria dell’uomo, che non quelle della sua bontà, è altrettanto vero. Ne consegue che l’idea che ci siamo fatti dell’umanità è decisamente pessimistica. E infatti, nei commenti che si leggono in questo sito, in altri simili e in quelli dei lettori dei quotidiani, ci sono un sacco di persone che vedono un futuro decisamente nero. In particolare sembra che l’Italia stia andando incontro a una crisi economica tale da farci diventare un paese del Terzo Mondo. Se già non lo siamo dal punto di vista etico-culturale: ma questo è un altro discorso!
Mi pare di capire che tu suggeriresti di adottare una visione positiva, in modo da allontanare, con la sola forza del pensiero e della volontà, ogni possibile scenario di rovina e decadenza. Non so se questa operazione potrebbe portare ai risultati sperati, ma so che molti scettici, che si considerano anche realistici, si leveranno contro una tale ipotesi, adducendo la prova che la natura umana è fisiologicamente impossibilitata a creare società giuste e felici. Ma, se invece avesse ragione Rifkin, questi scettici realisti partirebbero da una base sbagliata e arriverebbero a conclusioni altrettanto sbagliate.
Personalmente non saprei scegliere una posizione chiara. Potrebbero avere ragione gli ottimisti, ma potrebbero aver ragione anche i pessimisti: ci sono valide prove in entrambe le scuole di pensiero. Potrebbe essere anche tutta una macchinazione, cioè potrebbe esistere veramente quella élite di cui tanto si parla, quegli “illuminati” che comandano il mondo, che forse hanno tutto l’interesse non solo a governare l’economia, ma anche a condizionare il pensiero di milioni di persone. Forse, quegli esperimenti chiamati MK ultra, sono già all’opera senza che ce ne siamo accorti. Forse, veramente l’élite mira a ridurre la popolazione mondiale, con le scie chimiche, i vaccini e quant’altro, e, avvilendo a morte e facendo cadere in depressione milioni di persone, sarà ancora più facile far fuori un sacco di gente. C’è una vera e propria epidemia di suicidi in Veneto, ultimamente, soprattutto fra imprenditori che falliscono, come avveniva nel 1929 in America. Sarà un caso? Per ora, io vedo già all’opera il primo e il terzo scenario, ovvero la crescita del malcontento e l’instabilità dell’economia, insieme all’aumento della criminalità. Credo, come te, che il singolo possa riuscire a cavarsela, se acquisisce una visione chiara dei fenomeni in atto, ma ancora non intravedo la luce alla fine del tunnel. Non scorgo ancora una via d’uscita.

peonia
Inviato: 3/8/2010 15:06  Aggiornato: 3/8/2010 15:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
FREEANIMAL
ti rispondo stasera, con calma.

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Redazione
Inviato: 3/8/2010 19:01  Aggiornato: 3/8/2010 19:01
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
PEONIA: la tua obiezione è fondamentalmente giusta, e fai bene a “protestare”. Altrimenti, dici tu, che cacchio ci stiamo a fare qui?

In realtà, se guardi bene, lo scenario Clever Together prevede la “felicità” del mondo basata sulla globalizzazione economica, che a sua volte si nutre ancora del concetto obsoleto di “crescita infinita”.

Ecco perchè QUELLO scenario è impossibile. Il “mondo migliore” verrà sicuramente, ma non certo attraverso il percorso indicato dalla Fondazione Rockefeller.

temponauta
Inviato: 3/8/2010 21:30  Aggiornato: 3/8/2010 21:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Bisogna chiedersi perchè tutto funziona secondo i loro piani.
Sono più intelligenti? Forse, ma bisogna vedere se sono in grado di prevedere ogni cosa.
Hanno più risorse? Sicuramente sì, ma non tutto si compra.
E' evidente che le sinarchie hanno una marcia in più per manipolare società e popoli secondo le loro volontà.
Quale è questo potere nascosto?
Uno potrebbe essere la possibilità di muoversi nel futuro per ottenere l'aiuto necessario a orientarlo in determinate direzioni.
I mezzi li avrebbero pure, visto che esistono informazioni coerenti su "cabine temporali", ottenute con il risorso alla retroingegneria "aliena" (patto con i grigi del 1954?).
Non so quanto sia vero, ma è certo che i grandi capi e coloro che muovono le fila dietro le quinte non muoiono mai.
Eppure non è che ci vuole molto: perchè inneggiare a rivoluzioni quando basta uno sniper a colpire obiettivi selezionati (magari con cognomi che finiscono in ...feller o ...schild) e far crollare gli archi sfilando le chiavi di volta.
Ci ho molto riflettuto: è successo solo con i Kennedy, ma perchè rischiavano di soppiantare le sinarchie.
O per Arafat, ma per il motivo opposto, ovvero non faceva più il suo compitino delle guerra a tutti i costi (Al Fatah è troppo moderato).
Per il resto, tutti al loro posto, e con loro gli archi delle architetture del controllo globale.
La seconda ipotesi è che questo potere le sinarchie lo derivino dall'esterno, e allora troverebbe credito l'ipotesi di Icke di una razza aliena (rettiliani) che si è infiltrata ai vertici delle società più evolute, che controlla attraverso i propri servi terrestri.
Fenomenale in questo senso è il film "Essi vivono" di John Carpenter, che, secondo il mio parere, non è pura fantascienza.
Non credo ad un potere autarchico delle sinarchie: da parte mia propendo per la seconda ipotesi.

peonia
Inviato: 4/8/2010 0:08  Aggiornato: 4/8/2010 0:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Caspita avevo scritto un testo ribattendo punto per punto dettagliatamente e alla fine quando l'ho inviato...l'ho perso!!! passato troppo tempo e non l'avevo salvato!!!! adesso di ricominciare non ho voglia, ma in sostanza volevo ribadire che se sembra che siamo malvagi è perchè appositamente danno solo le notizie "cattive"!!!
Io credo, come Rousseau, che l'uomo nasca buono e che la società lo corrompa!!!!!
tornerò a Roma il 6, se non sarà obsoleto il thread magari mi espriomo meglio....


Per Massimo: ho avuto ed ho problemi a loggarmi, non so se dipende dal sito o dal pc che ho qui.....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
nygandy
Inviato: 4/8/2010 1:54  Aggiornato: 4/8/2010 1:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Ciao Massimo, complimenti per questo post. Siamo alle solite... Sembra la tesina di terza media di un giovane economista di belle speranze. Quando penso che con i soldi spesi in "consulenze" per questo approfondito studio i nostri amici avrebbero curato e sfamato mezza Africa... Ma forse è tutto qui il gioco: ci prendono per i fondelli! Verrebbe voglia di dare ragione a temponauta: sono troppo stupidi, deve esserci per forza una regia aliena! O forse,fa parte della montatura sembrare così banali: è rassicurante per questo mondo rincitrullito dal benessere "sapere" che la nostra elite non è poi così migliore. L'altra parte del mondo invece è mantenuta così povera e impotente che non ha tempo di leggere, deve farsi in 4 per raggranellare il dollaro al giorno che gli basta per sopravvivere!

superava
Inviato: 4/8/2010 4:40  Aggiornato: 4/8/2010 4:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte

Davide71
Inviato: 4/8/2010 11:51  Aggiornato: 4/8/2010 11:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Ciao Peonia:
"l'uomo nasce buono e la società lo corrompe."
Scusa, ma la società di cosa è fatta?

In definitiva: loro cercano di integrare politicamente ed economicamente il mondo intero, secondo i dettami del NWO. Se gli altri glielo lasciano fare senza discutere prospettano lo scenario 2 (ingenui...), sennò continueranno a fare casino (scenario 3) finché la gente non si stufa e si piega allo scenario 1. Poiché lo scenario 1 è un'idiozia che fa comodo soltanto a loro, la gente in generale si troverà nello scenario 4. Temo che sia proprio uno di quei periodi che ogni tanto la Storia ripropone di "governo unico mondiale", foriero di enormi enormi enormi disastri. Ed è inutile accusare "loro". Finché noi penseremo che gli Africani fanno male a vivere nelle capanne, gli Indù fanno male a sposarsi appena nati e i Musulmani fanno male a vivere a ridosso dei nostri pozzi di petrolio saremo i primi fautori di quella catena di eventi che porterà il mondo alla catastrofe. D'altronde se esiste gente come Peonia che insiste a vedere il male "fuori e altrove" piuttosto che "qui e dentro" (e lei è soltanto una delle milioni di persone convintissime di ciò), si capisce bene come gli eventi non possano che prendere quella direzione.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
audisio
Inviato: 4/8/2010 13:54  Aggiornato: 4/8/2010 13:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Non so se lo sapevate già.
Gravissimo!!!
http://www.repubblica.it/esteri/2010/08/04/news/fallito_attentato_ad_
ahmadinejad_una_bomba_al_passaggio_del_convoglio-6057523/?
ref=HRER1-1

settemele
Inviato: 4/8/2010 15:52  Aggiornato: 4/8/2010 15:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/5/2010
Da:
Inviati: 101
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
ciao, ciao a tutti !

in sordina, con tecniche di persuasione a scalare (temine medico) hanno iniziato a macchia di leopardo ad impiantare microcip, perfettamente legali, autorizzati e ... con molti "protocolli sanitari": dicono che sono la miglior cura per il PARKINSON, per le epilessie farmoco-resistenti, per la depressione, etc.

ed i neurochirurghi che li impiantano sono pienamente d'accordo e plaudono al progresso della scienza ....


SVEGLIAVI, TERRESTRI SPERDUTI IN UNA COLONIA SPERIMENTAlE TRIDIMENSIONALE !!!

Freeanimal
Inviato: 4/8/2010 19:37  Aggiornato: 4/8/2010 19:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/5/2009
Da: Codroipo (UD)
Inviati: 705
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
”Nelle zone a instabilità idraulica si deve lavorare tutti allo stesso argine, i particolarismi sono insensati. Funziona solo la mobilitazione collettiva. Dagli argini, ai canali, ai fossi, al tenere chiare la acque delle valli, c’è tutta una gamma di lavori che impone collaborazione reciproca”.


Quanto sopra è stato detto da Roberto Finzi, professore di storia dell’economia all’università di Trieste ed è riportato da Paolo Rumiz, ne “La secessione leggera”, Feltrinelli, 2001, pag. 105, per spiegare che la Lega Nord non ha attecchito sulle sponde del Po, in quanto gli emiliani, prima ancora di diventare socialisti, erano già predisposti per la cooperazione, a differenza dei montanari bergamaschi e bresciani che hanno sviluppato una maggiore individualità e, di conseguenza, una maggiore identità, che deve essere difesa dalle invasioni dello “straniero”.
Questo per dire che gli esseri umani danno il meglio di sé durante le sciagure collettive, come le alluvioni, e lo scenario Due (CLEVER TOGETHER) previsto dallo studio Rockefeller sarà possibile in presenza di difficoltà generalizzate. Ovvero, ne potrebbe essere una conseguenza. Quindi, potrebbe intrecciarsi con lo scenario Quattro (SMART SCRAMBLE) e generare una società tutto sommato vivibile, in base al principio “Poveri ma belli”. Della serie: “Dal letame nascono i fiori”. Sempre che le élite non mettano i bastoni fra le ruote.

peonia
Inviato: 6/8/2010 0:26  Aggiornato: 6/8/2010 0:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
D'altronde se esiste gente come Peonia che insiste a vedere il male "fuori e altrove" piuttosto che "qui e dentro" (e lei è soltanto una delle milioni di persone convintissime di ciò), si capisce bene come gli eventi non possano che prendere quella direzione.

DAVIDE71

Questa tua frase mi ha fatto arrabbiare!
ti avevo risposto l'altro ieri ma ho fatto la solita scemenza di essermi dilungata troppo e quando ho inviato il commento mi ha "riportato dove ero"...
Volevo lasciar perdere del tutto, però vorrei farti notare:
a) prima ti sei rivolto direttamente a me e poi ti rivolgi a tutti, sentenziando "esiste gente come Peonia....." facendomi sentire sul banco degli imputati...
b) non hai capito, o diciamo meglio non mi sono spiegata bene, ma non riesco io comprendere da cosa tu abbia desunto che io vedo il male fuori...ecc.???
c) a questo punto non mi interessa nemmeno più spiegare, tanto si viene fraintesi, quindi amen!
Io non amo stare battere e ribattere....proprio non mi prende....però tu cerca di essere più attento quando scrivi, sopratutto a non ferire le persone!
Adieu

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Redazione
Inviato: 6/8/2010 1:25  Aggiornato: 6/8/2010 1:37
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
DAVIDE: In questi casi è sempre meglio evitare di prendere una persona "ad esempio" di un certo pensiero. Puoi tranquillamente criticare quel pensiero, senza bisogno di citare la persona.

Ben diversi sono i casi in cui ci si scorna direttamente - lì è impossibile restare "generici", ovviamente - ma questo non mi pare uno di quei casi.

Calvero
Inviato: 6/8/2010 1:58  Aggiornato: 6/8/2010 2:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Citazione:
avrebbero curato e sfamato mezza Africa... Ma forse è tutto qui il gioco: ci prendono per i fondelli! Verrebbe voglia di dare ragione a temponauta: sono troppo stupidi, deve esserci per forza una regia aliena! O forse,fa parte della montatura sembrare così banali:


E' così semplice collega. Cui prodest? Perché smenarsi su ogni curiosità di sapere il colpevole? Basta, evolviamoci. Cerchiamo nel nostro animo il gene che vuole trovare sempre colpe e condottieri; eroi e cattivi.

Non sentite puzza di merda? E' il popolo. Quel gigantesco mostro senza testa che si agita e si dimena, ma non pensa: poiché la sua mente e' ceduta alle idee di libertà, non al richiamo della libertà .. Siamo schiavi dentro e da schiavi siamo trattati.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Davide71
Inviato: 6/8/2010 11:32  Aggiornato: 6/8/2010 11:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Ciao a tutti:
se Peonia pensa che gli uomini nascano buoni ha solo da spiegare perché. Sinteticamente magari...oppure pensa di essere l'unica che è stata vittima del "ti stiamo riportando nel punto in cui eri..."?
Basta ricordarsi di "selezionare tutto" (tasto destro del mouse) e fare "copia" (CTRL+C), almeno in Windows. Se perdi tutto puoi sempre riloggare e incollare.

Risponde ad una fondamentale regola logica (relazione elemento-insieme) quella di prendere una persona che la pensa in un certo modo ad esempio per tutte le altre che la pensano nello stesso modo, e quando lo fanno con me mica mi arrabbio!

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
peonia
Inviato: 6/8/2010 17:50  Aggiornato: 6/8/2010 17:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
DAVIDE71


Io avevo già parlato tempo fa della Civilità dell'Empatia di Rifkin in cui cita esattamente studi recentissimi che dimostrano il contrario di quanto tu "e forse altri milioni di altre persone" affermano: l'uomo è malvagio. Ripostandolo in questo trhead a Freeanimal volevo confermare la cosa citando anche Rousseau, che ben più anticamente aveva detto qualcosa di simile, e sottolineo simile.....
Fra l'altro non era nemmeno riferito espressamente a quanto scritto dalla Rockfeller Foundation, che non ho letto perchè l'inglese non lo conosco bene ed è troppo lungo per impegnarmici...
Quello che è certo è che io non vedo il male fuori, altrove....ma proprio per niente! Solo che ci sono più livelli di lettura delle cose e non è semplice vederli tutti.
L'uomo per me, e non solo, se cresce in un contesto armonico, senza paure, senza bisogno di difendersi continuamente, in un clima solidale e collaborativo, tira fuori le sue qualità migliori, quelle che vediamo, ad esempio, quando accadono calamità naturali e la nostra empatia diventa subito visibile....certo in quei casi c'è anche chi fa sciacallaggio, ma sono molti meno ....

In questo momento di grandi cambiamenti, bisognerà rivedere molti concetti. L'uomo non è malvagio, lo diventa....
Persino la teoria del Big Bang è stata messa in discussione.....

Cito dall'introduzione del libro di questione :
"...ci troviamo ad un punto di svolta verso una transizione epocale......
L'era della ragione sta per essere sostituita dall'era dell'empatia.
Forse la domanda cruciale alla quale l'umanità dovrà dare un risposta è: possiamo raggiungere l'empatia globale in tempo utile per evitare il crollo della civiltà e salvare la Terra?"

Vogliamo iniziare rivedendo le nostre credenze, se sono veramente nostre o ce le hanno inculcate????? domanda Peonia a Davide?

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Linucs
Inviato: 6/8/2010 21:31  Aggiornato: 6/8/2010 21:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Jeremy Rifkin, con “La Civiltà dell’empatia”, dà una nuova interpretazione della storia della civiltà alla luce dell’evoluzione empatica della razza umana e della sua profonda influenza sullo sviluppo e probabilmente sul futuro della nostra specie.

Ambé, e se lo dice Rifkin, allora sarà ora di un approccio "SPIRITUALE, SPIRITUALE, SPIRITUALE!!"

peonia
Inviato: 6/8/2010 23:35  Aggiornato: 6/8/2010 23:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
ESATTO LINUCS!!! COME SEI BRAVO!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Davide71
Inviato: 7/8/2010 11:30  Aggiornato: 7/8/2010 11:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte
Ciao Peonia:
le credenze sono sempre "inulcate", finché uno non ne fa un'esperienza personale. Tu "credi" a Rifkin, e io credo in altre cose. Tuttavia a te manca una teoria, cioé qualche cosa a cui non é importante credere, ma verificare.
Purtroppo categorie come "buono" e "malvagio" non possono essere oggetto di alcuna teoria, almeno oggi, perché nessuno si prende la briga di capire cosa siano il bene e il male. Ma se noi definiamo "malvagio" un uomo che ama far soffrire i suoi simili, possiamo concludere che gli uomini (donne incluse...) sono spesso inclini a ciò. Caso semplice: tu parti per un viaggio e ti accomiati dal tuo fidanzato. Partiresti più felice se lui ti dicesse "vai pure dove vuoi?" (non mostra nessun segno di sofferenza) oppure se ti dicesse "Ma devi proprio partire?"? (mostra che soffre se ti allontani da lui).
Altro esempio: il tuo cane vince un concorso di bellezza. Sei felice o no? Quanto della tua felicità è costituito dall'invidia di chi ha perso? In generale il tema è quello di vincere in una competizione.
In ogni caso non devi solo guardare te stessa, ma le persone che ti stanno intorno.
Infine esistono teorie che non possono essere messe in discussione. Una società è costituita dagli uomini che la vivono, e ciò non può essere oggetto di "credenza". Sarà anche vero che la sua struttura è un retaggio delle generazioni passate, ma sempre uomini erano! Perciò dire che "L'uomo nasce buono e la società lo corrompe" non ha senso da nessun punto di vista, sia perché non ha senso la parola "buono" (soprattutto se la definizione di bontà ha origine proprio nella società che lo dovrebbe corrompere) sia perché l'uomo è un elemento della società.
Adesso la fondazione Rockfeller, in questo studio ha affermato: "Tutti gli uomini devono esssere fatti come piace a noi ("allineamento..."); quelli che non lo sono si devono adeguare ("capacità adattiva"). Insomma anche per loro quelli che sbagliano sono sempre gli altri!
In sostanza gli uomini che non hanno potere accusano il potere di farli diventare cattivi; appena ce l'hanno si montano la testa e pensano che se la testa della gente cambiasse nel senso che dicono loro il mondo andrebbe meglio! Sono sempre gli stessi uomini, ma solo nel secondo caso diventano pericolosi, perché cercano di farti diventare ciò che non sei! (Ti corrompono); il problema è sempre lo stesso: vedono il male nel fatto che la loro volontà non viene soddisfatta, non nella loro ignoranza.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA