Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Energia e Ambiente : Benvenuti nel Mar Morto
Inviato da Redazione il 10/7/2010 2:50:00 (8020 letture)

Di petrolio nel Golfo del Messico ora ne sgorga un pò meno. In compenso comincia ad abbondare il Corexit, il composto chimico “disperdente” utilizzato dalla BP per “far sparire” il petrolio alla vista delle telecamere. Ma la sua tossicità sembra essere micidiale, ed i suoi effetti a lungo termine sono ancora tutti da scoprire.

Nemmeno di fronte ad un disastro di queste dimensioni gli uomini della BP e del governo federale – che ormai sembrano viaggiare all’unisono, contro il buon senso e contro la volontà popolare - hanno saputo rinunciare al classico atteggiamento “allopatico”, tipico della nostra cultura occidentale, che ti spinge a combattere il sintomo con un qualunque antidoto, anche a costo di danni collaterali mille volte più gravi.

Non importa se ammazzi tutto quello che c’è intorno, l’importante è che il petrolio “non si veda”.

Il Corexit infatti riesce a disgregare il petrolio fino a renderlo invisibile, ...

... ma naturalmente non è in grado di farne scomparire una sola molecola. Il residuo disgregato finisce in parte sul fondo marino, ed in parte rimane a galleggiare sotto la superficie, formando delle ampie macchie scure che sono molto simili a quelle del plancton. Talmente simili, in realtà, che i pesci abituati a cibarsi di plancton vi entrano felici con le fauci spalancate, convinti di avere davanti il loro pranzo di Natale. Vanno invece ad ingollare miliardi di molecole altamente tossiche, che andranno a fissarsi per sempre nella loro carne, portandoli probabilmente ad una morte precoce.

E di certo nessuno proteggerà le nostre tavole dai pesci saturi di Corexit, con risultati a lungo termine, per la nostra salute, che nemmeno possiamo immaginare.

Naturalmente, la società che produce il Corexit sostiene che sia “meno dannoso del normale sapone da cucina”. Talmente poco dannoso, in realtà, che la stessa casa produttrice suggerisce di usare maschere, guanti e occhiali protettivi quando lo si maneggia. Talmente poco dannoso - ironia della sorte - che nella stessa Inghilterra il Corexit è addirittura proibito.

In realtà il prodotto è talmente tossico che alcuni pescatori, venuti inavvertitamente in contatto con acqua marina contenente Corexit, hanno immediatamente registrato disturbi polmonari, gonfiori alla gola e bruciature sulla pelle. E questi pescatori erano stati solo colpiti dagli schizzi d’acqua di una rete che stavano tirando a bordo: figuriamoci cosa potrebbe succedere a chi cadesse in mare in una situazione simile.

Ormai i pescatori parlano di intere zone di mare in cui la vita è completamente scomparsa, sia sott’acqua che sul fondale, mentre gli specialisti di fauna marina sostengono che ci vorranno alcuni decenni per cominciare a ripopolare queste acque ormai condannate al totale deperimento biologico.

E mancano ancora tre settimane al completamento del primo dei due pozzi che dovrebbero – e diciamo dovrebbero – porre finalmente fine alla fuga di petrolio nel Golfo del Messico. Se questi non dovessero funzionare, c’è già chi comincia a suggerire che dovremo aspettare che il petrolio del giacimento si esaurisca del tutto.

Chissà, nel fattempo, quanti soldi sarà ancora riuscito a guadagnare Dick Cheney?

Massimo Mazzucco

Voto: 8.00 (4 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Paulo
Inviato: 10/7/2010 6:52  Aggiornato: 10/7/2010 6:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Ma la Lyon Turin Ferroviaire è più competente, più affidabile, più responsabile nel perforare gallerie della British Petroleum nel perforare pozzi sottomarini?

Freeanimal
Inviato: 10/7/2010 10:05  Aggiornato: 10/7/2010 10:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/5/2009
Da: Codroipo (UD)
Inviati: 705
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Sta succedendo, ora, con il Corexit, quello che da decenni succede con il mercurio e gli altri metalli pesanti. C’è una casistica considerevole in proposito, troppo velocemente dimenticata, o digerita, dall’opinione pubblica. Mi ricordo di quando i detersivi non erano biodegradabili e fu fatta una campagna per renderli tali, finché sulle etichette dei flaconi comparve la scritta magica: “Biodegradabile al 90 %”. E tutte le massaie ripresero contente a usare quei detergenti che, non ho mai potuto togliermi il sospetto, erano uguali a prima. Poi ci fu il caso dell’atrazina nelle falde freatiche. Anche lì, un’infinità di dibattiti e articoli di stampa. Alla fine, un oscuro ministro ebbe l’intuizione per uscire dall’impasse: alzò d’ufficio i livelli di pericolosità della sostanza nell’acqua potabile e i consumatori ripresero giulivi a bere la stessa acqua, ché tanto il ministro aveva detto che si poteva fare. Il meccanismo psicologico in base al quale ciò è potuto accadere, ci è stato spiegato dal regista francese Nick, con il film documentario “Le jeu de la mort”, mandato in onda l’altro ieri su la Sette. Nel caso dei detersivi, si è creato il problema, cioè il panico, e si è offerta la soluzione. Vedete come siamo bravi? Fidatevi del governo: siete in buone mani! Dunque, che il problema sia reale o fittizio, i governanti ci guadagnano comunque, e non solo soldi, ma prestigio e potere.
Tuttavia, anni fa i grandi laghi del nord America erano arrivati alla morte biologica, così come anche il fiume Reno in Germania (dove si poteva sviluppare una pellicola, da tanto acido che era), ma poi, sia i laghi che il fiume tedesco, si sono – o sono stati – risanati. Non so quanto merito abbiano avuto gli uomini nell’impresa di risanare quelle acque dolci, ma so che la natura ha il potere di farlo, grazie ai microrganismi preposti.
Il problema dunque, anche nel caso del golfo del Messico, è quando arriveremo (o forse ci siamo già arrivati?) al punto di non ritorno. Ovvero, fino a quando la natura avrà la forza di depurare le acque da noi contaminate? Se la natura dovesse collassare, ovvero non farcela più a depurarsi, allora comincerebbero i veri problemi. Potrebbe essere l’inizio della fine, cioè la campana a morto per la nostra e molte altre specie.

Davide71
Inviato: 10/7/2010 11:01  Aggiornato: 10/7/2010 11:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Ciao a tutti:
leggendo l'articolo mi viene un'idea. Qualcuno ha verificato la presenza di Corexit sulle balene spiaggiate? Secondo me ne ammazzano più gli Americani con quella roba (loro che fanno tanto gli ambientalisti in casa d'altri) che i Giapponesi che se le mangiano! Per esempio, quanto ne avranno sparso nel Golfo Persico?

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Homero
Inviato: 10/7/2010 11:12  Aggiornato: 10/7/2010 11:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/4/2007
Da:
Inviati: 466
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Citazione:

Chissà, nel fattempo, quanti soldi sarà ancora riuscito a guadagnare Dick Cheney?

Il nodo, a mio parere, è proprio questo: il disastro si poteva prevedere? In quanti hanno guadagnato da questo "incidente"?

La Goldman Sachs ha venduto, 20 giorni prima dell'incidente, il 44 % del loro portafoglio azionario in BP...e la cosa è quantomeno sospetta, visto che il presidente di BP e Goldman Sachs è lo stesso (!): Peter Sutherland

Chi è Peter Sutherland? : Peter Sutherland (nato il 25 aprile 1946) è un vecchio uomo politico irlandese.
E' presidente del European Policy Centre, di Goldman Sachs International, della BP (British Petroleum), e anche della sezione Europa della Commissione Trilaterale. E' anche membro del comitato di direzione del Gruppo Bilderberg. E' anche direttore non esecutivo della Royal Bank of Scotland.
Dal 1985 al 1989, è stato in carica a Bruxelles in quanto Commissario responsabile della politica per la concorrenza. Dal 1989 al 1993, Peter Sutherland è stato Presidente di Allied Irish Bank. E’ stato direttore generale di GATT e del WTO dal 1993 al 1995.
E’ stato membro dell'organismo direttivo dell' Investor AB fino all' 11 aprile 2005 e quello di Ericsson (di cui è stato direttore nel 1996) fino al 4 marzo 2004. E' stato anche amministratore di alibaba.com, società che ha diretto nel 2000.
Peter Sutherland è anche il padrone europeo di Transatlantic Policy Network, un istituto euro-americano molto potente il cui obiettivo, secondo i testi ufficiali, è di far emergere un blocco euro-atlantico unificato in tutti gli ambiti, da quì al 2015.

Fonti: http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=7229
http://en.wikipedia.org/wiki/Peter_Sutherland

Mick
Inviato: 10/7/2010 12:17  Aggiornato: 10/7/2010 12:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/8/2006
Da: Dublin
Inviati: 46
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Come sempre tutto quello che non si vede non esiste... ecco qui la stessa storia ripetuta, vedi, ad esempio gli inceneritori. Brucio, faccio "sparire" ma mi dimentico che moltiplico gli inquinanti e li rendo piui' dannosi.

Probabilmente il composto che ne risulta dalla combinazione Corexit e Petrolio e' molto piu' tossico e dannoso del petrolio tal quale... ma non si vede, cosi siamo tutti felice e contenti.
Fino a quando l'uomo (u miniscola d'obbligo in questo caso) si spingera' a ripetere gli stessi errori ?

Un video interessante su questa storia...
http://www.youtube.com/watch?v=S2fldJnaNp0

Saluti
Mick

"Se non mi preoccupo non sto tranquillo"
cnj
Inviato: 10/7/2010 16:09  Aggiornato: 10/7/2010 16:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Per fortuna che Obama c'è!
A giorni alterni s'incazza con quelli della BP e dice che gliela farà pagare.
Negli altri giorni invita strani personaggi a casa propria per definire dubbie questioni e nei ritagli di tempo gioca a golf mentre la moglie coltiva gli ortaggi in giardino. Il problema è risolto ed è tutto sotto controllo. Massimo, come al solito stai esagerando

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
cirocat
Inviato: 10/7/2010 19:53  Aggiornato: 10/7/2010 19:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/7/2007
Da:
Inviati: 157
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Citaz:
Di petrolio nel Golfo del Messico ora ne sgorga un pò meno.
Massimo , chi te lo ha detto , piero angela , mario tozzi o topo gigio? sai comè ultimamente certe affermazioni
anche se “ufficiali” mi lasciano non pochi dubbi, e speriamo che questi “psicopatici” non tentino di tappare il buco con un'atomica come era stato pensato di fare su consiglio dei russi( i russi che tentano di salvare l'america, ma daiii....) . Obama ha definito questo disastro un nemico da combattere ( sempre lì vanno a parare) infatti stanno già “invadendo” il golfo con le solite porcherie,
ma come faranno a catturare milioni di barili di petrolio se non sono riusciti a prendere neanche il vecchio binny fuggito su di una motocicletta,comunque per la spiaggia si sono riuniti a tavolino le migliori menti per decidere la più efficace soluzione per pulirla infatti la stanno solo ricoprendo con altra sabbia, se non è insabbiare questo?

schottolo
Inviato: 10/7/2010 21:12  Aggiornato: 10/7/2010 21:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/7/2007
Da:
Inviati: 772
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Citazione:
Naturalmente, la società che produce il Corexit sostiene che sia “meno dannoso del normale sapone da cucina”. Talmente poco dannoso, in realtà, che la stessa casa produttrice suggerisce di usare maschere, guanti e occhiali protettivi quando lo si maneggia. Talmente poco dannoso - ironia della sorte - che nella stessa Inghilterra il Corexit è addirittura proibito.


Un fatto simile accadde anche l'11/9, quando la Casa Bianca incaricò l'Environmental Protection Agency (EPA) di rassicurare la gente sulla respirabilità dell'aria, di non utilizzare i respiratori, ecc
Quando in realtà la stessa conteneva pericolosissime polveri velenose e microparticelle cancerogene rilasciate dal "crollo" del WTC.

Cleaner
Inviato: 10/7/2010 21:50  Aggiornato: 10/7/2010 21:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/10/2006
Da:
Inviati: 402
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
BP, Governments Downplay Public Health Risk From Oil and Dispersants (PHOTOS)

Una serie di foto dove mostrano come ci si deve proteggere per manovrare il "sapone"...e cosa accade passeggiando in spiaggia senza proteggersi..

sitchinite
Inviato: 10/7/2010 23:16  Aggiornato: 10/7/2010 23:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/6/2007
Da: Roma - Pomezia
Inviati: 3270
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
A parte che sulal tossicità del corexit ancora non c' é una pronuncia ufficiale, per esempio la EPA ha varie graduatori, in alcune risulta il meno tossico, in altre il più tossico. BP non ha mai nascosto che il corexit può provocare, ad esempio, emolisi.
Ma come vi aspettate che venga risolto il problema del petrolio nel golfo? Che arrivi superman a succhiarlo via?

Bisogna risolvere un problema, eliminare lo strato di petrolio... questo é un metodo per farlo... il corexit si disperde in poche settimane, non si accumula. Ci sarà una strage di pesci, ovvio... non ci si può aspettare che questa tragedia non abbia un epilogo fatto di altri danni... gli uomini si tengano lontani dalla zona se il prodotto é tossico.
O forse avete qualche soluzione a base di bicarbonato anche per il petrolio?
Bah...
a volte mi sembra che ci vogliate sciacallare su questa vicenda.

sitchinite
Inviato: 10/7/2010 23:49  Aggiornato: 10/7/2010 23:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/6/2007
Da: Roma - Pomezia
Inviati: 3270
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
riguardo alla tossicità del corexit forse occorrerebbe non basarsi su video di altri che sostengono la stessa idea ma su ricerche:

http://www.iosc.org/papers/00020.pdf

Questo studio di Anita George-Ares, tossicologa, ci rivela che i livelli di tossicità del Corexit sono già bassi in laboratorio, ma che la classica 'prova di laboratori' in genere dà risultati maggiori di quanto sia l' effettiva tossicità 'sul campo'. Un test adeguato dovrebbe essere condotto x almeno 4 ore per simulare l' effetto diluizione che avviene sul campo.

C' é anche questo studio del 94...

http://www.gomr.mms.gov/PI/PDFImages/ESPIS/3/3445.pdf

PikeBishop
Inviato: 10/7/2010 23:55  Aggiornato: 10/7/2010 23:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Citazione:
sulal tossicità del corexit ancora non c' é una pronuncia ufficiale

Ah, beh, allora non si puo' dir niente al riguardo. e checcavolo, bisogna aspettare la pronunzia uffiziale.

Quando lo pronunceranno in maniera che non sia tanto tossico, mi pregiero' di farti dono di una supposta al corexit che pretendero' che tu ti infili nel posto dove abitualmente si infilano le supposte, per provare a tutti che la pronuncia degli ufficiali e' l'unica valida, anche se somiglia tanto a quella di De Mita.

Citazione:
BP non ha mai nascosto che il corexit può provocare, ad esempio, emolisi.

Poteva nasconderlo? O magari basta non dirlo?

Citazione:
Ma come vi aspettate che venga risolto il problema del petrolio nel golfo? Che arrivi superman a succhiarlo via?

No, aspettiamo la pronuncia ufficiale che tutto e' sotto controllo, mentre altri aspettano che arrivino i giganti buoni da Nimburiuzzu come dice Zaccaria lo Stitico.

Citazione:
Ci sarà una strage di pesci, ovvio...

E' chiaramente ovvio: i pesci non comprendono la pronuncia ufficiale e neanche quella sottufficiale.

Citazione:
gli uomini si tengano lontani dalla zona se il prodotto é tossico.

A meno che la pronuncia ufficiale dica che tutto va ben, of course. Passami altro di quel vinello della Ditta Odore: e' D.O.C. e sai quel che bevi.

Citazione:
O forse avete qualche soluzione a base di bicarbonato anche per il petrolio?

Certamente. Abbiamo la soluzione all'olio di ricino e manganello che ti piace tanto: comincia ad indossare il tuo costumino in lattice e attendi fiducioso e incaprettato la visita del nostro rappresentante.

Citazione:
a volte mi sembra che ci vogliate sciacallare su questa vicenda

A volte sembra che la pertica che usi introdurre nella parte terminale del tuo abusato apparato escretorio per poi cercare una parete su cui rinculare ferocemente e reiteratamente vada a ledere le tue limitate sinapsi. Prendi una pasticca (quelle che ti vengono ordinate dall'uffiziale in camice bianco che si occupa di persone bisognose di aiuto nel discutere con tutte le proprie multiple personalita') e la vita di sorridera' ancora, nonostante la camicia di forza ti lasci libere le dita e tu riesca a venire qui a spargere il verbo di Scaramacai.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 10/7/2010 23:59  Aggiornato: 10/7/2010 23:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Citazione:
la classica 'prova di laboratori' in genere dà risultati maggiori di quanto sia l' effettiva tossicità 'sul campo'

Una cautela: nel famoso detto "Dilution is the solution of Pollution", l'ultima parola non si traduce come pensi tu, cosi' puoi anche smettere di menartelo forsennatamente mentre sorseggi Ichnusa diluita nel gazzosino.

Non servira' a niente.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Blade1960
Inviato: 11/7/2010 0:19  Aggiornato: 11/7/2010 0:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Ciao a tutti
Questo articolo mi ha fatto venire in mente,un post di peonia del 05/07/2010 sul viaggio di netanihau da obama,e ci indirizzava qui':
http://www.anticorpi.info/2010/06/preparatevi-ad-una-false-flag-e.html

e un'articolo dice:
In arrivo un attacco di false flag.


Circa una settimana fa, 13 giugno 2010, ho chiamato l'uomo della costa occidentale e gli ho chiesto che cosa sapeva riguardo gli avvenimenti di là da venire. Mi ha detto che i poteri starebbero progettando un'altro attacco di false flag simile all'11 Settembre 2001, e che la data prevista sarebbe l'8 luglio 2010 o comunque un qualsiasi momento durante la corrente estate. Ha aggiunto che l'attacco risulterebbe di uguale portata - se non maggiore - rispetto a quello del 2001, e che potrebbero essere uccisi migliaia di americani. Ha poi concluso che l'evento sarebbe poi utilizzato come pretesto per chiudere definitivamente un gran numero di banche. Questo evento dovrebbe porre le basi per il crollo del dollaro ed il passaggio allo amero, nel novembre di quest'anno.

Che sia il Corexit l'evento?

Redazione
Inviato: 11/7/2010 1:36  Aggiornato: 11/7/2010 1:57
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
SITCHINITE: Citazione:
“A parte che sulla tossicità del corexit ancora non c' é una pronuncia ufficiale, …”
In Inghilterra è proibito. Non ti basta? (Secondo te perchè è proibito? Eccesso di zelo?)

E poi, quale sarebbe l'ente designato a dare una "pronuncia ufficiale"? Il NIST, per caso? (O l'EPA di Rudy Giuliani?)

Se hai seguito da vicino la faccenda della BP, dovresti sapere che il problema è nato proprio dalla complicità e dalla corruzione dell'ente ufficiale che doveva salvaguardarci da disastri del genere (MMS, in questo caso).

E tu ti aspetti da questa gente la "parola di verità"?

Citazione:
Ma come vi aspettate che venga risolto il problema del petrolio nel golfo? Che arrivi superman a succhiarlo via?
Ci sei andato vicino. Non si chiama Superman, ma si chiamano skimmers, e sono barche (o navi) adattate a catturare ed aspirare il petrolio dalla superficie. Peccato che la BP ne stia usando solo un decimo di quelle disponibili, peccato che le richieste in tal senso dei governatori delle contee colpite continuino a cadere nel vuoto, e peccato che tutte le offerte di navi straniere attrezzate a quello scopo siano state respinte.

Anche altre proposte di aspiratori giganti - che FUNZIONANO - sono state respinte senza motivo apparente.

Perchè? Perchè gli skimmers e gli aspiratori COSTANO, mentre il Corexit lo si VENDE. (Problema-reazione-soluzione).

Redazione
Inviato: 11/7/2010 1:40  Aggiornato: 11/7/2010 1:47
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
CIROCAT: "Di petrolio nel Golfo del Messico ora ne sgorga un pò meno.
Massimo , chi te lo ha detto , piero angela , mario tozzi o topo gigio?"

Parte del petrolio ora viene catturata dalla campana piazzata sopra la falla. Questo petrolio viene bruciato in superficie, insieme al metano, oppure viene portato via dalle petroliere. Questo significa che nell'acqua "ce n'è un pò meno".

Per essere precisi avrei dovuto dire che "dalla falla esce sempre la stessa quantità, ma in acqua ne finisce un pò meno", ma pensavo che la cosa si capisse lo stesso.

Decalagon
Inviato: 11/7/2010 1:55  Aggiornato: 11/7/2010 1:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Citazione:
Bisogna risolvere un problema, eliminare lo strato di petrolio...


Giusto! Quindi creiamo un problema ancora più grande gettando altro veleno nell'oceano. Magari possiamo organizzare una cosuccia in tutto il nord italia: fissiamo una data e ci ritroviamo tutti quanti sulle rive del Po a cagarci dentro

A parte gli scherzi, non è in questo modo che si risolvono i problemi...

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Cleaner
Inviato: 11/7/2010 2:01  Aggiornato: 11/7/2010 16:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/10/2006
Da:
Inviati: 402
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Citazione:
sitchinite ha scritto:riguardo alla tossicità del corexit forse occorrerebbe non basarsi su video di altri che sostengono la stessa idea ma su ricerche:

http://www.iosc.org/papers/00020.pdf



Certo,dobbiamo credere ad una "ricerca" della Exxon,comproprietaria della Nalco che lo produce...

ma per favore ...non nascondiamoci dietro il dito che indica la luna..


Il sunto del problema,alla luce delle manovre finanziare esposte sopra,sta tutto in questo passo di un articolo pubblicato dal NYtimes.com


Paul Quinlan
Greenwire
Thu, 13 May 2010 21:33 EDT
Less Toxic Dispersants Lose Out in BP Oil Spill Cleanup

"But according to EPA data, Corexit ranks far above dispersants made by competitors in toxicity and far below them in effectiveness in handling southern Louisiana crude.

Of 18 dispersants whose use EPA has approved, 12 were found to be more effective on southern Louisiana crude than Corexit, EPA data show. Two of the 12 were found to be 100 percent effective on Gulf of Mexico crude, while the two Corexit products rated 56 percent and 63 percent effective, respectively. The toxicity of the 12 was shown to be either comparable to the Corexit line or, in some cases, 10 or 20 times less, according to EPA.

EPA has not taken a stance on whether one dispersant should be used over another, leaving that up to BP. All the company is required to do is to choose an EPA-approved chemical, EPA Administrator Lisa Jackson told reporters yesterday during a conference call aimed at addressing questions about dispersants being used in efforts to contain the Gulf spill.

"Our regular responsibilities say, if it's on the list and they want to use it, then they are preauthorized to do so," Jackson said.

One explanation for BP's reliance on Nalco's Corexit, which its competitors say dominates the niche market for dispersants because of its industry ties, was its availability in large quantities at the time of the Gulf spill. "

Se poi ci aggiungiamo che EPA aveva dato 72 ore alla BP per usare un prodotto più efficace

e se ne sono bellamente fregati...

"As a result, the EPA ordered BP to stop spraying dispersants on the oil slick on May 26. The EPA also ordered BP to look for less toxic alternatives on May 20, and the company responded in a letter dated that same day that "BP continues to believe that COREXIT EC9500A is the best alternative."
The dispersant continues to be sprayed onto the ongoing oil spill."

Is Using Dispersants on the BP Gulf Oil Spill Fighting Pollution with Pollution?


In definitiva,usano un prodotto che non è il migliore,ma è il loro,fregandosene di soluzioni alternative meno tossiche perchè credono che sia la miglior alternativa ben sapendo che non è la migliore soluzione.

In pratica,"nebulizzando" il petrolio e facendolo rimanere in sospensione,fa si che siano i microrganismi a doverselo mangiare,inserendolo di fatto in un catena alimentare che porterà,appunto,alla strage di molte varietà di pesci.
A dispetto di altre tecniche o prodotti assai più efficaci.

Citazione:
sitchinite ha scritto:
Bah...
a volte mi sembra che ci vogliate sciacallare su questa vicenda.


A te può sembrare,
io invece sono certo che i veri sciacalli sono BP e connessi..e chi li difende di fronte all'evidenza dei metodi ben poco chiari che sono stati usati.

Vendita azioni,prestoccaggio del prodotto e utilizzo immediato nonostante le richieste di altrnative....peggio che mafiosi.

benitoche
Inviato: 11/7/2010 5:02  Aggiornato: 11/7/2010 5:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Salve a tutti

Una discussione così importante si perde dietro al corexit

Ma perfavore

Cerchiamo di capire perchè hanno scelto di inquinare la
catena alimentare sia via mare che via terra,perchè stanno squilibrando la corrente del Golfo

Altro che H1N1,quì non c'è scampo

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
absinth
Inviato: 11/7/2010 6:32  Aggiornato: 11/7/2010 6:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/12/2005
Da: FRIULI VENEZIA GIULIA
Inviati: 249
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
si sta rivelando profetico il film con N. Cage "Segnali dal futuro"...

cirocat
Inviato: 11/7/2010 10:00  Aggiornato: 11/7/2010 10:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/7/2007
Da:
Inviati: 157
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Massimo, grazie della risposta , quindi non sgorgandone meno e la pressione anche a distanza di tot giorni rimane invariata l'inevitabile domandina che segue è...se non trovano il sistema per tapparlo
qualcuno sa per quanto può continuare a sputare roba? Altrimenti sto disastro è na roba da rimpiangere perfino i bei tempi di cernobyl.

sitchinite
Inviato: 11/7/2010 12:54  Aggiornato: 11/7/2010 12:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/6/2007
Da: Roma - Pomezia
Inviati: 3270
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
@Redazione:


In Inghilterra è proibito. Non ti basta? (Secondo te perchè è proibito? Eccesso di zelo?)

E poi, quale sarebbe l'ente designato a dare una "pronuncia ufficiale"? Il NIST, per caso? (O l'EPA di Rudy Giuliani?)
[/]

In alcuni stati é proibito il rivotril per l' epilessia... in altri no... in Canada si usa ancora il ritalin per i disturbi di iperattività, da noi no...

la comunità europea ha bandito i bisfenoli, in america e in asia non son vietati perchè ancora non so stati dichiarati R45.
ognuno ha le sue motivazioni, il fatto che un prodotto sia vietato in un paese non mi dice niente.

L' ente nel caso sarebbe l' Epa.

@Cleaner:

[i]
Certo,dobbiamo credere ad una "ricerca" della Exxon,comproprietaria della Nalco che lo produce...

ma per favore ...non nascondiamoci dietro il dito che indica la luna..


No fidati di Greenpeace...

stg44
Inviato: 11/7/2010 16:05  Aggiornato: 11/7/2010 16:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/3/2008
Da:
Inviati: 79
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
"Omicidio-suicidio a Mestre
Lui aveva 30 anni, lei 16.
E' l'ottavo caso in tre settimane.
Aveva un regolare porto d'armi, in casa ritrovato un fucile a pompa.
Il pm: Dovremmo farci qualche domanda sull'uso delle armi"

Secondo me dovremmo farci qualche domanda sull'uso degli idioti.
Mi spiego: se tutti questi psicopatici del cazzo imbufaliti dal caldo e dalle corna sfogassero la loro fottuta furia omicida contro gentaglia come Tony Hayward*, sicuramente avremmo un mondo migliore.

*Tony Hayward, l'amministratore delegato della BP da 1 milione di sterline l'anno, che ha pensato bene di andarsi a riposare dalle faticose tribolazioni del Golfo del Messico partecipando sulla barca di 16 metri della quale è co-proprietario (e del valore di 470.000 sterline) ad una prestigiosa regata nelle azzurre (ancora per poco) acque di Solent, presso l'isola di Wight.

Cleaner
Inviato: 11/7/2010 16:14  Aggiornato: 11/7/2010 16:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/10/2006
Da:
Inviati: 402
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Citazione:
@Cleaner:

Certo,dobbiamo credere ad una "ricerca" della Exxon,comproprietaria della Nalco che lo produce...

ma per favore ...non nascondiamoci dietro il dito che indica la luna..


No fidati di Greenpeace...



No, mi fido del buon senso e dell'ordine degli eventi che lasciano poco spazio ai dubbi..

Casomai ti fosse sfuggito,l'articolo sopra linkato è apparso su
Greenwire

che fa parte di
E&E Publishing

e riportato da
The New YorK Times


Come ti è sfuggito il motivo del perchè il Corexit e vietato in GB,
visto l'elenco di esempi completamente fuori luogo che hai postato.

Ma che te lo dico a fare,tanto non contesti il senso dell'articolo,ma solo le mie opinioni,manco lo hai letto e manco sai da dove proviene...

AG
Inviato: 11/7/2010 19:44  Aggiornato: 11/7/2010 19:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/7/2005
Da: Torino
Inviati: 194
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Citazione:
Ci sarà una strage di pesci, ovvio...


...ah!...
...quindi, come dire, tipo che le farfalle al sugo di tonno di stasera?!...


sitchinite
Inviato: 12/7/2010 13:57  Aggiornato: 12/7/2010 13:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/6/2007
Da: Roma - Pomezia
Inviati: 3270
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
@cleaner:

"No, mi fido del buon senso e dell'ordine degli eventi che lasciano poco spazio ai dubbi.."

ah ecco... evabbè...

Spiderman
Inviato: 12/7/2010 23:10  Aggiornato: 12/7/2010 23:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Benvenuti nel Mar Morto

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
winston73
Inviato: 13/7/2010 15:18  Aggiornato: 13/7/2010 15:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2010
Da:
Inviati: 135
 Re: Benvenuti nel Mar Morto

2+2=5
winston73
Inviato: 13/7/2010 18:10  Aggiornato: 13/7/2010 18:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2010
Da:
Inviati: 135
 Re: Benvenuti nel Mar Morto

2+2=5
eriQ
Inviato: 18/7/2010 3:35  Aggiornato: 18/7/2010 3:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 115
 Re: Benvenuti nel Mar Morto
Guardate questo servizio (in inglese).. risultati delle analisi a diversi campioni di acqua del mare..

http://www.youtube.com/watch?v=1oV2n37lJds&playnext_from=TL&videos=0LM1RRxnbPs&feature=sub

«L’uomo potrebbe modificare la massa di questo pianeta, controllare le stagioni, modificare la sua distanza dal sole, guidarlo sul suo viaggio eterno lungo ogni percorso che decida di scegliere, attraverso la profondità dell'Universo.» Nikola Tesla

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA