Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Medicina : Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui vaccini
Inviato da music-band il 31/7/2010 5:00:00 (24513 letture)

di Federico Povoleri

Nell'ambito del dibattito sui vaccini, desidero riportare alcune considerazioni del Dr. Filippo Ongaro, dottore e ricercatore conosciuto e stimato a livello internazionale, che ha pubblicato importantissime ricerche sul sistema immunitario.

Il Dottor Ongaro ha vissuto per molti anni all'estero, dove ha lavorato come medico degli astronauti presso l'agenzia spaziale europea (ESA). Si è occupato per anni dell'invecchiamento accelerato negli astronauti, sviluppando metodi di intervento per rallentarlo adottati sia dall' ESA che dalla NASA, dove ha lavorato a lungo presso il Johnson Space Center di Houston.

E' stato anche “Flight Surgeon” (medico d'equipaggio) presso il Gagarin Cosmonaut Training Center in Russia, dove tra il 2001 e il 2002 ha seguito con tale incarico il Colonnello Roberto Vittori, il primo italiano a volare con la navicella russa Soyuz.

Negli Stati Uniti ha perfezionato i suoi studi in Medicina Funzionale, Medicina Rigenerativa e Anti-Invecchiamento, ottenendo il diploma dell'American Board of Anti-Aging & Regenerative Medicine (ABAARM)

Il Dr. Ongaro è oggi Direttore Scientifico dell'Istituto di Medicina Rigenerativa e Anti-Aging (ISMERIAN). ...

... E' membro dell'Institute for Functional Medicine, dell'American Academy of Anti-Aging Medicine, dell'International Hormone Society e dell'American Association of Clinical Endocrinologists.

Nel Campo della ricerca il Dr. Ongaro collabora con enti nazionali ed esteri ,tra cui l'Istituto di Fisiologia Clinica del CNR e L'Institute for Biomedical Problems di Mosca.

Il Dr. Ongaro è anche coinvolto in MARS500, il primo progetto internazionale di ricerca focalizzato sulla preparazione del volo spaziale umano su Marte, esperimento che si svolge a Mosca tra il 2009 e il 2010.


Filippo Ongaro, nel suo libro: “Le 10 chiavi della salute” (Salus 2008), racconta che iniziò ad elaborare le prime idee su come utilizzare la medicina spaziale in ambito terrestre grazie ad un progetto chiamato “Spazio per la salute”, nel quale ebbe modo di confrontarsi con i medici russi e di comprendere il loro approccio medico-biologico, molto diverso da quello occidentale.

Ongaro passò molto tempo a decifrare vecchi studi ottenuti dagli ormai ultraottantenni autori russi, per comprendere il loro modo di lavorare che, nonostante la povertà dei mezzi, gli parve estremamente evoluto.

In seguito, la lunga permanenza in America gli permise di rielaborare queste esperienze alla luce dei sofisticatissimi mezzi di cui disponeva.

Nello spazio, dice Ongaro, il corpo umano invecchia a velocità drammatica. Un astronauta, in una missione di 6 mesi, perde la stessa quantità di materiale osseo che si perde sulla terra nei 10 anni che vanno dai 50 ai 60 anni di età. Nonostante questo, le competenze e le tecnologie sviluppate dai medici spaziali, come lo stesso Ongaro, permettono agli astronauti di permanere nello spazio per periodi molto lunghi, e fare ritorno a casa sani e salvi.

Ad un certo punto Ongaro iniziò a pernsare di applicare queste conoscenze a tutti gli esseri umani, e non solo al ristretto gruppo di astronauti per cui lavorava. Questo naturalmente comportava delle pesanti impìlicazioni di tipo etico, in una scienza che si preponga di sconfiggere l'invecchiamento, rispetto alle quali Ongaro presenta una serie di dati e considerazioni molto interessanti:

Secondo Ongaro gli argomenti demografici, da parte di coloro che dicono “finiremo per sovrappopolare il pianeta”, appaiono largamente ingiustificati. Considerando che 2.1 – 2.3 figli per coppia è il numero minimo necessario per mantenere la popolazione stabile, il pianeta rischia una riduzione drastica della popolazione a partire dal 2050. A livello globale, il numero di bambini nati per donna è diminuito da 5.02 nel 1950 a 2.65 nel 2005. In Europa, da 2.66 a 1.41. Negli USA, da 3.47 a 1.99. In Oceania da 3.87 a 2.30. In America Centrale da 6.38 a 2.66. In Sud America da 5.75 a 2.51 In Asia da 5.85 a 2.43. In Medio Oriente e Nord Africa, da 6.99 a 3.37. In Africa Sub Sahariana, da 6.7 a 5.53. Nel 2050 si prevede che la media mondiale per donna sia di 2.05 e che solo Medio Oriente e Africa avranno valori superiori a 2.

Anche la mancanza di cibo è un argomento debole di chi è contro interventi di prevenzione e cura dell'invecchiamento. Infatti la crescita della produzione di cibo è stata costantemente superiore alla crescita demografica, il che dimostra come la fame nel mondo sia un problema di errata distribuzione, e non di mancanza di cibo.

Se non sarà per ragioni etiche e scientifiche, sostiene Ongaro, la rivoluzione portata dalla medicina anti-invecchiamento attecchirà per ragioni economiche.

Negli Usa infatti il numero di persone affette da Alzheimer aumenterà dai 4 milioni di oggi a 16 milioni nel 2050. Globalmente i malati di Alzheimer saranno nel 2050 pari a 45 milioni e 3 malati su 4 saranno cittadini di un Paese Sviluppato.

Negli USA il costo attuale di questa malattia è di 80-100 miliardi di dollari, ma nel 2050 questa cifra supererà i mille miliardi di dollari, e stiamo parlando di una sola malattia.

Prolungare e migliorare la qualità della vita – secondo Ongaro - significa diminuire drasticamente i costi sociali e mantenere le persone attive fino a età più avanzate, mentre lasciare le cose come stanno vuol dire avere milioni di anziani allettati, non autosufficienti, tenuti in vita da mille terapie, sofferenti e tristi, senza alcuna aspettativa e nulla da godere della vita.

Tutti noi, medici e pazienti dobbiamo responsabilizzarci e rimboccarci le maniche – dice Ongaro - Si continuerà a morire lo stesso, ma si morirà in fretta come nei tempi antichi, per cause naturali e non dopo anni di sofferenza e mancanza di autonomia. Si morirà dignitosamente dopo 100, 120 o magari 150 anni passati in ottima salute. L'integrazione di ricerche epidemiologiche su larga scala con le scoperte in ambito genomico sta dando vita ad una nuova forma di medicina, una medicina assolutamente personalizzata che non punta semplicemente alla cura ma alla rigenerazione dell'organismo.

A questo punto del discorso citiamo direttamente il Dr. Ongaro, perchè entrano in causa anche i vaccini:

“Sempre più frequentemente leggiamo di nuovi farmaci miracolosi, dei mirabolanti progressi della Medicina, di nuove tecnologie dal prezzo che fa rabbrividire ma che, così ci dicono, cambieranno per sempre il modo di fare diagnosi. Eppure qualcosa non quadra. Nonostante i grandi progressi di cui si vanta la scienza medica, la gente si ammala sempre di più e i costi dei servizi sanitari sono cresciuti costantemente fino a raggiungere una media del 10% del prodotto interno lordo, spinti dai prezzi dei farmaci ed esami diagnostici sempre più cari e dalla tendenza dei medici a seguire passivamente protocolli di diagnosi e cura sviluppati a tavolino per interessi economici più che scientifici.”

“Ma non è solo questo. Basta entrare in qualsiasi ospedale per vedere con i propri occhi come le persone continuino ad ammalarsi e a morire di malattie degenerative che possono essere prevenute e come la sofferenza del malato, il suo isolamento, e la sua emarginazione siano rimasti immobili rispetto all'evoluzione scientifica e tecnologica che ci circonda; evoluzione che da certamente più soddisfazione ad industrie e medici che ai malati...”

“...La correlazione tra progresso scientifico e qualità della vita, spesso tirata in ballo dalla stampa e dalla classe medica è purtroppo fragile se non del tutto infondata. L'allungamento della vita media, per esempio, è solo marginalmente legato al progresso medico degli ultimi 100 anni. Stiamo assistendo ad un vero e proprio collasso del modello medico corrente e dobbiamo urgentemente dare spazio a un nuovo modello che si concentri sull'uomo e non sulla malattia, in cui un medico torni ad ascoltare prima il malato e solo dopo la TAC o la risonanza. Un modello nel quale il medico trovi appagamento nel prendersi davvero cura della persona e non diventi né un tecnocrate né un distributore automatico di pillole...”

“...La pratica medica deve essere in grado di leggere con maggior critica e cautela ciò che emerge dagli studi clinici, oramai per ammissione degli stessi editori che li pubblicano, quasi completamente finanziati dalle industrie farmaceutiche...”

“...Ridurre ogni intervento medico ad un approccio farmacologico con l'alibi di una maggiore scientificità è in realtà una limitazione enorme all'introduzione di nuova scienza nella pratica clinica. In questo modo i medici hanno adottato una visione sempre più ristretta di salute e una iperspecializzazione quasi ossessiva che li ha trasformati da protettori del benessere in tecnici d'organo, ancora fedeli ad un modello ottocentesco scientificamente superato da decenni, che vede il corpo come una macchina o un motore, composto di singole parti ciascuna con un compito ben specifico.”

“Nelle antiche città elleniche, il singolo e più importante precetto era: “Prenditi cura di te stesso” e solo più tardi questo precetto si trasformò nel più noto: “Conosci te stesso”...”

“Platone suggerisce che la cura del sé vuol dire diventare il medico di se stesso. La cura del sé era definita da due tipi di pratiche: melete che comprendeva esercizi mentali e meditazione e Gymnasia che coinvolgeva il fisico...”

“L'unità mente corpo è dunque tanto alla radice della nostra cultura occidentale quanto di quella orientale ma secondo Focault, la nascita e l'affermarsi di una classe medica ridimensionò l'importanza delle “Tecnologie del sè” Ma secondo lo stesso Focault ci sono altre ragioni per cui la medicina di oggi è diventata quella che è; nella cristianizzazione del mediterraneo e durante l'evoluzione della cultura occidentale assistiamo a un progressivo trasferimento della verità dal sé al mondo esterno, dal dovere di prendersi cura di se stessi all'ascoltare attentamente i maestri in un costante sforzo di rinuncia.”

“E' qui che si apre la frattura con l'Oriente dove la ricerca personale e individuale del controllo su se stessi continua ad essere il perno della fede e dove non si è creato un confine invalicabuile tra mente e corpo.”

“Il passare da una cura del sé personale e attiva ad un più passivo seguire regole esterne pone dei rischi enormi nel momento in cui i sistemi che governano le regole sociali collassano e si disintegrano e gli interessi economici prevalgono sull'etica...”

“...L'individuo è pericolosamente sotto il controllo altrui, privato di punti di riferimento credibili. E andando a scavare un po' a fondo, si scopre che le fondamenta stesse di questa medicina sono corrose e vacillanti.”

“Le statistiche vengono menomate di dati importanti, costruite a tavolino per sottolineare ciò che si vuole venga messo in risalto e per far sparire ciò che disturba. Perfino i grandi progressi della medicina, costantemente citati come testimonianza inequivocabile del suo successo, sono molto meno eclatanti di quello che ci viene detto e legati più al miglioramento delle condizioni igieniche che alle cure mediche.”

“La diminuzione della turbecolosi, per esempio, cominciò molto prima dell'identificazione del bacillo di Koch, quella della polmonite molto prima dell'introduzione degli antibiotici e quella della gastrointerite semplicemente grazie a una nutrizione migliore e ad un più attento controllo dei cibi.

“Queste malattie non furono affatto sconfitte dalla medicina, ma da una migliore organizzazione sociale e igienica e dalla nascita di una catena alimentare controllata.”

“Le vaccinazioni, quindi, sono un altro pilastro immaginario della medicina di oggi in cui la disinformazione è addirittura allarmante anche perchè a subirne le conseguenze sono bambini di pochi mesi. I vaccini che sono uno dei pochi farmaci per cui inspiegabilmente non viene richiesta dai governi una vera validazione clinica, non sono affatto responsabili della sparizione delle malattie infettive che erano per lo più in calo molto prima della loro introduzione.”

“Se poteva esservi un senso nelle vaccinazioni in certi periodi storici e contesti sociali, oggi nella maggior parte dei casi nei Paesi sviluppati i rischi superano di molto i benefici. E i rischi non sono quasi nulli, come si ostinano a sostenere molti medici e le aziende sanitarie per cui essi lavorano. I rischi e i danni da vaccini sono moltissimi e ben documentati nella maggior parte dei Paesi avanzati e sono correlati all'aumentare drammatico dell'incidenza di malattie croniche come diabete mellito, tiroiditi, autismo, allergie e asma oltre a danni gravi di tipo neurologico come la morte improvvisa in culla.”

“L'atteggiamento di assoluto e generalizzato sostegno della classe medica nei confronti dei vaccini è la conseguenza di una colossale disinformazione sostenuta dalle Case Farmaceutiche con la complicità di governi ed enti di controllo, allo scopo di alimentare un business da centinaia di milioni di euro l'anno. Un business che cresce sulla paura indotta nei genitori di queste piccole creature ignare, con un sistema immunitario immaturo a cui vengono iniettate 6-7 o più agenti infettivi insieme. Che base scientifica potrà mai avere questa procedura? Manca non soltanto di dati a sostegno, ma sopratutto di buon senso. Come si può pensare che un sistema immunitario immaturo possa reagire positivamente a numerosi agenti patogeni in parallelo? Evenienza impossibile in natura e per la quale il sistema immunitario del bambino non è preparato.”

“Allora prima di farvi convincere da un grafico che mostra la diminuita incidenza di una malattia infettiva a partire dall'introduzione del vaccino, fatevi mostrare la stessa curva, purchè comprenda i dati precedenti l'introduzione stessa. Non una curva su 30 anni per esempio ma su 100.
Allora vedrete che quelle curve sono menomate in quanto sono stati tolti i dati precedenti che mostrano come quella malattia infettiva (tutte in realtà) stava già scomparendo ben prima del vaccino.”

“Del resto, come ho detto prima, basterebbe che i medici avessero la volontà di andare a cercare i dati direttamente nella letteratura originale. Perfino l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha ammesso per esempio che il vaiolo non è affatto stato sconfitto dal vaccino. Nel 1977 in una relazione ufficiale della Direzione Generale del Comitato Esecutivo dell'OMS relativa al programma di lotta contro il vaiolo si trovano le seguenti affermazioni: “Durante la lotta decennale per l'eliminazione del vaiolo è emerso che il vaiolo può diffondersi anche in una popolazione completamente vaccinata. Pertanto si è adottata un'altra strategia: le vaccinazioni di massa sono state sostituite da un monitoraggio e da un trattamento mirato della malattia”. Poco dopo l'OMS definì la vaccinazione antivaiolosa un provvedimento non etico che può avere effetti negativi sulla persona vaccinata e su coloro che sono a stretto contatto con lei.”

“Tutto ciò non significa che i vaccini siano sempre sbagliati o non funzionino ma solo che non sono affatto la soluzione miracolosa che ci hanno fatto credere, non sono affatto privi di rischi e i benefici vanno valutati caso per caso, con un approccio personalizzato che non viene assolutamente praticato. Ma ancora oggi, in particolare in Italia, se un medico dichiara di fronte a colleghi le sue perplessità sulla pratica vaccinale e ancora di più sul calendario che prevede sempre più vaccinazioni e sempre più precoci, viene etichettato come uno che diffama la scienza.”

“Del resto l'interesse dell'industria nei confronti dei vaccini è enorme per i ricavi che si possono facilmente ottenere. Basti pensare che il costo a livello nazionale per i 12 vaccini pediatrici proposti dalle nostre ASL, con relativi richiami è di oltre 700 milioni di euro. Ecco perchè si semina sempre più paura e si propongono sempre più vaccini ed ecco perchè, se sono 4 i vaccini obbligatori (anti-difterico, anti-tetanico, anti-epatitico B, antipoliomelitico) ai genitori viene oramai sempre proposta come minimo l'esavalente (i 4 più anti-emofilo e anti pertossico) che costa però per ciascuna fiala di più dei 6 vaccini che lo compongono comprati separatamente.”

“La Merck qualche anno fa fu costretta a ritirare urgentemente dal mercato oltre un milione di vaccini contro la meningite contaminati....”

“...A parte le frodi scientifiche vere e proprie, che sono più frequenti di quanto si pensi, alcuni sondaggi recenti hanno mostrato che nel 50% circa degli studi ci sono dati rimaneggiati o falsificati, cioè si presentano solo i dati positivi di un certo farmaco, dimenticandosi di quelli negativi...”

“...La quasi totalità delle ricerche biomediche oggi è finanziata dalle industrie farmaceutiche che pagano anche gli abbonamenti dei medici alle riviste internazionali, controllando così indirettamente anche gli editori.”

“Chi riceve i finanziamenti ha delle clausole contrattuali da rispettare che soddisfino come è ovvio le esigenze del finanziatore.”

“Sempre più spesso accade che quegli autori che raccomandano specifici vaccini o farmaci risultino essere sul libro paga della ditta farmaceutica interessata.”

Tutte le citazioni sono tratte da “Le 10 Chiavi della salute” di Filippo Ongaro (Salus 2008)

Federico Povoleri

<...

Voto: 9.00 (8 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
digitalkey
Inviato: 31/7/2010 6:50  Aggiornato: 31/7/2010 10:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/3/2008
Da: Ferrara
Inviati: 44
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Se tutti i medici fossero come il dott. Ongaro, professionale e aperto al punto da mettere in discussione tutto il "sistema medico", di sicuro anche le persone sarebbero molto ben informate e le conseguenze del "sistema terroristico", messo in atto da parte delle aziende farmaceutiche, sarebbero assai inferiori.

Grazie dell'articolo Federico.

Freeman
Inviato: 31/7/2010 9:47  Aggiornato: 31/7/2010 10:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
“...La correlazione tra progresso scientifico e qualità della vita, spesso tirata in ballo dalla stampa e dalla classe medica è purtroppo fragile se non del tutto infondata. L'allungamento della vita media, per esempio, è solo marginalmente legato al progresso medico degli ultimi 100 anni. Stiamo assistendo ad un vero e proprio collasso del modello medico corrente e dobbiamo urgentemente dare spazio a un nuovo modello che si concentri sull'uomo e non sulla malattia, in cui un medico torni ad ascoltare prima il malato e solo dopo la TAC o la risonanza. Un modello nel quale il medico trovi appagamento nel prendersi davvero cura della persona e non diventi né un tecnocrate né un distributore automatico di pillole...”

Splendide parole, le ho lette e rilette più volte, per scolpirmele negli occhi.
Oltre il velo di ciò che potrebbe sembrare retorica spicciola e buonismo filosofico a buon mercato, c'è tutta l'umanità che gran parte di medici e scienziati moderni hanno perduto per strada, abbacinati dal Dio Scienza fattosi dogma, anestetizzati nelle coscienze dal dollaro e dallo spauracchio di perdere una posizione di privilegio.

Questo articolo di Federico "dovrebbe" (condizionale d'obbligo, visti i talebani presenti su LC) far comprendere la differenza tra medicina e "sistema medico-sanitario": i medici come Ongaro non si oppongono di certo al c.d. "progresso scientifico", tutt'altro. Il problema però è proprio questo: che esistono dei "depositari" del progresso scientifico, che decidono cosa è giusto fare e quando e come farlo. In altre parole, irregimentano e indirizzano ricerche, studi, produzione di farmaci e irrogazione di terapie, nell'ambito di un "sistema" complesso ed articolato in cui il malato viene visto perlopiù come una vacca da mungere, e più malato è (o viene fatto sentire), tanto meglio per il sistema, che incamera introiti e vantaggi per tutti i suoi membri, ad ogni livello.

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
edo
Inviato: 31/7/2010 10:02  Aggiornato: 31/7/2010 10:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Fantastico. Da far leggere a una marea di medici imbecilli e agli altrettanto idioti autori di "radio3scienza".

UTO
Inviato: 31/7/2010 10:41  Aggiornato: 31/7/2010 10:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/10/2005
Da: Finalmente a CASA
Inviati: 65
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Premetto che apprezzo e rispetto il punto di vista di Filippo Ongaro.

Senza vena polemica alcuna, mi permetto pero' di osservare come un "dottore e ricercatore conosciuto e stimato a livello internazionale, che ha pubblicato importantissime ricerche sul sistema immunitario." abbia al suo attivo "zero" pubblicazioni sul database PubMed (contenente informazioni sulla letteratura scientifica biomedica dal 1949 ad oggi)

Considerando che Ongaro ha fatto studi di "scienza ufficiale" e che non sembra proporre alcuna teoria rivoluzionaria o passibile di ostracismo da parte della comunita' scientifica (leggi: la scienza ufficiale non credo lo abbia ancora inserito nel libro nero degli eretici..), credo che le sue considerazioni riportate nel presente articolo possano essere tranquillamente inquadrate nell'ottica di una "innocua" campagna pubblicitaria.

Giusto il mio punto di vista.
UTO

mangog
Inviato: 31/7/2010 10:57  Aggiornato: 31/7/2010 11:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:

Autore: UTO Inviato: 31/7/2010 10:41:09

Premetto che apprezzo e rispetto il punto di vista di Filippo Ongaro.

Senza vena polemica alcuna, mi permetto pero' di osservare come un "dottore e ricercatore conosciuto e stimato a livello internazionale, che ha pubblicato importantissime ricerche sul sistema immunitario." abbia al suo attivo "zero" pubblicazioni sul database PubMed (contenente informazioni sulla letteratura scientifica biomedica dal 1949 ad oggi)

Considerando che Ongaro ha fatto studi di "scienza ufficiale" e che non sembra proporre alcuna teoria rivoluzionaria o passibile di ostracismo da parte della comunita' scientifica (leggi: la scienza ufficiale non credo lo abbia ancora inserito nel libro nero degli eretici..), credo che le sue considerazioni riportate nel presente articolo possano essere tranquillamente inquadrate nell'ottica di una "innocua" campagna pubblicitaria.

Giusto il mio punto di vista.


Mi hai risparmiato la briga di verificare il back-ground scientifico di questo scrittore. Conosciuto come scrittore ma non conosciuto come ricercatore. Poi ognuno è libero di credere a ciò che pare e piace, anche alle campagne pubblicitarie senza l'informazione scientifica necessaria.
Non sono polemico per il gusto della critica non costruttiva o della polemica che va tanto di moda, sono consapevole che con la medicina non è ammissibile la faciloneria.
Se qualcheduno ha qualche novità sceintiifica o ha dati certi per confutare questa e quella convinzione medica SI FACCIA IL SUO BELL'ARTICOLO PEER-REVIEW.. Di Bella ad esempio ha moltissime ricerche peer-review ma ahimè pochi altri ricercatori indipendenti le hanno avallate a loro volta con altre ricerche peer-review.. ( ad ogni modo ci vogliono decine di studi similari di persone terze ed indipendenti per far convalidare dalla comunità scientifica il proprio lavoro .. e soprattutto nella medicina un clinical trial ISOLATO è insuffiiciente se non vienes eguito da almeno altri 5-10 clinical trial fase 1 fase 2 fase 3 ).

cnj
Inviato: 31/7/2010 11:07  Aggiornato: 31/7/2010 11:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:
Basta entrare in qualsiasi ospedale per vedere con i propri occhi come le persone continuino ad ammalarsi e a morire di malattie degenerative che possono essere prevenute...
...Prolungare e migliorare la qualità della vita – secondo Ongaro - significa diminuire drasticamente i costi sociali e mantenere le persone attive fino a età più avanzate, mentre lasciare le cose come stanno vuol dire avere milioni di anziani allettati, non autosufficienti, tenuti in vita da mille terapie, sofferenti e tristi, senza alcuna aspettativa e nulla da godere della vita.

Quando si parla di allungamento della vita media lo si fa solo per uno scopo... mandare la gente in pensione a 70/80 anni dopo aver fatto largo uso di farmaci e sperando che crepi dopo pochi mesi... anzi settimane... sarebbe meglio giorni. Della qualità dell'esistenza dell'essere umano a chi sta sul "ponte di comando" sembra non interessi un emerito cazzo. Cari miei, se non ci svegliamo questi ci faranno vivere fino a 200 anni con un ago fisso ficcato nel braccio, un barile di pillole da prendere ogni giorno e magari una scopetta nel culo così nel frattempo ci rendiamo pure utili.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
mangog
Inviato: 31/7/2010 11:09  Aggiornato: 31/7/2010 11:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:

Quando si parla di allungamento della vita media lo si fa solo per uno scopo... mandare la gente in pensione a 70/80 anni


E questo è il tuo punto di vista? Ma siamo all'assurdo.
Un'altro che non si ricorda la fine che facevano i diabetici prima delle pastigliette o dell'insulina.

Dusty
Inviato: 31/7/2010 11:35  Aggiornato: 31/7/2010 11:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:
Se qualcheduno ha qualche novità sceintiifica o ha dati certi per confutare questa e quella convinzione medica SI FACCIA IL SUO BELL'ARTICOLO PEER-REVIEW

Citazione:
ad ogni modo ci vogliono decine di studi similari di persone terze ed indipendenti per far convalidare dalla comunità scientifica il proprio lavoro

Ecco, bravo mangog, a proposito di articoli peer-review, sto aspettando le decine di studi che dimostrino che le vaccinazioni hanno salvato il mondo dalle malattie infettive.
E' già almeno la quarta volta che te lo chiedo, ma io continuo ad aspettare pazientemente...

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
Davide71
Inviato: 31/7/2010 12:21  Aggiornato: 31/7/2010 12:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Ciao Mangog,
supponiamo che io ti dica: "Vai in Chiesa a fare la comunione tutte le domeniche, sennò finisci all'inferno." Tu mi dirai: "Chi te lo dice?" Io ti farei un lungo elenco di preti e di santi che tre lo dicono. Se tu mi presentassi un altro lungo elenco di filosofi che dicono il contrario, io ti potrei sempre dire che la loro parola non conta nulla, perché loro non sono stati in seminario, perché la loro parola non é inserita nei libri ufficiali della Chiesa, e e qualcuno è per giunta infilato nell'elenco degli "eretici".
Spero che, a questo punto tu abbia capito dove sta il trucco...

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
digitalkey
Inviato: 31/7/2010 12:40  Aggiornato: 31/7/2010 12:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/3/2008
Da: Ferrara
Inviati: 44
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
partiamo dal dato di fatto, su cui immagino siamo tutti in accordo, che le aziende farmaceutiche vendono farmaci e lo fanno SOLO a scopo di lucro !

a cosa serve alle A.F. per vendere farmaci ?
servono ammalati

come si fa ad ottenere e mantenere tanti ammalati ?
ci sono due metodi:

si creano malattie in laboratorio da diffondere per poi curare coi farmaci che loro stessi producono

si rendono le persone sempre più deboli in modo che si possano ammalare "naturalmente"

come si rendono le persone sempre più deboli ?
dato che non è possibile obbligare un adulto a prendere farmaci se sta bene ( perlomeno è molto più difficile ma a volte ci riescono lo stesso )

hanno scoperto che si può distruggere direttamente il sistema immunitario dei neonati

e come si convincono i genitori a farlo ?
semplice, li si terrorizza con campagne propagandistiche

e come si convincono i medici e governi ?
semplice, o li si paga ( De Lorenzo docet )
o gli si danno dati abilmente manipolati

spettatore
Inviato: 31/7/2010 12:42  Aggiornato: 31/7/2010 12:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Ottimo articolo Federico, grazie!


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
TheFuror
Inviato: 31/7/2010 13:02  Aggiornato: 31/7/2010 13:02
So tutto
Iscritto: 31/7/2010
Da:
Inviati: 9
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
E sempre un piacere leggere i tuoi contributi Music-Band.

peonia
Inviato: 31/7/2010 13:30  Aggiornato: 31/7/2010 13:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Negli Usa infatti il numero di persone affette da Alzheimer aumenterà dai 4 milioni di oggi a 16 milioni nel 2050. Globalmente i malati di Alzheimer saranno nel 2050 pari a 45 milioni e 3 malati su 4 saranno cittadini di un Paese Sviluppato.


Premesso che non ho ancora avuto modo di leggere tutto l'articolo attentamente, data la lunghezza, mi ha colpito quanto sopra....a che titolo, su quali basi queste previsioni catastrofiche????
Si dice che l'Alzheimer possa derivare da intossicazione da metalli pesanti.....di varia origine e natura!...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
DjGiostra
Inviato: 31/7/2010 13:50  Aggiornato: 31/7/2010 13:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Ottimo articolo.. Come al solito prevedo l'arrivo dei soliti con le
fette di salame sugli occhi(per essere gentili...) che cominceranno
la solita polemica rompiballe !!!!!!
Evvabbuo'...
Speriamo nel futuro...
Ciao a tutti.
Damiano.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
DjGiostra
Inviato: 31/7/2010 13:52  Aggiornato: 31/7/2010 13:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Peonia dice:
Citazione:
Si dice che l'Alzheimer possa derivare da intossicazione da metalli pesanti.....di varia origine e natura!...


Secondo me un po' tutte le malattie sono causate da intossicamenti
vari..
E le altre derivano da carenza di sostanze vitali al ns organismo!!!
Vedi Vitamina C !!!!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Freeman
Inviato: 31/7/2010 14:18  Aggiornato: 31/7/2010 14:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:
E questo è il tuo punto di vista? Ma siamo all'assurdo.
Un'altro che non si ricorda la fine che facevano i diabetici prima delle pastigliette o dell'insulina.

Mia moglie è diventata diabetica probabilmente a seguito di reazione autoimmune indotta dalla vaccinazione. Ora vive con un microinfusore insulinico, che ha lo stesso marchio di chi ha prodotto il vaccino che l'ha ridotta in quello stato.
Ma tu guarda la combinazione: prima le provocano la malattia, poi le vendono il "rimedio salvavita" (che alla ASL costa migliaia di euro l'anno, e a mia moglie una vita d'inferno).

Visto che continui a far finta (non credo che tu sia davvero così ottuso, quindi presumo che tu ci faccia e non ci sia) di non capire quale è il punto, te lo spiego come se avessi 5 anni, così non puoi far più finta di non capire: supponiamo che tu sia una grande multinazionale che produce vaccini, ma che guadagna soprattutto con la vendita di presidìi e farmaci, e che tu sia in grado di introdurre nel vaccino degli elementi in grado di provocare o agevolare l'insorgenza di malattie croniche negli anni a venire nei soggetti inoculati, lo faresti?
Dal momento che sei una multinazionale, che non hai una "morale" né sei costretto a rispettare l'etica, ma per te contano solo il profitto e l'andamento in borsa delle azioni, lo faresti? mi bastano un "sì" o un "no".

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
music-band
Inviato: 31/7/2010 14:22  Aggiornato: 31/7/2010 14:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
UTE
Citazione:
Senza vena polemica alcuna, mi permetto pero' di osservare come un "dottore e ricercatore conosciuto e stimato a livello internazionale, che ha pubblicato importantissime ricerche sul sistema immunitario." abbia al suo attivo "zero" pubblicazioni sul database PubMed


Per una lista dei lavori e studi pubblicati da Ongaro, puoi vedere QUI

Sarebbe interessante anche sentire qualche argomentazione in merito alle affermazioni di Ongaro oltre che le divagazioni sulla pubblicità personale che il tuo punto di vista vede nella medicina antiaging e che rappresenta solo l'introduzione all'articolo per far capire chi è Filippo Ongaro... Giusto il mio punto di vista.

A chi invece interessano altri contributi interessanti di Filippo Ongaro:

contro gli allarmismi dell'influenza

Proteggersi dalle infezioni

Conferenza di Filippo Ongaro

Nutrizione e salute

Influenza Suina

qualche altra partecipazione:
QUI e QUI

Ringrazio quelli che hanno apprezzato l'articolo ma io non ho nessun merito che invece è tutto da attribuire alle persone che ancora possiedono un'integrità morale e una serietà professionale libera da compromessi. I miei contributi di questi giorni sono una briciola nel mare di informazioni che mi sono ritrovato a valutare in questi ultimi due anni. La mia speranza è soltanto quella di accendere la voglia in qualcuno di informarsi un pò più a fondo e credo che utenti come mangog, con il loro comportamento abbiano aiutato non poco a instillare questa voglia anche se probabilmente in modo inconsapevole, di conseguenza non posso fare altro che ringraziarlo.

UTO
Inviato: 31/7/2010 14:53  Aggiornato: 31/7/2010 14:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/10/2005
Da: Finalmente a CASA
Inviati: 65
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Caro Music-Band,
rispondo solamente per fare delle dovute precisazioni, non voglio assolutamente iniziare una polemica pro- contro i vari punti di vista.

Avevo gia' preso visione del cv che hai linkato e propio su quello ti faccio presente che il "dottore e ricercatore conosciuto e stimato a livello internazionale, che ha pubblicato importantissime ricerche sul sistema immunitario" puo' vantare in circa 10 anni di carriera:

N1 Review (Leggi: elaborato scientifico che raccoglie e analizza il lavoro altrui)
N4 Comunicazioni a congressi (Leggi: si paga una iscrizione e si presenta qualsiasi cosa si voglia)
N1 pubblicazione su rivista (Coaching & Sport Science Journal 2002, vol. 4,
(1), 8-14.) della quale riesco difficilmente a stimare la diffusione a "livello internazionale"

Probabilmente va solo scritta una biografia un po' meno misleading...

music-band
Inviato: 31/7/2010 15:21  Aggiornato: 31/7/2010 15:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
UTO

permettimi di avere dei dubbi, ovviamente è solo il mio punto di vista, sulla tua volontà di non fare polemica, dato che sottolinei di continuo con tono sarcastico la frase: "dottore e ricercatore conosciuto e stimato...etc."

Sarebbe invece interessante ragionare sui contenuti, ma si sa, screditare le persone è molto meglio.

d'altra parte la sua biografia non la ho scritta io, non faccio il biografo di professione, ma mi interessa ciò che una persona ha da dire; e la mia top ten di solito la valuto sui contenuti e non sul numero di libri che uno ha scritto.

Ma ovviamente, se tu volessi approfondire la storia del Dottor Ongaro sei liberissimo di farlo; chissà, magari scopriresti che sono tutte balle, che non ha mai lavorato all'esa, alla nasa, in russia etc. etc.

Sarebbe magari uno scoop scoprire che in realtà è un santone tipo il mago Otelma che vende braccialetti energizzati in qualche negozietto a napoli no?

Ti inviterei anzi a farlo, potresti piombare qui con le prove e la certezza di poter dire: Music Band uno scagnozzo pagato dal finto Dottor Ongaro.

Così nessuno si preoccupa più di capire cosa sta succedendo con le vaccinazioni e tutti torniamo belli e tranquilli a seguire i consigli del medico di rai 1

che bel mondo sarebbe

DjGiostra
Inviato: 31/7/2010 16:00  Aggiornato: 31/7/2010 16:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Concordo con Music-Band!!!!!
Non e' possibile che quando non si riesce ad attaccare cio' che una
persona dice si cominci ad attaccare la persona stessa !!!!
Se Bin Laden avesse detto che il terrorismo e' un reato
contro l'umanita', che faccio ?? non gli credo perche' secondo
me e' un terrorista ??????
Ormai mi sembra abbastana ovvio che le vaccinazioni sono pericolose !!
Quello che dice Ongaro dovrebbe far riflettere e di parecchio !!!!!!!
Ciao a tutti
Damiano.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
ggca
Inviato: 31/7/2010 17:12  Aggiornato: 31/7/2010 17:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
@digitalkey

cit


a cosa serve alle A.F. per vendere farmaci ?
servono ammalati


e si, ma servono persone sane per vendergli le auto i plasma da 50 pollici tutto il cibo possibile e immaginabile abiti case etc etc

tutta roba che agli ammalati non la vendi e non penserai che le altre non siano lobby

digitalkey
Inviato: 31/7/2010 17:35  Aggiornato: 31/7/2010 17:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/3/2008
Da: Ferrara
Inviati: 44
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
@ ggca

proprio in virtù dell'unicità di ogni essere umano, come non esiste certezza della possibilità di contrarre un malattia, così non esiste certezza quale effetto collaterale possa produrre quel dato vaccino e/o farmaco e quando e per quanto tempo

se sei un vaccinato fortunato può essere che te la cavi per tutta la vita con una semplice rinite allergica e quindi al limite comprerai degli anti staminici e di certo non ti impediscono di comprare un SUV o un bel plasma

se sei un vaccinato sfortunato puoi anche morire dopo poco

alle lobby del farmaco interessa la via di mezzo ( il malaticcio, che può cmq lavorare, guadagnare e spendere anche in farmaci ) e le percentuali sono in aumento

ti ricordo inoltre che le lobby più potenti sono quella del farmaco e quella delle armi, per cui hanno la precedenza su quelle dei plasma e dei SUV

sai com'è... non è che se non hai etica per la salute ti fai degli scrupoli per i " colleghi " di lobby minori

ggca
Inviato: 31/7/2010 17:39  Aggiornato: 31/7/2010 17:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
@digitalkey

non credo che le aziende farmaceutiche siano al vertice, in fondo sono delle aziende costruite da altri gruppi che controllano altro (finana, energia, informatica et annessi), sono un ramo di costoro

digitalkey
Inviato: 31/7/2010 17:43  Aggiornato: 31/7/2010 17:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/3/2008
Da: Ferrara
Inviati: 44
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
@ ggca

controlla quanti milioni di vaccini e miliardi di farmaci vengono venduti nel mondo e moltiplica il tutto per i ricavi e poi rifai la classifica

ggca
Inviato: 31/7/2010 17:49  Aggiornato: 31/7/2010 17:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
@digitalkey

pensa a cosa spendi (non tu personalmente) in cellulari chavette cd dvd pc netbook decoder sky mediaset premium adsl ipod ipad iphone smart BB e mi sai dire

mediamente penso di essere io sui 1500 euro, saresti sorpreso da sapere cosa incassa vodafone ogni giorno solo in cagatine

ce ne vogliono di az farmaceutiche...

digitalkey
Inviato: 31/7/2010 17:59  Aggiornato: 31/7/2010 18:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/3/2008
Da: Ferrara
Inviati: 44
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
@ ggca

guarda che i vaccini non li paghi mica tu
li vendono ai governi ( vedi il bidone della suina con valanghe di soldi spesi in tutto il mondo, italia compresa, per comprare i vaccini e poi mai usati, perchè la pandemia prospettata si è rivelata solo una montatura mediatica e chi credi l'abbia architettata ? media world ? )

e nemmeno l'insulina la paghi tu,
la vendono alle ASL che le forniscono ai diabetici

e poi non mi pare che in africa e nei paesi più poveri pensino a spendere in gadget tecnologici, ma di vaccini e farmaci invece ne arrivano montagne

altro che 1500 euro....

Freeman
Inviato: 31/7/2010 18:02  Aggiornato: 31/7/2010 18:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:
e si, ma servono persone sane per vendergli le auto i plasma da 50 pollici tutto il cibo possibile e immaginabile abiti case etc etc

Affermazioni arbitrarie e fallaci:
1) mica tutti al mondo sono ammalati, gli basta che lo sia una certa percentuale;
2) non tutti gli ammalati vivono nel polmone d'acciaio, la maggior parte hanno delle malattie croniche che gli consentono una vita più o meno normale (vedi mia moglie), per cui non è che se sono malato non compro il TV al plasma (semmai il contrario), anzi continuo a consumare.

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
ggca
Inviato: 31/7/2010 18:04  Aggiornato: 31/7/2010 18:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
@digitalkey

non pretendo che mi credi sulla parola ma, siamo in un rapporto 10 a 1

del resto basta poco per verificare.

digitalkey
Inviato: 31/7/2010 18:13  Aggiornato: 31/7/2010 18:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/3/2008
Da: Ferrara
Inviati: 44
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
@ ggca

quindi secondo te le aziende farmaceutiche agiscono in nome dell'etica e nell'interesse della salute pubblica ?
mi sa che tu credi ancora alla favole....

Freeman
Inviato: 31/7/2010 18:17  Aggiornato: 31/7/2010 18:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Roche Italia: in un solo semestre del 2009 ha fatturato oltre 700 milioni di euro. Proiettati su base annua fanno quasi 1,5 MILIARDI di euro. Solo in Italia, e limitatamente alla somma dei soli settori "Pharma e Diagnostics".

In Italia le divisioni Pharma e Diagnostics registrano un fatturato complessivo pari a 728,9 milioni di Euro [...] così suddiviso tra le 3 business area:

Oncology & Haematology 256 milioni di euro
Rheumatology 12 milioni di euro
Specialty Care 239 milioni di euro

“Nonostante - prosegue de Cicco - le difficoltà economiche che il mercato sta vivendo, in particolare quello italiano, il valore innovativo dei farmaci Roche continua a fare la differenza. Rispetto ai primi sei mesi del 2008 siamo cresciuti circa del 9,8%. Un incremento dovuto all’efficacia dei nostri farmaci in particolare nell’ambito oncologico dove cresciamo del 20%.

Nell’ambito della Specialty Care di particolare interesse la performance del peginterferone alfa-2a nel trattamento delle epatiti C e B e del metossipolietilenglicoleepoetina beta., primo farmaco per il trattamento dell’anemia renale cronica a somministrazione mensile, che dopo soli 5 mesi dal lancio registra risultati buoni e sta creando le premesse affinché diventi il farmaco elettivo per questo tipo di pazienti.
[...]

“Anche i risultati del primo semestre per Roche Diagnostics sono molto positivi, abbiamo riportato una crescita del 5.6% rispetto all’anno precedente a fronte di un mercato che cresce meno del 2%", afferma Pascal Mittermaier – Amministratore Delegato di Roche Diagnostics S.p.A. .
Il fatturato globale è di 222 Mio così suddiviso tra le aree di business:

Diabetes Care 75 milioni di euro
Professional Laboratory 142 milioni di euro
Applied Science 5 milioni di euro

Roche Diagnostics ha raggiunto una quota di mercato che si avvicina al 25% confermando il suo successo nel mercato di riferimento."


Traete voi le conclusioni sul fatturato mondiale di questa gente: la sola Roche fattura quanto il bilancio di un grosso stato occidentale, immaginate tutte le multinazionali del farmaco messe insieme... però non dite in giro che gli fa comodo avere la gente malata, sennò vi dicono che non conviene a chi vende i cellulari. -.-

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Redazione
Inviato: 31/7/2010 18:18  Aggiornato: 31/7/2010 18:18
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:
mi permetto pero' di osservare come un "dottore e ricercatore conosciuto e stimato a livello internazionale, che ha pubblicato importantissime ricerche sul sistema immunitario." abbia al suo attivo "zero" pubblicazioni sul database PubMed


Come disse qualcuno, "Troppe persone prendono l'autorità per verità, e non la verità per autorità".

Poveri talebani.

Trimegisto
Inviato: 31/7/2010 18:28  Aggiornato: 31/7/2010 18:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/11/2004
Da: San Francisco
Inviati: 119
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Amen, Massimo.

Come se, quando al nostro cellulare si esaurisce la batteria, continuassimo a cambiare pile su pile, sostituissimo componenti su componenti, senza prima cercare semplicemente il cavetto di alimentazione.


"Everything has Beauty, but not everyone sees it."
Confucius
Dusty
Inviato: 31/7/2010 18:44  Aggiornato: 31/7/2010 19:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
@ggca
Citazione:
tutta roba che agli ammalati non la vendi e non penserai che le altre non siano lobby

Curiosamente noto una piccola differenza: mentre per comprare dalle "lobby degli elettrodomestici" devo fare volontariamente una azione, e quindi c'è chi la fa e chi no, nel caso delle lobby farmaceutiche pago sempre e comunque, indipendentemente dalla mia volontà: si chiama tassazione.

Altra leggera differenza che probabilmente ti sfugge è il fatto che non ho ancora riscontrato obblighi di acquisto di cellulari o TV al plasma, mentre riscontro diversi obblighi in fatto di vaccini: non solo quelli che ci sparano in corpo da piccoli, ma pure quelli che poi regalano in giro (vedi suina, aviaria & C).

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
Freeanimal
Inviato: 31/7/2010 19:20  Aggiornato: 31/7/2010 19:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/5/2009
Da: Codroipo (UD)
Inviati: 705
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Freeman (citazione):
“abbacinati dal Dio Scienza fattosi dogma”.


Questa tua frase, che prendo a spunto per il mio intervento, mi ha fatto venire in mente il più famoso libro di Hans Ruesch, intitolato “Imperatrice nuda”. Libro che fu anche tolto dal mercato, per un periodo, dalle industrie farmaceutiche che attaccava. E’ del 1976. I semi gettati dal quel testo, che è come una pietra miliare dell’antivivisezionismo, hanno germogliato in molti medici come Ongaro e Gava che, pur continuando a far parte del sistema, riescono a proporre tesi dissenzienti nei confronti del pensiero dominante. Anch’io penso che il valore di un professionista si valuta dalle cose che dice e non dalla quantità di libri che è riuscito a pubblicare. Anche perché, avviene a volte che le case editrici si rifiutino di stampare libri scomodi.
Dunque, a quanto sembra, la casta dei medici ha preso il posto della casta sacerdotale nell’immaginario collettivo e nell’inconscio della popolazione. Entrambe si occupano della morte, il più grande spauracchio dell’umanità, e della salute: dell’anima, i sacerdoti in nero e del corpo i sacerdoti in bianco. E questo dovrebbe spiegare almeno due cose:
1) la crisi della religione istituzionalizzata, direttamente proporzionale all’avvento dell’altra religione, quella medica;
2) l’atteggiamento fanatico di utenti come Mangog che, credendo di difendere il buon senso, o ciò che presumono tale, difendono in realtà una religione.
Che la scienza medica sia diventata una religione lo si evince anche dalle lunghe code di “fedeli” in attesa di ricevere l’ostia sacra sotto forma di vaccino. E’ una specie di pellegrinaggio, dettato dalla paura e dai condizionamenti, di cui i sacerdoti in camice bianco si servono, con la pubblicità più o meno occulta e con i potenti mezzi economici che hanno a disposizione. Può essere che nei medicinali, antibiotici, vaccini e quant’altro, vi siano sostanze abituanti come quelle messe nelle carni in scatola per cani e gatti, che servono a far sì che, una volta assaggiate, il “pet” rifiuti tutte le altre, come se fosse stato drogato. Una buona trovata consumistica per sconfiggere i concorrenti. Nel caso dei medicinali, le industrie farmaceutiche forse non si fanno concorrenza spietata, e l’importante è rendere il cliente/paziente assuefatto a un determinato medicinale, dato che, probabilmente, chi ha azioni in un’azienda farmaceutica, le ha anche nelle altre. E quindi ci guadagna sempre.
Quello che mi preme evidenziare è la menzogna che ci viene da sempre propinata, a noi comuni mortali. Una menzogna sistematica che va oltre i vaccini, ma che parte dalle sperimentazioni fatte sugli animali. Nel 1988 Robert Sharpe scrisse “L’inganno crudele” (edizioni Borla, 1992), ma altri ricercatori avevano affermato ancora prima (vox clamavit in deserto) che le affermazioni dei vivisettori erano dettate da malafede e ricerca del lucro, piuttosto che da sinceri interessi per la salute della gente. La quale non ha mai dato retta agli antivivisezionisti, perché la cosa avrebbe creato la fine di un rapporto di fiducia con la classe medica. Esattamente come la gente non può oggi accettare che le torri gemelle siano state buttate giù dagli americani stessi, perché questo significherebbe non avere più fiducia nel proprio governo. E’ lo stesso atteggiamento che ebbe il clero quando giudicò Galileo, le cui teorie mettevano in crisi quanto affermato dalla Bibbia. Con la differenza che il clero dell’epoca, avendo l’autorità per farlo, lo costrinse all’abiura, mentre la gente rifiuta concetti sgradevoli come quelli che da decenni dicono gli antivivisezionisti. Si spera, a questo proposito, che i semi gettati negli anni scorsi da pochi onesti pensatori e ricercatori, diventino alberi così possenti che anche un cieco dovrebbe riuscire a vedere. E anche l’opinione pubblica, gigante addormentato, veda alla fine il male perpetrato dalle industrie farmaceutiche e dall’esercito dei loro adepti in camice bianco.

ggca
Inviato: 31/7/2010 19:21  Aggiornato: 31/7/2010 19:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
@digitalkey

se affermo che sono il sottoprodotto di altre cose cattive come fai ad indurre che siano buone

dico di fare attenzione, la vera forza è internet, dovresti leggere i libri di postman.

anche se diatribe su vaccini, cancro, 11/9 pensi siano genuine?

io no, francamente mi puzza tutto di manipolazione

ggca
Inviato: 31/7/2010 19:31  Aggiornato: 31/7/2010 20:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
@Dusty

infatti il digitale terrestre mica è obbligatorio... nooooo

certe pratiche con l'ade etc etc mica ci vuole l'adsl... noooo

il siss dei medici non è obbligatorio ... nooooooo

le cassette audio non ci sono piu'

quelle video nemmeno

le auto almeno euro 4

fra poco ti obbligheranno ad usare il denaro elettronico

e presto l'ultimo travet della procura saprà ogni tuo cazzo

ti scaldi come diciamo noi e pure come ti rinfreschi

eh si, di obbligatorio non c'è nulla

Floh
Inviato: 31/7/2010 19:40  Aggiornato: 31/7/2010 19:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/12/2009
Da: Milano
Inviati: 1056
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Anche nel Curriculum Vitae http://www.mediciantiaging.com/comitato/ongaro.pdf del Dott. Ongaro non sono menzionate pubblicazioni di studi scientifici ma ciò non toglie che si tratta di una persona (preparata in medicina) che parla solo con cognizione di causa (a differenza di molti altri medici).

Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia (William Shakespeare, da Amleto)
peonia
Inviato: 31/7/2010 20:11  Aggiornato: 31/7/2010 20:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Se la prossima volta torno a scrivere in maiuscolo.....non mi cazziate!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Cleaner
Inviato: 31/7/2010 22:19  Aggiornato: 31/7/2010 22:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/10/2006
Da:
Inviati: 402
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:
Autore: digitalkey
come si fa ad ottenere e mantenere tanti ammalati ?
ci sono due metodi:

si creano malattie in laboratorio da diffondere per poi curare coi farmaci che loro stessi producono

si rendono le persone sempre più deboli in modo che si possano ammalare "naturalmente"


Ne esiste un terzo:
è il più semplice ed economico ed è stato usato nella fase di crescita dei media,
quando le informazioni hanno cominciato a raggiungere sempre più persone tramite TV e giornali.

Hanno semplicemente assegnato dei nomi di malattie a situazioni particolari che attraversa il nostro organismo durante le fasi di adattamento ai naturali cambiamenti che subisce.
Tali "sintomi" si abbinano al 90% delle persone viventi che si sono trovate ad un tratto nella categoria "malati" senza esserlo .

Tale operazione di "autoconvincemento" ha aperto la strada al pensiero indotto di essere stato "malato" da sempre e di ringraziare il progresso per essersi accorti di lui ed essere corsi a salvarlo..

E' bastato dare un nome ad un "sintomo" per rendere "malati" milioni di esseri umani e convincerli di esserlo davvero..

Jacomodino
Inviato: 31/7/2010 23:03  Aggiornato: 31/7/2010 23:03
So tutto
Iscritto: 26/7/2010
Da:
Inviati: 6
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Di "dottori" ne ho conosciuti tanti, di Medici molto pochi e alcuni non erano neanche laureati in medicina...
Ma è proprio la forza della semplice e pura VERITA', che questi ultimi esprimono, che li rende migliori di qualsiasi "dottore" che segue acriticamente i protocolli delle case farmaceutiche.
Ongaro, a giudicare da QUELLO CHE DICE, mi sembra un vero Medico.
Che bisogno c'è di pubblicazioni?
E di riconoscimenti? Da parte di chi? Dei cosiddetti "dottori"?

Se passate per il centro di Padova (non so nelle altre città) in zona università nel periodo delle lauree, sentirete spesso il coro:

"Dotore, ... dotore, ... dotore del buso del cùl, vaffancùl, vaffancùl"

cantato dai parenti e amici del neo dottore di turno (non solo in medicina, ovviamente).

Beh, vi confesso che questa canzoncina mi risuona spesso spontaneamente in testa quando ho a che fare con i molti "dottori" che mi capita di incontrare nella vita. A voi no?

Al2012
Inviato: 1/8/2010 0:18  Aggiornato: 1/8/2010 0:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
@


“Capire … significa trasformare quello che è"
Redazione
Inviato: 1/8/2010 6:02  Aggiornato: 1/8/2010 6:02
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
FREEANIMAL: "Dunque, a quanto sembra, la casta dei medici ha preso il posto della casta sacerdotale nell’immaginario collettivo e nell’inconscio della popolazione."

LE DUE CATTEDRALI (Articolo).

mangog
Inviato: 1/8/2010 9:12  Aggiornato: 1/8/2010 10:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:

Autore: Dusty Inviato: 31/7/2010 11:35:26

Ecco, bravo mangog, a proposito di articoli peer-review, sto aspettando le decine di studi che dimostrino che le vaccinazioni hanno salvato il mondo dalle malattie infettive.





A proposito di peer-review sto aspettando le ricerche peer-review che dimostrino che la vaccinazione è significativamente pericolosa.
Se qualcuno ha voglia vada sul sito di The Lancet, rivista peer-review, che ha ospitato una disputa scientifica dal 1998 proprio sui vaccini ed i loro effetti.
Nel febbrario 2010 ha rigettato il tutto perchè la premessa fondamentale, ovvero lo studio iniziale presentato dal dott. Falsario, era praticamente un falso dal punto di vista scientifico, senza dimenticare dei soldi che riceveva dagli avvocati ( a nessuno viene la mosca al naso ? visto che ci sono gli avvoltoi di mezzo in una disputa scientifica ). La giustizia è lenta come le dispute peer-review scientifiche. ( qualcuno ha un'alternativa alle discussioni peer-review ? Io scarto i romanzi come fonte scientifica o la propagande pubblicitarie )
Non credo serva spiegare che se la premessa non è vera tutto il castello costruito sopra fa una brutta fine.
Il dott. Falsario nei suoi lavori peer-review pubblicati da The Lancet citava quasi sempre i suoi lavori a sostegno della sua "accusa" per un semplice motivo ( ribadisco che la ricerca iniziale che possiamo identificare come la premessa fondamentale era un falso ) ... non trovava molti altri lavori peer review di terzi da citare. Insomma uno scienziato autoreferenziale all'inizio e falsario alla fine.


Bravo Dusty ! .. però mi devi dire dove io ho sostenuto la tesi che il vaccino ha salvato il mondo. ( Ho scritto che il vaccino è una delle più grandi conquiste della civiltà )

Se vuoi fare il "serio" proseguiamo se no ti lascio nelle tue libere convinzioni, anche quelle recenti che hanno preso spunto dalla lettura di un llibro ( rimarco ancora che la scienza necessità del peer-review e non di romanzi ) Magari apri un 3d sugli antibiotici ..altra grande conquista della civiltà.
Per quanto riguarda il vaccino "che salva, prendiamo quello per l'epatite B ...ci sono i clinical trial 1-2-3 .. PASSO SUCCESSIVO AL PEER REVIEW.. che confermano la validità protettiva ( si misura con la presenza degli anticorpi neutralizzanti in circolo ) della vaccinazione contro l'agente patogeno potenzialmente mortale.

Per la cronaca uno può rifiutare di fare la chemio o altre cure, ma non può rifiutare in Italia la cura per la tubercolosi ( che nel caso della tubercolosi XMR non esiste ancora ufficialmente ) i alla faccia delle proprie convinzioni e coscienza.

Ecco una delle poche cose che lo stato dovrebbe tutelare è proprio questa combattere il diffondersi delle malattie infettive.

Quando la comunità scientifica arriverà alla conclusione che un vaccino diventerà inutile come quello per il vaiolo io ne prenderò atto. Nel frattempo a chi mi devo affidare ? Ai romanzieri no di certo.
Non nego che la comunità scientifica fatta da uomini con le loro debolezze, sia cristallina e votata alla scienza per il puro amore della scienza, cioè della verità, al 100%... per questo hanno creato il sistema peer-review... per questo sono nate con il tempo molte riviste peer-review .... per ridurre le possibili contaminazioni.
Ma intanto a chi dobbiamo dare retta ? Io avevo esordito riportando una mia esperienza personale, condivisibile da tutti nella società degli anni 50, proprio per non iniziare una querelle su cosa o a chi dover credere.
Invece i giovanotti dell' era internettiana non avendo nessun ricordo diretto credono al primo romanzo che semina sospetti e dubbi senza sostegno di studi peer-review.. Se devo credere a qualcosa, credo nella scienza ed al metodo sceintifico, tenendo conto della mia esperienza e dell'evidenza.




Citazione:


2) l’atteggiamento fanatico di utenti come Mangog che, credendo di difendere il buon senso, o ciò che presumono tale, difendono in realtà una religione.


Ti sbagli.. difendo il metodo scientifico.. Dai matematici del 700 in poi il peer-review è lo strumento principe per ogni discussione scientifica.
Tu cosa difendi ? Ah ho capito la medicina non è scienza per te.

music-band
Inviato: 1/8/2010 10:23  Aggiornato: 1/8/2010 10:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
mangog, raramente ho incontrato una persona che raggiunge le tue vette, ti prego continua così perchè stai davvero aiutando la causa; leggendo le tue risposte, alle persone di buon senso verrà un ragionevole dubbio e qualcuno magari inizierà a documentarsi.

sei davvero utile, non smettere e avanti così.

Freeman
Inviato: 1/8/2010 10:29  Aggiornato: 1/8/2010 10:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:
mangog, raramente ho incontrato una persona che raggiunge le tue vette, ti prego continua così perchè stai davvero aiutando la causa; leggendo le tue risposte, alle persone di buon senso verrà un ragionevole dubbio e qualcuno magari inizierà a documentarsi.

sei davvero utile, non smettere e avanti così.


condivido, i fanatici integralisti così scoperti in genere portano acqua al mulino degli "avversari" :D

peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review! peer-review!

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
mangog
Inviato: 1/8/2010 10:29  Aggiornato: 1/8/2010 10:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:

Autore: music-band Inviato: 1/8/2010 10:23:51

mangog, raramente ho incontrato una persona che raggiunge le tue vette, ti prego continua così perchè stai davvero aiutando la causa; leggendo le tue risposte, alle persone di buon senso verrà un ragionevole dubbio e qualcuno magari inizierà a documentarsi.

sei davvero utile, non smettere e avanti così


E tu cosa proponi in alternativa al metodo "scientifico" del peer-review ?
Forse non hai ben capito cosa sia il peer-review ...

music-band
Inviato: 1/8/2010 11:15  Aggiornato: 1/8/2010 11:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:
Forse non hai ben capito cosa sia il peer-review


forse non hai letto un cazzo di quello che è stato scritto finora in tre articoli e relativi commenti

alexg
Inviato: 1/8/2010 11:19  Aggiornato: 1/8/2010 11:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/5/2006
Da: Sybar
Inviati: 179
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
mangog è evidente che non sai come "funziona" il peer-review.
Hai una visione del sistema semplicemente ingenua.

Sono sicuro che sei una brava persona, ma volare così in alto non ti fa capire ne vedere come ci si sporca quotidianamente le mani, per interesse, per convenienza, per soldi, per potere.

Tu hai fede nella medicina, la tratti come una religione.

Io osservo, invece, che la medicina non si è evoluta molto dai tempi dei salassi, stessi principi, stessi metodi.
Addirittura i cosi' detti protocolli sono di ispirazione medievale.

Per ogni studio finanziato pro-qualcosa c'e' uno studio indipendente contro-qualcosa.

Vaccini, chemio, radio e veleni vari vengono somministrati senza NESSUNA PROVA SCIENTIFICA CHE NE ATTESTI LA VALIDITA'.
E permettimi, mangog, l'onere della prova spetta alle case farmaceutiche, non ai malati.

Ricorda, ricordate tutti:
Primo: NON NUOCERE.

Ora me ne vado a mare a prendere un po' di sole, quello che da la vita, ma i tromboni dicono faccia venire il tumore.
Certo, come no!

Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.

"Democrazia" è due lupi e una pecora che decidono ai voti cosa mangiare.
"Libertà" è la pecora ben armata che contesta il voto.
mirco
Inviato: 1/8/2010 14:14  Aggiornato: 1/8/2010 14:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 387
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:

Autore: alexg Inviato: 1/8/2010 11:19:34

mangog è evidente che non sai come "funziona" il peer-review.
Hai una visione del sistema semplicemente ingenua.


Non è saggio prendere per i fondelli o credere ingenuo chi ritiene valido il sistema peer-review senza proporre nulla in alternativa. Un libro per quanto in buona fede possa essere scritto non è lo strumento idoneo per discutere di scienza, soprattutto se non viene seguito da qualcosa di più concreto.
Mi sembra di aver capito che la questione sui vaccini aveva trovato spazio di discussione tra esperti proprio sulle riviste scientifiche.

.

music-band
Inviato: 1/8/2010 18:10  Aggiornato: 1/8/2010 18:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:
Non è saggio prendere per i fondelli o credere ingenuo chi ritiene valido il sistema peer-review senza proporre nulla in alternativa


Non è saggio mettersi a criticare senza essersi letti con attenzione la discussione che ha portato a questo punto; puoi trovarla QUI

Citazione:
Un libro per quanto in buona fede possa essere scritto non è lo strumento idoneo per discutere di scienza, soprattutto se non viene seguito da qualcosa di più concreto


Ti riferisci forse al tomo di oltre 800 pagine con oltre 135.000 fonti citate che contiene tutti i dati ufficiali della ricerca medica sui vaccini da quando è cominciata fino a oggi?

E' anche poco saggio parlare di cose che non si sono lette.

Vuoi fare qualcosa di utile? Inizia ad argomentare sulle informazioni presentate e se hai dati che ritieni più attendibili di quelli postati e di quelli citati in questi libri e provenienti dai ministeri della sanità dei vari paesei presi in esame, fallo.

Dusty
Inviato: 1/8/2010 18:44  Aggiornato: 1/8/2010 18:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
@mangog:
non mi è molto chiaro se tu sei semplicemente tonto, fai finta di non capire, oppure sei pagato per non farlo.
Però non mi interessa: siccome è la centesima volta che ripetiamo le stesse cose, questa sarà l'ultima volta che ti rispondo, poi non lo farò più e mi auguro che andrai a trollare da qualche altra parte.

Citazione:
A proposito di peer-review sto aspettando le ricerche peer-review che dimostrino che la vaccinazione è significativamente pericolosa.

Come hai già dimostrato più volte nella tua ottusità, non sei in grado di capire che è chi mi propone (anzi, mi obbliga!) ad assumere un vaccino che mi deve portare (come minimo!):
1) uno studio della sua efficacia
2) uno studio della sua tossicità
3) altrettanti studi per ogni combinazione di quel vaccino amministrato ad assieme ad altri
(Non ti dico le risate per ottenere in particolare questi ultimi)

In assenza di queste informazioni, come posso io decidere se per me (o per i miei figli) tale pratica vaccinale è conveniente?

Te lo dico esplicitamente visto che con i ragionamenti sei tardo: non posso.

Anzi, non potrei se non fosse che invece ci sono molti studi che dimostrano che l'uso dei vaccini non solo è inutile ma è proprio dannoso a causa della sua tossicità.

A questo punto ogni essere senziente dotato di sufficiente intelletto ha sufficienti elementi per capire che non vaccinare è più saggio che vaccinare.
E sempre a questo punto, evidentemente, è dimostrabile che tu non faccia parte della categoria sopra citata.

Proprio perchè è l'ultima volta che ti considero risponderò nuovamente anche a questo:
Citazione:
Bravo Dusty ! .. però mi devi dire dove io ho sostenuto la tesi che il vaccino ha salvato il mondo. ( Ho scritto che il vaccino è una delle più grandi conquiste della civiltà )

TU hai asserito che grazie ai vaccini sono state debellate le malattie infettive (anche perchè altrimenti che conquista di civiltà sarebbero stata i vaccini?), quindi TU mi devi portare gli studi con peer-review che sostengono questa TUA (errata) tesi.

In bocca al lupo.

Dusty

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
Freeanimal
Inviato: 1/8/2010 20:07  Aggiornato: 1/8/2010 20:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/5/2009
Da: Codroipo (UD)
Inviati: 705
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
A Mangog (citazione):
“Tu cosa difendi ? Ah ho capito la medicina non è scienza per te”.


La salute è la mia, in primo luogo, e quella degli animali miei fratelli è come se fosse la mia, poiché, prima di mettere sul mercato vaccini e medicinali (e cosmetici), i dottori torturano quantità immense di animali di diverse specie. Producendo risultati fuorvianti.
La vivisezione, fatta per motivi legali e non per motivi scientifici, porta al mostruoso risultato di mettere a disposizione della gente farmaci che, successivamente, in sordina per non far fare troppo brutta figura alla casa farmaceutica che li ha prodotti, vengono ritirati dal mercato, dato che si scopre, utilizzandoli sugli uomini che sono le vere ignare cavie, che, nella migliore delle ipotesi, sono inefficaci, mentre nella peggiore, che è quasi la norma, si rivelano mortali o con conseguenze perniciose.
L’altro aspetto da non sottovalutare è l’insensibilità che produce nell’animo dei medici, i quali, dopo svariati anni d’università, in cui i professori hanno loro instillato metodi spietati di trattamento delle cavie animali, diventeranno altrettanto spietati con le cavie umane, anche se, in base alla neolingua orwelliana, i malati negli ospedali non verranno chiamati cavie, ma pazienti. Se il porcellino d’India o il coniglio sono remissivi di natura e non possono ribellarsi alle torture, il paziente umano è remissivo perché indotto ad esserlo in seguito a condizionamento mentale ed è pure lui impossibilitato a ribellarsi. Anzi, vi si sottomette di buon grado, perché vede nel medico l’esperto a cui affidare la propria salute.
La frase: “la medicina non è scienza per te”, dimostra proprio la tua convinzione che le cose della vita debbano essere divise per compartimenti stagni, ovvero che solo ai medici con tanto di laurea spetta stabilire cosa è malattia e cosa è salute, esattamente come solo ai sacerdoti, nei secoli passati, spettava il compito di interpretare la Bibbia, creando una frattura tra fedeli ed “esperti”, frattura spezzata parzialmente da Lutero. Questo è un altro aspetto della scienza medica come religione, di cui tu sei, fideisticamente, fervente difensore.
Cordiali saluti.

digitalkey
Inviato: 1/8/2010 20:53  Aggiornato: 1/8/2010 20:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/3/2008
Da: Ferrara
Inviati: 44
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
@ mangog

dato che insisti con la favola che i vaccini sono la più grande scoperta della medicina , perchè non facciamo un bel esperimento :

prendiamo una moderna nazione di supervaccinati ( tipo italia ) e gli togliamo l'acqua potabile e il sistema fognario e la chiamiamo Mangog

poi prendiamo una nazione ( anche del terzo mondo ) di NON vaccinati e diamo un moderno sistema di acqua potabile e fognature ad ogni famiglia e la chiamiamo Freeland

shakeriamo il tutto per 30/40 anni e poi andiamo a vedere cos'è successo a livello di salute generale


UTO
Inviato: 1/8/2010 22:08  Aggiornato: 1/8/2010 22:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/10/2005
Da: Finalmente a CASA
Inviati: 65
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Faccio qualche altra osservazione generica e senza virgolette, che poi l'autore del post mi da del sarcastico.....

-Ho sempre diffidato della campagna pro-vaccinazioni propagandata negli ultimi anni come la panacea per le pandemie del terzo millennio
-Ho sempre avuto un approccio critico su alcuni aspetti della medicina ufficiale (come testimoniato dal contributo che a suo tempo apportai alla discussione HIV/AIDS su questo sito).
-Ho sempre vissuto con estremo fastidio quegli episodi scolastici in cui un gruppo di bulletti accumunati da un credo nel nulla se la prendevano con il secchione della classe perche' dovevano semplicemente rispettare il loro credo.

Ebbene, osservo con estrema tristezza (spero che il padrone di casa non la prenda per il verso sbagliato...) che le discussioni su questo sito rassomigliano semprre di piu' al mio passato da studente adolescente, in cui si ragionava per slogan e frasi fatte su misura per la parrocchia, un burlarsi di chi la pensava diversamente dal pulpito di chi incarna e detiene la verita'.

Non ho mai voluto screditare la persona Ongaro in quanto ne apprezzo e rispetto il pensiero (come ho premesso nel mio primo commento). Ho fatto semplicemente notare una incongruenza nella sua biografia in quanto quello che era scritto nel virgolettato non corrisponde alla realta'. Una questione correttezza e rispetto della buona fede di chi legge.

Ovviamente ognuno e' libero di esprimere il propio pensiero e di articolarlo nelle forme che piu' gli si addicono. Nel fare cio', credo che si debba utilizzare una quantita' di umilta' direttamente proporzionale al livello della discussione: avendo fatto lo scienzato per tutta la vita, potrei scendere al bar sotto casa e discernere del tempo ma mai mi sognerei di fare delle previsioni metereologiche per il fine settimana.

Le idee sono importanti ma di certo non navigano nell'etere in attesa di essere colte dal primo che si ferma a gurdare il cielo a bocca aperta. Le idee sono frutto di esperienze, e quelle in un argomento altamente specifico richiedono anni di studi e approfondimenti con una mente aperta e priva di pregiudizi.

Domani me ne vado al mare, speriamo che non piova....

music-band
Inviato: 1/8/2010 23:39  Aggiornato: 1/8/2010 23:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:
Faccio qualche altra osservazione generica e senza virgolette, che poi l'autore del post mi da del sarcastico.....


Nel frattempo, con questa frase, continui ad esserlo...

Citazione:
Ebbene, osservo con estrema tristezza (spero che il padrone di casa non la prenda per il verso sbagliato...) che le discussioni su questo sito rassomigliano semprre di piu' al mio passato da studente adolescente, in cui si ragionava per slogan e frasi fatte su misura per la parrocchia, un burlarsi di chi la pensava diversamente dal pulpito di chi incarna e detiene la verita'.


A chi ti riferisci? Nomi e Cognomi please, perchè se parli di me, ti farei osservare che non affermo nessuna verità ma da vari giorni porto dati e argomenti (la storia è cominciata QUI) e a parte gli "slogan" di mangog che non ha risposto a nessuno che lo abbia interpellato se non con generici insulti nè tantomeno si è preoccupato di rispondere a uno solo dei molti argomenti postati e accompagnati da dati, ci sono stati un altro paio di utenti che hanno semplicemente tentato di screditare le persone, come ad esempio il Dottor Gava, che hanno raccolto quei dati nei loro libri. Dati ufficiali della sanità, non certo partoriti dalla mente del suddetto medico.

Devo ancora vedere una persona che tenta di argomentare o di rispondere a quanto postato in questi giorni, quindi, prima di uscirtene con queste critiche, leggi bene tutte le discussioni e poi magari fai sapere a chi ti stai rivolgendo, altrimenti sembra che tu abbia solo il gusto della provocazione.

Citazione:
Non ho mai voluto screditare la persona Ongaro in quanto ne apprezzo e rispetto il pensiero (come ho premesso nel mio primo commento). Ho fatto semplicemente notare una incongruenza nella sua biografia in quanto quello che era scritto nel virgolettato non corrisponde alla realta'


Cosa non corrisponde a realtà? il fatto che abbia svolto ricerche importanti sul sistema immunitario? Se hai qualche informazione in merito sarebbe corretto che tu la postassi... Oppure il fatto che è un medico stimato a livello internazionale? Io sinceramente non sarei in grado al momento di mettere in dubbio queste due affermazioni. Anche se poi alla fine trovo più interessanti le cose che dice che la sua biografia.

Ci sono 3 articoli con relative discussioni in cui sono stati postati molti dati, alcune esperienze, e dove sono stati presentati degli argomenti interessanti.

Curiosamente i contrari, invece di intavolare una discussione concreta sui fatti si sono limitati al tentativo di discredito dei personaggi chiamati in causa o agli slogan come li chiami tu che assomigliano più che altro a veri anatemi.

peonia
Inviato: 3/8/2010 9:56  Aggiornato: 3/8/2010 9:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Negli Usa infatti il numero di persone affette da Alzheimer aumenterà dai 4 milioni di oggi a 16 milioni nel 2050. Globalmente i malati di Alzheimer saranno nel 2050 pari a 45 milioni e 3 malati su 4 saranno cittadini di un Paese Sviluppato.


RIPETO LA DOMANDA, visto che nessuno ha risposto, specificando che mi è sembrata alquanto strana questa affermazione poichè proprio sull'Alzheimer non hanno capito nulla e quindi fare un trend così allarmistico, quando normalmente si dovrebbe farne uno migliorativo....sennò che progresso scientifico è?!
Da cui...su quali basi e dati questa previsione?????????????

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
music-band
Inviato: 3/8/2010 10:51  Aggiornato: 3/8/2010 11:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:
RIPETO LA DOMANDA, visto che nessuno ha risposto


e chi ti doveva rispondere, scusa? Se vuoi conoscere le fonti del Dr. Ongaro, chiamalo e chiediglielo, oppure fatti una ricerca.

puoi leggere:

ALLARME ALZHEIMER NEL 2050

UNA DEVASTANTE PANDEMIA DI ALZHEIMER

NEL 2010 35 MILIONI DI MALATI DI ALZHEIMER

ANCHE QUI c'è qualcosa, se hai la pazienza di leggertela.

mc
Inviato: 3/8/2010 14:29  Aggiornato: 3/8/2010 14:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:
La vivisezione, fatta per motivi legali e non per motivi scientifici, porta al mostruoso risultato di mettere a disposizione della gente farmaci che, successivamente, in sordina per non far fare troppo brutta figura alla casa farmaceutica che li ha prodotti, vengono ritirati dal mercato, dato che si scopre, utilizzandoli sugli uomini che sono le vere ignare cavie, che, nella migliore delle ipotesi, sono inefficaci, mentre nella peggiore, che è quasi la norma, si rivelano mortali o con conseguenze perniciose.

Direi che se la meta' di cio' che emerge dalle varie ricerche sui vaccini di mezzo secolo fa in Africa si potesse considerare vera gli animali utilizzati e sacrificati per la salute umana (quindi anche la tua che viene prima di tutto ) si sono presi una bella rivincita ... AIDS e chissa' cos'altro (anche se purtroppo a spese dei poveracci che con quei casini non c'entrano niente... non di certo i porci che ci guadagnavano, e che tutt'ora lo fanno ).

mc

peonia
Inviato: 3/8/2010 15:18  Aggiornato: 3/8/2010 15:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
MUSIC BAND ti ringrazio per i link, non era così evidente dall'articolo infatti che bisognasse poi fare delle ricerche...nel senso che la mia domanda sorgeva appunto dal fatto che asserisse senza supportare...ora andrò a leggermi tutto.
Grazie ancora.

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 3/8/2010 15:36  Aggiornato: 3/8/2010 15:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
e chi ti doveva rispondere, scusa? Se vuoi conoscere le fonti del Dr. Ongaro, chiamalo e chiediglielo, oppure fatti una ricerca.



Data una scorsa ai link e certo non avendo letto l'ultimo: CALEIDOSCOPIO di 101 pagine...
quello che mi è saltato agli occhi è che i soliti "tromboni" hanno fatto ccome sempre terrorismo: allarme pandemia di alzheimer nel 2050!!! come altri simili allarmi....ma a cosa è dovuto?????????????????????????
Mi chiedo, quindi, come mai mio padre è trapassato nel 1995, a 91 anni e pur essendo diventato cieco per un glaucoma, di cui non si era accorto tanto non andava mai dai medici, ha lavorato fino a 90 contrattando telefonicamente la vendita e l'acquisto di films da e per l'estero????
Come mia madre e i suoi fratelli, 10, tranne una, non hanno avuto Alzheimer??? e nel 2010 siamo in aumento di casi a tal punto da prevedere una pandemia???????????????? Ma a che cazzo serve la medicina e il suo PRESUNTO E STROMBAZZATO PROGRESSO??????????
A me quei link fanno venire rabbia e basta!!! siamo alle solite....ed io avrei molte domande da fare a quei medici......la prima è COSA CAUSA L'ALZHEIMER?????????????

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
music-band
Inviato: 3/8/2010 16:48  Aggiornato: 3/8/2010 16:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Citazione:
MUSIC BAND ti ringrazio per i link, non era così evidente dall'articolo infatti che bisognasse poi fare delle ricerche...


Prego, quelli cmq sono i primi che ho trovato; immagino però che un medico ricercatore come Ongaro non abbia appreso tali dati dalla stampa scandalistica; probabilmente sono stati pubblicati da qualche parte.

In definitiva la cosa davvero rilevante è che comunque la si voglia vedere, è vero ed è verificabile che c'è uno spaventoso aumento delle malattie neurodegenerative; negli USA parlano di epidemia di autismo tra i bambini date le cifre che sono schizzate alle stelle negli ultimi 30/40 anni.

Sempre nel discorso vaccini riporto un paio di articoli interessanti:

CIECO PER IL VACCINO, RISARCITO DOPO 42 ANNI

RISCHIA LA PARALISI PER UN VACCINO

peonia
Inviato: 3/8/2010 17:48  Aggiornato: 3/8/2010 17:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
In definitiva la cosa davvero rilevante è che comunque la si voglia vedere, è vero ed è verificabile che c'è uno spaventoso aumento delle malattie neurodegenerative; negli USA parlano di epidemia di autismo tra i bambini date le cifre che sono schizzate alle stelle negli ultimi 30/40 anni.

E chi lo nega?! è sotto gli occhi di tutti, ma quello che intendevo dire è che penso che, sia voluto o meno, sono i maledetti metalli pesanti presenti nell'aria e nel cibo che intossicano, come intossicano le amalgame dentarie, nonostante sorridano anche gli odontoiatri.....quando glielo dici!
Dovremmo ribellarci a TUTTO ciò!!! altro che spaventarci, porca paletta!"!!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
digitalkey
Inviato: 3/8/2010 18:01  Aggiornato: 3/8/2010 18:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/3/2008
Da: Ferrara
Inviati: 44
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
@ peonia

citazione "Dovremmo ribellarci a TUTTO ciò!!!"

appunto, per ribellarci, iniziamo intanto a rifiutare di iniettare bombe chimico-organiche ( vaccini ) ai nostri bimbi appena nati e...credimi...sarebbe già un bel passo

peonia
Inviato: 3/8/2010 22:37  Aggiornato: 3/8/2010 22:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
DIGILTAKEY

SU QUELLO SONO NON D'ACCORDO, D'ACCORDISSIMO!!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Freeanimal
Inviato: 4/8/2010 11:14  Aggiornato: 4/8/2010 11:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/5/2009
Da: Codroipo (UD)
Inviati: 705
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
MC ha scritto:
“gli animali utilizzati e sacrificati per la salute umana si sono presi una bella rivincita”


Fu Ivan Illich, che non era antivivisezionista, a scrivere molti anni fa, “Nemesi medica”, il libro suo più famoso. Un altro suo che mi viene in mente è “Descolarizzare la società”.
Nemesi era la dea greca della vendetta, che comprendeva in sé anche la giustizia. Dunque, come il cancro allo stomaco e al colon viene familiarmente chiamato dai medici “La vendetta della vacca”, così tutto il dolore inflitto dai vivisettori a miliardi di cavie, si ritorce contro gli esseri umani. Peccato che a farne le spese siano i non vivisettori, cioè i pazienti che si fidano dei dottori. Ma questo dipende dal fatto che la Nemesi è una dea bendata.

giosalus
Inviato: 5/8/2010 11:06  Aggiornato: 5/8/2010 11:06
So tutto
Iscritto: 5/8/2010
Da:
Inviati: 2
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Buongiorno a tutti,
ho letto con molto interesse i vostri commenti.
Vi segnalo che, per chi volesse, a questo link http://www.informasalus.it/it/autori/ongaro_filippo.php potete leggere altri articoli del Dr. Ongaro

buona giornata

studente
Inviato: 5/8/2010 14:46  Aggiornato: 5/8/2010 14:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/1/2010
Da:
Inviati: 79
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Spero di non andare troppo off topic segnalandovi l'incredibile storia dei batteriofagi, amichevolmente chiamati "fagi".
Un paio di mesi fa, ho visto su RaiEdu un documentario sull'argomento. Purtroppo non l'ho ritrovato in rete ma mi pare fosse questo di BBC Two, naturalmente in inglese: Il virus che cura

Questo è un articolo del Corriere della Sera: Virus contro le infezioni

E'interessante notare che l'American Medical Association stroncò questa tecnica in un articolo del 1934, comparso su "Archives of Surgery", dichiarandola inefficace. Lo scopritore dei fagi, Félix d'Herelle, decise allora di continuare le sue ricerche nell'URSS di Stalin, presso l'Istituto Eliava, tuttora esistente ed attivo: Eliava Institute

Per questo caso, e per tanti altri, potremmo definire così la locuzione "medicina ufficiale":

Medicina ufficiale
L'insieme delle pratiche mediche autorizzate dalla American Medical Association

Redazione
Inviato: 5/8/2010 17:55  Aggiornato: 5/8/2010 17:55
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Ciao GIOSALUS, benvenuto su LC.

GPaolo
Inviato: 12/8/2010 11:01  Aggiornato: 12/8/2010 11:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/12/2005
Da:
Inviati: 76
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...
Le riviste cosiddette accreditate sono in mano a BIG PHARMA e da esse sovvenzionate con ormai ben noti conflitti di interesse che pare tu non conosca.....spero in buona fede !

Il sottoscritto negli anni 90, ha tentato di far pubblicare uno studio dell'equipe del policlinico di Bari diretta dal dott. M. Montinari su 48 pazienti tutti rovinati dai vaccini, dal quale e' stato dimostrato che i vaccini producono malattie e mutaazioni genetiche.
Ma non li hanno neppure esaminati.....
Quindi quale serieta' si puo' riporre in simili atteggiamneti di servilismo a Big Pahrma ?

Sui vaccini:

SIAMO CONTRO la falsamente detta IMMUNIZZAZIONE VACCINALE perche' i VACCINI sono MOLTO pericolosi


Le autorita e gli enti "sanitari" ripetono ogni giorno: “Non c’è nient’altro che possiate fare per proteggervi dalle malattie, perciò vaccinatevi”.
Questa affermazione è una menzogna ed una falsita’ biologica.
Pur di vendere una maggior quantità di vaccini, l’industria farmaceutica (e le sue pedine, come il CDC e l’OMS (Organizzazione Mondiale per la Sanita’) stanno tenendo dolosamente e volutamente nell’ignoranza la popolazione mondiale riguardo l’esistenza di opzioni di gran lunga più sicure ed efficaci e soprattutto NON invasive, insegnate dalla Medicina Naturale 
vedi: Influenza (cure naturali)
Sempre quegli “enti” al servizio delle multinazionali dei vaccini affermano:  
“Non sottoporsi alla vaccinazione è immorale, perché si lascia il fardello dell’iniezione sulle spalle degli altri senza attivarsi in prima persona”.
Questo si chiama marketing colpevolizzante: si cerca di costringere la gente a farsi l’iniezione facendola sentire in colpa, se sceglie di non farla.

La verità è che è immorale chi si vaccina, perché oltre ad infilarsi sostanze tossiche e divenire portatore e propagatore di malattie alle successive generazioni per le mutazioni genetiche, prodotte dai Vaccini, sostiene finanziariamente un’industria dei vaccini che e’ altamente fraudolenta e che è anche pericolosa perche’ provoca danni terribili ai bambini piu’ o meno occulti, alle donne in gravidanza e ad altre innocenti vittime delle vaccinazioni.
Sperare di migliorare o preservare la vostra salute pagando denaro all’industria farmaceutica tramite l’acquisto dei vaccini e/o il loro utilizzo, è come sperare di ottenere la pace nel mondo inviando denaro ai fabbricanti d’armi.


Gli esperti di vaccini del CDC, hanno spesso conflitti di interesse - 18/03/2010 - vedi anche: Contro Immunizzazione
Così dice il rapporto di Daniel Levinson, ispettore generale del Department of Health and Human Services degli USA, riferendosi agli esperti di vaccini dei CDC (Centers for Disease Control) di Atlanta.
Il New York Times ne ha dato notizia. Dall'indagine risulta infatti che la maggior parte degli esperti che hanno partecipato al gruppo di valutazione dei vaccini contro l´influenza e il carcinoma della cervice nel 2007, avevano potenziali conflitti che non sono mai stati risolti. Per alcuni di loro sarebbe stato legalmente proibito valutare gli argomenti in discussione, ma lo hanno fatto lo stesso. Levinson denuncia che i centri non sono stati in grado di assicurare che venissero compilati adeguatamente i moduli per confermare che gli esperti non fossero pagati dalle compagnie che avevano qualche interesse negli argomenti in discussione.
Per il 30% non era presente negli archivi dell'agenzia un modulo adeguato sui conflitti, il che avrebbe dovuto impedire completamente la loro partecipazione agli incontri. E il 3% ha votato su argomenti per i quali il comitato etico aveva già proibito che esprimessero parere.
Il nuovo direttore generale dell'agenzia, Thomas Frieden si è detto d'accordo e ha dichiarato che negli ultimi anni sono state però modificate in senso più restrittivo le norme dei CDC per la dichiarazione dei conflitti di interesse.

Ma secondo la rappresentante dei Democratici del Connecticut Rosa DeLauro tutti i membri del comitato di valutazione che con le loro raccomandazioni indirizzano  le decisioni federali, dovrebbero essere senza conflitti di interesse". Un parere assai condivisibile, per questo e tutti gli altri comitati di valutazione che hanno ricadute rilevanti sulle decisioni di salute pubblica.
Leggi l'articolo del New York Times


Le mutazioni genetiche indotte da TUTTI i Vaccini sono ormai ben note.
Anche la Polio, sclerosi, distrofie, leucemie, malattie autoimmuni, aids, allergie alimentari e non, celiachia, asma, autismo, diabete, ecc. sono scatenate dai vaccini per vari motivi, mutazioni genetiche + alterazione delle funzioni endocellulari, ecc.


Come la metterete dopo che avrete letto cio' che vi invio (controllate tutto quanto, e' tutto documentato), sulle campagne vaccinali ?
Nella sola UMBRIA la ns associazione ha raccolto quasi 5.000 segnalazioni di autismo...e l'Umbria e' una piccola regione a densita' di popolazione minima....pensate a quanti bambini autistici ci sono in Italia, proporzionalmente e rispettivamente  siamo attorno ai 150.000 malati  e forse piu....malati di disfunzioni dello sviluppo che portano all'autismo, per le ischemie (e non solo quelle) indotte dai vaccini !


Anche se cio' che scrivo puo' scioccarvi in modo grave, me ne dispiace, ma e' utile che lo sappiate, perche'... "uomo avvisato...e' mezzo salvato"..... tutto cio' in alcuni Punti di riflessione:
Cio' significa che Tutto cio' che si dice da parte degli "enti" preposti alla salute umana, medici allopatici compresi, sui Vaccini (qualsiasi) e' completamente FALSO !

...perche' i Vaccini, oltre ad intossicare, infiammare, creare ischemie ed immunodepressione per tutta la vita del soggetto vaccinato, per le gravi sollecitazioni alle quali e' indotto l'organismo ed in particolare il sistema immunitario, essi creano mutazioni genetiche nei mitocondri, trasmissibili alla prole....ecc.
vedi:
www.mednat.org/vaccini/immunodepressione_vaccino.htm
www.mednat.org/vaccini/mutaz_dai_vaccini.htm

Questo perche i Vaccini a virus, sono un cocktail di sostanze tossiche e di proteine complesse a DNA molto pericolose, perche' sono eterologhe=estranee, oltre ai contaminanti+adiuvanti+tossine contenuti nei Vaccini che aiutano la destabilizzazione delle funzioni di cellule, enzimi, flora batterica, sistema immunitario, DNA, ecc.
www.mednat.org/vaccini/vaccini_base.htm

Di fatto le vaccinazioni servono SOLO ad intossicare con il contenuto dei vaccini, metalli pesanti, prodotti cancerogeni, sostanze tossiche, nanoparticelle comprese, antibiotici, prodotti antifertilita', ecc.......ed a creare ischemie....per creare, mantenere ed ampliare il mercato dei malati...
vedi:
www.mednat.org/vaccini/contenuto_vaccini.htm

Quindi e' tutto un vantaggio, NON seguire le "direttive farmacologiche o vaccinatorie" dettate dalle case farmaceutiche, di cui gli enti governativi sono solo dei lacche'...loro rappresentanti, altro che autorita' sanitarie, sono propagatori dell'unica malattia grave umana = l'ignoranza !
vedi: www.mednat.org/ministero_informato.htm

I VACCINI CAUSANO anche ATTACCHI MICRO-VASCOLARI
Utilizzando sia tecnologie convenzionali che ultra-moderne, di diagnostica, il dottor Moulden, MD, un esperto in psichiatria, neuropsichiatria e neurologia comportamentale, fornisce le prove, in termini di fisiologia e di clinica medica, che TUTTE le vaccinazioni causano direttamente o col tempo disturbi e malattie acute o croniche, permanenti o transitorie che possono interessare tutto il corpo.

Quindi l'unica soluzione e' NON vaccinarsi MAI !

Tratto da: www.mednat.org/vaccini/dannivacc.htm


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

La Merck ammette l'inoculazione del virus del cancro - La divisione vaccini della farmaceutica Merck, ammette l'inoculazione del virus del cancro per mezzo dei vaccini.
 La sconvolgente intervista censurata, condotta dallo studioso di storia medica Edward Shorter per la televisione pubblica di Boston WGBH e la Blackwell Science, è stata tagliata dal libro "The Health Century" a causa dei sui contenuti - l'ammissione che la Merck ha tradizionalmente iniettato il virus (SV40 ed altri) nella popolazione di tutto il mondo.
 Questo filmato contenuto nel documentario "In Lies We Trust: The CIA, Hollywood & Bioterrorism", prodotto e creato liberamente dalle associazioni di tutela dei consumatori e dall'esperto di salute pubblica, Dr. Leonard Horowitz, caratterizza l'intervista al maggior esperto di vaccini del mondo, il Dott. Maurice Hilleman, che spiega perché la Merck ha diffuso l'AIDS, la leucemia e altre orribili piaghe nel mondo :
http://www.youtube.com/watch?v=edikv0zbAlU

Nei vaccini venduti al terzo mondo si é scoperto che molti di questi contenevano l'ormone B-hCG un anti fertile se immesso in un vaccino.
La corte Suprema delle Filippine ha scoperto che oltre 3 milioni di ragazze e donne hanno assunto questi vaccini contaminati, cosí come in Nigeria, Tailandia ecc...
Per chi non abbia ancora visto questi video-documenti scioccanti:
http://uk.youtube.com/watch?v=edikv0zbAlU
http://it.youtube.com/watch?v=wg-52mHIjhs&feature=related

Sembrerebbe che oltre al profitto a tutti i costi, ci sia dietro qualcosa d'altro....impedire alle donne dei paesi del terzo mondo... di avere figli....

I Vaccini creano Mutazioni Genetiche nei Mitocondri delle cellule, mutazioni che sono trasmissibili alla prole, dalla via materna. Nelle cellule infettate da virus si risvegliano i retrovirus piu’ vecchi. 
Dei ricercatori hanno osservato che quando il metabolismo della cellula infettata da un virus (NdR: che puo’ essere anche vaccinale) essa viene ingannata al fine di riprodurre il virus che la infetta, pero’ in essa decade la funzionalità di alcune reazioni biochimiche di contenimento e di funzione cellulare: sintesi e specializzazione delle proteine, specializzazione degli enzimi e duplicazione del DNA. 
Quindi anche l'infezione da virus vaccinale e’ in grado quindi di riattivare genomi di precedenti virus, o di quelli iniettati con i vaccini ai genitori, nonni, avi del vaccinato, virus, che erano divenuti parte del genoma delle cellule dei genitori, nonni, avi, generando anticipatamente qualsiasi tipo di patologia; il meccanismo si chiama slatentizzazione = liberare anticipatamente patologie.
Di fatto i Vaccini sono un cocktail di Tossine altamente pericolose che possono rimanere inerti per anni e riesplodere come bombe a tempo anche dopo 30-40 anni o piu’, in uno stato febbrile… che alterano il Terreno in modo importante, specie negli organismi non perfettamente sani, per problemi ereditari e/o di alimentazione inadatta alla Perfetta Salute.

Ministero Salute It. INFORMATO (sui Danni dei Vaccini)....NON risponde....

Interrogazione parlamentare

PARLAMENTO ITALIANO
285 e 286: Resoconto sommario pag. 88, del 11 GEN. 1996
Presentata agli Onorevoli Parlamentari, dal On. Pedrizzi (AN).

Al Presidente del Consiglio dei Ministri ed al Ministro della Sanita':

Premesso:
• Che l'Associazione Universo Bambino ha diramato qualche tempo fa un comunicato riguardante le vaccinazioni praticate su neonati e le conseguenze negative che da queste possono derivare:
• Che tal comunicato e passato del tutto inosservato tanto che nessun mezzo di informazione ha riferito la notizia.
• Che il predetto comunicato riferiva che le vaccinazioni possono provocare nei bambini patologie gravi come, tra l'altro, distrofie, sclerosi, anemie, epilessie, morti improvvise, ecc., ecc.
• Che in tale documento veniva citato uno studio presentato con allegata precisa documentazione dal dott. M. Montinari, medico chirurgo e presidente della associazione Universo Bambino, che riferiva di 48 pazienti ricoverati presso centri ospedalieri italiani e stranieri per l'insorgenza di segni clinici relativi al sistema nervoso centrale e dell'apparato digerente, in concomitanza od immediatamente dopo le somministrazione di Vaccini.
• Che in particolare le vaccinazioni secondo il predetto studio, che approfondisce la valutazione del quadro immunitario dei pazienti ed il ruolo della immmunogenetica nella diagnosi di patologie, avrebbero provocato disastri, fatto nascere figli deformi, e fatto somatizzare qualsiasi tipo di malattia invalidante fino a procurare la morte dei vaccinati.
• Che i vaccini contengono mercurio ed alluminio, metalli altamente tossici che tali permangono anche dopo decenni all'interno dell'organismo umano.
• Che lo studio del ricercatore italiano da la dimostrazione clinico/scientifica delle mutazioni genetiche del DNA proprio a causa delle Vaccinazioni.
• Che in relazione alla ormai accertata malasanita' italiana e stata piu' volte richiesta alla magistratura un'azione immediata per la sospensione della commercializzazione e somministrazione dei predetti vaccini fino alla provata certezza che tutte le sostanze inoculate non risultino assolutamente innocue ed atossiche per qualsiasi individuo.
• Che e' risultato, inoltre che i vaccini possono produrre varie e imprevedibili reazioni patologiche che vanno dalla morte all'handicap perenne, fino alle allergie.
• Che secondo la predetta ricerca le vaccinazioni possono generare, infine, anche epidemie gravi, di ogni sorta di malattie degenerative anche autoimmuni.
• Che le leggi vigenti in Italia sulle vaccinazioni, pur essendo chiare sui tempi per la somministrazione dei vaccini, sono rimaste inapplicate per ben 40 anni, gli istituti di igiene prima, le Usl in seguito hanno continuato a vaccinare obbligatoriamente anche al di fuori dei periodi prescritti.
• Che tale legislazione prevede anche un risarcimento di eventuali danni provocati dal vaccino in caso di morte o di danni permanenti al soggetto vaccinato.
• Che a tutt'oggi, nel nostro sistema esiste un evidente contrasto fra alcune circolari o leggi vaccinali con la Costituzione ad esempio l'art. 34 che recita: "la Scuola e aperta a tutti" e non solo quindi ai bambini vaccinati.
• Che e evidente che in Italia pertanto, il diritto di libera scelta terapeutica e sanitaria e palesemente calpestato poiche' si vuole continuare a imporre tali pericolose profilassi anche contro il deliberato volere degli interessati.

• l'Interrogante chiede di sapere:
• se si sia a conoscenza dei fatti sopra esposti,
• se si intenda verificare ulteriormente la veridicita' delle conclusioni alle quali e pervenuta l'associazione Universo Bambino, nel caso affermativo, se non si ritenga opportuno porre subito fine a tale sistema di vaccinazioni ed in particolare procedere all'eliminazione dell'obbligo per tutti i cittadini italiani indistintamente di sottoporsi a tali pratiche, quali provvedimenti si intenda adottare comunque, per questioni cosi delicate che riguardano il diritto alla salute di tutti gli Italiani. (3-07539)

Ad oggi NESSUN MINISTRO ha mai risposto all'interrogazione; per loro....NON SE NE DEVE PARLARE MAI..........chissa' perche'...... ?        

CONTINUA QUI: INTERROGAZIONE PARLAMENTARE su Materiali dentari e Vaccini - Nov. 2008

MINISTERO della "salute" italiano ed altri Enti europei, informati sui DANNI dei VACCINI ...NON rispondono.... che siano la lunga mano di Big Pharma....? SI !!
 
Il BUSINESS dei VACCINI:
prima si creano con le vaccinazioni, le mutazioni genetiche...per creare e mantenere il mercato dei malati...e poi si **raccolgono soldi** con la questua .... di Telethon per la ricerca fasulla.....perche' le VERE cause sono i VACCINI !

G. Paolo Vanoli - Giornalista, specializzato in Sanita' da 40 anni - Naturista, Consulente in Scienza della Nutrizione e Medicine Naturali - Per i particolari (studi medico scientifici, oltre 1.000 provenienti da tutto il mondo) di cio' che ho affermato vedi su: www.mednat.org

Decalagon
Inviato: 12/8/2010 15:23  Aggiornato: 12/8/2010 15:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Filippo Ongaro: considerazioni sulla medicina e sui v...

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA